Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Free Tibet


Dalai_Lama.jpg

Il Dalai Lama mi ha onorato di un incontro privato a Milano. Il Papa non ha voluto riceverlo, il presidente Napolitano neppure, Prodi è dato per disperso e il dalai-lema non lo vuole alla Farnesina. Camera e Senato non hanno ritenuto di doverlo ospitare ufficialmente. La Moratti ha deciso di usare prudenza, lo vedrà, ma insieme ad altri premi Nobel per non dare troppo nell’occhio. Dicono che si vestirà da monaca di clausura per non farsi riconoscere. Solo Formigoni, onore al merito, lo vedrà in via ufficiale. Siamo al trionfo della viltà. Il Dalai Lama è anche premio Nobel per la pace, oltre che guida spirituale dei buddisti tibetani e massima autorità temporale del Tibet.
Quando la Cina era solo comunista il Dalai Lama veniva ricevuto da tutti, ora che la Cina è ipercapitalista il Dalai Lama è oscurato. Il dio denaro è la più forte tra le divinità italiane. Templi in suo onore sono presenti al centro di tutte le città, sono le nuove chiese: le banche, le assicurazioni.
Uno degli uomini più importanti del mondo è trattato come un cane in Chiesa. La Confindustria è salva, l’Italia un po’ meno. Che differenza c’è tra la democrazia cinese e la nostra? Una sola, da loro la pena di morte è esplicita, ti sparano. Da noi ti isolano, ti diffamano, ti trasferiscono. Solo se è necessario ti ammazzano. E’ una dittatura buona. L’omicidio è solo l’ultima risorsa.

Free_Tibet.jpg
Cicca il video

Il Dalai Lama in Cina è cancellato dalla Rete, se inserisci il suo nome sui motori di ricerca non lo trovi, in Italia questo non è ancora possibile. E la Rete parla di lui, mentre gli altri media minimizzano, tagliano, disinformano.
Il Dalai Lama mi ha regalato una sciarpa bianca, gli ho promesso che sarò per lui il Richard Gere italiano per la liberazione del Tibet. L’ho visto un po’ perplesso forse perchè sono più bello di Richard. Il blog farà il possibile per dare informazioni sul Tibet. Per un Tibet libero. Conto sul vostro aiuto.

Scarica l'ultimo numero del magazine Scarica "La Settimana" N°48-vol2
del 2 dicembre 2007

7 Dic 2007, 13:16 | Scrivi | Commenti (2684) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

Viaggio nel tempo dove Dio ci ha collocati ! Essere la chiesa, ma, non essere nella chiesa !

SEGUIRE LA VIA DI CRISTO, LA VIA DELL’AMORE INCONDIZIONATO !

Papa Benedetto XVI, con le sue dimissioni, assurge a vero Eroe contemporaneo mondiale dell’essere la Chiesa, ma, non essere nella chiesa, sua Santità si è immolato ( simbolicamente ) sulla Croce, come, Gesù Cristo.
( La Donna e L’Uomo sono le due stesse cose complementari della stessa cosa L’Una all’Altro ! )
( Signore, mi hai chiamato a questo, per le identità Religiose Spirituali! )
Quando le cose sembrano impossibili, proprio perche a noi sembrano impossibili noi rinunciamo.
Si propone, l’alternativa spero risolutiva al problema per la Amorevole Salvezza dell’umanità, visto il rifiuto fino ad oggi di dare seguito alla Consacrazione della Russia al Sacro Cuore Immacolato della Vergine Maria Madre di Gesù Cristo.
Ognuno di noi può, nel proprio Cuore, fare questa Consacrazione al Sacro Cuore della Vergine Maria, dopo aver consacrato se stesso, può quindi offrire al Suo Cuore Immacolato la Russia, Israele e il mondo intero.
Devozione di Tutti i Figli di DIO sulla Terra alla Consacrazione della Russia al Sacro Cuore Immacolato della Beata Vergine Maria Madre di Nostro Signore Gesù Cristo.
Che la Consacrazione abbia luogo e Valore, lo voglia la Vergine Maria Madre di nostro Signore Gesù Cristo, in nome del Padre della Madre del Figlio e dello Spirito Santo, amen.
Con la conversione della Russia come di tutti i Vescovi del Mondo, avverrà la realizzazione della Pace, lo voglia la Santissima Vergine Maria Madre di nostro Signore.
IN NOMEN PATRIS, ET MATER, ET FILIUS ET SPIRITUS SANCTI, AMEN.
Noi Umani Figli di DIO, prostrati, ai piedi di nostra Madre Santissima Signora Beata Vergine Maria Madre di nostro Signore, noi, prostrati preghiamo !
IL REGNO DI DIO E’ DENTRO DI NOI. ( LEV TOLSOJ )
L’Umanità mondiale spirituale Universale s

Giovanni Ioannoni 05.03.13 01:44| 
 |
Rispondi al commento

Il Tibet libero credo sia patrimonio di tutti e di ciascuno ... mi auguro che succeda ... al più presto possibile.

Sergio Bu (), Milano Commentatore certificato 01.03.13 21:08| 
 |
Rispondi al commento

Leggo questi commenti e capisco che le persone vedono solo quello che vogliono/gli fa comodo/si convincono di dover, vedere. Vedo opposizione, vedo rossi e neri, vedo noi e loro. Ma è ora di smetterla di giocare a soldatini. E' ora che si capisca il vero significato di mondo. Il mondo è UNO ed è di TUTTI. UNO E TUTTI CONTEMPORANEAMNETE. Ognuno di noi esseri umani ha la fortuna di esistere, vivere e poter sorridere. E questo ci è permesso solo ed esclusivamente grazie agli ALTRI. NOI siamo TUTTI. L' IO esiste grazie al VOI e non viceversa. Mi chiedo allora piangiendo e con molto rammarico perchè tutti noi abbiamo un innato bisogno ad essere egoisti?
PERCHE'? Credo per paura della morte.
Ma dobbiamo sforzarci di vivere sentendoci in dovere di rendere grazie all'altro, chè solo grazie all'altro che noi esistiamo. Apriamo i nostri cuori, vogliamoci bene. Siamo un unica grande famiglia che vive in unica grande casa. Ci sono montagne ed oceani, ma se entrambi possono essere attaversati questo significa solo una cosa: NON ESISTE UN LIMITE CHE SEPARA UN UOMO DA UN ALTRO UOMO!
Basta violenza e basta guerre. Sì al dialogo civile fatto di rinunce e comprensione.
AMIAMO GLI ALTRI ED AMEREMO NOI STESSI.

Pietro Valli 30.07.12 13:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

attenzione alla situazione tibet..potrebbe essere solo un pretesto per mettere l'opinione pubblica contro la cina per promuovere la guerra nel 2012..la cina da anni nn vuole assoggettarsi al'imperialismo economico anglo-americano, inventano pretesti per ogni guerra..afghanistan"torri"falso,Iraq"armi di distruzione di massa"falso,iran"pericolo nucleare"falso, cina "nobel in carcere-tibet"falsi..svegliatevi..l'america e gli alleati sn i veri terroristi della storia moderna..basta guardare il parlamento americano..dietro la sedia del presidente ci sono due quadri ai lati..nel quadro ci sono i "fasci" simboli del fascismo...il culto del sole che nasce"obama""mao""hitler"tutti qste pedine vengono puntualmente portate al governo per portare rovina e morte..ciao

marco privitera 10.11.10 13:16| 
 |
Rispondi al commento

piutosto cercate di risolvere i problemi del vostro paese la corruzione la mafia i politicanti
il vostro amatissimo psiconano, e mille altre.. se ci riuscite. prima di occuparsene quello degli altri. altrimenti sarei costritto a definirvi degli deboli incapaci che sapete solo stare dietro a un computer a protestare

junjie he (davide769) Commentatore certificato 08.08.09 00:37| 
 |
Rispondi al commento

"free tiber" questa frase ormai è dimentato una moda, la maggio pate della gente non sa nemeno dove si trova il Tibet e la sua storia, la regione di Tibet, occupa un'area grande quarto di tutta la Cina, (2,5 milioni di km quadrati)e ospita 6 milioni di abbitanti sia tibetani che cinesi. in confronto l'Italia ha circa 300'000 km quadrati! credete che la Cina lascerebbe un pezzo cosi grosso del suo territorio? siete veramente dei geni, poi sapete che la CIA un tempo ha rapinato alcuni giovani tibetani li ha addestrati e poi rimandati in Tibet poi successivamente ha fornito armi e munizioni ai Tibetani? e in molti eventi li hanno utilizzati? tutto questo non è reso ufficialmente ovviamente.
Dire Tibet libero significa altri spargimenti di sangue sia delle vite dei tibetani che dei cinesi. perchè è impossibile che la Cina lasci andare un quarto del suo torritorio..
l'unica opzione è convincere a Dalai Lama a trattare con il governo cinese e di rinunciare all'indipendenza e il governo cinese di non inferire la religione, la politica etc. in Tibet. questo secondo me è la soluzione migliore. tra l'altro il Tibet senza l'aiuto del governo cinese sarebbe stata li a marcire senza un futuro.

he junjie 08.08.09 00:17| 
 |
Rispondi al commento

Pensare che hanno il coraggio di commemorare l'olocausto degli ebrei dicendo:"ricordare perchè non si ripeta "
Forse intendono dire che non deve ripetersi con gli ebrei e che il resto delle minoranze sono predestinate allo sterminio .
www.fusionworld.altervista.org per non arrendersi mai .

mondo marcio 04.05.09 18:01| 
 |
Rispondi al commento

Sinceramente mi sono sorpresa di vedere il banner con "freetibet"
Perchè?
perchè è chiaro che nessun tipo di occupazione dovrebbe essere accettata.
Pero è chiaro, allo stesso modo, che un capo religioso è sempre un capo religioso.
...e l'ingerenza della CIA nelle questione del tibet libero?
Non voglio giustificare l'occupazione militare di un paese, però neanche riesco a pensare che questo capo religioso è l'unico "buono" in mezzo a tutti questi stronzi spirituali.
A questo proposito consiglio la lettura di un fumetto che potrebbe fornire, anche a te Beppe , una prospettiva differente.Il nome del fumetto è Ikkiù.

barbara c. Commentatore certificato 23.10.08 13:00| 
 |
Rispondi al commento

Qui, si fa tanto di parlare di "Amore Cristiano" di pregare...ma Diamine! Anche questa mi pare un imposizione..io sono cattolica, ma credo di aver aperto un attimo gli occhi..perchè pensare che dobbiamo pregare CRISTO perchè li aiuti?
i Tibetani non credo siano Cristiani, potrebbero chiederci di pregare il loro Dio perchè li aiuti...pregare qui serve a poco e le religioni sono tante...perchè dobbiamo sempre metterle in mezzo? per Diana! (ci metto anche un pò di politeismo!)qui bisogna agire! in nome del rispetto UMANO e tra esseri UMANI che dovrebbe essere alla base di tutto ci deve stare!
rispetto a aiuto che deve esistere per tutti e tra tutti! siano cristiani, mormoni, buddisti e patagarri!!!(?).
se siamo dove siamo è perchè la religione è stata unita alla politica! dobbiamo riuscire a metterci in testa che politica non è religione!chi integra queste due cose si ritrova a vivere in un regime come quello musulmano, che non conosce e mai ha conosciuto regimi politici ufficiali a meno che non fossero saldamente collegati ai principi del Corano!
quindi, aiutiamo il tibet! ma pregare (o meglio, sbandierare di pregare) non serve a niente!
dobbiamo agire e aprirci ad un confronto!e manifestare tutti insieme per la sua liberazione! tante voci che si alzano in nome del RISPETTO UMANO e non di Dio...
Scusate lo sfogo...

Sara B., pistoia Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 17.10.08 01:17| 
 |
Rispondi al commento

Prendiamola come coincidenza
ma vuol dire che mi segui
guarda il video
http://it.youtube.com/watch?v=qc1Vi118wxs

è stato editato proma del tuo appello

comunque l'importante è fare qualcosa

ciao

mario rossi 07.08.08 17:21| 
 |
Rispondi al commento

*****FREE TIBET****LIBERO TIBET*****
*****LIBERO DALLA TIRANNIA MILITARE*******

<.I più BECERI DITTATORI..stranamente tutti militari...noi li abbiamo nelle nostre città..
programma P2..in atto..AFFANCULO generali e colonnelli..

Tanja Gagliardi, Trieste Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 06.08.08 01:39| 
 |
Rispondi al commento

Chissà, come mai il Dalai Lama, dà così tanto fastidio, eppure a me piace moltissimo, ho un libro di suoi pensieri, che qualche volta leggo, e mi fa molto piacere, perché sono molto belli.. é molto bello, come libro..
Mi piace moltissimo, davvero, non a caso lui é il Nobel per la pace..
Beh, ad ogni modo, lo reputo un grande saggio, e poi, pensare che é anche vegetariano..!!


basta co' sto freetibet. ma non vi rendete conto che è tutta una strumentalizzazione anticomunista e filoamericana?
perchè da 50 anni non siete stati mai capaci di indignarvi altrettanto dicendo:
FREE PALESTINA
FREE IRAQ
FREE COREA...
siete tutti dei filoamericani e imperialisti VERGOGNATEVI
W la CHINA comunista... AH AH
PS beppe mi stai deludendo profondamente

sad bravo 09.07.08 13:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

grande beppe, continua così!
TIBET LIBERO E NO ALLE OLIMPIADI DI PECHINO

Matteo Lugli 27.06.08 22:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ciao Grillo ti prego guarda questi due video
ti prego ti prego
c'è un modulo da inviare alle carico dello stao italiano

ciao grazie


http://it.youtube.com/watch?v=qc1Vi118wxs

http://it.youtube.com/watch?v=y9KptvFWYvo

http://fattinonparole.land.ru/index.html

mario rossi 20.06.08 18:15| 
 |
Rispondi al commento

SCRIVERE ANCHE ALLE ALTE CARICHE DELLO STATO ITALIANO PER COSTRINGERLI A PRENDERE UNA POSIZIONE


http://it.youtube.com/watch?v=qc1Vi118wxs

http://it.youtube.com/watch?v=y9KptvFWYvo

http://fattinonparole.land.ru/index.html


Siamo due ragazzzi italiani che vivono in India vicinissimi al Dalai Lama.
Abbiamo scritto un piccolo libro,120 pag, sulla reale situazione vista da Qua!
Vorremo diffonderlo in Italia!!!
Possiamo collaborare? Abbiamo bisogno di supporto, non in denaro, ma di suggerimenti per diffonderlo prima delle Olimpiadi!!!
Aiutateci, vogliamo raggiungere lo stesso scopo!!
Contattateci, il libro e` finito, anche la cover e retro.
Serve solo un aiuto su come muoverci per distribuirlo, aspettiamo a stamparlo, a nostre spese, come forma di beneficienza, prima di farlo, vorremmo sapere quante copie fare e dei ragguagli in merito.
NON ASPETTATE A RISPONDERCI, I TEMPI SONO MOLTO STRETTI
GRAZIE
Ivana e Roberto Rivola
(il nostro numero indiano, se vorrete anche telefonarci e`: 0091 981 6783702)

Ivana Buratti 14.06.08 08:13| 
 |
Rispondi al commento

bravo beppe per il tibet ma facciamo qualcosa per i terremotati ed anche per quelli che in italia specialmente in umbria vivono ancora nelle baracche, san francesco avrebbe preferito che ricostruissero prima le case a loro che la vbasilica, pue essendo bellessima e punto d'inconto e d'amicizia fra persone di tu8tte le religioni.

adriano busata 29.05.08 13:17| 
 |
Rispondi al commento

Solo una domanda: ma come mai i no global sempre così solerti quando si tratta di andare gratis a giro per il mondo non sono andati in tibet a protestare? e dove sono tutte le bandierine arcobaleno della pace? Chissà perchè non se ne vede + una? Forse perchè dovrebbero anadar contro i sinistrorsi come loro? Forse è troppo facile essere un comunista in un Paese democratico che in uno comunista? hanno pura di far la fine del cugino Togliatti che è tornato "con i poedi in avanti" dalla visita nella Madrepatria Russia?

sonia lenzi Commentatore certificato 21.05.08 15:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Penso che ogni forma di prevaricazione abbia la pretesa di scendere dall alto per darsi una giustificazione ..... Poveri noi ricordiamoci che da là solo il Signore può tutto e di noi si vergogna .....

leandro Moro 19.05.08 21:30| 
 |
Rispondi al commento

Ti considero un uomo fortunato per aver potuto anche solo avvicinare il Dalai Lama.
E' semplicemente vergognoso che non venga ricevuto in circostanze ufficiali.
Fanno paura gli uomini come lui, da sempre.
E sono la nostra unica speranza.

Elena Giacomelli 12.04.08 11:44| 
 |
Rispondi al commento

Complimenti per la bella iniziativa in controtendenza.

A Milano, in dicembre all'ex "Palatrussardi", c'erano almeno 15.000 persone ad ascoltare la conferenza pubblica del Dalai Lama.

Per fortuna esistono ancora tanti Italiani in cui sperare, per costruire un mondo migliore, lontano dalle logiche del dio consumismo e del dio denaro.

Carlo Scevola 11.04.08 13:07| 
 |
Rispondi al commento

Tutti i potenti della terra che si identificano appartenenti a paesi "civili" dovrebbero vergognarsi di non aver preso ancora una decisa posizione in merito alla questione Tibet, anche a costo di andare contro i governanti di quel paese: ma siamo proprio sicuri che esistano paesi "civili" da queste parti?
Noi comuni cittadini potremo minacciare di non guardare le Olimpiadi: potrebbe ripercuotersi sugli sponsor e, di conseguenza sugli organizzzatori.

Giuseppe Casu 10.04.08 18:21| 
 |
Rispondi al commento

Buongiorno......

Vi mando una preghiera che ho scritto per i Monaci e il popolo Tibetano, credo che le nostre preghiere e la nostra Energia possa contribuire ad esorcizzare il male e a far Brillare la Luce Divina..... Spero che faccia il giro del Mondo e che tutti insieme riusciremo a fermare al più presto tutte le crudeltà dell'uomo senza fede che vive ancora nelle tenebre.
La Luce e L'Amore Assoluto, presto Trionferà.
Un abbraccio
Ornella

LA NOSTRA ENERGIA UNITA ALL'ENERGIA UNIVERSALE PUO' COMPIERE MIRACOLI
...FRATELLI...UNIAMOCI...E CHE DIO CI ASSISTA...

Ieri ho pregato, oggi pure e continuerò anche domani. Chiedo anche a te di unirti in preghiera
per i monaci e il popolo Tibetano, affinchè non si sentano soli. Doniamogli la nostra Energia, la nostra speranza,
il nostro supporto, la nostra fede, il nostro Amore. Loro lo sentiranno.

Soprattutto preghiamo per coloro che li stanno uccidendo, affinchè la nostra preghiera possa far breccia
nei loro Cuori e compiere il miracolo della conversione verso l'Amore.

Ogni uomo che uccide, uccide se stesso.
Uccide la speranza, uccide la pace, uccide la bellezza della vita.
Tutti insieme, per loro, sopratutto per loro, PREGHIAMO.
Ogni animo che si risveglierà dal torpore delle tenebre sarà nuovo combattente. Ma di pace.
(Vedi il grande SAN PAOLO).

Passo dopo passo usciremo da questo Mondo incerto, acquisiremo più forza, più coraggio, più consapevolezza.
Il nuovo Mondo è alle porte.
Per tutti noi ci saranno solo cose belle.
Uniti sempre e comunque dall'unica cosa che da senso alla nostra vita. L'AMORE.
La nostra fede unita alla fede di tutti i fratelli del Mondo è la nostra salvezza.

Ornella
Love and Light

Ornella Lo Giudice 09.04.08 18:11| 
 |
Rispondi al commento

BEPPE COME AL SOLITO SEI UN GRANDE!!!!!!!!!

che tenerezza il Dalai Lama e, soprattutto che tenerezza tuTti quei poveri uomini e donne che ogni giorno muoiono, vengono torturati o ancora segregati per il solo fatto di voler essere LIBERI......!!!!!!!!!

Alessio Q. Commentatore certificato 09.04.08 15:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

preferisco essere impopolare che populista.
boicottare le olimpiadi, anche se puo' sembrare attraente dal punto di vista mediatico e simbolico, colpisce innanzitutto le persone che c'entrano meno di tutti: gli atleti.

queste persone, DI TUTTI I PAESI, si allenano da una vita sognando questa competizione con uno spirito ed un'abnegazione che verrebbero frustrati dal boicottaggio.

che invece dal punto di vista politico non risolverebbe niente. e questo lo sappiamo tutti. un governo, come quello cinese, che non esita a sparare in piazza ai suoi stessi studenti durante una manifestazione politica, cosa credete che fara' quando pochi atleti e poche nazioni aderiranno ad un boicottaggio alle olimpiadi? o anche se TUTTE le nazioni aderissero?

tirera' dritto.

se vogliamo protestare contro il tibet facciamolo senza colpire una manifestazione sportiva che peraltro e' una delle poche che gli atleti fanno veramente per la gloria e non per gli stipendi milionari.

pensateci su.

nicola ferraris

nicola ferraris 07.04.08 22:56| 
 |
Rispondi al commento

Vi invito a leggere la lettera del monaco rev. Nisshin della scuola buddista Hokkekyoshu,"I colori del Tibet" che troverete cliccando su questo link.
http://www.hokkekyoshu.it/index.html
Grazie, Giusy Abrelam

abrelam a. Commentatore certificato 06.04.08 21:15| 
 |
Rispondi al commento

Il Tibet è un polmone di pensiero dell'umanità, esattamente come l'Amazzonia è il polmone verde del mondo... Vogliono toglierci il respiro, quello fisico, ma anche quello del pensiero, della libertà, della cultura.. Vogliono che l'uomo non pensi più liberamente, ma sia solo loro strumento. La Cina con il Tibet non è che un caso esemplare, terribile, con la sua "rieducazione" dei poveri Tibetani, di ciò che più o meno sommessamente sta succedendo ovunque; un esempio di un potere che vuole avere sudditi, e non cittadini, schiavi e non lavoratori, automi e non uomini pensanti.. Bisogna farsi sentire! Tibet Libero!!!

Luca Senatori Commentatore certificato 05.04.08 16:15| 
 |
Rispondi al commento

TASHI DELEK (TASHI è un augurio che significa che la buona sorte ricada su coloro a cui si rivolge il saluto.DELEK vuol dire Pace, Pace Universale. Riguarda la persona e la famiglia. E' un augurio di liberazione dall' ignoranza e dall'attaccamento alle illusioni della realtà che sono alla base della rabbia e dell'odio.) a tutti gli esseri impegnati ad aiutare la giusta cusa, vorrei sottolineare che i cinesi non sono persone malvage...il loro problema , come lo è per tutti , è il governo...molti cinesi in italia e nel mondo fuori dalla cina sono attivi nell'aiuto al free tibet e ai diritti umani...
Namaste

miki montanari 04.04.08 13:07| 
 |
Rispondi al commento

Free Tibet!!!!!!!!!!!!!! Ma soprattutto... free China!!!

Luigi Trigari 03.04.08 19:25| 
 |
Rispondi al commento

GRAZIE BEPPE.
spero che il grido d'aiuto di questa povera gente possa invadere le menti delle persone che contribuiscono.. spero che tutto il male venga rigettato come una bomba su coloro che non rinunciano.. lo spero.. perchè altrimenti il cuore del mondo soffrirà ancora tanto..e morirà lentamente..
spero vivamente che finisca l'incubo iniziato..

basta lotte..

elisa zini 03.04.08 17:24| 
 |
Rispondi al commento

L'ONU ha le mani legate ! il problema è questo.. il Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite è composto da 15 rappresentanti..5dei quali sono innamovibili (USA Russia Francia G.B. e per finire la nostra Cina) ogni risoluzione per essere adottata dal C.di S. deve essere approvato con maggioranza di 2/3!il problema è che i 5 stati fissi hanno il potere di VETO! se il Consiglio quindi adottasse la qualsiasi azione questa sarebbe subito stoppata dal veto della Cina! è un'indecenza la Comunità Internazionale è formata da c.a. 180 Stati e solo5hanno realmente il potere politico! siamo nel 2008 non nella preistoria! Free Tibet

Andrea Paradiso 02.04.08 18:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

CIAO A TUTTI,SONO CRISTINA HO 24 ANNI
PER COSTRUIRE LA PACE DOBBIAMO METTERE IN PRATICA I VERI VALORI DELLA VITA.
"AMA IL PROSSIMO TUO COME TE STESSO"
"AMATEVI GLI UNI GLI ALTRI COME IO VI HO AMATO" CRISTO.
UN GIORNO DOVREMMO RENDERE CONTO A LUI, GLI SAREMO DI FRONTE CI CHIEDERA' COSA ABBIAMO FATTO DELLA E NELLA NOSTRA VITA...SE ABBIAMO AMATO E RISPETTATO NOI STESSI E GLI ALTRI, PERCHE' SOLO ACCETTANDO LE NOSTRE MISERIE E FRAGILITA', POSSIAMO ACCETTARE QUELLI DEGLI ALTRI. TUTTI DOBBIAMO FARCI UN ESAME DI COSCIENZA E SOPRATTUTTO CHI E' IN ALTO NEL POTERE PERCHE' STA LI' FIN QUANDO DIO GLIELO PERMETTE E POTREBBE FARE TANTO PER IL BENE DI TUTTI, SE SOLO VOLESSE,MA DEVE SCIEGLIERLO...E' UNA GRANDE OPPORTUNITA' CHE GLI VIENE DATA “NON SIAMO ONNIPOTENTI E IMMORTALI”. BASTA CON “IO” ! CREDO FERMAMENTE CHE TUTTI ABBIAMO UN CUORE E’ L'AMORE CHE PORTA AVANTI IL MONDO E CI RENDE RICCHI, NON IL DENARO… SI E' UTILE, MA L'AMORE, LA FELICITA', IL VERO SENSO DELLA VITA E LA MORTE NON SI POSSONO COMPRARE, QUINDI CI DOBBIAMO IMPEGNARE PER UN MONDO DI PACE “I FATTI”SONO IMPORTANTI!!! QUESTO E’ AMORE E PACE!

CRISTINA SCIC 29.03.08 12:36| 
 |
Rispondi al commento

il tibet come l'ex regno delle due sicilie,cioè invaso, saccheggiato, colonizzato, spogliato della sua millenaria e gloriosa storia.
un popolo lo si uccide anche falsificando e distorcendo la sua storia.
tibet e due sicilie liberi e sovrani!!

federico svevia 18.03.08 20:16| 
 |
Rispondi al commento

..vergogna?!!!...ormai cosa c'è qui in italia di cui non vergognarsi?...soldi,politica,mutui, bollette,pane ,cibo e ACQUA.....ed infine cina e TIBET!!...ho visto il Dalai Lama anni fa nella mia Città (l'aquila)...gioia, tanta gioia nel cuore ma anche vergogna...non gli è stato consentito l'ingresso nella basilica di s. maria di collemaggio per il suo incontro con la gente...con NOI!!!...che ridere....e poi forse perchè.....perchè di un'altra religione....boh....

cristiana gagliardone 18.03.08 08:43| 
 |
Rispondi al commento

Che si vergognino tutti i paesi che parteciperanno alle olimpiadi cinesi, che venga dato un segnale che democrazia e liberta' esistono ancora! Abbiamo tutti una grande arma che possiamo usare per difendere i nostri diritti, e' quella della protesta non violenta come non votare, boicottare grandi eventi come olimpiadi, non comprare piu' giornali, non guardare piu' la televisione, smettere di arricchire i grandi sfruttatori di questo mondo boicottando compagnie petrolifere, scendere in piazza, etc. etc. etc............!!!!!!!!!!!!!
SVEGLIAMOCI!!!!!!!!!!!!!!!

Gabriele Palmitessa 17.03.08 11:22| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Vergognamoci tutti, per quello che succede in TIBET !!!!!!!

GLORIA RUSSO 17.03.08 08:11| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento

che dire!?!?!?

FREE TIBET e soprattutto ABOLIZIONE DELLE OLIMPIADI E DEI RAPPORTI COMMERCIALI CON LA CINA

Massimiliano Fabbri 17.03.08 01:57| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento

<Quando un giorno qualcuno ci chiederà di rendere conto della nostra indifferenza, che cosa potremo rispondere? Dovremo solo tacere e abbassare lo sguardo e vedere la nostra vigliaccheria che è quella di coloro che ora stanno seminando terrore e morte in Tibet.
Ci vuole invece coraggio per chiedere a testa alta la propria dignità, sfidando le successive e certe vendette, fatte di torture inenarrabili, di giorni e giorni in orribili galere da dove chi ne uscirà rimarrà segnato a vita.
Ora stanno sfondando le porte di diverse case, sta scadendo l'ultimatum, è lunedì mattina.
Non sapremo mai, non sentiremo mai lo strazio di questa violenza disumana.
Sappiamo però che le loro lacrime stanno scorrendo anche sul nostro viso.

Simone Romolini 17.03.08 00:11| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

Inutile dire lo schifo che provo per tutta quella parte del mondo che sivende l'anima a questi dannati soldi,pensando solo ad accumulare più soldi possibili senza pensare se la via che hanno scelto è giusta o sbagliata.Sò che è inutile tutto quello che dico,perche le parole volano e si perdono,l'unica cosa sarebbe una rivolta contro tutti questi "signori" che comandano i nostri paesi,ma capisco anche la difficoltà per la gente che come me può solo schifarsi,perchè da soli non si fà niente.

Bruno Marzullo 16.03.08 15:15| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

Gli unici a ricevere il mitico Dalai Lama senza compromessi e tentennamenti?Gli americani!!!che sono ancora la piu' grande democrazia sulla terra.

schiavo felice 15.03.08 18:53| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, mi da molta speranza leggere in questo blog una sezione in cui si parla della questione tibetana, un tema troppo poco noto all'opinione pubblica.

E' fondamentale che si conosca ciò che accade oggi al popolo tibetano:
miglialia di tibetani sono vengono condannati senza processo, imprigionati e torturati;esistono prove di detenzione di bambini che sono sottoposti alle medesime forme di abuso e tortura riservate agli adulti.
Le donne tibetane sono costrette a sottoporsi a sterilizzazione e ad aborti, tentativi di genocidio volti a sterminare il popolo Tibetano;
i monaci sono costretti a sottostare a sessioni di rieducazione patriottica, a denunciare il Dalai Lama e a dichiarare obbedienza al Partito comunista.

Nel 1995 il governo Cinese ha sequestrato Gedhun Choekyi Nyima, un bambino di sei anni, nel quale l'attuale Dalai Lama aveva riconosciuto la reincarnazione del Panchen Lama.
Al suo posto, le autorità della Repubblica Popolare Cinese hanno designato un altro ragazzo, Gyaltsen Norbu, che cresce e studia a Pechino sotto lo sguardo vigile degli organi del Partito.
Il motivo del sequestro è essenzialmente di natura politica: dopo la morte del Panchen Lama, il Dalai Lama ne riconosce la reincarnazione e, viceversa, il Panchen Lama riconosce la reincarnazione del Dalai Lama. Crescendo un Panchen Lama “di regime”, le autorità cinesi ritengono che, alla morte dell’attuale Dalai Lama, il falso Panchen Lama riconosciuto da Pechino sceglierà, come massima autorità del Tibet, una figura “fantoccio”, gradita al Partito.

Caro Beppe, abbiamo il dovere di denunciare questi sopprusi e di aiutare il popolo tibetano nella loro lotta per la libertà.
Grazie per il tuo impegno anche su questo fronte!

Alice Miglioli 17.01.08 22:09| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe purtroppo nn è solo il Tibet a sogniare l indipendenza ma anche la Cecenia e i Paesi Baschi e la Palestina

Fabien V. Commentatore certificato 03.01.08 17:21| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

Sono contento che il Dalai Lama non abbia incontrato i politicanti italiani. Avrebbero screditato la Sua missione!
PierPaolo

PierPaolo Geissa 18.12.07 11:27| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, posso avere il piacere di vedere pubblicato una mia riflessione (questa è la terza che invio). Se lo farai ti prego di inserire per fugare ogni dubbio, il video dell’intervista a Prodi cha a te sicuramente non manca. Grazie Michelangelo

PRODI: PROGETTO SGLOBARIZZAZIONE TOTALE.
Ieri sera da Fabio Fazio: perché non è stato ricevuto il Dalai Lama?
Prodi: Per motivi di sicurezza, perché io ho la responsabilità dell’Italia, perché non è stato invitato ed altre stronzate.
Per Dio, come si può ignorare per sporchi interessi economici, l’Uomo venerato da oltre tre miliardi di persone?
E il Papa perché l’ha ignorato?
Se fosse venuto tre anni fa Papa Woityla si sarebbe inginocchiato per baciargli i piedi facendo atto di contrizione per l’irriverenza del Presidente della Repubblica e per l’arroganza figlia dell’ignoranza di Prodi e magari avrebbe detto: perdona loro anche se sanno quello che fanno.
Lode a Beppe Grillo che ha riscattato in parte la vergogna dell’Italia.
Ma all’estero chi ci riscatterà?

Michelangelo Blanco 18.12.07 00:15| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

L'on. Roberto Formigoni è l'unico rappresentante delle istituzioni che abbia dimostrato di avere sale in zucca,l'unico a incontrare il Dalai Lama in via ufficiale.Che vergogna,vedere un premio nobel trattato come una nullità dalle istituzioni,dai nostri dipendenti e dalla chiesa.Conta solo il dio denaro mentre,la libertà e diritti del Tibet non contano niente.Sono molto deluso,non pensavo che l'Italia fosse caduta così in basso.VERGOGNA,VERGOGNA,VERGOGNA.

Riccardo Boccatoii 17.12.07 14:36| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento
Discussione

L'Italia è al 35°posto al mondo quanto alla libertà di informazione...grazie a questo eroico Blog, Grillo ci salva dall'oscurantismo mediatico-politico imperante....
grazie!!!!

loredana meta 17.12.07 13:12| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

..Stamattina ero a Torino, in piazza Castello, davanti allo schermo per guardare l'incontro con il Dalai Lama.
Eravamo tutti lì ed è stata emozione pura.
Emozione pura.

Angelica Filippini 16.12.07 20:07| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

è una vergogna che uno degli uomini più GRANDI del mondo sia stato nel nostro paese e i POLITICI? e no non lo accogliamo pubblicamente se no la cina... vergogna!
TIBET LIBERO!
sono a torino per vedere la consegna della cittadinanza onoraria al MAESTRO....
sono con Voi..e mi dissocio assolutamente dai nostri parlamentari.
giuseppe

giuseppe tassone 16.12.07 11:20| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

Il 16 dicembre Sua Santità il Dalai Lama farà l'onore al Comune di Torino di ricevere la cittadinanaza onoraria. Speriamo che tutto ciò serva ancora di più al Dalai Lama ad affrontare questa lotta non violenta per l'autonomia del Tibet e contro il genocidio culturale che le autorità cinesi stanno oggi perpetrando contro questa antica civiltà pacifica. Questa lotta va anche nell'interese delle libertà della stessa Cina.

ange perr 15.12.07 11:08| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

Mi spiace solo che c'è un numero limitato di caratteri,perchè di cose da dire a sostegno della mia tesi ce ne sono molte di più...

Michelangelo Passaro 15.12.07 00:43| 
 |
Rispondi al commento

CHE SIGNIFICA NON ESSERE CRISTIANO?

Il Cristianesimo è la religione che esprime quello che fu il messaggio di Gesù.Dunque il "cristiano" dovrebbe essere colui che segue il messaggio di Cristo.
Innanzitutto è da precisare che l'unico vero messaggio di Gesù sono le beatitudini!Non i 10 comandamenti,che appartengono alla tradizione ebraica,ma le beatitudini sono il vero messaggio di Gesù!
Citerò solo la prima,forse la più significativa:"Beati i poveri per lo spirito,perchè di essi è il regno dei cieli".Questa Beatitudine è semplice da interpretare:in essa Gesù esorta gli uomini a condividere i propri beni con il prossimo.
Fatta questa premessa,cercherò ora di rispondere alla seguente domanda:Chi è il "non cristiano"?
Nell'ottica comune,il non cristiano è colui che non crede a Dio,dunque non crede a Gesù come il "Dio che si è fatto uomo",nè al suo messaggio.In modo particolare,oggi tutti considerano "non cristiano" quel cittadino che non va in chiesa,non si confessa,e magari è ostile alla chiesa come istituzione.
Ma attenzione:spesso capita che quella persona che odia la chiesa e i suoi "valori" sia la stessa che,pur inconsciamente,si dedica alla parola di Gesù e la rispetta in modo quasi impeccabile.Allora mi domando:ma chi è il vero "non cristiano"?E'colui che odia la chiesa come istituzione,ma segue il messaggio di Cristo,o chi fa esattamente il contrario? Beh,se dovessi rispondere,direi che la vera "non cristiana" è l'istituzione Chiesa stessa!Si!Una Chiesa che vive nel lusso,opponendosi alla prima Beatitudine!Un Benedetto XVI che entra in Chiesa con gioielli e corone,una Chiesa che impone la confessione,mentre Gesù parlava del Condono di Dio!(Dio ci perdona già mentre pecchiamo!)Più che porsi in un rapporto di continuità,il cristianesimo moderno si pone nei confronti di quello antico in base ad un rapporto di opposizione completa!
Se dunque essere cristiano vuol dire seguire la parola di Cristo,non c'è maggior anticristiano dell'istituzione chiesa stessa!

Michelangelo Passaro 15.12.07 00:30| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ciao grillo, é scntato che come te non sono per la dx, per la sx o per il centro perchè pensano solo a loro.Essendo un trasportatore di quelli piccoli, non mi è capitato di sentire un tuo commento sulla ns protesta, mi farebbe piacere.
Ti dico il mio: ho scoperto con rammarico, perchè solo questa volta mi sono interessato, che i ns rappresentanti sono politici.Quindi più interessati a patteggiare una loro sistemazione con il governo in cambio dei voti.Abbiamo mandato a trattare 2 sindacati FITA e CNA di sx, e per la FAI un parlamentare di FI (che da un'intervista sul Corriere della Sera) non ha parlato, perchè ora a fermo finito è impopolare dire che si era per il fermo.
Questi hanno ottenuto promesse (commiss europea permettendo) e regolamentazione delle tariffe che valgono solo per le grosse imprese, che hanno contratti con enti o grosse commesse.Per chi cerca un trasporto da Roma a Milano vale ancora di telefonare e vedere chi fa spendere meno.
Fai una prova e poi raccontalo ai ns politici, che stando lontano dal mondo del lavoro non sanno come funzina.

Paolo

paolo santarelli 14.12.07 17:53| 
 |
Rispondi al commento

Vai Beppe,Vai....e non fermarti mai, io, noi,e presto tutti saremmo con te.
Buttale fuori queste cariatidi, meriterebbero di stare in un museo dell'antichità.
Sempre con te
ciao

Marco Odifreddi 14.12.07 17:28| 
 |
Rispondi al commento

Amico carissimo, grande uomo forte e coraggioso,
per me ormai tutto è vano.L'uomo al potere ha la
stessa faccia , gli stessi intenti disonesti, sia
che sia giovane o anziano.E' come se il potere stesso ammorbasse tutti inesorabilmente, li rendesse onnipotenti ed avidi....
Ecco perchè spero che almeno tu non vada mai a
governare affinchè non ti debba vedere ridotto e
corrotto come loro.
Con affetto
Franca

Franca berardi Commentatore certificato 14.12.07 16:50| 
 |
Rispondi al commento

Alla fine il Dalai Lama è stato ricevuto in parlamento....
http://www.skylife.it/html/skylife/tg24/politica.html?idvideo=58252

lorenz l. Commentatore certificato 14.12.07 14:40| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe
proprio perchè sono un tuo fans , ti prego togliti 'sti occhiali da sole quando ricevi le personalità, l' hai fatto con Prodi e oggi anche al Senato
Mi dispiace ma che vuoi non sopporto quelli che ti parlano e ai quali non puoi guardare negli occhi.
Ciao

nello rispoli 14.12.07 14:26| 
 |
Rispondi al commento

Un estintore vuoto rappresenta questa Italietta alla deriva,
Da Genova 2001 a Torino 2007. Dalla morte di Giuliani ai morti della Thyssen Krupp.
Un attrezzo inservibile che è la nostra democrazia, ridotta a serva, come direbbe Paolo Sylos Labini.
Un manipolo di aristocratici con le medesime cartteristiche della corte papalina di Alessandro Sesto (papa Borgia)
calpesta i più elementari diritti di partecipazione democratica.
In questi sette anni abbiamo avuto il completo svuotamento di ogni parvenza formale di giustizia e libertà.
La stampa e l'informazione si prestano a diluire i drammi quotidiani con marchette vergognose a favore di alcuni pregiudicati come direbbe Piero Ricca.
Prendiamo ad esempio il Corriere della Sera di oggi
Pag. 29 "Vittorio Sgarbi: Con l'ingresso di Casiraghi il moviemento è passato dalle stalle alle stelle"
Pag. 3 Milano "Vittorio Sgarbi: Le uniche architetture recenti degne di nota sono la sede di Dolce & Gabbana e il Sole 24 Ore"
Pag. 17 Milano "Sgarbi Questo sconosciuto, Nicola Artico, artista visuale di Portogruaro (?ndr)per sei mesi ha seguito cone un'ombra (cicisbeo o lacchè ndr) l'onorevole (non è onorevole ma un titolo nobiliare ormai ereditato dal gossip ndr). Si commuove davanti a un quadro ( caso clinico sopratto quando non è suo).
Sgarbi è il precursore di Berlusconi mandato avanti dal Costanzo per vedere l'effetto che fa ( come direbbe Jannacci)

filippo.senatore 14.12.07 13:33| 
 |
Rispondi al commento

L'estintore
Un estintore vuoto rappresenta questa Italietta alla deriva.
Da Genova 2001 a Torino 2007. Dalla morte di Giuliani ai morti della Thyssen Krupp.
Un attrezzo inservibile che è la nostra democrazia, ridotta a serva, come direbbe Paolo Sylos Labini.
Un manipolo di aristocratici con le medesime cartteristiche della corte papalina di Alessandro Sesto (papa Borgia)
calpesta i più elementari diritti di partecipazione democratica.
In questi sette anni abbiamo avuto il completo svuotamento di ogni parvenza formale di giustizia e libertà.
La stampa e l'informazione si prestano a diluire i drammi quotidiani con marchette vergognose a favore di alcuni pregiudicati come direbbe Piero Ricca.
Prendiamo ad esempio il Corriere della Sera di oggi
Pag. 29 "Vittorio Sgarbi: Con l'ingresso di Casiraghi il moviemento è passato dalle stalle alle stelle"
Pag. 3 Milano "Vittorio Sgarbi: Le uniche architetture recenti degne di nota sono la sede di Dolce & Gabbana e il Sole 24 Ore"
Pag. 17 Milano "Sgarbi Questo sconosciuto, Nicola Artico, artista visuale di Portogruaro (?ndr)per sei mesi ha seguito cone un'ombra (cicisbeo o lacchè ndr) l'onorevole (non è onorevole ma un titolo nobiliare ormai ereditato dal gossip ndr). Si commuove davanti a un quadro ( caso clinico sopratto quando non è suo).
Sgarbi è il precursore di Berlusconi mandato avanti dal Costanzo per vedere l'effetto che fa ( come direbbe Jannacci)

filippo senatore 14.12.07 13:31| 
 |
Rispondi al commento

Gentili bloggatori.

Sono daccordissimo nel sostenere l'indipendenza del Tibet ma dobbiamo scontrarci con un po' di realismo.!!
Il Tibet era parte del Celeste Impero sin dalla sua prima apparizone. La Cina non regala niente e non lascia i territori che erano del Celeste impero.. non cederà mai!
Stessa cosa vale per la mongolia interna. Per quanto riguarda la mongolia esterna questa è indipendente poichè era territorio personale dell'Imperatore.

giancarlo m 14.12.07 13:07| 
 |
Rispondi al commento

Illustre Beppe Grillo non condivido assolutamente la tua proprosta di precludere l'accesso al Parlamento ai pregiudicati, a coloro che sono stati condannati da uno o più Magistrati, perché questo significherebbe far prevalere il giudizio di un singolo (il Magistrato) sulla volontà popolare.
E'un'aberrazione!!!
Non puoi precludere al Popolo la possibilità di voltare chiunque.
Diverso sarebbe l'obbligo del candidato di pubblicizzare le proprie condanne per rendere edotto chi li vota.
Le Sentenze non sempre individuano ed assumono a proprio presupposto dei fatti veri.
Gli errori giudiziari e le ingiustizie perpetrate con Sentenza sono infatti frequenti.
hai mai notato che i Magistrati che fanno il loro dovere vengono trasferiti per incompatibilità ambientale senza alcuna garanzia?

Michele Damiani 14.12.07 12:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Volevo rispondere al video della mamma di Kristal ma purtroppo nella sua condizione ci sono tantissime persone.Sono ormai schifata del paese in cui vivo.
Noi ci sentiamo Italiani e patrioti solo durante il mondiale o quando muoiono dei nostri cittadini nelle guerre che ci fanno credere giuste (credete davvero che siamo tutti stupidi, a no dimenticavo che siete tutti nati nel 1910 e siete abituati ad avere a che fare con gente che purtroppo a quei tempi non aveva la cultura che abbiamo oggi)Ebbene si siete vecchi e noi non siamo più ignoranti anche se vi converrebbe tanto. Questi merdosi di politici ci fanno credere che si dispiacciono di quello che accade e che "stanno cercando di risolvere le cose". Queste sono risposte che non hanno capo ne coda. Si occupano solamente di come rubare meglio come hanno fatto fino ad ora. E che non mi venissero a parlare di lotta contro la mafia. La vecchia mafia almeno ha un codice d'onore, voi politici corrotti non avete più neanche quello. SIETE DEGLI ASSASSINI LEGALIZZATI E STATE UCCIDENDO UN PAESE. CERCATE DI LEGGERE I COMMENTI SUL SITO DI BEPPE E PRENDETE ATTO OGNI TANTO PERCHE' LA GENTE NON NE PUO' PIU' NE DI DESTRA NE DI SINISTRA. TANTO VOI NON ANDATE MICA A FARVI CURARE ALLA MUTUA CON TUTTI I SOLDI CHE RUBATE VI FATE CURARE ALL'ESTERO! FORSE PERCHE' VI RENDETE CONTO CHE NON SIETE CAPACI A COMBINARNE UNA BUONA. VERGOGNATEVI!!!!!!!!!!!

Eleonora Di Miccoli 14.12.07 11:26| 
 |
Rispondi al commento


- Il Dalai Lama è a Roma.
- Prodi e D'Alema sono appena partiti per Lisbona.
- il Papa è occupato.

Mio figlio di 11 anni mi ha chiesto: ma perchè non lo hanno ricevuto?

Ho risposto: perchè Pechino ha ordinato "Nessuno Stato lo sostenga".

e lui: cavolo la Cina ci comanda!!!

lidia cossu 14.12.07 10:24| 
 |
Rispondi al commento

NON DOMENTICHIAMO I LAVORARTORI A PROGETTO!!!!!!!!!

ciao Beppe, ciao a tutti!
stamattina mi sono svegliata (come tante mattine) di pessimo umore.
capita a chiunque, direte voi. certo, ma il fatto che mi sono stufata di continuare lo stillicidio dei rinnovi dei contartti a progetto!!!!!
ho 35 anni e ho cominciato appena laureata come interinale, poi sostituzione maternità, e poi....mi hanno dato il benvenuto nel mondo dei "progettisti"!!!!!!!
Ciò che è paradossale è che il mio lavoro (precario) consiste nel fare orientamento ai neo laureati che cercano lavoro!!!!!!!!!
Ma come si fa?????e soprattutto sono io che sono diventata depressa nevrotica o qualcuno comprende???
ps: il mio ennesimo contratto scade a fine mese..poi non si sa.
grazie dell'ascolto.

Francesca S. Commentatore certificato 14.12.07 09:37| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

LA REPUBLICA IL SUO PADRONE , IL SUO EX DIRETTORE , IL DIRETTORE ATTUALE
VERGOGNATEVI!!!!!!
GRILLINI FATEGLI FARE UN INCHIESTA SULL'OLIVETTI NEL SETTORE PUBLICO .
DOVE C'è SILVIO C'è TANTA GENTE CHE LO APPLAUDE
DOVE C'è IL MORTADELLA NESSUNO
CON QUELLE 281 PAGINE DI PROGRAMMA PULITEVI IL CULO
CELENTANO BENIGNI MILIARDARI CHE CI FANNO IL SERMONE
VERGOGNA!!!!!!!!!!!!!!!!1

Tommaso Conidi 14.12.07 09:07| 
 |
Rispondi al commento

Caro sign.Grillo,sono un vostro caro ascoltatore..anzi no!..discepolo! Questa e-mail e tutto che simpatia e informazione varia. Sono un ragazzo di 22 anni e sono felicemente fidanzato..e fin qui tutto bene.Le scrivo peerche ho un probblema e non so piu a chi rivolgermi,non so a chi andare ne sito da visitare.Diciamo che il probblema non e mio e della mia ragazza,sta male, parecchio, lei ha appena comp 21 anni e gia a quest'età ha bisogno di un trapianto di cuore..si ok lei non e un dottore,ma come dice nei suoi spett ci sono varie pers che chiedono consigli a lei..anche persone importanti.trovare il cuore non e il probblema il probblema e ke la mia ragazza e RH NEGATIVO e allora la ricerca di moltiplica..non so!!io sono disperato provo ques'ultima possibilita con lei ma col pensiero che non ce la farò neanche sta volta..aspetterò una vostra risposta.grazie x la vostra attenzione salve..

valerio pizzileo 14.12.07 08:55| 
 |
Rispondi al commento

Complimenti per la tua opera di "spina nel fianco" nei confronti delle caste italiane e per la volonta' di far risvegliare un senso civico e di orgoglio della gente italiana. Vorrei chiederti come mai sta passando in sordina il fatto che si sta avvicinando il traguardo agognato dai ns. "cari" dipendenti deputati e senatori di meta' legislatura cosi' saranno in diritto di ricevere il diritto ad un'equa pensione.
non sarebbe il caso di fare in count down per porre all'attenzione di tutti questa ennesima presa in giro per l'Italia.
Unìabbraccio e non mollare!!!!

fabio della vecchia 14.12.07 07:27| 
 |
Rispondi al commento

Seguo con estremo interesse tutto quello che sta succedendo intorno al fallimento della nostra società italiana causato da alcuni sciagurati che hanno deciso di essere incaricati dal popolo a gestirla. Seguo anche i molti commenti disponibili su rete di alcune persone intelligenti che sanno bene valutare gli eventi; assieme al suo, leggo il blog di mio Padre (binocolo-joe.blogspot.com) che a quasi ottant'anni mantiene una lucida capacità di analisi e continua ad insegnarmi molto.

Un elemento manca: moltissimi sono in grado di analizzare, valutare, trovare le parole giuste per definire la "cura" necessaria (compresi gli attuali "leaders" della politica) ma serve qualcuno capace di guidare le azioni ad una realizzazione. Mi rendo conto delle enormi difficoltà che ci sono per far emergere tali personalità e per questo rimango, dalla lontana Shanghai, in attesa di leggere un nuovo corso di blogs (che se ci sono non ho trovato - i siti con la parola BLOG sono inaccessibili da Mainland Cina) diretti da chi è capace di gestire uomini e mezzi arrivando ad un risultato concreto.

Ben fatto, da sempre, Signor Grillo, e grazie per esserci.

Con stima,
Roy Muscarella

Roy Muscarella 14.12.07 02:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il Dalai Lama sta scontando un esilio meritato: è una punizione karmika per avere stretto alleanza con i nazisti nella seconda guerra mondiale. Quanti di voi sanno che milizie tibetane furono inviate dal Tibet in Europa in aiuto del regime nazista? Qunti di voi sanno che i nazisti furono i primi visitatori stranieri ammessi nella città proibita dove strinsero alleanza con i Buddisti? Il Dalai Lama era allora un bambino e gli accordi furono varati dal Pancen Lama che ne faceva le veci. Sta di fatto che questa è storia. Il Dalai Lama sta pagando un errore enorme che fu fatto nel passato e, per questioni di karma, l'esilio del capo spirituale del buddismo finirà solo con la sua morte e con l'insediamento di un nuovo Dalai Lama.

Luca Pusceddu 14.12.07 01:42| 
 |
Rispondi al commento

Bene !!! Finalmente e' nato il vero primo portale per il telelavoro "Portalejob.com" senza prese in giro come catene o altro.Si tratta di un portale che offre gare online per professionisti e non con aste al ribasso e possibilità di telelavoro . In questo mondo dove lo stipendio non basta più si puo realizzare un ottimo reddito! E' tutto da vedere ... lo trovate al htto://www.portalejob.com/main.php

massimo spaggiari Commentatore certificato 14.12.07 01:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://www.google.cn/search?hl=zh-CN&ie=GB2312&q=Dalai+Lama&btnG=Google+%CB%D1%CB%F7&meta=

ma il dalai lama non era stato cancellato nei siti cinesi?

giorgio giorgio 13.12.07 23:40| 
 |
Rispondi al commento

l'Italia dei nostri giorni e' il trionfo della democrazia: il popolo e' sovrano e detta le leggi. Ieri, il popolo dei camionisti ha retto le sorti del paese, ha imposto nuove regole e domani chissa'...

gigia marchiori 13.12.07 23:38| 
 |
Rispondi al commento

E poi si parla di pace nel mondo. . .arriva il Dalai Lama, simbolo della pace per eccellenza e tutti scappano. Si perchè pace uguale uguaglianza; pace uguale volersi bene . . .ma come si fa nella nostra società a volere bene a qualcuno a cui si deve rubare . . .e questo i nostri politici lo sanno bene!!! Siamo in un paese che fa sempre più schifo . . .si parla di democrazia e poi vediamo in ogni angolo i manifesti del Silvio nazionale con il saluto romano(. . . non ricorda vagamente uno che sessant'anni fa è stato appeso a testa in giù?); si parla di benessere per tutti . . . si per tutti i politici; si parla di valori morali . . . poi chi fa del male è sempre trattato meglio degli altri! Basta! . . .siamo solo delle pecore nelle mani di tanti pastori che non sanno pascolare. Se solo qualcuno ascoltasse solo la metà delle parole che escono dalla bocca del Dalai Lama sarebbe un santo . . .e questo ve lo dice un cristiano cattolico credente e praticante!Se il Papa sollevasse dalla sedia il Santo fondoschiena (smettendola di fare politica) e uscisse per un attimo dal vaticano si renderebbe conto che è troppo facile parlare di pace dalla finestra di casa una volta alla settimana.La pace si costruisce in mezzo alla gente, con la gente e per la gente ed è proprio per questo che il Dalai Lama fa paura . . .perchè sta in mezzo agli altri! Scusate lo sfogo ma a volte si sente la necessità di raccontare cosa simili porcherie provocano dentro di noi.
Grazie!

Michelangelo Biosa 13.12.07 22:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Senza dubbio quando si parla di libertà si è sempre pronti a gonfiare le mongolfiere e volare negli spazi delle flatulenze più sconsiderate, come le mie. Non per altro, le repressioni e le stragi sono sempre una bestialità, ma lo stato buddista sarebbe poi libero con i suoi cittadini? le religioni hanno fatto sempre grandi totalitarismi in nome della verità e non credo che vorrei, per me, uno stato di religione. Sant'uomo il dalai lama, sant'uomo il papa nei nosti stati spirituali. amen

marco amorosa 13.12.07 22:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mai come questa settimana a Roma si e' potuto circolare senza invecchiare all'interno delle nostre automobili e se i fobici non avessero assaltato i benzinai per fare il pieno,avremmo evitato anche le piu' piccole code.Rifletto....perche' assaltare un benzinaio per fare il pieno...senza benzina qualcuno sarebbe potuto rimanere a casa con la propria famiglia essendo anche giustificato....siamo veramente strani noi italiani

simone m. Commentatore certificato 13.12.07 21:53| 
 |
Rispondi al commento

Oggi, a me pare, in Italia non ci sono dei giornalisti con la "G" maiuscola altrimenti qualcuno che si dice tale avrebbe chiesto al Dalai Lama un'intervista per capire meglio i motivi che lo spingono in questa lotta impari non violenta per la liberazione del Tibet dal "gigante" della Cina. Un grande giornalista in tal senso è stato Biagi che se ne è andato poco tempo fa e che non si sarebbe fatto scappare questa opportunità.

angelo per 13.12.07 20:14| 
 |
Rispondi al commento

comunque la reicarnazione NON esiste.

x y 13.12.07 20:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

GRANDE BEPPE..TI STIMO MOLTO PER QUELLO CHE STAI FACENDO.. TIBET LIBERO ,PACE E AMORE

domenico ligorio 13.12.07 19:01| 
 |
Rispondi al commento

Grazie Beppe per tutte le buone cause che perori e soprattutto grazie per il tuo impegno a favore della causa tibetana, dei diritti umani del popolo tibetano martoriato dalla violenta e mortificante occupazione cinese e per il tuo aiuto a favore della salvaguardia di una cultura preziosa e millenaria. A tale proposito segnalo un video realizzato il 10 Dicembre in occasione della giornata mondiale dei diritti umani dove è documentato un'azione a sorpresa svolta dall'Associazione Italia-Tibet in contemporanea in tre città: Roma, Milano e Bologna. Ecco il link http://www.youtube.com/watch?v=QN4MSe7UZic Grazie ancora.

Giovanni V. Commentatore certificato 13.12.07 18:00| 
 |
Rispondi al commento

Grande Beppe, continua così, sei grande. Urla per noi. Sei finito sul N.Y, Times, non posso crederci.. Sei un grande. Grazie a te dimentichiamo i problemi. Sai, tanto per cambiare, la tredicesima di quest'anno è ulteriormente diminuita (nel 2005 ho guadagnato € 200 in più), mentre i prezzi continuano a crescere.. dove andremo a finire.. ciao

Ferdinando Russo 13.12.07 16:14| 
 |
Rispondi al commento

MANIFESTAZIONI IMPORTANTI COME QUELLA DEGLI AUTOTRASPORTATORI ERA DA CAVALCARE, OGNI ITALIANO ERA PRONTO A SCENDERE NELLE PIAZZE A LORO SOSTEGNO ED INCREMENTARE IL LAMENTO POPOLARE BASTAVA UN SEGNALE E VISTO CHE TRA LE RIGHE DI QUESTO BLOG LEGGO E RILEGGO ORAMAI DA TEMPO IL PENSIERO SIMILE AL MIO, DOBBIAMO FARE QUALCOSA OGNI GIORNO E' UN SOPRUSO CONTINUO, SU OGNI FRONTE, E QUI NON MI DILUNGO SULLE INFAMIE DI QUESTI POLITI COSE DETTE E RIDETTE E' ORA DI AGIRE TUTTI UNITI, E GLI AUTOTRSPORTATORI CI HANNO APERTO LA STRADA, PROSEGUIAMOLA,
ANTONIO MODENA

antonio . Commentatore certificato 13.12.07 16:13| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

ciao a tutti. sono un giovane italiano convertito al buddhismo. so che molti lo acranno già fatto, ma sento di dovere dei rigraziamenti a Beppe Grillo per il suo impegno e non solo per il free-Tibet, ma anche per tutte(TUTTE) le iniziative che sta seguendo e che sono felice di sapere essere seguite da migliaia di persone! grazie a tutti e soprattutto a te Beppe per il tuo altruismo!
ps: grazie anche per la tua ricerca sugli ingredienti dannosi presenti nei prodotti che si consuamano (e consumo) quotidianamente, perchè grazie a quelle informazioni ho migliorato la mia ricerca sulo studio delle etichette e degli ingredienti di un prodotto.

luca "tokka" toccaceli 13.12.07 15:51| 
 |
Rispondi al commento

caro beppe sono un operaio campano e per vivere sono costretto tutte le settimane a fare 500km andata e ritorno per andare in un cantiere edile perchè da noi al sud lavoro non c'è l'ombra di un lavoro e se c'è è mal pagato e senza documenti ho votato per il centro sinistra ma aquesto punto mi9 sento di dire solo vaffanculo alla politica e ai loro giochi di potere comunque ti volevo chiedere come sia possibile che una sola classe come i trasportatori possano paralizzare un intero paese senza che nessuno possa fare nulla mentre gli altri a voglia a scioperare mi sai dare una risposta aspetto una risposta a prest6o un tuo ammiratore e operaio

luigi ragozzino 13.12.07 14:59| 
 |
Rispondi al commento

Bravo Beppe, testimonia pure per noi che vogliamo un Tibet libero come pure la libertà di parola e di professare qualsiasi fede. In Italia siamo sempre alle solite ci nascondiamo dietro ad un dito, ed il colmo qual'è che i nostri amici Statunitensi ("guerrafondai?!") hanno accolto con tutti gli onori e premiando il Dalai Lama. Ma che cazzo sta succedendo non riusciamo neanche a portare rispetto ad una persona dedita anima e corpo alla pace in un paese dove certi partiti si lavano la bocca con le bandiere arcobaleno.
Ci minacciano ritorsioni, boicottiamo le olimpiadi, vogliamo lo sport pulito io lo voglio anche in un ambiente pulito, e dove le strutture sono state costruite da operai e non da schiavi?! Su quanti morti bianche si svolgeranno queste Olimpiadi?. Mi auguro che chi andrà ad onorare lo sport in Cina si faccia disegnare la bandiera Tibetana sul braccio, a magari sul podio un braccio alzato un pugno chiuso alla Jesse Owens con in mano la bandiera del Tibet.
Ciao a tutti

piero pederzolli 13.12.07 14:42| 
 |
Rispondi al commento

TIBET e CINA
la farfalla e il dragone

Un genocidio che non cancella la Verità.


PROIEZIONE DIAPOSITIVE
E VIDEO (tratto dal film "Il mio Tibet" di Piero Verni)

commenti di:

BRUNO Rizzi Medico di una spedizione alpinistica al Manaslu (8156 m), nel 1979. Studioso di cultura e storia tibetana, è da anni impegnato nel restauro di alcuni monasteri del Tibet.
DARIA Rizzi volontaria in Tibet tra la popolazione e negli ospedali. Ha modo di approfondire non solo l'incredibile cultura e la religione di quel popolo, ma anche la difficile realtà di tutti i giorni in un paese occupato.


VENERDI’ 14 DICEMBRE 2007 ore 20:45
BIBLIOTECA CIVICA Piazza Giovanni Paolo I°
Vittorio Veneto (TREVISO
INGRESSO LIBERO
INFO: www.associazionesenzafrontiere.it

Massimo De Nardi 13.12.07 14:39| 
 |
Rispondi al commento

purtroppo ci stanno insegnando che se sei uno indagato,puoi andare al governo e sei rispettato altrimenti niente non meriti attenzione. grazie Grillo
Free Tibet

enzo cominotti 13.12.07 14:09| 
 |
Rispondi al commento

Damien non La si può nemmeno definire Testa di c..o, perchè quella serve, e non è nemmeno divertente!
Mi raccomando per le aziende che hanno già morti sulla coscienza, se un'altr'anno non dichiareranno più infortuni, gli dia il doppio del premio!

Ys

IVES S. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 13.12.07 14:06| 
 |
Rispondi al commento

Per quanto mi riguarda e' vergognoso che il Papa non abbia ricevuto il Dalailama per paura di indispettire la Cina.Beppe io saro' con te nella lotta per la liberazione del Tibet!Ps sei cmq piu' affascinante di Richard.Fidati!!!un beso

Valentina Galdi 13.12.07 12:59| 
 |
Rispondi al commento

Ho letto un libro di Palden Gyatso intitolato "Tibet il fuoco sotto la neve", incredibile e commovente.
Una storia di sofferenza terribile di un uomo che non si è mai piegato agli invasori del suo paese. Storie come queste dovrebbero insegnarci qualcosa. Una lettura che consiglio a tutti. "Grazie" anche alle nostre istituzioni di essersi comportate in maniera così vegognosa nei confronti di un leader spirituale della portata del Dalai Lama. Un grazie sincero invece a Beppe che assieme a pochi altri ha onorato la visita di questo straordinario personaggio.

Michele Bergamin 13.12.07 10:04| 
 |
Rispondi al commento

Anni fa ho assistito ad una conferenza sul Tibet a cui ha partecipato il Dalai Lama , Emma Bonino, un ex ministro tedesco piú altri ospiti internazionali. L'ex minstro tedesco si é clamorosamente addormentato sul palco (le poltrone erano troppo comode!)ogni tanto spintonato dalla Sign. Bonino che cercava di svegliarlo, tutto ció durante il racconto di un ex prigioniero tibetano liberato dopo anni di prigionia nei campi di concentramento cinesi che descriveva torture e sofferenze fisiche e psicologiche. Alla fine della conferenza, all`igresso secondario ho visto e incontrato il Dalai Lama che alla faccia delle sue guardie del corpo é sceso dalla macchina ed é venuto ad incontrarci. La sensazione di pace, e di tranquillitá che emana questa persona é indescrivibile e indimenticabile, ai nostri dirigenti silurati non avrebbe fatto che bene.

Anna Villa 13.12.07 09:59| 
 |
Rispondi al commento

a torino c'era una manifestazioncina minuscola priva di informazioni... cazzo mi han fatto una pena assurda... mi si è stretto il cuore. Viva la non violenza viva gandhi. abbandonate il consumo di energia elettrica e petrolio per solo un giorno. 8 settembre 2008 giornata senza consumo

marco parlascino 13.12.07 03:18| 
 |
Rispondi al commento

Beppe non sei informato sulla CIna. Se vuoi vienimi a trovare, ti ospiterò.
La Cina ipercatitalista?ahahahaha
Ma hai letto quello che si sono detti all'ultimo congresso?. Beppe informati bene prima di postare. A volte fai degli errori.
Non conosci affatto il socialismo di mercato cinese. Che stanno costruendo una loro via al socialismo. COme in Venezuela.

Ciao Beppe e studia, io vado a cena.

PS:Domanda per i più informati.

Il Tibet era libero, con il feudalesimo e la schiavitù?
Il Tibet è stato liberato come fù liberata l'Italia dalla morza dello Stato pontificio.

Rosso Fiorentino Commentatore certificato 12.12.07 21:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

MI VIENE DA PIANGERE!

domiziana cassarino 12.12.07 20:44| 
 |
Rispondi al commento

Scrivo solo per riportare quanto letto su un settimanale, ovvero che il Papa ha ricevuto il Dalai Lama l'anno scorso..
Per favore, non facciamo di tutta l'erba un fascio.
E comunque non si tratta di un problema religioso..In Tibet, sempre stando a quanto riportato da questo settimanale, a poco a poco sta scomparendo un intero popolo, dal momento che i cinesi si sono insediati in massa nel territorio, così che i tibetani hanno finito per trovarsi in minoranza...
La motivazione? L'egemonia..
In Tibet scorrono tutti i maggiori fiumi della regione..è un punto strategico.
Il controllo territoriale e gli interessi economici sono una motivazione molto potente..

Sere Nasta 12.12.07 20:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

CARO BEPPE, LA DIFFERENZA CHE CORRE TRA TE E RICHARD GERE? lUI E' BONO E TU SEI BUONO SEMPLICEMENTE UNA VOCALE............... CIAO CIAO

BRUNORI MARIA GABRIELLA Commentatore in marcia al V2day 12.12.07 18:17| 
 |
Rispondi al commento

caro Beppe, sono contento che almeno tu abbia avuto il coraggio di fare gli onori di casa stringendo la mano al Dalai Lama.
I nostri rappresentanti, che sono stati eletti da noi, come al solito non hanno mancato di umiliare l'Italia.
Certo che in Germania le cose sono proprio diverse, li la Merkel ha risposto per le rime quì da noi invece la vigliaccheria ed il servilismo sono doti che vanno sfoggiate sempre!!!
Mi raccomando, io non sono un tipo che si fa trascinare ovunque, ma il Tibet va tutelato!!!

Luca N. Commentatore certificato 12.12.07 17:09| 
 |
Rispondi al commento

FRANCESCA PINNA, MARIO FLORE E MARIA LUISA RUBIU HANNO INTERROTTO LO SCIOPERO DELLA FAME IL 7 DICEMBRE:
MARIO FLORE CON LA PROMESSA DA PARTE DELLE AUTORITA' REGIONALI SARDE, CHE GLI HANNO ASSICURATO CHE VERRA MESSA IN ATTO UNA SOLUZIONE RIGUARDO ALLA GRAVE INGIUSTIZIA PERSONALE CHE AVEVA SUBITO, ENTRO LUNEDI' O MARTEDI' PROSSIMO;
FRANCESCA PINNA E MARIA LUISA RUBIU CON LA PROMESSA, CHE UNA COMMISSIONE PARLAMENTARE SI OCCUPERA' PRESTO DELLE GRAVI INGIUSTIZIE CHE HANNO SUBITO.

RESTA PURTROPPO GRAVISSIMA LA SITUAZIONE DELLA SIGNORA FRANCESCA PINNA E DELLA SUA FAMIGLIA CHE HANNO GIA' RICEVUTO L'ORDINE DI SFRATTO DALLA LORO CASA CHE ERA STATA MESSA ALL'ASTA.
SI ALLEGA "sul post 8 dicembre nel blog scioperodellafame.blogspot.com" COPIA DELL' ARTICOLO COMPARSO SULL'UNIONE SARDA DEL 8 DICEMBRE
CHE SPIEGA LA LORO SITUAZIONE E IL DRAMMA FAMIGLIARE CHE STANNO VIVENDO.
CHIUNQUE VOLESSE AIUTARLI AD ALLEVIARE O A RISOLVERE IL LORO DRAMMA PUO' CHIAMARLI
AL NUMERO 3401083803
ED AIUTARLI CONCRETAMENTE A RACIMOLARE I SOLDI PER RIAVERE ALMENO LA LORO CASA, NELLA QUALE VIVONO UNDICI PERSONE,
FACENDO UN VERSAMENTO AL SEGUENTE CONTO CORRENTE:

CIN I
ABI 02008
CAB 43960
C/C 000005063412
UNICREDIT BANCA
BIC SWIFT: UNCRITB146G

http://scioperodellafame.blogspot.com/

Pietro Loi Commentatore certificato 12.12.07 15:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Beppe non sei informato sulla CIna. Se vuoi vienimi a trovare, ti ospiterò.
La Cina ipercatitalista?ahahahaha
Ma hai letto quello che si sono detti all'ultimo congresso?. Beppe informati bene prima di postare. A volte fai degli errori.
Non conosci affatto il socialismo di mercato cinese. Che stanno costruendo una loro via al socialismo. COme in Venezuela.

Ciao Beppe e studia, io vado a cena.

Rosso Fiorentino Commentatore certificato 12.12.07 13:55| 
 |
Rispondi al commento

Perchè il Tibet era libero, con il feudalesimo e la schiavitù?
Il Tibet è stato liberato come fù liberata l'Italia dalla morza dello Stato pontificio.

Rosso Fiorentino Commentatore certificato 12.12.07 13:50| 
 |
Rispondi al commento

In Italia abbiamo visto di tutto o quasi, ma quello che sta combinando l'attuale governo è disarmante! I nostri politicanti si riempiono la bocca di belle parole, parlano di stato civile e poi nessuno riceve un premio nobel per la pace, il Dalai Lama. In questa triste e vergognosa vicenda dove risiedono la civiltà, l'ospitalità e la diplomazia?
Certo, sono solo parole che i maiali del governo gridano a gran voce per non apparire tali!
Il mio cuore è vicino al Tibet e al Dalai Lama :-)

feliciana masci 12.12.07 13:46| 
 |
Rispondi al commento

Valerio De Vita Commentatore certificato 12.12.07 12:55| 
 |
Rispondi al commento

FRANCESCA PINNA, MARIO FLORE E MARIA LUISA RUBIU HANNO INTERROTTO LO SCIOPERO DELLA FAME IL 7 DICEMBRE:
MARIO FLORE CON LA PROMESSA DA PARTE DELLE AUTORITA' REGIONALI SARDE, CHE GLI HANNO ASSICURATO CHE VERRA MESSA IN ATTO UNA SOLUZIONE RIGUARDO ALLA GRAVE INGIUSTIZIA PERSONALE CHE AVEVA SUBITO, ENTRO LUNEDI' O MARTEDI' PROSSIMO;
FRANCESCA PINNA E MARIA LUISA RUBIU CON LA PROMESSA, CHE UNA COMMISSIONE PARLAMENTARE SI OCCUPERA' PRESTO DELLE GRAVI INGIUSTIZIE CHE HANNO SUBITO.

RESTA PURTROPPO GRAVISSIMA LA SITUAZIONE DELLA SIGNORA FRANCESCA PINNA E DELLA SUA FAMIGLIA CHE HANNO GIA' RICEVUTO L'ORDINE DI SFRATTO DALLA LORO CASA CHE ERA STATA MESSA ALL'ASTA.
SI ALLEGA "sul post 8 dicembre nel blog scioperodellafame.blogspot.com" COPIA DELL' ARTICOLO COMPARSO SULL'UNIONE SARDA DEL 8 DICEMBRE
CHE SPIEGA LA LORO SITUAZIONE E IL DRAMMA FAMIGLIARE CHE STANNO VIVENDO.
CHIUNQUE VOLESSE AIUTARLI AD ALLEVIARE O A RISOLVERE IL LORO DRAMMA PUO' CHIAMARLI
AL NUMERO 3401083803
ED AIUTARLI CONCRETAMENTE A RACIMOLARE I SOLDI PER RIAVERE ALMENO LA LORO CASA, NELLA QUALE VIVONO UNDICI PERSONE,
FACENDO UN VERSAMENTO AL SEGUENTE CONTO CORRENTE:

I ABI 02008 CAB 43960
C/C 000005063412
UNICREDIT BANCA
BIC SWIFT: UNCRITB146G

http://scioperodellafame.blogspot.com/

Pietro Loi Commentatore certificato 12.12.07 11:14| 
 |
Rispondi al commento

Poesia:"Non so se la stupidità abbia una forma precisa,spesso ha volto umano,spesso aleggia tutto intorno,raramente mi sfiora e del suo tocco sempre me ne vergogno".Auguri di buon Natale a tutti.

Teo Perrins 12.12.07 11:13| 
 |
Rispondi al commento

camioinisti d'italia sono con voi , battetevi , ce la farete, mettete in ginocchio questo cazzo di paese , lottate io sono con voi ( anche se faccio un altro lavoro anche se dovrò prendere la bici , ) ma sono con voi questo governo ha rotto le palle a tutti. battetevi

ivano izzo Commentatore in marcia al V2day 12.12.07 11:03| 
 |
Rispondi al commento

Ai trasportatori che scioperano: Forza Ragazzi! non date retta a questi buffoni. Gli italiani capiscono che le cose devono cambiare solo quando gli si leva la pastasciutta da sotto il naso, e voi avete fatto proprio questo! TENACIA! TENACIA! TENACIA! a Roma non deve rimanere neanche una foglia di verza! e vediamo se questa città morta si sveglia!
Io sono uno studente universitario, ma ho la patende D e so cosa significa viaggiare per 9 ore ininterrottamente perchè le aziende vogliono che arrivi prima sennò ti tolgono lo stipendio, e la polizia stradale (giustamente), vuole che ti riposi sennò ti sequestra il mezzo. Ditemi voi se questo è degno di un paese civile!!
Comunque, oggi per arrivare a lavoro, senza macchina, mi sono alzato alle 5, e chi se ne frega! Ho visto tante facce smunte e rabbiose, ma come al solito questi italiani sanno essere spavaldi solo con i più deboli, e se la prendono con gli scioperanti invece di andare a manifestare con loro contro uno stato che non tutela più il cittadino, non capendo che siamo tutti nella stessa barca.
Ottima la risposta di Prodi:"Minacciano la libertà!", bella soluzione, DIVIDE ET IMPERA.

Roberto Cicchetti Commentatore certificato 12.12.07 10:25| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Grande Beppe, riesci sempre a mettere a nudo ciò che già è a nudo: lo schifo che regna in Italia.
A sostegno del Dalai Lama.

Gianni Pucillo Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 12.12.07 10:25| 
 |
Rispondi al commento

Voglio chiedere scusa al Dalai Lama per l'italia che non lo ha ospitato.

Mi sono sbatezzato dalla chiesa cattolica, il Papa e' l'anticristo.

Il Dalai Lama e' la speranza.
Mi inchino al sio sorriso.
Con ossequio Emanuele Cerri


Caro Beppe, mi chiamo Ilaria Drago e sono un'artista che "sopravvive" alla mancanza di prospettive del nostro paese! Ma non voglio dirti del mio piccolo, piuttosto della speranza.
Nonostante le difficoltà ho in adozione un bambino tibetano rifugiato in Nepal.
Credo che oggi si debba pensare ad un mondo nuovo, non più fondato sui valori dell'odio, della vendetta, ma su quello della PACE. Sembrano cose vecchie e invece sono nuovissime, dato che nessuno l'ha mai fatto davvero!
Pensavo ad un'iniziativa: è stato escluso il Tibet dalle Olimpiadi. "...Il Tibet non potrá inviare una propria squadra ai Giochi Olimpici di Pechino 2008, dopo che il Comitato Olimpico Internazionale (Cio), ha rifiutato oggi a Losanna il diritto a partecipare al 'non ufficialè movimento olimpico del territorio himalayano, fondato ad agosto..."
Le Olimpiadi sono strategicamente necessarie: economia, politica e quant'altro.
Dato che credo si debba ripartire dal cuore della gente, dalla sua umanità, piuttosto che aspettarsi qualcosa dai politici e dato che la gente può determinare le decisioni di un governo, perché la polis è ancora dei suoi cittadini e così il mondo è di chi lo vive (a maggior ragione di chi lo vivrebbe in pace!), perché non scrivere una lettera da fare sottoscrivere a tutti gli atleti e le Società sportive in cui, con atto dimostrativo si rifiutino di partecipare alle Olimpiadi se non verranno riammessi gli atleti tibetani?
Credo profondamente nel valore di una pace saggia, e credo che se non cambieremo prospettiva un futuro non sarà possibile, minacciati come siamo dalle bombe e dalle guerre e dall'agonia di un'economia omicida; un'economia che per fare vivere pochi massacra di fame e umiliazioni ogni cultura che non si adegui alle leggi del mercato.
Secondo te è plausibile questa iniziativa?
Io non sono nessuno, ma forse con il tuo nome...
Se vuoi notizie su di me: www.myspace.com/compagniailariadrago.it
www.myspace.con/teatroilariadrago.it
grazie!
Ilaria

Ilaria Drago 12.12.07 10:06| 
 |
Rispondi al commento

MAFIOSO IN CRAVATTA

Mani che stringi in abbondanza
zuppe di sudore e di colonia
mentre banale la tua enorme pancia
flaccida ciondola oltre la cintura

Convenevoli privi di misura
tra opachi occhi sfuggenti
a cercare subdola intesa
coi complici tuoi
antichi e sempre nuovi
legati da regole mai scritte

Tra un inchino, un baciamano
e un pranzo di maiale con fagioli
a riempire di sterco il tuo fetido cesso

Parli di solidarietà
coi tuoi falsi amici
che ogni giorno uccidono il
bene
in nome di una finta morale

Poi
a Natale la solita tombola
durante lo stereotipo del pranzo
coi vecchietti là all’ospizio
e le tue due cravatte
una per ogni giorno
l’altra per le occasioni sempre nuova

Non cogli il volo del gabbiano
non vedi la margherita che sboccia a primavera
non scorgi accanto a te
la sofferenza che causi
quando ai tuoi operai
dai false buste paga
sostenuto dal tuo capo di partito

Celandoti nell’arte del possibile
tutto a tutti consenti
e un tramonto con il suo rossore
è per te una sera come tante
durante gli aridi colloqui fatti di mera erudizione
in salotti di cultura fasulla
gremiti da chi frequenta la tua casa
e potrà servirti un giorno
quando sarai sindaco
di un popolo morto

Un sindaco di morti
un sindaco morto
benedetto da quel prete
che ostenterà quel Vangelo
a tuo uso e consumo

Tu sei perfetto
non giudichi mai
perché il silenzio ti conviene
quando metti la tua firma
sugli affari tuoi loschi
mentre tua moglie
organizza
la raccolta per gli orfani di guerra

Quella stessa guerra
voluta dal tuo amico
il fabbricante di armi

Intanto scorre la clessidra
e l’orologiaio
paziente
ti attende
all’inferno


Mario Antonio Pagaria Commentatore certificato 12.12.07 09:43| 
 |
Rispondi al commento

Bastaa. Ancora una volta NON mi sento rappresentato e mi VERGOGNO del mio governo! Ma chi sono questi personaggi di destra e sinistra che stanno distruggendo la nostra nazione e sperperando i nostri soldi? Per favore facciamo tutti qualcosa e presto! vergogna vergogna vergogna. Per fortuna, anche questa volta, c'e' Grillo, il nostro salvatore.

Roberto Cis 12.12.07 09:06| 
 |
Rispondi al commento

Voglio esprimere dissenso per alcune posizioni espresse in questi commenti. Sono stato in Tibet e posso dire che il controllo della Cina si sente, ed è pesante. Al contempo i giovani tibetani dimostrano con i loro comportamenti di non disprezzare troppo questa situazione, che ha portato in un Paese assolutamente arretrato salute, istruzione, progresso... a Lhasa affollano le discoteche, usano i loro cellulari, sognano un'automobile (in un Paese in cui fino al 49 era vietata la ruota!) Io credo che ora come ora l'annessione del Tibet alla Cina sia un fatto che non si può discutere, se non per motivi ideologici, quello che si deve pretendere è che venga accordata la libertà religiosa e una maggiore autonomia politica, Macau e Hong Kong potrebbero essere un esempio. Per questo è giusto battersi, con diplomazia, e in questo il dalai Lama è un esempio encomiabile. Lui stesso ha disincentivato ogni boicottaggio alla Cina per le Olimpiadi. Al contempo la Cina (paese in cui vivo ora) è oggetto di forti attacchi, quando quello che sta cercando di fare è di risollevarsi dal periodo più buio della sua storia. Diciamo che non vogliamo che la Cina inquini, ma quello che vogliamo impedire è che la Cina abbia uno stile di vita simile a quello del mondo occidentale.. siamo noi che inquiniamo troppo, la Cina ha solo la colpa di essere immensa. L'atteggiamente dei politici di non incontrare il Dalai Lama è irritante, ma il loro è anche un ruolo di responsabilità per il futuro del Paese, e i rapporti con la cina sono cruciali. Idem per il Papa, il rifiuto è dovuto allo storico riallacciamento dei rapporti fra la Chiesa cinese e il Vaticano, supportato dalla recente nomina di 2 importanti vescovi vicini a quest'ultimo in Cina. Per i cattolici qui in Cina è un momento cruciale, la responsabilità di Benedetto XVI è grandissima. Questo per sottolineare che a parole è facile sostenere certe decisioni, ma nel mondo reale, considerando tutte le implicazioni, può essere molto più complicato.

Lorenzo Rocco 12.12.07 06:23| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Che strana l'Italia, gli italiani dal dopoguerra sono cambiati, probabilmente tutti figli di imboscati, e gli eroi sono rimasti sul campo di battaglia, ecco perche ci sentiamo tutti paraculi.
Sapeste quanto mi costa dire questo e mettermici pure dentro ma vedo che molti di noi per sentirsi bene vengono qui in questo blog a leggere e sentirsi il morale un pò piu su perche quello che proviamo lo interpreta molto bene un sinpaticissimo clown che tolto il trucco con i suoi occhi stanchi il sorriso ironico e l'aria genovese tocca le nostre corde del dissenso e ci fa sentire miseri come anche lui ormai si sente.
Ci sarà riscatto, saremo capaci di liberarci dell'incubo etico e morale in cui versiamo?
se saremo capaci di ribbellarci forse riacquisteremo quell'onore perduto sui campi di battaglia dove gli eroi sono stati abbandonati a se stessi da uno stato in sfascio.
Grazie Grillo! per tutta l'energia che ci stai mettendo, grazie di farci coraggio e trasmetterci la tua rabbia, parecchi di noi ne sono esenti perche ancora vivono del volo pindalico delle loro furberie ma finirà anche per loro e allora saremo di più e staremo ancora peggio in quanto raschiato il barile dovremo rinascere come popolo.
Spero che questo disegno tracciato a tavolino dai porci massoni non ci discrediti fino al punto di cancellare tutto quanto ancora di buono possiamo fare.
Forza Grilli che le Cicale han finito l'estate!

grillo romano 12.12.07 01:52| 
 |
Rispondi al commento

"Il PAPA", GIOVANNI PAOLO II SI STA RIVOLTANDO NELLA TOMBA! PER CHI NON RICORDA, LUI RICEVETTE IL DALAI LAMA!

joselita s. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 11.12.07 23:11| 
 |
Rispondi al commento

Come sarebbe bello poter agire da veri spirituali senza agire senza comprare senza consumare uniamoci in una valle e senza rimpianti lasciamo che tutto accade.

salvatore romano 11.12.07 22:23| 
 |
Rispondi al commento

......... COSA POSSO DIRE .....MI VERGOGNO DI ESSERE ITALIANA!

Francesca C. 11.12.07 21:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

non certo sia necesario conoscere di persona il Dala-Lama per capire che è la persona più scuisita e cosciente di questa terra. conoscerlo e stare in sua compagnia deve esser sentirsi ricco di spirito almeno quanto il conto in banca di richard gere, eh eh.
agli insetti che non lo vogliono ricevere Dalai, mi permetto addiritura di dare un insignificante consiglio: pregate il vostro Dio che Dio non esista. perchè se esiste, quando giungerà la vostra ora, ci saranno cavoli amari.

maksim cristan Commentatore in marcia al V2day 11.12.07 20:44| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei replicare ...sono senza parole,non ci posso credere.Un premio Nobel per la pace,non viene ricevuto dai nostri politici.

vittorio libroni 11.12.07 20:02| 
 |
Rispondi al commento

Ciao beppe sono veramente emozionata che finalmente si parla del Tibet! mi sento molto legata a questo paese, ho addottato un bambino Tibetano che profuco in Nepal, si perché i Tibetani sono eterni profuchi, non hanno passaporti, non possono studiare sia in Nepal che in India, allora l'alternativa per un futuro migliore e' addottare una persona o bambino nel mio caso per aiutarlo a avere una vita decente.Oggi il bambino a 21 anni si sta laureando in farmacia in India, lo visto 2 volte e ho conosciuto anche la sua famiglia.Gente umile e cosi sensibile che noi a confronte siamo delle bestie!sono stato a pranzo a casa loro, volevano offrimi il mondo, mi sono sentita una nullità per non potere dare di più, ho pianto insieme alla mamma del bambino perché la sua riconoscenza verso di me mi faceva sentire troppo meschina!una mamma ha il diritto di vedere suoi figli felici e liberi,questo e' per me il più grande dolore che un paese un essere può decidere il futuro dei miei figli!la libertà e' un tesoro cosi grande, che persone cosi piccoli e mediocre non possono togliere ad un è popolo!la cosa ancora più triste e' che ha nessuno interessa il Tibet,pocchissimi giornali ne parlano, i cinesi hanno construiti una strada con tanto di asfalto che spacca la montagna da loro territorio fino al campo base della montagna del mondo!nonchè montagna sacra dei Tibetani, rovinato una cultura di un popolo da più di 50 anni e nessuno fà niente, anzi neghiamo perfino le buone maniere di ricevere una persona come il Dalai Lama!Non provo vergogna,provo semplicemente un grande dolore!Grazie beppe per avere dato spazio al Tibet!

roberte pelonero 11.12.07 19:46| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

beppe, dicci solo quello che dobbiamo fare...
sono cristiana cattolica convinta, di sinistra (anche se ormai non ha più senso dirlo) ma questo proprio non lo dovevano fare!

marianna marvulli 11.12.07 19:14| 
 |
Rispondi al commento

Anch'io penso sia vergognoso che sia il papa che il nostro governo non abbiano ricevuto il dalai lama
non posso piu' vedere persone come il papa , il presidente il mortadella lo psico nano Vorrei che ci fosse una giustizia divina tipo una peste che colpisca queste persone ?

porcari luisella 11.12.07 18:54| 
 |
Rispondi al commento

Cari/e tutti/e,
con questa proposta spero di non dare il via a polemiche, insulti ecc...mi limito ad esprimere un desiderio:
Caro Beppe,
non potresti preparare "due righe" per informare i nostri politici del pubblico "dissenso" che la loro scelta di non incontrare il Dalai Lama ha provocato?
E'chiaro che non cambierà nulla, ma magari qualche decina di migliaia di firme potrebbe scuoterli un po' dal loro torpore...
Grazie comunque

Cosetta Mengoli 11.12.07 16:35| 
 |
Rispondi al commento

Il 16 dicembre il Comune di Torino darà la cittadinanaza onoraria al Dalai Lama. A proposito delle pressioni che la Cina sta facendo sui politici locali e per discreditare il Dalai Lama ecco l'estratto di un articolo del quotidiano "La Stampa": ... Il console cinese è un omarino gentile che, altrettanto gentilmente, spara a palle incatenate contro il Dalai Lama «un uomo che strumentalizza l’opinione pubblica, soprattutto occidentale».
Detto questo, a forza di andare avanti e indietro fra Milano sede del suo consolato e Torino che domenica conferirà la cittadinanza onoraria a Tenzin Gyatso, il signor Zhang Limin sembra aver trovato un punto d’intesa ideale al quale tutti possono aggrapparsi per non litigare e compromettere i rapporti tra Pechino e il Piemonte.
«Il Comune di Torino ha deciso di conferire la cittadinanza onoraria al Dalai Lama perchè così ha già fatto con altri Nobel, non è un riconoscimento alla sua attività politica» scandisce Zhang Limin nel cortile di Palazzo Civico accanto alla Mercedes in attesa con il motore acceso.
Parole alle quali fanno eco quelle del sindaco Chiamparino e del presidente del Consiglio Comunale, Beppe Castronovo, i quali, ieri, hanno incontrato il cinese: «La cittadinanza al Dalai Lama non è un atto politico, ma un riconoscimento ad un premio Nobel per la pace». E Mercedes Bresso, al termine di un analogo incontro in piazza Castello, cosa pensate che abbia dichiarato? Indovinato: «Il Consiglio regionale riceverà il Dalai Lama come Nobel per la pace. Noi non abbiamo competeneze in politica estera. E’ un’iniziativa di alto valore culturale e ciò non significa che la nostra Regione sia nemica della Cina o che voglia intromettersi nelle decisioni politiche di un altro governo».

P.s.: come al solito i politici italiani sono maestri nel compromesso (al ribasso).

angelo per 11.12.07 16:17| 
 |
Rispondi al commento

Siamo arrivati alla frutta, abbiamo intrapreso una strada senza ritorno, siamo guidati dall'oscurità ma prima o poi ci sarà la resa dei conti ed è lì che comincerà il divertimento.

Marco Michelini 11.12.07 15:47| 
 |
Rispondi al commento

sto provando a mettere insieme la lista di quelli che

lo hanno incontrato / lo incontrranno in via ufficiale: Roberto Formigoni (pres. Regione Lombardia); Emma Bonino (Ministro per il commercio internazionale); Sergio Chiamparino (Sindaco di Torino); Beppe Castronovo (Presidente Consiglio comunale Torinese); Mario De Biasi (Presidente della Provincia di Parma); Sergio Cecotti (Sindaco di Udine); Roberto Antonaz (Assessore regione Friuli alla Cultura ed alla Pace); Furio Honsell (Rettore dell'Università di Udine);

lo hanno incontrato / lo incontreranno con distinguo: Letizia Moratti (Sindaco di Milano); Filippo Penati (Presidente Provincia Milano); Walter Veltroni (Sindaco di Roma); Mercedes Bresso (Presidente Regione Piemonte);

non lo hanno incontrato / non lo incontreranno: Giorgio Napolitano (Presidente della Repubblica); Franco Marini (Presidente del Senato); Fausto Bertinotti (Presidente della Camera); Romano Prodi (Presidente del Consiglio); Massimo D'Alema (Ministro degli Esteri); Francesco Rutelli (vicepremier);

OVVIAMENTE LA MIA RICERCA è LIMITATA DALLA DISPONIBILITA' DI TEMPO, QUALCUNO MI AIUTA???

Gli aggiornamenti sono graditi su www.splendor.splinder.com

ciao e grazie

Francesco Bastianelli 11.12.07 15:41| 
 |
Rispondi al commento

Odio i cinesi.Inquinano,pensano solo a produrre OGGI.Ci vorrebbe un embargo commerciale.chiudere le nostre frontiere.Le scarpe firmate adidasssss le faremo noi,i vestiti DementiEGay li faremo noi.

giovanni ciccio Commentatore certificato 11.12.07 15:00| 
 |
Rispondi al commento

ciao a tutti.dalai lama è per tutti noi un esempio!non arrendiamoci di fronte a nessuna difficoltà e ce la faremo a vincere.grazie beppe per aver avuto il coraggio di affrontare questo problema,sono con te!!!

simona zingone 11.12.07 14:41| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe, sono Elisa e scrivo da Forlì. Giusto ieri sera ho letto, nelle scritte che scorrono durante i TG, che la Cina ha vietato al Tibet di partecipare alle Olimpiadi di Pechino 2008.
Non so se qualcun'altro te lo ha già proposto, cmq volevo chiederti se non si poteva fare qualcosa contro il governo cinese. Avrei pensato di chiedere agli atleti di tutto il mondo di minacciare il Boicottaggio delle olimpiadi o di mandare centinaia di migliaia... di mail a tutti i governi, in particolare Pechino, per far sentire il ns dissenso.
Cosa ne pensi?
Cmq complimenti per tutto,
un bacio, Elisa

Elisa Gavelli 11.12.07 14:18| 
 |
Rispondi al commento

Siamo veramente all'incrediblie. Non si riceve il Personaggio di riferimento di una Nazione che era Sovrana e che è stata invasa non solo in armi ma soprattutto attraverso un processo di immigrazione spietato, perchè lo Stato invasore si offende. Purtroppo non possiamo boicottare i prodotti cinesi, perchè ormai non produciamo più nulla e tutto aqrriva dal far east. Il nostro tessuto industriale ha dato a Torino la prova di quello che è. Siamo però la nazione delle fiere gastronomiche e degli aiuti ai produttori di caciotte; la patria dei profeti del ritorno al mondo contadino, mondo a cui ritorneremeo sì ma per necessità. Non contiamo più un tubo, siamo terra di conquista, per quel che valiamo. Povera Italia, povera Europa.

Aldo G. Commentatore certificato 11.12.07 14:02| 
 |
Rispondi al commento

LA CASTA A TUTTI I LIVELLI E' "IPOCRITA"
ancora un bel segnale da questa sinistra che non ha mancato di fare guerra ai balcani; di consegnare ai boia un combattente Kurdo e di affamare i lavoratori ed i pensionati.Gli anni passano ed i politicanti restano sempre presi ad aggiornare il nome dei partiti per allontanarsi dalla loro stessa storia. IPOCRITI!!! TUTTI!!!!!!!!!Viva il Dalai Lama portatore di pace ...ne abbiamo veramente bisogno Fernando

fernando rossi (nandopitor) Commentatore certificato 11.12.07 13:48| 
 |
Rispondi al commento

....Nel Made In Italy ci sono anche i nostri principi, ci devono essere !
E se la cina lo vuole deve accettarlo così o tutto o niente.
Ci ripensi Signor Presidente del consiglio
non ci faccia vergognare di essere italiani
e consideri anche che
piegarsi ai ricatti della cina oggi
vuol dire gettare le basi per altri umilianti compromessi domani.

tony I. 11.12.07 13:45| 
 |
Rispondi al commento


VERGOGNA PRODI VERGOGNA ! MILLE VOLTE VERGOGNA!
Vorrei sapere se riesci a guardarti nello specchio senza sputarti in faccia.
Il governo che fa della difesa dei diritti umani la propria immagine nel mondo
che ammaina le proprie bandiere e bacia il culo alla cina sacrificando i propri
principi sull’altare del denaro.
Vaff… la cina e vaff… gli interessi economici !
I principi, gli ideali in cui crediamo, sono cose per cui non ci deve essere un prezzo
e che non possiamo svendere così perdendo anche la faccia davanti al mondo.
Il papa fa il moralista, parla di materialismo della società
quando invece sarebbe pronto a tutto per fare proselitismo e accaparrarsi
quel miliardo di potenziali fedeli cristiani
e in televisione passano pure gli spot a chiederci soldi per sostenere i preti !
Vaffanculo neanche un centesimo dei miei soldi !
Ma il papa è solo uno che pensa a mandare avanti la sua baracca
in questi tempi di crisi delle vocazioni
e non vale neanche di sprecare il mio tempo per parlarne.
Ma il governo no ! Il governo non può tradire così i propri principi !
Dovremmo essere noi a dettare condizioni alla cina,
senza la cina, senza l’invasione di prodotti cinesi a prezzi stracciati
la nostra economia le nostre aziende i nostri lavoratori sarebbero stati molto meglio
ed è questa un'altra sporca ipocrisia,
tanti diritti ai lavoratori italiani per lasciarli senza lavoro
e andare a comprare e produrre dove schiavi lavorano per cento euro al mese
tutto solo nel nome del denaro
Si doveva chiudere alla cina fino a quando non si fosse adeguata alle norme europee !
Non incontrare il Dalai Lama è una vergogna per questo governo
di fronte agli italiani e di fronte a tutto il mondo.
Nel Made In Italy ci sono anche i nostri principi, ci devono essere !
E se la cina lo vuole deve accettarlo così o tutto o niente.
Ci ripensi Signor Presidente del consiglio
non ci faccia vergognare di essere italiani
e consideri anche che
piegarsi ai ricatti d

tony I. 11.12.07 13:41| 
 |
Rispondi al commento

MANDIAMOLI A LAVORARE:
Sull'Espresso di qualche settimana fa c'era un articoletto che spiega che recentemente il Parlamento ha votato all'UNANIMITA'e senza astenuti (ma và?!) un aumento di stipendio per i parlamentari pari a circa € 1.135,00 al mese.
Inoltre la mozione e stata camuffata in modo tale da non risultare nei verbali ufficiali.
STIPENDIO Euro 19.150,00 AL MESE
STIPENDIO BASE circa Euro 9.980,00 al mese
PORTABORSE circa Euro 4.030,00 al mese (generalmente parente o familiare)
RIMBORSO SPESE AFFITTO circa Euro 2.900,00 al mese
INDENNITA' DI CARICA (da Euro 335,00 circa a Euro 6.455,00)
TUTTI ESENTASSE +
TELEFONO CELLULARE gratis
TESSERA DEL CINEMA gratis
TESSERA TEATRO gratis
TESSERA AUTOBUS - METROPOLITANA gratis
FRANCOBOLLI gratis,VIAGGI AEREO NAZIONALI gratis
CIRCOLAZIONE AUTOSTRADE gratis
PISCINE E PALESTRE gratis, FS gratis
AEREO DI STATO gratis,AMBASCIATE gratis
CLINICHE gratis
ASSICURAZIONE INFORTUNI gratis
ASSICURAZIONE MORTE gratis
AUTO BLU CON AUTISTA gratis
RISTORANTE gratis (nel 1999 hanno mangiato e bevuto gratis per Euro 1.472.000,00). Intascano uno stipendio e hanno diritto alla pensione dopo 35 mesi in parlamento mentre obbligano i cittadini a 35 anni di contributi (per ora!!! )
Circa Euro 103.000,00 li incassano con il rimborso spese elettorali (in violazione alla legge sul finanziamento ai partiti), più i privilegi per quelli che sono stati Presidenti della Repubblica, del Senato o della Camera. (Es: la sig.ra Pivetti ha a disposizione e gratis un ufficio, una segretaria, l'auto blu ed una scorta sempre al suo servizio)
La classe politica ha causato al paese un danno di 1 MILIARDO e 255 MILIONI di EURO.
La sola camera dei deputati costa al cittadino Euro 2.215,00 al MINUTO !!
Far circolare.......si sta promovendo un referendum per l' abolizione dei privilegi di tutti i parlamentari......

michele b. 11.12.07 13:27| 
 |
Rispondi al commento

> gli ho promesso che sarò per lui il Richard Gere
> italiano per la liberazione del Tibet. L’ho visto
> un po’ perplesso forse perchè sono più bello di
> Richard

E' una possibilita'! Per quanto remota..... X-D


Hai dimenticato di dire che l'unico sindaco che l'ha incontrato personalmente é stato Mario Soldano, sindaco di Cologno Monzese che l'ha ricevuto sabato con tutti gli onori dovuto ad una personalità come quella del Dalai Lama, al quale é stata anche assegnata la cittadinanza onoraria.

Mauro Righi 11.12.07 12:53| 
 |
Rispondi al commento

Carissimo Beppe
come sai a Roma dal 13 al 15 dicembre si terrà l'ottava edizione del Summit dei Premi Nobel della Pace, promosso dalla Fondazione Gorbaciov e dal Comune di Roma.Tra i premi Nobel invitati c'è anche il Dalai Lama. Ho scaricato il programma e leggo che tutte le sessioni previste sono ad ingresso libero, tranne per la lezione che il Dalai Lama terrà all'Audotorium di Roma. Si può assistere a questa lezione solo su "invito". Mi chiedo:chi è che invita e soprattutto chi saranno gli invitati? Sicuramente anche qui occorre far parte di qualche "casta" per essere invitati oppure ricorrere a qualche "raccomandazione".Siamo in Italia ovviamente.Tra le persone invitate quante saranno veramente interessate ad ascoltare le parole del Dalai Lama? Per molti "l'invito" sarà quasi una forma di costrizione.Perché io, cosi come molti altri, non posso essere presente, solo perché sono un "normale cittadino"? Mentre tra gli "invitati" ci saranno sicuramente quelli che pubblicamente lo hanno snobbato e/o quelli che "contano" in Italia. Ma "contano" per che cosa? "Contano" forse perché grazie a loro l'Italia occupa sempre i primi posti tra i paesi dell'Europa per quanto riguarda l'assenza di legalità, di libertà di informazione, di professionalità, di meritocrazia....
Quest'estate sono state in quella parte dell'India del nord, chiamata"il piccolo tibet", perchè lì hanno trovato rifugio i tibetani dopo l'invasione cinese e lì c'è la sede del governo tibetano in esilio. Ho conosciuto un mondo per me completamente nuovo, tra "gompa" e monaci tibetani.Un viaggio sicuramente affascinante ma faticoso.Purtroppo in quel periodo il Dalai Lama era in altri luoghi.Capisci quindi la mia "rabbia" contro tutta questa ipocrisia.
Cercherò di contattare il comune di Roma per chiedere spiegazioni.
Saluti Rosanna

rosanna tarantino 11.12.07 12:21| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

Vorrei solo dire grazie a Beppe che ci riempie di tutte queste informazioni....adesso sono felice che tocca anche l'argomento del Tibet e di S.S. il Dalai Lama,io ero al corrente di questo rifiuto dei nostri "cari" esponenti "italiani" soprattutto ero al corrente del fatto che il Dalai Lama aveva espresso il desiderio di poter incontrare il Papa....il quale non ha nè risposto,nè fatto parola di tutto ciò.....il problema di tutte queste persone è chiaramente la loro mente chiusa,il loro totale rifiuto di lavorare concretamente per la pace......quindi, chiedo a tutti i praticanti di qualsiasi religione di pregare per queste persone,per fare si che possano aprire le loro menti e capire il vero significato della vita......come ci insegna SEMPRE Sua Santità.....PERDONIAMO e facciamo una preghiera per aiutare queste persone a vedere la reltà.....arriveremo alla PACE MONDIALE. grazie

Nicoletta Vietri 11.12.07 11:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sabato scorso ero a Cologno Monzese (MI) per partecipare alla cerimonia durante la quale è stata data la cittadinanza onoraria al Dalai Lama. Veniva voglia di abbracciare quell’uomo così semplice e così grande. Le braccia scoperte al freddo di quel giorno, ai piedi solo leggeri infradito. Il sindaco Soldano, ha accompagnato per mano il Dalai Lama fino al palco. E’ stata un immagine tenera. Il Dalai Lama era quasi disorientato da quelle luci così forti proiettate su di lui. Ha indossato una visiera per proteggere gli occhi. Ascoltarlo è stato emozionante e direi commovente. A Cologno Monzese vive la più numerosa comunità di tibetani esuli in Italia. La partecipazione della popolazione è stata calda e coinvolta. Il Dalai Lama è stato onorato come un capo di stato. C’erano molti sindaci dei Comuni limitrofi e vari assessori della zona. Ha ricevuto in dono un dipinto e lui da donato le sciarpe del ringraziamento. Tutto molto bello davvero. Prima che il Dalai Lama giungesse al Palazzetto c’è stata la proiezione di documentari e immagini del Tibet e dopo la cerimonia e i dibattiti ci sono stati canti, balli e musica tibetana. Il Palazzetto dello Sport gremito. Sono stati quindi allestiti maxi schermo all’aperto e la diretta nel cinema. Tutto questo per dire e sottolineare che è ora di sanare lo scollamento che esiste fra il comune sentire della base e le istituzioni alte, tra l’informazione ufficiale e le notizie che corrono lo stesso, tra i falsi valori che ci vogliono far digerire e quelli veri che ostinatamente continuano ad essere di tanti. La vita non è merce e non siamo numeri. “Occorre vivere più semplicemente per permettere ad altri semplicemente di vivere.” Il mio pensiero va infine ai monaci Birmani e ai nostri morti di ogni giorno sul lavoro, così lontani ma così vicini fra loro. Tra le tante vittime, vive e morte, di questo globale sbaglio che chiamano post-capitalismo.Anna

anna maria zanaga 11.12.07 10:48| 
 |
Rispondi al commento

SE UN MARIUOLO COME FORMIGONI HA RICEVUTO IL DALAI LAMA QUALCOSA C'E' SOTTO, E MI INQUIETA. SPERIAMO CHE GRILLO, FACENDO COME IL BOSS LOMBARDO DI C.L. NN SI SIA RESO COMPLICE DI QUALCHE NEFANDEZZA

Francesco Manfredi 11.12.07 10:43| 
 |
Rispondi al commento

FRANCESCA PINNA, MARIO FLORE E MARIA LUISA RUBIU HANNO INTERROTTO LO SCIOPERO DELLA FAME IL 7 DICEMBRE:
MARIO FLORE CON LA PROMESSA DA PARTE DELLE AUTORITA' REGIONALI SARDE, CHE GLI HANNO ASSICURATO CHE VERRA MESSA IN ATTO UNA SOLUZIONE RIGUARDO ALLA GRAVE INGIUSTIZIA PERSONALE CHE AVEVA SUBITO, ENTRO LUNEDI' O MARTEDI' PROSSIMO;
FRANCESCA PINNA E MARIA LUISA RUBIU CON LA PROMESSA, CHE UNA COMMISSIONE PARLAMENTARE SI OCCUPERA' PRESTO DELLE GRAVI INGIUSTIZIE CHE HANNO SUBITO.

RESTA PURTROPPO GRAVISSIMA LA SITUAZIONE DELLA SIGNORA FRANCESCA PINNA E DELLA SUA FAMIGLIA CHE HANNO GIA' RICEVUTO L'ORDINE DI SFRATTO DALLA LORO CASA CHE ERA STATA MESSA ALL'ASTA.
SI ALLEGA "sul post 8 dicembre nel blog scioperodellafame.blogspot.com" COPIA DELL' ARTICOLO COMPARSO SULL'UNIONE SARDA DEL 8 DICEMBRE
CHE SPIEGA LA LORO SITUAZIONE E IL DRAMMA FAMIGLIARE CHE STANNO VIVENDO.
CHIUNQUE VOLESSE AIUTARLI AD ALLEVIARE O A RISOLVERE IL LORO DRAMMA PUO' CHIAMARLI
AL NUMERO 3401083803

http://scioperodellafame.blogspot.com/

Pietro Loi Commentatore certificato 11.12.07 10:09| 
 |
Rispondi al commento

Ciao a tutti, ci risiamo un'altra volta,questa è l'ennesima volta che fanno della NON INFORMAZIONE,a proposito della visita del DALAI LAMA.Perciò per tutti coloro che volessero incontrarlo a TORINO vi indico gli appuntamenti:12/12/07Via PO 17 TO Università degli studi Conferenza di medicina Tibetana;ore 16 Via Confienza 14 TO Inauguraz. mostra Tibet;13/12/07 10.30 Cine Ambrosio C.so Vitt. Emanuele 52 TO Proiez. film LA Cappa, ore 21 Teatro Vittoria Via Gramisci 4 To;14/12/07 10.30 Cine Ambrosio C.so Vitt. Emanuele 52 TO Proiez. film Himalaya, ore 17 Palazzo Lascaris,Sala Viglione Via Alfieri15 TO infine il 15/12/07 10.30 Cine Ambrosio C.so Vitt. Emanuele 52 TO Proiez. film SAMSARA. TUTTI GLI EVENTI SONO GRATUITI info presentazione libri Biblioteca della regione 0115757371 ; info per Università degli studi e cinema Ambrosio 800101011

Spero di esservi stato di aiuto.

PS IL TIBET è stato estromesso dei giochi olimpici Pechino 2008 FANCULO PECHINO FANCULO GIOCHI OLIMPICI.

Teddy Bentivoglio 11.12.07 10:09| 
 |
Rispondi al commento

Penso che il 95 percento degli italiani si a favore del Dalai Lama, mentre il 95 percento dei nostri politici lo snobba. Questa è un altra prova che la classe politica non ci rappresenta. Tibet Libero

Francesco Petrozziello 11.12.07 09:07| 
 |
Rispondi al commento

E' una vergongna. Anche ieri era a Udine e mi sarebbe piaciuto andare a seguire la Sua "esibizione" ma per impegni di lavoro non ho potuto. E' arrivata gente da mezza europa per vedere il Dalai Lama ma mancavano tutti i rappresentanti della politica regionale.

Non mi intendo e non so cos'abbia fatto di male questo povero uomo, ma è uno dei personaggi più importanti del mondo e non vedo perchè trattarlo così.

Paolo Pizzolongo 11.12.07 08:48| 
 |
Rispondi al commento

Ma nessuno su questo blog,è andato ad indagare sul feudalesimo spietato dei lama?Un tibet non tanto equo e spirituale come ce lo dipingono,dove molta gente finiva mutilata per sanzione,dove si ereditavano gli schiavi.
La cina ha distribuito le terre ai contadini ed ha continuato il permesso di culto pur mantenendo molti privilegi alla casta sacerdotale.
Dove vogliono arrivare con Richard Gere?
Perchè nessuno parla del movimento antilamaista dei rifugiati politici Tibetani che vivono in Inghilterra?
Facile dire Dalai Lama

Fra Sabba 11.12.07 04:13| 
 
  • Currently 1/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Salute a tutti, non importa se questo messaggio rimarrà o meno il fatto è che questo rappresenta il mio pensiero che, piaccia o meno a meno o molti, è.

"Si parli di tutto e si ingori tutto il fatto resta che come si viene si va. L'esperienza dimostra che l'immanenza è al più una pulsazione ... e già questo conferma l'impossibile."

Confesso di essere troppo pigro per dare peso e comprendere tutta la storia umana, fatto è che una semplice e sana condotta è sempre migliore del suo opposto.

Cose belle a tutte e tutti.

Mattia Giovanetti 11.12.07 00:33| 
 |
Rispondi al commento

scusate sono un viandante,date il peso dovuto.Ho letto qualche commento,non avrei potuto leggerne 1750.Leggo di diritti violati in Cina,di dissenso per lo stesso Dalai Lama che incontra il Presidente Bush,di critiche rivolte anche al Vaticano.Ve ne sono in merito all'opera spesso occulta di quanti si preoccupano fin anche della incolumita' personale di quanti praticano la fede cattolica in Cina?Quante divisioni possiede il Vaticano?Penso che posizioni di attesa siano dovute in gran parte proprio alle difficolta di colloqui con con quel governo.

farinata paolo 11.12.07 00:01| 
 |
Rispondi al commento

Porto con me la bandiera del Tibet da più di 20 anni.
Voto da 30 anni.
Tutto questo, proprio dai vertici di quell'Italia di cui sono un orgoglioso cittadino, proprio non me lo sarei mai aspettato.
Grazie Beppe per aver dato voce al Tibet.
Lorenzo - Milano

lorenzo de angelis 11.12.07 00:00| 
 |
Rispondi al commento

Consiglio a tutti gli smidollati che ci governano e a tutti i vescovi e cardinali che affollano il vaticano, oltre che al nostro pontefice e "pastore tedesco" di leggere un libro dal titolo "L'arte della felicità", scritto da "Howard C. Cutler".
Nel remoto caso in cui cogliessero il senso del libro, penso che si vergogneranno di se stessi e dei comportamenti tenuti nei confronti del Dalai Lama.
I cari immigrati cinesi che stanno comprando le nostre città e stanno mettendo all'angolo i nostri commercianti, sono simpatici seguaci della pena di morte e della tortura, oltre che dell'odio razziale, ma noi ce li teniamo stretti e, trattiamo una persona saggia ed eccezionale come il Dalai Lama che predica amore e perdono a pesci in faccia.
Che squallore.
La dignità e l'onore dovrebbero essere restituiti ai Tibetani, oggi più che mai con le scuse di tutti coloro che non hanno voluto vedere l'orrore del genocidio perpetrato da un becero colosso armato e sanguinario, nei confronti di un popolo forte solo di spiritualità e dignità.
E noi cosa facciamo? Andiamo tutti a mangiare nei ristoranti cinesi pietanze finte, fritte in orrendo olio e a comprare sulle bancarelle cinesi vestiti finti confezionati da donne, vecchi e bambini assiepati in magazzini e sotterranei per 20 ore al giorno.
Complimenti a tutti.
Caro Beppe sono con te!

filippo b. Commentatore certificato 10.12.07 23:57| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

RESTO A BOCCA APERTA! QUESTO NON ME LO SAREI MAI ASPETTATO!
....... UNA PERSONA ALLA QUALE NON SONO DEGNI DI "LEGARE IL LEGACCIO DEI SANDALI" !!!!!!!!!!!

NON FA CHE CONFERMARE LE MIE PAURE: I DELINQUENTI POLITICI ITALIANI SONO COMPROMESSI FINO AL COLLO CON I PIU' MOSTRUOSI DEU POTERI FORTI DI TUTTO IL MONDO, CINA E RUSSIA IN TESTA.
A LECCE IN QUESTI CASI SI DICE:" FOCU NOSCIU"!!!!

joselita s. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 10.12.07 23:40| 
 |
Rispondi al commento

Il Dalai Lama è "pericoloso" sia per i nostri pavidi politici che non vogliono inimicarsi la Cina, quanto per il Papa, che ha paura di vedersi sottratta una fetta di 8 x mille dai buddhisti. Qulacuno mi può spiegare perchè noi buddhisti italiani (siamo più di 100.000, penso un po' di più degli avventisti o dei valdesi) sono circa 20 anni che chiediamo pacatamente di poter versare l'8 x mille all'UBI (Unione Buddhista Italiana) ed i vari governi (di ogni colore politico) ci rispondono sempre che i tempi non sono maturi? E' possibile che per far valere i propri diritti si debba sempre e solo urlare e mostrare i muscoli? E' giusto che chi rifiuta questi atteggiamenti debba essere penalizzato?

Giorgio Cotti 10.12.07 23:30| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Sono d'accordo su tutto ciò che dici Beppe, in merito al Dalai Lama ed il resto. Hai fatto una scelta d'amore ad incontrarlo ed a gridare sul blog lo schifo che fa la politica italiana in merito al non volerlo incontrare. E' vomitevole. sono con te nel sostenere la liberazione del TIBET, ed inorridisco che anche il Papa abbia questo atteggiamento (del resto c'era da aspettarselo.....). FREE TIBET.
Daniela

Daniela Tagliaferri 10.12.07 22:19| 
 |
Rispondi al commento

e come sempre........PAESE DI MERDA!

gildo ricci 10.12.07 21:43| 
 |
Rispondi al commento

I nostri politici ancora una volta hanno fatto una scelta non bellicosa. Il Dalai Lama e` si premio Nobel per la pace, ma rappresenta persone di fatto non bellicose e quindi delle quali i nostri amati politici possono fregarsene. Mentre cinesi, e gran parte del mondo, sono 'incazzosi' quindi pericolosi, e quindi e` meglio non stuzzicarli dando soddisfazione ad una persona che rappresenta tutto in insieme di valori ed una filosofia di vita lontana e dimenticata. Anzi al Dalai Lama glielo toglierei il premio!!! Brave le nostre massime cariche chissa se non si conferiranno una bella 'medaglia d'unto' tra di loro che se la meritano...

Carlo Alberto Cecchetti 10.12.07 21:37| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei ricordare al nostro governo che la Frau Merkel a ricevuto il Dalai Lama.

Gli Italiani sono stati sempre ospitali con tutti, senza distinzione di religione colore nazione ecc.., allora io mi domando, ma i politici che ci governano non sono forse italiani oppure non conoscono le buone maniere dell´ ospitalita.
Prendano esempio dalla Frau Merkel (quella si che ha le p...e!!!)

VERGOGNA !!!!!

Carmelo Pugliese 10.12.07 20:30| 
 |
Rispondi al commento

"Quando la Cina era solo comunista il Dalai Lama veniva ricevuto da tutti, ora che la Cina è ipercapitalista il Dalai Lama è oscurato".

Si rilegga la storia, quando ci fu il genocidio in Tibet non mi pare che la spinta a farlo fosse il capitalismo.

Come spesso ormai le capita, da un principio giusto usa ha la capacità unica di passare nel torto..ed il paragone con Gere, che di impegno ce ne mette da anni, ne è un'altra misera dimostrazione

sg

stefano gaviglio 10.12.07 20:12| 
 |
Rispondi al commento

Salve.. Premetto che non conosco molto bene la storia di questa civiltà e del Dalai Lama, Ma conosco un po la mia civiltà.. Sempre se si puo chiamare civiltà..
Il Papa una presenza importante per la gente ,ma non per me.. non si è presentato... Il presidente della repubblica ,per quanto possa essere Napoletano di origini , non ne ho viste.
Il nostro o il vostro premier Sparito... Sarà andato ad asciugarsi... Comunque il Dalai Lama é una persona d'apprezzare e d'ammirare per quanto stia facendo per noi per la sua gente e per il MONDO..
Dopo ciò ho finito... Io penserei a quanto stiamo e dico stiamo cadendo in basso...
Cordiali saluti a tutti...

miriam bagaladi 10.12.07 20:03| 
 |
Rispondi al commento

SEI UN GRANDE DAVVERO. CONDIVIDO OGNI COSA CHE DICI. MI VERGOGNO DELLE MEDIOCRITà DEL PAESE CHE ABITO... SPERO CHE PERSONE COME TE UN GIORNO GOVERNINO QUESTO PAESE. PER IL TIBET IO CI SONO! GIRERò A TUTTI I MIEI CONTATTI OGNI TUA PAROLA.
CON STIMA.
MARINA

MARINA POLI 10.12.07 19:18| 
 |
Rispondi al commento

nonostante ammiri Grillo per quello che fa, questa volta non mi trova favorevole alla sua "richiesta" fatta a Sua Santità il XIV Dalai lama, e cioè quella di essere il Richard Gere Italiano. uesto perchè in Italia ci sono diverse associazioni che lavorano per il Tibet e per un Tibet Libero, ne cito una fra tutti, l'associazione Italia-Tibet (www.italiatibet.org).
Questo suo interessamento mi sa tanto di propaganda, e personalmente non mi piace affatto.
Piuttosto potrebbe portare la voce delle associazioni ai suoi spettacoli, ascoltare e dare voce anche a coloro che lavorano perchè non venga dimenticato il dramma Tibetano.
Strumentalizzare la visita di Sua Santità mi sembra offensivo, per tutta quella gente che giorno dopo giorno porta avanti un ideale di libertà, che lavora parla e cerca pian piano di far comprendere il dramma che dal 59 il coraggioso popolo tibetano è costretto.
Sensibilizzare, questo si......parlarne per non dimenticare, ma "gli ho promesso che sarò per lui il Richard Gere italiano per la liberazione del Tibet..." questo lo trovo di cattivo gusto.

Ora e sempre Free tibet

Fabio Querin 10.12.07 19:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

FREE TIBET e che il governo cinese si prenda le scorie nucleari e bonifichi il territorio.la sciarpa bianca si chiama kata.che tutti gli esseri viventi possano raggiungere l'autoilluminazione,qui e ora.

alida l. Commentatore certificato 10.12.07 19:05| 
 |
Rispondi al commento

Prodi ha confermato che per "improrogabili impegni già presi" non potrà incontrare il Dalai Lama. Che cosa c'è da aggiungere di altro alla mediocrità politica del nostro prode Prodi, forse che quando si scriveranno i libri di storia sui notri tempi lui a mala pena sarà in due o tre righe mentre il Dalai Lama verrà paragonato al Gandhi della nostra epoca. Che tristezza di classe politica... .
N.B.: il 16 dicembre il Comune di Torino conferirà la cittadinanza onoraria al Dalai Lama.

angelo per 10.12.07 19:02| 
 |
Rispondi al commento

Scommettiamo che se veniva Castro a domandarci soldi gli davamo pure la Sardegna?

Davide G. Commentatore certificato 10.12.07 18:59| 
 |
Rispondi al commento

Potete inviare anche voi un commento (gentile e costruttivo) per segnalare all’ambasciatore cinese il ns. pensiero sulla questione tibetana.
Io ho scritto:
“Gentile ambasciatore Dong Jinyi, ho letto il suo intervento sulla questione riguardante il Tibet ed il Dalai Lama. Trovo negativo e controproducente il suo invito alle autorità e personalità istituzionali italiane a non incontrare il Dalai Lama, per non compromettere i rapporti cino-italiani. Trovo poco diplomatico, se non addirittura ricattatorio, il suo atteggiamento. Ho ascoltato di persona il Dalai Lama per la prima volta a Milano in questi tre giorni, e le assicuro che non ho trovato nei suoi discorsi, nulla di quello che lei ritiene essere il suo tentativo di dividere la Cina, o di ingannare l'opinione pubblica internazionale. O lei non ha mai ascoltato il Dalai Lama o l'ha ascoltato con troppo pregiudizio e acredine. Da quel che vedo il suo appello ha avuto grande consenso tra le nostre autorità politiche ma scarsissimo, anzi pessime reazioni dall'opinione pubblica italiana (e questo è ormai del resto una consuetudine da molti anni in Italia...). La mancanza di una risoluzione del problema tibetano, con il riconoscimento dei diritti inalienabile di quel popolo, porterà ad avere sempre più in futuro, un peso fondamentale sull'atteggiamento generale dei cittadini della comunità europea nei confronti del suo governo e di conseguenza del made in China.”
Potete leggere cosa ha scritto l’ambasciatore sul D. Lama in:
http://www.fmprc.gov.cn/ce/ceit/ita/xwdt/t387509.htm
L’e-mail dell’ambasciatore è:
chinaemb_it@mfa.gov.cn

Claudio . Commentatore certificato 10.12.07 18:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

dovremmo boicottare un paese in cui la pena di morte è all'ordine del giorno; invece ci organizziamo le olimpiadi, li coccoliamo, ci andiamo in visita ufficiale con tanto di delegazione. è vergognoso che un "paese civile" come il nostro si cali le braghe. i nostri politici non ricevono il dalai lama VERGOGNA!!!
francesco di scafati

francesco cirillo 10.12.07 18:40| 
 |
Rispondi al commento

Abbiamo ancora una speranza, 21 dicembre 2012 :)

Max da Pesaro 10.12.07 18:26| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

In Tibet, ci sono stato l'anno scorso, e la situazione dei tibetani, non è assolutamente buona! Vi sono violazioni di diritti umani ogni giorno, c'è un consistente traffico di scorie radioattive e di immondizie in genere, che vengono scaricate nelle valli non abitate (e sono tante), nei villaggi distanti dalle grandi città spariscono donne in cinta (che poi rientrano nel villaggio senza bimbo), e i bambini vanno in adozione e diventano "cinesi" (cosicchè sparirà la popolazione tibetana). Ho visto far evacuare un villaggio perchè dovevano scavare una miniera. Nelle vicinanze di Lhasa, il governo cinese ha costretto la popolazione locale, di fare dei mutui con banche cinesi(che non potranno mai pagare) per cambiare l'aspetto delle loro abitazioni, visto che stanno cominciando ad arrivare parecchi turisti....ecc..ecc.. ecc.. la situazione non è affatto buona!!!!!!!!!

giuliano dal cin 10.12.07 18:03| 
 |
Rispondi al commento

...semplicemente vergognoso...

...io vado a sbattezzarmi......

Enrico Marcolongo Commentatore certificato 10.12.07 17:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Io, nel mio piccolo ho provveduto ad inviare una email di protesta, per la cattiva accoglienza riservata al Dalai Lama,al Signor Napolitano,
al Signor Prodi ed al signor Ratzinger (non essendo in possesso del suo indirizzo e-mail ho inviato la missiva al suo quotidiano l'"Osservatore Romano".
Ho chiesto a tutti di dimettersi per l'affronto recato a lui e per l'umiliazione cui hanno sottoposto gli italiani i cattolici la gente in generale.
Ho usato appositamente il termine "signor" perche' queste persone non rappresentano nessuno ed umiliano le "cariche" che rivestono.
Non ultimo il Signor Bertinotti che, forse disorientato dal pacifismo armato dei suoi seguaci (disobbedienti, centri sociali, Black Block ecc.) non ha saputo intravedere la figura del vero unico pacifista che c'e' ora al mondo.
Si lodava tanto il premio Nobel per la Pace Arafat che ha fatto assassinare migliaia di persone in tutto il mondo e non si spende una parola per il Dalai Lama?
Viene da vomitare al solo pensiero...
Se cortesemente vi voleste unire a questa piccola ma giusta protesta...

Francesco Menghini 10.12.07 17:32| 
 |
Rispondi al commento

Caro Grillo

Invito a prendere nota della giustificazione addotta dal presidente del consiglio on. Romano Prodi per il mancato incontro con il Dalai Lama: una vergogna per questo governo e una figuraccia della nazione intera.

Alessandro Romanelli 10.12.07 17:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

X IRENE GIORDANO
UN ESEMPIO X TUTTI MADRE TERESA NON MI RISULTA ALLOGGIASSE IN UNA SUITE IMPERIALE QUANDO VENIVA A ROMA, QUELLO CHE VOGLIO DIRE E'CHE FIN CHE IL TERMINE DI PARAGONE SARA' IL POTERE, CAPI DI STATO, PERSONALITA' DELLA POLITICA, CREATORI DI FAMOSI BLOG ECC. ECC.ECC.NON CAMBIERA' ASSOLUTAMENTE NULLA LE PERSONE SONO PERSONE IN QUANTO TALI LA LORO IMPORTANZA NON DEVE ESSERE LEGATA A QUELLO CHE SONO DIVENTATI (E LO SAPPIAMO COME...ALMENO PER MOLTI)CHIUNQUE VA A CALCUTTA PRESSO MADRE TERESA VA AD ACCUDIRE I MALATI, PULIRLI. SFAMARLI CONSOLARLI ACCAREZZARLI MENTRE MUOIONO, IN QUEL LUOGO COME PER INCANTO SPARISCONO I TITOLI,LE CARICHE, I POTERI, CAPISCI COSA VOGLIO DIRE? TIZIO, CAIO E SEMPRONIO SONO UGUALI A BEPPE GRILLO, SONO SIMILI A PRODI O BERLUSCONI E' QUESTA LA GRANDE RIVOLUZIONE O FAI O NON FAI, NON CI SONO I DISCORSI, LE CHIACCHIERE I SALAMELECCHI ESISTE SOLO L'AGIRE NELL'ANONIMATO....E QUESTO FA LA DIFFERENZA E' QUESTO CHE CAMBIA VERAMENTE LE COSE

Claudio G. Commentatore certificato 10.12.07 17:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono rimasta anch'io sconcertata dalla assoluta apparente indifferenza delle istituzione nei confronti del Dalai Lama ... ma ancor di più dal fatto che il nostro Papa abbia barattato per un vescovo in più un personaggio del suo calibro, un vero simbolo di amore e di fratellanza ... che forse inquieti il suo fare che si contrappone al solo dire della nostra chiesa?

Marina Ramella 10.12.07 16:47| 
 |
Rispondi al commento

ciao beppe e a tutti i tuoi fan.
non ti scrivo per denigrare la tua opera, che tutt'altro seguo costantemente, pero` non dire 'sciocchezze' sul tibet! Il tibet non lo vedremo mai libero per ragioni storiche prima e per motivazioni economiche ora. Per le ragioni storiche rimando a libri piu` seri di quelli dei giornalisti, per motivazioni economiche lancio solo questa questione:
in tibet nascono tutti i fiumi principali della cina. Il fiume azzurro ne e` il piu` grande. Credi possibile che uno stato grande e popoloso come la Cina si possa permettere di perdere il controllo su tutte le fonti d'acqua che lo alimentano? Sarebbe come chiedere all'Egitto di perdere il controllo sul Nilo. Nonche` il tibet e` una regione povera ma enorme importanza data l'acqua che fornisce a tutto l'estremo oriente. E` evidente che non vi rinunceranno mai.
c'e' un sito si chiama http://www.polonews.info/
lo consiglio a chi voglia capire come la cina agisce.
ciao a tutti

sebastianoi cammelli 10.12.07 15:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Faccio presente che non tutti se la sono filata per non incontrare il Dalai Lama. Il sindaco di Cologno Monzese comune dove abito era già andato a trovarlo e in questa occasione lo ha ricevuto al palazzetto dello sport e conferito la cittadinanza onoraria. Certe cose devono andare oltre l'ottusità politica

luca l 10.12.07 15:37| 
 |
Rispondi al commento

FRANCESCA PINNA, MARIO FLORE E MARIA LUISA RUBIU HANNO INTERROTTO LO SCIOPERO DELLA FAME IL 7 DICEMBRE:
MARIO FLORE CON LA PROMESSA DA PARTE DELLE AUTORITA' REGIONALI SARDE, CHE GLI HANNO ASSICURATO CHE VERRA MESSA IN ATTO UNA SOLUZIONE RIGUARDO ALLA GRAVE INGIUSTIZIA PERSONALE CHE AVEVA SUBITO, ENTRO LUNEDI' O MARTEDI' PROSSIMO;
FRANCESCA PINNA E MARIA LUISA RUBIU CON LA PROMESSA, CHE UNA COMMISSIONE PARLAMENTARE SI OCCUPERA' PRESTO DELLE GRAVI INGIUSTIZIE CHE HANNO SUBITO.

RESTA PURTROPPO GRAVISSIMA LA SITUAZIONE DELLA SIGNORA FRANCESCA PINNA E DELLA SUA FAMIGLIA CHE HANNO GIA' RICEVUTO L'ORDINE DI SFRATTO DALLA LORO CASA CHE ERA STATA MESSA ALL'ASTA.
SI ALLEGA "sul post 8 dicembre nel blog scioperodellafame.blogspot.com" COPIA DELL' ARTICOLO COMPARSO SULL'UNIONE SARDA DEL 8 DICEMBRE
CHE SPIEGA LA LORO SITUAZIONE E IL DRAMMA FAMIGLIARE CHE STANNO VIVENDO.
CHIUNQUE VOLESSE AIUTARLI AD ALLEVIARE O A RISOLVERE IL LORO DRAMMA PUO' CHIAMARLI
AL NUMERO 3401083803

http://scioperodellafame.blogspot.com/

Pietro Loi Commentatore certificato 10.12.07 15:23| 
 |
Rispondi al commento

Su 56 paesi Paesi,i primi nella riduzione dei gas serra sono gli Svedesi(chi se se no!)l'Italia (ovviamente)e'41°.
Che incivili che siamo.
--------------

Gli svedesi sono primi per la riduzione di gas serra perchè...hanno le centrali nucleari..
Qui in Italia come al solito si vuole la botte piena e la moglie ubriaca (e naturalmente non si ottiene nè la botte piena nè la moglie ubriaca)
Gli ambientalisti vogliono la riduzione dei gas serra (giusto) ma si opporrebbero ancora di più alla eventuale costruzione di centrali nucleari (sbagliato, secondo me)..
E credo che, purtroppo, il nostro Beppe faccia parte di questa schiera di ambientalisti..

Josef Dzugashvili (stalin) Commentatore certificato 10.12.07 15:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Quante anime candide vedo in questo blog, la colpa è solo del Papa e dei politici che non ricevono il Dalai Lama per motivi economici.Maledetta economia. Stai a vedere che molti di quelli che qui criticano sono i primi che per risparmiare qualche euro comprano prodotti Made in China ed alimentano quella dittatura che tanto maledicono a parole. O forse questa non è economia perchè lo è solo quella degli altri? SVEGLIA IPOCRITI

E Shadow 10.12.07 14:59| 
 |
Rispondi al commento

e c'è ancora qualcuno che pensa all'onestà dei comunisti !!!
falsi bugiardi e traditori

fabrizio rioldi 10.12.07 14:46| 
 |
Rispondi al commento

Spero che l'umanità potrà trarre insegnamento da una cultura, quella tibetana e buddista, che è molto avanti rispetto alla nostra, quella occidentale, per quanto riguarda l'egregio e superiore utilizzo della mente.
Chi ha praticato la meditazione ha una minima percezione dell'alto potenziale degli insegnamenti del buddhismo. La spiritualità prima di tutto: in Dio o nel Buddha o in Confucio.
L'uomo ha perso il sapore dell'essenza della vita. Da buona cristiana, penso che l'accogliere il Dalai Lama in Vaticano anche più di una volta all'anno, non è un peccato. L'essere prigionieri di un sistema di repressione, senza combattere e prendere delle decisioni radicali, non è vivere.
Decidere il proprio destino è diventato impossibile grazie all’egoismo e all’avidità dei più.

carlotta love Commentatore certificato 10.12.07 14:42| 
 |
Rispondi al commento

Napolitano , Prodi. Bertinotti, D'alema, Marini, Governo tutto ed opposizione VERGOGNATEVI.
e SI VERGOGNI in particolar modo il Papa Benedetto XVI e tutta la cristianità.

sergio sorgi 10.12.07 14:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

SE UN MARIUOLO COME FORMIGONI HA RICEVUTO IL DALAI LAMA QUALCOSA C'E' SOTTO, E MI INQUIETA. SPERIAMO CHE GRILLO, FACENDO COME IL BOSS LOMBARDO DI C.L. NN SI SIA RESO COMPLICE DI QUALCHE NEFANDEZZA. SALUTI

Francesco Manfredi 10.12.07 14:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

C'ero anch'io a seguire gli insegnamenti tenuti al Pala Sharp di Milano da Sua Santità il XIV Dalai Lama Tenzin Gyatzo Premio Nobel per la Pace. I suoi insegnamenti sono la VIA per la PACE INTERIORE e la NON VIOLENZA. All'incontro hanno partecipato oltre settemila persone di tutte le età e di tutti gli strati sociali. E tutti con grandi applausi hanno apprezzato il Suo insegnamento esprimendo, alla conclusione, il desiderio di poterlo incontrare ancora. Mi dispiace per coloro che hanno perso questa grande occasione di vita. Torna ancora a Milano che ti aspettiamo tutti con cuore.

Luca Simon Boccanegra 10.12.07 14:20| 
 |
Rispondi al commento

Il male esiste ed è sempre presente nonchè vincente (non alla lunga) il problema è che si traveste da agnello e non ha le palle. Nella fattispecie si traveste da politici benpensanti e ipocriti che non hanno il coraggio a mostrare la loro vera posizione di reggimoccolo degli "industriali?" italiani.

paolo alberti 10.12.07 14:14| 
 |
Rispondi al commento

QUESTA DISCUSSIONE HA DELL'ASSURDO SU UN PUNTO:

PER QUANTO RIGUARDA IL PAPA,
LO VOLETE CAPIRE O NO CHE HA GIà INCONTRATO IL DALAI LAMA 2 MESI FA.

MA SIETE TUTTI SORDI?!
O VI TORNA BENE DIRE QUESTO...

A PARTIRE DA TE BEPPE CHE LO SAI BENISSIMO, E NON MI PIACE COME HAI PRESENTATO QUESTO PUNTO

Fabio Pizzichini 10.12.07 14:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Erminio Ottone, prima di pensare di parlare per la comunità prova solo a pensare al fatto che tu sei uno e la comunità è fatta di tanti. Io, personalmente, conosco decine di persone a cui il Dalai Lama interessa eccome. Ma forse tu ti riferivi ad un interesse puramente economico. Effettivamente il Dalai Lama non ha petrolio, uranio, gas da venderci. Ma l'energia che potrebbe darti non ha prezzo. Basterebbe volerla conoscere ed accettare, anche senza diventare buddista. Ho letto molti post che danno dimostrazione di quanto siamo un popolo ignorante ma per fortuna qualcuno che ha voluto Conoscere c'è. Io non sono buddista ma rispetto e condivido molto la loro filosofia. La felicità non la danno gli aggeggi che ci accapparriamo ma le relazioni personali e con noi stessi. Pensiamoci.
Caro Ottone ne devi ancora fare di strada. La prossima volta che un Lama passe dalle tue parti vai a sentire che ha da dirti. Ti sorprenderà.

Ilario Clemente 10.12.07 14:01| 
 |
Rispondi al commento

Non votero mai piú i rappresentanti di questo governo.(a parte Di Pietro).Non sono in grado di rappresentarci. In quanto al papa mi feci un chiaro giudizio, dal giorno in cui venne eletto. x la prima volta volli vedere chi fosse, x guardarlo negli occhi. Guardatelo semplicemente negli occhi.....

GABRIELLA MAMELI-PRIOL 10.12.07 14:00| 
 |
Rispondi al commento

Volevo rispondere a tutti i commenti che sono riuscita a leggere con un semplice domanda:
perchè le autorità europee e americane, in primis Bush e Berlusconi, si incontrano in ogni parte del mondo, bloccano nazioni al loro passaggio, spendono miliardi per viaggi di lavoro (piacere), si stringono mani davanti alle telecamere avide di tutto il mondo per far sentire vuoti discorsi, stringere patti e alleanze, mentre la massima autorità religiosa e spirituale del mondo orientale viene snobbata? Forse perchè è la prima persona che non parla di guerre e soldi, che pensa PRIMA di parlare?

Laura Santinato 10.12.07 13:52| 
 |
Rispondi al commento

Come ha detto ieri la sera la Littizzetto, l'Italia ha già appeso le palle sull'albero di Natale. Sono sempre più delusa dal nostro Stato, per non parlare del Vaticano. Che schifo! Ho incontrato anch'io il Dalai Lama a Cologno Monzese. E' stata un'esperienza unica...un uomo così GRANDE non l'avevo mai incontrato. Non dimenticherò mai il suo soriso, il sorriso del Budda.

Stefania Trapani Commentatore in marcia al V2day 10.12.07 13:47| 
 |
Rispondi al commento

Rispondo a Claudio G.
Il buon buddista alloggia in un albergo di lusso non per suo esplicito volere, credo, ma perchè normalmente quando si ricevono personalità di quel calibro non le si fa alloggiare in qualche bettola, nessun organizzatore di un evento del genere si permetterebbe una scelta simile. In secondo luogo, entrano in gioco varie ragioni, come ad esempio la sicurezza, la necessità di uno spazio riservato per colloqui con persone importanti, e così via. Per quanto riguarda un incontro privato, credo che tra le 10.000 persone che erano al palasharp lo scorso weekend non ce ne fosse una sola che, potendo, non avrebbe voluto incontrare Sua Santità personalmente.Chiaramente questo sarebbe stato impossibile.Non potendo incontrare tutti uno per uno, è logico che incontri persone come Beppe, che sono dei portavoce per altre migliaia di persone. Se il Dalai Lama ti sembra un personaggio mondano, che pensa al lusso e agli agi, probabilmente non hai ancora avuto il privilegio di ascoltarlo. Prima di chiedere un'udienza privata, comincia a conoscerlo attraverso i suoi discorsi, i suoi libri e soprattutto il suo esempio. Ascoltalo davvero, con mente pura e cuore aperto, non attaccandoti a pretesti meschini come il non aver concesso a te l'udienza privata, e ti renderai conto di trovarti davvero davanti ad una mente illuminata unita ad un cuore compassionevole. Lascerà un segno indelebile nella tua coscienza.

irene giordano 10.12.07 13:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

A grillo, parliamoci chiaro, non frega una ceppa a nessuno del dalai lama, chiaro? Solo tu ti sbatti per supportarlo (perchè? e per cosa?).

ERMINIO OTTONE 10.12.07 13:39| 
 
  • Currently 1/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, come sempre tutto il mio supporto.
Cordialmente

filiberto perilli 10.12.07 13:30| 
 |
Rispondi al commento

CANZONE DELLA MASTELLA


MA DIMMI UN PO'PERCHÉ
LA MASTELLA COSÌ SPORCA È!?

CHIAMATE LA SQUADRA DELLE PULIZIE
PER PULIRE TUTTE LE NEFANDEZZE,
TUTTE LE BUGIE . . .

MA DIMMI UN PO'PERCHÉ
LA MASTELLA COSÌ SPORCA È!?

CHIAMATE LA SQUADRA DELLE PULIZIE
PER PULIRE TUTTE LE NEFANDEZZE,
TUTTE LE BUGIE . . .

Severino Verardi Commentatore certificato 10.12.07 13:30| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
la nostra società è andata a rotoli. Ma io non capisco una cosa: ormai tutti vedono in te il salvatore dell'Italia, l'unica persona che si preoccupa seriamente dei problemi delle persone. Ma spiegaci, cosa ti fa essere così diverso da tutti quelli che vengono pagati profumatamente senza muovere un dito? Cosa è mancato a loro per non essere come te? Svelaci questo mistero. Forse hanno avuto un'infanzia difficile, ma chi non l'ha avuta?? Complimenti per l'incontro con il Dalai Lama, nella grigia routine quotidiana i tuoi commenti riescono sempre a farmi sperare che una giustizia esiste ogni tanto.

sara maspero 10.12.07 13:21| 
 |
Rispondi al commento

Che l’Italia in campo internazionale, sia che governi il centrodestra, sia che governi il centrosinistra, dimostri spesso e volentieri di essere un Paese senza palle, è cosa risaputa e assodata.
Ma che, ultimamente, anche il Vaticano, soprattutto con questo papa, si comporti secondo logiche opportunistiche, è una cosa che mi provoca un enorme fastidio.
Ormai ogni mossa di Ratzinger è dettata dal calcolo, dal compromesso, dal mercanteggiare:
è successo con la visita di Putin in Vaticano nel marzo 2007 in cui si è “accuratamente” evitato di parlare di Cecenia;
è successo con la “puntuale” elezione del primo santo brasiliano durante il suo tour in Brasile nel maggio 2007 per una pura questione di marketing;
è successo in questi giorni con il rifiuto di incontrare il Dalai Lama in visita a Roma perché, altrimenti, il governo cinese avrebbe osteggiato la nomina di un terzo vescovo cattolico in Cina.

Che schifo… ma non era stato Cristo a scacciare i mercanti dal tempio?

Antonio Guerra Commentatore in marcia al V2day 10.12.07 13:17| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

il papa non ha voluto ricevere il dalai lama, ma lo ha ricevuto privatamente, per non inasprire i rapporti con la cina.... dove molti cattolici subiscono persecuzioni....

angelo todisco Commentatore in marcia al V2day 10.12.07 13:13| 
 
  • Currently 1/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

In un paese in cui ogni ufficio è ufficioso, tutto ciò che bisogna davvero evitare è l'ufficialità!

Dario David

Dario David Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 10.12.07 12:59| 
 |
Rispondi al commento

LE TRE SCIMMIETTE
Chiunque in effetti si può rendere conto della precisione strategica con la quale i politici (Papa incluso) si sono dati al fuggi fuggi generale: Sei fossi figlio di un "carabiniere" ed ogni giorno commettessi un abuso su un tizio che mi sta profondamente antipatico, prima o poi questo tizio andrebbe a denunciarmi al commissariato. A quel punto mio padre carabiniere dovrebbe intervenire, volente o nolente, immediatamente. Ma se quel tizio antipatico trovasse il commissariato chiuso ogni volta che va a bussare alla porta (visto che telefonate, mail e fax non hanno effetto) allora mio padre, consapevole dell'abuso, ma non informato ufficialmente, potrebbe evitare di intervenire contro di me, fino a data inoltrata!

La politica si fa garante della democrazia e della giustizia e a quanto pare si fa anche i conti in tasca: "e non ci bastavano l'iraq, binladen, e Beppe Grillo....ci manca solo il Dalailama a rompere!". Allora i maggiori capi di stato (Papa compreso) si tappano occhi, orecchie e boccuccia!
quis habet aures audiendi audiat...

Dario David Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 10.12.07 12:57| 
 |
Rispondi al commento

trovo al quanto deprimente questa situazione italiana... manca coraggio e pensare che a differenza di noi loro possono esporsi perchè in fin dei conti li paghiamo per questo... mentre gente comune come noi nn può e nn avrai mai simili libertà individualmente.... e un premio nobel per quanto possa sembra scomodo deve essere comunque tutelato altrimenti altro che 80 posto per l 'niformazione|!!!!!

Gino Capon 10.12.07 12:56| 
 |
Rispondi al commento

La Cina detta ordini: non vuole che i politici incontrino il Dalai Lama.

E cosi sia ...

Sul veto della Cina destra e sinistra tutti d'accordo, compreso il Papa.
Ai cittadini comuni consigliano di non spendere 10€ comprando dai cinesi, gli affari devono farli i Grandi. La Pirelli: investe 100 mln usd per nuovo stabilimento pneumatici in Cina.
In Italia si muore per il lavoro, la ThyssenKrupp non aveva convenienza a investire su quello stabilimento, perciò un operaio corre gli stessi rischi che andare in guerra, turni di lavoro estenuanti,
nessuna sicurezza sul lavoro.
Così prende sempre più piede il coraggio di Don Abbondio, nessuno dei politici vuol incontrare il Dalai Lama e quasi tutti i politici obbediscono.
Perfino gli Stati Uniti, che pure hanno fortissimi interessi economici in Cina, non hanno avuto paura ad accogliere Tenzin Gyatso alla Casa bianca. In Italia invece...
Sono impegnati con “La cosa rossa”, (che non è l’ultimo film di Dario Argento, né pubblicità per una nuova marca di pelati), Berlusconi che si materializza dal nulla in mezzo alla folla (più o meno come Mastro Lindo) e pronto a risolvere i problemi più urgenti del nostro paese ci invita a dare un nome al neonato partito, e così via .
Alla fine però la gente cerca l’ecumenismo e l’amore e riconoscendo nel Il Dalai Lama un convinto assertore della necessità di promuovere il dialogo interreligioso e si dichiara impegnato a difendere la religione islamica da chi, generalizzando, dopo l'11 settembre, l'attacca definendola "malvagia".
il leader tibetano in esilio parla di pace e nonviolenza davanti a 9.000 persone al Palasharp, durante la alla conferenza pubblica: "la pace interiore", in occasione del 18 anniversario del conferimento del Premio Nobel.
Vuol dire che abbiamo bisogno di sentire parlare di cose belle, vuol dire che non sono utopie e che parlare di pace aggrega le persone e che solo dall’amore può nascere amore.

Maria Grazia Armone 10.12.07 12:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Veramente una vergogna!!tutti che vogliono insegnarci lezioni di democrazia, e poi non si degnano di ricevere il Dalai Lama (a parte la tanto vituperata Moratti e Formigoni), e la cosa divertente che neanche si vergognano, ma fanno finta di niente; e poi si proclamano pacifisti e giudicano tutti, dall'alto della loro grettezza.
Un po' mi vergogno di essere italiano

francesco rossi 10.12.07 12:42| 
 |
Rispondi al commento

Ho avuto il grande onore/privilegio/fortuna di aasistere agli insegnamenti di Sua Santità il Dalai Lama...come ogni altra volta ho capito cosa significhi stare di fronte ad un essere davvero Illuminato, ed è un tesoro (per una volta non materiale, ma tanto più prezioso) che nessuno potrà togliermi. Sono dispiaciuta per chi, pur avendone una possibilità "priviligiata", non ne ha approfittato....il danno maggiore è stato proprio il suo! Quanto al Dalai Lama, da Buddha qual'è, non potrà che praticare la "compassione" verso questa gente.


Cosetta mengoli 10.12.07 12:25| 
 |
Rispondi al commento

SUITE IMPERIALE
E INTANTO IL BUON BUDDISTA ALLOGGIA NELLA MEGA SUITE...MA CHI PAGA? NON ERA PIU' COERENTE UN CENTRO BUDDISTA UN PO PIù DEFILATO? AL DI LA' DEL TIBET LIBERO CHE NON SI DISCUTE, MI SA CHE PAPI E DALAI LAMA AMINO LA NOTORIETA', I RIFLETTORI, GLI ALBERGHI DI LUSSO, LE PISCINE,GLI AGI...SONO COMUNQUE UOMINI PURE LORO...MA L'INSEGNAMENTO DI CRISTO RIMANE SEMPRE LETTERA MORTA PER CHI DOVREBBE ESSERE D'ESEMPIO...COSI' VA IL MONDO...MA POI MI DICO PERCHE' HA RICEVUTO IL BEPPE ED IO CHE SONO UNO DEI TANTI... HO PROVATO A FARMI RICEVERE MA NULLA NON MI HA NEPPURE RISPOSTO...BEPPE NON DIRMI CHE TI SEI FATTO RACCOMANDARE NON DIRMELO TI PREGO...

Claudio G. Commentatore certificato 10.12.07 12:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Buongiorno. L'incontro con il Dalai Lama (7-8-9) è stato indimenticabile e non riesco a comprendere come nessun politico abbia poututo ricevere un uomo che rappresenta prima di tutto un popolo oppresso e un paese in cui i diritti umani sono negati. L'insegnamento, al di là dell'appartenenza religiosa, propone una profonda riflessione sull'etica e sul rispetto. Sono molto triste nel constatare che un uomo di pace come il Dalai Lama debba continuare la sua lotta in un silenzio davvero pietrificante. Forse, come dimostra la sua presenza, l'unico modo per sensibilizzare la questione Tibet è parlarne perché sia il dialogo la risorsa e la voce che ci costringe a metterci in discussione. L'economia e il potere che detiene sembrano due forze inafferrabili ma questo episodio l'ho vissuto come una violenza civile, etica e personale. Personale perché, ancora una volta, la voce di una persona, in questo caso la mia, rischia di passare come una lamentela e non come un'autentica richiesta di non accettare questo comportamento. Ho sempre pensato che i più deboli devono essere sostenuti e un paese non dovrebbe lasciare che questo evento scivoli nell'oblio. Mi sento male a pensare che la richiesta di aiuto del Dalai Lama sia passata nel silenzio. Spero che le mie parole non passino per banalità perché ormai sembra di essere sommersi in un magma di luoghi comuni e anche esprimendo la propria opinione si rischia di essere fraintesi. Ho respirato aria genuina e pulita. Questo è stato per me un grande dono. V. M.

Vera Mantengoli 10.12.07 12:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Vergogna vergogna e vergogna al governo e varie istituzioni politiche e anche al Vaticano.
E anche noi popolo dobbiamo vergognarci per lasciare sempre le braghe calate e culo per aria a farci dare calci. Adesso anche la Cina può influenzare un intero popolo dato che il Governo ci rappresenta. Sono schifata, ma il DalaiLama insegna: "Che io giunga ad una mente illuminata affichè cessi la mia e l'altrui sofferenza".

Ringrazio sua Santità il Dalai Lama per i suoi insegnamenti...indimenticabile esperienza e onore.

Cavalli Simonetta 10.12.07 12:00| 
 |
Rispondi al commento

Scrivo solo ora il mio commento perchè ho trascorso gli ultimi 3 giorni a Milano,ad ascoltare il Dalai Lama.Riconoscendomi nei valori e nel sistema filosofico buddhista lo seguo da un po' di tempo ma è stata la prima volta che l'ho visto di persona.Ho trovato un maestro autorevole, ma mai autoritario,un uomo capace di sdrammatizzare ed ironizzare, di un'umiltà estrema, l'immagine vivente dei valori di amore e compassione che per tutta la vita ha divulgato.Mi ha ricordato l'atteggiamento di una Madre Teresa, ma molto più gioioso.Gioioso, nonostante tutto ciò che ha subito e continua a subire.L'indifferenza dei politici benpensanti,che si riempiono la bocca di elogi per la pace e la nonviolenza, e poi per sporchi interessi commerciali gli voltano le spalle, è peggio dell'invasione cinese.Che poi anche la chiesa cattolica,neanche dal punto di visa umano abbia sentito l'esigenza di manifestare la propria vicinanza a quest'uomo,è vergognoso.Woytila l'aveva fatto,lui si che a sua volta incarnava i valori che predicava.Mi ricorsdo una pubblicità in cui ci si domandava cosa avrebbe potuto fare Gandhi se avesse avuto a disposizione i mezzi di comunicazione di oggi: la risposta è davanti ai nostri occhi, con quello che succede al Dalai Lama, che da 60 anni porta avanti la sua lotta pacifica, senza mai una parola di rancore,senza mai cercare di imporre il suo punto di vista ma sempre e solo alla ricerca di dialogo e confronto, ed è ignorato, quando non esplicitamente boicottato, da quasi tutti i paesi "civili". Spero veramente che qualcosa cominci a muoversi, che quest'ipocrisia abbia fine, che quest'uomo straordinario possa vedere qualche risultato dopo tanti sforzi. Se lo merita.

irene giordano 10.12.07 11:53| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento

per il dalai lama= caruso non pervenuto-bertinotti non pervenuto(solo auguri di buon compleanno per fidel castro)-russo spena non pervenuto-napolitano non pervenuto- diliberto non pervenuto-i comunisti "pacifisti solo con chi vogliono" non pervenuti-sindacati cgl cisl uil non pervenuti- e poi dici che la cina non è più comunista ? c'è la libetrà di parola?internet è oscurato? possono scrivere quello che vogliono? ecc ecc tutte cose molto comuniste dittatoriali.su su un pò più di coraggio che tra 10 anni capite che tutti i regimi totalitari sono da condannare e vi sentite pure riformisti.

davide c. 10.12.07 11:51| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

Non posso che esserne felice; che facevono tutti schifo ce ne eravamo accorti da un pezzo, l'elemento di novità, se si può dire così, è che così facendo non fanno altro che affermare lo spessore non solo del Dalai, ma del suo messaggio... o vi ve siete già dimenticati?

Quello che arrivato 2000 anni fa e lo hanno crocifisso per le sue idee? Il fatto che nessuno voglia vedere il Dalai è segno che lui è autentico. La verità oramai è diventata una cosa scomoda e quando uno si incontra col Dalai la vede iniziando da se stesso e nessuno oggi vuole più fare i conti con al sua COscienza.

un saluto fraterno a tutti,
rocco

rocco b. Commentatore certificato 10.12.07 11:50| 
 |
Rispondi al commento

E' gravissimo che il papa non abbia ricevuto
il Dalai Lama.Questo come al solito la stampa
venduta l'ha taciuto,ma il papa precedente non l'avrebbe fatto.

Alessandro Benni Commentatore in marcia al V2day 10.12.07 11:34| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Con tutta l'indignazione che posso provare verso quei conigli dei nostri "uomini di Stato", che già definirli uomini mi pare molto, vorrei fare solo una precisazione...com'è che il leader temporale e spirituale di un paese oppresso e vittima della fame, della repressione e del sottosviluppo alloggia al Principe di Savoia?
Non vorrei apparire qualunquista, è ovvio che un premio Nobel non possa alloggiare in una bettola, ma un attimo di coerenza non mi pareva brutto...un centro buddista che lo ospitasse non c'era proprio?? Mah...non che i nostri alti prelati si comportino diversamente, sia chiaro...

Viviana M 10.12.07 11:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Per il Tibet Bisogna assolutamente fare qualcosa, le olimpiadi non sono giuste, se fossi un atleta le boicotterei.
Il Tibet ha bisogno della sua indipendenza, il Dalai Lama deve tornate al suo Potala Palace. Oggi il Tibet è triste, la gente è triste e rassegnata, è questa l'impressione che ho avuto quando ci sono stata. C'è chi per il Tibet può fare molto, ma non fa nulla.
Bisognerebbe essere in molti a questo punto e smuovere le menti di chi può fare davvero.

TIBETFREE

Sala Valentina 10.12.07 11:32| 
 |
Rispondi al commento

L'italia si è dimenticata della Birmania, ma io no...
Ma che politica estera abbiamo noi ? L'italia dovrebbe rispondere duramente, insieme alla UE contro la dittatura in Birmania e in tibet invece di farci affari...
Chiunque avesse un blog descriva la situazione del Tibet e del Dalai Lama.

Dobbiamo liberarci dal potere politico/mafioso che vuole ipedire la libera circolazione dell'informazioni......
Potete oscurare la nostra rete, ma non potrete mai spegnere il nostro sole..

FREE TiBET

http://SoleLan.BlogSpot.Com

solelan s. Commentatore certificato 10.12.07 11:30| 
 |
Rispondi al commento

buongiorno a tutti, ma come stupirsi di tutto questo!, siamo un paese "senza via di ritorno", siamo un paese comandato dalle lobby, ed e' quindi logico che solo a pochi interessi del Dalai Lama. Ricordo sempre con piacere il mio primo giorno di universita' allo IUAV di Venezia, prima lezione di Analisi Matematica e la docente apre il corso e quindi l'anno accademico cosi: "Anche in matematica vi sono dei problemi che sono irrisolvibili ed e' bene esserne consapevoli accettandone il risultato", si gira ritorna dietro la cattedra ed inizia il suo corso di Analisi. A distanza di anni e per tutti questi anni la cosa ha calzato e calzera' sempre piu' a pennello sul nostro paese: Siamo un problema irrisolvibile che nessuno vuole per giunta risolvere, anzi lo si vuole e lo si tiene irrisolto perche' cosi vi ci sguazzano politici, banche, amministrazioni, uomini di affari e tutti i vari furbetti del quartierino che con grande facilita' vivono e lavorano in Italia. Nutro solo una speranza per i miei figli che nel fratttempo stanno diventando grandi, e spero ascoltino il padre nella sua lezione quotidiana, che il mondo e' grande, il futuro politico e sociale che tutti meritiamo e' all'estero, in centinaia oramai di stati dove socialita' e politica vogliono ancora dire qualcosa in piu', che non fregarsene del prossimo e farsi gli affari propri. Carissimo Grillo continui a "informare" la gente come con perseveranza sta' facendo da molti anni. Nel frattempo domani a Udine vedro' il Dalai Lama, evento per pochi volenterosi, ma come diceva mio padre meglio pochi ma buoni che tanti ma...
Vi auguro un buon Natale!

DE BIASI LUCA 10.12.07 11:30| 
 |
Rispondi al commento

VERGOGNA!!!!!!!
Il palazzo ha toppato ancora....ma queste pochezze di politicanti non avvertono mai un minimo di buon gusto?...questi paleodemocristiani non ancora imparato a convivere civilmente ed accettare le cose per quel che sono e non quanto "INTERRESSE"specifico portano.VERGOGNA! il DALAI LAMA non rappreesenta se stesso ma un popolo che gli equilibri di una politica infame, è stato violentato , stuprato, soggiogato ed umiliato da un vicino che ha ritenuto strategicamente importante un lembo di terra ed una comunità pacifica..ripeto PACIFICA!.Merda
, anche sta volta la casta con a capo i Prodi baciabanchi ed i Razzingher che parlano di morale o moralismo,hanno ritenuto di non dare eccessiva eco ad un umile combattente per la pace peraltro PREMIO NOBEL. VERGOGNATEVI buffoni. Alle prossime elezioni prpongo di andare a votare e scrivere sulla scheda VAFFANCULO!!!!!!!!!!!!!!!!!! a tutti Fernando

fernando rossi (nandopitor) Commentatore certificato 10.12.07 11:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

caro, caro, caro Beppe..anche a me sarebbe piaciuto andare ad assistere agli insegnamenti spirituali del Dalai Lama..MA NON ME LO SONO POTUTA PERMETTERE! tanto di cappello a un premio nobel per la pace come lui ma 100! (riscrivo in lettere CENTO) euro mi sembrano troppe!ma che razza di businnes è? 110 per il "posto sponsor" e 100 per quello "normale da comuni mortali". 20 euro per assistere alla conferenza stampa..ma stiamo scherzando?
e chi se lo è potuto permettere? non di certo quelli come me che lavorano x 6 euro all'ora con "contratto a chiamata"..
così facendo sarà sempre la stessa storia...se i soldi ce li hai ok altrimenti ti attacchi...
non ci credevo quando sono andata per prenotare i biglietti..100 euro..non ce li ho..starò a casa a leggermi i libri (presi in biblioteca perchè pure quelli costano un casino!) e il dalai lama non lo vedrò mai se non su uno schermo. complimenti..
naty

nataschia pisano 10.12.07 11:27| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non ho letto i post ma questa è la prova della totale sottomissione di tutti i politici italiani, il governo italiano e la chiesa stessa all'unico signore incontrastato del pianeta: il potere.
Il potere che si espreme nel denaro quale metro di misura della libertà umana. Se ha soldi puoi vivere se non li hai sei schiavo.
Il buddhismo è l'unica vera strada per la libertà per questo FA PAURA.
Sostienilo Grillo e noi sosteniamo te.

Loris C 10.12.07 11:25| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

Mi vergogno. Davvero. Che pessima figura ha fatto l'Italia, che pessima figura i politici ma soprattutto che squallore questo papa (che non merita nemmeno la maiuscola).
Questo vuole imporre il cristianesimo nel mondo e non ha un minimo di rispetto per le altre religioni (e quindi non ha rispetto per milioni e milioni e milioni ancora di persone, del resto ne abbiamo già avuto un assaggio in certo discorso all'università di Regensburg....).
"non è previsto in agenda...." , che dire, starà facendo shopping in qualche grande centro commerciale in vista del Natale, non ha mica tempo per queste scempiaggini......
un premio Nobel per la pace e leader di una religione mondiale che non ha avuto nemmeno dieci minuti di considerazione....... io non credo ci sia altro da aggiungere.........
bravo Beppe e bravo anche Formigoni (è si, bisogna proprio dargliene atto), avete avuto un grande onore e mi avete rappresentato senz'altro più di qualsiasi altra persona!
VERGOGNA A TUTTO IL RESTO, sapete soltanto perdere tempo nei salotti televisivi a battibeccarvi contro, fate veramente SCHIFO!

Manuela M. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 10.12.07 11:15| 
 |
Rispondi al commento

Non ci sono davvero parole per chi si rifiuta di incontrare il "simbolo della pace", non mi sorprende tanto il comportamento dei politici, visto che ormai li conosciamo bene...quanto il comportamento del papa, Giovanni Paolo II nn avrebbe mai fatto una cosa del genere!!
Questo comportamento è simbolo di sottomissione alla Cina..non ci rendiamo conto ma stiamo andando di male in peggio e tutto perchè i grandi produttori vogliono tenersi buoni i cinesi per i loro sporchi affari!
Non avverto che ribrezzi a sentire queste cose e ancora una volta come molte altre affermo di provare vergogna ad essere cittadina italiana!
Melania

Melanie M. Commentatore certificato 10.12.07 11:14| 
 |
Rispondi al commento

perdonatemi, non ho letto tutti i commenti e quindi non so se quello che scrivo è già stato detto...ma noto che in molti criticano il Vaticano per non aver accolto il Dalai Lama (e, per inciso, concordo con la critica); ma qualcuno ha anche sottolineato che tra le colpe della Cina vi è anche quella di non consentire lo sviluppo della religione cattolica? insomma, critichiamo la Cina per tutte le sue mancanze: oltre che per l'oppressione del Tibet anche per l'oppressione dei cattolici! non è che una religione valga più o meno delle altre...

Irish Fighter 10.12.07 10:50| 
 |
Rispondi al commento

anche questa volta la chiesa non ha perso l'occasione per dimostrare quello che dovrebbe essere e fare quello che dovrebbe fare,che ci spiechi il perche' reale non ha voluto ricevere il Dalai lama,ci spieghi perche'invece di spingere la gente ad aiutare il prossimo non cominciano a vendere qualche appartamento a Roma visto che detengono piu' del 50% degli edifici,almeno anche loro potrebbero aiutare qualcuno.....o no!!!! ma c'e' chi ancora gli dona 8 x 1000!! TIBET FREE TIBET FREE TIBET FREE

stefano targi 10.12.07 10:44| 
 |
Rispondi al commento

Non trovo gli aggettivi per descrivere il disprezzo che ho per questi politici che per non fare un dispiacere ai nuovi ricchi padroni mondiali trattano il premio nobel più vero degli ultimi tempi come un ospite scomodo.
Spero di sbagliarmi ma penso che la cina miri alla conquista del mondo : ricchi sono ricchi e lo diventano sempre di più, tanti sono tanti e lo saranno sempre di più e hanno già in tutto il mondo i loro avamposti ( tutte le chinatown ).
La cosa che mi fa impazzire è che ho gridato per le strade viva mao viva lenin viva ho chi min e è la cosa di cui più mi vergogno della mia vita....
Purtroppo ho 51 anni sono giovane ma molto molto pessimista, così va il mondo.

Roberto G. Commentatore certificato 10.12.07 10:42| 
 |
Rispondi al commento

ANCHE QUI TANTA DEMAGOGIA TANTO POPULISMO, LA COLPA NON E' SOLO DEI POLITICI CHE SONO LO SPECCHIO DI TUTTI NOI, LA COLPA E' DEGLI ITALIANI MIO CARO GRILLO CHE VORREBBERO ESSERE LORO STESSI SEDUTI IN PARLAMENTO A FARE LE STESSE COSE CIOE'NULLA ANZI SOLO DANNI, PER DENARO TANTO DENARO, QUESTA E' UNA SOCIETA'BASATA SUL DENARO, I VALORI COME L'ONESTA' SONO STATI CANCELLATI DA TUTTI NOI, I POLITICI SONO SOLO UNA CONSEGUENZA, SMETTILA CON QUESTA TIRITERA DEI POLITICI COME SE I MALI FOSSERO SOLO LORO, NON FACCIAMO RIDERE I POLLI, IL MALE PARTE DAL BASSO,PARTE DAI CITTADINI MALATI CHE INSEGNANO AI LORO FIGLI COME FREGARE IL LORO PROSSIMO COME FREGARE LO STATO, AL LORO NAZIONE INESISTENTE E ALLORA PERCHE' DOVREMMO RICEVERE IL DALAI LAMA SIMBOLO DELLA LIBERTA', ALTRO VALORE SCONOSCIUTO NON PIU' CONTEMPLATO DAGLI ITALIANI FAMELICI DI MATERIALITA'A BASSO COSTO, DI PRODOTTI TANTI PRODOTTI DA CONSUMARE E BUTTARE DA ACQUISTARE IN CINA DOVE COSTANO POCHISSIMO....RICORDALO LA NOSTRA CLASSE POLITICA E' SOLO UNA CONSEGUENZA

Claudio G. Commentatore certificato 10.12.07 10:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

D'altronde gli uomini non si riconoscono solo dalle palle. Tibet libero.

ULIANO MASSIMI 10.12.07 10:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mi dicono però che era alloggiato alla suite imperiale dell'Hotel Principe di Savoia.... senza nulla togliere al suo messaggio...

Alice Colombo 10.12.07 10:39| 
 |
Rispondi al commento

FRANCESCA PINNA, MARIO FLORE E MARIA LUISA RUBIU HANNO INTERROTTO LO SCIOPERO DELLA FAME IL 7 DICEMBRE:
MARIO FLORE CON LA PROMESSA DA PARTE DELLE AUTORITA' REGIONALI SARDE, CHE GLI HANNO ASSICURATO CHE VERRA MESSA IN ATTO UNA SOLUZIONE RIGUARDO ALLA GRAVE INGIUSTIZIA PERSONALE CHE AVEVA SUBITO, ENTRO LUNEDI' O MARTEDI' PROSSIMO;
FRANCESCA PINNA E MARIA LUISA RUBIU CON LA PROMESSA, CHE UNA COMMISSIONE PARLAMENTARE SI OCCUPERA' PRESTO DELLE GRAVI INGIUSTIZIE CHE HANNO SUBITO.

RESTA PURTROPPO GRAVISSIMA LA SITUAZIONE DELLA SIGNORA FRANCESCA PINNA E DELLA SUA FAMIGLIA CHE HANNO GIA' RICEVUTO L'ORDINE DI SFRATTO DALLA LORO CASA CHE ERA STATA MESSA ALL'ASTA.
SI ALLEGA "sul post 8 dicembre nel blog scioperodellafame.blogspot.com" COPIA DELL' ARTICOLO COMPARSO SULL'UNIONE SARDA DEL 8 DICEMBRE
CHE SPIEGA LA LORO SITUAZIONE E IL DRAMMA FAMIGLIARE CHE STANNO VIVENDO.
CHIUNQUE VOLESSE AIUTARLI AD ALLEVIARE O A RISOLVERE IL LORO DRAMMA PUO' CHIAMARLI
AL NUMERO 3401083803

http://scioperodellafame.blogspot.com/

Pietro Loi Commentatore certificato 10.12.07 10:35| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
ho letto una mail che Ti prega di non attaccare la Chiesa, ma come si fa a non criticarla, quando il Papa non riceve il premio NOBEL il DALAI LAMA. E' la chiesa che non si comporta bene,
Ti pare? La Tua critica è sempre motivata.
Sono con Te e sempre obiettivo.
Blak

sergio s. Commentatore certificato 10.12.07 10:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione


Caro Beppe,
Ogni giorno ricevo da questo Governo che ho votato una pugnalata. Questo Governo è l'antitesi di tutto ciò che ci hanno fatto credere durante i 5 anni di opposizione al Governo Berlusconi. Si sono riempiti la bocca di belle parole sulla solidartà, sulla pace, sul conflitto d'interesse,sulla precarietà e tante altre cose. Il disgusto si fa anche più profondo quando a questo Governo hai creduto come non mai, siamo veramente alla frutta. Ma non dispero perchè la Storia insegna che quando una società raggiunge il massimo della decadenza, dal caos nasceranno i fermenti che porranno le basi per una nuova società che sarà senz'altro migliore di questa.
Donna C

Donna C 10.12.07 10:20| 
 |
Rispondi al commento

se posso daro' massimo supporto a questa cosa postando anche sul mio sito informazioni inerenti.

P.S. che beppe grillo avesse incontrato il Dalai Lama nessuna testata giornalistica ne ha parlato!

f

Fabio Fenza Commentatore certificato 10.12.07 10:20| 
 |
Rispondi al commento

CIAO BEPPE MI CHIAMO MARIELLA E SONO UNA SCIENTOLOGA DA ORMAI 20 ANNI .SE HAI MODO, TI PREGO DI PORGERE LE SCUSE AL DALAI LAMA PER CIO' CHE GLI E' STATO FATTO E RINGRAZIALO PER ESSERE VENUTO QUI IN ITALIA NONOSTANTE IL MATERIALISMO CHE ESISTE IN QUESTO PAESE !!!!!!!!
MARIELLA

Mariella dadduzio 10.12.07 10:17| 
 |
Rispondi al commento

Volevo ringraziere Beppe Grillo per la collaborazione che sta dando alla diffusione della causa tibetan.
Sono appena tornata dai 3 gg di insegnamenti dati da S.S. XIV Dalai Lama a Milano, e vi posso assicurare che è stata un'esperienza bellisiima vedere e sentire l'armonia che questo monaco è riuscito ad infondere.
Ritengo che la libertà di pensiero e di azione non si possano vendere come invece è stato evidentemente fatto dai nostri politici. Giustamente ieri sera Luciana Littizetto ha chiesto se i vari politici "le palle" le avessero già sistemate sull'albero di Natale!
Grazie ancora e buon lavoro
Serena Marzollo

Serena Marzollo 10.12.07 10:16| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
ho provato a fare un bonifico per Kristal ma la Banca mi ha detto che manca la città della Banca Popolare Etica, e senza quel dato non è possibile, puoi integrare quel Tuo messaggio con questo dato? Grazie attendo.
Sergio

sergio s. Commentatore certificato 10.12.07 10:13| 
 |
Rispondi al commento

DOMENICA 16 dicembre parlerà a TORINO, i posto nell' auditorium dove parlerà sono già tutti impegnati da tempo ( gratuitamente ma su prenotazione) a Piazza Castello di sarà uno schermo per seguire il discorso e penso che sarà gremita, è pur sempre una occasione per avvicinarsi ad una grande personalità spirituale...

simona brucoli 10.12.07 10:09| 
 |
Rispondi al commento

Abbiamo in Italia una figura politica, religiosa, civile come il Dalai Lama il quale si spende sempre per la pace e la non-violenza (e non per un pacifismo sterile e da poltrona alla Bertinotti) che non ha una sola parola di odio per la Cina che ha occupato militarmente il suo Paese, rinchiuso e torturato nelle carceri cinesi pacifici monaci tibetani... ebbene abbiamo in Italia questa personalità e i mezzi di informazione lo trattano come un semiclandestino e non viene nemmeno ricevuto dal nostro capo del Governo il "coraggioso" Prodi (che classe dirigente di m.... !). TIBET LIBERO ! Libertà e domocrazia anche per la Cina !
P.s.: Il 16 dicembre verrà conferita la cittadinanza onoraria dal Comune di Torino al Dalia Lama .

ange perr 10.12.07 10:04| 
 |
Rispondi al commento

FREE TIBET !!!!!

alessandro bessone Commentatore in marcia al V2day 10.12.07 10:02| 
 |
Rispondi al commento

Quando noi rubavamo il territorio al papa era liberazione, ora che altrove ci copiano l'idea sono arrivati fuori tempo massimo. Meglio sarebbe occuparci di fatti a noi più vicini e non di cose che non conosciamo. Potrebbero arrivare ad un compromesso tipo uno stato civile vaticano con patti di sostentamento clero obbligatorio come qui da noi? O loro sono meno fessi?

Piero Ferretti 10.12.07 09:46| 
 |
Rispondi al commento

CON IL DALAI LAMA, CON LA PACE, CON PAPA GIOVANNI PAOLO II.

Valeria Marabini Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 10.12.07 09:34| 
 |
Rispondi al commento

Leggete e informatevi su quello che hanno fatto i cinesi al tibet... VIVA IL TIBET, VIVA LA LIBERTA'

asp asp 10.12.07 09:28| 
 |
Rispondi al commento

Ciao "Beppone" .. non ero a conoscienza del tuo blog e sito...per caso ho acquitato il tuo dvd.
Sono rimasto paralizzato nel vedere quello che trasmetti alle persone...e quello che dici !
EMANI QUELLO CHE TUTTI GLI ITALIANI HANNO DENTRO..E CHE NON RIESCONO O NON SONO IN GRADO DI COMUNICARE..
Io sono con te.. DAI CHE GLI SPACCHIAMO IL CULO !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Romeo Chierici Commentatore certificato 10.12.07 09:21| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

LA GUERRA TRA GRILLI E SCARAFAGGI MI STA VERAMENTE FACENDO GODERE...BEPPE SEI MERAVIGLIOSO COME UN ALBA...COME UNA LUNA PIENA...COME UN TRAMONTO AFRICANO...COME IL SUONO DI UN VIOLINO...COME UN CAMINO ACCESO D'INVERNO GUARDANDO NEGLI OCCHI LA DONNA AMATA...CON UN VENTO CALDO D'ESTATE...COME IL POMERIGGIO D'ESTATE ...COME L'ETNA IN ERUZIONE DI NOTTE...

FABRIZIO NARDONE Commentatore certificato 10.12.07 09:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Carissimo Bebbe, ti voglio tanto bene, sei coraggioso ed indignato come me per la corruzione politica e morale in Italia e non solo, il mezzo che usi è potente, ti prego non fomentare le persone contro la chiesa, il sentimento religioso è nel cuore delle persone e purtroppo noi esseri umani sbagliamo e la chiesa è fatta di uomini fallibili come me e te, ma non importa, l'insegnameto di Cristo è al di sopra degli sbagli dettati della nostra natura umana. lascia stare in pace l'istituzione voluta da Cristo stesso, non importa se gli uomini sbagliano. ti prego caro Beppe.

patti di roma Commentatore in marcia al V2day 10.12.07 09:13| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento
Discussione

se hai modo di ricontattare il dalai lama, beh, fagli sapere che le istituzioni sono una cosa buona parte degli italiani sono un'altra. porgi le nostre scuse. lui avrà avuto un dispiacere, noi invece siamo stati umiliati da chi è al posto di comando! Spettacolo!!!

marco cattaneo 10.12.07 09:10| 
 |
Rispondi al commento

Grazie Beppe, per il Tibet e per la difesa del bene più prezioso: la Libertà.

Rudi B 10.12.07 09:09| 
 |
Rispondi al commento

Un dato curioso: sono in Cina e riesco a vedere questa pagina, sebbene qualsiasi altra riferita a questo argomento mi sia inaccessibile (rcercando su google ad es).

Chiara DG 10.12.07 09:08| 
 |
Rispondi al commento

LA GUERRA GRILLI CONTRO SCARAFAGGI E' ALLE BATTUTE FINALI EVVIVAAAAAAAAAAAAA INIZIERA' UN EPOCA SPLENDIDAAAAAAAAAAAAAAAA.
FARTI I COMPLIMENTI E' ROBA DI POCO CONTO PER QUELLO CHE PROVO PER IL TUO MODO DI ESSERE...PAPA RAZZINGER STA PERDENDO CLIENTI...COME MAI...OH NON FACCIAMO SCHERZI IL DALAI LAMA DICE COSE CHE NON SONO IMPORTANTI...IL BENESSERE CON SE STESSI NON SERVE...AH AHAH AHA HAH AH AH AH AH E ALLORA MI DITE COSA SERVE...LA COCAINA?LO YACHT?FREGARE GLI ALTRI? W IL BUDDISMO EVVIVAAAAAAAAAA OGGI 10 DICEMBRE SONO UN GRILLO

FABRIZIO NARDONE Commentatore certificato 10.12.07 09:08| 
 |
Rispondi al commento

PRESENTE!

aurelio centanaro Commentatore in marcia al V2day 10.12.07 09:07| 
 |
Rispondi al commento

Speriamo che il nostro “PRODE” riesca anche quest’anno a resistere alla tentazione di un incontro.
Il Dragone potrebbe offendersi e magari potrebbe privarci di gran parte dei prodotti che abitualmente consumaTe sulle Vostre tavole o ospitate nei Vostri armadi.
Loro non vogliono il Dalai Lama …noi non vogliamo le Loro Olimpiadi!!!
Siamo ancora un paese libero?
Vi invito a visionare un video che oltre a ricordare la tragedia Birmana si propone come uno spot contro le olimpiadi di Pechino 2008
http://www.youtube.com/watch?v=84eY81G9Z24


paolo d. Commentatore certificato 10.12.07 09:02| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe
Ricordi che Sciascia, nel" Giorno della Civetta" distingueva gli uomini in tre categorie.
Uomini( come la Merkel,la Bresso e pochi altri)
Mezzi uomini(quasi tutti i politici)
Ed i Quaquaraqua'(come i politici della nostra sinistra di governo)che, proni al diktat economico del governo cinese, rinunciano ad incontrare il personaggio che oggi rappresenta nel mondo la dignita' non violenta di un'intero popolo.
Mi dispiace per la sinistra e per l'Italia.
ciao, Mauro

zanichelli mauro 10.12.07 09:00| 
 |
Rispondi al commento

bravo Beppe Grillo
una voce si innalza a favore del Dalai Lama sottolineando la vigliaccheria meschina dei nostri rappresentanti religiosi e politici ( soprattutto politici ) che, pur di leccare il culo alla Cina che ci sta rovinando l' economia, non ricevono un premio Nobel per la pace, il pacifico rappresentante di un popolo sottomesso, quello Tibetano.
Vergogna per il Papa, vergogna per Napolitano, vergogna per i membri della Camera e del Senato.
E c'e' ancora chi da l' 8 per mille alla Chiesa....

R C (robjco2007) Commentatore certificato 10.12.07 08:49| 
 
  • Currently 3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento

Sono in perfetta sintonia con te Beppe non solo sulla questione Dalai Lama, ma soprattutto sul tema della pace che porti avanti con tanta foga. Coraggio. Proponi un minuto di silenzio ponendo l'attenzione sulla idea di pace: serve molto, sai! Perchè non provare anche questa, credendoci fermamente? Il pensiero positivo aiuta molto e la mente indirizzata alla volontà di pace è più forte di tutti i parlamenti del mondo. Prima dell'azione, serve la volontà e la volontà è sorretta da una idea, l'idea è sorretta dal desiderio. Un minuto al giorno di silenzio con la mente rivolta alla pace e spacchiamo il mondo...
Ciao Beppe.
Egidio

egidio borriero 10.12.07 08:34| 
 |
Rispondi al commento

ATTENZIONE perchè il freddo è arrivato, pensate anche ai BARBONI altra VERGOGNOSA piaga Nazionale ve lo dico prima che diventi CRONACA di morti già ANNUNCIATI. Chi deve PROVEDA perchè rientra nei DIRITTI dei VALORI UMANI.

Mario Flore 10.12.07 08:10| 
 |
Rispondi al commento

Quello che sta avvenendo in questi anni descrive amaramente, ma in modo preciso, ciò che da 30 anni si va ripetendo in molte associazioni alternative: "Oggi vi è una empia alleanza tra forze negative e conservatrici, religione, media, politica, affari".
Ma verrà il momento in cui anche le forze positive, ora divise, si uniranno. E la società cambierà faccia...". Beppe e molti altri nel piccolo lo stanno facendo, ma è necessario migliorare l'alleanza...

La strada senz'altro è quella della lotta contro le ingiustizie e contro lo sfruttamento. Qualcuno asserisce che la lotta deve essere non violenta. Credo, nessuno di noi è violento e vuole la violenza, ma non possiamo esimerci dalla lotta contro le anomalie sociali ed economiche.

Il boicottaggio dei prodotti cinesi, oltre a far pressione sul governo cinese, sarebbe un buon viatico anche per la nostra economia.

Ho sentito il discorso del Dalai Lama presso la UE. Eccezzionale per l'accostamento del Valori Umani a negativi effetti economici per i nostri paesi. La Concorrenza con la Cina? Come può esserci concorrenza se in Cina il costo del lavoro è basso per lavoratori senza alcuna tutela? E che ci guadagna sono sempre gli imprenditori, nè noi, nè i lavoratori cinesi...

Saluti
Tarcisio Bonotto

Tarcisio Bonotto 10.12.07 08:04| 
 |
Rispondi al commento

grazie al DALAI LAMA E A TUTTE QUELLE PERSONE CHE COMBATTONO OGNI GIORNO PER LA PACE E LA LIBERTA'...FREE TIBET

claudio vigentini 10.12.07 04:03| 
 |
Rispondi al commento

Un classe politica di gente senza dignità.

Massimo Z. 10.12.07 02:54| 
 |
Rispondi al commento

BEPPE SU DI NOI CI PUOI SEMPRE CONTARE! -_^

Paolo Accardi 10.12.07 01:15| 
 |
Rispondi al commento

MI VERGOGNO DI ESSERE ITALIANO

VIVA IL DALAI LAMA!!!

Alfredo Raucci 10.12.07 01:07| 
 |
Rispondi al commento

MI VERGOGNO DI ESSERE ITALIANO

VIVA IL DALAI LAMA

Alfredo Raucci 10.12.07 01:05| 
 |
Rispondi al commento

MI VERGOGNO DI ESSERE ITALIANO..............
......W IL DALI LAMA !!!

Alfredo Raucci 10.12.07 01:02| 
 |
Rispondi al commento

canale 5 ha dedicato 10 minuti al Dalai Lama ; i canali di "sinistra", tra cui serena dandini in testa _la passionaria_ ,non hanno speso neanche mezzo minuto. Se questa e' la coerenza tra quello che dicono e quello che fanno la sinistra ormai ,in italia, e' defunta e sepolta. "Avanti popolo che noi intanto se magna e se canta e ce vie' da ride...!"


KKK KKK 10.12.07 00:51| 
 |
Rispondi al commento

Non sono filo-tibetano e neppure un seguace della religione Buddhista, ma, come cittadino italiano, sono profondamente sdegnato per le pressioni politiche coercitive che alcuni stati stanno intentando per la visita in Italia del Dalai Lama.
Quando ho letto l'articolo su "La Stampa" dell'8/12 non volevo crederci...!
Stati che non rispettano minimamente i diritti civili, si arrogano il diritto di comandare e minacciare sul nostro territorio!
Stiamo tornando al nazizmo, quando Hitler imponeva all'Italia le proprie volontà.
Grazie politici & Co.!

Alex M. Commentatore certificato 10.12.07 00:21| 
 |
Rispondi al commento

Ma ve lo immaginate Mastella dal Dalai Lama?
Quest' uomo, non incontrando quelle schifezze
viventi dei nostri politicanti, si è risparmiato molti conati di vomito.

Abate Faria 09.12.07 23:24| 
 |
Rispondi al commento

Cari amici in Tibet non c'è il PETROLIO !!!!!!!

Giuseppe Valerio Commentatore in marcia al V2day 09.12.07 23:23| 
 |
Rispondi al commento

Ho letto un libro dell'autrice Isabel Losada, e mi son resa conto di cosa vive il Tibet, ma ancor più del'inerzia internazionale a riguardo. L'italia poi, che va a far visita ai cinesi e gli lecca il culo, è ai minimi storici...mi vergogno ogni giorno un pò di più di essere italiana, ma poi penso che in fondo io sono diversa...come te. W Beppe, sei grande.

Cristina Gagliano 09.12.07 23:09| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

Quello che possiamo fare nel nostro piccolo è smettere di comprare roba prodotta in Cina.
Io ho già iniziato un pò di tempo fa, non è facile perchè moltissime cose (casalinghi, giocattoli etc..) provengono da là, ma pensate se migliaia, milioni di persone snobbassero i loro prodotti.........!!!!
Iniziate domani, guardate le etichette e rimettete il Made in China negli scaffali, soprattutto adesso che ci avviciniamo al Natale....valorizziamo il made in italy e snobbiamo i dittatori e gli sfruttatori !!!!!!!!!

giula vaccari 09.12.07 22:58| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Speravo di trovare al mio ritorno dall'incontro a Milano con il Dalai Lama (10.000 persone, un atmosfera incredibile!) un tuo commento su questo evento. E puntualmente Beppe non sei mancato all'appuntamento, sempre con la tua acutezza e immediatezza. Complimenti! Volevo solo dire che il Dalai Lama ci invita comunque ad avere compassione per tutte le persone, anche per coloro che ci appaiono così lontane da ciò che per noi è oggi la verità. Ciascuno di noi ha un suo cammino da percorrere, diverso di forma e di contenuto. Un suo grande insegnamento di questi 3 giorni a Milano è stato quello di coltivare nel nostro cuore il sincero desiderio di eliminare la sofferenza in ogni nostro fratello e sorella, senza distinzione alcuna e che il percorso della non-violenza è l'unico che possa avere un futuro credibile e costruttivo. Grazie

Claudio Brambilla 09.12.07 22:24| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
Questo Papa ha già avallato esplicitamente le tue iniziative augurandoti pieno successo. E non ha mancato di apostrofare i potenti a vari livelli.
Mi pare che tu non consideri un'ipotesi riguardo al motivo per il quale il Dalai Lama non sia stato ricevuto in Vaticano. In un momento nel quale si sta sviluppando un dialogo con la Cina come mai prima d'ora, un incontro del genere avrebbe portato molto più danno del beneficio.
Il Dalai Lama, di certo nella sua profondità di spirito non può non considerare ciò e dubitare della stima del Papa verso chiunque dedichi la vita alla causa della pace e della fratellanza.
Con stima.
Giovanni - Firenze.

Giovanni Bevanati 09.12.07 22:05| 
 
  • Currently 3.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Il 16 dicembre la città di Torino darà al Dalai Lama la cittadinanza onoraria. Da un'articolo del giornale "la Stampa" viene fuori che l'ambasciatore cinese di Milano sta facendo delle pressioni sulle istituzioni, in primis il Comune di Torino, perchè ciò non avvenga, facendo chiaramente indendere che se si dovesse dare la cittadinanaza onoraria al Dalai lama ci potrebbero essere delle "ritorsioni" anche per gli imprenditori piemontesi che fanno affari con la Cina. Per intanto TIBET LIBERO ! e democrazia e diritti civili in CINA !

ange perr 09.12.07 22:02| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento
Discussione

viva il tibet libero!!!
w il Dalai Lama!!!

francesco manca 09.12.07 21:44| 
 |
Rispondi al commento

Per il sig. Berto Berto:
«A volte è meglio tacere e sembrare stupidi che aprir bocca e togliere ogni dubbio (in questo caso scrivere).»
Comunque tanti auguri di Buon Natale e che la pace sia con te.
Un fratello tra tanti.

Mario Pio 09.12.07 21:39| 
 |
Rispondi al commento

Mi unisco al coro TIBET LIBERO!
Magari un bel banner anche in questo caso non ci starebbe niente male.

Marco Carnisio 09.12.07 21:31| 
 |
Rispondi al commento

grazie grillo per questo tuo interesse al tibet sei un grande

russo antonio 09.12.07 21:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Beppe!
Ma vaffanculo al te e al Dalai Lama!!!

Berto Berto 09.12.07 20:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

C'è di che esser fieri di appartenere ad una Nazione che si comporta così. Grazie Signore Istituzioni, Noi ci vergognamo anche per Voi

Raffaele Cozzolino 09.12.07 20:37| 
 |
Rispondi al commento

trattato come un cane in chiesa... avevo dieci anni e mi chiedevo perchè i cani non potessero fare la comunione.... ne avevo quattordici quando ho smesso di mangiare animali non umani. Avevo diciassette anni quando mi sono allontanata dalla Chiesa cattolica e solo ora, a quarant'anni, mi ci riaccosto grazie a mio figlio di dieci. Solo ora certi 'misteri' delle Sacre Scritture cristiane (trinità, ascensione, resurrezione) mi appaiono come un'evidenza dopo anni di esilio spirituale alleviato da letture sulla religione buddista.
La più grande mistificazione che si possa fare del buddismo è per me quella di non riconoscerne il carattere religioso.
Se l'umanità si convertisse al vegetarismo, molti problemi di risparmio energetico si risolverebbero. 'ché poi, come diceva il Mahatma Gandhi col suo inguaribile ottimismo, diventare vegetariani è il primo passo per diventare santi.
Se riuscissimo a leggere le parole di Cristo attraverso la religione buddista - e non attraverso la lente del materialismo - la nostra vita sarebbe forse migliore.
Grazie Signor Grillo, per questa Sua iniziativa a favore della libertà politica del Tibet.
Paola Casini

paola casini 09.12.07 20:33| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

che vergogna di paese.
tanto criticare il comunismo cinese e poi, quando e la ora di fare qualcosa di positivo, i nostri politici si cagano addosso per paura che ci chiudano qualche fabbrica, di quelle dove calpestano tutti i diritti dei lavoratori e dove sfruttano i bambini.
CAPRONI QUEST'ESTATE STARETE LI A GUARDARVI LE BELLE OLIMPIADI NEL BEL PAESE DEI DIRITTI CIVILI.

agostino b. 09.12.07 20:31| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

GRAZIE A TE GRILLO PER AVERE RAPPRESENTATO QUELLA PARTE DI UMANITA' E SOCIETA'CHE ANCORA CREDE NEI VALORI VERI;SPERO,MA SOLO PERCHE' LA SPERANZA E'L'ULTIMA A MORIRE,CHE LA GENTE PRIMA O POI SI SVEGLI DA QUESTO SONNO PROLUNGATO E COMINCI A DISCONOSCERE AUTORITA' COSI' INDEGNE DI ESSERE CHIAMATE TALI. PROVO UN PROFONDO SENSO DI VERGOGNA,DOLORE E TRISTEZZA AL PENSIERO DI ESSERE ITALIANA E COSI' MALE RAPPRESENTATA.E' MAI POSSIBILE CHE DOBBIAMO SEMPRE FARCI SERVI DI QLC PADRONE?

L.A. P. 09.12.07 20:31| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento

caro Beppe cosa altro aggiungere in un Italia così occupata alle intestine lotte di potere per non farsi scalzare dalla poltrona, cosa vuoi che importi della visita del Dalai Lama,e dei drammi patiti,dal popolo tibetano,un Italia che deve sottostare,alle imposizioni del Vaticano ,degli USA,e dell'Unione Europea,vogliamo,darci anche la "preoccupazione di inemicarsi la Cina!"gli intrallazzi con quest'ultima vanno così bene ultimamente!c'è perfino un consolidato "gemellaggio"tra la mafia cinese e la nostrana,perchè rompere l'incantesimo!Caro Dalai lama,ci hai onorato della tua visita,credendo di ricevere per te e il tuo popolo,la solidarietà del popolo italiano,se può gratificare sappia il popolo Tibetano,che nel cuore di molti italiani,questa c'è stata già all'apprendimento delle drammatiche notizie che ci informavano,dei drammi che hanno coinvolto e che coinvolgono la vostra gente,ma vedi il pontefice,il presidente del consiglio ,quello della repubblica,il ministro,il sindaco,il cardinale ,il vescovo,l'assessore,il parroco,il cappellano...........hanno ben altro a cui pensare,ed abbiamo fatto nei tuoi confronti e del tuo popolo un'altra bella "figura di merda!!!"

Sergio Barone 09.12.07 20:09| 
 
  • Currently 4.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento

TIBET LIBERO!!!!!

marcello dassi 09.12.07 19:35| 
 |
Rispondi al commento

il Dalai Lama è una persona buona, umile,carismatica... che non apparterrà mai a nessuna casta: ci invita riflettere del bene e del male, dopo aver approfondito la nostra conoscenza di qualsiasi forma di culto del mondo compresa la sua: molto SOCRATICO come personaggio... per me un MITO SIMPATICOSISSIMO!

matteo vermiglio 09.12.07 19:16| 
 |
Rispondi al commento

Il Dio Denaro ha cancellato e marginalizzato tutto cio' che impedisce lo sviluppo consumistico (tanto caro al nostro modello di societa' industriale)..... Dispiace e ..indigna che il Papa, che spesso solleva voci critiche sul modello capitalista, non abbia almeno incontrato e solidarizzato con questa persona eccezionale.
Tanti cristiani penso vorrebbero unirsi per lottare con lui.... e' un vero peccato....

adriano benigni 09.12.07 19:02| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

TIBET LIBERO TIBET LIBERO TIBET LIBERO TIBET LIBERO TIBET LIBERO TIBET LIBERO TIBET LIBERO TIBET LIBERO TIBET LIBERO TIBET LIBERO TIBET LIBERO TIBET LIBERO TIBET LIBERO TIBET LIBERO
GRIDIAMOLO TUTTI INSIEME

Gabriele Panzini 09.12.07 18:38| 
 |
Rispondi al commento

Grande Beppe...sn qst le persone ke devono essere ospitate e prese in considerazione....

IO VOJO UN TIBET LIBERO.............

patea alessio 09.12.07 18:18| 
 |
Rispondi al commento

L'America ha ricevuto il Dalai Lama quindi non e' il dio denaro che ferma la pace o la liberta'di un paese, in questo caso il problema e' dovuto alle nostre istituzioni che non hanno avuto il coraggio di riceverlo come gli era dovuto.

alice m. Commentatore certificato 09.12.07 18:14| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento
Discussione

UN NOBEL PER LA PACE
È MOLTO PIÙ IMPORTANTE
DELLE SOUBRETTE POLITICHE


La Moratti?
E chi le ha dato la poltrona di sindaco?
La risposta è implicita: lo psiconano.
Che si vestirà da monaca di clausura è
certo, anzi a dire il vero si è già vest-
ita da suora di clausura, ma senza averne
le credenziali . . .
Ma un Nobel per la Pace è molto più impor-
tante delle soubrette politiche . . .
Il Dalai Lama resterà nella storia ricor-
dato come un uomo vero che ha lottato per
la pace e la libertà, mentre i politici
italiani se non si svegliano dal loro
famelico torpore saranno ricordati come
semplici comparse di un sistema perverso.

Severino Verardi Commentatore certificato 09.12.07 18:10| 
 |
Rispondi al commento

CI SONO UOMINI CHE LOTTANO UN GIORNO E SONO MOLTO BRAVI, PERO' CI SONO UOMINI CHE LOTTANO TUTTA LA VITA. QUESTI SONO INSOSTITUIBILI.

Luis Sepulveda Commentatore in marcia al V2day 09.12.07 18:09| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ai potenti di questa terra una persona carismatica come il Dalai Lama, non interessa, semplicemene perchè quello che questo grande uomo sostiene non produce denaro.

luisa roma Commentatore in marcia al V2day 09.12.07 18:04| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento

ciao Beppe sono una ragazza di torino abito vicino all' acciaieria ci sono fiori e persone che pianogo ma dei nostri dipendenti (I POLITICI) nemmeno l'ombra

giusi s. Commentatore certificato 09.12.07 18:02| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe...credo che il motivo di tutto ciò stia nella crisi diplomatica con la Cina che seguirebbe se governo o istituzioni in forma ufficiale ricevessero il Dalai Lama.Infatti oggi ricevere il Dalai Lama significa fare un torto al governo Cinese e quindi farlo arrabbiare.Siccome l'Italia ha grossi interessi economici con la Cina non può certo rischiare una crisi diplomatica.Purtroppo noi siamo costretti ad avere comportamenti negativi perchè commettiamo l'errore di avere rapporti con paesi che hanno governi totalitari che si rifiutano di riconoscere i diritti dell'uomo.Questi paesi vanno emarginati, e non accolti a braccia aperte,poi magari emarginiamo il Dalai Lama!In una comunità di paesi civili chi si comporta incivilmente va lasciato fuori, vale per le persone ma anche per i governi dei vari stati.A riguardo avevo segnalato al tuo blog qualche tempo fà un documento agghiacciante che mostrava fino a che punto fosse arrivato il diprezzo per la vita in Cina.Mi ha fatto dispiacere che tu non lo hai reso pubblico, perchè credo che la gente abbia il diritto di sapere quello che di vergognoso accade ogni giorno in uno dei paesi più grandi e popolosi del pianeta,paesi dei quali IL NOSTRO GOVERNO TEME DI FARE UN TORTO.
Tanti cari saluti.

Roberto Rosetti 09.12.07 17:57| 
 
  • Currently 3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento

sono esterefatto dalle cose che accadono in italia . dopo tutto quello che sta accadendo non c'è nessuno che si indigna davvero anzi sono come di pietra ,ma la vergogna questi nostri dipendenti di lusso non la conoscono? avevo scritto in estate che si e arrivati alla fine di una seria democrazia caro beppe ti hanno seguito 3milioni di persone cosa aspettiamo ad andare ad occupare il NOSTRO(dei cittadini) governo? questi non li muovi in nessun modo .adesso si rifanno gli inciuci come nel 1996 allepoca c'èra d'alema con lo psiconano , oggi c'è veltronum con lo psiconano. UN CRANDE CAMBIAMENTO PER L'ITALIETTA,

claudio rolfi 09.12.07 17:37| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento
Discussione