Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Chomsky e le macchine di produzione di candidati


interviste_Chomsky.jpg

YouTubeGoogle VideoQuickTime 56k3GPiPod VideoAudio Mp3

Noam Chomsky mi ha rilasciato un'intervista sul V-day e sulle reazioni dei partiti e dei media.
Chomsky dice: "L'attività politica dei partiti ora consiste nel produrre candidati attraverso meccanismi che sono controllati da concentrazioni di potere economico che emarginano la popolazione". Sei solo un elettore "che ha il diritto di votare e che passa la sua vita a delegare e nel farsi comandare ha trovato la sua nuova libertà" come cantava Giorgio Gaber.
Chomsky esprime una forte preoccupazione per la libertà di informazione e per il futuro di Internet.
Il prossimo V-day sarà sull'informazione. Nelle prossime settimane la data. Stay tuned!

"V-Day. Parlamento Pulito. Nulla è stato detto [prima] dalla stampa. E' davvero incredibile che sia stato possibile e ciò riflette la chiara, se non travolgente, necessità della popolazione che chiede sia fatto qualcosa di concreto per risolvere il persistente problema della politica italiana.
Dimostra che [Grillo] ha toccato un nervo scoperto; la reazione riflette, io penso, un senso di colpevolezza e paura. Quello che stanno facendo è molto importante e, per il potere, preoccupante. Tralasciamo l'accusa di terrorismo, che non ha senso. Ma l'accusa di populismo è interessante.
Cos'è il populismo? Populismo significa appellarsi alla popolazione; è un'accusa grave se viene da chi guida l'opinione pubblica. Pensano che la popolazione debba essere tenuta lontana dalla gestione degli affari pubblici. Pensano che la popolazione dovrebbe essere spettatrice e non partecipe.
Secondo questo punto di vista è sbagliato provare a coinvolgere la gente nella gestione della cosa pubblica. Forse il più grande intellettuale USA del XX secolo, Walter Lippman, pensava che la maggioranza della popolazione fosse ignorante e inaffidabile; le persone responsabili che dovrebbero guidare il Paese devono essere tenute al riparo dalle sue iniziative, dalla sua rabbia. Non è una posizione inusuale; è comune tra i liberal, gli intellettuali democratici e, da loro, si trasferisce alle classi dirigenti. E' chiaro, quindi, perché le persone al potere non agiscono secondo i desideri della popolazione; questo è l'opposto di una democrazia funzionante. Penso che la vera democrazia sarebbe molto più efficace senza quelli che chiamiamo partiti politici, che funzionano solo come macchine per la produzione di candidati. L'unica forma di partecipazione è radunarsi ogni tanto e scegliere tra candidati e programmi che vengono presentati loro. Le persone sono escluse dalla formazione delle posizioni politiche dei candidati.
Alcune figure che sono in grado di raccogliere finanziamenti, il che vuol dire che sono "create" dal mondo economico, arrivano nelle città e dicono " Vota per me perché so io cosa fare" e la gente decide se votarli o meno. Una società democratica dovrebbe funzionare un po' diversamente. Cosa dovrebbe accadere in una democrazia vera? La gente si radunerebbe pubblicamente e deciderebbe quale politica preferisce e direbbe ai candidati: "Questa è la politica che desideriamo; se sei in grado di portarla avanti bene, altrimenti vai a casa" Questa sarebbe una democrazia effettiva, il che è molto lontano dalla situazione attuale. L'attività politica dei partiti ora consiste nel produrre candidati attraverso meccanismi che sono controllati da concentrazioni di potere economico che emarginano la popolazione.
Un grande commentatore americano del XX secolo, John Dewey, evidenziò correttamente come "la politica è l'ombra che il potere economico ha posto sulla società". Sembra proprio così, e non è democrazia.
C'è una nuova battaglia da combattere: se Internet debba rimanere libera e gratuita, come lo è se rimane in mani pubbliche, o se debba essere controllata. Controllare Internet non è facile ma ci sono i modi per farlo. Ci sono pochi sistemi per accedere alla Rete: se venissero privatizzati li vorrebbero controllare. Questa è una delle più grandi battaglie negli Stati Uniti, ora." Noam Chomsky

Scarica
 l'ultimo numero del magazine Scarica "La Settimana" N°41-vol2
del 14 Ottobre 2007

15 Ott 2007, 19:43 | Scrivi | Commenti (2230) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

Beppe ha toccato moltissimi nervi scoperti del nosto stato e come dico sempre io "A furia di colpire i nervi si esplode"come in Kenshiro...bene abbiamo BeppeGrilloSAN l ultimo discendente della scuola genenovese di Hokuto...VAI BEPPE SIAMO TUTTI CON Tè!!!

Fabien V. Commentatore certificato 03.01.08 19:08| 
 |
Rispondi al commento

Personalmente nn sono un pattriotico e nn mi piace la mentalità italiana ma è anche vero che da un paese di ignioranti come il nostro escano fuori i migliori critici e contestatori...questo paese con tutti i difetti che ha è riuscita a generare il MITICO BEPPE che oltre al suo paese si preoccupa per cio che succede nel mondo W Grillo forever!!!

Fabien V. Commentatore certificato 03.01.08 19:00| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

IL VIDEO DI CASELLI SI BLOCCA,E' UN PROBLEMA DEL MIO PC O I DIPENDENTI ABUSIVI HANNO INGAGGIATO DEI PIRATI INFORMATICI PER SABOTARCI???
SCANDALO DOPO SCANDALO.....ABBIAMO TOCCATO IL FONDO,ADESSO COMINCEREMO A SCAVARE!!

CICCIO NICO 16.11.07 19:10| 
 |
Rispondi al commento

SPAZIO ALLA CREATIVITA'

Premessa:
Lungi da me l'idea di volermi "fare
un nome" poiché il nome ce l'ho già.
Io penso che l'arte e la cultura
in generale debbano e possano essere
utili alla causa civile che il Blog
di Grillo sta portando avanti. Chi
sa scrivere bene solitamente si
occupa di cultura (nel senso più
ampio del termine). I poeti infasti-
discono il potere perché esprimono
con raffinatezza e stile il mal-
contento popolare (intendiamoci:
i poeti autentici "sono" popolo,
fanno cioè parte del popolo).


SE IO FOSSI MINISTRO (CANZONE)
di Severino Verardi


SE IO FOSSI MINISTRO
SAI COSA FAREI
FAREI UNA LEGGE
DOVE NON CI SON REI!

. . . NON CI SON RE
NE' SANTI IN PARADISO
NE' DIAVOLI SENZA SORRISO

SE IO FOSSI MINISTRO
SAI COSA FAREI
FAREI UNA LEGGE
DOVE NON CI SON REI!

. . . NON CI SON RE
NE' SANTI IN PARADISO
NE' DIAVOLI SENZA SORRISO


--- Tutti i diritti di questa
canzone sono del sottoscritto.
Chi volesse il CD AUDIO (musica
e parole) di questa CANZONE è
disponibile in offerta libera
contattandomi al seguente indi-
rizzo Email: poetaverardi@gmail.com
(più avanti farò un mio sito Web).

CANTATELA IN STRADA, IN UFFICIO,
NELLE FABBRICHE, SUGLI AUTOBUS,
SUI TRENI O DOVE E QUANDO VOLETE
VOI!

Severino Verardi Commentatore certificato 13.11.07 12:27| 
 |
Rispondi al commento

SE IO FOSSI MINISTRO (CANZONE)
di Severino Verardi

SE IO FOSSI MINISTRO
SAI COSA FAREI
FAREI UNA LEGGE
DOVE NON CI SON REI!

. . . NON CI SON RE
NE' SANTI IN PARADISO
NE' DIAVOLI SENZA SORRISO

SE IO FOSSI MINISTRO
SAI COSA FAREI
FAREI UNA LEGGE
DOVE NON CI SON REI!

Severino Verardi 10.11.07 21:48| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe Grillo,
non so se ho ricevuto dei voti e nemmeno mi
interessa. Ho comunque notato che i commenti
più votati sono solitamente i peggiori: dato
che ho l'impressione che IL VOTO dei votanti
(nella maggioranza dei casi) non brilli di
molta razionalità . . .

Severino Verardi 08.11.07 15:33| 
 |
Rispondi al commento

sabato 27 ottobre 2007

? ? ? ? ?

Insomma,si può sapere,una volta per tutte,che cazzo ci si stà a fare al mondo ? Io ho bisogno di saperlo . Altrimenti smetto di respirare e moio qui , nì mezzo , senza badare a spese ne ripensamenti . Nì mezzo come un monumento , anzi , peggio , come una caate di cane .
Ho bisogno di conoscere il senso di questa tortura che chiamano pomposamente " VITA " . No , perchè se si stà dietro ai discorsi pare tutto bello , liscio e pulito , ma se con l'unghia gratti via il manifesto pubblicitario che c'è appeso fuori , ti accorgerai che sotto c'è una camionata di giramenti di coglioni , di prese di per ì culo e fregnacce d'ogni tipo e grado .
No,perchè a discorsi fanno presto a pigliarci per il culo : dice " Vieni da noi che ti si dà tutti i soldi che ti servono..." , poi ci vò io e mi dicono " Lei fornisce poche garanzie , nel senso , se avesse delle entrate regolari potremmo vedere di dargli almeno un calcio negli stinchi , ma così non possiamo proprio dargli una sega." O allora ? che cazzo ci raccontate , qui ci sono più finanziarie che fabbriche . Ma la "PRODUZIONE" chi la fà allora? Cioè , chi materialmente costruisce un bene come controvalore della propria paga ? Lo costruisce il disgraziato con il contratto a progetto (che poi non gli danno nemmeno il prestito) , o lo costruisce il promotore finanziario che gioca con i soldi sudati da un'altro? No , qui bisogna capirsi . In quanti sono , ma sopratutto chi sono , quelli che di fatto "PRODUCONO" quello che viene alla fine chiamato Prodotto Interno Lordo ?
Io , che son un pochino di parte , vedo un monte di disperati che si dannano per ritrovare un lavoro (di nuovo precario) in questo stato governato dalla legge 30 (guai a chiamarla legge Biagi , ti guardano come se tu gli sparassi un'altra volta) . Vedo una barcata di persone che verso il 22-25 del mese cominciano a sacramentare tutti i santi del paradiso , perchè specialmente se è s

jacopo m. Commentatore certificato 27.10.07 19:45| 
 |
Rispondi al commento

sabato 27 ottobre 2007

? ? ? ? ?

Insomma,si può sapere,una volta per tutte,che cazzo ci si stà a fare al mondo ? Io ho bisogno di saperlo . Altrimenti smetto di respirare e moio qui , nì mezzo , senza badare a spese ne ripensamenti . Nì mezzo come un monumento , anzi , peggio , come una caate di cane .
Ho bisogno di conoscere il senso di questa tortura che chiamano pomposamente " VITA " . No , perchè se si stà dietro ai discorsi pare tutto bello , liscio e pulito , ma se con l'unghia gratti via il manifesto pubblicitario che c'è appeso fuori , ti accorgerai che sotto c'è una camionata di giramenti di coglioni , di prese di per ì culo e fregnacce d'ogni tipo e grado .
No,perchè a discorsi fanno presto a pigliarci per il culo : dice " Vieni da noi che ti si dà tutti i soldi che ti servono..." , poi ci vò io e mi dicono " Lei fornisce poche garanzie , nel senso , se avesse delle entrate regolari potremmo vedere di dargli almeno un calcio negli stinchi , ma così non possiamo proprio dargli una sega." O allora ? che cazzo ci raccontate , qui ci sono più finanziarie che fabbriche . Ma la "PRODUZIONE" chi la fà allora? Cioè , chi materialmente costruisce un bene come controvalore della propria paga ? Lo costruisce il disgraziato con il contratto a progetto (che poi non gli danno nemmeno il prestito) , o lo costruisce il promotore finanziario che gioca con i soldi sudati da un'altro? No , qui bisogna capirsi . In quanti sono , ma sopratutto chi sono , quelli che di fatto "PRODUCONO" quello che viene alla fine chiamato Prodotto Interno Lordo ?
Io , che son un pochino di parte , vedo un monte di disperati che si dannano per ritrovare un lavoro (di nuovo precario) in questo stato governato dalla legge 30 (guai a chiamarla legge Biagi , ti guardano come se tu gli sparassi un'altra volta) . Vedo una barcata di persone che verso il 22-25 del mese cominciano a sacramentare tutti i santi del paradiso , perchè specialmente se è s

jacopo m. Commentatore certificato 27.10.07 19:36| 
 |
Rispondi al commento

Beppe CHE FACCIAMO ?????????

Cavallo Pazzo Commentatore in marcia al V2day 27.10.07 15:34| 
 |
Rispondi al commento

NON POSSIAMO ABBASSARE LA TESTA DI FRONTE AL GOLPE POLITICO-GIUDIZIARIO:

FIRMA LA PETIZIONE - RIDATE L'INCHIESTA WHY NOT A DE MAGISTRIS! -

Questo è il link:

http://www.volontapopolare.it/index.php?option=com_content&task=view&id=70&It

Importante: cerchiamo persone interessate per la Lista Civica Volontà Popolare che facciamo conforme a cert. trasparenza beppegrillo.it, per partecipare o avere maggiori info questo è il link:

http://www.volontapopolare.it/index.php?option=com_registration&task=register

Grazie!

P.S. DOBBIAMO MOBILITARCI IN TUTTA ITALIA!

Max R. Commentatore certificato 25.10.07 00:47| 
 |
Rispondi al commento

NON POSSIAMO ABBASSARE LA TESTA DI FRONTE AL GOLPE POLITICO-GIUDIZIARIO:

FIRMA LA PETIZIONE - RIDATE L'INCHIESTA WHY NOT A DE MAGISTRIS! -

Questo è il link:

http://www.volontapopolare.it/index.php?option=com_content&task=view&id=70&It

Importante: cerchiamo persone interessate per la Lista Civica Volontà Popolare che facciamo conforme a cert. trasparenza beppegrillo.it, per partecipare o avere maggiori info questo è il link:

http://www.volontapopolare.it/index.php?option=com_registration&task=register

Grazie!

P.S. DOBBIAMO MOBILITARCI IN TUTTA ITALIA!

Max R. Commentatore certificato 24.10.07 00:45| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei dire tante cose, ma la nausea mi impedisce di rovesciare la valanga di improperi su questi "ATTORI Da GROTTESCA COMMEDIA" recitata sulle nostre spalle e a spese nostre. In questo momento sono le 11.04 del giorno 23.10.07 ed in televisione hanno appena annunciato che il "Signor Mastella" starebbe presentando le sue dimissioni. E poi dicono che i miracoli non esistono. Fosse la volta buona che li mandiamo tutti a casa questi buoni a nulla? Sergio

sergio loddo 23.10.07 11:07| 
 |
Rispondi al commento

Guardare il telegiornale o leggere un bollettino di guerra è ormai la stessa cosa. Vedere il volto del "mortadella" o farsi purgare è uguale, il risultato non cambia. Per non parlare della "pallina da ping pong", come lo ha definito la Mussolini, si sarà dimesso un centianio di volte, ma si è dimenticato di usare lo "scollante" per sollevarsi da quella poltrona. Ma i C.P.T. non erano stati definiti, da qualcuno che ha la erre moscia, "Lagher"? Come mai, adesso che ha il fondo schiena poggiato su una poltrona, non ne parla più visto che ci sono stati anche dei suicidi ultimamente? Poveri operai, credevano che il rosso fosse un colore vincente, ma hanno constatato sulla loro pelle che l'unico colore che ha vinto è il verde, quelle delle loro tasche. Però i "Signori" si dispiacciono del fatto che l'operaio, con quello che percepisce di stipendio, non arriva a fine mese. Infatti si dispiacciono così tanto che, almeno una volta l'anno, si aumentano lo stipendio. Sicuramente perchè, anche loro, con circa 20.000,00€. al mese non riescono a comprarsi il pane. In compenso si sono comprati le case (e qualcuno l'intera palazzina) IACP dentro Roma a prezzi da loro stessi stabiliti. Povero "compagno" è proprio vero, TU LAVORA CHE IO MAGNO", e come se magno, a li mortè.... poi, caro il mio amico prodiano & C., cosa ci fà tuo figlio, o meglio il "BAMBOCCIONE", in casa? Mandalo ad occupare il posto di lavoro che gli è stato creato dai "Signori" che tu hai mandato a gestire la tua vita. Sarebbe giusto il provebio "hai voluto la bicicletta ora pedela" se non fosse che a pedalare tocca pure a noi. Cosa bisognerebbe fare per farvi capire che i "Bellinguer" non esistono più? E' finita quell'epoca. Questi per una poltrona sono capaci di dare via tutto il baraccone, per non dire qualche altra cosa.
Pur di raccogliere voti hanno i"talianizzato" extra comunitari che non sanno parlare neanche l'italiano, non che tutti loro ci riescano. UNIAMOCI E MANDIAMO A CASA QUESTI INETTI - Sergio

sergio loddo 23.10.07 10:47| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

NON POSSIAMO ABBASSARE LA TESTA DI FRONTE AL GOLPE POLITICO-GIUDIZIARIO:

FIRMA LA PETIZIONE - RIDATE L'INCHIESTA WHY NOT A DE MAGISTRIS! -

Questo è il link:

http://www.volontapopolare.it/index.php?option=com_content&task=view&id=70&It

Importante: cerchiamo persone interessate per la Lista Civica Volontà Popolare che facciamo conforme a cert. trasparenza beppegrillo.it, per partecipare o avere maggiori info questo è il link:

http://www.volontapopolare.it/index.php?option=com_registration&task=register

Grazie!

P.S. DOBBIAMO MOBILITARCI IN TUTTA ITALIA!

Max R. Commentatore certificato 22.10.07 01:13| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,

a volte penso che il tuo coraggio è miracoloso come l'acqua della speranza. Al prossimo V-Day parteciperò senz'altro. Io sto con Di Pietro e con l'Italia dei Valori, sono coordinatore provinciale di Pisa, ma a queste tue gloriose giornate noi ti daremo una mano, perchè le tue iniziative sono sacrosante. Non ci importa la visibilità della nostra presenza o farci pubblicità sulle tue iniziative, ti diamo una mano e basta.
Il tema dell'informazione e della liberalizzazione della professione del giornalista, sono talmente importanti che aiutarti è il minimo che possiamo fare.
Ti auguro tanta forza e lunga vita, Antonio Cassone IDV - PIsa

antonio cassone 21.10.07 13:43| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,

a volte penso che il tuo coraggio è miracoloso come l'acqua della speranza. Al prossimo V-Day parteciperò senz'altro. Io sto con Di Pietro e con l'Italia dei Valori, sono coordinatore provinciale di Pisa, ma a queste tue gloriose giornate noi ti daremo una mano, perchè le tue iniziative sono sacrosante. Non ci importa la visibilità della nostra presenza o farci pubblicità sulle tue iniziative, ti diamo una mano e basta.
Il tema dell'informazione e della liberalizzazione della professione del giornalista, sono talmente importanti che aiutarti è il minimo che possiamo fare.
Ti auguro tanta forza e lunga vita, Antonio Cassone IDV - PIsa

antonio cassone 21.10.07 13:34| 
 |
Rispondi al commento

Vergogna a Prodi ed al suo governo! Mettere il bavaglio ad Internet e agli italiani è l'ultima cosa che dovevano fare. Hanno paura di Grillo, delle opinioni libere e delle iniziative che possono scaturire dalla libera informazione. Ha ragione il magistrato De Magistris. Siamo tornati ad sistema fascista. Controllare l'informazione e vessare chi fa il proprio dovere in modo onesto. Non vi bastavano i concorsi pubblici pilotati, le truffe e le ruberie?Dovevate mettere le mani anche sulle persone oneste e sulle informazioni? E osano anche chiamarla democrazia. Io lotterò con gli altri senza riserve per mandare a casa questo governo ed anche altri che seguiranno se ci impediranno di esprimere le nostre opinioni in modo libero e democratico.

Grazia Rossi 21.10.07 12:28| 
 |
Rispondi al commento

ecco che sono riuscito a farmi finalmente schedare, come voi tutti !
è la prima volta che intervengo ed anche se avrei molto da dire di inedito e forse da insegnare (vista l'età), mi limito ad esprimere la mia indignazione vera (mi fa venire mal di stomaco solo al pensare l'eventualità) per il progetto di regolamentazione degli accessi in rete, che indicate come responsabilità del signor Levi, aiutante del PdC.
Questa notizia non è stata diffusa dai media tradizionali, non vale la pena di sollecitare "Annozero", "Matrix (??)" , "Che tempo fa" o "Porta a porta (???)" ?
Se se parla pubblicamente qualcosa succede.
Buon lavoro.

walter marino 21.10.07 12:25| 
 |
Rispondi al commento

A tutti i Fessi.........personalmente penso che siamo un popolo di fessi,ci stiamo facendo prendere ancora per il culo. Facciamo un po'di conti delle ultime manifestazioni politiche Sinistra radicale (un milione),P.D.(3,5 milioni)A.N.(0,5 milioni)elezioni dei sindacati(5,2 milioni)per un totale di circa 9 milioni di protestanti o di coloro che vogliono partecipare alla vita politica,ovviamente il tutto serve a dividerci a sprecare e disperdere il malumore.Si puo' considerare l'ipotesi di aggregarci? Avere un programma comune?Senza bandiere? Per me qualcuno tremerebbe e non ci accusera di antipolitica.Io propongo di creare qualcosa di veramente serio facciamole noi le primarie dal basso con gente che non ha mai avuto a che fare con la politica anche perche' starcela a menare sul blog tra noi senza che nulla cambi dopo un po' stufa!!!!!!!

giuseppe pizzulli 21.10.07 12:17| 
 |
Rispondi al commento

Come si vede che il governo e a corto di idee.Imbavaglire la rete!!! Evidentemente ancora questo governo non ha toccato il fondo.Speriamo che non decidano di mettere una legge tipo "fare domanda in bollo prima di andare al cesso"Perchè se passasse una legge del genere non ci resta che comunicare con il cesso visto che i nostri dipendendi ci trattano come "carta igienica"
Vai Beppe non rinunciare mai a lottare per noi e con noi

Salvatore A. Commentatore certificato 21.10.07 11:56| 
 |
Rispondi al commento

Mi vergogno di essere italiano. Esiste un' insofferenza??? Ma non tentiamo di risolverla su!!!... troppa fatica, mascheriamo, nascondiamo, censuriamo... molto meno dispendioso, poi a noi ci pensano i santi in cielo... facciamo pagare i blog e magari se facciamo i bravi ci faranno pagare anche l'aria...(ci manca davvero poco!!)
L'altro giorno ho letto la costituzione italiana con attenzione..... è un documento bellissimo!! La costituente non era formata da coglioni come quelli di oggi. Coglioni che vogliono cacciare i senatori a vita perchè ritengono che siano il vero problema dell'italia.
....siamo un popolo comodo... ma sono convinto che tra poco il sistema imploderà!!
gianluca carcangiu

Gianluca Carcangiu 21.10.07 11:14| 
 |
Rispondi al commento

A proposito di informazione pilotata, suggerirei di creare un Blog sui cui vengano pubblicate (senza possibilità di cancellazione) tutte le lettere inviate ai giornali e cestinate a causa dell'argomento. Spesso anche da giornali di sinistra. Vi accorgerete come non sia possibile parlare pubblicamente di mille argomenti, come Istat, Scala mobile, Beni confiscati dallo Stato ai malavitosi, ma congelati e mai usati (Vedi Report di qualche mese fa) - Sindacati - parametri di calcolo delle pensioni e loro mancato aggancio alla dinamica salariale - Superprivilegi vergognosi dei parlamentari - L'indulto, affronto per le parti lese - E mille altri argomenti nelle lettere ai giornali, vengono sistematicamente cestinati insieme alla lettera che li contiene.- Basterebbe fare un'indagine su questo per capire come la Stampa sia sempre filogovernativa! Altrettanto dicasi dei Sindacati. - Sono molte le denuncie da fare, secondo me - Una proposta concreta: insieme ai referendum abrogativi, mettiamoci anche quelli propositivi. Vi siete chiesti come mai non sono mai stati approvati ??? - Bella domanda, vero ?

Antonio Sutera Sardo 21.10.07 10:06| 
 |
Rispondi al commento

Ennesima “gabola” all’italiana

Il 18 ottobre una lettera dell’ENEL datata 5 ottobre mi comunica che “con Delibera n. 237/07 l’Autorità per l’energia elettrica ha introdotto a partire dal 1° ottobre 2007 condizioni economiche basate su prezzi differenziati per fascia oraria”.

Cioè se voglio “condizioni vantaggiose” devo scegliere entro il 30 ottobre (!) l’opzione di tariffa bioraria con cui i miei consumi devono risultare concentrati nelle ore “vuote” per almeno del 66%.

Inoltre “le suddette condizioni possono risultare vantaggiose o svantaggiose a seconda della capacità di concentrare i consumi rispettivamente nelle ore vuote e nelle ore piene”. Una lotteria!

E poi “qualora il consumo in un bimestre superi la percentuale del 33% per le ore piene pagherò un prezzo SUPERIORE a quello che avrei pagato se avessi mantenuto la tariffa monoraria”. Praticamente, ti do una multa se superi una certa velocità MA TU NON HAI A BORDO NESSUN TACHIMETRO!

Infine, dopo il 1° ottobre “il mio misuratore sarà in grado di rilevare il consumo secondo le fasce orarie”. Fortunato lui!

A parte la prevaricazione punitiva e unilaterale, credo che si debba proporre un periodo di prova di qualche bimestre. Inoltre, l’utente stesso deve poter effettuare le letture dei propri consumi medi ora per ora (con il pulsante previsto sui contatori telematici).

Infine sottolineo l’ermeticità delle bollette Enel, in cui i consumi sono ricalcolati in base a coefficienti incomprensibili ed arbitrari.

Per capire è inutile telefonare all’Enel sperando di parlare con una persona: c’è solo un risponditore automatico che, dopo 30 opzioni, ti riporta al punto di partenza!

L’unica è recarsi ad un punto di ascolto Enel, come ho dovuto fare per ben tre volte per riuscire a parlare con un funzionario, che mi ha trattato dall’alto al basso. Quando ho chiesto qual’è la logica della complessità degli algoritmi impiegati, mi è stato risposto che erano stati messi a punto dai… loro esperti!
Bè, allora va bene…

Roy Willer Commentatore certificato 21.10.07 03:19| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
cerchero' di essere conciso, si tratta di un APPELLO.
Lavoro in RBS (Royal Bank fo Scotoland) in Harrogate (UK). L'oraio di lavoro prevede 7h al giorno con 1hr pranzo (non pagata), preciso che quindi sono 8hr perche' 7 EFFeTTIVE di lavoro. Bene, lavoro praticamente per Bankline service fornendo servizio clienti con un volume di chiamate che si aggira tra le 50 alle 100 al giorno. IL PUNTO E' CHE HANNO SOPPRESSO LA FAMOSA PAUSA DI 15 MINUTI DEL MATTINO E DI 15 MINUTI DEL POMEIRGGIO MA SOLO PER NOI IMPIEGATI SOCIETA' "ADECCO". Questo e' completamente INSANO come anche riportato in un ariticolo della BCC: "The researchers say anybody who uses a computer for prolonged periods should undertake frequent leg and foot exercises, and take regular breaks away from the screen."
Questo SOPRUSO sta veramente MINANDO la mia SALUTE forse piu' di quanto le pause soppresse possano fare. Ti chiedo un parere, ti chiedo di scatenare l'IRA di INGIUSTIZIA che sai generare anche per questo spcifico argomento. Sono pronto a dare dettagli precisi perche' VORREI tanto che una COMMISSIONE FACCIA visita nel nostro posto di lavoro per verificare se quanto CI IMPONGONO e' A NORMA secondo i criteri si SALUTE o NO?

GRAZIE
Francesco

Francesco Vediamo 21.10.07 00:35| 
 |
Rispondi al commento

cazzo,sono nel blog...e mo' che dico?...
invento un nome: blogosfera.
Vendola Coglione-.

Stefano Steffe 21.10.07 00:17| 
 |
Rispondi al commento

Sono preucupatissimo, non che non lo fossi prima, mi era già da tempo passato in mente che ciò potesse accadere. Ora che il Sig. Noam Chomsky conferma il mio sospetto, che Prodi & C., soprattutto ora, vogliono togliere la libertà di espressione sui siti e blog, sottolineo: Controllare Internet non è facile ma ci sono i modi per farlo? Ci sono pochi sistemi per accedere alla Rete: se venissero privatizzati li vorrebbero controllare? Questa è una delle più grandi battaglie negli Stati Uniti, ora? Facciamo qualche cosa... sul serio... organizziamoci perché ciò non accada nel nostro Paese... mai!


critto da nicola piccenna, il 20-10-2007 19:58
La fine dell'indipendenza della magistratura è la fine della Repubblica Italiana

La tragedia della Giustizia Italiana ha raggiunto il suo apice. Non si era mai visto, in centoquarantasette anni dall'unità d'Italia, quello cui questa disgraziata generazione d'Italiani ha assistito negli ultimi 30 giorni. Un Ministro della Repubblica che chiede il trasferimento di un magistrato che indaga sul Presidente del Consiglio dei Ministri e che, nella medesima inchiesta, è “attenzionato” per una serie di rapporti che potrebbero preludere alla sua (del Ministro, ndr) stessa iscrizione. Sembrava fosse già un vulnus gravissimo, solo parzialmente mitigato dalla decisione del CSM di procastinare la decisione sul trasferimento; disinnescando così il potenziale “interesse privato” della richiesta ministeriale che sembrava implicito nell'urgenza dell'istanza cautelare. Oggi, 20 Ottobre 2007, assistiamo allibiti “all'esproprio” del procedimento “Why Not”, operato sconsideratamente dal Procuratore Generale di Catanzaro non appena è stata resa nota l'iscrizione nel registro degli indagati, proprio nell'ambito del procedimento “Why Not”, dello stesso Ministro della Giustizia. Motivo? Pare sia l'incompatibilità del Dr. Luigi De Magistris (titolare dell'inchiesta) che non avrebbe potuto procedere contro il Ministro Mastella in virtù del procedimento di trasferimento pendente al CSM su richiesta del politico di Ceppaloni. Non ci vuole la scienza giuridica dei filosofi del diritto per capire l'assurdità (e la violenza tracotante) che il provvedimento trasuda. É vero l'esatto contrario. Era il Ministro che non poteva chiedere il trasferimento del Dr. De Magistris titolare dell'inchiesta che vedeva indagato il suo capo di governo (On. Romano Prodi) e, potenzialmente come poi si confermerà nell'iscrizione nell'apposito registro, lui stesso, Ministro. Se la decisione del Dr. Dolcino Favi (Procuratore Generale di Catanzaro che ha disposto la re

antonio moio 20.10.07 22:51| 
 |
Rispondi al commento

CHE SENSO HA PARLARE DI DEMOCRAZIA SE POI I POLITICI NON POSSONO ESSERE INDAGATI?

antonio moio 20.10.07 22:41| 
 |
Rispondi al commento

Pietro Ingrao (coerente discepolo di Antonio Gramsci) usando un vecchio moto alla OCEANICA manifestazione del DISSENSO POPOLARE del 20 10 2007 dice LA LOTTA CONTINUA. Noi PERilBENEdiTUTTI ascoltiamolo e a questo governo da NOI VOTATO pretendiamo il rispetto del PROGRAMMA del 16 OTTOBRE del 2005 NO alla legge Biagi NO alla Guerra SI ai VALORI della Libertà, Democrazia, Pace, Lavoro, Amore, che sono le più ALTE e NOBILI parole che al mondo esistono e NESSUNO può prendersi il diritto di speculare e farne uso per un personale tornaconto perchè sono i più ALTI VALORI PERilBENEdiTUTTI i POPOLI del MONDO. Politici di CASTA con questa legge voi pensate di IMPEDIRE di raggiungere il nostro traguardo. Toglietevelo dalla testa perchè non potete PREVALERE con l'OBBIETTIVO della vostra logica di CASTA IndustrialPoliticoSindacale di CONCERTARE per REALIZZARE il vostro TORBIDO SOGNO.
GIOVANI TALENTI FERMIAMO QUESTO BARBARO SISTEMA. CONTINUIAMO UNITI PER DIMOSTRARE il DISSENSO POPOLARE. Non permettiamo che il TORBIDO SOGNO della CASTA PADRONA IndustrialPoliticoSindacale si realizzi.ONESTI CITTADINI, IMPRENDITORI, LAVORATORI, COMMERCIANTI ARTIGIANI, PESCATORI, PENSIONATI, INTELLETTUALI, DOTTI e SAPIENTI, OPERAI, PASTORI, CONTADINI, PRECARI e DISOCCUPATI. Siamo stati tutti TRADITI dalla CASTA dei politici al servizio degli AFFARI. Prepariamoci perchè il nostro futuro SE QUESTA LEGGE PASSA per i nostri figli sarà veramente DURO per avere un pezzo di pane. IL coraggio lo dobbiamo trovare per FERMARE questo BARBARO SISTEMA. Tutti uniti e coesi dobbiamo dire ai politici, PERilBENEdiTUTTI fatte LARGOaiGIOVANI Talenti Liberi e senza NODI per costruire il TEMPIO dei VALORI per diffondere Pace, Libertà, LAVORO a tutti a tempo INDETERMINATO come vuole la nostra COSTITUZIONE. Unica GARANZIA rimasta per la nostra VITA. PREPARIAMOCI a toglierci le catene che ci rendono SCHIAVI e prepariamo il CAMMINO per costruire il NUOVO TEMPIO dei VALORI PERilBENEdiTUTTI per creare un MONDO LIBERO dai NODI

Mario Flore 20.10.07 22:32| 
 |
Rispondi al commento

e' vergognoso quello che hanno fatto al pm de magistris e a noi tutti Italiani ci hanno tolto tutto mesi e mesi di lavoro ore e ore di lavoro per poi niente neanche uno straccio di prove aaaaaaa mi viene il vomito ma ma come e' possibile che in un paese civile e democratico possono accadere cose di questo tipo sono incazzato mi verrebbe di prendere bagagli e lasciare di corsa questa nazione che oramai e finita finita ma la mia coscenza mi dice di rimanere e battermi. il ferro battiamolo a caldo ora tutti in piazza subito de magistris dobbiamo moltiplicare i de magistris ci vogliono altri de magistris tanti de magistris grazie de magistris sei un eroe per conto mio sei lumo modello dell'italia che avrebbe voluto il caro Aldo Moro il caro Giovanni Falcone il Caro Paolo Borsellino e tanti altri uomini eroi che purtroppo non ci sono piu oramai morti per dare giustizia e orgoglio alla nostra nazione ma ricordiamoci che habbiamo un magistrato che ci rappresenta ed e in vita tra noi e in prima linea per la legalita ed oggi dopo mesi e o mesi di duro lavoro gli hanno tolto le indagini sul potere politic

francesco mercadante 20.10.07 22:24| 
 |
Rispondi al commento

e' vergognoso quello che hanno fatto al pm de magistris e a noi tutti Italiani ci hanno tolto tutto mesi e mesi di lavoro ore e ore di lavoro per poi niente neanche uno straccio di prove aaaaaaa mi viene il vomito ma ma come e' possibile che in un paese civile e democratico possono accadere cose di questo tipo sono incazzato mi verrebbe di prendere bagagli e lasciare di corsa questa nazione che oramai e finita finita ma la mia coscenza mi dice di rimanere e battermi. il ferro battiamolo a caldo ora tutti in piazza subito de magistris dobbiamo moltiplicare i de magistris ci vogliono altri de magistris tanti de magistris grazie de magistris sei un eroe per conto mio sei lumo modello dell'italia che avrebbe voluto il caro Aldo Moro il caro Giovanni Falcone il Caro Paolo Borsellino e tanti altri uomini eroi che purtroppo non ci sono piu oramai morti per dare giustizia e orgoglio alla nostra nazione ma ricordiamoci che habbiamo un magistrato che ci rappresenta ed e in vita tra noi e in prima linea per la legalita ed oggi dopo mesi e o mesi di duro lavoro gli hanno tolto le indagini sul potere politic

francesco mercadante 20.10.07 22:02| 
 |
Rispondi al commento

PROVA di scrittura n.2
(se qualcuno vede questo messaggio mi comunichi dove, grazie- giovanni

Giovanni Boldrin 20.10.07 21:20| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe e ciao a tutti voi,era un po che non scrivevo,ma mi è venuta voglia di inviare l'ennesima lettera al nostro Mortadella,se per voi non è troppo disturbo vorrei farla leggere anche a voi.Ciao e grazie a tutti.


Buongiorno,spero che almeno a lei vada tutto bene?Attendo ancora delle risposte da lei o chi per lei risponde alle domande.
Cosa le serve ancora per capire che il terreno incomincia a sgretolarsi sotto i vostri piedi,per lei che ha le non ha sicuramente problemi di stipendio, precariato,sicuramente le cose vanno più che bene,invece di guardare il parmigiano crescere,e parlare con voce sempre pacata,guardi un paese che vi sta sfuggendo dalle mani,direi che ora che vi diate una svegliata. Sperò sia contento per l'operato di Mastella,nei confronti del magistrato De Magistris? Dite sempre che abbiamo il più grosso debito pubblico,ma perche non dite mai che siete voi con i vostri innumerevoli privilegi,vizi ecc il nostro vero debito pubblico. Sicuramente per voi è normale ,ma io mi vergognerei non poco presentarmi davanti al parlamento europeo e rappresentare l'Italia davanti a paesi che a livello di civiltà benessere,cultura sono anni luce davanti a noi. Viaggiando come faccio io per l'Europa,ho avuto la possibilità di vedere queste realtà,e non per sentito dire,al mio rientro mi sembra veramente di essere in un paese del terzo mondo Perche in Olanda ci si può permettere di lasciare i giochi dei bambini davanti alla porta di casa senza che nessuno si permetta di toccarli? Perche in Germania le ragazze da sole possono permettersi di andare a correre alle undici di sera senza alcun problema? Sarà perche in quei paesi la giustizia funziona,e qui volutamente no?

Antonio Spadavecchia 20.10.07 20:58| 
 |
Rispondi al commento

Visto l'evolversi delle cose , visto che non ci sono scelte valide di partito ( non vedo partiti votabili ad oggi , anche perchè i partiti si stanno rivelando inutili per la vita sociale di un popolo che vuole essere libero ) , io faccio la seguente proposta concreta , vi prego di discuterla insieme qua sul blog :

PROPONGO E DISCUTIAMO INSIEME DI CREARE UNA LISTA CIVICA NAZIONALE ( PROPORREI COME NOME "LISTA CIVICA DEL POPOLO ITALIANO" ) DA PRESENTARE ALLE PROSSIME ELEZIONI NAZIONALI , CHE SPERO NON SIAMO LONTANE FACENDO CADERE IL GOVERNO , QUESTA LISTA DEVE AVERE COME PROGRAMMA LA SEGUENTE FINALITA' : LISTA CIVICA DEL POPOLO ITALIANO NASCE E VERRA' SCIOLTA DOPO AVER RAGGIUNTO COME OBBIETTIVO LA SOSTITUZIONE ALL'ATTUALE SISTEMA POLITICO FONDATO SUI PARTITI CON UN SISTEMA DI AUTOGOVERNO BASATO SULLA " DEMOCRAZIA DIRETTA " , IL POPOLO ITALIANO DISCUTE NELLE PIAZZE REALI E NELLE PIAZZE VIRTUALI PROPOSTE DI LEGGE UTILIZZANDO IL MECCANISMO DELLE "PRIMARIE " , I RISULTATI DELLE PRIMARIE VERRANNO CONSEGNATE A PERSONE VOTATE DIRETTAMENTE DAL POPOLO ( IN SOSTITUZIONE DEI DEPUTATI E DEI SENATORI ) ITALIANO CHE AVRANNO IL COMPITO DI REALIZZARE E FAR FUNZIONARE TALI PROPOSTE DI LEGGE , SULLA BASE DEL LORO OPERARATO VERRANNO GIUDICATI E PREMIATI SUI RISULTATI , IN ASSENZA DI RISULTATI CONCRETI E POSITIVI VERRANNO SOSTITUITI CON NUOVE PERSONE DI MAGGIORI CAPACITA' MANAGERIALI . TUTTE LE LEGGI "CONFEZIONATE " DALLE PERSONE AL GOVERNO DOVRANNO PRIMA DI ESSERE RESE OPERATIVE RIMESSE AL VOTO POPOLARE IN DEMOCRAZIA DIRETTA . LA POPOLAZIONE ITALIANA DOVRA' DOTARSI DI FIRMA DIGITALE CON L'UNICO SCOPO DI VOTAZIONE NON UTILIZZABILE AD ALTRI SCOPI ( VEDI METODI DI PAGAMENTO , ECC. ECC. ) .

Questo e' ovviamente il succo della proposta , discutibile e perfezionabile quanto volete , ma è comunque una proposta concreta è da come la vedo io l'unica strada democratica percorribile .Tramite la piazza reale possiamo portare a conoscenza tutti i cittadini italiani per vincere le elezioni .

GUIDO M. Commentatore certificato 20.10.07 20:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma Padoa, quando Schioppa?

Pietro P 20.10.07 20:44| 
 |
Rispondi al commento

.. li avete votati ? siete andati a portare un euro (avete avuto lo scontrino ? in nero !) a quelli che prendono 10.000 volte il vostro stipendio ? ... sono certo che su 300.000 del V-day 100.000 hanno portato l'euro .... ma vi(ci) devono togliere anche il pane per svegliarvi !!!

roberto d. Commentatore certificato 20.10.07 20:34| 
 |
Rispondi al commento

Hanno avocato l'indagine di De Magstris!!!E'morta la democrazia in ITALIA!!

la marca ernesto 20.10.07 19:15| 
 |
Rispondi al commento

vorrei tanto sapere i figli di Padoa schioppa se hanno fatto un mutuo per la loro casa ho se hanno mai fatto un colloqui di lavoro
Caro MInistro

VAFFANCULO......................................................................................

valentino, russo Commentatore certificato 20.10.07 18:57| 
 |
Rispondi al commento

Ciao a tutti!
sono uno studente universitario di 22 anni, al 3^anno di Architettura a Torino, assiduo frequentatore del blog colgo l'occasione per ringraziarvi delle preziose informazioni contenute in esso.
Ho bisogno di un vostro consiglio perchè sono inguaiato per una stupidata e vorrei buoni consigli per uscirne alla meno peggio!!!
Penso che siate a conoscenza del nuovo Articolo 187 del Codice della strada, bene io ci sono cascato in pieno.
Pur avendo la patente da 4 anni senza infrazioni o incidenti Sabato sera mentre rientravo alle 5:00 del mattino a casa dei miei ad Ivrea sono stato fermato da una pattuglia dei Carabinieri che non avendo molto da contestarmi e vedendo la mia fluente pettinatura rasta, mi ha portato a fare l'analisi delle urine. Bingo!!! positivo alla Cannabis (come penso il 90% dei miei coetanei) perdipiù il test è retroattivo di 20 giorni, quindi se fumate una canna per 20 giorni non potete guidare.
Ora dovrò essere processato, affrontare spese di avvocato inoltre sospensione della patente per 6 mesi.
Sono ancora esterefatto di essere stato trattato come un tossico pericoloso, ed ho paura di non potere frequentare nell'anno 2008 l'Erasmus, per una cazzata senza senso. Che cosa posso fare???

Alessio Ravera Chion 20.10.07 18:52| 
 |
Rispondi al commento

Ciao a tutti!
sono uno studente universitario di 22 anni, al 3^anno di Architettura a Torino, assiduo frequentatore del blog colgo l'occasione per ringraziarvi delle preziose informazioni contenute in esso.
Ho bisogno di un vostro consiglio perchè sono inguaiato per una stupidata e vorrei buoni consigli per uscirne alla meno peggio!!!
Penso che siate a conoscenza del nuovo Articolo 187 del Codice della strada, bene io ci sono cascato in pieno.
Pur avendo la patente da 4 anni senza infrazioni o incidenti Sabato sera mentre rientravo alle 5:00 del mattino a casa dei miei ad Ivrea sono stato fermato da una pattuglia dei Carabinieri che non avendo molto da contestarmi e vedendo la mia fluente pettinatura rasta, mi ha portato a fare l'analisi delle urine. Bingo!!! positivo alla Cannabis (come penso il 90% dei miei coetanei) perdipiù il test è retroattivo di 20 giorni, quindi se fumate una canna per 20 giorni non potete guidare.
Ora dovrò essere processato, affrontare spese di avvocato inoltre sospensione della patente per 6 mesi.
Sono ancora esterefatto di essere stato trattato come un tossico pericoloso, ed ho paura di non potere frequentare nell'anno 2008 l'Erasmus, per una cazzata senza senso. Che cosa posso fare???

Alessio Ravera Chion 20.10.07 18:42| 
 |
Rispondi al commento

Oggi,hanno "tolto" l'inchiesta "Why Not" al P.M. De Magistris.De Magistris ha dichiarato:"Ancora una volta,vengo a sapere di provvedimenti riguardanti la mia persona e il mio ufficio,attraverso organi di stampa.Oggi si è sancita la FINE DELLO STATO DI DIRITTO,e la FINE DELL'AUTONOMIA della MAGISTRATURA" .Io NON SO SE VOI VI "RENDIATE CONTO" DI QUELLO CHE QUESTO ATTO VUOL DIRE.Da OGGI in POI,la"VOSTRA" "VITA"!Sarà "NELLE MANI" "DEI POLITICI"!

ClaraRitaZ(TimoteaBebé) 20.10.07 18:04| 
 |
Rispondi al commento

Oggi,hanno "tolto" l'inchiesta "Why Not" al P.M. De Magistris.De Magistris ha dichiarato:"Ancora una volta,vengo a sapere di provvedimenti riguardanti la mia persona e il mio ufficio,attraverso organi di stampa.Oggi si è sancita la FINE DELLO STATO DI DIRITTO,e la FINE DELL'AUTONOMIA della MAGISTRATURA" .Io NON SO SE VOI VI "RENDIATE CONTO" DI QUELLO CHE QUESTO ATTO VUOL DIRE.Da OGGI in POI,la"VOSTRA" "VITA"!Sarà "NELLE MANI" "DEI POLITICI"!

ClaraRitaZ(TimoteaBebé) 20.10.07 18:04| 
 |
Rispondi al commento

-Ho letto il suo ultimo post...Che stiamo aspettando!-Sig.Grillo,chi le scrive è una sorta di figliol prodigo,o meglio,italian prodigo!Logorato dall'egoismo e dalle falsità di una classe dirigente immutabile'formata sempre dagli stessi individui(che appropriatisi del potere hanno mandato questo paese alla rovina),da anni avevo rinunciato al sogno di vivere in un paese "democratico".Ed è stato così sino all'8 Settembre,il V-DAY è stato,per me,un risveglio!Già...nel vedere tanta gente riunita con lei nel denunciare anche questo "regime";"sistema monopolistico"(ha calpestato il nostro diritto come "italiani" a scegliere chi votare)mi sono sentito nuovamente ITALIANO come tutti voi!Ma nonostante ciò loro continuano a fare i loro porci comodi,nascosti dietro l'icona di questa "falsa democrazia"!Ormai hanno creato un cerchio perfetto!Qualunque sia l'affluenza alle urne;qualsiasi carica politica essi ricoprano;a qualunque coalizione essi appartengano...Una cosa è certa:sono sempre lì!E ci rimarranno a vita!BASTA!BISOGNA AGIRE!Lei ha;noi abbiamo...usato le parole,ora ci vogliono le azioni.Un qualcosa che sconvolga l'opinione pubblica,che sia di "imponente"ma"lento"impatto,in modo da dar tempo alla gente di unirsi in massa a noi.Il fine ultimo è quello di arrivare a Roma(per l'amor di DIO in modo pacifico)con tanta di quella gente(che non potranno non prenderci in considerazione)...per gridargli:-VIA DALLE P..LE!Io ho elaborato,dedicando molto tempo,un'idea che potrebbe essere utile anche solo per prenderci spunto!Pronto a mettermi in prima linea,sarei felice di esporla a Lei;a TUTTI,se me ne darete l'onore di farlo.La prego di non lasciare quest'opportunità che il SIGNORE ci sta dando e cioè,di far capire a questa gente che c'è un grido che non taccerà mai nei figli di DIO,ed è:-"GIUSTIZIA" e "LIBERTà".Sà...le vie del signore sono infinite,talmente infinite da riuscir a sintetizzare due grandi parole quali:-"GIUSTIZIA"e"LIBERTà"in una sola espressione:V.......LO!........

Francesco Covelli 20.10.07 17:45| 
 |
Rispondi al commento

-Ho letto il suo ultimo post...Che stiamo aspettando!-Sig.Grillo,chi le scrive è una sorta di figliol prodigo,o meglio,italian prodigo!Logorato dall'egoismo e dalle falsità di una classe dirigente immutabile'formata sempre dagli stessi individui(che appropriatisi del potere hanno mandato questo paese alla rovina),da anni avevo rinunciato al sogno di vivere in un paese "democratico".Ed è stato così sino all'8 Settembre,il V-DAY è stato,per me,un risveglio!Già...nel vedere tanta gente riunita con lei nel denunciare anche questo "regime";"sistema monopolistico"(ha calpestato il nostro diritto come "italiani" a scegliere chi votare)mi sono sentito nuovamente ITALIANO come tutti voi!Ma nonostante ciò loro continuano a fare i loro porci comodi,nascosti dietro l'icona di questa "falsa democrazia"!Ormai hanno creato un cerchio perfetto!Qualunque sia l'affluenza alle urne;qualsiasi carica politica essi ricoprano;a qualunque coalizione essi appartengano...Una cosa è certa:sono sempre lì!E ci rimarranno a vita!BASTA!BISOGNA AGIRE!Lei ha;noi abbiamo...usato le parole,ora ci vogliono le azioni.Un qualcosa che sconvolga l'opinione pubblica,che sia di "imponente"ma"lento"impatto,in modo da dar tempo alla gente di unirsi in massa a noi.Il fine ultimo è quello di arrivare a Roma(per l'amor di DIO in modo pacifico)con tanta di quella gente(che non potranno non prenderci in considerazione)...per gridargli:-VIA DALLE P..LE!Io ho elaborato,dedicando molto tempo,un'idea che potrebbe essere utile anche solo per prenderci spunto!Pronto a mettermi in prima linea,sarei felice di esporla a Lei;a TUTTI,se me ne darete l'onore di farlo.La prego di non lasciare quest'opportunità che il SIGNORE ci sta dando e cioè,di far capire a questa gente che c'è un grido che non taccerà mai nei figli di DIO,ed è:-"GIUSTIZIA" e "LIBERTà".Sà...le vie del signore sono infinite,talmente infinite da riuscir a sintetizzare due grandi parole quali:-"GIUSTIZIA"e"LIBERTà"in una sola espressione:V.......LO!........

Francesco Covelli 20.10.07 17:33| 
 |
Rispondi al commento

13.000 immobili fantasma a Noto
Da quando hanno inventato gli incentivi per i dipendenti pubblici non c'è più fine all'inventiva di costoro e dei loro sindacalisti pur di arrotondariamente lecitamente e non il loro "...misero..." stipendio, ed allora si inventano lavori inutili, si inventano corsi fantasma, si inventano nemici, problemi, evasori, immobili, tasse.
Il problema è che il cittadino deve sudare per vedere riconosciuto la sua serenità.
Si paga ma se perdi la ricevuta devi ripagare, si paga ma se qualcuno scambia la sua misera casa per una reggia devi pagare di più e con la mora, si paga ma se hai due macchine scassate ti fanno l'accerttamento induttivo e sono dolori, se telefoni troppo perchè hai la madre malata pensano che tu lo faccia per lavoro ed hai milioni di clienti.
Oggi la casta dei dipendenti pubblici ha la mania di essere sottopagata e grazie ai sindacati, ai sindacalisti e lacchè vari si inventano per arrotondare lo stipendio lavori utili, progetti finalizzati li chiamano, ma sapete a cosa servono?
A fare il 10% del lavoro che dovrebbero fare nell'orario di lavoro normale.
Il 90% lo farà una ditta esterna ma solo dopo avere vinto una regolare gara d'appalto, pazienza se poi si scopre chi lavora nella ditta sono parenti stretti degli stessi che avrebbero dovuto eseguire il lavoro.
L'accertamento delle tasse non pagate lo faranno i dipendenti dello stesso ufficio che avrebbero già dovuto vigilare, ma badate bene sono troppo impegnati e lo faranno con un progetto finalizzato, ma non in orario extralavorativo, ma durante le ore già pagate (vengono pagati 2 volte beati loro). La ciliegina sulla torta, l'incentivo non è ad ore ma in percentuale sull'accertato.
Che bello figurati se i cittadini conservano le ricevute!
Si mandano allora gli avvisi a tutti, giovani, vecchi, neonati, morti non si nega a nessuno l'illusione di essere ricchi evasori e così raddoppia, triplica, quadruplica l'incentivo.
Se qualcuno ha conservato le ricevute

Corrado Netino 20.10.07 16:17| 
 |
Rispondi al commento

Liguria, battaglia in vista delle prossime elezioni sindacali

Tre stati di crisi in 10 anni al “Secolo XIX”
Una lettera mette sotto accusa il Sindacato regionale

Premessa.
Prima di mettere in rete la cronologia del duro e acceso dibattito che si sta svolgendo in Liguria, soprattutto in rete e via e mail, in vista delle prossime elezioni sindacali, è forse opportuno che una delle “vittime” dello stato di crisi n. 2 (febbraio 2002 – febbraio 2004) porti una piccola ma sentita testimonianza di quanto avvenne in quel caso e di quanto contraddizioni, errori e chissà che cosa d’altro. fu figlia la decimazione dei giornalisti del “Secolo XIX”.

Da molti anni in Liguria, in particolare nella redazione del “Secolo XIX” si vive un clima di estremo disagio, imbarazzo, impotenza.
La politica dell’editore, da almeno 10-15 anni, consiste unicamente nel tagliare posti di lavoro giornalistico e poligrafico, ricorrendo non appena possibile - e con una cadenza ormai quasi prevedibile - ai cosiddetti “stati di crisi”, approvati con sospetta puntualità dai ministeri e dagli altri organi competenti.

Lo stesso INPGI, su cui ricade ed è ricaduto in questi anni il peso maggiore dei “risparmi” della SEP Spa, editrice de “Il Secolo XIX”, è sembrato scarsamente pronto a verificare la reale liceità degli “stati di crisi”, cui sono seguiti, puntualmente, investimenti. A volte davvero inaspettati: come la “creazione” (meglio: acquisizione da terzi con moneta sonante) di una stazione radio (oggi Radio 19), con assunzione logica di personale tecnico, artistico e anche giornalistico, per migliorare ed espandere l’immagine del quotidiano ormai in caduta quasi libera per quanto attiene le vendite.
Nulla di scandaloso. Se però non fosse che, già nel 1977, l’editore era proprietario di una stazione televisiva regionale, TVS Telesecolo, che trasmise con grande successo fino al 1984 e che fu, inspiegabilmente, ceduta in toto, marchio compreso all’allora Fininvest. (1 segue)

nino pirito 20.10.07 16:15| 
 |
Rispondi al commento

Questa volta l'hanno fatta grossa. Alla prima occasione saremo in tanti a scendere in piazza per difendere i blog. Prepariamoci dunque al blogday!

Gennaro Guida, Firenze

gennaro guida 20.10.07 16:03| 
 |
Rispondi al commento

Fermate l’Italia: voglio scendere !

O meglio: fermate l’Italia per un momento e, se siamo ancora in tempo……. diamoci una regolata !

Se siamo ancora in grado di farlo, cerchiamo di guardarci fuori dal nostro giardino, tutti dai potenti ai poveretti e vediamo se non possiamo far nulla per raddrizzare questo catorcio che è diventata l’Italia.

Sto leggendo “La Casta” e, a quello che ne capisco, ne viene fuori un immagine della politica sconcertante: non c’è più nessun ideale comune, si fa la corsa ad accaparrare solo per sé stessi e per il parentado!!

Un momento, non illudiamoci che questo riguardi solo “La Casta”: ahimè, pensiamoci un po’ su, riguarda il comportamento di ognuno di noi.
Forse la nostra storia ci può dare una mano a scoprire qualche cosa dei nostri comportamenti: l’esistenza passata di stati e staterelli, di feudi , guerre, divisioni, monarchie, papati, fascismi e repubbliche, forse non ci hanno consentito di diventare grandi e ci fa diventare sempre più egoisti, per pensare solo a noi stessi.
.........segue

Leonardo Panico 20.10.07 12:13| 
 |
Rispondi al commento

Ancora un altro episodio di cronaca che scuote l'opinione pubblica e getta ombre e panico in questa nuovo sistema economico in cui viviamo.

Un operaio si è suicidato all'interno della fabbrica in cui lavorava perché temeva di non riuscire più a pagare la rata del mutuo.

Grazie al sistema politico-economico che ci taglieggia e ci priva di ogni possibile sicurezza

Giancarlo Castagnoli 20.10.07 09:16| 
 |
Rispondi al commento

Libertà, Democrazia, Pace, Lavoro, Amore, sono le più ALTE e NOBILI parole che al mondo esistono e NESSUNO, NESSUNO, NESSUNO può prendersi il diritto di speculare e farne uso per un personale tornaconto perchè sono i più ALTI VALORI PERilBENEdiTUTTI i POPOLI del MONDO. Politici di CASTA con questa legge voi pensate di IMPEDIRE di raggiungere il nostro traguardo. Toglietevelo dalla testa perchè non potete PREVALERE con l'OBBIETTIVO della vostra logica di CASTA IndustrialPoliticoSindacale di CONCERTARE per REALIZZARE il vostro TORBIDO SOGNO.
GIOVANI TALENTI FERMIAMO QUESTO BARBARO SISTEMA. UNIAMOCI PER DIMOSTRARE il DISSENSO POPOLARE. Non permettiamo che il TORBIDO SOGNO della CASTA PADRONA IndustrialPoliticoSindacale si realizzi.ONESTI CITTADINI, IMPRENDITORI, LAVORATORI, COMMERCIANTI ARTIGIANI, PESCATORI, PENSIONATI, INTELLETTUALI, DOTTI e SAPIENTI, OPERAI, PASTORI, CONTADINI, PRECARI e DISOCCUPATI. Siamo stati tutti TRADITI dalla CASTA dei politici al servizio degli AFFARI. Prepariamoci perchè il nostro futuro sarà veramente DURO per avere un pezzo di pane. IL coraggio lo dobbiamo trovare per FERMARE questo BARBARO SISTEMA. Tutti uniti e coesi dobbiamo dire ai politici, PERilBENEdiTUTTI fatte LARGOaiGIOVANI Talenti Liberi e senza NODI per costruire il TEMPIO dei VALORI per diffondere Pace, Libertà, LAVORO a tutti a tempo INDETERMINATO come vuole la nostra COSTITUZIONE. Unica GARANZIA rimasta per la nostra VITA. PREPARIAMOCI a toglierci le catene che ci rendono SCHIAVI e prepariamo il CAMMINO per costruire il NUOVO TEMPIO dei VALORI PERilBENEdiTUTTI per creare quel MONDO D’AMORE LIBERO e di PACE. IL destino del MONDO è nelle nostre mani SLEGHIAMOLO dai NODI del BARBARO SISTEMA e LIBERIAMOCI da queste CATENE. Prima che loro realizzino il loro TORBIDO SOGNO. FERMIAMOLI.

Mario Flore 20.10.07 06:29| 
 |
Rispondi al commento

Cosa succederà quando le nostre 300.000 firme arriveranno in Parlamento? Proveranno in tutti i modi ad insabbiare o a rendere inefficace il V-DAY. Per evitarlo alle 300.000 firme dobbiamo aggiungerne tante, tante altre. Allora saranno costretti ad approvare la legge di iniziativa popolare, ma non per iniziativa, per SOLLEVAZIONE popolare!

La nostra Associazione ha creato una petizione di sostegno alle 3 proposte del V-DAY, se non avete potuto firmare al V_DAY o volete mettere un'altra firma questo è il link:

http://www.volontapopolare.it/index.php?option=com_content&task=view&id=12&It

Manderemo le firme raccolte alle Camere quando dovranno discutere la legge di iniziativa popolare, tanto per "rinfrescargli" la memoria!

Importante: cerchiamo volontari per la Lista Civica Volontà Popolare conforme cert. trasparenza beppegrillo.it, per partecipare o avere maggiori info questo è il link:

http://www.volontapopolare.it/index.php?option=com_registration&task=register

Grazie!

Max R. Commentatore certificato 20.10.07 00:40| 
 |
Rispondi al commento

Ora che ci penso, mi pare sia stato Fioroni ad anticipare il provvedimento, parlando di un "giro di vite" a internet e prendendo spunto dalla DITTATURA CINESE.

Marco G. 19.10.07 23:21| 
 |
Rispondi al commento

Beh il nostro governo subito ci ha risposto. Il buon Prodi, per mano dell'amico Levi, ha subito presentato una bella proposta di legge per regolamentare il web.
Secondo le parole del buon Prodi il governo non dovrebbe durare neanche fino alla fine di novembre, speriamo che tutti cada nel nulla.
Io le mie rimostranze al Sig. Levi gliele ho fatte.
Non so che cosa augurarmi. Non vedo grande differenza tra dx e sx.

Marco S. Commentatore certificato 19.10.07 23:11| 
 |
Rispondi al commento

Ehm, sulla questione del populismo (citata da Chomsky): in inglese "populism" significa (cito il macmillan, dizionario inglese): representing the interests and opinions of ordinary people.
In italiano, c'è anche il senso esteso, cioè (cito il DeMauro): atteggiamento politico di esaltazione velleitaria e demagogica dei ceti più poveri.
Forse qualcuno l'ha già detto prima di me, ma mi sembrava doveroso segnalarlo.

Marco G. 19.10.07 22:59| 
 |
Rispondi al commento

chi sbaglia paga.ma i giudici quando condannano qualcuno che poi risulta essere innocente,perche' non vengono condannati a loro volta!!!

roberto d'ettorre 19.10.07 22:36| 
 |
Rispondi al commento

Ho 40 anni e sono un imprenditore nel settore dei registratori di cassa.
Nel giorno del mio anniversario di matrimonio mi e'successo un qualcosa di surreale.Alle 05,30 del 6 giugno del 2005 mentre dormivo ,all'improvviso balsavo dal letto svegliato dal campanello di casa.ERA LA QUESTURA DI LATINA.Li ho fatti entrare e con molto stupore mi sbattevano in faccia un ordine di arresto!!!
"lei e' in arresto ,non si muova .Li ho pregati di non parlare ad alta voce perche' i miei due figli 3 e 13 anni stavano dormendo.Fino ad allora ero incensurato ed avevo il porto d'armi.Un mio cliente a cui ho venduto un registratore di cassa ,e che qualche tempo prima aveva subito un'aggressione,mi ha denunciato con l'accusa di usura estorsione,e minacce aggravate.Inizia l'incubo.ALCUNE TESTATE NAZIONALI E REGIONALI,mi hanno descritto come un criminale.Sui giornali hanno messo nome cognome e dove lavoro.MI SONO SEMPRE PRONUNCIATO INNOCENTE. Nessuno mi ha mai ascoltato.HO scritto a tutti dal ministro di giustizia al sindaco della mia citta'( on.zaccheo).Sono passati piu di 2 anni e il processo continua.SENTIRE IN TRIBUNALE COLUI CHE HA CONDOTTO LE INDAGINI il dott. ciccimarra(scrivo in minuscolo perche'e ' una persona che merita di passare quello che ho'passato io)dire che su di me ,dopo mesi di indagini (comprese le famosi intercettazioni)non abbia trovato assolutamente nulla,mi rende preoccupato.MI HANNO FATTO FARE 302 GIORNI DI ARRESTI DOMICILIARI,MA LA COSA PIU'SORPRENDENTE CHE SONO STATO "CONDANNATO" PRIMA DI ESSERE GIUDICATO.
E SE UN GIORNO IO(maiuscolo poiche mi ritengo un signore,che non si e' mai piegato a questa ingiustizia)venissi giudicato innocente????? che gli racconto ai miei figli????
I MIE FIGLI QUANDO SPAGLIANO PAGANO CON PUNIZIONI. I GIUDICI QUANDO SBAGLIANO PAGANO???NO !!!PAGA LO STATO.MA PORCA PUTTANA MA LO STATO NON LO RAPPRESENTO pure IO??? ma che cazzo,mi pago da solo.SE TI INTERESSA LA MIA STORIA SRIVIMI. FIRMATO D'ETTORRE ROBERTO

roberto d'ettorre 19.10.07 22:15| 
 |
Rispondi al commento

FIRMA LA PETIZIONE PER FAR RISPETTARE LA VOLONTA' POPOLARE
I CITTADINI PER BEN DUE VOLTE :
NEL 1990 favorevoli il 92,3%
E
NEL 1997 favorevoli il 80,9%

hanno detto si all'abrogazione del privilegio dei cacciatori di poter accedere armati nei fondi degli agricoltori.

CAMPAGNA LAV "NO ALLA CACCIA NEI CAMPI DEI CONTADINI"
PETIZIONE POPOLARE AL PARLAMENTO PER L'ABOLIZIONE DELL'ART. 842 DEL CODICE CIVILE

FUORI I CACCIATORI DALLE TERRE DEI CONTADINI
NIENTE ARMI NEI NOSTRI CAMPI
FUORI I CACCIATORI DA CASA NOSTRA

FIRMA E FAI FIRMARE LA "PETIZIONE CACCIA" PER ABOLIRE L'ART. 842 DEL CODICE CIVILE

Aiuta i nostri amici animali, non essere insensibile al grido di dolore e di aiuto che ti chiedono tanti animali a rischio estinzione, non permettere che gli esseri viventi specie dopo specie spariscano per sempre dal nostro Pianeta.

REFERENDUM DELLA REPUBBLICA ITALIANA
3 giugno 1990: divieto di accesso ai cacciatori ai fondi privati, affluenza: 42.9%, favorevoli: 92.3%, contrari: 7.7%
15 giugno 1997: divieto di accesso ai cacciatori ai fondi privati, affluenza: 30.2%, favorevoli: 80.9%, contrari: 19.1%

I REFERNDUM FURONO GIUDICATI NULLI PERCHE' L'AFFLUENZA FU SOLO DEL 42,9%

MA QUESTA E' UNA ABERRAZIONE GIURIDICA

INFATTI SUPERANDO I VOTANTI LA QUOTA DEL 50%
TEORICAMENTE SAREBBE SUFFICIENTE IL 25,1 % PER ABROGARE TALE ARTICOLO INIQUO
ORA IL 92,3% DEL 42,9% EQUIVALE A BEN IL 39.6 % BEN MAGGIORE DEL TEORICO LIMITE MINIMO IMPOSTO DALLA LEGGE

clicca sul mio nome pochi click ed arrivi sul modulo della Petizione Online

matteo t. 19.10.07 20:56| 
 |
Rispondi al commento

Leggo sul blog: il prossimo V-day sarà sull'informazione. Nelle prossime settimane la data. Stay tuned! Attendo con ansia e un sorriso amaro. Un V-day dedicato ai giornalisti o agli editori? Cosa significa notizia lo capisci solo quando lavori in redazione: un nodo, un equilibrio tra diverse forze di difficile gestione. Inclusa quella che ti fa stare seduto al computer a fianco a un collega che fa lo stesso lavoro, uguale, uguale. Solo che lui ha il contratto, tu no. A lui gli pagano la previdenza e a te no. A volte penso che prendersela con i cosidetti "operatori dell'informazione" sia come prendersela con le pustole della varicella senza calcolare che la causa del malessere è una malattia esantematica, cioè l'editore che è un imprenditore.E' un fabbricante di pubblica opinione. E' facile prendersela con chi - ricattato- deve attaccare l'asino dove vuole il padrone: a volte in redazione devi muoverti come in una cristalleria e camminare sul crinale del licenziamento: il che vuol dire mantenere la linea editoriale che ti viene imposta, nel migliore dei casi. Nel peggiore ferie forzate perchè hai scritto la verità su un fatto. Con questo non difendo a spada tratta la nostra categoria: le redazioni sono porcilaie viscide. Ma pretendere dall'uomo comune, sempre e comunque l'eroismo mi sembra troppo. I tagli dei finanziamenti ai giornali inaspriranno solo la situazione: giornalisti ricattabili perchè precari e notizie di parte perchè non controllate.

sara capoccitti 19.10.07 20:02| 
 |
Rispondi al commento

Il vero problema sta nella grande differenza di mentalità valori ed abitudini , di persone provenienti dall'est europa , reduci di un regime totalitarista ed abituati a rassegnazione paura e vere punizioni.
Quando si scontrano con il buonismo , il garantismo, la scarsa efficienza e la lentezza della nosta giustizia , spesso purtroppo pensano di essere nel paese dei balocchi dove tutto è consentito, ed il carcere paragonato ai loro è quasi una vacanza.
Sta di fatto che in questi ultimi anni nei loro paesi di origine la delinqueza nelle grandi città e scesa in modo esponenziale.
Il paradosso e che si può essere più sereni e tutelati a Bucarest che in qualsiasi città Italiana.
Tutto ciò e davvero inquietante, speriamo non sfoci in violenze xenofobe che finirebbero col punire solo gli onesti e la povera gente.
Questa è la mia opinione un saluto a tutti Paolo

Paolo Capellino 19.10.07 16:52| 
 |
Rispondi al commento

Il vero problema sta nella grande differenza di mentalità valori ed abitudini , di persone provenienti dall'est europa , reduci di un regime totalitarista ed abituati a rassegnazione paura e vere punizioni.
Quando si scontrano con il buonismo , il garantismo, la scarsa efficienza e la lentezza della nosta giustizia , spesso purtroppo pensano di essere nel paese dei balocchi dove tutto è consentito, ed il carcere paragonato ai loro è quasi una vacanza.
Sta di fatto che in questi ultimi anni nei loro paesi di origine la delinqueza nelle grandi città e scesa in modo esponenziale.
Il paradosso e che si può essere più sereni e tutelati a Bucarest che in qualsiasi città Italiana.
Tutto ciò e davvero inquietante, speriamo non sfoci in violenze xenofobe che finirebbero col punire solo gli onesti e la povera gente.
Questa è la mia opinione un saluto a tutti Paolo

Paolo Capellino 19.10.07 16:50| 
 |
Rispondi al commento

Caro Grillo, ho scritto di politica agraria per trent'anni, e risulto essere stato l'unico condanato dei processi Federconsorzi, il più grande scandalo fallimentare della storia d'Italia, un furto di 14.000 miliardi, 1991-8, deciso dalla politica, eseguito dalle grandi banche, taciuto dai grandi giornali. Sono stato condannato per diffamazione avendo scritto che l'arringa del p.m. avrebbe fatto assolvere gli imputati (assolti in appello entro sei mesi) Se la cosa la incuriosisce i miei articoli sono su un sito fatto da un amico con passione, ma rimasto sconosciuto: http://www.itempidellaterra.org/index.htm.
Se la vicenda la interessasse il mio indirizzo è accluso. Cordialmente A. Saltini

Antonio Saltini 19.10.07 15:18| 
 |
Rispondi al commento

Scandaloso lei pensa di vivere ancora in America del sud ? Prima ero un Grillino di sinistra adesso solo un GRILLINO lei ha fatto perdere un voto al suo panrtito , visto che e' il braccio destro di Prodi lo avvisi ! Lei pensa che tappando la bocca alla gente risolve il problema ? Dovrebbe sapere che cosa significa Democrazia visto che nel suo paese L 'Uruguay solo dopo il 1985 torno' un regime diciamo democratico !

costantino c. 19.10.07 14:50| 
 |
Rispondi al commento

Bisogna guardare la realtà, la democrazia partecipativa radicale non può esistere ancora, l'esempio più plateale è questo blog, dove i pareri sono centinaia, dove si capisce benissimo chi alla fine va a votare e per chi, e dove (con tutto il rispetto) le decisioni le prende uno solo: Beppe Grillo, il padrone del blog, giustamente. Ma quando ci riferiamo ai singoli cittadini e al loro potere decisionale da incrementare pensiamo sempre che tutti la debbano pensare come noi, perchè è ovvio che noi abbiamo ragione. Ma se la maggioranza fosse opposta alle nostre idee e se la maggiornaza fosse proprio a favore dei poteri forti, così sicuri, comodi, identificabili e soprattutto non confusi in una massa di "altri"?

Arrsenio Lupin Commentatore certificato 19.10.07 13:50| 
 |
Rispondi al commento

W il V-DAY.

Caro Beppe Grillo,

ha mai provato a calcolare quanto ammonta il bilancio complessivo di spesa della casta-politichese:
stipendi,
indennità,
vitalizi con scala mobile e oltre,
gettoni di presenza,
affitti,
immobili,
ici,
foresteria,
traslochi,
segreterie,
contributi ai gruppi parlamentari e ai quotidiani,
personale,
viaggi,
consulenze,
rimborsi spese sanitarie quasi totali,
vitto,
alberghi,
raccomandati,
macchina,
autista,
carburante,
cellulare,
sconti,
etc.

Naturalmente il bilancio di spesa e su tutti:
quirinale,
presidenze,
parlamenti,
regioni,
province,
comunali e
circoscrizionali.

Molto probabile sono causa del deficit e di conseguenza del debito pubblico.

La questione che voglio porre può essere epocale, basta:
re,
dittature,
regimi militari,
politici,
partiti,
impunità e privilegi.

Gli eletti delle liste civiche beppegrilliane eseguono alla lettera le leggi proposte, elaborate e votate da noi.

Ecco alcune regole:
info-internet,
internet gratuito,
internet point,
contributi volontari,
bilancio pubblico,
no spese e si volontariato,
iscrizione su sito web protetto con ssl (128 bit),
username e password.

Nel sito web, tutto è deciso dal 50% più uno fra tutti gli iscritti:
statuto,
iniziative,
programma.

La parte più interessante del sito web, è dove ogni iscritto può dare proposte e soluzioni su qualunque argomento.

Ogni proposta e soluzione è messa ai voti:
si,
no,
indecisi e
percentuale dei votanti iscritti,
quelle che superano il 50% più uno degli iscritti è legge.

Qualunque argomento intendo:
affari esteri,
ambiente e tutela territorio,
beni e attività culturali,
comunicazioni,
difesa,
economia e finanze,
giustizia,
infrastrutture e trasporti,
interno,
istruzione università e ricerca,
lavoro e politiche sociali,
agricole e forestali,
sviluppo economico,
tesoro bilancio e programmazione economica,
salute,
etc.

Tanti saluti e buona maturazione!

paolo cacciavillani Commentatore in marcia al V2day 19.10.07 12:37| 
 |
Rispondi al commento

Di Pietro
Repubblica.it ha riportato un sondaggio sulla fiducia verso i ministri e i principali partiti politici italiani. Cito il sondaggio per ringraziare coloro che hanno assegnato il primo posto a me, come ministro, e all’Italia dei Valori, e per sottolineare che non è stato ripreso, in seguito, da nessun organo di informazione.
Il sondaggio cita dati importanti per il Governo e per i partiti, ma è stato ignorato dai media. Il fatto non mi sorprende più, i giornali e le televisioni sono parzialmente liberi in Italia.
La conferma è data da uno studio recente di “Reporter senza frontiere”: l’Italia nella classifica sulla libertà di informazione è solo al 35 posto nel mondo, collocata tra Bosnia Erzegovina e Macedonia e dietro a tutti i Paesi del vecchio continente. Il problema della vera informazione rimane oggi tra le priorità del Paese, purtroppo non ancora del Governo e meno che mai dell’opposizione guidata da Berlusconi, un concessionario delle frequenze radiotelevisive in palese conflitto di interessi.
Di Pietro 65, Nicolais e Bersani 54, Amato 51, D’Alema 49, Damiano 49, Bindi 48, Pecoraro Scanio 46…ultimi Mastella, Santagata e Bianchi
http://www.repubblica.it/speciale/2006/sondaggi_governo/index.html

Per la fiducia ai partiti
http://www.repubblica.it/speciale/2006/sondaggi_governo/fiducia_partiti.html

In testa Italia dei Valori e AN 44, Fi 42, FI 39, Verdi 36….ultima Udeur 12

viviana v. Commentatore certificato 19.10.07 11:17| 
 |
Rispondi al commento

TRALASCIO DI SOTTOLINEARE CHE SONO MORTI A CENTINAIA DI MIGLIAIA PER GARANTIRCI IL DIRITTO ALLA DEMOCRAZIA E AL VOTO PARTECIPATO, E NN ANDARE A VOTARE SIGNIFICA OFFENDERE LA MEMORIA DI QUANTI SI SONO IMMOLATI PER LA LIBERTA'. QUEL CHE MI SORPRENDE INVECE, E' CHE NEL FILMATO, PASSANO IMMAGINI DI POLITICI DI CENTROSINISTRA, QUANDO LA DESTRA ITALIANA E' GUIDATA DA UN UOMO INDAGATO, QUI E ALL' ESTERO, PER MAFIA. POSSESSORE DELLA TESSERA P2 1816 E IMPLICATO IN CORRUTELE AD OGNI LIVELLO. PERO' IL MODELLO NEGATIVO PRINCIPALE RESTANO PRODI E VELTRONI. STI CAZZI!!! SALUTI

Francesco Manfredi 19.10.07 11:11| 
 |
Rispondi al commento

Sento che aprileonline (giornale on line di Mussi e dell'ex correntone, ora Sinistra Democratica) è stato attaccato da sabotatori che hanno distrutto gran parte dei suoi articoli.
Vedo che per il blog di Grillo la vita è difficile, i commenti più seri spariscono a centinaia, il blog resta spesso fermo per ore.
Molti siti ad argomento politico che erano presenti sul web sono scomparsi sotto attacchi molteplici e non si sono riaperti mai più.
Persino il mio sito, Masadaweb, per quanto piccolo fosse, è stata attaccato: nell'arco di alcuni giorni tutti i contenuti di 500 numeri (lavoro di due anni) di 10-13 pagine l'uno è stato cancellato, sono rimasti solo i titoli.
Questi hacker chi li paga?
E' lecito parlare ancora di libertà di informazione ed espressione in Italia?
E' lecito che l'informazione sia somministrata solo da una cricca di media omologati e di regime che parlano a una voce sola? E che qualunque voce esca dal coro sia aggredita, demonizzata o annichilita anche da giornalisti che credevamo seri e attendibili?
E in queste condizioni possiamo ancora parlare E dell'Italia come di un paese libero?
Con quale coraggio possiamo criticare paesi come la Russia, la Corea, la Cina, dove la libertà di informazione viene impedita?
Anche da noi i giornalisti non embedded vengono minacciati, spesso uccisi, i loro mandanti vengono assolti e siedono in parlamento, e si minacciano altresì di morte magistrati onesti come la Forleo o De Magistris, non difesi dal ministro competente e senza che sulle pallottole ricevute si levi dalla classe politica la stessa reazione che si ebbe per un Bagnasco, che riempì le prime pagine dei giornali.
Siamo su una brutta china?
La caduta di Berlusconi ci ha fatto risalire di 5 punti nella classifica della libertà di informazione. E' corretta questa risalita o invece andiamo anche peggio? Sono i Riotta e i Vespa, i Battista e i Polito che dovrebbero garantire un diritto fondamentale della Costituzione e della democrazia?

viviana v. Commentatore certificato 19.10.07 08:52| 
 |
Rispondi al commento

Cosa succederà quando le nostre 300.000 firme arriveranno in Parlamento? Proveranno in tutti i modi ad insabbiare o a rendere inefficace il V-DAY. Per evitarlo alle 300.000 firme dobbiamo aggiungerne tante, tante altre. Allora saranno costretti ad approvare la legge di iniziativa popolare, ma non per iniziativa, per SOLLEVAZIONE popolare!

La nostra Associazione ha creato una petizione di sostegno alle 3 proposte del V-DAY, se non avete potuto firmare al V_DAY o volete mettere un'altra firma questo è il link:

http://www.volontapopolare.it/index.php?option=com_content&task=view&id=12&It

Manderemo le firme raccolte alle Camere quando dovranno discutere la legge di iniziativa popolare, tanto per "rinfrescargli" la memoria!

Importante: cerchiamo volontari per la Lista Civica Volontà Popolare conforme cert. trasparenza beppegrillo.it, per partecipare o avere maggiori info questo è il link:

http://www.volontapopolare.it/index.php?option=com_registration&task=register

Grazie!

Max R. Commentatore certificato 19.10.07 02:07| 
 |
Rispondi al commento

Fortza UNIOSO TOTTUSU in Paris! PROsuBENEdeTOTTUSU SEMUS PRONTOS
ISCHIDATI AMSICORA e JOSTO CONTRASA A SA PREPOTENZIA de SOS BARONES de TIRANNIA KA sa PASSIENZIA CHESTE PERDIA e COMO si NAMOSO BASTADA.

GIOVANI TALENTI FERMIAMO QUESTO BARBARO SISTEMA. UNIAMOCI PER DIMOSTRARE il DISSENSO POPOLARE. Non permettiamo che il TORBIDO SOGNO della CASTA PADRONA IndustrialPoliticoSindacale si realizzi.ONESTI CITTADINI, IMPRENDITORI, LAVORATORI, COMMERCIANTI ARTIGIANI, PESCATORI, PENSIONATI, INTELLETTUALI, DOTTI e SAPIENTI, OPERAI, PASTORI, CONTADINI, PRECARI e DISOCCUPATI. Siamo stati tutti TRADITI dalla CASTA dei politici al servizio degli AFFARI. Prepariamoci perchè il nostro futuro sarà veramente DURO per avere un pezzo di pane. IL coraggio lo dobbiamo trovare per FERMARE questo BARBARO SISTEMA. Tutti uniti e coesi dobbiamo dire ai politici, PERilBENEdiTUTTI fatte LARGOaiGIOVANI Talenti Liberi e senza NODI per costruire il TEMPIO dei VALORI per diffondere Pace, Libertà, LAVORO a tutti a tempo INDETERMINATO come vuole la nostra COSTITUZIONE. Unica GARANZIA rimasta per la nostra VITA. PREPARIAMOCI a toglierci le catene che ci rendono SCHIAVI e prepariamo il CAMMINO per costruire il NUOVO TEMPIO dei VALORI PERilBENEdiTUTTI per creare quel MONDO D’AMORE LIBERO e di PACE. IL destino del MONDO è nelle nostre mani SLEGHIAMOLO dai NODI del BARBARO SISTEMA e LIBERIAMOCI da queste CATENE. Prima che loro realizzino il loro TORBIDO SOGNO. FERMIAMOLI.


Grande Beppe. Il tuo blog e' sinonimo di buon giornalismo e di personaggi di valore. Lo vedessimo al tg 1 Naom Chomsky! No siamo costretti a vederci tutti i giorni i politici la poesia del cazzo senza esprimere nessun concetto. Per forza quei giornalisti devono rispondere di quello che fanno a quegli stessi politici che appaiono sugli schermi e che li mandano li'.
Per concludere, un altro esempio di buon giornalismo e' senz' altro Internazionale che leggo tutte le settimane. Quando tornerai a scriverci su?

Giovanni Di Fronzo 19.10.07 00:00| 
 |
Rispondi al commento

Rif. "Stupro libero"
Come può l'uomo che non abbia conosciuto x anni ed anni la "pazzia" della persecuzione, dell'emarginazione, della solitudine, della povertà, del "giudizio gratuito" della società in cui vive capire la violenza dello stupro...
Io vorrei capire, ma soprattutto toccare con mano anche la vendetta degli innocenti...
Sarebbe chiedere troppo ai giudici o ai politici? Forse sì... Chissà a Dio... Chissà a sè stessi o a me stesso?

Lino C. Commentatore certificato 18.10.07 23:17| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento


CARI AMICI
PER IL NOSTRO FUTURO
1° ELIMINAZIONE DELLE PROVINCE,RISPARMIO 11 MILIARDI EURO
E 25.000 POLITICI IN MENO.
2°FINANZIARE CONSORZI FRA PICCOLI COMUNI FINO A 50.000
ABITANTI-MIGLIORI SERVIZI E RIDUZIONE DI ALMENO 90.000
AMMINISTRATORI .
3° NEI C.D.A. PUBBLICI RIDUZIONE A 5 AMMINISTRATORI CHE
SIANO DIPENDENTI PUBBLICI CAPACI L'AMMINISTRATORE DELEGATO
DA ASSUMERE TRAMITE CONCORSO ESTERNO PUBBLICO.IL COMPENSO
NON PUO' SUPERARE I 60.000 EURO ANNUI CON FIDEIUSSIONE PER
DANNI.l'AMMINISTRATORE NON PUO' RICOPRIRE PIU' DI UN
INCARICO .SI RISPARMIEREBBERO 10 MILIARDI DI EURO.
4° SCARICO SULLA DICHIARAZIONE REDDITI DELLE SPESE
STRAORDINARE SOSTENUTE,(EMERSIONE DEL NERO).
5°INVESTIMENTI E FORMAZIONE NELLA SCUOLA IN SINERGIA CON
LA FORZE PRODUTTIVE.
(NON E' VERO CHE LA CINA E I PAESI DELL'EST SONO
CONCORRENTI,BENSI' E' VERO CHE NEL MONDO C'E' RICHIESTA DI
PRODOTTO ITALIANO QUALITATIVO.
DARE INCENTIVI FISCALI AD AZIENDE CHE INVESTONO IN
RICERCA,FORMAZIONE,SVILUPPO,ENERGIA E AMBIENTE.
6°CONTROLLO TOTALE DI TUTTE LE SPONSORIZZAZIONI SPORTIVE E
NO PROFIT (NASCONDONO 3,7 MILIARDI DI EURO DI FALSA
FATTURAZIONE)
7° RIDUZIONE TOTALE DI AMMINISTRATORI NEI CONSIGLI
DI:QUARTIERE,COMUNALI,REGIONALI.LE INDENNITA' DEVONO ESSERE
CORRISPOSTE CON GETTONI DI PRESENZA COMPRESI
SINDACI,ASSESSORI E PRESIDENTI COMUNALI E REGIONALI
(CONSIGLIO E GIUNTA).
8)RIDUZIONE DEI PARLAMENTARI (NON PIU' DI DUE MANDATI) E
COSTITUZIONE DI UNA CAMERA LEGISLATIVA ( INDENNITA' 60.000
EURO ANNUI) E UNA CONSULTIVA COMPOSTA DA RAPPRESENTANTI ENTI
LOCALI E ASSOCIAZIONI PRODUTTIVE (250 SENZA INDENNITA' A
SOLO SPESE GIUSTIFICATE)
9° UN UFFICIO MINISTERIALE PER LE ISTANZE DEI CITTADINI.

QUESTO E' IL PROGETTO CHE DOVREMMO PORTARE AVANTI NEL
COSTITUENTE COMITATO di CITTADINI PER IL NOSTRO FUTURO.
GAETANO FERRIERI
ferrieri.gaetano@libero.it
331 6081341


Gaetano Ferrieri Commentatore in marcia al V2day 18.10.07 22:50| 
 |
Rispondi al commento

Io credo assolutamente che sia come dice Chomsky.Se non fosse così i candidati,e poi politici EFFETTIVI sarebbero capace di RAPPRESENTARE degli interessi molto più AMPI.Facciamo l'esempio del dibattito che c'è in questi giorni da quando è nato il Partito Democratico.Fino a l'altro ieri i signori politici si erano "accomodati" con grande felicità e "comodità (PER"LORO"!)nel dibattito tra:"riformisti" e "non riformisti".Dimodochè si sono create"inedite" "alleanze" ed inediti"feeling" OMPENSABILI fino ad un mese prima.Che ne so?CAPEZZONE con quelli dell'UDC!I DS con FORZA ITALIA,e cose così.Perchè?Ma è OVVIO! Perchè i signori MOLTO"FURBESCAMENTE" si sono "AVVITATI" in un dibattito"IPER-ECONOMICISTA"! Ed allora RIPETO PARTITI che in TUTTI i modi si potrebbero chiamare MENO che"RIFORMISTI" si possono chiamare tali.Poi due giorni fa è arrivata la sentenza della Cassazione su caso:Luana Englaro,e tutto il"castelletto" è CROLLATO MISERAMENTE.Sindaco Veltroni,Senatore Bettini voi potrete essere ANCHE i più BRAVI POLITICI che l'ITALIA abbia mai avuto.Ma NESSUNO può PENSARE che un Paese Europeo,al CONTRARIO di TUTTI gli ALTRI Paesi,diventi la SVEZIA,a livello ECONOMICO.E RIMANGA l'IRAN a livello CULTURALE! NON!"FUNZIONERà"! "MAI"!Io non so a "QUALI"! "ELETTORI DI SINISTRA"!Si sia "RIVOLTO" il Sig.Pagnoncelli,ma IO PERSONALMENTE CARO SIG.PAGNONCELLI,NON! CONOSCO NEANCHE UNA!PERSONA!Che VOTI PER I DS,O PER LA MARGHERITA! CHE SI AUGURI CHE IL PARTITO DEMOCRATICO SI "ALLEI" CON IL PARTITO PIù"RETRIVO"! "CLERICALE"! "BIGOTTO"! DI TUTTO! IL PARLAMENTO! E CIOé,L'UDC! Gli UNICI che NON frequento,sono persone che votano o che hanno"simpatia" per RUTELLI,e i 2rutelliani".Ecco,forse,lei con elettori del"centrosinistra" intendeva "quelli"!Signor Pagnoncelli!Perchè TUTTI GLI ALTRI che CONOSCO IO,l'UDC!NON! LO "POSSONO NEANCHE VEDERE IN CARTOLINA"! Quindi,per concludere:Signora Finocchiaro,Signor Fassino,and Company,quando sarà il TEMPO di VOTARE per le leggi dei DIRITTI CIVILI,e dei DIRITO

ClaraRitaZ(TimoteaBebé) 18.10.07 21:17| 
 |
Rispondi al commento

Io credo assolutamente che sia come dice Chomsky.Se non fosse così i candidati,e poi politici EFFETTIVI sarebbero capace di RAPPRESENTARE degli interessi molto più AMPI.Facciamo l'esempio del dibattito che c'è in questi giorni da quando è nato il Partito Democratico.Fino a l'altro ieri i signori politici si erano "accomodati" con grande felicità e "comodità (PER"LORO"!)nel dibattito tra:"riformisti" e "non riformisti".Dimodochè si sono create"inedite" "alleanze" ed inediti"feeling" OMPENSABILI fino ad un mese prima.Che ne so?CAPEZZONE con quelli dell'UDC!I DS con FORZA ITALIA,e cose così.Perchè?Ma è OVVIO! Perchè i signori MOLTO"FURBESCAMENTE" si sono "AVVITATI" in un dibattito"IPER-ECONOMICISTA"! Ed allora RIPETO PARTITI che in TUTTI i modi si potrebbero chiamare MENO che"RIFORMISTI" si possono chiamare tali.Poi due giorni fa è arrivata la sentenza della Cassazione su caso:Luana Englaro,e tutto il"castelletto" è CROLLATO MISERAMENTE.Sindaco Veltroni,Senatore Bettini voi potrete essere ANCHE i più BRAVI POLITICI che l'ITALIA abbia mai avuto.Ma NESSUNO può PENSARE che un Paese Europeo,al CONTRARIO di TUTTI gli ALTRI Paesi,diventi la SVEZIA,a livello ECONOMICO.E RIMANGA l'IRAN a livello CULTURALE! NON!"FUNZIONERà"! "MAI"!Io non so a "QUALI"! "ELETTORI DI SINISTRA"!Si sia "RIVOLTO" il Sig.Pagnoncelli,ma IO PERSONALMENTE CARO SIG.PAGNONCELLI,NON! CONOSCO NEANCHE UNA!PERSONA!Che VOTI PER I DS,O PER LA MARGHERITA! CHE SI AUGURI CHE IL PARTITO DEMOCRATICO SI "ALLEI" CON IL PARTITO PIù"RETRIVO"! "CLERICALE"! "BIGOTTO"! DI TUTTO! IL PARLAMENTO! E CIOé,L'UDC! Gli UNICI che NON frequento,sono persone che votano o che hanno"simpatia" per RUTELLI,e i 2rutelliani".Ecco,forse,lei con elettori del"centrosinistra" intendeva "quelli"!Signor Pagnoncelli!Perchè TUTTI GLI ALTRI che CONOSCO IO,l'UDC!NON! LO "POSSONO NEANCHE VEDERE IN CARTOLINA"! Quindi,per concludere:Signora Finocchiaro,Signor Fassino,and Company,quando sarà il TEMPO di VOTARE per le leggi dei DIRITTI CIVILI,e dei DIRITO

ClaraRitaZ(TimoteaBebé) 18.10.07 21:17| 
 |
Rispondi al commento

>>>>>

conosco persone con scuola media piu' capace e sveglia di un democratico-feudale quale tu sei

ANGELO FUOCO 18.10.07 21:15| 
 |
Rispondi al commento

la politica non e' mai esistita come forma ideologica ,sono stati soltanto e sono un ricettacolo di chi vuole imporsi utilizzando il potere che la politica puo' dare. Prova di cio' sono i vari ripensamenti politici di chi solo il giorno prima dichiarava di essere di un dato schieramento ideologico...d'alema, fassino, bondi ex comunisti sfegatati...

angelo fuoco 18.10.07 21:03| 
 |
Rispondi al commento

Non sono molto d'accordo con questa cosa,o me glio vale solo per una parte della politica. La sinstra fà le primarie quindi tenta di coinvolgere la popolazione in modo più attivo. Certo è moco ma meglio che niente.E' pur sempre un unizio che vale merà dell'opera.
Vorrei inoltre far notare che l'Italia ha un bassissim tasso di scolarizzazione e cultura:quasi 5 milioni di analfabeti,"/3 della popolazione con un titolo di studio non superiore alla scuola dell'obbligo (lic.media ndr) inoltre abbiamo un altissimo tasso di criminalità organizzata: dare troppo spazio al popolo per quanto legittimo nel nostro caso può essere rischioso...tuttavia sono per la democrazia partecipata e partecipativa.


ne vogliamo parlare dei "derivati"pericolosi (strumenti finanziari che vengono usati dai comuni e regioni per spalmare i loro debiti) o no ? secondo me e' meglio sapere che bomba finanziaria scoppiera' tra qualche anno altro che cirio e parmalat!!!!!

daniele s. Commentatore certificato 18.10.07 18:54| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

stamattina ho scritto un commento perche' volevo sapere se qualcuno era al corrente del problema "derivati" che sono quegli strumenti finanziari bancari che molti comuni italiani usano per spalmare il loro debito nel tempo .la cosa piu racrapicciante e' che coloro che li sottoscrivono non possono essere in grado di sapere (infatti il derivato e' un azzardo) cosa succedera'tra 10 20 anni e comunque si parla di cifre che dovranno sborsare esorbitanti impossibili da pagare alle banche tutto cio' significa he se i comuni falliranno lo stato dovra pagare e arrivederci debito pubblico alle stelle facciamo qualcosa!!!!!!!

daniele s. Commentatore certificato 18.10.07 18:46| 
 |
Rispondi al commento

Ci sono pochi sistemi per accedere alla Rete: se venissero privatizzati li vorrebbero controllare. Questa è una delle più grandi battaglie negli Stati Uniti, ora." Noam Chomsky

Gli stati uniti? ma chi quel paese esportatore di FINTA DEMOCRAZIA?.

Una cazzo di disgrazia per il mondo civile e democratico reale, questo sono oggi gli stati uniti. Quando lo capiremo sarà forse già troppo tardi.

Internet comunque non è a rischio e mai lo potrà essere, se dovessero privatizzare tutti i punti di accesso, creeremo dei punti di accesso pirata e ci sono molti modi per farlo, dopodiche' gli accessi controllati che altro non saranno che un virus all'interno di una rete libera e democratica saranno oggetto di continui attacchi informatici e verranno resi talmente instabili e insicuri da essere inutili economicamente.

Questa è una guerra che non dovrebbero iniziare, perchè la rete l'abbiamo creata noi e come l'abbiamo creata la possiamo distruggere, ma sono troppi stupidi e lo faranno lo stesso. I risultati di tutto questo inevitabilmente si sposteranno dalla rete alle strade e lo avranno voluto loro, ma forse... è l'unico modo per abbatterli, fintanto avremo una rete libera come una valvola di sfogo, difficilmente andremo a combattere questi poteri oscuri che vorrebbero ridurci in schiavitu' totale asservimento, nella vita reale ma resteremo qui a confabulare su come farlo in eterno.

Anche se il V-Day è stato un chiaro segnale di cedimento da parte del sistema disinformativo.

Node 25/3 18.10.07 17:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

OT (ma ormai niente è OT...)

Ciao a tutti,

leggetevi i chi, i come e i perchè del paradossale premio nobel dato ad Al Gore, e vi renderete conto meglio di come stanno le cose...

www.disinformazione.it/algore_controllo_demografico.htm

In bocca al lupo a tutti

Massimiliano Monopoli Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 18.10.07 16:10| 
 |
Rispondi al commento

cari bloggers... più andiamo avanti più sembra che le cose peggiorino!! sono sempre stato dell'idea che la democrazia nn fosse un metodo efficace, ma soltanto il meno peggio tra tutti quelli provati! un paio di giorni fa ci sono state le primarie per il partito democratico e (stranamente)ha vinto il candidato più sponsorizzato. ho saputo che e andato a fare campagna elettorale addirittura in discoteca! ok caro walter hai un bel faccino...ma poi?? il tuo partito?? che identita ha?? che ideali fanno di voi gente che la pensa allo stesso modo? CHE PROGRAMMA DI INTENTI AVETE?? che simbolo volete fare?? perche devo spendere un euro per votarti cosi per simpatia..senza sapere cosa vorresti fare per me cittadino?? che cosa siete?? il partito falso democratico e arrivato!! definireste democratico, cari bloggers, un partito che nn dichiara un programma, ma che ha gia bello e confezionato il suo leader??
mi sembra l'ennesima presa in giro...mi sembra che si stia tentando di costruire una casa partendo dal comignolo!! nn andate a votare questi cialtroni: piuttosto qll'euro datelo a un vuccumprà, lui sì che ne farà buon uso!

marco deluca 18.10.07 15:59| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

NON SI PU0' BLOCCARE LA PARTECIPAZIONE.
Come diceva Gaber, gli Italiani sono appassionati di discussioni cavillose e reiterate. Siamo il popolo più scontento della propria classe politica ma che partecipa sempre in massa ad ogni sua manifestazione, dall'antipolitica del V Day, alle manifestazioni di piazza di AN alle primarie ecc.
Alle prossime elezioni la percentuale dei votanti sarà altissima, allora usiamola, non possiamo dire alla gente di non andare a votare, possiamo dire Vota con una bella V sulla scheda, solo se il V diventa il primo partito sarà un vero segnale di rivoluzione e dovranno anadare a casa tutti.
UNA RIVOLUZIONE CHE USA LE REGOLE PER STRAVOLGERLE E' MOLTO PIU' FORTE DI QUELLA CHE CERCA DI DISTRUGGERLE!!!
BEPPE, LANCIA IL V-ELECTION!!!
Che ne dite tutti voi? Pensate, potremmo diventare il "partito" più forte, quello che va a votare ma per nessuno dei candidati, votiamo per il V.
Lord By

Raffaele Ferra 18.10.07 14:31| 
 |
Rispondi al commento

Il Nuovo modo di mugugnare? e' Internet.
Finche il potere lo vorra' lo lasciera' libero e non controllato e privatizzato dai poteri forti.
Il mugugno e'sempre esistito e finche' vorranno lascieranno mugugnare chi lo vuole.
Caro Beppe l'idea di fare qualcosa che parte dal popolo e' molto bella ma irrealizzabile.
Dimostrazione? NOI MUGUGNIAMO E LE COSE VANNO SEMPRE COME PRIMA.
LEO

LEONARDO DEL VECCHIO 18.10.07 13:01| 
 |
Rispondi al commento

Ieri sera e' stato avvistato silviuccio che si aggirava nei pressi dell'abitazione di Prodi con una bustarella in mano...dentro non c'erano bustarelle,bensi un proiettile che lo intima ad andarsene.Come dire,o te ne vai con le buone o con le cattive.
Cari dipendenti facciamo una legge sul conflitto di interesse,senno' questo ritorna e saranno cazzi....dai per dio!!!

emilio mazzariello Commentatore in marcia al V2day 18.10.07 12:28| 
 |
Rispondi al commento

Silvio ha democraticamente fatto recapitare a Prodi un bel proiettile con scritto:O te ne vai o ti ammazziamo...
Facciamo una cazzo di legge sul conflitto di interessi prima che ci mettiamo nella merda da soli e questo ritorna al governo.
Non facciamo sempre gli stessi errori....dai!!!

emilio mazzariello Commentatore in marcia al V2day 18.10.07 12:16| 
 |
Rispondi al commento

W il V-DAY.

Caro Beppe Grillo,

ha mai provato a calcolare quanto ammonta il bilancio complessivo di spesa della casta-politichese:
stipendi,
indennità,
vitalizi con scala mobile e oltre,
gettoni di presenza,
affitti,
immobili,
ici,
foresteria,
traslochi,
segreterie,
contributi ai gruppi parlamentari e ai quotidiani,
personale,
viaggi,
consulenze,
rimborsi spese sanitarie quasi totali,
vitto,
alberghi,
raccomandati,
macchina,
autista,
carburante,
cellulare,
sconti,
etc.

Naturalmente il bilancio di spesa e su tutti:
quirinale,
presidenze,
parlamenti,
regioni,
province,
comunali e
circoscrizionali.

Molto probabile sono causa del deficit e di conseguenza del debito pubblico.

La questione che voglio porre può essere epocale, basta:
re,
dittature,
regimi militari,
politici,
partiti,
impunità e privilegi.

Gli eletti delle liste civiche beppegrilliane eseguono alla lettera le leggi proposte, elaborate e votate da noi.

Ecco alcune regole:
info-internet,
internet gratuito,
internet point,
contributi volontari,
bilancio pubblico,
no spese e si volontariato,
iscrizione su sito web protetto con ssl (128 bit),
username e password.

Nel sito web, tutto è deciso dal 50% più uno fra tutti gli iscritti:
statuto,
iniziative,
programma.

La parte più interessante del sito web, è dove ogni iscritto può dare proposte e soluzioni su qualunque argomento.

Ogni proposta e soluzione è messa ai voti:
si,
no,
indecisi e
percentuale dei votanti iscritti,
quelle che superano il 50% più uno degli iscritti è legge.

Qualunque argomento intendo:
affari esteri,
ambiente e tutela territorio,
beni e attività culturali,
comunicazioni,
difesa,
economia e finanze,
giustizia,
infrastrutture e trasporti,
interno,
istruzione università e ricerca,
lavoro e politiche sociali,
agricole e forestali,
sviluppo economico,
tesoro bilancio e programmazione economica,
salute,
etc.

Tanti saluti e buona maturazione!

paolo cacciavillani Commentatore in marcia al V2day 18.10.07 12:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

W il V-DAY.

Caro Beppe Grillo,

ha mai provato a calcolare quanto ammonta il bilancio complessivo di spesa della casta-politichese:
stipendi,
indennità,
vitalizi con scala mobile e oltre,
gettoni di presenza,
affitti,
immobili,
ici,
foresteria,
traslochi,
segreterie,
contributi ai gruppi parlamentari e ai quotidiani,
personale,
viaggi,
consulenze,
rimborsi spese sanitarie quasi totali,
vitto,
alberghi,
raccomandati,
macchina,
autista,
carburante,
cellulare,
sconti,
etc.

Naturalmente il bilancio di spesa e su tutti:
quirinale,
presidenze,
parlamenti,
regioni,
province,
comunali e
circoscrizionali.

Molto probabile sono causa del deficit e di conseguenza del debito pubblico.

La questione che voglio porre può essere epocale, basta:
re,
dittature,
regimi militari,
politici,
partiti,
impunità e privilegi.

Gli eletti delle liste civiche beppegrilliane eseguono alla lettera le leggi proposte, elaborate e votate da noi.

Ecco alcune regole:
info-internet,
internet gratuito,
internet point,
contributi volontari,
bilancio pubblico,
no spese e si volontariato,
iscrizione su sito web protetto con ssl (128 bit),
username e password.

Nel sito web, tutto è deciso dal 50% più uno fra tutti gli iscritti:
statuto,
iniziative,
programma.

La parte più interessante del sito web, è dove ogni iscritto può dare proposte e soluzioni su qualunque argomento.

Ogni proposta e soluzione è messa ai voti:
si,
no,
indecisi e
percentuale dei votanti iscritti,
quelle che superano il 50% più uno degli iscritti è legge.

Qualunque argomento intendo:
affari esteri,
ambiente e tutela territorio,
beni e attività culturali,
comunicazioni,
difesa,
economia e finanze,
giustizia,
infrastrutture e trasporti,
interno,
istruzione università e ricerca,
lavoro e politiche sociali,
agricole e forestali,
sviluppo economico,
tesoro bilancio e programmazione economica,
salute,
etc.

Tanti saluti e buona maturazione!

paolo cacciavillani Commentatore in marcia al V2day 18.10.07 12:08| 
 |
Rispondi al commento

Grande prof. Chomsky...

in un'Italia e in un mondo in cui domina l'economia che altro bisogna aspettarsi??
Che il ministro Mastella manda via il pm che indaga su lui e Prodi, ma autorizza a procedere contro Storace... bella questa Italia dove toccare il proprio personale non deve essere fatto, ma quello altrui sì... w l'Italia!!

Paola Dalprà 18.10.07 10:49| 
 |
Rispondi al commento

.
.
.
.
................................................................
................................................................
..XX......XX..XX..XXXXX....XXXXX....XXXX....
..XX......XX..XX..XX....XX..XX........XX....XX..
..XX......XX..XX..XX....XX..XXXX....XX....XX..
....XX..XX....XX..XX....XX..XX........XX....XX..
......XXX......XX..XXXXX....XXXXX....XXXX....
................................................................
................................................................

TERRA! 7 OTTOBRE 2007
Speciale del TG5 sul problema ROM e rumeni
Nel loro paese non deliquono perche' ci sono
leggi e pene piu' severe !!!
*** DIVULGATELO ***

YOUTUBE (10 min)
http://it.youtube.com/watch?v=CJTNESTGQGE

VERSONE INTEGRALE (50 min)
- vai su google
- cerca PAESE BALOCCHI WASABI
- clicca sul link al blog
- vedi "Contenuti recenti" (sulla destra)
- clicca su "Links eD2K"

by Wasabi

VIDEO 4 FREE!!! 18.10.07 10:33| 
 |
Rispondi al commento

.
.
.
.
................................................................
................................................................
..XX......XX..XX..XXXXX....XXXXX....XXXX....
..XX......XX..XX..XX....XX..XX........XX....XX..
..XX......XX..XX..XX....XX..XXXX....XX....XX..
....XX..XX....XX..XX....XX..XX........XX....XX..
......XXX......XX..XXXXX....XXXXX....XXXX....
................................................................
................................................................

TERRA! 7 OTTOBRE 2007
Speciale del TG5 sul problema ROM e rumeni
Nel loro paese non deliquono perche' ci sono
leggi e pene piu' severe !!!
*** DIVULGATELO ***

YOUTUBE (10 min)
http://it.youtube.com/watch?v=CJTNESTGQGE

VERSONE INTEGRALE (50 min)
- vai su google
- cerca PAESE BALOCCHI WASABI
- clicca sul link al blog
- vedi "Contenuti recenti" (sulla destra)
- clicca su "Links eD2K"

by Wasabi

VIDEO 4 FREE! 18.10.07 09:46| 
 |
Rispondi al commento

"se Internet debba rimanere libera e gratuita, come lo è se rimane in mani pubbliche.."

internet non è gratuita perché per accedervi pago un provider privato e per navigare io come milioni di persone uso i motori di ricerca che sono MULTINAZIONALI, non enti benefici e no profit.

Il problema su cui riflettere è : perché si crede che internet sia gratuita e libera?

Lela Haccahs 18.10.07 09:25| 
 |
Rispondi al commento

Bravi, Bene, Bis!!! Proprio l'opposto degli insegnamenti del Dott. Chomsky!

Bravi: Veltroni e compagni (Bindi, Letta, Franceschini e gli altri), avete messo in scena una perfetta sceneggiata, recitata benissimo da tutti voi secondo i rispettivi ruoli alla faccia della platea televisiva che pendeva dalle vostre labbra. Insomma, quel cosiddetto referendum popolare sembrava vero! Ed infine la trovata magica del contributo (obbligatorio!) di almeno 1 euro, perchè voi siete poverelli, come S.Francesco o come i pensionati, che menzionate sempre nei vostri interventi vuoti, ripetitivi e quindi noiosi.
Hai detto bene, Walter Veltroni, non si deve considerare il Partito Democratico come una continuazione del PDS, con cui alle prossime elezioni avreste registrato un fallimento totale per effetto delle azioni di governo estremamente improvvide di Romano Prodi; ma esso va pubblicizzato come una "cosa" nuova, e come tale deve essere percepita nell'immaginario collettivo. Dopo questa operazione psicologica fatta nelle menti dei creduloni, si può tranquillamente non cambiare nulla. E così avverrà! Alla faccia della "novità" avete, infatti, pianificato molto bene il vostro futuro (il vostro, non quello della gente comune che ritenete di rappresentare): Prodi, con l'appoggio del nuovo partito ed in particolare di Veltroni, sarà Presidente del Consiglio per l'intera legislatura; Veltroni, oltre a diventare il Segretario Politico del PD manterrà, ovviamente, anche la poltrona di Sindaco di Roma nell'interesse superiore della Città Eterna.
Veramente bravi! Con questa astuta operazione intascate: 1) Prodi, le indennità quale Presidente del Consiglio e quale Presidente del nuovo partito; 2) Veltroni, quella di Segretario Politico del PD e di Sindaco di Roma.
Tutto ciò nell'interesse della nazione ed, in particolare, di quei 3.300.000 elettori che, in buona fede, hanno riposto in voi ancora una volta la loro fiducia. Incominciamo a dettare noi le proposte sono daccordo con Chomsky

antonio s. 18.10.07 09:09| 
 |
Rispondi al commento

Immagino che allo Scalfari così reverente nella difesa dell'attuale organizzazione del potere politico, debba piacere un giornalista come Lippmann, che lavorò per 32 anni come propagandista di guerra. E piacerà sicuramente all'embedded Ferrara e consimili, fossilizzati difensori della Casta e del suo verbo. E' per questo che le rivalse popolari scatenate da Grillo sembrano loro violentemente sovversive. Ogni istanza di libertà sembra una bestemmia ai difensori rigidi di un potere totalitario. Essi sono proprio incapaci di concepire un'evoluzione dall'attuale schema partitico e una richiesta di maggiore democrazia. Sono così fusi col potere da essere profondamente scandalizzato da chiunque voglia modificarlo a favore della sovrani
Le tecniche della propaganda furono codificate e applicate in maniera scientifica per la 1° volta dal giornalista Walter Lippman ai primi del 1900
Il Presidente Wilson lo assunse per spingere l'opinione pubblica ad accettare la guerra a fianco della Gran Bretagna.
6 mesi dopo, la sua campagna di propaganda a favore della guerra aveva prodotto un'isteria anti-tedesca tale da impressionare il mondo degli affari americano e Hitler sulla capacità della propaganda di controllare l'opinione pubblica su larga scala. Nacrnays coniò i termini "mente collettiva" e "fabbrica del consenso", concetti importanti nel lavoro pratico della propaganda.

Poster di propaganda sovietica durante la grande guerra patriottica.L'attuale industria delle pubbliche relazioni è una conseguenza diretta del lavoro di Lippman e Bernays, ed è tutt'oggi usata estensivamente. Per la prima metà del XX secolo, gli stessi Bernays e Lippman diressero un'azienda di pubbliche relazioni di grande successo.

La 2° guerra mondiale vide un uso continuato della propaganda come arma da guerra, sia da parte di Joseph Goebbels, il Ministro della Propaganda di Hitler, che da parte del Political Warfare Executive britan

viviana v. Commentatore certificato 18.10.07 08:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Emerson è un poeta che Dewey amava molto.

La società dovunque cospira contro la maturazione di ciascuno dei suoi membri. La società è come una compagnia i cui soci hanno concordato che al fine di meglio assicurare il pane a ciascun azionista, colui che lo mangia rinuncia però a libertà e cultura. La virtù più ricercata è il conformismo. La fiducia in se stessi ne è la piena antitesi. Il conformismo non ama le realtà vere, né gli spiriti creativi, ma solo nomi e consuetudini.

Una setta o un partito è un elegante anonimato creato per risparmiare all’uomo la tremenda fatica di pensare.

I nostri tempi sono tristi e pieni di calamità, ma in fondo tutti i tempi sono essenzialmente gli stessi: finché c'è vita, c'è pericolo.

Chi vuol essere un uomo deve essere un anticonformista.

L'intelletto annulla il fato. Finché un uomo pensa, egli è libero.

Un popolo senza visioni è destinato a perire.

Tutta la storia è la testimonianza del potere delle minoranze, e di minoranze costituite da una sola persona.

Un impero è un egocentrismo immenso.

viviana v. Commentatore certificato 18.10.07 08:49| 
 |
Rispondi al commento

John Dewey è studiato nelle scuole italiane prevalentemente come pedagogista, ma è anche un filosofo politico di notevole spessore.

Dice:

Non è la perfezione la meta ultima della vita, ma il processo incessante di perfezionare, maturare e raffinare. Siamo fallibili ma possiamo migliorare.
Se nessuno è garante di fonti privilegiate di verità, se ognuno è antropologicamente scagliato in condizioni di ignoranza relativa, allora quella del confronto critico è l'unica via per trovare i nostri errori e per farci progredire dalle nostre mezze verità, nella scienza come nel quotidiano o nella politica.
Per Dewey la democrazia è qualcosa di più di una forma di governo; è prima di tutto un tipo di vita associata, di esperienza comunicativa e sociale.
E’ una comunità di dialoganti che collaborano alla soluzione dei problemi discutendo criticamente, e il dialogo sarà tanto migliore per cercare soluzioni efficaci quanto più saranno tutelate e valorizzate le individualità, difese, se occorre, anche contro la stessa maggioranza.
La discussione democratica presuppone le diversità e le arricchisce, muore se le differenze diventano pesnati discriminazioni sociali (ed economiche), che devono essere combattute da una democrazia vera, basata sulla solidarietà e non sul privilegio.
La democrazia è un dibattito senza fine, tanto più efficace quanto più i cittadini sono abituati ad ascoltare e a rispettare l'altro e a riconoscere i propri errori.
E’ un dibattito dove non c'è posto per punti di vista privilegiati o per contrasti non sanabili o posizioni arroccate. Non è un capitale di cui possiamo vivere di rendita, ma una conquista che cresce solo attraverso l’educazione.
Consiste nella competizione tra la maggior quantità possibile di valori diversi e di progetti di vita individuali.
La democrazia non può consistere in una società pianificata dall’alto dal potere, ma rappresenta l'intelligenza di tutti nella forma più vasta di interscambio cooperativo.

viviana v. Commentatore certificato 18.10.07 08:17| 
 |
Rispondi al commento

il problema non è lo stipendio o i finanziamenti,il vero problema è che siamo governati da gente egoista e terribilmente deficentata. se governassero con un pò di altruismo e farebbero delle leggi veramente serie il loro stipendio se lo meriterebbero, ma finchè questi pensano ai fatti loro e a mettere a posto le loro problemi per l'italia non c'e futuro.
dobbiamo riprenderci il nostro stato prima che sia troppo tardi!!!!!

andrea z. Commentatore certificato 18.10.07 07:38| 
 |
Rispondi al commento

Bertolt Brecht

Il peggior analfabeta,
è l’analfabeta politico.
Egli non ascolta, non parla
né partecipa agli avvenimenti politici.
Non sa che il costo della vita,
il prezzo dei fagioli, del pesce,
della farina, dell’affitto, delle scarpe
e delle medicine
dipendono dalle decisioni politiche.
Un’analfabeta politico è tanto animale,
che si inorgoglisce e gonfia il petto
nel dire che odia la politica.
Non sa l’imbecille che
dalla sua ignoranza politica proviene
la prostituta, il minore abbandonato,
il rapinatore ed il peggiore di tutti i banditi,
che è il politico disonesto, ingannatore e corrotto,
leccapiedi delle imprese nazionali e multinazionali.


viviana v. Commentatore certificato 18.10.07 07:25| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

L'Italia con 200 milioni di € è in testa nel finanziamento pubblico dei partiti dell'UE.
Negli USA (300.000 abitanti, 5 volte noi),
nazione molto più ricca dell'Italia, il finanziamento è di solo 152 milioni.
La Germania, più grande di noi e con 80 milioni di abitanti contro i nostri 58, spende per i partiti 132 milioni di €, la Francia 73, un terzo dell'Italia.
Il Parlamento assorbe quasi il 41% dei costi pubblici, praticamente quanto Francia e Germania messe insieme.
Ogni italiano spende 16,3 € per pagare le Camere, contro l’8,1 della Francia, i 6,3 della Germania e i 2,1 della Spagna.
Dicono che ci leveranno 6 europarlamentari. Bene!
I 78 europarlamentari italiani percepiscono quasi 150 mila € di indennità base(cui aggiungere rimborsi spese, benefits, costi di soggiorno). Sarà un risparmio di un milione di €! Per quel che fanno!
Gli austriaci spendono 105 mila €, i tedeschi 84 mila
Non c'è ragione perché gli europarlamentari italiani abbiano un’indennità 10 volte superiore a un ungherese, quasi il doppio di francesi, britannici belgi, 2 volte e mezzo finlandesi e svedesi, 3 volte e mezzo gli spagnoli.
Perché Padoa Schioppa non bada a questi sprechi invece di farsi ridere dietro per i bamboccioni e tasse belle? Un po' più di serietà non guasterebbe!
I politici al potere ci promettono ridicole riduzioni di spesa quando basterebbe rientrare nella media europea, numeri, compensi e trattamenti. Così un intollerabile abuso!
Per verificare il livello di democrazia di un paese basta introdurre il suo 1° e fondamentale principio: tutti sono uguali di fronte alla legge.. anche per processi, pene, pensioni, tasse, trattamenti e pacs.
Finché non vedremo questo, finché non avremo questo, qualunque chiacchiericcio su una presunta democrazia di nome e non di fatto, qualunque spreco vocale di ministro delle finanze o di governatore di bankitalia, qualunque promessa elettorale, qualunque nuovo partito o conclamate primarie resterà solo una ridicola beffa.

viviana v. Commentatore certificato 18.10.07 07:23| 
 |
Rispondi al commento

Questo grande intellettuale ha inquadrato perfettamente la situazione attuale dell'Italia: ovviamente non può che esserne scandalizzato. Non credo che la sua proposta di una nuova "forma" di democrazia volesse essere un'analisi accurata, comunque. Per quanto riguarda il tema dell'informazione, qui si possono trovare approfondimenti

http://wakeupitaly.myblog.it/

Luca B. Commentatore certificato 18.10.07 01:47| 
 |
Rispondi al commento

Chomsky è Chomsky ... non è Veltroni.

peppe neri 18.10.07 01:30| 
 |
Rispondi al commento

Cosa succederà quando le nostre 300.000 firme arriveranno in Parlamento? Proveranno in tutti i modi ad insabbiare o a rendere inefficace il V-DAY. Per evitarlo alle 300.000 firme dobbiamo aggiungerne tante, tante altre. Allora saranno costretti ad approvare la legge di iniziativa popolare, ma non per iniziativa, per SOLLEVAZIONE popolare!

La nostra Associazione ha creato una petizione di sostegno alle 3 proposte del V-DAY, se non avete potuto firmare al V_DAY o volete mettere un'altra firma questo è il link:

http://www.volontapopolare.it/index.php?option=com_content&task=view&id=12&It

Manderemo le firme raccolte alle Camere quando dovranno discutere la legge di iniziativa popolare, tanto per "rinfrescargli" la memoria!

Importante: cerchiamo volontari per la Lista Civica Volontà Popolare conforme cert. trasparenza beppegrillo.it, per partecipare o avere maggiori info questo è il link:

http://www.volontapopolare.it/index.php?option=com_registration&task=register

Grazie!

Max R. Commentatore certificato 18.10.07 00:37| 
 |
Rispondi al commento

VOLEVO ESPRIMERE TUTTA LA MIA SOLIDARIETà AL PUBBLICO MINISTERO DE MAGISTRIS E AL GIP FORLEO PER L'ATTO DI MINACCIA PREOCCUPANTE E VERAMENTE VIGLIACCO CHE HANNO SUBITO.MI RIFERISCO ALL'INVIO DEI PROIETTILI.E VOGLIO RISPONDERE LORO:NO,NON SIETE SOLI,AVETE VICINO TUTTA L'ITALIA.
CLARITA.

ClaraRitaZ(TimoteaBebé) 18.10.07 00:07| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

VOLEVO ESPRIMERE TUTTA LA MIA SOLIDARIETà AL PUBBLICO MINISTERO DE MAGISTRIS E AL GIP FORLEO PER L'ATTO DI MINACCIA PREOCCUPANTE E VERAMENTE VIGLIACCO CHE HANNO SUBITO.MI RIFERISCO ALL'INVIO DEI PROIETTILI.E VOGLIO RISPONDERE LORO:NO,NON SIETE SOLI,AVETE VICINO TUTTA L'ITALIA.
CLARITA.

ClaraRitaZ(TimoteaBebé) 18.10.07 00:06| 
 |
Rispondi al commento

VOLEVO ESPRIMERE TUTTA LA MIA SOLIDARIETà AL PUBBLICO MINISTERO DE MAGISTRIS E AL GIP FORLEO PER L'ATTO DI MINACCIA PREOCCUPANTE E VERAMENTE VIGLIACCO CHE HANNO SUBITO.MI RIFERISCO ALL'INVIO DEI PROIETTILI.E VOGLIO RISPONDERE LORO:NO,NON SIETE SOLI,AVETE VICINO TUTTA L'ITALIA.
CLARITA.

ClaraRitaZ(TimoteaBebé) 18.10.07 00:06| 
 |
Rispondi al commento

Caro grillo....cari ricercatori di verità
Riguardo al sistema elettorale e partitico in italia io credo che bisognerebbe innanzitutto guardare alla storia e ai "costumi" acquisiti dalla politica e dalla società italiana in questi ultimi 40/50 anni.
Abbiamo conosciuto il fascismo e siamo abituati all'oppressione della libertà...forse negli anni del post fascismo con l'avvento della "democrazia cristiana" propagandata come la via verso la libertà e il benessere, abbiamo creduto fortemente nella nuova repubblica ed essa ci ha garantito una costituzione equa e importante...(meno male che c'è).
Ma col tempo la dc si spegne e si "corrompe" con pezzi di società dannosi e illeciti...e pian piano questi prendono il sopravvento, manipolando il sistema aggregando voti verso personaggi vicini ai loro interessi..e non a quelli del cittadino.
Da li...tutto il sistema si corrompe...arrivando al punto che se volevi fare politica dovevi per forza collegarti con le istituzioni partitiche..anche loro marce e corruttibili dal potere economico. Quindi tutto va "piano"....la burocrazia e la politica sono scarse e lente.
Tenuto conto di tutto cio io mi chiedo : ma considerando la situazione attuale dei nostri possibili governanti!..che sono quelli!...e che stanno dimostrando di essere sempre quelli! che ce ne facciamo noi di un nuovo sistema elettorale? Io credo che alla fine...inserito nel contesto sociale in cui ci troviamo...non cambierebbe un bel niente....
Io credo che bisognerebbe concentrarci di piu sulla "legalità" e sul rispetto di essa...
Sostenere di + i giudici impegnati in fatti di illegalità...soprattutto quelli dannosi per un costruttivo futuro del nostro paese...sostenere la"libertà di informazione"in modo tale che i cittadini sappiano veramente chi sono le persone che vanno a votare...questo e molto altro..e poi quando tutto si normalizza si può fare il nuovo sistema elettorale.... e molto altro ancora...
Io cmq voterò Di Pietro :D

saroantonio guarrera Commentatore certificato 17.10.07 23:26| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

IL PADRINO DI FRANCIS FORD COPPOLA.
"PIU SI VA IN ALTO PIù AUMENTA IL FETORE"

I "POTENTI" FANNO QUELLO CHE VOGLIONO E LO FANNO CON OSTENTAZIONE,CON INDIFFERENZA NEI CONFRONTI DEL GIUDIZIO POPOLARE,FORTI DELLA LORO IMPUNITA'.
PER CUFFARO , SONO STATI CHIESTI 8 ANNI DI RECLUSIONE,E CI ASPETTIAMO CHE MASTELLA,FACCIA SENTIRE LA SUA VOCA, PER GARANTIRE LA GIUSTA CONDANNA.
CUFFARO,E' IL PERSONAGGIO PIU' RAPPRESENTATIVO DELL'UDC SICILIANA.
E' IL MAGGIORE AZIONISTA DEL PARTITO .HA PORTATO TANTISSIMI VOTI E 8 PARLAMENTARI A RAPPRESENTARLO.
CASINI,CESA E BUTTIGLIONE SONO AL CORRENTE DELLA FORTE PRESENZA DELLA MAFIA ALL'INTERNO DELL'Udc,
MA SI SCANDALIZZANO PER IL PRESUNTO ATTACCO A BIAGI, DURANTE LA CIVILE E DEMOCRATICA MANIFESTAZIONE DELL'8 SETTEMBRE.
QUESTO OFFENDE L'INTELLINGENZA DEGLI ITALIANI.
SONO CONVINTI CHE QUALSIASI LORO DICHIARAZIONE ,VENGA CONSIDERATA COME PROFERITA DALL'ORACOLO?
CASINI PER QUESTO DOVREBBE CHIEDERE SCUSA AGLI ITALIANI,DIMETTERSI E SCOMPARIRE DALLA SCENA POLITICA INSIEME A CUFFARO E CESA.
INTANTO, IL SOMMO BERLUSCONI, NON PERDE TEMPO A DICHIARARE LA SUA SOLIDARIETA' A CUFFARO.
LUI CHE TRA I SUOI INTIMI ANNOVERA UOMINI COME LIGRESTI,DELL'UTRI,MANGANO....
SA RICONOSCERE GLI UOMINI CHE CONTANO.
DOVE SONO LE ISTITUZIONI?
IL GOVERNO, IL CAPO DELLO STATO GARANTE DELLA COSTITUZIONE.
SIAMO ARRIVATI ALLA SFRONTETEZZA PIU' ESTREMA.
TUTTI SANNO,MA " LORO" SE NE INFISCHIANO.
LORO E IL PAESE ,LORO SONO LE ISTITUZIONI,LORO HANNO E DEVONO AVERE IL CONTROLLO DI TUTTO, NESSUNO PUO' E DEVE OSARE INTRALCIARLI.
NELLE LORO DORATE STANZE DEL POTERE,RIDONO DELLA LEGGE E DEGLI ITALIANI.
IL CAPO DEL GOVERNO NON PUO' E NON SA GOVERNARE.
SEGRETARI CHE GESTISCONO I PARTITI CON L'OTTICA AZIENDALE DEL PROFITTO.
REGIONI E PROVINCE CHE DIVORANO RISORSE PUBBLICHE IN INDENNITA', DIRIGENZE E CONSULENZE,APPALTI E CONSOLATI REGIONALI ALL'ESTERO.
MINISTRI CHE LEGGIFERANO,POLITICI PROMETTONO SOLUZIONI CHE DA DECENNI NON ARRIVANO MAI.
SEMBRANO TUTTI PROTAGONISTI DI UNA GROTTESCA

maurizio di vita Commentatore in marcia al V2day 17.10.07 23:16| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

Boh!
Da un pò di tempo leggo molti commenti poco equilibrati. Ma per caso qualcuno ha scoperto l'Eldorado e nessuno ce l'ha detto???? Ma quando mai nella storia del mondo e dell'umanità è mai esistita una democrazia così perfetta come nel modello descritto da Chomsky? Penso che il suo sia un bellissimo esercizio intellettuale ma niente di fattivo. La classe politica continuerà a crearsi purtroppo con il forte appoggio delle "caste" (economiche sopratutto). Niente di nuovo, però, tranne che per alcuni, scesi dalla montagna evidentemente! Starà alla nostra intelligenza trovare modi e forme per "contare" e controllare il corretto esercizio della democrazia. W il V-day. Abbasso tutti sti provetti fan del mondo di Utopia!!!! Un saluto a tutti i Grillini. Gianx

Gianx Bronco Commentatore certificato 17.10.07 23:02| 
 |
Rispondi al commento

Carissimo Beppe, dal più profondo della nausea per questo sistema partitocratico, prima che codesti signori si inventino di porre limiti o intimidazioni ancorchè velate agli utenti della rete, in particolare ai grillisti, ti domando di pensare alla creazione di una lista civica, da presentare in campo nazionale alle prossime elezioni. Lo slogan potrebbe essere:" Non c'è nulla da proporre, c'è solo da tagliare e poi ricominciare". Il patto scritto e depositato presso uno studio notarile, a cui è obbligatoria l'adesione per candidarsi, e che ogni candidato dovrà aprire un sito internet su cui documentare tutte le spese sostenute per l'attività parlamentare che dovrà essere effettuata con la minore spesa possibile, poichè tutto il surplus di danaro che deriverà dall'indennità di parlamentare, per gli eletti, dovrà essere versato in un fondo gestito da un apposita commissione della "Lista Civica per le riforme" che a sua volta lì devolverà per aiutare i genitori a curare i bambini con malattie gravi.
Nel patto da sottoscrivere prima della candidatura occorrerà precisare che il candidato rinuncia espressamente all'indennità pensionistica da parlamentare e non potrà candidarsi più di due volte.
Il principale obbiettivo della lista civica, che non avrà connotazione ideologica di destra o di sinistra, sarà quello di concedere il proprio appoggio politico a quella formazione che di volta in volta effettuerà proposte aderenti al programma da sottoscrivere da parte dei candidati, il quale avrà quale principale obbiettivo quello di tagliare tutti i privilegi e dimezzare per quanto possibile tutte le spese di mantenimento della P.A.

sandro de nicola 17.10.07 20:00| 
 |
Rispondi al commento

caro Beppe, sono un tuo ammiratore da sempre, però da un pò di tempo mi chiedo: perchè il grande Beppe non crea un partito per esempio "della protesta", visto che forse è l'unico modo per poter combattere la malapolitica che imperversa nel nostro paese ad armi pari. Forse questo metterebbe in apprensione la maggior parte dei nostri partiti tradizionali e forse consentirebbe ai cittadini che di solito non partecipano perchè non ne capiscono i meccanismi come il sottoscritto o coloro che non possono per i più svariati motivi, di avere un interlocutore non legato ai soliti noti e che tutti i giorni ci da prova della sua onestà, se lo fai mi metterò a tua disposizione gratuitamente per aiutarti: "li annienteresti tutti".

daniele borgonzola 17.10.07 18:42| 
 |
Rispondi al commento

La lettera del Bamboccione è un capolavoro letterario. Andrebbe diffusa con tutti i mezzi.
Bisogna insistere in denunce come queste.

Maurizio Gravela 17.10.07 18:18| 
 |
Rispondi al commento

Bene bene c'è chi la pensa come me, svegliatevi svegliamoci, certo le primarie delle salme sono state vinte mandando pure i ragazzi di 16 anni a votare.....o qui giù in sicilia il nuovo nato pagava chi andava a votare...o ancora prometteva...che schifo!!!!!!! Ho letto che qualcuno qui nel bog sugeriva di insegnare ai ragazze a essere liberi, a scuola mi auguro di no no no magari possiamo noi genitori a fargli comprendere cose la libertà... a scuola com'è strutturate con le solite salme.. non è affato un posto idonio. Io posso parlare per esperienza, mia figlia a subbito una insegnante che metteva i voto basandosi su cosa l'alunno votava, questa è libertà, l'insegnante era di sinistra mia figlia ora e di destra senza sapere ne anche quali sono gli ideali di destra o di sinistra(se ancora esistono)???è di destra perchè non sopportava quell'insegnante... questa è libertà????siamo nei casino e ancora non ci rendiamo conto e continuando di questo passo ci faranno un vero e proprio cristere senza che noi possiamo dire niente.... forse aveva ragione chi diceva che ogni tanto una guerra serve a ripulire e ricostruire tutto, i corsi e ricorsi della storia ci insegnano questo ciao a tutti

katia . Commentatore certificato 17.10.07 18:13| 
 |
Rispondi al commento

Wikipedia
La libertà di informaz. è riconosciuta da tutte le moderne costituz. più 2 art. della Dichiarazione universale dei diritti dell'uomo del 48

art. 18: Ognuno ha il diritto alla libertà di pensiero, coscienza e religione

art. 19: Ognuno ha il diritto alla libertà di opinione e di espressione, incluso il diritto di non essere molestato per la propria opinione e quello di cercare, ricevere e diffondere informazioni e idee attraverso ogni mezzo

La Costituz. tedesca dice:
Ognuno ha diritto di esprimere e diffondere liberamente le sue opinioni con parole, scritti e immagini, e di informarsi senza impedimento da fonti accessibili a tutti. Sono garantite la libertà di stampa e d'informazione dei media. Non si può stabilire alcuna censura

La libertà di espressione è sancita anche dall'art. 11 della Convenz. UE per la salvaguardia dei diritti dell'uomo e delle libertà fondamentali:

1. Ognuno ha diritto alla libertà di espressione. Tale diritto include la libertà di opinione e di ricevere o di comunicare informazioni o idee senza che vi possa essere ingerenza da parte delle autorità pubbliche e senza limiti di frontiera

2. La libertà dei media e il loro pluralismo sono rispettati

La violazione dell'art. 11 della Convenz. UE legittima il cittadino a ricorrere alla Corte Europea dei Diritti dell'Uomo contro lo Stato Italiano, per ottenere il risarcimento dei danni subiti, anche morali, purché siano esauriti tutti i possibili rimedi giurisdizionali interni

L'art. 21 della nostra Costituz. dice:
Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione
La stampa non può essere soggetta ad autorizzazioni o censure
Si può procedere a sequestro soltanto per atto motivato dell'autorità giudiziaria nel caso di delitti, per i quali la legge sulla stampa espressamente lo autorizzi (segue)

http://it.wikipedia.org/wiki/Libert%C3%A0_di_manifestazione_del_pensiero

mario bianchia Commentatore certificato 17.10.07 16:47| 
 |
Rispondi al commento

Ho inserito ieri un commento, ma non lo vedo, c'è un errore?

Arrsenio Lupin Commentatore certificato 17.10.07 16:30| 
 |
Rispondi al commento

Sarebbe necessario un V-day sul potere economico gestito dalle multinazionali che controllano le industrie e i mezzi d'informazione per poter fare nomi e cognomi su chi detiene veramente il controllo della nostra esistenza, insegnarlo nelle scuole affinchè sin da piccoli ci si renda conto di come effettivamente funziona il mondo!
La geografia è cambiata non vanno più studiati i confini geografici ma i confini economici , visto che non esistono popoli sovrani ma capitalisti padroni e i bilanci delle multinazionali sono superiori a quelli di molte nazioni.

roby valentini Commentatore certificato 17.10.07 16:24| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

Siamo lieti di sapere di un Vday contro la disinformazione come arma politica. Un popolo non informato è un popolo imbavagliato, ucciso nel sapere e dunque nel potere
Questo è un video di Dario Fo che parla della disinformazione propinata quotidianamente dai media

http://www.youtube.com/watch?v=-FQn7Tnko4I

Siamo il paese peggiore d'Europa
In tutte le classifiche mondiali facciamo una figura pessima
Nel Rapporto 2007 di Reporters Sans Frontières, su 169 paesi, l'Eritrea risulta il peggiore, peggio della Corea del Nord, la situazione migliora nei paesi europei, in Russia i dissidenti sono uccisi, l'Italia risale di 5 posizioni ma è al 35°. Dopo B tutte le classifiche ci fanno risalire un poco, ma noi non vediamo i segni di questa presunta risalita. In cima sono Islanda, Norvegia ed Estonia
I primi 14 posti sono occupati da paesi europei, ma il fatto che siamo al 35° posto ci mette ancora una volta tra i paesi incivili
Aumentano le censure in Internet, anche l'emerito Fioroni le tentava legalmente, ma, di fatto, Youtube ha continue cancellazioni di video
Chiunque abbia aperto un sito o un blog di critica politica sa che prima o poi subirà pesanti sabotaggi e ipotizzo che a maggior ragione ciò sarà per il blog di Grillo che è particolarmente bersagliato. Ogni tanto sembra che il blog non funzioni ed è chiara la massiccia scomparsa di post o la diminuzione per certi argomenti (vedi Mastella), attacco indiscriminato che non può essere attribuito a normali utenti
Internet è sempre più aggredita e non solo in Cina o in Turchia. Gli USA tentarono di prenderne il controllo e la stessa wikipedia in molti paese è vietata. I governi capiscono benissimo che internet è fondamento di libertà, per questo la attaccano e cercano di censurarla. Sappiamo di almeno 60 blogger imprigionati in Cina e in Egitto per aver scritto su internet critiche al governo
Non crediamo proprio come vuole Guerra che censurare sia sinonimo di libertà
E lo diciamo con forza anche al blog

mario bianchia Commentatore certificato 17.10.07 16:23| 
 |
Rispondi al commento

Sarebbe necessario un V-day sul potere economico gestito dalle multinazionali che controllano le industrie e i mezzi d'informazione per poter fare nomi e cognomi su chi detiene veramente il controllo della nostra esistenza, insegnarlo nelle scuole affinchè sin da piccoli ci si renda conto di come effettivamente funziona il mondo!
La geografia è cambiata non vanno più studiati i confini geografici ma i confini economici , visto che non esistono popoli sovrani ma capitalisti padroni e i bilanci delle multinazionali sono superiori a quelli di molte nazioni.

roby valentini Commentatore certificato 17.10.07 16:13| 
 |
Rispondi al commento

Sollevo un problema per un paese allo sfaccio. Ai politici dei problemi dei singoli non gli frega una emerita mazza. L'incapacità legislativa è un esempio delle cazzate che questi politici fanno, sono degli incapaci. Abbiamo visto pubblicazioni sulla gazzetta ufficiale con testi al limite della demenza, non una legge riscitta in toto con tutti i suoi belli articoli uno in fila altro, ma comma che sostituiscono comma e aprono sottocomma, che aboliscono tratti da,a e per su e fra tra, il paese dei balocchi. Che rendono il groviglio di parole un dedalo dove perdersi nella sostanza e tassare ciò che costa di quello che costa farla funzionare. Una legge organica che venga abolita in toto e riscitta anche male ma riscitta tutta dal primo all'ultimo comma è introvabile. E abbiamo il problema del WinMax? Di ministri che non riuscirebbero a dirigere neppure un organico di manovali di una piccola azienda, che sono i primi evasori fiscali ( quello che prendono mica ci pagano le tasse e li denunciano ed ai partiti quello che spendono o manipolano mica ti fanno la fattura e ci pagano le tasse). Ma forse dimentichiamo che per la ristutturazione del piano frequenze ( molte occupate dalle forze armate, e chi le smuove) siamo in mora con la comunità europea per la mancata adesione al piano europeo di riassegnazione ( e paghiamo un fottio di soldi ogni anno, ogni italiano) Mr. Gentiloni ma che ne capisci di sistemi di telecomunicazioni? Ma dove hai studiato che l'italia le fibre ottiche le ha giù ma vi siete dimenticati che il territorio è dello stato non delle concessioni governative a Telecom e vari operatori che vi ricatteranno piuttosto che mollare l'osso, a me e che il wifi se lo hai a casa e lo tieni ad accesso libero sei un delinquente tacciato di terrorismo. Ma che ci faccimo in europa vanno meglio in romania che i peggiori reietti della società cè li hanno rifilati qui è li e diventato vivibile e il wifi lo trovi aperto un po ovunque fruibile senza essere un terrorista.

mc max 17.10.07 16:09| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

Sei solo un elettore. "Che ha il diritto di votare e che passa la sua vita a delegare e nel farsi comandare ha trovato la sua nuova libertà".

Si, caro Grillo, così cantava Giorgio Gaber e mi fa molto piacere la citazione che trovo particolarmente approppriata. Queste parole però, non sono soltanto di Gaber, ma sono di Gaber e del pittore-scrittore Sandro Luporini del quale sono da trent'anni il gallerista. Luporini col grande Gaber ha scritto per oltre quarant'anni. Ti invito a visitare il suo sito. Un cordiale saluto.
PS.
Oggi ho letto un articolo su "Libero" nel quale si dice che 9 o 10 milioni sono contro di te. Forse è vero, ma il giornalista dovrebbe scrivere meno uno: Baldi.
Adriano Primo Baldi

Adriano Primo Baldi 17.10.07 15:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Buon pomeriggio a Tutti!
Leggo sempre più spesso commenti interessanti che dimostrano nel contempo che si stà pian piano formando un'idea collettiva comune: questo, finché internet rimarrà libero, non potrà che svilupparsi.
Ho scritto altre volte sul blog e sempre mi ripropongo di evidenziare che lo sforzo comune che possiamo e dobbiamo permetterci deve necessariamente avere come baricentro l'educazione dei nostri figli presenti e futuri; questa deve strutturare in loro il senso di diritto e di dovere: diritto ad essere liberi cittadini, dovere nel tendere costantemente alla realizzazione come esseri umani. Incentrando le nostre attenzioni su questo, così distante dai nostri politici e quindi meno soggetto al loro placet, organizzaremo il terreno e la coscienza collettiva necessaria per poter avere un elettorato che merita politici e politica migliore. Ad oggi, guardiamoci allo specchio tutti insieme: meritiamo ciò che abbiamo, perché nel nostro piccolo distorciamo il poco potere che abbiamo proporzionalmente a quanto fanno i nostri politici con il loro.
Quando saremo consci che necessitiamo di una rivoluzione culturale profonda ed una programmazione di circa 50 anni di lenti ma costanti miglioramenti, allora saremo pronti a cacciare questi politici, ....foss'anche con le molotov!!!

Marco Malagnino 17.10.07 15:02| 
 |
Rispondi al commento

Caro Domenico, ogni difesa ha un limite, per cui stop o mio marito penserà a una love story :-)
I post che ieri erano scomparsi, oggi ci sono di nuovo. In cambio il blog non mi riconosce la password e mi impedisce di re-iscrivermi. A ogni giorno il suo mistero!
Se Domenico Ciardulli fosse l'autore del miracolo, lo chiamerei per farmi ricomparire altre cose che ho perso, ma non credo abbia questi poteri, anche se vedo che è uno che se si mette in testa qualcosa non molla
Insomma, mettiamo tutto nel calderone dei misteri del blog, cose che scompaiono o ricompaiono, disfunzioni, stramberie, blog che va in tillt o ti pubblica 3 volte lo stesso post..
Resta fisso che dare a chiunque il diritto di cassare posta altrui è atto profondamente odioso e da rigettare da parte soprattutto di chi vuole una democrazia più pulita
Richiedo per l'ennesima volta l'abolizione del cestino o "segnala commento improprio" Preferisco rivedere il dubbio prof inglese o il filonazista che nega i campi di sterminio, che veder sparire post di gente che ha solo mandato dati, informazioni o valutazioni ostiche a qualche politico o giornalista o che sono cassati per odi privati. Questo non è il blog di Mastella!
Se poi lo staff ha delle regole, si prenda le sue responsabilità e censuri lui date parole o argomenti, ma sia ben chiaro che la responsabilit è sua, e non finge che sia nostra

Noto anche questo:
ora, quando un giornalista deve riempire un buco nel giornale, apre a caso il blog e scrive un pezzo su Grillo. Vediamone uno pessimo di una pessima giornalista: Giovanna Casadio di Repubblica
Prima di tutto considera grillini tutti, anche la Silvia Bada, Vito Farina, Massimo Guerra o la Bruna Bassi. Se uno scrive qui è un grillino e basta. Scemenza! Prima idiozia. Ignora cosa si un blog libero
Poi evade ogni elogio a Grillo. Sceglie solo insulti e copia i post più vergognosi
Insomma, prima mandano qualcuno a cassare i post migliori, poi coi peggiori ci fanno un articolo!?
Bravi!

viviana vivarelli 17.10.07 14:18| 
 |
Rispondi al commento

. Cosa dovrebbe accadere in una democrazia vera? La gente si radunerebbe pubblicamente e deciderebbe quale politica preferisce e direbbe ai candidati: "Questa è la politica che desideriamo; se sei in grado di portarla avanti bene, altrimenti vai a casa"
e (aggiungo io) i partiti non avrebbero piu ragione di esistere . Questa si sarebbe una grande rivoluzione -passare dalla attuale democrazia rapresentativa a una democrazia diretta . siamo maturati (anche se rimarra sempre un terzo della popolazione di qualunquisti) per una forma di gestione della cosa pubblica piu diretta? io ci credo

antonio c. Commentatore certificato 17.10.07 14:11| 
 |
Rispondi al commento

Marx: "Lo stato è un comitato d'affari che gestisce gli interessi di tutta la borghesia."
Caro Beppe, caro Noam, non occorre scomodare né Lippman né Dewey, ma lo stesso scienziato Karl Marx spiegava in modo scientifico qual è l'intreccio tra il potere economico e la schiera dei suoi dipendenti "politici". Ovvia conseguenza, quindi, che il popolo non partecipi alle decisioni del governo, ma sia solo chiamato ad esprimere le sue simpatie. Come ad un sondaggio sulle merendine o i detersivi (suggerisco il libro "I persuasori occulti" di Packard dove si dimostra come le tecniche della propaganda elettorale siano le medesime della pubblicità dei prodotti di consumo).
Come diceva Lenin la democrazia in cui viviamo noi oggi non è la democrazia degli individui o del popolo, bensì quella dei "grandi gruppi economici". Questi sono concetti che la scuola marxista afferma da 150 anni...

Bastian Contrario 17.10.07 13:34| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

Da qualche tempo quwsto sito mi puzza di.....
Sembra che i "duri e puri" se ne siano impadroniti.
Leggo sempre meno commenti equilibrati, di persone consce della complessità del vivere in comunità. Io stesso non riesco se non raramente a inoltrare i miei commenti. Ora ci riprovo, ma probabilmente questo post non arriverà, come non è arrivata risposta dallo staff di Beppe Grillo cui ho segnalato la difficoltà.
Devo dedurne che è ben accetto solo chi sbraita o spande m...a su tutto ciò che c'è al di fuori del Blog?
Se è così, tanti saluti!
Carmelo La Licata

Carmelo L. Commentatore certificato 17.10.07 13:04| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento

Ciò che non riesco a capire è che, nonostante questa nausea difusa nei confronti dei nostri cari politici ci sono stati 3.500.000 di nostri concittadini che hanno votato le primarie del PD...(sono di sinistra ma non ho votato) e che hanno regalato alle casse del nascituro partito la bellezza di 3.500.000,00 euro, (cosa ne faranno?) hanno chiesto un'euro e glielo hanno dato senza chiedere perchè... povera Italia..! E' possibile che l'italiano medio tartassato e soverchiato non abbia ancora preso coscienza della rovina in cui ci stanno portando questa classe di ipocriti calcolatori con la faccia per bene, è possibile che non siamo in grado di dare un segnale vero di sdegno mandandoli a f..culo e non andando più a votare, ma non solo per le primarie, ma sopratutto per le politiche, le regionali, le provinciali, le comunali... possibile che non riusciamo a capire che fino a quando risponderemo alla LORO chiamata LORO continueranno a farci soverchierie di tutti i tipi, o forse aspettiamo che i nostri pensionati chiederanno l'elemosina nelle parrocchie (alcuni già lo fanno), che i nostri figli andranno all'estero per specializzarsi(se noi genitori ce lo possiamo permettere)e lì resteranno, che le nostre donne continueraano ad essere violentante da quelli a cui diamo il permesso di costruire le moschee... aspetteremo che ci bussino alla porta per cacciarci da casa nostra e appropriarsene... (prima o poi accadrà).
Gente è ora di svegliarsi.
Maurizio

maurizio c. Commentatore certificato 17.10.07 12:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

AN Tira le orecchie agli "eletti"

**********************

Estratto di una lettera della mailing list di AN:

Il Presidente
Ai Consiglieri di Zona
Ai Presidenti di Circoli Territoriali e Ambientali
Ai Membri Esecutivo Cittadino
Agli iscritti
Milano, 16 Ottobre 2007

Oggetto: Mancata partecipazione alla manifestazione 13 ottobre 2007 Roma .

La manifestazione di Roma è stata un indubbio successo che ha premiato gli sforzi della base militante che, come sempre, ha risposto ai grandi appuntamenti del Partito.
Se però, da un lato, devo doverosamente e sentitamente ringraziare coloro che nell'ambito della nostra Federazione hanno dimostrato il loro spirito di militanza con un lavoro incessante e, soprattutto, la loro presenza a Roma, devo nel contempo amaramente constatare la mancata presenza di molti tra coloro che avevano confermato la loro partecipazione ma che poi non si sono presentati al treno o a Roma.
Tra questi, gran parte degli Eletti, Consiglieri Comunali, di Zona, Assessori e Presidenti di Circolo; questo è francamente intollerabile e non intendo passare sopra a comportamenti di questo genere; lo stesso Coordinatore Regionale mi ha ufficialmente chiesto di segnalargli coloro che non hanno partecipato alla manifestazione.
E' chiaro che il partito assumerà provvedimenti e comportamenti conseguenti nei confronti di coloro che, senza un giustificato motivo, non hanno partecipato alla manifestazione senza neanche sentirsi in dovere di avvisare la Federazione.
[***] come ho già detto in altre occasioni, tutti noi abbiamo impegni personali, di famiglia, e di lavoro; tuttavia esistono occasioni ed eventi in cui il partito chiede (ed ha bisogno) della partecipazione di tutti, soprattutto, di coloro che godono di particolari benefici proprio grazie al partito di cui fanno parte.
[***]

Umberto Maerna
Presidente Federazione AN di Milano

***********************

Anche i partiti fanno i conti con l'assenteismo dei "democraticamente eletti" !

Gianfranco Olorini 17.10.07 12:32| 
 |
Rispondi al commento

Abbiamo un grosso problema con 2 "grandi opere" fortemente volute da quasi tutti i partiti (compreso Di Pietro purtroppo), mi riferisco all'autsotrada BREBEMI tra Brescia e Milano e La tangezniale tra Melegnano e Agrate (TEM). Queste due opere sono state ideate dal governo Berlusconi con lo scopo dichiarato di ridurre il traffico e l'inquinamento... Come puoi immaginare questo non accadrà, gli studi sulla mobilità prevedono che la BREBEMI sgraverà la A4 tra Milano e Bergamo solo del 10% del traffico. E' possibile costruire un autostrada dall'impatto ambientale devastante solo per raggiungere questo scarso risultato? Distruggendo inoltre l'ultimo tratto di campagna lombarda rimasto intatto? Ci saranno problemi enormi alla circolazione nella zona est di Milano. Poichè si è deciso di terminare l'autostrada a Melzo (a 20 km da Milano) questa opera convoglierà sulle attuali arterie di collegamento tra Milano e la zona est della provicia (già congestionate) una quantità di traffico non sopportabile. Inoltre è previsto un notevole incremento della speculazione edilizia intorno alle uscite della BREBEMI e della TEM che porterà ad un incremento degli insediamenti logistici, residenziali e dei trasporti su gomma in tutta la zona interessata (con i danno che si può immaginare senza apportare alcun vantgaggio ai pendolari che ogni mattina si mettono in coda dalla periferia est di Milano per andare verso la città, anzi peggiorando la situazione). la cementificazione sta procedendo in modo selvaggio e sembra che con queste grandi opere il territorio sarà definitivamente compromesso e l'agricoltura lombarda distrutta. Prepariamoci a bere il latte in polvere della Germania... Il sindaco di Melzo Paolo Sabbioni e pochi altri volenterosi sono lasciati soli in questa battaglia. ABBIAMO bisogno di AIUTO! Questa questione deve diventare nazionale! E' ora di gestire meglio il territorio perchè è una risorsa scarsa come l'acqua!

Stefano Pali 17.10.07 12:31| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

AN Tira le orecchie agli "eletti"

**********************

Estratto di una lettera della mailing list di AN:

Il Presidente
Ai Consiglieri di Zona
Ai Presidenti di Circoli Territoriali e Ambientali
Ai Membri Esecutivo Cittadino
Agli iscritti
Milano, 16 Ottobre 2007

Oggetto: Mancata partecipazione alla manifestazione 13 ottobre 2007 Roma .

La manifestazione di Roma è stata un indubbio successo che ha premiato gli sforzi della base militante che, come sempre, ha risposto ai grandi appuntamenti del Partito.
Se però, da un lato, devo doverosamente e sentitamente ringraziare coloro che nell'ambito della nostra Federazione hanno dimostrato il loro spirito di militanza con un lavoro incessante e, soprattutto, la loro presenza a Roma, devo nel contempo amaramente constatare la mancata presenza di molti tra coloro che avevano confermato la loro partecipazione ma che poi non si sono presentati al treno o a Roma.
Tra questi, gran parte degli Eletti, Consiglieri Comunali, di Zona, Assessori e Presidenti di Circolo; questo è francamente intollerabile e non intendo passare sopra a comportamenti di questo genere; lo stesso Coordinatore Regionale mi ha ufficialmente chiesto di segnalargli coloro che non hanno partecipato alla manifestazione.
E' chiaro che il partito assumerà provvedimenti e comportamenti conseguenti nei confronti di coloro che, senza un giustificato motivo, non hanno partecipato alla manifestazione senza neanche sentirsi in dovere di avvisare la Federazione.
[***] come ho già detto in altre occasioni, tutti noi abbiamo impegni personali, di famiglia, e di lavoro; tuttavia esistono occasioni ed eventi in cui il partito chiede (ed ha bisogno) della partecipazione di tutti, soprattutto, di coloro che godono di particolari benefici proprio grazie al partito di cui fanno parte.
[***]

Umberto Maerna
Presidente Federazione AN di Milano

***********************

Anche i partiti fanno i conti con l'assenteismo dei "democraticamente eletti" !

Gianfranco Olorini 17.10.07 12:24| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

gli organizzatori delle primarie hanno frodato un euro ad alcuni italiani, facendogli credere che con il loro voto avrebbero deciso qualcosa,non si potrebbe denunciarli per CIRCONVENZIONE DI INCAPACI?

costantina k. Commentatore certificato 17.10.07 12:18| 
 |
Rispondi al commento

SOLIDARIETA' A FRANCESCO STORACE CHE HA FATTO UNA PROPOSTA DI LEGGE PER ABOLIRE I SENATORI A VITA (MASSIMA ESPRESSIONE DELLA CASTA)

INFINE E' STATO INDAGATO POI ALLA PROCURA DI ROMA "PER INSULTO CONTRO IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA"...HA REAGITO SOLO AGLI INSULTI DEL CAPO DELLO STAO NEI SUOI CONFRONTI!!!E' STATO PRATICAMENTE IMBAVAGLIATO PER AVER ESPRSSO DELLE IDEE!!!
W STORACE!!
GRILLO DEvI DIRE ANCHE QUESTO!!

www.storace.it
www.circolo-nerone.blogspot.com


Tutto questo è devastante. Lo dico con calma perchè ora dobbiamo stare calmi. E non che questo voglia dire che dobbiamo star fermi. Tutt'altro. Ma dovremmo concentrare forze e risorse per capire come convogliare storie, competenze, volontà e progetti. Trovo terribile e al tempo stesso entusiasmante lo stato dell'arte: politici di professione (gente che non ha un lavoro "vero" ma che trangugia potere e denaro spacciandolo per rappresentanza popolare e "esperienza") che dopo generazioni di gerontocrazie cominciano a guardare preoccupati al loro nemico numero uno: il cittadino. Non solo internet (per la generazione under 40 si, ma gli altri?), anche l'associazionismo "sano", i movimenti popolari che dal basso e senza alcuna violenza (altro che "terrorismo") puntano il dito, mettono il segno, alzano la mano, sfogliano pagine e parlano di più. Sogno che a breve nessuno di noi dica l'orribile frase "non mi occupo di politica" o "la politica non mi interessa", perchè un atteggiamento del genere è il peggior cancro che una società evoluta, viva e cosciente deve sanare. Dobbiamo unirci e stare in guardia, tutti. Ovunque. Il nuovo "carbonaro" è chi chi chiede la parola, chi bussa a quelle porte polverose dove si cuciono gli "affaracci" di ombre e ruffiani. Ora basta. Ora basta. Raddriziamo la schiena. Studiamo il da farsi. Facciamo capire a questi pupazzi autocratici e senza vergogna che i loro 15.000 € al mese sono un'offesa per i deboli, per chi fa un lavoro brutto o stancante, per chi fa la fila alle ASL e tira la cinghia, per chi eroicamente fa il pendolare 30 anni sognando che il figlio possa fare l'università e vedere giorni migliori. Ce la faremo. Ce la dobbiamo fare. A tutti voi che lottate con il quotidiano dolore dell'ingiustizia civile il mio abbraccio

Maccio Capatonda 17.10.07 11:49| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Tutto questo è devastante. Lo dico con calma perchè ora dobbiamo stare calmi. E non che questo voglia dire che dobbiamo star fermi. Tutt'altro. Ma dovremmo concentrare forze e risorse per capire come convogliare storie, competenze, volontà e progetti. Trovo terribile e al tempo stesso entusiasmante lo stato dell'arte: politici di professione (gente che non ha un lavoro "vero" ma che trangugia potere e denaro spacciandolo per rappresentanza popolare e "esperienza") che dopo generazioni di gerontocrazie cominciano a guardare preoccupati al loro nemico numero uno: il cittadino. Non solo internet (per la generazione under 40 si, ma gli altri?), anche l'associazionismo "sano", i movimenti popolari che dal basso e senza alcuna violenza (altro che "terrorismo") puntano il dito, mettono il segno, alzano la mano, sfogliano pagine e parlano di più. Sogno che a breve nessuno di noi dica l'orribile frase "non mi occupo di politica" o "la politica non mi interessa", perchè un atteggiamento del genere è il peggior cancro che una società evoluta, viva e cosciente deve sanare. Dobbiamo unirci e stare in guardia, tutti. Ovunque. Il nuovo "carbonaro" è chi chi chiede la parola, chi bussa a quelle porte polverose dove si cuciono gli "affaracci" di ombre e ruffiani. Ora basta. Ora basta. Raddriziamo la schiena. Studiamo il da farsi. Facciamo capire a questi pupazzi autocratici e senza vergogna che i loro 15.000 € al mese sono un'offesa per i deboli, per chi fa un lavoro brutto o stancante, per chi fa la fila alle ASL e tira la cinghia, per chi eroicamente fa il pendolare 30 anni sognando che il figlio possa fare l'università e vedere giorni migliori. Ce la faremo. Ce la dobbiamo fare. A tutti voi che lottate con il quotidiano dolore dell'ingiustizia civile il mio abbraccio

Maccio Capatonda 17.10.07 11:47| 
 |
Rispondi al commento

Tutto questo è devastante. Lo dico con calma perchè ora dobbiamo stare calmi. E non che questo voglia dire che dobbiamo star fermi. Tutt'altro. Ma dovremmo concentrare forze e risorse per capire come convogliare storie, competenze, volontà e progetti. Trovo terribile e al tempo stesso entusiasmante lo stato dell'arte: politici di professione (gente che non ha un lavoro "vero" ma che trangugia potere e denaro spacciandolo per rappresentanza popolare e "esperienza") che dopo generazioni di gerontocrazie cominciano a guardare preoccupati al loro nemico numero uno: il cittadino. Non solo internet (per la generazione under 40 si, ma gli altri?), anche l'associazionismo "sano", i movimenti popolari che dal basso e senza alcuna violenza (altro che "terrorismo") puntano il dito, mettono il segno, alzano la mano, sfogliano pagine e parlano di più. Sogno che a breve nessuno di noi dica l'orribile frase "non mi occupo di politica" o "la politica non mi interessa", perchè un atteggiamento del genere è il peggior cancro che una società evoluta, viva e cosciente deve sanare. Dobbiamo unirci e stare in guardia, tutti. Ovunque. Il nuovo "carbonaro" è chi chi chiede la parola, chi bussa a quelle porte polverose dove si cuciono gli "affaracci" di ombre e ruffiani. Ora basta. Ora basta. Raddriziamo la schiena. Studiamo il da farsi. Facciamo capire a questi pupazzi autocratici e senza vergogna che i loro 15.000 € al mese sono un'offesa per i deboli, per chi fa un lavoro brutto o stancante, per chi fa la fila alle ASL e tira la cinghia, per chi eroicamente fa il pendolare 30 anni sognando che il figlio possa fare l'università e vedere giorni migliori. Ce la faremo. Ce la dobbiamo fare. A tutti voi che lottate con il quotidiano dolore dell'ingiustizia civile il mio abbraccio

Maccio Capatonda 17.10.07 11:37| 
 |
Rispondi al commento

A parole tutti sono d'accordo per la riduzione della spesa pubblica a partire dalla riduzione del personale politico e burocratico. Sempre, e solo, a parole tutti sono d'accordo nel convenire che gli stipendi di magistrati, parlamentari, consiglieri regionali ecc. sono alti, troppo alti, immeritatamente alti. Poi, quando si tratta di proporre e votare in Parlamento per una riduzione, non si muove una foglia e tutto resta così com'è; anzi periodicamente le prebende aumentano per, dicono loro, scatti automatici dovuti a collegamenti tra stipendi delle varie categorie di privilegiati. Così lo stipendio del parlamentare è collegato con quello del magistrato che se lo vede aumentare per anzianità, il presidente di regione con il parlamentare, i suoi consiglieri (60 - 80 per ogni regione) con il proprio e via di questo passo. Ora quando questi signori fanno gruppo la colpa viene fatta ricadere sempre sugli altri. "Tizio" dice che i suoi colleghi non sono d'accordo, "Caio" sostiene la stessa cosa nei confronti degli altri suoi pari tra cui "Tizio", "Sempronio" si adegua nell'addossare la colpa a tutti gli altri tra cui "Tizio" e "Caio". Tizio, Caio e Sempronio sono persone, facilmente individuabili - molti di noi conoscono un parlamentare, un consigliere regionale, ecc. in quanto vicini di casa, parenti lontani, ex compagni di scuola, ecc - che volendo, potrebbero, per propria iniziativa, devolvere mensilmente una parte del loro cospicuo stipendio pubblico, spesso non meritoriamente guadagnato - per esempio 5.000 euro dei 15000 percepiti chè la differenza basterebbe per continuare a rappresentare dignitosamente il popolo - in parti uguali da 500 euro a una decina di nonne Maria o zio Giuseppe che vivono con pensioni minime di poche centinaia di euro mensili e che veramente si privano di tutto, spesso perfino dei canonici due pasti al giorno nel corso dell'anno. Certo con un gesto del genere non si risolverebbe la fame del mondo né la povertà in Italia ma certo si miglio

gente p. Commentatore certificato 17.10.07 11:27| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

Dopo aver letto il tuo articolo mi sono chiesto se le tue proposte hanno un senso e se sono reali.
1 - Il Presidente Prodi in nome della concertazione con le parti sociali sta tentando di rendere possibile una piattaforma programmatica opinabile quanto ti pare ma pur sempre in nome di quella democrazia di cui ti riempi la bocca senza conoscerla. Prova ad immaginare se milioni di persone potrebbero mai trovare accordi su possibili regolamentazioni di banalissime relazioni, per favore oltre che salire su di un palco prova un tentativo di accordo tenendo conto che tutti esistono e nulla può essere imposto.
2 - Tutta questa virulenza si è scatenata stranamente con l'arrivo del centro sinistra, sempe molto stranamente con la precedente gestione di centro destra nulla è successo e le vostre proposte - distruttive forse erano relegate nell'oblio.
3 - Con questo governo la destra e il qualunquismo di maniera hanno scatenato una campagna mediatica all'insegna del tanto peggio tanto meglio, tutti hanno da criticare e da pretendere in nome di diritti sacrosanti ma spero senza immaginare di imporre le proprie richieste con i carrarmati, ma attraverso il dialogo cosa a te sconosciuta.
4 - Vorrei tanto vederti all'opera nella gestione di un comune o di altro per vedere tutta la tua capacità organizzativa e di rispetto verso tutti e tutte le fascie sociali.
5 - Dimostraci quanto vali!!!!!!!!!!

olindo celani 17.10.07 11:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

W il V-DAY.

Caro Beppe Grillo,

ha mai provato a calcolare quanto ammonta il bilancio complessivo di spesa della casta-politichese:
stipendi,
indennità,
vitalizi con scala mobile e oltre,
gettoni di presenza,
affitti,
immobili,
ici,
foresteria,
traslochi,
segreterie,
contributi ai gruppi parlamentari e ai quotidiani,
personale,
viaggi,
consulenze,
rimborsi spese sanitarie quasi totali,
vitto,
alberghi,
raccomandati,
macchina,
autista,
carburante,
cellulare,
sconti,
etc.

Naturalmente il bilancio di spesa e su tutti:
quirinale,
presidenze,
parlamenti,
regioni,
province,
comunali e
circoscrizionali.

Molto probabile sono causa del deficit e di conseguenza del debito pubblico.

La questione che voglio porre può essere epocale, basta:
re,
dittature,
regimi militari,
politici,
partiti,
impunità e privilegi.

Gli eletti delle liste civiche beppegrilliane eseguono alla lettera le leggi proposte, elaborate e votate da noi.

Ecco alcune regole:
info-internet,
internet gratuito,
internet point,
contributi volontari,
bilancio pubblico,
no spese e si volontariato,
iscrizione su sito web protetto con ssl (128 bit),
username e password.

Nel sito web, tutto è deciso dal 50% più uno fra tutti gli iscritti:
statuto,
iniziative,
programma.

La parte più interessante del sito web, è dove ogni iscritto può dare proposte e soluzioni su qualunque argomento.

Ogni proposta e soluzione è messa ai voti:
si,
no,
indecisi e
percentuale dei votanti iscritti,
quelle che superano il 50% più uno degli iscritti è legge.

Qualunque argomento intendo:
affari esteri,
ambiente e tutela territorio,
beni e attività culturali,
comunicazioni,
difesa,
economia e finanze,
giustizia,
infrastrutture e trasporti,
interno,
istruzione università e ricerca,
lavoro e politiche sociali,
agricole e forestali,
sviluppo economico,
tesoro bilancio e programmazione economica,
salute,
etc.

Tanti saluti e buona maturazione!

paolo cacciavillani Commentatore in marcia al V2day 17.10.07 11:22| 
 |
Rispondi al commento

BEPPE!!!COSA SUCCEDE?CI SIAMO ADDORMENTATI CON I GAS SOPORIFERI VELTRONIANI? QUESTI NOTI FURFANTI CI STANNO FREGANDO ANCORA!TUTTI A CASA..PER RIFONDARE LA VERA POLITICA!BEPPE,NON MOLLARE,SIAMO TUTTI CON TE!!!

ennio a. Commentatore certificato 17.10.07 11:17| 
 |
Rispondi al commento

In questa ottica si otrebbe recuperare e lottare per il vincolo di mandato dei deputati,vietato dalla maggior parte delle costituzioni,ma non in quella americana.Chi ha studiato diritto o scienza politica(come me) probabilmente ne ha sentito parlare,e questo vincolo consiste nel poter sfiduciare,in caso di malcontento,un candidato con un plebiscito IN OGNI MOMENTO,e anche di proporne uno nuovo(è così che swharzenegger è stato eletto in california).

Questa sarebbe un arma forte nelle mani del 'popolo',la classe politica dovrebbe stare molto più attenta al suo comportamento,perchè noi avremmo la possibilità di mandarli a casa,concretamente!subito!

Yuri V. 17.10.07 11:00| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

Non c'è più niente da fare

Non c'è più niente da fare
è stato bello sognare
un grande amore sincero
ed un felice futuro
da vivere insieme per sempre con te

La vita ci ha regalato,
qualcosa da ricordare
il nostro amore sincero
ed un felice futuro
qualcosa che il tempo
non cambierà mai.

E domani forse troverai quello che vuoi
e domani forse ciò che voglio troverò
ma so già
che fra noi
niente mai cambierà
basta solo che ti ricordi che anche se...

Non c'è più niente da fare
e' stato bello sognare
la vita ci ha regalato
dei lunghi giorni felici
qualcosa che il tempo non cambierà mai.

Bobby Solo 17.10.07 10:58| 
 |
Rispondi al commento

ma anziché perdere troppo tempo parlando di questo dannato PD...perché ogni tanto non ci occupiamo del controllo della cultura, della politica e dell'economia da parte di una qualche lobby. Ce ne sono un sacco: le logge, il Rotary e quelle degli ebrei. In particolare questi ultimi mi stanno un pò antipatici... fanno le vittime, ma ai piani alti ci stanno solo dei man, mann, schwarz, heimer, stein, berg, gold, gould, josh, joshua e quant'altro!! e nessuno ha il coraggio di dire niente
Bel mondo!

stefano g 17.10.07 10:55| 
 |
Rispondi al commento

In questa ottica si otrebbe recuperare e lottare per il vincolo di mandato dei deputati,vietato dalla maggior parte delle costituzioni,ma non in quella americana.Chi ha studiato diritto o scienza politica(come me) probabilmente ne ha sentito parlare,e questo vincolo consiste nel poter sfiduciare un candidato con un plebiscito

Yuri V. 17.10.07 10:55| 
 |
Rispondi al commento

Grillo hai ragione, non tanto per quanto riguarda lo stupro ma perchè la donna in questo modo non si "libera" bensi si SVALUTA, non per caso infatti tra le nuove generazioni vi è una altissima percentuale di omosessualità e di disinteresse verso il sesso. Non vi è più l'eccitazione dovuta alla curiosità di scoprire, di vedere cosa c'è sotto, l'eccitazione del vedo /non vedo. In questo modo si arriverà a nauseare i maschietti, troppo e troppo facile!

pit casco 17.10.07 10:45| 
 |
Rispondi al commento

Che cosa hai fatto di male a Libero.it? Non so se hai visto che continuano ad attaccarti pesantemente distorcendo i tuoi ragionamenti come in risposta a questo tuo post. Cosa c'è sotto?

Sergio Ferrari 17.10.07 10:39| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,ho provveduto a inserire sul sito www.peppinoimpastato.com la nota di Chomsky, quantomai opportuna, anche se il principio che le forme di governo moderne non sono democrazie, ma oligarchie, risale alla Repubblica di
Platone. Per Platone erano "aristocrazie", cioè governo degli "aristoi", dei migliori, cosa che non si può dire degli attuali gruppi di potere che spadroneggiano al servizio di determinati potentati economici e mafiosi.Trovo opportuna l'iniziativa di dedicare all'informazione il prossimo vaffanculo:potresti cominciare riservando una pagina a tutti i giornali che lo psiconano tiene sotto controllo. Ci sono direttive cui si attengono tutti,anche i giornali della cosiddetta sinistra. Non parlo solo di delitti spiattellati all'opinione pubblica con ossessiva e masturbatoria perversione, ma anche di valutazioni sull'operato del governo, per non parlare di quel che riguarda la mafia: mentre qua pochi, sull'eredità di controinformazione di Peppino Impastato, siamo costretti a guardarci attorno con la paura che possa succederci qualcosa, altri banditi nazionali della politica e giornali regionali ci presentano la richiesta di otto anni di carcere a Cuffaro come la solita persecuzione politica contro chi l'antimafia la fa sul serio, ma guarda un po'.Ti mando una poesia scritta nel 2002: il tempo passa, ma nulla cambia: non ci vuole molto a capire chi è l'esserino macilento e chi è il bue capo:
Tutti fanno finta
di non sapere come funziona:
il popolo bue sceglie il suo bue capo
e si sottopone, con gaudio, all'inculatura.
Il bue capo si crea un oppositore
per mostrare di aver ragione,
l'utile idiota si convince del suo ruolo
e si sottopone all'evirazione.
Tra comunismo e terrorismo
si disegna l'impero del male
per confermare il trionfo del falso bene.
Consentita solo la sopravvivenza
a qualche esserino macilento,
onde far da tappeto al bue capo
seduto su un gran trono a forma di water
con un contorno di accoliti
che annusano felici

salvo vitale 17.10.07 10:28| 
 |
Rispondi al commento

Ho inserito questo commento nel sito del PD... come volevasi dimostrare...

"Sono sconcertata: ho consultato il report dei risultati delle votazioni alle primarie e ho notato un fatto eclatante, che non mancherò di segnalare alle maggiori testate nazionali e ai blog più visitati: NON SONO PRESENTI I DATI RELATIVI ALLE SCHEDE BIANCHE E ALLE SCHEDE NULLE... e io SO PER CERTO che ve ne sono!!!
Questo non è onesto e denota la totale assenza di spirito autocritico. A mio avviso, si tratta di una grave mancanza e denuncia inequivocabilmente che il PD non ha proprio nulla di nuovo rispetto alla politica che abbiamo sempre conosciuto..."

Paola M. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 17.10.07 10:24| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Da più di 2000 anni esiste un dibattito sulla democrazia diretta. L'opinione dominante (non tra i politici ladri, ma tra gli studiosi) è che in un Paese moderno, soprattutto se è grande, è impossibile praticare la democrazia diretta. La democrazia diretta veniva praticata nell'antica Atene, dai cittadini che però erano la minoranza della popolazione, infatti la maggioranza erano schiavi che lavoravano e basta.
Chomsky è un intellettuale radicale, la sua è una posizione rispettabile come tutte, ma bisogna anche contestualizzare un po'. Se nel 1870 fosse esistito Internet e io avessi intervistato il signor Karl Marx, e lui avesse detto: "Lo Stato così com'è non funziona più. Dobbiamo abolire lo Stato", voi cosa avreste detto? "Ma sì, è giusto! Aboliamo lo Stato!!!".
Voi citate la Svizzera ma in Svizzera i partiti e il parlmento esistono eccome, lo sapevate? Tutto ciò che volete è qualche referendum in più? benissimo, ma allora non serve tirare fuori questi discorsi che bisogna abolire i partiti. Trovatemi un solo Paese al mondo dove non ci sono partiti (che non siano la Birmania o l'Arabia Saudita) e ne riparliamo.
E Credo che Chomsky e quanti parlano di democrazia diretta senza la mediazione dei partiti, dove "la gente si riunisce e discute" non abbiano mai assistito a una riunione di condominio...

Eugenio Rossi 17.10.07 09:58| 
 |
Rispondi al commento

Non vedo l'ora, appena sappiamo la data, dedico la pagina iniziale sul mio sito www.marcocorino.it e per spargere la voce tramite mailing list.

Marco Corino Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 17.10.07 09:31| 
 |
Rispondi al commento

L'intervista di Chomsky mi ha colpito perchè esprime un concetto semplice e allo stesso tempo molto vicino alla realtà. Per ovviare al problema secondo me si dovrebbe introdurre anche in Italia come già avviene in altri Paesi un sitema di consultazione della popolazione che consenta una più marcata partecipazione dei cittadini nelle decisioni che li interessano direttamente. Mi vengono in mente ad esempio tutte quelle iniziative che nessuno vuole se non chi sta al potere tipo la Tav, gli inceneritori etc. etc. lasciamo che la popolazione si esprima a maggioranza e il governo deciderà di conseguenza, del resto sono nostri delegati dipendenti se non hanno il consenso della maggioranza degli italiani devono essere obbligati a percorrere strade alternative, è semplice. Ovviamente come nei più moderni paesi del mondo tale sistema di consultazione deve costare il meno possibile quindi penso all'invio del voto da internet attraverso autenticazioni sicure per chi usa il PC e a mezzo posta per tutti gli altri. In questo modo il legislatore è maggiormente sottoposto al controllo ed al giudizio da parte della collettività che lo ha votato.

Paolo Scicolone 17.10.07 09:10| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

TRALASCIO DI SOTTOLINEARE CHE SONO MORTI A CENTINAIA DI MIGLIAIA PER GARANTIRCI IL DIRITTO ALLA DEMOCRAZIA E AL VOTO PARTECIPATO, E NN ANDARE A VOTARE SIGNIFICA OFFENDERE LA MEMORIA DI QUANTI SI SONO IMMOLATI PER LA LIBERTA'. QUEL CHE MI SORPRENDE INVECE, E' CHE NEL FILMATO, PASSANO IMMAGINI DI POLITICI DI CENTROSINISTRA, QUANDO LA DESTRA ITALIANA E' GUIDATA DA UN UOMO INDAGATO, QUI E ALL' ESTERO, PER MAFIA. POSSESSORE DELLA TESSERA P2 1816 E IMPLICATO IN CORRUTELE AD OGNI LIVELLO. PERO' IL MODELLO NEGATIVO PRINCIPALE RESTANO PRODI E VELTRONI. STI CAZZI!!! SALUTI

Francesco Manfredi 17.10.07 09:01| 
 |
Rispondi al commento

SOLIDARIETA' A FRANCESCO STORACE CHE HA FATTO UNA PROPOSTA DI LEGGE PER ABOLIRE I SENATORI A VITA (MASSIMA ESPRESSIONE DELLA CASTA)

INFINE E' STATO INDAGATO POI ALLA PROCURA DI ROMA "PER INSULTO CONTRO IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA"...HA REAGITO SOLO AGLI INSULTI DEL CAPO DELLO STAO NEI SUOI CONFRONTI!!!E' STATO PRATICAMENTE IMBAVAGLIATO PER AVER ESPRSSO DELLE IDEE!!!
W STORACE!!
GRILLO DEI DIRE ANCHE QUESTO!!

WWW.STORACE.IT
www.circolo-nerone.blogspot.com

Giacomo Rossi 17.10.07 09:00| 
 
  • Currently 1/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

SOLIDARIETA' A FRANCESCO STORACE CHE HA FATTO UNA PROPOSTA DI LEGGE PER ABOLIRE I SENATORI A VITA (MASSIMA ESPRESSIONE DELLA CASTA)

INFINE E' STATO INDAGATO POI ALLA PROCURA DI ROMA "PER INSULTO CONTRO IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA"...HA REAGITO SOLO AGLI INSULTI DEL CAPO DELLO STAO NEI SUOI CONFRONTI!!!E' STATO PRATICAMENTE IMBAVAGLIATO PER AVER ESPRSSO DELLE IDEE!!!
W STORACE!!
GRILLO DEI DIRE ANCHE QUESTO!!

WWW.STORACE.IT
www.circolo-nerone.blogspot.com

Giacomo Rossi 17.10.07 08:57| 
 |
Rispondi al commento

Tanto per chiarire cos'è davvero la democrazia, di cui tanto si parla, a volte anche a sproposito, ho preparato un post che serva per gettare le basi comuni. Alcuni non ne avranno bisogno, per altri (come me) sarà invece molto utile.
Il link è:
http://intuizioniovvie.blogspot.com/2007/10/esiste-davvero-la-democrazia-in-italia.html

e presto (entro domani, ci sarà anche un doppio video, una specie di mini-wiki. Un esperimento culturale perchè internet deve fare anche questo, se vogliamo davvero che diventi un polo alternativo e affidabile di comunicazione.

Cerchiamo tutti di fare dell'informazione equilibrata, misurata, serena e corretta. Solo così potremo smascherare le continue faziosità a cui il giornalismo tradizionale ci ha talmente abituato che ormai pochi ancora ne sono consapevoli.

Ciao,
Claudio

Claudio Messora Commentatore certificato 17.10.07 08:55| 
 |
Rispondi al commento

Favorevoli o contrari prepariamoci, grazie al Blog il popolo di Beppe Grillo sta trascinando tutti verso verso una nuova epoca.

antonio pagliuca 17.10.07 08:44| 
 |
Rispondi al commento

Caro Giovanni Borrelli
stai scoprendo l'acqua calda!
Sono anni che Grillo e i suoi bloggher fanno esattamente questo, denunciare i mali della società civile, dall'alto e dal basso.
Ma il problema adesso è la censura. Questo blog è diventato il blog più censurato di internet.
Appena uno fa denunce circostanziate e non mette un banale commento ma dati, cifre, informazione e nomi, viene bannato.
A questo punto non ha molta importanza se viene bannato proprio dallo staff o se viene bannato da tutti i malintenzionati che abusano del loro diritto di cestinare i famosi "commenti impropri". Se notate, il cestino ora ha preso un altro nome ma ha la stessa funzione e non è dato di sapere quanti lo cliccano ed è uno strumento che potrebbe servire anche allo staff per eliminare personaggi sgraditi o valutazioni compromettenti, in tutta clandestinità, lasciando indefinito chi sia a cestinare veramente, se noi o loro.
Nessun blog ha questo strumento ed esso si configura come un grave strumento di abuso e di non libertà che elimina qualunque contro-informazione.
Il fatto è che una massa imponente di commenti "contenenti dati informativi" scompare dal blog continuamente. se il fine della rete doveva essere fare contro-informazione, questo fine, qui, fallisce miseramente.
Una battaglia di libertà non si combatte in questo modo.

mario bianchia Commentatore certificato 17.10.07 08:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Grillo è un leone combattente e questo piace
Poi ognuno ha le sue cadute. Ma ha personalità
E magari ce ne fosse in giro! La gente è mediocre e più lo è più odia chi non è mediocre
Quelli che sono al potere sono piatti, amorfi, poco intelligenti ma soprattutto poco virili; la personalità è una dote, ma è odiata dai mediocri che cercano di sopprimerla perché rivela il poco che sono. La personalità è già di per sé una forma di successo. Così chi ha coraggio e grinta è combattuto in tutti i modi dai colleghi, dai superiori, dai capi mediocri che li temono come concorrenti e li ostacolano. Si comincia dalla scuola dov'è premiata l'omologazione più del coraggio, l'ubbidienza più dell'originalità. Avanza chi ha natura di servo, chi è corruttibile, chi si inchina agli altri, chi liscia la vanità dei capi. Ogni vertice ha dietro di sé una gavetta vergognosa a servizio di un potente di cui è stato servo. Arrivato al potere, cercherà a sua volta un cortigiano che si prostra davanti a lui. Così la rete di servilismo continua a propagarsi nello schema per cui nessun migliore sarà premiato ma solo la capacità di essere servo, da cui discenderà il potere-diritto di fare servi e premiare chi è più servo.
Grillo comico si sente rampognare da chi è ministro o presidente, come se dovesse fare il suo lavoro (Prodi). Grillo fa bene il comico, gli altri fanno male il ministro o il presidente. Grillo non potrà fare il politico perché la sua natura è quella di fare il comico e non può snaturarsi
Come uno fa bene qualcosa subito gli viene chiesto di fare altro e lo si rimprovera perché non lo fa. E' un modo di svilirlo. Ma l'invidia è contro la sua personalità, con pregi e difetti, ma forte e coraggiosa come poche, e questa invidia prende tutti, giornalisti, politici, e altri comici, invidiosi di un collega che ha avuto più fegato di loro e pertanto va punito con l'ingiuria.
Mediocrità e invidia rovinano il mondo.
L'invidia è come l'arpia che imbratta la tavola su cui non mangia.

mario bianchia Commentatore certificato 17.10.07 08:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

D'altra parte cosa si può aspettare da un governo di ex-comunisti come quello attuale che ha nel sangue il dna del comunismo russo. Nessuna libertà (la maggior parte dei giornali sono di sinistra e si inchinano al partito e nascondono le notizie (provate a controllare gli articoli di questo ultimo anno con quelli degli anni precedenti ne vedrete delle belle; se vuoi lavorare devi avere la tessera; le cooperative rosse hanno canali privilegiati -provate ad andare ad aprire un supermercato in romagna o toscana che non sia una coop-rossa - e avrete una bella sorpresa; e via dicendo. Ci manca che a questo punto INTERNET venga censurato e allora cari amici miei saremo come la vecchia unione sovietica controllata dai nuovi putin ed è semplice farlo basta comportarsi come i russi: si dice una cosa e se ne fa un'altra ed è già quello che fanno gli attuali politici in carica. Bravi avanti così, siamo sulla buona strada. Aprite gli occhi amici e smettiamo di correre alle manifestazioni di potere che servono solo ai politici mentre noi siamo usati come burattini. E dove sono quelli che manifestavano su tutto quando c'era il berlusca e adesso non si muovono in aiuto del darfur o contro l'esecuzioni in cina (che sono migliaia) o contro il controllo politico ed etnico del tibet o contro quelli che in italia in nome della democrazia aprono scuole coraniche fondamentaliste?

Antonio Belloni 17.10.07 07:06| 
 |
Rispondi al commento

PRECARI, PARASUBORDINATI, SCHIAVI MODERNI......FACCIAMOCI SENTIRE!!!

V-Day sul lavoro!!!

Beppe dacci una mano a coordinarci.
Facciamo una proposta di legge popolare (come l'8 settembre) per superare
la legge 30 (cosiddetta "legge Biagi") ed il vergognoso accordo sul
welfare avallato dai sindacati venduti.

Appello a tutti i precari, soprattutto ai giovani....
RIPRENDIAMOCI IL NOSTRO FUTURO!!!

V-Day sul lavoro!!!!!!!!!!!!!!!!!

Massimo Gianangeli Commentatore in marcia al V2day 17.10.07 01:19| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

www.ilcalabrone.net

luigi mazza 17.10.07 00:24| 
 |
Rispondi al commento

(C'è una nuova battaglia da combattere: se Internet debba rimanere libera e gratuita, come lo è se rimane in mani pubbliche, o se debba essere controllata)?????
secondo me già è sotto controllo da molto tempo
immaginate dei grandi calcolatori con unita di capacità tanti terabyte ora il controllo viene fatto a livelli di parole su motori di ricerca e su ip queste centrali vanno da livello 1 a livello 3 un po' come funziona sulla rete gprs dipende da quanto sei pericoloso su internet, poi ti sbudellano il pc conoscendo hash table del tuo processore, hd ,sk. rete e motherboard, ti costruiscono una rete virtuale per navigare e tu sei convinto di navigare sulla rete mondiale ,invece sei in una xbox una megascatola virtuale e tutti vissero felici e contenti tu sei controllato e non fai danni a nessuno ,sempre secondo loro... etc. etc.
attenzione a quanta roba scaricate dalla rete basta poco per passare a terrorista sempre secondo loro....

A. bucciero (maverick-ita) Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 17.10.07 00:14| 
 |
Rispondi al commento

Porto un esempio: un automobilista, impiegato od operaio, commette un'infrazione del codice della strada, magari per questioni di lavoro, e viene multato, supponiamo, di € 150, il che lo induce a non commettere più l'infrazione. Se la stessa infrazione la commette qualcuno con un reddito più alto di quello di un semplice operaio od impiegato, è giusto che paghi ugualmente € 150? La multa non dovrebbe servire anche da deterrente? Perchè la multa non viene comminata in base al reddito?

andrea onnis 17.10.07 00:07| 
 |
Rispondi al commento

(C'è una nuova battaglia da combattere: se Internet debba rimanere libera e gratuita, come lo è se rimane in mani pubbliche, o se debba essere controllata)?????
secondo me già è sotto controllo da molto tempo
immaginate dei grandi calcolatori con unita di capacità tanti terabyte ora il controllo viene fatto a livelli di parole su motori di ricerca e su ip queste centrali vanno da livello 1 a livello 3 un po' come funziona sulla rete gprs dipende da quanto sei pericoloso su internet, poi ti sbudellano il pc conoscendo hash table del tuo processore, hd ,sk. rete e motherboard, ti costruiscono una rete virtuale per navigare e tu sei convinto di navigare sulla rete mondiale ,invece sei in una xbox una megascatola virtuale e tutti vissero felici e contenti tu sei controllato e non fai danni a nessuno ,sempre secondo loro... etc. etc.
attenzione a quanta roba scaricate dalla rete basta poco per passare a terrorista sempre secondo loro....

A. bucciero (maverick-ita) Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 16.10.07 23:59| 
 |
Rispondi al commento

E' NATO IL NUOVO PD e VIENE DA LONTANO
(SESTA Parte)
1990 E' indetto per il mese di marzo, a Bologna, un Congresso straordinario, il XIX del PCI. Tre sono le mozioni sulle quali si discute.
Dare vita alla fase costituente di una nuova formazione politica
Per un vero rinnovamento del PCI e della sinistra
Per una democrazia socialista in Europa
In conclusione del Congresso, il 67% dei delegati vota per la mozione di Occhetto, rieletto segretario generale.
1991 A Rimini si tiene il XX Congresso del PCI, nel quale si sancisce la nascita del Partito Democratico della Sinistra.
la scelta di dar vita al PDS rappresenta la sola garanzia che non vada disperso il meglio del patrimonio politico e morale del PCI. Con la palesata intenzione di aderire all'Internazionale Socialista, Occhetto conferma l'obiettivo di contribuire allo sviluppo di un processo di profondo rinnovamento della sinistra, al quale devono concorrere correnti di pensiero politico diverse: socialiste, democratiche, cristiane, liberali-progressiste, e quelle che nascono dal movimento pacifista, femminista, ecologista. Dichiarando l'impegno del PDS a costruire, nell'elaborazione e nella prassi, un rapporto nuovo tra la funzione del mercato e l'esigenza di una direzione consapevole della produzione e dello sviluppo sociale, si riconosce l'ineluttabile necessità di una riforma del sistema politico che renda possibili delle alternative di governo e un ricambio delle classi dirigenti.
(Continua)

G. M. Commentatore certificato 16.10.07 23:45| 
 |
Rispondi al commento

@ andre rallin
il 16.10.07 alle 18:32 ha chiesto:
"le dispacerebbe illuminarci sulle alternative di aggregazione del consenso / dissenso possibili, una volta distrutti i partiti?"

Parte -1-
Credo di comprendere i passaggi che non ti sono chiari, anch'io fino a pochi anni fa condividevo il tuo stesso condizionamento.
Vorrei provare ad aiutarti a comprendere in modo pragmatico e aperto.
Esistono numerose distorsioni mentali, sulle le quali "chi sa" fa leva, ogni giorno, per convincerci che la via universale è quella di una 'sana' contrapposizione tra 2 (o più) formazioni di pensiero. Dal *loro* punto di vista, ciò garantisce un continuo dialogo tra le due (o più) con avvicendamenti al governo, permettendo crescita culturale e di benessere.
Un'altra distorsione 'classica' è l'associazione del tipo: "finché potrò votare, nel mio paese non potrà esistere alcun regime dittatoriale" e poi "il governo non può che rappresentare la volontà della maggioranza del popolo"

E' come aver progettato un dispositivo perfetto - e dal punto di vista di 'chi sa' probabilmente lo è. Se però osserviamo attentamente il dispositivo, dalla nostra 'angolazione', scopriamo che esso rivela diverse 'anomalie sistemiche'.
E possiamo intuire che queste derivino dalle anomalie (poca educazione, senso etico o altruismo) che fanno parte della psicologia delle persone che avranno l'incarico di timonieri.
Una cosa strana che subito notiamo è la lentezza di questa nave, quasi immobile (un bradipo meccanico) in fatto di capacità di adattamento ai mutamenti sociali, per cui essa non agisce *mai* nel tentativo di prevedere la rotta da seguire, ma corre piuttosto ai ripari con qualche correzione quando già si sta imbarcando acqua.

..il seguito in discussione..

gianluca d. Commentatore certificato 16.10.07 23:35| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento
Discussione

E' NATO IL NUOVO PD e VIENE DA LONTANO
(SESTA Parte)
1990 E' indetto per il mese di marzo, a Bologna, un Congresso straordinario, il XIX del PCI. Tre sono le mozioni sulle quali si discute.
Dare vita alla fase costituente di una nuova formazione politica
Per un vero rinnovamento del PCI e della sinistra
Per una democrazia socialista in Europa
In conclusione del Congresso, il 67% dei delegati vota per la mozione di Occhetto, rieletto segretario generale.
1991 A Rimini si tiene il XX Congresso del PCI, nel quale si sancisce la nascita del Partito Democratico della Sinistra.
la scelta di dar vita al PDS rappresenta la sola garanzia che non vada disperso il meglio del patrimonio politico e morale del PCI. Con la palesata intenzione di aderire all'Internazionale Socialista, Occhetto conferma l'obiettivo di contribuire allo sviluppo di un processo di profondo rinnovamento della sinistra, al quale devono concorrere correnti di pensiero politico diverse: socialiste, democratiche, cristiane, liberali-progressiste, e quelle che nascono dal movimento pacifista, femminista, ecologista. Dichiarando l'impegno del PDS a costruire, nell'elaborazione e nella prassi, un rapporto nuovo tra la funzione del mercato e l'esigenza di una direzione consapevole della produzione e dello sviluppo sociale, si riconosce l'ineluttabile necessità di una riforma del sistema politico che renda possibili delle alternative di governo e un ricambio delle classi dirigenti.
(Continua)

G. M. Commentatore certificato 16.10.07 23:33| 
 |
Rispondi al commento

E' NATO IL NUOVO PD e VIENE DA LONTANO
(SESTA Parte)
1990 E' indetto per il mese di marzo, a Bologna, un Congresso straordinario, il XIX del PCI. Tre sono le mozioni sulle quali si discute.
Dare vita alla fase costituente di una nuova formazione politica
Per un vero rinnovamento del PCI e della sinistra
Per una democrazia socialista in Europa
In conclusione del Congresso, il 67% dei delegati vota per la mozione di Occhetto, rieletto segretario generale.
1991 A Rimini si tiene il XX Congresso del PCI, nel quale si sancisce la nascita del Partito Democratico della Sinistra.
la scelta di dar vita al PDS rappresenta la sola garanzia che non vada disperso il meglio del patrimonio politico e morale del PCI. Con la palesata intenzione di aderire all'Internazionale Socialista, Occhetto conferma l'obiettivo di contribuire allo sviluppo di un processo di profondo rinnovamento della sinistra, al quale devono concorrere correnti di pensiero politico diverse: socialiste, democratiche, cristiane, liberali-progressiste, e quelle che nascono dal movimento pacifista, femminista, ecologista. Dichiarando l'impegno del PDS a costruire, nell'elaborazione e nella prassi, un rapporto nuovo tra la funzione del mercato e l'esigenza di una direzione consapevole della produzione e dello sviluppo sociale, si riconosce l'ineluttabile necessità di una riforma del sistema politico che renda possibili delle alternative di governo e un ricambio delle classi dirigenti.
(Continua)

G. M. Commentatore certificato 16.10.07 23:22| 
 |
Rispondi al commento

Se il movimento non vuole fare solo antipolitica, dobbiamo cominciare a denunciare i mali della società civile!

GIOVANNI BORRELLI Commentatore certificato 16.10.07 23:21| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
penso che sia giusto prendersela con i politici per i problemi che abbiamo ma, se vogliamo che il movimento non faccia solo antipolitica, occorre cominciare a denunciare i mali della società civile. Iniziamo pertanto ad additare per esempio i gestori dei bar che servono alcolici al di fuori dei termini di legge (quasi tutti) o i semplici cittadini che non fanno la raccolta differenziale dei rifiuti e che magari parcheggiano pure l'auto sui marciapiedi rendendo la vita impossibile ai portatori di handicap. Denunciamo i tassisti che tutti i giorni cercano di fregarci e se si questi si oppongono alle liberalizzazioni noi dovremmo essere pronti a scendere in piazza contro di loro!

Gianni Borrelli 16.10.07 23:14| 
 |
Rispondi al commento

@ andre rallin
il 16.10.07 alle 18:32 ha chiesto:
"le dispacerebbe illuminarci sulle alternative di aggregazione del consenso / dissenso possibili, una volta distrutti i partiti?"

- 1^ parte -
Credo di comprendere i passaggi che non ti sono chiari, anch'io fino a pochi anni fa condividevo il tuo stesso condizionamento.
Vorrei provare ad aiutarti a comprendere in modo pragmatico e aperto.
Esistono numerose distorsioni mentali, sulle le quali "chi sa" fa leva, ogni giorno, per convincerci che la via universale è quella di una 'sana' contrapposizione tra 2 (o più) formazioni di pensiero. Dal *loro* punto di vista, ciò garantisce un continuo dialogo tra le due (o più) con avvicendamenti al governo, permettendo crescita culturale e di benessere.
Un'altra distorsione 'classica' è l'associazione del tipo: "finché potrò votare, nel mio paese non potrà esistere alcun regime dittatoriale" e poi "il governo non può che rappresentare la volontà della maggioranza del popolo"

E' come aver progettato un dispositivo perfetto - e dal punto di vista di 'chi sa' probabilmente lo è. Se però osserviamo attentamente il dispositivo, dalla nostra 'angolazione', scopriamo che esso rivela diverse 'anomalie sistemiche'.
E possiamo intuire che queste derivino dalle anomalie (poca educazione, senso etico o altruismo) che fanno parte della psicologia delle persone che avranno l'incarico di timonieri.
Una cosa strana che subito notiamo è la lentezza di questa nave, quasi immobile (un bradipo meccanico) in fatto di capacità di adattamento ai mutamenti sociali, per cui essa non agisce *mai* nel tentativo di prevedere la rotta da seguire, ma corre piuttosto ai ripari con qualche correzione quando già si sta imbarcando acqua.

..il seguito in discussione..

gianluca d. Commentatore certificato 16.10.07 23:13| 
 |
Rispondi al commento

E' NATO IL NUOVO PD e VIENE DA LONTANO
(SESTA Parte)
1990 E' indetto per il mese di marzo, a Bologna, un Congresso straordinario, il XIX del PCI. Tre sono le mozioni sulle quali si discute.
Dare vita alla fase costituente di una nuova formazione politica
Per un vero rinnovamento del PCI e della sinistra
Per una democrazia socialista in Europa
In conclusione del Congresso, il 67% dei delegati vota per la mozione di Occhetto, rieletto segretario generale.
1991 A Rimini si tiene il XX Congresso del PCI, nel quale si sancisce la nascita del Partito Democratico della Sinistra.
la scelta di dar vita al PDS rappresenta la sola garanzia che non vada disperso il meglio del patrimonio politico e morale del PCI. Con la palesata intenzione di aderire all'Internazionale Socialista, Occhetto conferma l'obiettivo di contribuire allo sviluppo di un processo di profondo rinnovamento della sinistra, al quale devono concorrere correnti di pensiero politico diverse: socialiste, democratiche, cristiane, liberali-progressiste, e quelle che nascono dal movimento pacifista, femminista, ecologista. Dichiarando l'impegno del PDS a costruire, nell'elaborazione e nella prassi, un rapporto nuovo tra la funzione del mercato e l'esigenza di una direzione consapevole della produzione e dello sviluppo sociale, si riconosce l'ineluttabile necessità di una riforma del sistema politico che renda possibili delle alternative di governo e un ricambio delle classi dirigenti.
(Continua)

G. M. Commentatore certificato 16.10.07 23:11| 
 |
Rispondi al commento

Partito dei depressi, partito che non sa' se essere di sinistra o di destra , di centro o di sopra o di sotto. Non giudico le votazioni, in quanto riconosco che era difficile controllarne la validita', ma se Voi ne siete sicuri perche' non andare alle votazioni?
Magari vincereste, col 60% e avreste tutto il parlamento a Vostra completa disposizione.
Ora con tale situazione, Vi arrampicate sui muri, Vi vergognate di fare leggi inpopolari e cosi' anticostituzionali che forse oramai dovete "pagare" qualcuno!
Un'altra critica bonaria, perche' una lavoratore (di provenienza usurante) , dovrebbe otenere una pensione a "numero chiuso" solamente se presentato dal sindacato?
Chi e' il sindacato per attestare questo?
Inoltre , forse e' un modo di cercare di cercare la prostituzione verso un sindacato che ha oramai rovinato l'Italia che lavora e che non e' mai stato votato?
Chi e' il sindacato? Come mai ha questo potere?
Chi in Italia glielo ha attribuito?
Se un lavoratore ha lavorato mediante o senza il sindacato merita la Sua pensione.
Io considero questo un sopruso che chiamerei clientelismo sindacale!!!
Ai sindacati do' un consiglio, andate a lavorare anche Voi e producete anche Voi, non potete stare come piattole sul gobbone della povera gente!!!

maurizio zatelli 16.10.07 23:09| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
penso che sia giusto prendersela con i politici per i problemi che abbiamo ma, se vogliamo che il movimento non faccia solo antipolitica, occorre cominciare a denunciare i mali della società civile. Iniziamo pertanto ad additare per esempio i gestori dei bar che servono alcolici al di fuori dei termini di legge (quasi tutti) o i semplici cittadini che non fanno la raccolta differenziale dei rifiuti e che magari parcheggiano pure l'auto sui marciapiedi rendendo la vita impossibile ai portatori di handicap. Denunciamo i tassisti che tutti i giorni cercano di fregarci e se si questi si oppongono alle liberalizzazioni noi dovremmo essere pronti a scendere in piazza contro di loro!

GIOVANNI BORRELLI Commentatore certificato 16.10.07 23:08| 
 |
Rispondi al commento

E' NATO IL NUOVO PD e VIENE DA LONTANO
(QUINTA Parte)
1988 Nel maggio, le elezioni amministrative vedono il ridimensionamento del PCI, il successo del PSI e il mantenimento e il rafforzamento delle posizioni di centro della DC. Natta invia una lettera al Comitato Centrale di rinuncia alla carica di segretario generale del PCI, alla quale è designato A. Occhetto.
1989 A marzo Occhetto conclude i lavori del XVIII Congresso del PCI, definendo la prospettiva del nuovo corso del Partito Comunista Italiano. Il segretario del PCI indica nella logica dell'interdipendenza il superamento della cultura e dell'azione politica del periodo della guerra fredda, alla ricerca di uno sviluppo aperto all'interesse comune di tutta l'umanità. Si pone alla base di tutti i processi riformatori, ad Est come ad Ovest, il riconoscimento del valore universale della democrazia, confermando che il processo di democratizzazione si può pienamente realizzare solo se sospinto in avanti da forti idealità socialiste, oltre l'individualismo capitalista e lo statalismo burocratico. Al riconoscimento del mercato come misuratore di efficienza e fattore propulsivo del sistema economico si aggiunge la considerazione che le finalità sociali, ecologiche di uno sviluppo sostenibile non scaturiscono spontaneamente dagli automatismi di mercato. Occhetto individua la fine del consociativismo e sostiene la necessità della riforma dello Stato e del sistema politico, che miri a realizzare una nuova saldatura tra domanda sociale e sistema politico: sfida riformista collegata alla politica dell'alternativa, dell'unità a sinistra e delle forze riformatrici.
(Continua)

G. M. Commentatore certificato 16.10.07 23:07| 
 |
Rispondi al commento

E' NATO IL NUOVO PD e VIENE DA LONTANO
(QUARTA Parte)
1980 Mentre il XIV Congresso della DC approva un preambolo, che esclude un'alleanza con il PCI, e il PSI si schiera nella maggioranza con B. Craxi in favore della governabilità, Berlinguer dice che la DC non è più in grado di governare e che il PCI, NON COINVOLTO IN SCANDALI, deve essere promotore di un governo di uomini capaci e onesti dei vari partiti e anche al di fuori di essi.
1981 In occasione del 60° anniversario del PCI, Berlinguer rilascia un'intervista a Critica marxista, nella quale, illustrando la peculiarità e la laicità del PCI di fronte alla crisi della politica, ha modo di spiegare che la diversità del PCI rispetto agli altri partiti italiani, oltre ai requisiti morali e ai titoli politici che noi possediamo e che altri stanno sempre più perdendo, sta nel fatto che noi comunisti non rinunciamo a lavorare e a combattere per un cambiamento della classe dirigente e per una radicale trasformazione degli attuali rapporti tra le classi e tra gli uomini, a costruire una società di liberi e uguali e a guidare la lotta degli uomini e delle donne per la produzione delle condizioni della loro vita.
Durante una Tribuna politica, Berlinguer, commentando i fatti di Polonia, la fondazione del sindacato libero Solidarnosc e la reazione guidata dal generale Jaruzelski, dichiara che la capacità propulsiva di rinnovamento delle società che si sono create nell'Est europeo è venuta esaurendosi.

1986 Il XVII Congresso del PCI, anticipato sotto la spinta della delusione per le elezioni regionali dell'anno precedente, si caratterizza per il tentativo di rendere il PCI parte integrante della sinistra europea, liquidando qualsiasi residuo, ancorché critico, dell'appartenenza ad un movimento comunista mondiale.
(Continua)

G. M. Commentatore certificato 16.10.07 23:03| 
 |
Rispondi al commento

Beppe Grillo, anche tu censuri!!

Che tristezza!

Eppure pensavamo che eri diverso!

Sempre la solita minestra.....

.....che tristezza!

"eppure pareva di aver scoperto l'acqua calda"

Auguri.

Luca Cardinali 16.10.07 22:59| 
 
  • Currently 3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento

Ma nessuno dice nulla della TRASMISSIONE ( ??? ) pagata con il nostro CANONE di RAI3 di domenica SERA, ovvero CHE TEMPO FA , dove SCALFARI ha sparato tante di quelle VACC..TE a favore del PD con quel FAZIOSO di FAZIO ... ????

UNA COSA VERGOGNOSA !

FORZA SILVIO, manda FAZIO in pensione con quegli altri IGNOBILI silurati in PASSATO !

FORZA SILVIO, TORNA AL GOVERNO SUBITO !

SALVACI !

Max Lanzani 16.10.07 22:53| 
 |
Rispondi al commento

E' NATO IL NUOVO PD e VIENE DA LONTANO
(TERZA Parte)
1975 Al XIV Congresso del PCI La strategia del compromesso storico -afferma Berlinguer- non è solo una proposta di governo, ma una ipotesi complessiva di trasformazione democratica della società. Il segretario generale del PCI precisa i termini della cosiddetta questione morale, a fronte dell'ormai dilagante malcostume politico e della perdita da parte del ceto politico e della collettività del senso dello Stato.
1976 Il PCI, raggiunto alle elezioni politiche il suo massimo storico (34,4% alla Camera e 33,8% al Senato), in relazione all'aggravarsi della situazione italiana (terrorismo, inflazione, debito con l'estero), sceglie la via di dare al Paese un governo di stabilità, astenendosi dal voto di fronte al governo monocolore DC, presieduto da G. Andreotti (la scelta della solidarietà nazionale E SI CAPISCE COME SIA DIVENTATO SOSTENITORE DELL’ATTUALE GOVERNO). L'anno successivo Berlinguer precisa la sua proposta per una politica dell'austerità, in grado di attuare insieme il risanamento economico e le necessarie riforme istituzionali.
1979 Fallita la politica di solidarietà nazionale, il PCI ritorna alla parola d'ordine dell'alternativa democratica di forze laiche e cattoliche.
(Continua)

G. M. Commentatore certificato 16.10.07 22:53| 
 |
Rispondi al commento

E' NATO IL NUOVO PD e VIENE DA LONTANO
(SECONDA Parte)
-1969 Nel XII Congresso del PCI viene ridefinita la via italiana al socialismo attraverso una strategia delle riforme, è precisato l'obiettivo politico di un governo orientato a sinistra, aperto verso le spinte nuove della società e comprendente un possibile incontro fra comunisti e cattolici.
-1972 Il XIII Congresso del PCI, conclusosi con l'elezione di E. Berlinguer a segretario generale, prende atto del sistema di relazioni internazionali in cui l'Italia è inserita, quindi non solo della NATO, ma soprattutto della Comunità Economica Europea, nella prospettiva dell'unità dell'Europa. Si sottolinea, inoltre, l'esigenza di approfondire la democratizzazione dello Stato, aperta dalle Regioni, istituite nel 1970, al fine di esaltare in forme nuove la partecipazione democratica dei cittadini alla direzione della cosa pubblica. In questo contesto centrale comincia ad apparire la questione dei ceti medi. La relazione introduttiva di Berlinguer, intitolata Unità operaia e popolare per un governo di svolta democratica, così recita, affrontando il tema delle alleanze sociali e politiche: In un paese come l'Italia, una prospettiva nuova può essere realizzata solo con la collaborazione tra le grandi correnti popolari: comunista, socialista, cattolica. Di questa collaborazione l'unità delle sinistre è condizione necessaria ma non sufficiente.
-1973 Berlinguer, prendendo spunto dalla vicenda del Cile, in un lungo saggio, pubblicato su Rinascita, viene a trattare dei problemi fondamentali della politica nazionale e internazionale e ridefinisce la prospettiva strategica del XIII Congresso come proposta di compromesso storico fra le grandi correnti popolari della storia e della politica italiana, cioè quella comunista, quella socialista e quella di ispirazione cattolica

(Continua)

G. M. Commentatore certificato 16.10.07 22:42| 
 
  • Currently 2.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento

E' NATO IL NUOVO PD e VIENE DA LONTANO
(PRIMA PARTE)

-1921: Nasce il Partito Comunista d'Italia;

-1948: Al VI Congresso nazionale del PCI, Togliatti parla di via italiana al socialismo. Allo stesso Congresso si stabilisce di presentarsi alle prossime elezioni politiche in una lista unitaria con il Partito Socialista e con altre formazioni di sinistra (Fronte Democratico Popolare).

-1956: Invasione dell'Ungheria dal PCI nessuna condanna. A dicembre si tiene l'VIII Congresso del PCI, che indica la via italiana al socialismo con l'obiettivo della trasformazione socialista del Paese, alla quale è possibile pervenire attraverso obiettivi transitori, riforme di struttura e riforme politiche, in nome delle quali è necessario costituire un vasto e differenziato blocco di forze sociali e politiche;

-1960 Al IX Congresso del PCI viene lanciata la proposta di costruzione di una nuova maggioranza, che comprenda un vasto schieramento di forze, basato in primo luogo sull'unità con il PSI, e che abbia come obiettivo un grande rivolgimento democratico, che attui cioè profonde riforme economiche e politiche.

-1966 Nell'XI Congresso del PCI l'obiettivo prioritario è l'organizzazione di un grande movimento unitario per porre fine alle aggressioni imperialistiche nel sud-est asiatico e nel Vietnam. Per il decretato fallimento dell'esperienza dei governi di centro-sinistra, si ritiene vi sia la possibilità di costruire una nuova unità delle forze di sinistra e una nuova maggioranza, nella prospettiva di un partito unico della classe operaia e del dialogo con le forze del cattolicesimo democratico.

(COONTINUA)

G. M. Commentatore certificato 16.10.07 22:23| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

é davvero frustrante la sensazione di impotenza che si ha di fronte a tutto!
è una classe dirigente con un sorriso eterno da joker che vive in una realtà parallela a quella di milioni di persone che ogni giorno si fanno il culo per sopravvivere; quelle persone che fanno un lavoro frustrante e faticoso per 900 o 1000 euro di merda al mese!
La moralità , la generosità, la legalità e tutte quelle cose che valgono per e che vengono inculcate al popolino che si cerca di mantenere bigotto da un certo livello in su non vaglogon più!
Tu che hai una vita coi minuti contati non puoi permetterti di sbagliare sennò paghi e paghi fino all'ultimo centesimo; loro possono ovviare qualsiasi ostacolo e qualsiasi legge!
Tu che al mattino fai le corse per andare a lavoro non puoi passare a 55KM/h in città senno ti arriva la multa!
Tu che non ti puoi permettere di cambiare auto ogni anno non puoi attraversare la città se la tua auto è euro2 anche se consuma 16km/l mentre il macchinone 3000 cc che fa 3 al litro ed è euro 5 può andare dove vuole!
Tu quindi per andare a lavoro devi usare i trasporti pubblici ( funzionassero) e allora ti devi alzare alle 5 e 30 e la sera arrivi talmente tardi che non puoi permetterti neanche che ne sò magari di andare un po in palestra e curarti un pò !!
NOOO tu povero suddito devi vivere la tua vita come una pila umana e tutto ciò che fai deve essere in funzione del mantenimento di questo sistema di ricchi e potenti che possono permettersi di fare e disfare tutto mentre tu puoi solo guardare e sognare !
Poi promettono cambiamenti e tutele delle fasce più deboli allora nascono i nuovi partiti che servono a rimestolere le stesse facce e a prenderci un pò per il culo!
Poi si appropriano di iniziative nate da movimenti come quello di Beppe e si autoproclamano paladini di battaglie per problemi che fino a ieri hanno fatto finta di non vedere!
In MATRIX erano le macchine a soggiogare l'uomo; qui è un pugno di uomini a soggiogare tuti gli altri!!!!!

Pierpaolo P. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 16.10.07 22:12| 
 
  • Currently 3.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori



Trackback

Qui sotto puoi visualizzare altri blog che stanno scrivendo di questo post.

Se hai un blog e hai pubblicato una tua opinione relativa a questo post puoi utilizzare il trackback per segnalare il tuo intervento perchè venga inserito in questo spazio. In molti blog puoi infatti inserire il link che trovi qui sotto in uno spazio apposito durante la pubblicazione del tuo post.

Indirizzo da utilizzare per il Trackback di questo post:
http://www.beppegrillo.it/cgi-bin/mt-tb.cgi/714.

I post di altri blog che fanno riferimento al post Chomsky e le macchine di produzione di candidati:

» Pd: Bindi Bondi buuu da Il Blog di Daniele Martinelli
All’indomani delle primarie sul partito democratico voglio fare qualche riflessione sperando di essere smentito. Per prima cosa queste primarie sono state un flop totale perché se consideriamo che fra quei 3 milioni di votanti paganti c’... [Leggi]

15.10.07 20:28

» Noam Chomsky parla del V-Day da Diarium Neminis
Lo sfaff di Grillo è andato a “scomodare” un personaggio non proprio “comune”, per un parere sul V-Day e le conseguenti reazioni dei politici. Parliamo di Noam Chomsky, penso uno dei pochi uomini (l’unico che conosca,... [Leggi]

15.10.07 21:40

» Grillo, “Macchine di produzione dei candidati?” MAGARI!!! da Antigrillo: il populismo di Beppe Grillo e la mistificazione della Verità
Certe volte Beppe Grillo sembra capire di poltica. Il suo Post di oggi “Chomsky e le macchine di produzione di candidati” da voce ad un importante professore di Linguistica del prestigioso MIT. Il problema è che Chomsky descrive una situaz... [Leggi]

16.10.07 00:17

» http://globali.wordpress.com/2007/10/15/105/ da Globali
In un intervento apparso sul blog di Beppe Grillo, Noam Chomsky (che per me rimane uno dei più importanti pensatori del nostro tempo) interviene sul tema della democrazia partecipata vs. democrazia della rappresentanza. L’ideale di democrazia pa... [Leggi]

16.10.07 01:09

» Lo Stalking - conoscerlo e difendersi da Benessere
Inseguimento, molestia e persecuzione possono manifestarsi sotto innumerevoli forme... [Leggi]

16.10.07 04:11

» I primi tre milioni di da HSimpsonfromSpringfield
I primi tre milioni di euro del Partito Democratico [Leggi]

16.10.07 16:37

» edit Noam Chomsky e il V-Day da Cyberiade.it
La battaglia in Italia non esiste, per il semplice motivo che a parte alcuni casi isolati, non c'è nessuno che tenti di contrastare la continua erosione dei diritti dei cittadini, non il governo, che anzi aiuta gli aggressori, non le authorities che fa... [Leggi]

16.10.07 17:16

» Veltroni il "furbacchione" da IL PARERE di G.Tonetti
Domenica 14 ottobre per la prima volta i cittadini hanno potuto scegliere il leader di un partito: è nato il Partito Democratico. Sicuramente un grandissimo evento, per una volta possiamo dare l'esempio al resto d'Europa. A prescindere dall'elezione... [Leggi]

17.10.07 00:08

» Antipolitica?Una parola che serve al potere da infopart
Sto seguendo con molta attenzione quanto sta accadendo da quando Beppe Grillo ha lanciato un sassone nello stagno e devo dire che le reazioni che ci sono state non fanno che confermare che le  sue  battaglie sono non solo giuste ma vanno alim... [Leggi]

17.10.07 18:40