Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

I nuovi banchieri

  • 914


vampiri.jpg
foto di Julien Magnat

Il Governatore della Banca d’Italia Draghi ha chiesto alle banche di ridurre i costi dei servizi. E allinearli all’Europa. Profumo ha risposto.
Non avrebbe dovuto. Da quando convive con il pregiudicato Geronzi non è più lui. Ogni mattina chiede al suo specchio privato: “Chi è il banchiere più bello del reame?” E lo specchio gli risponde sempre: “Passera di Banca Intesa”. E’ distrutto, è un uomo ferito negli affetti bancari. Ma, non per questo, deve mettere in piazza il pensiero delle banche usuraie.
I prezzi dei mutui, ha spiegato, in Italia sono più alti rispetto alla media europea perchè ci sono “condizioni diverse”. “In Italia ci vogliono sette anni per prendere la casa a chi non paga il mutuo, in Germania 12 mesi”.
Un ragionamento cartesiano, il rischio di impresa è a carico dei clienti, di tutti: di quelli che pagano il mutuo e di quelli che non lo pagano.
Ogni cittadino dovrebbe, allora, poter invocare le “condizioni diverse” in caso di difficoltà. E agire di conseguenza. Ad esempio non pagare le tasse perchè lo Stato non dà servizi adeguati. Non pagare le autostrade perchè il tempo di percorrenza con i lavori in corso raddoppia. Non pagare l’Ici perchè lo Stato non rimborsa i crediti di imposta. Non pagare l’assicurazione perchè è troppo cara. Non pagare il caffé sopra i 50 centesimi.
L'italiano di fronte a “condizioni diverse” potrebbe inoltre aumentare in modo unilaterale i prezzi di quello che vende, incluso il suo lavoro. Copiare le banche insomma.
Il costo del denaro è alle stelle, chi ha un mutuo a tasso variabile e non ce la fa più ha due scelte: o si fa “prendere” la casa dalle banche o finisce in mano agli usurai. Decine di migliaia di famiglie stanno perdendo la casa, forse dopo sette anni, come dice Profumo. Ma chi ha consigliato alle famiglie il mutuo a tasso variabile? Forse le banche? E chi ci guadagna alla fine, come sempre, dalle “condizioni diverse”? Per saperlo leggete la trimestrale di Unicredit : tremiliardicentonovantunomilioni di euro di risultato di gestione nei primi tre mesi del 2007.

16 Lug 2007, 19:58 | Scrivi | Commenti (914) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 914

| La Settimana | Trackback (10)

Commenti

 

FA PERDERE TUTTI I RISPARMI: PAOLO BARRAI BLOG "MERDATO" LIBERO! CONDANNATO
AL CARCERE A MILANO! CON GUAI LEGALI SERISSIMI A BIELLA! CONDANNATO AD 8
ANNI DI GALERA IN BRASILE! SBAGLIA SEMPRE IN BORSA! FALSONE, TRUFFATORE,
OMICIDA, NOTO PEDOFILO!

1
Ho tantissimo da scrivere su sto Renato Vallanzasca ( in quanto ad indole
malavitosa) misto ad Ugo Fantozzi ( in quanto ad essere il piu' grande
ciula, perdente, cane in Borsa, brucia risparmi di tutti e sempre, sia esso
su azioni, obbligazioni, valute, materie prime, case, diamanti, oro fisico,
qualsiasi tipo di investimento... con la differenza che Ugo Fantozzi era
simpatico e per bene a sua nettissima differenza) della finanza piu' filo
mafiosa, piu' ricicla soldi mafiosi ( in Fineco, in Banca Mediolanum, in
IwBank, in Finter Bank, in Banca dello Stato del Canton Ticino y muchissimo
mas), piu' razzista, KuKlukKlanista e nazifascista, che e' il verminoso
avanzo di galera, gia' 3 volte finito in carcere (l'ultimissima volta
addirittura in Brasile, come da link che segue): criminalissimo Paolo
Barrai nato a Milano il 28.6.1965, gia' abitante a Milano in Via Ippodromo
105.
http://www.portonewsnet.com.br/?mw=noticias&w=2996
http://4.bp.blogspot.com/-aqbT4KlYsmw/TcLbvUUpkeI/AAAAAAAAAe4/TiDPLR0LH_U/s
1600/barrai+ind-pag01.jpg
Lo faro' gradualmente. Per forza solo nei ritagli di tempo disponibile.
Sono uno dei tantissimi da lui truffato. Mi ha azzerato tutti i risparmi
come accaduto a molti altri come me.
Gianni Panni di Modena. giannipanni@gmx.com
---
Condannato da Consob a pagare ben 70.000 euro di multa per mega truffa
fatta da sto verminoso, vi assicuro, pure pederasta sodomizza bambini ( ne
scrivero' molto presto), di Paolo Barrai di criminalissima Bsi Italia srl
di Via Socrate 26 Milano, criminalissima World Man Opportunities di Via
Mazzini 14 Lugano alias criminalissima Wmo Sa Panama e criminalissimo blog
Mercato "Merdato" Libero.
http://www.consob.it/main/documenti/hide/afflittivi/pec/mercati/2013/d18579
.htm"

GIANNI PANNI DI MODENA 11.08.16 15:23| 
 |
Rispondi al commento

A PERDERE TUTTI I RISPARMI: PAOLO BARRAI BLOG "MERDATO" LIBERO! CONDANNATO AL CARCERE A MILANO! CON GUAI LEGALI SERISSIMI A BIELLA! CONDANNATO AD 8 ANNI DI GALERA IN BRASILE! SBAGLIA SEMPRE IN BORSA! FALSONE, TRUFFATORE, OMICIDA, NOTO PEDOFILO!

1
Ho tantissimo da scrivere su sto Renato Vallanzasca ( in quanto ad indole malavitosa) misto ad Ugo Fantozzi ( in quanto ad essere il piu' grande ciula, perdente, cane in Borsa, brucia risparmi di tutti e sempre, sia esso su azioni, obbligazioni, valute, materie prime, case, diamanti, oro fisico, qualsiasi tipo di investimento... con la differenza che Ugo Fantozzi era simpatico e per bene a sua nettissima differenza) della finanza piu' filo mafiosa, piu' ricicla soldi mafiosi ( in Fineco, in Banca Mediolanum, in IwBank, in Finter Bank, in Banca dello Stato del Canton Ticino y muchissimo mas), piu' razzista, KuKlukKlanista e nazifascista, che e' il verminoso avanzo di galera, gia' 3 volte finito in carcere (l'ultimissima volta addirittura in Brasile, come da link che segue): criminalissimo Paolo Barrai nato a Milano il 28.6.1965, gia' abitante a Milano in Via Ippodromo 105.
http://www.portonewsnet.com.br/?mw=noticias&w=2996
http://4.bp.blogspot.com/-aqbT4KlYsmw/TcLbvUUpkeI/AAAAAAAAAe4/TiDPLR0LH_U/s1600/barrai+ind-pag01.jpg
Lo faro' gradualmente. Per forza solo nei ritagli di tempo disponibile. Sono uno dei tantissimi da lui truffato. Mi ha azzerato tutti i risparmi come accaduto a molti altri come me.
Gianni Panni di Modena. giannipanni@gmx.com
---
Condannato da Consob a pagare ben 70.000 euro di multa per mega truffa fatta da sto verminoso, vi assicuro, pure pederasta sodomizza bambini ( ne scrivero' molto presto), di Paolo Barrai di criminalissima Bsi Italia srl di Via Socrate 26 Milano, criminalissima World Man Opportunities di Via Mazzini 14 Lugano alias criminalissima Wmo Sa Panama e criminalissimo blog Mercato "Merdato" Libero.
http://www.consob.it/main/documenti/hide/afflittivi/pec/mercati/2013/d18579.htm

GIANNI PANNI DI MODENA 11.08.16 15:20| 
 |
Rispondi al commento

1
Ho tantissimo da scrivere su sto Renato Vallanzasca misto ad Ugo Fantozzi della finanza piu' filo mafiosa, piu' ricicla soldi mafiosi, piu' Berlusco-nazista e Pada-nazista, che e' il verminoso avanzo di galera, gia' 3 volte finito in carcere: criminalissimo Paolo Barrai, nato a Milano il 28.06.1965. Lo faro' gradualmente. Uno dei tantissimi da lui truffato. Mi ha azzerato tutti i risparmi, come accaduto a moltissimi altri come me. Gianni Panni di Modena.
---
Condannato da Consob a pagare ben 70.000 euro di multa per mega truffa fatta da sto verminoso, vi assicuro, pure pederasta stupra bambini, di Paolo Barrai. Sul fotovoltaico. Che solo a me, ha portato via 1.400.000 euro, quasi tutto quello che avevo.
http://www.consob.it/main/documenti/hide/afflittivi/pec/mercati/2013/d18579.htm
---
Condannato al carcere in Brasile, otto anni di galera sentenziatissimi. Per pedofilia, furto, truffa, minacce di morte, stalking via internet, riciclaggio di soldi mafiosi, propaganda razzista, propaganda nazifascista. Ecco i links di inizio indagine. Ora vi e' la sentenza. E' scappato da Porto Seguro di notte, in pieno carnevale 2011, per fuggire a processo e galera. Fate voi di che schifoso topo di fogna parliamo quando parliamo di sto colerico ratto criminalissimo che da sempre e' Paolo Barrai.
http://www.portonewsnet.com.br/?mw=noticias&w=2996
http://4.bp.blogspot.com/-aqbT4KlYsmw/TcLbvUUpkeI/AAAAAAAAAe4/TiDPLR0LH_U/s1600/barrai+ind-pag01.jpg
http://www.rotadosertao.com/noticia/10516-porto-seguro-policia-investiga-blogueiro-italiano-suspeito-de-estelionato
http://portoseguroagora.blogspot.be/2011/03/porto-seguro-o-blogueiro-italiano-sera.html
http://noticiasdeportoseguro.blogspot.be/2011/03/quem-e-pietro-paolo-barrai.html
---

GIANNI PANNI MODENA 17.12.15 23:30| 
 |
Rispondi al commento

Paolo Barrai e' un gran bastardo pedofilo, nazirazzista, ladro, lava soldi mafiosi, truffatore e pure assassino. Questo scritto su Google Groups lo fotografa alla perfezione!

https://groups.google.com/forum/#!topic/it.cultura.antagonista/pS8Mq09JvFE

TRUFFATORE, FALSONE, CANE IN BORSA: PAOLO BARRAI DI MERCATO LIBERO. SBAGLIA SEMPRE A MEDIO E BREVE TERMINE! VALE ZERO PURE COME SPECULATORE. VALE SOLO COME SPE-CULATONE: PEDOFILO CHE SODOMIZZA I FIGLI COSTANZA BARRAI E RICCARDO BARRAI DALLA NASCITA!!

ALFREDO PIACENTINI. EX SYZ GENEVE. 05.04.14 16:11| 
 |
Rispondi al commento

A proposito della richiesta di Draghi quella di abbassare i costi dei servizi bancari: oggi sull'estratto conto al 30/06/08 mi sono trovata una commissione di € 25 relativa a spese di amministrazione/gestione titoli il direttore della banca popolare di Lodi alla mia richiesta di chiarimenti risponde che è la commissione "semestrale" relativa al bot annuale da me acquistato ad aprile di 5000€ (quando ho acquistato il bot non me lo aveva fatto presente) inoltre ha detto che è più conveniente acquistare obbligazioni o comunque titoli della stessa banca infatti ciò non comporta nessuna ulteriore commissione, insomma su 153 € di interessi netti (la banca si era già stata trattenuta una commissione di €15)a me ne vengo 100€. Si fanno già sentire gli effetti della robin hood tax?

paola n. Commentatore certificato 16.07.08 20:48| 
 |
Rispondi al commento

Se poi provi ad andare a chiedere dei prestiti per continuare a svolgere la tua attività,che dato i tempi fai veramente fatica ad andare avanti, ti trattano come un pezzente, sembra che ti facciano la carità,tutto il sistema è marcio non se ne può più. Ma invece di parlare parlare parlare perchè non agiamo facciamo qualcosa per cambiare questo nostro paese alla deriva.

liliana antoniol 30.11.07 04:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ciao a tutti,

noto con piacere che da un po’ di tempo (almeno da quando me ne occupo) su internet si parla di SIGNORAGGIO. Però non posso dire altrettanto su questo sito!
Ma che diammine Beppe Grillo prima lancia il sasso e poi ritrae la mano? Ricordo che ci furono tempo fa alcuni interventi sul Signoraggio ancora oggi visibili si YouTube e adesso??? Più nulla… il vuoto… un muro di gomma!
Ma cazzo dobbiamo farci derubare ogni santo giorno non solo i soldi… ma le nostre vite senza che nessuno dica nulla?
Ho scritto a Grillo, Santoro, Gabbanelli… niente… un muro di gomma!!!
Poi qualcuno che ha letto qualche post mi scrive… e mi dice che anche lui ha provato a scrivere ai sopra citati e mi dice che solo la Gabbanelli gli ha risposto dicendo che lei preferisce occuparsi di situazioni più piccole!

Ma che cazzo significa questa immobilità di fronte a questo problema… ma se il Signoraggio è la fonte del debito pubblico, ci sarà qualcuno che ha un po’ di seguito (tipo Beppe Grillo) che voglia sollevare il polverone?

Morale: a parlar di SIGNORAGGIO ci vuol CORAGGIO!!!

E allora CARO BEPPE GRILLO! Ti abbiamo sempre seguito nelle tue iniziative, e adesso ci siamo rotti di fronte al tuo silenzio sul signoraggio… devi dirci qualcosa… almeno dicci perché non ne vuoi parlare… oppure dobbiamo trarre la conclusione come in questo video di YouTube http://www.youtube.com/watch?v=jaglFd7D56I dove dice che Beppe Grillo è solo un comico e che il SIGNORAGGIO è una cosa seria!... NON CI VOGLIO CREDERE CHE BEPPE GRILLO CI DELUDA COSI’! CARO BEPPE SE CI SEI BATTI UN COLPO… e non censurare il post!

Ciao a tutti!

U. C.

Ugo Caira Commentatore certificato 28.11.07 19:43| 
 |
Rispondi al commento

NON RIESCO A CAPIRE PERCHè NON RIESCO A TROVARE NESSUNA DISCUSSIONE, NESSUN POST, NESSUN COMMENTO CON LA PAROLA signoraggio?!?!?!?!?!?!?! SIGNORAGGIO: QUESTO SCONOSCIUTO... IL MALE DEI MALI.... ALLORA QUALCUNO MI SPIEGA PERCHè NON SE NE PARLA?????

Alessandro L. Commentatore certificato 21.11.07 16:06| 
 |
Rispondi al commento

Si, ma qualche lercione Pio Pompuzzu, Pio Pompina...e, tagghia i post o che, ahho?

Gennariello Squazzaglione 19.11.07 14:03| 
 |
Rispondi al commento

Googlate questo: corruzione, mafia, Paolo Barrai. Trattasi di un Berlusconicchio nazifascista, massone ladron che lavorava prima presso Citibank, da cui fu cacciato, piu´o meno perche´ beccato con i lingotti rubati in saccoccia. Se tu dovevi far business con Citibank, dovevi quasi sempre passare da Paolo Barrai, l´estortore di stecche, che a confronto, Toto´Riina era un monaco Tibetano che si levava il cibo di bocca per darlo a te. Qualsiasi cosa volevi fare con Citibank, Paolo Barrai, ti diceva " si si puo´fare, pero´ora tu sei stato in uffico con me per due ore, il mio tempo e´danaro ( lercio corrottissimo Berlusconuzzo), ti devo mandare ora una fattura di un mio amico, come me, dei
( nazi) Lions clubs, di Lugano. Tu paga a lui, e sistemiamo tutto. Probabilmente chiedeva cio´anche alla donna delle pulizie che lavava i rubinetti all 8 di sera. Ora costui scrive su Internet e dice che Silvio Berlusconi ( ossia il rappresentante della mafia e della massoneria criminale nazifascista nei palazzi; l´assassini mandante di Falcone, Borsellino, e tentatamente pure con De Giovanni di Freedomland e il ns NM "Nicolino Mamuzziello, ma son certo lo stesso con migliaia di altri " scomodi"; genitori della Forleo, per me, incredibilmente, inclusi) e´un grande. Che Franco Marini non ha pagato il suo appartamento nel centro di Roma tanto quanto .. Io dico che un puzzone Berluscones che critica nella morale uno di centro sinistra e´pari a quel mostro bestia che uccise 330 bambini a Teslan, che eventualmente criticante un papa´perche´il suo figlio di 4 anni ha buttato la cicca per terra. I Berluscones son quelli che han creato qs deficit italiano sbraca futuro. Il deficit italiano e´iniziato nel 1982, guarda caso quando il nazicamorrista Silvio Berlusconi inizio´a pagare le prime stecche a Bettino Craxi ( detto qs alcune cose buone di Bettino Craxi, l´odio per l´ipocrisia, ad es, penso sian state ereditate dal figlio Bobo; l´amore per ladrare e dittaturare di certo solo da a figghia)

Gennariello Squazzaglione 19.11.07 14:00| 
 |
Rispondi al commento

e non tutti sanno che dopo il danno c'è la beffa infatti tutte queste persone che non hanno potuto pagare il mutuo verranno classificate come "cattivi pagatori " e non potranno più avere prestiti da nessuno e non saranno neanche avvisati se ne accorgeranno come è successo a me solo facendo un'altra richiesta che ,si vedranno rifiutare,perchè le banche ti tengono sotto controllo e ti attanagliano peggio degli usurai. c'è il famoso "crif" che dove le banche mandano i tuoi dati appena fai una richiesta di finanziamento ,e sanno tutto di te ,solo se paghi con un giorno di ritardo se ne accorgono e sarai trattato peggio di un malvivente. e invece? furbetti del quartierino,politici corrottietc.etc. nessuno li tocca. perche nella finanziaria non si è tenuto conto di tutte queste persone? stiamo andando in rovina piano piano e nessuno fa niente,povere famiglie distrutte!!!!!

luigi pisacane 16.11.07 12:05| 
 |
Rispondi al commento

A proposito del sistema bancario, daaddetto ai lavori confermo le pressioni che dipendenti bancari e promotori finanziari ricevono dalla direzione commerciale alla vendita di determinati prodotti piuttosto che altri.
La motivazione è la redditività maggiore per la banca senza pensare minimamente al cliente.
ATTENZIONE!!!!!!

La prova attuale di ciò che dico è l'esplosione di alcuni prodotti come i Certificates, le Index Linked e le Obbligazioni Strutturate che banche e Poste Italiane stanno collocando a scapito di prodotti tradizionali.
Ho messo anche le Poste, considerate rifugio sicuro dagli italiani, perchè ormai essendo una SPA devono sottostare alle leggi del mercato, (utile di bilancio), perciò hanno fatto accordi con tutte le principali banche italiane e straniere che confezionano per loro i prodotti sopra descritti che poi vengono piazzati ai poveri pensionati e non.
RICORDATE!!!!!!
La vecchia regola del semplice è meglio è ancora valida.
I tanto bistrattati Fondi Comuni di investimento permettono a tuttoggi di evitare il default come i titoli Parmalat, Cirio etc, perchè spalmano il rischio su tanti titoli e non su uno soltanto, inoltre sono ancora immuni dal rischio DERIVATI che nei certificati e nelle polizze di cui sopra sono presenti in parte.
Se c'è qualche collega si faccia avanti a testimoniare come vanno le cose e a spiegare meglio di me come funzionano tali strumenti.
Solo una maggiore cultura finanziaria permetterà agli italiani di evitare ulteriori tosature periodiche come il Parco Buoi che ogni tanto si sente nominare.
A disposizione per scambi di informazioni.
Ciao

andrea freddo 23.10.07 13:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non so bene come funziona un blog, saluto tutti, ed approfitto per chiederVi se c'é una sezione adatta del blog dove si discute del SIGNORAGGIO BANCARIO, Grazie.

Alessandro Fiore 16.10.07 14:56| 
 |
Rispondi al commento

Se NON fermiamo la vendita di derivati da parte delle banche alle regioni ed ai comuni fra 2 anni ci sarà una banca rotta generali. Questa sera il programma report su rai tre ha spiegato bene il giochino: i comuni e le regioni (scritti deliberatamente con le minuscole perchè non meritano nemmeno il maiuscolo) stipulando dei contratti in derivati con le banche ottengono dei finanziamenti immediati che però già quando vengono stipulati sono in negativo ossia le spese sono superiori ai finanziamenti stessi, spesso doppi, inoltre con il decorrere degli anni visto che si tratta di contratti a lunga scadenza le perdite decuplicano si arriva anche a 10 addirittura 50 volte il finanziamento iniziale erogato, insomma una TRUFFA incredibile di cui fra qualche anno noi cittadini dovremo pagare il conto visto che se falliranno i comuni le banche le dobbiamo pagare noi, pagando alle banche stesse l'ici e le altre imposte locali che ovviamente aumenteranno. Uno scenario decisamente apocalittico per non pensare alle bustarelle o meglio ai ballini di euro che prende dalle banche il sindaco o l'assessore al bilancio che stipula un contratto capestro del genere (questa si chiama corruzione) SIGH!

Massimo M. Commentatore certificato 15.10.07 00:22| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe Grillo,prima di tutto ti ringraziamo perchè ci rappresenti noi gente "normale",mentre x qualcuno siamo solo piccoli OPERAI,pensano che non siamo indispensabili e che siamo senza "p....!!!"grazie a te,la nostra voce,informi i cittadini su come le cose vanno realmente(non come qualcuno che informa parzialmente o addirittura solo quello che pare e piace)sei il nostro "punto"di riferimento,con i tuoi incontri e con le tue manifestazioni(in modo pacifico)unisci tantissima gente di tutta Italia così tutti insieme possiamo dire anche la nostra,sperando che qualcosa cambi.Io e mio marito ti scriviamo(siamo alle "prime armi"con il computer perchè dopo qualche piccolo "sacrificio"siamo riusciti ad acquistarlo)perchè siamo stanchi che le banche non sono e non vogliono essere considerati "STROZZINI",ma allora cosa sono?Oggi alla tv hanno parlato del mutuo a TASSO VARIABILE CHE AUMENTERA' ANCORA:in quattro anni è già cresciuto di 2 punti,se non di più. nel nostro caso e di altri MIGLIAIA e MIGLIAIA siamo stati,secondo il mio parere,FREGATI perchè le banche che molto probabilmente se non sicuramente sapevano già che i tassi d'interesse del MUTUO sarebbero saliti di tanto ed in poco tempo,quindi loro quando ti spiegavano tutto quello che riguarda il MUTUO,ti consigliavano quello a TASSO VARIABILE.Adesso si è rivelato una VERA E PROPRIA FREGATURA si sono approffittati dell'"ignoranza in materia"della gente.volevo chiederti se riuscivi a farmi un pò di chiarezza perchè quello che dicono in televisione non mi è ben chiaro.Come mai nei paesi europei il tasso d'interesse ha un limite del 6% e in Italia no?O invece c'è una legge anche da noi che da un tetto massimo ma non l'applicano?Non è giusto che è sempre la gente "normale"a dover pagare sempre di più e c'è sempre qualcuno che s'arricchisce grazie a noi.Grazie per la tua disponibilità un saluto da Michela e Vincenzo

Vincenzo Quistini e Michela Corlazzoli 13.10.07 22:57| 
 |
Rispondi al commento

Rispondo al nostro dipendente Schioppa che recentemente ha dato dei bambocci a molti, perché non lasciano la casa dei genitori.
Io sono un bamboccio con onore di 39 anni. Dopo 10 anni di convivenza sono tornato all'ovile. Questa scelta mi è costata molto in termini d'indipendenza. Oggi guardo a questa società con sfiducia perché mi sento, come tante persone oneste "abbandonato" e non parlo dello sconto sulle decisioni personali. Ancor oggi vivo professionalmente sul filo del rasoio con i miei genitori, ormai anziani. Il Sig. Schioppa prima di parlare di detrazione sugli affitti (€ 1000 una miseria rapportato al costo della vita) si impegni a togliere molti privilegi alle banche, alle società finanziarie, faccia chiarezza sulle ns. società quotate in borsa, faccia pressione per recuperare i 98 miliardi euro di tasse evase dalle società concessionarie di licenze per le slot machine!!! Se molte persone oggi vivono in famiglia la maggior responsabilità è della direzione polica che questo paese a preso: ad alti livelli nessuno paga, nessuno è responsabile. A bassi livelli sei davanti alle tue responsabilità e non puoi nasconderti. In questi anni ho contribuito con il mio reddito a mantenere un certo livello di vita anche per i miei genitori (pensionati). E' questo "stato" che ha fallito con i cittadini, quanto a me, ho compreso quale sacrificio i miei genitori negli anni passati hanno affrontato; per dieci anni nel mio piccolo ho percorso la stessa strada ma, con delusione, mi sono reso conto che stavo cnquistando solo una schiavitù economica, in una società il cui DNA è caratterizzato da furbizia e disonestà.
Uno Stato democratico ha l'obbligo di tutelare l'indipendenza dei cittadini in ogni aspetto della vita sociale, questo è quello che manca in questo paese "periferia del mondo occidentale" ditelo allo Schioppa!!!

Memoria Animo Habens.

Paolo Boreggio 07.10.07 11:34| 
 |
Rispondi al commento

Il mercato dei mutui si sta orientando verso i MUTUI DI CONSOLIDAMENTO.
Le banche permettono alle persone che hanno un mutuo e anche dei prestiti di consolidare il tutto facendo un unico mutuo......a tassi esorbitanti applicando cioè degli spread che arrivano fino al 2,75%!!!!
Non si possono però consolidare le carte revolving........ Chissà come mai?

rosella moretti 28.09.07 12:06| 
 |
Rispondi al commento

http://www.youtube.com/watch?v=gMOtSrw6MH0

questo è un filmato molto interessante riguardo alle banche e al loro sistema ''truffa''!

vaffanculo pure alle banche... unicredit in primis!

Alessio G. Commentatore certificato 24.09.07 21:04| 
 |
Rispondi al commento

Costi bancari.
Un semplice conto corrente di un privato costa 34,20 euro all'anno di bolli indipendentemente dal saldo. Un deposito titoli dove poter fare qualche piccolo investimento finanziario costa 34,20 euro all'anno di bolli. I cittadini pagano quasi 70 euro all'anno allo Stato senza sapere quale uso viene fatto di questo denaro. Le banche si sono nel frattempo evolute: un conto corrente con un bancomat, operazioni automatizzate illimitate ed un deposito titoli dove poter investire costa circa 30 euro all'anno.
Come al solito i costi non sono bancari(o privati), ma statali.
Eliminando i costi statali che gravano su un rapporto bancario si riducono i costi del 70%...

luigi tattoli 22.09.07 17:48| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, io sono un collega di "libero pensiero" ed in Banca ci lavoro da 20 anni. Condivido in pieno quello che lui ha scritto e lo invito a tenere duro come faccio io. Lo dobbiamo fare per noi stessi, per dormire tranquilli la notte, per rispetto nei confronti dei clienti che hanno fiducia in noi, per etica professionale(razza ormai in estinzione)per sperare in una azienda migliore ed un paese migliore. Per i nostri figli.
Un saluto.

ALESSANDRO N. Commentatore certificato 21.09.07 22:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe, io in banca ci lavoro da tre anni. Che disgrazia! Il nostro e' un lavoro da imbonitori. Quello che vuole l'azienda è che si venda. Il cliente non è una persona cui risolvere problemi e offrire servizi, ma un pollo da spennare il più possibile. E ciò accade perchè ciò che è ritenuto importante è il risultato di breve periodo, ovvero la virtualità data dal prezzo del titolo in borsa. Non si fanno più programmazioni di lungo periodo, non si punta a una crescita sostenibile. Ciò che conta è raggiungere i budget enormi che ci vengono proposti al fine di riempire le casse dei manager. Io non riesco ad accettare questa logica e, difatti, sono più volte entrato in contrasto con la mia azienda e la mia carriera non sarà galoppante. Per me va bene così. Io la notte devo poter dormire con l'anima in pace. Spero che prima o poi l'aria cambi e che i cialtroni che dirigono le nostre aziende siano cacciati e che la professionalità torni a governarle.

libero pensiero Commentatore certificato 20.09.07 18:25| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe in merito alla nostra borsa ti invito a citare e rendere noto nel tuo sito lo studio di un poco noto economista russo di nome "Kondratiev" che già nel '39 ha indirettamente previsto la crisi del 2007...

La mia tesi di laurea è stata proprio su di lui che invita a guardare cicli economici cinquantennali piuttosto che insignificanti singhiozzi quadriennali!

Se i signoroni che ci governano dessero una lettura agli studi di Kondratiev (si può dare anche un occhiata ad Ian Gordon, Canada; o George Modelsky, USA) capirebbero che siamo sull' orlo di una catastrofe finanziaria e bancaria peggiore di quella avvenuta nel 29!

Approfitto del blog per consigliare a tutti i cittadini italiani di SBARAZZARSI DI TUTTI I PROPRI INVESTIMENTI AZIONARI E SVUOTARE I PROPRI CONTI CORRENTI o le banche li prosciugheranno del giro di qualche mese! E... sinceramente... se fallisce la BNL o il Monte dei Paschi non mi faccio problemi, ma se ha problemi uno di Noi Cittadini qualunque è un problema!

Come mai si sente sempre parlare di "rallentamento della crescita", di "breve pausa nei trend di crescita", "stagnazione prima della ripresa", "inizio della ripresa imminente" ma la gente percepisce il contrario? dove diavolo è la "crescita"? Solo nei portafogli dei soliti noti!

Se volete investire consiglio di investire in oro ed in attività agricole che in tempo di crisi schizzano alle stelle...

BANCHE, ASSICURAZIONI, FINANZIARE vanno abbandonate! Tanto stanno già collassando...

O forse per il cittadino è ancora meglio... fate debiti e riprendetevi i soldi che avete nei conti... le banche falliranno ed i vostri debiti verranno sciolti con le banche.

Guido G. Commentatore certificato 17.09.07 15:11| 
 |
Rispondi al commento

Caro bebbe in merito alla nostra borsa ti invito a citare e rendere noto nel tuo sito lo studio di un poco noto economista russo di nome "Kondratiev" che già nel '39 ha indirettamente previsto la crisi del 2007...

La mia tesi di laurea è stata proprio su di lui che invita a guardare cicli economici cinquantennali piuttosto che insignificanti singhiozzi quadriennali!

Se i signoroni che ci governano dessero una lettura agli studi di Kondratiev (si può dare anche un occhiata ad Ian Gordon, Canada; o George Modelsky, USA) capirebbero che siamo sull' orlo di una catastrofe finanziaria e bancaria peggiore di quella avvenuta nel 29!

Approfitto del blog per consigliare a tutti i cittadini italiani di SBARAZZARSI DI TUTTI I PROPRI INVESTIMENTI AZIONARI E SVUOTARE I PROPRI CONTI CORRENTI o le banche li prosciugheranno del giro di qualche mese! E... sinceramente... se fallisce la BNL o il Monte dei Paschi non mi faccio problemi, ma se ha problemi uno di Noi Cittadini qualunque è un problema!

Come mai si sente sempre parlare di "rallentamento della crescita", di "breve pausa nei trend di crescita", "stagnazione prima della ripresa", "inizio della ripresa imminente" ma la gente percepisce il contrario? dove diavolo è la "crescita"? Solo nei portafogli dei soliti noti!

Se volete investire consiglio di investire in oro ed in attività agricole che in tempo di crisi schizzano alle stelle...

BANCHE, ASSICURAZIONI, FINANZIARE vanno abbandonate! Tanto stanno già collassando...

O forse per il cittadino è ancora meglio... fate debiti e riprendetevi i soldi che avete nei conti... le banche falliranno ed i vostri debiti verranno sciolti con le banche.

Guido G. Commentatore certificato 17.09.07 15:01| 
 |
Rispondi al commento


Caro Beppe e cari utenti del blog,

Vi sono grato per aver dato vita ad una cosi' poderosa iniziativa e per le battaglie che state affrontando.

So che forse al momento sara' prematuro, ma di al di sopra di tutti i problemi dei quali tutti noi siamo consapevoli vi e' IL problema enorme e mastodontico del SIGNORAGGIO bancario, il 'satanico' meccanismo col quale le banche centrali PRIVATE si impadroniscono delle ricchezze REALI (case, fabbriche, terreni,...ed in futuro cosa? Le risorse idriche? L'aria?) a fronte di emissione di carta colorata senza valore (o di nemmeno quella nel caso di trasferimenti elettronici -che ricoprono la maggior parte dei casi)

Senza liberare cittadini, enti ed attivita' produttive da questa piaga non elimineremo questo problema. Come animali in gabbia ci sbraneremo tra di noi.

Grazie,
Marco

Marco Donati 13.09.07 14:38| 
 |
Rispondi al commento


Caro Beppe e cari utenti del blog,

Vi sono grato per aver dato vita ad una cosi' poderosa iniziativa e per le battaglie che state affrontando.

So che forse al momento sara' prematuro, ma di al di sopra di tutti i problemi dei quali tutti noi siamo consapevoli vi e' IL problema enorme e mastodontico del SIGNORAGGIO bancario, il 'satanico' meccanismo col quale le banche centrali PRIVATE si impadroniscono delle ricchezze REALI (case, fabbriche, terreni,...ed in futuro cosa? Le risorse idriche? L'aria?) a fronte di emissione di carta colorata senza valore (o di nemmeno quella nel caso di trasferimenti elettronici -che ricoprono la maggior parte dei casi)

Senza liberare cittadini, enti ed attivita' produttive da questa piaga non elimineremo questo problema. Come animali in gabbia ci sbraneremo tra di noi.

Grazie,
Marco

Marco Donati 13.09.07 14:26| 
 |
Rispondi al commento

Considerato che POLITICA e BANCHE intrecciano spesso le loro trame, perchè non estendere la limitazione delle cariche sociali anche ai consigli di amministrazione e revisori, come si vuole fare per i politici. Limitare l'accesso alle cariche e l'uso delle deleghe potrebbe far bene al sistema bancario ed al sistema paese.

Enzo Lucente 08.09.07 21:10| 
 |
Rispondi al commento

Ho spedito questa nota a decine di deputati di sin.: nessuna risposta.
On., premesso che Duisenberg (già govern. della BCE), commentando l'idea dell'allora min. Tremonti (ago 2002) di stampare al posto delle monete metalliche le banconote di carta da 1 e 2 euro, aveva anche buttato lì una frasetta: "Mi auguro che Tremonti si accorga che in questo modo perderebbe i diritti di signoraggio sulle monete". (Repubblica, 13/12/02) e che in questo modo aveva implicitamente ammesso che la Banca Centrale Europea lucra il signoraggio sulle banconote Euro. (Il signoraggio è la differenza di prezzo tra il valore nominale di una banconota e il suo costo di stampa. Considerato che di questo signoraggio (lucro) una percentuale va alla Banca d'Italia;
Considerato che la Banca d'Italia è una società per azioni privata, di cui posseggono quote anche società multinazionali (vedi Ass. Generali) o estere (vedi Cassa di risparmio di San Marino);
Considerato che all'esito di azioni giudiziali intraprese nei confronti della Banca d'Italia, volte a rivendicare la proprietà collettiva dell'euro e il relativo reddito da signoraggio, la Corte Suprema di Cassazione, con sentenza delle sezioni unite n. 16751 depositata il 21.07.2006, ha stabilito che sussiste difetto assoluto di giurisdizione in ordine a simili pretese in quanto "al giudice non compete sindacare il modo in cui lo Stato esplica le proprie funzioni sovrane, tra le quali sono indiscutibilmente comprese quelle di politica monetaria...";
Considerato che oltre ad essere inopportuno è anche antieconomico per lo Stato affidare funzioni della propria sovranità a una società privata;
Considerato ancora L'art.43 della Costituzione che consente di "riservare originariamente allo Stato o ad altri enti pubblici determinate categorie di imprese...". Tanto premesso, non crede che sarebbe giusto e meritorio nazionalizzare la Banca d'Italia, rimborsando ai soci della stessa il semplice valore nominale delle quote...

Olivetanus Alongi 08.09.07 12:01| 
 |
Rispondi al commento

Storia.
Mutuo ecu 1992:200 milioni
Dopo dieci anni versati 450 milioni
Causa nel 2003
Risultato nel 2007 gli devo ancora 200 milioni
(sentenza del tribunale). Giudici corrotti maledetti che possiate bruciare tra le fiamme dell'inferno voi e le vostre famiglie.Questa è la giustizia.Sono tutti d'accordo Stato,banche,giustizia e noi siamo i polli da spennare.

Giulio Iascuronez 07.09.07 13:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sarebbe interessante sapere come mai mentre in Agosto il mondo finanziario impazziva di fronte alla cosiddetta crisi dei mutui subprime che veniva superata grazie a massicce immissioni di liquidità da parte di BCE e FED a condizioni inferiori a quelle di mercato il nostro amato EURIBOR aumentava di mezzo punto (dato desumibile dal sito ufficiale www.euribor.org)? Tutto questo avveniva nonostante il taglio di 0,25% operato dalla FED

Luca Mondellini 05.09.07 12:25| 
 |
Rispondi al commento

far fallire le banche non penso che sia una cosa intelligente...secondo me bisogna saperle usare..per far abbassare i costi. esempio:

1)chiudere il cc se i costi di gestione superano i 30 euro all'anno ( tutto compreso )


2)per le piccole imprese non lavorare assolutamente con scoperto di cc altrimenti ti inc...con commissioni di max scoperto e tassi piu alti della media (le piccole imprese sono polli da spennare) se non se ne puo fare a meno pretendere interessi di qualche punto superiore ai tassi in vigore e non dare nessun bene immobile in garanzia il tuo lavoro e gia una garanzia! .....se non e cosi desistere.

3) non farsi bindolare con acquisti di azioni..bond ..e inc...varie, aquistare solo bot e cct se si hanno soldi da investire ..anche perche se ce una inc....nell'aria loro lo sanno prima di te e pensano come fregarti


4) organizzare uno spazio web dove pubblicare la lista delle banche che abbiano delle condizioni piu trasparenti e prezzi piu bassi rispetto alle altre per aprire un cc e orientarsi in quel senso


sono alcuni degli esempi che possono essere utili penso cmq che la cosa migliore per far scendere i prezzi sia quello di organizzare un vaffabank per un giorno (non facendo nessuna operazione di banca) come manifestazione di protesta


ricordiamoci che loro sono forti con i deboli e deboli con i forti

angelo rossi 05.09.07 07:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

COME FARE FALLIRE LA PROPRIA BANCA
Amici quando facciamo fallire le banche SUBITO prestiamoci i soldi fra di noi, ci mettiamo d'accordo ,senza dare un soldo allo stato ci guadagnamo tutti noi e non lasciamo in mano a questi usurai i nosrti risparmi AIUTIAMOCI
PINO

giuseppe valerio Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 04.08.07 17:12| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

L'economia Italiana riprenderà a volare solo quando scendono i prezzi degli immobili e affitti ad un livello che permetterà un incremento dei consumi interni, che sono la base di una sana economia.I nuovi banchieri con i soldi degli azionisti, stanno aumentando artificialmente i prezzi degli immobili tramite i nuovi FRANCHISING...Per sapere di più, scrivi a naturethics@gmail.com


Leggo tutti giorni che l'economia Italiana non va...Per forza! Affinchè continuamo a pagare mutui e affitti che in media arrivano al costo di un stipendio, e chiaro che i consumi interni, che sono la base di una sana economia, rimarrano a livelli mediocri. Non ci vuole una laurea in economia per capirlo.

alan quarterman 03.08.07 11:51| 
 |
Rispondi al commento

AMATO - il Topolino - Aveva ragione . Con la riforma delle banche ha creato dei MOSTRI. 15 anni fa non era così, le banche non erano S.P.A.
TORNIAMO INDIETRO.
AVETE SBAGLIATO
RECUPERATE
TORNATE INDIETRO.

SOSfinanziario
Daniele Del Maestro

daniele del maestro 02.08.07 10:29| 
 |
Rispondi al commento

ieri le banche hanno spennato i cittadini con i BOND,
Oggi le banche spennano le imprese con i derivati,
domani le banche guadagnano (lo sappiamo già) con i certificate e con Obbligazioni Strutturate vendute ai cittadini (retail) . State fermi ,non firmate, l'economiaa finanziaria si sgonfierà, perderà chi ci sarà dentro, si ritornerà all'economia reale.
SOS Finanziario
Daniele Del Maestro

daniele del maestro 02.08.07 10:17| 
 |
Rispondi al commento

Draghi si lamenta delle sue banche! E noi che dovremmo dire? E poi: IL GOVERNATORE DELLA BANCA D'ITALIA SONO IO O E' LUI???????????????

francesco pogioli (darkelios) Commentatore certificato 31.07.07 15:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il Dott. Geronzi, dopo aver svenduto bancadiroma, ha ottenuto, quale premio di produzione 20 milioni di euro (40 MILIARDI DELLE VECCHIE LIRE). E' IMMORALE, INDEGNO, SCANDALOSO, DISONESTO, IGNOBILE, SPREGEVOLE, INDECENTE, INFAME, SCHIFOSO, VOLGARE, MESCHINO (ho finito gli aggettivi)CHE UNA PERSONA ABBIA COME PREMIO DI PRODUZIONE L'EQUIVALENTE DEGLI STIPENDI DI UNA VITA DI UN MEDIO DIRIGENTE PUBBLICO.
Che le banche continuino ad elargire i denari dei correntisti, che l'autorità che dovrebbe vigilare e non vigila non intervenga, che i giornali facciano passare la notizia sotto silenzio E' SINONIMO DI UN PAESE IN MANO AD UNA CASTA OLIGARCHICA CHE PUO' FARE QUELLO CHE VUOLE.
Sono veramente disgustato.
E questo sarebbe un paese governato dalla sinistra?

alessandro c. Commentatore certificato 31.07.07 09:16| 
 |
Rispondi al commento

Piano Piano stan propinando Gira Gira ci stan FREGANDO e l'espediente stan trovando, hanno larte del raggiro e ci vogliono PACARE. La chiarezza e ciò che conta e il programma rispettato NO a scalini e NO a scalone perchi lavora con SUDORE. 35/57/40 sono numeri da giocare. Ma son CONDANNE di fatica per chi esposto al perenne pesante LOGORIO per poterti guadagnare una MISERA PENSIONE. Con comprensibile franchezza DITECI con 35 si può andare ho deve aspettare a 57 anni perchè niente si è capito. Con ESTREMMA CHIAREZZA ci volete PRESENTARE con comprensibile evidenza chi è USURANTE, chi è Stressante, chi è IMBOSCATO o chi è di conceto. Voi BARONI della CASTA IndustrialPoliticoSindacale vi hanno chiesto di sedervi e ragionare non ARTEMENTE chi lavora SOGGIOGARE. Ancora una volta ve lo chiedo PERilBENEdiTUTTI fatte LARGOaiGIOVANI talenti LIBERI dai NODI e andate a casa perchè siete ILLUSORI MENZOGNERI e diteci che ci volete FREGARE e incessantemente SFRUTTARE .

Mario Flore 21.07.07 06:37| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento

In Italia cresce la tendenza a rendere la lingua madre sempre più simile a quelle anglofone. Molti termini si importano e vanno a sostituire quelli di origine latina, considerati obsoleti, fuori moda. Altri vocaboli si adattano, si scrivono in un modo e si leggono in un altro, proprio come negli USA o in Gran Bretagna.
Ad esempio se si scrive affitto, si deve leggere “pizzo”, mentre mutuo si legge “strozzo”. La parola banca non fai a tempo neanche a pensarla che già hai preso una fottuta.
Tremonti and friends si sbracciano in tv per ricordarci che l’ottanta per cento degli italiani possiede una casa. Probabilmente, in molte banche, sentito ciò, i dirigenti si guardano fra loro negli occhi, tra lo stralunato e l’ammiccante e si sfregano le mani dicendo: “Ma quando mai, quella è sempre tutta cosa nostra!”


Tony C 21.07.07 04:29| 
 |
Rispondi al commento

Hi Friends,

I have just read and signed the petition: "Suspend NFL Quarterback Michael Vick for Dogfighting!"

http://www.thepetitionsite.com/takeaction/354020737

Please put this petition on line so peole will stop this ugly person and others to dog fighting

linda hand 20.07.07 20:52| 
 |
Rispondi al commento

Il matrimonio UniCredit-Capitalia rappresenta per il presidente del gruppo bancario romano, Cesare Geronzi, il coronamento della lunga carriera di banchiere. Con questa motivazione il cda del gruppo Capitalia ha deciso, all'unanimità, di gratificarlo con quello che è stato definito «un premio alla carriera». L'ammontare del bonus, secondo quanto risulta a Radiocor, è intorno a 20 milioni di euro. In precedenza Geronzi non ha mai percepito stock option, pur avendo incassato un premio in occasione dell'operazione di acquisto della ex Bipop Carire (intorno a 1,7 milioni). La proposta è stata fatta nel corso della riunione tenuta martedì dal consigliere Massimo Pini, vicepresidente di Fonsai. Il grande accordo con Unicredit ha rappresentato l'ultima di una serie di operazioni che hanno visto Geronzi passare da presidente della Cassa di risparmio di Roma ad artefice del polo Banca di Roma, fino al matrimonio con UniCredit. Il super premio a Geronzi conferma la tendenza a remunerare con compensi milionari manager e banchieri. Nei mesi scorsi l'ex ad di Capitalia Matteo Arpe ha incassato, secondo le stime, tra stock option e buonuscita tra 40 e 50 milioni. Gabriele Galateri, ex presidente di Mediobanca, ha ricevuto circa 20 milioni di euro in quattro anni. L'ad di Banca Intesa, Corrado Passera, ha ottenuto nel 2006 stock option per oltre 25 milioni di euro. Intanto, è stata consegnata in Consob la prima bozza del documento informativo della fusione. Dal documento risulta che UniCredit e Capitalia hanno accantonato complessivamente 934 milioni alla fine di marzo scorso per controversie legali e revocatorie (540,4 milioni per UniCredit e 393,6 milioni per Capitalia).

Giovanni Bernardi Commentatore certificato 20.07.07 15:34| 
 |
Rispondi al commento

AI CREDENTI DI OGNI FEDE E CHIESA; SE I POLITICI VI RAGGIRANO, LE TELEVISIONI DEL NANO VI INSTUPIDISCONO, I BANCHIERI VI USURANO, I PETROLIERI VI VESSANO, GLI AUTOMOBILISTI UBRIACHI VI INVESTONO, I COMMERCIANTI VI RAPINANO, IL VOSTRO PROSSIMO NN VI RISPETTA, L' USO CRIMINALE DEL PIANETA PRODUCE TERREMOTI E ALLUVIONI, PENSATE CHE IL MODESTO PREZZO DI UNA VITA DI TRIBOLAMENTI, VI RENDE IL GUADAGNO DELLA PACE ETERNA IN PARADISO E NON LAMENTATEVI. SALUTI ATEI

Francesco Manfredi 20.07.07 10:54| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento
Discussione

TU CHE NON VUOI DIPENDERE DALLA BANCA TIENI I SOLDI IN TASCA E PAGA TUTTO IN CONTANTI !!! NIENTE BANCOMAT O CARTA PER PAGARE LA SPESA DI DIECI, QUINDICI EURO. A DISTANZA DI QUALCHE MESE VEDRAI ENORMI BENEFICI E TI TOGLIERAI LA SODDISFAZIONE DI RISPARMIARE DAVVERO QUALCOSA !!! SE I SOLDI LI DEVI SPENDERE IN QUESTO MODO NE SPENDI MENO E FAI MOLTA PIU' ATTENZIONE A QUELLO CHE COMPRI !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

GERARDO GANDOLFO Commentatore in marcia al V2day 20.07.07 10:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe,
forse te ne sei accorto, ma non gli hai dato il giusto peso: l'Italia è in ostaggio dei mafiosi/strozzini di Findomestic Agos Consel Citifin e compagni.
Il paese è immobilizzato dalle rate, dalle tangenti che le famiglie pagano alle finanziarie, attraverso i tassi da usura(17%), nella piena legalità, con la benedizione dei governi.
Una intera nazione che paga il pizzo, in comode rate mensili. E se non paghi o protesti vieni iscritto sul libro nero ed esiliato dal paradiso dei consumatori, tagliato fuori dal mondo dorato degli acquisti compulsivi in trentasei rate.
Se compri una cosa a rate, gli interessi devono essere al masssimo del 3%, in un paese civile.
Dove sta scritto poi che chi arriva a stento a fine mese, debba avere l'accredito dello stipendio in banca? Obbligati quasi al pizzo bancario.
Quando ero bambino, il conto in banca ce lo avevano i ricchi, per tenerci i soldi.
Oggi manteniamo un sistema parassitario che campa sul rosso degli impiegati ed operai: larve sanguisughe vampiri, hanno trovato l'eden in Italia.
Basta conto in banca: i poveri non ne hanno bisogno.
Basta strozzinaggio rateale: i poveri non hanno bisogno di consumare, ma di scoprire il senso dell'esistenza.

Luigi De Benedictis Commentatore certificato 20.07.07 10:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

messaggio per GERARDO GANDOLFO:

sei tu che hai rotto le palle, questo dovrebbe essere un blog basato sulle libertà e voglio solo far notare che è tutta una palla!
Grillo fa il censore come tutti gli altri.
vorrei solo sapere perchè di certi argomenti non vuole sentir neanche parlare

Carlo Deanesi 20.07.07 09:21| 
 |
Rispondi al commento

Una soluzione, difficile ma attuabile.


200000 bloggisti. Sono molti.

Se tutti mettono 1000 euro come deposito si ha un capitale di 200 milioni di euro. Piu' che sufficienti per creare una banca con statuto etico gestita dai soci. Perche' non si fa'?

Ma scommettiamo che i 200000 soci quando sentiranno profumo di denaro si trasformeranno in banchieri/bancari all'italiana? Che vorrano far prendere il famoso posto in questa nuova banca etica ai propri figli? Tra l'altro.... da dove pensate vengano i soldi delle paghe profumatissime dei dipendenti delle banche? Il loro stipendio e' il nostro costo ;-)

Vedete perche ' in Italia non cambia mai nulla? Ma come sempre ci si puo sempre lamentare degli altri quando gli altri in realta' gli altri siamo noi. Dipende solo dalle circostanze.

rob zava 20.07.07 08:35| 
 |
Rispondi al commento

Problema reale con risposta sbagliata.
Con questo tipo di attaggiamento nesuno pagherebbe nessuno, il rischio di impresa' che le banche non si assumono, e' un altro, cioe' finanziare attivita' imprenditoriali, potenzialmente di successo, senza chiedere garanzie folli che un giovane, ameno che non abbia patrimoni alle spalle, non puo' dare.
Suul'acquisto di case le banche vanno sul sicuro, per questo dovrebbero applicare tassi di interesse piu' bassi, ma non e' con leggi e procedure ferragginose che si risolve il problema,si da solo spazio a truffatori di ogni genere.

eugeniopirisi del balzo 20.07.07 02:44| 
 |
Rispondi al commento

APPELLO AI DEPUTATI: APPROVATE IL TESTO UNICO SULLA SICUREZZA
Nei prossimi giorni, alla Camera, sarà discusso e posto in votazione per la vostra approvazione il disegno di legge n° 2849 sulla sicurezza del lavoro, già approvato dal Senato e meglio conosciuto come “Testo Unico".
Questo provvedimento è atteso da molti anni per l’impulso che certamente può dare alla lotta agli infortuni, alle malattie ed alle morti bianche, vera e propria piaga sociale per il nostro Paese.

L’approvazione da parte del Senato è stata preceduta da un ampio ed articolato dibattito fra le forze sociali che, pur non avendo soddisfatto completamente le aspettative del mondo del lavoro ha comunque prodotto notevoli passi in avanti e posto alcuni importanti punti fermi in materia di tutela della salute, di razionalizzazione e coordinamento delle risorse e di promozione della cultura della sicurezza.
Come lavoratori e RLS siamo perfettamente consapevoli della complessità e delle dinamiche socio-economiche e politico-istituzionali e siamo preoccupati per il rischio concreto di una dilatazione indeterminata dei tempi di adozione definitiva; in caso di modifiche apportate dalla Camera sarebbe necessaria una nuova approvazione da parte del Senato.
Riteniamo che questa sia una formidabile occasione concreta per dimostrare al Paese che almeno sulle morti bianche e la salute di milioni di lavoratori i partiti, i Gruppi ed i singoli deputati sono capaci di accantonare furbizie e tattiche parlamentari dilatorie.
Col massimo rispetto per le prerogative parlamentari, facciamo appello alla vostra sensibilità istituzionale e politica affinché il provvedimento possa essere promulgato al più presto e quindi approvato nell’attuale stesura varata dal Senato.
I miglioramenti, pur necessari, potranno essere comunque ottenuti mediante “Ordini del Giorno” che impegnino formalmente il Governo ad apportare in sede di Delega tutti gli aggiustamenti ritenuti necessari.

Dante De Angelis e Marco Buzzoni, RLS

Dante De Angelis 20.07.07 00:51| 
 |
Rispondi al commento

Guardate che il problema della tresca tra Banche & Politica è molto serio (e grave). Secondo me la gente non se ne rende conto e continua a portare i soldi alle banche, a fare mutui e utilizzare il credito al consumo per l'acquisto di beni futili, a utilizzare le carte di credito anche per pagare un gelato.
Stiamo attenti a quel che facciamo e basta piagnistei.

ennio de rossi 20.07.07 00:39| 
 |
Rispondi al commento

la camera e il senato italiani?una assciazione legalizzata a delinquere.in lingua volgare mafia.sciopero dei treni le ferrovie rimborsera'solo meta'biglietto,se non è truffa come la chiamate?e napolitanova a palermo a far blablabla quando vi sono cose piu'pratice e urgenti evviva l'italiota .visto a parte la facciata del retrobottega non vi iinteressa affatto altrimenti borsellino,falcone e dalla chiesa non sarebbero morti inutilmente come molti altri servitori onesti dello stato che lòo stato stesso a voluto morti e martiri...
in'italia fa meno danni il nucleare che questo governo fatto di schifosissimi approfitttatori.vero massone prodi.bertinoti bonno ma state bene un po' di mal di pancia con gagaglia mai?io ve lo auguro roditori che non siete altro.

ubaldo stecca 19.07.07 21:28| 
 |
Rispondi al commento

QUESTO GOVERNO,CHE IO CONSIDERO IL PEGGIORE DA QUANDO L'ITALIA E' "REPUBBLICA",HA MESSO GLI ITALIANI IN MANO ALLE BANCHE,PERALTRO GIA' SI SAPEVA CHI AVEVANO DIETRO QUESTI RUBAGALLINE,MI VERGOGNO DEL MIO PAESE E DI QUESTI SCHIFOSI CHE CI RAPPRESENTANO,VORREI POLITICI STRANIERI E I NOSTRI ,INCAPACI DI CURARE GLI INTERESSI DEI CITTADINI E NN I LORO O DEI LORO AMICI ,A LAVORARE IN MINIERA, ANZI,APPROFITTO DEL V-DAY PER DIRE...VAFFANCULO A QUESTO GOVERNO....

SALVATORE ERMINI 19.07.07 20:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ciao, è la prima volta che scrivo in un blog, ma proprio non riescivo più a sopportare tutte queste schifezze e per questo che proverò a scaricare nel blog tutta la mia rabbia.
Premesso questo, vorrei suggerire se non sia il caso di proporre una raccolta di firme per una legge di iniziativa popolare che non consenta alle grandi aziende di impossessarsi delle banche; ovvero ai grandi "capitalisti all'italiana" di occupare i consigli di amministrazione delle banche.
Da un lato del tavolo sono quelli che richiedono e ottengono fior di finanziamenti bancari agevolatissimi e senza alcuna garanzia, dall'altro lato del tavolo sono ( loro stessi ) coloro che deliberano i finanziamenti agevolatissimi senza alcuna garanzia.
Alla fine, dopo avere svuotato le casse delle banche, dichiarano lo stato di crisi a causa dei "crediti in sofferenza" e rimettono tutto nelle mani del santo pagatore ( lo stato - ovvero noi ).

Francesco U. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 19.07.07 19:34| 
 |
Rispondi al commento

Sono una imprenditrice caduta nella rete della truffa Banca Italease.
In pratica se chiedi un Leasing o un mutuo ti fanno firmare un'accordo quadro swap, assolutamente incomprensibile, facendotelo passare per una garanzia in tuo favore a tutela dell'oscillazione degli interessi. Il risultato???
La Banca Italease ci ha chiesto entro 8 giorni circa 71.000,00 euro. Ovviamente abbiamo portato tutto da un Legale, ma so che in tutta italia in molti hanno lo stesso problema. Perchè non parlarne per evitare che altri polli come noi ci caschino???
Maristella

Maristella zaniboni 19.07.07 16:55| 
 |
Rispondi al commento

La SANGEMINI chiude. Grazie ai sindacati e alla regione dell’Umbria

fabrizio fantauzzi Commentatore certificato 19.07.07 15:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Proviamo a produrre l'energia in modo diverso,bruciamo la merda. Prendiamola dove è più concentrata,nel parlamento nei comuni,province e regioni.

fabrizio fantauzzi Commentatore certificato 19.07.07 15:23| 
 |
Rispondi al commento

In Mongolia come in altri paesi del mondo usano lo sterco di animali come combustibile. Perchè anche in Italia non facciamo lo stesso prendendo la merda dove più abbonda,in parlamento nei comuni e nelle regioni? Problema energetico risolto.

fabrizio fantauzzi Commentatore certificato 19.07.07 15:20| 
 |
Rispondi al commento

Da "Il sole 24 ore" di oggi 19/7/2007, a pag. 35, inserto Affari & Finanza, si legge: "A Geronzi maxi-liquidazione". "Il matrimonio Unicredit-Capitalia rappresenta per il presidente del gruppo bancario romano, Cesare Geronzi, il coronamento della lunga carriera di banchiere. Con questa motivazione il cda del gruppo Capitalia ha deciso, all'unanimità, di gratificarlo con quello che è stato definito >. L'ammontare del bonus, secondo quanto risulta a Radiocor, è intorno a 20 milioni di euro [...]".

Dunque 20 milioni di euro decisi all'unanimità da un cda di turno quale premio-gratifica alla carriera.

Sempre nello stesso articolo si legge ancora "... Il super premio a Geronzi conferma la tendenza a remunerare con compensi milionari manager e banchieri. Nei mesi scorsi l'ex ad di Capitalia Matteo Arpe ha incassato, secondo le stime, tra stock option e buonuscita tra 40 e 50 milioni di euro. Gabriele Galateri, ex presidente di Mediobanca, ha ricevuto circa 20 milioni di euro in quattro anni. L'ad di Banca Intesa, Corrado Passera, ha ottenuto nel 2006 stock option per oltre 25 milioni di euro..."

Secondo voi questi importi rispondono ai canoni dell'equilibrio o della giustizia, che dir si voglia?

Antonio Mellone 19.07.07 14:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Oltretutto la cosa scellerata è che queste diavolerie chiamate BANCHE non solo richiedono tassi spropositati a chi "OSA" domandare un mutuo, ma applica dei tassi irragionevoli anche ai propri correntisti, e non solo perchè a tutti gli esercizi commerciali dove noi passiamo le nostre belle carte di credito/bancomat, fanno pagare le commissioni d'incasso! Ma scherziamo! Si mangiano i soldi tre volte!!!
VERGOGNA!

SIMONE B 19.07.07 13:58| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Matrix

I banchieri = sfruttatori del sistema, le macchine

I politici = I guardiani

Beppe Grillo: L' oracolo


Alessandro Macaluso Commentatore certificato 19.07.07 13:37| 
 |
Rispondi al commento

Voglio esprimere solidarietà a Beppe Grillo. E' da lui che ho appreso sull' argomento del signoragio. Sta a voi approfondire e riflettere. Basta con lo spam. Non è con lui che dovete prendervela!!!!!
Sei grande beppe ci dai molti spunti di riflessione.

Non sò se avete visto il film Matrix. Questo film secondo me acquista ancora più valore alla luce di questi fatti

Stiamo vivendo dentro Matrix!!!!

Alessandro Macaluso Commentatore certificato 19.07.07 13:13| 
 |
Rispondi al commento

ma perchè Grillo censura l'informazione? non è critico verso questo tipo di comportamento?
perchè non parla del S I G N O R A G G I O ?
cercate il video di Miclavez su questo argomento su video.google, è molto interessante.

Carlo Deanesi 19.07.07 11:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

A chi si lamenta della censura sul blog... dico solo che potrebbe non essere colpa di Grillo, con la popolarità sempre crescente di questo spazio, potrebbe aver ricevuto pressioni ed essere stato costretto a censurare quella parolina magica. Ci sono altri siti, certo con meno visibilità, che un altro utente ha indicato... Ora il testimone è passato a loro.

Luca B. Commentatore certificato 19.07.07 10:39| 
 |
Rispondi al commento

ho 28 anni e qualche tempo fa sono andata in una banca italiana per aprire il mio conto.... chiunque incontravo allo sportello sorrideva all' idea che stessi aprendo un conto "cosí tardi".
Ho preso un appuntamento con il direttore che mi ha spiegato i costi ed altro, con una certa ironia, dicendomi che per somme esigue c'erano diverse modalitá...ok, era palese che quello che doveva essere un atto che mi doveve rendere felice (poiche'stavo mettendo da parte qualche risparmio) era diventato frustrante e poco piacevole. Prima di andare via il direttore mi ha chiesto cosa facessi nella vita e gli ho parlato della mia attiviá di supplente insegnante precaria cosí lui mi ha detto di avere un figlio della mia etá e che aveva appena acceso un mutuo per acquistare casa. Allora gli ho chiesto che lavoro facesse il figlio e lui mi risponde che é dipendente della sua stessa banca da qualche anno QUANDO HA SUPERATO UN CONCORSO "DIFFICILISSIMO" RISERVATO AI FIGLI DEI DIPENDENTI!!!!!!!!!!! A quel punto non ho piú proferito parola e indignata ho salutato l'uomo a cui ho affidato i miei spiccioli e sono andata a lavorare.
Ma la vogliamo smettere di creare privilegi e di sentirci potenti quando ne godiamo?
HO DECISO BEPPE: RITIRO TUTTO E LI METTO SOTTO IL MATERASSO COME FACEVA LA MIA NONNA

Claudia D'Agostino Commentatore certificato 18.07.07 17:30| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il sito UniCredit Group è temporaneamente non disponibile. Ci scusiamo per il disagio.

Ecco cosa dice quando vado sul sito di Unicredit!!!

Emilio C. Commentatore certificato 18.07.07 16:39| 
 |
Rispondi al commento

CONFERMO,CENSURI UNA CERTA PAROLA CHE INIZIA CON SIGNO E CHE TERMINA CON RAGGIO !
QUINDI NEANCHE QUESTO BLOG è LIBERO !
CHE SCHIFO!

Carlo Deanesi 18.07.07 14:58| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

CONFERMO , AVETE CENSURATO DEI MESSAGGI SUL S I G N O R A G G I O !!!!!

VERGOGNA,NON SEI LIBERO NEMMENO TU !

Carlo Deanesi 18.07.07 14:54| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

ho scritto 2 messaggi riguardanti una certa pratica in uso alle banche,il s.......ggio,ma che non trovo,possibile che siano stati CENSURATI? non ci posso credere.....

Carlo Deanesi 18.07.07 14:50| 
 |
Rispondi al commento

PURTROPPO IL PROBLEMA E' MOLTO MOLTO MOLTO MOLTO PIU' GRANDE (SE POSSIBILE).
SE GUARDATE NEL SITO DI BANCA D'ITALIA (http://www.bancaditalia.it/bancaditalia/funzgov/gov/partecipanti/Partecipanti.pdf) TROVERETE I "PARTECIPANTI AL CAPITALE DI BANCA D'ITALIA".
EBBENE LE PRIME 6 BANCHE DEL PAESE HANNO IL 73,9% DELLE AZIONI E IL 50% DEI VOTI (DA INTESA S. PAOLO A BANCA CARIGE; OCCORRE CONSIDERARE CHE BANCO DI SICILIA, CAPITALIA E UNICREDITO SONO ORA UN SOLO GRUPPO). NON CONOSCO IN DETTAGLIO I SISTEMI DI GOVERNANCE DI BANCA D'ITALIA MA FONDAMENTALMENTE LA MIA PERCEZIONE E' CHE I CONTROLLATI SIANO ANCHE I CONTROLLORI (E QUINDI SI SPIEGHEREBBERO ARGENTINA PARMALAT CIRIO PER CITARE LE PIU' FAMOSE, NONCHE' LA MANCANZA DI CONCORRENZA TRA LE VARIE BANCHE).
SI TROVANO UNA SERA A MANGIARE UNA PIZZA E DECIDONO QUELLO CHE VOGLIONO.
PERCHE' NON FONDERE L'ABI CON BANCA D'ITALIA?

IN UN ARTICOLO (SFUGGITO) AL SOLE 24 ORE AI TEMPI DELLA FUSIONE TRA UNICREDIT E CAPITALIA, CHI HA FATTO L'INCHIESTA SOTTOLINEAVA CHE QUESTO MODELLO DI CONTROLLO DELLA BANCA CENTRALE NON CE L'HA NESSUN PAESE (NON SOLO QUELLI "CIVILI-OCCIDENTALI") MA PROPRIO NESSUN PAESE AL MONDO (PER UN PUDORE CHE LA NOSTRA CLASSE DIRIGENTE HA PERSO DA MOLTO TEMPO).

LA COSA SPAVENTOSA OLTRE AL FATTO CHE NESSUNO NE PARLI E' SOPRATTUTTO CHE NESSUNO PRENDA UNA DECISIONE.

DELLA SERIE: DE CHE STAMO A PARLA'

PS: SE QUALCUNO E' IN GRADO DI DIRIMERE QUESTO MIO DUBBIO GLIENE SAREI GRATO

ROBERTO PREVITERI 18.07.07 14:10| 
 |
Rispondi al commento

LE SOCIETA' FINANZIARIE CHE TI PROPONGONO PRESTITI CON TAN O TAEG SOPRA IL 10% VANNO ESCLUSE DAL MERCATO PERCHE' E' UN TASSO ALTISSIMO E SPESSO INSOSTENIBILE ! REGOLATEVI DI CONSEGUENZA QUANDO VI PROPONGONO PRESTITI DI OGNI TIPO .....

Gerardo Gandolfo Commentatore in marcia al V2day 18.07.07 13:51| 
 |
Rispondi al commento

OT
#################################################

TENTATO OMICIDIO A CHI GUIDA IN STATO D'EBBREZZA!

#################################################
CLICCA SUL MIO NOME X SAPERNE DI PIU'.

Marcello Di Sante 18.07.07 12:27| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, le banche hanno sempre consigliato il mutuo a tasso variabile anche quando i tassi erano ai minimi storici e...ti dirò di più, se chiedevi (come è successo a me) di averlo a tasso fisso si rifiutavano di concedermelo, lo concedevano solo per importi bassi ed estinguibile in non più di 10 anni. Io che ho chiesto un mutuo a 30 anni, mi sono visto negare il prestito nonostante avessi tutte le credenziali e garanzie. Anche su internet, ricercando mutui inserendo i dati di 180.000euro di importo e 25 anni di tempo, le offerte di banche era di "0" (ZERO). Nessuno ti concede mutui a tasso fisso per importi oltre una certa cifra ed un certo tempo. Perchè? Io il perchè lo so ed è ovvio: ci avrebbero guadagnato meno. Gli italiani sono sempre più informati e quasi tutti sapevano che era il mopmento di aprire mutui a tasso fisso (era ai minimi! lo avrebbe fatto anche il più stupido degli stupidi), quindi, per non perdere la possibilità di rubare più soldi, si sono accordate ed si sono rifiutate (TUTTE!!!) di concedere il mutuo a tasso fisso. W L'Italia

Vivian Borsato 18.07.07 11:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Le banche non possono essere propritarie della vita degli esseri umani,
le banche non esistono sono il frutto del nostro condizionamento mentale,
le banche sfruttano l'incapacità di dare valore alla vita offrendo il nulla,
le banche come il centro dove si sommano le sofferenze dell'anima,
le banche l'ostacolo della liberta di crescita spirituale nel tempo,
le banche schiavi di un servo che spadroneggia i regnanti del trono,
le banche i cui prodotti contengono il veleno dell'iniquita sociale,

le banche il cavalliere dell'Apocalisse che porta fame e miseria nel mondo.
La tua fine è scritta dai tempi dei tempi, morirai dalla pienezza della tua avidità infinita, e con te periranno i tuoi cavalli e cavallieri e servitori zelanti che hanno trascurato la legge del "dare senza nulla prendere".
Eccovi un esempio di ciò che ritrovi persino nella bibbia, se tu presti del denaro a tuo fratello, poi lo richiedi indietro con gli interessi, non credo ?
Ora immagina di dare un prestito a te stesso con gli interessi, nel senso che ti inganni da solo ascoltando i tuoi interessi e facendo il contrario di come il cuore ti dice di comportarti, ma sei ormai talmente abituato a mentire a te stesso che lo trovi perfino giusto.
Io con la mia supplica stò chiedendo a Dio di rendere palese questo peso, di cui per ordine della bestia non riusciamo a sentire la gravità.
Spero di averti aperto gli occhi, non si tratta di mercato materiale ma dell'onta del peccato con cui inconsapevolmente macchiamo la nostra anima.
OH banche, oh voi capi, oh voi seguaci questo è il mio monito, la mia personale preghiera a Dio.

Ravvedetevi, liberatevi dalla bestia che vi tiene in catene,
chiunque si macchierà dell'onta di non aver amato il suo prossimo
ubbidendo agli ordini della bestia, subirà diretta conseguenza
essia che da oggi il peso delle vostre sciagure vi sia palese compagno, fino alla fine.

Ravvedetevi.

Amen

Antonio 22010809369 18.07.07 11:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe,
vogliamo incominciare a difenderci dalle assicurazioni? Iniziamo con cambiare il nome del danaro versato, non può chiamarsi " Premio", perchè un pagamento non è mai un premio.
Poi essendo l'assicurazione obbligatoria deve essere in libera concorrenza, quindi facciamo entrare in italia le assicurazioni francesi tedesche inglesi spagnole e altre e vediamo se sono capaci di fare un cartello. Occorre una lobby dei cittadini, fatti parte dirigente per unificare le varie associazioni consumatori, l'unione fa la forza. Solo così potremo conbattere le lobby degli assicuratori.
Facciamo, facciamo, facciamo.
Ciao.
Sergio

Sergio Satta Flores 18.07.07 11:15| 
 |
Rispondi al commento

SONO D'ACCORDO CON IL BLOGGER, SE DOBBIAMO CAMBIARE QUESTO PAESE DOBBIAMO INIZIARE DA NOI. INIZIAMO DALLE PICCOLE COSE E POI CI SI ABITUA A TUTTO. FACCIAMO IN MODO DI NON PRENDERE LA MACCHINA X ANDARE A LAVORO, UTILIZIAMO I MEZZI PUBBLICI. E' VERO, CE NE SONO POCHI DI MEZZI PUBBLICI E SPESSO PASSANO IN RITARDO, MA SE SVUOTIAMO LE STRADE DELLA CITTA' DALLE MACCHINE TUTTO FUNZIONEREBBE MEGLIO. IMPARIAMO AD APPREZZARE LE COSE CHE GIA' ABBIAMO E SFRUTTIAMOLE FINO A CHE DURANO, A CHE SERVE UN TV AL PLASMA SE NE HO GIA' UNO CHE VA' BENISSIMO. COME DICEVA GIA' NEL 94' BEPPE GRILLO, FERMIAMOCI UN ATTIMO, NON COMPRIAMO PIU' COSE INUTILI CHE CI PROPONGONO CON LA PROPAGANDA, PIU' CI FACCIAMO PRENDERE DAL CONSUMISMO E PIU' DOBBIAMO LAVORARE. QUESTO IMPORCI LE MODE FA DIVENTARE TUTTI COME PECORE, ED ARRICCHIRE QUELLE QUATTRO PERSONE, CHE SI DIVERTONO AD INVENTARE, CON LE LORO MASTURBAZIONI MENTALI.

giovanni p. 18.07.07 11:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ciao a tutti! 3 anni fa ho rilevato la licenza di tabaccaio pagandola 280.000, di cui 80.000 in nero (così o niente) e il resto con mutuo ipotecario a titolo personale a tasso variabile e spred al 2.60%, presso la Banca Apulia agenzia di Castromediano (LE)! Le prime rate erano di 1511 euro al mese...oggi ne pago 1735 con probabile aumento! Ho chiesto di ridiscutere il mutuo per trasformarlo a tasso fisso e mi son sentito rispondere dal funzionario che nn è possibile in quanto i soldi sono serviti per l'acquisto di una attività e nn per una casa. Ho fatto notare che è un mutuo personale e nn intestato alla ditta, ma la risposta è stata niet!! Controllo l'estratto conto scalare per capire come mai ogni mese mi partono 300 euro per spese trimestrali tenuta conto e cosa scopro? per ogni singola operazione di sportello mi fanno pagare 0,62 cent.(al mese effettuo 142 operazioni), 0,750% comm. max scoperto, interessi debitori 14,475%. Faccio presente al direttore che nn è possibile pagare tutti questi soldi, anche perchè lo stipendio mio e di mio fratello è di 850 euro al mese, (e con moglie e figlia a fine mese nn ci arrivo mai!!!) e chiedo quindi di rivedere il tutto o chiudo il conto e vado in un altro istituto. Il dir. interviene per correggere tale anomalia e per magia nel trimestrale arrivatomi a giugno mi ritrovo le spese a 1,65!!! per un totale di 459,79! Chiedo cosa si siccesso e mi rispondono che sistemeranno tutto, che i soldi li recupero con lo storno...a oggi 18 luglio nn è stato sistemato un cavolo! Mi sono permesso di chiedere un mutuo di 50.000 euro per acquistare una casa e la risposta è stata "bisogna vedere come stanno le cose"...quali? pago ogni mese, verso ogni giorno e che c***o volete di più? BANCHE E BANCHIERI ANDATEVENE TUTTI AFFANCULO, USURAI LEGALIZZATI! Sarebbe ora che NOI ITALIANI ci incazzassimo veramente e MARCIASSIMO SU ROMA PER PRENDERLI TUTTI A CALCI NEL CULO E FARLI LAVORARE A 750 EURO AL MESE!
il tuo spettacolo a Lecce.. grandioso

Francesco Sergi 18.07.07 10:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono d'accordo con il blogger che ripropone la disobbedienza civile:dobbiamo studiarne un progetto serio e ben articolato.
Cominciamo a boicottare intanto il referendum che
verrà: che si trovino i seggi vuoti!!!
Allora si che cominceranno a rendersi conto che o si cambia registro, o ci si andrà ad avviare verso
una deriva difficilmente controvertibile.
Qui non occorrono partiti, non destra né centro né
sinistra, ma una nuova società con nuovi ideali,
totalmente diversa da come é stata pensata per
centinaia di anni.Anche se non si é ancora pronti, l'unico partito applicabile é quello del buon senso.
Fabrizio Cassano

fabrizio cassano Commentatore certificato 18.07.07 10:36| 
 |
Rispondi al commento

C' era, ma è stato tolto, un interessantissimo sito "counterfiet money" denaro contraffatto, davano tutte le migliori indicazioni per autoprodursi denaro, banconote.

I risultati migliori, secondo loro, si ottengono con le fotocopiatrici laser ultima generazione della Canon le quali riproducono i "colori vibranti", il problema è trovare la carta più adatta.

sergej k. Commentatore certificato 18.07.07 10:30| 
 |
Rispondi al commento

PROFUMO DI MER..!!!!!!!!!!!!
V-DAY
francesco

francesco barbieri Commentatore in marcia al V2day 18.07.07 10:25| 
 |
Rispondi al commento

Basta lamentarsi!
Avete fatto il mutuo trentennale per la casa, andate al mediaworld e fate il finanziamento a 60 mesi per comprare il tv a 42 pollici, andate in agenzia viaggi e fate il finanziamento a 24 mesi per andare in vacanza alle Maldive, andate dal concessionario e fate il finanziamento a 48 mesi per comprarvi la mini o la smart....
e poi vi lamentate di non riuscire a pagare le rate!!!
Basta, andate a lavorare e smettetela di pensare che lo stato debba fare tutto per voi. Smettetela di vivere dentro a un happy hour!
Giù la schiena e zappare la terra, altro che inutili lauree in scienza delle comunicazioni.

A laurà barbon!!!

Pollo Gruto 18.07.07 10:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

FACCIAMO IN MODO CHE IL V/DAY SIA UN PUNTO DI PARTENZA PER RIPRENDERCI A POCO A POCO LA NOSTRO PAESE DA QUESTI POLITICI CORROTTI. DOBBIAMO CONTINUARE A BATTERCI, FACCIAMO VEDERE QUANTO IL POPOLO E' IMPORTANTE, SUL WEB NON RIESCONO A FERMARCI. DOBBIAMO ORGANIZZARE PROTESTE MIRATE, CONTRO IL CARO BANCHE, CHE SI STANNO COMPRANDO QUESTO PAESE, CONTRO IL CARO BENZINA, CONTRO IL CAFFE' AL BAR E' GIUSTO PAGARLO 50 CENT. ED INVECE CE LO FANNO PAGARE SPESSO 90 CENT. DOBBIAMO VOLERE IL CONTROLLO SERIO DEI PREZZI, E' ORA DI FINIRLA DI FARCI PRENDERE IN GIRO. IL POPOLO E' LA FORZA DI UN PAESE E DOBBIAMO ESSERE UNITI. ORGANIZZIAMO PIU' V/DAY ALL'ANNO.

giovanni p. 18.07.07 10:09| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

Se non avessi avuto l'aiuto di mio padre, che da persona anziana mi ha aiutato per l'anticipo di una piccolissima casa, e ora mi paga anche le rate del mutuo, io con la mia miseria di stipendio (meno di 1000 euro) non riuscivo neanche a pagarmi un affitto e continuare a vivere decentemente (macchina, sigarette, cibo). La banca UNICREDIT mi ha vivamente consigliato il tasso variabile, e ha insistito perché per soli 25 euro di differenza che il mio stipendio non copriva, arrivassi a un mutuo di 30 anni (invece di 20). Io ho scelto il tasso fisso, perché so che le banche sono peggio degli strozzini, e quelle italiane, le più scandalose, come tutto del resto in Italia è penosamente scandaloso. Grazie Beppe e andiamo avanti, io sono spaventata del futuro che ci/mi aspetta in questo paese.

Tiziana S. 18.07.07 09:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

a proposito di BANCHE ITALIANE, visto che rientro dopo 10 anni all'Estero (Unione Europea) mi sono trovato con una sorpresa da parte della BANCA italiana dove ho aperto il c/c. tutti i bonifici che ho fatto con valuta il giorno dell'operazione al beneficiario
(che in verità la ha ricevuto il giorno dopo), mi sono state addebitate con minimo 3 massimo 5 gg come valuta al sottoscritto. questo scherzetto mi è costato una bella cifra di spese di scoperto.
1) non mi era stato comunicato che la valuta mi veniva addebitata in anticipo, per cui sarei andato "in rosso" pur essendo coperto;2) ho verificato con le banche degli altri paesi dove ho vissuto e non mi è mai successo qualcosa di simile. la valuta mi è sempre stata addebitata il giorno dell'operazione, mai in anticipo.
Qualcuno gentilmente mi sa dire se questo è "normale" e legale in Italia??
Un'altra domanda aperta a tutti: perchè in Spagna si può aprire un cc con ING via internet con ZERO spese, facilissimo e chiarissimo da usare, mentre in Italia solo ti fanno aprire un conto di risparmio, usando però un cc di una banca italiana? ho usato l'internet banking della banca italiana ed è una cosa complessa, poco chiara e che spesso non funziona...
non potremmo chiedere a gran voce che anche in Italia si possa aprire un cc con una banca straniera, via internet, così ci leviamo dalle palle queste banche italiane che sono un'autentica vergogna???

Antonio Lovi Commentatore in marcia al V2day 18.07.07 09:45| 
 |
Rispondi al commento

alcuni anni fa era stata lanciata una magnifica RIVOLUZIONARIA idea: DISOBBEDIENZA CIVILE essere in tanti che pubblicamente fanno o non fanno una stessa cosa... c...o! quando cominciamo?

daria . Commentatore certificato 18.07.07 09:39| 
 |
Rispondi al commento

AI CREDENTI DI OGNI FEDE E CHIESA; SE I POLITICI VI RAGGIRANO, LE TELEVISIONI DEL NANO VI INSTUPIDISCONO, I BANCHIERI VI USURANO, I PETROLIERI VI VESSANO, GLI AUTOMOBILISTI UBRIACHI VI INVESTONO, I COMMERCIANTI VI RAPINANO, IL VOSTRO PROSSIMO NN VI RISPETTA, L' USO CRIMINALE DEL PIANETA PRODUCE DEVASTAZIONI, PENSATE CHE IL MODESTO PREZZO DI UNA VITA DI TRIBOLAMENTI, VI RENDE IL GUADAGNO DELLA PACE ETERNA IN PARADISO E NON LAMENTATEVI. SALUTI ATEI

Francesco Manfredi 18.07.07 09:26| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

Nel 2001 sottoscrissi un mutuo quindicinale con una notissima banca.
Precisai con assoluta chiarezza che doveva essere a tasso fisso.
Il giorno del compromesso il signor notaio si presentò con un atto che prevedeva tasso variabile, solo su mia precisa richiesta ed un secondo prima di firmare chiesi retoricamente conferma del tipo di tasso applicato: il notaio
mi rispose gentilmente: VARIABILE.
Quasi feci una rissa, però oggi io pago il mio mutuo a TASSO FISSO.
Quando ho a che fare con le banche decido SEMPRE l'opposto di quello che mi propongono loro, e non sbaglio.
Siamo un paese di pagliacci.

Paola Paoli 18.07.07 09:11| 
 |
Rispondi al commento

andrea ruver 18.07.07 04:11

le banche a prescindere se fanno il tasso variabile o fisso sempre guadagnano.

guadagnano nn tanto sullo spead , ma sul fatto che creano denaro dal nulla attraverso la ri se rva fra zio naria.
il denaro che prestano è solo virtuale e una percentuale di quanto hanno in cassa attravero i depositi.

a garanzia di questi le banche depositano il 2% in un conto presso la banca centrale.

capito il meccanismo.


mauro m 18.07.07 09:05| 
 |
Rispondi al commento

Ho imparato che il problema degli altri è uguale al mio.

Franco Vagge 18.07.07 06:28| 
 |
Rispondi al commento

Scusate ma qui c’e’ bisogno di un po’ di chiarezza.

Si sta dicendo che le banche consigliano il tasso variabile perche’ ci guadagnano a scapito del cliente.

Errato. Completamente errato!!

Le banche, a prescindere dal tipo di tasso del mutuo che noi scegliamo, guadagnano sempre lo stesso spread (margine di guadagno). Esempio: mutuo a tasso variabile al 5% (composto da tasso Euribor 4% + spread della banca 1%), i tassi BCE vanno al 6%, il tasso del nostro mutuo passa dal 5% al 7%. La banca non guadagna mica il 2%! Guadagna sempre l’1% (tasso Euribor 6% + spread della banca 1%= 7%).

Lo stesso vale per il tasso fisso. La banca guadagna sempre lo stesso margine di guadagno pattuito all’inzio.

Vogliamo andare contro le banche (che sono d’accordo con voi sono care perche’ in Italia non c’e’ una vera economia di mercato), ok, facciamolo, ma facciamolo correttamente e facciamo informazione corretta soprattutto!

Ci vogliamo arrabbiare con la nostra banca perche’ ci saremmo aspettati un servizio di consulenza piu’ professionale (in merito all’andamento dei tassi)? Sono d’accordo. Ma non diciamo che la banca spinge un tasso anziche’ un altro perche’ con uno (il variabile) ci guadagna e con l’altro (il fisso) no.

E’ completamente errato ed e’ disinformanzione!!

andrea ruver Commentatore certificato 18.07.07 04:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

I mutui a tasso variabile sono una brutta spina nel fianco,l'indebitamento delle famiglie sta raggiungendo l'inverosimile, le banche informano i clienti sul futuro dell'economia, sui rendimenti di titoli ed obbligazioni e su quant'altro. Ma le banche fanno i loro affari, hanno, a volte, personale tutt'altro che qualificato (e fatevelo dire da uno al quale un addetto del borsino di una nota banca italiana, nel lontano 2000, voleva affibbiare, vanamente, le seat a 6€ in picchiata verso il baratro!!!). E allora perchè non impariamo a toglierci le fette di prosciutto dagli occhi? Bastava seguire la cronaca del telegiornale(banda di rumeni arrestata durante un furto di cavi di rame; giovane muore folgorato mentre tenta di rubare cavi di rame,...etc.) per capire che i prezzi delle materie prime stanno andando alle stelle. E quando ciò accade l'inflazione sale, e con essa il costo del denaro (era prevedibile già da qualche anno).Non sono nè economista nè altro. ho solo imparato ad informarmi da solo, con un pò di buona volontà. non dimentichiamo che molte famiglie hanno contratto mutui a tasso variabile pensando di "guadagnarci".Non è anche questa speculazione? Se smettessimo di essere avidi ci accontenteremmo di pagare il fisso piuttosto che cercare di speculare senza averne i mezzi. non vi piacciono le banche? Bene, ritirate tutti i vostri soldi per un paio di mesi e rinunciate alla carta di credito(non l'ho mai avuta,costa troppo).bastano un paio di mesi e vedrete che le banche cominceranno a soffrirne. le banche senza liquidità sono morte in partenza.
Un abbraccio a tutti, grazie Beppe per lo spazio che ci concedi.

vincenzo x 18.07.07 02:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

io 3 anni fa ho comprato casa: di tutto il comprensorio di 18 appartamenti sono stato l'unico, nonostante le telefonate per tentare di convincermi della banca e agenzia immobiliare, l'unico di 18 appartamenti a fare un tasso fisso.
3 anni fa con il tasso di interesse era ai minimi le banche consigliavo il variabile, ora invece ti "consigliano" il fisso. a me questo mi puzza tanto..
comunque a chiunque deve decidere di fare un mutuo si legga articoli e grafici su tassi di interesse ed in particolare su quelli americani che di solito anticipano di qualche anno quelli europei. (negli usa si sta gia parlando di rallentare la corsa dei tassi salita negli ultimi anni..mentre nelle altre parti del mondo ora seguono l'andamento di rialzare)...
Quando da noi i tassi saranno alti, i prezzi delle case, dopo l'abbuffata di questi anni potrebbe cominciare a scendere..
meditate gente meditate...

Michele DeRossi 18.07.07 00:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E' singolare che parlamentari che percepiscono la pensione dopo 2 anni di legislatura si scaglino contro l'abolizione dello scalone delle pensioni.
Si vede che la rovina dell'Italia sono coloro che hanno lavorato una vita e non questi professionisti della parola privi di calli alle mani sui cui visi scivola tutto anche il buon gusto di tacere

marco canepa 17.07.07 23:53| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

prova...il blog stasera fa schifo!

Cristina M. Commentatore certificato 17.07.07 23:41| 
 |
Rispondi al commento

Ho comprato casa a Novembre 2005 e l'ho fatto grazie ad un mutuo che ho contratto con Banca per la Casa del gruppo Unicredit. Ho scelto il tasso variabile non solo perchè me lo hanno consigliato ma anche perchè era molto più basso del tasso fisso e per raggiungerlo avrebbe dovuto subire pesanti variazioni, cosa che ritenevo abbastanza improbabile data la nostra appartenenza alla UE, ma che putualmente si è verificata a tempo record. La Banca Europea ha infatti deciso di aumentare per 6 volte i tassi raddoppiando l'euribor che vigeva al momento del contratto. Risultato 250 euro in più al mese e anzichè 860 €. la rata è schizzata a 1110 €., cioè 3000 € in più all'anno (le ferie di una famiglia) e 60.000 €. in più di interessi, praticamente raddoppiati....per ora! E ora non so se rinegoziare il mutuo (ciò che sale prima o poi scende....forse). Usurai autorizzati? So solo che mi non mi sento tutelato da nessuno e che ogni lettera che ricevo dalla banca mi fa sobbalzare con la sensazione di aver ricevuto qualcosa nel didietro (e non si tratta di un calcio). Il 50% dell'importo finanziato mi sembravano molti interessi alla fine dei 20 anni...ma il 100% mi sembrano un prelievo di sangue non autorizzato. Posso soltanto dire che quei 3000 euri annui nelle mie tasche (e in quelle di molti nella mia situazione) vorrebbero sicuramente dire crescita economica, crescita demografica, e crescita del buon umore... della mia famiglia e dell'Italia intera.... ed invece mi sa che vogliono soltanto dire crescita del portafoglio i qualche faccendiere di merda!


Ciao Beppe a te e al tuo staff

Rimango sempre stupito della sfrontatezza vessatoria delle grandi corporazioni monopolistiche, le quali poco ci manca che arrivino a rivendicare su di noi diritti di servitù come nel medioevo. Accettiamo collettivamente qualunque sopruso senza esser capaci di scatenare accese e subitanee reazioni di massa, come in Francia, quando il governo ha cercato di varare una legge simile alla Biagi, subito ritirata. Sarà per il fatto che noi Italiani siamo brava gente ? Non molto inclini a ribellarci, soprattutto noi qui del sud, dove sono rimasti tutti i difetti del medioevo e dell’età borbonica, e dove invece tutti i pregi di quei periodi sono subito sfumati al primo stormir di foglie dell’ unità d’Italia. Se tutti gli Italiani fossero stati genovesi forse oggi vivremmo in una grande Svizzera, non avremmo permesso a nessuno di imbrogliarci su denaro, anche sulle più piccole somme (figuriamoci lasciar generare mostri mangia-soldi e mangia-famiglie come quelle sotto cui giacciamo) perché saremmo stati tutti esperti di tecniche commerciali e finanziarie, e non ci sarebbe sfuggito nessun cavillo. Forse gli Italiani sono un po’ come noi napoletani, che preferiamo sempre mostrarci gran signori e pagare tutto il prezzo proposto dall’ offerente, senza mai discuterne, magari facendo debiti con lui, ma senza mai pensare di chiedere o protestare per farsi fare un prezzo più basso. Forse gli Italiani sono un po’ come i napoletani i quali per finanziare questa generosità e apparente agiatezza, in una terra dove c’è sempre troppo poco lavoro, rucano: il ladro da queste parti è una specie di eroe. Io sono napoletano, e questi vizi ce l’ho tutti tranne quello di rubare, che proprio non ci riesco, infatti mi sto impoverendo giorno dopo giorno.
Beppe mi hai fatto venir voglia di imparare quante più cose possibili sull’ economia, perché il cittadino modello del futuro deve saperne più di economia che di filosofia.

massimo esposito Commentatore in marcia al V2day 17.07.07 23:08| 
 |
Rispondi al commento

Mutuo a tasso variabile..
sottoscrivo!
L'altro giorno un mio caro amico si stava lamentando con quegli st**** della banca che glielo avevano consigliato e ora...è una m****a come sempre.

L'importante è che chi ha denaro ne abbia sempre di più, non è così che funziona? Non ho parole e sono troppo incavolata per averne di buone.

vale g. 17.07.07 23:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe,
sono indignato da questo senatore della repubblica, chiamato SELVA, che adduce consenso popolare in approvazione della sua "condotta".

Perchè non organizziamo una sottoscrizione on-line per fargli sentire quanto consenso i suoi "datori di lavoro" gli esprimono?. Qualora la sottoscrizione andasse a suo discapito, giocoforza chiedere le sue dimissioni!

Cordiali saluti.

Andrea de Marchi


Senato: Selva ritira dimissioni, lo vuole la gente
ROMA - "Me lo chiedono i cittadini, quindi ritiro le mie dimissioni". Gustavo Selva ci ripensa e, davanti all'aula del Senato che doveva votarle, ritira le dimissioni presentate dopo essersi fatto trasportare in ambulanza fino agli studi de La7 nel giorno della visita a Roma del presidente americano George Bush. In aula, Selva ha presentato una versione dei fatti ben diversa da quella data durante la diretta tv, dove si era vantato di aver raggiunto gli studi televisivi con "un trucco da vecchio giornalista", cioé fingendo un malore. Ma le cose, dice oggi Selva, quel sabato 9 giugno, andarono in tutt'altro modo: "Ho cercato un taxi per mezz'ora. Invano, il blocco era ferreo. Le concitate telefonate mi hanno provocato fibrillazioni cardiache per cui sono stato fatto accomodare e soccorso nell'ambulanza di servizio a Palazzo Chigi. Mi sono ristabilito: la presidenza del Consiglio mi ha proposto una macchina, ma è stato invece deciso, con il responsabile dell'ambulanza, la soluzione di non mettere in moto un meccanismo ancora più complicato e di portarmi con il mezzo in cui mi trovavo, in via Novaro".

Andrea de MArchi 17.07.07 21:51| 
 |
Rispondi al commento

Caro Grande Grillo,
dopo questa Tua bella e importante idea della Corte di Cassazione che mi auguro abbia un gran successo vorrei che Tu affrontassi la nuova vergogna delle pensioni ! Scalone sì, scalone no ! Roba da pazzi ! E' stata fatta una campagna elettorale per abbattere lo scalone e ora tutti si tirano indietro a cominciare dai grandi nomi del grande governo di centro sinistra DINI, BONINO, D'ALEMA! Meno male che questo governo doveva andare a sinistra ! Vergogna per tutti quelli che pur eletti si stanno fregando delle promesse fatte ! I soldi non possono andare a chi ha lavorato 35/37 anni ma solo a questi grandi nomi per sperperarli come vogliono ! Altro che governo delle sinistre ! Grazie per quello che potrai fare. Tiziano

tiziano vettori 17.07.07 20:48| 
 |
Rispondi al commento

come sempre hai ragione su tutto e ti ringrazio
pero sul costo del caffe non ti capisco io vendo caffe e i costi di gestione di un bar non sono proprio come quelli delle banche non c'e nessun paragone che tenga e in europa supera 1€ quasi dappertutto mi spiace ma te la sei presa con le persone sbagliate...

paolo Scapparino 17.07.07 20:43| 
 |
Rispondi al commento

Ma come è possibile che ci siano delle persone che disprezzano Beppe Grillo ?

al. crim. Commentatore in marcia al V2day 17.07.07 20:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

200000 bloggisti. Sono molti.

Se tutti mettono 1000 euro come deposito si ha un capitale di 200 milioni di euro. Piu' che sufficienti per creare una banca con statuto etico gestita dai soci. Perche' non si fa'?

Ma scommettiamo che i 200000 soci quando sentiranno profumo di denaro si trasformeranno in banchieri/bancari all'italiana? Che vorrano far prendere il famoso posto in questa nuova banca etica ai propri figli?

Vedete perche ' in Italia non cambia mai nulla? Ma come sempre ci si puo sempre lamentare degli altri quando gli altri in realta' gli altri siamo noi. Dipende solo dalle circostanze.

rob zava 17.07.07 20:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

forse ti sfugge un piccolo particolare nella tua disamina:

hai presente la differenza tra libero mercato e accordi di cartello???
nel libero mercato la crescente domanda spinge ad una maggiore efficenza ed a una riduzione dei prezzi.....
gli accordi di cartello vengono fatti dalle aziende per allineare i prezzi al rialzo e dato che la domanda verso le banche ci sarà sempre perchè non si può prescindere da tale servizio il gioco è fatto!!!! IN ITALIA!!!
NON TI SORGE IL DUBBIO DEL PERCHE' NEGLI ALTRI PAESI EUROPEI PER GLI STESSI SERVIZI IL COSTO E' DI GRAN LUNGA INFERIORE?????
VEDI ASSICURAZIONI
VEDI BENZINA
VEDI COSTI DI TELEFONIA
ALTRI ESEMPI??????
Tore Deriu 17.07.07 19:32

Non mi riferisco a quello di cui parli.

Ma ti faccio un esempio di ciò che ritrovi persino nella bibbia, se tu presti del denaro a tuo fratello, poi lo richiedi indietro con gli interessi, non credo ?
Ora immagina di dare un prestito a te stesso con gli interessi, nel senso che ti inganni da solo ascoltando i tuoi interessi e facendo il contrario di come il cuore ti dice di comportarti, ma sei ormai talmente abituato a mentire a te stesso che lo trovi perfino giusto.
Io con la mia supplica stò chiedendo a Dio di rendere palese questo peso, di cui per ordine della bestia non riusciamo a sentire la gravità.
Spero di averti aperto gli occhi, non si tratta di mercato materiale ma dell'onta del peccato con cui inconsapevolmente macchiamo la nostra anima.

Antonio 22010809369 17.07.07 20:11| 
 |
Rispondi al commento

Le banche sono il braccio armato della politica, le concentrazioni bancarie sono ben viste dai politici come Prodi , perchè razionalizzano i costi e aumentano gli utili e il potere degli amici. L'antitrust si fa le pippe , tutti sono contenti. Libero mercato ? V DAY , ma molto più pesante.

pasquale la cucco 17.07.07 20:02| 
 |
Rispondi al commento

ma come fanno a guardarsi allo specchio dopo una giornata di lavoro in cui tanti poveri cristi vanno li in condizioni disperate e loro sanno che con sti tassi li inguaiano ancora di piu'

rocco napoli 17.07.07 19:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

IMAGINE

$$$$$$$$$$

Immagina che ti servano urgentemente 100 euros.

Immagina tu che te li stampi nella sala da pranzo.

Immagina che ti costerebbe la carta e l'inchiostro.

Immagina di spendere 30 centesimi di euro per farne 100.

Immagina che il debito pubblico sarebbe un incubo lontano.

Immagina che le poche tasse che pagheresti andrebbero tutte per dei servizi.

Immagina che sei tu a dare valore al denaro.

Immagina di essere sovrano della tua moneta.

....E ADESSO SVEGLIATI E VAI A DARGLI LA VITA.

$$$$$$$$$$$$$$$$$$$
.............abbasso la censura....SIEMPRE!!

te piacerebbe azzittamme 17.07.07 19:40| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe ciao Ti scrivo per comentari la versione che la cartiera di arbatax deve fare, viene trasformata e ci saranno circa 450 posti di lavoro per gli oliastrini cosi ha detto il presidenete della provincia dell 'ogliastra. ( preciso, la provincia del 'oliastra fa meno abitanti di Quartu Sant Elena, la terza citta della Sardegna, una provincia 60000 abbitanti quartu da sola 85000, per capire il presidente della provincia che ruolo svolge , poverino e li enon sa cosa fare) ora dico la cartiera di ARBATAX non ha mai funzionato i lavoratori non anno mai lavorato i dipendenti politici anno sempre sguazzato sul problema, e dico il presidente della provincia e molto contento della sua iniziativa e bene sono contento 450 posti di lavoro per la cartiera di ARBATAX ma voliammo che il presidente della provincia investa sul suo proggetto, e ipotecchiamo la casa i terreni e tutto quello che i in pasesso del presidente della provincia OLIASTRA, e se il progrtto non va avanti il nostro dipendente ci rimette tutto, ( LUI DA GARANTE SU QUELLO CHE PROPONE E DACCORDO SE NON FUNZIONA CI RIMETTO ALLA COMUNITA I MIEI PICCOLI AVERI) QUEST0M SI CHE E PARLARE SI PRENDE LE SUE RESPONSABILITA HO QUELLO CHE HA CDETTO FUNZIONA CI CREDIAMO LA CARTIERA DI ARBATAX FUNZIONERA ALTRIMENTI IL NOSTRO DIPENDENTE CHI PERDE LA CASA E ALTRO Mi perdaoni caro non dipendente ma CIMICE lei e daccoro alle CAZZATE che A detto a VIDEOLINA..MA VA A VANCULO PEZZO DI MANTENUTO.

Piero Perra 17.07.07 19:40| 
 |
Rispondi al commento

caro Beppe,
3.191 è il risultato operativo , incredibile.
nel 2006 , UTILE NETTO 5,5 Miliardi di EURO.
nel 2007 hanno venduto sportelli della BPH (banca dell'EST) incassando 1,2 MLD €.
meno male che i derivati che stanno facendo , oggi (2° e 3° trimestre 2007) sono un pò meno aggressivi. Ma le altre banche hanno preso l'esempio e anche le piccole iniziano a proporre questi strumenti finanziari complessi a chi non li conosce e non li capisce. serve un Di Pietro dei derivati.
SOS Finanziario.

daniele del maestro 17.07.07 19:37| 
 |
Rispondi al commento

Bersani ha fatto delle liberalizzazioni ( ?!?!) ma si è guardato bene da toccare i poteri forti. Dice Beppe Grillo: " Le banche sono state solo sfiorate da punture di spillo..."
Il sistema bancario italiano è feudale, il cliente è un pecora da tosare, non c’è una banca che si attenga alle leggi di trasparenza, aggirano le leggi; quando in un contratto si dice che la banca può rescindere, ma se lo faccio io devo pagare penali, è una truffa legalizzata!
Ci sono persone che non hanno accesso al credito, mentre persone che non avrebbero dovuto averlo lo hanno, come dimostrano le vicende legate ai crack di note industrie nostrane.
Qualche tempo fa, mi è stato addebitata una maggiorazione di spesa nel conto corrente, mi sono accorto dell’errore, vado in banca (UniCreditBanca) e il cassiere invece di scusarsi, mi ha detto: "è stata una svista, adesso le accerdito questi miseri venti euro...."
Credo che i risparmiatori non accettino più questo teatrino all’italiana, serve dare un segnale forte, a partire dalle associazioni della società civile, cominciando a madare a Vaffanculo i Signori Banchieri "delle condizioni diverse"!


stefano rollero Commentatore in marcia al V2day 17.07.07 19:31| 
 |
Rispondi al commento

Bersani ha fatto delle liberalizzazioni ( ?!?!) ma si è guardato bene da toccare i poteri forti. Dice Beppe Grillo: " Le banche sono state solo sfiorate da punture di spillo..."
Il sistema bancario italiano è feudale, il cliente è un pecora da tosare, non c’è una banca che si attenga alle leggi di trasparenza, aggirano le leggi; quando in un contratto si dice che la banca può rescindere, ma se lo faccio io devo pagare penali, è una truffa legalizzata!
Ci sono persone che non hanno accesso al credito, mentre persone che non avrebbero dovuto averlo lo hanno, come dimostrano le vicende legate ai crack di note industrie nostrane.
Qualche tempo fa, mi è stato addebitata una maggiorazione di spesa nel conto corrente, mi sono accorto dell’errore, vado in banca (UniCreditBanca) e il cassiere invece di scusarsi, mi ha detto: "è stata una svista, adesso le accerdito questi miseri venti euro...."
Credo che i risparmiatori non accettino più questo teatrino all’italiana, serve dare un segnale forte, a partire dalle associazioni della società civile, cominciando a madare a Vaffanculo i Signori Banchieri "delle condizioni diverse"!


stefano rollero Commentatore in marcia al V2day 17.07.07 19:28| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

Dite la verità:siete pieni di debiti come delle carogne,e non sapete più dove sbattere la testa per pagarli.
Non ci dormite la notte per il pensiero.
Volete tutto e subito come gli Americani,ma non siete Americani:siete una massa di coglioni Italiani!!!!!!!!!!
Con questo mio pensiero non voglio offendere nessuno.
La mia è soltanto una visione della realtà nuda e cruda!!!!!!!

Paolo L, 17.07.07 19:26| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

20.03.2007 - dossier sul moralizzatore
Fatti concreti vs Parole svuotate
Ecco qualcosa in più su Di Pietro & C
di S.Castiglion

Antonio Di Pietro ha detto che il suo sguardo è puntato sullo stesso obiettivo dell’Udeur. L’Udeur con la Nuova di DC di Rotondi, insieme al UDC, vuole ricreare la DC. Indi per cui dovremmo trarre la somma che Di Pietro vuole costruire di nuovo la DC. Ma noi non siamo abituati a scrivere di interpretazioni, abbiamo un modus operandi coerente: guardare ai fatti. Ed allora guardiamo a questi, la conclusione potrebbe non essere così tanto difforme dall’interpretazione.

Antonio Di Pietro, la “zavorra morale” secondo Mastella, ed il paladino della legalità secondo se stesso. Il cosiddetto ed auto-detto “simbolo della questione morale”, ha difficoltà nel dimostrare coerenza, però, tra il dire ed il fare. La questione Etica per le sue parole è una bandiera irrinunciabile. La questione Etica a guardare i fatti da lui compiuti è un optional a cui rinunciare costantemente. Poteva costruire un grande movimento, credibile, con uomini e donne credibili, capace di dare risposta alla rivolta morale crescente nel Paese, ed invece ha scelto un’altra strada: usare la rivolta morale del paese per costruirsi il suo partito, coi suoi vice-re. Ha cacciato e tradito quanti hanno iniziato quel percorso dando fiducia a lui, l’ex pm di Mani Pulite. Ha scelto di avocare a se, anziché il meglio della società civile, come lo esortava (“per l’ultima volta”) Paolo Flores d’Arcais dopo la frattura con il Governo Amato nel 2000, espressioni di quel “peggio” che la rivolta morale avrebbe voluto spazzare via. Così si è visto abbandonare da quanti credevano nella possibilità di un cambiamento, partendo da Elio Veltri.
Ma abbiamo detto che guardiamo i fatti. Ed allora ecco una dettagliata, purtroppo lunga e pesante, rassegna di fatti.

...

http://www.genovaweb.org/comunicati_2/2007/20070320_dipietro2.htm

Vanna Marchi 17.07.07 19:23| 
 |
Rispondi al commento

Però non si può parlare di BANCHE USURAIE senza parlare di

S I G N O R A G G I O

... mi sembra un'assurdità!!!

Un'altra assurdità Beppe è la censura che stai facendo... capisco lo spamming che un blog del genere può ricevere... ma non consentire la pubblicazione di un commento con la parola

S I G N O R A G G I O

in un post che parla delle banche usuraie è ipocrita.

E' il terzo post che provo a pubblicare.

cerca su google o youtube la voce
(S I G N O R A G G I O)

http://www.youtube.com/watch?v=CJJ9rzReXso

http://www.youtube.com/watch?v=7wZV1LHJ4Dg

Diego x 17.07.07 19:12| 
 |
Rispondi al commento

profumo aumenta il valore degli azionisti, creando rischio e pericolo (economico e sociale = derivati); per lui il reddito da raggiungere è il reddito massimo, il massimo che permette il mercato (insieme di persone e aziende non informate) . peccato che si dimentica che le banche avrebbero un ruolo fondamnetale nell'economia, invece sono diventate mostri, SPA che per il profitto annuo seminano distruzione e inquinamento finanziario. i bilanci terranno conto anche di questo, "le bugie hanno le gambe corte" ... spetta a chi è informato evidenziare questi limiti, tecnici e veri.
daniele

d dm 17.07.07 19:11| 
 |
Rispondi al commento

L'Italia dei Favori ed il bell'Antocri

L'attuale ministro delle Infrastrutture, Antonio Di Pietro, onorato dalla cronaca italiana per novella di Mani Pulite, non si è mai dimostrato un fine politico, nonostante abbia fondato un partito politico dal nome altisonante: Italia dei Valori. A quanto pare, il sistema partitocratico che opera indisturbato nel nostro Paese, non ha potuto fae a meno neppure dell'ex magistrato; il partito dipietrista (che riceve regolarmente lauti finanziamenti pubblici), infatti, non si limita soltanto a fare politica. Anzi. Gestisce, tramite la Antocri srl (società rappresentata dal socio unico Antonio Di Pietro, appunto), un fiorente mercato immobiliare.

Nel documento stilato dal suo accusatore, Mario Di Domenico, avvocato e co-fondatore dell’associazione Italia dei Valori, presentato al sostituto procuratore di Roma, Giancarlo Amato, l'autore non risparmia toni poco lusinghieri, denunciando «diverse condotte tutte penalmente rilevanti e complesse». Gli addebiti a carico dell’attuale ministro del Governo Prodi sarebbero gravissimi: raggiro, truffa contrattuale per il fine dell’ingiusto profitto personale, appropriazione indebita, truffa ai danni dello Stato nonchè illegale ricorso al finanziamento pubblico ai partiti politici. Alla faccia della questione morale, dunque.

Il dossier riguardante questa inchiesta (reperibile integralmente qui), è stato pubblicato da La Voce della Campania a firma di Rita Pennarola. Tale testata giornalistica è stata successivamente diffidata dall'avvocato Sergio Scicchitano, legale nonchè dirigente politico di Italia dei Valori.

http://olifante.ilcannocchiale.it/?r=220

ADP FOREVER 17.07.07 19:01| 
 |
Rispondi al commento

S I G N O R A G G I O

Diego x 17.07.07 19:01| 
 |
Rispondi al commento

Prima una domanda a certi demagoghi che frequentano il suo blog:
Perchè quando lo dice Berlusconi che troppe tasse sono immorali e capisce chi le evade anche se nonlo giustifica è un deficiente ladro etcetc e se lo scrive Grillo è un genio???Malafede,Superficialità o ignoranza?
Poi a lei sig Grillo,se scrivesse solo di Banche e sprechi del genere ,gli farei un monumento,peccato che spesso scade nella propaganda popolistica su altri temi.Ma per questo post complimentoni

periclitor L. 17.07.07 18:58| 
 |
Rispondi al commento

CRISTINA M ♥♥♥


CIAO!!OGGI HO DIFFICOLTA' A POSTARE...MI DEVONO AVERE MESSO UN CASINO DI FILTRI...

SE VUOI POSSIAMO COMUNICARE VIA EMAIL o DA D I P IETRO DOVE LA C ENSURA E' MENO SPIETATA...

QUANTO A G RILLO NESSUNO è VERGINE PERO' LUI e ANCHE DI P IETRO LA DEVONO SMETTERE DI FARE I FINTI MORALISTI...CAPISCI?

ATTACCA IL GOVERNO?MA SE E' PIU' DI UN MESE CHE ATTACCA SOLO DA UNA PARTE...EPPURE DI MAGAGNE LA SX NE HA COMMESSE....TI RISULTA CHE ABBIA MAI PARLATO DI V ISCO E DEI B ROGLI ALL'ESTERO?

NON FARMI RIDERE...SU..

KISSES ♥♥♥

GIANNI, Prrrof M ILL

PRRRROF John s. M ILL,absolutely the best! 17.07.07 18:56| 
 
  • Currently 1/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento
Discussione

GRANDE BEPPE ORA ANCHE SU LIBERO.....
COS'è? INIZIANO A VEDERTI?????
ROMPIGLI LE ORICCHIEEEEEEEEEEEEEEE
SIAMO TUTTI CON TE

alessandro de filippi 17.07.07 18:51| 
 |
Rispondi al commento

IN ITALIA C´E´ SEMPRE IL SOLITO PROFUMO...

...PROFUMO DI MERDA!

Romano Prude 17.07.07 18:50| 
 |
Rispondi al commento

GRILLO HAI SENTITO??

ANTONIO DI PIETRO HA FATTO UN AFFARONE, COMPRANDO UN APPARTAMENTO DA UNA SOCIETÀ DI MARCO TRONCHETTI PROVERA

Di Pietro compra casa, l’Idv paga il mutuo
di Paola Setti

La trattativa è stata lunga, sì, ma valeva la pena aspettare: Antonio Di Pietro ha fatto un affarone, comprando un appartamento da una società di Marco Tronchetti Provera e affittandolo, con certezza di rientrare delle spese, anzi, di guadagnarci qualcosa, al suo movimento, l’Italia dei valori.

La notizia è emersa dalle dichiarazioni dei redditi dei membri del governo Prodi, imponibile del ministro 187.716 euro, a metà classifica. Se n’è accorta Italia Oggi, che ieri citava altri «colpacci» del titolare delle Infrastrutture. A gestire l’«operazione casa» è stata la An.to.cri srl, società di proprietà di Di Pietro, che ha acquistato un appartamento di nove vani a Milano, in via Felice Casati 1/A, dalla Iniziative immobiliari di Gavirano, Gruppo Pirelli Real Estate, quello, appunto, del principale azionista Telecom. Come pagamento anche un mutuo acceso alla Banca nazionale del lavoro per 300mila euro, con rate semestrali da 12.580,48 euro che non peseranno sulle spalle del ministro, visto che l’inquilino, l’Idv, gli pagherà un affitto leggermente superiore.

Altra città, stesse mosse. La storia si ripete in quel di Roma, con dieci vani acquistati dalla An.to.cri srl sempre con mutuo Bnl e affittati ancora a Idv, con un guadagno per il ministro di 60mila euro all’anno. Là dove a facilitar le cose spicca il nome dell’amministratrice della srl di Di Pietro: Silvana Mura, tesoriere del partito. Per i due immobili Di Pietro ha dovuto versare, in quanto socio unico della società che ha stipulato i mutui, un milione e 183mila euro.

...

http://www.ilgiornale.it/a.pic1?ID=171962

ADP FOREVER 17.07.07 18:48| 
 
  • Currently 1/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

CASE TROPPO CARE, MUTUI TROPPO COSTOSI...

...quindi cosa fanno tutti?

Ovvio: comprano casa e fanno il mutuo!!

Ottima scelta!

(I prezzi delle case sono troppo alti ed insostenibili. Quando arriverá l´inevitabile correzione sul mercato immobiliare--ed i prezzi crolleranno--vi renderete conto che avete lavorato anni per buttare i soldi.)

Andrea Sala 17.07.07 18:42| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

Che schifezza!!!

Diego x 17.07.07 18:32| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe ormai delle banche non bastano gli epiteti negativi per dare una corretta spiegazione della corruzione che le alimenta.
Si fregano tutto con la scusa della emissione contro valore nominale della moneta facedola pagare allo Stato che come al solito grazie alla ns. compagine politica paga il valore nominale invece che quello di costo e cioè un caxxo.
Poi ci mettono gli interessi e comunque non pagano nulla di tasse anzi possono prestare 50 volte quello che hanno in cassa.

contro corrente 17.07.07 18:27| 
 |
Rispondi al commento

LargoAiGiovani nuove idee che cambieranno il mondo.

Non mi smetterò mai ... di dirlo!!!

V-Day è una promessa...

Ps:la soluzione è non affidarsi al sistema del credito a consumo, ma nella giusta valorizzazione coniando moneta proprietaria del lavoro prodotto, serve valorizzare ciò che realmente ha valore cioè il frutto delle fatiche ed il prodotto di questo lavoro convertentolo direttamente in moneta sonante (Reddito Coniato).
Leggiti i miei post precedeni ...

Antonino Calà 17.07.07 18:22| 
 |
Rispondi al commento

La G estimar, i mmobiliare gestita dal g enovese B eppe G rillo, c omico s chierato a s inistra e anti-Berlusconi, ha richiesto nel 2 0 0 2 un c ondono f iscale per il periodo che va dal 1997 al 2001. Intervistato da "Il G iornale", B eppe non ha smentito il fatto.

jjj.sss.MM 17.07.07 17:11


Caro Gianni,

se ti dò dello "s chierato a d estra e pro.Berlusconi" immagino che non ti ritrovi nell'etichetta. Neanche Grillo credo si rispecchi in quella che gli hai affibbiato tu.

Ormai anche i bambini dell'asilo hanno capito che Grillo non è una pecorella immacolata, ma vivaddio se non altro dal punto di vista dell' orientamento politico mi sembra che abbia dato più di una dimostrazione di libertà di critica nei confronti dell'attuale governo.

Quanto all'avere usufruito di un condono fiscale grazie all'ottimo Tremonti, se è per quello l'ha fatto anche Prodi e il fatto è risaputo e strarisaputo anche negli ambienti K omunisti più integralisti.

Vogliamo andare avanti ancora per molto a cercare di fare a gara se e in quali "orifizi" (orecchie comprese) c'è ancora qualche italiano vergine, o noi comuni mortali decidiamo una volta per tutte a lasciare fuori dalla sala riunioni le nostre bandiere, sederci intorno al tavolo e cercare di fare in modo che nè Grillo, nè Prodi, nè Berlusconi abbiano la POSSIBILITA' LEGALE di accedere in futuro ad un condono fiscale, negato a noi?

Per farlo però non serve nè aiuta mazziarci l'uno con l'altro.

Serve trovare degli ideali di contatto (onestà, coerenza soprattutto) e pretendere INSIEME che la nostra "casta" li rispecchi nel proprio comportamento.

E forse ottenuto questo non avremo più bisogno di "sepolcri imbiancati" come Grillo che stuzzicano la nostra coscienza di cittadini ed esseri umani pensanti. Oggi come oggi non ne possiamo fare a meno...

Stupidità, illusione? Io lo chiamo realismo...

P.S. non mi hai ancora detto se firmi per il referendum...

Cristina M. Commentatore certificato 17.07.07 18:06| 
 |
Rispondi al commento

Dite la verità:siete pieni di debiti come delle carogne,e non sapete più dove sbattere la testa per pagarli.
Non ci dormite la notte per il pensiero.
Volete tutto e subito come gli Americani,ma non siete Americani:siete una massa di coglioni Italiani!!!!!!!!!!

Paolo L, 17.07.07 17:41| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

Come mai Don Beppe censura tutti i miei commenti???
La verità da fastidio!!!
A tutti i censori del blog:VAFFANCULO!!!!!!!

Paolo L, 17.07.07 17:36| 
 
  • Currently 1/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

Io vorrei proporre al Parlamento Itliano,visto da chi è popolato,un disegno di legge sulla depenalizzazione della rapina alla banca nella quale il "ladro" ha acceso un mutuo o che abbia un semplice c/c;ovviamente non è molto semplice stabilire in questi casi chi siano i veri LADRI!!!

Alessandro Lipilini Commentatore certificato 17.07.07 17:31| 
 |
Rispondi al commento

cari amici, quando c'è bisogno di liquidità o siete scannati pechè avete sperperato in cazzate i vostri miseri stipendi per assecondare i propri vizi e i lussi che non vi potete permettere le banche fanno comodo, tutti a leccare il fondoschiena a direttori di banche o agli strozzini delle pseudo finanziarie che non sono altro che succursali illegali degli istituto di credito.
quando ci si accorge poi di aver forse fatto il passo più lungo della gamba, e che magari di quello sfizio se ne poteva fare a meno, che magari invece di andare ai caraibi per quest'anno era meglio andare a ladispoli, le banche all'improvviso diventano ladre, strozzini legalizzati ecc. ecc. e ci si scorda fin troppo facilmente del momento in cui hanno fatto comodo gettandoci un salvagente quando nuotavamo nella m.... o volevamo levarci quel determinato sfizio da vip o lusso da general manager
Gli istituti di credito vendono denaro e se ci sta un'offerta significa che ci sta una domanda e se questa domanda aumenta , anche il costo aumenta, è una legge di mercato su cui si basa tutto il capitalismo moderno e l'economia di mercato in ogni angolo del mondo in cui esista un'economia regolamentata.
Sta a noi ponderare e calmierare i nostri stili di vita in base alle disponibilità economiche in atto e non abboccare a tutto ciò che ci si dice ,perchè uan cosa è vera: le banche ti danno l'ombrello quando quando c'è il sole e te lo levano quando piove, le opere pie non le fa nessuno, nemmeno la chiesa

SVEGLIA ITALIANI

GIANLUCA KOZMAN Commentatore certificato 17.07.07 17:26| 
 |
Rispondi al commento

Dite la verità:siete pieni di debiti come delle carogne,e non sapete più dove sbattere la testa per pagarli.
Non ci dormite la notte per il pensiero.
Volete tutto e subito come gli Americani,ma non siete Americani:siete una massa di coglioni Italiani!!!!!!!!!!

Paolo L, 17.07.07 17:19| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento
Discussione


LargoAiGiovani nuove idee che cambieranno il mondo.
Spero capiate in tempo che siamo già in sistema che ci costringe per vivere a fare debiti, poichè il monopolio monetario si prefigge questo scopo:

Se fai debiti per poter vivere sei già di fatto schiavo dei monopolisti del denaro privato, se ancora riesci a vivere senza contrarre debito, che tu sia una famiglia, una impresa o un ente publico il sistema è fatto in modo che sarai costretto a rivolgerti prima o poi alle società di debito, per poter far fronte a sempre maggiori uscite economiche per renderti schiavo.

Dunque se ogni produttore di beni e servizi crea semplicemente un suo simbolo (Es. per il contadino la spiga di grano) che sarà usato per coniare la sua moneta, di sua proprietà ed avrà valore (1 uno) ogni mese quindi io convertirò il prodotto del mio lavoro con il valore monetario che potrò coniare, e che potrò naturalmente usare per acquistare altri beni o servizi prodotti da altre persone il cui controvalore è stabilito.
Bisogna combattere il monopolio del denaro iniquo con un liberismo del denaro equo proprietario.

Fatevi due calcoli se prima del 2002 riuscivi a vivere e risparmiare, con l'avvento delle multinazionali delle privatizzazioni ti hanno già dimezzato il potere d'acquisto, il lavoro precario lo renderà irrevocabile, il debito pubblico ti trasformerà in schiavo di un sistema che vuole portarti a dover rubare al povero come te per sopravvivere o a drogarti per lavorare 20 ore al giorno per guadagnare quel tanto per vivere. Leggetevi i miei post precedenti la soluzione è non credere nel sistema del credito a consumo, ma nella giusta valorizzazione del lavoro prodotto. Auguri esseri umani, agnelli in mezzo ai lupi.

Antonino Calà 17.07.07 17:16| 
 |
Rispondi al commento

OH banche, oh voi capi, oh voi seguaci questo è il mio monito, la mia personale preghiera a Dio.

Ravvedetevi, liberatevi dalla bestia che vi tiene in catene,
essia che da oggi il peso delle vostre sciagure vi sia palese compagno, fino alla fine.

Ravvedetevi.

Amen

Antonio 22010809369 17.07.07 17:08| 
 |
Rispondi al commento

Trovo la foto di questo articolo particolarmente indicata al contenuto.

Comunque il s/i/g/n/o/r/a/g/g/I/o è ancora presente in tutte le democrazie del mondo... come mai?
Nonostante ormai sia una notizia di pubblico dominio con decine di filmati in rete che spiegano la grande truffa delle banche centrali ai danni degli stati, ancora nessun governo ha provveduto a ripristinare la stampa delle monete tramite la zecca di stato e continua a prendere soldi in prestito dalle banche centrali che come sappiamo sono SPA e le azioni sono divise tra tutte le banche.

Il debito pubblico lo paghiamo alle banche, le tasse che paghiamo vanno in tasca ai banchieri che poi si oppongono anche ad una redistribuzione di una parte delle entrate ""il famoso tesoretto" ma vorrebbero tutto il gruzzolo loro, con le vaghe parole, DEBITO PUBBLICO si nasconde usura, appropriazione illegale di ricchezza di nazioni intere, ormai lo sanno anche i bambini ci sono siti internet specializzati in questa materia, ne parlo' un grande economista per anni (l'unico) che e' recentemente scomparso Prof. Auriti (in totale silenzio dei media e politici).

PS ho messo già da giorni la locandina V-Day nel mio sito.

roberto d'angelo 17.07.07 17:03| 
 |
Rispondi al commento

A Francesco Manfredi

A te, evidentemente, funziona solo la parte sinistra del cervello.

A prescindere dalle idee di base che uno ha, se gli funziona tutto , qualcosina di storto lo avverte, nella gestione che questo governo sta facendo.

Non è con questo che io voglia dire che gestite dall'altra parte le cose andrebbero molto meglio (forse un po' di più, sì), ma rifiutare a priori qualsiasi critica mi sembra molto limitativo del tuo intelletto.

Margherita Grassi 17.07.07 16:50| 
 |
Rispondi al commento

PAOLO L. mi dispiace darti ragione ma è proprio così, abbiamo speso più di quanto guadagnamo pur di apparire agli occhi della società (amici, collegni di lavoro e parenti) al passo coi tempi.
Il risultato?
Abbiamo arricchito finanziarie, banche e cravattari (ma che differenza c'è tra banche finanziarie e cravattari?), ci siamo indebbitati anche col padre eterno, ipotecato macchine e case per pagare la rata del televisore al plasma (la punta dell'iceberg) e fare le vacanse al sole dei caraibi, ma cosa ci rimane ?
Un mucchio di debiti, l'insonnia e la paura di non giungere dentro le nostre 4 mura a fine anno, perchè nel frattempo le banche si sono prese pure quelle.
Ci hanno gettato l'esca e non solo abbiamo abboccato ma ci siamo mangiati anche la canna con l'amo

GIANLUCA KOZMAN Commentatore certificato 17.07.07 16:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

IO pago
TU paghi
EGLI paga
NOI paghiamo
VOI pagate
ESSI....riscuotono !


Capisc'a me

Antonio Cataldi 17.07.07 16:46| 
 |
Rispondi al commento

Le chicche:

“Sui mutui siamo più cari perché paghiamo le inefficienze del sistema paese. Se il debitore non paga le rate in Italia servono sette anni per prendere la casa e coprire la perdita. In Germania bastano 12 mesi”

Ci scusi Profumo, se per darle le chiavi di casa nostra ci vuole tanto tempo, vedremo di raccogliere 500.000 firme per indire un referendum che possa abrogare tutte le assurde leggi che impongono almeno l’intervento del tribunale, tutte spese che si potrebbero evitare se ai pignoramenti fosse delegata direttamente l’ABI.


Ehi! Sto scherzando, non è che prendete spunto e lo fate veramente?


«Le rapine d’Italia rappresentano il 52% del totale europeo, Unicredit spende 11 euro l’anno per la sicurezza di un conto corrente. In Germania ne bastano due»


E con questa chiudo, amaramente, per essere una persona onesta e non un rapinatore professionista, e pensando che in fondo un po’ di sconto potrebbero farlo, visto che viene mediamente individuato circa il 20% degli esecutori di rapine denunciate, e chissà se il rimanente 80% è coperto in qualche modo, se non da polizze assicurative certamente dagli utili viene ampiamente ammortizzato.

http://www.ordinariaingiustizia.org/

Giampaolo Molinari Commentatore certificato 17.07.07 16:46| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
GRAZIE di esistere.
Dove arriva "un comico", non arrivano "i seri".
Si vede che l'ironia è veramente una cosa seria.
Francesco Pipitone

Francesco Pipitone 17.07.07 16:39| 
 |
Rispondi al commento

il grande charles bukowsky lo diceva gia' molti anni fam,nel suo libro: "storie di ordinaria follia":
FARSI UN MUTUO PER LA CASA VUL DIRE METTERSI UN'IPOTECA SULLA VITA..."
se poi cia ggiungi questi ladri legalizzati...
è la fine.

luca battaglia Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 17.07.07 16:36| 
 |
Rispondi al commento

Bravi sapete se non c'è richiesta si blocca inevitabilmente anche l'offerta, basta di comprere casa ai prezzi proposti, non avete capito che è un accordo fra banche che sono a loro volta le immobiliari stesse a lucrare, si chiam usura bancaria, hanno orgnaizzato pacchetti ad hoc per incastrare gli italiani, smettete di ocmprare case indebitandovi, fate una richiesta al copmune di residenza alla provincia ecc. ecc. pretendete la precedenza su qulasiasi altor extr comunitario, che non essendo cittadino italiano non può godere di nessun tipo di prelazione...
Vi chiedo di prendere posizione! Senza esitare ulteriormente!

mt cenni 17.07.07 16:34| 
 |
Rispondi al commento

@ ALBERTO C. 17.07.07 14:14

Accetto le sue scuse “per aver estratto solo una parte del mio discorso”. Però poi nel corso del suo intervento non ne ha tenuto per niente in debito conto delle mie spiegazioni e del mio punto di vista in riferimento al valore della democrazia, che dovrebbe – stando alle affermazioni dello stesso possessore di questo blog – essere diretta (significa senza… filtri)!
Si vede che lei scrive da poco tempo in questo blog, però ha preso subito le brutte abitudini: chi è C.? Perché non ha il coraggio delle sue opinioni? Perché decurta il suo cognome?
Non sempre tutto in questo blog funziona come lei crede: i capipopolo non esistono però molti di essi ci credono e si comportano proprio per tali, non hanno in sé il valore del confronto.
Il fatto è che qui il confronto non si svolge sul proprio valore, ma sull’arroganza e sulla prepotenza… diciamo così… da ambe le parti (ma sono più di due).

Se è per la tolleranza – come lei stessa scrive – perché si è dimenticato della serietà (anche quella ho nominato nel mio commento antecedente). La tolleranza è l’anticamera della vera democrazia (se l’ha conosciuto, si ricorda di Voltaire?).
Prima di accomiatarsi non sarebbe buona norma salutare?
Un consiglio: per il futuro si firmi per intero! Se è così serio si metta in gioco!

DOMENICO COLITTA 17.07.07 16:34| 
 |
Rispondi al commento

Segnalo questo progetto, che vuole evitare il passaggio alle banche per ottenere piccoli prestiti.
Per ora funziona solo in Gran Bretagna e presto negli Stati Uniti, ma se si fa un po' di pressione, forse si adoperano per aprirlo anche in Italia...

http://www.zopa.com/ZopaWeb/

Davide Dal Cin 17.07.07 16:31| 
 |
Rispondi al commento

Ciao grillo,ho letto la tua su Geronzi, non è ora che cominci a spiegare che cosa è La B.C.E.?
guarda caso le banche sono riuscite a chiudere con dei profitti che erano anni che non si vedevano mi spieghi il perché?
Voglio sottoporti ad alcune domande:
Schiappa il nostro ministro delle finanze non è pagato da noi Italiani ? Se sì, perché fa gli interessi delle Banche ? E hai poveretti lo mette in quel Posto, evidentemente non le bastano solo due buste paghe, ma come cazzo li spende tutti gli EURO, intanto non potrà mai arrivare al capitale di psiconano.
Altra domanda: Mortadella vuol forse farsi regalare l'azienda ALCISA dalle banche? Chi non lo sà Alcisa è una delle vecchie aziende Bolognesi di Produzione di insaccati di MAIALI.
Non vedo l'ora di essere in piazza l'otto settembre. TI PREGO SPIEGA E RISPONDI A QUESTE DOMANDE.Jack
giacomo briguglio 16.07.07 23:37

giacomo briguglio 17.07.07 16:31| 
 |
Rispondi al commento

Alberto C.

@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@

Potrei risponderti con un aforisma che mi piace:
"Se vuoi essere sicuro di far sempre il tuo dovere, fa quello che ti riesce sgradevole" Jules Renald.

Ti risponderò, invece con un'altra domanda.
Supponi di chiamarti Giovanni Falcone. Fai il magistrato per passione, lo fai nella tua terra, una terra che ami, nel bene e nel male. Una terra che conosci in ogni sua sfumatura.

Supponi di avere una forte inclinazione per l'onestà, per la correttezza, supponi di avere degli ideali, ideali che ti spingono a credere che le cose si cambiano goccia a goccia, mattone dopo mattone, con il concorso di tutti.

Immagina di iniziare ad occuparti di questioni che mettono a repentaglio la tua vita, la vita delle persone che ti sono più care, la vita di chi ti viene "assegnato" per proteggerti e delle rispettive inocenti famiglie.
Cosa fai?
Ti tiri indietro?

Io penso semplicemente che Falcone dovrebbe essere in tutti noi e se tutti noi fossimo un pò più come lui, lui non sarebbe mai morto.

Io credo nei valori che il più grande uomo che abbia mai conosciuto mi ha trasmesso nella sua semplicità. Mio padre diceva:
"Guarda sempre quello migliore di te mai quello peggiore". E ti posso assicurare che con migliore non intendeva di certo più ricco di denari!

In questo credo e questo perseguo ogni giorno.
Ciao

Lucrezia Parmigiani Commentatore certificato 17.07.07 16:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

PARLI DI COSE DI CUI NON T´INTENDI (E SI VEDE)... E POI DAI DELLO SCEMOTTO A CHI TE LO FA PRESENTE.

INUTILE SOTTOLINEARE A CHI SI ADDICE IL TUO EPITETO.

Alex Fini 17.07.07 16:14

se chi me lo fa presente spara più cazzate di me...bè allora....
se tu come risposta mi dici che devo tenermi chi ho votato e stare zitta su una questione di questo tipo, non hai capito tanto più di me....
però vedi, almeno io lo dico che non me ne intendo.....

Manuela M. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 17.07.07 16:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Beppe, io sono dalla tua, ma secondo me sbagli quando critichi una azienda portando come prova i suoi risultati. Lo fai spesso e secondo me perdi credibilità quando porti questi dati a supporto delle tue tesi. Magari tutte avessero quel risultato di gestione trimestrale... il problema è nei modi con i quali lo perseguono.

Ciao.
Marco.

Marco Gucciardi 17.07.07 16:25| 
 |
Rispondi al commento

premessa:
Sono un ex-promotore finanziario, mi sono cancellato dall'albo perchè alla
fine secondo me la figura professionale è quella del venditore di patacche. Mi sono messo a fare il broker indipendente, risultando subito più simpatico.

Due anni fa mia madre mi chiese un consiglio riguardo la sottoscrizione un mutuo, era indecisa fra un tasso fisso ed un variabile.

Ai tempi la situazione era la seguente: tassi al 2% (sotto lo zero i tassi non ci vanno) liquidità dilagante (la banca centrale pubblica la massa m3) e una manovra restrittiva già partita al di la dell'atlantico. Non ci voleva un guru della finanza per capire che il tasso giusto era il fisso.

Mia madre, e con lei la quasi totalità delle persone che conosco, non ha idea di cosa sia il mercato, è questo il problema secondo me, la gente non sa come gira l'economia e nessuno ci tiene ad insegnarlo. Secondo me queste cose dovrebbero rientrare già nel programma delle elementari.

Ovviamente la banca il tasso fisso te lo fa pagare (un preventivo che ho esaminato aveva all'epoca del 5%) credo sia per questo motivo che tanti si sono orientati verso il variabile.

concludo con una riflessione, quando un mutuo diventa insostenibile che si fa? se la situazione è particolarmente grave si mette in vendita la
casa per rientrare. Quando sul mercato i venditori aumentano, il prezzo delle case diminuisce per eccesso di offerta. Allerta quindi a chi si èindebitato al 100% si può rischiare di non poter tappare la buca vendendo la casa.

Andrea Petrocchi 17.07.07 16:21| 
 |
Rispondi al commento

ROSY BINDI SI CANDIDA ALLA GUIDA DEL P.D.
Vivaddio! Un gesto di coraggio, finalmente!
E ci voleva una donna per farlo!

Adesso aspetto solo che, sul suo esempio, altri si candidino.
Penso a Enrico Letta, che incarna le speranze di rinnovamento e ringiovanimento della politica.

Ma anche la Rosy, pur con qualche limite, sarebbe una bella novità!

Voglio proprio vedere se terrete fede a quanto andate dicendo, o vi annichilirete su quanto vi impongono le segreterie.

Veltroni è il vecchio, obsoleto, falso, inciucioso sistema che butta fumo negli occhi, senza costrutto: Bindi e Letta possono essere la famosa alternativa che tutti desiderano.

Margherita Grassi 17.07.07 16:19| 
 
  • Currently 1/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ciao a tutti, è stato aggiornato il sito www.v-day.it.

E' attivo il Blog su V-day.it, un altro spazio per farti sentire :-)

Sono stati attivati 2 sondaggi;

1) sondaggio x indicare agli organizzatori del V-day dove fare la manifestazione,

2) " Cosa fare dopo l' 8 settembre ? " Sondaggio creato con la collaborazione degli iscritti alla Mailing List di V-day.it

Possibilità di lasciare commento dopo il voto, si chiede correttezza . Tnx

Vieni anche tu a dire la tua.

Un saluto a tutti gli onesti e a chi e' orgoglioso di essere Italiano

Sigfrido

Sigfrido-3 N. Commentatore certificato 17.07.07 16:18| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

Abbiamo un mutuo unicredit aperto nel 2003, rata fissa, tasso variabile.
Ci fu consigliato all'epoca dalla banca perchè ci dissero che i tassi di interesse NON potevano crescere più di così.

Sia io che mio marito abbiamo un lavoro a tempo determinato, con uno stipendio medio, ma le spese di casa sono diventate insostenibili. Abbiamo rinunciato, pur non avendo figli, da oltre 2 anni alle vacanze, al teatro, cinema e ristorante (solo una volta al mese) con gli amici.
Ed ora sento dire che dobbiamo di nuovo aumentare l'età PENSIONABILE.

IO NON CREDO DEFICIT! Io sto pagando la pensione (e spero la malattia!) a tutti gli onorevoli, ai baby pensionati. Ci hanno rubato anche il TFR...

Cosa faranno i giovani?

E veniamo anche presi in giro da gli extracomunitari che vengono in ITALIA perchè tanto nessuno va in galera e che sono PIU' SICURI SENZA PERMESSO DI SOGGIORNO, così se delinquono possono sparire tranquillamente, tanto non esistono.

Ho sempre votato SINISTRA, perchè credevo all'integrazione, al volontariato, alla cooperazione. Ora basta.

VOGLIO I MIEI DIRITTI TUTELATI.

beatrice rendani 17.07.07 16:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

non dipende da prodi o da berlusconi!!!
i tassi delle banche non li decidono loro!!!!!!!
ca..o, io non me ne intenderò, ma tu proprio sei fuori strada....
più che altro sei uno scemotto che non aspetta occasione per attacar briga politica, sorvolando sui reali problemi....
ovvio che poi i risultati si vedono....
contento tu......

Manuela M. 17.07.07 16:09

***

PARLI DI COSE DI CUI NON T´INTENDI (E SI VEDE)... E POI DAI DELLO SCEMOTTO A CHI TE LO FA PRESENTE.

INUTILE SOTTOLINEARE A CHI SI ADDICE IL TUO EPITETO.

Alex Fini 17.07.07 16:14| 
 |
Rispondi al commento

Abbiamo un mutuo unicredit aperto nel 2003, rata fissa, tasso variabile.
Ci fu consigliato all'epoca dalla banca perchè ci dissero che i tassi di interesse NON potevano crescere più di così.

Sia io che mio marito abbiamo un lavoro a tempo determinato, con uno stipendio medio, ma le spese di casa sono diventate insostenibili. Abbiamo rinunciato, pur non avendo figli, da oltre 2 anni alle vacanze, al teatro, cinema e ristorante (solo una volta al mese) con gli amici.
Ed ora sento dire che dobbiamo di nuovo aumentare l'età PENSIONABILE.

IO NON CREDO DEFICIT! Io sto pagando la pensione (e spero la malattia!) a tutti gli onorevoli, ai baby pensionati. Ci hanno rubato anche il TFR...

Cosa faranno i giovani?

E veniamo anche presi in giro da gli extracomunitari che vengono in ITALIA perchè tanto nessuno va in galera e che sono PIU' SICURI SENZA PERMESSO DI SOGGIORNO, così se delinquono possono sparire tranquillamente, tanto non esistono.

Ho sempre votato SINISTRA, perchè credevo all'integrazione, al volontariato, alla cooperazione. Ora basta.

VOGLIO I MIEI DIRITTI TUTELATI.

beatrice rendani 17.07.07 16:12| 
 |
Rispondi al commento



Prodi e Padoa Schioppa
Dopo la Corte dei Conti e Bankitalia, arriva oggi l''affondo' dell'Istat sui conti pubblici. In occasione dell'audizione sul Dpef, il presidente dell'istituto di statistica Luigi Biggeri ottolinea il trend negativo della spesa pubblica che, nel 2006, ha superato la soglia del 50% per la prima volta in dieci anni.


si,si,si, allora ho sentito bene : oggi parlavano in tv della futura prossima finanziaria lacrime e sangue. voglio vedere quanti coglions per strada perdera' la sinistra ( d'altronde si sono inventati il PD e i voti agli immigrati per continuare a campare)

elena vigano' 17.07.07 16:08| 
 |
Rispondi al commento

le banche sono degli strozzini autorizzati!!!!!!!!!
una volta entrato nel loro giro,non te ne esci più se non completamente in mutande!

F.

filippo a. Commentatore certificato 17.07.07 16:06| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

@Conviene fare i clandestini in questo Paese:non pagare un cazzo a nessuno!!!!!!!!!-

Te lo confermo, io sono l'inventore della serpentin,a, la prova del complotto globale e vivo clandestino ed è la soluzione migliore

ho provato a chiedere aiuto a polizia, carabinieri, esercito, preti, sindacalisti, fascisti, comunisti, massoni, satanisti, cristiani, ebrei, arancioni, mafiosi, movimenti alternativi, Notav, partiti, cinesi, indiani, organizzazioni di solidarietà internazionale, grandi aziende ... e la risposta era sempre quella... sempre la stessa, preparata dalle stesse persone per tutti...

Siccome stampano i soldi e con pezzi di carta possono comprare tutto, non fanno certo le guerre per avere denaro e potere

Detengono il potere assoluto e tutte le ricchezze del mondo

Il mondo è nelle loro mani, gli eserciti e le polizie sono nelle loro mani ed usano il potere per impoverire, distruggere, sfruttare, infettare per scopi satanici, cioè per poter abusare di bambini, per generare sofferenza e per sfruttare le donne

Il mondo è nelle mani di pedofili, sadomasochisti e sfruttatori di prostitute, in una parola solo Nuovo Ordine Mondiale.

Se sei nelle loro liste (ex-carcerati, scienziati, popoli tribali, saggi, sportivi, leader popolari, altruisti,...) da solo non ce la farai mai

Riesci a capire? Non usano la violenza per conquistare il potere lottando contro nemici per conservare o conquistare il potere.

Detengono già il potere assoluto. Fanno tutti parte di una stessa gang e con la scusa di lottare fra nemici fanno prigionieri su cui abusare e schiavi da sfruttare

Tira fuori i nervi, riprenditi l'anima e vai!

Tira via il tuo cazzo dall'ammasso, vieni da noi a fare una vita sana, semplice, biologica, ricca di soddisfazioni!

Tira via i soldi dalle banche dei nemici dell'umanità, investi nelle Comunità Tribali Etiche

http://fondo-investimento-etico.blog.kataweb.it/il_mio_weblog/2007/05/comunit_tribali.html

SALVATORE INDACO 17.07.07 16:03| 
 |
Rispondi al commento

Ormai è un'epidemia: sei suicidi in pochi mesi alla renault. E tutti e sei di operai specializzati e quadri che decidono di togliersi la vita proprio nella fabbrica. Come volessero segnare del proprio sangue quel luogo che li fa soffrire, scegliendo di non abbandonare mai il lavoro che hanno così tanta paura di perdere da perdere nel frattempo il sonno e la speranza. «Morti di delocalizzazione, denuncia il sindacato francese. Perché le morti bianche non sono solo per mancanza di misure di sicurezza e caschi.

triste...

cultori sinistroidi dell'europa senza frontiere, dell'euro e multiculturale, che vi possa venire un tumore !

(doppio tumore ai banchieri che hanno inventato fatto e sviluppato tutto a tavolino assumendo politici ideologizzati venduti )

sinistra italiana :
uno parla sempre di grossa opportunita ..per i suoi amici.., l'altro gode nel tartassarci, l'altro ha fatto il ragioniere con 6 politico, l'altro vuole innondarci di islamici e delinquenti, un'altra sembra una pazza quando parla di droga e sanita', un'altra vuole portare i diritti dei gay in tutto il mondo, uno sogna il mondo verde ma non rinuncia a nulla del mondo che inquina, altri che non hanno mai lavorato in vita loro vogliono decidere la vita di chi lavora: ma vaffanculo, sinistroidi (politici) del casso !!!


mario draghi 17.07.07 16:03| 
 
  • Currently 1/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Stefano Angrisani 17.07.07 15:11

Lucrezia Parmigiani 17.07.07 15:31

Avaro Alessandro 17.07.07 15:25

Difficile dirsi a favore o contro i vostri commenti.

Quel che è vero è che un lavoratore dipendente non ha nemmeno la possibilità di scegliere e quindi è un truffato a priori, perchè i servizi per cui paga le tasse non sono accettabili sufficentemente.

Per chi ha la possibilità di evadere mi pongo questa domanda :

se sono un imprenditore che da lavoro a 10 famiglie operando onestamente e nel rispetto dei diritti del lavoratore pagandolo anche più che posso, ma il mio essere in regola mi porta a costi insostenibili che oltretutto lo stato non mi permette di scaricare; se per pagare le tasse che mi vengono richieste devo indebitarmi in banca e pagarci pure gli interessi sprofondando così in un debito che può mettere in pericolo il posto di lavoro di 10 operai, se, se, se

Domanda per voi: se evado in questo caso sono disonesto o si tratta di legittima difesa?

alberto c. Commentatore certificato 17.07.07 15:58| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento
Discussione

NON SONO PER NIENTE D’ACCORDO CON STIRNER

In questi ultimi giorni Max Stirner (a proposito, Max, come mai in questi ultimi tempi tutta questa inconscia richiesta di confidenza?) ha fatto una proposta (e molti altri blogger hanno cercato di riportarla… a galla!) e cioè quella di suggerire allo staff o allo stesso Grillo d’immettere una serie di regole (filtri?) per limitare o eliminare il danno che molti blogger arrecano a questo blog con i loro stupidi, insulsi, volgari, offensivi commenti.
Ora a prescindere che la democrazia (men che men diretta) non lo permette, quello che ora chiedo è: ma come si fa a combattere la stupidità, l’insulsaggine, la volgarità, le offese con dei filtri o con delle norme che impedirebbero queste miserie umane, ma non impedirebbero la trasformazione della miseria che ci circonda. Quello che non troveremmo nel blog, lo troveremmo senz’altro… fuori! In questo modo si eliminerebbero quelle miserie? Filtrare o impedire sarebbe anche questa una forma di censura e noi non saremmo diversi da tutti gl’altri media!
Invece di adottare questa linea, perché non si adotta quella della tolleranza e della serietà? E ancor di più quella della conoscenza? Chi ha più “polveri da sparare” le metta a disposizione degli altri anzichè cercare soltanto d’apparire o di credere di essere dei maitre a penser.
Ultimamente anch’io ho subìto dei violenti attacchi o tentativi d’offesa da parte di Barnie Collins e Samanta Reneget e non ho reagito come di solito fanno Stirner, Bellandi, Bassi, Rivera, Folchi, Sodano e molti altri (mi scuso se ora non mi ricordo i nomi). A costoro ho risposto, ma loro non si sono degnate di raccogliere (se sono femmine e i loro veri nomi, Stirner!). Sono le scelte o le azioni del blogger l’unica e vera forma di… “censura”!

MORALE: Stirner, se qui è una suburra (suo giudizio) è anche colpa sua e degli altri… capipopolo. Perché Vestri non può andare d’accordo con lei? Siete entrambi facce della stessa medaglia!
Saluti

DOMENICO COLITTA 17.07.07 15:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Allora, non me ne intenderò così tanto di banche (sarà perchè non mi sono mai fidata e non mi sono mai piaciute), ma questo Sig. Draghi, invece di prendere per il c..o i cittadini con i soliti discorsi ipocriti, non può fare qualcosa di concreto?
Sbaglio, o in Italia tutte le banche dipendono dalla banca d'Italia?
e allora, se "non cade foglia che banca d'Italia non voglia", questo Signor Draghi, dalle chiacchere, non può passare ai fatti???
i cittadini si sono accorti da un pezzo che andare in banca è come andare al macello...
cioè, forse solo lui se n'è reso conto ora che in Italia, rispetto agli altro Paesi europei, siamo un attimino indietro e svantaggiati....
vorrei sapere in quale ramo non lo siamo a dire la verità................

Manuela M. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 17.07.07 15:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Quante sciocchezze !

Il 5 settembre 1938 con la legge 1390 venne varato il primo provvedimento legislativo per la "difesa della razza nella scuola fascista" che prevedeva

l'allontanamento di tutti i docenti e di tutti gli studenti e_brei dalle scuole di ogni ordine e grado anche se non governative e l'allontanamento degli

e_brei dalle accademie.
http://www.liberaliperisraele.ilcannocchiale.it/?r=28138

Questa la propaganda dei giudei!

Nel 1941 IVEL OMIRP (leggere al contrario) si LAUREO' in chimica!
Quindi 3 anni dopo...

Oltre che adunco ,il naso, lo hanno pure come PINOCCHIO!

|W| W|W |.|T| H| U| L|E |-| T|O |S |C|A|N|A|.|C|O|M|

E 66 17.07.07 15:36 |

==================================================================================================

quante sciocchezze si... le tue però!!!

di solito ti ignoro, ma oggi facciamo uno strappo alla regola...

Le leggi razziali proibivano l'ammissione alle scuole d’ogni ordine e grado degli studenti ebrei STRANIERI, anche se dimoranti in Italia.
Primo Levi era nato a TORINO!!!...

Fu per lui difficile trovare un relatore per la sua tesi e sul diploma di laurea fu scritto "di razza ebraica"

Roberto B. Commentatore certificato 17.07.07 15:50| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe... ...
...ma su Draghi e "... il tesoretto non c'è più!"
nessun commento?
che presa per il culo!!!

massi m 17.07.07 15:50| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati da Beppe Grillo e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi. Per poter postare un commento invece, oltre all'email, è richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, savol quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cooky Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121. I dati acquisiti verranno condivisi con il "Blog delle Stelle" e, dunque, comunicati alla Associazione Rousseau, con sede in Milano, Via G. Morone n. 6 che ne è titolare e ne cura i contenuti la quale, in persona del suo Presidente pro-tempore, assume la veste di titolare del trattamento per quanto concerne l'impiego dei dati stessi nell'ambito delle attività del predetto Blog delle Stelle; modalità e finalità del trattamento nonchè ambito di diffusione e comunicazione dei dati da parte della Associazione Rousseau sono i medesimi sopra e di seguito descritti.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori



Trackback

Qui sotto puoi visualizzare altri blog che stanno scrivendo di questo post.

Se hai un blog e hai pubblicato una tua opinione relativa a questo post puoi utilizzare il trackback per segnalare il tuo intervento perchè venga inserito in questo spazio. In molti blog puoi infatti inserire il link che trovi qui sotto in uno spazio apposito durante la pubblicazione del tuo post.

Indirizzo da utilizzare per il Trackback di questo post:
http://www.beppegrillo.it/cgi-bin/mt-tb.cgi/610.

I post di altri blog che fanno riferimento al post I nuovi banchieri:

» L'EVASIONE NUOCE AGLI ONESTI, MA LE TASSE GIOVANO AI LADRI da La Democrazia On Line
Centro FondiRisposta alla Guardia di Finanza Il Col. Dino Pagliari, Comandante provinciale delle Fiamme Oro, nella sua intervista pubblicata su La Cronaca... [Leggi]

16.07.07 20:46

» Dini, Rutelli, Veltroni e gli altri che minano il governo... da La Mia Notizia - Citizen Journalism in Italy
Giovanni Russo Spena - Venerdi al Senato il governo ha rischiato di cadere non sulle pensioni, sull'Afghanistan o su qualche altra questione determinante, ma su emendamenti alla riforma... [Leggi]

16.07.07 21:16

» I BANCHIERI DI DIO da Giuseppe Ferrara
Quello di Calvi e' un caso mai risolto, pieno di contraddizioni e di punti oscuri, sul quale la giustizia italiana probabilmente non farà mai piena luce. Una brutta faccenda, nella quale erano coinvolti anche lo IOR, l'Opus Dei e la Massoneria... [Leggi]

16.07.07 21:26

» corrado guzzanti - rifacciamo la dicci ( il caso scafroglia) da You Tube
Corrado Guzzanti Massone, spiega come rifare la dicci, ingredienti... [Leggi]

16.07.07 21:33

» Se gli Italiani Capissero i Draghi! da la moscacieca
Se i comuni mortali italiani comprendessero qual’è il vero ruolo del governatore della Banca D’Italia interpreterebbero il suo discorso in tutt’altro modo. Se i comuni mortali italiani comprendessero che il governatore della Banca D’Italia è il portavo... [Leggi]

16.07.07 22:15

» Pd, Bindi annuncia sua candidatura Veltroni: "Qualifica la democrazia" da La Repubblica
ROMA - Rosy Bindi rompe gli indugi e annuncia la sua candidatura alla segreteria del Partito Democratico alle primarie del 14 ottobre... [Leggi]

16.07.07 22:15

» Bankitalia, il monito di Draghi "Ridurre il debito e riformare le pensioni" da Da La Repubblica
ROMA - "Abbattere il debito, riformare le pensioni per i giovani e usare il tesoretto per ridurre il disavanzo" Il Governatore della Banca d'Italia... [Leggi]

16.07.07 22:44

» Stop alle auto dal 23 luglio da Maxso's Blog
Il Comune di Napoli per porre rimedio al problema inquinamento atmosferico ha deciso di non far circolare dal lunedì al venerdì tra le 8.30 e le 18.30 le auto immatricolate prima del 1997(Euro 0 e Euro 1). Il provvedimento entrerà in vigore il 23 lugli... [Leggi]

16.07.07 22:47

» PROBLEMA RISOLTO ! da La Mia Notizia - Citizen Journalism in Italy
LA ZECCA CREA I SOLDI PER LE BANCHE, LE BANCHE NE DANNO LA MAGGIOR PARTE AI POLITICI ED AI MILITARI, PER POTER FONDARE GUERR... [Leggi]

17.07.07 00:30

» Abbassiamo i costi dei biglietti ATM per le corse extra-urbane da ilKuda - www.kuda.tk
Sul sito che raccoglie migliaia di petizioni on-line ho preparato una raccolta firme che riguarda direttamente la vita di tutti i cittadini dell'hinterland di Milano, si tratta della richiesta di abbassare i costi dei mezzi pubblici a partire da ottobr... [Leggi]

17.07.07 09:49