Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Effetti collaterali


video_medicine_suicidi.jpg

Il vostro bambino è vivace? Non sta seduto a tavola e qualche volta disturba la maestra durante le lezioni? Non dorme?
E’, con tutta probabilità, un bambino iperattivo, malato di ADHD, Attention Deficit Hyperactive Disorder.
Le società farmaceutiche hanno trovato la soluzione: antidepressivi e psicofarmaci. Celexa, Zoloft, Ritalin, Luvox, Prozac, Effexor, Paxil.
Gli effetti collaterali, come spiegato nel video dalle reti ABC e Fox News, possono essere imbarazzanti. Automutilazioni, suicidi, omicidi, infarti. Il bambino è più tranquillo quando giace in una tomba. Lo si può andare a trovare sapendo che non può farsi più del male, o correre via da qualche parte. Tante preoccupazioni in meno. Tanti bilanci in attivo per i signori del farmaco e le loro lobby.
Se vostro figlio è vivace è un bene, non un male. Non portatelo dal medico, dallo psicologo. Prendetelo per mano e uscite con lui, con lei, per una passeggiata. Abbracciatelo, abbracciatela, forte, con un bacio. Non deve guarire da nulla, vuole solo la vostra attenzione.
Se qualcuno vi propone antidepressivi o psicofarmaci per i vostri figli, fategli leggere ad alta voce gli effetti collaterali, sono riportati nel foglietto insieme alle pasticche. Poi fate voi.
Si vieta la cannabis e si vende il Ritalin. Facciamo il contrario.

Link: www.giulemanidaibambini.org

26 Giu 2007, 21:54 | Scrivi | Commenti (1426) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

coop lilium protesta: «non accettiamo lezioni da scientology =comitato dei cittadini per i diritti umani ccdu (scientology)
„La Lilium protesta: "Non accettiamo lezioni da Scientology"“
Comunicato Stampa
Il presidente della coop. Lilium Vittorio Lupinetti respinge le accuse mosse da Ccdu (scientology) e Adiantum. Gabriella Maffiolettti (Adiantum); Silvio De Fanti; Paolo Roat (Scientology)
Le due associazioni Gabriella Maffioletti;( Andiantum)Silvio De Fanti; Paolo Roat (scientology)
ad inizio settembre sono entrati nella struttura di San Giovanni Teatino: dopo la visita hanno denunciato tutta una serie di presunte carenze e violazioni (ragazzi sedati, strutture inadeguate simili a lager) nella gestione dei giovani pazienti con problematiche psichiatriche.
Ma Lupinetti respinge tutte le accuse e parla di «campagna stampa denigratoria» su «vicende giudiziarie definite e concluse». Il presidente si dice sorpreso da certe affermazioni anche perché durante e dopo la visita in Lilium «non abbiamo ricevuto nessun loro riscontro o rilievo mossoci: ora registriamo improvvisamente il clamore».
.......http://www.cooplilium.it.......
Lilium ne è convinta: «il Comitato Cittadini per i Diritti Umani è diretta emanazione di Scientology». Il presidente difende poi l'opera dei 100 dipendenti, «persone in carne e ossa coinvolte in un impegno quotidiano e difficile» e rivendica «l' importanza del nostro lavoro, nella cura e nell'assistenza di minori in grave disagio».
Per tutte le accuse «immotivatamente rivolte» Lilium assicura: «chiederemo dovuto conto in tutte le sedi opportune e nei confronti di Ccdu e Adiantum assumeremo ogni atto volto a preservare l'integrità della nostra reputazione e ad ottenere ristoro dei gravi danni che ingiustamente e assurdamente ci sono stati arrecati.
http://www.cooplilium.it
www.liliumvideo.it
www.liliumnotizie.it


ciao a tutti ,mio figlio convive con una ragazza che ha un bambino di 9 anni che frequenta una scuola di Bologna.Dopo varie vicissitudini tra le quali atti di bullismo nei suoi confronti tollerati sempre dalle insegnanti si è arrivati al colmo....le maestre hanno inviato un foglio alla mamma ove veniva spiegato che ,il bimbo visto che non riesce a stare attento per 8 ore consecutive,che è polemico,ecc(penso che sia un bambino vivace ed intelligente come tutti i bambini)sarebbe necessario intervenire con la 104 e cioè richiedere invalidità mentale.....quando mio figlio me lo ha raccontato sono rimasta allibita ,vi chiedo per favore,è mai possibile che le insegnanti abbiano questo potere??Come si può solo anche suggerire questa cosa?Non capiscono che rischio tremendo comporterebbe tutto ciò???Come dobbiamo comportarci per evitare questa scandalosa presa di posizione da parte delle maestre ?

Rosasnna Ricci 29.05.13 15:43| 
 |
Rispondi al commento

nel 2004 ho perso mio figlio non diedi il permesso per il trapianto e cominciarono da subito con tranquillanti e calmanti per avere il mio si.dali a1 settimana mi sono trovata in diagnosi e cura t.so o ingerito tantissimi medicinali da voi elencati e riconosco di aver avuto le stesse emozioni sono convinta che qualcuno abbia avuto interesse nel non farmi fare le denunce visto che mio figlio erano anni che faceva cure.comunque non prendo piu psicofarmaci da anni ma non ostante tutto vivo ancora la violenza psicologica subita ho senpre amato la vita ma il tso mi a reso insicura mi a tolto la dignita e la liberta di elaborare un lutto cosi grave.non siamo cavie ero diventata violenta e ancora oggi o problemi orientamento e di memoria ringaziando le mie forze sono viva che vergogna questa societa .

roberta corleto 03.06.09 23:46| 
 |
Rispondi al commento

nel 2004 ho perso mio figlio non diedi il permesso per il trapianto e cominciarono da subito con tranquillanti e calmanti per avere il mio si.dali a1 settimana mi sono trovata in diagnosi e cura t.so o ingerito tantissimi medicinali da voi elencati e riconosco di aver avuto le stesse emozioni sono convinta che qualcuno abbia avuto interesse nel non farmi fare le denunce visto che mio figlio erano anni che faceva cure.comunque non prendo piu psicofarmaci da anni ma non ostante tutto vivo ancora la violenza psicologica subita ho senpre amato la vita ma il tso mi a reso insicura mi a tolto la dignita e la liberta di elaborare un lutto cosi grave.non siamo cavie ero diventata violenta e ancora oggi o problemi orientamento e di memoria ringaziando le mie forze sono viva che vergogna questa societa .

roberta corleto 03.06.09 23:37| 
 |
Rispondi al commento

Glaxo patteggia in tribunale 40 milioni di Dollari.
La Glaxo Smith Kline è nuovamente alla luce dei riflettori negli USA per una causa sull'utilizzo di Paroxetina su minori, i cui marchi più noti in Italia sono Paxil, Serotax, Seroxat, Sereupin. ll giudice Michael Davis (USA) ha approvato l’accordo finale di 40 milioni di dollari di sanzione contro la GSK , multinazionale farmaceutica.
GSK ha messo sul mercato il Paxil promozionandolo come “considerevolmente sicuro e efficace” sui bambini depressi. Paxil non è stato mai approvato sui bambini, per cui non c’erano avvertenze particolari sul suo uso pediatrico sul foglietto informativo del Paxil, in nessun paese dove il farmaco è stato commercializzato. La GSK non avrebbe dovuto promuovere l’uso del Paxil sui bambini, quando gli esperimenti pediatrici interni alla GSK hanno dimostrato che il Paxil non era più efficace delle pillole di zucchero del placebo, ed inoltre considerato che questo psicofarmaco ha causato nei pazienti un aumento del numero di pensieri suicidi. Il giudice Davis ha puntualizzato che questo è stato un caso legale da “nervi a fior di pelle”, in relazione all’attenzione mediatica internazionale sul caso, e Davis ha deciso che dei 40 milioni di dollari di sanzione pagati dalla Glaxo un milione di dollari sia destinato a donazioni per scopi sociali e umanitari

marco benaglia, Bergamo Commentatore certificato 29.10.08 18:26| 
 |
Rispondi al commento

Good news:
La casa farmaceutica Eli Lilly ha patteggiato il pagamento di 62 milioni di dollari a 33 Stati Usa, per chiudere un’inchiesta avviata dai Procuratori generali dell’Illinois e dell’Oregon, in cui era accusata di aver promosso l’antipsicotico Zyprexa
anche per l’uso pediatrico e per la demenza nei pazienti anziani, nei quali aumenta il rischio di morte.
Il patteggiamento, annunciato ieri, non chiude le cause avviate da altri undici Stati, Lo scorso marzo, la casa farmaceutica aveva patteggiato un risarcimento di 15 milioni di dollari a favore dell’Alaska, che l’accusava di aver nascosto informazioni sui rischi dell’antipsicotico, in particolare diabete, obesità e iperglicemia.
La compagnia ha già patteggiato la chiusura di circa 31.000 cause promosse da pazienti che hanno utilizzato lo Zyprexa, pagando 1,2 miliardi di dollari di risarcimenti.

Inoltre, La Glaxo Smith Kline è nuovamente alla luce dei riflettori negli USA per una causa sull'utilizzo di Paroxetina su minori, i cui marchi più noti in Italia sono Paxil, Serotax, Seroxat, Sereupin. ll giudice Michael Davis (USA) ha approvato l’accordo finale di 40 milioni di dollari di sanzione contro la GSK , multinazionale farmaceutica. GSK ha promosso il Paxil come uno psicofarmaco per bambini e adolescenti a dispetto di comunicazioni interne che confermavano che la sperimentazione clinica di Paxil ha mostrato un tasso di suicidalità molto superiore al placebo (ideazione suicidaria su minori mai prima d’ora affetti da turbe psichiatriche autolesioniste, ndr).

marco benaglia, Bergamo Commentatore certificato 24.10.08 20:16| 
 |
Rispondi al commento

GOOD NEWS:
La casa farmaceutica Eli Lilly ha patteggiato il pagamento di 62 milioni di dollari a 33 Stati Usa, per chiudere un’inchiesta avviata dai Procuratori generali dell’Illinois e dell’Oregon, in cui era accusata di aver promosso l’antipsicotico Zyprexa
anche per l’uso pediatrico e per la demenza nei pazienti anziani, nei quali aumenta il rischio di morte.
Si tratta del maggior risarcimento pagato da una casa farmaceutica in una causa promossa da singoli Stati, superiore ai 58 milioni di dollari patteggiati da Merck, lo scorso maggio, in una causa relativa all’antinfiammatorio Vioxx.
Il patteggiamento, annunciato ieri, non chiude le cause avviate da altri undici Stati, sempre per promozione illegale dello Zyprexa. Resta aperta anche quella avviata dal governo Federale, in cui si prospetta un patteggiamento da oltre un milione di dollari, seguito da una denuncia penale nei confronti di Eli Lilly.
Lo scorso marzo, la casa farmaceutica aveva patteggiato un risarcimento di 15 milioni di dollari a favore dell’Alaska, che l’accusava di aver nascosto informazioni sui rischi dell’antipsicotico, in particolare diabete, obesità e iperglicemia.

La compagnia ha già patteggiato la chiusura di circa 31.000 cause promosse da pazienti che hanno utilizzato lo Zyprexa, pagando 1,2 miliardi di dollari di risarcimenti.
Inoltre, La Glaxo Smith Kline è nuovamente alla luce dei riflettori negli USA per una causa sull'utilizzo di Paroxetina su minori, i cui marchi più noti in Italia sono Paxil, Serotax, Seroxat, Sereupin. ll giudice Michael Davis (USA) ha approvato l’accordo finale di 40 milioni di dollari di sanzione contro la GSK , multinazionale farmaceutica. Lo studio legale Baum, Hedlum, Aristei & Goldman ha avviato la class-action basandosi su un documento interno della GSK (Glaxo Smith Kline) che dimostra che GSK ha promosso il Paxil come uno psicofarmaco per bambini e adolescenti !!!

A proposito, vi é stata data notizia di questi avvenimenti storici dai media ????

marco benaglia, Bergamo Commentatore certificato 24.10.08 19:46| 
 |
Rispondi al commento

Non dovreste spaventarvi, se gli psicofarmaci
non dovessero funzionare su un nostro paziente
sappiamo benissimo che se continuare con questi non servisse a nulla abbiamo giá una cura differente:
se non avete fiducia guardate qui:
it.youtube.com/watch?v=l1qm4CE7MAY&feature=related

marco benaglia, Bergamo Commentatore certificato 01.10.08 19:59| 
 |
Rispondi al commento

Bimbo o bambo ?

Locali Torino Commentatore certificato 27.07.08 13:26| 
 |
Rispondi al commento

Salve a tutti, cari Amici di Beppe,
insieme con altri professionisti ho deciso di smettere di stare in silenzio e di scrivere finalmente nero su bianco quello che so di farmaci ed industria farmaceutica. So che è un passo molto delicato, essendo questo il business più grande del mondo, ma non è possibile vedere che le industrie, allargando di giorno in giorno il loro potere, inducono sempre più persone sane a reputarsi malate, e quindi a curarsi. Inoltre la cura del sintomo, non sempre coincide anche con la cura della problematica che lo origina, anzi. Zittendo i sintomi, anche quando può essere evitato, finiamo per perdere completamente il rapporto col nostro corpo, per capirci sempre meno. Il punto è che se la problematica (e non il sintomo) non è risolta, questa si manifesterà in altro modo, con altri sintomi, fintanto che continuerà ad esistere. E' come colorare le foglie ad un albero che ha radici sofferenti. Questo è esattamente il motivo che mi ha portato a lavorare per diffondere l'idea di una salute completa, "olistica", psicosomatica, perchè corpo e mente sono l'uno la voce dell'altra ed entrambe, insieme, parlano di noi. Noi siamo i protagonisti attivi del nostro processo di salute e non semplici clienti/consumatori che sperano che non succeda nulla!
Possiamo fare molto per stare bene: abbassando i veri fattori di rischio, capendoci, imaparando a sfogare costruttivamente, a rispettarci e ad accettarci per quello che siamo. Tutte queste riflessioni e molte altre, potete trovarle sul sito www.infofarmaci.blogspot.com e condividerle (o meno) apportando pensieri e testimonianze sul forum www.infofarmaci.forumattivo.com.
Grazie per aver costruito con me questa consapevolezza.
Insieme, possiamo farcela. AIUTATECI APPORTANDO I VOSTRI CONTRIBUTI!

"Dobbiamo imparare a vivere insieme come fratelli o periremo insieme come stolti." (Martin Luther King)

Dott.ssa Silvia Caldironi (www.psicosomatista.com)

silvia caldironi Commentatore certificato 15.04.08 16:33| 
 |
Rispondi al commento

Non toccati i BAMBINI!!!
Che cosa sta accadendo..... a questo sistema di cose. Ho sognato per 17 mesi che mi figlia Valentina corresse per le stanze di casa mia, che rompesse le tazzine buone del nostro migliore servizio, che scrivesse sui muri quei fantastici scarabocchi artistici propri dei bambini.
Volevo ogni giorno avvicinarmi alla sua culla per saltare in aria ad un suo improvviso grido.
Leggo e ascolto invece di bambini sedati, lobotomizzati psicologicamente e castrati nella loro vita solo per la loro fantastica e incorabile energia.
Ho aspettato il frastuono proprio dell'infanzia come un dono dal cielo per vedere scomparire il tutto un giorno quando mi sono svegliato accanto alla culla di mia figlia che giaceva morta accanto a me a causa di una malattia sconosciuta.
Perchè tentiamo di ammalare e curare ogni cosa.
Impariamo da loro, osserviamo i nostri figli e condividiamo con loro le grida e gli schiamazzi,.... che non sia la volta buona che veniamo contagiati dal virus piu bello che ci sia.. LA VITA!

Andrea Meini 24.01.08 14:55| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

Sono un medico e entro nel merito degli effetti pericolosi che farmaci come il Ritalin, ma non solo, causano ai consumatori. A questo proposito nel mio libro "Malati di farmaci" Ed. Riuniti, cito un breve passo:
Il metilfenidato (RITALIN, NOVARTIS) è paragonabile a una nuova droga e sta invadendo le scuole americane. È utilizzato per
curare la «Sindrome da deficienza di attenzione e iperreattività» nei bambini. Si vende in farmacia dietro presentazione di ricetta medica: è uno psicofarmaco, che stimola il sistema nervoso e favorisce un aumento della memoria e della concentrazione. Il 25% degli adolescenti con problemi di tossico-dipendenza fa uso regolare di RITALIN, sbriciolando e sniffando le pillole. In Italia, è stato inserito nel prontuario. L’Agenzia Italiana del Farmaco
(AIFA), nel marzo 2007, al termine di un lungo percorso di valutazione in collaborazione con l’Istituto Superiore di Sanità e con un
comitato scientifico, appositamente costituito, ha approvato l’immissione in commercio del metilfenidato e di una seconda molecola, l’atomaxetina (STRATTERA, Eli Lilly), sotto accusa negli Stati Uniti.
Peter Breggin è l’autore del libro Talking Back to Ritalin (Una replica sull’uso del Ritalin), nel quale avverte che «genitori, insegnanti
e anche dottori sono stati malinformati e malguidati all’uso di questi psicofarmaci dalle pratiche di marketing delle compagnie
farmaceutiche». Breggin aggiunge: «Le ditte farmaceutiche hanno individuato i bambini come un grosso affare che potrebbe innalzare
di molto i profitti e i bambini ne stanno soffrendo i risultati». Gli effetti indesiderati sono gli episodi psicotici, le illusioni paranoiche, le allucinazioni e i comportamenti anomali, simili alla tipica tossicità delle anfetamine. Durante la fase di astinenza si sono riscontrati alcuni casi di suicidio. Ora che il RITALIN ha avuto l’approvazione del Ministero della Salute, i bambini potranno assumere un farmaco pericoloso con l’approvazione dei genitori.

Mauro Di Leo 24.12.07 01:02| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Stavo cercando informazioni sul blog di beppe grillo sui coloranti e mi ritrovo a scriverci.
C'è un articolo su UPPA (Un pediatra per amico) che parla proprio dei coloranti ed il loro uso sui prodotti per bambini nonchè la correlazione degli stessi con la ADHD.
Il titolo dell'artciolo è eloquente:
Semaforo rosso per i coloranti. Gli additivi chimicic nel cibo spazzatura influenzano l'umore e il comportamento dei bambini.

Cito un piccolo passo dell'articolo:
"Iperattività, agressività, impulsività, incapacità di concentrazione possono aumentare se i piccoli consumano cibi e bevande colorati con additivi chimici sbagliati"
www.uppa.it

Faccio presente che uno dei coloranti citati (E122) è presente nei multicentrum materna che personalmente sto ancora prendendo come integratore vitaminico per allattamento. E' per questo che me ne sono preoccupata! Colorante in un integratore vitaminico?! Che ci sta a fare?

E' un po' strano da chiederso ad un comico ma restando sulla salute dei bambini, nutro molti dubbi sul fluoro, caldamente consigliato sia dal dentiosta che dal pediatra.ma in commercio trovo solo una marca di fluoro. Al momento ho scelto di non darlo ma non sono ancora sicura di aver fatto la scelta giusta.

Sono solo una mamma un po' preoccupata della salute delle sue bambine.
Già viviamo in un posto dove non fanno altro che costruire strade (passante di Veneiza, Romea comerciale). Dove posso vorrei salvaguardare la salute delle mie figlie.

Buon Natale
Fabiana

Fabiana Manfrin 18.12.07 14:58| 
 |
Rispondi al commento

Bambini con i problemi? i rpoblemi veri sono dei genitori,il bambino rispecchia solo la 'coscienza 'del padre o della madre solo che per lui non è gestibile quella immondizia. sotto i 13 anni vanno curati con sedute psicologiche i genitori,lavorare sulle loro paure con percorsi di consapevolezza interiore,il bambino riflette solo un disaggio,paure che gli vengno proietatte allora diventa ipercinetico ipperattivo'Cara mamma o PAPA smetti di fumare smetti di bere 3/4 caffe al giorno'non riesci a esiste tu emotivamnete sta vita devo riuscirci io? allora corro salto mi affogo di divertimento e di casino mi voglio stordire anche io,,non ho tutte le pseudo droghe che hai tu e smetti di ascolare e farmi ascoltare dei telegiorali con un energia comunicativa cosi bassa..mamma pappa perche sei cosi frustratto? da volermi fammi diventare il migliore di tutti? per te..che per primo non sai dove andare..rilassati che mi rilasso.


...segue da sotto

Non dimentichiamo che la diffusione della somministrazione di psicofarmaci ha raggiunto negli USA ben 11 milioni di bambini e adolescenti, alcuni dei quali si sono successivamente resi responsabili delle stragi in diverse scuole americane.

Noi NON vogliamo che ciò accada anche in Italia" aggiunge il dott. Cestari, e prosegue: "l'unico modo per tutelare i bambini è rappresentato dalla corretta informazione alle famiglie e insegnanti sul problema e ampliando i meccanismi di controllo ai genitori e insegnati attraverso:

1) Un fermo NO all'introduzione ed effettuazione nelle scuole italiane di test per effettuare diagnosi sull'ADHD o altre presunte malattie mentali.

2) Un migliore controllo e maggiori avvisi agli utenti in relazione a farmaci che presentano gravi rischi per la salute di chi li assume, nonché di essere utilizzati come droghe e conseguentemente spacciati.

Tenete presente che questo provvedimento legislativo non ha precedenti (per ora)
in Europa!
Fino a quando dei sintomi verranno chiamati "malattia mentale" non si arriverá mai
ad uno studio serio che cerchi di collegare questa sintomatologia comportamentale
ad una reale causa come potrbbe benissimo essere il tiomersale!
Fino a quando l'ADHD, ADD, o qualunque sintomatologia che rassembli l'autismo, verranno sempre fatte passare come vere patologie mentali, cioé come sbilanciamenti biochimici nel cervello, a qualunque persona che contrariamente sospetta un legame tra questi con il vaccino al mercurio, gli verrá solo detto dagli addetti alla medicina ufficiale:
"non dica sciocchezze, se é cosí sicuro di quello che asserisce, lo provi !!"


marco benaglia Commentatore certificato 16.11.07 14:55| 
 |
Rispondi al commento

Tonino scala spero di vedere quellp riportato sotto anche in campania.
Permettetemi di informarvi di quello che stá succedendo nella regione Piemonte.
Dopo le nuove normative riguardo ai vaccini ecco che i piemontesi ne hanno approvata un'altra che a mio avviso si relaziona al contesto.

La Regione Piemonte approva una legge che pone il divieto dei test ADHD nelle scuole e tutela i bambini dall'abuso di sostanze psicofarmacologiche

Martedì 30 ottobre alle ore 14,00 il Consiglio regionale piemontese ha approvato all'unanimità la Legge n.405 'Norme in materia di uso di sostanze psicotrope su bambini ed adolescenti' proposta dal Consigliere Regionale Gianluca Vignale (AN) e dal Presidente del Consiglio Regionale Davide Gariglio (Margherita).

Punti cardine della legge sono l'art. 4 che vieta la somministrazione di test per l'ADHD e altri testi psicopatologici all'interno delle strutture scolastiche, e l'art. 3 che introduce l'obbligo del consenso informato che deve essere sottoscritto dai genitori del minore per i quali è stato proposta la somministrazione di psicofarmaci. Secondo la legge deve essere predisposto un modulo per il consenso informato attraverso il quale il medico di medicina generale, il pediatra di libera scelta, lo psichiatra o il neuropsichiatra infantile interessato fornisce, in forma scritta e in modo dettagliato, oltre ai vantaggi presunti, esaurienti informazioni in ordine agli effetti collaterali del farmaco consigliato, ai possibili trattamenti alternativi ed alle modalità di somministrazione.
"Non si tratta di negare aiuto a chi soffre, ma ogni bambino ha diritto alle soluzioni appropriate. Qui ci confrontiamo con diagnosi ove si confondono sintomi con malattie. Il tutto in assenza di ogni fondamento scientifico adeguato. Se a questo aggiungiamo la conseguente somministrazione di psicofarmaci, il quadro è persino grottesco.

segue...

marco benaglia Commentatore certificato 16.11.07 14:48| 
 |
Rispondi al commento

Caro amico, penso che le menti, i pensieri e le azioni debbano essre sempre al di sopra dei colori e delle forze politiche. Il mio intento come il tuo è quello di non permettere che si vendano la vita dei bambini. Come potrai constatare, il mio impegno è soprattutto a favora della gente e delle fascie più deboli, nella veste di consigliere regionale della campania (capogruppo SD) ho anch'io abbracciato la proposta di legge in merito a: Norme in materia di uso di sostanze psicotrope su bambini e adolescenti.
Io e i miei amici stiamo facendo di tutto per sensibilizzare l'opinione pubblica, ma soprattutto informare e divulgare la notizia fra la gente, al solo fine di non permettere questa infamia.
Spero presto di sentirci
Un abbraccio.
Tonino

tonino scala 12.11.07 18:54| 
 |
Rispondi al commento

Comprendo molto bene questo problema,da punto di vista nutrizionale è fondamentale eliminare i seguenti alimenti: Zucchero bianco,maiale,e tutti i loro derivati come merendine prosciuto,bevande gassate ecc e da eliminare anche l'uso del mocroonde,altra la struttura molecolare delgi alimenti sopratutto degli aminoacidi i quali partecipono direttamente a fondamentali processi cognitivi.Sapiate che il microonde è uno dei piu pericolosi oggetti tecnologici che una pesona possa possedere .dopo un pasto al microonde il sangue è alterato come un malato di cancro per diverse ore..sui bambini è dannosissimo sugli adulti malatti cronici è devastante.

Dr Nicolas Caposiena 09.11.07 15:45| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe Grillo,
non so se ho ricevuto dei voti e nemmeno mi
interessa. Ho comunque notato che i commenti
più votati sono solitamente i peggiori: dato
che ho l'impressione che IL VOTO dei votanti
(nella maggioranza dei casi) non brilli di
molta razionalità . . .

Severino Verardi 08.11.07 15:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono uno psicologo-psicoterapeuta. Sono anni che si dibatte sul tema se portare o meno il bambino vivace da uno che nel gergo viene definito come strizzacercelli. Sono anni che personalmente mi batto, contro il coro pragmatico, che vorrebbe il bambino in psicoterapia o, peggio, in farmacoterapia. E sono anche uno che nella professione sostiene, come faceva il mio maestro di neuropsichiatria infantile Prof. Majer, a prendere maledettamente sul serio una evidente difficoltà. Prima una corretta diagnosi e poi una valutazione complessiva del problema, il tutto si chiama andare da un profesisonista serio che usa serie metodologie riconosciute e validate. Nel mio caso mi è capitato di imbattermi in simili problemi ed il risultato è stato sempre quello di indicare una terapia per i genitori e poi, ultima ratio, il ricorso al trattamento per il bambino.
Ho visto la risoluzione del trattamento centrarsi sulla terapia genitoriale, intervenendo poco o nulla sul ragazzo, specie se non ha ancora un abbozzo di Io già riscontrabile. Ci sono bambini con depresisone sottostimata, molti hanno subito un trauma grave, su cui bisogna intervenire responsabilmente prima che si strutturi un disturbo grave. Quindi il ricorso ad uno specialilsta non vuole dire necessariamente o principalmente il Ritalin, ma nella stragrande maggioranza si tratta di accompagnare le due persone coinvolte nel loro percorso genitoriale con un figlio/a che è disattento, distratto, vivace, ecc. La diagnosi del disturbo d'iperattività, deve rispondere a determinata sintomatologia e non è affatto facile; solo un avventuriero presciverebbe farmaci così complessi. Professionalmente si procede per fasi, dall'indagine, alla valutazione metodologica, all'interpretazione dei risultati e poi allo sviluppo di un programma terapeutico che tiene innanzitutto conto della gravità dei sintomi, dell'età, dell'insorgenza, delle risorse disponibile sul campo, ecc. Leggere il disturbo d'ipertattività di Giusti e Lupinacci - ASPIC

antonio TOSCANO (psicononno) Commentatore certificato 30.10.07 17:10| 
 |
Rispondi al commento

In risposta alla Centonze e Raffaello:
mi potete spiegare qual'é la differenza nel trattare un individuo "MALATO" che manifesta iperattivitá o altre peculiaritá comportamentali eccessive rispetto alla "norma" con una potente droga rispetto al trattamento con camicia di forza o elettroshock?

Secondo il mio punto di vista questi trattamenti hanno una sola cosa in comune e cioé quella di TRATTENERE (o coprire) il comportamento cosidetto anomalo. Ora quale trattamento tra questi é il meno nocivo per l'individuo?

É palese che la camicia di forza non comporta effetti collaterali permanenti come la droga e l'elettroshock. Quindi perché non utilizzarla maggiormente nella cura di questi bambini?
Capite quello che voglio farvi capire a voi specialisti?????

Un'altra domanda vorrei porre a voi specialisti:
ma l'ADHD é una malattia mentale che attacca i bambini solamente o anche gli adulti?

Vorrei domandarvi anche:"cosa significa per voi il concetto di "CURARE"?

Comunque una cosa é certa; se facessi le stesse domande ad uno psicologo o a uno psicoanalista,o a un neurochirurgo o ad un ipnotista, o ad un pediatra o ad un sociologo o ad un neurologo o a uno psichiatra o a uno specialista in narcosintesi,
otterrei le stesse risposte a proposito di trattamenti (cure?) per questi poveri individui che hanno bisogno ed il diritto di vivere una vita normale!

Enfatizzare il fatto che questi bambini hanno bisogno di aiuto e supporto solo per GIUSTIFICARE
la somministrazione di droghe potenti quanto la cocaina e l'anfetamina mi sembra un espediente alquanto sinistro.
E poi dire che queste stesse droghe possano restituire la vita ad un bambino ( cura?) senza nessuna prova scientifica mi semmbra un atto onestamente deprovevole!

marco benaglia Commentatore certificato 13.10.07 20:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Fate molta attenzione!!!!!!!
Le industrie farmaceutiche sono potenti quanto quelle petrolifere e di armi;fanno danni incredibili (vedi AIDS).
Quanto costa,o meglio,quanto fa guadagnare al giorno una persona siero positiva,e una persona tumorale????
Fate 2 conti e capirete perchè non si trovano cure x debellarle,ma solo cure per prolungare l'agonia di queste persone;alla faccia di tutte quelle persone che si prodigano e si sforzano per cercare cure definitive.
Vogliamo parlare della depressione????
L'hanno definita il male del secolo.........ma chi nella propria vita non ha mai avuto momenti tristi o di malinconia?????? Penso tutti quanti da quando esiste il mondo,l'uomo e i suoi sentimenti.
Fate attenzione ai farmaci e alle case farmaceuteche,sono pericolosissime;riscopriamo i vecchi metodi della nonnna,le medicine alternative,impariamo a svegliarci e a gioire per una giornata di sole,per un sorriso di un bambino,per le piccole cose di tutti i giorni e non avremo bisogno di antidepressivi.
Riscopriamo l'amore per le persone e la vita,staremo tutti meglio.

mauro marchi 13.10.07 08:18| 
 |
Rispondi al commento

I psicofarmaci NON RESTITUISCONO LA VITA A NESSUN BAMBINO!!!!! Che questo sia chiaro una volta per tutte! Ci sono bambini con disagi psicologici, questo é certo, ma il ricorrere alla pillola magica (CHE É UN VELENO) É la 'soluzione' piú irresponsabile e stupida a cui ricorrere.
Imbottire un bambino con un veleno che puó portarlo alla morte ( non ha importanza se questo effetto collaterale avvenga "SOLAMENTE" su un caso su cento) é da ritenersi un atto criminale.

E chi sarebbero questi "specialisti" ???
Volete domandare come la mente umana funzioni ad un psichiatra o psicologo ?
Non lo sanno neppure loro!
Ma sicuramente qualcosa vi diranno.

marco benaglia Commentatore certificato 08.10.07 20:13| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,purtroppo esistono malattie che non sono diagnosticabili con un esame del sangue,o una risonanza,ma solo attraverso la ricostruzione di atteggiamenti tipici.Un bambino ADHD è "vivace" così come uno schizofrenico è "eccentrico", o come un narcolettico è "pigro".Esistono infatti delle differenze enormemente marcate tra una peculiarità caratteriale e la manifestazione di una malattia.E la differenza è data dalla QUALITA' DELLA VITA,come per ogni altra malattia.Le persone che soffrono di questi disturbi,si distinguono infatti perchè non riscono(pur desiderandolo) a condurre una vita "normale",dove per "normale" non intendo "omologata" alla massa,ma una vita decente.Un narcolettico non può stare più di due ore sveglio,e s'addormenta qualunque cosa stia facendo(lavorando,mangiando,guidando,durante l'intimità).Qualcuno dirà "è che problema c'è?In fondo si tratta solo di dormire!".Già,ma se succede al lavoro(e succede costantemente)ti licenziano,o peggio se fai l'autista,o il pilota,o il chirurgo,o se stai guidando..puoi essere seriamente un pericolo per te stesso e per gli altri!Non puoi guardarti un film,leggerti un libro,prendere un tram senza ritrovarti chissà dove!Così un bambino ADHD non riesce a stare fermo per 10 minuti di seguito NEANCHE VOLENDOLO,non riesce a giocare con gli altri,fatica anche solo a chiacchierare perchè la sua capacità di concentrare la sua attenzione su una cosa,QUALUNQUE COSA dura pochissimo.Chi colpevolizza i genitori dicendo che basterebbe un abbraccio o una ninna nanna,non si rende conto che un bambino ADHD non riesce neanche a godersi tali momenti,perchè ha un bisogno INCONTENIBILE di muoversi,creando nel bambinodepressione ed emarginazione sociale.Ed a quel punto non serve un farmaco per farlo pensare al suicidio.Sicuramente questi hanno effetti collaterali di cui tener conto e da monitorare,non a caso possono essere prescritti solo da specialisti),ma sono anche in grado di RESTITUIRE la vita a persone MALATE.

Valentina Centonze 08.10.07 18:18| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento
Discussione

nessuno conosce più le ninne nanne...

monica g. Commentatore certificato 03.10.07 01:13| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Cinzia, quello che ti voglio dire é che sei una madre meravigliosa. Purtroppo a molte madri con bammbini cosí vivaci viene proposto di fare visitare i loro bammbini da "specialisti" e purtroppo e molto spesso pure, cascano nella trappola!!!

marco benaglia Commentatore certificato 02.10.07 19:13| 
 |
Rispondi al commento

Salve.Volevo dire che il mio bambino che oramai ha 7 anni era vivace gia' nel pancione.Quando e' uscito poi....potete immaginare.Tutti quelli che avevano bambini vivaci dicevano che il mio lo era anche di piu'. Non ha dormino una notte intera fino a tre anni e mezzo,e il giorno riposava pochissimo smuovendo uno tzunami.
Non mi sono sognata mai di somministrargli neanche uno sciroppo per dormire.Certo che io adesso sono a pezzi e un dottorino devo consultarlo io. Ma sono felice di questa scelta.
Arrivano a casa valanghe di note dalla maestra di scuola.Ma quando lo vedo che mi ride mi abbraccia con una sensibilita' quasi rara,e usa il pc come un bambino della sua eta' gioca con una macchinina.Ha una creativita' enorme ed una fantasia speciale.Ecco perche' era, ed e' cosi' vivace.Sono veramente felice di non avergli legato le ali.Certo e' faticoso,molto, ma lo considero un dono,no una disgrazia.
Ricordiamo che fare figli e' una cosa seria,e non li facciamo per noi. Dobbiamo essere preparati a fare i genitori e non gli scaricabarili,pretendento che gli istituti ci sostituiscano.Non utilizziamo i bambini solo per fargli indossare abiti firmati ,fare la Prima Comunione ,e, dire la poesia di Natale.
Cinzia

Cinzia Quadrelli 02.10.07 18:45| 
 |
Rispondi al commento

Credo che in questo tempo e in questa societa e per questa societa intendo tutta la societa occidentale o del cosidetto benessere l`Uomo non esista piu e chiunque con un minimo di sensibilita dovrebbe avere dei sentimenti che mi sono difficili da spiegare ma che credo siano chiari a(purtroppo)pochissime persone e questi individui molto speciali e sopratutto rari che sono in via d`estinzione sanno cosa si dovrebbe fare ma sanno allo stesso tempo che non è fattibile in un mondo di ciechi di spirito
senza che la spirale di violenza,per violenza intendo tutti i tipi di violenza sia quella fisica che quella legale e io personalmente non so quale delle due sia la peggiore,torni come protagonista sullo scenario sociale dell`animale uomo.
Bush negli ultimi giorni ha sancito "Niente cure ai bambini poveri"Se questa non è politica criminale quale non lo è?
La domanda di base è "Che fare?"se non fosse gia stato scritto dal Che.Mai nella storia umana la condizione di vita di questa creatura è stata tanto minacciata quanto lo è oggi e chiunque faccia anche un solo passo in una direzione diversa della massa viene considerato come minimo "strano" per questo molti si fermano perche per natura e necessita psicologica l`uomo ha bisogno dell`approvazione del suo simile .Ma chi intraprende questa strada che in genere quasi sempre è caratterizzata dalla solitudine e indifferenza da parte della maggioranza trova grandissimi tesori che non sono su questa terra.
Chiudo con una domanda,è tutto vero reale orrendo etc.. ma cosa possiamo fare?

Pavan Giorgio 01.10.07 17:50| 
 |
Rispondi al commento

Caro Raffaello, penso che sia un commento mandatomi via e-mail da un conoscente che fa riferimento alla nuova legge passata da Bush ed ad un articolo apparso sul THE NEWYORK TIMES il 28 settembre 2007 di Gardiner Harris intitolato: REPORT ASSAILS F.D.A.
OVERSIGHT OF CLINICAL TRIALS.

marco benaglia Commentatore certificato 30.09.07 16:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ho riportato sotto un commento del Sig. Davide Ottoni inserito in una discussione su questo blog.
L'ho riportato perche' e' un esempio, a mio parere, della battaglia fra psichiatria si vs psichiatria no. Il Sig. Ottoni riporta alcune affermazioni che sono degne di discussione.
La discussione e' aperta.
(mi scuso con il Sig. Ottoni se l'ho tirato in ballo, ma se scrive certe cose non puo' sottrarsi al confronto serio. Gli chiedo, se ancora frequenta questo blog, intanto di cosa si occupa e che cosa intende lui per pseudoscienza.

raffaello spiti 30.09.07 06:45| 
 |
Rispondi al commento

a)Il 50% degli psichiatri che hanno contribuito alla stesura del DSM (Manuale diagnostico dei disturbi mentali)e che hanno curato la stesura di nuovi elenchi di disturbi, hanno collaborato proprio in quegli anni, (pagati da case farmaceutiche e negli ultimi dieci anni circa) alla creazione di nuovi farmaci appositi (che coincidenza!).Queste scoperte hanno fatto tornare in auge NEGLI ULTIMI ANNI il tema delle "malattie finte", disturbi creati ad hoc, attraverso ad esempio un semplice "accorciamento" del cut-off per l'inclusione in una diagnosi, per lanciare nuovi farmaci, come il discusso caso del Disturbo Dell'Attenzione (nei bambini) trattato in poco tempo con l'uso di un eccitante del sistema nervoso centrale (SNC), il Ritalin . QUESTA é CRONACA!!!
b)ho avuto esperienza diretta con qualche vostro rappresentante e ho visto fare delle cose da denuncia immediata e altre con una discutibile etica professionale, essendo la psichiatria una pseudoscienza al confronto della medicina (è non è dimostrabile il contrario)o della matematica o della fisica è vostro dovere per lo meno praticare un severissimo controllo sulle dinamiche professionali di categoria, sulle diagnosi emesse (più confronti, più scuole diverse, più opinioni diverse, anche al di fuori dell'ambito psichiatrico), sulle strutture psichiatriche in generale o per minori o per tossicodipendenti o per anziani,dove se ne sentono di tutti i colori e dove non è ancora stata provata una reale efficacia di CURA, non CONTROLLO O CONTENIMENTO si parla di CURA!!! La cura presuppone un esito finale positivo, il controllo e il contenimento presuppongono gli psicofarmaci, le cinghie, le camicie di forza, l'elettroshock, le strutture chiuse! Esistono anche dei diritti umani!
Non escludo la possibilità che in alcuni casi e in situazioni di emergenza debba essere somministrato un farmaco ma la diagnosi deve essere inequivocabile e il farmaco deve sparire in breve tempo e questo dopo che sono state tentate tutte le strade!

davide ottoni 30.09.07 06:29| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Marco,
puoi mettere l'indirizzo web da dove hai tratto l'articolo?
Grazie.

raffaello spiti 30.09.07 06:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

27/9/2007 : scusate se l'articolo é in inglese.

The reform of the FDA legislation signed into law TODAY is one of the biggest victories in the battle against the incestuous collusion between and corruption of the psychiatry-pharmaceutical-FDA cartel. They are behind the drugs getting approved that have killed tens of thousands and driven just as many to suicide. They hid the side effects, they covered up the deaths and damage and they got away with it because they held themselves above the law. Well, that’s over.

Drug ads will now carry a conspicuous notice: “You are encouraged to report negative side effects of prescription drugs to the FDA. Visit www.fda.gov/medwatch or call 1-800-FDA-1088.” Until now, over 90% of Americans didn’t know that they could bypass their psych or MD to report adverse drug reactions (ADRs) to the FDA (because doctors only report 1-10 percent of drug side effects.) Empower people with the ability to report side effects themselves and the ADR reports could increase 100x! And $225 million is to be allocated to ensure that the FDA does oversee the adverse reactions and acts on them!

Drug companies will be required to publicly post all results—the good, bad and the ugly—of their drug clinical trials on the Internet. They can no longer selectively choose what they want you to know. The posting will include a glossary for the lay people explaining technical terms to ensure that such information is not misleading or misunderstood.

If any drug maker submits false information on a clinical trial, the FDA will post a notice stating: “The entry for this clinical trial was found to be false or misleading and therefore not in compliance with the law.”

The FDA must now monitor drug advertisements and if they are false or misleading, can fine drug makers up to $10 millions

GLI AMERICANI SI STANNO FINALMENTE SVEGLIANDO...
MA NOI ITALIANI ?????
LA FDA AMERICANA É L'EQUIVALENTE DELLE NOSTRE
AIS, ISS ITALIANE.

marco benaglia Commentatore certificato 29.09.07 18:27| 
 |
Rispondi al commento

Per lo Psicologo Male Male:

Non capisco perche' il commento lo faccia a me. Sono perfettamente daccordo con Lei su questo. Mi pare anche di averlo scritto.
Il mio appunto (disappunto) era nei confronti di una psicologa che sosteneva riguardo all'ADHD un pensiero quantomeno confuso e sensazionalistico e invitava a inviare i bambini dallo psicologo e non dallo psichiatra perche' lo psicologo usa la relazione e lo psichiatra i farmaci.
Ho cercato di chiarire un po' il problema.
Sinceramente non mi pare di essere stato facilotto...se ha la pazienza di leggere bene i post forse se ne renderà conto anche Lei. Magari se c'e' qualcosa che non riesce a capire posso spiegarmi meglio.
Se l'accusa di essere praticone e' rivolta a me non capisco da dove lei tragga queste conclusioni. Puo' darsi che, dopo 20 anni di professione medica (laurea e specializzazione con il massimo dei voti), quattro anni di insegnamento universitario e decine di pubblicazioni su riviste internazionali, nell'ambito della materia di mia competenza si rimanga ancora a livelli di praticoni......Almeno sono un praticone che ha il coraggio di scrivere nome e cognome.
Guardi che su questo blog scrivono anche persone competenti che cercano di far luce su argomenti ancora molto confusi.....
Invece di accusare gli altri di essere facilotti e praticoni perche' non esprime anche lei un suo pensiero riguardo all'argomento in questione? Magari con nome e cognome cosi' e' possibile capire da che pulpito viene la predica.

raffaello spiti 24.09.07 22:17| 
 |
Rispondi al commento

Per lo Psicologo Male Male:

Non capisco perche' il commento lo faccia a me. Sono perfettamente daccordo con Lei su questo. Mi pare anche di averlo scritto.
Il mio appunto (disappunto) era nei confronti di una psicologa che sosteneva riguardo all'ADHD un pensiero quantomeno confuso e sensazionalistico e l'invito a inviare i bambini dallo psicologo e non dallo psichiatra perche' lo psicologo usa la relazione e lo psichiatra i farmaci.
Ho cercato di chiarire un po' il problema.
Sinceramente non mi pare di essere stato facilotto...se ha la pazienza di leggere bene i post forse se ne renderà conto anche Lei. Magari se c'e' qualcosa che non riesce a capire posso spiegarmi meglio.

raffaello spiti 24.09.07 21:51| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,siamo due ragazzi di Genova, ti scriviamo per ringraziarti di ciò che stai facendo per i giovani e per farti sapere cosa capita ai bambini affetti da autismo in Italia:innanzi tutto se non hai soldi non puoi portarli in centri in cui vi siano specialisti del settore, né farli seguire da uno di loro; inoltre, con il semplice fine di trovare un lavoro stabile alle maestre di sostegno, si tenta di convincere i genitori a richiedere l'invalidità per i propri figli,1'invalidità, bada bene, che non è dichiarata da un centro medico specializzato, ben si dà un semplice genitore che nulla può capire sull'effettivo stato del figlio e sulle sue effettive possibilità di recupero: recupero che, tra l'altro, dovrebbe avvenire con personale spesso assente e precario (ciò comporta ulteriori problemi per un bambino "difficile" che vede continuamente "persone" nuove...

Ti sembra normale?

xxx xxx 22.09.07 22:30| 
 
  • Currently 1/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Bel sito.........nomen omen!
Si chiama DISINFORMAZIONE.it.....e infatti disinforma......bravo benaglia continua pure cosi' ti fai del male da solo.

Ferretti medico 22.09.07 21:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ecco una domanda che tutti dovrebbero farsi:
Ma in Italia esiste la libertá di scelta terapeutica?!
Ed ecco un grand sito che molti dovrebbero vedere
sopratutto la sezione "bambini & psicofarmaci"
(ricco di informazioni e dati):

www.disinformazione.it

marco benaglia Commentatore certificato 22.09.07 09:38| 
 |
Rispondi al commento

Caro Benaglia le cose scritte sul Blog riguardo ad argomenti seri io non le critico.
Critico gli abusi di Scientology......hai letto sul giornale (corriere della sera) che sono al vaglio della magistratura messaggi contro la medicina tradizionale fatti su questo blog da persone che non sono medici che criticano senza alcuna cultura i metodi di cura tradizionali e propongono alternative fantasiose di cura con mix di vitamine, saune ecc..? Io ora segnalero' anche il tuo nome e questo video falso e poi le tue grullate le racconterai al magistrato e non a me.
Per quanto riguarda l'uomo ragno non sono io...i travestimenti li lascio a te e agli scientologi.

Ferretti medico 21.09.07 18:22| 
 |
Rispondi al commento

Caro Dt. Ferretti che lei non capisca un c***o di quello che scrivo, giá me lo immaginavo, dopotutto penso che lei non capisca un tubo anche di tutti gli altri post su questo soggetto, eccetto forse quelli di zorro & l'uomo ragno i quali é palesemente evidente che e'sempre lei a scriverli!

Per quanto riguarda la proposta di Spiti nel proporre a Grillo la problematica sollevata da Lucarelli per inserirla come nuova thread del blog
spero proprio che si concretizzi presto;
poiché sono queste cose che la gente deve sapere se si vuole veramente difendere i diritti dei nostri piccoli.

marco benaglia Commentatore certificato 19.09.07 16:28| 
 |
Rispondi al commento

Caro Dt. Ferretti che lei non capisca un c***o di quello che scrivo, giá me lo immaginavo, dopotutto penso che lei non capisca un tubo anche di tutti gli altri post su questo soggetto, eccetto forse quelli di zorro & l'uomo ragno i quali é palesemente evidente che e'sempre lei a scriverli!

Per quanto riguarda la proposta di Spiti nel proporre a Grillo la problematica sollevata da Lucarelli per inserirla come nuova thread del blog
spero proprio che si concretizzi presto;
poiché sono queste cose che la gente deve sapere se si vuole veramente difendere i diritti dei nostri piccoli.

marco benaglia Commentatore certificato 19.09.07 15:07| 
 |
Rispondi al commento

Caro Benaglia....d'ora in poi BENAGLIA IL CENSORE
Non avevo messo a caso quei post ma in risposta all'invito di una psicologa a guardare un video di merda che lei considerava interessante.......forse siccome la psicologa non conosceva Thomas Szasz ho pensato di rinfrescare un po' le idee su questo blog infestato da scientology.
Comunque mi stai pian piano diventando simpatico....non si capisce un cazzo di cio' che dici.....pero' nella tua ignoranza sei grande.

ferretti medico 19.09.07 02:28| 
 |
Rispondi al commento

Per Francesco.

Dammi una risposta alla mail...ho letto con interesse il materiale che mi hai mandato. L'ho letto circa 10 volte. Piu' lo leggo e piu' mi convinco delle tue ipotesi. L'ho già inviato alla coordinatrice del meetup di pistoia che mi dara' una risposta a breve sulla disponibilita' del blog di Grillo ad una sua eventuale pubblicazione come post e argomento di discussione.
Credo che l'argomento sia gia' stato affrontato in maniera pero' superficiale nel post sull'autismo.
Se davvero non sei medico ti voglio comunque con me a fare ricerca....raramente ho letto articoli cosi' appassionati ed intellettualmente ricchi.

raffaello spiti 19.09.07 01:00| 
 |
Rispondi al commento

Altra cosa che non accetto e' l'assioma: lo psichiatra usa i farmaci e quindi rappresenta il male e invece lo psicologo usa la relazione e quindi incarna il bene.
Ma dove sta scritto?
Ci sono psichiatri che usano correttamente i farmaci e compiono psicoterapie di altissimo livello e psicologi che operano con altissima professionalità nei campi di loro competenza....spesso e necessariamente in collaborazione con psichiatri.
Altresi' ci sono psichiatri che vedono solo sintomi e pasticche (perdendo di vista la persona) e psicologi che pasticciano, entrano nel merito di competenze mediche, suggeriscono la sospensione dei farmaci creando un gran casino.
Vorrei precisare che gli psicologi non usano i farmaci non perche' considerano le terapie farmacologiche un errore (anche perche' non so quale competenza puo' avere uno psicologo riguardo ai farmaci) ma perche' non possono per LEGGE.
....Alcuni ci provano ogni tanto prescrivendo su foglietti anonimi l'Erba di S. Antonio o l' Acqua di S.M. Novella!

raffaello spiti 19.09.07 00:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Per la dott. Rotondi
Vorrei precisare che la figura dello psicologo oltre a non poter prescrivere farmaci (perche' non e' un medico) non dovrebbe teoricamente nemmeno occuparsi di problematiche mediche. Purtroppo assistiamo sempre piu' frequentemente a continue invasioni di campo soprattutto sull'efficacia o meno dei farmaci da parte di persone che non hanno mai studiato la farmacologia e tantomeno la neurofisiopatologia.
Non capisco che messaggio vuol far passare la dott. Rotondi. Che L'ADHD sia un grave disturbo mentale da distinguere dalla semplice vivacità e' acclarato...che la non conoscenza delle cause ci autorizzi a dire che non esiste come malattia (confondendo i concetti di malattia-sindrome-non malattia) e' quantomeno sospetto.
Le consiglio di parlare con il Sig. Lucarelli a proposito della frase fatta "ci conviene considerare i nostri figli malati piuttosto che stabilire una relazione con loro".
Vi racconto una storia.
Ho avuto un caso di schizofrenia ad esordio precoce (4 anni), curata per schizofrenia da vari neuropsichiatri infantili e successivamente psichiatri e psicologi per 20 anni sempre con la medesima diagnosi, sempre con psicofarmaci e colpevolizzazione dei genitori (madre schizofrenogena, padre assente ecc..). Lo scorso anno in seguito ad una serie di esami e' emerso che questa ragazza era affetta da morbo di Wilson. Sapete cosa e'? E' una malattia che determina accumulo di rame a livello dei nuclei semiovali del cervello. Per anni puo' comportare solo sintomi psichiatrici (di solito della sfera psicotica) prima di manifestare il suo vero volto con i sintomi neurologici (tremori, paralisi ecc.). Sarebbe bastato curarla 20 anni fa con un chelante del rame e invece Lei e la sua famiglia sono stati rovinati da diagnosi superficiali e psicologi che addirittura arrivavano ad affermare traumi psicologici PREnatali!
Questo per dire che e' ora di farla finita con messaggi a difesa delle categorie che ognuno di noi rappresenta. Per favore.

raffaello spiti 18.09.07 23:41| 
 |
Rispondi al commento

Internal Server Error
The server encountered an internal error or misconfiguration and was unable to complete your request.

Please contact the server administrator, info@beppegrillo.it and inform them of the time the error occurred, and anything you might have done that may have caused the error.

More information about this error may be available in the server error log.

s r 18.09.07 21:07| 
 |
Rispondi al commento

Per la dott. Rotondi
Vorrei precisare che la figura dello psicologo oltre a non poter prescrivere farmaci (perche' non e' un medico) non dovrebbe teoricamente nemmeno occuparsi di problematiche mediche. Purtroppo assistiamo sempre piu' frequentemente a continue invasioni di campo soprattutto sull'efficacia o meno dei farmaci da parte di persone che non hanno mai studiato la farmacologia e tantomeno la neurofisiopatologia.
Non capisco che messaggio vuol far passare la dott. Rotondi. Che L'ADHD sia un grave disturbo mentale da distinguere dalla semplice vivacità e' acclarato...che la non conoscenza delle cause ci autorizzi a dire che non esiste come malattia (confondendo i concetti di malattia-sindrome-non malattia) e' quantomeno sospetto.
Le consiglio di parlare con il Sig. Lucarelli a proposito della frase fatta "ci conviene considerare i nostri figli malati piuttosto che stabilire una relazione con loro".
Vi racconto una storia.
Ho avuto un caso di schizofrenia ad esordio precoce (4 anni), curata per schizofrenia da vari neuropsichiatri infantili e successivamente psichiatri e psicologi per 20 anni sempre con la medesima diagnosi, sempre con psicofarmaci e colpevolizzazione dei genitori (madre schizofrenogena, padre assente ecc..). Lo scorso anno in seguito ad una serie di esami e' emerso che questa ragazza era affetta da morbo di Wilson. Sapete cosa e'? E' una malattia che determina accumulo di rame a livello dei nuclei semiovali del cervello. Per anni puo' comportare solo sintomi psichiatrici (di solito della sfera psicotica) prima di manifestare il suo vero volto con i sintomi neurologici (tremori, paralisi ecc.). Sarebbe bastato curarla 20 anni fa con un chelante del rame e invece Lei e la sua famiglia sono stati rovinati da diagnosi superficiali e psicologi che addirittura arrivavano ad affermare traumi psicologici PREnatali!
Questo per dire che e' ora di farla finita con messaggi a difesa delle categorie che ognuno di noi rappresenta. Per favore.

raffaello spiti 18.09.07 20:52| 
 |
Rispondi al commento

Per la dott. Pasqua

Vorrei precisare che la figura dello psicologo oltre a non poter prescrivere farmaci (perche' non e' un medico) non dovrebbe teoricamente nemmeno occuparsi di problematiche mediche. Purtroppo assistiamo sempre piu' frequentemente a continue invasioni di campo soprattutto sull'efficacia o meno dei farmaci da parte di persone che non hanno mai studiato la farmacologia e tantomeno la neurofisiopatologia.
Non capisco che messaggio vuol far passare la dott. Pasqua. Che L'ADHD sia un grave disturbo mentale da distinguere dalla semplice vivacità e' acclarato...che la non conoscenza delle cause ci autorizzi a dire che non esiste come malattia (confondendo i concetti di malattia-sindrome-non malattia) e' quantomeno sospetto.
Le consiglio di parlare con il Sig. Lucarelli a proposito della frase fatta "ci conviene considerare i nostri figli malati piuttosto che stabilire una relazione con loro".
Vi racconto una storia.
Ho avuto un caso di schizofrenia ad esordio precoce (4 anni), curata per schizofrenia da vari neuropsichiatri infantili e successivamente psichiatri e psicologi per 20 anni sempre con la medesima diagnosi, sempre con psicofarmaci e colpevolizzazione dei genitori (madre schizofrenogena, padre assente ecc..). Lo scorso anno in seguito ad una serie di esami e' emerso che questa ragazza era affetta da morbo di Wilson. Sapete cosa e'? E' una malattia che determina accumulo di rame a livello dei nuclei semiovali del cervello. Per anni puo' comportare solo sintomi psichiatrici (di solito della sfera psicotica) prima di manifestare il suo vero volto con i sintomi neurologici (tremori, paralisi ecc.). Sarebbe bastato curarla 20 anni fa con un chelante del rame e invece Lei e la sua famiglia sono stati rovinati da diagnosi superficiali e psicologi che addirittura arrivavano ad affermare traumi psicologici PREnatali!
Questo per dire che e' ora di farla finita con messaggi a difesa delle categorie che ognuno di noi rappresenta. Per favore.

raffaello spiti 18.09.07 16:45| 
 |
Rispondi al commento

PER PASQUA ROTONDI

Vorrei precisare che la figura dello psicologo oltre a non poter dare i farmaci non dovrebbe nemmeno occuparsi di problematiche mediche.
Purtroppo oggi con l'idea che i disturbi psichici non sono malattie (confondendo i concetti malattia, sindrome, non malattia) assistiamo a frequenti invasioni di campo. Senza niente togliere agli psicologi (ce ne sono di ottimi) vorrei capire quale idea vuol far passare la Rotondi. Portate i bambini da noi psicologi invece che dagli psichiatri perche' loro drogano? Non mi sembra corretto ne' di grande utilita'.
Che l'ADHD sia un grave disturbo psichico da non confondere con la semplice vivacita' e' acclarato...che la non conoscenza delle cause debba portare a negarne l'esistenza come problema medico e' assurdo.
Consiglio a Pasqua di parlare con Lucarelli.
Vi racconto una storia.
Ho avuto un caso di una ragazza venuta alla mia osservazione all'eta' di 28 anni. I sintomi erano quelli della schizofrenia. L'esordio di questi disturbi era avvenuto all'eta' di 4 anni. Curata da vari psichiatri con gli psicofarmaci e da vari psicologi per vent'anni. Risultati 0. Ho fatto fare come mia prassi alcuni accertamenti dai quali e' emerso che questa ragazza era affetta da morbo di Wilson. Sapete cosa e'? E' una malattia caratterizzata dall'accumulo di rame a livello dei centri semiovali del cervello che puo' manifestarsi per anni solo con sintomi psichiatrici generici (disturbi della sfera psicotica) prima di manifestare il suo vero volto con sintomi neurologici (tremore, paralisi ecc.). Se fosse stata trattata vent'anni fa con un chelante del rame forse sarebbe stato possibile un suo recupero invece Lei e la sua famiglia sono stati rovinati da diagnosi sbagliate e da psicologi che non sapendo un fico del cervello ipotizzavano addirittura traumi psicologici PREnatali!
Cerchiamo di essere obiettivi e di non fare solo l'interesse delle categorie a cui apparteniamo. Per favore.

raffaello spiti 18.09.07 14:08| 
 |
Rispondi al commento

Non mi stupisco piu'di nulla;ormai.
il dio soldo sta'rovinando e continuera'a rovinare questo splendido mondo.Non e'possibile che per i soldi ci si dimentichi dei valori veri,come l'amicizia,l'amore,l'aiuto verso i meno fortunati.Purtroppo dove ti giri trovi solo interessi;solo ed esclusivamente interessi e cosi chi e'ricco sara'sempre piu'ricco e il povero sara'sempre piu'povero.Mi auguro che nei prossimi decenni si ritorni un po'indietro e non si viva solo dell'apparire ma dell'essere.

enrico giavazzi 18.09.07 13:37| 
 |
Rispondi al commento

Ciao a tutti. Sono una psicologa e anch'io sono allibita da quello che sta succedendo rispetto all'ADHD. Mi chiedo se i bambini sono diventati vivaci, oggi, improvvisamente, di una vivacità da CATEGORIZZARE...o se gli adulti non hanno tempo, voglia di fermarsi a stare con i bambini, e preferiscono pensare al proprio figlio come malato piuttosto che ripensare alle relazioni che si hanno con i propri figli.

Solo una precisazione. E' stato scritto "non portate i bambini dal medico, dallo psicologo". Lo psicologo utilizza la relazione e non i farmaci. Dare farmaci non è tra le competenze dello psicologo, quindi mi sembra opportuno fare una netta distinzione tra i campi di applicazione e i modi di operare dello psicologo da una parte e quelli del medico dall'altra.

Pasqua Rotondi 18.09.07 13:32| 
 |
Rispondi al commento

Concordo con Lucarelli. L'epidemiologia e' attualmente l'unico strumento di conoscenza.
Per quanto riguarda l'indagine funzionale del cervello siamo in alto mare.
Faccio un esempio: se ho 100 persone con questi sintomi: tremore, bevono tanto e fanno tanta urina posso pensare che hanno il diabete mellito oppure il diabete insipido oppure l'ansia ecc. Cioe' piu' malattie per i soliti sintomi. Se non avessi strumenti per discernere queste tre malattie (esami del sangue e altri esami strumentali ecc.) e somministrassi a tutti l'insulina (che cura solo il diabete mellito e non le altre patologie) avrei 30 pazienti guariti e gli altri avrebbero gravi conseguenze.
In psichiatria siamo a questo livello. Si usano dei farmaci senza markers specifici di malattia. Tutti i markers di malattia studiati in psichiatria sono attendibili nel 35% dei casi.
L'epidemiologia e' attualmente l'unico strumento valido per non perderci in questo bosco. Purtroppo spesso e' in cattive mani.

raffaello spiti 18.09.07 12:19| 
 |
Rispondi al commento

Ciao a tutti. Sono una psicologa e anch'io sono allibita da quello che sta succedendo rispetto all'ADHD. Mi chiedo se i bambini sono diventati vivaci, oggi, improvvisamente, di una vivacità da CATEGORIZZARE...o se gli adulti non hanno tempo, voglia di fermarsi a stare con i bambini, e preferiscono pensare al proprio figlio come malato piuttosto che ripensare alle relazioni che si hanno con i propri figli.

Solo una precisazione. E' stato scritto "non portate i bambini dal medico, dallo psicologo". Lo psicologo utilizza la relazione e non i farmaci. Dare farmaci non è tra le competenze dello psicologo, quindi mi sembra opportuno fare una netta distinzione tra i campi di applicazione e i modi di operare dello psicologo da una parte e quelli del medico dall'altra.

Pasqua Rotondi 18.09.07 11:35| 
 |
Rispondi al commento

Ciao a tutti. Sono una psicologa e anch'io sono allibita da quello che sta succedendo rispetto all'ADHD. Mi chiedo se i bambini sono diventati vivaci, oggi, improvvisamente, di una vivacità da CATEGORIZZARE...o se gli adulti non hanno tempo, voglia di fermarsi a stare con i bambini, e preferiscono pensare al proprio figlio come malato piuttosto che ripensare alle relazioni che si hanno con i propri figli.

Solo una precisazione. E' stato scritto "non portate i bambini dal medico, dallo psicologo". Lo psicologo utilizza la relazione e non i farmaci. Dare farmaci non è tra le competenze dello psicologo, quindi mi sembra opportuno fare una netta distinzione tra i campi di applicazione e i modi di operare dello psicologo da una parte e quelli del medico dall'altra.

Pasqua Rotondi 18.09.07 11:30| 
 |
Rispondi al commento

Ciao a tutti. Sono una psicologa e anch'io sono allibita da quello che sta succedendo rispetto all'ADHD. Mi chiedo se i bambini sono diventati vivaci, oggi, improvvisamente, di una vivacità da CATEGORIZZARE...o se gli adulti non hanno tempo, voglia di fermarsi a stare con i bambini, e preferiscono pensare al proprio figlio come malato piuttosto che ripensare alle relazioni che si hanno con i propri figli.

Solo una precisazione. E' stato scritto "non portate i bambini dal medico, dallo psicologo". Lo psicologo utilizza la relazione e non i farmaci. Dare farmaci non è tra le competenze dello psicologo, quindi mi sembra opportuno fare una netta distinzione tra i campi di applicazione e i modi di operare dello psicologo da una parte e quelli del medico dall'altra.

Pasqua Rotondi 18.09.07 11:26| 
 |
Rispondi al commento

Purtroppo Lucarelli non penso che qualcuno si fará avanti per denunciare il CRIMINE commesso nei confronti di quei bambini il cui sangue é ormai infettato con MERCURIO.
Aldilá di quali conseguenze ció puó comportare (ADD,ADHD, AUTISMO, ecc..) io credo e penso che lei sia d'accordo con mé, che purtroppo il problema sia ORA - e sottolineo ORA- un'altro !:
COME E PER QUALI MOTIVI si arrivi a dare veleni e droghe ai bambini LEGITTIMAMENTE é una domanda la cui risposta (le posso assicurare) va veramente a monte della problematica qui'trattata.

marco benaglia Commentatore certificato 17.09.07 22:36| 
 |
Rispondi al commento

io son basita. Ho visto con orrore raccapriccio e sgomento questo insulto all'infanzia, questa somministrazione e a parte lanciare allarmi sul cosa accada a non chiedersi perchè delle cose, la cosa è gravissima. ieri o stamattina (non ricordo) ho visto al telegiornale che una donna credo proprio negli tati uniti, è passata alla storia per essere la prima donna al mondo che si è FATTA ASPORTARE ENTRAMBI I SENI DOPO INIDIVIDUAZIONE NEI SUOI CROMOSOMI DI UN GENE EREDITATO DA SUA MADRE, CHE LE DAVA LA GENETICA PREDISPOSIZIONE A SVILUPPARE IL TUMORE ALLA MAMMELLA. LA DONNA HA 31 O AL MASSIMO 35 ANNI!!!
L'allarme è serio. Bisogna diffidare dei medici. Ma non significa non curarsi. BISOGNA RENDERSI CONTO CHE MOLTI MEDICI OBBEDISCONO A UNA SCUOLA DI ESIERO E CHE ALCUNI DI ESSI VIVONO COI PARAOCCHI!!! non ce l'ho coi medici, ma ne ho sentito gineclogi dire cose tipo "La pillola non da effetti collaterali" ho sentito 5 ortopedici dare cinque metodi di cura diversi "Opera subito" "non operare fai nifiltrazioni" "opera ma probabilmente non risolverai il problema" per un problema al ginocchio, psichiatri dirmi APPENA ENTRATA IN STUDIO E DICO VERAMENTE APPENA ENTRATA "io curo con gli psicofarmaci" senza nemmeno chiedere quali erano i sintomi e perchè ero lì . un altro dire "ma sì, pè una pastiglietta blanda, un antidepressivo, le benzodiazepine..."che affermava non dare dipendenza ma che sui siti e per sua ammissione "rendeva neccessaria per smettere una graduale sospensione seguita dalla supervisione del medico!!!"psichiatri in tv dire che l'ANORESSIA è un DISTURBO DELLA PERCEZIONE e dirlo con tranquillità di fronte ad una donna che ne era stata malata per 20 anni, dopo aver subito uno stupro!!!non voglio criminalizzare una categoria ma non crediamo che i medici abbiano tutte le risposte e che il corpo è nostro. non voglio più sentire cose tipo "Eh se l'ha detto il dottore andrà fatto!!!" Vaffan**lo!

Chiara Dozzo 17.09.07 19:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Vorrei commentare il post del Dr. Spiti sulla confusione che dalla questione ADHD è nata, e che sta a tutt'oggi regnando.
Se, anziché il cervello, l'ADHD avesse a che fare con qualche altro organo, forse avremmo la speranza di vedere in tempi brevi analizzati quei quattro livelli (del concetto di malattia) che Spiti ha citati, e quindi di poter giungere alla soluzione del 'mistero'...
Purtroppo, invece, c'è di mezzo proprio il cervello e – augurando ai bambini affetti da ADHD lunga vita – credo proprio che di studi anatomopatologici post-mortem non ve ne siano (o non ve ne siano a sufficienza). Per fortuna, poi, l'unico che trapana crani come fossero zucche vuote di Halloween è il televisivo doctor House, ragion per cui mettiamoci pure il cuore in pace e predisponiamoci mentalmente a continuare per decenni a sentir ripetere la solita solfa (Scientology vs. Big Pharma).

E' anche vero, però, che una voce in capitolo oggi potrebbe averla l'epidemiologia, se fosse altresì nelle mani di personaggi – diciamo così – indipendenti, e in grado di chiamarsi al di fuori di ogni possibile conflitto di interesse (e purtroppo, come vedremo, così non è...).
Infatti la reimmissione in commercio del metilfenidato potrebbe anche essere legata ad un improvviso 'picco' epidemico di ADHD tra la polpolazione infantile italiana, imputabile proprio ad UNA delle possibili centinaia (o migliaia) di cause scatenanti la sintomatologia.

Negli Stati Uniti, infatti, è da qualche anno che oramai si discute del possibile collegamento tra l'aumento di svariati 'neurodevelopment disorders' (autismo, ADD, ADHD etc, aumento che qualcuno peraltro cerca di negare ascrivendolo ad una migliore 'attenzione' diagnostica) e l'utilizzo di vaccini contenenti thimerosal (leggi anche mercurio). Tant'è vero che i CDC americani (i centri per il controllo delle malattie...) hanno finanziato le nostre autorità sanitarie per condurre uno studio epidemiologico proprio tra i nostri adolescenti.
(segue da sotto)

Francesco Lucarelli 17.09.07 18:33| 
 |
Rispondi al commento

(segue da sopra)
Qualcuno ne ha forse mai sentito parlare? Io credo di sì. Peccato però che l'Istituto Superiore di Sanità e l'Istituto Medea di Bosisio Parini (LC) lo abbiano 'spacciato' per il famigerato (per altri, ma non per loro!...) 'screening scolastico' Progetto PrISMA (Progetto Italiano Salute Mentale Adolescenti, di cui si è invece tanto parlato, talvolta a sproposito...).

Per chi sa l'inglese ed è stufo delle solite 'balle', credo sia istruttivo andarsi a leggere questa dichiarazione, rilasciata circa tre anni fa da un alto funzionario dei CDC nel corso di un'audizione davanti ad una commissione del Congresso degli Stati Uniti,
http://www.hhs.gov/asl/testify/t040908.html
ed in cui, circa a metà, più o meno si dice che i CDC hanno finanziato un follow-up (di tipo epidemiologico) in cui avrebbero dovuto essere esaminati i partecipanti (‘Italian children’), nei primi anni ’90, ad uno studio clinico controllato (ovvero il Progetto Pertosse...), nell’ambito del quale erano stati somministrati vaccini antipertosse e gli arruolati esposti al tiomersale in maniera randomizzata.

Sono passati tre anni da allora, di risultati – guarda caso – non ne sono stati pubblicati, e 'voci di corridoio' dicono che è stato trovato un collegamento con l'iperattività...

Le merendine vengono pubblicate su 'The Lancet', il mercurio, invece...

Come la mettiamo?

Francesco Lucarelli 17.09.07 18:26| 
 |
Rispondi al commento

Raffaello hai ragione nel dire che sintomi di DISAGIO mentale possono essere causati da uno o piu'in migliaia di possibili fattori e penso che su questo punto la grande maggioranza di individui
sia d'accordo. Dico la grande maggioranza poiche' purtroppo ci sono ancora "scenziati" specialmente
nell'alta gerarchia psichiatrica ( Associazione Psichiatrica Americana, ...Mondiale, psichiatri che dirigono e lavorano nei centri di ricerca delle case farmaceutiche, i "Ferretti" ecc...)che purtroppo non la pensano come noi, per loro sono vere malattie patologiche! E purtroppo sono pure anche quelli che controllano e dirigono nel campo della salute mentale dell'Uomo.
Non basterebbe quindi solo l'assunzione sopra su cui si é d'accordo per convincere i governi nel vietare la prescrizione di droghe psicotrope eccetto nei casi piú disperati (come si fá per la prescrizione di morfina ai malati terminali di cancro, per esempio)??????

Per quello che riguarda la questione scientifica che personalmente definisco "fede spiritualistica" versus "fede materialisica" ossia Mente/Cervello
credo che si avrá una risposta concreta quando si attuera'il primo trapianto del cevello!
Comunque a parte l'umorismo, cio'mi fa venire in Mente(o nel cervello) la storia di quell'impiegato statale francese che ha una vita normalissima nonostante sia nato con meno della metá del cervello! Un grande "ooopps" per quei dottori la cui conoscenza si fermi alla sinapsi.

Raffaello sono lieto del tuo ritorno.

marco benaglia Commentatore certificato 17.09.07 15:36| 
 |
Rispondi al commento

Vedo che c'e' stata la censura....bene bene. Bella Democrazia!
Ribadisco: lo scienziato del video della psicologa e' di scientology.
I miei post dove sono andati a finire? Chi me lo spiega chi ha operato la censura....Grillo o Benaglia?
Vi rendete conto che sono spariti tutti i post contro scientology?
MAFIOSI!

ferretti medico 17.09.07 14:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ecco un esempio del pensiero di Thomas Szasz:

Il mito della malattia mentale: è una metafora medica descrivere un disordine comportamentale, come la schizofrenia, come una "malattia" o un "disagio". Se le persone si comportano e pensano in modi disturbanti, questo non significa che hanno una malattia. Per Szasz, le persone con malattie mentali hanno un "malattia falsa". La schizofrenia è "Il Simbolo Sacro della Psichiatria", secondo un altro suo libro. Per essere una vera malattia, l'entità dev'essere in qualche modo misurabile, verificabile in modo scientifico. Secondo Szasz, la malattia deve poter essere rilevata sul tavolo dell'autopsia e avere una definizione patologica invece che essere votata a esistere dai membri della American Psychiatric Association. Le malattie mentali sono "come" le malattie, argomenta Szasz, mettendo la malattia mentale in una categoria di linguaggio semantico metaforico. La psichiatria è una pseudoscienza che parodizza la medicina usando parole che suonano come mediche inventate in oltre 100 anni. Per essere chiari, un cuore infranto e un attacco di cuore appartengono a due categorie completamente diverse. Gli psichiatri non sono che "medici dell'anima" che hanno a che fare con "problemi di vita" spirituali che da sempre hanno messo in difficoltà le persone.

Commento:
Gli psichiatri sanno bene che hanno a che fare con sindromi e non con malattie (vedi la spiegazione che ho dato in un altro post).
La non conoscenza delle cause organiche non autorizza certo a dire che le malattie mentali non esistono. Vorrei ricordare a questo scienziato che nel '400 della Peste si conoscevano solo i sintomi e non le cause. Piu' o meno il livello di conoscenza che abbiamo oggi noi dell'ADHD. A distanza di anni e con la scienza medica e non con scientology abbiamo scoperto tutto e questa sindrome causata dal diavolo e' diventata una malattia infettiva causata da un batterio chiamato Yersinia pestis.

raffaello spiti 17.09.07 02:46| 
 |
Rispondi al commento

Consiglio alla psicologa di proporre come argomento di discussione altra roba. Cose serie.... non un "bestsellerista" di scientology.
Come commento a tale personaggio mi verrebbe solo un rutto.

Giorgio Luciani 17.09.07 01:31| 
 |
Rispondi al commento

Che confusione.......non ci si capisce piu' nulla! mi sembra di camminare in un campo minato. Da una parte scientology, dall'altra l'industria farmaceutica. Poi arrivano i sostenitori dell'omeopatia e adesso anche le merendine. Tutti convinti di aver ragione. Ad uno studio a favore di una tesi ne spuntano tre contrari. Tutti certificati da scienziati autorevoli e da riviste piu' o meno note.
Credo che il problema sia a monte e attualmente irrisolvibile. Inutile affannarci. Il problema, a mio modesto avviso e' questo: L'ADHD (o come lo si voglia chiamare) e' un'insieme di sintomi, e' quindi una SINDROME non una MALATTIA. Il concetto di malattia prevede vari livelli:
I livello: insieme di sintomi
II livello: lesione organica (rilievo anatomo-patologico della lesione che causa i sintomi)
III livello: conoscenza delle alterazioni fisiologiche secondarie alla lesione organica.
IV livello: Ritrovamento all'interno della lesione organica della causa (batteri, virus, metalli ecc..).
Come potete vedere nel caso dell' ADHD siamo come livello di conoscenza solo al primo. Non abbiamo trovato lesioni neurologiche con tac, pet, spect, rm, o studi anatomopatologici post-mortem. Non sappiamo misurare le eventuali alterazioni neurofisiologiche (livelli di dopamina, serotonina, noradrenalina ecc.). Non abbiamo conferme certe della diretta responsabilità di fattori esterni (virus, batteri, tossici esogeni, fattori genetici).
Una cosa e' certa: il nostro cervello se si ammala e' come ogni altro organo del nostro corpo. E' monotono. Nel senso che sviluppa piu' o meno gli stessi sintomi per piu' cause. La tosse per esempio puo' indicare che ti e' andata per traverso la saliva, ma anche un tumore polmonare. Il cervello fa lo stesso ed e' molto probabile che l'ADHD sia una sindrome generata da migliaia di cause. Cioe' piu' o meno come il ritardo mentale: pochi sintomi causati da piu' di 2000 cause.
Ecco perche' tutta questa confusione.

raffaello spiti 16.09.07 23:57| 
 |
Rispondi al commento

Vi consiglio di vedere questo video, è molto interessante.

http://www.youtube.com/watch?v=qYLIxvp0OQk

Sono una psicologa clinica in formazione, ho molte domande e poche risposte ma tanto entusiasmo per capire le origini di tutto questo. Invito psichiatri o colleghi psicologi a commentare il video.Vorrei un confronto circa questo tema. Buona serata ;-)

Donatella Girardi Commentatore certificato 16.09.07 21:38| 
 |
Rispondi al commento

Dalla Reppublica del 7 sett.07

Bambini agitati per colpa delle merendine!

Merendine e caramelle peggio degli eccitanti per i bambini. Uno studio inglese dimostrerebbe che lo stato di agitazione ed aggressività di molti bimbi sarebbe causato da alcuni tipi di coloranti contenuti in cibi e bevande. La Commissione europea ha immediatamente deciso di incaricare l'autorità europea per la sicurezza alimentare (Efsa) di valutare i risultati contenuti nello studio inglese.

Lo studio è stato pubblicato sulle pagine della rivista medica "Lancet" e mette in guardia i genitori del Regno Unito sugli effetti collaterali di merendine, caramelle e bibite che contengono un'alta percentuale di coloranti e conservanti. La ricerca - condotta dall'Università di Southampton per conto dell'autorità britannica sulla sicurezza alimentare (FSA) - dimostra che gli additivi alimentari contenuti in molti cibi consumati dai bambini sono alla base di un peggioramento del loro comportamento.

Tra le principali conseguenze, cali di attenzione e impulsività che influenzano in maniera negativa anche la capacità di apprendimento dei più piccoli. Dall'analisi dei dati raccolti su un campione di 300 bambini, i ricercatori hanno potuto constatare, inoltre, che l'iperattivita' si associa spesso a un aumento dell'aggressivita' e a comportamenti anti-sociali.

l professor Jim Stevenson, responsabile dello studio, ha detto che gli effetti causati dagli additivi alimentari possono essere riscontrati già a un'età tra i tre e otto anni. Secondo le statistiche ufficali, il 2,5 per cento dei bambini britannici soffre del disturbo da deficit di attenzione e iperattività (Adha). Stime internazionali parlano, invece, di una cifra ben piu' alta, compresa tra il 5 e il 10 per cento.

lucio demo 14.09.07 11:44| 
 |
Rispondi al commento

@ ZORRO E L'UOMO RAGNO
I politici non solo sputtanateli, fateli andare viaaaaa!!! Nella speranza che i nuovi sucessori non siano coinvolti per niente con multinazionali.

Il video mostrato da Beppe nel suo Blog non é un falso; é veritiero e rappresenta veramente la REALTÁ dei fatti!
Chi se ne frega chi l'ha prodotto ( siano scientologia, mormoni, testimoni di geova, buddisti o democratici , comunisti o altro...)
Quello che importa e'che informi su quello che sta' veramente succedendo non solo in Italia ma anche nel resto del mondo!
I nostri bambini sono molto piú importanti di ideologie politiche o religiose, loro sono esseri umani veri, custodi del futuro di questo mondo!
I siti che lei propone non hanno niente a che fare con questo problema ed anzi é comunemente risaputo che sono stati e sono ancora costruiti e finanziati da quelle poche persone che costituiscono i vertici della psichiatria organizzata/case farmaceutiche!

Mi dia ascolto, quí e'la salute mentale dei nostri figli in gioco, non sia cosí stupido da cadere nella trappola.

Parola di RINGO&BATMAN

marco benaglia Commentatore certificato 13.09.07 22:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Purtroppo Sig. Lucarelli non credo propio che Mimí & Cocó si alzeranno dalla loro comoda poltrona sollevando il braccio per per prendersi qualsiasi responsabilitá. Certo che... il mercurio iniettato nel sangue di bimbi?? Stó tremando solo al pensiero!
Causa possibilissima nel portare ad anomalie comportamentali nei nostri giovani come ci possono essere moltissimi altri fattori( carenze nutrizionali, fattori negativi fisiologici o ambientali ecc...)
Sicuro é che l'invenzione di nuove malattie infantili con il solo ed esclusivo scopo di fare business e'alquanto lontano dalla vera Scienza.

Vede Lucarelli, posso affermare di conoscere abbastanza bene come il progresso scientifico nell'ambito delle scienze ESATTE si evolva con il tempo! Ma sempre basandosi su veri assiomi provati
ed accertati.
Purtroppo non vedo questo nelle cosidette scienze sociali che sono invece basate su opinioni individuali. Faccio un esempio: notando delle anomalie comportamentali in mio figlio decido di portarlo da uno psicologo che dipendente da quale scuola di pensiero appartenga,( ce ne sono centinaia) potrá suggerire la terapia adatta (invidia del pene del padre o altro che sia)
oppure da uno psichiatra o neurologo ( sbilanciamento neurochimico nel cervello-teoria MAI scientificamente provata tra l'altro-) che dipendente dalla sua preferita casa farmaceutica, somministrerá l'adatto psicofarmaco per COPRIRE la sintomalogia anomala ( ora se a mio figlio fosse giá stato somministrato un vaccino al mercurio in precedenza, dico io: "che bisogno c'é di dargli altro veleno? Beh loro sono gli scenziati e quindi sanno quello che fanno! E poi ci sono queste associazioni come ISS, AIFA, SINPIA, AIF ecc...come garanti - peccato che vengano patrocinate da BIG-PHARMA -)"

Qui'non é questione di partito preso se si vuole fare veramente qualcosa a riguardo; si tratta invece di cambiamento di paradigma nel nome della vera SCIENZA!
Personalmente non accetto nessun consiglio da pseudoscenziati



marco benaglia Commentatore certificato 13.09.07 17:22| 
 |
Rispondi al commento

Purtroppo Sig. Lucarelli non credo propio che Mimí & Cocó si alzeranno dalla loro comoda poltrona sollevando il braccio per per prendersi qualsiasi responsabilitá. Certo che... il mercurio iniettato nel sangue di bimbi?? Stó tremando solo al pensiero!
Causa possibilissima nel portare ad anomalie comportamentali nei nostri giovani come ci possono essere moltissimi altri fattori( carenze nutrizionali, fattori negativi fisiologici o ambientali ecc...)
Sicuro é che l'invenzione di nuove malattie infantili con il solo ed esclusivo scopo di fare business e'alquanto lontano dalla vera Scienza.

Vede Lucarelli, posso affermare di conoscere abbastanza bene come il progresso scientifico nell'ambito delle scienze ESATTE si evolva con il tempo! Ma sempre basandosi su veri assiomi provati
ed accertati.
Purtroppo non vedo questo nelle cosidette scienze sociali che sono invece basate su opinioni individuali. Faccio un esempio: notando delle anomalie comportamentali in mio figlio decido di portarlo da uno psicologo che dipendente da quale scuola di pensiero appartenga,( ce ne sono centinaia) potrá suggerire la terapia adatta (invidia del pene del padre o altro che sia)
oppure da uno psichiatra o neurologo ( sbilanciamento neurochimico nel cervello-teoria MAI scientificamente provata tra l'altro-) che dipendente dalla sua preferita casa farmaceutica, somministrerá l'adatto psicofarmaco per COPRIRE la sintomalogia anomala ( ora se a mio figlio fosse giá stato somministrato un vaccino al mercurio in precedenza, dico io: "che bisogno c'é di dargli altro veleno? Beh loro sono gli scenziati e quindi sanno quello che fanno! E poi ci sono queste associazioni come ISS, AIFA, SINPIA, AIF ecc...come garanti - peccato che vengano patrocinate da BIG-PHARMA -)"

Qui'non é questione di partito preso se si vuole fare veramente qualcosa a riguardo; si tratta invece di cambiamento di paradigma nel nome della vera SCIENZA!
Personalmente non accetto nessun consiglio da pseudoscenziati



marco benaglia Commentatore certificato 13.09.07 17:05| 
 |
Rispondi al commento

La prima volta che ho messo piede in un centro di Neuropsichiatria Infantile di un'ASL è stato ben 9 anni fa. Da allora sull'ADHD ho letto tutto e il contrario di tutto...

Sostanzialmente non penso che quanto il Ferretti riporta più sotto ('Ecco quello che Benaglia chiama DROGAGGIO: etc.) non corrisponda alla realtà dei fatti. Noi NON viviamo negli USA e credo che il nostro Servizio Sanitario Nazionale - almeno per il momento, e pur con tutti i limiti e i difetti - rappresenti una minima garanzia/filtro contro l'abuso indiscriminato di sostanze psicoattive sui minori.

Ed è proprio su questo punto che la polemica che Spiti definisce 'sterile su convinzioni individuali che non convincono e non aiutano nessuno' (appoggio e sottoscrivo!) si innesta.

Sinceramente credo che nessun genitore sia disposto a somministrare a cuor leggero simili farmaci al proprio figlio, e se e quando lo fa è perché si trova a dover affrontare una sintomatologia di una certa GRAVITA' e non dovuta a DISAGIO, senza avere però ricevuto dalla classe medica ADEGUATE e COMPLETE informazioni che lo mettano nella condizione di VALUTARE il reale rapporto RISCHIO/BENEFICIO della terapia.

Stop.

Tutto il resto - a MIO avviso - è sostanzialmente 'fumo negli occhi' (dietro al quale si celano sia benintenzionati che 'malintenzionati').

Quello che però non mi è mai capitato di leggere sull'argomento (tranne rarissime eccezioni) è una disamina REALMENTE APPROFONDITA delle possibili CAUSE di questa SINDROME (= insieme di SINTOMI, e non patologia 'certificata' in quanto tale — ed è questo l'altro punto che si presta per fare confusione e disinformazione).

Perché, ad esempio, non si affronta adeguatamente l'argomento VACCINI e/o MERCURIO? ('l'ARGENTO VIVO'... vi ricorda qualcosa, magari quando è 'ADDOSSO'?)

Io ho cercato di raccontare la vicenda (di cui ho fatto solo cenno) a svariati personaggi che sono parte attiva di questa pubblica discussione .

(segue sotto).

Francesco Lucarelli 13.09.07 14:00| 
 |
Rispondi al commento

(segue da sopra)
Ho avuto occasione di incontrare Poma e Toselli, mi sono 'sbattuto' sino a Milano per fare quattro chiacchiere con Cestari, ho scritto a D'Errico (l'allora presidente dell'associazione di genitori che scrive più sotto)...

E cosa ho ottenuto?

Un bel niente.

E non perché io sia un paranoico, un rompiballe o un imbecille, ma solo perché le argomentazioni in mio possesso (documentali e molto articolate) vanno proprio contro quelle istituzioni che, oltre ad essere INTERLOCUTORI dei suddetti, stanno anche - a MIO avviso - influenzando questo dibattito.

Già, perché chi sono gli attori di entrambe le vicende (sperimentazione di massa degli innovativi vaccini antipertosse + autorizzazione alla commercializzazione + campagna vaccinale 'avventata' + ritiro a buoi scappati/reintroduzione del metilfenidato in Italia)?

Proprio gli STESSI: 1) Istituto Superiore di Sanità e 2) Agenzia Italiana del Farmaco (all'epoca ancora Dipartimento per la valutazione dei medicinali e la FARMACOVIGILANZA del Ministero della Salute).
Con tutte le loro probabili 'ramificazioni' nell'establishment medico-scientifico (vedi, ad es., la FIMP, Federazione Italiana Medici Pediatri, o la SINPIA, Società Italiana di NeuroPsichiatria dell’Infanzia e dell’Adolescenza).

Mimì e Cocò... C'è forse da aspettarsi da costoro chiarezza e trasparenza?
Se voi sapeste di essere CAUSA, per NEGLIGENZA o IMPERIZIA (e magari anche per 'altre ragioni', visto che la vicenda in questione affonda le sue radici nel periodo in cui i De Lorenzo e i Poggiolini erano ancora in attività...) di un PICCO 'epidemico' di DISORDINI dello SVILUPPO NEUROLOGICO INFANTILE (ADD, ADHD, alcune forme di AUTISMO, disturbi dell'APPRENDIMENTO, etc.), cosa fareste?

Vi AUTO-ACCUSERESTE sulla pubblica piazza, forse?

'Divide et impera', diceva qualcuno... 'Dividi e salvati il culo', dico io!

(x Ferretti: lei sta continuando a glissare...)

Francesco Lucarelli 13.09.07 13:52| 
 |
Rispondi al commento

LA SIG. POMA E' DI SCIENTOLOGY......IL VIDEO è SPONSORIZZATO DA GIU' LE MANI DAI BAMBINI.......LA RAPPRESENTANTE DI QUEST'ASSOCIAZIONE E' GUARDACASO LA SIG. POMA...... SCIENTOLOGY HA DICHIARATO GUERRA ALLA PSICHIATRIA.......QUESTO VIDEO E' CONTRO GLI PSICHIATRI.....ma guarda che bella coincidenza...ma che bel conflitto di interessi! La sig. Poma e' come Tronchetti e' in un sacco di associazioni (che fanno tutte capo a scientology) come Tronchetti hanno spennato un bel po' di persone.......MA CHE SORPRESA IL VIDEO COSI' ACCATTIVANTE E NESSUNO SUL BLOG HA CERCATO UN MINIMO DI CAPIRE MA TUTTI IMPRESSIONATI AD APPLAUDIRE........MA CHE BEL GRUPPO DI RINCOGLIONITI! MA ORA E' ARRIVATO ZORRO E L'UOMO RAGNO A SMASCHERARE I TRUFFATORI DI SCIENTOLOGY E LA LORO SETTA. NON DOVETE VENIRE SUL BLOG DI GRILLO.....QUI STIAMO SPUTTANANDO L'INTERA CLASSE POLITICA ITALIANA FIGURIAMOCI SE ABBIAMO PAURA A SPUTTANARE HUBBARD E TUTTI I SUOI SEGUACI!.

ZORRO & L'UOMO RAGNO 13.09.07 02:05| 
 |
Rispondi al commento

Per LUCARELLI. Riguardo al ritalin la penso cosi'...non glisso....
clicca il sito! poi capirai benaglia e il resto del carlino.
Per capire meglio il video cliccare su:
E' una analisi veramente accurata della problematica ritalin vs scientology. E' incredibile.

http://xenu.com-it.net/txt/controreplica_poma.htm

ferretti medico 13.09.07 01:36| 
 |
Rispondi al commento

COME COMMENTO A QUESTO VIDEO BASTA QUESTO...................andate a vedere questo sito e cosi' capirete tutto o quasi. Capirete che siete difronte ad un video di scientology.
Attenti se criticate questa religione non mettete nome e cognome (LUCARELLI DOCET....ben lungi dal criticarla!)Ti uccidono, sono un gruppo di fanatici fondamentalisti. OCCHIO RAGAZZI! ALLA LARGA da stà gentaglia (che fa rima con.....aglia?)

ANDATE SU:
http://xenu.com-it.net/txt/ritalin.htm
Ora capirete da dove nasce la paura verso i farmaci e gli psichiatri .... dal cervello malato di HUBBARD!

ZORRO & L'UOMO RAGNO 13.09.07 01:22| 
 |
Rispondi al commento

Abbiamo visto il video.
E' utile che tutti i visitatori del blog facciano un salto anche su questo sito:
http://xenu.com-it.net/txt/ritalin.htm

E' allucinante come scientology riesce ad inquinare la verità. Mi raccomando chi critica scientology non metta il proprio nome e cognome .... sono pericolosissimi! Ti distruggono economicamente e moralmente! ATTENTI!

ZORRO & L'UOMO RAGNO 13.09.07 01:09| 
 |
Rispondi al commento

L'IMPEGNO DELL'AIFA onlus - Associazione Italiana Famiglie ADHD CONTRO I PREGIUDIZI E LE FALSE IDEOLogie

Talvolta il disturbo ADHD viene presentato ideologicamente, affrontando così in modo assolutamente errato e fuorviante il delicatissimo tema del Disturbo da deficit d'attenzione ed iperattività creando confusione nei genitori e negli addetti ai lavoro. Come Associazione Nazionale di Famiglie che quotidianamente combatte gli enormi problemi indotti nella vita dei loro figli da questo disturbo neurobiologico, non possiamo fare a meno di denunciare i luoghi comuni buonisti, i miti, i pregiudizi e le gravi inesattezze a livello scientifico e sociale che talvolta si ascoltano e che recano grave danno non solo alla verità scientifica ma soprattutto ai bambini e ragazzi ADHD e alle loro famiglie, sia sul piano morale sia su quello più propriamente medico-sanitario.

L'ADHD NON E' LA SEMPLICE VIVACITA'
L'ADHD con il suo variegato quadro di disturbi associati non è la semplice vivacità o la distrazione peraltro tipica nei bambini ma un vero e proprio disturbo che impedisce a chi ne è affetto di selezionare gli stimoli ambientali, di pianificare le proprie azioni e controllare i propri impulsi.

POSSIAMO TESTIMONIARE COME GENITORI CHE...
Noi genitori, proprio attraverso una strada irta di difficoltà e sofferenze quotidiane, possiamo testimoniare che davvero questo disturbo mette in crisi le nostre famiglie, noi genitori, la scuola, la società , ma soprattutto lascia soffrire e relega in un mondo di emarginazione i nostri figli.
L'ADHD ha un enorme impatto sociale: drammi familiari in primo luogo per diagnosi non fatte in passato, terapie inefficaci e psicoterapie inutili protrattesi per anni, denunce penali e civili rivolte ai genitoria causa di gravi comportamenti dei figli nell'ambito sociale, adulti con tale disturbo non trattato nel loro passato che convivono spesso con situazioni psichiatriche talvolta gravi..vedi il sito http://www.aifa.it/miti_adhd.htm

Associazione Italiana Famiglie ADHD 13.09.07 00:57| 
 |
Rispondi al commento

"Le opinioni di un gruppetto di dottori non esperti che affermano che l'ADHD non esiste sono poste a confronto con le consolidate opinioni scientifiche che affermano il contrario, come se entrambe le opinioni potessero godere eguali meriti.

Tali tentativi alla fine danno all'opinione pubblica la sensazione che vi sia un sostanziale disaccordo scientifico sul fatto che l'ADHD sia un disturbo reale. Infatti, non esiste affatto tale disaccordo almeno non più di quanto ve ne sia sul fatto che il fumo possa causare il cancro o che il virus dell'HIV causi l'AIDS".

Prof. Russel A. Barkley

--------------------------------------------------------------------------------

Ascoltando la TV e leggendo i rotocalchi, sembra talvolta che sul problema ADHD e le sue terapie ci siano due "scuole di pensiero", mentre nella realtà esistono da una parte ricercatori e clinici che studiano e conoscono a fondo il problema e dall'altra persone e medici che su falsi pregiudizi e mancanza di conoscenza e studio delle verità scientifiche cuciono idee personali attorno a pregiudizi e miti, creando grande confusione.


ferretti medico 13.09.07 00:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ecco quello che Benaglia Chiama DROGAGGIO

L'Agenzia Italiana del Farmaco, al termine di un lungo percorso di valutazione e approfondimento durato oltre un anno e condotto in collaborazione con l'Istituto Superiore di Sanità e con un Comitato scientifico, appositamente costituito, formato da maggiori esperti a livello nazionale, ha approvato l'immissione in commercio del Metilfenidato, riconosciuto dalla Comunità scientifica quale farmaco di elezione per la cura della Sindrome da deficit di attenzione e iperattività (ADHD) in integrazione con terapia psico-comportamentali.
Al fine di garantire un uso sicuro e appropriato del farmaco e a limitarne l'impiego in casi selezionati e non rispondenti alle sole terapie psico-comportamentali il provvedimento assunto oggi dal Consiglio di Amministrazione dell'Aifa vincola la prescrizione del farmaco all'osservazione di un rigidissimo protocollo che prevede l'esecuzione di una diagnosi differenziale e la definizione di un Piano terapeutico da parte di Centri di neuropsichiatria infantile individuati dalle Regioni e l'istituzione di un apposito Registro nazionale presso l'Istituto Superiore di Sanità.
La terapia con il Metilfenidato dovrà essere iniziata dal neuropsichiatra infantile del Centro di riferimento regionale e dovranno essere effettuati controlli dopo una e quattro settimane di cura per la valutazione dell'efficacia e della tollerabilità e, in caso di conferma della terapia, anche dopo cinque mesi. I successivi controlli dovranno essere poi eseguiti con periodicità semestrale. La valutazione dei periodi intermedi sarà effettuata dal neuropsichiatra infantile delle strutture territoriali in collaborazione con il pediatra di famiglia. Almeno una volta all'anno il trattamento farmacologico dovrà essere interrotto per verificare la possibilità di continuare la cura dell'ADHD con la sola terapia psico-comportamentale.

ferretti medico 13.09.07 00:42| 
 |
Rispondi al commento

Rileggendo attentamente i commenti del psichiatra Ferretti ho notato che evidentemente costui non si preoccupa minimamente della problematica sull'abuso di psicofarmaci potenzialmente letali somministrati ai bambini tramite l'esercizio della sua "professione"!
Tutto quello che a lui interessa e'lo sputtanamento di persone che con coraggio denunciano questo abuso che siano dottori, genitori, o altro , a lui poco importa! Per lui sono tutti di scentologi!
E quí mi viene un ulteriore dubbio su CHI sia veramente questo spregievole personaggio e da CHI venga pagato per per fare questa attivitá.

Beppe stai in guardia, qui qualcosa puzza di infiltrazione.

marco benaglia Commentatore certificato 12.09.07 20:55| 
 |
Rispondi al commento

Chiedo a Lucarelli Che racconti la sua storia....Sono dei meetup di pistoia e gli assicuro che puo' trovare piu' ascolto su questo blog che attraverso un giornale nazionale. Se vuole puo' scrivermi alla seguente e-mail (raffaellospiti@yahoo.it).
Mi pare che da una seria riflessione sui vantaggi e svantaggi dei farmaci si sia scaduti con interventi al limite dell'offensivo in una polemica sterile su convinzioni individuali che non convincono e non aiutano nessuno. Sia scientology che le case farmaceutiche hanno molti scheletri (purtroppo non è un modo di dire) nell'armadio, ma non credo che il sig. Benaglia sia responsabile degli orrori di scientology (sempre che lui appartenga a scientology come sostiene il Ferretti) nè molti medici degli orrori delle case farmaceutiche.

raffaello spiti 12.09.07 20:50| 
 |
Rispondi al commento

Per lo staff di Grillo:
ma non dovrebbero essere consentiti messaggi non inerenti al post,con linguaggio offensivo, con contenuto turpiloquio o razzista o istigazione alla violenza e diffamazione? Come quelli espressi dal dt. Ferretti praticamente.

Certo che se questo personaggio fosse davvero un dottore ci sarebbe da tremare per quei pazienti che si affidano a lui.
Non sono qui a discutere di religioni o culti ma facendo un pó di ricerca guarda un pó che coincidenza ho trovato:
l'articolo ed il sito che il dt. Ferretti riporta
é stato sviluppato e sponsorizzato nientemeno che
dalla potente casa farmaceutica Eli Lilly!!!
Si, proprio quella che produce il Prozac e che metteva morfina nei sciroppi della tosse!!
A questo punto visto l'odio che sprizza da tutti i pori del Ferretti contro quelli che lottano contro il drogaggio dei bambini, mi viene lecita una domanda:
"ma chi la paga lei dr Ferretti per dire tutte quelle fesserie? Oppure "quante giovani vite ha rovinato; quanti ne ha DROGATI di bambini???"
Io personalmente disintossico queste povere creature come volontario.
Ma lei quanto guadagna nell'intossicarne il piu'possile?

Caro Lucarelli la sua storia DEVE essere detta!
Io come certamente moltissime altre persone sono interessato a far sapere ai visitatori di questo blog la veritá di come i nostri figli vengano abusati dalle cosidette autorita' "competenti".
Lasci perdere il Ferretti che a me sembra soffra di paranoia (forse qui'il Dott. Spiti puo'dare una mano nel risolvere la condizione del Ferretti)



marco benaglia Commentatore certificato 12.09.07 16:24| 
 |
Rispondi al commento

x il Dr. Ferretti

viste le sue 'colorite' espressioni rivolte a Benaglia et al. ('Oh stronzo di merda come ti permetti di dire codeste cazzate?' oppure 'Mi avete rotto i coglioni...... Siete una banda di imbecilli....' o ancora 'mandate affanculo benaglia e tutti i suoi seguaci!), come avrei dovuto altrimenti definirla? (tracotanza = arroganza, insolenza, presunzione)

Del resto, lungi da me entrare nella polemica su scientology, non ho fatto altro che mettere il dito nella piaga della principale causa della reimmissione in commercio del metilfenidato in Italia.

E su questo, Dr. Ferretti, lei ha deliberatamente 'glissato' (troppo comodo!).

C'è infatti una storia che pochi conoscono, e che ha riguardato gli strascichi di una sperimentazione di massa (di innovativi vaccini antipertosse) condotta in Italia una quindicina di anni fa (Progetto Pertosse dell'Istituto Superiore di Sanità e dello statunitense National Institute of Allergy and Infectious Diseases).

Le conseguenze di questo 'studio clinico di Fase III' – prematura immissione in commercio di uno di questi vaccini (al mercurio) e altrettanto prematuro, quanto 'silenzioso', suo ritiro dal mercato... – la dicono lunga su quanto poi accaduto.

Ma bisognerebbe conoscere l'intera storia. E bisognerebbe anche che questa storia fregasse a qualcuno...

('Per la cronaca' il sottoscritto è uno dei tanti genitori – e forse l'unico consapevole – che, grazie ad una eminente parte della sua categoria di camici bianchi e a burocrati ministeriali 'zelanti', ora deve 'sbucciarsela' in famiglia... E non è piacevole, glielo assicuro.)

Francesco Lucarelli 12.09.07 11:12| 
 |
Rispondi al commento

Adesso che avete aperto gli occhi su Scientology andate all'indirizzo sotto e guardate un po' che sorpresa......la pseudoreligione che impacchetta questo bel video promozionale per attirare seguaci da spennare e' responsabile della morte di migliaia di persone.......altro che effetti collaterali da farmaci! Leggete Il Caso Lisa Mc. Pherson e di tanti altri!
Gli scientologi sono contrari alla psichiatria perche' cura i ragazzi potenziali clienti della setta! Leggete leggete quanto ho scritto sotto.... anche lei Lucarelli che dice che sono tracotante! oppure anche lei e' un assassino di scientology come benaglia?
All'indirizzo sotto potrete trovare centinaia di casi di ragazzi ammazzati da Scientology. Poi Leggetevi i post che ho scritto e mandate affanculo benaglia e tutti i suoi seguaci!

http://xenu.com-it.net/suicidi.htm

ferretti medico 12.09.07 01:41| 
 |
Rispondi al commento

Un ultima cosa....digitate su qualsiasi motore di ricerca Scientology e Suicidio. Vedrete che questa religione ha ammazzato piu' persone di quelle denunciate nel video sponsorizzato preoprio da Scientology! E' allucinante che una setta costruisca un video falso accusando i farmaci di provocare il suicidio quando e' essa stessa causa di migliaia di suicidi!....riporto uno dei tanti casi avvenuto in Italia.

Sotto accusa la chiesa di Scientology
Clamorosa inchiesta - indagini Digos dopo la denuncia dei familiari di un ventenne suicida.

Da due edizioni de La Nuova Sardegna, 26 Marzo 1999.

CAGLIARI. La sede cagliaritana di Scientology è sotto inchiesta: la Digos ha perquisito uffici e locali, più alcune abitazioni private. Le ipotesi di accusa sono circonvenzione d'incapace ed estorsione, riferite al caso di un ventenne cagliaritano - Roberto D. - che a Marzo di due anni fa si tolse la vita buttandosi da una finestra all'ottavo piano. A quella tragedia seguì una denuncia ed ora la Procura ha disposto indagini approfondite sull'attività dell'organizzazione che fa capo alla dottrina di Ron Hubbard, lo scomparso fondatore della chiesa e autore della celebre opera "Dianetics". Nel mondo sono milioni i giovani e meno giovani che hanno aderito alla chiesa e sono entusiasti dei risultati raggiunti. Ma nonostante il successo, Scientology si è lasciata alle spalle una scia di inchieste giudiziarie, cause civili, polemiche e molti suicidi. Sono anni che le procure di mezza Italia aprono e chiudono fascicoli su Scientology. E sono anni che si parla di giovani costretti in stato di soggezione psicologica, pronti a finanziare la chiesa di "Dianetics" con qualsiasi mezzo, rovinando la propria vita.

ferretti medico 12.09.07 01:27| 
 |
Rispondi al commento

Leggete quanto ho scritto su scientology, sicuramente poche cose rispetto al male che questa pseudoreligione ha fatto a milioni di persone (Leggete dal cap. 1 all' VIII in maniera inversa seguendo il blog) e volete che non usi parole grosse di disprezzo nei confronti di Benaglia che e' un sostenitore di questa truffa? Non credetegli, e' un mistificatore! Non capisco come sia possibile che grillo posti un video di Scientology! Ma siamo impazziti su questo Blog? Aggiungo come curano gli scientology cosi' capirete perche' Benaglia scrive quelle puttanate.

CURA DELLA SALUTE sec. Scientology
HealthMed, una catena di cliniche dirette da scientologi, promuove un estenuante ed eccessivo sistema di saune, esercizio fisico e vitamine, messo a punto da Hubbard per purificare il corpo. Gli esperti denunciato il trattamento come ciarlataneria e potenziale pericolo, ma la HealthMed sollecita contratti ai sindacati e agli enti pubblici. Questa catena è spesso nominata in un nuovo libro, Dieta per un Pianeta Avvelenato, del giornalista David Steinman, che conclude che le scorie dei cibi comuni (tra cui: arachidi, pesce azzurro, pesche e ricotta) sono pericolose.
L'ex Medico Generale C. Everett Koop ha etichettato il libro come "spazzatura”, e in Ottobre la Food and Drug Administration ha emesso un documento che afferma che Steinman distorce i fatti. «HealthMed è una porta di ingresso a Scientology, e il libro di Steinman è uno dei bigliettai» sostiene il medico William Jarvis, capo del Consiglio Nazionale Contro le Frodi Sanitarie.

Bella roba! Sei smascherato Benaglia ma da questo Blog non ruberai un centesimo perchè ora sappiamo chi sei. In GALERA TU e tutta la "chiesa" scientologa! RICORDO A TUTTI CHE BENAGLIA E' DI SCIENTOLOGY E SCIENTOLOGY E' PEGGIO DELLA MAFIA .... ALTRO CHE EFFETTI COLLATERALI DA FARMACI ..... QUELLI TI FANNO FUORI CON IL MITRA O INDUCENDOTI IL SUICIDIO!

ferretti medico 12.09.07 00:58| 
 |
Rispondi al commento

Cap. VIII Scientology e Benaglia Canaglia

Quando suo padre ebbe un attacco cardiaco grave, Noah insisteva che fosse puramente psicosomatico. Cinque giorni prima di gettarsi dalla finestra, Noah irruppe nella casa dei genitori chiedendo il perché stessero diffondendo "falsi rapporti” su di lui -- un'allucinazione che alla fine spinse suo padre a chiamare uno psichiatra. Ma era troppo tardi. "Dagli amici di Dianetics di Noah”, si legge su un cartoncino che accompagnava un bouqet di fiori al funerale del ragazzo. Ma nessuno staff di Scientology si è preso il disturbo di farsi vedere. Una settimana prima, gli ufficiali della chiesa locale avevano offerto ai genitori di Noah un tour patinato nel loro centro. Un leader della setta aveva detto loro che Noah era stato alla chiesa solo poche ore prima di scomparire -- ma in seguito ha negato questa storia non appena il corpo del ragazzo è stato identificato. Ligi alla forma, la setta ha addirittura cavillato con i Lottick a proposito dei 3.000$ che loro figlio aveva pagato per servizi che non aveva utilizzato, insistendo che Noah intendeva fare una "donazione”.

La chiesa ha inventato centinaia di merci e servizi per l'acquisto dei quali i membri sono spinti a fare "donazioni”. Se state avendo problemi a «muovervi agevolmente sul Ponte» -- cioè ad avanzare sulla scala a pioli dell'illuminazione -- allora potrete avere una revisione del vostro caso con una semplice "donazione” di 1.250 $. Volete sapere "perché un thetan rimane agganciato all'universo fisico?” Provate 52 delle conferenze registrate dal 1952 in poi, intitolate "Conferenze del Corso di Dottorato di Filadelfia di Ron”, per 2.525 dollari. Poi ci sono altre nove serie dello stesso tipo. Per il collezionista, libri (e ferma libri) in edizione profilata in oro e pelle su soggetti che variano dall'Etica di Scientology alle radiazioni, si possono avere per soli 1.900$.

ferretti medico 12.09.07 00:41| 
 |
Rispondi al commento

Cap. VII Scientology e Benaglia Canaglia

Per pagare questi onorari, i nuovi arrivati possono guadagnare commissioni reclutando nuovi membri, diventare auditor loro stessi (Miscavige lo diventò a 12 anni), o unirsi allo staff della chiesa e ricevere assistenza gratuita in cambio di quello che i loro contratti scritti sanciscono come "un miliardo di anni” di lavoro. «Assicuratevi che un sacco di corpi entrino nel negozio», implorava Hubbard in uno dei suoi bollettini per gli ufficiali. «Fate soldi. Fare ancora più soldi. Fate che gli altri producano in modo da fare più soldi…in qualsiasi modo li facciate entrare e per qualsiasi motivo, semplicemente fatelo»
Harriet Baker imparò il duro modo in cui l'impresa Scientology vende la religione. Quando Baker, 73 anni, perse suo marito per un cancro, uno Scientologo si presentò a casa sua a Los Angeles vendendole a domicilio un pacco di auditing del costo di 1.300 dollari per curarla dal suo dolore. Circa 15.000 dollari più tardi, gli scientologi scoprirono che la casa era libera da ipoteche. Ne organizzarono una da $45.000, e la spinsero a versare l'importo alla chiesa per altro auditing, fino a ché i figli della Sig.ra Baker riuscirono a far uscire la madre dall'imbambolamento. Il Giugno scorso, la sig.ra Baker ha chiesto un rimborso di 27.000$ per servizi non usufruiti, e questo le ha portato sulla soglia di casa, non invitati, due membri del culto, armati di E-Meter, per interrogarla. La sig.ra Baker non è riuscita a riavere il suo denaro e, finanziariamente a terra, a Settembre è stata costretta a vendere la casa.
Prima che Noah Lottick si uccidesse, aveva pagato alla chiesa, per assistenza, più di 5.000$. Anche il suo comportamento era diventato strano. Una volta fece notare ai genitori che i suoi mentori di Scientology riuscivano veramente a leggere nel pensiero.

ferretti medico 12.09.07 00:36| 
 |
Rispondi al commento

Cap. VI Scientology e Benaglia Canaglia

Furono costruite cappelle, le franchise divennero "missioni”, gli onorari diventarono "donazioni fisse”, e la cosmologia da fumetto di Hubbard si trasformò in "Sacre Scritture”.
Nei primi anni '70, l'I.R.S. condusse un'inchiesta di revisione che provò che Hubbard stava alleggerendo la chiesa di milioni di dollari, ripulendo il denaro attraverso società fantoccio di Panama e ammucchiandolo in conti bancari in Svizzera. Inoltre, i membri della chiesa rubarono documenti dell'I.R.S., richiesero falsi rimborsi fiscali e molestarono gli impiegati degli uffici competenti. Verso la fine del 1985, con i disertori di alto livello che accusavano Hubbard di aver alleggerito la chiesa di circa 200 milioni di dollari, l'I.R.S. cercò di ottenere l'imputazione per frode fiscale. I membri di Scientology "lavorarono giorno e notte” per nascondere i documenti che l'I.R.S. cercava, secondo la disertrice Aznanar, che prese parte al progetto. Hubbard, che si nascondeva da cinque anni, morì prima che il caso potesse essere portato in tribunale.
Al giorno d'oggi, la chiesa inventa nuovi e costosi servizi con tutto lo zelo del suo fondatore. La dottrina di Scientology mette in guardia che anche gli adepti che si sono "chiariti” dagli engram possono correre gravi pericoli spirituali se non si spingono verso livelli più alti e costosi. Secondo l'ultimo listino prezzi della chiesa, le reclute -- "carne cruda”, come le chiamava Hubbard -- si sottopongono a sedute di auditing che possono costare fino a 1.000 dollari l'ora, o 12.500$ per un "intensivo” di 12 ½ ore.
Gli psichiatri dicono che queste sedute possono produrre un'euforia da "controllo mentale" simile a quella della droga, che spinge i clienti a tornare per averne ancora.

ferretti medico 12.09.07 00:31| 
 |
Rispondi al commento

Cap. V Scientology e Benaglia Canaglia

Nel caso del 1984 in cui la chiesa fece causa a un ricercatore biografico di Hubbard, un giudice della California concluse che il suo fondatore era un "bugiardo patologico".
Nel 1950 Hubbard scrisse uno dei testi sacri di Scientology, Dianetics: La Scienza Moderna della Salute Mentale, in cui introduceva una grezza tecnica psicoterapeutica che chiamò "auditing”. Creò anche una macchina della verità semplificata (chiamata "E-Meter”) studiata per misurare i mutamenti elettrici nella pelle [un "galvanometro a pelle"], mentre i soggetti descrivevano dettagli intimi del loro passato. Hubbard argomentò che l'infelicità derivava da aberrazioni mentali (o "engram”) causati da traumi precedenti. Le sedute di assistenza con l'E-Meter, affermava, potevano far scomparire gli engram, curare la cecità, e anche migliorare l'intelligenza e l'aspetto della persona.
Hubbard continuò ad aggiungere gradini, ognuno sempre più costoso, che i suoi seguaci dovevano percorrere. Negli anni '60, il guru decretò che gli esseri umani sono costituiti da ammassi di spiriti (o "thetan”) che furono esiliati sulla terra 75 milioni di anni fa da un crudele governatore galattico di nome Xenu. Naturalmente, quei thetan dovevano essere auditi.
Una disposizione del 1967 dell'Internal Revenue Service [I.R.S. più avanti nel testo, ufficio fiscale americano] revocò alla madre Chiesa di Scientology il suo status di esenzione fiscale.
Nel 1971, una corte federale decretò che le affermazioni mediche di Hubbard erano false e che l'auditing con l'E-Meter non poteva più essere chiamato trattamento scientifico. La risposta di Hubbard fu di trasformarsi in associazione completamente religiosa, cercando la protezione del Primo Emendamento per gli strani riti di Scientology. I suoi assistenti cominciarono ad indossare collarini clericali.

ferretti medico 12.09.07 00:26| 
 |
Rispondi al commento

Cap. IV Scientology e Benaglia Canaglia

Scientology è ora diretta da David Miscavige, 31 anni, ritiratosi dalla scuola superiore e membro della chiesa di seconda generazione. I detrattori lo descrivono come astuto e spietato, e così paranoico da vedere nemici dappertutto, tanto da tenere un incarto di plastica sul bicchiere dell'acqua da bere. La sua ossessione è di ottenere, negli anni '90, la credibilità di Scientology. Tra le altre tattiche del gruppo:
Gestisce le pubbliche relazioni attraverso la società Hill & Knowlton per aiutare a diffondere l'immagine dei gruppi satellite della chiesa.
Si è unita a nomi come Sony e Pepsi come sponsor principale dei Goodwill Games di Ted Turner.
Acquista dai grossisti massicce quantità di suoi libri per spingere i suoi titoli nelle classifiche dei bestseller.
Fa pubblicare inserzioni a pagina intera, che definiscono Scientology una "filosofia", su pubblicazioni come Newsweek e Business Week, e inonda le TV di spot che sollecitano ordini per corrispondenza dei libri del gruppo.
Recluta ricchi e rispettabili professionisti attraverso una rete di gruppi di consulenza che di solito nascondono i loro legami con Scientology.
Il fondatore di questa impresa era in parte un narratore, in parte un mistificatore. Nato nel 1911 in Nebraska, Hubbard servì nella Marina durante la Seconda Guerra Mondiale, e subito dopo, si lamentò con l'Amministrazione dei Veterani delle sue "inclinazioni suicide” e della sua mente "seriamente ammalata”. Nonostante ciò, Hubbard fu uno scrittore di fantascienza popolare e di discreto successo. Anni dopo, i depliant pubblicitari della chiesa lo descrivevano falsamente come un "multidecorato” eroe della 2° Guerra Mondiale, storpiato e accecato in azione, dichiarato morto due volte e curatosi miracolosamente con Scientology.
Il "dottorato” Hubbard della Sequoia University fu un falso diploma a pagamento.

ferretti medico 12.09.07 00:20| 
 |
Rispondi al commento

Cap. III Scientology e Benaglia Canaglia

.....Ai membri dei ranghi inferiori, naturalmente, viene offerta una Scientology meno luccicante.
Secondo il Cult Awarness Network [associazione attualmente - Febbraio 1998 - sotto il controllo di Scientology], le cui 23 sedi monitorano più di 200 sette a "controllo mentale", nessun altro gruppo stimola più telefonate in cerca di aiuto di Scientology. Cynthia Kisser, il direttore esecutivo della base di Chicago del Network, ha dichiarato: «Scientology è molto probabilmente la setta più spietata, più classicalmente terroristica, più litigiosa e più lucrativa che il paese abbia mai visto. Nessuna altra setta estorce più denaro dai suoi membri» Vicki Aznaran, che ne è stata uno dei sei leader chiave fino al momento in cui ha disertato la chiesa nel 1987, è d'accordo: «questa è un'organizzazione criminale senza un momento di riposo. Fa sembrare Jim e Tammy [Bakker] dei bambini dell'asilo»
Per far luce sulla sua portata, il TIME ha intervistato più di 150 persone e visionato centinaia di documenti di tribunale e documenti interni di Scientology. Gli ufficiali della Chiesa hanno rifiutato di farsi intervistare. L'inchiesta fa un quadro di un'impresa corrotta e florida. Molte sette non riescono a sopravvivere al suo fondatore, ma Scientology è prosperata dalla morte di Hubbard, avvenuta nel 1986. In un procedimento legale, una delle molte entità della chiesa - la Chiesa della Tecnologia Spirituale [R.T.C., Religious Technology Center] -- ha dichiarato 503 milioni di dollari di reddito per il solo 1987. Disertori dei livelli alti sostengono che l'organizzazione madre ha deviato in conti correnti bancari di Lichtenstein, Svizzera e Cipro un ammontare approssimativo di 400 milioni di dollari. Scientology ha probabilmente circa 50.000 membri attivi, cifra molto lontana dagli otto milioni che reclama il gruppo.

ferretti medico 12.09.07 00:14| 
 |
Rispondi al commento

Cap.II
A volte, nei decenni passati, processi contro Scientology sono sembrati frenare la sua minaccia. Undici alti scientologi, inclusa la moglie di Hubbard, nei primi anni '80 sono stati mandati in prigione con l'accusa di aver infiltrato, derubato e spiato telefonicamente più di 100 uffici privati e governativi nel tentativo di fermare le loro inchieste. In anni recenti, centinaia di aderenti da lungo tempo a Scientology -- molti dei quali l'hanno accusata di averli sottoposti ad abusi fisici e mentali -- hanno lasciato la Chiesa e l'hanno criticata a loro rischio. Alcuni le hanno fatto causa e hanno vinto; altri hanno raggiunto accordi per somme superiori ai $500.000. In diversi casi i giudici hanno etichettato la chiesa come «schizofrenica e paranoica», «corrotta, sinistra e pericolosa»

Lo scandalo e le azioni legali non hanno ancora ridotto al silenzio Scientology. Il gruppo, che vanta 700 centri in 65 paesi, minaccia di diventare più insidioso e penetrante che mai. Scientology sta cercando di accattivarsi l'opinione pubblica, una strategia che ha fatto esplodere una rinnovata campagna di azioni legali contro la chiesa. Molti seguaci del gruppo sono stati accusati di aver commesso truffe finanziarie, mentre la chiesa attrae i non informati attraverso un vasto spiegamento di gruppi di facciata che operano in settori come l'editoria, le consulenze, la cura della salute e anche l'istruzione.

A Hollywood, Scientology ha messo in piedi una cerchia di seguaci tra le stelle dai nomi altisonanti, reclutandoli aggressivamente e coccolandoli come principi nei suoi Celebrity Center, circoli che offrono costosa assistenza e guida nella carriera. L'elenco degli aderenti comprende gli idoli dello schermo Tom Cruise e John Travolta, le attrici Kirstie Alley, Mimi Rogers, e Anne Archer, il sindaco di Palm Springs e uomo di spettacolo Sonny Bono, il jazzista Chick Corea e anche Nancy Cartwright, la voce del cartone animato Bart Simpson.

ferretti medico 12.09.07 00:08| 
 |
Rispondi al commento

Scientology: la florida setta dell'avidità e del potere

Time Magazine, storia di copertina.

Vite rovinate. Fortune dilapidate. Reati federali. Scientology si atteggia a religione, ma nella realtà è una truffa globale e spietata - che punta all'accettazione pubblica.


Stando alle apparenze, Noah Lottick di Kingston, Pa., era un ragazzo di 24 anni normale e felice che cercava il suo posto al sole. Un giorno del Giugno scorso, quando i suoi genitori si sono recati a New York City per riaverne il corpo, erano distrutti dal dolore. Il giovane studente di materie russe si era lanciato dalla finestra del 10° piano del Milford Plaza Hotel ed era rimbalzato sul cofano di una lunga limousine. Quando è arrivata la polizia le sue dita stringevano ancora 171$ in contanti, il solo denaro che non avesse ancora versato alla Chiesa di Scientology, il gruppo di "filosofia" di auto-aiuto che aveva scoperto sette mesi prima.
La sua morte ha ispirato il padre, medico, a iniziare la sua inchiesta privata sulla Chiesa. «Pensavamo che Scientology fosse qualcosa del tipo di Dale Carnegie» racconta Lottik. «Adesso credo che sia una scuola per psicopatici. Le loro cosiddette terapie sono manipolazioni. Prendono i giovani migliori e più brillanti e li distruggono». I Lottick vogliono far causa alla Chiesa per aver contribuito alla morte del figlio, ma la prospettiva li spaventa. Per quasi 40 anni, il grande giro di affari di Scientology si è acutamente nascosto dietro il Primo Emendamento, così come dietro ad uno stuolo di avvocati criminali profumatamente pagati e loschi detective privati.
La Chiesa di Scientology, fondata dallo scrittore di fantascienza L. Ron Hubbard per "chiarire-liberare" la gente dall'infelicità, si dipinge come una religione. Nella realtà, la chiesa è un racket immenso, globale e a scopo di lucro che sopravvive intimidendo i suoi membri e i suoi critici con modalità mafiose.

ferretti medico 12.09.07 00:02| 
 |
Rispondi al commento

Mi avete rotto i coglioni......Siete una banda di imbecilli....auguri a voi e a grillo clown. Non ho voglia di discutere con dei fanatici, fondamentalisti di scientology. Fra un po' scrivero' della vostra associazione perche' tutti sappiano.

ferretti medico 11.09.07 23:50| 
 |
Rispondi al commento

Mi avete rotto i coglioni......Siete una banda di imbecilli....auguri a voi e a grillo clown. Non ho voglia di discutere con dei fanatici, fondamentalisti di sientology. Fra un po' scrivero' della vostra associazione perche' tutti sappiano.

ferretti medico 11.09.07 23:49| 
 |
Rispondi al commento

Non capisco cosa voglia dimostrare Ferretti.....che gli psicofarmaci abbiano degli effetti collaterali piu' o meno gravi non lo dico IO ma la scienza psicofarmacologica. Nasconderli mi pare come minimo strano. La conoscenza approfondita di questi strumenti terapeutici, soprattutto per quanto riguarda i loro aspetti negativi (che ricordo possono essere anche mortali), mi pare indispensabile per un loro uso corretto. Essere a favore o contro per partito preso non serve.
Per quanto riguarda il loro uso nei bambini mi pare utile sottolineare che nella maggioranza delle patologie sono inutili e dannosi. Solo in casi limitati e dove i benefici superino di gran lunga i rischi è utile un loro utilizzo ..... sempre a dosaggio modico e sotto stretto controllo medico (preferibilmente in ambiente ospedaliero).

raffaello spiti 11.09.07 21:50| 
 |
Rispondi al commento

Dottor Ferretti ha ragione, intendevo dire Difenidramina ( Benadril ), a volte la memoria mi tradisce. O forse sono affetto da qualche malattia mentale ? Mi dica Lei che é l'esperto, sicuramente ha pure il giusto psicofarmaco per questa mia malattia! Tuttavia Lei é "STUPEFACENTE" nel propinare a mé l'invenzione di nuovi farmaci quando
invece é risaputo che inventare nuovi psicofarmaci
da associare all'invenzione di nuove malattie mentali (anche ad alzata di mano)é una vostra specialita'.
A questo proposito mi viene in mente la "sindrome da Mr. Bean ",é ancora nel vostro manuale diagnostico sulle malattie mentali (DSM)?
E quale sarebbe la cura farmacologica per essa?

Scusi la mia ignoranza a riguardo ma dopotutto come ho scritto nei commenti precedenti io mi occupo di tutt'altro.
Lascio le questioni tecniche di farmacologia che Lei vuole sollevare al Dottor Raffaello Spiti che reputo una persona piu'specializzata di mé e francamente piu'in gamba ed educata di Lei.

L'intervento del Lucarelli poi, mi sembra degno di nota. Grazie Sig. Francesco

marco benaglia Commentatore certificato 11.09.07 15:39| 
 |
Rispondi al commento

Vista la 'simpatica' tracotanza del Dr. Ferretti, non ho saputo trattenermi dallo scrivere.

Credo che lei, Dr. Ferretti (e mi corregga se sto sbagliando...), faccia parte di quella pletora di camici bianchi per la quale iniettare un composto organico del mercurio nel delicato organismo di un neonato è cosa normale ed 'insignificante', anzi... cosa 'buona e giusta'...

Già, perché la questione psicofarmaci-bambini è 'esplosa' – guarda caso – immediatamente dopo un periodo in cui (anche nel nostro paese) si è fatto un massiccio uso di vaccini al mercurio (seconda metà degli anni '90).

Se poi lo sviluppo neurologico di un lattante viene così compromesso – o anche solo alterato – c'è sempre un nome da dare alla sintomatologia, un'eziologia 'sconosciuta' e... un farmaco da propinare.

Vergognatevi.

Francesco Lucarelli 11.09.07 11:57| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Marco....sono tornato dalle ferie....vedo che sei impegnato....vedo di darti una mano.


Disturbi extrapiramidali
Sono gli effetti di più comune riscontro con i neurolettici. I disturbi extrapiramidali indotti dai neurolettici sono: distonia acuta, acatisia, parkinsonismo, discinesia tardiva e rabbit syndrome. Li descrivo di seguito.

Distonia acuta
E' rara ma è dolorosa e debilitante. Insorge precocemente (secondo alcune stime nel 90% dei casi entro i primi 5 giorni dall' inizio del trattamento). E' caratterizzata da torcicollo doloroso, movimenti degli occhi verso l'alto, tic della palpebra, contrazioni dolorose della schiena con difficoltà a camminare, raramente contrazioni dei muscoli laringei con difficoltà a parlare (intesa come voce rauca, sino all'afonia) e a respirare, fino al soffocamento.

Acatisia
E' l'incapacità di stare fermi, l'individuo si muove continuamente e con dondolamenti, battendo i piedi o le dita, spostando il peso del corpo da una parte all'altra mentre sta in piedi.

Parkinsonismo
I segni più tipici sono rigidità, tremori e bradicinesia (movimenti lenti) come avviene nei soggetti affetti da morbo di Parkinson. Possono inoltre essere presenti scialorrea (= eccesso di salivazione), disturbi del linguaggio e disturbi della scrittura. Un'estrema forma di parkinsonismo è l'"effetto zombie'' dato da portamento rigido, quasi mutismo, apatia, sguardo assente.

L'incidenza della sindrome parkinsoniana varia, a seconda degli studi considerati, dal 20 al 40% dei casi. Di solito è reversibile dopo alcune settimane dalla sospensione del trattamento con neurolettici, ma in certi casi può persistere per mesi od anni. Per controllare i sintomi parkinsoniani vengono usati farmaci antiparkinsoniani, ma questa associazione, soprattutto se prolungata nel tempo può aumentare il rischio di discinesia tardiva (vedi sotto).

raffaello spiti 11.09.07 10:53| 
 |
Rispondi al commento

III parte

@Discinesia tardiva
È il più grave degli effetti extrapiramidali. È caratterizzata dalla presenza di movimenti involontari (discinetici) a carico della muscolatura della bocca, delle labbra e della lingua. Spesso possono essere colpiti anche i muscoli degli arti e del tronco. Tali movimenti si attenuano o scompaiono durante il sonno, mentre aumentano in condizioni di tensione emotiva. Sono movimenti ripetuti e ritmati tipo: succhiare, baciare, piegare le labbra, soffiare, masticare, protendere la lingua. Comuni sono anche i tic facciali e le smorfie e si possono osservare movimenti incontrollati delle dita, sbattere dei piedi ed altri movimenti insoliti. Tali effetti possono essere molto visibili o anche solo percepibili da un occhio allenato. Tale insieme di effetti è chiamato “discinesia tardiva” perché può insorgere di solito dopo alcuni anni dall’ inizio del trattamento (nel 20-55% di persone trattate per più di due anni), tuttavia vi sono casi di insorgenza molto precoce (alcuni mesi dopo l’inizio del trattamento) e può insorgere anche dopo la sospensione del trattamento (discinesia da sospensione).

Esistono forme ad evoluzione favorevole e sfavorevole, cioè reversibile o irreversibile. Queste ultime rappresentano il 30% del totale.

Sono stati notati alcuni fattori di rischio, cioè alcune condizioni che favoriscono la possibilità di sviluppare questo disturbo, tra cui: sesso femminile, età superiore ai 55 anni, assunzione prolungata della sostanza (più di due anni), associazione con composti antiparkinsoniani, uso di farmaci depot (ovvero iniezioni a lento rilascio).

raffaello spiti 11.09.07 10:39| 
 |
Rispondi al commento

Si chiama DISIPAL (ORFENADRINA) non DISPAL e la DIFRENAMINA che roba e'? Ho pensato di non conoscerlo come prodotto. Allora sono andato su Internet. Non sono riuscito a trovarlo. Sui motori di ricerca esce solo con questo nome il suo post sul blog di grillo! E' meraviglioso.... Lei si inventa persino farmaci nuovi e pure li sconsiglia! Veramente comico! Ma Lei non sa nemmeno il nome dei farmaci ...... smetta di pontificare ignorante!!

ferretti medico 11.09.07 10:13| 
 |
Rispondi al commento

Le avevo chiesto un esempio reale che lei ha osservato non le avevo chiesto di andare su un libretto di farmacologia e riportare quanto scritto. Comunque ha copiato bene dal libro che ha appena aperto. Mi puo' dire anche in quale patologia dei bambini vengono usati codesti farmaci? Mi puo' dire chi li usa? Mi puo' dire che tossicità ha osservato invece con gli antidepressivi serotoninergici? Per quanto riguarda il mio parere sullo psicofarmaco droga in un altro post le chiarisco bene le sue idee alquanto confuse.

ferretti medico 11.09.07 09:48| 
 |
Rispondi al commento

Caro Dott. Ferretti eccole un esempio di intossicazione da antidopaminergici (usati abbastanza stupidamente come "calmanti":
Distonia secondaria sia acuta che tardiva che colpisce sopratutto la parte superiore del corpo (Blefarospasmo e sindrome di Meige).
Di solito nelle fasi di distonia acuta durevole vengono impiegati anticolinergici per via endovena
(Biperidene, Benztropina, Dispal...) o antistaminici (Difrenamina )ma altamente sconsigliato da me'per l'elevato grado di reciditivita'che essi comportano.
Una cura a base di vitamine del complesso B e Omega 3 combinati ad attivita'sportiva e sauna porta a risultati significamente migliori.

Come Lei certamente sapra' come i farmaci neurolettici possano indurre abbastanza frequentemente distonie secondarie RIMANE ANCORA AD OGGI UN MISTERO !

Ma mi tolga una curiosita': secondo Lei i farmaci psicotropi non sono una droga ????

marco benaglia Commentatore certificato 09.09.07 16:00| 
 |
Rispondi al commento

Lei si occupa dei bambini imbottiti di psicofarmaci? Ma mi faccia il piacere lei non sa nemmeno cos'è un farmaco... Mi faccia un esempio di intossicazione da neurolettici nei bambini... Vediamo se sa rispondere di come si combatte... Vediamo la sua grande cultura...

ferretti medico 08.09.07 23:30| 
 |
Rispondi al commento

Caro strizzacervelli, lascio agli altri la valutazione del suo cosi'"educato"commento.
Io qui in Thailandia mi occupo della disintossicazione di bimbi imbottiti di psicofarmaci

Evidentemente Lei si occupa del contrario!!!
Un consiglio da collega : quando si sente cosi'facilmente irrascibile si prenda qualche pasticca di Prozac. Ma per favore lasci stare i bambini.

marco benaglia Commentatore certificato 07.09.07 15:49| 
 |
Rispondi al commento

Caro strizzacervelli, lascio agli altri la valutazione del suo cosi'"educato"commento.
Io qui in Thailandia mi occupo della disintossicazione di bimbi imbottiti di psicofarmaci

Evidentemente Lei si occupa del contrario!!!
Un consiglio da collega : quando si sente cosi'facilmente irrascibile si prenda qualche pasticca di Prozac. Ma per favore lasci stare i bambini.

marco benaglia Commentatore certificato 07.09.07 15:24| 
 |
Rispondi al commento

Medici che DROGANO i bambini? Oh stronzo di merda come ti permetti di dire codeste cazzate? Codesto video è solo una bufala costruita ad arte da scientology e da personaggi che non riescono ad accettare le malattie mentali dei loro figli e danno la colpa ai medici e alle medicine di averli fatti impazzire. Vergognatevi di diffondere queste porcherie, i farmaci hanno salvato la vita a milioni di persone....probabilmente anche a stronzi come te!. Benaglia sei una canaglia! Una canaglia di SCIENTOLOGY la piu' grande truffa mondiale operata nei confronti dei malati di mente. Voi non volete curare i malati di mente così avrete piu' probabilita' che aderiscano a scientology. VERGOGNATEVI!

Giancarlo Ferretti medico 07.09.07 00:44| 
 |
Rispondi al commento

Benaglia come li curi te i bambini? Sei Uno stregone? Un astrologo? uno Scientologo? Uno psicologo? Un dietologo? Un tuttologo? Un parapsicologo? Un Erborista? Un fitoterapista? Un veggente? Ce l'hai con i medici perche'? Forse hai provato a fare medicina e ti hanno segato? Sei un imbroglione ecco cosa sei...uno squallido imbroglione come tutti quelli di scientology. Il problema è che c'è anche qualche medico a quanto leggo che ti da spago e non ha il coraggio di dirti che sei un bell'ignorante. Io questo coraggio l'ho e dico che la tua conoscenza è a livelli infimi, pietosi e francamente deprimenti.

Giancarlo Ferretti medico 07.09.07 00:32| 
 |
Rispondi al commento

Falla finita coglione con codeste teorie astruse, per gente come te ai bambini non si dovrebbero dare nemmeno gli antibiotici. Sei solo un presuntuoso che conosce solo teorie campate in aria basate sull'astrologia e lo spiritismo. Dicci la verità su scientology! Quanti soldi avete puppato ai poveracci! Quante persone avete fatto fuori?

Giancarlo Ferretti medico 06.09.07 22:46| 
 |
Rispondi al commento

Signor G.C. non conosco le anomalie comportamentali
dei suoi figli e tantomeno la loro eta'quindi non posso suggerirle alcun cosiglio.

Ma le posso garantire che drogarli NON E'la soluzione migliore, anzi a lungo termine si troverebbe con una situazione peggiore.

marco benaglia Commentatore certificato 06.09.07 15:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Signor G.C. non conosco le anomalie comportamentali
dei suoi figli e tantomeno la loro eta'quindi non posso suggerirle alcun cosiglio.

Ma le posso garantire che drogarli NON E'la soluzione migliore, anzi a lungo termine si troverebbe con una situazione peggiore.

marco benaglia Commentatore certificato 06.09.07 14:13| 
 |
Rispondi al commento

Comunque sia NON DATE NESSUN TIPO DI STUPEFACENTE AI BAMBINI!!!!!! Non importa quanto il vostro dottore possa essere convincente nel proporvelo.
Ditegli "No! Mai e poi mai".
Come alcuni di loro ammettono ( vedi i commenti sottostanti) sono nella piu'piena confusione riguardo a come il cervello umano funzioni, per non parlare della loro conoscenza riguardo il COMPORTAMENTO umano (praticamente quasi nulla) !

marco benaglia Commentatore certificato 31.08.07 16:05| 
 |
Rispondi al commento

A Raffaello dico che non e'assolutamente vero che la maggioranza dgli scienziati sposino la FEDE materialistica, che ce ne siano pochi che vanno in chiesa la domenica mattina puo'essere vero ma questa potrebbe essere un altra storia: qui in Asia la stragrande maggioranza dei dottori praticano davvero il Buddismo, l'Islam l'Induismo ecc...
Pure grandi nomi della scienza ( parlo delle scienze esatte) come Einstein, Hoyle, Popper, De Broglie e moltissimi altri non erano propio materialisti ( chissa'forse in quel periodo lo spiritismo andava di moda). Non so'se Te'Raffaello
abbia mai notato che nelle teorie relativistiche , della meccanica quantistica e pure quelle elettromagnetiche l'Osservatore gioca un ruolo essenziale, anzi CAUSATIVO sui fenomeni d'interazione tra particelle, cariche e spazio-tempo. Per di piu'i postulati della meccanica quantistica asseriscono che lo stato cioe'la posizione esatta ed il moto nello spazio di qualsiasi particella elementare non puo'essere determinato finche'non venga osservata da un punto di vista, come dire che se non esistesse nessun osservatore questo universo-fisico non potrebbe nemmeno esistere( Principio Antropico).

Secondo mé non e'molto leale proselizzare la FEDE del Materialismo in nome della Scienza!
Esistono molti fenomeni che la Scienza non ha la capacita'di interpetrare ( almeno fino ad'ora} ma questo non vuol dire che i materialisti abbiano l'autoritá di negarli a priori.

Per quanto riguarda il fatto di come le droghe abbiano un effetto sulla funzione tentero'di spiegarlo nella discussione con Raffaello in seguito sempre se Te'Raffaello sei disposto a continuare il nostro dialogo.

A té Paola voglio dirti di tenere in considerazione il fattore di realta'di altre persone come il giusto gradiente da applicare
poiche'molte persone potrebbero avere molti dati falsi e parole malcomprese riguardo un soggetto.

marco benaglia Commentatore certificato 23.08.07 15:45| 
 |
Rispondi al commento

A Raffaello dico che non e'assolutamente vero che la maggioranza dgli scienziati sposino la FEDE materialistica, che ce ne siano pochi che vanno in chiesa la domenica mattina puo'essere vero ma questa potrebbe essere un altra storia: qui in Asia la stragrande maggioranza dei dottori praticano davvero il Buddismo, l'Islam l'Induismo ecc...
Pure grandi nomi della scienza ( parlo delle scienze esatte) come Einstein, Hoyle, Popper, De Broglie e moltissimi altri non erano propio materialisti ( chissa'forse in quel periodo lo spiritismo andava di moda). Non so'se Te'Raffaello
abbia mai notato che nelle teorie relativistiche , della meccanica quantistica e pure quelle elettromagnetiche l'Osservatore gioca un ruolo essenziale, anzi CAUSATIVO sui fenomeni d'interazione tra particelle, cariche e spazio-tempo. Per di piu'i postulati della meccanica quantistica asseriscono che lo stato cioe'la posizione esatta ed il moto nello spazio di qualsiasi particella elementare non puo'essere determinato finche'non venga osservata da un punto di vista, come dire che se non esistesse nessun osservatore questo universo-fisico non potrebbe nemmeno esistere( Principio Antropico).

Secondo mé non e'molto leale proselizzare la FEDE del Materialismo in nome della Scienza!
Esistono molti fenomeni che la Scienza non ha la capacita'di interpetrare ( almeno fino ad'ora} ma questo non vuol dire che i materialisti abbiano l'autoritá di negarli a priori.

Per quanto riguarda il fatto di come le droghe abbiano un effetto sulla funzione tentero'di spiegarlo nella discussione con Raffaello in seguito sempre se Te'Raffaello sei disposto a continuare il nostro dialogo.

A té Paola voglio dirti di tenere in considerazione il fattore di realta'di altre persone come il giusto gradiente da applicare
poiche'molte persone potrebbero avere molti dati falsi e parole malcomprese riguardo un soggetto.

marco benaglia Commentatore certificato 23.08.07 14:52| 
 |
Rispondi al commento

Sempre per Paola.....Che un vero scienziato sia orientato alle cause non esiste alcun dubbio.
Se pero' Lei tira fuori concetti come Anima o Spirito sappia che la maggioranza degli scienziati nega l'esistenza di queste entità. Mi faccia il nome di uno scienziato che crede all'anima come entita' sganciata dal corpo. Molti scienziati pensano infatti che le parole ANIMA e SPIRITO siano solo reificazioni o ipostatizzazioni. Se non sai cosa vuol dire poi te lo spiego. In verita ANEMOS in greco significava aria o vento (ANEMOMETRO ti dice qualcosa?-serve a misurare il vento non certo l'anima)......animale sai cosa vuol dire? Molti pensano che significhi essere che ha un'anima. Invece significa essere che respira (cioe' che ha un vento interiore). E con questo ti ho sintetizzato tutta la differenzatutta fra la scienza e la pseudoscienza.

raffaello spiti 23.08.07 04:15| 
 |
Rispondi al commento

Un' altra domanduccia alla Paola. Ma se esiste uno Spirito superiore (l'IO) sganciato dal corpo e non influenzato dal corpo mi spieghi come fanno i farmaci psichiatrici a sconvolgere l'IO dato che questi agiscono sul corpo? Anche quest'esempio dimostrerebbe in maniera lampante che la tua suddivisione in livelli e funzioni e' errata...... Mi spiego un farmaco e' chimica, e agisce sulla struttura secondo le tue definizioni. Se Tu sostieni che la struttura non influenza lo spirito (ma viceversa) allora da cio' deriva che lo psicofarmaco non dovrebbe agire sullo spirito. Giusto? Mi vuoi spiegare allora un po' meglio la tua teoria?

raffaello spiti 23.08.07 03:36| 
 |
Rispondi al commento

Ha mi dimenticavo, mi sono firmato con "stronzo bestiale" che rappresentava un nomignolo con il quale mi firmavo sugli articoli scientifici dei primi anni della mia carriera universitaria, questi articoli finivano su riviste scientifiche americane. Erano prevalentemente articoli critici sulle modalità di fare ricerca da parte della psichiatria di quel periodo, e soprattutto estremamente critici riguardo alle modalità con le quali venivano e vengono condotte le sperimentazioni farmacologiche. Una volta che capirono che ero io per anni non mi hanno invitato piu' a parlare ai congressi.

raffaello spiti 23.08.07 03:16| 
 |
Rispondi al commento

La Paola è splendida. Ha lo stesso spirito che avevo io 20 anni fa quando ho iniziato a studiare il cervello. Basta! tiriamo fuori le cause!
Vorrei allora scendere un po' piu' a fondo visto che concordiamo sulla definizione di funzione e struttura. Per la verità io sarei un po' piu' preciso...I livello: struttura (neuroni) con una funzione associata (neurochimica). II livello: funzioni superiori IO, coscienza del SE (ovvero consapevolezza della propria unita' distinta dalle altre persone e dall'ambiente dove viviamo).
Scendiamo un po' piu' a fondo dicevo. Per voi Spirito e Anima, a quanto ho capito, corrispondono al II livello cioe' al livello delle funzioni superiori, quindi corrispondono a cio' che io indico con il termine di IO o SE. Secondo voi sono sganciati dalla struttura, indipendenti, sopravvivono alla morte della struttura ecc. Benissimo. Mi piace molto tutto cio', anzi mi piacerebbe che cosi' fosse... ma da scienziato ho bisogno di capire....e allora vi chiedo come mai nell' Alzheimer (che non è una malattia psichiatrica) la struttura degenera (i neuroni muoiono) e degenerano anche le funzioni superiori (le persone non hanno piu' consapevolezza del SE)? .......La faccenda come vedete già si complica. Questa malattia dimostrerebbe in maniera lampante che la Paola ha torto....in questo caso è la struttura che è determinante sulla funzione.......Paola ora sta a te fare la prossima mossa. Smontami questa teoria......aspetto.

stronzo bestiale 23.08.07 03:05| 
 |
Rispondi al commento

Sulle definizioni che dai non credo che nessun psichiatra possa darti torto. E che cosa ho detto io di tanto diverso? Concordo con Te.
Per quanto riguarda l'anima o lo spirito mi fa piacere che sia Tu che la ragazza che si è inserita nella nostra discussione abbiate delle certezze......io non ne ho. La conoscenza si ferma alle sinapsi....oltre è soltanto un problema di fede o di fedi.
Per la ragazza: capisco la sua avversione nei confronti degli psichiatri, probabilmente avrà avuto delle esperienze negative......purtroppo le malattie psichiatriche esistevano ancor prima della comparsa degli psichiatri (non le hanno inventate gli psichiatri come sostiene lei)....Provi a studiare un po' di storia della medicina. Si ricorda che fine facevano le donne schizofreniche nel medioevo?
Inoltre, vorrei dirle che io e marco cercavamo di dialogare. Lei è disposta a fare la medesima cosa provando anche ad ascoltare? Mi pare che sappia già la verità.....purtroppo la verità sull'anima o sulla mente è un argomento ancora non proprio definitivo. Conviene?

stronzo bestiale 23.08.07 02:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Come puo'notare caro Raffaello la definizione dei termini utilizzati in una questione e'cruciale per la comprensione reciproca della problematica trattata; ma sopratutto ci deve essere un accordo tra i 2 interlocutori sulle definizioni da dare ai a questi termini se si vuole approdare a ad una qualche soluzione effettiva della problematica stessa che nel nostro caso riguarda la mente umana.
Io con la parola "funzione"intendo: idee, decisioni,concetti, potere di scelta, abilita'di valutare, opinionare, punti di vista, onore, resposabilita'etica, logica matematica, creativita', ammirazione, affinita', ecc...
Io con il termine "struttura"intendo: cellule, neuroni, sistema endocrino, cuore, cervello, il corpo umano studiato nei testi di anatomia in sintesi.
Con "ambiente"intendo: tutto quello che ci puo'o ci influisce dall'esterno come la propia casa, i genitori, il lavoro , la temperatura, umidita, smog, tossine, la perdita di denaro, di un caro, un incidente stradale, virus, batteri, microbi, cibo, la vincita al lotto ecc... ecc...
Ora solo se Lei conviene con me'su queste definizioni possiamo proseguire con l'argomento e definire ulteriori termini come "disagio mentale", disagio fisico", "malattia mentale", "psicosomatica"ecc... e come questi siano in relazione con i tre aspetti definiti sopra.
Con la mia personale speranza di rendere certezza qualche sua confusione ma sopratutto di essere in qualche modo utili ai visitatori del forum di Beppe.

marco benaglia Commentatore certificato 22.08.07 16:11| 
 |
Rispondi al commento

Come puo'notare caro Raffaello la definizione dei termini utilizzati in una questione e'cruciale per la comprensione reciproca della problematica trattata; ma sopratutto ci deve essere un accordo tra i 2 interlocutori sulle definizioni da dare ai a questi termini se si vuole approdare a ad una qualche soluzione effettiva della problematica stessa che nel nostro caso riguarda la mente umana.
Io con la parola "funzione"intendo: idee, decisioni,concetti, potere di scelta, abilita'di valutare, opinionare, punti di vista, onore, resposabilita'etica, logica matematica, creativita', ammirazione, affinita', ecc...
Io con il termine "struttura"intendo: cellule, neuroni, sistema endocrino, cuore, cervello, il corpo umano studiato nei testi di anatomia in sintesi.
Con "ambiente"intendo: tutto quello che ci puo'o ci influisce dall'esterno come la propia casa, i genitori, il lavoro , la temperatura, umidita, smog, tossine, la perdita di denaro, di un caro, un incidente stradale, virus, batteri, microbi, cibo, la vincita al lotto ecc... ecc...
Ora solo se Lei conviene con me'su queste definizioni possiamo proseguire con l'argomento e definire ulteriori termini come "disagio mentale", disagio fisico", "malattia mentale", "psicosomatica"ecc... e come questi siano in relazione con i tre aspetti definiti sopra.
Con la mia personale speranza di rendere certezza qualche sua confusione ma sopratutto di essere in qualche modo utili ai visitatori del forum di Beppe.

marco benaglia Commentatore certificato 22.08.07 16:02| 
 |
Rispondi al commento

Come puo'notare caro Raffaello la definizione dei termini utilizzati in una questione e'cruciale per la comprensione reciproca della problematica trattata; ma sopratutto ci deve essere un accordo tra i 2 interlocutori sulle definizioni da dare ai a questi termini se si vuole approdare a ad una qualche soluzione effettiva della problematica stessa che nel nostro caso riguarda la mente umana.
Io con la parola "funzione"intendo: idee, decisioni,concetti, potere di scelta, abilita'di valutare, opinionare, punti di vista, onore, resposabilita'etica, logica matematica, creativita', ammirazione, affinita', ecc...
Io con il termine "struttura"intendo: cellule, neuroni, sistema endocrino, cuore, cervello, il corpo umano studiato nei testi di anatomia in sintesi.
Con "ambiente"intendo: tutto quello che ci puo'o ci influisce dall'esterno come la propia casa, i genitori, il lavoro , la temperatura, umidita, smog, tossine, la perdita di denaro, di un caro, un incidente stradale, virus, batteri, microbi, cibo, la vincita al lotto ecc... ecc...
Ora solo se Lei conviene con me'su queste definizioni possiamo proseguire con l'argomento e definire ulteriori termini come "disagio mentale", disagio fisico", "malattia mentale", "psicosomatica"ecc... e come questi siano in relazione con i tre aspetti definiti sopra.
Con la mia personale speranza di rendere certezza qualche sua confusione ma sopratutto di essere in qualche modo utili ai visitatori del forum di Beppe.

marco benaglia Commentatore certificato 22.08.07 16:00| 
 |
Rispondi al commento

Come puo'notare caro Raffaello la definizione dei termini utilizzati in una questione e'cruciale per la comprensione reciproca della problematica trattata; ma sopratutto ci deve essere un accordo tra i 2 interlocutori sulle definizioni da dare ai a questi termini se si vuole approdare a ad una qualche soluzione effettiva della problematica stessa che nel nostro caso riguarda la mente umana.
Io con la parola "funzione"intendo: idee, decisioni,concetti, potere di scelta, abilita'di valutare, opinionare, punti di vista, onore, resposabilita'etica, logica matematica, creativita', ammirazione, affinita', ecc...
Io con il termine "struttura"intendo: cellule, neuroni, sistema endocrino, cuore, cervello, il corpo umano studiato nei testi di anatomia in sintesi.
Con "ambiente"intendo: tutto quello che ci puo'o ci influisce dall'esterno come la propia casa, i genitori, il lavoro , la temperatura, umidita, smog, tossine, la perdita di denaro, di un caro, un incidente stradale, virus, batteri, microbi, cibo, la vincita al lotto ecc... ecc...
Ora solo se Lei conviene con me'su queste definizioni possiamo proseguire con l'argomento e definire ulteriori termini come "disagio mentale", disagio fisico", "malattia mentale", "psicosomatica"ecc... e come questi siano in relazione con i tre aspetti definiti sopra.
Con la mia personale speranza di rendere certezza qualche sua confusione ma sopratutto di essere in qualche modo utili ai visitatori del forum di Beppe.

marco benaglia Commentatore certificato 22.08.07 14:31| 
 |
Rispondi al commento

Esattamente.
La funzione (mente/anima) è senior alla struttura (corpo).
La psicologia e psichiatria hanno negato l'esistenza dello spirito.
Ma l'essere spirituale è senior, è colui che causa le cose. Quindi, una cosa succede prima a livello di spirito, ciò comporta una conseguenza nella mente, che per finire ha una conseguenza sul corpo, quindi a livello fisiologico.
Trattare il corpo in questi casi, è da stupidi nel vero senso della parola...perché l'ORIGINE NON È NEL CORPO. Una cosa la si mette a posto, solo quando si va alla CAUSA. Lo sanno tutti i veri scienziati e non coloro che si spacciano per tali! E i veri scienziati sanno, che ogni volta che ti indirizzi alla parte sbagliata, il problema si complica anziché risolversi!!!!

I malati mentali vengono creati da questa catena di fallimenti e false terapie perpetrate dalla Psichiatria.
Non si muore mai, e la mente, sempre la stessa, continua a registrare tutto ciò che accade.

PER CUI BASTA: ANDIAMO ALLA CAUSA!!

paola baldi 21.08.07 17:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Marco,
sinceramente questa non l'ho capita.....secondo lei la funzione controlla la struttura? e i disagi psicologici determinano una modificazione fisiologica? Ho capito bene?
Ma cosa intende lei per struttura? Per disagio psicologico si riferisce al comportamento anomalo, all'ambiente, agli eventi esterni? E per modificazione fisiologica cosa intende?
Guardi io ritengo, e credo che possa convenire con me, che il cervello non è una scatola chiusa e si modifica in relazione all'ambiente. Conviene? Allora se si modifica in relazione ad eventi esterni, gravi traumi esterni possono determinare delle modificazioni cerebrali sia strutturali (riorganizzazione delle sinapsi) sia funzionali (neurochimica). Persino una carezza sappiamo che determina una produzione di sostanze (endorfine) che aumenta il benessere. Allora credo che il link fra neurochimica e psicologia sia proprio nel non escludere l'intervento esterno come fattore riabilitativo (la parola, la presenza di una persona rassicurante possono anch'essi determinare delle modificazioni biochimiche a breve ed a lungo termine e possono anch'esse contribuire alla guarigione). Ma perchè lei pensa che io escluda l'elemento psicologico come fattore prioritario nella riabilitazione dell'individuo? Su questo,guardi, concordo con Lei. Dico solo, e ho un'esperienza che mi permette di dirlo, che l'uso in alcune circostanze di alcuni farmaci puo' essere di vitale importanza. Per esempio nelle gravi psicosi allucinatorie, nella sindrome di cotard, nella fase acuta della malattia depressiva, nelle psicosi tossiche, nel delirium ecc... Ma sempre associando l'intervento umano. Certo se si parla di lobotomia soltanto un delinquente puo' pensare che possa servire a qualcosa (è stata abolita da tempo stia tranquillo!). Comunque riguardo alle intossicazioni farmacologiche che lei vede quotidianamente mi mandi per email (raffaellospiti@yahoo.it) nome del farmaco e dosi assunte dai bambini e le invierò informazioni e aiuto.

raffaello spiti 21.08.07 01:12| 
 |
Rispondi al commento

Caro Raffaello, La ringrazio molto per le sue risposte, vorrei pero'tentare di finire il mio commento iniziale che avendo a disposizione solo 2000 caratteri e poco del mio tempo disponibile ( vivo in Thailandia e parte della mia vita e'dedicata
alla disintossicazione di quei bambini tailandesi che dopo lo Tsunami sono stati dopati con massicce
dosi di psicofarmaci dalle autorita' "competenti" di salute mentale per "CURARE" i loro traumi post-tsunami) non e'facile da esprimere in pieno.
Come prima cosa non faccio tutta di un erba un fascio; ci mancherebbe altro, credo nella bonta' d'intenti della maggioranza delle persone.
Secondo: sono al 100% con Lei quando dice che autismo, schizzofrenia ecc.. PRODUCONO alterazioni
biochimiche nel sistema cerebrale (cervello, nurotrasmitter system... o altre grosse parolone che siano... tentare di dare le esatte definizioni per me e'sempre stato un grosso gomitolo di confusione) ma come puo'notare gli stessi disagi psicologici PRODUCONO un cambiamento
fisiologico nel paziente e non viceversa!!!! Le ripeto: LA FUNZIONE CONTOLLA LA STRUTTURA, e se caro Raffaello applicasse questo postulato nella sua professione le posso garantire che otterrebbe maggiori risultati nel suo suo sincero aiuto nell benessere delle persone che si affidano a Lei.
Grazie comunque per la sua disponibilita'nei miei confronti.

marco benaglia Commentatore certificato 20.08.07 22:22| 
 |
Rispondi al commento

Caro Marco,
sono contento che Lei abbia delle certezze...io purtroppo piu' studio il cervello e piu' mi perdo in incertezze e dubbi. Le dico solo che anche la ricerca avanzata attualmente non conosce che una misera perte delle funzioni cerebrali, soprattutto non conosce per nulla il miracolo delle funzioni cognitive superiori che sono alla base dell'IO e della consapevolezza del Se.
Un consiglio? Non faccia di tutta l'erba un fascio, gli assicuro che esistono molti psichiatri che si pongono quotidianamente le domande che si pone Lei e dedicano anima e corpo alla cura della Persona e non solo alla cura della chimica cerebrale e usano i farmaci con scienza e coscienza limitando l'uso di queste sosatnze solo a situazioni che effettivamente lo richiedono (quando i benefici sono di gran lunga superiori ai rischi).
Un abbraccio e mi piacerebbe averla se capita a Pistoia ad un nostro MeetUp.

raffaello spiti 20.08.07 18:01| 
 |
Rispondi al commento

Caro Raffaello, grazie per il suo commento e per prima cosa devo dirle che ho un grande rispetto per le persone che come lei cercano di fare il possibile per aiutare altri individui meno fortunati. Ho comunque moltissimi motivi per credere che l'approccio adottato da molti medici per trattare diverse malattie mentali parta da un'assunzione sbagliata cioe'quella di credere che la causa di molte malattie mentali ( parlo di quelle onestamente osservabili) sia da attribuire a sbilancamenti neurochimici del cervello. Questo porta facilmente all'abuso di farmaci o a trattamenti psichiatrici distruttivi ( leggi: elettroshock, lobotomie ecc...) che non CURANO affatto nulla ma si limitano a coprire la " strana" sintomatologia comportamentale della persona in questione con effetti collaterali per la maggioranza dei casi peggiori della malattia stessa se non fatali.
Come dice Lei ci sono altre migliaia di fattori che possono avere un influenza determinante sul comportamento UMANO ma a me sembra che la "pillola magica" sia il "rimedio" usato piu'di frequente in questi giorni!
E'vero che come Lei ha ipotizzato io non ho mai visto bambini "depressi" o schizofrenici ma mi creda, sono consapevole dell'esistenza di questi piccoli esseri meno fortunati.
E'vero io non conosco la neurofisiopatologia ma posso garantirLe che non ho nessuna confusione
riguardo alle cosidette "malattie" mentali o come lei preferisce chiamarle "malattie cerebrali" ( dipende dalla definizione che si vuol dare a questi due termini, cosa che in questo momento e' impossibile sapere visto le molte differenti definizioni che esistono nella medicina ufficiale ( vedi: psicologia, psichiatria, neurologia, sociologia, psicoanalisi, ecc... ecc...).
Quello che voglio dire e'che (cosa certa per me'} LA FUNZIONE E'CAUSATIVA SULLA STRUTTURA,
cioe'che la persona stessa intesa come mente, Io, Psiche, Spirito, Consapevolezza di essere consapevole o altro nome gli si voglia attribuire NON e'il cervello stesso..

marco benaglia Commentatore certificato 20.08.07 16:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Marco,
1)non ho mai detto che la depressione e la schizofrenia siano ascrivibili esclusivamente ad uno squilibrio biochimico cerebrale (legga bene e non attribuisca a me cose che non ho detto). Altresì il comportamento umano è anche determinato, insieme a migliaia di altri fattori, anche da modulazioni neurochimiche.
Questa cosa fra l'altro la dice il video in questione e la dice Lei quando sostiene che i farmaci psicotropi determinano comportamenti suicidari o autolesionistici. Se questo è vero allora vuol dire che una molecola chimica modifica la chimica cerebrale e questa modificazione determina come conseguenza un comportamento (suicidio o altro). Sono stato chiaro? Se questo è vero (cioè che uno squilibrio chimico porta a comportamenti anomali) allora perchè Lei ha difficoltà a credere che una malattia (Depressione, schizofrenia, autismo) possa determinare uno squilibrio chimico tale da determinare suicidio, autolesionismo, allucinazioni ecc?
L'ipotesi biochimica delle malattie mentali comunque, e sono daccordo con Lei, non è conclusiva e definitivamente esplicativa riguardo alla natura di queste malattie.

2)I dati che ho riportato sono solo parziali lo so, ma Le assicuro che provengono da fonti attendibili e, lo sa bene, abbiamo poche righe disponibili sul Blog, e non potevo elencare tutta la Letteratura al riguardo.

3)Riguardo alla Cannabis legga quanto ho scritto in un commento riportando dati tratti da Lancet.
In verità non ho detto che non va legalizzata come ha scritto Lei, anzi ritengo che la Legalizzazione della Cannabis possa portare ad un maggior controllo e ad una limitazione della sua diffusione o almeno a diminuire la criminalità organizzata che sta intorno allo spaccio di questa sostanza (Legalizzazione non Liberalizzazione).

4)Sono daccordo con Lei sul maggior controllo da operare sulle multinazionali del farmaco e sulla impunità che godono a tutti i livelli.

La ringrazio per la conversazione stimolante...aspetto risposta.

raffaello spiti 19.08.07 22:40| 
 |
Rispondi al commento

Purtroppo caro Marco non credo che lei abbia mai visto un bambino schizofrenico o depresso. Non ho mai detto che certe malattie sono dovute solo ad uno squilibrio biochimico cerebrale (legga bene!) Sappia comunque che il nostro cervello funziona anche per equilibri chimici (se no come lo spiga allora l'effetto negativo dei farmaci sul comportamento....dove funzionano i farmaci sulla psicosomatica?). Che poi un ambiente tranquillo ed una famiglia serena possa determinare un buon equilibrio cerebrale questo è logico. Vada a vedere le immagini SPECT cerebrale in ragazzi schizofrenici....si informi, studi, osservi e poi dia un giudizio serio. Io credo che lei abbia una grande confusione legata al fatto che non conosce la neurofisiopatologia. Questa meravigliosa disciplina non l'hanno inventata gli psichiatri organizzati! Credo inoltre che sappia poco anche di psicosomatica. Legga qualche libro serio e non la novella 2000 della psicologia.
Sono comunque d'accordo con lei sull'uso spesso scriteriato dei farmaci, sull'abuso e sulla dipendenza che va combattuta con coraggio e serietà (vedi quanto ho scritto sul Lamictal).
L'uso altresì corretto di alcuni farmaci ha salvato la vita a milioni di persone.
La saluto e spero di continuare con lei il dibattito (Mi creda non ho alcun interesse a dire quel che dico. E' solo per informare correttamente le persone).
Le faccio una domanda.....sarebbe giusto non dare ai bambini gli antibiotici solo perchè ci sono stati alcuni casi di shock anafilattico da penicillina? La penicillina ha salvato milioni di bambini.....purtroppo alcuni sono morti per shock anafilattico...a questo cosa risponde che la polmonite è una malattia psicosomatica, una invenzione degli pneumologi organizzati?

raffaello spiti 19.08.07 16:39| 
 |
Rispondi al commento

Caro Raffaello, contrariamente alle assurde ADHD, ADD..., depressione e schizofrenia potrebbero anche esistere intese come "malattie" psicosomatiche, psicotiche o nevrotiche che siano; ma non mi venga a
dire che queste sono consegenze di "sbilanciamenti
CHIMICI del cervello" CURABILI con potenti droghe psicotrope !!
Questa fraudolenta teoria non ha niente di scientifico e non giova a nessuno eccetto alle case farmaceutiche ed alla psichiatria organizzata.
Ho visto che evidenzi certi dati statistici ma questi anche se fossero veri dimostrerebbero solamente che esiste un disagio tra i nostri giovani nel mondo ma non potrebbero mai e poi mai
giustificare il drogaggio legalizzato con pesanti
droghe psicotrope. Se e'd'accordo che la Cannabis
non non dovrebbe mai essere legalizzata ( cosa che condivido pienamente ) non capisco perche'si debba essere d'accordo nel legalizzare altri tipi di droghe ancora piu'potenti e dannose della cannabis
stessa con il pretesto di "aiutare" quei giovani o addirittura bebe' etichettati "malati di mente".
Il video mostrato da Beppe e'solo uno stralcio di
un video lungo piu'di 2 ore che fornisce piu'informazioni e dati fattuali di quello che te'Raffaello hai riportato nel tuo messaggio qui'sotto. E'assolutamente vero che la gente deve essere informata pienamente cosicche'possa valutare per se stessa la questione; ma "pienamente" significa pure a 360 gradi e aihme'
io noto che la stragrande maggioranza dei nostri mezzi di informazione siano per un'informazione
a soli 180 gradi: sempre quelli a vantaggio dei loro SPONSOR pubblicitari che guarda caso sono...


marco benaglia Commentatore certificato 19.08.07 16:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

.....a proposito dell'affermazione di Beppe o di chi ha fatto il post sulla pericolosità del ritalin e sulla presunta innocuità della cannabis vi invito anche a leggere articoli seri riguardo all'argomento.....riporto solo quanto scrive LANCET a proposito della cannabis......occhio ragazzi non usate il Ritalin ma nemmeno la Cannabis!

LANCET - La prima di queste conferme proviene da uno studio pubblicato sull'autorevole rivista britannica The Lancet, che indica come i ragazzi che utilizzano la cannabis corrano un rischio di sviluppare psicosi nell'età adulta maggiore del 40% rispetto ai loro coetanei che non fanno uso di droghe. Theresa Moore, dell'Università di Bristol, e Stanley Zammit, dell'Università di Cardiff sono giunti a questa conclusione dopo aver effettuato una metanalisi (un'analisi su ricerche già pubblicate sull'argomento) su 35 studi apparsi fino al 2006. I due hanno riscontrato che chi aveva fatto uso di cannabis aveva fino al 41% di probabilità in più di sviluppare malattie pschiatriche gravi (psicosi) successivamente nella vita. Il rischio aumentava in relazione alla dose della droga consumata. «Abbiamo trovato un'associazione consistente fra cannabis e psicosi» hanno sottolineato gli autori della ricerca,. «I politici dovrebbero prenderne atto per la promozione di campagne per informare il pubblico vista la larga diffusione di questa droga». Nell'editoriale di accompagnamento all'articolo Merete Nordentoft e Carsten Hjorthøj, della Copenhagen University Hospital (Danimarca), commentano: «nel dibattito pubblico la cannabis è stata sempre considerata una droga relativamente poco dannosa, ma ora i dati sull'esposizione al rischio di psicosi a lungo termine rendono necessari interventi di politica sanitaria mirati ad avvertire i giovani che fanno uso frequente di questa droga».

raffaello spiti 19.08.07 16:01| 
 |
Rispondi al commento

Questa volta Beppe non sono daccordo cone Te. Questo video è solo terrorismo psicologico.
Purtroppo la sindrome da iperattività disattenzione esiste ed è una cosa seria così come esiste la depressione e la schizofrenia infantile e non basta un abbraccio per risolvere questi gravi problemi (naturalmente serve anche questo....ci mancherebbe!).
Ti invito a leggere i commenti che ho fatto.
So che ho preso un mucchio di spazio ma era necessario per aprire un dibattito serio.
......E poi l'ultima battuta te la potevi francamente risparmiare.......sono favorevole alla legalizzazione della Cannabis ma non si possono tacere le sue conseguenze gravi sulla salute dei nostri figli. Informati meglio su quest'argomento e grazie dello spazio che ci dai quotidianamente.

raffaello spiti 19.08.07 14:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Per correttezza di informazione (ciò che il video non dice).

PERCENTUALI DEI BAMBINI CHE TENTANO IL SUICIDIO O SI INFLIGGONO AUTOMUTILAZIONI (tutti i ragazzi al momento dell'evento non assumevano farmaci).
Si riportano dati statistici degli USA e Gran Bretagna.

Ogni anno negli Stati Uniti circa 2 milioni di adolescenti tentano il suicidio e circa 700.000 ricorrono alle cure a seguito del loro gesto. Secondo il Centro di Osservazione del Comportamento dei Giovani, nel 2001 risulta che il 2,6 % degli studenti ha tentato il suicidio ed è dovuto ricorrere alle cure. Per quanto riguarda il suicidio si stima che ogni anno negli Stati Uniti circa 2.000 giovani di età compresa tra i 10 e i 19 anni si tolgano la vita. Nel 2000 il suicidio è stata la 3° fra le maggiori cause di decesso fra i giovani di età fra i 15 e 24 anni preceduta da traumi non intenzionali e omicidi.

•La frequenza dei suicidi fra i bambini tra i 10 e i 14 anni è stata di 1,5 ogni 100.000 o 300 decessi fra 19.895.072 bambini di questa età
•La frequenza dei suicidi fra ragazzi tra i 15 e i 19 anni è stata di 8,2 ogni 100.000 o 1.621 decessi fra 19.882.596 ragazzi di questa età
•La frequenza dei suicidi fra giovani tra i 20 e i 24 anni è stata di 12,8 ogni 100.000 o 2.373 decessi fra 18.484.615 giovani di questa età.

-Bambini sempre più stressati in Gran Bretagna: uno su 75 ha tentato di uccidersi o si è autoinflitto delle ferite. E' quanto emerge da uno studio dell'ufficio nazionale di statistica reso noto oggi. I giovanissimi più vulnerabili sono quelli che hanno visto i genitori separarsi o avuto una morte in famiglia e quelli che sono stati gravemente malati.

A rischio i maschi tra 8 e 10 anni
La statistica rivela che nella fascia d'età da 5 a 10 anni, la percentuale degli aspiranti suicidi o autolesionisti è dell'1,3 per cento. Il tasso più alto, 2,1 per cento, è fra i maschi dagli otto ai dieci anni; quello più basso, 0,4, fra le femmine dai cinque ai sette anni.

raffaello spiti 19.08.07 05:46| 
 |
Rispondi al commento

Finisco sul video.......Sarebbe stato utile e onesto informare anche di tutti i casi di bambini deceduti per suicidio o che commettono gesti sconsiderati come conseguenza di gravi malattie come la Depressione o la Schizofrenia. Ci sono migliaia di casi di bambini affetti da queste gravi malattie che si suicidano perchè i genitori non li hanno voluti sottoporre alle cure mediche. Allora qui di chi è la colpa? Dei farmaci in questi casi no perchè non li assumevano. Guarda caso se andiamo a leggere il confronto fra le percentuali dei suicidi nell'infanzia nei bambini depressi trattati con i farmaci e quelli senza alcuna terapia farmacologica risultano sovrapponibili. Allora dov'è la verità? Sono i farmaci che uccidono i nostri figli o l'evoluzione di alcune gravi malattie? Ma ve ne rendete conto del danno che fate a far passare la malattia depressiva come inesistente? Che basta una pacca sulla spalla e passa tutto? La risposta seria a queste gravi malattie è l'uso combinato e corretto di tutti gli strumenti terapeutici attualmente disponibili (farmaci-psicoterapia-sostegno alle famiglie ecc.)..... poi anche la pacca sulla spalla. Per concludere come potete leggere anche in un altro commento che ho fatto (vedi informazione sul farmaco Lamictal) io non sono un sostenitore dei farmaci per partito preso (soprattutto nell'infanzia devono essere usati con grandissima cautela e quando i benefici siano di gran lunga superiori ai rischi)ma odio la disinformazione che alcune volte fa piu' danni di quelli denunciati dal video.

raffaello spiti 19.08.07 05:10| 
 |
Rispondi al commento

Finisco perchè non c'era spazio.
Altra cosa sospetta del video è che si parla (a parte il Ritalin) di un antidepressivo soltanto (Zoloft)e lo si indica con il nome commerciale e non con il nome della molecola chimica (Sertralina). Sapete che lo Zoloft è l'unico farmaco antidepressivo che ha avuto l'approvazione dalla FDA per l'uso nei bambini (0-18 anni)? Come mai non è elencato un caso di morte sospetta per l'uso di altri farmaci antidepressivi nell'infanzia? Ho paura che anche questo video sia la solita montatura nella guerra in corso fra case farmaceutiche per aggiudicarsi la fetta infanzia adolescenza da curare e non una sana e veritiera informazione per la prevenzione e la cura di queste importanti malattie dell'infanzia.

raffaello spiti 19.08.07 03:20| 
 |
Rispondi al commento

Ho visto il filmato.
E' naturalmente di forte impatto perchè parla della morte dei nostri bambini. Attenzione però a non confondere informazione seria con notizie di forte impatto che non corrispondono esattamente alla verità.
In questo video sono elencati casi di bambini in cui è descritto solo l'esito finale ed il fatto che assumevano farmaci. Non si sa nulla della loro storia passata e sul perchè assumessero quei farmaci. Purtroppo molto spesso non è l'uso del farmaco a determinare il suicidio ma la malattia stessa (alcuni genitori riferiscono nel video che il loro figlio si è ucciso dopo pochi giorni dall'assunzione del farmaco e questo contrasta fortemente con le conoscenze che noi abbiamo sugli antidepressivi che necessitano normalmente di un periodo non inferiore a 40 giorni per svolgere i loro effetti). La depressione purtroppo ha come esito finale in molti casi il suicidio e spesso i farmaci usati per contrastarla risultano inefficaci. E' probabile che in molti casi descritti nel video sia accaduto proprio questo: il farmaco usato inefficace a contrastare la gravità della malattia. Altri casi descritti invece (l'ultimo in particolare) sono dovuti non al farmaco (Desimipramina) ma all'idiozia del medico che prescrive ad una bambina di 12 anni 250 mg di Desimipramina, quando anche in una persona adulta non superiamo normalmente i 100-150 mg.
In conclusione voglio dire che anche l'acqua può essere tossica (provate a berne 6 litri tutti insieme) ed è quindi necessario usare questi strumenti terapeutici quando i benefici sono superiori ai rischi, informando il paziente su eventuali effetti tossici e soprattutto, se proprio è necessario usarli nei bambini, dosi molto basse e sempre in ambiente ospedaliero dove il piccolo può essere monitorato costantemente.

raffaello spiti 19.08.07 03:05| 
 |
Rispondi al commento

Caro Raffaello Spiti grazie per il suo messaggio
se tutti i medici fossero persone responsabili come Lei sicuramente si potrebbero salvare molte vite umane. Ha mai provato a rivolgersi in qualche modo ai suoi colleghi o a denunciare la stessa cosa in siti piu'pertinenti alla sua professione cosi'da essere letti da piu'persone che come lei sono ogni giorno occupate nel benessere di noi cittadini ?
Grazie ancora per il suo importantissimo intervento.
MARCO

marco benaglia Commentatore certificato 13.08.07 16:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono un medico e vorrei segnalare un farmaco da evitare.
Si chiama LAMICTAL e nella mia città (Pistoia) ha già fatto due morti.
L'uso, anche corretto (cioè seguendo scrupolosamente le indicazioni fornite dalla casa farmaceutica) di questo micidiale veleno può scatenare la sindrome di Lyell (solo in pochi casi......dicono gli assassini!). Per capirci meglio andate a vedere le immagini dei pazienti colpiti da questa grave malattia su "associazione delle vittime da sindrome di Stevens/Lyell provocata da farmaci". Esiste già un'associazione ed il Ministero continua a tenere in commercio un farmaco potenzialmente mortale (e, aggiungo io, francamente inutile per la cura della depressione). Li chiamano effetti collaterali.....SONO OMICIDI!
DIFFONDETE QUESTO NOME......LAMICTAL....non fatelo prendere ai vostri cari.

raffaello spiti 10.08.07 19:26| 
 |
Rispondi al commento

Beppe sei forte!!
Ma stai in guardia a quei commenti che promuovono siti web costruiti da un pugno di persone gia'considerate estremisti antireligiosi e sponsorizzati nientemeno che dalla psichiatria/multinazionale farmaceutica cioe'da quei
stessi individui che vogliono arricchirsi sulle teste dei nostri bambini. Mi riferisco in particolare ai commenti di quelle persone che scrivono qui' per fare propaganda contro la religione di Scientology e cosi'facendo discriminando milioni di persone le quali aderiscono ad essa!

marco benaglia 06.08.07 19:07| 
 |
Rispondi al commento

Volevo farvi una domanda: se ad un bambino è prescritto uno psicofarmaco (es. Ritalin), ma i genitori si rifiutano di darglielo, possono essere obbligati dal tribunale dei minori o comunque con altri procedimenti giudiziari, che di fatto limitano le loro scelte? Se è così allora non possiamo limitarci all'informare sugli effetti collaterali di questi farmaci, bisognerebbe fare qualcosa in più.

Daniela Scarselli 04.08.07 13:32| 
 |
Rispondi al commento

Sono una psicosomatista, ed opero a Ravenna, volevo ringraziarti personalmente per questo messaggio. Ho scritto un articolo nel sito proprio in relazione a questo tipo di diasagi; vorrei lasciare il link nel caso interessasse.

http://www.psicosomatista.com/index.php?&set=192&dom_id=&dom_sld=psicosomatista&dom_tld=com&no_tags=1&sito_gratis=&sito=&local_page=notizie

Il benessere spesso costa pazienza, comprensione, amore; il confine tra salute e malattia è sottile a volte, imprecettibile. Solo attraverso l'ascolto, l'approfondimento dei nostri disagi senza la folle corsa al farmaco a tutti i costi possiamo sperare di vivere davvero la salute.
Farmaci portano altri farmaci: gli effetti collaterali, taciuti o meno, si sprecano. Meglio allora limitarsi a quelli "necessari" che escludono droghe "legalizzate" finalizzate alla cura di patologie la cui diagnosi è a completa discrezione soggettiva del medico.
Continuerò a lottare perchè questa ideologia si diffonda. Grazie Beppe.

Silvia Caldironi 31.07.07 18:09| 
 |
Rispondi al commento

maledetti bastardi,dovrebbero essere loro i primi a provare i loro cosiddetti farmaci.Non fanno altro che vendere false illusioni e si comportano come se vendessero giornali.
speriamo bene

daniele biagiotti 28.07.07 21:03| 
 |
Rispondi al commento

maledetti bastardi,case farmaceutiche che lavorano come se vendessero giornali,vendono false speranze. I vertici delle case farmaceutiche dovrebbero essere i primi a collaudare queste sostanze........speriamo bene

daniele biagiotti 28.07.07 20:58| 
 |
Rispondi al commento

vorrei segnalare altre informazioni utili sull'argomento: http://www.prontoconsumatore.it/ArchivioArticoli/tabid/72/ItemID/1605/View/Details/Default.aspx

Simone F. Commentatore certificato 28.07.07 01:23| 
 |
Rispondi al commento

Salve, ho letto con interesse l'articolo..Sono molto preso da questo argomento..Vorrei nel mio piccolo cercare di fare qualcosa...
Innanzitutto informare i genitori dei possibili effetti di questi psicofarmaci sul bambino in modo da creare una scelta consapevole da parte della famiglia,secondo cercare di poter dare un aiuto a questi bambini proponendo importanti integratori i quali hanno la funzione di migliorare sicuramente la loro condizione...
Ho sentito parlare che c'è un associazione onlus in particolare che fa questo.. www.giulemanidaibambini.org (molto interessante) ,esiste anche un libro anzi 2. Uno si intitola giu le mani dai bambini(lo si può acquistare dal sito) l'altro si intitola Non è colpa dei bambini (ED. MACRO EDIZIONI) costa una decina di euro e spiega come certi integratori naturali a base di Alga Klamath(è un prodotto eccezionale) probiotici ed enzimi possano dare risvolti positivi. La ditta che tratta questi prodotti è la nutrigea (www.nutrigea.com)

Spero di aver illuminato qualche strada

Andrea

ANDREA LANI 27.07.07 15:13| 
 |
Rispondi al commento

Un bambino "iperattivo" risponde e coglie più stimoli contemporaneamente ( è importante però ricordare che non esiste un bambino standard, neanche se "iperattivo").
La famiglia e la scuola possono creare ambienti adattivi, non rendendoli poveri di stimoli ma ricchi di stimoli da presentare uno alla volta.
Si deve rispettare la capacità di ciascun bambino all'interno dell'ambiente e pensare che il caos e la sovrastimolazione non aiutano nessuna persona.
La società oggi non aiuta ad incrementare l' attenzione selettiva e/o focalizzata; se si pensa di poter continuare a ribaltare la prospettiva si commette un gravissimo errore.
Si può rallentare e si può cogliere ogni aspetto della realtà circostante.
Va adattato l'ambiente e non il bambino anche se vogliono convincerci del contrario.

Anna Marotta 24.07.07 15:24| 
 |
Rispondi al commento

@ Donatella Girardi 10.07.07 23:57

Lei ha riassunto in modo chiaro uno degli aspetti più interessanti, che va ben oltre questo tema specifico. Parliamo del riconoscimento del valore che risiede nelle relazioni, rispetto al valore che noi attribuiamo alla conoscenza, che è tutto l'insieme consolidato nella mente. L'utilizzo che noi facciamo della conoscenza è alterato, istante dopo istante, dalla conoscenza stessa in quanto abbiamo l'abitudine di consolidare, di rendere convenzionale qualsiasi esperienza e qualsiasi percezione. La comprensione di questo processo permette di vedere quanto esso rappresenti uno dei primi 'modelli' che i bambini acquisiscono nei primi anni di vita. In seguito a tale acquisizione, accade che qualsiasi informazione o esperienza - sia diretta che indiretta - vengono percepiti sotto forma di identificazione con l'esperienza stessa. Al contrario, nella 'relazione' è contenuto un potenziale ben diverso. Essa è dinamica, mai permanente, è costruttiva - cooperazione allo stato puro. Possiamo notare come la nostra tendenza a focalizzarci sull'oggetto - il suo contenuto e la sua forma - ci impedisca di prestare attenzione alle relazioni che si attivano tra l'oggetto e l'ambiente circostante.

gianluca de lorenzi Commentatore certificato 23.07.07 19:20| 
 |
Rispondi al commento

Facciamo che vietare tutti e due cannabis e Ritalin e lo dice uno che se ne intende, soprattutto della prima.

Alberto Ricci 20.07.07 12:04| 
 |
Rispondi al commento

I bambini iperattivi, come anche quelli autistici e malati gravi (secondo i ricercatori gli autistici hanno gli stessi geni degli iperattivi), hanno bisogno di strutture specializzate per loro con materiali adeguati e professionisti specializzati. AL contrario, sia lo Stato e sia le case farmaceutiche preferiscono abbandonarli a se stessi.
Nelle scuole non riescono a starci e le maestre e i bidelli impazziscono dovendo occuparsi di molti bambini e di loro.
Spesso sono oggetti di handicap-fobia.
E spesso danno fastidio a tutti, altre volte i genitori sono assenti, divorziati, abbandonati in case famiglie, ecc.
Di questa situazione, come avete ben detto signor Grillo, ne approfittano le case farmaceutiche proponendo medicinali miracolosi, mentre invece sono solo un modo per farli morire.
Gli unici a poterli aiutare sono i genitori ricchi, ma ne sono pochi.
La maggior parte dei genitori poveri come fa?

Distinti saluti, prof Mario F

Mario F 17.07.07 11:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Salve, volevo specificare alcune cose sull'ADHD. Questo disturbo esiste e vi assicuro che non basta solo un abbraccio!
A volte sono sufficeni l'aiuto di uno psicoterapeuta o di un educatore, senza necessità di ricorrere agli psicofarmaci.
I bambini iperattivi spesso non riescono ad avere una buona qualità della vita. L'iperattività del bambino è il sintomo di una famiglia che forse non funziona bene.
Le terapie ci sono, e possono non essere farmacologiche, un buon psicoterapeuta può aiutare le famiglie che hanno un bambino con questo tipo di disturbo. Spesso l'iperattività viene diagnosticata troppo facilmente, troppo facilmente vengono somministrati farmaci che hanno più effetti collaterali che benefici, e questo può causare nell'immaginario collettivo la reazione opposta, ovvero che l'iperattività non esiste.
Credo che esista la giusta misura, in questo caso un genitore attento al disagio del figlio, che oltre a dargli un abbraccio, se il problema è serio mette in discussione il funzionamento della famiglia stessa, si rivolge a uno specialista: psicoterapeuta o educatore e valuta insieme con lui la possibile terapia. A volte il farmaco è una stampella, non dobbiamo arrenderci all'idea che sia la soluzione, come le case farmaceutiche vorrebbero farci credere e deve essere accompagnata da altri sostegni, come la terapia familiare, ad esempio.

annalisa ibba 16.07.07 23:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

purtroppo in questo mondo c'e chi ci vuole stupidi e passivi, perche persone che pensano e agiscono protestano anche ,e come e risaputo, chi protesta crea problemi!!!!!
c'e chi dice che il fascismo non c'e più ma io credo che sia diventato tanto grande da non permetterci di vederlo ,fortuna che ci sono persone come noi che hanno ancora un po d'amor proprio E KE NON CEDERANNO MAI ALLA SELEZIONE ARTIFICIALE si e vero per noi le cose saranno più difficili ma chi puo uscirne se non noi stessi???
QUINDI SAPETE COSA DICO ALLE FARMACIE HAI POLITICI E A TUTTO IL RESTO!?
I FARMACI METTETEVELI IN CXXO CHE MIO FIGLIO MI PIACE "MALATO" MA ALMENO NON COGLIONE

da un diciassettenne con tanta voglia di crescere

Giuseppe Lanza (goku_stabbene) Commentatore certificato 15.07.07 05:17| 
 |
Rispondi al commento

Questo video porta alla luce alcune questioni sulle quali si dibatte da molti anni in campo clinico. Credo poco utile pensare a chi sia il colpevole.per capirci qualcosa dobbiamo puntare gli occhi su tutto il sistema all'interno del quale il fenomeno si manifesta.penso all'impotenza del genitore davanti ad un bambino che sfugge al controllo,questo si rivolge ad un medico, una figura professionale forte, che richiede dipendenza per esercitare il suo lavoro, la stessa dipendenza che sembra essere fallita nella relazione bambino-genitori, ma non solo, sembra essere fallito qualcosa anche nella relazione bambino-scuola.il bambino così non aderisce più ad un modello, diviene la deviazione dalla norma, una norma che ovviamente è culturale (ciò che è accettato qui non lo è in altri paesi).Continuare a pensare che il problema sia dentro al bambino o dentro ai genitori o magari nei medici allontana le soluzioni.Proviamo a pensare alla relazione che si crea tra questi attori sociali in funzione della cultura all'interno della quale sono inseriti.Proviamo a pensare non se l'adhd esiste ma al perchè della costruzione di tale categoria diagnostica, in generale al perchè dell'esigenza della diagnosi.se spostiamo il focus dall'individuo alla relazione forse possiamo individuare delle risorse per il cambiamento.

Donatella Girardi Commentatore certificato 10.07.07 23:57| 
 
  • Currently 3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento
Discussione

fatemi capire bene, un bambino è malato se è vivece e a scuola disturba la maestra?gli si vogliono dare psicofarmaci?spero di aver capito male...sono troppo giovane per avere figli ma se ne avessi sarei preoccupata se non fossero vivaci,bambino è sinonimo di vivacità, grazie a dio non sono robot ma bambini....
per quanto riguarda gli psicofarmaci purtroppo in famiglia ho chi ne prende ed è vero è cambiata la sua vita...in peggio però...è diventato schiavo di un medicinale e il suo carattere è nettamente peggiorato:sempre aggressivo fino a essere violento...vorrei non li avesse mai presi...inoltre sono davvero pericolosi da quello che ho capito non si conoscono gli effetti sugli esseri umani...meglio guardarsene!!!

giulia goggi 10.07.07 12:52| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ok Beppe, sono daccordo con te sul fatto di nn prescrivere psicofarmaci ai bimbi. Di valutare bene la situazione e di cercare alternative meno drastiche per un bimbo che soffre di questa malattia (e nn parlo di un bimbo vivace, ma di un bimbo che è realmente malato).
Però ti chiedo una cosa. Nn demonizzare gli psicofarmaci perchè a me come a tantissime altre persone hanno salvato letteralmente la vita. Sono una giovane donna ed ora anche una giovane madre di una bellissima e sanissima bimba che è la mia vita. Anni fà ho subito un lutto che mi ha distrutto l'anima e sono entrata in crisi. Avevo 20 anni e mi sentivo persa e ho iniziato a stare malissimo. Soffrivo di depressione. Ho trovato un bravo dottore (uno psichiatra) che mi ha prescritto antidepressivi che all'inizio mi rifiutavo di prendere per paura che potessero cambiarmi la personalità e per l'errata convinzione che queste medicine si danno solo ai matti. Come mi sbagliavo. Un giorno sono sprofondata e mia mamma a forza mi ha dato il farmaco che poi ho iniziato ad assumere regolarmente. In due settimane ero di nuovo io. La Barbara allegra e vitale di sempre. La Barbara che ama la vita e che apprezza appieno il suo valore. La Barbara che stava cedendo a quel mostro che si chiama depressione e che ti toglie tutto. Ti toglie nn solo la voglia di vivere, ma anche i sentimenti. Credimi, ogni giorno ringrazio Dio d'avere quello che ho e di essere come sono. E ringrazio quel medico e lmia madre per avermi prescritto quei farmaci che mi hanno salvato. La depressione, gli attacchi di panico e le ossessioni ti fanno vivere male e per tali patologie (perchè di malattie si tratta) il più delle volte c'è bisogno di un aiuto farmacologico oltre che psicologico. Chi nn c'è passato nn può capire e giudica e basta senza sapere. Non condannate gli antidepressivi vi prego. Per moltissime persone sono la salvezza. Grazie

Barbara M. 10.07.07 10:11| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ben trovato BEPPE ,
sono una psicologa e per quanto riguarda l ADHD e le patologie psichiatriche vi inviterei a riflettere su alcuni punti:
1 La formazione propinata a noi addetti ai lavori
2 il ruolo passivo che a volte i genitori rivestono in famiglia e gli atti di delega che compiono verso figure che loro stessi reputano più autorevoli.
Per quanto concerne il primo punto suggerisco una lettura da ombrellone: un testo sacro della psichiatria e della psicologia il famoso e famigerato DSM-IV tr...in questo tomo, nato e cresciuto in america, sono contenute tutte le sfumature del carattere e del comportamento umano etichettate col termine di "Criteri diagnostici"e suddivise in centinaia di PATOLOGIE.
non c'è scampo, tu pensi che magari ti rode il culo perchè ti hanno licenziato ed invece scoprirai che sei un malato affetto da un "disturbo reattivo dell'adattamento"!
Così se vostro figlio ha un numero di criteri diagnostici sufficienti per l ADHD allora rassegnatevi perchè è un malato! è un malato un bambino di 5 anni che magari dopo 5 ore di lezione per un minimo di 5 giorni a settimana, si alza troppo spesso, tocca addirittura gli oggetti dei compagni, si dondola sulla sedia, non "aspetta il proprio turno di conversazione?AH,BAMBINO INDEMONIATO! PICCOLO ESSERE CON ANOMALI COMPORTAMENTI...noi ti guariremo!
E qui mi ricollego all'imperdonabile atto di delega che molti genitori che non hanno tempo da perdere, compiono verso qualcuno che di loro figlio non sa davvero un cazzo.
il discorso può essere esteso a molte altre "patologie", fino alla versione precedente di questo volume, l'omosessualità era una MALATTIA!
Per concludere posso solo dire come mi oriento nel mio lavoro: molti disagi sono figli del mondo che ci siamo voluti costruire e dare loro un nome ci fa sentire meno responsabili..."non è colpa mia,sono malato"...non ho mai visto una diagnosi di ADHD, bulimia o depressione post-parto in un abitante del Darfur...ALLARGHIAMO IL NOSTRO PUNTO DI VISTA!

federica l. Commentatore certificato 09.07.07 18:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

In merito anni fa è uscita una puntata di South Park intitolata "Tutti fatti di Ritalin", gli autori del suddetto cartone prendono molto in giro l'america e le sue manie.. il succo del cartone è 2 schiaffoni e passa l'iperattività...

Roberto Giorgetti 09.07.07 14:47| 
 |
Rispondi al commento

Eliminano i migliori e fanno riprodurre i deficienti, i violenti, le vacche smunte di cinquantanni, quelle sterili

@COME RISOLVERESTI IL PROBLEMA DI DECINE DI MILIONI DI ORFANI CHE CI SONO NEL MONDO?-

Speravo che le organizzazioni umanitarie puntassero a risolvere il problema ed invece purtroppo mirano a ricevere contributi ed arricchirsi

Conosco organizzazioni che costruiscono ottimi villaggetti come SOS ma non hanno intenzione di risolvere il problema degli orfani, è uno scandalo immenso e le altre sono peggio

Io abito in una comunità montana, sono clandestino come sapete, vivo nascosto

Ci sono circa 2000 abitanti divisi in 10 comuni

Ci sono tantissimi anziani saggi, che conoscono la valle, i proverbi, il dialetto, le tradizioni etiche

Ci sono poi coppie che hanno avuto 1 bambino, massimo 2

E alcuni single emarginati malretribuiti che stanno subendo selezione razziale e non vengono fatti riprodurre

Ho fatto un giro dei comuni per vedere se avevano bisogno di giardinetti, ma non ci son bambini, ne mancano almeno 200, c'è stata selezione razziale dura, e stanno facendo estinguere gli indios della valle e la loro cultura, una delle migliori di europa, etica 100%

Ma non andranno mai in Mozambico, Afghanistan, Uganda o Bolivia ad adottare un bambino, qui c'è da lavorare, non c'è tempo

Ci devono pensare le autorità

Vanno messi almeno 20-30 bambini orfani per ogni paese

A tutte le coppie con un figlio solo, e anche agli anziani con figlie senza marito, ne vanno dati un paio

Se mi facessero produrre la Serp,entina o avessi i soldi di Monzino, un amico di mio padre, stanzierei 10 milioni all'anno, 1000 euro per ogni bambino che venisse adottato in comunità montane

così crescono con gli anziani che gli insegnano le tradizioni etiche

Tira via i soldi dalle banche dei nemici dell'umanità, investi nelle Comunità Tribali Etiche: un Investimento nelle Mani di Dio

http://fondo-investimento-etico.blog.kataweb.it/il_mio_weblog/2007/05/comunit_tribali.html

Samaantha Giiiiuliva 07.07.07 18:45| 
 |
Rispondi al commento

HO FINALMENTE CAPITO, GRAZIE, SE NON SEI DEI LORO TI ELIMINANO SIN DA PICCOLO
----------

I nemici dell'umanità eliminano i migliori giovani per indebolire la nostra specie

E' UN COMPLOTTO GLOBALE

In guerra a morire mandano i declassati, i settantenni, o quelli più abili e intelligenti?

In missione in terre remote lontano dalle donne mandano i preti e gli altruisti finocchi o quelli con più carisma?

@MI FARESTI DEGLI ALTRI ESEMPI?-

Quando a scuola non insegnano ad usare i preservativi, ne patiranno le conseguenze gli idioti-e che non sanno spiaccicare una parola con l'altro sesso, gli impotenti, o chi?

Per trovare un 125 che tenesse la strada ne dovetti provare almeno 30. I miei amici giravano tutti con moto molto più potenti e leggere della mia, ma che non tenevano la strada e non frenavano. Se a scuola non fanno lezioni di guida veloce, chi ne risente sono quelli con 8 diottrie e scordinati nei movimenti che non vanno neanche in bici, o chi?

La droga viene regalata ai ragazzi pieni di vita che la sera vanno ai giardinetti a giocare a pallone, o a quelli menomati intellettualmente che stanno a casa a guardare la TV?

LA LOGICA SATANISTA

Eliminano i migliori e fanno riprodurre i deficienti, i violenti, le vacche smunte di cinquantanni, quelle sterili che devono far la cure strane

Agli sportivi cosa danno? Gli steroidi. E cosa fanno gli steroidi? Rendono sterili

Più evidente di così

E' un complotto globale che mira ad eliminare i migliori giovani dei popoli tribali, quelli che non appartengono alle loro sette e quelli con determinate caratteristiche comportamentili

Se sei nelle loro liste (ex-carcerati, scienziati, popoli tribali, saggi, sportivi, leader popolari, altruisti,...) da solo non ce la farai mai

Tira fuori i nervi, riprenditi l'anima e vai!

INFORMATI SUI METODI DI LAVORO DEI NEMICI DELL'UMANITA'
http://fondo-investimento-etico.blog.kataweb.it/il_mio_weblog/2007/05/i_metodi_di_lav_1.html

Susanna Capponi 07.07.07 10:50| 
 |
Rispondi al commento

@ Eleonora Perini 29.06.07 19:01

Ho letto con interesse il tuo commento.
Per proseguire nella visione di quel video, anche io ho avuto non poche difficoltà - viste le inevitabili lacrime.
Forse la reazione del tuo subconscio è stata:"..non sarò MAI così cinica da guadare quel video!"
Penso che i pensieri in merito a quanto sia raro oggi trovare persone amorevoli - e all'inquietudine che ne deriva - siano più che condivisibili.
Desidero però suggerirti di non cadere nella rete del 'siamo impotenti' in quanto, proprio quel pensiero, rappresenta niente meno che l'obiettivo su cui stanno "lavorando" alcune (chiamiamole così) 'persone un poco bizzarre'.
Hai ragione anche quando rilevi una urgenza di informazione, vera, necessaria a tutti - soprattutto ai genitori - per evitare che questi, inconsapevoli, si rivolgano al primo "stregone" che incontrano per strada.
Attenzione però!.. cadi nella rete se dici "prima di avvicinare un figlio ad una terapia farmacologica ci deve essere una diagnosi , una procedura ben precisa."
Il fatto è che la Mente non sa proprio che farsene delle terapie farmacologiche - e delle relative diagnosi preventive da stregoni.
Ti invito a leggere alcuni pensieri che ho riportato qui:
http://www.beppegrillo.it/2007/06/effetti_collaterali.html#comment-0-1439837-0000000000

e poi, se sei davvero interessata ad ampliare la ricerca, ti suggerisco di prender nota dei "consigli per gli acquisti" :-)

ciao

gianluca de lorenzi Commentatore certificato 06.07.07 18:20| 
 |
Rispondi al commento

A PARTE LE DIFFAMAZIONI CI POTREMMO FERMARE UN ATTIMO A OSSERVARE SE QUALCOSA FA MALE OPPURE NO. FINO A QUALCHE ANNO FA NON SI PENSAVA A BAMBINI MALATI MA A BAMBINI SVEGLI OPPURE NO, BAMBINI ALLEGRI O MENO. FORSE SAREBBE LECITO PENSARE CHE NON ESISTONO BAMBINI MALATI PIUTTOSTO PENSEREI CHE ESISTONO ADULTI CHE NON SOPPORTANO I BAMBINI COME SONO SEMPRE STATI ALLEGRI E SVEGLI. E' COSI' CHE DOVREBBERO ESSERE I BAMBINI E NON E' COSI' CHE DOVREBBERO ESSERE GLI ADULTI, SEMPRE MENO IDULGENTI E COMPRENSIVI CHE VORREBBERO DEI ROBOTTINI AI LORO COMANDI. UN GIORNO POTREBBE ACCADERE ANCHE A VOI CHE VOSTRO FIGLIO VENGA VALUTATO A SCUOLA E VENGA SOTTOPOSTO A UNA "CURA" ETERNA DI PSICOFARMACI E SE SARETE FORTUNATI MAGARI SARA' SOLO UN ROBOTTINO SE LO SIETE UN PO MENO MAGARI VOSTRO FIGLIO SARA' TALMENTE STRAVOLTO DA "COMMETTERE" QUALCHE SCIOCCHEZZA.
FORSE SAREBBE LECITO PENSARE CHE NON ESISTONO BAMBINI MALATI PIUTTOSTO PENSEREI CHE ESISTONO ADULTI CHE NON SOPPORTANO I BAMBINI COME SONO SEMPRE STATI ALLEGRI E SVEGLI. ATTENTI AGLI PSOCHIATRI!!!

Humberto Novara 06.07.07 09:19| 
 |
Rispondi al commento

A chi si chiede il perchè dell'anonimato nelle critiche a Scientology ricordo che basta qualche ricerca per scoprire cosa succede a chi lotta contro codesti professionisti della truffa organizzata. Se non si dispone di copertura economica e legale o se non si ricopre un ruolo tale da essere inattaccabili o quasi, si viene spazzati via: distrutti economicamente, se non fisicamente.
La signora Paola Baldi, seguace di Scientology, commette un errore madornale quando nel tentativo di screditare i due o tre siti pubblicati contro Scientology riversa nel suo post una lista di links che puntano tutti o quasi a siti che con CDDU e CCHR c'entrano ben poco, mentre si tratta chiaramente di siti pro-Scientology.
Sig.ra Baldi, cosa sta cercando di fare con il suo post? Mi sarei aspettato di vedere links riguardanti la salute dei bambini, o che facessero luce sul CCHR e il CDDU, mentre compaiono riferimenti alla homepage di Scientology, Dianetics, addirittura a quella di Hubbard e altre perle.
Evidentemente aveva ragione chi scriveva che è tutta una operazione di facciata usata da Scientology per reclutare adepti appellandosi alle emozioni forti scatenate da tutto quello che riguarda i bambini, non è vero signora Baldi?

Qualcuno chiedeva perchè i critici pubblicano solo pochi links contrari a Scientology. La risposta è semplice: l'italiano medio legge poco l'Inglese, perciò ci siamo concentrati principalmente sulle poche pagine disponibili in Italiano. Se proprio lo desiderate, possiamo mettere qualche link in inglese.
www.xenu.net/
www.scientology-lies.com/
www.shipbrook.com/jeff/CoS/strawn/uscode.html
www.dci.dk/?artikel=319
www.apologeticsindex.org/s04a01.html
www.topix.com/forum/religion/scientology/TCIM2R9D0P6VAMB0J
www.operatingthetan.com/

Poichè saranno tutti bollati come inaffidabili, ecco quello del prof. Dave Touretzky, che non ha certo bisogno di presentazioni e che definisce Scientology la più grande frode conosciuta nei tempi moderni.

www.cs.cmu.edu/~dst

Giulio P. 06.07.07 02:45| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento
Discussione

che tristezza....sn genitore di due figli con problemi...voi dite "no farmaci ai bambini"...io vi dico, "ok, ma datemi alternative valide". e Voi?
nessun suggerimento valido oltre al dire vano?
che tristezza.... siete al pari dei neuropsichiatri scaldasedie della mia ausl....che D10 abbia pietà dei miei figli poichè da Voi, a quanto vedo, aiuto=zero

G.C. 05.07.07 20:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Salve,

Per chi non lo sapesse, vorrei informare che Consiglieri Regionali di 7 diverse regioni italiane hanno presentato negli ultimi mesi una proposta di Legge che prevede il completo divieto di test psicologici nelle scuole (che sono il punto d'entrata per i trattamenti farmacologici sui bambini) e obbliga a qualsiasi medico voglia somministrare psicofarmaci a minori, di far firmare un dettagliato ed esauriente Consenso Informato ai genitori, riguardo agli effetti collaterali del farmaco in questione. (oggi ciò non avviene) Il Comitato dei Cittadini per i Diritti Umani(CCDU) ha collaborato con molti di questi politici e ha lavorato molto sul tema "psicofarmaci ai bambinI" così da contribuire attivamente a questi grandi traguardi.

(Signor Sandro E. (04.07.07 - 18.34), le risparmio la ricerca, così da evitarle un altro penoso commento, sono scientolo, studio e frequento la Chiesa di Scientology da molti anni. Ma questo non è il punto.)

Invece di indagare e ricercare da dove viene il CCDU, o qualsiasi altra organizzazione che sta FACENDO QUALCOSA per la Società, bisognerebbe guardare gli EFFETTIVI RISULTATI che si stanno ottenendo!
Non le piace che danno droghe ai bambini? Bene, grazie al nostro aiuto e a quello di altre associazioni dedite e responsabili, stiamo ottenendo che a migliaia di bambini in futuro non verranno somministrati pericolosi psicofarmaci.
Se Scientology fa bene o fa male, non c'entra. Il CCDU è un ente laico, apolitico, al quale collaborano moltissime persone di diverse religioni e movimenti politici.

La verità sta nei FATTI, nei RISULTATI effettivi, visibili. Esempio quelli da me citati sopra. Esistono diversi documentari, anche audio-visivi, che documentato fatti, verità, riguardo alle tragiche conseguenze degli psicofarmaci (cm il video di questo post).
Dei "morti" di cui lei parla non ne ho mai sentito parlare, tantomeno visto video o documenti che me ne diano una prova.

Saluti a tutti

Jesse Mottl 05.07.07 17:07| 
 |
Rispondi al commento

@ Sandro E. 04.07.07 18:34

Metta anche il suo cognome cosi che possa essere rintracciato anche lei.

Vedo che non sa proprio nulla di scientology. Lei si basa su quei due siti concepiti tipo notizia terrorista e "infangamento gratuito"? Siti a dir poco ridicoli.
Comunque c'è poco da fare. Se lei vibra a quella lunghezza d'onda, non puo' che unicamente beccare ed essere attirato da emanazioni di quella frequenza.

Prego, s'informi. Sono solo ALCUNI siti che provano i risultati che si stanno ottenendo, comprese le alleanze con altri organi, associazioni, governi, gruppi PRO-SOPRAVVIVENZA DI TUTTO IL MONDO.

Non importa chi o cosa sta facendo, l’importante E’ FARE!!!!!!!!!!
Ma questo lo sanno solo quelli che STANNO effettivamente aiutando e FACENDO, indipendentemente dal gruppo umanitario di appartenenza.

Xenu, mi fa proprio pena. Non sta facendo nulla per migliorare il mondo. Nulla. Non parla di nulla che possa venir provato.
(Si guardi l’intero DVD sulla verita’ della Psichiatria, compresi i “Contenuti Extra”, lo trovi presso info@ccdu.org, poi ne riparliamo).


http://youthforhumanrights.org/
http://youthforhumanrights.org/campaigns/index.html
http://www.youthforhumanrights.org/introduction/udhr_history.html


http://www.appliedscholastics.org/
http://www.appliedscholastics.org/Italian_Accreditation/index.php

http://www.effective-education.org/pg014.html

http://www.able.org/
http://www.narconon.org/
http://www.criminon.org/
http://www.notodrugs-yestolife.org/
http://www.drugfreeworld.org/index.html
http://www.drugfreeworld.org/booklets/index.html

http://www.volunteerministers.org/
http://www.volunteerministers.org/eng/successes/index.htm

http://www.scientology.org/

http://www.scientology.org/en_US/news-media/faq/pg003.html

http://www.celebritycentre.org/
http://www.clearbodyclearmind.com/
http://www.lronhubbard.org/index.htm
http://www.dianetics.org/

http://www.scientologyhandbook.org/index.html
http://italian.scientologyhandbook.org

http://www.cch

Paola Baldi Commentatore certificato 05.07.07 07:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Bisogna intervenire ancora con più fermezza e drasticità per FERMARE gli psichiatri. Bisogna anche sensibilizzare moltissimo i genitori a NON dare psicofarmaci hai bambini. Il video che ho appena visto dovrebbe essere mandato in TV molte volte, deve bombardare tutti i cittadini. Nel contempo volevo far notare che da anni è sempre stata la CCDU a parlare di questa situazione e che morivano milioni di bambini perchè gli venivano somministrati psicofarmaci.

Arturo Rubinetti 04.07.07 23:46| 
 |
Rispondi al commento

Cara Paola,
ti ringrazio per la risposta.Spero ancora di entrare nella scuola di Specializzazione in Psichiatria,perchè forse è meglio che ci entri io,che sono convinto che certi crimini non debbano essere taciuti,che qualcun altro che non si pone il problema che il disagio mentale non è riducile solo ad iterazione tra molecole.Un 'amico che ha sofferto di depressione ha scritto che quei farmaci gli hanno consentito di vivere.E' vero!!Ma la verità non è solo da una parte, il cervello dei bambini è in evoluzione e lo sviluppo delle sinapsi viene alterato dall'uso di questi farmaci.Personalmente non credo alla fitoterapia,all'aromoterapia,alla cromoterapia o ad alcune persone che giocano con le diete e con le difficoltà dei nostri adolescenti.
Ribadisco NIENTE PSICOFARMACI PER I BAMBINI:RICERCA INDIPENDENTE E ONESTA ANCHE CON LE CASE FARMACEUTICHE;RICOMINCIARE A PENSARE DA UOMINI E CLINICI INSIEME;RICOSTRUIRE UNA VISIONE DELL'UOMO INTEGRALE,FATTA DI CERVELLO E MENTE...E SPIRITO.L'utilizzo degli psicofarmaci per i bambini è l'approdo di un modo di concepire le neuroscienze senza la necessaria visione complessiva degli altri campi delle scienze umane.
La depressione sarà tra dieci anni la seconda causa di malattia cronica al mondo.Non sappiamo perchè.Forse perchè è da ripensare tutto il nostro modo di vivere e di stare insieme.In un futuro prossimo sentiremo parlare molto di più di psicofarmaci, che sappiamo essere solo un trattamento sintomatico o di psicoterapie,che forniscono modelli di umanità diversi e contraddittori a volte.Cara Paola se i raccomandati non mi supereranno,farò Psichiatria e la farò a modo mio,dialogando ed ascoltando,senza fare il guru o il prete o il politico.Ma dirò sempre I CARE, come stava scritto a Barbiana oppure insieme ad altri C'impegnamo...come continua a dirci Primo Mazzolari.Cmq mandami un in bocca a lupo perchè a Napoli puoi essere anche Freud,ma se non se parente a qualcuno dei Re della monnezza..nisba

GENNARO PISANO Commentatore certificato 04.07.07 22:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Consigli per gli acquisti, rivolti ai ricercatori di nuova generazione - anche non addetti ai lavori - e decisamente sconsigliato agli stregoni :-)
Bruce Lipton -- La biologia delle credenze
..in tutte le migliori librerie..

Amici del blog,
chiariamo una volta per tutte, se avrete pazienza di leggere, che qualsiasi sostanza (molecola) che non appartenga al nostro edificio - come madre natura l'ha assemblato - viene rilevata sul piano biologico e/o psicologico come agente estraneo all'organismo, producendo molteplici reazioni.
Le società farmaceutiche - ed i medici, biologi, chimici che per esse lavorano - non hanno interesse a pubblicizzare una simile verità.
Chiunque abbia letto controindicazioni ed effetti collaterali dei farmaci più comuni, intuisce di cosa stiamo parlando.
Davvero imbarazzante immaginare la mamma pronta a sgridare proprio figlio perchè di nascosto mangia caramelle e cioccolatini, per poi costringerlo a inghiottire sostanze misteriose sotto forma di compresse.
Dunque, venne un giorno in cui si scoprì come fosse possibile assemblare alcune molecole dotate di particolari proprietà, come quella di... alterare il naturale funzionamento delle cellule nervose.
Ebbene, dopo aver "giocato" per qualche mese con topi, cani ed altri animali, una volta esaurito il divertimento nel vedere le reazioni anomale di queste povere creature (il topo svampito, il gatto incazzato dalla mattina alla sera, il cane che miagola) ecco che un ricercatore sano di mente si dimenticherebbe di quelle molecole complesse quanto bizzarre, intuendone la loro assoluta inutilità.
E invece cosa accade?!.. semplice!.. ce le troviamo a caro prezzo in tutte le migliori farmacie in comode confezioni, pronte all'uso.

>>> seconda parte in "Discussione"

gianluca d. Commentatore certificato 04.07.07 20:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Se volete davvero occuparvi della salute dei bambini, informatevi da chi le cose le conosce veramente a fondo e non ha secondi fini.
Il video non è stato prodotto da gente che ha a cuore la salute dei bambini, ma organi come l'americana CCHR e l'equivalente italiana CDDU, legate al famigerato culto di Scientology, organizzazione le cui azioni hanno fatto più morti di tutti i farmaci sopra elencati.

Lo stesso signor Massimo Parrino, che invita a contattarlo per denunciare i test psicologici sui bambini, altro non è che uno scientologista di alto livello, come potete constatare qui.
http://www.truthaboutscientology.com/stats/by-name/m/massimo-parrino.html
Prima di affidarvi a questa gente informatevi bene.

Non interpretate questo post come un invito ad usare farmaci pericolosi sui bambini: il problema è reale e va affrontato, state però molto attenti a non cadere nella ragnatela di gente senza scrupoli che usa la nostra buona fede per il loro tornaconto personale.

E state alla larga da Scientology ed organismi ad essa legate come CCHR, CDDU, CESNUR e simili.

http://xenu.com-it.net/
http://www.whyaretheydead.net/others/rm-it.html

Sandro E. 04.07.07 18:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma dove hanno il cuore queste persone? E soprattutto, ne hanno uno? Perchè non prendono loro questi medicinali e non vedono che effetto fa vedersi crollare il mondo addosso?

Solo 7 giorni.
7 giorni di pasticche ed i bambini su suicidano.
I bambini si suicidano.

E poi abbiamo paura dei mostri.

Matteo Mainardi 04.07.07 17:05| 
 |
Rispondi al commento

CARO Grillo,

sono un tuo concittadino del quartiere della Foce e mi chiedo:
che razza di società è questa dove il Dio denaro è onnipresente?

che razza di società è questa dove impera il menefreghismo e l'egoismo?

che razza di societa è questa dove si preferisce la forma al contenuto?

che razza di società è questa dove per il denaro si arrivano a compiere getsi mostruosi?

che razza di società è questa dove al telegiornale si sente parlare spesso della Sig.na Hilton?

Venzano

Alessandro Venzano 04.07.07 17:01| 
 |
Rispondi al commento

Ma dove hanno il cuore queste persone? E soprattutto, ne hanno uno? Perchè non prendono loro questi medicinali e non vedono che effetto fa vedersi crollare il mondo addosso?

Solo 7 giorni.
7 giorni di pasticche ed i bambini su suicidano.
I bambini si suicidano.

E poi abbiamo paura dei mostri.
I veri mostri siamo solo noi.


Ma alla domanda i genitori devono crescere i propri figli cosa si risponde??
Cioè
io, ke mi pongo nei panni del genitore ke non sono,vado a dare dei psicofarmaci a mio figlio??
Ma sei normale??
Basta un minimo d'informazione per sapere ke cosa fanno gli psicofarmaci:
annullano la volontà o cmq la limitano...
ma io voglio un figlio o un'automa??
Al massimo camomilla al figlio a tonnellate!!
Ma porca vacca..ma te pensa!!
Ci mancava appena il farmaco per far rincretinire il bambino e poi hai voglia ad allevare una generazione di persone indipendenti...gnari dico na cosa sola...
usiamola sta testa!!

Master TheBest ([mtb]) Commentatore certificato 04.07.07 16:09| 
 |
Rispondi al commento

Ma alla domanda i genitori devono crescere i propri figli cosa si risponde??
Cioè
io, ke mi pongo nei panni del genitore ke non sono,vado a dare dei psicofarmaci a mio figlio??
Ma sei normale??
Basta un minimo d'informazione per sapere ke cosa fanno gli psicofarmaci:
annullano la volontà o cmq la limitano...
ma io voglio un figlio o un'automa??
Al massimo camomilla al figlio a tonnellate!!
Ma porca vacca..ma te pensa!!
Ci mancava appena il farmaco per far rincretinire il bambino e poi hai voglia ad allevare una generazione di persone indipendenti...gnari dico na cosa sola...
usiamola sta testa!!

Master TheBest ([mtb]) Commentatore certificato 04.07.07 15:49| 
 |
Rispondi al commento

APPELLO ALLA RETE - APPELLO ALLA RETE - APPELLO ALLA RETE

IMPORTANTE:
Chiunque sia a conoscenza diretta, per esperienza personale o per amicizia,
che nelle scuole stanno somministrando test psicologici
sotto diverse forme (TEST, DISEGNI, OSSERVAZIONE) è pregato di farmelo
conoscere a questo indirizzo mail o info@ccdu.org.

E' il primo passo che porta i bambini ad essere etichettati come malati mentali
e da li a trattamenti psicologici e psichiatrici e nel 10% dei casi con
psicofarmaci anfetaminici.
Alcuni Onorevoli si stanno attivando per vietare questa evidente violazione
della privacy e della patria podestà. (spesso i genitori non vengono informati)
massimo parrino

massimo parrino 04.07.07 11:14| 
 |
Rispondi al commento

IMPORTANTE:
Chiunque sia a conoscenza diretta, per esperienza personale o per amicizia,
che nelle scuole stanno somministrando test psicologici
sotto diverse forme (TEST, DISEGNI, OSSERVAZIONE) è pregato di farmelo
conoscere a questo indirizzo mail o info@ccdu.org.

E' il primo passo che porta i bambini ad essere etichettati come malati mentali
e da li a trattamenti psicologici e psichiatrici e nel 10% dei casi con
psicofarmaci anfetaminici.
Alcuni Onorevoli si stanno attivando per vietare questa evidente violazione
della privacy e della patria podestà. (spesso i genitori non vengono informati)
massimo parrino

massimo parrino 04.07.07 11:06| 
 |
Rispondi al commento

La Psichiatria italiana è assolutamente asservita alle multinazionali dei farmaci americane.Dal punto di vista clinico,ci si affida ad un manuale statistico delle malattie mentali americano..come se potessimo essere inseriti tutti in una curva gaussiana,senza individualità.In più la ricerca ,quel poco che se fa in Italia è improntata sul peggior modello riduzionista che esista.Noi non siamo il nostro cervello..ma la nostra mente...altrimenti potremo un giono il funzionamento della macchina ed avere la pillola della felicità.Grande fregatura Beppe,per noi per i bambini,per tutti coloro che soffrono un disagio.Ma grandi guadagni per le Case farmaceutiche che riescono a condizionare anche dal punto di vista epistemologico la nostra Psichiatria.Fare la guerra ai farmaci è inutile perchè hanno alleviato le sofferenze di tanta gente,e sgravato le famiglie da situazioni tragiche.Ma ora l'americanizzazione più o meno colpevole della nostra clinica,che farisaicamnete si chiama biologica,sta facendo perdere di vista l'uomo e la sua totalità.Ci vuole una nuova Ecologia della mente(Bateson).Il nostro S.S.N. ha completamento disatteso la legge Basaglia.Chi la difende lo fa come un reduce ignaro,di trent'anni di medicina che sono passati e di nuove metodiche per psichiatria sociale.Occorre che tu parli di quanta ricerca è condizionata e così quanta clinica.Questo fa arricchire i maghi,i professionisti dei talk show ed i guru,ed impoverisce un settore già marginalizzato.Parlane.L'unico Manicomio che è rimasto aperto è il nostro Parlamento.Speriamo che l'A.S.L. di Roma lo faccia chiudere.
Anche quando si parla di ambiente e di società si fa salute mentale...non si diventa pazzi con tutta la monnezza che ti stordisce il naso ogni giorno e con il fatto che non ti basta una laurea per lavorare...credimi l'impotenza appresa dalle popolazioni del sud è segno di depressione..noncurabile con prozac.Quanti soldi prende un primario per parlare di un farmaco(principio attivo) in T.V.?

GENNARO PISANO Commentatore certificato 04.07.07 02:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

@cristiano calloni 03.07.07 18:50

Concordo!!

Ma non si fermano ai bambini di 3 anni...da un paio d'anni stanno sperimentando e creando farmaci per NEONATI!!!!!

Dicono che se non si muovono molto o chissa' quale altra idiozia, vuol dire che sono un po' depressi!!!

Vuoi sapere il titolo dell'ultimo congresso dell'Associazione EUROPEA di psicopatologia dell'Infanzia e dell'Adolescenza - 'AEPEA', tenutosi questo scorso giugno a Lugano (Svizzera), da psicoanalisti e psichiatri di tutta Europa?
"Tra distruttivita' e creativita': i disturbi della personalita' dal bebè all'adolescente".

DAL BEBE'!!!!!!!!!!!!

E poi cos'è questa dicotomia, SEPARAZIONE NETTA SENZA SFUMATURE, presentata così agli estremi: distruttivita' - creativita'...per presentare qualcosa come l'ARTE, o il CREARE STESSO! (lo so, è un po' filosofico questo punto di vista...)
MA CON TUTTI I 'GRIGI' CHE CI SONO!!!
Lo sapevate che i piu' bersagliati sono proprio gli artisti? Le persone, i bambini con forte spirito ARTISTICO??

MA TI SEMBRANO NORMALI??? ...DAL BEBE'!!!!!


paola baldi 04.07.07 00:41| 
 |
Rispondi al commento

Che strana sensazione....gli ultimi 6-10 interventi, sono quasi tutti dello stesso tipo...si nota anche lo stesso stile nel raccontare.

Persone aiutate dallo psicofarmaco...

La cosa è strana, molto strana...Ma avete letto quello che è stato detto e denunciato nei giorni precedenti sul blog???

Andate sul sito del ccdu internazionale www.cchr.com o richiedete il VIDEO presso il ccdu italia, info@ccdu.org.

Sul sito c'è una parte che si occupa di dare ALTERNATIVE, vedere sotto "Professions" e "Medicine", tra cui anche il documento "A better mental health system".

IL VIDEO E' UN DOCUMENTO COMPLETO, CHE ESPONE E DENUNCIA LE VIOLAZIONI DEI DIRITTI UMANI E LA FRODE IN CORSO DA PARTE DELLA PSICHIATRIA E LE CASE FARMACEUTICHE. SONO GLI PSICHIATRI STESSI, AI VARI CONGRESSI INTERNAZIONALI ED EUROPEI,IN INTERVISTE TUTTE DOCUMENTATE, AD AMMETTERE CHE NON CONOSCONO CURE, CHE NON C'E' NULLA DI SCIENTIFICO NELLE LORO TERAPIE. DICONO CHE NON SANNO.., CHE DEVONO SPERIMENTARE...NOI SIAMO LE CAVIE!!! (purtroppo usano anche gli animali..)

C'e' chi sta operando in buona fede, o chi non applica le "tecniche" apprese durante i suoi studi, ma cerca di usare il buon senso. Ma la maggioranza NON SA quello che fa quando prescrive DROGHE considerate simili alla cocaina e alle anfetamine.

La cocaina è stata importata in Europa da Sigmund Freud. LSD è stato creato da uno psichiatra svizzero, Albert Hofmann (1938). L'exctasy ha iniziato ad essere sperimentata su pazienti depressivi. Alcuni esempi...

Ci sono ALTERNATIVE CHE FUNZIONANO, alternative alla brutalita' dei metodi psichiatrici.

Quando la terapia si basa solo sul parlare...non è cio' di cui sto parlando. In quei casi comunque, non fanno che dirci QUELLO CHE NON VA IN NOI, e via con una bella etichettatura (non basata su prove scientifiche).

Documentiamoci, non fermiamoci ai primi camici bianchi che incontriamo. E' vero, sono aumentati ad esponenziale negli ultimi 60 anni, ma ce la possiamo fare.
DENUNCIAMO GLI ABUSI!!!

paola baldi 03.07.07 22:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

sono sempre piu convinto che la situazione ci stia fuggendo di mano, nel senso che tutto quello che viene proiettato ai ragazzi viene filtrato da modelli televisivi costruiti da persone marcie che credono ancora che per essere inserito nella cerchia, ogni ragazzo ha bisogno di un pezzo di costantino o di un pezzo di una ragazza vista al grande fratello. abbiamo bisogno che qualcuno emerga e faccia un po di chiarezza sulla nostra televisione e che metta un punto a tutto questo sfascio. Avete mai notato che i ragazzi di oggi tra i 12 e i 19 anni non conoscono altro che le porcherie che passano attraverso i cellulari? video porno, suonerie all'ultimo grido, foto di ragazzi che pestano i portatori di handicap e toccano i culi alle prof. il vero problema è che dobbiamo frenare con i tempi. abbiamo scambiato alcune scoperte utili per un gioco dove girano tonnellate di denari gestiti dalle più schifose persone.

federico bua Commentatore certificato 03.07.07 21:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mi firmo con le iniziali per rispetto alla privacy di mio figlio. sig. Grillo, nel giro di pochi mesi avete toccato due temi: autismo e A.D.H.D.
Io ho due figli, uno oltre ad essere prima di tutto un umano come noi tutti, è anche autistico.
L'altro, oltre alle nostre comuni disgrazie e gioie, è anche A.D.H.D.
Mi relazioni coi servizi sociali e sanitari della mia zona...schifo! schifo!
Mi sono rivolto a un professionista Vs concittadino. Usiamo tante metodologie educative, ed il supporto dei farmaci. Ottimi risultati.
Conosco i rischi, sia del NON usare i farmaci, sia dell'uso. difatti mensilmente sottopongo i miei figli a rigorosi esami clinici.
Mio figlio, quando non usava farmaci, nonostante la massima attenzione nei suoi confronti (sono stato a casa dal lavoro x 18 mesi in virtù della legge 104/92), non riusciva a mantenere nessuna amicizia. Ha un Q.I. molto elevato, ma nonostante la sua tenerà età a mandato al pronto soccorso compagni di classe, ferito insegnanti, offeso la direttrice scolastica ( :-) ) nonchè sbeffeggiato il sindaco della ns città (su questo ultimo punto non lo biasimo).
Non ha amici....
quando prendeva anche i farmaci (non antidepressivi o sedativi come alcuni ignorantoni scrivono) aveva ottimi rapporti interpersonali con adulti e coetanei.
io sn disposto a non dargli farmaci però.....
VOI MI DOVETE DIRE COME DEVO FARE.
A disposizione x ogni ulteriore chiarimento.
Lei dal mio indirizzo email saprà eventualmente rintracciarmi.
P.S.: a settembre sono a Genova per visita di controllo, se vuole passare una giornata con un bambino ADHD e suo fratello autistico (prima di tutto sono bambini :-) )sono disponibile. Non metta l'abito buono altrimenti dopo non posso risarcirla.....
Saluto e ringrazio tutti.

G.C. 03.07.07 19:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Vi rendete conto? somministrare psicofarmaci a bambini di magari 3 anni, siamo arrivati al parossismo... e la causa, il più delle volte, siamo proprio noi genitori. Ho letto molti commenti di voi che dichiarate che con figli tanto "iperattivi", se non si vuole rischiar di impazzire, meglio stordirli con qualche espediente, ed allora perchè non imbavagliarli ed ammanettarli ad un tavolo? brutale? forse ma almeno non tendenzialmente rischioso per la loro salute fisica. Io ho un figlio, un uragano, è ingestibile, riesce a farmi girare la testa tanto è scalmanato, eppure lo adoro proprio per questo, mi mette allegria il suo modo di fare, e principalmente perchè da piccolo io ho fatto lo stesso. Allora sedetevi e riflettete un attimo, voi da bambini eravate degli angeli?, non credo proprio, e nel caso quindi non lo fosse stati, i vostri genitori vi hanno imbottito di psicofarmaci? mi pare di no, non vedo suicidi tra di voi. Eppure anche senza rintal, prozac ecc. siete cresciuti abbastanza sani di mente da poter scrivere su questo blog. Smettiamola!, lasciamo ai nostri figli il loro tempo ed il loro spazio, non li reprimiamo e non cerchiamo di istituzionalizzarli. loro sono quello che volgiono essere, non quello che noi vorremmo che fossero.
un saluto a tutti.

cristiano calloni 03.07.07 18:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La stupidità umana è deprimente perchè non ha limiti...

Amaranta T 03.07.07 14:15| 
 |
Rispondi al commento

vorrei riportare una mia ESPERIENZA.

da anni convivo con una leggera tendenza alla depressione (viene fuori, fortunatamente in forma leggera, nei periodi difficili).

in passato mi erano già state prescritte medicine piuttosto blande (soprattutto a base di erbe, e poi una "famosa", ma che prendevo solo nelGIORNO "NO").

da poco ho cambiato medico di base e contemporaneamente ho avuto un periodo piuttosto stressante, cambio di città, casa, lavoro.
Ne ho parlato con il medico, ero apatica, avevo pensieri neri, le batterie scariche.
E così è davvero dura portare avanti una famiglia, il lavoro & co.

Mi ha così prescritto un medicinale che avrebbe dovuto servire per chi soffre di sbalzi di umore.
Mi ha pure detto che all'inizio dovevo tenere duro, perchè il corpo doveva abituarsi.

Ora, io ho passato i trent'anni, mi conosco e conosco pure la depressione (quindi ne so gestire anche i momenti neri).

Però mi sono spaventata.
Avevo SBALZI D'UMORE molto più forti, ero ESTREMAMENTE NERVOSA e soprattutto ho passato più di una notte quasi insonne ad avere PENSIERI SUICIDI (dove immaginavo il SUICIDIO come un SOLLIEVO).

Come ripeto: so affrontare tutto questo.
E sono riuscita a dirmi che erano solo pensieri che presto sarebbero scomparsi.

Dopo tre settimane ho deciso di smettere la cura.
E mi è pure passato il lieve stato depressivo iniziale.

Purtroppo non c'è bisogno di fare terrorismo psicologico su TUTTI i farmaci antidepressivi.
PERò io mi chiedo: se il farmaco che ho preso dà gli stessi effetti collaterali dei farmaci prescritti a bambini (e giovani)... come fanno loro a difendersi?

agostina brosio 03.07.07 13:18| 
 |
Rispondi al commento

Ho sbagliato non curarsi! pardon!

carlo beauchamp 03.07.07 12:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono un medico, e quel video è un po incoerente.
Inanzitutto viene chiesto il parere di un solo medico, che è contrario all'uso di psicofarmaci, mentre avrebbero dovuto interrogare anche un esperto che è favorevole all'uso dei psicofarmaci. Io personalmente non prescriverei un antidepressivo per bambini un po vivaci, anche se molti miei colleghi lo fanno e questi effetti catastrofici in realtà non li ho visti.
Comunque bisognerebbe anche dire che sono molto più frequenti i suicidi fra persone sia di età adulta che di età pediatrica, che non fanno uso di psicofarmaci.
Gli antidepressivi non sono dei veri e propri farmaci curativi, nel senso che non curano la depressione ma piuttosto stimolano alcune funzione celebrali che per via della depressione sono "fuoriuso". Per questo nessun medico serio si limita durante una cura psichiatrica a prescrivere farmaci, ma applica anche terapie comportamentali che cercano di stimolare il paziente a riprendere a fare una vita normale.
La cosa peggiore quando si soffre di depressione, attacchi di panico, o altri disturbi psichici di curarsi.

carlo beauchamp 03.07.07 12:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Attenzione ai questionari che le scuole materne, gli asili e le scuole elementari fanno compilare: lì è l'inghippo: attenzione come rispondete. Attenzione poi alle reazioni di vostro figlio/a: se li notate sonnolenti, inappetenti e svogliati chiedete loro se vengono date "caramelline" durante l'orario di scuole.
Il vero pericolo esiste quando non sono sotto il nostro controllo. Meno tv quando sono con noi e più vita con loro. Stando loro vicini potremo capire se tutto fila liscio.
Grazie
Paola Linetti - Torino

Paola Linetti 03.07.07 10:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L'ultima volta che ho portato mio figlio dal pediatra per la visita della crescita, l'esimia dottoressa pediatra, che contemporaneamente al mio stava visitando altri tre bambini in 3 uffici diversi (saltava da uno all'altro entrando e uscendo come una forsennata che ad un certo punto volevo prenderla per il collo... forse ha bisogno lei del Retalin...), tirando il bilancio di salute di mio figlio (che è sanissimo e da quando assume medicinali omeopatici non si becca nemmeno un raffreddore...), non ha scritto nulla sul libretto se non "VIVACE"... in quel preciso momento ho deciso che cambio pediatra!!

Titti Gira 03.07.07 08:05| 
 |
Rispondi al commento

Mi spiace per chi non vede, non soffre, e vive felice e contento nelle sue cose materialiste, ma io in prima persona avevo e ho questi problemi causati soprattutto dalla nostra società ammalata, che ci fà ammalare, non troviamo scuse e informiamoci meglio su quello che si scrive, perchè proprio grazie a voi magari questo bambino si suiciderà in futuro e non è colpa del farmaco mi spiace tanto, a me mi ha salvato la vita tante di quelle volte, informatevi ignoranti!
Magari lo avessi preso prima, questa non è droga è come dire ho il mal di cuore ma non prendo la pasticca, non vi sembra strano?, pensate che i medicinali comuni, se leggete dietro non dicano queste cose "controindicazioni" che sono di tutto e di più!.
Io sono stato male in tarda età e ne sono uscito grazie a psichiatri e medicine se no non ci sarei stato più, sto giusto scrivendo un libro molto chiaro su questa faccenda non faccio solo il cantautore musicista e non lotto solo contro l'ingiustizia, ma l'ignoranza deve essere placata!
Beppe se il ragazzo si fa fuori, può anche essere che i genitori lo picchiavano, lo stupravano, era deriso ecc..., è più contagiante la pubblicità lo sapevi?, e ovvio che devono andare da un medico e fare dei controlli, e non si prendono pasticche a cazzo!, ma che differenza c'è tra business psico farmaceutico e business di tutte le socità più importanti al mondo comprese le borse che investono in armi quindi morte, chi produce o distrugge di più?
Quando vai in farmacia è chiedi psicofarmaci o Litio che hanno salvato tantissime vite ti guardano sempre con un aria strana, però se ti droghi è tutto normale.....!
I genitori possono dare amore e tutto il cazzo di cocccole che vuoi, ma magari sbagliano, o magari questo mondo è sbagliato o magari chissà avete ragione voi, la depressione c'è è a breve sarà la seconda malattia al mondo del nostro secolo, quindi ci penserei molto ma molto bene a parlarne.
Siamo tutti depressi, ma solo i più sensibili ci cadono fortemente.

Marino R. Commentatore certificato 02.07.07 23:15| 
 
  • Currently 4.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento
Discussione

l’efficacia del Ritalin si è dimostrata da molti anni fallimentare: una ricerca condotta proprio negli Stati Uniti già nel 1971 aveva documentato gli effetti di questo farmaco sui bambini: ribellismo, guai con la polizia, bocciature a scuola, difficoltà di lettura, incapacità a stare seduti a studiare, problemi di disciplina, minacce di uccidere i genitori, ecc. Risultato (1995): l’ufficio per il controllo dei narcotici dell’Organizzazione mondiale della sanità aveva deplorato l’uso del Ritalin in Usa dove si smercia il 90% di questa medicina prodotta e venduta nel mondo dalla Novartis, il colosso farmaceutico svizzero nato nel 1997 dalla fusione tra Sandoz e Ciba-Geigy. Di più: uno studio del Giornale canadese di psichiatria (1999) aveva accertato che una parte almeno di un gruppo di bambini “trattati” col Ritalin per deficit/disturbi dell’attenzione aveva mostrato sintomi psicotici poi spariti appena il trattamento era cessato.

In effetti il Ritalin (inserito in Italia nella fascia dei cosiddetti farmaci di abuso ed includo nella tabella 1 degli stupefacenti: come dire che deve essere usato eccezionalmente e sotto stretto controllo) era utilizzato già negli Anni Sessanta cpme droga da alcune comunità di hippies; è ancora oggi al centro di un fiorente mercato nero come stimolatore e negli Usa è tuttora la droga più diffusa tra gli adolescenti. Ancora: il Comitato olimpico internazionale ne ha bandito l’uso. La sua commercializzazione in Italia era stata sospesa in Italia già nel 1989.

Se questa è la premessa, sentite ora il seguito. Un giorno (siamo agli sgoccioli della gestione Sirchia-Storace del ministero della Salute) sul sito di questo dicastero appare una notizia: “Visto il ruolo del metilfenidato nel trattamento dello Adhd (la patologia dei disturbi dell’attenzione, ndr), l’elevata incidenza di questa manifestazione in età pre-adolescenziale e l’assenza dal mercato nazionale di farmaci alternatiVI. la vergogna italiana sta nel silenzio.

iurescia giuseppe 02.07.07 11:55| 
 |
Rispondi al commento

Salve, io sono del CCDU onlus e il video che appare nel link è stato prodotto dalla nostra associazione americana, Il CCHR (www.cchr.org).
Sono molto fiero che compaia anche in questo sito di Beppe Grillo. In Italia ci sono "solo" circa 34.000 bambini che prendono psicofarmaci. Niente in confronto agli 8 MILIONI Degli USA. Questo è uno sporco business che si basa sulla paura della gente, mentre la ADHD è una "malattia" CHE NON ESISTE. Chiunque vi dica che la iperattività esiste, sappiate che sta solo cercando di danneggiarvi in quanto non esiste una prova scientifica vera che la iperattività sia una malattia vera; i bambini vengono "omologati" (come si dice ormai in gergo psichiatrico) come iperattivi solo sulla base di test a domandine. E'libertà questa o è una dittatura stemperata?
E attuialmente in Italia stanno conducendo test nelle nostre scuole per evidenziare bambini con sintomi "precoci" di iperattività, mentre il Ritalin, che è una anfetamina, e il Prozac sono ritornati prescrivibili ai bambini. SE NON FACCIAMO QUALCOSA SARA' LA FINE DELLA NOSTRA CIVILTA'. VUOI FARE QUALCOSA? INFORMATI SU INTERNET E INFORMA ALTRA GENTE DI QUESTA MACCHINAZIONE CHE HA IL SOLO SCOPO DI DISTRUGGERE LE NOSTRE GENERAZIONI FUTURE

Alberto Fabbri 01.07.07 23:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Personalmente,introdurrei nelle scuole dei professionisti che aiutino i ragazzi a gestire la propria personalita'con l'aiuto dello sport,del teatro,del servizio agli anziani,del giornalismo e della scrittura ed altre forme di attivita'.L'eccessivo uso della tecnologia ha isolato ulteriormente i soggetti piu' inclini a non raffrontarsi con gli altri e i ritmi lavorativi condizionano molto i rapporti fra genitori e figli.Ho espresso banalita' terra.terra e sono uscito da diagnosi piu' tecniche ma la depressione nei bambini e'il problema piu' sconvolgente della nostra societa' e a mio parere curarlo coi farmaci significa lavarsene le mani.

roberto marchisio Commentatore certificato 01.07.07 19:38| 
 |
Rispondi al commento

A QUELLI CHE CONTINUANO A DIFENDERE LA PSEUDOSCIENZA PSICHIATRICA: MI SPIEGHINO PER QUALE MOTIVO SI CREANO ASSOCIAZIONI DI SOPRAVVISSUTI ALLE CURE PSICHIATRICHE E NON DI SOPRAVVISSUTI ALLE CURE PER IL DIABETE? FORSE PERCHè IL DIABETE è UNA MALATTIA ESCLUSIVAMENTE ORGANICA E SI CURA CON SOSTANZE CHIMICHE MENTRE LE COSIDDETTE MALATTIE MENTALI HANNO UNA COMPONENTE PSICOLOGICA CHE NESSUNA CHIMICA POTRà MAI SPIEGARE? MA IL PRESUPPOSTO DELLA PSICHIATRIA è PROPRIO CHE NOI SIAMO SOLO MACCHINE CHIMICHE E NULLA PIù! PRESUPPOSTO MAI DIMOSTRATO E SOPRATTUTTO NEGATO DAI FATTI.

VAI BEPPE CHE SEI UN GRANDE


http://misosophia.splinder.com/tag/antipsichiatria


Mimmino Naturaliter Commentatore certificato 01.07.07 15:10| 
 |
Rispondi al commento

sottoscrivo il tutto meno che l'ultima frase, decisamente fuori luogo e pretestuosa: sono favorevole all'uso della cannabis a scopo terapeutico nei soli casi in cui sia stata dimostrata scientificamente l'indubbia efficacia, mentre sono contrario al suo impiego in ogni altro contesto e alla "cultura dello sballo".
quell'ultimo commento, a mio parere, stona con tutto il resto

Pier Paolo Giuliodori 01.07.07 10:21| 
 |
Rispondi al commento

CIAO A TUTTI, RIGUARDO IL TEMA POTETE CONSULTARE ANCHE IL SITO:
WWW.NESSUNOTOCCHIPIERINO.IT
(CAMPAGNA CONTRO L'USO DI PSICOFARMACI IN ETA' INFANTILE)

Il sito è in costruzione ma potete trovare i nostri recapiti per contattarci e se volete darci una mano!
Potete scrivere sul nostro giornale, aiutarci a diffondere la campagna e tante altre cose!
Siamo a Roma nel quartiere di Monte Sacro.
I bambini sono il futuro dell'umanità, non lasciamo che li droghino, che cancellino ogni speranza di cambiare questo mondo violento e corrotto.
Loro sono la nostra speranza di un mondo migliore!
Un abbraccio a tutti,
Cecilia

cecilia de toma 01.07.07 03:14| 
 |
Rispondi al commento

tutto comincia con l'inizio della scuola elementare.tuo figlio è vivace e le sempre più numerose maestre non possono andare avanti con il loro programma se in classe c'è qualche bambino un pò irrequieto. ti dicono:" signora suo figlio è molto intelligente ha delle grandi capacità ma spesso disturba la lezione, vuole uscire, non sta mai fermo. e allora ho portato mio figlio che all'epoca dei fatti aveva 8 anni dal pediatra che gli ha prescritto un farmaco "zoloft" che secondo il suo parere non aveva controindicazioni e che non dava sintomi di astinenza. mio figlio ha cominciato la cura e dopo circa 20 giorni ho notato in lui una certa apatia, per poi giungere a sonnolenza durante le ore diurne e frequenti emicranie. allora mi sono detta: " mio feglio ha tanta voglia di vivere lui vuole solo essere un bambino felice che ama scherzare e divertirsi e che se le maestre non sopportano questa sua voglia di essere vivo vuol dire che ad essere depresse sono loro, quindi v...o alle maestre. ho sospeso il farmaco.
oggi mio figlio ha 13 anni a scuola è sempre molto allegro e vivace e non sta mai fermo ha sempre qualcosa da fare e tutti mi dicono che è un ragazzo molto educato sempre pronto ad aiutare chi si trova in difficoltà.sono fiera di lui e felice di aver smesso quella cura giusto in tempo.non è una colpa essere iperattivi ma una grande capacità di fare tante cose in poco tempo quindi cerchiamo di aiutare questi bambini cominciando dalla scuola, una scuola fatta apposta per loro dove basta solo una maestra per formarli culturalmente proprio come è stato per noi quarantenni.

vassalli sabina 30.06.07 20:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono Tarci da bergamo grazie ,grazie, e ancora grazie e tu sai perchè quello che hai scritto efatto mi fa sentire così bene che ora veramente uscirò con i miei figli per andare a prendere il miglior antidepressivo quello con il quale tu e la nostra generazione ha abusato alla grande IL CINEMA GRAZIE CIAO

tarcisio ubbiali 30.06.07 19:52| 
 |
Rispondi al commento

@ Parli spesso di lotta contro la selezione razziale, non credi però ci sia il rischio di sovrappopolazione e indebolimento razziale?-

No. Il problema della sovrappopolazione e dell'indebolimento razziale è causato dalla povertà

Nelle società povere con alta mortalità infantile, con guerre, carestie ed assenza di contributi pensionistici, i figli sono l'unica ricchezza.

Un padre ed una madre per avere la certezza che almeno un figlio nasca sano, riesca a superare tutte le difficoltà e sopravvivere, ne devono mettere al mondo almeno 5-6 ma anche 10 a volte

Un popolo che subisce persecuzioni etniche e regolari invasioni di potenze straniere, come potrebbero essere gli albanesi, inevitabilmente faranno famiglie anche con 10 figli e li faranno emigrare in tutto il mondo. Ce ne sono più di 15 milioni nel mondo contro un paio di milioni in Albania

E così gli ebrei, ce ne sono ormai centinaia di milioni. Se si continua a perseguitare i piccoli popoli troveremo nel giro di pochi secoli miliardi di furlan, ebrei, albanesi, irpini, xavantes, sardi, rom e anche eschimesi incazzati in giro per tutto l'universo pensando di essere a rischio estinzione

Eliminando la povertà, migliorando l'alimentazione, le diagnosi prima del parto per verificare le compatibilità genetiche dei genitori, con dei buoni ospedali, con misure di prevenzione infortuni nei giardinetti per l'infanzia, nei campetti sportivi e nei posti di lavoro, inevitabilmente, come in tutti i paesi ricchi già accade, i genitori non mettono al mondo mai più di 2-3 figli

la selezione razziale del nuovo ordine mondiale non ha lo scopo di ridurre la popolazione o migliorare la specie ma di eliminare e indebolire alcune etnie per permettere ad alcune altre di prendere il controllo del mondo

Tira via i soldi dalle banche dei nemici dell'umanità, investi nelle
Comunità Tribali Etiche: un Investimento nelle Mani di Dio
http://fondo-investimento-etico.blog.kataweb.it/il_mio_weblog/2007/05/comunit_tribali.html

Fabiana Brisa 30.06.07 18:24| 
 |
Rispondi al commento

MA CHE MONDO DISUMANO!
CERTO CHE QUESTA SOCIETA' SI OCCUPA DEL BENESSERE E DELLA SALUTE DEI SUOI CITTADINI!
ORMAI VOGLIONO CANCELLARE IL NOSTRO LATO CRITICO X FARCI DIVENTARE IL CERVELLO UN OMOGENIZZATO; L'IMPORTANTE è CONSUMARE COMPRARE E STARE ZITTI..
ORA BASTA PERO' PERCHE' I BAMBINI NON SI TOCCANO, SOPRATUTTO DA QUESTI PSEUDOESSERI DISUMANI!
GIU' LE MANI DAI NOSTRI FIGLI...
UN SALUTO A TUTTI CIAO

daniele taranto 30.06.07 18:09| 
 |
Rispondi al commento

servirebbe una scuola seria per chi insegna. il mio bambino aveva 2 anni e mezzo quando la sua maestra mi ha detto "serve l insegnante di sostegno parla meno degli altri sembra un bambino di 2 anni ma fa disegni e lavori di manuali come un bambino di 6 anni quindi è squilibrato" ho dovuto portarlo in un altra scuola dopo aver lottato con il direttore. la psicologa della scuola per fortuna mi ha aiutato.il mio bambino ha adesso 8 anni parla benissimo e tantissimo .... continua a fare splendidi disegni

rossi lorena 30.06.07 17:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Credo che la Sindrome da deficit di attenzione e iperattività sia semplicemente un sintomo di un'altra malattia (e questa esiste davvero!), la società moderna, in cui i bambini non hanno più gli spazi e i tempi per essere bambini. La cura quindi è un'altra e non si trova di certo in farmacia!

Carmela Petrillo 30.06.07 15:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Volevo intervenire sull'argomento ritalin con un po' di dati.Ognuno interpreti come vuole questi numeri. Secondo l'ISS (istituto superiore di sanita')la sindrome chiamata adhd colpisce oggi in Italia circa un bambino ogni cento (1%),considerando che la popolazione sotto i diciotto anni è di circa 10milioni di persone circa 100mila ragazzi o bambini dovrebbero avere questo disturbo. Ma se numerosi specialisti dichiarano che circa il 67% dei "malati" regredisce senza uso dei farmaci ma con terapie ambientali (famiglia,scuola,terapeuti infantili)allora il cerchio si restringe a 33mila possibili consumatori del farmaco,cifra esigua se consideriamo il potenziale di questo mercato. La Novartis (colosso europeo)si accontenterà? Circa il 7-8% degli italiani soffre di ansia patologica...andate a vedere i volumi di vendite delle benzodiazepine (farmaci usati in questi casi),corrispondono? Secondo me no! Baci

andrea timpano 30.06.07 14:42| 
 |
Rispondi al commento

errata corrige: non da 15 a 250 euro; da 150 ai 250 euro. Io invito la gente a parlare con coloro che ricevono trattamenti sanitari obbligatori, quelli che oggi in italia ricevono elettroshock, iniezioni di psicofarmaci neurolettici a lento rilascio che durano un mese (che la psichiatria chiama CAMICE DI FORZA CHIMICHE). Io ho la "fortuna" tutti i giorni di ricevere al nostro centralino telefonate di persone che subiscono giornalmente questi abusi. Sono orrendi credetemi. La cosa peggiore che tutto ciò viene fatto nel nome DEL BENE. Il primo critico della psichiatria è stato proprio uno psichiatra. Ci sono migliaia di medici che contestano la psichiatria come scienza e come trattamenti. Ci sono centinaia di gruppi di antipsichiatria. La psichiatria è l'unica disciplina medica che grazie alle sue "cure" amorevoli la gente li ringrazia facendo nascere associazioni di sopravvisuti al prozac, sopravvissuti all'elettroshock etc. Invito chiunque ad informarsi e studiare la storia della psichiatria. Per la prima volta questi documenti storici originali sono a disposizione di coloro che hanno abbastanza coraggio da guardarli (video psichiatria un'industria di morte). Dopo vorrei conoscere la loro opinione.

massimo parrino 30.06.07 10:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

@mauro
sembra impossibile far capire a persone come Mauro che prima di parlare e di fare affermazioni bisognerebbe informarsi. Se nella sua frase fosse stato scritto mussulmani= o buddisti= o induisti= è comunque il più becero razzismo. Questo atteggiamento non invita la gente ad informarsi seneramente al vero problema che è la medicalizzazione dei bambini. Esempio dell'invasione psicologica e psichiatrica nelle scuole materne e elementari: ad un genitore di Monza è arrivata una lettera da parte del servizio di neuropsichiatria infantile del San Gerardo in cui lo invita a portare suo figlio di 4 mesi a sottoporlo a visita per INDIVIDUARE PRECOCEMENTE EVENTUALI DIFFICOLTA'. L'invito fa presente che la valutazione sarà fatta da un fisioterapista. Ora la prima domanda: cosa c'entra la neuropsichiatria con la fisioterapia? Altro esempio: mamma di Trezzano il cui figlio a 4 anni è stato diagnosticato dislessico (durante la presentazione a Treviglio di 2 settimane fa lo psichiatra ha risposto che valutano se un bambino ha problmi di apprendimento (4 ANNI!!!)DALLA SINTASSI!!!Sfido la rete a trovarmi un bambino che a 4 anni conosce la sintassi!!Alla famiglia è stato "consigliato" di far fare sedute psicologiche al figlio ed ora gli vogliono dare l'insegnante di sostegno. I genitori vivono queste richieste costanti come una vera e propria violenza. Ora vorrebbe uscire da questo meccanismo ma ha timore (fondato) che gli portano via il figlio se si rifiutano di dare le "cure".Sappiamo di centinaia di famiglie a cui sono stati tolti i figli a causa di diagnosi di iperattività che i genitori contestavano. Avete idea dell'angoscia di un genitore che si vede togliere il figlio a causa di relazioni e perizie psicologiche e psichiatriche totalmente soggettive?Non sono uno o due: dai 23 ai 28000 bambini "grazie alla scienza psicologica e psichiatrica" OGGI sono allontanati dalle famiglie e rinchiusi in comunità alloggio con costi da 15 ai 250 euro giorno. Ripeto basta ideologia.

massimo parrino 30.06.07 10:31| 
 |
Rispondi al commento

vi presento lo scemo del villaggio!

L´idea che siano viziati, i vostri teppistelli, non passa per la testa, eh? No, no!Sono "vivaci", che per qualcuno e`sinonimo di intelligenza.Che poi non riescano a stare fermi , significa che non possono concentrarsi per piu`di un secondo, da cui l´insufficente capacita`di apprendere.
Naturalmente, se poi i maestri cercano di educarli, beh! Sono perseguibili di denunce: ma come si permettono ?
Pochi anni fa fecero un´inchiesta per sapere quali fossero i bambini piu`apprezzati dai direttori d´albergo in tutto il mondo:indovinate chi si piazzo`buon ultimo?

paolo moretti 29.06.07 09:51

Chiudi discussione

piccina piccina 30.06.07 10:27| 
 |
Rispondi al commento

Ciao,
sono un membro del CCDU (Comitato dei Cittadini per i Diritti Umani) e sono orgoglioso che questo video, creato appunto dal CCDU, possa ottenere così larga diffusione grazie a Beppe Grillo perchè finalmente la gente deve sapere cosa ci sta succedendo attorno.
Conosco da tempo questa situazione e non ho più parole per esprimere il mio sdegno, ma vorrei invitare tutti quelli che vedono questo video a fare un "passaparola" mondiale: i bambini sono il nostro futuro, lasciamoli crescere in libertà.
Grazie ancora Beppe Grillo.

giuliano signifredi 30.06.07 08:27| 
 |
Rispondi al commento

Caro Grillo, ti stimo ma ogni tanto qualche granchio lo prendi pure tu. Questo tipo di video non danno le basi per un approccio scientifico al problema, non abbiamo indicazioni di quali altre problematiche, al di là del ritalin, avrebbero potuto causare suicidi e mutilazioni in quei ragazzi. Va bene attirare l'attenzione delle masse su questo problema, peraltro ancora dibattuto, ma così non ha molto senso. Non prendi minimamente in considerazione i casi di bambini per i quali le amfetamine hanno avuto effetti positivi. Non prendi in considerazione il fatto che in Italia al Ritalin va associata una terapia psicologica e può essere somministrato per un periodo massimo di 2 anni. Il problema è molto più complesso di come viene posto in questa sede. In questi termini si attirano le masse, ma, lo sai bene, non chi si troverà a prescrivere il farmaco.

matteo di bartolomei 30.06.07 03:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

@ Eleonora Perini 29.06.07 19:01

Ciao Eleonora!

Il tuo post mi è piaciuto molto e mi ha fatto tenerezza. Io sono una maestra di scuola elementare. Ho scritto 5 post dopo il tuo, puoi vedere il mio punto di vista abb. bene emergere da essi.

Dici di non aver avuto il coraggio di vedere tutto il filmato proposto da Beppe.
Conoscere è sempre meglio che non conoscere. Ti rende forte, puoi prepararti a rispondere nel caso di bisogno e se quella cosa si avvicina alla tua vita, puoi agire e aiutare a far cambiare le cose in questo mondo.

Ti consiglio enormemente di guardarlo tutto, dura pochi minuti. Io ho pianto mentre lo guardavo, pur essendo a conoscenza di questo orrore da 4-5 anni. Ma il sapere mi mette a punto causa, su azione e non mi fa sentire impotente.

Piu' persone sanno, e meno vittime ci saranno in futuro.

Ce la possiamo fare a fermare quegli orrori, se ci uniamo tutti insieme e confrontiamo quello che sta capitando e poi assieme agiamo!

Lo psicofarmaco FA SEMPRE E IN TUTTI CASI MALE. Fa letteralmente precipitare qualsiasi situazione psichica gia' instabile in partenza. Per cui non è questione di diagnosi appropriata. Lo stato psichico non dipende dallo squilibrio chimico nel cervello (nessuno lo ha ancora dimostrato questo)...ma è semmai il contrario, come i buoni medici cinesi da tempo ci dicono...è lo squilibrio mentale e spirituale a condizionare il corpo. Per cui CHI E' IL VERO FAUTORE? Siamo esseri spirituali che hanno un corpo, o siamo corpi che hanno un'amina?!?

Se puoi guarda tutto il DVD che puoi trovare al sito ufficiale del CCDU (cchr.org); la visione completa sull'intera faccenda, fa diventare veramente forti.

Affettuosamente,
Paola

Paola Baldi Commentatore certificato 30.06.07 00:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

molto spesso i bimbi vivaci hanno solo una crenza di zinco, ricordiamoci che la maggior parte dei farmaci non curano le cause, ma i sintomi, che può andare bene per un mal di testa sporadico.. non se hai mal di testa giornalmente..

e se invece poi i bimbi si lamentano di stanchezza e affaticamento o crampi magnesio.. ricordiamoci di cercare la causa!

Irene Spata 30.06.07 00:19| 
 |
Rispondi al commento

@ Gennaro Pisaro

A me sembra molto strano che una persona come te (lei) che si innoridisce per questo approccio che parte dallo studio di animali (per lo piu' topi...wow, sai che somiglianza con l'uomo!!!) e sinapsi/ricettori, non si sia ancora resa conto che .....stai cercando di studiare una cosa che non spiega la vita!!

Siamo ESSERI SPIRITUALI!!
Come fai a scoprire la verita' se parti da concetti/assiomi errati?!

Psiche, dal greco, vuol dire anima! Tutti gli studi di psico e psichiatria, sbagliano gia' alla partenza. Vuoi che le conclusioni estrapolate siano poi corrette?

Ma hai studiato la storia della psichiatria partita da Benjamin Rush (1700-1800), pazzo che insegnava che il terrore avesse effetti terapeutici e sosteneva terapie come il salasso, la repressione, il bruciare parti del corpo, lo shock come ad esempio immergere a sorpresa il paziente in bagni di ghiaccio??
Le "terapie" che seguirono fino ai giorni nostri sono dello stesso stampo: psicochirurgia (punteruolo nei lobi prefrontali e via con la lobotomia), elettroshock....
Gli psicofarmaci (dal 1954), a partire dalla clorpromazina (Thorazine), non sono altro che un divenire sempre piu' SUBDOLO della scelta delle loro "terapie". Gli psicofarmaci distruggono la mente, incasinano le immagini e i ricordi immagazzinati, cambiando la personalita' dell'individuo in modo pressoché irreversibile.

Io credo che lo studio della mente e la guarigione delle malattie di origine mentale non possono essere permessi in campi non religiosi...religione in senso lato!!! Scegli il credo che preferisci.

Solo lo spirito puo' salvare o guarire il corpo.

Nessuno ha il diritto di distruggere la sanita' mentale di un altro e di rendere schiava l'anima di un altro.

Sei ancora in tempo. Cambia studio, sei un medico. Puoi aiutare moltissimo a far capire il corpo, ma il corpo senza spirito....beh...non ci sarebbe li' nessuno a farlo funzionare.

Cordialmente,
Paola

Paola Baldi Commentatore certificato 29.06.07 23:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://dzikr.splinder.com/post/12798100/Pietas

Ulisse Fiolo 29.06.07 23:04| 
 |
Rispondi al commento

Non è solo di psicofarmaci che si fa abuso, ma anche di antibiotici, cosa che non dispiace certo alle industrie farmaceutiche.
Usando con maggior frequenza gli antibiotici, i batteri cercano di adattarsi, come farebbe un qualunque altro organismo naturale, diventando più resistente a queste terapie o, in casi estremi, addirittura totalmente inattaccabili da parte degli stessi antibiotici, con le conseguenze che si possono facilmente immaginare.

Mauro Bellini 29.06.07 22:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non è solo degli psicofarmaci che si fa abuso, ma anche di antibiotici, cosa che non dispiace di certo alle industrie farmaceutiche. La conseguenza è che i batteri, entrando più spesso in contatto con gli antibiotici, si evolvono come farebbe un qualunque altro organismo in natura, diventando più resistenti agli antibiotici stessi, quando non diventano addirittura totalmente inattaccabili, con le conseguenze che si possono facilmente immaginare.

Mauro Bellini 29.06.07 22:20| 
 |
Rispondi al commento

Non è solo degli psicofarmaci che si fa abuso, ma anche di antibiotici, cosa che non dispiace di certo alle industrie farmaceutiche. La conseguenza è che i batteri, entrando più spesso in contatto con gli antibiotici, si evolvono come farebbe un qualunque altro organismo in natura, diventando più resistenti agli antibiotici stessi, quando non diventano addirittura totalmente inattaccabili, con le conseguenze che si possono facilmente immaginare.

Mauro Bellini 29.06.07 22:19| 
 |
Rispondi al commento

Guarda coglione, che i pischelletti del tuo lato destro sono i piu' stravolti che si possano incontrare nelle disco.... exstasy, alcool, lsd e quanto altro possa concorrere allo sballo totale ed INUTILE... senti gente che ti dice: "come so' stato bene... na botta... nun me ricordo un c...o..." Allora potrebbe voler dire che ti hanno pistato come una zampogna e tanto non te lo ricordi... Sai quale e' il problema della destra: che non vi sapete divertire!

Luigi Raffo 27.06.07 22:32
**************************************************

Sei cosi' limitato che non hai neanche letto bene quello che io ho scritto nel mio commento. Intanto non ho detto che sono di destra, neanche di sinistra, ho solo espresso la mia opinione sull'argomento. Se leggi bene, ma dubito che tu lo sappia fare, ho scritto che "con il NANO" le cose non sarebbero meglio. Voglio dirti che mi stanno sui coglioni tutti i politici, nessuno escluso, ma tu questo non lo hai capito perchè, come tanti altri, sei legato a tutte le false ideologie che che i finti politici hanno professato e continuano a professare.
L'obiettività di fronte alla vera realtà è ciò che più manca nelle coscienze. Per questo il cambiamento è difficile.
Mi è piaciuto molto il tuo "incipit": mi dai del coglione, senza neanche conoscermi e senza neanche sapere chi sono.
Io non ho offeso nessuno.
Ma credo di essere abbastanza intelligente e forte da rispondere ad un vigliacco codardo come te.
Continua pure nel tuo sonno ma, semmai ti dovessi svegliare, il tuo non sarà un risveglio tranquillo.

Nuovo Mondo (blackwolf) Commentatore certificato 29.06.07 21:14| 
 |
Rispondi al commento

SONO UN MEDICO CHE IN QUESTI GIORNI SI STA PREPARANDO ALL'ESAME PER ENTRARE NELLA SCUOLA DI SPECIALIZZAZIONE DI PSICHIATRIA.SONO COSTRETTO A STUDIARE SU TESTI ASSURDI SIA DAL PUNTO DI VISTO EPISTEMOLOGICO CHE CLINICO.GLI STUDI CHE LA MEDICINA AMERICANA VENGONO FATTI ESCLUSIVAMENTE SUGLI ANIMALI ED IL D.S.M.IVTR.,IL LORO MANUALE STATISTICO PER LE MALATTIE EMENTALI E' SEGUITO PEDISSEQUAMENTE DALLA PSICHITRIA ITALIA.L'ENFASI E' SUI FARMACI E SUI LORO MECCANISMI D'AZIONE,CENNI MARGINALI VENGONO FATTI AD ALTRI TIPI DI TERAPIE E PURE ALLA NOSTRA STORIA CHE HA PRODOTTO LA PIU' GRANDE RIFOMA PSICHITRICA DEL MONDO CON LA LEGGE BASAGLIA.QUAL E' IL PESO DELLE CASE FARMACEUTICHE?NON SONO DACCORDO CHE STUDI FATTI SU ANIMALI DA LABORATORIO,SUI COSIDETTI MODELLI ANIMALI POSSANO ESSERE L'UNICA VIA PER LA RICERCA SCIENTIFICA.C'E' L'UOMO ,IL BAMBINO,LA MENTE CHE NON E' SOLO IL CERVELLO, MA CIO' CHE LO CIRCONDA A RENDERLO UNICO.NELLA NOSTRA PSICHIATRIA COSIDETTA BIOLOGICA SI PERDE DI VISTA L'UOMO E LA SUA TOTALITA' CON CONSEGUENZE NEFASTE,LASCIANDO IL CAMPO AI VENDITORI DI FIORI DI BACH, ALLE SETTE MISTICHE ..AI MAGHI.SE SI PENSA CHE LO STUDIO DELLA PSICHE SIA SOLO LO STUDIO DI RECETTORI, SINAPSI E MODELLI STATISTICI RIDUREMMO L'UOMO AD UN ESSERE SENZA LIBERTA', UN UOMO SENZA ARMI E SOLO SENZA LA POSSIBILITA' DI CHIEDERE AIUTO A DEI MEDICI CHE OPERANO IN SCIENZA E COSCIENZA.

Gennaro Pisano 29.06.07 20:27| 
 |
Rispondi al commento

@ Filippo Clerici, post 26.06.07 23:22 e post 26.06.07 23:18

Non insegnare quelle cose al tuo nipotino...
lo porteresti senz'altro ad aver bisogno di un supporto psicologico in futuro, che poi magari lo portera' al farmaco.
E' semplicemente un consiglio. :-)
Quello che ti fa ridurre e trasformare la rabbia di cui parli, è solo l'AGIRE. Agisci per debellare le violazioni dei diritti umani, alleati con chi gia' sta aiutando, qualsiasi sia il gruppo!!!

AIUTARE E' LA PAROLA CHIAVE PER LA SANITA' MENTALE. CONTRIBUIRE ALLA VITA, AL MIGLIORAMENTO DELLA VITA.

Paola

Paola Baldi Commentatore certificato 29.06.07 20:15| 
 |
Rispondi al commento

...ah dimenticavo...

BEPPE SEI UN GRANDE!!!!!!!!!!

Paola

Paola Baldi Commentatore certificato 29.06.07 19:33| 
 |
Rispondi al commento

Sig. Mauro,

anche per lei il post che ho indirizzato al Sig. Ignazio Laigos.
...magari metta anche il suo cognome, cosi' sembrera' ancora piu' chiaro che si assume la responsabilita' delle proprie dichiarazioni.
Saluti,
Paola

Paola Baldi Commentatore certificato 29.06.07 19:29| 
 |
Rispondi al commento

@ Ignazio Laigos

Qui non si tratta di essere pro-contro o avercela con Scientology.
Si tratta di andare ai FATTI. Concordo quindi sul dare informazioni corrette ed esaustive.

Se vai sul sito ufficiale del CCDU, cchr.com, puoi vedere che offrono la possibilita' di ricevere un DVD esaustivo sul piano strategico della psichiatria messo in atto gia' negli anni '40. Sono documenti storici, sono gli stessi psichiatri a dichiarare il loro piano d'infiltrazione nella societa'. Ti consiglio di vederlo prima di fare dicharazioni sul "complotto", come tu lo hai chiamato.

Le persone che aiutano il CCDU (CCHR Internazionale) non sono per niente tutte scientologists, anzi!!
Il CCDU ha centinaia di gruppi in 34 paesi e il suo comitato di Commissioner include dottori, avvocati, insegnati, artisti, uomini d'affari e rappresentanti di gruppi in difesa dei diritti civili e umani, persone appartenenti a diverse religioni e gruppi laici.
Tutto documentato in quel DVD. E' disponibile anche la versione in italiano, le interviste sono sottotitolate.

La posizione del CCDU è cattiva tout court dici? Ma lo sai che sono state cambiate piu' di 230 leggi grazie al CCDU? Sono spesso in tribunale? Certo!!! Perche' questo mondo ha qualcosa da cambiare, concordi?
Essere in prima linea comporta scontrarsi in modo diretto con chi detiene il potere finanziario. Le sai tu queste cose? Bisogna avere fegato. Vai a vedere personalmente che cosa è Scientology e non da un "sentito dire preso da websites che possono benissimo esser state create da chi vuole continuare ad intossicare e distruggere la societa', la NOSTRA SOCIETA'!!
E vai anche a visionare completamente il DVD e tutti i documenti che fornisce il CCHR.

Cordialmente,
Paola

paola baldi 29.06.07 19:15| 
 |
Rispondi al commento

Ciao ! a Beppe e a chi leggerà.
Io sono una studentessa di Scienze della Formazione Primaria(futuri maestri per capirci)ecco appena ho sentito la notizia circa la somministrazione dei psicofarmaci ai bambini.....non ho avuto il coraggio di vedere tutto il video;poi però ho anche riflettuto sul perchè di tutto ciò, sul COME MAI e ....non ho trovato risposta.
A noi spiegano la didattica delle emozioni, spieganola pluridisciplinarietà e la progettazione di piani educativi individualizzati anche per gli alunni "diversabili"ma non hanno mai accennato a somministrazione di nessun farmaco; non lo potremmo fare di certo per legge ma neppure in linea teorica si può pensare di risolvere il deficit ADHD TRAMITE L'USO DI FARMACI.
La tristezza e il senso di inpotenza che mi viene circa questa realtà è legata al forte timore che non ci sia più la capacità di volere bene, quel bene che fa crescere davvero che è calore umano , che è il motore dell'educazione.
Se la famiglia è allo sfascio , se sta vivendo un momento di anoressia affettiva ,come attorei del sociale dovremo un po' atiivarci non solo commentando negativamente ciò che abbiamo visto( ovvio e inevitabile) ma fare davvero qualcosa.
Si può agire come genitori, come educatori, come amici , in qualsiasi veste si è , si può SI DEVE FARE QUALCOSA, sensibilizzare e aiutare le famiglie che le vie sono altre, che prima di avvicinare un figlio ad uan terapia farmacologica ci deve essere una diagnosi , una procedura bene precisa.
Non si accettano caramelle dagli sconosciuti no???ecco prima di agire....CONOSCERE E SAPERE.
Un abbraccio a tutti e un bacio a tutti i bambini.
Eleonora

Eleonora Perini 29.06.07 19:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ciao Beppe Grillo,

Voglio dirti che sei veramente un grande !
Sicuramente non hai bisogno di sentirtelo dire da me, ma voglio ugualmente dirtelo.
Sono felice che tu abbia messo on-line il video dell'associazione CCDU onlus ; era ora che qualcuno denunciasse con chiarezza e forza gli abusi compiuti sui bambini (Il futuro della nostra società non deve essere drogato ed intontito per il guadagno di pochi); io sono padre di 2 figli,1 di 12 anni ed uno di 4, non vorrei mai che succedesse ai miei figli quello che si vede nel video.Quindi divulghiamo, divulghiamo ed ancora divulghiamo la verità.Siamo ormai in molti ad essere consapevoli e stufi di questo abuso.Fermiamo le lobbies farmaco-psichiatriche !

Saluti,
Cordialmente,
Vittorio Boncore

Vittorio Boncore 29.06.07 18:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

CCDU= SCIENTOLOGY Basta questo come commento .
Il Sig. Grillo che si erige a paladino degli indifesi e poi da spazio a Scientology e alle sue emanazioni:
http://xenu.freewinds.cx/update.htm

Mi lascia veramente perplesso.

MAURO . Commentatore certificato 29.06.07 18:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

non ci sono molte parole da dire in merito a questa vicenda. c'è solo da dire a queste persone che consigliavano questi "farmaci" di VERGOGNARSI!!!!!

Veronica Perricone 29.06.07 18:20| 
 |
Rispondi al commento

FA VENIRE VERAMENTE I BRIVIDI, VEDERE IL FILMATO SUGLI EFFETTI COLLATERALI DEGLI PSICOFARMACI SUI BAMBINI, IN PARTICOLARE DEL RITALIN E TROVO PERSONALMENTE SCANDALOSO CHE IL TAR DEL LAZIO ABBIA RESPINTO IL RICORSO DI QUANTI CHIEDEVANO LA NON MESSA IN COMMERCIO DI TALE FARMACO NELLE FARMACIE ITALIANE, SPERO CHE GLI OPPOSITORI DI QUESTA SCIAGURATA SCIELTA CONTINUINO NELLA LORO BATTAGLIA DI SENSIBILIZZAZIONE E DI INFORMAZIONE X FAR COMPRENDERE LA GRAVITà DI TALE SCIELTA.

INFINE PER CORRETTEZZA VOLEVO FARE UNA PRECISAZIONE: IL VODEO EFFETTI COLLATERAL E' STATO CREATO E DISTRIBUITO DAL CDU ITALIA (COMITATO DEI DIRITTI UMANI NEL CAMPO DELLA SALUTE MENTALE) E NON DA "GIU LE MANI DAI BAMBINI COME ERRONEAMENTE SCRITTO E RIPORTATO SUL BLOG, ANCHE SE "GIU LE MANI DAI BAMBINI" ANCHE SE LORO APPOGGIANO E SOSTENGONO QUESTA CAMPAGNA INSIEME AL CDU www.ccdu.org
no psicofarmaci piu amore salviamo i nostri bambini!
SALUTI FEDERICO LIBERATI.

FEDERICO LIBERATI 29.06.07 18:12| 
 |
Rispondi al commento

@Luca Parrino

Guarda che non ce l'ho nè con il CCDU nè con Scientology, ma è corretto che le informazioni per chi legge siano corrette ed esaustive.
- Il CCDU è emanazione di Scientology. Io non ho mai conosciuto un attivista del CCDU che non fosse anche scientologo.
- Scientology ritiene ci sia un complotto mondiale degli psichiatri. L'unica via di guarigione per la "pazzia" è Scientology stessa.
- La posizione del CCDU è quindi che la psichiatria è cattiva tout court.

Se si vuole si può leggere cosa Hubbard pensasse in proposito:
http://www.freedommag.org/italian/10/page34.htm

Poi ti faccio notare una cosa: tu con me hai attuato alla lettera le policy di Hubbard, anzichè rispondermi nel merito mi ha chiesto "quali crimini (scheletri nell'armadio) ho commesso"...
E qui ti chiedo, ci sono momenti della tua vita nei quali , rapportandoti al mondo wog, riesci ad usare davvero la tua testa e non quanto scritto nei testi riguardanti gli SP/PTS e nelle policy di Hubbard?

Saluti ed in bocca al lupo
ign


Avevo visto questo video del CCDU, mi fa piacere (se così si può dire) che tu lo abbia pubblicato, purtroppo la piaga degli psicofarmaci, che da molto tempo affligge gli adulti ora affligge anche i ragazzi fino ad arrivare ai bimbi delle elementari.
Il disegno dietro a tutto questo è agghiacciante: il controllo degli individui. L'interesse nel "calmare" le persone e renderle innocue è altissimo e la continua stimolazione da parte dei media (prezzolati naturalmente a base di campagne pubblicitarie da milioni di euro) fa si che molti genitori pensino che la soluzione sia in un farmaco: NON E' VERO! AMATE I VOSTRI FIGLI E QUANDO SERVE DATEGLI UNO SCOPACCIONE! i farmaci servono a curare MALATTIE!, non a curare la TRISTEZZA od il DISAGIO, quelle non sono malattie del corpo, sono malattie spirituali e devono essere curate con l'attenzione di qualcuno e l'amore di chi ti sta vicino. IO SOSTENGO IL CCDU, SO LE COSE BELLE CHE STA FACENDO E SONO VERAMENTE ORGOGLIOSO CHE ESISTANO DELLE PERSONE CHE DEDICANO IL LORO TEMPO AD AIUTARE GLI ALTRI, VOLONTARIAMENTE E ADDIRITTURA SPESSO OSTACOLATI (sono stato personalmente testimone di questo), quindi spargi la voce e visita il sito www.ccdu.org

Piroli G. 29.06.07 15:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

mi dispiace dissentire dalle affermazioni di luca ed esprimere il mio disaccordo. Per quanto posso capire lo sfogo ognuno è libero di esprimere le proprie opinioni e controbattere le opinioni altrui, anche chi critica aspramente. E' un diritto sancito dalle Nazioni Unite nel 1948. Piuttosto possiamo e dobbiamo chiedere a coloro che fanno critiche di provare le loro affermazioni, come dice anche francesca. Critiche gratuite o senza conoscere i fatti valgono meno di zero. Bisogna invece continuare a discutere pretendendo rispetto reciproco e invitando la gente ad informarsi onestamente. Il video che così gentilmente Beppe ha messo nel sito è solo una minima parte di un documentario della durata di quasi 2 ore che riporta materiale ORIGINALE VIDEO E AUDIO dell'ideologia che sta dietro alla psichiatria: vi assicuro sono orrende!!. Ripeto non sono contro psicologi e psichiatri. Ne conosco diversi e molte decine fanno parte del consiglio internazionale del CCDU ed è brava gente. Noi denunciamo la psichiatria in quanto ideologia. Sommate questo: la psichiatria dichiara (guardate il video intero)di non conoscere nessuna causa per nessuna delle malattie mentali. Di non possedere test diagnostici per stabilire se una persona è malata o sana o se è migliorata: che negli ultimi 40 anni sono morte 1,1 milioni di persone nelle cliniche e ospedali psichiatrici, numero che corrisponde al DOPPIO di tutti i soldati caduti americani dalla guerra civile alla guerra del Golfo. Queste non sono pregiudizi di un gruppo sono FATTI. Abbiate il coraggio di verificare. Potete richiedere il video sul sito www.ccdu.org

massimo parrino 29.06.07 15:22| 
 |
Rispondi al commento

spero che tante persone possano vedere il video ed accedere a queste importantissime informazioni. I bambini sono il futuro e non possiamo rimbecillirli con gli psicofarmaci oltre a tutto il danno ambientale che gli lasciamo.

Un solo appunto il link per il video non è "giùlemanidaibambini" ma "ccduonlus" che ha realizzato il video e che da anni combatte gli abusi psichiatrici.

ANNA FALCONE 29.06.07 15:05| 
 |
Rispondi al commento

io vorrei sapere come fanno i bambini che vivono nelle nostre città a non andare fuori di testa. stanno perdendo l'abitudine al gioco fine a se stesso, li facciamo partecipare a mille corsi per tenerli impegnati e avere dei "super bebè" che sappiano ballare, nuotare, suonare, parlare almeno 4 lingue.
non abbiamo parchi e aree gioco in cui possano correre senza essere stiarti dalle macchine o inglobati da merde di cane.
vivono in luoghi inquinati, in cui sviluppano mille malattie e allergie.
e allora decidiamo di non farli uscire di casa, di tenerli tra le quattro mura domestiche, dove crescono come isolati, zombie davanti alle televisioni che li rimbambiscono con pubblicità e trasmissioni che trattano temi inadatti a loro (Grande Fratello, Corona, Vallettopoli, e altre amenità). sono diventati carne da macello, automi su cui i media fanno esperimenti. tv, pubblicità, videogiochi, mancanza di relazione con i coetanei li stanno trasformando in futuri psicotici.
ma i farmaci non servono: i bambini hanno bisogno di amore, di equilibrio e soprattutto di essere bambini, liberi di giocare, e non di essere dei "piccoli adulti" pieni di complessi.

marta guerrini 29.06.07 14:37| 
 |
Rispondi al commento

Caro Ken S., mi lascia perplessa il tuo uso spropositato di caratteri maiuscoli, poichè non mi sembra di aver offeso qualcuno.
In secondo luogo, forse non mi sono espressa con accuratezza di termini, pertanto ti rispondo ora con maggiore calma: i bambini a cui io mi riferisco sono bambini realmente esistenti, che io ho visto e conosciuto, e che hanno seri disturbi psichici. I loro genitori sono persone in gamba e stanno loro molto vicino ma hanno DOVUTO portarli dal medico perchè questi bimbi sono purtroppo malati. L'incontrollabilità dei bambini a cui facevo cenno non è quella abituale, perchè pur avendo l'età di bimbi delle elementari (6-8 anni) non sono in grado di obbedire se gli si dice di dare la mano al papà.
Ti chiederei di non intervenire più se non hai dei FATTI CONCRETI da esporre, perchè a mio parere prima bisogna fare un'esperienza e poi scrivere su un blog.
La tua demagogia (perchè di questo si tratta) non concorre all'informazione, ma solo ad uno sfogo personale. Rispettabilissimo, ma inutile.

Francesca N. 29.06.07 14:23| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, ti ringrazio tantissimo per il lavoro che stai facendo e per le informazioni che stai dando attraverso la promozione del video del CCDU. Vorrei però sottolineare che "Giù le mani dai bambini" non c'entra assolutamente nulla con il CCDU, e non è corretto assegnare la paternità di un documento del genere a chi non l'ha non solo sviluppato, ma nemmeno sostenuto (per motivi che non capisco....forse).
Per chi invece sostiene che il CCDU è un gruppo "di facciata" di Scientology, posso dire che io, essendo Scientologo, sostengo in maniera assoluta ciò che fa il CCDU, ma all'interno di questo gruppo ci sono migliaia di persone che con Scientology non hanno nulla a che fare. Per cui, per chi sostiene ciò per cercare di denigrare la campagna accostandola alle false informazioni su Scientology, dico questo: nasconditi molto molto bene, altrimenti uscirà qualche scheletro da tuo armadio. E tu lo sai che è vero.

luca parrino 29.06.07 13:22| 
 |
Rispondi al commento

Spero che dopo questo post ci si renda conto che le case farmaceutiche e i medici che fanno da loro tirapiedi non hanno a cuore la nostra salute ma esclusivamente il loro portafoglio.....meno male che tra un po uscirà anche il film di Moore "Sick" che farà altrettanta luce sugli altri farmaci (spero!) i famosi framaci "me too" come gli anticolesterolo, quelli per la ipertensione, e per altre malattie che si sono inventati di sana pianta per piazzarlo nel culo dei cittadini a scapito della loro salute....e prima o poi uscirà fuori anche gli scandali legati alle chemioterapie e agli abusi delle stesse (spero sempre!)....consiglio la lettura del libro "Farma & Co".

G. POPOLARE 29.06.07 13:20| 
 |