Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

L'evoluzionismo politico


evoluzionismo_politico.jpg

Il Papa ha detto che non crede nell'evoluzionismo. Sono d'accordo, infatti la Chiesa non si è mai evoluta. Non sopporto che il Vaticano abbia rifiutato i funerali di Welby. Invece non è stato così per Pinochet, per Franco e per uno della banda della Magliana".

Andrea Rivera ha pronunciato queste parole durante il Concertone del primo maggio. Si può condividerle o meno, ma non contengono nessun “incitamento al terrorismo” come afferma l’Osservatore Romano. E neppure mi sembrano “un vile attacco” in quanto chi è vile si nasconde e Rivera ha parlato di fronte a 400.000 persone. Ha espresso un’opinione che i sindacati non hanno condiviso in modo finalmente unitario. Rivera li ha messi d’accordo almeno su qualcosa.
In Vaticano comanda il Papa, o sbaglio? Il Papa ha il diritto quindi di credere in quello che vuole: creazionismo, evoluzionismo, partito democratico, faccia un po’ lui. E se preferisce Pinochet a Welby sono sempre fatti suoi.
Il problema non è la Chiesa, ma sono i nostri cari dipendenti. Che non sono diventati religiosi all’improvviso ma che, alla ricerca del voto perduto, sono stati fulminati come Paolo di Tarso sulla via di Damasco. Perfino Bossi, l’onesto mangiapreti di una volta, si è prenotato a Pavia per baciare l’anello al Papa. E' l'evoluzionismo politico.
Montecitorio è una sede distaccata della Segreteria di Stato del Vaticano? Risolviamo alla radice questo problema. Ritorniamo al Papa Re, a una sana teocrazia. Le cose funzioneranno meglio in Italia. Dovremo subire qualche piccola conseguenza come la chiusura delle fabbriche di preservativi e qualche piccolo fuoco in Campo dé Fiori per i ragazzacci come Rivera. Ma non si può volere tutto: evolvere, essere seppelliti, essere governati da dipendenti laici. W il Papa Re d’Italia!

2 Mag 2007, 19:18 | Scrivi | Commenti (2683) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

Il mio parroco, durante l'omelia di domenica, ha parlato di una nuova Bibbia CEI.
Ha detto che sarà un evento di portata storica.
Dopo la messa sono andata in sacrestia per chiedergli maggiori ragguagli.
Ma don Mario mi ha riferito che la nuova Bibbia uscirà a giugno e che lui ancora non la conosce.
Qualcuno ha notizie più concrete da darmi?
E soprattutto, perché la CEI pubblica una nuova Bibbia CEI?
Pierluisa Antonelli

Pierluisa Antonelli Commentatore certificato 13.03.08 23:41| 
 |
Rispondi al commento

“Il Papa ha detto che non crede nell'evoluzionismo..."

Al proposito segnalo il libro di Don Guido Bortoluzzi a cui Dio avrebbe rivelato come sono andate esattamente le cose nella creazione di Adamo ...
(interessante soprattutto per le donne: Eva era innocente! :-)
Liberamente scaricabile qui:
http://www.genesibiblica.eu/

Piero Gottardi 17.12.07 11:42| 
 |
Rispondi al commento

WIWA Andrea Rivera! WIWA i diritti civili delle persone! al di là del loro credo! xkè se parla il papa va bene ma se parla una qualsialtra persona è terrorista?! ha sol detto la realtà dei fatti!!! Anche davanti all'evidenza si nega?! credo nel signore unico e grande nn nella chiesa e nei suoi ori! Forza andiam avanti e cresciamo usando anche la testa nn sol il credo fatto di persone!

laura olivieri 26.05.07 14:49| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

A TUTTI I CATTOLICI

DIO vi sputerà in faccia e poi vi pulirà...

Perchè?
Perchè credere in Dio non è credere a voi o al papuncolo di turno. Se veramente esistesse giustizia, dovreste patire le sofferenze che spesso imponete a settori minoritari di questa società. Senza pietà e senza compassione che tanto andate ferneticando. Un giorno morirete. E' questo il nostro unico conforto!

FANCULO AL FAMILY-DAY IN TOTO!

Christian D. Commentatore certificato 12.05.07 14:26| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non capisco fratelli miei come questa battaglia contro la Chiesa possa aiutare il mondo a essere più felice. Vorrei capire tutte queste energie spese alla ricerca di informazioni per screditare vescovi e sacerdoti a qual fine sono spese?
E poi capire la necessità di fare generalizzazioni banali che non rappresentano la realtà, ma la parzializzano a nostro comodo, come può aiutarmi a costruire una società più giusta?

Io col Papa non ho mai parlato, ma il mio parroco-ingegnere di quartiere è sufficientemente sensibile e preparato da rispondere a tutte le curiosità che mi vengono su certe posizioni della Chiesa. Così mi spiega che a Welby non è stato fatto il funerale, perchè il funerale è la funzione religiosa con cui si affida l'anima a Dio, ma un suicida è voluto essere lui stesso padrone del dono della vita e sarebbe un controsenso poi affidarsi a Dio nella morte. Però i parenti possono chiedere che la funzione venga esercitata comunque per la loro fede, ma nel caso di Welby i parenti hanno chiesto la sua morte e si sono fatti complici della scelta di suicidio, riportando al controsenso di chiedere poi l'affidamento a Dio dell'anima, quando ti sei voluto sostituire a Lui dimostrando di non credere.

Ogni funzione religiosa ha un senso profondo se vissuta con la fede, non per moda, perchè si fa per tutti, ma capendo l'importanza di quello che si sta facendo. Penso sia importante acquistare questa consapevolezza per poter fare critiche più consistenti e vissute.
Anche criticare è un arte, se non vivo l'esperienza in prima persona come posso dare suggerimenti costruttivi che vengono dalla mia sensibilità?
Avete mai provato a convincere una persona di qualcosa in cui credete (ad esempio sul lavoro)? Vi è rimasto facile? Vi è venuto di urlare o metterle le mani addosso perchè non voleva capire? Vi è venuto di darle del cretino?
Vi è venuto di obbligarlo a fare come credevate giusto?
Se si avete capito le difficolta della Chiesa.
Un abbraccio a tutti.

Claudio Tarsi Commentatore certificato 12.05.07 12:08| 
 |
Rispondi al commento

--------- x Roberta Belin

.ok! lo stato deve essere laico...ma la storia e la cultura italiana non possono prescindere dalla storia della Chiesa cattolica...nel bene e nel male ... mi sembrerebbe innaturale il contrario....
e cmq sia la laicità non sta certo nel vietare le campane che suonano a festa e due gocce d'acqua santa.....
ROBERTA BELIN 08.05.07 12:20
------------------

Il punto Roberta,
è che la Chiesa si prende oltre 1 miliardo di euro all'anno, cifra a cui vanno aggiunte esenzioni e pagamento di insegnanti di religione per un totale di oltre 6 miliardi di euro.
Questo dovrebbe toccarti e anche parecchio.
La cultura è un'altra cosa, queste sono tasse! Utilizzate per mantenersi, non per fare del bene, come amano sbandierare in tv; basta vedere dove spendono i loro soldi (vedi cifre già riportate in questo blog tratte dal sito di Franza Rame che poi sono quelle ufficiali)

Nicola Ulivieri Commentatore certificato 11.05.07 12:46| 
 |
Rispondi al commento

La dura polemica sollevata dalla Chiesa su Andrea Rivera riporta più che mai al centro del dibattito democratico la difesa dell laicità dello Stato ed il diritto dei suoi cittadini di potere esprimere liberamente il proprio pensiero.
Se chi compie un fatto storico poi se ne vergogna talmente a tal punto da definire "terrorista" chi ne parla, allora la questione di evitare un imbarbarimento culturale del nostro Paese esiste, specie alla luce del fatto che la politica si è schierata, quasi compatta, in difesa della Chiesa. E il problema di dove culturalmente la politica si colloca non è di poco conto.
Da Socrate dovrebbe giungere al nostro Parlamento l'illuminato insegnamento che non si difendono le proprie ragioni censurando i propri critici, ma spiegandole, e chiedendo anche ai propri critici di farlo. Altrimenti, il pericolo di una nuova intolleranza si presenterebbe alle porte della nostra società e al fondamentalismo islamico si affiancherebbe anche quello cattolico.
La democrazia e la libertà si difendono coi fatti non con una demagogia utilitaristica ed a volte ignobile.
Ed è allora un fatto che quanto più aumenta la consapevolezza, anche storica, dei cittadini di uno stato, tanto più si rinvigoriscono il pensiero critico e la vita democratica di un Paese e i fondamentalismi di qualunque tipo dimostrano la propria debolezza culturale e le devastazioni mentali che indiscutibilmente operano.
La vivacità critica di una popolazione è un bene prezioso per ogni democrazia una condizione indispensabile per una società libera e civile.
La politica dovrebbe investire ogni possibile risorsa in questo senso, invece mostra che intende intreprendere la strada opposta schierandosi a difesa di chi vorrebbe censurare il libero pensiero.
Spetta ancora una volta ai singoli cittadini, l'onere di subire e di riparare ai guasti che inevitabilmente, a breve, si presentrenno. Che ogniuno di noi si riprenda, col vigore democratico che serve, il diritto di conoscere e di parlare.

rilka l. 11.05.07 11:20| 
 |
Rispondi al commento

x Claudio Tarsi:

Non c'è una battaglia contro la chiesa. Nelle battaglie ci sono morti e feriti, come quelle combattute in passato nel nome di qualche Dio. In questo blog ci sono soltanto delle critiche, per altro ben meritate.

Purtroppo molti credenti interpretano qualsiasi tipo di critica come un attaco ostile. Anche se questo fosse vero, non c'è da stupirsi: la chiesa ha seminato odio per secoli e secoli, quindi adesso non può lamentarsi di raccogliere qualche ostilità.

Io non capisco come la chiesa (o qualsiasi altra religione) possa aiutare al mondo ad essere più felice meglio di Emergency, Medici Senza Frontiere, ed altre organizazzioni non religiose.

Questi gruppi dimostrano che è possibile diminuire le sofferenze di tante persone, senza bisogno di uno sponsor divino. Il mondo potrebbe essere più felice dando supporto alle Organizazzioni come queste, che spendono i soldi in cose concrete e visibili.

Mi dispiace -e non sono l'unico- vedere tutti quei soldi dell'otto per mille scomparire per sempre nei meandri del Vaticano, quando potrebbero essere più utili altrove.

Lunga vita e prosperità


Gianluigi Scanferlato Commentatore certificato 10.05.07 21:14| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non capisco fratelli miei come questa battaglia contro la Chiesa possa aiutare il mondo a essere più felice. Vorrei capire tutte queste energie spese alla ricerca di informazioni per screditare vescovi e sacerdoti a qual fine sono spese?
E poi capire la necessità di fare generalizzazioni banali che non rappresentano la realtà, ma la parzializzano a nostro comodo, come può aiutarmi a costruire una società più giusta?

Io col Papa non ho mai parlato, ma il mio parroco-ingegnere di quartiere è sufficientemente sensibile e preparato da rispondere a tutte le curiosità che mi vengono su certe posizioni della Chiesa. Così mi spiega che a Welby non è stato fatto il funerale, perchè il funerale è la funzione religiosa con cui si affida l'anima a Dio, ma un suicida è voluto essere lui stesso padrone del dono della vita e sarebbe un controsenso poi affidarsi a Dio nella morte. Però i parenti possono chiedere che la funzione venga esercitata comunque per la loro fede, ma nel caso di Welby i parenti hanno chiesto la sua morte e si sono fatti complici della scelta di suicidio, riportando al controsenso di chiedere poi l'affidamento a Dio dell'anima, quando ti sei voluto sostituire a Lui dimostrando di non credere.

Ogni funzione religiosa ha un senso profondo se vissuta con la fede, non per moda, perchè si fa per tutti, ma capendo l'importanza di quello che si sta facendo. Penso sia importante acquistare questa consapevolezza per poter fare critiche più consistenti e vissute.
Anche criticare è un arte, se non vivo l'esperienza in prima persona come posso dare suggerimenti costruttivi che vengono dalla mia sensibilità?
Avete mai provato a convincere una persona di qualcosa in cui credete (ad esempio sul lavoro)? Vi è rimasto facile? Vi è venuto di urlare o metterle le mani addosso perchè non voleva capire? Vi è venuto di darle del cretino?
Vi è venuto di obbligarlo a fare come credevate giusto?
Se si avete capito le difficolta della Chiesa.
Un abbraccio a tutti.

Claudio Tarsi Commentatore certificato 10.05.07 12:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non capisco fratelli miei come questa battaglia contro la Chiesa possa aiutare il mondo a essere più felice. Vorrei capire tutte queste energie spese alla ricerca di informazioni per screditare vescovi e sacerdoti a qual fine sono spese?
E poi capire la necessità di fare generalizzazioni banali che non rappresentano la realtà, ma la parzializzano a nostro comodo, come può aiutarmi a costruire una società più giusta?

Io col Papa non ho mai parlato, ma il mio parroco-ingegnere di quartiere è sufficientemente sensibile e preparato da rispondere a tutte le curiosità che mi vengono su certe posizioni della Chiesa. Così mi spiega che a Welby non è stato fatto il funerale, perchè il funerale è la funzione religiosa con cui si affida l'anima a Dio, ma un suicida è voluto essere lui stesso padrone del dono della vita e sarebbe un controsenso poi affidarsi a Dio nella morte. Però i parenti possono chiedere che la funzione venga esercitata comunque per la loro fede, ma nel caso di Welby i parenti hanno chiesto la sua morte e si sono fatti complici della scelta di suicidio, riportando al controsenso di chiedere poi l'affidamento a Dio dell'anima, quando ti sei voluto sostituire a Lui dimostrando di non credere.

Ogni funzione religiosa ha un senso profondo se vissuta con la fede, non per moda, perchè si fa per tutti, ma capendo l'importanza di quello che si sta facendo. Penso sia importante acquistare questa consapevolezza per poter fare critiche più consistenti e vissute.
Anche criticare è un arte, se non vivo l'esperienza in prima persona come posso dare suggerimenti costruttivi che vengono dalla mia sensibilità?
Avete mai provato a convincere una persona di qualcosa in cui credete (ad esempio sul lavoro)? Vi è rimasto facile? Vi è venuto di urlare o metterle le mani addosso perchè non voleva capire? Vi è venuto di darle del cretino?
Vi è venuto di obbligarlo a fare come credevate giusto?
Se si avete capito le difficolta della Chiesa.
Un abbraccio a tutti.

Claudio Tarsi Commentatore certificato 10.05.07 11:56| 
 |
Rispondi al commento

Non capisco fratelli miei come questa battaglia contro la Chiesa possa aiutare il mondo a essere più felice. Vorrei capire tutte queste energie spese alla ricerca di informazioni per screditare vescovi e sacerdoti a qual fine sono spese?
E poi capire la necessità di fare generalizzazioni banali che non rappresentano la realtà, ma la parzializzano a nostro comodo, come può aiutarmi a costruire una società più giusta?

Io col Papa non ho mai parlato, ma il mio parroco-ingegnere di quartiere è sufficientemente sensibile e preparato da rispondere a tutte le curiosità che mi vengono su certe posizioni della Chiesa. Così mi spiega che a Welby non è stato fatto il funerale, perchè il funerale è la funzione religiosa con cui si affida l'anima a Dio, ma un suicida è voluto essere lui stesso padrone del dono della vita e sarebbe un controsenso poi affidarsi a Dio nella morte. Però i parenti possono chiedere che la funzione venga esercitata comunque per la loro fede, ma nel caso di Welby i parenti hanno chiesto la sua morte e si sono fatti complici della scelta di suicidio, riportando al controsenso di chiedere poi l'affidamento a Dio dell'anima, quando ti sei voluto sostituire a Lui dimostrando di non credere.

Ogni funzione religiosa ha un senso profondo se vissuta con la fede, non per moda, perchè si fa per tutti, ma capendo l'importanza di quello che si sta facendo. Penso sia importante acquistare questa consapevolezza per poter fare critiche più consistenti e vissute.
Anche criticare è un arte, se non vivo l'esperienza in prima persona come posso dare suggerimenti costruttivi che vengono dalla mia sensibilità?
Avete mai provato a convincere una persona di qualcosa in cui credete (ad esempio sul lavoro)? Vi è rimasto facile? Vi è venuto di urlare o metterle le mani addosso perchè non voleva capire? Vi è venuto di darle del cretino?
Vi è venuto di obbligarlo a fare come credevate giusto?
Se si avete capito le difficolta della Chiesa.
Un abbraccio a tutti.

Claudio Tarsi Commentatore certificato 10.05.07 11:46| 
 |
Rispondi al commento

-------------------------------------
PER FARE 2 RISATE LEGGETE QUESTI (gratis in rete)
-----------------------------------

1)DIO S.r.l. di R.Quaglia
http://www.fantascienza.com/magazine/racconti/6435/?print=1

2)Don Zauker
http://www.vernacoliere.com/fumetti/donzauker.php

Nicola Ulivieri Commentatore certificato 10.05.07 09:23| 
 |
Rispondi al commento

Bravo Rivera!
di fronte all'arroganza dei vertici di questa chiesa autoritaria ed intollerante prendiamo tutti assieme alcuni provvedimenti e cioè:
1) dedichiamo l'8 °/°° alla chiesa valdese (l'unica che si è impegnata a spendere i fondi per opere caritatevoli e non per il mantenimento della loro chiesa)
2) devolviamo il rimanente 5°/°° ad ONG non religiose (emergency o Medici senza frontiere per esempio)
3)i non credenti manifestino tutte le volte che
possono il loro orgoglio di essere atei, agnostici o non cattolici.
4)in caso di offerte ad associazioni benefiche religiose non erogare danaro ma solo beni in natura a basso valore aggiunto (generi alimentari come pasta, riso, olio, omogeneizzati ecc.): l'unico modo perchè non spariscano i soldi
5)se intervistati reclamare il proprio stato di
non credenti od agnostici.
6)e se qualche impiegato del Pastore Tedesco ci accusasse di essere anticlericali noi gli diremo:
'In questi 1750 anni circa ci avete impalati, scorticati,squartati, bruciati, bolliti, fatto sbranare dalle fiere, tagliato la lingua, evirati, violentati, torturati, avete stuprato i ns. bambini, rubato le ns. terre, le ns. case ed i ns beni.
Ed avete ancora il coraggio di parlare ? '

gianluigi sellari 09.05.07 18:54| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

VERGOGNA! VERGOGNA! VERGOGNA! Ho visto il concertone in Tv; 700000 giovani e meno giovani in piazza a saltare e a ballare per la festa del lavoro. Ma quale lavoro? In Italia il lavoro è morto da anni; c'è solo un precariato da parte della Confindustria che vorrebbe ridurci tutti a dei cinesi obbedienti che lavorano 24 ore al giorno. L'unico che ha avuto gli attributi nei confronti del terzo stato che come una cappa annebbia la vita in Italia. Qui non si tratta di essere anticlericali; qui si tratta di difendere lo stato LAICO che DEVE dire la sua e non inchinarsi a 90° col papa e coi suoi emissari della Cei. Basta con le ingerenze della Chiesa. Libera Chiesa in libero Stato! Nessun politico ha mai contraddetto questi clericali, ma in fondo ha detto solo la verità: niente funerali al povero Piergiorgio Welby mentre funerali religiosi al carnefice dittatore del Cile Augusto Pinochet che torturò e fece morire in prigione Salvador Allende insieme a centinaia di migliaia di innocenti come i desaparesidos argentini..
Funerali religiosi ci furono anche in Spagna per il dittatore Francisco Franco una specie di Hitler versione spagnola.. Per i clericali invece vorrei dire di non interferire con la vita politica italiana: basta! Adesso c'è anche la buffonata del Family Day il 12 maggio, ma non mi fate ridere! I sostenitori del Family Day sponsorizzati dalla Chiesa sono i peggiori esempi di famiglia: sono separati, divorziati e che stanno con ragazze giovani che hanno la metà degli anni..
Io sono sposato, eterosessuale e anche sposato in Chiesa ma guardate che tipo di società invece abbiamo: la maggior parte delle persone è separata e divorziata; quindi avanti coi Pacs anche se i parlamentari hanno partorito un mostricciatolo chiamato DICO, meglio di niente..
I diritti devono essere garantiti a tutti senza distinzione di sesso, di razza o altro..
Lo dice l'Articolo 21 della nostra Costituzione, bravo Andrea Rivera, per me un esempio contro l'IPOCRISIA imperante dei nostri poli

Gianfausto De Dominicis 09.05.07 12:57| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento


Otto per mille. Adotta anche tu un soldato italiano.


Buongiorno a tutti, stavo facendo un giretto nel mondo stamattina, quando sono stato svegliato da un titolino intrigante ..
Gli do un occhio e mi vien voglia di bere e fumare ..
L‘ho trovato in Virgilio e ve lo copio perché magari c’è qualcuno la che puo’ dirmi se risponde a verità.
Possibile che ci sono persone che sanno che quella legge contiene degli errori, ….fatti a fin di bene, e che deliberatamente non informano i nostri giornalisti ? Oltretutto in questo periodo è ripreso a passare lo spot della chiesa cattolica in cui ci si ringrazia (Tutti?) dell’elemosina devoluta con l’otto per mille.
Quindi un po’ va alla chiesa ….“a prescindere”..e un po’ ad altri interventi quali missioni di pace in guerra e restauro di edifici per la diffusione della religione.
Qualcuno mi può spiegare quali sono le procedure per concordare un’intesa con lo stato italiano?
Grazie ..


http://salvadanaio.economia.alice.it/racconti/r635_ottoxmille.html

yves pascali 09.05.07 12:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione


Abbiamo scambiato molte idee e informazioni, ma visto che i pensieri non hanno gran valore se rimangono pure speculazioni e non diventano vita vissuta, vorrei continuare chiedendo a questo punto come dovrei cambiare la mia vita sapendo che il Papa difende i pedofili e insabbia le indagini (volendoci credere)?
Non mi devo fidare più di nessun prete, anche se quello con cui mi confronto e a cui chiedo spiegazioni di certe posizioni della Chiesa è una persona piacevolissima?
Devo fidarmi soltanto di me stesso e di quelli che la pensano come me portando avanti le idee di pace e di amore che sento dentro?
Il tempo che passo in preghiera lo dovrei passare a organizzare piani concreti di salvezza del mondo?

Viviana dice: "Milioni di uomini e donne di questa Terra, siano essi no global o no, cristiani o no, credenti o no, abbiano o non una denominazione, una fede o un partito, si rimboccano le maniche proprio per rendere concreti questi concetti(di amore, fratellanza, pace), per attualizzarli, per viverli attivamente."
Ma appena prima mi aveva appellato come "matto" e fanatico. Era per amore e fratellanza?
Questo esempio ho riportato per evidenziare che la buona volontà per raggiungere un obiettivo è importante, ma che bisogna anche trovare le strade giuste. E l'uomo per sua natura tende ad ingannarsi spesso, a sentirsi superiore all'altro e non fratello paritario.
Se non teniamo gli occhi fissi su Gesù e le orecchie continuamente in ascolto della sua parola, rimaniamo nelle buone intenzioni di cui è lastricato l'inferno, ma non creiamo unione e pace con i nostri fratelli.
Proprio nel vangelo di oggi Gesù dice:"senza di me non potete fare nulla."
Il mondo si cambia iniziando dal nostro cuore!
Vi voglio bene, ciao.

Claudio Tarsi Commentatore certificato 09.05.07 11:30| 
 |
Rispondi al commento

Da
http://guerrillaradio.iobloggo.com/archive.php?eid=994&keyw=pinochet#commenti_start
---------------

Quando Giovanni paolo ii si recava in visita di cortesia dall'amico Pinochet...

papa pinochet

per le nozze d'oro del dittatore chileno il papa scriveva:

«Al generale Augusto Pinochet Ugarte e alla sua distinta sposa, Signora Lucia Hiriarde Pinochet, in occasione delle loro nozze d'oro matrimoniali e come pegno di abbondanti grazie divine», scrive senza imbarazzo il Sommo Pontefice, «con grande piacere impartisco, così come ai loro figli e nipoti, una benedizione apostolica speciale. Giovanni Paolo II.»


A proposito di Papa e Pinochet, leggete qui, con le foto si capisce meglio magari quello che c'è dietro ale parole di Andrea Rivera:

http://guerrillaradio.iobloggo.com/archive.php?eid=994&keyw=pinochet

Nicola Ulivieri Commentatore certificato 09.05.07 10:37| 
 |
Rispondi al commento

I CRIMINI STORICI

In questa pagina trovate un elenco enorme degli omicidi perpetrati dalla SANTA Inquisizione:
http://www.luigicascioli.it/cascioli_italia/argomenti-nel-sito/argomenti-nel-sito/lettera-aperta-al-vaticano.html

"Qualche cenno esplicativo:
Eretico era considerato chi con scritti o con parole si opponeva alle norme dettate dalla Chiesa.
Abiura: L'abiura era la ritrattazione delle proprie convinzioni, quasi sempre estorta sotto tortura, che un eretico scriveva in forma solenne davanti al consiglio dell'inquisizione. Le abiure a cui era sottoposto un eretico erano sempre due perché alla prima ne doveva seguire per legge una seconda di conferma. Normalmente il tempo che intercorreva tra le due era di un anno.
L'eretico che rifiutava di firmare la seconda abiura, considerato "relapso", cioè eretico irriducibile, veniva bruciato vivo.
Gli argomenti che maggiormente determinarono le eresie furono la Santissima Trinità, la verginità della Madonna e la sua attribuzione di madre di Gesù che fu fortemente contestata da quei credenti che seguitavano a sostenere ciò che era stato affermato nei primi secoli della Chiesa da una gran parte dei teologi i quali ritenevano impossibile che Dio avesse concesso un tale privilegio ad una donna allorché le donne venivano considerate così immonde da essere ritenute prive di anima. Tra le innumerevoli vittime della Chiesa nel periodo precedente all'avvento dell'Inquisizione istituita da Innocenzo III, rimaste purtroppo nella maggior parte anonime per via di mancanza di documenti, giganteggia la figura di Arnaldo da Brescia bruciato vivo nel 1155 sotto il pontificato di Adriano IV per aver denunciato l'immoralità della Chiesa.
I papi che seguirono Adriano IV (1154-1159), promettendo ai persecutori degli eretici le stesse indulgenze riservate ai crociati, spinsero i cattolici ad eseguire delle vere e proprie stragi come quelle volute da Innocenzo III che si servì delle milizie di Simone de Monfort per distruggere città intere.."

Nicola Ulivieri Commentatore certificato 09.05.07 10:10| 
 |
Rispondi al commento

Secondo un documentario della Bbc, il Cardinale Ratzinger avrebbe per 20 anni applicato un documento segreto che imponeva la sistematica copertura dei casi di abusi sessuali su minori commessi da preti cattolici
..Per più di 20 anni, il Cardinale Ratzinger sarebbe stato garante dell’applicazione di quelle severe direttive che regolamentavano il modo in cui i vescovi dovevano comportarsi di fronte alle accuse di abusi su minori e non, di cui venivano investiti i preti
..si dettava uno scrupoloso codice di segretezza a cui attenersi, pena la scomunica, al fine di nascondere questi casi alla giurisdizione civile.
Nel testo è esplicito l’approccio del Vaticano: insabbiare i casi e punire chi avesse portato alla luce questi crimini..
Il Vaticano rivendica a sé il controllo di queste situazioni e che «tutto ciò che gli importa è contenere e controllare il problema». In nessun documento si accenna ad aiuti per le vittime: esse anzi possono essere intimidite, o punite per aver parlato o rivelato ciò che gli è accaduto
Tutto avveniva sotto il controllo diretto del Vaticano e Ratzinger, che è stato ai vertici della Chiesa per la maggior parte degli anni in cui il Crimen Sollicitationis è stato applicato, e che ha elaborato il documento successivo, oggi è Papa

http://www.radioradicale.it/crimen-sollicitationis-come-la-chiesa-cattolica-ha-coperto-i-crimini-sessuali-dei-preti

Mi pare che di fronte a reati di questo tipo dare di terrorista a un bamboccione come Rivera sia del tutto indecente
In quanto al Family Day in onore di una famiglia in cui si pensa che ci siano dei bambini e che anzi viene considerata proprio come sacramento benedetto col fine del fare dei bambini, mi pare che una famiglia sana, intelligente e cristiana, tutto dovrebbe fare meno che avallare il potere di questi signori che contro i bambini hanno perpetrato crimini così orrendi e che se li sono nascosti in piena omertà

Citare san Francesco mi pare in tale contesto del tutto fuori posto


viviana viva Commentatore certificato 08.05.07 19:09| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

Premetto di non essere credente...

Secondo me, ogni critica o satira leggittima nei confronti della Chiesa viene ahimè impugnata per denunciare fantomatici attacchi alla sensibilità e dei fedeli o vili prese in giro degli organi clericali che non farebbero altro che seminare la parola di Dio nell'umanità...
BASTA! Non ne possiamo più. La Chiesa e criticabilissima nelle sue molte prese di posizione assolutamente coerenti con i propri dogmi ma anacronistiche con l'evoluzione dei costumi sociali, soprattutto in occidente!
Siamo uomini liberi!
Sono stanco di sentire anatemi ingiustificati per chi, senza turpiloquio alcuno, "osa" dire qualcosa "contro".
Ci si deve preoccupare di non offendere i sentimenti dei fedeli, ma nessuno si preoccupa, nella Chiesa, di ferire i sentimenti dei "peccatori": divorziati, omosessuali, donne con alle spalle piaghe tremende come l'esperienza dell'aborto, coppie che disperatamente vorrebbero avere figli ostacolati da leggi para-clericali, coppie di conviventi o sposati al di fuori del sacramento religioso...
Lo Stato siamo noi! Nel "nostro" Stato, la Costituzione la tutela, vige la laicità.
Chi soffre di più sono proprio i fedeli!
Esempio: il prete della parrocchia di una mia amica non le "offre" l'eucarestia perchè è divorziata.
Cosa deve pensare un gay cattolico? Di essere malato? E' assurdo!
Io penso che la fine della Chiesa Cattolica in quanto guida dei fedeli sia direttamente proporzionale all'aumento della cultura e dell'informazione... I giovani non sono tonti: anche i credenti. Se in parti ampissime dell'Africa più della metà della popolazione è sieropositiva è assurdo e FA MALE AL BENE DELL'UMANITA' scagliare ancora anatemi contro l'uso del preservativo.
E' pericolosamente sbagliato!
Ognuno capirà dentro di sè cosa è giusto per bene di tutti, non crederà più nella religione (pretesto mondiale di guerre e freno all'integrazione) oppure da credente si "inventerà" un proprio Dio in sintonia con il proprio concetto di Amore.

Sam Sam 08.05.07 18:59| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento

Le religioni che definiamo false erano un tempo vere.

Anche tutti gli dei erano immortali.

Ciao a Tutti
Gualtiero

Gualtiero Michelucci 08.05.07 18:45| 
 
  • Currently 3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

Preghiera Semplice
Oh! Signore fa di me un istrumento della tua Pace:
Dove è odio, fa che io porti l'Amore.
Dove è offesa, ch'io porti il Perdono.
Dove è discordia, ch'io porti l'Unione.
Dove è dubbio, ch'io porti la Fede.
Dove è errore, ch'io porti la Verità.
Dove è disperazione, che io porti la Speranza.
Dove è tristezza, ch'io porti la Gioia.
Dove sono le tenebre, ch'io porti la Luce.

Oh! Maestro, fa ch'io non cerchi tanto:
Ad essere consolato, quanto a consolare.
Ad essere compreso, quanto a comprendere.
Ad essere amato, quanto ad amare.
Poichè:
Sì è: Dando che si riceve;
Perdonando, che si è perdonati;
Morendo, che si risuscita a vita eterna.

S. Francesco

Colui che ha scritto queste parole così emozionanti e ispirate ha voluto fondare un ordine che vivesse il messaggio evangelico della povertà in modo radicale, ma è andato dal Papa a chiedere il permesso, perchè sapeva che la Chiesa dello Spirito di Cristo è una.
San Francesco aveva Gesù in visione e ci parlava come ad un amico, aveva le sue stigmati e faceva miracoli, ma ha voluto chiedere che il suo ordine fosse riconosciuto dalla Chiesa Cattolica.
Perchè?
E se Pietro rinnega Gesù 3 volte, ma Gesù comunque vuole affidargli la Sua Chiesa è perchè sa che l'uomo è fragile e peccatore, ma che può migliorare imparando dai suoi sbagli, sostenuto dallo Spirito di Dio.
Gesù non ci condanna nelle nostra miserie. Chi possiamo condannare noi?
La Pace nel mondo che tutti desideriamo parte solo dalla pace del nostro cuore e quella possiamo riceverla come Grazia dal Nostro Signore.
Dio ci benedica con la Sua Pace.

Claudio Tarsi Commentatore certificato 08.05.07 18:17| 
 |
Rispondi al commento

Lo scandalo delle migliaia di preti pedofili americani fu tale che Voitila convocò un vertice di vescovi per arginare il reato
Però, mentre Voitila voleva espellere immediatamente i preti pedofili, anche quando lo scandalo non avesse portato a pubblico processo (tolleranza zero), Ratzinger, già da cardinale, cercò in ogni modo di proteggerli, arrivando anche a promulgare un atto non di sua competenza
Purtroppo questo Papa non ha la grandezza né l’abilità dell’altro. In ogni questione la sua condotta è peggiorativa rispetto a Voitila , che almeno voleva difendere i minori e salvaguardare il nome della Chiesa, mentre a Ratz. importa solo difendere i preti qualunque cosa commettano e intimidire chiunque alzi una critica
Ma proteggere i preti che hanno violentato migliaia di bambini non risolleverà l’immagine della Chiesa né serviranno i Family Day se non si accompagna a questi atti plateali un rinnovato spirito cristiano

http://www.corriere.it/Primo_Piano/Esteri/2005/09_Settembre/20/papa.shtml

Si parla di 3.500 vittime in Irlanda
4.500 preti pedofili negli USA
più altre migliaia in tutto il mondo

“Chi scandalizza anche uno solo di questi piccoli, sarebbe meglio per lui che gli fosse appesa al collo una macina e fosse gettato negli abissi del mare”(Mt 18, 6)

Le cifre pagate dalle diocesi per i risarcimenti alle vittime sono enormi e rischiano di farle fallire
La Chiesa a tutt'oggi non ha preso alcun provvedimento punitivo sui responsabili, anzi ha cercato di intimidire le famiglie delle vittime perché giurassero che non avrebbero testimoniato in tribunale
E in questa situazione si ha la faccia di indire il Family Day!!??
Non ci può essere ipocrisia più grande!
Che senso della famiglia è mai questo?

"Guai a voi, scribi e farisei ipocriti, che rassomigliate a sepolcri imbiancati: essi all'esterno son belli a vedersi, ma dentro sono pieni di ossa di morti e di ogni putridume" (Matteo, 23)

viviana viva Commentatore certificato 08.05.07 17:03| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

Lo scandalo delle migliaia di preti pedofili americani fu tale che Voitila convocò un vertice di vescovi per arginare il reato
Però, mentre Voitila voleva espellere immediatamente i preti pedofili, anche quando lo scandalo non avesse portato a pubblico processo (tolleranza zero), Ratzinger, già da cardinale, cercò in ogni modo di proteggerli, arrivando anche a promulgare un atto non di sua competenza
Purtroppo questo Papa non ha la grandezza né l’abilità dell’altro. In ogni questione la sua condotta è peggiorativa rispetto a Voitila , che almeno voleva difendere i minori e salvaguardare il nome della Chiesa, mentre a Ratz. importa solo difendere i preti qualunque cosa commettano e intimidire chiunque alzi una critica
Ma proteggere i preti che hanno violentato migliaia di bambini non risolleverà l’immagine della Chiesa né serviranno i Family Day se non si accompagna a questi atti plateali un rinnovato spirito cristiano

http://www.corriere.it/Primo_Piano/Esteri/2005/09_Settembre/20/papa.shtml

Si parla di 3.500 vittime in Irlanda
4.500 preti pedofili negli USA
più altre migliaia in tutto il mondo

“Chi scandalizza anche uno solo di questi piccoli, sarebbe meglio per lui che gli fosse appesa al collo una macina e fosse gettato negli abissi del mare”(Mt 18, 6)

Le cifre pagate dalle diocesi per i risarcimenti alle vittime sono enormi e rischiano di farle fallire
La Chiesa a tutt'oggi non ha preso alcun provvedimento punitivo sui responsabili, anzi ha cercato di intimidire le famiglie delle vittime perché giurassero che non avrebbero testimoniato in tribunale
E in questa situazione si ha la faccia di indire il Family Day!!??
Non ci può essere ipocrisia più grande!
Che senso della famiglia è mai questo?

"Guai a voi, scribi e farisei ipocriti, che rassomigliate a sepolcri imbiancati: essi all'esterno son belli a vedersi, ma dentro sono pieni di ossa di morti e di ogni putridume" (Matteo, 23)

viviana viva Commentatore certificato 08.05.07 16:51| 
 |
Rispondi al commento

Sei disinformato, Tito

Corriere, 21 settembre 2005

"Il vice ministro della Giustizia USA blocca il procedimento contro Benedetto XVI per il documento "Crimen Sollicitationis".
La Corte Distrettuale del Texas non si è ancora pronunciata in merito alla procedura giudiziaria civile presentata contro Papa Benedetto XVI, accusato di complotto per coprire le molestie sessuali contro 3 ragazzi da parte di un seminarista. Dopo l’intervento di Bush è assai probabile che la denuncia venga respinta.
Keisler ha ufficialmente informato il tribunale che Benedetto XVI gode di immunità come Capo di Stato, dunque avviare il procedimento sarebbe «incompatibile con gli interessi della politica estera degli Stati Uniti»
Daniel J. Shea, l’avv. americano che aveva citato in giudizio il Pontefice quando era ancora Cardinale….aveva auspicato che Bush non concedesse l’immunità diplomatica a Papa Benedetto XVI nell’ambito del procedimento aperto in Texas. Lo scomodo caso era approdato infatti anche sul tavolo del presidente degli Stati Uniti.
Le accuse mosse a Ratzinger riguardano un documento emesso nel 1962 dalla Congregazione per la Dottrina della Fede: una "Istruzione" dal titolo "Crimen Sollicitationis", che sanciva la competenza esclusiva della stessa Congregazione su alcuni gravi delitti, secondo quanto stabilisce il Codice di Diritto Canonico, tra cui «la violazione del 6° Comandamento da parte di un membro del clero con un minore di 18 anni»
Questo documento dimostra l’esistenza di una cospirazione per nascondere questi delitti
Ratzinger non aveva risposto alle accuse. .. divenuto Papa aveva richiesto al Governo degli Stati Uniti l’immunità riservata ai capi di Stato
La cosa si complice perché la Costit. USA per la "establishment clause" proibisce leggi che proteggano in modo speciale confessioni o organizzioni religiose"

http://www.corriere.it/Primo_Piano/Esteri/2005/09_Settembre/20/papa.shtml

viviana viva Commentatore certificato 08.05.07 16:23| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

Travaglio

Dante i sodomiti li caccia nell’Inferno ma nell’Inferno ci manda anche alcuni Papi, compreso quello in carica all’epoca, Bonifacio VIII, e lancia tuoni e fulmini contro le intromissioni del potere temporale della Chiesa..
Lei, sen. Andreotti, lamenta che oggi gli omosessuali dilagano, forse non sa che sono sempre esistiti e che i Papi, anche Ratzinger, vengono eletti sotto le volte affrescate da un famoso omosessuale: Michelangelo
Lei..accosta l’omosessualità alla pedofilia, ma nella stragrande maggioranza gli omosessuali non sono pedofili mentre ci sono tanti pedofili tra gli eterosessuali e anche fra i preti
Nel 2000 il Boston Global ha vinto il Premio Pulitzer per lo scoop sulle migliaia di preti pedofili americani, coperti dalle gerarchie ecclesiastiche. In quel frangente ci fu chi paragonò il clero omertoso ai boss mafiosi
Secondo il Dallas Morning News, 2/3 dei vescovi americani, 111 su 178, hanno permesso a preti pedofili di continuare a lavorare, pur sapendo che erano pedofili e di cosa erano accusati. Tra questi c’erano 8 cardinali e 40 vescovi
7 vescovi sono stati interrogati dalla magistratura, molti si sono dimessi
L’arcivescovo di Lexington, Kentucky, accusato di molestie da un chierichetto
O il più celebre, il cardinale di Boston, Bernard Law, ha confessato di avere protetto per 20 anni i preti pedofili, compresi i rei confessi, poi ne ha cacciati 200. Law è stato indagato, si era dimesso ma Voitila nel 2004 lo ha chiamato a Roma e ora è arciprete in S. Maria Maggiore
In Massachussets i giudici hanno fatto pubblicare un dossier di 2000 pagine sui reati coperti dai vertici della Chiesa
..Uno, detto Padre Sballo, scambiava cocaina per sesso e foto osé
Un altro adescava la novizie, spacciandosi per la reincarnazione di Cristo, raccontando che i rapporti con lui erano un sostituto degli esercizi spirituali
Le gerarchie, anziché denunciarli, si si limitarono a spostarli in altro luogo
(segue Masada 342
http://www.masadaweb.org)

viviana viva Commentatore certificato 08.05.07 16:12| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

PER CLAUDIO TARSI:

Grazie Claudio per la tua testimonianza.
I più grandi miracoli che il Signore compie sono proprio quelli della conversione dei cuori e del dono della Fede non solo in Lui,ma anche nella Chiesa che Lui stesso ha voluto e che Lui Ama,così come Ama ogni uomo,indipendentemente dal fatto che appartenga alla Chiesa o a qualsiasi comunità religiosa. Ma è un Dio che,pur desiderando di essere da noi corrisposto,rispetta fino alla fine la libertà che ci ha donato.
La nostra libertà è la nostra vera debolezza.
Un abbraccio

Eufemia Divietro 08.05.07 15:43| 
 |
Rispondi al commento

No Tito, riguardo alla protezione della chiesa ai preti pedofili,
i riscontri ci sono. Recentemente un servizio delle Iene ha mostrato che andando dai preti dicendo che un figlio aveva subito "qualcosa", i preti si comportavano allo stesso modo, dicendo di non rivolgersi non solo alla polizia ma neanche al marito.
Qui a Firenze c'è stato un bello scandalo di abusi: i familiari non hanno mai ottenuto nulla finché si sono rivolti alla chiesa! Hanno dovuto alfine denunciare il fatto alle autorità.
Ci sono molti altri riscontri in cui i preti "scoperti" pedofili sono semplicemente stati trasferiti in altre sedi.
Non ascolto una campana Tito; a me non frega nulla di far pendere la ragione ma è ovvio che la Chiesa tenti di difendersi anche se ciò è immorale; l'importante per loro è non far sapere che al loro interno hanno dei problemi seri. In USA sono fallite 4 diocesi per pagare CENTINAIA di MILIONI di $ per cause perse per pedofilia.
Guarda il caso di ora, dei bambini della scuola di RIgnano; dovremmo aspettare un processo no? Invece abbiamo una sfilata in FAVORE DEI PRESUNTI PEDOFILI (A DANNO QUINDI DEI POVERI BAMBINI CHE HANNO DENUNCIATO IL FATTO E CHE FORSE SONO VITTIME) e chi C'E' A CAPO DELLA FILA? UN PRETE!!!
Ma ti sembra una cosa normale?

A me per esempio non sembra strano ad esempio che tra i preti ci sia un alto numero di pedofili; sono uomini! e devono vivere in castità. E’ un fatto fisiologico avere “voglia”; lo scrive anche un sacerdote nel 1440, che alla fine si scoppia come una botte piena :o)
Essendo a contatto con i bambini, può succedere che qualcuno “svalvoli” di testa. A me non sembra strano che succeda. Mi sembra molto più cretino creare queste situazioni imponendo il celibato.
Qui c’è un database dove sono state raccolte tutte le informazioni disponibili sul caso:
http://app.bishop-accountability.org/member/index.jsp

Nicola Ulivieri Commentatore certificato 08.05.07 15:26| 
 |
Rispondi al commento

Gentile Nicola.Ho letto il sito cui mi hai inviato,e vorrei dire alcune cose.Innanzitutto ti faccio notare che mentre dici che io esprimo fiducia in una persona che è il Papa e nelle "sensazioni" che questa persona mi ispira,tu fai lo stesso con quell'articolo di cui tu hai la "sensazione" che dica la verità.E parlo di "sensazione" della verità per un motivo molto semplice:il testo firmato da Ratzinger e da Bertone è l'esatta espressione della non influenza nel campo giuridico di competenza dello Stato da parte della Chiesa,e parla solo di sanzioni previste a livello canonico,e così deve essere.Prevedere il contrario sarebbe come dire che lo Stato,una volta comminata la condanna per un reato,chiedesse al reo di subire una sanzione morale comminata dalla sua religione di appartenenza.Quel testo NON ESCLUDE che alla sanzione canonica si accompagni la sanzione laica dello Stato!E da quali fonti trae le sue notizie questo giornalista(se lo è)?Hai altri riscontri?Lui stesso poi,se vogliamo essere precisi e ci fai caso,fa leva sull'antico giochetto del dubbio,per cui il Papa è stato incriminato,cioè una cosa che puoi fare anche tu mediante semplice querela in Italia,ma da questo se ne deduce che è colpevole?Per una disposizione che riguarda solo l'aspetto MINISTERIALE e MORALE dei coinvolti e non quello giudiziario?A me viene il dubbio invece che tutto sia stato archiviato perchè l'avvocato(difensore di TRE,dicesi TRE su tutti coloro che hanno subito violenza)abbia magari voluto alzare la posta in gioco,per pubblicità e risarcimenti vari.Un'altra cosa:la segretezza riguarda gli atti interni al procedimento ecclesiastico,cioè non hanno nulla a che fare con quelli della magistratura ordinaria,proprio perchè sono due cose distinte ma una non esclude l'altra e forse(ma guarda un pò...)perchè Cesare faccia ciò che è di sua competenza e la Chiesa lo stesso.E'plausibile quanto ho detto?Non viene il dubbio che forse non basta il sospetto ed un articolo per condannare chiunque?

Tito Drago 08.05.07 15:22| 
 |
Rispondi al commento

Gentile Viviana.Innanzitutto non sono un prete,per cui a questo punto mi è legittimo dubitare che tu sappia riconoscerlo.In secondo luogo "non si fanno interrogatori per misurare a metri la qualità di ognuno per dare poi assoluzione o condanna dall'alto" però tu dai del fanatico a Claudio che ha espresso la sua Fede a suo modo senza tacciare altri di miscredenza o anatema o facendogli violenza e hai già giudicato me pensando che io volessi esprimere un'assoluzione o una condanna del tuo modo di concepire alcune cose mentre invece volevo solo capire ed esprimere eventualmente il mio punto di vista,nient'altro.Tant'è che ti ho posto alcune domande premettendo che potevi non rispondere,però sarebbe stato bello capire cosa significano certi termini per te,che senso gli dai,tutto lì.ecco il perchè di certe domande.E scusa se te lo dico,ma quale confessionale?Hai espresso pubblicamente dei pensieri e di quelli ho chiesto.Il dialogo(e mi verrebbe voglia di chiederti cos'è per te ma non lo faccio,scusa se ora sono cattivello...)non ti interessa? In questo blog si parla di temi sociologici e politici?Perchè?La pace,l'amore,la famiglia,la fratellanza non lo sono?Se poi ti sei offesa perchè ho chiesto a quale religione appartieni ok,sono stato troppo invadente e mi scuso.Per il resto (Opus Dei,preti pedofili,collusioni varie) ripeto che la Chiesa non è tutta lì, ma ripeto anche che per vedere bene bisogna aprire tutti e due gli occhi.Con uno si vede solo una parte.Ciao,e buon proseguimento per tutte le cose che hai da fare.

Tito Drago 08.05.07 15:01| 
 |
Rispondi al commento

----- CHIESA E FASCISMO ----
“ […] O forse al Vaticano - sosterrà qualcuno - non ha fatto piacere sentirsi ricordare di aver partecipato ai funerali di Pinochet? Anche in quel caso, l'accusa è di scarso valore, poichè il fatto di "partecipare" ad un funerale del genere, separando il gesto dall'intricatissimo contesto storico in cui ebbe luogo l'alleanza fra Chiesa e Fascismo in Sudamerica - e soprattutto senza tenere conto della posizione di Woytila all'interno della Chiesa nel momento stesso del funerale - è semplicemente ridicolo.Chiesa e Fascismo hanno viaggiato a braccetto fin dal giorno in cui la prima "inventò" il secondo - parallelamente al Nazismo in Germania - come cane da guardia da allevare contro il Comunismo ateo che andava espandendo la propria zona di influenza in Europa ad una velocità spaventosa. E siccome questo Comunismo, oltre che ateo, era anche anti-capitalista, l'alleanza con banchieri e industriali fu per il Vaticano la cosa più naturale di questo mondo.
Lo stesso Mussolini, nato "mangiapreti", dovette remare vigorosamente contro corrente per assicurarsi un appoggio da parte della Chiesa che gli permettesse di arrivare al governo, e poi di rimanerci.E mentre lui "svendeva" l'Italia al Vaticano, con i Patti Lateranensi del '29, la stessa cosa faceva Hitler in Germania, firmando nel '33 il loro equivalente con il nunzio apostolico dell'epoca, tale Pacelli Eugenio, che sei anni dopo sarebbe diventato Papa con il nome di Pio XII.
E' questo il vero problema che pone la Chiesa di Roma, un'istituzione abituata a comandare sin dal giorno in cui nacque la Sacra Alleanza fra Chiesa e Stato, con il Patto di Costantino.
La Chiesa, abilissima nel dissimularsi sotto false spoglie, è come un camaleonte dalla longevità infinita: abituata a comandare da sempre, lo fa usando tutto e tutti, dai politici di passaggio agli eserciti delle altre nazioni, senza mai apparire in prima persona[…].”
http://www.luogocomune.net/site/modules/news/article.php?storyid=1798


Claudio, non solo non leggi, ma a Bologna direbbero che sei fuori come un balcone
ma chi lo dice che spendersi per gli altri non è è più di moda?
Io sono una no global e lo sono stata attivamente finché ho avuto forze fisiche; nel mondo no global il 99% si spende esattamente per gli altri, per aiutare l'umanità e salvare il pianeta, anche se non userebbe questo termine mercantile, "spendersi", come se l'uomo fosse un capitale finanziario; tutto il mondo del volontariato, del sindacato, della lotta sociale, dall'aiuto umano.. è esattamente nel luogo dove deve essere, sia esso laico o credente.
Perché credi che abbia detto che credo in cose come l'amore, la solidarietà, la fratellanza, l'aiuto reciproco, la pace, la crescita di reponsabilità universale, l'armonia tra i popoli..? Solo per parlarne in astratto? In astratto esistono le favole. Le parole da sole non fanno mondo.
Milioni di uomini e donne di questa Terra, siano essi no global o no, cristiani o no, credenti o no, abbiano o non una denominazione, una fede o un partito, si rimboccano le maniche proprio per rendere concreti questi concetti, per attualizzarli, per viverli attivamente. Le donne al primo posto. Le donne sono no global prim'ancora di sapere cosa sia, perché da tempi immemorabili sanano, curano, ricostruiscono, riordinano, consolano, alleviano, accomodano, rimettono insieme continuamente i pezzi di questo dissestato mondo, un esercito di formichine pazienti che esercitano continuamente la fede del fare positivo.
Niente altro conta.
Ma credere nella primazia della propria appartenenza e che solo da quella parte stiano gli eletti, quella è presunzione, quello è l'errore!

viviana viva Commentatore certificato 08.05.07 13:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il principale difetto del dio dei cristiani - e non soltanto dei cristiani - è quello di mancare totalmente di senso dell'umorismo.

Ciao Beppe Ciao a Tutti
Gualtiero

Gualtiero Michelucci 08.05.07 13:18| 
 |
Rispondi al commento

Dio è italiano!

Buonagiornata
Gualtiero

Gualtiero Michelucci 08.05.07 13:04| 
 |
Rispondi al commento

Viviana le domande che ti rivolge Tito hanno l'unico scopo di muovere una riflessione interiore che non necessita una risposta concreta sul blog, ma un tuo fermarti, prendere fiato e provare a rispondere, perchè solo così ci si accorge di quello che ancora ci manca per essere felici.
E ancora rimane aperto il mio interrogativo tu come salveresti il mondo, visto che spendersi per i propri fratelli non va più di moda?

Claudio Tarsi Commentatore certificato 08.05.07 12:17| 
 |
Rispondi al commento

Caro Claudio
se l'automartirio è il tuo tripudio c'è sempre il cilicio alla Binetti, ma il mondo non migliorerà per questo
Comunque l'Opus Dei di tormenti ne segnala, come la fascia di cuoio irta di uncini metallici annodato a una coscia per un paio di ore al giorno, o l'autoflagellazione una volta la settimana sulle natiche
Francamente non solo trovo ridicola la tua mail ma anche blasfema, il nome di Cristo dovrebbe essere usato meglio

Caro Tito
riconosco il prete quando lo trovo
Se hai qualche dubbio su chi scambia il fanatismo con la fede leggiti la lettera di Claudio che già basta, e poi datti una guardatina a tutti coloro che insorgono appena si sente parlare di scandalo ambrosiano, furti delllo IOR, pedofilia, morti per AIDS, intrusioni nei governi sudamericani o balcanici, sostegno alle dittature fasciste, e subito invocano Dio come se parlando dei reati terreni della Chiesa si offendessero cose divine
In quanto alle storie personali, questo è un blog, non un confessionale
Qui si parla di fatti sociali e politici, non si fanno interrogatori per misurare a metri la qualità di ognuno per dare poi assoluzione o condanna dall'alto di una veste talare
Mi spiace che il vizio professionale ti sia rimasto attaccato, per me ho di meglio da fare

viviana viva Commentatore certificato 08.05.07 11:51| 
 
  • Currently 3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento

Io credo in Dio Padre Onnipotente creatore del cielo e della terra e in Gesù Cristo nostro Signore che nacque da Maria vergine per opera dello Spirito Santo.
E vorrei porgere a tutti gli arrabbiati di questo blog la mia faccia perchè la riempano di sputi o schiaffi se questo li facesse sentir meglio.
Mi farei squoiare vivo per far sentire un leggero sollievo al cuore anche di uno solo di voi.
Voglio spendere ogni forma di energia mentale e fisica che mi è concessa su questa terra per adorare il mio Signore che si è fatto uomo per tutti noi, che ogni giorno mi guarda dalla croce e mi ricorda che non so Amare abbastanza, ma mi spinge anche con la Sua immensa forza a camminare verso la Pace.
Questo è quello che Dio ha fatto per me, mi ha liberato dalla paura della morte, mi ha dato la forza di godere nelle difficoltà e accettare ogni sofferenza come grazia per la salvezza di altre anime.
La scelta è individuale, la salvezza è individuale, Gesù ha parlato per TE, non per noi.
Gli errori di un altro non sono meno peso per noi.
Gesù non è venuto per condannare, ma per salvare e disse:"Io sono la via, la verità e la vita. Nessuno viene al Padre se non per mezzo di me."
Chi segue altre strade si inganna e si perde.

Amate, amate, amate, come Lui ci ha amati.

Claudio Tarsi Commentatore certificato 08.05.07 11:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La Chiesa dovrebbe essere riconoscente allo Stato italiano e non boicottarlo come fa continuamente
dopotutto questo Stato è una mucca da cui la Chiesa munge senza pietà, profittando della corruttibilità dei politici.
Oltre all'8 per mille che molti Stati si guardano bene dal dare, in Italia c'è una lunga serie di regalìe ingiustificate
Da Report: "Un po’ di soldi sono arrivati anche a Radio Maria che in piena campagna elettorale ha ringraziato in questo modo, dicendo che il 95% dei parlamentari del Centro Destra è promosso,l’80% del Centro Sinistra bocciato"
Capito l'antifona?

Ricordiamo anche le sovvenzioni alle scuole private, volute da destra come da sinistra, a danno delle scuole pubbliche che cadono a pezzi, e gli insegnanti di religione nelle scuole pubbliche equiparati agli altri insegnanti ordinari, pagati dallo Stato ma scelti dal vescovo.

I finanziamenti diretti o indiretti sono infiniti
Solo Avvenire, organo della CEI, nel 2004 ha avuto 6 milioni di lire.

E i leghisti hanno fatto una legge apposta che finanzia Radio Padania e Radio Maria, nel 2005 stanziando 1 milione di euro per il potenziamento e l'aggiornamento tecnologico !
Con la Moratti si è visto di tutto, anche il riconoscimento e finanziamento di università cattoliche private come l’Università europea di Roma dei Legionari di Cristo (quella che come paladino aveva Fazio) o l'Università europea degli studi Franco Ranieri, a Messina di tal signor Ranieri, alla cui inaugurazione andò Letta e sempre Fazio, o l’Istituto di studi politici San Pio V (finanziato con 1,5 milioni di € l'anno!) a Roma, anche questo controllato dalla Congregazione dei Legionari di Cristo, insieme all’Ateneo pontificio Regina Apostolorum.
Una bella comngregazione quella dei Legionari di Cristo (per inciso il fondatore, padre Marcial Maciel Degollado, in corsa per essere santo, fu condannato per stupro e pederastia, addirittura su cento bambini!)
..e noi siamo qui parlare di Famiglia Cristiana!????

viviana viva Commentatore certificato 08.05.07 11:18| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Roberta Marzola intervista lo scrittore Ennio Montesi:
http://www.jubaleditore.net/index.php?modulo=view_article&articolo_id=150

"Tuo figlio ha un tumore? Devi pregare e aver fede. Tuo figlio muore per il tumore? colpa tua che non hai pregato né avuto fede abbastanza. Oppure altra spiegazione assurda: tuo figlio è morto perchè il Padre eterno ha voluto e i disegni divini non sempre coincidono con quelli umani. E’ una sintesi significativa, ma i concetti e gli insegnamenti nauseabondi diffusi dal cattolicesimo sarebbero da trattare in dettaglio, spiegandoli bene alle persone, non ascoltando solo le sciocchezze dei tonacati. A papa Wojtyla, immediatamente dopo che gli spararono, i migliori medici fecero di tutto per salvarlo. Curioso comportamento: se il disegno divino era quello che il papa fosse morto chi siamo noi uomini per voler cambiare la volontà divina? Anche quando stava male, il papa è stato sempre curato dai migliori luminari della medicina. Curioso che non l’abbiano portato a Lourdes e attendere il miracolo per la guarigione, e poi se il disegno divino è quello di farlo morire, perché spingere il disegno divino a modificare la propria decisione già presa inducendolo a compiere un miracolo? "

http://www.jubaleditore.net/index.php?modulo=view_article&articolo_id=150


Nicola Ulivieri Commentatore certificato 08.05.07 10:36| 
 |
Rispondi al commento

SBATTEZZO/UAAR
ma qualcuno mi spiega che senso ha sbattezzarsi?
ROBERTA BELIN
-------------------------------
Te lo copio dal sito:
http://www.uaar.it/laicita/sbattezzo/#05

PERCHÉ CANCELLARE GLI EFFETTI DEL BATTESIMO?

Non certo per fare un contro-rito vendicativo: nessuna associazione laica lo riterrebbe una cosa seria.
Ci sono invece motivazioni ben più importanti per “sbattezzarsi”:
* per coerenza: se non si è più cattolici non v’è alcuna ragione per essere considerati ancora tali da chi non si ritiene più degni della propria stima;
* per mandare un chiaro segnale a tutti i livelli della gerarchia ecclesiastica;
* per una questione di democrazia: troppo spesso il clero cattolico, convinto di rivolgersi a tutta la popolazione della propria parrocchia, “invade” la vita altrui (pensiamo alle benedizioni natalizie o, più banalmente, al rumore prodotto dalle campane). Si crea così una sorta di “condizionamento ambientale” e si diffonde la convinzione che bisogna battezzare, cresimare, confessarsi e sposarsi in chiesa per non essere discriminati all’interno della propria comunità. Abbattere questo muro, rivendicando con orgoglio la propria identità di ateo o agnostico, è una battaglia essenziale per vivere in una società veramente libera e laica.
* per la voglia di far crescere il numero degli “sbattezzati”, contrapponendolo alla rivendicazione cattolica di rappresentare il 97% della popolazione italiana;
* perché si fa parte di gruppi “maltrattati” dalla Chiesa cattolica: gay, donne, conviventi, ricercatori…
* per rivendicare la propria identità nei passaggi importanti della propria vita. Non essere più cattolici comporta l’esclusione dai sacramenti, l’esclusione dall’incarico di padrino per battesimo e cresima, la necessità di una licenza per l’ammissione al matrimonio (misto), la privazione delle esequie ecclesiastiche in mancanza di segni di ripensamento da parte dell’interessato.
LEGGI TUTTO SU: http://www.uaar.it/laicita/sbattezzo/#05


Cara Viviana.Innanzitutto grazie,sincero,per il tono pacato del tuo commento al mio post.Cercherò di rispondere ad un tuo quesito in particolare e di dire la mia su altri in generale.Innanzitutto il Papa NON E' Dio per i cattolici.E'il Vicario di Cristo,UOMO coi suoi pregi e difetti,ma a lui,come scritto nel NUOVO TESTAMENTO,e non solo nei Vangeli(che,laicamente parlando,sono la "Costituzione" immutabile del cristiano),è stato affidato il compito di guidare la Chiesa,e di dare le indicazioni(chiamiamole le "norme")perchè l'uomo divenga immagine ed ami Cristo.Se si è cattolici si crede innanzitutto a questo fondamento per quanto riguarda il suo magistero;se non lo si è,a nessuno viene imposto di farlo,ma ovviamente non si può nemmeno poi pretendere di essere riconosciuti cattolici senza riconoscerlo.Ti posso fare alcune domande?(Senza impegno per la risposta ovviamente).Esistono valori immutabili?Sai dirmi la definizione di pace,amore,fratellanza,famiglia(solo questi per ora)?Esiste la Verità o esistono tante verità?Puoi dirmi che religione professi?In cosa il Papa ha abusato,in termini spirituali,del suo ruolo?Vorrei chiederti una cosa ancora per capire il tuo pensiero:è lecito uccidere una persona che sta per ucciderne un'altra e non vi è altra soluzione che questa o in questo modo trasgredisco ai precetti di fratellanza e amore reciproco tra gli uomini?Un'ultima considerazione:il Papa professa dei valori che egli stesso rispetta,per questo non si pone quando ne parla al di sopra degli altri uomini.Egli stesso vi è subordinato.Per la cronaca:il Papa si confessa come tutti,non ne è esente.Se poi vogliamo tornare al solito discorso che la Chiesa non è Chiesa perchè,a detta di qualcuno,è solo ricchezza(mai controllato anche le uscite oltre alle entrate?),o perchè ci sono i preti pedofili(anche con l'amante ed altro dico io),o i soliti luoghi comuni per cui la Chiesa è solo gli errori di chi ne fa parte,allora non serve mostrare a chi vuol vedere con un solo occhio.

Tito Drago 08.05.07 09:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Nel 2005 il Vaticano prende 1.021 milioni di €! 2.042.000 mil. di lire!

Il Concordato fascista del 1929 dà ai preti una congrua per le spese di culto
L’8 per mille è un regalo di Craxi al Vaticano, nell'84
Sono soldi nostri, ma, chissà perché, non ci è dato sapere esattamente quanti sono, come sono ripartiti e come sono spesi; il Ministero delle Finanze non ce lo dice (alla faccia della trasparenza!) e le chiese pubblicano pochi dati e solo fino al 2004
Non sappiamo, per es., quanto costano i continui spot sull'8 per mille della Chiesa cattolica Molto, se si pensa che i valdesi che nessuno vede assorbono in spot il 6,67% del totale

Nel 2004 lo Stato dà a se stesso 100 milioni di €. Ma Berlusconi decide di sottrarne 80 per metterli in cassa e li usa per la guerra in Iraq (ciò diventa regola. Oggi vanno in Libano?)
In pratica paghiamo l’8 per mille allo Stato per beneficenza e lui ce li spende in guerra.
Lo Stato sparge i 20 milioni restanti ancora sulle chiese, solo il 4,44% alla fame nel mondo, solo il 3,16% all’assistenza ai rifugiati (anche se siamo l’unico paese UE senza diritto d’asilo)

La Chiesa dice di dare i suoi 1.021 milioni di € ad opere assistenziali, invece ne usa il 59% per stipendi e pensioni del clero, solo il 15% per opere di carità, 7 milioni vanno addirittura ai tribunali ecclesiastici, quelli che vengono pagati dai ricchi per avere l’annullamento del matrimonio che è in concorrenza col divorzio (vedi Carolina di Monaco ecc.)
Una cifra altissima va in post pubblicitari

Valdesi, Avventisi e Assemblea di Dio, invece, danno tutto in beneficenza

Nessuna chiesa (salvo i valdesi) aggiorna su internet quanto prende e dove spende

Paradossale lo spot del Vaticano. Vediamo una serie di opere buone che l’8 per mille nemmeno lo sfiorano, ma il meglio è la colonna sonora, tratta da Mission, sullo Stato gesuita che la Chiesa fece in Paraguay con l’aiuto della Spagna, con annessa deculturalizzazione degli indios, una vera opera pia!!

viviana viva Commentatore certificato 08.05.07 08:37| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento

Caro Tito
l'errore di alcuni è confondere gli uomini con i valori. I valori possono essere al di sopra del mondo, ma nessun uomo può pretendere di essere al di sopra degli altri uomini e, se per far questo, abusa di termini spirituali, è un nemico di quei valori e li nega nei fatti
Posso credere che la pace sia un valore supremo, ma non che chi abusa della parola pace per fare guerre sia un leader supremo

Il post che adoro è quello di Mario che chiede:
"Scusate...Una domanda...Ma...
Cosa c'entra il Papa con Dio?"

Confondere il Papa con Dio è come confondere la democrazia con Bush, l'amore con Berlusconi, il comunismo con Pol Pot, il libero mercato col neoliberismo

Mentre Ulivieri è ateo, e io lo rispetto, io sono credente, ma entrambi abbiamo il diritto di avere dei valori, di difenderli e di confutare chi fa confusione. Questo diritto ce lo dà la logica
Poi ci sono alcuni diritti che ce li dà la coerenza anche in un campo poco logico come quello della fede
Dove è scritto che il Papa sia Dio?
Se sei credente, questo, oltre che stupido, è blasfemo!
Se non sei credente è senza significato

Per parte mia, credo in molti valori invisibili in cammino, credo in Dio, nell'energia dell'archetipo della Madre, credo nella divina Provvidenza, nella forza dello spirito, nella missione collettiva di ognuno, nel sostegno dell'angelo e nei miracoli, credo nell'evoluzione dell'umanità attraverso l'amore, la solidarietà, la fratellanza, l'aiuto reciproco, la pace, la crescita di reponsabilità universale, l'armonia tra i popoli..

Non posso imporre agli altri la mia fede in forme invisibili come Dio, la Madre, gli angeli.. (qui ho il massimo rispetto) né posso imporre ad altri fedeli forme di culto univoche o primazie di chiese, perché ciò negherebbe il principio fondamentale della libertà e del rispetto umano, ma non posso seguire chi calpesta valori "attivi", che dovrebbero essere praticati universalmente da tutti perchè su di essi riposa il bene del mondo

viviana viva Commentatore certificato 08.05.07 07:29| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento

In nessun paese del mondo o UE la chiesa catt. si permette gli atteggiamenti di arroganza che manifesta in Italia
Non vi corrisponde un tasso di religiosità alto degli italiani, ché anzi le chiese sono sempre più deserte, la crisi delle vocazioni sacerdotali cresce, sempre più parrocchie sono senza prete e la morale comune è ormai molto lontana dai rigidi canoni CEI
Aumentano le coppie di fatto o sposate civilmente, crescono i bambini nati fuori dal matrimonio, i figli per coppia raramente superano il 1°, abbiamo il + alto tasso di denatalità d’Europa e le donne cercano di fare un figlio più tardi possibile, in casi estremi ricorrono all’aborto e lo fa pure la moglie di B al 7° mese; ciò attesta in modo evidente che c’è una pianificazione famigliare, un controllo delle nascite e un uso di contraccettivi ormai generale
Se gli italiani seguissero i diktat di Roma, ogni famiglia avrebbe 10 o 12 figli
Le coppie che vogliono ricorrere alla fecondaz. assistita vanno all’estero (siamo in maggioranza nelle cliniche spagnole)
Abbondano separazioni e divorzi
I nostri politici di cdx (più che nel csx!) hanno situazioni famigliari irregolari, doppie, triple, con figli di 1°, 2° letto, coppie di fatto, matrimoni celtici, unioni gay e altre amenità. E’ ormai accettata persino l’omosessualità
Del resto l'Italia va male. Carovita e precarietà aumentano, calano stato sociale e diritti, mancano asili o aiuti alla donna. A che pro fare figli?
Nel mondo siamo quasi 7 mld con incubi di siccità, riscaldamento globale, desertificaz., fine delle risorse energetiche, esodo di interi popoli
A che si deve dunque la ferocia protervia del Vaticano? A una classe politica imbelle e prona che crede, accattivandosi la Chiesa, di guadagnare voti
Così il Vaticano pensa di poter tirare la corda, ma sbaglia, ciò potrebbe diventare un boomerang, perché nel tempo si sono accumulate troppe tensioni e potrebbero esplodere reazioni violente con richiesta di una revisione del Concordato

viviana viva Commentatore certificato 08.05.07 06:46| 
 |
Rispondi al commento

La Truffa dell'8 per mille è che, indipendentemente dalle nostre scelte, alla Chiesa cattolica va comunque e sempre l'87,25% del totale, "per tacito accordo" tra Vaticano e Governo, qualunque sia questo Governo, di dx come di sx

Abbiamo dato al Vaticano
1990, 210 milioni di €
1991, 210
1992, 210
1993, 303 + 44%
1994, 363 + 73%
1995, 449 + 114%
1996, 751 + 258%
1997, 714 + 240%
1998, 686 + 227%
1999, 755 + 260%
2000, 643 + 206%
...
2005, 981 + 367%
2006 quasi 1 miliardo (+ gli altri doni)

La quota è calcolata sull'IRPEF che cresce molto più dell'inflazione, col risultato di un Vaticano che gode ogni anno di aumenti smisurati
Immaginate un metalmeccanico o un pensionato con aumenti annuali del salario commisurati non all'inflazione ma all'aumento delle tasse. Gli andrebbe da dio!
Negli ultimi 16 anni l'Italia ha avuto una crescita minima (siamo ultimi in Europa, checché ne dica la propaganda di dx o sx, hanno fatto tutte schifo!); il peggio (decrescita, ovvero crescita negativa)lo abbiamo toccato con B nel 2005. Malgrado questo, le tasse hanno continuato a crescere spaventosamente e sia B che D'Alema che Prodi hanno fatto, sì, gran promesse di riduzioni fiscali, ma nei fatti hanno continuato a premere sul fisco, rendendo l'economia italiana la più pesante d'Europa, non solo per cattive infrastrutture e leggi farraginose ma anche per fardello di imposte
L'unica che ha beneficiato degli aumenti fiscali è stata la Chiesa cattolica che ha quadruplicato le entrate!
Mentre negli altri paesi (USA compresi) chi vuole una chiesa se la paga e la collettività è esentata dal suo costo, noi abbiamo anche l'alto onore di questo peso forzato in continuo aumento, in cui siamo pure ingannati con la truffa che possiamo scegliere, mentre poi la quota al Vaticano resta fissa
Così, mentre il carovita aumenta, salari e stipendi arretrano, la precarietà impazza e i diritti decadono, l'unico soggetto che ci guadagna sempre è la Chiesa cattolica

viviana viva Commentatore certificato 08.05.07 06:13| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

Dio è morto!
Sì, ma era molto malato.

Gualtiero nietzschiano


Scusate...Una domanda...Ma...
Cosa c'entra il Papa con Dio?

mario z. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 07.05.07 22:17| 
 
  • Currently 4.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento


Quesito per i ragionieri del blog

Non so se è vero, ma dicono che i soldi dell'otto per mille sono circa un miliardo di euro dei quali circa 700 milioni finiscono nelle tasche del Vaticano.

A me sembrano troppi. Un piccolo confronto con la Spagna: dalla loro quota IRPEF -pari al SETTE per mille- i contribuenti spagnoli hanno dato alla Chiesa Cattolica 128 milioni di Euro (dati del 2005).

Zapatero al posto di Prodi. SUBITO!!!


Gianluigi Scanferlato Commentatore certificato 07.05.07 22:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sto scrivendo perchè ho l'impressione che troppi considerano un gioco senza pensare che se siamo "Uomini" e non "caporali (quelli gestiti da altri)" dovremmo ragionare e agire non mescolando argomenti solo per scaricare la nostra rabbia(che traduco in interessi o comodità personali ) ma avere la capacità nelle sedi opportune e usando l'intelligenza se ne abbiamo.E'evidente che mi riferisco a quanto è successo alla festa del primo maggio e alla risposta dell' Osservatore Romano del giorno dopo.

Giuseppe Bettoni 07.05.07 21:26| 
 |
Rispondi al commento

Grazie Beppe, grazie Viviana Viva.Più leggo certi vostri interventi e più mi convinco che è bello essere cattolici e che devo testimoniare ancora di più la mia Fede.

Tito Drago 07.05.07 21:14| 
 |
Rispondi al commento

Sapete che avete proprio ragione..è inutile parlare con voi di Dio.Voi non lo conoscete e non volete conoscerlo.Come potreste capire?
E io stupida e pecorona a pensare che anche voi possiate avere un cuore tale da recepirlo con la Relazione..a voi non ve ne frega niente:voi state bene con voi stessi e di Dio non avete bisogno.Ma Dio esiste..e non sarò io a permettervi di far stare zitti chi lo conosce.Io per prima.
Quella croce è un realtà.
A presto!
Angela

Angela Ferazza
-------------------------------------------------
Altroché se Esiste! E di segni della sua esistenza ne da' in continuazione, ma solo chi è disposto ad aprirsi alla Grazia può coglierli( tradotto per alcuni non credenti che attaccano la Chiesa: " solo i pecoroni,i bigotti,i deboli,gli ignoranti e i poveri indottrinati che non riescono a liberarsi dal quel fenomeno che in psicologia viene definito 'bias di conferma' possono credere alle favole").
Sono con Angela e con tutti i credenti che prima di diventare veramente tali hanno fatto ESPERIENZA CONCRETA E REALE dell'Incontro con il Cristo Risorto nella propria vita,non nei libri.

Un augurio a tutti.
Eufemia

Eufemia Divietro 07.05.07 20:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il papa dice prima di morire:
«Non ho paura, sto per andare a vedere Dio».
Muore.
Esplode una grande luce e compare Dio che esclama:
«Salam aleikum, Benedetto Paolo, ti stavo aspettando».


viviana viva Commentatore certificato 07.05.07 19:58| 
 |
Rispondi al commento

Questa non è freschissima, ma va bè...

Nell'ultima visita a New York, il Papa chiede di poter guidare la sua limousine. La richiesta appare strana, ma il suo desiderio ovviamente viene esaudito. Cosi' l'autista si siede dietro e il papa parte e imbocca l'autostrada. Dopo un po' pero' pigia un po' troppo sull'acceleratore e supera abbondantemente i limiti di velocita'. Ovviamente ad un certo punto viene fermato da un poliziotto. Questi si rende conto della situazione e imbarazzato chiama via radio il suo capitano per avere istruzioni. "Capitano, ho fermato una persona molto importante per eccesso di velocità e non so cosa fare". "e chi sarebbe, il Presidente?". "No! Questo è molto più importante!". "Ma chi e', il segretario generale dell'onu?". "No! Molto più importante!". "Ma insomma chi e'? ". "Capitano, io non lo so chi sia, ma deve essere dannatamente importante. Il suo autista è il Papa! "

viviana viva Commentatore certificato 07.05.07 19:48| 
 |
Rispondi al commento

Il Papa muore e va in paradiso. San Pietro appena lo vede gli fa : " E tu chi sei ?" "Come chi sono ?!! - risponde il Papa sbigottito - Io sono il Papa !" "Il Papa ?" incalza San Pietro " Ma...non saprei...dunque..." "Si il Papa ! Io sono Dio in terra !" urla Sua Santità. "mmm... aspetta qui..." fa San Pietro. Passano dieci minuti e San Pietro invita Sua Santità a parlare direttamante con Dio. "E tu chi saresti ? - domanda il Signore - Il Papa ?" " Esatto ! Io son Te in terra !" " Ah ! Ho capito ! - Gesù, vieni un attimo qui !" " Si babbo dimmi..." " Ti ricordi quel fans club che hai aperto 2000 anni fa sulla Terra ? Bhe, non ci crederai ma ancora va avanti !"

Buonaserata a Tutti
Gualtiero

Gualtiero Michelucci 07.05.07 18:36| 
 |
Rispondi al commento

Vi sembra normale che il Vaticano abbia il privilegio di vedersi assegnato ogni anno (dal '90) dall'Italia un congruo anticipo che poi viene conguagliato dopo 3 anni?

Nel 2006 i contribuenti erano 40.208.003.
L'8,38% ha scelto lo Stato (con un netto calo, nel 1997 era il 14,43%) che lo ha investito in guerre o ripristino edifici di culto.
Solo il 35,24 dei contribuenti ha scelto la Chiesa cattolica, ma la quota che le viene comunque data è superiore e non tiene conto delle scelte dei contribuenti
Le altre 6 chiese beneficiarie, per quote minime, sono sempre (ad eccezione dell'ebraismo) chiese cristiane
Nulla è previsto per gli islamici che sono almeno un milione in Italia

Lo stato del Vaticano è uno degli stati più ricchi del mondo, ha capitali immensi investiti in azioni delle peggiori multinazionali, la Coca Cola che ha contaminato interi paesi o ha sottratto alle popolazioni le loro riserve idriche, la Nestlé a cui si deve la morte di migliaia di bambini...
Vi sembra normale che a uno Stato così ricco lo Stato italiano debba pagare la bolletta dell'acqua? Debba sanare i debiti? Versare fondi all'Opus Dei? pagare gli aggiornamenti per i direttori di scuole private a pagamento? E addirittura finanziare le inquinanti frequenze di Radio Maria che hanno portato cancro e leucemia a tanti bambini? Non c'è, per questi bambini, un Family Day?

viviana viva Commentatore certificato 07.05.07 17:33| 
 |
Rispondi al commento

Ognuno combatte con le armi che ha: gli stati imperialisti con i missili Cruize o le cluster bomb, le religioni imperialiste con la gestione totalitaria di sesso e famiglia
Potere e solo potere
Il metodo belico è feroce e violento, eclatante, ma la manipolazione religiosa non è meno invasiva e feroce
Che poi si ammantino di simboli (vita, democrazia, amore, Dio..) campagne di puro potere è vile e ciò è sempre stato fatto, dacché storia è storia, dai poteri materiali come da quelli cosiddetti spirituali
Oggi i due poteri complottano
La corrotta Banca Mondiale ne è un esempio clamoroso

"Dal prossimo Piano su salute, nutrizione e popolazione (Health, Nutrition and Population Strategy) della Banca Mondiale dovrebbe sparire ogni finanziamento per i progetti di "pianificazione familiare" e "salute riproduttiva" nei Paesi africani, ovvero i progetti per il controllo delle nascite. Lo ha deciso Juan José Daloub, direttore generale della Vorls Bank, longa manus dell'Opus Dei. L'annuncio è stato dato dal GAP-Government accountability project (osservatorio non profit americano) sulla base di rivelazioni di una fonte interna alla BM. La World bank è stata accusata di seguire, dopo la nomina a presidente di Paul Wolfowitz, la politica di Bush che dal 2001 si rifiuta di finanziare i programmi di pianificazione familiare"

Vi rendete conto di cosa accade? Tutti i paesi del mondo, se vogliono sopravvivere senza danno sono costretti a versare dei fondi alla BM ed essa ha un potere assoluto che sovrasta ogni Stato e decide a chi dare aiuti economico no, aiuti che si farà rendere con tassi di interesse altissimi
I paesi poveri hanno bisogno degli aiuti economici della BM, ma questi non saranno loro dati se praticheranno piani di controllo delle nascite (prevenzione, educazione sessuale o famigliare) Dunque dovranno lasciare le nascite incontrollate, bambini alla fame, perché ciò è voluto dall'Opus Dei
Tutto ciò è aberrante!
Traete voi le dovute conclusioni!

viviana viva Commentatore certificato 07.05.07 13:54| 
 
  • Currently 3.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Dal TESTAMENTO DI GARIBALDI:
http://it.wikipedia.org/wiki/Garibaldi

«Siccome negli ultimi momenti della creatura umana, il prete, profittando dello stato spossato in cui si trova il moribondo, e della confusione che sovente vi succede, s'inoltra, e mettendo in opera ogni turpe stratagemma, propaga coll'impostura in cui è maestro, che il defunto compì, pentendosi delle sue credenze passate, ai doveri di cattolico: in conseguenza io dichiaro, che trovandomi in piena ragione oggi, non voglio accettare, in nessun tempo, il ministero odioso, disprezzevole e scellerato d'un prete, che considero atroce nemico del genere umano e dell'Italia in particolare. E che solo in stato di pazzia o di ben crassa ignoranza, io credo possa un individuo raccomandarsi ad un discendente di Torquemada»

Nicola Ulivieri Commentatore certificato 07.05.07 12:55| 
 |
Rispondi al commento

Ognuno può dire la sua sì, ma il papa deve stare attento a ciò che dice. Perché come dice Don Gallo: "Una flebile voce del papa va in tutto il mondo". E' ben diversa cosa se al bar, Mario dice la sua o se invece la dice il papa dai megafoni del Vaticano.

Intervista a Don Gallo
qui il video
http://www.arcoiris.tv/modules.php?name=Search&testo=intervista+a+don+gallo&tipo=testo

E se vi interessa leggere, sempre di Andrea Gallo: "L'inganno droga", edito da Sensibile alle foglie.

Ciao a Tutti Ciao Beppe
Gualtiero

Gualtiero Michelucci 07.05.07 12:51| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

basta cn il totalitarismo cattolico!!!io sn cristiano ma nn cattolico,e sn stufo dell'ipocrisia della chiesa e delPASTORE TEDESCO...ma qst è 1 papa o 1 WAFFEN-SS?DITEMELO VOI:qnd è usciti x la prima volta a dare la benedizione,cs agghindato mi sn detto:" 'sto qui sembra uscito dai tempi della controriforma, nel '500."poi ha aperto bocca e mi sn detto:" siamo nel '500."a qnd i roghi x noi "eretici" nn cattolici,per i relativisti,per gli ebrei,insomma x tutti i dissidenti(qnd è uscito il"codice da vinci" e il vangelo di giuda,x poco Ratzinger-sembra troppo il nome di 1 Hauptsturmfuhrer delle SS-nn reintroduceva l'indice dei libri proibit abolito nell'66 da Paolo VI).

matteo luca andriola 07.05.07 12:50| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non ci scordiamo che per Pinochet non solo la chiesa permise i funerali religiosi, ma anche la Presidente "democratica" del Cile autorizzò i militari a partecipare ai funerali. "Democraticamente" non sarebbe stato più giusto denunciare i militari che avevano partecipato ai funerali del loro complice.

Angelo Palumbo 07.05.07 12:46| 
 
  • Currently 3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

--SBATTEZZARSI---
PER PROTESTARE IN MODO CONCRETO CONTRO L'ARROGANZA DELLA CHIESA, SAREBBE OPPORTUNO CHE OGNI "NON CREDENTE" ANNULLI IL SUO BATTESIMO.
SI PUO' FARE - IL MODULO E' SUL SITO DELLO UAAR, NEL CUI COMITATO DI PRESIDENZA C'E'
MARGHERITA HACK.

http://www.uaar.it/uaar/campagne/sbattezzo/

"Il più importante riconoscimento giuridico ottenuto dall’UAAR.
In risposta all’arroganza delle gerarchie ecclesiastiche, abituate a millantare cifre fantasiose sul numero dei proprî fedeli basate sui battesimi, l’UAAR ha sensibilizzato i proprî soci a chiedere alle parrocchie la cancellazione del proprio nome dai registri dei battezzati.
L’indisponibilità dimostrata dal clero cattolico ad accogliere questa richiesta ha spinto l’UAAR a presentare un’istanza al Garante per la tutela della privacy: quest’ultimo, nel settembre 1999, si è pronunciato sull’argomento riconoscendo il diritto di ogni cittadino a veder annotata la propria volontà di non essere più considerato un fedele della Chiesa cattolica. Il 21 novembre 2002 la Conferenza Episcopale Italiana, riunita in seduta plenaria, ha preso ufficialmente atto della legittimità delle richieste di cancellazione degli effetti civili del battesimo formulate dai soci UAAR.
Da allora, migliaia di cittadini italiani si sono “sbattezzati”, anche se nel frattempo l’obiettivo “statistico” è venuto meno (le cifre diffuse sui battesimi sono comunque non vere).
Il timore di subìre pratiche religiose quando non si hanno più le forze per impedirle; la spinta a uscire da un’organizzazione sempre meno religiosa e sempre più politicizzata, mandandole un segnale molto forte; la volontà di non essere più considerato, da un punto di vista legale, subordinato alle gerarchie ecclesiastiche; la scelta di essere coerenti fino in fondo; l’orgoglio di rivendicare la propria identità atea: tutte queste motivazioni hanno creato un vero e proprio fenomeno di costume, che ha attirato l’attenzione di diversi media."

Nicola Ulivieri Commentatore certificato 07.05.07 12:03| 
 |
Rispondi al commento

E' molto semplice; ognuno può dire la sua.
Il Papa vuol dire la sua? Bene.
Io voglio dire la mia? Bene.
Se però divento terrorista quando io parlo di lui, allora lui diventa terrorista quando parla di me, dei Dico, di chi usa il preservativo e di chi vuole una morte rispettosa di se.

Andrea Ferretti 07.05.07 09:40| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento
Discussione

da Masada n° 468
http://www.masadaweb.org

Ricordo l'intrusione dell'Opus Dei negli aiuti connessi o rifiutati dalla Banca Mondiale in ordine alla pianficazione famigliare dei vari paesi.

Cito da un articolo su Travaglio:
"A Paul Wolfowitz, messo da Bush come Presidente nella Banca Mondiale in cui ha posto molti repubblicani neocon e che recentemente ha suscitato scandalo per aver dato alla sua amante uno scatto promozionale (che normalmente c'e' per concorso interno) alzandole lo stipendio del 28%, per un totale netto di 193.000 dollari). Wolfowizt doveva essere il moralizzatore delle BM, dopo decenni di sprechi, inefficienze e malaffare. Ora gli 11.000 dipendenti della BM chiedono di rendere pubblici tutti i documenti dello scandalo e invitano subito il presidente alle dimissioni. Anche il Parlamento europeo chiede le sue dimissioni.
Wolfowitz rifiuta aiuti ai paesi deboli mentre ha spinto per finanziamenti in Iraq per ipotetiche ricostruzioni per 600 milioni di dollari con altri 500 milioni gia' pronti, contravvenendo alle regole della BM che rifiutano finanziamenti a paesi ancora in stato di guerra.
Allarmante e' anche l'intrusione dell'Opus Dei nella Banca Mondiale, che spinge la Banca a rifiutare sostegni ai paesi che fanno pianificazioni famigliari. Uno dei direttori, Juan Josè Daboub e il suo staff, vicini all'Opus Dei, sarebbero responsabili di pesanti interferenze sul diritto alla salute di milioni di donne.

Che in questa situazione il Vaticano proceda anche nella immonda pagliacciata del Family Day contro il Parlamento italiano è grottesco e indecente.

viviana viva Commentatore certificato 07.05.07 09:06| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento

In un paese dove regnano l'ipocrisia, il bigottismo e la corruzzione...dire la verità è terrorismo!!!

marino v. Commentatore certificato 07.05.07 08:09| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

Tra un indignarsi e un dissociarsi; tra uno stupirsi e uno scandalizzarsi di tutti( o quasi ) i politici che ci dovrebbero rappresentare quello che piu' mi dispiace e' che proprio in questi giorni, si' proprio in questi giorni non nel medio evo, la chiesa ufficialmente, in Messico, scomunica i politici favorevoli alla legislazione sull'aborto.

Tutto nel silenzio totale dei nostri leaders che se ne guardano bene dal condannare la Chiesa.

Ma dov'e' lo stesso indignarsi, dissociarsi, stupirsi, scaldalizzarsi?
La verita' e' che io non mi sento piu' rappresentato. Ne ho le scatole piene. propongo: alle prossime elezioni scriviamo tutti sulla scheda
" nessuno di voi mi rappresenta".

Saranno schede annullate, qualcuno ne trarra' vantaggio di sicuro ma non me la sento piu' di votare il meno peggio.
E' la sola cosa che possiamo fare perche' certo che nessuno ci ascolta.
Cordialmente scazzato
mauro

mauro fieni 07.05.07 03:01| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Alla fine ogni pretesto è buono x sollevare polveroni di parole, siamo nel 2007 e ognuno ha il diritto di dire la sua,il papa vuole rimanere al medioevo, buon per lui, ma il popolo ormai si è evoluto,e purtroppo ce lo dobbiamo subire ,il parlamento una volta tanto pensino alla politica visto che è passato un'anno e nn è cambiato niente anzi ...

Freddy Bardi 07.05.07 00:52| 
 |
Rispondi al commento

che paese di mer_a... che branco di pecore... tutti a dire 'siiiiiiiiiiii è giustoo!' oppure a dire 'nooooooooo criminale'...

in un paese normale le parole di questo tizio che manco conoscevo, sarebbero state come scoprire l'acqua calda....

qui da noi è 'terrorismo'.

quando la chiesa imploderà, allora troveremo veramente DIO.

DIO vero... quello che non ha bisogno di preti pervertiti e vescovi pedofili per ascoltare ed essere ascoltato.

Mirko R. Commentatore certificato 07.05.07 00:18| 
 |
Rispondi al commento

vorresti entrare gratis alla fiera internazionale del libro di torino dal 10 al 14 maggio ? contattami al 3333 244 812 o all'indirizzo: mao.ca@hotmail.it o sul sito www.arabafenicelibri.it

mauro Casella 07.05.07 00:13| 
 
  • Currently 1/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

Io credo che la chiesa giustamente pensi hai suoi fedeli....il problema è che, sempre in favore dei suoi fedeli, si rivolge al mondo politico e all'opinione pubblicaperchè il volere della chiesa sia imposto a tutti. E questo è cristianamente sbagliato! Il rispetto prima di tutto! Si rispetta chi professa una religione diversa dalla nostra ma si snobba chi non crede o chi crede a modo suo!

Esempi vari:
Legge sull'aborto: io sono cattolico? so che è peccato e non ricorrerò mai all'aborto anche se c'è una legge che lo consentirebbe!
Non credo? Abortisco, se c'è la legge. Se la legge non ci fosse però il cattolico avrebbe comunque la sua libertà, l'ateo no! Se Dio esiste sarà lui a giudicare l'aborto commesso dall'ateo quando sarà il momento!

PACS (o dico): Sono cattolico? Mi sposo in chiesa!
Sono omosessuale ateo? Se la legge me lo consente mi sposo (in comune, s'intende) altrimenti come sopra: Il cattolico ha l'opportunità di esercitare i suoi diritti, L'ateo deve sottostare a leggi cattoliche. E ancora una volta è la chiesa a giudicare quello che è giusto o sbagliato.

Io sono cattolico ma il mio essere cattolico NON DEVE in nessun modo limitare la libertà di chi non ha i miei stessi dettami religiosi. E così chi non crede e chi crede in religioni diverse dalla mia deve lasciarmi libero di esercitare le scelte che il io credo mi impone (il tutto nei limiti del rispetto dei diritti umani)

Riccardo Orlandi 07.05.07 00:05| 
 
  • Currently 3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento

A NICOLA ULIVIERI:

Ogni volta che mi rispondi così..sto male.Il cuore di Gesù sta male.Non ascolti,non vuoi ascoltare chi con cuore sincero rivela la Verità:dovresti guardare gli occhi dei pazienti ammalati di Sclerosi laterale amiotrofica,Sclerosi Multipla o i bambini con le Paralisi Cerebrali infantili,dei ragazzi traumatizzati..e gli occhi dei loro famigliari.Non sei mai entrato in contatto empatico con il loro dolore per una situazione che loro non hanno scelto,nè con la loro gioia di entrare in Relazione con gli altri e di sentirsi come gli altri..nè con l'Amore(Dio)che continuano a esprimere anche se il loro fisico e la mente soffre.Tu sei ritornato da luoghi poveri di cui mi hai raccontato e che ti hanno colpito..io ci rimango tutti i giorni e condivido con loro anche questa sofferenza:anche io continuo a guardarli, con Amore.
Come ho sottolineato nel mio commento iniziale,non posso che prendere atto anche del tuo accanirti contro la Chiesa.Mi dispiace..ma ti sbagli e spero che un giorno o l'altro tu possa capirlo da solo.Dio vede e provvede..e sicuramente sceglierà il momento giusto per attirarti come tutti a Lui,anche se adesso speri con azione umana di toglirti un sigillo che lui ti ha posto nel cuore con il battesimo.Odialo fino in fondo,fino all'estremo,fino all'abisso..scoprirai che più in basso non potrai andare.E forse ancora Lui ti tirerà sù per il capelli..
Buon cammino.
Angela

Angela Ferazza 06.05.07 23:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma perchè Bertinotti non si mette a cantare alla Camera ed organizza un bel concerto rock?O mettiamo un nazista a far da speaker allo stadio ed ogni tanto spiega la sua politica ai tifosi?O un comunista in un monastero a parlare di Marx,o quello che ne sa di lui?Direte:che c'entra?Perchè?C'entrava qualcosa l'intervento di Rivera al concerto?Non doveva essere una festa dei lavoratori?Non poteva parlare,visto il tema,del lavoro?Eh no,troppo scontato,sennò di lui si parlava poco poi,e non dava la caramellina ai figli del "pensiero unico",quelli che se non la pensi come loro sei:bigotto,arretrato,antiprogressista,papista etc. etc.Poi ognuno può scegliere se condividere o meno le sue idee(cosa che non faccio),ma su Welby e tutto il resto almeno ho cercato di informarmi.I luoghi comuni sulla Chiesa dei figli del "pensiero unico" poi in questo post si sprecano,ma non importa:come certi movimenti politici,hanno trovato nella Chiesa la causa di tutto i mali del mondo,il loro capro espiatorio.E poi si lamentano dei nazisti...

Tito Drago 06.05.07 20:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Grande Rivera!
Se qualcuno ti cita per danni: avvisami!
Ti aiutiamo noi.

pas min 06.05.07 19:18| 
 |
Rispondi al commento

...ma alla sfilata del 12 maggio ci saranno anche Sgarbi, Fede e Del Noce?

E i preti sposati, accompagnati, divorziati o concubinati dove li mettiamo?

Lele Mora scrive i discorsi della Santanché. viene anche lui insieme alla Santanché?

E Nina Moric, Flavia Vento, Aida Yespica, Alessia Fabiani, Francesca Lodo, Fernanda Lessa, Francesca Versace, Sara Tommasi, Silvia Abbate e e Angelica Russo vengono anche loro? Come testimonial? Come si vestono? Da famiglia cristiana o da suore?

Ma sarà con la cocaina o senza?

Viene anche Miccicché?

E Lapo? Non lo vogliamo mica lasciar fuori! Gli Agnelli sono sempre gli Agnelli, e poi così la manifestazione tira di più.

E come la facciamo questa manifestazione? Con le intercettazioni o senza?

E Ferrara viene a cavallo? Di Farina magari...

viviana viva Commentatore certificato 06.05.07 18:38| 
 |
Rispondi al commento

Dunque il 12 maggio sfileranno o daranno un caldo appoggio alla famiglia monogamica cristiana:
Casini con le sue due famiglie e le 4 bambine diversamente avute, che già gode dei PACS ma ostaggia i DICO.
La tribù di Silvio piuttosto numerosa con figli di primo letto, di secondo letto, di fuori letto, veline, onorevoli, trombate e scaldaginocchia .
Calderoli, Bossi e Castelli anch'essi con figli o senza figli e mogli cristiane, morganatiche padane e con rito di Odino, praticamente un secondo harem dopo quello di Silvio.
Pezzotta.. ma non gli bastava la trombata pazzesca presa col Patto per l'Italia in cui ha incaprettato i sindacati affinché Silvio gli desse una bella mazzata?! Ora deve anche ringraziarlo con pubblica presenza a questa sceneggiata per portargli altri voti? E' proprio vero che i dissennati non finiscono mai!
Ci sarà poi Fini non sappiamo con quante mogli e onorevoli di turno.
E naturalmente vari onorevoli di destra che già divorziarono ai tempi di Almirante pur facendo campagna contro il divorzio e che fecero abortire le loro compagne pur facendo campagna contro l'aborto e che ora hanno le loro famiglie diversamente cristiane continuando con la coerenza che hanno sempre avuta.
Ricordiamo che nei 5 anni di governo Berlusconi per la famiglia non è stato fatto da tutta questa gente un emerito nulla e siamo ultimi in Europa per diritti alla famiglia, ma questi sono un opzional, ovviamente, è il fanatismo che conta!
Non penso che da questa pagliacciata usciranno asili per il sud o sostegno per le donne che lavorano, quote rosa o diritti riconosciuti, case popolari o soccorso alle famiglie povere, aiuti a chi si trova sulle spalle neonati, malati, vecchi, matti e handicappati.. ma ci sarà la musica, il sole e sarà una bella giornata dell'orgoglio clericale.
Non pervenute le cifre dell'affluenza di preti pedofili e di vescovi condonanti i preti pedofili. Ma se arrivasse Milingo con la moglie giapponese sarebbe un bello scoop!

viviana viva Commentatore certificato 06.05.07 18:24| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

Pensate forse che gli altri paesi cattolici, Austria, Polonia, Portogallo .. paghino la bolletta dell'acqua al Vaticano o finanzino i direttori delle scuole private o i collegi dell'Opus Dei? Ma neanche per sogno!
In USA chi vuole frequentare una chiesa se la paga, versandole il 10% del suo stipendio. E chi non frequenta nessuna chiesa si tiene i soldi in tasca. Solo noi italiani abbiamo il privilegio di pagare conti inauditi per la soddisfazione di circondare lo Stato del Vaticano, grazie ai privilegi che Craxi o Berlusconi hanno concesso alla Chiesa cattolica per avere più voti, così in Italia chi è agnostico o ateo o non osservante paga lo stesso per servizi che non ha mai richiesto
Ed è a causa di questi iniqui privilegi regalati dai governi italiani al Vaticano (che fino a prova contraria, è uno stato estero) che il Papa ci tratta come ci tratta, come le sue pezze da piedi
Immaginate se qualche governo ci obbligasse a pagare le tasse o le bollette di Montecarlo o dello Stato di San Marino o a finanziare le sue scuole? Ci sarebbe una rivoluzione. Invece ci siamo abituati a mantenere gran parte delle spese dello stato del Vaticano come se questa fosse una prassi normale ovunque
E come risposta otteniamo che, per la sporca acquiescenza dei politici nostrani, il Vaticano solo con noi fa la voce grossa e usa arroganza. Il papa non si è certo permesso di fare la bagarre che qui scatenerà il 12 contro i Dico. Nella Spagna di Aznar i Pacs sono passati senza che ci fossero manifestazioni. Qua per gli innocui DICO scateneranno l'inferno, le parrocchie organizzano pulman, i politici sfileranno in piazza, pavoneggiandosi, e un milione di persone andrà a Roma per la foia dei parroci in una totale pagliacciata di avversione ai gay, di stampo nazista, in una campagna persecutoria che l'Europa intera guarderà con esecrazione, come un ritorno di medioevo
Si raccomanda poi la particolare qualità morale e famigliare dei convenuti!

viviana viva Commentatore certificato 06.05.07 18:00| 
 |
Rispondi al commento

Che ipocrita la chiesa..ed il papa ............ Rivera un terrorista..... e loro????? che nel 2007 sconsigliano ancora l'uso del preservativo !!!!!!!!!! Ma chissà come mai nessuno e dico nessuno li accusi e li porti innanzi ad un tribunale per istigazione alla Strage........Ed il papa... che si presenti ai processi per pedofilia,prima di far proclami

ciro cavallo 06.05.07 17:59| 
 
  • Currently 4.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento

Che ipocrita la chiesa..ed il papa ............ Rivera un terrorista..... e loro????? che nel 2007 sconsigliano ancora l'uso del preservativo !!!!!!!!!! Ma chissà come mai nessuno e dico nessuno li accusi e li porti innanzi ad un tribunale per istigazione alla Strage........Ed il papa... che si presenti ai processi per pedofilia,prima di far proclami

ciro cavallo 06.05.07 17:56| 
 |
Rispondi al commento

Retaggi

Da quando Dio a smesso di uccidere, la gente ha quasi smesso di avere paura, e così la Chiesa ha perso molto; tanto che, per mantenere ancora un po' di smalto, si è rivolta ai nani: alle televisioni e ai quotidiani.

Buonaserata a Tutti
Gualtiero

Gualtiero Michelucci 06.05.07 17:30| 
 |
Rispondi al commento

-----------------------------------------------
8 per mille alla Chiesa valdese - appello laico
-----------------------------------------------

Dal sito di Franca Rame
http://www.francarame.it/?q=node/308

Di fronte all’offensiva clericale volta a limitare irrinunciabili libertá e diritti civili degli individui (che andrebbero invece decisamente ampliati), e alla subalternitá e passivitá dello Stato nelle sue istituzioni parlamentari e governative, benché non credenti in alcuna religione, in occasione della dichiarazione dei redditi invitiamo tutti i cittadini democratici a devolvere l’otto per mille alla Chiesa Evangelica Valdese che le libertá e i diritti civili degli individui ha sempre rispettato e anzi promosso, e che si è impegnata ad utilizzare i proventi dell’otto per mille esclusivamente in opere di beneficenza e non a scopo di culto o di sostegno per i ministri e le opere della propria confessione religiosa.

Paolo Flores d’Arcais, Umberto Eco, Margherita Hack, Vasco Rossi, Giorgio Bocca, Simone Cristicchi, Andrea Camilleri, Dario Fo, Michele Santoro, Oliviero Toscani , Franca Rame, Ferzan Ozpetek, Lidia Ravera, Umberto Galimberti, Lella Costa, Luciano Canfora, Bernardo Bertolucci, Mario Monicelli, Eugenio Lecaldano, Gennaro Sasso
per sottoscrivere: http://micromega.repubblica.it/micromega/2007/03/8_per_mille_all.html

Nicola Ulivieri Commentatore certificato 06.05.07 16:31| 
 
  • Currently 3.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

--SBATTEZZARSI---

PER PROTESTARE IN MODO CONCRETO CONTRO L'ARROGANZA DELLA CHIESA, SAREBBE OPPORTUNO CHE OGNI "NON CREDENTE" ANNULLI IL SUO BATTESIMO.
SI PUO' FARE - IL MODULO E' SUL SITO DELLO UAAR, NEL CUI COMITATO DI PRESIDENZA C'E'
MARGHERITA HACK.

http://www.uaar.it/uaar/campagne/sbattezzo/

CONSIGLIO DI VISITARE IL SITO ALMENO PER CAPIRE DI COSA SI OCCUPA L'UAAR (Unione degli Atei e degli Agnostici Razionalisti)


Massimo Valente, ti aggiorno

Dai primi di maggio la Chiesa torna a pagare l’Ici agli immobili a uso commerciale. Lo prevede la manovrina approvata dal Consiglio dei Ministri per risanare i conti pubblici disastrati
L’abolizione della tassa sugli edifici non dedicati al culto fu un regalino di B introdotto nell’ultima Finanziaria di Tremonti, ci costava 500milioni di €, di cui 50 solo al Comune di Roma. Soldi che ora tornano alle casse pubbliche.

Poi ci sono altri regalini fatti da B. al Papa (e ci credo poi che Radio Maria invita a votare FI!)
Nel 2005, 15 milioni al Centro San Raffaele del Monte Tabor di don Luigi Verzè
+ 1 milione per aggiornare la tecnologia di Radio Maria (legge della Lega per premiare le radio con certi requisiti che poi sono, anvedi caso, Radio Maria e Radio Padania)
+ bolletta di 5 milioni per l'acqua consumata dal Vaticano
+ bolletta acque scarico dell'Acea (nel '99 lo stato paga i 44 miliardi di lire di debiti del Papa e da allora paga 4 miliardi di lire l'anno
La Finanziaria 2004 stanzia 25 milioni subito e 4 dal 2005 per dotare il Vaticano di un sistema di acque proprio
+ 50 milioni per l'Università Campus Bio-Medico dell'Opus Dei
+ dal 2003 per l'Istituto di studi politici San Pio V 1,5 milioni l'anno
+ soldi per gli oratori (il record spetta alla parrocchia dell'Addolorata
di Tuglie (Lecce): un milione e 180 mila € per un campo di calcetto, uno di bocce, spogliatoi e servizi
+ obbligo ai comuni di versare alle chiese l'8% degli oneri per l'urbanizzazione secondaria (asili nido, scuole, impianti sportivi)
+ sussidi alle scuole cattoliche private (500 milioni nel 2005)
+ 1 milione di € per corsi formativi dei direttori delle scuole cattoliche private

Anche senza considerare l'8 per mille, che viene dato a percentuale fissa senza nemmeno contare chi firma e chi no, quanti milioni di € fanno?
E noi, per un tesoretto di 2 o 3 miliardi di €, ci siamo quasi scannati!?

E con tutto questo la Chiesa boicotta lo Stato!

viviana viva Commentatore certificato 06.05.07 15:31| 
 
  • Currently 4.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

www.nonrassegnatastampa.it casareccio ma figo!!!!

Danielina Carlieri 06.05.07 13:25| 
 |
Rispondi al commento

l'evoluzionismo piu' deludente e' quello della sinistra italiana che nasce storicamente anticlericale poi diventa laica ed oggi e' completamente asservita a queso papa ed alla cei alle loro idee medievali.Mi sapete dire che fine hanno fatto i pacs? E la contestata legge sulle limitazioni alla fecondazione assistita, non ci avevano fatto contro pure un referendum? E se non sbaglio si dovevano abolire le esenzioni ici concesse sugli immobili della chiesa,quando lo psiconano fece quella legge erano tutti scandalizzati ora sono al governo pero' non mi risulta che le abbiano abolite.Mi vergogno di questa sinistra e lancio un appello fermiamo FASSINO E D'ALEMA o i valori della sinistra italiana ce li troveremo in vendita nei supermercati coop.

MASSIMO VALENTE 06.05.07 13:10| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento

OT
#################################################

SI PUO' UCCIDERE IN NOME DI DIO?

Duha Khalid Aswad, una ragazza curda di 17 anni, è stata LAPIDATA A MORTE nel nord dell'Iraq sotto gli occhi indifferenti di decine di persone (familiari compresi), alcune delle quali hanno tranquillamente filmato l'omicidio con dei cellulari.

#################################################
Clicca sul mio nome x saperne di più.



IN ITALIA I NOSTRI DIPENDENTI NON VEDONO L'ORA CHE QUALCUNO COME RIVERA, DICA UNA FRASE, GIUSTA PER CARITA', MA CON UN CONNOTATO POLEMICO, PER INIZIARE LO STRAZIANTE ED INUTILE SIPARIETTO DI DICHIARAZIONI E POLEMICHE, COSI HANNO LA SCUSA, PER NON FARE ALTRO SE NON LEGGERE GIORNALI E SPARARE CAZZATE A TUTTO SPIANO. E DARE PANE E TESTI AI VARI GIORNALI CHE ALTRIMENTI NON AVREBBERO NULLA SU CUI SBANFARE.


IL PAPA????? IO LO CHIAMO PAPA RAZI
WOITILLA SE NON ALTRO CERCAVA DI UNIRE I POPOLI, CI PROVAVA SE NON ALTRO,INVECE PAPA RAZI, APPENA E' ARRIVATO HA SMINCHIATO ISLAM E CRISTIANI CON LE SUE DIVAGAZIONI DA TEOLOGO NAZI FASCISTA.

VI RICORDATE QUEL FOSSILE PARASSITA DI RUINI DURANTE LE VOTAZIONI SULLE CELLULE STAMINALI? VI RICORDATE LE PRESSIONI POLITICHE E LE INGERENZE ESERCITATE SUL GOVERNO E SULLA OPINIONE PUBLICA? LASCIAMO PERDERE WELBI (COME SOCRATE PENSO CHE IL SUO PENSIERO SIA STATO, FATEMI MORIRE CON O SENZA FUNERALE, NON PENSO CHE A LUI SIA IMPORTATO) VI SEMBRA GIUSTO CHE UN PARASSITA COME RUINI POSSA ESPRIMERE SIMILI PENSIERI???
VENDIAMO IL VATICANO E TUTTI GLI ORI E FASTI CHE CI SONO DENTRO, E MANDIAMO I PRETI A BONIFICARE IL DESERTO, E A LAVORARE PER I MORTI DI FAME DEL DARFUR, ALTRO CHE STARE A ROMA A RIMPILZARSI E A FARE I POLITICI.... ANDATE A FARE CIO' CHE GESU VI HA INSEGNATO NO????

E TU PAPA RAZI, SII MENO TEDESCO, MENO ROMPIC......I E CERCA DI CAPIRE CHE IL RISPETTO DELLA GENTE GIOVANE, LO OTTERRAI SOLO APRENDO LA MENTALITA'TUA E DI QUEI RIMBECCILITI CHE CHIAMI TUOI VESCOVI E CARDINALI SARA' CAMBIATA ED ANDRA A PASSO CON I TEMPI IN CUI, LE TUE E LORO PAROLE NON CI SERVONO COME NON SERVONO ALLE MILIONI DI PERSONE CHE SOFRONO MUOIONO E CHE NELLA MAGGIOR PARTE DEI CASI CREDONO PURE. SEI SCELTO DA DIO NO? ALLORA ALZA IL TUO CULO E VAI IN DARFUR E STACCI FINO A QUANDO SPINGERAI LA COMUNITA' INTERNAZIONALE AD INTERVENIRE, MA SMETTILA DI PREDICARE CON PAROLE VUOTE DA QUEL BALCONE, AGISCI SE SEI VERAMENTE PURO E BUONO DI ANIMO E DI SPIRITO.

Kristian Rassmussen 06.05.07 11:38| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento
Discussione

un dialogo???
caro Andrea, forse un dialogo si poteva fare almeno due papi fa
questi non vogliono un dialogo, vogliono cieca obbedienza e subordinazione!!!

viviana viva Commentatore certificato 06.05.07 11:32| 
 |
Rispondi al commento

il commento nei confronti di Rivera era riferito all'attacco in sè fatto in quella maniera, non tanto a un ragionamento. ciò che si vuol denunciare è il clima assurdo e conflittuale che si sta creando... in fondo questi attacchi alla Chiesa ci riportano solo indietro, come gli attacchi a chiunque altro. si può costruire un dialogo, cioè esprimere un'opinione in luogo appropriato e senza aggressività?

Andrea Ghidini 06.05.07 10:58| 
 
  • Currently 2/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

No, non è certo il piccolo Rivera il problema..
Il problema è il male in marcia che non vuole contestazioni, è il Potere cammuffato da Religione, di fronte a cui troviamo i soliti sguarniti, quelli che preferiscono difendere l'Appartenenza che la Verità... ma se Cristo ha detto persino: "Lascia tuo padre e tua madre (dunque lascia ogni casa, ogni appartenenza, ogni identità) per seguire me che sono la verità, la Via e la Vita".. quelli che non sanno (o non vogliono) distinguere il grano dalla zizzania e si illudono che il campo sia tutto uguale...

Dice l'insegnante Andrea Bagni:
"Per gli imam islamici troppa libertà è un pericolo per la stabilità della famiglia, e la stabilità della famiglia è il bene supremo della società. Non lo dice anche il papa Ratzinger? Lo dice, lo dice.
Più che uno scontro di civiltà sembra un incontro di tenebre!
E (Ratzinger) crede così poco all´amore coniugale che pensa che, se scompaiono i privilegi giuridici per la famiglia 'naturale', scomparirà anche quella.
La nosta dei vescovi recita: Lo stato deve tradurre in realtà la voce dei custodi di una Verità e di una Sapienza che traggono la loro origine dal Vangelo"... una sorta di Suprema Corte Incostituzionale, che si immagina dovrebbe valutare ogni legge della repubblica
Ma il giovane non rinuncerà facilmente alla fiducia e all´invenzione di sé, alla libertà. Inventarsi resta certo difficile - festeggiati come si è dal mercato che traduce tutto in facilità di consumo. E poi la democrazia realizzata è quello che è: mimesi del marketing e pubblicità per volti da vendere. Tuttavia nessun dubbio fra i giovani sul caso Welby e sulle chiese chiuse al suo funerale. Orribili, disumane. E in quella vicenda era più naturale vivere con le macchine o morire con decenza, liberamente? Siamo un po´ tutti mezzi cyborg
I marziani però sono quelli che vengono dal medioevo. Che ci restino pure. Con le loro paure, il loro disamore, la loro guerra agli umani"

viviana viva Commentatore certificato 06.05.07 06:56| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento

Leggo il bell'articolo di Andrea Bagni "Voi siete ancora qui"

http://www.liberacittadinanza.it/menunew/laicnew/bagni70503

"Trovo sul manuale (Giardina, De Corradi, Gregori, per Laterza) questa teoria della sovranità medievale:

"Il loro compito sulla Terra era quello di sradicare il male. Stabilire che cosa fosse il male era però compito del pontefice, l´unico che avesse una 'scienza' adatta al compito. Il sovrano era quindi considerato come un organo ausiliario, incaricato di assistere il papa nel suo supremo governo"

Vengono in mente quei cartelli che dicono:"Voi siete qui". Siamo sempre qui nel pieno del medioevo... Forse agisce il concetto del male. La paura. Da dove viene se no questa ingerenza clericale ottusa e bigotta? Dove trova senso e forza se non nella paura? Che è una categoria intensamente politica. Con la democrazia non siamo al sicuro, non si va da nessuna parte. Tutto è messo in discussione nel dibattito. Dicono che si tratta di cercare insieme, ma se una verità viene messa in minoranza, non per questo è meno Verità. E poi se si può fare tutto chi ci dirà dove fermarci? Bagnasco è stato chiarissimo: si comincia con le famiglie strane e poi arriva l´incesto e la pedofilia. E dopo l´eutanasia l´eugenetica nazista. Non c´è nessuna creatività umana che possa trovare da sé i suoi limiti. C´è la Creazione, punto. Non c´è un mondo comunicativo comune, cuore della democrazia, che non ammette verità assolute indiscutibili. C´è la Verità, punto. Non c´è nessun rappresentante del popolo che al popolo deve rendere conto. Si rende conto a Dio, cioè alla Chiesa. I politici devono obbedire a chi possiede la verità in materia di bene comune..Bisognerebbe avere il coraggio di scrivere che questa Chiesa è incompatibile con la democrazia. La democrazia è fondata sull´idea della dignità umana e sulla ricerca comune. Sull´agorà come luogo orizzontale, senza troni per portavoce di trascendenze E sulla rinuncia a una visione strumentale dello stato..


viviana viva Commentatore certificato 06.05.07 06:44| 
 |
Rispondi al commento

La comunità cristiana non potrà mai identificarsi col papato. I Papi non sono tutti uguali Celestino V non è Bonifacio VIII.
Se Giovanni è stato “il Papa buono, e Luciani è stato “il Papa dal sorriso”, Voitila si è imposto come un violento papa “politico” e Ratzinger è “l’Inquisitore”.
Voitila non sarà mai considerato un santo agli occhi della storia e Ratzinger nemmeno.
Nell’America latina, la Teologia della Liberazione ascoltava le sofferenze degli oppressi ponendosi come via di riscatto contro dittature terribili come quella di Somoza (dittature arrivate al potere con l’appoggio della CIA, in Honduras, Guatemala, Bolivia, Cile, Argentina), ma Voitila l’ha condannata in modo assoluto.
…il cardinale Hulmes, il cardinale Arns, Gutierrez, Camara, Boff, Cardenal, D’Escoto... tutti attaccati. Romero ucciso. Le chiese di base (100.000 solo in Brasile) si sono messe al fianco dei popoli che vivono sotto lo sfruttamento, la miseria, le stragi, ma il feroce centralismo papale le ha distrutte, ha osteggiato teologhi come Leonardo Boff che subì tanti processi ecclesiastici da abbandonare nel 92 l'ordine francescano o frei Betto che lasciò il sacerdozio.
Il risultato di questa politica oppressiva è stata la diminuzione dei cattolici. In Brasile diminuiscono un milione l’anno. Nel 91 erano l’83%, oggi il 67%. Le chiese protestanti prendono sempre più fedeli. Per ogni pastore cattolico ce ne sono 2 protestanti. Ci vorrebbero 120.000 sacerdoti, ce ne sono 17.000. Sempre meno vocazioni.
Da una parte: dittature militari CIA, USA, neoliberismo, e la Chiesa del potere.
Dall’altra: la sofferenza della gente, le chiese di base, il Cristo in croce.
Dopo la stroncatura di Roma cos’è rimasto?
Dice il vescovo Casaldaliga: “Sono rimasti i poveri, è rimasto Dio”.
Le vere armi di distruzione di massa sono: povertà, ingiustizia sociale e corruzione.
Il potere è a Roma. La Teologia della Liberazione va a Port Alegre coi Sem Terra, coi rinnegati del mondo.
Il Cristo è lì.

viviana viva Commentatore certificato 06.05.07 06:32| 
 |
Rispondi al commento

Caro Andrea
noi ricordiamo benissimo le 2 chiese
Ed è proprio perché le ricordiamo che ne distinguiamo una "evangelica" e una "politica" e diciamo forte che quella POLITICA non ci piace

Ricordiamo l'arcivescovo Romero, ucciso da sicari della CIA per il dittatore D'Aubuisson Arrieta, un assassino patologico appoggiato dal Papa, senza che questi gli togliesse mai il suo sostegno; ricordiamo don Milani emarginato perché amico dei poveri; ricordiamo padre Vitaliano della Sala sospeso a divinis per aver ascoltato i lamenti della gente; e padre Alex Zanotelli rimosso dal suo incarico di direttore di Nigrizia per aver criticato la realtà "politica" africana e ora in sospetto perché troppo vicino ai problemi del territorio; ricordiamo i preti operai francesi Daniel e Godin condannati per aver sanato la frattura fra classe operaia e clero; e i preti della Teologia della Liberazione considerati comunisti perché affiancano poveri e oppressi
Certo Madre Teresa è il simbolo perfetto di ciòl che la Chiesa vuole dalle sue pecorelle: una perfetta ubbidienza accompagnata da una totale assenza di critica politica. Oppure, nel caso opposto, una totale opera politica accompagnata da una totale assenza di critica morale, purché al servizio della grandezza "temporale" della Chiesa, come l'Opus Dei o lo IOR
La Chiesa ama molto i tipi spicci come Marcinkus o i fanatici come la Binetti o gli ammanicati come Fazio, ex governatore della Banca d'Italia e Legionario di Cristo e ha amato molto uno come Escrivà, fondatore dell'Opus Dei e consigliere del dittatore Franco, che ha aumentato il potere materiale della Chiesa. Lo ha fatto addirittura santo!
La Chiesa ama molto anche quelli come il vescovo usuraio di Napoli Giordano ed è pronta a perdonarli per qualche peccato veniale come la pedofilia dei 4.500 preti americani
La Chiesa protegge perfino don Athanase Seromba accusato del genocidio di 2 mila tutsi
Noi distinguiamo benissimo le 2 chiese e quella POLITICA non ci piace affatto

viviana viva Commentatore certificato 06.05.07 05:39| 
 
  • Currently 4.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento

un signore ha postato così:

"Chi è più oscurantista, il clero o la gente che in nome di una falsa libertà come chi ha postato quest'argomento attacca il nemico col solo scopo di ridurlo all'impotenza o distruggerlo? Vi ricordo che la chiesa non è solo il cardinale marcinkus o i presunti preti pedofili, ma è anche il cardinale Romero, padre Puglisi, Madre Teresa di Calcutta etc.. gente che non viene mai o quasi mai citata in questo sito.

andrea fusi 05.05.07 18:18

ora per chi non lo sa il Cardinale Romero è quello che papa Woityla ha abbandonato nel silenzio a essere ammazzato a fucilate mentre celebrava la messa. Nessuno in vaticano ha gridato al terrorismo, perchè era terrorismo di stato! uno stato alleato e sostenuto dall'america anticomunista che in Salvador, all'epoca, supportava un governo violentissimo! ma anticomunista che piaceva al Papa anticomunista!

si chiama "teologia della liberazione", quella che sostiene che i preti debbano schierarsi dalla parte degli umili e degli oppressi.
SCANDALOSO, no? (mi ricorda un antico rabbi..mmm.)
ovviamente era molto invisa al papa e alla gerarchia vaticana, nella quale c'era già il pastore tedesco.

vanità di tutte le vanità...

damiano rama Commentatore in marcia al V2day 06.05.07 03:29| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Welby ha inseguito e coltivato per molto tempo, in piena lucidità e nel pieno delle sue facoltà il desiderio di togliersi la vita e questo volere contrasta con quello che la chiesa, la dottrina, la religione cattolica vanno predicando da sempre: inseguire e coltivare la vita e accettarla in tutte le sue forme. La chiesa non poteva concedere i funerali a Welby. L'operato di Franco, Pinochet o il bandito della Magliana verrà giudicato da Dio, come verranno giudicati da Dio il povero Welby ed il povero Prof. Riccio.

A.C. 05.05.07 23:07| 
 |
Rispondi al commento

grazie andrea !
Noi tutti nel nostro piccolo potremo farci sentire, semplicemente non mettendo la nostra firma per l'8 per mille. Io lo fatto: ora mi sento meglio.

Gianluca S. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 05.05.07 21:57| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il Drago è stato evocato, risvegliato dal sonno del mito, lo si è fatto aggirare tra i gas delle metropoli affinché fiammeggianti potessero stagliarsi le immagini dei nuovi San Giorgio rilucenti d'armi e di parole.
Il Drago di oggi si chiama Droga. Ma ovviamente, trattandosi di professionisti della menzogna, nessuno dice la verità: né i pretesi San Giorgio, né i molti untorelli, né gli specialisti d'ogni specialismo, né i terapeuti interessati, né i preti voraci d'anime, né i "liberals" illuminati dalla vanità, né, certo, i poliziotti, i giudici, gli avvocati, i giornalisti. Né i mafiosi e gli spacciatori. Nessuno dice: in verità siamo tutti amici del Drago, l'abbiamo costruito, imposto, prodotto e riprodotto, sceneggiato, è la merce per eccellenza, quella che tutte le contiene e le spiega, spiegandone i perversi meccanismi.
Nessuno dice: abbiamo gonfiato e arricchito le mafie perché Stato e Mafia devono vivere in simbiosi mutualistica, devono presupporsi ed alimentarsi a vicenda, rappresentarsi come Società, la Seconda Natura, per la maggior gloria del Dio-Capitale, della sua Merce, del suo Spettacolo.
Liberarsi dalla subordinazione alla droga, compresa quella ideologica e produttivistica, significa liberarsi dalla società mercantil-spettacolare. Liberarsi dalle Mafie è liberarsi dallo Stato.
I Draghi e i San Giorgio stanno dalla stessa parte. Già solo questa ragione, e mille di più ne esistono, basterebbe per scegliere di stare dalla parte opposta: quella della liberazione.

Intorno al Drago
La droga e il suo spettacolo sociale

Gualtiero Michelucci 05.05.07 21:14| 
 |
Rispondi al commento

i vertici della chiesa prevengono...quando gli pare, perché non prevengono i delitti di mafia, perché non prevengono il malcostume, perché non prevengono l'evasione fiscale, perché non prevengono il traffico di droga, perché non prevengono il commercio degli stranieri, la chiesa si evolve chi lo mette in dubbio?

giorgia della seta 05.05.07 20:21| 
 |
Rispondi al commento

I credenti? Nemmeno Dio li vede più di buon occhio.

Ciao Beppe Ciao a Tutti
Gualtiero

Gualtiero Michelucci 05.05.07 20:01| 
 |
Rispondi al commento

l'attacco subito da rivera è l'esatta fotografia delle posizioni politiche a cui assistaiamo da qualche anno.
la regressione ideologica a cui assistiamo è davvero sconcertante.
nel 1976 con un governo monocolore democristiano non avremmo potuto udire certe frasi insulse.
sono passati 30 anni e siamo ancora più indietro, con un governo di "centro sinistra" che si dissocis da una esternazioni quasi banale per quanto evidente, un governo che primka ci ha portato in guerra nel 96 con D'alema e oggi ci tiene legati agli americani in Iraq e Afganistan mentre per 40 anni persino la vituperata DC non aveva saputo fare altrettanto.

walter monaci 05.05.07 19:41| 
 
  • Currently 4.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento

Andrea Rivera sbaglia a dire che la Chiesa non si è evoluta. In altri tempi, le sue parole l'avrebbero portato direttamente al rogo, mentre adesso è stato APPENA considerato un terrorista.


Gianluigi Scanferlato Commentatore certificato 05.05.07 19:11| 
 |
Rispondi al commento

scusate mi sfugge qualcosa, cosa c'entra welby con i funerali cattolici? che io sappia si è sempre dichiarato laico se non nemico del clero. Chi ha messo in giro sta caz.ata del funerale cattolico? siete sicuri che lui lo avrebbe voluto? E poi perchè gente come rivera, i no global, i gay organizzati etc.. possono dire tutto quello che gli passa per la mente (anche cose becere e violente) ma appena la chiesa difende il suo credo sono pronti a gridare allo scandalo,e predicano la sua distruzione.
Chi è più oscurantista, il clero o la gente che in nome di una falsa libertà come chi ha postato quest'argomento attacca il nemico col solo scopo di ridurlo all'impotenza o distruggerlo? Vi ricordo che la chiesa non è solo il cardinale marcinkus o i presunti preti pedofili, ma è anche il cardinale Romero, padre Puglisi, Madre Teresa di Calcutta etc.. gente che non viene mai o quasi mai citata in questo sito.

andrea fusi 05.05.07 18:18

Questa è veramente una bella disamina della situazione e mi cmplimento con lei. in effetti volendo fare un parallelismo con i No-Global mica tutti hanno gli estintori in mano, il cane pulcioso accanto, i piercing alle palle,il cannone in bocca e i capelli finto-rasta no? infatti tra di loro c'è anche gente perbene,tipo Caruso se solo gli si impone di diventarlo per cause diciamo piu'"alte".

mario bartulli 05.05.07 19:07| 
 |
Rispondi al commento

Incredibile: Rivera dice una innegabile verità, un fatto vero, accaduto... e viene accusato di favorire il terrorismo.
il papa e i suoi scagnozzi dicono quotidianamente frasi inaccettabili razionalmente, preistoriche e assolutamente non verificabili tipo esistenza di dio, esistenza di gesu' cristo, miracoli di vario tipo, immacolata concezione (cos'è un ossimoro???) e nessuno si stupisce.
Con tutti i quattrini che ruba sulla base di un'arcaica SUPERSTIZIONE bisognerebbe DENUNCIARE LA CHIESA PER CIRCUIZIONE DI INCAPACE

ale spuci 05.05.07 18:46| 
 |
Rispondi al commento

Abbi fede: dio non c'è.

Saluti a Tutti
Gualtiero

Gualtiero Michelucci 05.05.07 18:46| 
 |
Rispondi al commento

vorrei dare il mio sostegno al commento di Andrea Rivera chi dice la verita'non ha nulla di cui vergognarsi .
Al contrario chi si e' risentito (la verita' fa
sempre male)dovrebbe riconoscere i propri errori
e chiedere scusa.
In Italia come al solito,funziona tutto al
contrario.
Il rispetto,vorrei inoltre ricordare,che dovrebbe
essere da entrambe le parti,ma la bilancia pende
sempre dalla parte del potere.

letizia piani Commentatore certificato 05.05.07 18:45| 
 |
Rispondi al commento

...ero presente al primo maggio...ero in fondo ed ho ascoltato ...ciò che è stato detto non è stato offensivo per nessuno è semplicemente una opinione ... mettiamo pure espressa in modo semplice (non si poteva farne un dibattito e questo è chiaro..) ma è la pura verità , è ciò che ognuno di noi si è chiesto già prima...del primo maggio....ma cosa sta succedendo in italia....questo è l'effetto mediatico: uno parla e la gente lo ascolta passando tramite i telegiornali e giornali ...niente di più malleabile da parte dei giornalisti giusto? e la gente pensa poco con la propria testa...io non mi sento un terrorista e non mi sembra che nessuno abbia terrorizzato nessuno giusto? ...tranquilli purtroppo è solo l'effetto delle cose che viene scambiato in causa come dici tu beppe... purtroppo ...buona giornata

stefano morelli 05.05.07 18:30| 
 |
Rispondi al commento

scusate mi sfugge qualcosa, cosa c'entra welby con i funerali cattolici? che io sappia si è sempre dichiarato laico se non nemico del clero. Chi ha messo in giro sta caz.ata del funerale cattolico? siete sicuri che lui lo avrebbe voluto? E poi perchè gente come rivera, i no global, i gay organizzati etc.. possono dire tutto quello che gli passa per la mente (anche cose becere e violente) ma appena la chiesa difende il suo credo sono pronti a gridare allo scandalo,e predicano la sua distruzione.
Chi è più oscurantista, il clero o la gente che in nome di una falsa libertà come chi ha postato quest'argomento attacca il nemico col solo scopo di ridurlo all'impotenza o distruggerlo? Vi ricordo che la chiesa non è solo il cardinale marcinkus o i presunti preti pedofili, ma è anche il cardinale Romero, padre Puglisi, Madre Teresa di Calcutta etc.. gente che non viene mai o quasi mai citata in questo sito.

andrea fusi 05.05.07 18:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Quando una persona dice la verità, alla fine viene "crocifisso", strano che la chiesa non riconosca questo.
Sarebbe ora che vi fate un bell'esame di coscenza?????????

fernanda d. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 05.05.07 18:10| 
 |
Rispondi al commento

COMUNICATO STAMPA REPORT

IN ONDA DOMENICA 6 MAGGIO
RAITRE – ORE 21.30

--- A NORMA DI LEGGE ---

di Michele Buono e Piero Riccardi

http://www.report.rai.it

Quando si parla di giustizia si evoca spesso il principio della certezza
della pena. Prima ci si potrebbe chiedere se esiste la certezza del
processo penale. Perché?
In media un processo penale dura 10 anni, se invece sono previsti più capi
di imputazione e molti imputati, anche di più. Diciamo che circa il 70 per
cento dei processi che vengono portati a giudizio ha una durata massima di
prescrizione di sette anni e mezzo. Questo significa che tutta la macchina
giudiziaria lavora per la prescrizione. Un imputato che ha soldi e quindi
la possibilità di resistere in giudizio, è inutile che acceda a riti
abbreviati, patteggiamenti se, andando in dibattimento, può vedere il suo
processo evaporare a norma di legge. Notifiche sbagliate, abbondanti
possibilità di rinvio, impugnazioni automatiche fino alla Cassazione, un
giudice del collegio che cambia in corso d’opera e quindi si ricomincia da
principio. E intanto il tempo passa. A partire dalla riforma del codice di
procedura penale del 1989 fino ad oggi il legislatore, di riforma in
riforma e magari in buona fede, non ha fatto altro che offrire a piene
mani cavilli che incentivano tattiche dilatorie per difendersi piuttosto
che nel processo dal processo.
Nella giustizia civile le cose i tempi sono ancora più lunghi.
L’eccessiva durata del processo è una violazione dell’art. 6 della
Convenzione dei Diritti dell’Uomo e l’Italia è il primo Stato nella
graduatoria delle condanne inflitte dalla Corte europea di Strasburgo. Per
queste condanne l’Italia ha pagato e continua a pagare centinaia di
milioni di euro, il Comitato dei ministri del Consiglio d’Europa considera
il nostro paese un “sorvegliato speciale” e si è chiesto addirittura se in
Italia sussistano ancora le condizioni di uno Stato di diritto.


Stefano Z. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 05.05.07 17:15| 
 |
Rispondi al commento

CLORO AL CLERO

ocrop 05.05.07 16:49| 
 |
Rispondi al commento

rivera ha detto proprio bene...
ha perfettamente ragione!!!

sara carloni Commentatore in marcia al V2day 05.05.07 16:45| 
 |
Rispondi al commento

Il sanguinario Francisco Franco "credulone e superstizioso, durante la guerra civile e dopo la conquista del potere, si circondò di alchimisti, pseudo-scienziati e ciarlatani". Il suo legame con la Chiesa cattolica e con l'Opus Dei fu fortissimo.
Nel nome della Chiesa di Roma instaurò una dittatura che considerava una "vera reconquista cristiana" della cattolicissima Spagna, sterminando i rossi con la protezione di Santa Teresa.
Per l'integerrimo combattente anticomunista fu indispensabile l'appoggio della Chiesa di Roma che lo considerò ufficialmente il rappresentante universale del cattolicesimo.
Col suo aiuto egli poté piegare la Spagna a un regime dittatoriale di stampo fascista.
Prima scatenò una guerra civile contro il legittimo governo repubblicano. Poi, con l'aiuto di Hitler e Mussolini, instaurò una delle più sanguinose dittature della storia, che per 40 anni represse ogni libertà.
I franchisti ammisero 30.000 esecuzioni in tempo di pace, ma le vittime fucilate o strangolate con la garrota furono da 100.000 a 200.000 e in tutto questo non mancò mai l'appoggio della Chiesa cattolica.
La guerra civile spagnola costò 400.000 morti.
L'accanimento di Franco contro la classe operaia causò alla Spagna un ritardo di 30 anni e un decennio di vera carestia.
La Chiesa gli fece funerali fastosi e solenni e anche dopo la sua morte ritenne giusto tentare di riabilitarlo.
Zapatero riconosce oggi le vittime civili, risarcisce i loro discendenti e costruisce un museo alla memoria.
Voitila invece ha voluto che il fondatore dell'Opus Dei,Josemaria Escrivà de Balaguer, amico e consigliere del dittatore fascista Francisco Franco, fosse proclamato santo.
Alla beatificazione nel 2002 fu ufficialmente invitato Massimo d'Alema.

Anche la storia, qualche volta, sembra una amara satira.

viviana viva Commentatore certificato 05.05.07 16:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

è proprio quello che pensavo anch'io il vaticano e la chiesa si devono fare gli affari loro e nn entrare nella politica se no torniamo al medioevo con tutto ciò che ne concerne e nn ci rompiamo + le palle... riprendiamoci lo stato e la vera democrazia dal latino se nn erro "demos" "crate" potere del popolo; e allora avanti popolo alla riscossa.....

susy belotti 05.05.07 16:23| 
 |
Rispondi al commento

Credo sia più che normale che un quotidiano della chiesa italiana definisca, con il bigottismo che lo contraddistingue, “terroristico” l’intervento di Rivera. Allo stesso tempo apprezzo che qualcuno delle “alte sfere” della chiesa prenda le distanze da queste dichiarazioni.
Quello che mi stupisce è il comportamento di chi ha “imboccato” Rivera e poi lo ha lasciato solo a difendersi da un’accusa di terrorismo. Mi stupisco del fatto che questi stessi autori abbiano in passato difeso chi distruggeva gli sportelli bancomat di Genova o chi cercava con spranghe ed estintori di distruggere una camionetta dei carabinieri per poi linciarne gli occupanti. E’ forse colpa delle prossime amministrative o soltanto paura di fare la fine di Papa Luciani … ??

Piero "Psycho" 05.05.07 16:02| 
 |
Rispondi al commento

Quando ci sono giorni nei quali leggo notizie sull'ennesimo morto per Malasanità mi vien da pensare a quante dita sulle tastiere si occupano di tuttaltro ritenendo piu' facile incensare sto cerebroleso di Rivera e riversando tutte le frustrazioni etiliche magari sulla chiesa come entità olografica.Nel mucchio si spara meglio e qualcuno alla fine si colpisce(deve aver pensato questo anche quel ragazzo di cui non rammento il nome ma di cui ricordo l'estintore al G8)Che ne pensate se ci chiedessimo come mai per una ciste uno muore sotto anestesia? O come mai siccome hanno cambiato la serratura della Sala Operatoria un 65enne sopravissuto a tutte le vicissitudini di una vita di lavoro e di pensieri(seri)entri in coma in attesa della chiave? O di una ragazza desiderosa di avere un nasino nuovo ad un prezzo esosissimo:la Morte. Ma quando impareremo a dare un peso specifico alle cose in funzione della gravità che determinano?Ma veramente mo sto Rivera è stato assurto a Totem dei Diritti(non dei lavoratori, senno' ne avrebbe parlato)generici di chi ha per convinzione l'annichilimento di ogni cardine sociale? Vabbè le Ceres alle 6 di mattina ma in alcuni tratti della giornata un po di serietà e di concretezza ci vorrebbe,dai.Siccome sono un buono penso che siate recuperabili;purchè ci mettiate un po di buona volontà.Non puo' essere tutto perduto.Forza ragazzi.

mario bartulli 05.05.07 16:00| 
 |
Rispondi al commento

«Come già Luca Coscioni, a mio turno sono oggi oggetto di offese e insulti, di pensieri, parole, aggressioni alla mia identità ed alla mia immagine, quasi non bastassero quelle perpetrate al corpo che fu mio e che, invece, vorrei, per un attimo almeno, mi fosse reso come forma necessaria del mio spirito, del mio pensiero, della mia vita, della mia morte; in una parola del mio essere»

«Morire dev’essere come addormentarsi dopo l’amore, stanchi, tranquilli e con quel senso di stupore che pervade ogni cosa».

(Piergiorgio Welby in una lettera inviata al tg3 l'8 dicembre 2006)

viviana viva Commentatore certificato 05.05.07 15:51| 
 |
Rispondi al commento

Stefano Rodotà, presidente dell'Associazione Internazionale dei Giuristi Democratici, Presidente dell'Autorità per la Privacy e Presidente Europeo dei Garanti per la protezione dei dati personali, ha detto:

“La manifestazione del Primo Maggio era indetta dai sindacati e questi non volevano grane. Ma quella di Rivera è stata una legittima manifestazione di pensiero. Non ritengo tuttavia che si debba rivedere il Concordato, mentre sono da rivedere le modalità piuttosto disinvolte con cui l’8 per mille viene ripartito.
Mettere insieme Rivera, scritte ignobili e pallottole è stato molto scorretto. Delle scritte e delle pallottole non si conoscono gli autori, mentre Rivera ha detto cose legittime, a faccia aperta, per cui usare la parola “terrorismo” è grave perché il fatto di Rivera è innocente, ma equipararlo a pallottole, questo sì, è un fatto che crea tensione.”

Stefano Cappato, segretario Associazione Concioni e deputato europeo per i radicali ha detto:

“Non è la Chiesa, è una gerarchia, forte dei miliardi che lo Stato le dà, con una contabilità molto lassa dell’8 per mille che nemmeno viene contabilizzato in giusta proporzione.
Se usa le parrocchie e la messa della domenica per boicottare le leggi dello Stato, non può pretendere di non ricevere una politica contrapposta.
Se la Chiesa vuole fare politica, deve patire tutte le conseguenze della politica: il confronto, la critica, la lotta.
E’ abbastanza strano che in un momento in cui la moratoria della pena di morte viene richiesta dall’Europa a tutti i paesi del mondo, la Chiesa non trovi di meglio da fare che questa bagarre su un comico, mentre sulla pena di morte i media fanno silenzio.”


citati su
http://www.masadaweb.org

viviana viva Commentatore certificato 05.05.07 15:39| 
 |
Rispondi al commento

i funerali a franco, a uno della magliana? forse uno sbaglio, ma la chiesa non ha condannato loro ne tantomeno welby che desiderava di morire, e a dire che rivera è un terrorista è stato un giornalista non un prete di questo ne sono certo. Se la chiesa è medioevale perchè non condanna nessuno e sostiene che Dio ama tutti e lascia libero ogni uomo, allora non vedo dove sia l'ostruzionismo, La chiesa ha espresso un parere in quanto istituzione di uno stato e rappresentante di una voce forte di questo paese, non ha posto nessun veto, ora se il papa può difendere certi principi e esprimere certi pareri ed essere berzaglio di certe affermazioni ci può stare, la democrazia vale per rivera come per bagnasco e ratzinger. Negare un funerale non significa non seppellire un corpo o seppellirlo senza onore e dignità, ne tantomeno la chiesa dice che la sofferenza di quell'uomo è stata inutile o di nessuna importanza per il fatto che sia voluto morire, la chiesa non è contro welby ma contro l'eutanasia e anche contro l'accanimento terapeutico. Facile giudicare la chiesa ma provassero a giudicare i cattolici che invece la chiesa non la giudicano anzi... è come sbirciare dalla finestra e intravedere immagini senza vedere tutto il resto, chi è fuori dalla chiesa non dovrebbe giudicare le affermazioni di un uomo rappresentante Cristo, giudicassero Cristo.

Matteo Bruno 05.05.07 15:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

“Quando Vauro fece l'esame da giornalista, nel giugno del 1987, stessa sessione di Giuliano Ferrara, il presidente della commissione esaminatrice, un magistrato, gli chiese quali mai fossero i limiti della satira. E lui rispose: "I limiti della satira? La satira per definizione non può avere dei limiti". E il presidente, incalzando: "Ma lei non si pone un problema etico...". E Vauro: "Io? Io faccio vignette, io sono un vignettista satirico". Non spiegò quel giorno che Walter Benjamin sosteneva che la satira deve essere "cannibalesca" (kannibalisch), e deve trarre linfa e vita proprio dal conformismo e dall'ipocrisia di chi è compromesso con il potere…Erano tempi migliori, le sue risposte furono giudicate idonee e convincenti e passò l’esame. Adesso , per gli stessi motivi, viene ammonito proprio dall'ordine dei giornalisti. “

Roberto Cotroneo
citato su http://www.masadaweb.org

viviana viva Commentatore certificato 05.05.07 15:14| 
 |
Rispondi al commento

Dal blog di Biatch
La peggiore definizione di “satira”, indubbiamente, viene dallo Studio Previti. Nella querela sporta nei confronti di Sabina Guzzanti per Raiot la satira è dipinta come «quella cosa che assolve la funzione di mitizzare e umanizzare i personaggi famosi favorendo la diffusione di un clima di tolleranza che attenuerebbe le tensioni sociali». Un toccasana, praticamente. Una definizione sinceramente eccelsa, sontuosa, sublime, che ritrae perfettamente a cosa sia stata ridotta, attraverso la cacciata dal piccolo schermo e la conseguente ostracizzazione intellettuale e culturale dei migliori comici nostrani, la satira; fino a quanto sia stata degradata la sua funzione; di come sia stata trasfigurata da alto e nobile strumento di critica contro il potere ad una misera e triste espressione del potere stesso. Questo, ovviamente, in Italia. Negli altri paesi, invece, la satira viene intesa in maniera leggermente diversa.


vedi http://www.masadweb.org

viviana viva Commentatore certificato 05.05.07 15:11| 
 |
Rispondi al commento

Nel caso della CEI che dà di terrorista a Rivera siamo nel caso patologico di una un’autosatira inconscia. La lingua batte dove il dente duole. O il boia avendo la casa piena di cappi si impicca per vizio professionale. Il potere beffeggia si mette alla berlina senza accorgersene. Come chi si mette un abito troppo stretto davanti e gli fuoriesce il culo.

La satira è un promemoria
per la storia.

viviana viva Commentatore certificato 05.05.07 15:03| 
 |
Rispondi al commento

Cara Angela Ferazza,
dimenticavo a prop.di:
"sei convinto che i credenti o siano pecoroni o abbiano problemi psicologici;"
che siano pecoroni o "scimmie ammaestrate" si, ma problemi psicologici no. Il fatto è, come diceva Darwin, che l'inculcare fin dalla nascita l'esistenza di un Dio crea una convinzione in cervelli ancora in via di sviluppo così forte che poi diventa difficilissimo rimuoverla, anche davanti alle assurdità. Nel mio discorso in 18 parti nella "Lettera dal Vaticano" che ti scrissi (e penso tu non abbia letto attentamente), faccio presente che ogni persona crede nel Dio del luogo in cui nasce. Non parlo solo di Allah o Dio o altro, ma anche il credo: tu sai nulla degli Anglicani, Ortodossi, Mormoni, Luterani ecc.?
Un credente è una persona che fa uno sforzo nullo per capire in un cui credere, NULLO. Come chi crede agli oroscopi e agli stregoni. E come dice Celso nella frase riportata sul mio sito “…chi accoglie il pensiero altrui senza questa precauzione (raziocinio) e' sicuramente passibile di inganno”.
Andando a fondo per sapere di più sul Gesù di cui si parla da secoli ho semplicemente scoperto che sappiamo con certezza che la sua figura è completamente mitizzata. La nascita è un'invenzione totale. La morte è ricostruita e fatta in modo da incolpare gli Ebrei (come vedi l'inizio dell'odio è in realtà quello che si spaccia per amore).
Sulla vita...i miracoli sono racconti tramandati. E' ufficiale che nessun apostola ha scritto i Vangeli..E' AMMESSO ANCHE DALLA CHIESA ALMENO NEL CASO DEL VANGELO DI GIOVANNI.
Queste cose le sappiamo con certezza e non tenerne conto vuol dire lasciarsi ingannare da persone subdole, come i capi della Chiesa. tanto per capire che non hanno a che fare con Gesù ti basterebbe:
Marco 6:5- Gesu’ dice di non andare a messa
"Quando pregate, non siate simili agli ipocriti che amano pregare stando ritti nelle sinagoghe e negli angoli delle piazze, per essere visti dagli uomini. [!..]poi, non sprecate parole come i pagani "!!!

Nicola Ulivieri Commentatore certificato 05.05.07 15:02| 
 |
Rispondi al commento

Qualche mattina ho la malaugurata idea di leggere il giornale prima di andare a scuola,risultato? Una gran rabbia che mi accompagna tutta la giornata. Entro in classe con la voglia di dibattere su tutte quelle assurdità legate alla Chiesa cattolica, e invece sono costretta a sedermi al mio banco e ascoltare in silenzio la lezione su Verga.
E'scandaloso il modo in cui la Chiesa in questi ultimi mesi( o forse ormai anni)si sia intromessa nella politica italiana.E' una cosa da non credersi,non avviene in nessun altro paese occidentale!
Inoltre si puo lasciare che la Chiesa chiami gli omosessuali"deviati d'amore",persone anomale, senza obiezioni e poi criticare un ragazzo che ha espresso con ironia un opinione sulle azioni della Chiesa?
E i politici? I politici non hanno il coraggio di imporsi per mantenere giustizia in uno stato laico.E' giusto che una persona di qualsiasi credo non possa accudire in ospedale il proprio partner, con cui convive da anni, come ne avrebbe la possibilità un familiare, perchè la Chiesa non l'ha voluto?
Stiamo tornando indietro e non ci rendiamo conto di quanto.

Francesca Crupi 05.05.07 14:53| 
 
  • Currently 4.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

quando ho sentito le parole di Andrea Rivera ho pensato: "è esattamente quello che pensano tutti".
Il giorno dopo nei giornali, alla tivù tutti a fustigarlo il terrorista bombarolo corruttore di menti giovanili.
Resta il fatto che non mi risulta nessun membro del clero vaticano abbia ad oggi dato spiegazioni riguardo le accuse mosse. Nessuno ci ha ancora spiegato perchè hanno fatto i funerali a Pinochet,a Franco, perchè il capo della banda della magliana sia sepolto nella basilica di Sant'Apollinare...
Semplicemente credo sia che ci sia qualcosa di profondamente marcio nella moderna dottrina sociale della chiesa e nel modo in cui essa gestisce i suoi rapporti con il mondo. Credo sia la gente stessa, per primi i praticanti, a doversi domandare se costoro (il clero) rappresentino oggi l'originale messaggio cristiano o se invece non siano altrettanto ipocriti e nefasti quanto i loro predecessori negli ultimi secoli.

Alessandro Murru 05.05.07 14:33| 
 
  • Currently 3.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Per chi confonde fede con apparato.

Citazione:
"L'amore per la liberta' e' amore per il prossimo; l'amore per il potere e' amore per se' stessi."

(The love of liberty is the love of others; the love of power is the love of ourselves.)
William Hazlitt (1778-1830)

viviana viva Commentatore certificato 05.05.07 14:32| 
 |
Rispondi al commento

La satira è provocazione, e massimamente politica, sennò che satira sarebbe?

Chiamasi "satira" un tipo di espressione feroce e dissacrante che mette in piazza e sputtana di brutto le esibite forme sociali e politiche, le insopportabili stilizzazioni del potere e soprattutto le insosteniboli menzogne del regime, per metterne in luce i paradossi, le assurdità meschine, le contraddizioni immorali, l'imposto conformismo, ma ancor più le pretese, ambigue, dell'opportunismo.

Fa satira il buffone del re
che è l'unico nel reame
a poter dire al re
che è solo ciarpame.
La satira non è carina,
non fa ridere la bambina.
La satira fa stridere i denti
per questo non piace ai potenti.
La satira non suona la lira
ma se può ti evira.
E' dura, rapida, sgraziata,
è un promemnoria per l'intelligenza
quando te lo mettono in culo
e ti sveglia di colpo
dal sonno dell'inculato contento
che è il massimo del tradimento.
La satira sbeffeggia
la politica supponente,
la religione fetente,
il sacro impaludato,
il profano malato,
il sesso smutandato
e la smorta morte,
semina dubbi,
smaschera ipocrisie,
sana demokrazie,
attacca i pregiudizi,
dissottera i vizi,
mette in discussione
ogni convinzione,
insomma prende il pupazzo
e vi cerca l'uomo
e se l'uomo non si trova,
il pupazzo si prende le risate
della marmaglia
perché compito dell'uomo è esser uomo
e non pupazzo
ragion per cui la satira
è maestra d'educazione
e come tutti i maestri
di vita
finisce sul palco in mano al boia
che alla satira ha sempre tagliato
la testa.


viviana viva Commentatore certificato 05.05.07 14:25| 
 |
Rispondi al commento

La Chiesa è un' istituzione anacronistica di cui faremmo meglio a liberarci quanto prima. E' solo il retaggio di un periodo storico ormai finito da secoli. Ha fatto il suo tempo, non ne abbiamo più bisogno. Quando apriremo finalmente gli occhi?

Andrew Marnell Commentatore certificato 05.05.07 14:22| 
 |
Rispondi al commento

Ma è davvero possibile uno stato veramente laico?
Credo di no, sia a causa dello Stato della Chiesa in Italia sia a causa di questi nostri dipendenti che pretendono di impartire dall'alto lezioni che non sono in condizione di dare.
Prima con la Guzzanti i parlamentari (TUTTI: destra e sinistra) dicono che quella non è satira ma propaganda politica, poi con Rivera la chiesa dice che quella non è satira ma terrorismo!
Ma è mai possibile che non possiamo decidere noi stesso quello che è satira o no? Chi sono loro per dirlo a noi? Quando c'è da schierarsi con la chiesa tutti in prima fila, compresi quei pagliacci dei leader sindacali, che invece di difendere i lavoratori si mettono a difendere il vaticano, che magari ha gia i mezzi per difendersi da solo.
W la satira e W la libertà d'espressione.
Un saluto
Roberto

Roberto Trozzo 05.05.07 13:44| 
 |
Rispondi al commento

Stavolta è toccato a lui, Andrea Rivera, ad incappare nella solita ipocrisia che ci contraddistingue, noi italiani, intendo.
E' paradossale, ma più si è vicini alla Chiesa e più si diventa ipocriti e vigliacchi.
Tutti a rivendicare il diritto ad uno stato laico e poi. appena la Chiesa alza la voce, tutti abbassiamo il capo e ci cospargiamo di cenere. Poveri italiani! Addio libertà.

Fania Zanforlin 05.05.07 12:38| 
 |
Rispondi al commento

La chiesa e il papa possono dire tutto quello che vogliono, chi crede in loro li seguirà, ma chi non ci crede deve essere libero di non seguire certe regole.

La cosa schifosa sono i nostri politicanti da quattro soldi che invece di parlare a nome di TUTTI sono solo dei SERVI del VATICANO. Dei poveracci senza arte né parte, lecca c.... dei vescovi, sempre pronti a difenderli. Difendono loro e non i cittadini!

Rivera ha solo detto LA VERITA' quella che tutti sappiamo benissimo. Come si può accusarlo di terrorismo? Allora siamo TUTTI TERRORISTI!

W LA LIBERTA' W LO STATO LAICO

La chiesa si sta affossando da sola. Si sta fecendo il vuoto attorno.

santo subito 05.05.07 11:23| 
 
  • Currently 4.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

A proposito di teocrazia :
non e' certo una novita che L'Italia del dopoguerra e' stata ed e' governata da uomini che sono diretta emanazione dell'azione cattolica o comuncque sponsorizzati da alti prelati della chiesa romana. La parentesi " laica" ( Craxi e D'Alema) non ha invertito i ruoli.IL capo "spirituale" dello stato Italiano e' sempre stato il papa che ,all'occasione, si ritiene anche capo "temporale".Gli uomini investiti di una missione si ritengono superiori ad ogni ordinamento giuridico o istituzionale che non sia di loro diretta emanazione.Di conseguenza si ritengono in dovere di insegnare al gregge come comportarsi nella vita privata e publica.Ritengono che l'umanita, gli Italiani in particolare,non abbiano saputo elaborare e sviluppare una loro propria cultura laica ed indipendente dalla loro teologia.
Dopo le continue interferenze clericali nelle recenti vicende Italiane, qualche giornale ha suggerito che sarebbe tempo do denunciare il concordato. Evviva!!!! qualcuno ha avuto il coraggio di dirlo.
Adesso spiegatemi, tu Beppe per primo, come possiamo avviare una simile campagna .Possibile che questo popolo ricco di tanti ingegni debba ancora sottostare a questa dittatura eclesiastica che in ogni altro paese d'Europa sarebbe immediatamente zittita ?
Comprendo che la maggioranza dei media non affronti l'argomento o per paura o per sottomissione o per indifferenza. MA ci saranno pure altri mezzi.
Spero che almeno in questa libera sede si possa cominciare a parlarne nella speranza di arivare ad un'azine concreta.
O forse dovremo aspettare che sia l'evoluzione della societa'a relegare il Vaticano nella patumiera della storia .

Piero Profumieri Commentatore certificato 05.05.07 11:20| 
 |
Rispondi al commento

TREVISO-- per cortesia comunicatemi se stanno facendo vedere NOI CITTADINI di ANTONIO LUBRANO nei CANALI REGIONALI IN TUTTA ITALIA .347 3076527 PARMALAT www.controletruffe.com di certo SAN MARINO RTV venerdi 4 ore 21.30 ----lombardia telenova ore 23 6 mag .-------GRAZIE

cogo andrea 05.05.07 11:17| 
 |
Rispondi al commento

Ma quelli del Vaticano dite che l'avranno mai visto SOUTH PARK? In confronto quelli di Rivera sono complimenti. Se scoprono South Park vanno a bruciare i nastri agli studi di LA. Che Paese quest'Italia, ogni volta che uno canta fuori dal coro lo si bastona subito.

Quello che mi fa più rabbia è che non ci sia UNO che sia uscito e ci spieghi perchè Pinochet sì e Welby no.. cioè è una scelta della Chiesa, va bene, ma spiegatecela..

La verità è la solita.. se sei ricco sei amico della Chiesa, se sei povero non conti niente. Casini è divorziato, a molti è stato negato il funerale in quanto divorziati.. credete che qualcuno gli negherà il funerale?

Ma Gesù non stava con i Poveri??? Da quando i Ricchi hanno l'accesso preferenziale in Paradiso?? WTF?!?

Davide Pagani 05.05.07 10:52| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

Nel nostro Povero Paese, decerebrato dal golpismo televisivo (altro che blind trust!), ci si divide perfino - anzi soprattutto - sulle cose più ovvie.
I rapporti tra lo Stato e la Chiesa sono regolati dal Concordato, che impone a Entrambi diritti e doveri. Quando a uno dei due (è tanto difficile indovinare chi?) vanno bene soltanto i primi, dal contenuto tutt'altro che spirituale (8 x 1000, esenzione Ici, ecc.) il Patto decade. Abrogato il Concordato ognuno può dire la sua, intromettendosi dappertutto, ma gli amati vantaggi non ci sono più. Purtroppo oggi come ieri il Governo è pavido e - soprattutto - la verità scandalizza ed offende. Ci vorrebbe un secondo Gesù Cristo, ma che fine orribile gli farebbe fare il Vaticano?

marco moliterni 05.05.07 09:21| 
 |
Rispondi al commento

http://www.re.ilcannocchiale.it

risposta in merito alla azione terroristica compiuta dall'ormai ultrafamoso VIP Rivera.... Senza entrare nel merito del giusto e sbagliato...credo... ci siano "interessi" in gioco,di tipo sociale culturale religioso politico ideologico storico identitario...anche tuoi interessi immagino.. che vadano molto al dilla delle "esigenze personali di esternazione" di uno scimmione che zompa su un palco urlando ad una masnada di zingari in adorazione...
Quale "legittimazione" possiede quell individuo che gli consente di parlare delle propie opinioni personali obbligando migliaia di persone ad ascoltarlo, in diretta tv su canali nazionali ed internazionali?se cè qualcosa d terroristico è questo!tu puoi essere daccordo con lui,ma cerano migliaia di persone diverse..,ed hanno visto un coglione su un palco che inveiva di fronte alla Chiesa di Roma al Papa,un pazzo esaltato in preda a pulsioni istintuali di tipo bestiale! o forse è un intraprendente neo politico capace di cogliere l'attimo e sfruttare le pulsioni istintuali della massa popolana per instaurarsi nel nuovo pantheon egli dei emergenti?
se il terrorismo è ogni atto volto con la violenza a evergere l'ordine costituito,questo atto è stato compiuto!un individuo ha imposto violentemente la sua presenza e la sua ideologia a migliaia di individui,che la hanno subita senza potersi opporre ,quindi violentemente.
Luogo pubblico e manifestazione pubblica,e democratica perche rappresentativa tutte le istituzioni del repubblica,e non luogo e occasione destinato all'utilizzo di chi in nome di una presunta popolarita'(la condivisione popolare è tragicomica...) puo esternare istigare fomentare indirizzare la opinione pubblica. questo è terrorismo!
senza considerare poi... "l'alternativa esaltante"rappresentata dal personaggio...
immaginate il tripudio della folla se avesse stappato una birra con i denti..


PREGHIERA IN GENNAIO

Lascia che sia fiorito
Signore, il suo sentiero
quando a te la sua anima
e al mondo la sua pelle
dovrà riconsegnare
quando verrà al tuo cielo
là dove in pieno giorno
risplendono le stelle.

Quando attraverserà
l'ultimo vecchio ponte
ai suicidi dirà
baciandoli alla fronte
venite in Paradiso
là dove vado anch'io
perché non c'è l'inferno
nel mondo del buon Dio.

Fate che giunga a Voi
con le sue ossa stanche
seguito da migliaia
di quelle facce bianche
fate che a voi ritorni
fra i morti per oltraggio
che al cielo ed alla terra
mostrarono il coraggio.

Signori benpensanti
spero non vi dispiaccia
se in cielo, in mezzo ai Santi
Dio, fra le sue braccia
soffocherà il singhiozzo
di quelle labbra smorte
che all'odio e all'ignoranza
preferirono la morte.

Dio di misericordia
il tuo bel Paradiso
lo hai fatto soprattutto
per chi non ha sorriso
per quelli che han vissuto
con la coscienza pura
l'inferno esiste solo
per chi ne ha paura.

Meglio di lui nessuno
mai ti potrà indicare
gli errori di noi tutti
che puoi e vuoi salvare.

Ascolta la sua voce
che ormai canta nel vento
Dio di misericordia
vedrai, sarai contento.

Dio di misericordia
vedrai, sarai contento.

Fabrizio De Andrè

Debora T. Commentatore certificato 05.05.07 08:59| 
 |
Rispondi al commento

Ciò che ritengo assolutamente preoccupante per il futuro del nostro bistrattato e forse oramai fallito Paese è che, purtroppo, esistono individui (a mio parere sempre troppi, ma di cui rispetto le opinioni ed il credo) classificati tra gli "homo sapiens" che prendono ancora in considerazione ciò che pensa e dice il cosiddetto capo di una delle due religioni più diffuse nel mondo.
A proposito dei capi di detta religione, che si sono succeduti nei secoli sul "trono" della loro Chiesa, si può leggere ampiamente in un libro pubblicato alla fine degli anni '80.
Tratta la cronistoria dei "vicari di Cristo" succeduti a Pietro fino a Giovanni Paolo II.
Al termine della lettura di detto libro, magari ci si può rendere conto di cosa effettivamente sia il "pulpito" (o trono) dal quale arrivano le "voci" che hanno l'arroganza di interferire pesantemente sulla vita di un Paese che i nostri politici(?) definiscono laico e democratico.
Per chi vuole approfondire l'argomento c'è qualche notiziola anche su un sito internet che tratta di "disinformazione" o uno di "libero pensiero" e su almeno altri due libri di recentissima pubblicazione, facilmente acquistabili in librerie "non in ginocchio".
Una cosa però salta subito agli occhi nella vita di tutti i giorni: non mi sembra (ma potrei sbagliarmi) che quel cosiddetto capo e la stragrande maggioranza (non tutti) dei suoi "dipendenti" non patiscono i problemi di sopravvivenza che purtroppo nel mondo hanno miliardi di poveracci.
Il loro tenore di vita non sembra sia tanto in linea con ciò che predicano, arrivano bene a fine mese.
Per finire: quel cosiddetto capo dice ciò che vuole su argomenti relativi ad un Paese che non cade certamente sotto la sua giurisdizione, però nessuno può permettersi di replicare.
Chi lo fa rischia la scomunica!
Dovrebbe meravigliarci il ripristino a breve della Sacra Apostolica Inquisizione con tanto di streghe, eretici e gatti al rogo?
Ciao, ciao libertà di un Paese laico e democratico!

josto ampsicora 05.05.07 08:13| 
 |
Rispondi al commento

Per Elena (copio da Liliana Pace)

Pinochet stroncò Allende con un colpo di stato sostenuto dagli USA e governò con estrema durezza, assassinando e torturando i dissidenti,
Migliaia di cileni in esilio .
Molti paesi non riconobbero il nuovo Governo, tra essi Italia e Svezia .
Nel 93 giunsero a Pinochet per le sue nozze d’oro 2 lettere autografe con espressioni di amicizia e stima firmate Vo ityla e Sodano.
«Al generale Pinochet e alla sua distinta sposa in occasione delle loro nozze d’oro e come pegno di abbondanti grazie divine con grande piacere impartisco, così come ai loro figli e nipoti, una benedizione apostolica speciale. Giov. Paolo II»
Ancor più caloroso Sodano, già nunzio apostolico in Cile dal 77 all'88, e che nell'87 aveva perorato la visita del papa a Santiago, ignorando accese proteste dei cattolici.
«Mando a Sua Eccellenza e alla sua distinta sposa l'autografo pontificio come espressione di particolare benevolenza.. Sua San tità conserva il commosso ricordo del suo incontro con i membri della sua famiglia in occasione della sua straordinaria visita pastorale in Cile. Riaffermo l'espressione della mia più alta e distinta considerazione»
Il Va ticano non le pubblicò per tema che l'eccesso di enfasi riattizzasse le polemiche ma provocarono lo stesso violente reazioni critiche anche nel mondo cattolico.
Un gruppo di preti mandò al Pa pa una risposta irata ricordando la morte del presid. Allende e di molti suoi collaboratori; la retata e allo stadio di Santiago; le dita amputate del cantante Victor Jara per impedirgli di intonare sulla sua chitarra gli accordi della libertà; le sparizioni, le carcerazioni, le torture
La Fraternità e la Comunità Francescana di Béziert espressero costernazione: «Durante il potere di Pinochet Cri sto fu crocifisso ancora»
A Pinochet furono negati i funerali di Stato e nessuna delegazione internazionale partecipò ma la Chiesa celebrò in pompa magna e mandò addirittura un vescovo ."

viviana viva Commentatore certificato 05.05.07 07:38| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

La reazione vaticana a Rivera: punirne uno per educarne cento
Sembra che né Chiesa né partiti intendano farsi difensori della questione morale.
La regola invalsa è ormai: “Si fa ma non si dice.”
Come nel tentato regime di Berlusconi, il peccato non è fare il male ma parlarne.
Si penalizza chi fa informazione, non chi fa il male.
Di qui la reazione indignata della CEI a chi ricorda le brutte azioni della Chiesa.
Ma non sarebbe meglio fare il bene e non aggredire chi ti critica?
Sulla stessa linea: i 774 voti a favore del decreto Mastella che imbavaglia l’informazione.
Il grande nemico del Potere è la parola.
Se il Potere facesse la creazione, creerebbe cittadini con orecchie per ascoltare ma non con bocca per condannare. E questa è la tomba della democrazia.
Impunibili, insindacabili, irraccontabili! In una parola: assoluti! Regime quello dei partiti, Regime quello della Chiesa.
Nessuno di coloro che ha condannato Rivera ha contestato i reati indicati. Tutti hanno contestato l’ardire e l’impudenza con cui si è potuto parlarne. L’ipocrisia è stata immonda.
Il Potere assolve se stesso.
Per questo sono tutti uniti, stato e chiesa. Apparato con apparato. Uniti contro la gente che deve ubbidire e non contare.
E i soliti sciocchi confondono democrazia con partitocrazia e religione con apparato, forma con sostanza e potere con libertà.

viviana viva Commentatore certificato 05.05.07 07:30| 
 |
Rispondi al commento

Copio da Mauro

"Drammatico il fatto che l'unico intervento di critica severa sia venuto dai soliti radicali, con cui non condivido la politica economica ed estera, ma che continuano, come Don Chisciotte, ad essere l'unico baluardo anti oscurantista di questo paese.
Drammatico il fatto che ci fossero pochi, sparuti "coraggiosi", firmatari di quella dichiarazione.
E tutto ciò stride, pesantemente, con l'indignazione, trasversale, sincera, registrata sul blog di Grillo, su altri blog, sulle trasmissioni radiofoniche. Ancora una volta "discrasia" totale tra cittadini "comuni" e bramini della politica (come li chiama Gian Antonio Stella) .
L'altra sera tra le poche, patetiche, difese del papa, ne ho ascoltato una in cui l'autore si lagnava della presenza, in Italia, di una sinistra visceralmente anticlericale. Coccoliamola, questa sinistra! Perché in realta' una sinistra più clericale di quella italiana non si trova in Europa neanche nella sezione del partito socialista portoghese a Fatima!
Strano paese, l'Italia: 3 partiti comunisti, 3 partiti socialisti (di cui uno che appoggia la destra, CASO UNICO AL MONDO!!) e così tanta pelosa accondiscendenza nei confronti del clero!!
Avrei voluto leggere un'aggressione così virulenta come quella della CEI nei confronti dei "moderati" socialisti francesi o spagnoli, il giornalista dell'Osservatore l'avrebbero preso per i testicoli, altro che storie!!
L’Italia vive oggi, nei fatti, il momento di più sensibile distacco dal dogmi della religione cattolica: nascite extramatrimoniali, divorzi, annullamento delle vocazioni, chiese vuote, convivenze more uxorio, matrimoni civili, sacramenti non praticati ecc.
Oggi gli italiani sono meno praticanti nei fatti di quanto non fossero trent'anni fa. E' per questo che il Vaticano "sbrocca", si rende conto che sempre meno persone lo seguono; sono rimasti i saltimbanchi, i piazzisti, gli opportunisti politici, che tuttavia hanno un prezzo."

viviana viva Commentatore certificato 05.05.07 07:04| 
 |
Rispondi al commento

io credo nella pace in un mondo migliore... anche se è una speranza che pian piano va svando in mè...

è vero anche che la chiesa la maggior parte delle volte non fa altro che alimentar odio tra le gente con i suoi discorsi direi ben poco cristiani....(ma quasi come un generali di guerra)
puntando il dito continuamente contro a certe persone.. e non solo....dando solamente un brutto esempio per quelli che ancora hanno "fede" in qualcosa che va oltre alla speranza.. e di una prova confutabile!!!
DITE CHE LA CASA DEL SIGNORE ACCOGLIE TUTTI..
MA NON MI SEMBRA COSI...!!!
PERCHE PIU CHE LA SUA CASA... MI SEMBRA CHE SIA DIVENTATA NEL CORSO DEI SECOLI SOLAMENTE LA VOSTRA DIMORA!!

Dio Cleziano 05.05.07 04:48| 
 |
Rispondi al commento

Per la chiusura delle fabbriche di preservativi avrei dei dubbi. Anni fa sentii dire che il Vaticano ne aveva aperte alcune nei paesi dell'Est. Leggende metropolitane ovviamente.

Ciao Beppe Ciao a Tutti
Gualtiero

Gualtiero Michelucci 05.05.07 03:25| 
 |
Rispondi al commento

Basta con questi politici che non rispondono mai dei loro comportamenti da un punto di vista etico. Se avete notato, i furbetti giudicano solo in base al risultato della deposizione della magistratura, senza mai, dico mai, entrare nel merito etico di un determinato comportamento (se per esempio un politico ha frequenti contatti mafiosi, anche se viene giudicato innocente per un determinato capo di accusa, per me non può gestire la cosa pubblica).

alessandro . Commentatore certificato 05.05.07 02:43| 
 |
Rispondi al commento

La sciocchezza su Gesù,i ladroni e i malati poteva
anche risparmiarsela Rivera pero'....

bob costante 05.05.07 00:53| 
 |
Rispondi al commento

Io sono Cattolico e provo grande affetto per personaggi come PADRE ROMERO,DANIELE COMBONI,
SAN FRANCESCO IL POVERELLO DI ASSISI,COLORO
CHE VIVONO NELLE BARACCOPOLI DELL'AFRICA O DEL BRASILE,MADRE TERESA,PADRE PUGLISI.
Io amo QUESTI GRANDI CATTOLICI!!!

bob costante 05.05.07 00:38| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe
sinceramente mi preoccupa che l'ingerenza pelosa della chiesa non ti preoccupi almeno quanto il trasformismo dei politici.
Sono al 100% d'accordo con Rivera e aggiungo che che la chiesa cattolica è una delle principali cause dell'arretratezza di questo Paese.
Se si aggiunge poi che chi non è della stessa opinione del Papa viene chiamato terrorista siamo proprio a posto...
Continua così e fatti sentire!

Agostino Del Vecchio 05.05.07 00:11| 
 
  • Currently 3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

Appunto,
Lo Stato deve essere Laico e si deve far influenzare dalla Chiesa es. aborto, procreazione assistita, pacs dico eutanasia testamento biologico divorzio ecc. ogn'uno poi sceglierà in base ai suoi principi, rerligioni ecc.
saluti

fulvio ricciardi 04.05.07 23:15| 
 |
Rispondi al commento

Appunto,
Lo Stato deve essere Laico e si deve far influenzare dalla Chiesa es. aborto, procreazione assistita, pacs dico eutanasia testamento biologico divorzio ecc. ogn'uno poi sceglierà in base ai suoi principi, rerligioni ecc.
saluti

fulvio ricciardi 04.05.07 23:14| 
 |
Rispondi al commento


Ma cosa aspettiamo ??

Andiamo a Roma e ammazziamo tutti
questi maledetti porci parassiti sia che
siano preti sia che siano politici.

Facciamola finita una volta per sempre !

Anony mous 04.05.07 23:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

no comment.
p.s. rendiamo grazie a dio e a tutti quelli che prendono le distanze

giordano rivera 04.05.07 22:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Come spesso capita in questi casi, noto un grosso errore di forma in ciò che Rivera ha dichiarato. Infatti, pur essendo atea al 100%, davvero mi sfugge perchè una persona come Welby che ha lottato contro le idee e i precetti ecclesiastici debba pretendere (o si debba pretendere per lui) un funerale cattolico. Non lo trovo coerente.
Se mi dichiaro estranea ad una data religione e a tutte le sue regole e dogmi perchè mai devo poi pretendere di farne parte in qualche modo? La religione cattolica prevede una certa dottrina che molti falsi cattolici interpretano come credono scegliendo a preferenza i principi proposti con il metodo "questo si, questo non mi va bene (o conviene)". Ritengo, invece, che identificandosi in una data religione sia necessario osservare e cercare di comprenderne tutte le sfumature. Allo stesso modo i laici, gli atei, gli agnostici se scelgono di non appartenere ad una religione (o se una religione non gli appartiene) perchè poi si sposano in chiesa, fanno le cresime, le comunioni e vanno alla veglia di Natale? Perchè se decido di togliermi la vita, andando contro al rispetto cattolico per la vita in ogni caso e in ogni forma (anche aberrante), devo poi desiderare un funerale in chiesa? Perchè voglio che la chiesa accetti a tutti i costi il mio gesto e mi celebri, se so già in partenza che così non può essere? Questo lo affermo con grande rispetto Welby di cui ho seguito la vicenda e di cui apprezzo il gesto che forse decreterà un nuovo inizio nel gestire l’ eutanasia. Davvero non capisco però perché cercare di convincere i cattolici che sia giusto un atto di questo tipo dato che i loro ragionamenti si basano su altri fattori (altrettanto validi a mio parere). Che ognuno mantenga le sue rispettabili posizioni e che agisca di conseguenza: lo trovo democratico!



Aggiungo che le separazioni e/o divorzi imperversano in tutte le forme di unione quindi....

buon fine settimana.

Elena Ferrari 04.05.07 22:25| 
 |
Rispondi al commento


Dunque secondo me associare Rivera al terrorismo è assurdo penso per molti.

Non condivido il paragone con Pinochet. Nel senso che i funerali non si dovrebbero negare a nessuno ma neanche la galera a vita per chi se lo merita.

Poi non capisco a cosa serve la manifestazione per la famiglia. Mi sembra persino banale parlarne; la famiglia c'è e ci sarà sempre. Le convivenze ci sono e ci saranno sempre.

Bisogna avere rispetto per il prossimo e non essere razzisti.

Secondo voi chi lo è in questo frangente?

bye

Elena Ferrari 04.05.07 22:15| 
 |
Rispondi al commento

Per l'applicazione della legge ecclesiastica, che all'art. 52 della Costituzione apostolica sulla curia romana dice: "[La Congregazione per la dottrina della fede] giudica i delitti contro la fede e i delitti più gravi commessi sia contro la morale sia nella celebrazione dei sacramenti, che vengano a essa segnalati e, all'occorrenza, procede a dichiarare o a infliggere le sanzioni canoniche a norma del diritto, sia comune che proprio", era necessario prima di tutto definire il modo di procedere circa i delitti contro la fede: questo è stato fatto con le norme che vanno sotto il titolo di Regolamento per l'esame delle dottrine, ratificate e confermate dal sommo pontefice Giovanni Paolo II, con gli articoli 28-29 approvati insieme in forma specifica (2).

Quasi nel medesimo tempo la Congregazione per la dottrina della fede con una Commissione costituita a tale scopo si applicava a un diligente studio dei canoni sui delitti, sia del Codice di diritto canonico sia del Codice dei canoni delle Chiese orientali, per determinare "i delitti più gravi sia contro la morale sia nella celebrazione dei sacramenti", per perfezionare anche le norme processuali speciali nel procedere "a dichiarare o a infliggere le sanzioni canoniche", poiché l'istruzione Crimen sollicitationis finora in vigore, edita dalla Suprema sacra Congregazione del Sant'Offizio il 16 marzo 1962, (3) doveva essere riveduta dopo la promulgazione dei nuovi codici canonici.

Dopo un attento esame dei pareri e svolte le opportune consultazioni, il lavoro della Commissione è finalmente giunto al termine; i padri della Congregazione per la dottrina della fede l'hanno esaminato più a fondo, sottoponendo al sommo pontefice le conclusioni circa la determinazione dei delitti più gravi e circa il modo di procedere nel dichiarare o nell'infliggere le sanzioni, ferma restando in ciò la competenza esclusiva della medesima Congregazione come Tribunale apostolico. Tutte queste cose sono state dal sommo pontefice appro

Marco Aureliano 04.05.07 22:11| 
 |
Rispondi al commento

solidarieta per rivera credo che l'osservatore romano non sappesse rispondere al perchè la chiesa celebra i funerali a gli assassini e criminali come franco e pinochet e non a un poveraccio che ha chisto di non soffrire piu', un'altro ragazzo si trova nelle stesse condizioni,chidendo di staccare la spina ,implorando a persone che godono nel vedere soffrire gli uomini piutosto che lasciarli nelle mani di dio,addiritura minacciando di denunciare chiunque stacca la spina (esponente del centro destra )che parlano tanto di liberta'ma sono contro l'eutanasia,i dico,liberta'di parola e oppinione.LA chisa non doveva essere misericordiosa e vicina a i malati e agli infermi come ordinava il buon DIO nelle sacre scitture, ma forse gli uomini sono piu' interessati al pottere che alle oarole di dio che in tutto questo non c'entra niente. mi auguro che un giorno tutti potremo dire la nostra oppinione senza essere trattuti come terroristi ciao

salvatore floris 04.05.07 22:04| 
 |
Rispondi al commento

Rivera è un comico e mi fa ridere, ma quando si parla di chiesa mi viene sempre e solo da piangere.

Massimo Rizzi 04.05.07 21:46| 
 |
Rispondi al commento

per forza che il bossi si e' convertito col coccolone che gli e' capitato. lo sanno tutti che quando non ne puoi piu' ti attacchi al buon gesu'. magari confessera' a qualche prete che di fare la secessiun non gli e' mai importato niente, alla faccia dei suoi sostenitori. e si sa che in confessione si dice la verita' o si tace....

emanuele penacchio 04.05.07 21:07| 
 |
Rispondi al commento

Se non sbaglio il 1° maggio del 18… sono morte bruciate in una fabbrica americana più di cento lavoratrici.
Prima domanda:
Non sarebbe opportuno, non festeggiare ma commemorare quelle morti con le quattro morti bianche sul lavoro giornaliere che si verificano in media in Italia ?

Un venticinquenne, così dicono, di nome Andrea Rivera per aver detto in una festa di quattrocentomila persone:
“Non sopporto che il Vaticano abbia rifiutato
funerali a Welby. Invece non è stato così per
Pinochet, per Franco e per uno della Magliana.”
è stato dichiarato “terrorista” da alte personalità della vita religiosa e politica italiana.
Anziché dimostrare il perché di questo diverso trattamento si è scatenata un’odiosa campagna mediatica contro questo giovanotto, trasformandolo da sconosciuto a personaggio più importante del mondo, più di Busch e di Bin Laden.
Seconda domanda:
Ma Dio misericordioso, buono e amorevole, con chi sta ?


Alfredo Forlini 04.05.07 21:05| 
 |
Rispondi al commento

tratto da storia d'italia, di indro montanelli. sembara ieri, anzi, oggi...

tradotta sul piano culturale, la controriforma aveva significato la restaurazione della verità rivelata. rivelata dall'alto, cioè dalla chiesa, la quale non ammetteva che il fedele nemmeno si avvicinasse ai sacri testi. solo il prete era qualificato a leggerli: il fedele doveva stare alla sua interpretazione. è facile capire cosa ne derivò: un ferreo controllo sull'istruzione, tutta ed esclusivamente in mano al clero, in modo che ad essa venissero avviati solo il personale di chiesa e quello strettamente necessario all'esercizio del potere politico, alla chiesa intimamente legato.

enrico mattioli 04.05.07 21:02| 
 |
Rispondi al commento

CHE LA CHIESA CATTOLICA SIA POCO EVOLUTA LO DIMOSTRA IL FATTO CHE HA IMPIEGATO 400 ANNI A RICONOSCERE CHE GALILEO AVEVA RAGIONE SULL'ELIOCENTRISMO, SE NON ERA PER DARWIN LA FAVOLETTA DI ADAMO ED EVA SAREBBE SUI LIBRI DI STORIA(1'CAPITOLO),SE CHAMPOLLION NON AVESSE DECIFRATO I GEROGLIFICI AVREBBERO AVUTO L'ARROGANZA DI DARCI IL GIORNO E LA DATA ESATTA DELLA CREAZIONE, LEGGI IL VANGELO E LO CONFRONTI COL CATECHISMO, VEDI DUE CONCETTI TOTALMENTE DIVERSI ( LEGGETEVI SOLO I DIECI COMANDAMENTI, VERSIONE BIBBIA E QUELLA DEL CATECHISMO,CI SONO DELLE SORPRESE..) PER SECOLI SI SONO INVENTATI DOGMI PER TRARRE PROFITTO DALLA PAURA E DALL'IGNORANZA DEGLI UOMINI ( LE DONNE NEANCHE LE CONSIDERAVA, O QUASI ), RIMANENDO NEL PASSATO RECENTE COME SI PUO' RISPETTARE UN ISTITUZIONE, RIPETO ISTITUZIONE, COME QUELLA CATTOLICA CHE SI E' SEMPRE DIMOSTRATA INTOLLERANTE COL LIBERO PENSIERO E IL LEGITTIMO SPIRITO DI CRITICA DI CIASCUN INDIVIDUO, TANTO BRAVA A CONDANNARE IL COMUNISMO ( E CON RAGIONE DAL LORO PUNTO DI VISTA) MA TOTALMENTE INDIFFERENTE NEI CONFRONTI DEI FEROCI REGIMI NAZI-FASCISTI CON GRAVI SOSPETTI DI COLLABORAZIONISMO ( COPERTURE AD ALTI GERARCHI, IL CILE E L'ARGENTINA DEI VARI PINOCHET VILEDA ECC.) E' VERO CHE C'E' UNA PARTE DEL CLERO CHE DA UN GRANDE ESEMPIO DI VIRTU'E FEDE ( QUELLA VERA ) CRISTIANA,MA SPESSO SONO GHETTIZZATI DA QUELLA STESSA GERARCHIA CHE RITIENE CHE "NON C'E' VERITA' FUORI DALLA CHIESA CATTOLICA" , VEDI I PRETI DI STRADA O I MISSIONARI, O CERTI ORDINI MENDICANTI!

P.S. tornando a Rivera, il capo della banda della Magliana che il fu card. Poletti ( altro buono!) ha dato degna sepoltura, lo si puo' ancora adesso visitare nella cripta della basilica di S.Apollinaire in Roma, vicino a piazza Navona! si chiamava Renatino De Pedis ( il Dandi nel bellissimo film di Placido "ROMANZO CRIMINALE") buenas noche hermanos

fabrizio gallina 04.05.07 21:01| 
 |
Rispondi al commento

salve, sicuramente mandare un bossolo a Bagnasco è un gesto da condannare,ma detto questo, in riferimento alla frase di Rivera dico questo: ma possibile che nessuno può più dire niente? ma la libertà di parola e di pensiero non esiste? Anche la Chiesa vuole essere compresa tra gli "intoccabili" d'Italia? Non si può mai dire nulla? Certo, offendere è sbagliato, ma se un ateo esprime un opinione in modo educato, perchè deve essere condannato e definito TERRORISTA? Ma stiamo scherzando?! Non esiste. Invece di rispondere sull'osservatorio romano e continuare a parlare e rilasciare dichiarazioni, invece di pretendere e imporre la propria dottrina anche in Parlamento, invece di offendere, la Chiesa non potrebbe iniziare a chiedersi il motivo e la causa di questo accanimento nei suoi confronti degli ultimi tempi? Ma un bel esame di coscienza no?! Cosa è rimasto di Papa Giovanni XXIII?!
..Aproposito Il capo della banda della Magliana è sepolto in una chiesa, ma vi pare possibile?!
Grazie
Ale D.

ALESSANDRA D. Commentatore certificato 04.05.07 20:40| 
 |
Rispondi al commento

dopo certe affermazioni sarebbe plausibile pensare che tale joseph ratzinger, cittadino tedesco, in italia si comporti da criminale politico.

Paolo Margari Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 04.05.07 20:15| 
 |
Rispondi al commento

INFORMAZIONI per chi parla senza informarsi
1) il funerale cattolico non è una patente con la quale si attesta che una persona è stata brava in vita perchè altrimenti nessuno avrebbe un funerale; e non è neppure un lasciapassare per il Paradiso, dove potrebbero esserci sia Welby sia Pinochet in barba ai moralisti, perchè non siamo noi a decidere;

2) il funerale cattolico è un sacramento che, in quanto tale, deve essere VOLUTO dall'interessato che lo celebra e che con esso accetta la dottrina Cattolica nel suo complesso e non “prodotto per prodotto” come se fosse al supermercato, prendendo solo ciò che fa comodo;

3) il funerale cattolico non si può imporre a chi, in vita, lo ha voluto: non si può violentare il defunto facendogli un funerale religioso solo perchè questo è preteso da altri al suo posto, in particolare dalle stesse persone che hanno voluto la sua morte;

4) se un parroco (e non il Papa) celebrasse il funerale cattolico a chi, sino all’ultimo, non lo ha voluto ed ha rifiutato la dottrina della Chiesa Cattolica compirebbe un sacramento nullo e sarebbe giustamente accusato di averlo imposto a chi non lo voleva affatto.

5) Costituzione italiana e libertà di parola: Rivera può certamente dire quello che gli pare, anche senza riflettere e senza sapere di cosa parla, ma non può certo approfittare di un palco, anche televisivo, concessogli per presentare cantanti, per parlare a vanvera di cose che non conosce e per screditare qualcuno o qualcosa senza che si possa replicare; questo modo di fare non è libertà di parola ma dittatura perchè anche Hitler e Mussolini erano liberi di dire quello che volevano dai loro palchi senza che si potesse contraddirli dagli stessi palchi !

6) il laico, quale è Rivera, che pretende di decidere ciò che i preti possono o non possono fare in materia di celebrazioni religiose quali sono i funerali cattolici commette indebita ingerenza.

7) Terrorista è chi incute terrore e non chi parla a vanvera provocatoriamente.

paolo panucci 04.05.07 20:15| 
 
  • Currently 2/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Bravo... Bravo.... Finalmente qualcuno con i coglioni che dice quello che pensa....... l'unica cosa che non mi quadra e'?????????????????? perche' lui ha dichiarato che quella frase gli era stata suggerita..... suggerita da chi????????????????

simo pan 04.05.07 19:59| 
 |
Rispondi al commento

Lo stato dell'arte dell'evoluzione darviniana in Italia.

He, he, he, hu, hu, hu, ha, haa, haah, haaaahhh!!!

Allora, riepiloghiamo.
La peggiore qualità informativa del globo che conta qualcosa, la minore libertà politica ed economica, la maggiore presenza di illegalità diffusa e la tendenza all'associazionismo di stampo mafioso, il controllo completo dell'informazione e della magistratura da parte della politica dei briganti e dei banditi, l'accesso al mondo del lavoro esclisivamente affidato alla politica, un sistema esattoriale che unico al mondo, consentiva di rubare a piene amni dalle casse dello stato e di evadere quanto e quando si voleva, una imprenditoria spenta ed incapace che vuole il lavoro dalla poliica e non dal mercato, il popolo che se ne strafrega di tutto quanto su esposto.
I politci sono i degni rappresentanti del popolo in Italia, di fatto e di diritto.
Come potrebbe essere evoluta la politica se tutto il resto non vale una latrina usata?
Come si potrebbe rubare a destra e a manca in Italia se non vi fosse un'ampia convergenza dei pagnottari d'ogni ordine e grado?
E a vigilare su tutto questo ci maettiamo dei vincitori di concorso pubblico?

He, he, he, hu, hu, hu, ha, haa, haah, haaaahhh!!!


Il cittadino "X"
Gustavo Gesualdo

Gustavo Gesualdo 04.05.07 19:56| 
 |
Rispondi al commento

Dopo le gravissime e inaudite esternazioni dell'Osservatore Romano che ha dato del "terrorista" al presentatore Rivera, reo solamente di avere espresso il proprio pensiero, ho deciso di non destinare più alla Chiesa Cattolica il mio 8 per 1000.

Colpire infatti costoro nel portafoglio, è l'unico modo per metterli in condizione di non nuocere.

Spero che il Suo fenomenale blog possa pubblicizzare questa mia proposta in modo che magari anche altri cittadini italiani, oltre a me, possano aderire alla mia proposta in piena libertà, quella che lo Stato Italiano garantisce a tutti.

Cordiali saluti.

Gianni Bertellini - Mirandola (MO)


Gianni Bertellini 04.05.07 19:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non è vero che fate quello che cazzo vi pare e nessuno vi ha mai lapidato o frustato per questo? Non è vero che senza accorgercene(forse…) stiamo minando anche l’ultimo baluardo di una infinitesimale almeno parvenza di Civiltà Occidentale e valori annessi? Non vi pare che forse non è giusto che il primo stronzo di nome Rivera( peraltro prima di oggi se ne sentiva forse solo la presenza anagrafica,ovviamente se ne chiedevi notizia)arringhi la folla con contenuti completamente al di fuori dell’Evento( ???) per cui è stato chiamato (da chi??) a condurre?Non sarà il caso di non soffiare sul fuoco del conflitto tra Stato (e che Stato!) e Chiesa in maniera tale da non generare Emergenze per il momento grafologiche (Bagnasco) come quelle che invece si innescano ad opera dei soliti noti e meno noti? Ma volete proprio porre in essere questa rivoluzione Copernicana globale dove ognuno fa quello che cazzo gli pare fregandosene degli altri?E chi sarà deputato alla Tutela delle altrui libertà (anche di opinione) Voi?? Mamma mia, non oso nemmeno prefigurare una simile ipotesi. Chi se lo aspettava che nella vita dopo tutto quello che ho fatto mi sarebbe toccato pure fare il “partigiano Occidentale” per difendere non Voi, ma me stesso?.Se volete cosi’, cosi’ sia. Io sono uno sempre in cerca di stimoli nuovi e non so perché ma questo modo “Tafazziano” di dissolvere tutto mi stimola.Avanti così miei PRODI.

mario bartulli 04.05.07 19:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Bravo Andrea Rivera! Alla faccia di tutti questi politici del cxxxo che sono sempre pronti a baciare il c..o del Vaticano!

Alessandro Di Motoli 04.05.07 19:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

mi sembra di sognare.la chiesa cattolica è diventata all'improvviso fonte di ogni bene.pare che dia solo direttive sul comportamento:mi piacerebbe ricordare che non sempre il papa non costringeva ad essere cattolici,infatti gli eretici li bruciava,prima di essere così altruista la chiesa e il papa in prima linea ha fatto stragi a tutto tondo(crociata contro ghli Albigesi:30.000 morti sgozzati in una sola notte)tutto per diffondere il bene sulla terra e riempire il paradiso di anime sante.Certo non predica la lapidazione delle donne,ne la mette in pratica,ma nel passato non si è fatto mancare certamente certe belle aberrazioni che non esistono più solo grazie al progredire della società laica e non certamente all'evolversi della chiesa,che è sempre stata un freno per tutto,dalla libertà alla ricerca,dal libero pensiero alla ricerca della felicità su questa terra.Cattolici siete liberi di credere e pensare quello che vi pare ma il retaggio della chiesa in 2000 anni di vita è per il 90% retaggio di sangue.la ghigliottina nello stato pontificio ha funzionato fino a che non è stato annesso all'Italia!!!!

nicola.aimola 04.05.07 19:26| 
 |
Rispondi al commento

Il problema non è tanto la chiesa!!! come al solito ci nascondiamo sempre dietro ad un dito!! Io mi chiedo xchè abbiamo i parlamentari più vecchi al mondo? xchè sono i più pagati in europa? xchè sono di numero superiore alla media europea?? xchè loro già al 31°mese gia possono ritirarsi in pensione? xchè alcuni stanno incollati su quelle poltrone da 50 anni?? com'è che uno come Mastella con 1,4% tiene su il governo minacciandolo continuamente? com'è che 24 parlamentari condannati in via definitiva stanni ancora incollati a quelle poltrone e 2 stanno addirittura in commissione antimafia??? avrei ancora tante domende da fare...l'ultima: com'è che noi italiani non facciamo niente x mandare questa gente a casa!!!!!!!!!!!!

the chemical 04.05.07 19:19| 
 
  • Currently 3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento
Discussione

A me piace il fatto che una persona, qualunque essa sia abbia il coraggio di dire quello che piu’ gli pare nei momenti pero’ piu’ opportuni.Perchè altrimenti rischia di essere fuori tempo (perché ha l’aspetto di uno di Autonomia operaia anni 70) e fuori luogo (perché io che non sono praticante e non so nemmeno se sono cattolico, non ho mai pensato di urinare ne con le parole, ne con la vescica sulle pareti di una chiesa come invece ha fatto sto Fenomeno) Costantino Vitaliano, noto testa secca, non avrebbe proferito niente di cio’, anche se gli fosse stata data l’opportunità di presentare sta Kermesse per compagni intimi(sempre gli stessi.Non crescono e non si assottigliano quasi come a dire, con noi dovete giocoforza conviverci) Per carità; viva la libertà! Ma se non si è compreso che non stiamo discutendo dei nostri panni nella nostra casa, lontano da orecchie indiscrete( e vi parteciperei volentieri anche io se è utile a sensibilizzare la chiesa ad una apertura mentale che vada di pari passo con le mutazioni sociali o che almeno esamini nuove forme di approccio con nuove realtà,non già affacciatesi ora,ma ormai sporgenti cosi tanto da sfracellarsi sul tessuto connettivo globale) e che invece siamo osservati ironicamente da chi ha capito che non abbiamo una linea comune atta a salvaguardare la nostra cultura,anche religiosa,(men che meno a rivendicarla) ma che siamo dei frangiflutti dove l’onda arriva già frammentata in migliaia di rivoli che si disperdono. Allora mi chiedo e VI chiedo: chi potrebbe avere il desiderio di integrarsi in una società come la nostra che mette in discussione tutto ed anche quelle cose basilari come è vero che esistono i Punti Cardinali?Chi puo’ avere stima di noi ed ambire a diventare parte integrante a pieno titolo della nostra Società civile se i primi incivili e blasfemi siamo noi? Ma avete mai sentito critiche come le nostre in altri Paesi dove magari la Religione(imposta) è un'altra? E a Noi chi la impone?.......

mario bartulli 04.05.07 19:09| 
 |
Rispondi al commento

io credo che se la Chiesa se la sia presa così tanto è perchè Rivera ha evidentemente toccato un nervo scoperto....lo sanno anche loro di non aver fatto molti passi in avanti ma quando è un comico a dirtelo....non ti fa piacere.........bravo Andrea

antonietta c. Commentatore certificato 04.05.07 19:07| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei chiedere a Stefano degli Alberti e ad Andrea Rivera quando rivolgeranno i loro giusti attacchi contro la religione musulmana che è rimasta indietro di tremila anni. Il Papa e la chiesa cattolica non prevedono la lapidazione per le donne infedeli; ne la mettono in atto. Il papa e la chiesa cattolica non minacciano di morte i parlamentari per farli votare in un modo piuttosto che in un altro. Il Papa si rivolge solo ed esclusivamente alla coscienza di tutti i cattolici, politici e parlamentari compresi. Cattolici bisogna esserlo tutti i giorni, anche quando costa fatica e sacrificio, perchè essere cattolici significa sapere che la metà vera della vita terrena è la vota eterna. Il Papa non costringe nessuno ad essere cattolico; si limita a ricordare che per essere cattolici non è sufficiente fare riti e ripetere parole; per essere cattolici non basta genuflettersi, ricolgersi a est o a ovest; non è sufficente rispettare minuziosamente rituali e cerimoniali. La vita cristiana è vita che nasce e cresce ogni giorno e in ogni momento dell'esistenza: è vita che cambia la vita, che la purifica e la libera dalla morte e dalla sofferenza. Questo è Cristiano e Cattolico. Il Papa ricorda a tutti cosa significa essere cattolico, nulla di più.
Il mondo di oggi non è più avanti della Chiesa; è solo più progredito nella degenerazione, nella distruzione di ogni senso etico e spirituale della vita; è più avanti nella distruzione della vita interiore, nel far diventare le persone sempre più sole (e si vede), sempre più schiave dell'odio, più schiave di ogni capriccio personale quale che sia e a qualsiasi costo. Più avanti nel rendere l'uomo dipendente da ogni vizio, dall'alcool, dalla droga, dal sesso senza freni e senza limiti, da tradimenti, irrazionalità. Tutte cose che si chiamano trasgressione e si sbandierano come se fossero chissà quale conquista; e invece sono solo una tappa verso la inesorabile fine del genere umano.

vincenzo palmieri 04.05.07 19:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Vorrei chiedere ad Angela Ferrazza, quegli uomini che vogliono comandare su altri uomini che avrebbero inventato GESU'. Forse si riferisce ai cristiani dei primi quattro secoli dopo Cristo, quelli perseguitati, trucidati, ammazzati? Forse si riferisce ai milioni di misionari che hanno dato la vita per aiutare e curare persone in ogni parte del mondo? Forse di quelli che ancora oggi in tutto l mondo sono vicino a quelli che soffrono? Mi piacerebbe sapere che cosa significa vivere da persone libere e responsabili. Io credo che essere liberi significhi innanzitutto accettare consapevolmente e responsabilmente i limiti, i confini davanti ai quali gli uomini si devono arrestare almeno per il rispetto dovuto al mistero che li circonda: la vita, la morte, il destino dell'umanità, la nascita, la morte. Noi uomini moderni dovremmo imparare di nuovo cos'è la libertà: un grande uomo della Grecia Antica, Socrate, condannato a morte benchè il più giusto ed innocente dei greci, rifiutò di fuggire dal carcere per accettare le leggi della sua Patria, per non violare le regole, per non sovvertire l'ordine. Questa è libertà, consapevolezza e responsabilità; sicuramente non sbandierare in ogno luogo e in ogni momento una trasgressione a tutti i costi, una violazione di ogni legge e di ogni regola.

enzo palmieri 04.05.07 18:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

solidarieta' a andrea rivera! mai attaccare la sacra chiesa! la chiesa e' rimasta indietro di mille anni. la chiesa puo' giudicare ma non essere giudicata. e' ora di finirla|

stefano deglialberti 04.05.07 18:28| 
 |
Rispondi al commento


Certo le alte sfere vaticane non hanno dimenticato i bei tempi in cui una loro minaccia di scomunica faceva tremare le corti di tutta Europa. Poi la storia (e i loro errori) gli hanno portato i vari Lutero, Spinoza, Galileo e via fino alla rivoluzione francese. La chiesa oggi è un'istituzione di potere, come tante altre. Cristo rivive sopratutto nella lotta che tanti coraggiosi parroci, frati e suore, fanno tutti i giorni in prima linea in ogni angolo del mondo contro i soprusi dei potenti che talvolta ricevono nei loro pranzi benedizioni da vescovi e cardinali. I nostri politici giurano fedeltà allo stato (non quello pontificio), se questo non è sufficiente a loro per votare leggi al servizio della società moderna, abbiano l'onestà di dimettersi. Altrimenti potremmo chiederci perché in Vaticano non si fanno elezioni politiche e non vi sia un partito di opposizione non clericale. Il Papa quando parla non è solo un'autorità morale (come tanti stimati rabbini, imam, monaci buddisti) ma è anche un capo di stato, quindi dovrebbe avere rispetto delle scelte politiche dei parlamentari di un altro paese.


Cara Angela
Condivido pienamente la critica che tu releghi all'immagine del Cristo deposto quotidianamente ....anzì ogni secondo, per essere precisi.
Ma dopo che hai tirato su una bella introduzione ed aver fatto una critica su chi scrive questo o quel commento....Un Abbraccio te lo puoi tenere...
Pontificare è facilissimo quando non si sà dare neanche il cattivo esempio.
A volte l'amore è anche odio...e viceversa...
A volte la chiesa sembra odiarli gli omosessuali...in fondo sicuramente li amano?
Un Cristiano Ortodosso

S.Giovanni 04.05.07 18:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

x Angela Ferazza,

come va? E' dai tempi della "lettera al vaticano" che no ci sentiamo.
Ho fatto il sito nuovo, così se vuoi ancora chiedermi chi sono lo puoi sapere meglio.

Saluti


D' accordo sul fatto di criticare il Papa (per me è legittimo criticare un autorità) ma Rivera è comunque uno di quei (ahimé) tanti pseudo - comunisti a cui un bel gulag dell' ateissimo Stalin avrebbe fatto più che bene. Se Rivera avesse detto la stessa cosa anche nei confronti dei tanto "pacifici" musulmani, avrei la sua massima stima, ma purtroppo così non è e non sarà mai, e per me resta uno dei tanti che fanno i leoni con i cattolici e gli zerbini con i musulmani (che sono peggio di noi)

Francesco Scabar 04.05.07 18:17| 
 
  • Currently 1/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Angela Ferazza 04.05.07 17:59

Ma Gesù chi? Quello nato dalla fantasia di uomini desiderosi di comandare su altri uomini? Stai parlando del regno delle favole? Favola per favola, mi leggo Biancaneve e i 7 nani, almeno nessuno con questa favola mi viene a imporre un credo e una sudditanza nei confronti di un dio che non si manifesta e che voi volete esistente a tutti costi, incapaci di vivere da persone libere e responsabili

alberto afflitto Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 04.05.07 18:14| 
 |
Rispondi al commento

PAOLO PANUCCI

Per quanto riguaguarda i palchi e la democrazia le faccio notare che lei, democratico come è, non può certo imnpedirmi di scrivere a questo blog anche se i suoi compagni sono soliti comportarsi così sui palchi

paolo panucci 04.05.07 15:22

E invece di sbagli....POSSONO e come impedirti di scrivere se non stai dalla loro parte....prima ti t a g l i a n o e se poi insisti b a n n a n o pure il tuo IP...PROVARE PER CREDERE!!

PrrrrrrrrRoooF j o e


Non essere troppo antiKomunista altrim fai una brutta fine! 04.05.07 18:13| 
 
  • Currently 3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento
Discussione


Certo le alte sfere vaticane non hanno dimenticato i bei tempi in cui una loro minaccia di scomunica faceva tremare le corti di tutta Europa. Poi la storia (e i loro errori) gli hanno portato i vari Lutero, Spinoza, Galileo e via fino alla rivoluzione francese. La chiesa oggi è un'istituzione di potere, come tante altre. Cristo rivive sopratutto nella lotta che tanti coraggiosi parroci, frati e suore, fanno tutti i giorni in prima linea in ogni angolo del mondo contro i soprusi dei potenti che talvolta ricevono nei loro pranzi benedizioni da vescovi e cardinali. I nostri politici giurano fedeltà allo stato (non quello pontificio), se questo non è sufficiente a loro per votare leggi al servizio di una società moderna, abbiano l'onestà di dimettersi. Altrimenti potremmo chiederci perché in Vaticano non si fanno elezioni politiche e non vi sia un partito di opposizione non clericale. Il Papa quando parla non è solo un'autorità morale (come tanti stimati rabbini, imam, monaci buddisti, santoni indiani eccetera) ma è anche un capo di stato, quindi dovrebbe avere rispetto delle scelte politiche dei parlamentari di un altro paese.

Sergio Sghedoni 04.05.07 18:11| 
 |
Rispondi al commento

BASTA MORTI SUI LUOGHI DI LAVORO!

Ragazzi dateci 1 mano!!!

Firmate la petizione per devolvere subito 100 milioni di euro, un trentesimo del "tesoretto", per assumere 1000 nuovi ispettori del lavoro.

Più controlli= meno stragi, è l'unica strada!!!!

andate su www.bastamortisulavoro.org e firmate!!!

Amilcare Astone 04.05.07 18:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

pìù leggo la maggior parte dei commenti,più capisco che la crocefissione non è mai inziata,nè è mai finita.Gesù è crocefisso ogni giorno..fino alla fine del mondo:anche in questo blog non c'è Amore(l'Amore viene crocefisso)ma solo odio.Nessuno cerca più di ascoltare l'altro ma,tronfio delle proprie convinzioni,ciascuno cerca di imporle con la violenza delle parole,dei concetti,delle immagini.Forse pochi cercano di testimoniare Gesù,ma in questo blog mi pare debbano essere destinati ad andare con Lui sulla croce.E gli altri ancora non continuano a capire.E l'Amore continua a essere crocefisso.
Un abbraccio a tutti i cattolici.
Angela

Angela Ferazza 04.05.07 17:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Se il Papa ha il diritto di preferire Pinochet a Welby, e se la gente segue comunque il Papa ...
... allora i più sinceri sono i politici!!! Perchè si ruffianano con il Papa ma per andare incontro al popolo!

Comunque, quanto denunciato da Rivera, e dove sia scandalosamente sepolto il boss della Magliana (da lui citato), è anche su un mio vecchio post.
Nel mio blog, alla categoria "piergiorgio welby".

Pellizzer (anticlericale "fastidioso" e sinistroide)
www.pellizzer.splinder.com

Nat Pellizzer Commentatore certificato 04.05.07 17:58| 
 |
Rispondi al commento

caro beppe,
siamo alle solite. basta che qualcuno si permetti di parlare dei preti ecco allora un putiferio.
rivera ha fatto benissimo. la chiesa è secoli indietro rispetto alla società contemporanea. i loro anatemi verso chi la pensa come loro è solo un linciaggio. ma in italia esiste o non esiste la libertà di opinione? l'articolo 21 della costituzione dice che "tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione."il solo problema che hanno i preti è che stanno perdendo consensi e ancor di più, cominciano a scarseggiare le offerte dei fedeli. il probelma è sempre economico. lo stesso quando si parla dei DICO. a loro non gliene frega niente se una coppia non si sposa in chiesa o in municipio. o se una coppia omosessuale si vuole sposare.i preti sono molto preoccupati che se la gente non va più a messa, se tante persone non pensa più alla religione(o meglio a quella cattolica), rischiano di non avere più il loro stipendio. tra qualche anno anche lo sfarzo attuale (basta vedere quanti vestiti sta sfoggiando il papa re attuale) sarà ridimensionato drasticamente. quindi siate più "umani" è dite veramente qual è il vero problema invece di infinocchiare la gente con un sacco di sciocchezze.
W LA LIBERTà

luigi colelli 04.05.07 17:57| 
 |
Rispondi al commento

....Cari signori qui si confonde la Chiesa/Religione fatta da uomini e amministrata da uomini (per quanto corruttibili) con la Fede, credete in Dio/Cristo e non negli uomini, la vostra fede? E' dentro ognunodi noi basta capire..

respect

Cheech Marin Commentatore in marcia al V2day 04.05.07 17:54| 
 
  • Currently 3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

....Cari signori qui si confonde la Chiesa/Religione fatta da uomini e amministrata da uomini (per quanto corruttibili) con la Fede, credete in Dio/Cristo e non negli uomini, la vostra fede? E' dentro ognunodi noi basta capire..

respect

Cheech Marin Commentatore in marcia al V2day 04.05.07 17:51| 
 |
Rispondi al commento

Ho sentito in diretta le battute di satira del giovane comico
Sapete che vuoldire satira o ve lo siete dimenticati (dopo 5anni di cura Berlusca)??
ALtrimenti diciamolo chiaramente, in questo Paese e' vietato criticare il clero e i parlamentari senza esser definito COMUNISTA o TERRORISTA!

facciamo solo ridere i polli..mi vergogno di esser italiano in questi momenti

trarco mavaglio Commentatore in marcia al V2day 04.05.07 17:48| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento
Discussione

BASTANO QUESTE FRASI
"Come dice Heidegger, soltanto un uomo religioso può comprendere la vita religiosa, altrimenti non dispone di alcun dato genuino.(...)A chi non possiede la fede Cristo non lo può spiegare nessuno, neppure il Pontefice. Se uno non ha almeno un anelito alla fede lo interpreta in chiave mitologica, politica, sociologica, eccetera. Parlare a costoro di Cristo è come parlare a un cieco della luce e dei colori». GIOVANNI REALE
http://www.identitaeuropea.org/archivio/articoli/viana_gesu.html

VOLEVO POI INVITARE I "FANATICI" DELLO SCIENTISMO A LEGGERE IL COMMENTO DI UN ALTRO ATEO
Cliccate sul link
http://www.ariannaeditrice.it/articolo.php?id_articolo=10485

Roberto Murgia 04.05.07 17:43| 
 
  • Currently 1/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

pieno sostegno a Rivera!

Ho sentito in diretta le battute di satira del giovane comico
Sapete che vuoldire satira o ve lo siete dimenticati (dopo 5anni di cura Berlusca)??
ALtrimenti diciamolo chiaramente, in questo Paese e' vietato criticare il clero e i parlamentari senza esser definito COMUNISTA o TERRORISTA!

facciamo solo ridere i polli..mi vergogno di esser italiano in questi momenti

trarco mavaglio Commentatore in marcia al V2day 04.05.07 17:38| 
 |
Rispondi al commento

Grande Rivera!!
E' uno dei pochissimi Italiani che ha avuto il coraggio di dire davanti alle telecamere quello che ormai milioni e milioni di Italiani pensano...e cioè che la Chiesa di Roma è una grande pagliacciata! Viva la libertà di pensiero e viva la laicità dello Stato...o di quello che ne è rimasto.

Fausto Fratangelo 04.05.07 17:36| 
 |
Rispondi al commento

per Giuseppe P.
Io non so se tu conosci bene Dante, ma quei versi che tu hai postato sono esattamente la prova di quello che io e altri sosteniamo, forse tu non li hai compresi abbastanza, nel senso che chiunque legge quei versi non puoi fare a meno di constatare che la Chiesa si comporta e vive il suo cattolicesimo esattamente al contrario di quello che dante auspicava,...auspicava!!


La cosa che mi rammarica di più in tutto questo dibattito non é il fatto che Rivera abbia parlato in tono negativo della Chiesa, in fin dei conti siamo in democrazia e ognuno può dire liberamente quello che pensa, ma che nessuno abbia notato che ha potuto farlo liberamente, beccandosi si del terrorista dall'Oservatore Romano e tirandosi addosso le critiche dei cattolici e non....Ma tutto si riassume qui. Proviamo a fare la stesssa cosa con l'Islam e vediamo se non rischiamo di ritrovarci con decine di minacce di morte o addirittura di fare la fine del povero Teo van Gogh. Almeno da questo punto forse la Chiesa si é un po' evoluta....

Massimo Filippini 04.05.07 17:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

per Nicola Ulivieri
Io non so se tu conosci bene Dante, ma quei versi che tu hai postato sono esattamente la prova di quello che io e altri sosteniamo, forse tu non li hai compresi abbastanza, nel senso che chiunque legge quei versi non puoi fare a meno di constatare che la Chiesa si comporta e vive il suo cattolicesimo esattamente al contrario di quello che dante auspicava,...auspicava!!


Paolo Panucci
ma tu ripeti sempre le stesse cose sbagliate senza nemmeno leggere le contestazioni?
Welby "chiese" i funerali religiosi
Sua moglie Mina "chiese" i funerali religiosi
La Chiesa riconobbe che nel suo caso non si poteva parlare di suicidio
e "malgrado ciò" decise di rifiutare quello che i Welby avevano chiesto
Quei funerali religiosi avrebbero avuto un significato religioso ma anche un sigificato "sociale" (non dimenticare la parola "sociale") e tutto ciò che è "sociale" è "politico"!
La Chiesa intese mandare un preciso messaggio "politico": "Qui esercito un potere e lo esercito come mi pare"

Per me questo non è comportamento cristiano
Non vedo la minima spiritualità in questa impuntatura, solo stizza e strapotere
Appellarsi a norme formali che per di più qua stanno come il cavolo a merenda è fazioso e scorretto

Io sono col cuore di quelle suore e di quei preti che in piazza san Giovanni Bosco ci sono andati lo stesso per dire una preghiera per Welby
Questa è spiritualità, il resto sono cartacce
La gran parte del popolo italiano non si è chiesto
quali fossero le norme del catechismo ma ha partecipato al dolore di Welby
Noi dobbiamo essere il cuore dolente di Dio, non i suoi ragionieri. Se perdiamo la compassione perdiamo tutto
La Chiesa oggi non nega il funerale neanche ai suicidi
Celebrò funerali religiosi per il primario del Niguarda F. Mercuriali suicida dopo essere stato accusato di corruzione
Funerali religiosi per Salvatore Cimino, sucida, presso la cappella del Cimitero dei Rotoli
Padre Giovanni Scarpitta celebrò i funerali di un giovane suicida
Funerali religiosi per il caporal maggiore Nardone suicidatosi in Kosovo
e per Edoardo, primogenito degli Agnelli, suicida
E per Luigi Tenco il vescovo diede il permesso
Funerali religiosi anche per il sindaco di Roccaraso, Valentini, suicida
Gabriele Cagliari si suicidò in carcere, solenne cerimonia funebre a San Babila
Poggi Longostrevi
Mario Bisaglia nel Duomo di Milano

viviana viva Commentatore certificato 04.05.07 17:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Trovo la chiesa e il vaticano il più grande mezzo di terrorismo politico esistente....

sono loro che fanno terrorismo quando si toccano temi politici che ne intaccano il bigottismo.

spero cher la gente apra gli occhi

claudio recchia 04.05.07 17:14| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Siamo nel tempo dell'impossibile .
Vorrei tanto che Gesù ritornasse.... sulla terra per mettere a posto le cose .
Duemila anni fa cacciò i mercanti dal Tempio , oggi sicuramente caccerebbe i rappresentanti della Chiesa dal Vaticano con il loro A.D. (leggesi Papa) .
Cosa dobbiamo fare per vivere in mondo tranquillo dove chi dice la verità dice solo la verità e chi mente venga preso per bugiardo?
sarà dura ma qualcosa cambierà .
forza beppe saluti mimmo

mimmo fortunato 04.05.07 16:53| 
 
  • Currently 3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento
Discussione

@ Giuseppe P.

ma vai a cag..e!!

BIANCA LUCE 04.05.07 16:50| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

--------- LIBRI CONSIGLIATI ------

[1] IL LIBRO NERO DEL CRISTIANESIMO
Duemila anni di crimini nel nome di Dio

Jacopo Fo, Sergio Tomat, Laura Malucelli

acquistabile qui: http://www.nuovimondimedia.com/sitonew/modules.php?op=modload&name=News&file=article&sid=1575

Papa Woytila ha chiesto perdono per alcuni crimini commessi dalla Chiesa Cattolica. Purtroppo, negli ultimi 2.000 anni, i misfatti del Cristianesimo sono stati tanti: caccia alle streghe e agli eretici, Inquisizione, schiavismo, colonialismo, appoggio a dittature europee e sudamericane, pedofilia...


E quante vite sono state distrutte, direttamente o indirettamente, dallo strapottere cattolico e, più in generale, cristiano? Il calcolo esatto è impossibile ma ci troviamo comunque di fronte a un orrore di proporzioni bibliche sul quale i libri di storia spesso tacciono.

Un libro che ripercorre la storia della religione monoteista più diffusa al mondo attraverso le sue gesta più sanguinarie e repressive. Il risultato è un horror che non ha nulla da invidiare a Stephen King. Un bestseller che ha già venduto 50.000 copie e che ora torna, riveduto e aggiornato, in edizione economica.

Nicola Ulivieri Commentatore certificato 04.05.07 16:48| 
 |
Rispondi al commento

--------- LIBRI CONSIGLIATI ------

[1] IL LIBRO NERO DEL CRISTIANESIMO
Duemila anni di crimini nel nome di Dio

Jacopo Fo, Sergio Tomat, Laura Malucelli

acquistabile qui: http://www.nuovimondimedia.com/sitonew/modules.php?op=modload&name=News&file=article&sid=1575


Non ho mai letto tante cazzate tutte insieme come su questo blog a proposito di Rivera. Gente che non sa o finge di non sapere, che non capisce o che non vuole capire. Parole stereotipate, accuse infondate alla chiesa Cattolica addirittura "Cattolici" che pensano che lo Spirito Santo ogni tanto fallisca. Rivera non aveva e non ha alcun diritto di criticare la chiesa (se vuole rispetto impari a rispettare) parlando di cose di cui crede di avere scienza. La chiesa non si è mai evoluta? E in cosa avrebbe dovuto evolversi? Che forse dovrebbe far passare per "normali" usare il culo per scopi diversi dal cagare? Oh! Chiedo scusa. Scordavo di parlare a degli atei. Ma quanti di voi sono veramente atei e quanti invece fingono di esserlo per procurarsi un pò di pubblicità gratutita. In fin dei conti è così di moda sparare sulla chiesa e sul Papa.
Se questo commento dovesse essere pubblicato ( so di essere su di un blog laico) permettetemi di salutarvi con questi versi:

Siate, Cristiani, a muovervi più gravi:
non siate come penna ad ogne vento,
e non crediate ch’ogne acqua vi lavi.
Avete il novo e ’l vecchio Testamento,
e ’l pastor de la Chiesa che vi guida;
questo vi basti a vostro salvamento.
Se mala cupidigia altro vi grida,
uomini siate, e non pecore matte,
sì che ’l Giudeo di voi tra voi non rida!
(Dante Alighieri - Paradiso - Canto V)

Giuseppe P. Commentatore certificato 04.05.07 16:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"Terrorista non è solo chi porta con sé una bomba o una pistola, ma anche chiunque diffonda idee contrarie all civiltà cristiana e occidentale"

-Generale Jorge Rafael Vileda-

Dittatore argentino responsabile di 30.000 desaparecidos di cui i 2/3 tra i 20 e i 30 anni

Non facciamoci ingannare dalle parole e RICORDIAMO!!

Matteo Ricciolini 04.05.07 16:33| 
 |
Rispondi al commento

---
x Marat Ferron o chi è interessato all'11 settembre.
---
Trovate i link a film e documenti interessanti sul mio sito alla pagina 9/11

http://nicolaulivieri.interfree.it/index.htm

Nicola Ulivieri Commentatore certificato 04.05.07 16:21| 
 |
Rispondi al commento

PAOLO PANUCCI

Per quanto riguaguarda i palchi e la democrazia le faccio notare che lei, democratico come è, non può certo imnpedirmi di scrivere a questo blog anche se i suoi compagni sono soliti comportarsi così sui palchi

paolo panucci 04.05.07 15:22

E invece di sbagli....POSSONO e come impedirti di scrivere se non stai dalla loro parte....prima ti t a g l i a n o e se poi insisti b a n n a n o il tuo IP...PROVARE PER CREDERE!!

PrrrrrrrrRoooF j o e


Non essere troppo antiKomunista altrim fai una brutta fine! 04.05.07 16:18| 
 |
Rispondi al commento

Il corsivista Gramellini della Stampa ha detto giustamente:
"Diamoci una regolata! Usiamo l'ECOLOGIA del linguaggio! Usiamo le parole per il significato che hanno!"
Mi piace la parola ECOLOGIA in un mondo che ormai ha perso il senso di quello che dice.

Se per uno come Rivera che non ha dato opinioni, non ha fatto commenti, ma si è limitato a ricordare brevemente alcuni "fatti" accaduti (FATTI!!!) si è usata la parola "terrorista", quale parola si userà davanti a veri terroristi che uccidono o fanno stragi?

Il Parlamento vota leggi per cui i fatti relativi ai parlamentari non devono essere conosciuti dai cittadini! Uno come Di Pietro è ormai così entrato nella logica del sistema che trova il ddl persino giusto e lo vota!

La Chiesa chiama terrorista chi cita fatti innegabili che essa ha innegabilmente commesso!

Ogni presidente del Consiglio ritiene suo diritto sovrano stilare patti segreti con potenze straniere con cui vende parti del territorio o richiede scudi spaziali, e appone a quello che fa a insaputa nostra e del Parlamento e contro la nazione "il segreto di Stato"!

Quando la Magistratura cerca di indagare su reati internazionali, come sequestri di persona a fine di tortura da parte di agenti segreti di altri stati, le viene apposto lo stesso segreto di Stato e si cerca di minacciarla.

I giornalisti che vogliono fare il loro lavoro che è quello di far conoscere la verità, vengono intimiditi con la pena del carcere!

Dai fronti di guerre che nessuno di noi ha chiesto non possono arrivare informazioni reali perché l'informazione è coercitivamente embedded!

I media ufficiali, tv in testa, sono nelle mani di gruppi di finanzieri o confindustriali che danno disinformazione a getto continuo!

Qui ogni testa di potere pretende di poter fare quello che le pare e ordina che di quello che fa di male non sia fatta parola!!! Non sia fatta parola???!!!

Ma ci vogliono imbavagliare?

viviana viva Commentatore certificato 04.05.07 16:17| 
 |
Rispondi al commento

Per la miseria, ma siete proprio duri di comprendonio?
La chiesa non ha alcun diritto ad ergersi a guida morale, cosi' come non ne hanno i seguaci di tutti i regimi dittatoriali che hanno appestato questo mondo.
Ti ricordo che il "perdono" - chiesto dal vostro amato reazionario Wojtila - e' stato espresso nei confronti di dio e non nei confronti dell'umanita' tutta che ha dovuto subire direttamente le angherie della vostra istituzione.
Per vedere riconosciuti gli errori della chiesa dobbiamo attendere centenari, quando i progressi della scienza sono tanti e tali da non poter piu' essere tenuti nascosti. Stiamo parlando, beninteso, della stessa chiesa (anche se con facce diverse) che pretende di tirare via l'insegnamento della teoria evoluzionista e sostituirla con il disegno intelligente secondo il quale la terra si e' formata 6.000 anni fa (e per questo ti rimando a Dawkins).
Stiamo parlando della stessa chiesa che dovrebbe dichiarare che il "nuovo testamento" e' un falso costruito a tavolino e che l'"antico testamento" non e' presentabile neanche piu' come guida morale.
Stiamo parlando della chiesa che si ostina a non rispondere a chi chiede le prove storiche dell'esistenza di una figura che potrebbe non essere mai esistita se non vestendo panni completamente diversi.
E forse questa l'evoluzione della quale parli?
in quanto al dogma mi preme rammentarti che il vostro papa sostiene sempre le sue posizioni con "questo e' contro la morale di dio" quindi si va nel campo della dogmaticita'.
Concordo, in parte, riguardo all'ultimo punto della tua risposta. ma perche' la vostra chiesa non si decide a darci delle risposte, dovute, come erano dovute le risposte dei gerarchi fascisti, dei nazisti, dei dittatori comunisti o sudamericani.
L'evoluzione della critica al pensiero religioso richiederebbe libri che, a mio avviso, molti di voi avrebbero bisogno di leggere e questo spazio, ahime', e' insufficiente.
Come sostiene qualcuno: due pesi e due misure.

carlo frusciante Commentatore certificato 04.05.07 16:10| 
 
  • Currently 3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento

rispetto la Chiesa, anche se sono ateo e vengo
da una famiglia di atei, in casa nostra non si è mai posto il problema del funerale, perchè tutti hanno espresso il desiderio di essere cremati e
niente Messa.pero' noto che sempre più spesso la religione Cattolica, si intromette negli affari politici, semplice il perchè:la forte posizione economica del vaticano, fa abbassare la testa
anche alla Lega...

RENZO VAIO 04.05.07 16:09| 
 |
Rispondi al commento

”No ehm riferito al Papa visto che stiamo in guerra… un po’ con tutti… in battaglia un po’ con tutti e per evitare le guerre voi dovete capire che il funerale a Welby non lo potevano fare perché hanno dovuto fare il funerale a Pinochet e a quello della banda della Magliana, ma è giusto così, ma che applaudite non avete capito niente è giusto così, vicino a Gesù Cristo chi c’erano due ladroni no?”

Questo e altro nell’intervento di Andrea Rivera un mese fa, alla manifestazione promossa da Emergency in piazza Navona a Roma il 31 marzo scorso.

Ora veniteci a dire che questo non è terrorismo anticlericale e che gli organizzatori del primo maggio non sapevano che tali battute da fondamentalista ideologico sono nel suo repertorio come cavallo di battaglia.


Rimandiamo i Bersaglieri in via Nomentana a riaprire la breccia di Porta Pia. Niente violenza, basta ridipingerla sulla "toppa" che ha richiuso le mura. Resuscitiamo le "statue parlanti" di Roma: Pasquino, Marforio, Donna Lucrezia e Donna Olimpia. Rileggiamoci, o leggiamo e diffondiamo i Sonetti di Giuseppe Gioacchino Belli, e... una corale risata seppellirà il Papa Re e tutti i sepolcri imbiancati che gli tengono bordone!

Corrado Ballarini 04.05.07 15:55| 
 |
Rispondi al commento

e quelle due frasette banali e sacrosante sarebbero TERRORISMO? ma chi è che ancora ascolta le porcherie della chiesa che si permette di sputare tali sentenze? è la stessa chiesa che fa morire chissa quante persone bandendo l'uso del preservativo, che addita gli omosessuali come malati e pervertiti! ma questo è nazismo. cosa puo pensare un bambino che vede due omosessuali dopo aver sentito le affermazioni criminali della chiesa? bisognerebbe smetterla di credere alle favole delle religioni, cominciare ad usare la testa e lasciare questa gente che crede alle panzane per i fatti loro.

Alessandro Messina 04.05.07 15:53| 
 
  • Currently 3.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

INFORMAZIONI per chi parla senza informarsi (Grillo e Rivera in testa).
1) il funerale cattolico non è una patente con la quale si accerta che una persona è stata brava o meno in vita e non è neppure un lasciapassare per il Paradiso (Welby potrebbe essere in Paradiso e Pinochet all'infermo o viceversa, o tutti e due dalla stessa parte con o senza il funerale, non siamo noi a decidere);

2) il funerale cattolico è un sacramento che, come tutti i sacramenti, deve essere VOLUTO dall'interessato (è sufficiente che in vita Cristo non sia stato espressamente rifutato);

3) il funerale cattolico non si può imporre a chi in vita ha chiesto di non farglielo; non si può violentare il defunto facendogli il funerale religioso solo perchè questo è preteso da altri, in particolare dalle stesse persone che hanno voluto la sua morte;

4) se un parroco (e non il Papa) celebrasse il funerale a chi, sino all’ultimo, non lo ha voluto compirebbe un sacramento nullo e sarebbe giustamente accusato di aver imposto un sacramento a chi non lo voleva affatto.

5) Costituzione italiana e libertà di parola: Andrea Rivera può certamente dire quello che gli pare, anche senza riflettere o senza sapere di cosa sta parlando, ma non può certo approfittare di un palco, anche televisivo, per parlare a vanvera di cose che non conosce e per screditare qualcuno o qualcosa senza che questi possa replicare; questo modo di fare non è libertà di parola ma dittatura perchè anche Hitler e Mussolini erano liberi di dire quello che volevano dai loro palchi senza che nessuno potesse contraddirli !

6) Terrorista è chi incute terrore e non chi parla a sproposito.

paolo panucci 04.05.07 15:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Per Paolo Panucci, che parla senza informarsi
Non esiste alcuna volontà di Welby contro i funerali religiosi anzi..

Comunicato del Vicariato di Roma

«In merito alla richiesta di esequie ecclesiastiche per il defunto Dott. Piergiorgio Welby, il Vicariato di Roma precisa di non aver potuto concederle perché, a differenza dai casi di suicidio in cui si presume la mancanza delle condizioni di piena avvertenza e deliberato consenso, era nota, in quanto ripetutamente e pubblicamente affermata, la volontà del Dott. Welby di porre fine alla propria vita, ciò che contrasta con la dottrina cattolica (vedi il Catechismo della Chiesa Cattolica, nn. 2276-2283; 2324-2325)»

I funerali religiosi erano stati organizzati presso la parrocchia Don Bosco a Roma per volontà di Mina Welby, che è credente, e Welby aveva acconsentito che i suoi funerali si svolgessero secondo la volontà e la sensibilità della sua compagna. C'è, in questo, una testimonianza di reciproco amore

La tua è malafede
Personalmente non credo che un Dio d'amore escluda dalla sua luce chi non ha fatto il tal rito o il tal'altro, i riti non sono importanti per tutti ma vanno rispettati per chi li vuole, essi hanno anche un valore sociale, valgono anche per i partecipanti, e rifiutarli a chi li chiede avvallando pretesti diventa un atto politico, come in effetti è stato. Non c'è amore in chi ha fatto questa malvagia scelta ma arroganza
E' per questa arroganza che anche i radicali, che notoriamente sono razionalisti indifferenti e chiese e culti, hanno protestato. C'è stata una intenzionale offesa alla persona, dunque una cattiveria gratuita, tanto più nei confronti di una povera moglie che aveva sofferto anche troppo, e nei confronti di un uomo che è stato vittima del dolore per 45 anni, un dolore immenso di fronte al quale la Chiesa istituzionale ha mostrato solo il suo lato peggiore, ben lontano da quella pietà e da quella comprensione che devono essere di ogni cristiano.

viviana viva Commentatore certificato 04.05.07 15:37| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento

Sig. Luca Cordera
non basta essere amico di qualche cardinale per andare in Paradiso ma tutti, credenti e non, assassini e santi hanno la possibilità di andarci: basta decidersi in tempo ! O lei preferisce rinunciare al Paradiso solo perchè qualcuno approfitta dell'etichetta di cattolico per fare i propri affari senza preoccuparsi di dove sta andando veramente ?

paolo panucci 04.05.07 15:35| 
 |
Rispondi al commento

Ai vari MAURIZIO SPINA, DINO COLOMBO, VIVIANA VIVARELLI e chi più ne ha più ne metta:


FATEMI CAPIRE una cosa:


Se al referendum sulla procreaz assistita si sono presentati alle urne solo il 25% dei bigotti cittadini Italiani,nonost dai sondaggi il 70% di loro si fosse dichiarato contrario alla legge 40, è colpa del VATICANO, del PAPA, di RUINI e di BAGNASCO? Ma va??


Se in Spagna,paese cattolico come e più del nostro, persino il destrino AZNAR ha approvato i PACS,nonostante le proteste del PAPA e dei VESCOVI spagnoli, è colpa del VATICANO se da noi nessun Governo di dx o di sx è in grado di farlo? Ma va??


Poi non offendetevi se vi dico che siete una massa di emeriti COGLIONI...


With love
PrrrrrOffffF j.Sm

Il cervello non è un OPTIONAL 03.05.07 20:37

VOI tagliate e io riposto...vediamo chi ce l'ha più duro!!! 04.05.07 15:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sig. Don Marco (visto che non ha neppure il coraggio di mettere il suo vero nome), lei il suo funerale lo vuole o no ? perchè se lo vuole anche lei l'avrà assicurato (a suo tempo), indipendentemente dalle sue buone azioni e dall'essere comunista. Ma se non lo vuole le farebbe piacere che un prete le aspergesse sul suo cadavere dell'acqua (santa) ?
Per quanto riguaguarda i palchi e la democrazia le faccio notare che lei, democratico come è, non può certo imnpedirmi di scrivere a questo blog anche se i suoi compagni sono soliti comportarsi così sui palchi

paolo panucci 04.05.07 15:22| 
 |
Rispondi al commento

----- CHIESA E FASCISMO ----
un buon articolo:

http://www.luogocomune.net/site/modules/news/article.php?storyid=1798

Nicola Ulivieri Commentatore certificato 04.05.07 15:11| 
 |
Rispondi al commento

INFORMAZIONI per chi parla senza informarsi (Grillo e Rivera in testa).
1) il funerale cattolico non è una patente con la quale si accerta che uno è stato bravo e non è neppure un lasciapassare per il Paradiso (Welby potrebbe essere in Paradiso e Pinochet all'infermo o viceversa, o tuttie due dalla stessa parte, non siamo noi a decidere);

2) il funerale cattolico è un sacramento che, come tutti i sacramenti, deve essere VOLUTO dall'interessato (è sufficiente che in vita Cristo non sia stato espressamente rifutato);

3) il funerale cattolico non si può imporre a chi in vita ha chiesto di non farglielo; non si può violentare il defunto facendogli il funerale religioso solo perchè questo è preteso dalle stesse persone che hanno voluto la sua morte;

4) se un parroco (e non il Papa) celebrasse il funerale a chi, sino all’ultimo, non lo ha voluto compirebbe un sacramento nullo e sarebbe giustamente accusato di aver imposto un sacramento a chi non lo voleva affatto.

5) Costituzione italiana e libertà di parola: Andrea Rivera può certamente dire quello che gli pare, anche senza riflettere o senza sapere di cosa parla, ma non può certo approfittare di un palco, anche televisivo, per parlare a vanvera di cose che non conosce e per screditare qualcuno o qualcosa senza che questi possa replicare; questo modo di fare non è libertà di parola ma dittatura perchè anche Hitler e Mussolini erano liberi di dire quello che volevano dai loro palchi e nessuno poteva contraddirli !

6) Terrorista è chi incute terrore e non chi parla a sproposito.

paolo panucci 04.05.07 15:06| 
 
  • Currently 1/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione

AH, VORREI FAR NOTARE CHE ASSASSINI, DESPOTI, CAPOMAFIA E GENOCIDI SONO TUTTI MOOOOLTO CRISTIANI, MOOOLTO PRATICANTI E MOOOLTO AMMANICATI CON LA CHIESA!
SARà UN CASO???

luca catinari Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 04.05.07 15:05| 
 |
Rispondi al commento


1) il funerale cattolico non è una patente con la quale si accerta che uno è stato bravo?

E ALLORA PERCHE' I DIVORZIATI CATTOLICI NON AVRANNO IL FUNERALE E I CATTOLICI NON DIVORZIATI SI?


2) il funerale cattolico è un sacramento che, come tutti i sacramenti, deve essere VOLUTO dall'interessato (è sufficiente che in vita Cristo non sia stato espressamente rifutato);

UCCIDERE NON SIGNIFICA AVER RIFIUTATO CRISTO?


5) Costituzione e libertà di parola: Rivera può dire quello che gli pare anche senza riflettere ma non può approfittare di un palco..

DI UN PALCO O DI UNA TV DI STATO POSSONO SOLO APPROFITTARE QUELLI CHE CRITICANO I COMUNISTI?


per concludere ....
...On. Casini, la smetta di scrivere su questo blog e pensi a come s'è comportato lei nella vita ...altro che buon cattolico con funerale assicurato!

Don Marco Commentatore in marcia al V2day 04.05.07 14:58| 
 
  • Currently 3.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

INFORMAZIONI per chi parla senza informarsi (Grillo e Rivera in testa).
1) il funerale cattolico non è una patente con la quale si accerta che uno è stato bravo e non è neppure un lasciapassare per il Paradiso (Welby potrebbe essere in Paradiso e Pinochet all'infermo o viceversa, o tuttie due dalla stessa parte, non siamo noi a decidere);

2) il funerale cattolico è un sacramento che, come tutti i sacramenti, deve essere VOLUTO dall'interessato (è sufficiente che in vita Cristo non sia stato espressamente rifutato);

3) il funerale cattolico non si può imporre a chi in vita ha chiesto di non farglielo non volendo neppure l'estrema unzione; non si può violentare il defunto facendogli il funerale religioso solo perchè questo è preteso dalle stesse persone che hanno voluto la sua morte;

4) se il parroco (e non il Papa) celebrasse il funerale a chi non lo ha voluto avrebbe compiuto un sacramento nullo e sarebbe stato giustamente accusato di aver imposto un sacramento a chi non lo voleva affatto.

5) Costituzione e libertà di parola: Rivera può dire quello che gli pare anche senza riflettere ma non può approfittare di un palco, anche televisivo, per parlare a vanvera di cose che non conosce e per screditare qualcuno senza che questi possa replicare; questo modo di fare non è libertà di parola ma dittatura perchè anche Hitler e Mussolini erano liberi di dire quello che volevano dai loro palchi e nessuno poteva contraddirli !

paolo panucci 04.05.07 14:49| 
 
  • Currently 1/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento

Il bel paese non si smentisce mai.Un paese vittima di se stesso della storia che lo continuera' a contraddistinguera'ancora per molto tempo.Se il Vaticano fosse in Moldavia noi saremmo non solo la culla dell'arte esempio per tutto il mondo ma un paese pietra di paragone per riforme e diritti umani.Un paese moderno dove la politica non fa i conti con i voti di destra o di sinistra della conferenza episcopale,vero ago della bilancia della stabilita'del nostro paese.La democrazia relativa senza certezze,dove se un Rivera qualunque dice sul palco autorizzato della politica cosidetta liberal la sua opinione,che poi e' l'opinione anche di quei papa boys travestiti da freakkettoni che lo hanno applaudito in San Giovanni,questo e' terrorismo, mica quello delle stragi,delle bombe,della mafia...e'sicuramente reato,per la classe politica,dire la propria opinione anche alla Rivera, senza armi si fa piu'male.I politici hanno paura delle opinioni perche'senno' chi glielo paga lo stipendio a Montecitorio!Io non sono di sinistra ma non sono un cretino e da uomo libero e democratico ogni volta che succedono questi fatti vorrei essere nato in un altro paese.Una democrazia incompiuta perche' ogni volta abbiamo bisogno di ribadire la laicita' dello stato.Ma chi vogliono imbrogliare il mio percorso scolastico non e' transitato dal seminario e la cultura del rispetto che la mia famiglia mi ha insegnato mi induce eventualmente alla critica,anche della chiesa.Alla sagra del fumo negl'occhi tanto per mascherare i veri problemi,come se tutto fosse studiato a tavolino.Poi cosa ci propineranno non lo so...scopriremo che Telecom se la compra un altro signor 0,1%tanto che cambia,il terrorismo e' un'altra cosa. David Fanelli

David Fanelli 04.05.07 14:35| 
 |
Rispondi al commento

e vorrei anche ricordare che quando il ministro leghista calderoli sfoderò le sue vignette ironiche sui musulmani,in nome della sua libertà di pensiero fu giustamente ritenuto un coglione ignorante per aver fomentato la violenza. Nessuno disse bravo calderoli W LA LIBERTA'! Allo stesso modo MR rivera è un coglione come calderoli!

marat ferron 04.05.07 14:20
-------------------------------------------------
LE VORREI RICORDARE CHE:
-QUEL PERVERTITO DI CALDEROLI è UN POLITICO, E NON UN COMICO!!!!

-QUEL PERVERTITO DI CALDEROLI è TUTTOGGI STIPENDIATO DALLO STATO E RIVESTE CARICHWE RILEVANTI, E NON DA USCIERE!!!

-QUEL PERVERTITO DI CALDEROLI NON AVEVA DETTO DATI DI FATTO, MA VIGNETTE EVIDENTEMENTE OFFENSIVE, COME SE RIVERA FOSSE SALITO SUL PALCO CON UNA MAGLIETTA CON GESU APPESO COME UN SALAME!!

luca catinari Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 04.05.07 14:28| 
 
  • Currently 4.2/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione

e vorrei anche ricordare che quando il ministro leghista calderoli sfoderò le sue vignette ironiche sui musulmani,in nome della sua libertà di pensiero fu giustamente ritenuto un coglione ignorante per aver fomentato la violenza. Nessuno disse bravo calderoli W LA LIBERTA'! Allo stesso modo MR rivera è un coglione come calderoli!

marat ferron 04.05.07 14:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

non avrei mai immaginato di arrivare a invidiare la Turchia per quanto riguarda la difesa della laicità dello stato, loro almeno hanno l'esercito che interviene (sistema certamente non ottimale ma efficace), noi solamente cori di belati che vanno dal PD ai sindacati riuniti.........

urelio Civalleri 04.05.07 14:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori



Trackback

Qui sotto puoi visualizzare altri blog che stanno scrivendo di questo post.

Se hai un blog e hai pubblicato una tua opinione relativa a questo post puoi utilizzare il trackback per segnalare il tuo intervento perchè venga inserito in questo spazio. In molti blog puoi infatti inserire il link che trovi qui sotto in uno spazio apposito durante la pubblicazione del tuo post.

Indirizzo da utilizzare per il Trackback di questo post:
http://www.beppegrillo.it/cgi-bin/mt-tb.cgi/530.

I post di altri blog che fanno riferimento al post L'evoluzionismo politico:

» un colpo di testa di rivera ? da terramadre
varrei sapere chi di quelli che hanno detto di nn essere d ‘accordo con rivera se in realta nn gli stringerebbero la mano. ma ha detto delle parole sacrosante, pinochet, il criminale aggiungerei, è stato accolto in chiesa e nn welby: mi spiegass... [Leggi]

02.05.07 20:44

» Sex crimes and the Vatican da FISICA/MENTE
Registrazione di una trasmissione della BBC One riportata dalla rivista Panorama il 3 ottobre 2006. [Leggi]

02.05.07 21:51

» Oltre il Marxismo: la classe operaia va in paradi da In Opera...le nostre coscienze
Questa frase l'ha pronunciata Rivera durante il concerto del primo maggio. I sindacati indignati si sono subito dissociati, criticando il presentatore. Noi ci dissociamo dai sindacati, anzi, li mandiamo riccamente a fare in culo e poi costruttiva... [Leggi]

02.05.07 22:38

» La Costituzione della Repubblica Italiana da La Mia Notizia - Citizen Journalism in Italy
PRINCIPI FONDAMENTALIArt. 1.L'Italia è una Repubblica democratica, fondata sul lavoro. [Leggi]

02.05.07 23:56

» Verità inviolabili da HOMO BLOGGHIENS
«Terrorismo», «stagione di tensione», «guerra strisciante». Riprendendo il post dal Blog di Peppe Grillo trovo anch'io spropositati i termini usati per difendersi da parte dell'Osservatore Romano in risposta a quanto detto da  Andrea Rivera al Concerto... [Leggi]

03.05.07 09:07

» Sul concertone da Meditare.net (meditazione, benessere, spiritualita')
Nel corso del concertone del 1° Maggio 2007 uno dei conduttori, il buono e malcapitato, quanto coraggioso Andrea Rivera, ha pronunciato parole di sincero rammarico nei confronti delle più alte gerarchie vaticane. In particolare, secondo quanto riporta R [Leggi]

03.05.07 09:27

» Antiterrorismo Vaticano da Blogliedrico
«Anche questo è terrorismo. È terrorismo lanciare attacchi alla Chiesa. È terrorismo alimentare furori ciechi e irrazionali contro chi parla sempre in nome dell’amore, l’amore per la vita e l’amore per l’uomo. È vile e ter... [Leggi]

03.05.07 14:54

» Un'intervista particolare da Stefano Maciocchi
Quello che ti colpisce maggiormente è lo sguardo, penetrante, impossibile da eludere, eppure sereno come quello del tuo migliore amico. [Leggi]

03.05.07 16:28

» [Chiacchiere] Questa Chiesa mi preoccupa….ora però non dite che sono un terrorista! da P o l l o S k y
Prendo spunto dalle recenti polemiche nate in seguito ad alcune dichiarazioni fatte sul palco del concerto del primo maggio a Roma per fare alcune riflessioni. Faccio una premessa…..io e la Chiesa siamo due mondi completamente distinti, sono cres... [Leggi]

03.05.07 17:02

» Primo maggio 2007 - e due da Andrea Bondi
Dopo l’altro post sul concertone del primo maggio in piazza San Giovanni, scrivo questo su una polemica. Quella sollevata da un duro attacco dell’Osservatore Romano riguardante Andrea Rivera e le sue dichiarazioni (”[…] non sopp... [Leggi]

03.05.07 19:24

» Catto-talebanizzazione integralista da Democrazia o no?
Insopportabile. E’ questo l’unico aggettivo possibile per il violento ed esagerato attacco dell’Osservatore Romano all... [Leggi]

03.05.07 19:35

» 11 SETTEMBRE COMPLOTTO GLOBALE da LUOGOCOMUNE
Una certa sincronizzazione nel tempi di entrata in azione, messa in atto dai dirottatori nonostante due dei 4 aerei fossero partiti in netto ritardo, suggerisce la necessità di una presenza esterna che li coordinasse in tempo reale. [Leggi]

03.05.07 19:39

» Lo strascico polemico del Vaticano sulla manifestazione del 1... da In-Forma Mentis
Ancora non riesco a fare il paio tra l' intervento del conduttore Andrea Rivera e le accuse a lui rivolte dall’Osservatore Romano di “terrorismo”. Non mi capacito della diversità di approccio, ma mi rendo conto da chi davvero provengano le parole fuori... [Leggi]

03.05.07 22:41

» L'evoluzionismo politico da The Dubliners Blog
  Riporto con piacere dal blog di Beppe Grillo: http://www.beppegrillo.it/2007/05/evoluzionismo_politico.html “Il Papa ha detto che non crede nell'evoluzionismo. Sono d'accordo, infatti la Chiesa non si è mai evoluta. Non sopporto che i [Leggi]

03.05.07 23:55

» occhio da Ho deciso di cambiare la mia vita: ci riuscirò?
Dopo tanto tempo ho deciso di cambiare i miei occhiali. Attualmente per le lunghe ore che passo in ufficio davanti a questi cavolo di monitor, cerco di rilassare gli occhi con degli occhiali. Oggi ho deciso di cambiare modello di montatura. Ho preso ... [Leggi]

04.05.07 09:37