Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Senza lavoro, senza niente

  • 2461


V_day_lausanne.jpg

Chi perde il lavoro in Italia perde tutto. Chi ha una famiglia da mantenere e si trova da un giorno all’altro in mezzo a una strada non ha protezioni sociali. E’ espulso dal sistema. Pagare le tasse per venti o trent’anni non gli dà nessun diritto. Essere cittadino italiano nessuna protezione. Lo Stato è assente.
Il vero problema non sono le leggi sul precariato, ma la mancanza di lavoro.
Mi è stata segnalata una lettera inviata a Corrado Augias nella sua rubrica "Lettere&Commenti" di cui pubblico un riassunto. Descrive una situazione comune a decine di migliaia di persone che perdono prima il lavoro e poi la speranza.
Se qualche imprenditore è in ascolto aiuti questa famiglia.

“Dal giorno in cui io, mio marito e mia figlia di 10 anni, stavamo trascorrendo qualche giorno di vacanza e abbiamo dovuto anticipare il rientro per il licenziamento in tronco di mio marito, senza preavviso, dopo un’esperienza lavorativa trentennale, e a 52 anni, ci è cascato il mondo addosso.
Io lavoro part-time e il mio stipendio si aggira sui 500 euro. Nonostante il mio impegno, la fortuna non mi ha assistito abbastanza per raggiungere una migliore retribuzione.
Mio marito ha risposto a diverse inserzioni e sarebbe disposto a qualunque lavoro, ma nulla. Ci siamo rivolti persino ai servizi sociali per avere almeno un aiuto economico in attesa di un’occupazione; tra l’altro è iniziata la scuola, le rate scolastiche, bollette, affitto, col rischio che presto arrivi lo sfratto, dovremmo pur mangiare. Ci siamo sentiti rispondere che col mio stipendio di 500 euro si può vivere, per legge. Sfido chiunque con un affitto che equivale al mio stipendio, a farlo.
Sono una donna affranta e una madre straziata per non poter concedere i bisogni primari a mia figlia, il primo pensiero naturalmente.
Come possono le istituzioni essere così crudeli nei confronti di chi si trova all’improvviso a dover affontare situazioni del genere senza colpe?”
Maria Grazia Spadaromgarte@yahoo.it

Ps: Scaricate e diffondete: “Schiavi Moderni”. Solo ieri 20.000 copie scaricate, siamo a quota 280.000.

21 Set 2007, 12:43 | Scrivi | Commenti (2461) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 2461

| La Settimana | Trackback (12)
Tags: schiavi moderni

Commenti

 

Scrivo ora perché ho trovato questo articolo che rispecchia il caso di mio marito e della grave situazione familiare in cui siamo piombati.
Mio marito è un imprenditore, o meglio, un ex imprenditore in quanto ha dovuto chiudere la sua attività a causa della banca che ha chiuso i fidi dall'oggi al domani; ci è mancata la terra sotto i piedi! Erano ancora gli inizi della crisi, nel 2007, ed eravamo ancora fiduciosi e così mio marito ha cercato altre soluzioni e strade per poter ripartire con una nuova attività.
Ma non avevamo fatto i conti con la crisi e l'età...!! Eravamo troppo vecchi perché 50enni ed a quest'età non ti vuole più nessuno, non sei più valido pur avendo esperienza. Tutti si sono girati dall'altra parte ed i pochi risparmi pian piano sono finiti.
Non ci eravamo ancora arresi... ma il bello doveva ancora arrivare. Non potevamo più pagare il mutuo ed abbiamo messo in vendita la casa che solo lo scorso anno siamo riusciti a vendere. Per fortuna ma purtroppo così non avevamo più nulla.
Siamo andati in affitto e da allora fino ad oggi siamo riusciti a tirare avanti perché io ho avuto dei periodi lavorativi (anche se non stabili) e qualcosa mi ha aiutato mia madre e sorella...
Ora, non sappiamo più come fare!!! Non riusciamo più ad andare avanti!!
Tra l'altro abbiamo 2 figli che abbiamo mandato all'università per poter dar loro un futuro migliore del nostro.... e che fanno lavori saltuari ma non certo risolutivi per la nostra situazione!!
Ma perché un imprenditore non ha nessuna tutela?? Ha pagato le tasse per anni ed anche salate...!! Non ha forse contribuito a creare lavoro??
Ma ora che ha bisogno lui e tutta la famiglia, chi ci aiuta??
Mio marito vuole lavorare perché non può più andare avanti così!!
Ora, tra pochissimo, avremo lo sfratto. Non abbiamo più niente, senza soldi se non quelli che porto a casa io... Con 1.300 Euro come facciamo a pagare l'affitto, mangiare e l'essenziale??
Vorremmo tanto una mano, un lavoro, ed una speranza per il futuro.

Franca Santarossa 11.06.16 18:51| 
 |
Rispondi al commento

Segnalo un interessantissimo articolo che parla degli stipendi nel mondo. Quante sorprese..
http://www.voglioviverecosi.com/index.php?trovare-lavoro-all-estero-lavorare-all-estero_1295%2Fquali-sono-i-paesi-stati-nazioni-dove-si-guadagna-di-pi-_1558%2F
Forse espatriare non è poi una così cattiva idea..

Roberto Stanzani 11.11.13 14:19| 
 |
Rispondi al commento

vi pare giusto che chi ha perso il lavoro ,magari entrambi i coniugi di una famiglia ed ha un mutuo acceso che continua regolarmente a pagare non ha diritto a portarsi a casa i suoi soldi di interessi passivi perchè privo di sostituto d'imposta ???? è vergognoso ,non puoi fare il 730 , e devi fare l'unico con compensazione, cioè: quando avrai un sostituto d'imposta ( cioè un principale) te li daremo, assurdo chi lavora ha subito diritto a quei soldi, chi invece non avendo lavoro non prende nulla, nessuno ne ha mai parlato, però ora sembra che qualcosa sia cambiato, difatti da settembre chi è in queste condizioni, può fare richiesta tramite caf per avere magari quello che ha dovuto lasciare accantonato nelle casse dello stato, PERO'.... deve aver lavorato o percepito cassa integrazione o mobilità l'anno precedente............ vergognosi........... io sono orgoglioso di essere Italiano come sono orgoglioso del mio Tricolore, non posso e non voglio rinnegarli per colpa di quei vergognosi parassiti che ci vogliono governare a tutti i costi per un loro tornaconto,,,,BASTA !!!! tutti a casa e ridateci il maltolto,,,,,,grazie Beppe

Enrico B., rho Commentatore certificato 19.10.13 13:44| 
 |
Rispondi al commento

io ho 55anni licenziata e a parte qualche ora in nero non trovo nulla di nulla con annunci sui giornali trovo solo uomini che vogliono sco...e!e ormai per un lavoro qualsiasi sono vecchia!le agenzie per il lavoro vivono solo perchè ti iscrivi ma non ti cercano nulla per me sono truffe anche quelle!sono disperata per lo stato non esisto più non ho reddito la pensione me la daranno forse a 62anni e ora?sono sola senza figli.o chiesto per una comunità ma dovrei essere alcolista o tossica!ma non ho soldi per incominciare!fare la badante no perhè preferiscono sfruttare le straniere è meglio per le famiglie.arriverà che veramente ci sarà una rivoluzione la gente come me è disperata e non è più disposta a subire o a sentire le prese in giro dei non politici ma dei ricconi!!dany.grazie x questo spazio..almeno posso dire la mia!

daniela dalla bona, scalenghe Commentatore certificato 06.07.12 22:34| 
 |
Rispondi al commento

Diretto a chi come me e' rimasto e non per sua scelta senza lavoro
prendeti 5 minuti, leggete bene e se siete d'accordo scrivete, non e' un movimento politico, ne' ci sono fini di lucro
assolutamente, solo che a 58 anni, nessuno ci prende piu' e se ,come me, avete sempre lavorato e non volete pesare su parenti ed amici, LEGGETE, si puo' fare qualcosa, si puo' cambiare la legge
avete versato contributi x almeno 30-35 anni ? Dobbiamo andare in pensione a 65 anni, e pensiamo di campare sino a 100 per riprenderci indietro quello gia' dato
la legge si puo' cambiare e' un ns.diritto
se occorrono 500.000 firme, sappiate che ci sono poco piu' di 700.000 persone come te e me, che ne hanno piu' di 50 di anni
grazie

senzalavoroover50@hotmail.it


La parola referendum (dal gerundivo latino del verbo refero, "riferisco" (nella frase ad referendum, "[chieder dei documenti, ecc.] per riferire"[1]) indica comunemente lo strumento attraverso cui il corpo elettorale viene consultato direttamente su temi specifici; si tratta dunque di uno strumento di democrazia diretta che consente cioè agli elettori di fornire - senza intermediari - il proprio parere o la propria decisione su un tema specifico oggetto di discussione

Petizione
senzalavoroover50@hotmail.it
Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Una petizione (dal verbo latino peto, "chiedo per ottenere") è una richiesta ad un'autorità - generalmente governativa - o ad un ente pubblico. Nel linguaggio colloquiale, una petizione è un documento indirizzato a un soggetto pubblico o privato e sottoscritto da numerosi individui. Può essere orale, scritta o trasmessa attraverso internet
abrogative, se invogliano il legislatore ad abrogare una determinata norma giuridica, es. la petizione per la liberalizzazione delle droghe leggere, contro la pena di morte,
La legge italiana prevede che:
50.000 firme per depositare un disegno di legge in Parlamento, inoltre le firme devono essere prima validate dalla Corte di Cassazio

1953 24.01.12 20:49| 
 |
Rispondi al commento

Gentile Beppe,la ringrazio per aver pubblicato la lettera con relativo appello che ho letto per caso inoltrando una ricerca personale; e a distanza di tempo mi permetta di ringraziare anche Corrado Augias, che ho avuto modo di conoscere, figura che reputo altamente competente per cio' che riguarda la professionalita' ed una persona seria e favolosa nello stesso tempo. In realta' non credevo che La Repubblica mi avrebbe pubblicato la mia "lettera di disperazione".E mi rivolgo a quel signore che scriveva che la mia storia era utopica, certo non credo ancora ora che sia capitata a me, purtroppo la mia storia e' vera cosi' come ne esistono tante.Ho lottato a lungo per affrontarla,porte sbattute,e nessun imprenditore si e' fatto vivo. Non voglio tediare nessuno, ma e' indescrivibile l'angoscia, neanche la scuola mi ha aiutata, poiche' il reddito faceva capo all'anno precedente, cioe' quando mio marito lavorava, ma in realta' non si percepiva il reddito trascritto. Nel frattempo mi aveva contattato una giornalista rai per seguire la vicenda, ma che poi si e' sottratta quando le ho detto che mio marito ha trovato lavoro (operaio) per 4 ore al di'. Ho vissuto nell'apatia di mio marito e nella quasi depressione mia.Tra l'altro essendo una rsa sindacale, e avendo fatto notare inadeguatezze riguardante la sicurezza, sono stata trasferita dalla mia azienda su 2 piedi con una scusa, e il sindacato invece di aiutarmi,mi ha causato piu' guai.Sono stata messa in cig in deroga, quasi licenziata, se non fosse intervenuto prontamente un mio legale privato,che lo sto pagando a rilento.Da notare che ho scritto al leader sindacale che non mi ha mai risposto.Conclusione?Mi stavano tagliando le bollette, in quanto 500E servono per l'affitto,le restanti 400 per bollet,vestiario, cibo, medicine, scuolaNecessariamente sono ricorsa ad una finanziaria, ed essendo in cig, mi facevano opposizioni.Ora mi servono i soldi per sanare debiti con amici,sottratti dalla busta.Grazie
Maria Grazia Spadaro

maria grazia spadaro 01.11.09 02:53| 
 |
Rispondi al commento

buongiorno io ho lavorato per 20 anni senza conoscere cosa è la disoccupazione nel campo della manutenzione macchine per ufficio oggi mi ritrovo a casa perchè la ditta in cui lavoravo ha chiuso.
ho fatto domande a destra e manca,qualche colloquio ma le risposte sono sempre quelle c'è crisi oppure qui non puoi lavorare perchè ti manca l'esperienza.
anche 20 anni fa non avevo esperienza eppure ho sempre lavorato mi hanno affiancato persone che mi hanno formato,un po di uona volontà da parte mia e il resto viene da sè.
oggi non si capisce sei ai 40 anni sei da buttare se ne hai 20 non capisci niente SIAMO STANCHI DI QUESTO PAESE e pensare che l'art.1 della costituzione dice che l'italia è una repubblica fondata sul lavoro.
RIBELLIAMOCI non ne possiamo piu'di questi governi(destra & sinistra).
alle elezioni di primavera non andiamo a votare.
avete visto ieri sera REPORT su rai3?i divani li fanno i cinesi in casa nostra da molto tempo gli italiani sono disoccupati e il governo di dx,che li vuole rimandare al loro paese cosa fa?niente,non fa controlli,se ne fregano ribelliamoci o sarà lo TSUNAMI per i poveri italiani

alberti gianfranco 19.10.09 15:58| 
 |
Rispondi al commento

SONO UN ARTIGIANO EDILE,TITOLARE DI UNA DITTA INDIVIDUALE HO 37 ANNI.SEGUE SEMPRE IL BLOG DI BEPPE PERCHE' E' L'UNICA VOCE LIBERA IN ITALIA.
IL MIO SETTORE E' PRATICAMENTE BLOCCATO ,NON RIESCO PIU' AD ANDARE AVANTI CON TUTTO QUELLO CHE IL "SOCIO STATO" MI CHIEDE.
GLI STUDI DI SETTORE NON VEDONO LA CRISI ?UN ARTIGIANO NON HA NESSUNA TUTELA ECONOMICA,E' SOLO DA SPREMERE FINO ALL'ULTIMA GOCCIA.
NOI STIAMO MESSI PEGGIO DEGLIO OPERAI ! HO UNA MOGLIE E DUE FIGLI IN ETA' SCOLASTICA ,QUINDI LIBRI COSTOSI CHE FORSE NEANCHE SERVONO ,UN MUTUO DA PAGARE ,IMPEGNI DA RISPETTARE E UNA VITA DA MANDARE AVANTI.HO PENSATO DI TRASFERIRMI ALL'ESTERO ......
CIAO BEPPE

angelo bruno 28.09.09 09:44| 
 |
Rispondi al commento

cia ragazzi ho finito lo spazio:-)ma rieccomi.....ho creato una radio web che sia di tutti...una radio amatoriale....una radio che possa portare voce alla gente,una radio che possa portare voce ai nuovi musicisti e alle nuove idee!!!.Il futuro sono le licenze commons creative e l'open source il solare e le altre tecnologie innovative pulite!!!non quello che ci vogliono far credere.La radio è già online trasmette gia gli autori che hanno scritto alla radiosinora!!! cerco collaborazioni con chiunque abbia voglia ,(anche solo la voglia di crearsi la sua radio personale...e molto semplice farlo,per avere ottimi risultati bastano un pc e un mixer e un microfono,) di fare qualcosa di buono(ovviamente non chiedo soldi per dare info...questa è un'iniziativa sociale rivolta a tutti) per l'italia....di spargere sempre di piu la corretta informazione....di dibattere sui problemi che ci sono e trovare e proporre soluzioni,proporre e sperimantare queste nuove tecnologie......A domanda rispondo....e non alteratevi che non serve a nulla fate.....il link www.radiosavonaweb.com dateci un occhiata...ciao e se avete domande scrivetemi sulle email della radio(vedi sul sito)riciao.andrea responsabile trasmissioni di radio savona web

andrea baldo 24.08.09 20:29| 
 |
Rispondi al commento

Ho provato ad inserire un commento sulla trasmissione radiofonica di Federico e Bruno Vespa. E' stato cancellato.
Se in un paese si tollera una radio( A DIFFUSIONE NAZIONALE) che trasmette il lessico famigliare tra padre e figlio ma come si può sperare che ci possano essere sbocchi per chi non gode di raccomandazioni?
Ma Grillo, non ti fa vomitare l'idea di un pirla( Federico Vespa) che discetta di di tutto lo scibile umano insieme al proprio padre( Bruno Vespa) intercalando spesso l'uso del termine a babà? Starebbe per papà eh, Grillo? Che ne pensi di questo vomito diarroico che trasuda da questo lurido smegma post-democristanio? Eh, dimmi un po'?

Serena Giorgi (ornellaia) Commentatore certificato 08.12.07 21:57| 
 |
Rispondi al commento

il mio nuck dice tutto. Non parlerò della mia situazione perchè mi fa girare solo pensarci, ma Padoa Schioppa hai rotto il c...o. Che qualcuno gliene faccia rendere conto. Vedendo gli spettacoli di Beppe mi sono reso conto che alla fine non navighiamo nell'oro, ma i soldi non mancano: ci sono! è che vanno nelle tasche di poche persone, sbattuti al muro, buttati per stada, sprecati tutti i giorni. I soldi ci sono.

f o. Commentatore certificato 26.11.07 21:34| 
 |
Rispondi al commento

ben venga il precariato... piuttosto che la disoccupazione perenne. A 19 mentre lavoravo, perchè allora le occasioni non mancavano, mi sono ammalata gravemente: tumore maligno alle ossa... Osteosarcoma! mi ha rubato due anni di vita.. ma ho combattutto con coraggio perchè vedevo, nonostante fossi pelle ed ossa e immobilizzata nel mio letto... ancora speranze. ma sono stanca di combattere per trovare un lavoro... ho provato di tutto! sono iscritta negli elenchi della legge 68/99, ma prima che mi diano un lavoro che faccia per me mi sarò già impicata. nonostante abbia un ginogghio bionico ho fatto persino la cameriera... per ritrovarmi a crollare perchè pesavo solo 42 kg. sono stanca di sperare in un occasione... sono stanca di fare colloqui finti... due sono le possibilità: mi vendo al primo politico locale o continuo ad aspettare il treno della fortuna... mentre quello che non ha ucciso una malattia terribile... sta facendo questa socità di merda... la morte di una ragazza un tempo piena di sogni ed ambizioni. ed ora alla soglia del precipizio... perchè senza un lavoro non sei nessuno. un parassita che deve vivere con 250 euro al mese di indennità per invalidità. avessi saputo che sarei finita di addormentarmi la notte pregando di trovare un lavoro e non sempre merda... col cazzo che mi sarei fatta torturare per restare in vita... mi è stata datta una seconda chance... ma per cosa? per vedere che tutto ciò in cui credevo da ragazzina erano solo sogni... e che l'italia di oggi è solo per chi è disposto a vendere la propria dignità e persona per un lavoro. e per quelli che non hanno scrupoli. se è veramente così... grazie a tutti ma io scendo!!! scusate per gli errori ma è uno sfogo istintivo...

claudia carboni 31.10.07 18:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ciao a tutti lavoratori/trici precari.
Vi presento la mia situazione: anche io sono parte del CLUB della precarietà. Lavoro per 600/700 euro al mese, praticamente 9 ore e + al giorno. non ho rimborsi spese, benzina, pasti. per non parlare di ferie o rimborsi in caso di problemi se dovessi rimanere a casa.... ho letto in giro sulla rete: in questo tipo di contratto, se uno rimane a casa per un certo periodo (non so per vari problemi), lo possono pure licenziare.
ho un contratto a progetto di 2 anni in sostituzione di una maternità... finito questo periodo dove vado? in mezzo ad una strada??? per trovare lavoro ho aspettato 6 mesi .. nn mi va di aspettarne altri senza ricevere uno stupendio (seppur misero).
per forza poi rimaniamo Bamboccioni! non che mi dispiaccia rimanere a casa con i miei genitori, ma come fanno i giovani a vivere da soli con uno stipendio da fame??

spero che la situazione cambi nel futuro.
giovani siate con me!!!

Elena Rossi 31.10.07 12:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Da quello che dicono quelli al governo io appartengo a quella "feccia italiana che porta la nazione a bagno" , perche ? beh , lavoro da 18 anni dipendente in uno studio professionale , in NERO TOTALE , mi danno 1300 euro al mese , orario d'ufficio , ma non ho versamenti contributivi , non ho ferie pagate , non ho malattia , se sto male 2 giorni la paga mi viene slittata di 2 giorni , se sto male 5 giorni la paga mi viene slittata di 5 giorni , non oso immaginare che potrebbe succedere se stessi male per più tempo , e quindi se sto male mi imbottisco di farmaci e vado a lavorare colla febbre ... ora prendo poco meno di 11 euro l'ora (la donna delle scale ne prende 10 in regola ) e l'unica volta che hanno accennato ad offrirmi un contratto in "regola" , da precario ovviamente , ho calcolato che avrei avuto un netto in busta di 800 ... faccio fatturare al mio studio 150 mila euro l'anno ma per contratto ne varrei poco meno di 7 l'ora ... ho votato Prodi perche pensavo che finalmente avrebbe costretto quelli che si arricchiscono sulle spalle di chi è costretto a stare in nero a regolarizzarne le posizioni , sono schifato!
il precariato è una bella scusa cui i datori di lavoro si possono appigliare per PRETENDERE dal dipendente le prestazioni di un lavoratore a tempo indeterminato , non offrendo nulla di equivalente in cambio ( trattamento economico o garanzie contrattuali di base )
Ah , si sono anche un bamboccione , perche vivo con mio padre ( siamo rimasti solo noi due e la sua pensione non gli consentirebbe di vivere indipendentemente ) pago un affitto di 600 euro mensili a fronte dei 200 dichiarati , non essendo in regola non posso nemmeno cercare dell'altro perchè non ho la busta paga da offrire in garanzia .
ho solo un messaggio chi si è permesso di darmi del bamboccione " facciamo a cambio , io col tuo stipendio di sicuro le tasse ai poveretti le so alzare , prova tu a vivere nella mia situazione " e la prossima volta prima di parlare dai ossigeno al cervello!

mauro depaoli 26.10.07 20:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Senza lavoro,senza niente.E' vero.Io mi reputo una miracolata,tempo indeterminato,circa 1000 euro al mese.Sto comprando la mia casa a 27anni (non sono in tanti a farlo),90.000euro di debito per più di 20 anni.L'unico appoggio morale ed economico è il mio convivente,grazie a Dio.Lavoro in una azienda gestita da ultra-ottantenni (sembra il Parlamento!!),niente avanguardia,niente meritocrazia,va avanti solo chi lecca il culo,purtroppo è così.Ma non cerco altro,no.L'esempio di mio fratello mi spaventa,precario da oltre sei anni,dopo anni di lavoro in un'azienda che l'aveva promosso a responsabile di magazzino e poi gli ha chiesto di trasferirsi a Livorno.Ma se abito a Milano!Allora io,che imparo anche dagli altri,prendo i miei soldini al mese,lavoro sodo anche per tutti gli assenteisti (loro meriterebbero di essere DISOCCUPATI!)che guadagnano e mangiano sulle spalle degli altri.Va bene cosi,piuttosto che non avere lavoro,mi tengo il mio piccolo SCHIFO quotidiano stretto stretto,e spero in un futuro meno GRIGIO,come Milano.Che pena.

silvia bianchi 25.10.07 12:43| 
 |
Rispondi al commento

Ho moglie, tre figli e ora sono disoccupato. Non mi hanno neanche comunicato il motivo x cui il mio contratto a termine non è stato rinnovato. Il lunedì vado a lavoro e mi dicono che sono stato dismesso.
Lavoravo nel Call center del numero verde RECUP, quello della famosa puntata mandata in onda da REPORT sull'affaire Capodarco. Ora in gara d'appalto. Sono orfano di genitori, quindi non posso farmi aiutare da loro e i suoceri non sono benestanti. In effetti ho sagliato io. La moglie dovevo trovarla ricca...

andrea narducci 17.10.07 17:10| 
 |
Rispondi al commento

buon giorno
vorrei solo annotare che i marittimi italiani stanno per essere soppiantati dai marittimi filippini sulle navi che battono bandiera italiana
potete spiegarmi come e' successo ???
non voglio assolutamente discriminare gli extracomunitari devono lavorare anche loro ma per il "decoro" della bandiera italiana ci dovrebbe essere a bordo almeno il 35% del personale con libretto di navigazione italiano
MA LE ASSICURAZIONI NON DICONO NIENTE????
RICORDIAMO CHE GLI ITALIANI FANNO MARCIARE LE NAVI !!!!!

roberto pibiri 16.10.07 22:36| 
 |
Rispondi al commento

ciao a tutti
io e il mio fidanzato siamo dei bamboccioni
Io, anni 27,vivo in famiglia,alla ricerca di un lavoro. Ho lavorato in una agenzia di scommesse sportive per qlk anno;orari 10/21 sabato e domenica incluso però il lunedì si iniziava a lavorare alle 16..che c..o!stipendio euro 600
il mio fidanzato anni 43, vive in famiglia, lavora come operatore sociale(minori a rischio)contratto co.co.pro e non solo!!!causa regione provincia comune i soldi mica arrivano tutti i mesi!!!ma se ti va bene dopo 6/7/8/9..12 mesi
vaffanculo
grazie mamma!!
giulia

giulia p. Commentatore certificato 16.10.07 12:29| 
 |
Rispondi al commento

cerco lavoro da due anni, da quando ho conseguito la mia laurea a pieni voti.sono impegnata in tanti lavoretti che non mi permettono di ottenere un'indipendenza economica dai miei genitori. mi consola e mi affligge leggere i commenti di tanti ragazzi che come me vivono nel limbo. Il lavoro precario ha reso precaria l'esistenza delle nuove generazioni. mi sento offesa nel sentirmi definire appartenente alla categoria dei "banboccioni" che non abbandonano i genitori per farsi una vita propria. non saranno mille euro all'anno a permettere a dei giovani sensati di decidere di procreare e soprattutto non saranno mille euro all'anno a permettere di pagare un affitto a nuove coppie. Sono delusa da un Italia che non solo non offre niente alle persone che scriveranno il suo futuro, ma che addirittura li ridicolizza. Oggi non posso che dire grazie ai miei genitori per il supporto che mi hanno dato e che continuano a darmi (economico e morale) ma tremo all'idea di quello che io e la mia generazione potrewmo dare ai nostri figli. La condizione lavorativa compremette l'esistenza di noi giovani e soprattutto pone un'immenso punto di domanda sul nostro futuro. che ne sarà di noi?

elisa delucchi 12.10.07 17:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

cerco lavoro da due anni, da quando ho conseguito la mia laurea a pieni voti.sono impegnata in tanti lavoretti che non mi permettono di ottenere un'indipendenza economica dai miei genitori. mi consola e mi affligge leggere i commenti di tanti ragazzi che come me vivono nel limbo. Il lavoro precario ha reso precaria l'esistenza delle nuove generazioni. mi sento offesa nel sentirmi definire appartenente alla categoria dei "banboccioni" che non abbandonano i genitori per farsi una vita propria. non saranno mille euro all'anno a permettere a dei giovani sensati di decidere di procreare e soprattutto non saranno mille euro all'anno a permettere di pagare un affitto a nuove coppie. Sono delusa da un Italia che non solo non offre niente alle persone che scriveranno il suo futuro, ma che addirittura li ridicolizza. Oggi non posso che dire grazie ai miei genitori per il supporto che mi hanno dato e che continuano a darmi (economico e morale) ma tremo all'idea di quello che io e la mia generazione potrewmo dare ai nostri figli. La condizione lavorativa compremette l'esistenza di noi giovani e soprattutto pone un'immenso punto di domanda sul nostro futuro. che ne sarà di noi?

elisa delucchi 12.10.07 17:03| 
 |
Rispondi al commento

E’ da vent’anni che lavoro come statale; prima ero dipendente di un’azienda privata e ogni sei-sette mesi mi comunicavano che erano contenti del mio lavoro e mi aumentavano un poco lo stipendio.
Però ero lontano da casa e una parte significativa dello stipendio se ne andava per l’affitto del bilocale e anche per mangiare fuori, vivendo da solo non avevo voglia di lavorare ai fornelli.
Quando mi è arrivata la possibilità di un impiego statale ero indeciso; lo stipendio era più basso, ma era vicino a casa e potevo tornare a vivere con i miei genitori con il risultato che mi rimanevano molti più soldi.
“ma sei matto a non andare sotto lo Stato? Stipendio assicurato, lo Stato non fallisce, e pochissimo lavoro………..”
Mi sto ancora chiedendo se ho fatto bene a cambiare e penso proprio di no.

t m 06.10.07 17:23| 
 |
Rispondi al commento

Non è giusto che gli operai che lavorano "veramente" molto e in modo "stancante" debbano guadagnare pochissimo mentre i "professionisti" e dirigenti lavorano senza fare un granchè ma si arricchiscono

Rocco C. Commentatore certificato 05.10.07 20:53| 
 |
Rispondi al commento

Purtoppo vedo che i miei commenti vengono sistematicamente cancellati perchè parlo di una gravissima situazione che si sta verificando nella azienda presso la quale lavoro, la HP-DCS s.r.l., del gruppo Hewlett Packard. Come lavoratore esternalizzato dal 2003 dalla Telecom Italia, sto vivendo ormai una situazione di attesa per un futuro molto incerto ed insicuro, con la prospettiva di vivere la stessa situazione della sig.ra Spadaro. Una società con un capitale sociale di soli 110.000 euro, si trova ora con un indebitamento a gennaio di quest'anno pari a 1,4 MILIONI DI EURO!!!!

E come è possibile che una azienda del genere possa ancora stare sul mercato?
Non dovrebbe essere già fallita?
Quale gioco sporco esiste fra Telecom ed HP Italia?

Nessuno da delle risposte, neanche i sindacati.
E la Camera di Commercio di Roma, oltre ad accettare un bilancio siffatto e adirittura CERTIFICATO, che fa? Non ha dei "controllori", oppure siamo di fronte ad un falso in bilancio certificato, con la possibilità che fondi neri vengano creati in qualche posto della Svizzera o del Lussemburgo.

Vedo che qualcuno si diverte subito a cancellare dal blog i miei messaggi di denuncia.
Faremo a gara a chi si stancherà prima.
Spero ed auguro alla sig.ra Spadaro una soluzione per la sua situazione, come spero che i nostri dipendenti (che non hanno di queste preoccupazioni), decidano di mettere mano seriamente alla legge 30 e di cancellarla.

Lo dico anche per tutti noi e per chi ancora è in cerca di lavoro o è precario o chi, come me, vive la precarietà nell'incertezza del futuro come un conto alla rovescia.

Spero soltanto che le cause che ho intrapreso contro Telecom ed HP vadano a buon fine quanto prima, in modo di ritornare ad essere un lavoratore della Telecom, alla quale sento, nonostante tutto, di appartenere ancora.

Giuseppe C. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 05.10.07 12:55| 
 |
Rispondi al commento

DOBBIAMO PAGARE ANCORA TASSE E SIAMO SENZA UN LAVORO
AIUTO: WWW.LINKINFACE.COM

due poveri 04.10.07 12:21| 
 |
Rispondi al commento

LAVORATORI VODAFONE ALLO SBANDO!!! Ciao Beppe, il presente per informare qualcuno, visto che non ci si fila nessuno, che la Vodafone Italia, ha venduto, dalla sera alla mattina, 914 lavoratori in tutta Italia, ad una società chiamata Comdata. Ha deciso di esternalizzare tutti lavoratori a tempo indeterminato, che lavorano in Vodafone da almeno 10 anni, senza dire niente a nessuno. La cosa piu' assurda....lo abbiamo saputo da un articolo del Sole 24 ore!!!! Perchè NESSUNO, si è degnato di informare , noi povere bestiole, che saremmo stati venduti, e il peggio che siamo venduti con una commessa!!! E quando questa commessa scadrà cosa succede? Comdata paga i suoi lavoratori molto meno di quanto costiamo noi, e quando non saremo più garantiti da Vodafone che succederà a quasi 1000 famiglie????? Domani 5/10 alle ore 10.30, manifesteremo il nostro disgusto in piazza SS. Apostoli a Roma, e vorremmo che qualcuno ci degnasse almeno di un pò di attenzione!!! Grazie Tante. Barbara Roma

barbara c. Commentatore certificato 04.10.07 11:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Un mio carissimo amico, laurea in Ingegneria, lavorava da tre anni in una ditta dove era stato costretto ad aprirsi la partita iva per lavorare guadagnando 800 Euro al mese, compresi festivi non retribuiti per sperare di essere assunto.
Ora è EMIGRATO in Irlanda, dopo un mese ha trovato lavoro in una grossa azienda(l'equvalente dell'ENEL in Irlanda) e prende 3000 Euro al mese.
Sapete cosa dice adesso dell'Italia e dei suoi politici?

VAFFANCUUUUUUULOOOOOOOOOOOOOOOOOOO!!!!!!


A. Gottardo Commentatore in marcia al V2day 03.10.07 00:11| 
 |
Rispondi al commento

APPELLO.
Premesso che,oggi, in Italia i programmi elettorali sono l'equivalente della favola di Pinocchio;che la mancanza degli ammortizzatori sociali costituiscono la causa della crisi del sistema caratterizzato dalla flessibilità del lavoro;che per le ragioni predette le famiglie già esistenti si sfasciano e la formazione di nuove famiglie è disincentivata,con buona pace della tanto declamata necessità di incremento della natalità;
PROPONGO
di riscoprire l'art.50 della CARTA COSTITUZIONALE,il quale recita:"tutti i cittadini italiani possono rivolgere petizioni alle Camere per richiedere provvedimenti legislativi o esporre comuni necessità."


Credo che potere sopravvivere come individui e come famiglia costituisca una comune necessità dei cittadini di questo c.... di Paese!
Credo che la Cassa-integrazione guadagni,debba pure essere rivista,dato quello che costa e il numero esiguo dei soggeti che ne beneficiano.
Credo che in cambio del licenziamento senza giusta causa,l'imprenditore debba pure farsi carico di qualcosa.Altrimenti si rischia una abulimia di libertà di iniziativa privata.A mio avviso va rivisto il principio della non applicazione dell'art.18St.deiLavoratori per le imprese con meno di 15 dipendenti.La sistematica non applicazione del principio predetto non ha senso nè per l'imprenditore,nè per il lavoratore.In altri termini,se licenzio senza giusta causa,devo assumermi una responsabilità sul piano economico;se viceversa,lo faccio per giusta causa,deve essere il lavoratore a farne le spese.In tal modo si introduce una facoltatività circa l'appliazione dell'art.18,che a seconda dei casi fa corrispondere ad un comportamento una responsabilità.E' questo il modo corretto per individuare i lavoratori fannulloni e gli imprenditori incapaci.Perchè in questo Paese che deve competere con il resto del mondo,si devono selezionare anche gli imprenditori,oltre che i lavoratori!

f.dipalma 02.10.07 14:32| 
 |
Rispondi al commento

APPELLO.
Premesso che,oggi, in Italia i programmi elettorali sono l'equivalente della favola di Pinocchio;che la mancanza degli ammortizzatori sociali costituiscono la causa della crisi del sistema caratterizzato dalla flessibilità del lavoro;che per le ragioni predette le famiglie già esistenti si sfasciano e la formazione di nuove famiglie è disincentivata,con buona pace della tanto declamata necessità di incremento della natalità;
PROPONGO
di riscoprire l'art.50 della CARTA COSTITUZIONALE,il quale recita:"tutti i cittadini italiani possono rivolgere petizioni alle Camere per richiedere provvedimenti legislativi o esporre comuni necessità."


Credo che potere sopravvivere come individui e come famiglia costituisca una comune necessità dei cittadini di questo c.... di Paese!
Credo che la Cassa-integrazione guadagni,debba pure essere rivista,dato quello che costa e il numero esiguo dei soggeti che ne beneficiano.
Credo che in cambio del licenziamento senza giusta causa,l'imprenditore debba pure farsi carico di qualcosa.Altrimenti si rischia una abulimia di libertà di iniziativa privata.A mio avviso va rivisto il principio della non applicazione dell'art.18St.deiLavoratori per le imprese con meno di 15 dipendenti.La sistematica non applicazione del principio predetto non ha senso nè per l'imprenditore,nè per il lavoratore.In altri termini,se licenzio senza giusta causa,devo assumermi una responsabilità sul piano economico;se viceversa,lo faccio per giusta causa,deve essere il lavoratore a farne le spese.In tal modo si introduce una facoltatività circa l'appliazione dell'art.18,che a seconda dei casi fa corrispondere ad un comportamento una responsabilità.E' questo il modo corretto per individuare i lavoratori fannulloni e gli imprenditori incapaci.Perchè in questo Paese che deve competere con il resto del mondo,si devono selezionare anche gli imprenditori,oltre che i lavoratori!

f.dipalma 02.10.07 14:25| 
 |
Rispondi al commento

vogliamo che anche lo stipendio sia aggiornato all'euro!!!! non esiste che da quando l'euro è entrato in vigore grazie a Prodi.... tutto sia raddoppiato e lo stipendio no!!!!!!!!!!! mica ce li stampiamo noi gli euro per vivere!!!!ma mi sa che ..... forse facciamo prima a stamparli davvero se no non campiamo più!!!!!!! ciao beppe!!!!!!!

micaela fontanella 01.10.07 17:57| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe Grillo,

Siamo tutti con te !!!
tantissime cose che dici sono intelligenti e ci fanno riflettere nello stesso momento in cui ci fai capottare dal ridere . Questo e' stupefacente.

Siamo anche soddisfatti di aver fatto una cosa concreta al Vday, abbiamo sottoscritto una proposta di legge . Io personalmente, e spero qualcun altro insieme a me, ci terrei tanto a sapere a che punto e' la presentazione di questa proposta al parlamento, quando ci dovremmo aspettare che sia considerata o scartata, per sapere poi come comportarci di conseguenza. Da uno e spero ce ne siano molti che crede si possa fare meglio in Italia !!!

Ciao a tutti

Massimiliano Brambilla 01.10.07 10:11| 
 |
Rispondi al commento

Egr. Sig. Beppe Grillo,
Benentrato in Politica!
Sono un ragazzo 30enne della Provincia di Pisa.
Il Lavoro oggi è un problema per tutti, causa crisi economica; anche per colpa della delocalizzazione delle aziende italiane in paesi emergenti per via del costo della manodopera più basso 10 volte meno che in Europa, la quale bisognerebbe introdurre Dazi Doganali elevati per impedire la produzione all'Estero: Altrimenti se in Italia non lavora più nessuno cosa accadrebbe?Vi sarebbero degli squilibri economico-sociali - La Gente non comprerebbe e nemmeno venderebbe più: Non le sembra...?! Per cui, la prima cosa che, secondo me, dovrebbero fare le Istituzioni è introdurre nuovi sistemi per ridurre la Disoccupazione, incrementare l'Occupazione, specie quella giovanile. Il dramma più grosso è che se perdiamo un Lavoro per motivi di Mobbing o per fallimento di una Ditta, specie ad una certa età, è difficile ritrovarlo in un batter d'occhio da un'altra parte, in quanto le Ditte tendono ad assumere ragazzi sotto i 30 anni d'età perché possono assumerli come Apprendisti e godere delle agevolazioni fiscali proposte dalla Legge, dato che assumere una persona come Operaio le costerebbe circa il 25% in più! Ora mi domando: Come facciamo a farci una famiglia se si continua ad andare avanti di questo passo...? Mica posso star sempre sulle spalle dei Genitori pensionati!! Non sarebbe meglio abrogare i limiti d'età dell'Apprendistato o la distinzione fra Apprendista & Operaio e/o introdurre sgravi fiscali per le Ditte che assumono persone di una certa età o che sono in attesa di un nuovo impiego da tempo; così sarebbe più facile per tutti ritrovare un lavoro se lo perdiamo nel ciclo di poco tempo...??!! Inolte, non sarebbe meglio esentare da alcune tasse locali persone temporaneamnete disoccupate o con familiari a carico, nonché darle un sussidio, almeno così si farebbe del bene al popolo...??!! Certo che tenga conto della mia proposta, ringrazio e porgo distinti saluti! Gabry '77

Gabriele CALEO 30.09.07 21:50| 
 |
Rispondi al commento

Buon giorno volevo avere informazioni per poter accedere ha un finanziamento presso di voi.

Sono un ragazzo di 34 anni e ho un lavoro dove percepisco uno stipendio di 1100 euro circa mensili, ho un compagna che non trova lavoro

Purtroppo per precedenti ritardi di pagamento di un finanziamento non posso chiedere prestiti perché puntualmente mi vengono respinti.

Con lo stipendio mio non riusciamo ad arrivare a fine mese.

Allora avevo pensato di rilevare un attività che ci permettesse di lavorare entrambi e di riuscire a guadagnare un po’ di più.

L’attività che volevo rilevare è un Bar perché tra tutte e quella più sicura e redditizia.

Però per riuscire a rilevarla ci vanno almeno 50000 euro di acconto che anche con l’aiuto di una torrefazione non siamo riusciti a farci dare i soldi dalla

Banca San Paolo.

Allora a questo punto non so più a chi rivolgermi, qualcuno mi ha detto che voi aiutate le persone in difficoltà, e io non voglio proprio rivolgermi a strozzini.

Grazie attendo una vostra risposta

Questa è la nostra Italia.....
Nessuna possibilità di uscita....
Se li hai... te li diamo.... questa è stata la risposta di alcuni istituti di credito.
La lettera qui sopra lo inviata a un istituto anti usura che aiuta chi è in difficoltà per non finire in mano a strozzini.

in questa italia a quanto pare non c'e' spazio per chi non ha soldi.
ma allora noi giovani cosa dobbiamo fare, se nessuno crede in noi e non ci aiuta che futuro abbiamo???
La presenza del governo c'e' solo sulla busta paga a fine mese, li si che lo vedo e come se lo vedo.....
paghiamo paghiamo e ripaghiamo, ma alla fine cosa abbiamo in cambio???? nulla!!!!
servizi inesistenti.....
aiuto ai giovani inesistente...
pensione.....inesistente...
Ma allora è giusto pagare????
lascio il mio indirizzo mail se qualcuno sà come posso risolvere il mio problema...
Grazie a tutti,,,, Forza Grillo
davide.saiu@fastwebnet.it

davide saiu 28.09.07 21:03| 
 |
Rispondi al commento

Buon giorno volevo avere informazioni per poter accedere ha un finanziamento presso di voi.

Sono un ragazzo di 34 anni e ho un lavoro dove percepisco uno stipendio di 1100 euro circa mensili, ho un compagna che non trova lavoro

Purtroppo per precedenti ritardi di pagamento di un finanziamento non posso chiedere prestiti perché puntualmente mi vengono respinti.

Con lo stipendio mio non riusciamo ad arrivare a fine mese.

Allora avevo pensato di rilevare un attività che ci permettesse di lavorare entrambi e di riuscire a guadagnare un po’ di più.

L’attività che volevo rilevare è un Bar perché tra tutte e quella più sicura e redditizia.

Però per riuscire a rilevarla ci vanno almeno 50000 euro di acconto che anche con l’aiuto di una torrefazione non siamo riusciti a farci dare i soldi dalla

Banca San Paolo.

Allora a questo punto non so più a chi rivolgermi, qualcuno mi ha detto che voi aiutate le persone in difficoltà, e io non voglio proprio rivolgermi a strozzini.

Grazie attendo una vostra risposta

Questa è la nostra Italia.....
Nessuna possibilità di uscita....
Se li hai... te li diamo.... questa è stata la risposta di alcuni istituti di credito.
La lettera qui sopra lo inviata a un istituto anti usura che aiuta chi è in difficoltà per non finire in mano a strozzini.
Spero che loro almeno possano aiutarmi.
in questa italia a quanto pare non c'e' spazio per chi non ha soldi.
ma allora noi giovani cosa dobbiamo fare, se nessuno crede in noi e non ci aiuta che futuro abbiamo???
La presenza del governo c'e' solo sulla busta paga a fine mese, li si che lo vedo e come se lo vedo.....
paghiamo paghiamo e ripaghiamo, ma alla fine cosa abbiamo in cambio???? nulla!!!!
servizi inesistenti.....
aiuto ai giovani inesistente...
pensione.....inesistente...
Ma allora è giusto pagare????
lascio il mio indirizzo mail se qualcuno sà come posso risolvere il mio problema...
Grazie a tutti,,,, Forza Grillo
davide.saiu@fas

davide saiu 28.09.07 21:00| 
 |
Rispondi al commento

Buon giorno volevo avere informazioni per poter accedere ha un finanziamento presso di voi.

Sono un ragazzo di 34 anni e ho un lavoro dove percepisco uno stipendio di 1100 euro circa mensili, ho un compagna che non trova lavoro

Purtroppo per precedenti ritardi di pagamento di un finanziamento non posso chiedere prestiti perché puntualmente mi vengono respinti.

Con lo stipendio mio non riusciamo ad arrivare a fine mese.

Allora avevo pensato di rilevare un attività che ci permettesse di lavorare entrambi e di riuscire a guadagnare un po’ di più.

L’attività che volevo rilevare è un Bar perché tra tutte e quella più sicura e redditizia.

Però per riuscire a rilevarla ci vanno almeno 50000 euro di acconto che anche con l’aiuto di una torrefazione non siamo riusciti a farci dare i soldi dalla

Banca San Paolo.

Allora a questo punto non so più a chi rivolgermi, qualcuno mi ha detto che voi aiutate le persone in difficoltà, e io non voglio proprio rivolgermi a strozzini.

Grazie attendo una vostra risposta.

Questa è la mail che ho appena spedito all'anti usura.
Purtroppo l'Italia è questa?
SE li hai te li diamo altrimenti ti arrangi....questa la risposta di diverse banche e finanziarie. allora mi chiedo una persona che paga sempre le tasse e non c'e' la fa più con lo stipendio come deve fare per vivere?
lascio anche la mia mail cosi se qualcuno di voi sa come posso fare a reperire questi soldi per un anticipo può scrivermi.
Ringrazio tutti......Forza Grillo
davide.saiu@fastwebnet.it

davide saiu 28.09.07 18:46| 
 |
Rispondi al commento

E nella vicina Svizzera si sta' meglio che in Italia?.. La risposta e': si e no. Chi ha lavorato ha una copertura assicurativa che riguarda il 70 p.cento del salario per 200 giorni, che poi sarebbero in realta' 177, dal quale vanno tolti 3 giorni (chiamati di franchigia) e altri 3 giorni di penale che devi puntuamente pagare perche' nessuno ti ha spiegato mentre ancora lavoravi per il datore di lavoro che gia' ti aveva dato il benservito che dovevi darti da fare con un tot numero di ricerche di posti di lavoro (il numero delle stesse non e' fisso, ma varia da collocatore a collocatore e da persona a persona) A questo devi aggiungere l'aumento dei premi malattia (quello da voi conosciuta come mutua)..gia', un controsenso assurdo, sei senza lavoro e devi pagare di piu' proprio perche' non lavori.(e proprio quando di soldi ne hai piu' bisogno). Ovviamente finiti i giorni coperti puoi solo pregare e sperare che arrivi un aiuto assistenziale (ah..dimenticavo di dire che gli stipendi sono in media 4 volte piu' alti che in italia, ma il costo della vita e' sei volte maggiore, inoltre nella media entrano anche i megadirettori delle banche pagati a diversi milioni di euro al mese) Incredibile ma anche noi svizzeri possiamo morire di fame! A proposito dei datori di lavoro....capita spesso di sentirsi dire (specialmente dopo i 40 anni) che sei troppo qualificato per quel lavoro. Un modo gentile per dirti.....ti dovrei pagare troppo quando posso sfruttare uno piu' giovane pagandolo la meta'. A sfamare i tuoi figli ci pensera' poi lo stato.

Paolo R.

Paolo Roberto 27.09.07 20:57| 
 |
Rispondi al commento

Ho 48 anni e sono disoccupato. Nel 2003 sono stato licenziato dalla ditta con cui avevo un rapporto di lavoro dal 1981, successivamente ho avuto la possibilità di effettuare alcuni lavori precari,per i quali devo ringraziare i nostri politici, che attarverso le ultime leggi sul mercato del lavoro mi hanno dato la possibilità di essere assunto sfruttato e licenziato. Oggi sono ancora in cerca di un'occupazione, ma ho delle difficolta, perchè quei pochi lavori precari che si trovano, sono sempre condizionati o dal limite dell'età o dall'esperienza o dal titolo di studio, in sostanza per un ex operaio metalmeccanico le possibilità di trovare un lavoro sono alquanto scarse. Condivido in parte le iniziative che Beppe Grillo che stà promovuendo in questi giorni, ma sono dell'idea che le firme si sarebbero dovute raccogliere anche per modificare la legge sul mercato del lavoro " ELIMINARE IL LAVORO PRECARIO COMPRESE LE AGENZIE INTERINALI ( grazie TREU e D'ALEMA)". Premetto che quando votavo, votavo a sinistra, ma siccome mi sono reso conto che oggi l'italia sia che vinca le elezioni il centrosinistra e sia che le vinca il centrodestra, Governa sempre il CENTRO, ed in funzione di questo, ho deciso da alcuni anni or sono di non votare, ed è mia intenzione di non votare finchè non vedo un governo che governi in modo dignitoso, perchè penso che sia più importante risolvere i problemi della gente, invece di pensare di modificare la legge elettorale, con quella, la gente non mangia, e dai dibattiti che si assiste nei vari progammi televisivi, per non discutere dei problemi che toccano da vicino le persone finiscono sempre (come dare delle giustificazioni) che va modificata la legge elettorale, come se i giorno che viene modificata, gli italiani risolvono tutti i loro problemi! Ma non è così!
Io darei ai nostri politici ( precari) uno stipendio base da operaio, per vedere quanti di loro rimarrebbero in politica.
Distinti saluti

antonio botta 27.09.07 14:01| 
 |
Rispondi al commento

ciao,
volevo dire che anch'io sono senza lavoro.. sono stata licenziata da un call center di telecom italia (che ha aperto da tempo una sede in romania che risponde e lavora x il 187...non si potrebbe fare!!ma...)perchè donna e soprattutto mamma!!!Non sono neanche l'unica!!Mi do da fare..non mi arrendo..ma mi fa rabbia quando per portare alla scuola materna il mio bambino ho dovuto faticare..per carenza di posti.. e poi dopo esserci riuscita mi viene proposto di sottoscrivere un foglio intestato al circolo scolastico, dove :
-vista la carenza di fondi per la scuola;
-vista comunque la necessità di adeguarsi alle esigenze di una didattica innovativa;
- vista la necessità di una assicurazione integrativa;
si sensibilizzano tutti i genitori perchè annulamente versino un contributo VOLONTARIO, pari a 20,00 euro!!!!!!!!!!!!
Grazie Prodi... certamente troverò i soldi per mio figlio.. ma un lavoro per me chi lo trova???PS - Non ho neanche una CASA!!! ((: Noi ITALIANI ci arrangiamo...ma penso spesso di andarmene da questo paese verso uno più TRASPARENTE..
Beppe.. non ho scritto parolacce...ma le ho dette dalla rabbia!!
ciao Beppe

cinzia p. Commentatore certificato 26.09.07 20:47| 
 |
Rispondi al commento

Visto l'ultimo accordo sullo stato sociale firmato da Governo e Sindacati volevo ancora una volta esprimere le mie critiche.Vorrei portare anche il mio personale esempio di ex-operaio metalmeccannico di 49 anni(di cui 30 lavorati)che per problemi vari di salute(per ultimo una ernia al disco lombare) ho dovuto licenziarmi dal mio lavoro perchè non ero più in grado di eseguirlo(e la ditta per cui lavoravo Gruppo Graziano Trasmissioni di Cento di Ferrara non mi ha di certo aiutato anzi...).Adesso mi trovo a fare piccoli lavoretti in nero per tirare avanti spero fino alla pensione se l'avrò,nel frattempo mi sono iscritto all'ufficio di collocamento dove ho avuto altre delusioni ,che sono le seguenti: se rifiuto 3 offerte di lavoro vengo tolto dalla lista ed in più siccome mi sono dovuto licenziare non ho diritto neanche all'indennità di disoccupazione,alla faccia del paese civile che ci vantiamo di essere.!!! Io cittadino che ho sempre lavorato,pagato le tasse e contribuito in qualche modo a migliorare l'economia del paese appena sono in difficoltà invece di essere aiutato non ho diritto a nulla in questo paese e mi devo arrangiare!!!Dobbiamo solo vergognarci!!!Anche per questo vorrei invitare a riflettere tutti i pensionati e lavoratori dipendenti che dovranno votare al prossimo referendum sull'accordo di luglio 2007,ho un solo invito da fare questa volta votate NO e forse andremo meglio.Provate a pensare in passato ad altri accordi precedenti se hanno portato miglioramenti o no: nel 1985 sul referendum sulla scala mobile(che tutelava i salari dall'inflazione)è andata meglio senza? Nel 1993 il referendum per la concertazione che legava i salari all'inflazione programmata ed alla produttività e che introduceva il lavoro flessibile,per i contratti e per i diritti è andata meglio? Nel 1995 nel referendum sulla riforma Dini sulle pensioni(dove si alzava l'età minima a 57 anni e si introduceva il calcolo contributivo per le future pensioni)è andata meglio per le pensioni

Carles Tugnoli 26.09.07 20:32| 
 |
Rispondi al commento

anche io ho un marito di 52 anni che per 8 anni ha lavorato per delle agenzie interinali (oggi qua e domani la) e da due anni disoccupato fisso, per fortuna io ho un lavoro stabile! (ma fino a quando?) ho due figlie una universitaria, che svolge lavori con un contratto extra range (una specie di cotimo a chiamata per circa 200 euro mens)ed una figlia sposata che ha due bambini, lei non lavora perchè non trova nulla ed il marito lavora presso una cooperativa (fa 8 ore e gliene pagano 5!- 400 euro al mese)
Ieri mia figlia si è rivolta al sindaco di CArrara raccontadogli la situazione e chiedendo di poter avere un lavoro, oppure un aiuto economico, Le è stato (dall'assistenza sociale) risposto che essendo proprietaria di casa (mq 50, acquistata a 23000 euro e autoripristinata) non le spetta nulla oltretutto le hanno anche tolto l'esenzione al ticket alla bimba più grande (9 anni), ovviamente è tornata a casa felicemente sollevata dal sapere che il sindaco ed il suo entourage si prodigano per il bene della città che rappresentano!
Anche io ho scritto una e-mail al nostro sindaco di Udine, raccontandogli la storia di mio marito...... sapete.. non mi ha neppure risposto!
e pensare che sono nostri dipendenti (anche se non li abbiamo scelti)
Mi chiedo perchè non facciamo una manifestazione (ordinata e pulita come quella del V8) tutti davanti ai propri comuni e Ognuno con le proprie richieste?
I parlamentari ci costano troppo, la massima carica non dovrebbe percepire più di 5000 euro mens. spesato e rimborsato (lui o lei)) solo se giustificato dalla adeguata documentazione; pensate quanti soldi risparmiati (visto che guadagnano tantissimo) il resto delle 5000 E/mens (per tot mesi per tot parlamentari, senatori etc. chi più ne ha più ne metta) si potrebbero far lavorare i disoccupati i quali potrebbero ricoprire quelle mansioni, (tagliate dal governo)per rendere più efficienti tutti i servizi.
BASTA CI FATE PAGARE CARO QUELLO CHE NON CI DATE!

ives.sicuro Commentatore in marcia al V2day 26.09.07 13:41| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe Grillo,

Siamo tutti con te !!!
tantissime cose che dici sono intelligenti e ci fanno riflettere nello stesso momento in cui ci fai capottare dal ridere . Questo e' stupefacente.

Siamo anche soddisfatti di aver fatto una cosa concreta al Vday, abbiamo sottoscritto una proposta di legge . Io personalmente, e spero qualcun altro insieme a me, ci terrei tanto a sapere a che punto e' la presentazione di questa proposta al parlamento, quando ci dovremmo aspettare che sia considerata o scartata, per sapere poi come comportarci di conseguenza. Da uno e spero ce ne siano molti che crede si possa fare meglio in Italia !!!

Ciao a tutti

Massimiliano Brambilla 26.09.07 00:06| 
 |
Rispondi al commento

A cagliari un povero anziano non riesce a nutrirsi per la sua misera pensione ed è costretto a rubare, ci sono persone giovani e meno giovani alla ricerca di un lavoro con un minimo di garanzia contrattuale che ogni giorno vivono nella speranza che possa cambiare qualcosa e che vengano almeno rispettati i minimi diritti dei lavoratori sempre piu' vessati da un sistema produttivo senza scrupoli e contenuti,assistiamo a politici che continuamente non indirizzano nessun programma per migliorare le sorti di questo Paese disastrato, viviamo in un malessere diffuso dove l'economia non decolla e il debito pubblico non diminuisce e dove chi è solo davvero ottimista riesce ancora a guardare avanti e a sognare un futuro migliore,assistiamo allo scollamento totale della classe politica dai suoi elettori ormai piu'realisti e meno ignoranti di un tempo e cosa leggo? Leggo che il presidente Montezemolo non approva il comportamento dei Grillini e del caro Beppe e che con un vaffa si fa qualunquismo. Ma mi viene da pensare....sono qulunquiste quelle firme raccolte da migliaia di persone nelle piazze per appoggiare quella battaglia vitale che si chiama "democrazia" e che attraverso essa vuole riportare alla legalità e all'ordine questo sistema di corrotti e di corruttori, di giornalisti servi del potere e di potenti che ingoiano il concetto del Bene Pubblico? Beppe,trascina le masse con le idee e non con le televisioni come fanno i signorotti di Milano, trascina la Verità come hai sempre fatto e organizza un nuovo,meraviglioso,piu' sonoro SECONDO VAFFA DAY!

Silvestro Delle Cave Commentatore certificato 25.09.07 23:45| 
 |
Rispondi al commento

Sono senza lavoro, senza niente..!

Cosa dovrei fare? Ditemelo voi..

Emanuele Manunza Commentatore certificato 25.09.07 23:43| 
 |
Rispondi al commento

Salve a tutti,
tutto si può dire, Grillo, non Grillo, ma una cosa è certa:
la casta politica deve passare dalle tante parole ai fatti: devono ridurre i seggi di camera e senato per portare il numero dei privilegiati che dovrebbero fare un servizio utile al paese ad un numero che sia nella media degli altri paesi. Le chiacchiere poi stanno a zero.
I politici devono capire che loro sono un COSTO e come tutti i servizi hanno senso se portano valore aggiunto. Questo valore non c'è per cui bisogna sforbiciare un pò almeno nel numero.
Tralascio altri commenti.
Riducete i COSTI e andate a lavorare per produrre ricchezza per il paese.

Roberto Pinelli 25.09.07 23:38| 
 |
Rispondi al commento

Salve a tutti,
tutto si può dire, Grillo, non Grillo, ma una cosa è certa:
la casta politica deve passare dalle tante parole ai fatti: devono ridurre i seggi di camera e senato per portare il numero dei privilegiati che dovrebbero fare un servizio utile al paese ad un numero che sia nella media degli altri paesi. Le chiacchiere poi stanno a zero.
I politici devono capire che loro sono un COSTO e come tutti i servizi hanno senso se portano valore aggiunto. Questo valore non c'è per cui bisogna sforbiciare un pò almeno nel numero.
Tralascio altri commenti.
Riducete i COSTI e andate a lavorare per produrre ricchezza per il paese.

Roberto Pinelli 25.09.07 23:33| 
 |
Rispondi al commento

Aiutiamola noi questa famiglia!! Dimostriamo ai nostri politici che non ci servono!!
Beppe organizziamo un CC postale e diamo un futuro degno a questa famiglia, soprattutto alla loro piccola!!
Se e' vero che l'unita' fa la forza, allora agiamo da squadra, il capitano ce l'abbiamo gia'!!
Saluti

Alberto Rossi 25.09.07 22:58| 
 |
Rispondi al commento

Aiutiamola noi questa famiglia!! Dimostriamo ai nostri politici che non ci servono!!
Beppe organizziamo un CC postale e diamo un futuro degno a questa famiglia, soprattutto alla loro piccola!!
Se e' vero che l'unita' fa la forza, allora agiamo da squadra, il capitano ce l'abbiamo gia'!!
Saluti

Alberto Rossi 25.09.07 22:42| 
 |
Rispondi al commento

E' la prima volta che scrivo in un blog (o forse la seconda?)...
Ero abituato a lamentarmi, a "leggere" le azioni degli altri e dicevo spesso "Ah, ma perchè nessuno fa niente... è impossibile che se ne stanno tutti con le mani in mano nonostante stiano così male..."
Poi mi sono guardato bene allo specchio e ho visto che anch'io ero quello persona a cui mi stavo rivolgendo; ero io quell'automa che non era capace di reagire, ma accettava passivamente tutto ciò che gli accadeva intorno...
Mi sono sentito come in Matrix (avete presente?) e mi sono detto "Ma questo è ciò che desidero o è ciò che gli altri vogliono che desideri?"
I politici dicono spesso che la gente è intelligente e che quindi saprà cosa fare, ma purtoppo la gente è malata, è indebitata, è impaurita e non è in grado di scegliere!
Una società che ammala i propri simili per trarne profitto, che li impaurisce per giustificare una guerra, che li impoverisce per farli lavorare senza poter dimostrare i propri diritti non è la società che voglio per i miei figli...
Credo che questa rivoluzione stia lentamente iniziando...

Il popolo italiano si sta svegliando...

Filippo Esposto Commentatore certificato 25.09.07 21:17| 
 |
Rispondi al commento

sono presidente dell'associazione OUK OIDA di PISA
la nostra associazione ha solo pochi mesi di vita, si occupa di informazione consapevole e credo che le sappia cosa vuole dire. noi ci occupiamo di tutto dalle fregature dei supermercati con le strategie commerciali , alla cosulenza veterinaria(perche ci sono false informazioni anche qui a genova a furia di sterilizzarre gatti non ce ne sono piu' ma i veterinari hanno le tasche gonfie).
avremmo molto da dirci ma non sappiamo come, magari se le ci risponde sulla nostra mail potrebbe nascere una collaborazione.
una cosa la debbo dire per correttezza e spero che non mi cestini perche' l'ho fatto. ho militato il forza italia perche' credevo nel cambiamento e speravo in volti nuovi , poi ho visto che sono nel paese di don camilo e qui non e' mai cambiato nulla dai tempi di allora.
la sinistra impera e gli scemi corrono dietro al primo cittadino "che gli dara' il lavoro".....
ma quale...non c'e' piu' niente per nessuno!
allora ho fondato un'associazone apolitica e aconfessionale per parlare dove non mi sarebbe consentito.quandi le dico chiaro anche noi facciamo politica come lei passiamo da una porta diversa, spero nella sua sincerita' e mi auguro che anche se non sono sinistroide si possa suoperare l'impasse.
Dott. miriam ansaldi
piazza dei caduti
cascina
pisa

miriam ansaldi 25.09.07 21:13| 
 |
Rispondi al commento

www.zeitgeist.com

pronto a lottare 25.09.07 20:11| 
 |
Rispondi al commento

Ebbene caro Beppe, pur condividendo e sostenendo la tua lotta non mi sono mai presa la briga di dire la mia da questo blog che è sicuramente più letto e diffuso di tanti altri.
Scrivo perchè di V day ce ne vorrebbero tutti i giorni e sopratutto quando anche le selezioni delle AZIENDE PRIVATE!!!! vengono pilotate meglio delle assunzioni degli assistenti parlamentari..
L'UNILEVER multinazionale ben conosciuta x il suo brand ALGIDA-Campania seleziona Tecnologi Alimentari previa raccomandazione e senza alcuna pubblicazione sul sito delle job opportunities ed io, che come gli eletti selezionati, sono un tecnologo alimentare anche più qualificato non potrò mai avere la possibilità neanche di parlare con la sociologa delle risorse umane!
Ecco perche da questo sito mi permetto di mandare un sonoro VAFFANCULO all' UNILEVER e ai miei colleghi RACCOMANDATI.
Grazie ILA.

Ilaria Borriello 25.09.07 19:56| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe ,lo so che sei molto impegnato,specialmente in questo periodo,pero' vorrei consigliarti insieme con gli amici del blog,di dare una sbirciatina al blog voluto dal sindaco Cosimi sulla questione dei rom.
Le e-mail dei livornesi e non,sono molto sintomatiche dell'umore che sta attraversando la penisola riguardo alla questione di chi vive ai danni del prossimo.La tua battaglia contro chi delinque al potere si sta rapidamente diffondendo ad ogni livello,e la gente comune è sempre meno disposta a sopportare furbi e prevaricatori.L'indulto è stato un autogol per tutta la casta,ma senza decisioni politiche importanti sul tema dell'immigrazione,dei rom e della delinquenza comune,il bello deve sempre arrivare.

LUCIANO CINQUINI 25.09.07 19:39| 
 |
Rispondi al commento

LA POLITICA COME SERVIZIO E NON COME PRIVILEGIO
(prima parte)


CARO BEPPE,
condivido in pieno le tre iniziative legislative mediante proposta popolare da te promosse.
CREDO comunque, molto umilmente, che i tempi siano maturi perchè si proceda ad un’iniziativa molto più generale ed ambiziosa, da tutti ormai attesa.
Vi è oggi un diffusissimo malcontento rispetto agli innumerevoli privilegi dei politici e della politica. E’ NOTO, ad esempio, come i parlamentari (e, copiando le loro leggi, i consiglieri regionali) maturino il diritto alla pensione dopo avere ricoperto la carica per poco più di due anni, mentre i comuni lavoratori la ottengono dopo quaranta o cinquant’anni e si vorrebbe per costoro innalzare ulteriormente l’età pensionabile; senza parlare dei precari, che la pensione neppure la vedono. E’ PARIMENTI NOTO come parlamentari e consiglieri regionali maturino una pensione per ogni legislatura e quindi più pensioni cumulabili tra loro. MENO NOTO (non lo hanno scoperto neppure gli autori del best-seller La Casta) è invece il fatto che qualche anno fa il parlamento (e, sulla scorta di questo, anche vari consigli regionali) ha approvato un provvedimento il quale prevede che le pensioni di reversibilità dei parlamentari possano essere destinate non solo al coniuge (com’è per tutti i lavoratori dipendenti) ma anche ai figli e/o addirittura ai nipoti: il che significa che, se un parlamentare decede oggi e la sua pensione di reversibilità viene destinata ad un nipote, sia noi contribuenti che i nostri figli e poi i nostri nipoti dovranno farsi carico di detta pensione, ipotecata dunque per intere generazioni a venire; e significa anche che, se un parlamentare ha fatto più legislature in parlamento e/o in consiglio regionale, le sue diverse pensioni di reversibilità potranno essere separatamente destinate ai suoi vari parenti e discendenti.
27 settembre 2007 niente
(continua)

vincenzo d. Commentatore certificato 25.09.07 19:30| 
 |
Rispondi al commento

Le torri di New York

La storia è piena di fatti analoghi a quelli successi l’11 settembre negli USA. Questi fatti sono stati provocati ,per oscuri interessi ,dalla canagliesca classe dirigente di quel paese allorché essendo caduta L’Unione sovietica ,comprese di aver campo libero sul pianeta. Ecco il conio di un nuovo lessico: globale..globalizzazione…Il sogno megalomane di questi criminali.
Quell’ 11 settembre quando alla Tv seguivo gli avvenimenti , ebbi netta l’impressione che molte telecamere fossero già state posizionate in precedenza, in attesa degli eventi. Subito non credetti alla storia degli arabi attentatori. L’america delle canaglie ossia la solita america cercava di fronte al pianeta una giustificazione per aggredire i paesi arabi. Ma Bush affermava poi trattarsi di esportazione di un lotto di buona democrazia americana. La realtà è più semplice l’america cercava un “casus belli”; come Nerone allorquando fece incendiare Roma per poter liberamente perseguitare i nemici politici ossia i cristiani di allora; oppure Hitler che fa incendiare il Reichstag per poter mandare nel Lager comunisti ed ebrei . Ora voglio vedere cosa si inventeranno per aggredire l’Iran e voglio sentire i pappagalli del telegiornale come vorranno giustificare la cosa.

Totonno e Nola 25.09.07 18:35| 
 |
Rispondi al commento

Rimanere per strada oggi è una tragedia, ma la tragedia può essere più o meno gestita a seconda delle modalità con cui questo avviene. Un dirigente può essere licenziato da un giorno all'altro, ma se non c'è una spiegazione logica ed è solo per far raggiungere un obiettivo ad un' altro dirigente, puoi rovinare un intera famiglia. Se poi sei con un contrattino a tempo, il rimanere per strada può succedere più e più volte e senza che nessuna sia tenuto a darti una spiegazione. Alle persone viene tolta la dignità e vengono trattate come merce. Un esempio è il caso della chiusura di radio milan inter, veramente pazzesco, da non credere come alcuni uomini possano calpestare gli altri liberamente senza un minimo di umanità. Per chi vuole approfondire: http://radiomilaninter.blogspot.com
ciao
Attilio

Attilio Pirovano 25.09.07 18:31| 
 |
Rispondi al commento

Rimanere per strada oggi è una tragedia, ma la tragedia può essere più o meno gestita a seconda delle modalità con cui questo avviene. Un dirigente può essere licenziato da un giorno all'altro, ma se non c'è una spiegazione logica ed è solo per far raggiungere un obiettivo ad un' altro dirigente, puoi rovinare un intera famiglia. Se poi sei con un contrattino a tempo, il rimanere per strada può succedere più e più volte e senza che nessuna sia tenuto a darti una spiegazione. Alle persone viene tolta la dignità e vengono trattate come merce. Un esempio è il caso della chiusura di radio milan inter, veramente pazzesco, da non credere come alcuni uomini possano calpestare gli altri liberamente senza un minimo di umanità. Per chi vuole approfondire: http://radiomilaninter.blogspot.com
ciao
Attilio

Attilio Pirovano 25.09.07 18:05| 
 |
Rispondi al commento

Regime nazista postatomic

Sono sempre più convinto di essere una cavia in mano a dei nazisti in un campo di concentramento. Il mio campo di concentramento è la città, il paese dove vivo e la casa dove abito in questa squallida nazione che non amo più. Mi sembra di vivere in piena shoah, dove i miei aguzzini tentono di vedere a quanto può arrivare la pazienza umana di fronte alla violazione delle tue liberta, dei tuoi diritti, ai soprusi e alle angherie di ogni genere. Una cavia da studiare per mettere in atto in futuro un regime sempre più forte. Tempi e metodi per sapere la reazione dell’individuo al disturbo, al rumore, alla provocazione, alla minaccia, al tentato omicidio. Lo facevano i nazisti lo fanno ora gli aguzzini di questo squallido regime. Si perché questo regime si vanta di essere forte solo con la provocazione, col diritto negato, col lassismo verso i cittadini, forte solo con i più deboli. Lo definisco il più criminale fra tutti i regimi che esistono tuttora nel mondo in questo anno del signore 2007 perché forte dell’omertà del silenzio e del menefreghismo di questo paese impaurito da mille problemi. Più criminale del regime della Corea del Nord ai nostri giorni o dello stesso nazismo. Eri un oppositore ti uccidevano e ti uccidono tuttora, ma questi non vogliono sporcarsi le mani, mandano avanti gli altri, le pedine del regime, io li chiamo i dipendenti del regime. I farabutti si nascondono nell’ombra e danno gli ordini. Vogliono che sia tu ad ucciderti. E’ un regime vigliacco dopotutto che ha paura di uscire allo scoperto e non ti prende di petto e trama prendendo di mira te e la tua famiglia che non ha nessuna colpa. E’ impaziente questo regime, non ti da tregua, usa il pressing per destabilizzati e mettere fine a tutto. Vuole colpire il tuo coraggio, la tua anima pura e invincibile al male, il tuo cuore dove stà la forza dell’amore.

Condivido Grillo e tutto il suo coraggio, sono con lui contro questo regime, visitate il mio sito,ciao Grillo


Caro Beppe,
Bravo innanzi tutto e poi NON MOLLARE !!

Mi sono chiesto: ma quanto costano allo Stato Italiano le famiglie dei parlamentari ( mogli, figli, nipoti, parenti, amici stretti etc.... ) che ricoprono incarichi lavorativi presso il Parlamento o sedi istituzionali similari, senza passare dall'Istituto di precariato ?
Ci piacerebbe ci fosse un dato statistico da "sbattere" in faccia a chi ci mette tra l'altro in continua contrapposizione sia tra noi precari che con gli extracomunitari.
L'indagine farebbe emergere una realtà sicuramente sconvolgente !!!
Cordiali Saluti.

Enzo Viola 25.09.07 17:11| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe!!!! Innanzitutto sono qui per farti i miei complimenti e darti il mio "sostegno"...Noi italiani siamo spesso un popolo di "Pecoroni" ci lamentiamo lamentiamo ma poi facciamo spallucce e si tira a campare... Tu stai facendo da faro per far emergere ciò che è il pensiero di tanti...troppi..di noi. L'altro giorno ho provato a lasciare un comm. al post su quella famiglia che deve vivere con 500€. al mese!!!! Ma non sono riuscita... Sai col mio lavoro ne incontro tanta di gente così...l'ultima stamattina e sai che pensiero mi viene oltre la rabbia: perchè non facciamo un reality coi nostri bei politici e li mettiamo a vivere per 6 mesi con 500€. in una città ordinaria alle condizioni della media bassa popolazione???? Vediamo se come dicono loro con 500€. si può vivere!!!!!!...
Un'ultima cosa ed è dedicata a te e a noi che crediamo in quello che dici:
Questo messaggio lo dedichiamo ai folli. A tutti coloro che vedono le cose in modo diverso. Potete citarli.
Essere in disaccordo con loro. Potete glorificarli o denigrarli, ma l'unica cosa che non potete fare è ignorarli.
Perchè riescono a cambiare le cose. E mentre qualcuno potrebbe definirli folli, noi ne vediamo il genio.
Perchè solo coloro che sono abbastastanza folli da pensare di poter cambiare il mondo, lo cambiano davvero.
Mahatma Gandhi


Marzia Di Giulio 25.09.07 16:18| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe!!!! Innanzitutto sono qui per farti i miei complimenti e darti il mio "sostegno"...Noi italiani siamo spesso un popolo di "Pecoroni" ci lamentiamo lamentiamo ma poi facciamo spallucce e si tira a campare... Tu stai facendo da faro per far emergere ciò che è il pensiero di tanti...troppi..di noi. L'altro giorno ho provato a lasciare un comm. al post su quella famiglia che deve vivere con 500€. al mese!!!! Ma non sono riuscita... Sai col mio lavoro ne incontro tanta di gente così...l'ultima stamattina e sai che pensiero mi viene oltre la rabbia: perchè non facciamo un reality coi nostri bei politici e li mettiamo a vivere per 6 mesi con 500€. in una città ordinaria alle condizioni della media bassa popolazione???? Vediamo se come dicono loro con 500€. si può vivere!!!!!!...
Un'ultima cosa ed è dedicata a te e a noi che crediamo in quello che dici:
Questo messaggio lo dedichiamo ai folli. A tutti coloro che vedono le cose in modo diverso. Potete citarli.
Essere in disaccordo con loro. Potete glorificarli o denigrarli, ma l'unica cosa che non potete fare è ignorarli.
Perchè riescono a cambiare le cose. E mentre qualcuno potrebbe definirli folli, noi ne vediamo il genio.
Perchè solo coloro che sono abbastastanza folli da pensare di poter cambiare il mondo, lo cambiano davvero.
Mahatma Gandhi


Marzia Di Giulio 25.09.07 16:12| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe!!!! Innanzitutto sono qui per farti i miei complimenti e darti il mio "sostegno"...Noi italiani siamo spesso un popolo di "Pecoroni" ci lamentiamo lamentiamo ma poi facciamo spallucce e si tira a campare... Tu stai facendo da faro per far emergere ciò che è il pensiero di tanti...troppi..di noi. L'altro giorno ho provato a lasciare un comm. al post su quella famiglia che deve vivere con 500€. al mese!!!! Ma non sono riuscita... Sai col mio lavoro ne incontro tanta di gente così...l'ultima stamattina e sai che pensiero mi viene oltre la rabbia: perchè non facciamo un reality coi nostri bei politici e li mettiamo a vivere per 6 mesi con 500€. in una città ordinaria alle condizioni della media bassa popolazione???? Vediamo se come dicono loro con 500€. si può vivere!!!!!!...
Un'ultima cosa ed è dedicata a te e a noi che crediamo in quello che dici:
Questo messaggio lo dedichiamo ai folli. A tutti coloro che vedono le cose in modo diverso. Potete citarli.
Essere in disaccordo con loro. Potete glorificarli o denigrarli, ma l'unica cosa che non potete fare è ignorarli.
Perchè riescono a cambiare le cose. E mentre qualcuno potrebbe definirli folli, noi ne vediamo il genio.
Perchè solo coloro che sono abbastastanza folli da pensare di poter cambiare il mondo, lo cambiano davvero.
Mahatma Gandhi


Marzia Di Giulio 25.09.07 16:08| 
 |
Rispondi al commento

Tema: il lavoro precario e mobbing

Data la situazione lavorativa e lo sfruttamento da parte di alcuni imprenducoli del lavoratore grazie alla legge 30, consiglio di divulgare nome e cognome delle aziende che pagano male, sfruttano, fanno mobbing, assumono con contratti per niente chiari, rinnovano a progetto all'infinito e cambiano ragione sociale perchè ormai troppo compromessi.

Ebbene DIVULGATE ai vostri amici e conoscenti, se conoscete qualcuno che sta per entrare in quella azienda non tacete, fategli sapere com'è l'ambiente, com'è trattato il lavoratore.

DENUNCIAMO!!
FACCIAMO SAPERE!!
VERITAAAAAAAAAA!!

PS1: bravi ai ragazzi del meetup che sono stati alla giunta comunale di Torino Lunedi scorso. Avete il mio sostegno.

PS2: oggi il "flop" l'ha fatto il TG2 dell'una e il suo direttore a far vedere che i politici non sono presenti nemmeno a ragguagli importanti riguardo ai NOSTRI militari spediti in Afghanistan.

PS3: pronto pronto, la polenta e la salsiccia sono pronte ripeto PolentA e sAlsicCia sono pronte.....

Francesco Boccaccio Commentatore certificato 25.09.07 16:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Tema: il lavoro precario e mobbing

Data la situazione lavorativa e lo sfruttamento da parte di alcuni imprenducoli del lavoratore grazie alla legge 30, consiglio di divulgare nome e cognome delle aziende che pagano male, sfruttano, fanno mobbing, assumono con contratti per niente chiari, rinnovano a progetto all'infinito e cambiano ragione sociale perchè ormai troppo compromessi.

Ebbene DIVULGATE ai vostri amici e conoscenti, se conoscete qualcuno che sta per entrare in quella azienda non tacete, fategli sapere com'è l'ambiente, com'è trattato il lavoratore.

DENUNCIAMO!!
FACCIAMO SAPERE!!
VERITAAAAAAAAAA!!

PS1: bravi ai ragazzi del meetup che sono stati alla giunta comunale di Torino Lunedi scorso. Avete il mio sostegno.

PS2: oggi il "flop" l'ha fatto il TG2 dell'una e il suo direttore a far vedere che i politici non sono presenti nemmeno a ragguagli importanti riguardo ai NOSTRI militari spediti in Afghanistan.

PS3: pronto pronto, la polenta e la salsiccia sono pronte ripeto PolentA e sAlsicCia sono pronte.....

Francesco Boccaccio Commentatore certificato 25.09.07 15:51| 
 |
Rispondi al commento

Rimanere per strada oggi è una tragedia, ma la tragedia può essere più o meno gestita a seconda delle modalità con cui questo avviene. Un dirigente può essere licenziato da un giorno all'altro, ma se non c'è una spiegazione logica ed è solo per far raggiungere un obiettivo ad un' altro dirigente, puoi rovinare un intera famiglia. Se poi sei con un contrattino a tempo, il rimanere per strada può succedere più e più volte e senza che nessuna sia tenuto a darti una spiegazione. Alle persone viene tolta la dignità e vengono trattate come merce. Un esempio è il caso della chiusura di radio milan inter, veramente pazzesco, da non credere come alcuni uomini possano calpestare gli altri liberamente senza un minimo di umanità. Per chi vuole approfondire: http://radiomilaninter.blogspot.com
ciao
Attilio

Attilio Pirovano 25.09.07 15:39| 
 |
Rispondi al commento

CITTADINI DELLA FRAZIONE GIOVE - COMUNE DI VALTOPINA (PERUGIA.
SISMA 26/09/1997:FRAZIONE ANCORA NON RICOSTRUITA, CONTRIBUTO REGIONALE PARZIALMENTE SCOMPARSO (DIRETTORE LAVORI E PRESIDENTE DEL CONSORZIO) E COMUNE (CHE SI E' SOSTITUITO AI SINGOLI PROPRIETARI PER COMPLETARE LA RICOSTRUZIONE) CHE CI FA PAGARE I DANNI CAGIONATI DALL'IMPRESA EDILE (FALLITA) I CUI LAVORI SONO STATI APPROVATI DAL DIRETTORE DEI LAVORI, QUIETANZATI CIOE' PAGATI DAL PRESIDENTE DEL CONSORZIO E DEMOLITI DALL'IMPRESA CUI IL COMUNE HA AFFIDATO I LAVORI LO SCORSO ANNO! NOI CITTADINI DOBBIAMO PAGARE 470.000,00 EURO DI DANNI SE RIVOGLIAMO LE NOSTRE CASE. PER CORTESIA, AIUTATECI, FATE INTERVENIRE BEPPE GRILLO. VI PREGO, SIETE LA NOSTRA UNICA SPERANZA. ABBIAMO DENUNCIATO CON TANTO DI PERIZIA GIURATA QUESTE PERSONE E, PENSATE, LA MAGISTRATURA HA ARCHIVIATO IL CASO PER INSUSSISTENZA DEI FATTI E MANCANZA DI PROVE (ABBIAMO FOTO E PERIZIE GIURATE!). ABBIAMO FATTO RICORSO, MA NIENTE... IL MIO NUMERO DI TELEFONO E' 335 69.55.244 POTETE CONTATTARMI PER VENIRE AD AIUTARCI, SIAMO DISPERATI... IN DIECI ANNI 15 PERSONE ANZIANE SONO MORTE IN UN PAESE DI 70 ABITANTI A CAUSA DELLE CONDIZIONI IN CUI SONO STATI COSTRETTI A VIVERE PER 10 ANNI : I CONTAINER!! IL SINDACO E LA REGIONE DELL'UMBRIA HANNO SEMPRE FATTO L'IMPOSSIBILE PER COPRIRE DIRETTORE DEI LAVORI E PRESIDENTE DEL CONSORZIO. PENSATE CHE IL SINDACO HA MANTENUTO LO STESSO DIRETTORE DEI LAVORI!!!!!!!!! LUI CHE HA PAGATO ED APPROVATO TETTI SENZA CORDOLI, PERFORI ED INIEZIONI DI CEMENTO FALSE, TRAVI FUORI SQUADRO E QUANTO DI PEGGIO SI POSSA IMMAGINARE. HA FATTO PERFINO DEMOLIRE ABITAZIONI CHE NON ANDAVANO DEMOLITE. QUESTE PERSONE TUTTE SOPRA I 70 ANNI QUANDO RIVEDRANNO LE LORO CASE? COME FARANNO A PAGARE GLI ERRORI E I FURTI ALTRUI VISTO CHE VIVONO CON UNA SOLA PENSIONE DI 500 EURO? COME?
AIUTATECI, VI PREGO.

VALENTINA ARMILLEI 25.09.07 15:36| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe!!!! Innanzitutto sono qui per farti i miei complimenti e darti il mio "sostegno"...Noi italiani siamo spesso un popolo di "Pecoroni" ci lamentiamo lamentiamo ma poi facciamo spallucce e si tira a campare... Tu stai facendo da faro per far emergere ciò che è il pensiero di tanti...troppi..di noi. L'altro giorno ho provato a lasciare un comm. al post su quella famiglia che deve vivere con 500€. al mese!!!! Ma non sono riuscita... Sai col mio lavoro ne incontro tanta di gente così...l'ultima stamattina e sai che pensiero mi viene oltre la rabbia: perchè non facciamo un reality coi nostri bei politici e li mettiamo a vivere per 6 mesi con 500€. in una città ordinaria alle condizioni della media bassa popolazione???? Vediamo se come dicono loro con 500€. si può vivere!!!!!!...
Un'ultima cosa ed è dedicata a te e a noi che crediamo in quello che dici:
Questo messaggio lo dedichiamo ai folli. A tutti coloro che vedono le cose in modo diverso. Potete citarli.
Essere in disaccordo con loro. Potete glorificarli o denigrarli, ma l'unica cosa che non potete fare è ignorarli.
Perchè riescono a cambiare le cose. E mentre qualcuno potrebbe definirli folli, noi ne vediamo il genio.
Perchè solo coloro che sono abbastastanza folli da pensare di poter cambiare il mondo, lo cambiano davvero.
Mahatma Gandhi


Marzia Di Giulio 25.09.07 15:23| 
 |
Rispondi al commento

CITTADINI DELLA FRAZIONE GIOVE - COMUNE DI VALTOPINA (PERUGIA.
SISMA 26/09/1997:FRAZIONE ANCORA NON RICOSTRUITA, CONTRIBUTO REGIONALE PARZIALMENTE SCOMPARSO (DIRETTORE LAVORI E PRESIDENTE DEL CONSORZIO) E COMUNE (CHE SI E' SOSTITUITO AI SINGOLI PROPRIETARI PER COMPLETARE LA RICOSTRUZIONE) CHE CI FA PAGARE I DANNI CAGIONATI DALL'IMPRESA EDILE (FALLITA) I CUI LAVORI SONO STATI APPROVATI DAL DIRETTORE DEI LAVORI, QUIETANZATI CIOE' PAGATI DAL PRESIDENTE DEL CONSORZIO E DEMOLITI DALL'IMPRESA CUI IL COMUNE HA AFFIDATO I LAVORI LO SCORSO ANNO! NOI CITTADINI DOBBIAMO PAGARE 470.000,00 EURO DI DANNI SE RIVOGLIAMO LE NOSTRE CASE. PER CORTESIA, AIUTATECI, FATE INTERVENIRE BEPPE GRILLO. VI PREGO, SIETE LA NOSTRA UNICA SPERANZA. ABBIAMO DENUNCIATO CON TANTO DI PERIZIA GIURATA QUESTE PERSONE E, PENSATE, LA MAGISTRATURA HA ARCHIVIATO IL CASO PER INSUSSISTENZA DEI FATTI E MANCANZA DI PROVE (ABBIAMO FOTO E PERIZIE GIURATE!). ABBIAMO FATTO RICORSO, MA NIENTE... IL MIO NUMERO DI TELEFONO E' 335 69.55.244 POTETE CONTATTARMI PER VENIRE AD AIUTARCI, SIAMO DISPERATI... IN DIECI ANNI 15 PERSONE ANZIANE SONO MORTE IN UN PAESE DI 70 ABITANTI A CAUSA DELLE CONDIZIONI IN CUI SONO STATI COSTRETTI A VIVERE PER 10 ANNI : I CONTAINER!! IL SINDACO E LA REGIONE DELL'UMBRIA HANNO SEMPRE FATTO L'IMPOSSIBILE PER COPRIRE DIRETTORE DEI LAVORI E PRESIDENTE DEL CONSORZIO. PENSATE CHE IL SINDACO HA MANTENUTO LO STESSO DIRETTORE DEI LAVORI!!!!!!!!! LUI CHE HA PAGATO ED APPROVATO TETTI SENZA CORDOLI, PERFORI ED INIEZIONI DI CEMENTO FALSE, TRAVI FUORI SQUADRO E QUANTO DI PEGGIO SI POSSA IMMAGINARE. HA FATTO PERFINO DEMOLIRE ABITAZIONI CHE NON ANDAVANO DEMOLITE. QUESTE PERSONE TUTTE SOPRA I 70 ANNI QUANDO RIVEDRANNO LE LORO CASE? COME FARANNO A PAGARE GLI ERRORI E I FURTI ALTRUI VISTO CHE VIVONO CON UNA SOLA PENSIONE DI 500 EURO? COME?
AIUTATECI, VI PREGO.

VALENTINA ARMILLEI 25.09.07 15:12| 
 |
Rispondi al commento

Ciao,Beppe.Ti/Vi scrivo per segnalarvi di prestare tutti attenzione ad un campo forse (ribadisco "forse")troppo poco trattato/approfondito dai media ed in generale:la scuola.Dalla Materna alle Università alle specializzazioni.Si parla, fate caso,soltanto all'inizio delle stesse di cambiamenti "palliativi":ogni governo ha una sua idea risolutiva che poi, di fatto non cambia nulla o peggiora quella già esistente e, comunque scontenta sempre tutti:genitori, alunni, docenti.Insomma nessuno ha il coraggio di dire chiaro che NON C'E' PIU' UN EURO x migliorare le strutture, formare i docenti in maniera adeguata ai cambiamenti che l'attuale società impone, aiutare quelle famiglie (e sappiamo tutti che sono moltissime) non possono permettersi di sostenere spese folli (x es:un alunno delle scuole medie x il 1°anno spende circa 250 euro di media x i libri di testo che cambiano di anno in anno, risultano quindi impossibili da trovare usati.E mi domando:ma da un anno all'altro che diamine puo' cambiare così radicalmente in un programma scolastico?Chi ci guadagna da questa situazione?Non certo le famiglie).Sopratutto sappiamo, noi genitori,che la maggior parte dei nostri figli escono dalle scuole inadeguatamente preparati, sopratutto ad affrontare un mondo con pochissime opportunità di lavoro.I migliori, e non lo scopro certo io,emigrano all'estero nei paesi dove la ricerca viene incentivata e le risorse umane rispettate in quanto tali.Un piccolo qualunquistico pensiero mi attanaglia da tempo(sono papà di 4 figli):siamo certi che nessuno,dico nessuno,dei nostri governanti di qualsiasi bandiera,abbia mai pensato che i soldi spesi nella formazione dei nostri ragazzi(di tutti i nostri ragazzi)non sono "spesi" ma "investiti"?Essi rappresentano il futuro di una nazione, sono quelli sui quali dobbiamo contare.O forse sbaglio:se ne sono accorti...ed agiscono di conseguenza. Grazie per avermi dato la possibilità di dire la mia. Ad un futuro migliore ed un "in bocca al lupo"x tutto.

massimiliano archilletti 25.09.07 14:18| 
 |
Rispondi al commento

Leggetevi questo libricino tragicomico (PDF gratuito) scritto da chi ha vissuto le privatizzazioni delle aziende pubbliche sulla propria pelle:
http://satiraorabbia.blog.lastampa.it/il_mio_weblog/2007/09/impiegati-di--1.html

Bye.

Flavio G. Antonini 25.09.07 13:51| 
 |
Rispondi al commento

Leggetevi questo libricino tragicomico (PDF gratuito) scritto da chi ha vissuto le privatizzazioni delle aziende pubbliche sulla propria pelle:
http://satiraorabbia.blog.lastampa.it/il_mio_weblog/2007/09/impiegati-di--1.html

Bye.

Flavio G. Antonini 25.09.07 13:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe Grillo a mio parere è sbagliata la battaglia di voler eliminare i partiti,questo non consente la risoluzione dei problemi.Il problema è che chi fa politica governa in modo orrendo, non gestisce il potere x il bene del paese e della collettività.Penso anche che c'è da "condannare tutti" dagli imprenditori che si fregano i nostri soldi tramite i finanziamenti pubblici alla finanza corrotta, dalla magistratura alla chiesa, dai sindacati alle università,agli ospedali,dai semplici cittadini ai politici.Esiste un'individualismo basato sul potere e sul denaro,ogni semplice cittadino si fa corrompere per far prevalere i suoi interessi.La politica non esiste nella sua versione nobile.In molti di noi governa l'ignoranza e non conosciamo il significato nobile di politica.Quando si ruba allo Stato,alla Regione, alla Provincia, al Comune sento dire molto spesso:"Tanto sono soldi dello Stato,paga il Comune".Ecco!La gente ruba come se fosse una cosa normale, non sa che ruba ai cittadini onesti, non sa che quei soldi derivano dalle tasse che pagano i cittadini onesti costretti a ridurre il proprio stipendio in cambio di benefici pubblici a dir poco insoddisfacenti.Ancora ci sn elettori, la stragrande maggioranza, che votano il parente o l'amico che gli ricambierà il favore, si tende a fare qualcosa sempre e solo per il proprio interesse.Lo dico per esperienza,alle elezioni del nuovo Consiglio Comunale del mio paese nel 2006, nella lista dell'Ulivo(una lista a mio parere da fare pena)tra i candidati c'era un mio cugino ma io democraticamente e senza pregiudizi sostenevo la lista civica opposta.I politici mi fermavano x strada,venivano a casa dicendomi che era vergogna non votare mio cugino.Secondo me il problema reale non sn i partiti ma l'ignoranza dei cittadini di non conoscere il reale e nobile significato di POLITICA e a cosa serve fare politica. Nelle liste civiche ci sarebbero sempre le stesse persone con la stessa cultura senza una moralità.

Rosetta Brugnano 25.09.07 13:23| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe Grillo a mio parere è sbagliata la battaglia di voler eliminare i partiti,questo non consente la risoluzione dei problemi.Il problema è che chi fa politica governa in modo orrendo, non gestisce il potere x il bene del paese e della collettività.Penso anche che c'è da "condannare tutti" dagli imprenditori che si fregano i nostri soldi tramite i finanziamenti pubblici alla finanza corrotta, dalla magistratura alla chiesa, dai sindacati alle università,agli ospedali,dai semplici cittadini ai politici.Esiste un'individualismo basato sul potere e sul denaro,ogni semplice cittadino si fa corrompere per far prevalere i suoi interessi.La politica non esiste nella sua versione nobile.In molti di noi governa l'ignoranza e non conosciamo il significato nobile di politica.Quando si ruba allo Stato,alla Regione, alla Provincia, al Comune sento dire molto spesso:"Tanto sono soldi dello Stato,paga il Comune".Ecco!La gente ruba come se fosse una cosa normale, non sa che ruba ai cittadini onesti, non sa che quei soldi derivano dalle tasse che pagano i cittadini onesti costretti a ridurre il proprio stipendio in cambio di benefici pubblici a dir poco insoddisfacenti.Ancora ci sn elettori, la stragrande maggioranza, che votano il parente o l'amico che gli ricambierà il favore, si tende a fare qualcosa sempre e solo per il proprio interesse.Lo dico per esperienza,alle elezioni del nuovo Consiglio Comunale del mio paese nel 2006, nella lista dell'Ulivo(una lista a mio parere da fare pena)tra i candidati c'era un mio cugino ma io democraticamente e senza pregiudizi sostenevo la lista civica opposta.I politici mi fermavano x strada,venivano a casa dicendomi che era vergogna non votare mio cugino.Secondo me il problema reale non sn i partiti ma l'ignoranza dei cittadini di non conoscere il reale e nobile significato di POLITICA e a cosa serve fare politica. Nelle liste civiche ci sarebbero sempre le stesse persone con la stessa cultura senza una moralità.

Rosetta Brugnano 25.09.07 13:13| 
 |
Rispondi al commento

Niente libertà senza possibilità. Un sistema che giustifica la disoccupazione crea automaticamente una realtà discriminante, in cui la presunta uguaglianza dei cittadini non sussiste. La costituzione diventa una lista di promesse disattese. A chi ha il potere evidentemente non piace. Significherebbe rinunciare ad una parte, seppur piccola, di privilegi. Una tendenza che contrasta con un concetto capitalista di libertà individuale illimitata di accumulare beni - giocattoli.

angelo tateo 25.09.07 12:58| 
 |
Rispondi al commento

Leggetevi questo libricino tragicomico (PDF gratuito) scritto da chi ha vissuto le privatizzazioni delle aziende pubbliche sulla propria pelle:
http://satiraorabbia.blog.lastampa.it/il_mio_weblog/2007/09/impiegati-di--1.html

Bye.

Flavio G. Antonini 25.09.07 12:43| 
 |
Rispondi al commento

Quella descritta nella lettera che hai pubblicato, è una situazione difficile, che davvero può rovinare una famiglia e delle persone, in più ci si aggiunge l'umiliazione che siamo portati a provare da condizionamenti esterni in queste occasioni e anche degli impiegati statali, che ti vengono a dire che con 500 eurini al mese si vive.

Però giusto per non cadere nel populismo, nella demagogia, e cercare di capire bene, prima di fare appelli agli imprenditori per un nuovo posto di lavoro ecc, io mi premurerei di capire meglio.

Questo signore è stato lincenziato in tronco, senza preavviso, dopo 30 anni, senza una giusta causa? Non ha ricevuto il TFR, indennità di lincenziamento e queste cose qui? Poi non so bene come funzioni, ma cassa integrazione, mobilità, liste di collocamento e tutte queste forme di aiuto, niente di niente? Strano... siamo sicuri che lo Stato si sia negato del tutto o nella lettera sono state riportate solo le parti che più colpiscono la nostra sensibilità senza riportare "le attenuanti"?

Grazie per l'impegno che ci metti, bravo!

Lollo

Lollo Xerox 25.09.07 11:28| 
 |
Rispondi al commento

Quella descritta nella lettera che hai pubblicato, è una situazione difficile, che davvero può rovinare una famiglia e delle persone, in più ci si aggiunge l'umiliazione che siamo portati a provare da condizionamenti esterni in queste occasioni e anche degli impiegati statali, che ti vengono a dire che con 500 eurini al mese si vive.

Però giusto per non cadere nel populismo, nella demagogia, e cercare di capire bene, prima di fare appelli agli imprenditori per un nuovo posto di lavoro ecc, io mi premurerei di capire meglio.

Questo signore è stato lincenziato in tronco, senza preavviso, dopo 30 anni, senza una giusta causa? Non ha ricevuto il TFR, indennità di lincenziamento e queste cose qui? Poi non so bene come funzioni, ma cassa integrazione, mobilità, liste di collocamento e tutte queste forme di aiuto, niente di niente? Strano... siamo sicuri che lo Stato si sia negato del tutto o nella lettera sono state riportate solo le parti che più colpiscono la nostra sensibilità senza riportare "le attenuanti"?

Grazie per l'impegno che ci metti, bravo!

Lollo

Lollo Xerox 25.09.07 11:13| 
 |
Rispondi al commento

Leggere questo post mi da l'impressione di essere un turista che alloggia in un grande albero a 5 stelle di San Paolo, in Brasile, che si affaccia da una finestra e vede una favelas. E' sempre stata li, anche prima che arrivassi io, ma non lo sapevo, o sembra che non lo sapessi. Io ho tre anni soltanto di apparente occupazione(co-co-co maledetti) e con un figlio in arrivo sto tentando di darmi, e dargli, un futuro più solido. Chissà se questi signorotti mi permetteranno, a me come ad altri, di infiorare questa mia terra cui non riesco a voltare le spalle. La mia terra ha tanti problemi congeniti ed altri difficili da svellere. Abbiamo bisogno di onestà, soprattutto in regioni come la mia, e di qualcuno che ci aiuti a tenere il viso alzato e guardarci in faccia. Sono tante le persone che valgono e pochi quelli capaci di vederle. Spero che tu sia il sintomo di una volontà di SVOLTARE, non la causa della svolta. Magari un giorno potremo andarcene in giro per l'europa e vantarci di essere ITALIANI. Se avessi dei consigli per un giovane imprenditore in erba sarei felice di ascoltarti; non sono più tante le persone il cui consiglio possa pensare essere non interessato.

Dario P. Commentatore certificato 25.09.07 09:42| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe. Leggendo questi post sembra quasi di vedere le favelas vicine ai grattacieli. Se qualcuno come Voi no le evidenziasse noi "dormienti" non li vedremo. Io vivo ancora, TRE anni dopo la laurea, una finta occupazione alla quale adesso, con l'arrivo a dicembre di un figlio, ho deciso-pensato di dare una svolta, spero in meglio!!!
Cercherò di iniziare una nuova attività con un supporto tecnico alle spalle, ma con il terrore di ritrovarmi a scriverti un messaggio simile al tuo post tra qualche anno. Solo che in quel caso ... me la sarò voluta?
La MIA TERRA ha tanti malanni, alcuni tanto radicati da rendere impossibile qualunque reazione, ma noi la amiamo e, non in tanti, ma vorremo realizzarci qui, non al nord o all'estero o chissà dove, però ce lo devono consentire. Mi auguro di trovare la forza e le consulenze giuste per capire dove e se prendere questa strada che potrebbe portare me e la mia famiglia "tre metri sopra il cielo" o col grugno in terra. Se avessi qualche dritta per un giovane ingegnere intraprendente sarei felice di ascoltarla. So che a te non piacciono gli appellativi che ti portano come somm vate, ma cerchiamo "verità" ed apprezziamo chi ci da l'impressione di farcela notare. NON VOGLIO più vedere le solite facce. Voglio essere orgoglioso di andare all'estero e dire di essere
I T A L I A N O!!!!!!!!!!

Dario P. Commentatore certificato 25.09.07 09:05| 
 |
Rispondi al commento

Con tutto quello ke si sente in giro posso dire di essere davvero fortunata..lavoro nel settore in cui mi sono laureata, ho un contratto a tempo indeterminato, ma...ma per fare tutto ciò sono diventata una delle tante schiave dei nostri giorni..per tenermi il posto ho imparato a conoscere il lavoro GRATUITO che devo regalare al titolare tutte le settimane per almeno 4 ore, a ricevere la busta paga intorno al 20-25 del mese successivo, a subire cambi di orario che mi vengono comunicati anche alle 10 di sera per la mattina successiva, a non potermi ammalare (per aver contratto una polmonite ed essermi assentata per 10 giorni sono stata minacciata di licenziamento) e tutto ciò per poter dire che sono davvero fortunata rispetto a chi il contratto non ce l'ha, è precario o il lavoro l'ha perso...ma se io posso dirmi fortunata di questo passo ke futuro ci aspetta!?!

Daniela G. Commentatore certificato 24.09.07 23:45| 
 |
Rispondi al commento

Con tutto quello ke si sente in giro posso dire di essere davvero fortunata..lavoro nel settore in cui mi sono laureata, ho un contratto a tempo indeterminato, ma...ma per fare tutto ciò sono diventata una delle tante schiave dei nostri giorni..per tenermi il posto ho imparato a conoscere il lavoro GRATUITO che devo regalare al titolare tutte le settimane per almeno 4 ore, a ricevere la busta paga intorno al 20-25 del mese successivo, a subire cambi di orario che mi vengono comunicati anche alle 10 di sera per la mattina successiva, a non potermi ammalare (per aver contratto una polmonite ed essermi assentata per 10 giorni sono stata minacciata di licenziamento) e tutto ciò per poter dire che sono davvero fortunata rispetto a chi il contratto non ce l'ha, è precario o il lavoro l'ha perso...ma se io posso dirmi fortunata di questo passo ke futuro ci aspetta!?!

Daniela G. Commentatore certificato 24.09.07 23:35| 
 |
Rispondi al commento

quando vinceremo le elezioni la prima legge dovrà essere quella di dare SUBITO un lavoro decoroso ai 50enni disoccupati.
i soldi prendiamoli dagli stipendi degli assessori comunali!

Roberto C. Commentatore certificato 24.09.07 22:44| 
 |
Rispondi al commento

Facciamola breve caro Grillo !
Appena al governo serve una legge che obblighi gli enti statali, comuni, regioni et similia ad assumere IN VIA PRIORITARIA gli ultra 50enni disoccupati.
SUBITO, per decreto legge !

Roberto C. Commentatore certificato 24.09.07 20:52| 
 |
Rispondi al commento

Cara Maria Grazia,

anch'io sono un "over 50", speravo che gli ex-sindacalisti che compongono questo governo e che ricoprono le massime cariche dello Stato potessero dare una svolta, RISTABILIRE i sacrosanti diritti dei lavoratori invece le aziende, i "padroni" si sono rafforzati (vedi le sentenze contro il mobbing e il "discredito" dell'azienda) ed hanno perso sempre più quel DOVERE SOCIALE che hanno nei confronti della Nazione pensando solo ed esclusivamente al PROFITTO.

In questa Italia oramai si pensa solo ed esclusivamente ai diritti assurdi ed inesistenti degli immigrati ed allora :

DIVENTIAMO TUTTI IMMIGRATI, DIVENTIAMO TUTTI ROMENI, ROM E CHIEDIAMO UNA CASA, IL LAVORO, LA SCUOLA FORSE LA CARITAS, FERRERO, AMATO, BERTINOTTI, MARINI CI ASCOLTERANNO !!

Saluti

PS: Maria Grazia di a tuo marito di contattare questo sito: www.atdal.it di certo gli sarà utile.

Cesare PACIFICI 24.09.07 19:07| 
 |
Rispondi al commento

Cara Maria Grazia,

anch'io sono un "over 50", speravo che gli ex-sindacalisti che compongono questo governo e che ricoprono le massime cariche dello Stato potessero dare una svolta, RISTABILIRE i sacrosanti diritti dei lavoratori invece le aziende, i "padroni" si sono rafforzati (vedi le sentenze contro il mobbing e il "discredito" dell'azienda) ed hanno perso sempre più quel DOVERE SOCIALE che hanno nei confronti della Nazione pensando solo ed esclusivamente al PROFITTO.

In questa Italia oramai si pensa solo ed esclusivamente ai diritti assurdi ed inesistenti degli immigrati ed allora :

DIVENTIAMO TUTTI IMMIGRATI, DIVENTIAMO TUTTI ROMENI, ROM E CHIEDIAMO UNA CASA, IL LAVORO, LA SCUOLA FORSE LA CARITAS, FERRERO, AMATO, BERTINOTTI, MARINI CI ASCOLTERANNO !!

Saluti

PS: Maria Grazia di a tuo marito di contattare questo sito: www.atdal.it di certo gli sarà utile.

Cesare PACIFICI 24.09.07 18:48| 
 |
Rispondi al commento

Cara Maria Grazia,

anch'io sono un "over 50", speravo che gli ex-sindacalisti che compongono questo governo e che ricoprono le massime cariche dello Stato potessero dare una svolta, RISTABILIRE i sacrosanti diritti dei lavoratori invece le aziende, i "padroni" si sono rafforzati (vedi le sentenze contro il mobbing e il "discredito" dell'azienda) ed hanno perso sempre più quel DOVERE SOCIALE che hanno nei confronti della Nazione pensando solo ed esclusivamente al PROFITTO.

In questa Italia oramai si pensa solo ed esclusivamente ai diritti assurdi ed inesistenti degli immigrati ed allora :

DIVENTIAMO TUTTI IMMIGRATI, DIVENTIAMO TUTTI ROMENI, ROM E CHIEDIAMO UNA CASA, IL LAVORO, LA SCUOLA FORSE LA CARITAS, FERRERO, AMATO, BERTINOTTI, MARINI CI ASCOLTERANNO !!

Saluti

PS: Maria Grazia di a tuo marito di contattare questo sito: www.atdal.it di certo gli sarà utile.

Cesare PACIFICI 24.09.07 18:29| 
 |
Rispondi al commento

facciamola breve caro beppe!
mettiamo nel nostro programma l'obbligo per gli enti statali e simili di assumere per primi i disoccupati 50enni.
al punto nr. 1 per decreto legge il giorno stesso della nostra vittoria!
roberto c.

Roberto C. Commentatore certificato 24.09.07 18:25| 
 |
Rispondi al commento

bisognerebbe chiederlo all'onorevolissimo deputato Mele se cinquecento euro al mese sono sufficienti per vivere un mese.
A lui, se non ho letto male, sono appena bastati per una marchetta riuscita male, senza gli accessori!!!!!!
Addirittura l'indennità di CIGS è superiore.

max 1945 24.09.07 17:22| 
 |
Rispondi al commento

Buona sera,
mi presento sono una prossima barbona....ho letto il riassunto della lettera....comprendo il dolore e la disperazione della signora....in Italia ci sono molte situazioni come questa anche peggiori....anch'io sono vittima della politica....da almeno dieci anni sento parlare che bisogna aiutare i giovani, le persone disoccupate ed ora la famiglia....anch'io sono orami sono vecchia per il mondo del lavoro(ho solo 33 anni)....il mio titolo di studio non serve a niente (LM in economia aziendale)....non posso lavorare, non posso avere una famiglia, non posso e basta....la mia proposta pur non sapendo leggere e scrivere è: visto che i nostri politici affermano che devono rispondere al loro elettorato (nella maggior parte non appartenenti del mondo dei grandi industriali) potrebbero iniziare con il firmare ogni volta che vengono eletti un contratto nazionale di lavoro a tempo determinato nel quale si indica come importo di retribuzione mensile € 500,00 lordi inoltre si indica che non vi sarà da parte dell'azienda Stato nessun rimborso spesa per i viaggi di lavoro infruttiferi....oppure potremmo scegliere di chiedere ai nostri politici di provare l'emozione di vivere per sei mesi con una paga mensile di 500,00 €....in entrambi i casi le quote risparmiate possono essere usati per abbassare le tasse....così avrà fine l'obbligo per i cittadini onesti di pagare delle tasse inutili....ebbene ricordare che lo stipendio dei politici nasce dalle tasse pagate da noi....così la famosa corda o coperta che si strappa da un lato o dall'altro ogni volta che si dovrebbe fare qualcosa per noi resterebbe intatta....avrà anche fine il dover scrivere per chiedere il rispetto di un diritto sancito nel primo articolo della nostra Costituzione....cara signora mi spiace non poter far nulla per lei spero di cuore che la sua situazione migliori al più presto....

Rossella B. 24.09.07 15:44| 
 |
Rispondi al commento

Se non fossi imprenditore in Italia, un posto di lavoro per il marito della Sig.ra Spadaro potrei offrirlo io nella mia azienda. Infatti è dal 2 agosto 2007 che un mio dipendente tunisino, assunto a tempo indeterminato, è assente ingiustificato. All' indirizzo in nostro possesso non c'è più traccia di lui. Il mio consulente dice che posso considerarlo dimissionario ma mi avverte che un suo assistito, nelle stesse condizioni, ha licenziato il dipendente e ha dovuto pagare circa 200.000 euro.Il lavoratore, infatti, dopo il licenziamento si è rivolto ai sindacati esibendo un certificato che dimostrava che era ammalato durante il periodo di assenza e impossibilitato a comunicare con l'azienda.Un giudice gli ha dato ragione condannando l' azienda a reintegrare l' operaio nelle sua mansione, pagando il periodo di assenza e 15 mensilitàdi multa.Successivamnete il lavoratore si è licenziato perchè si sentiva discriminato nell' azienda dopo la riassunzione e ha ottenuto da un tribunale altre 15 mensilità come indennizzo per il tempo impegato a trovare un altro lavoro.
Totale: assenza pagata, più 30 mensilità, più contributi,più spese legali arriviamo a 200.000 euro che io non ho da buttare dalla finestra e quindi assumerò a tempo determinato un precario nell' attesa che la legge e i sindacati la smettano di proteggere gli occupati danneggiando i disoccupati.

Saluti

Edoardo Borghi

edoardo borghi 24.09.07 14:35| 
 |
Rispondi al commento

Ciao volevo raccontare la mia storia.
Ho inziato a lavorare 10 anni fa, con contratto atipico co.co.co, ho lavorato in call center, sono stato lasciato a casa alla fine del contratto, insomma ho vissuto sulla mia pelle molte delle vicissitudini del libro.
Adesso ho un impiego fisso e mi occupo di selezione del personale.Quello che vi posso dire è molto semplice. La legge Biagi non è una buona legge, ma non è questo il nocciolo del problema.
Se è solo la legge a tutelare i vostri diritti vuol dire che state andando nella direzione sbagliata. L'unica cosa che può tutelare i vostri diritti è la vostra professionalità.
Il che vuol dire saper dimostrare che si sa fare qualcosa, che si ha voglia di fare, che si hanno idee, entusiasmo e se necessario, anche la capacità di riciclarsi, di fare altro.
A volte ho l'impressione di appartenere ad una generazione di debosciati abituati ad avere tutto, subito e senza nessuna fatica.
E' del tutto evidente che se ti laurei con 110 e lode in lettere antiche non avrai futuro nel mondo del lavoro. Colpa della legge biagi?
No, colpa tua, che hai scelto una facoltà che non ha sbocchi professionali. Cosa fare?
esistono molti corsi gratutuiti finanziati dalle società di lavoro interinale o finanziati dal fondo sociale europeo. Inizia da li.
E poi pedalare, pedalare, pedalare.
Dovrai faticare, sudare, si certo perchè siamo NOI gli artefici del nostro futuro.

Mario Barazzutti Commentatore certificato 24.09.07 12:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Purtroppo la situazione della Sig.ra Spadaro non è così rara...
Nella mia famiglia siamo in 4. I miei hanno perso il lavoro alla fatidica età di 45 anni. Sono persone piene di abilità e buona volontà. Sono giovanili, dei grandi lavoratori, seri e onesti.
Mia mamma sa due lingue straniere, sa tenere la contabilità, ma lava i pavimenti alle ricche signore.
Mio papà si sta facendo sfruttare a 200 euro a settimana.
Io mi sono laureata da 3 anni... e sono una dei tanti precari a 900 euro al mese. Andrò presto a vivere con il mio fidanzato, ho 25 anni.
Mio fratello ha 13 anni.
Abbiamo una casa in pignoramento (grazie alla GESTLINE) perchè siamo indietro nel pagare l'ICI (di circa 400 euro annue per 80 mq in un quartiere medio-popolare di Genova) e qualche multa per divieto di sosta (non possiamo permetterci un box).
Qualcuno è disposto ad aiutare noi?

La questione, purtroppo, è che siamo in troppi ad aver bisogno d'aiuto.
Ma quelli là, in Parlamento, si sono appena aumentati lo stipendio e le auto blu. Non sanno che la crisi sociale è già arrivata, è qui tra noi, in queste famiglie in difficoltà, come la mia...

Se qualcuno avesse bisogno di buoni lavoratori (no sfruttamento, grazie): chiara.ottonello@fastwebnet.it

Chiara Ottonello (italia ladra) Commentatore certificato 24.09.07 12:14| 
 |
Rispondi al commento

Purtroppo la situazione della Sig.ra Spadaro non è così rara...
Nella mia famiglia siamo in 4. I miei hanno perso il lavoro alla fatidica età di 45 anni. Sono persone piene di abilità e buona volontà. Sono giovanili, dei grandi lavoratori, seri e onesti.
Mia mamma sa due lingue straniere, sa tenere la contabilità, ma lava i pavimenti alle ricche signore.
Mio papà si sta facendo sfruttare a 200 euro a settimana.
Io mi sono laureata da 3 anni... e sono una dei tanti precari a 900 euro al mese. Andrò presto a vivere con il mio fidanzato, ho 25 anni.
Mio fratello ha 13 anni.
Abbiamo una casa in pignoramento (grazie alla GESTLINE) perchè siamo indietro nel pagare l'ICI (di circa 400 euro annue per 80 mq in un quartiere medio-popolare di Genova) e qualche multa per divieto di sosta (non possiamo permetterci un box).
Qualcuno è disposto ad aiutare noi?

La questione, purtroppo, è che siamo in troppi ad aver bisogno d'aiuto.
Ma quelli là, in Parlamento, si sono appena aumentati lo stipendio e le auto blu. Non sanno che la crisi sociale è già arrivata, è qui tra noi, in queste famiglie in difficoltà, come la mia...

Se qualcuno avesse bisogno di buoni lavoratori (no sfruttamento, grazie): chiara.ottonello@fastwebnet.it

Chiara Ottonello (italia ladra) Commentatore certificato 24.09.07 12:08| 
 |
Rispondi al commento

Le scriviamo in merito alla situazione venutasi a creare all'interno di
Pfizer Italia, multinazionale farmaceutica americana, il cui comportamento
verso i lavoratori non può proprio definirsi impronatato alla correttezza
ed al rispetto.
Nel corso del 2006 il Management, su richiesta degli azionisti che
reclamavano un più alto dividendo, ha pensato bene di apportare tagli alle
risorse Umane in alcune parti del Mondo tra cui l'Italia.
In pochi mesi sono stati mandati a casa centinaia di dipendenti mentre
molti altre centinaia sono state "cedute" ad altre aziende assieme alla
titolarità delle linee di vendita di alcuni prodotti.
Non contenti di questo cospicuo dimagrimento, attrraverso il sistema dei
pacchetti incentivanti, sono andati a casa molti altri lavoratori che
liberamente hanno accettato di prendere un pacchetto ed abbandonare
liberamente l'azienda.
Come se ciò non bastasse, nei prossimi mesi ci sarà la mobilità
autofinanziata dall'azienda (il motivo è la ristrutturazione), che
allontanerà un altro centinaio di dipendenti della sede centrale di Roma.
A noi non sembra giusto che si permetta tutto questo ad un'azienda che non
è affatto in crisi e che per motivi futili ritiene di avere la libertà di
alterare in questo modo gli equilibri occupazionali del nostro Paese.
A questi stessi dirigenti, nel periodo in cui prestavano servizio nella
sede giapponese di Pfizer, il Governo non ha permesso simili giochetti ed
anzi li ha costretti a traslocare fuori dal territorio nipponico, impedendo
ristrutturazioni da far weast.
Per quale motivo solo in Italia si permettono tali assurdità e le aziende
che di fatto vendono su autorizzazione del Ministero della Salute agiscono
senza freni ne controlli?
Sperando in un suo intervento la salutiamo cordialmente.
ALCUNI LAVORATORI PFIZER

geronimo p. Commentatore certificato 24.09.07 11:59| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe,
volevo introdurre un'altro effetto negativo della legge 30, ossia "RENDERE PRECARI ANCHE CHI NON LO E'". Chi per "fortuna" dell'epoca o per "sfortuna" di adesso, è stata assunta a tempo indeterminato e adesso si sente dire, dopo anni di devozione e professionalità, "il tuo lavoro è perfetto, ma mi costi..preferisco perdere la tua professionalità e assumere "a PROGETTO".
Così dopo 10 anni di esperienza e sacrifici, mi trovo a lavorare in un ambiente che non mi vuole e a dover fare il classico "passaggio di consegne" senza averlo deciso. E' questa la ricompensa?? E' questo il "grazie", è questo il sostegno ai giovani??

L'alternativa?? Dover trovare un altro posto di lavoro, certo, ma a "progetto"..così a 30 anni, sposata e senza figli (decisamente non alettante per un'azienda), mi trovo a dover perdere la "sicurezza" economica che mi permetteva di pagare il mutuo ogni mese...

GRAZIE E VAFFANCULO !!

MONICA MICHELON 24.09.07 11:53| 
 |
Rispondi al commento

Le scriviamo in merito alla situazione venutasi a creare all'interno di
Pfizer Italia, multinazionale farmaceutica americana, il cui comportamento
verso i lavoratori non può proprio definirsi impronatato alla correttezza
ed al rispetto.
Nel corso del 2006 il Management, su richiesta degli azionisti che
reclamavano un più alto dividendo, ha pensato bene di apportare tagli alle
risorse Umane in alcune parti del Mondo tra cui l'Italia.
In pochi mesi sono stati mandati a casa centinaia di dipendenti mentre
molti altre centinaia sono state "cedute" ad altre aziende assieme alla
titolarità delle linee di vendita di alcuni prodotti.
Non contenti di questo cospicuo dimagrimento, attrraverso il sistema dei
pacchetti incentivanti, sono andati a casa molti altri lavoratori che
liberamente hanno accettato di prendere un pacchetto ed abbandonare
liberamente l'azienda.
Come se ciò non bastasse, nei prossimi mesi ci sarà la mobilità
autofinanziata dall'azienda (il motivo è la ristrutturazione), che
allontanerà un altro centinaio di dipendenti della sede centrale di Roma.
A noi non sembra giusto che si permetta tutto questo ad un'azienda che non
è affatto in crisi e che per motivi futili ritiene di avere la libertà di
alterare in questo modo gli equilibri occupazionali del nostro Paese.
A questi stessi dirigenti, nel periodo in cui prestavano servizio nella
sede giapponese di Pfizer, il Governo non ha permesso simili giochetti ed
anzi li ha costretti a traslocare fuori dal territorio nipponico, impedendo
ristrutturazioni da far weat.
Per quale motivo solo in Italia si permettono tali assurdità e le aziende
che di fatto vendono su autorizzazione del Ministero della Salute agiscono
senza freni ne controlli?
Sperando in un suo intervento la salutiamo cordialmente.
ALCUNI LAVORATORI PFIZER

geronimo p. Commentatore certificato 24.09.07 11:43| 
 |
Rispondi al commento

Nell'Italia da cambiare, è fatto obbligo al cittadino, di avere sempre danaro a disposizione per pagare... pagare... pagare. Si prescinde dalla logica che i soldi si guadagnino lavorando e che quindi sul lavoro, quando retribuito, tutto si basa. Si sà, è fatto obbligo di avere sempre, ugualmente, comunque danaro. Guai a chi non ha soldi!!! Se non hai soldi diventi automaticamente e rapidamente un criminale. Dapprima l'attuale sisitema ti scaraventa per terra... poi ti toglie la possibilità di riprenderti con la tua buona volontà e capacità di lavorare... poi ti tende la mano con l'assistenza sociale, anzi, l'assistenza psicosociale (a Bari esistono solo gli sportelli di assistenza psicosociale CAPS, non esiste lo sportello di assistenza sociale), perchè se ora tu non hai danaro per vivere dignotosamente, vuol dire che hai problemi psicologici. E diventi anche un malato di mente. Quindi vieni considerato, agli atti, in pratica, un criminale pazzo; e da quì a diventare um potenziale squilibrato criminale il passo è breve, anzi brevissimo. In tutto ciò, la mano tesa dell'assistenza sociale, viene sistematicamente ritirata... perchè sistematicamente mancano i fondi per gli aiuti. Però, date un'occhiata alle sovvenzioni dei Comuni, delle Provincie e delle Regioni alle associazioni culturali... date unìocchiata... la maggior parte di queste ha come unico scopo quello di incamerare le sovvenzioni degli enti locali. C'è bisogno che vi dica chi sono i beneficiari delle sovvenzioni? Per queste "associazioni culturali truffa" i soldi ci sono sempre! Per mettere in condizioni i cittadini caduti in disgrazia di guadagnarsi ip pane diglitosamente "i fondi non sono sufficienti" mai. Ho scritto via email un anno fa al presidente della Provincia di Bari chiedendogli chiarimenti dettagliati sui criteri con cui vengono distribuiti i fondi destinati alle associazioni culturali ma ad oggi non ho ricevuto risposta nè da lui nè dai suoi uffici. Facciamo qualcosa!! Aiutatemi ad indagare!

Alessandro Caprio 24.09.07 11:36| 
 |
Rispondi al commento

Nell'Italia da cambiare, si sà, è fatto obbligo al cittadino, di avere sepre grandi quantità di danaro a disposizione per pagare... pagare... pagare. Si prescinde dalla logica che i soldi si guadagnino lavorando e che quindi sul lavoro, quando retribuito, tutto si basa. Si sà, è fatto obbligo di avere sempre, ugualmente, comunque danaro. Guai a chi non ha soldi!!! Se non hai soldi diventi automaticamente e rapidamente un criminale. Dapprima l'attuale sisitema ti scaraventa per terra... poi ti toglie la possibilità di riprenderti con la tua buona volontà e capacità di lavorare... poi ti tende la mano con l'assistenza sociale, anzi, l'assistenza psicosociale (a Bari esistono solo gli sportelli di assistenza psicosociale CAPS, non esiste lo sportello di assistenza sociale), perchè se ora tu non hai danaro per vivere dignotosamente, vuol dire che hai problemi psicologici. E diventi anche un malato di mente. Quindi vieni considerato, agli atti, in pratica, un criminale pazzo; e da quì a diventare um potenziale squilibrato criminale il passo è breve, anzi brevissimo. In tutto ciò, la mano tesa dell'assistenza sociale, viene sistematicamente ritirata... perchè sistematicamente mancano i fondi per gli aiuti. Però, date un'occhiata alle sovvenzioni dei Comuni, delle Provincie e delle Regioni alle associazioni culturali... date unìocchiata... la maggior parte di queste ha come unico scopo quello di incamerare le sovvenzioni degli enti locali. C'è bisogno che vi dica chi sono i beneficiari delle sovvenzioni? Per queste "associazioni culturali truffa" i soldi ci sono sempre! Per mettere in condizioni i cittadini caduti in disgrazia di guadagnarsi ip pane diglitosamente "i fondi non sono sufficienti" mai. Ho scritto via email un anno fa al presidente della Provincia di Bari chiedendogli chiarimenti dettagliati sui criteri con cui vengono distribuiti i fondi destinati alle associazioni culturali ma ad oggi non ho ricevuto risposta nè da lui nè dai suoi uffici. Facciamo qualcosa!!

Alessandro Caprio 24.09.07 11:23| 
 |
Rispondi al commento

ciao a tutti e a tutte.
mio nonno era un contadino, mio padre un muratore. mi hanno insegnato che nella vita bisogna studiare per essere migliori, per affermarsi. io ho cominciato a lavorare part time a 15 anni, ho finito di studiare a 27 anni. ho fatto tutti i tipi di lavori per mantenermi. oggi ho 38 anni, da 7 lavoro come insegnante tecnico di laboratorio negli istituti tecnici e d'arte.2 governi fa percepivo in busta 1.100,00 netti. berlusconi ha passato l'aliquota dal 18% al 24% (cme quelli da 200mila euro all'anno)prodi
ci ha tolto altre €100,00. oggi io percepisco in busta € 946,00 DA PRECARIO, per i 3 mesi che resto disoccupato l'imps mi da un assegno di € 1.900,00. come cazzo costruisco il futuro mio e della mia famiglia. con questi delinquenti che siedono in parlamento se perdi il posto sei fritto, se ce l'hai solo bollito! :-(

giorgio grasselli (la grass) Commentatore certificato 24.09.07 11:19| 
 |
Rispondi al commento

Purtroppo la situazione della Sig.ra Spadaro non è così rara...
Nella mia famiglia siamo in 4. I miei hanno perso il lavoro alla fatidica età di 45 anni. Sono persone piene di abilità e buona volontà. Sono giovanili, dei grandi lavoratori, seri e onesti.
Mia mamma sa due lingue straniere, sa tenere la contabilità, ma lava i pavimenti alle ricche signore.
Mio papà si sta facendo sfruttare a 200 euro a settimana.
Io mi sono laureata da 3 anni... e sono una dei tanti precari a 900 euro al mese. Andrò presto a vivere con il mio fidanzato, ho 25 anni.
Mio fratello ha 13 anni.
Abbiamo una casa in pignoramento (grazie alla GESTLINE) perchè siamo indietro nel pagare l'ICI (di circa 400 euro annue per 80 mq in un quartiere medio-popolare di Genova) e qualche multa per divieto di sosta (non possiamo permetterci un box).
Qualcuno è disposto ad aiutare noi?

La questione, purtroppo, è che siamo in troppi ad aver bisogno d'aiuto.
Ma quelli là, in Parlamento, si sono appena aumentati lo stipendio e le auto blu. Non sanno che la crisi sociale è già arrivata, è qui tra noi, in queste famiglie in difficoltà, come la mia...

Se qualcuno avesse bisogno di buoni lavoratori (no sfruttamento, grazie): chiara.ottonello@fastwebnet.it

Chiara Ottonello (italia ladra) Commentatore certificato 24.09.07 11:15| 
 |
Rispondi al commento

URGENTE -- URGENTE -- URGENTE

Ho provato a contattare la Sig.ra Spadaro ma la mail segnalata in calce al post non funziona! Torna indietro un errore del daemon di Yahoo che indica l'utente come inesistente. Correggete la mail il prima possibile!

Danilo Salvadori 24.09.07 10:55| 
 |
Rispondi al commento

Purtroppo la situazione della Sig.ra Spadaro non è così rara...
Nella mia famiglia siamo in 4. I miei hanno perso il lavoro alla fatidica età di 45 anni. Sono persone piene di abilità e buona volontà. Sono giovanili, dei grandi lavoratori, seri e onesti.
Mia mamma sa due lingue straniere, sa tenere la contabilità, ma lava i pavimenti alle ricche signore.
Mio papà si sta facendo sfruttare a 200 euro a settimana.
Io mi sono laureata da 3 anni... e sono una dei tanti precari a 900 euro al mese. Andrò presto a vivere con il mio fidanzato, ho 25 anni.
Mio fratello ha 13 anni.
Abbiamo una casa in pignoramento (grazie alla GESTLINE) perchè siamo indietro nel pagare l'ICI (di circa 400 euro annue per 80 mq in un quartiere medio-popolare di Genova) e qualche multa per divieto di sosta (non possiamo permetterci un box).
Qualcuno è disposto ad aiutare noi?

La questione, purtroppo, è che siamo in troppi ad aver bisogno d'aiuto.
Ma quelli là, in Parlamento, si sono appena aumentati lo stipendio e le auto blu. Non sanno che la crisi sociale è già arrivata, è qui tra noi, in queste famiglie in difficoltà, come la mia...

Se qualcuno avesse bisogno di buoni lavoratori (no sfruttamento, grazie): chiara.ottonello@fastwebnet.it

Chiara Ottonello (italia ladra) Commentatore certificato 24.09.07 10:51| 
 |
Rispondi al commento

Purtroppo la situazione della Sig.ra Spadaro non è così rara...
Nella mia famiglia siamo in 4. I miei hanno perso il lavoro alla fatidica età di 45 anni. Sono persone piene di abilità e buona volontà. Sono giovanili, dei grandi lavoratori, seri e onesti.
Mia mamma sa due lingue straniere, sa tenere la contabilità, ma lava i pavimenti alle ricche signore.
Mio papà si sta facendo sfruttare a 200 euro a settimana.
Io mi sono laureata da 3 anni... e sono una dei tanti precari a 900 euro al mese. Andrò presto a vivere con il mio fidanzato, ho 25 anni.
Mio fratello ha 13 anni.
Abbiamo una casa in pignoramento (grazie alla GESTLINE) perchè siamo indietro nel pagare l'ICI (di circa 400 euro annue per 80 mq in un quartiere medio-popolare di Genova) e qualche multa per divieto di sosta (non possiamo permetterci un box).
Qualcuno è disposto ad aiutare noi?

La questione, purtroppo, è che siamo in troppi ad aver bisogno d'aiuto.
Ma quelli là, in Parlamento, si sono appena aumentati lo stipendio e le auto blu. Non sanno che la crisi sociale è già arrivata, è qui tra noi, in queste famiglie in difficoltà, come la mia...

Se qualcuno avesse bisogno di buoni lavoratori (no sfruttamento, grazie): chiara.ottonello@fastwebnet.it

Chiara Ottonello (italia ladra) Commentatore certificato 24.09.07 10:03| 
 |
Rispondi al commento

GRANDE BEPPE!!!

GRANDE,
per essere il perfetto portavoce di quella parte di cittadini che "vogliono" un Paese sano
GRANDE,
per averci donato (con Tremaglio, Gomez, e tantissimi altri) quel diritto all'informazione che questa repubblica delle banane da anni ci nega volutamente.
GRANDE,
per aver risvegliato animi e speranze
GRANDE,
la tua forza detonatrice che hai innescato
GRANDE,
..come un big-bang

mi limito (per ora) solo ad una osservazione sul tema del lavoro, e rivolgendomi ai più giovani, che più di ogni altro non hanno un futuro, ed oggi nemmeno un presente.
il diritto al lavoro, in un paese moderno, tecnologico e democratico!? rappresenta la vita, la libertà e la dignità per ogni individuo, quindi la sua base.
Purtroppo anche le industrie italiane, nel nome del libero mercato e della globalizzazione, hanno esternalizzato il lavoro nei paesi dove non vi sono diritti o meglio, dove l'unico diritto è accettare lo sfruttamento.
pertanto se si vuole lavorare in Italia, bisogna adeguarsi alle "regole liberalizzate".
Oggi come ieri, il pericolo è che la storia si ripeta; "CHI NON RICORDA LA STORIA E' CONDANNATO A RIVIVERLA" così citava uno scrittore rammentando i campi di concentramento nelle quali cancellate compariva la frase "arbeit macht frei" che significa "il lavoro rende liberi", oggi si potrbbe dire grazie alla nostra classe politica: "il libero lavoro rende".
Certamente una forma meno violenta, fisicamente, ma altrettanto violenta nella sua logica moderna.
Credo che il tema sia ampiamente trattato dal libro "SCHIAVI MODERNI" il cui file è scaricabile in questo blog.

Apriamo gli occhi gente!!!
non permettiamo che "LA STORIA SI RIPETA"
Stefano C.

stefano careddu 24.09.07 01:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ciao beppe
mi fa piacere che tu ti prenda responsabilita di dire quello che pensi in base ai fatti, vedi anche io ogni giorno cerco sempre di prendermi responsabilita di dire quello che penso e di fare qualche cosa al riguardo.la cosa che volevo dirti è che io ho un credito irpef da avere come rimborso ma ancora non ho visto niente , come fanno al governo dire che c'è un secondo tesoretto , io credo che ci siano un sacco di persone che devono riavere questi soldi e mi sembra assurdo che ci sia questo tesoretto, che paghino i loro debiti che hanno con il cittadino.inolre è veramente uno schifo sentire che questi politici prendano tutti sti soldi di stipendio, in cambio di cosa? sono li al governo non per rendere la vita facile al cittadino che li mantiene ma per farlo tribolare con la loro pedante burocrazia e per rendere sbagliato il cittadino, il punto è che questi personaggi sono la cima della pianta e il popolo sono le radici che danno nutrimento alla pianta e se tu non dai nutrimento alla pianta prima o poi la pianta si secca e muore.
grazie per avermi permesso di cominciare a dire la mia , alla prossima
un caloroso saluto Gacomo

giacomo allegra 24.09.07 00:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

A proposito di precariato, vi segnalo questo video dal titolo I GIVANI A LARGO. STORIA DI UN PRE PRECARIO:

http://www.youtube.com/watch?v=kgxN5hBxjGw

lorenzo liso 23.09.07 21:04| 
 |
Rispondi al commento

A proposito di precariato, vi segnalo un video dal titolo:
I giovani a largo! Storia di un giovane pre-precario:

http://www.youtube.com/watch?v=kgxN5hBxjGw

lorenzo liso 23.09.07 20:49| 
 |
Rispondi al commento

URGENTE -- URGENTE -- URGENTE

Questo commento solo per segnalare che l'indirizzo email della sig.ra Spadaro in calce al post non funziona. Ho provato a contattarla per dare una mano per quanto possibile e mi è tornato indietro un errore di yahoo secondo cui l'utente "mgarte" non esiste.
Ho provato ad inviare una segnalazione tramite il form di segnalazioni ma sembra dia problemi con Firefox, quindi lo scrivo in questo commento.
Correggete il post il prima possibile altrimenti nessuno potrà aiutare la sig.ra Spadaro.

Danilo Salvadori 23.09.07 20:47| 
 |
Rispondi al commento

Pronto? Amici del blog di Beppe, ci siete?
A parte una persona, non ho letto neanche un commento sull'idea di organizzare un V Day o un L30 Day sul lavoro precario.
E' una brutta idea?
Saluti a tutti.

Massimo Prati 23.09.07 20:40| 
 |
Rispondi al commento

CO:CO:CO...

storie ordinarie....
Ed ora di spazzare via questi parassiti...sx e dx sono uguali....
facciamo qualcosa di costruttivo.
Io dò la mia disponibilità...per liste elettorali od altro per la provincia di Vicenza o Piacenza

nei miei post mi firmo sempre in modo chiaro e palese.

murrone antonio
blackgrifon72@yahoo.it

antonio murrone 23.09.07 20:35| 
 |
Rispondi al commento

URGENTE -- URGENTE -- URGENTE

Questo commento solo per segnalare che l'indirizzo email della sig.ra Spadaro in calce al post non funziona. Ho provato a contattarla per dare una mano per quanto possibile e mi è tornato indietro un errore di yahoo secondo cui l'utente "mgarte" non esiste.
Ho provato ad inviare una segnalazione tramite il form di segnalazioni ma sembra dia problemi con Firefox, quindi lo scrivo in questo commento.
Correggete il post il prima possibile altrimenti nessuno potrà aiutare la sig.ra Spadaro.

Danilo Salvadori 23.09.07 20:32| 
 |
Rispondi al commento

URGENTE -- URGENTE -- URGENTE

Questo commento solo per segnalare che l'indirizzo email della sig.ra Spadaro in calce al post non funziona. Ho provato a contattarla per dare una mano per quanto possibile e mi è tornato indietro un errore di yahoo secondo cui l'utente "mgarte" non esiste.
Ho provato ad inviare una segnalazione tramite il form di segnalazioni ma sembra dia problemi con Firefox, quindi lo scrivo in questo commento.
Correggete il post il prima possibile altrimenti nessuno potrà aiutare la sig.ra Spadaro.

Danilo Salvadori 23.09.07 20:29| 
 |
Rispondi al commento

Io la voglia di sparare, l’ho avuta più di una volta, anche senza l’intervento di Beppe Grillo.

In particolar modo ultimamente, e spiegherò il perché:- il cavaliere prima, con l’inserimento dello scalone, e il professore poi, dopo che mi ha fregato il voto, con la promessa che avrebbe eliminato lo scalone, me lo hanno messo in quel posto. Sto lavorando ( duro) da più di 40 anni, purtroppo un 4-5 anni di contributi mi sono stati fregati. Ho un’invalidità del 72%, e quei mangiaperniente ( che per andare in "missione" usano i nostri soldi, facendosi accompagnare da particolari signorine, sempre pagate coi nostri soldi, e per poterle soddisfare e quindi fare bella figura usano sempre i nostri soldi per procurarsi la coca che dà loro la carica, tutto perchè poverini non possono portare le loro mogli o fidanzate) dicono che la vita si è allungata; la loro forse, visto come si danno da fare per accumularsi continui e nuovi privilegi. Purtroppo, la mia vita e quella di tanti altri che sono nella stessa situazione sanitaria, ( protesi aortica, immunodiffusione dovuta alle trasfusioni, angiomi al volto che mi danno l'aspetto di uno che ha perennemente un ascesso dentale, un altro infarto subìto, ecc. ecc.) sicuramente non sarà lunga come la loro (D'Alema, Rutelli, Fassino, e tantissimi altri, non tutti, del centrosinistra, e tutti gli altri del centro e di destra) .

dovrebbero proprio vergognarsi. Scusate lo sfogo. Antonio Librando.

antonio librando 23.09.07 17:28| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento
Discussione

ELIMINARE è una brutta parola quindi uso ALLONTANARE, SCOLLARE dalle sedie e mandare a casa TUTTI i politici e BARONI della CASTA PADRONA che non fanno LARGOaiGIOVANI talenti Liberi e senza NODI per costruire il TEMPIO dei VALORI che PERilBENEdiTUTTI diffonda Pace, Libertà, Lavoro per tutti i popoli del MONDO. (PREPARIAMOCI a percorrere il NUOVO CAMMINO)

Fatte LARGOaiGIOVANI PERilBENEdiTUTTI non legateli ai NODI del BARBARO SISTEMA. Piuttosto voi POLITICI dell'eterna chiacchiera prima che la situazione precipiti andate a casa e lasciate LIBERI i GIOVANI talenti e datte a loro la possibilità per creare l'Italia una Nazione PARADIGMA Garante dei VALORI visto che voi siete DEBOLI e INERMI e ANNODATI dentro l'oscuro abisso del BARBARO SISTEMA dominato da insaziabili ECATONCHIRI e FURFANTI BARABBA. ABBIATE il coraggio PERilBENEdiTUTTI e fatte LARGOaiGIOVANI talenti e lasciateli LIBERI e senza NODI. Giovani non lasciatevi annodare, rimanete LIBERI perchè la LIBERTA' è il più ALTO e NOBILE dei VALORI che l'uomo ONESTO deve CONQUISTARE per essere LIBERO di agire. Prepariamoci a percorrere il NUOVO CAMMINO per costruire il TEMPIO dei VALORI che diffonda PERilBENEdiTUTTI.

Mario Flore 23.09.07 16:59| 
 |
Rispondi al commento

...Si può vivere per legge? Con 500 euro? E quale sarebbe questa legge?

Certamente, non la Prima Legge Italiana, articoli 1, 3 e, specialmente, il 36.

Chiunque le abbia risposto, dovrebbe leggerli attentamente.....e VERGOGNARSI!


Claudio Maneo 23.09.07 16:08| 
 |
Rispondi al commento

Sarò strana, ma vedendo questi politici in tv mi sembra di vivere in un mondo in cui si fa il "fesso per non andare a far la guerra" come si dice dalle mie parti. Possibile che non dispiaccia di vedere tanta gente dissocupata o precaria che soffre perchè non può più vivere serenamente con le proprie virtù, i propri desideri e i propri affetti?
Non so e non mi interessa se Grillo faccia tutto ciò per chissà quale scopo, ma nelle sue parole e nella sua mobilitazione aleggia del buon senso, che oggi in questo Paese di egoisti si è perso. Non avrei mai pensato di trovare del buon senso nella parola vaffanculo. Vuol dire che stiamo davvero soffrendo! Cosa dici Beppe e voi cosa ne dite?
Angela B.

angela b. Commentatore certificato 23.09.07 15:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

non ho letto tutti i commenti quindi forse qualcuno ha già dato alla signora Maria Grazia Spadaro le informazioni che qui di seguito vi riporto.
Sono rimasta da un giorno all'altro anche io senza lavoro in passato e ho avuto la possibilità di prendere, solo facendo domanda all'inps, alcune mensilità (fino a sei se non sbaglio) corrispondenti all'80% dell'ultimo stipendio percepito. Il tutto nel giro di pochissimo tempo, settimane direi. L'unico requisito era di aver versato i contributi per i 18 mesi precedenti il licenziamento.
Inoltre, non conosco i particolari, sicuramente è possibile con un buon avvocato far causa all'azienda e concordare fino a 24 mensilità come "indennizzo", sempre che il licenziamento sia legittimo. Io in tre mesi riuscii senza andare in causa ad ottenerne 18.

Sono informazioni un pò sommarie e imprecise ma sono certa che quanche telefonata negli uffici giusti le consentirà di avere informazioni precise e corrette.

Stefania Marrocu 23.09.07 15:13| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

cia ragazzi ho finito lo spazio:-)ma rieccomi.....sto creando una radio web che sia di tutti...una radio popolare....una radio che possa portare voce alla gente,una radio che possa portare voce ai nuovi musicisti.Il futuro sono le licenze commons creative e l'open source e il solare non quello che ci vogliono far credere.la radio è già online trasmette sempre gli stessi brani perche non è ancora operativa ma è solo dimostrativa....cerco collaborazioni con chiunque abbia voglia ,anche solo la voglia di crearsi la sua radio personale...e molto semplice farlo,per avere ottimi risultati bastano un pc e un mixer e un microfono, di fare qualcosa di buono(ovviamente non chiedo soldi per dare info...questa è un'iniziativa sociale rivolta a tutti) per l'italia....di spargere sempre di piu la corretta informazione....di dibattere sui problemi che ci sono e trovare e proporre soluzioni,proporre e sperimantare queste nuove tecnologie......A domanda rispondo....e non alteratevi che non serve a nulla fate.....il link www.radiosavonaweb.com dateci un occhiata...ciao e se avte domande scivetemi sulle email della radio(vedi sul sito)perche sono attive da oggi..riciao

andrea baldo Commentatore certificato 23.09.07 14:21| 
 |
Rispondi al commento

cia ragazzi ho finito lo spazio:-)ma rieccomi.....sto creando una radio web che sia di tutti...una radio popolare....una radio che possa portare voce alla gente,una radio che possa portare voce ai nuovi musicisti.Il futuro sono le licenze commons creative e l'open source e il solare non quello che ci vogliono far credere.la radio è già online trasmette sempre gli stessi brani perche non è ancora operativa ma è solo dimostrativa....cerco collaborazioni con chiunque abbia voglia ,anche solo la voglia di crearsi la sua radio personale...e molto semplice farlo,per avere ottimi risultati bastano un pc e un mixer e un microfono, di fare qualcosa di buono(ovviamente non chiedo soldi per dare info...questa è un'iniziativa sociale rivolta a tutti) per l'italia....di spargere sempre di piu la corretta informazione...di dibattere sui problemi che ci sono e trovare e proporre soluzioni,proporre e sperimantare queste nuove tecnologie.A domanda rispondo....e non alteratevi che non serve a nulla fate.il link www.radiosavonaweb.com dateci un occhiata.ciao e se avte domande scivetemi sulle email della radio(vedi sul sito)perche sono attive da oggi.riciao

andrea baldo Commentatore certificato 23.09.07 14:09| 
 |
Rispondi al commento

cia ragazzi ho finito lo spazio:-)ma rieccomi.....sto creando una radio web che sia di tutti...una radio popolare....una radio che possa portare voce alla gente,una radio che possa portare voce ai nuovi musicisti.Il futuro sono le licenze commons creative e l'open source e il solare non quello che ci vogliono far credere.la radio è già online trasmette sempre gli stessi brani perche non è ancora operativa ma è solo dimostrativa....cerco collaborazioni con chiunque abbia voglia ,anche solo la voglia di crearsi la sua radio personale...e molto semplice farlo,per avere ottimi risultati bastano un pc e un mixer e un microfono, di fare qualcosa di buono(ovviamente non chiedo soldi per dare info...questa è un'iniziativa sociale rivolta a tutti) per l'italia....di spargere sempre di piu la corretta informazione....di dibattere sui problemi che ci sono e trovare e proporre soluzioni,proporre e sperimantare queste nuove tecnologie......A domanda rispondo....e non alteratevi che non serve a nulla fate.....il link www.radiosavonaweb.com dateci un occhiata...ciao e se avte domande scivetemi sulle email della radio(vedi sul sito)perche sono attive da oggi.riciao

andrea baldo Commentatore certificato 23.09.07 14:06| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, quanto è vero quello che stai dicendo, ed evito di parlare di esperienze personali. In un paese dove il primo articolo della Costituzione afferma il valore ineliminabile del lavoro (non sarebbe il caso di spiegare di cosa si tratta alla luce degli ultimi sviluppi ...) la nostra classe "dirigente" politica/economica/legale/giornalistica fa di tutto per farcelo odiare. Distacco completo da quanto si afferma e quello che viene fatto veramente; questa è la prima causa per cui il valore delle leggi e dei principi enunciati viene annullato, colpevolmente e talvolta premeditatamente.

Il lavoro, quello vero, è diventato un privilegio, un obiettivo impossibile per molti e chi lo perde un paria da evitare poiché sicuramente colpevole di chissà cosa. Una sorta di mobbing collettivizzato, di cui siamo diventati prosumer (produttori/consumatori).
Chi sgarra è fuori e non potrà più rientrare, anche se lo volesse; un carcere virtuale, dove non vi sono barriere all'ingresso e muri altissimi che impediscono l'uscita.

Il lavoro, quello vero, quello degli onesti cittadini, che aggiunge valore e da sicurezza, viene disincentivato in tutti i modi. Sfruttamento, bassissima mobilità lavorativa giustamente tutelata, mobilità sociale impedita in tutti i modi (ma scherziamo, chi riesce ad emergere al di fuori dei soliti incancreniti schemi è pericoloso, una mina vagante per il sistema), il rischio del cambiamento solo per i deboli non appartenenti ad una qualunque casta. Manager e cosiddetti "dirigenti" cooptati che non vengono misurati e valutati sui risultati che portano all'organizzazione, ma solo per la loro fedeltà, spesso intellettualmente disonesta (nel migliore dei casi).

Sei un maestro per come sai utilizzare la rete e per l'opera di consapevolezza e di informazione che stai portando avanti da sempre, non solo da inizio 2005; per questo ti ringraziamo :))

Evviva la rendita, (buon per chi ce l'ha)!

Michele Cipolli Commentatore in marcia al V2day 23.09.07 13:58| 
 |
Rispondi al commento

cia ragazzi ho finito lo spazio:-)ma rieccomi.....sto creando una radio web che sia di tutti...una radio popolare....una radio che possa portare voce alla gente,una radio che possa portare voce ai nuovi musicisti.Il futuro sono le licenze commons creative e l'open source e il solare non quello che ci vogliono far credere.la radio è già online trasmette sempre gli stessi brani perche non è ancora operativa ma è solo dimostrativa....cerco collaborazioni con chiunque abbia voglia ,anche solo la voglia di crearsi la sua radio personale...e molto semplice farlo,per avere ottimi risultati bastano un pc e un mixer e un microfono, di fare qualcosa di buono(ovviamente non chiedo soldi per dare info...questa è un'iniziativa sociale rivolta a tutti) per l'italia....di spargere sempre di piu la corretta informazione....di dibattere sui problemi che ci sono e trovare e proporre soluzioni,proporre e sperimantare queste nuove tecnologie......A domanda rispondo....e non alteratevi che non serve a nulla fate.....il link www.radiosavonaweb.com dateci un occhiata...ciao e se avte domande scivetemi sulle email della radio(vedi sul sito)perche sono attive da oggi.riciao

andrea baldo Commentatore certificato 23.09.07 13:55| 
 |
Rispondi al commento

cia ragazzi ho finito lo spazio:-)ma rieccomi.....sto creando una radio web che sia di tutti...una radio popolare....una radio che possa portare voce alla gente,una radio che possa portare voce ai nuovi musicisti.Il futuro sono le licenze commons creative e l'open source e il solare non quello che ci vogliono far credere.la radio è già online trasmette sempre gli stessi brani perche non è ancora operativa ma è solo dimostrativa....cerco collaborazioni con chiunque abbia voglia ,anche la voglia di crearsi la sua radio personale...e molto semplice farlo, di fare qualcosa di buono per l'italia....di spargere sempre di piu la corretta informazione....di dibattere sui problemi che ci sono e trovare e proporre soluzioni.A domanda rispondo....e non alteratevi che nonserve a nulla fate.....il link www.radiosavonaweb.com dateci un occhiata...ciao

andrea baldo Commentatore certificato 23.09.07 13:48| 
 |
Rispondi al commento

Beppe, ma vogliamo parlare della marea di italiani a cui non va di fare un cazzo o no? O parliamo solo di quello che ci fa comodo?

Alcuni non cercano lavoro, aspettano che sia il lavoro a trovare loro.

Eppure milioni di persone lavorano e guadagnano onestamente vivendo una vita abbastanza tranquilla.

L'effetto delle rate sulle famiglie? La marea di persone che gira in Mercedes o BMW e poi non arriva a fine mese?

Un tizio deve darmi dei soldi, va in giro col Touareg e dice di non averne...

Si parla del precariato, mio zio nella sua vita ha fatto oltre 40 lavori diversi, senza mai lamentarsi e lavorando sodo e ora si gode la pensione (sempre più misera a dire la verità).

Io dico vaffanculo alla marea di ipocrisia che dilaga.

giulio p 23.09.07 13:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ciao Beppe,e ciao a tutti voi so che magari puo sembrare che non centri nulla,ma anche questa mattina ho sentito alla radio ed in televisione,dell'ennesima strage del sabato sera.
A tal proposito volevo dire:Ragazzi anche se la vita in questo paese sembra che non abbia futuro,non buttatela via cosi bevendo,non dategliela vinta cosi.Ho letto le proposte della tua lista civica e le approvo in pieno,anche se sicuramnte ti-ci metteranno i bastoni tra le ruote,però volevo chiderti se al più presto si poteva fare una proposta sulla riforma della giustizia,la gente ormai non c'è la fa più di vedere gente al volante ubriaca che ammazza e la fa franca,donne che vengono violentate per strada,e quando vengono arrestati dopo pochissimo tempo vengono rilasciati,Le carceri sono piene...bene allora facciamo un altro indulto,semplice no.So che è brutto da dire ma spererei che andassero a casa di qualche politico a rubare,a stuprare,forse solo allora si renderebbero conto dei problemi del resto della popolazione.
Sarà che quest'estate sono stato in ferie in Germania,ma vi garantisco che lo schifo che vedo qui,li non se lo sognano nemmeno è anche vero che dipende tanto da noi,dalla nostra mentalità,dalla nostra inciviltà,e mancanza di rispetto verso noi stessi e verso gli altri.Per esempio per le strade,potevi anche avere una ferrari,ma quando c'erano i 30 km orari,erano quelli punto e basta,gli autobus,i treni che quando a volte arrivavano in stazione rallentavano perchè erano in anticipo e non in ritardo, donne anche da sole andare a correre anche ale 11 di sera nei parchi senza aver nessun timore di essere violentate o derubate,sicuramente avranno come tutti i loro problemi,ma sicuramente non sono allo sbando come noi.Ciao e grazie.

antonio spadavecchia 23.09.07 13:28| 
 |
Rispondi al commento

Adesso Fassino , pensa alle prossime elezioni, UN PRECARIO ECCELLENTE, che se non votato dovrebbe andare a casa, senza stipendio? Comunque in ogni caso, sa benissimo l'amico, che con le leggi elettorali in vigore lo rivedremo riassunto. Quindi diamoci una mossa affinché le cose cambino

Giacomo Mancini 23.09.07 13:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non sembri fuori tema questo post ma anche quello che è successo a Roma a Portaportese riguarda il lavoro. Qualcuno DEVE occuparsi della CENSURA che riguarda tutto quello che fa (male) VELTRONI! Questo ho visto stamani a Roma...
Oggi il mercato "internazionale" della Capitale di Portaportese (quello illustrato per intenderci in un film considerato la seconda più grande opera cinematografica della storia, "Ladri di biciclette") credo per la prima volta nella sua storia, è stato chiuso per il "blitz" contro gli abusivi!
Ma l'ipocrisiaè che sentendo a radio la notizia riportata era questa: "Ieri è iniziata la task force della polizia municipale contro gli abusivi di Portaportese. L'operazione terminerà oggi, alla chiusura del mercato alle 15"!
Ora col cacchio che qualcuno abbia detto che il mercato non è stato proprio aperto perché i venditori (anche quelli storici NON ABUSIVI) hanno bloccato le vie di accesso a trastevere per l'8 (il tram che porta a Largo Argentina) ed il 3!
Dunque tutti i cittadini romani che non mancano mai questo appuntamento sono dovuti ritornare indietro mestamente per il "pugno duro" veltroniano!
Prima i lavavetri adesso Portaportese! E perché qualche anno fa non hanno fatto il "blitz" per cacciare a calci in c..o Massimo D'Alema che a via Russolino occupava abusivamente un grande appartamento in affitto senza averne alcun titolo!
Gente che comunque campa di questo, oggi se n'è dovuta ritornare mestamente a casa perché lungi dal cacciare i condannati a condanna definitiva in Parlamento se la prendono con una istituzione romana che avrà, sempre e comunque il suo tasso di abusivismo quasi "fisiologico"! Ogni mercato del genere per sua definizione è terra di nessuno! La Polizia municipakle agisce "a discrezione"...
Li ho visti io acquattarsi qualcuno con un venditore, chissà per quale ragione!
Però, perbacco, che scena l'azione di forza! Con accompagnamento di elicotteri!
A Veltrò, ma vaffanculo!

Bruna Gazzelloni Commentatore in marcia al V2day 23.09.07 12:48| 
 |
Rispondi al commento

Non sembri fuori tema questo post ma anche quello che è successo a Roma a Portaportese riguarda il lavoro. Qualcuno DEVE occuparsi della CENSURA che riguarda tutto quello che fa (male) VELTRONI! Questo ho visto stamani a Roma...
Oggi il mercato "internazionale" della Capitale di Portaportese (quello illustrato per intenderci in un film considerato la seconda più grande opera cinematografica della storia, "Ladri di biciclette") credo per la prima volta nella sua storia, è stato chiuso per il "blitz" contro gli abusivi!
Ma l'ipocrisiaè che sentendo a radio la notizia riportata era questa: "Ieri è iniziata la task force della polizia municipale contro gli abusivi di Portaportese. L'operazione terminerà oggi, alla chiusura del mercato alle 15"!
Ora col cacchio che qualcuno abbia detto che il mercato non è stato proprio aperto perché i venditori (anche quelli storici NON ABUSIVI) hanno bloccato le vie di accesso a trastevere per l'8 (il tram che porta a Largo Argentina) ed il 3!
Dunque tutti i cittadini romani che non mancano mai questo appuntamento sono dovuti ritornare indietro mestamente per il "pugno duro" veltroniano!
Prima i lavavetri adesso Portaportese! E perché qualche anno fa non hanno fatto il "blitz" per cacciare a calci in c..o Massimo D'Alema che a via Russolino occupava abusivamente un grande appartamento in affitto senza averne alcun titolo!
Gente che comunque campa di questo, oggi se n'è dovuta ritornare mestamente a casa perché lungi dal cacciare i condannati a condanna definitiva in Parlamento se la prendono con una istituzione romana che avrà, sempre e comunque il suo tasso di abusivismo quasi "fisiologico"! Ogni mercato del genere per sua definizione è terra di nessuno! La Polizia municipakle agisce "a discrezione"...
Li ho visti io acquattarsi qualcuno con un venditore, chissà per quale ragione!
Però, perbacco, che scena l'azione di forza! Con accompagnamento di elicotteri!
A Veltrò, ma vaffanculo!

Bruna Gazzelloni Commentatore in marcia al V2day 23.09.07 12:29| 
 |
Rispondi al commento

Non sembri fuori tema questo post ma anche quello che è successo a Roma a Portaportese riguarda il lavoro. Qualcuno DEVE occuparsi della CENSURA che riguarda tutto quello che fa (male) VELTRONI! Questo ho visto stamani a Roma...
Oggi il mercato "internazionale" della Capitale di Portaportese (quello illustrato per intenderci in un film considerato la seconda più grande opera cinematografica della storia, "Ladri di biciclette") credo per la prima volta nella sua storia, è stato chiuso per il "blitz" contro gli abusivi!
Ma l'ipocrisiaè che sentendo a radio la notizia riportata era questa: "Ieri è iniziata la task force della polizia municipale contro gli abusivi di Portaportese. L'operazione terminerà oggi, alla chiusura del mercato alle 15"!
Ora col cacchio che qualcuno abbia detto che il mercato non è stato proprio aperto perché i venditori (anche quelli storici NON ABUSIVI) hanno bloccato le vie di accesso a trastevere per l'8 (il tram che porta a Largo Argentina) ed il 3!
Dunque tutti i cittadini romani che non mancano mai questo appuntamento sono dovuti ritornare indietro mestamente per il "pugno duro" veltroniano!
Prima i lavavetri adesso Portaportese! E perché qualche anno fa non hanno fatto il "blitz" per cacciare a calci in c..o Massimo D'Alema che a via Russolino occupava abusivamente un grande appartamento in affitto senza averne alcun titolo!
Gente che comunque campa di questo, oggi se n'è dovuta ritornare mestamente a casa perché lungi dal cacciare i condannati a condanna definitiva in Parlamento se la prendono con una istituzione romana che avrà, sempre e comunque il suo tasso di abusivismo quasi "fisiologico"! Ogni mercato del genere per sua definizione è terra di nessuno! La Polizia municipakle agisce "a discrezione"...
Li ho visti io acquattarsi qualcuno con un venditore, chissà per quale ragione! Sono veri e propri "boss" da quella zona....
Però perbacco che scena l'azione di forza! Con accompagnamento di elicotteri!

Bruna G. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 23.09.07 12:23| 
 |
Rispondi al commento

bravogrillo, è la laprima volta che ti scrivo : approvo quanto vai facendo, dicendo e scrivendo. La strafottenza e l'arroganza dei poltici hanno stancato tutti i cittadini con la schiena dritta. Il 21 sett.c.a. a Pescasseroli è stato visto l'on. ( ?) Marzano con signora, auto blu ed autista a fare un giro, la spesa e al bar : alla faccia delle disposizioni passate nell'approvazione del bilancio della camera dei deputati del giorno prima!
Un mio modesto parere : considera la proposta dei girotondini e facciamo massa già nelle prossime comunali con le liste civiche. Salutissimi.


tommaso proscia
perugia

tommaso proscia 23.09.07 10:56| 
 |
Rispondi al commento

La precarietà esaperata, ovvero quando si hanno casi dove si è licenziati/assunti in circolo, è un problema serio. Ma a noi sta anche il compito di trovare nuove strade. Bisogna studiare e conoscere il mondo attuale e cercare di capire quali sono gli input utili che potrebbero essere parte del futuro, intuizioni per ritagliarsi una nicchia e trasvolare su parte degli impedimenti. I terreni fertili sono i cambiamenti... le tecnologie per l'ambiente, le bonifiche, il mondo della sanità deve cambiare, i medici devono cambiare (maggiore attenzione alle moderne malattie derivanti dagli agenti inquinanti, non solo il cancro ... ci sono molti problemi gastrointestinali sconosciuti alla maggiorparte dei medici comuni), il mondo dell'informazione, dell'arte e dello spettacolo potrebbero cambiare. Siamo noi, consumatori e cittadini stanchi che vogliono di più, giusto? Ma siamo veramente pronti a capire cosa ha valore e cosa no? DRIZZARE LE ANTENNE E STUDIARE. Studiare, basta un po' al giorno. Se saremo pronti a vivere in un mondo diverso non potranno che darci quello che chiediamo.
Lavoro per conto di una società che fa progettazione, senza gli stage e i contratti a progetto non avrei avuto modo di farmi conoscere. Adesso ho un buon contratto da dipendente. Ci sono periodi dell'anno in cui devo lavorare sodo, anche fuori orario. Ho rispettato le scadenze e ho fatto le ferie a ferragosto. No, qs tipo di impegno non mi soddisfa appieno, non dispongo di tanto tempo per me e ho 25 anni. Ho scritto questo perchè ci sono tante persone che hanno anche più problemi di me. E' vergognoso che lo Stato non mi garantisca una pensione decende, che gente che ha passato una vita intera in una azienda poi si ritrovi senza niente. Ma con voi condivido questo mio pensiero, poi mi direte cosa ne pensate. Il mondo è una massa informe da plasmare, esistono miliardi di tipi di lavoro, alle volte basta un'idea. Pensate a cosa ha fatto il turismo per il Salento! Saluti.

Stefania Manca 23.09.07 10:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

come nel mio caso quando una impresa non ti paga lo stipendio e devi perforza licenziarti e chiedi tramite legge i tuoi diritti pur sapendo che la stessa continua nelle sue faccende e ti viene prospettato che passeranno anni se avrai fortuna per avere quello che ti spetta dove si trova lo stato,a tal proposito penso che non sia la sola impresa ma che ci sono tante altre che si trovano nella stessa situazione e che tanti operai come me che aspetteranno anni,se saranno fortunati,ad avere quello che la legge prevede,ma su tutto,chi spetta il compito che queste cose non accadino ed il controllo su tutto,se di controllo si deve parlare.

pisaniello raffaele 23.09.07 09:35| 
 |
Rispondi al commento

ah dimenticdavo....Buona domenica a tutti anche a chi non è d'accordo.....:-)www.radiosavonaweb.com

andrea baldo Commentatore certificato 23.09.07 09:25| 
 |
Rispondi al commento

COME TI DOMINO IL MONDO RISPOSTA....Ok io ho capito benissimo quello che mi stai dicendo ,ma vedila per un attimo anche cosi....e poi dimmi....oramai con il nostro ritmo di vita, consumiamo una marea di energia,
che costa molto, dall' petrolio,gas combustibili....in genere...se chi governa ,fosse furbo, e per il momento non ha dimostrato di esserlo, neanche lo psiconano...con le sue mosse da imprenditore...metterebbero moltissime risorse nello sviluppo di un'energia alternativa pulita e forte.(tecnologia tra l'altro solo da perfezionare ma perfettamente funzionante)...cosi...svilupperemmo energia dall eolica al fotovoltaico....alle nuove scoperte...che magari manco sappiamo che ci sono,....perche sti ricercatori hanno paura di parlare di quello che scoprono,...perche molto probabilmente ,li metterebbero come dice "beppe"facendoci ridere, nei suoi spettacoli, da qualche parte pieni di soldi e di mussa per farli tacere... :-).si avrebbero quattro punti fondamentali
1) saremmo quasi del tutto autonomi energeticamente
2)importeremmo una tecnologia che diventerebbe a basso costo se funzionante a dovere perche importata a livello mondiale a tutti e faremmo un sacco di grana.
3 riduzione delle emissioni in maniera massiccia
potremmo farle in africa le centrali solari invece che nucleari chissa dove e con tanta paura...
4 daremmo lavoro a tutti perche convertire un paese non e una cazzata... non c'e bisogno di fare guerre per poi ricostruire le cose.....o le case...sono un obiettore di coscenza mi fa schifo la violenza anche se accetto l'autodifesa....ma solo quella però....Macchiavelli affermava che il fine giustifica i mezzi....il mio mezzo è l'informazione corretta alla gente.Dammi una risposta ti piace il mondo del futuro?by mazinga z

andrea baldo Commentatore certificato 23.09.07 08:27| 
 |
Rispondi al commento

ciao a tutti ragazzi....grande beppe....volevo ricordare a chi continua a dare addosso a beppe grillo che forse e meglio che la smetta perchè nessuno sta facendo antipolitica anzi qui si propongono cose per migliorarla la situazione ....a quelli che parlano di fucili o di ribellioni.....vorrei ricordare che non ero "io" manifestante a spaccare teste al g8 a gente che manifestava pacificamente ma le forze dell'ordine....volevo ricordare a chi parla parla parla....ma poi non fa mai nulla che è anche colpa sua se le cose non cambiano.....(forse non se ne era accorto poverino)volevo ricordare che in una DEMOCRAZIA chiunque deve avere non solo liberta di parola ma anche la possibilità di poter realizzare quello che pensa se sono cose giuste poste a migliorare la società e non a peggiorarla.....volevo ricordare infine a chi forse non ha studiato bene o non si si ricorda la storia di italia contemporanea che da quasi 15 anni si sono cercati solo paliativi per non peggiorare vertiginosamente ma questioni fondamentali come il problema energetico,ambientale,sono ancora in un cassetto oggi anche se se ne parla sempre di piu per fortuna ,come 15 anni fà.....Signori della politica io non Voglo offendervi ma penso che se in tutti questi anni non avete risolto ancora nulla....o non sapete nemmeno Voi come fare perche siamo troppo nella c....oppure ci marciate e Vi va bene cosi....Io Vi consiglio di lascire spazio a chi le idee ce le ha e le vuole fare e parlo dei giovani....e non di beppe adesso....se poi volete continuare cosi vedrete che ridere alle prossime primarie,e anche se riuscirete a governare lo stesso perche quello che vi interessa lo riuscite a fare sempre.....o mettete in giro paure di pazzi rivoluzionari...di persone poco a posto che potrebbero.fare cose illecite..ricordate bene bene bene perche forse avete dimenticato le porcherie che avete fatto Voi.anche senza parole,senza accuse continuate a negare l'evidenza anche se sapete.Non dico altro.Un cittadino

andrea baldo Commentatore certificato 23.09.07 08:20| 
 |
Rispondi al commento

volevo fare un ultimo post sull'ambiente....il clima sta cambiando...stiamo riportando in aria tutta l'anidride carbonica che la terra ha assorbito in milioni di anni e lo abbiamo fatto cosi bene che nell'arco di 100 150 anni ci siamo riusciti.siamo pieni di prodotti e discariche nocive...adesso escono anche le nano particelle...cosa secondo me spaventosa....cosa Vogliamo ancora creare?dei visitors?delle rane con le ali...delle mutazioni genetiche anomale dovute all'inquinamento e altre schifezze....?non capisco perche chi deve non fa nulla....è la salute di tutti in gioco...potenti e non...ricchi e poveri...tutti abbiamo un figlio un nipote un amico....un cane....ma cavolo non è un interesse abbastanza grande salvare la pelle?o sono più importanti i soldi....?e i nostri figli?e i nostri nipoti?pazienza noi se non ce ne frega nulla...ma far pagare ai nostri figli i nostri errori quando tutti desideriamo per i nostri figli un mondo migliore mi sembra folle,antipolitico e antisociale....da qualunque parte la si voglia vedere...questo è il mio pensiero da persona che osserva,che soffre,perchè nel suo credo pensa che è l'uomo che debba cambiare e non solo i politici....in questo do ragione alla chiesa.Spero mi scriverete sono qui per discutere con Voi anche politici da libero cittadino e non da terrorista,grilliano,rompipalle,o come mi si Voglia definire.Voglio capire solo una cosa perchè....e non ditemi perche alcuni sono stronzi o altro....perche non è fatto di stronzaggine.....e fatto di poca riflessione verso il futuro.....fatto di indifferenza,o altro....a me personalmente sembra poca intelligenza non affrontare qualcosa che sapremo che accadra o che gia sta accadendo...e aspettare anni e anni solo per firmare un trattato.....come un bambino che ancora mi ritengo a 33 anni.Vi chiedo perche?aspetto una risposta grazie
www.radiosavonaweb.com

andrea baldo Commentatore certificato 23.09.07 08:13| 
 |
Rispondi al commento

cia ragazzi ho finito lo spazio:-)ma rieccomi.....sto creando una radio web che sia di tutti...una radio popolare....una radio che possa portare voce alla gente,una radio che possa portare voce ai nuovi musicisti.Il futuro sono le licenze commons creative e l'open source e il solare non quello che ci vogliono far credere.la radio è già online trasmette sempre gli stessi brani perche non è ancora operativa ma è solo dimostrativa....cerco collaborazioni con chiunque abbia voglia ,anche la voglia di crearsi la sua radio personale...e molto semplice farlo, di fare qualcosa di buono per l'italia....di spargere sempre di piu la corretta informazione....di dibattere sui problemi che ci sono e trovare e proporre soluzioni.A domanda rispondo....e non alteratevi che nonserve a nulla fate.....il link www.radiosavonaweb.com dateci un occhiata...ciao

andrea baldo Commentatore certificato 23.09.07 07:52| 
 |
Rispondi al commento

cia ragazzi ho finito lo spazio:-)ma rieccomi.....sto creando una radio web che sia di tutti...una radio popolare....una radio che possa portare voce alla gente,una radio che possa portare voce ai nuovi musicisti.Il futuro sono le licenze commons creative e l'open source e il solare non quello che ci vogliono far credere.la radio è già online trasmette sempre gli stessi brani perche non è ancora operativa ma è solo dimostrativa....cerco collaborazioni con chiunque abbia voglia ,anche la voglia di crearsi la sua radio personale...e molto semplice farlo, di fare qualcosa di buono per l'italia....di spargere sempre di piu la corretta informazione....di dibattere sui problemi che ci sono e trovare e proporre soluzioni.A domanda rispondo....e non alteratevi che nonserve a nulla fate.....il link www.radiosavonaweb.com dateci un occhiata..ciao

andrea baldo Commentatore certificato 23.09.07 07:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

LAVORO LAVORO LAVORO a tutti PERilBENEdiTUTTI questo è il DILEMMA Dr.Di Pietro ma come FARE giustamente lei si chiede, le rispondo facendo LARGOaiGIOVANI talenti Liberi e senza NODI per costruire il TEMPIO dei VALORI. Facile da costruire basta CREDERCI essere uniti e COESI e in modo INDOLORE soprattutto i GIOVANI perchè il momento è quello giusto PROSPERO e PROPIZIO. Per le primarie convinto l'ho votato perchè forte stima ho su di lei. Ma quando dice più carceri io le chiedo PIU' LAVORO e naturalmente a tempo INDETERMINATO perchè tantissimi rubano perchè non hanno LAVORO. Chiede anche SICUREZZA le dico SI ma quella nel LAVORO per non far MORIRE giovani precari LAVORANDO insicuri, male, in nero, e sfruttati, sono più che SICURO che avremmo tanti delinquenti in meno. Per la scuola GIUSTO che sia ferma e solida la struttura ma è IMPORTANTE creare anche la CULTURA PERilBENEdiTUTTI e non solo per chi è di CASTA PADRONA. Proponga SI il piano di sicurezza ma per il LAVORO LAVORO LAVORO sicuro facendo LARGOaiGIOVANI PERilBENEdiTUTTI. La LUCE (ILLUMINISTA) è nel NUOVO CAMMINO, basta avere il coraggio di percorrere STRADA per STRADA e CAMBIARE questo BARBARO SISTEMA. (PREPARIAMOCI)

Mario Flore 23.09.07 02:21| 
 |
Rispondi al commento

Forza Beppe, vai avanti così e non ti preoccupare che dietro di te c'è un fiume in piena che si sta ingrossando ogni giorno di più. Finalmente i nostri politici, i Top Manager delle grandi aziende, I dirigenti delle associazioni industriali hanno dovuto ammettere che in Italia le persone sono insofferenti. Ma non hanno ancora capito che la sofferenza non è solo quella per i politici, ma del livello e della qualità della vita in genere. Putroppo chi ne sta pagando e ne pagherà sempre più le conseguente sono le giovani generazioni che dovrebbero essere quelle più tutelate e aiutate da uno Stato che si definisce di WELFARE. Cito pertanto quanto riporta la biblioteca online WIKIPEDIA:
Il Welfare State (stato di benessere tradotto letteralmente dall'inglese), conosciuto anche come Stato assistenziale o Stato sociale, è un sistema di norme con il quale lo Stato cerca di eliminare le diseguaglianze sociali ed economiche fra i cittadini, aiutando in particolar modo i ceti meno abbienti.

Lo Stato sociale è un sistema che si propone di fornire servizi e garantire diritti considerati essenziali per un tenore di vita accettabile

E i nostri politici sarebbero i tutori del WELFARE? Perchè non vanno a parlare con un centralinista part-time di un call center a 2 euro l'ora, o con un anziano pensionato con la minima a sentire come se la passano dopo il 20 del mese.

Alberto S. Commentatore certificato 23.09.07 01:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ciao Beppe, ho appena appreso che su you tube hanno ghiesto spiegazioni sui soldi del Vday, per favore dai subito conto altrimenti è un buon motivo per parlare male della manifestazione e aggiiungi anche la lista dei nomi di tutti coloro che hanno contribuito, hanno chiesto spiegazioni anche su quella.

arcangelo ponticiello 23.09.07 01:53| 
 |
Rispondi al commento

premettendo che sono da sempre avverso all'abuso che si fa del lavoro temporaneo, poiché socialmente ed economicamente porta ad un degrado degli individui che subiscono questa forma di occupazione e poiché le stesse aziende che utilizzano in modo scorretto questa forma di impiego nel lungo periodo hanno delle perdite in termini di qualità e produttività (es. le poste si sono ritrovati postini che in prossimità della scadenza del contratto gettavano la posta nella spazzatura). Voglio però prendere in considerazione il problema da un punto di vista che raramente viene mostrato: Provate a mettervi nei panni di un azienda (che esiste in virtù del fatto che deve avere un profitto) se per sbaglio assume una persona che poi si dimostra un "lazzarone" si trova a dover pagare per qualcuno che non produce. sulla base di questa idea, spesso le aziende preferiscono spendere di più (in provvigioni per l'agenzia di lavoro temporaneo) ma garantirsi la possibilità di "licenziare".
da queste considerazioni ne traggo due punti per proporre il superamento delle leggi sul precariato: (1) si deve iniziare a suddividere le aziende che sfruttano il lavoro precario per aver maggiore profitto (call-center, commercialisti, assicurazioni ...) da quelle che lo fanno per un una ragione, che tutto sommato è condivisibile. (2) si devono far emergere le reali motivazioni di dei secondi (es. il sindacato difende anche i lavoratori che hanno palesemente torto? come fare a dimostrare in modo più semplice la giusta causa nei licenziamenti, senza ridurre la libertà dei lavoratori?).
concludo dicendo che ormai siamo in molti a considerare la legge 30 una legge errata ma dobbiamo anche cominciare a farci delle domande per superarla a vantaggio di tutti, ci siamo finalmente accorti che i cittadini possono proporre delle leggi, allora cerchiamo di unirci per proporre delle leggi migliori di quelle che potrebbero uscire dal nostro parlamento.

sergio p. 23.09.07 01:47| 
 |
Rispondi al commento

Cosa succederà quando le nostre 300.000 firme arriveranno in Parlamento? Proveranno in tutti i modi ad insabbiare o a rendere inefficace il V-DAY. Per evitarlo alle 300.000 firme dobbiamo aggiungerne tante, tante altre. Allora saranno costretti ad approvare la legge di iniziativa popolare, ma non per iniziativa, per SOLLEVAZIONE popolare!

La nostra Associazione ha creato una petizione di sostegno alle 3 proposte del V-DAY, se non avete potuto firmare al V_DAY o volete mettere un'altra firma questo è il link:

http://www.volontapopolare.it/index.php?option=com_content&task=view&id=12&Itemid=petizioniobj

Manderemo le firme raccolte alle Camere quando dovranno discutere la legge di iniziativa popolare, tanto per "rinfrescargli" la memoria!

Importante: cerchiamo volontari per la Lista Civica V-DAY conforme cert. trasparenza beppegrillo.it, per partecipare o avere maggiori info questo è il link:

http://www.volontapopolare.it/index.php?option=com_registration&task=register

Grazie!

Max R. Commentatore certificato 23.09.07 00:51| 
 |
Rispondi al commento

Beppe Grillo sei un Grande anch'io che vado a scuola mi accorgo che la classe politica,del nostro paese è
solo uno schifoso organo di potere ma Vaffanculo a tutti questi STR. Tu sei il mio mito vorrei tanto parlare con te al telefono, dimmi come ci possiamo sentire.
Un tuo fan
Corrado Calabrò

Corrado Calabrò 23.09.07 00:41| 
 |
Rispondi al commento

Il lavoro c'è ma non per i laureati!!!
E il problema è che prima ci hanno convinti a studiare tutti per far girare i soldi a università e ai "grandi" docenti per poi lasciarci con una laurea a disoccupati, lavorare gratis o quando va bene contratti co.co.co. ... Che schifo!

La causa deriva dal fatto che L'Istruzione (Stato,Scuole,Università) si è dimenticata di collegarsi con il mercato del lavoro......
Prima di realizzare programmi e corsi di studio dovrebbero valutare se il percorso di studi crea sbocchi lavorativi ?!
La verità è che si inventano corsi di studi assurdi e inutili solo per dare "la cattegra" ai professori e pubblici impiegati......

Basta!!!

Norma Rastelli 23.09.07 00:22| 
 |
Rispondi al commento

Che si rendano conto che i programmi seri li hanno anche altre persone e che questa cosa deve essere rispettata perchè possa divenire realtà concreta e organizzazione sul territorio,che in parte comunque già c'è (vedi i meetup in tutta Italia).
Una scorza dura e ingannatrice protegge il sistema corrotto e non all'altezza del suo popolo.
Ma va rotta,per il bene della nostra vita reale,per i nostri figli,per il nostro futuro (....caspita! Sembra la conclusione di un solito comizio di partito!Aiuto!!).
Un nuovo rinascimento diceva Gaber.Un Uomo Nuovo.
Parteciazione.Il cuore del cambiamento è un uomo nuovo.
Questa la certezza.Poi il tutto si organizzera,Questo sistema invece è organizzato da tempo..ma le sicurezze dove sono?
Come il solito il contrario di ciò che leggiamo o ascoltiamo.
Rovesciare la verità per mantenere tutto com'è.Questo il loro sforzo.
E' chiaro che Nessuno è perfetto(visto che molti attaccano Grillo o il movomento in generale cercando la pulce,il piccolo difetto)ma questo non si può mettere allo stesso livello di azioni perpetrate con calcolo da malfattori o con mancanze gravi di risoluzioni di problemi basilari derivati anche da furberie e furti legalizzati.Aprismo gli occhi. .Ogni uno sarà influenzato dalle sue vedute e dalla sua vita,ma l'uomo nuovo cosciente di ciò,cerca unione sulle cose concrete,sulle verità,sui veri fatti conoscibili da tutti.
Una verità ad esempio è che il brufolo esce dopo aver inghiottito a forza ingiustizie e malefatte.E non può l'elemento tossico accusare il brufolo dato che ne è lui la causa.
Può lasciarsi espellere o partecipare alla cura dell'organismo.
Questo sarebbe dimostrare di non essere completamente in cattiva fede ma solo...leggermente incapace e fuori dalla realtà.

Alli Papes Commentatore certificato 23.09.07 00:07| 
 |
Rispondi al commento

Che si rendano conto che i programmi seri li hanno anche altre persone e che questa cosa deve essere rispettata perchè possa divenire realtà concreta e organizzazione sul territorio,che in parte comunque già c'è (vedi i meetup in tutta Italia).
Una scorza dura e ingannatrice protegge il sistema corrotto e non all'altezza del suo popolo.
Ma va rotta,per il bene della nostra vita reale,per i nostri figli,per il nostro futuro (....caspita! Sembra la conclusione di un solito comizio di partito!Aiuto!!).
Un nuovo rinascimento diceva Gaber.Un Uomo Nuovo.
Parteciazione.Il cuore del cambiamento è un uomo nuovo.
Questa la certezza.Poi il tutto si organizzera,Questo sistema invece è organizzato da tempo..ma le sicurezze dove sono?
Come il solito il contrario di ciò che leggiamo o ascoltiamo.
Rovesciare la verità per mantenere tutto com'è.Questo il loro sforzo.
E' chiaro che Nessuno è perfetto(visto che molti attaccano Grillo o il movomento in generale cercando la pulce,il piccolo difetto)ma questo non si può mettere allo stesso livello di azioni perpetrate con calcolo da malfattori o con mancanze gravi di risoluzioni di problemi basilari derivati anche da furberie e furti legalizzati.Aprismo gli occhi. .Ogni uno sarà influenzato dalle sue vedute e dalla sua vita,ma l'uomo nuovo cosciente di ciò,cerca unione sulle cose concrete,sulle verità,sui veri fatti conoscibili da tutti.
Una verità ad esempio è che il brufolo esce dopo aver inghiottito a forza ingiustizie e malefatte.E non può l'elemento tossico accusare il brufolo dato che ne è lui la causa.
Può lasciarsi espellere o partecipare alla cura dell'organismo.
Questo sarebbe dimostrare di non essere completamente in cattiva fede ma solo...leggermente incapace e fuori dalla realtà.

Alli Papes Commentatore certificato 23.09.07 00:01| 
 |
Rispondi al commento

chi accusa questa voce,al momento rappresentata da Beppe Grillo,di essere solo una volgare denuncia senza proposte e capacità o è Molto in mala fede o è talmente dentro il suo loop mentale da non riuscire a vedere oltre.
In tutt'e due i casi non dovrebbero essere persone che possano prendersi responsabilità per tutti ...o a cui non bisogna darla.
Dovrebbe essere vista come una medicina da prendere subito.Un rimedio molto naturale.Naturalmente il messaggio e' più per il popolo,perchè è normale che chi si sente attaccato e non ha una dignità interiore o rispetto per il popolo si difenda attaccando, dimostrando la sua prepotenza anti democratica o faccia finta di nulla.
Quello che però tutti vorrebbero evitare è l esplosione di malcontento e violenza che questa classe politica potrebbe provocare ulteriormente (oltre alle normali zuffe e insulti quotidiani che chiamano politica seria)con questo atteggiamento irrispettoso che molti dimostrano.
In questo collabora naturalmente anche l' informazione(il solito gioco di rovesciamento della verità)che accusa il "movimento"o nello specifico Grillo (non ce la fanno proprio a vedere oltre ad un leader) accuasando di istigazione o terrorismo quando è la base del loro lavoro,almeno di come viene gestito di questi tempi.
Fermiamoci ad ascoltare,anche se non avete capito o la cosa vi puzza,approfondite il messaggio di questo "movimento" il "contenuto".
E' una forza fresca e onesta che và ascoltata per il bene del paese.Per evitare di far esplodere il brufolo.Per trovare una soluzione concreta e radicale ai problemi che toccano la nostra vita,che ci portano alla disperazione mentre i politici che vivono lontani dalla realtà è già tanto se ne stanno solo discutendo...
Una collaborazione può nascere dal rispetto,ma al momento non può chiedere rispetto un sistema corrotto e violento.
Può onestamente e dignitosamente mettersi seriamente in discussione,ma non trasportando tutto sul solito piano e a favore della propria bandiera.

Alli Papes Commentatore certificato 22.09.07 23:56| 
 |
Rispondi al commento

piano effettivo e responsabilizzandolo invece sulla scelta illusoria della propria ala politica,partito o parlamentare,dicendo "avete votato voi".Ma in realtà è il gioco della scelta del meno peggio.
Attaccare con ipocrisia e denunciare quella che è una richiesta precisa di una parte consapevole e sensibile del popolo è una grossa mancanza di rispetto che,unita a tutte le altre mancanze che ormai si sanno o si possono sapere informandosi,rivela solo la verità e dovrebbe essere valutata per quello che è senza farsi confondere da discorsi che confondono e portano tutto su un piano di scontro.
Si parla di attacco violento(come si è sempre fatto anche con altri movimenti)e chi lo fà dimostra solo o di avere o un cervello piccolo e una vista corta o di non essere una persona onesta.
Una persona onesta si confronta,soprattitto in una situazione di scontento e di pazienza dimostrata già fin troppo a lungo.
Quel sistema che si sente attaccato risponde accusando di qualità che invece appartengono a quel sistema stesso.E questo va visto.
La demagogia di cui si viene accusati è proprio l'arma che quel sistema politico e molta informazione usa per controllare la popolazione meno informata.
La violenza di cui accusano è solo una qualità derivante da un malessere,come un brufolo che esplode dopo un intossicazione.
Ben più grave e reale è la violenza di quel sistema che crea sofferenza e morti tra i più deboli.Quella è una violenza fredda e accettata.Una violenza mascherata da perbenismo che imbroglia molte persone che non si informano e si fermano all'apparenza.
Alcune problematiche,di cui molti politici sembrano interessarsi,vanno affrontate molto più radicalmente volendo veramente risolverle.E in questo serve la collaborazione del popolo,o perlomeno di quella parte del popolo,almeno,che vive sulla propria pelle il problema o che ha una visione più ampia delle cause.

Alli Papes Commentatore certificato 22.09.07 23:46| 
 |
Rispondi al commento

piano effettivo e responsabilizzandolo invece sulla scelta illusoria della propria ala politica,partito o parlamentare,dicendo "avete votato voi".Ma in realtà è il gioco della scelta del meno peggio.
Attaccare con ipocrisia e denunciare quella che è una richiesta precisa di una parte consapevole e sensibile del popolo è una grossa mancanza di rispetto che,unita a tutte le altre mancanze che ormai si sanno o si possono sapere informandosi,rivela solo la verità e dovrebbe essere valutata per quello che è senza farsi confondere da discorsi che confondono e portano tutto su un piano di scontro.
Si parla di attacco violento(come si è sempre fatto anche con altri movimenti)e chi lo fà dimostra solo o di avere o un cervello piccolo e una vista corta o di non essere una persona onesta.
Una persona onesta si confronta,soprattitto in una situazione di scontento e di pazienza dimostrata già fin troppo a lungo.
Quel sistema che si sente attaccato risponde accusando di qualità che invece appartengono a quel sistema stesso.E questo va visto.
La demagogia di cui si viene accusati è proprio l'arma che quel sistema politico e molta informazione usa per controllare la popolazione meno informata.
La violenza di cui accusano è solo una qualità derivante da un malessere,come un brufolo che esplode dopo un intossicazione.
Ben più grave e reale è la violenza di quel sistema che crea sofferenza e morti tra i più deboli.Quella è una violenza fredda e accettata.Una violenza mascherata da perbenismo che imbroglia molte persone che non si informano e si fermano all'apparenza.
Alcune problematiche,di cui molti politici sembrano interessarsi,vanno affrontate molto più radicalmente volendo veramente risolverle.E in questo serve la collaborazione del popolo,o perlomeno di quella parte del popolo,almeno,che vive sulla propria pelle il problema o che ha una visione più ampia delle cause.

Alli Papes Commentatore certificato 22.09.07 23:34| 
 |
Rispondi al commento

E' curiso vedere quante opinioni superficiali e diversi pareri nei confronti del V day girino, in particolare di Beppe Grillo,la voce e la faccia di una coscienza,di una consapevolezza,di un modo di vedere la realtà e il proprio porsi difronte alle proprie responsabilità e sensibilità.
Come il solito c'è un lavoro di superficializzazione e de-responsabilizzazione.
Facendo un tentativo di oggettività,con uno sguardo un pò distaccato,non si può non notare che il cuore di una manifestazione all'apparenza "aggressiva"nei toni(come il solito si è capaci di sopravolare a nefandezze e malefatte di tutti i tipi,che creano sofferenza oggettiva e invece accanirsi contro atteggiamenti che spesso rappresentano invece il grido di disperazione di una sensibilità superiore).
Il punto importante da capire,secondo me, è che "l'apparenza inganna",e questo lo paghiamo quotidianamente.
Si, perchè sono convinto che molte persone che fanno parte di questa grande massa che si è mossa l' 8 settembre,è mooolto più onesta intimamente e capace di alcuni ipocriti politici,bravi a recitare la loro parte di perbenismo ma senza vera "sapienza".
Sembra sempre che abbiano in mano la soluzione quando invece è apparente che ,senza considerare seriamente molti temi su cui stà aumentando la consapevolezza popolare,si dimostra soloo di non essere in grado di avere efficaci e nuove proposte o di avere la coscienza sporca.
I problemi si risolvono con un aumento della sensibilità e della coscienza e conoscenza del popolo.La politica è anche partecipazione.E' capire, fare e modificare le cose in noi e nel nostro quotidiano.Questo il messsaggio importante della voce dell' 8 settembre.
Una ventata fresca,una veduta da rispettare,tra l'altro supportata da proposte reali visto che nata da una conoscenza e consapevolezza su temi importanti e basilari.
I politici odierni,a parte piccole eccezioni,sono invece direzionati a gestire ,dall'alto della loro sapienza,il popolo de-responsabilizzandolo sul piano

Alli Papes Commentatore certificato 22.09.07 23:16| 
 |
Rispondi al commento

Finalmente abbiamo capito dove vanno i nostri soldi e perche i magnacci che ci governano dicono che mancano sempre i soldi,e giù con tasse salate.Basta vedere le grandi macchine blu che li trasportano,basta vedere quello che ci costano i loro pranzi,basta vedere quanto ci costano i loro viaggi,basta vedere il nostro ministro della giustizia quante case si è comprato(beato lui,io non riesco a permettermene neanche una.A mio figlio che gli lascio....se non riesco ad arrivare a fine mese.)Basta vedere quanto ci costano le loro false conferenze,basta vedere il Veltroni della situazione le feste che organizza,a spese nostre,basta vedere il servizio di polizia che gli viene messo a disposizione(invece di essere utilizzato per la sicurezza della comunità!).Mastella dovresti essere il ministro della giustizia e garantire sicurezza e trasparenza,invece che c...o fai?Ti permetti di spendere soldi italiani per andare al gran premio con l'aereo e ti porti pure tuo figlio!Pensa un pò,la metà degli italiani non si è potuto permettere neanche una settimana di vacanza.TU HAI L'ARROGANZA DI REPLICARE ANCHE!Il grande Beppe ha ragione andate a lavorare,alzate quelle luride e chiacchierate chiappe dalle poltrone e andate via.La vostra presunzione è tale che nonostante la fame che gli italiani stanno attraversando vi siete aumentati gli stipendi,invece di ridurli.Ma non vi rendete conto quanto costa Montecitorio alla collettività?I fenomeni che stanno al governo,decidono sulle nostre pensioni future da poveracci, ma alle loro vorrei proprio pensarci io!Visto e considerato che la giustizia in terra non esiste, speriamo che DIO non ci volti le spalle,FACCIA GIUSTIZIA LUI.CARO BEPPE GLI HAI FATTO MALE,GLI HAI FATTO MALE DICENDO LA VERITA'.Sei un grande.

alessandro s. Commentatore certificato 22.09.07 22:41| 
 |
Rispondi al commento

Buona sera,
mi presento sono una prossima barbona....ho letto il riassunto della lettera....comprendo il dolore e la disperazione della signora....in Italia ci sono molte situazioni come questa anche peggiori....anch'io sono vittima della politica....da almeno dieci anni sento parlare che bisogna aiutare i giovani, le persone disoccupate ed ora la famiglia....anch'io sono orami sono vecchia per il mondo del lavoro(ho solo 33 anni)....il mio titolo di studio non serve a niente (LM in economia aziendale)....non posso lavorare, non posso avere una famiglia, non posso e basta....la mia proposta pur non sapendo leggere e scrivere è: visto che i nostri politici affermano che devono rispondere al loro elettorato potrebbero iniziare con il firmanre ogni volta che vengono eletti un contratto nazionale di lavoro a tempo determinato nel quale si indica come importo di retribuzione mensile € 500,00 lordi inoltre si indica che non vi sarà da parte dell'azienda Stato nessun rimborso spesa per i viaggi di lavoro infruttiferi....oppure potremmo scegliere di chiere ai nostri politici di provare l'emozione di vivere per sei mesi con una paga mesile di 500,00 €....in entrambi i casi le quote risparmiate possono essere usati per abbassare le tasse....così avrà fine l'obbligo per i cittadini onesti di pagare delle tasse inutili....ebbene ricordare che lo stipendio dei politici nasce dalle tasse pagate da noi....così la famosa corda o coperta che si strappa da un lato o dall'altro ogni volta che si dovrebbe fare qualcosa per noi resterebbe intatta....avrà anche fine il dover scrivere per chiedere il rispetto di un diritto sancito nel primo articolo della nostra Costituzione....cara signora mi spiace non poter far nulla per lei spero di cuore che la sua situazione migliori al più presto....

Rossella B. 22.09.07 22:37| 
 |
Rispondi al commento

Ho da poco compiuto 50 anni. Sono in mobilità da un anno, da quando cioè l'azienda multinazionale in cui lavoravo da oltre 20 anni, grazie all'arrivo di un'azienda giapponese interessata al marchio, ai clienti MA NON AI DIPENDENTI, è stata chiusa. Ero una delle poche donne quadro, un'ottima professionalità,avevo appena vinto un premio con il mio progetto di dotare il parco autovetture aziendali con auto ad alimentazione a metano per non inquinare e perchè no, risparmiare... e adesso quando le aziende mi chiamano per un colloquio dicono che ho un profilo troppo alto oppure vado benissimo ma lo stipendio che offrono è naturalmente da primo impiego, più basso di quello di mia figlia di 23 anni. Per ora resisto ma alla fine della mobilità il prox anno dovrò buttare nel cesso tutto quello che ho imparato in 30 anni di lavoro e accettare di entrare nel mondo dei precari (un bel call center mi assumerà sicuramente). Beh almeno avrò gli stessi problemi dei ventenni!!!

Donatella Boiocchi 22.09.07 22:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ciao beppe,
hai mai sentito parlare di una azienda chiamata yourstore spa?

roberto s. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 22.09.07 22:32| 
 |
Rispondi al commento

A proposito di schiavi moderni...
Lavoro in un albergo a Milano (Hotel 3 stelle) credo che il direttore sia tra i più criminali di Milano!
Lavoriamo tutti con contratti a termine di due mesi, dopo un lavoro di 20 giorni non retribuito(lui dice che bisogna imparare prima il lavoro.
Arriva un contratto con un ritardo clamoroso di oltre un mese e sulla busta paga scopri che non ti ha pagato straordinari (tutto agosto senza neanche un riposo!) e dove le ferie sono già state godute! vergognoiso....naturalmente dopo che i dipendendi fanno questa bellissima esperienza danno le dimessioni....e via che si ricomincia a cercare personale.....
altri 20 giorni non pagati....starordinari non pagati, ferie non godute....evviva, allegria!!!
credo che lui debba risparmiare molto sul lavoro di noi dipendenti!
Appena finisco di lavorare fornisco indirizzo e nome del direttore. State attenti da chi andate a lavorare!!!
Grazie a tutti per l'attenzione.

de giorgi silvana 22.09.07 22:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

A proposito di schiavi moderni...
Lavoro in un albergo a Milano (Hotel 3 stelle) credo che il direttore sia tra i più criminali di Milano!
Lavoriamo tutti con contratti a termine di due mesi, dopo un lavoro di 20 giorni non retribuito(lui dice che bisogna imparare prima il lavoro.
Arriva un contratto con un ritardo clamoroso di oltre un mese e sulla busta paga scopri che non ti ha pagato straordinari (tutto agosto senza neanche un riposo!) e dove le ferie sono già state godute! vergognoiso....naturalmente dopo che i dipendendi fanno questa bellissima esperienza danno le dimessioni....e via che si ricomincia a cercare personale.....
altri 20 giorni non pagati....starordinari non pagati, ferie non godute....evviva, allegria!!!
credo che lui debba risparmiare molto sul lavoro di noi dipendenti!
Appena finisco di lavorare fornisco indirizzo e nome del direttore. State attenti da chi andate a lavorare!!!
Grazie a tutti per l'attenzione.

gi giustino 22.09.07 22:04| 
 |
Rispondi al commento

La legge 30 è una vergogna...vaffanculo a Maroni che l'ha fatta e poi l'ha attribuita a Biagi!
http://danpar84.spaces.live.com/blog/cns!593D97C75DCDE881!415.entry


Carissimo Beppe
I tuoi grillini debbono
impegnarsi
per
le
elezioni
politiche
che
avverranno
tra
poco.
ormai
il
governo
prodi è
alla frutta.
Solo impegnandosi direttamente si potranno tutelare i lavoratori.
Ciao

masiero orlando 22.09.07 21:52| 
 |
Rispondi al commento

From: "Chirillo Salvatore" salvatore.chirillo@giustizia.itTo: o_lemine.@hotmail.com Subject: persecuzione Date: Fri, 23 Nov 2001 10:30:31 +0100
Gentile Signore La ringraziamo per aver voluto condividere con noi Le sue idee in merito alla tematica che ci ha esposto con una comprensibile vena critica. Come sicuramente comprenderà non ci è possibile entrare nel merito delle Sue osservazioni. La invitiamo comunque a continuare, se lo vorrà, a contattarci.
Cordiali Saluti
Servizio Relazioni col Pubblico Ministero della Giustizia
--------------------------------
Questo era la risposta del ministero della giustizia alla mia richiesta d’intervento nel 2001 per ripristinare la legge in questa vicenda d’ingiustizia e violenza di stato che proseguiva del 1990. Credevo che lo stato fosse in grado di fare la cosa giusta come si credeva, ma sono rimasto deluso come la delusione che ho digerito, quando ho scoperto che, molti di chi sosteneva l’affermazione della giustizia, il rispetto della legge, diritti umani e civili nel mondo dello stato, non erano interessati al mio caso, perché i miei persecutori erano operatori dello stato, molto potenti e temuti! Tutto quello mi è stato fatto di male in questa storia l'ho pagato, perchè ho deciso di non farmi vendere come mi è stato chiesto di fare per salvarmi, ma nello stesso momento sapevo che lo pagherò molto caro, soprattutto a livello umano! Sono passati otto ministeri di giustizia e degli interni, ma nessuno di loro detto una parola al terribile comandante dei servizi segreti romani, Lussese Vincenzo con condividevano il ministero della giustizia o hanno avviato un’inchiesta per stabilire la verità come si faceva nei paesi seri e civili! Qualcuno potrebbe credere che alcuni operatori dello stato agissero con tempestività, quando si tratta di fare la cosa giusta in certe situazioni, ma la verità è un’altra, soprattutto se ritratta di tutelare i loro interessi personali come sucesso...vedi: www.lemin.splinder.com

intan carlino 22.09.07 21:26| 
 |
Rispondi al commento

From: "Chirillo Salvatore" salvatore.chirillo@giustizia.itTo: o_lemine.@hotmail.com Subject: persecuzione Date: Fri, 23 Nov 2001 10:30:31 +0100
Gentile Signore La ringraziamo per aver voluto condividere con noi Le sue idee in merito alla tematica che ci ha esposto con una comprensibile vena critica. Come sicuramente comprenderà non ci è possibile entrare nel merito delle Sue osservazioni. La invitiamo comunque a continuare, se lo vorrà, a contattarci.
Cordiali Saluti
Servizio Relazioni col Pubblico Ministero della Giustizia
--------------------------------
Questo era la risposta del ministero della giustizia alla mia richiesta d’intervento nel 2001 per ripristinare la legge in questa vicenda d’ingiustizia e violenza di stato che proseguiva del 1990. Credevo che lo stato fosse in grado di fare la cosa giusta come si credeva, ma sono rimasto deluso come la delusione che ho digerito, quando ho scoperto che, molti di chi sosteneva l’affermazione della giustizia, il rispetto della legge, diritti umani e civili nel mondo dello stato, non erano interessati al mio caso, perché i miei persecutori erano operatori dello stato, molto potenti e temuti! Tutto quello mi è stato fatto di male in questa storia l'ho pagato, perchè ho deciso di non farmi vendere come mi è stato chiesto di fare per salvarmi, ma nello stesso momento sapevo che lo pagherò molto caro, soprattutto a livello umano! Sono passati otto ministeri di giustizia e degli interni, ma nessuno di loro detto una parola al terribile comandante dei servizi segreti romani, Lussese Vincenzo con condividevano il ministero della giustizia o hanno avviato un’inchiesta per stabilire la verità come si faceva nei paesi seri e civili! Qualcuno potrebbe credere che alcuni operatori dello stato agissero con tempestività, quando si tratta di fare la cosa giusta in certe situazioni, ma la verità è un’altra, soprattutto se ritratta di tutelare i loro interessi personali come successo nel caso e altri casi che sono rimasti nascos

intan carlino 22.09.07 21:21| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe, ti scrivo per ringraziarti.

Ieri finalmente, dopo 20 anni di vessazioni ho trovato il coraggio di mandare affanculo il mio capoufficio.

Solo una cosa, non è che hai bisogno di un ragioniere per caso?

Stefano Colombo 22.09.07 20:31| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

Ciao beppe,
sono un ragazzo di 19 anni e nn so se leggerai questo messaggio: volevo solo far notare (almeno questa è la mia impressione) il fatto che quando tu portavi avanti battaglie contro berlusconi e il suo governo tu nn venivi mai citato in nessuna televisione, ora che al governo c'è prodi e tu ultimamente ti stai scagliando contro questo governo che fa puttanate come quello scorso, stranamente ora il fenomeno grillo va in tv...ne parla blob,matrix e quasi tutte le televisioni sopratutto di mediaset. Caso strano ma il governo è appeso a un filo e se cade si andrà a elezioni anticipate dove aimè sicuramente uscirà vincitore lo psiconano. Ti sembra così strana la cosa? ciao sei un grande!

daniele f. 22.09.07 20:15| 
 |
Rispondi al commento

Scusate ma non ce la faccio piu', io devo dirlo:

Guindani: Vaffanculo!

Colao: Vaffanculo!

Arun: Vaffanculo!

Vodafone: VAFFANCULO!!!!!!

altro rep 22.09.07 20:04| 
 |
Rispondi al commento

Scusate ma non ce la faccio piu', io devo dirlo:]

Guindani: Vaffanculo!

Colao: Vaffanculo!

Arun: Vaffanculo!

Vodafone: VAFFANCULO!!!!!!

.

altro rep 22.09.07 19:54| 
 |
Rispondi al commento

LAVORO LAVORO LAVORO a tutti PERilBENEdiTUTTI questo è il DILEMMA Dr.Di Pietro ma come FARE giustamente lei si chiede, le rispondo facendo LARGOaiGIOVANI talenti Liberi e senza NODI per costruire il TEMPIO dei VALORI. Facile da costruire basta CREDERCI essere uniti e COESI e in modo INDOLORE soprattutto i GIOVANI perchè il momento è quello giusto PROSPERO e PROPIZIO. Per le primarie convinto l'ho votato perchè forte stima ho su di lei. Ma quando dice più carceri io le chiedo PIU' LAVORO e naturalmente a tempo INDETERMINATO perchè tantissimi rubano perchè non hanno LAVORO. Chiede anche SICUREZZA le dico SI ma quella nel LAVORO per non far MORIRE giovani precari LAVORANDO insicuri, male, in nero, e sfruttati, sono più che SICURO che avremmo tanti delinquenti in meno. Per la scuola GIUSTO che sia ferma e solida la struttura ma è IMPORTANTE creare anche la CULTURA PERilBENEdiTUTTI e non solo per chi è di CASTA PADRONA. Proponga SI il piano di sicurezza ma per il LAVORO LAVORO LAVORO sicuro facendo LARGOaiGIOVANI PERilBENEdiTUTTI. La LUCE (ILLUMINISTA) è nel NUOVO CAMMINO, basta avere il coraggio di percorrere STRADA per STRADA e CAMBIARE questo BARBARO SISTEMA. (PREPARIAMOCI)

Mario Flore 22.09.07 19:46| 
 |
Rispondi al commento

'E ORA DI FARE UNA LEGGE PER TUTELARE CHI PERDE IL LAVORO ANCHE A CAUSA DEL MOBBING SUL LAVORO!!! IL LAVORATORE NON è TUTELATO SUL MOBBING!!!!!!!!!

fabio previdi Commentatore certificato 22.09.07 19:40| 
 |
Rispondi al commento

Sono un imprenditore e potrei assumere il marito della Sig.ra Spadaro perchè un mio operaio tunisino è assente ingiustificato da più di un mese. Il mio consulente mi ha detto che per legge posso considerarlo dimissionario ma mi sconsiglia vivivamente di licenziarlo perchè un' altro suo cliente ha dovuto pagare circa 200.000 euro per questa decisione. Infatti l'operaio tunisino dopo il licenziamento potrebbe rivolgersi ad un sindacato per avere assistenza legale esibendo un certificato di un ospedale tunisino che attesta che era malato durante la sua assenza ma impossibilitato a comunicare con la mia azienda. Un magistrato potrebbe accogliere la sua domanda di riassunzione, condannare la mia azienda a reintegrare l' operaio nella sua mansione, pagare il periodo di assenza,pagare 15 mensilità di multa e, nel caso l' operaio successivamente si dimetta perchè non a suo agio nella mia azienda dopo il licenziamento, pagare altri 15 mesi di stipendio lordo per permettergli di campare mentre cerca un nuovo lavoro. Se si aggiungono i contributi e le spese legali si arriva ai 200.000 euro.
Sig.ra Spadaro, sono sicuro che suo marito è una brava persona ma in Italia se un dipendente "tiene famiglia" trova sempre un sindacato pronto a diffendere i suoi diritti o pseudo diritti e io non ho 200.000 da buttare dalla finestra !
GRILLOOOOO ! quando comincerai a parlare anche dei problemi per fare impresa in Italia ?

Saluti,

Edoardo Borghi

edoardo borghi 22.09.07 19:32| 
 |
Rispondi al commento

vai grillo

andrea loi 22.09.07 19:22| 
 |
Rispondi al commento

Io ci sono,

dai veramente organizziamo un L30 DAY
contro la legge 30 che stà straziando il nostro futuro.
I sindacati dormono o prendono bustarelle da chi gli ha messi là (amici degli amicidegliamicidegliamici...)
Dobbiamo muoverci noi come per il V-DAY, facciamo sentire seriamente come in Francia lans. voce, pacifica ma fermissima su questi temi così troppo importanti per non fare nulla.
A mio figlio cosa gli racconterò domani?
cosa gli dirò?

.... forse di cambiare paese?

Gabry R. 22.09.07 19:20| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

come fa un'"Istituzione" a dire ai cittadini "vivi con 500 euro!" certo è un po' strano, dal momento che ha organizzato il sistema in modo tale che i "bisogni" aumentino vertiginosamente da 0 a 100 anni! Come può uno a cui si dice "devi avere la macchina altrimenti non puoi lavorare", devi avere il telefono ..altrimenti non puoi lavorare, devi avere i vestiti di marca altrimenti sei un pezzente, devi mangiare....devi bere....devi respirare..però siccome l'aria è inquinata devi avere la bombola dell'ossigeno...che costa.....devi avere e ciò che hai devi darlo a me!!! certo che non sono molto coerenti!!!io ho 2 lauree e mi hanno detto che se non me ne prendo una terza non posso lavorare....

roberta serra 22.09.07 19:09| 
 
  • Currently 4.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati da Beppe Grillo e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi. Per poter postare un commento invece, oltre all'email, è richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, savol quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cooky Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121. I dati acquisiti verranno condivisi con il "Blog delle Stelle" e, dunque, comunicati alla Associazione Rousseau, con sede in Milano, Via G. Morone n. 6 che ne è titolare e ne cura i contenuti la quale, in persona del suo Presidente pro-tempore, assume la veste di titolare del trattamento per quanto concerne l'impiego dei dati stessi nell'ambito delle attività del predetto Blog delle Stelle; modalità e finalità del trattamento nonchè ambito di diffusione e comunicazione dei dati da parte della Associazione Rousseau sono i medesimi sopra e di seguito descritti.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori



Trackback

Qui sotto puoi visualizzare altri blog che stanno scrivendo di questo post.

Se hai un blog e hai pubblicato una tua opinione relativa a questo post puoi utilizzare il trackback per segnalare il tuo intervento perchè venga inserito in questo spazio. In molti blog puoi infatti inserire il link che trovi qui sotto in uno spazio apposito durante la pubblicazione del tuo post.

Indirizzo da utilizzare per il Trackback di questo post:
http://www.beppegrillo.it/cgi-bin/mt-tb.cgi/686.

I post di altri blog che fanno riferimento al post Senza lavoro, senza niente:

» IL TEMPO da La disoccupazione ai minimi?
LEGGETE QUESTO ARTICOLO ED AVRETE UN ESEMPIO SCHIACCIANTE DELLE BAGIANATE DIFFUSE DALLA STAMPA UFFICIALE... [Leggi]

21.09.07 16:10

» L’Italia che lavora da Social Network e Web 2.0
Sai Beppe, leggo con amarezza quello che tu hai scritto nel tuo post. Io sono un quarantunenne, professonista rispettato sul lavoro, ma che ogni giorno si rende conto che i più giovani presto lo prenderanno e lo supereranno. Sai, dopo vent’anni ... [Leggi]

21.09.07 16:15

» Se volete scaricare il libro “Schiavi Moderni” da Social Network e Web 2.0
Ho visto che non si riesce a scaricare il libro Schiavi Moderni tramite il sito di Beppe. Visto che lui dice di diffonderlo potete prenderlo dal link: SCHIAVI MODERNI di Beppe Grillo  Spero che questo post aiuti a far diventare  Schiavi Moderni di Be... [Leggi]

21.09.07 16:58

» Potrei essere io, potresti essere tu da V-day
In Italia, a chiunque potrebbe capitare di diventare il protagonista di questa storia, da un giorno all’altro, senza preavviso. Si tratta di una condizione di sistema, che non dipende dalla volontà personale, ma dalla fortuna. Questione di poco... [Leggi]

21.09.07 17:07

» Stato di Paura da Gabri's Energy Blog
Diffondere l'ignoranza e scoraggiare la gente può servire a far mantenere il potere a chi già ce l'ha... [Leggi]

21.09.07 18:10

» Grilli per la testa... da Forum Mirabella
Cari Bloggers, il V-Day è stato un successo. Ve ne sarete accorti dal fatto che tutte le TV ne parlino e che sia partito un'offensiva in grande stile per sviare l'opinione pubblica. Giusto per tastare il polso: secondo voi, cosa ha proposto Gri... [Leggi]

21.09.07 18:36

» Lettera aperta di una precaria a Beppe Grillo da Lian Dyer Risata Satira Sa Arti
Non e' per prendere in giro i precari, bensi' il sistema, che, dopo l’ennesima lettera di precari sul blog di Grillo, ne pubblico una io. Gentile signor Beppe Grillo, sono disperata. [Leggi]

21.09.07 19:42

» “Qualsiasi cittadino” o “cittadino qualsiasi”? da quisud.net
Repubblica, batti un colpo. La Costituzione è morta Art. 3. Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni po... [Leggi]

21.09.07 19:44

» Il Mobbing da WikiPedia
Mobbing, inglese, letteralmente indica "l'assalto (fisico) di un gruppo ad un individuo"; per gli studiosi del comportamento animale e' anche "l'esclusione di un individuo dal suo branco"; in medicina del lavoro in Italia indica una violenza psicologic... [Leggi]

21.09.07 23:02

» Diventare barboni da Lorenzo Baraldo, un nome una garanzia
Anche io ho paura che prima o poi tocchi a me. Perchè negare questa paura? Forse è da deboli ammettere le proprie paure, ma è da quando ho iniziato a lavorare che ho paura. Ricordo di aver cambiato il mio primo lavoro perchè “leggendo̶... [Leggi]

22.09.07 12:33

» LETTERA APERTA A BEPPE GRILLO: BANCO DI PROVA. da PERLINECOLORATE
CARO BEPPE, STAMATTINA HO LETTO IL TUO ULTIMO POST CHE SI CONCLUDE CON UN APPELLO A FAVORE DI MARIA GRAZIA SPADARO, ANZI,DEL DI LEI MARITO. CONDIVIDO APPIENO TUTTO QUELLO CHE HAI SCRITTO MA FINO AD UN CERTO PUNTO.E PROPRIO DA QUEL PUNTO IN POI MI SONO ... [Leggi]

22.09.07 13:11

» La bugia di Casini da IL PARERE di G.Tonetti
«Il V-Day è una manifestazione della quale dovremmo vergognarsi perché è stato attaccato Marco Biagi che invece andrebbe santificato» Pier Ferdinando Casini Capisco che Beppe Grillo possa spaventare i politici. Non piace a nessuno essere così dur... [Leggi]

22.09.07 19:44