Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

V-generation


V-generation.jpg

La V-generation è nata in Rete. Una mail alla volta, un commento, un link, un trackback, un post, un forum, una chat. Migliaia di persone hanno potuto conoscersi, riconoscersi, incontrarsi. Discutere di politica vera, legata al lavoro, alla scuola, alla sanità, alla sicurezza, alla famiglia, all’acqua, all’energia. La Rete è il nuovo luogo della politica.
Sabato la V-generation è scesa in piazza per firmare una legge di iniziativa popolare. Si è materializzata, ma solo per chi la ignorava. Un momento di democrazia: una proposta di legge popolare. Cittadini hanno fatto la fila volontariamente, per ore.
Sono state raccolte SOLO 300.000 firme perchè sono finiti i moduli. Nelle piazze c’era almeno un milione di persone.
La V-generation è stata definita “Italia di merda” e “anti politica”. Il popolo della V-generation è un’offesa vivente per i professionisti della politica. Un delitto di lesa maestà per molti giornalisti e intellettuali. Tutta gente (non precaria) che ha vissuto bene, molto bene in questi anni alle spalle del Paese.
Il milione di persone che è sceso in piazza, in modo composto, senza bandiere, senza il più piccolo incidente, dovrebbe essere ringraziato. E’ la valvola di sfogo di una pentola a pressione che potrebbe scoppiare. Un momento di tregua per riflettere sul futuro di questo Paese.
La V-generation è aria pura, condivisione, futuro.
Gaber direbbe: “la libertà è partecipazione”.

Ps: Grazie a tutti i Meetup, siete stati FANTASTICI!

12 Set 2007, 14:18 | Scrivi | Commenti (2866) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

E' DA QUI CHE HANNO ESISTENZA I SOLDI DI BERLUSCONI SILVIO , SPERO CHE LA POLIZIA POSTALE LEGGA !!!!!!!!!!!!
TANTO PUO' SOLO LEGGERE ......... C'E' IL LODO ALFANO E AFFINI !!!!!
Banca Rasini
Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Vai a: Navigazione, cerca
La Banca Rasini era una piccola banca milanese, nata negli anni '50 ed inglobata nella Banca Popolare di Lodi nel 1992. Il motivo principale della sua fama odierna è che tra i suoi clienti principali si annoveravano i criminali Pippo Calò, Totò Riina, Bernardo Provenzano (al tempo, uomini guida della Mafia) e l'imprenditore e uomo politico Silvio Berlusconi, il cui padre Luigi Berlusconi ivi lavorava come funzionario. Le dichiarazioni di Michele Sindona sulla Banca Rasini la fanno citare più volte da Nick Tosches, un giornalista del New York Times, nel suo libro I misteri di Sindona, e l'hanno resa nota tra gli studiosi internazionali che si occupano della storia della Mafia italiana.
.... DI COSEGUENSA CON BERLUSCONI AL GOVERNO SI FA UNA GRAN FIGURA GIA DI PARTENZA .... ABRONZATURA E CUCU A PARTE!!!!!!!!!!
A.U.G.U.R.I. I.T.A.L.I.A

LUIGI cuomo 28.11.08 11:45| 
 |
Rispondi al commento

Non è buono ciò che è buono. Se ha un marchio è buono. Se non lo ha è insipido. Il contenuto è indifferente. Mangiamo il contenitore. Mangiamo la pubblicità del contenitore.
Una ricerca dell’Università di Stanford sulla scelta del cibo da parte dei bambini ha provato che McDonald è più buona. Stesse patatine fritte, scelta tra confezione con il marchio e senza. Il 77% dei bambini ha preferito la patatina McDonald.
La pubblicità televisiva fa la differenza. La pubblicità dei cibi per i bambini, in cui i bambini sono l’oggetto, il target, l’ascoltatore plagiato. Trasformati in apprendisti consumatori. La merendina, le patatine, i biscotti, i wurstel, le bevande e tutto il resto. Questa pubblicità va vietata. L’obesità infantile in Italia non esisteva, oggi è la norma. E’ un’obesità pubblicitaria. Il virus ingrassante è lo spot.
La pubblicità è pericolosa per gli adulti, ma per i bambini può essere letale. E’ pedofilia commerciale, abuso di menti in formazione. I bambini devono abituarsi a mangiare cibi, non brand. E se possibile senza contenitore. Il latte, ad esempio, deve tornare ad essere solo latte. Mucca, latte, bottiglia, bambino. Semplice. In alcuni paesi è possibile comprare il latte, solo latte e niente brand, da distributori automatici. Si arriva con una bottiglia e si fa il pieno. E il latte è locale e costa meno. Chiedetelo anche al vostro comune.
Secondo il libro bianco della Comunità Europea sull’obesità del 2007: “Negli ultimi trent’anni il numero degli obesi in Europa è cresciuto in modo drammatico, in particolare tra i bambini, dove il numero di obesi è stato stimato nel 30% nel 2006”. Dalla cucina mediterranea ai sofficini e alla carne in scatola. Mamme italiane dove siete? I vostri figli non devono ingrassare come me.

LUIGI cuomo 28.11.08 11:43| 
 |
Rispondi al commento

I cittadini quando si parla di leggi sull etica o su altre cose vanno sempre consultati...La chiesa per esempio pensa che le casechiuse siano sbagliate solo perchè è vietato ma forse se consultassero i cittadini la risposta sarebbe ben diversa.

Fabien V. Commentatore certificato 03.01.08 19:30| 
 |
Rispondi al commento

ciao a tutti...mi presento ho 21 anni e sono come voi e posso dire che io a bologna c'ero e ho avuto i brividi ho fatto fatica ad attraversare la folla di gente solo per trovare una toilette e mi è andata di pura fortuna per mettere la mia firma...che dire?ci siamo anche noi giovani ora ve ne rendete conto?sta italia fa così schifo che ha attirato pure l'attenzione di noi giovani che in realtà dovremmo goderci questi anni di giovinezza...boh a me vien da piangere qui non va bene la sinistra e la destra che poi è rappresentata unicamente dal nano pelato col sorriso che ti fotte che dire?ti fotte proprio!MI FA SCHIFO ODIO L'ITALIA ABBIAMO I MUTUI PIU CARI D'EUROPA ABBIAMO TUTTO PIU CARO D'EUROPA E SIAMO UN PAESINO DEL CAZZO IN CONFRONTO AGLI ALTRI COME è POSSIBILE?PERCHè NON TROVO LAVORO?PERCHE'SE VOGLIO ANDARMENE VIA DI CASA NON POSSO?PERCHE'NON SI ARRIVA A FINE MESE CON IL PROPRIO STIPENDIO?PERCHE'ALLA TV E AI GIORNALI GIRA CHE TI RIGIRA VIENE DATA SEMPRE LA STESSA INFORMAZIONE?PERCHè PAGHIAMO TASSE INUTILI SENZA RICEVERE VERI SERVIZI?MA SOPRATTUTTO...PERCHE' BELIN I NOSTRI PARLAMENTARI NON FANNO NIENTE PER CAMBIARE LE COSE?2 leggi m hanno colpito...quella dei lavavetri e l'ultima quella del vietare da bere oltre alle 2...ma perchè perchè caspita sanno solo vietare?ma cavolo!a parte che se io voglio bevo anche di pomeriggio e mi schianto quando voglio poi se non l'hanno capito oramai il giovane esce e pur di divertirsi per far fronte al deserto di divertimento che ci vien proposto a noi giovani beve ora se è così...nn era piu sensato metterci a disposizione servizi pubblici?no ovviamente chi deve essere penalizzato è sempre il cittadino si passa da un'estremo all'altro non ce la faccio piu mi viene male sto male cazzoooo!!!!se non avessi un'amore aperto qua io sarei scappata da sto paese comandato da coglioni!la gente si deve svegliare deve farsi sentire e non basta scrollare le spalle dovete scendere in piazza e urlare contro sto stato bastardo che non fa nullaXnoI

MARTA GIULIA PRIANO 30.10.07 02:56| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, se per strillare più forte al prossimo V-day vuoi un pò di musica Rock di qualità chiamaci che siamo a tua disposizione. Per come viene trattata l'arte e la libera espressione in questo paese non vediamo l'ora di farci sentire,non aspettiamo altro! La situzione è preoccupantissima e l'azione deve essere "IMMEDIATA"!!!! Il rock mi pare l'ideale! Forza e onore!


Ciao Beppe è ciao a tutto il V-people sono con voi contro questo paese governato da lecchini e portaborse da politici con gravi insufficienze mentali e incapaci di accendere una calcolatrice, antichi e puzzolenti come il petrolio, sporchi nell'anima e nel verbo, seguiti da un popolo che incoraggia e vota questa distruzione di massa.
Ci hanno fatto diventare dei buffoni mondiali, immorali, affetti da problemi psichiatrici, analfabeti, brutti, antiestetici.
La colpa non è tutta loro ma democraticamente di un popolo mafioso, falso, razzista e pieno di prosopopea, sottoacculturato con un analfabetismo da guiness mondiale, una massa inerme ed incapace di essere corretta e onesta, mafiosi nell'anima e nel seno della famiglia, incapaci di insegnare hai propri figli l'educazione e le semplici regole della societa civile.
ITALIANO popolo di BARBARI MAFIOSI che sbandierato l'onestà ma siete la fonga di questo mondo della vostra "provincia americana" Idioti al punto da non capire che neanche + gli americani sopportano + il loro becero provincialismo ed ovviamente noi ne facciamo bandiera.
Grillo 6 UN GRANDE almeno tu le palle ce le hai, una spina dorsale ed una coscienza ti vive e si ribella dentro di te.
Il V-people deve continuare crescere e far sentire quanto siamo incazzati, superiore a questo popolo di cacchette insignificanti che oggi la fanno da padroni.

andrea c. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 25.10.07 14:18| 
 |
Rispondi al commento

Sono felice per tutto, caro beppe.
L'8 Settembre è stato il giorno in cui è ritornata la democrazia, quella vera, quella informata, quella consapevole delle proprie azioni e dei propri diritti.
Finalmente si muove qualcosa in questo paese, abbiamo tante cose da fare, ma c'è la faremo.

soleti francesco 03.10.07 13:07| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppem evitiamo di arruolare quell'approfittatore di Di Pietro!!!!! uno che parla bene e razzola male. Minaccia sempre di dimettersi e non lo fa mai, minaccia di votare contro Visco e dopo due ore smentisce ....... ma per favore!!!!!

Alfredo P. Commentatore certificato 30.09.07 17:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ma lei signor Grillo si rende conto che il suo V-day non aiuta gli italiani? crede che un vaffanculo possa cambiare il mondo?il suo ormai celebre motto mi ricorda tanto i tormentoni dei comici di Zelig...del tipo"amici ararara...".Ho 19 anni e avrei bisogno non tanto di sapere che schifo di classe politica mi governa ma conoscere delle persone che abbiamo soluzioni...per il mio futuro...il populismo non ha mai risolto nulla...la storia insegna...se veramente vuole usare la sua notorietà a favore dei cittadini li inviti a interessarsi finalmente di politica perchè la maggioranza degli italiani ha enormi lacune in merito (soprattutto i miei coetanei che, pur votando, non distinguono destra da sinistra). Non penso che il mio commento cambierà molto, nè che verrà da lei letto...ma nel caso in cui mi sbagliassi...un ultimo consiglio...Non parlate più in nome del nuovo Vangelo secondo Stella (leggi "la Casta").

grazie per lo spazio dato al mio sfogo

Francesca

francesca fossati 30.09.07 12:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

..sono ottimista sul fatto che si muova qualcosa, anche se piano piano. Unica cosa..ma adesso le proposte di legge quando vengono discusse, approvate, cestinate, valutate..insomma adesso che abbiamo delle carte in mano, quanto deve passare?
buon V a tutti

Gianenrico M. Commentatore certificato 29.09.07 18:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ieri sera Vespa ha definito i tuoi interventi al v-day "volgari". Secondo me invece è molto più volgare la sfacciatiaggine dei politici di un sincero VAFFANCULO.
VESPA, VATTENE VIA COL VENTO!

Alessandro Coppolecchia 28.09.07 15:54| 
 |
Rispondi al commento

Grazie mille finalmente una voce per noi tutti.
Oggi alla trasmisisone televisiva in ondia su mediaset, Matrix, ho sentito parlar male di Grillo sal SIGNOR Sgarbi..... sono completamente sbalordito..... Un assessore... che...

VITTORIO SGARBI

(DEPUTATO FORZA ITALIA)

sei mesi per falso e truffa aggravata e continuata ai danni dello Stato, (produzione di documenti falsi e assenteismo mentre era dipendere del Ministero dei Beni Culturali).

Un pregiudicato che ci rappresenta... w l'italia

Emanuele Musumeci 27.09.07 01:17| 
 |
Rispondi al commento

tutto ciò che viene fuori in queste settimane è come se la lava di un vulcano avesse finalmente trovato una bocca di eruzione, ma anche la lava deve essere incanalata. voglio dire, parafrasando lenin, CHE FARE ? non è che tra 1 mese o 1 anno si possa mettere su un altro V-day e allora ? che si fa ? come si demolisce la casta ? non votiamo più ? bene, si faranno eleggere con un numero inferiore di voti.ci costituiamo in movimento politico ? in movimento di opinione ? è una bella situazione per la novità e la spontaneità che la caratterizza ma l'aspetto propositivo, e non è una critica, è molto difficile. nel mio piccolo, ci penso, ma non riesco ad immaginare come si possa davvero mandarli a fare....sono un concentrato di poteri (economico, politico, mediatico) spaventoso e purtroppo c'è un'osmosi tra loro e tanta parte della cosidetta "società civile". molto difficile, aldilà degli entusiasmi, molto difficile.

francesco g. Commentatore certificato 26.09.07 00:14| 
 |
Rispondi al commento

Finalmente qualcosa si muove in questa Italia sempre piu lontana da me, ora che la mia morosa mi ha lasciato, mi derdicherò molto di più alla politica ispiratami da Beppe, (giuseppa)"per gli amici".

Raffaele Lardaro 25.09.07 23:34| 
 |
Rispondi al commento

Devo dire: ora che mi ha lasciato la morosa mi dedicherò molto di più alla politica partita dalle ideologie del mio amicone BEPPE (Giuseppa) ciaoooo...

Raffaele Lardaro 25.09.07 22:05| 
 |
Rispondi al commento

Roma, 22 settembre 2007 - Se il Governo cade si torna a votare, non ci sono altre soluzioni possibili. Il segretario Ds, Piero Fassino, a margine di un'iniziativa dell'Ulivo sul tema del lavoro, manda un avvertimento agli alleati: "La maggioranza al Senato ha, come è noto, un margine molto stretto. Questo richiede un senso di responsabilità da parte di tutta la coalizione. Un senso di responsabilità che non sempre si manifesta".

Ciao Ragazzi, facciamo attenzione. Secondo me nei programmi dei nostri beati politici ci sia quello di far cadere il governo e indire nuove elezioni prima che si riescano ad organizzare le liste civiche. In questo modo riuscirebbero a far eleggere con la stessa legge elettorale un altra squadra di governo magari di centro destra (non fa differenza tanto poi si accordano sugli interessi comuni) e far passare qualche anno cosicché la gente si dimentica della bufera Grillo e ritorna il letargo. Che ne pensate?

christian Menduni 23.09.07 14:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Posted set 23, 2007 at 1:49 PM Link to this reply Edit Delete Quote in reply
user 5085959
Gallarate, IT
2nd Post
Roma, 22 settembre 2007 - Se il Governo cade si torna a votare, non ci sono altre soluzioni possibili. Il segretario Ds, Piero Fassino, a margine di un'iniziativa dell'Ulivo sul tema del lavoro, manda un avvertimento agli alleati: "La maggioranza al Senato ha, come è noto, un margine molto stretto. Questo richiede un senso di responsabilità da parte di tutta la coalizione. Un senso di responsabilità che non sempre si manifesta".

Ciao Ragazzi, facciamo attenzione. Secondo me nei programmi dei nostri beati politici ci sia quello di far cadere il governo e indire nuove elezioni prima che si riescano ad organizzare le liste civiche. In questo modo riuscirebbero a far eleggere con la stessa legge elettorale un altra squadra di governo magari di centro destra (non fa differenza tanto poi si accordano sugli interessi comuni) e far passare qualche anno cosicché la gente si dimentica della bufera Grillo e ritorna il letargo. Che ne pensate?

Christian Menduni 23.09.07 13:57| 
 |
Rispondi al commento

L'occhio di bue che abbiamo acceso sul problema morale della politica (e che soprattutto il governo Prodi non ha cercato di risolvere) è soprattutto un aiuto alla politica e non un danno. Però cio' che non possiamo dire, a mio avviso, è che l'area radicale non si ponga questo problema. Sono anch'esse persone di impegno soprattutto morale e che non vanno ridicolizzate come le altre formazioni poliche. Pasquale Recchia

Pasquale Recchia 23.09.07 12:16| 
 |
Rispondi al commento

E' stato bellissimo !
quello che hai detto li hai colti di sorpresa non si aspettavano che qualcuno avesse il coraggio di fare nomi e cognomi accusandoli apertamente: anche se tutti sapevano come stanno le cose.
Stare a guardare dimostra che anche la cosidetta parte sana della politica"non e' poi tanto sana"
ma pensa solo a mantenere la poltrona.
Grazie a nome di tutti i" nessuno come me."

ferretti walter 22.09.07 15:12| 
 |
Rispondi al commento

Salve a tutti, penso Che il problema della politica in Italia non sia la "causa di tutti i mali", come qualcuno vorrebbe far pensare.
Il problema è a monte, è la società stessa che non funziona; i politici fanno benissimo ciò per cui sono stati designati, in quanto rappresentanti del popolo rappresentano una società malsana.
Non si risolve niente additando questo o quel parlamentare perchè pensa prima al bene proprio e poi a quello della Nazione. Chi al posto suo farebbe diversamente? E'ben vero che i politici sono nostri dipendenti, ma chiunque sia stato costretto ad aver a che fare con la Pubblica Amministrazione potrà testimoniare un numero infinito di disservizi, in larga parte causati dalla svogliatezza del funzionario o dal favoritismo nei confronti di un conoscente; il dipendente pubblico che si impegna nel suo lavoro è visto di cattivo occhio dai colleghi, perchè fa fare loro brutta figura.
Fanno scandalo i Parlamentari che non rispettano la legge, poi ci si dimentica di pagare le tasse, si infrange beatamente il Codice della Strada, mettendo in pericolo gli altri, l'omertà dilaga, si comprano merci contraffatte.
Dovremmo vedere cosa c'è che non và in quello che facciamo, prima di guardare cosa sbagliano gli altri.

Alessandro D. Commentatore certificato 21.09.07 14:29| 
 |
Rispondi al commento

Salve a tutti, penso Che il problema della politica in Italia non sia la "causa di tutti i mali", come qualcuno vorrebbe far pensare.
Il problema è a monte, è la società stessa che non funziona; i politici fanno benissimo ciò per cui sono stati designati, in quanto rappresentanti del popolo rappresentano una società malsana.
Non si risolve niente additando questo o quel parlamentare perchè pensa prima al bene proprio e poi a quello della Nazione. Chi al posto suo farebbe diversamente? E'ben vero che i politici sono nostri dipendenti, ma chiunque sia stato costretto ad aver a che fare con la Pubblica Amministrazione potrà testimoniare un numero infinito di disservizi, in larga parte causati dalla svogliatezza del funzionario o dal favoritismo nei confronti di un conoscente; il dipendente pubblico che si impegna nel suo lavoro è visto di cattivo occhio dai colleghi, perchè fa fare loro brutta figura.
Fanno scandalo i Parlamentari che non rispettano la legge, poi ci si dimentica di pagare le tasse, si infrange beatamente il Codice della Strada, mettendo in pericolo gli altri, l'omertà dilaga, si comprano merci contraffatte.
Dovremmo vedere cosa c'è che non và in quello che facciamo, prima di guardare cosa sbagliano gli altri.

Alessandro D. Commentatore certificato 21.09.07 14:14| 
 |
Rispondi al commento

Non fermiamoci qui....difendiamoci e facciamo sentire la voce degli italiani, quelli veri, quelli che devono fare i conti con la fine del mese e diamo voce ai giovani.

sandro m. Commentatore certificato 21.09.07 04:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

CIAO SONO UN RAGAZZO DI ROMA
SI DI ROMA
E SONO INCAVOLATO PERSO
BEPPE SEI CIO CHE CERCAVO DA ANNI
MI CHIEDEVO COME è POSSIBILE IO CHE HO DA TRE ANNI UNA BIMBA DEBBA SUBBIRE TUTTE LE NEFANDEZZE DI UNA CASTA PERICOLOSA,INSUFFICENTE INATTIVA.
SI MI VENIVA DA PIANGERE 2 MINUTI FA QUANDO TI HO SENTITO A RAI DUE ....DOVE CLAMOROSAMENTE HO SENTITO LE TUE PAROLE DA SANTORO.....
SI OPEN SOURCE ERA UNA DOMANDA CHE FRULLAVA IN TESTA MA COME SI FA ANCORA A PAGARE TALI DIRITTI A UN EX SUPER MIGLIONARIO CHE HA IL MONOPOLIO SU TUITT L'INFORMATICA.....I PENSO CHE UNA 'GUERRA' COSI DOVREBBE ESSERE PORTATA AVANTI
IO SUGGERISCO UNA RACCOLTA DI FIRME PER ELIMINARE ALMENO NELLE PUBLICHE AMMINISTRAZIONI....BE IN AMERICA ....E SOLO PER QUESTO LA PRENDO COME ESEMMPIO ANCHE SE NON VA PRESA COME ESEMPI0.... USA IL MAC...APPLE.......COME EFFICENZA è OTTIMA NON DA PROBLEMI CONFLITTUALI MA ALMENO SI DEVIA LA MANUTENZIONI LE RELEASE COSTOSE ......
MA ANCORA MEGLIO LINUX..........SEMPLICE INTUITIVO
MA QUESTA è FANTASCENZA....
MA I PANNELLI FOTOVOLTAICI?????
A ROMA CI SONO TANTI DI QUEGLI EDIFICI PUBLICI SFRUTTABILI CHE SI ACCENDEREBBE PER LA NOTTE BIANCA MEZZA ROMA.....
BE è VERO GRAZIE A TE FORSE TUTTI I GIOVANI CHE SONO STATI ABBAGLIATI DALLA TELEVISIONE DEGLI ANNI 90 FORSE SCOPRE LA FORZA DELL'UNIONE.....
SAI HO SENTITO PARLARE DEL 68 ...IUSTO MA AD OGGI FUORI LUOGO....MI SENTO FIDUCIOSO IN TE.... A OGGI IL WEB CI AIUTA NELLA DIFFUSIONE DELLE IDEE....MIGLIORIAMOCI

alessio orioli 20.09.07 22:44| 
 |
Rispondi al commento

se io fossi..
se io fossi Casini e company mi vergognerei come un animale,con tutto il rispetto per gli animali.. esempio di una politica e di una iposcrisia che è ora di spazzare via per sempre.
Se fossi il direttore del tg2 non uscirei più da casa. in cuor mio non ho mai sentito delle cavolate così pesanti tutte insieme, forse se le è studiate di notte, di certo nessuno le può aver scritte per lui, almeno in questa galassia..che sia sceso un alieno e noi non lo sappiamo?..mah..

se io fossi un giornalista non avrei padroni ma in Italia sono quasi tutti servi di partito, si nascondono dietro ad una biro (ops, ormai un pc..)per compiacere questo o quell'altro "onorevole"..sputando sulla verità ogettiva..
se io fossi giornalista voterei scheda bianca ad ogni elezione perchè l'essenza stessa del mio lavoro me lo chiederebbe..ma...io non sono giornalista, non sono un onorevole, e per fortuna nemmeno a comando di un tg..
se io fossi..
ma mi guardo bene di essere come loro..
sono solo una persona comune totalmente incavolata, totalmente stanca di questi personaggi..che il vento un giorno se li spazzi via...davvero..ma non mi faccio illusioni,
purtroppo.

Giovanni G. Commentatore certificato 20.09.07 22:13| 
 |
Rispondi al commento

L'Italia è stanca e malata, gli unici a non rendersene conto sono i parlamentari. Sono ciechi? sordi? NO sono FURBIII!! Nel legiferare Governo e opposizione, dovrebbero valutare l'impatto che il provvedimento avrebbe sull'Italia,invece si barricano dietro le ideologie di partito e non fanno che rallentare e ingarbugliare ancora di più la situazione. A questi gli diamo il voto affinché governino e migliorino le condizioni sociali ed econimiche del paese, invece si preoccupano della propria economia. Gettoni parlamentari,pensioni parlamentari,agevolazioni parlamentari,assistenze parlamentari, sono a centinaia in fila e quando c'è da riscuotere, le ideologie non contano più, tutti daccordo. Nelle piccole realtà locali invece ci sono amministratori (sindaci,assessori,presidenti di consiglio) che tutti i santi giorni sacrificano il loro tempo per migliorare la qualità di vita del loro Comune, lo fanno percependo poche centinaia di Euro che non sono suffucienti a coprire le spese sostenute. Ma a differenza della grave situazione Nazionale è che nei Comuni tutto o quasi fila alla perfezione. Ma allora si dovrebbe pensare ad una Finanziaria che sopprimi i parlamentari o gli amministratori locali che invece lavorano con umiltà per la propria realtà locale?
Siamo un popolo civile per cui le rivolte non servono .... ma caro BEPPE un bel referendum per ridurre i gettoni parlamentari a sti magnaccioni cade proprio a pennello, e si che ci sarebbe un gran risparmi per le casse dello Stato. E' giusto che i nostri parlamentari abbiano un buon riconoscimento economico ma da qui a fare BINGO mi sembra eccessivo. BEPPE l'Italia è stanca, ti apprezza e ha fiducia in te.
P.S. forse alcuni opinionisti TV ce l'hanno con te perché scuoti anche i loro personali interessi? o forse perché semplicemente hanno il cervello tarlato?

luigi b. Commentatore certificato 20.09.07 09:01| 
 |
Rispondi al commento

QUAL'E' IL PROBLEMA? (5)

andrò a vedere lo show di migliaia di italiani che la pensano come me, che ormai ignorano la televisione come mezzo d’informazione (se si può dir così) perché l’informazione se la vanno a cercare il più vicino possibile al suo luogo di nascita, mantenendo sempre e comunque lo spazio per un dubbio. E questo non perché plagiati da lei, signor Grillo, ma tutt’al più da noi stessi. Dal riconoscere che dietro le finestre dei condomini, i portoni delle case e i loro antifurti ci sono persone che non sono estranei. Sembra poco, ma è una rivoluzione. E l’abbiamo fatto senza sentir sbandierare le parole “verità” o “libertà”. Forse perché uguaglianza e fraternità sono le uniche leggi che ci impediscono di essere liberi. Di avere paura.

Mattia Paolinelli, 25 anni, studente

Mattia Paolinelli 20.09.07 05:58| 
 |
Rispondi al commento

QUAL'E' IL PROBLEMA? (3)

riesaltarci in un paese in cui, non solo per Mimì metallurgico, quelli che contano “sono tutti cugini”. E’ quindi facile scoraggiarsi. Ma come ho detto, è anche (molto più misteriosamente) facile riesaltarci.
E così noi, che lei ha fatto riappassionare alla politica (anche se apparentemente per via traversa) dopo le perplessità riguardanti le liste civiche dovremmo accorgerci che questa era l’unica scelta e via possibile: il riappropriarci della politica. Perché non cambierà mai nulla. Se la lasciamo da solo. Se CI lasciamo, se CI abbandoniamo. Se per eccesso di coscienza o di autocritica esprimiamo gli stessi dubbi su chi ha sbagliato e su chi invece deve ancora poggiar la penna sul foglio. Quello che dobbiamo capire è forse che questo non è un movimento di correzione e ricostituzione politica, ma un sentire comune che auspica una correzione e ricostituzione morale, sociale. Mentre alle donne che alle 9 di sera rientravano a casa stanche e malpagate gli si facevano sorbire i pianti di veline lasciate a mollo su un’isola. Mentre a noi uomini toccava ascoltare gli ammonimenti di politici cha salendo su un’auto blu ci annunciavano che avremmo dovuto sacrificare le nostre utilitarie. Mentre ai padri e alle madri che la povertà incattivisce e deprime si da come ricetta per essere genitori migliori il sito istituzionale per l’”educazione informatica” dei figli (indipendentemente che in casa ci sia un computer o meno). Mentre la società ci rinchiudeva nella nostra rabbia, inadeguatezza e impotenza, lei, signor Grillo, parlava senza promettere nulla, ma per sfogarsi insieme a noi. Un “coincazzato” a ricordarci cose che avevamo dimenticato o comunque stavamo dimenticando. E noi ascoltavamo. Lei parla. E noi ascoltiamo. Ora lei vuol far parlare anche altri. Io con piacere ancora maggiore continuerò ad ascoltare. E come vede, a parlare insieme a lei. Insieme a loro. Perché se la prima volta sono andato a vedere lo “show di Grillo”, adesso

Mattia Paolinelli 20.09.07 05:09| 
 |
Rispondi al commento

il panorama politico con la sua claque di giornalisti, televisivi e non (forse anche qui sarebbe meglio dire: giornalisti e non). A questo proposito, visto che siamo nell’era della multimedialità, invece di perdermi in sproloqui proporrei a tutti, per chiarire questa distinzione, un link: “Adenoidi”, di Luttazzi (E sempre per far capire che gli italiani sanno usare il computer molto meglio dei loro governanti: scaricatevelo da emule!). Grillo come l’Aretino dunque? Può darsi, come tutti coloro che sanno rompere le uova nel paniere ai potenti facendo diventare divertenti tutte quelle trame invece così noiose e quei sotterfugi così meschini di cui i politici vivono e dai quali le loro anime riescono così imbruttite. Ma per annullare qualsiasi dubbio forse questa domanda dovrei porla proprio a lui. E dunque chi è, cos’è lei, signor Grillo, in realtà? Anche lei un politico, sebbene in fasce? Sotto la sua polo ha già la camicia nera? In realtà quella “cesta” di capelli nasconde una testa rasata con un vaffanculo tatuato sulla nuca? O forse lei è semplicemente quello che è sempre stato e che ha sempre detto di essere? Uno che non è mai riuscito ad accettare di poter scherzare fino a lì ma non più in là. Di poter dire questo ma non quello. Uno che se veramente avesse voluto celebrità e seguito ancora maggiore avrebbe evitato di essere epurato dalla RAI. E allora è forse questo: un esiliato incazzato non per l’esilio, ma per la ragione del suo esilio, che è anche il lamento del bar sport, che è ancora il lamento di una qualunque “intellighenzia” dai Gracchi a oggi: non cambierà mai nulla. C’è chi lo dice perché lo ammette in privato, chi lo urla per schifo, chi lo respira fuori perché è stanco di sprecare altre parole. Lei perché lo dice? Come lo dice? Credo l’abbia detto un po’ in tutti questi modi, perché in fondo lei è un italiano (e un genovese) quanto me e tutti gli altri suoi sostenitori (co-pensanti e non co-automi) e in quanto tali, facili a scoraggiarci quanto a ri

Mattia Paolinelli 20.09.07 04:58| 
 |
Rispondi al commento

QUAL'E' IL PROBLEMA? (1)

Qual è il problema? Troppa grazia? Troppo onore avere una voce che ci ha fatto aprire gli occhi una volta per tutte (come ce ne fosse ancora bisogno) sulla reale natura della politica italiana? Perché, signori miei, le vere scoperte di cui Grillo ci ha resi partecipi sono quelle tecnologiche, quelle economiche, ma non certo quelle politiche. Scrittori di bandiera o unicamente di penna hanno scritto e riscritto le trame bizantine dei palazzi romani fino a darci la nausea. Se qualcuno ne dubitasse gli direi di leggere (senza scomodare Travaglio) Biagi o il mai troppo rimpianto Montanelli. Sappiamo cosa è accaduto e accade. Il vero problema italiano è proprio questo, il poter anticipare con un certo grado di precisione cosa accadrà. E’ questo il vero trionfo del qualunquismo. Le conclusioni di chiacchiere da Bar Sport che in Italia sono vere quanto le conclusioni di un “meeting” di menti illuminate, lungimiranti e idealistiche (ormai pare una parolaccia) quel tanto che basta per mantenersi onesti: il solito, rassegnato “non cambierà mai nulla”. Il percorso dell’una e dell’altra situazione è ovviamente diverso, ma l’aritmetica ci insegna che cambiando l’ordine dei fattori... Senza contare che se una vera e positiva rivoluzione sociale mai si mettesse in moto, lo si avvertirebbe (o meglio “accetterebbe”) principalmente proprio nei bar sport. E’ vero, la cultura nasce dal basso. E dal basso è altresì avvertita e promossa. Nei circoli intellettuali si discute quasi esclusivamente la migliore composizione funebre della cultura. Si rimpiange la sua scomparsa. Le si consegnano riconoscimenti “ad memoriam”. La cultura nasce nei cessi, nei ghetti, nella sporcizia, nella mendacità, nella rabbia, nel dolore e nel comico, appunto. Anche se dovremmo fare un distinguo tra comicità e satira che negherebbe all’istante molte obiezioni mosse da tutto (e dico TUTTO)

Mattia Paolinelli 20.09.07 04:52| 
 |
Rispondi al commento

caro beppe
sono un giovane calabrese
ho saputo dal telegiornale il giorno stesso del V-day lo stesso giorno che è avvenuto cmq ti voglio dire che la tua iniziativa è molto interessante e giusta perchè per cambiare il Paese ci vuole gente nuova visto che chi doveva mangiare su di noi lo ha fatto ed è arrivata l'ora di dire basta a questo tipo di politica ed è la gente che ha voglia di far bene a farsi avanti per un fututo migliore..
grazie x questo strumento che ci metti disposizione x dire la nostra

giovanni c. Commentatore certificato 18.09.07 14:00| 
 |
Rispondi al commento

Mi hanno detto che qui avrei trovato sicuramente un aiuto. Ho un problema serio.


Msn è così lento nello scambiare video con la mia nuova fiammante ragazza. C'è un modo per velocizzarlo? Per favore aiutatemi, vi prego vi prego vi prego...

U. P. Commentatore certificato 18.09.07 00:53| 
 |
Rispondi al commento

Ciao a tutti
la mia domanda e' molto semplice.....DOVE LA TROVO UNA MAGLIETTA DEL V DAY?????????
SI PUO' COMPRARE ANCHE IN RETE???
GRAZIE
CARLOTTA

Carlotta Magni 18.09.07 00:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mettiamoci la faccia! TUTTI!

diego maltese Commentatore certificato 16.09.07 17:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ciao a tutti! Ciao BEPPE!!!
Sei stato un mito!!!Quanto hai urlato al V-Day!!!
Come farebbero gli italiani veri senza di te?
Per italiani veri intendo quelli che ci tengono ad urlare la loro indignazione, la loro rabbia, per questo Paese martoriato dalla sete di potere di una massa di vecchi arroganti e presuntuosi..
Gli altri, quelli che dicono che non serve, quelli che non hanno alzato il culo dalle loro sedie, nemmeno in una giornata così splendida, per fare una firma e dichiarare che così non và, quelli non meritano di essere chiamati italiani, perchè qui o in un altro Paese, per loro non farebbe nessuna differenza..
Invece dico GRAZIE a tutti quelli che sono venuti al V-Day, ed eravamo davvero tanti!!
GRAZIE a te Beppe!!Che per i tuoi figlioli e per noi, vuoi, anzi pretendi, un futuro migliore!!
Non sono solo sicura che cambierà qualcosa, SO che cambierà qualcosa, è già cambiato qualcosa: la consapevolezza che siamo tanti e siamo uniti, e che non ne possiamo più di questi politici-politicanti-arroganti, che non fanno altro che accumulare ricchezze che non sono nemmeno in grado di spendere, che sono così spaventati dalla folla di persone che li manda affanculo, che devono subito usare i loro giornalisti per smentire, per diffamare e raccontare un sacco di balle; quei giornalisti "chescrivonosololaveritàperchèlagentehadirittodisaperelaverità"...
Allora non ci avete sentito?
Piccoli topi spaventati nei vostri anfratti, che volete diffondere la verità e invece siete solo dei burattini in mano a dei vecchi, altrettanto impauriti di perdere il loro potere, che sentono tremare la terra sotto i piedi..ma non vi vergognate?
Se non ci avete sentito replicheremo, tante volte finchè non vi sarà entrato in testa:
NOI NON VI VOGLIAMO!! SIETE DEI CRIMINALI CONDANNATI E DOVRESTE STARE IN GALERA!!
Comanda chi ha i mezzi d'informazione??
NOI ABBIAMO INTERNET, che vale molto di più di 50 reti televisive!
Ci faremo sentire ovunque ci sia bisogno di verità vera!!

Samantha Z. Commentatore certificato 16.09.07 15:31| 
 
  • Currently 1/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

Ciao a tutti! Ciao BEPPE!!!
Sei stato un mito!!!Quanto hai urlato al V-Day!!!
Come farebbero gli italiani veri senza di te?
Per italiani veri intendo quelli che ci tengono ad urlare la loro indignazione, la loro rabbia, per questo Paese martoriato dalla sete di potere di una massa di vecchi arroganti e presuntuosi..
Gli altri, quelli che dicono che non serve, quelli che non hanno alzato il culo dalle loro sedie, nemmeno in una giornata così splendida, per fare una firma e dichiarare che così non và, quelli non meritano di essere chiamati italiani, perchè qui o in un altro Paese, per loro non farebbe nessuna differenza..
Invece dico GRAZIE a tutti quelli che sono venuti al V-Day, ed eravamo davvero tanti!!
GRAZIE a te Beppe!!Che per i tuoi figlioli e per noi, vuoi, anzi pretendi, un futuro migliore!!
Non sono solo sicura che cambierà qualcosa, SO che cambierà qualcosa, è già cambiato qualcosa: la consapevolezza che siamo tanti e siamo uniti, e che non ne possiamo più di questi politici-politicanti-arroganti, che non fanno altro che accumulare ricchezze che non sono nemmeno in grado di spendere, che sono così spaventati dalla folla di persone che li manda affanculo, che devono subito usare i loro giornalisti per smentire, per diffamare e raccontare un sacco di balle; quei giornalisti "chescrivonosololaveritàperchèlagentehadirittodisaperelaverità"...
Allora non ci avete sentito?
Piccoli topi spaventati nei vostri anfratti, che volete diffondere la verità e invece siete solo dei burattini in mano a dei vecchi, altrettanto impauriti di perdere il loro potere, che sentono tremare la terra sotto i piedi..ma non vi vergognate?
Se non ci avete sentito replicheremo, tante volte finchè non vi sarà entrato in testa:
NOI NON VI VOGLIAMO!! SIETE DEI CRIMINALI CONDANNATI E DOVRESTE STARE IN GALERA!!
Comanda chi ha i mezzi d'informazione??
NOI ABBIAMO INTERNET, che vale molto di più di 50 reti televisive!
Ci faremo sentire ovunque ci sia bisogno di verità vera!!

Samantha Z. Commentatore certificato 16.09.07 15:28| 
 |
Rispondi al commento

vorrei collaborare con voi. come posso mettermi in contatto con i referenti di Rimini?

Carlo L'Astorina 16.09.07 15:16| 
 |
Rispondi al commento

Non ci sono andato. ci sarei andato ma troppo forti sono ormai le voci che accusano grillo di ipocrisia e censura. Come mai non parla di banche e sign0raggi0? Perche' censura sempre questa parola? Grillo e Bertinotti sono entrambi amici delle banche.

marco tulli 16.09.07 14:04| 
 
  • Currently 1/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento
Discussione

volevo segnalare l ultimo video del fantastico Caparezza. Parla di onorevoli picciotti
visibile su youtube:

http://www.youtube.com/watch?v=aWtwgdP_AZo

ciao a tutti siamo forti
li manderemo tutti a casa sti predoni

giuseppe germini 16.09.07 13:40| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento
Discussione

ho lavorato con diversi partiti legati alla sinistra, ma alla fine mi hanno deluso trutti. vorrei collaborare con voi. Avete dei referenti a Rimini? Se si cone posso contattarli?
Carlo L'Astorina

Carlo L'orina 16.09.07 13:07| 
 |
Rispondi al commento

ho lavorato con diversi partiti legati alla sinistra, ma alla fine mi hanno deluso trutti. vorrei collaborare con voi. Avete dei referenti a Rimini? Se si cone posso contattarli?
Carlo L'Astorina

Carlo L'orina 16.09.07 13:06| 
 |
Rispondi al commento

ho lavorato con diversi partiti legati alla sinistra, ma alla fine mi hanno deluso trutti. vorrei collaborare con voi. Avete dei referenti a Rimini? Se si cone posso contattarli?

Grazie

Carlo L'Astorina

Carlo L'orina 16.09.07 13:03| 
 |
Rispondi al commento

I miei complimenti Beppe.
Sono anni che la mattina mi sveglio incazzato perchè so che sarà un'altra giornata di di soprusi, furti ingiustizie e prese per il culo.
Anch'io ho fatto la fila e non me la sarei persa per nessuna cosa al mondo.
E' stato un grande successo e la gang della stanza dei bottoni sta tentando di buttare tutto sul ridicolo.
Molto bene! Nel loro linguaggio significa che sono moooolto preoccupati!
Sotto, allora non molliamo. Personalmente non dormirò tranquillo finchè non ce li saremo levati tutti dalle palle.
E pensare che sono tutti nostri dipendenti precari. Non hanno capito che sono sempre in prova e su richiesta si devono levare di torno (in attesa di madarli in galera, tanto sono come quelli del famoso proverbio cinese: tu puoi anche non sapere il perchè, ma loro sì)

Giorgio Sguigna 16.09.07 12:20| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

Grande Grillo!
Grazie per aver preso le parti di noi poveri cittadini che dobbiamo sempre subire ruberie, ecc. da persone che ci governano.
Le stesse persone che hanno il coraggio di voler insegnarci a stare al modo (vedi family day), quando Casini ha avuto due mogli e figli (non parliamo di Mele!)
Le stesse persone che ostentano ricchezza e vogliono far finta di stare dalla nostra parte (Santanchè!)
Le stesse persone che ci hanno detto che l'Italia sarebbe sicuramente migliorata se avessimo votato loro, ma di miglioramenti vedo solo il loro stipendio (Gov. Prodi e Berlusconi)
Siamo tutti stanchi di questa politica gestita da uomini che hanno solo interesse a difendere una poltrona, e questo è dato di fatto! (fa comodo andare al Gran Premio in jet privato)
Ma soprattutto siamo stanchi di passare sempre per cretini, perchè loro pensano davvero che noi crediamo a tutto ciò che dicono.
Quindi ancora grazie Grillo, che hai alzato la voce per noi che purtroppo l'abbiamo così bassa che non riusciamo a farci sentire.
Aspettiamo la prossima alzata di voce.
ciao

barbara b. Commentatore certificato 16.09.07 12:19| 
 |
Rispondi al commento

mandiamoli a casa!!!
cosa ci fa in parlamento un miliardario con 5 ville in sardegna
cosa ci fa in parlamento una mortadella di 70 anni
cosa ci fa in parlamento un baffino ...a vela
cosa ci fa in parlamento un osso da morto con un globulo rosso e moglie pure in parlamento
cosa ci fa in parlamento un piacione che tutte le sere sta in qualche salotto romano dove si mangia pane e cicoria
cosa ci fa in parlamento un comunista obbligato a servirsi dei voli di stato gratuiti per andare a conversare con i monaci del monte athos
IN PARLAMENTO mettiamoci qualcuno che non faccia grandi cose, ma arrivi almeno a rifare la rete idrica italiana (ce ne accorgeremo tra qualche anno quanto è preziosa l'acqua) che perde il 50% della sua portata
qualcuno che diminuisca le spese della politica e della burocrazia
qualcuno che non pensi alla TAV, ma che raddoppi i binari per i pendolari che voglioni arrivare al lavoro e poi a casa in tempi decenti
qualcuno che faccia delle cose....sensate e non pensi solo ai suoi privilegi

beppe torta 16.09.07 12:11| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Provo tanto disprezzo per Beppe Grillo quanto ne provo per il 90% della platea parlamentare Italiana. Vivo all'estero da due anni ed è tanta la rabbia per chi continua a confondere politica con spettacolo usando il mezzo mediatico per traghettare la disperazione popolare verso umilianti illusioni. Grillo è un sistemista irriverente che usa, o tenta, di usare lo strumento della politica sollevando paure. Si, si è ormai capito che le aspettative della gente comune si muovono di pari passo con le paure sollevate dagli strilloni di turno. Non ultimo, indicare il sig. Antonio Di Pietro come esempio di onestà politica è del disgusto più totale. La politica è alla deriva di fatto. Il malcontento della gente è a livelli umilianti. Cosa peggiore, da meridionale, provo disgusto per un paese in cui la gente ha paradossalmente interiorizzato, non la legge, bensì il malcostume e malaffare. Il "Cabaret politics" ha di suo il potere di muovere astutamente le menti comuni su mille modi di sfogare rabbia e umiliazione nella maniera più inefficace. Il pensiero individuale, e ormai depresso, si deve conformare al pensiero di tanti individui raccolti in una piazza e incatenati da segni e parole che ci fanno sentire il calore della identificazione quando in realtà sono semplici e scadenti convenzioni della depressa vita quotidiana usati a consumo da tanti cittadini. Gentile Sig. Grillo, io non mi sento rappresentato da lei perchè lei incarna proprio l'individualità indesiderabile per la politica in un paese depresso nella necessità di avere politica. Politca è servizio professionale. "Stato" è il participio passato del verbo essere. Se si dovesse auspicare la possibilità di un contesto meritocratico, bene, lei dovrebbe, al pari di tanti altri figuri sinistri della vita parlamentare italiana, defilarsi con tanta dignità. Lei per me rimane simpatico personagigo dello spettacolo e della comunicazione, ma sono sconvolto se penso che lei possa diventare l'interprete del malessere nostrano.

Gabriel V. Commentatore certificato 16.09.07 12:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

sottoscrivo tutto e spero che i partecipanti si siano sfogati ed abbiano preso coscienza del loro numero e forza.ora mi aspetto che si faccia qualcosa di più di una proposta di legge che dovrà essere votata ammesso che non venga seppellita,da questo parlamento:io azzardo che nel caso di voto sarà bocciata .
Perchè non proponiamo qualche referendum?
Và benissimo la voce critica del grillo parlante ed anche scrivente.dopo Collodi ce ne era bisogno. Ritengo tuttavia che dovremmo essere anche propositivi, Personalmente ritengo che alla fine di ogni critica bisogna ripetere ossessivamente che se non si parte dalla "questione morale" non se ne uscirà mai.
un cordiale saluto a tutti e ... alla prossima.
giuseppe brizzi roma

giuseppe brizzi Commentatore certificato 16.09.07 11:43| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

come cantavano nel 1967 il gruppoThe Rokes
Lind - Mogol
"E' la pioggia che va", oggi mi sembra che possa diventare il nostro inno (tempi lontani, ma purtroppo oggi reali.........)


Sotto una montagna di paure e di ambizioni
c'è nascosto qualche cosa che non muore.
Se cercate in ogni sguardo dietro un muro di cartone
troverete tanta luce e tanto amore.
Il mondo ormai sta cambiando
e cambierà di più,
ma non vedete nel cielo
quelle macchie di blu:
è la pioggia che va,
e ritorna il sereno.
Quante volte ci hanno detto sorridendo tristemente,
le speranze dei ragazzi sono fumo.
Sono stanchi di lottare e non credono più a niente
proprio adesso che la meta è qui vicino.
Ma noi che stiamo correndo
avanzeremo di più,
ma non vedete che il cielo
ogni giorno diventa più blu:
è la pioggia che va
e ritorna il sereno,
è la pioggia che va
(e ritorna il sereno)
Non importa se qualcuno sul cammino della vita
sarà preda dei fantasmi del passato,
il denaro ed il potere sono trappole mortali
che per tanto e tanto tempo han funzionato.
Noi non vogliamo cadere,
non possiamo cadere più in giù,
ma non vedete nel cielo
quelle macchie di azzurro e di blu.
Forza ragazzi del Meeting di Beppe, ce la faremo
Lory reggioe

lorena f. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 16.09.07 11:38| 
 |
Rispondi al commento

Sintesi Risposta all’articolo del simpaticone Mughini su “Libero” di Martedì scorso 11 Settembre:..attirato dal titolo “offensivo” nei confronti di Beppe Grillo, ( la domanda fa presagire che Voi e i vostri lettori lo consideriate “stupido” ma mica tanto…),non ho potuto fare a meno di inviarLe la presente(….) Devo però farle osservare che il clown-Grillo, capace di attirare attenzione oltre che sul faceto anche sul serio, non spara a vanvera fanfaronate. Non è becero e populista. Devo farle osservare che gli Italiani scesi in decine di piazze o transitati davanti alle nostre ambasciate sparse nel mondo non sono tutti ingovernabili. Anzi. Vorrebbero contare di più e “scegliersi” da chi essere governati. Io ci sono stato, ho parlato con tanti italiani, ho confrontato il mio pensiero.Ogni granello di quella massa (oltre un milione di persone )è una realtà con una storia da raccontare. Delusi, sfiduciati, saturi e impotenti di fronte agli ormai consolidati giochi di potere nostrani, ad un’informazione omogeneizzata e direzionata, a scandali impuniti, ad un tenore di vita che ormai sfiora la “sopravvivenza” per un sacco di brava gente, di leader politici atavici e consumati che chiedono continuamente sacrifici a tutti ma poi loro non rinunciano Mai a niente.
Io ci sono stato. E Lei? (...)La nostra “subcultura” di internet, come la definisce, per altri è comunicazione. Non siamo "Qualunque", siamo "Ovunque" e questo preoccupa più d'uno. Non siamo “casino”, siamo gente che pensa (per fortuna), legge, si informa attraverso canali alternativi, discute e (….Le sembrerà incredibile), cerca modi efficaci per farsi sentire. Se poi volere uomini che ci rappresentano in Italia e nel Mondo “Legalmente Puliti”,scegliere direttamente i propri candidati e creare una regola democratica che garantisca ricambio in parlamento evitando i giochetti di blocchi, dinastie, caste o Lobbies nei prossimi anni...bè … la informo, si prepari, questi non sono “Mal di Pancia” ma la “DURA REALTA’. S1

sandro p. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 16.09.07 11:27| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

Amici,
sento il bisogno di trovare altri modi concreti di incidere su questo nostro paese, migliorare la vita di tutti i giorni e il mondo che troveranno in nostri figli.
Io penso che più che un nuovo soggetto politico, quello che serve al paese è un sistema di controllo della legalità e della giustizia che possa operare a tutti i livelli. In parlamento certo, ma anche nelle università, negli ambienti di lavoro, negli ospedali e così via.
Dovremmo cercare di spingere e privilegiare le persone serie in politica, le aziende rispettose dell'ambiente, acquistare prodotti solidali, generare un nuovo modo di vedere le cose, che ci porti ad essere orgogliosi della nostra auto a metano e non dell'ultimo gippone con mille cavalli...
Quello a cui penso è una sorta di "certificazione" spontanea, un "marchio" in cui tutti ci possiamo riconoscere che significhi giustizia, sostenibilità ambientale. Un marchio il cui prestigio stia non nella esclusività
di quello che possiamo permetterci, ma piuttosto nella dimostrazione di quello che noi siamo come persone.
Penso a un bollino, un logo. C'è già: V-Day. V-Day deve diventare un simbolo, un distintivo per dire "Io miglioro il mondo".
Aiutatemi a sviluppare questa idea.... non so se riesco a trasmettere il mio pensiero.
cyrano@fastwebnet.it

roberto neri Commentatore certificato 16.09.07 10:45| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,

sono stata ieri al tuo spettacolo al PalaSharp e mi sono proprio divertita. Ti volevo però dire che non sono completamente d'accordo con le tue tesi e che ho anche provato un certo disagio quando alcuni spettatori intorno a me gridavano "a casa, a casa" con la stessa becera violenza dei leghisti che si riunivano alla foce del Po. Siamo sicuri che tutti i parlamentari siano disonesti, e perché chi ha lavorato onestamente non potrebbe continuare il suo lavoro per più di due legislature? Sei davvero convinto che il ricambio generazionale sia sempre positivo? Purtroppo la maggior parte dei giovani che conosco hanno un livello culturale decisamente basso, una coscienza sociale inesistente e le loro aspirazioni sono nell'ordine: andare in televisone (possibilmente nei programmi della De Filippi), diventare famosi o, quando va bene, fare tanti soldi nella finanza. Sono questi i dirigenti che auspichiamo? Temo che i problemi di questo paese stiano alla sua base, non solo al vertice. La Francia produce il 78% dell'energia dal nucleare, l'alta velocità vi funziona da tempo a meraviglia, il problema non è il nucleare o l'alta velocità in sè, bensì il nucleare o l'alta velocità in Italia e non solo, come hai dimostrato tu, per colpa di chi dovrebbe gestirli, ma per un malcostume diffuso, a tutti i livelli in questo nostro paese di impuniti. Certo ieri sra mi sono divertita, ma non avevo il sorriso sulle labbra quando sono uscita, non mi sembra ci sia nulla di veramente nuovo nelle coscienze, purtroppo...

Cristina Cantelli 16.09.07 10:17| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

Contributo al contributo che il Ministro Di Pietro fornisce come sostegno alla campagna a favore dell'ENERGIA sul blog di Grillo.

On. Di Pietro, con pochi milioni di EURI si potrebbero installare su tutti gli uffici pubblici (scuole, comuni, regioni, stazioni ferroviarie, prefetture, caserme di tutti i tipi ecc. ecc. ecc.........) pannelli solari che permetterebbero allo stato di risparmiare e contribuire, non a chiacchiere, ad aumentare la produzione di energia senza emissioni nocive, creando allo stesso tempo lavoro per molti giovani.
Obbligare i costruttori a realizzare gli stabili di tutti i tipi, con materiale e metodica a risparmio energetico entro limiti tecnici non eludibili, pena la mancata autorizzazione a costruire.
Innumerevoli altri modi semplici per risparmiare enrgia ci sono, basta guardarsi intorno e attivare il cervello.
Cose semplici e a basso costo per tutti.
Peccato però che tra il dire ed il fare ci siano i politici.

Alla prossima

michele d'achille 16.09.07 09:55| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe volevo dirti di non lasciare raffredare questo evento storico fai in modo che se ne possa preparare subito un'altro magari a inizio 2008 visto che uno si è fatto d'estate anche perchè mi sembra che i nostri politici non diano troppo peso snobbino un pò quello che è successo per strada ti ringrazio e andiamo avanti cosi

oliviero m. Commentatore certificato 16.09.07 09:53| 
 |
Rispondi al commento

Ciao, non lasciare decadere le 300mila firme, siamo tutti con tè. Vorremmo sapere se hai una linea di condotta da proporci per liberarci per sempre da questi fanulloni politicanti e sindacalisti che stanno portandoci alla rovina.Un anno di loro stipendi basterebbe per risanare i nostri conti.Loro non solo non fanno i tanti sacrifici che chiedono continuamente a noi, ma sperperano a piene mani le ns. risorse facendo la vita da reucci.I politici o i sindacalisti lo facciano se ne hanno la passione dopo le 8 ore di lavoro in fabbrica o come nel mio caso dietro un banco a vendere pane, o dopo come nel caso di mio marito dopo le 10 ore passate in panificio alzandosi tutte le notti per 37 anni alle 1, ma non basta perchè è troppo giovane di età. Pensavamo che cominciando a lavorere giovani potevamo poi goderci i frutti del ns. lavoro ancora da giovani, ma non è così. A cosa serve all'ora? Ragazzi non andate a lavorare prima dei 35 anni di età così almeno vi sarete goduti un pò la vita, non come noi che non potevamo neppure andare a vedere un film perchè mio marito doveva andare a lavorare.
Governo di ladri e sindacati di merda che per il loro benessere si venderebbero persino il culo. Ciao

ines evolandro 16.09.07 09:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Grazie a te ho riscoperto la voglia di parlare, di lottare.
Io non mi interesso di tutto, non ho voglia, ma nel mio piccolo, vedo tanta ingiustizia, tanta mafia.
Lavoro in un Ospedale di Roma,Ospedale Oftalmico,
e vi regna sovrana la CGIL, attraverso operazioni mafiose di due o tre personaggetti che trovano sfogo alle loro frustrazioni.Tutto gira intorno a questa cosca o chiosco dei gelati che dir si voglia, incarichi e mansioni di lavoro, giornate no e giornate si, promozioni.....per farla breve c'è chi nella stessa sede di lavoro si gira i pollici e prende in giro chi lavora davvero, anche qui tutte le parole sono vuote di significato, anche qui ti prendono per i fondelli come fanno i politici, ma in piccolo. Però questo piccolo si dà il caso che sia la vita di tutti i giorni, almeno per me, e ti assicuro che anche se piccolo non è affatto poco.
grazie per lo spazio.
Paola Urbani

Paola Urbani 16.09.07 08:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Un messaggio a chi ancora non conosce questo personaggio, visitate il sito.
www.francescocosta.net
Non ho capito bene da chi viene pagato!!!
Ha anche un Blog
www.bloggers.it/progettomayhem/contro-beppe-grillo.htm
Leggetelo e capirete perchè l'Italia va così male....
W Beppe Grillo, sei un uomo di grande coraggio, ti ammiro e se posso nel mio piccolo ti aiuto nel tua (nostra) missione!!
Andrea

Andrea Martelli Commentatore certificato 16.09.07 01:35| 
 |
Rispondi al commento

Attento Beppe!
Prima ti derideranno;
poi ti disprezzeranno;
poi ti calunnieranno;
poi proveranno a fotterti!

E, se non ci riusciranno, proveranno a cooptarti.

Son furbi, avidi, arroganti, bugiardi, supponenti, ignoranti, stupidi, profittatori, squallidi fascisti o stalinisti (che è la stessa cosa).

Tieni, inoltre, in gran conto il fatto che i più tra questi loschi figuri non hanno nè arte nè parte.

E dunque: occhio, Beppe!
Sono tutti pronti a farti la pelle, per difendere la pagnotta.

edmund c. Commentatore certificato 16.09.07 01:02| 
 |
Rispondi al commento

Spero che la parola PARTITO sia abrogata ,cancellata in riferimento alla politica.
Perche' quando sei "partito" dico sei partito andato. dimmi tu cosa puoi fare, e poi partito senza sapere dove andare i risultati sono sotto gli occhi di tutti.
Pero'non bisogna fare di tutta un erba un fascio,ci son sicuramente persone oneste e laboriose nel settore e vanno rispettate,a patto che l'unica bandiera che portino nel cuore sia L'ITALIA!! GRANDE ITALIA!! CULLA DELLA VITA,noi siamo unici il nostro popolo e'UNICO ed amato "non quello" dobbiamo essere fieri delle nostre origini, un piccolo grande fazzoletto di terra nel mondo, di che dicano siamo ispiratori nei sogni di tutti i continenti, ci amano, per questo tutti vogliono venire qui,siamo geni purtroppo costretti all'immigrazione i nostri cervelli sono richiesti.
E allora non siamo unici? ci bistrattano ma quando sentono parlare italiano e' musica ispiratrice, le donne sognano, siamo romantici,ultimamente un pochino affamati ma romantici,questa e' la lunga lotta contro l'obesita ritenuta la malattia del secolo,siamo noi che non abbiam capito! prevenire e' meglio che curare, non si arriva a fine mese, azz.. non vorrai mica metter su qualche chiletto nemico della salute!!! I temi sono tanti,troppa delinquenza, ragazzi che muoiono sulle strade ,droga, famiglie distrutte tanta angoscia .non credo esistano genitori di serie A o di serie B ,i nostri figli sono la vera ricchezza ed e' a loro che bisogna dedicare un futuro sereno con la speranza che lo tramandino alle generazioni a venire.La storia viene sempre scritta ma la realta' e' cio' che viviamo , la vita e' una sola questo non va mai dimenticato .grazie

diego nembr 16.09.07 01:01| 
 |
Rispondi al commento

Parlano di qualunquismo.
Parlano di antipolitica.

Se il qualunquismo e l'antipolitica (parole ritenute dispregiative dagli sporchi democristiani e ripetute da quelli che facevano i comunisti, e che sognavano di diventare sporchi democristiani) servono a cacciarli nelle fogne da cui vengono...
Viva il qualunquismo, Viva l'antipolitica!

edmund c. Commentatore certificato 16.09.07 00:40| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento
Discussione

GRAZIE A TE B E P P E !
SEI LA NOSTRA SPERANZA.

Non togliere il piede dall'acceleratore, ormai la bomba si è innescata!

LAURA (ZENA!)

Laura Gradi Commentatore certificato 16.09.07 00:40| 
 
  • Currently 1/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

SPERO DI VEDERE FATTI PERCHÈ DI PAROLE NE HO PIENE LE TASCHE.
OGNUNO DOVREBBE FARSI UN ESAME DI COSCIENZA E CERCARE DI MIGLIORARSI.
SOLO IN SEGUITO POTRÀ PRETENDERLO ANCHE DAGLI ALTRI.

renzo alba 15.09.07 21:34| 
 |
Rispondi al commento

Mi sembra di essere immerso in una massa di cretini o forse, come è più verosimile, lazzaroni.

Cretini se non si vede il senso dei quesiti del V-Day e dell’iter parlamentare che forse seguirà, ma passando di mano ai nostri “dipendenti” ci sarà un seguito?

Lazzaroni se non si osserva che l’afflusso di gente avuto in quel giorno manifesta un senso civico che la “Casta” non avverte né pratica ed i suoi personaggi escono con battute che denotano tutti i loro meschini interessi di bottega. Interessi di bottega spesso prezzolati dal magnate prepotente di turno.

Tutta quella gente, giornalisti compresi, che sminuisce il V-Day dovrebbe sapere che, oggi come ieri, la gente usa gli strumenti che ha disposizione ed ogni strumento anche il più semplice può far male, come il martello sulle dita. Per questo non smettiamo di usarlo.

Così Internet con i suoi contenuti sono lo strumento che ci permette di dar voce a chi non ne ha e attraverso questo ottenere più partecipazione democrazia.

Che da questo possa prendere forma qualcosa di organico in sede istituzionale dipenderà dalle persone, dalla loro costanza e applicazione, capaci di focalizzare le esigenze di una società civile in uno stato di diritto, spesse vilipeso da medioevali privilegi di casta e di meschine prepotenze.

Giovanni da Udine

giovanni da udine Commentatore certificato 15.09.07 21:27| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento
Discussione

e' ora che tiriamo fuori gli attributi...e li mandiamo a casa....
Anche i politici devono essere a PROGETTO...e se non ti dai da fare...a casa....
Questi spendono e spandono i nostri soldi,tra mastella che porta il bimbo con il Jet dello stato....
Basta !

maurizio c. Commentatore certificato 15.09.07 20:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe Grillo, sono l'inventore del tasto "Blind", ricordi? Quello che permetterebbe di eliminare il video del televisore lasciando in funzione l'audio. Insomma, spegnere la luce catodica, a nostro piacimento, utilizzando la TV solo in audio alla stregua di una radio. Il risparmio elettrico sarebbe di 4 miliardi di Euro ogni anno, in tutto il mondo. é ormai assodato che la gente lascia accesa la TV tutto il giorno senza quasi mai guardarla, solo "per compagnia o per abitudine". Le tue proposte di cui al Vaffa sono più che ottime e condivise ma occorre dare anche un calcio ai cosiddetti santissimi dei padroni mediatici, perchè altrimenti quelli che sostituiranno i parlamentari condannati si comporteranno nello stesso modo. Considera che chi veramente comanda, e non solo in Italia, non sono più i politici ma il mondo della pubblicità televisiva. E' quella che occorre combattere. Ed il "Blind" lo fa. Io è da undici anni che lo vado dicendo, fino ad ammalarmi. Trova un pò di tempo per la mia proposta. Ciao. sei grande.
Mario Samarughi
E-mail: blind.key@libero.it

Mario Samarughi 15.09.07 19:01| 
 |
Rispondi al commento

Dunque, uniamoci allora alla manifestazione del 17 Settembre a Roma a via Arenula sotto il palazzo di grazia e giustizia per protestare contro Mastella e la politica delle caste, no?

Rispetto Rispetto 15.09.07 18:58| 
 |
Rispondi al commento

Ho visto pochi giorni fa la registrazione del V-Day di Bologna trasmessa da Europa 7. Io sono di Arezzo, non ho potuto parteciparvi, ma volevo fare i complimenti a Beppe e a tutti i manifestanti per il grande successo che tutto ciò ha avuto in tutta Italia. Purtroppo abbiamo una classe politica indecente che pensa solo ai propri affari e a niente altro, molto veloce e spietata solo quando ha da fare leggi che le proteggano il culo (vedi ad es. quella sulle intercettazioni telefoniche perché possano continuare ad intrallazzare a piacimento con la grande finanza e industria o, andando indietro nel tempo, alle severissime leggi anti-terrorismo che sono le uniche che hanno fatto stare in galera per qualche anno quei terroristi che hanno spaventato più loro che tutti noi comuni mortali) e molto lenta e macchinosa quando c'è da trovare lavoro per la gente oppure da garantire più sicurezza per tutti (chi ruba, uccide, violenta, rapina sta pochissimo in galera e non sconta mai appieno la propria pena) oppure cercare di tagliare veramente l'enorme spesa pubblica (i parlamentari italiani hanno gli stipendi più alti d'Europa, abbiamo più auto blu noi di tutti gli USA, un parlamentare non paga nulla se deve viaggiare, dormire, telefonare, mangiare o assumere "al nero" i propri portaborse). Tutte queste belle persone, di destra o sinistra o centro non importa, che sono buone solo a chiacchierare, ci hanno stufato. Siamo in balìa di personaggi che fanno leggi sulla droga e sono i primi a drogarsi nei cessi del Parlamento, fanno le leggi su chi ruba e sono i primi a rubare, parlano tanto di moralità della politica e della società e sono beccati a fare party a base di sesso e cocaina. Ma chi credono di prendere in giro? Contano sul fatto che noi italiani brontoliamo e basta, non facciamo niente per farli cadere dai loro troni. Ecco, forse è arrivato il momento che facciamo tutti qualcosa. Queste sanguisughe di professione ci hanno rotto le palle! Ciao a tutti da Pier Andrea Ulivi.

Pier Andrea Ulivi 15.09.07 18:41| 
 |
Rispondi al commento

Mi rivolgo a questo illustrissimo e importantissimo blog per sottoporre all'attenzione la petizione online che riguarda i laureati in scienze politiche.

http://www.petitiononline.com/re150607/petition.html

vi prego di aiutarci a far firmare questa petizione online per poter far sentire i nostri diritti..chiediamo lla vostra solidarietà...
grazie a tutti.

Alberto Bamonti 15.09.07 18:25| 
 |
Rispondi al commento

caro grillo ascoltando i tuoi discorsi e la tua grande partecipazione alle problematiche italiane,ho capito una cosa e forse l' ho capita tardi,che la politica italiana è una merda,io sono di sx...........scusa ero di sx oggi ho aperto finalmente gli occhi sono grilliano a tutto tondo mi piace la politica e la pratico nel mio paese ronciglione,ma ora non ha piu' senso questo perche' mi aspetto una tua ascesa in politica,con l'aiuto di tanti italiani dobbiamo mandare a casa i politici corrotti e che pensano solo a interessi personali,non fermarti perche' noi avanzeremo con te in tutti i tuoi proggetti non abbandonare adesso il tuo progetto perche' abbiamo bisogno di aria pura il nostro paese i cari politici l' hanno portato al collasso un saluto affettuoso.diego piermattei

diego piermattei 15.09.07 18:23| 
 |
Rispondi al commento

Mi rivolgo a questo illustrissimo e importantissimo blog per sottoporre all'attenzione la petizione online che riguarda i laureati in scienze politiche.

http://www.petitiononline.com/re150607/petition.html

vi prego di aiutarci a far firmare questa petizione online per poter far sentire i nostri diritti..chiediamo lla vostra solidarietà...
grazie a tutti.

Alberto Bamonti 15.09.07 18:13| 
 |
Rispondi al commento

PERCHE'?????
Perchè, visto che in moltissimi ormai facciamo fatica ad arrivare alla fine del mese, i nostri politici non si riducono gli stipendi nell'interesse del Paese ?????
Perchè i politici che avrebbero di che campare anche senza i fantastici stipendi, non esercitano la loro funzione a titolo gratuito nell'interesse del Paese ?????
Perchè i nostri politici non si riducono le loro fantaschiche pensioni nell'interesse del Paese ????
Perchè non si combatte veramente l'evasione fiscale, facendoci detrarre QUALUNQUE SPESA abbiamo sostenuto (tra l'altro già tassata), tassando soltanto la parte che REALMENTE ci è rimasta in tasca ????
Perchè chi vince un concorso statale (anche come usciere) deve essere sottoposto ad indagine dai Carabinieri per assicurarsi l'integrità della persona, e poi un soggetto con condanna definitiva passata in giudicato deve sedere tra i banchi del Parlamento e legiferare ????
Ma gliene frega qualcosa ai nostri politici del nostro Paese ???? Se non è così perchè non se ne tornano a casa propria, lasciando spazio a chi vuole veramente raddrizzare questa barca che ormai fa acqua da tutte le parti ???? Perchè ????

raimondo colella Commentatore certificato 15.09.07 17:07| 
 |
Rispondi al commento

PROPOSTA REFERENDUM PER DIMEZZARE LO STIPENDIO DEI POLITICI !
perche non organizzare questo referendum?
Una consultazione popolare che dimezzi lo stipendio dei politici, a tutti i livelli, che
ne limiti l'aumento con una percentuale annua,
e con dei limiti di rimborsi.
lancio questa proposta a tutti i cittadini, che sono stanchi di dover srtingere la cinghia.

quaranta domenico 15.09.07 16:38| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, ti chiamo così perchè forse sei l' unica persona ...cara, cioè da tenere così da conto in questo panorama politico (anche se tu un politico non lo sei, ma in fondo non lo sono nemmeno loro), e cari internauti la mia preoccupazione è quella che è vero che scendendo in piazza i politici hanno "tremato" ma più concretamente visto che ormai loro, i politici sono all' interno di una casta di un circolo vizioso per cui loro decidono in tutto e per tutto delle loro sorti, basti pensare, e questo fa veramente ridere (per non piangere si intende), che si stabiliscono lo stipendio da soli, praticamente e realisticamente così si può fare quali azioni intraprendere perchè le cose tornino in un clima di giustizia e realismo?
Saluti a tutti

Domenico B. Commentatore certificato 15.09.07 16:31| 
 |
Rispondi al commento

grillo continua!! non mollare la piazza! ho 29 anni e ancora non ho capito perchè tutti quelli della mia generazione si sono lasciati sfuggire l'occasione di fare come i francesi e occupare la città quando ci hanno imposto la nuova legge sul lavoro!
e tutto il resto...tipo un' enorme manifestazione a roma per la pace completamente ignorata!!
a loro non interessa niente di ciò che pensiamo e ci pensano idioti perchè quando danno a te del populista nello stesso tempo danno a noi delle pecore che stanno lì solo perchè ipnotizzate! sminuiscono la nostra opinione invece di rappresentarci!
continua, fai altri v day! io i porterò firme da tutti i miei mici italiani espatriati a buenos aires che abbiamo perso il primo round!!
la casta farà di tutto per farti affondare NON MOLLARE!


ali o. 15.09.07 16:13| 
 |
Rispondi al commento

"Mastella e il figlio al Gran Premio di Monza con l'Airbus presidenziale. Un viaggio privato a carico del contribuente nel giorno dei tagli alle spese. Mentre ai giudici manca la benzina"

Leggete la notizia direttamente on-line all'indirizzo http://espresso.repubblica.it/dettaglio/Senza-grazia-e-senza-giustizia/1765034

Sono sempre più incazzato, forza popolo, riprendiamo il controllo del nostro paese e del nostro futuro!!

P.A. 15.09.07 16:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Hai visto l'arroganza dei nostri politici?
La risposta di Mastella è stata quella di andare a vedere la formula 1 a Monza con l'aereo di Stato alla faccia di quello che si vuol fare capire ai politici.
SIAMO STUFI DELLA VOSTRA ARROGANZA E DELLE VOSTRE SPESE CHE CI SCARICATE SULLE NOSTRE SPALLE!!!
ANDATE A LAVORARE!!!

Giancarlo Parodi 15.09.07 15:44| 
 |
Rispondi al commento

mi auguro che ci siano bandiere dell'italia nelle nostre piazze qundo ci siamo noi o chi con noi o noi con loro,questo non a nulla a che vedere coi partiti,noi siamo italiani,i normali quelli che vivono e che interpretano la vita col buon senso di tutti i giorni ,non ci scandaliziamo delle puttanate inventate o presunte siamo aperti a tutto e ragioniamo con la regola del altruismo,non siamo invidiosi, maligni ,
sputtanatori se possiamo aiutiamo le persone che an bisogno, ci identifichiamo in loro ,senza aver nulla in cambio,ci rifacciamo sul'altruismo di altre persone come noi.sara' genetica forse per alcuni, ( mancano le critiche di qualche scienziato poi siamo a posto ne an dette tante)ma cio' che ci rende cosi sono gli insegnamenti dei nostri genitori ,dei nostri nonni ,gente di paese,(non vorrei essere classificato come paesanqualunquista )dove ti facevano comprendere il sudore la fatica del lavoro, l'onesta' la stretta di mano che valeva piu' di qualunque documento scritto (stretta di mano si riferisce all'onore della propria persona )penso alla fine che non esistano stupidi perche' tutti abbiamo una coscienza e quando si fa qualcosa di sbagliato ogni persona in sua coscenza lo sa!,solo che si preferisce fare i furbetti! e allora e dopo la gente come noi si incazza.Se pero' mi sbagliassi vorrebbe dire che dalla vita non ho capito nulla,e sarei cosi' un pazzo un malato e visto che ci manca poco a questa loro affermazione ,meglio che tutti noi ci dichiariamo invalidi e sicuramente come tali ci riconoscerebbero e allora scatterebbe il meccanismo della pensione di invalidita' "quella vera".Il paradosso noi malati paghiamo anche le pensioni ai falsi invalidi raccomandati con criteri selettivi.

Ps un elogio alla Gabanelli e i suoi collaboratori giornalista di report RAI 3 che o smesso di gurdare perche' dopo aver documentato scandali e chi piu' ne a piu' ne mettta nessuno a fatto nulla ed e' li che ti senti impotente e ti chiudi nella vergogna.

diego nemb 15.09.07 15:00| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe ,
purtroppo i politici ,dai risultati che tutti possiamo vedere,hanno messo in crisi il nostro paese ed in particolare le persone che non riescono più ad arrivare a fine mese . I politici non rinunciano ai loro profumati stipendi ed i costi per mantenerli non sono più accettabili. Quando un'azienda è in perdita si chiude . Bisogna chiudere la politica e gestire il paese con persone capaci che facciano l'interesse di tutti in modo concreto. Se i politici avessero veramente lavorato per l'efficenza dell'Italia non saremmo arrivati a questo punto...ma è ora che se ne vadano ed inizino veramente a lavorare ...come fanno tanti...ma a lavorare non in politica ma per guadagnarsi la pagnotta ...lavorare tutti i giorni..come fanno tanti...
Caro Grillo , so che non vuoi promuovere nuovi partiti...ma forse dovresti pensare a il " PARTITO PER L'ABOLIZIONE DEI POLITICI PER IL PROGRESSO DELL'ITALIA "...poi le persone valide per gestire come si deve in modo responsabile le trovi..ma saranno certamente molto...ma molto inferiori come numero e come costi a quelli attuali.

Con simpatia,
Giox

cesare a. Commentatore certificato 15.09.07 14:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Carissimo Beppe,

intanto grazie di esistere, io sono uno dei tanti ad andare a firmare al V-DAY a Palermo, spero tanto che dopo questo importante evento qualcuno incominici seriamente a riflettere sul modo di fare politica in modo serio ascoltando i reali problemi del popolo italiano.
Se non ci sara' un repentino cambiamento il destino dell' italia sara' catastrofico credo che scoppiera' il caos totale, il malcontento della gente e' troppo!!!!! Sono sempre piu' convinto che tu sei l'unica speranza per questa nazione.

Non ci abbandonare mai!!!!


Vincenzo Orlando

vincenzo orlando Commentatore certificato 15.09.07 13:40| 
 |
Rispondi al commento

bravo grillo...quannu ci voli, ci voli...ma se penso alle facce di c... e sopratutto al cervello dei ns. politici....dubito che abbiano capito il messaggio! cmq. sono tutti uguali...fanno finta di litigare e poi vanno a cena insieme...
un abbraccio

giuseppe cardillo 15.09.07 13:10| 
 |
Rispondi al commento

Carissimi.
Questa è la mia idea:
1. quanto costa la politica nel suo complesso? dal politico: circoscrizionale, comunale, provinciale, regionale e nazionale, per finire al presidente della repubblica? portaborse, segretaria, personale, etc? inefficienza con raccomandazioni e tangenti?
2. dei politici si può fare a meno.
3. i vari livelli territoriali (circoscrizionale....) sono determinati dalle leggi fatte dai cittadini stessi.
4. collegamento internet gratuito per tutti.
5. la proposta di legge è di iniziativa e elaborata da un cittadino o più (comitato, associazione, etc).
6. la proposta di legge viene letta su internet e votata, quella che raggiunge il 50% più uno degli aventi diritto al voto, viene approvata o bocciata secondo i SI o i NO, hanno precedenza di attuazione le leggi con più consenso dei SI.
7. per scardinare il parassitismo pei politici, occorre formare un nuovo partito chiamato: Potere ai cittadini. L'eletto non può estemporare, ma proporre disegni di legge con il meccanismo su citato, dal punto 3. al 6.
8. una volta ottenuta la maggioranza, il Parlamento viena sciolto e le leggi vengono approvate come descritto sopra.
E' un buon livello di democrazia?!
Altro che rivoluzione francese.
La storia ha iniziato con il faraone che si credeva un dio, sono seguiti il re e l'imperatore, per continuare con il dittatore e il monarca, oggi ci sono tanti piccoli dei, che fanno e disfano a loro piacimento: presidente della repubblica, presidente del consiglio, ministri, sottosegretari, parlamentari, consiglieri (dal regionale, provinciale, comunale e circoscrizionale), con privilegi impensabili e scandali allucinanti.
Il passo successivo è: potere ai cittadini.
Non ricordo bene se in Lettonia o Estonia, dove c'è un livello enorme nell'uso di internet e di trasparenza, alcune leggi sono state approvate dal parlamento, su proposta di legge dei cittadini.
Salutoni a Tutti e buona maturazione!

paolo cacciavillani Commentatore in marcia al V2day 15.09.07 13:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Voglio anch'io urlare insieme a te il mio disagio. Sono una donna indipendente di sinistra, ma non mi sento assolutamente rappresentata dai miei governanti. Ho un figlio di 24 a cui vorrei garantire un futuro migliore.
Non molliamo a presto Patrizia

Patrizia Stranges 15.09.07 12:08| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, caro popolo del V-day,
mi permettete una provocazione?
Leggendo i commenti dei media sul movimento, come molti mi sono posto la domanda: perché questo movimento fa paura?
Forse perché riesce a portare in piazza centinaia di migliaia di persone? Forse perché è in grado di raccogliere milioni di adesioni attraverso iniziative online? Forse perché è riuscito ad attirare l'attenzione dei media? Forse perché ... ?
Non illudiamoci!
Come questi professionisti della politica sanno bene e come la storia ci ha tristemente insegnato, nessun movimento, per quanto impetuoso, è mai riuscito a colpire veramente "la casta"; siamo sempre il paese del “cambiare tutto perché nulla cambi”. Gli esempi più eclatanti che mi vengono in mente sono la cooptazione dei sessantottini e l'enorme aumento del costo della politica dopo tangentopoli.
Che fare allora? Ecco la mia proposta, che spero non venga scambiata per eretica.
C’è un’unica cosa di cui questi signori hanno davvero paura: di un partito politico che si ponga come reale alternativa al loro modo di fare politica.
Un partito con candidati puliti, che rinuncino alla maggior parte dei privilegi e che, continuamente controllati nel loro operato, difendano le decisioni prese pubblicamente.
Abbiamo tutti gli strumenti per riuscire a costituirlo:
a) Internet per raccogliere le persone intorno alle idee e monitorare continuamente l'operato degli eletti;
b) un panel autorevole di controllo che resti fuori dalle istituzioni, ma ne sia l’anima critica: Grillo, Travaglio, ...;
c) una grande voglia di cambiare in modo sostanziale la politica.
Commetteremo tanti errori e saremo sottoposti a tutti i tipi di ricatto da parte del sistema, ma, come diceva un grande leader africano:
"Prima di essere eletti non sbagliavamo mai, ma non facevamo niente, mentre ora, facciamo tantissimi errori, ma facciamo cose mai immaginate prima".
Qualcuno ha voglia di iniziare una discussione concreta su questi temi?

Antonino Cilluffo Commentatore certificato 15.09.07 11:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

iniziativa dell'8 settembre e' stata eccezionale,ma i mezzi d'informazione e i parlamentari trovo che ne stiano ridimensionando la portata propabilmente perche' hanno paura e tentano di scoraggiare manifestazioni del genere.Ma ora che sono state raccolte tutte queste firme,come si procede?come si arriva al risultato?Non vorrei che col passare del tempo e con la furbizia dei nostri dipendenti parlamentari,tutto questo potenziale di partecipazione popolare venga disperso.saluti a tutti

simone mauro 15.09.07 11:28| 
 |
Rispondi al commento

complimenti Beppe continua su questa strada io sono con te sono stanto di tutti questi soprusi della classe politica propongo di ritornare alla monarchia..... almeno dobbiamo mantenerne solo uno

graziano p. Commentatore certificato 15.09.07 09:10| 
 |
Rispondi al commento

Sui concorsi di ammissione all’università
Premesso che da quanto si apprende dai mezzi di comunicazione
 I test di ammissione non sono inerenti l’indirizzo universitario per cui si concorre e non servono a selezionare persone preparate, anzi premiano chi predilige programmi televisivi spazzatura, giornali scandalistici o “Gossip” .(per convincersi di ciò basta leggere alcune delle domande di ammissione di quest’anno e dell’anno scorso).
 Le modalità con cui si svolgono i concorsi sono tali da consentire gravi irregolarità, truffe all’Italiana come l’utilizzo di genitori laureati o suggeritori prezzolati, SMS, Internet, ecc.
 Il non superamento di siffatti test costa al giovane la perdita di almeno un anno prima di poter ripetere questa “truffa legalizzata” senza avere maggiori probabilità di riuscita.
Insomma il metodo “fa cagare”.
Ciò premesso vorrei dare la mia “ricetta” che si articola nelle seguenti proposte:
1. Eliminare i test di ammissione;
2. Introdurre nella scuola, gia dalle medie, il sano concetto meritocratico, da troppo tempo dimenticato in Italia, dove chi studia dando una prestazione costante con risultati superiori alla media è premiato e può accedere all’università (questa proposta oggi deve essere applicata anche retroattivamente fino a completamento di almeno un ciclo di studi, 8 anni);
3. Avviare immediatamente un programma di ampliamento delle strutture delle università in modo da poterne aumentare la ricettività e dare agli studenti più possibilità per accedervi, e dimostrare le loro capacità e propensioni (negli 8 anni previsti per il ciclo indicato al punto 2 si può far molto);
4. Per affrontare i costi necessari a questo ampliamento lo stato potrà attingere a:
a. Riduzione delle agevolazioni e contributi dati alle scuole private che contribuiscono al peggioramento del livello di preparazione degli studenti,
b. Un aumento delle quote di iscrizione da applicare per il periodo di 8 anni; “una tantum” ben spesa.

Virgilio Bufacchi 15.09.07 07:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Carissimo.
Questa è la mia idea:
1. quanto costa la politica nel suo complesso? dal politico: circoscrizionale, comunale, provinciale, regionale e nazionale, per finire al presidente della repubblica? portaborse, segretaria, personale, etc? inefficienza con raccomandazioni e tangenti?
2. dei politici si può fare a meno.
3. i vari livelli territoriali (circoscrizionale....) sono determinati dalle leggi fatte dai cittadini stessi.
4. collegamento internet gratuito per tutti.
5. la proposta di legge è di iniziativa e elaborata da un cittadino o più (comitato, associazione, etc).
6. la proposta di legge viene letta su internet e votata, quella che raggiunge il 50% più uno degli aventi diritto al voto, viene approvata o bocciata secondo i SI o i NO, hanno precedenza di attuazione le leggi con più consenso dei SI.
7. per scardinare il parassitismo pei politici, occorre formare un nuovo partito chiamato: Potere ai cittadini. L'eletto non può estemporare, ma proporre disegni di legge con il meccanismo su citato, dal punto 3. al 6.
8. una volta ottenuta la maggioranza, il Parlamento viena sciolto e le leggi vengono approvate come descritto sopra.
E' un buon livello di democrazia?!
Altro che rivoluzione francese.
La storia ha iniziato con il faraone che si credeva un dio, sono seguiti il re e l'imperatore, per continuare con il dittatore e il monarca, oggi ci sono tanti piccoli dei, che fanno e disfano a loro piacimento: presidente della repubblica, presidente del consiglio, ministri, sottosegretari, parlamentari, consiglieri (dal regionale, procinciale, comunale e circoscrizionale), con privilegi impensabili e scandali allucinanti.
Il passo successivo è: potere ai cittadini.
Non ricordo bene se in Lettonia o Estonia, dove c'è un livello enorme nell'uso di internet e di trasparenza, alcune leggi sono state approvate dal parlamento, su proposta di legge dei cittadini.
Salutoni a Tutti!

paolo cacciavillani Commentatore in marcia al V2day 15.09.07 01:16| 
 |
Rispondi al commento

NON AVEVO DUBBI SULLA RIUSCITA DELLA GIORNATA INDETTA DA BEPPE GRILLO, MA QUELLO CHE PIU' MI DA SODDISFAZIONE E' CONSTATARE QUANTA RABBIA, PER NON DIRE LIVORE, CHE QUESTA INIZIATIVA HA SUSCITATO NEI NS. NON ONOREVOLI PARLAMENTARI.

regina effe 14.09.07 23:06| 
 |
Rispondi al commento

Saluti cari ad un uomo che mio padre negli anni ottanta definiva uno tremendamente ed insopportabilmente scomodo per la classe dirigente e che di lì a poco sarebbe stato segato via da ogni televisione "che si rispettasse".Diceva:-Ma questo come fa ad esser ancora vivo....Dice le cose come stanno e lo fa a casa del potente!!!!
Bravo Beppe!!!Non fermarti mai!!!Il popolo V-day è fonte di energia pulita,l'energia che scaturisce dalla tempesta di falsità spudorata che la nostra signora e padrona televisione ci propone da ormai troppi anni.Mio padre ha 70anni oggi e legge cosa stai facendo e sorride commosso perchè lo diceva vent'anni fa che eri un talentuoso della ricerca della verità.Ti porgo i suoi saluti.

salvo molinari 14.09.07 23:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non basteranno mille V-day, per eliminare avidità, ingordigia, etc.. che attanaglia i politici da oltre 2000 anni.
Comunque bisogna dare adito alla speranza, ULTIMA A MORIRE.

sesto crugliano 14.09.07 21:57| 
 |
Rispondi al commento

Caro beppe e cari amici di beppe,

è la mia prima volta su questo blog e in effetti da parte mia è un piacere incontrarvi, soprattutto perché sono anni che predico a vuoto sulla capacità straordinaria della cultura della rete, che con il v-day ha preso anche forma fisica, ma è tra i forum, i network e le mail che la politica reale sta prendendo piede.
Ho speso tempo e sforzi per vedere cose come quelle successe al v-day e sono contento. Caspita, ho persino scritto una tesi di 170 pagine sulla partecipazione del cittadino in rete.
Non permettiamo a nessuno di marginalizzare la cosa, dobbiamo diffondere verso chiunque, anche la vecchietta che ci chiede aiuto per attraversare la strada, che internet può davvero migliorare il processo democratico. Ma non è soltanto una questione di morale, democrazia etc, come dice giustamente Travaglio, partecipare e mandare a casa i disonesti, a noi, CONVIENE. Saluti. Fatemi sapere se non siete d'accordo, ok?, ciao.

Cosimo Pastore Commentatore certificato 14.09.07 19:54| 
 |
Rispondi al commento

...FORSE E' LA PRIMA VOLTA CHE HANNO AVUTO VERAMENTE PAURA DEL POPOLO!...PURTROPPO PER TROPPI ANNI CI HANNO ADDORMENTATO IL CERVELLO E NON SAPPIAMO + COME SI FA FARCI SENTIRE E A RIBELLARCI!...CONTINUIAMO A SENTIRE GRILLO MA RIACCENDIAMO ANCHE NOI IL CERVELLO!

CACCIAMOLI TUTTI!

massimo de cesaris Commentatore certificato 14.09.07 19:04| 
 |
Rispondi al commento

Quando inizia la Rivoluzione?
Forse è già iniziata!
Non siamo al tempo delle rivoluzioni lampo, la nostra generazione pensa, pensa, ed arriverà il tempo in cui agirà! In questo periodo storico non credo ci sia spazio per colpi di stato o marce verso i palazzi del potere. Le dinamiche sono altre, più sottili e subdole, ed è proprio lì che la rivoluzione deve colpire. Il sistema è sbagliato, anche il nostro! Nessuno è santo, e tutti facciamo qualcosa che non va. Per questo parlo di rivoluzione lenta, anzi lentissima: bisogna abituarsi a vivere meglio, dalle piccole cose private alla cosa pubblica!
Citando un famoso film: "Fa sempre la cosa giusta!"

Ciao

Giuseppe B. Commentatore certificato 14.09.07 14:11| 
 |
Rispondi al commento

Populista, qualunquista e persino anarco-individualista!!! Queste sono le offese che in questi giorni ho sentito rivolte ad un uomo che altro non ha fatto se nn un po' di satira appropriata e la richiesta di firmare 3 proposte di legge che si sono dimostarte più che ampiamente condivise, per qui queste offese le sento rivolte anche a me e alle altre persone che come me credono in questo progetto. Populista per aver parlato in nome di migliaia di normali persone che si alzano ogni mattina per andare a lavorare onestamente, per aver parlato in nome del popolo, cosa che, a detta della Costituzione, sarebbe compito di qualcun' altro...
Ma se in questo paese è rimasta gente che ha ancora la forza di credere in una giustizia diversa da quella che viene attualmente proposta da un sistema statico e ripetitivo, allora io credo sia doveroso ascoltarla.
Per questo continuo a sostenere quest' uomo che senza essere un politico è uno tra i pochi che ha capito cosa la gente vuole: scoprire la vera causa dei problemi di questo paese!!!
Purtroppo il messagio è venuto un poì deviato dalla mia idea per evitare di cadere nel turpiloquio, nella diffamazione o altro, però il senso dovrebbe ancora riuscire ad essere visibile tra le righe.
Comunque grazie dellla lettura!!!

Enrico Cocchi 14.09.07 14:09| 
 |
Rispondi al commento

Populista, qualunquista e persino anarco-individualista!!! Queste sono le offese che in questi giorni ho sentito rivolte ad un uomo che altro non ha fatto se nn un po' di satira appropriata e la richiesta di firmare 3 proposte di legge che si sono dimostarte più che ampiamente condivise, per cui, grazie alla nascita della V-generation, queste offese le sento rivolte anche a me e alle altre persone che come me credono in questo progetto. Populista per aver parlato in nome di migliaia di normali persone che si alzano ogni mattina per andare a lavorare onestamente, per aver parlato in nome del popolo, cosa che, a detta della Costituzione, sarebbe compito di qualcun'altro...
Ma se in questo paese è rimasta gente che ha ancora la forza di credere in una giustizia diversa da quella che viene attualmente proposta allora io credo sia doveroso ascoltarla.
Quindi continuo a sostenere quest'uomo che senza essere un politico è uno tra i pochi che ha capito cosa la gente vuole: scoprire la vera causa dei problemi di questo paese!!!
Purtoppo il senso del messaggio è un po' alterato x non cadere in problematiche dovute al turpiloquio, idffamazione o altro...
Comunque grazie della lettura!!!

Enrico Cocchi 14.09.07 13:47| 
 |
Rispondi al commento

Qualunquista,populista e persino anrco-individualista sono le offese rivolte a Grillo in questi giorni e che, con la creazione della V generation, sento mie e di altre migliaia di persone. Perchè è solo questo che han fatto, offeso il portavoce invece che difendere chi era stato chiamato a rispondere, forse perchè di parole difensive nn se ne potevano trovare. Populista perchè, come l'8 sett ha dimostrato, parla in nome di migliaia di normali persone che ogni mattina si svegliano e vanno a lavorare onestamente, perchè ha parlato in nome del popolo, cosa che, a detta della Costituzione, sarebbe dovere di qualcun'altro. Ma se in Italia sono rimaste persone che credono n una giustizia diversa da quella che questo sistema ci propone io penso sia civilmente doveroso ascoltarle perchè più che un problema di destra o sinistra è diventato un problema di politica e popolo.
Quindi continuerò a sostenere quest'uomo che senza essere un politico è uno dei pochi che ha capito cosa la gente vuole: conoscere le vere cause dei problemi del nostro paese.

Enrico Cocchi 14.09.07 13:23| 
 |
Rispondi al commento

l'italia può essere anche un popolo di brava gente, di persone che prima o poi trovano il coraggio di esprimersi per quello che sono, o per quello che dovrebbero essere:
WIVA L'ITALIA LIBERA DALL'INUTILE COSTO DELLA POLITICA; WIVA L'ITALIA LIBERA DAI POLITICI CORROTTI; WIVA L'ITALIA LIBERA DA POLITICI GUERRAFONDAI; WIVA L'ITALIA LIBERA DA POLITICI CONDANNATI; ......WIVA L'ITALIA!!!!!! PER CHI VUOLE CONTINUARE LA LISTA, E SE QUESTO E' QUALUNCUISMO: WIVA IL VDAY!!!!!!!! WIVA L'ITALIA PIENA DI "BEPPE GRILLO"

LUCIANO RADOANI Commentatore certificato 14.09.07 13:19| 
 |
Rispondi al commento

NO ALLA LISTA CIVICA "AMICI DI BEPPE GRILLO" di Pescara
Caro Beppe ti voglio raccontare quello che sta succedendo a Pescara, mi sono scritto al meet up e con molta mia sorpresa nel mese di giugno luglio vedo che il coordinatore Stefano Murgo assieme ad altri decide di fare una Lista Civica per le prossime elezioni a pescara, utilizzando il suffisso "Amici di Beppe Grillo" Giustificando di aver avuto una tua blanda comunicanzione di approvazione del suffiso ma nello stasso tempo dichiaravi di non essere il responsabile di atti o fatti che questa lista potesse fare. Si e' creata una spaccatura si e' fatto un altro meet up di persone che non hanno condiviso questa azione .
Il problema che io ho sollevato e' un problema di metodo democratico che non e' stato per nulla rispettato siamo la 1 lista su 250 a scendere in campo!!! non vi sembra strano e prematuro!
La democrazia e' partecipazione io non sono contro le liste civiche se tu beppe scenderai in politica lo si dovra decidere assieme cosi' cosme si dovra' decidere insieme se i singoli meet up posso utilizzare il suffisso "Amici di beppe Grillo" alle elezioni
e non lasciate alle iniziative dei vari organizer che vogliono sfruttare il momento di popolarita' per avere l'effetto trascinamento e ottenere voti senza aver fatto nulla di iniziative di pression act sulle amministrazioni locali presentandosi solo con l'niziativa dei banchetti delle tue firme e mettendo in bella mostra nella foto che ti allego il simbolo Arancione della tua Faccia questo non mi sembra corretto e giusto!!
il tuo operato non deve essere cavalcato da chi vuole solo sfuttare il tuo carro vincente sia a livello locale che nazionale! ECCO LE PROVE
ECCO IL SITO DELLA LISTA CIVICA
http://www.pescaraincomune.it/home/index.php?option=com_content&task=view&id=19&Itemid=1
COSA E' ACCADUTO IN REALTA'
http://beppegrillo.meetup.com/408/messages/boards/view/viewthread?thread=3507851
CARO BEPPE E CARI AMICI ATTENTI A NON FARCI USARE

paolo carinci Commentatore in marcia al V2day 14.09.07 12:48| 
 
  • Currently 1/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

Sono andato a firmare alla città più vicina da me che stà a più di 100km.
I miei genitori erano scettici sul successo del V-Day, ma poi quando hanno visto su ECOtv la manifestazione hanno cambiato idea.
Spero che trovo dei ragazzi motivati agli obiettivi proposti da te per aprire un meetup nella mia città di 40.000 abitanti. Forse 500 firme per il prossimo V-Day si possono fare. Ciao!

Mario! P. Commentatore certificato 14.09.07 12:05| 
 |
Rispondi al commento

E Gaber direbbe.... "Non ho voglia di assurde compressioni, ma nemmeno di liberarmi a cazzo"

Chiara C. 14.09.07 11:46| 
 |
Rispondi al commento

L'unica cosa da chiederci è questa: quanto ci metteranno ad oscurarci? magari lo facessero, significherebbe che hanno veramente paura.... ed avrebbero tutte le ragioni. Sta nascendo una forza cittadina per dire BASTA a questi politici corrotti, alla fine che stanno facendo fare al paese, ai vari MASTELLA & Co che utilizzano aerei di stato per andare con le mogli a vedere il Gran Premio. MA ADESSO DICIAMO BASTA. Un V-Day al mese per favore.....e se non basta anche uno al giorno.

Maurizio Blink 14.09.07 11:30| 
 |
Rispondi al commento

Finalmente qualcosa si è mosso...dopo anni di false novità nel fare politica, che esperti ci propinano senza contegno, la novità è arrivata...ci siamo fatti sentire e i signoroni hanno paura altrimenti avrebbero lasciato corre tutto senza dar peso a nulla...continuiamo così

Claudia . Commentatore certificato 14.09.07 11:24| 
 |
Rispondi al commento

Quando inizia la Rivoluzione?
Forse è già iniziata!
Non siamo al tempo delle rivoluzioni lampo, la nostra generazione pensa, pensa, ed arriverà il tempo in cui agirà! In questo periodo storico non credo ci sia spazio per colpi di stato o marce verso i palazzi del potere. Le dinamiche sono altre, più sottili e subdole, ed è proprio lì che la rivoluzione deve colpire. Il sistema è sbagliato, anche il nostro! Nessuno è santo, e tutti facciamo qualcosa che non va. Per questo parlo di rivoluzione lenta, anzi lentissima: bisogna abituarsi a vivere meglio, dalle piccole cose private alla cosa pubblica!
Citando un famoso film: "Fa sempre la cosa giusta!"

Giuseppe B. Commentatore certificato 14.09.07 10:22| 
 |
Rispondi al commento

Ciao, ti scrivo dalla provincia di Pisa per ringraziarti per quello che stai facendo. Il tuo merito è di aver risvegliato le coscienze di un'Italia che pensavo si fosse arresa. Reduce dall'ultima grande delusione del referendum sulla procreazione assistita a cui purtroppo ero direttamente interessata pensavo che il popolo italiano fosse preda del menefreghismo più assoluto e che ognuno guardasse il proprio piccolo orto della sua vita fatto di lavoro e sacrifici. Spero che il sostegno che tutti hanno manifestato continui e si concretizzi con dei risultati. Da parte mia ci sono. La cosa che non mi piace è che i media si riferiscano a te come 'comico', già alleggerendo con una semplice parola quello che sta succedendo, come se tu ci raccontassi delle barzellette. La balzelletta più grossa è il governo italiano, incapace di garantire ai suoi cittadini lavoro, sicurezza, salute e soprattutto serenità e fiducia.
E' una vergogna!

Michela Donati Commentatore in marcia al V2day 14.09.07 10:04| 
 |
Rispondi al commento

Al v-day ci sei o non ci sei...io ci sono stato e...anche se vivo a roma da un bel pò da buon calabrese vi dico se tutti i nostri "dipendenti" stanno sentendo la sensazione di avere un peperoncino infilato su per il.....vi posso garantire che bruciiaaaaaaaa..hanno paure ragazzi, non sanno più come sminuirci..andiamo avnati e non avranno più parole da usare, saranno finiti (come qlla merdaccia di emilo fede..ho visto il suo tg dopo il v-day..che ridere!!!!) son contento son contento che si muova finalmente qualcosa!! grazie a tutti grazie beppe.....

marco rizzo 14.09.07 09:56| 
 |
Rispondi al commento

E' stata una grande prova di civiltà, vera richiesta democratica di cambiamento. L'hanno sottovalutata, va rifatta subito.

stefano tarantini 14.09.07 08:56| 
 |
Rispondi al commento

Continuare così, la Casta è terrorrizzata, torniamo presto in piazza, stiamo aumentando continuamente di numero ed io stò facendo la mia parte. Grazie a tutti vi voglio bene

Maurizio Gardosi 14.09.07 08:29| 
 |
Rispondi al commento

ORA IL REFERENDUM PER TOGLIERE IL VITALIZIO AI PARLAMENTARI.
BISOGNA TRATTARE I PARLAMENTARI COME I MAFIOSI
SEQUESTRO DEGLI ABUSU ECONOMICI.
GRAZIE BEPPE.

andrea loi 14.09.07 08:12| 
 |
Rispondi al commento

spero caro beppe che di questi v-day ne farai ancora e non solo a roma,io propongo un v-day al mese in citta diverse,facendo cosi anche i sordi prima o poi cominciano a sentire,anche le capre prima di votare ci pensano un'attimo.
GRAZIE BEPPE continua cosi!

fabio todaro 14.09.07 07:17| 
 |
Rispondi al commento

Mi sarebbe davvero piaciuto essere, ma sarebbe stata una risata di piazza. Devo ancora riflettere su come presentarmi.

Giulio Ronco 14.09.07 02:53| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe Grillo
del successo del V-day non è neppure il caso di commentarlo tanto è evidente. Mi diverto dello sconcerto dei cosiddetti politici. Nelle dichiarazioni di alcuni riportate Lunedì 10. Nei paesi normali si discute come coinvolgere le migliori intelligenze nella politica. Questi discutono sui reati compatibili conl'elegibilità in Parlamento.
Neppure ai tempi di AminDada o dell'imperatore Bokassa.

luigi z. Commentatore certificato 14.09.07 01:01| 
 |
Rispondi al commento

penso che i nostri politici si ricorderanno l'8 settembre più di quanto gli americani si ricordano l'11
l'8 settembre 2008 un milione a roma!!!!
pago il caffè a tutti ciao

mauro p. Commentatore certificato 13.09.07 23:27| 
 |
Rispondi al commento

Adesso lo hanno capito che non rappresentano più nessuno? Dobbiamo mandarli a casa e chiedere i risarcimenti danni. Visto che gli è piaciuto tanto stare attaccati alla poltrona, il prossimo parlamento gli deve pignorare tutto,A COMINCIARE DAL SENATORE A VITA ANDREOTTI G. CAPO DI 7 GOVERNI, E DI INFINITE LEGISLATURE, SENZA NESSUNA LEGGE CHE PORTA IL SUO NOME. COSI' VEDIAMO SE LA FINISCONO DI STARE INCOLATI ALLE POLTRONE COME ZECCHE SANGUISUGHE.
DEVONO CAPIRE CHE SONO STATI SCOPERTI E LA LORO RECITA DA GATTI E VOLPI SA MOLTO DI PINOCCHIESCO...SIETE ORAMAI RIDICOLI.. CASINI CHE ABBRACCIA BERTINOTTI, FINI CHE PRENDE IL CAFFE' CON BOSSI..AH ah AH!MA PER FAVORE GRANDI STATISTI COME MAI NON VI CHIAMA QUALCHE PRESTIGIOSA UNIVERSITA' A INSEGNARE COTANTA SCIENZA POLITICA?

sandro gimondi 13.09.07 23:17| 
 |
Rispondi al commento

Adesso lo hanno capito che non rappresentano più nessuno? Dobbiamo mandarli a casa e chiedere i risarcimenti danni. Visto che gli è piaciuto tanto stare attaccati alla poltrona, il prossimo parlamento gli deve pignorare tutto,A COMINCIARE DAL SENATORE A VITA ANDREOTTI G. CAPO DI 7 GOVERNI, E DI INFINITE LEGISLATURE, SENZA NESSUNA LEGGE CHE PORTA IL SUO NOME. COSI' VEDIAMO SE LA FINISCONO DI STARE INCOLATI ALLE POLTRONE COME ZECCHE SANGUISUGHE.
DEVONO CAPIRE CHE SONO STATI SCOPERTI E LA LORO RECITA DA GATTI E VOLPI SA MOLTO DI PINOCCHIESCO...SIETE ORAMAI RIDICOLI.. CASINI CHE ABBRACCIA BERTINOTTI, FINI CHE PRENDE IL CAFFE' CON BOSSI..AH ah AH!MA PER FAVORE GRANDI STATISTI COME MAI NON VI CHIAMA QUALCHE PRESTIGIOSA UNIVERSITA' A INSEGNARE COTANTA SCIENZA POLITICA?

sandro gimondi 13.09.07 23:10| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, non dare retta a Luttazzi perchè è solo invidioso, vai avanti così è il solo modo per cambiare l'Italia.

vittorio frasca 13.09.07 22:44| 
 |
Rispondi al commento

Sono felice, felice, felice, questa è vera Democrazia, per la prima volta sento che posso fare qualcosa, non mi sento più impotente.
Grazie Beppe, ci stai dando una grossa mano.
Devi organizzare un'altra raccolta firme, io sono uno di quelli che ci ha provato non ha potuto firmare.

Paolo M. Commentatore in marcia al V2day 13.09.07 22:41| 
 |
Rispondi al commento

TUTTI A ROMA.

Sotto il palazzo del governo,del parlamento,del quirinale della RAI,devono vederci uno ad uno, devono vedere i nostri volti.
Mi rivolgo ai mee-tup,alle associazioni, alla gente che ha firmato e che non ha potuto firmare, ci sono persone, e siamo stati in tanti, che si sono impegniate giorni e giorni interi per realizzare qualcosa nelle proprie città,nei propri comuni,paesi o quartieri,per divulgare il messaggio,raccogliere firme, siamo stati tutti bravi,ma questi continuano a prenderci in giro,e ci fanno passare come dei poveri IDIOTI. Usano il termine POPULISMO,ci denigrano,loro sono i sovrani..."POSSONO".
BENE..ora organizziamo: fissiamo una data,chiediamo autorizzazione, noleggiamo dei pulmann, e marciamo TUTTI ASSIEME SU ROMA.
Nelle piazze d'Italia eravamo circa un MILIONE di persone l'8 sett.2007, riproponiamoli il V-DAY sotto le loro finestre, penso che non potranno che cagarsi adosso..!!SE VOGLIAMO SIAMO VERAMENTE TANTI TANTI TANTIIII.
NON ANDATE PIU' A VOTARE I DELINQUENTI.
CHE CI RESTITUISCANO I 98miliardi di€ EVASI dai MONOPOLI DI STATO..!!!

FACCIAMO IN FRETTA. ROBERTO

Roberto A. Commentatore certificato 13.09.07 21:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non è giustoooo!Rifacciamo il V-Dayyyy
Io ero a lavoro fino a tardiii!
Dai rifacciamolooooo!
Daiiiii!
Daiiiiiiii!
Rifacciamolooo!Daiiii!
Suuu!
Ufff
Ciao

Pier Luigi Torreggiani 13.09.07 21:22| 
 |
Rispondi al commento

Casini ha recentemente affermato che «Solo una classe politica senza ideali e priva di serie motivazioni può scodinzolare dietro Beppe Grillo» ...Casini...Casini..!!!! Gente come Casini dovrebbe prendersi un libro di storia e forse, chissà, potrebbe incappare in un "tale"..Cincinnato, arava il suo campo quando gli chiesero di salvare la repubblica (Roma nel V sec a.C.) ..fatto ciò tornò al suo campo dopo aver ricoperto la massima carica di allora...la Dittatura, questo perchè lui era un uomo "imprestato alla cosa pubblica"...oggi la Repubblica ha bisogno di una sola cosa..che certa classe politica, per usare le parole dell'ex presidente della Camera, se ne vada! la Repubblica si salva se i soliti noti se ne tornano al loro di campo...e possibilmente in fretta, perchè per una strana alchimia, oggi è la Repubblica ad essere imprestata a questa gente.

Beppe, al V day c'ero io come tantissimi altri, grazie per essere un uomo imprestato al bene pubblico.
luca

luca m. Commentatore certificato 13.09.07 20:44| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Grazie...... Solo un Grazie.

Pier Luigi D. 13.09.07 20:30| 
 |
Rispondi al commento

Casini ha recentemente affermato che «Solo una classe politica senza ideali e priva di serie motivazioni può scodinzolare dietro Beppe Grillo» ...Casini...Casini..!!!! Gente come Casini dovrebbe prendersi un libro di storia e forse, chissà, potrebbe incappare in un "tale"..Cincinnato, arava il suo campo quando gli chiesero di salvare la repubblica (Roma nel V sec a.C.) ..fatto ciò tornò al suo campo dopo aver ricoperto la massima carica di allora...la Dittatura, questo perchè lui era un uomo "imprestato alla cosa pubblica"...oggi la Repubblica ha bisogno di una sola cosa..che certa classe politica, per usare le parole dell'ex presidente della Camera, se ne vada! la Repubblica si salva se i soliti noti se ne tornano al loro di campo...e possibilmente in fretta, perchè per una strana alchimia, oggi è la Repubblica ad essere imprestata a questa gente.

Beppe, al V day c'ero io come tantissimi altri, grazie per essere un uomo imprestato al bene pubblico.
luca

luca m. Commentatore certificato 13.09.07 20:23| 
 |
Rispondi al commento

Ok ragazzi, tutto bene, la manifestazione e in linea con noi, che protestiamo ...
ma non lasciamo nulla al caso ,,,cominciamo dai politici e poi passiamo agli ALTRI CHE DROGANO IL NOSTRO SISTEMA ECONOMICO.!!!!!!
non voglio scuse, con il paese che abbiamo dobbiamo riusciure ad avere un a vita migliore, non essere ostaggi di questi feudatari che ci fanno arrivare alla fine del mese senza nulla in tasca,,!!!!!!!
Basta a quelli che si ingrassano senza fare nulla , "trasformando" le merci dal produttore al consumatore, basta ai dipendenti pubblici di comodo che nulla producono, se non il loro stipendio !!!!!
Basta a tutti quelli che speculano sulla nostra pelle ,,,,,,
Vai Beppe..... che stavolta la rivoluzione Parteeeeee
ciaooooo!!!!

ruggero vignaduzzo 13.09.07 20:16| 
 |
Rispondi al commento

A Grillo, ed ai "grillisti" (o grilliani, o grillofili..).
Sono uno studente salernitano, di 23 anni.
Per la prima volta, da studente, da cittadino, da persona di (presunto) libero pensiero ho constatato che la tanto conclamata "sovranità popolare" non è poi una brillante trovata costituzionale che ha indotto politologi e storici a denominare la nostra democrazia "popolare"(o rappresentativa) piuttosto che "oligarchica".A mio avviso la questione è in altri termini: si tratta del MEZZO attraverso cui noi,oggi nicchia di popolo, forse domani fetta, e dopodomani massa, riusciamo a ridurre le distanze da quella sorda oligarchia e dal lobbismo della politica. Questa nuova generazione di comunicatori "real time" quali siamo ci ha dato la precisa convinzione che ogni informazione,ogni tesi, ogni dibattito sorga e s'esaurisca in lassi brevissimi di tempo.Flussi di informazioni COSCIENTI, flussi di opinioni convergenti e divergenti, flussi di dati statistici o di frammenti di storia passata che vengono sparati a raffica. E tutti ne partecipano COSCIENTEMENTE, non come pecore aggregatesi per caso ad una manifestazione popolare, o casuali lottatori in nome di cause e ideali professati da altri, ed accettati passivamente.

Forse è tempo di credere che ciò che reputiamo venga messo a nostra disposizione dal "sistema" come "meccanismo di controllo", o di "omologazione" di massa, sarà proprio quello che un domani ci restituirà quell'antica veemenza, ardore e solidarietà sociale e politica di cui abbiamo perso memoria.

Ferdinando Stellato 13.09.07 20:07| 
 |
Rispondi al commento

Casini ha recentemente affermato che «Solo una classe politica senza ideali e priva di serie motivazioni può scodinzolare dietro Beppe Grillo» ...Casini...Casini..!!!! Gente come Casini dovrebbe prendersi un libro di storia e forse, chissà, potrebbe incappare in un "tale"..Cincinnato, arava il suo campo quando gli chiesero di salvare la repubblica (Roma nel V sec a.C.) ..fatto ciò tornò al suo campo dopo aver ricoperto la massima carica di allora...la Dittatura, questo perchè lui era un uomo "imprestato alla cosa pubblica"...oggi la Repubblica ha bisogno di una sola cosa..che certa classe politica, per usare le parole dell'ex presidente della Camera, se ne vada! la Repubblica si salva se i soliti noti se ne tornano al loro di campo...e possibilmente in fretta, perchè per una strana alchimia, oggi è la Repubblica ad essere imprestata a questa gente.

Beppe, al V day c'ero io come tantissimi altri, grazie per essere un uomo imprestato al bene pubblico.
luca

luca m. Commentatore certificato 13.09.07 20:05| 
 |
Rispondi al commento

Quando inizia la Rivoluzione?
Forse è già iniziata!
Non siamo al tempo delle rivoluzioni lampo, la nostra generazione pensa, pensa, ed arriverà il tempo in cui agirà! In questo periodo storico non credo ci sia spazio per colpi di stato o marce verso i palazzi del potere. Le dinamiche sono altre, più sottili e subdole, ed è proprio lì che la rivoluzione deve colpire. Il sistema è sbagliato, anche il nostro! Nessuno è santo, e tutti facciamo qualcosa che non va. Per questo parlo di rivoluzione lenta, anzi lentissima: bisogna abituarsi a vivere meglio, dalle piccole cose private alla cosa pubblica!
Citando un famoso film: "Fa sempre la cosa giusta!"

Giuseppe B. Commentatore certificato 13.09.07 19:55| 
 |
Rispondi al commento

Quando inizia la Rivoluzione?
Forse è già iniziata!
Non siamo al tempo delle rivoluzioni lampo, la nostra generazione pensa, pensa, ed arriverà il tempo in cui agirà! In questo periodo storico non credo ci sia spazio per colpi di stato o marce verso i palazzi del potere. Le dinamiche sono altre, più sottili e subdole, ed è proprio lì che la rivoluzione deve colpire. Il sistema è sbagliato, anche il nostro! Nessuno è santo, e tutti facciamo qualcosa che non va. Per questo parlo di rivoluzione lenta, anzi lentissima: bisogna abituarsi a vivere meglio, dalle piccole cose private alla cosa pubblica!
Citando un famoso film: "Fa sempre la cosa giusta!"

Giuseppe B. Commentatore certificato 13.09.07 19:46| 
 |
Rispondi al commento

Quando inizia la Rivoluzione?
Forse è già iniziata!
Non siamo al tempo delle rivoluzioni lampo, la nostra generazione pensa, pensa, ed arriverà il tempo in cui agirà! In questo periodo storico non credo ci sia spazio per colpi di stato o marce verso i palazzi del potere. Le dinamiche sono altre, più sottili e subdole, ed è proprio lì che la rivoluzione deve colpire. Il sistema è sbagliato, anche il nostro! Nessuno è santo, e tutti facciamo qualcosa che non va. Per questo parlo di rivoluzione lenta, anzi lentissima: bisogna abituarsi a vivere meglio, dalle piccole cose private alla cosa pubblica!
Citando un famoso film: "Fa sempre la cosa giusta!"

Giuseppe B. Commentatore certificato 13.09.07 19:35| 
 |
Rispondi al commento

Il V-day oltre ad avere un valore simbolico tale da trascendere il piano del mero simbolo, ha dimostrato che la gente non è ancora così imbarbarita dalla "cura" soporifera e rimbecillente, che i media ormai hanno scelto come motivo e motore quasi unico della loro esistenza, ovviamente strumentale a quello del profitto attraverso il servilismo. La gente ha-aveva, ormai la scintilla è scoccata da un pezzo- soltanto bisogno di ricominciare a credere un po' di più di avere ancora un ruolo possibile nell'affermare almeno i diritti basilari e sacrosanti nella convivenza civile.
E per far questo ha avuto ancora la dignità di farlo in un modo civile e democratico, non violento e semplicemente ironico, conservando quell'intelligenza che la politica odierna non riesce più ad avere quando si sente anche molto meno minacciata di così. Quanto la politica si senta più minacciata da forme democratiche come questa, che da altre più "agitate", lo dimostra il fatto che abbia preferito far tacere i media non dando neanche un decimo dello spazio che un evento come questo avrebbe assunto in un mondo meno "distorto" da meccanismi di "straniamento" verghiano, possibili proprio in virtù dell'invadenza di questi mezzi di comunicazione nella vita privata di ognuno, ad ogni minuto.
Chi mette il V-day sullo stesso piano delle forme d comunicazione(o non-comunicazione) volgari imperanti oggigiorno, non capisce che questo "vaffa" è l'istinto-comunque dignitosamente lontano dalle "randellate a tutti" che qualcuno ha citato sotto,semmai l'ultimo grido disperato- di chi dopo aver dato fiducia troppe volte viene ancora deluso, eppure sente la responsabilità di non demordere nella rivendicazione di un mondo più giusto.
Speriamo non ci si illuda ancora una volta che il semplice "non dare rilievo" al fatto sia sufficiente a prevenirne le conseguenze- necessarie e inevitabili-altrimenti la gente non si accontenterà più di chiedere l'ovvio, ma perseguirà i fini più vicini all'ideale di Giusto.

valeria melandri 13.09.07 19:34| 
 |
Rispondi al commento

no tregua a stì ommini di merda sen e on ... una iniziativa v day ogni tre mesi e diciamo a stì drogati di giornalisti che i loro giornali non li compriamo più vaffanculo vaffanculo vaffanculo!!!! ps: mastello paga il viaggio fino a monza che a te i terroristi manco ti cacano altro che motivi di sicurezza! picio di un mafioso indultista servo dello psiconano

piero bartorelli Commentatore certificato 13.09.07 19:21| 
 |
Rispondi al commento

Ho fatto la mia bella coda per poter firmare e siccome nel mio paese non c'era, sono andato a Milano. Sono davvero contento di aver partecipato a questa manifestazione, premetto che era la prima a cui aderivo, ero un po titubante perche' pensavo ci fossero anche gli scalmanati,mi son dovuto ricredere perche' era tutta gente che voleva solo manifestare pacificamente, semplicemente per dimostrare che esistiamo. Grazie a Te Beppe per aver reso tutto questo speciale. Grazie a tutte quelle splendide persone che hanno raccolto le firme. Io ho soltanto aderito, ma voi avete reso fattibile tutto cio'. Grazie

manolo m. Commentatore certificato 13.09.07 19:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

aggiungerei che GABER direbbe "ma cos'è la destra, ma cos'è la sinistra".
Il non avere una etichetta od una bandiera sola porterebbe a legiferare nel modo corretto e non a creare leggi di fantasia vedi ad esempio quella che ha portato alla nascita del BILANCIO CREATIVO.

luigi m. Commentatore certificato 13.09.07 19:15| 
 |
Rispondi al commento

Siamo partiti dalla Svizzera per firmare l'iniziativa...e siamo arrivati a Torino...mai vista cosi tanta gente in piazza...Grandi davvero!!!

Riccardo Costantini 13.09.07 19:06| 
 |
Rispondi al commento

Sono fiero di aver coniato il termine V-GENERATION. Grazie per averlo utilizzato. :)

Mario Marinoni (manghilicani) Commentatore certificato 13.09.07 18:51| 
 |
Rispondi al commento

ORA IL REFERENDUM PER TOGLIERE IL VITALIZIO AI PARLAMENTARI

VAI GRILLOOOOOO.

andrea loi 13.09.07 18:43| 
 |
Rispondi al commento

Sono fiero di aver coniato il termine V-GENERATION. Grazie per averlo utilizzato. :)

Mario Marinoni (manghilicani) Commentatore certificato 13.09.07 18:37| 
 |
Rispondi al commento

ORA IL REFERENDUM PER TOGLIERE IL VITALIZIO AI PARLAMENTARI

VAI GRILLOOOOOO.

andrea loi 13.09.07 18:30| 
 |
Rispondi al commento

ho letto quello che potevo del V day, su La Repubblica.

Un giornale che evidentemente non ci ama.
Mi sembrava si volesse dare l'idea di un movimento di incompetenti e populisti, tipo i commenti che si usano sulla lega quando non fa comodo.
Ho letto una parte dell'articolo di Scalfari (Eugenio, ma la sintesi?) con grande sforzo, perchè volevo capire cosa gli desse fastidio di questo movimento. Non ho capito. Forse dovevo legarmi alla sedia e leggerlo tutto? No, non lo meritava.

Oggi mi pare che il grosso dei parlamentari (coloro che parlano e mentono) e dei sedicenti giornalisti cerchi di screditare il movimento.
Domani, quando si accorgeranno che non si può fermare e che rappresenta una grossa fetta di voti, faranno la fila per leccare il culo a grillo e ai grillisti. Qualcuno già comincia, si vedono le prime lingue.

Cercheranno di inglobare il movimento, come è successo coi girotondi. Candideranno Grillo o qualcuno che faccia pensare a lui.

Ma noi abbiamo modo di scambiarci informazioni senza ricorrere a TV e giornali, siamo meno vulnerabili.
Ammazzando sul nascere ogni possibile iniziativa per riaggiustare il paese, hanno alla fine selezionato le più forti.

Io credo davvero che le cose possano ancora cambiare, cosa che ho già creduto in passato più volte, poi smentito dai fatti. I fatti non seguono la logica.
Però lo credo di nuovo, sarò ingenuo.

Comunque vada, qualcuno di noi ha potuto capire qualcosa di più sulla democrazia, la politica, e forse la vita in generale.

Fabrizio Castellana Commentatore in marcia al V2day 13.09.07 18:06| 
 |
Rispondi al commento

Una ultima agenzia riportata da Virgilio ci informa che il nostro beneamatissimo guardasigilli On. Mastella, si è andato a fare un giretto a Monza accompagnato dalla famiglia su un aereo di Stato, spendendo come minimo 20,000 euro tra costo del carburante ed altri servizi annessi. Inoltre pare che si sia fatto scortare direttamente in tribuna sul circuito di Monza da un elicottero privato!
Bertinotti sostiene che essendo una visita ufficiale, il minoistro potesse permetterselo PER QUESTIONI DI SICUREZZA!!!![>:)]
E' proprio un viziaccio di famiglia: qualche anno fa la sua carissima zocc...(ops!)mogliettina, a New York come delegata della Regione Campania aveva un seguito di circa 100 (dico 100 persone!!!!!) persone... che ovviamente dormivano e mangiavano a spese di noi disgraziati di essere residenti in una regione che non può ancora permettersi di finanziare sistemi integrati per la raccolta differenziata!!
Io direi che stiamo toccando il fondo...anzi mi sento già sul fondo del baratro.
Perchè sopportiamo tutto questo????
In Che razza di paese siamo????
Ma quando comincia la Rivoluzione????

irene di costanzo 13.09.07 17:58| 
 |
Rispondi al commento

La cosa che mi fa più rabbia di questa classe politica e relativa corte di adepti è il far finta di non dover più rendere conto a nessuno.
Non solo, ma questi signori non sono neanche più in grado di render conto a sè stessi.
Non dimentichiamoci che questo è il Paese dove la "politica clientelare" è più diffusa dei principi basilari di educazione civica che ognuno di noi dovrebbe avere.
Ragion per cui, si potrà sperare in una nuova Nazione solo quando avremo spezzato le cinghie di trasmissione che legano i politicanti con molti pseudocittadini.
Ciao,Piero.

pierluigi p. Commentatore certificato 13.09.07 17:51| 
 |
Rispondi al commento

IGNORATECI ADESSO

Lorenzo T. Commentatore certificato 13.09.07 17:48| 
 |
Rispondi al commento

Beppe Grillo, Venditore di Bolle

Nicola Dambra 13.09.07 17:42| 
 |
Rispondi al commento

INFELICE UN POPOLO CHE HA BISOGNO DI EROI

Francesco Manfredi 13.09.07 17:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L'italia s'e desta..con un leggero senso di capogiro, un vago senso di nausea e qualche linea di febbre. Inspiegabile caso di...
"ECO-TIRANNIA MODEM-CRATICA TALUNQUISTA aggravata"

Il virus sembra avere sviluppato resistenza al tele-discreditil

Grazie Beppe!
TALUNI dei nostri politici si sono incrostati e proposti come antidoti contro fantasmi di dittatura e di rivoluzione proletaria.
Ma se sono una medicina , perche' non hanno una scadenza?
Bisogna approfittare della loro pluriennale esperienza, ho sentito dire...Certo, sono gli unici che riescono a capire un parlamento impantanato.
non cambieranno niente, ormai sono esperti!! hanno addirittura del valore aggiunto!
In sostanza: a parlamento senza un tutor pluriqiunquennale fai solo dei...casini.
Ma ..e' normale?
A proposito, pare che nomen est omen (Casini) abbia lasciato la manifestazione indignato dalle parole sulla legge Biagi.(e dov'e' andato?...in TV!!)
A me pare che confondere cio' che uno fa con cio' che uno e'denoti un modo di pensare piuttosto incasinato (appunto)

Ora che Pavarotti e' morto saro' costretto a scuse alla famiglia se dico pubblicamente che a me la lirica non mi piace.

..Ognuno che parli contro gli interessi personali dei 'tutori della democrazia' ce l'ha con la democrazia stessa...per anni abbiamo bevuto la 'medicina'
Se ci si pensa bene, a fare tutto questo non poteva essere che un comico...

La maschera del demone sovversivo, ad uno che ha fatto ridere tre diverse generazioni in gloriose trasmissioni tipo 'te la do' io l'america', o 'te lo do io il brasile' proprio non sta su...scivola!!

Spiegatemi come faccio ad avere paura di uno cosi'!
Di uno che, da vero genovese doc, mi dice di telefonare con skipe per risparmiare...io mi sforzo ma proprio non ci riesco..
Scusami Eugenio Scalfari, io ce l'ho proprio messa tutta.
Ora saremo tutti condannati a produrre kilowatt ecologici...i piu' fortunati coi pannelli solari, gli altri in casa con la cyclette.
Dai Prodi, pedala con noi

Fabio Corsi 13.09.07 17:29| 
 |
Rispondi al commento

L'italia s'e desta..con un leggero senso di capogiro, un vago senso di nausea e qualche linea di febbre. Inspiegabile caso di...
"ECO-TIRANNIA MODEM-CRATICA TALUNQUISTA aggravata"

Il virus sembra avere sviluppato resistenza al tele-discreditil

Grazie Beppe!
TALUNI dei nostri politici si sono incrostati e proposti come antidoti contro fantasmi di dittatura e di rivoluzione proletaria.
Ma se sono una medicina , perche' non hanno una scadenza?
Bisogna approfittare della loro pluriennale esperienza, ho sentito dire...Certo, sono gli unici che riescono a capire un parlamento impantanato.
non cambieranno niente, ormai sono esperti!! hanno addirittura del valore aggiunto!
In sostanza: a parlamento senza un tutor pluriqiunquennale fai solo dei...casini.
Ma ..e' normale?
A proposito, pare che nomen est omen (Casini) abbia lasciato la manifestazione indignato dalle parole sulla legge Biagi.(e dov'e' andato?...in TV!!)
A me pare che confondere cio' che uno fa con cio' che uno e'denoti un modo di pensare piuttosto incasinato (appunto)

Ora che Pavarotti e' morto saro' costretto a scuse alla famiglia se dico pubblicamente che a me la lirica non mi piace.

..Ognuno che parli contro gli interessi personali dei 'tutori della democrazia' ce l'ha con la democrazia stessa...per anni abbiamo bevuto la 'medicina'
Se ci si pensa bene, a fare tutto questo non poteva essere che un comico...

La maschera del demone sovversivo, ad uno che ha fatto ridere tre diverse generazioni in gloriose trasmissioni tipo 'te la do' io l'america', o 'te lo do io il brasile' proprio non sta su...scivola!!

Spiegatemi come faccio ad avere paura di uno cosi'!
Di uno che, da vero genovese doc, mi dice di telefonare con skipe per risparmiare...io mi sforzo ma proprio non ci riesco..
Scusami Eugenio Scalfari, io ce l'ho proprio messa tutta.
Ora saremo tutti condannati a produrre kilowatt ecologici...i piu' fortunati coi pannelli solari, gli altri in casa con la cyclette.
Dai Prodi, pedala con noi

Fabio Corsi 13.09.07 17:24| 
 |
Rispondi al commento

INFELICE UN POPOLO CHE HA BISOGNO DI EROI

Francesco Manfredi 13.09.07 17:03| 
 |
Rispondi al commento

Il V_day non è stata solo una semplice manifestazione in piazza ma un referendum di una popolazione stanca!


ps. grazie Beppe e a tutti i volontari!

teresa notaristefano 13.09.07 16:58| 
 |
Rispondi al commento

Mi chiamo Caterina, scrivo da Londra.Il mio grande rammarico e' che la mia firma non e' tra quelle raccolte per appoggiare il progetto di legge.Ma oggi mi sono dedicata la pausa pranzo (e molto di piu') per leggere e ascoltare tutto su quello che tu grande Beppe, sempre in affanno, hai urlato e denunciato.Ho quasi pianto per quello che ho visto e per l’emozione di vedere quale capolavoro e’ stato il VDay e il lavoro di tutte le persone che con te hanno segnato questo 8 settembre. Mi brucia terribilmente non aver firmato e allora faccio una promessa. Probabilmete alcuni di coloro che hanno firmato non sanno bene quale sara’ il destino delle 300,000 firme, dove andranno fisicamente e, insomma, quale e’ la “trafila” necessaria perche’ il progetto diventi legge vera e propria. Appena riesco a mettere insieme un po’ di materiale (dato che lavoro con la legge), con molta umilta’ faccio uno schemino passo a passo che mostri, alla fine, quando il governo potra’ approvare questa legge e quante e quali scelte il avra’ a disposizione. Poi cerchero’ di metterla nel blog in qualche modo. Grazie e scusate per la mancata firma, la prossima volta saro’ puntuale. Caterina

Caterina Fabbro Commentatore certificato 13.09.07 16:46| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ero presente a Bologna. Sono assolutamente indignato dai politici italiani ma soprattutto da quelli di sinistra (non ricordo il nome Ulivo nella trasmissione di rete 7 di Martedì Mattina). questo "signore" ha detto che eravamo in 50.000. mi scappa da ridere. Il dovere di un politico è di lavorare per noi. Siamo noi che li mettiamo lì per rappresentarci. Nessuno dei politici che ho sentito mi rappresenta, sono uno scandalo.La sinistra ha dato prova di essere marcia, cosa che mi ha completamente deluso irreparabilmente. Incredibilmente, mi verrebbe da pensare, Gianfranco Fini ha ammesso che il VDay è stato un successo e che devono prendere in considerazione la cosa. E questo lo dice FINI. Ma dove siamo finiti mi chiedo? Ma dove sta la destra e la sinistra? Alla fine di queste 4 righe penso che sarebbero tutti da mandare a casa o meglio ancora in galera perchè non fanno il lavoro per cui stanno dove stanno. Saluti Cordiali p.s. per Grillo per favore vieni ancora a Bologna non sono ancora riuscito a venire a un tuo spettacolo

luca bortolazzi 13.09.07 16:45| 
 |
Rispondi al commento

ciao e complimenti per il successo della tua iniziativa.
Vorrei conoscere la tua opinione sulla attuale riforma delle pensioni, visto che anche questa volta, più che di riforma si tratta di un passo indietro e di una operazione in netta controtendenza a quanto succede nel resto del mondo occidentale che, per fortuna, registra un aumento dell'aspettativa di vita. Io sono contrario, benchè di sinistra ritengo ineludibile l'allungamento dell'età lavorativa e ritengo che l'attuale proposta penalizzi i giovani (considera che i precari pagheranno per i prepensionati). Perchè non valuti l'opportunità di dare spazio a chi vorrebbe dire no senza confonderesi con la FIOM di Rinaldini, mossa da obiettivi esattamente opposti?
Renato

Renato Fabrocile 13.09.07 16:09| 
 |
Rispondi al commento

Per forza di gravità Il letame è sceso verso il basso e non esiste settore immune dai suoi miasmi. Finanza allegra, parassitismo, tangenti, sfruttamento dei più deboli, microcriminalità, soprusi amministrativi, incertezza generale, difficoltà nel mettere a punto un affidabile progetto di vita, Giustizia, Sanità e Scuola in stato comatoso, sono il pane quotidiano delle masse. Chi ha scoperto che l’informazione vera scorre sul Web, ha l’esatto quadro della realtà italiana. Però, non basta sapere chi ha spolpato aziende come le Ferrovie, l’Alitalia, ecc, o conoscere chi ha lucrato sulla svendita di beni pubblici. Non è sufficiente conoscere il nome di chi commercia carte di credito a rischio di congelamento subito dopo la ricarica. Non basta conoscere la lista dei boiardi di Stato o le malefatte della Telecom. Dopo l’uso del megafono ci vuole altro. In Italia c’è chi è capace di fare affari ovunque e comunque, filiere del dolore comprese. Si lucra persino sull’immigrato clandestino rinchiuso nei centri di accoglienza. Anche il profondo disagio della gente onesta può diventare business. Non sono altrettanto certo che la storia ci risparmi qualche altro scorrimento di sangue. Il tessuto sociale è così lacero da non poter sopportare qualche rammendo o ulteriori disillusioni da chi viene osannato come paladino della gente per bene. E’ ormai ora di ripristinare con ogni mezzo legalità e certezze. E’ ormai ora che venga riscritto il codice morale e penale di questo Paese. E’ tempo di presentare il conto adeguato a chiunque sbagli o abbia sbagliato, specialmente se ha fatto danno alla comunità. Non bisogna essere un’aquila per fare soldi a spese altrui, basta accettare la logica proposta da chi ci amministra o da chi amministra società nate per rubare nelle tasche altrui. E’ notorio che ad intrallazzare si guadagna ancor di più se non si paga pena! Sarebbe meglio assestare degli esemplari calci in culo anziché augurare un temporaneo quanto volatile vaffanculo.

a,b. 13.09.07 16:01| 
 |
Rispondi al commento

Per chi preferisce i fatti alle pugnette:

http://www.jacopofo.it/

Franz Otto 13.09.07 15:59| 
 |
Rispondi al commento

ciao e complimenti per il successo della tua iniziativa.
Vorrei conoscere la tua opinione sulla attuale riforma delle pensioni, visto che anche questa volta, più che di riforma si tratta di un passo indietro e di una operazione in netta controtendenza a quanto succede nel resto del mondo occidentale che, per fortuna, registra un aumento dell'aspettativa di vita. Io sono contrario, benchè di sinistra ritengo ineludibile l'allungamento dell'età lavorativa e ritengo che l'attuale proposta penalizzi i giovani (considera che i precari pagheranno per i prepensionati). Perchè non valuti l'opportunità di dare spazio a chi vorrebbe dire no senza confonderesi con la FIOM di Rinaldini, mossa da obiettivi esattamente opposti?
Renato

Renato Fabrocile 13.09.07 15:59| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe anche R.Regan da attore è diventato presidente degli stati uniti... pensaci... di sicuro non li voteremo di nuovo questi pseudo comunisti come li chiama la pseudo destra di adesso.. ed è ancora più sicuro che non voteremo quelli di prima... Resta, solo il ministro Tonino.. Pensateci... avete minimo tutti noi del V.Day..........

peppe gesualdi 13.09.07 15:58| 
 |
Rispondi al commento

Per forza di gravità Il letame è sceso verso il basso e non esiste settore immune dai suoi miasmi. Finanza allegra, parassitismo, tangenti, sfruttamento dei più deboli, microcriminalità, soprusi amministrativi, incertezza generale, difficoltà nel mettere a punto un affidabile progetto di vita, Giustizia, Sanità e Scuola in stato comatoso, sono il pane quotidiano delle masse. Chi ha scoperto che l’informazione vera scorre sul Web, ha l’esatto quadro della realtà italiana. Però, non basta sapere chi ha spolpato aziende come le Ferrovie, l’Alitalia, ecc, o conoscere chi ha lucrato sulla svendita di beni pubblici. Non è sufficiente conoscere il nome di chi commercia carte di credito a rischio di congelamento subito dopo la ricarica. Non basta conoscere la lista dei boiardi di Stato o le malefatte della Telecom. Dopo l’uso del megafono ci vuole altro. In Italia c’è chi è capace di fare affari ovunque e comunque, filiere del dolore comprese. Si lucra persino sull’immigrato clandestino rinchiuso nei centri di accoglienza. Anche il profondo disagio della gente onesta può diventare business. Non sono altrettanto certo che la storia ci risparmi qualche altro scorrimento di sangue. Il tessuto sociale è così lacero da non poter sopportare qualche rammendo o ulteriori disillusioni da chi viene osannato come paladino della gente per bene. E’ ormai ora di ripristinare con ogni mezzo legalità e certezze. E’ ormai ora che venga riscritto il codice morale e penale di questo Paese. E’ tempo di presentare il conto adeguato a chiunque sbagli o abbia sbagliato, specialmente se ha fatto danno alla comunità. Non bisogna essere un’aquila per fare soldi a spese altrui, basta accettare la logica proposta da chi ci amministra o da chi amministra società nate per rubare nelle tasche altrui. E’ notorio che ad intrallazzare si guadagna ancor di più se non si paga pena! Sarebbe meglio assestare degli esemplari calci in culo anziché augurare un temporaneo quanto volatile vaffanculo.

a,b, 13.09.07 15:50| 
 |
Rispondi al commento

forza grillo !!!
tieni duro e occhio.

vacondio daniele 13.09.07 15:41| 
 |
Rispondi al commento

bravi ragazzi unitevi non mollate organizzate associazioni manifestazioni , siamo sulla strada giusta legge il libro LA CASTA di sergio rizzo giana ntonio stella.
COme si fa A VIVERE IN UN ITALIA DOVE LE COMUNITA MONTANE SORGONO A DUE PASSI DAL MARE ,prima che arrivasse soru in sardegna c' erano 25 comunità montane tra cui la più spaventosa la comunita montana RIVIERA DI GALLURA, E POI CHIDETEMI PERCHE VI MANDIAMO AFFANCULOOOOOOOOOOOOOOOO
IN UN ITALIA DOVE IN PARLAMENTO UNA LASAGNETTA AL RAGù BIANCO COSTA LA METà DI UNA PASTASCITTA AL PRANZO DEGLI SPAZZINI
ANDATE ALAVORAREEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEE

marco masia 13.09.07 15:33| 
 |
Rispondi al commento

Carissimo Beppe,
sono mesi, anni che ti seguo con sincera stima e affetto. Voglio solo che la mia voce si unisca al coro delle persone che ti ripetono quanto sei GRANDE, piccolo Grande uomo..

Laura Antonini 13.09.07 15:32| 
 |
Rispondi al commento

Concorsi di ammissione all’università vorrei dire la mia.
Premesso che da quanto si apprende dai mezzi di comunicazione
 I test di ammissione non sono inerenti l’indirizzo universitario per cui si concorre e non servono a selezionare persone preparate, anzi premiano chi predilige programmi televisivi spazzatura, giornali scandalistici o “Gossip” .(per convincersi di ciò basta leggere alcune delle domande di ammissione di quest’anno e dell’anno scorso).
 Le modalità con cui si svolgono i concorsi sono tali da consentire gravi irregolarità, truffe all’Italiana come l’utilizzo di genitori laureati o suggeritori prezzolati, SMS, Internet, ecc.
 Il non superamento di siffatti test costa al giovane la perdita di almeno un anno prima di poter ripetere questa “truffa legalizzata” senza avere maggiori probabilità di riuscita.
Insomma il metodo “fa cagare”.
Ciò premesso vorrei dare la mia “ricetta” che si articola nelle seguenti proposte:
1. Eliminare i test di ammissione;
2. Introdurre nella scuola, gia dalle medie, il sano concetto meritocratico, da troppo tempo dimenticato in Italia, dove chi studia dando una prestazione costante con risultati superiori alla media è premiato e può accedere all’università (questa proposta oggi deve essere applicata anche retroattivamente fino a completamento di almeno un ciclo di studi, 8 anni);
3. Avviare immediatamente un programma di ampliamento delle strutture delle università in modo di poterne aumentare la ricettività e dare agli studenti più possibilità per accedere e dimostrare le loro capacità e propensioni (negli 8 anni previsti per il ciclo indicato al punto 2 si può far molto);
4. Per affrontare i costi necessari a questo ampliamento lo stato potrà attingere a:
a. Riduzione delle agevolazioni e contributi dati alle scuole private che contribuiscono al peggioramento del livello di preparazione degli studenti,
b. Un aumento delle quote di iscrizione da applicare per il periodo di 8 anni; “un tantum” ben s

Virgilio Bufacchi 13.09.07 15:28| 
 |
Rispondi al commento

Mi fermo qua. Sono deluso. Continuerò a seguire il blog ma sono contrario all'antipolitica e al qualunquismo. E quelle frasi su Nanni Moretti non le condivido proprio. Non si può avercela con tutti e tutto. Nanni è un grande Grillo ancora no!Saluti

Corrado Barbero 13.09.07 15:15| 
 |
Rispondi al commento

Casini ha recentemente affermato che «Solo una classe politica senza ideali e priva di serie motivazioni può scodinzolare dietro Beppe Grillo» ...Casini...Casini..!!!! Gente come Casini dovrebbe prendersi un libro di storia e forse, chissà, potrebbe incappare in un "tale"..Cincinnato, arava il suo campo quando gli chiesero di salvare la repubblica (Roma nel V sec a.C.) ..fatto ciò tornò al suo campo dopo aver ricoperto la massima carica di allora...la Dittatura, questo perchè lui era un uomo "imprestato alla cosa pubblica"...oggi la Repubblica ha bisogno di una sola cosa..che certa classe politica, per usare le parole dell'ex presidente della Camera, se ne vada! la Repubblica si salva se i soliti noti se ne tornano al loro di campo...e possibilmente in fretta, perchè per una strana alchimia, oggi è la Repubblica ad essere imprestata a questa gente.

Beppe, al V day c'ero io come tantissimi altri, grazie per essere un uomo imprestato al bene pubblico.
luca

luca m. Commentatore certificato 13.09.07 15:08| 
 |
Rispondi al commento

Interessante leggere

IL COLPO DI STATO DEL VDAY

Di Domenico Gatti del Canna-Power Team

su
http://www.fottilitalia.com/
che si definisce "il sito anti-italiano per eccellenza"

Resoli Giuseppe 13.09.07 14:55| 
 |
Rispondi al commento

lascamo perdere le critiche e le osservazioni, il risultato è stato raggiunto., ricominciamo da qui e teniamo ben presente una cosa: l'unione fa la forza.

maria teresa lombardo 13.09.07 14:51| 
 |
Rispondi al commento

Grazie a TUTTI.
facciamogli sentire l'odore della rivoluzione a questi DIPENDENTI
ci serve un trascinatore non violento che organizzi il movomento
diciamo BASTA

Fabio Cuccagna Commentatore in marcia al V2day 13.09.07 14:50| 
 |
Rispondi al commento

il movimento del V-Day (cosi mi piace definirlo) ha la sua forza nella stessa forza del suo ideatore. la concretezza. al contrario dei movimenti precedenti di quella che nel palazzo amano chiamare "antipolitica", quello che si è manifestato sabato diffonde, propone e sensibilizza su fatti. FATTI! non ci sono astrattismi politici su dirigenze incapaci (alla Moretti) o su come sconfiggere il berlusconismo e la solita roba (il qualunquismo appunto). c'è informazione. vera informazione. continuate cosi'..continuiamo cosi'!! vai beppe!

Ciro D'Anna 13.09.07 14:50| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
ti prego di ORGANIZZARE TANTE ALTRE MANIFESTAZIONI, NOI CI SAREMO SEMPRE DI PIU'. In particolare, una sulle buste paga degli italiani, che sono così offensive della nostra dignità, SIAMO POVERI E DEPRESSI, ANCHE QUANDO UNO STRACCIO DI LAVORO CE LO ABBIAMO.
Un abbraccio con tanta stima.

Tiziana S, 13.09.07 14:38| 
 |
Rispondi al commento

grazie a voiho sempre avuto molti dubbi nella nnostra politica,pensavo di non essere all'altezza quindi di non capire il suo funzionamento,ho sempre avuto idee completamente diverse dall sistema politico sia della vecchia legislatura e questa, ma grazie a tutti voi grillini la pensate come me,siamo tanti grilli che cantano e fanno i fatti.salutoni a voi tutti.

sanna patrizia 13.09.07 14:30| 
 |
Rispondi al commento

Ciao caro beppe, siamo molto felici di quello che stai facendo, una persona per ben stare un pochino ha bisogno di sognare e tu ci stai aprendo una speranza di cambiamento per il futuro. La generazione dei nostri genitori non aveva tanto ma aveva una speranza di vita migliore, tu ci stai facendo intravedere quella motivazione di fare le cose con grinta. Anche noi siamo capaci di lavorare sino a 12 ore e di fare famiglie. Continua cosi' che la strada e' giusta, ci stai dando trasparenza e positivita'.

alessandro lattanzi 13.09.07 14:30| 
 |
Rispondi al commento

Beppe...la manifestazione bisogna portarla a Roma....lo so che la prima è stata faticosa...ma a casa del ladro..funziona meglio..

Massimo Ercolani Commentatore in marcia al V2day 13.09.07 14:16| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Anch'io ho letto l'articolo di Luttazzi. Dispiace anche a me essere identificata come una parte di un movimento. Per quello che mi riguarda ho seguito Grillo sui temi del lavoro precario perchè è quello che mi riguarda più da vicino. Di questa manifestazione quello che non si è voluto capire è che persone di ogni credo, età e cultura ragionando con la propria testa, hanno voluto dire basta a questa politica ognuno per un proprio motivo. Io guadagno 2 lire e dopo una laurea tento di esercitare come libero professionista. Sono un architetto, dovrei appartenere ad un'altra CASTA, ma a noi giovani non è data questa possibilità (se non si è figli di architetti o ingegneri).Guadagno poco, fatico tanto e spendo i miei soldi per acquistare libri, per conoscere meglio gli argomenti, per capire perchè si sta andando in una direzione piuttosto che nell'altra. Viaggio low-cost e guardo bene cosa succede, come si vive in altri Paesi. Così nasce il mio pensiero, solo mio non forzato da nessuno. Quindi, se scendo in piazza e chiedo qualcosa a chi governa la mia Italia, voglio essere rispettata e ascoltata. Far parte di quella massa in modo "materico" era l'unico modo, in questo Paese, per far VEDERE la disapprovazione.Non possono capire loro chiusi nei palazzi, cosa vuol dire a 30 anni e con delle lauree che sono costate il sacrificio nostro e dei genitori, fare le valigie e andare dove ti porta il lavoro. Un lavoro che è sempre meno attinente al tuo studio. Altro che specializzarsi! Ricercatori che lavorano sul cancro non sono forse specializati? Non voglio nessun epiteto affibbiatomi da questi signori. Voglio ciò che spetta: un lavoro, una famiglia, una casa e dei figli. Ho diritto a vivere in questa società con orgoglio.
Ho 32 anni vorrei essere contenta di vivere in Italia ma credo che comincerò a cercare un lavoro all'estero!
P.S.Grazie comunque a chi ha creato tutto questo

Sonia S. 13.09.07 14:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe,anch'io sono stata in fila per un bel po' di tempo in piazza sant'Oronzo a Lecce per apporre la mia firma,C'era tanta gente,eravamo incazzati ma nello stesso tempo gioiosi perchè certi di fare qualcosa di buono per il futuro di questo martoriato paese.Caro Beppe sono un'insegnanre di scuola media superiore, insegno filosofia e proprio quest'anno andrò in pensione con 40 anni di insegnamento.Una vita vissuta per la Scuola, scrivo con la lettera maiuscola perchè così dovrebbe essere in quanto lì si gioca il destino di un popolo.Sapessi,caro Beppe, come l'hanno ridotta a partire dagli anni '70 ad oggi:un susseguirsi di leggi assurde che hanno fatto dilagare l'ignoranza, lo scontento, la frustrazione.Scuola lasciata in balia di ministri che via via si sono adoperati per inconcludenti riforme che producevano solo montagne di carte da compilare.I giovani sono stati le inconsapevoli vittime di questo ben studiato e tragico disegno:occludere le menti, regalare promozioni immeritate a tutti,far proliferare l'ignoranza.In questo, credimi, sono stati bravissimi.
Caro Beppe tu ora hai iniziato a scalare una irta ed impervia montagna,ti prego,non avere paura dei venti di tempesta che ora ti investiranno.Noi siamo con te, e siamo davvero in tanti.Tu sei forte.

Maria Fatima Rollo Commentatore in marcia al V2day 13.09.07 14:10| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento

IO LO RIFAREI....SUBITO.
E' LA STESSA COSA CHE HO DETTO QUANDO HO FATTO L'AMORE PER LA PRIMA VOLTA...CIAO

ivano cipollina Commentatore in marcia al V2day 13.09.07 14:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Gli antichi germani ,per indispettire i romani, dissero un giorno: Se i romani hanno la V allora noi introduciamo la doppia V , ossia la W" . Questo per dire che un W-day sarebbe di per sè un doppio Vaffanculo.

Domenico Daniele 13.09.07 13:51| 
 |
Rispondi al commento

Sono orgoglioso di far parte della V-GENERATION, faremo di tutto perche il V-DAY non sia stato invano.
Grazie al grande Beppe.....

Rossano G. Commentatore certificato 13.09.07 13:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ancora qualche riflessione postuma sul G8 di Genova.In Italia ,nelle accademie di polizia,si insegna a secondini e a poliziotti la tortura e la tragressione dei diritti umani alla cilena. Chi insegna queste tecniche? ...questa gente viene mandata anche a fare dei corsi di tortura negli USA? Possiamo noi continuare a stipendiare chi si sta preparando a massacrare i nostri figli, quando vanno in piazza a fare buon esercizio di democrazia? Chi insegna "Fascistume" tra le forze di polizia?

Domenico Daniele 13.09.07 13:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ho letto quello che ha scritto luttazzi, certamente fino, ragionato con sfoggio di cultura e di eloquenza, giustamente critico, dal suo punto di vista. Non ho letto proposte, non ho visto strade alternative però. Allora non fa altro che essere come scalfari, che ha paura di perdere i finanziamenti statali pertanto servo e servile, per questo giustamente reazionario. Allora non fa altro che essere un inutile commentatore dell'italia a cui non va bene niente. Sostanzialmente uno che non ha ideali, fa il suo inutile lavoro di criticare criticare...Il suo punto di vista insomma.
d'altra parte se qualcosa andasse bene come farebbe...
E' da gente normale avere un codice di comportamento un modus vivendi che sia rispettoso, uno come lui vive in uno stato di diritto, dove ha giustamente il diritto di criticare, ma di regole di convivenza di cui è fatta una democrazia se ne parla?! Anch'io ho un diritto e lo esercito quello di mandarlo vafan.....o

Mauro F. Commentatore certificato 13.09.07 13:32| 
 |
Rispondi al commento

intanto ,GRAZIE BEPPE.
Poi vaffanculo a tutti quelli che dietro gli stipendi dei partiti si nascondono vedi certi giornalisti che se gli togliessero lo stipendio sarebbero qui anche loro a dire Vaffanculo.
Invece no, loro si parano il culo con le critiche a Beppe o ad un altro qualsivoglia nome di quelle migliaia di persone scese in piazzza a dire BASTA a questa ITALIA tirata per la gonna solo da affaristi senza scrupoli che fanno bene solo alle loro di tasche ( penso che bettino si stia rivoltando nella tomba) non sono un ex socialista.
Allora Beppe, penso che tu ora, che sei riustito a portare in piazza gente che ormai era stanca e della piazza non gli importava più nulla, a dover assumerti la responsabilità non solo di continuare a fare quello che fai ma anche a dire signori ora è nato un nuovo movimento chiamatelo come volete ma dovete voi sig che per una vita ci avete solo tartassati dovete andare a casa e il nascente movimento con te a capo deve fare quello che è giusto che sia contrastare e portare aria nuova nel nostro bel Paese.
NUOVAMENTE GRAZIE BEPPE

giovanni d. 13.09.07 13:31| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, Il V-Day e' stato un successone, una cosa che passera' alla storia, il bello arriva ora, tu come tutti noi tuoi seguaci siamo usciti dal limbo, ora sei un bersaglio da colpire per tutti quelli che con la politica ci hanno mangiato fino ad ora, ieri sei finito tra gli argomenti di Zapping su radio1, non c'era un giornalista che ti dava ragione , 1, ma che'... antipolitica , grillo che facesse il comico, perche' non si candida... ecc... come ben sai.. uno diceva che la stampa ti sta' dando troppo risalto ... non farebbe che fare il tuo gioco...
Ma quale gioco , non hanno capito un cazzo, qui non si fanno giochi qui' si fa sul serio si dicono le cose del paese come stanno davvero...
L'Italia deve essere degli italiani, quelli onesti , di quelli che si svegliano la mattina x farsi un "mazzo" tanto!

Tutto quello che stai facendo e' straordinario, Grazie Beppe continua cosi', e occhio a possibili trappole... ora sei reale, non sei solo sul Blog sei dappertutto!

Lorenzo Di Donato 13.09.07 13:23| 
 |
Rispondi al commento

le critiche a Daniele (Luttazzi) che si possono leggere in questi commenti sono la riprova che quest'entusiastica ammucchiata di piazza è stata all'insegna della sospensione del giudizio critico. pura emotività, un movimento "di pancia", uno sconquasso intestinal-nazionale.

si nota un certo malcelato disprezzo per chi dimostra una certa dose di cultura e intelletto (dunque ha studiato! aaah bastardo raccomandato!), e un'attitudine generale a coagularsi contro "n'importe quoi" vada contro Beppe. non importa in che modo e perchè.

Luttazzi ha sollevato delle riserve in modo ponderato e ragionevole; chi ha letto delle critiche "tanto per", come se a Daniele rodesse perchè Beppe gli ha rubato le caramelle, ha letto quello che voleva, in modo superficiale e non tenendo conto di che cos'è la satira.
a Luttazzi non solo non gliene frega niente di riunire 100 piazze all'insegna del consenso, ma addirittura lo ripudierebbe, proprio per la sua natura di autore satirico.
e soprattutto, non è tenuto a dire in ogni occasione quello che "il Popolo" vuole sentirsi dire (della serie "piove governo ladro").

pura emotività - qui l'atteggiamento è "Avanti Beppe che noi ti seguiamo, e randelliamo chiunque ci dice contro" - vaffanculo non solo ai politicazzi, ma a chiunque sollevi riserve (peggio ancora se sono degli "intellettuali" - bleah!).

se a qualcuno "è sbollita" nel frattempo, consiglio di tornare a leggere l'intervento di Luttazzi. non fa mai male un po' di sana critica (e auto-critica), soprattutto quando la "punzecchiatura" viene da una voce del genere.

karl marx 13.09.07 13:13| 
 |
Rispondi al commento

E' la conclusione del mio commento appena pubblicato...
la lentezza della giustizia è il male causato dai ns dipendenti=via ai condannati.
Dire la VERITA’, dimostrarla, lottare per diffonderla e donarla ai cittadini con tutta l’energia possibile perché capiscano che è la loro non è voler essere un leader, ma essere un GRAND’UOMO, caro LUTTAZZI!!!

MIGANI FIAMMETTA
Rimini

FIAMMETTA MIGANI 13.09.07 13:00| 
 |
Rispondi al commento

RAGAZZI!!! VOI TUTTI!!! VI PREGO NON FATEVI FREGARE!!! Siate accorti!!! Questo è il momento più critico!!
Perche?
Perché ora Inizierà la campagna di demolizione di Beppe.. é più che ovvio... e' la cosa più MATEMATICAMENTE SCONTATA in questo momento...
RAGIONIAMO CON SAGGEZZA, se Beppe ha avuto tutto questo ascolto, questo riscontro, e infine questo successo,, con questo assordante fragore ( E NON SE LO ASPETTAVANO)... secondo voi avranno paura? E’ logico!!! Si hanno paura. Paura di perdere o di dover abbandonare POTERE, RICCHEZZE E PRIVILEGI.
Pur di non correre questo pericolo ci prendono in giro da decenni, (ora ne abbiamo la certezza, Anche la sinistra ahimè) e ora sarebbero disposti a TUTTO,,,, e figuriamoci se non sarebbero disposti a fare qualcosa di poco faticoso e molto efficace... buttare fango addosso ad una persona così PERICOLOSA (per loro) allo scopo di ridurre il suo potenziale di pericolosità.
D’altronde questa strategia la conosciamo bene, la mettono in atto da anni,,,, è la prima cosa più logica da fare, il primo passo per difendere “la roba”.
La risposta alle iniziative di Beppe è TROPPO forte, l’energia e l’entusiasmo TROPPO vigorosa e pericolosamente travolgente.
Ergo!! di fronte a questa rivolta, siatene certi provano grande paura,,, e da grandi calcolatori inizieranno la campagna di demolizione,,
NON FACCIAMOCI FREGARE… in questo momento a noi non interessa il passato o il presente di Beppe, per noi lui rappresenta unicamente colui che ha avuro il coraggio di AGIRE ha dato l’abbrivio a qualcosa che noi già sentivamo dentro ,,,,, sentivamo una rabbia che ti fa ribollire il sangue,, un disgusto da vomitare,,,
FORZA… FORZA NON FACCIAMO ABBATTERE LA NOSTRA FORZA DI VOLONTÀ PER UN CAMBIAMENTO CHE LI SPAZZERÀ VIA

Maria Greca Saba 13.09.07 12:56| 
 |
Rispondi al commento

C'eravamo anche noi, due famiglie con bambini piccoli, in piazza Castello a Torino, una coda di due ore per firmare, ma erano anni che non sentivo questa meravigliosa sensazione di "ESSERCI", in questo paese (si, con la minuscola) che mi spaventa, non tanto per me, ma per i miei figli. Saranno precari anche loro?
Ma la cosa più triste,- a parte i giornalisti, i politici e gli intellettuali che cercano di definire, di inquadrare in movimento, partito o qualcos'altro da catalogare per poi attaccare e demolire- è stato sentire altri italiani, come me, come noi, dire che tanto non serve a nulla, che tutto resterà come prima, che questa è l'Italia. Ma questa è l'Italia che vogliamo e che ci siamo costruiti comodamente sulle nostre poltrone, a guardare la tv, preoccupandoci di chi vincerà l'ultima trasmissione becera o con chi andrà questo o quel personaggio famoso.
Ma quella mattina prima di uscire ho pensato a Gaber, buona fortuna a tutti noi. Non siamo un movimento, siamo SOLO PERSONE CHE CERCANO DI RAGIONARE CON LA PROPRIA TESTA.

A. Chiusolo 13.09.07 12:53| 
 |
Rispondi al commento

La grande forza della v-generation sta nel fatto che "i professionisti della politica" possono insultarla quanto vogliono, atteggiandosi a esperti della situazione,la verità è che sono costretti a farci i conti in quanto, per la natura dei ruoli che ricoprono, ne sono direttamente dipendenti:DA CHI PENSANO DI ESSERE VOTATI?
Inoltre vorrei far notare che le persone che sono scese in piazza fino ad ora non sono ne invasati,ne poveri sprovveduti o disperati come più volte si è voluto far credere per sminuire il fenomeno.
Che senso ha continuare ad ignorare una situazione che è l'effetto diretto di ciò che loro hanno prodotto?
Il v-day e tutto il resto sono un esempio di QUALUNQUISMO? Allora vuol dire che finalmente si sta giocando ad armi pari....

Claudia Bernardini 13.09.07 12:43| 
 |
Rispondi al commento

Purtroppo caro LUTTAZZI, la VERITA’ spaventa ma costringe a scegliere se a favore o contro.
Grillo sin dagli inizi della sua carriera di Comico si è schierato a favore e ne ha fatto un servizio per il Suo Pubblico
subendo la totale esclusione da ogni media. Il suo Pubblico sono i “cittadini italiani” in ogni parte del mondo che
lo ringraziano e lo seguono, felici di “pagare il biglietto” dei suoi spettacoli, dove la risata è portatrice di VERITA’ in un sistema di vera democrazia dove i “cittadini italiani” sono sovrani così recita anche la ns Costituzione…
Ed è l’ANTICIPO DI VERITA’ accadute che ha fatto di Grillo un “consulente” Europeo e mondiale.
Il lottare e vivere con coerenza, tenacia, lealtà e semplicità è tipico di Grillo buon Genovese (ne ho sposato uno e credo di conoscerli bene…) che non ha mai mollato e ha trovato nel blog la possibilità per tutti di incontrarsi, unirsi e far sentire la forza della sovranità con la quale ridare Vita all’Italia ormai da troppo tempo sotto anestesia.
Con il V-Day (ero in piena adesione in Piazza Maggiore) c’è il totale risveglio del PENSARE come ha detto il grandissimo Bergonzoni! Così Fini allerta i dirigenti territoriali di partito presenti nella varie realtà locali ad agire in anticipo, aggredire la cattiva politica dei privilegi e degli sprechi con una risposta netta, senza eccessive prudenze. A non aumentare il numero dei consiglieri, stare attenti alla presenza di politici nelle municipalizzate e a quei provvedimenti che sono cattiva politica. Dice: Noi per primi dobbiamo dimostrare cosa vuol dire fare buona politica.
Queste parole di FINI sono la prova che la VERITA’ V-Day scotta e parecchio, ma ci fanno anche capire quanto abbiamo “subito” ai danni di tutti!!! Grazie Beppe!!!
Due anni di legislatura la garanzia che non si mettano e non si ramifichino radici, elezione a democrazia diretta=controllo diretto della cosa pubblica da parte dei cittadini, la lentezza della giustizia

FIAMMETTA MIGANI 13.09.07 12:43| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe
tutto quello che in questo momento stai facendo e tutte le persone che stai coinvolgendo per cercare di fare un pò di pulizia nella politica del nostro paese, fino a qualche tempo fà era una cosa impensabile,specialmente per quelli che di generazione in generazione stanno seduti nelle poltrone del nostro parlamento,questa tua iniziativa è stata una vera mazzata,anche perchè non pensavano che nelle piazze scendessero milioni di persone che ne hanno piene le scatole di questi politici che si fanno solamente i cazzi propri e quelli di pochi "amici",è lavorano per tutta la durata del loro mandato per essere rieletti di nuovo e continuare a farsi i cazzi propri,in questo momento stai tranquillo che a questi "signori della politica" si sentono il culo sulla carbonella ardente e quindi invito tutti a continuare su questa strada che potrebbe anche diventare un autostrada per contenere tutte le persone con le scatole rotte.
calogero russo

calogero russo Commentatore certificato 13.09.07 12:39| 
 |
Rispondi al commento

A 23 anni mai avevo visto Piazza Maggiore gremita di una folla tanto vasta,eterogenea e affratellata da un obiettivo comune:ridare una dignità alla politica italiana.Lo stesso credo si possa dire di tutte le piazze d'Italia.
Il fatto che i nostri cari dipendenti ancora non riescano a capire il vero significato di tutto ciò mi spaventa:non si rendono nemmeno conto di quanto il paese sia nauseato dal loro comportamento,dalla loro ipocrisia,dalla loro malafede e disonestà?Più probabile che non vogliano capire ed ammettere..
Facile bollare di qualunquismo chi si ribella:i mali sono talmente tanti che elencarli tutti non è materialmente possibile,l'unica alternativa è di riassumerli in un sonoro "Vaffanculo".
Ma aggrapparsi a questo termine per far sembrare tutto ciò una goliardata è da stupidi:il paese, o almeno la parte migliore del paese,ha deciso di muoversi,di non sopportare più i sopprusi dei furbi e dei disonesti(non solo in politica), e il V-day è solo l'inizio.
Far passare Beppe per un leader carismatico in cerca di potere e visibilità è ingiusto,sia verso di lui che nei confronti di chi,spinto dalla propria coscienza,ha deciso di appoggiare una giusta causa,di cui Grillo è sicuramente promotore e catalizzatore,ma altrettanto sicuramente non il primo beneficiario.
Beppe ha fornito un punto di riferimento e di incontro,ma la sua forza è nelle idee condivise e nelle sue proposte,non nella sua persona.

Ognuno di noi ha ora il compito di diffondere e comunicare a chi non c'era quello che voleva essere il vero significato,ignorato dai media, del V-day:la voglia di un nuovo inizio,basato sull'etica,sul rispetto reciproco,sull'onestà e sulla legalità,sul buon senso prima di tutto.
Non conviene più a nessuno,partiti e politici in testa,ignorare e denigrare coloro che partecipano al risveglio morale dell'Italia,perchè il rischio è quello di coltivare una tensione sociale difficilmente controllabile e dagli esiti imprevedibili.

Continuiamo la lotta,il 1°round è nostro!

Leonardo de Curtis Commentatore in marcia al V2day 13.09.07 12:28| 
 |
Rispondi al commento

Salve a tutti, questa è la prima volta che scrivo, ma l'8 settembre 2007 per me è stata una giornata indimenticabile. Da tanto tempo non sentivo la voglia di fare, di partecipare alla politica del mio paese, finalmente la "depressione" che questa classe dirigenziale mi aveva buttato addosso se ne era andata. Quindi vorrei farvi una domanda com'è possibile che il signor Eugenio Scalfari abbia scritto l'articolo "L'invasione barbarica di Grillo" consultabile sul sito di repubblica?? L'ho sempre giudicato una persona colta e in grado di comprendere abbastanza bene le vicende dell'italia , eppure anche lui non si è discostato di un millimetro dal comportamento che i mezzi di stampa hanno tenuto nei confronti di questo giorno. Nessuno sembra aver colto l'importanza, il carattere rivoluzionario, di voglia di cambiamento che le persone scese in piazza hanno gridato. Tutto deve essere taciuto oppure minimizzato con parole del tipo qualunquismo, populismo ecc, oppure citando situazioni accadute più di 30 anni fa'. Sono stanco di questo paese, e di questi personaggi che non riescono minimamente ad accorgersi che il mondo va avanti e che anche la nostra Italia deve muoversi. Sono carico, ho ritrovato le energie per combattere e non voglio più mollare. Continuiamo così!!! Non molliamo!! Ne abbiamo bisogno e ne ha un tremendo bisogno la nostra ITALIA!!! E per chiudere un GRAZIE a tutti!!

Pier Paolo Ampollini Commentatore certificato 13.09.07 12:27| 
 |
Rispondi al commento

Salve a tutti, questa è la prima volta che scrivo, ma l'8 settembre 2007 per me è stata una giornata indimenticabile. Da tanto tempo non sentivo la voglia di fare, di partecipare alla politica del mio paese, finalmente la "depressione" che questa classe dirigenziale mi aveva buttato addosso se ne era andata. Quindi vorrei farvi una domanda com'è possibile che il signor Eugenio Scalfari abbia scritto l'articolo "L'invasione barbarica di Grillo" consultabile sul sito di repubblica?? L'ho sempre giudicato una persona colta e in grado di comprendere abbastanza bene le vicende dell'italia , eppure anche lui non si è discostato di un millimetro dal comportamento che i mezzi di stampa hanno tenuto nei confronti di questo giorno. Nessuno sembra aver colto l'importanza, il carattere rivoluzionario, di voglia di cambiamento che le persone scese in piazza hanno gridato. Tutto deve essere taciuto oppure minimizzato con parole del tipo qualunquismo, populismo ecc, oppure citando situazioni accadute più di 30 anni fa'. Sono stanco di questo paese, e di questi personaggi che non riescono minimamente ad accorgersi che il mondo va avanti e che anche la nostra Italia deve muoversi. Sono carico, ho ritrovato le energie per combattere e non voglio più mollare. Continuiamo così!!! Non molliamo!! Ne abbiamo bisogno e ne ha un tremendo bisogno la nostra ITALIA!!! E per chiudere un GRAZIE a tutti!!

Pier Paolo Ampollini Commentatore certificato 13.09.07 12:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

I numeri chiusi alle facoltà sono un espediente del potere per privilegiare solo quelli che possono pagare in soldi e quelli che sono vicino ai potenti.
Vanno aboliti !! Ogni giovane deve avere l'opportunità di scegliere e di dimostrare il suo valore sul campo (con gli esami). Test stupidi, talvolta errati, servono a discriminare no a selezionare.

peppe r Commentatore certificato 13.09.07 12:23| 
 |
Rispondi al commento

evviva gli incazzati!
Tutto bellissimo ma tutto terribilmente delicato caro Beppe! In modo avvincente ci hai detto cose che in un paese civile dovrebbero dire magari i giornali, cose che, per quanto tu ne dica, ti hanno trasformato da capocomico su un palco a capobastone in piazza.. Nessun problema, solo ora ti tocca la responsabilità del ruolo....e non vorrei essere nei tuoi panni. Qualche centomila cristiani pendono dalle tue labbra e firmano come firmerebbero il biglietto per l'ultima spiaggia. Ti hanno dato mandato, ti hanno dato potere. Che si fa? Pensare di proporre leggi contro il palazzo e sperare che questi non faccia muro è utopia e, tra l'altro, si offre a le più bieche strumentalizzazioni come abbiamo già intravisto; come inizio comunque è utile se lo scopo è quello di cementare un sentire ormai comune intorno ad una azione reale a prescindere del risultato. Credo che smantellare il sistema sia impossibile almeno senza ricorrere ad azioni estreme, quindi non vedo alternative se non cercare di imbrigliarlo a monte prima che i dipendenti divengano tali. In concreto una proposta(che saranno eletti da noi lo dò per scontato):
-Obblighiamo le coalizioni a presentare il programma di governo nel preciso ordine in cui sara affrontato in caso di vittoria in sede legislativa, senza deroghe (i programmi sono tutti simili e hanno solo la funzione di acchiappaallocchi);
-Obblighiamo la coalizione vincente a votare compatti in parlamento quanto da loro proposto.

Nel caso di abbandono della linea guida proposta nel periodo elettorale (fatte salve emergenze non prevedibili) e nel caso di franchi tiratori che non permettano l'attuazione dei punti programmatici, si intoni il "tutti a casa" essendo venuta automaticamente meno il mandato a fare temporaneamente concesso da noi datori di lavoro.
Come vedi in italia oltre ad essere tutti ct della nazionale ora, per causa/merito tuo, diventiamo tutti politologhi. Potevo astenermi io italiano doc? con vera stima,
Al

alberto angelucci 13.09.07 12:19| 
 |
Rispondi al commento


Nell'articolo di Luttazzi ho trovato solo critiche fine a se stesse. E' l'articolo di uno che ama parlarsi addosso e di farsi bello con la propria arte oratoria. Niente di concreto.
E vi ho anche percepito una certa invidia per chi come Bebbe Grillo è riuscito a radunare nelle piazze oltre un milione di persone. Evidentemente Grillo ha qualcosa di concreto da comunicare o Luttazzi pensa che siamo tutti scemi?.
Donatella C

Donatella Cortoni 13.09.07 12:18| 
 |
Rispondi al commento

--Risposta per Sig. Marchesini

Io ho 31 anni e ho partecipato al V-Day insieme alla mia famiglia, con ben 3 generazioni presenti in piazza Maggiore a Bologna.
Ma lei si rende conto che 1 milione di persone si è movimentato per delle proposte che in un paese normale sarebbero sacrosante.
Se questo fosse stato un paese normale Grillo avrebbe continuato a fare solo il comico.
La responsabilità di tutto questo è esclusivamente dei politici che nonostante abbiano ridotto questo paese in ridicolo hanno il coraggio di essere ancora li.
E' proprio per questo che il punto da lei non condiviso sul numero massimo di legislature per il parlamentari, secondo me, è più importante degli altri.
Perchè in questo punto risiede la speranza che la politica italiana svecchi e ci porti verso la normalità.
Ma lei si rende conto che 1 milione di persone sono scese in piazza senza che l'evento sia stato minimamente pubblicizzato dai mass-media?
I mass-media fanno parte del Sistema, infatti prima hanno taciuto sull'evento e dopo hanno parlato e scritto di cose mai dette con l'intento di screditare il movimento.
Sul dr. Biagi non è stato detto nulla. E' stata criticata la legge che porta il suo nome perchè è stata utilizzata dalle aziende per aumentare i propri profitti a danno dei giovani lavoratori e non solo.
I dati forniti dall'occupazione sono falsi. Un collaboratore a progetto che cambia due lavori in un anno viene contato due volte.
Se un azienda per svolgere la sua attività prima impegnava 10 dipendenti e oggi ha 5 dipendenti e 8 collaboratori allo stesso costo, non ha contribuito ad aumentare l'occupazione ma ha solo aumentato il numero di precari.
Questa situazione è colpa della politica che si nasconde dietro il nome di Biagi per non assumersi le proprie responsabilità.
Per concludere, il dr Biagi è un martire come lo sono Moro, Falcone, Borsellino e tanti altri. Tutti quelli che usano il suo nome ignorando il tumore che c'è oggi nell'occupazione sono degli sciacalli.

Pietro L. Commentatore certificato 13.09.07 12:08| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe,
ti mando due 2 a proposito del tuo spettacolo di domani 14.9.07 "BEPPE GRILLO in RESET" presso ANFITEATRO CASTELLO-ESTE, per tua conoscenza.
Sono un consigliere comunale e sostenitore delle tue iniziative. Voglio, in altre parole, farti partecipe di alcune problematiche ambientali della zona di Este, dove terrai lo spettacolo domani sera.
Ci troviamo in un'area con ben 3 cementifici!! (1 ad Este, a ridosso del centro storico, e 2 a Monselice, a ca. 10 km da qui, dove già - quindi - esiste il problema delle polvere sottili, PM10 ecc..), 1 mangimificio (considerata "attività insalubre" a causa delle polveri e delle materie prime utilizzate - si macina di tutto e di più)1 discarica tra Este ed Ospedaletto Euganeo, che accoglie rifiuti da tutta l'Italia, e 1 impianto di compostaggio tra i + grandi d'Europa! senza contare che siamo in area ad alto inquinamento magnetico, essendoci sulle colline sovrastanti Este la presenza di un nr pauroso di antenne e ripetitori, con fenomeni di interferenze "strani" in fase di approfondimento tecnico-sanitario. Ora, per risolvere la questione della "pollina", sottoprodotto di una ventina di allevamenti avicoli (polli e tacchini) presenti nell'area,la ns amministrazione ha avuto la brillante idea di studiare l'argomento ai fini di valutare un nuovo impianto di smaltimento, alias inceneritore, chiamato anche termovalorizzatore, ai fini di rientrare nelle sovvenzioni alle rinnovabili e alle assimilate.Noi siamo fortemente contrari!!per la salute delle ns gente! Abbiamo fatto di tutto, dalla opposizione in Consiglio Comunale dove la componente ambientalista è + di facciata che di sostanza, e dove te, Beppe, sei già stato da me citato a baluardo e a difesa dell'ambiente, e con conferenze stampa ed articoli. Vogliono mettere in pericolo la salute dei ns figli, ci vogliono rubare il futuro. Ci RIVOGIAMO A TE, NS PALADINO ERRANTE per chiederti una mano. Grazie di cuore sin d'ora per tuo supporto e per quanto fai Maurizio Lucca

Maurizio Lucca 13.09.07 11:55| 
 |
Rispondi al commento

Anche se i media,sotto il comando della classe/casta politica,hanno cercato in tutti i modi di insabbiare e occultare il V Day alla fine si sono traditi!!!Non ce l'hanno proprio fatta i vari Bossi Casini Scalfari a tenere il silenzio e noi non aspettavamo altro ih ih... Il V Day sta così moltiplicando esponenzialmente la sua risonanza come una palla di neve che scendendo la montagna si tramuta in valanga!Speriamo che questo sia solo l'inizio.

Alessandro Gatto 13.09.07 11:42| 
 |
Rispondi al commento

L'8 settembre, sono orgogliosa di dirlo, io C'ERO. C'ero - finalmente! - con tutto il peso della responsabilità del mio essere italiana, nata dalla città con il debito attuale più alto della nazione (il famoso "dissesto" di Taranto)e adottata da Bologna, fertile e brulicante di potenzialità nuove, malgrado ogni contraddizione ... responsabilità che ho potuto assumermi solo grazie a quello che scarto (mi permetto, rivoluzionario) che ha oltrepassato l'inutile disputa destra-sinistra per canalizzare finalmente le energie in qualcosa che dovrebbe appartenere ad ognuno di noi e dalla quale troppo spesso infiniti muri di gomma ci separano...la CONSAPEVOLEZZA. Qualcosa che ha a che fare con la vita vera e che quel giorno in Piazza ho respirato, quasi commossa, sentendola accomunarmi a tutta quella gente d'Italia, insieme senza bandiere, senza etichette, con la sola PRESENZA priva di rumore ma non di sostanza...finalmente col rispetto e la dignità di una rabbia che riesce a esprimersi all'unisono.
Grazie allora per questo...per aver piantato in me il seme della fiducia che le cose possano davvero cambiare, fosse anche solo perchè le coscienze si stanno risvegliando... facciamo che non resti un episodio isolato (ieri sono andata a Faenza a sentire un conferenza di Travaglio, eravamo in pochissimi...)...e non stanchiamoci di COMUNICARE, di voler capire...
Ognuno ha la responsabilità di se stesso...e non dimentichiamoci che il tutto è diverso dalla semplice somma delle parti...è molto di più.

Simona

simona d'amicis 13.09.07 11:36| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

Pure Bertinotti ha condannato questa iniziativa popolare.
Ma il popola non conta più un cazzo ?
Ma siamo impazziti ?
I parlamentari muti e andare a fanc..lo!!!!

Pasquale Franchini (nonick) Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 13.09.07 11:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

DI PIETRO = MASTELLA, MANGIANO ALLO STESSO PIATTO, QUINDI UGUALI SONO. DI PIETRO PARLA BENE E RAZZOLA MALE. VAFFANCULO INSIEME A LORO OPPURE DIMETTITI.

DI PIETRO = MASTELLA, MANGIANO ALLO STESSO PIATTO, QUINDI UGUALI SONO. DI PIETRO PARLA BENE E RAZZOLA MALE. VAFFANCULO INSIEME A LORO OPPURE DIMETTITI.

DI PIETRO = MASTELLA, MANGIANO ALLO STESSO PIATTO, QUINDI UGUALI SONO. DI PIETRO PARLA BENE E RAZZOLA MALE. VAFFANCULO INSIEME A LORO OPPURE DIMETTITI.

DI PIETRO = MASTELLA, MANGIANO ALLO STESSO PIATTO, QUINDI UGUALI SONO. DI PIETRO PARLA BENE E RAZZOLA MALE. VAFFANCULO INSIEME A LORO OPPURE DIMETTITI.

DI PIETRO = MASTELLA, MANGIANO ALLO STESSO PIATTO, QUINDI UGUALI SONO. DI PIETRO PARLA BENE E RAZZOLA MALE. VAFFANCULO INSIEME A LORO OPPURE DIMETTITI.

DI PIETRO = MASTELLA, MANGIANO ALLO STESSO PIATTO, QUINDI UGUALI SONO. DI PIETRO PARLA BENE E RAZZOLA MALE. VAFFANCULO INSIEME A LORO OPPURE DIMETTITI.

DI PIETRO = MASTELLA, MANGIANO ALLO STESSO PIATTO, QUINDI UGUALI SONO. DI PIETRO PARLA BENE E RAZZOLA MALE. VAFFANCULO INSIEME A LORO OPPURE DIMETTITI.

DI PIETRO = MASTELLA, MANGIANO ALLO STESSO PIATTO, QUINDI UGUALI SONO. DI PIETRO PARLA BENE E RAZZOLA MALE. VAFFANCULO INSIEME A LORO OPPURE DIMETTITI.

DI PIETRO = MASTELLA, MANGIANO ALLO STESSO PIATTO, QUINDI UGUALI SONO. DI PIETRO PARLA BENE E RAZZOLA MALE. VAFFANCULO INSIEME A LORO OPPURE DIMETTITI.

DI PIETRO = MASTELLA, MANGIANO ALLO STESSO PIATTO, QUINDI UGUALI SONO. DI PIETRO PARLA BENE E RAZZOLA MALE. VAFFANCULO INSIEME A LORO OPPURE DIMETTITI.

DI PIETRO = MASTELLA, MANGIANO ALLO STESSO PIATTO, QUINDI UGUALI SONO. DI PIETRO PARLA BENE E RAZZOLA MALE. VAFFANCULO INSIEME A LORO OPPURE DIMETTITI.

DI PIETRO = MASTELLA, MANGIANO ALLO STESSO PIATTO, QUINDI UGUALI SONO. DI PIETRO PARLA BENE E RAZZOLA MALE. VAFFANCULO INSIEME A LORO OPPURE DIMETTITI.

DI PIETRO = MASTELLA, MANGIANO ALLO STESSO PIATTO, QUINDI UGUALI SONO. DI PIETRO PARLA BENE E RAZZOLA MALE. VAFFANCULO INSIEME A LORO OPPURE

p. g. 13.09.07 11:30| 
 
  • Currently 1/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Questo è senza dubbio un buon inizio (V day) ma bisogna continuare perchè questo Paese deve recuperare un'Etica Politica che è stata persa nel corso degli anni.Si comincia a respirare un'aria che stimola le Persone oneste e fa ben sperare per il futuro.Forza Grillo!!! Siamo con Te.

giancarlo p. Commentatore certificato 13.09.07 11:27| 
 |
Rispondi al commento

Io c'ero.

Rosanna d 13.09.07 11:27| 
 |
Rispondi al commento

Sono Consigliere Comunale e segretario DS a Piossasco, piccola cittadina della provincia di Torino...credo nella politica della partecipazione della realizzazione comune di un sogno condiviso. La democrazia e il sistema dei partiti sono strumenti che devono permetterci di realizzare il nostro sogno condiviso. Nella mia piccola esperienza di impegno lotto continuamente con chi fa di tutta l'erba un fascio per cercare di ristabilire un po’ di fiducia nei confronti della politica... della politica alta...di quella che hanno cercato di insegnarci ad esempio maestri come don Milani.
Faccio fatica pertanto ad aderire completamente ad iniziative come quella del V-day; anche se ne condivdo i contenuti…rifiuto la teoria dell’antipolitica…dell’antipartitismo.
Sto cercando di partecipare con entusiasmo alla nascita del PD. Porto il mio contributo ad un progetto che nelle premesse ritengo una occasione per rinnovare il modo di fare politica.
In quanto segretario dei DS in questi giorni ricevo molte telefonate che mi invitano ad aderire ad una delle tante liste che stanno proliferando per le primarie del 14 ottobre. Le liste sono purtroppo bloccate. Saranno eletti solo i capolista che generalmente sono politici/affaristi/deputati/capicorrente/maghidelconsenso già piazzati da anni e che devono ricollocarsi. Non il più piccolo sforzo per cercare di dare un minimo segnale di cambiamento.
Mi hanno chiesto dei nomi da inserire nella lista ma il nome del capolista, l’on. Giorgio Merlo, big della Margherita al doppio mandato, non si discute. E’ ingenuità chiedere ancora di proporre come capolista il nome di una persona nuova alla politica e soprattutto giovane. Non è che non sapessi che i politici di professione avrebbero fatto di tutto per cercare di uscire (come dicono loro) ma almeno con un po’ di decenza si poteva pensare anche ad un minimo di rinnovamento. Perderemo anche questa occasione!
Aiuto!!! Lotto contro i mulini a vento!!!
Michele Siani

Michele Siani 13.09.07 11:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Leggo che "tutti" sono d'accordo sul fatto che i corrotti, corruttori, amici dei mafiosi, grandi evasori fiscali, ladri e altre categorie simili non debbano stare in Parlamento a rappresentare onesti cittadini...Dunque, anzichè menare il can per l'aria sui distinguo, cosa impedisce di adottare subito un provvedimento sul quale a parole sono tutti d'accordo? Se non vi piace la proposta di legge del V day, populista, fatene subito un'altra.. Stiamo aspettando i fatti dopo le tante parole vuote che avete pronunciato, da destra e da sinistra. Oppure abbiate la coerenza di decidere che tutti coloro che siedono in Parlamento avendo subito una condanna passata in giudicato formino un gruppo speciale, di rappresentanza di quei cittadini che sono stati condannati per i rispettivi reati ascritti ai lor signori in questione. In tal modo si potrebbero utilmente dedicare alla tutela dei diritti di chi ha commesso illeciti e rendere così un servizio alla comunità dei poveri disonesti per i quali, non dimentichiamolo, restano intatte le garanzie di tutela costituzionalmente sancite. E dunque bisognosi di competente assistenza.

ettore garsetti 13.09.07 11:20| 
 |
Rispondi al commento

E' stata una delle poche volte, in anni di presa di coscienza civile e politica, che sono stata veramente, veramente entusiasta di partecipare ad un evento del genere....finalmente una firma (e non una crocetta!) per qualcosa in cui mi riconosco appieno!

Basta accrocchi parlamentari!!!

A quando un altro Vday? Sono impaziente!

Vai Beppe!!!!!!

Ilaria F. Commentatore certificato 13.09.07 11:17| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
ero in Piazza Maggiore in piena adesione al V-Day!
Ringrazio e rispondo a Luttazzi...
Populismo?! La chiamerei democrazia diretta del Popolo e Beppe con i suoi spettacoli "a pagamento" (felici di pagarne il biglietto!)ha sudato per svegliarci e donarci quella Verità concreta e sempre anticipata che si celava nell'arcano. Ma ora non più. Due legislature sono la garanzia che non si mettano e si diffondano RADICI e l'elezione diretta non la preferenza è democrazia del Popolo. Caro Luttazzi, non è parlare alla pancia ma andare dritti al problema e Beppe in questo ha battuto tutti e tutto a livello europeo e mondiale visto le "consulenze" che è stato chiamato e sarà chiamato a fare. E' un comico che ha da sempre abbracciato la "schiettezza e la semplicità" tipica di un buon Genovese (avendone sposato uno li conosco bene!)e le ha messe al servizio del Suo pubblico, subendo ogni tipo di nefandezza e discriminazione, lottando con lealtà,tenacia, coerenza e convinzione e ora il Suo pubblico sono "i cittadini italiani" in ogni parte del mondo, che sono sovrani così si recita nella Costituzione... ma ricordiamo che la Sua porta è il Blog (le discriminazioni ancora persistono)non i media che alla luce del Dopo V-Day sono stati costretti a parlarne... E'difficile replicare alla VERITA' "anticipata", caro LUTTAZZI, lo capisco.
Grazie, Beppe!
MIGANI FIAMMETTA
RIMINI

FIAMMETTA MIGANI 13.09.07 11:14| 
 |
Rispondi al commento

Non possiamo permettere che il V-day sia un fatto eccezionale...bisogna ripeterlo...dobbiamo tornare nelle piazze, farci vedere e sentire dobbiamo far capire al MONDO che ci siamo, anche a quelli che ci credono dei virtuali perchè siamo in rete...materializziamoci ancora....

Milly D. Commentatore certificato 13.09.07 11:14| 
 |
Rispondi al commento

ho letto quello che ha scritto luttazzi, certamente fino, ragionato con sfoggio di cultura e di eloquenza, giustamente critico, dal suo punto di vista. Non ho letto proposte, non ho visto strade alternative però. Allora non fa altro che essere come scalfari, che ha paura di perdere i finanziamenti statali pertanto servo e servile, per questo giustamente reazionario. Allora non fa altro che essere un inutile commentatore dell'italia a cui non va bene niente. Sostanzialmente uno che non ha ideali, fa il suo inutile lavoro di criticare criticare...Il suo punto di vista insomma.
d'altra parte se qualcosa andasse bene come farebbe...
E' da gente normale avere un codice di comportamento un modus vivendi che sia rispettoso, uno come lui vive in uno stato di diritto, dove ha giustamente il diritto di criticare, ma di regole di convivenza di cui è fatta una democrazia se ne parla?! Anch'io ho un diritto e lo esercito quello di mandarlo vafan.....o

mauro f 13.09.07 11:12| 
 |
Rispondi al commento

Ero presente al V-DAY e ho firmato.
Le reazioni dei politici di questi giorni era prevedibile. Bisogna evitare di farci corrodere il fegato.

Il senso della vergogna non esiste più. Se fosse esistito, certamente non esisterebbero pregiudicati e furbetti che si ostinano a occupare il parlamento. Di conseguenza non bisogna stupirsi che i parlamentari facciano gli GNORRI.
E' "normale".

Secondo me si fà prima ad organizzare un altro V-DAY poco prima delle prossime elezioni e indicare l'esponente politico che ha realmente intenzione di risolvere i problemi del paese, anche perchè non possiamo sgolarci ogni 15 giorni per ogni "legge porcata".
Riccardo

Riccardo Pasqui 13.09.07 11:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Grazie...grazie a tutti voi !!
Adesso però mi piacerebbe che non cedessimo alla tentazione di controbattere tutte le critiche/attacchi che arriveranno soprattutto dal mondo politico: accettiamo e ringraziamo tutti per ogni commento: dimostriamo di non fare parte di quella classe che da per scontato di essere per definizione nel giusto ! siamo un movimento di Persone..non di politici...

Stefano F.

Stefano Fax 13.09.07 11:08| 
 |
Rispondi al commento

E' la valvola di sfogo di un' Italia "malata", di un' Italia dove le persone (che non dovrebbero lamentarsi) prendono 1000 euro al mese e non si possono lamentare perchè ci sono i precari che nemmeno ci arrivano a questa cifra e non hanno nemmeno speranze di farlo come gavetta per poi arrivare ad avere un buon contratto perchè arrivano a 40 anni con le stesse insicurezze.
E' un' Italia che non funziona, dove fà notizia l'omicidio, la cronaca e non le iniziative per migliorare le condizioni della società. Sentivo un commento alla raccolta firme del V day a Lecce, di un signore che osservava: ma quando muore una persona anche assassinata, lo devono sapere i parenti, gli amici, al massimo il paese o la città dove abita ma non le prime pagine dei giornali. Questo per la paura che la tua iniziativa, il V day, non fosse nemmeno menzionata, cosa che poi è successa, non ci si poteva passare sopra.
POVERA ITALIA.

alfonso cannoletta 13.09.07 11:05| 
 |
Rispondi al commento

IO NON HO POTUTO PARTECIPARE ATTIVAMENTE AL V-DAY PER MOTIVI PERSONALI,MA HO SEGUITO SU ECO.TV LA MANIFESTAZIONE, E SOPRATUTTO HO CERCATO DI AVERE NOTIZIE DAI VARI TG...NIENTE!
HO PENSATO CHE COME AL SOLITO L'INFORMAZIONE FOSSE GUIDATA DA CHI NON VUOLE CHE SIA DIFFUSA LA NOTIZIA DEL SUCCESSO DELLA MANIFESTAZIONE PERCHE' QUESTO PUO' SVEGLIARE ANCHE QUEI POCHI CHE ANCORA DORMONO......MA NON E' GIUSTO!
DAI TG DELLA RAI (PARLO DI QUELLI PERCHE' IN PARTE SONO NOSTRI DATO CHE PAGHIAMO IL CANONE) VENIAMO A CONOSCENZA DELLE ULTIME VACANZE DI GEORGE CLOONEY,MA NON DELL'ENORME SUCCESSO DEL V-DAY.NON UN'INTERVISTA,NON UNA SPIEGAZIONE. NIENTE!!!!
MA COME SI FA?!?! E CI DEFINIAMO UNA DEMOCRAZIA?

maria rosaria marena 13.09.07 11:02| 
 |
Rispondi al commento

PENSO CHE UN GIORNO SOLO DI PROTESTA NON BASTI.
CHIEDO A BEPPE GRILLO DI ORGANIZZARNE ALTRI.
PROPONGO CHE FACCIA UNA RACCOLTA DI FIRME ANCHE PER UNA PETIZIONE CHE PORTI LO STIPENDIO DEI POLITICI NELLA MEDIA EUROPEA ( per es. la media degli stipendi di FRANCIA E GERMANIA), SGANCIANDO GLI STIPENDI DEI POLITICI DA QUELLI DEI MAGISTRATI.
IL CONTROLLO DELLA MEDIA DEVE ESSERE FATTO DALLA CORTE DEI CONTI.

Alberto Zennaro Commentatore in marcia al V2day 13.09.07 11:01| 
 |
Rispondi al commento

“La libertà è partecipazione” lo direbbe Sergio Endrigo, non Giorgio Gaber.

Ciao

samuel bondi 13.09.07 11:01| 
 |
Rispondi al commento

Leggo che "tutti" sono d'accordo sul fatto che i corrotti, corruttori, amici dei mafiosi, grandi evasori fiscali, ladri e altre categorie simili non debbano stare in Parlamento a rappresentare onesti cittadini...Dunque, anzichè menare il can per l'aria sui distinguo, cosa impedisce di adottare subito un provvedimento sul quale a parole sono tutti d'accordo? Se non vi piace la proposta di legge del V day, populista, fatene subito un'altra.. Stiamo aspettando i fatti dopo le tante parole vuote che avete pronunciato, da destra e da sinistra. Oppure abbiate la coerenza di decidere che tutti coloro che siedono in Parlamento avendo subito una condanna passata in giudicato formino un gruppo speciale, di rappresentanza di quei cittadini che sono stati condannati per i rispettivi reati ascritti ai lor signori in questione. In tal modo si potrebbero utilmente dedicare alla tutela dei diritti di chi ha commesso illeciti e rendere così un servizio alla comunità dei poveri disonesti per i quali, non dimentichiamolo, restano intatte le garanzie di tutela costituzionalmente sancite. E dunque bisognosi di competente assistenza.

ettore garsetti 13.09.07 11:01| 
 |
Rispondi al commento

Grazie...grazie a tutti voi !!
Adesso però mi piacerebbe che non cedessimo alla tentazione di controbattere tutte le critiche/attacchi che arriveranno soprattutto dal mondo politico: accettiamo e ringraziamo tutti per ogni commento: dimostriamo di non fare parte di quella classe che da per scontato di essere per definizione nel giusto ! siamo un movimento di Persone..non di politici...

Stefano F.

Stefano Fax 13.09.07 11:00| 
 |
Rispondi al commento

Per Beppe Grillo:
Direzione 0° Nord
MACCHINE AVANTI TUTTA

Gaetano Manfreda 13.09.07 10:59| 
 |
Rispondi al commento

“La libertà è partecipazione” lo direbbe Sergio Endrigo, non Giorgio Gaber.

Ciao

samuel bondi 13.09.07 10:59| 
 |
Rispondi al commento

E' la valvola di sfogo di un' Italia "malata", di un' Italia dove le persone prendono 1000 euro al mese e non si possono lamentare perchè ci sono i precari che nemmeno ci arrivano a questa cifra e non sono sicuri di prender ciò che prendono nemmeno per tutta la vita.

alfonso cannoletta 13.09.07 10:56| 
 |
Rispondi al commento

Le reazioni del sistema al V-Day mi sembrano emblematiche. La Casta si sta arroccando e farà di tutto per evitare referendum o modifiche alla legge elettorale. Mi sembra inoltre abbstanza starno che solo ieri il Ministro dell' Ambiente si sia accorto che l' Italia è l' ultimo paese europeo ad essersi preoccupata del cambiamento climatico e che praticamente è nella merda. Ma fi
nora cosa cazzo ha fatto? (vi scrive uno che ha installato pannelli solari e caldaia a condensazione a spese proprie etc. etc..
La domanda che faccio ora a noi tutti è: CHE FACCIAMO? Beppe porterà la proposta di legge in Parlamneto ed ovviamente sarà bocciata, così come sarà bocciato il referendum e così come l' ENEL metterà le sue belle centrali a carbone e magari i gassificatori (avete notato, hanno già cominciato a parlare di black-out....).
Vorrei aprire una discussione costruttiva...

Sergio de Paola 13.09.07 10:48| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,

è stato un onore poter sostenere la tua iniziativa perché finalmente abbiamo avuto voce anche noi. è un piccolo passo verso una vera democrazia, perché, al di là delle loro auree e false parole, quella attuale assomiglia sempre di più a una dittatura. Prima era lo psiconano e davamo la colpa a lui. Ora sono i suoi Amici!!!L'Italia è divisa in due parti: i pochi privilegiati che stanno ai posti di potere a scaldare le poltrone e noi....gli italiani!!Un popolo senza più diritti, continuamente preso in giro da una classe politica che non ha neanche più la furbizia di compiere le proprie malefatte di nascosto. Noi chiediamo giustizia e loro ci chiamano "popolo di merda". Fece scalpore lo psiconano quando parlò di coglioni....e ora?
Quello che hanno detto di te in tv sottolinea solo quanto tu abbia ragione e quanto, sia destrorsi che che sinistrorsi (oppure destronzi e sinistronzi se più ti piace) abbiano appieno adottato la tecnica della "scomparsa dei fatti a favore delle opinioni" (per citare Travaglio) e della censura per non minare la LORO "democrazia". Non c'è stato un tg che abbia dato notizia del V-day nei giorni precedenti l'8. Tutti si sono svegliati solo quando hanno visto i numeri. Nessuno di loro ti ha dato voce direttamente. Ciò che è stato il V-day l'hanno riassunto i giornalisti con parole che non disturbassero nessuno. Ma andremo avanti....non è vero?Nuove iniziative, nuovi "V-puntini puntini day" (come l'hanno ridefinito gli scandalizzati servi del potere), nuove occasioni per ridare voce a un popolo italiano ormai stanco di essere preso per i fondelli. Grazie Beppe, grazie a tutti coloro che hanno sostenuto questa iniziativa. Un saluto
Emanuela e un Vaffanculo sentito e sincero a chi ha ridotto l'Italia a quello che è!!!!!!!!

Emanuela Pichelli 13.09.07 10:46| 
 |
Rispondi al commento

Perchè non ci candidiamo tutti insieme alle prossime elezioni? Chissà che anche noi potremo usufruire di tutte le agevolazioni fiscali e non che hanno attualmente i nostri politici!

Elisa Fracca 13.09.07 10:42| 
 |
Rispondi al commento

Massimo rispetto e appoggio per la FIOM

elcoloso e. Commentatore certificato 13.09.07 10:41| 
 |
Rispondi al commento

Inammissibile, Intollerabile, Inaccettabile posizione di chi VUOLE governare con arrogante prepotenza l'Italia ponendosi al servizio della CASTA IndustrialPoliticoSindacale. Indiferenti della PROTESTA del popolo SOVRANO che dice BASTA alle BUGIE di (QUASI)tutto l'intero PARLAMENTO. L' Italia la grande Nazione dei VALORI e dalle grandi risorse MA incepatta e surriscaldata dalla CORRUZIONE. Se vuoi una Laurea la puoi COMPRARE, una patente la puoi comprare, un lavoro lo puoi comprare, politici molti si fanno comprare, sindacalisti tanti si sono VENDUTI, e tanti imprenditori comprano e pagano per gli appalti. Mentre il popolo ARRANCA e non riesce nemmeno a comprare il pane per mangiare. Povera Italia, sì è vero che SEI una grande Nazione, ma è anche VERO che c'è troppa CORRUZIONE. IL popolo ha il diritto di dire adesso BASTA alla Inammissibile, Intollerabile, Inaccettabile posizione della CONCERTAZIONE IndustrialPoliticoSindacale al SERVIZIO della CASTA PADRONA.
Prima che i Signori della CASTA
IndustrialPoliticoSindacale
decidano il nostro destino
PERilBENEdiTUTTI
TUTTI GLI ONESTI, IMPRENDITORI, LAVORATORI,
COMMERCIANTI, ARTIGIANI, PENSIONATI,
INTELLETTUALI, DOTTI e SAPIENTI,
OPERAI, PASTORI, CONTADINI,
GIOVANI TALENTI
COESI e LIBERI dai NODI
uniamoci per diventare la forza che DEVE salvare
L'Italia, L'Europa, la Terra, e tutti i popoli del Mondo dalla
CORRUZIONE prima che suceda una CATASTROFE

Mario Flore 13.09.07 10:38| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

ci sono note molto tristi da segnalare, per me in questo momento; io mi definisco un attivista più che un politico, ma alla politica mi dedico, le note tristi sono il rendersi conto dell'esistenza di una classe politica incapace di occuparsi di problemi del paese, vuoi qualche volta per propria ignoranza, vuoi per incapacità direttiva, vuoi per il provato interesse più per il potere, che per il bene del paese. L'interesse dei più è subalterno al bisogno di predominanza di una classe dirigente,c'è però una nota positiva in tutto questo, la gente comincia a svegliarsi e ad agire! In tutti questi anni mi sono sempre chiesta come fosse possibile che nessuno si indignasse per quello che succedeva, Previti, le leggi "ad personam", il conflitto di interesse ecc. Tra l'altro il centro sinistra non ha "corretto" questi vuoti istituzionali così celermente come ci si auspicava! Sono cose che purtroppo il mio partito dice da tempo ma spesso le voci "contro" sono spente o rese innoque innescando nella gente altri tipi di timori, cade il governo, torna berlusconi...l'unica alternativa è che la gente faccia sentire la sua voce, sempre, non solo nel V-Day. Ci sarà la manifestazione del 20 di Ottobre, che dovrà dare un segno tangibile di ciò che la gente vuole, dobbiamo tornare padroni della nostra vita, del nostro paese, non più semplicemente sudditi, che accettano "editti" piegando la testa,non bisogna più cedere ai ricatti del politicuccio di turno che promette posti di lavoro in cambio di voti elettorali, non dobbiamo più essere sogetti passivi di un sistema, dobbiamo dimostrare con lealtà,civiltà e determinazione cosa questo e i prossimi governi devono fare!!!
El pueblo unido....

stefania Contento 13.09.07 10:36| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ciao Beppe,
oh letto che daniele luttazzi pensa che sei populista (www.danieleluttazzi.it). Sono daccordo con lui, ovviamente lo sei...e con cio'?
Va bene per smuovere gli animi ma devi anche ricordare a tutti di non mettere a dormire il proprio senso critico. Credo che persino lui non abbia capito il senso del V-day. Ci sono richieste legittime di etica civica da parte dei cittadini italiani che se non verranno soddisfatte porteranno la societa' ad accettare soluzioni estremiste. I politici non lo capiscono (lascio stare i media che non sono dotati di vita propria) e alcuni di essi lo sperano.
Io spero che tu continuerai a stare fuori dal gioco fungendo soltanto, come fai ora, da traino per le iniziative popolari. Nel momento in cui ti porrai come leader metterai fine al risveglio popolare.
Ma su una cosa luttazzi ha ragione, non usare i metodi di emilio fede per sminuire le critiche che ti vengono rivolte, devi anzi accettare le critiche e cercare di capire se contengono elementi utili.
Infine Di pietro. Io lo voto, ma e' un politico. Non sapremo mai se e' in buona fede o se cavalca l'insoddisfazione popolare. Non ti sbilanciare con i politici.
Spero che leggerai questa email e che ti possa essere utile.
Ciao!

gino gini 13.09.07 10:29| 
 |
Rispondi al commento

Tra i paesi occidentali l'Italia è quella chela più alta percentuale di votanti. Alle ultime elezioni politiche ha votato circa l'87 % degli aventi diritto. Nelle varie piazze del V-Day e tra coloro che hanno partecipato al blog sono sicuro che un altissima percentuale ha espresso il loro voto. Come sono sicuro che tra loro moltissimi alle prosime elezioni andranno a votare. Le dimostrazioni di piazza dell'otto settembre sono una buona occasione per riformare la politica ma io credo che il vero segnale sia lo strumento del voto. Quando le percentuali di votanti scenderanno sotto il 50 % io credo che i nostri politici rifletteranno.

Francesco P. Commentatore certificato 13.09.07 10:29| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe,
oh letto che daniele luttazzi pensa che sei populista (www.danieleluttazzi.it). Sono daccordo con lui, ovviamente lo sei...e con cio'?
Va bene per smuovere gli animi ma devi anche ricordare a tutti di non mettere a dormire il proprio senso critico. Credo che persino lui non abbia capito il senso del V-day. Ci sono richieste legittime di etica civica da parte dei cittadini italiani che se non verranno soddisfatte porteranno la societa' ad accettare soluzioni estremiste. I politici non lo capiscono (lascio stare i media che non sono dotati di vita propria) e alcuni di essi lo sperano.
Io spero che tu continuerai a stare fuori dal gioco fungendo soltanto, come fai ora, da traino per le iniziative popolari. Nel momento in cui ti porrai come leader metterai fine al risveglio popolare.
Ma su una cosa luttazzi ha ragione, non usare i metodi di emilio fede per sminuire le critiche che ti vengono rivolte, devi anzi accettare le critiche e cercare di capire se contengono elementi utili.
Infine Di pietro. Io lo voto, ma e' un politico. Non sapremo mai se e' in buona fede o se cavalca l'insoddisfazione popolare. Non ti sbilanciare con i politici.
Spero che leggerai questa email e che ti possa essere utile.
Ciao!

gino gini 13.09.07 10:27| 
 |
Rispondi al commento

Casini indignato per il video "schiavi moderni". Indignato?? E per cosa? Per aver solo evidenziato la verita'? Quella che giornali e tv tengono nascosta? Un insulto alla memoria di Biagi. E' il signor Casini che deve smetterla di insultare migliaia di persone che si svegliano la mattina con la paura di trovarsi disoccupati, dicendo che quella legge e' giusta. Il problema è che ora hanno paura, hanno paura loro di diventare precari. Continua così Beppe

giancarlo golluccio 13.09.07 10:25| 
 |
Rispondi al commento

l'8 settembre 2007 il V-DAY ha fatto tremare il parlamento, infatti Grillo ha già preso la prima querela da Bondi che a suo tempo aveva aiutato Grillo per il suo triste incidente dove morirono tre persone. DOBBIAMO SOSTENERE GRILLO CONTRO QUESTE ASSURDE QUERELE.
Roma - Il senatore di Forza Italia, Alfredo Biondi, ha deciso di querelare il comico Beppe Grillo per diffamazione, querelare il comico Beppe Grillo per diffamazione. Il parlamentare ha dato incarico al suo legale, avvocato Elio Di Rella, di denunciare Grillo per l’inserimento e la diffusione del suo nome nella ’colonna infame ed infamante’ dei parlamentari indegni di stare in Parlamento perché condannati per delitto.
«Sono indignato - ha spiegato Biondi - per la reiterazione da parte di Grillo di una attribuzione diffamatoria per la quale il mio legale aveva a suo tempo diffidato il signor Grillo, fornendogli tutte le spiegazioni e chiarimenti. Sono amareggiato perché questa ulteriore aggressione al mio nome a alla mia reputazione avviene da parte di una persona che mi conosce bene e che, in occasione di una drammatica vicenda, si è avvalso dell’attività professionale mia e del mio studio. Per questo ho dato incarico all’avvocato Di Rella di sporgere querela per il delitto di diffamazione aggravata e continuata con l’attribuzione di un fatto specifico».
Biondi ha precisato che la vicenda, risalente agli anni 1993-1994, era relativa ad una erronea dichiarazione annuale dei redditi.
«Ci fu confusione tra i miei redditi personali e quelli del mio studio legale ma l’errore c’era e ritenni giusto patteggiare il pagamento di un’ammenda - ha chiarito Biondi -. L’ipotesi contravvenzionale era di tale irrilevanza, che nel 2000 il Governo di centro sinistra la depenalizzò».

Katia Fiordelisi Commentatore in marcia al V2day 13.09.07 10:13| 
 |
Rispondi al commento

Scusate, è "saltato" il sito ed è uscito solo un pezzo del mios critto.Concludo.Dicevo:con i governi degli ultimi 60 anni qualcuno, che l'ha preceduto o che vorrebbe ssere al suo posto direbbe CHE E' UN PAZZO!No cari stronzetti miei. HA FATTO IL LAVORO PER CUI E'PAGATO DA NOI!!!! Andate A'FANCULO VOI!!!Un ringraziamento, onestamente, va anche alla Guardia di Finanza che ha eseguito le indagini.Finalmente un pò di CACCA "scolastica" è uscita a farci sentire come PUZZA!Sper che la Guardia di Finanza e le altre forze lavorino per il nostro bene come in questo caso, ovviamente ben coordinate e gestite.....non come a Genova però!

gobbetti daniele 13.09.07 10:13| 
 |
Rispondi al commento

io sto aspettando l'occasione per aggiungere la mia firma... al più presto.

gabriele ferri 13.09.07 10:06| 
 |
Rispondi al commento

A beppe e il Team grilleti

Una critica construttiva per far crescere il Blog e V-DAY e accettare tutte le critiche argomentate _ sopratutto quelle che vegono da sotto , non dai politici.

Per favore non dovette cancelare assolutamente NESUN POST NON FARLO !

Grazie
Eduardo

Eduardo Galeano 13.09.07 10:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"perchè [...]non chiede anche a loro se sono tutti onesti, pagano tutti le tasse, se nessuno è stato condannato, se nessuno chiede raccomandazioni, etc.."

Cosa è questa storia?? Si ha il diritto di parola e/o di critica solo ed esclusivamente se si può rispondere affermativamente a tutti questi quesiti?? Direi che allora buona parte del nostro parlamento, nonchè dei nostri amministratori pubblici in genere, non dovrebbero avere diritto di aprire bocca, e menchèmeno di proporre leggi, regolamenti, o valutare chi possa beneficiare ddi appalti pubblici etcetcetc...

"...E' così democratico un movimento che si appoggia totalmente ad un leader, che crede giusta ogni cosa che dice/scrive, anche la maggiore boiata ?"

Grillo è solo un fomentatore, un'uomo che ha coraggio, mezzi, conoscenze, e potenza vocale da vendere... e' fonte di stimolo al pensiero, che ciascuno di noi però si fregia di praticare "anche" (ddirei quesi persino) autonomamente. Il movimento è democratico in quanto !!POPOLARE!! Demos=popolo - Oli=pochi cratos=potere... In Italia vedi demo- o oli-crazia?? Autoreferenzialità o discussione e condivisione?? Trasparenza o fumosità??

"...buttare l'acqua sporca (l'antipolitica, la demagogia, l'entusiasmo cieco per un leader, le falsità su Biagi e le origini del lavoro precario, etc.)"

Antipolitica? qui nessuno fa antipolitica... siamo anti questa politica... e lo siamo attraverso una iniziativa politica come questa... tutto è politica, ancche il caffè che vai a comperare al bar... Demagogia... inutile che lo spieghi ad un demagogo...
Falsità su Biagi... Quali? Perchè questa legge l'hanno chiamata Biagi? Lui era solo un povero consulente... Faceva il suo lavoro come riteneva più giusto ed opportuno... non mi pare che abbiamo molte leggi intestate ai consulenti in Italia, ma questa l'hanno intestata a lui... Perchè? Per farsi scudo del suo nome ogni qualvolta qualcuno avesse criticato la legge... questo è vile, meschino con tratti autarchici...

Dario Mozzaglia 13.09.07 10:05| 
 |
Rispondi al commento

Purtroppo la proposta di legge popolare avrà vita breve, una volta che sarà presentata in parlamento lì andrà a morire perché non sarà messa mai all'ordine del giorno. Vengono presentati ogni giorno tantissimi disegni di legge che se non hanno un "appoggio" politico rimangono tali fino a fine legislatura e temo che anche questa proposta farà la stessa fine....sigh

fli te 13.09.07 10:03| 
 |
Rispondi al commento

Se non vi piace Grillo potete sempre ascoltare Bondi.
E' senz'altro più "educato" parla con voce più vellutata è molto più dolce e non dice "Vaffanculo"
NON LO DICE!
Quando il vento tirava da una parte lui pronto era da quella parte, poi è arrivato "il nuovo" e lui pronto verso il futuro. Un uomo tutto d'un pezzo senza dubbi "DOVE STA' IL VERO LUI C'E'" Sta a vedere che fra poco diventerà "seguace" ANCHE DI BEPPE.
Ops! HELP! PENSAVO CHE FOSSE ARRIVATO QUI DIETRO.

gian bianchetti 13.09.07 10:01| 
 |
Rispondi al commento

La gente comune, quella che si alza tutte le mattine per andare a scuola o a lavorare, che rappresenta circa il 95% della popolazione e dei voti, apparentemente appartenente a partiti diversi, vorrebbe vivere in un Paese dove ci sia:

- più lavoro
- vera giustizia,
- equità fiscale
- più sicurezza
- etc…

e questo lo vogliono sia quelli di destra che di sinistra. Lo vogliamo tutti. I politici sono degli artisti nel farci credere che sono indispensabili per il Paese. Oggi le ideologie sono superate, la politica non è più quella di una volta. La gente comune (il 95%) non è avida, falsa, sfaticata, corrotta, mafiosa, viscida …. tutte “qualità” riscontrabili nella GRAN PARTE dei nostri politici.
Abbiamo bisogno di respirare aria fresca, nuova. Spostatevi. Il pesce dopo due giorni puzza... voi siete lì da 30 anni, siete sempre gli stessi. ci avete rotto i cog....ni. Andate cordialmente a FANCULO non abbiamo bisogno di voi.

Paolo Cerveteri Commentatore certificato 13.09.07 10:01| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

grazie Beppe per tutto quello che fai per rendere l' Italia migliore.
ps non fermiamoci il prossimo v/day tutti a Roma.

mario p. 13.09.07 09:58| 
 |
Rispondi al commento

L'avevo scritto, ricordate? ATTENTI ALLE CONTROMOSSE DEL NEMICO! Eccole qua!Le descrive bene Travaglio nella lettera a Beppe!CAZZO!Lo sapevo!NON PERDONO TEMPO!Il cecchino mira e BAM spara!Cagate eh!Ma porca puttana, spara!Allora stiamo uniti.Continuiamo a stanarlo e non diamogli tregua!!!FORZA RAGAZZI, ADDOSSOOOO!!!!Devo riconoscere però una cosa.Per ha dell'incredibile, per mi sento di riconoscerla.Mussi, che faccio ancora fatica ba digerire come responsabile del suo monistero,ha fatto una cosa del tutto rivoluzionaria(o meglio IL SUO LAVORO che altri mistri NON HANNO MAI FATTO!!!):ANNULLATI GLI ESITI A CATANZARO DELL'ESAME D'AMMISSIONE,CACCIATA DEGLI STUDENTI COINVOLTI IN ALTRE SEDI,CACCIATA DEI DOCENTI COINVOLTI,ECC.Ma questo, con le codnizioni dei governi degli ultimi 60 anni,

gobbetti daniele 13.09.07 09:56| 
 |
Rispondi al commento

Ciao a tutti. A coloro che dicono che Beppe ogni tanto "sbarella" vorrei ricordare che per spostare qualcosa di grosso occorre applicare una forza almeno superiore alla forza che la cosa oppone. Il tutto, se applicato agli argomenti affrontati, nel rispetto della legalità e alla luce della libertà e della democrazia.
Beppe non è sicuramente infallibile ma almeno si è messo in gioco e si assume le responsabilità di quello che fa o che dice. Prima di pubblicare i post sicuramente li fa vedere anche ai suoi avvocati, quindi non preoccupatevi... sa quello che fa.

Stefano Thiella Commentatore certificato 13.09.07 09:55| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

Non mi aspettavo un articolo del genere da E.Scalfari. E' sempre stato un punto di riferimento nel formare le mie opinioni. Ora ne farò a meno. Non è dalla mia parte.
V.B.

Valerio Bertozzi 13.09.07 09:51| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento

Mi sono fatta 140km per essere presente in piazza Europa a Terni, Ho portato anche i miei figli, anche se nn potewvono firmare (15-17anni),per fargli vedere che l'unione è forza, e i loro genitori come milioni di persone erano interessate al loro futuro, dargli un po' di ottimismo verso il futuro e il prossimo. Ci hanno offeso con tutti gli appellativi, forse pensano che così torneremo al nostro posto, dove siamo stati per troppi anni. Ma si sbagliano di grosso, saremo sempre più numerosi a combattere per ciò che ci spetta di diritto. Questo è il punto di partenza, è inutile che fanno come gli struzzi.

GRAZIE A TUTTI e in particolare a te BEPPE, che ci hai risvegliato a migliaia dal torpore e ci hai ridato la fiducia in noi.
W IL V-day

S. Menghini 13.09.07 09:50| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento

leggendo i giornali e ascoltando i telegiornali di questi giorni, mi viene il voltastomaco.
i commenti della classe politica riflettono palesemente l'idea antidemocratica che la classe politica ha del sistema italia.

c'è però una nota positiva e forse anche due in tutto questo.
primo che qualunque cosa si dica l'importante è che se ne parli. E' importante che si sollevi il problema, poi i politici per allontanarsi i cittadini fanno tutto da soli, basta ascoltarli nelle loro dichiarazioni, racappriccianti. Se ne è parlato molto di più in questi giorni che il giorno stesso o i giorni precedenti (chissà come mai? i giornalisti mi saprebbero dare una risposta a tal riguardo?).
La seconda nota positiva è che non tutti i politici si sono schierati contro.
Un grazie a Di Pietro per non essersi chiuso nelle "stanze del governo".

Un ultima cosa. Come cittadina mi sento comunque sconfitta. Perchè le richieste fatte nel V-day dovrebbero essere diritti acquisiti non richiesti....

Stefania A 13.09.07 09:43| 
 |
Rispondi al commento

Come avrete notato a partire dal giorno sucessivo il V-Day, giornali e radio (tra le quali Radio 24) hanno vergognosamente cercato di minimizare l'evento facendo capire chiaramente il grado di dipendenza dell'informazione dai finanziamenti statali. Che schifo !!!
Io propongo, alle prossime elezioni, di fare su tutte le schede una grossa V in modo da invalidare il voto e fare capire chiaramente che cosa vogliamo dalla classe politica. Propongo di ripetere la stessa operazione fino a quando non avranno approvato le leggi che vogliamo noi.
Se saremo uniti riusciremo nell'intento !
Propongo inoltre di applicare al finestrino posteriore delle nostre auto un cartello con una grossa V. Se vi sarann molte auto, non potranno ignorare il segnale.

Andrea C. 13.09.07 09:37| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

Condivido per intero la nota odierna di Beppe; quando però BEPPE "sbarella", occore assolutamente riconoscerlo ed è per questo che condivido in pieno le critiche di LUTTAZZI, tanto che le ho già fatte su questo BLOG qualche giorno fa. A Beppe chiedo di proseguire riflettendo.

giorgio piermaria 13.09.07 09:32| 
 |
Rispondi al commento

Dopo il V day tutti i nostri cari dipendenti si sono affannati nel sottolineare che se il limite massimo di due legislature fosse gia' in vigore allora avremmo dovuto rinunciare alla terza o quarta legislatura di persone come Moro, Berlinguer, ecc... io credo che gli italiani sarebbero ben disposti a rinunciare ai pochissimi esempi di persone illuminanti (in piu' di 50 anni di storia) pur di liberarsi dei molti piu' numerosi esempi di incapaci-sanguisughe che si sono annidati nel parlamento come dei virus letali che non riusciamo ad estirpare....

Laura Saccardo 13.09.07 09:26| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

Ho partecipato al V-day in piazza Castello a Torino e volevo aggiungere una un piccolo dettaglio che mi ha colpito: Non ho mai visto una coda così ordinata e civile in vita mia, nemmeno in Inghilterra.
Notare che la coda alla quale ho partecipato era fatta da gente consapevole che la propria firma aveva solo valore statistico in quanto i moduli erano già terminati da un pezzo.

Alberto M. Commentatore certificato 13.09.07 09:23| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

Sabato sono stato in Piazza Maggiore un'oretta per esprimere la mia solidarietà a chi promueve un risentimento popolare legittimo.Non conosco personalmente Beppe Grillo e quindi non mi interessa cosa ci sia dietro alla sua iniziativa,ma credo che solo questo pensiero appena descritto, sia indicativo di quanto sia radicato nella nostra testa il sospetto e la sempre più scarsa fiducia che abbiamo in generale su tutto ciò che ci circonda. Questo richiede subito un grazie a chi ci ha portato in questa direzione, che comunque potrebbe essere un punto di vera ripartenza per questo paese pieno di risorse di ogni genere. Credo anch'io che il dissentire pacifico vada continuato ed insistito in maniera costante e con sempre iniziative critiche e costruttive, e riportare i nostri giovani a credere nei valori veri del vivere comune. Il "boccaglio" che ci viene offerto da Grillo è già qualcosa per respirare da dentro il mare di m......grazie !!

Fassari Marco 13.09.07 09:17| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe il Sud, la Calabria, spende il 70% del proprio bilancio circa 3000 milioni di €uro per una sanità che non esiste, altri 350 milioni di €uro per i forestali non so quanti per i circa 1700 incendi boschivi. Come può una regione che spende tutto per far niente senza investire nulla sulla ricerca pensare di poter crescere da sola se i nostri politici sono sempre gli stessi che ci impone Roma. Penso di non andare più a votare.
Beppe la tua meravigliosa ed importante iniziativa va ripetuta almeno quattro volte l'anno. Grazie

michele pane 13.09.07 09:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

vorrei iniziare con un grazie a beppe grillo e a tutti coloro che hanno partecipato al v-day. io sono di Caltanissetta e quando ho visto che anche nella mia piazza si raccoglievano le firme per questo meraviglioso evento ho capito che Beppe ha davvero la forza di coinvolgimento che manca a questi politici... volevo ringraziarti caro beppe perchè in ogni caso sei la fonte di informazione più attendibile del paese.
poi volevo segnalare che i TG, quelli veri!!!!, hanno mandato 2 servizi sul V-Day senza mai far sentire una parola di chi è intervenuto o anche il "rumore" del pubblico, al contrario di qualche manifestazione leghista, forzista, comunista o qualche altra dove siamo costretti a sentire le cagate di questi pluricondannati.
grazie beppe, ma che ne dici di organizzarne un'altro magari a Roma per concentrare meglio questo "popolino antipolitico" come ci hanno descritto pagliacci che fanno politica dai tempi dei dinosauri e giornalisti che non fanno più il lavoro per cui sono pagati ma sembrano degli alunni di 3° elementare che fanno il DETTATO della maestra..
ciao beppe e mi raccomando non ti fermare mai

leonardo mosca 13.09.07 09:14| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

buongiorno a tutti i media di disinformazione!!!!
vi svegliate un pochino tardi non credete? il movimento popolare risvegliato da Beppe e dal suo grande lavoro è attivo già da tempo! non fate finta di cascare per l'ennesima volta dalle nuvole!
non tacciate di qualunquismo uno spirito che mai avreste il coraggo di condividere!
sareste cacciati, superati, umiliati dal collega immediatamente a voi superiore in prestigio e fama!
continuate a spendere forze e energie per arraffare informazioni inutili sull'omicidio di Garlasco, sul meteo, sul gossip!!! spalle coperte e culo aperto! puah!!!

Beppe, ormai ci hai conquistati...finalmente ci fidiamo di te e soprattutto di noi stessi...grazie...grazie mille
giuseppe.l.

giuseppe loddo 13.09.07 09:12| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento

La vera forza di Grillo sta nell'essere libero....è un italiano che non ha pensato solo a rimpinzarsi come un porcello....si è documentato a cercato di capire il suo paese e non ha il diritto ma il SACROSANTO DOVERE di sfruttare la sua popolarità per indirizzare le persone anche i più giovani alla politica....è l'unico che sprona veramente le persone....chissà quanti giovani in questi giorni hanno pensato....OH MA CHE CAZZO SUCCEDE FAMMI CAPIRE COSA SUCCEDE....grazie Grillo....l'Italia non deve essere solo calcio e cazzate....Sicuramente riceverai proposte dalla Rai, da Mediaset....da chiunque....ti prego scappa NON ANDARE SOTTO IL CAPPELLO DI NESSUNO....FINIRESTI COME BOSSI!!!!

Tomaso Nessi 13.09.07 09:07| 
 |
Rispondi al commento

Avete notato come i sindaci, che sono scelti direttamente dai cittadini, sono più responsabili e più vicini ai problemi della gente. Sanno che verranno giudicati per quello che fanno.
Questo, i politici di Roma lo sanno, e si guardano bene dall’approvare una Legge che permetta ai cittadini di scegliere direttamente chi li governerà…. verrebbero giudicati per quello che fanno e che dicono.
Stamattina su Rai 3 Caffè hanno detto non c’è niente di buono e di nuovo in quello che sta succedendo sul blog…. è già successo in Francia 26 anni fa e dopo un po’ di tempo si è dissolto tutto.
Pensano che sia la stessa cosa. Lo pensavano anche Craxi e Forlani nel ’92. Oggi la gente è ancora più incazzata del 1992. SIAMO STUFIIIII. Vogliamo riappropriarci della politica. Andate a casa … TUTTIIIIIII, ma prima di andare a casa andate a FANCULO.

Paolo Cerveteri Commentatore certificato 13.09.07 09:06| 
 |
Rispondi al commento

Il giorno dopo "l'EVENTO" un pò tutti, politici, giornalisti, opinionisti, nani e ballerine assortiti, si sono affrettati a bollare la manifestazione con epiteti il più delle volte curiosi e comunque dispregiativi, nei confronti di chi ha organizzato e di chi ha protestato nelle piazze d' Italia. Si capisce da ciò, che hanno un gran rodimento al c...! L' hanno definita un pò tutti come " il trionfo dell'antipolitica ". Curioso che i nostri campioni della politica, "quella vera" i nostri paladini dei diritti (i loro) e dei doveri (i nostri), i moralizzatori duri e puri dell' italico stivale, dopo anni di duro lavoro, e dopo aver riformato completamente il paese rendendolo finalmente moderno e all'avanguardia, dopo aver debellato le mafie, reso più sicure e vivibili le nostre città, inasprito le sanzioni per chi prova a fregare i risparmiatori, e tanto tanto tanto altro ancora, provano grande scoramento nel vedersi criticare così aspramente dalla gente. Proprio vero gli italiani sono gente poco riconoscente.

Stefano M. 13.09.07 09:05| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

La vera forza di Grillo sta nell'essere libero....è un italiano che non ha pensato solo a rimpinzarsi come un porcello....si è documentato a cercato di capire il suo paese e non ha il diritto ma il SACROSANTO DOVERE di sfruttare la sua popolarità per indirizzare le persone anche i più giovani alla politica....è l'unico che sprona veramente le persone....chissà quanti giovani in questi giorni hanno pensato....OH MA CHE CAZZO SUCCEDE FAMMI CAPIRE COSA SUCCEDE....grazie Grillo....l'Italia non deve essere solo calcio e cazzate....Sicuramente riceverai proposte dalla Rai, da Mediaset....da chiunque....ti prego scappa NON ANDARE SOTTO IL CAPPELLO DI NESSUNO....FINIRESTI COME BOSSI!!!!

Tomaso Nessi 13.09.07 08:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Questo è ciò che penso io del V-day:

http://lmarchesiniblog.ilcannocchiale.it/?id_blogdoc=1607237


ndate a cagare day"! meno elegante, ma è una cosa che fanno proprio tutti, quindi bipartisan per definizione.
Ciao
Giuseppe

Giuseppe Fornaro 13.09.07 08:21| 
 |
Rispondi al commento

questa mattina sulle prime pagine dei giornali: "Grillo: il mio popolo può scoppiare". quando avremo in Italia un giornalista che riporta fedelmente le notizie senza condirle con la propria fantasia?
viva la patecipazione

luca sandrelli 13.09.07 08:21| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

Eccoci qua, come da copione, adesso bisogna demolire Grillo. Scavare nel suo passato, e valutare la sua castità, la sua purezza e quant'altro possa screditare la sua immagine e la sua figura di promotore di iniziative " populiste e qualunquiste " come vengono definite, da CHI HA LA PRESUNZIONE DI NON AVER COMMESSO, O DI NON POTER COMMETTERE MAI UNO SBAGLIO, VOLUTO O NON VOLUTO NELLA SUA MISERA VITA DI COMUNE MORTALE. Che Grillo guadagni dei soldi dalle sue iniziative, che li chieda ai suoi sostenitori, nelle diverse forme, dirette e indirette, NONCENEPUO'FREGARDEMENO. NONSIAMO INVIDIOSI, del suo successo E DEL SUCCESSO DELLA SUA INIZIATIVA.
1000 Vday

Antonio Rubino Commentatore in marcia al V2day 13.09.07 08:08| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento

Caro beppe quì al sud siamo in un calderone che bolle bolle e paghiamo tutto più caro,a noi ci tengono solo per i voti,altro non sappiamo fare. QUì SI CAMPA D'ARIA

luigi durante 13.09.07 08:06| 
 |
Rispondi al commento


Per il Pro...fesso...re, a proposito di persone acchiappate tipo piccini con le fave, mi chiedevo: "Ma lei com'è che è da queste parti? Non si sarà mica fatto acchiappare anche lei come una fav...sorry piccione? E comunque Grillo riesce a fare miliardi catturando l'attenzione e la fantasia delle persone, milioni di persone che gli credono, lei riesce a catturare tanta attenzione dai suoi alunni? Riesce a stimolare la loro fantasia, la loro curiosità, le loro speranze? In quanti dei suoi alunni hanno capito che per concepire un giusto disegno del presente e del futuro bisogna prima di tutto conoscere il passato? Ma facciamola più semplice; Quanti dei suoi ex-alunni si ricordano di lei? Sia felice se qualcuno riesce dove lei manca invece di rodersi il fegato. Daga
P.S. Mi aspetto che mi corregga se sbaglio...


Daniela M. Commentatore certificato 13.09.07 07:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ciao beppe, adesso che abbiamo le 300'000 firme cambierà qualcosa? ci sara' un referendum? e chi ci garantisce che questi che dovrebbero essere nostri dipendenti non la ricambiano quanto prima?
6 forte, grazie.

Francesco Sgro' 13.09.07 07:22| 
 |
Rispondi al commento

ma chi cazzo è sta minchia di p.rroF ICHINO??????

Ace-SCMF 13.09.07 03:44| 
 |
Rispondi al commento

P.roF John S TUART M I L L

Io posso anche essere d'accordo, sul fatto che Grillo non sia il nuovo messia: non e' santo, non ha l'aureola, quindi ok: diciamo, che qualche cazzata puo' dirla, e qualcosa la puo' esagerare a sua convenienza.
A parte, che ti inviterei a contattare una tipografia, chiedere un preventivo per la stampa diun tuo scritto di 300 pagine, poi contattare la SIAE, chiedere quanto devi assolvere per poter mettere il prodotto in vendita, aggiungerci l'iva,il guadagno che giustamente un libraio vuole,spedizioni, distribuzione, associazioni di distributori ecc.... e poi fare due conti, se mai tu saresti in grado di raccogliere i tuoi commenti qui, e metterli in vendita a meno di 9 euro, senza smenarci di tuo....
MA VA BENE: accetto di partire dal presupposto, che magari qualche mille euro gli e' andato in tasca.

Il discorso da farsi, prima di sparare a zero su Grillo, e' un'altro: Fino ier l'altro, abbiamo avuto portavoce, personaggi carismatici, grandi "imbonitori", per varie fazioni, ed ognuno aveva la sua "fetta di mercato", ovvero di elettori: parlo di comici, giornalisti, politici veri e propri, direttori di aziende, stimati manager... Mancava, il portavoce di CHI C'HA LE PALLE PIENE!!!! La destra ha deluso... a prescindere da 30000 voti in piu' o in meno, comunque aveva perso, era in bilico, poteva vincere di 1 soffio, ha xso d 1 soffio... abbiamo la sinistra: sta deludendo uguale!!! E "purtroppo", il partito di chi ne ha le palle piene, caro mio... tu, i rifondaori comunisti, i fascisti, i leghisti, i forzitalisti... che non l'avete ancora chiaro, che ancora perorate CIECAMENTE le vostre cause e i vostri vessilli, sta aumentando!!!! E chi e' L'UNICO portavoce di questo "nuovo" pensiero??? GRILLO. Lui, soltanto!!! Guadagna? Imbroglia? Mente? tutto da dimostrare... ma anchese fosse: CHI E' L'ARTERNATIVA??? Alternativa vera... un portavoce, carismatico, visibile, che porti avanti il cncetto: SIAM STUFI DI TUTTI!!!

Patrick Alexander Amato Commentatore certificato 13.09.07 02:46| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Cari tutti,
Il blog ha funzionato bene per questo PRIMO evento ma io credo che con un tale esageratamente grosso numero di utenti e un ancora più esageratamente grosso numero di commenti sia una cosa un po' ingestibile.
tra i 3000 commenti a qusto post magari ce ne sono alcuni degni di nota e molto interessanti, ma chi si mette a leggere 3000 commenti???? io no e nemmeno Grillo credo, così come chi gestisce il blog, penso che siano svariate persone.

perchè non si crea un forum, o più forum, magari divisi per regione/provincia/comune/zona/aerea/??

vari forum collegati al blog di Beppe Grillo con vari amministratori volontari e/o scelti che gstiscano il flusso continuo di idee e commenti e che li selezionino in qualche modo per poi inviarli al blog?

é solo un'idea ma credo che tra le centinaia di migliaia di persone che hanno aderito al V-day vi siano esperti di internet, di organizzazione, di network etc.. a cui magari basterebbe 5 minuti per trovare la soluzione migliore.

Se vi può interessare e pensate che sia una cosa fattibile e utile magari votate questo commento così rimane nei "commenti più votati" e forse qualcuno, lassù:), lo leggerà.

un abbraccio da un coglione come tanti.

Angelo D. Commentatore certificato 13.09.07 02:21| 
 
  • Currently 4.6/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Quando ho visto quel cartello a Bologna quasi mi sono messa a piangere: IGNORATECI ADESSO!.
Dagli Sates, dove ora sono, un grande GRAZIE RAGAZZI!!
Ero li' con tutta me, a parte il corpo.
Mi sono profondamente indignata ascoltando i commenti della "politica", quella degli ologrammi che gozzovigliano in parlamento, e i commenti della stampa, quella dei giornalisti da poltrona. La cosa che mi offende e' essere considerata una cittadina serie C2, o peggio una grillina (credeno che si era in piazza a fare i fans?): nelle piazze, virtuali e reali, c'erano cittadini, I CITTADINI, quelli che ancora studiano, cercano, credono e vogliono ridisegnare una nuova Italia. Grazie Beppe, di cuore, e non me ne volere se mi offende essere considerata "una che scodinzola dietro a Grillo", oppure essere considerata una che se un dittatore arriva gli lecca le scarpe. Quello che tutta questa gente non capisce e' che la V-Generation e' reale, stanca e soprattutto libera da BANDIERINE.
In comune col Beppe abbiamo che "non ce la facciamo piu'". Beppe, grazie di averlo ruggito per noi e ora con noi!

Ora lasciamo che 'sta gente sappia che noi ci siamo, nome e cognome, anima e sogni. E corpo.

Percio', qui dal virtuale (e ad alta voce dalla piazza reale di Santa Fe NM), ancora un vaffanculo ai veri ologrammi inesistenti che non "sanno" nulla di noi, milioni, della piazza.

michela aveta Commentatore in marcia al V2day 13.09.07 02:12| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

Per lavoro non ho potuto partecipare al MITICO VDAY!
Ma ero accanto a tutti voi ragazzi!!!
Grandi!!!
Vorrei firmare...una...dieci...cento volte contro questi politici che non valgono niente! (Di Pietro e Scanio esclusi!)

Casini & C. AFFANCULO!!!!

Ele Rock Commentatore in marcia al V2day 13.09.07 02:05| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento

Ho appena letto in questo link:
http://www.ilgiornale.it/a.pic1?ID=205616
che Biondi querela l’ex assistito Beppe Grillo.

Beppe non ti fare intimorire, ecco le prime reazioni di politici morenti che altro non sanno fare che cercare di intimorire chi, come te, ha tirato fuori i coglioni per far capire ai nostri magnaccia politici che hanno veramente rotto le palle.

Questi politici schifosi altro non sanno fare che ricorrere alla Magistratura sfruttando magari quelle stesse leggi e leggine che loro o i loro compagni di merende, hanno proposto e varato, non per garantire la Legalità ai cittadini italiani, ma per pararsi le loro chiappe contro coloro che non accettano le loro violenze "legalizzate".

Sai che ti propongo?

Che se per caso ti chiamerà qualche giudice per questa situazione, veniamo lo stesso giorno dell'udienza in quel Tribunale e così ti facciamo compagnia, così vediamo se un'aula di Tribunale potrà contenere svariate centinaia di migliaia di cittadini che hanno i coglioni rotti da questi politici di merda.

Credimi faccio qualche centinaio di chilometri per venirti a dare una mano, ma sono più contento di investire i soldi per te, piuttosto che vedere la faccia del politico che ti ha querelato.

A presto e mi raccomando facci sapere che lo facciamo ben volentieri.

FAUSTO PAESANI Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 13.09.07 01:37| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento

Per fare un esempio di mala politica in questo pease sarebbe bastato vedere ieri w l'italia diretta.Il sostituto procuratore a Reggio Calabria
il dott.Nicola Gratteri ed il presidente della Federazione Antiracket Italiana Tano Grasso hanno detto una sacrosanta cosa: basterebbero 10 leggi per dare le armi giuste ai giudici per abbattele le mafie e curare l'italia da un tumore che la fa agonizzare da anni e levare contemporaneamente un freno sociale che rallenta il sud e tutto il paese.Perche' Clemente non si mette a tavolino con persone come loro ed inizia a lavorare anziche'mandare a spasso criminali con indulti ed indultini vari?bbbbbbbbbbbbbbbbbbbah
Luca

luca napolitano 13.09.07 01:34| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento

------------
-------------
--------------
Basta V-day!
E' il momento di usare la loro stessa arma: la politica!
Propongo un partito, i cui rappresentanti vengano votati e scelti su internet.
Se eletti, in Parlamento dovranno essere dei semplici rappresentanti e portavoce delle opinioni e decisioni prese dal popolo su internet. VERI DIPENDENTI!!!!
Dopo sabato un partito basato su uno statuto veramente democratico (ed abbiamo visto che c'è tanta gente in grado di riconoscere la vera democrazia) credo prenderebbe almeno 1 milione di voti! Ma vi rendete conto?

-------------

Gianluca R. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 13.09.07 01:34| 
 |