Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Pregiudicati in Parlamento, mafiosi in carcere


Falcone.jpg
Clicca il video

Dal 1992 ci separano 15 anni. La mafia è passata dalla stagione delle bombe a quella della pax sociale. In questo periodo i boss sono finiti in carcere con una certa regolarità. Ogni due/tre anni una cattura del boss dei boss. Nel frattempo i politici inquisiti sono rimasti sempre in libertà.
Paolo Borsellino disse: “Politica e mafia sono due poteri che vivono sul controllo dello stesso territorio, o si fanno la guerra o si mettono d’accordo”.
E così fu, ma l’accordo firmato all’inizio degli anni ’90 tra mafia e una parte della politica non deve essere molto favorevole alle famiglie mafiose. A loro il carcere duro, agli altri ville, belle donne, Dom Perignon e passerelle televisive. E quando finiranno le famiglie?
Forse è ora che la mafia riveda il contratto e cambi alcune clausole. Non è tollerabile che il mafioso, dopo aver rischiato la vita e essersi esposto in prima persona, finisca in carcere per anni, mentre il politico la fa sempre franca. Ai politici pregiudicati e prescritti il Parlamento, ai mafiosi, se va bene, l'Ucciardone.
Lirio Abbate e Peter Gomez hanno scritto un libro: “I complici”. Abbate è sotto scorta. Non per essere protetto dalla mafia, ma per sfuggire agli intoccabili. Ha fatto troppi nomi e cognomi di politici, parlamentari, funzionari dello Stato. Quelli che in galera non ci vanno mai.
Riprendo alcune righe dall’introduzione del libro:
“Quando i giornali (pochi) e i cittadini scoprono, con ritardo di anni rispetto agli uomini del Palazzo, i nomi di parlamentari, deputati regionali, ministri, assessori, sindaci che frequentano o hanno frequentato non occasionalmente boss e condannati per fatti di mafia, la reazione dei loro colleghi è zero. O meglio una c’è: si grida al complotto. Il principio di elementare prudenza che porta, nelle democrazie mature, ad escludere ed emarginare chi ha amicizie discutibili in Italia non scatta mai”.

Il libro: "I Complici" di Lirio Abbate e Peter Gomez è edito da Fazi editore.

Diffondi la Petizione: Copia e incolla il codice
Anti Gentiloni Divide

10 Nov 2007, 14:42 | Scrivi | Commenti (1925) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

Purtroppo fino a che l'informazione è in mano a certa gente sarà molto dura. La rete è l'unica salvezza ma purtroppo non tutti vi accedono. Comunque Beppe continua così!!!

Fabio Bernocchi 12.05.08 22:01| 
 |
Rispondi al commento

Caro beppe,
ho letto il libro di Abbate e Gomez "I Complici" di Provenzano. Dire che mi ha sconvolto è dir poco. Ma tutto ha confermato quello che nemmeno il libro dice. La Mafia non esite più! Esiste un altro livello ancora più potente e devastante : quello politico. Si è rotto l'anello che legava mafiosi e politici. Ma la catena si è subito saldata senza quell'anello. Troppo debole per garantire i politici, di destra e di sinistra! Troppi pentiti e troppi affari pericolosi che rischiavano di tirare in ballo tutti. Oggi ai delinquenti solo estrorsioni e traffici illeciti, ai politici la gestione degli appalti e del sottogoverno. Cos'è il sottogoverno? Ogni posto disponibile nella pubblica amministrazione. Dai comuni alle Aziende Ospedaliere, dagli uscieri ai manager. In fondo ai politici cosa interessa? Voti e soldi o, se si vuole, saldi e voti, cambiando l'ordine dei fattori il risultato non cambia. Caro Beppe la mafia non esiste più!

peppe ebasta 11.12.07 15:50| 
 |
Rispondi al commento

Etleboro fa i nomi dei criminali


Una sentenza del tribunale del Minnesota condanna il signoraggio come sistema di usura delle Banche Centrali. Una denuncia aperta alla truffa dei Banchieri ai danni dello Stato, a cui si affianca la lista dei nomi dei criminali: gli azionisti delle Banche Centrali e i comitati di parere della Commissione Europea
http://www.etleboro.com/read.php?id=225

Sarebbe molto interessante approfondire il tema,mi piacerebbe vedere un servizio che informi, magari su anno zero,report.
La maggioranza di noi tutti non conosce la portata
e l'influenza sulla nostra vita di tale stato di cose.
Perchè ritengo che manchi informazione a tal proposito ( debito pubblico).

Mulas Francesco 17.11.07 11:03| 
 |
Rispondi al commento


Approvata al Congresso USA la mozione di Kucinich per l'impeachemnt di Cheney

http://www.movisol.org/07news191.htm
saluti

Mulas Francesco 17.11.07 10:45| 
 |
Rispondi al commento

DALLE MIE PARTI SE NON TI PIEGHI TI SPEZZANO !!!
MONTEPULCIANO COMUNE DELLA PROVINCIA DI SIENA.
DA SEMPRE GOVERNATO DALLA SINISTRA !!!

Marco Cacioli () Commentatore certificato 17.11.07 09:56| 
 |
Rispondi al commento

“La maggior parte dei sudditi crede di essere tale perche’ il re e’ il Re, non si rende conto che in realta’ e’ il re che e’ Re perche’ essi sono sudditi”
(Karl Marx)
..
Pëtr Kropotkin : “Lo stato e’ lo strumento per stabilire monopoli in favore della minoranza regnante”.
..
“La differenza tra stati democratici ideali e reali e’ che in quelli reali la liberta’ e’ il consenso che si puo’ dare alle decisioni di una stretta minoranza a cui non interessano i pareri della maggioranza.”

vedi le manifestazioni in programmazione contro l'iniquita' di stato

masadaweb.org

viviana v. Commentatore certificato 16.11.07 09:23| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

clemente mastella?cosa czzo e'?
un virus forse?chi l'ha messo al governo?io no di certo eppure me lo devo assorbire quotidianamente ,che schifo.forza beppe sono con te

francesco c. Commentatore certificato 15.11.07 08:51| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

I FEROCI E LURIDI PEZZI DI MERDA CHE CI SONO STATI IMPOSTI "DEMOCRATICAMENTE" SONO FIGLI DELLA STRAGE DI VIA D'AMELIO: QUEL 19 LUGLIO IL TRITOLO CRIMINALE SALVò "LA DEMOCRAZIA" DI QUELLI CHE!!!
IN QUEL TEMPO ED IN QUEI GIORNI NESSUN "MASTELLA" DI TURNO AVREBBE POTUTO FERMARE PAOLO BORSELLINO, AL QUALE AVEVO CONSEGNATO LE PROVE DOCUMENTALI DELLA COMPROMISSORIERA FRA PARTECIPAZIONI STATALI (FINCANTIERI) E "COSA NOSTRA"!!!
DENTRO QUELL'INFAME CALDERONE, C'E LA STORIA DEI LAVORATORI DEL CANTIERE NAVALE DI PALERMO, OSTAGGIO DEL TRADIMENTO DELLA CIGL, DEL PCI POI PDS E DI QUEI SERVI CHE, DENTRO LA PROCURA DI PALERMO, CON LE ROZZE OMISSIONI DI RUTINE UCCISERO LA SPERANZA FIN DENTRO LE COSCIENZE DEI LAVORATORI E DELLA GENTE DI QUELLA BORGATA MARINARA CHE FIN DALL'ANNO 1982 SI OPPONEVANO A "COSA NOSTRA" ED AI SUOI COMPARI ANNIDATI NEI TUGURI SINDACALI E POLITICI!!
ERA UN "MODELLO CONSOCIATIVO" MOLTO PIU LURIDO DI QUELLO SCOPERCHIATO DAL PM LUIGI DE MAGISTRIS: ALL'INTERNO DI ESSO "COSA NOSTRA" ESERCITO IL CRIMINE CONTRO I MAGISTRATI E GLI UOMINI ONESTI PIU IN GENERALE, NELL'INTERESSE DI MOLTA DI QUELLA ACCOZZAGLIA, POLITICA, CHE ANCORA OGGI, DICE DI GOVERNARE IL NOSTRO PAESE NELL'INTERESSE DELLA COSTITUZIONE DEMOCRATICA. PRODI E BERLUSCONI SONO I VOLTI DELLA STESSA MEDAGLIA CHE CI FU IMPOSTA CON LE STRAGI DELL'ANNO 1992. AL DI LA D'OGNI RAGIONEVOLE DUBBIO LA STRAGE DI VIA D'AMELIO FAVORI QUEL "CONSOCIATIVISMO" CHE HA IL VOLTO DI PRODI. CHI LEGGE, PUO COMPORRE IL MOSAICO DEGLI INFAMI VOLTI CHE GODETTERO IL VANTAGGIO GIUDIZIARIO E POLITICO DI QUELLE STRAGI RIVISITANDO LA CRONACA, LA STORIA POLITICA ED I GOVERNI DI QUEL TEMPO, AGGIUNGENDO AGLI INCONFUTABILI ELEMENTI I VOLTI DI QUEI "napoletani" CHE, STRISCIAVANO NEI CORRIDOI DELLE STANZE DEL POTERE DI BETTINO CRAX!!!
CREDO CHE ORMAI SIA ORA DI COMINCIARE A COSTRUIRE UNA RIVOLTA DURA, CONTRO GL'INFAMI PROFITTATORI DEI BISOGNI DELLA GENTE, DELLA DIGNITà DEL NOSTRO PAESE E DELL'ONORE DELLA NOSTRA COSTITUZIONE DEMOCRATICA

Gioacchino Basile 15.11.07 08:10| 
 |
Rispondi al commento

ora ho visto tutto nella vita!
posso anche morire!

sandra di modica 14.11.07 21:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Dialogo
“Il bambino ha mangiato una moneta da un euro!”
“Non preoccuparti: vedi quanti miliardi si sono mangiati, in Italia, negli ultimi anni, e non è successo niente…”.
“Ma come iniziò Tangentopoli?”.
“Ti ricordi quando alla TV dicevano:
-Quale busta vuole: la 1, la 2 o la 3?-”.
“Il popolo deve sempre guardare avanti, deve guardare al futuro,così, nel frattempo, si distrae e non s’accorge che gli fregano il presente!”.
“Il clima sta cambiando: troppo fumo nell’aria”.
“Hai ragione! Il governo fa troppi discorsi ad effetto-serra!”.
“Hai visto? Berlusconi controlla tre TV private, giornali e case editrici, paga giornalisti, attori, cantanti, nani e ballerini…”.
“Poverino! In fondo paga metà degli Italiani per far star buona l’altra metà…”.
“Abbiamo toccato il fondo!”.
“Dice il governo: -Raschiamolo: qualcosa ne uscirà!-”.
“Ma pare che nel governo ci siano molte guerre intestine”.
“Sai che fetore! Le guerre intestine provocano molte flatulenze”.
“La gente mormora: dice che in Parlamento non c’è più legalità.”.
“Ma lo sanno che in Parlamento l’unica cosa legale deve essere il numero?”.
“Mastella non ha voluto inaugurare la statua di Ponzio Pilato, quello di MANI PULITE.
- Ah no, basta con questi giudici milanesi…- ha detto.
-Veramente era romano!- ha risposto il suo segretario.
- E allora manda una ispezione a Roma.
- Ma sono cose di duemila anni fa…-
- Vabbe’, allora, se c’è la prescrizione…-.
“Ieri in TV Berlusconi ha spiegato la differenza fra teoria e pratica…”.
“Eh, l’ho sentito: secondo lui, in teoria, con la mia pensione dovrei arrivare a fine mese; in pratica, invece, dopo dieci giorni, già sto senza un centesimo…”.

Giovanni Spina Commentatore certificato 14.11.07 20:38| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

Signor Grillo,

Grazie come sempre per questo Suo servizio pubblico d'informazione.

Io non ho parole per felicitarmi di questo sforzo titanico che Lei compie per mantenere desta la memoria di eroi come i giudici Falcone e Borsellino, gli uomini delle loro scorte e tutti coloro che hanno dato la vita nella lotta contro la mafia.

Dovrebbero esserci più uomini come Lei in Europa.

Grazie
Paola Casini

paola casini 14.11.07 20:25| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

BERLUSCONI E DELL'UTRI ERANO INDAGATI PER MAFIA GIA' 48 ORE PRIMA DELLA MORTE DI FALCONE...
LO DISSE BORSELLINO IN UNA VIDEO-INTERVISTA RILASCIATA A 2 GIORNALISTI FRANCESI MAI ANDATA IN ONDA IN ITALIA...

GUARDATE:
http://it.youtube.com/watch?v=DN9iM-7DSlo

M V Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 14.11.07 17:59| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

W il V-DAY.

Caro Beppe Grillo,

ha mai provato a calcolare quanto ammonta il bilancio complessivo di spesa della casta-politichese:
stipendi,
indennità,
vitalizi con scala mobile e oltre,
gettoni di presenza,
affitti,
immobili,
ici,
foresteria,
traslochi,
segreterie,
contributi ai gruppi parlamentari e ai quotidiani,
personale,
viaggi,
consulenze,
rimborsi spese sanitarie quasi totali,
vitto,
alberghi,
raccomandati,
macchina,
autista,
carburante,
cellulare,
sconti,
etc.

Naturalmente il bilancio di spesa e su tutti:
quirinale,
presidenze,
parlamenti,
regioni,
province,
comunali e
circoscrizionali.

Molto probabile sono causa del deficit e di conseguenza del debito pubblico.

La questione che voglio porre può essere epocale, basta:
re,
dittature,
regimi militari,
politici,
partiti,
impunità e privilegi.

Gli eletti delle liste civiche beppegrilliane eseguono alla lettera le leggi proposte, elaborate e votate da noi.

Ecco alcune regole:
info-internet,
internet gratuito,
internet point,
contributi volontari,
bilancio pubblico,
no spese e si volontariato,
iscrizione su sito web protetto con ssl (128 bit),
username e password.

Nel sito web, tutto è deciso dal 50% più uno fra tutti gli iscritti:
statuto,
iniziative,
programma.

La parte più interessante del sito web, è dove ogni iscritto può dare proposte e soluzioni su qualunque argomento.

Ogni proposta e soluzione è messa ai voti:
si,
no,
indecisi e
percentuale dei votanti iscritti,
quelle che superano il 50% più uno degli iscritti è legge.

Qualunque argomento intendo:
affari esteri,
ambiente e tutela territorio,
beni e attività culturali,
comunicazioni,
difesa,
economia e finanze,
giustizia,
infrastrutture e trasporti,
interno,
istruzione università e ricerca,
lavoro e politiche sociali,
agricole e forestali,
sviluppo economico,
tesoro bilancio e programmazione economica,
salute,
etc.

Tanti saluti e buona maturazione!

paolo cacciavillani Commentatore in marcia al V2day 14.11.07 17:51| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

MASTELLA QUERELACI A TUTTI

"La magistratura è stata fermata dalla politica. Una volta, nel 1992, con Falcone e Borsellino si usava il tritolo. Oggi interviene direttamente il ministro della Giustizia."

Firme
1) Francesco Savini
2)

Toxicity X Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 14.11.07 17:26| 
 |
Rispondi al commento

Il Parlamento italiano continua a rifiutare la Class action, il principio che consente ad un’intera collettivita’ di costituirsi parte civile. Se una banca o un’impresa (vedi la Mattel) mette sul mercato un prodotto difettoso, tutti quelli che hanno preso la fregatura possono essere rappresentati in gruppo da uno stesso studio di avvocati. E questi avvocati possono pubblicizzare il fatto e attrarre altri utenti lesi.
In USA la class action e’ stata intentata a grandi case farmaceutiche o a grandi produttori di sigarette cancerogene o di auto difettate, e oggi e’ rivolta contro la Parmalat dai risparmiatori truffati aumentando enormemente la loro probabilita’ di risarcimento, e questo fa tremare Tanzi. In Italia una classe politica imbelle e bypartisan la rifiuta, proteggendo il truffatore potente e non il piccolo truffato, qui i risparmiatori o i consumatori non hanno tutela e non possiamo aspettarci che un risparmiatore da solo possa far causa a un colosso come la Parmalat o l’Italease. E’ impensabile!
La class action riequilibra i rapporti di forza. Se un singolo fa causa a una banca o a una grande impresa o allo Stato, rischia di essere schiacciato dalla difesa avversaria. Non reggerebbe la causa nemmeno finanziariamente. Ma se centinaia o migliaia di danneggiati si uniscono, diventano una temibile potenza.
In America l’effetto perequativo della class action viene rafforzato dal fatto che la legge consente che gli avvocati non siano pagati secondo la loro parcella comunque vada il processo, ma secondo una percentuale molto alta sull’indennizzo che riescono a ottenere. Questo attira alla difesa i migliori che difenderanno i danneggiati e non i soliti colossi del potere prepotenti e ultraforti.
Ma da noi Mastella ha ancora una volta allontanato la possibilita’ di difendere il cittadino, offendendo la giustizia e la democrazia.
Ormai questo figuro e' insopportabile, incompatibile con la carica che ricopre.

viviana v. Commentatore certificato 14.11.07 16:19| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento

Le vittime in Italia sono sempre trasformate in carnefici. Il povero Gabbo in macchina dormiva, non si e’ nemmeno accorto della presunta lite dei suoi amici con gli juventini, e’ stato ammazzato mentre in macchina dormiva, non si e’ nemmeno svegliato. Non ce la fa la polizia a farne un ultras sfegatato che stava facendo qualcosa di male, ma ha talmente voglia di demonizzare la vittima che, non potendo attaccare lui, demonizza i suoi 4 amici. Ora li stanno spolpando, hanno cercato nella loro vita qualsiasi cosa cui attaccarsi per farne dei cattivi soggetti, stanno frugando anche nelle loro mutande, di che partito sono, se sono schedati, se hanno mai partecipato a qualcosa di violento.. come se questo potesse variare qualcosa dell’assassinio. Calunniare e buttare veleno e’ sempre stata la manovra della polizia. Li stanno indagando per lesioni gravi. Ma a chi? E’ un reato che richiede una denuncia. Chi denuncia chi? E chi e’ stato leso e quando?
Poi si lamentano che i giovani sportivi li odino e che scrivano cose odiose su di loro! E poi vanno a dire con grande faccia tosta in televisione che la polizia si assumera’ le sue responsabilita’. Intanto cercano altri capri espiatori per farne altre vittime. Come e’ sempre accaduto.

viviana v. Commentatore certificato 14.11.07 15:51| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Spendido Manganelli: “La polizia sapra’ assumersi le sue colpe!”
E quando mai la polizia ha saputo assumere le sue colpe?
Lo ha fatto forse per la scuola Diaz, Bolzaneto o Piazza Alimonda? Lo ha fatto per piazza del Plebiscito? Lo ha fatto per chi in carcere e’ stato torturato o dimenticato o ammazzato?
Lo ha fatto per le sue omerta’, le menzogne, le coperture, gli errori, gli abusi? Siamo arrivati alla beffa della commissione per Genova bocciata ancora a causa del solito Di Pietro che non ne imbrocca una e, dopo i 225 anni chiesti per 25 teste calde, chiede altre inchieste su di loro, come se alla commissione cio’ competesse e non fosse stato il caso, invece, di convocarla per scoprire le colpe istituzionali, appoggiato da un Mastella sempre piu’ inguardabile che ha perso ogni traccia di decenza e rappresenta ormai solo la peggiore faccia del potere.
Si chiede; ma possibile che in Italia la polizia conosca solo due estremi: lasciare che dei vandali mettano a ferro e fuoco una citta’ indisturbati, o ammazzare degli innocenti?
Tra questi due estremi non c’e’ proprio nulla?
Non c’e’ una via praticabile che permetta di salvaguardare le cose pubbliche o private da attacchi vandalici, bloccando i barbari con mezzi diversi dall’assassinio?
Prima che il terrorismo sfarinasse la testa anche ai policeman inglesi, questi, in Inghilterra, mantenevano l’ordine disarmati, senza ammazzare nessuno. In Africa si bloccano le bestie feroci, gli elefanti, gli ippopotami in carica, con pallottole innocue e soporifere che li mandano nel mondo dei sogni. Ci sono gli idranti, i gas lacrimogeni, l etecniche del corpo a corpo… possibile che non si sappia far altro che ammazzare o stare a guardare? In mezzo niente?

viviana v. Commentatore certificato 14.11.07 15:44| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Telefonata allucinante

Sento per radio un ascoltatore, vedi mai che non sia un sbirro fascista, che chiede perche’ si permetta tanta affluenza al funerale di Gabriele, “mica sara’ il milite ignoto!”, e perche’ la famiglia non l’ha sotterrato in privato chiedendo il silenzio stampa (ma sara’ ben libera la famiglia di fare i funerali che crede o no?). Critica poi le accuse che sulla stampa sono state fatte all’agente che ha sparato, dicendo: “e come faranno ora i poveri poliziotti a fare il loro dovere?” (ma che il loro dovere sia sparare ad altezza d’uomo a innocui cittadini ci par dubbio). E poi, sempre in linea, depreca i Comunisti Italiani perche’ sono chiamati sinistra radicale, essendo il termine “radicale” in Inghilterra sinonimo di “estremo”, mentre lui li vorrebbe chiamare Sinistra Comunista, parendogli peggio (ma forse non chiamano gia’ se stessi comunisti?). E’ forse colpa nostra se in Italia tutto si e’ fuso nella pappa disgustosa e omogenea che accomuna destra, centro e sinistra moderata? E perche’ poi si dovrebbe demonizzare chi auspica una giustizia radicale?

marianna t. Commentatore certificato 14.11.07 15:28| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Previti:
6 anni di carcere e l'interdizione dai pubblici uffici. Due giorni di prigione servito e riverito (a momenti gli portavano anche sky) con vitto a parte e codazzo di colleghi plaudenti. Poi gli arresti domiciliari con scorta per salvarlo dalle monetine. Il tenero Parlamento stenta per un anno a dimetterlo dalla carica, gli piange il cuore, finche', stufo, si dimette da solo. Ora nemmeno piu' gli arresti domiciliari. Si concede a Cesarone di partecipare a Montecatini Terme alla Convention dei Circoli di Dell'Utri (valido motivo di riabilitazione sociale) dove il caimano numero 2 da' qualche consiglio ai giovani azzurrini: "Siate un inno alla vita e non mollate mai! Saremo sempre una grande famiglia!"
.. o, a piacere, saremo sempre una grande Loggia, una grande Cosa Nostra. Parola di Padrino. Dell'Utri docet!

marianna t. Commentatore certificato 14.11.07 15:17| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

PIZZINO SVELA, 'PAGA' ANCHE DALL'ORDINE DEI MEDICI
Anche l'ordine dei medici di Palermo avrebbe pagato il "pizzo" ai boss Salvatore e Sandro Lo Piccolo. Il particolare, secondo quanto apprende l'ANSA da fonti qualificate, emerge dai pizzini che il boss Francesco Franzese aveva tentato di buttare nel wc al momento del suo arresto avvenuto nell'agosto scorso da parte della Squadra mobile di Palermo. In un pizzino, attribuito a Sandro Lo Piccolo, si legge: "...Ora ti faccio sapere che giorni fa, ho ricevuto 10 mila euro dall'ordine dei medici ed altri 10 mila li dovrei ricevere in questi giorni". Per gli investigatori appare evidente il riferimento a somme di denaro di provenienza illecita, frutto di estorsione. La sede dell'Ordine dei Medici di Palermo si trova in via Rosario da Partanna 22 tra San Lorenzo Colli e lo Zen; in piena zona di competenza della famiglia mafiosa dei Lo Piccolo.

maria maddalena costa 14.11.07 14:52| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento

mi sembra ovvio che la classe politica e la mafia siano intrallazzate....La mafia é la prima azienda in Italia ci sarà un motivo. casta politica: mafia : poveracci che pagano = nobili: clero : plebe.........dove cxxxo andremo a finire????

dale tropedini 14.11.07 12:21| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

- mASTELLA si è dichiarato fortemente perplesso nei confronti delle "class action"

- mASTELLA vota no all'articolo 91, nel quale venivano fissati stipendi massimi per menager pubblici

mASTELLA... VAFFANCULO!!!

dav 89 13.11.07 22:22

Si aggiunga :a mastella piacciono i viaggi in aereo GRATIS
A mastella piacciono i condoni
A mastella piace trasferire i magistrati che indagano su di lui

Masty a rivaff
Ps:sto pregando perchè possano caderti in testa tutte le lacrime degli italiani(causate dal tuo ca..zo di condono) sotto forma di un unico blocco di ghiaccio !schiatterai prima o dopo pure tu ,speriamo oggi stesso!!
(clicca il nome)

Jessica Moh 14.11.07 09:55| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

Finchè una pallotola vola nel cielo c'è possibilità che un uomo muoia. Il Cervello non è un accessorio USALO. Se un'arma sai che UCCIDE, prima di usarla PENSA. Le armi non sono oggetti di persuasione ma solo mire di MORTE e DISTRUZIONE.

http://bp1.blogger.com/_vNG2VWrzA5Y/Rv6-w99uRYI/AAAAAAAAAHY/sUVA6pgQdnw/s1600-h/Da+Dio+A+quel+che+vuole+DIO.jpg

Mario Flore 14.11.07 03:53| 
 |
Rispondi al commento


I FEROCI E LURIDI PEZZI DI MERDA CHE CI SONO STATI IMPOSTI "DEMOCRATICAMENTE" SONO FIGLI DELLA STRAGE DI VIA D'AMELIO: QUEL 19 LUGLIO IL TRITOLO CRIMINALE SALVò "LA DEMOCRAZIA" DI QUELLI CHE!!!
IN QUEL TEMPO ED IN QUEI GIORNI NESSUN "MASTELLA" DI TURNO AVREBBE POTUTO FERMARE PAOLO BORSELLINO, AL QUALE AVEVO CONSEGNATO LE PROVE DOCUMENTALI DELLA COMPROMISSORIERA FRA PARTECIPAZIONI STATALI (FINCANTIERI) E "COSA NOSTRA"!!!
DENTRO QUELL'INFAME CALDERONE, C'E LA STORIA DEI LAVORATORI DEL CANTIERE NAVALE DI PALERMO, OSTAGGIO DEL TRADIMENTO DELLA CIGL, DEL PCI POI PDS E DI QUEI SERVI CHE, DENTRO LA PROCURA DI PALERMO, CON LE ROZZE OMISSIONI DI RUTINE UCCISERO LA SPERANZA FIN DENTRO LE COSCIENZE DEI LAVORATORI E DELLA GENTE DI QUELLA BORGATA MARINARA CHE FIN DALL'ANNO 1982 SI OPPONEVANO A "COSA NOSTRA" ED AI SUOI COMPARI ANNIDATI NEI TUGURI SINDACALI E POLITICI!!
ERA UN "MODELLO CONSOCIATIVO" MOLTO PIU LURIDO DI QUELLO SCOPERCHIATO DAL PM LUIGI DE MAGISTRIS: ALL'INTERNO DI ESSO "COSA NOSTRA" ESERCITO IL CRIMINE CONTRO I MAGISTRATI E GLI UOMINI ONESTI PIU IN GENERALE, NELL'INTERESSE DI MOLTA DI QUELLA ACCOZZAGLIA, POLITICA, CHE ANCORA OGGI, DICE DI GOVERNARE IL NOSTRO PAESE NELL'INTERESSE DELLA COSTITUZIONE DEMOCRATICA. PRODI E BERLUSCONI SONO I VOLTI DELLA STESSA MEDAGLIA CHE CI FU IMPOSTA CON LE STRAGI DELL'ANNO 1992. AL DI LA D'OGNI RAGIONEVOLE DUBBIO LA STRAGE DI VIA D'AMELIO FAVORI QUEL "CONSOCIATIVISMO" CHE HA IL VOLTO DI PRODI. CHI LEGGE, PUO COMPORRE IL MOSAICO DEGLI INFAMI VOLTI CHE GODETTERO IL VANTAGGIO GIUDIZIARIO E POLITICO DI QUELLE STRAGI RIVISITANDO LA CRONACA, LA STORIA POLITICA ED I GOVERNI DI QUEL TEMPO, AGGIUNGENDO AGLI INCONFUTABILI ELEMENTI I VOLTI DI QUEI "napoletani" CHE, STRISCIAVANO NEI CORRIDOI DELLE STANZE DEL POTERE DI BETTINO CRAX!!!
CREDO CHE ORMAI SIA ORA DI COMINCIARE A COSTRUIRE UNA RIVOLTA DURA, CONTRO GL'INFAMI PROFITTATORI DEI BISOGNI DELLA GENTE, DELLA DIGNITà DEL NOSTRO PAESE E DELL'ONORE DELLA NOSTRA COSTITUZIONE DEMOCRATICA

Gioacchino Basile 13.11.07 20:15| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

W il V-DAY.

Caro Beppe Grillo,

ha mai provato a calcolare quanto ammonta il bilancio complessivo di spesa della casta-politichese:
stipendi,
indennità,
vitalizi con scala mobile e oltre,
gettoni di presenza,
affitti,
immobili,
ici,
foresteria,
traslochi,
segreterie,
contributi ai gruppi parlamentari e ai quotidiani,
personale,
viaggi,
consulenze,
rimborsi spese sanitarie quasi totali,
vitto,
alberghi,
raccomandati,
macchina,
autista,
carburante,
cellulare,
sconti,
etc.

Naturalmente il bilancio di spesa e su tutti:
quirinale,
presidenze,
parlamenti,
regioni,
province,
comunali e
circoscrizionali.

Molto probabile sono causa del deficit e di conseguenza del debito pubblico.

La questione che voglio porre può essere epocale, basta:
re,
dittature,
regimi militari,
politici,
partiti,
impunità e privilegi.

Gli eletti delle liste civiche beppegrilliane eseguono alla lettera le leggi proposte, elaborate e votate da noi.

Ecco alcune regole:
info-internet,
internet gratuito,
internet point,
contributi volontari,
bilancio pubblico,
no spese e si volontariato,
iscrizione su sito web protetto con ssl (128 bit),
username e password.

Nel sito web, tutto è deciso dal 50% più uno fra tutti gli iscritti:
statuto,
iniziative,
programma.

La parte più interessante del sito web, è dove ogni iscritto può dare proposte e soluzioni su qualunque argomento.

Ogni proposta e soluzione è messa ai voti:
si,
no,
indecisi e
percentuale dei votanti iscritti,
quelle che superano il 50% più uno degli iscritti è legge.

Qualunque argomento intendo:
affari esteri,
ambiente e tutela territorio,
beni e attività culturali,
comunicazioni,
difesa,
economia e finanze,
giustizia,
infrastrutture e trasporti,
interno,
istruzione università e ricerca,
lavoro e politiche sociali,
agricole e forestali,
sviluppo economico,
tesoro bilancio e programmazione economica,
salute,
etc.

Tanti saluti e buona maturazione!

paolo cacciavillani Commentatore in marcia al V2day 13.11.07 19:38| 
 
  • Currently 4.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento

mentre voi codardi protestate contro lo stato da dietro un computer, gli ultrà sono scesi in piazza a combattere il sistema!

Matteo B. Commentatore certificato 13.11.07 18:38| 
 |
Rispondi al commento

Bastardi avete ucciso un ragazzo pieno di vita e fate i decreti contro gli ultrà!!

Matteo B. Commentatore certificato 13.11.07 18:02| 
 |
Rispondi al commento

Ci sono persone che parlano, parlano e non sanno neanche di quello che stanno parlando. La Mafia ,la tanto temuta e denigrada MAFIA . Storicamente la Mafia nasce sotto il dominio spagnolo .... Ciao , questo e' quello che ci hanno fatto credere sino ad oggi, ragazzi e' tutto pilotato , da secoli...
Io sono nato a Palermo e mio nonno il mio GRANDE NONNO era MAFIOSO ,o meglio aveva le palle ed era un uomo vero .E' morto di tumore alla prostata , non aveva nessuna cosa di proprieta', non aveva macchine di lusso , andava a piedi e mia nonna che faceva la sarta ha comprato l' appartamentino , due stanze da letto e una cucina , dove lui e' morto soffrendo come un cane dal dolore .Io oggi con orgoglio porto il suo nome GIOVANNI , mio nonno non vendeva droga , non chiedeva pizzo , non guadagnava su nessun tipo di traffico , era cameriere a Villa IGEA . Ma tutti, dico tutti lo rispettavano . E io ricordo che da bambino quando stavo a giocare davanti al bar della nostra famiglia alle falde del Monte Pellegrino , e lui era gia vecchio e si sedeva sempre sul murettino a ridosso della strada , in tanti passavano e gli dicevano " Baciamo le mani zu GIUVANNI ".Poi un giorno ho scoperto quando gia' ero grande che il nonno una volta per essere stato offeso, mentre stava lavorando all' "Estra Bar" da un certo La Barbera che era , futuro capo mafia a Palermo ( cosi si diceva ), salto' il balcone e prese a pugni il futuro capo mafia .
Per me questo e' essere mafiosi , da Siciliano dichiaro apertamente che essere mafiosi significa avere le palle e agire con dignita' e onore nel giusto senso del rispetto . Oggi stiamo troppo venerando i politici come casta e uomini degni di rispetto ( comprato ) , ma vi garantisco che nessuno di loro oggi avrebbe i coglioni di dare un pugno nel naso(virtualmente parlando ) di uno di queste merde di oggi che in Sicilia sporcano il nome di una terra tanto piena di storia e di energie e che si fanno chiamare CAPIMAFIA.
Dal Brasile Giovanni Abbate.

giovanni abbate Commentatore in marcia al V2day 13.11.07 17:31| 
 |
Rispondi al commento

Eduardo Rina

Il Paese è fortemente provato.. prepotenze, intolleranze, delinquenze, mafie, illegalità cronicizzate in tutti i settori vivi della società.
Successo professionale e carrieristico solo di chi è raccomandato e protetto dai potenti
Avere successo è l’unica gratificazione sociale ed economica che conta. Ma solo pochiarricchiscono velocemente. Quasi mai per meriti.
I Valori, sui quali siamo stati educati e cresciuti per diverse generazioni , sono stati sistematicamente soppiantati e annicchiliti da altro. Lavoro, studio, sacrifici, risparmi, solidarietà, modestia, dignità sono oggi parole vuote. Le famiglie e la scuola sono diventate strumenti obsoleti nella loro storica funzione educativa.
Nuovi modelli di vita sono stati proposti dagli ideologi del Mercato, nuovi modelli sociali e culturali imitativi di personaggi che appaiono sugli schermi delle televisioni. Modelli che valorizzano solo averi e apparenze... Veline, soubrette, calciatori, famosi
Un Paese dove gli italiani hanno consentito a un signore di detenere, illegalmente da 20 anni, il monopolio dei mezzi di comunicazione di massa, televisivi e carta stampata, e gli hanno consentito di creare dal niente un partito che in 2 mesi ha vinto le elezioni e da allora condiziona e tiene in scacco tutto il sistema dei poteri democratici. Tiene in scacco una società che ha perduto la bussola della democrazia. Un’Italia irriconoscibile in Europa e nel mondo
Un signore che ha la faccia tosta di raccontare barzellette e di minacciare cadute di governi, facendo intendere che si può comprare anche qualche senatore pur di appagare il suo maniacale narcisismo e la sua sete infinita di denaro!
Lui continua a ridere delle sue barzellette....e l’Italia sprofonda!

http://www.liberacittadinanza.it/menunew/lettere/rina71113

mario bianchia Commentatore certificato 13.11.07 16:10| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Benny Calasanzio:

"..qualche giorno fa vedo in tv al mio telegiornale preferito, il TG4, Berlusconi che abbraccia, bacia, quasi limona con un collaboratore della mafia. Giuro! Guardo bene e… minchia è proprio lui. Ma non e’ una notizia, nè tanto meno un problema. Lo ha fatto Cuffaro, lo ha fatto Andreotti e fino all’80 addirittura è stato membro onorario di Cosa Nostra: non è un fatto grave, è una benedizione.
Quel collaboratore di Cosa Nostra che abbraccia e bacia B è Dell’Utri, uno ben noto alle forze dell’ordine e alla magistratura, che ha fatto false fatture, frode fiscale, tentata estorsione, e concorso esterno in associazione mafiosa… E, anziché essere allontanato ed evitato, va in giro per l’Italia a dire che gli piacciono i libri. E anziché egli stesso vergognarsi e stare almeno in silenzio a farsi processare, fonda addirittura i Circoli della cultura liberale. E’ come se Giovanni Falcone fondasse l’associazione dei giovani mafiosi, anche volendo, con tutta la buona volontà, non sarebbe credibile.
Ma uno si immagina che almeno questi circoli siano deserti. A me farebbe un po’ schifo fare parte di qualunque cosa in cui c’entri anche solo un capello di Dell’Utri. Semplicemente perchè sarebbe un capello sporco di mafia. E invece deserto non c'è. Proprio pochi giorni fa i Circolieri di Dell’Utri, 8571 coraggiosi individui hanno eletto i 15 rappresentanti dei circoli. Tranquilli, abbiamo nomi e cognomi. Così se magari li incontrate potete congratularvi per l’elezione e regalargli qualche foto di qualche giudice, a vostro piacimento, morto per processare quelli come Dell'Utri. Perchè questi 8571 sono moralmente conniventi con quelli che chiamano mafiosi, anche perchè uno che la mafia l'ha sempre frequentata è proprio Dell'Utri"

"

mario bianchia Commentatore certificato 13.11.07 16:03| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

Benny Calasanzio

"Metà degli italiani si farebbero rappresentare da Berlusconi. Mi spiace per loro, sinceramente. Non ho visto proteste, cartelli, posso affermare che per quella metà di italiani non è grave che Berlusconi frequenti e promuova un Dell'Utri condannato a 9 anni per mafia. Voglio sapere perché questa gente poi va alle commemorazioni, partecipa alle manifestazioni antimafia, porta la propria solidarietà ai familiari di vittime di mafia. Dove la cercano la mafia? Ce l'hanno in casa.
Parliamoci chiaro: che Foza Italia sia nata per salvare Berlusconi dal crack finanziario Mediaset e dai giudici che senza le leggi ad personam lo avrebbero condannato, e per fare da collettore ai voti di Cosa Nostra dopo la fine dell’alleanza con la Dc siciliana, è verità giudiziaria. Ma che tutta quella gente tolleri questi rapporti e non cacci a calci nel sedere Dell’Utri, che in parte li rappresenta, è agghiacciante.

Dell’Utri è un individuo senza scrupoli che ne ha fatte di tutti i colori. La sua carriera giudiziaria secondo Wikipedia:

False fatture e frode fiscale, 2 anni e 3 mesi

Tentata estorsione ai danni di un imprenditore trapanese con la complicità del boss Vincenzo Virga , 2 anni

Concorso esterno in associazione mafiosa, 9 anni di reclusione, più 2 anni di libertà vigilata, oltre all'interdizione perpetua dai pubblici uffici e il risarcimento dei danni (Prodi! Dove stanno i due anni di interdizione dal Parlamento? ve lo siete dimenticato come Previti? Aspettate che si dimetta?)

Calunnia pluriaggravata ai danni di alcuni pentiti. Avrebbe organizzato un complotto con dei falsi pentiti per screditare dei collaboratori di giustizia che accusavano lui ed altri. Il gip di Palermo dispose l'arresto ma il Parlamento lo bloccò

Qualcuno mi dirà che sono volgare, qualcun altro che faccio vilipendio. Ma un'Italia che consente queste cose, è un'Italia di merda

http://bennycalasanzio.blogspot.com/2007/11/berlusconi-ha-abbracciato-baciato-e.html

mario bianchia Commentatore certificato 13.11.07 15:56| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento


I FEROCI E LURIDI PEZZI DI MERDA CHE CI SONO STATI IMPOSTI "DEMOCRATICAMENTE" SONO FIGLI DELLA STRAGE DI VIA D'AMELIO: QUEL 19 LUGLIO IL TRITOLO CRIMINALE SALVò "LA DEMOCRAZIA" DI QUELLI CHE!!!
IN QUEL TEMPO ED IN QUEI GIORNI NESSUN "MASTELLA" DI TURNO AVREBBE POTUTO FERMARE PAOLO BORSELLINO, AL QUALE AVEVO CONSEGNATO LE PROVE DOCUMENTALI DELLA COMPROMISSORIERA FRA PARTECIPAZIONI STATALI (FINCANTIERI) E "COSA NOSTRA"!!!
DENTRO QUELL'INFAME CALDERONE, C'E LA STORIA DEI LAVORATORI DEL CANTIERE NAVALE DI PALERMO, OSTAGGIO DEL TRADIMENTO DELLA CIGL, DEL PCI POI PDS E DI QUEI SERVI CHE, DENTRO LA PROCURA DI PALERMO, CON LE ROZZE OMISSIONI DI RUTINE UCCISERO LA SPERANZA FIN DENTRO LE COSCIENZE DEI LAVORATORI E DELLA GENTE DI QUELLA BORGATA MARINARA CHE FIN DALL'ANNO 1982 SI OPPONEVANO A "COSA NOSTRA" ED AI SUOI COMPARI ANNIDATI NEI TUGURI SINDACALI E POLITICI!!
ERA UN "MODELLO CONSOCIATIVO" MOLTO PIU LURIDO DI QUELLO SCOPERCHIATO DAL PM LUIGI DE MAGISTRIS: ALL'INTERNO DI ESSO "COSA NOSTRA" ESERCITO IL CRIMINE CONTRO I MAGISTRATI E GLI UOMINI ONESTI PIU IN GENERALE, NELL'INTERESSE DI MOLTA DI QUELLA ACCOZZAGLIA, POLITICA, CHE ANCORA OGGI, DICE DI GOVERNARE IL NOSTRO PAESE NELL'INTERESSE DELLA COSTITUZIONE DEMOCRATICA. PRODI E BERLUSCONI SONO I VOLTI DELLA STESSA MEDAGLIA CHE CI FU IMPOSTA CON LE STRAGI DELL'ANNO 1992. AL DI LA D'OGNI RAGIONEVOLE DUBBIO LA STRAGE DI VIA D'AMELIO FAVORI QUEL "CONSOCIATIVISMO" CHE HA IL VOLTO DI PRODI. CHI LEGGE, PUO COMPORRE IL MOSAICO DEGLI INFAMI VOLTI CHE GODETTERO IL VANTAGGIO GIUDIZIARIO E POLITICO DI QUELLE STRAGI RIVISITANDO LA CRONACA, LA STORIA POLITICA ED I GOVERNI DI QUEL TEMPO, AGGIUNGENDO AGLI INCONFUTABILI ELEMENTI I VOLTI DI QUEI "napoletani" CHE, STRISCIAVANO NEI CORRIDOI DELLE STANZE DEL POTERE DI BETTINO CRAX!!!
CREDO CHE ORMAI SIA ORA DI COMINCIARE A COSTRUIRE UNA RIVOLTA DURA, CONTRO GL'INFAMI PROFITTATORI DEI BISOGNI DELLA GENTE, DELLA DIGNITà DEL NOSTRO PAESE E DELL'ONORE DELLA NOSTRA COSTITUZIONE DEMOCRATIC

Gioacchino Basile 13.11.07 15:32| 
 |
Rispondi al commento

Sto leggendo il libro di Abbate e Gomez. Credevo di aver capito tutto, credevo di sapere come funziona, credevo di essere ormai totalmente disincantato e credevo di aver scelto di rinunciare. Rinunciare a sapere, a lottare, a combattere, a sperare....ma so di non aver rinunciato a sognare. Questa lettura viene dopo altri importanti scritti analoghi (La scomparsa dei fatti, La casta, Mille balle blu ecc...) ma e' quella che insieme al libro di David Lane (L'ombra del Potere, leggetelo) ha risvegliato in me l'orgoglio di cittadino. Non il rivoluzionario che da adolescente sognavo di essere senza nemmeno capire bene cosa stesse succedendo, ma il semplice cittadino, onesto e rispettoso della legge, che di questo schifo ne ha pieni i marroni! Sto per iniziare il terzo capitolo, ma credetemi, e' sconvolgente. Le cosiddette frequentazioni irrispettabili che moltissimi nostri politici hanno da anni, attraversano a 360 gradi praticamente tutti i partiti. Ci sono, dimostrate e documentate, connivenze di vario titolo e natura con i piu' diversi personaggi mafiosi degli ultimi 20 anni. E sono tutti documenti pubblici. Ragazzi, lo ripeto, per un politico non e' necessario essere trovato colpevole per essere messo da parte. Basta dimostrare che ha avuto rapporti con la mafia. E rapporti con la mafia li hanno avuti (e probabilmente li hanno ancora) una moltitudine di politici attuali, politici che spessissimo vedo oggi in televisione. Dobbiamo mandarli via, tutti, subito, immediatamente. Ci sono segretari nazionali, presidenti di regione, centinaia di assessori, deputati, senatori, per non parlare dei giornalisti! La situazione e' sconvolgente. Non si tratta piu'dei 28 deputati condannati in via definitiva, si tratta di importanti politici che oggi a livello nazionale, regionale e provinciale, decidono di commesse ed investimenti.Dobbiamo diffondere la conoscenza, le notizie, il piu' possibile! Parliamone, sempre e dovunque! Ci saranno pure Italiani onesti da qualche parte!

fabio bencivenga 13.11.07 14:23| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Sento una sensazione di malessere generale.
Avete notato che negli ultimi giorni si parla nei radiogiornali e teleg SOLO DI ASSASSINII?? Per ogni caso fanno 2/3 articoli!!!! Fino a riempire la pagina di informazione!!!!!!!!!!
Ora, dopo le ore gia' tolte alla corretta informazione dai commenti calcistici (inizio settimana con le polemiche e fine settimana con i pronostici) che fanno da specchietto per le allodole, si aggiungono queste insulse SUPERnotizie di crimini opportunamente ingigantite (e cucinate in svariati modi. Anche ripescate fino all' ossessione)che anche dirottano la pubblica opinione
Mi chiedo cosa stanno manipolando i nostri politici nell' ombra di queste notizie gonfiate??
Mi chiedo, anche, perche' i nostri "giornalai" sono cosi' corruttibili? Per soldi? Tutti loro?
perche' di Beppe non si parla piu'? Sara' lui il loro bersaglio? Coprono con il sangue le loro nefandezze?? Fino a quando?
Quanto tempo potra durare???

Carlo Calienno 13.11.07 13:19| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

La MAFIA arriva dall'alto, sono i nostri POLITICI. Oggi stanno votando la Finanziaria e per non far perdere soldi ai loro amici avvocati e alle aziende che, tipo Parmalat e Cirio, frodano la gente, hanno per il momento sospeso la Class Action. Questo uno stralcio preso dal sito di Repubblica "Slitta la classa action. Dopo una discussione sull'emendamento di Roberto Manzione alla Finanziaria relativo alla "class action" (che imponeva l'attuazione dell'azione collettiva entro 180 giorni), l'aula ha votato a favore dell'accantonamento chiesto dal senatore forzista Maurizio Sacconi. Governo e relatore si erano espressi a favore dell'approvazione dell'emendamento, ma sul tema era intervenuto il ministro della Giustizia Clemente Mastella esprimendo la sua "forte perplessita'."
Meditate italiani, questi "signori" vi vogliono continuare a rubare i soldi che guadagnate a fatica...... e loro nuotano nell'oro... ridendo magari di voi. E' L'ORA DELLA SVEGLIA ITALIANO, SVEGLIA...

Paolo Fortis 13.11.07 12:35| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Perchè non facciamo in modo che questo video venga trasmesso su tutte le reti nazionali affinchè tutta la popolazione ne venga a conoscenza? Beppe magari dillo tu a Santoro di trasmetterlo nel suo programma ANNO ZERO insomma bisogna che la gente SAPPIA!!!! e poi muoviamoci basta parlare!!!
CI VUOLE INFORMAZIONE C..ZO ed è su questo che dobbiamo puntare e vincere.

Paola S. Commentatore certificato 13.11.07 12:30| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento

SPAZIO ALLA CREATIVITA'

Premessa:
Lungi da me l'idea di volermi "fare
un nome" poiché il nome ce l'ho già.
Io penso che l'arte e la cultura
in generale debbano e possano essere
utili alla causa civile che il Blog
di Grillo sta portando avanti. Chi
sa scrivere bene solitamente si
occupa di cultura (nel senso più
ampio del termine). I poeti infasti-
discono il potere perché esprimono
con raffinatezza e stile il mal-
contento popolare (intendiamoci:
i poeti autentici "sono" popolo,
fanno cioè parte del popolo).


SE IO FOSSI MINISTRO (CANZONE)
di Severino Verardi


SE IO FOSSI MINISTRO
SAI COSA FAREI
FAREI UNA LEGGE
DOVE NON CI SON REI!

. . . NON CI SON RE
NE' SANTI IN PARADISO
NE' DIAVOLI SENZA SORRISO

SE IO FOSSI MINISTRO
SAI COSA FAREI
FAREI UNA LEGGE
DOVE NON CI SON REI!

. . . NON CI SON RE
NE' SANTI IN PARADISO
NE' DIAVOLI SENZA SORRISO


--- Tutti i diritti di questa
canzone sono del sottoscritto.
Chi volesse il CD AUDIO (musica
e parole) di questa CANZONE è
disponibile in offerta libera
contattandomi al seguente indi-
rizzo Email: poetaverardi@gmail.com
(più avanti farò un mio sito Web).

CANTATELA IN STRADA, IN UFFICIO,
NELLE FABBRICHE, SUGLI AUTOBUS,
SUI TRENI O DOVE E QUANDO VOLETE
VOI!

Severino Verardi Commentatore certificato 13.11.07 12:28| 
 |
Rispondi al commento

CARO GRILLO, A QUANDO UNA MANIFESTAZIONE PRO DE MAGISTRIS A ROMA, OPPURE UN V-DAY PER LA GIUSTIZIA... ??? A QUANDO??? SBRIGHIAMOCI AD ORGANIZZARLA!!!

Raffaele Trento 13.11.07 11:38| 
 |
Rispondi al commento

non riesco a postare alcuna commento da molto tempo scusate ma sto provando

Emanuele G. Commentatore certificato 13.11.07 11:31| 
 |
Rispondi al commento

Vi suggerisco di andare su You Tube e cercare "Totò Cuffaro e Amici sputano sulla tomba di Falcone".... ma attenzione perché ci vuole un gran fegato per sopportare tutto questo!!!


E' vero, chi non so oppone, è già complice!!! Dobbiamo continuare a lottare...


Grillo, il 25 aprile organizza il prossimo V-Day a Palermo, di fronte all'aula bunker del maxiprocesso alla mafia di Falcone e Borsellino!!!

E andiamoci lì, da tutta Italia... due milioni di persone... ve lo immaginate?

Giuseppe Zaccone (giuszaccone) Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 13.11.07 10:58| 
 |
Rispondi al commento

Prima i club (che non contano un cazzo tanto decide solo Berlusconi. Il partito moloch non ha mai discusso una mozione minoritaria).

Poi il tentativo abortito dell'ondata Giovanile Azzurra a Firenze con promotore Scelli (la pagina più nera della CRI) e come modelli vengono presentati ai giovani: Mambro e Fioravanti.
Un pauroso fallimento!

Infine i Circoli della Libertà della Brambilla per favorire la massoneria confindustriale, specialmente i neo-rampanti milanesi, furbetti pronti a tutto pur di emergere (alla Ricucci e Fiorani)

Oggi i 3.500 gruppi giovanili di Dell'Utri (un altro bel campione: oltre ai 9 anni dati per valido aiuto alla mafia ha trascorsi nell'Opus dei).

Insomma è un bel muoversi: tra mafia, stragismo, fascismo, massoneria e Chiesa nera.
Un Buon Governo davvero!!!!

mario bianchia Commentatore certificato 13.11.07 09:22| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento

"ROMA, 13 OTT - 'Dopo anni di intensa preparazione e formazione i 3500 Circoli del Buon Governo oggi presenti in Italia sono pronti a cambiare la loro missione accostando alla cultura anche l'impegno politico'. Lo afferma Marcello dell'Utri Roma durante l'incontro con gli oltre 1000 delegati cittadini e provinciali dei Circoli del Buon Governo in preparazione del congresso che si svolgera' dal 9 all'11 novembre a Montecatini.
'E' arrivato il momento di una svolta - continua Dell'Utri - che partira' proprio da Montecatini. I Circoli del Buon governo vogliono sostenere dall'interno Forza Italia. Noi infatti, a differenza di altre associazioni, ci poniamo 'dentro' il Partito con la speranza di contribuire ad innovarlo nei contenuti e rinnovarlo negli uomini. Vogliamo d'ora in poi far sentire la nostra voce anche attraverso l'espressione di nostre candidature - ha concluso Dell'Utri - cosi' come fa gia' da anni ad esempio il movimento di Comunione e liberazione. (ANSA)."

Dell'Utri, condanna a 9 anni per aver dato un valido aiuto per affratellare Forza Italia alla mafia.
Un Buon Governo che vorremmo affratellare volentieri a Rebibbia.

mario bianchia Commentatore certificato 13.11.07 09:08| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

da travaglio:

Se penso che Berlusconi solo un mese fa veniva applaudito al congressi Ds e Dl e addirittura invitato a entrare in Telecom, mi viene da piangere. Così lui oggi ci dà lezioni di morale, con i suoi Previti, i suoi Dell’Utri, i suoi 7 reati prescritti, i suoi fondi neri, il suo processo per evasione fiscale, i suoi condoni. E atteggiarsi a difensore della Gdf, lui che la definiva «associazione a delinquere...
Il capo dei servizi fiscali della Fininvest Salvatore Sciascia condannato in Cassazione per corruzione della GdF. Credete che l’abbiano cacciato? E' socio della Brambilla
Dell'Utri condannato a 9 anni di cercere per valido aiuto alla mafia e per aver fatto da tramite tra la mafia e Berlusconi" "Il suo comportamento ha rafforzato cosa Nostra"
EVVIVA! VOTATELO PURE SCIAGURATI!
Il Tribunale ci ha messo 7 mesi a scrivere le prove della collusione su 1786 pagine. NON VI BASTANO? APPOGGIATE DEI CRIMINALI! Vergogna!
E Dell'Utri dice che sono da recuperare i giudici?
VERGOGNA!
E NON SI VERGOGNA LA CASSAZIONE SEMPRE PRONTA AD ASSOLVERE SIMILI CRIMINALI?

Bene, continuate a cancellare i commenti contro Berlusconi! Non cencellerete la verità e l'offesa che fate a questo paese appoggiando il primo mafioso d'Italia! Ma vergognatevi piuttosto! Quanti delitti, furti, soprusi, tangenti favorite col vostro voto? Dovete proprio essere fieri di voi stessi! Siete degli assassini anche voi!
Buon Governo? Ma guardate come avete ridotto l'Italia! Altro che Buon Governo! Il Buon Governo dei mafiosi, dei massoni, degli assassini, degli evasori, dei criminali! Il Buon Governo di Berlusconi, di Dell'Utri, di Cuffaro! Vergognatevi!
E si vergognino anche quelli di sinistra che questi criminali li proteggono e li aiutano e ne portano avanti persino le leggi peggiori!
Tra destra e sinistra di questo paese ne hanno fatto macello. Non si salva nessuno!

masximo m. Commentatore certificato 13.11.07 09:04| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 8)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Dunque siamo arrivati a vedere un Dell’Utri mafioso che accanto a Berlusconi propone un “Buon Governo” e ancora su questo blog scrivono persone senza vergogna per difenderli! Qualcosa che non avverrebbe nemmeno in un manicomio criminale! Ma davvero sono questi i vostri eroi? Quelli per cui state alzati la notte a scrivere furiosamente cestinando chi pensa il contrario? Ma non vi vergognate?
Dell’Utri è stato condannato a 9 anni per associazione mafiosa
I giudici hanno detto: “Consapevole e volontario contributo al rafforzamento di Cosa nostra" “ Il suo comportamento ha rafforzato Cosa nostra", la sua condotta è stata tramite tra gli interessi della mafia e quelli di Berlusconi".
“la pluralità dell'attività posta in essere da Dell'Utri, per la rilevanza causale espressa, ha costituito un concreto, volontario, consapevole, specifico e prezioso contributo al mantenimento, consolidamento e rafforzamento di Cosa nostra, alla quale è stata, tra l'altro offerta l'opportunità, sempre con la mediazione di Dell'Utri, di entrare in contatto con importanti ambienti dell'economia e della finanza, così agevolandola nel perseguimento dei suoi fini illeciti, sia meramente economici che politici".
Ci sono 1.768 pagine di motivazioni di questo tipo che parlano di attività "nei confronti di esponenti di Cosa nostra, con contatti diretti e personali con alcuni di essi (Bontate, Teresi, oltre a Mangano e Cinà), con un ruolo di costante mediazione tra Cosa Nostra e gli ambienti imprenditoriali e finanziari milanesi con particolare riguardo al gruppo Fininvest".
Cosa vogliamo fare in Cassazione? Assolvere anche lui come hanno sempre fatto con Berlusconi? Anche la Cassazione è a libro paga di Berlusconi e della mafia?

viviana v. Commentatore certificato 13.11.07 07:44| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento

da bellaciao
..si sta scherzando col fuoco, tutto è emergenza, decreti, sicurezza e legalità.. un clima in cui le forze dell’ordine diventano il cardine di tutte le politiche e la risoluzione dei problemi. Nelle finanziarie la sicurezza trova soldi solo nella soluzione repressiva mai in quella sociale, sempre più poliziotti sempre meno operatori sociali. Questo nuovo protagonismo non va di pari passo con un serio monitoraggio su molti agenti esaltati che si sentono i nuovi terminator che dovranno ripulire il mondo. Ora l’ennesimo episodio figlio di questi comportamenti, dalla morte di Aldrovandi pestato a morte a Ferrara, a Bianzino pestato a morte nel carcere di Perugia fino alla sparatoria di oggi. Episodi che le istituzioni hanno puntualmente depistato, minimizzato o negato assecondati da un sistema dell’informazione sempre più supino
Proprio il comportamento dei mezzi di informazione è il più vergognoso. Il TG1 ha aperto con “sono stati sparati 2 colpi in aria, uno ha raggiunto al collo Gabriele Sandri”
Vergogna! Vergognatevi per l’omicidio di Meredith a Perugia che poteva capitare a Chicago come a Bolzano e avete trasformato Perugia e i suoi studenti in una massa di pervertiti e ubriachi, per aver trasformato l’omicidio Reggiani a Roma in una resa dei conti con l’intera comunità rumena, per aver sempre trattato ultras, centri sociali o rave party come un tutt’uno di devianza e perdizione giovanile
Oggi parlate di tragico errore, spostate l’attenzione sugli scontri del post-omicidio, fate dire al questore di Arezzo con sprezzo della verità quelle parole. Avete mandato in tv immagini e commenti sulle tragedie nel calcio dovute alla violenza dei tifosi: potevate mandare un documentario dal titolo "Uccisi dallo Stato"
Vergognatevi e dite che questo è un omicidio volontario perpetrato da uno dei tanti Rambo di cui oggi la vostra società ha bisogno e che molto probabilmente verrà trasferito a un ufficio di Poggibonsi, come fu con chi uccise Tortorici

viviana v. Commentatore certificato 13.11.07 07:36| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

SAPETE QUAL'E'IL MODO MIGLIORE PER SCONFIGGERE LA DELINGUENZA?
NON DATE LORO IL VOTO

carletto rossi Commentatore certificato 13.11.07 01:05| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

I SICIALIANI, "POPOLO SAGGIO E RIFLESSIVO" HA SCELTO CUFFARO, VISTO? SONO ANNI E ANNI CHE I SICILIANI SCELGONO PERSONE COSì. NON RIESCO A CAPIRE CHE RELAZIONE C'è TRA FALCONE E I SICILIANI, OLTRE ALLA CONTERRANEITA', OVVIO.
SCOMMETTIAMO CHE IN FUTURO SCEGLIERANNO ANCORA PERSONAGGI DAL TANFO DI MAFIA?

domenico . Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 13.11.07 00:43| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Dicono a Napoli: dotto' teng famija. Ecco questo potrebbero dire tutti i giornalisti italiani anche quelli che credono di essere i padreterni dell'informazione. Mettiamoci nei loro panni, la legge 30 per loro e' sempre in agguato. L'antipolitica, e' lei la responsabile di tutto. Eccola l'antipolitica: d'alema, veltroni, berlusconi, fini, montezemolo, la valle, casini, bertinotti, rutelli, cuffaro, bossi, maroni ecc ecc

domenico . Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 13.11.07 00:34| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

Non mi candidano? Cambio partito. Dove vado? Nell’Italia dei Valori di
Antonio Di Pietro. Il magistrato entrato in politica per moralizzare la politica attende
l’ultimo giorno utile per presentare le liste e, sorpresa, alla Camera in Campania 1
piazza tra i primi cinque tre uomini usciti dall’Udeur qualche ora prima.
Il numero tre è Ciro Borriello, ex Dc, ex Ppi, eletto con Forza Italia nel 2001 e passato
all’Udeur poco più di un anno fa. Aveva già tappezzato la sua città, Torre del Greco, di
manifesti sei per sei con tanto di simbolo del Campanile, ma quando Mastella gli ha
offetto il numero quattro Borriello ha ringraziato, ha girato i tacchi, si è messo sul
mercato e alla fine ha strappato la candidatura con l’Italia dei Valori. Almeno al
numero quattro con l’Udeur aspirava invece Nello Di Nardo, ex sottosegretario agli
Interni. Deluso anche lui sulla via di Ceppaloni, Di Nardo il quattro l’ha ottenuto, ma
da Di Pietro. Infine, Tancredi Cimmino. Segretario amministrativo dell’Udeur, l’ex
deputato dc qualche settimana fa finì sui giornali accusato di essersi dato alla fuga con
la cassa del partito. «Ma quale fuga - precisò -. Diciamo che il tesoriere del partito è
sempre in prima fila quando si tratta di firmare le fidejussioni, ma si ritrova in ultima
quando attende di vedersi candidato. Mi aspettavo il giusto riconoscimento e invece
ancora niente». Bene, il giusto riconoscimento gliel’ha dato Antonio Di Pietro
candidandolo al numero cinque. Intanto, i giornalisti del Campanile, il quotidiano dei
Popolari-Udeur, chiedono garanzie sulla linea del giornale dopo che Cimmino,
amministratore della società editrice, ha lasciato il partito. Un cambio in corsa da
perfetto staffettista l’ha fatto anche Franco Cardiello. Eletto cinque anni fa con
Alleanza nazionale, il deputato salernitano quando ha saputo che Gianfranco Fini non
gli avrebbe garantito la riconferma, ha svoltato ancor più a destra buttandosi tra le
braccia di Alessandra Mussolini....

paolo barra (porfiriobarra) Commentatore certificato 12.11.07 23:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

proviamo a chiedere ad uno dei 23 CAPI REDATTORI assunti nell'ufficio stampa di Totò Cuffaro cosa ne pensano della MAFIA.
Chissà cosa rispondono.

Gian Lorenzo Molinari Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 12.11.07 23:16| 
 |
Rispondi al commento

MA CHE PAESE E' QUESTO DOVE L'INFORMAZIONE NON S'INDIGNA QUANDO IL CAPO DELL'OPPOSIZIONE (E GIA' CAPO DEL GOVERNO) OFFENDE I GIUDICI E RICOPRE DI LODI I SUOI COMPARI GIA' CONDANNATI PER GRAVI REATI (COLLUSIONE CON LA MAFIA E GIUDICI ASSOLDATI IN FAVORE DEL PADRONE CHE LA FA SEMPRE FRANCA). E' RIMASTO SOLO TRAVAGLIO SULLA TRINCEA DELLA LEGALITA': DIAMOGLI UNA MANO!

Laura Rossini 12.11.07 22:14| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

invito vivissimo a tutti di leggere il libro I complici di Lirio Abbate e Peter Gomez.
Ovviamente assolutamente nascosto dalla stampa, è piacevolissimo da leggere
Si trovano le complicità che soffocano la Sicilia.
Il rapporto organico tra mafiosi, politici ed imprenditori.
la tesi che emerge è sempre la stessa: i soldi pubblici dei contribuenti, e il bene comune sono la torta da cui comitati d'affari si spartono le porzioni...non esistono distinzioni, ma rapporti d'affari.
Quello che succede anche in Calabria e in gran parte del Sud.

salvatore greco 12.11.07 20:52| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento

AMMAZZATELI TUTTI..ORA E' IL NOSTRO TURNO DI METTERE BOMBE A QUESTI CHE IN GALERA NON CI VANNO MAI!POLITICI BASTARDI PARACULI.

UN APPELLO PER I MAFIOSI,SON PASSATI SECOLI DAL VS ULTIMO SERVIZIO FATTO IN FAVORE DEL PAESE(OSSIA L'APPOGGIO PER LO SBARCO DEGLI ALLEATI NEL LONTANO 1945) DA LI IN AVANTI AVETE SOLO FATTO DANNI,TRANNE QUANDO AVETE AMMAZZATO SALVO LIMA(anche se poi e' stato prontamente sostituito da cuffaro)...ORA VI CHIEDO MOLTO UMILMENTE PER FAVORE...AMMAZZATELI TUTTI!usatelo bene sto c4 porca troia!

GINO LAZZARINO 12.11.07 20:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

MA PORCA MISERIA PERCHE'TUTTI ACCUSATE IL POLIZIOTTO NON PENSO CHE VADA IN GIRO A SPARARE COSì PER PASSARE IL TEMPO! TUTTI A PARLARE DEL TIFOSO MORTO, MI DISPIACE CERTO, MA LA FAMIGLIA DEL POLIZIOTTO?E IL POLIZIOTTO STESSO COME CREDIATE SI SENTANO?

giusi s. Commentatore certificato 12.11.07 19:46| 
 
  • Currently 1/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

ma signori e signore evete visto la pubblicità dei preservativi durex ma vi sembra logico che in tv si vedano spot di questo genere, e selo vedesseun bAmbino? Tanto casino perla pubblicità delle pataine con rocco sifredi che sicurmente i bambini non conoscono e poi manano in onda quella ?

giusi s. Commentatore certificato 12.11.07 19:35| 
 |
Rispondi al commento

si capisce che i mafiosi che contano stanno al potere, gli altri fanno il lavoro sporco e quando hanno fatto il loro tempo finiscono in galera.
E' troppo brutto per essere vero? Speriamo infatti che non lo sia.

carlo alibrandi 12.11.07 19:25| 
 |
Rispondi al commento

QUANDO SI CHIEDE ALLA GENTE DELLA STRADA COSA PENSA DI ANDREOTTI, LA STRAGRANDE MAGGIORANZA RISPONDE CHE E' "SIMPATICO"... FNCL!

Francesco Manfredi 12.11.07 19:22| 
 
  • Currently 3.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Nel post sta scritto "l’accordo firmato all’inizio degli anni ’90 tra mafia e una parte della politica non deve essere molto favorevole alle famiglie mafiose. A loro il carcere duro, agli altri ville, belle donne, Dom Perignon e passerelle televisive." Ho qualche perplessità: Piuttosto oggi le famiglie mafiose stanno in parlamento e quindi hanno ville, belle donne, Dom Perignon e passerelle televisive. Quelli in galera probabilmente sono o il residuo della vecchia mafia, persone finite, o forse persone che non hanno accettato l'attuale sistema mafioso.

Walter Barcella Commentatore certificato 12.11.07 19:07| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

Quello che è accaduto al povero Grabiele non è il risultato della violenza dei tifosi, o presunti tali, o dell'incompetenza della polizia, bensì del sistema, che da anni ormai funziona solo con le raccomandazioni. Nelle forze armate, escluso l'esercito ci si può entrare solo con una spinta, poi ci si ritrova con un poliziotto dalla testa calda che per far calmare una semplice lite tra due o tre macchine di tifosi, impugna la pistola. Ma io dico: non sarebbe meglio selezionare il personale della polizia con veri esami per determinarne il vero quoziente intellettivo? La vera consapevolezza di cosa significi essere tutori dell'ordine? E soprattutto la consapevolezza di cosa significa avere un'arma in mano? Perchè ho il timore che tanti non si rendano conto di cosa significhi maneggiare un'arma, di quando sia facile e letale commettere un errore. Sparato in aria o sparato ad altezza d'uomo quello che bisognerebbe chiedersi è COME A FATTO AD ESSRE ARRUOLATO STO TIZIO CHE SI A IMPUGNATO UNA PISTOLA COME SE NIENTE FOSSE PER SEDARE UNA RISSA?!
Ma voglio anche ricordare, per non cadere nel semplice linciaggio verso le forze dell'ordine, che non bisogna generalizzare, ci sono poliziotti degni di questo nome, che non bisogna dimenticare.
ciao a tutti

Massimo Podavini Commentatore certificato 12.11.07 18:38| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento

Il problema è che ormai se qualcuno ci chiede se ci interessiamo alla politica le possibili risposte possono essere solo:
1)no, io lavoro all'estero.
2)da quando ho un'impresa è la politica che si interessa a me.
3)no, a me piace il calcio.
4)sono a dieta.
5)no perchè ha troppe infiltrazioni nella mafia e non ci si presenta agli amici degli amici se non è una terza persona a farlo...

fabio martello Commentatore certificato 12.11.07 18:30| 
 |
Rispondi al commento

W il V-DAY.

Caro Beppe Grillo,

ha mai provato a calcolare quanto ammonta il bilancio complessivo di spesa della casta-politichese:
stipendi,
indennità,
vitalizi con scala mobile e oltre,
gettoni di presenza,
affitti,
immobili,
ici,
foresteria,
traslochi,
segreterie,
contributi ai gruppi parlamentari e ai quotidiani,
personale,
viaggi,
consulenze,
rimborsi spese sanitarie quasi totali,
vitto,
alberghi,
raccomandati,
macchina,
autista,
carburante,
cellulare,
sconti,
etc.

Naturalmente il bilancio di spesa e su tutti:
quirinale,
presidenze,
parlamenti,
regioni,
province,
comunali e
circoscrizionali.

Molto probabile sono causa del deficit e di conseguenza del debito pubblico.

La questione che voglio porre può essere epocale, basta:
re,
dittature,
regimi militari,
politici,
partiti,
impunità e privilegi.

Gli eletti delle liste civiche beppegrilliane eseguono alla lettera le leggi proposte, elaborate e votate da noi.

Ecco alcune regole:
info-internet,
internet gratuito,
internet point,
contributi volontari,
bilancio pubblico,
no spese e si volontariato,
iscrizione su sito web protetto con ssl (128 bit),
username e password.

Nel sito web, tutto è deciso dal 50% più uno fra tutti gli iscritti:
statuto,
iniziative,
programma.

La parte più interessante del sito web, è dove ogni iscritto può dare proposte e soluzioni su qualunque argomento.

Ogni proposta e soluzione è messa ai voti:
si,
no,
indecisi e
percentuale dei votanti iscritti,
quelle che superano il 50% più uno degli iscritti è legge.

Qualunque argomento intendo:
affari esteri,
ambiente e tutela territorio,
beni e attività culturali,
comunicazioni,
difesa,
economia e finanze,
giustizia,
infrastrutture e trasporti,
interno,
istruzione università e ricerca,
lavoro e politiche sociali,
agricole e forestali,
sviluppo economico,
tesoro bilancio e programmazione economica,
salute,
etc.

Tanti saluti e buona maturazione!

paolo cacciavillani Commentatore in marcia al V2day 12.11.07 18:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

''Chi non ha paura di morire, muore una volta sola''.

Sebastiano O. Commentatore certificato 12.11.07 17:50| 
 |
Rispondi al commento

X Jessica Moh: non mi ritengo un bla-bla-bla,mi ritengo una persona seria ed onesta ma sicuramente meno acculturato di te.Quando dicevo che sono perfettamente d'accordo con te,era implicito anche:SE SERVE SONO PRONTO AL BOICOTTAGGIO.Però da quello che leggo nel blog,siamo solo in 2.Ciao e a risentirci.

Eddy Talassi

Quando ho cominciato ero da sola ora con te siamo già il doppio !
Io continuerò a fare la mia parte e se si tratta di una parte giusta vedrai che darà i suoi frutti.
ps.impariamo dai nostri politici ,loro non si scoraggiano e non si arrendono nemmeno una volta scoperti....vogliamo darla vinta a loro?
(clicca il nome)
"SE SERVE IO SONO PRONTA AL BOICOTTAGGIO"

Jessica Moh 12.11.07 17:48| 
 |
Rispondi al commento

Che fortuna per i GOVERNANTI che gli uomini non pensino. (Adolf Hitler).
Meditate gente,meditate!

juvi jolly Commentatore in marcia al V2day 12.11.07 17:47| 
 |
Rispondi al commento

magari si facessero fuori a vicenda!comunque è già successo ma i politici sono furbi

titti forestello Commentatore certificato 12.11.07 17:23| 
 |
Rispondi al commento

x G. Vianello (libero) h. 10.22
"vale la pena leggere..."
volentieri, peccoto che non c'è +
Ettore, tu ne sai qu.?
libero pensatore eh, (? beato te ecc-ci', saluta i venusiani) prova a impegnarti di +.
ci..

laura giacobbe Commentatore certificato 12.11.07 17:15| 
 |
Rispondi al commento

VOMITEVOLE! Cuffaro è solo un suino che fa il gioco della mafia. Una vera merda. Cuffaro, MAVAFFANCULO MAFIOSO DI MERDA!!!

Mario Palestro 12.11.07 17:10| 
 |
Rispondi al commento

QUANDO SI CHIEDE ALLA GENTE DELLA STRADA COSA PENSA DI ANDREOTTI, LA STRAGRANDE MAGGIORANZA RISPONDE CHE E'; "SIMPATICO"... FNCL!

Francesco Manfredi 12.11.07 16:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La violenza in questo paese e frutto del malgoverno della malapolitica, dell'impunità, dei corrotti e dei corruttori. La violenza fuori e dentro gli stadi ne è solo l'immagine e la conseguenza.
Luciano Moggi a canale 5 ci parla del suo libro "il calcio nel cuore". Vergogna!Vergogna!... Forse lui non sa che la violenza tra tifosi è anche e soprattutto frutto di gente come lui!!! Vergogna vergogna!!..Vergogna a chi ("gli amichetti")oggi consente a queste persone di poter torna in tv come se nulla fosse successo.
Via i corrotti.. via i corruttori!!!!
ITALIA PULITA

giovanni santostefano 12.11.07 16:32| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

I FEROCI E LURIDI PEZZI DI MERDA CHE CI SONO STATI IMPOSTI "DEMOCRATICAMENTE" SONO FIGLI DELLA STRAGE DI VIA D'AMELIO: QUEL 19 LUGLIO IL TRITOLO CRIMINALE SALVò "LA DEMOCRAZIA" DI QUELLI CHE!!!
IN QUEL TEMPO ED IN QUEI GIORNI NESSUN "MASTELLA" DI TURNO AVREBBE POTUTO FERMARE PAOLO BORSELLINO, AL QUALE AVEVO CONSEGNATO LE PROVE DOCUMENTALI DELLA COMPROMISSORIERA FRA PARTECIPAZIONI STATALI (FINCANTIERI) E "COSA NOSTRA"!!!
DENTRO QUELL'INFAME CALDERONE, C'E LA STORIA DEI LAVORATORI DEL CANTIERE NAVALE DI PALERMO, OSTAGGIO DEL TRADIMENTO DELLA CIGL, DEL PCI POI PDS E DI QUEI SERVI CHE, DENTRO LA PROCURA DI PALERMO, CON LE ROZZE OMISSIONI DI RUTINE UCCISERO LA SPERANZA FIN DENTRO LE COSCIENZE DEI LAVORATORI E DELLA GENTE DI QUELLA BORGATA MARINARA CHE FIN DALL'ANNO 1982 SI OPPONEVANO A "COSA NOSTRA" ED AI SUOI COMPARI ANNIDATI NEI TUGURI SINDACALI E POLITICI!!
ERA UN "MODELLO CONSOCIATIVO" MOLTO PIU LURIDO DI QUELLO SCOPERCHIATO DAL PM LUIGI DE MAGISTRIS: ALL'INTERNO DI ESSO "COSA NOSTRA" ESERCITO IL CRIMINE CONTRO I MAGISTRATI E GLI UOMINI ONESTI PIU IN GENERALE, NELL'INTERESSE DI MOLTA DI QUELLA ACCOZZAGLIA, POLITICA, CHE ANCORA OGGI, DICE DI GOVERNARE IL NOSTRO PAESE NELL'INTERESSE DELLA COSTITUZIONE DEMOCRATICA. PRODI E BERLUSCONI SONO I VOLTI DELLA STESSA MEDAGLIA CHE CI FU IMPOSTA CON LE STRAGI DELL'ANNO 1992. AL DI LA D'OGNI RAGIONEVOLE DUBBIO LA STRAGE DI VIA D'AMELIO FAVORI QUEL "CONSOCIATIVISMO" CHE HA IL VOLTO DI PRODI. CHI LEGGE, PUO COMPORRE IL MOSAICO DEGLI INFAMI VOLTI CHE GODETTERO IL VANTAGGIO GIUDIZIARIO E POLITICO DI QUELLE STRAGI RIVISITANDO LA CRONACA, LA STORIA POLITICA ED I GOVERNI DI QUEL TEMPO, AGGIUNGENDO AGLI INCONFUTABILI ELEMENTI I VOLTI DI QUEI "napoletani" CHE, STRISCIAVANO NEI CORRIDOI DELLE STANZE DEL POTERE DI BETTINO CRAX!!!
CREDO CHE ORMAI SIA ORA DI COMINCIARE A COSTRUIRE UNA RIVOLTA DURA, CONTRO GL'INFAMI PROFITTATORI DEI BISOGNI DELLA GENTE, DELLA DIGNITà DEL NOSTRO PAESE E DELL'ONORE DELLA NOSTRA COSTITUZIONE DEMOCRATICA.

Gioacchino Basile 12.11.07 16:28| 
 |
Rispondi al commento

Ho visto su You Tube il j'accuse di Totò Cuffaro a Giovanni Falcone, un eroe della Repubblica Italiana, anzi un martire che amava il suo paese e che ha pagato con la vita il suo amore.

Ebbene, mi vergogno. Mi vergogno come siciliano, come italiano, come europeo, come professionista.

Giuseppe Zaccone (giuszaccone) Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 12.11.07 16:26| 
 
  • Currently 4.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento
Discussione

I FEROCI E LURIDI PEZZI DI MERDA CHE CI SONO STATI IMPOSTI "DEMOCRATICAMENTE" SONO FIGLI DELLA STRAGE DI VIA D'AMELIO: QUEL 19 LUGLIO IL TRITOLO CRIMINALE SALVò "LA DEMOCRAZIA" DI QUELLI CHE!!!
IN QUEL TEMPO ED IN QUEI GIORNI NESSUN "MASTELLA" DI TURNO AVREBBE POTUTO FERMARE PAOLO BORSELLINO, AL QUALE AVEVO CONSEGNATO LE PROVE DOCUMENTALI DELLA COMPROMISSORIERA FRA PARTECIPAZIONI STATALI (FINCANTIERI) E "COSA NOSTRA"!!!
DENTRO QUELL'INFAME CALDERONE, C'E LA STORIA DEI LAVORATORI DEL CANTIERE NAVALE DI PALERMO, OSTAGGIO DEL TRADIMENTO DELLA CIGL, DEL PCI POI PDS E DI QUEI SERVI CHE, DENTRO LA PROCURA DI PALERMO, CON LE ROZZE OMISSIONI DI RUTINE UCCISERO LA SPERANZA FIN DENTRO LE COSCIENZE DEI LAVORATORI E DELLA GENTE DI QUELLA BORGATA MARINARA CHE FIN DALL'ANNO 1982 SI OPPONEVANO A "COSA NOSTRA" ED AI SUOI COMPARI ANNIDATI NEI TUGURI SINDACALI E POLITICI!!
ERA UN "MODELLO CONSOCIATIVO" MOLTO PIU LURIDO DI QUELLO SCOPERCHIATO DAL PM LUIGI DE MAGISTRIS: ALL'INTERNO DI ESSO "COSA NOSTRA" ESERCITO IL CRIMINE CONTRO I MAGISTRATI E GLI UOMINI ONESTI PIU IN GENERALE, NELL'INTERESSE DI MOLTA DI QUELLA ACCOZZAGLIA, POLITICA, CHE ANCORA OGGI, DICE DI GOVERNARE IL NOSTRO PAESE NELL'INTERESSE DELLA COSTITUZIONE DEMOCRATICA. PRODI E BERLUSCONI SONO I VOLTI DELLA STESSA MEDAGLIA CHE CI FU IMPOSTA CON LE STRAGI DELL'ANNO 1992. AL DI LA D'OGNI RAGIONEVOLE DUBBIO LA STRAGE DI VIA D'AMELIO FAVORI QUEL "CONSOCIATIVISMO" CHE HA IL VOLTO DI PRODI. CHI LEGGE, PUO COMPORRE IL MOSAICO DEGLI INFAMI VOLTI CHE GODETTERO IL VANTAGGIO GIUDIZIARIO E POLITICO DI QUELLE STRAGI RIVISITANDO LA CRONACA, LA STORIA POLITICA ED I GOVERNI DI QUEL TEMPO, AGGIUNGENDO AGLI INCONFUTABILI ELEMENTI I VOLTI DI QUEI "napoletani" CHE, STRISCIAVANO NEI CORRIDOI DELLE STANZE DEL POTERE DI BETTINO CRAX!!!
CREDO CHE ORMAI SIA ORA DI COMINCIARE A COSTRUIRE UNA RIVOLTA DURA, CONTRO GL'INFAMI PROFITTATORI DEI BISOGNI DELLA GENTE, DELLA DIGNITà DEL NOSTRO PAESE E DELL'ONORE DELLA NOSTRA COSTITUZIONE DEMOCRATICA.

Gioacchino Basile 12.11.07 16:24| 
 |
Rispondi al commento

Distruzione

Non esiste
Armonia
Ho rotto le righe
Ho logorato legami
Non c’ e`
Felicita`, ora
Solo il vago
Essere di un’ ira
Accecante quanto
Il ricordo della pace.

Matteo Capozza

masadaweb.org

viviana v. Commentatore certificato 12.11.07 16:21| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

DOPO LA MORTE DI GIULIANO

PAROLE PAROLE PAROLE

MA QUANDO FAREMO PAGARE IL DOVUTO A CHI SBAGLIA, CHIUNQUE SIA, DI QUALUNQUE COLORE SIA, E DI QUALE PARTITO APPARTENGA.

O DOBBIAMO FARE I GIUSTIZIERI DELLA NOTTE ?

maurizio f. 12.11.07 16:20| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

ciao

Bonetta Dell'oglio 12.11.07 16:15| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento


testimone dice di aver visto sparare il poliziotto
a braccia tese " non mi sembra sparasse in aria...anzi!!"
Dopo pochi minuti fanno sapere di aver ritrovato nella macchina del tifoso coltelli biglie ecc.
Quando si dice la tempestività...

fiamma martini 12.11.07 16:08| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

Ieri mi è caduto il mondo addosso :( !!!
Ho scoperto ke esistono anke i movimenti giovanili di Dell'Utri ... è la fine del mondo!!!
RoBBe passesske!!!

Claudio Franco 12.11.07 16:06| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

La vignetta di Staino:

"Ora dovremo chiedere l'espulsione di 5.000 agenti della stradale?"

marianna t. Commentatore certificato 12.11.07 15:49| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento

Vorrei assicurare Cuffaro alla giustizia, ma questo è impossibile.Vorrei vedere ancora Giovanni Falcone vivo, purtroppo è morto...insieme alla speranza di vedere giustizia.
Per te spero ci sia spero la giustizia divina, Cuffaro.

mariano l. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 12.11.07 15:46| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

Questa polizia di Stato è così indecente che finirà per dire:

-che il povero Gabriele era un drogato

-che il povero ragazzo era un blach block

-che c'era un calcinaccio che ha deviato il tiro

-che si è ammazzato da solo

-che lo hanno ammazzato gli iuventini dell'altra macchina

E a quel punto ci sarà una marmaglia schifosa che alla versione ufficiale darà pure ragione.

Aggiungo una cosa: tra i cartelli esposti a Roma vicino al negozio del padre di Gabriele se n'è visto uno particolarmente offensivo che era firmato: "Guerra i nemici della mia terra".
Vi dice nulla?

Perché non abbiamo solo i vandali e criminali, abbiamo anche i cretini.
Di quelli integrali che difendono sempre il marcio ufficiale in questo blog ne abbiamo alcuni esempi.

Per giustificare l'assassinio sono arrivati a dire che un agente di polizia prende 1.100 euro al mese e che ogni finanziaria diminuisce i fondi per le forze di sicurezza. Bene! Lo sapevamo già. Però hanno deciso da un governo all'altro di restare in Afghanistan e Prodi ha voluto fotemente 23 miliardi di euro per nuove armi, cluster bomb comprese.
Se i poliziotti non sono contenti, possono scendere in piazza anche loro. Non aspettiamo altro che vedere altra gente onesta in piazza e chiede più giustizia, più ordine e più sicurezza.
Se poi ci fosse qualche giornalista serio e pentito che decide di scendere in piazza per difendere gli italiani lo accettiameo anche se si chiama Scalfari o D'Avanzo.

leonardo v. Commentatore certificato 12.11.07 15:30| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento

Gli occhi del mondo sono sull'Italia con una condanna unanime
Non siamo più uno stato di diritto
Qui il delitto resta impunito.
Non c'è pena per i politici corrotti. Non c'è pena per i collusi con la mafia. Non ce n'è per i piccoli delinquenti urbani. Né per i vandali degli stadi. O per i pedofili della chiesa.
La corruzione del potere ha preteso la depenalizzazione dei reati e ha reso grotteschi i processi e ridicola la legge.
Ora si chiede a gran voce la certezza della pena.
Ma quale? Chi dovrebbe darcela?Quelli che se ne avvalgono per difendere la loro impunità a vita?
Una partitocrazia infame sta trascinando in basso il paese, favorendo i peggiori: depenalizzazioni, condoni, indulti, prescrizioni, assoluzioni..Basta!
L'impunità voluta dal potere non potrà che allargarsi per tenere al sicuro i delinquenti che ci comandano, favorendo i deliquenti che girano per strada. Ma così l'intero paese è condannato alla barbarie.
E gli Scalfari di turno non possono certo confondere le acque chiamando barbari quelli che chiedono ordine e giustizia.
Sono 60 anni che lasciano liberi gli ultras, ora sono 100.000, più tutti coloro che si aggregano sfranandosi convinti di restare sempre impuniti. Treni incendiati, auto distrutte, danni agli stadi, accoltellamenti..è stato un crescendo lasciato indisturbato. Si è preferito chiudere gli occhi sui reati che aumentavano e si è voluto che l'intelligenza si trasformasse in emozioni forti, guerriglie urbane, violenza sempre più feroce. Si è lasciato che nelle scuole fossero aggrediti gli insegnanti per proteggere il vandalismo degli studenti.
L'impunità generalizzata è l'unica norma di questo paese.
Quando i vertici della polizia dicono che l'agente sarà punito come di dovere di che parlano se non è mai successo?
Oggi aggravano le responsabilità dei vandali chiamandoli terroristi, ma i veri terroristi sono loro.
Gli ultras sono delinquenti idioti ma chi ci comanda è molto peggio.

viviana v. Commentatore certificato 12.11.07 15:16| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

Non c'è pi la classe operaia di una volta.
Oggi c'è la classe dei tifosi.Una omogenea massa di stolti, di rimbecilliti dalla televisione pubblica e privata e della stampa in genere.
Tutti uniti e compatti contro le forze dell'ordine.
Per questi onesti servitori dello stato nessuno cerca attenuanti. Lavorano in un contesto ostile nell'interesse stesso di coloro che li assaltano. Lavorano ormai quasi senza mezzi e senza l'ausilio dei media che si danno da fare per soffiare sul fuoco, evitando così di parlare della corruzione politica. Che è il vero male che distrugge la convivenza civile.
Certo la morte di un giuovane di 28 anni, per giunta onesto lavoratore, dispiace tantissimo.
La Tensione, per la mancanza di sicurezza, per le rapine dilaganti, per i furti e tutti i reati in aumento, genera incertezza, malinteso, errore, tragedia.
Assistere all'assalto contro i servitori dello stato che non c'entrano niente neanche con l'errore commesso è qualcosa di scoraggiante.
Ma perchè questa gente, costituitasi in nuova classe d'urto contro le istituzioni, non va a protestare ferocemente sotto la casa dei politici corrotti, sotto la casa dei mafiosi, degli evasori fiscali.Questi sono i veri mali all'origine di tutti i nostri guai.
Se la rabbia dei cosiddetti tifosi fosse orientata contro i responsabili del mancato funzionamento della giustizia, della disorganizzazione della polizia, della magistratura, della sanita' e di tutta l'amministrazione pubblica, credo che vivremmo in una società più giusta, dove certi tragici errori avrebbero meno spazio statistico per accadere.

benedetto santino 12.11.07 15:03| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

Cuffaro chi?
Quello che Banca Etica invita a parlare di CULTURA DELLA LEGALITÀ?
http://www.bancaetica.com/files/Com_20071029_103640_pieghbe_progrgenerpalermo.pdf

Stefano L Commentatore in marcia al V2day 12.11.07 14:59| 
 |
Rispondi al commento

X Jessica Moh: non mi ritengo un bla-bla-bla,mi ritengo una persona seria ed onesta ma sicuramente meno acculturato di te.Quando dicevo che sono perfettamente d'accordo con te,era implicito anche:SE SERVE SONO PRONTO AL BOICOTTAGGIO.Però da quello che leggo nel blog,siamo solo in 2.Ciao e a risentirci.

Eddy Talassi 12.11.07 14:49| 
 |
Rispondi al commento

a proposito... chi è il presidente della commissione che decide sul caso Forleo? Una del pdci, la Vacca... leggere per credere
http://ilfemminino.splinder.com

Sara Coccolini Commentatore certificato 12.11.07 14:34| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe

credo (a malincuore) che la politica italiana debba prendere esempio da "cosa nostra". L'arresto di uno degli ultimi capi (ammesso che i capi siano poi quelli che vengono arrestati): il Lo Piccolo, ha permesso di far scoprire che nella mafia sono ormai coivolte uno svariato numero di persone incensurate ed "al di sopra di ogni sospetto". Ciò di per se non è eclatante visto che tale fatto rientra ormai da decenni nel modo di operare di Cosa Nostra e di altre organizzazioni criminali. Ciò gli è necessario per avere un contatto con la società civile e con con le istituzione. Quello che invece dovrebbe far riflettere è che mentre la Mafia cerca di darsi credibilità arruolando gente "senza macchia" e dai modi di vivere irreprensibili, la politica non sia riuscita e non riesca (ovvero non voglia) a fare altrettanto. Risultato: condannati ed inquisiti sempre più protagonisti della vita politica del nostro Paese ed incensurati referenziati nelle organizzazioni criminali del nostro Paese. Quando si dice che il crimine non paga......

Antonio BRUNO 12.11.07 14:08| 
 |
Rispondi al commento

la legge è uguale per tutti....che utopia!
cari politici vi state rendendo conto che state sfasciando l'Italia con i vostri ballottini di merda? sono i cittadini che lottano per un Paese migliore,mentre voi state sulle vostre belle e comode (e aggiungerei COSTOSE) poltrone.
quello che più mi manda in bestia è seguire i programmi come ballarò o anno zero o report,perché scopri delle cose assurde e gravi e poi chi sta al governo non fa niente x risolvere mezzo problema. Danni che loro hanno creato.Ma vi siete resi conto che l'Italia va a rotoli?Scommetto che se a rimetterci sareste voi politici fareste subito qualcosa,invece vi girate i pollici e fate "spallucce".Tanto i soldi sono nostri e a voi lo stipendio vi arriva lo stesso. Gli sbagli vanno pagati.

francesca castellani 12.11.07 13:57| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento

Giuro che se sento ancora una volta le parole "tragica fatalità" e "legalità e valori del calcio" sparo a qualcuno!
Hanno fatto una cloaca del calcio e vengono a farci vedere le loro brutte facce sozzone e a parlare di valori che loro per primi hanno ammazzato.
Un pesante puzzo di merda si leva da questo paese e nessuno, dico nessuno, fa la minima cosa per rialzare il livello minimo dell'onestà, della giustizia, della difesa dei diritti fondamentali dell'uomo, nessuno che non sia insudiciato, impastricciato dell'orrenda pappa malmosa degli interessi privati.

Nasce oggi "la nuova Destra"! Ecco l'ultima cosa di cui avevamo bisogno!

leonardo v.

In futuro concludi con:
(clicca il nome)
"SE SERVE SONO PRONTO AL BOICOTTAGGIO"

Jessica Moh 12.11.07 13:45| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

L' eliminazione fisica dei magistrati col tritolo non paga perchè la reazione delle persone è forte e contraria e duratura nel tempo, meglio sottrarre le inchieste, meglio mandare i mafiosi stessi in parlamento, non dimentichiamoci che alcuni dei condannati in parlamento lo sono per associazione mafiosa, ed anche se non sono stati condannati molti sono collusi, vedi per esempio le frequentazioni mafiose del ministro Mastella, di lui si sa ma chissa quanti altri. A me sembra la la mafia non abbia fatto un accordo in svantaggio, quest' anno anzi qualcuno ha anche tentato di cambiare la legge voluta da Falcone sul carcere duro per i mafiosi e molte altre cose di quelle che aveva voluto lui sono state edulcorate o inutilizzate. Se è vero dei 98 miliardi sottratti al fisco, se è vero il sommerso mafioso che supera il PIL emerso, se è vero che si fa buon business solo con appoggi politici, se tutto ciò è vero a me non sembra che la mafia stia perdendo nel contratto. Anzi, pensate al trasferimento del prete della Locride Don Bregantini, un baluardo d' amore contro la mafia ( si deve partire dal recupero delle persone e della loro dignità). Tutto dimostra esattamnte il contrario

simona brucoli 12.11.07 13:40| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

"La procura di Roma contesterà l’aggravante del terrorismo ai tifosi arrestati ieri sera nei dintorni dello stadio Olimpico dopo le violenze scoppiate in seguito alla morte di Gabriele Sandri. La decisione è stata presa a piazzale Clodio sulla base delle prime risultanze investigative."

Dall’Ansa 12.11.07

Ecco.. ci mancava il terrorismo!?

leonardo v. Commentatore certificato 12.11.07 13:38| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Da bellaciao
Rieducare il braccio violento della legge
Roberto Malini

Il ruolo della polizia, in una società sana e progredita, è prezioso, fondato sulla tutela della pace e della convivenza sociale. L’Italia, però, è una società avvelenata da mille mali, corrotta, avulsa dai più nobili valori civili, rigorosa nel pregiudizio e gli agenti di pubblica sicurezza rappresentano i tentacoli distruttivi di questo mostro: spietati, indifferenti di fronte all’iniquità, inebriati del potere di annientare le vittime designate dalla "testa" del mostro. Equità, senso dell’onore, capacità di discernere il bene dal male, compassione: gli agenti non sono addestrati a questo ma al suo opposto. Ho visto agenti che di fronte ai deboli e ai diseredati si trasformavano in carnefici capaci di picchiare bambini, donne e uomini inermi. Ho sentito uomini in divisa rivolgere alle loro vittime insulti, minacce gravi, provocazioni, proteggendosi gli uni con gli altri nell’ingiustizia e nella crudeltà. Oggi il braccio violento della legge non è più solo un nemico istituzionalizzato della libertà e della quiete civile, ma uno strumento di mistificazione. I tanti incendi di baracche zingare, i pestaggi di senzatetto, le tragedie della violenza razziale come il rogo di Livorno o l’omicidio, a Milano, della romena sono regolarmente camuffati da incidenti, incuria da parte delle vittime, regolamenti di conti e drammi della gelosia. L’importante è non alludere alla xenofobia.Se il poliziotto killer avesse ammazzato un Rom o un extracomunitario, avremmo una versione univoca: "Un eroico agente è stato costretto a usare le armi per difendersi da un violento"". Ma stavolta il braccio violento della legge ha ucciso un giovane italiano, una persona nota e rispettabile, di fronte a testimoni attendibili. I killer in divisa forse non riusciranno a farla franca.

leonardo v. Commentatore certificato 12.11.07 13:36| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

Cuffaro se un giorno ti incontro ,
ti sputo in faccia.
LO GIURO.Poi, puoi anche denunciarmi....

VAFFANCULO L'ONORE E L'OMERTA'.

simone s. 12.11.07 13:25| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

Giuro che se sento ancora una volta le parole "tragica fatalità" e "legalità e valori del calcio" sparo a qualcuno!
Hanno fatto una cloaca del calcio e vengono a farci vedere le loro brutte facce sozzone e a parlare di valori che loro per primi hanno ammazzato.
Un pesante puzzo di merda si leva da questo paese e nessuno, dico nessuno, fa la minima cosa per rialzare il livello minimo dell'onestà, della giustizia, della difesa dei diritti fondamentali dell'uomo, nessuno che non sia insudiciato, impastricciato dell'orrenda pappa malmosa degli interessi privati.

Nasce oggi "la nuova Destra"! Ecco l'ultima cosa di cui avevamo bisogno!

leonardo v. Commentatore certificato 12.11.07 13:22| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

LO SGUARDO DI UN SICILIANO VERO

Questo video è presente in rete da diversi anni, Il link al sito di Grillo da la giusta risonanza a questo documento eccezionale.
La scelta del fermo immagine sullo sguardo di Falcone col capo leggermente inclinato e la mano sui baffi è perfetta. E' lo sguaro di un Siciliano che ha capito chi ha di fronte, non è la "Taliata" di un mafioso; è lo sguardo trasparente che sta semplicemente dicendo: "ho capito chi sei e da che parte stai". Le paroloe non sono necessarie.
Tutta l'umanità e la bellezza del popolo siciliano ,i cui sentimenti ed emozioni sono manifestati con estremo pudore, sono in quello sguardo .
Questo documento mette a nudo l'Italia di oggi.
Quello sguardo aveva già capito..... e sono passati più di 15 anni!
Sergio S.

sergio sanginisi 12.11.07 13:18| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Vi rendete conto che nell'epoca di informazione in tempo reale, le istituzioni hanno avvertito la famiglia del morto 4 ore e mezzo dopo l'assassinio?!
Che le notizie si sono diffuse col tam tam dei cellulari nel silenzio televisivo più totale!
In tv ora c'è un dibattito in cui dirigenti RAI si difendono dalle accuse di non aver dato le notizie tempestivamente. Si difendono, i disgraziati! Succedono fatti così gravi ma nessuno sente la necessità di mandare un brevissimo servizio speciale. Nessuno! Servi del potere e inetti! Un tempo per sapere come stavano le cose aprivi Indymedia e sapevi tutto da testimoni diretti, ma hanno chiuso anche quella. Tengono il monopolio dell'informazione e imbavagliano il web quando loro ci danno questo tipo di disinformazione che neanche nel terzo mondo! Incompetenti o corrotti! Da licenziare subito! E poi si coprono col divieto di protezione, col copyright, quando non sono capaci di fare il loro lavoro con un minimo di decenza e prendono stipendi da nababbi. Da licenziare tutti! Del Noce per primo. Ci assordano col vuoti della cronaca nera e col porno, e non sono capaci di mandare una notizia in diretta!
E l'atteggiamento delle istituzioni che miseria!
Continuano a parlare di violenza come se Sandri fosse stato sugli spalti di uno stadio a tirare molotov! Credono così di scagionare la polizia? Fanno recriminazioni di tolla. Miserabili! mentre la destra truogola nella palude che essa stessa ha creato. E continuano ad accomunare Sandri con gli ultras come se questo c'entrasse qualcosa, come se con le menzogne e gli insulti si potesse giustificare l'assassino.
E poi che faranno? Quanti anni durerà il processo? I bossoli sono già spariti! Hanno già messo in dubbio che l'agente 'reo confesso' abbia sparato. Finirà tutto a tarallucci e vino, e tra qualche tempo lo promuoveranno a Dirigente Superiore. Come Canterini. E sarà l'ulteriore violenza. E il morto sarà una volta di più ucciso come un facinoroso. Ucciso da tutti costoro.

leonardo v. Commentatore certificato 12.11.07 13:18| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento

Hanno creato una società violenta. Una economia violenta. Una politica violenta. Hanno seminato violenza persino nella Chiesa.
Il precariato è violenza, il capitalismo, la menzogna è violenza. L'ipocrisia di chi agisce al contrario di quello che dice. Il malgoverno. La mancanza di opportunità. La mancanza di valori propagata come norma. L'impunità.
Le uniche cose che hanno insegnato ai giovani sono state la violenza e l'impunità, sottraendo loro tutte le vie di realizzazione felice: il lavoro, la carriera, lo studio, lo sport sano, la ricerca, la creatività, l'amore, la famiglia..
Non hanno punito la violenza quando ha incancrenito le forze delle istituzioni, della sicurezza, della magistratura, dei media.
Questi sono i risultati di una distruzione progressiva che dura da decine di anni e in cui lo Stato ha perso progressivamente ogni autorità per apparire sempre più contro il cittadino: un nemico da distruggere.
Lo stesso consolidamente della Casta è violenza.
E questa violenza permea ormai ogni nostro respiro, ogni attimo della nostra giornata fino a un rigetto intollerabile, che "loro" fingono di non vedere. E questo rifiuto stolido, stupido, sordo, meschino, si riversa in alcuni in reazioni sempre più irrazionali.
Violenza di leggi ingiuste, di processi falsificati, di propagande assurde, di guerre orride, di presunzioni religiose, di informazioni disinformanti.
Questi sono i frutti di una società marcia che ha seminato il marcio.
Cosa credevano di raccogliere dopo tanta violenza? Pace e serenità? Raccoglieranno frutti amari.
Non c'è cosa dall'economia alla politica, dalle Borse ai teatri di guerra, dai teatrini della politica alle impunità della finanza che non ci aggredisca ogni giorno come un atto di fortissima violenza.
Quando soffochi l'intelligenza di un popolo e uccidi le sue speranze, quando scegli di tenerlo al livello di una bestia, nutri un irrazionale che alla fine esploderà e ti travolgerà.

marianna t. Commentatore certificato 12.11.07 13:01| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

L'Italia è quella che è perché è il frutto del comune sentire del Suo popolo.
La storia Patria ci ha insegnato a sopravvire nonostante tutto.
Sull'onda dell'emotività del momento ci indignamo, partecipiamo, scriviamo, al limite manifestiamo anche, per, poi, subito dopo pansare "... il mondo è uno schifo ..." e tornare ad occuparci di quello che veramente ci preme la nostra casa, la nostra famiglia e le nostre bollette da pagare.
Chi veramente esercita il potere in Italia lo ha capito e ci tratta di conseguenza.
Più spazzatura ci mettono sotto il naso più ci abituiamo alla puzza.
Quasi sempre quello che vediamo è solo quello che ci vogliono far vedere.
La dott.ssa Forleo è stata costretta a difendersi in lacrime di fronte la c.s.m.; il dott. De Magistris, ridotto al silenzio, costretto a proporre ricorsi inutili alla Suprema Corte di Cassazione.
Non li hanno uccisi, non serve più.
Li hanno avviluppati nella maglie della burocrazia.
La lezione sarà recepita da tutti coloro che si troveranno a scegliere: se fare il loro dovere e subire la stessa sorte oppure chiudere gli occhi ed andare avanti pensando alla prorpia casa, alla propria famiglia e alle proprie bollette da pagare.
Buona notte, Italia!

Gianpiero Paparelli 12.11.07 12:51| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento

Io vorrei lanciare una proposta molto semplice.

Le persone cercano di diventare politici per interessi personali?

BENE.

Facciamo in modo che questi interessi non possano essere goduti.

Facciamo che se vuoi candidarti in politica, non puoi essere nè imprenditore, nè dipendente, nè puoi far parte di società, nè tu, nè nessuno della tua famiglia.

In questo modo, se uno va in politica, è SOLTANTO per fare il politico.


Iniziamo da qui, e poi parliamo del calcio, dei poliziotti, dei ROM, dell'immigrazione incotrollata...

Paolo M. 12.11.07 12:48| 
 |
Rispondi al commento

Ci sono troppe cose ieri che sono state un insulto.
Non solo la morte di un innocente (e poteva essere un ultras quanto gli pareva sempre un uomo era), il comportamento di questa polizia è un insulto alla vita e a quel rispetto verso il cittadino a cui le forze dell'ordine dovrebbero essere tenute per giuramento (vi rendete conto che il colpo "sparato in aria" dall'idiota in divisa, se il ragazzo fosse stato in piedi, lo avrebbe preso alla pancia? E che con 2 colpi così' di morti ne poteva aver fatti due! Il deficiente ha sparato "dentro una macchina con 5
persone dentro"!!)
Ma altre cose sono insulti sanguinosi.
Il modo con cui il questore ha presentato i fatti.
Quel ripetere martellante che "nessuno era indagato".
Chiamare l'assassino con una perifrasi: "uno che è al corrente dei fatti" !
Il tentativo di buttare tutto in vacca per scagionare forze di polizia ormai fuori controllo addebitando tutto agli ultras scatenati, quando lì di scatenato c'era solo l'idiota che ha sparato. Si è messo addirittura a correre come un pazzo verso la macchina sparando in corsa!
Il gioco allo scaricabarili di una stampa ormai sull'orlo della manipolazione di qualsiasi verità
Il tentativo di salvare gli incassi prima dell'ordine pubblico, che già da solo boccerebbe come criminale qualunque sport col suo strasciso di cinici e malfamati.
La parte faziosa di An che tenta di trarre giovamento politico anche da questo assassinio, quando è stata lei per prima ad aizzare, pagare e proteggere le frange peggiori ed estremistiche dei club, usando gli ultras a fini politici.
La fiacchezza di un governo di sx che in ogni frangente dimostra solo che dei giovani se ne frega e della legalità lo stesso.
Le facce da culo dei vertici sportivi che sullo sport si sono comportati come macellai e che raccolgono quello che hanno seminato e ora ci fanno pure la morale.

leonardo v. Commentatore certificato 12.11.07 12:43| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

Dopo 'ultima performance del nano schifoso (difesa dei suoi compari già condannati per mafia e attacco ai magistrati)in un paese civile la gente avrebbe dovuto incendiare e saccheggiare arcore(n.b. il mio vuole essere un paradosso);in realtà tanti quaquaraqua continuano a votare forza italia e a sostenere quell'essere immondo.
Una speranza:dal momento che sta prendendo per il culo anche cosa nostra almano che lo facciano fuori loro....Sarebbe la soluzione migliore.

massimiliano lancerotto 12.11.07 12:23| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

L' eliminazione fisica dei magistrati col tritolo non paga perchè la reazione delle persone è forte e contraria e duratura nel tempo, meglio sottrarre le inchieste, meglio mandare i mafiosi stessi in parlamento, non dimentichiamoci che alcuni dei condannati in parlamento lo sono per associazione mafiosa, ed anche se non sono stati condannati molti sono collusi, vedi per esempio le frequentazioni mafiose del ministro Mastella, di lui si sa ma chissa quanti altri. A me sembra la la mafia non abbia fatto un accordo in svantaggio, quest' anno anzi qualcuno ha anche tentato di cambiare la legge voluta da Falcone sul carcere duro per i mafiosi e molte altre cose di quelle che aveva voluto lui sono state edulcorate o inutilizzate. Se è vero dei 98 miliardi sottratti al fisco, se è vero il sommerso mafioso che supera il PIL emerso, se è vero che si fa buon business solo con appoggi politici, se tutto ciò è vero a me non sembra che la mafia stia perdendo.

simona brucoli 12.11.07 12:16| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

politica + mafia = Parlamento Italiano

semplice come la matematica no?

la mafia ti chiede il pizzo, in cambio non ti da nulla.

lo stato italiano ti chiede di pagare le tasse in cambio non ti da nulla.

qual'è la differenza?

Fabio Gangemi Commentatore certificato 12.11.07 12:13| 
 |
Rispondi al commento

BEPPE !!BASTA CON LE CHIACCHIERE !!!!!!!! AZIONE!!!!!!!!!

piero maione 12.11.07 12:12| 
 |
Rispondi al commento

Caro Riccardo (continuo col post di Paola)

"E in ogni caso se il poliziotto ha sbagliato deve pagare. La vita di un ragazzo è sempre e comunque preziosa!
Ho pensato subito che questa cosa, insieme al dolore per un ragazzo morto, avrebbe creato dei problemi..
Mia figlia, che non è tifosa ma che doveva andare la sera a vedere la Roma (e mi astengo dal pronunciarmi sui genitori che coltivano la passione per lo stadio di calcio nei figli e "anche" nelle figlie e fanno la fila all'alba per prendere per l'abbonamento...), ha detto subito che dovevano sospendere tutte le partite non solo Inter-Lazio. Io ho detto che così ci sarebbero state altre proteste in altri stadi, di quelli che invece volevano vedere la partita...ma forse aveva ragione lei.
La sera le notizie delle proteste in varie città, e a Roma le scene dei cassonetti rivoltati, due comandi di polizia assaltati e le camionette in fiamme, i vetri della sede del Coni spaccati, macchine bruciate e gente ferita mi ha fatto francamente disperare di nuovo che questo paese faccia qualche passo avanti nella direzione della convivenza civile.
Ci saranno i funerali del ragazzo, ieri gli amici erano a Piazza Euclide, il cuore dei Parioli, la Roma bene.. questa è una faccia della tifoseria laziale (non a caso sono laziali Fini e Rutelli..), poi c'è la tifoseria non bene, quella dell'estrema destra.. se non si vedranno saluti romani ai funerali pago la colazione a qualcuno..
Casualmente ieri Storace, insieme a Er Pecora (alias Teodoro Buontempo) e insieme alla Santanché, davano vita a un nuovo partito di cui si sentiva effettivamente bisogno.... denominato "La Destra".. il becerume che contribuirà, insieme a Forza Nuova già attiva, ad alimentare alcune frange di scalmanati..
Concludo dicendo che se fermassero il calcio almeno per un anno, non farebbero altro che del bene ma sono praticamente certa che non lo faranno.."

viviana v. Commentatore certificato 12.11.07 11:49| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

ragazzi, noi stiamo organizzando una manifestazione. facciamo vedere alle solite facce che credono che qui si dorma tutti che non è cosi!!!

16 DICEMBRE ROMA 9:30

per info visitateci

http://beppegrillo.meetup.com/664/

federica fresca 12.11.07 11:46| 
 |
Rispondi al commento

Caro Riccardo
totalmente d'accordo con te. Questo Stato rinnega la sua funzione di educatore e preparatore dei giovani. E', anzi, nei loro confronti uno stato corruttore.
Il tuo post è molto bello.
Ne copio un altro che mi è piaciuto, di Paola di Roma:
"Premetto che non sono tifosa e se abolissero il gioco del calcio non verserei una lacrima.. io non amo molto la polizia, non amo le truppe in assetto di guerra che presidiano le manifestazioni.. mediamente più numerose quando sono di sx o viene un Bush a Roma, in queste circostanze mi fanno sinceramente paura e rabbia insieme, e ciò ben prima dei fatti di Genova, avendole viste all'opera a San Giovanni mentre manganellavano un ragazzo e intorno si era creato il vuoto ..E poi Federico Aldrovandi, e il povero Bianzino e chissà quanti altri che neanche si conoscono.
Credo che quando si sono 2 fazioni contrapposte che si fronteggiano, le forze dell'ordine stanno dalla parte non dell'ordine tout court, ma dell'ordine "costituito", con tutto il significato che ciascuno vuol dare a questo termine.. E' vero che la polizia e i CC sono anche quelli che catturano gli assassini, i ladri, gli stupratori.Sono quelli che ogni domenica a migliaia (e io paaaago) circondano gli stadi, che, prima dei "tornelli" e anche dopo, ospitano facinorosi di ogni risma, sottoproletari e frustrati, non tutti ovviamente, pronti a pestarsi per un rigore non dato e simili. Quelli che hanno perso il Raciti a Catania, e altri poliziotti in analoghe situazioni.
Io credo che ci sia stato un errore del poliziotto che ieri ha sparato, non può dire di aver sparato in alto se il ragazzo era seduto in macchina. Non fatico ad immaginare che due gruppi di tifosi che vannovedere la squadra in trasferta, incontrandosi in autogrill comincino ad insultarsi e poi a venire alle mani. Ma perchè il poliziotto di una volante, sull'altro lato della carreggiata, tiri fuori una pistola penso debba avere un motivo valido, a meno di non aver bevuto.. (segue)

viviana v. Commentatore certificato 12.11.07 11:43| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

Facciamo qualcosa per mandare a casa tutti quei parlamentari e/o nostri dipendenti nelle Pubbliche Amministrazioni che hanno pendenze con la giustizia! Basta con questa consuetudine! BASTA!

Mauro M. 12.11.07 11:41| 
 |
Rispondi al commento

Cara Giulia
sappiamo benissimo tutte e due a cosa serve lo sport in Italia, e massimamente il calcio, e sentir parlare oggi di valori nello sport mi sembra del tutto ipocrita. Una classe politica indegna, soprattutto a dx, ha usato il calcio come sfogatoio di facinorosi, convogliando in pura violenza energie che potevano essere riversate in modo socialmente e politicamente utile, ma ha fatto comodo a tutti, politica, televisione e stampa, esaltare il peggio del calcio, proprio il marciume, farne un territorio di arricchimento e corruzione, assolvere sempre e comunque qualunque nefandezza sia nei vertici corrotti che nella tifoseria scalmanata. Ha fatto comodo a tutti usare il calcio per distrarre la gente, per non farla pensare, impedire rivoluzioni, manipolare gli animi.. Quello che un tempo si faceva eccitando il fanatismo delle guerre e che oggi si fa "anche" con le guerre. Io non so tifosa di niente, né sport né politica, ma posso benissimo immaginarmi cosa possa essere utopisticamente una bella politica come un bello sport. Ho sempre avversato i furori sportivi, le tifoserie accanite, le guerre per bande, l'esaltazione demenziale, ma non posso fare a meno di notare che politica e vertici corrotti e informazione distorta su questi deliri ci sono andati a nozze aiutandoli e provocandoli in ogni modo, come mezzi ottimale per realizzare certi risultati che si possono compendiare in una espressione: cervello zero, visceralità mille.
Il morto apparteneva alla parte ricca di Roma, i Parioli, ma poteva essere stato ucciso anche se era povero o dello sport se ne fregava ed era lì per caso. Confondere l'assassinio di Sandri e i furori da stadio continua a essere per me esecrabile, perché significa una volta di più confondere capre e cavoli, e, per salvare i cavoli e continuare ad assassinare le capre.
In un paese civile non ci sarebbero partiti che pagano i facinorosi, che pagano i club violenti, che portano allo stadio striscioni xenofobi o razzisti

viviana v. Commentatore certificato 12.11.07 11:33| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

Ciao a tutti, leggendo quello che ha scritto il sig. Vianello mi chiedo perchè non si organizzi una contestazione di massa, senza violenza, davanti a Montecitorio a Roma. Quando vedranno che ci sono 2 milioni e spero di più di cittadini, i ns dipendenti non possono rimanere inermi: o scappano o si adeguano alle ns esigenze primarie, sicurezza, sanità, scuola ecc. ecc.
Un ondata pacifica che faccia scattare la scintilla per innescare una serie di reazioni innovative per il bene del ns Paese che stà attraversando secondo me, il periodo più nero della sua esistenza "democratica". La voce del popolo deve farsi sentire! Forza e facciamolo questo corteo.

Emanuele Villa 12.11.07 11:26| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

QUANDO SI CHIEDE ALLA GENTE DELLA STRADA COSA PENSA DI ANDREOTTI, LA STRAGRANDE MAGGIORANZA RISPONDE CHE E'; "SIMPATICO"... FNCL!

Francesco Manfredi 12.11.07 11:13| 
 |
Rispondi al commento

Scusa Beppe ma non riesco a trovare il nesso tra le collusioni con la mafia e i fatti di ieri. Piuttosto fai un nuovo post!
Qualcuno affianca nei modi più strambi gli attentati a Falcone e a Borsellino alle pallottole di Arezzo cercando così di giustificare la violenza vista ieri. A mio modestissimo parere questo non è giusto ed è irrispettoso nei riguardi di chi, al prezzo della propria vita, ha lottato per provare a darci un'italia migliore.
Come si può paragonare la lotta alla mafia alle risse da stadio? Come si può paragonare un attentato mafioso a un coglione che spara in autostrada? ...eddai su!
Indubbiamente ciò che è accaduto ieri è deplorevole, ma non può certo essere rimediato con il sangue di una qualunque divisa. In nome della giustizia qualcuno ha pensato bene di dar fuoco a automezzi, devastare la sede del coni, pestare qualche giornalista e intimidire qualche automobilista che tornava a casa con la sua famiglia da un weekend senza radio e giornali quindi ignaro di tutto(e forse manco gliene sarebbe fregato)...in nome di cosa? per chi? per onore? per paura?
Certo questo Stato non da certezza della pena e salva sempre i potenti ma non è certo con la violenza che riusciremo a riprendercelo e sicuramente non abbiamo bisogno di altri martiri.
Ci indignamo se fanno saltare per aria un magistrato o se anche solo lo boicottano perchè non è lecito, ma se ci son da sfondare un paio di vetrine la nostra causa è sicuramente legittima e il vaffanculo lo indiriziamo a tutti quelli che son di opinione diversa dalla nostra...a me pare ipocrisia pura, ma forse la mia è solo una voce fuori dal coro.
Ieri qualcuno ha sparato ed è giusto che paghi e anche caro...ieri qualcuno ha saccheggiato e danneggiato ed è giusto che paghi pure lui!
Basta con la violenza gratuita, basta con il non poter portare un bimbo a vedere la partita, basta con i reati impuniti e con l'ipocrisia, basta con indulti, amnistie, permessi e sconti...chi sbaglia paghi e pianga se stesso.

fuori dal coro 12.11.07 11:01| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

@@Cara Viviana, che mi dici di questi ultrà? Sulla polizia sembra tu abbia le idee chiare, ma contro questi presunti tifosi ormai padroni della scena mediatica che si fa? A mio modesto avviso il problema è sociale, nel senso che dietro a questi episodi abbiamo il condensato di tutto ciò che di peggio la nostra società produce: violenza, interessi economici al di sopra di tutto, pessimi governi, pessime leggi, pessimi esempi, nessuna certezza giuridica, nessun colpevole, nessuna regola precisa ... troppo facile prendersela con le forze dell'ordine nella maggior parte dei casi sottopagati e con scarsi mezzi. Quante energia ogni domenica per garantire la sicurezza del nostro "sport" nazionale? Quanti costi? Quante parole inutili? Anche questo purtroppo si inserisce nella lista sempre più lunga e insopportabile causata da una società decadente e da una classe dirigente immorale e disonesta, guarda caso impunita e radicata in tutti i settori che hanno ache fare con la cosa pubblica, che guarda ai suoi interessi, a coprire un meccanismo clientelare enorme e ormai incapace di produrre risultati positivi. Io di tutto questo - al di là dei danni materiali - rilevo un danno psicologico enorme che sta togliendo quotidianamente energie alle persone "normali" ... che per fortuna sono tante ma con poca possibilità di farsi sentire. Non è finita, sono proprio queste che alla fine debbono rimboccarsi le maniche, per loro e per gli altri di cui sopra ... Grazie per l'attenzione. R.

Riccardo Bonetti 12.11.07 09:33

BRAVO RICCARDO, LE PERSONE CHE VOGLIONO VIVERE SONO DACCORDO.

Giulia Riscio 12.11.07 10:56| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Secondo me il problema siamo noi, quando dico noi intendo “ITALIANI TUTTI” .
Ma dico! Una persona che a un minimo d’interesse per il suo futuro vorrà sapere, capire cosa ci sta accadendo intorno. Pensate a qualsiasi tema, mafia, prostituzione, droga, delinquenza, extra comunitari, famiglia, economia, trasporti, tasse.
A mene viene in mente che sono decenni che ne sentiamo parlare dai politici, tutti, sia di destra, sia di sinistra e che poi alla fine non fanno nulla…NULLA!!!
Parlando con la gente, capisco semplicemente che la maggior parte se ne frega e non sa nemmeno che cosa ci stia accadendo intorno.
Chi + o – s’interessa ti dice “ ma che vuoi fare è l’Italia! è sempre stata così! le cose non cambieranno mai!”.
Cazzo...è un sistema corrotto, sono tutti corrotti, da in cima la piramide fino alle fondamenta quello sopra incula chi sta sotto e alla base ci stiamo noi che c’inculiamo a vicenda, ognuno pensa al suo e se ne sbatte degli altri!
Abbiamo i politici che emanano leggi per pararsi il culo (es. l’indulto), intanto il paese va sempre più in basso.
Finché c’è questo menefreghismo di massa e la gente viene informata di che cosa ci sta accadendo intorno da telegiornali e giornali corrotti che danno solo le informazioni che vogliono, come fa la gente a svegliarsi e a capire. Siamo governati dalla MAFIA questa è la realtà, dai singoli comuni a Roma, tutti Mafiosi.
Bisogna trovare un sistema per informare la gente in maniera semplice e chiara, internet e i blog sono una bellissima cosa ma non è sufficiente, bisogna trovare una linea di informazione che arrivi nelle case degli italiani e nella testa di tutti anche dei più ottusi, così saremmo milioni e milioni a andare i piazza e cacciare tutti questi DELINQUENTI che ci governano.

Mattia Andriolo 12.11.07 10:47| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Credo che la mafia come ce la descrivono non esiste.
La storia dei grandi boss,super intelligenti,è semplicemente una favola, (vedesi Reina & company).
Per me,tutta questa gente è solo manovalanza.Non credo che abbiano le capacità organizzative come dimostra di avere la mafia.
Le teste "fine",quelle che riescono a penetrare ovunque dove circolano i soldi si trovano in alti posti.
E' la finanza è quella che muove tutto.
Tutto il resto è fumo.

Giuseppe Vianello (libero) Commentatore certificato 12.11.07 10:37| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

Buongiorno a tutti!!
Dopo aver letto le oramai quotidiane MERDATE perpetrate dai nostri CARI (in tutti i sensi) rappresentanti, lancio una proposta al beneamato Grillo:

Una marcetta del popolo su Roma (NON violenta ma MOLTO rumorosa), un V-DAY direttamente davanti a quel pandemonio di corruzione che altro non è che il parlamento italiano...
Portare 2 milioni o più (tanto meglio) di persone che li contestano davanti al loro palazzo da dove muovono a loro piacimento le fila di un paese oramai fatiscente.
Questo servirebbe per mandarli a casa...
Riempire Roma di gente INCAZZATA con loro che davanti al posto dentro il quale si sentono intoccabili gli dica: "Vi abbiamo trovato, ci siamo rotti i cosidetti di tutti i soprusi da voi perpetrati, levatevi dai coglioni"
Se si riuscisse veramente a portare un numero tale (2 milioni) di persone a Roma, questi batterebbero il record mondiale di "fuga a gambe levate"...
(Anche Mastella nonostante la mole...)

Enrico Manzini 12.11.07 10:35| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

GRAZIE AI POLIZIOTTI ONESTI E GIUSTI.
VAFFA A QUELLI DISONESTI ED ASSASSINI.

pier paolo rigolin 12.11.07 10:29| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

Riccardo Bonetti 12.11.07 09:33

Chiudi discussione

________________________________

Vale la pena che qualcuno legga quello che ha scritto questo Signore.

Giuseppe Vianello (libero) Commentatore certificato 12.11.07 10:22| 
 |
Rispondi al commento

TRanquilli, non chiuderanno gli stadi.

Pensate, se quella massa violenta anzichè sfogarsi su cose futili come il pallone cominciasse a rendersi conto della propria condizione di schiavitù .....

pensate se quella capacità organizzativa e di cooptazione fosse al serivizio di altre cause più serie....

pensate se gli obiettivi cambiassero.....

Vedrete, gli daranno il pallone non un giorno sì e uno no, ma tutti i giorni.

Adesso è l'unico modo per sfogare una rabbia profonda, ma prima o poi le cause reali di questo malessere emergeranno (coscienza di classe?), non riusciranno a nasconderle per molto e allora sasranno c.....

nicola . Commentatore certificato 12.11.07 09:58| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

ALLA SERA, di Ugo Foscolo.

Forse perché della fatal quiete
tu sei l'imago a me sì cara vieni
o sera! E quando ti corteggian liete
le nubi estive e i zeffiri sereni,

e quando dal nevoso aere inquiete
tenebre e lunghe all'universo meni
sempre scendi invocata, e le secrete
vie del mio cor soavemente tieni.

Vagar mi fai co' miei pensier su l'orme
che vanno al nulla eterno; e intanto fugge
questo reo tempo, e van con lui le torme

delle cure onde meco egli si strugge;
e mentre io guardo la tua pace, dorme
quello spirto guerrier ch'entro mi rugge.

Il poeta 12.11.07 09:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

X Jessica Moh postato il 12/11/07 ore 01:30 sono completamente d'accordo con te,il blaterare non serve a nulla ma bisogna proporre soluzioni di conseguenza valutare.Io avevo proposto di andare a votare alle prossime elezioni, quali esse siano, e di non lasciare la scheda elettorale in bianco(conteggiata alla maggioranza)ma di fare in modo che la scheda venga anullata scrivendoci:VAFFANCULO W BEPPE GRILLO.Sai che soddisfazione sentire i TG annunciare: il 70% di schede sono nulle.Cosa possono fare con il restante 30%?NULLA.A casa tutti questi politici anti italiani.Ti saluto e a risentirci.

Eddy Talassi 12.11.07 08

Grazie per il completamente d'accordo......ma come mai allora non hai chiuso il commento con:
"SE SERVE IO SONO PRONTO AL BOICOTTAGGIO"
Questo lo potevi e lo puoi comunque fare da subito senza dover aspettare le prossime votazioni!!!
Oppure sei un bla bla bla pure tu?
ciao clicca il nome

Jessica moh 12.11.07 09:35| 
 |
Rispondi al commento

Prendiamo il caso di Dell'Utri, che ha già subito varie condanne penali passate in giudicato e in primo grado una per "concorso esterno in associazione mafiosa".
Ieri ha ospitato Berlusconi ai suoi Circoli, MANCAVA SOLO MANGANO, MA SOLO PERCHE' E' MORTO...

Se volete potete scaricare gratuitamente il libro su Dell'Utri e Berlusconi a questo indirizzo:

http://lineagoticafight.blogspot.com/2007/10/il-processo-marcello-dellutri-per.html

Nicola Andrucci 12.11.07 09:30| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento

QUANDO SI CHIEDE ALLA GENTE DELLA STRADA COSA PENSA DI ANDREOTTI, LA STRAGRANDE MAGGIORANZA RISPONDE CHE E'; "SIMPATICO"..... FANCULO!!!!

Francesco Manfredi 12.11.07 09:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Fanno di tutto per far apparire questo assassinio come un delitto dello sport, i tg accostano con mala intenzione l'omicidio di questo ragazzo ai fatti gravissimi degli stadi, come se questo c'entrasse qualcosa, come se si fosse stati allo stadio, il poliziotto che ha ucciso nemmeno sapeva a chi sparava e perché. Vogliono confondere tutto, in modo che la gente accomuni questo e quelli e dica: "Ben gli sta agli ultras! Sono solo delinquenti!"
Lo dicono come ieri hanno detto:"Ben gli sta ai pacifisti! Sono solo black bloch!"
O dopo l'omicidio del povero Bianzino per 2 piantine di marijuana: "Ben gli sta! E' solo un drogato!"
In questo modo sotterrano il fatto gravissimo degli abusi della polizia, non fanno la sceneggiata che hanno fatto per la donna uccisa a Roma, non parlano della donna albanese che si è affacciata alla sua baracca ed è stata sparata in faccia e la sua baracca bruciata, non parlano del poveretto massacrato a morte in carcere per qualcosa che altrove non sarebbe stato nemmeno reato. Confondono tutto affinché non sia punito nessuno.
Ma la rabbia popolare non farà che aumentare perché sopruso si aggiunge a sopruso, e ogni nuova ingiustizia non farà che attizzare quelle vecchie che ormai hanno superato ogni soglia di sostenibilità.
Questo stato di politici delinquenti, di giornalisti delinquenti e di poliziotti delinquenti non è più sostenibile. Deve essere abbattuto!
E intanto dal palco del convegno del mafioso Dell'Utri, Berlusconi ha la spudoratissima faccia di parlare di "Buon Governo!!!!!

viviana v. Commentatore certificato 12.11.07 08:59| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento

Il meglio è stata la relazione del questore di Arezzo: ".... un proiettile è partito "accidentalmente" e ha "attinto" alla gola un giovane..."
Non solo non sanno il minimo rispetto al cittadino ma neanche la lingua italiana!
"Attinto"?! Ma cosa gli insegnano a questi qui?
Parlano come pensano! Sono fuori del mondo!
Io ti sparo alla testa e poi dico che un proiettile accidentale ti ha attinto!?!?
Attingiamoli tutti!!!!!

viviana v. Commentatore certificato 12.11.07 08:41| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma quale agente che ha perso il controllo dei propri nervi!
Era una piazzola di autogrill. C'è stata una contesa tra tifosi come sempre e sarebbe stata innocua se non ci fosse stata la maledetta polizia. La contesa era finita e i ragazzi si stavano allontanando in auto. Cosa c'era da far perdere la testa? Non diciamo fesserie!
Uno sciagurato poliziotto spara da 50 metri di distanza a un'auto che stava uscendo dalla piazzola! Ma vi rende conto della sua imbecillità? Abbiamo poliziotti all'americana che sparano contro gente normale! Ma chi credono di essere? Ma lo riuscite a capire che l'imbecille ha sparato "attraverso un'autostrada" a un'auto in corsa. Non stava succedendo niente! Poteva ammazzare "chiunque" stesse passando in quel momento, il piccolo idiota!
E capire cosa vuol dire "altezza uomo" non è una cosa per cui ci voglia una laurea in balistica
Cosa c'entra l'aver perso il controllo dei nervi?
Ma quale disgrazia? Il controllo di nervi di che? La chiamano "disgraziata fatalità, "evento accidentale"! Ma siamo matti? Io ti punto la pistola alla testa e ti ammazzo e poi dico "fatalità" e "accidentale"? Questo è ASSASSINIO DELIBERATO!
Se lo stesso pidiota era a Roma durante gli scontri notturni cosa faceva? Una strage?
Questa gente è stata addestrata a uccidere, questo è il punto. E sa che qualunque cosa faccia la farà franca. Come è sempre stato.
La polizia non è più una forza di difesa e di ordine pubblico ma di offesa e aggressione contro il cittadino. La polizia è pericolosa. Questi sono criminali autorizzati.
E ora arriveranno a glorificarlo, come con Placanica, a dire che ha fatto bene, e lo promuoveranno. Questa è la morale!
Perché questo è il sistema: brutalità incuria della vita umana, negazione dei diritti. Altro che crisi di nervi!
E perché poi uno che stava facendo accertamenti lontano e nemmeno capiva cosa stava succedendo oltre l'autostrada doveva avere una crisi di nervi? La crisi di nervi salta a noi di fronte a tanta indecenza!

leonardo v. Commentatore certificato 12.11.07 08:37| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento

Non è che la Mafia sia passata alla Pax sociale. E' che non esistono più i Falcone, i Paolo Borsellino, i generali Dalla Chiesa e tutti coloro che sono morti per scoprire la verità! Non si può condannere chi si ferma dinanzi ad indagini pericolose. Neanche morire serve più per fare un'Italia migliore. Questo paese non può decollare, evolversi. PER LAVORARE IN ITALIA bisogna scendere a patti con la gestione mafiosa. Hanno arrestato Lo Piccolo, e allora? Quella è Mafia illegale. Adesso occupiamoci di quella LEGALE!

Renata Fonte 12.11.07 08:34| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Basta impunità ai potenti e agli assassini in divisa!
Chi ruba sia punito e cacciato!
E chi tortura o uccide abbia l'egastolo!

leonardo v. Commentatore certificato 12.11.07 08:20| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento

Eliminiamo la regioni a statuto speciale.
Dopo 60 anni di repubblica non hanno più ragione di esistere.
Facciamo un'Italia uguale per tutti.
Eliminiamo anche la ridicola legge leghista per cui un comune può scegliere a che regione appartenere e sceglie una regione a statuto speciale perché è rpivilegiata.
Aboliamo tutti i privilegi, anche quelli delle regioni che fanno capo a sè divorando denaro pubblico.

mario bianchia Commentatore certificato 12.11.07 08:17| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Ieri sera non facevo che zappingare da un canale all'altro per dapere dei fatti gravissimi che stavano succedendo e il canale migliore è stato sky 500 con un servizio celere e efficace che dava notizie in diretta costantemente con interviste ai massimi dirigenti del calcio e al questore di Arezzo, mostrando in diretta i gravissimi attacchi della tifoseria ultras di Roma. Un ottimo servizio di informazione! Tempismo ed efficienza! 10 e lode!
Bravi anche Lasette e il 2 che ha aperto un dibattito, anche se si sprecavano i commenti stronfi e opportunisti contro gli ultras accusati di tutto mentre la polizia non era accusata di niente e i capi sportivi dicevano indecenze innominabili e straparlavano di valori dello sport e di legalità (con quelle bocche avide che hanno non possono dire quello che vogliono)
Ma il peggior telegiornale senza ombra di dubbio è stato il canale 506 di Sky, che rappresenta il telegiornale satellitare di Rai 3, e cioè Rainews24, quello che va in onda la mattina presto ma solo, non si sa perché, 5 giorni la settimana, mentre il tg 5 ha un tempo più favorevole e c'è sempre.
Ma su rai news 24 ieri si è sfiorata l'indecenza. Rendetevi conto: 4 minuti, dico 4, di tg informativo generale soprattutto su fatti esteri e 24 minuti, dico 24 minuti, di servizio di approfondimento ... su Michelangelo!!!
Chiedo che razza di informazione sia questa.
E come si possa pagare un direttore di canale che fa queste scelte!
Quello che ha fatto equivale a informazione zero, peggio: a devianza dall'informazione e abuso di servizio pubblico.
Ci eravamo già accorti dei limiti in cui sta lavorando la redazione: spariti i grandi servizi per cui questo canale era diventato il 1° d'Europa, spariti i servizi in diretta sulle grandi manifestazioni popolari e ce ne sono state 3 grandi e ignorate, divagazioni superflue in aumento e la scomparsa di qualsiasi seria informazione politica ed economica interna.
Ma se questo canale è caduto così in basso, chiudiamolo!

mario bianchia Commentatore certificato 12.11.07 08:11| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento

X Jessica Moh postato il 12/11/07 ore 01:30 sono completamente d'accordo con te,il blaterare non serve a nulla ma bisogna proporre soluzioni di conseguenza valutare.Io avevo proposto di andare a votare alle prossime elezioni, quali esse siano, e di non lasciare la scheda elettorale in bianco(conteggiata alla maggioranza)ma di fare in modo che la scheda venga anullata scrivendoci:VAFFANCULO W BEPPE GRILLO.Sai che soddisfazione sentire i TG annunciare: il 70% di schede sono nulle.Cosa possono fare con il restante 30%?NULLA.A casa tutti questi politici anti italiani.Ti saluto e a risentirci.

Eddy Talassi 12.11.07 08:07| 
 |
Rispondi al commento

Un paese allo sfascio
La Costituzione fatta a pezzi
La democrazia in ginocchio
Un potentato corrotto che si autoassolve
Politicanti che vanno al potere solo per rubare e corrompere
Governi che non governano
La mafia ormai incontrollata e padrona del campo
Una generazione tradita
La violenza pronta a esplodere
Processi kafkiani
Colpevoli prescritti o intoccabili e innocenti
massacrati o sparati ad altezza uomo
La persecuzione degli onesti
Una pubblica amministrazione vergognosa tra inefficienza e delinquenza
Tasse inique
I prezzi maggiori d'Europa
Gap intollerabili tra salariati e vip
La miseria che colpisce 7 milioni di persone
Un milione di parassiti politici drogati di potere e senza freno in ogni sopruso
Diritti civili in calo
Giovani spinti alla violenza e all'imbecillità
Una scuola che non educa e non reprime
Un'assenza di valori istillata da televisioni volgari e senza scrupoli
Carceri piene di poveracci dove gli innocenti sono pestati a morte
Una polizia che spara a vista ed è promossa per macellerie cilene
Leggi assurde con una chiesa assurda che evade il fisco e si dà impunità intollerabili mentre ci riporta al medioevo
Media indecenti che diffondono antidemocrazia, porno e cronaca nera
Una economia che ci affonda
Nessuna speranza di futuro
Un leader che difende Dell'Utri e Mangano e in un anno e mezzo ha saputo parlare solo di spallate.
Un altro che rinnega tutto il suo programma elettorale
Un sistema elettorale indecente e antidemocratico che nessuno vuole cambiare
La criminalità organizzata collusa con la politica e assolte entrambe da leggi di regime
Un sistema finanziario che ormai delinque a piede libero
Un sistema bancario oscuro e usuraio
Un senato che deve votare ciò che non vuole
Senatori che si vendono all'incanto
Un parlamento senza rapporti coi cittadini che esegue il comando di 12 capibastone
L'avidità di lucro come unico comandamento. Ruba e assolviti!
7 milioni di poveri
7 milioni di precari

BASTA!

marianna t. Commentatore certificato 12.11.07 07:57| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

AOO DON TOTO CUFFARO ....HAI SENTITO CHE FINE TI ASPETTAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA ...QUELLO UN TE LO PERDONIAMOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO ...A TOTOOOO SCEGLI ...O SGOZZATO O SCIOLTO IN TU ACIDU SCEGLI

un_berto mail 12.11.07 04:02| 
 |
Rispondi al commento

AOO DON TOTO CUFFARO ....HAI SENTITO CHE FINE TI ASPETTAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA ...QUELLO UN TE LO PERDONIAMOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO ...A TOTOOOO SCEGLI ...O SGOZZATO O SCIOLTO IN TU ACIDU SCEGLI

un_berto mail 12.11.07 03:57| 
 |
Rispondi al commento

AOO DON TOTO CUFFARO ....HAI SENTITO CHE FINE TI ASPETTAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA ...QUELLO UN TE LO PERDONIAMOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO ...A TOTOOOO SCEGLI ...O SGOZZATO O SCIOLTO IN TU ACIDU SCEGLI

un_berto mail 12.11.07 03:53| 
 |
Rispondi al commento

allora SI PARTE SI O NOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO COSA ASPETTIAMO ..... ????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????

un_berto mail 12.11.07 03:10| 
 |
Rispondi al commento

Sempre a proposito di TAL SCOTTANTE ARGOMENTO!...
Sembrerebbe che "il nostro carissimo PSICONANO" sia arrivato a giocarsi quello che considera "l'asso nella manica" pur di tornare a tutti i costi alla guida "pulita(!?!)" di questa NOSTRA CARA DOLCE PATRIA!(quanta caro mi è il famoso detto un pò rivisitato: IL POTERE LOGORA CHI SENTE DI NON AVERNE MAI ABBASTANZA!) , e stavolta come?...: attraverso una raccolta firme che verrà effettuata nelle piazze del Bel Paese, il prossimo e non lontano weekend (con paventata ipotesi di arrivare a ben 5.000.000 di firme anche attraverso l'ultilizzo di sms!...MAH!!!).
Ovviamente l'intento, senza compromessi, è chiaro: arrivare a convincere Napolitano grazie all'ausilio di 5.000.000 di firme o giù di lì per mandare a casa gente che alla fine -credo- gli rimanga solo un pò "antipatica" che altro, e "potenzialmente" ririmettere ai posti che gli spettano (ormai ingiustamente, da un annetto e mezzo a questa parte!) i soliti "compagni" di partito e colleghi di coalizione persistentemente nello stato di pregiudicati e non solo!.
"Bene"!...a questo punto viene da chiedermi!: ma quindi, quando qualcuno che ci sta "particolarmente antipatico" riesce ad andare alla guida o comunque all'amministrazione di un qualcosa che rappresenti uno stato, una regione, un comune o chicchessia, è lecito e legittimo comportarsi allo stesso modo con questo, talora, ancor prima di insediarsi definitivamente "a palazzo": tanto se lo si fa, pensando di "agire in buona fede e soprattutto per il bene e la salvezza della Nazione e del prossimo suo come se stesso", non vedo quale problema di sorta ne possa nascere!
L'importante è che non stia "lì" colui che crei antipatia, sia esso BUONO, BRUTTO o INTELLIGENTISSIMO!
Ora NON per giustificare i vari governanti ed amministratori attuali (che ovviamente NON SONO ASSOLUTAMENTE da MEGLIO! -accidenti al PEGGIO!-), ma quando s'impegna seriamente, la magnifica definizione di PSICONANO sfido trovare chi gliela leverebbe!

Pasquale A. Commentatore certificato 12.11.07 02:35| 
 |
Rispondi al commento

Bla bla bla....sempre e solo bla bla bla !
Oltre al bla bla bla cosa si fa?
Si continua con il bla bla bla!
Bisogna fare e non sempre e solo "blaterare"!
Un modo per cominciare potrebbe essere il seguente.
A conclusione di ogni nostro commento d'ora in avanti riportiamo questo messaggio :
SE SERVE IO SONO PRONTA/o AL BOICOTTAGGIO"
In questo modo potremo capire qual'è la reale compattezza che possiamo avere attraverso la rete !
In questo modo faremo capire che esistiamo e siamo pronti a fare la nostra parte :in maniera legale e civile ma faremo la nostra parte !
Questo è un modo semplice efficace che non ha nessun costo attuabile da tutti....e funzionerà se c'è partecipazione!
In ogni caso se qualcuno avesse una proposta migliore ,concreta,fattibile la faccia che io abbandono la mia per la sua .
Per ora io concludo (e vi chiedo di seguire il mio esempio)questo commento e i prossimi che avrò occasione di fare con:
(clicca il nome)

"SE SERVE IO SONO PRONTA AL BOICOTTAGGIO"

Jessica Moh 12.11.07 01:30| 
 |
Rispondi al commento

Sia tu maledetto Cuffaro, per quello che hai fatto a Falcone. Sappi che quando ci sarà la rivoluzione, non ci sarà pietà per te. Sarai sgozzato, cosi come sono sgozzati i maiali tuoi simili.

leon pa 12.11.07 01:28| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

ma come cazzo si fa ad essere eternamente obbedienti per professione?
a dover subire un imposizione gerarchica? a dover sempre dire signorsì?
a vivere una vita al servizio? mai al comando, sempre da subordinati?
secondo me uno deve nascere per essere un servo. poi è chiaro che quando può esplode e sfoga tutte le sue frustrazioni sul primo malcapitato che gli passa sotto tiro.
ribellatevi, siate uomini, non caporali!
w gli uomini liberi, quelli che non devono mai dire signorsì al primo coglione che da' loro ordini!
aboliamo gli stati nazione, aboliamo le religioni, aboliamo le famiglie, siamo tutti cittadini liberi del mondo!!!


ma come cazzo si fa ad essere eternamente obbedienti per professione?
a dover subire un imposizione gerarchica? a dover sempre dire signorsì?
a vivere una vita al servizio? mai al comando, sempre da subordinati?
secondo me uno deve nascere per essere un servo. poi è chiaro che quando può esplode e sfoga tutte le sue frustrazioni sul primo malcapitato che gli passa sotto tiro.
ribellatevi, siate uomini, non caporali!
w gli uomini liberi, quelli che non devono mai dire signorsì al primo coglione che da' loro ordini!
aboliamo gli stati nazione, aboliamo le religioni, aboliamo le famiglie, siamo tutti cittadini liberi del mondo!!!


ma come cazzo si fa ad essere eternamente obbedienti per professione?
a dover subire un imposizione gerarchica? a dover sempre dire signorsì?
a vivere una vita al servizio? mai al comando, sempre da subordinati?
secondo me uno deve nascere per essere un servo. poi è chiaro che quando può esplode e sfoga tutte le sue frustrazioni sul primo malcapitato che gli passa sotto tiro.
ribellatevi, siate uomini, non caporali!
w gli uomini liberi, quelli che non devono mai dire signorsì al primo coglione che da' loro ordini!
aboliamo gli stati nazione, aboliamo le religioni, aboliamo le famiglie, siamo tutti cittadini liberi del mondo!!!


V E R G O G N A !!!

ANCORA UNA VOLTA TAFFERUGLI , SCONTRI VIOLENTI , RISSE ( SPORTIVE !!??) ...NERVI CHE SALTANO..ARMI DA FUOCO ISTITUZIONALI CHE SPARANO AD ALTEZZA D'UOMO ...CHE UCCIDONO ..QUESTA VOLTA UNA GIOVANE VITA SPEZZATA....DI UN POVERO RAGAZZO ,APPASSIONATO ALLA SUA LAZIO , CHE NON AVEVA IL VISO COPERTO DA UN CAPPUCCIO , COME INVECE TANTI, MA TANTI ALTRI , IN CENTIANAIA ,SUBITO PRONTI,ARMATI DI SPRANGHE DI FERRO, DI BOTTIGLIE MOLOTOV , A SCATENARE UN PUTIFERIO DI VIOLENZA E DISTRUZIONE ...MENTR PIANGONO I GENITORI ED AMICI DI QUEL RAGAZZO, I POLITICI FORMULANO CONDOGLIANZE , MA IL CLIMA DELLA RIVOLTA E' SEMPRE PRONTO AD ESPLODERE, AD OGNI OCCASIONE...CERTAMENTE LE COSIDDETTE OCCASIONI PIU' FACILI SONO QUELLE IN CUI VENGONO A CONFRONTARSI SQUADRE PER COMPETIZIONI SPORTIVE, MA VE NE SONO ANCHE ALTRE DI OCCASIONI, DI TIPO POLITICO ......LE SCENE SI RIPETONO COME IN UN FILMATO PRECOSTRUITO...SI INIZIA CON OFFESE ED INSULTI TRA OPPOSTE FAZIONI ...POI QUALCUNO PASSA DALLE PAROLACCE AI FATTI VIOLENTI ...INTERVENGONO LE FORZE PER L'ORDINE PUBBLICO , MA ECCO CHE GRUPPI FORMATI DA SOGGETTI INCAPPUCCIATI BEN ORGANIZZATI ED ARMATI, SPUNTATI D'IMPROVVISO TRA LA FOLLA DI MANIFESTANTI , SCATENANO L'INFERNO DI VIOLENZA E DANNEGGIAMENTI ,CON CONSEGUENTI CARICHE DEGLI AGENTI CONTRO LA FOLLA, ..PARTE UN COLPO FATALE .. UN MORTO...E PARECCHI FERITI.
..I POLITICI RICHIEDONO INDAGINI RIGOROSE SULL'ACCADUTO PER CONOSCERE LA VERITA' E PUNIRE I COLPEVOLI , MA LA COSA NON E' AFFATTO FACILE, NON E' AFFATTO SEMPLICE CHE SIA FATTA VERA GIUSTIZIA CONTRO QUEI VERI RESPONSABILI , CHE A TAVOLINO , GIA' PREPARANO I PRODROMI DI OGNI TRAGEDIA..IN CUI ALLA FINE IL MORTO NON E' CERTAMENTE UN INCAPPUCCIATO ED IL FERITORE E' UN AGENTE CHE HA PERSO IL CONTROLLO DEI PROPRI NERVI.

VERGOGNA , ABBIAMO ANCORA UNA VOLTA CALPESTATO E OFFESO OGNI SENTIMENTO DI CONVIVENZA CIVILE E DEMOCRATICA.

Rosario Margio Commentatore in marcia al V2day 12.11.07 00:34| 
 |
Rispondi al commento

è INCREDIBILE QUANTO MI DEVONO ROMPERE I C....ONI! A ME! E A MILIONI DI ITALIANI!GLI"SCAGNOZZI"! DI BERLUSCONI!AMAVO"REPUBBLICA",E LUI C'HA MESSO I SUOI "SCAGNOZZI!AMAVO L'"UNITà" E LUI STA FACENDO IN MODO CHE SE LA COMPRINO GLI ANGELUCCI(QUELLI CHE HANNO"LIBERO"!).ADESSO AMAVO CROZZA,E LUI CHI CI MANDA?TAORMINA! A FARE CHE?A CALUNNIARE! DI NUOVO! E PER L'ENNESIMA! VOLTA! LA MAGISTRATURA!TAORMINA!TESTA DI CAZZO! STAI ATTENTO!PERCHè "A ME"! NON ME NE FREGA UN CAZZO! CHE SEI UNO"SCAGNOZZO"! DI BERLUSCONI!IO UN GIORNO DI QUESTI, TI FACCIO PASSARE"UN GUAIO"! CHE TE LO RICORDI "TUTTA LA VITA"!A MAURIZIO DICO:"MAURIZIO...LO SO...SO TUTTO.MA TI PREGO!CERCA DI NON! VENDERTI! ANCHE QUELLO "SCALFAROTTO" è UN"RADICALE", CHE SUI MAGISTRATI,LA PENSA"ESATTAMENTE" COME "BERLUSCONI"! "COME"! FAI, A "RINNEGARE"! TUTTO "QUELLO CHE SEI"?GUARDA,CHE QUANDO CI SI"PROSTITUISCE" COSì,SI"PERDE" "ANCHE" L'"ARTE"! EH? IO TI "AVVISO".PERCHè?PERCHè TU SEI UN"VERO" ARTISTA!E MI DAREBBE UN "VERO" DOLORE,VEDERTI FINIRE: "UNO DEI TANTI SERVI DI BERLUSCONI".FINIRESTI IN DUE ANNI. ADESSO VADO SUL SITO DI DI PIETRO,PERCHè QUI,NON HO PIù SPAZIO, A PUBBLICARE UNA"LISTA" DI MAGISTRATI, MORTI: "IN NOME DELLA REPUBBLICA ITALIANA".LEGGI QUESTI NOMI,MAURIZIO.METTITI IN SINTONIA CON COSE...BELLE."PURE","ONESTE".E SARAI E "RESTERAI" "SEMPRE" "GRANDE"!

clararz(TimoteaBebé) 12.11.07 00:04| 
 |
Rispondi al commento

è INCREDIBILE QUANTO MI DEVONO ROMPERE I C....ONI! A ME! E A MILIONI DI ITALIANI!GLI"SCAGNOZZI"! DI BERLUSCONI!AMAVO"REPUBBLICA",E LUI C'HA MESSO I SUOI "SCAGNOZZI!AMAVO L'"UNITà" E LUI STA FACENDO IN MODO CHE SE LA COMPRINO GLI ANGELUCCI(QUELLI CHE HANNO"LIBERO"!).ADESSO AMAVO CROZZA,E LUI CHI CI MANDA?TAORMINA! A FARE CHE?A CALUNNIARE! DI NUOVO! E PER L'ENNESIMA! VOLTA! LA MAGISTRATURA!TAORMINA!TESTA DI CAZZO! STAI ATTENTO!PERCHè "A ME"! NON ME NE FREGA UN CAZZO! CHE SEI UNO"SCAGNOZZO"! DI BERLUSCONI!IO UN GIORNO DI QUESTI, TI FACCIO PASSARE"UN GUAIO"! CHE TE LO RICORDI "TUTTA LA VITA"!A MAURIZIO DICO:"MAURIZIO...LO SO...SO TUTTO.MA TI PREGO!CERCA DI NON! VENDERTI! ANCHE QUELLO "SCALFAROTTO" è UN"RADICALE", CHE SUI MAGISTRATI,LA PENSA"ESATTAMENTE" COME "BERLUSCONI"! "COME"! FAI, A "RINNEGARE"! TUTTO "QUELLO CHE SEI"?GUARDA,CHE QUANDO CI SI"PROSTITUISCE" COSì,SI"PERDE" "ANCHE" L'"ARTE"! EH? IO TI "AVVISO".PERCHè?PERCHè TU SEI UN"VERO" ARTISTA!E MI DAREBBE UN "VERO" DOLORE,VEDERTI FINIRE: "UNO DEI TANTI SERVI DI BERLUSCONI".FINIRESTI IN DUE ANNI. ADESSO VADO SUL SITO DI DI PIETRO,PERCHè QUI,NON HO PIù SPAZIO, A PUBBLICARE UNA"LISTA" DI MAGISTRATI, MORTI: "IN NOME DELLA REPUBBLICA ITALIANA".LEGGI QUESTI NOMI,MAURIZIO.METTITI IN SINTONIA CON COSE...BELLE."PURE","ONESTE".E SARAI E "RESTERAI" "SEMPRE" "GRANDE"!

clararz(TimoteaBebé) 12.11.07 00:04| 
 |
Rispondi al commento

APOCALISSE 22.2

Mi mostrò poi un fiume d'acqua viva limpida come cristallo, che scaturiva dal trono di Dio e dell'Agnello. 2 In mezzo alla piazza della città e da una parte e dall'altra del fiume si trova un albero di vita che dà dodici raccolti e produce frutti ogni mese; le foglie dell'albero servono a guarire le nazioni.

Schmeisser 28 11.11.07 23:53| 
 |
Rispondi al commento

Quelle facce di cazzo hanno provato a fare la stessa cosa che hano fatto a Giuliani e Aldrovandi. Si erano messi in testa che tanto con questa gente pecora si può fare tutto. Ma la gente si sta svegliando, per fortuna. Le mie cngratulazioni ai ragazzi che hanno partecipato, per così dire, alla manifestazione. E' l'unico modo di far capire ad una polizia sudamericana che VIVIAMO IN UN PAESE DI DIRITTO E DEVE RISPETTARLO!

Claudio Napoli Commentatore certificato 11.11.07 23:52| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

Gli scontri avvenuti oggi a Roma come negli stadi e nelle altre città sono il sintomo del malessere generale diffuso tra i giovani, malcontento contro le alte sfere politiche che ci governano e che oggi erano rappresentate dalle forze dell' ordine. Le stesse istituzioni che lasciano impuniti i criminali e uccidono gli innocenti. Lo dimostra il fatto che nelle rivolte avvenute quest' oggi non vi era più distinzione di tifoserie, erano tutti uniti a manifestare contro le istituzioni, conseguenza del malessere che ci pervade innescata oggi dall' uccisione di un innocente.

Veronica C. Commentatore certificato 11.11.07 23:39| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento

Sicurezza sociale e del lavoro una tragica e dolorosa calamità giornaliera Italiana. Siamo diventati una GRANDE Nazione una Repubblica Democratica grazie al sacrificio e la morte di milioni di TALENTI EROI. Alto il numero di persone PAGATO per una stupida guerra che ha datto VITA alla nostra Costituzione. Numero incalcolabile la perdita per l'insicurezza nel lavoro, troppe le perdite per fatti banali, oltre misura per ERRORI SOCIALI. Intollerabile per una GRANDE e CIVILE Nazione.
BASTA non possiamo continuare a dare FATICA, SUDORE, TFR e la VITA per NIENTE. Non possiamo continuare a MORIRE con un contrato USA e GETTA. Assolutamente TROPPO il prezzo pagato da noi popolo di SCHAVI OPERAI per ARRICCHIRE chi non vuole GARANTIRCI e darci NIENTE. NO e poi NO perchè non ci state tutelando, non ci state rispettando, non ci state proteggendo per la VITA, non ci mandate in pensione. CONDANNATI, VINCOLATI a VITA e LAVORARE stando ZITTI in perenne e costante INSICUREZZA sociale e nel lavoro. Politici, Industriali, Sindacati ADESSO il popolo dice BASTA con le parole. Per chi non HA ancora capito il popolo che lavora è l'operaio linfa della Nazione sé non lo CURI ogni cosa muore. PERilBENEdiTUTTI - ancora una volta ripeto PROTEGGETECI GARANTITECI un po di SVAGO negli STADI nelle discoteche e nelle strade perchè NOI siamo l'unica vostra risorsa. BASTA fateci LAVORARE e qualche volta divertire, fateci VIVERE tranquilli, assicurati, garantiti e dignitosamente RISPETTATI perché senza di NOI voi non siete NIENTE. Non si può morire per una banale discussione di tifoseria e tanto meno distrugere e dare fuoco per un TRAGICO ERRORE, questo è Inammissibile, Inaccettabile, Intollerabile per una Nazione garante dei DIRITTI democratici e civili. Signori politici volete governare ? sia ben CHIARO siete voi al servizio del popolo e il vostro compito è GARANTIRLO non di pensare solo ed esclusivamente di proteggere i vostri AFFARI.

Mario Flore 11.11.07 23:29| 
 |
Rispondi al commento

Ma vi rendete conto che quell'incapace di Vittorino Mineo ha fatto un telegiornale di 4 minuti (!)con un servizio su Michelangelo!!??
Ma chi lo ha scelto un simile incapace? Chi lo tiene al suo posto coi suoi tg ridicoli che di tutto parlano fuorché dell'informazione?
Gli altri tg intanto hanno iniziato un martellamento mediatico per criminalizzare gli ultras, quando l'assassinio di Sandri è avvenuto a un autogrill e solo dopo si è saputo che il giovane stava andando a una partita di calcio. E come al solito si è voluto salvare il capitale lasciando che nella protesta avvenissero partite di calcio. I soldi avanti tutto! Questo è il mondo dei valori del calcio! Parlano di valori?!Loro?!?! delinquenti che non ne hanno mai avuti, loro come tutti gli altri. Ma che ne sanno di valori? E che ne sa la polizia di quanto vale una vita? Questo è il paese dove si è abituata la polizia ad assassinare o pestare o macellare chi le pare senza che vi fosse pena, e anzi sotto la salvaguardia dei politici, il paese dove chi governa è abituato a corrompere, falsificare, mentire, rubare e imbrogliare senza alcuna pena, dove dei ministri idioti come Fini o Giovanardi o Bossi hanno fatto leggi idiote per mandare in galera gente che non ha fatto nulla di male, un paese dove si vendono vite, si calpestano diritti, si uccide la costituzione, si blocca la magistratura quando fa il suo dovere, dove l'unica lezione che si è data è che il delitto paga e la violenza è elogiata, il paese dove il calcio è stato il luogo dei più grandi misfatti tutti impuniti e dove la furia dei tifosi è stata compensata e resa impunibile perché sfogassero così la rabbia, l'ignoranza, la precarietà, la mancanza di valori, valori di gente tradita da politici arroganti e giornalisti venduti che hanno imposto come regola a un'intera generazione la loro immoralità e i loro interessi. Troppo facile attaccare gli ultras!! Ma quando ci sarà una resa dei conti della criminalità di stato?

leonardo v. Commentatore certificato 11.11.07 23:23| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

Finalmente il blog "consiglia" il video del delirio del giovane Totò Cuffaro.

Il problema è che i telegiornali non hanno trasmesso questo filmato ai tempi della campagna elettorale per le elezioni regionali in Sicilia. Alcuni la chiamano parcondicio, altri imparzialità, io direi che mandare in onda quel filmato sia doveroso affinchè i cittadini sappiano chi vanno a votare, che cosa pensava l'onesto Cuffaro dell'operato e delle opinioni di chi ha dedicato la vita, e a loro malgrado, la morte, a combattere la mafia.

Aldilà di questo, mi domando come possano i siciliani aver preferito Cuffaro, un indagato per mafia, alla moglie di eroe, Paolo Borsellino, un martire, un vero santo laico.

Mi dispiace dirlo, perchè amo la Sicilia, ma se la mentalità è questa, arrestare i boss non toglierà la miafia dalla sicilia. Preso un boss lo sostituirà un altro, più giovane e forse ancora più feroce. Spero di sbagliarmi, lo spero davvero con tutto il cuore.

Stefano Boselli 11.11.07 23:13| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Ricapitolando:

http://www.youtube.com/watch?v=3Bot-lUeMks

Max DeP 11.11.07 23:08| 
 |
Rispondi al commento

13, compreso il tuo "Scarso" che non mi fai mancare.

eheheeh! Hai l'aria della vecchia zitella impettita a cui rode tutto ciò che non la riguarda.

E' un problema che riguarda molte sciacquette che chiedono continuamente che si risponda alle loro domande insulse.

Con questa risposta non credo di essrmi fatto un nuovo nemico; era già un vecchio, acido, nemico.
Avrei preferito di meglio, ma di questi tempi, ci si deve accontentare.
Ciao caro

Max Stirner


Caro/a Max ti rispondo solo per educazione cosa di cui tu evidentemente sei completamente privo/a.
Io non sono né un vecchio né un nuovo tuo nemico.
A dire la verità non sono entrato in questo blog per farmi dei nemici ma piuttosto il contrario. Rispondendo in questo modo non fai altro che confutare le mie impressioni su di te.
Sei solo uno/a stupido/a arrogante e anche un'ignorante.
Ma questo è un tuo problema che non mi riguarda. Non rispondere alle domande che la gente, con la dovuta educazione pone a te come ad altri di questo blog (visto che forse siamo qui anche per confrontare le nostre idee e i nostri dubbi).Ti qualifica ampiamente.

Non ci tengo ad essere un tuo nemico figuriamoci un tuo amico .A proposito questo post non ha bisogno di risposta.

Ugolini Massimo


ugolini massimo 11.11.07 22:47| 
 |
Rispondi al commento

I FEROCI E LURIDI PEZZI DI MERDA CHE CI SONO STATI IMPOSTI "DEMOCRATICAMENTE" SONO FIGLI DELLA STRAGE DI VIA D'AMELIO: QUEL 19 LUGLIO IL TRITOLO CRIMINALE SALVò "LA DEMOCRAZIA" DI QUELLI CHE!!!
IN QUEL TEMPO ED IN QUEI GIORNI NESSUN "MASTELLA" DI TURNO AVREBBE POTUTO FERMARE PAOLO BORSELLINO, AL QUALE AVEVO CONSEGNATO LE PROVE DOCUMENTALI DELLA COMPROMISSORIERA FRA PARTECIPAZIONI STATALI (FINCANTIERI) E "COSA NOSTRA"!!!
DENTRO QUELL'INFAME CALDERONE, C'E LA STORIA DEI LAVORATORI DEL CANTIERE NAVALE DI PALERMO, OSTAGGIO DEL TRADIMENTO DELLA CIGL, DEL PCI POI PDS E DI QUEI SERVI CHE, DENTRO LA PROCURA DI PALERMO, CON LE ROZZE OMISSIONI DI RUTINE UCCISERO LA SPERANZA FIN DENTRO LE COSCIENZE DEI LAVORATORI E DELLA GENTE DI QUELLA BORGATA MARINARA CHE FIN DALL'ANNO 1982 SI OPPONEVANO A "COSA NOSTRA" ED AI SUOI COMPARI ANNIDATI NEI TUGURI SINDACALI E POLITICI!!
ERA UN "MODELLO CONSOCIATIVO" MOLTO PIU LURIDO DI QUELLO SCOPERCHIATO DAL PM LUIGI DE MAGISTRIS: ALL'INTERNO DI ESSO "COSA NOSTRA" ESERCITO IL CRIMINE CONTRO I MAGISTRATI E GLI UOMINI ONESTI PIU IN GENERALE, NELL'INTERESSE DI MOLTA DI QUELLA ACCOZZAGLIA, POLITICA, CHE ANCORA OGGI, DICE DI GOVERNARE IL NOSTRO PAESE NELL'INTERESSE DELLA COSTITUZIONE DEMOCRATICA. PRODI E BERLUSCONI SONO I VOLTI DELLA STESSA MEDAGLIA CHE CI FU IMPOSTA CON LE STRAGI DELL'ANNO 1992. AL DI LA D'OGNI RAGIONEVOLE DUBBIO LA STRAGE DI VIA D'AMELIO FAVORI QUEL "CONSOCIATIVISMO" CHE HA IL VOLTO DI PRODI. CHI LEGGE, PUO COMPORRE IL MOSAICO DEGLI INFAMI VOLTI CHE GODETTERO IL VANTAGGIO GIUDIZIARIO E POLITICO DI QUELLE STRAGI RIVISITANDO LA CRONACA, LA STORIA POLITICA ED I GOVERNI DI QUEL TEMPO, AGGIUNGENDO AGLI INCONFUTABILI ELEMENTI I VOLTI DI QUEI "napoletani" CHE, STRISCIAVANO NEI CORRIDOI DELLE STANZE DEL POTERE DI BETTINO CRAX!!!
CREDO CHE ORMAI SIA ORA DI COMINCIARE A COSTRUIRE UNA RIVOLTA DURA, CONTRO GL'INFAMI PROFITTATORI DEI BISOGNI DELLA GENTE, DELLA DIGNITà DEL NOSTRO PAESE E DELL'ONORE DELLA NOSTRA COSTITUZIONE DEMOCRATICa.

Gioacchino Basile 11.11.07 22:34| 
 |
Rispondi al commento

Un mezzo di informazione ha un dovere sopra ogni altra cosa che è l'informazione. Se non sa servire a questo dovere, può pure sparire.
Oggi è successa una cosa gravissima: un poliziotto ha sparato due colpi ad altezza uomo e ha ucciso un giovane, ne poteva ammazzare anche 2, visto che ce n'erano 5 in quella macchina e che quell'idiota non se n'è curato. Uno così dovrebbe essere immediatamente radiato da ogni corpo di polizia e sparire dalla circolazione perché è solo un assassino in divisa e non esiste divisa che possa permettere agli assassini di attaccare la popolazione civile a meno che non si sia in uno sporca guerra.
Ma il poliziotto che ha sparato è già stato assolto, non è stato nemmeno indagato, farà la ne di Placanica o di quelli che hanno pestato a morte in carcere un poveretto colpevole di niente.
Non si spara da 50 metri di distanza ad altezza uomo. Non si spara ad Arezzo come non si doveva sparare a Genova. Non si pestano i prigionieri a sangue fino alla morte. E quando queste orrende cose accadono, questo si chiama assassinio e chi è colpevole si becca 30 anni di carcere, non un encomio o una assoluzione preventiva o un premio in denaro o una promozione. Queste cose in Italia sono successe ma fanno la vergogna della polizia. Non si promuove chi ordina il pestaggio di centinaia di persone innocenti che dormivano. E se qualcuno promuove o lascia assolti gli assassini in questo paese o li difende merit che prima o poi si formi una grandissima rabbia che troverà su chi sfogarsi.
Ma quando accadono cose che sono indegne di un paese civile, il 1° compito di una televisione seria e di dare le notizie e questo la RAI e Mediaset non lo hanno fatto. E non lo sta facendo Rainews24 di Rai 3 che continua vergognosamente a dare il suo palinstesto come se non fosse successo niente, mostrando che errore vivente sia CorradinO Mineo e come tradisca la sua professione. Per tutti questi signori noi chiediamo il licenziamento in tronco per aver tradito questo paese.

viviana v. Commentatore certificato 11.11.07 22:31| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

La violenza del calcio è il giochino che vi danno perchè vi impegnate in profonde discussioni e seriosi dibattiti sui grossi problemi di questo momento! COGLIONIIIIIIIII!!!!!!!(non mi stupirei nemmeno se un giorno si scoprisse che era tutto organizzato) No alla distrazione di massa!!!! Bastaaaaa!!

Marino Masi Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 11.11.07 22:30| 
 
  • Currently 3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento

PER EVITARE ALTRE SITUAZIONI DEL CAVOLO.

PREGO TUTTI VOI DI NON FARE PRESTITI AL CONSUMO A NATALE.

NON SIETE OBBLIGATI AD INDEBITARVI PER UN CELLULARE O PER ALTRE CAZZATE.

CAPISCO SE VI SERVA IL FRIGO O LA LAVATRICE MA NON PER LE TV LCD I TELEFONINI LE VACANZE CHE NON VI POTETE PERMETTERE.

NON ENTRATE NEL TUNNEL DELLO STROZZINAGGIO DI STATO. LEGGETE ATTENTAMENTE I CONTRATTI DI PRESTITO AL CONSUMO RECATEVI PRESSO UN'ASSOCIAZIONE DEI CONSUMATORI MEGLIO SE DI UNA GRANDE CITTA'.

CHI HA LA CASA PENSI MEGLIO TENERMI LA CASA O SE SALTO UNA RATA SI QUATRIPLICA IL DENARO DA RESTITUIRE?

CHIEDERE PRESTITI O MUTUI HA UN VALORE ED HA UN RISCHIO. VOI NON SAPETE SE DOMANI VI PIAZZANO UN INCENERITORE O UNA CENTRALE ELETTRICA A OLIO COMBUSTIBILE O UN RIPETITORE DI LATO A CASA E VI RITROVATE CON UN TUMORE SENZA SOLDI PER PAGARE PRESTITI O MUTUI PEGGIO SE IL TASSO DI CAMBIO SALE.

IL DENARO HA UN COSTO NON FATEVI FREGARE!

Vincenzo Mazzotta Commentatore in marcia al V2day 11.11.07 21:58| 
 |
Rispondi al commento

Oggi è morto un ragazzo (non importa per quale squadra tifasse) in un autogrill ucciso da un colpo di pistola di un poliziotto.
Alcune cose riguardo l'accaduto mi lasciano perplessa:
- Come fa un proiettile che dicono sia stato sparato in aria a raggiungere un ragazzo dentro ad una macchina?
- Quale tipo di fatalità permette allo stesso proiettile di partire da un lato di un autogrill, superare senza colpire ostacoli due corsie doppie di autostrada, giungere all'altro autogrill e sparire dopo aver colpito un ragazzo nella testa?
- Perchè fra tanti ragazzi che si sono scatenati in una rissa viene centrato quello che è in macchina?
- Come mai l'episodio sembra tanto simile a quallo del poliziotto ucciso nella scorsa stagione; cambiano solo le modalità e l'efferratezza che si percepisce visto che i ragazzi coinvolti sono molti meno?
Mi viene da pensare che si cerchi di dare addosso alla polizia e gli altri organi di tutela dell'ordine solo perchè i tifosi troppo oltranzisti non vogliono essere gli unici capri espiatori di un mondo-calcio che oramai stà crollando. In effetti come non essere daccordo con i cori di accuse fatti soprattutto verso le televisioni dagli ultrà di tutta Italia? Sono le televisioni che fanno il cattivo ed il brutto tempo in questo ambiente (come in molti altri) Inoltre ritengo che far continuare a giocare questa giornata da parte della Figc e Lega calcio sia un atto da "fifoni", di pessimo impatto con il pubblico non solo tifoso.
Stanno forse cercando un pretesto per scatenare una rappresaglia tra tifosi e forze dell'ordine per evitare più mirate responsabilità da parte degli organi che governano il calcio?
Questo è quello che penso sull'intera faccenda e mi perdonino tutti coloro legati al povero Gabriele che non doveva essere ucciso.

katia bonella 11.11.07 21:57| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

21:32 Veltroni: "Non è come Genova ma la vicenda è strana"
Veltroni, da Cracovia, ha risposto ad una domanda chi gli chiede se quanto sta accadendo è paragonabile ai fatti di Genova durante il G8: "Non hanno le dimensioni di Genova quello che sta accadendo. In ogni caso tutta questa vicenda è strana, come è strana la dinamica della morte del ragazzo. La società - ha concluso Veltroni - si deve liberare della violenza che si sta impadronendo di troppe sedi e luoghi della vita".


antonio de curtis 11.11.07 21:56| 
 
  • Currently 3.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

@Massimo G.
______
dai Ettore per favore come puoi dire che ha sparato per uccidere?
sicuramente ha sparato "male"ma non con l'intenzione di uccidere.
Neanche rambo sarebbe riuscito a centrare da una distanza così un uomo seduto in auto e con la medesima in movimento
______

Non ho mai detto che ha sparato per uccidere, e neanche per colpire, (o almeno non voleva colpire quello in macchina...)
Affermavo solo che non ha sparato in aria...

Se vuoi spaventare una folla una cosa è che spari in aria, un'altra che spari leggermente sopra le teste...e loro sentono il sibilo del proiettile nelle orecchie...poi se sbagli la mira...

Intendo dire che ha fatto una smargiassata e c'è scappato il morto...Ma il grave su cui ponevo l'accento nel post di prima è stato il tentativo di copertura e di far sparire le prove ("non si è trovata l'ogiva e non si è certi che sia la sua la pistola che ha sparato il colpo mortale"... dichiarazioni del funzionario della questura...)

Nemmeno capranica secondo me sparò per uccidere, sparò alla cieca ed in preda al panico, ammesso che sia stato lui...ci sono molti dubbi in proposito...

E.C.




Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori



Trackback

Qui sotto puoi visualizzare altri blog che stanno scrivendo di questo post.

Se hai un blog e hai pubblicato una tua opinione relativa a questo post puoi utilizzare il trackback per segnalare il tuo intervento perchè venga inserito in questo spazio. In molti blog puoi infatti inserire il link che trovi qui sotto in uno spazio apposito durante la pubblicazione del tuo post.

Indirizzo da utilizzare per il Trackback di questo post:
http://www.beppegrillo.it/cgi-bin/mt-tb.cgi/774.

I post di altri blog che fanno riferimento al post Pregiudicati in Parlamento, mafiosi in carcere:

»      Io, sono d'accordo con il camorrista? da IL CRISPANESE
Un giorno di qualche anno fa, mi trovavo dal Pescivendolo, presi tre quarti d'alici, dato che a me piacciono sia à n?turtiero con l?odore di salvia, sia fritte sale e pepe. Nel frattempo che il Pescivendolo mi stava spicciando e io mi lamentavo dei pol... [Leggi]

10.11.07 20:59

» Intervista a Lirio Abbate, giornalista antimafia da Qui Livorno Libera - VideoBlog
Intervista da Rai News 24  su Youtube ... [Leggi]

10.11.07 22:52

» Gli amici dei mafiosi stanno in Parlamento? da Vota le idee
Gli amici dei mafiosi stanno in Parlamento? Si No View Results  Loading … Questa volta voglio porvi un quesito  secco e veloce cui mi piacerebbe rispondesse il maggior numero di persone possibile. Tutti siete arrivati qui l... [Leggi]

11.11.07 07:45

» Il Processo a Marcello Dell’Utri.Libro scaricabile da http://lineagoticafight.blogspot.com/
Il Processo Palermitano a carico di Marcello Dell’Utri è stato un punto di svolta nella scena politica degli ultimi anni. Per la prima volta un alto esponente politico è stato riconosciuto colpevole di”concorso esterno in associazione mafiosa”. In u... [Leggi]

11.11.07 18:45