Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Anti Gentiloni Divide


anti_Gentiloni_divide.jpg

Paolo Gentiloni ha fatto il bando sul WiMax. Paolo è uno che non ha tempo da perdere. E’ sempre al tennis con il suo amico Ermete e nei momenti di relax è immerso nella lettura di Liala. Ha fatto carriera, da portavoce di Rutelli al Comune di Roma è diventato ministro delle Comunicazioni. Un ministero che richiede grande impegno e competenza. Paolo conosce i suoi limiti. Le leggi e i bandi li fa scrivere agli addetti del settore:
- per la deroga dei termini del digitale terrestre ha telefonato a Confalonieri che gli ha dato un paio di dritte. Ora Fede non ha nulla da temere: non diventerà digitale fino al 2012. Rete4 è salva
- per dare nuovi contributi alla stampa e tappare la bocca ai blog ha usato un prestanome. Dato che Paolo è il prestanome di Rutelli, si tratta quindi di un presta-prestanome, il mitico Ricardo (con una c sola) Levi. La Levi-Prodi, scritta sotto dettatura di Berlusconi e De Benedetti, lui non l’ha letta. L’ha anche confessato ai 700.000 blogger italiani e ha detto che in futuro sarà più attento
- per il WiMax, la tecnologia che trasmette a 50 chilometri con costi di impianto molto bassi che dovrebbe risolvere il problema dell’ultimo miglio, Paolo ha avuto un’intuizione straordinaria: chi meglio dei responsabili del nostro digital divide può risolvere il problema del digital divide? Dopo un rapido consulto con Telecom, Vodafone, H3G e Wind ha deciso di farli partecipare al bando. “Per incrementare la competizione nelle telecomunicazioni” ha spiegato. Le frequenze per il WiMax di proprietà dello Stato saranno consegnate ai responsabili del ritardo dell’Italia che, secondo i dati dell’Unione Europea, è sotto la media dell’Europa allargata dei 27. Per facilitare l’ingresso dei grandi operatori Paolo ha fissato il prezzo d'asta complessivo di tutte le licenze WiMax in 45 milioni di euro. Un’elemosina per lo Stato. Un prezzo così basso era giustificabile per fare entrare nuovi operatori, come è successo in Francia, non per i soliti noti che guadagnano miliardi di euro. Dopo la pubblicazione del bando, preso dall’entusiasmo per aver superato Gasparri, Paolo ha dichiarato: “Il Governo conferma così gli impegni a ridurre il divario digitale ancora presente in molte Regioni italiane".

Grazie a un ricorso della società MGM che non vuole l’ammissione degli operatori UMTS (quelli attuali) alla gara il bando WiMax ha subito un colpo d’arresto. Proviamo noi a dargliene uno mortale con una petizione alla Comunità Europea.

Firmate la petizione e diffondete il box di Anti Gentiloni Divide in Rete come un virus.

Diffondi la Petizione: Copia e incolla il codice
Anti Gentiloni Divide

31 Ott 2007, 15:06 | Scrivi | Commenti (2715) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

Sono abbastanza rammaricato dei risultati ottenuti dal sig.Grillo
Parla e sbraita durante governi che almeno tentano di fare i cambiamenti e quando il vento cambia e qualche giornalista come Travaglio viene preso a calci sul didietro sta nella sua tana in attesa che cambi la stagione
Dire che il fenomeno Grillo e poco di più che una fumata nera o un arrosto mal riuscito è proprio un eufemismo.
Questo sito non è altro che una vetrina in cui vengono venduti libri e DVD del fenomeno di turno
La Class action dove ve l'hanno infilata ???
Bravo e Bravi i contestatori della domenica
Il "V" day vale in primo luogo per voi

Che schifo !!!

Andrea Franchetti Commentatore certificato 03.07.08 15:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

a tutti i coglioni che anno votato berlusconi dico:

BENVENUTI NELLA DITTATURA DEL NUOVO MILLENNIO!

NE RIPARLEREMO QUANDO NON AVRETE PIU' LA DIGNITA' E LA LIBERTA' UMANA PER LA QUALE SONO STATE COMBATUTTE MIGLIAIA DI GUERRE,STOLTI.

angelo cortazzo 03.07.08 06:37| 
 |
Rispondi al commento

Prima di chiedere alla gente di firmare, sarebbe meglio informare dettagliatamente gli utenti sull' argomento in questione.

Alex Branchi Commentatore certificato 20.06.08 15:11| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei invitare i signori ipocriti o male informati su WiMax : è meno invasivo di un cellulare e molto meno vicino al cervello degli stessi (l'antenna è su un tetto). Soprattutto occorrerebbe tornare al tema principale del Digital Divided, che solo chi vive in città sembra non capire.

Emanuele Morelli 16.06.08 09:13| 
 |
Rispondi al commento

Si capisse qualcosa su questo winmax,qualcosa di più pratico,della serie pappale pappale.
La gente compra molti più pc portatili,e spera in una connesione ke arrivi ovunque esso si trovi,ed ovvio ke non sarà gratuita,alle favole nn ci crede nessuno.In più inquina,come le antenne ke ci permettono di parlare al cell.
Però mi sembra di capire qui,che non si voglia questa winmax,giusto? Mi stò sbagliando? Spero ke qualcuno mi dia una delucidazione,nn vorrei rimanere indietro o ignorante.Grazie.

t. g. Commentatore certificato 20.05.08 14:45| 
 |
Rispondi al commento

grillo non può mica sapere tutto

Steve Manca 16.05.08 02:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ciao
che mi dite della puntata di report di ieri? Dove si parlava dei danni che può causare l'uso indiscriminato di reti senza fili?

alessio tosi 12.05.08 18:29| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Signori, siamo sempre li. Inutile pensare ke potremo andare in giro ed avere connettività gratuita, ce la faranno pagare lo stesso. Poi cosa facciamo??Abbonamento ADSL a casa e abbonamento AriaADSL quando siamo fuori??Ma nn scherziamo...
Questa tecnologia deve andare ai comuni, nn alle società, sennò nn cambia un cavolo!

Stefano B. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 10.05.08 20:48| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

Sono uno dei 'fortunati' esclusi dalla larga banda, con una interessante (credo) cosa da dire: Il vincitore dell'appalto di Wimax (la banda 'Larga' senza filo) in Italia è AriaDSL, una azienda nata in Umbria ed attualmete acquistata da un magnate Israeliano dell'informatica (Davide Gilo). Il costo per lo stesso è stato di circa 145 milioni di €. Quello che non sapete probabilmente è che quelli come me che erano già utenti AriaDSL prima dell'appalto hanno visto CROLLARE la velocità di connessione da circa 1300 Kbit/sec a 120 Kbit/sec DOPO la vincita dell'appalto (quindi più di un mese fa). Mi è stato detto da AriaCom (proprietaria di AriaDSL) che i 120 Kbit/s (minimo garantito) sono sufficienti e non sanno quando si tornerà ai valori normali... il 'Tutto' per SOLI 50€ al mese circa per un servizio ETICHETTATO da 2 Mbit/s. Credo che sia sufficiente per capire con chi abbiamo a che fare !

Emanuele Morelli 09.05.08 18:44| 
 |
Rispondi al commento

Ciò che dice Beppe non è vero o, meglio, è vero solo per 1/3: semplificando, il bando del Ministero esclude Tim, Vodafone, Wind e H3G dalla partecipazione ai 2/3 dei lotti messi in gara, in quanto operatori già infrastrutturati e dotati di una propria rete.

Sono un avvocato e ho di recente assistito un cliente (straniero) proprio sulla gara per l'assegnazione delle frequenze del Wi-Max e la scelta del Ministero regge sotto il profilo giuridico e, in particolare, in rapporto al diritto comunitario. La gara, infatti, non è stata contestata e le frequenze risultano assegnate.

Senza nulla voler togliere a Beppe, che io stimo - proprio perchè non è perfetto, come tutti del resto -, direi che ieri Travaglio ad Annozero parlava di Beppe come un gran semplificatore ed ha ragione. Lui provoca e la sua provocazione serve alla società, ma sta a noi approfondire, perchè neanche lui informa a pieno, lui diffonde notizie sottodivulgate, ma noi non dobbiamo fermarci qui, altrimenti finiremmo per commettere lo stesso errore di sempre.

Andrea Marega 02.05.08 10:58| 
 |
Rispondi al commento

La Gara d'appalto per il WiMax si è conclusa: la società AriaDSL si è aggiudicata i diritti d'uso delle frequenze WiMax in tutta Italia.

Ho trovato informazioni sul sito:
http://www.ariadsl.it/
http://www.ariadsl.it/Htm/tecnologia.htm

Intanto stanno attivando la rete Wireless con tecnologia pre-WiMAX in Provincia di:

Perugia
Arezzo
Siena
Terni
Viterbo
Rieti
Roma

Luisa D. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 28.04.08 21:21| 
 |
Rispondi al commento

RETE RETE RETE. Parola magica. Più è elevata la possibilità di accesso e meglio sarà. Wimax a parte la mia idea è quella di aprire tutte le nostre reti wireless, ovvero di togliere le password WEP o WPA. Consentiremo così agli utenti mobili di accedere alla rete gratis. Trovando poi a nostra volta reti aperte. Così al bar o alla fermata dell'autobus, invece di leggere il giornale potremmo accedere al ns. blog preferito, prendendo in prestito un po' di banda.
Sarebbe una versione estesa e più efficace del social networking inventato da http://www.fon.com/it/. Cosa ne pensare.
Chi ci guadagna? Tutti quelli che hanno un telefonino o un portatile wireless.
Chi ci perde? La telecom che sta vendendo la connettività mobile ai privati edge o umts a prezzi folli (ai privati, alle aziende invece fa pacchetti a costi irrisori)
Cosa ne pensate?

Claudio Brandoli 27.04.08 09:38| 
 |
Rispondi al commento

Hai noi! forse il Wimax, è già una tecnologia vecchia ed abbandonata. La società australiana che l'ha introdotta per prima, la vuole abbandonare perche non permette di ottenere ciò che sembrava promettere. Pare abbia tempi di latenza troppo alti e che non riesca a diffondersi efficaciemente ed a distanze interessanti nei luoghi chiusi. A questo punto sarebbe il caso di riflettere sul fatto che potremmo ritrovarci un ulteriore inquinamento elettromagnetico sul capo senza riuscire a risolvere i nostri problemi di connettività. Mi auguro che si possa approfondire il problema in questa sede perche penso che lo stato si occuperà di valutare l'impatto ambientale di una tecnologia che ha appena "venduto" su licenza.

Fabio Gariboldi 25.03.08 11:44| 
 |
Rispondi al commento

io abito nell'ultimo miglio...non sono coperto da adsl....me lo sono fatto metytere al quel posto tante volte....ma ora basta col il wi max si risolvono i miei problemi....basta questo furto autorizzato deve finire....

alessio matteucci 24.03.08 20:07| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento
Discussione

La Gara d'appalto per il Wimax si è già conclusa, e le società Ariadsl e A.F.T hanno speso oltre il 60% dell’ammontare complessivo dell’asta.
Quindi i grandi operatori non sono riusciti ad avere la meglio. Nessuno ne fa notizia?
fonte da wimax-italia
http://www.wimax-italia.it/2008/03/10/wimax-vittoria-dei-piccoli/

lorenzo adami 21.03.08 20:39| 
 |
Rispondi al commento

Io penso che questo tipo di tecnologia sarebbe molto utile, ma soprattutto economico.
Io vivo in un paese dove la copertura adsl esiste da parecchio tempo, solo che da ottobre 2007 (quando ho fatto la richiesta alla TELECOM) a tutt'oggi, non ho ancora l'allaccio alla linea telefonica!!!!!
La casa dove abito è di nuova costruzione, e io sono stato il primo a fare la richiesta per l'allaccio alla linea telefonica. Mi sembra assurdo che dopo 5 mesi ancora non sia stato fatto niente! ogni volta che chiamo il 187 non sanno darmi una motivazione sensata....
Il terzo mondo siamo NOI!!!

Giuseppe Del Grosso Commentatore certificato 17.03.08 16:34| 
 |
Rispondi al commento

Io abito in una zona dove l'ADSL è disponibile, solo che la palazzina dove vivo è stata costruita da poco, e non era stato fatto l'allaccio alla linea telefonica.
Ad ottobre 2007 ho fatto richiesta alla TELECOM per avere l'allaccio alla linea telefonica, ma a tutt'oggi ancora non hanno fatto niente! quando chiamo il 187 non riesco ad avere nessuna informazione.....mi sembra assurdo che queste cose succedano ai giorni nostri!
Se avessimo in tutta Italia il Wimax allora non ci sarebbero più di questi problemi...

Giuseppe Del Grosso 17.03.08 16:15| 
 |
Rispondi al commento

Nel mio paese c'è ancora una connessione da 54k.
Premettendo questo, voglio dire soltanto che quando leggo di queste persone sul blog sono proprio stufo di sapere che sono miei connazionali.
Quando senti dire in giro: "...hanno fatto un italianata..." è proprio di questo che stiamo parlando.
Consentire alle compagnie telefoniche di poter accedere a questa tcnologia (che ci farebbe comodo) è stata proprio un italianata.
Del resto da uno che scrive nel blog che gioca a tennis con Ermete e fa il ministro delle comunicazioni...........................
Ancora speriamo che la lista civica dia i suoi frutti per poter fare un bel referendum per buttare fuori dal parlamento e dai ministeri gente come questa.

Emanuele Flamini (gattopardo91) Commentatore certificato 16.03.08 09:25| 
 |
Rispondi al commento

Vivo in una zona tra le più industrializzate d'Italia e ad oggi non abbiamo ancora la copertura ADSL. Da poco hanno installato un Wi-Fi ma non c'è copertura completa e i costi di installazione sono elevatissimi. Senza contare che, sinceramente, mi sembra che paghiamo già in modo vergognoso il fisso del telefono e in più dover pagare anche 30 € al mese per una ADSL che va e non va, e se va va piano. .. sarebbe interessante questa cosa del wi-max soprattutto se fosse un servizio offerto dal comune che con tutto quello che si paga lo potrebbero anche offrire. So che in giro l'hanno già fatto.

Stefano Ferrari 14.03.08 11:52| 
 |
Rispondi al commento

WI-MAX
Ma in italia ci serve??????????????
Si ma solo nelle pianure...
Infatti i Km di copertura valgono esclusivamente per antenne in visivo, quindi se non vedo fisicamente l'antenna non sono coperto....
Il Wi-Fi a 5,4 GHz arriva a 8/10 Km di copertura per l'utente e ha una gittata punto punto di 25/30Km
I costi per le antenne per il collegamento sono pari ad un allacciamento di una nuova linea telefonica.
Questo servizio è già disponibile in diverse zone d'Italia e ha LO STESSO IDENTICO FUNZIONAMENTO DEL WI-MAX.
Voglio vedere le tariffe di collegamento e il costo delle antenne e sopratutto la copertura.
Cordiali Saluti

Claudio Vergnano 08.03.08 12:21| 
 |
Rispondi al commento

Ciao a tutti, vorrei gentilmente sapere se sapete i tempi di attesa per avere il WiMax operativo. Grazie

Mauro Fregonas Commentatore certificato 05.03.08 17:46| 
 |
Rispondi al commento

w IL WI-MAX W RETELIT
FRA POCHISSIMO TEMPO I COMUNI CHE NON POTEVONO ESSERE RAGGIUNTI DALLA LINEA ADSL ORA POSSONO SPERARE IN UNA NUOVA LINEA ADSL PERCHE' RETELIT OLTRE HA VINCERE L'ASTA PER IL WI-MAX HA ANCHE IN TUTTA ITALIA 6.400 KM DI FIBRA GIA' POSATA .

FRANCESCO MAGNOTTA Commentatore certificato 03.03.08 00:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

WyMax, Gentiloni: gara conclusa, lo Stato incassa 136,3 milioni

giovedì 28 febbraio 2008 13:05

ROMA (Reuters) - La gara di assegnazione delle frequenze Wymax, la banda larga senza fili, si è chiusa con un incasso per lo Stato di 136,337 milioni di euro su una base d'asta di poco meno di 50 milioni.
Lo ha detto il ministro delle Comunicazioni, Paolo Gentiloni, nel corso di una conferenza stampa al ministero.
"Abbiamo incassato 136 milioni, più 176% rispetto alla base d'asta e le frequenze sono state assegnate a 11 operatori, di cui 4 di grandi dimensioni e 7 a presenza più limitata", ha detto Gentiloni.


INTANTO IL GOVERNO "PRENDE" I SOLDI... NOI, SONO SICURO, "LA PRENDEREMO" IN C... COME SEMPRE!


^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^
BEPPE GRILLO FOR PRESIDENT!
"Meglio un Comico al parlamento che un Parlamento di comici...ed altro!"
^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^

Vincenzo G. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 29.02.08 08:08| 
 |
Rispondi al commento

Si è chiusa l'asta e non è stata TELOCOM a farla da padrona, intendiamoci i piani di sviluppo di ariadls, evia, aft sono ancora da vedere non è certo ancora il loro impegno nell'infrastrutturazione per abbattere il digital divide ma non mi sembra - al momento - che sia andato tutto in malora, con le assegnazione ai soliti colossi.
Beppe, monitoriamo l'andazzo ma dovresti riconoscere che l'operazione ha avuto risvolti positivi - l'apertura a molti nuovi players -.

marco pierini 28.02.08 12:18| 
 |
Rispondi al commento

La rete a banda larga Ugandese di Warid Telecom sarà basata sullo standard Wimax 802.16e per portare connessioni adsl in un paese privo di infrastruttre di rete tradizionali, eliminando cosi gran parte dei problemi tecnici.

A realizzare la rete nel paese africano sarà Motorola, una delle principali società per lo sviluppo di reti Wireless Wimax.

Il Wimax, capace di corprire centinaia di Km quadrati con un singolo ripetitore, potrà cosi portare Internet anche nei villaggi isolati e nelle zone rurali a bassisima densità abitativa; problema che in Italia non permette lo sviluppo della banda larga.

L'intero sistema telefonico Ugandese sarò basato sul Voip, evitando cosi di dover implementare migliaia di chilometri di cavi di rame nel mezzo della savana africana, spesso tra l'altro teatro di guerre tribali e a bassissima densità demografica.

E cosi nel 2008 l'Uganda potrà festeggiare il Wimax, cosa che in Italia faremo forse intorno al 2010; lobby telefonica permettendo.

Marco Migiandone 27.02.08 16:57| 
 |
Rispondi al commento

Non ci facciamo tappare la bocca!!!

Firmato e inserito link nel mio blog.

Martina Smekalova 23.02.08 23:45| 
 |
Rispondi al commento

Ho visitato orora il sito del ministero della comunicazione e ho controllato l'andamento dell'asta per il Wimax.
Ad oggi pare che in tutte le regioni stia vincendo su tutti (anche su telecom, wind, fastweb ecc.) la società ariaDSL...

Sono andato sul loro sito e non sembra una cosa negativa. Volevo controllare nella mappa del potere ma purtroppo non c'è tra le aziende questa ariaDSL...

Informati per noi Grillo!

A presto.
Lorenzo Marziali

Lorenzo Marziali 23.02.08 15:56| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

una volta tanto che lo stato poteva erogare ai cittadini un servizio vero (in cambio delle tasse pagate o soltanto in abbinamento all'abbonamento RAI che è un vero furto)ha come al solito ceduto al ricatto delle lobby e dei poteri forti.

enrico cavallaro 20.02.08 21:45| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

Sono favorevole alla petizione in quanto gli operatori telefonici credo abbiano già abbastanza risorse, pertanto sì alla nascita di nuovi gestori (esterni al "polipolio" dei telefonisti).

Cesare Ansione 18.02.08 19:18| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
mi sento di commentare ancora in merito a questo post, in quanto penso che sia di rilevanza ESTREMA per tutti noi e per la consizione socio-politica nazionale.
Il WiMax è la RIVOLUZIONE TECNOLOGICA che potrà finalmente dare una svolta all' informazione in Italia, che come tutti sanno è da paese "semi-libero".

Sono preoccupato Beppe. Questa cosa non deve passare sotto gli occhi di tutti e finire accatastata o coperta dalle altre scempiezze che succedono ogni giorno. cerca di fare qualcosa....o di comunicare quante firme siano almeno necessarie per far accettare la mozione popolare, simile ad un ostracismo new-age.

Sono un Ingegnere Informatico ed ho lavorato a Los Angeles per una compagnia di TLC negli ultimi 2 anni, vendendo ovviamente anche il servizio WiMax...che ormai negli States è già di "SECONDA GENERAZIONE", cioè a 5.8 Ghz.
Ho montato anche diverse antenne WiMax, con le quali potevi garantire accesso a velocità altissime ad interi uffici ed addirittura palazzi.

Ti prego Beppe di non lasciar scadere questa opportunità di diffondere finalmente DELLA TECNOLOGIA IMPORTANTISSIMA in Italia, in modo equo e competitivo per le aziende.
Se finisse in mano ad aziende "fallite", possedute da proprietari "collusi", anche questa perla, in questo ammasso di carbonfossile, finirebbe inghiottita dalla sinistra lama della giustizia.

FIRMATE LA PETIZIONE !!!

AIUTOOOOOOOO!!

Paolo Cattaneo Commentatore in marcia al V2day 18.02.08 10:38| 
 |
Rispondi al commento

Non è possibile che lo psiconano metta i suoi tentacoli anche su questa Tecnologia con la T maiuscola. Dobbiamo impedire che cio avvenga perchè è una tecnologia utile alla comunità sia per la comunicazione che per l'interscambio d'informazioni. La rete è il futuro e L'impero del male (Mediaset) ci ha visto bene. Dobbiamo impedire che ci derubino di una tecnologia utile per lo sviluppo di un Paese.Beppe aiutaci!

Vito Antonicelli 15.02.08 18:12| 
 |
Rispondi al commento

Berlusconi si sta comprando pure il WIMAX. Siamo rovinati.

Riccardo Ricci Commentatore certificato 15.02.08 16:09| 
 |
Rispondi al commento

ragazzi... io sono a san francisco da 2 anni... sono dell 83 e avevo gia capito che stavamo grattando il fondo.... qui leggo 200 commenti di lamentele c';zo qui e p;rla la e un paio di risposte tecniche o nitizie...

qui stanno x mettere il wifi gratis in citta, la gente non messaggia al telefono perche se lo possono permettere (immagina 800 minuti al mese e chiamate illimitate sulla stessa compagnia e dopo le 21 e weekend a chiunque) per 100 dollari/mese e 100 di gas per cucina boiler e 22 gradi al mese... se ci pensi viene da radere tutto al suolo e rifare tutto da capo...

purtroppo non siamo popolo capace di autogovernarsi... bisogna che qualcuno illuminato ci costringa a cambiare tutto... il che significa dittatura illuminata che richiede lo stesso cul; del 6 all enalotto (oltre che una rivoluzione in grande stile)...

scusate se ho scritto un romanzo vorrei scrivere tutte le differenze buone e cattive di qui e li ma capisco che e troppo, un buon anno di frustrazione per lo meno l ho scaricato un po.

grazie per la vostra pazienza! alex

alessandro scovazzi 15.02.08 10:42| 
 |
Rispondi al commento

Nonostante si sia toccato il fondo sembra che vogliano continuare a raschiarlo. Il wi-max permetterebbe libera connessione a TUTTI. Permetterebbe la VERA concorrenza sulla telefonia (voglio vedere se gli operatori mobili non adattino la propria offerta ad un concorrente come Skype).
Sono uno studente della Luiss a Roma, ho 23 e sono laureato in economia aziendale, ora mi sto specializzando in marketing; qualche tempo fa è venuto il portavoce del ministro Gentiloni a fare una mini conferenza al nostro corso; beh che ci crediate o no è riuscito a dire in meno di 20 minuti una serie di corbellerie (per essere educato, ma i termini sono ben altri) da far impallidire lo scemo del villaggio... Ha tentato in tutti i modi di minimizzare la forza che Beppe grillo ha ottenuto in questi anni e i suoi risultati; ha tentato in tutti i modi di farci passare per buono il lavoro fatto dall'ormai ex Governo. Che tristezza.. Ma pensano davvero che i giovani credano ancora alle favole?

Jacopo Nardi (jaac's) Commentatore certificato 11.02.08 16:24| 
 |
Rispondi al commento

E' una vergogna....
tutti i politici parlano di futuro, di tecnologia...
telefonini, adsl, fastweb, digitale terrestre, sky,etc...
se ci fregano anche con il wimax altre bollette da pagare????
e il futuro è questo???
siamo rovinati...
dobbiamo farcela...
grande beppe

cristian ferro 10.02.08 23:46| 
 |
Rispondi al commento

Firmato..........

.......sperando che serva a qualcosa......

Roberto cailotto 07.02.08 18:47| 
 |
Rispondi al commento

Com'è che tra i partecipanti ritenuti validi a livello nazionale c'è Mediaset!!! Mi sa che casualmente vinceranno loro!!!

Paolo Z 04.02.08 21:21| 
 |
Rispondi al commento

Brevissimo...A mio modesto parere questa tecnologia dovrebbe essere messa a disposizione ai vari Comuni italiani e gestita autonomamente da loro per connettere i residenti e le aziende del territorio. Il ponte radio con altri Comuni avverrebbe quasi automaticamente vista la portata del sistema. L' ICI la pagherei molto volentieri se i Comuni proponessero l'uso delle entrate per usufruire di servizi come il WiMax.
Grazie

Arnaldo Argiolas 02.02.08 15:22| 
 |
Rispondi al commento

basta! voglio anchio l'adsl! è da anni che aspetto! quale migliore tecnologia puo rimpiazzarla nella mia zone come nelle tante altre? IL WI MAX!!!! VIVA WI MAXXX

marco 02.02.08 13:31| 
 |
Rispondi al commento

Asta WiMax, arrivate 29 offerte per l'accesso a internet senza fili.
Nell'elenco dei partecipanti alla gara figurano Telecom Italia, Wind e Fastweb. Le altre aziende in lizza sono: Mercurio fvg; Brennercom; Consorzio Bit Valley; Central Com; Tourist Ferry Boat; Temix; Medianet Comunicazioni; Aft; System House; Infracom Italia; Acantho ; Uno communications; Ribes Informatica; Hal service - Lan service - Informatica system - Tex97 - B.B.bell; Teleinform; Ariadsl; Elettronica industriale; Energia e territorio; Progetto due; Trentino network; Abruzzo engineering ; Toto costruzioni generali; Assomax - Nettare ; E-via gruppo Retelit ; Flynet; Dci - Unipersonale ; Media p.a.; Mgm productions - Profit group; City carrier ; New telecommunications srl - Memo- Fin.se.co- Itq consulting - New television.
Come può la Telecom fare un'offerta con i milioni di debiti che si ritrova? E' come dare le chiavi di casa ad un ladro!

sergio donato Commentatore in marcia al V2day 22.01.08 12:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Credo proprio sia la miglior maniera x liberalizzare la rete!!!Questo potrà dare modo alla gente di informarsi su qualunque fatto o qualsiasi altra cosa!!!Credo sia indispensabile in questa Italia...dove l'informazione non ha più "verità"!!!Ormai giornali,canali,reti varie sono di sporchi politici che cercano di agirare la gente,se riusciremo pero a vincere questa battagli si dara la possibilita a milioni di persone di usare internet,quindi speriamo bene!!!

Massimiliano Lorenzo Commentatore certificato 21.01.08 20:29| 
 |
Rispondi al commento

sono convinto che il WiFI sia un'ottima cosa, forse il sistema per ottenere una copertura totale con costi contenuti e tempi rapidi, ma perchè non spingere per ottenere che anche l'ENEL possa (debba) entrare tra i fornitori di rete a banda larga utilizzando la rete elettrica, che già raggiunge tutti e che viene già utilizzata per la lettura dei nuovi contatori da remoto?
A quel punto gli altri dovranno darsi da fare per non lasciare all'ENEL il monopolio.

Marco Loleo 20.01.08 13:51| 
 |
Rispondi al commento

La comunicazione e l'informazione che oggi si traduce in un unica cosa che è la rete deve essere gratuita ed accessibile a tutti.....io ho aderito alla petizione....ma se tutto ciò non servisse ad ottenere il WiMAX voglio ricordare a chi fosse interessato che il sito www.fon.com da l'ubicazione dei punti di accesso gratuiti alla rete, basta essere muniti di un portatile con scheda wireless....io sono spesso all'estero e se non ho la connessione gratuita in albergo sfrutto questo sistema.
Comunque prima che ne venissi a conoscenza, in ogni caso sia in Germania che nelle altre nazioni nord europee mi sono sempre collegato gratuitamente...solo in italia devono cercare di ladrarti quattrini per dei servizi che nella altre nazioni sono gratuiti.
Chi volesse ulteriori informazioni per quanto posso, sarò lieto di fornirle.
Ciao a tutti!!!

Luca Gomiero 17.01.08 20:54| 
 |
Rispondi al commento

Nel 2000-2001, ovvero da quando il protocollo WIMAX fu inventato e reso pubblico, nessuno e dico nessuno si è mosso per fare qualcosa per il nostro paese. Non saremo mai i primi a fare qualcosa. In italia abbiamo un sistema che non funziona. Perchè il ministero delle telecomunicazioni deve vendere una cosa che non è sua ? Qual'è il diritto ? Questo è in tecnica il WIMAX http://it.wikipedia.org/wiki/WiMAX e questo è un sito dove descrive alcune installazioni in giro per il mondo http://www.latinwimax.com/ e come vediamo già dal 2005 era pronta in altri paesi(l'italia non compare e forse mai ci sarà). A mio parere dovremo rivoltarci contro il ministero delle telecomunicazioni. Facciamo una rivolta, Beppe, organizza qualcosa, la wimax è il futuro della nazione, tutti connessi, tutti in rete, tutto su un unico dispositivo, dal flusso video, dati, chiamate, tutto assieme. Gli italiani devono essere informati su quello che succede all'esterno del paese, ma non come fanno i telegiornali. Dobbiamo usare la rete per capire e per sapere. La tv la dobbiamo spegnere, ci da soltanto notizie inutili, ci fa rimanere ignoranti, disinformati. Ieri hanno arrestato il ragazzo che ha regalato 20.000 euro di palline al comune di roma buttandole sulla scalinata di piazza di spagna a roma, e Mastella ancora è un uomo libero!!!!!!. VI RENDETE CONTO DOVE SIAMO ???? SVEGLIA SVEGLIA SVEGLIA SVEGLIA SVEGLIA SVEGLIA SVEGLIA SVEGLIA SVEGLIA SVEGLIA SVEGLIA.
Beppe se ti serve una mano, non esitare a contattarmi, sono avvelenato almeno quanto te.
Giovanni Di Palma.

Giovanni Di Palma Commentatore in marcia al V2day 17.01.08 11:40| 
 |
Rispondi al commento

dato che,come tu dici ,siamo noi la forza del paese ,perchè non ci presentiamo noi come cittadini ,al bando di concorso per il WIMAX?grazie ,ELEONORA

eleonora g. Commentatore certificato 16.01.08 02:18| 
 |
Rispondi al commento

Ciao a Beppe e a tutti i colleghi del blog di Grillo, visto come va la politica con tutta la sua mafia e (n'dringhete n'drangheta) una cosa è certa che alle prossime elezioni se sarò ancora in Italia (vista la mia seria intenzione di espatriare in una nazione europea) voterò con un voto vaffanculiano. Dopo questi ultimi episodi di mastella con DE MAGISTRIS siammo messi veramente male, bella democrazia!!!! bestie che dovrebbero marcire in galera fanno le leggi per noi, infatti si vedono i risultati che viviammo, la chiesa che condiziona le leggi, la nostra vita condizionata con regole forgiate da mentalità medioevali (vedi i pacs) dal dopo Mussolini (uomo affascistante) c'è stata solo confusione amministrativa appalti trucati in 60 anni valanghe di miliardi fatti sparire o spesi in oppere assurde. l'unica mia speranza è quella di andare via oltre confine, il vero modo di entrare in Europa, la situazione può migliorare solo se si istituisce un tribunale europeo con leggi severissime contro la corruzione politica vero problemma del malessere generale

marina ferru Commentatore certificato 15.01.08 23:50| 
 |
Rispondi al commento

Non sono molto informato su questo WiMax ma a sentita dire è una wifi con una maggior portata...

Se ci fosse il consenso sull'uso di questa tecnologia mi viene da pensare che il lavoro più grosso potrebbe essere svolto dai comuni che dovrebbero ingegnarsi a offrire ai propri cittadini quello che non viene offerto dalle BIG.

Un sistema cifrato gestito dal comune accessibile solo dalle zone prive di una connessione via cavo... Non so? dico assurdità?

Adesso mi informerò meglio.

Tommaso Resti 14.01.08 15:37| 
 |
Rispondi al commento

confermo un grande vaffanculo a gentiloni e a tutta la compagnia

angelo manunta 12.01.08 05:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Gentiloni sei un C.....ne!!ADSL ti dice nulla??L'ha presa in mano Telecom (ok era l'unica società al tempo)e ha creato un problema come il digital-divide!Certo una società con i debiti come può coprire 8100 comuni??Infatti prima guardano le richieste poi se gli conviene coprono se no: "Tiè, stai col 56k e nun ce romp'er c...o"!!Tanto loro hanno il monopolio sulla copertura (adsl terrestre), sull'ultimo miglio e tutto il resto!!E vuoi darle ANKE il WI-MAX??Così appena ce l'hanno la metteranno sul primo scaffale che trovano e la lascieranno lì per 10 anni!!Quando sarà una tecnologia MORTA,te la venderanno come nuova!!TESTA DI C...O!!VAI A GIOCARE CON ERMETE E ANDATE AFFANCULO!!!!!

raga,firmiamo,impediamolo xkè qst gente è davvero MOOOLTO pericolosa!!!!!!!!

Setefano . Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 11.01.08 20:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Salve a tutti. Ma a nessuno, Grillo compreso, si chiede se il WiMax sia una tecnologia compatibile con la salute? A Parigi hanno vietato il WiFI nei luoghi chiusi, e mi chiedo chi starà vicino all'antenna del WiMax che farà? Non era Grillo che in uno spettacolo di anni fa invitava la gente ad avvicinarsi con in mano un neon ad una linea ad alta tensione per vederlo accendersi? Se Grillo parla di imparzialità nelle notizie abbia il coraggio di instillare il dubbio anche nelle sue campagne che si possono rivelare fallaci. L'umiltà e l'obiettività mi pare inizino a mancare anche in lui.

Tommaso Mingati 11.01.08 13:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://www.typepad.com/t/trackback/1090132/24950918

Emiliano Giannarelli 10.01.08 13:13| 
 |
Rispondi al commento

In Italia le cose si fanno solo se c'è qualche BOSS a guadagnarci...sono secoli che lo stato non investe su nuove tecnologie e sulla ricerca!
Ogni mattina leggo i post di un comico per sapere cosa mi circonda e per ricevere un pò di vera informazione. Guardo la tv che mi parla della love story della Bruni, se provo ad ascoltare una notizia di politica mi viene il vomito, se ascolto un paio di politici dibattere mi rendo conto che siamo rappresentati da incapaci...
Sono veramente stufo e stanco di questo paese dove le uniche cose che funzionano sono l'ILLEGALITA' e la CORRUZIONE!
Ma c'è poco da lamentarsi, finchè il popolo non reagira' compatto e finalmente rappresentato da gente seria, continueremo a parlare nel vuoto e a tentare di sopravvivere...

Vincenzo La Braca 09.01.08 11:22| 
 |
Rispondi al commento

ma secondo voi chi è così stupido da spendere milioni di euro per installare le strutture necessarie per il wimax senza guadagnarci nulla?già il paese fa spese inutili che basta e siamo già abbastanza indebitati, secondo voi chi da i soldi per pagare il tutto?avere questo servizio gratuitamente è un'utopia, ed è ovvio che per i primi anni i costi saranno proibitivi dato che dovranno riguadagnare sulle spese fatte per gli impianti.

riguardo alle multinazionali, secondo voi è meglio un sistema statale, dove non c'è concorrenza, oppure un sistema non monopolizzato dallo stato, ove le varie aziende possono competere per il mercato, offrendo servizi differenti e sempre evolvendosi nel tentativo di sopraffarre la concorrenza?

poi, stimolare le piccole aziende, giusto, ma delle discriminazioni del tipo:"tu no perchè hai già tutto, lui si perchè si" è un pò azzardata come cosa, le varie compagnie promotrici di contratti telefonici avranno solo da guadagnarci con il wimax, dato che potranno coprire distanze maggiori.

gio gio 07.01.08 14:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non dimentichiamo inoltre quanto a queste compagnie l'acquistare ed il raffinare tecnologie recenti quali UMTS sia costato, il wi-max è rivoluzionario. . .ma prima di essere sfruttato si devono coprire almeno le spese effettuate per l'acquisto delle tecnologie precedenti. . .la cosa finirebbe col far mettere il wi-max da parte per troppo tempo una volta acquisiti i diritti.

Mush 07.01.08 03:28| 
 |
Rispondi al commento

NON E' GIUSTO...!! ORA BASTA, lo stato a messo al bando il wimax; il wimax deve rimanere di proprietà statale. "cioè dei cittadini italiani" stiamo e state ettenti cittadini e parlamentari, l'unica cosa giusta che potete fare per non rovinare ancora di più questo paese,è lasciarci la possibilità di libera informazione, siamo agli ultimi posti d'europa con la tecnonogia, sè il tronchetto o altri sanguisuga come lui toccheranno il nuovo sistema wimax sarà la fine dell'italia.
( presidente del conisglio, della camera, e al nostro presidente della repubblica italiana, sono un giovane ragazzo che vive in Sardegna; a noi sardi ci avete già tolto la possibilità di sopravvivere tra i decreti soru, e la continuità territoriale che non abbiamo, e sè non fosse per la ryanair che del 16/01/08 farà dei voli a basso costo, saremmo ancora ad aspettare le vostre comodità, allora mi chiedo e vi chiedo perchè questo nuovo sistema non lo teniamo noi (stato)ed i singoli comuni con l'aggiunta di una piccola imposta sulle tasse ci potranno dare il libero accesso alla rete che ora non godiamo e forse mai ne goderemo.)grazie Andrea Manai un giovane disperato per questo sistema che purtroppo non và.....

Andrea Manai 06.01.08 23:46| 
 
  • Currently 4.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento

Un'altro esempio di un nostro politico eletto che non fa gli interessi dei suoi cittadini .
Un' altro che fa gli interessi di pochi.
Un' altro che non saprà aumentare realmente la concorrenza per diminuire i costi.
Un' altro che farà danni ma sarà pronto a dire che il suo operato è stato ottimo.
Un'altro che paghiamo per niente .
Andate a fare in culo !!!!!!!!

agostino pertegato Commentatore certificato 06.01.08 12:53| 
 |
Rispondi al commento

GENTILONI!!GENTILONI, MA QUESTO E' BOMBARDATO DALLA MANITE?? DOBBIAMO SPIEGARE CHE L'ARIA NELLA PANCIA DEVE ESSERE ESPULSA,NEL CASO CONTRARIO SALE NELLA COLONNA VERTEBRALE ARRIVA NEL CERVELLO...ED ECCO LI COME NASCONO LE IDEE DI MERDA!!!!telecom??? vodafone???h3g che non è in grado nemmeno di farti fare un discorso completo senza che non ti caschi la linea almeno 7 volte??? Certo questi non ti spiano...si stancano prima anche loro, Vodafone sono anni che primeggia nel mercato, che mangino merda anche un pochino loro, telecom vi prego no!!!!!Wind n.c

piero ponta Commentatore certificato 06.01.08 01:29| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

RETI WI-FI PERCHE NO!
Basse potenze in gioco e molto capillari.
Sono un digital-divide e non sono ancora stato raggiunto da nessun servizio.
Ad ogni modo per chi fosse interessato al wi-fi , vi invito a visitare questo sito .
Se siete fortunati potrete dire addio definitivamente a mamma TELECOM.

ARRIVEDERCI E BUONA FORTUNA

http://www.wadsl.it/index.asp

Luca Baldi 05.01.08 23:38| 
 |
Rispondi al commento

Il ministro Gentiloni è ridicolo,lui che dovrebbe rappresentare l informazione crea un blog incaccessibile a commenti,che senso ha?Forse il suo amico Ermete ce lo può spiegare...

Fabien V. Commentatore certificato 04.01.08 13:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Emilio Fede è solo un ologramma di pura emotività,lui in tutti i casi ci guadagnia sempre e Berusconi farà di tutto per salvare il suo puppillo dell informazione dal tracollo mediatico

Fabien V. Commentatore certificato 04.01.08 13:40| 
 
  • Currently 3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono un progettista di reti telefoniche e dipendente Telecom (non me ne vogliate per questo, dentro ci lavora gente che prova anche vergogna per il modo in cui è costretta a fare le cose) il mio è un contributo prettamente tecnico che cercherò di spiegare in modo semplice.
Il wimax è vero che ha delle prestazioni in termini di distanza vicine a quanto dice Beppe. Ma se entriamo un po nel dettaglio vediamo che ci sono dei se. Se trasmetto un segnale wimax e questo è utilizzato da un solo utente egli può raggiungere una velocità fino a 70 Mbit/s con segnali portanti fra 2GHz e 11GHz in un raggio di 50km (in condizioni ideali) se gli utenti sono 70 la velocità di ogni utente si riduce a 1Mbit/s e così via. In una cittadina media si dovrebbero installare centinaia di antenne (non una ogni 50 km) oppure aumentare la frequenza del segnale rischiando di ricreare un ambiente simile a quello all'interno di un forno microonde. La telefonia cellulare di ultima generazione (hspa ad esempio) già consente di raggiungere velocità fino a 7Mbit/s. (e già il segnale di questa frigge).
Sarebbe sufficiente che le compagnie telefoniche smettessero di fare cartello che chi governa cominciasse a capire che la rete è un bene pubblico e che dovrebbe essere controllata dallo stato in quanto servizio pubblico (come dovrebbero esserlo elettricità, acqua, strade, etc)le società telefoniche dovrebbero solo vendere servizi possibilmente in regime di concorrenza vera.
Il problema non è tecnologico. Gentiloni che ca..o ne sa di rete..e soprattutto come farebbe Telecom o chi per lei a fare 50 Mld di utile?
Beppe, WImax, hspa, adsl.. non è un problema tecnologico solo politico economico. La rete in molti casi già c'è è che non tutti possono permettersela

Andrea Roma 04.01.08 07:51| 
 |
Rispondi al commento

Io mi chiedo se ci fanno così coglioni o cosa... Mi trovo a pagare una 7 mega quando si e no a giorni riesco a usare internet per inviare email... Ora dico siamo costretti a pagare 15 euro al mese di canone (per cosa poi ancora si deve capire) + il disservizio del FINTO adsl, a me a che serve? E come me, tanti altri poveri cristi in italia per non parlare di quelli non raggiunti proprio! Ma signori miei ma quando vi dovete muovere che ne abbiam le palle piene noi italiani di pagarvi per prenderlo solo in quel posto?!

Pietro Maggi 04.01.08 02:18| 
 |
Rispondi al commento

Ma io non ho capito una cosa, davvero il wi-max causa mal di testa, nausea
e vomito a chi ne è esposto? Mi sembra un po' esagerato anche se non lo
escludo a priori.. Qualcuno più informato faccia chiarezza.

Saluti

Eddie F. Commentatore certificato 03.01.08 20:44| 
 |
Rispondi al commento

Ciao, sono Massimo e vivo a NY. Cercavo WIMAX su google per informazioni su Wikipedia americana trovo:
Mobile applications
Some cellular companies are evaluating WiMAX as a means of increasing bandwidth for a variety of data-intensive applications; Sprint Nextel announced in mid-2006 that it would invest about US$ 5 billion in a WiMAX technology buildout over the next few years.[2] As of Friday, November 9, 2007, this project in partnership with Clearwire has been shelved, but the project could be revived with or without Clearwire once Sprint hires a new CEO. Stringendo dice che Spring-Nextel una delle più grandi compagnie di telefonia hanno investito 5 bilioni di dollari (non milioni....) nel 2006.... al 9 novembre 2007 questo progetto rimane ancora sugli scaffali... TECNOLOGIA COMPRATA E INSABBIATA!

Massimo Maiorana Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 02.01.08 15:21| 
 |
Rispondi al commento

Ciao a tutti,mi chiamo David e sono di Lucca,una cità tutto sommato dove si vive ancora.Riguardo a internet effettivamente è una cosa scandalosa che dobbiamo pagare cifre cospicue per ottenere un disservizio...ma credo che questo non sia che la punta di un'iceberg che dovrebbe far attrezzare tutti i cittadini di una tenuta anti sommossa e andare a terrorizzare i politici!!!Pensate a chi vive a Napoli e deve vivere in una discarica di migliaia di km quadrati?!Siamo ai limiti del civismo!!!
Ogni paese ha i suoi problemi ma noi ci stiamo veramente coprendo di ridicolo!

DAVID D. Commentatore certificato 01.01.08 11:19| 
 |
Rispondi al commento

ONORE AL MERITO DI CHI SA LAVORARE CON LA TESTA E NON CON IL C....
NOI SIAMO GLI SFIGATI DEL COMUNE DI BAGNACAVALLO E MI FELICITO CON I
CITTADINI DI ARGENTA PER LA RAGGIUNTA CONNESSIONE WI-FI

Wireless nel Comune di Argenta
L’Amministrazione del Comune di Argenta, che da diverso tempo si fa carico del problema dell'abbattimento del Digital divide, cercando di ottenere la soluzione ottimale per tutti, ha aderito ad un progetto regionale gestito dalla Società DELTA WEB, al quale prendono parte i 19 Comuni del basso ferrarese, progetto che porterà al cablaggio di questi territori, ed al collegamento di tutti gli enti locali mediante fibra ottica. Con delibera n. 126 del Luglio 2006, l’Amministrazione Comunale ha dato mandato alla società multiservizi Soelia, in quanto azienda totalmente partecipata del Comune, di progettare e realizzare la rete Wireless su tutto il nostro territorio
http://www.comune.argenta.fe.it/territorio/Wireless.aspx?IDMenu=24

Luca Baldi 31.12.07 16:56| 
 |
Rispondi al commento

a proposito del wi-max.
probabilmente lo sapevate gia, ma come prevedibile sono stati riscontarti seri effetti collaterali delle onde eltromagnetiche che il sistema emette.
vomito verigini nausea e cosi via.

in europa ci si sta domandando se vale la pena installare questa tecnologia dati gli effetti collaterali

guardate www.altranotizia.splinder.com

michele

michele savini 28.12.07 23:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://tech.desy.tk/2007/07/wifi-lateneo-di-torino-batte-il-wimax.html

a quanto pare con un sistema obsoleto si possono fare cose impensabili. Cosa potrebbe fare una comunita' organizzata?

IL PROGETTO- Ciao ragazzi lancio questa proposta(che potrebbe essere anche stupida per la mia bassa conoscenza) che spero porti a qualcosa di concreto. Vorrei creare un manuale pubblico affinche' chiunque possa riuscire a creare un sistema wimax limitato a skype.
I problemi che adesso mi vengono in mente sono 2:
1) Cavilli legali etc: mi serve sapere tutto su permessi e dazi da pagare per non dover mai aver a che fare con legali e via dicendo.
2) la realizzazione fisica di questo progetto

CHIEDO: l'aiuto di gente pratica in LEGGE e ELETTRONICA
PROPONGO: Un blog specifico e PUBBLICO sul quale lavorare unitariamente.

Spero in vostre delucidazioni
mimmosgambellone@hotmail.it

Domenico Sgambellone 27.12.07 13:23| 
 |
Rispondi al commento

Tanto tempo fa su un quotidiano milanese c'era scritto che il comune aveva stanziato i fondi per la costruzione di una rete wireless aperta o a basso costo, questo non si era capito, in grado di raggiungere tutta la città... embé? che fine ha fatto quel progetto? ho aspettato un casino di tempo finchè non ho dovuto cedere e pagare 25€/mese per una squallida connessione umts lentissima.. se qualcuno sa dove sono finiti quei stanziamenti, quei progetti, e sopratutto quei soldi mi può mandare una mail? grazie!

Cosimo Pastore Commentatore certificato 26.12.07 19:46| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

Come ho già detto in un altro messaggio, nei miei più rosei pensieri albergano la defenestrazione, la rivolta, la guerra civile!!!

Alessio Bucci 26.12.07 18:48| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

Abito in un paese non coperto dall'ADSL via cavo e nemmeno dall'UMTS e fino a poco tempo fà nemmeno dal Wi-Fi (e non vivo in mezzo ai campi). La Telecom non mi porta l'ADSL e così dopo 4-5 anni che rompiamo le balle siamo riusciti a organizzarci e convincere una ditta Wi-Fi a darci copertura. Adesso io pago 18 euro al mese per uno schifo di 768Kbps con banda minima garantita di 32Kbps (meno della 56K) con costo di attivazione del servizio di 80 euro, tutti gli apparati in comodato d'uso, durata minima 1 anno e 130 euro di antennista...

Edoardo Slaviero 26.12.07 00:07| 
 |
Rispondi al commento

CREDO CHE IN ITALIA ILWIMAX SARA'UN QUALCOSA CHE VEDREMO TRA MOLTI ANNI,DATO CHE LE AZIENDE TELEFONICHE CHE CI SFRUTTANO E CI SUCCHIANO SOLDI, NN CI MOLLERANNO MOLTO FACILMENTE,DATO CHE TEORICAMENTE DOVREBBERO STARE FUORI DAI GIOCHI....
E DATO CHE QUESTE CARAMELLE CHE SUCCHIANO SONO MOLTO BUONE.....NN LE LASCIERANNO MOLTO FACILMENTE.
CI SONO TARIFFE TELEFONICHE INTERNET OSCENE DAI COSTI INCREDIBILI E NESSUNO SI LAMENTA COME SI DOVREBBE (IO SONO UNO DI QUESTI)
DOVREMMO UNIRCI TUTTI PERCHE NN E POSSIBILE SPENDERE CIFRE DELL ORDINE 20 30 EURO PER NEANCHE 100 ORE MENSILI....
E DATO CHE ORMAI INTERNET E UN QUALCOSA CHE SERVE TUTTI I GIORNI COME LA TV LA RADIO DOVREBBE AVERE COSTI DI ACCESSO MOLTO PIU BASSI.
E COME ME,CHE ABITO IN AFFITTO E NN HA VOGLIA DI FARSI UN ALLACCIAMENTO ALLA LINEA TELEFONICA.DEVE STARE CON QUESTI SUCCHIASOLDI,DI COMPAGNIE TELEFONICHE....L'ITALIA CHE BEL POSTO....

DAVIDE CAFFAR 25.12.07 23:06| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

Parigi e le biblioteche con Wi-max.
Penso che ogni evoluzione ha le sue controindicazioni. Anche i raggi X per le radiografie sono nocivi, non per questo vedo gente che va in giro con il braccio rotto piuttosto che farsi fare una lastra. Non si può stroncare sempre qualsiasi evoluzione tecnologica, altrimenti saremmo ancora nelle caverne. Quello che manca oggi è una fase di studio approfondita a lungo termine per evidenziare eventuali problemi ma anche possibili soluzioni. Purtroppo i cambiamenti tecnologici odierni sono talmente veloci che non si ha il tempo di studiare eventuali effetti collaterali che c'è già una nuova tecnologia.
Tornando al post, il Wi-max è l'unica soluzione per molti paesi della penisola, perchè per Telecom e gli altri è antieconomico costriure nuove infrastrutture che hanno pochi ritorni economici.
Il Wi-max è la soluzione al momento più semplice, ma proprio per questo è la più combattuta perchè molti pretendenti hanno fame di accapparrarsi i futuri profitti oppure di proteggere il loro business tradizionale.

Antonio V. Commentatore certificato 24.12.07 17:03| 
 |
Rispondi al commento

via "corriere.it del 18-12-2007"

Bloccato in 4 biblioteche dopo che gli impiegati hanno accusato vomito, vertigini e insonnia
PARIGI - Vertigini, nausea, dolori muscolari, insonnia. Non sono sintomi dell'influenza, ma dell'«allergia» al campo magnetico generato dal Wifi. Un fenomeno in espansione che preoccupa il comune di Parigi che ha disattivato il segnale in quattro biblioteche pubbliche. Decisione in linea con quanto già accaduto in Inghilterra, Germania e Canada..

AMBIZIONE - L'allarme è scattato dopo che la giunta di Bertrand Delanoé ha puntato sul Wifi per portare anche nei luoghi pubblici l'accesso gratuito alla rete. Un programma ambizioso: 225 centraline sparse in tutta la capitale. Non solo biblioteche, ma anche parchi, municipi, musei, piazzette.

NAUSEA - Ma in quattro biblioteche gli impiegati hanno cominciato a sentirsi male, soprattutto quelli che lavoravano vicino ai ripetitori WiFi. «Nausea, vertigini, insonnia - spiega Stephen Kerckhove, direttore generale di Agir pour l'Environnement (Ape) - sono sintomi tipici da campo magnetico nocivo».

MORATORIA - L'Ape e un'altra associazione hanno imposto una moratoria che la settimana prossima potrebbe estendersi al resto delle biblioteche della Ville Lumière. «Non siamo contro il Wifi a priori - precisa Kerckhove - ma è necessario affrontare scientificamente la questione».

STUDI - Un anno fa, l'Autorità di regolamentazione delle telecomunicazioni elettroniche (Arcep) aveva definito innocuo il Wifi ad uso domestico. «Il problema - sottolinea Kerckhove - si pone quando il segnale copre zone più vaste». Un primo studio è stato avviato dalla stessa Arcep, ma i risultati saranno noti solo a fine 2008.

INGHILTERRA - L'«allergia» al Wifi riguarda anche altri paesi europei. Ad aprile, in Inghilterra, il Sindacato degli insegnanti ha chiesto la sospensione del segnale nelle scuole, cogliendo l'allarme lanciato da William Stewart, presidente della Health Protection Agency. A giugno, un'inchiesta d

Max Montorio 22.12.07 16:34| 
 |
Rispondi al commento

da: Repubblica.it

Wimax parigi:
....L'allarme insomma è preso molto seriamente. I Verdi fanno parte della giunta comunale, nessuno studio scientifico permette di escludere totalmente i rischi del Wi-Fi. Sulla materia i pareri rimangono molto discordanti. "Gli effetti genotossici delle onde a radiofrequenza sono provati" ha detto per esempio Janine Le Calvez, presidente di un'associazione che milita contro l'inquinamento elettromagnetico, interrogata dal quotidiano Le Monde, che oggi dedica una pagina alla nuova minaccia. "Abbiamo ricerche che dimostrano come le radiofrequenze a 2.450 MHz, utilizzate dal Wi-Fi possano danneggiare il Dna - continua Le Calvez. E sono risultati che convergono con gli studi epidemiologici sulla telefonia mobile e sui rischi di sviluppare tumori".

Per gli scienziati, invece, il pericolo è molto meno evidente. "Sappiamo ancora poco> specifica Paolo Vecchia, dell'Istituto Superiore di Sanità. Il Wi-Fi dovrebbe essere comunque meno pericoloso dei telefoni portatili perché utilizza una frequenza più alta. "L'energia elettromagnetica penetra meno profondamente se la frequenza aumenta" aggiunge Vecchia. Inoltre, di solito c'è una distanza tra modem e computer che provoca un'ulteriore dispersione delle onde e quindi dell'impatto sull'uomo.

Le associazioni ambientaliste, che già si erano opposte alle installazioni delle antenne per la telefonia mobile, promettono nuovi ricorsi. Il sindaco Delanoe ha chiesto un'indagine all'Agenzia nazionale per l'Ambiente. Nell'attesa, il comune di Parigi sembra incline a rallentare l'installazione delle antenne Wi-Fi pubbliche negli spazi chiusi. "All'esterno - racconta un funzionario - sembra che i rischi siano comunque minori e, senza muri, possiamo anche mettere una potenza molto bassa".

federico gazzetta Commentatore certificato 20.12.07 12:18| 
 |
Rispondi al commento

C'è chi dice che le tecnologie wireless come Wi-Fi, Hiperlan e WiMax, devono segnare il cambiamento per le comunicazioni del futuro, ma qualcuno ci garantisce che la nostra salute non sia in pericolo più di quanto lo è ora?
Andare verso il futuro si significa comunicare più velocemente e ovunque, magari abbattendo anche i costi, ma significa anche migliorare i problemi legati all'elettrosmog, senza sottovalutare rischi futuri.

federico gazzetta Commentatore certificato 20.12.07 11:47| 
 |
Rispondi al commento

l'allergia alle onde elettromagnetiche
«Il Wifi fa male» e Parigi lo disattiva
Bloccato in 4 biblioteche dopo che gli impiegati hanno accusato vomito, vertigini e insonnia
NOTIZIE CORRELATE
La notizia su Le Monde

PARIGI - Vertigini, nausea, dolori muscolari, insonnia. Non sono sintomi dell'influenza, ma dell'«allergia» al campo magnetico generato dal Wifi. Un fenomeno in espansione che preoccupa il comune di Parigi che ha disattivato il segnale in quattro biblioteche pubbliche. Decisione in linea con quanto già accaduto in Inghilterra, Germania e Canada..

AMBIZIONE - L'allarme è scattato dopo che la giunta di Bertrand Delanoé ha puntato sul Wifi per portare anche nei luoghi pubblici l'accesso gratuito alla rete. Un programma ambizioso: 225 centraline sparse in tutta la capitale. Non solo biblioteche, ma anche parchi, municipi, musei, piazzette.

NAUSEA - Ma in quattro biblioteche gli impiegati hanno cominciato a sentirsi male, soprattutto quelli che lavoravano vicino ai ripetitori WiFi. «Nausea, vertigini, insonnia - spiega Stephen Kerckhove, direttore generale di Agir pour l'Environnement (Ape) - sono sintomi tipici da campo magnetico nocivo».

MORATORIA - L'Ape e un'altra associazione hanno imposto una moratoria che la settimana prossima potrebbe estendersi al resto delle biblioteche della Ville Lumière. «Non siamo contro il Wifi a priori - precisa Kerckhove - ma è necessario affrontare scientificamente la questione».

STUDI - Un anno fa, l'Autorità di regolamentazione delle telecomunicazioni elettroniche (Arcep) aveva definito innocuo il Wifi ad uso domestico. «Il problema - sottolinea Kerckhove - si pone quando il segnale copre zone più vaste». Un primo studio è stato avviato dalla stessa Arcep, ma i risultati saranno noti solo a fine 2008.

Federico Gazzetta

federico gazzetta Commentatore certificato 20.12.07 11:15| 
 |
Rispondi al commento

fonte Corriere.it

l'allergia alle onde elettromagnetiche
«Il Wifi fa male» e Parigi lo disattiva
Bloccato in 4 biblioteche dopo che gli impiegati hanno accusato vomito, vertigini e insonnia

PARIGI - Vertigini, nausea, dolori muscolari, insonnia. Non sono sintomi dell'influenza, ma dell'«allergia» al campo magnetico generato dal Wifi. Un fenomeno in espansione che preoccupa il comune di Parigi che ha disattivato il segnale in quattro biblioteche pubbliche. Decisione in linea con quanto già accaduto in Inghilterra, Germania e Canada..

AMBIZIONE - L'allarme è scattato dopo che la giunta di Bertrand Delanoé ha puntato sul Wifi per portare anche nei luoghi pubblici l'accesso gratuito alla rete. Un programma ambizioso: 225 centraline sparse in tutta la capitale. Non solo biblioteche, ma anche parchi, municipi, musei, piazzette.

NAUSEA - Ma in quattro biblioteche gli impiegati hanno cominciato a sentirsi male, soprattutto quelli che lavoravano vicino ai ripetitori WiFi. «Nausea, vertigini, insonnia - spiega Stephen Kerckhove, direttore generale di Agir pour l'Environnement (Ape) - sono sintomi tipici da campo magnetico nocivo».

MORATORIA - L'Ape e un'altra associazione hanno imposto una moratoria che la settimana prossima potrebbe estendersi al resto delle biblioteche della Ville Lumière. «Non siamo contro il Wifi a priori - precisa Kerckhove - ma è necessario affrontare scientificamente la questione».

STUDI - Un anno fa, l'Autorità di regolamentazione delle telecomunicazioni elettroniche (Arcep) aveva definito innocuo il Wifi ad uso domestico. «Il problema - sottolinea Kerckhove - si pone quando il segnale copre zone più vaste». Un primo studio è stato avviato dalla stessa Arcep, ma i risultati saranno noti solo a fine 2008.

INGHILTERRA - L'«allergia» al Wifi riguarda anche altri paesi europei. Ad aprile, in Inghilterra, il Sindacato degli insegnanti ha chiesto la sospensione del segnale nelle scuole, cogliendo l'allarme lanciato da William

caludio franco 19.12.07 12:13| 
 |
Rispondi al commento

Bella iniziativa, ma non so se BG e' al corrente di questo:
http://www.corriere.it/esteri/07_dicembre_18/wifi_dannoso_parigi_6daf0ffe-ad8a-11dc-af1c-0003ba99c53b.shtml

E non e' successo solo nei paesi citati nell'articolo.
Fare attenzione....

Claudio

claudio latorre 19.12.07 11:39| 
 |
Rispondi al commento

Avete letto? (da www.corriere.it)

l'allergia alle onde elettromagnetiche
«Il Wifi fa male» e Parigi lo disattiva
Bloccato in 4 biblioteche dopo che gli impiegati hanno accusato vomito, vertigini e insonnia

PARIGI - Vertigini, nausea, dolori muscolari, insonnia. Non sono sintomi dell'influenza, ma dell'«allergia» al campo magnetico generato dal Wifi. Un fenomeno in espansione che preoccupa il comune di Parigi che ha disattivato il segnale in quattro biblioteche pubbliche. Decisione in linea con quanto già accaduto in Inghilterra, Germania e Canada..
AMBIZIONE - L'allarme è scattato dopo che la giunta di Bertrand Delanoé ha puntato sul Wifi per portare anche nei luoghi pubblici l'accesso gratuito alla rete. Un programma ambizioso: 225 centraline sparse in tutta la capitale. Non solo biblioteche, ma anche parchi, municipi, musei, piazzette.
NAUSEA - Ma in quattro biblioteche gli impiegati hanno cominciato a sentirsi male, soprattutto quelli che lavoravano vicino ai ripetitori WiFi. «Nausea, vertigini, insonnia - spiega Stephen Kerckhove, direttore generale di Agir pour l'Environnement (Ape) - sono sintomi tipici da campo magnetico nocivo».
MORATORIA - L'Ape e un'altra associazione hanno imposto una moratoria che la settimana prossima potrebbe estendersi al resto delle biblioteche della Ville Lumière. «Non siamo contro il Wifi a priori - precisa Kerckhove - ma è necessario affrontare scientificamente la questione».
STUDI - Un anno fa, l'Autorità di regolamentazione delle telecomunicazioni elettroniche (Arcep) aveva definito innocuo il Wifi ad uso domestico. «Il problema - sottolinea Kerckhove - si pone quando il segnale copre zone più vaste». Un primo studio è stato avviato dalla stessa Arcep, ma i risultati saranno noti solo a fine 2008.

Davide Michelis 18.12.07 19:04| 
 |
Rispondi al commento

A Giuseppe Giovini:
Mi sembra che comunque anche tu sia tutto chiacchere e niente fatti. L'idea che hai esposto è molto buona, quindi invece di blaterare tanto mettila in atto se x te è così semplice, io la mia parte la metto di sicuro.

Io ho una wireless 640KB e pago 24 euro al mese per sta schifezza! Mia moglie ha il suo PC e si deve connettere per fare le sue cose in rete. Se si connette anche lei io non faccio più nulla, la banda non supporta i 2 pc assieme. Per questo ho dovuto tenere anche l'isdn 128KB della Telecom che senza telefonate mi costa più di 90 euro al bimestre. Ho chiesto l'attivazione di un'altra wireless 640KB, ma per ora non ho avuto ancora nessuna risposta!
Siamo alla frutta in Italia, mi fa incazzare il fatto che quando chiudono gli stadi di calcio sono tutti incazzati e vanno in piazza a spaccare tutto....siamo arrivati al punto che in una famiglia, lavorando in due, non si arriva a fine mese e si sentono solo dei bisbigli e lamentele di sottofondo. Mi spiace dirlo, ma qui almeno che non si faccia una rivoluzione bella e buona non cambierà mai un cazzo!

Muraro Igor 16.12.07 03:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ciao a tutti

Ma perchè nn facciamo come hanno fatto in India e li mandiamo via a calci nel culo???!!!!
La gente vive di stenti e loro pieni di soldi.
Che cazzo se ne faranno mai di tutti sti soldi??
Io ora mi rivolgo a tutti i Berlusconi Andreotti Prodi Gasparri D alema ma perchè nn vi comprate un isola bora bora e nn ci rompete più i goglioni ve ne potrste andare con tutti qui soldi che ci avete rubato basta che nn vi rifacciate vedere più ne abbiamo vuote le tasche!!
Potrete avere tutto il potere e i soldi del mondo ma rimmarrete sempre dei poveretti!!!!

Ciao A tutti

alessandro cereda Commentatore certificato 15.12.07 21:25| 
 |
Rispondi al commento

Be siamo alle solite, se vogliamo vivere decorosamente bisogna andare in un paese dove la maggioranza della popolazione ha meno di noi, e via sempre + giu quando ormai la guerra tra poveri diventa solo una guerra di pensiero

roberto capocasale Commentatore certificato 15.12.07 20:55| 
 |
Rispondi al commento

Abito in un paese dove ancora non è arrivata l'adsl,e per gli utenti che vi ci abitano se vogliono andare su internet dovranno andare con il 56k.Da quando sono diventato un etente di internet ho cominciato a informarmi sulla questione del fatto e del perchè l'adsl ancora non arrivi.nel fra tempo mi sono adattato ad un cellulare umts che offre in altresì un servizio quasi al paro di adsl.per fortuna mia è così ma non tutti hanno il segnale umts anche se il cellelare lo supporta,il che vuol dire che si attaccano in modo ingiusto.Ritornando sulla mia richiesta di adsl a telecom,la risposta era che non spendono soldi per far mettere la linea perchè a loro non gli conviene spendere soldi per un piccolo paesino come il mio...dopo questa risposta gli ho detto me nemmeno a me e agli altri ci conviene spendere soldi in bollette per i servizi che non offre.Ma ora mi domando e dico,siamo in Italia Un paese europeo industrializzato e quant'altro,perchè non danno un adeguato servizio per la telecomunicazione informatica?troppi magna magna??Sfido io che siamo ancora indietro con internet se non ci mettono la linea come possiamo andarci?
Come me?io mi sono dovuto arrangiare e per fortuna la lineaumts cè,gli altri che hanno il mio stesso problema???

Una sola cosa da dire.
Datevi da fare a offrire al paese un migliore servizio invece di mangiarveli.

Luca Fiorini 15.12.07 16:21| 
 |
Rispondi al commento

Telecom e gli altri operatori UMTS se ne stiano fuori dalle balle in questa gara, visto che fino ad ora hanno pensato solo a riempire le loro casse fornendo la connessione veloce solo dove gli conveniva invece di fornirla indiscriminatamente a tutti, come dovrebbe essere in un paese civile.


Illustrissimi "conGrilliani",

da quanche tempo leggo vari blogs su vari argomenti, ma leggendo, leggendo mi appare sempre più chiaro che in tutti questi blogs (compreso il presente) siamo tutti molto bravi nel mandare al diavolo ora questo ora quello, accampando ragioni ora valide ora un pò meno... C'è anche un'altra cosa che appare chiara: SIAMO A CORTO DI PROPOSTE PRATICHE!
Mi spiego meglio.
Qui siamo in tanti, dal netturbino al medico, dalla casalinga alla manager... sappiamo solo criticare?
Voglio provocarvi, se mai leggerete queste parole. Visto che tra di noi ci sono le competenze (e tutti insieme anche la forza econonomica) per entrare nel mercato e "rompere" le palle al Sistema, perché (nella fattispecie) non creiamo una società e non partecipiamo alla gara WiMax? Vabbè, forse è troppo tardi, ma allora allontanandoci dalla fattispecie della Gentiloni, vi chiedo e chiedo a Beppe perché, ad esempio, non compriamo una frequenza FM e trasmettiamo la NOSTRA Radio magari "libera" come un tempo? Ve le ricordate le radio libere? O non sapete neanche cosa sono?
Oppure potremmo addirittura acquistare una TELEVISIONE!
Insomma perché non la smettiamo di attaccare il Sistema a parole e non ci "armiamo" di picconi?
Non ditemi che ci mancano le competenze! Nè raccontatemi che non ci sono i soldi! Siamo così tanti che se usassimo la rete come può (o forse deve???) essere usata, saremmo un potenza Nazionale economicamente e tecnicamente!
Ditemi di grazia, di cosa abbiamo paura? Siamo i soliti italiani che gridano, si indignano, si incazzano e poi... gettano la spugna? Troppo presi dai "guai quotidiani" per avere il tempo di costruire qualcosa che è meglio facciano "gli altri"? Insomma, facciamo fare la guerra "agli altri" e poi, se perdono HANNO perso, ma se vicnono... allora... ABBIAMO vinto! E' così? ITALIANI! E' così?
Se avete letto... almeno rifletteteci!

Alessandro Stella 14.12.07 11:51| 
 |
Rispondi al commento

Ma in che paese viviamo..in tutti i paesi civilizzati si ha accesso ADSL, da noi si sa come funziona...Nelle Marche hanno connesso molti paesini isolati tramite WI-FI a costi irrisori, attraverso una società PRIVATA con pochi dipendenti a costi ridicoli.Ora m chiedo per quale motivo dobbiamo regalare l'opportunità(abbattimento spese e ingresso di concorrenza)ai soliti noti?Questi infami già ci fottono troppi soldi perchè non riusciamo ad avere un governo che ci venga in contro! CHE SCHIFO!
Grazie Beppe e al tuo lavoro grazie al quale riceviamo notizie UTILI E VERE!!

Andrea Paradiso 13.12.07 22:22| 
 |
Rispondi al commento

Ecco l'ultima parte del testo della mia mail indirizzata al Commissario UE Reding a proposito della banda larga:
...In Svizzera il gestore a cui e' affidata la fornitura del servizio telefonico universale, sara' obbligato ad erogare anche connettivita' a Internet in banda larga. La Commissione federale delle comunicazioni (ComCom), ha confermato per i prossimi dieci anni la concessione a Swisscom, che dovra' fornire a chiunque e ovunque, oltre a collegamenti telefonici in analogico e digitale, una connessione Internet a banda larga con una velocita' di trasmissione pari a 600/100 kbit/s.
In Italia, invece, il ruolo di gestore universale e' affidato a Telecom Italia, che e' obbligata solo a fornire il servizio voce e fax.
La piccola Svizzera ci fornisce un esempio di come dovrebbero operare le istituzioni per stimolare il mercato e la diffusione delle innovazioni tecnologiche. Sempre che le istituzioni italiane siano veramente interessate a stimolare il mercato e la diffusione delle innovazioni tecnologiche!
Se regaleranno il WiMax ai “soliti noti” il dubbio verrà più che spontaneo!

Francesco PALERMO
francescopalermo@tele2.it

Francesco Palermo 13.12.07 17:56| 
 |
Rispondi al commento

A casa, a casa tutti sti idioti tangestisti..

stefano tax 13.12.07 17:29| 
 |
Rispondi al commento

Se vincono loro faranno come per il normale telefono. Si spartiranno il territorio faranno piani tariffari incomprensibili ma soprattutto si accorderanno tra loro ("a nostra insaputa" e come hanno sempre fatto aggiungerei) per fare piani nuovi che sembrano diversi ma che in realtà sono uguali fra loro e sempre un pochino piu cari. Poi cosa ci faranno pagare? L'ultimo km di etere? Che non esiste!

luca tassinari 13.12.07 10:27| 
 |
Rispondi al commento

Dopo anni e anni, nella mia località è arrivata l'ADSL: limitata, figuriamoci, a 640kb... per averla, dopo 8 anni di connessioni penose con gsm-gprs-edge a velocità di lumaca, mi è toccato farmi attivare una linea telecom: 15 euro al mese per una linea telefonica che non userò MAI!!!! (+20 per l'ADSL)
Porca puttana: perché devo essere obbligato a pagare una cosa che non mi serve? Per la mia attività invece, sborso 33 (+una marea di soldi per ISDN per le linne tel.-fax e pos) TUTTO COMPRESO: in questo caso mi hanno "regalato" un cordless di m....a con un numero aggiuntivo con cui chiamare tutti i fissi GRATUITAMENTE.... ma chi c...o glie lo ha chiesto? Che me ne faccio di DUE numeri con cui chiamare i fissi "gratis"? Non era meglio uno e spendere un po' meno? Quanto pensate che passerà perché portino la cifra a 40 euro? Provate ad attivare in questa zona un operatore diverso da TELECOM:poi l'ADSL la vedrete una volta al mese, alla faccia della libertà....

MI VERGOGNO DI RISIEDERE IN UN PAESE COSI MERDOSO E ILLIBERALE: MI ERO SCANDALIZZATO DELLA SPARATA DI BOSSI SUL TRICOLORE MA ORA LO FAREI ANCH'IO!!!!!!!!

Steve Gatto 13.12.07 01:38| 
 |
Rispondi al commento

E' un SACROSANTO diritto/dovere poter condividere amicizie, cultura e conoscenze!

Dante Alighieri scriveva:

“Fatti non foste a viver come bruti, ma per seguir virtute e canoscenza” Inferno Canto XXVI vv.119-120

Giuliano Del Prete Commentatore certificato 12.12.07 10:49| 
 |
Rispondi al commento

Andate a fanculo compagnie telefoniche di merda!!!
Se prendo il superenalotto la licenza di wimax me la compro io e regalo internet a tutti...fate come me aprire la rete wireless a tutti io pago 1/3 condividendo il contratto e la banda con altri due vicini

Salvatore Iorio (gemin) Commentatore certificato 12.12.07 08:51| 
 |
Rispondi al commento

Il fardello storico dell'UMTS
Nonostante il fatto che le aste siano una idea palesemente sbagliata (iniziativa presa a favore dei soliti noti dal Sig. Gentiloni) è molto probabile che venga intrapresa ugualmente questa strada per assegnare le frequenze del Wi-MAX. Il motivo è ovvio: se si liberalizzasse l'accesso alle frequenze del Wi-MAX, chiunque, con pochi soldi, potrebbe fare concorrenza alle grandi aziende che operano nel settore della telefonia e che usano lo standard UMTS. Queste aziende hanno pagato decine di milioni di euro per avere quelle frequenze e non vogliono certo vedersi rubare il mercato dai primi arrivati.
Vorrei dire al Sig. Gentiloni che nel quinquennio 1985-1990 anni del boom per il Desktop Publishing ovvero l'inizio della tecnologia che sfruttiamo oggi, io nella mia azienda ero costretto a investire continuamente perché chi comprava dopo era più competitivo degli altri, grazie alla tecnologia con risorse sempre più sofisticate.
La mia azienda non ha mai chiesto aiuti a nessuno, io personalmente mi sono rimboccato le maniche e di volta in volta trovavo l'alternativa per combattere la concorrenza.
Invece Lei, caro Gentiloni a questi signorotti proprietari da anni del monopolio UMTS che hanno in mano la gallina dalle uova d'oro sta cercando di dare su un piatto d'argento quello che dovrebbe essere un diritto di tutti i cittadini, cioè: informazione pulita e conoscenza a tutto campo con prezzi contenuti.
I signorotti UMTS invece di partecipare all'asta per il Wi-MAX (cifra per loro ridicola dopo anni di monopolio) che investino i loro soldi in ricerche.... e non rubare quello che è di tutti.

Leggi l'articolo di WIND sul mio blog.
http://www.ilsilenziolamorte.blogspot.com

Antonio Corigliano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 12.12.07 01:26| 
 |
Rispondi al commento

ciao a tutti un grazie di stima a beppe grillo perchè in un mondo schifosamente corrotto come il nostro,dove ci fanno sapere solo quello che vogliono,lui è l'unico a dire quello che tutte noi persone pensiamo! forza beppe, SEI TU LA VERA VOCE DEL POPOLO!!!!!!

davide milan Commentatore in marcia al V2day 12.12.07 00:21| 
 |
Rispondi al commento

A detta degli ingegneri che ci lavorano , il Wi-Max non arriva ad una distanza di 50 Km ma solo di 5-10Km. Arriva a 50Km solo in aperta pianura senza ostacoli e con antenna puntata.
Un impianto per il WiMax costa circa 100000 euro e viene progettato utilizzando dei programmi di simulazione che, con tanto di cartografia, permettono di vedere se c'è' il segnale nei vari punti nella zona attorno all'impianto.

Alessandro Tortelli 11.12.07 00:44| 
 |
Rispondi al commento

Pur condividendo la sua battaglia per il Wii-Max volevo segnalarle che il meccanismo di raccolta firme permette di inserire qualsiasi nome e account reale o fasullo che sia...

Alessandro Lorizzo 10.12.07 01:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ho stipulato un contratto TUTTOINCLUSO BUSINESS con WIND nel Maggio 2006, la promozione era, telefonate urbane ed interurbane gratis e la linea ADSL a 4MB, il tutto a Euro 39,90 al mese.
Mi sono accorto da subito che c'erano problemi di collegamento con l’ADSL, e periodicamente avevo mancanza di linea per poter navigare o mandare E-mail.
Immaginate un pò Voi la trafila e le ore perse per poter avere un tecnico in linea per farmi spiegare il disservizio che stavo subendo.... l'interlocutore alle domande dei miei disagi, oltre a trattarmi come un imbecille si alterava e addirittura in alcuni casi ha messo giù la cornetta.
Dopo vari tentativi ho trovato un operatore che mi spiegava che la zona in cui abitavo era molto disturbata e per attenuare il disturbo aveva ridotto la velocità da 4MB a 2MB.
Ho continuamente avuto la linea ADSL morta e per potere lavorare ho utilizzato il MODEM con la linea telefonica.
In queste condizioni arrivo a Giugno 2007, e vista la fattura da pagare (Euro 279,73) cifra mai pagata, faccio un bel fax a WIND TELECOMUNICAZIONI SpA spiegando i vari disservizi e il danno procurato alla mia attività, quindi dico loro di rivedere il contratto per venire incontro ai disagi da me subiti.
Siamo a Dicembre 2007 non ho ancora avuto risposta, le fatture arrivano sempre a servizio pieno (cosa che io non ho) e a questo punto mi sono rotto.
Ho deciso di non pagare più (che si permettano a disattivare il servizio) finché non avrò risposta da Wind.
Io voglio un interlocutore da poter vedere in faccia e non telefonare ad un Call Center in Bulgaria.
Vorrei sapere da qualcuno che utilizza tale servizio se ha subito gli stessi danni per poter insieme intentare causa a WIND TELECOMUNICAZIONI.
Per contattarmi se interessati vi invito a visitare il mio blog www.ilsilenziolamorte.blogspot.com oppure corigl@libero.it

corigliano antonio Commentatore in marcia al V2day 09.12.07 21:22| 
 |
Rispondi al commento

Salve, sono nuovo del blog e cologo l'occasione per salutare il mitico Grillo e tutto il suo staff e community, detto ciò volevo sapere se la petizone riguardo al WiMax servirà a qualcosa perchè qualche giorno fa mi è arrivata puntuale la news, da un sito specializzato nel settore della tecnologia, che riportava la lista delle società che hanno presentato domanda per l'assegnazione dei diritti d'uso di frequenze adibite al servizio WiMax e guarda un po chi compare? Telecom Italia S.P.A., Wind ecc.
Mi spiegate a questo punto la petizione a che serve?

P.S. non è possibile andare avanti così l'unica speranza per l'italia è l'esistenza delle persone come Grillo e company, un grazie a Beppe per tutto quello che sta facendo.

Carlo De Blasi 09.12.07 13:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

I bandi per l'assegnazione delle frequenze WiMax in Francia premiano i progetti più innovativi e i più efficaci nel ridurre il digital divide.
Ciò permette l'ingresso nel mercato di nuovi soggetti, certamente più innovativi, dei soliti colossi che hanno il monopolio della banda larga tradizionale e della telefonia. E ciò si traduce in maggiore concorrenza.

In Italia i bandi di assegnazione delle frequeneze WiMax si basano sempre sullo stesso concetto: chi offre di più prende le frequenze. E chi può offrire di più di Telecom, Wind e Vodafone?
La solita merda italiana

Paolo Carrera 07.12.07 20:40| 
 |
Rispondi al commento

Il grandioso è che si tratta proprio delle stesse persone che avevano deciso di "moralizzare" l'Italia facendo cessare l'innominabile scandalo del "conflitto d'interessi" berlusconiano di cui quasi non si parla più. Ho l'impressione che di conflitti d'interessi, occulti ma non meno gravi, il Paese si vada riempiendo ogni giorno di più; a quanto pare anche sotto il nuovo regime si può fare quel che si c...o vuole: l'importante è avere amici giusti e televisioni compiacenti.
gaspare gulotta

gaspare gulotta 07.12.07 19:48| 
 |
Rispondi al commento

No ai cartelli di potere

andrea vianello (democrazia diretta) Commentatore certificato 07.12.07 00:33| 
 |
Rispondi al commento

NO AI CARTELLI DI POTERE

andrea vianello (democrazia diretta) Commentatore certificato 07.12.07 00:31| 
 |
Rispondi al commento

Gentiloni oggi ospite da Costanzo...

A proposito di Sky TV, questa mattina dalle ore 11,00 alle 13,00 il ministro Gentiloni e` stato ospite di Stella, programma televisivo di Sky Vivo condotto da Maurizio Costanzo. Sono uno di quelli che partecipano al programma con la webcam, sto a Tokyo. Gli ho fatto una domanda sui tempi della soluzione al digital divide. Molte zone del mio comune di origine, Spoleto, Umbria, non sono coperte da adsl, compresa quella dov'e` casa dei miei.
Il ministro ha risposto che il divario sara` perfettamente sanato nel... 2011! Potete controllare la replica che va in onda alla mezzanotte italiana per credere.
Purtroppo poi mi sono dovuto scollegare per motivi di lavoro e ho perso l'occasione di chiedergli del bando wi-max... peccato... sara` per la prossima volta...

Paolo M. Commentatore certificato 05.12.07 17:50| 
 |
Rispondi al commento

Questa è una delle tante puttanate che si sono messi in testa di fare,a chi dovevi fare il favore Gentiloni a qualche tuo caro amico,perchè queta tecnologia darla gratis praticamente alle stesse compagnie?Caro Mastella,dopo De Magistris anche la Forleo bravo,complimenti. Mi fa inkazzare vedere questi che fanno quello che cazzo gli pare...Ma un bel calcio nel culo no?

Vincenzo Catena 05.12.07 17:28| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

Il sito ufficiale del Ministero delle Comunicazioni ha da poche ore reso pubblici i nomi delle 48 società che hanno presentato domanda per l'assegnazione dei diritti d'uso di frequenze adibite al servizio WiMax. Il bando di gara, lo ricordiamo, era stato pubblicato il 19 ottobre 2007 sulla Gazzetta Ufficiale.

Come riportato a questo indirizzo, l'elenco diffuso dal Ministero è il seguente:

1 TOTO COSTRUZIONI GENERALI
2 MERCURIO FVG
3 TEMIX SPA-TOURIST FERRY-BOATS SRL-MEDIANET COM SRL
4 BRENNER COM SPA
5 KARUPA SPA
6 ENERGIA E TERRITORIO SPA
7 CENTRAL COM
8 CONSORZIO BIT VALLEY
9 TELECOM ITALIA SPA
10 EUTELIA SPA
11 ABRUZZO ENGINEERING SCPA
12 ARIADSL SPA
13 T.SYSTEMS
14 TRIVENET
15 E-VIA GRUPPO RETELIT
16 SYSTEM HOUSE SRL
17 INFRACOM ITALIA SPA-ACANTHO SPA
18 MEDIA P.A. SRL
19 RIBES-HAL SERVICE-LAN SERVICE-INFORMATICA SYSTEM-TEX97-B.B.BELL
20 FLYNET SPA
21 ALCATEL LUCENT ITALIA SPA
22 UNIDATA SPA
23 UNO COMMUNICATIONS SPA
24 A.F.T. SPA
25 DIGITAL TELEVISION SPA
26 ASSOMAX SRL-NETTARE SRL
27 ASCO TLC
28 PROGETTO DUE SRL
29 WIMATICA S.C.A.R.L.
30 COMEC INNOVATIVE SRL
31 DCI SRL-UNIPERSONALE
32 SETECK GROUP SRL
33 BT ITALIA SPA
34 TECHGENIA SPA
35 TRENTINO NETWORK SRL
36 RAIFFEISEN ONLINE
37 R.U.N.
38 OK COM SPA
39 ITALIA BROADBAND SRL
40 MGM PRODUCTION SRL-PROFIT GROUP SPA
41 FASTWEB SPA
42 ELETTRONICA INDUSTRIALE SPA
43 NEW TELECOMMUNICATIONS SRL-MEMO SRL-FIN.SE.CO. SPA-ITQ CONSULTING SRL-NEW TELEVISION SRL
44 WIND TELECOMUNICAZIONI SPA
45 TELEINFORM SPA 46 TELEUNIT SPA
47 CITY CARRIER SRL
48 EDINFORM SPA-IM.MAR SRL-ISTITUTO S.ANNA SRL-TBS TELEVISION BROADCASTING SYSTEM SPA

Luigi Bifulco 05.12.07 13:05| 
 |
Rispondi al commento

Complimenti Gentiloni, non hai fatto altro che confermare il vostro criterio di lavoro, "Non fare niente che possa ledere gli interesi della Casta", è sempre bello vedere come lavorate per il bene di chi vi paga gli stipendi...........

Marco M. Commentatore certificato 05.12.07 10:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

caro ministro gentiloni, ....a che punto stanno le card gratuite per il decriptaggio dei canali oscurati sul satellite?
lo sai che per vostra ineffiente copertura del territorio col segnale terrestre costringete la gente ad abbonarsi a SKY?
complimenti ministro, lei indirettamente contruisce alla causa di SKY, ...oltre che di mediaset. Per la Rai invece vorremmo più qualità e correttezza dell'informazione. Siamo o non siamo in uno stato di diritto?

manlio arridi 04.12.07 00:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Che dire.... siamo alle solite, alla fine ci faranno pagare anche questa, non temete...... si è fatto molto per i famosi 5 Euro delle ricariche telefoniche, e che è successo? Le care compagnie si sono rapidamente adoperate a trovare una soluzione per far rientrare la montagna di miliardi persi....ed ecco che improvvisamente i costi delle chiamate aumentano o le offerte speciali si riducono nei tempi e nella loro "consistenza". Visto? ecco il risultato? Siamo indietro con il WiMax? ma gli italiani sono sempre stati indietro in questo mondo tecnologico, basti pensare quanto tempo dopo rispetto al resto dei cittadini europei (e non solo) Internet ha fatto la sua apparizione nelle nostre case.
Mah, lenti come dei bradipi, otterremo ben poco oppure otterremo (ma con bellissime postille scritte in carattere corpo 2,5 quelle che ti fregano ben bene) ma alla fine che succede? Che ci facciamo infinocchiare da questi furbacchioni con la poltrona cucita al fondoschiena........ Come diceva Toto'.... "e io pago....!!! saluti onorevoli cittadini! Verde

Verde A. 03.12.07 11:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sig. Gentiloni mi dica: ma lo sta facendo in malafede o in buonafede, perché nel primo caso potrei dirle senza timore di smentita che è un delinquente, mentre nel secondo caso le consiglierei di lasciare il posto a persona più competente, in quanto la sua ignoranza potrebbe arrecare all'Italia un danno di proporzioni inimmaginabili (per un piccolo cervello come il suo).
Mi raccomando, mi faccia sapere... e possibilmente non attraverso i suoi legali

Toonik

Toni P. Commentatore certificato 02.12.07 17:21| 
 |
Rispondi al commento

POCO DA DIRE A QUESTI SIGNORI CHE FANNO FINTA DI GOVERNARE .........LADRI

mario farinelli 01.12.07 14:48| 
 |
Rispondi al commento

Beppe....per noi giovani nuova generazione sei l'unico nostro esempio...unico leader carismatico...da seguire,non fermarti mai con le tue scoperte e informazioni utilissime....noi giovani siamo tutti con te......sei grande Capo!!!!!!!W la Rivolta!!!!

Luca Staiano 30.11.07 23:38| 
 |
Rispondi al commento

Ci risiamo : ma perchè in Italia nel settore pubblico / statale / giuridico si lavora in mala fede ( senza fare il bene dei cittadini o dello stato ( che poi in teoria dovremmo essere noi ) oppure si lavora "alla carlona" con gente incapace e incompetente ? Mi vergogno di questo. Vorrei che il WiMax venisse diffuso su tutto il territorio da operatori nuovi, cosi che possano aumentare la concorrenza, la competizione e non la spartizione del mercato. E' chiedere troppo un senso di responsabilità e senso civico, nel rispetto di tutta la collettività ?

Un cittadino italiano disgustato, come al solito ...
P.S.: Ma chi compie questi atti con questi moventi e con queste finalità ( dare un vantaggio a pochi a discapito di molti ) non si sente una merda tutte le volte che guarda allo specchio la mattina per lavarsi i denti ?

Gio 30.11.07 13:45| 
 |
Rispondi al commento

Spero che serva a fare qualcosa per questo paese che resta immobile e stantio nei suoi problemi da sempre...
I problemi sono ovunque in qualunque settore.. e questo lo dico perchè per esperienza personale, tra le tante, ora cambierò paese per poter lavorare in un settore diffuso nel mondo ma che qui da noi stenta a decollare.
Andrò in Olanda per fare il grafico per videogiochi, doveve qualcuno mi ha riconosciuto qualche abilità utile e si sobbarcherà l'onere di avermi nel proprio paese.
mentre qui, bhè il settore che ormai fattura quanto il cinema è considerato di scarso interesse...
meglio investire sempre nelle solite cose..
poi già la parola investire con la fine che fanno i soldi è qualcosa di molto audace.

comunque avanti Beppe, speriamo che la petizione serva:)

in bocca al lupo all'italia tutta

Stefano Pinna 30.11.07 11:42| 
 |
Rispondi al commento

In aprile 2007 ho sottoscritto un contratto di telefonia e adsl con SATCOM un'azienda che opera
a Modena e provincia staccandomi da Telcom e rinunciando alla linea fissa.
Satcom,in alcuni comuni della provincia dove nessun operatore di linea fissa poteva fornire ADSL ha installato antenne che tramettono questo servizio con un sistema pre wimax.
Dopo nove mesi di utilizzo sono entusiasta di questo servizio, ricevo regolarmente quanto promesso da contratto (3 mega in dowload e 3 mega in upload oltre la telefonia)e inoltre hanno un'ASSISTENZA degna di questo nome.
Naturalmente appena ricevuto il servizio ho iniziato a telefonare con VOIP.
Come operatore ho VOIPCHEAP che mi permette di telefonare a costi bassissimi.(www.voipcheap.com )
Quando penso a tutti i soldi che mi sono costate Telecom e Infostrda.............brrrrrrrrr.
Un sentito ringraziamento a Beppe che con il suo blog mi ha aperto gli occhi sulla telefonia e non solo.

SALUTI Oddone

Oddone Artioli 29.11.07 23:06| 
 |
Rispondi al commento

So che siete su Rai1, Benigni imperdibili.. Celentano ovvia se lo canta in mano :) Grillo se je va bene pur lui na squillo.. :)

WiMAX? 50km? mi occupo di queste cose..
l'Istituto di elettronica ed ingegneria IEEE, tra le altre, definisce il protocollo 802.16ge2005 o 802.20 che che dir si voglia, OCCUPATO DA FREQUENZE MILITARI SU 3,5 GHz.

Altresi:

La ragione del ritardo italiano è stata la questione dell'assegnazione delle bande di frequenza, che erano usate per scopi militari. Dei 200 MHz previsti per il WiMAX saranno concessi per ora solo 35+35 MHz, attraverso aste, probabilmente su base regionale da tenersi nell'estate 2007. Una lista delle implementazioni si può trovare qui.

L'Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni ha aperto Consultazione pubblica sull’introduzione di tecnologie di tipo Broadband Wireless Access (BWA) nella banda A 3.5 GHz [3].

Nel mese di settembre 2007, si doveva tenere l'asta pubblica per l'assegnazione delle frequenze per il Wi-Max. Il tutto è stato spostato ad ottobre 2007 quando il giorno 11 è stata resa pubblica l'asta.

L'asta prevede delle concessioni provinciali o regionali di durata decennale, che assegneranno ad un WiSP l'esclusiva del servizio su un determinato territorio.

L'esclusiva del servizio dovrebbe garantire un adeguato rientro economico degli investimenti. Tuttavia, la tecnologia del wiMax consente di coprire vasti territori con una singola antenna, e richiede investimenti molto limitati rispetto ad altre tecnologie, anche wireless.

Considerando la durata delle concessioni, si creeranno dei monopoli legali e locali, per di più con una tecnologia del Wi-MaX aperta non proprietaria e su un bene comune come l'etere, che tecnicamente consentirebbero un regime di concorrenza fra operatori.

a presto g.

Giulio Grancini (giulio75) Commentatore certificato 29.11.07 22:42| 
 |
Rispondi al commento

Di uccidere tronchetti provera e\o chiunque prenda il suo posto nn ci ha mai pensato nessuno?
Diciamoci la verità enza pudore e senza moralismi o peli sulla lingua...
ogni giorno nel mondo muiono migliaia di persone, di fame, di povertà di malattia, guerra,vecchiaia,obesità violenze, ecc... persone comune o meno e non cambia nulla.
Ci sono migliaia di assasini ogni anno che uccidono persone innocenti... se invece di farsi saltare in aria in mezzo alla folla i palestinesi colpissero con un solo proiettile il capo\politico\uomo responsabile di turno del male che ritengono dover sconfiggere non sarebbe meglio?
Anche se costui fosse innocente sarebbe cmq solo "1" e non decine di innocenti.

Il mondo va a puttane e l'italia è un passo avanti perchè (visto che così le cose nn funzionano) un killer col cuore grande nn fa un bel ripulisty ?????????

SE LAFFUORI CI SEI GRAZIE.

a id Commentatore certificato 29.11.07 18:15| 
 |
Rispondi al commento

Circa la WiMax qualcuno suggeriva di mettere un pò di soldi per uno e acquistarla in proprio. Circa il fatto che ci dobbiamo autofinanziare il WiMax egli ha perfettamente ragione. In fondo le grandi compagnie non si reggono con i nostri soldi?
Allora in nome e per contro dei nostri soldi, caro Beppe, vai e compra la WiMax.
Anzi pensavo un'altra cosa...
Se mettessimo assieme tutti i gruzzoletti non potremmo comprarci l'Italia e mandare a lavorare persino il figlio di Mastella? Altro che Porsche Cayenne a spese degli italiani.
Sai che dividendo debito pubblico per numero di abitanti risulta che ognuno di noi ha un debito di 26.000 euro?
Al ritmo di 187.110 milioni di euro al mese in quanto tempo colmeremmo i 1.575.346 milioni di euro di debito pubblico? La divisione ha come risultato 8,41... Davvero la matematica mi dice che se non diamo più una lira ai nostri deputati in neanche 9 mesi risaniamo il debito pubblico, visto che il costo dei seicento e passa deputati è di 187.110 milioni di euro al mese?
Ma allora che aspettiamo?
Non finisce qui.
Ci sono anche dei tipi che pretendono di non considerare il debito pubblico come causa prima dei mali Italici ma propongono di conviverci allegramente altrimenti l'Ambaradan s'ingrippa definitivamente.
Potrete consultare tali amenità sul sito www.appellodeglieconomisti.com


cristiano giustozzi 29.11.07 15:10| 
 |
Rispondi al commento

Circa 8 anni fa ho dovuto pagare una sommità di denaro direi quasi offensiva per essermi fidata di una rinomata società di telefonia per andare in rete con il mio computer...alla fine ho pagato per quasi 2 anni cambiali su cambiali(che credevo fosse un metodo di pagamento andato perso nel corso del tempo...!)...non mi fido più di nessuno,infatti navigo con una scheda del cellulare e un apparecchietto che mi fa spendere soldi,ma almeno quando finiscono non mi arrivano bollette esorbitanti e posso ricaricare quando posso....sarebbe molto più comodo non pagare affatto,come fanno certi Paesi... Bè,si vede che a "qualcuno" secca perdersi una partita di tennis....

Elisa G. Commentatore certificato 29.11.07 14:49| 
 |
Rispondi al commento

..IL presente..il passato..il futuro..si fondano sulla conoscenza..unico rimedio..all'indifferenza..speranza da alimentare nel ricordo di chi nn puo'raccontare..

Luigi Auteri 29.11.07 10:49| 
 |
Rispondi al commento

volevo informavi che a Bologna, una città universitaria, ci sono quartieri dove telecom ha tenuto fuori da linee adsl. Nella via dove abito io si viaggia ancora a 56k perchè telecom italia non cambia i fili per la linea adsl... questo perchè non raggiunge il quorum 60 utenze. questa è una grande bugia perchè un mio conoscente che abita a 500 metri da me ha mandato una petizione di 60 firme per ottenere una linea adsl.
io vavigo con tecnologia umts 30 euro al mese per 100 ore gratuite...questo è uno schifo.
in america ci sono paesi di 20 persone che hanno la linea gratuita in tutte le abitazioni.
Siamo indietro di 50 anni.

Francesco Fratoni 28.11.07 22:06| 
 |
Rispondi al commento

volevo informavi che a Bologna, una città universitaria, ci sono quartieri dove telecom ha tenuto fuori da linee adsl. Nella via dove abito io si viaggia ancora a 56k perchè telecom italia non cambia i fili per la linea adsl... questo perchè non raggiunge il quorum 60 utenze. questa è una grande bugia perchè un mio conoscente che abita a 500 metri da me ha mandato una petizione di 60 firme per ottenere una linea adsl.
io vavigo con tecnologia umts 30 euro al mese per 100 ore gratuite...questo è uno schifo.
in america ci sono paesi di 20 persone che hanno la linea gratuita in tutte le abitazioni.
Siamo indietro di 50 anni.

Francesco Fratoni 28.11.07 22:05| 
 |
Rispondi al commento

volevo informavi che a Bologna, una città universitaria, ci sono quartieri dove telecom ha tenuto fuori da linee adsl. Nella via dove abito io si viaggia ancora a 56k perchè telecom italia non cambia i fili per la linea adsl... questo perchè non raggiunge il quorum 60 utenze. questa è una grande bugia perchè un mio conoscente che abita a 500 metri da me ha mandato una petizione di 60 firme per ottenere una linea adsl.
io vavigo con tecnologia umts 30 euro al mese per 100 ore gratuite...questo è uno schifo.
in america ci sono paesi di 20 persone che hanno la linea gratuita in tutte le abitazioni.
Siamo indietro di 50 anni.

Francesco Fratoni 28.11.07 22:04| 
 |
Rispondi al commento

volevo informavi che a Bologna, una città universitaria, ci sono quartieri dove telecom ha tenuto fuori da linee adsl. Nella via dove abito io si viaggia ancora a 56k perchè telecom italia non cambia i fili per la linea adsl... questo perchè non raggiunge il quorum 60 utenze. questa è una grande bugia perchè un mio conoscente che abita a 500 metri da me ha mandato una petizione di 60 firme per ottenere una linea adsl.
io vavigo con tecnologia umts 30 euro al mese per 100 ore gratuite...questo è uno schifo.
in america ci sono paesi di 20 persone che hanno la linea gratuita in tutte le abitazioni.
Siamo indietro di 50 anni.

Francesco Fratoni 28.11.07 22:03| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

Ciao!Sono perfettamente d'accordo con Salvatore Valeri!anche secondo me la cosa sarebbe fattibile e facendo parte del circuito meetup son 2 giorni che cerco di capire se la cosa sia praticamente possibile. Sto rompendo le balle agli organizer di una dozzina di meetup, sperando di entrare in contatto con Beppe, lui è l'unico di cui tanti italiani si fiderebbero per metterci soldi di tasca propria e sempre lui è
l'unico che potrebbe fare da cassa di risonanza per informare la gente. Si dovrebbe coinvolgere l'entourage mediatico che si batte
per queste tematiche, da travaglio a ricca passando per tutte le ong
no-profit,associazione, le radio libere le tv libere...
Se uno studente come me sarebbe disposto a mettere 100euro, un professionista o chi di soldi ne ha (mondo dello spettacolo ecc...) quanto metterebbe? Si possono coinvolgere addirittura gli stessi comuni.
Sarebbe una sorta di TELETHON per la libertà d'acceso (e di informazione). BEPPE DIMMI QUALCOSA! Anche se fosse un no, almeno la mia coscienza potrà dormire in pace!
Bisogna indagare un sacco di cose chiaramente e io non ho capacità giuridiche, tecniche, amministrative e quant'altro. Ma se ci fosse un possibilità, anche una sola, di comprarci noi la libertà, voi rinuncereste?

Tiziano Soldani 28.11.07 20:06| 
 |
Rispondi al commento

Quando sento parlare della tecnologia wimax mi viene sempre in mente uno dei più grandi furbacchioni italiani, Silvio Scagia, che aveva trovato i suoi gonzi al momento della collocazione in borsa di Fast web con la mission di cablare il mondo per far arrivare la banda larga a tutti ed internet veloce. Fastweb arrivò a cablare una manciata di chilometri per lo più a MIlano ma i risparmiatori non lo sapevano e accorsero in massa ad acquistare le azioni, seguendo anche i "buoni" consigli di Turani ed altri arnesi del giornalismo "interessato" (stessa cosa per Tiscali, uno dei più grandi bidoni del secolo,sostenuta nel suo valore dale provvidenziali interviste sul nulla che periodicamente lo stesso Turani allestiva per Soru e management vecchio e nuovo). Scaglia fa in tempo a vendere il suo pacco di azioni Fastweb ricavando un bottino ingente, servendo sul piatto agli svizzeri acquirenti una azienda che ancora non sa bene cosa fare da grande ma con la dote di enormi minusvalenze in grado di permettere "solamente" di mettere in bilancio perdite provvidenziali.
Oggi che dovrebbe essere chiaro che il wimax vanifica gli scavi qua e là per posare la famosa fibra ottica "per vedere la televisione sul computer" (pazzesco come se non la vedessimo abbastanza sul televisore)e tutta quella massa di denaro speso per un progetto inutile, dannoso e costoso, nessun commentatore (giornalista economico) che sputtani pubblicamente questo genere di imprenditori "tecnologici".
Tra parentesi lo Scaglia, sempre lui sta utilizzando (dice lui) i soldi truffati ai risparmiatori italiani per un portale i cui contenuti video "saranno realizzati dal pubblico", qualcuno può provare a dirgli che esiste you tube? o Turani ha in mente di fargli un'altra bella intervista su Affari e Finanza in previsione di una nuova quotazione in borsa?

gianfranco cherchi 28.11.07 17:44| 
 |
Rispondi al commento

CONFLITTO D'INTERESSI


Perchè non hanno mai risolto
il conflitto d'interessi
Berlusconiano?

Ricordo che un po' d'anni fa
all'On. Violante gli scappò
questa frase:
"D'Alema ha fatto un accordo
con Berlusconi assicurandogli
che non gli avrebbe toccato
le televisioni". Poi i diessini
misero tutto a tacere e la cosa
passò alquanto inosservata.
Se andiamo in fondo alla questione
scopriamo che la maggioranza dei
parlamentari ha un conflitto d'interessi.

Severino Verardi Commentatore certificato 27.11.07 20:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"Da Televideocom il WiMax per tutti
L’azienda sarda che opera nel settore ICT e Networking presenta a Roma un dispositivo hardware in grado di offrire la tecnologia WiMax sulle frequenze libere di 5 Ghz...."

Ho trovato un interessante articolo sul wimax libero, secondo quanto riportato c'è un'azienda che utilizza le frequenze libere del Wimax...

Trovate l'articolo completo su http://www.televideocom.com/wimax.php

Michele P 27.11.07 17:11| 
 |
Rispondi al commento

"Da Televideocom il WiMax per tutti
L’azienda sarda che opera nel settore ICT e Networking presenta a Roma un dispositivo hardware in grado di offrire la tecnologia WiMax sulle frequenze libere di 5 Ghz...."

Ho trovato un interessante articolo sul wimax libero, secondo quanto riportato c'è un'azienda che utilizza le frequenze libere del Wimax...

Trovate l'articolo completo su http://www.televideocom.com/wimax.php

Michele P 27.11.07 16:49| 
 |
Rispondi al commento

Vi diro'... ce l'ho un po' con tutte le compagnie di telefonia e non che distribuiscono questi "servizi" con canone o meno, tanto il costo e' sempre li'. Chi non fa pagare il canone aumenta di circa 10 euro il costo mensile della fattura attraverso i servizi che offre per cui e' sempre la stessa storia... il wimax... sono contento innanzitutto che esista, mi spiace se diventera' una schifezza. Attualmente sono rimasto fregato con la telecom, ha aumentato la banda a 7mb (vedi le varie promozioni) sia a chi ha la "vecchia" 2mb ed anche a chi ha la "vecchia" 4mb. Piccola dfferenza pero', il costo! Chi aveva la 2 mb pagava quasi 20 euro, ora a 7mb paga sempre 20 euro. Chi ha la 4mb pagava 30, ora che ha la 7mb secondo voi quanto paga? 30, esatto. L'offerta "scontata" diciamo e' solo per i nuovi clienti o per chi aveva la 2mb, gli altri? "al ciapet"!! Davvero non so come comportarmi, internet mi serve anche per lavoro visto che faccio il musicista ma le ingiustizie non le sopporto. Avevo pensato a fastweb e quanto altro almeno se devo spendere, spendo ma vado perlomeno a 20mb sul web... confido in questa petizione sul wimax, attualmente non so cosa fare per risolvere il mio problema di gestore telefonico. E' strano vedere come sotto "interesse wimax" i gestori telefonici stiano rilanciando quasi tutti insieme le nuove offerte adsl a 7 o 8mb proprio in questi giorni direi, fino a fine mese. Non so cosa fare aiuuuto, cosa mi consigliate??? Con la telecom mi sento rubato di almeno 10 euro al mese rispetto a chi ha gli stessi miei servizi e paga meno... so che su molti gestori capitano cose cosi'... ho pochi giorni fno a fine mese per decidere che strada prendere... aiuto davvero... quando entrera' un briciolo di wimax da noi? Come sara', ci sono delle date??? GRAZIE!!!

Salvatore valeri 27.11.07 00:55| 
 |
Rispondi al commento

Dunque; 45 mil di euro, divisi per 4 licenze fa approssimativamente 11 mil di euro a licenza.

Se si raccogliessero delle "promesse di abbonamento" per una flat WiMax veramente LIBERA, 100 euro (una tantum) a testa ce li potremmo mettere, no?

con 110.000 persone ci si compra la licenza; per la struttura non ho idea di quanto ci voglia, ma non mi sembra una cosa impossibile.

.. e poi vuoi mettere il godimento di metterlo in quel posto alle compagnie telefoniche?? :-D

Voip, Web, mail ... una tantum 100 euro .. pensateci

Gabriele Roda 26.11.07 14:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E' notizia di stamattina che il ricorso della società MGM di sospendere la delibera dell'Authority sul WiMax è stato respinto dalla terza sezione del Tar del Lazio.
Ciò significa che da oggi può ripartire il bando per l'assegnazione frequenze della banda larga senza fili in Italia e che vedrà come probabili assegnatari i seguenti soggetti c.d. "newcomers": Telecom Italia, Tim, Vodafone, Wind e H3G!!! Quella della giustizia italiana è una scelta abbastanza prevedibile visti gli interessi in gioco, non ci rimane che sperare nella commissione europea!

Antonio Fulco 26.11.07 13:06| 
 |
Rispondi al commento

Questa storia mi ricorda tanto gli appalti fasulli per le bande UMTS, ricordate come è andata a finire?

Massimo Rosadoni (honorick) Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 26.11.07 01:59| 
 |
Rispondi al commento

l'ennesimo soldato, nostro connazionale,morto in Afganistan.Mentre il sig.Prodi dice che la nostra missione di pace(@!pace@?ma non eravamo in guerra@!?)si protrarrà ancora per molto rivedendo però le #modalità#. I talebani ci hanno, ancora una volta ,segnalato come un bersaglio da centrare,dico che è ora che i nostri giovani tornino a casa.Noi,gente del popolo,non abbiamo niente da condividere con la politica americana.Personalmente,nessuno mi ha chiesto se voglio essere alleata con Bush!!!...AIUTOOO!!!!Voglio fare le condoglianze alla fam.del maresciallo Paladini Daniele.vi siamo vicini anche se in questi casi le parole non cambiano i fatti.

debora chiti 25.11.07 21:41| 
 
  • Currently 1/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

...noi, cittadini italiani, facciamo parte di una grande "azienda" che si chiama: ITALIA. Vedendo che i nostri "dipendenti"(tutti quelli che stanno al quirinale)invece di produrre, "stanno davanti alla macchinetta del caffè":- parlano di niente- nell'orario di lavoro, propongo di fare un licenziamento in toto.senza lettera di avviso.Tutti a casa.Siamo stanchi di mantenervi, siamo stanchi di darvi una paga che non meritate e che ci costa non un occhio della testa, ma tutti e due!mentre noi lottiamo con gli aumenti delle bollette,i tassi dei mutui che lievitano,i miracoli che facciamo per arrivare a fine mese abbiamo pensato,sempre per il bene della nostra "azienda", di fare dei -tagli -per rientrare un pò con le spese...quindi tutti a casa!

debora chiti 25.11.07 20:39| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

credo che questa tecnologia risolva migliaia di casi come il mio... chiamo alla telecom e mi dicono " siamo spiacenti signore nella sua area non c'è abbastanza richiesta di connessioni ADSL e noi non modifichiamo le centraline perchè ci costa quindi l'ADSL non le arriverà MAI"
e a me lo spreco di tempo per usare la rete più lenta d'europa chi lo paga???
ora bisogna veramente sperare che chi si impossesserà di questa licenza non "offra" questa tecnologia a prezzi astronomici....

Christian Gai 24.11.07 20:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

prima di dar battaglia a un sistema di gestione mi piacerebbe poter verificare i danni alla salute pubblica che un impianto con copertura di 50km può creare.
sempre più si parla dei danni biologici che le microfrequenze possono causare, un ripetitore con una copertura tale con che potenze di uscita deve lavorare?.... a me personalmente non piacerebbe vivere sotto un'ombrello del genere....pertanto prima di baruffare sulla gestione del sistema, io dico fanculo il Vmax e teniamoci la sana ADSL via cavo. un tumore non vale un contratto flat.

massimo anzil 23.11.07 17:06| 
 
  • Currently 3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Io veramente rimango sbalordito da quello che sta succendendo. Operatori coem Wind, Tim, Vodafone o H3G hanno già espresso in numerosi convegni le loro perplessità sul potenziale WiMAX e si troveranno a divorare tutte le licenze wimax, solo per evitare che gli altri operatori emergenti gli facciano le scarpe. Il terzo blocco sarà divorato da Fastweb (ne sono sicuro al 100%), speriamo che non si limiti solo al digital divide ma che offra alternative anche in città per evitare UMTS HSDPA e schifezze simili.
Saluti

Antonio Locicero 23.11.07 16:41| 
 |
Rispondi al commento

Oggi 23 novembre 2007 il Lar del Lazio ha bocciato il ricorso di mgm e antidigitaldevide riguardo al gara d'appalto per il wimax del ministero delle telecomunicazioni (fonte www.morse.it). Telecom e soci l'hanno spuntata... almeno per ora. Speriamo che si possa fare qualcosa altrimenti le speranze di poter avere un servizio adsl decente e maggiore concorrenza tra gli operatori sfumeranno. Il wimax è l'ultima speranza.

Roberto Tomassini 23.11.07 14:01| 
 |
Rispondi al commento

il wimax sarebbe una tecnologia di enorme ed evidente utilità. ma nn è tutto oro quello che luccica! nn è ancora stato provato che le onde emanate dalle antenne wifi siano innoque, c'è stato anche un documentario della bbc inglese a riguardo. io sarei favorevole al wimax, ma nn vorrei ritrovarmi in futuro con dei seri problemi di salute. prima mi accerterei di cosa realmente provoca...

becchino alkasaltzer 21.11.07 20:16| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento
Discussione

E dicono che l'Italia è un paese democratico?
Diventa una dittatura, un pò come in Birmania, con tutti rispetto verso i poveri Monaci. Tappare la bocca ai blog? Io dico, scrivo e penso ciò che voglio, è mio diritto, è NOSTRO diritto agire così!
In quanto a Gentiloni: una mantalità da vecchio, vecchio retrogrado come tutti. Sono convinto che dietro vi siano degli interessi come ogni cosa. Ma che l'Italia sia rimastra parecchio indietro per quanto riguarda le telecomunicazioni e l'innovazione, quello si sa. Il brutto è che ci troviamo con persone che continuano con la stessa linea. Le donne hanno smesso di partorire degli esseri un pò più intelligenti.

marco stracciari 19.11.07 14:09| 
 |
Rispondi al commento

Tutte le questioni relative alla nuove tecnologie
in Italia finiscono in.....
Il problema è che i politici italiani in generale sono degli analfabeti tecnologici!
Non so di che genere di esperti si avvalgano ma so di per certo che quando non se ne capisce in prima persona difficilmente ci si azzecca !!

sergio canfori Commentatore certificato 18.11.07 18:20| 
 |
Rispondi al commento

Più che un commento, una segnalazione... vi siete accorti che nelle zone con 2 caratteristiche:
a) vicine ai grandi centri urbani
b) promettenti circa l'incremento della domanda di servizi telematici a banda larga,
Telecom è riuscita a stoppare l'ingresso della concorrenza grazie alla presenza di centraline obsolete, che non consentono accessi oltre i 56 kb/s? Volete sapere perchè? Semplice, perchè - ora che Tim è rientrata nell'alveo materno - stanno aspettando di monopolizzare queste aree con una bella licenza Wi-Max...

Roberto C. Commentatore certificato 18.11.07 13:27| 
 |
Rispondi al commento

i nostri dipendenti le studiano tutte per il loro interesse

vergani anna 18.11.07 11:41| 
 |
Rispondi al commento

Sono recentemente andato in vacanza in Spagna. Con immenso stupore (chissa' poi perche') ho visto che nei parchi, nelle piazze e negli uffici pubblici di alcune citta spagnole, ci sono dei bei cartelli affissi con scritto "WiFi gratis", seguiti da username e password da utilizzare per la connessione. Ho voluto provare con il mio palmare HTC. Ragazzi e' vero, funziona. Ho saputo che anche in Olanda e Belgio, esistono delle WiFi area gratuite.
La conclusione di tutto e': noi dovremmo essere l'ottavo paese piu' industrializzato del mondo?
Noi partecipiamo al G8? Ma non scherziamo.
Con 'sti politici rischiamo di rimanere all'eta della pietra! e ora che c'e' una buona idea, 'sti deficienti cosa si inventano? di dare tutto in mano a chi gia' ha il monopolio della telefonia!
Quando prossimamente entreremo di nuovo in una cabina elettorale, riflettiamo ANCHE su queste cose, e chiediamoci se non e' ora di mandarli tutti a casa. Del resto se queste CARIATIDI sono ancora li, e' anche colpa nostra!
Purtroppo!

Alessandro C. 17.11.07 18:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Come più volte detto l'utilità del WiMAx và ben oltre quello che si può pensare, soprattutto in termini economici. Nella mia città una dei pochi posti dove si può avere una connessione WiFI "gratis" è la Biblioteca Universitari( visto le tasse che pago non è proprio gratis), ma comunque appunto libera, secondo gli orari di apertura, e accessibile tramite username e password. Ricompresa quindi all'interno di un costo che sono le tasse, ma comunque un servizio, molto ma molto utile. Girando per internet e con il Natale alle porte pensavo di cambiare portatile per poter accedere ad Internnet senza fili ovviamente, con l'utilizzo dell'unica tecnologia che me lo permette l'UMTS. Il risultato è che ho immediatamente cambiato idea, visto il costo, insostenibile per me in quanto studente, e che cresce proporzionalmente alla velocità della connessione, tra abbonameni e PC card varie. Chi sà cosa vuol dire andare su Internet per informazione, o per lavoro sà che utilità si ha, nel poter ovunque uno è accedere liberamene alla reta.
Firmate vi prego, questa è una firma per il progresso, una cosa molto ma molto imporatnte.

Filippo Indorato Commentatore certificato 17.11.07 15:13| 
 |
Rispondi al commento

E' chiaro a tutti ormai, che i politici sono ostaggio delle multinazionali. Non ci si può aspettare da loro, un atteggiamento diverso da quello di Gentiloni. Dobbiamo essere noi italiani con iniziative come quelle di Beppe, di fatto, a bloccarne le azioni palesemente fraudolente.
Firmiamo in massa e contribuiamo a bloccare questi massoni corrotti.

Enzo Troiano 16.11.07 11:30| 
 |
Rispondi al commento

Il WiMax rappresenta un'opportunità epocale per l'italia di poter finalmente avere una rete estesa di comunicazione, servizi, opportunità. Non possiamo permettere per il solito ministro pappamolla di turno di farcelo scippare dagli oligopolisti.


david de biasi 16.11.07 09:43| 
 |
Rispondi al commento

Una precisazione, il Wimax alle frequenze intorno ai 3.5Ghz non arriva a 50 Km di distanza, almeno potrebbe arrivarci ma solo in mare aperto. In città il raggio di copertura non supera i 2Km, nei paesini tipici italiani forse arriva a qualche km in più.
Per quanto riguarda le assegnazione delle frequenze trovo veramente una mancanza da parte dello stato italiano di non vincolare una banda riservata per coprire piccoli/medi comuni italiani. Questo permetterebbe a tali comuni di installarsi una rete privata WiMAX e usufruire di Voip per abbattare i costi telefonici dei comuni stessi, giusto per fare un esempio di banale risparmio dei soldi pubblici.

Gianluca Previti 15.11.07 17:28| 
 |
Rispondi al commento

Il vero problema è che questi politici, ministri ed ex ministri non hanno mai avuto problemi in vita loro. Tipo bollette salate, pagare la sanità pubblica, perdere un parente o un amico per mano mafiosa, vivere sotto un ponte, vivere con quattro soldi al mese ecc. Al massimo hannno qualche problema con la coca! Il problema è che non sanno nulla di problemi!

francesco mileto 15.11.07 14:39| 
 |
Rispondi al commento

Mai come questa volta la musica viene in nostro aiuto... citerò una canzone che come ness'un altra descrive l'illusione Italia.a


Parcheggi abusivi, applausi abusivi, villette abusive, abusi sessuali abusivi; tanta voglia di ricominciare abusiva.

Appalti truccati, trapianti truccati, motorini truccati che scippano donne truccate; il visagista delle dive e' truccatissimo.

Papaveri e papi, la donna cannolo, una lacrima sul visto:
Italia si' Italia no Italia bum, la strage impunita.
Puoi dir di si' puoi dir di no, ma questa e' la vita.
Prepariamoci un caffe' , non rechiamoci al caffe' : c'e' un commando che ci aspetta per assassinarci un po'.
Commando si' commando no, commando omicida.
Commando pam commando papapapapam, ma se c'e' la partita
il commando non ci sta e allo stadio se ne va,
sventolando il bandierone non piu' sangue scorrera' ;
infetto si' ? Infetto no? Quintali di plasma.
Primario si' primario dai , primario fantasma ,
io fantasma non saro' e al tuo plasma dico no.
Se dimentichi le pinze fischiettando ti diro'
"fi fi fi fi fi fi fi fi ti devo una pinza,
fi fi fi fi fi fi fi fi, ce l ' ho nella panza".

Viva il crogiuolo di pinze. Viva il crogiuolo di panze.
Quanti problemi irrisolti ma un cuore grande cosi'.
Italia si' Italia no Italia gnamme, se famo du spaghi.
Italia sob Italia prot, la terra dei cachi.
Una pizza in compagnia, una pizza da solo;
un totale di due pizze e l'Italia e' questa qua.

Fufafifi' fufafifi' Italia evviva. Italia perfetta, perepepe' nanananai. Una pizza in compagnia, una pizza da solo: in totale molto pizzo, ma l ' Italia non ci sta. Italia si' Italia no, Italia si'

ue' , Italia no ,ue' ue' ue' ue' ue'.

Perche' la terra dei cachi e' la terra dei cachi. No.

Gianluca Tagliaferri 14.11.07 23:05| 
 |
Rispondi al commento

La conoscenza, e lo scambio e diffusione della stessa, non possono essere sogette a logiche di mercato, o a interessi di oligarchie. DECIDONO GLI UTENTI CHE USUFRUISCONO E CONSUMANO UN PRODOTTO NON CHI LO DETIENE.
Ciao a tutti. Fabio

Fabio Di Pietro 14.11.07 15:05| 
 |
Rispondi al commento

La conoscenza e lo scambio e diffusione della stessa, non possono essere sogette a logiche di mercato, o a interessi di oligarchie. DECIDONO GLI UTENTI CHE USUFRUISCONO E CONSUMANO UN PRODOTTO NON CHI LO DETIENE.

Fabio Di Pietro 14.11.07 15:02| 
 |
Rispondi al commento

Questo è il governo della moralizzazione e delle liberalizzazioni............................

lorenzo liverani 14.11.07 14:43| 
 |
Rispondi al commento


LA SALUTE PRIMA DI TUTTO.

Il Digital Divide è un problema e va risolto, ma prima di votare a favore del WiMax come soluzione, bisognerebbe saperne di pìù.
Del WiMax sono conosciute le qualità tecniche, ma cosa provocano alla lunga tutte queste onde elettromagnetiche sul corpo umano? Tumori?

Tralasciando per un attimo l'eventuale magna magna del bando, SIAMO SICURI che il WiMax sia L'UNICA SOLUZIONE per ovviare al problema del Digital Divide?


Luca Sabatini 14.11.07 12:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Come si usa Dire SIAMO ALLA CARTACCIA!!!!altro che Internet!!!

Roberto Bozzi 14.11.07 09:05| 
 |
Rispondi al commento

CIAO BEPPE TI DEVO PARLARE ASSOLUTAMENTE. CONTATTAMI PER FAVORE!!!!!

ALESSANDRO PIERINI 13.11.07 16:49| 
 |
Rispondi al commento

partecipiamo all'asta!
dai Beppe organizza.

max prina 13.11.07 16:41| 
 |
Rispondi al commento

non capisco,
sono già previste 21 licenze regionali non assegnabili a chi è già possessore di licenza UMTS.

dove è il problema?
mi sembra naturale che ANCHE gli operatori principali abbiano la possibilità di utilizzare il Wi-Max, ma non è che avranno l'esclusiva...no?

Stefano 13.11.07 12:49| 
 |
Rispondi al commento

E' stata lanciata la gara d'appalto per l'assegnazione di 35 licenze per l'utilizzo delle frequenze tra le 3.4 e 3.6
Le licenze sono suddivise in:
14 licenze per macroaree
21 licenze regionali non assegnabili a chi è già possessore di licenza UMTS.
Esclusi quindi i seguenti operatori:
Telecom, Vodafone, Wind, H3G.
Le licenze avranno durata 15 anni.

Giampietro D'Angelo 13.11.07 08:53| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Vorrei far pensare a una cosa: siamo sicuri che il WiMax abbia solo lati positivi.Io studio ingegneria informatica e un po' ne capisco: il semplice wireless utilizza bande di trasmissione a bassa potenza per evitare problemi di licenze per le bande e x' nn dovrebbe creare problemi a altre trasmissioni radio e alla salute! Sottolineo il dovrebbe! Sta di fatto che in inghilterra Sir William Stewart, capo dell'agenzia per la protezione della salute (Hpa), ha annunciato di voler avviare un'indagine per stabilire i potenziali pericoli che il wireless rappresenta per la salute, in particolare per quella dei bambini! Vi invito a leggere l'articolo : http://www.repubblica.it/2006/b/sezioni/scuola_e_universita/servizi/giovanisalute/wi-fi-allarme/wi-fi-allarme.html
Se teniamo conto che il raggio di azione all'aperto del wireless è di 300m mentre quello del Wi-Max è di 50km è facile calcolare quanto possano essere elevate le radiazioni in prossimità della antenna. Io sono contrario al wireless che oltra ad essere potenzialmente dannoso alla salute, è poco stabile ed insicuro. Figuriamoci al Wi-Max certo capisco anche che rimanere senza internet al giorno d'oggi è inaccettabile, ma le compagnie telefoniche dovrebbero sborsare dei soldi per portare a casa di tutti l'adsl. In fondo penso che guadagnino abbastanza su tutti noi.

Davide N. 12.11.07 17:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Quante firme dobbiamo raggiungere per venire presi in considerazione?

Giulia T. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 12.11.07 14:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

senza far troppi giri di parole dico solo che ci vogliono togliere altri soldi dalle tasche ecco perchè ha fatto il bando sul WiMax
altro che:
“Per incrementare la competizione nelle telecomunicazioni”

"Per incrementare l'entrata di altro denaro rubato"

per me forse voleva dire questo

Antonio C. Commentatore certificato 12.11.07 00:12| 
 |
Rispondi al commento

PARLARE DELL'INFORMAZIONE NEGATA
DAI MEZZI DI PROPAGANDA


L'Italia è soffocata da una oligarchia
di stampo "fascista". Occorre proseguire
sulla strada della libera informazione:
ovverosia è indispensabile parlare DELL'
INFORMAZIONE NEGATA e far conoscere
le falsità e le farse dei MEZZI DI PROPAGANDA.
Innanzitutto l'informazione non deve essere
più "amministrata" dai politici e dai "mafiosi".

Severino Verardi Commentatore certificato 11.11.07 16:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ero inizialmente indeciso a questo proposito, percui mi sono documentato sulla cosa... no comment, non si sono smentiti neanche sta volta...
Ho scritto un piccolo articolo che spiega cosa è successo ed il significato di alcune cose (io ammetto che non ne sapevo quasi niente), ed ho messo un paio di proposte a questo riguardo.

http://artorius.netsons.org/index.php?url=WIMaxeDigitalDivide.htm&parent=1

spero serva a qualcuno che non sappia ancora se sta facendo la scelta giusta

Daniele C. Commentatore certificato 11.11.07 15:44| 
 |
Rispondi al commento

PARLARE DELL'INFORMAZIONE NEGATA
DAI MEZZI DI PROPAGANDA


L'Italia è soffocata da una oligarchia
di stampo "fascista". Occorre proseguire
sulla strada della libera informazione:
ovverosia è indispensabile parlare DELL'
INFORMAZIONE NEGATA e far conoscere
le falsità e le farse dei MEZZI DI PROPAGANDA.
Innanzitutto l'informazione non deve essere
più "amministrata" dai politici e dai "mafiosi".

Severino Verardi 11.11.07 15:23| 
 |
Rispondi al commento

Io ho votato la petizione, ma ho dei dubbi... Vivo in un quartiere di Roma digital diviso (non arriva la ADSL di Telecom e quindi quella di nessuno). Un anno fà ho aderito alla proposta commerciale di Digitale Italia (www.digitaleitalia.it), una società che per superare il divario utilizza il WiFi: in pratica ha portato la fibra ottica sul quartiere e nei palazzi installano un antenna WiFi (5G una sorta di antesignano del WiMax). Costo dell'operazione 200€ di partenza e 30€ al mese per una mediocre 2Mbits! Non avendo altra scelta... ho scelto di farmi rapinare. Ma la cosa simpatica è che a settembre hanno deciso di aumentare il canone del 35% a parità di servizio, in concomitanza con la nuova campagna di Telecom Italia che porta il servizio a 7Mbits gratis. Che dire? Sono riusciti a farmi rimpiangere "mamma Telecom"!!! Di fronte a questa iniziativa sul WiMax non sono più sicuro che piccolo equivalga a bello e che realmente si crei concorrenza. Davvero più aziende porteranno il WiMax in un area e si faranno concorrenza? O ci si spartirà la torta dei digital divisi con angherie simili a quelle che ho subito io? Chiamatemi statalista, ma io mi chiedo perché lo Stato non crea una società unica per creare e gestire l'infrastruttura WiMax (magari no profit), permettendo a tutti i provider di concorrere per le tariffe agli utenti finali?
Beppe mi piacerebbe avere un tuo commento.

Donato Marrazzo 11.11.07 10:38| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei segnalare che per l'acquisto di un nuovo televisore al plasma o lcd esiste la possibilità di detrarre il 20% dal 730 se ha il decoder digitale terrestre integrato. Vorrei informare Gentiloni o Pecoraro Scanio (se non lo sapessero) che i suddetti televisori consumano una quantità di corrente 5 volte superiore ai classici tubo catodico (300 watt contro 60). Si fa un gran parlare di risparmio energetico tanto che il governo incentiva (con sgravi fiscali) l'aquisto di elettrodomestici di classe A+ o A++ che consumano meno. Trovo quantomeno discutibile e incoerente incentivare con sgravi fiscali apparecchi che consumano così tanto per il solo motivo che montano un decoder digitale terrestre integrato. Capisco che sia di moda possedere un televisore "piatto", tanto che è difficile trovare in vendita modelli a tubo catodico, ma il governo dovrebbe limitare gli incentivi ai soli apparecchi che consumano meno. Vista la irrefrenabile propensione di qualsiasi governo ad incentivare il digitale terrestre suggerisco ai produttori di elettrodomestici di integrare un decoder anche nei frigo o nelle lavatrici.

Paolo Biasiol 11.11.07 09:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

speriamo che la TRE si venduta alla svelta alla Deutsche Telekom, perchè usare i telefoni di questa compagnia porta una gran sfortuna.

sesto senso 11.11.07 03:56| 
 |
Rispondi al commento

io vorrei istigare alla violenza ma non si puo

enrico diano 11.11.07 01:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

WiMax + NetSukuku (protocollo realizzato dai ragazzi del freaknet di catania) = ITALIA LIBERA.

Prendiamoci una frequenza, e cosi' potremmo telefonari in tutta italia tramite voip gratis anche con i nuovi cellulari wireless :-D

T G 10.11.07 22:14| 
 |
Rispondi al commento

SE IO FOSSI MINISTRO (CANZONE)
di Severino Verardi

SE IO FOSSI MINISTRO
SAI COSA FAREI
FAREI UNA LEGGE
DOVE NON CI SON REI!

. . . NON CI SON RE
NE' SANTI IN PARADISO
NE' DIAVOLI SENZA SORRISO

SE IO FOSSI MINISTRO
SAI COSA FAREI
FAREI UNA LEGGE
DOVE NON CI SON REI!

Severino Verardi 10.11.07 22:07| 
 |
Rispondi al commento

Sarei d'accordo sul creare una società per partecipare all'asta del Wi-Max... ci liberiamo dovvero dal digital divide?
Io abito in un paese dove si paga per avere una misera velocità se a questo si aggiune il fatto che in futuro tramite internet si potrebbe comunicare gratis con tutti direi che è veramente il caso di non far finere la cosa nelle mani delle multinazionali che esternalizzano le persone che lavorano per loro da 10 anni per far alzare il valore delle azioni... Noi DOBBIAMO pensare ai nostri interessi perchè ai loro ci pensano da solo insieme ai politici ed ai sindacati che ci hanno tradito... IO HO FIRMATO|||

Chiarastella A. Commentatore certificato 10.11.07 21:51| 
 |
Rispondi al commento

s

Chiarastella A. Commentatore certificato 10.11.07 21:48| 
 |
Rispondi al commento

i soliti politici italiani, vogliono prendere mazzette dappertutto e si mettono daccordo con chi può offrire di più. che schifo totale!!!

Davide Mazza Commentatore certificato 10.11.07 17:58| 
 |
Rispondi al commento

Un appello a Gentiloni: per una volta fate una cosa a favore di noi comuni mortali, avete tante altre cose su cui speculare e rimanere impuniti...internet è un patrimonio di tutti, non di pochi disonesti ricchi!!!
Perchè non scriviamo una lettera al Parlamento Europeo chiedendo di vigilare sulla questione?
Non so se possibile, ma chiedere di aprire un'inchiesta su come viene gestita questa e tante altre cose dal "governo" italiano?

Giovanni Basta 10.11.07 16:47| 
 |
Rispondi al commento

I ns. politici riescono sempre a fare la cosa sbagliata per lo sviluppo del paese e per rendere meno cari i servizi fondamentali dei cittadini (vedi anche liberalizzazione taxi, farmacie, notai, ecc.). L'individuazione di una nuova classe politica sganciata dalle lobby è ormai necessità imprenscindibile.


Cari amici del blog,che ne dite di associarci,con un modesto "obolo"diciamo di 5 € ciascuno per entrare in competizione con i "furbetti"?.
Potremo essere in tanti e raggiungere in poco tempo la somma necessaria.
Che ne dite?

juvi jolly Commentatore in marcia al V2day 10.11.07 11:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono un tecnico TLC che ha progettato una rete wireless nel nordest della Sardegna e faccio parte del parternariato POR Sardegna TLC dove tutti speravamo di, consorziandoci magari, fare una rete Wimax per la Sardegna. Ora, non solo non la faremo noi ma le grandi compagnie (TIM, Vodafone Telecom ecc.) non avendo intenzione alcuna di spendere una lira (visto che sono stati salassati con UMTS) lasceranno le cose come stanno mettendo nel cassetto la licenza. Quei pochi altri faranno il bello ed il cattivo tempo in regime di monopolio, come è solito in Italia. Andate a vedere quanto costa una linea ADSL in Francia: la metà!!!! Questo per i soliti inciuci tra politica e grandi companies. Il fatto è che noi dobbiamo mandare a casa TUTTI i partiti attuali e puntare su un nuovo soggetto che cambi le attuali regole del gioco!!! Antonello Pes.

antonello p. Commentatore certificato 10.11.07 11:10| 
 |
Rispondi al commento

COMPRIAMOLO NOI IL WI-MAX!

Marco Ruga Commentatore in marcia al V2day 10.11.07 09:58| 
 |
Rispondi al commento

Confidavo in questa tecnologia, invece la stanno uccidendo nella culla, ancor prima che venga partorita (in Italia).
Immagino i molteplici utilizzi che se ne potrebbe fare.
Sono un tecnico informatico e ho a che fare tutti i giorni (anche) con i navigatori satellitari. Nell'attesa che il WiMax diventasse una realtà stavo realizzando un software che, usato con i palmari-navigatori dotati di collegamente WiFi, potesse indicare sulla mappa tutti i punti critici dei tratti stradali opportunamente comunicati tramite la rete... Ma questo è solo un piccolissimo esempio di tutto quello che mi stava frullando per la testa, scenari tecnologicamente avanzati, in tutti settori (ho forse una mente troppo attiva?)... Ma i sogni non sono mai realtà e la speranza di avere una nazione WiMax-collegata resta per ora solo una speranza...
Ma mandarli a casa subito sarebbe un'ottima soluzione a molti mali...

Massimo Fornaro Commentatore certificato 09.11.07 22:52| 
 |
Rispondi al commento

Siamo alle solite! Ma Beppe sei sicuro che da qui ci si levino le gambe? No,perché cerchi di tappare un buco, di interessarti di un argomento e la merda ti arriva da ogni lato; questo é un paese marcio, irrecuperabile e se poi la gente si incazza davvero non mi stupirò più di tanto... queste sanguisughe non ce le togliamo più di dosso, come si può fare? Sinceramente spesso ho talmente poca fiducia nel paese in cui vivo che mi passa la volglia di fare, di costruire qualsiasi cosa anche nel mio piccolo perché so che comunque c'é chi, con scappatoie, abusi di potere, prepotenza ottiene in un giorno ciç per cui io dovrò lottare una vita!
Saluti a tutti

Gianni Salimbeni Commentatore in marcia al V2day 09.11.07 22:52| 
 |
Rispondi al commento

Gentiloni,
sia gentile....
si tolga dai co..ioni!!!!

Cavallo Pazzo Commentatore in marcia al V2day 09.11.07 21:41| 
 |
Rispondi al commento

sono d'accordo...meritiamo davvero di essere trattti da pecore..questa è solo una delle tante volte in cui li dimostriamo: possibile che a così pochi interessi questa tecnologia? Non mi sembra che in Italia siamo un numero così egiuo le vittime del digital divide!!Io ne faccio parte e mi interessa eccome dato che un simpatico tecnico Telecom(unico operatore che arrivi nelle mie zone) un paio di anni fa alla domanda: "quando potrò avere l'adsl" rispose (ovviamente ridendo): "fai prima a trasferirti!!"

Sanzani Roberta 09.11.07 18:40| 
 |
Rispondi al commento

Siamo alle solite. Poco più di 70.000 firme....ma dove sono finiti i MILIONI di elettori che hanno deciso di suicidarsi il giorno che hanno messo la fatidica croce? A cosa serve lamentarsi con il vicino, l'amico, il negoziante di fiducia non facendo poi sentire la propria voce tramite lo strumento GIUSTO?
I solito popolo di pecore sempre pronto a lamentarsi "in cantina al buio" ed altrettanto pronto a tacere quando può veramente farsi sentire. Sapete cosa c'è di nuovo? CI MERITIAMO DI ESSERE TRATTATI COME PECORE. Una sola differenza: la pecora chiude il suo destino a Pasqua. Per noi E' PASQUA TUTTI I GIORNI e, da buoni genitori responsabili, ci comportiamo in maniera da GARANTIRE la stessa "Pasqua" anche ai nostri figli. VERGOGNA!

Tele Freccia 09.11.07 14:16| 
 |
Rispondi al commento

Ma porca m@@@@@@a...ma possibile che noi italiani non si veda ad un palmo dal naso??? Per le ricariche telefoniche abbiamo sommerso il mondo di firme e qui per il wi-max, qualcosa che può veramente cambiare il nostro modo di giungere alle informazioni, se non di vivere in generale (e che può farci RISPARMIARE), stiamo con le mani in tasca? 70.000 persone...meno degli spettatori di una partita di calcio...FACCIAMO RIDERE!
Parliamo di mandare a casa i politici, di fare la rivoluzione, di cambiare lo stato delle cose, e poi non siamo, anzi non SIETE in grado di firmare una petizione che interessa VOI STESSI! Ma tornate a votare scudo crociato, vah...
Tranquilli, il vostro politico del cuore vi perdonerà per esser usciti dal seminato l'8 settembre...

Luca Pandullo 09.11.07 12:28| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

ma dopo il v day che fina hanno fatto tutte quelle interessanti iniziative di cambiare il governoe tuto il sistema?come vanno le cose dopo aver totalizzato una mare di firme?si farà davvero una rivoluzione?oppure come sempre tante parole costruttive ma i fatti purtroppo nulla?

gianni buzzoni 08.11.07 22:52| 
 |
Rispondi al commento

MA PERCHE' NON PARLI DELLA BENZINA A 1,40€ MENTRE I BRASILIANI TERZOMONDISTI VANNO A ETANOLO DI CANNA DA ZUCCHERO GIA' DA 10 ANNI DANDOGLIELO NEL CULO AI PETROLIERI?

filippo manci 08.11.07 21:37| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

volevo rispondere a chi parlava a proposito di iXem. La teconologia sembrerebbe promettere bene ma deve tuttavia ancora essere largamente sperimentata e soprattutto standardizzata da, altrimenti non puo' svilupparsi seriamente. Wimax è il nome commerciale di uno standard per reti wireless IEEE 802.16. Per STANDAR si intende: L'insieme delle regole che sono state univocamente scelte perchè ritenute capaci di ottimizzare la tecnologia. Nello standard è previsto praticamente tutto: tipo di antenne,protocollo di rete da usare, potenze di trasmissione necessarie, metodologie di analisi e misura dei parametri significativi. Wimax è stato studiato a fondo, ratificato, standardizzato ed approvato con specifiche certificate dai ricercatori del comitato IEEE. Wimax merita davvero tanta attenzione, attenzione che, ovviamente i nostri politici, non sanno porre. Inoltre essare rappresenta una killer-tecnology per le attuali tecnologie di rete esistenti. Piazzando Wimax tutto il mondo delle reti cellulari cambiera' faccia. Ed i politici dormono... e di questo siamo arcistufi... almeno io lo sono!

izzio 08.11.07 18:50| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Hey Beppe,

perche´ non partecipiamo all´asta?
Creiamo una societa´ per azioni, per la prima volta in Italia veramente diretta dall´assemblea degli azionisti, magari la chiamiamo ´Popolo Italiano S.P.A´ , tu ci metti la faccia e poi si raccolgono i soldi, si prendono 2 o 3 managers co-co-co gli si afida il progetto, che deve prima di tutto avere lo scopo di migliorare i servizi e la connettivita´ per gli utenti, se i signori managers si comportano bene gli diamo un premio altrimenti fuori dai coglioni!!!!

Gerlando Meli 08.11.07 18:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Per fortuna (come ho'scritto nella mia firma )che c'e qualcuno che fa' tremare il pannolone a questi "GRAAANDI IMPRENDITORI" e nonostante che si rendono conto che il paese si è divertito abbastanza, non gli frega niente e tirano dritto per il loro portafoglio....ops volevo dire per la loro strada.....!!!!
Forza Grillo da Poggibonsi (siena)
p.s.GRILLO FOR PRESIDENT!!!!

Giovanni Guida Commentatore certificato 08.11.07 16:33| 
 
  • Currently 1/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe Grillo,
non so se ho ricevuto dei voti e nemmeno mi
interessa. Ho comunque notato che i commenti
più votati sono solitamente i peggiori: dato
che ho l'impressione che IL VOTO dei votanti
(nella maggioranza dei casi) non brilli di
molta razionalità . . .

Severino Verardi 08.11.07 15:52| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

Perchè nessuno parla (o ne fa parlare) del iXem? Visitate il sito istituzionale del Politecnico di Torino http://www.ixem.polito.it/research/record_2007/index_e.htm per conoscere questa tecnologia. Pensata, realizzata e "PROVATA" per poter ridurre il digital divide nei paesi in via di sviluppo; ma che si può utilizzare ovunque su questo PIANETA. Con essa si riesce a coprire la distanza di circa 300 Km (WiFi=200m __ WiMax=40Km) con ben 20Mbit di trasmissione stabile.
Caro Beppe vedi se riesci Tu a diffondere questa notizia per far conoscere l'iXem. Quel qualcosa che è stato autocostruito con pezzi derivati da vecchi PC, che si alimenta ad energia solare e consuma pochissimo. MEDITATE GENTE.... MEDITATE.

Eduardo PEZZUTO 08.11.07 15:01| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, mi chiamo Favaro Gianluca e ti seguo da molto tempo. Sono fiero di spalleggiarti perchè mi rendo conto che oramai, solo un miracolo potrà salvarci, detto questo, vorrei porre alla tua attenzione un'eventuale soluzione innovativa al problema del nostro governo.
Perchè invece di spendere tutti quei milioni di Euro in un sito per l'Italia, come ha fatto il governo, non facciamo una raccolta per costruire un sito SICURO per promuovere leggi e farle votare ai cittadini?
P.S. ho acuistato il tuo DVD e lo stò facendo acquistare ai miei amici, almeno così mi sento un pò partecipe anch'io.
Ciao a Presto

gianluca favaro Commentatore certificato 08.11.07 09:12| 
 |
Rispondi al commento

PRIMA DI FIRMARE LA PETIZIONE:

su l'articolo del Corriere (http://www.corriere.it/economia/07_ottobre_11/bando_wi_max.shtml) c'è scritto:

"Le altre 21 licenze saranno invece a dimensione regionale e verranno «prioritariamente riservate a concorrenti che non dispongono già di licenze Umts». In questo caso vengono quindi esclusi i quattro grandi operatori telefonici (Telecom, Vodafone, Wind e H3G)"

QUINDI NON VEDO DOVE SIA IL PROBLEMA.
NEL BANDO CI SONO 21 LICENZE REGIONALI RISERVATE A NUOVI OPERATORI.

UNA VOLTA CHE QUALCOSA SI MUOVE, NON BLOCCHIAMO TUTTO.

Fede C 08.11.07 01:27| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

il digital divide si supera e la sacrosanta battaglia per la democrazia di rete si vince, non "rimbambendo" di onde elettromagnetiche inutili e pericolose il cervello della collettività! Il wi-fi e il suo fratello maggiore il wi-max sono fortemente dannosi per la salute, vedi www.bioinitiative.org, e causa diretta accertata nel lungo periodo , come per tutti i campi elettromagnetici , di gravi malattie neurodegenerative, elettrosensibilità, fino a diverse tipologie di tumori del sangue, linfatici e celebrali. I malati di ELETTROSENSIBILITA' stanno crescendo in maniera esponenzialie e sono già centinaia di migliaia nel mondo occidentale. Si prospetta una vera emergenza sanitaria entro 15 anni. Per questo il wi-fi ed a maggior ragione il wi-max sono sotto inchiesta delle autorità sanitatie INGLESI, FRANCESI, AUSTRIACHE, SPAGNOLE, SVEDESI, TEDESCHE, SVIZZERE, OLANDESI, BELGA e CANADESI. Smantellate in Andalusia, Brandeburgo, Israele e molti campus USA e Canadesi. Per non parlare dell'appello del BUNDESTAG Tedesco per evitare l'uso del wireless e l'abuso della telefonia mobile. Per non parlare delle decine di studi di università e scienziati indipendenti che evidenziano i gravi rischi per la salute delle alte e basse frequenze elettromagnetiche. Siamo immersi nell'ELETTROSMOG che si somma agli altri agenti intossicanti atmosferici e chimici POTENZIANDOLI. Evitiamo quindi tecnologie dannose e battiamoci duramente per le alternative di minor impatto sanitario e ambientale per superare il digital divide: PLC power line comunication, cioè internet veloce nei normali cavi ENEL, diffusa con successo in Germania , Svizzera, Usa, Giappone e in Italia. Nel nostro paese è fornita da SELENE di Brescia. Ma soprattutto chiediamo a gran voce la sviluppo e la crescita della FIBRA OTTICA, che oggi si stende a costi compatibili se in abbinamento col PLC . La salute dei cittadini, PRIMA degli interessi dei produttori- gestori di telecomunicazioni! Sergio Elettrosensibile

sergio crippa 07.11.07 21:07| 
 |
Rispondi al commento

che coglioni , ma pensano proprio che il popolo della rete sia cosi' deficiente ??? , buttiamoli giu' buttiamoli.....

leonardo fochi 07.11.07 20:50| 
 |
Rispondi al commento

DALLE MIE PARTI SE NON TI PIEGHI TI SPEZZANO !!!
MONTEPULCIANO COMUNE DELLA PROVINCIA DI SIENA.
DA SEMPRE GOVERNATO DALLA SINISTRA !!!

Marco Cacioli () Commentatore certificato 07.11.07 19:05| 
 |
Rispondi al commento

DALLE MIE PARTI SE NON TI PIEGHI TI SPEZZANO !!!
MONTEPULCIANO COMUNE IN PROVINCIA DI SIENA.
DA SEMPRE GOVERNATO DALLA SINISTRA !!!

Marco Cacioli () Commentatore certificato 07.11.07 18:43| 
 |
Rispondi al commento

caro beppe, so che devi venire in sardegna per gli agricoltori, fatti raccontare la favoletta della vecchia banca popolare di sassari, e dei suoi migliaia di risparmiatori che hanno persoi i loro soldi (molti rovinati) nel più totale disinteresse di tutti, io non ti so spiegare bene ma se trovi qualcuno chiedi della banca popolare di sassari , lew azioni che erano state pagate mi pare fino a 17.000 lire che alla fine della cessione valevano meno di zero, oltre alle pecore in sardegna tosano anche i pecoroni. forza paris (non forza parisi) un saluto enzo

enzo pietri 07.11.07 15:33| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe, quello che voglio esporti non è un commento, ma una domanda, che da tempo mi tormenta ed alla quale non riesco a trovare una risposta. La domanda è:
A quanto ammontano le denunce dei redditi dei vari Segretari Generali dei Sindacati (Epifani, Angeletti e Bonanni in primis), e perchè non vengono annualmente pubblicate come invece viene di solito fatto con le denunce dei redditi di industriali ed esponenti politici?
Certo di un tuo interessamento e di una tua risposta, ti saluto augurandoti buon lavoro.

Carlo Rossi

carlo rossi 07.11.07 14:21| 
 |
Rispondi al commento

W il V-DAY.

Caro Beppe Grillo,

ha mai provato a calcolare quanto ammonta il bilancio complessivo di spesa della casta-politichese:
stipendi,
indennità,
vitalizi con scala mobile e oltre,
gettoni di presenza,
affitti,
immobili,
ici,
foresteria,
traslochi,
segreterie,
contributi ai gruppi parlamentari e ai quotidiani,
personale,
viaggi,
consulenze,
rimborsi spese sanitarie quasi totali,
vitto,
alberghi,
raccomandati,
macchina,
autista,
carburante,
cellulare,
sconti,
etc.

Naturalmente il bilancio di spesa e su tutti:
quirinale,
presidenze,
parlamenti,
regioni,
province,
comunali e
circoscrizionali.

Molto probabile sono causa del deficit e di conseguenza del debito pubblico.

La questione che voglio porre può essere epocale, basta:
re,
dittature,
regimi militari,
politici,
partiti,
impunità e privilegi.

Gli eletti delle liste civiche beppegrilliane eseguono alla lettera le leggi proposte, elaborate e votate da noi.

Ecco alcune regole:
info-internet,
internet gratuito,
internet point,
contributi volontari,
bilancio pubblico,
no spese e si volontariato,
iscrizione su sito web protetto con ssl (128 bit),
username e password.

Nel sito web, tutto è deciso dal 50% più uno fra tutti gli iscritti:
statuto,
iniziative,
programma.

La parte più interessante del sito web, è dove ogni iscritto può dare proposte e soluzioni su qualunque argomento.

Ogni proposta e soluzione è messa ai voti:
si,
no,
indecisi e
percentuale dei votanti iscritti,
quelle che superano il 50% più uno degli iscritti è legge.

Qualunque argomento intendo:
affari esteri,
ambiente e tutela territorio,
beni e attività culturali,
comunicazioni,
difesa,
economia e finanze,
giustizia,
infrastrutture e trasporti,
interno,
istruzione università e ricerca,
lavoro e politiche sociali,
agricole e forestali,
sviluppo economico,
tesoro bilancio e programmazione economica,
salute,
etc.

Tanti saluti e buona maturazione!

paolo cacciavillani Commentatore in marcia al V2day 07.11.07 11:48| 
 |
Rispondi al commento

spezziamo il loro potere! la rete wifi serve per unirci e deve costare sempre meno

giuseppe f. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 07.11.07 00:59| 
 |
Rispondi al commento

Buongiorno visto che mantenersi gli studi a Milano è quasi impossibile ho pensato di far l’”uomo sandwich” al Fatebenefratelli ho messo all’asta su Ebay lo spazio della mia divisa per poter pagar gli studi http://cgi.ebay.it/ws/eBayISAPI.dll?ViewItem&rd=1&item=110190082387&ssPageName=STRK:MESE:IT&ih=001.
Cerco da tempo un lavoro part-time dopo le ore 18 visto che esiste l’obbligo di frequenza alla facolta di Medicina e chirurgia laurea triennale in infermieristica. Come può mantenersi uno specialmente a Milano se non è un bamboccione? Potete dar risalto al problema degli studenti fuorisede soprattutto a quelli con obbligo di frequenza ed a quello che son costretti a fare, vedi articolo sull’Espresso sulla prostituzione degli studenti su Kiji, Bakeka pur di pagarsi gli studi vedi http://espresso.repubblica.it/dettaglio-local/Belle-di-notte-per-pagarsi-gli-studi-all-universita/1557827/6 vedi anche non ricordo se Panorama o l’Espresso del 2 novembre 2007.
Grazie e Saluti Paolo

Paolo Spiga 07.11.07 00:21| 
 |
Rispondi al commento

la mia casa è coperta dal classico doppino telefonico e navigare in internet è un'incubo! per non parlare delle tariffe salatissime! quindi io spero molto nel WiMax, ma, a quanto pare, se le aziende proprietariè di connessioni UMTS compreranno le frequenze WiMax non costruiranno nessun impianto fino a che non avranno ammortizzato i costi degli impianti UMTS, perchè le connessioni WiMax daranno il via a dispositivi con Skipe mobile (tra l'altro già esistenti). insomma, un'azienda non vuole certo danneggiare se stessa, quindi, dato che il WiMax distruggerà gli UMTS,fino a che questi non saranno in perdita il WiMax non si farà. Dico anche che la furbetta Telecom Italia sta strozzando tutte le aziende TLC italiane creando un canone aggiuntivo di 10E al mese per la ADSl solo dati.

FERMIALI! PRESTO!

Un povero schiavo del doppino 06.11.07 19:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

un solo timore: le società detentrici di licenze umts creeranno altre per aggirare un eventuale divieto scaturito da questa petizione.

invece una cosa che va chiesta a gran voce è restringere le aree attualmente troppo vaste e costringere le amministrazioni pubbliche territoriali a gestire il wimax al posto dei privati per evitare che la cieca ricerca del profitto vìoli l'accessibilità. inoltre pubblico è sinonimo di pluralismo più del privato (rai esclusa)

reset quotidiano fuori legge 06.11.07 17:53| 
 |
Rispondi al commento

Sono un "derelitto" del settore TLC. Vorrei che qualcuno rispondesse alle mie domande:
1. come mai le frequenze verrano completamente liberate nel 2014. Se io fondassi una società PippoPluto S.p.A che paga oggi milioni di euro per le fequenze e poi gli capita di poterle usare a pieno nel 2014, quando la durata della cessione è di 15 anni, cosa faccio?
2. Il ministro vuole aumentare la concorrenza: ma quante aziende possono sborsare milioni di euro (2 mln per le freq. dell'Emilia Romagna)? A parte i soliti noti. Cosa pensa che tutti gli abitanti della regione donino 1 euro per creare una cooperativa? Che faccia concorrenza a chi: Telecom Italia, Vodafone e quanti altri?
3. Siamo il penultimo paese europeo per penetrazione dell'uso di PC e accesso internet. Se io pago 19.90 euro per accedere ad internet e fare telefonate, le aziende che avranno le frequenze, quanto ci metteranno ad ammortizzare i costi? Sarà un altro bagno di sangue come l'UMTS.
4. Okkio a farsi troppi sogni sul WiMAX.... funziona malino in città... e fuori? Probabilmente vorrà mettere un'antennina su ogni trattore e campanile delle nostre province... così anche ogni gallo avrà la sua pagina web.
5. il digital divide non verrà colmato: chi penserà di coprire i paesini di 1000 abitanti sperduti qua e là sul nostro territorio?

Ai posteri l'ardua sentenza.

Saulle Mattei 06.11.07 16:20| 
 |
Rispondi al commento

W il V-DAY.

Caro Beppe Grillo,

ha mai provato a calcolare quanto ammonta il bilancio complessivo di spesa della casta-politichese:
stipendi,
indennità,
vitalizi con scala mobile e oltre,
gettoni di presenza,
affitti,
immobili,
ici,
foresteria,
traslochi,
segreterie,
contributi ai gruppi parlamentari e ai quotidiani,
personale,
viaggi,
consulenze,
rimborsi spese sanitarie quasi totali,
vitto,
alberghi,
raccomandati,
macchina,
autista,
carburante,
cellulare,
sconti,
etc.

Naturalmente il bilancio di spesa e su tutti:
quirinale,
presidenze,
parlamenti,
regioni,
province,
comunali e
circoscrizionali.

Molto probabile sono causa del deficit e di conseguenza del debito pubblico.

La questione che voglio porre può essere epocale, basta:
re,
dittature,
regimi militari,
politici,
partiti,
impunità e privilegi.

Gli eletti delle liste civiche beppegrilliane eseguono alla lettera le leggi proposte, elaborate e votate da noi.

Ecco alcune regole:
info-internet,
internet gratuito,
internet point,
contributi volontari,
bilancio pubblico,
no spese e si volontariato,
iscrizione su sito web protetto con ssl (128 bit),
username e password.

Nel sito web, tutto è deciso dal 50% più uno fra tutti gli iscritti:
statuto,
iniziative,
programma.

La parte più interessante del sito web, è dove ogni iscritto può dare proposte e soluzioni su qualunque argomento.

Ogni proposta e soluzione è messa ai voti:
si,
no,
indecisi e
percentuale dei votanti iscritti,
quelle che superano il 50% più uno degli iscritti è legge.

Qualunque argomento intendo:
affari esteri,
ambiente e tutela territorio,
beni e attività culturali,
comunicazioni,
difesa,
economia e finanze,
giustizia,
infrastrutture e trasporti,
interno,
istruzione università e ricerca,
lavoro e politiche sociali,
agricole e forestali,
sviluppo economico,
tesoro bilancio e programmazione economica,
salute,
etc.

Tanti saluti e buona maturazione!

paolo cacciavillani Commentatore in marcia al V2day 06.11.07 12:55| 
 |
Rispondi al commento

Ciao a tutti, scrivo solo per precisione tecnica.

- il WiMax è a mio parere e secondo persone ben più titolate di me una discreta chimera, meglio auspicare per una rapida diffisione di 3G (UMTS) e 3,5G (HSPA) ed un incremento dei consumi in modo che i big si facciani concorrenza e scendano i prezzi
- le performance riportate per WiMax non sono affatto realistiche
- i 50 Km fanno abbastanza ridere (tutto si può fare se ci si equipaggia lato rete e cliente di antenne idonee, ma a questo punto la soluzione è tutt'altro che economica per tutti)
- le velocità max riportate si riferiscono a rete scarica e posizione vicina all'antenna
- le frequenze utilizzate per la trasmissione sono tali da risentire di ostacoli semplici e quindi sarebbe auspicabile essere in Line of Sight, ovvero vedere direttamente l'antenna trasmittente, quindi installare un'antenna all'esterno di casa
- per la precisione questa antenna essendo tipicamente omnidirezionale a differenza di quella trasmittente, emetterà più potenza; per capirci è la stessa storia delle antenne trasmittenti della telefonia cellulare, nessuno le vuole ma poi quando si usa il telefonino si emette notevolmente più potenza
...

Insomma occhio alle chimere!!
Ciao
Sergio

Sergio Marsi 06.11.07 10:57| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

Ciao, voglio aggiungere che è una vergogna, sono senza adsl mentre i miei amici, qualche km distanti da me parlano di 20 mega. Mi chiedo ma che schifo è?

C'È PERÒ UN PROBLEMA NELLA PETIZIONE, PROVO A COMPILARLA ED AL MOMENTO DELL'INVIO RICEVO UNA SCRITTA "ERRORE". VOGLIO FIRMARE ANHE IO, C'È QUALCHE PROBLEMA O SUCCEDE SOLO A ME?

CIAO

Davide Cesaroni 06.11.07 10:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il nostro paese arranca a livello tecnologico da anni. Abbiamo perso tante tecnologie impotantissime dall'UMTS al WI-MAX, continuiamo a ignorare l'open-source. Il governo Kenya ha avviato una delle modernizzazioni più illuminate attraverso l'open-source, noi invece siamo ancora nella fase anale.


In Italia la legge vale solo per il popolo non per BARONI e CASTA IndustrialPoliticoSindacale. Sia ben chiaro che persone integerrime son presenti in TUTTI gli schieramenti Destra e Sinistra Industria e Sindacato. Ma purtropo a tutti i livelli ci sono Corruttori e Corrotti. Una cosa bisogna fare FERMARE questo BARBARO SISTEMA facendo LARGOaiGIOVANI Talenti Liberi e Senza NODI. Ci vuole PULIZIA MORALE, cambiare questo sistema e bisogna avere il coraggio di farlo. Cambiare significa buttare via questo sistema radicato alle logiche degli AFFARI dei BARONI che CONCERTANO con la CASTA IndustrialPoliticoSindacale i nuovi DOMINANTI. Il sistema non è un muro impenetrabile, è solo dentro il nostro cervello. Il sistema siamo noi basta volerlo e si può cambiare facendo LARGOaiGIOVANI Onesti Liberi e senza NODI per costruire il TEMPIO dei VALORI che agisca PERilBENEdiTUTTI. Datevi da fare GIOVANI e non ILLUDETEVI perchè se hanno fregato noi figuriamoci voi. Perchè Non CONCRETIZZERETE mai con il SISTEMA USA e GETTA voluto e concertato dai BARONI e dalla CASTA IndustrialPoliticoSindacale 40 anni di CONTRIBUTTI lavorando solo qualche giorno al mese. Perchè il vostro FUTURO sarà fatto solo di speranza aspettando le promesse VANE della CASTA avida e bugiarda. Noi popolo degli ONESTI uniti e coesi possiamo e dobbiamo FERMARE questo BARBARO SISTEMA perchè si può e si deve FARE per salvare l'Italia la Nazione GARANTE dei VALORI.

Mario Flore 06.11.07 05:52| 
 |
Rispondi al commento

Cosa succede nei media:Oggi,dopo 12 anni di lavoro(di cui 5 a nero con falso co.co.co,due gravidanze una gemellare senza una lira di maternità e contributi e assegni familiari)per dei Privati,amici del nuovo corso di Walter Veltroni,io italiana,mamma di famiglia,37 anni 4 figli a carico e uno stipendio di 906euro lordi per 40 ore settimanali,per una settimana lavorativa di 6 giorni su 7 festivi compresi,sono stata licenziata in tronco e per lettera dopo un periodo di MOBBING estremo culminato con una aggressione fisica il 12/10/07 scorso in ufficio(denunciata alla questura),perchè i miei giorni di malattia supererebbero,secondo un vergognoso contratto capestro AER-ANTI-CORALLO che non ho mai visto nè firmato,un tot X di giorni.La mia colpa è avere subito un intervento drammatico al cervello senza il quale sarei morta nel 2005 che mi ha causato successivi ricoveri,problemi fisici e psicologici,sofferenze indicibili per me e la mia famiglia.Lavoro dall'età di 13 anni, sempre a nero,e queste persone che sfilano sorridenti e ingioiellate alla Festa del Cinema e si dicono "Giornalisti" ed "Editori" mi hanno sfruttata fino a che non hanno potuto e poi per la mia malattia buttata per la strada.Per la strada spero di non andarci e farò il possibile per non farci andare i miei figli.E' giusto si sappia però che l'Agenzia di Stampa Area di Roma è una Cooperativa ex-Unipol che vive di denaro pubblico e di contratti con altri privati,ha creato una serie di sotto-società scatole cinesi,ha comprato RadioCittàFutura e licenziato tutti i precedenti dipendenti,si fa paladina dei diritti dei più deboli,manda in onda Adinolfi x le Primarie del Partito Democratico,appoggia Veltroni pubblicamente,guadagna centinaia di migliaia di euro ogni anno sulla pelle di impiegati sotto-pagati,terrorizzati dalla paura di perdere il "Posto".Quando ero a nero andava bene,nel 2005 mi sono ammalata e l'epilogo è arrivato oggi.Ribellatevi,non fatevi calpestare,fatelo x i vostri figli.Francesca Pipitone

francesca a. Commentatore certificato 06.11.07 00:42| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

Che tristezza!
Cosa debbo fare per sentirmi un cittadino di questo maledetto paese?
Perchè ho l'impressione di vivere nel Feudalesimo, con piccoli insulsi vassalli come Mastella, per esempio?
Gentiloni peggio di Gasparri! Non pensavo fosse possibile!
Fabrizio Ferretti.

Fabrizio Ferretti 05.11.07 21:16| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento

da repubblica di oggi:

L'amministrazione di Genova: "L'avremmo voluto per creare
una rete cittadina, con servizi innovativi. Non è possibile"
WiMax, il bando delle polemiche
Ora sono i comuni a puntare il dito
Le licenze sono regionali o riguardano più regioni accorpate
-------
WiMax, il bando delle polemiche Ora sono i comuni a puntare il dito
NON SI SPENG0NO le polemiche sul bando WiMax, pubblicato qualche giorno fa e anzi ne nascono nuove: adesso arrivano anche dalle amministrazioni locali. In una singolare tenzone interna alla cosa pubblica, queste ultime contestano le regole di un bando scritto dal Ministero delle Comunicazioni.

Il punto è che questa promettente tecnologia banda larga senza fili è stata attesa per due anni, da vari soggetti, pubblici e privati; e ora che finalmente sta per essere lanciata si scontra con le aspettative di molti. Ognuno aveva fatto piani per utilizzarla ai propri scopi. "Noi avremmo voluto usare il WiMax per creare una rete cittadina a Genova, con servizi pubblici innovativi", spiega a Repubblica.it Francesco Bollorino, consulente del Comune di Genova per il progetto Città Digitale. Il problema? "Per realizzare il nostro sogno saremmo costretti a concorrere con gli operatori, nell'asta prevista dal bando, per ottenere una licenza WiMax", spiega Bollorino. "E con le risorse finanziarie di una pubblica amministrazione è cosa molto improbabile riuscire nell'intento. Tra l'altro non c'è nemmeno una licenza che vada bene per noi. Le licenze all'asta sono regionali o riguardano più regioni accorpate. Non ce ne sono per singole province".

Insomma, quello che Genova avrebbe voluto- e che nel bando non è previsto- "è una corsia preferenziale, riservata alle pubbliche amministrazioni, per l'accesso alle frequenze e alle licenze WiMax", dice Bollorino ....

bruno centofanti 05.11.07 19:05| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

Popolo so cavoli.
La politica è tutta corrotta, l'economia comandata
da pochi, i soldi amministrati dai soliti noti....
ma il culo è sempre il nostro.
Soluzione; stringere la cinghia per noi e non per loro e...... RIVOLUZIONE
Votare partiti ignoti, niente più utilizzo del telefono per cazzeggiare (90% dei casi), chiudere i conti in banca, benzina solo da un gestore, minimizzare gli acquisti di cibo e acquistare solo dal produttore, scioperi ad oltranza (che cazzo ci fate con lo sciopero di un giorno per pane e pasta ?) ........................... ......etc, etc.
R E V O L U T I O N

Aldo Marano 05.11.07 18:49| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

Ragazzi qui c'è da inventarsi una nuova Internet, libera da ogni governo ed operatore, una Internet Open Source.. per tutti senza gestori ed altri dannosi suppellettili. La tecnologia pe rfare questo c'è
date un'occhiata qui..
http://www.mirror99.com/20060224/finally_there_is_an_alternative_to_the_cfjj.jspx

Cavolo basta con internet, cambiamo aria...

Umberto Morazzoni 05.11.07 17:19| 
 |
Rispondi al commento

valium e gentiloni, grazie per averci dato un'altra spinta verso il 3° mondo!! dal sito di repubblica:

NON SI SPENG0NO le polemiche sul bando WiMax, pubblicato qualche giorno fa e anzi ne nascono nuove: adesso arrivano anche dalle amministrazioni locali. In una singolare tenzone interna alla cosa pubblica, queste ultime contestano le regole di un bando scritto dal Ministero delle Comunicazioni.

Il punto è che questa promettente tecnologia banda larga senza fili è stata attesa per due anni, da vari soggetti, pubblici e privati; e ora che finalmente sta per essere lanciata si scontra con le aspettative di molti. Ognuno aveva fatto piani per utilizzarla ai propri scopi. "Noi avremmo voluto usare il WiMax per creare una rete cittadina a Genova, con servizi pubblici innovativi", spiega a Repubblica.it Francesco Bollorino, consulente del Comune di Genova per il progetto Città Digitale. Il problema? "Per realizzare il nostro sogno saremmo costretti a concorrere con gli operatori, nell'asta prevista dal bando, per ottenere una licenza WiMax", spiega Bollorino. "E con le risorse finanziarie di una pubblica amministrazione è cosa molto improbabile riuscire nell'intento. Tra l'altro non c'è nemmeno una licenza che vada bene per noi. Le licenze all'asta sono regionali o riguardano più regioni accorpate. Non ce ne sono per singole province".

Paolo S. Commentatore certificato 05.11.07 17:18| 
 |
Rispondi al commento

L'unica arma possibile contro i cattivi governanti è una sola.

I M P E A C H M E N T

ovvero diamo al popolo quello che è del popolo.....

chiedo formalmente a Beppe di inserire la proposta nel prossimo V-day........... e aspetto una risposta, grazie

Rocco Briuolo Commentatore in marcia al V2day 05.11.07 13:04| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

SVENDITA PER ELEMOSINA DI ALTA TECNOLOGIA DI COMUNICAZIONE CHIAMATA WI-MAX, A AMICI, DEGLI AMICI, CON BASSO PROFILO DI ECONOMIA, SVILUPPO NON ADEGUATO PER LE GENERAZIONI FUTURE, PROCLAMO DI FALSA MERITOCRAZIA E UNIVERSALITA'.EVENTO PARAGONABILE ALLA LIBERALIZZAZIONE NELLA META' DEGLI ANNI SETTANTA ALLE RADIO >
O INDIPENDENTI, POI DALLE t e l e v i s i o n i
PRIVATE ( LEGGI c a n a l e 5+ r e t e 4+i t a l i a 1) . CON ACQUISIZIONI DI FREQUENZE SENZA 1)UN ESBORSO PECUNIARIO
2)UNA REGOLAMENTAZIONE ,LEGISLATIVA
3)UN'OSSESSIONE AL PROFITTO (LEGGI PUBBLICITA')
4)UN BASSO PROFILO CULTURALE (ES. WANDA, MARCHI)
5)L'OSTRACISMO A GIORNALISTI DEODONTOLOGICAMENTE
CORRETTI, AL SERVIZIO DEL CITTADINO(ES b e h a)
6)UNA BOTTA E RISPOSTA NEL TEMPO DI UNO SPOT 30''
7)LA CREAZIONE DI UN COSMOPOLITEISMO (IL v i l =
l a g g i o g l o b a l e) SENZA UN'UNICA LINGUA
PER ESEMPIO L'e s p e r a n t o PER L'EUROPA.

PARMA V/XI/IIMVII IN FEDE
MANLIUS URSI

manlio orsi 05.11.07 12:42| 
 |
Rispondi al commento

VIVA L’ITALIA!!!!!!!

MA
DOVE
LO
TROVI
UN
PAESE
IN CUI
SE SEI FURBO
E
SENZA SCRUPOLI
PUOI FARE
QUELLO
CHE CAZZO TI PARE
SENZA
IL
PERICOLO
DI
SUBIRE
INGIUSTE
PUNIZIONI???!!!!!!!!

VIVA L’ITALIA COSI’ COM’E’
VIVA L’ITALIA DEGLI ITALIANI
VIVA L’ITALIA CHE VOTA SEMPRE GLI STESSI
VIVA L’ITALIA CHE GLI ITALIANI SI MERITANO

...tanto io sto per trasferirmi in Svezia...è già tutto pronto!!!
Ho rubato per benino nel paese dei furbi – con l’alibi morale che è l’unico modo per sopravvivere...e mi sento bene! - e adesso col maltolto vado a fare il signore onesto nel paese delle persone perbene... Quello che sognavo!!! ...a voi lascio le bucce...ciaooo! Ci vediamo per le vacanze...! ;O)

...e mi raccomando, in bocca al lupo per le prossime elezioni...non cambiate,eh! Per quelli di destra, una bella croce sulla CDL...e per quelli di sinistra, una bella croce sul NUOVO p.d.!!! E rimanete così come siete...siete me-ra-vi-glio-si!!!!!

W L'Italia!!! Commentatore in marcia al V2day 05.11.07 11:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L'argomento si commenta da solo, l'unico sistema per cercare di fermare il continuo e tracotante strapotere dei "grandi gruppi", in questo caso, è firmare la petizio.

P.S. Questi post stanno diventando illegibili, ci sono talmente tante risposte, molte, troppe, fuori tema che bisogna rinunciare a leggere tutto.

Mauro D. 05.11.07 11:26| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento

Mi vergogno profondamente, intimamente, convintamente e...dolorosamente di essere italiano. Ma in fondo l'Italia cos'è stata dall'Unità ad oggi? Un popolo costretto prima a stravolgere le proprie culture locali, poi un popolo costretto a subìre le angherie di questa o quella corrente politica da sempre intenta a piazzarcelo nel culo. Ci hanno tirato fuori òe mafie, poi le brigate rosse, il terrorismo islamico ed ora il problema rom...per quali motivi pensate voi? E' semplice dico io, per distrarci e per fare in modo che la nostra attenzione fosse spostata su altri fronti, in maniera tale che i politicantucoli potessero continuare indisturbati a lucrare, rubare a man bassa, a farci diventare un popolo di pecoroni teleguidati ed influenzati ma anche addormentati dalla televisione, schiava del potere politico-mafioso. Che schifo che provo ad essere italiano e che grande tristezza!!

carlo torre 05.11.07 10:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Proporrei di far presente alle compagnie telefoniche che chi fra loro dovesse vincere il bando per il Wimax si vedrebbe scappare gli abbonati alla compagnia di concorrenza!

Luca Faitanini 05.11.07 10:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

www.losfoglio.it

carlo torre 05.11.07 10:39| 
 |
Rispondi al commento

Vivo all'estero da 5 anni e quando ho parlato del livello di "tecnologia" informatica del nostro paese con amici stranieri loro si sono messi a ridere e hanno detto: "Italiani, sempre voglia di scherzare!"
Io mi sono vergognato e ho lasciato che pensassino fossi scherzando!
Meglio passare per un popolo di buffoni che per un paese pieno di co##ioni. Tanto oramai gli unici a prenderci sul serio sono i rom nelle stazioni ferroviarie!
TRISTEZZA!!!

Anrea Andrenacci 05.11.07 10:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

*
**
***
****

POPOLO DI MERDAAAAA..........MI SENTITEEEEE........???

POPOLO DI MERDAAAAAAAA..............MI SENTITE O NO....????


VI LAMENTATE, VI LAMENTATE...........BLA’ BLA’ BLA’.... BLA’ BLA’ BLA’.......
....POI LA SERA VI METTETE DAVANTI AI VOSTRI TV LCD DA 72 POLLICI.........


POPOLO DI MERDAAAAA..........MI SENTITEEEEE........???

....STATE BENE EH...???!!!! ......STATE COMODI.....EH???!!!!!!

.......ALLE PROSSIME ELEZIONI VOTATE PER UN PARTITO CHE NON FACCIA PARTE DELLE 2 GRANDI COALIZIONI.......COSI’ I LADRI VANNO A CASA....!!!!

MA NOOOOO.....A NOI POPOLO DI MERDA IL 72 POLLICI CI PIACE..........
.....E......BLA’ BLA’ BLA’.... BLA’ BLA’ BLA’..... BLA’ BLA’ BLA’.................


..........MI SENTITEEEEE........ POPOLO DI MERDAAAAA.....???

..............MI SENTITE O NO.... POPOLO DI MERDAAAAAAAA????

****
***
**
*

QUA QUARA QUA'!!! Commentatore in marcia al V2day 05.11.07 10:18| 
 
  • Currently 1/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento
Discussione

LA
VERITA'
E'
CHE
SIAMO
UN
POPOLO
DI
UOMINI DI MERDA
E
QUAQUARAQUA'

SE
FOSSIMO
UN
POPOLO
CON
LE
PALLE
ALLE
PROSSIME
ELEZIONI
ANDREMMO
TUTTI
A
VOTARE
PER
UN
PARTITO
CHE
NON APPARTIENE
A
NESSUNO
DEGLI
SCHIERAMENTI
DI
DESTRA
E
DI
SINISTRA

COSI'
TUTTI
I
NOSTRI
PIU'
FAMOSI
DIPENDENTI
ANDREBBERO
A
CASA,
SCHIAVI
DEI
NUOVI
ARRIVATI

MA
NON
SUCCEDERA'
E
SAPETE
PERCHE'?

PERCHE'
SIAMO
UN
POPOLO
DI
UOMINI DI MERDA
E
QUAQUARAQUA'

L'ITALIA PUZZA...E' MORTA.

QUA QUARA QUA'!!! Commentatore in marcia al V2day 05.11.07 10:17| 
 
  • Currently 1/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

Vogliono toglierci la tecnologia, rendendoci schiavi di società della telefonia mobile che ci fanno pagare connessioni e telefonate a caro prezzo. Adesso uno spiraglioi illumina il mondo della telecomunicazione e cosa fanno?, lo vendono al miglior offerente. Ma scusate qui si tutela il progresso del cittadino o gli interessi delle società che monopolizzano la telecomunicazione?, no io non ci stò qui ci stanno privando di un bene che ogni società civile deve avere la tecnologia. Firmate la petizionene fermiamo queste cose nel nascere altrimenti sarà sempre peggio.

Filippo Indorato Commentatore certificato 05.11.07 09:49| 
 |
Rispondi al commento

Basta Basta Basta! Come diviso digitale sono un pò arrabbiato... questo significa che saranno le stesse persone che oggi non ci forniscono la banda larga a gestire un'alternativa redditizia ma in diretta concorrenza con i servizi attuali... che interesse potrebbero avere a sviluppare Wimax? Inseriamo nuovi fornitori e aumentiamo la concorrenza!
P.s.: sarebbero le leggi di mercato più banali, peccato che in Italia le cose non vadano sempre nel modo più scontato...

Cristian Ferlini 05.11.07 09:30| 
 |
Rispondi al commento

QUESTA è L'ENNESIMA PROVA CHE IN ITALIA ESISTE LA CENSURA, CHE LA POLITICA REGOLA L'INFORMAZIONE.
....MA Sì DIAMO PURE INTERNET A BERLUSCONI!...
QUESTA L'EGGE è L'INIZIO PER L'ENNESIMO BAVAGLIO ALLA LIBERTà DI INFORMAZIONE, ALLA LIBERTà DI ESPRESSIONE, ALLA LIBIBERTà DI ESSERE.
BASTA BASTA BASTA.

salvo barba Commentatore in marcia al V2day 04.11.07 23:38| 
 |
Rispondi al commento

=================================================
Giuseppe Strazzeri 04.11.2007 ore 21.47
=================================================
FACCIAMO LA PUBLIC COMPANY SUL WIMAX
_________________________________________________
-------------------------------------------------
Caro Beppe,
anziché stare a parlarci addosso, dato che tra tutti noi sei l'unico ad avere le conoscenze e la possibilità di farlo, lancia un movimento per una public company per il WiMax. Iniziamo a muoverci e a fare qualcosa e non limitiamoci a parlarci addosso. Il prossimo VDay è il momento ideale e non aspettare il 25 Aprile.
Per il resto non lascio commenti sul post. E' stato detto di più e di più.

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

Giuseppe Strazzeri (beppevicenza) Commentatore certificato 04.11.07 21:49| 
 |
Rispondi al commento

Rispondo a chi impropriamente fà del terrorismo mediatico indicando come sicura una bufala !!
Il WiMax non utilizza potenze superiori al GSM (quello del telefonino per capirci) e la copertura territoriale è superiore (quindi meno antenne per capirci),
Chi ha documenti diversi dalle mie affermazioni è pregato di postarle o mettere con un link.

Grazie

La madre degli stupidi è sempre incinta Ripeto: La madre degli stupidi è sempre incinta

alessandro g. Commentatore certificato 04.11.07 21:18| 
 |
Rispondi al commento

DALLE MIE PARTI SE NON TI PIEGHI TI SPEZZANO !!!
MONTEPULCIANO COMUNE DELLA PROVINCIA DI SIENA.
DA SEMPRE GOVERNATO DALLA SINISTRA !!!

Marco Cacioli () Commentatore certificato 04.11.07 20:52| 
 |
Rispondi al commento

il WiMax è troppo potente. Le onde elettromagnetiche per connettere un banda larga utenti fino a kilometri di distanza, sarebbero talmente forti da aumentare sensibilmente il rischio di tumori.

Il metodo con cui Gentiloni mette il freno a questa tecnologia è il peggiore ma in un modo o nell'altro meglio stare senza WiMax

Giovanni Ruggiero 04.11.07 20:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

wi fi max = leucemie in aumento, perche se la rete fosse ancora pubblica con investimenti mirati non ci sarebbe bisogno di ammalarsi per scambiarsi velocemente dati infatti tutto quello che puo fare il wi-fi lo poteva fare la rete telecom 10 anni fa prima di regalarla ai privati che l'hanno distrutta mettendosi in tasca un sacco di soldi continuo solo a sentire in tv ed in rete stronzate galattiche di personaggi che di telefonia non capiscono un cazzo, se volete approfondire scrivete, no perditempo e/o ciarlatani che si riempiono la bocca CON TERMINI CHE NON CONOSCONO.

valter r. Commentatore certificato 04.11.07 19:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Vedete qui come si 'tratta' col wi-max...

http://www.wikio.it/high_tech/internet/wifi/fon

Gianmarco Iantaffi 04.11.07 18:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

CentRocelle Critical Mass - Roma
Arriva la Critical Mass a Centocelle: quartieri di Roma est! scendete in piazza con la bicicletta!!!

http://cmroma.tmcrew.org/?p=21

Paolo Ricci 04.11.07 17:26| 
 |
Rispondi al commento

E’ stata attivata una petizione a favore del giudice Clementina Forleo per una GIUSTIZIA UGALE PER TUTTI questo e il link per la firma:

http://www.petitiononline.com/mod_perl/signed.cgi?Forleo

Non ce un banner chi e disponibile faccia girare questa petizione a piu persone è l'unico modo per diffonderla grazie Mimmo

P.S. : Chiedo allo staff di Beppe Grillo se per cortesia può realizzare un banner di collegamento con la petizione la Forleo rischia la vita………..Gentiloni il posto

SCUSATE SE INSERISCO QUESTO POST PIU VOLTE MA NON HO ALTRI MEZZI PER FAR CONOSCERE LA PETIZIONE LO STAFF DI BEPPE GRILLO NON MI HA RISPOSTO.

DOMENICO D'ORAZIO Commentatore certificato 04.11.07 17:16| 
 |
Rispondi al commento

Dalla intervista di Giuseppe Fava a oggi le cose non sono cambiate....

paola l. Commentatore certificato 04.11.07 16:26| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

E’ stata attivata una petizione a favore del giudice Clementina Forleo per una GIUSTIZIA UGALE PER TUTTI questo e il link per la firma:

http://www.petitiononline.com/mod_perl/signed.cgi?Forleo

Non ce un banner chi e disponibile faccia girare questa petizione a piu persone è l'unico modo per diffonderla grazie Mimmo

P.S. : Chiedo allo staff di Beppe Grillo se per cortesia può realizzare un banner di collegamento con la petizione la Forleo rischia la vita………..Gentiloni il posto

DOMENICO D'ORAZIO Commentatore certificato 04.11.07 15:28| 
 |
Rispondi al commento

E’ stata attivata una petizione a favore del giudice Clementina Forleo per una GIUSTIZIA UGALE PER TUTTI questo e il link per la firma:

http://www.petitiononline.com/mod_perl/signed.cgi?Forleo

Non ce un banner chi e disponibile faccia girare questa petizione a piu persone è l'unico modo per diffonderla grazie Mimmo

P.S. : Chiedo allo staff di Beppe Grillo se per cortesia può realizzare un banner di collegamento con la petizione la Forleo rischia la vita………..Gentiloni il posto

DOMENICO D'ORAZIO Commentatore certificato 04.11.07 15:28| 
 |
Rispondi al commento

Ho firmato la petizione WiMax, che non è anti-Gentiloni, ma anti-mafia. La solita mafia, quella dei potenti.
Non entro troppo nel merito di questioni tecniche, anche perchè ci sarà qualcuno più competente di me a farlo. Firmo questa petizione nella speranza (aspettativa pazza e talvolta frustrante) che, questa volta, la politica italiana si inchini davanti all'evidenza, e l'evidenza è che si vuol dare potere a chi, il potere, ce l'ha già.
E molto.
Politici che leggete questo blog con l'intento di preparare un discorso anti-grillo in TV: per favore, vi prego, vi imploro, vi scongiuro in ginocchio sui ceci o dove volete voi: non fate di questo bando nato da un'idea rispettabile e dignitosa, il solito colpo di coda dell'apparato mafioso che controlla le grandissime multinazionali italiane.
Grazie.
Roberto

Roberto D'Izzia 04.11.07 14:18| 
 |
Rispondi al commento

Cari lettori e caro Beppe,
ho sempre più timore a leggere questo blog, le cose che scopro sono sempre più ALLUCINANTI, ma questi politici hanno mai fatto negli ultimi anni una cosa che veramente è servita ai cittadini???
BASTA non ne posso più mandiamoli a casa!!

non ho parole!!!

Grazie Beppe

Oscar C. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 04.11.07 10:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Al sig. Gaetano Micheletti in Italia non siamo in Democrazia ma DOMINATI da una LOBBYCRAZIA IndustrialPoliticoSindacale la nuova CASTA dominante. SPERANDO non rimangano una VOCE sola la sua e la mia ma si DIFFONDANO e arrivi a tutti gli ONESTI cittadini Italiani. Uniamoci per dire NO a questo BARBARO SISTEMA a favore della CASTA PADRONA IndustrialPoliticoSindacale la nuova CASTA DOMINANTE. Io Mario FLore e lei Sig. Gaetano Micheletti e tutti quelli che pensano come NOI. UNIAMOCI Perchè ADESSO è il momento ideale per MUOVERSI tutti UNITI e COESI non lo dobbiamo SPRECARE. Io continuo a camminare

http://bp2.blogger.com/_vNG2VWrzA5Y/RypgiSOt3mI/AAAAAAAAAIM/Sp7-0hZ5zWk/s1600-h/Mario+FLore+3.jpg

incatenato per le strade dicendo ai GIOVANI non ILLUDETEVI perchè se hanno fregato noi figuriamoci voi. Perchè Non CONCRETIZZERETE mai con il SISTEMA USA e GETTA voluto e concertato dalla CASTA IndustrialPoliticoSindacale 40 anni di CONTRIBUTTI lavorando solo qualche giorno al mese. Perchè il vostro FUTURO sarà solo una misera speranza aspettando le promesse VANE della CASTA avida e bugiarda.

Mario Flore 04.11.07 08:33| 
 |
Rispondi al commento

Al sig. Gaetano Micheletti in Italia non siamo in Democrazia ma DOMINATI da una LOBBYCRAZIA IndustrialPoliticoSindacale la nuova CASTA dominante. SPERANDO non rimangano una VOCE sola la sua e la mia ma si DIFFONDANO e arrivi a tutti gli ONESTI cittadini Italiani. Uniamoci per dire NO a questo BARBARO SISTEMA a favore della CASTA PADRONA IndustrialPoliticoSindacale la nuova CASTA DOMINANTE. Io Mario FLore e lei Sig. Gaetano Micheletti e tutti quelli che pensano come NOI. UNIAMOCI Perchè ADESSO è il momento ideale per MUOVERSI tutti UNITI e COESI non lo dobbiamo SPRECARE. Io continuo a camminare incatenato per le strade dicendo ai GIOVANI non ILLUDETEVI perchè se hanno fregato noi figuriamoci voi. Perchè Non CONCRETIZZERETE mai con il SISTEMA USA e GETTA voluto e concertato dalla CASTA IndustrialPoliticoSindacale 40 anni di CONTRIBUTTI lavorando solo qualche giorno al mese. Perchè il vostro FUTURO sarà solo una misera speranza aspettando le promesse VANE della CASTA avida e bugiarda.

Mario Flore 04.11.07 08:28| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe ti scrivo per la prima volta al tuo blog per parlarti di una cosa veramente incredibile e molto curiosa.Qui nella mia città,Cagliari,si verificano dei fatti strani.Da circa un anno o forse più sento parlare di argomenti riguardanti strutture meccaniche di cui non ho mai sentito parlare e di tecniche di costruzione di queste con termini sconosciuti.Sicuramente avrai sentito parlare del leggendario "moto perpetuo"e della sua imossibilità di esistere perchè è cosi effettivamente;è stato dimostrato scientificamente che il moto perpetuo non esiste;Ho fatto alcuni studi su questo proprio perchè non capivo cosa stesse succedendo ma non capisco perchè ancora qui a cagliari girino queste voci.A'llinizio ero convinto si trattasse ovviamente di fantasie,poi io sono il tipo che non crede ai santi se non vede i miracoli ma per questa storia non riesco a darmi pace.Spero che tu possa darmi delle informazioni o qualcuno tramite il tuo blog."Camap".Che cosa è un Camap;è vero che può generare il moto perpetuo,senza sprecare nessun tipo di combustibile,senza alcun tipo di materiale inquinante dotato di una silenziosità assoluta,con dei costi di costruzione minimi è capace di generare energia praticamente all'infinito? si tratta di questo meccanismi che ancora oggi sono impensabili e incincepibili.Sento parlare troppo spesso di questa storia se sai qualcosa a riguardo puoi rispondermi dal blog che ormai seguo costantemente.Magari parlarne con chi ha ottome conoscenze a riguardo.Avrei bisogno di sapere se esiste in qualche materia scentifica il termine "neoder di rimissione" e soprattutto sapere cos'è veramente un Camap ed è vero che esistono vari modelli e in tecniche diverse?Quello che sento su queste cose mi tormenta;se scoprirò qualcos'altro te lo faro sapere ciao a presto.

katiuscia cirina 04.11.07 03:53| 
 |
Rispondi al commento


E’ stata attivata una petizione a favore del giudice Clementina Forleo per una GIUSTIZIA UGALE PER TUTTI questo e il link per la firma:

http://www.petitiononline.com/mod_perl/signed.cgi?Forleo

Non ce un banner chi e disponibile faccia girare questa petizione a piu persone è l'unico modo per diffonderla

giorgio m. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 04.11.07 03:46| 
 |
Rispondi al commento

NON POSSIAMO ABBASSARE LA TESTA DI FRONTE AL GOLPE POLITICO-GIUDIZIARIO:

FIRMA LA PETIZIONE - RIDATE L'INCHIESTA WHY NOT A DE MAGISTRIS! -

Questo è il link:

http://www.volontapopolare.it/index.php?option=com_content&task=view&id=70&It

Importante: cerchiamo persone interessate per la Lista Civica Volontà Popolare che facciamo conforme a cert. trasparenza beppegrillo.it, per partecipare o avere maggiori info questo è il link:

http://www.volontapopolare.it/index.php?option=com_registration&task=register

Grazie!

P.S. DOBBIAMO MOBILITARCI IN TUTTA ITALIA!

Max R. Commentatore certificato 04.11.07 01:42| 
 |
Rispondi al commento

Se questa è la democrazia. Sono della Polizia già in pensione dal 2000. A distanza di 7 anni finalmente dopo centinaia di solleciti mi è stato assegnata la pensione definitiva. Sono 4 mesi che pago tasse per il futuro (vari acconti) con una decurtazione mensile di circa 300 €. Sono sempre 7 anni che aspetto altra pensione (privilegiata)per infermità in aggiunta a quella ordinaria e al Ministero aspettano il decreto dalla prefettura. I politici (tutti) da quelli nazionali ai consiglieri comunali maturano la pensione dopo due anni e 6 mesi di attività parlamentare o amministrastiva. Questi signori (tutti, di ogni colore compreso i comunisti, ex e post) si sono dati sitipendi da lotterie con leggi votate da tutti. In democrazia il potere è del popolo. E che fa il popolo ? Si adegua, anzi è complice. I politici, è noto, hanno le loro clientele sparse in tutti i rami della pubblica amministrazione ed in particolar modo nelle sedi istituzionali come camera, senato, quirinale. Un barbiere della camera guadagna circa 120/130 mila € all'anno. I Dirigenti, altro che politici, guadagnano ogni anno una lotteria.
E non funziona niente. In Calabria non si praticano i trapianti e la gente è costretta ad emigrare al niord o all'estero (il quarto mondo è qui). La Regione Calabria si fa carico dellle spese di viaggio e di soggiorno, però sono due anni che non rimborsa un €. Ogni consigliere regionale si fotte la bellezza di 15/18 mila € al mese e sono quasi tutti indagati specie gli assessori e il presidente e sembrano verginelle immacolate. La Calabria è ultima in classifica per tutto grazie a questi parassiti. Il popolo è il datore di lavoro di questi politicanti di professione ed è giusto che lo stipendio sia loro dato in base a quello che producono e sia stabilito da una commissione di cittadini di varie estrazioni: (Come i giudici popolari nei processi in corte d'assise).La politica deve essere amministrata in nome del popolo italiano. (Non come la giustizia).

Gaetano Micheletti 04.11.07 00:24| 
 |
Rispondi al commento

A proposito dell'articolo con fotografia nel quotidiano L'UNIONE SARDA del venerdì 2 Novembre 2007 (Disoccupato si incatena al cancello d'ingresso) Ringrazio Direzione e tutta la Redazione e il Giornalista (p.l.) del Giornale per la cortese attenzione. Però Tengo a precisare che sono in ASPETTATIVA RETRIBUITA fino al 30 12 2007 e dal 01 01 2008 dovrei andare in mobilità per 4 anni (una mia LIBERA OPPRESSA scelta dopo 20 anni di MOBBING e oltre 40 anni di DURO lavoro. 7 senza sapere che non ero ASSICURATO. Fregato da miei ex datori di lavoro che non hanno versato i contributi). Finiti i 4 anni io farò la FAME se durante questo periodo non trovo lavoro. Di conseguenza io rischio di rimanere senza la mia SUDATA PENSIONE. Mentre TUTTI i politici con 2 anni in parlamento si GARANTISCONO un VITALIZIO enorme, e qualcuno dice che basta anche un solo giorno da parlamentare per prendere un mensile pari ad un anno di retribuzione di un OPERAIO. Ditemi voi ONESTI CITTADINI se io non devo essere FURIBONDO con i Sindacalisti che aprovano, firmano e CONCERTANO questo BARBARO SISTEMA a favore della CASTA. Se GIUSTIZIA in Italia esiste DIMOSTRATEMELO per quale motivo i politici SI io NO al diritto alla PENSIONE. Io continuo a protestare INCATENATO
http://bp2.blogger.com/_vNG2VWrzA5Y/RypgiSOt3mI/AAAAAAAAAIM/Sp7-0hZ5zWk/s1600-h/Mario+FLore+3.jpg
PREPARIAMOCI a toglierci le catene che ci rendono SCHIAVI e prepariamo il CAMMINO per costruire il NUOVO TEMPIO dei VALORI PERilBENEdiTUTTI per creare quel MONDO D’AMORE LIBERO e di PACE. IL destino dell'ITALIA è nelle nostre mani SLEGHIAMOLA dai NODI del BARBARO SISTEMA facendo LARGOaiGIOVANI Talenti Liberi e senza NODI e LIBERIAMOCI da queste CATENE. Prima che i BARONI e la NUOVA CASTA DOMINANTE IndustrialPoliticaSindacale realizzi il loro TORBIDO SOGNO Salviamo l'Italia o per noi e per i nostri figli è la FINE GIOVANI non ILLUDETEVI perchè se hanno fregato a noi figuriamoci a voi Non CONCRETIZZERETE mai 40 anni con il SISTEMA USA e GETTA

Mario Flore 03.11.07 23:20| 
 |
Rispondi al commento

Onesti Cittadini e Sane forze politiche, UNA è la strada da percorrere per fermare questo BARBARO SISTEMA. Bisogna essere UNITI e COESI tutte Le FORZE politiche SANE perchè ci sono, sono VIVE e sono ROBUSTE. Le persone Integerrime COLONNE di ALTO prestigio MORALE anche queste esistono. UNIAMOCI Perchè ADESSO è il momento ideale per MUOVERSI tutti UNITI e COESI non lo dobbiamo SPRECARE. Pure io continuo a camminare incatenato per le strade.

http://bp2.blogger.com/_vNG2VWrzA5Y/RypgiSOt3mI/AAAAAAAAAIM/Sp7-0hZ5zWk/s1600-h/Mario+FLore+3.jpg

PREPARIAMOCI a toglierci le catene che ci rendono SCHIAVI e prepariamo il CAMMINO per costruire il NUOVO TEMPIO dei VALORI PERilBENEdiTUTTI per creare quel MONDO D’AMORE LIBERO e di PACE. IL destino dell'ITALIA è nelle nostre mani SLEGHIAMOLA dai NODI del BARBARO SISTEMA facendo LARGOaiGIOVANI Talenti Liberi e senza NODI e LIBERIAMOCI da queste CATENE. Prima che i BARONI e la NUOVA CASTA DOMINANTE IndustrialPoliticaSindacale realizzi il loro TORBIDO SOGNO. Salviamo l'Italia o per noi e per i nostri figli è la FINE.

Mario Flore 03.11.07 19:42| 
 |
Rispondi al commento

ero contento quando lessi la novità wimax,dissi tra me e me che finalmente potevamo risparmiare sulle telecomunicazioni e sulle connessioni. che povero illuso che sono. è normale in un paese governato dall'oligarchia e dalla criminalità che le frequenze finissero in mano a chi può specularci su e magari far "mangiare" il nostro caro gentiloni e un pò di trombati, amici degli amici degli amici,sono sempre + convinto che i nostri politici stanno tirando troppo la corda,e tutto questo non porterà niente di buono. vedo nubi nere all'orizzonte e si cominciano a sentire rullare i tamburi,per il momento sono ancora lontani.... rete4 sul satellite...now!!!!!

ortensio mogavero 03.11.07 15:46| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori



Trackback

Qui sotto puoi visualizzare altri blog che stanno scrivendo di questo post.

Se hai un blog e hai pubblicato una tua opinione relativa a questo post puoi utilizzare il trackback per segnalare il tuo intervento perchè venga inserito in questo spazio. In molti blog puoi infatti inserire il link che trovi qui sotto in uno spazio apposito durante la pubblicazione del tuo post.

Indirizzo da utilizzare per il Trackback di questo post:
http://www.beppegrillo.it/cgi-bin/mt-tb.cgi/731.

I post di altri blog che fanno riferimento al post Anti Gentiloni Divide:

» Pay per view, sconfitta di rigore da LA VOCE DI KAYFA
La revoca della squalifica di due turni al calciatore del Napoli Zalayeta per aver simulato durante la partita Napoli-Juve di sabato sera la caduta in area che valse alla squadra partenopea il secondo, contestato, calcio di rigore, dopo che la Corte di... [Leggi]

31.10.07 15:28

» Anti Gentiloni Divide da rosannamarani
Anti Gentiloni Divide [Leggi]

31.10.07 16:13

» Dis-informazione da Meditare.net (meditazione, benessere, spiritualita')
La schiatta partitica non demorde. Persegue indefessa l'inevitabile mira, consolidare i propri privilegi. E non si vergogna di nulla. Per rafforzare il proprio riprovevole, quanto censurabile status è disposta, persino, a rimaneggiare il liberalismo. [Leggi]

31.10.07 17:09

» Digital Divide… Chi era costui? da IL NUOVO CHE AVANZA... E CHE CERCANO DI VENDERLO PER BUONO
Posso immaginare il nostro ministro per le Telecomunicazioni che cammina pensoso per il campo da tennis mentre esamina il bando di concorso per l’assegnazione delle frequenze del Wi-Max mentre si interroga su che cosa abbiano da preoccuparsi gli ... [Leggi]

31.10.07 18:43

» Intervista dei Grilli di Roma al Ministro Gentiloni da Qui Livorno Libera - VideoBlog
E diamogliela una mano ... [Leggi]

31.10.07 19:14

» Intervista dei Grilli di Roma al Ministro Gentiloni da Qui Livorno Libera - VideoBlog
E diamogliela una mano ... [Leggi]

31.10.07 19:14

» Intervista dei Grilli di Roma al Ministro Gentiloni da Qui Livorno Libera - VideoBlog
E diamogliela una mano ... [Leggi]

31.10.07 19:14

» Concorrenza all' Italiana da Il Re è Nudo (o veste Prada?)
Non ho più parole. [Leggi]

31.10.07 21:22

» SALVIAMO IL WIMAX da GIAKKA
Firmate la petizione e diffondete il box di Anti Gentiloni Divide in Rete come un virus. [Leggi]

01.11.07 12:11

» SALVIAMO IL WIMAX da ACQUABONA
Firmate la petizione e diffondete il box di Anti Gentiloni Divide in Rete come un virus. [Leggi]

01.11.07 12:18

» La fattoria degli italiani da SìGlobal
La “Fattoria degli Animali” è uno dei libri più famosi dello scrittore inglese George Orwell. E’ una fiaba in cui i protagonisti sono degli animali antropomorfi e racconta la storia di una rivoluzione fallita miseramente col tradimento dei princìpi ... [Leggi]

01.11.07 20:31

» Vogliamo il WiMax libero! da TEO NEWS
Il bando presentato da gentiloni e dall'AGCom è scandalosamente a favore degli operatori UMTS. Dobbiamo bloccarlo perchè sennò anche il WiMax farà la stessa fine dell'attuale adsl. Firmiamo la petizione Anti Gentiloni Divide [Leggi]

02.11.07 16:32

» Anche noi copiamo dai cinesi. da .. E se domani
Dopo che i cinesi hanno copiato tutto da tutto il mondo, adesso noi ci mettiamo a copiare qualcosa dai cinesi, "LA LORO POCA LIBERTA" praticamente l'unica cosa che non va copiata dalla Cina. Che altro aggiungere? Purtroppo resto ogni giorno senza parol... [Leggi]

02.11.07 16:51

» Ma l'Italia è ancora un paese democratico? da www.volontapopolare.it
Nei paesi liberi il governo, la magistratura e l'informazione sono indipendenti e si tengono d'occhio a vicenda. Sono i pilastri della democrazia. Il sistema funziona perché se un politico fa il furbetto viene inquisito e/o sputtanato dai giornali, la ... [Leggi]

02.11.07 17:32

» links for 2007-11-03 da Traffyk: i link segnalati
Google Adsense Ora Integrato in Feeburner Facciamo chiarezza sul bug che accorcia la vita degli hard disk su Ubuntu Aggiornate a Internet Explorer 7 anche voi piratini? potete ora farlo Tumblr: release 3.0. YouTube - Die Hard Flusso-Acuto p... [Leggi]

03.11.07 18:22

» Il gentiloni divide da techjam.it
Paolo Gentiloni ha aperto il bando per l’assegnazione delle frequenze per la nuova tecnologia senza fili chiamata WiMAX. Questa tecnologia è presente in molte regioni del mondo, come la Cina dove in alcune zone disagiate, la tecnologia WiMAX ha ... [Leggi]

04.11.07 13:40

» WiMax da http://cagibil.spaces.live.com/Blog/cns!4DDF338FD0960F45!329.entry
WiMax [Leggi]

05.11.07 14:51

» Antigentiloni da braccia rubate all'informatica...
Io ho firmato e tu ? ... [Leggi]

10.11.07 13:21

» Le battagglie di Grillo… e gli altri? da HolyMount
Che al governo non ci sono dei luminari, ce ne siamo accorti da un pezzo e che non ci sono crociati contro i poteri forti dell’economia è oramai italica tradizione. E così, per non fare l’estroverso (che penserebbe Ermete), il Ministro al... [Leggi]

13.11.07 00:38

» Perchè Gli Operatori UMTS Devono Stare Lontani Dal WiMAX da Ikaro.net
Il WiMAX potrebbe darci internet gratis, o a basso costo e rappresentare la fine del digital divide. A meno che... [Leggi]

26.11.07 11:02

» Ladri di conoscenza: lo scippo del Wimax da Il Malfattore
Oggi sono state presentate le buste d’offerta per l’attribuzione delle licenze sul Wimax. Ed è ovvio, la rivoluzione digital-liberale del Ministro Gentiloni per portare le linee veloci del futuro in ogni casa, parte anzitutto dalle parole.... [Leggi]

21.01.08 21:38