Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Precario in Antartide


pinguino_solitario.jpg
foto di ruttyboy

Riporto la mia introduzione al libro "Schiavi Moderni" e una delle centinaia di testimonianze: "Precario in Antartide".

La legge Biagi ha introdotto in Italia il precariato. Una moderna peste bubbonica che colpisce i lavoratori, specie in giovane età. Prima non c’era, adesso c’è. Ha trasformato il lavoro in progetti a tempo. La paga in elemosina. I diritti in pretese irragionevoli. Tutto è diventato progetto per poter applicare la legge Biagi e creare i nuovi schiavi moderni. Dal pulire i cessi al rispondere al telefono.
Lavoratori dipendenti si sono trasformati in imprenditori con partita Iva, senza soldi e senza sicurezze. Lavoratori transbiagici. Una sottospecie di schiavi. Meno tutelati degli schiavi sudisti. La legge Biagi è una legge di sinistra per una politica del lavoro di ultra destra. Copiata dai faraoni. Call center al posto di piramidi. Usata per lo sfruttamento del lavoratore. Senza sicurezze. Senza niente. Neppure la dignità. Neppure la speranza degli operai degli anni ’50. Che vivevano di sacrifici, ma sapevano che i loro figli avrebbero avuto una vita migliore.
Questo libro è la storia collettiva di una generazione che sta pagando tutti i debiti delle generazioni precedenti. Tutti gli errori. Tutte le mafie, tutti gli scandali, tutte le distruzioni di aziende da parte di finanzieri farabutti. Una generazione che non andrà mai in pensione. Che sta pagando la pensione ai vecchi. Che si sta incazzando. Che non ha rappresentanza politica. Una generazione senza soldi, senza tfr, senza speranze professionali. Una generazione di schiavi moderni.
La legge Biagi doveva inserire nel mondo del lavoro i giovani. Ha invece trasformato i giovani in merce a basso costo. In questo gorgo sono finiti anche i lavoratori di quaranta, cinquant’anni che per non morire di fame insieme alle loro famiglie si sono adattati. Hanno aperto una partita Iva e si sono uniti al popolo dei precari.
Decine di migliaia di persone mi hanno scritto. Ho scelto alcune centinaia di testimonianze e le ho raggruppate per tema. Ci sono gli schiavi telefonici outbound e inbound, gli schiavi pubblici e quelli no profit, gli schiavi imprenditori. Call center organizzati come istituti di pena. Kapòcapufficio. Persino schiavi gratis. Un universo infernale e allo stesso tempo surreale, comico. In cui tutto è permesso, tutto è rovesciato. Un luogo non luogo dove il rischio imprenditoriale è del precario e il profitto del datore di lavoro. Assomiglia a ‘Alice nel Paese delle Meraviglie. E’ ‘Il Precario nell’Italia delle Meraviglie’. L’Italia è diventata la patria del lavoro a basso costo. Surclassiamo la Cina. Peccato che manchi il lavoro. Rimane allora solo il lavoratore a basso costo. Un primato tutto italiano.

"Caro Beppe,
ti scrive un tuo concittadino 39enne che crede nel tuo lavoro e nella rete. Beh forse la mia storia è stata un po’ più fortunata di altre ma il risultato non cambia. Mi sono laureato a Genova nel 1994. Ho conseguito il titolo (!?!) di dottore di ricerca in geofisica tre anni dopo. Ho partecipato a 10 (!?!) campagne di misure in Antartide per il Programma Nazionale di Ricerche (Pnra) su programmi relativi alla comprensione dei cambiamenti climatici. Bene forse non tutti sanno che grazie ai vari Biagi, e a chi prima di lui, per 8 anni ho vissuto con 800 euro al mese e dovevo arrangiarmi con lavoretti vari per poter vivere. Che quando parti per le missioni antartiche visto che sei un figlio di nessuno ti pagano pure metà diaria dei tuoi colleghi fortunati con un contratto vero (lasciando stare altri aspetti che se vuoi ti racconto in privato). È che le banche ti ridono in faccia quando vai a chiedere di poter accendere un mutuo oppure ti vergogni di andarci perché sai come ti guardano.
Oggi mi posso dichiarare fortunato perché ho un contratto annuale da ricercatore per tre anni (cioè scade ogni anno e mi riassumono) e che quindi non vale per gli scatti di anzianità (cioè il mio stipendio è sempre lo stesso) e che per la pensione (è comico dirlo!) questi anni valgono la metà (cioè ne faccio 4 di questo tipo e me ne contano due). Ma, come dicevo, sono fortunato.
La mia ragazza, laureata in biologia, sta lavorando gratis da più di un anno (non inorridire Beppe! Lo so che la parola ti dà fastidio!) all’Istituto Superiore della Sanità con una promessa di avere un contratto Biagi! Ho amici all’università (minuscolo) di Genova che hanno perso i loro 800-1000 euro al mese dopo 10 anni di promesse e di inganni. Poi noi paghiamo 30mila euro al mese i nostri politici per farci prendere per il c..o ed insultare la nostra intelligenza. Mandiamoli a casa! Tutti! Voglio che chi mi rappresenta e viene strapagato sia immacolato! Neanche un divieto di sosta.
S. U. 21.02.2006 12:09"

4 Giu 2007, 23:27 | Scrivi | Commenti (1646) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

A titolo informativo: “Style magazine”, inserto di venerdì 30 novembre 2007 del Corriere della Sera, contiene una illuminante intervista a LUIGI BERLUSCONI, penultimo rampollo della dinastia omonima. Il nostro esordiente nell’ “alta” finanza (il termine “basso” probabilmente è stato bandito dal vocabolario berlusconiano…) confessa di essersi: “…collegato qualche volta al blog di Grillo. - dice - Mi piacciono certe sue battaglie”.
È evidente che il rampollo non ha le idee chiare circa le “battaglie” di Beppe Grillo (ammettendo per pietà che le risposte siano farina del sacco del berluschino); infatti, dulcis in fundo, ecco come si conclude l’intervista:

Domanda: “Lei è un privilegiato. Cosa pensa dei precari?”
Berluschino: “Viviamo in un Paese dove categorie sempre più allargate vivono con stipendi troppo bassi. L’Italia sembra ingessata nell’incapacità di fare riforme che consentano di uscire da questa situazione preoccupante. Per cui il precariato sembra essere oggi una soluzione tristemente necessaria (NECESSARIA, capito?! N. d. R.), speriamo non definitiva.”

Fine dell’intervista. Noi tutti precari possiamo rilassarci: un po’ più tristi ma tranquillizzati dal fatto che il nostro sacrificio (un’intera generazione bruciata… che sarà mai…!) è NECESSARIO.
Grazie Berluschino e complimenti: dimostri di essere un “degno” erede.

Alberto Bertelli 30.11.07 23:37| 
 |
Rispondi al commento

A titolo informativo: “Style magazine”, inserto di venerdì 30 novembre 2007 del Corriere della Sera, contiene una illuminante intervista a LUIGI BERLUSCONI, penultimo rampollo della dinastia omonima. Il nostro esordiente nell’ “alta” finanza (il termine “basso” probabilmente è stato bandito dal vocabolario berlusconiano…) confessa di essersi: “…collegato qualche volta al blog di Grillo. - dice - Mi piacciono certe sue battaglie”.
È evidente che il rampollo non ha le idee chiare circa le “battaglie” di Beppe Grillo (ammettendo per pietà che le risposte siano farina del sacco del berluschino); infatti, dulcis in fundo, ecco come si conclude l’intervista:

Domanda: “Lei è un privilegiato. Cosa pensa dei precari?”
Berluschino: “Viviamo in un Paese dove categorie sempre più allargate vivono con stipendi troppo bassi. L’Italia sembra ingessata nell’incapacità di fare riforme che consentano di uscire da questa situazione preoccupante. Per cui il precariato sembra essere oggi una soluzione tristemente necessaria (NECESSARIA, capito?! N. d. R.), speriamo non definitiva.”

Fine dell’intervista. Noi tutti precari possiamo rilassarci: un po’ più tristi ma tranquillizzati dal fatto che il nostro sacrificio (un’intera generazione bruciata… che sarà mai…!) è NECESSARIO.
Grazie Berluschino e complimenti: dimostri di essere un “degno” erede.

Alberto Bertelli 30.11.07 23:36| 
 |
Rispondi al commento

A titolo informativo: “Style magazine”, inserto di venerdì 30 novembre 2007 del Corriere della Sera, contiene una illuminante intervista a LUIGI BERLUSCONI, penultimo rampollo della dinastia omonima. Il nostro esordiente nell’ “alta” finanza (il termine “basso” probabilmente è stato bandito dal vocabolario berlusconiano…) confessa di essersi: “…collegato qualche volta al blog di Grillo. - dice - Mi piacciono certe sue battaglie”.
È evidente che il rampollo non ha le idee chiare circa le “battaglie” di Beppe Grillo (ammettendo per pietà che le risposte siano farina del sacco del berluschino); infatti, dulcis in fundo, ecco come si conclude l’intervista:

Domanda: “Lei è un privilegiato. Cosa pensa dei precari?”
Berluschino: “Viviamo in un Paese dove categorie sempre più allargate vivono con stipendi troppo bassi. L’Italia sembra ingessata nell’incapacità di fare riforme che consentano di uscire da questa situazione preoccupante. Per cui il precariato sembra essere oggi una soluzione tristemente necessaria (NECESSARIA, capito?! N. d. R.), speriamo non definitiva.”

Fine dell’intervista. Noi tutti precari possiamo rilassarci: un po’ più tristi ma tranquillizzati dal fatto che il nostro sacrificio (un’intera generazione bruciata… che sarà mai…!) è NECESSARIO.
Grazie Berluschino e complimenti: dimostri di essere un “degno” erede.

Alberto Bertelli 30.11.07 23:35| 
 |
Rispondi al commento

Ma è mai possibile che se anche le ricerche di lavoro sono rivolte AMBO I SESSI tante agenzie interinali sono succubi dei dirigenti delle aziende che vogliono persone su misura??
Se sono laureato in lingue (accidenti a me e a quando mi sono messo a studiare) e mi iscrivo ad un'offerta di lavoro per segretaria ufficio estero non posso certo cambiare sesso!!!

walter gennari 17.10.07 11:10| 
 |
Rispondi al commento

Salve a tutti, come molti ragazzi laureati italiani anche io sono tutt'ora protagonista di una storia che non mi sarei mai aspettata di vivere a Reggio Emilia, città del nord e ricca con grandi opportunità lavorative.
Sono laureata in scienze della formazione professionale, ho lavorato circa due anni per l agenzie per il lavoro; ma mai avendo una proposta di un contratto a tempo indeterminato.
Terminato l'ultimo incarico da precaria ho deciso che non ne valeva la pena di continuare a cercare lavoro nello stesso ambito in quanto non vedevo una sviluppo della situazione.
Ho preso la decisione dopo molti tentativi quasi disperati per trovare un impiego presso qualsiasi ufficio del personale di aziende del circondario. Ho deciso che anche fare la cassiera presso una macelleria era comunque un lavoro onesto, anche se non rispondente alle mie caratteristiche curricolari. Sono stata assunta a gennaio del 2007 con un contratto a termine, che allo scadere è stato rinnovato. Alla seconda scadenza il mio datore di lavoro mi ha detto che mi avrebbe tenuto a lavorare presso la macelleria in nero per qualche tempo per poi assumermi di nuovo con un contratto a tempo determinato. Non avendo altre alternative io ho accettato. Durante questo periodo si è presentato L'ispettorato del lavoro di Reggio Emilia constatando 4 lavoratori in nero, me compresa. Al titolare è stato fatto un verbale nel quale gli era intimato l'assunzione a tempo indeterminato per tutto il personale in nero.
A distanza di 2 mesi dal verbale e le mie continue sollecitazione all'ispettorato del lavoro, non ho più ricevuto uno stipendio, neanche in nero, nè una busta paga , nè un contratto....
Adesso mi sono rifiutata di continuare a lavorare presso questa azienda ma non so a chi rivolgermi per trovare una soluzione del problema!!!
chiedo un'aiuto se qualcuno ha un qualsiasi consiglio da darmi.
vi ringrazio di aver ascoltato e mi scuso per lo sfogo.

Morgana Mammi 15.10.07 16:02| 
 |
Rispondi al commento

Caro sig. Grillo,
mi accodo al coro della giovane carne umana di nazionalità italiana disossata dalla macelleria del precariato!Assunto per 9 mesi in uno dei più grandi call center della Puglia (ho 33 anni), un bel giorno i miei superiori, appena iniziato il turno di lavoro, mi chiamano in uno stanzino per dirmi che intendono risolvere il contratto per bassa produttività da parte mia. (licenziamento sick!). Essendo laureato in legge, mi documento sulla legge 30 (volevo sapere se esisteva un minimo di preavviso per i contratti a progetto).
Scopro che il preavviso non è obbligatorio inserirlo nei contratti, è solo una facoltà! Sicchè il lavoratore all'atto dell'assunzione non ha potere contrattuale, mi chiedo come ha fatto il Parlamento ad approvare una legge dove in un contratto di lavoro può mancare - e di solito manca- un minimo di preavviso? Come fà una persona che si trova improvvisamente col culo (ops scusate deretano) per terra a riorganizzare la propria vita nel giro di 24 ore? E mi chiedo e ti chiedo perchè l'attuale governo non modifica almeno le norme di questa legge che sono inumane?
grazie

cataldo d'amico 22.09.07 14:17| 
 |
Rispondi al commento

Caro Grillo,
sono un ragazzo di 33 anni ed anche io ti racconto la mia esperienza con la legge 30 (c.d. legge sul precariato, se non erro!).
Dunque, sono stato assunto da uno dei più grandi call center della mia provincia (una multinazionale), con contratto a progetto e vi ho lavorato per 9 mesi.Un bel giorno, appena iniziato il turno lavorativo, vengo chiamato in uno stanzino dai superiori gerarchici che candidamente mi comunicano di non presentarmi più a lavoro dal giorno seguente, perchè avevano deciso di risolvere il contratto con la motivazione di essere poco produttivo.Siccome sono anche un praticante avvocato mi sono documentato se questi signori avrebbero potuto fare quello che hanno fatto e se potessi dunque fare qualcosa per tutelare i miei diritti, visto che non avevo ricevuto nessuna forma di preavviso. Bene, leggendo e studiando la famosa e tanto vituperata legge sul precariato, scopro con stupore che nei contratti a progetto è in facoltà delle parti stabilire un periodo di preavviso in caso di risoluzione ma, in mancanza, non è obbligatorio che vi sia. E' chiaro che una persona che cerca lavoro non ha potere, in fase di assunzione, di contrattare le clausole contrattuali, e quindi di pretendere l'inserimento del preavviso! Ora, indipendentemente da chi ha predisposto questa legge, mi chiedo e ti chiedo come ha fatto il parlamento italiano a votare una legge dove in un contratto di lavoro non è obbligatorio dare un minimo di preavviso? Come fà un ragazzo che si trova col culo (ops volevo dire deretano, scusate) per terra improvvisamente ad riorganizzare la propria vita nel giro di 24 ore?? Ultima domanda: non è il caso che questo governo che ci aveva promesso di modificare questa legge sia dia una mossa?
grazie per l'opportunità avuta di esprimere la mia opinione.

cataldo d'amico 22.09.07 13:57| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,sono una ragazza di 21 anni e sto per conseguire il diploma di estetista!Leggendo il tuo libro "Schiavi Moderni"ho deciso di scriverti e di raccontare la mia esperienza!Io è da un anno che sto cercando lavoro nel mio settore,quando ho iniziato frequentavo da poco la scuola,e devo dire che tutte le persone cn cui ho avuto a che fare in realtà nn avevano bisogno di un'estetista ma semplicemente di una schiava da comandare a bacchetta e nn per svolgere il lavoro per cui frequento la scuola e pago 2000 euro l'anno,ma per tirare a lucido il negozio!E guai se nn tenevi in mano la scopa come volevano loro!Il tutto per 3 euro l'ora con l'aggiunta gratuita di rimproveri e anche di offese che colpivano la mia sfera privata!E dato che stavo ancora frequentando la scuola il lavoro naturalmente era part time!Siccome gli costavo troppo nn perdevano occasione per farmelo notare!Inoltre in uno dei miei innumerevoli colloqui mi è capitato anche di dover rispondere ad un test di idoneità in cui dovevo anche dichiarare la professione dei miei genitori e del mio fidanzato!!Io credo che sia veramente una vergogna che per guadagnare 300 euro mensili,con le quali nn riesco quasi a pagarmi le spese per raggiungere il luogo di lavoro,debba lavorare anche la domenica e i festivi e rischiare continuamente di essere mandate a casa perchè ho parlato troppo cn le nostre clienti!Oltrettutto lavorando un'ora in più ogni giorno senza essere retribuita... e se solo provo a sgarrare o a cercare di rifiutarmi mi arriva subito a casa una lettera di richiamo con pena il licenziamento!E sai con quale motivazione!?!...Intaccava l'armonia del gruppo!Roberta

roberta bianchetti 14.09.07 15:31| 
 |
Rispondi al commento

A proposito di precariato, vi segnalo questo filmato:

http://www.youtube.com/watch?v=kgxN5hBxjGw

lorenzo liso 01.09.07 12:18| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
ti scrivo per unirmi al coro delle proteste contro la L. Biagi e contro il modo osceno di "fornire lavoro" tutto italiano.
La mia storia in breve:
- laurea max dei voti nel 1999, la mia relatrice mi offre subito un OTTIMO POSTO presso una società di ristorazione; un co.co.co. a 45 km da casa mia, senza rimborsi chilometrici (al giorno, dovendomi spostare da una sede aziendale all'altra, arrivavo a fare anche 130 km), ma davvero ben pagato, 2 milioni e 150 mila lire lorde, orario BEN DEFINITO da rispettare senza rompere tanto;
- 4 mesi del 2001: un lavoro da dipendente a tempo determinato alla Coldiretti, tutto regolare e tutto chiaro per fortuna, ma ahimè non rinnovabile;
- altri 4 mesi del 2001: un lavoro da dipendente part-time presso un'azienda di ristorazione di cui non posso fare il nome altrimenti mi mandano un sicario...ne ho viste di tutti i colori e alla fine mi sono licenziata per non subire ulteriori violenze psicologiche;
- 4 mesi del 2002: compilazione 730 presso un'associazione di categoria. Un co.co.co. con orario DEFINITO e guai a te se sgarravi. Ferie e malattia zero;
- dal 2002: altra associazione di categoria mi fa un co.co.co., scadenza ogni 6 mesi con un mese a casa (agosto e gennaio), dopodichè con l'arrivo della L. Biagi mi fanno aprire P.IVA (mi sono rovinata, visto che guadagnavo a malapena 6000 euro/anno e dovevo pagare la commercialista, tasse e quant'altro). Successivamente, causa GRAZIE A DIO licenziamento di una collega, mi fanno chiudere la P.IVA per darmi, quale grazia ricevuta e solo, ripeto, grazie al licenziamento della collega, UN POSTO A TEMPO INDETERMINATO.
Ma penso a tutti i giovani con le palle, all'interno del mio posto di lavoro, che aspettano ancora l'elemosina di un posto decente.
Per conto del mio ragazzo: tetto prestazioni occasionali fissato da Biagi: 5000 euro/anno. In un paio d'anni con l'inflazione non ci compreremo nemmeno la carta igienica. Adeguarlo ogni anno no?
Grazie Biagi.
Ciao. Eva

Eva Bertaccini 22.08.07 09:32| 
 |
Rispondi al commento

Sono un invalido quarantaseienne dipendente di una Cooperativa Sociale. Da tre anni svolgo un lavoro part-time presso un Istituto di Credito.
Quindi, non si tratta di un lavoro occasionale, ma a tutti gli effetti di una prestazione continuativa. Io vi domando se vi sembra ragionevole che sia permesso ad un Datore di Lavoro, di avvalersi per anni di manodopera a basso costo? Purtroppo è legale, ma non mi sembra etico, anzi direi assolutamente immorale, lontano da quei valori Cristiani che i vari Direttori dell'Istituto professano apertamente.

Orlando Ciampini Commentatore in marcia al V2day 06.08.07 16:28| 
 |
Rispondi al commento

L'altro giorno ho letto l'articolo di Veltroni sulla situazione dei giovani e,come me,meno giovani di oggi.Mentre leggevo pensavo:'Ecco, finalmente se ne parla,finalmente qualcuno ke pensa a noi,proprio in gamba Walter,ke bel discorso'.Mentre le sue parole mi scorrevano sotto gli occhi,ho avuto una sensazione liberatoria,come se fino ad ora fossi passata per una pazza fanatica visionaria e ora mi si dicesse ke vevo ragione.
Poi pian piano,mentre leggevo,un'ondata di rabbia mi e'salita dalle viscere e mi sono trovata a gridare MA DOVE ERANO I POLITICI FINO AD OGGI?Dove hanno vissuto?In 12 anni, DODICI, di contratti a tempo determinato,a progetto,co.co.co,collaborazioni occasionali,di mancate tutele sindacali,di mancato accumulo previdenziale a causa di quei contratti partiti come una grande conquista del lavoro,perké solo ora si svegliano?E non solo i politici,ma anke e soprattutto i sindacati,ancorati a vecchie realta' di una parte della popolazione che forse e' ormai una minoranza, quella dei lavoratori dipendenti.Solo ora si accorgono della gravita' della situazione?A cosa pensavano prima?E ad un certo punto mi e' sorto un terribile sospetto:come mai proprio ora sono usciti dalla loro bolla?Non e’ che hanno bisogno di consensi?Non e’ che ora che siamo una bella massa di gente,possiamo essere utili come sacca di voti
Comunque,certamente,meglio tardi che mai,ben vengano le iniziative prese per questo problema fondamentale,e ben venga un Governo che si appresta ad affrontarlo,ma non vorrei che tali iniziative ci venissero presentate come una grande scoperta o ci venissero calate dall’alto come una grande e illuminata dimostrazione di magnanimita’.E soprattutto,cari politici (tutti),non parlatene con aria contrita come se fosse un problema soprannaturale da affrontare.Per favore.Quel problema lo avete creato voi.
Claudia Repetto
A proposito di TFR,per un contratto a progetto in Lombardia,a fine del contratto IO HO PAGATO 60€ x chiusura contratto.Altro ke TFR!!!

Claudia Repetto 26.07.07 15:37| 
 |
Rispondi al commento

Ho studiato architettura e prima di laurearmi ho aperto P. IVA come disegnatore per lavorare presso qualche studio, inizialmente pagata metà di quello che prendeva una colf. Ho versato quasi il 20% del mio reddito all'INPS, che ovviamente lo ha ritenuto troppo basso per considerare cha abbia lavorato 12 mesi all'anno. Quando ho chiesto l'indennità di maternità le impiegate manco sapevano che ne avevo diritto ed ho dovuto tribolare quasi un anno fra pratiche smarrite, pagamenti errati, omessi chiaramenti e molto altro, per poi ricevere una cifra molto più bassa di quella che mi era stata prospettata all'inizio, nel momento in cui avrei ancora avuto la possibilità di iscrivermi alla cassa degli architetti e prendere la loro maternità base, che grazie alla errata previsione dell'INPS mi era sembrata meno vantaggiosa. Poi mi sono iscritta alla cassa architetti e ho scoperto che non posso ricongiungere i cinque anni di INPS. Non solo, sembra che perchè i miei contributi INPS possano un giorno produrre una piccola rendita pensionistica sia necessario aver superato i cinque anni di versamenti, ma poichè loro hanno ritenuto il mio reddito pari a periodi lavorativi inferiori all'anno, arrivo si e no a maturare quattro anni e mezzo. Così pare che di tutti i soldi versati in questi anni non vedrò una lira. A febbraio gli ho chiesto chiarimenti via mail augurandomi che ci fosse un modo per salvare i contributi, magari integrandoli o riscattandoli, mi hanno risposto oggi, dopo sei mesi, con una mail automatica in cui mi ringaziano per avergli scritto ed al posto della risposta al quesito c'è una fila di puntini. Sei mesi e NESSUNA RISPOSTA!!! Ma cosa dobbiamo fare per sopravvivere a tutto questo? mi hanno preso il 20% di un reddito già miserabile per poi non darmi nè una rendita nè un po' di rispetto riconoscendomi almeno il diritto ad una risposta. Qualcuno sa suggerirmi cosa fare, qualcosa di pratico ed immediato, non utopie su come cambiare il Paese fra vent'anni?

Ale Pap Commentatore certificato 11.07.07 12:12| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe, giusto l'altro giorno leggevo il libro "Schiavi Moderni": come molti altri italiani sono un precario, diciamo che non entro nemmeno nella sfera dei CO.CO.CO. CO.CO.PRO. o via di lì, il mio è una borsa di studio. In pratica il mio lavoro non risulta all'ufficio di collocamento e non ho contributi previdenziali ne niente, solo l'assicurazione inail. 26 mesi fa vinsi un concorso pubblico per un Ente Regionale della R.A.S. e sino a oggi ho sempre lavorato tra i vari rinnovi di contratto fino a ieri... Il 30 maggio scorso la Regione Sardegna ha approvato la legge finanziaria 2007, dice che per poter essere stabilizzati bisogna avere 30 mesi di servizio e vincere un concorso pubblico. Morale: dal 1 luglio sarò stabilmente disoccupato a casa, finalmente mi hanno stabilizzato!! Bhe non sono proprio solo: siamo in 12, così potremo farci le vacanze tranquilli a casa senza il pensiero dell'ufficio. E tra tutto questo riesco a trovare un sorriso, ho 28 anni e sono giovane, quì ci sono persone con famiglia e con figli e ricordo le tue parole all'ultimo spettacolo di Sassari: alla fine uno arriva a perdere la pazienza... alla fine trabocca il vaso e non si pensa più alle conseguenze.

Dario Onida 27.06.07 09:15| 
 |
Rispondi al commento

Precariato e parcellizzazione.
Spesso, parlando di precariato, si parla di precarietà dell'esistenza, di impossibilità di programmare l'acquisto diuna casa o la formazione di una famiglia in serenità.
Io vorrei aggiungere un elemento di discussione: le aziende, ASSUEFATTE di precariato, impostano i ruoli dividendo tra esseri umani dal pollice opponibile e contratto indeterminato (che tendenzialmente rimangono a lungo) e MACACHI DESTINATI A RICOPRIRE RUOLI "COPIA-INCOLLA", ruoli esecutivi beceri, senza speranze di evoluzione. Di trimestre in trimestre lavori per la stessa azienda anche per anni, ma sei sempre lì a fare cose che non sfruttano l'esperienza che hai acquisito, la tua voglia di proporre, di lavorare sodo in vista di una evoluzione del tuo ruolo, anche lenta, anche faticosa, ma possibile.
Entrate in un'azienda, e guardate quanti macachi ci sono: persone brillanti, e lo dimostra anche la loro capacità di mangiar rospi per anni, che fanno cose che un primate di medio livello, diciamo una bertuccia, potrebbe fare chiedendo solo banane e noccioline.
Dove credono di andare le aziende, se scelgono di non investire più nelle persone? Dei dirigenti validi non bastano, ai "sottoposti" bisogna dare ALMENO riconoscimenti in termini di aspettative di "carriera", visto che sugli stipendi siamo alla soglia del ridicolo.

Ruoli per macachi.
Non stupitevi se un giorno, chiamando il Servizio Clienti di un'azienda prestigiosa, sentirete grida di scimmie che litigano per una banana.
Siate pronti, ci siamo quasi.

Raffaella R. Commentatore certificato 20.06.07 19:39| 
 |
Rispondi al commento

Siamo tutti precari, arrabbiati indignati, ma alla fine loro sono sempre li non si muovono e noi nelle medesime condizioni e’ questa la realta’.

Alle prossime elezioni ci saranno nuovamente loro, con le loro idee confuse e senza contenuti i soliti noti sia di destra che di sinistra ovviamente, perche’ quando c’e’ da difendere privilegi, e aiutare chi vogliono loro sono sempre tutti uniti.

Non siamo rappresentati ne a destra ne a sinistra, e non lo saremo mai e’ questa la realta’.

Allora rappresentiamo! I partiti attuali non sono piu’ partiti da un bel pezzo, sono club privati, come pure i sindacati.

C’e’ internet uniamoci tramite internet, io non sono un avvocato per cui gli aspetti legali sulla realizzazione di un movimento come questo per via telematica.

Le idee ci sono, le persone pure forse dobbiamo muoverci tutti e cacciare via questa classe dirigente e’ ora, loro certo non ci permetteranno di cacciarli via, faranno comunque in modo che debbano essere votati loro, si guardano bene di fare entrare qualcuno che possa metterli in ombra o sostituirli.

Il Leader prima di tutto incensurato! Under 40 o 50 con idee che rispondano alle persone e che siano davvero innovative e no minestra riscaldata o suggerite dai gruppi finanziari e industriali a loro esclusivo vantaggio.

Io non dico che gruppi finaziari e industraili sono il diavolo ma non si puo’ pensare che chi lavora e’ uno schiavo, e che se non nasce nella classe sociale giusta, non debba avere speranza di cambiare, per quanto uno possa essere bravo tenace perche’ questo e’ il volere divino, questo e’ assurdo, peggio che nel medioevo.

Io dico solo uniamoci, e non limitiamoci piu’ a dire che le cose non vanno tanto non ci sentono ci prendono solo per il c.... ! e non ci permetteranno mai di cacciarli!

Andrea Morelli

Andrea Morelli Commentatore in marcia al V2day 18.06.07 11:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe, sono un operaio in mobilità da 4 anni, grazie alle leggi che permettono alle nostre industrie di trasloccare la produzione in stati dove la manodopera costa meno, in questi anni ho sempre lavorato con contratti a termine che non si sono mai trasformati in definitivi.
Da uno stipendio di 1400 € che percepivo 4 anni fà ora vivo con la stratosferica cifra di 950€ mensili. Per tutto questo devo ringrazziare la legge Biagi e quei politici che dicono che noi cittadini stiamo bene e non possiamo lamentarci, che l'economia è in ripresa. vorrei invitare questi nostri degni rappresentanti a vivere un solo mese con il nostro stipendio in aziende dove tutti i nostri diritti vengono calpestati e dove siamo veramente trattati come schiavi, dove ormai vige la legge del terrore di perdere anche quella miseria che percepiamo ora.
Sinceramente mi vergogno di essere nato in questo paese e di essere rappresentato da questi signori, che si dicono dalla parte degli operai e vanno in giro con barche faraoniche e vivono in ville principesche, senza rendercene conto siamo tornati agli anni 30 dove il lavoratore non ha nessun diritto ma solo doveri, e il guaio è che nessuno dice niente e non fà niente per i nostri diritti.

giovanni f. Commentatore certificato 13.06.07 18:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Per coloro i quali fossero interessati a conoscere le condinzioni in cui si trova il corpo nazionale dei vigili del fuoco...o per capire in che gravi condizioni di sicurezza nazionale ci troviamo....un breve video ke la dice lunga

http://www.video.mediaset.it/video.html?sito=tgcomtalent&data=2007/06/07&id=126&categoria=talent/120secondi&from=email

Alessandro Cento 13.06.07 18:41| 
 |
Rispondi al commento

Molti di voi non sanno neanche quello di cui parlano.
Badate bene che porto massimo rispetto a tutti e soprattutto ad ogni esperienza personale...

DETTO QUESTO:
1)il precariato esiste da molto prima che esistesse la cosiddetta Legge Biagi e molto prima che venisse pubblicato il Libro Bianco del Lavoro.
2)quello che qualcuno di voi ha definito "un tale" è un ottimo professore di diritto, un'ottima persona e soprattutto uno con due maroni grossi come due mongolfiere... e per andare in giro ha bisogno della scorta!

Come ogni legge importante ha bisogno dei suoi tempi e può far bene a taluni e male ad altri, ciò che importa è che la collettività nel lungo periodo(poichè si tratta di Stato) ne tragga beneficio (secondo la teoria dei giochi di "un tale" Nash,solo premio Nobel).

...ho 22 anni, in piena fase "precariato",studio ed ho voglia di fare. Non sono figlio di papà!
Ho bussato a qualche porta e l'ho trovata chiusa,altre le ho dovute spingere altre erano spalancate. Ho guardato ma non sempre sono entrato. ...continuerò a bussare ad ogni porta, presto perchè di mattina è più facile trovare aperto!
Il vero mio datore di lavoro sono io, che da Lamezia Terme sono emigrato altrove, perchè non c'è precariato che fermi le ambizioni.

Scusate la lettera-sfogo, ma mi son stancato di vedere gente che a 20 anni sa solo lamentarsi senza osare mai!!!

ALTRO DISCORSO è IL "RIPOSIZIONAMENTO" DI GENTE MATURA (per lo più senza qualifica): li purtroppo SON CAZZI AMARI!

Buonasera a Tutti.

GENNACCARO Michele 13.06.07 18:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Avete ragione. Basta precarieta'! E ora di finirla! Diamo loro una lezione!


Non ci vogliono dare il posto fisso? perche aspettare i loro favori? Bene! Dimostriamo loro cio che sappiamo di valere e fare e lavoriamo in maniera autonoma. Mettiamoci nel mercato vendendo i nostri servizi. Dimostriamo loro quanto stiano perdendo nel non assumere persone motivate e in gamba come noi. Domani tutti dal commercialista per informarci sul come aprire una nostra attivita'! Padroni di noi stessi! Facciamo concorrenza a questi sfruttatori con le nostre mani e con le nostre teste e con le nostre idee.

rob zava 13.06.07 10:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

andate su questo link e fatevi 2 risate, attaccano grillo e difendono la legge Biagi e i call center.....
il mondo alla rovescia....

http://angelapadrone.blogspot.com/2007/06/beppe-grillo-furbetto-dei-precari.html

Giantonio D. Commentatore certificato 12.06.07 22:38| 
 |
Rispondi al commento

messaggio per Beppe Grillo.
le riporto una parte di lettera ricevuta dalla mia banca:
"Gentile Cliente
a seguito della fusione fra Intesa e Sanpaolo, e dei conseguenti riflessi normativi, è prevista la cessione di alcune nostre Filiali in Italia.
La sua filiale, in particolare, dal 1° Luglio 2007 entrerà a far parte di Cariparma - Cassa di Risparmio di Parma e Piacenza".
Da inesperto in materia Le chiedo se è possibile una scissione di una filiale di una banca ad altra banca come se non fosse niente.
La cosa assurda è che cambia anche tutto il sistmea di genstione come l'internet banking, le RIBA, le coordinate bancarie con il problema di comunicarle a tutti gli interessati. Praticamente ho due scelte possibili: o cambio totalmente banca, oppure sono costretto a prendere la banca Cariparma - Cassa di Risparmio di Parma e Piacenza che nemmeno conosco... E la stessa identica cosa. A me non sembra per nulla democratico. Le dico fin d'ora che nessuno e riuscito a spiegarmi queste cose nemmeno il commercialista, l'avvocato gli amici ragionieri. Grazie chiedo solo un suo parere in merito a questa vergognosa vicenda non italiana ma successa in Italia
Distinti Saluti

Marco Rossi 12.06.07 22:08| 
 |
Rispondi al commento

ehilà beppe!
sono adriano, un maresciallo dell'Aeronautica di ghedi. Mi vuoi per amico? Vale per tutti ovviamente... qualsiasi argomento per te e per gli amici sono un libro aperto...

adriano assorgia Commentatore certificato 12.06.07 18:47| 
 |
Rispondi al commento

Ciao a tutti,
ho notato che siamo in molti a parlare in chiave critica della PRECARIETA'. Sono anche dell'idea che parlarne solo tra noi (persone già sensibili al tema) forse serve a poco.
Allora rilancio la proposta di fare sapere a tutti che siamo CONTRO la PRECARIETA', a mio avviso tutti gli strumenti sono utili. Io propongo di superare l'immobilismo e diffondere l'idea di esporre dai propri balconi o finestre lo striscione con la scritta: BASTA PRECARIETA'!. Credo che sia immediato e poco impegnativo in termini di rsorse sia economiche che di tempo.
Disseminiamo il dissenso in tutti i luoghi.
Saluti precari
elcoloso

elcoloso e. Commentatore certificato 12.06.07 16:56| 
 |
Rispondi al commento

CURA ANTICANCRO SCOPERTA DA TEMPO DEL DOTT. BUZZI CON UTILIZZO DI UNA TOSSINA DIFTERICA
Leggendo su Oggi di maggio ho letto di questa cura scoperta dal dott. Buzzi da molto tempo e mai potuta sperimentare ufficialmente o meglio mai presa realmente in considerazione dalla Sanità pubblica. Mi chiedo quali sono stati i reali motivi visto che comunque il dott. in questione ha ottenuto comunque delle risposte importanti sui suoi esperimenti e non ha mai milantato di essere il salvatore della causa, anzi sempre ha consentito ai suoi pazienti di continuare nelle cure tradizionali. Mi rivolgo a te Sig. Beppe Grillo se ne sai qualcosa o se puoi informarti meglio e scoprire se sotto c'è qualcosa di realmente losco o sia tutta una montatura. Con stima e affetto. Vins.
PS ) per ulteriori informazioni andare su http://www.newmediaexplorer.org/rinaldo_lampis/2006/02/18/scoperta_da_tempo_una_tossina_anti_cancro_intervista_al_dottor_buzzi.htm

Vincenzo Olivieri 12.06.07 13:55| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,sono una ragazza di 25 anni. Da due anni mi sono laureata in psicologia clinica. Essendo rientrata nella riforma 3+2 ora sto frequentando i due anni di specialistica, ma,nel frattempo volevo trovare un lavoro per iniziare ad acquisire delle competenze affiancandole a quello che ho studiato in questi anni. Il problema è che nonostante la lurea triennale dia diritto,previa iscrizione all'albo B, all'esercizio della professione, nel mondo del lavoro non c'è posto per lo psicologo triennale. In tutti questi anni di università ci hanno preso in giro a tutti!Non potremo mai lavorare come psicologi con una semplice triennale!Perchè al mondo del lavoro non interessiamo!E allora perchè hanno fatto questa riforma delle università?Non si sa.Da gennaio comunque sono riuscita ad entrare in una cooperativa che, all'inizio mi ha fatto un contratto a progetto, per seguire un bambino in una scuola,pagandomi 400 euro al mese (nei quali ci dovevo considerare:il rimborso spese per la macchina e un terzo dei contributi), poi quando sono stati attivati altri interventi mi ha assunto con un contratto a termine dandomi il livello più basso (addetto all'infanzia con competenze non educative,peccato che io in realtà devo fare sia le relazioni sul bambino fuori dall'orario di lavoro sia un progetto educativo)e mi danno 6,45 euro l'ora(LORDE!)pagandomi a 40 giorni dall'ultimo stipendio(e questa forma di pagamento è permessa solo alle coop). Inoltre mi mandano alle riunioni con i referenti scolastici e con i referenti sanitari senza pagarmi la ore.Insomma, sono laureata, vengo sfruttata continuamente e per di più sono costretta a seguire i "consigli assurdi" di referenti scolastici che tempo fa lavoravano come maestrine o ragioniere e che ora si improvvisano grandi psicologhe senza avere gli strumenti per farlo!Sono sempre stata di sinistra ma questa mafia mi fa vomitare!L'illegalità ripulita e resa legale mi fa venire voglia di sputargli in faccia ai nostri dipenti superpagati!

marta perotti 12.06.07 12:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

BEPPE TI PREGO VAI AL GOVERNO!!!
MA VACCI DA SOLO! NON CON GLI STRONZI CHE CI HANNO DERUBATO FINORA!
EVVIVA IL PARTITO DI BEPPE GRILLO!

Simone Gnaccarini 12.06.07 11:57| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, sono un consulente del lavoro della provincia di Bergamo, è da qualche mese che leggo i tuoi post sul blog; vorreit dirti alcune cose sulla legge Biagi, cosa difficile in così poco spazio:
1)il "progetto" ed il "programma di lavoro" sono stati previsti per mettere dei paletti (appunto il progetto o il programma di lavoro) alla proliferazione selvaggia dei contratti di co.co.co. avvenuta dall'anno 2000 in poi, quando, purtroppo, si è allargata la platea dei collaboratori a qualsiasi mansione, mentre, originariamente, la collaborazione era prevista solo per amministratori,sindaci, collaboratori a giornali ecc. ovvero per le c.d. prestazioni intellettuali;
2)il contratto di somministrazione (ex lavoro interinale) ha previsto ipotesi tassative per somministrazioni a tempo indeterminato e specifiche ipotesi e vincoli per quelle a tempo determinato;
Ci sarebbero altre cose da dire sulla legge Biagi ma sarebbe un discorso troppo lungo.
Ho richiamato questi due esempi solo per dire questo: non è la legge da criminalizzare, ma è l'ABUSO CHE LE AZIENDE NE FANNO e che continuano a fare perchè NON CI SONO ABBASTANZA CONTROLLI.
Anche in provincia di Bergamo, dove fortunatamente l'occupazione non manca, mi capita di "scontrarmi" con alcune agenzie, non tutte, di somministrazione che tendono ad indurre nell'impresa la convinzione che un lavoratore interinale possa essere assunto quante volte si vuole e per il tempo che si vuole; questo la legge BIAGI NON LO PREVEDE.
In conclusione ritengo che la legge Biagi, che può certamente essere migliorata come tutte le leggi, sia una discreta legge e che alcune cose potevano essere migliorate se il prof.Biagi non fosse stato ucciso.
Anche se non codivido tutto quello scrivi sul blog, ti ringrazio per il tuo impegno x dare notizie che altrimenti rimarrebbero sconosciute.
Claudio

Claudio C. Commentatore certificato 11.06.07 22:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Purtroppo fra i ricercatori è proprio cosi.
Ovviamente anche qualunque azienda fa lavorare GRATIS sotto stage promettendo il posto fisso dopo aver passato svariati mesi a lavorare gratis, ovvero ad aver ingrossato il portafoglio senza avere manco una percentuale indietro!
In Francia gli stagisti vengono pagati!!!
ITALY = SHIT
(Che lo sappiano in tutto il mondo)

Daniele Comoglio 11.06.07 17:39| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
stavo leggendo ora che Cordero di Montezemolo ha rivolto un appello al ministro del lavoro di non cambiare la legge Biagi, strumento fondamentale per la flessibilità, lo sviluppo e l'occupazione del nostro lavoro. Ma si rendono conto di quello che dicono? Ormai la classe politica e tutti quelli che gli ruotano attorno sono completamente autoreferenziali, non pensano che a loro stessi e a come guadagnare soldi. Tutti, a destra e a sinistra. Faccio parte anche io dell'esercito dei precari, di quella televisione che avrebbe dovuto far concorrenza a Berlusconi e invece si è rivelata una sua vassalla. E sono anche una delle fortunate: contratti a tempo determinato di circa due mesi. Peccato che non si sappia se e quando ti vengano rinnovati. Solo che ora ho anche due bambini e la presunta flessibilità garantita dalla legge Biagi mi manda nel panico ogni volta che il contratto scade. Ho cercato di rivolgermi al sindacato, ma a loro sembra interessi solo l'argomento pensioni. Del resto i numeri sono a loro vantaggio: un paese di vecchi può occuparsi solo dei pensionati, a chi interessa del futuro? Mi chiedo solo se questi vecchi che gestiscono il paese non hanno figli o nipoti a cui pensare. Siamo lasciati completamente soli: senza lavoro, senza case, con affitti alle stelle e stipendi da fame. E ci accusano di essere un paese senza nascite, davvero bisogna avere coraggio o dei genitori alle spalle che possono e vogliono aiutarti. Ma io vorrei farcela da sola, vorrei dare ai miei figli una speranza per il futuro, farli crescere senza la paura del domani. Mi chiedo solo se in Italia sia possibile o anche io debba unirmi a quelle ormai migliaia di ragazzi che sono dovuti andare all'estero per poter vivere dignitosamente.

Valeria Ferrari 11.06.07 16:16| 
 |
Rispondi al commento

Spett. dott. Grillo (in Italia un "dott" non si nega a nessuno)


Poche righe per denunciare un colossale raggiro ai danni, ancora una volta dei…. LAVORATORI PRECARI!!!!
Dovete sapere che (o forse già sapete) esiste il “CENTRO STUDI INTERNAZIONALI E COMPARATI MARCO BIAGI” facente capo all’Universita degli Studi di Modena e Reggio Emilia, che, tra gli innumerevoli compiti “istituzionali”, ne svolge uno alquanto BIZZARRO:
AIUTA, I NUMEROSI CALL CENTER ITALIANI A SCHIAVIZZARE (A NORMA DI LEGGE) L’ESERCITO DI CO.CO.PRO. E PRECARI DISSEMINATI NEL TERRITORIO ITALIANO.
Come??

1) Il lavoratore, che d’ora in avanti chiameremo SCHIAVO, viene obbligato dal Datore di Lavoro, che d’ora in avanti chiameremo SCHIAVISTA, a richiedere al CENTRO STUDI INTERNAZIONALI E COMPARATI MARCO BIAGI , che d’ora in avanti chiameremo,…….COLLUSO (?) , una “CERTIFICAZIONE DI QUALIFICAZIONE DEL CONTRATTO A PROGETTO”
2) Arriva l’INAIL (?) che dichiara che è tutto in regola… (anche se c’è un bagno ogni 100 schiavi)
3) Arriva la COMMISSIONE DI CERTIFICAZIONE del COLLUSO che inizia a fare interviste ai singoli SCHIAVI, interviste concordate ed eseguite in presenza dello SCHIAVISTA che osserva e controlla. (domande del tipo: gli orari e i giorni sono vincolanti??? - può rifiutare alcune pratiche ??? può decidere di non lavorare alcuni giorni???? – se le risposte sono SI, complimenti !! sei un Co.Co.Pro., MA SE LE RISPOSTE SONO NO … SEI UN LAVORATORE DIPENDENTE A TUTTI GLI EFFETTI!!!! PORCA PUTTANA!!!
4) Dopo qualche settimana arriva a casa CON RACCOMANDATA (particolare non trascurabile) il PROVVEDIMENTO DI CERTIFICAZIONE… e dopo 10 pagine di bla bla bla nelle quali viene riportata L’INTERVISTA ALLO SCHIAVO oltre a tutte le norme di legge, il certificato si chiude con queste parole:
........CONTINUA.........

Giantonio D. Commentatore certificato 10.06.07 23:35| 
 |
Rispondi al commento

....... CONTINUA........


…..CERTIFICA

Che il contratto di lavoro a progetto avente ad oggetto attività di….., così come da documentazione prodotta e conservata agli atti e come rappresentato dalle parti in sede di istanza e di AUDIZIONE personale, E’ CONFORME alla tipologia prevista dagli artt. 61 e seguenti del d.lgs. n. 276/2003.

Firmato
Il presidente – prof. michele tiraboschi
Il segretario – dott.ssa flavia pasquini

LA DOMANDA NASCE SPONANEA…. PERCHE???????????
E la risposta l’ho trovata nell’ultima pagina….

Il presente procedimento produce effetti civili, amministrativi e previdenziali nei confronti delle parti e dei terzi interessati……..

E poi di seguito elencate le modalità per proporre Ricorso davanti al Giudice del Lavoro e davanti al TAR entro 60 gg. Dopodichè…….. TE L’HAI MESSO NEL CULO DA SOLO…..A NORMA DI LEGGE!!!

Tralascio ogni commento per non tediarla
Le chiedo solo una cosa…… scoperchi anche questa pentola e faccia nomi e cognomi.
Se serve della documentazione posso spedirvi per mail copia della certificazione, ovviamente con i miei dati offuscati…………..


Saluti e grazie per il tempo dedicatomi

PS. qualche giorno fa ho già spedito questo messaggio ma dopo poche ore è sparito, spero che non succeda nuovamente, perchè questo è forse uno dei pochi spazi dove si può parlare liberamente.... SPERO..

Giantonio D. Commentatore certificato 10.06.07 23:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Spett. dott. Grillo (in Italia un "dott" non si nega a nessuno)


Poche righe per denunciare un colossale raggiro ai danni, ancora una volta dei…. LAVORATORI PRECARI!!!!
Dovete sapere che (o forse già sapete) esiste il “CENTRO STUDI INTERNAZIONALI E COMPARATI MARCO BIAGI” facente capo all’Universita degli Studi di Modena e Reggio Emilia, che, tra gli innumerevoli compiti “istituzionali”, ne svolge uno alquanto BIZZARRO:
AIUTA, I NUMEROSI CALL CENTER ITALIANI A SCHIAVIZZARE (A NORMA DI LEGGE) L’ESERCITO DI CO.CO.PRO. E PRECARI DISSEMINATI NEL TERRITORIO ITALIANO.
Come??

1) Il lavoratore, che d’ora in avanti chiameremo SCHIAVO, viene obbligato dal Datore di Lavoro, che d’ora in avanti chiameremo SCHIAVISTA, a richiedere al CENTRO STUDI INTERNAZIONALI E COMPARATI MARCO BIAGI , che d’ora in avanti chiameremo,…….COLLUSO (?) , una “CERTIFICAZIONE DI QUALIFICAZIONE DEL CONTRATTO A PROGETTO”
2) Arriva l’INAIL (?) che dichiara che è tutto in regola… (anche se c’è un bagno ogni 100 schiavi)
3) Arriva la COMMISSIONE DI CERTIFICAZIONE del COLLUSO che inizia a fare interviste ai singoli SCHIAVI, interviste concordate ed eseguite in presenza dello SCHIAVISTA che osserva e controlla. (domande del tipo: gli orari e i giorni sono vincolanti??? - può rifiutare alcune pratiche ??? può decidere di non lavorare alcuni giorni???? – se le risposte sono SI, complimenti !! sei un Co.Co.Pro., MA SE LE RISPOSTE SONO NO … SEI UN LAVORATORE DIPENDENTE A TUTTI GLI EFFETTI!!!! PORCA PUTTANA!!!
4) Dopo qualche settimana arriva a casa CON RACCOMANDATA (particolare non trascurabile) il PROVVEDIMENTO DI CERTIFICAZIONE… e dopo 10 pagine di bla bla bla nelle quali viene riportata L’INTERVISTA ALLO SCHIAVO oltre a tutte le norme di legge, il certificato si chiude con queste parole:
...... CONTINUA...........

Giantonio D. Commentatore certificato 10.06.07 23:28| 
 |
Rispondi al commento

Già, immacolati?
Oggi in laguna a venezia... la finanza che correva + delle persone che poi ha multato. Due ore dopo a castelfranco... i carabinieri che svoltano davanti a tutti facendo una manovra vietata....
...ma dove vuoi ke andiamo ...

Francesco R. 10.06.07 22:46| 
 |
Rispondi al commento

Diciamola tutta: l'Italia va male perché ci sono gli Italiani, punto e basta!

All'italiano medio manca la "coscienza morale". In fondo questi politici, questi truffatori di datori di lavoro non sono anch'essi italiani? Io penso che la questione sia morale, etica. Non si ha rispetto per il prossimo. le regole ci sono, ma nessuno le rispetta. Anche la legge Biagi in fondo non e' poi cosi malvagia. Questi contratti co.co.co servirebbero ad assumere personale per poi avviare una selezione e scegliere i piu' meritevoli. Non male! Il problema, pero', è che i datori di lavorano la "girano" a loro piacimento sfiorando l'illegalita' e lo mettono in culo ai giovani. Anche se ci fossero leggi piu' ferree e piu' controlli, troverebbero il sistema di raggirarlo lo stesso.

Emigrato in UK .....confesso che anche qui in effetti non esiste il "posto fisso", ma sei pagato il triplo!
Il mio quartiere (pressi di Napoli) è in "via di estinzione": tutti stanno emigrando.....Non c'e' rimasto piu' nessuno, a parte qualche filgiol di papa' col posto assicurato!!!

La cosa che mi rattrista di piu' e' pensare che l'Italiano si crede furbo, ma non sa che ruba a sé stesso! I politici rubano e il popolino evade e "raggira": non si arrivera' mai a niente in questo modo.......

Siamo come una squadra di calcio in cui ognuno gioca per sé: alla fine perdi 10-2: ma tu sei contento perché hai firmato una doppietta!!!! QUESTA E' L'ITALIA!!!!!!! MANCA IL GIOCO DI SQUADRA CHE C'E' IN ALTRI PAESI NORDICI...........E' L'ITALIANO AD ESSERE MARCIO DENTRO!!!

Niente e nessuno cambiara' qcosa finché ci saranno gli italiani al potere. Speriamo che questi rom e cinesi prendano il potere fra 20 anni.......

Marco

Marco Caprarelli 10.06.07 17:36| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

Diciamola tutta: l'Italia va male perché ci sono gli Italiani, punto e basta!

All'italiano medio manca la "coscienza morale". In fondo questi politici, questi truffatori di datori di lavoro non sono anch'essi italiani? Io penso che la questione sia morale, etica. Non si ha rispetto per il prossimo. le regole ci sono, ma nessuno le rispetta. Anche la legge Biagi in fondo non e' poi cosi malvagia. Questi contratti co.co.co servirebbero ad assumere personale per poi avviare una selezione e scegliere i piu' meritevoli. Non male! Il problema, pero', è che i datori di lavorano la "girano" a loro piacimento sfiorando l'illegalita' e lo mettono in culo ai giovani. Anche se ci fossero leggi piu' ferree e piu' controlli, troverebbero il sistema di raggirarlo lo stesso. E' L'ITALIANO CHE E' MARCIO DENTRO!!! Niente e nessuno cambiara' qcosa finché ci saranno gli italiani al potere. Speriamo che questi rom e cinesi prendano il potere fra 20 anni.......

Marco Caprarelli 10.06.07 17:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ciao Beppe, lo so che questo tuo post è vecchio, ma mi è capitato solo ora di avere un po' di tempo e di leggere il libro sugli "schiavi moderni", e non riesco a resistere alla tentazione di lasciare un'altra piccola testimonianza.
Vivo in Germania, 24 anni, laurea in giapponese, a lavorare per una grande azienda nipponica. Come me (stessa laurea stessa azienda) altre quattro ragazze italiane in fuga dalla precarietà e dal non-lavoro italiano.
Beh, qui siamo precarie comunque, ma lo stipendio arriva.
Io vivevo a Roma, dove mi sono laureata a 22 anni. Ho fatto 3 lavori in 7 mesi prima di venire qui, e uno stage.
Tutto a progetto (GRATIS), tempo determinato, e ovviamente distante miglia dalla mia laurea (vendere cucine, pr etc..).
Mio fratello sta per partire per Dublino, 34 anni laurea in matematica. Nessuno vuole realizzare il suo sogno di insegnare matematica... Ha gia' vissuto un anno in Inghilterra con un altro lavoro, e la distanza gli è costata la sua relazione di quasi dieci anni. Voleva mettere su casa in sardegna, ma li' se non sei raccomandato ("accozzato" diciamo noi) non c'è speranza. Mia madre si è ammalata quando io e mio fratello siamo partiti per la tristezza infinita.
Mio padre ogni tanto ci ride su e dice che siamo una famiglia mitteleuropea.
Io non ho un televisore da almeno 6 anni, ma tutti i giorni leggo le notizie su internet e leggo il tuo blog o seguo Luttazzi... L'Italia in una decina d'anni sarà un paese di vecchi tristi e solitari (i nostri genitori senza di noi emigrati all'estero) e rumeni e cinesi a riprodursi a dismisura.
Beppe la mia migliore amica è cinese, ho studiato lingua e cultura cinese per tre anni e sono stata in Cina, e posso dirti che ora mi sento come loro... Vivo lontana perchè allontanata dall'ignoranza della mia gente e truffata dai miei rappresentanti politici.
Ma vi dico: chiamatemi solo quando starete marciando su Palazzo Chigi.
Grazie di esistere
Francoforte, sarda in esilio

Arianna S. Commentatore certificato 10.06.07 15:24| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ciao Beppe! E le agenzie interinali dove le lasciamo? Strano che non hai ancora affrontato questo argomento nel blog, sono sicuro che non è affatto una dimenticanza e che lo farai presto. Il mio nucleo famigliare è composto da mia madre, mia sorella e me. Mia madre, vedova, prende la pensione di mio padre. Da qualche anno lavoro saltuariamente, come tanti, con diverse agenzie interinali, ovvero quelle agenzie che ti trovano un lavoro. Cosa sto guadagnando?

1)Che oltre alla frustrazione di lavorare 1 mese si e 3 no per pochi euro l'ora, a mia madre le sono stati trattenuti 300 € dalla sua misera pensione da vedova (che è circa 600 €) perchè io facendo parte del nucleo famigliare in teoria ho contribuito ad arricchire il reddito dello stesso(da pisciarsi addosso dalle risate).

2)Che sono stato spesso preso per il c**o da queste agenzie perchè mi telefonavano parlandomi di un determinato lavoro mentre poi si rivelava tutt'altro faccio qualche esempio:
2.1)Fabbrica di utensili per lucidare i marmi fatti chimicamente con impianti non a norma. Gli indumenti di protezione erano pessimi e mi ritrovavo scottature ovunque date dalla resina.
2.2)Fabbrica di polvere di marmo dove ho lavorato (mi sono fatto il c**o) per 1 settimana a raccogliere la polvere di marmo che usciva dall'impianto ovviamente non a norma PERCHE' DOVEVANO VENIRE I CONTROLLI DELL'ISPETTORATO DEL LAVORO quindi loro sanno quando arrivano i controlli e io mi occupavo di nascondere le magagne.

3)Che all'età di 29 anni ho fatto tutti i lavori del mondo ma non ho ancora imparato un mestiere e l'unico desiderio che ho è di andarmene da sto paese di ipocriti.

Ciao Beppe, un abbraccio.
Claudio

Claudio Giacomelli Commentatore certificato 10.06.07 11:21| 
 |
Rispondi al commento

Io vorrei invitare tutti ad andare via dall' Italia. Fuori davvero tutto funziona molto meglio. Non scherzo. Ci vuole solo un po di coraggio e il futuro è assicurato. Io non sono contro la flessibilità anzi, sono per la vera flessibilità che significa quando perdo un lavoro, come che so ricercatore, dopo pochi mesi ne trovo uno simile, non è che vado a fare il lavoratore di call center. Purtroppo la flessibilità italiana non ti consente questo. Ci sarà pure una maggiore occupazione come dice qualcuno, ma è un'occupazione fasulla, fatta di stipendi da fame. L'Italia è un paese vecchio stanco che deve morire scappate dalla nave finchè siete in tempo.

sal ma 10.06.07 11:05| 
 |
Rispondi al commento

Che ne dite se il bolg oltre a utilizzarlo come strumento di "sfogo", lo utilizzassimo anche come punto di incontro-organizzativo?
O ci dobbiamo solo limitare per sempre alle lamentele?
Basta Precarietà!

elcoloso el. 09.06.07 14:03| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, alcune riflessioni, per chiarezza. Non credo che la Legge Biagi abbia creato precari…l’occupazione da quando c’è è aumentata , come la mettiamo? Il problema è un altro.
Che paese vogliamo? Il tuo Blog è tra i primi al mondo e da spazio a tutte le voci, grazie a internet e a chi ha inventato i blog, Skype che io ho scoperto la prima volta al tuo spettacolo a Genova anni fa, mi fa chiamare il mondo e la California in particolare senza costi aggiuntivi grazie alla linea flat… solo due esempi ma tanti altri se ne potrebbero fare. Da dove è partito tutto ciò?? Anche da centri Europei, penso al Cern di Ginevra ( il www) o alla scandinavia dell’ Welfare e dei bravi ricercatori (skype) ma lo sviluppo verticale di tutto quello che oggi si può fare e semplifica non poco la nostra vita è partito dalla Silicon valley e dagli USA in generale…..sappiamo tutti come è il lavoro là. Meritocrazia, competizione, flessibilità…chi va là anche dall’Italia, sa cosa trova in più ( stimoli, ambiente creativo, anche retribuzioni adeguate e stock options, capitali di rischio) e cosa in meno ( il bel paese , i sindacati, ecc ecc)…può sempre scegliere di tornare. Ora dico la Legge Biagi, molto timidamente, cerca di fare in modo che qualche cosina innovativa si possa fare anche qui . Che so io una start up nata da un’Università, possa prendere il personale IT in staff leasing, per poi assumerlo dopo qualche anno, quando si consolida; o che la multinazionale Usa possa decidere di mettere un nucleo di ricerca a Torino o Genova perché ci sono bravi ricercatori usciti da quelle Università, prendendo i ricercatori in staff Leasing, proprio come fa se va a Bangalore. (segue in altro messaggio)


(segue 3) venire il contributo maggiore nella creazione di nuovi posti ("alla luce del sole"). Infine, ma non meno importante, sono indispensabili una scuola e un'università che diano ai giovani la preparazione per affrontare il cambiamento.
Da questo insieme di fattori non dipende solo la crescita dell'occupazione, ma anche lo sviluppo dell'intera economia e della società. D'altra parte, se la crescita economica non si consoliderà, non è pensabile che continui ad aumentare l'occupazione ai ritmi di questi anni. Che, con lo scarso dinamismo del Pil, sono stati pagati in termini di un sensibile peggioramento del trend della produttività. È sulla produttività, del capitale umano innanzitutto, che ora occorre intervenire. Le riforme da mettere in campo devono servire a questo e non a ripristinare condizioni di rigidità che ci riporterebbero indietro di un decennio, quando i giovani e le donne non trovavano lavoro, di nessun genere. Far salire la produttività senza arrestare l'allargamento dell'occupazione: questa è la sfida.
Carlo Dell'Aringa

Flavia Amato (zucchila) Commentatore certificato 08.06.07 17:57| 
 |
Rispondi al commento

(segue2) femminile; il tasso di occupazione degli "over 50" è sensibilmente aumentato in questi anni; la disoccupazione giovanile di lunga durata è stabilmente discesa. Si è verificato proprio quello che ci si attendeva dalle riforme e che molti studi e ricerche hanno dimostrato in questi anni (da ultima la pubblicazione «Occupazione in Europa» della Comunità europea) e cioè che la rigidità del lavoro penalizza soprattutto le persone più deboli sul mercato.

Continua u pagina 2
a pag. 23-26

JOB24, Dieci anni di riforme del lavoro
Una maggiore flessibilità aiuta il loro inserimento e questo è esattamente quanto è successo in questi anni in Italia.
Tutto risolto, quindi? Niente affatto. I problemi da affrontare sono ancora molti e il processo di modernizzazione deve andare avanti. L'elenco delle carenze, infatti, è lungo: i tassi di occupazione, nonostante i forti miglioramenti, restano lontani dalla media europea e dai target di Lisbona. In particolare sono bassi quelli delle donne e degli "over 50". Inoltre, i giovani diplomati e laureati fanno fatica a trovare un impiego che risponda alle loro aspettative. Non dimentichiamo, poi, il lavoro "nero" ancora record e le disparità regionali, che nessun altro Paese in Europa ha così gravi.
Pensare di trovare le soluzioni con un ritorno alle "rigidità" del passato è non solo sbagliato, ma addirittura controproducente. È vero che non basta la flessibilità. Occorrono interventi in altri settori, oltre a quello sulla legislazione del lavoro. Per esempio, serve un sistema previdenziale che induca i lavoratori a posticipare l'età della pensione. È importante un sistema fiscale che, da un lato, incentivi maggiormente le donne a partecipare al mercato del lavoro e riesca a rompere il circolo vizioso della bassa partecipazione e della bassa natalità (la prima causa la seconda quando il reddito familiare è basso) e, dall'altro, non infierisca sul sistema delle piccole e medie imprese, da cui è venuto e continuerà

Flavia Amato (zucchila) Commentatore certificato 08.06.07 17:53| 
 |
Rispondi al commento

Volete un pò di ironia tragica? Mentre mi scaricavo "Schiavi moderni" mi è arrivata una newsletter di Il Sole 24 ore con questo articolo:

Mercoledí 06 Giugno 2007
Un record di occupati grazie alle buone leggi

di Carlo Dell'Aringa
Con il pacchetto Treu prima e la legge Biagi poi, nell'arco di dieci anni il sistema di regolazione del mercato del lavoro italiano è cambiato in modo radicale. Non è certamente «il più flessibile del mondo», come qualcuno pretendeva di avere, ma non è più così rigido come prima dell'avvio delle riforme. Quei tempi sono alle spalle e, si spera, definitivamente.
Nella graduatoria dei Paesi industrializzati, che l'Ocse elabora periodicamente in relazione al grado di flessibilità del lavoro, l'Italia si colloca, stando all'ultima rilevazione, in una posizione intermedia tra le nazioni europee. Era partita dalle ultime posizioni e in questi anni l'indicatore che misura il grado di flessibilità è migliorato del 50 per cento. Abbiamo lasciato indietro la Spagna, la Grecia, il Portogallo e persino la Francia, che presentano livelli di rigidità ben superiori. Siamo vicini ai valori del Centro e Nord Europa. Solo Danimarca, Gran Bretagna e Irlanda si collocano più in alto nella scala della flessibilità.
Non è un caso che, nello stesso intervallo di tempo in cui è aumentata la flessibilità, nel nostro Paese siano stati creati più di 2 milioni di posti di lavoro aggiuntivi veri (senza cioè contare l'effetto delle regolarizzazioni di posizioni nel sommerso) e abbia visto diminuire il tasso di disoccupazione sotto il 7%, partendo da oltre due cifre (11,3% nel '97). Questa riduzione rappresenta un effettivo record storico. Per di più, per la prima volta, la quota dei senza lavoro è inferiore a quelle francese e tedesca.
Soprattutto sono migliorate le condizioni e le opportunità di impiego delle cosiddette fasce marginali della forza lavoro: donne, giovani e anziani. Infatti, il 60% dei nuovi posti sono stati ottenuti dalla componente femmi

Flavia Amato (zucchila) Commentatore certificato 08.06.07 17:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

MA PORCA PUTTANA RAGAZZI!
VI RENDETE CONTO DI QUANTI SIAMO A LAMENTARCI?
E CHISSA' QUANTI NON HANNO ANCORA POSTATO NINETE SU QUESTA CAZZO DI PRECARIETA' E STA LEGGE N.30!!!
OH MA CI VOGLIAMO DARE UNA MOSSA?
E' POSSIBILE CHE NON ESISTE UNA SEPPUR PICCOLA MERDINA DI ASSOCIAZIONE CONTRO LO "SFRUTTAMENTO MAGGIORENNE"??? UNA VOLTA C'ERA IL MINORILE, ORA GLI SCHIAVI E QUELLI COL CIUCCIO IN BOCCA SIAMO NOI!!!
MA PORCA PUTTANA!!!
IO NON CE LA FACCIO PIU'!!!!!!
L'ITALIA E' UNA MERDA!!!!
IO NON VOGLIO ESSERE ITALIANO!!! MI VERGOGNO DI QUESTA CAZZO DI ITALIA!!!! DATEMI IL PASSAPORTO GRATIS, NON ROMPETEMI I COGLIONI E PAGATEMI ALMENO IL VIAGGIO DI SOLA ANDATA IN BANGLADESH CAZZO!!! UN PAESE CHE STA MEGLIO DEL NOSTRO, FANCULO!!!

Luigi Di Pasquale Commentatore in marcia al V2day 08.06.07 17:23| 
 |
Rispondi al commento

MA PORCA PUTTANA RAGAZZI!
VI RENDETE CONTO DI QUANTI SIAMO A LAMENTARCI?
E CHISSA' QUANTI NON HANNO ANCORA POSTATO NINETE SU QUESTA CAZZO DI PRECARIETA' E STA LEGGE N.30!!!
OH MA CI VOGLIAMO DARE UNA MOSSA?
E' POSSIBILE CHE NON ESISTE UNA SEPPUR PICCOLA MERDINA DI ASSOCIAZIONE CONTRO LO "SFRUTTAMENTO MAGGIORENNE"??? UNA VOLTA C'ERA IL MINORILE, ORA GLI SCHIAVI E QUELLI COL CIUCCIO IN BOCCA SIAMO NOI!!!
MA PORCA PUTTANA!!!
IO NON CE LA FACCIO PIU'!!!!!!
L'ITALIA E' UNA MERDA!!!!
IO NON VOGLIO ESSERE ITALIANO!!! MI VERGOGNO DI QUESTA CAZZO DI ITALIA!!!! DATEMI IL PASSAPORTO GRATIS, NON ROMPETEMI I COGLIONI E PAGATEMI ALMENO IL VIAGGIO DI SOLA ANDATA IN BANGLADESH CAZZO!!! UN PAESE CHE STA MEGLIO DEL NOSTRO, FANCULO!!!

Luigi Di Pasquale Commentatore in marcia al V2day 08.06.07 17:20| 
 |
Rispondi al commento

Ciao a tutti, ho 30 anni e sono una mosca bianca...o avete un altro nome per una lavoratrice a tempo indeterminato??
Ma è possibile che siamo arrivati a questo livello?? In qualità di mosca bianca vi dico che è una m...a pure dall'altra parte della barricata!
Vanno avanti solo quelli che leccano il c..o, quindi non io che la mattina preferisco guardarmi allo specchio senza farmi schifo!!
Dispongono del tuo tempo, dei tuoi soldi e se fai gli straordinari non te li pagano perchè "dicono" che non sai gestirti il lavoro! Davvero un'ottima scusa!!
Se sei bravo ti passano pure il lavoro di quelli meno bravi, che secondo me sono dei gran parac..i! Ma non devi lamentarti perchè non rientra tra i tuoi diritti. Il capo ti offende? Devi abbozzare. I premi, i riconoscimenti, i passaggi di carriera...non esistono! Sei un numero!!
Mi dico: >...e dove vado??? Siamo messi proprio male!!!!!!!!!!

Daniela Naldoni 08.06.07 16:17| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe!
Io sono un tuo nuovo fan.
Faccio parte di quelli che nel 93 non capivano un cazzo e diceva babbo cambia canale,ma chi é beppe grillo,e anche di quelli che diceva ai genitori,ma che ci andate a fa a roma a fa sciopero,non serve....non sereve?!!!!
Adesso ho voglia di fare Cho Seung-Hui pero dentro il parlamento.
La tua iniziativa di schiavi moderni ha sortito qualche effetto da parte di qualche ministro?
Non credo.Fai un link attraverso il quale si possano madare mail libere come quelle di schiavi moderni,ma direttamente a Cesare Damiano,o comunque al ministero del lavoro.Poi vediamo se è capace di ignorare milioni di italiani precari che gli rompono i coglioni,lui che può andare in pensione fra 507 giorni!!!.....Testa di cazzo!!!Come ovviamente lo psico-nano e il mortadella!!!

andrea odo 08.06.07 16:01| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe, mi ha colpito molto quello che hai detto, anche perché me ne stò accorgendo adesso, premetto che non lavoro ancora ma stò studiando, sono al quarto anno di ingegneria meccanica e stò iniziando a preoccuparmi. Ho visitato alcune aziende e ho scoperto che molte, moltissime, utilizzano tecnologie rudimentali, vecchie, e sono depositarie di una conoscenza altrettanto stantia che manca di dinamicità. Ciò che mi viene insegnato alle lezioni non ha nulla a che vedere con questo mondo, detto da i miei stessi docenti, ciò che mi insegnano non lo utilizzerò mai perché le tecnologie utilizzate sono vecchie ne c'è possibilità di cambiare (quale azienda darebbe retta ad un neolaureato appena assunto?). Allora io inizio a dubitare, cosa ho fatto in questi 4 anni, cosa otterrò alla fine? Una serie di conoscenze per la maggior parte unitili che non mi sono riconosciute perché non servono all'azienda, meglio un semplice perito meccanico che si paga meno.
Nonostante la riforma i miei studi sono di buona qualità, cosa devo fare per farla valere?
Sono sempre più convinto che tra due anni scapperò all'estero.

Nicola Pavan 08.06.07 13:49| 
 |
Rispondi al commento

CIAO BEPPE E CIAO A TUTTI COLORO CHE FRQUENTANO IL BLOG.
QUESTO POST MI HA COLPITO PARTICOLARMENTE.....
10 ANNI FA HO LASCIATO LA MIA CITTA (PALERMO) PER VENIRE A PARIGI DOVE LAVORO ALL'AIR FRANCE. MIO MARITO (ANCHE LUI PALERMITANO) MI HA RAGGIUNTA E LAVORA AL PARCO DISNEYLAND.
PERCHE L'ABBIAMO FATTO?
PERCHE ABBIAMO DECISO CHE LAVORARE DEVE ESSERE UN DIRITTO E NON UN'UTOPIA, PERCHE QUA NON SIAMO TRATTATI COME MERDE MA COME ESSERI UMANI. CI SIAMO COMPRATI LA CASA, ABBIAMO TRE FIGLI (A PALERMO CE LI SAREMMO SOGNATI) E PER ORA IO SONO IN ASPETTATIVA E PERCEPISCO DALLO STATO 800 EURO AL MESE (PER STARE A CASA A CRESCERMI I FIGLI!) E AIR FRANCE MI CONSERVA IL POSTO PER 4 ANNI!
QUESTA E' CIVILTA', NO L'ITALIA........
BACIONI A TUTTI

ALESSANDRA COSTA 08.06.07 13:19| 
 |
Rispondi al commento

Ciao a tutti,
ho notato che siamo in molti a parlare in chiave critica della PRECARIETA', ma sono anche dell'idea che parlarne solo tra noi (persone già sensibili al tema) forse serve a poco.
Allora rilancio la proposta di fare sapere a tutti che siamo CONTRO la PRECARIETA', a mio avviso tutti gli strumenti sono utili. Io propongo di superare l'immobilismo e diffondere l'idea di esporre dai propri balconi o finestre lo striscione con la scritta: BASTA PRECARIETA'!. Credo che sia immediato e poco impegnativo in termini di rsorse sia economiche che di tempo.
Disseminiamo il dissenso in tutti i luoghi.
Saluti precari
elcoloso

elcoloso e. Commentatore certificato 08.06.07 12:31| 
 |
Rispondi al commento

Spero di laurearmi in geofisica a settembre, sto preparando la tesi.
Credo lascerò l'Italia per vivere dignitosamente all'estero (dove, per ironia della sorte, i soldi che lo stato spende per la nostra preparazione, mediamente superiore a quella della media occidentale sono più che apprezzati).
Dopo tanta fatica credo di meritare qualcosa di più che 800 € al mese (la mia ragazza li guadagna in un callcenter, tanto per stare in tema).
Ricordo le parole di un vecchio film:
"prima i topi abbandonano la nave che affonda, poi la nave affonda!"

Eric 08.06.07 12:12| 
 |
Rispondi al commento

SE FAI CINQUEMILA SCRITTE CON IL PENNARELLONE SUI MURI DELLA TUA CITTA' CON SCRITTO:

SERPEN,TINA

Schiet,ti ti regala un bosco e salverai il mondo e guadagnerai bene.

@ In che modo verranno certificate le scritte?

da http://fondo-investimento-etico.blog.kataweb.it/il_mio_weblog/2007/06/un_lavoro_per_t.html

Ogni scritta dovrà essere fatta con un logo riconoscibile riconducibile all'autore, fotografata e pubblicata su un blog.

Io visiterò il sito e ogni cento scritte emetterò un assegno di duecento euro versato nella rata della concessione di sfruttamento del bosco.

Garantisco inoltre col tempo un traffico di almeno 1000 visitatori al giorno sul vostro blog e quindi circa altri 5 dollari al giorno di guadagni di pubblicità.

I guadagni delle pubblicità vanno sottratti ai duecento euro che pagherei ogni cento scritte.

Quando il bosco sarà stato finito di pagare, i guadagni delle pubblicità del sito rimarranno all'autore delle fotografie e delle scritte.

Con i guadagni della biomassa e del sito leggendo questo blog poi potrete scegliere in totale autonomia come investirli eticamente e aumentare i vostri guadagni.

Il bosco ve lo consegno a ottobre in modo che da subito anche se non lo avete ancora finito di pagare possiate guadagnare raccogliendo biomassa secca, alberi caduti e rami.

Francesca Torella 08.06.07 11:50| 
 |
Rispondi al commento

Benissimo,
finalmente non si fa più la solita demagogia inutile e poco corstruttiva su Call Center e simili e si parla del vero problema che c'è in Italia!
Saluti Dory

Dory Dorina 08.06.07 11:48| 
 |
Rispondi al commento

Ciao a tutti, mi chiamo Martina e ho 27 anni. Sono iscritta a un dottorato di ricerca in romanistica, per 800 euro al mese. Mi sono laureata due anni e mezzo fa, ma il meglio che ho trovato è stato fare la commessa part-time all'ikea. Così allora eccomi qui, stufa di colloqui insulsi e proposte in cui avrei dovuto lavorare GRATIS per mesi, senza alcuna certezza di assunzione futura. Alla fine ho deciso di accettare la borsa di dottorato...almeno faccio qualcosa che mi interessa. Progetti per il futuro non ne ho, perchè sinceramente non vedo molto davanti a me. Non ho un contratto vero e proprio, lo stipendio non mi basterebbe certo per vivere da sola e il mutuo è un miraggio che non raggiungerò mai. Mi consola un pò sapere che siamo in tanti a trovarci in questa asurda situazione...
Ti faccio tanti complimenti Beppe perchè hai il coraggio di affermare le cose come stanno, di rompere i c..ni se necessario!
Ti auguro un buon lavoro, a te e anche a tutti noi!
Martina

Martina Salvan 08.06.07 10:23| 
 |
Rispondi al commento

Beppe complimenti!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
Sei l'unico che ha il coraggio di dire com'è è veramente questo "grande paese"...
....uno schifo totale....
Con mio grande rammarico partirò per l'Inghilterra tra 5 mesi dove ho già trovato fondi e finaziatori per due progetti che ho cercato invano di realizzare in Italia per tre anni...Sapete com'è io sono una sconosciuta senza soldi, conoscenze, papino alle spalle, etc....
Vi inoltro solo l'ultimo insulto agli italiani da parte dei nostri politici:
http://www.repubblica.it/2007/06/sezioni/politica/buttiglione-gelato/buttiglione-gelato/buttiglione-gelato.html
...leggetevi questo articolo...prima però prendetevi un calmante!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
Siete tutti dei GRANDI in questo blog!!!!!
Un abbraccio forte

Laura Mosca 08.06.07 10:03| 
 |
Rispondi al commento

Salve a tutti, sarò breve:
Sono un ragazzo di 23 anni,fraquento
la facoltà di graphic design e multimedia
tra poco dovrei conseguire la laurea...
ma non ho la minima speranza di avere niente
di buono da un paese così pietoso come
l'italia.
Non mi sento italiano
e mi vergogno di esserlo!!!
Scusate la franchezza

Alan Zinetti 08.06.07 04:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Droghe pesanti

Non cè nulla da dire su questo argomento. Ogni volta che non ti fai una pera o un pippotto versa i soldi in un fondo etico vincolato bloccato per dieci anni, non a tuo nome, dal quale non puoi prelevare tu e non può prelevare nessuno. Nel giro di dieci anni sei milionario.

Hascish, maria, cannabis e cacao

Purtroppo l'hascish è taroccato. Ormai le piante sono state modificate geneticamente e quindi arrivano sul mercato prodotti che non hanno nulla a che fare con la canapa indiana. Spesso poi per indurre dipendenza vengono miscelati nell'impasto lsd, eroina o altre sostanze allucinogene.

Spesso capita di trovare sostanze che vengono spacciate per hascisch, ma che vengono prodotte in casa impastando foglie di una qualsiasi pianta miscelate con sostanze allucinogene.

Il cacao contiene lo stesso principio attivo della cannabis. Il thc è presente anche nel cacao. Le congreghe del cioccolato sono famose in tutto il mondo, gli effetti rilassanti del cacao sono stranoti a tutti.

Il cacao contiene lo stesso principio attivo della cannabis.

Non spendete soldi in prodotti taroccati pericolosi per la vostra salute. Se avete bisogno di rilassarvi andate in pasticceria a comprare un vassoio di paste al cacao ed andate in piazza ad offrire cioccolatini, torta Saker, pasticcini e poi quello che risparmiate versatelo senza esitazioni nel vostro fondo etico autonomo autogestito.

arturo piobono 07.06.07 23:37| 
 |
Rispondi al commento

Per:

margherita grassi, silvia bada, gino serio, giuseppe campa, massimo bolli, patty gherina,antonio ciardi, marco aurelio,antifascismo sempre,manuela intartaglia etc etc insieme ai vari prof mills, dott corradini e coglioni in generale (no quello speciale eh....)
----------------------------
vedo che vi siete nu poco ammutoliti eh!!! speravate nella spallata volevate vedere il governo cadere ed invece avete visto che il governo è ancora al comando e che il vosto silviuzzo si stà rodendo quel poco fegato che gli è rimasto!!! Niente paura, silvio il fegato se lo farà trapiantare tanto a lui i soldi non mancano...con tutti quelli che ha messo in tasca grazie alla GDF!!!!
Ragazzi non dite che ieri pomeriggio non vi avevo detto che avreste perso eh!!!
Ve lo ripeto ancora una volta, rassegnatevi e dite a silviuzzo. umbertino e gianfranco di stare calmi altrimenti gli saltano le coronarie.
Naturalmente il consiglio vale anche per voi eh!!
A risentirci fra quattro anni ragazzi!!!

A proposito proff. mills dei miei stivali ieri ti ho risposto subito ma te manco per il cazzo eh!!!
Dovevi per caso tradurre dall'italiano all'inglese e non hai fatto in tempo perchè ti mancava il vocabolario!!!

ciao ragazzi e buona notte a tutti!!

P.S. Non prendetevela succede anche nelle migliori famiglie...figuriamoci se non può succedere nella vostra (CDL)

Alfredo B. Commentatore certificato 07.06.07 23:23| 
 |
Rispondi al commento

Sottoscrivo la lettera del ragazzo di Genova. La situazione dei laureati che fanno ricerca in Italia e' davvero umiliante. Ogni giorno presso le universita' o istituti di ricerca (e ci metterei anche quelli privati perche' offrono co.co.pro.) ti fanno pensare sempre che era meglio se dopo il diploma mi trovavo un lavoro e non perdevo tempo e denaro e sacrifici per ritrovarmi laureato a 30-35-40 anni con borse di studio sui 1000-1200 euro al mese se va bene. che rabbia poi a sentire il costo della politica!!!
Grazie Beppe,

marco rossi 07.06.07 16:54| 
 |
Rispondi al commento

Alle volte mi ritrovo con al testa fra le mani e
PENSO, PENSO E RIFLETTO:
in Italia c'è un conflitto, una guerra che fa più di mille morti all'anno tra lavoro e malasanità.
Dimmi tu se questa qua non è
PULIZIA ETNICA.
Cos'è? Come si chiama? Quando uno che ha i soldi può avere tutto e uno che ne ha di meno non ha diritto nemmeno ad un letto in un ospedale quando sta male
E SE VUOL FARSI CURARE DEVE PAGARE?
Solo che con i soldi che gli danno quelli del lavoro interinale c'ha
L'AFFITTO DA PAGARE, IL BIMBO DA MANTENERE, COSA CAZZO VUOI PAGARE UN DOTTORE QUANDO NON SAI NEMMENO SE FRA DUE MESI AVRAI ANCORA UN FOTTUTO LAVORO?
perchè
Il LAVORO INTERINALE non è altro che una PRESTAZIONE OCCASIONALE DI LAVORO MANUALE NON QUALIFICATO,
esattamente il caso in cui il
RISCHIO DI INCIDENTE SUL LAVORO è QUINTUPLICATO.
Tutto questo non è capitato ma è stato
PENSATO, PROGETTATO E REALIZZATO DAL PADRONATO IN COMBUTTA CON L'APPARTO DECISIONALE DELLO STATO,
per il quale la vita di un proletario non vale non dico niente, ma sicuramente non vale il costo di un'assunzione regolare con corso di formazione preofessionale.
è EVIDENTE IL DISEGNO CRIMINALE O NO?
O SONO IO CHE SONO PAZZO?

marco marchiori 07.06.07 16:50| 
 |
Rispondi al commento

Sottoscrivo la lettera del ragazzo di Genova. La situazione dei laureati che fanno ricerca in Italia e' davvero umiliante. Ogni giorno presso le universita' o istituti di ricerca (e ci metterei anche quelli privati perche' offrono co.co.pro.) ti fanno pensare sempre che era meglio se dopo il diploma mi trovavo un lavoro e non perdevo tempo e denaro e sacrifici per ritrovarmi laureato a 30-35-40 anni con borse di studio sui 1000-1200 euro al mese se va bene. che rabbia poi a sentire il costo della politica!!!
Grazie Beppe,

marco rossi 07.06.07 16:49| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

Sono d’accordo con tutte le iniziative che sollevano il problema. Massima solidarità per tutti i precari che lottano per una dimensione di vita stabile!!!
Oggi il lavoro è precario, il tempo è precari, gli affetti sono precari, le idee sono precarie, ma gurdate un pò....l'unica cosa certa è il profitto dei banchieri, il profitto dei nostri "rappresentanti" politici, il profitto dei padroni.
Ampliamo il movimento che in tutta Italia si sta creando, mettendo fuori dai balconi/finestre un striscione con la scritta BASTA PRECARIETA'.
Usciamo dal modo invisibile che ci hanno riservato!!!!!
A denti stretti
elcoloso

elcoloso e. Commentatore certificato 07.06.07 16:42| 
 |
Rispondi al commento

Una precisazione prima di iniziare, il precariato è stato introdotto dalla treu, vi ricordate il lavoro interinale? successivamente con la legge 300 si sono introdotti nuovi e ancora peggiori tipi di lavori atipici, tipo staff leasing.
Comunque da tutto ciò ci guadagnano i padroni, + gente che lavora e quindi + produzione pagati pochissimo e senza alcun diritto derivante dallo statuto dei lavoratori.
Cosa fare? intanto chiedete alla CISL(ubriacone pezzotta)e alla UIL come mai l'hanno votata col governo di c.d.(sua emittenza silvio)questa legge.
Nelle aziende in cui cercano di introdurre dette novità, combattere combattere combattere!! , meglio 1 assunto con pieni diritti di 10 senza diritti.
tanto se poi hanno realmente bisogno di personale saranno costretti ad assumerlo in regola.
A quello che dice che è aumentata l'occupazione, gli dico di licenziarsi e di andare a lavorare con un contratto a progetto visto che è così bello.
ciao a tutti.

FRANCESCO INPALI 07.06.07 16:40| 
 |
Rispondi al commento

Forse non molti lo sanno, ma inviando una raccomandata A/R all'INPS di competenza è possibile richiedere un ispezione sul lavoro. Se stai facendo un lavoro dipendente mascherato da lavoro a progetto o peggio ancora se sei al "nero" è tuo diritto chiedere un accertamento ed in caso positivo il contratto "farlocco" o l'assenza di contratto viene convertito nella forma più idonea e che rispecchi il lavoro reale. Non conosco bene la prassi ma vi consiglio di informarvi.
Se c'è anche una sola possibilità direi che è il caso di utilizzarla.

Sandro V 07.06.07 16:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Un caloroso ciao a Beppe e a tutti i visitanti.
Volevo approfittare del post di Beppe solo per raccontare molto bravemente la mia situazione attuale di precario, e vi consiglio di approfittare di questa mia gentilezza iniziale perchè le parole che seguiranno sono amare.

Schema:
1. Lavoro da 6 anni
2. Solo una volta x 1 anno ho avuto l'indeterminato ma ero sottopagato (ero uno sviluppatore di software al 1° livello, ossia il piu' basso)
3. Mi sono licenziato e da ormai 4 anni sono un PRECARIO
4. Attualmente lavoro per una ENORME azienda di servizi informatici con la mansione di tecnico informatico specializzato
5. Ho un contratto a tempo determinato rinnovabile di mese in mese (!). Sto in azienda 9 ore al giorno (1 ora in meno di chi ha l'indeterminato) e guadagno meno di chi ha l'indeterminato. Non ho gli aumenti di anzianità nè scatti di livello e la mia produttività è la piu' alta di tutti i miei colleghi e dopo 5 rinnovi max devo anche fermarmi per 15 giorni non pagati! E IO SONO UN PRECARIO???!!!!!!
L'azienda sembra non voler assumere e sono stramaledettamente stanco di fare il fesso, di subire, di prestare la mia professionalità senza ottenere le garanzie che mi spettano.
BASTAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA!!!!!!!!!!!!!!!!!
Ci avete rotto stramaledettamente i coglioni tutti quanti co' ste cazzo di leggi!!!!
Sono esasperato, incazzato!!!!! Come moltissimi direi. Che qualcuno faccia qualcosa, a fanculo PRODI! A Fanculo Berlusconi! Ridateci i nostri diritti di LAVORATORI!!!!

Luigi Di Pasquale Commentatore in marcia al V2day 07.06.07 15:47| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ciao Beppe e ciao a tutti i lettori/scrittori del blog,

Mi chiamo Damiano ed ho 25 anni tra pochi giorni compirò il mio primo anno di matrimonio con Ester stiamo per acquistare una casa di 60 metri quadrati e siamo fortunati che stiamo in un paese dove i prezzi delle case sono rispetto alle città contenuti "(1800€,2000€,2200€)*metro quadrato".
Io sono una Guardia Giurata e faccio questo lavoro da circa un anno contemporaneamente mi sto laureando in Scienze Motorie ad Urbino ho la fortuna di avere il contratto a tempo indeterminato ed è per questo che non mi posso permettere di cambiare lavoro anche se la carriera sportiva mi piaceva molto di più cmq esistono ancora squadre che mi cercano per allenare nonostante abbia i turni e delle volte non ci sono;
Ho bisogno del mio stipendino sportivo perchè con mille euro al mese circa un mutuo sulle spalle e un finanziamento di una macchina non ce la faccio per fortuna mia moglie è riuscita a laurearsi ed ha trovato lavoro anche se purtroppo è un anno che firma contratti a progetto con scadenze semestrali , vedi beppe circa un anno fà abbiamo perso il nostro bambino per un aborto spontaneo vorremmo riprovarci ma purtroppo abbiamo paura che a lei non verrebbe rinnovato il contratto di lavoro e con i miei miseri stipendi non riuscirei a mandare avanti una famiglia.
Purtroppo questa è la mia situazione e credo che ce ne siano altre peggiori o ancora uguali alla mia; ormai siamo ad un punto dove la laurea se la prendi (come me) la prendi solamente per cultura personale e non per trovare un lavoro perchè non ci riuscirai mai.
Presto servizio in un centro commerciale dove la metà delle cassiere sono laureate in legge e psicologia e sanno che per tutta la vita faranno altro a 500€ al mese.

Damiano Lombardi 07.06.07 15:43| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento

cari lettori,
sono uno studente di 21 di napoli,laureando in scienze politiche presso l'orientale.
vi confesso che dopo che ho letto qst articolo mi e venuto un colpo in quanto ho potuto notare con estrema chiarezza come tt i progetti che uno studente come riserva per il suo futuro,vadano a puttane per colpa di quei maledetti ladri che fanno la polvere nelle aule del parlamento.
la triste verita è che questi parassiti della societa ci impediscono di sognare,di farci una famiglia, di comprare casa tt per la loro avarizia, per la loro fame di successo.
qst mio intervento nn vale niente e di sicuro lascera le cose come stanno, l'unica cosa che posso fare e di mandarli a fanculo,brutti nullafacenti scroccadenari.
ricordate che siamo noi che li manteniamo.
nessuno mi rappresenta!!!!!!

alessandro cerullo 07.06.07 15:32| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe e ciao a tutti i lettori.
Ho 24 e da due anni lavoro (ovviamente in nero) presso una rete televisiva locale come assistente di produzione.
Quest'anno per esigenze interne ho dovuto comparire anche in video all'interno di una trasmissione e quindi il capo è stato obbligato "finalmente" a farmi un contratto..naturalmente un contratto a progetto in cui il capo dichiara che in un anno percepirò 1000 euro (totali!!) e che potrò svolgere il lavoro in tempi e modi definiti da me. Io invece in realtà mi devo presentare tutti i giorni in ufficio alle 09.00 e uscire alle 18.30. Il tutto ovviamente senza contributi, senza mutua, senza ferie...senza nessuna garanzia perchè il mio contratto può essere interrotto in qualunque momento.
La cosa ironica è che sono la responsabile del tirocinante...proprio io che per legge non dovrei essere presente tutti i giorni a lavoro sono quelle che gli firma le presenze sul libretto del tirocinio...
Tra poco sarà agosto e l'azienda chiuderà per ferie e io mi ritroverò senza stipendio per un mese...quindi non posso fare altro che lavorare la sera in una pizzeria per arrotondare.
Il tutto perchè sono una studentessa fuori sede con un affitto da pagare e le rate dell'università che non sono poca cosa.
Qualche mese fa(come se non bastasse) ho avuto un infezione che mi ha causato la perforazione del timpano, sono stata a casa due settimane, il tutto senza percepire lo stipendio perchè ovviamente non ho la mutua!
Mi sembra che ci siano molti ragazzi nella mia situazione e nessuno fa nulla...ma la cosa grave è che io vorrei fare qualcosa ma non so cosa?! se mi lamento perdo il lavoro e purtroppo non ho mamma e papà che mi possono mantenere!

C. R. 07.06.07 14:30| 
 |
Rispondi al commento

... Un piccolo commento, anzi una precisazione. Nell'incipit si dice che la Legge Biagi (e già chiamarla così mi fa venire l'orticaria, ma questa è un'altra storia) ha "introdotto il precariato in Italia". Il precariato c'era già. Non era formalizzato, ma non credo davvero che sia stata questa legge a introdurre il precariato nel mercato del lavoro. Ve lo dice una precaria doc, co.co.co. dal 2000, la legge cosiddetta Biagi è del 2003.

lorenza rebuzzini 07.06.07 13:58| 
 |
Rispondi al commento

@Perchè i motori magnetici e gli esplosivi sono la prova che Hitler, la Chiesa Cattolica, e gli ebrei fossero d'accordo e la seconda guerra mondiale fu una farsa?-

Hitler aveva il grosso problema dell'energia. Almeno così raccontano. Non aveva carburante per i suoi mezzi corazzati, per i suoi aerei, non aveva energia per le sue fabbriche, non aveva energia per le sue città.

Un pezzettino di esplosivo equivale a decine di litri di carburante ed è possibile farci andare aerei, motori ed ottenere energia. Si possono fare le caldaie a dinamite, turbine a vapore, motori ad aria compressa, motori ad idrogeno.

Con i motori magnetici conosciuti sin dal 700 dc in baviera con la famosa magic magnetic wheel e poi più recentemente con l'elettromotore di Zamboni del 1815, si può fare tutta l'energia che si vuole ed azionare tutti i motori che si vuole.

Hitler, Churchill, il Papa, i Sionisti, i Russi, i francesi erano tutti d'accordo

Tutto deve cambiare perchè nulla cambi.

Una volta la selezione razziale avveniva con le guerre.

Quelli scartati venivano mandati al fronte.

Ora invece vengono usate tecniche più sofisticate.

Alle persone scartate dagli esperti di eugenetica non viene più dato lavoro fisso, casa, moglie, pensione... tfr.

E' un complotto globale, la prova è la Serp,entina

Informati sulla Serpent,ina per dare acqua potabile di condensa gratis a tutti.

Un miliardo e 400 milioni di persone sono senza acqua potabile.

Decine di migliaia di persone al giorno muoiono per mancanza di acqua potabile.

Sei sicuro di arrivare a stasera, o magari un ipnotizzatore ti dà l'ordine di attraversare la strada in modo che tu venga investito e si siano liberati di te?

La pensione viene data solo a quelli dei loro, gli altri vengono eliminati prima.

Informati sui metodi di lavoro dei nemici dell'umanità.

Francesca Torella 07.06.07 12:58| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe (perdonami se uso questo tono così confidenziale), sono un ragazzo di 23 anni che si avvicina a conseguire una laurea magistrale in Ingegneria Elettronica presso l'Università della Calabria.
Leggendo questo articolo e questi commenti mi sovvengono delle domande: ma che per chi cavolo stiamo studiando noi giovani? Cosa serve fare un mare di sacrifici per conseguire nel miglior modo possibile una laurea, sapendo che poi ci aspetta una vita di precariato?
Nel mio caso specifico, si sa, in Italia c'è ben poco, specie nella mia terra che amo da impazzire e vorrei tanto fare qualcosa per lei, ma che sono cosciente che mi sarà praticamente impossibile, in quanto so benissimo che dovrò migrare o accettare uno pseudolavoro fuori dal mio ambito.
Qua si parla tanto di legge Biagi, ma è solo il dopo...Nn ho sentito menzionare il 'Nuovo ordinamento', un assoluto aborto della carissima Moratti & co.
Giorni fa un professore ha comunicato a noi studenti dell'ultimo anno che non c'è speranza per noi di trovare lavoro, in quanto risultiamo impreparati per le aziende; la cosa più orrida è che c'è stata accollata la colpa: ma che colpa abbiamo noi studenti se coloro che dovrebbero indirizzarci correttamente, quali sono i nostri eletti, pensano solo a riempirsi le tasche? Che Italia è questa così scialba e priva di giudizio da non alzare la voce?
Personalmente non mi resta che continuare imperterrito per la mia strada, sperando di trovare una soluzione a tutto ciò...in caso, c'è sempre la zappa...non è ironia, ma pura realtà...Credimi Beppe, non è affatto semplice per noi giovani avvicinarsi al lavoro...

Gianluca Betrò 07.06.07 12:56| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, apprezzo che nell'introduzione al Tuo libro emerge un elemento spesso sottaciuto: precario non è solo il lavoratore dipendente, ma chiunque (professionista o imprenditore) non ha la certezza di un provento fisso a fine mese! Così ragionando, allora, si inquadra il problema nella giusta misura: salvaguardare chi lavora e produce realmente, il che comporta eliminare i privilegi a chi gode semplicemente di rendite di posizione (ad esempio: l'impiegato pubblico privo di produttività; il dirigente di un ente inutile; l'imprenditore che sopravvive solo grazie ai finanziamenti statali; ...). Allora, a ben vedere si tratta del confronto tra due Italie: se uscirà vincitrice quella parassitaria, il futuro purtroppo non sarà affatto roseo. Se ragioniamo in questo modo, allora, concetrare l'attenzione sulla legge Biagi - additandola quale fonte di tutti i mali, che discenderebbero solo dal precariato nel lavoro subordinato da essa introdotto - è un errore rilevante!

Mario Appiano 07.06.07 11:57| 
 |
Rispondi al commento

Mia moglie ha 30 anni,è laureata summa cum laude in scienze ambientali marine nello stesso ateneo dell'estensore dell'articolo,ha conseguito il titolo di dottore di ricerca,ha partecipato a tre campagne antartiche,è stata nominata cultore della materia perchè potesse ricevere qualche notula di pagamento quando era senza contratto ed ora ha un assegno di ricerca di un anno.Sopravvive grazie ai suoi superiori che sono persone eccezionali e che,consci del suo valore,fanno i salti mortali per poterla trattenere riuscendo nel contempo a pagarle qualcosina ma l'anno passato è stata durissima.Niente ferie,poca previdenza,pochissime garanzie.Vorrebbe un contratto da ricercatrice ma il sogno più prossimo è un contratto da tecnico e sarebbe già tanta manna.Ma un deputato prende 13000 euro al mese emolti non vanno nemmeno in parlamento..

federico panciera 07.06.07 11:54| 
 |
Rispondi al commento

A uno che rischia di strozzarsi con un salatino, invece di affidarlo all'assistenza sociale, permettono di giocare a palla col mondo e trastullarsi con missili nucleari e un arsenale militare capace di distruggerlo cinque o sei volte.
Uno che dovrebbe stare in galera invece è diventato capo del governo e così la peggior feccia di delinquenti ha riempito le commissioni parlamentari e servizi segreti privati, intrecciati ad apparati pubblici infedeli, insieme alla disinformazione giornalistica mercenaria hanno tramato contro l'ordine democratico a favore dell'impunito, e adesso fascisti e qualunquisti naturalmente,industrialotti e bottegai evasori, notai e commercialisti che il mercato lo pretendono per gli operai ma non per loro,falsi cristiani e inesistenti liberali che amano le sistematiche menzogne vogliono che ritorni a completare l'opera.
Ma quale malattia mentale ha preso il mondo? Ci minacciano con armi micidiali e la violazione continuata del diritto e li ringraziamo; ci distruggono madre terra e ce ne freghiamo, incontriamo un povero cristo e desidereremmo tanto poterlo inchiodare.
Ci uccidiamo in famiglia o tra vicini e poi vorremmo conservare la famiglia e rapporti di vicinato esattamente come sono.
Studiamo tutti, o quasi, ma mai siamo stati tanto ignoranti, non sappiamo neanche concepire un futuro meno inquinato e ci sollazziamo con volgarità che le case chiuse erano circoli per educande.
vorremmo uccidere tutti i diversi e non sappiamo che l'unica speranza sarebbe una buona trasfusione di nuovo sangue.

fulvio turtulici 07.06.07 11:37| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento
Discussione

SEGNALO :
Mercoledí 06 Giugno 2007
Articolo de "Il sole 24 ore" con titolo TREU E BIAGI "Un record di occupati grazie alle buone leggi"
not comment..

desi treviso 07.06.07 11:37| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, sono laureato in Psicologia da 3 anni. ho trovato subito lavoro per una piccola impresa s.n.c. che lavora su ben 6 progetti europei finanziati dalla Commissione Europea per cui tale impresa rasenta il milione di euro di finanziamento in 4 anni. L'azienda impiega 2 collaboratori a progetto full time (tra cui me) e 2 part-time (stipendio ridotto), più un totale di 4 laureandi, ovviamente gratis. Perchè dico full time e part time? Perchè sono in realtà tutte delle dipendenze mascherate, orario d'ufficio (40h e più a settimana) tacito accordo di fare meno ferie possibili, 0 malattia.Il lavoro serve ed è 3 anni che sopporto. Sopporto anche che mi si dica: "ti dò un premio in nero a fine contratto", premio che poi non arriva e che io non posso reclamare. I Technical Annexes dei 3 Progetti a cui lavoro descrivono le attività in centinaia di pagine: il mio contratto è più corto del tema di un bambino delle elementari e ciò che fa rabbia è che arrivano varie richieste "fuori contratto" che "sono costretto" ad accettare per istinto di sopravvivenza. Dove sta la temporaneità dopo 3 anni? e la lealtà?
Il proprietario che ti dice anche "vorrei riuscire a fare un pò di nero.." oppure "ti impiego a progetto perchè se no mi costi troppo" poi però compra una bmw serie 5 e la intesta alla ditta. Quelli sono soldi di tutti, li stanzia la Commissione per fare ricerca, e però non si preoccupa di vedere come è impiegato il personale . Ultimamente il proprietario ha anche modificato il mio curriculum a mia insaputa, inserendovi capacità di Project Management (così un MM=Man Month di lavoro fatto da me "costa di più" e viene finanziato di più). Peccato che io non ci guadagni nulla, e peggio ancora, il mio nome è ora associato ad abilità che non possiedo solo per guadagno suo. Ciò che è sicuro è che io e molti come me siamo incazzati, ma ancora non sappiamo a chi far sentire la nostra voce, e questo è un male, perchè di questo passo si va verso l'incontrollabilità e la pazzia..

Mauro Marchitto 07.06.07 11:24| 
 |
Rispondi al commento

MAI PRIMA D' ORA S' ERA VISTO UN CRIMINALE ACCANIRSI TANTO CONTRO LE ISTITUZIONI DELLO STATO, E FARE TANTI PROSELITI. COMINCIO A PENSARE CHE VINCERA' LUI, E DETTERA' LE SUE NEFANDE LEGGI FINO AI SUOI ULTIMI GIORNI, CHE SON SEMPRE TROPPI, ANCHE SE HA 70 ANNI! IL DILEMMA E' SE SCONTRARCISI FINO ALLA FINE, OPPURE RITIRARSI IN PRIVATO E SALVARE LA PELLE PROPRIA E DEI PROPRI CARI, FINCHE' SI PUO'. SALUTI ANTINANO

Francesco Manfredi 07.06.07 11:13| 
 |
Rispondi al commento

Bravi... c'e' solo una cosa che chi scrive queste idiozie non considera: prima i nuovi precari lavoravano in nero, ora almeno hanno una identita'. Vergognati Grillo.

Diego M 07.06.07 10:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Strano....... il 5 maggio alle 8.30 circa ho inserito un commento su questo argomento....e dopo qualche ora è sparito senza che io sappia perchè. Eppure sono dalla tua parte caro Beppe.. Ho menzionato Il Centro Studi Marco Biagi, che mascherato da "salvatore" dei Co.Co.Pro. contribuisce ad affondarli emettendo false certificazioni.... è vero, ho scritto qualche parolaccia, ma sono veramente incazzato... e ora anche deluso... perchè avete cancellato il mio intervento???????????? avevo preso anche un voto...
Spero che qualcuno che lavora al blog mi risponda....

Giantonio D. Commentatore certificato 07.06.07 08:13| 
 |
Rispondi al commento

... bisognerebbe pero' chiedersi cosa succede in altri paesi. In inghilterra, per esempio, il "precariato", inteso come lavoro a tempo determinato, con zero contributi pensionistici, nessuna assistenza sanitaria, niente ferie, e' molto diffuso. C'e' pero' una differenza: il precario e' pagato meglio, ma molto meglio, del lavoratore a tempo intedeterminato.
E' questa la vera anomalia del sistema Italia. In altri paesi esistono leggi simili alla nostra Biagi, ma in un mondo del lavoro 'sano' un lavoratore accetterebbe un lavoro temporaneo solo se ben remunerato, altrimenti lo rifiuterebbe. Lavoro in Inghilterra da piu' di 6 anni. Nel mio campo, se decidessi di licenziarmi e di aprire una partita iva, potrei essere assunto 'a contratto' dalla stessa azienda presso la quale lavoro oggi. E guadagnerei sicuramente molto di piu'. Ovviamente dovrei pensare io a mettere da parte qualcosa per la pensione (privata) e dovrei pagarmi un'assistenza sanitaria privata. E nonostante cio' sarei pagato sempre di piu' di quanto sono pagato oggi. Ovviamente lo svantaggio sta nel rischio di non lavorare per qualche mese e non percepire salario. Che questo sia compensato o no dal maggiore reddito, e' una questione personale.
La vera anomalia in Italia non e' la legge Biagi, ma un mondo del lavoro con poca domanda e molta offerta, dove i lavoratori sono costretti ad accettare paghe da fame per mancanza di alternative. E con una situazione del genere, non puoi imitare gli altri paesi occidentali e fare la legge Biagi; dovresti cercare di bilanciare flessibilita' e protezioni per legge, dato che il mercato, distorto com'e', non ti aiuta a garantirle 'automaticamente'.

Davide Sarta 07.06.07 00:40| 
 |
Rispondi al commento

Una cosa certa è che se :
- non eliminano il precariato nella legge Biagi
- non fanno una legge sul conflitto di interessi migliore di quella americana.
- non riducono di un 50-70% i costi della politica intendo non solo dello stato centrale ma di tutta la politica
- non iniziano a fare piani d'industria per l'occupazione
- non buttano a calci in culo chi si gratta le palle nella pubblica amministrazione o chi e' condannato con almeno 1 anno in via definitiva.

io non voto piu' nessuno in Italia basta kazzate che giochino da soli la partita e non rompano i maroni alla gente che lavora. Avete scelto di andare dalla dittatura all'oligarchia bene ma non ne voglio sentire piu' di kazzate tra destra e sinistra sono uguali ossia identici ossia amici altro che destra e sinistra.
Ma guardate sta gente qui non gli dareste 2 soldi se fossero in azienda fanno i finti capi ossia quei personaggi d'azienda che non fanno nulla e si sentono unti dal signore per aver accettato di fare da portavoce per questo o quel potente...

Beh buona notte, spero cambi qualcosa...

Piuttosto per la manifestazione da fare di fronte al senato e parlamento io la farei ma non solo per la sinistra dopo passerei sotto le sedi dei partiti della casa delle liberta altra organizzazione a delinquere ma andate a vedere quanti processi aperti ha Berlusconi anzi se volete fare polemica non mi frega.

Forse aveva ragione Rosseau l'ignoranza rende l'uomo felice.... che tristezza... ma chi ci ha messo in questo tunnel ?

Vincenzo Mazzotta Commentatore in marcia al V2day 07.06.07 00:36| 
 |
Rispondi al commento

ragazzi....dopo aver letto questo post dell'amico genovese, mi viene da fare una semplice domanda a tutti voi(compreso beppe): ma un bel colpo di stato no????una manifestazione di piazza sia al quirinale che al viminale , roba da essere un paio di milioni di persone capitanate da beppe?vi fa schifo quest'idea?il problema è che ci manca il coraggio di partire.....non vorrei scomodare cadaveri eccellenti, ma sulla sierra maestra(cuba) nel dicembre del 58 che guevara, camillo cienfuegos e altri 298 impavidi sconfissero 10.000 uomini del tiranno batista.....e vinsero!lo so, cuba in quel frangente era fortunata, perchè di tiranno ce n'aveva solo uno, mentre noi abbiamo un'intera classe politica....ma solo con la nostra unione (UNIONE) U N I O N E - U N I O N E , si possono mandare a casa questi figli di puttana!!!!ARMIAMOCI E PARTIAMO!!!! io ci sono!

gabriele mariani 07.06.07 00:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe,
La tua iniziativa, nella quale c'è anche la mia esperienza personale, è originale e ben impostata, ma quell'introduzione in cui si dice "la legge Biagi ha introdotto in Italia il precariato" proprio non mi va giu. Ma come ti è passato per la mente di scagionare i governi di centro sinistra che provvedimento per provvedimento hanno, loro si, precarizzato il mondo del lavoro. La legge Biagi rappresenta solo la ciliegina sulla torta!
ciao

Gianluca Cocco 06.06.07 23:38| 
 |
Rispondi al commento

BUSH - MERKEL, E' GELO SUL CLIMA


http://www.futuribilepassato.blogspot.com/

L T 06.06.07 23:35| 
 |
Rispondi al commento

...e poi ci chiamano mammoni i nostri vecchi...spiegateglielo!!!a noi nn ci ascoltano!!!
...buonanotte a tutti...

Nicola Musso (muschio) Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 06.06.07 23:14| 
 |
Rispondi al commento

A proposito di precari:sono l'impiegata "senior" di uno studio di commercialisti sono circa tre anni che si cerca personale non dico qualificato ma da poter formare al lavoro dello studio da inserire stabilmente nello staff con paghe contrattuali ovviamente, ci credete che tutte le persone che sono passate oltre al fatto di non avere alcuna cultura personale (non sanno l'alfabeto, scrivere in italiano, riconoscere 1 pianta di seta da una vera, poverina la finta è stata bagnata copiasamente per 3 mesi prima che la fanciulla si accorgesse dell'errore, fare una mail "loro a scuola ciattavano solo", fare una raccomandata)e naturalemente alcun mestiere, preferiscono andare a lavorare in discoteca alla sera : guadagnano in proporzione di più e si fanno meno c....potrei scrivere un libro su tutti i "fenomeni" che sono passati negli ultimi anni l'ultimo annuncio per ricerca del personale ha prodotto 4 curriculum : 2 non si sono presentate le altre visto che era maggio (periodo di dichiarazioni dei redditi quindi il peggiore per il settore) non volevano avere le vacanze estive rovinate :"sa io vado a luglio che costa meno" anche io andrei magari pure a giugno ma il lavoro secondo me bisogna prenderlo quando c'è e se si pensa di avere solo e sempre dei diritti e nessun dovere forse c'è qualcosa che non mi torna graze per lo sfogo ! rossana

rosso rossana 06.06.07 22:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

... e quando genitori e nonni non ci saranno più ad aiutare economicamente figli e nipoti, allora ne vedremo delle belle... mettetevi pure comodi, non manca molto

povera italia 06.06.07 21:05| 
 |
Rispondi al commento

Un grazie a SILVIO BERLUSCONI per essere venuto a DESENZANO a portare il suo affetto per noi ITALIANI, le sue parole di SPERANZA per un' ITALIA
LIBERA dall' OPPRESSIONE, dai DELINQUENTI e dal VAMPIRO PRODI con i suoi COMPAGNI DI MERENDE !

GRAZIE SILVIO per aver dato la MANO a TUTTI per 2 ore dopo il COMIZIO con amore per noi tutti CITTADINI ITALIANI LIBERI !

SEI UN GRANDE !

Max Lanzani 06.06.07 20:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ciao ,
sono un precario nei vigili del fuoco , già da cinque anni e son pochi rispetto ad altri tanti miei colleghi, e bene si anche nei vigili del fuoco ! Il problema e serio oltre al fatto del lavoro precario perchè il corpo nazionale dei Vigili del Fuoco è sotto organico da un sacco di anni ,in alqune regioni del sud alquni comandi non riescono a coprire tutti gli interventi richiesti , cmq io volevo esserci nel tuo blog beppe per far sentire agli italiani il problema del precariato dei Vigili del Fuoco! problega molto articolato chissà se il governo ci ascolta!
Un saluto a tutti i miei colleghi Discontinui

Ciro Tibberio 06.06.07 20:27| 
 |
Rispondi al commento

L'Italia osa definirsi (per mano dei suoi governanti, nell'altelena di chi siede al potere) un paese democratico, ma tutti sappiamo bene che siamo vittime di un inganno abominevole. La cosa più assurda è che continuano a considerarci come carne da macello, ritenendoci incapaci di pensare. Come può spiegarsi altrimenti la promulgazione a valanga di leggi mai volute, mai ritenute oggettivamente giuste e utili per la collettività? Siamo alla mercè di un potere legislativo scriteriato ed irresponsabile. Un potere che crea gerarchie tra individui e cittadini: chi ha "tutele" ha i privilegi e chi non ne ha lavora e paga quei privilegi... alla faccia della nostra Costituzione! Non conta nemmeno il titolo di studio, l'investimento più importante in capitale umano! Persino molti dei nostri governanti non hanno una "grande" cultura (vedasi l'indagine delle Iene)!
A noi ci hanno fatto strapagare per poter avere una carta che ci qualificasse e poi ci hanno dequalificato e umiliato, pretendendo da noi ancora di strapagare anche se abbiamo avuto la malsana idea (comunque obbligata se non volevamo emigrare) di metterci in proprio. Gli altri, invece, senza alcuno sforzo perchè protetti, non importa se qualificati o meno, hanno trovato una "tranquilla sistemazione". Che siano o meno capaci ed idonei a ricoprire la loro carica, non importa a nessuno. Ci siamo noi a mantenere e coprire tutte le distorzioni, le dispersioni, lo spreco, i disservizi, lo schifo che provoca tutto questo; noi che stiamo zitti perchè abbiamo deciso di vivere in questo paese mai meritocratico, mai giusto, che non ti rende nulla di ciò che dai, che mascherato da una falsa democrazia con fredda e arrogante autorità pretende il nostro sangue.

Sabrina M. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 06.06.07 19:55| 
 |
Rispondi al commento

PER TUTTI E PER NESSUNO

Non mi stancherò mai di ripeterlo, anche se, sempre più spesso, sono mosso dalla stizza e dalla molestia che mi colpisce quando percepisco di essere... fuori dal mondo con il mio dire e forse sono anche in torto. Solo l'insulsaggine delle molte opinioni correnti mi autorizzano a ripetere...., come un vecchio demente, sapendo che purtroppo, nulla di meglio offre... la piazza, salvo rarissime e godibilissime eccezioni.

NON ESISTONO DIRITTI ACQUISITI!

Qualsiasi diritto che non si abbia la forza di ottenere o mantenere, NON E' UN DIRITTO!

LA SVIZZERA non è in guerra dal 1300.
Ogni cittadino svizzero, fino all'età di 40 anni, svolge il servizio militare un mese ogni anno e PORTA A CASA SUA IL SUO FUCILE DA GUERRA CON I RELATIVI COLPI.
DIMENTICAVO... i cittadini svizzeri l'unico rapporto che hanno con il Papa è tramite le guardie svizzere; non so se in questo fatto vi sia un nesso con la nostra vita di italiani, ma ognuno lo cerchi a modo suo, ammesso che esista.

GLI ITALIANI furono felicissimi di rinunciare al servizio di leva, pensando che tanto, alla loro libertà ci penserà di certo... QUALCHE ALTRO SOGGETTO: POVERI ILLUSI!
Essi vogliono la libertà, ma pensano che sia un diritto acquisito pur non facendo nulla per ottenerlo o mantenerlo.
Non sono disposti ad armarsi personalmente!
Non sono disposti a lottare con LA NON VIOLENZA, ma scioperando ad oltranza per difendersi da gravi soprusi; non possono scioperare! Si sono riempiti di debiti per delle... nullerie, cianfrusaglie, perline di vetro con cui agghinndarsi, sveglie da mettere al collo, specchietti!
Cosa cercano? CERCANO UN CAPOPOLO! UNO CHE CONDUCA LE BATTAGLIE PER LORO, CHE SI SACRIFICHI! UNO CHE DIA LORO LA LIBERTA'E LA MANTENGA LORO. POVERI ILLUSI!

Un futuro ben triste aspetta a costoro, anche se la maggior parte di essi sa già che, nella peggiore delle ipotesi " SE NON SE MAGNA CON FRANZA, SE MAGNA CON SPAGNA!"

Peace...peace, love.. love.

Max Stirner

Max Stirner Commentatore certificato 06.06.07 19:11| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe,
sentivo ieri di sciopero fiscale proposto da Berlusconi (salvo poi smentire e ridicolizzare se stesso qualche ora dopo), ma io non sono tanto inorridito dalla proposta. Cioè, se una parte delle nostre tasse va a coprire gli stipendi ai nostri dipendenti (quindi anche Berlusconi), perkè non fare uno sciopero fiscale in quella parte di tasse che diventa stipendio parlamentare? Immagino che si possa stabilire qual è la percentuale delle tasse pagate in totale da destinare a questa inutile remunerazione, meti ad esempio che sia l'uno per cento, allora nella dichiarazione dei redditi scriviamo "ho evaso lo 1% delle tasse a me obbligate causa sciopero del pagamento ai parlamentari". Non è neanche una misura così dannosa per loro, visto le cifre che guadagnano al mese, visto che la maggior parte di loro ha anche un altro lavoro (avvocato, professore, soubrette), e visto che bastano due anni e mezzo di lavoro al parlamento per avere una congrua pensione.

Claudio M. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 06.06.07 18:28| 
 |
Rispondi al commento

Evviva le cooperative sociali di Verona !!

Gustavo il Lavoro 06.06.07 18:20| 
 |
Rispondi al commento

Ho già letto di questo libro. Vorrei ricordare che non è stata la legge
Biagi a introdurre il precariato in Italia, semmai è stato il Pacchetto
Treu, che a sua volta si è limitato a regolamentare un andazzo che stava
prendendo sempre più piede. La Biagi ha inventato nuove forme di
precariato - il "job on call", per esempio - che peraltro non sono quasi mai
state utilizzate. Ora pare che si voglia mettere un limite severo per legge
alla possibilità di impiegare precariamente, ma chissà quante scappatoie si
inventeranno i nostri astuti imprenditori...
Giuliana Cupi

Giuliana Cupi 06.06.07 18:12| 
 |
Rispondi al commento

COMUNICATO STAMPA

MARCO BIAGI: GIOVANI FI, ACCANIMENTO CHE DEVE FAR RIFLETTERE


"Contro la figura e il lavoro di Marco Biagi c’è un perverso accanimento che deve far riflettere. Dalle piazze ai siti internet la menzogna è sempre la stessa: la legge Biagi ha prodotto il precariato. Addirittura i comici, come Beppe Grillo e Ascanio Celestini, sono influenzati da questo accanimento. Alla luce della nuova ondata eversiva, documenti truffa come il libro pubblicato sul visitasissimo blog di Beppe Grillo, "Precario in Antartide", alimentano l’odio sociale e rischiano di fare sponda a quelle realtà che nelle problematiche legate al lavoro giovanile covano progetti eversivi. A farne le spese sono la corretta informazione e le giovani generazioni, alle quali, mattatori esperti come Beppe Grillo alla ricerca costante della notorietà, non esitano in un mix di demagogia e populismo a dare in pasto un presunto colpevole. Spiace che a tanta notorietà non corrisponda altrettanto senso della responsabilità." Così Francesco Pasquali, segretario nazionale dei giovani di Forza Italia, in una nota commenta l'accanimento contro la figura di Marco Biagi.

francessco pasquali 06.06.07 16:52| 
 |
Rispondi al commento

Dopo aver letto una lettera del genere, ti vien voglia dimandare a fanc..o tutto, pero', purtroppo, quando hai un mutuo da pagare, la macchina da pagare, perche' quando meno te l' aspetti anche le macchine sono complici del sistema e ti si rivoltano contro rompendosi in via definitiva mettendoti nella sittuazione di dover per forza comperartene una di nuova o comunque un altra, complicandoti la gia' complicata vita che stai, finanziariamente, vivendo, quando, cosi', non si sa' come e perche' ti arriva una bolletta dell'ENEL Gas di 421,53 euro da pagare senza aver mai usato il fornello o l' acqua calda e quando vai agli uffici per delle spiegazioni ti dicono che le bollette le mandano calcolando il consumo presunto e poi ti annullano la bollette precedente e te la sostituiscono con una di 6,00 euro, mi chiedo in che razza di porcaio stiamo vivendo, siamo tutti figli del precariato e del presunto, cosi si continua a prenderlo nel didietro senza la vaselina. A te che scrivi questa ennesima incredibile lettera di precario perenne, tutta la mia solidarieta', quella sincera che viene dal profondo del cuore per tutte le persone che come te, comunque vada, spero, continuano ad andare avanti. La nostra speranza e' una sola, si chiama BEPPE GRILLO. BEPPE FOR PRESIDENT. A casa i nostri dipendenti condannati e non. Luciano

Luciano Lorenzi 06.06.07 15:37| 
 |
Rispondi al commento

caro beppe nulla da ridire su questa nuova schiavitu' assolutamente da abbolire! ma una riflessione da tre anni mi tormenta:dove erano gli italiani,tutti i giovani italiani quando la legge e' stata fatta?? in francia quando il governo ha tentato una legge simili oltre un milione di francesi sono scesi in piazza per piu di 15 giorni!|la legge fu ritirata! gli italiani sono scesi si in piazza a milioni..ma per festeggiare la coppa del mondo!allora!?!?chi e' causa del suo mal pianga se stesso e gli italiani anno molto su cui piangere!!!!!!!!

ivan a. Commentatore certificato 06.06.07 13:36| 
 |
Rispondi al commento

Continuando il discorso di ieri, sulla sodisfazione della sete di legalità o liberazione dall'oppressione, caro Beppe, ti confermo che l'automatismo della razionalizzazione dell'uso del potere, avverrà solo sostituendo l'importanza che ha oggi l'avere, dandola al SAPERE.
Questo, implica l'eliminazione AUTOMATICA del "sotterfugio", per l'ottenimento di proprietà, godendo addirittura della stima dell'opinione pubblica.
Questa, è una osservazione attenta che ti faccio e per farla ho dovuto collegare tutte le filosofie che conosco; cattolica, buddista, maya, marxista, poilitica in generale addirittura quella dei testimoni di Geova ed altro. Attenta perchè mi sento osservato, ma fà niente, il punto è che ogni ragazzo ha i suoi miti:
Il sottoproletario, mitizza l'ergastolano o il rapinatore, guarda la sua auto il suo stile di vita ecc. - perchè HA -,
Il ragazzo del ceto medio, mitizza il politico perchè con tutte le schifezze che sente, può osservare che nonostante tutto - COMANDA -
e potrei continuare (non mi sembra corretto nei confronti dell'amministrazione per la quale lavoro);
Il punto è che stiamo arrivando ad avere bisogno di altri miti, di persone che SANNO e quando si arriverà a desiderare più sapere che avere, il passaggio sarà automatico, non servirà nessuna "bacchetta magica", verrà tutto naturale.
Provo moltissima stima per lei e per chiunque combatte i particolari, ma star dietro ad ogni particolare, vuol dire curare il sintomo, sedare il male, ma la cosa importante da fare e ottenere una RISOLUZIONE, tenendo presente che ci siamo evoluti e non ci sarà bisogno quindi di lotte armate di nessun genere ma solo un confronto dialettico, patrendo dal presupposto che chi è al potere oggi magari ci è arrivato facendo il "ruffiano" ma magari è un'incapace. Quindi, dando e ottenendo rispetto, senza dispotismi, senza nessun "sissignore" ipocrita e elevando ogni persona allo stesso diritto di dignità che si otterrà il confronto.
Torno al mio lavoro.

alfonso cannoletta 06.06.07 13:27| 
 |
Rispondi al commento

Continuando il discorso di ieri, sulla sodisfazione della sete di legalità o liberazione dall'oppressione, caro Beppe, ti confermo che l'automatismo della razionalizzazione dell'uso del potere, avverrà solo sostituendo l'importanza che ha oggi l'avere, dandola al SAPERE.
Questo, implica l'eliminazione AUTOMATICA del "sotterfugio", per l'ottenimento di proprietà, godendo addirittura della stima dell'opinione pubblica.
Questa, è una osservazione attenta che ti faccio e per farla ho dovuto collegare tutte le filosofie che conosco; cattolica, buddista, maya, marxista, poilitica in generale addirittura quella dei testimoni di Geova ed altro. Attenta perchè mi sento osservato, ma fà niente, il punto è che ogni ragazzo ha i suoi miti:
Il sottoproletario, mitizza l'ergastolano o il rapinatore, guarda la sua auto il suo stile di vita ecc. - perchè HA -,
Il ragazzo del ceto medio, mitizza il politico perchè con tutte le schifezze che sente, può osservare che nonostante tutto - COMANDA -
e potrei continuare (non mi sembra corretto nei confronti dell'amministrazione per la quale lavoro);
Il punto è che stiamo arrivando ad avere bisogno di altri miti, di persone che SANNO e quando si arriverà a desiderare più sapere che avere, il passaggio sarà automatico, non servirà nessuna "bacchetta magica", verrà tutto naturale.
Provo moltissima stima per lei e per chiunque combatte i particolari, ma star dietro ad ogni particolare, vuol dire curare il sintomo, sedare il male, ma la cosa importante da fare e ottenere una RISOLUZIONE, tenendo presente che ci siamo evoluti e non ci sarà bisogno quindi di lotte armate di nessun genere ma solo un confronto dialettico, patrendo dal presupposto che chi è al potere oggi magari ci è arrivato facendo il "ruffiano" ma magari è un'incapace. Quindi, dando e ottenendo rispetto, senza dispotismi, senza nessun "sissignore" ipocrita e elevando ogni persona allo stesso diritto di dignità che avremo il confronto X all'ottenimento della RISOLUZIONE.

alfonso cannoletta 06.06.07 13:20| 
 |
Rispondi al commento

_"video Intercettazioni" di Marco Travaglio______


Ecco Marco Travaglio che legge le intercettazioni tanto nascoste della telefonata di Silvio Berlusconi ( allora Presidente del Consiglio) a Salvatore Cuffaro (Presidente della regione Sicilia).

alcuni magistrati hanno chieso la distruzione di questa bobina.


PER VEDERE IL VIDEO CLICCA SUL MIO NOME-

Nicola Cellamare (pensierarte) Commentatore certificato 06.06.07 13:04| 
 |
Rispondi al commento

non posso leggere 1600epassa reply,e me ne dispiace,ma vorrei solo far notare alcune cose:
1) il lavoratore italiano ha privilegi\tutele fuori dal mondo,basti pensare che se viene a lavorare o meno, prende lo stesso identico stipendio,matura ferie e pr ecc ecc, e credo che siamo rimasti solo noi e l africa con questo sistema.Altrove nel mondo se io mi ammalo, prendo di meno... per evitare quello che succede in italia dove aziende hanno gente che fa ritualmente circa 200 gg all anno di malattia.
2)probabilmente i lavori a tempo determinato, x quanto precari e poco redditizzi,sono stati cmq una risposta,e tanta gente ha mangiato x questi ultimi anni con lavori a termine.Vi sono stati certamente abusi e gente che ci ha marciato su queste cose, ed e sbagliato,ma il concetto in se non e errato.Nel resto del mondo e una cosa comune.solo in italia,notoriamente paese dei balocchi la gente si lamenta sempre...anche quando non e il caso.Vi e cmq caso e caso anche qui.
3) probabilmente questo genere di contratto e stato reso necessario visto che abbiamo un contratto dei lavoratori identico a quello di 40 anni fa.e stato un modo brusco e sbagliato per compensare i contratti classici che sono peggio dei veri matrimoni.La gente col tempo cambia... se ho un dipendende che all improvviso decide che non vuole fare piu un cazzo, la cosa piu facile da fare x l imprenditore e aspettare che vada in pensione.anche xche sa benissimo che non ci sono cazzi... i sindacati oramai han piu potere di quanto si immagini.
Per gli esempi di Manager ultapagati, non li chiamerei "manager" , li chiamerei politici, lo scopo di un manager e fare bilancio(utili).quale di questi Manager fa bilancio ? pensano solo a mangiare e a rubare piu soldi possibile. sono semplicemente politici a tutti gli effetti...
vabbe ho esposto tante idee , confuse e disordinate,ma spero che il senso di quello che intendevo sia venuto fuori.non so se c e un edit e potro rettificare eventuali errori/orrori .
un saluto a tutti.

Adamo Grilli Commentatore in marcia al V2day 06.06.07 12:44| 
 |
Rispondi al commento

non posso leggere 1600epassa reply,e me ne dispiace,ma vorrei solo far notare alcune cose:
1) il lavoratore italiano ha privilegi\tutele fuori dal mondo,basti pensare che se viene a lavorare o meno, prende lo stesso identico stipendio,matura ferie e pr ecc ecc, e credo che siamo rimasti solo noi e l africa con questo sistema.Altrove nel mondo se io mi ammalo, prendo di meno... per evitare quello che succede in italia dove aziende hanno gente che fa ritualmente circa 200 gg all anno di malattia.
2)probabilmente i lavori a tempo determinato, x quanto precari e poco redditizzi,sono stati cmq una risposta,e tanta gente ha mangiato x questi ultimi anni con lavori a termine.Vi sono stati certamente abusi e gente che ci ha marciato su queste cose, ed e sbagliato,ma il concetto in se non e errato.Nel resto del mondo e una cosa comune.solo in italia,notoriamente paese dei balocchi la gente si lamenta sempre...anche quando non e il caso.Vi e cmq caso e caso anche qui.
3) probabilmente questo genere di contratto e stato reso necessario visto che abbiamo un contratto dei lavoratori identico a quello di 40 anni fa.e stato un modo brusco e sbagliato per compensare i contratti classici che sono peggio dei veri matrimoni.La gente col tempo cambia... se ho un dipendende che all improvviso decide che non vuole fare piu un cazzo, la cosa piu facile da fare x l imprenditore e aspettare che vada in pensione.anche xche sa benissimo che non ci sono cazzi... i sindacati oramai han piu potere di quanto si immagini.
Per gli esempi di Manager ultapagati, non li chiamerei "manager" , li chiamerei politici, lo scopo di un manager e fare bilancio(utili).quale di questi Manager fa bilancio ? pensano solo a mangiare e a rubare piu soldi possibile. sono semplicemente politici a tutti gli effetti...
vabbe ho esposto tante idee , confuse e disordinate,ma spero che il senso di quello che intendevo sia venuto fuori.non so se c e un edit e potro rettificare eventuali errori/orrori .
un saluto a tutti.

Adamo Grilli Commentatore in marcia al V2day 06.06.07 12:33| 
 |
Rispondi al commento

Sono d’accordo con tutte le iniziative che sollevano il problema. Massima solidarità per tutti i precari che lottano per una dimensione di vita stabile!!!
Oggi il lavoro è precario, il tempo è precari, gli affetti sono precari, le idee sono precarie, ma gurdate un pò....l'unica cosa certa è il profitto dei banchieri, il profitto dei nostri "rappresentanti" politici, il profitto dei padroni.
Ampliamo il movimento che in tutta Italia si sta creando, mettendo fuori dai balconi/finestre un striscione con la scritta BASTA PRECARIETA'.
Usciamo dal modo invisibile che ci hanno riservato!!!!!
A denti stretti


elcoloso e. Commentatore certificato 06.06.07 12:30| 
 |
Rispondi al commento

Io, comunista, non sono aprioristicamente contrario al federalismo, anzi; non credo neppure che il federalismo impedisca la realizzazione dei valori del socialismo, anzi.
Non disdegno le teorie di Kant in merito.
I problemi sono… quale federalismo? In che modo realizzarlo?
Non possono essere l’odio, il razzismo e l'egoismo sociale la base di una proposta di federalismo.
saluti


Roberto B. 05.06.07 18:59 Discussione
--------------------------------------------------------------------------------------------------


Questo purtroppo lo dovete dimostrare .iL FEDERALISMO NON TOLLERA la burocrazia ,e la burocrazia è roccaforte del comunismo .

Alla domanda che mi hai posto rispondo che il federalismo in italia potrebbe partire da una seria valutazione di collaborazione fra comuni , che la stessa IDV ha proprosto nel suo programma elettorale , allo scopo di abbattere drasticamente la spesa pubblica .

Credo che Di Pietro sia la chiave di dialogo con la lega nord , ma si deve staccare al più presto dall'attuale sinistra

SALUTI

p.s.

iL FEDERALISMO è FEDERALISMO , punto .
Nulla a che vedere con il RAZZISMO , Dobbiamo abbattere questi luoghi comuni se si vuole partire con un serio progetto .

Bye :-)

GINO SERIO federalista 05.06.07 19:11
==================================================================================================
Se leggi bene, non ho affermato che il federalismo è razzista, ho scritto una cosa diversa, ho sottinteso che la base leghista vuole il federalismo motivata da egoismo sociale e razzismo e questo è inaccettabile.

Per quanto riguarda i luoghi comuni, il tuo commento sul comunismo cos’altro è?

A volte pare che l’elettore medio di CDX difetti di apertura mentale rendendo sterile, quando non impossibile, qualsiasi confronto pacato; ogni suo ragionamento parte da una preconcettaulità infarcita di slogan veramente disarmante.
saluti


Roberto B. Commentatore certificato 06.06.07 12:24| 
 |
Rispondi al commento

beh,che dire....io sono laureando in biologia e la mia ragazza in comunicazione interculturale e il nostro futuro non lo vedo certo qui in italia...lei è argentina e forse ci trasferiremo là...ed è tutto dire! Tutti a casa questi politici di m***a!

Gianni Alari 06.06.07 11:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

da un quotidiano di napoli di oggi:
" gruppo di minorenni rapinano una discoteca. fuggono, inseguiti da alcuni carabinieri.
un ragazzo si ferma, punta la pistola contro un carabiniere che spara e lo uccide.

commenti: "mio figlio era un bravo ragazzo. perchè il carabiniere assassino ha sparato?"

non frulla per la testa la domanda sul perchè il ragazzo era andato a fare una rapina con un'arma seppure "giocattolo".

è un clima che qui si sta vivendo, è una cultura che si deve cambiare se si vuole vivere con un pò di civiltà.

più sotto queste righe, commento di un amico minorenne:
" si era messo dietro a certi ragazzi. sai come funziona in queste comitive: se non fai certe cose sei considerato uno che non conta nulla, che "nun sì buono".
"lui era il più ingenuo del gruppo, gli hanno messo la pistola in mano... poi davanti ai carabinieri sono scappati i vigliacchi e lui è rimasto ucciso...

un gioco, uno stupido gioco al quale, se non partecipi ti emarginano.

e allora perchè alla fine i carabinieri sono "assassini"?

probabilmente i ragazzi vedono e leggono più chiaro degli adulti... aiutiamoli fin che siamo in tempo.

italo pasqualini

italo pasqualini 06.06.07 11:52| 
 |
Rispondi al commento

Gent.mo Beppe Grillo, le scrivo perche' da anni lavoro nello studio di un commercialista e da anni i nostri clienti incassano i buoni pasto al posto del denaro.....
Ultimamente abbiamo notato un innalzamento spaventoso del tasso di sconto, dal 3% iniziale di circa 10 anni fa, al 9%, praticamente un furto, se pensiamo che a loro vengono pagati in contanti subito dalle ditte che usufruiscono del loro servizio!Le nostre fatture vengono saldate
a 90 giorni e molte volte anche dopo!!!Certe ditte addirittura pagano dopo un anno solo se sollecitate!!!!
Alcune volte arrivano note di debito per errori di calcolo, sinceramente non crediamo che siano sempre dovute!Come facciamo a sapere se c'erano buoni contati in piu' o scaduti se non mandano mai il riscontro?
La settimana scorsa ad un nostro cliente e' arrivata la telefonata che una busta e' andata smarrita per cui chedevano se poteva inviare le FOTOCOPIE dei buoni pasto che in essa erano contenuti!Ma secondo Lei io mi metto a fare le fotocopie dei buoni pasto di tutti i miei clienti?
Mi ci vorrebbero almeno una decina di gg!
Non è la prima volta che succede, il più delle volte la fattura smarrita non viene incassata e guardacaso è sempre quella con importo più alto!
Siamo stanchi di subire dei FURTI LEGALIZZATI da queste imprese che hanno sempre il coltello dalla parte del manico!
La ringrazio per l'ospitalità sul suo blog!

Rita Signoretti 06.06.07 11:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Concordo in pieno...Sono talmente disgustata da questo Italian style che penso di andarmene... Mandiamoli tutti via questi politici (di destra, di sinistra di centro di sopra e di sotto), ma dobbiamo farlo davvero...

Alessandra Pontini 06.06.07 11:35| 
 |
Rispondi al commento

MAI PRIMA D' ORA S' ERA VISTO UN CRIMINALE ACCANIRSI TANTO CONTRO LE ISTITUZIONI DELLO STATO, E FARE TANTI PROSELITI. COMINCIO A PENSARE CHE VINCERA' LUI, E DETTERA' LE SUE NEFANDE LEGGI FINO AI SUOI ULTIMI GIORNI, CHE SON SEMPRE TROPPI, ANCHE SE HA 70 ANNI! IL DILEMMA E' SE SCONTRARCISI FINO ALLA FINE, OPPURE RITIRARSI IN PRIVATO E SALVARE LA PELLE PROPRIA E DEI PROPRI CARI.... SALUTI

Francesco Manfredi 06.06.07 11:29| 
 |
Rispondi al commento

Noi ci troviamo su un treno impazzito che va sempre più veloce.
Non sappiamo quando, ma sappiamo che si schianterà, il macchinista, se c'è mai stato, è fuggito.
Questo è il risultato del modello capitalistico che stiamo importando ed esportando.
Questo modello economico, il cui effetto è la globalizzazione, porterà ad una catastrofe inimmaginabile.
La legge biaggi è solo un effetto della globalizzazione e cioè tutti sono in competizione contro tutti. Come possono esistere dei diritti se siamo in competizione con popoli che tali diritti non li hanno? Come si può competere, per esempio, con i cinesi?
Guardate che bel mondo abbiamo regalato ai rumeni, ai cechi ecc,dove le laureate vengono da noi a prostiuirsi o a fare le colf, per fuggire dalla povertà dei loro paesi.
Vi saluto tutti

Alessio Foce 06.06.07 11:22| 
 |
Rispondi al commento

Non sono sicuro che il sig. Biagi abbia tirato fuori questa legge a fin di bene: nella migliore delle ipotesi si è dimostrato uno scarso conoscitore della furbizia italiana, di cui i politici sono degni rappresentanti, o un uomo di corta lungimiranza, ignaro del fatto che una legge del genere si sarebbe prestata ad uno sfruttamento da terzo mondo finalizzato al mantenimento dei vecchi e consolidati privilegi di qualcuno.
C'è da chiedersi se voi vi sareste prestati a creare una simile legge firmandola con il vostro nome...
Onestamente non credo che verrà ricordato solo per la sua triste morte. Forse un domani sotto un ponte o in qualche baracca il suo nome sarà invocato molte volte, insieme a quello di molti altri uomini politici che però sono stati furbi e non ci hanno messo il proprio nome.
E' triste poi constatare come destra e sinistra facciano fronte comune per difenderlo: io la vedo come un ulteriore scarico di responsabilità, perchè non hanno il coraggio di difendere apertamente una legge disumana e si aggrappano alla difesa del nome di un uomo a cui nulla si può più dire per rispetto verso la morte.

Gino Rossi 06.06.07 11:12| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento

Mia figlia,laureata con 110, lavora GRATIS in un ufficio di un ospedale al solo fine di poter accedere qualche concorso.


Claudio De Paulis Commentatore in marcia al V2day 06.06.07 11:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

REVOLUTION IS ONLY SOLUTION...

Fausto F. 06.06.07 10:59| 
 |
Rispondi al commento

RICORDATE COSA FECE IL GRANDE UOMO GHANDY ?
RIUSCI' A FAR FERMARE UNA NAZIONE..........

PROPOSTA PER TUTTA LA CLASSE POLITICA CHE LEGGE:

CHI SAREBBE DISPONIBILE PER LA DURATA DI 6 MESI NEL SCAMBIARE IL PROPRIO STIPENDIO CON IL MIO DI 700 EURO ?( MA CON UNO STOMACO PICCOLINO, PERCHE' IL BUONO PASTO E SOLO DI 3 EURO).PROVARE PER CREDERE.

ASPETTO ADESIONI E CONDIVISIONI PER QUESTA MOZIONE.( E' ACCETTATO ANCHE IL CLERO - PAPA)

GRAZIE SIMONETTA PIRAS

simonetta piras 06.06.07 10:33| 
 |
Rispondi al commento

sono una ragazzina deficiente. Ancora mi chiedo come sia possibile che un'intera popolazione non riesca a rivalersi su un piccolo branco di usurpatori ba...di. me lo dite com'è possibile che qui ognuno fa quello che vuole e a rimetterci siamo soltanto noi?sono LORO che dovrebbero dipendere DA NOI!Non viceversa!!!Che senso ha usare la parola "democrazia?".Non esiste, non la vedo, non l'ho MAI vista. E la cosa che più mi fa ridere sono i miei coetanei che ancora vantano ideali politici. Ho votato a sinistra e mi sono nauseata. Ho votato a destra (il male minore) e mi sono nauseata. Ho PENSATO di non votare e mi sono nauseata. Si può essere così depressi e così poco lungimiranti a soli vent'anni? stanno fomentando lo sviluppo di un popolo assenteista, passivo e menefreghista. Ba...di!

Valentina Pagano 06.06.07 10:14| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe:Sono a casa senza lavoro,tra qualche giorno arriverà la bolletta telecom non so se riuscirò a pagarla in tempo e quindi non posso collegarmi.vorrei un'attività tutta mia,ma onestamente non so come posso ottenerla non avendo busta paga non posso ricevere un prestito,altrimenti avrei intenzione di aquistare un'attività già avviata(focacceria)è funzionale,ma sono bloccato qui davanti al mio pc.Il mio mestiere è installatore elettrico,so che è strana la focacceria,ma nel settore dell'elettricità non conviene più,in quanto o ti pagano con assegni posdatati,o ti rimandano con i pagamenti,(non sai mai a quando,perchè decidono sempre i clienti),o magari ti ritrovi con assegni in bianco,ed il problema è che i materiali forniti da me li devo pagare quasi subito.
Se tu può fare qualcosa per me te ne sarei grato.
Complimenti per RESET a Catanzaro,sei stato bravo,e spero che cambino molte cose al più presto che tutti questi stronzi vadano a fanculo.
GRAZIE DI ESISTERE.

Luca Lucisano 06.06.07 10:12| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
ma nel governo Prodi non c'era chi, prima delle elezioni, asseriva di voler cancellare la legge Biagi, o per lo meno di migliorarla?? (per me va abolitAAAA!!!)... Adesso nessuno ne parla più (a parte te, ovviamente), siamo tutti felici, l'economia è in ripresa, la borsa sale... Ma quale economia? Economia senza il lavoro!! Lavoro senza dignità!! (anzi, pseudo-lavoro)... Fateci caso, il lavoro in Occidente è sempre più:
1) dannoso per l'ambiente
2) inutile socialmente (es. i call center: "puntellano" solo il potere dei padroni dei telefoni, tappano i buchi di servizi insoddisfacenti, con tanti schiavi a "remare" in una guerra tra poveri, etc.)
3) ovunque in Italia il capo è o un idiota_incompetente o un idiota_prepotente.
BASTA PIAGNUCOLARE, MUOVIAMOCI!!!
Beppe for President!!!

Carlo Sca 06.06.07 09:47| 
 |
Rispondi al commento

La verità, tutta la verità su:
minoreitano.blogspot.com
il sito dell'Ufficio Stampa non Ufficiale di Mino Reitano.

mino reitano 06.06.07 09:41| 
 |
Rispondi al commento

Avevo timore che sarei stato un po' anacronistico o qualunquista a nominare quella parola, ma noto finalmente che le persone che ne fanno uso vanno via via aumentando. Era ora ! Credo proprio che non ci sono altre soluzioni (!?!)..... quale parola ?
R I V O L U Z I O N E. ( complimenti a Gregorio V )

Andrea B. Commentatore certificato 06.06.07 09:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Avevo timore che sarei stato un po' anacronistico o qualunquista a nominare quella parola, ma noto finalmente che le persone che ne fanno uso vanno via via aumentando. Era ora ! Credo proprio che non ci sono altre soluzioni (!?!)..... quale parola ?
R I V O L U Z I O N E. ( complimenti a Gregorio V )

Andrea B. Commentatore certificato 06.06.07 09:06| 
 |
Rispondi al commento

Sono daccordo con Rogerto Casoni, dobbiamo trovare il modo di farci sentire, anche fisicamente. Rischiamo di diventare i classici italiani che storcono il naso davanti agli scandali, poi sentono l'inno nazionale e cantano con la mano sul petto...tutto dimenticato!!!
La butto lì, non potremmo incontrarci tutti, chessò davanti al quirinale o a montecitorio e fare un casino della madonna, almeno svegliamo un pò dei nostri dipendenti e quantomeno ci sfoghiamo insultandoli...che dite?

marino v. Commentatore certificato 06.06.07 09:03| 
 |
Rispondi al commento

CARO BEPPE, grazie per il tuo costante impegno , ogni giorno veniamo a conoscenza di tante, troppe assurdita' che regolarmente ci indignano e provocano le reazioni piu' varie, ho la sensazione pero' che il tempo passa, noi siamo sempre piu' arrabbiati, amareggiati, impotenti, e loro , i papaveri, probabilmente non sanno nemmeno che esistiamo oppure quei pochi che sanno immagino ci guardino con sprezzo e indifferenza (che e' peggio dell'odio).- Che si fa ? continuiamo cosi' noi a chiacchierare e i papaveri a farsi beffe di noi? o si cerca di concretizzare questi sentimenti che , chi piu' chi meno, ci accomunano oppure questi dibattiti sono solo sterili passatempo tra frustrati.-

casoni roberto 06.06.07 08:34| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento
Discussione

IL NOSTRO PAESE E' SOTTO UNA NUOVA DITTATURA .

QUESTA E' UNA NUOVA FORMA DI DIDDATURA!
VE NE SIETE ancora ACCORTI?
ALLORA COME IN ALTRI PAESI...COME LA SPAGNA, C'E' STATA UNA RIVOLUZIONE E POI E' ARRIVATO ZAPATERO.
QUESTO NON VI FA RIFLETTERE UN PO' PER POTERE AGIRE CONCRETAMENTE?

aspetto risposte...(roma)

(Gregorio V...W LA RIVOLUZIONE DEL DISAGIO!

gregorio v. Commentatore certificato 06.06.07 08:10| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

TI HO VISTO A NAPOLI,SEI STATO GRANDE CI SEI STATO VICINO,RIESCI A PARLARE CON IL CUORE PERCHE' SEI INDIGNATO,GRAZIE A NOME DEI NAPOLETANI,GRAZIE PER CONNETT E GRAZIE PER ESSERCI STATO!MA TU HAI VISTO IN CHE STATO SIAMO
E NON PENSO CHE IL SOLO LAVORO DEI MEETUP POSSA ARRIVARE A TUTTI,QUI' MOLTI NON HANNO POSSIBILITA' DI USARE IL COMPUTER,MOLTI GRILLO VIVONO COME UNA VOLTA "I POVERI VERGOGNOSI" STUDIO PER ASS.SOCIALE E SONO PRECARIO NELLA SCUOLA,FORSE TRA UN PO' NON POTRO' PERMETTERMI IL
COMPUTER DA CASA,MA NON IMPORTA SONO OTTIMISTA,USERO' INTERNET POINT,MA TU CHE PUOI CERCA DI ORGANIZZARE DAVVERO QUALCOSA A LIVELLO NAZIONALE ,CERCA DI FARLO PROVACI,PERCHE' PIU' DI COSI' NON SI PUO',E' DAVVERO DIFFICILE CREDIMI,OFFRICI UNA ALTERNATIVA POLITICA,UNISCITI AD ALTRI,MA PROVACI GILLO,FALLO!IO AL TUO POSTO NON CI PENSEREI ANCORA TANTO,CAPISCI NON C'E' TEMPO!PROPONICI PETIZIONI DA FIRMARE ,TROVA GLI STRUMENTI ADATTI DOVE ANCORA CONTA LA PERSONA FISICA E GIURIDICA,QUELLO SI CHE SIAMO IN GRADO DI DARTELO
FIRME E PRESENZA FISICA! QUESTO CI E' RIMASTO,GRAZIE PER IL TUO IMPEGNO! CIAO.BROWN.

Brown.v 06.06.07 05:06| 
 |
Rispondi al commento

Joe professore ,
do not be quick in spirit to be angry or vexed,for anger and vexation lodge in the boson of fools

Betty Blue 06.06.07 03:13| 
 
  • Currently 3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento

http://www.unita.it/view.asp?idContent=66496
STORIA DI POVERI ITALIANI ONESTI

giuseppe reale Commentatore in marcia al V2day 06.06.07 02:30| 
 |
Rispondi al commento

http://www.unita.it/view.asp?idContent=66496
quant'è bella l'Italia...
RESET

giuseppe reale Commentatore in marcia al V2day 06.06.07 02:23| 
 |
Rispondi al commento

Il 5 giugno è la festa della Costituzione danese.Auguri,come vi invidiamo sotto molti aspetti.

gian Mario Lanfranconi Commentatore in marcia al V2day 06.06.07 02:23| 
 |
Rispondi al commento

La legge Biagi è una delle tante anomalie italiane. Il problema principale è che non abbiamo una classe dirigente sia politica che imprenditoriale con idee valide. Le frasi che si sentono sono sempre le solite.... "in Italia si lavora poco".... "il costo del lavoro è troppo alto".... "non si riesce a licenziare chi è improduttivo"... ed altre amenità risalenti alla rivoluzione industriale di fine 800... insomma se non vendiamo il problema è che noi poveri dipendenti costiamo troppo.... non basta avere degli stipendi ridicoli e tra i più bassi dei paesi industrializzati, ora dobbiamo diventare pure ricattabili per legge... è veramente una schifezza... questa legge Biagi la si può paragonare all'energia atomica nel senso che chi la inventò pensava che fosse utilizzata a fin di bene e non come arma per uccidere o minacciare intere popolazioni... il problema è che a spingere i bottoni nella stanza di comando sono sempre i soliti maledetti approffittatori che vivono di schifosi privilegi e per nulla al mondo vorranno mai rinunciarvi.... "mors tua vita mea"..

Andrea Z. Commentatore certificato 06.06.07 00:51| 
 |
Rispondi al commento

Joe,professore dei miei stivali,come sempre dici cazzate,dai ragione ad un sistema che ti tiene a 36 anni senza lavoro e senza options,svegliati!

Betty Blue 06.06.07 00:48| 
 |
Rispondi al commento

se deve essere cosi',bisogna togliere a tutti ogni garanzia,non e' possibile che una casta di previlegiati puo' organizzare la sua vita,avere una casa dei figli,prendere le ferie ,ammalarsi ogni tanto,e sentirsi al sicuro specialmente quando vede altri che secondo loro non hanno saputo meritare tanto,e quindi devono solo ringraziare chi gli da qualcosa da fare,perche' se non ci sei tu, meglio,ci sara'un altro,magari un dipendente pubblico che ha tempo libero o un pensionato.NESSUNO SULLA STRADA o TUTTI

stefano lucato 06.06.07 00:48| 
 |
Rispondi al commento

ma perche' ancora non siamo in piazza a protestare tutti insieme contro sto stato di m...., i cinesi sono scesi nelle nostre piazze con le loro bandiere a chiedere non si sa neanche che e noi che veniamo presi per il c... tutti i giorni dove siamo???? scendono in piazza i politici per le loro stronzate per prenderci ancora un po' per il c... e noi???? dobbiamo farci sentire dobbiamo imporre la nostra volonta' senno' misa' che qua non ci sentiranno mai

barbara bianconi Commentatore certificato 06.06.07 00:39| 
 |
Rispondi al commento

Cincia Allegra () Commentatore certificato 05.06.07 23:28

SSSMACK!

mmm...è la seconda, iniziano a farmi perdere la testa queste donne del blog

UNITI CONTRO LA DEMOPLUTARCHIA


A
N
A
R
C
H
I
A

http://www.signoraggio.com
http://www.signoraggio.it
http://www.petitiononline.com/12121233/petition.html
http://www.petitiononline.com/wmaxfree/petition.html
http://www.petitiononline.com/gr7m1964/petition.html
http://f2s2.org/f2s2.php?lang=it&page=supporto_firma
http://letterapertallagdf.blog.tiscali.it/rn3046781/
http://www.arcoiris.tv/modules.php?name=Petizione


Io penso che il lavoro viene visto oggi in maniera distorta :io non vivo per lavorare ma lavoro per permettermi di vivere al meglio ...ora sembra strano ma se ognuno si dasse degli obbiettivi diversi dal denaro per fare un lavoro forse si avrebbero professori migliori nella scuola..perchè farebbero quel lavoro perchè amano farlo....avremmo giornalisti migliori....avvocati migliori...si nelle campagne non ci sono bravi contadini ma sono sicura che tanti bravi contadini sono nel parlamento e li...nelle campagne li dovremmo mandare... Ammetto che è facile parlare senza zavorre che ti impediscono il volo,se avessi figli ..un malato in casa.....gravi problemi di indigenza non la farei così facile ma i commenti che ho letto fin ora sono di giovani indignati perchè lesi nel loro diritto al lavoro....bhe a loro rispondo che vi hanno tolto molto di più vi hanno dato un ideale sbagliato impegnatevi nella vita ad essere persone soddisfatte di quello che fate...niente lavori per arrivare ...non esiste il traguardo...non svendete la vostra UNICA vita perseguite i vostri talenti...se non riuscirete avrete comunque fatto una vita vera ...meglio non riuscire che scendere a compromessi...nella vita non si fallisce non avendo denaro il vero fallimento sta nel non saper amare e farsi amare...mi sono lasciata trasportare...perdono...anch io sono precaria ma felicemente

antonella lercari Commentatore certificato 06.06.07 00:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Volete cambiare qualcosa??....Mettete le vostre Email nei commenti e cominciate a scambiarvi pareri senza il blog intermediario...lo diceva anche Grillo no??


..STAMPATE I TESTI CHE TROVATE SU INTERNET CHE RIGUARDANO GLI ARGOMENTI CHE CONOSCETE :IL PRECARIATO, CHI COMANDA, CHI STAMPA I SOLDI,
INSOMMA TUTTO QUELLO CHE CORRISPONDE ALLA REALTà DEI FATTI...FATENE COPIE E METTETELE NELLE CASELLE DELLA POSTA, PORTATELE ALLA BIBLIOTECA PIù VICINA...INSOMMA DATEVI DA FARE IL PENSIERO è IMPORTANE è PER QUESTO CHE VE LO FOTT... CON LA TELEVISIONE E CON I GIORNALI....FORSE LA SMETTERETE DI LAMENTARVI E SARETE SICURAMENTE PIù UTILI...

Luca Berto 06.06.07 00:13| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

le riforme per l'università ci sono:
http://rivoluzioneitalia.blogspot.com/

runner fore 06.06.07 00:10| 
 |
Rispondi al commento

Credo che di questa condizione di precarietà in cui viviamo siano responsabili anche e soprattutto le imprese. Sono convinto che un pò di flessibilità sia necessaria (molto meglio della disoccupazione!). Ma le imprese sfruttano la Biagi, abusandone, ricorrendo a finti progetti pur di giustificare un co.co.pro. e dunque uno stipendio basso e con contributi ridicoli. E utilizzano contratti flessibili, assumendo persone preparate e competenti, pagandole un pugno di euro, anche per posizioni che in realtà richiederebbero un dipendente a tutti gli effetti.
Io credo nel libero mercato. Credo che le imprese italiane, investono pochissimo in innovazione e in formazione. Molte imprese italiane sarebbero probabilmente andate in bancarotta, dopo l'ingresso della lira nell'euro. E allora si sono aggrappate al metodo più antico del mondo, messo ingenuamente (o c'è stata dietro una volontà politica?) a disposizione con la legge Biagi: sfruttare la manodopera!
Un imprenditore oculato dovrebbe tenersi stretto le proprie "risorse umane", credendo in loro, investendo su di loro in formazione, pagandole ad un livello adeguato alla loro produttività. Non affidarsi a co.co.pro per qualunque mansione (se non nel caso strettamente necessario, laddove vi sia, cioè, un vero "progetto" da gestire; ma anche in questo caso dovrebbe valere la regola di remunerare il lavoro con uno stipendio adeguato alla produttività). Gli imprenditori scaricano tutte le colpe del loro modo miope di fare business sul governo o evidenziando piagnucolosamente sprechi e inefficienze nella pubblica amministrazione (es: "troppe tasse", "mancano le infrastrutture"), mai facendo mea culpa. E io credo che sia più dannoso per il benessere di un sistema economico un'impresa che non sia profittevole - e che lo sia solo a condizione di sottopagare le risorse umane - rispetto a una pubblica amministrazione sprecona e inefficiente.

Precariamente vostro
Max Cosmico
www.myspace.com/maxcosmico


Faccio un debita astrazione sulle mie idee politiche!

Mi guardo intorno, sento parlare e poi mi domando:

ma come si fa ad andare a votare?

Sembrano persone di un altro mondo, sono di questa terra solo per dividersi la torta.

I problemi ad ognuno i suoi, mentre per i loro, si fanno leggi truffa!

Nessuno che vuole affrontare seriamente un qualsiasi problema partendo dalle cause.

Su una cosa i politici sono tutti d’accordo nascondere le cause, poi ci sarà il cogl… destro che innalzerà a cause gli effetti a lui utili, il cogl… sinistro farà altrettanto.

Ed ecco che il cosiddetto teatrino della politica si completa.

I cittadini sono sempre più inc… non vedono vie d’uscita e i porconi continuano impuniti sulla strada del menefreghismo, con il loro classico ghigno.

Quel ghigno, maldestro e maledetto, che tanto mi fa inc… , anche senza ghigno lo sarei ugualmente!

Non so se a voi fa lo stesso effetto, non lo sopporto, pare dirci coglio… vi stiamo incu… per bene e neanche ve ne accorgete! Stron…

Vi rendete conto! Prendiamoli a calci nel cul… Basta!

BUT _ TIA _ MO _ LI _ GIÙ

luigi DiLallo Commentatore certificato 06.06.07 00:02| 
 |
Rispondi al commento

a della valle gli cominciano a tremare le chiappe, tra un pò parlerà a gesti.

ahahahahahah che mito, pure fans di della valle vi siete ridotti, uno che si è rubato i soldi allo stato pure per fare la rotatoria gratis davanti la fabbrica l'asilo dentro e gli operai invece li tiene in cina

black jack

CAPITAN HARLOCK 05.06.07 23:32

*********************************************

Caro Harlock,

io non so come ragionate sull' Alkadia, ma apprezzare un mazzettino di parole sensate in mezzo al NULLA di Ballarò mi pare che non sia identificabile con il fanatismo qui sulla Terra.

Notte

manuela bellandi Commentatore certificato 05.06.07 23:57| 
 |
Rispondi al commento

Questo post in 24 ore ha totalizzato piu' di 1800 commenti, quasi il 30% in piu'.

Il lavoro è il problema principale del nostro paese, il lavoro per i giovani poi....


I problemi che assillano il nostro paese nscono dal lavoro.

Capisc'a me

Antonio Cataldi 05.06.07 23:56| 
 |
Rispondi al commento

MA SI..FORSE DICO STRON... MEGLIO TORNARE A GUARDARE (E ASCOLTARE)RUTELLI E GRISSINO..BERLUSCONI E FORMINCHIONI...SPECIALE (MA CHI CAZ.. ERA FINO ALL'ALTRO GIORNO)..O I SIMPATICI GIOVANI IMPRENDITORI...CHE MANCO CONOSCO (E CHE NON CONOSCONO ME)...E POI LAMENTARMI...CHE BELLA VITA DI M....buonanotte...

Luca Berto 05.06.07 23:56| 
 |
Rispondi al commento

Se quell'ignorante sapesse veramente cos'e' un mongoloide non aprirebbe bocca.Gli auguro un figlio MONGOLOIDE.

anna pinto 05.06.07 23:08


non è colpa sua...

pensa che fa il paladino della Moralità e.... poi SER LANCILLOTTO un giorno mi viene a dire che aveva fatto anticamera ad AN per essere raccomandato ed entrare in ..... polizia...

ah!... non ci sono più i Don Chichotte di una volta... povero cervantes...

ciao.

p.s.

ti chiami Pinto e abiti a Milano?

... conoscevo una Anna Pinto di Barletta (BA) tanti anni fà che abitava a Milano..

oggi avrà una settantina d'anni e aveva una sorella Lina a Barletta....

la conosci?

.... salutamela.

silvia b. Commentatore certificato 05.06.07 23:54| 
 |
Rispondi al commento

QUESTO BLOG TOCCA I 300MILA CONTATTI..BASTEREBBE CHE 50MILA DISTRIBUISSERO I VOLANTINI CON INFORMAZIONI UTILI(E VERE NON COME I MEDIA) E... CAPITE I NUMERI SONO IMPORTANTI...O NO??

Luca Berto 05.06.07 23:50| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento
Discussione

SONO D'ACCORDO E' UNA VERGOGNA !!!!
PERCHE', PERCHE' DOBBIAMO VERGOGNARCI DI ESSERE ITALIANI ? CHI SONO I RESPONSABILI .........

marisa delucchi 05.06.07 23:48| 
 |
Rispondi al commento

Prof John Stuart M i LL (morons' hunter)

sei da quotare, perchè hai ben descritto le differenze tra noi e chi veramente sa amministrare, anche in germania esiste un sussidio per la disoccupazione, non so spiegarlo nei minimi particolari ma c'è(più di un parente ha lavorato o lavora in germania).

Il problema da noi Prof è un altro, quello che si prende troppe pause e lunghe o non fa il suo dovere con impegno oggi è al 95% un operaio a tempo INDETERMINATO, tranne che sia uno fuori brocca, è difficile veder un precario che si concede certi "lussi", gli stessi sindacati(bastardi) hanno implicitamente consigliato ai precari di fare le pecorelle

roob nonsolo Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 05.06.07 23:45| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

Purtroppo viviamo in un paese di "grandi fratelli","corona boys,"isole dei famosi","talpe","fattorie","saranno famosi","amici","spose perfette",ecc..............
per forza che i giovani non vengono presi sul serio!!

GiuseD.L. 05.06.07 23:45| 
 |
Rispondi al commento

..STAMPATE I TESTI CHE TROVATE SU INTERNET CHE RIGUARDANO GLI ARGOMENTI CHE CONOSCETE :IL PRECARIATO, CHI COMANDA, CHI STAMPA I SOLDI, INSOMMA TUTTO QUELLO CHE CORRISPONDE ALLA REALTà DEI FATTI...FATENE COPIE E METTETELE NELLE CASELLE DELLA POSTA, PORTATELE ALLA BIBLIOTECA PIù VICINA...INSOMMA DATEVI DA FARE IL PENSIERO è IMPORTANE è PER QUESTO CHE VE LO FOTT... CON LA TELEVISIONE E CON I GIORNALI....FORSE LA SMETTERETE DI LAMENTARVI E SARETE SICURAMENTE PIù UTILI...

Luca Berto 05.06.07 23:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

TERMINE PIU' APPROPRIATO NON POTEVI TROVARLO!!!
CONSIGLIO: PIU' LE DAI RETTA E PIU' CI GODE.....
LASCIA PERDERE VA', NON MERITA DI ESSERE PRESA IN CONSIDERAZIONE E POI DA UNO INTELLIGENTE COME TE..........
Cincia Allegra () Commentatore certificato 05.06.07 23:34

Se abitare a Milano in via Senato e' essere provincialotti!!!!!!!!!!!!!!
anna pinto 05.06.07 23:3

CIAO CINCIA...COLGO UNA LEGGERA IRONIA NEL TUO COMMENTO O SBAGLIO????

SIG ANNA...NON è IL LUOGO DOVE SI ABITA MA LA APERTURA MENTALE...CON QUESTO RAFFORZA LA MIA TESI...UN PO IGNORANTE??? SENZA OFFESA!!!

MOSTRO MOSTRUOSO.. (nuovo mostro..) Commentatore certificato 05.06.07 23:42| 
 
  • Currently 3.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

26 Luglio 2006 - Anche Favaro perplesso del caso

Al comandante generale della Guardia di finanza

1 - Come è noto alla S.V. il giorno 13 luglio u.s. il viceministro dell’Economia e delle Finanze convocava, alle ore 15, il comandante in seconda, alle ore 15.30, lo scrivente e alle ore 17.30, la S.V.

2 - Nel corso dell’incontro tra il viceministro Visco e lo scrivente venivano affrontati una serie di argomenti legati essenzialmente ai criteri seguiti negli ultimi tempi per l’assegnazione degli ufficiali del Corpo ai più importanti e delicati incarichi di comando. In particolare lo scrivente faceva presente al viceministro che alcuni avvicendamenti non lo avevano del tutto convinto per una non perfetta corrispondenza dei requisiti richiesti nei rispettivi incarichi di comando (mi riferisco, in particolare, all’assegnazione del generale di brigata Mario Forchetti al Comando regionale Lombardia, comando retto sempre da un ufficiale generale titolato Corso superiore di polizia tributaria e che sarebbe stato preferibile assegnare, data la sua importanza, ad un generale di divisione e del generale di brigata Francesco Attardi al comando dell’Accademia - in sostituzione dopo soli due anni del generale di divisione Domenico Minervini - generalmente destinato ad ufficiali tra i primi del corso di Accademia e, preferibilmente, con pregresse esperienze nel medesimo reparto di Istruzione). Anche in relazione a quanto sopra, il viceministro avvertiva l’opportunità che la movimentazione dei dirigenti riguardasse anche Milano pur senza rappresentare fatti specifici ed evidenziando due obiettivi: tener conto delle esigenze degli ufficiali interessati ai movimenti ed individuare, di comune accordo con il comandante in seconda e la S.V., ufficiali di assoluto rilievo sotto tutti i profili e pienamente adeguati ai rispettivi incarichi. Al termine dell’incontro rientravo al comando generale ove incontravo il comandante in seconda con il quale iniziavo uno scambio di vedute sul

silvia b. Commentatore certificato 05.06.07 23:42| 
 |
Rispondi al commento

@ MOSTRO MOSTRUOSO.. (nuovo mostro..)

*****=====
Sinonimi: ritardato, scemo, subnormale || Vedi anche: immaturo, indietro, cerebrolabile, deficiente, idiota, cretino, imbecille, interdetto, mentecatto

MOSTRO MOSTRUOSO.. (nuovo mostro..) 05.06.07 23:26
*****=====

Scusa neh, ma perche' parlare di chi non e' presente?

Erwin e' da un po' che non posta, perche' ne dai la descrizione?

Moretti Giovanni (sempresenzitalia) Commentatore certificato 05.06.07 23:41| 
 
  • Currently 1/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento

Italia paese di mafiosi e omertosi che non sanno neppure tenersi stretto quel poco che potrebbero avere. LIBERTA' LAVORO FAMIGLIA CASA

Manwë Sùlimo 05.06.07 23:40| 
 |
Rispondi al commento

Palermo, dossier di Orlando. Aperta un'inchiesta sui brogli

Il presidente della Regione Totò Cuffaro continua a dire che «è patetico», che la sua «è tutta una sceneggiata», che dovrebbe «accettare la sconfitta con dignità». Ma Leoluca Orlando, candidato sindaco del centrosinistra a Palermo, continua a denunciare brogli e irregolarità nelle elezioni che lo hanno visto sconfitto domenica e lunedì scorsi. Anzi, proprio oggi - mercoledì - ha presentato, tramite un pool di avvocati, un vero e proprio dossier al procuratore della Repubblica Francesco Messineo. «Si sta valutando - ha detto l'avvocato Vincenzo Lo Re che fa parte del pool di Orlando - la richiesta di rivolgerci anche al tribunale amministrativo regionale».

Leoluca Orlando subito dopo i risultati aveva già chiamato il Viminale per denunciare l'irregolarità del voto, chiedendone l'annullamento. Aveva chiamato il ministro dell'Interno Giuliano Amato, il prefetto di Palermo e la polizia.

Ora, che qualcosa di vero ci sia - o quanto meno qualcosa che merita essere approfondito - nell'elezione che ha portato alla riconferma di Diego Cammarata a primo cittadino di Palermo, deve averlo ipotizzato anche la magistratura. Visto che a sole ventiquattr'ore dalla proclamazione degli eletti, è stata aperta un'inchiesta.

Poche ore dopo la presentazione della prima denuncia di Orlando, la Digos di Palermo ha avviato un'indagine alla luce di una contestazione che un rappresentante di lista ha mosso al presidente di un seggio di via Inserra nel quartiere periferico di Cruillas.

Secondo un rappresentante di lista, 140 schede nella sezione 460 sarebbero state votate con pennarelli e non con la regolamentare matita che viene fornita alle singole sezioni. Schede che forse erano bianche, di elettori che si sono astenuti o tenute in serbo proprio per essere "votate" in questo modo.

continua...http://www.unita.it/view.asp?idContent=65984

manuela bellandi Commentatore certificato 05.06.07 23:37| 
 
  • Currently 3.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

oltre a chiedere più soldi e più stabilità non dobbiamo neanche vergognarci di dire che lavoriamo troppo. Il senso umano nelle questioni stà svanendo. Ma è un punto fondamentale, non è nemmeno giusto accetare una meritocrazia per produrre di più. Il lavoro di ognuno non deve diventare una sfida all'ultimo sangue.
Poniamoci le domande più semplici per ricominciare da capo e sopratutto parliamo di noi. Quanto un uomo può lavorare al giorno? Come deve essere calcolato il valore lavorativo?
Quanti giovani dopo gli studi devono lavorare? Quanto la tecnologia avanzata potrà sostituire la forza lavoro umana? In che modo regolarizzeremo l'automatizzazione che avanza se tutti dovranno vivere? Quanto è necessaria la presenza dei genitori per stare accanto ai propri figli?E' davvero sensato aumentare gli anni per arrivare al pensionamento?

lucA utopiA (vergognatevi.com) Commentatore certificato 05.06.07 23:34| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

Volete cambiare qualcosa??....Mettete le vostre Email nei commenti e cominciate a scambiarvi pareri senza il blog intermediario...lo diceva anche Grillo no??

Luca Berto 05.06.07 23:34| 
 |
Rispondi al commento

l'intervista a borsellino FU TAROCCATA DA santorescu e i militanti di rainews24 punto!

se poi ti piace abbaiare alla luna il problema è solo il tuo.

ciao.
silvia b. Commentatore certificato 05.06.07 23:25

certo...e hanno anche taroccato i documenti cartacei delle procure di palermo e messina,quelle che hanno analizzato anche i giornalisti americani...è tutto un megagigantesco complotto comunista,che dal 72 vede alleate CIA,KGB,DS e de benedetti contro silvione...ah gia,anche gli alieni di roswell partecipavano....

mario brega 05.06.07 23:32| 
 
  • Currently 3.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

...e ancora quei porci dei politici (TUTTI) stanno a frignare per la morte di quel farabutto e declamano i suoi meriti, e lodano il suo operato! TUTTI come lui devono finire! mentre questi maiali fanno i cazzi loro noi siamo costretti a SOPRAVVIVERE! spero che prima o poi succeda "qualcosa di grosso".......................! Ciao Beppe!

Paolo De Sanctis 05.06.07 23:30| 
 |
Rispondi al commento

@ Manuela Bellandi

*****=====
passavo di qua...buona serata...o mattinata...o pomeriggio...ehmm, mai stata brava nei calcoli di fuso orario...:)))

♥kisses

manuela bellandi 05.06.07 23:22
*****=====

Meno 6 ore, Manuela, meno 6 ore.

Buona notte a te.

Moretti Giovanni (sempresenzitalia) Commentatore certificato 05.06.07 23:29| 
 |
Rispondi al commento

Ciao a tutti, specialmente al mio mostro preferito....ah grazie x la risposta al mio commento....
Intervengo per sfinimento........
Per piacere, smettetela di tirare la coperta da una parte all'altra..
Se ci troviamo in questa situazione in Italia è perchè TUTTI QUELLI CHE CI GOVERNANO NON MERITANO DI FARLO, LO VOLETE CAPIRE O NO?
NON PROFESSO L'ANARCHIA MA SOLAMENTE GENTE ONESTA AL PARLAMENTO, COSA IMPOSSIBILE ORA, MA PIU' AVANTI?
SE CONTINUIAMO A FARE COME LORO VOGLIONO (ODIARCI GLI UNI CON GLI ALTRI), RIMANIAMO SEMPRE NELLA M...A.
S V E G L I A!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Cincia Allegra () Commentatore certificato 05.06.07 23:28| 
 |
Rispondi al commento

oltre a chiedere più soldi e più stabilità non dobbiamo neanche vergognarci di dire che lavoriamo troppo. Il senso umano nelle questioni stà svanendo. Ma è un punto fondamentale, non è nemmeno giusto accetare una meritocrazia per produrre di più. Il lavoro di ognuno non deve diventare una sfida all'ultimo sangue.
Poniamoci le domande più semplici per ricominciare da capo e sopratutto parliamo di noi. Quanto un uomo può lavorare al giorno? Come deve essere calcolato il valore lavorativo?
Quanti giovani dopo gli studi devono lavorare? Quanto la tecnologia avanzata potrà sostituire la forza lavoro umana? In che modo regolarizzeremo l'automatizzazione che avanza se tutti dovranno vivere? Quanto è necessaria la presenza dei genitori per stare accanto ai propri figli?E' davvero sensato aumentare gli anni per arrivare al pensionamento?

lucA utopiA (vergognatevi.com) Commentatore certificato 05.06.07 23:28| 
 |
Rispondi al commento

Precario Joe 05.06.07 23:11

Se molti imprenditori facessero investimenti più intelligenti, come ad esempio adottare distro linux, avrebbero più soldi destinabili all'aumento degli stipendi


Le critiche arriveranno dagli ignoranti


A
N
A
R
C
H
I
A

roob nonsolo Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 05.06.07 23:27| 
 |
Rispondi al commento

Se quell'ignorante sapesse veramente cos'e' un mongoloide non aprirebbe bocca.Gli auguro un figlio MONGOLOIDE.
anna pinto 05.06.07 23:08
Chiudi discussione Discussione


A PARTE IL FATTO CHE NON VOGLIO FIGLI..QUINDI TI HO GIA FREGATA...


A PARTE LE BATTUTE LE RIPORTO PERO' DALDIZIONARIO LA DEFINIZIONE ...COSI SI RENDERA' CONTO CHI è IL VERO IGNORANTE TRA I 2:


MONGOLOIDE:

Alla tipologia umana mongoloide, pur con le sue variabilità, afferisce la quasi totalità della popolazione asiatica orientale e amerinda precolombiana. Prende il nome dal popolo dei mongoli, spesso in passato considerati i rappresentanti più genuini di questa morfologia.


OPPURE:

mongoloide


Sinonimi: ritardato, scemo, subnormale || Vedi anche: immaturo, indietro, cerebrolabile, deficiente, idiota, cretino, imbecille, interdetto, mentecatto


SE AVESSI SCRITTO SILVIA MENTECATTA SAREBBE ANDATO TUTTO LISCIO???!!!


ALLORA IL SUO IGNORANTE SE LO TIENE...L AGGETTIVO PER CHIUDERE IL POST GLILO DO IO...
PROVINCIALOTTA!!!!

MOSTRO MOSTRUOSO.. (nuovo mostro..) Commentatore certificato 05.06.07 23:26| 
 
  • Currently 3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento
Discussione

GRILLO è SANTO!..MA NON PERCHè SI SCHIERA CONTRO I POTENTI...MA PERCHè CREDE ANCORA CHE GENTE RINC... DALLE CAZZATE CHE DICONO IN TELEVISIONE E SU CUI,SCUSATE CI IMBASTITE PURE DELL DISCUSSIONI...COME GLI IMB...CHE STATE A GUARDARE,INCREDIBILE..NON VE NE RENDETE CONTO!!...DICEVO è SANTO PERCHè CREDE ANCORA CHE NEL VOSTRO CERVELLO CI SIA UN PENSIERO AUTONOMO....GRILLO FOR VATICAN.....adieu...

Luca Berto 05.06.07 23:26| 
 |
Rispondi al commento

Veramente senza speranza!!...ci riprovo,più semplice questa volta... se vado con lo zoppo imparo a...... ...se ascolto un cretino io cosa sono??...basta ora vi mollo perchè ormai manco il metadone vi salva più.....ciao...

Luca Berto 05.06.07 23:19| 
 |
Rispondi al commento

continuate ad abbaiare alla luna...

siete ridicoli e a corto di fantasia se insistete con la farneticante diffamazione e distorsione della verità...

non regge... non avete più credito.... siete come il salame.... INUTILI.

silvia b. Commentatore certificato 05.06.07 23:10


libera di non credere a documenti audio/video/cartacei/informatici/italiani/americani/inglesi/francesi
...non c'è peggior sordo...di ki è sordo davvero
bonne nuit

mario brega 05.06.07 23:19| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento

Sono molto dispiaciuto e preoccupato dell'incidente accaduto all'Ilva di Taranto, ho amici conosciuti in vacanza la scorsa estate a Manduria (TA) operai di quella macchina mortale che garantisce loro sempre se non muoiono di incidente prima, un sicuro Cancro ai polmoni o al sangue dai 40 anni in su. Gente costretta a lavorare per una miseria, costretta a straordinari notturni negli altoforni per arrotondare e permettere ai propri figli di crescere e studiare, rischiando un giorno di non vederli neanche laureare.........
Io li personalmente ci manderei a lavorare Montezemolo..............

Pietro Massari 05.06.07 23:16| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
solo un commento: il tuo blog è accattivante e diverte parecchio. Ma c'è un ma. Dov'è la proposta? Dov'è la parte costruttiva? Il novantanove per cento dei post
è orientato allo sfogo e all'appassionata approvazione del tuo sarcasmo ipercritico. E poi?
A cosa porta la così sollevata poderosa ondata di merda nei confronti di classe dirigente e company? A me pare che i 'cattivi' siano sempre lì da un bel po' sorridenti come non mai e che ben poco siano minacciati dalle confuse lagne di noi oppressi, tanto buoni e tanto perseguitati.
Insomma, la rabbia cieca (leggasi: incazzatura generica ed inefficace) è un sentimento piuttosto istintivo. Arrabbiarsi 'contro' e convincere la gente a fare altrettanto è facile; organizzarsi
e fare qualcosa che metta tutti d'accordo mica tanto....

Con simpatia,

Giulio Prosperi
http://essercidomani.blogspot.com


Mi permetto di dissentire sull'affermazione "Che sta pagando la pensione ai vecchi".

Questo è un classico falso mito.

I "vecchi" la loro pensione (salvo casi conclamati di promozioni strumentali all'aumento della pensione a fine carriera) l'hanno pagata versando i loro contributi nelle casse dell'INPS durante la loro vita lavorativa.

In realtà i lavoratori attuali si stanno sobbarcando il risanamento delle casse dell'INPS dalle rapine operate dal nostro sistema politico in 50 anni di dopoguerra: casse integrazioni massive, scivoli previdenziali, esodi di massa etc.

Lasciamo in pace i "vecchi", per favore, ché il loro lavoro se lo sono sudato.

Claudio Procida 05.06.07 23:15| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

Ultima riflessione....
Dimostrazione : se io impegnassi la mia mente su concetti matematici sarei una testa matematica...se io impegnassi la mia mente su testi letterari sarei una testa letteraria...cosa sarei se impegnassi la mia mente sulle cazzate che propinano in televisione (o i giornali)...

Luca Berto 05.06.07 23:14| 
 |
Rispondi al commento

Ciao, beppe.
Ho letto qui nel forum che bisogna accontentarsi e accettare qualsiasi lavoro, quello che ho fatto io per 15 anni. Ho 37 anni è penso di essere fortunato, da gennaio ho un contratto a tempo indeterminato però non sò perchè sono più incazzato di prima. Per 15 anni ho fatto di tutto dal facchino al gelataro al pastiiccere al garzone al magazziniere all' operaio al bagnino al muratore quasi sempre in nero con tutto quello che ne comporta (no versamenti, no TFR, no preavvisi insomma no diritti)senza avere mai problemi di nessuna sorta, visto che venivo ricontattato, però, sempre con le stesse offerte, cioè a nero). Ora dopo 6 anni a progetto e dopo una 10na di società informatiche, come dicevo, ho un contratto a tempo indeterminato nel mondo dell' informatica come metalmeccanico. Ci sono voluti 20 anni per trovare un posto di lavoro moderatamente tranquillo!!! si, perchè anche ora mi sento un precario, incontro persone di 45/50 anni licenziate da altre società informatiche e costrette a continui conpromessi pur di andare avanti. Insomma questa legge del c...o poteva e doveva essere migliore di quella che è.
I nostri dipendenti sono pagati per risolvere i problemi non per crearli, sono pagati per evitare sprechi invece di incentivarli (vedi province sovvenzioni a giornali, mazzette etc.) tutto questo con il sudore di noi tutti. E' per questo che sono sempre più indignato incazzato nervoso incattivito .... provo odio solo odio nei confronti di queste faccie da culo.


Non mollare.

Marco Triani 05.06.07 23:13| 
 |
Rispondi al commento

Nel 1983 la Guardia di finanza, nell'ambito di un'inchiesta su un traffico di droga, aveva posto sotto controllo i telefoni di Berlusconi.

VEDI LA FAMOSA TELEFONATA SILVIO MARCELLO CHE SE LA RIDONO DI MANGANO


p.s. ignorate sto povero fascista non ha neanche argomenti per la sua propaganda

Italo Liberti 05.06.07 22:51

-----------

continuate ad abbaiare alla luna...

siete ridicoli e a corto di fantasia se insistete con la farneticante diffamazione e distorsione della verità...

non regge... non avete più credito.... siete come il salame.... INUTILI.

silvia b. Commentatore certificato 05.06.07 23:10| 
 
  • Currently 1/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

Della Valle a Ballarò ritengo che abbia riassunto la situazione in modo obiettivo e chiaro.

I lavoratori dipendenti hanno dato fin troppo,
le imprese hanno dato non troppo,ma abbastanza vista la situazione dell'economia nazionale e internazionale...

Gli unici che mancano all'elenco sono i politici e la politica...

Via le zavorre!

manuela bellandi Commentatore certificato 05.06.07 23:10| 
 
  • Currently 4.2/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento

Che ti tremava la mano quando era il momento di cliccare su "Invia"?

Alzhaimer galoppante?

*****=====
Gente come te si è già licenziato il cervello, e da molto.

Loi Augusto 05.06.07 22:58

Gente come te si è già licenziato il cervello, e da molto.

Loi Augusto 05.06.07 22:57

Gente come te si è già licenziato il cevello, e da molto.

Loi Augusto 05.06.07 22:57
*****=====

Moretti Giovanni (sempresenzitalia) Commentatore certificato 05.06.07 23:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori



Trackback

Qui sotto puoi visualizzare altri blog che stanno scrivendo di questo post.

Se hai un blog e hai pubblicato una tua opinione relativa a questo post puoi utilizzare il trackback per segnalare il tuo intervento perchè venga inserito in questo spazio. In molti blog puoi infatti inserire il link che trovi qui sotto in uno spazio apposito durante la pubblicazione del tuo post.

Indirizzo da utilizzare per il Trackback di questo post:
http://www.beppegrillo.it/cgi-bin/mt-tb.cgi/568.

I post di altri blog che fanno riferimento al post Precario in Antartide:

» Forza laureati da SEnzaseNSO
Oggi sono molto inca..to, sono stanco di leggere sui giornali, nelle inchieste che i laureati in Italia valgono quasi niente. Ho appena letto un' inchiesta su Repubblica riguardo il calo del potere di acquisto di un laureato in confronto ad un diploma... [Leggi]

05.06.07 08:22

» Le cose che fanno In.... da panzeronthenet
Le cose che fanno In.... [Leggi]

05.06.07 10:31

» Condannato? Non puoi fare il deputato! da L'Osmosi delle Idee
Già nel 1955 Don Camillo sapeva che un condannato non può essere deputato! Ascolta questo: “… e quando uno è condannato non può più fare il deputato, è chiaro?“ ... [Leggi]

05.06.07 14:45

» Bush a Praga tende la mano a Putin da La Repubblica
PRAGA - Il presidente americano George W. Bush nel suo primo giorno di visita in Europa ha lanciato dal Castello di Praga... [Leggi]

05.06.07 15:51

» Visco: il gen. rifiuta, destra in agguato Bertinotti: «Mi aspetto ricadute politiche» da La Mia Notizia - Citizen Journalism in Italy
Il comandante della GdF non andrà alla Corte dei Conti. Domani dibattito al Senato: l'Unione recupera i dubbiosi, ma la Cdl ... [Leggi]

05.06.07 16:12

» pax olimpica da ilKuda - www.kuda.tk
Secondo un rapporto pubblicato dal Center on Housing Rights and Evictions di Ginevra, dal 1988 l'organizzazione delle Olimpiadi avrebbe portato allo sfollamento di almeno due milioni di persone, più della metà delle quali solo per i prossimi giochi di ... [Leggi]

05.06.07 17:25

» il precariato non è colpa della legge Biagi da tiziano solignani
Leggo un post di Beppe Grillo in cui si parla del fenomeno del lavoro precario e senza tutele, iniziando con la dichiarazione per cui “La legge Biagi ha introdotto in Italia il precariato”. Le osservazioni di Beppe sul fenomeno sono tutte c... [Leggi]

05.06.07 18:57