Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

L'erba delle regioni autonome è sempre più verde


non_calpestare_il_prato.jpg

I comuni veneti vogliono diventare trentini. I comuni piemontesi vogliono diventare valdostani. Per una questione di grana. E’ la nuova diaspora all’italiana. L’erba del vicino è sempre più verde e quella delle regioni autonome è verde brillante. La Lega non ci è riuscita e i cittadini iniziano a fare da soli. Una autodeterminazione incontrollata potrebbe dare vita a due nuove macro regioni nazionali. Con capitali Trento e Aosta. Pagheremo tutti, dalla Sicilia alla Lombardia, meno tasse e faremo delle belle gite in montagna.
I cittadini italiani sono, almeno in teoria, uguali di fronte alla legge e, in pratica, diversi rispetto al Fisco. Dipende dove nascono.
Le regioni autonome funzionano meglio delle altre. Fa eccezione la Sicilia, che in realtà è uno Stato autonomo. La scissione mafiosa dall’Italia l’ha fatta da tempo. Le regioni autonome sono un lusso che l’Italia non può più permettersi. Se vogliono dichiarino l’indipendenza. Nessuno in questa Nazione di cartone si opporrà. Mille trentini sono in grado di sconfiggere l’esercito.
Se Valle d’Aosta, Friuli Venezia Giulia e Trento sono un modello, questo modello venga applicato in tutto il Paese. Gruppi di studio dalla Puglia e dall’Emilia lo copino. Se, invece, la benzina gratis e le sovvenzioni per imprese e abitazioni, ecc, ecc, derivano dal pagare meno tasse, allora ogni regione e provincia abbia lo stesso trattamento.
In caso di tensioni con i cittadiniautonomi si può avviare l’ennesima riforma costituzionale. E consentire a tutte le regioni italiane la possibilità di cambiare Stato avviando trattative bilaterali. La Valle d’Aosta con la Francia, la Lombardia con il Canton Ticino, il Veneto con l’Austria, la Sicilia con gli Stati Uniti. Sarebbe una riforma di grande popolarità, con adesioni entusiastiche.
L’unica a lamentarsi sarebbe la contea di Montecitorioshire. Senza più contribuenti dovrebbe mandare i suoi cittadini a lavorare.

20 Mag 2007, 22:31 | Scrivi | Commenti (1122) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

Ho appena finito di leggere i commenti e NON POSSO NON rispondere a certe affermazioni FALSE e prive di SENSO! Innanzitutto la questione benzina. Io sono friulano e come tale ho diritto a 21 centesimi di sconto sulla benzina (14 per il diesel). Io abito a 10 minuti dal confine sloveno e vi posso assicurare con tanto di foto alla mano che anche con la tessera ci sono chilometri di coda al confine tanto che la polizia slovena interviene per bloccare e dirigere il traffico. TUTTO questo con lo sconto tessera. E SE NON CI FOSSE??? di cosa vivrebbero i benzinai friulani???...sono lavoratori anche loro e hanno le loro famiglie da mantenere..le tessere sono state create per mantenere questi posti di lavoroe incrementare per quanto possibile un economia italiana in forte crisi.

Davide Benedetti 08.04.13 14:07| 
 |
Rispondi al commento

Ripartendo da zero,(riferendomi a Benettazzo,ultima sua news nell'ambito della finanza)perche' lo Stato non mette a disposizione degli imprenditori la possibilita'di tenere la propria contabilita'anziche' sul suo PC su un SW gestionale su un server statale?.Molti imprenditori troveranno piu' conveniente, anziche' distrarsi a seguire un mucchio di consulenti date le normative in essere,dedicarsi completamente alla sua attivita',risparmia sulle spese generali e puo' investire commissionando ad altri, apparati piu' moderni alzando cosi la soglia tecnologica dei suoi impianti.Lo Stato potra' utilizzare al meglio le fiamme gialle e parte delle PA.Potrebbe anche fare lo sconto dell'1% oppure qualche imprenditore pagherebbe anche 1% in piu' pur di uscire da quel pantano in cui e' costretto oggi.Nessuno dei clienti(e' solo uno dei vantaggi) si arrischierebbe a tirargli il bidone perche'sarebbe perseguito direttamente dallo Stato,non solo perche' e' proibito dalla Legge,ma perche'(nel suo interesse)verrebbe a mancare la possibilita'di poter incassare per la collettivita' le tasse su quel imponibile. Non trova? . Chissa' perche' nessun Politico o Nessun Partito/ino a pensato a un'idea del genere ,possibile,dopo aver potuto constatare i pregi della telematica di Internet

dino Caliman (dcalim), Milano Commentatore certificato 21.09.08 14:25| 
 |
Rispondi al commento

non capisco perché si discute di togliere (molti lo dicono) l'autonomia a Friùli-Venezia Giulia e Trentino-Alto Adige? per far star male anche loro?
toglietela per 5 anni alla sicilia e datela al Vèneto, passati questi 5 anni vediamo chi l'ha usata meglio, il Vèneto per 5 anni o la sicilia per 50. FVG e TAA hanno tutto il diritto di avere l'autonomia, come ce l'ha il Vèneto! purtroppo a TAA e FVG il diritto viene riconosciuto, al VEN no

andrea g 28.11.07 17:23| 
 |
Rispondi al commento

Alla fine, cari amici, e' vero che siamo i piu' bravi ma questo non giustifica un gap cosi' grande tra TAA e resto d'Italia. Certo, l'autonomia stimola i governanti a spendere meglio"sono soldi miei e li spendo per me...alora li spendo bene..."...a differenza che in Veneto in cui dicono:"che spenda bene o male, "x" pago a roma e "x-y" mi ritorna...chi me lo fa fare"...un po' di piu' di solidarieta' ci vorrebbe ma chi al sud non ne aprofitta lealmente non se ne deve lamentare! Suggerisco a tutti di leggere il fantastico libro di Stella e Rizzo "La casta" e forse si potrebbe capire di piu'. Finisco con il discorso benzina: in TAA il carburante alla pompa costa di piu' mediamente (penso che Grillo facesse riferimento al Frili Ve Giulia con gli sconti residenti nelle zone di confine)rispetto a tante altre zone d'italia. Vantaggi ce ne sono per chi usa carburante agricolo (ma vi sono per tutti gli agricoltori d'italia), in autobrennero le petrolivere pagano alla concessionaria circa 10 centesimi (200 lire) di royalties (giusto per vendere in autostrada), negli ultimi mesi la senatrice THALER AUSSERHOFER Helga, per non far cadere il governo in una votazione in cui si supponesse che Prodi non avesse la maggioranza, ha chiesto forti sconti per le aziende altoatesine nel prezzo del carburante (e' anche conprensibile visto che in austria le accise sono inferiori ed i nostri governi lucrano su di esse). Alla fine:"Thaler, ho capito che lei e' commercialista a Brunico, bressanone,..e sicuramente difende gli interessi dei suoi votanti-clienti ma chiedere anche questo ulteriore beneficio????" Il TAA e' bravo e giustamente egoista (se Roma continua a sperperare fanno bene!!!!) ma anche esageratamente fortunato...

trentino in veneto 31.08.07 14:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

aggiungo un altro punto per il vday
sistema fiscale all'americana ognuno deduce l'iva spesa durante l'anno per avere un riscontro con chi dichiara meno rispetto a quello che percepisce
ciao beppe
sei un grandissimo
massimo

massimo di lorenzo 17.07.07 17:20| 
 |
Rispondi al commento

Se un comune, una provincia, un territorio chiedono ad un altro di essere annesso al loro, potrei chiedere a un'autorità straniera che casa mia e quindi io stesso in qualità di residente in casa mia di sottostare alla loro autorità e giurisdizione? No perchè non mi dispiace l'idea di vivere in uno stato dove si pagano meno tasse, dove i soldi del prelievo fiscale vengono usati in modo più utile ed efficiente, dove non esiste il canone Rai pagato per vedere l'isola dei famosi, il tg del papa, porca a porca e la prova del cuoco, dove non mi tocca ricevere quotidianamente le tue sacrosante newsletter caro Beppe (ti stimo moltissimo ma siamo al limite della tollerabilità), dove posso avere dei diritti come convivente e la mia ragazza altrettanto, dove la benzina costa meno, dove la benzina e i combustibili fossili tendono a essere sempre più sostituiti, dove potermi abbonare a qualche compagnia telefonica un po più seria della Telecom, dove il servizio postale è un servizio postale, dove le banche nemmeno lontanamente si avvicinano alla soglia di usura, dove non mi tocca essere iscritto ad una delle peggiori formule pensionistiche quale la gestione separata dell'INPS (te lo do io lo scalone!) ecc. Si può continuare all'infinito scontrandosi con i mulini a vento. Solo che i mulini a vento magari sarebbero anche utili.
Allora io invoco la clemenza di autorità estere come San Marino o il Lussemburgo senza andare troppo in là. Non rifiuterei nemmeno la Danimarca, l'Olanda e la Germania. Persino la Spagna che non avrei mai pensato di invidiare.
Sarei persino disposto a non esultare quando segnano gli Azzurri.
E se chiedessi di essere annesso a Campione d'Italia?
Siamo indietro come la coda del maiale.

Saluti,
Bax

Michele Bassani 11.07.07 18:10| 
 |
Rispondi al commento

A tutti fa comodo avere pecunia e poterla amministrare. Se le regioni autonome hanno più poteri da questo punto di vista, è indubbio che ciò generi ingiustizia verso le altre regioni, visto che, a fronte di cinque regioni autonome, ce ne sono ben altre 15 a statuto ordinario. Abito a Torino e conoscono bene la realtà del Trentino, con la sua amministrazione migliore rispetto a molte altre italiane. Penso però che tutti debbano godere degli stessi benefici, perché anche in Piemonte ci sono territori montani occitanofoni, così come molte altre regioni hanno le loro peculiarità. Credo che se non si procede verso un federalismo uguale per tutti, e non per solo alcune regioni, la questione diventerà sempre più aspra. Perché gli abitanti delle altre 15 regioni non sono stupidi.

Marco Bruno 21.06.07 18:07| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, questa volta hai sbagliato bersaglio! Sono sarda e per lavoro vivo a Trento (da autonomia ad autonomia...) Lasciatelo dire da chi conosce le due realtà: troppo semplicistico far passare il messaggio che l'autonomia crea ingiusti privilegi (ricchi e poveri)e va abolita...il problema non sta nell'autonomia, ma nell'attitudine a garantire un'efficiente amministrazione delle risorse, e questa è più marcata in alcune aree d'Italia e del tutto assente in altre. Nella Provincia Autonoma di Trento, e così Bolzano, si pagano le tasse esattamente come da altre parti, solo che il 9/10 del gettito fiscale tornano in Provincia, e vengono riutilizzati sul territorio. Il concetto è semplice e vale per tutti gli italiani: quello che paghi ti ritorna indietro sotto forma di servizi pubblici. Qui i cittadini, prima ancora degli amministratori, lo hanno compreso perfettamente, a differenza di altri... Non sto dicendo che tutti gli altri siano disonesti, ma poco efficienti sicuramente, in primis la mia cara Regione Sardegna:è vero, abbiamo i problemi legati all'insularità (in Trentino-Alto Adige hanno l'ostacolo delle montagne, per chi non lo sapesse...), ma non può valere come scusa per fare 8 (!!!)province, con relativi costi, senza prima sapere gestire quello che si ha. Che colpa ne hanno a Trento, Bolzano, Aosta, se altrove non si è imparato il concetto di bene pubblico, se i soldi non sono riutilizzati, se la gente non paga neanche l'autobus (tanto nessuno controlla...)? Non prendiamoci in giro, è l'educazione civica ed il senso di responsabilità dei governanti che fanno la differenza, non l'autonomia! Scommetti che se la togliessero le cose funzionerebbero comunque meglio a Trento che altrove? Se per assurdo fosse data a molti la possibilità di vivere qui, da ricchi come si vuol far credere, quanti sarebbero disposti a trasferirsi, adattandosi a ritmi diversi, clima freddo e costo della vita più alto? Chi non riconosce questa realtà straparla...

Maria Alessia Loche 13.06.07 17:46| 
 |
Rispondi al commento

Io sono convinto che per unire l Italia dovremo dividerla mi spiego bene: tutti gli stati internamente divisi vedi svizzera, america(stati uniti),regno unito (gran bretagna)per fare qualche esempio,sono stati divisi ma con un forte patriottismo (posso garantirlo vivo a Londra da 12 anni) e una forte identita nazionale.
Io divento italiano solo all estero altrimenti se sono in giro per l italia sono friulano se sono
in giro per la mia regione sono della venezia giulia e se sono nella mia provincia sono bisiacco cioe vivo tra i due fiumi l isonzo che delimita il friuli e il vipacco che delimita la provincia di trieste. sono nato e ho vissuto per 20 anni in friuli e ho girato il carso dove ci sono ancora i segni della 1 guerra ho visto le zone del vajont dopo l alluvione ho visuto il terremoto e la ricostruzzione e posso dire che il friuli venezia giulia non e sempre stato un oasi di benessere qui la gente era abituata all vita dura.
Inoltre ho vissuto a firenze,Parma,Predazzo (trentino),Udine, Amsterdam,Roma e Londra.
La presenza dello stato nella mia regione e sempre stata massicia(carabinieri e polizia) nel paese dove vive mio padre (1500 abitanti)c`e sempre stata una stazione dei carabinieri e cosi nei paesi limitrofi probabilmente perche confinante con gli ex stati dell est sta di fatto che almeno una volta al giorno incappavo in qualche sorta di controllo.
Tornando a noi da nord a sud ci sono le stesse leggi ma vengono rispettate in maniera differente .Per esempio(ora parlo del 1995)a gorizia se vai con il motorino in due c`era il sequestro del mezzo a Roma era un uso comune e i vigili (pardon polizia municipale)non interferivano(all epoca il sindaco era Rutelli)a Napoli non solamente con le moto non si indossava il casco ma non era neanche attacato alla moto.
A questo punto penso che la divisione ci sia sempre stata e solo il caso di accettarla e quindi a ognuno le sue leggi le sue regole le sue tasse cosi siamo tutti autonomi e contenti

valentino bosch 12.06.07 00:40| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,

può darsi che l’erba del vicino (trentino) sia più verde. L’erba verde brillante però non cresce da sola se non si coltiva bene. Come trentino non mi sento né un mantenuto né un privilegiato; questo mio sentimento deriva dal fatto che l’erba verde è il risultato dell’efficiente utilizzo di risorse generate dal Trentino stesso e che gli sono ritornate - parzialmente - dallo Stato come trasferimenti.
A parte le considerazioni economico-finanziarie mi colpisce invece un aspetto più profondo e che anche tu (forse volontariamente) fai emergere: l’Italia è una Nazione o semplicemente uno Stato?
Che sia uno Stato non c’è dubbio! Che sia una nazione (tu stesso ci definisci una Nazione di cartone) penso siamo in molti a nutrire dubbi.
Il problema è che non si può fare appello ai sentimenti patrii quando si chiede ai cittadini di mettere mano al portafogli e poi di fatto fare molto poco per creare un’identità nazionale vera.
Dobbiamo renderci conto che ancora oggi dopo 150 anni gli italiani non sono ancora “fatti”; questo perché - a differenza di quanto ci hanno fatto studiare nei libri di storia - nella maggioranza dei casi i ceti popolari sono diventati “nazione” obtorto collo.
Per quanto riguarda il Trentino, ad es. la storiografia ufficiale è piena delle gesta e delle opere dei vari irredentisti “scolastici” (Cesare Battisti) e non degli esponenti dell’irredentismo originale (Scipio Sighele) la cui visione era che “i Trentini combattono oggi apertamente per un ideale che non urta contro alcun articolo della costituzione della monarchia austriaca… ” (1902).
A questo punto chiediamoci se la Nazione Italiana ha ancora ragione di esistere oppure se hanno senso quelle “trattative bilaterali” per cambiare stato di appartenenza che tu scherzosamente ipotizzi. Ipotesi tra l’altro che - ancora prima delle battute dei comici - sono già in embrione sotto forma di diversi accordi transfrontalieri (vedi Euroregione alpina Tirolo-Alto Adige-Trentino).

Sandro D. Commentatore certificato 10.06.07 15:27| 
 |
Rispondi al commento

buongiorno signor Grillo
Io sono friulano, noi friulani nelle nostra regione non paghiamo meno tasse, anzi forse ne paghiamo di più e poi la benzina non è gratis come dice lei, ma è agevolata qui da noi!!!
e comunque qui i soldi vengono amministrati meglioche nelle altre regioni.
Noi siamo felici di essere una regione autonoma, ed è giusto che se gli altri vogliono passare con le regioni autonome, possano venire tranquillamente, e questo dimostra che nelle altre regione, non stanno per niente bene, basta guardare che il veneto se continua così si rimppicciolisce e di tanto!!!!

andrea candotto carniel 10.06.07 12:22| 
 |
Rispondi al commento

Quella di Grillo è solamente retorica populista, fatta per attizzare la gente dei suoi comizi oceanici che come al solito beve tutte le panzane che dice; retorica che peraltro non ha nessun fondamento reale.

Caro Grillo, la invito a informarsi meglio sulle realtà locali autonome per non scendere a livelli di osteria (vedi benzina gratis), evitando così che i suoi dibattiti diventino un triste festival di luoghi comuni; cosa che peraltro si sta via via verificando a quanto vedo.

Ps: Faccio presente al sig.Grillo che la benzina la pago come nel resto d'Italia, almeno fino a quando un intervento divino non la farà sgorgare dal mio orto.
Attendendo invano questo miracoloso evento, la saluto e la invito a prendere esempio dalle regioni autonome fatte di gente che conta fino a cento prima di dire certe cose, per evitare discorsi da osteria pieni di luoghi comuni.

uno studente trentino 09.06.07 18:07| 
 |
Rispondi al commento

Caro Simone R,

illuminaci con la Tua somma sapienza ....

Sandro D 09.06.07 15:38| 
 
  • Currently 2.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Io sono uno studente trentino di 24 anni... e mi dispiace vedere che c'è un sacco di gente in trentino che ha problemi mentali così elevati...

Cioè veramente bisogna essere rincoglioniti per dare contro ad una realtà di fatto come quella scritta da Beppe.

"Maledetta ignoranza della gente"!!!!

Simone R 09.06.07 11:42| 
 |
Rispondi al commento

Retifico la storia delle tasse...prima ho sbagliato a scrivere.
Volevo dire che su 100 che paghiamo di tasse ci verrà restituito da Roma circa un 90%.
grazie e arrivederci....

2 ragazzi trentini 09.06.07 09:19| 
 |
Rispondi al commento

Buongiorno signor grillo,
siamo due ragazzi ventenni della provincia AUTONOMA di Trento, che fino ad ora stimavamo ed apprezzavamo in parte le sue battaglie. Ma ci rendiamo ora conto che purtroppo certa gente si riempie di parole vuote, non conoscendo per nulla la realtà locale dei fatti! La tua sarà solo PURA INVIDIA! Sappiamo noi come amministrare i nostri soldi....fosse lo stato a farlo sarebbe come buttarli nel CESSO! Di fatto il Trentino è una delle poche isole felici dal punto di vista economico e sociale d'Italia, e questo perchè sappiamo amministrare in maniera eccellente le nostre tasse. Secondo noi tutte le regioni del nord italia dovrebbero essere a statuto speciale!
Magari Lombardia e Veneto fossero regioni a statuto speciale! Sarebbero probabilmente le regioni più benestanti. E poi scusa...certe cazzate dove le vai a prendere? te le sogni di notte? ma tu hai preso una laurea per dire certe minchiate o cosa? La benzina qui si paga! e cmq in fin dei conti il trentino non grava sulle casse dello stato come certe regioni del sud! Su 100 che paghiamo di tasse ci verrà trattenuto un 90% circa.
Quando hai un po di tempo vieni a farti un giro qui da noi a vedere realmente come stanno le cose...ti accorgerai che qui il casco si deve mettere, la raccolta differenziata si fa, che le immondizie non si lasciano sulle strade, le strade e i cartelli stradali sono in ordine, ecc. ecc.
Non diciamo di essere la regione perfetta! questo mai...gli sprechi di soldi ci sono pure qui, ma mai come in quasi tutte le altre regioni d'italia.
Quindi in conclusione: beppe non scassare i maroni!

2 ragazzi trentini 09.06.07 09:12| 
 |
Rispondi al commento

Buongiorno a tutti, Sono un trentino. Chi ha mai detto che noi trentini paghiamo meno le tasse? Chi ha mai detto che abbiamo la benzina gratis? Vi assicuro che la benzina e le tasse le paghiamo come tutti gli altri. La differenza sta nel fatto che le nostre città sono vivibili, sono belle e pulite. Le tasse,rimanendo in regione vengo gestite sicuramente meglio: è ovvio che è piu facile gestire un territorio piccolo di uno grande e quindi da noi le cose funzionano sicuramente meglio che nel resto d'Italia...quindi caro signor grillo risulta chiaro che la vostra è INVIDIA verso le regioni a statuto speciale. Invidia del resto comprensibile, perchè è chiaro, non è bello mandare tutti quei soldi a ROMA e scoprire poi che la cose così non funzionano come si vorrebbe.

Ritengo che non sia giusto accanirsi quindi con ividia contro le regioni autome; piuttosto con lo Stato che gestisce (male) i conti delle regioni normali.

Risulta quindi chiaro che la soluzione non è togliere l'autonomia alle regioni (il che servirebbe SOLO A DARE ANCORA PIU SOLDI A ROMA), ma al contrario, creare un sitema di federalismo, in cui ogni regione possa gestire le proprie risorse al meglio perchè, come detto prima un territorio piccolo è molto piu facile da gestire.

Giacomo Festini 09.06.07 09:06| 
 |
Rispondi al commento

C'e' un certo Massimiliano Nucci che evidentamente ha dei grossi problemi mentali che lo portano a scrivere delle emerite puttanate come commento a TUTTI i contributi del blog. Lo fa per partito preso oppure soffre di piu' seri problemi mentali. Io credo si tratti del secondo caso. Dal succitato Mr Nucci mi aspetto chiaramente tanti altri commentacci che non faranno che confermare la sua tragica instabilita' mentale. Speriamo che in tale frangente non ammazzi nessuno, vista la notevole rabbia e veleno che sprizza dai suoi messaggi farneticanti.

Tullio Garibaldi 09.06.07 00:19| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe (non so se da questo momento ti chiamerò ancora così). Sono trentino. Non mi considero italiano. E stiamo bene così. E' vero, l'Italia non può permettersi regioni autonome come la nostra, perchè non ci merita!
Sviluppiamo un'economia migliore del resto dell'Italia, paghiamo le tasse (tante e alte) e alla fine abbiamo anche un piccolo tornaconto.
Invece l'Italia si merita e si può permettere di stipendiare politici infami, mafiosi e disonesti con stipendi da calciatori, portaborse che prendono più dei buoni e veri dirigenti d'azienda, milioni e milioni di falsi invalidi, evasori fiscali e auto blu anche per le nonne....

Non pensi sia il caso di eliminare prima le piante malate rispetto a quelle sane?
E' vero, siamo stufi dell'italietta, noi e il resto del nord che traina il resto dello stivale che come ben sai è fatto di questa forma per camminare nella merda in cui (l'Italia) è finita.
Ma forse la tua è solo invidia?

Fai una bella cosa....cancella le date dei tuoi tour nelle regioni autonome, penso che verrai fischiato un bel pò.
E pensaci prima di scrivere certe cose!!!

Andrea de Lutti 08.06.07 08:39| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Carissimo Grillo …ci sono momenti della Tua azione che mi fanno impazzire di Gioia ….Io sono pronto a dare …anche tempo e denaro per la Tua lotta . L’ intervento sulle provincie autonome è una vera CAGATA e mi spiace …perche anche Tu ,qui in questo contesto, Sei divenuto un Italiano di cartone come quella Italietta governata da Appendiabiti e costruita di cartone…
Nel 1948, a Parigi, di fronte agli alti comandi delle Forze di liberazione URSS- USA-Francia- Inglesi- ecc si sono presentati due ministri ; Alcide Degasperi e Karl GRUBER per sottoscrivere le condizioni che regolavano l’ armistizio.
Il documento ,lo trova in internet alla voce Patto Degasperi-Gruber , recita e stabilisce le condizioni della spaciale autonomia concessa alla REGIONE …attenzione, REGIONE Trentino AA.-Suedtirol.
In sintesi ma molto chiaramente si sono concesse alle popolazioni di questa Regione alcune facilitazioni a compensazione delle difficoltà di vita e della asperità del clima …dei danni di guerrA e delle difficoltà oggettive riscontrate dalle forze di LIBERAZIONE…Da loro non da NOI::::
Il 90 % del gettito fiscale ( imposte ordinarie ) viene trattenuto dalla Regione …..alla quale si caricano però le competenze primarie su:
VIABILITA’ e strade
Sanità.
Istruzione.
Catasto e Tavolare
Previdenza.
Trasporti.
COMPETENZE PRIMARIE …vuol dire : “te le paghi Tu ,non LO STATO!”
Questo milione di persone ha duramente lavorato e duramente risparmiato …ha coltivato ogni spanna di terra …regimentato ogni rigagnolo, spaccato sassi…e mangiato polenta ..polenta e knodel …non bistecchine di vitella o saraghi al sale.
Lei non può essere tra gli imbecilli che straparla sull’ autonomia . Lei è troppo intelligente e colto per cadere in queste buche di melma…
Fatti concreti ..Lei questa Regione conosce …cos’ è che non và? Se facciamo il confronto con il resto d’ Italia …Và benissimo …và come in Svizzera !
Qui potrebbe eleggere a capo del Governo Regionale un’ appendiabiti e …tutto fu


Mi scusi signor Grillo, dal mio punto di vista lei si è fatto prendere un po' la mano, in seguito alla popolarità (meritata) che ha acquisito nell'arco dei vari anni, ed ora spara a zero su qualsiasi cosa le passi per la mente.
Non si rende conto che l'autonomia, per le regioni sopra elencate (escludo la Sicilia dove i soldi se li mangia la MAFIA e il popolo viene tenuto in ignoranza e all'esterno delle impenetrabili lobby politico-mafiose), è stata una dimostrazione del fatto che è possibile gestire in modo ottimale le risorse comuni, distribuendo la ricchezza a TUTTI ed evitando che la gente si spacchi la schiena a coltivare i campi su pendenze da Zoncolan solo per sopravvivere.
Infatti se le regioni a statuto autonomo ricevono indietro dalla Stato i 9/10 delle tasse versate, le altre ne ricevono 8/10, e non credo che la differenza di 10 punti percentuali andrebbe a migliorare la situazione, soprattutto nelle regioni del Sud, dove oltre agli otto decimi ricevono anche tutti i fondi per lo sviluppo del mezzogiorno, mangiati da chissà chi.
Dovrebbero essere prese ad esempio e non bollate come privilegiate.
Perchè, visto che va spesso a Trento e Bolzano, non glielo dice in faccia quello che ha scritto, invece di adularli?
Forse, visto che sono in pochi è più facile attaccarli?

Michele Giodi 07.06.07 18:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Signor Grillo, tempo fa lei è venuto nel mio bel Trentino, adulando e sorridendo ai locali.
E io applaudivo, seduta, tra le mille poltroncine.

Da lei non me l'aspettavo..

(un consiglio, legga con attenzione i libri di storia)

F.B 07.06.07 17:37| 
 |
Rispondi al commento

Io sono un ragazzo di 20 anni e vivo a Trento; non sono per nulla d'accordo su quello che hai scritto. Qui in Trentino i soldi vengono usati dalla Provincia nel migliore dei modi... nulla è lasciato al caso... sfido qualsiasi altra regione ad avere per esempio strade in condizioni ottime come da noi! (tra l'altro proprio in questo periodo si sta per ultimare un opera stradale tra le più importanti del Trentino; il bello che è stata terminata non solo rispettando tempi e badget...ma anche è stata ulimata in anticipo!..voglio vedere se questo in altre regioni accade!)
La storia della benzina poi da dove esce?..qui si paga come in qualsiasi altra parte d'Italia!
...le sovvenzioni: non vengono date per costruirsi la piscina in giardino ma per cose ben più serie! (per esempio pannelli solari - case ecologiche con bassi impatti ambientali)
Credo che le regioni autonome non abbiano solo più soldi; piuttosto direi che sanno gestirli meglio senza sprechi, per offrire al cittadino città vivibili!...(cose che accadono in Campagna con il discorso della spazzatura per le strade...in Trentino non c'è nemmeno una carta per terra!...è obbligatorio per tutti i cittadini fare la raccolta differenziata a tutto vantaggio di una minor produzione di rifiuti per le discariche)
Per concludere direi che prima di parlare male di certe regioni è meglio informarsi su come utlizzano il denaro che hanno!
Ciao a tutti! email: pego17@hotmail.com

teo trent 07.06.07 16:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

premetto che sono trentino e vivo in quel che ai tempi dell impero austo ungarico era il comune piu alto dell impero.il comune di pejo.
Trovo il suo accanimento berso le regioni autonome fuori luogo e di cattivo gusto, prima di dar fiato alle corde vocali o in questo caso energia alle dita dovrebbe informasi meglio!
la provincia di trento e con essa quella di bolzano pagano le tasse a Roma solo che dato che funzioni come sanità(e qui funzioni, i topi negli ospedali ve li lascio volentieri a voi)e istruzione(anche qui siamo messi meglio)sono gestite e pagate dalla provincia che ovviamente e giustamente prende i soldi da quanto i cittadini trentini hanno versato nelle casse senza fondo di Roma.
Si prenda il disturbo di controllare quanto i cittadini, le imprse trentine e le loro filiali in italia versano allo stato e quanto poi effettivamente ritorna nelle casse di piazza dante(sede della provincia automnoma di Trento). Vada a guardare e poi parli!
E ancora, lei parla di secessione quando non dovrei essere io a ricordarglielo, noi trentini(x lei la rovina d Italia) siamo diventati italiani con il fucile. Ricorda la prima guerra mondiale?l avrà studiata anche lei a scuola immagino!nn furono gli austro ungarici a dichiarare guerra all Italia furono gli italiani, quelli che oggi nn ci vorrebbero ad annettere la terra trentina a questa decadente penisola!!
In conclusione le ricordo che anche Sicila e Sardegna godono della stessa autonomia ma i risultati sono ben diversi da quelli che si ottengono in trentino alto adige, friuli o val d aosta!forse nn se ne è ben reso conto ma nn è solo una questione di soldi, a mio parere è importante anche la mentalità e la cultura dell e genti che vivono in queste terre!
mi scuso per la lunghezza.
Federico

federico p. Commentatore certificato 07.06.07 16:51| 
 |
Rispondi al commento

Caro Bebbe, mi dispiace, ma il tuo articolo contiene falsità e luoghi comuni.
Cos'è tutta questa invidia (quasi odio) nei confronti delle regioni autonome? Io vivo in provincia di Trento e la benzina la pago come in tutta Italia, anzi, forse qualcosina di più!
Vorrei ricordare, che se in Trentino le cose funzionano è soprattutto perché qui la gente lavora e i nostri amministratori sono migliori degli altri. Il secondo statuto di autonomia ha dato grandi poteri alla nostra provincia, ma senza quello statuto il Trentino sarebbe una terra di miseria. Dopo la Seconda guerra mondiale, mentre in tutto il nord fiorivano le industrie, in Trentino la gente emigrava all'estero. E' questo che si vuole? Che questa regioni torni ad essere come prima?

Ma non sarebbe meglio, invece, prenderci ad esempio ed attuare finalmente una riforma federalista delle regioni?

SE QUALCUNO PENSA CHE NOI TRENTINI SIAMO DEI PRIVILEGIATI, CHE VOGLIONO L'AUTONOMIA TUTTA PER SE', SI SBAGLIA ALLA GRANDE!
Noi siamo favorevoli al federalismo fiscale perché, per nostra fortuna, lo viviamo sulla nostra pelle e sappiamo cosa significhi essere liberi di gestire le nostre risorse. Il governatore Dellai l'ha detto più volte.
Se i comuni di montagna veneti premono per essere annessi al Trentino, significa che la politica di Venezia nei confronti di quei territori è sbagliata. Allora, perché prendersela con noi? Prendetevela con quelli che siedono in parlamento!

Tommaso Menapace 07.06.07 16:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Prima di commentare l'utilità e le funzioni delle Autonomie locali (vedi Trentino Alto Adige)non sarebbe male informarsi sull'estensione e la natura delle deleghe e sull'uso delle risorse. Altrimenti si corre il rischio di fare la figura del Galan di turno.
Felice

sordo felice 07.06.07 12:45| 
 |
Rispondi al commento

Beppe, sei grande, ma se qualche volta studi di più ti togli di torno il rischio di sparare un pò di cazzate come quelle sulle regioni e province autonome

PIERO CAVAGNA 07.06.07 06:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Una cosa mi ronza per la testa stasera del Visco-Speciale o dello Speciale-Visco: non sarà che forse è tutto orchestrato per poter poi commentare "tutto va bene madama la marchesa" e passare poi a parlare di vacanze o magari di "cazzate" alla D'Alema? Mi sembra ci sia in giro tanta ipocrisia che si può tagliare col coltello; il popolo italiano non vuole cambiare, ma sta bene così, tra rendite parassitarie e TFR aziendale governati dalle banche. Ciao, a presto

silvano aseglio 06.06.07 22:21| 
 |
Rispondi al commento

ciao caro beppe vorrei sapere dove acquistare il
biglietto del tuo spettacolo a Napoli e magari
se posso prenotarmi tramite lo staff risparmiando anche un po di euro, e approfittavo per ricordarti che tempo fà ti ho scritto denunciando di collusioni con la camorra di concessionari di gelati in primis Algida e che mi trovo a spasso per aver scritto questo alla stessa Unilever Italia ciao in attesa tanti saluti.

bruno Correale 28.05.07 22:09| 
 |
Rispondi al commento

sono un motociclista . in questo periodo si sente spesso parlare di incidenti in moto e si sa, che quando cadi in moto,come minimo ti rompi qualcosa.Faccio un appello,perche' qualche mente superiore,inventi un giubbotto che al momento dell'impatto, si gonfi tanto da proteggere il malcapitato motociclista.Potremmo essere tutti,noi motociclisti,piu' tranquilli.
Ciao Ciao .

gaudenzio visona' 28.05.07 18:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Buongiorno sig. Beppe,
sono direttore di una ditta (e non voglio pubblicizzarla) che ha scelto di importare in italia dalla germania da 3 anni sistemi di recupero dell'acqua piovana.
Facciamo solo questo e mi rendo a lei disponibile se ritiene che sia il caso per portarla a comprendere il perchè e il come sull'acqua piovana.
cosa ne pensa
in ogni caso lei è grande
con stima
Gianni

gianni rivaroli 28.05.07 18:46| 
 |
Rispondi al commento

buon giorno a tutti!
scusate ma questo non è un commento ma una lettera non inerente a questo contesto ma bensi ad un altro a me piu caro!

questa è la mia prima mail ke scrivo a voi tutti,sono un ragazzo sardo ke lavora onestamente e ke sinceramente ha una mentalita abbastanza "aperta" a cio ke succede nel mondo.
Mi sento disgustato da cio ke ho letto pochi minuti fa su un giornale locale (il sardegna) in prima pagina viene riportato ke la signora marzotto ha lanciato la sua nuova collezione di parei da spiaggia,fin qui niente di ecclatante!!ma continuando...viene messo in risalto il fatto ke i soldi x la sponsorizzazione del "nuovo capo di abbligliamento estivo" è stato interamente finanziato dalla REGIONE SARDEGNA!!! adesso,non ho nulla in contrario al fatto ke la regione finanzi "giovani" imprenditori, ma ke a usufruirne siano (super ricchi) la cosa credetemi mi disgusta un pochino...io sono un impiegato (stagionale) ke paga le tasse e vedere ke i miei sacrifici x arrivare a fine anno non molto affamato...mi fa girare le palle!!!
scusate lo sfogo ma dovevo assolutamente rendere pubblica questa schifezza!!!!!!!!!!!!!!!
ciao a tutti spero ke qualcuno mi risponda e dica la sua a riguardo.Grazie a presto!

PS sono certo ke ci sono state o ci saranno situazioni analoghe a questa da qualche parte in Italia,anzi prego ke ci siano altrimenti chiedo umilmente ke ci venga tolto l'anello al naso ke ci portiamo "dietro" (in tutti i sensi)
ciaoooooooooooooooooo

fabio rebi Commentatore in marcia al V2day 28.05.07 16:23| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento
Discussione

La maggior parte dei sardi, di ogni schieramento politico, sogna l'indipendenza. E' la segreta utopia dei sardi, pure di quelli fascisti. Perchè anche inconsciamente pensiamo di essere prima sardi e poi italiani.
Sognamo un futuro utopico?

Perchè non realizzarlo? Abbiamo paura dei carri armati? Già ci stanno qui i carri armati, quelli veri...

Indipendenza e Pace non sono due questioni che si oppongono. Ci può essere pace nella richiesta di una indipendenza e (come ci ha recentemente insegnato il Montenegro che si è staccato dalla Serbia) ci può essere una indipendenza pacifca e democratica.

Antonio Gramsci 28.05.07 11:13| 
 |
Rispondi al commento

Gentile Signore,
il profondo disagio che i cittadini provano nei confronti del Palazzo stanno determinando un distacco dalle Istituzioni e un senso di delusione nei governanti che può avere conseguenze imprevedibili.

Un punto cruciale è il sistema pensionistico, cioè l'equilibrio e la solidarietà fra generazioni.

Mi sono permesso di fare una proposta, Vi chiedo di dedicarmi cinque minuti per visionarla:

http://pensionegiusta.blog.kataweb.it/pensione_giusta/

Grazie per l'attenzione,

Ing. Antonio Melchiorre

Antonio Melchiorre 28.05.07 10:50| 
 |
Rispondi al commento

finalmente si capisce un pò di politica!

lucido simona 28.05.07 09:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non è proprio così. Gli abitanti dei Comuni che dal Veneto vogliono passare col Trentino e quelli che dal Piemonte vogliono passare con la Valle d'Aosta,SONO TUTTI COMUNI DI MONTAGNA (al di sopra dei 900 metri slm)e PAGANO REGOLARMENTE e COMPLETAMENTE LE TASSE, affermazione FACILMENTE documentabile presso ogni Ufficio Provinciale delle Entrate. Così NON è per altre realtà italiane che NON sono Comuni Montani e risultano tra i primi posti in classifica come NON CONTRIBUENTI (CIOè evasori!!!) dello Stato Italiano. Gli abitanti della Montagna NON possomo essere paragonati (dal punto di vista SOCIALE) a quelli delle altre zone d'Italia, quanto a disagi di vita sociale! Prova ne è che GLI EXTRACOMUNITARI NON SI STABILISCONO E QUINDI NON RISIEDONO IN MONTAGNA!!! Ve lo siete mai chiesto il perchè? Se fosse così facile viverci, in Montagna, ci dovrebbero essere anche gli extracomunitari, visto che c'è abbondanza di case vuote e a prezzi accessibili! E vi siete mai chiesto perchè gli abitanti di TUTTA la Montagna italiana se ne vanno dai loro Comuni natii ad abitare in città? Guardate le montagne delle Province di Cuneo, di Torino, di Sondrio di Verona, di Vicenza...ecc.: si stanno TUTTE SPOPOLANDO!!! Quindi non mescoliamo le carte, per favore! E cerchiamo di non parlare senza cognizione di causa, anche su questi problemi. Grazie.

Mario PORTO 27.05.07 16:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Da qualche parte una volta sono venuto a sapere che la raccolta delle tasse nella sola città di Trento ,110.000 abitanti circa, era superiore a quella della regione Campania ,5.700.000 abitanti circa,.... sono contributi quelli che riceve oppure gli stessi soldi che ha dato??.
Se qualcuno sapesse qualcosa al riguardo mi può delucidare grazie.

Mote Lodico 27.05.07 12:20| 
 |
Rispondi al commento

LA DEMOCRAZIA E' ORMAI MORTA E SEPOLTA.
E' ormai evidente nei piu importanti paesi occidentali che questa forma di governo conduce
allo stallo. Lo schieramento al potere non ha tempo di occuparsi della risoluzione dei problemi, impegnato com'e dal difendersi dall'altro schieramento. Sento in questi giorni che si profila una prossima legislatura con il ritorno del famoso "nano". Ma non aveva fallito nella precedente? E Prodi non aveva già fallito 2 legislature or sono? Allora questa e' la dimostrazione della stupidita' italiana, delle manipolazioni che subiamo da parte dei media. Dobbiamo svegliarci!! Sguazzano nelle nostre divisioni (che sono bravissimi ad alimentare). Sarebbe ora di inventare un sistema in cui non hanno diritto di voto tutti, ma solo una parte selezionata del paese, composta da persone che se lo meritano veramente. Sarei felice di non votare sapendo che ci sono persone molto piu in gamba di me che si occupano delle questioni piu complicate senza essere ostacolate da chi non ha
(non per colpa sua) la cultura necessaria per farla. La clonazione, le cellule staminali per esempio, e tutto il dolore che ruota intorno a questo non dovrebbe essere affrontata da incompetenti. Vorrei anche dire alla Chiesa da sempre contrapposta alla Scienza, che fosse per loro,le donne partorirebbero ancora con dolore e gli antibiotici non esisterebbero. Allora non sono loro che devono decidere su questi argomenti etici, perche' etica non ne hanno.

Basta Democrazia 26.05.07 22:16| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

Propongo una manifestazione nazionale di protesta contro gli eccessivi costi della politica.

Propongo che questo blog organizzi la manifestazione da tenersi a Roma, sotto al Palazzo Montecitorio, con successivo incontro fra una delegazione guidata da Beppe Grillo e il Presidente del Consiglio Romano Prodi con tutti i suoi ministri, nostri stipendiati d'oro!

Propongo che gli stipendi, le pensioni e quant'altro di cui godono oggi i politici siano equiparati a quelli degli statali.
Basta coi privilegi!

Propongo che i condannati in via definitiva non siano mai più eleggibili, in quanto non degni della fiducia dei cittadini! E, visti i tempi della Giustizia Italiana, quelli con un procedimento in corso sospesi in via cautelativa.


Ricordiamoci sempre che "la politica o la fai o la subisci!"
Quindi rimbocchiamoci tutti le maniche e comiciamo a fare politica in ogni luogo!
Le regole della politica le cambieremo via via.
Per troppo tempo abbiamo lasciato decidere a degli incompetenti poco affidabili il nostro futuro.
Basta coi lamenti e con le analisi a posteriori è venuto il tempo di agire concretamente in prima persona!
RINASCERE PER FAR RINASCERE!!!!!!!!!!!!!!

Silvio S. Commentatore certificato 26.05.07 14:32| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

Personalmente spero che il problema della repubblica italiana si risolva con la ri-nascita in tutta la penisola delle repubbliche indipendenti esistenti prima del 1860.
La repubblica di Genova è durata 700 anni......poi sono arrivati i savoia ....
Oggi rimanendo all'interno dell'europa bisogna tornare ad una gestione locale delle risorse e del territorio valorizzando le popolazioni locali restituendogli dignità.

tomaso pittaluga 26.05.07 11:44| 
 |
Rispondi al commento

caro grillo sono una persona onesta che lavora in questo sporco paese l insofferenzail disgusto che provo per le persone che ci governano ormai non ha piu limiti sono con te su tutto ma anche se vorrei farti tanti complimenti voglio andare oltre io ammiro tanti italiani e credo che se non fosse per tutte le palle che ci legono i piedi noi saremmo il paese piu bello e ividiato al mondo dove si potrebbe vivere di una cucina eccellente in paesaggi stupendi circondatidi arte ecc ..invece siamo nella merda totale guarda napoli per arricchire poche personene uccidiamo migliaia ...ora arriviamo al dunque avrei 2 soluzioni provocatorie 1 sol.facciamo un sito www.italiani che vogliono scappare all estero -e vediamo di scambiarci informazioni per decidere dove andare cosa fare e eventualmente sentire se ce qualche sindaco che ci puo trovare un bel pezzo di terra dove delle persone oneste e volenterose possono andare a vivere 2 sol.tutti i 180000 politici che facciano un bel gesto che per 1 anno non percepiscano piu lo stipendio per vedere di quanto il nostro deficit torna in attivo ciao scusa per lo sfogo mi raccomando tieni duro con affetto max

massimo fallavena 26.05.07 00:08| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

Salviamo la sicilia..
se è vero che la scissione mafiosa, ha reso la sicilia uno stato indipendente..
Chi la pensa diversamente deve andarsene per vivere sereno, o deve vivere una vita silenziosa o deve andarsene..
La libertà ha la forma dell'umiltà delle 900/1000 euro al mese in una città del nord. dove arrivare a fine mese significa gestire una vita umile ma con le proprie soddisfazioni. anche se si tratta di dividere casa con persone che non conosci.

Cosa è alla fine questo statuto speciale, cosa c'è di speciale in sicilia?

Il sole e il mare a chi danno lavoro?
il buon cibo è veramente cosi a buon mercato come si dice?

a Catania un trivani medio può costare 6/700 euro
a Brascia uguale..

Quanto costa la benzina a Gela, Priolo, e Milazzo? con le addizzionali varie vi assicuro che costa più che in lombardia.

è lecito pagare 180 euro di tassa sull'acqua, quando non c'è l'acqua corrente e le cisterne sul tetto li puoi riempire ogni 3 giorni?
pensando che se passi dall'autostrada Ct-Pa capita di vedere le condotte che zampillano Geiser alti 15 m?

se volete sapere come funziona la sicilia chiedetelo ad un siciliano.

è lecito pensare che in sicilia avendo un genitore anziano disabile ricoverato in ospedale. ti tocca rincorrere l'infermiere di turno perchè anche se tuo padre è allergico ai latticini, trovi il vasetto di yogurt aperto sul comodino.

Salviamo la sicilia.
quale autonomia? ci vuole un invasione!

lavorare in campagna significa che se non sei possidente, devi fare il bracciante e prendere 25 euro al giorno a nero, quando capita.
e se vuoi i giorni dichiarati per la disoccupazione, devi fare prima il ruffiano del padrone, poi mendicare il versamento dei contributi pagando tu stesso i versamenti.

cosa c'è di speciale nelle autonomia?

Rosario Giovanni 25.05.07 14:35| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

Sono un militare (spesso sono in giro per l'italia) e da qualche anno purtroppo, vivo, a vipiteno in alto-adige. Seppur fiero a mio malincuore sono italiano e non alto-atesino, di agevolazioni non ne vedo molte, anzi una si, non bevo più il caffè al bar (la mia pressione ne ha beneficiato molto), da quando sono arrivato qui (2001) costa dai 90 c. all'euro e 20. A Roma un mese fa l'ho preso a 70 c., le ciliegie in stagione le trovi a 7/8 euro il kg, al mercato di palermo una settimana fa erano a 3 euro e 30 c., i centri commerciali qua non esistono (la provincia autonoma non ne permette la costruzione), la spesa la puoi fare in piccoli supermercati (viva la concorrenza). Se non conosci il tedesco alla perfezione non trovi lavoro perchè non passerai mai l'esame per il patentino, per gli alto-atesini non è previsto nessun esame di italiano. Un'altra cosa, sono sei anni che cerco, tramite uno scambio alla pari, di farmi trasferire in "italia", e quindi lasciare questa paradisiaca regione autonoma, ma nessuno è disposto a venire a vivere qui, stanno tutti meglio dove a vostro dire pagano più tasse, ma dove in un paese di 6000 abitanti, a 940 metri di quota, a 70 km dal capoluogo di provincia, una casa di 60 metri quadri non la paghi dai 300 a i 400.000 euro. Di immondizie pago certamente meno che in altre regioni, però le porto ogni sabato mattina a mie spese in discarica, ben lavate e differenziate tra plastica, cartoni del latte, cartone, cartoncino, vetro, carta di giornale, carta di riviste, latta, lattine ecc. Credetemi è uno spettacolo vedere anziani di 70/80 anni a piedi col carretto che trasportano le loro immondizie fino alla discarica (a 1,5 km dal paese). Ma in alto-adige siamo agevolati, probabilmente è vero per la gran parte degli alto-atesini, ma seppur fiero a mio malincuore sono italiano e non alto-atesino.

Fabrizio L. Commentatore certificato 24.05.07 22:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Queste si chiamano palle e gli altri non le hanno e noi si! E sicuramente se un cane la fà per strada è un cane straniero..e se tutti fossero come noi che siamo dei pilastri di civiltà e laboriosità.....mi vergogno di dividere lo stesso cielo con gente che ragiona così, rasenta il fuhrer.....trentini? per fortuna i trentini non sono tutti uguali!

cuore di panna 24.05.07 21:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Vivo in Trentino, sono un piccolo imprenditore, pago le tasse come tutti, la benzina costa come nel resto del paese, faccio fatica ad arrivare a fine mese; non ho una casa di proprietà visto che non mi posso permettere un mutuo trentennale da 280.000 Euro per un appartamento di 60 mq. Eppure ogni mattina mi alzo e vado al lavoro, incontro tutte le difficoltà di ogni giorno (ah le agevolazioni per le imprese vengono date solo se si superano dei fatturati molto alti), e mi dispiace notare che in questo blog le persone parlino per partito preso.
E' vero che con l'autonomia ci sono delle agevolazioni, ma i soldi investiti dalla Provincia sono tutti a vantaggio del cittadino, cose che nel resto d'Italia non vengono attuate.
Quindi non è tutto oro quello che luccica.

Orso Bruno 24.05.07 18:40| 
 
  • Currently 2/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

Per quanto riguarda i soldi, indubbiamente ne arrivano di più. Ma perché? Chi è capace di portarli a casa? Chi ha ottenuto questo privilegio, chi l’ha mantenuto nel tempo? Chi fa in modo che continui ad essere così? Perché le zone del sud colpite dal terremoto si lamentano che sono ancora disastrate dopo anni nonostante i finanziamenti ricevuti? Il Trentino prende dei finanziamenti ma avere i soldi non basta, bisogna saperli usare bene. Non capisco quelli che nelle altre regioni stanno fermi a lamentarsi anziché fare qualcosa! In Val di Pejo ci sono masi costruiti e abbarbicati su scarpate che hanno il 70 % di pendenza e 3 metri di neve da novembre a febbraio. Lì ci sono persone che vivono. Non c’è nulla. Ma come farebbero a vivere senza un aiuto pubblico? Possono vivere ingegnandosi e vendendo uno a uno come ciondoli per collana i peli delle loro mucche! A Limone sul Garda, altro paesino, abbarbicato sulla roccia, (il paese più longevo d’Italia) ci sono case in cui un lato è costituito dalla roccia viva. Se costruendo la casa sulla roccia rimane uno spazio, anche piccolo 20 centimetri quadri riescono a farci stare un rubinetto e una gomma da annaffiare e pure delle rose! La Provincia di Trento è da sempre stata territorio di confine passato di volta in volta sotto dominazioni diverse. Perché non si è persa? Perché in quanto colonia periferica di un Impero non è mai andata alla deriva? Si chiamano “palle”. Fatti, non parole! A Roma, in piazza San Silvestro una sera di dicembre, siamo partiti in ritardo con l’autobus perché il nostro autista era impegnato a rincorrerne un altro che gli aveva rubato per scherzo il cellulare. Se a Trento succede una cosa del genere non si sta zitti a guardare. Ognuno invita gli altri a portare rispetto. La considerazione di una singola persona verso un’altra porta ad una spirale positiva di rispetto collettivo sempre più grande. Utopia? Mettete le zampette in Provincia di Trento per due settimane poi mi dite.

Moira Wabun 24.05.07 17:26| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento

Sardigna no est italia...Sardigna a Sos Sardos!!!!!!

indi pendentzia 24.05.07 17:25| 
 
  • Currently 1/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento

M’interessa la faccenda del modello. La Provincia di Trento è un modello? (io non parlerei solo di Trento città perché lo stile è lo stesso sia in Piazza Duomo a Trento sia ad un chilometro dal confine col Veneto). Lo sento dire spesso da coloro che vivono in altre regioni ed hanno occasione di lavorare con la Provincia di Trento o di venire in vacanza. Me ne accorgo io stessa vivendoci giorno dopo giorno. Ho notato che ci sono dei pilastri differenti che sostengono l’animo dei trentini, altrove non li ho mai visti. Le caratteristiche principali con le quali definirei i trentini sono: laboriosità, tenacia, senso della lealtà e della responsabilità, civiltà.
Quando fai l’esame della patente, se non rallenti in prossimità delle strisce pedonali ti bocciano. La costruzione delle infrastrutture ha tempi di realizzazione velocissimi. I cantieri, imboscati o esposti alla vista dei passanti, sono popolati da operai sempre intenti a lavorare. Stanno sempre facendo qualcosa senza sigaretta in bocca. In primavera, finita la stagione della neve e del maltempo, sull’autostrada del Brennero, nelle strade provinciali, comunali … passano per riposare l’asfalto laddove si fosse rovinato con le intemperie. Treni e autobus sono puntuali. Sull’autobus nessuno mette i piedi sopra i sedili, i ragazzi lasciano il posto a sedere alle nonne e alle donne incinta. Le macchine in corsa non lanciano dal finestrino il pacchetto di sigarette vuoto e non svuotano il posacenere laddove parcheggiano. Se dobbiamo buttare una carta e non abbiamo il cestino pubblico vicino, ce la portiamo dietro finché lo troviamo. In montagna, nel parco naturale Adamello Brenta hanno tolto i cestini delle immondizie per evitare che gli orsi se le mangino cambiando così il loro metabolismo. Quando andiamo in montagna, le nostre immondizie dei pic nic ce le riportiamo a casa in una busta. Le immondizie che rimangono sul sentiero parlano sempre con un accento straniero!

Moira Wabun 24.05.07 17:19| 
 
  • Currently 3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento

Sono Trentina e prima di ritornare alla base, ho vissuto in giro per l’Italia per dieci anni: Padova, Firenze, Milano, Roma. Ho visto cose in giro che mi hanno lasciata a bocca aperta per la loro bellezza, che mi hanno totalmente coinvolta con la loro energia. Abitiamo in un Paese geograficamente e artisticamente molto bello, potessimo depurarlo da certi tarli … In questo blog parlo da trentina ma questo non significa che ho scordato le meraviglie che ci sono sparse qua e là.
Fermo restando che anche in trentino condividiamo con gli italiani tante orticarie tipiche del Bel Paese: eccessive disparità di trattamenti economici, benefit … tra chi siede sulle poltrone della politica provinciale e i cittadini. Ne cito solo una perché non è per questo che ho risposto al post.
La benzina vi assicuro: non è assolutamente gratis!!! vorrei sapere dove sta il distributore che prosciuga la pompa gratis che mi metto in coda! Per quanto riguarda le tasse sinceramente non posso dire, non ho mai fatto un confronto. Anzi, se l’affermazione sul post nasce da dati veri, come credo, vorrei vederli. Io so che ad esempio ci sono casi in cui non si paga la tassa sui rifiuti. Perché? Ve lo dico subito. Si chiama raccolta differenziata e si chiama: ognuno prende le proprie immondizie (differenziate) e se le porta alla discarica!!! Ci siamo organizzati con una tessera dalla quale scaliamo i punti per le immondizie quando le portiamo alla discarica. Ovvio che non paghiamo la tassa sui rifiuti! E’ un lavoro che facciamo noi! Come dividiamo le immondizie? Plastica, vetro, carta. ok. Le scatole della pasta: ritagliamo la finestra di plastica e la buttiamo nella plastica, poi buttiamo il resto della scatola tra il cartone. Il vasetto dello yogurt lo laviamo prima di buttarlo nella plastica. Bottiglie di vetro? Ovviamente si toglie l’etichetta, che è di carta! Anche a Roma si fa la raccolta differenziata: nello stesso bidone prima si butta il cartone, poi il vetro, poi la plastica!

Moira Wabun 24.05.07 17:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe. Non è proprio vero che le regioni a statuto speciale in italia funzionino meglio. Vogliamo parlare dei ritardi ancestrali della Sardegna? O ce ne ricordiamo solo per la Costa Smeralda? E i sardi, pochi, sempre meno, che ci vivono? Senza prospettive, scuole, trasporti, continuità territoriali, progetti affogati nel pantano del provincialismo più bieco e della politica più parassita che si sia conosciuta mai? Perfino Borboni, Piemontesi hanno saputo fare di meglio. Patrizia Cadau

patrizia Cadau 24.05.07 11:56| 
 |
Rispondi al commento

penso che pochi altri stati possano vantare una maggiore naturale predisposizione al federalismo rispetto all'italia...che da una tradizione comunale già deriva ... la storia passata influenza quella presenta al punto che fra trentino e sicilia nn sembra di aver cambiato regione ma continento addirittura .. il voler concentrar tutte queste diversità , che da un lato possono rappresentar un problema sotto molti punti di vista ma da un altro sono una ricchezza , all'interno di un unico stato centralizzato di tipo ottocentesco nato vecchio povero e inadeguato è a mio avviso pura demagogia .... se poi aggiungiamo il problema mafia, sicurezza, legalità-onestà ecc per non parlar degli altri ordinari problemi del nostro tempo, beh nn appare certo sconcertante che qualcuno almeno voglia provare a lanciare qualche provocazione.....dopotutto qui ci si muove poco e male solo quando è inevitabile e poi si ritorna come prima

christian garx 24.05.07 11:28| 
 |
Rispondi al commento

Sono un fortunato italiano residente in Alto Adige che non paga tasse non lavora e a cui la provincia ha regalato una villa in montagna. A parte gli scherzi le tasse si pagano come con le stesse modalità del resto d'Italia, ma la differenza è che ritornano da Roma alla Provincia per essere amministrate e gestite direttamente!!! Questa è la differenza. Le altre sono leggende metropolitane.

Massimiliano M. 24.05.07 11:19| 
 |
Rispondi al commento

In Italia si pensa che sia piu' facile ed utile guadagnare privilegi, piuttosto che imporre regole e legalita'. Questo lo sanno gli amministratori, che nn sapendo fare il loro mestiere (quasi tutti) praticano altre strade, per ottenere la simpatia dell' elettore. E lo sanno gli elettori, che cercano da subito favori e regalie,e li ottengono con sotterfugi. Chi paga sono quei rari cittadini per bene che ancora nn si adattano a questa mentalita'. Saluti cari

Francesco Manfredi 24.05.07 10:49| 
 |
Rispondi al commento

oggi 23/05/07 il consiglio dei ministri ha emanato un altro provvedimento a favore dei poteri forti, attua il cosidetto cuneo fiscale a favore delle banche

luigi panzuto 24.05.07 00:06| 
 |
Rispondi al commento

CARO PEPPINO TI SCRIVO COSI' MI DISTRAGGO UN POCO E SICCOME 6 MOLTO LONTANO PIU' FORTE TI SCRIVERO': MENTRE TUTTI VOGLIONO CAMBIARE REGIONE PER RICEVERE UN GIUSTO O SBAGLIATO TORNACONTO NOI POPOLO VIOLENTETO NON ABBIAMO TEMPO PER QUESTI PICCOLISSIMI PROBLEMI - CARO AMICO VIVO NELLA REGIONE PIU' SPORCA DELL'ITALIA MA SEMBRA CHE I CAMPANI NON SE NE SIANO ACCORTI O PERLOMENO NON SE NE ACCORGONO I POLITICI. FANNO FINTA DI INTERESSARSI DEL PROBLEMA MA OGNUNO PENSA AL SUO ORTICELLO E CON LA MONNEZZA CI CAMPA. NOI DEL POPOLO SIAMO SFINITI DA CIRCA 15 ANNI LA "MONNEZZA" CI ASSEDIA, CI ATTANAGLIA NON RIUSCIAMO PIU' A RESPIRARE DOPO CHE IN QUESTI GIORNI VIENE BRUCIATA LA MONNEZZA PER LE STRADE LE ESALAZIONI TI PRENDONO ALLA GOLA E TE LA STRINGONO TANTO E' ACRE. I NOSTRI FIGLI SI AMMALERANNO DI TUMORI, DI MALATTIE RESPIRATORIE E DI EPATITI. INTANTO DA ROMA HANNO MANDATO UN'ALTRO ESPERTO NEL CAMPO DELLA MONNEZZA, INFATTI NON APPENA SI INSEDIO'DISSE CHE AVREBBE RISOLTO IL PROBLEMA IN POCHI GIORNI, ABBIAMO VISTO COME E' ANDATA. IL SINDACO DI NAPOLI, DURANTE LA VISITA DELL'EX PRESIDENTE DELL'IRAN A NAPOLI, DICHIARO' " TESTUALI PAROLE " CHE I PROBLEMI CHE AFFIGGONO NAPOLI SONO IL TRAFFICO VEICOLARE. CARO PEPPE NEPPURE IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA HA POTUTO FAR NIENTE SE NON RIBADIRE CHE CI DEVONO LIBERARE DALLA MONNEZZA, E INTANTO MENTRE IL MEDICO STUDIA IL MALATO MUORE, GLI OSPEDALI SONO INVASI DAI NOSTRI FIGLI CHE ACCUSANO MALATTIE RESPIRATORIE LE MALATTIE INFETTIVE SONO IN NETTO AUMENTO. MENTRE SCRIVO HANNO APPICCATO UN'ALTRA COLLINA DI MONNEZZA E NOI NONOSTANTE IL CALDO CI SIAMO CHIUSI DENTRO PER NON RESPIRARNE LE ESALAZIONI MENTRE SIAMO SICURI CHE LA NUOVA PESTE CI ATTANAGLIERA'- MORIREMO TUTTI DI COLERA- LANCIO QUESTO APPELLO A TE CARO BEPPE E AL POPOLO DEL WEB AIUTATECI VE NE PREGO FATEVI PORTAVOCE DEL NOSTRO DISAGIO.

vittorio de martino 23.05.07 18:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Una volta in Friuli Venezia Giulia la benzina costava molto meno per ovviare alla concorrenza della Slovenia ed evitare migrazioni di auto e taniche oltre confine. Oggi in Slovenia la benzina costa come da noi, ma i friulani pagano sempre pochissimo. Mah...

Alberto Corocher 23.05.07 17:59| 
 
  • Currently 1/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Se vogliamo veramente tenere unita questa italietta, il modo migliore sarebbe attuare un VERO FEDERALISMO. Parlo di 3/4 federazioni, non di +, capitanate da altrettanti governatori eletti direttamente dal popolo.
Questo sarebbe l'unico modo per responsabilizzare la classe politica e consentire agli elettori di tenere tra le mani le redini di questo carretto italiano. Allo stato attuale tutte le ingenti risorse depredate con le tasse, finiscono in un unico calderone. Il problema è che il fondo del calderone è ricco di piccoli, medi e grandi buchi, da cui il denaro fuoriesce e sparisce finendo nelle tasche sbagliate. i politici sono come dei bambini, bisogna educarli e responsabilizzarli. Avvicinando le finanze al cittadino, lo si aiuterebbe ad esercitare un maggiore controllo sui contributi tanto faticosamente sudati. Se il destino politico dei nostri rappresentanti fosse veramente legato alla loro efficenza, questo rappresenterebbe più di un incentivo ad agire per al meglio e nell'interesse di tutti noi. Il nostro denaro invece viene sprecato dalla classe politica e sempre più spesso destinato a compre consensi elettorali, il tutto a danno di chi le tasse le paga.
L'infinita "emergenza rifiuti" della Campania, il buco senza fine del servizio sanitario del Lazio ecc, sono solo gli ultimi esempi di quanto l'Italia sia marcia e corrotta.
Io mi chiedo se possiamo ancora parlare di solidarietà nei confronti delle regioni piu povere, quando nella realtà da anni e anni milioni di Lire, poi Euro, raccolti in tasse principalmente nel Nord finiscono ad incentivare una sola Vera industria...la MALAVITA ORGANIZZATA !!!
E' questa solidarietà, o stupidaggine???
Cittadini campani, pagate la tassa dei rifiuti? prendetevela con il vostro "governatore" se vivete nella M..DA e non con il governo.
BISOGNA CAMBIARE L'ITALIA !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
BISOGNA CAMBIARE L'ITALIAAAAAAA !!!!!!!!!!!!!!!
BISOGNA CAMBIARE L'ITALIAAAAAAAAAAAAAAAAAAA!!!!

walter tosin 23.05.07 12:14| 
 |
Rispondi al commento

Io penso che l'unico modo per tenere unita questa italietta è quella di convertire le istituzioni ad un vero Federalismo, possibilmente privo del comic-folklore padano della Lega. Le tasse degli italiani ormai da troppi anni vengono raccolti in un grosso calderone...ricco di buchi nel fondo da cui fuoriescono risorse e finiscono nelle tasche sbagliate. I politici sono come i bambini, vanno responsabilizzati, il denaro deve essere rintracciabile e chi lo spreca deve pagarne il conto a fine mandato. Un Italia divisa in 3-4 federazioni, non di +, con altrettanti governatori eletti direttamente dal popolo, aiuterebbe ad aver un maggior controllo su tali risorse. Allo stato attuale, i soldi spariscono e non è mai colpa di nessuno e nessuno paga politicamente, anzi, gestendoli male acquista consensi elettorali. Questo non significa smembrare l'italia, ma migliorarla.

WALTER TOSIN 23.05.07 11:07| 
 |
Rispondi al commento

Quello che secondo me è scandaloso è che la sinistra, che in tutti i paesi d'europa e del mondo è favorevole alle autonomie ed al federalismo, in italia è peggio dei fascisti: centralista ed assistenzialista da far schifo!
Lo volete capire che, se durante questa legislatura, riusciste ad agevolare il Veneto affinchè venga approvato lo statuto speciale, la CDL verrebbe spazzata via per sempre?
Siete dei tonti!!!

Damiano Gargiuso 23.05.07 11:03| 
 |
Rispondi al commento

Io invece vorrei regioni autonome in tutta Italia.
per tantissimo motivi non solo per motivi di tasse.
Penso che rimarremo sempre italiani anche se autonomi nelle nostrre regioni di appartenennza ma allo stesso tempo diverremo meno "ITALIANI" ......Chi vuol intendere intenda.

Nicola De simone 23.05.07 08:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sì. Mi avete convinto. Le regioni autonome vanno abolite. Tutte. Tranne quella siciliana. Così anche le montagne tirolesi, valdostane e friulane torneranno ad assomigliare a quelle del Veneto. Molte più tasse trentine (non solo l'attuale 10%) viaggieranno senza ritorno verso Roma dove si potrà decidere di assumere qualche migliaio di forestali in più. I politici nazionali non avranno più questo fastioso esempio che in Italia le cose possono anche funzionare. E soprattutto i leghisti della Lombardia e del Veneto potranno dire ai loro elettori che la disastrosa politica di perseguire il federalismo per tutta l'Italia anzichè l'autonomia per i veneti e lombardi veneto era l'unica possibile.

fabiano condini 23.05.07 07:10| 
 |
Rispondi al commento

Ciao gente! E' una trentina doc che scrive...anzitutto: i trentini non parlano tedesco!(se qualcuno lo pensa) sono gli altoatesino (o tirolesi) che si "sentono" austriaci e parlano tedesco. Probabilmente noi possiamo godere dell'autonomia proprio grazie ai nostri vicini...Io non mi sento "austriaca" ma non rinuncerei mai all'autonomia! Ho avuto modo di confrontarmi con amici di Padova, Vicenza, Venezia ecc. e non ci sono paragoni...ad es:fino al 2004 una donna poteva aderire ad un'assicurazione provinciale con retta in base al reddito. In caso di GRAVIDANZA se DISOCCUPATA aveva diritto a 6000 euro circa, distribuite in un assegno "alla natalità" di 2000 circa, erogati nei primi sei mesi di vita del bambino, ed i restanti 4000 in 4 rate dai 6 ai 24 mesi del bambino. Io ho avuto il mio primo figlio a 16 anni per me sono stati più che un "aiuto" e credo che lo sia stato per tante donne. Non farei mai a cambio! Comunque di cose sbagliate ce ne sono anche qui. La provincia e la regione possono decidere dove impiegare una parte delle nostre tasse, per fortuna hanno anche delle belle idee! Poco importa che dopo Laives (sopra Trento)la segnaletica stradale principale é in TEDESCO e io che non capisco un C...O di tiroler, sbaglio strada di continuo(è comico)!SAREBBE BELLO CHE L'ITALIA FACESSE UNA LISTA DELLE COSE BUONE FATTE DA NORD A SUD,AUTONOMIA O NO, E UNA LISTA DI COSE CATTIVE "LONGA COME l'AM DELA FAM"... FORSE UN IDEA BUONA PER SOSTITUIRE LA CATTIVA SI TROVA! MAGARI IN UNO SPERDUTO PAESINO CHISSà DOVE! E SOPRATUTTO CONFRONTARCI NOI CITTADINI D'ITALIA, D'EUROPA, DEL MONDO. POTREMMO AVERE DELLE IDEE DAVVERO INNOVATIVE E BRILLANTI. mando a tutti un bacio "davvero senza confini"

Stefy T. 23.05.07 00:31| 
 |
Rispondi al commento

Sono Veneta, ho studiato in Emilia, ora vivo in Trentino. Ho molti amici nel meridione e il fidanzato di Roma. Mi stupisce come a tutti venga raccontata una favola diversa, quale sarà quella vera? Il meridione è un parassita e rallenta il paese? Il Nord è un ricco imprenditore che sà il fato suo e specula? Il trentino alto adige lavora sodo per autogestirsi?Da quello che è il mio vissuto posso dire che nessuna di queste ideologie che si dipartono per l'Italia è sostenibile.
Il Sud del paese viene usato come capo espiatorio, si usa la rabbia del lavoratore Veneto esaurito, da un clima reso strategicamente e costantemente competitivo per cimentare nella mente dei Settentrionali l'idea che al di sotto del Pò non c'è voglia di lavorare. Gli si racconta la favoletta della regione a statuto autonomo per fargli gola.
Io personalmente vedo dei ragazzi del profondo Sud, miei amici, gente che conosco, lavorare 15 ore al giorno, aver voglia, coraggio di fare dell'imprenditoria (quando a dei miei amici Veneti mancano ancora le palle a 30 anni di andare a vivere fuori di casa), vedo dei miei colleghi Trentini lamentarsi perchè si devono fermare 10 minuti in più dopo le 8 ore di lavoro, vedo negozianti del sud tirolo sbuffare e trattarti con maleducazione se gli entri in negozio alle sette meno dieci. E mi sembra normale chiedermi ma allora cos'è quella storia che da brava Veneta mi hanno cercato di inculcare nella testa fin dalla culla, che al Nord si sgobba anche per chi non ne ha voglia? I luoghi comuni ci hanno diviso, è andato tutto secondo i loro piani, ci hanno messi l'uno contro l'altro. Non riesco a immaginarmi un solo Veneto che possa vivere al Sud senza impazzire per le forze impegnate è che hanno scarso riscontro a causa dei raggiri sporchi che spesso vengono proprio dalla gente con le mani pulite che si batte al petto per essere padano.Nessuno, mollerebbero prima, i ragazzi del Meridione che ho conosciuto io hanno molta più forza di carattere.

cuore di panna 22.05.07 23:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Gli extracomunitari non sono degli animali e tanto meno dei leoni; partiamo da questo presupposto per favore, e non dimentichiamo che sono essere umani come noi, e come tali, caratterizzati dal cosiddetto "libero arbitrio".
La colpa sicuramente, è di chi apre le "gabbie" tuttavia, non accantoniamo "il principio di responsabilità".
Con le loro azioni hanno dato prova delle loro intime nature deliquenziali; hanno elargito dolore con abbondanza ora, ne paghino lo scotto...

Masssimiliano Stefani 22.05.07 23:35| 
 |
Rispondi al commento

Sono Veneta, ho studiato in Emilia, ora vivo in Trentino. Ho molti amici nel meridione e il fidanzato di Roma. Mi stupisce come a tutti venga raccontata una favola diversa, quale sarà quella vera? Il meridione è un parassita e rallenta il paese? Il Nord è un ricco imprenditore che sà il fato suo e specula? Il trentino alto adige lavora sodo per autogestirsi?Da quello che è il mio vissuto posso dire che nessuna di queste ideologie che si dipartono per l'Italia è sostenibile.
Il Sud del paese viene usato come capo espiatorio, si usa la rabbia del lavoratore Veneto esaurito, da un clima reso strategicamente e costantemente competitivo per cimentare nella mente dei Settentrionali l'idea che al di sotto del Pò non c'è voglia di lavorare. Gli si racconta la favoletta della regione a statuto autonomo per fargli gola.
Io personalmente vedo dei ragazzi del profondo Sud, miei amici, gente che conosco, lavorare 15 ore al giorno, aver voglia, coraggio di fare dell'imprenditoria (quando a dei miei amici Veneti mancano ancora le palle a 30 anni di andare a vivere fuori di casa), vedo dei miei colleghi Trentini lamentarsi perchè si devono fermare 10 minuti in più dopo le 8 ore di lavoro, vedo negozianti del sud tirolo sbuffare e trattarti con maleducazione se gli entri in negozio alle sette meno dieci. E mi sembra normale chiedermi ma allora cos'è quella storia che da brava Veneta mi hanno cercato di inculcare nella testa fin dalla culla, che al Nord si sgobba anche per chi non ne ha voglia? I luoghi comuni ci hanno diviso, è andato tutto secondo i loro piani, ci hanno messi l'uno contro l'altro. Non riesco a immaginarmi un solo Veneto che possa vivere al Sud senza impazzire per le forze impegnate è che hanno scarso riscontro a causa dei raggiri sporchi che spesso vengono proprio dalla gente con le mani pulite che si batte al petto per essere padano.Nessuno, mollerebbero prima, i ragazzi del Meridione che ho conosciuto io hanno molta più forza di carattere.

cuore di panna 22.05.07 23:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono Veneta, ho studiato in Emilia, ora vivo in Trentino. Ho molti amici nel meridione e il fidanzato di Roma. Mi stupisce come a tutti venga raccontata una favola diversa, quale sarà quella vera? Il meridione è un parassita e rallenta il paese? Il Nord è un ricco imprenditore che sà il fato suo e specula? Il trentino alto adige lavora sodo per autogestirsi?Da quello che è il mio vissuto posso dire che nessuna di queste ideologie che si dipartono per l'Italia è sostenibile.
Il Sud del paese viene usato come capo espiatorio, si usa la rabbia del lavoratore Veneto esaurito, da un clima reso strategicamente e costantemente competitivo per cimentare nella mente dei Settentrionali l'idea che al di sotto del Pò non c'è voglia di lavorare. Gli si racconta la favoletta della regione a statuto autonomo per fargli gola.
Io personalmente vedo dei ragazzi del profondo Sud, miei amici, gente che conosco, lavorare 15 ore al giorno, aver voglia, coraggio di fare dell'imprenditoria (quando a dei miei amici Veneti mancano ancora le palle a 30 anni di andare a vivere fuori di casa), vedo dei miei colleghi Trentini lamentarsi perchè si devono fermare 10 minuti in più dopo le 8 ore di lavoro, vedo negozianti del sud tirolo sbuffare e trattarti con maleducazione se gli entri in negozio alle sette meno dieci. E mi sembra normale chiedermi ma allora cos'è quella storia che da brava Veneta mi hanno cercato di inculcare nella testa fin dalla culla, che al Nord si sgobba anche per chi non ne ha voglia? I luoghi comuni ci hanno diviso, è andato tutto secondo i loro piani, ci hanno messi l'uno contro l'altro. Non riesco a immaginarmi un solo Veneto che possa vivere al Sud senza impazzire per le forze impegnate è che hanno scarso riscontro a causa dei raggiri sporchi che spesso vengono proprio dalla gente con le mani pulite che si batte al petto per essere padano.Nessuno, mollerebbero prima, i ragazzi del Meridione che ho conosciuto io hanno molta più forza di carattere.

cuore di panna 22.05.07 23:08| 
 |
Rispondi al commento

(continua)..e non riesco neppure ad immaginarmi tra i lavoratori Trentini che conosco chi potrebbe essere competitivo se fosse messo al di fuori del proprio Statuto Autonomo..annientato zic-zac! Te lo vedi un Trentino a Roma che ti parla per tutto il giorno come se avesse trovato la moglie a letto col suo migliore amico, solo perchè ha fatto 4 giri di semaforo? Dai su, chi non se li annetterebbe!? Ogni Italiano ha le sue qualità, ce lo hanno fatto dimenticare, così mentre ci scanniamo e ci scarichiamo badili di colpe gli uni sugli altri andiamo esatamnete nella direzione verso cui omertosamente ci stanno spingende e che è sempre quella del loro interesse...credete solo a quello che vedete e avete modo di conoscere in prima persona, quello esiste, il resto ce lo dipingono davanti agli occhi..non fateli diventare tristi.

cuore di panna 22.05.07 23:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma questo fatto dei rifiuti in Campania... Che schifo... Io non sono per la lega, però potrebbero farsi veramente il loro stato con le ossa e i bastoni... regaliamo il sud italia all'africa... Sono frasi che mi hanno sempre fatto ridere, ma a tutto c'è un limite.. Dai! Cazzo, suda un po' la canottiera: ciapà su la cariola, ma no lasciare i rifiuti per la strada


Ciao beppe e ciao a tutti gli amici del blog.....vorrei riportare un fatto accaduto due settimane fa nella mia città carpi (mo).....salvatore cuffaro (fi) presidente regione sicilia è venuto a carpi per una serie di conferenze.....bhe nel ristorante di un carissimo amico si è presentato con 6 guardie del corpo un autoblu e un infinita schiera di collaboratori.......TUTTO A SPESE NOSTRE!! hanno addirittura fatto chiudere il locale e bloccare la strada adiacente....INDECENZA ALL'ITALIANA!!!

simone saltini (salto) Commentatore certificato 22.05.07 22:52| 
 |
Rispondi al commento

No per favore! Perchè i siciliani con gli Stati Uniti?? Ci mandate da Berlusconi a Bush, non è una bella cosa!

Giovanni Galeano 22.05.07 22:37| 
 |
Rispondi al commento

Ciao...per chi vuole lavorare...qui PAGANO BENE se collaborate "anche solo on-line" provate a collegarvi qui: www.officinakreativa.com

ps. io gli mando ogni tanto persone interessate ai loro prodotti e loro mi fanno i bonifici, se li contattate ditegli che vi manda Marco Soldini....non ve ne pentirete....CIAO a TUTTI

Marco

Marco Soldini 22.05.07 22:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Acquistare meno per acquistare meglio

http://shop.ecotoys.it

Ecotoys and HappyMais

Giorgio Colombo Commentatore certificato 22.05.07 21:46| 
 |
Rispondi al commento

scrivo dalla Sardegna
se neanche il blog di Beppe Grillo si ricorda che anche noi siamo regione autonoma e non abbiamo mai rotto i coglioni a nessuno, anche se x noi il porto franco potrebbe essere una realtà fatibile, beh abbiamo perso tutte le speranze.

bruno deligia Commentatore in marcia al V2day 22.05.07 21:39| 
 |
Rispondi al commento

con piacere noto che abbiamo anche un altro amico : giuseppe garibaldi ..le mie corduialità.

dunque : io piccolo stronzetto italiano , ho imparato dai politici cosa sia la prescrizione e , ne ho fatto buon pro !

l'esempio voene dall'alto ? bene..mi attengo :

il bollo auto si prescrive in tre anni....io non pagandolo sono stato beccato solo due volte in dieci anni ! sono stato bravo ? ho imparato dai nostri politici prescritti !

per chi volesse cimentarsi....l'ici si prescrive in 5 anni !!!

se vogliamo anche noi sappiamo applicare le leggi !

peppino garibaldi 22.05.07 20:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe,
vivo in Veneto,nella piccola provincia di Treviso,dove vivono e lavorano moltissimi piccoli e medi imprenditori,che puntualmente,ogni qualvolta la lega padana chiama in piazza,accorrono. Io e la mia famiglia, mai e poi mai fino a qualche anno fa ci saremmo aspettati di vivere in un paesino con una così forte e latente scontentezza nei confronti di tutto e di tutti coloro che rappresentano la Stato. La questione veneta,cioè la proposta di creare una Padania,o ancora di ritornare alla Repubblica Serenissima,è in realtà una risposta strafottente,agghiacciante e abbastanza ignorante a problemi ben più grandi. La ricchezza del Veneto,in particolare di Treviso,dove fioccano notai,avvocati,commercialisti,piccole e medio imprese,spesso veramente dinamiche e moderne (come Diesel)..deriva infatti da uno sfruttamento senza se e senza ma del lavoro altrui.Una ricchezza lavorativa che se in passato era basata sull'impiego di manodopera locale,ora invece si basa sul concetto di globalizzazione, che crea un buco nero e lascia una bella gioventù rampante a lavorare come commesse/i,segretarie di ultimo livello,addette/i call center. Quindi io di Roma non mi lamento,ma voglio essere resa autonoma da:il tipico signorotto datore di lavoro ignorante che non paga le tasse e assume tutti gli operai in nero;la vecchia piccola borghesia che prevede che le signore,signori e ragazze/i pieni di soldi facciano una vasca nel centro di Treviso il sabato pomeriggio per farsi ammirare ingioiellate da capo a piedi, per sniffare poi la sera cocaina in costosissimi loft, incentivando il mercato dei stupefacenti;da tutti i gestori di night della zona, che pensano che dare da bere ai ragazzini/e sia crescerli; da questa casta imprenditoriale che si è sviluppata nella nostra zona che fa finta di creare ricchezza e cultura, quando invece comanda a bacchetta il mercato, incentiva un continuo rialzo dei prezzi di mercato,e pensa che per 8ore al giorno 800 (se va bene)euro al mese bastino.

Libertà Individuale Commentatore certificato 22.05.07 18:58| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei far presente che in Trentino Alto Adige, oltre ad avere tutte le agevolazioni del mondo reale e fantastico, ...ho letto cose in questo blog che mi hanno fatto ridere!!! e capire anche quanta ignoranza c'e' in giro.... Va bene qui si sta bene, ma io essendo veneta ed avendo sposato un trentino, vi giuro che questa gente ha un grandissimo senso civico... si pagano le tasse, tutte anche quelle piu' ridicole!!! Chi va in autubus timbra il biglietto!!!!, nessuno cerca di fregare mamma provincia. Si paga il ticket per le visite, esiste, ma solo marginalmente il lavoro nero... i controlli della finanza sono all'ordine del giorno "qui non si sgarra!!!". Io da veneta ho avuto delle difficolta' appena trasferita, devo dare atto che sono molto "Onesti" e "rispettosi" di un qualcosa a cui noi veneti ci hanno abituano ad odiare ed identificare fin da piccoli...lo stato "che ce magnia i schei"... qui i soldi rimangono e vengono gestiti bene, miseriaccia li sanno GESTIRE e i risultati si vedono!!! anche qui ci sono i problemi, ma i politici (validi o meno) sono sostenuti dalla grande "educazione" del cittadino trentino e altotesino... ci sono anche qui le mele marcie... una cosa devo dire ... laciare che ogni regioni si gestisca il proprio gettito fiscale ed impari come si fa con i bambini a gestire e a prendersi le proprie responsabilita'. Caspititerina!!! Impariamo da chi ci puo' insegnare qualcosa...

si ho visto report e mi vergogno, guardo il tg e mi vergogno.. sono stanca di questa melma...aiutiamoci tra tutti noi italiani a rissolevare la nostra sorte...

ele r 22.05.07 18:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Un cittadino Veneto paga procapite circa 3000 euro di tasse all' anno.
Ne rientrano sotto forma di servizi 1000 o poco più di mille.
Un trentino paga circa 4000 euro, ma ne rientrano sotto forma di servizi oltre 5000.
Io dico perchè? Perchè io devo continuare a pagare il benessere di un trentino?
Tanto di cappello al modo in cui spendono i soldi,un modello da imitare, ma scusate...Io faccio fatica ad arrivare a fine mese.
E' un privilegio che risale a 50 anni fa, quando c'era un motivo valido per l'autonomia di queste regioni ma adesso scusate...
Tra quando vennero decise le autonomie regionali il veneto fu la regione più beffata, perchè trentino sì, Friuli sì, e il veneto che ci sta in mezzo, e ha problematiche specifiche (leggi la gestione del patrimonio storico di Venezia ad esempio) no??
Io farei un bel reset!
TUTTI uguali, anche di fronte al fisco.

Ivan Chinellato 22.05.07 17:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

2
b)il tuo fatturato trimestrale,ipotizziamo sarà di 100.000 euro,io ti pagherò mensilmente le fatture da te emesse ,ed ogni tre mesi faremo il conguaglio.

Al terzo mese noi facciamo una fattura di giro fatta da una nostra società collegata
trattenendoci il dovuto. PRENDERE O LASCIARE.

DACCORDO, passa dalla segretaria che firmiamo .

Alla stipula del contratto ti vengono presentati un paio di cosette minime la cui poca importanza non meritava una trattazione separata.

a)saldo fattura mensile a 60 gg dalla emissione .
b) trattenuta del 2% se pagata entro i tempi concordati.
c)una riduzione di prezzo del 20% ogni qualvolta i tuoi prodotti vanno in VOLANTINO.
iIl volantino come sai ha un costo e noi ogni quindici gg ne facciamo uno nuovo.
daccordo si,adesso firmiamo.

In tutta questa trattativa ,se avete notato non si è mai parlato ne di prodotto ne quanto costa al kg .

l'imprenditore, torna a casa, contento di far parte di una grande distribuzione, ma soprattutto perchè può garantire il lavoro ai suoi dipendenti e finalmente potrà ripianare i suoi debiti.

Il giorno dopo prepara la griglia dei prodotti destinati alla catena di distribuzione,ma soprattutto calcola quanto deve ricaricare il prezzo per stare dentro ai costi occulti dell'operazione.

Dopo un paio di settimane arriva il primo ordine via fax.

comunichiamo che tre suoi articoli sono stati inseriti nel nostro volantino nel periodo 1°genn 15 genn. art. 1, art.2 art.3 segue ordine:

ART. 1 100 CARTONI
ART. 2 100 CARTONI
ART. 3 100 CARTONI
ART. 4 001 CARTONE
ART. 5 OO2 CARTONI
ART. 6 ----------------
ART. 7 001 CARTONE
ART. 8 ----------------
ART. 9 ----------------
ART.10 OO4 CARTONI

TOT 308 CARTONI.

L'IMPRENDITORE E' SODDISFATTO ORDINA DI PREPARARE IL TUTTO E DISPONE
PER IL GIORNO DOPO LA CONSEGNA DELLE MERCI.

OGNI GIORNO ARRIVANO NUOVI ORDINI VIA FAX, QUASI TUTTI CONFERMANO
LA DUPLICAZIONE DEL PRIMO ORDINE CON POCHE VARIANTI.

FINITI I 15 GG DELLE OFFERTE

max ereticus 22.05.07 17:30| 
 |
Rispondi al commento


Inviato il: 9 May 2006, 1:29

Risposte: 21
Visite: 110 La grande distribuzione alimentare ,nata per condizionare il potere industriale,dominante fino agli anni ottanta,ha ora il dominio assoluto sull'industria.
Il suo potere contrattuale ha assunto una forza straripante al punto da essere giudice di vita o di morte di una qualunque piccola e media impresa.

In Italia esistono una decina di grandissimi gruppi di aquisto,con migliaia di punti vendita dislocati su tutto il territorio nazionale.
Questi sono generalmente in mano a multinazionali francesi ,svizzeri e tedeschi.

Anche gli italiani possiedono catene alimentari dislocati sul territorio,ma spesso sono di piccole dimensioni e non vanno oltre i confini regionali.

Tralascio volutamente le considerazioni negative sulla lungimiranza di una scelta
nefasta per la nostra economia,vi spiegherò adesso come è cambiato il nostro sistema commerciale.

Un piccolo produttore per entrare nella grande distribuzione ha due possibilità:
a)raccomandazione politica
b) listing,parola di origine straniera che tradotta in italiano assume un significato in uso alla criminalità: MAZZETTA,oppure PIZZO,oppure TANGENTE.

Premesso che la raccomandazione politica NON ESCUDE LA TANGENTE,
ma è necessaria per scavalcare le lunghe liste d'attesa.

Esistono due differenti modalità di listing:
a)una quota di x euro per ogni punto vendita.
b)una trattenuta del 20% sul venduto da compensare con una falsa fatturazione
ogni trimestre.

Sempificando per i non addetti ai lavori il sopradetto significa:
a)la mia catena alimentare possiede 500 punti vendita ,tu se vuoi essEre presente
sui miei scaffali devi darmi 2000 euro x 500 = 2.000000 di euro.
fermo restando che non ti garantisco nessun minimo fatturato.PRENDERE O LASCIARE.
VA DA SE CHE LA QUOTA D'INGRESSO DIPENDE DALLA GRANDEZZA DELLA CATENA ,DIVENTA INFERIORE SE LA CATENA E' PIU' PICCOLA.

b)il tuo fatturato trimestrale,ipotizziamo sarà di 100.000 eur

max ereticus 22.05.07 17:21| 
 |
Rispondi al commento

Viva il leone di san Marco e i Patrioti Serenissimi,e Affondi pure l'italia nella sua spazzatura

stefano lucato 22.05.07 16:46| 
 |
Rispondi al commento

VIVA LA REPUBBLICA SERENISSIMA.
IL PIU GLORIOSO E RIMPIANTO STATO SORTO NELLA PENISOLA.
CHE SOGNO SE RISORGESSE E RIPRENDESSE LA SUA MILLENARIA STORIA, ALTRO CHE ITALIA, STATO NAZIONALISTA FONDATO SULLA MENZOGNA E RETTO IN PIEDI DA INTERESSI ECONOMICI IMPOSTI ALLA MAGGIORANZA.

M.P. 22.05.07 16:11| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe e cari Bloggers
vivo sull' Altopiano di Asiago dove da poco si è votato un Referendum Costituzionale per l' annessione al vicino Trentino. Inutile dire che il SI ha stravinto: 94% dei votanti, circa 15.000 persone. Il quorum è stato raggiunto anche se molti emigranti, quasi il 20% degli aventi diritto al voto non hanno avuto la possibilità di votare. Gli Altopianesi hanno fatto sentire la loro voce in Regione ma quale sarà il risultato?
Finora non abbiamo MAI avuto nessun peso politico in regione anche per colpa delle troppe liste che si presentano e che passata la votazione si spartiscono poltrone e poltroncine senza avere però cariche di rilievo. Il dipendente Galan a fronte di ciò ha stipulato un accordo con il Presidente della Provincia Autonoma di Trento che prevede finanziamenti Trentini di 10 MLN di € destinati alle terre di confine. Noi non chiediamo elemosine vogliamo avere gli stessi diritti che hanno i nostri confinanti per ragioni chiaramente economiche ma soprattutto gestionali.
Vogliamo una gestione trentina che sviluppi turismo, salvaguardi i nostri paesaggi e sostenga l' agricoltura. Da noi il turismo lo promuovono i maestri di sci vi rendete conto ? Abbiamo due mesi di turismo all' anno e siamo costretti ad andare a lavorare in pianura a 80-100 Km da casa o a fare gli operai per costruire le 2^ case dei villeggianti che vengono 1 mese, forse, all' anno. La Sanità ha già subito un duro colpo cioè la chiusura dell 'Istituto Elioterapico di Mezzaselva , peraltro dopo un costosissimo restauro e ampliamento . Ora stanno restaurando anche l' Ospedale di Asiago unica struttura rimasta.... Non vorrei che per ripicca ....

dario rebeschini 22.05.07 15:56| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe,
sempre più spesso noto che alcuni miei pensieri e valutazioni su diversi argomenti coincidono con i tuoi, il primo caso è stato quando hai cominciato a parlare di dipendenti al nostro servizio (riferendoti ai Deputati e Senatori di questa povera Italia come solevano dire i nostri genitori), quando ne parlavo ai miei amici mi guardavano strano,oggi leggo della tua sollevazione del problema delle regioni a statuto speciale che sono ormai inutili ed obsolete,anche in virtù del fatto che avendo creato una comunità Europea diventa anacronistico parlare di regioni a statuto speciale. Ti suggerisco invece un'idea per quanto riguarda un nuovo modo di scegliere chi potrebbe guidare il governo in Italia.
Se si ritiene che la concorrenza stimola e migliora, perchè non mettere in concorrenza i vari partiti? ( l'offerta non manca). In prima votazione si può votare il partito che riteniamo corrispondere al meglio alle nostre idee, poi in un successivo ballottaggio tra i primi 2-3 partiti viene scelto il partito che prende più voti e questo (da solo) si prende la responsabilità di governare per i 5 anni successivi, in questo modo il partito che vince le elezioni non deve rendere conto a nessuno delle scelte fatte e peraltro tutti gli altri partiti starebbero alla finestra a guardare ( io penso a controllare) senza potersi spartire nulla con chi governa . E' evidente che ogni scelta fatta dal governo rimarrebbe di piena responsabilità del partito al governo e quindi per i cittadini rimarrebbe molto semplice capire le scelte del partito al governo.
Mi auguro che l'idea possa esserti utile, se no mi ha fatto piacere comunicarti la mia simpatia verso il tuo blog.
Spero che tutto ciò possa aiutare a far nascere in Italia un movimento nuovo che possa farci uscire da questo pantano politico e dia finalmente una svolta al nostro modo di vivere o direi meglio di sopravvivere.
Saluti Aldo Valnegri

Aldo Valnegri 22.05.07 15:30| 
 |
Rispondi al commento

VOGLIAMO IL DOOPING OBBLIGATORIO PER TUTTI I POLITICI E LE FORZE DELL'ORDINE TUTTE !!!
POLITICI MAGNA MAGNA DI DESTRA DI SINISTRA E DI CENTRO..VATICANO MAGNA MAGNA MAGNA MAGNA...TUTTI QUESTI PANCIA PIENA E GUANCE ROSSE... NOI FINTI VENETI VOGLIAMO IL VENETO AI VENETI E IL SINDACO SFORZISTA APPOGGIATO DALLA LEGA NON VENETA E TUTTO IL SUO SEGUITO A DETTO SI ALL'AMPLIAMENTO DELLA BASE AMERICANA...LA ZONA LIMITS USA HA RAGGIUNTO ORMAI LE STESSE DIMENSIONI DELL'AREA "LIBERA"... UNA VOLTA I LEGHISTI AVEVANO ANCHE DEI PRINCIPI INTERESSANTI ! ORA AL GOVERNO NON DICONO PIU ROMA LADRONA, MICA SI POSSONO AUTOFFENDERSI!!! SVEGLIATEVI CITTADINI DEL MONDO !!!!

veneto ma basta 22.05.07 15:25| 
 |
Rispondi al commento

In altr parole: federalismo

Pasquale Franchini Commentatore in marcia al V2day 22.05.07 15:13| 
 |
Rispondi al commento

Sono una ragazza 27enne di trento. Premetto che sono d'accordo che tutte le regioni dovrebbero godere dell'autonomia di cui godiamo noi.. purtroppo però beppe, sei male informato. Noi non abbiamo la benzina gratis, anzi. Nessuna sovvenzione sulle case.. Per acquistarne una si pagano fino a 6.000 euro al metro quadro, gli affitti hanno raggiunto cifre spropositate per una città così piccola(una mia amica paga 450 euro spese escluse in un monolocale con metratura al di sotto dei limiti consentiti dalla legge) e non c'è nessun aiuto di NESSUN genere per i giovani. Sono laureata in psicologia, ma dato che qui lavorano solo i parenti di qualcuno o i raccomandati da qualcuno, lavoro in un call center a 5 euro l'ora. La nostra sanità e i servizi pubblici funzionano,ma perchè li paghiamo noi..ticket, biglietti dell'autobus e chi più ne ha più ne metta..tutto è molto caro, comprese le multa che fioccano in modo incredibile.. Non siamo questo paradiso che credi..

laura mincone 22.05.07 15:04| 
 |
Rispondi al commento

Sardegna Indipendente!
Siamo stanchi di essere stranieri nel nostro stato. Malta è indipendente ed è un buco, il Montenegro ha raggiunto l'indipendenza con soli 150mila abitanti.
I sardi solo 1Milione e 600Mila, c'è tanto da fare, tanto da decidere, e sarebbe il caso di iniziarlo a fare da soli. L'Italia è un bel paese, ma noi siamo stanchi di avere il 60% di tutte le servitù nazionali del paese, siamo stanchi di avere una "continuità territoriale" che non esiste. Siamo stanchi di voi e coscienti che con il sacrificio guarderemo al futuro e avremo finalmente una nostra visione del mondo.

Indipendentzia.

Antonio Gramsci 22.05.07 14:59| 
 |
Rispondi al commento

FANNULLONI DA PRENDERE A CALCI NEL SEDERE

tratto da http://seeraberlusconi.splinder.com/


Non so se avete notato che approvata la finanziaria i nostri dipendenti del parlamento non hanno fatto più un CAZZO.
Scusate la parolaccia ma mi sembra molto appropriata. Berlusconi almeno tra una legge ad personam ed un altra qualcosa faceva , questi non fanno più un CAZZO. Sembra che in Italia vada tutto bene. Ci sono 3 - 4 omicidi rumeni al giorno. Ma loro se ne stanno beati e tranquilli a farsi probabilmente i CAZZI loro. Dopo aver partorito quella vergogna di finanziaria dei ricchi e delle banche loro amiche, non si sa cosa succede a piazza del parlamento a ROMA. Ci vanno ? Non ci vanno? Sono in vacanza? Fini è sempre abbronzato, Bertinotti ogni mese ha una scorta in più , Mastella e Casini rimangono in "FAMIGLIA" , Rutelli si vede il documentario del vaticano pedofilo con Ratzinger....ma insomma cosa CAZZO stà succedendo?

Cee CAZZO stanno facendo? E' una vergogna!!

CACCIAMOLI VIA A CALCI NEL CULO , E NON VI AZZARDATE AD ANDARE A VOTARE QUESTA GENTACCIA SIA DI DESTAR CHE DI SINISTRA!!!

Vend Etta 22.05.07 14:12| 
 
  • Currently 3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

Enrico...mavaffanculo, quante persone muoiono ogni fine settimana per colpa dell'alcol?Tu vai a 50 all'ora e fai bene, ma c'è gente che non lo fa. io non dico che faccio bene a guidare quando fumo, solo che la pericolosità è la stessa, anzi, è peggio l'alcol

Ape Maya 22.05.07 14:07| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,

sono una tua ammiratrice da sempre ed abito in una regione autonoma (Trentino-alto Adige). Non ti nascondo però che anch'io, come altri miei corregionari prima di me, sono rimasta delusa dal tuo articolo sulle autonomie speciali.
Sinceramente da te mi aspettavo maggiore obiettività. Mi spiego: la nostra Regione NON riceve un solo euro da Roma (cioè dalle altre regioni). Mantiene bensì il 90% delle tasse da noi pagate. Se la nostra regione è ricca dipende perciò solo dal fatto che noi le tasse le paghiamo (perlomeno più di altre aree del paese).
Inoltre con quel denaro finanziamo praticamente TUTTI i servizi pubblici (dall'istruzione alle strade ex-statali, dalla sanità a tutte le linee ferroviarie eccetto quella del Brennero, ecc. ecc.) Da noi solo la giustizia e la polizia dipendono ancora dallo Stato ma non per nostra cattiva volontá, ma semplicemente perchè lo Stato non ce le vuole "mollare". Sembra comunque che lo Stato stia per cederci anche i costi della giustizia....
E come diceva un altro lettore, la nostra sanità, grazie anche ai salati tickets che noi paghiamo, NON è in rosso e perciò NON viene ripianata con i soldi dello Stato.
Last but not least, noi NON godiamo neppure di sconti sulla benzina, anche se nella confinante Austria costa meno.
Quello che mi spiace è che con discorsi poco documentati, si fomenti spesso la discordia fra vicini.
A mio modesto avviso si dovrebbe invece dare la stessa nostra autonomia a tutte le regioni, ma quelle che si amministrano male non vengano poi però a battere cassa!

Ti saluto con immutata stima ed, anzi, spero che tu continui la tua/nostra battaglia per un'Italia migliore.

Daniela

daniela detomas 22.05.07 12:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

LA COLPA E' NOSTRA PERCHE' NON FACCIAMO NIENTE, E SE NOI NON FACCIAMO NIENTE QUESTI VIVONO SEMPRE PIU' TRANQUILLI PER GIUNTA A NOSTRE SPESE...E GODONO, HA,HA,HA,HA.

MA COME E' POSSIBILE IN UN PAESE CIVILE COME IL NOSTRO, PER 4,O 5 MILA MAFIOSI NE DEVE SOFFRIRE UN INTERO PAESE, ECCO PERCHE' SIAMO NOI I COLPEVOLI CHE GLI PERMETTIAMO TUTTO QUESTO...

andrea pollio 22.05.07 12:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Allora mi arrabbio e vi faccio un esempio
Io sono Trentino

Xke noi se abbiamo il PM10 alto blocchi del traffico a targhe alternate, e Napoli No.
Xke noi se andiamo senza casco in moto 148€ di multa, e in Sardegna No.
Xke da noi le auto Euro 0 e Euro 1 se riescono a girare x Trento è fortuna (causa la marea di divieti) e a Roma No.
Xke noi abbiamo meno visibilità a livello nazionale, e altre città ne hanno +, chi siamo l'ultimaruota del carro?
Xke noi abbiamo solo 2 province (Trentino, e Alto Adige) quindi con spese di gestione minori, invece in Puglia e Sardegna ce ne sono a moltitudine???(tutto magna magna)
Xke noi quando si va x strada in auto , nn ci sono rumori di clacson e gente che urla o sbraita, e a Milano si.
La legge nn è uguale x tutti, noi le leggi le rispettiamo e siamo puniti in caso di non averle rispettate.
Ecco xke i + fedeli dicono che sarebbe stato meglio essere Austriaci.

Francesco Borriello 22.05.07 11:48| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Per quarant'anni noi campani abbiamo dovuto ingoiare i rifiuti tossici e non di mezza italia...montagne biancastre maleodoranti di fazzoletti usati per pulire le mammelle delle vacche venete...

chiara guadagnuolo 22.05.07 11:48| 
 |
Rispondi al commento

si, infatti non sai quanta richezza c´é in sardegna!!!sono anni che é la spazzatura d´italia, quindi non categorizzate!

M.Paola Canu 22.05.07 10:13| 
 |
Rispondi al commento

La Lega Nord aveva ragione, ed il passato referendum sullo stato Federale non è passato per tutti quei FESSI di ITAGLIANI che non capiscono un cazzo sinistroidi massimalisti del mio c***o

E intanto le regioni a statuto speciale ci mangiano gli gnocchi in testa.


Ha ragione quello che ha scritto:
VENETO IN AUSTRIA, lasciamo l'ITAGLIA nella sua IMMONDIZIA

Fabio Verona 22.05.07 09:47| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ciao Beppe,
Vorrei fare alcune precisazioni. Sono un abitante del FVG e più precisamente della provincia di Gorizia. E' vero abbiamo alcune agevolazioni dovute alla vicinanza con la Slovenia stato in cui alcune cose si pagano molto molto meno che in Italia. Ad esempio la benzina. Siccome le accise in Slovenia sono minori è minore anche il costo, per cui la regione ha concesso uno sconto per parificare il prezzo italiano a quello sloveno;inoltre vorrei far notare che qua paghiamo il ticket per le prestazioni sanitarie e così facendo, assieme alle altre regioni in cui esiste, sovvenzioniamo la sanità della regione Lazio e delle altre in cui il ticket non esiste. Vorrei inoltre sottolineare come qua si paghino le tasse e gli evasori siano molti meno che in altre regioni d'Italia, oppure come, lavorando sodo abbiamo ricostruito la regione dopo il terremoto del 76. Certo l'essere regione autonoma aiuta non dico di no, però facciamo fruttare le tasse che paghiamo e, la benzina agevolata è contingentata. Una volta finito si paga come gli altri! Comunque il costo della vita elevato l'abbiamo anche noi, il caro affitti pure ed abbiamo anche la carenza di strutture per i bambini, di politiche serie per le famiglie (tutte, per me la famiglia è un nucleo di persone che si amano e basta!!!) quindi... non spariamo a zero sulle regioni autonome prima di passarci un periodo. Pensiamo a posti come campione d'italia che le agevolazioni le ha... si grazie al gioco d'azzardo....
Buona giornata!

Alain

Alain Mauri 22.05.07 09:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Lasciamo l'italia con la sua spazzatura,Veneto in Austria!

stefano lucato 22.05.07 09:37| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

Il Veneto all'Austria?Che sogno Beppe...se mi scrivi questo proprio tu allora forse è proprio possibile!Non è un sogno Beppe non è un sogno ci possiamo ancora sperare!Ne sarei così felice che .... mi metterei a piangere da quanto l'ho desiderato.Grazie Beppe.

Mirco Alfierre 22.05.07 08:11| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

Ma a Napoli lo Stato dov'è? Le Istituzioni dove sono? Cosa fa il Comune? Cosa fa la Provincia? Le indagini della magistratura ci sono? Cosa fanno i giudici? E il CSM? Cosa fa la Regione? Perchè il Presidente della Repubblica non interviene? E' così difficile immaginare collusioni tra la camorra e tutti questi enti locali e non? Lo Stato dov'è? Queste erano le belle inchieste del Santoro di una volta. Ora sembra aver perso di incisività. Gli è sfuggito il possesso per qualche tempo ma invece la proprietà del microfono RAI non l'ha mai persa. Il microfono resta suo, ovviamente, a prescindere. E' il suo microfono.

Teo pari 22.05.07 07:35| 
 |
Rispondi al commento

Non pensavo che potesse succedere eppure caro Beppe mi hai delusa a palo e mi sei scaduto quasi raso terra.
perchè per tutti l'Italia verso nord/nord-est finisce a Trento???
e Bolzano e l'Alto Adige dove li mettiamo??? nessuno si ricorda mai di noi, o dal Brenta in giù la geografia la insegnano diversa che qua?
poi parlando di province autonome...abbiamo pure la carta d'identità di colore diverso qui.

Cmq...essendo nata e cresciuta in una provincia autonoma (=il mai nominato alto Adige) ma avendo vissuto anke anni in altre città e mesi all'estero vi dico ke è una bella sòla. in teoria si sta meglio e ci sono + soldi...ma ki sta meglio e ki ha + soldi? non certo la gente comune. sempre i soliti ai piani alti.
e in teoria si pagano meno tasse? e il costo della vita quant'è? quanto ti costa fare la spesa o berti un caffè o un biglietto dell'autobus? perchè se affitto una casa a bologna mi costa 800 euro e affittarne una uguale a bolzano mi costa tra i 1100 e 1400 euro? siamo così autonomi ke fino a qualke anno fa l'inglese a scuola non era obbligatorio xkè tanto c'era il tedesco...e poi? una volta ke uno cresce ed esce dalla culla dei monti con le caprette che fanno ciao? bella fregatura! solo ben confezionata e infiocchettata.

verena gandolfi 22.05.07 02:21| 
 |
Rispondi al commento

Il cielo d'Abruzzo è infestato dalle scie chimiche
... il vostro?
Basta alzare gli occhi al cielo per vedere, o forse aspettiamo che ne parli la TV prima di crederci?
Forse non ne parleranno mai, allora facciamo qualcosa per sollevare il problema, si tratta della nostra salute, dobbiamo assolutamente sapere cosa ci scaricano addosso e diffondere più dati possibili sulle analisi effettuate sui territori e sui corsi d'acqua nei territori sottoposti ad attività di aerosol.

www.sciechimiche.org
e su youtube trovate di tutto!

Chiunque abbia immagini, e materiale utile cerchi di ingrandire la cerchia degli informati sul tema.
Senza pregiudizi politico-ideologici. La tutela della nostra salute non ha bisogno di un simbolo o una bandiera.

Lucia Di Gennaro 22.05.07 02:01| 
 |
Rispondi al commento

Io sono piemontese e vivo nella mia terra. Mi piacerebbe avere una regione autonoma, ma mi accontenterei che Torino esca dal continente africano e torni ad essere piemonte-italia. Siamo in Italia e l'Italia deve rimanere Italia. Attualmente e' solo un gigantesco bordello. Voglio sapere perche' Torino e' piena di clandestini, perche' lo stato spende soldi per i campi nomadi e soprattutto PERCHE'CI FOTTONO I SOLDI IN TUTTI I MODI? Io e mia moglie lavorariamo dalla mattina alla sera per non avere nulla. Riusciamo a malapena a mantenere 1 figlia. Il rom che ha investito e ucciso a Napoli aveva 7 FIGLI!! QUANTO "GUADAGNAVA" AL MESE? Vorrei fare i complimenti a coloro che
pensano che si evadono le tasse, che molti fanni i furbi bla bla bla SONO CAZZATE. Come fai a scappare dal fisco? E' impossibile (almeno al nord italia). Se non hai pagato 1 euro 20 anni fa sono capaci di mandarti una multa 20 anni dopo. Dovrei sentirmi colpevole del fatto che nei paesi poveri muoiono di fame a causa mia? Che noi sfruttiamo i loro paesi riducendoli alla fame? Ma la povera gente che cazzo centra? Anch'io e anche voi SIAMO TUTTI SFRUTTATI dallo stato italiano. L'italia e'terzo mondo. NON VOTIAMOLI QUESTI BASTARDI DI POLITICI.

Giuseppe Garibaldi 22.05.07 00:09| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Vogliono si andarsene, cercano una comunità dove si freghi di meno No?!?
Un'italia che ha 570.000 auto Blu contro le 70.000 degli U.S.A. che sono i 2i in graduatoria non si merita che questo!!
Così il 18 Miliardi di Euri che noi scemi già sborsiamo a Nostra insaputa (Oh! è pari a una manovra altro che "Tesoretto"!!), ancora più scemi (per non dire ST.....!) ce li dividiamo in meno così ci costa sempre di più....NO?!?!?
Che VERGOGNA!!!!!

E. Giancamilli 22.05.07 00:08| 
 
  • Currently 3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

Il Veneto all'Austria? Che sogno, che sogno...così saremmoi noi la minoranza linguistica da tutelare e coccolare...'speta che ciamo Galan...gheo digo...altro che Trentino! Piste ciclabili ovunque, amministrazione impeccabile, autostrade chiuse ai TIR...allora facciamo così, domani dichiariamo guerra all'Austria, ci facciamo invadere (senza sparare un colpo, eh!), quando arrivano ai confini regionali, ci arrendiamo. Ed è fatta!

luisa Pasuto 22.05.07 00:06| 
 
  • Currently 3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono nato in un comune della provincia di Belluno che scopro vorrebbe diventare AltoAtesino, fin da piccolo ho parlato ladino, oltre all'italiano, ora vivo e sono residente in Friuli Venezia Giulia, e parlo un Friulano che non tradisce le mie origini.
Mi sento sufficientemente titolato per esprimere un parere con un certo grado di competenza sulla questione dei comuni che vorrebbero cambiare regione.
Mi pare si faccia un gran polverone sulla cosa, perdendo di vista cose che mi sembrano molto elementari, si fa un referendum in un comune, e non appena vinto, vorrei vedere, (se vuoi stare meglio vota si, se vuoi rimanere così o forse peggio vota no) sembra che tutto sia quasi automatico, ignoro come sia la legge in materia, ma mi sembrerebbe giusto, e opportuno, che dicesse la sua anche la popolazione della regione che dovrebbe acquisire il comune.
Io credo che una buona parte del merito di questi atteggiamenti egoistico-centrifughi vada ascritta a un certo partito che negli ultimi quindici anni,
seppur con il pretesto di dare delle risposte a un comportamento troppo centralizzatore del Nostro stato ha fomentato facendo leva sull' egoismo, sul razzismo e su altri vari ismi di segno negativo, un sentimento di disgregazione.
Io spero che al Presidente della regione Veneto, una di quelle, più colpite pare da questo fenomeno, fischino le orecchie, almeno un po'.
Caro Galan, anche quì al nord si dice:
Chi semina vento raccoglie tempesta.

Giuseppe Davare 22.05.07 00:02| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

1 c4, Cf6;
2 Cc3, e5;
3 Cf3, Cc6;
4 g3, Ab4;
5 Ag2, O-O;
6 O-O, e4;

Chi indovina la mossa vince un bollino verde autentico.

Garry Kasparov 22.05.07 00:02| 
 |
Rispondi al commento

forse ancora non ho capito come funziona anche xche e' l prima volta che scrivo suol blog ma mi pare di capire che ancora non si e' arrivati al nocciolo del problema non esiste che ci sono regioni meglio o peggio e' solo apparenza in realta ci danno l'illisione di essere liberi di sciegliere e di decidere per chi votare ma i giochi erano gia' fatti molto prima delle elezioni non so se e' solo una mia sensazione o di altri ma credo che l'italia come la sentiamo noi non esiste e come dice beppe e' solo un incantesimo forse e' ora di svegliarci, siamo una colonia degli usa e nemmeno ce ne rendiamo conto siamo pilotati in tutte le scelte che facciamo pensando di essere liberi, ogni tanto ci danno il contentino come si fa con i cretini, per farci stare zitti e pensare che tutto sommato si sta bene (pensa che c'e chi mure di fame).Io penso che nel pianeta ci sono abbastanza risorse per tutti e che basterebbe la volonta' di unirci e di capire che siamo tutti uniti gia' dall'inizio e per sempre e non sottostare al gioco di" dividi e impera"che fanno i potenti della terra per tenerci schiavi e sottomessi. Perche l'umanita' unita fa paura "pensa" "ama" e se baipassa le "differenze" e impara dalle "differenze" ,si unicse puo' spezzare le catene che ci hanno messo , (che ci siamo lasciati mettere ),e quando senti non ti ferma piu' nessuno, e fa tanta paura. Se cominciassimo a pensare di essere cittadini del mondo e non sudditidivisi in conuni, provincie, regioni, stati, partiti, fazioni di destra o di sinistra di centro, centro destra ,centro sinistra, e chi piu' ne ha piu' ne metta, le catene si scioglerebbero come neve al sole e nessuno avrebbe il potere di rimettercele e di farci odiare nessuno e cercare di dividerci xche l'essere unano non e' nato per essere diviso, e' nato per amare ed essere amato senza "differenze" di sorta. "Forse" e' solo un utopia forse sono una sognatrice ma credo di non essere L'inica.

nicoletta pasquali 22.05.07 00:00| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

DIN DON COMUNICAZIONE DI SERVIZIO!!!
*********************************

Pulizia BLOG

I POST NON RICICLABILI saranno CANCELLATI_

'notte_TRAVAGLIATA

Forrest Gump Commentatore certificato 21.05.07 23:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

CIAO BEPPE VORREI TANTO SAPERE SE,NEL MIO PAESE LONGASTRINO VERRA' ATTIVATA L'ADSL PRIMA CHE IO CREPI!!!!
SICURAMENTE CREPERO' SENZA GODERMI L'ADSL,RICORDI CHE IO AVEVO POSTATO SUL SITO DEL CAAAROOO MINISTRO GENTILONI IL MIO MESSAGGIO RIGUARDO L'ADSL A LONGASTRINO????
E COSA E' CAMBIATO???
CREDO SOLTANTO CHE CI STANNO PRENDENDO PER IL C..U..L..O STI PEZZI DI M..E..R..D..A E INTANTO CONTINUANO A RUBARCI I SOLDI CON IL LORO BEL CANONE DI M..E..R.D..A ,MA NEL FRATTEMPO L'ADSL DOVE'?,EVVIVA LA PRVATTIZAZIONE!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
FACCIAMO UNA COLLETTA PER COMPRARGLI UNA CENTRALE DI DISTRIBUZIONE POVERINA LA TELECOM E' IN CRISI!!!!
VISTO CHE DI SOLDI NE RUBANO POCHI!!!! ANZI DEVONO FINANZIARE LUNA ROSSA DI M..ER..D..A,MA CHE SI ANNEGASSERO!!!!!!!!!!!!!!!!

GRAZIE CIAO

Leoni Alessandro.

ALESSANDRO LEONI 21.05.07 23:53| 
 |
Rispondi al commento

ma dai...
e a quando l'autonomia condominiale e l'appartaid del 5° piano?
e l'annessione del ballatoio all'attico dei miliardari del 6°?
e perchè non fare un federalismo tra gli appartamenti del 3° piano?
ma per far passare lo scarico del cesso dal 4° al piano terra devo fare una petizione internazionale?
e se quelli del piano terra boicottano le tubature dell'acqua?
Basta!
Non ne posso più di queste miserie dovute all'incapacità!
ma veramente pensiamo che spezzettando si sta meglio?
ma e mai possibile che in un mondo connesso come il nostro dove una scurreggia fatta in venezuela arriva in una frazione di secondo in giappone non si riesce a sentire cosa vuole quello della casa vicina?
Non sarà che è solo lo sfascio del condomino che ci porta a pensare così?
E' come se in un caseggiato con un amministratore incapace invece di mandarlo via e trovarne uno capace ognuno si barricasse e si alleasse con chi pensa di stare meglio mentre le fondamenta crollano!
Nasceranno le favellas e i latifondi... condominiali?

giuseppe messe Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 21.05.07 23:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ok...antefatto...io mi sono appena trasferito a Gorizia per motivi di studio...Sono in una regione autonoma e non è che sia proprio così diverso dalla residenza abituale che è in Emilia in provincia di PR!!anzi l'unica cosa che ho riscontrato di + positivo è la vicinanza con una slovenia, che nonostante sia entrata nell'euro ad inizio anno e già da 5 faccia parte dell'unione europea, non è ancora gravata da tasse pari a quello dello stato italiano per cui molte molte molte cose ( merci, servizi e quant'altro) sono più economiche!!! Che sia questo il punto di partenza???????

Eros Gatti (rosgo) Commentatore certificato 21.05.07 23:37| 
 |
Rispondi al commento

La cosa è seria ed è per ciò che rido.

La cosa è diversa ed è per ciò che son uguale.

La cosa è bianca ed è per ciò che vesto nero.

La cosa è dubbia ed è per ciò che tiro diritto.

La cosa è sana ed è per ciò che mangio sterco.

La cosa è dolce ed è per questo che rido amaro.

Francesco da Roma

Francesco Folchi Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 21.05.07 23:37| 
 |
Rispondi al commento

E BRAVO ! HAI CAPITO BENE CHE LA COSTRUZIONE DI UNO STATO FEDERALE E' INARRESTABILE.
NON SO QUANDO POTRA' CAPITARE MA CAPITERA'E FINALMENTE ARRIVERANNO ALLA SUPERFICIE COME GLI GNOCCHI BOLLITI , TUTTI I BASTARDI CHE CI STANNO VESSANDO E CHE STIAMO MANTENENDO ALLA GRANDE.
NESSUNA RIVOLTA ARMATA MA SEMPLICEMENTE AUTODETERMINAZIONE COME IN IRLANDA COME IN SCOZIA COME IN CATALUGNA ETC ETC.
IL FUTURO PARTE DAL BASSO COME E' SEMPRE AVVENUTO E LA BANDA OSOPPO AL GOVERNO SE NE E' ACCORTA E SI STA CAGANDO ADDOSSO COMPRESI I BRIGATISTI CHE LA COMPONGONO.
PER CUI IO TI NOMINO GRAN CANCELLIERE DELLA REPUBBLICA LIBERATA DI LIGURIA E TUO CONSIGLERE NOMINO IL MAGO OTELMA E AL POSTO DI SIRCHIA CONSIGLERE DELL'INNOMINATO BOLOGNESE ( LAUREATO A ELBASAN NOTA ENCLAVE ALBANESE CON 100 DOLLARI ) E BRACCIO DESTRO DEL " AVETE CAPITO , NOI NON AUMENTERMO LE TASSE " METTEREI PLATINETTE .
SOLO A PENSARE AL NOME MI SI ALZA òA PRESSIONE DIASTROLICA .
QUINDI VEDO CHE ANCHE TU HAI CAPITO DI ESSERE IMBARCATO SUL TITANIC DELLE CAZZATE E PER GIUNTA IN COMPAGNIA DEL CIAZZECCA RE DEL CONTROSENSO E MANDANTE DI ALCUNI OMICIDI ALLA BAIDER MEINOF CIOE' SUICIDATI IN CELLA PER ACCUSE FALSE E TENDENZIOSE : INFATTI A TORTA FINITA E' STATO ELETTO NEL RIBUTTANTE SITO DEL MUGELLO DOVE I SEMAFORI HANNO SOLO IL COLORE DEL SANGUE.
UNA SCIMMIA ANTROPOMORFA DUE RIGHE SOTTO IL MAIALE.
FUMATI UN PO SI PESTO ALLA GENOVESE E SOGNA AD OCCHI APERTI IN UN BEL VIAGGIO FRA LE STRONZATE MENTECATTO-COMUNISTE .

APOCLIPSE NOW !!

vanni bianchi 21.05.07 23:37| 
 |
Rispondi al commento

/_/_/_/_/_/_/_/_/_/_/_/_/_/_/_/_/_/_/_/_/_/_/_/_/
Report di ieri ha mostrato e dimostrato l'ennesimo scandalo nostrano,
la pietosa situazione della pubblica amministrazione tra nullafacenti liberi d'esserlo perché nessuno li licenzierà mai.
In apertura di puntata,
un'intervista a Vittorio Sgarbi che possiamo considerare il principe di questo malcostume delinquenziale:

vedi video su
http://guerrillaradio.iobloggo.com/

/_/_/_/_/_/_/_/_/_/_/_/_/_/_/_/_/_/_/_/_/_/_/_/_

alessandra arrigoni 21.05.07 23:37| 
 
  • Currently 3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

In Val Susa siamo già autonomi ..qui da noi il gruppo chiamparinosaittabresso non ci viene proprio ..passano alla larga ... i valsusini mordono.

Nestore Peraga 21.05.07 23:33| 
 |
Rispondi al commento

Report di ieri ha mostrato e dimostrato l'ennesimo scandalo nostrano,
la pietosa situazione della pubblica amministrazione tra nullafacenti liberi d'esserlo perché nessuno li licenzierà mai.
In apertura di puntata,
un'intervista a Vittorio Sgarbi che possiamo considerare il principe di questo malcostume delinquenziale,
vedi il video on
-----------------------------------

http://guerrillaradio.iobloggo.com/
------------------------------

alessandra arrigoni 21.05.07 23:33| 
 |
Rispondi al commento

Scusate, ma... seriamente... ora seriamente.
A proposito dell'emergenza rifiuti, perchè voi campani, chiunque di voi che sta leggendo in questo istante, non va domani e sporge denuncia alla Procura della Repubblica Italiana per manifesto malgoverno dell'intera regione Campania, attentato alla pubblica salute, attentato al decoro cittadino e chi ne ha piu' ne metta?
Domani, chi puo' vada a sporgere denuncia, ed inviti altri a fare altrettanto.
Tu, io, uniti agli altri, possiamo formare uno tsunami, se solo lo volessimo. Fallo domani, non aspettare, ed invita altri a fare altrettanto.
Tanto niente cambierà se non ci si da' una mossa.

Piu' siete e meglio è. Se poi l'iniziativa viene sponsorizzata e publbicizzata da qualcuno molto famoso, allora sarebbe il massimo.

Hai dubbi? Fatti questa domanda: un cittadino danese, svedese che farebbe in questo caso? Te lo dico io, non tollererebbe una situazione del genere. Pensa a quanti soldi tuoi si sono mangiati con questa emergenza rifiuti. Pensaci un attimo.

Il vostro Faustino

F. B andrea rivelli 21.05.07 23:32| 
 
  • Currently 3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

Bagnasco, Mastella, Banca d'Italia UIC Consob, cinquina secca sulla ruota di Napoli!!! Vincita sicura!!!!Da provare tutte le settimane dopo i pasti!!!Altrimenti indigeste!!!

Camillo Busarello Commentatore certificato 21.05.07 23:30| 
 |
Rispondi al commento

Bagnasco, lo sò che hai già visto il repiortage della BBC, faccelo vedere anche a noi poveri Italiani.. facci godere anche noi!!!!

Camillo Busarello Commentatore certificato 21.05.07 23:11| 
 |
Rispondi al commento

@ PATTY

Su questo blog sono stati affrontati tantissimi problemi. Conclusione: in Italia non funziona NULLA

Patty Ghera (patty ghera alias f i o r e v e r d e) Commentatore certificato 21.05.07 22:00 | Rispondi al commento |
Vota commento

Chiudi discussione Discussione

quoto!

voto: fantastico.
silvia b. Commentatore certificato 21.05.07 22:05
-------------------------------------------------

Non ho mai pensato che un blog sia un mezzo per risolvere i problemi di uno stato, di una nazione. Io ho sempre creduto che un blog possa essere un ottimo mezzo per scambiare idee e, soprattutto, informazioni e se esse non vengono condivise o addirittura lette, dopo essere state richieste, è un altro problema.
Il problema dell'Italia non è compito di un blog risolverlo, qualunque esso sia.
Così io penso.

Max Stirner

Max Stirner Commentatore certificato 21.05.07 23:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Vivevo in Friuli, pagavo meno la benzina e avevo un lavoro sicuro, poi mi son innamorato, faccio il precario e vivo a Padova... ma chi se ne frega? Chi se ne frega se quelli che già son pieni di soldi vogliono andare da chi ne ha di più? In fondo si tratta di un riadeguamento ai famosi valori (I SKEI!). Invece: perchè non rimarcare che se non era per Beppe Grillo del documentario dell'ottobre del 2006 della BBC sul rapporto tra il problema della pedofilia e le alte sfere del Vaticano (anche le basse purtroppo), in questo Repubblica delle Banane Europea non se ne sarebbe mai parlato? E infatti solo adesso rispondono, i maledetti, come se il video fosse uscito solo oggi... (chissà se uscirà mai in televisione... non per me, io l'ho già visto, ma per tutti quelli che senza averlo visto già gli sparano contro). max rispetto a beppegrillo.it

Luigi Perissinotto Commentatore certificato 21.05.07 23:02| 
 |
Rispondi al commento


O.T.

Palermo, 22:47
MAFIA: GIORNALISTA MINACCIATO A PALERMO, ASSEGNATA TUTELA

Il Comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza pubblica di Palermo ha deciso di assegnare un servizio di tutela al cronista di giudiziaria dell'Ansa Lirio Abbate, che nei giorni scorsi e' stato oggetto di intimidazioni di stampo mafioso e oggetto di segnali preoccupanti. La Dda di Palermo, che coordina le indagini condotte dalla squadra mobile, sulla vicenda mantiene uno stretto riserbo. Abbate ha recentemente pubblicato con il collega Peter Gomez, il libro "I complici. Tutti gli uomini di Bernardo Provenzano da Corleone al Parlamento".

Jacopo della Quercia Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 21.05.07 22:59| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento

@ PATTY

Su questo blog sono stati affrontati tantissimi problemi. Conclusione: in Italia non funziona NULLA

Patty Ghera (patty ghera alias f i o r e v e r d e) Commentatore certificato 21.05.07 22:00 | Rispondi al commento |
Vota commento

Chiudi discussione Discussione

quoto!

voto: fantastico.
silvia b. Commentatore certificato 21.05.07 22:05
-------------------------------------------------

Non ho mai pensato che un blog sia un mezzo per risolvere i problemi di uno stato, di una nazione. Io ho sempre creduto che un blog possa essere un ottimo mezzo per scambiare idee e, soprattutto, informazioni e se esse non vengono condivise o addirittura lette, dopo essere state richieste, è un altro problema.
Il problema dell'Italia non è compito di un blog risolverlo, qualunque esso sia.
Così io penso.

Max Stirner

Max Stirner Commentatore certificato 21.05.07 22:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione


O.T.

Palermo, 22:47
MAFIA: GIORNALISTA MINACCIATO A PALERMO, ASSEGNATA TUTELA

Il Comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza pubblica di Palermo ha deciso di assegnare un servizio di tutela al cronista di giudiziaria dell'Ansa Lirio Abbate, che nei giorni scorsi e' stato oggetto di intimidazioni di stampo mafioso e oggetto di segnali preoccupanti. La Dda di Palermo, che coordina le indagini condotte dalla squadra mobile, sulla vicenda mantiene uno stretto riserbo. Abbate ha recentemente pubblicato con il collega Peter Gomez, il libro "I complici. Tutti gli uomini di Bernardo Provenzano da Corleone al Parlamento".

Jacopo della Quercia Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 21.05.07 22:56| 
 |
Rispondi al commento

Scusate se stasera vado fuori tema,ma sono molto triste perchè poche ore fa ho dovuto fare abbattere il mio fedele amico Sety,ormai purtrppo giunto alla fine.Seduto davanti alla tastiera,mi si sono accavallati in testa molti ricordi ,e varie considerazioni,una delle quali riguarda proprio l'attaccamento di certi esseri all'ambiente ed alle persone con cui trascorrono la loro breve vita,e mi è venuto di pensare,che se molti cosidetti umani,avessero un decimo dell'umanità che aveva questo mio grande amico,(per chi non lo avesse capito,era "solo"un cane),saremmo tutti molto più trnquilli ,e probabilmente vivremmo molto meglio,ma purtroppo l'umanità è un sentimento che noi persone abbiamo perso da tempo!P.S.scusate lo sfogo. moreno politici 21 05 07 22:52

moreno politici 21.05.07 22:52| 
 
  • Currently 4.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono d'accordo con una frase di Beppe sul post, ossia che i cittadini italiani non sono tutti uguali di fronte al Fisco. Dipende da dove nascono. Io sono nata a Napoli, e, non essendo sarda, devo pagare una odiosa tassa incostituzionale su una seconda casa di nemmeno 50mq acquistata contraendo un mutuo che ho appena iniziato a restituire. Mi chiedo: la Costituzione dice che siamo tutti uguali senza distinzione di razza. Eppure gli appartenenti alla razza sarda, aventi la mia stessa capacità contributiva (leggi seconda casa a meno di tre km dal mare) non pagano. Non inquinano anche loro l'ambiente? Anzi, io ci vengo solo due-tre settimane all'anno, in inverno, per cui ho molte meno possibilità di inquinare rispetto ai sardi ricchi con seconde e terze case-ville sul mare (compreso Soru e i suoi consiglieri-servi).
La chiamano tassa sul lusso. Mi dite che lusso può essere quello di possedere una casa di pochi metri quadri su una collina, non certo sul mare? Ma il nocciolo resta lo stesso: se si tratta di lusso, non vedo perchè i sardi nelle mie stesse condizioni ne siano esentati. Questo realizza una odiosa discriminazione razziale senza senso e senza fondamento costituzionale, anzi, in assoluto contrasto con la nostra legge fondamentale. Spero che i giudici costituzionali non si facciano corrompere dalla sinistra, come si è fatta corrompere la RAI invitando Soru nelle sue trasmissioni senza che in esse si parli di questa odiosa tassa, e con la claque preparata per lui.

maria parascandolo 21.05.07 22:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Piccolo esempio di come l'autonomia non sia sinonimo di parassitismo:

Il servizio antincendi attivo nella Provincia di Bolzano viene svolto da:

306 Corpi di vigili del fuoco VOLONTARI, ripeto VOLONTARI, con sedi presso tutti i Comuni. Questi corpi afiancano il Corpo di vigili del fuoco permanenti di Bolzano e ulteriori
3 Corpi di vigili del fuoco aziendali. Garantendo la protezione delle persone e delle cose contro incendi e altre emergenze in tutte le località del territorio provinciale. Ciò significa che, in tutte le zone abitate, al massimo entro 5-10 MINUTI dalla chiamata di allarme si mette in atto un primo intervento.


I VOLONTARI svolgono il loro servizio (interventi, esercitazioni, formazione, controllo delle attrezzature, organizzazione e amministrazione, procura di mezzi finanziari, ecc.) interamente A TITOLO ONORIFICO, vale a dire, nel loro tempo libero, durante le ferie o allontanandosi dal lavoro.
I bilanci dei Corpi dei vigili del fuoco volontari derivano, in media, metà dall’ente pubblico (Comuni e Provincia) e metà dai cittadini. E’ importante sottolineare che i Corpi dei vigili del fuoco volontari non devono sostenere costi per il personale, che ammonterebbero a cifre maggiori di quelle necessarie per i materiali. Il contributo dei cittadini nel servizio antincendi è quindi sostanzialmente superiore all’impegno finanziario sostenuto dall’ente pubblico.

Dedicato a chi pensa che nel nostro territorio ci si gratta la panza magnando a sbafo la pappa che passa Roma.

E nel resto d'Italia che si fa? Si ingrassano i forestali calabresi, mentre le foreste dell'Aspromonte bruciano?

AUTONOMIA SIGNIFICA ANCHE RESPONSABILITA' E INIZIATIVA DEI SINGOLI CITTADINI, NON SOLO VACCA DA MUNGERE!

Cristina M. Commentatore certificato 21.05.07 22:44| 
 
  • Currently 4.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

Non scherzo! Bassolino e soci organizzano ancora convegni in lussuosi ristoranti della costiera in cui spiegano agli astanti come si risolvono i problemi di Napoli. La faccia come il c..o. Arrivano persino i loro amici del governo e questi ascoltano! Non solo. Commentano più o meno così: "ci avete detto che avete la soluzione. La condividiamo(!) e siamo tranquilli(!) e fiduciosi(!). Anche noi continueremo a fare la nostra parte" Roba da pazzi...

Paolo pert 21.05.07 22:01 | Rispondi al commento |
Vota commento
Currently /5 1 2 3 4 5 (voti: 1)

Chiudi discussione
Discussione

**************************************************************************************************************************************************
**************************************************************************************************************************************************

Non capisco qual'è il problema.......se fanno cosi da decenni e da decenni i napoletani continuano a votarlo mi domando chi sia il coglione, Bassolino o chi gli da il voto?

stefano bianchini

stefano bianchini Commentatore certificato 21.05.07 22:40| 
 |
Rispondi al commento

@ Giuseppe Campa

Il rapporto è 1 a 9:
La matematica non essendo opinione, fornisce soluzioni dimostrabili e inconfutabili.
Sicuramente è un bene che il servizio sanitario sia gratis per TUTTI (ticket, ricette o visite specialistiche a parte).
Nello stesso tempo, non mi sembra possa definirsi motivo di orgoglio nazionale.
Ora : cosa vogliamo fare ? andiamo avanti così o guardiamo dove c'è da sistemare ?

Oliviero Diliberto 21.05.07 22:34| 
 |
Rispondi al commento

Anni fa frequentavo sporadicamente il Ministero della Pubblica Ignoranza (ops. Istruzione).
Corridoi deserti (spece il pomeriggio), uffici con uno, due impiegati, l'aria stantia di un luogo vecchio nei muri e nelle persone.
Mi domandavo spesso dove fossero i numerosi dipendenti.
Poi un giorno mi invitarono al bar, per accedervi passammo di fronte a uffici sindacali con sigle strane che non avevo mai sentito. Giunti finalmente al bar, un casino!!!! Per arrivare a prendere un caffè non vi dico...
E poi non dovrebbero esserci spinte centrifughe nelle regioni? Ma lo sapete nel biellese quanti chilometri fa al giorno una filatrice per portare a casa 900, sudatissimi, euro al mese? E quella stessa filatrice dovrebbe pagare le tasse per retribuire 1400 euro un impiegato che per fare una lista di venti nomi impiega una settimana?

Ursula Le Guin 21.05.07 22:34| 
 |
Rispondi al commento

mi auguro che sia una proposta scherzosa!
l'unica cosa seria che proponi è smetterla con le autonomie che sono diventate dei privilegi.
il resto è demagogia pari a quella dei politicanti
grillo fai delle proposte serie,tanto nei paesi confinanti non ci vuole nessuno!!

vladi fabris 21.05.07 22:34| 
 |
Rispondi al commento

Con una finanziaria più elettorale 20 mila voti si recupervano di certo. E invece Berlusconi ha lasciato il tesoretto nelle mani di Prodi. Ma siete sicuri che Berlusconi è un bravo politico?

paolo cardito 21.05.07 22:32| 
 |
Rispondi al commento

Ok,Ok, Bagnasco/Mastella Caro Di Pietro non c'è nè per NESSUNO!!!!!!!!!!!!!
Napolitano ( Comunista!i il nostro presidente,Te lo ricordi? Siamo nella merda , in pochi ma ci siamo smerdati Ti interessa???

Camillo Busarello Commentatore certificato 21.05.07 22:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

come fare per i rifiuti a napoli?
dare una ramazza a BASSOLINO e soci della regione e farli ramazzare tutta la città con lo stipendio da netturbini...
tanto con tutto quello che hanno accumulato in quattordici anni di connivenze troverebbero certo tanti amici e amici degli amici che li aiuterebbero...

italo pasqualini

italo pasqualini 21.05.07 22:29| 
 |
Rispondi al commento

questi sette o otto mila cafoncelli di padani che sono rimasti stanno sempre a lamentarsi come zitelle in calore...ma perchè non emigrate in svizzera o in austria a fare il vostro mestiere ch'è mungere i tori...e non cilasciate in pace nella nostra italia?

armando di napoli Commentatore in marcia al V2day 21.05.07 22:24| 
 
  • Currently 3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Se prima non si dividono i ladri dagli onesti non ha senso chiamare il proprio luogo Italia, regione o comune.
GLI UOMINI!!! CAMBIO!!!!

lucA utopiA (vergognatevi.com) Commentatore certificato 21.05.07 22:24| 
 
  • Currently 3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento

GERONZI CONDANNATO ALL'INTERDEZIONE DAI PUBBLICI UFFICI.
...ma!!!
.
Oggi è il vicepresidente della seconda banca europea.
.
Come sempre la legge è uguale per tutti.
.
E NOI COSA POSSIAMO FARE?
.
NIENTE
.
Ma in compenso qualcosa possiamo farla, loro non volgiono il referendum? E noi andiamo a fare la raccolta delle firme.
.
Tutti insieme firmiamo per il referendum, così qualcosa la facciamo oltre che a scrivere e scrivere, che poi loro SE NE FREGANO...

Andrea Borgia 21.05.07 22:22| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento

Welby!!! Ci sei, sei Lassù??
Parla con qualcuno di Loro. Aiutaci !!!
Non scomodare Gesù, si è già scomodato, manda Dio in persona sul Vaticano a dirgli una parolina di affettuasa comunione Cattolica!

Camillo Busarello Commentatore certificato 21.05.07 22:14| 
 
  • Currently 3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento

....ECCO APPUNTO...A LAVORARE!!!!!!!
P.S. per "italiano vero" : sono "settentrionalissimo" ma penso che alla forca devono andare i DISONESTI PROFITTATORI...CHE PURTROPPO SONO OVUNQUE....anche quelli che si credono patrioti e si lasciano andare a commenti razzisti e stereotipati !!!!! Se in meridione RUBANO e perchè è ancora pieno di gente che lavora.....
GENTE A CUI RUBARE !!!!!!!!! Pensaci!!!
W I VERI ITALIANI W LA DEMOCRAZIA VOLEMOSEBBBENE

Umberto Fantino Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 21.05.07 22:11| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

1° mandare a casa gli infamoni papponi dal comune al governo, tutti nessuno escluso e ricominciare con persone senza partito.

2° dare un taglio concreto alle guerre e all'economia internazionale

3° radoppiare gli stipendi dei dipendenti tutti.

4° abbassare della metà i costi delle case e degli affitti.

5° alfabetizzare la popolazione per recuperare la società civile, insegnando loro rispetto del prossimo e onestà.

6° chiudere le porte agli stranieri aiutandoli nel loro paese.

7° riscrivere la costituzione, tutta, con la totale partecipazione e consenso del popolo.

...e se tutto questo è utopia stiamo vivendo un incubo...

lucA utopiA (vergognatevi.com) Commentatore certificato 21.05.07 22:08| 
 |
Rispondi al commento

Grillio ma che predichi l'unità del paese?
il nord che viene munto e gli altri che succhiano???
quale è l'alternativa , guarda cosa pubblica la repubblica di oggi:
Falsi poveri per i rimborsi medici
In Sicilia denunciate oltre 1000 persone

Una parte consistente della popolazione di Rosolini, a sud di Siracusa, godeva di prestazioni senza averne diritto. Sono professionisti, impiegati, commercianti. E tra loro anche chi guadagnava mezzo milione di euro

quindi hanno rotto il cazzo, Sicilia,campania e Lazio, i
buchi e lo sfascio della sanita da Storace a Marrazzo, il buonismo di pochi e il sacrificio di molti, in nome di chi?
abbiamo ancora gli stessi politici di 20 anni fa, quando gli inglesi avevano la Tatcher, gli spagnoli Gonzales, I tedeschi Kol e gli americani Reagan, noi abbiamo ancora il dottor sottile, il mortadella, il cavaliere, questa è gente che sta al governo da sempre...e allora è meglio di certo andare con la svizzera, di sicuro sono gente piu seria di questi.
E SFIDO CHIUNQUE A PROVARE IL CONTRARIO!!!!
statemi bbuoni e lavorate per pagare le tasse....

filippo aieie 21.05.07 22:07| 
 
  • Currently 3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

Bagnasco, dove hai viro un milione di persone al Family Day? Io ho visto più di un milione di persone in Turchia per uno Stato Laico, come la mettiamo. Devi parlare con i Tuoi amici della Rai che faccianovedere questo famoso milione di persone. Io non ho visto nulla!!!!
Comunque, affidati a Mastella. Ti salverà la >Chiesa, ti assicuro!!!

Camillo Busarello Commentatore certificato 21.05.07 22:06| 
 |
Rispondi al commento

Che la natura umana E' egoista e prepotente, penso sia un fatto
inconfutabile e incontrovertibile.

Per un assurdo paradosso, il passaggio che ci ha consegnato di fatto
un grado di civilta' acquisita, sono stati...i confini!

Sumeri, Accadi, ittiti, le prime civilta, insomma, decisero di tracciare delle linee immaginarie dove fossero confinati i rispettivi popoli.

Fino ad allora i "primitivi", si muovevano liberamente, senza, quello che poi sarebbe diventato la madre di tutti i problemi: Difendere qualcosa o impossessarsi di qualcosa!

Una delle conquiste piu' grandi della storia della civilta', ha irreversibilmente cambiato l'animo umano.
Da allora i confini sono stati una preoccupazione per i deboli...
una tentazione per i forti!

Cosi' e'...cosi' sara'. C'e' poco da studiare!

antonio ciardi Commentatore certificato 21.05.07 22:04| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non scherzo! Bassolino e soci organizzano ancora convegni in lussuosi ristoranti della costiera in cui spiegano agli astanti come si risolvono i problemi di Napoli. La faccia come il c..o. Arrivano persino i loro amici del governo e questi ascoltano! Non solo. Commentano più o meno così: "ci avete detto che avete la soluzione. La condividiamo(!) e siamo tranquilli(!) e fiduciosi(!). Anche noi continueremo a fare la nostra parte" Roba da pazzi...

Paolo pert 21.05.07 22:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non credo che in USA la sanità sia pubblica, come molti altri servizi. Ma non si preoccupi con la privatizzazione ci guadagnerà, qualcun' altro.........

Giuseppe Campa 21.05.07 21:43 | Rispondi al commento |
------------------------------------------------

Non mi verrà a dire che quel milione in più è tutto nella sanità eh ?


Oliviero Diliberto 21.05.07 21:58| 
 |
Rispondi al commento

Grillo cessurami! Vorrei sposare la Bagnasco!!Cosa mi prende un' inneffrenabile voglia di convivenza. Mi sono appena sposato in comune dopo 25 da un mio divorzio... è stata la più bella sensazione che potessi avere... Mi sentivo un peccatore, ora non più!!!Alla faccia dell' INPS!!!

Camillo Busarello Commentatore certificato 21.05.07 21:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Beppe,nel nostro feudo paghiamo le tasse solo se conosciamo il modo in cui verranno spese. Controlliamo sempre che non vi siano raggiri(si verificano molto di rado).E va bene a tutti,perchè l'alternativa è la guerra.

pan pinzer 21.05.07 21:34| 
 |
Rispondi al commento

i miei familiari sono residenti in trentino.anche il mio paese natio"BAGOLINO-BS"ha più volte manifestato il desiderio di lasciare la LOMBARDIA.peròATTENZIONEnon è tutto ORO ciò che lucica.anche la regione TRENTINO ha i suoi problemi.sono fortunati coloro che abitano sui confini,perchè possono(secondo certi problemi)segliere dove servirsi.informatevi .........

franco salvi 21.05.07 21:32| 
 |
Rispondi al commento

Bagnasco, io conoscerei un consulente tecnico che Ti salverebbe la Chiesa.... Si chiama Gesù Lo coniosci?

Camillo Busarello Commentatore certificato 21.05.07 21:28| 
 
  • Currently 3.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Ma perchè Santoro non va più in televisione? Come erano belle quelle trasmissioni dalla periferia di Napoli: "Ma lo Stato dov'è?", "Sì la camorra prospera perchè le istituzioni...". "Ma la Regione che fa?". "E la Provincia?" "E il Presidente della Repubblica?" Come erano belle le trasmissioni di Santoro. Diceva Giovanni Floris più di un anno fa: "noi le cose non ce le facciamo raccontare". Ho visto Giovanna Melandri che raccontava le cose su Rai3 e su RaiFutura (satellite). I ragazzi in studio e la presentatrice intervistatrice seguivano ammaliati. L'importante è che Rai3 la paghiamo noi e non è di proprietà della Melandri. Per il resto non c'è nessun problema. Che ipocrisia!

Plinio Pani 21.05.07 21:28| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento

E' come l'araba fenice, che ci sia ognun lo dice, QUANTO sia nessun lo sa.
Ma parlo del fantomatico tesoretto di cui son piene le pagine dei giornali e, pensate che persone per bene, non lo spenderanno che DOPO le elezioni, per ora lo fanno ANNUSARE A TUTTI, per non darlo poi a nessuno. Non mi dite che non ve ne eravate accorti!
ah, aha, ah, ah
Vi ricordate quando i napoletani vendevano bottiglie vuote con l'aria di Napoli? Geniali! e il prode Prodi, e l'algido Schioppa li stanno imitando. Un tempo il governo in carica spendeva e spandeva prima delle elezioni, questi si sono perfezionati, promettono un tesoro che non distribuiranno, e badate manco si sa quanto è.
Bottiglie vuote in cambio di un voto vuoto, visto che il potere è altrove!
Ah ah, ah,Vuoti e voti a perdere!
Voti vuoti, per teste vuote
voti vuoti e casse vuote, dai, continuate sai
quante altre combinazioni!

Marista Urru (marista urru) Commentatore certificato 21.05.07 21:27| 
 
  • Currently 3.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

oddio io ho inviato il commento su San Marino...non ho scritto io quelle boiate!!!!

Stefano Golinelli 21.05.07 21:27| 
 |
Rispondi al commento

E' come l'araba fenice, che ci sia ognun lo dice, QUANTO sia nessun lo sa.

Ma parlo del fantomatico tesoretto di cui son piene le pagine dei giornali e, pensate che persone per bene, non lo spenderanno che DOPO le elezioni, per ora lo fanno ANNUSARE A TUTTI, per non darlo poi a nessuno. Non mi dite che non ve ne eravate accorti!
ah, aha, ah, ah
Vi ricordate quando i napoletani vendevano bottiglie vuote con l'aria di Napoli? Geniali! e il prode Prodi, e l'algido Schioppa li stanno imitando. Un tempo il governo in carica spendeva e spandeva prima delle elezioni, questi si sono perfezionati, promettono un tesoro che non distribuiranno, e badate manco si sa quanto è.
Bottiglie vuote in cambio di un voto vuoto, visto che il potere è altrove!
Ah ah, ah,Vuoti e voti a perdere!
Voti vuoti, per teste vuote
voti vuoti e casse vuote, dai, continuatesai quante combinazioni?

Marista Urru (marista urru) Commentatore certificato 21.05.07 21:22| 
 
  • Currently 3.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Signor Mario Z.,
vuol fare polemica a tutti i costi?
Smettiamola di dire che senza il Sud il Nord muore: sappiamo tutti che non è vero.
Se a lei piace credere che sia così, lo creda.
Ma che io debba accettare certe assurdità, non è il caso.

Margherita Grassi 21.05.07 18:32
=================================================

Sig.ra Grassi,
non amo la polemica, perchè la trovo un'attività improduttiva, tuttavia è da due giorni che La leggo e mi ricorda i tempi in cui ero a militare e ci facevano usare il mitragliatore.
Lei alla stessa guisa spara cazzate a raffica, descrivendo "parti di realtà" che servono a sostegno delle proprie tesi.
La Realtà è una complessa e poliedrica; guardare una sola delle faccie e su questa avere la velleità di rivelare Verità, è un comportamento che si può definire con il termine "delirio di onnipotenza.
Così come l'interpretare il pensiero degli altri Blogger tirandolo e spiegazzandolo a proprio piacimento, non è un comportamento che mostri correttezza. La "correttezza che, in questa Italia martoriata, dovrebbe essere uno dei beni più preziosi e coltivata, coltivata, coltivata.

mario z. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 21.05.07 21:19| 
 |
Rispondi al commento

Ho visto molti commenti che esulano dall'argomento lanciato da Beppe , sinceramente trovo infantile chi usa il blog per inserire temi differenti oppure personali. Comunque io sono assolutamente daccordo con Beppe e lo penso da molti anni , queste regioni godono di introiti da turismo tutto l'anno e questo và a loro merito anche se hanno deturpato le loro montagne con inguardabili impianti di risalita , ma che abbiano ancora dei vantaggi fiscali per presunti svantaggi territoriali lo trovo immorale.

Giampaolo Papalini 21.05.07 21:19| 
 |
Rispondi al commento

Rimane una sola cosa da fare: salutiamo la nostra Patria e ci trasferiamo tutti a ...San Marino! :-)
Li non sarà possibile nutrire sentimenti secessionisti (consideriamo la piccola Repubblica un "punto" nel globo terrestre, dove sta il nord? e dove il sud? :-P)...sempre che la perversione dell'animo umano non la faccia da padroni anche in quest'occasione di grande rinnovamento (o che gli "indigeni" offrano una resistenza tanto accanita da impedire al nostro esercito la conquista del Monte Titano!)...

Stefano Golinelli 21.05.07 21:17| 
 |
Rispondi al commento

SI, ERA LUI E STAVA CON QUELLA PUGNETTARA DI TUA SORELLA!!

RANDO KIJO 21.05.07 21:07

Chiudi discussione

-----------------------------------------------
Perchè ? tua mamma c'ha l'esculsiva ?

Oliviero Diliberto 21.05.07 21:17| 
 |
Rispondi al commento

Ecco le prove provate che F/a/u/r/i/s/s/o/n ha ragione a negare l'olocausto:

http://www.youtube.com/profile?user=lokulotes

fabio frattin 21.05.07 21:17| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

COSA DICE BEPPE DI QUESTA NOTIZIA?!:
AUTO BLU: CONTRIBUENTI.IT - IN DUE ANNI TRIPLICATE A 574 MILA (ASCA) - Roma, 9 maggio - L'Italia consolida il primato mondiale di auto blu. Secondo uno studio condotto da Contribuenti.it in due anni il parco di auto blu è triplicato passando da 198 mila a oltre 574 mila vetture tra Stato, Regioni, Province, Comuni, Municipalità, Comunità montane, Enti pubblici, Enti pubblici non economici e Società misto pubblico-private. La classifica dei paesi che utilizzano le ''auto blu'' vede oggi al comando l'Italia con 574.215 seguita dagli USA con 73.000, Francia con 65.000, Regno Unito con 58.000, Germania con 54.000, Turchia con 51.000, Spagna con 44.000, Giappone, con 35.000, Grecia con 34.000 e Portogallo con 23.000".

Luca Cazzaniga 21.05.07 21:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Lo sapete perche' l'hanno chiamato...tesoretto?

Perche' cercacerca...e nessuno lo troooova!!!

antonio ciardi Commentatore certificato 21.05.07 21:12| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Salve,a tutti sono Marilù,la prostituta quella quando vengono i preti,vogliono risparmiare,e quando vengono quelli della lega nord,devo lavorare di più,perchè cè lanno moscio.
Ma quale erba del vicino,ha ragione Penelope,che per noi Palermo,Bolzano,Roma,Napoli,Milano,Bologna,è la stessa cosa,basta che ci sta la dangenziale e vengono i clienti con le machine,perchè in Italia cari amici la vita è dura,e il degrado ci rosica le anime come le zoccole affamate che stano sulla,monnezza di Napoli.Un bacione,Marilù.

marilù barbera Commentatore in marcia al V2day 21.05.07 21:12| 
 
  • Currently 3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento
Discussione

il tesoretto a chi lo do
i
lo voglio dare ai vecchietti in pensione
ma in fondo hanno già la televisione

lo voglio dare alle coppie con figli
ma si comportano come conigli

lo voglio dare ai disoccupati
meglio di no, diventan viziati

lo voglio dare all’università
che poi mi contestano, chimmofafà

lo voglio dare al padronato
questa è già meglio, ma poi si comporta sempre da ingrato

lo darò all’economia
ne sono ministro, sarà roba mia

Dal sito

macchianera.net

Marista Urru (marista urru) Commentatore certificato 21.05.07 21:09| 
 |
Rispondi al commento

Saluti e ...FORZA MILAN!! Tutti a ATENE x un nuovo MIRACOLO EUROPEO...e l'INTER dov'è??Colpa di Moggi anche qui?? Ah,ah,ah,ah,ah...


P..r..oo.ff..F j. s. M


Anche Gio non crede più alle favole... 21.05.07 20:58 | Rispondi al commento |
Vota commento

-------------------------------------------------
Scusa .... ma l'Italia (e sto posto) è pieno di serpi..
scrat... scrat... scrat... scrat... scrat....


Oliviero Diliberto 21.05.07 21:08| 
 |
Rispondi al commento

il tesoretto a chi lo do

lo voglio dare ai vecchietti in pensione
ma in fondo hanno già la televisione

lo voglio dare alle coppie con figli
ma si comportano come conigli

lo voglio dare ai disoccupati
meglio di no, diventan viziati

lo voglio dare all’università
che poi mi contestano, chimmofafà

lo voglio dare al padronato
questa è già meglio, ma poi si comporta sempre da ingrato

lo darò all’economia
ne sono ministro, sarà roba mia

Dal sito

macchianera.net

Marista Urru (marista urru) Commentatore certificato 21.05.07 21:05| 
 |
Rispondi al commento

Nel parlamento non esiste la volontà di comprendere il popolo giunto all'estremo della sopportazione.
In Italia dal postino al capo del governo sono stati in un modo o nell'altro, tutti raccomandati senza meritare davvero nessun impiego o carica, anche per questo le cose da noi non funzionano. I cosidetti cervelloni e chi davvero sarebbe capace in questo paese hanno soltanto potuto teorizzare la pratica, il successo e il guadagno è solo per i parenti o per gli amici degli amici.
Non abbiamo qualità per questo l'Italia non potrà cambiare ed è per questo che non si è mai investito davvero per aumentare l'istruzione e la cultura, in Italia non è necessario perchè basta una "buona parola".
Possiamo dividerci anche in quartieri che la situazione non cambierebbe perchè prima bisogna eliminare gli uomini al potere poi bisogna aiutare la popolazione economicamente in modo sostanziale e dopo alfabetizzare le persone, insegnare loro il rispetto, la dignità, l'onestà per se e per gli altri, e forse dopo dividersi fra regioni avrebbe davvero un senso.
Oggi, vedi l'EURO, qualsiasi cambiamento radicale con a capo gli stessi uomini al potere( dal comune al parlamento) è sempre un modo per speculare a svantaggio dei cittadini che alloro volta nel loro piccolo si abbassano ad ogni scorrettezza verso il prossimo per il semplice fatto di arrivare a fine mese. E' tutta una catena di uomini e condizioni, basta un anello soltanto per spezzare la catena e non riuscire più a sostenere la giustizia e la civiltà necessaria per una vera società.

lucA utopiA (vergognatevi.com) Commentatore certificato 21.05.07 21:03| 
 |
Rispondi al commento

Ho visto D'alema al timone di Luna Rossa !!
Possibile ?

Oliviero Diliberto 21.05.07 21:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La tecnica è vecchia come il cucco: quando c'è un calo di consensi avvertibile, e ci si approssima a delle elezioni, i DS incominciano a sparare tutte le possibile desinenze di riforma: riformismo, riformare, riformatori, meglio una riforma oggi che una gallina domani, è nata prima la riforma o la gallina?, chi dice donna dice riforma, piove e tira vento rifugiatevi in questa riforma, RIFORMIAMOCI E PARTITE,...

Alfio Loverro 21.05.07 20:42

----------------------------------------------

Quoto, ma soprattutto mi è piaciuta questa: RIFORMIAMOCI E PERTITE!! Potrebbe essere adottato come slogan ufficiale per i DS, e ancora meglio per il neo PARTITO DEMOCRATICO.

Michele Dicerreto 21.05.07 21:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

GRANDISSIMO BEPPE....PAROLE SACROSANTE,BISOGNA FARE LA REPUBBLICA FEDERALE ITALIANA!

massimo pavan 21.05.07 21:00| 
 |
Rispondi al commento

GINO SERIO


Ma ci sei o ci fai??

Ma sec te come mai al SUD,specie in SICILIA,al referendum CONSULTIVO dello scorso anno sulla riforma della Cdl ci sono state zone in cui oltre l'80% ha votato per il NO (dunque anche gli elettori di centrodestra)???Non sarà perché temevano che non arrivasse più la GRANA da ROMA??


DOBBIAMO RISCHIARE??

Ma se la gente nel mezzogiorno non cambia mentalità assistenzialista mi spieghi come si fa a pensare a introdurre il FEDERALISMO al SUD?

E comunque anch'io se abitassi da quelle parti voterei NO, visto che spesso (soprattutto in SICILIA) è possibile trovare un lavoro socialmente INUTILE in qualche ASL in cambio del VOTO...

Azzo, GINO,a volte mi sorprendi (in negativo)!! Svegliati almeno tu!!

Conoscerai bene il MEZZOGIORNO ma non certo la mentalità di chi ci abita, sia di destra che di sinistra...

Saluti e ...FORZA MILAN!! Tutti a ATENE x un nuovo MIRACOLO EUROPEO...e l'INTER dov'è??Colpa di Moggi anche qui?? Ah,ah,ah,ah,ah...


P..r..oo.ff..F j. s. M


Anche Gio non crede più alle favole... 21.05.07 20:58| 
 |
Rispondi al commento

Grazie per il grande lavoro che fate, grazie.Vorrei fare delle segnalazioni, e chiedere dei consigli, non inerenti a questo argomento, come posso fare? Spero di ricevere Vostre notizie.Continuate con la Vostra grande opera, un grazie particolare a Beppe senza il quale tutto ciò non esisterebbe! Rino.

Luppino Rino 21.05.07 20:52| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento

Ecco le prove provate che F/a/u/r/i/s/s/o/n ha ragione a negare l'olocausto:

http://www.youtube.com/profile?user=lokulotes

La_Verde_Milonga_Inquieta 21.05.07 20:50| 
 
  • Currently 3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Allora la Presidente della Regione Piemonte Mercedes Bresso non ha capito un belino ! Vorrebbe unificare il suo Piemonte con la mia (nostra) Liguria.

Ci son già un mucchio di parpagnacchi che vorrebbero chiamare questo autentico aborto con il nome di Limonte.

Gianduia e Capitan Fracassa non staranno mai insieme. Ficcatevelo bene in testa.

paolo dagnino 21.05.07 20:49| 
 |
Rispondi al commento

Non è questione di erba , più o meno verde.
.
E' questione di persone , più o meno ladre.
.

cimbro mancino 21.05.07 20:47| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento
Discussione

L'erba del vicino è sempre più verde, tranne quella Siciliana che è sempre più secca che più secca non si può. Infatti i piromani sono in agguato!
Mentre nelle altre regione "autonome" ricche, ( (anche per puro oppurtonismo), diverse migliaia di cittadini veneti dei comuni vicinori vogliono "emigrare" nel vicino Trentino, qui in Sicilia, governata da questa classe politica Cuffariana e forzitaliota, e prima dagli amici di Mannino vogliono scappare a gambe all'aria.
In questi ultimi anni, si calcola che almeno 150 mila siciliani hanno fatto le valige, verso il nord italia e la Germania, come negli anni 50/60.
Malgrado ciò la gente li vota ancora.
Altro che erba verde...
Un saluto al grande Peppe Grillo
Mimmo
Agrigento

Mimmo Bruno 21.05.07 20:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Addo'..di nuovo a Dresda?
Il 20 giugno sono a Como...organizza!

Ciao
antonio ciardi 21.05.07 20:42

Non si sa ancora. Però Como non è male. Ora chiedo agli altri.

Intanto ti aggiungo.

Massimo Bolli (a io piacciono le colte letture) Commentatore certificato 21.05.07 20:44| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento
Discussione

IL GOVERNO PRECEDENTE ERA INPRESENTABILE:
LA VOLONTA' DELL'ELETTORATO CI HA REGALATO IL NANO COL MEZZO TACCO E LA CHIOMA PINTA, IL BOSSI ISCHEMIZZATO (PIU' SVEGLIO E INTELLIGENTE DEL PRIMO) , IL PERSEGUITATO PREVITI ,CICCIOBELLO BONDI, RIPORTINO SCHIFANI DETTO "EL PERGOLA", GASPARRI (IL PRIMO DEI RE MAGI), STUDI LEGALI NOMINATI PARLAMENTI SEMOVENTI A DIFESA DEL NANO COL MEZZO TACCO, LE UTENZE, LE FREQUENZE, LE FLAUTOLENZE,LE VIOLENZE, LE EMINENZE, I CESSI, I FESSI, GLI IRRISOLTI CONFLITTI D'INTERESSI ( A TASSO FISSO) .....

E L'ATTUALE GOVERNO CHE CI HA PORTATO??

GLI IRRISOLTI CONFLITTI D'INTERESSI (A TASSO VARIABILE), MORTADELLE, LUXUR/TRANS, PECORINE SCANI, IL PORTAVOCE CHE LA SERA SI INCOLLA I TRAVELLONI, IL VERO FINTO RESIDUATO COMUNISTONE BERTINOTTI, IL PRESIDENTE DEL SENATO CHE PIPPA (CON LA SUA INSEPARABILE PIPPA), IL PALADINO DELLA GIUSTIZIA CEPPALONICA, CHI PADOA E CHI SCHIOPPA.......I TESORETTI, I POLARETTI, I CHIRICHETTI,I DIAVOLETTI, I FURBETTI, I FROCETTI, QUELLI CHE SI FANNO I CICCHETTI...... SIAMO MESSI PROPRIO BENE!!!!
ALLELUJA GENTE...ALLEGRIAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA


gino autostrada 21.05.07 20:44| 
 |
Rispondi al commento

Simone De Prosperi 21.05.07 20:15

▼ ▼ ▼ ▼ ▼ ▼ ▼ ▼ ▼ ▼ ▼ ▼ ▼ ▼ ▼ ▼

@ Massimo Greco 21.05.07 20:04
*************************************************

Ciao Massimo,

scusa ma la Legge Biagi ha ben poco a che fare con il bigottismo cattolico sulla famiglia, non mischiare argomenti che non c'entrano nulla

La Biagi, in sè, è una legge di m...a, ma è una misura NECESSARIA in un paese in cui ...

La Biagi è una TOPPA, [...]

ecc

▼ ▼ ▼ ▼ ▼ ▼ ▼ ▼ ▼ ▼ ▼ ▼ ▼ ▼

Simone,

ammetterai che la "Legge Biagi" è stata varata e promosa in POMPA magna da un governo composto da forze politiche che, oggi come ieri, pretendono di dare la patente di cattolicità...

ammetterai che il mondo cattolico, in particolare quello sceso in piazza, è indiscutibile sostenitore NON solo del NANO di Arcore, ma soprattutto degli slogan politici di cui si fa portavoce tale schieramento.

Non ci vuole molto a fare un collegamento, ma essi non hanno mosso un dito neppure come lavoratori non solo contro la legge biagi in sé ma, SOPRATTUTTO, contro i suoi nefasti contenuti.

Faceva infatti parte del vento fetoso con cui SIN dall'inizio della passata legislatura, tali FORZE, hanno sferrato l'attacco CONTRO LO STATUTO DEI LAVORATORI.

Cosa che altri lavoratori hanno INVECE fatto rimettendoci anche il salario con gli scioperi.

La cronaca parla. I 3 MILIONI del circo Massimo NON sono la stessa gente. Neppure in minima parte.

Per questo, NON credo assolutamente di aver fatto accostamenti a caso.

ANZI... va proprio stigmatizzata tale IPOCRISIA.

Massimo Greco Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 21.05.07 20:44| 
 |
Rispondi al commento

Bagnasco, viedni a viver in Alto >Adige io vengo a Roma ci stai!!!!
Ho lavorato una vita, mi sono fatto un culo così, cazzo, Bagnasco è possibile in queste condizioni aspirare al Cardinalato !! Prego rispondermi stesso mezzo, Con Stima!!

Camillo Busarello Commentatore certificato 21.05.07 20:43| 
 |
Rispondi al commento

Supponiamo che l'Europa sia un grande condominio.
E che gli stati sovrani siano gli inquilini del condominio.
Supponiamo che la conferenza di Evian sia una riunione condominiale,datata tra il 6 e il 15 luglio 1938,in cui potevano entrare anche gli altri inquilini dei palazzi a fianco(gli altri continenti).
Supponiamo che l'ordine del giorno fosse la spazzatura:dove buttarla e cosa farne sopratutto.
La Germania risolve il problema con la raccolta di tutti i rifiuti differenziata.
L'Australia dice che ne ha tanta e non vuole che ne entri altra.
Inghilterra e Francia decidono di non buttarla,ma allo stesso tempo di non aumentarne il volume.
L'Italia non partecipa,ha nel suo paese già la sua mondezza e farà anche lei in futuro la raccolta differenziata.
Ungheria,Romania e Cecoslovacchia hanno tanta spazzatura,e vogliono mandarla via,ma non vengono alla riunione condominiale.
L'URSS sa come eliminarla in maniera personale,ma come sempre non dice come e non si fa viva.
Gli Stati Uniti dicono che non ne vogliono,fa troppa puzza.
I sionisti dicono che si potrebbe buttare in Palestina,ma l'Inghilterra,proprietaria dell'appartamento,non ne vuole sapere e litiga per questo con la Germania,che desiderava lasciarla li.
Alla fine insomma ognuno si teneva la propria mondezza,senza aumentarla di volume,e diminuendola appena.E così fu.

robert faurisson 21.05.07 20:42| 
 |
Rispondi al commento

Ma vi immaginate se solo per qualche mese avesse governato qualcuno del centro destra a Napoli? Travagli, Santori, Rainews24su24, BBC e Corradini Minei si sarebbero accampati alle porte della città per raccontare lo sconcio. Il giornale "Repubblica" soddisfatto avrebbe riportato come si rideva all'estero di Napoli e del suo governo. E invece niente o quasi. La notizia è un vecchio servizio della BBC di ottobre 2006! I poveri Napoletani subiscono l'inettitudine criminale dei loro amministratori e la copertura complice dei giornalisti lecchini. Forse solo qualcuno si è reso conto che rischiava il ridicolo tacendo. Con la complicità dei giudici e della camorra, alcuni napoletani, esasperati ma anche irresponsabili, danno anche fuoco alle montagne di immondizia. La diossina ucciderà lentamente ma inesorabilmente. Quanti morti hanno sulla coscienza Bassolino e soci? Non era forse il caso di portare tutta l'immondizia prodotta dal capitalismo davanti alla villa di Bassolino e dei suoi consulenti miliardari? Dove sono i No-global? OK. Bassolino non ne capisce un tubo. Ma Pecoraro Scanio lo avrà telefonato per dirgli cosa fare? Dario Fo? Inutile. Meglio mi metto a guardare la bella foto dell'erba di Grillo anch'io. O la BBC. Dice stronzate ma imparare l'inglese serve.

paolo cadoni 21.05.07 20:40| 
 |
Rispondi al commento

Vogliamo Bagnasco in Ditta!!!!
Viva La Piaggio che ospiterà il futuro cardinele Bagnasco, consiglio niente bastone al Vespino!!!
Ti seguiremo con massima attenzione!!!!

Camillo Busarello Commentatore certificato 21.05.07 20:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

...Ci mancava pure questa!
Tutti vogliono traslocare!
Chi se ne vuole andare...chi ci fa il "piacere" di rimanere!

Tutti vogliono essere annessi...da quelli piu' a nord!...Ma rifiutano di annettere quelli piu' a sud!

Una Babilonia senza vincitori ne vinti!
...sta parlando bagnasco...scusate ma nun ne pozz' cchiu',
devo vomitare!

antonio ciardi Commentatore certificato 21.05.07 20:35| 
 
  • Currently 2/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Napoli brucia.Roma balla............!!!!!!!!

vito liberto Commentatore in marcia al V2day 21.05.07 20:34| 
 |
Rispondi al commento

Bagnasco, il Family Day Ti salverà..........................povera chiesa!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Camillo Busarello Commentatore certificato 21.05.07 20:31| 
 |
Rispondi al commento

Leggevo qualche tempo fa che le regioni che hanno un bilancio in passivo nei confronti dello Stato, cioe` che danno soldi allo stato (con le tasse) sono il Piemonte, la Lombardia, il Veneto, l'Emilia-Romagna e la Liguria. La Toscana e` in pareggio. Tutte le altre sono in attivo, cioe` ricevono piu` soldi dallo Stato rispetto alle tasse che versano allo Stato.
Ora, va bene aiutare le regioni piu` povere, ma quelli delle regioni a statuto speciale del Nord non mi sembrano poi cosi` poveri.
Sono d'accordo: basta trattamenti speciali.

Arcangelo Malvi 21.05.07 20:30| 
 |
Rispondi al commento

Bagnasco, sei Tu il Vice Papa????????????????Di che c'è una congiura contro la Chiesa Cattolica.............Ma a me risuklta l' inverso che la Chiesa Cattolica abbia sbagliato campo dove confrontarsi, ovvero una chiesa non dovrbbe confrontarsi ma dovrebbe inqutere in noi speranza religione e giustizia. Bagnasco!!!1 Lo sai che il Tuo Stato del Valticano è contornato da ingiustizia sociale!!!!!LO sai o non lo sai?? Se non lo sai chiedilo a Mastella e Ti porterà sulla retta via.
Firmato un molto ex frequentatore di chiese cattoliche, Bagnasco cosa mi consigli il Buddismo o i testimoni di Geova.............................

Camillo Busarello Commentatore certificato 21.05.07 20:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Gino, il problema è che il federalismo che propone la lega non è credibile per noi meridionali, non è equo: il progetto politico della lega non è un progetto di equa libertà per tutti: loro vogliono semplicemente continuare ad avere una colonia interna: dimostrassero con i fatti di esser disposti a rinunciare a questo e poi andremo daccordo.

Rino, Napoli

Gennaro Esposito (rino) 21.05.07
====================================================================================================

Come si fa a dimostrare con i fatti ciò che sostieni se tutto il sistema politico ti è contro ?

Bossi rischia anni di carcere per aver attentato alla costituzione italiana , mi spieghino dove BOSSI ha fatto ciò .

Rino! conosco il sistema meridionale e in particolar modo quello siciliano , vedo con i miei occhi cose che reputo ASSURDE, per uno stato che si vanta di essere MODERNO .

Qui tanti sbandierano patriottismo , ma sputano ogni giorno sulla bandiera ,facendo di tutto perchè le cose rimangano come sono .

Chi è il bugiardo, allora !

Il federalismo è federalismo ,punto !

Ci costerà sacrificio ,SI , ma dobbiamo rischiare .

BOSSI potrebbe ritirarsi a vita agiata ,ma è ancora li , approfittiamone .

buon appetito .


GINO SERIO non crede PIU' alle favole 21.05.07 20:23| 
 |
Rispondi al commento

CARO BEPPE,SONO UNA TUA AMMIRATRICE,SEGUO I TUOI SPETTACOLI DA SEMPRE,AMMIRO IL CORAGGIO KE HAI NEL DARE A NOI LE INFORMAZIONI SU TUTTO QUELLO KE IN REALTA' SUCCEDE IN QUESTA ORMAI POVERA ITALIA,VOLEVO SOLO KIEDERTI PERKE' PERMETTI A TANTI CIALTRONI DI POTER LEGGERE E SCRIVERE SUL TUO BLOG,SE AVESSI LA POSSSIBILITA' LI PRENDEREI A CALCI NEL SEDERE,è SCOCCIANTE LEGGERE CERTE SCHIFEZZE KE NN CONCORDANO CON GLI ARGOMENTI KE TU PROPONI,SE NN HANNO LE NOSTRE IDEE KE VADANO ALTROVE.CONTINUA COSI BEPPE SEI UN GRANDE E GRAZIE X TUTTO QUELLO KE FAI X NOI.....P.S UN SALUTO A QUELLO KE SI FIRMA PATRIOTA ITALIANO E UN BACIO GRANDISSIMOOOOOOOOO

laura la 21.05.07 20:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ehi! Il Conflitto di interessi, beh, non ne parlate più ? Che avete paura che saltino fuori i rovinosi conflitti delle Istituzioni, in primis quelle Bancarie? Se una Banca intreccia i suoi uomini con i consiglieri e la dirigenze delle Industrie grandi, quando si dovrà decidere tra l'interesse generale e l'interesse particolare, chi prevarra'?
E non vi viene in mente che tante famiglie sono state rovinate grazie al fatto che (Parmalat per esempio ) c'era e c'è questo conflitto di interesse?.
E non vi viene in mente che se io do ai comuni il potere di decidere gli estimi catastali, e il potere di riscuotere l'ICI, quelli hanno tutto l'interesse ad alzare il valore degli estimi, fingendo di non farlo per i "poverissimi " che magari manco ce la hanno la casa?
E che se un politico X per esempio ha interessi nelle Cliniche, per dire una cosa che riguarda tutti, e nessuno lo sa, quindi nessuno lo controlla, quello è libero di fare il comodaccio suo , mentre la canea segue il solito Berlusconi ?
Ma che mangiate, pane e morfina? Sveglia, Mammole!Non lo vedete che sperano Berlusconi muoia, così non fanno sta legge visto che non possono farla solo per Berlusconi e allora 2/3 del Parlamento andrebbe a casa, e resterebbero sempre i conflitti istituzionali e quelli tra Banche, imprenditori e politica?

Marista Urru (marista urru) Commentatore certificato 21.05.07 20:20| 
 |
Rispondi al commento

riforma del fisco:

chissà cosa sucederebbe se i contribunti potessero pagare le tasse sugli utili.

Si.. gli utili, non i ricavi...
Ovverro quello che percepisci, meno tutto quello che spendi... (e per tutto non intendo, quello che lo stato mi consente di dedurre e/o detrarre ma tutto quello che riesco materialmente a dimostrare: spesa, medicine, hobby, amanti);
si perché il fisco si regge sulle tasse delle persone fisiche, le società o presunte tali altro non sono che centri per l'elisione (da non confondere con evasione) inoltre sono talmente tanti gli adempimenti fiscali che comunque nessuno è in grado di controllarne il rispetto.
Di colpo scompariberebbe l'evasione fiscale, poiché se posso scaricare un costo, alla da chi me lo fornisce pretenderò sempre un documento fiscale.
l'idea così è troppo acerba, lo capisco!!! ma la partenza è buona, bisogna semplificare. Sono le cose semplici quelle sbalorditive (ex: E=mc2); Qualcuno a l'e-mail del Ministro Visco...?

marco balducci Commentatore certificato 21.05.07 20:19| 
 |
Rispondi al commento

Mi piacerebbe sapere perchè non è credibile nè equo.
Margherita Grassi 21.05.07 19:49

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°
Donna Margherita,

Appunto perchè intende tenere i territori Meridionali come colonia interna da sfruttare...

Gennaro Esposito (rino) Commentatore certificato 21.05.07 20:16| 
 |
Rispondi al commento

non solo le regioni autonome fanno gola "ai vicini", non è sempre una questione "fiscale" ma sovente è una questione di "attenzioni".
La parte settentrionale della provincia di Benevento, in generale il Sannio, è ormai da tempo una Cenerentola di tutta la regione. Il governo regionale si preoccupa solo di Napoli e strizza l'occhio a Salerno, mentre per una zona interna come il Sannio, storicamente appartenuta non a Napoli capitale, ma dal tempo dei Sanniti stata sempre autonoma, e lo è tutt'oggi perchè chi governa non guarda verso l'entroterra. Per questo da qualche anno serpeggia la voglia di andarsene dalla Campania, rivogliamo la nostra regione, il molise, noi siamo sanniti!!! il nostro territorio, vuoi per la storia, i costumi, gli usi, il dialetto e il modo di essere non appartiene a Napoli.
Chi lo sà se un giorno accadrà?! ma se dovesse accadere festeggeremo il ritorno alla nostra terra, il sannio pentro!!!

vincenzo di biase 21.05.07 20:16| 
 |
Rispondi al commento

@ Massimo Greco 21.05.07 20:04
*************************************************

Ciao Massimo,

scusa ma la Legge Biagi ha ben poco a che fare con il bigottismo cattolico sulla famiglia, non mischiare argomenti che non c'entrano nulla

La Biagi, in sè, è una legge di m...a, ma è una misura NECESSARIA in un paese in cui non è possibile rendere alleggerire la rigidità di un mercato del lavoro completamente paralizzato (non è un caso se l'attuale Governo non ha provato nemmeno a cambiarla di una virgola)

La Biagi è una TOPPA, una valvola di sfogo; è come una medicina molto forte con pesanti effetti collaterali ma essa stessa non è IL problema; IL problema è il mercato del lavoro rigido e la legge biagi non è nemmeno una vera cura ma un blando analgesico

Simone De Prosperi 21.05.07 20:15| 
 |
Rispondi al commento

BRIGATE PADANE 21.05.07 20:08

è ORA DI ABBRACCIRE LE ARMI E AMMAZZARLI TUTTI

CHE INIZIA LA GUERRA DI LIBEARZIONE CIVILE!
ORA!

▼ ▼ ▼ ▼ ▼ ▼ ▼ ▼ ▼ ▼ ▼

Ci sarebbe da quotare:

Linciaggio di piazza per i corrotti e, soprattutto:

PENA DI MORTE per i corruttori (e relativi piazzisti ed account manager...)

(...)

(...)

(...)

Massimo Greco Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 21.05.07 20:14| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento

In quanto Trentino, nato e cresciuto in questa splendida regione, vi assicuro che non prendiamo la benzina gratis. Siamo un modello per il resto dell'italia? Forse: abbiamo anche noi i nostri difetti e le nostre croci e i nostri politici corrotti... Vengono gestiti meglio i soldi delle tasse, in quanto redistribuiti nella sola nostra regione....? Direi "ni", cioè, più si che no, ad ogno modo gli sprechi esistono eccome!Comunque si sta effettivamente meglio che in altre regioni questo è poco ma sicuro! Tenete presente però, che in Alto Adige vige la dittatura di Durnwalder, o si fa come vuole lui, o niente: ad ogni modo tutti la pensano tale e quale a Durnwalder, per cui il problema non si pone. In provincia di Trento invece le beghe "all'Italiana" sono all'ordine del giorno, ma ribadisco, si sta meglio che dalle altre parti. Se voi non avete votato Lega sono un po' affari vostri... quando c'era il referendum per la cosiddetta "devolution" avete votato no, per cui ora che diavolo volete? Assicuro comunque tutti, che se domani mattina (ammesso e non concesso che sia costituzionale) si votasse in Trentino, come proposto ironicamente dal Beppe, un referendum per diventare uno stato autonomo... vincerebbero i SI' a larghissima maggioranza!
LE ALTRE REGIONI HANNO UNA PAURE BOIA DI DIVENTARE AUTONOME, non raccontiamoci balle, sù! Senza mamma Italia che fa da sponsor e spende e spande se ne vedrebbero davvero delle belle!

Non cominciate ad insultarmi, per favore, lo so che pensate "leghista di me..a!". Purtroppo per me, Amo questo stato, amo gli italiani con tutti i loro colori, in particolare il tricolore! E la cosa che più mi rattrista, è vedere regioni sgobbare e produrre, per elargire pecunia a quelle altre che, vuoi per la malavita persistene, vuoi per la classe politica dirigente, stanno a braccia conserte ad aspettare la manna dal cielo senza muovere una paglia... Deve venire la Tridentina (Alpini) a cambiare lo cose o finalmente v'inca22ate anche voi??!!

Luca Senettin 21.05.07 20:12| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

-La ridicola pianificazione di Johannesburgh 2002 surclassata da 2010. Poverty Elimination-

da www.liberaassociazioneilpopolo.it

@Quali erano gli obiettivi che l’Onu si proponeva di raggiungere con il vertice di Johannesburg?

Sostanzialmente 4

- Povertà: dimezzamento del numero dei poveri entro il 2015. La metà della popolazione mondiale sopravvive con meno di due dollari al giorno.

- Energia: modernizzazione dei servizi energetici, cui sono legati il Protocollo di Kyoto e gli altri accordi per la diminuzione dell’inquinamento atmosferico.

- Acqua: un tema che nell’agenda del Summit ha avuto un ruolo prioritario solo all’ultimo minuto per l’insistenza del Sudafrica, Paese ospitante. Allo studio del Summit c’era un progetto da 120 miliardi di dollari per portare l’acqua a chi non ce l’ha. Per comprendere l’emergenza: 1,5 miliardi di persone nel mondo non hanno accesso all’acqua potabile, 2,5 miliardi non dispongono di impianti fognari adeguati. La mancanza di acqua potabile e l’igiene scadente fanno ogni anno nel mondo 5 milioni di morti, soprattutto bambini.

- Agricoltura: i Paesi in via di sviluppo chiedono aiuti, ma soprattutto la possibilità che i propri prodotti accedano ai mercati dei Paesi occidentali.
---
Ma ormai siamo oltre, siamo nel quadrienno della Serpent,ina per eliminare la povertà entro il 2010
---

Stefania Casini 21.05.07 20:10| 
 |
Rispondi al commento

Ehi! Il Conflitto di interessi, beh, non ne parlate più ? Che avete paura che saltino fuori i rovinosi conflitti delle Istituzioni, in primis quelle Bancarie? Se una Banca intreccia i suoi uomini con i consiglieri e la dirigenze delle Industrie grandi, quando si dovrà decidere tra l'interesse generale e l'interesse particolare, chi prevarra'?
E non vi viene in mente che tante famiglie sono state rovinate grazie al fatto che (Parmalat per esempio ) c'era e c'è questo conflitto di interesse?.
E non vi viene in mente che se io do ai comuni il potere di decidere gli estimi catastali, e il potere di riscuotere l'ICI, quelli hanno tutto l'interesse ad alzare il valore degli estimi, fingendo di non farlo per i "poverissimi " che magari manco ce la hanno la casa?
E che se un politico X per esempio ha interessi nelle Cliniche, per dire una cosa che riguarda tutti, e nessuno lo sa, quindi nessuno lo controlla, quello è libero di fare il comodaccio suo , mentre la canea segue il solito Berlusconi ?
Ma che mangiate, pane e morfina? Sveglia, Mammole!

Marista Urru (marista urru) Commentatore certificato 21.05.07 20:08| 
 |
Rispondi al commento

La villetta del degrado:

http://www.vergognatevi.com/blog/articolo.asp?articolo=135

lucA utopiA (vergognatevi.com) Commentatore certificato 21.05.07 20:07| 
 |
Rispondi al commento

Buon divertimento a tutti me ne vo.
Ciao ragazzi fate li bravi nèh!!

Francesco Folchi Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 21.05.07 20:07| 
 |
Rispondi al commento

manuela bellandi Commentatore certificato 21.05.07 19:38

▼ ▼ ▼ ▼ ▼ ▼ ▼ ▼ ▼ ▼

Straquoto, specialmente i riferimenti ai danni prodotti dalla "Legge Biagi".

▼ ▼ ▼ ▼ ▼ ▼ ▼ ▼ ▼ ▼

La "Legge biagi" È la legge ANTI-Famiglia per eccellenza.

Fa ridere notare come i sostenitori della Famiglia tradizionale si fanno tirare in piazza dagli esseri immondi anti-famiglia.

La solita ipocrisia tradizionale dei cattolici.

Non si può rivendicare la difesa della famiglia ed allo stesso tempo dare mandato ai soliti sporcaccioni per distruggerla in nome del $anto Mercato....

La Legge Biagi è antifamiglia in tutta la sua espressione.

Il precariato è Anti-Famiglia.

Per fare un esempio di economia spicciola... ma estremamente eloquiente... È come fare propaganda contro l'Aborto e nello stesso tempo fare cassa..., "guadagnare..." con l'aborto clandestino o legale che sia attraverso la sconceria dell'iniziativa "privata".

(che poi è sempre stato così....).

Allo stesso modo si è fatta una legge come al solito strumentalizzando un morto (dapprima dandogli del "rompicoglioni.............." tanto che uno sporcaccione dovette dimettersi....) con la pretesa BEN RIUSCITA di aiutare certe aziende... ma creando precariato e assassinando famiglie e prospettive di famiglia poi si è dato mandato alle sacrestie di scendere in piazza per costruire il solito monumento all'ipocrisia delle facce dimmerda.

▼ ▼ ▼ ▼ ▼ ▼ ▼ ▼ ▼ ▼
http://www.shockart.tv/videoart/noborders.html
▲ ▲ ▲ ▲ ▲ ▲ ▲ ▲ ▲ ▲



Ecco che si potrebbe e dovrebbe fare:

1) Abolire le Provincie.

2) Abolire i parlamenti regionali, un governatore eletto una giunta nominata dallo stesso governatore, bastano e avanzano

3) Abolire una delle due camere: due non hanno ragione di esistere, non ci sono in Italia, le ragioni storiche che ci sono in Inghilterra, ad esempio.

4)Riformare la Presidenza della Repubblica in senso Francese (funzioni piu marcate e poteri più estesi) e rendere ad elezione diretta la Carica.

E poi,

1) I comuni tassino i cittadini;

2) La regione tassi i comuni in base alla densità abitativa e indici di benessere

3) Ogni regione abbia facoltà di imporre dazi sulle merci in entrata.

4) Il governo centrale tassi le regioni in base allo stesso criterio di cui al punto 2.

Vantaggi:

1)Drastica riduzione dei costi della politica

2)Riduzione drastica dell'evasione e/o elusione fiscale

3) diminuzione della distanza tra cittadini-istituzioni

4)Risoluzione definitiva della questione meridionale

5)Più libertà per tutti

6)Meno tasse per tutti

8)Più opportunità per tutti

9)Maggiori possibilità di Lavoro per tutti

10)Maggiore sicurezza sociale e previdenziale.


Questo produrrebbe de facto un reale Federalismo fiscale e politico, abolirebbe le spese per sostenere le regioni Meridionali, renderebbe difficile la vita alle varie Mafie e, faciliterebbe l'economia delle regioni. Ci sono anche alri innumerevoli altri vantaggi che, per ragioni di spazio, non posso qui elencare

Svantaggi:

* Di difficile realizzazione senza una rivolta popolare che metta paura a chi ora detiene il potere.

Rino, Napoli

##########################################

aggiungerei

- che ogni regione si tiene la sua monnezza
- che ogni regione trattiene almeno il 70% delle tase raccolte nel territorio
- che le regioni risarciscono i crimini commessi dai prorpi cittadini in altre regioni

capisci am'me!

Resoli Giuseppe 21.05.07 20:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L'alto adige non ha mica scelto di far parte dell'italia...chiunque ci sia stato vede che c'entra poco con l'italia.
se anche il trentino ha avuto l'autonomia è merito ( o colpa?) di de gasperi.
e poi l'autonomia non si è fatta da sola...anni di lotte,bombe ( e attivisti torturati)...
se dalle vostre parti le cose non funzionano non sono cazzi nostri, ma non date la colpe a quelli che s'impegnano a farle funzionare.

Ludwig Thoma 21.05.07 20:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

GRILLO!!!
COSA FAI!!!!
CENSURI!!!!!
VIENI NEL BLOG DI ORLANDO PORTENTO E LEGGI!!!!...............................


GRILLO CHE FAI!?!?!?! 21.05.07 19:54

****

Ohi mamma, orlando portento vule mandare la moglie in un altro reality e si fa pubblicità sul blog di grillo....aiutooooooo!!!!

Francesco Folchi Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 21.05.07 19:59| 
 |
Rispondi al commento

Ecco che si potrebbe e dovrebbe fare:

1) Abolire le Provincie.

2) Abolire i parlamenti regionali, un governatore eletto una giunta nominata dallo stesso governatore, bastano e avanzano

3) Abolire una delle due camere: due non hanno ragione di esistere, non ci sono in Italia, le ragioni storiche che ci sono in Inghilterra, ad esempio.

4)Riformare la Presidenza della Repubblica in senso Francese (funzioni piu marcate e poteri più estesi) e rendere ad elezione diretta la Carica.

E poi,

1) I comuni tassino i cittadini;

2) La regione tassi i comuni in base alla densità abitativa e indici di benessere

3) Ogni regione abbia facoltà di imporre dazi sulle merci in entrata.

4) Il governo centrale tassi le regioni in base allo stesso criterio di cui al punto 2.

Vantaggi:

1)Drastica riduzione dei costi della politica

2)Riduzione drastica dell'evasione e/o elusione fiscale

3) diminuzione della distanza tra cittadini-istituzioni

4)Risoluzione definitiva della questione meridionale

5)Più libertà per tutti

6)Meno tasse per tutti

8)Più opportunità per tutti

9)Maggiori possibilità di Lavoro per tutti

10)Maggiore sicurezza sociale e previdenziale.


Questo produrrebbe de facto un reale Federalismo fiscale e politico, abolirebbe le spese per sostenere le regioni Meridionali, renderebbe difficile la vita alle varie Mafie e, faciliterebbe l'economia delle regioni. Ci sono anche alri innumerevoli altri vantaggi che, per ragioni di spazio, non posso qui elencare

Svantaggi:

* Di difficile realizzazione senza una rivolta popolare che metta paura a chi ora detiene il potere.

Rino, Napoli


Gennaro Esposito (rino) Commentatore certificato 21.05.07 19:52| 
 |
Rispondi al commento

Margherita Grassi 21.05.07 19:35
***

La serietà al potere?

Dopo sessantadue anni di serietà un po di burla suona bene non ti pare?
Essere incacchiati per avere un federalismo che ha ingolfato ancor di più le leggi, le norme, le procedure e i provvedimenti della repubblica mi sembra alquanto sterile (sincerità per sincerità).
Se fino a qualche anno fa (tre per l'esattezza) le leggi statali, regionali ecc ecc erano circa duecentomila.....ora siamo alla cifra di trecentocinquantamila....praticamente siamo tutti fuorilegge ma non lo sappiamo.
Se a te questo appare serio e degno di essere seguito, buon lavoro....io invece mi diverto e ti saluto.
Non si è capito che la vera riforma iniziale è nella rivoluzionaria idea di ricominciare da zero e fondamentalmente in una seraia (e aihmè lunga) delegiferazione.
Il tuo federalismo è solo un passo successivo a questo.
Allo stato attuale è solo un paravento per i gonzi....Tu ti ritieni una gonza? Non mi sembra.
Ciao, io faccio così, se non ti piace mi spiace...ma continuo a prendere e a prendermi in giro...ritengo che noi italiani (del nord, del sud, del centro, di qua e di la) altro non meritiamo.
Ciao e grazie della tua attenzione.
Ciao buon lavoro.

Francesco Folchi Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 21.05.07 19:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Attraverso un referendum, molti comuni Veneti...vorreeebbero passare al Trentino:
raggiungere l'eldorado senza spostarsi fisicamente...e' una gran figata!

Ma c'e' un pero'!! Il Trentino non vuole!!!

Chivemmuort'!!!!
Hanno detto i Veneti in dialetto locale!!
Granda mappina..nuje simmo padano!!
E capit' Strunz'? Insistevano I Veneti sempre nel loro tipico dialetto!

A nuje nun ce pass' manco po' stracazz'''!!
Hanno replicato i trentini, rispondendo a tono!

...Cosi' stanno trovando un accordo, nel quale la provincia trentina
si impegna a finanziare opere pubbliche e centrali elettriche in quei
comuni a ridosso del confine.

Eh, si! E' proprio vero:
Si e' sempre meridionali di qualcuno!!!

antonio ciardi Commentatore certificato 21.05.07 19:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Nel 1850 il costo di uno schiavo in America era
1.000 dollari, circa 38.000 dollari di oggi. Un
investimento. Meglio del mattone. Lo schiavo andava istruito, la sua salute tutelata, la sua famiglia protetta.

La legge Biagi, co.co.co. e co.co.pro. hanno portato insicurezza e stipendi da fame. Fare lo schiavo sudista era più conveniente. Almeno poteva farsi una famiglia.

Lo slogan ‘Lavorare tutti, lavorare meno’ è stato
raggiunto. L’Italia si è trasformata in una nazione di precari, di sotto-occupati e di senza lavoro. Di universitari che rispondono nei call-center a cinque euro all’ora. Lordi naturalmente.

manuela bellandi Commentatore certificato 21.05.07 19:47| 
 |
Rispondi al commento

Già perchè?

Ervinio della Tulle ...perchè ndringhete ndrà!!!

E pecche ndringhete ndringhete ndrà ma quanno te vuò scuccià
A noi c'hai abuufat a uallerà e nun te ne voi annà!!

Un buonasera anche al piccolo nazi del blog.
Shalom Ervinio, buonasera a te.

Francesco Folchi Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 21.05.07 19:43| 
 |
Rispondi al commento

SCHIAVI MODERNI

Introduzione
Beppe Grillo
Questo libro è concesso in licenza Creative Commons.


La legge Biagi ha introdotto in Italia il precariato. Una
moderna peste bubbonica che colpisce i lavoratori,
specie in giovane età. Prima non c’era, adesso c’è. Ha
trasformato il lavoro in progetti a tempo. La paga
in elemosina. I diritti in pretese irragionevoli. Tutto è
diventato progetto per poter applicare la legge Biagi
e creare i nuovi schiavi moderni. Dal pulire i cessi al
rispondere al telefono. Lavoratori dipendenti si sono
trasformati in imprenditori con partita Iva, senza soldi e
senza sicurezze. Lavoratori transbiagici. Una sottospecie
di schiavi. Meno tutelati degli schiavi sudisti. La legge
Biagi è una legge di sinistra per una politica del lavoro di
ultra destra. Copiata dai faraoni. Call-center al posto di
piramidi. Usata per lo sfruttamento del lavoratore. Senza
sicurezze. Senza niente. Neppure la dignità. Neppure
la speranza degli operai degli anni ’50. Che vivevano di
sacrifici, ma sapevano che i loro figli avrebbero avuto
una vita migliore. Questo libro è la storia collettiva di
una generazione che sta pagando tutti i debiti delle
generazioni precedenti. Tutti gli errori. Tutte le mafie,
tutti gli scandali, tutte le distruzioni di aziende da parte
di finanzieri farabutti. Una generazione che non andrà
mai in pensione.
Che sta pagando la pensione ai vecchi.
Che si sta incazzando. Che non ha rappresentanza
politica. Una generazione senza soldi, senza tfr, senza
speranze professionali. Una generazione di schiavi
moderni.

CONTINUA NEI SOTTOCOMMENTI

manuela bellandi Commentatore certificato 21.05.07 19:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Paola Bassi 21.05.07 19:22

Chiudi discussione
***

Sarve Paole....come te butta?
Tu dici la confusione? De più t'arisponno io

Me ce arritrovo mejo de prima
in questo casino de mattanza.

Un tempo c'èra lui
e mo ce sta la panza.

Nun se capisce er basso
nun se capisce l'alto.

Nun c'è la sora destra
e m'ammanca puro la sinistra.

C'era na vorta er duce
e lo zar communista.

C'era ancor prima er rre
e poi l'imperatore.

Ma te vojo dì
cor core e no colla capoccia,

Me sa che chi s'entrona
è er popolo che nun se scoccia.

E allora m'aricconto colle mani in mano
ma annomosela a pia nder secchio piano piano!!

Francesco Folchi Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 21.05.07 19:34| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

Schiavi Moderni" É la voce di una generazione perduta. Un libro di testimonianza. In Italia è in corso una guerra silenziosa contro i giovani. Sottopagati. Assunti a tempo determinato, anche solo per un week end. Senza prospettive. Se i nostri ragazzi dopo il diploma, dopo la laurea, diventano schiavi a norma di legge, che futuro può avere l'Italia?

A seguito della tua prenotazione, ti segnaliamo che da oggi il libro "Schiavi Moderni" è disponibile su: www.beppegrillo.it/schiavimoderni

Cordiali saluti,

Staff di Beppe Grillo
www.beppegrillo.it

*********************************

Scaricatelo e leggete attentamente la prefazione del Nobel per l'economia Stiglitz

manuela bellandi Commentatore certificato 21.05.07 19:30| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

Buongiorno a tutti,
leggo spesso questo blog, mi trovo quasi sempre d'accordo con Beppe, in via di principio sempre, certe volte per il metodo, no.
Questo è il bello dell'esistenza umana, che non tutti pensiamo nello stesso modo, anzi nessuno la pensa nello stesso modo, c'è sempre una sfumatura di differenza nelle idee che appaiono uguali.
Ho già scritto in qualche post della mia convinzione che la mentalità italica deve cambiare se non vogliamo involvere economicamente e socialmente.
Tutti i segnali ci mostrano una tendenza allo sfascio, al menefreghismo, al disinteresse ed al disprezzo per la cosa pubblica.
I nostri politici NON sono nostri dipendenti, disilludetevi, siamo noi i loro, siamo noi che ci facciamo il mazzo, chi più e chi meno(o chi molto meno o quasi nulla) e sono loro che ci guadagnano. E tanto.
Quello che posso suggerire è che alle prossime elezioni amministrative si vada a votare annullando la scheda, ( non lasciandola bianca, i brogli sono cosa comune) so che per alcuni è considerato poco civile, ma a mio avviso è l'unica opportunità che abbiamo, spero per molto tempo ancora, di esprimere effettivamente il nostro disaccordo per la politica e per chi la sta praticando.Prendetela come una piccola rivoluzione, che può però avere grosse ripercussioni.
Certo può andare al potere la fazione che non vi aggrada, ma quella per cui tifate è veramente diversa?
Val la pena di continuare ad illudersi che votando per quel partito o per quell'altro qualche cosa possa cambiare?
Sono decenni che non è così, che cosa aspettiamo noi Italiani a dare uno scossone al paese, visto che i politici non hanno intenzione di occuparsi di noi?
Vi ringrazio dell'attenzione.
Buona serata a tutti.

Cesare Augusto Commentatore in marcia al V2day 21.05.07 19:26| 
 |
Rispondi al commento

... pure tu Rino.... monetti!.....

e suuu!...

.... e lo sai pure che lui mette solo quelle di marinella no?

silvia b. 21.05.07 18:44

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

Scusatemi donna Silvia,

avete ragione, è stato un lapsus...

Rino, Napoli

Gennaro Esposito (rino) Commentatore certificato 21.05.07 19:22| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

@@ Il primo a chiedere......fu lui:Giuliano @@@

Caro presidente Truman,
Se non vi disturbo,se il messaggio non vi trova mal disposto............................
.........................................
Conclude così il bandito Giuliano:

Per queste ragioni noi vogliamo unirci agli U.S.A.
La nostra organizzazione è interamente compiuta,abbiamo già un partito "antibolscevico" pronto a tutto(Vedi l'eccidio di Portella),per eliminare il "comunismo" dalla ns.amata isola.
Non possiamo tollerare più oltre il dilagare della "canea rossa".Il loro capo Stalin,che come voi "ben sapete" manda "milioni su milioni" per conquistare il cuore del ns.popolo -con il solito sistema politico,basato sulla falsità- ha,in qualche misura,incontrato i "favori della popolazione".Mo noi,fortunatamente,non crediamo nel paradiso che Stalin ci ha promesso.
Noi risveglieremo la coscienza del popolo,scacciando il comunismo dalla ns.nobile terra,terra che fu fatta per
la "democrazia" (Minchia,tenente proprio vero è!).

......Non non vogliamo "assolutamente" rimanere uniti ad una nazione che considere la Sicilia una terra di cui si serve solo in caso di bisogno per poi abbondanarla come cosa "cattiva e fastidiosa" quando non serve più.

Permettete,caro signore che vi ossequi.
Il vostro umilissimo e devoto servitore:Giuliano,"bandito non per caso".

(Brano della lettera che Salvatore Giuliano scrisse al presidente degli U.S.A.Truman nella primavere del 1947).

joseph pane 21.05.07 19:21| 
 |
Rispondi al commento

Cari italiani, voglio l'indipendenza del mio condominio.
Condomini libberi (si con due b!).
Voglio poter leggiferare nel mio condominio!!
Voglio fare la regione "casa mia" e colle vostre tasse non pagare più il riscaldamento della mia abitazione e la corrente elettrica!!
Uff!!
Io sarò il sindaco del mio condominio, e legifererò per una concordanza di intenti affinchè le scale sbrilluccichino più di pria.
Farò mettere le piante più belle e verdi sull'androne e il portone sarà inghirlandato a dovere.
I portoni saranno fatti di marzapane e le maniglie saranno d'oro.
Farò installare una fontana dalla quale sprizzerà solo coca cola, aranciata e vino d'annata.(frega niente a me se poi si muore di sete...)
Le cantine saranno ben messe e prometto un posto macchina e moto per ogni condomino..... Voglio assolutamente l'indipendenza fiscale per il mio condominio e la totale liberalizzazione dell'scensore colle scale condominiali.
Il terrazzo verrà imbiancato e riempito di piante.

Condominiiiii vota andonio vota andonio vota andonio!!!!

Aderite al movimento indipendentista perchè ogni condominio abbia il suo statuto regionale, provinciale, comunale, municipale, rionale e scalare. Ogni rampa un nome ogni gradino un ricordo, ogni ringhiera una piazza!!!

Condomini libberi!!!

Francesco Folchi Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 21.05.07 19:21| 
 |
Rispondi al commento

Ma quando andiamo all'estero diciamo che siamo italiani oppure diciamo che veniamo dal ricco trentino?
Ah povera Italia fatta da uomini stupidi... si pensa solo ai soldi ma poi chissà tutti quelli che li inseguono vivono sempre male....

VIVA L'ITALIA

teresa notaristefano 21.05.07 19:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Scusa Stella ma...Grillo stà zitto?????
Ma se forse è l'unico che strilla le magagne di palazzo!!
Probabilmente se non ha ancora detto niente sul fatto che hai menzionato tu, è perchè non ha ancora le prove alla mano...non credi?
E' facile fare satira sparlando, molto più difficile è farla con le prove!!
FORZA BEPPE

davide rossetti 21.05.07 19:17| 
 
  • Currently 1/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

Grande Rino! Digli come stanno le cose veramente!

Raytheon Blackpool 21.05.07 18:27

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

Grazie ma non c'è bisogno che lo dica io: le cose son sotto gli occhi di tutti e chi vuol vedere vede.

Grazie per l'intervento

Rino, Napoli

Gennaro Esposito (rino) Commentatore certificato 21.05.07 19:16| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori



Trackback

Qui sotto puoi visualizzare altri blog che stanno scrivendo di questo post.

Se hai un blog e hai pubblicato una tua opinione relativa a questo post puoi utilizzare il trackback per segnalare il tuo intervento perchè venga inserito in questo spazio. In molti blog puoi infatti inserire il link che trovi qui sotto in uno spazio apposito durante la pubblicazione del tuo post.

Indirizzo da utilizzare per il Trackback di questo post:
http://www.beppegrillo.it/cgi-bin/mt-tb.cgi/548.

I post di altri blog che fanno riferimento al post L'erba delle regioni autonome è sempre più verde:

» Ma il cielo è sempre più blù da Rino Gaetano
Chi vive in baracca, chi suda il salario chi ama l'amore e i sogni di gloria chi ruba pensioni, chi ha scarsa memoria Chi mangia una volta, chi tira al bersaglio... [Leggi]

21.05.07 00:18

» Il Giudizio Universale da You Tube
Benigni in veste da pittore, racconta l'incontro tra Dio e Marx il giorno del Giudizio Universale... [Leggi]

21.05.07 13:33

» La strategia della tensione da www.voltairenet.org
Daniele Ganser, professore di storia contemporanea all’universita' di Basilea e presidente dell’ Aspo-Svizzera, ha pubblicato un libro "sugli eserciti segreti della NATO". [Leggi]

21.05.07 20:58