Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Nucleare? No, grazie


video_chernobyl.jpg

Clicca l'immagine: Chernobyl Decay and Deformed


Il comitato di affari PDL e PD-meno-elle ha deciso che il nucleare si deve fare. Il futuro economico, energetico, industriale dell’Italia è legato al nucleare. I media si sono subito allineati, sanno che l’opinione pubblica è contraria. Nelle prossime settimane, nei prossimi mesi, attraverso dati, pubblicazioni scientifiche, testimonianze, video, interviste dimostrerò il contrario. Non è difficile.
Nucleare? No grazie.
Nel 1987 venti milioni di italiani hanno votato un referendum contro il nucleare. Scajola e la Marcegaglia contano più della volontà degli italiani? Chi li autorizza a prendere decisioni a nome del popolo italiano?
Si vuole il nucleare? Si tenga un nuovo referendum. Se gli italiani voteranno a favore, allora si potrà fare. Altrimenti no. Non si possono costruire centrali nucleari ignorando il risultato di un referendum popolare.
Scajola vuol fare lo sconto sulla bolletta a chi acconsentirà alle centrali nucleari vicino a casa. Dia lui l’esempio con una discarica di scorie nucleari nel suo giardino. La bolletta gliela pago io.
Ci sono molti comuni denuclearizzati in Italia, comuni sovversivi, sobillatori, pericolosi organizzatori di energie alternative. Ma non sono ancora abbastanza. Chiedo ai sindaci di esporre il cartello: “Comune denuclearizzato” sotto il nome del loro paese. E’ il miglior benvenuto per chi lo visita.

Diffondi l'iniziativa
passaparola

Ps. Per tutto il mese di maggio potete continuare a firmare per i referendum del V2-Day.

Tutti i giorni puoi firmare negli uffici dei comuni di: Abano Terme, Abbiategrasso, Agrate Brianza, Alba, Alessandria, Altamura,Altavilla Silentina, Aymavilles, Aosta, Arcore, Arese, Arezzo, Arzignano, Bacoli, Bagnacavallo, Bari, Bastia, Belluno, Bergamo, Biassono, Biella, Bologna, Bologna, Bovisio Masciago, Bra, Busto Arsizio, Cadoneghe, Campobasso, Campodarsego, Campogalliano, Carate Brianza, Carpi, Carrara, Calderara di Reno, Carpi, Casalecchio di Reno, Casale Monferrato, Castelfranco Emilia, Castelfranco Veneto, Castelnuovo Rangone, Castel Maggiore, Catania, Cattolica, Cavezzo, Ceglie Messapica, Cervignano del Friuli, Cesena, Charvensod, Chatillon, Chiavari, Chieri, Chieti, Chioggia, Cinisello Balsamo, Cison di Valmarino, Cittadella, Cividale del Friuli, Codroipo, Conegliano, Conselve, Cuneo, Correggio, Counrmayeur, Desio, Diano Marina, Donnas, Empoli, Enna, Este, Faenza, Fagnano Castello, Fano, Feltre, Fenis, Ferrara, Firenze, Fiumefreddo Bruzio, Fiumicino, Foligno, Foligno, Follina, Fontaniva, Forlì, Formigine, Fossano, Galliate, Genova, Genova, Gemona del Friuli, Gressan, Igea Marina, Imola, Imperia, Impruneta, Ischia, L'Aquila, Lanciano, Lavagna, Lecce, Lecco, Legnano, Lentate sul Seveso, Lesmo, Livorno, Limena, Lissone, Lomazzo, Loiano, Lugo, Mantova, Mariano Comense, Monza, Matelica, Mesero, Mestrino, Modena, Montegrotto Terme, Miane, Milano (consigli di Zona 2, 3, 4, 5, 6, 9),Monghidoro, Monselice, Monterenzio, Monzuno, Morgex, Muggiò, Nepi, Nettuno, Nonantola, Nova Milanese, Novara, Novi di Modena, Novi Ligure, Nus, Padova, Paese, Palmanova, Palmi, Pavullo, Pegognaga, Pergola, Perugia, Pesaro, Pescara, Pianoro, Piazza Armerina, Pietrasanta, Pieve di Soligo, Piove Di Sacco, Pisa, Pistoia, Pollein, Pont Saint Martin, Pistoia, Pomigliano d'Arco, Pordenone, Prato, Procida,Putignano, Quart, Randazzo, Ravenna, Reggio di Calabria, Rieti, Rimini, Rivoli, Rio Saliceto, Roma (municipi VI, XI, X, XI, XVI, XVII, XIX), Roseto degli Abruzzi, Rovereto, Rubano, Russi, Saint-Christophe, Saint-Pierre, Saint Vincent, Sala Consilina, San Donà di Piave, Sarre, Saronno, Savona, San Giovanni in Persiceto, San Lazzaro Di Savena, Sasso Marconi, Selvazzano, Senigallia, Seso San Giovanni, Siena, Sogliano al Rubicone, Soliera, Solesino, Soleto, Spilamberto, Spilimbergo, Susegana, Taggia, Tarzo, Tavagnacco, Telese, Teramo, Termoli, Thiene, Torino, Tortona, Trento, Tricase, Trieste, Udine, Urbania, Urbino, Valtournenche, Vedano al Lambro, Velletri, Verbania, Vercelli, Verona, Verres, Viareggio, Vicenza, Vigevano, Vigodarzere, Vignola, Vigonza, Vittorio Veneto, Vimercate, Voghera, Volta Mantovana, Zola Predosa


V2-day, 25 aprile, per un'informazione libera:
1. Inserisci le tue foto su www.flickr.com con il tag V2-day
2. Inserisci tuoi video su www.youtube.com con il tag V2-day
3. Scarica il volantino del V2-day
4. Acquista il dvd del V2-day
V2-day_piazza_San_Carlo.jpg
Clicca l'immagine

barbato_psiconano.jpg
Clicca l'immagine

29 Mag 2008, 19:01 | Scrivi | Commenti (2546) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

Curiosando in internet a proposito di energia, mi e mi e' capitato di trovare in un sito
nel quale si parla di
generatori EBM ecologici da un gigawat,
che possono sostituire ogni tipo di centrale, comprese quelle nucleari.
Vale la pena di dare un occhiata.
http://www.pyromex.it/motore_magnetico.htm

loris c., torino Commentatore certificato 22.08.09 16:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

15/07/2009
Nucleare: Conti, già identificati siti, operativi dal 2018.
Io, vi giuro sono senza parole..
Prepariamo questo futuro ai nostri figli?

cristina menconi 15.07.09 14:33| 
 |
Rispondi al commento

COSA POSSIAMo FARE CONCRETAMENTE PER IMPEDIRE IL NUCELARE IN ITALIA???
Marianne

Marianne Viglione, Salerno Commentatore certificato 14.07.09 21:57| 
 |
Rispondi al commento

siii!!! dai così i miei figli giocheranno al piccolo chimico nucleare con tutte le scorie che ci saranno in giro... invece di stare in cortile a fare nascondino

Giuseppe Garofalo 01.03.09 17:27| 
 |
Rispondi al commento

Ciao a tutti mi chiamo Luca Morello,sono uno studente della specialistica di ing.Energetica a La Sapienza.

Volevo fare i complimenti a Gian Piero Marchiori della Provincia di Padova che ho leto dal suo commento a questo post che ha realizzato nel suo paese una casa passiva.

Rinnovandogli ancora i miei complimenti dico che mi fa molto piacere sentire queste notizie in quanto io sono molto sensibile e interessato a questo argomento.

Volevo dirvi che io sono pugliese della provincia di Lecce e che Jeremy Rifkin ha dato vita per la prima volta in Italia proprio in Puglia nella
zona di Foggia ad un progetto di distribuzione di Idrogeno per automobili.
In sostanza come se fosse benzina, diesel, gpl o metano però è idrogeno e viene distribuito alle automobili che hanno un impianto con le Fuel Cell.

Io ho un blog, ancora molto giovane che cerco di portare avanta su argomenti energetici.

Mi piacerebbe che persone che si interessano di energia, studenti, ingegneri, economisti ma anche semplicemente gente appassionata all'argomento dia il proprio contributo e ci possa essere uno scambio di opinioni.

Il mio blog è: http://ilclubenergia.blogspot.com

Potete anche mandare una mail all'indirizzo ilclubenergia@gmail.com e io la pubblicherò con il vostro nome.

A presto

Luca Morello

Luca Morello 15.11.08 09:23| 
 |
Rispondi al commento

Riporto quanto pubblicato su ecoblog

L’8 e il 9 Novembre 1987 gli italiani, votando liberamente un referendum abrogativo, decisero che il nuclare non faceva per noi.
Indipendentemente dalle valutazioni di merito sull’esito della decisione referendaria, sta di fatto che il popolo italiano si era chiaramente e democraticamente espresso su una questione che tocca tutti noi.
Scopro oggi da Ecoblog che il 21 Agosto scorso è stata pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale la legge 133/08 che, di fatto, staccia la volontà popolare degli italiani reintroducendo dopo 20 anni il nucleare civile nel nostro Paese.
Uno stralcio della legge:

Art. 7. Strategia energetica nazionale

Entro sei mesi dalla data di entrata in vigore del presente decreto, il Consiglio dei Ministri, su proposta del Ministro dello sviluppo economico, definisce la «Strategia energetica nazionale», che indica le priorità per il breve ed il lungo periodo e reca la determinazione delle misure necessarie per conseguire, anche attraverso meccanismi di mercato, i seguenti obiettivi:

a) diversificazione delle fonti di energia e delle aree geografiche di approvvigionamento;
b) miglioramento della competitività del sistema energetico nazionale e sviluppo delle infrastrutture nella prospettiva del mercato interno europeo;
c) promozione delle fonti rinnovabili di energia e dell’efficienza energetica;
d) realizzazione nel territorio nazionale di impianti di produzione di energia nucleare;
d-bis) promozione della ricerca sul nucleare di quarta generazione o da fusione;
e) incremento degli investimenti in ricerca e sviluppo nel settore energetico e partecipazione ad accordi internazionali di cooperazione tecnologica;
f) sostenibilità ambientale nella produzione e negli usi dell’energia, anche ai fini della riduzione delle emissioni di gas ad effetto serra;
g) garanzia di adeguati livelli di protezione sanitaria della popolazione e dei lavoratori.


Stefano C., Forli' Commentatore certificato 15.09.08 18:43| 
 |
Rispondi al commento

ciao a tutti

e i ns politici continuano a parlare di nucleare-

il link porta al sito del corriere dove in alternativa si parla di EOLICO particolare

http://www.corriere.it/scienze_e_tecnologie/08_agosto_07/aquiloni_vento_energia_c091d52e-6493-11dd-8c8a-00144f02aabc.shtml

un saluto

francesco

francesco de maestri 07.08.08 19:19| 
 |
Rispondi al commento

Ciao a tutti girando per intenet ho scoperto come costruire la macchina ad acqua facendo delle semplicissime modifiche al motore dell'auto.Il sito che parla di tutto questo è: http://www.runyourcarwithwater.com/
Il sito è in americano, penso che non sia un problema, si capisce immediatamente di cosa si parla. La MACCHINA AD ACQUA UNA REALTA'

francesco piazza 14.07.08 01:06| 
 |
Rispondi al commento

Incidente in Centrale Nucleare vicino ad Avignone Lunedì scorso con tanto di fuoriuscita liquido radioattivo nelle acque fluviali

circostanti, chiusura impianto e divieto per la popolazione dell'area di non bere acqua dai pozzi, di non mangiare pesce di fiume e di

non bagnarsi nei corsi contaminati. I tecnici della sicurezza nucleare francese parlano d una serie di disfunzioni e di negligenze umane

del tutto inaccettabili.
Non è stao riparato Il guasto scoperto il 2 luglio e il piano enmergenza perl e perdite radioattive delle ore 23 del 7 luglio è scattato

alle 5,30 del mattino dopo.
Tra l'altro dopo l'incidente non sono stati informati tempestivamente nemmeno i poteri pubblici.
A questo si aggiunge la notizia di un incendio nel reparto turbine nelle centrale nucleare di Ringhals in Svezia.( fonte: Il Tirreno).

E che dire della perdita radiaottiva - cento volte superiori a quelle ammesse - della centrale spagnola a 180 Km da Barcellona

proprietà della società elettrica Endesa, a sua volta controllata al 66,7 per cento dall'Enel, a sua volta al 30 per cento proprietà dello

Stato italiano avenuta lo scorso 26 novembre ma notificata solo lo scorso 4 aprile.
Nonostante tutto nel frattempo BEN SEI SCOLARESCHE HANNO VISITATO GLI IMPIANTI A RISCHIO QUANDO LE PARTICELLE ERANO

GIÀ NELL'ARIA. Hanno lasciato entrare i ragazzi sapendo da novembre quello che era successo!!! (fonte arianna editrice).
Roba da Matti.

Paolo C. Commentatore certificato 12.07.08 09:08| 
 |
Rispondi al commento

In Spagna: un incidente nucleare dopo l'altro:
Brutto momento per il nucleare iberico: quattro degli otto reattori nucleari spagnoli hanno registrato disfunzioni in meno di 72 ore, come scrive il quotidiano El Paìs. Per motivi differenti, e con conseguenze sulle quali nessuno si pronuncia in modo corretto, gli incidenti si sono prodotti tra sabato e martedì scorsi.
Fonte: Ariannaeditrice

Paolo C. 10.07.08 13:34| 
 |
Rispondi al commento

In ARABIA si costruisce un GRATTACIELO con piani snodabili così da ruotare e creare sempre nuove forme!
munito di PANNELLI FOTOVOLTAICI e impianti EOLICI produce 5 VOLTE l'energia che gli serve!
PROGETTISTI e COSTRUTTORI sono ITALIANI!!!
IN ITALIA i comuni concedono ai cementificatori permessi edilizi per "colatine" di cemento armato senza arte ne parte che CONSUMANO 5 volte ciò che serve..Tanto,nessuno speculatore edilizio vivrà mai nelle orrende tane concepite per noi plebei!
A FARE IN CULO i PIANI REGOLATORI dei COMUNI VENDUTI!!PIANI REGOLATORI degli €uro al/mq !!

Marcello M. Commentatore certificato 29.06.08 11:02| 
 |
Rispondi al commento

FOTOVOLTAICO "A COSTO ZERO"

Non mi sento di infilarmi nella discussione sul nucleare, non ho fonti certe per parlarne, però posso dire che (almeno in toscana) si può realizzare un proprio impianto fotovoltaico praticamente a costo zero.

Confermo i circa 7000 euro/kW ma qui la Regione, per tramite di FidiToscana Spa, dà le garanzie alle banche che a loro volta erogano mutui a tassi interessanti (5,5% ad esempio) senza chiedere appunto garanzie all'utente (tipo ipoteche sulla casa o fidiussioni ecc), per cui non tiri fuori di tasca praticamente nulla (una banca locale ad esempio vuole solo l'1% per far partire la pratica) e puoi partire con il tuo fotovoltaico in tempi ragionevoli (quelli delle pratiche amministrative tipo DIA al comune, anzi sotto i 3kW nemmeno quella).

Con il progetto ed il preventivo fornito da una delle tante ditte ormai presenti sul mercato (cercate quelle serie però) vai alla banca e ti calcolano una rata esattamente uguale all'incentivo statale previsto per il tuo impianto , fai la cessione di credito alla tua banca come previsto nel decreto 19/2/2007 del conto energia et voilà niente rata da pagare, ci pensa l'incentivo.
Passati gli anni che ci vogliono per ripagare l'impianto ed estinguere il mutuo, gli incentivi vengono poi "girati" sul tuo conto fino alla scadenza dei 20 anni, ed in ogni caso fin dal primo anno la tua bolletta elettrica è ZERO.
Molti stanno anche convertendo gli impianti di riscaldamento a gasolio e metano a sistemi con pompa di calore (magari geotermica) e con il fotovoltaico un po' più grosso anche la relativa bolletta SPARISCE.

Stiamo incontrando qualche problema con i permessi paesaggistici, i tempi un po' si allungano, ma per il resto la cosa sembra funzionare bene.

Rat

PS: che ne dite di questo motto: "Più grossa la centrale più grossa la tangente" ?

Rat Mataz 23.06.08 01:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non sono riuscita a vedere il filmato fino in fondo. Orribile per ciò che mi ha ricordato.
Perchè non rinfreschi la memoria a chi di dovere, mandando questo e altro?
A che punto sei con la campagna che hai detto??
Anche noi vogliamo la scritta "Comune Denuclearizzato" !!
Grazie per tutti e ........in bocca al lupo!

cinzia p. Commentatore certificato 22.06.08 17:45| 
 |
Rispondi al commento

Vi riporto di seguito un e mail she ho mandato a beppe...zero risposte....

ciao beppe è l'ennesima e mail che ti scrivo capisco gli impegni che hai ma vorrei fare un osservazione riguardo il nucleare...

hai fatto, lasciatelo dire ,un errore grave...
condivido la tua battaglia per il nucleare, ed è un gesto nobile informare la gente, data la tua posizione di informazione che può raggiungere parecchie persone, sui suoi rischi! Ma tu ben sai che la scelta della gente non dovrebbe essere ispirata dalla paura (della catastrofe di cernobil in questo caso) ma da una possibilità alternativa!

Sai benissimo che è vero che il petrolio sta lasciando una voragine energetica difficilmente colmabile!
e non è semplicemente parlando di energie alternative che si risolve! è come dire il problema della fame del mondo si risolve dando il pane alla gente...
So che non sei un esperto del campo ma potresti a mio avviso indirizzare la gente a un certo tipo di informazione...
Per esempio io ho sempre proposto come alternativa il Kite wind generator (una reale alternativa come quantità di energia prodotta al nuke) ma i miei messaggi non hanno milioni di lettori come i tuoi...

Quindi se ci potessi dare una mano ti sarei grato...

ti mando una serie di link utili a raccogliere le prime informazioni...

http://alternativenergetiche.forumcommunity.net/?t=10874490&st=0

http://www.kitegen.com/index_it.html

http://www.energeticambiente.it/

2 di questi sono due forum sulle energie alternative molto utili per reperire notizie e frequentati da molti esperti

Andrea A. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 22.06.08 17:14| 
 |
Rispondi al commento

In famiglia, tra gli amici da molto discutiamo dei costi e benefici delle centrali nuceari.Anzi più che altro di questa pericolosa fonte di energia (e di scorie radioattive...)
E quindi vi dico: svegliamoci!!!Il governo ci vuole assassinare!Ma avete visto le possibili conseguenze????facciamo qualcosa!

Chiara A. Commentatore certificato 22.06.08 12:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

oggi pomeriggio ho avuto tra le mani un film strepitoso che finalmente fa vedere con chiarezza quali sono i meccanismi, gli ingranaggi di questa follia collettiva. Sì, perchè come spesso sento dire 'ce lo siamo voluto'.. ma se ammettiamo l'infermità mentale di un omicida, allora vogliamo ammettere che esiste anche la semicoscenza, la appena appena lucidità, l'ignoranza dell'elettore? se è così, è nostro dovere difenderci dall'errore, è nostro dovere risvegliarci dal coma e dal torpore dell'italietta di pizza e mandolino (chiara ispirazione a "Panem et circensem").
Io sono stanca di vergogne che tappano buchi lasciati da altrettante vergogne. Voglio poter pensare che per ogni problema si cerchi e si trovi una soluzione INTELLIGENTE. Se non sappiamo farlo per noi stessi, facciamolo almeno per rispetto delle altre specie che a detta di saggi ci hanno lasciato il privilegio della ragione.
é ora di aprire gli occhi. è ora di usarli per guardare un pochino oltre...
Il film sembra girato nel futuro, anche se è del '79, gli elementi ci sono tutti: corruzione, follia nucleare, censura dei giornalisti...
Chiaro che si tratta solo di un film, ma se avete modo di procurarvelo..

'LA SINDROME CINESE' di James Bridges

!!Buona visione!!

Giulia Roccaforte 20.06.08 21:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

caro Fabrizio B
I tuoi calcoli sono giusti anche se non si capisce come mai gli impianti fotovoltaici gia’ realizzati in germania costano 4000 euro al KWp mentre in italia fino a 25000 ..http://www.portalsole.it/sezione.php?d=7
Per cui per una produzione del 50% del fabbisogno da te indicato occorrono circa 800 kmq di pannelli fotovoltaici ad un costo di circa 500 miliardi…. Ma facciamo il confronto col nucleare : 157000 GWH annui /7500 (GWH medi annui per 1 GW nucleare) = circa 21 centrali nucleari da 1 GW …considerato dai 6 ai 12 miliardi ogni GW (mettiamo l’ipotesi peggiore perche’ siamo in Italia dove I costi lievitano sempre almeno del 100% e poi non si sa cosa puo’ succedere nei 20 anni necessari alla costruzione) = 252 miliardi di euro…considerando che l’energia solare e’ pregiata perche’ copre i picchi di carico diurni e vale almeno il doppio di quella di base nucleare e termoelettrica per toccare punte di 4 o 5 volte ..http://www.mercatoelettrico.org/It/Statistiche/ME/DatiSintesi.aspx …inoltre aggiungi I costi di esercizio e quelli di dismissione e trattamento scorie sicurezza ecc ecc che invece per il fotovoltaico non esistono…siamo li’...
mentre col nucleare ci vogliono almeno 20 anni per realizare 21 centrali, col fotovoltaico potresti partire da subito con un piano efficace ….per quanto riguarda I tetti facciamo un calcolino: consideriamo una citta’ come Torino il cui nucleo abitativo misura circa 100 kmq togliamone il 70% esagerando (strade piazze parchi ecc) restano pur sempre 30 kmq di tetti ..consideriamo quante citta’ paesi e case isolate ci sono…….e poi chi lo dice che dobbiamo limitarci ai tetti? es le aree destinate alle centrali che non si costruiranno potrebbero proficuamente essere riempite di pannelli per altre decine di kmq...cari saluti

giovanni a. Commentatore certificato 17.06.08 17:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Volevo segnalare un sito dove si può firmare una petizione contro il nucleare e pro le energie rinnovabili!! Il sito è www.energiaperilfuturo.it!
Io l'ho già fatto!!

Luigi Bungaro 17.06.08 14:29| 
 |
Rispondi al commento

Beppe DIFFONDI TUTTO NELLE RETI NAZIONALI: -TUTTI DEVONO SAPERE COSA C'è DIETRO AL NUCLEARE, CHI HA INTERESSE A PORTARE AVANTI IL NUCLEARE ANZICHè LE FONTI PIù PRODUTTIVE, PIù ECONOMICHE E SALUTARI DEL NUCLEARE: TUTTO E DI PIù DEVE ESSERE FATTO PER BOICOTTARE L'ACCORDO PD-PDL SUL NUCLEARE.

A PROPOSITO:
1) QUALI SONO GLI INCONTRI IN TV SULL'ARGOMENTO;
2) QUALI SONO I PROVVEDIMENTI ADOTTATI DA CHI è CONTRARIO AL NUCLEARE;
3) A CHE PUNTO è L'ACCUSA (SE è MAI STATA FATTA) DI FAR CADERE IL GOVERNO VISTO CHE ORMAI è INCOSTITUZIONALE PERCHè IGNORA IL VOLERE DEL POPOLO;
4) PROPOSTA DI SCHIERAMENTO UNICO "NO NUCLEAR-NO MURDER" : QUALI SONO GLI IMPRENDITORI E I POLITICI CHE A RETI UNIFICATE DI DICHIARINO A SFAVORE DEL NUCLEARE;
5) PROPOSTA DI LEGGE INTERNAZIONALE: PROMUOVERE IL NUCLEARE SIGNIFICA PRODURRE MORTE POTENZIALE;
6) E L'EUROPA NON INTERVIENE?

Nicoletta L. Commentatore certificato 16.06.08 16:11| 
 |
Rispondi al commento

Penso che un atteggiamento responsabile (non solo verso il nucleare, ma in generale) sia proporre alternative alla soluzione delle centrali, fatte di comportamenti reali, di un impegno individuale e collettivo concreto a creare le condizioni per la loro realizzazione.

In parole povere, tutti quelli che si dicono contro il nucleare (e che non lo ritengono insostituibile) devono cominciare da subito ad esempio a ridurre e ottimizzare tutti i loro consumi energetici (inclusa la pila dell'orologio da polso :)
"Non vogliamo il nucleare, perchè siamo capaci a ridurre il nostro fabbisogno energetico eliminando gli sprechi".

Prima usiamo BENE l'energia che abbiamo, prima di cercare di averne sempre di più...

Riccardo L. 16.06.08 02:19| 
 |
Rispondi al commento

Il caro Scajola non può fare lo sconto pro-nucleare, il popolo italiano ha abrogato 3 cose con il referendum di 20 anni fa:

1. Volete che venga abrogata la norma che consente al Cipe (Comitato interministeriale per la programmazione economica) di decidere sulla localizzazione delle centrali nel caso in cui gli enti locali non decidono entro tempi stabiliti?

2. Volete che venga abrogato il compenso ai comuni che ospitano centrali nucleari o a carbone?
(la norma a cui si riferisce la domanda è quella riguardante "l'erogazione di contributi a favore dei comuni e delle regioni sedi di centrali alimentate con combustibili diversi dagli idrocarburi", previsti dai commi bla bla bla)

3. Volete che venga abrogata la norma che consente all’ENEL (Ente Nazionale Energia Elettrica) di partecipare ad accordi internazionali per la costruzione e la gestione di centrali nucleari all'estero?

Il popolo italiano ha detto sì (e no al nucleare) a tutti e tre i punti.

Tecnicamente però possono ancora propinarci questo nucleare vecchio e ingestibile, una catastrofe per chi non sa e non può gestire rifiuti solidi urbani, speciali industriali o ospedalieri..

Serve davvero un nuovo referendum, una proposta di legge popolare che metta al bando la creazione di industrie nucleari (finché nuove tecnologie non elimineranno l'emissione di scorie ed altri ingombranti rifiuti radioattivi, ad esempio i macchinari contaminati).
La fusione fredda si sta sperimentando con successo, non è un'utopia.

Serve anche abrogare il segreto di stato per le questioni energetiche ed il deposito dei rifiuti (altro bel decreto berlusconiano contrario alle direttive europee sul libero accesso all'informazione ambientale) prima che ce le costruiranno e abbandoneranno sotto al sedere (per passare a tecnologie più moderne ed efficaci).

Serve farlo prima che diventi un'iniziativa dei verdi o della sinistra arcobaleno e la gente la bocci prima ancora di pensare.


invece che limitarci a criticare il nucleare pensiamo a delle opportunità per sostituire il vuoto energetico che ci sta mettendo in ginocchio!
io forse una soluzione la conosco!!!
si chiama KITEGEN..indovinate inventata da k?ma è chiaro da un Italiano..Massimo ippolito...e già fioriscono i finanziamenti per aggiudicarsi il progetto indovinate da dove?ma certo dall'estero!

Anche in questo blog evidentemente beppe preferisce far vedere i risultati degli incidenti di cernobil, sono importanti certo, ma bidogna fare anche proposte nn si può solo dire no!!!
io ho mandato numerose e mail a beppe, molti lo conoscono ma bisogna fae di più si chiama KITEGEN!! cercate informatevi!
in breve si tratta di un metodo di sfruttamento di energia eolica ad alta quota (escludendo il diffetto dell'intermittenza del vento, garantito il vento per il 90% dei giorni all'anno) e si basa su un complesso ma allo stesso tempo sicuro ed efficace sfruttamento della spinta del vento su profili alari disposti in modo ciscolare su un carosello, all'aumentare del diametro di questo carosello cresce l'energia che si può ricavare arrivando...udite bene...a un valore uguale o maggiore di una centrale nucleare media..(per intenderci come quella slovena che stava per far saltare in aria metà italia)...

INFORMATEVI NELL'ATTESA CHE IL NOSTRO BEPPE SI SVEGLI....

Andrea A. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 15.06.08 16:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Salve a tutti volevo spostare la discussione sulle auto ad energia rinnovabile.
Sappiamo tutti che il motore ad idrogeno esiste ma nessuno ancora lo vuole ma presto vdrete che lo dovremmo utilizzare altrimenti rimarremo tutti a piedi o andremo in bicicletta che sarebbe anche molto salutare, già molti italiani questo fine settimana sono rimasti a casa lasciando la macchina in garage visto che di carburante il viaggi oviene a costare di più del ristorante e dell'albergo.
Ho letto sul corriere delel sport che una ditta giapponese credo si chiami "genepax" o giù di lì ha sviluppato un motore ad acqua cioè nel serbatoio immetti acqua del rubinetto per generare energia elettricache spinge un relativo motore elettrico che con un pieno di acqua alla velocità di 80kmh funziona pe run'ora.
Vorrei discutere su questo e magari acquisire info più dettagliate.
Forza Beppe continuiamo così

Alessio T. Commentatore certificato 14.06.08 12:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

caro R.G. se fossi un po' meno ermetico nello spiegare i tuoi dati forse potremmo ragionare proficuamente ..Intanto l"esperto" affermava che i 40 miliardi di euro in fonti alternative rinnovabili, sono gia' stati spesi e non solo stanziati, a partire dal 1992...ma non ha detto che fine hanno fatto..anzi ha detto che hanno partorito il topolino di coprire appena il fabbisogno di energia pari a 2 giorni all'anno!!!
in modo che la gente pensasse a quanto e' cara l'alternativa al nucleare!!! piu' comodo che spiegare che se ne sono mangiati o buttati 38...ammeso e non concesso che ne siano stati spesi davvero 40...

giovanni a. Commentatore certificato 13.06.08 14:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

caro Fabrizio B. non lo dico io ma basta cercare su google "pannelli fotovoltaici" e hai solo da sbizzarrirti io l'ho fatto ed ho trovato che in media 1 kw fotovoltaico costa circa 7-8000 euro ed occupa meno di 10 mq di superficie ..inoltre produce un'energia pregiata che vale 4 volte di piu' di quella di base (nucleare e termica) perche' copre i picchi di consumo che si hanno proprio durante le ore di massima luce diurna e cioe' qando il solare e' al massimo delle sue potenzialita': per cui e' sbagliato confrontare paro paro le quantita' di energia prodotta ..chi lo fa, bara!! (vedi nel sito terna i grafici della borsa dell'energia coi valori orari dell'energia giornaliera prodotta)

giovanni a. Commentatore certificato 13.06.08 14:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Salve a tutti,
premetto che in materia non sono molto esperta ma credo di essere una persona dotata di buon senso e di capacità di ragionamento. Sebbene condivido e accetto con dispiacere il fatto che oggi le fonti di energia rinnovabili non possano sostituire i carbonfossili, trovo alquanto insensato e controproducente spendere soldi e risorse in progetti di poco più moderni rispetto all'87, quando ancora non sono stati smaltiti i rifiuti di allora...
Mi sento presa in giro e derubata, mi sento invisibile e poco italiana quando chi mi rappresenta (o dovrebbe farlo) propone e prende delle decisioni che hanno un forte impatto sociale ed economico che, secondo il mio parere che solo qui ho trovato modo di esprimere, non risolveranno nessun problema!
L'energia elettrica prodotta da una centrale nucleare avrebbe dei costi latenti molto più alti di quanto costa tutt'ora importarla.
E se posso rischiare un'ulteriore riflessione... visto come siamo bravi a smaltire i rifiuti nelle grandi città... visto come ci piace cercare delle strade più veloci ed economiche... visto come ce ne freghiamo di dove vengano seppelliti i resti di una qualunque attività, sotto quale collina o accanto a quale fiume... visto la gran quantità di occhi e di orecchie chiuse... COME FACCIAMO A NON AVER PAURA CHE NON ACCADA LO STESSO CON I RIFIUTI PIU' NOCIVI E PERICOLOSI?!?!

Elisabetta Bianchi 12.06.08 20:51| 
 |
Rispondi al commento

Che dire? Sono arrivato alla conclusione che il blog sia diviso equamente tra chi possiede un minimo di senso pratico e chi assolutamente naviga, non solo nel web, ma nello spazio profondo.
L'errore, credo, sia presumere che qualcuno ami
il nucleare come amerebbe, che so, Halle Berry. Non è così semplice. Il nucleare mi lascia perplesso e credo sia così per la maggior parte delle persone. Tuttavia le controproposte sono alquanto bislacche e sovrastimate. Il fotovoltaico, l'eolico e compagnia cantante POTRANNO effettivamente diventare un utilissimo supporto. Ora non possono. Punto. Evitiamo di far pubblicità alle ditte che vendono pannelli fotovoltaici da montare su graziose baite monofamiliari. Se non capite il perchè da soli, allora siamo alla frutta ed è meglio darci un taglio. Eviterei anche, senza offendere nessuno, di prendere in considerazione arditi ancorchè simpaticissimi progetti tipo costruire un pannellone fotovoltaico grande quanto il raccordo anulare di Roma o pontificare su una lampadina alimentata grazie alla fusione fredda. Quando vedrò un palazzo di otto piani alimentato con fusione fredda vi giuro su Dio che lotterò come un leone per averla. Semplicemente non è tempo. Non ancora. E per amor di Dio o di Marx, lasciate le povere vittime di Chernobyl in pace. Non sono argomento adatto per pubblicizzare delle fregnacce su un blog. Le Zaz e le Moscovich erano le migliori auto che la Russia era in grado di produrre circa trent'anni fa... E prendevano fuoco come fiammiferi svedesi. La tecnologia dell'ex Unione Sovietica non mi sembra un'ottima pietra di paragone per un dibattito serio. In ogni caso gli inglesi (notoriamente degli ignoranti sottosviluppati) si stanno preparando ad aprire nove nuove centrali nucleari nonostante il parere contrario di chi scrive su questo blog.
Ah, la pena che mi fanno gli ignari albionici. Destinati a scomparire fra atroci sofferenze sulla loro triste isola contaminata...

Sarchia Pone 12.06.08 19:58| 
 
  • Currently 3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento

Salve io sono un socio di una cooperativa che opera nel settore delle energie rinnovabili, volevo sottolineare che in trentino su un noto quotidiano è ucsita la notizzia di un fantomatico concentratore solare, il quale a detta dell'articolo rende inutili e superati tuuti i sistemi tradizzionali di produzione di energie rinnovabili (ad esempio il fotovoltaico).
Tale articolo a gettato nel panico i nostri clienti e a fatto saltare molti contratti.
Circa 50 Kwp di energia rinnovabile.
c'è un piccolo problema che questo stupendo concentratore non sarà pronto prima del 2011.
Complimenti se pensiamo che il tutto è stato finanziato dalla Provincia di Trento.Un ente pubblico che dovrebbe sostenere le iniziative se pur piccole di risparmio energetico e non paralizzare un settore con allarmismi e false pronesse.

Davide Stenico 12.06.08 15:32| 
 
  • Currently 3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento

Per quanto mi riguarda sono contraria alla reintroduzione di impianti nucleari funzionanti in Italia. Perchè? Semplice. Perchè, anche se sono d'accordo che le odierne misure di sicurezza siano perfettamente affidabili (questo a patto che vengano fatti bene gli impianti, e in Italia non è che sia scontato eh...) ci stiamo tutti dimenticando di un piccolo problema...dove le mettiamo le scorie? Boh. Nessuno lo sa. Forse si userà la bacchetta magica? E comunque anche se trovassimo un posto dove metterle: per smaltire le scorie sapete quanto tempo occorre? 24MILA anni. Vuol dire che se le avessero avute gli antichi egizi ce le dovremmo sorbire anche ora.
Quindi BASTA dire che è energia pulita, non lo è nel modo più assoluto, questa è pura disinformazione! Io preferisco pagare 20, 30, 50 euro in più all'Enel piuttosto che vedere la scuola dei miei futuri figli sorgere di fianco a uno stabile per lo smaltimento delle scorie.

Ma perchè non vanno bene le energie alternative? Perchè non si cerca di pubblicizzare gli impianti fotovoltaici ad uso domestico? (per dire, quelli che si vedono sui tetti delle case)? Perchè in un paese come l'Italia, ricco di attività vulcanica, si fa così poco uso dell'energia geotermica? E se proprio si vuole usare l'energia nucleare, perchè non si investe sulle ricerche della fusione a freddo, che almeno non produce scorie?

Sono domande inquietanti a cui non si sente mai dare risposta. Che le rende ancora più inquietanti.

Rosette Christopher 11.06.08 23:06| 
 |
Rispondi al commento

ok per il referendum della libera informazione, ok, ma dato che non posso che renderti merito delle iniziative da te finora prese, e data l'impellente minaccia della scelta del nucleare, perché non organizzi una raccolta firme anche per un nuovo referendum pro o contro nucleare. Son sicura la stragrande maggioranza degli italiani non lo vuole il nucleare, altrimenti non avrebbero votato come hanno votato in merito all'argomento la scorsa volta. Nessuno sano di mente lo vuole il nucleare, per quello si cerca di realizzarlo senza chiedere parere ai cittadini.

sparagnaoz l. Commentatore certificato 11.06.08 18:57| 
 |
Rispondi al commento

ciao complimenti per il pluralismo di informazione che diffondete...volevo chiedere se per ritornare al nucleare non si dovrebbe fare prima un altro referendum, dato che nel 1987 era stata bocciata la proposta..

alessandro pozzi 11.06.08 12:26| 
 |
Rispondi al commento

io sono favorevole, tanto non cambia niente siamo circondati da altri stati che producono energia nucleare e cosa cambia se c'è un'esplosione in questi paesi per noi? Niente...
Sono d'accordo con un precedente commento che auspica la sicurezza totale di queste centrali, credo che solo di questo ci si debba preoccupare, cioè che effettivamente siano ripettati dei criteri di sicurezza tali da garantire la nostra tutela.

berbi f. Commentatore certificato 11.06.08 11:58| 
 |
Rispondi al commento

aggiungo un altro commento a cio' che e' stato affermato dagli stessi "esperti" ad "8 e mezzo":
una cosa giusta l'hanno detta cioè che non vi e' alternativa al petrolio nei prossimi 10 anni dati i tempi di costruzione del nucleare ... naturalmente nell'attesa non facciamo nulla data la loro ottica che non considera le fonti alternative ne' i risparmi energetici entrambi possibili da subito... Basterebbe solo la volonta' politica di fare una campagna di sensibilizzazione con dati veri e non manipolati perche' poi sarebbero i privati stessi a partire data la convenienza (nessuno che immagini gli scenari fra 2 o 3 anni se il petrolio arrivera' a 200 o 300 dollari al barile ????)...
sempre gli stessi "esperti" hanno affermato che a decidere sulla convenienza del nucleare dovranno essere i privati intenzionati ad investire ..senza aiuti dallo stato.... se sara' conveniente senz'altro si fara' senno amen inutile discuterne...se cosi' fosse davvero potremo stare tranquilli!!! non vedremo mai una centrale nucleare in italia ...ve li immaginate i nostri imprenditori straccioni dediti a rapinare le tasche dei contribuenti investire capitali loro di cui non si sa quando ne rientreranno?
comunque se qualcuno vollesse proprio cimentarsi i nostri "esperti" affermano che lo stato dovrebbe assumersi comunque gli oneri della sicurezza (si pensi solo ai costi per proteggersi dall'eventualita' di terrorismo nucleare) e tutti i costi aleatori quali il trattamento delle scorie, dismissioni e smantellamento impianti....bazzecole...tutti costi e rischi che il solare non avrebbe ...


giovanni a. Commentatore certificato 11.06.08 09:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

non ne posso piu' di setire in tv dei "esperti" CHE MISCHIANO NEL TORBIDO coi numeri truccati
ieri su 8 e mezzo dela 7 2 esperti senza contradditorio giocavano coi numeri dicendo che in italia sono stati stanziati 40 miliardi di euro per fonti alternative per avere un risultato di riuscire solo a produrre energia alternativa per 2 giorni all'anno...alla domanda della giornalista come erano stati spesi quei soldi ..divagazioni senza dare risposte ..lo trovo indecente!!!ed offensivo per chi ascolta: se quei 40 miliardi di euro fossero stati spesi bene potremmo avere 7 GW di potenza fotovoltica pari al 10% della potenza installata totale pari a 8 centrali nucleari ...questi sono i numeri da dare...se non ci credete andate a vedere quanto costa 1 KW di un piccolo impianto fotovoltaico fatevi una ricerca in internet e magari vi decidete anche di farvi l'impianto gratis visto che e' totalmente finanziabile ...

giovanni a. Commentatore certificato 11.06.08 00:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

se mi dai 20000 euro metto con piacere un impianto sulla mia casa. IO NON Sò PERCHè SIETE CONTRO IL NUCLEARE. lo siete solo per principio, perchè da quello che leggo NON SAPETE NIENTE! BUFFONI!

stefano romano 09.06.08 22:17| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

Il nucleare è sempre il nucleare..ovvero una macchina di morte, sia essa utilizzata per scopi "civili" (centrali atomiche) che per scopi "civilizzatrici" (Hiroshima e Nagasaki)...il nucleare, sostanzialmente, consente di avere un'energia della madonna, se non ci fosse quel minuscolo, insignificante problema di "dove mettere le scorie?". Appunto, dove metterle? I posti migliori sinoi ad oggi riscontrati sono le miniere di salgemma, in quanto questo particolare materiale respinge in minima parte le radiazioni, ma in italia quante miniere di salgemma ci sono? e sopratutto, dove le facciamo le centrali? le rimettiamo a Caorso, dopo che abbiamo speso miliardi per riconvertire la stessa centrale qualche anno fa? L'Europa, già più di una volta ci ha detto "guardate che c'è questa legge europea che impone la produzione di tot % di energia tramite fonti alternative...c'è un limite inderogabile...dovete muovervi", ma noi siam sempre quelli del "fratello, stai rilassato, nun te preoccupà, ghe pensi mi"...siamo conosciuti nel mondo come il paese del sole, MA è COSì DIFFICILE INSTALLARE SUI TETTI DELLE CASE APPARATI FOTOVOLTAICI? Parlo per esperienza, se in sardegna si mettessero delle macchine per la produzione dell'energia eolica (magari evitando di metterle dove il paesaggio raggiunge l'apice della bellezza) son convinto che quella regione da giugno a settembre non consumerebbe un litro di petrolio! è uno scandalo vedere che in Germania, in Danimarca sono pieni di impianti per l'energia rinnovabile e noi no! abbiamo gli scienziati migliori del mondo, e non ne usufruiamo! siam dei pirla, ci meritiamo il governo che abbiamo...Italiano popolo Bue, non riusciamo a vedere i risultati a lungo termine delle nostre scelte...

Marco C. Commentatore certificato 09.06.08 18:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Io non capisco perché prima di scrivere non vi documentiate quando parlate di quali sono le energie alternative?!
L'unico mezzo di informazione non è la televisione!
Andatevi a documentare su wikipedia sul fotovoltaico,l'eolico ed il geotermico.Provate a digitare Rubbia che Berlusconi cacciò via dall'ENEA!
Andate in biblioteca a leggervi qualche libro!
Soprattutto PENSATE CON IL VOSTRO CERVELLO!

GIANFRANCO C. Commentatore certificato 09.06.08 17:05| 
 
  • Currently 3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Secondo me il nucleare direbbe addio a molti problemi... tipo la disoccupazione di molte persone e anche alle pesanti bollette da pagare.. entrando in questo sito ho visto un annuncio che ricordava Chernobil. su questo penso che sono passati 22 anni da quel gigantesco disastro.. e credo che in questo tempo la scienza si sia evoluta e abbia creato altri metodi per che non accadda un disastro come nel 1886. le centrali nucleari francesi si trovano molto vicino al nostro confine.. cosa dovremmo fare se una di quelle si rompesse??? so che le radiazioni una volta uscite (e speriamo mai) andranno tutte nella pianura padana e provocherebbero innumerevoli danni non ai francesi ma a noi italiani!!! quindi io dico si alle centrali, ma con avanzate tecnologie capaci di fermare le radiazioni in caso di necessità.

Nicola Civiero 09.06.08 12:15| 
 |
Rispondi al commento

E' facile dire no al nucleare senza proporre alternative ragionevoli. Affrontare l'argomento con il puro dognatismo del no nucleare non è la soluzione al problema, e poi basta di tirar fuori sempre Chernobyl ogni volta che si parla di nucleare. No nucleare?! Ok. Le alternative dove sono??? Perchè invece di mettere un video su Chernobyl per impaurire la gente non hai messo un bel video dove degli esperti del settore parlano delle eventuali alternative??? E'un po di tempo che su questo blog ci sono solo vaffa e no, niente proposte serie e alternative, incomincio a pensare che su alcune cose chi criticava Grillo aveva ragione.

Roberto Tomassini 09.06.08 10:48| 
 |
Rispondi al commento

ma perchè tutti si deveno schierare contro la classe politica? Si, questa fa il suo interesse, non lo metto in dubbio, ma indirettamente fa anche il nostro,e di questo ne sono sicurissimo.
La fissione nucleare è attualmente il il processo che permette di ricavare più energia in rapporto al combustibile utilizzato: nella reazione di fissione non avviene una trasformazione chimica della materia( come avviene nelle reazioni di combustione), bensì la materia scompare, trasformandosi in energia pura, secondo l'equazione di einstein. Inoltre il prezzo dell'uranio, anche se aumentasse, non influenzerebbe di molto il prezzo della produzione energetica. L'incidenza del prezzo dell'uranio, nel processo di fissione, è solo 1/4 dell'intero costo di produzione di energia. Una centrale nucleare produce solo 4 m3 annui di scorie radioattive. Con centrali autoferilizzanti l'uranio di scarto viene riutilizzato per ricavare il plutonio, e con centrali al plutonio si può ricavare altra energia. Inoltre le centrali a fissione aprono la strada alla fusione. Vi ricordo che l'ìitalia investe, insieme al resto d'europa, nel progetto ITER, la centrale a fusione. Il prezzo del solare è troppo elevato, e si produce troppa poca energia, non potrà mai soddisfare il fabbisogno interno. A fabrizio: non credo che tutti siano disposti a spendere 20000 per installare un pannello fotovolcaico sul tetto. Quello che dici tu è una bella cosa, potrebbe risolvere molti problemi, ma è un'utopia. E' come chiedere ad ogni ricca persona di donare soldi ai poveri per risolvere il problema della fame nel mondo.
Ciao, Stefano

stefano Romano 09.06.08 10:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Bisogna partire dal presupposto che ogni iniziativa governativa trova le basi nell'interesse di un gruppo industriale, un potentato economico, una lobbies; mai l'interesse collettivo dei suoi elettori. E non c'entra se il governo è di destra o di sinistra. Ma cos'è poi la destra o la sinistra. Forse qualcosa di mantenuto in vita per tenerci divisi? Ecco che adesso, caro Alberto, comincierai a capire come, anche i rigassificatori, i termovalorizzatori e le centrali nucleari, diventano delle occasioni di guadagno per chi le costruisce e le gestisce. La tua supponenza che maschera una preparazione molto scarsa in materia, mi lascia intendere che hai subito, forse tuo malgrado, un indottrinamento. Apri gli occhi, e scopri che nelle cose più semplici c'è la soluzione. Che ne dici se ogni abitazione italiana fosse provvista di pannelli fotovoltaici? Non pensi che l'italia avrebbe energia in surplus? Ma se ogni cittadino italiano fosse autonomo nel produrre energia, sarebbe anche libero da ogni condizionamento morale ed economico, ci sarebbe davvero la democrazia, sparirebbero i furboni che ce le danno da intendere, e tu, caro Alberto, saresti meno rincoglionito.

Fabrizio Gramaccioni 09.06.08 01:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Paolo, Stefano, Salvatore, Alberto: SVEGLIATEVIIII !! State parlando senza aver acceso il cervello. Ma cosa ne sapete di nucleare voi altri? Cosa ne sanno i nostri politici corrotti? (a proposito, ne hanno condannato uno proprio poco fà. Ve lo ricordate Mele? Coca e Sesso. già condannato x Tangenti prima di entrare in parlamento). La scienza non è un opinione. Potete parlare di calcio, di mafia, delle previsioni del tempo. Ma come fate a parlare dell'atomo e a mettervi nelle mani di chi non sa un cazzo di niente: politici corrotti, direttori fantoccio di giornali privati, finti intellettuali, stolti mascherati da saggi. A voi quattro, dò un consiglio: Buttate la televisione nel cesso e cercate di approfondire, magari utilizzando la rete, oppure parlando con qualche esperto vero, potete trovarlo nel mondo del lavoro o nelle università. Per carità, non fatevi abbindolare dalle ciance. SVEGLIA !! Ho 42 anni e ho votato contro il nucleare. Pretendo che il mio voto venga rispettato, e non sono disposto a compromessi. Purtroppo gli italiani dimenticano tutto in fretta: Le guerre, gli impostori, gli sbagli dell'umanità.

Fabrizio Gramaccioni 09.06.08 01:15| 
 |
Rispondi al commento

Signor Grillo, un conto è parlare dell'utilità e dei rischi di eventuali centrali nucleari, un'altro parlare di referendum. Non mi permetto di parlare dei primi perchè non ho una conoscenza sufficiente e adeguata in merito. Riguardo al secondo però mi sembra assurdo tenere conto di un referendum fatto 20 anni fa quando era appena scoppiata la centrale di Chernobyl e si era creato una sorta di allarmismo generale. L'abilità di un politico sta anche nel saper interpretare le situazioni e individuare il momento giusto per proporre una determinata riforma. Data l'attuale dipendenza energetica del nostro Paese occorrono delle controrisposte efficaci, quale è stata per esempio la creazione di una centrale enel in Russia e quale potrebbe essere l'introduzione del nucleare. Quindi mi consenta di dissociarmi completamente dal suo articolo. Poi mi lasci esprimere un personale parere su Marco Travaglio: sono convinto che il suo parere sia completamente separato da qualsiasi interferenza dei partiti politici, ma da qui ad osannarlo come il giornalista superpartes ce ne passa. Pur essendo un giornalista slegato dal centrosinistra riflette perfettamente il suo punto di vista.

paolo rubini 08.06.08 23:12| 
 |
Rispondi al commento

grillo non capisci niente, parli solo per fare scena o parli in modo sensato???? il referendum è stato fatto 20 anni, fa è cambiato tutto!!! e abbiamo sbagliato 20 anni fa!!! gli uomini 1000 anni fà non si lavavano perchè credevano che lo sporco proteggesse dai batteri, dobbiamo puzzare ancora perchè mille anni fa hanno detto questo?????

Stefano Romano 08.06.08 20:37| 
 |
Rispondi al commento

ciao a tutti io dico di stare uniti e fare sentire la nostra voce anche attraverso travaglio grillo e perchè no dipietro

salvatore . Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 08.06.08 13:22| 
 |
Rispondi al commento

Nucleare No??? Paghiamo gli altri per inquinare il nostro paese perche l'ettrecità la fanno sul nostro confino- Bravi Italiani! E te in Testa Beppe!

Eva Ulian 08.06.08 02:00| 
 |
Rispondi al commento

Anna dai capelli rossi
Anna era nata il 26 aprile dell'80 vicino chernobyl e nel 1986 aveva 6 anni,quando all'improvviso vide il nulla attorno a se e si risvegliò ke era già grande.Si era xsa 1 mondo ke nel mentre era cambiato,ke lei non riconosceva +!i suoi amici erano ormai grandi,i suoi genitori ormai vekki.Non riconosceva + nulla e nessuno intorno a se!Gli amici,il padre,la madre erano ormai degli sconosciuti!Anke lei ormai tutte le mattine,quando si svegliava,andava davanti allo spekkio domandandosi ki fosse.Dov'era la folta kioma rossa?Le sue sopracciglia?La sua infanzia?Nulla ormai sembrava fosse come prima.Cresciuta in 1 limbo tra la vita e la morte ora si ritrova a vivere 1 vita ke non considera la sua.Come se qualcuno l'avesse messa in stand by!Ora attimi di sole sembrano il paradiso.il calore,la luce,attimi bellissimi della vita di noi "normali" x lei sono 1 privilegio irraggiungibile!Pelle sensibile ai raggi del sole.Quello ke x noi è vita x lei è morte!Purtroppo la vita dell'uomo a volte trova 1 senso solo nella tragedia altrui.Apprezzando della vita anke la più insignificante delle percezioni ke i nostri sensi ed i nostri neuroni riescono a farci pervenire.Un sorriso ricopre ki soffre e noi lo vediamo come skerno od anticipo di pazzia.Ironica è la vita x ki non sa di essere privilegiato solo x il fatto di poterla vivere!Il pensiero fugge,l'okkio è distratto e non vede,l'orekkio non sente i lamenti o gli strilli,la follia è l'umana ragione di ki nel cuore non vuole,dell'essere,le pene sapere.(tratto dal mio blog:IL BLOG DEI CASI UMANI)

gianfranco capaldo 07.06.08 14:57| 
 |
Rispondi al commento

La Costituzione Italiana è espressione della democrazia.
Essa garantisce tutela, diritti e doveri ai cittadini italiani.
Soprattutto essa distribuisce anche i poteri istituzionali, ad esempio quelli
del presidente della repubblica italiana.
Ora, ogni variazione della Costituzione, è una variazione dei diritti, doveri e poteri, questo è logico.
In un governo come il nostro dove c'è un’ampia maggioranza, manca
sicuramente una discussione, un dibattito parlamentare che possa tutelare il
cittadino dal sopravvento di una sola parte.
Tutto ciò rende i cittadini estranei alle decisioni così importanti.
Talmente estranei e al di fuori da render ogni divisione del potere mediante la variazione della Costituzione non TRASPARENTE.
Difatti il cittadino si ritroverà così la Costituzione cambiata senza
sapere, senza un dibattito, senza un chiarimento, senza discussione,
senza essere interpellato, informato.
Il cittadino deve al contrario partecipare attivamente ad una discussione tanto importante: è basilare.
Noi cittadini non possiamo essere in balia di governi che a seconda
della loro pozioni cambiano le leggi .
Il cittadino deve essere sicuro che chi cambia la Costituzione sia equo
nella distribuzione dei poteri, e certamente questo governo non lo garantisce e non informa.
Tutto tace.
Si prenda ad esempio la legalità! Che può far un cittadino? Non ha strumenti!
L’unico potere che abbiamo è il referendum. Chi ci dice tuttavia che con la
revisione della Costituzione non ci riducano anche questo chance di una democrazia vera e partecipata, considerato oltretutto
il GRAVE invito dei politici all‘astensione per il prossimo referendum?!?
Dunque massima trasparenza, informazioni per noi italiani è obbligatorio perché ciò significa DEMOCRAZIA.
Manca oggi un vero cambiamento di cui sia protagonista attivo il cittadino.
I cambiamenti purtroppo riguardano solo volontà di ca

V. Commentatore certificato 06.06.08 19:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

LA COSTRUZIONE DI CENTRALI NUCLEARI A ME PUZZA , Cè QUALCOSA CHE NON MI QUADRA.COME FA UN GOVERNO AD ANDARE CONTRO AD UN REFERENDUM ? NN è INCOSTITUZIONALE
CMQ IO SONO CONTRO IL NUCLEARE E SE Cè DA RACCOGLIERE FIRME NON HO PROBLEMI AD AIUTARVIIIIIIIIII
WWW GRILLO EEEEE GRILLO SEI TUTTI NOI FORZA GRRANDE TRAVAGLIO
CONTINUATE COSIIIIIIII
NN CI ABBANDONATE
GRAZIE BEPPE DI ESISTERE TVBTVBTVBTVBTVB
I

V. Commentatore certificato 06.06.08 19:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

noi italiani non siamo altro che merce senza valore x i nostri politici. ma prima o poi qualcosa cambiera? io da 30enne confido nella gente della mia eta visto che ha capacita di riflettere e non si fa + inbbambolare da tette e culi in tv

michele galassi 06.06.08 14:04| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

LO SAPEVATE CHE:
GLI STATI UNITI SONO IN TRATTATIVA SEGRETA CON IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA CECA PER COSTRUIRE UN SISTEMA MISSILISTICO STELLARE PROPRIO QUI, IN EUROPA AD UN PASSO DALL’ITALIA?
Questo mette l’Europa come punto focale di eventuali conflitti con Russia,Cina e tutte le super potenze che considerano questo degli stati uniti un atto pericoloso e una minaccia per gli equilibri mondiali di pace.
LE BASI NATO IN EUROPA A COSA SERVONO?
LE BASI NATO ATTUALMENTE PRESENTI IN EUROPA CONTENGONO CENTINAIA DI BOBE NUCLEARI APPARTENENTI AGLI STATI UNITI.
IN ITALIA SONO PRESENTI QUASI 100 TESTATE NUCLEARI.
COME FERMARE QUESTO GRAVE PERICOLO?
IN TUTTO IL MONDO MOLTE MIGLIAIA DI PERSONE STANNO OPPONENDOSI A QUESTO ORRIBILE PIANO DEL GOVERNO USA IN MOLTI MODI:
a) FIRMA LA PETIZIONE SUL SITO www.nonviolenza.net.
b) PARTECIPA ALLA DIFFUSIONE DI QUESTE INFORMAZIONI INVITANDO ALTRI A FIRMARE LA PETIZIONE. SUL SITO www.nonviolenza.net SONO PRESENTI AGGIORNAMENTI DELLA CAMPAGNA E UN VIDEO CHE SPIEGA IL SISTEMA “NATIONAL MISSILE DEFENCE SYSTEM”.NO STAR WARSNESSUNA ARMA NUCLEARE IN EUROPAwww.nonviolenza.net

antonella bandini 06.06.08 13:15| 
 
  • Currently 2/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

ciao a tutti mi chiamo oscar e sono di spilimbergo in friuli.
vorrei fare una domanda:
come si può calcolare il "fatturato" delle ecomafie?
grazie a chiunque volesse chiarirmi il dubbio.

oscar piasentin 04.06.08 16:12| 
 |
Rispondi al commento

"VAFFANCULO" é la nuova colonna sonora del V-Day scritta da Skizzo
-you tube cerca "VAFFANCULO SKIZZO"-
STREPITOSA !!!

Massimiliano Braccio Commentatore certificato 04.06.08 16:09| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

SVEGLIAMOCI ITALIANI !!!!
BASTA FARCI PRENDERE IN GIRO DA QUESTO SISTEMA MARCIO.La vita è il più grande dono che dio ci ha dato non bruciamola cosi inutilmente,cosa diranno i nostri figli di noi,sapendo che non abbiamo fatto nulla per migliorare il nostro modo di vivere.UNITI SI POSSONO CAMBIARE MOLTE COSE,USANDO QUEL POCO DI PENSIERO,ormai poco purtroppo che ci han lasciato (visto che siamo in gran parte schiavi delle cose inutili come il :calcio ,il voler a tutti costi fare il grande fratello e altre stronzate del genere.fermiamoci e ragioniamo su come poter vivere meglio.a questo punto io inizierei con uno dei tanti problemi del popolo Italiano il MUTUO.come si può fare in modo che le banche riducano il tasso di interessi (da ladri),basterebbe che tante persone tirassero via i soldi è azioni dalle loro fauci ,cosa succederebbe?sicuramente ascolterebbero di più le voci della gente CHE è STANCA DI FARSI RUBARE IL DENARO,e la libertà!! spero di non aver offeso nessuno con questo mio pensiero.ps: grazie a siti come questo che possiamo ancora esser liberi nel dialogo.grazie

Lombardi Stefano 04.06.08 14:36| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

grande onorevole barbato sei tutti noi quando vi occuperete chi cose più importanti oltre che degli affari loschi dello psiconano mafioso, proponete come discarica direttamente arcore e succursale montecitorio e quirinale. grazie e salutami tanto antonio di pietro
CHE LA FORZA SIA CON VOI COMBATTETE IL LATO OSCURO

gabriella viglietti Commentatore certificato 04.06.08 14:00| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

Così Ernest Sternglass, professore di radiologia all'università di Pittsburgh ha esordito nell'ultima conferenza stampa del progetto no-profit di "radioprotezione e salute pubblica". Lo sconcertante risultato è stato ottenuto dai ricercatori statunitensi che hanno analizzato 515 bambini residenti negli Stati di New York, New Jersey e Florida. I livelli di radioattività rilevata nei campioni, raccolti dal 1979 al 1992, erano molto vicini a quelli osservati a metà degli anni '50 quando Stati Uniti e Unione Sovietica, in piena guerra fredda, si dilettavano negli esperimenti con le armi invisibili. Secondo i responsabili del progetto i livelli di radioattività dovevano invece essere scesi intorno allo zero. "Se gli esperimenti nucleari sia di superficie, sia sotterranei sono effettivamente terminati, i primi sospetti cadono sui reattori nucleari e sui relativi incidenti", ha detto Sternglass, che ha aggiunto: "II mondo è troppo piccolo per gli incidenti nucleari". I responsabili del progetto attribuiscono parte di questa radioattività al disastro avvenuto nel 1979 a Three Mile Island e a quello di Chernobyl nel 1986. Ci sono documenti federali che testimoniano la fuga nucleare dal reattore di Suffolk (New York) nei primi anni '80.

Marcello M. Commentatore certificato 04.06.08 13:28| 
 |
Rispondi al commento

Ho appena ricevuto questa mail dal Burma Campaign UK (associazione contro il regime in Birmania) e mi sembrava interessante condividerla con tutti voi.
Gianna

Dear friend,
Today we launched our 2008 ³Dirty List² exposing 50 more companies that arefunding the Burmese regime. The list now contains 154 companies includingthe world¹s biggest motor company, a major airline, the owner of Jaguar andBBC Worldwide. Please visit our website now and tell at least one of thecompanies why they shouldn¹t be financing the Burma's brutal regime:http://www.burmacampaign.org.uk/dirty_list/dirty_list_details.html Every single day foreign companies give millions of dollars to the regime;allowing them buy the bullets, guns and supplies for the army that keepsthem in power. These companies are financing a regime that rapesfive-year-old girls, shoots peaceful protestors and leaves storm victims todie. Since we launched the list 6 years ago over 100 companies have withdrawnbecause they pressure applied by you, our supporters. This has deprived theregime of millions of dollars. Please write to the companies today and tellthem to why they must stop funding the Burmese regime:http://www.burmacampaign.org.uk/dirty_list/dirty_list_details.html Thank you for your continued support. Johnny, Anna, Mark, Zoya, Hlaing, Jackie and the BCUK team.

gianna pomero 04.06.08 13:10| 
 
  • Currently 1/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

I vantaggi del petrolio a caro prezzo.

Non solo svantaggi, amici miei, anche opportunità:

* ricerca per le fonti rinnovabili (+ nuovi posti di lavoro)
* utilizzo di automobili a basso consumo (-SUV)
* + industria (sistemi a rispario energetico) - petroliere
* + opportunità per i nosri figli - futuro per le compagnie petrolifere
* - barconi da pesca (1000 litri di gasolio la settimana) + pesci - inquinamento - devastamento dei mari
* + pompe di calore (zero emissione) - caldaie a metano e gasolio
* + energia autoprodotta (eolico, fotovoltaico, solare) - energia statale

+ opportunutà per chi studia e ha voglia di lavorare

Marco L. Commentatore certificato 04.06.08 12:31| 
 
  • Currently 3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento

voto perche' la centrale nucleare venga
installata ai parioli.o a montecitorio!

orfeo nitrebla Commentatore certificato 04.06.08 10:08| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe, tutti parlano di nucleare, di centrali a fissione, del problema delle scorie, ecc....ma nessuno parla di "Ignitor", il progetto per una "centrale a fusione". Certo, riconosco che sia molto complesso e avvenieristico, ma gradirei un tuo parere sulla fattibilità a breve e medio termine di questo progetto..grazie anticipatamente e un cordiale saluto

Carlo N 04.06.08 08:23| 
 |
Rispondi al commento

la domanda sorge spontanea...ma la politica cos'è?
la risposta più ovvia e compararla a una puntata di zelig con tutto il rispetto per zelig...
il nucleare?ma se le riserve di uranio stanno per esaurire!!!!!
rete4?non riesco neanche a digerire quando per errore mi ci cade l'occhio!!!!!
il 10%di detassazione sugli straordinari?non riesco neanche più a sorridere per ste stronzate e questo è il grave!!!!!
costruire nuove carceri?ma perchè non svuotiamo quelle che abbiamo ma non con l'indulto...espulsione immediata visto che il 70%dei carcerati sono tutti exstracomunitari!!!!!
qua non si tratta più di destra o sinistra qua incomincia a venir meno il rispetto per la vita umana.....
dobbiamo aspettare di morire di fame?

enrico fox 04.06.08 03:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Signor Grillo, a questo riguardo non posso fare a meno di darLe contro.

Mi spiego.
Lei dice: il nucleare è costoso, meglio puntare sulle energie "pulite".
Partiamo da zero. Quello che stiamo cercando è una fonte di energia che vada a sostituire i combustibili fossili. Cerchiamo quindi un'energia che sia la spina dorsale del sistema energetico nazionale.
Pannelli solari. Da scartare, producono troppo troppo poco. La più grande centrale solare europea, in costruzione a Brindisi, andrà a produrre qualcosa come 11 MW, una centrale nucleare ne produce . Faccia Lei i conti.
Eolico. Ridicolo. Ancora meno energia di una centrale a pannelli solari.
Inoltre, visto che stiamo cercando una fonte che dovrà produrre il 60-70% dell'energia consumata, non dovrà assolutamente avere problemi tipo "oh cazzo piove, spegniamo tutto, per oggi niente energia". Dovrà essere qualcosa che io schiaccio un pulsante e la corrente c'è.

Ok, Cosa rimane? Geotermico? Non siamo in Islanda.

La verità è che per i prossimi 50 anni, almeno fino all'arrivo di una tecnologia che permetta il controllo di una reazione di fusione nucleare, ci dovremo arrangiare con le fonti di cui disponiamo ora.
Secondo Lei potremmo tirare avanti per altri 50 anni coi combustibili fossili?
E, vista la crescita del fabbisogno energetico, potremmo arrangiarci con il solare?
La risposta è no.

Il nucleare è una fonte potente, duratura e sicura.
Si, sicura. E non mi tiri in ballo la storiella di Chernobyl o mi metto a ridere. Se sarà necessario approfondirò anche questo punto, più avanti.

Ok. Ora, scorie. Brutte, che ne facciamo? Semplicemente quello che fanno tutti. Paghiamo i Russi per conservarcele. E la cosa è sicura, non inventatevi storie strane.

Mi piacerebbe ora sentire le pubblicazioni scientifiche che DIMOSTRINO la tesi che Lei sostiene. Occhio però, le cose VEAMENTE dimostrabili sono pochine, si dovrà impegnare.

Buona serata signor Grillo.
Alberto Lattuada

Alberto Lattuada Commentatore certificato 04.06.08 01:22| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento
Discussione

ITALIA RISCHIA ISOLAMENTO EUROPEO!
Maroni presenta il Pacchetto Sicurezza. Shulz interroga l'Italia!
Commento tratto da

http://www.expobg.it/modules/news/article.php?storyid=9976

Ho trovato molto interessante questo articolo, ma purtroppo non entra del tutto per riportarlo qui come commento.
Seguendo il link sopra riportato si potrà leggere per intero l'articolo.
Basta copiare il link nel tuo browser.
Saluti a tutti gli amici.

Claudio Perrotta Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 03.06.08 22:25| 
 |
Rispondi al commento

La grande beffa della sicurezza sulle strade

Propongo all'attenzione una rudimentale analisi semiologica di alcuni degli attuali messaggi pubblicitari in omaggio alla SICUREZZA sulle strade.

1) manifesto a stendardo affisso : marca : Jeep ; ritrae l'ultimo modello di SUV che appoggia su una lastra trasparente sotto la quale appaiono paesaggi selvaggi del gran canyon e lo slogan che dice : "adesso il mondo è piatto" ; commento : a parte il pessimo gusto yankee di esaltare la piattezza del mondo intravedo una induzione quasi subliminale a dotarsi di un SUV, degno concorrente dell' HUMMER post guerra del Golfo, dotato per essere utilizzato come veicolo paramilitare visto l'approssimarsi dell'iperconflitto (Breve storia del Futuro - Jacques Attali) e la nevcessità di molti servi del Capitale di portare il culo in salvo all'occorrenza.

2) Spot televisivo su rete nazionale; marca: Chevrolet; modello: Captiva. Si assiste ad una fiaba in cui irrompe il SUV Captiva che getta nel panico una moltitudine di personaggi in abito medievale e in un'edizione ne schiaccia anche un paio (per poi sdrammatizzare con il finale a sorpesa che era solo un gioco di soldatini nelle mani di un bimbo) , mentre in un'altra porta una spettatrice un po' imbecille a dire: "che bello !" rivelando anche in questo caso con effetto sorpresa la "finzione" cinematografica come espediente sdrammatizzante.

Nel caso 1 si pone l'accento sul mezzo di difesa, nel caso 2 sul mezzo d'attacco. Risultato: istigazione paranoide allo scontro civile da assimilarsi all'istigazione a delinquere.
Chiediamo il ritiro immediato di tali messaggi da tutta le rete nazionale e la diffida delle multinazionali alla vendita di tali modelli su tutto il territorio nazionale. Si può costituire una class action su questi presupposti ? Ci sono esperti legali e giudici in grado di non vergognarsi di fronte a tali provocazioni anti-civili ?
Il corsaro d'Oro

Roberto Cavaliere 03.06.08 19:26| 
 |
Rispondi al commento

Ho mandato un e-mail all'azienda che vicino a Tenero sta costruendo un inceneritore con su scritto chi aveva finanziato i 250.000.000 di euri per il progetto. loro mi hanno risposto:

"Egregio signor Violante,


l’Azienda Cantonale dei rifiuti è un ente pubblico a cui è stata affidata dal governo cantonale la costruzione e la gestione del termovalorizzatore di Giubiasco. L’ACR riceverà dei sussidi cantonali e federali per il finanziamento dell’opera, il rimanente importo sarà finanziato tramite capitale di terzi che nel corso degli anni sarà rimborsato.


Restando a disposizione, le porgo i migliori saluti e la invito in futuro ad evitare di squalificarsi usando nuovamente i toni delle due mail inviateci.


G.Bernasconi"

vorrei capire che significa tutto ciò; più che altro vorrei capire in che modo restituiscono i soldi a questi terzi che non ho capito chi sono!!Voi me lo sapete spiegare??
Facciamo una cosa io vi do il loro indirizzo e glielo chiedete anche voi!vi riingrazio..aa un ultima richiesta per tutte le persone che inviearanno l'e-mail..lasciatemi il voto mi farete capire in quanti siete a parteciapare!

PS mi ero dimenticato l'indirizzo!XD
g.bernasconi@aziendarifiuti.ch

Raffaele Violante (law990) Commentatore certificato 03.06.08 16:37| 
 |
Rispondi al commento

Ho mandato un e-mail all'azienda che vicino a Tenero sta costruendo un inceneritore con su scritto chi aveva finanziato i 250.000.000 di euri per il progetto. loro mi hanno risposto:

"Egregio signor Violante,

l’Azienda Cantonale dei rifiuti è un ente pubblico a cui è stata affidata dal governo cantonale la costruzione e la gestione del termovalorizzatore di Giubiasco. L’ACR riceverà dei sussidi cantonali e federali per il finanziamento dell’opera, il rimanente importo sarà finanziato tramite capitale di terzi che nel corso degli anni sarà rimborsato.

Restando a disposizione, le porgo i migliori saluti e la invito in futuro ad evitare di squalificarsi usando nuovamente i toni delle due mail inviateci.

G.Bernasconi"

vorrei capire che significa tutto ciò; più che altro vorrei capire in che modo restituiscono i soldi a questi terzi che non ho capito chi sono!!Voi me lo sapete spiegare??
Facciamo una cosa io vi do il loro indirizzo e glielo chiedete anche voi!vi riingrazio..aa un ultima richiesta per tutte le persone che inviearanno l'e-mail..lasciatemi il voto mi farete capire in quanti siete a parteciapare!

Raffaele Violante (law990) Commentatore certificato 03.06.08 16:33| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

CHI O COME PENSANO DI SMALTIRE LE SCORIE NUCLEARI, DATO CHE IN ITALIA NON SI è NEANCHE CAPACI DI SMALTIRE LA COMUNE IMMONDIZIA?

PERCHE' NON SI ATTIVANO PER SFRUTTARE ENERGIE ALTERNATIVE?

PERCHE' NON FANNO IMPORTANTI INTERVENTI SULLE RETI IDRICHE, CHE OGNI ANNO SI PERDE TANTA ACQUA CHE IN ESTATE SEMBRA DI ESSERE NEL DESERTO?

PERCHE' SE CI VOGLIONO FAR RISPARMIARE, NON DETASSANO LA BENZINA?

PERCHE' ANZI DI DIRE OGNI GIORNO CAZZATE NON RISPETTANO LA VOLONTA' DI CHI LI PAGA?

Filippo Indorato Commentatore certificato 03.06.08 15:25| 
 |
Rispondi al commento

Sul mio blog ho scritto di mio pugno la carta dei principi antinuclearisti. Vorrei che questo documento cominciasse a circolare come una Bibbia. Saluti

Andrea Ramello 03.06.08 14:54| 
 |
Rispondi al commento

(continua) mentre le centrali termiche o nucleari devono funzionare in continuazione per motivi strutturali (salvo minime variazioni della potenza erogata che per le moderne centrali termiche possono essere un po' maggiori).
per cui quando si parla di energia di punta si parla di energia pregiata in quanto per funzionare poche ore (o addirittura pochi minuti) al giorno si deve avere a disposizione una centrale costosa per farla lavorare pochissimo.
sul mercato dell'energia quindi per soddisfare i carichi di punta si usa energia che costa anche 3 o 4 volte l'energia di base.
il solare permette di risparmiare su questa energia di punta perche' funziona al massimo della sua potenza proprio durante i picchi diurni.
e' sbagliato quindi raffrontare l'energia prodotta dal nucleare con quella prodotta dal solare solo in base ai MWH prodotti in quanto il nucleare produce durante le 24 ore di funzionamento energia di base non pregiata mentre il solare produce durante le 6 ore diurne (in media) un'energia di punta pregiata che vale 3 o 4 volte di piu'.
in conclusione volendo raffrontare la convenienza economica dei due tipi di impianti (nucleare e solare) e' corretto farlo sulla potenza dell'impianto e non sull' energia prodotta essendo di diverso valore .

giovanni albin 03.06.08 12:07| 
 |
Rispondi al commento

ma che senso ha rischiare queste sicure catastrofi??? ..e poi, le scorie dove le mettiamo? ma che c'è di così scandaloso dal comprare energia dall'estero? compriamo di tutto : dai troiai cinesi, al latte francese, la carne spagnola, la frutta cilena, i vini australiani..ecc.ecc. compriamo addirittura cose che produciamo meglio noi ma che non sono convenienti fare... E allora ,non possiamo comprare energia dagli altri paesi visto che ormai e per fortuna siamo in europa?
ma dopo quanti anni e quanti costi una centrale nucleare produrrebbe energia (in italia!...dopo 15 aa di emergenza rifiuti....).
e che vuol dire se siamo circondati da centrali nucleari? ma se in tanti corrono verso il burrone.. è meglio correre più forte degli altri o cercare di convincere anche gli altri a fermarsi?
i miliardi che costa una centrale con i rischi che comporta, investiamoli in altri progetti che danno subito benefici e la stessa energia di 10 centrali nucleari.. e il resto compriamola, che tanto compriamo di tutto!!!
UN PANNELLO PER OGNI TETTO,siamo o no il paese del sole? ma lo vogliamo capire che è DEMENZIALE accendere uno scaldabagno elettrico per farsi una doccia d'agosto a palermo??? e per accendere lo scaldabagno devo costruire una centrale nucleare??

andrea benocci 03.06.08 11:42| 
 |
Rispondi al commento

consiglio a tutti una occhiata al sito della TERNA spa con i dati al 31/12/2006 sulla produzione di energia elettrica mondiale per paese e per fonte in modo da poter ragionare con dati di fatto: http://new.terna.it/Default.aspx?tabid=422
da queste tabelle si puo' evincere facilmente che la potenza nucleare e' all'incirca il 7% di quella complessiva mondiale.
inoltre se consideriamo anche l'energia nel suo insieme (quindi petrolio carbone gas ecc..non solo elettrica) di cui l'energia elettrica non e' che il 30%, il nucleare esistente rappresenta solo il 2% dell'energia totale ...dunque ci vogliono soluzioni ben piu' rivoluzionarie per risolvere la dipendenza dal petrolio o dal carbone o da qualsiasi fonte a combustione che produce co2 e anche per svincolarsi dal monopolio dei paesi produttori.
aggiungo una precisazione terminologica utile per non fare la confusione che spesso vedo negli articoli di giornale scritti da profani:
spesso si confonde potenza con energia : la prima si misura in MW (megawatt = 1 milione di watt) o GW (gigawatt = 1 miliardo di watt)
la seconda si misura in MWH (megawattora = 1 milione di wattora) o GWH (gigawattora = 1 miliardo di wattora) o TWH (terawattora = 1000 miliardi di wattora)
l'energia e' la potenza erogata nel tempo: es una centrale di 1 GW di potenza produce 1 GWH di energia durante 1 ora di funzionamento ; ma la stessa quantita' di energia puo' essere prodotta da una centrale di 1 MW di potenza in 1000 ore di funzionamento.
e' utile sapere questo soprattutto quando si parla di picchi di carico (consumo) che durante le 24 ore hanno delle variazioni notevoli es la notte in media i carichi sono solo il 40% di quelli diurni di punta (che grossomodo si hanno tra le 8 e le 20) e di questi i picchi + acuti ( il 20% del totale) avvengono durante le 3 o 4 ore diurne piu' assolate.
a coprire queste punte di carico vengono usate le centrali idroelettriche e le turbogas che possono essere avviate nel giro di pochi sec. (continua)

giovanni albin 03.06.08 11:30| 
 |
Rispondi al commento

Ho letto l'intervista a Regge. Be, quando dice che i morti accertati per Chernobyl sono solo 57, mi sembra una gran cavolata. Al momento vivo negli Stati Uniti, e lo scorso semestre ho studiato Scienza dell'Ambiente. Per l'incidente di Chernobyl, le stime parlano tra i 2000 e i 32000 morti. E' ovvio che non c'e' la certezza che i tumori siano stati causati dall'incidente, ma se dopo l'incidente i casi di tumore sono aumentati notevolmente, mi sembra che la correlazione sia evidente. Comunque io non discuto sulla sicurezza. Sono contrario anch'io a spiegare il NO al nucleare creando paura nella gente. Nel 78 o 79 c'era stato un incidente in Pennsylvania simile a Chernobyl, ma dato che il reattore e' all'interno di una cupola di cemento, morti non ce ne sono stati.
Quello che mi preoccupa e' che visto come vengono gestiti i rifuti (vedi camorra, mafia, governo, ecc.), la mia paura e' che le scorie nucleari facciano la stessa fine e vengano abbandonate in qualche zona non adatta al loro trattamento. Metterle sotto terra e' una soluzione, ma bisogna tenere conto dei terremoti, che in Italia non mancano.
Rubbia avra' anche i suoi interessi circa il solare, ma primo stava facendo ricerca in Italia e quindi per una volta avremmo potuto vendere noi agli altri i risultati invece che come al solito comprarli dall'estero; secondo, sarebbe stata un'energia pulita senza nemmeno scorie.
Cerchero' di scoprire di piu' sulla centrale che stanno costruendo in Nevada e ti faro' sapere.
Rubbia ha anche parlato di centrali nucleari al torio invece che uranio.
Il problema dei nostri politici e' che sparano cavolate senza interpellare chi sa di ste cose. il problema riguarda destra, sinistra, centro, sopra, e sotto.
Per lo meno tu sei una persona intelligente che si informa e non si basa solo su quello che dicono televisioni, giornali e politici.
Se prima del referendum avessero parlato gli scienziati ed esperti del nucleare forse ora non saremmo qui a discutere

Johnny B. Commentatore certificato 02.06.08 22:35| 
 |
Rispondi al commento

No davvero.. voi siete un gruppo di delinquenti: state speculando su una tragedia! tutti sanno quali possono essere gli effetti delle radiazioni.. questo video ve lo potevate risparmiare! e se non lo sapevate.. cari grillini dimostrate ancora una volta la vostra palese ignoranza. Seguite il vostro guru va..almeno il gregge lo sapete fare

michele milani 02.06.08 21:19| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe Grillo.: Il sottoscritto ha un progetto per realizzare.: " L'ENERGIA ELETTRICA SENZA CONSUMO "!. MI PUOI AIUTARE A FARLO CAPIRE AGLI ITALIANI?... CHE NOI NON ABBIAMO BISOGNO DEL NUCLEARE?!. CHE IN ITALIA POSSIAMO SVILUPPARE ENERGIA ELETTRICA DA ESPORTAZIONE?!. VA BENE CHE LA POLITICA A I SUOI SCOPI E I SUOI FINI... MA BISOGNA ESSERE OTTUSI PER NON CAPIRE CIO' COSA SIGNIOFICHI... NELL'ERA DEL PETROLIO ALLE STELLE!. Ti ringrazio anticipatamente.
tito m. boris

Salvatore M. Commentatore certificato 02.06.08 16:41| 
 |
Rispondi al commento

@ale g
Guarda cosa fanno in Australia: http://go-willywonka.blogspot.com/2008/06/lenergia-dal-mare.html

Valerio Rossi 02.06.08 16:32| 
 |
Rispondi al commento

MA SE IL MINISTRO DEL WELFARE PARLA DI FLESSIBILITA' IN USCITA NEL MONDO DEL LAVORO ( IN PAROLE POVERE LICENZIAMENTI), DA UNA PARTE E DALL'ALTRA DRAGHI DICE CHE SI DEVE ALZARE L'ETA' PENSIONABILE, MI DOMANDO: MA VOGLIONO TORNARE AL 1929 AMERICANO, PROPRIO A QUELLA CRISI SI RICHIAMANO I NOSTRI GOVERNANTI?
VOGLIONO PROPRIO CREARE UN ESERCITO DI DISOCCUPATI, LICENZIATI CHE NON HANNO POTUTO E NON POTRANNO MAI ANDARE IN PENSIONE?
A QUESTO PUNTO CE VO'.
MINCHIA CHE WELFARE DI MERDA!.......

clemente pacioso (clementepacioso) Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 02.06.08 14:12| 
 |
Rispondi al commento

E ADESSO LICENZIATELI TUTTI.

clemente pacioso (clementepacioso) Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 02.06.08 14:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Chi comanda in Italia sono le BANCHE ed i PETROLIERI.
L'alternativa per spezzare il monopolio dei petrolieri è il nucleare.
Belle opzioni. Grandi scelte per la serie SE TI MUOVI TISPARO SE STAI FERMO TI UCCIDO.
In prosus a tutto il popolo italiano composto essenzialmente di pecore non consapevoli di sè stesse, ok?
BASTA SE QUALCUNO SA METTERE FINE A TUTTO CIO'.

clemente pacioso (clementepacioso) Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 02.06.08 13:41| 
 |
Rispondi al commento

NUCLEARE .... CASINI ... spero col cuore che in caso di incidente in una centrale che tu e la tua famiglia siate i primi ad essere contaminati dalle radiazioni per poter vedere al telegiornale gli effetti provocati da una cosa da te voluta te lo meriteresti .. ignoranti il gioco non vale la candela .. sto paese fa sempre piu schifo ... LASCIATECI VIVERE IN PACE

ale g 02.06.08 12:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

comunque informatevi..qui in Italia abbiamo creato una centrale eolica di nome Kite Wind Generator che ha una potenza pari ad una centrale nucleare e un gruppo di ricercatori dell'ENEA di Frascati hanno riprodotto una reazione a fusione fredda..perchè non finanziamo queste cose invece delle centrali nucleari?

Daniel Ballis 02.06.08 12:57| 
 |
Rispondi al commento

A mio avviso andrebbero proibiti i biocarburanti che stanno affamando il mondo!


http://go-willywonka.blogspot.com/2008/06/il-carburante-dei-ricchi-in-concorrenza.html

Valerio Rossi 02.06.08 11:26| 
 |
Rispondi al commento

io sono d'accordo sul fatto che non vengano fatte,per ora,le centrali nucleari,soprattutto nel nostro paese,dove la gente che ci governa sa gestire solo i propri comodi,fregandosene altamente dei propri "datori di lavoro", ovvero i cittadini..secondo me però un referendum sul nucleare sarebbe una gran porcata..la maggior parte dei cittadini non saprebbe neanche cosa sta andando a votare..bisognerebbe lasciare l'argomnto in mano a veri esperti e vedere i pro e i contro..lo scorso referendum, ad esempio, è andata a votare anche mia nonna che non sa neanche cos'è il nucleare..poi la gente ignorante sarebbe influenzata dai media..quindi Beppe, d'accordo su tutto, ma che si tenga un'altro referendum al riguardo no..

Daniel Ballis 02.06.08 01:43| 
 |
Rispondi al commento

NUCLEARE?
si grazie.. MA!!!

Che sia pulito, abbondante, economico, per tutti,
per tutti!!!

e se magari è anche capace di neutralizzare elementi esausti abbassandone velocemente la carica radioattiva è anche meglio. Per favore dai un'occhiata Beppe a cosa varrebbe la pena di indagare scientificamente.. e sfruttare tecnologicamente

Se avrai/avrete tempo e voglia di dare un'occhiata troverete documentazione consultabile e scaricabile anche multilingua. Di questo in Italia non si parla e pensa... è una scoperta italiana. Non ci posso credere.. o forse si

grazie

red


http://www.redhero.splinder.com

Red Hero 02.06.08 00:00| 
 |
Rispondi al commento

NUCLEARE?
si grazie.. MA!!!

Che sia pulito, abbondante, economico, per tutti
per tutti!!!

e se magari è anche capace di neutralizzare elementi esausti abbassandone velocemente la carica radioattiva è anche meglio. Per favore dai un'occhiata Beppe a cosa varrebbe la pena di indagare scientificamente.. e sfruttare tecnologicamente

Se avrai/avrete tempo e voglia di dare un'occhiata troverete documentazione consultabile e scaricabile anche multilingua. Di questo in Italia non si parla e pensa... è una scoperta italiana. Non ci posso credere.. o forse si

grazie

Red Hero 01.06.08 23:57| 
 |
Rispondi al commento

Energie alternative, il nucleare fa parte della storia.
Veltrusconi fa parte della storia.

federico m. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 01.06.08 20:10| 
 |
Rispondi al commento

Rabbia, dobbiamo incazzarci.
Solo se mostriamo i denti si tirano in dietro.
Non dobbiamo avere paura, la libertà nostra e dei nostri figli è più forte delle loro necessità personali.
La rabbia che cresce...

federico m. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 01.06.08 19:32| 
 
  • Currently 1/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe,
da sempre ti sostengo e credo che sia riuscito con i nostri V-Day a svegliare gli Italiani.Su una cosa però sono in pieno disaccordo con te:io sono FAVOREVOLE al NUCLEARE. Come diceva un altro utente, combattere il nucleare con la paura, come hai fatto mostrando le immagini di Chernobyl, non è la soluzione migliore.

Vorrei qui esporre le mie convinzioni:

1) Sappiamo perché è esploso il reattore? http://www.liceoberchet.it/ricerche/geo5d_06/csi/chernobyl.htm Non è stata una fatalità o un pericolo intrinseco delle centrali (cmq le RBMK sono vecchissime e pericolosissime),ma è stata l'incoscienza,l'ignoranza e la follia dei dirigenti e degli ingegneri oltre a non rispetto delle regole e procedure a far saltare tutto per aria!

2) Le prossime centrali (3° gen)avranno sistemi di sicurezza passiva e cioè dipendono solo da fenomeni fisici che non si possono guastare mai e che agiscono spontaneamente

3) Non mi risulta che il nucleare sia sconveniente economicamente:le centrali di terza generazione dovrebbero produrre energia a 0,03-0,04$/kWh, compresi i costi di dismissione e trattamento scorie e durare 50-60 anni. Non si emette CO2 in atmosfera e le scorie prodotte sono una piccolissima quantità. Dal libro del corso di energetica nucleare si dimostra che per alimentare una centrale da 1000MW servono 0.04 grammi/sec di Uranio 235 oppure 71 KG/sec di gasolio e 62 KG/sec di metano. 2 milioni di volte tanto! E chi inquina è il carbone o le centrali a gas (molto meno). Il rinnovabile è cmq da sviluppare, ma da solo non potrà mai superare il 50%.

4) Col nucleare non si è dipendenti dalle nazioni che posseggono giacimenti di petrolio o gas, l'uranio da comprare è così poco da annullare il problema!

5) Le scorie: 0,04 g/s di U235 (circa il 3-5% del totale delle barre) si arriva a 1 g/s di scorie, cioè 31 ton/anno, ovvero 2 metricubi/anno per ogni centrale!! Si potrà trovare scavare un tunnel in cui mettere al sicuro per l'eternità queste scorie?

Un saluto, Luca

Luca Napoli 01.06.08 17:49| 
 
  • Currently 3.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma se l'europa è piena di centrali nucleari. Siamo circondati, e se succede qualcosa a una delle tante, siamo nella merda lo stesso. e tu stai a preoccuparti dei rifiuti tossici? le cose, se fatte bene funzionano. Dovevamo dire di si prima, altro che no. Cosi ora avremmo avuto tanta energia invece che doverla comprare dagli stati vicini che la producono con tutte le loro centrali nucleari, che noi A CASA NOSTRA NON VOGLIAMO. Intanto è come se fossero dietro casa nostra. Altro che cernobyl, se scoppia una centrale in francia o in germania siamo fottuti.

beppe falena 01.06.08 16:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

...e dopo aver eliminato il nucleare, proponiamo un nuovo referendum contro anestesia, pratica chirurgica e antidolorifici. CI STANNO FACENDO IL LAVAGGIO DEL CERVELLO!!! NON ABBIAMO BISOGNO DI QUESTE COSE! MADRE NATURA PENSERà A NOI, COME SEMPRE...
Che tristezza...

Gian M. Commentatore certificato 01.06.08 14:59| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
premesso che condivido la tua campagna contro il nucleare in italia, volevo proporti un paio di riflessioni e di consigli.
Innanzitutto combattere il nucleare con la paura, come hai fatto mostrando le immaginio di Chernobyl, non credo sia la soluzione migliore o l'arma più efficacie per sostenere la tua tesi, e non lo è nemmeno quella di dire no al nucleare solamente perchè inquina o per il gravissimo problema delle scorie. Sarebbe più efficacie puntare sui tempi del nucleare, sui fondi necessari alla sua realizzazione, su come si potrebbero impiegare in alternativa tali fondi, sulla reale efficienza di tali centrali, su come esse peserebbero sulle casse del nostro esangue Paese, ma soprattutto dovresti spiegare perchè bisogna attendere che siano pronte le tecnologie per creare centrali di quarta generazione, perchè quelle di terza, se venissero incominciate ora, sarebbero già vecchie alla loro inaugurazione, e qual'è questa grande differenza fra la quarta e la terza generzione. Ecco, penso che si dovrebbe affrontare il problema in tali termini, e non in nome di un'ambientalismo ideologico.
Speriamo tu possa cogliere questi consigli, ma grazie comunque di tutto.
Continua così.

Giacomo M. 01.06.08 14:43| 
 |
Rispondi al commento

beh che dire...dopo la salva rete 4 e l'ennesima blasfemia che sento dire da governi che si alternano al potere utilizzando lo stesso come un spa che in circostanze favorevoli offre grandi opportunita di capitalizzare le necessita e le paure del popolo,aggiungerei tramite strumentalizzazioni fatte ad hoc tramite il 5 potere..la stampa ormai mi rifiuto di chiamarla informazione!!!
qlk ha impedito allo psiconano l'obrobrio della salva fede sempre che non ce lo ritroviamo su rai tre al posto di santoro e dell'annunziata,beh questa sarebbe si una svolta,lascio giudicare a voi se positivo o negativo..:D
per tornare al nucleare io sono uno studente di ingegneria e tutto il mondo scientifico sa che economicamete parlando tornare all idea nucleare sarebbe l'ennisimo enorme favore che la repubblica delle banane farebbe ad un amministratore delegato,scaroni,messo al posto giusto nel momento giusto dalla persona sbagliata ,mi sembra ovvio che l'omesso sia super silvio.
si perche oltra al fatto del dove mettiamo ste scorie che dopo dovranno essere andate in germania,calcolando che non si riesce a mandare immondizia in sicilia da napoli mi verra da ridere quando dovremmo fronteggiare questa situazione,ma ancor prima di questo non ci avvisano che cmq avremo bisogno di una decina di anni per riprendere il know how anni cmq profutamente pagati dalle nostre bollette che diciamo gia al giorno d'oggi non cosi economiche rispetto al resto d'europa...cioe le so io ste cose che sono uno studente il protettore della famiglia avra pure il dovere di saperle ste cose o no??
cmq concludo dicendo che come al solito la nostra banana republic si distingue per la sua fantasia e controtendenza non lo dite a nessuno ma la germania le centrali nucleari le va decommissionando noi ne abbiamo una dal 89 che ancora non riusciamo a chiudere perche non sappiamo come farlo ma non c'è problema arriva silvio che ottimizza il tutto!!!!
SOLO PROFITTO

PEACE ALL

andrea d'alberto 01.06.08 14:06| 
 |
Rispondi al commento

Il filmato è disponibile su youtube guardatelo vi scongiuro, avevamo risolto definitivamente i nostri problemi energetici porca puttanaaaaaaaaaaaa!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Alessio T. Commentatore certificato 01.06.08 13:19| 
 
  • Currently 2/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe non so se lo avete visto ma noi italiani abbiamo affinato e reso operativa la fusione fredda a frascati nell'aprile 2002 porca puttana e hanno insabbiato tutto i vari manager del cartello petrolifero roba da medioevo.
Vogliamo sensibilizzare la rete e dare il giusto merito hai ricercatori dell'enea di frascati e mandare a fare in culo carlo rubia che ha contribuito ad insabbiare la ricerca?
P.s: ricordo che rubia in quel periodo era presidente dell'enea

Alessio T. Commentatore certificato 01.06.08 13:16| 
 |
Rispondi al commento

1. Chi vuole finanziare la scuola, pubblica o privata che sia, ambisce a modificarne i contenuti dell'insegnamento a propria discrezione. Esempio: sono trascorsi più di cinquant'anni dalla morte di Pisciotta. Scriveranno mai, sui libri di storia, che il nome di Andreotti potrebbe esser messo in relazione con una tazzina di caffé preparata su misura?

2. Produrre acqua calda utilizzando corrente elettrica o bruciando metano è un delitto, quando il sole è alto nel cielo.
Chi vive vicino ad una centrale che produce tonnellate di vapore d'acqua a 400 gradi Celsius che poi sarà raffreddato attraverso degli scambiatori di calore per aumentare l'efficienza termodinamica dell'impianto, si chiede perche dovrebbe pagare un sovrapprezzo termico sulla bolletta, come se la colpa degli sprechi fosse soltanto la nostra. Ci puniscono se aumenta il prezzo del petrolio, ci puniscono se insozzano la nostra atmosfera con i prodotti della combustione e, per soprammercato, ci premiano con uno sconto sulla bolletta di chi avrà un reattore da museo egizio sotto al davanzale...Scommetto fin d'ora che lo sconto ci sarà solo dopo che avranno decuplicato l'importo delle nostre bollette.

Salvatore A. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 01.06.08 12:58| 
 |
Rispondi al commento

Sto leggendo su internet la prima pagina di virgilio a proposito del nucleare, ma le stronzate immonde inserite nel servizio sono scandalose, possibile che vogliano iniziare a farci il lavaggio del cervello anche via internet ? il 68% degli italiani a favore del nucleare ? Ma da quando ? Dal dopo elezioni ? Comunque per la cronaca, il fantomatico investimento di ENEL in Bulgaria per l' impianto di Belene, non è per una centrale nuova, bensì per un impianto vecchio e non sicuro di cui si era decisa la chiusura da molto tempo, grazie per le energie alternative in cui investi ENEL !!

Antonio Napoletano Commentatore in marcia al V2day 01.06.08 11:38| 
 |
Rispondi al commento

Però che strano......il comitato d'affari PDL/PD di cui parla Grillo, è stato votato alle ultime elezioni, da milioni di italiani. Visto che questi milioni di italiani hanno votato, malgrado la cd legge porcata, mi chiedo se in questo discorso non ci sia un qualcosa di cacofonico.....

Diego Bellano 01.06.08 09:12| 
 |
Rispondi al commento

Ricevo e posto:

La Svezia - che e’ uno dei paesi piu’ rigorosi al mondo - ha avuto ben 4 incidenti nucleari.
Da allora ha avviato un programma di denuclearizzazione che la portera’, probabilmente entro il 2010, alla dismissione degli impianti.
Entro il 2020 abbandonera’ anche il petrolio, come fossile per la produzione energetica.
E’ la differenza che c’e’ tra un paese coi coglioni, come il loro, da un paese di coglioni, come il nostro.

viviana v. Commentatore certificato 01.06.08 09:07| 
 
  • Currently 3.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Per tutti quelli che si bevono le balle di berlusca:

Carlo Rubbia: “C'è un impianto per la produzione di energia solare, costruito nel deserto del Nevada su progetto spagnolo. Costa 200 milioni di dollari, produce 64 megawatt e per realizzarlo occorrono solo 18 mesi. Con 20 impianti di questo genere, si produce un terzo dell’elettricità di una centrale nucleare da un gigawatt. E i costi, oggi ancora elevati, si potranno ridurre considerevolmente quando verranno costruiti in gran quantità. Basti pensare che un ipotetico quadrato di specchi, lungo 200 chilometri per ogni lato, potrebbe produrre tutta l’energia necessaria all’intero pianeta. E un’area di queste dimensioni equivale appena allo 0,1 per cento delle zone desertiche del cosiddetto sun-belt. Per rifornire di elettricità un terzo dell’Italia, un’area equivalente a 15 centrali nucleari da un gigawatt, basterebbe un anello solare grande come il raccordo di Roma”.

Johnny B. Commentatore certificato 01.06.08 04:33| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Pensare che Tesla con la sua "sand box" aveva il metodo per trarre energia dall'ambiente, maledetti coloro che l'hanno boicottato!

Alessandro V. Commentatore certificato 01.06.08 04:15| 
 |
Rispondi al commento

Beppe io ho un'idea ed è questa.
Vogliao coinvolgere marco travaglio tramite anno zero e invitare in trasmissione quel malato di mente di casinie chiedergli se ha visto il filmato che è sul blog?
Ti piace come idea magari la domanda gliela faccio io che ne dici?

Alessio T. Commentatore certificato 01.06.08 02:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ciao Beppe volevo dirti che se in provincia di siena vorranno costruire una centrale nucleare io mi metterò a vivere sull'area del cantiere per bloccare i lavori.
Te lo giuro lo faccio per i miei figli.
Siamo tanti e siamo forti ma sopratutto siamo persone libere e pulite dentro.
Ciao

Alessio T. Commentatore certificato 01.06.08 02:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

A coloro che si son serviti del partito comunista per diventare straricchi, (oggi in larga parte militanti del PD), imbrogliando i "poveri cristi"; e a coloro, anche, che hanno inventato il PRC e il partito dei verdi, sempre per lo stesso motivo di cui sopra, dico:
ma non provate alcuna vergogna nel sentire l'intervento dell'On. Barbato?

Poveri Gramsci, Togliatti e Berlinguer, come vi rimpiango vergognandomi!

In che Italia viviamo!? Non lo si capisce proprio più!!!

Un uomo di sinistra, militante da sempre: Totò

Antonio Rocca Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 01.06.08 02:02| 
 |
Rispondi al commento

Guardatevi questo... siamo nelle mani di sta gente qua...

http://it.youtube.com/watch?v=pUOpZM2RCfE

Giovanni Macri Masi Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 01.06.08 01:09| 
 |
Rispondi al commento

Vi siete chiesti come ha votato Berlusconi nel referendum del 1987 ? Quasi sicuramente ha votato contro le centrali nucleari per fare contento il suo amico Bettino. Idem per Sacconi, Cicchitto e Brunetta ? Ho qualche dubbio che anche Scajola abbia votato contro. E dopo aver buttato al vento una montagna di soldi chiudendo gli impianti nucleari esistenti,ci vengono a dire che dobbiamo costruire nuove centrali !!!

M.Ferrari 01.06.08 00:29| 
 |
Rispondi al commento

Nucleare si grazie!!! ma dove? qualcuno di voi e in grado di dirmi se in Italia esiste una regione immune dai terremoti? ve lo dico io la sardergna e l'unica che non trema (forse) e allora le centrali facciamole in Costa Smeralda sicuramente saranno meno inquinanti del Billionaire, che di stronzi e pieno e magari faremo risparmiare un po di soldi al Berlusca che per i giochi pirotecnici non avrà più bisogno del falso vulcano che erutta, ma avrà una vera centrale in vero stile Simpson

frankie the train 31.05.08 22:33| 
 |
Rispondi al commento

...è tornato, era scomparso.

Osservazione interessante:

www.alessandroratti.com

Ernesto Di Blasi 31.05.08 22:17| 
 |
Rispondi al commento

http://www.altrogiornale.org/news.php?extend.2750.7
Dossier di Greenpeace, Legambiente e Wwf contro le bugie pro nucleare
Gli slogan pro nucleare sono infondati. Si dice sia l’unica risposta per fermare i cambiamenti climatici, che è economico, riduce la bolletta e la dipendenza dall’estero ed è sicuro. Bugie e conti fasulli che servono a eccitare una risposta emotiva del pubblico e un dibattito ideologico su tabù e divieti. In realtà si fa il gioco di gruppi che stanno per gestire una montagna miliardaria di investimenti pubblici. La soluzione è semplice: risparmio, efficienza energetica e sviluppo di rinnovabili, via più immediata, economica e sostenibile.
Il costo è almeno il doppio di quel che Scajola dice. Si aggiunga il costo per le scorie e lo smantellamento degli impianti, questo ha scoraggiato gli investimenti negli ultimi 10 anni. L’AIEA prevede a breve una riduzione delle centrali dal 15 al 13% . In Italia occorre costruire da zero tutta la filiera, con immenso costo pubblico. Per 10 centrali servono tra i 30 e i 50 mld di investimenti, più gli impianti di produzione del combustibile e il deposito per le scorie. Le centrali, nella migliore delle ipotesi, entrerebbero in funzione dopo il 2020, e gli investimenti rientrerebbero dopo 20 anni. Sulla sicurezza degli impianti non ci sono garanzie. La 4° generazione arriverà nel 2030. Resta il problema della contaminazione ordinaria, rilascio di piccole dosi di radioattività durante il normale funzionamento delle centrali per i lavoratori e la popolazione. E c’è il problema non risolto delle scorie: le 250.000 t di rifiuti altamente radioattivi prodotte finora non hanno ancora trovato posto. Abbiamo 25.000 m3 di rifiuti radioattivi, 250 t di combustibile irraggiato, 1.500 m3 di rifiuti annui prodotti da ricerca, medicina e industria e 8.090.000 m3 di rifiuti dello smantellamento delle centrali. L’effetto climatico è minimo e le centrali inquinano come l'uranio. Nessuno ridurrà il Co2 e addio rinnovabili

viviana v. Commentatore certificato 31.05.08 20:31| 
 |
Rispondi al commento

Avete la minima idea di cosa sta per fare l'Italia??
Avete la minima idea di cosa il sig. Soglila e Marcioingabbia stanno per fare??
Avete idea che in Italia un'intera regione (..e forse più) è sommersa da rifiuti di "semplice" indifferenziato e noi vogliamo costruire Centrali nucleari non che culle di vomito radioattivo??
In Italia persone si coalizzano contro le discariche fuori paese...e buttano i rifiuti davanti a casa...si coalizzano contro QUELLO SCHIFO DI INCENERITORI...e BRUCIANO i rifiuti davanti a casa!!!!!
Ma dico io Siamo MATTIIII???
E vogliamo dare in mano a queste persone le scorie radioattive delle centrali nucleari??
...
Be signor Scajola&Co. se volete mangiarli voi i pesci a tre occhi del tirreno mi sta bene il nucleare...ma io ci tengo alla mia salute...e forse perchè sono un illuso, credo ancora nell'energia alternativa...forse perchè esiste da anni...e lo sanno persino gli indios appena scoperti del Brasile!!!
con affetto radioattivo
Filippo Mantovani

Filippo M. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 31.05.08 20:07| 
 |
Rispondi al commento

ma dai! ma quanti che sono andati a votare hanno visto il programma, quanti di quelli che sono andati a votare sanno cosa sia il nucleare!

La gente è andata a votare perchè gli han detto "ripuliamo l'italia dagli extracomunitari brutti e cattivi che ci violentano le donne e ci rubano il lavoro"

- proviamo ad indovinare per colpa di chi il 95% dei crimini rimane impunito, per colpa di quali leggi fatte da chi non c'è la certezza della pena

- poi aggiungiamo che casualmente dopo il picco di violenza generato dall'indulto, in questi due anni la tendenza è andata al ribasso (quindi siamo più sicuri di due anni fa)

- un rom che ha travolto e ucciso due persone si fa 6 anni di galera (dovrebbe), un italiana drogata che ha investito e ucciso due turisti albanesi si fa 26 mesi (per me dovrebbero farne 10 tutti e due)


diciamocelo chiaro, la gente non vota per il programma, la gente vota per le cazzate che sente in tv.
Fabian Martitoni (azathoth)


* * *

Allora la gente, semplicemente, è stupida.
E il problema smette anche di essere l'informazione libera, ma se alla gente interessi, effettivamente, essere informata. Oppure come si comporta la gente DOPO essere stata informata.
Io il programma di Berlusconi non l'ho letto, ma lo dicevano che rivolevano il nucleare, era risaputo. Ce ne freghiamo e lo votiamo comunque? Perfetto, ma poi non ci possiamo lamentare quando il governo mette in atto il programma.

Io non sono né pro-Berlusconi né pronucleare, ma riconosco la mia sconfitta dinnanzi ai 2/3 del paese.

La democrazia si realizza nel momento in cui tu mi porti un programma, io lo accetto votandoti e tu, essendo mio rappresentante, mi rappresenti davvero mettendo in atto le promesse per cui ti ho votato.
Non ci si può accanire con la classe politica, in questo caso, ma solo con chi ha mandato al governo i sostenitori del nucleare. Ovvero con 2/3 del popolo italiano, per un motivo o per l'altro.

Federica B. 31.05.08 18:17| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

Non dimenticate Mayak, secondo come disastro (ripetuto) nucleare, e non dimenticate il menefreghismo dell'ex unione sovietica che ha per anni taciuto sulla tragedia che andava compiendosi.

http://it.wikipedia.org/wiki/Majak

lorenzo c. 31.05.08 17:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Andate a vedere http://it.youtube.com/watch?v=kEn2gfD1WOQ&eurl fa vedere vari esperimenti con il gas fatto tramite elettrolisi dell'acqua

Lomba p 31.05.08 17:24| 
 |
Rispondi al commento

Il caro Ministro Scajola dovrebbe dare gli incentivi per quelli che si vedono da un giorno all'altro la propria casa dimezzata di valore perchè una testa di c...o ha deciso di fare una discarica in piena città (Chiaiano). e per quanto riguarda il nucleare è oramai tecnologia obsoleta, oggi ci sono allo studio (in fase avanzata) centrali all'idrogeno ... ma purtroppo quelle non inquinano ... e allora per noi italiani non vanno bene.

Ciro C. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 31.05.08 17:01| 
 |
Rispondi al commento

RIALZATI NAPOLI!!!

Il mio è un invito a tutti i napoletani e casertani, a tutte le persone perbene delle due province che vogliono le loro città più pulite. Se a Chiaiano una minoranza di persone aizzate dalla camorra e da insulsi politicanti locali, dobbiamo far sentire anche la nostra voce che è più forte, più numerosa e griderà con chi vuole cambiare. Se abbiamo dato il nostro contributo alle ultime elezioni, sappiate che non finisce lì la nostra collaborazione. Dobbiamo ora appoggiare il nuovo governo affinchè si rispettino le regole, le istituzioni e soprattutto si rispetti la volontà di chi ha deciso di voltare pagina.
MERCOLEDI’ 11 GIUGNO ALLE ORE 11.00 TUTTI A NAPOLI PACIFICAMENTE DA PIAZZA GARIBALDI FINO A PIAZZA PLEBISCITO. DAI ANCHE TU IL SEGNALE DEL NUOVO RISORGIMENTO. (fai girare questo post,grazie).

piero g. Commentatore certificato 31.05.08 16:09| 
 |
Rispondi al commento

Fai un trapianto di cervello

R G 31.05.08 12:06

Non sono medico,ma se lo fossi ti opererei per un trapianto.
Vuoi qualche dato?
In italia nel 1963 circa 300GWh di energia elettrica erano prodotti dal nucleare e 1300GWh provenivano dall'estero.
Nel 1986 circa 9000GWh di energia elettrica erano prodotti dal nucleare e 22000GWh erano importati dall'estero.
Nel 1987 solo 174GWh di energia elettrica erano prodotti dal nucleare e 23000GWh venivano dall'estero.
(fonte GSE-TERNA)
Le centrali nucleari davano indipendenza energetica all'Italia?
No.
Un esempio di reattore di terza generazione è l'EPR che deriva dal PWR,anzi è un PWR,cioè un reattore ad acqua pressurizzata concepito inizialmente per i sottomarini da guerra qualche decennio fa.
Si,certo,l'EPR si affida a una maggiore ridondanza dei sistemi,ma nella sostanza è un PWR.
PWR è definibile rozzamente come una pentola a pressione con dentro un reattore nucleare.
I BWR hanno bassa efficienza energetica perché operano con vapore a 100°C,temperatura davvero molto bassa per una centrale termoelettrica.
Passiamo ai reattori di quarta generazione.
Un esempio è un reattore a neutroni veloci raffreddato da metallo liquido (LBE) che guarda caso era molto usato in alcuni modelli di sottomarini sovietici di qualche decennio fa.
Dove sono le novità?
Il SuperPhoenix è un reattore autofertilizzante raffreddato a metallo liquido (sodio) ed è attualmente in dismissione.
Le uniche novità sono nel trattamento delle scorie,esempio ADS,ma non esistono impianti a livello industriale funzionanti.
Una gran parte delle centrali nucleari è alla fine della vita utile.
Mi viene da ridere quando in Tv sento che l'IRAN deve produrre energia dall'atomo e non bombe.
Mi domando come fa l'U235? E che ne fa del plutonio?
Dal rapporto della IAEA del 2006 risulta che i maggiori produttori di uranio al mondo nel 2004 sono stati:Canada,Russia,alcuni stati ex-unione sovietica e Australia.
L'uranio costa circa 70$/libbra.

Francesco Stern Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 31.05.08 16:07| 
 
  • Currently 3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento

Beppe, il referendum fu fatto dopo Chernobyl, quindi fu una sostanziale pagliacciata che ha segnato per i decenni a venire la nostra politica energetica, rendendoci succubi di francesi e svizzeri (ricordi...? Basta che lì cada un alberello sul di un traliccio che qualche decina di milioni di persone subito rimane al buio).

Piu' che fissione pero' ci vorrebbe la fusione, ma nell'attesa che si imbrigli in modo sicuro la potenza delle stelle, meglio agire.
Lo stare fermi ha già fatto troppi danni.

Dario Taveri 31.05.08 15:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mi sentirò sicuro sul nucleare quando le prime due centrali saranno costruite ad Arcore e vicino alla villa sarda di Berlusconi

Bartolomeo Rizzo2 Commentatore certificato 31.05.08 15:36| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

In risposta a vari commenti

Se ascoltiamo i massimi esperti mondiali (e non quei 4 ladri al governo) sappiamo che (faccio un riassunto:
- l'uranio sta finendo e costerà sempre di più
- l'america l'ultima centrale atomica l'ha fatta nel 79 (ci sarà un motivo)
- l'america non sa più dove mettere le scorie
- una centrale ha un costo esorbitante che si ripaga solo se sostenuta dai governi o sul lunghissimo termine (si stima nel nostro caso proprio quando l'uranio avrà prezzi proibitivi e sarà più vantaggioso chiuderle)
- ci vogliono 10-12 anni per farla
- servirebbero 30 centrali per coprire il 30% della richiesta ATTUALE (figuriamoci quanto salirà la richiesta in 10-12 anni)
- ora si parla di nucleare di 4^ generazione mentre noi costruiremmo quello di 3^, quindi già vecchio sul nascere

inoltre pare che:
- eliminando elettrodomestici classe b&c e incentivando i classe a si riddurrebbe la domanda del 20%
- sostituendo i lampioni alogeni di illuminazione stradale con lampade a led si risparmierebbe il 90%
- le nostre centrali sono vecchie e costruite male il che si mangia un 30% di potenza
- che una buona parte dell'energia si perde nel trasporto e che quindi è pericoloso e dispendioso avere poche centrali grosse invece e che tante piccole e vicine sarebbero la soluzione ideale (come fotovoltaici sui tetti)

ora, magari qualche numero è da correggere lievemente ma comunque, sommando queste cose mi sembra chiaro che il ritorno al nucleare serve solo alla solita manfrina italiota:
- muovere soldi i appalti
- sistemare amici
- comprare voti
- aumentare il pil (indice fasullo che si basa sui movimenti di denaro e non sull'effettivo benessere della gente)
- metterlo in culo agli italiani

Spegnamo le TV, accendiamo i cervelli, andiamo ad ascoltare le informazioni dalle fonti, dagli esperti, dagli scienziati, misuriamo le aloro affermazioni guardando su che libro paga si trovano.
DIVENTIAMO NOI ARTEFICI DEL NOSTRO SAPERE, NON FACCIAMOCI PRENDERE PER IL CULO DA QUESTA GENTE

Fabian Martitoni (azathoth) Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 31.05.08 15:16| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Quello che mi fa più ridere è che qui c'è gente che avrebbe paura ad abitare vicino ad una centrale nucleare e magari poi fuma o regala il motorino al figlio.

R G Commentatore certificato 31.05.08 14:53| 
 
  • Currently 1.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento
Discussione

ragionamento approssimativo....non potrebbe essere che qualche berlusconiano abbia votato il meno peggio secondo lui magari con riserve proprio sul nucleare? e non potrebbe essere che qualche berlusconiano sia disinformato vista la campagna di disinformazione in atto piena di menzogne? (basta leggere i dati sballati sul solare forniti in questo stesso blog dai nuclearisti......)


* * *


Approssimativo? Forse.
MA quando un partito presenta un programma, poi sarebbe auspicabile che lo rispetti.
Non si può dire: "Io voto Tizio, ma questo e questo del programma non li voglio".
Eh no... il programma è questo. Ti sta bene? Mi voti. Non ti sta bene? Voti qualcun altro, fosse anche un partito dello 0,1% che si avvicini ai tuoi interessi.

Il nucleare non è una clausoletta da poco, per cui chi è contrario dovrebbe votare qualcos'altro. Se non lo fa, a mio parere, è una persona molto poco intelligente perché si augura che la coalizione a cui ha dato il proprio voto non rispetti il suo stesso programma.

Se il 47% degli italiani ha votato PDL, vuol dire che il 47% degli italiani è potenzialmente favorevole al nucleare. Considerato che quelli che si sono astenuti hanno detto (o così viene visto): "Rinuncio al mio voto, fate voi" direi che c'è poco da lamentarsi. Quanti erano gli astenuti, il 20%?
Bene, 47+20=67. Ne consegue che solo il 33% degli italiani è andato a votare per qualcuno che non avesse, tra i propri piani, il ritorno al nucleare.

Davanti ai 2/3 della popolazione c'è poco da fare.

Federica B. 31.05.08 13:52| 
 
  • Currently 3.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

la vite americana ha attecchito
il vento leggero culla le mie veglie
mentre mi perdo in spazi dolorosi
ho guardato i figli deformi di artemisia
e ho pianto

cinzia 31.05.08 13:22| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, La mia opinione in merito è SI AL NUCLEARE, secondo me se facessimo un referendum che interroga gli italiani, adesso, dopo i vari black out dell’ estate scorsa, risponderebbero di si.
Io lo farei, sono intervenuto all' ARCI di Lecce, un paio d’anni fa a favore del nucleare, sul discorso di chi si stava interessando all' eolico in Puglia, progetto che era già approvato, secondo la mia opinione sbagliando perché sia l’ eolico che il fotovoltaico, non ti danno indipendenza, costano cari e rovinano il paesaggio. Il nucleare presenta il problema scorie, ma l’ abbiamo inventato noi per farlo sfruttare agli altri e poi pagarli?
Non possiamo sopportare questa debolezza sull'energia, se consideriamo la possibilità, di diventare indipendenti energeticamente, senza andare a conquistare altre nazioni che posseggano le materie prime (petrolio, gas e affini) come gli USA, potendo quindi non comprare, ma produrre a sufficienza per non avere spese. Visto che sono sincero, io farei una scelta per l'ubicazione, la sicurezza e la sufficienza, considerato che la compriamo dalla Francia nostra vicina.
Per cui caro Beppe, come hai fatto il post sul nostro rapporto con la Germania per la spazzatura, nel quale denunciavi la doppia spesa che facciamo sia per dargliela che per ricomprarcela riciclata. Io guarderei l' aspetto positivo che è quello di non dover cercare le materie prime che si stanno esaurendo, ricerca che ci farà sopportare la terza guerra mondiale per l'accaparramento delle ultime.

alfonso cannoletta 31.05.08 13:19| 
 
  • Currently 2/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione

On. BARBATO for ever!!

maurizio . Commentatore certificato 31.05.08 13:04| 
 |
Rispondi al commento

In un momento dove le lobby energetico/alimentari, assetate di immediati profitti, rischiano di provocare una gravissima e incontrollabile crisi mondiale, a tutto beneficio dei fabbricanti di armi, che armano coloro che affamati reclameranno il diritto alla vita, sarebbe ora di finirla con la falsa paura del nucleare o termovalorizzatori. Nazioni confinanti hanno centrali nucleare e termovalorizzatori che non hanno creato alcun problema, e fruttano denaro creando servizi per altri. Abbiamo il vantaggio di poter creare impianti di ultima generazione o di inventarne di meno pericolosi. Le teste di esperti/ricercatori sparsi per il mondo li abbiamo. E quindi non perdiamo tempo in sterili commenti dettati dall'emotività di ciò che accadde vent'anni fà.E'forse meglio la fame e la pestilenza nel terzo mondo,il colera a Napoli, poi in Campania e infine in Italia? con il costo del petrolio alle stelle? A chi giova("cui prodest?").

cesare paolo 31.05.08 12:59| 
 |
Rispondi al commento

Ogni tanto - e dico: ogni tanto - invece di dire "sono tutti delle m***e!" sarebbe bene leggere i programmi dei partiti e decidere chi è meno peggio.
Berlusconi AVEVA DETTO che voleva rimettere mano al nucleare. Chi lo ho votato, chi NON ha votato nessuno tantomeno i suoi avversari, gli ha praticamente dato il proprio benestare.
Per cui lamentarsi adesso è inutile, sta solo rispettando il proprio programma di governo.
Stava al popolo italiano, se non voleva il nucleare, non votare per la coalizione che aveva proposto di tornarvi.

Tutti a dire "No al nucleare, No agli inceneritori!" ma intanto I Verdi sono fuori dal parlamento...

Federica B. 31.05.08 12:26| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento
Discussione

C'è un bel documentario di discovery channel su youtube http://it.youtube.com/watch?v=uoEgkGNO-sQ&feature=related

purtroppo però è in inglese non sottotitolato e faccio un po' di fatica. Non riesco a trovare una versione tradotta o sottotiolata in italiano... chissà come mai ma i documentari più interessanti di discovery non si trovano mai in italiano.

Un'altro bel video è http://it.youtube.com/watch?v=284vmCVDIyI&feature=related
con in sottofondo una canzone che rende molto l'atmosfera.


Fabian Martitoni (azathoth) Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 31.05.08 11:58| 
 |
Rispondi al commento

Consiglio anche questo video, sopprattutto la canzone.

http://oknotizie.alice.it/go.php?us=598108901dd55c96

Fabian Martitoni (azathoth) Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 31.05.08 10:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E' un incantesimo:non ci sono né terza né quarta generazione,sveglia! è roba vecchia!!!
E' una tecnologia pericolosa che ha almeno 60 anni ed è stata sviluppata per usi bellici.
E' un controsenso realizzare una bomba sicura.
Un esplosivo sicuro? Che cavolo vuol dire?
Ah si,è sicuro che fa male al mio nemico!
In Italia si importava energia elettrica anche dopo la costruzione delle centrali nucleari.
Indipendenza energetica? Ma c'è qualcuno che ancora crede nelle bugie dello "psiconano" & C?

Francesco Stern Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 31.05.08 10:42| 
 
  • Currently 1/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento
Discussione

NIENTE NUCLEARE... è COME UNA BOMBA SOTTO IL NOSTRO CULO... IN FRANCIA HANNO LE CENTRALI? E STI CAZZI!! SE LE TENGANO, ANZI CONVINCIAMO LORO ANCHE A TOGLIERLE

mauro p. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 31.05.08 10:03| 
 
  • Currently 3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Risposta x M. V.

Caro Beppe,
ti scrivo dalla Svizzera italiana e più precisamente da un piccolo paesino nelle vicinanze di Locarno che si chiama Tenero. Ti scrivo perchè non lontano da qui stanno costruendo un inceneritore nuovo di pacca, l'azienda comunale che gestisce l'impianto ha anche un sito: http://www.aziendarifiuti.ch/framewebsite.asp.
Ora ti dico che qui neppure chi lavora per l'assicurazione obbligatoria in caso di malattia sa cosa sia un termovalorizzatore, in quanto ho provato a fare un giro di telefonate per sapere se le compagnie avessero condotto degli studi sulla questione ma a quanto pare nessuno ne sa niente, i giornali non ne parlano, la TV locale non ne parla, nessun dibattito, adirittura ho scoperto che qualche anno fa se ne volevano fare adirittura due, insomma a confronto Palermo è una città di chiacchieroni. È edificante quanto si legge nel sito sopracitato e ti consiglio una visitina, giusto per darti un'assaggio ti dico che per l'impianto è prevista una spesa per la costruzione di FR.-250.000.000.-- però come loro dicono questo creerà 40 posti di lavoro, con 250 milioni di franchi mi compravo una squadra di calcio che con i giocatori i dirigenti e gli adetti al lavoro: magazzinieri, dottori, masaggiatori, donne della pulizia sicuro che arrivavo ad una buona cinquantina. Dunque ti scrivo per dar voce a questo scempio di soldi pubblici.

Caro MV, non ho la fortuna di abitare in Ticino, ma senza aver fatto nessun giro di telefonate (?) so che dell'inceneritore si é discusso almeno QUINDICI ANNI, diversi progetti sono stati presentati, diverse esigenze analizzate, soluzioni proposte e scartate. Adesso la maggior parte dell'opinione pubblica é convinta che si tratta di una porcheria, ma prima di passare alla realizzazione mi sembra che ci siano stati ALMENO 3 REFERENDUM!
Se quelli che vanno a votare decidono in un modo, si puo solo cercare di limitare i danni. Sembra che in Italia siano almeno 3 volte che gli elettori votano berluscazzzzzzz

Max B. Commentatore certificato 31.05.08 09:50| 
 |
Rispondi al commento

A me il nucleare non entusiasma ma cerchiamo di essere realisti, il rinnovabile ora può soddisfare solo una piccola parte del fabbisogno energetico e dunque se vogliamo liberarci della dipendenza dai combustibili fossili l'unica strada è il nucleare di 4 generazione. La 4 generazione è sicura e inoltre i nuovi reattori autofertilizzanti hanno bisogno di poco uranio e possono sfruttare anche il torio che costa molto meno ed è molto abbondante. Sono contrario però al nucleare come intende realizzarlo questo governo, infatti solo 4 centrali di 3 generazione sono una cavolata enorme ne servirebbero molte di più per ottenere significativi vantaggi energetici e di 4 generazione altrimenti tra dieci anni quando saranno operative saranno obsolete sul nascere e aumenteranno il costo della bolletta. Dunque facciamo il nucleare di 4 generazione e mentre aspettiamo che arrivi investiamo su ricerca e innovazione sul rinnovabile soprattutto solare termodinamico cosi da diversificare le risorse energetiche a disposizione. Inoltre vorrei sollevare la questione della fusione fredda, in particolare chiedo a Grillo di contattare esperti riguardo a questo tema che in teoria potrebbe risolvere per sempre e definitivamente i problemi enrgetici gloabali. Molti scienzaiti, alcuni anche italiani, sostengono di averla realizzata con successo e l'esperimento si puo replicare anche a casa con un po di buona volontà. Informatevi sulla fusione fredda potrebbe essere il futuro.

Roberto Tomassini (87rob87) Commentatore certificato 31.05.08 09:49| 
 |
Rispondi al commento

Ho visto il filmato di Cernobyl. Non so cosa dire. Sono contento che le persone dicano la loro su una questione che riguarda il futuro loro e dei loro figli. Credo che qualcosa stia cambiando in Italia. Perlomeno, una parte degli italiani lo sta facendo. Credo che stiamo assistendo ad un effetto "a valanga". Non mancano le idee giuste, e neanche le persone giuste. E si stanno parlando. Credo che questo sia la cosa più importante che ci sia.

Maurizio Rudari Commentatore certificato 31.05.08 09:17| 
 |
Rispondi al commento

VERISSIMO SE NON SIAMO IN GRADO DI SMALTIRE I RIFIUTI FIGURIAMOCI POI SE QUESTO GOVERNO SARà IN GRADO DI GARANTIRCI IL 100% DELLA SICUREZZA SU QUESTE PRESUNTE CENTRALI DI 4 GENERAZIONE CHE NON LASCEREBBERO SCORIE O X LO MENO LE SMALTIREBBERO.. L'INQUINAMENTO CI SAREBBE LO STESSO E INQUINEREMMO QUEL POCO DI ITALIA CHE RIMANE ESENTE DAL BUCO NELL'OZONO! RIUSCIREMO MAI A CAPIRE CHE NON ABBIAMO UN MONDO DI RISERVA DA CONSUMARE QUANDO AVREMO FINITO DI DISINTEGRARE,CORRODERE QUESTO QUI??
IO SONO DEL PARERE CHE PRIMA O POI L'URANIO FINIRà E ANKE LA FRANCIA ECC, VORRANNO ANCHE LORO L'ENERGIA PULITA PERCHè NON CI SARà NIENT'ALTRO DA SFRUTTARE!! PENSIAMO AL FUTURO! NON AL PASSATO! ù

NO AL NUCLEARE , SI ALL'ENERGIA PULITA, CHE PERLOMENO NON LASCERà TRACCE ALLE GENERAZIONI FUTURE DI QUANTO SIAMO STATI STUPIDI FIN'ORA!
DOBBIAMO AVERE LA MENTE RIVOLTA AI FIGLI DEI FIGLI DEI NOSTRI FIGLI. NON DOBBIAMO PENSARE CHE TANTO FRA POCO PER NOI FINIRà E NON SARà PIù UN PROBLEMA NOSTRO! ..

giuseppe mengoli 31.05.08 09:03| 
 |
Rispondi al commento

Io sono per il nucleare, FAVOREVOLE !!!!!!!
con 4 centrali nucleari, si fa il 45% di energia del totale fabbisogno Italia, con una superficie di 30000 kmq di pannelli solari non s`arriva al 15%, con una fila di pale eoliche di km 5000 distanza una dall`altra m 50 oltre ad avere un bel panorama, fabbisogno 10%,caro Grillo ti devi decidere le alternative non sono molte.
Facendone una questione economica, considerando che sei genovese, in Francia si scaldano con la stufa elettrica!!!indovina che c`hanno IL NUCLEARE

guga nadal 31.05.08 09:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Cari amici, ho paura, onestamente ho paura. Viaggio spesso per il mondo e non nei paesi tipica meta di turisti e affari ma in quelli dell'est e balcanici dove incrocio i neuroni con gli amici, gli intellettuali, gli scienziati, gli studenti, la gente comune. E vi dico ho paura, ma non di loro, di noi! Ho paura a rientrare in italia, un paese che non merita più la lettera capitale all'inizio dopo che vene xenofobe si sono gonfiate sul suo collo e le arrossano e accecano gli occhi. Ho paura degli italiani che non reagiscono e non parlano resi inerti pupazzi da stroboscopiche televisioni, voci fatte di corpi e di violenza verbale perche' la forza e' bella e la violenza un nettare. Ogni volta che rientro dico che e' l'ultima e mi pento di rientrare. Che vada a fondo questa nave con tutti i suoi schiavi, gli uomini liberi sapranno salvarsi. Ho paura di chi difende gli accusati di corruzione (senza capire che il problema rifiuti da li nasce oltre che dalla cultura assurda del consumismo). Ho paura di chi difende il nucleare, senza capire che gli stessi soldi darebbero luce dal sole, dal mare, dal vento, dalla terra, senza vittime e, soprattutto, senza interessi di pochi. Abbiate cura di voi, amici miei sconosciuti, poiché nessuno ci guida... perche' nessuno ci guidi se non la nostra coscienza. Chiudete la televisione, chiudete gli stadi, boicottate le feste di partito, e passeggiate di piu', parlate di piu', gli alieni siamo noi.

Paolo Piccardo (lightwolf pol) Commentatore certificato 31.05.08 08:18| 
 |
Rispondi al commento

http://it.wikipedia.org/wiki/Abbandono_dell'energia_nucleare

Francesco Stern Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 31.05.08 03:56| 
 |
Rispondi al commento

Quello che possiamo aspettarci nel prossimo futuro da questa classe politica è ancora peggio di quello che abbiamo visto fino ad oggi. Molto peggio. Beppe Grillo fa bene a tenerci informati dato che gli organi di stampa continuano imperterriti a svolgere il ruolo di zerbino della politica. Quello che Beppe Grillo non ha ancora capito è che BISOGNA scendere in campo perchè limitarsi alla denuncia NON SERVE A NIENTE. Se poi lui ne vuole stare fuori è sua scelta. Ma oggi ha il dovere morale avendo fatto aprire gli occhi a molti di organizzarli come lui saprebbe fare. Come diceva qualcuno più illuminato: fatti e non .............

Antonio Falasco Commentatore in marcia al V2day 31.05.08 02:21| 
 |
Rispondi al commento

Premetto subito che non sono a favore del nucleare. Gian Luca ha spiegato bene come funziona la centrale nucleare, ma vorrei spiegare alcune cose. Innanzi tutto per controllare la fissione, non c'e' solo la grafite, ma anche l'acqua (che tra l'altro e' gia' presente all'interno del reattore come raffreddante). Se a Chernobyl avessero usato l'acqua come moderatore invece che la grafite ci sarebbero stati meno problemi, dato che e' la grafite che ha preso fuoco spargendo fumo radioattivo per tutto il mondo. Negli USA c'e' stato un incidente nucleare qualche anno prima di Chernobyl, a Three Mile Island, Pennsylvania. Morti: zero. Il reattore e' esploso, ma la cupola di cemento (che non era presente a Chernobyl e tutt'oggi non e' presente in decine di centrali nucleari nelle ex repubbliche sovietiche) attorno al reattore ha contenuto il materiale radioattivo all'interno, senza nessuna contaminazione esterna. Il problema delle centrali nucleari non sono le radiazioni. Ogni giorno riceviamo radiazioni dallo spazio, dal suolo, dai muri delle notre case, da noi stessi (all'interno del corpo umano abbiamo sostanze radioattive tipo carbonio-14, potassio ecc.), ma la natura ci ha dotati di un sistema immunitario capace di ovviare ai problemi causati dalle radiazioni. I veri problemi delle centrali nucleari sono:
- le scorie: (qualche settimana fa sul Los Angeles Times, c'era un articolo che diceva che gli Stati Uniti hanno rifiutato la richiesta italiana di smaltire le scorie radioattive italiane) l'Ialia non sa cosa farne e se funziona come la normale rumenta, finisce che lo smaltimento delle scorte venga gestito da associazioni criminali, tipo mafia, camorra, o governo.
- i costi: non e' vero che sara' energia economica. Il costo dell'uranio e' in continua crescita e quindi l'energia sara' piu' costosa, a meno che il governo non faccia come in Francia dove e' lo stato a pagare parte delle spese con le tasse.

Johnny B. Commentatore certificato 31.05.08 01:59| 
 |
Rispondi al commento

Carissimi amici,
Carissima redazione del Beppe Grillo Blog.
Vi porgiamo i nostri cordiali saluti.

E' nata una bellissima Mondo Futuro News (MF/News)

Aiutaci a promuovere –[ Il Mondo Futuro / News ]-, un’iniziativa di comunicazione partecipativa, "attiva e critica", tesa alla costruzione di una società "GLOCAL", comunità umana consapevole dell’ineluttabilità della società multiculturale, una società consapevole dell’interdipendenza tra le nazioni, oggi più che mai.

Vogliamo gettare le basi e promuovere una società più solidale, aperta alle varie sfide che si pongono in ogni tempo, a cominciare da quest’oggi.

Puntiamo a dare voce agli “ultimi”, ai senza voce, alle minoranze, così, forse, si riuscirà a farsi ascoltare anche dai “primi”.

Ecco l’indirizzo: http://4mfnews.blogspot.com/

Obs: Il dato è tratto. Come ci potresti aiutare?

Non vivo per me, ma per la generazione che verrà.
Vincent Van Gogh

Contiamo su di voi!

Mondo Futuro / News
Speriamo bene!

Matteo Della Voce (black morpheo) Commentatore certificato 31.05.08 01:57| 
 |
Rispondi al commento

io speravo che l'italia puntasse sul turismo sul biologico sull'artigianato sulla cultura della qualità e dell'eccellenza ne avrebbe tutti i numeri .... invece sento parlare di terre contaminate di centrali nucleari di ponti di colate di cemento di termovalorizzatori .....cosi non salveremo più nulla Voglio aggiungere che mi piacerebbe tanto NON DOVER sentire il parere del papa Ratzzzz a proposito di energia e nucleare

giuse t. Commentatore certificato 31.05.08 01:24| 
 |
Rispondi al commento

Scaiola ha proposto di dare soldi al comune che si fa costruire una centrale sotto casa! Ma non dice che dal 2000 abbiamo già pagato più di 500 milioni di euro per smantellare il vecchio nucleare. E quelle vecchie centrali sono ancora lì! Con i dirigenti Sogin, l'azienda pubblica che dovrebbe smantellarle ma che non lo fà, che si danno stipendi di centinaia di milioni di euro.
Soldi dati con un'aliquota (una tassa) messa sopra la nostra bolletta elettrica denominata "finanziamento attività nucleari residue".

Non sapete cos'é la Sogin?
Digitate su google - Daniele Rovai scorie radioattive - e aprite gli occhi sul nucleare come ho fatto io

Daniele Rovai 31.05.08 00:33| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento

standing ovation per Gian Luca!!
ha reso (nel suo rapporto sul nucleare)una scena meravigliosa e terribile su cosa sia come funziona e quali problemi esso comporta.

..non vorrei offendere nessuno ma,
chiunque che ha letto il suo "rapporto"
ed è ancora favorevole al nucleare,non merita disprezzo ma deve essere compatito perche'
sicuramente nel suo cervello naviga solingo
un solo neuorone che non sa' c---zo fare e
grida: C'E' NESSUNO QUI OLTRE ME??:)

silvano s. 30.05.08 23:53| 
 
  • Currently 3.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Osservazione interessante:

www.alessandroratti.com

Tizio aio 30.05.08 23:34| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento

ADERISCO ALL'INIZIATIVA
*************************

" Scajola vuol fare lo sconto sulla bolletta a chi acconsentirà alle centrali nucleari vicino a casa. Dia lui l’esempio con una discarica di scorie nucleari nel suo giardino.
La bolletta gliela pago io. "

CONTRIBUISCO CON UN QUOTA PER LA BOLLETTA.

INOLTRE SUGGERSICO DI GLOBALIZZARLO, 100 GRAMMI DI SCORIE PER TUTTI I PRO-CENTRALI DANDO L'ESEMPIO CHE DEVONO DARE SE SONO COERENTI.

CHE SIANO STOCCATE NEL LORO GIARDINO !

ITALIANIIIIIIIIIII, INIZIAMO A RACCOGLIERE I FONDI.

Marco Folli Commentatore certificato 30.05.08 23:20| 
 
  • Currently 4.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento

Hahahah il nucleare in Italia mi fa ridere... Ma se non sappiamo neanche buttare la spazzatura ...che dovrebbe essere una cosa un tantino più facile che gestire una centrale nucleare.. e poi dai su guardiamoci in faccia ... come si costruiscono le cose in italia ?? La gente paga .... qualcuno si ruba le mura, qualcuno si ruba il pavimento e qualcuno si ruba anche la tazza del ce**o ...... ecco fatto ..e ora come ci proteggiamo dalle radiazioni??? niente paura le mura di cartone sono molto di moda quest'anno..Vuoi mettere??? Tanto poi non se ne accorge nessuno..Così risparmiamao sulla bolletta ...... e chi la accende più la luce? Diventeremo tutti fosforescenti non servirà a nessuno....Oh ragazzi una bellissima idea...che ne dite se dentro la centrale ci mettiamo a lavorare gli impiegati del comune?? La potremo chiamare Cerniobill !!

Sergio S. 30.05.08 22:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Bella trovata il nucleare.
1) non siamo in grado di smaltire il pattume/rusco/rumenta/monnezza di casa, figurati un bidone di scorie radioattive ... Nemmeno gli americani, che di queste cose se ne intendono, hanno trovato un posto dove stoccare permanentemente le scorie (vedi Yucca Mountain).
2) l'uranio non è illimitato. Durerà un po' più del petrolio. In compenso le sue scorie ci perseguiteranno per migliaia di anni.
3) l'Italia non ha combustibili nucleari. Dovrà approvvigionarsi all'estero, proprio come per il pertrolio.
4) la costruzione di una centrale nucleare e/o un deposito di scorie radioattive sarà duramente ostacolata dalla popolazione residente (non riusciamo a fare un buco in una montagna per farci passare un treno, figurati una centrale nucleare)
5) il nucleare fa bene solo a chi lo costruisce. Tutto cio' che è legato al nucleare comporta costi smodati in termini di ricerca, sicurezza degli impianti, sicurezza dei trasporti, costi sociali, etc. L'unità di misura del nucleare è il fantastigliardo (di soldi dei contribuenti). Per questa ragione non esistono società private che producono energia con il nucleare. Se si prendono in esame i costi di "decommissioning" , la produzione di energia nucleare è una attività in perdita. Chi si sognerebbe di aprire una azienda che produce utili per 20 anni e perdite per i successivi 10.000 ?
6) Le centrali di 4 generazione esistono per il momento solo su wikipedia.
7) negli Stati Uniti le fonti alternative (eolico in testa) hanno superato il nucleare. Gli Americani avranno 1000 difetti, ma sanno fare i conti.
Ricapitolando: il nucleare è, nella migliore delle ipotesi, una scelta miope, egoista e costosissima. Per questo è la preferita dai (nostri) politici.
Have fun.

Andrea F. Commentatore certificato 30.05.08 22:03| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Cari blogghisti, a chi non piace un mondo perfetto. Io sono daccordo con ciascuno di voi, il nucleare é pericoloso.
La soluzione al nucleare é l energia alternativa ? ma state scherzando credo. Forse col nucleare si potrebbe pensare di finanziarsi l energia alternativa. Una ventola eolea puo produrre energia per una sola famiglia, immagginatevi quante ventole ci vorrebbero per mantenere l italia con l eoleo.
Cellule fotovoltaiche... forse tra ventanni!
I termovalorizzatori a grillo non piacciono. Rimangono le dighe che in italia di piu non se ne possono fare!
Beh forse si potrebbe pensare al geotermico in sicilia... é un punto interessante ma non ne parla nessuno
Togliendo il geotermico come energia "pulita" rimarrebbe solo il nucleare.

alfonzino aureli 30.05.08 21:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ho appena visto il video...
è allucinante...
beppe, fai di tutto per non farlo succedere anche in italia...e noi saremo con te...

marco c. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 30.05.08 21:03| 
 
  • Currently 3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento

Ciao, perché non andate a vedere quello che scrivono i giornali di destra tipo Libero? Io propongo che ognuno di noi vada sul sito (www.libero-news.it) e lasci un messaggio sul loro blog!!!!!!!!!!!!!!

francesca sorrentino 30.05.08 20:59| 
 |
Rispondi al commento

scusami il mio italiano, ma quando sono arrivata in questo paese a vent'anni fa ancora c'era qualcosa da salvare, perche ancora c'erano l'italiani con le balle, adesso vedo che ci sono solo con i palloncini sgonfi, prima non si lasciava passare niente che potesse ruvinare con la vita di un cittadino e tutti marciavano per questo, adesso nessuno fa più manifestazioni,scioperi, nè anche i sindacati ( sarà che prendono cosi tanti soldi?)dov'è il popolo?, gli operai che prendono poco meno d di mile euro?,e quelli che non lavorano, perche non ci sonno posti di lavoro? Le balle sonno veramente sparite....

monica maturo 30.05.08 20:48| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

Premettendo che sono contrario alle centrali nucleari (anche perchè a fine anno mi trasferirò proprio in uno dei paesi in riva al Po ritenuti idonei nel piano di costruzione di 20 anni fa), mi chiedo un paio di cose:
- dicono che la zona del Po è la più adatta perchè il grande fiume ha una portata d'acqua immensa: davvero? A me risulta che da qualche anno la centrale termoelettrica di Ostiglia (in riva al Po) d'estate deve fermare delle turbine perchè, data la siccità e il calo del livello delle acque, l'impianto di raffreddamento non arriva più a pescare liquido. Quindi??????
- se veramente andremo ad utilizzare il nucleare, saremo operativi non prima di 5 anni (essendo ottimisti)... Ci sono degli studiosi che dicono che l'uranio è in esaurimento già ora, se poi ci mettiamo ad utilizzarlo in più siti anche noi italiani per quanto ne avremo a sufficienza?
Spendiamo miliardi di euro per costruire qualcosa che poi saremo costretti ad abbandonare per mancanza di combustibile??? Bell' affare!!!
- e le scorie? abbiamo problemi coi rifiuti normali; le scorie che vanno smaltite con dei procedimenti costosi e brigosi ed in luoghi ben precisi, non saranno un problema?? ah, no, è vero, tanto con delle bustarelle ben distribuite ogni problema è risolto...

Una cosa però bisogna ammetterla: abbiamo molte delle centrali nucleari francesi sul confine col nostro territorio; se succedesse un disastro ad una di queste non cambierebbe poi molto rispetto a qualche catastrofe in terra nostra.

Bah, tanto andrà a finire come al solito che chi ci rimette è il cittadino... è proprio vero quel proverbio che recita: "si stava meglio quando si stava peggio"

Max Gilioli 30.05.08 20:46| 
 |
Rispondi al commento

Salve, sono daccordo in parte con quello che dice Beppe, ma sono anche convinto che la ricerca nel campo dell'energia nucleare non può fermarsi. Anche gli impianti eolici che vengono citati, hanno un efficienza ancora troppo bassa, non in grado assolutamente di soddisfare il nostro fabbisogno, ed anche la tecnologia solare non è ancora efficiente. Anche la Germania che spesso si cita, si fa l'energia al 50% con il carbone. Noi in Italia facciamo schifo e questo è vero ma bisogna anche dire il vero ne il solare ne l'eolico riuscirebbero a soddisfare i nostri fabbisogni quotidiani d'energia, a parità di investimenti. Detto ciò sono assolutamente contrario alle centrali nucleari di terza generazioni, però non sono contrario a sfruttare la nucleare in futuro. Un primo passo importante potrebbe essere quello di obbligare gli enti statali ad essere autosufficienti dal punto di vista energetico, il che sarebbe un bel primo passo. Ciao a tutti

Alessandro Maiorana 30.05.08 20:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

beppe parla del KITE WIND GENERATOR è la soluzione italiana di massimo ippolito al problema odierno del reperimento di energia pulita in gran quantità! sfrutta l'eolico d'alta quota , funziona a regime continuo per 24 ore su 24!!! aiutaci tu perkè nessuno lo conosce ma è stato già testato i progetti esistono già una centrale kite produce la stessa energia di una centrale media nucleare e nn ti puoi immaginare i risparmi....informatevi tutti...in questo modo cadrebbero tutte le dispute inutili!!!
WWW.KITEGEN.COM

Andrea A. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 30.05.08 20:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

e allora giocatevi
la munnezza,la mertaviglia e le guardie
terno secco sulla ruota di Napèoli e in bocca al lupo
ps. se qualcuno vuole giocarsi anche la quaterna ci aggiunga il suggerimento di Beppe.. il 71!

luca s. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 30.05.08 20:16| 
 |
Rispondi al commento

Ragazziiii, appena sentita al TG-1 delle 20:00 (30.05.08): "L'allarme di Napolitano sui rifiuti si accompagna alla presenza di Berlusconi a Napoli"!
In che senso???
:-)))

Roberto Rizzato 30.05.08 20:13| 
 |
Rispondi al commento

Una centrale elettrica nucleare è sicura.
Chi fra voi vivrebbe senza alcuna preoccupazione nei pressi di una centrale nucleare?
Cosa potrebbe preoccuparvi?
La certezza che un incidente non possa un giorno verificarsi in una centrale nucleare non ce l'ha nessuno.
Chi afferma una cosa simile ha qualche rotella fuori posto o è un bugiardo.
L'assoluta certezza dell'assenza di un guasto non è logico.
E' logico invece la facile riparabilità di un guasto.
Non dimentichiamo che la storia del nucleare è cominciata con la produzione di ordigni,non di centrali elettriche.
Chi farebbe una centrale a nitroglicerina?
Se c'è una fuga radioattiva che può provocare danni all'uomo e all'ambiente sia a breve termine sia lungo termine,che si fa?
Come si ferma la fuga?
Come si cura le persone?
Come ai salva le persone dalla morte?
Per quanto tempo dureranno gli effetti della fuga radioattiva?
L'assoluta sicurezza è un'idea sbagliata dei tempi in cui viviamo,dei tempi in cui si producono scorie di qualsiasi tipo.
Non esistono materiali perfetti che resistono a tutto;non si può prevedere tutto.
L'errore umano non si può né predeterminare né ovviamente impedire.
Il caso è una regola della natura.

Francesco Stern Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 30.05.08 19:50| 
 
  • Currently 1/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento

"...Nel 1987 venti milioni di italiani hanno votato un referendum contro il nucleare. Scajola e la Marcegaglia contano più della volontà degli italiani? Chi li autorizza a prendere decisioni a nome del popolo italiano?"

Li hanno autorizzati gli italiani che sono andati a VOTARE, perché nel corso della campagna elettorale più di una volta hanno parlato di RITORNO AL NUCLEARE questi spazzoloni del cesso. Io a votare non ci sono andato e quindi non li ho autorizzati.

Giuliano De Santis Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 30.05.08 19:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe,
mai come adesso sta accadendo qualcosa di molto importante nel mondo della ricerca nel settore ENERGIA.
Uno dei nostri migliori ricercatori, un Fisico dell'Istituto Nazionale di Fisica Nucleare di Frascati, che da anni collabora con alcuni colleghi Giapponesi, ci sta portando a conoscenza del fatto che in Giappone è appena avvenuto un esperimento di Fusione Nucleare allo Stato Solido che risulta essere totalmente pulito!
Ovviamente, dato che è una tecnologia potenzialmente a portata di mano, decentralizzata, economica, ed a basso costo, è passata quasi inosservata.
Ti prego di dare un'occhiata (e prendere contatto con uno di quei pochi ricercatori che hanno le competenze per valutare senza pregiudizio) quale il Dott. Celani.
Articolo aa il Sole 24 Ore:
http://www.ilsole24ore.com/art/SoleOnLine4/Tecnologia%20e%20Business/2008/05/nucleare-fusione-fredda.shtml?uuid=d215abee-2803-11dd-9bec-00000e25108c&type=Libero
e da Il Messaggero:
http://www.ilmessaggero.it/articolo.php?id=24628&sez=HOME_SCIENZA

Riccardo Bennati 30.05.08 19:44| 
 |
Rispondi al commento

questa volta mi trovo contrario: il nucleare serve.

e chernoby non è esplosa per un incidente, hanno MANUALMENTE disabilitato i dispositivi di sicurezza per testare il reattore.

diciamocela tutta

c. mix 30.05.08 19:37| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

Nel mondo sono tutti stupidi, nn capisce un cazzo nessuno, sbagliano tutti, fanno solo gran cazzate, mentre grillo ha il monopolio della conoscenza, E' ONNISCENTE....ma qua stiamo dando i numeri....facile continuare a lamentarsi per come vanno le cose, senza proporre nulla, continuando a piangersi addosso x la propria situazione di merda....svegliatevi, datevi una mossa, aprite gli occhi...ci sn circa 150 centrali in europa....vorrà dire che siamo noi siamo gli unici furbi e intelligenti, gli altri tutti cretini...ma xfavore...

alessandro pezzoni 30.05.08 19:30| 
 |
Rispondi al commento

Come al solito i Signori dell' Universo fanno sempre come vogliono! Direi che è veramente troppo! Non solo hanno distrutto il lavoro e ci hanno messi tutti con le spalle al muro, ma adesso si permettono pure di metterci in casa il nucleare, così come fossero caramelle!

Vorrei anche aggiungere che noi stiamo lottando duramente contro lo Scudo stellare in Repubblica Ceca, la costruzione dello scudo farà ricominciare una inesorabile corsa agli armamenti da parte di tutti gli stati! Questo ci rifarà piombare in una nuova guerra fredda se non peggio!!!

Per chi volesse approfondire www.nonviolenza.net per firmare la petizione online e magari una richiesta a Grillo di dare la sua adesione a questa campagna già appoggiata da Dario Fo, Gorbachiev, Noam Chomsky e molti altri.

I diritti umani stanno nel futuro e da la ci chiamano e noi dobbiamo cercare di fortificare le nostre azioni affinchè si realizzi il migliore dei mondi.

Un saluto profondamente nonviolento a tutti voi.

Eros Tetti 30.05.08 19:22| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

ATTENZIONE ATTENZIONE, STASERA NON CASCATE NELLA TRAPPOLA DI GUARDARE LA PARTITA TUTTI SINTONIZZATI SU ANNOZERO PER SUPPORTARE SANTORO CON L'AUDIENCE,

aniello r. Commentatore certificato 30.05.08 19:06| 
 |
Rispondi al commento

Il caro Ministro Scajola dovrebbe dare gli incentivi per quelli che si vedono da un giorno all'altro la propria casa dimezzata di valore perchè una testa di c...o ha deciso di fare una discarica in piena città (Chiaiano). e per quanto riguarda il nucleare è oramai tecnologia obsoleta, oggi ci sono allo studio (in fase avanzata) centrali all'idrogeno ... ma purtroppo quelle non inquinano ... e allora per noi italiani non vanno bene.

Ciro C. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 30.05.08 19:06| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

I dimenticati di Chernobyl

http://it.youtube.com/watch?v=UBeiBj8ljK8

M. Maggio 30.05.08 19:01| 
 |
Rispondi al commento

SOLARE? SI, GRAZIE!

sara carloni Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 30.05.08 18:59| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mi rivolgo in particolare a tutti i sostenitori del nucleare. Per favore leggete questo commento.

della serie: siamo sempre in leggeeeeeeera controtendenza.

nei prossimi 17 anni in europa e' prevista la chiusura di 147 centrali nucleari. scritto sul wall street journal, link qui
http://online.wsj.com/article/SB121209749194730663.html?mod=opinion_main_commentaries

questi signori in italia vogliono semplicemente passare da un oligopolio (olio) a un altro (nucleare), perche' la decentralizzazione fa paura ai poteri forti dell'economia.

pannelli solari, eolico, biomasse... pensateci.

queste energie democratizzano la produzione di energia. si puo' produrre su piccola scala, e ogni piccolo comune/industria/abitazione con un mix di solare termico, fotovoltaico, biomasse puo' diventare padrone della propria energia prodotta.

il che significa non dipendere piu' dal grande gruppo industriale. ecco perche' il centrodestra non parla MAI di fonti rinnovabili.
pensateci.
grazie tante.

marco v. Commentatore certificato 30.05.08 18:35| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Salve a tutti i GRILLINI e i TRAVAGLINI del

sabato sera; ma vi siete riletto tutte le

stronzate che dite???? quando Prodi Mortadella

era al potere assieme a tutta quella merda di

comunisti di travestiti di bombaroli e di

terroristi come l'On. FARINA presidente della

Commissione Giustizia della Camera dei Deputati,

voi tutti vi lamentavate solo un pò!!!! adesso

che ci sta zio Silvio vi lamentate

tantissimo!!!!! ma insomma si può sapere a che

cavolo di governo voi italiani aspirate?????? il

mondo ancora non riesce a capire questa vostra

indecisione!!!!! o per caso siete

gerrafondai distruttori come Attila ????? io

penso di si, Zio SILVIO il

mondo intero ce lo invidia, e voi lo buttate a

mare........troppa libertà in Italia bisogna

tornare al ventennio si che vi purgavano tutti e

filavate in riga e mosca.

Prima di fare l'italia bisogna rifare tutti gli

italiani indecisi che navigano attorno a Grillo

& C. che incassano 8 miliardi di vecchie lire e

voi mangiate merda con un salario da morti di

fame pieni di problemi mentre il vostro capo

sguazza nei miliardi come un dittatore

Kongolese, e voi pecoroni dietro sputando

sentenze e merda assieme a quel celebroleso di

Di Pietro e dell'On. Barbato che si permette di

chiamare psiconano il Premier però quando

siedeva nei banchi parlamentari non ha mai

chiamato Prodi mortadella è naturale è un lecca

culo sai che figura di merda fate sia in

Europa che nel mondo intero di un popolo

insoddisfatto e anarchico meditate....meditate.

A noi!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

luigi s. Commentatore certificato 30.05.08 18:29| 
 
  • Currently 1.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento
Discussione

stasera sincronizziamoci su rai due c'è ANNOZERO ,vaffanculo la partita ,vaffanculo chi la guarda,,, settimana scorsa eravamo quasi sei milioni ,,, stasera dobbiamo esserci,,, passaparola ,,, non voglio perdermi assolutamente ANDREOTTI ,,,IL DIVO de sto cazzo,,, sto aspettando con ansia , quando il divo GIULIO ci lascerà ,ci sarà l'apertura della scatola nera ( LA GOBBA) poi son cazzi per tutti ..

angelo c. Commentatore certificato 30.05.08 18:24| 
 |
Rispondi al commento

POLITICI INDUSTRIALI E'ORA....ANNATE A LAVORA'.....A NAPOLI C'E'BISOGNO DI MANO D'OPERA PE TIRA' SU A MONNEZZA!!!IL GRANDE SILVIO VI FORNIRA' LE PALE E I SACCHI CHE UNA VOLTA RIEMPITI PORTERETE A SPALLA FINO AI CAMION DEL BISCIONE CHE PORTERANNO POI IL TUTTO AD ARCORE DOVE IL CAVALIERE STA FADENDO COSTRUIRE A TEMPO DI RECORD UN MEGA TERMOVALORIZZATORE!!!IL PRIMO DI VOI A PARTIRE SARA'IL MITICO FEDE EMILIO CHE INDOSSERA' UNA MAGLIETTA CON SU SCRITTO:SILVIO X L'ITALIA!!!PS LE MAGLIETTE VERRANNO DISTRIBUITE SUL POSTO.I GRILLINI I BUFALI E LE FRAGOLE VI AUGURANO BUON LAVORO CON UN CONSIGLIO....RESPIRATE A PIENI POLMONI...CIAO A TUTTI ZORRO....ZZZZZZZ

MARIO D'ADDEZIO (zorro de roma) Commentatore certificato 30.05.08 18:12| 
 |
Rispondi al commento

Non si sa più dove mettere la SPAZZATURA (tossica, e non) : ora parte di essa va (a pagamento) in Germania che, poi, ce la rimanda - sempre a pagamento - 'modificata' in prodotti 'rigenerati.


NUCLEARE:
Ma tre-quarti del territorio Italiano è a rischio 'TERREMOTO' !

Tra il 1992 e il 1994 circolava in SENATO un voluminoso dossier con MAPPE (a colori: a seconda del rischio) da paura!
Suvvìa, siamo seri.

Le 'SCORIE':
nemmeno se mettiamo in palio come cadeau il nostro Colosseo troveremo uno Stato membro disposto ad 'ospitare' le nostre scorie.

shelley keats Commentatore certificato 30.05.08 18:11| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

oltre il 90% dei votanti alle scorse elezioni ha votato per partiti chiaramente schierati a favore del nucleare, il partito che ha perso più voti era l'unico contrario.
I referendum non centravano quasi nulla col nucleare, erano su argomenti marginali.
Oltre il 53% degli aventi diritto al voto non ha votato si a quei quesiti.
La vicenda di chernobyl è stata strumentalizzata ed ingigantita dalle lobby dei petrolieri.

R G Commentatore certificato 30.05.08 18:11| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento
Discussione

io invece sono più equilibrato e razionale, e infatti non dico no a niente, come moltissimi hanno detto NO al nucelare.

si a un mix tra nucleare e rinnovabile.

delle centrali nucleari per l'energia elettrica in grande massa, destinata alle fabbriche e per limitare la dipendenza dell'italia dagli altri paesi in fatto di energia.

si alle fonti rinnovabili, per limtiare l'inquinamento, per dare enrgia alle abitazioni, e rispettare l'ambiente

questa sarebbe la soluzione ideale

riccardo zenobi (il_porchettaio_matto) Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 30.05.08 18:11| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

Ho letto l'avviso sul nucleare e vorrei informazioni più precise sulla posizione del PD perchè dalle conferenze, seppur non risultano posizioni sempre uniformi, mi sembra che Veltroni non si sia espresso in favore del nucleare. Grazie

Piera Pistis Commentatore in marcia al V2day 30.05.08 18:05| 
 |
Rispondi al commento

@ Matteo Agostini 30.05.08 16:53 | Rispondi al commento

gentile matteo,
sono convinto della tua buona fede, e mi spiace che il linguaggio di alcuni utenti alle volte sia eccessivo.
me ne scuso io per loro.

ti dico la mia cercando di farti capire il mio NO al nucleare, e soprattutto a cosa dico SI:

NO al nucleare perche':
- e' monopoliistico, concentra tutto nelle mani di pochissime compagnie che caricano i costi del rischio sui governi.
- non e' rinnovabile (cioe' non puo' continuare in eterno, la sua fonte e' esauribile)
- e' rischioso oggi e lo sara' in futuro: poche centrali con un potenziale di impatto ambientale mostruoso (vedi chernobyl) lo rendono il bersaglio terroristico ideale. ve lo immaginate un terrorista con un martello che vuole distruggere tutti i pannelli solari che ci sono in germania?

SI alle fonti rinnovabili perche':
- l'energia che riceviamo dal sole ogni attimo e' migliaia di volte maggiore a quanta ce ne occorre per mandare avanti l'economia mondiale -basta solo saperla catturare, e imitare nel modo piu' efficiente possibile la fotosintesi;
- il vento, come il sole, e' una fonte inesauribile, e con una griglia di distribuzione appropriata si puo' distribuire in un distretto grande come l'europa e il nordafrica messi insieme.
- la prima fonte di energia si chiama risparmio: si puo' mantenere lo stesso stile di vita tagliando del 20% i consumi energetici, e non lo dico io, lo dice il libro verde della commissione europea. PS: ne avrei per 2ore!

ribadisco: credere in una fonte di energia che sia la bacchetta magica e' stupido. il mix energetico e' la sola via.
venti turbine offshore a copenhagen riforniscono il 10% del fabbisogno energetico della citta'. giusto per farti un esempio.

un altro mondo non solo e' possibile, ma e' necessario. di piu': sta gia arrivando, ma molti politici ne hanno paura, perche' democratizzare le forme di energia significa non poter piu' tenere le popolazioni sotto scacco.

marco v. Commentatore certificato 30.05.08 18:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

basta! la sinistra e gli antiprogressisti hanno demonizzato il nucleare! quello di chernobyl è l'unico incidente nucleare mai avvenuto. terribile certo, ma la centrale di chernobyl, non rispondeva a nessuna delle caratteristiche richieste per la sicurezza della centrale! la manutenzione inoltre era affidata a degli incompetenti, basti pensare che solo sei mesi dopo l'esplosione del reattore numero 4 il numero 3 prese fuoco, per fortuna senza conseguenze.
il secondo è l'incidente di three mile island, una centrale molto vecchia in USA e l'incidente è attribuibile a errori umani. vittime mietute three mile island 0! i tecnici sventarono il pericolo.

a parte il fatto che ora le centrali nucleari sono costruite in modo diverso e la sicurezza è ai massimi livelli, credete dunque che le centrali a carbone o a petrolio siano rose e fiori? credete che esca un buon profumino di lavanda dalle ciminiere? le centrali nucleari sono molto pulite e inquinano pochissimo.
le scorie inoltre sono ritrattabili (sono in pochi a dirlo) ma comunque è possibile, riutilizzare il combustibile per diversi cicli, fino a quando perde definitivamente la radioattività. tuttavia c'è ancora chi demonizza il mostro nucleare. molto meglio inalare i bei fumi delle classiche centrali elettriche che abbiamo ora. le fonti rinnovabili, non sono ancora sufficienti, e tra l'altro gli ambientalisti riescono a protestare anche i mulini eolici perché antiestetici. non ho parole...

ps andate a vedere la centrale elettrica di montalto di castro. vedete come funziona la centrale a petrolio, e guardate in che condizioni versa l'energia elettrica in italia. io ci sono stato. la centrale è ultilizzata al 20% delle sue capacità per gli alti costi del petrolio. vedete un pò voi...

riccardo zenobi (il_porchettaio_matto) Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 30.05.08 18:05| 
 
  • Currently 4.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento
Discussione

PER CHI HA LA MEMORIA CORTA

(BUFFONI!)

La Romania ha fatto domanda d’ingresso nell’Unione Europea il 22 giugno 1995. Nel dicembre 1999, al Consiglio europeo di Helsinki, veniva invitata ad avviare i negoziati di adesione, ultimati alla fine del 2004. Occhio alle date: sono gli anni in cui a Palazzo Chigi alberga Silvio Berlusconi e alla Farnesina risiede Gianfranco Fini. Il 25 aprile 2005, a
Lussemburgo, la firma del Trattato di adesione di Romania e Bulgaria all’Ue, concludeva la quinta tappa dell’allargamento. Infine, il rapporto della Commissione Ue del settembre 2005 ha raccomandato l’adesione dei due Paesi all’Unione (entrata ufficialmente in vigore l’1 gennaio 2007). A dare il via libera a quell’ingresso, con il consueto surplus di enfasi mediatica, fu Silvio Berlusconi. E con lui Fini. Sfogliando i giornali di quei giorni, colpisce un dato comune ai reportage da Bucarest: l’entusiasmo della Romania si concentrava su un aspetto: ora, dopo l’ingresso nella Ue, i boccaporti dell’immigrazione erano aperti. E sì che nella fase cruciale della trattativa per l’ingresso in Europa, tra le norme transitorie, vi era anche quella di concordare con il governo di Bucarest una regolamentazione dei flussi migratori negli altri Paesi dell’Unione. Abbiamo cercato traccia di una condivisione di questa necessità da parte dell’allora presidente del Consiglio o del ministro degli Esteri: non ne abbiamo trovata. Mentre traccia è rimasta di una esultante dichiarazione del ministro Fini, a conclusione di un suo articolo (è il 30 aprile 2005) sul Corriere della sera: «E' vero che nei Balcani sta il futuro di questa nostra Europa… A maggior ragione nella prospettiva dell’adesione della Romania e della Bulgaria a partire dal 2007…». Ma è nel passaggio finale che la memoria del leader di An mostra oggi un clamoroso buco. «Le perduranti restrizioni dei visti d’ingresso accentuano il senso di frustrazione di popolazioni che vorrebbero sentirsi parte di un’unica famiglia Europea».

Giacomo E. Commentatore certificato 30.05.08 18:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Un referendum votato dagli italiani dice che Mediaset deve poter restare con le sue 3 tv: Canale5, Italia1 e la FAMIGERATA Rete4.

Gli italiani hanno votato così, quindi è giusto che il governo faccia di tutto per evitare che rete4 chiuda i battenti.


www2.ing.unipi.it/~d0728/GCIR/Costi.pdf

Nessuno vuole centrali nucleari nel mondo: non sono convenienti?
Abbiamo 439 centrali nucleari in funzione.
Abbiamo 34 nuove centrali nucleari in costruzione.
Abbiamo 81 nuove centrali nucleari pianificate.

Tutti gli Stati che hanno centrali nucleari sbagliano e solo Grillo ha ragione. Gli altri Paesi sono tutti stupidi, non si fanno i conti, mentre Grillo ha appena preso la Laurea in Ingegneria Nucleare.

Grillo LE SA TUTTE!

Il fatto che l'Italia paghi la corrente più della Francia non dipende certo dal fatto che loro usano le centrali nucleari e noi no! Noi paghiamo di più perché siamo più ricchi e siamo fieri di sovvenzionare la Francia (e le sue centrali nucleari) coi nostri denari.

L'energia nucleare è così sconveniente che noi la paghiamo a caro prezzo alla Francia, ma i fessi sono loro, non noi!

Consiglio vivamente a tutti la lettura di questo documento dell'Università di Pisa. Forse ne sanno più di Grillo. Forse.

www2.ing.unipi.it/~d0728/GCIR/Costi.pdf


DOBBIAMO FARE UN REFERENDUM CONTRO IL NUCLEARE!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

MAI NOSTRI POLITICI MAFIOSI
NON HANNO FIGLI E NIPOTI? NON GLIENE FREGA NIENTE DI QUELLO CHE LASCIANO IN EREDITA'? IL POTERE NON POSSONO PORTARSELO NELLA TOMBA !

E QUEI GIORNALISTI VENDUTI CHE NON DICONO TUTTA LA VERITA' NON HANNO FAMIGLIA? IL FUTURO STA NELLE NOSTRE MANI DOBBIAMO DOBBIAMO RIBELLARCI A QUESTI INFAMI

DOBBIAMO FARE UN REFERENDUM CONTRO IL
NUCLEARE !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

AUDREY

santina m. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 30.05.08 17:42| 
 |
Rispondi al commento

SCUSATE NAVIGATORI,VORREI PROPORRE UN MEGA TERMOVALORIZZATORE ENORME PER DARE ENERGIA A TUTTO IL NORD ,AD ARCORE NEI TERRENI DI UN CERTO TAL berlusconi silvio ECCO QUELLO SAREBBE IL POSTO OTTIMALE ,CI LIBEREREMO IN POCHI ANNI.....

renato luccon Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 30.05.08 17:32| 
 |
Rispondi al commento

si ma.... di rivelare chi siano i veri mandanti del nucleare voluto dal berlusca non vedo ancora nessun cenno, beppe. dacci questi dati, su. aziende, manager, banchieri, politici, ammanigliati vari e via dicendo. non dovrebbe essere difficile, no? stiamo aspettando queste rivelazioni in molti.

B. C. Commentatore certificato 30.05.08 17:26| 
 |
Rispondi al commento

Adesso basta!ancora che ci vogliono avvelenare. Facciamo una rivoluzione.E' possibile che vogliono speculare su ogni cosa. Mandiamoli via a questi cialtroni.salviamo L'Italia

pappalardo maria 30.05.08 17:23| 
 |
Rispondi al commento

ONOREVOLE BARBATO,COMPLIMENTI PER L'INTERVENTO!!! DA DIFFONDERE AI CONOSCENTI,ANCORA GRAZIE PER QUALCHE SECONDO DI FELICITà11

renato luccon Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 30.05.08 17:23| 
 |
Rispondi al commento

Guarda Frantoman, che è proprio il contrario
Chi è contro il nucleare sta portando un miliardo di ragioni. E' proprio chi è a favore che non riesce a giustificare la sua scelta in nessunmodo (salvo che inventi balle) e sembra un testardo abbarbicato per partito preso! Oppure uno che le ragioni se le inventa al momento e così ridicole che è meglio lasciar perdere, come quella che ha detto che in un secolo non si è avuto un incidente (ce ne sono stati 2000!)o quello che continua a ripetere che c'è stato solo Chernobyl (ne abbiamo un elencolungo così) o che dice: tanto ce l'ha la Francia e allora tanto vale che le mettiamo anche noi.. (e va bè, andiamo a copiare il peggio!). Ma son ragioni queste? Queste sono cretinate. O quello che dice che anche quella solare è una radiazione. O quello che ha sentito un professore che parlava a favore, eh ce ne sarà anche più d'uno, peccato che non abbia nemmeno citato i rischi e gli incidenti ma abbia descritto un poema idilliaco tutto rose e fiori. E allora?
Diamo ragione a Scajola perché abbiamo votato Berlusconi? E' settarismo? O stiamo cercando di capire qualcosa?
Poi c'è chi dà del terrorista a Grillo perché mostra dei corpicini scempiati. Ma questi sono fatti e terrorista è semmai chi nega i fatti, non chi li mostra. Se non ti basi sui fatti, che verità è?

viviana v. Commentatore certificato 30.05.08 17:22| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

== Nucleare : che cos’e’ ? == (1/7)

Si sente tanto parlare e scrivere a vanvera sull'argomento... Iniziamo dalla cantina prima di giungere alla soffitta.

La provenienza della materia prima e' nota: poche regioni del nostro pianeta da dove si estrae uranio.
Segue un processo industriale di elaborazione ed arrichimento dell'uranio; li' e' condizionato in, chiamiamoli lingotti, di materia fissile pronti per l'uso.
Indi e' utilizzato per vari anni nelle centrali nucleari, con l'unico elemento di controllo a disposizione sin dai primi esperimenti di Enrico FERMI nel 1942: grafite (si', quella delle matite).
Poi il suo ciclo d'uso si conclude: si tolgono i lingotti di materia irradiata che vengono prima depositati dentro a piscine di cemento armato sul sito stesso, poi spediti dentro a cassonnetti -contenitori di acciaio speciale rinforzato da cemento armato, da varie centinaia di tonnellate di peso- su appositi carri ferroviari verso gli impianti di ritrattamento (La Hague, Sellafield...).
Li' vengono separati i vari elementi:
- i transuraniani di cui fa' bella mostra di se' il plutonio,
- uranio impoverito ma pur sempre radioattivo,
- altri sottoprodotti dalla mezza-vita piu' o meno lunga.
Per separarli si ricorre ad acidi ed altre sostanze molto corrosive che comunque sono irradiate anch'esse: attualmente si accumula questa roba, non sapendo economicamente come renderla innocua.

Gian Luca 30.05.08 17:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

== Nucleare : che cos’e’ ? == (2/7)

Il combustibile nucleare (di moda) e' l'uranio e dalla sua fissione nelle centrali nucleari scaturiscono tanti elementi piu' o meno instabili, cioe' tendenti a raggiungere dopo un tempo piu' o meno lungo une stabilita' sotto forma di altri elementi... non si tratta di chimica ma di fisica nucleare. Il tempo che impiegano e' valutato attraverso la nozione di mezza-vita. Che cosa s'intende per mezza-vita di un elemento nucleare? e' il tempo occorrente per smaltire meta' della radioattivita' presente in una determinata quantita' di questo elemento, trasformandone i vari componenti in isotopi stabili. Consideriamo ad esempio una tonnellata di plutonio: ebbene ci vorranno venticinquemila anni prima che la massa di materia radioattiva diminuisca della meta', cioe' fra' venticinquemila anni ci ritroviamo con cinque quintali di materia ancora radioattiva; ancora venticinquemila anni... duecentocinquanta chili... e via dicendo. Il bello e' che si sa' statisticamente stabilire la mezza vita di un elemento nucleare, ma non si puo' predire quali atomi saranno stabili fra' venticinquemila anni e quali non!

Cos'e' un isotopo? Siccome i membri di questo governo sono stati bocciati al livello delle medie, e vedono gl'Italiani come ignoranti del loro stampo -in un certo senso, non si possono biasimare-, spiegheremo molto semplicemente che un isotopo e' una variante piu' o meno stabile di un elemento; tutti gl'isotopi dello stesso elemento conservano pressoche' le stesse proprieta' chimiche: il deuterio e' un isotopo dell'idrogeno, e, unito all'ossigeno, da' l'acqua cosidetta "pesante" (sicche' il deuterio vanta un neutrone in piu' dell'idrogeno).

Gian Luca 30.05.08 17:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

== Nucleare : che cos’e’ ? == (3/7)

Il plutonio ha usi militari: si fanno solo ordigni atomici con esso (tipo Nagasaki, 1945). E' cosi' che Israele, Pakistan o India sono entrati a fare parte del club ristretto dei paesi "nucleari"; la cosa preoccupa anche lo zio Sam che sente il momento in cui anche l'Iran avra' la sua bomba atomica.
L'uranio impoverito viene integrato nella fabricazione di munizioni, fuso nell'acciaio di pallotole, bombe normali... Uso militare ovvio. E' servito nell'Irak durante la prima guerra del Golfo: nelle zone colpite da questi ordigni, vietando, ai tempi dell'embargo che segui' il 1991, agl'Iracheni di togliere questi codesti dal suolo, si verifico' un numero pauroso di casi di cancro, leucemie (sempre cancro) e malformazioni fra' i bimbi nati anni dopo l'accaduto.
Il torio, il cesio ed il cobalto hanno vita piu' breve.
(Tra parentesi il romanziere Australiano Nevil SHUTE nella sua opera famosa "On The Beach" vedeva la fine del mondo nella disseminazione indiscriminata della fabricazione di bombe al cobalto in tutti i paesi del mondo; ne era stato anche tratto un film).
Gli altri transuraniani prodotti del processo di fissione nucleare, avendo una mezza-vita piu' o meno lunga, vanno riposti in qualche modo da qualche parte nell'attesa...

Cos'e' la fissione nucleare? E' grosso modo la disintegrazione di elementi a livello nucleare, bombardandoli con energia neutronica, il che genera sia isotopi che altri elementi, liberando tanta energia e provocando una reazione a catena.

Gian Luca 30.05.08 17:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

== Nucleare : che cos’e’ ? == (4/7)

Cos'e' la radioattivita'? E' l'emissione da parte di elementi instabili a livello nucleare di energia sotto forma di raggi piu' o meno pericolosi (raggi beta, gamma...), cioe' di elementi molto penetranti e non sempre innocui, nel corso del processo di trasformazione di detti elementi da isotopo instabile in isotopo stabile.
Esistono zone su questa Terra dove esiste radioattivita' naturale, di solito le zone di rocce di origine ignea, il cui miglior esempio e' il granito. La Bretagna, regione la piu' occidentale dela Francia, protesa nell'Atlantico, e' una di queste zone e, se la radioattivita' non raggiunge livelli paurosi, ha alterato nel corso dei secoli certe caratteristiche fisiche delle popolazioni locali: i Brettoni, tra' l'altro gente robusta, marinai impavidi, grandi viaggiatori, sono afflitti da varie debolezze a livello osseo. La cosa e' nota da secoli e, geneticamente, ormai si tramando da generazione a generazione -alterazione a livello del DNA-).

(Altra parentesi: nel processo della fusione nucleare, si "fondono" i nuclei a livello atomico, generando un nuovo elemento; la reazione piu' nota e' quella che da due nuclei d'idrogeno genera un nucleo di elio. Il problema non e' di provocarla -la prima bomba ad idrogeno risale al 1952- quanto controllarla... nelle famosi centrali di quarta generazione dove si tenta di confinare codesta reazione in campi magnetici estremamente potenti sicche' raggiunge temperature sbalorditive: infatti e' cosi' che funziona il nostro Sole...)

Saranno trent'anni che si tenta di ottenere reazioni di fusione nucleare in maniera controllabile. Nel frattempo bisogna accontentarsi della fissione nucleare. Il cuore -cioe' il punto preciso dove si produce energia con l'atomo- delle centrali di quarta generazione, se e quando ci saranno, sara' molto diverso da quella delle centrali attuali.

Gian Luca 30.05.08 17:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

a tutti quelli che vogliono l'energia nucleare: la vorreste voi una bella centrale nucleare accanto a casa vostra? io no, e nemmeno un inceneritore...se oltretutto mi devono dare energia per tenere le luci accese in pieno sole o i riscaldamenti accesi con le finestre aperte (basta vedere gli edifici pubblici,le scuole,gli ospedali,ecc.ecc.). Produciamo energia non sprecandola, e mettiamo i pannelli solari sopra i tetti di tutti i capannoni sparsi nelle nostre periferie... propongo lo slogan: " piu' pannelli e meno padelle sui tetti" ...che già la tv ci rincoglionisce abbastanza.

andrea benocci 30.05.08 17:14| 
 |
Rispondi al commento

== Nucleare : che cos’e’ ? == (5/7)

Faccendo ritorno sui problemi derivanti dell'uso della fissione dell'atomo, sono tutti legati all'irradiazione di elementi, ambienti e persone.

1. Elementi
Gli isotopi radioattivi vanno separati tra' coloro dalla mezza-vita breve a quelli dalla mezza-vita lunga e lunghissima.
Gli isotopi dalla mezza-vita lunghissima (oltre i diecimila anni) non potrebbero essere stoccati con sicurezza che in contenitori
- di granito, o
- di lega di acciaio speciale.
Tutto il resto, compreso cemento armato (durata di vita media = cinquant'anni, basta guardare il logoramento degli edifici costruiti nel dopoguerra), e' inefficace su termini cosi' lunghi.
Attualmente si fa' alla buona, accumulando in maniera ed in luoghi previsti per un ventennio. Finche' ci sara' gente competente per gestire questa roba, potrebbe andare anche bene. Se succedesse un finimondo -rivoluzione, invasione, guerra...-, cosa succedera'? Non scordatevi che si parla di termini lunghissimi: venticinquemila anni come minimo, cioe' i tempi che ci separano dai nostri antenati che scarabocchiarono sulle pareti dell grotte di Altamira (Spagna) e di Lascaux (Francia).
Negli anni sessanta-settanta, si penso' di far sprofondare nelle fosse marine (tipo Marianne: - diecimila metri) le scorie piu' nocive confidando nella deriva dei continenti: infatti le fosse sono al punto di incontro di due placche terrestri dove una passa sopra all'altra. L'idea era che tali scorie finirebbero in tempi geologici -cioe' lunghissimi- per finire nel manto terrestre.

Gian Luca 30.05.08 17:13| 
 |
Rispondi al commento

== Nucleare : che cos’e’ ? == (6/7)

2. Ambienti
Le centrali, irradiate dall'interno, hanno una durata di vita di cinquant'anni; oltre sono dannose per chi vi lavora, oltre al logoramento del cemento armato menzionato ante; e' il motivo per cui negli stessi siti si aggiungono nuove "tranches" ogni quarto di secolo. La "vecchia" centrale e' messa in disuso e ricoperta di colate di cemento -costerebbe troppo smontarla e smaltirla da qualche parte- e se ne apre una nuova di fianco. entro cinquant'anni il problema del cemento si pone e si ricomincia allo stesso tempo dlla costruzione di una nuova "tranche".
(nota: usando la parole "tranche" = fetta, in francese, si rende meglio l'idea di una specie di torta avvelenata che va' costruendosi nel tempo...)

3. Persone
Parliamoci chiaro: centrali costruite a dovere, cioe' non in zone sismiche, vagliate e controllate, guidate da esperti con la dovuta cautela, sono meno pericolose per l'ambiente circostante che inceneritori di rifiuti o cementifici.
Chi lavora dentro invece e' soggetto ad un bombardamento di particelle tale che, dopo un anno, malgrado tute protettive ed innumerevoli precauzioni d'uso, deve smettere di lavorare in centrali nucleari per il resto della vita. In un anno, infatti, accumula una dose radiometrica pari al massimo tollerabile per tutta la durata della sua vita!
L'essere umano ha i suoi limiti fisici e puo' assorbire radiazioni fino ad un certo punto: i militari lo sanno bene e, nelle esercitazioni di guerra nucleare, prevedono il tempo che i soldati, protetti da tute adeguate, potrebbero combattere in un ambiente irradiato prima di dover andarsene ed essere sostituiti da un altra leva.

Gian Luca 30.05.08 17:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mi domando perchè dobbiamo essere destinati ad impiegare sempre più risorse energetiche... ma chi ha deciso che dobbiamo vivere di tutti questi sprechi che non giovano di certo ne' a me ne' a te ma vanno solo ad ingrassare chi già è obeso? Vorrei vivere in un mondo più semplice e pulito senza dover pensare all'eredità che questi criminali voglio lasciare ai nostri/loro figli.
Il nucleare è superato! Non è adeguato in un paese che nelle aree disabitate ospita perlopiù parchi naturali, dove stocchiamo le scorie radioattive, in parlamento?
Stasera cena a lume di candela!

Claudio Testamassiccia 30.05.08 17:12| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento

== Nucleare : che cos’e’ ? == (7/7)
(segue da : 3. Persone)

Questo fatto, oltre alla necessita' di intervenire sul reattore mica tramite robot ma con uomini, conduce ad un elevatissimo turn-over di personale. In Francia come in altri paesi, sono precari, assunti su contratti a tempo di un'anno. Sono seguiti medicalmente per cinque anni, poi escono e scompaiono dalle statistiche. Gli stipendi sono di gran lunga superiori a quelli dei precari in Italia, ma poi...? Un lavoratore "esperto" di centrali nucleari non puo' piu' lavorarvisi; cambia mestiere, se trova...
La ciffra di centomila assunzioni generate dall'erezione e dal funzionamento normale di centrali nucleari non e' falso in questo contesto.

Siamo giunti alla soffitta gente. Prima di saltare giu’, concludiamo con qualche nota di finzione politica:
- E' sommo interesse personale del re del cemento, il sciur Berlusconi, e soci, di metter su' centrali nucleari: garantisce ai suoi eredi lavoro per ad saecula saeculorum con nuove "tranches" ogni venticinque anni.
- La mafia s'impadronisce di luoghi di stocaggio e, minacciando regioni intere con prodotti pericolosi, ottiene da Roma l'autonomia di fatto per il suo operato in dette regioni; firmato lo storico accordo tra' i discendenti del re del cemento e Cosa Nostra.
- Gli Stati Uniti e l'Europa benestante concedono alla mafia lo stocaggio in Italia delle scorie nucleari di mezzo mondo.
- La mafia perno centrale del traffico di elementi transuraniani a fini bellici...

Gian Luca 30.05.08 17:11| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://www.enel.it/attivita/novita_eventi/energy_views/doc/nucleare_ago2_2007.pdf

NUCLEARE NEL MONDO.....

Mario P 30.05.08 17:06| 
 |
Rispondi al commento

Il video è terrificante. Mi sono sentita male davvero.
C'è tanta ignoranza e la gente ora vuol credere al miracolo del nucleare. In Europa verrano spazzate via le centrali nucleari poco a poco e noi ora vogliamo costruirle?!?!?!?!
SONO PERICOLOSISSIME!! C'E' POCO DA SCHERZARE!!!

MA POI VE LA IMMAGINATE UNA COSA DEL GENERE CON LA MANUTENZIONE ALL'ITALIANA??!!

Daniela D. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 30.05.08 16:56| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento
Discussione

NUCLEARE SI GRAZIE

Ho notato che il mio intervento precedente ha, come al solito, avuto risposte molto acute, tipo: taci idiota, smettila cazzaro ecc ecc.

Non sono completamente daccordo con il nucleare. Vediamo di capirci; se qualcuno mi indicasse esattamente delle alternative energetiche plausibili sarei il primo ad essere contro il nucleare e pro "altre energie". Tuttavia è lampante, chiaro, limpido, accertato, sicuro che non esistono fonti di energia che siano in grado, da sole, a soddisfare il fabbisogno energetico italiano. L'energia eolica, solare ecc ecc coprirebbero una parte minima di questo fabbisogno. Cosa fare allora? Due sono le cose 1) utilizzare fonti "classiche" petrolio, gas, nucleare (e magari contemporaneamente continuare gli studi sulle fonti rinnovabili); 2) spegnere il computer, macchine, farsi la doccia fredda, mangiare solo ed esclusivamente frutta di stagione raccolta nel proprio orto. Insomma tornare all'età della pietra.

Mi sorprende come grillo riesca sempre a dire no a tutto e non dia mai delle soluzioni.
Sul problema dei rifiuti cosa ha detto fino adesso? no discariche, no termovalorizatori. Grillo cosa ne facciamo delle migliaia di tonnellate di rifiuti al giorno che produce la campania? ce li mangiamo?

Matteo Agostini 30.05.08 16:53| 
 
  • Currently 3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Luca
qui non si tratta solo di Chernobil
Gli incidenti nucleari arrivano fino ai giorni nostri e non sono stati solo a Chernobyl, sono stati dappertutto e sono stati 2000! Ma ti rendi conto della precarità della cosa? 2000!!! Qui mi sembra che ci si arrampichi sugli specchi per dimostrare l'indimostrabile
Non ci sono solo le vecchie progettazioni
Ci sono gli errori umani
Ci sono i moderni errori di progettazione
Le moderne truffe sui materiali usati
Gli errori chimici
Ci sono i terremoti, i movimenti tellurici
Ci sono, tanto per parlare di questi giorni, le inondazioni
Ci sono persino i pazzi e i loro attentati
Ci sono poi i bombardamenti (visto che ospitiamo ben 89 testate nucleari americane e che gli USA hanno intenzione di attaccare l'Iran che non starà a guardare e visto che i missili partiranno dall'Italia e con piloti italiani e che prima o poi qualcuno risponderà colpo su colpo, non andranno tutti a rintanarsi sotto terra come Saddham che nucleare non ne aveva)

viviana v. Commentatore certificato 30.05.08 16:36| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento
Discussione

..che costano dieci volte di più di una centrale nucleare per una produzione di energia dieci volte minore
Is Nobody My Name () 30.05.08 16:10
----------------------------------------------------

Quant'è che ti pagano per raccontare ste cazzate?

Paolo Cicerone Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 30.05.08 16:35| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento
Discussione

In questi giorni si e' sentito dire che chi e' contro il nucleare lo fa per una sorta di guerra di religione, sposata a priori. Io dico che la vera religione e' pensare che bisogna a tutti i costi adeguare le fonti energetiche alla popolazione. E non il contrario. Il papa ed i suoi colleghi delle altre religioni condannano i rapporti protetti, il controllo demografico, l' aborto e la contraccezione. Cosi' sul pianeta ora siamo 7 MILIARDI. Bisogna ragionare meno coi preti (anzi zero!!) e piu' con gli scienziati. Ma la strada e' molto, molto lunga. Saluti

frantoman menfranto Commentatore certificato 30.05.08 16:29| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Beppe fai bene a ossessionarli. Tutti i giorni devi postare un articolo in cui devi consigliare i tuoi sostenitori a spedire mail a questi fottuti politici che pur di continuare a rubare, non retrocedono nemmeno di fronte al disastro nucleare. Visto che è andato bene, per loro, l'affare monnezza, hanno alzato la posta. Con il nucleare si ruba meglio e di più. Che cazzo gliene frega a Casini ed a tutti i suoi complici di destra e di sinistra, se dopo Cernobyl sono nati dei che di umano hanno solo l'anima e l'intelletto. Che gliene frega se migliaia di bambini che, vedendo come sono i loro genitori si domanderanno come cazzo sono nati così diversi, e concluderanno che i loro genitori sono dei MOSTRI, ed avranno ragione. Organizzati e fa in modo che i mafiosi che ci governano abbiano una copia dei filmati che non ho avuto il coraggio di continuare a vedere dopo. Sicuramente, la sera in famiglia invece di vedere i film dell'orrore vedrano i film su YOU TUBE. Penso che se chiedi a tutti i blogger sia di destra che di sinistra, saranno disposti ad autotassarsi per finanziare una campagna tesa a far conoscere a tutti, i risultati del disastro di Cernobyl. Vedrai che le nostre ZECCHE politiche, per succhiarci il sangue dovranno inventarsi il ponte sull'oceano atlantico per rubare denaro, per arricchire le mogli le amanti, i suoceri, i figli dei figli di puttana quali sono. Se non li vogliamo far fuori con la ghigliottina usiamo il cervello oltre che la penna. E' l'unica nostra chance.

franco d. Commentatore certificato 30.05.08 16:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

è chiaro che ci vuole una alternativa alle fonti energetiche da combustibile fossile.
il nucleare fatto con criterio potreva essere una soluzione positiva.
ora come ora per la realizzazione e messa in opera si parla di 10-11 anni... quindi tra 10-11 anni potremmo trovarci centrali obsolete e pericolose che ci saranno costate un sacco di soldi che non verranno mai ammortizzati!

Emilio F 30.05.08 16:25| 
 |
Rispondi al commento

Parlare di nucleare e citare Chernobyl, specialmente con un video del genere e' a tutti gli effetti terrorismo psicologico. Gli errori commessi a Chernobyl prima durante e dopo il disastro sono a dir poco colossali. La disgrazia in se era annunciata. E oggettivamente cosa preferite... Chernobyl o dieci petroliere affondate? Chernobyl o Seveso? Chernobyl o Union Carbide?...

Per non aggiungere che fra quella centrale e quelle che di possono construire oggi ci sono 55 anni di tecnologia ed esperienza (55 anni fa! ninte computer ninte rete! materiali diversi, conoscenza delle tecnologie e anche della scienza di base approssimative).

Grillo, che pure a me sta simpatico, si informi prima di scrivere!

Per coloro che hanno citato Svezia e Isalnda per l'uso di energie alternative raccomando wikipedia per controllore la densita abitativa!

Imparate a sorpassare l'apprenza. Il bio-disel inquina piu' del disel. Tante centrali piccole piu' di una grande. I pannelli solari inquinano MOLTISSIMO.

Resta comunque la verita' economica che l'unico modo intelligente per avere piu' energia e' usare meglio quella che gia' abbiamo.

Luca Tosatto
PhD candidate at Yale University

Luca T. Commentatore certificato 30.05.08 16:24| 
 
  • Currently 3.6/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mentre c'è bisogno di un minore investimento iniziale di capitale per costruire una centrale a gas piuttosto che una nucleare, il costo operativo nei trenta anni e più di vita della centrale a gas vira decisamente in favore dell'energia nucleare. Paragonata al carbone poi, l'economia complessiva non risulta appesantita dal trasporto di milioni di tonnellate di combustibile.

Nel 2002, di fronte ad una domanda crescente e dopo un'attenta analisi economica, la Tennessee Valley Authority decise che era più economico spendere 1,8 miliardi di dollari per recuperare la propria centrale nucleare di Browns Ferry, che era chiusa dal 1986, piuttosto che costruire un'unità alimentata a gas.

Le cosiddette energie rinnovabili, come il solare e l'eolico, non solo sono inefficienti poiché la loro energia è molto dispersa, ma esse sono così inaffidabili che devono essere disponibili forniture energetiche di supporto (fossili o nucleari) per quando non c'è il sole o il vento. Quindi, non solo i consumatori si sobbarcano la spesa per l'inefficienza, ma l'intera rete elettrica paga il costo di dover fornire capacità ridondante in stand-by per assicurare l'affidabilità di rete.
Negli anni settanta si stabilì che le fonti energetiche alternative, “soft”, sarebbero state competitive rispetto a quelle fossili o nucleari, qualora i costi energetici avessero raggiunto un prezzo equivalente di 100 dollari al barile di petrolio. Allo scopo di mettere queste fonti anti-economiche in funzione prima di allora, furono prese decisioni politiche per spendere 20 miliardi di dollari di sussidi federali all'energia alternativa, mentre la spesa federale per tecnologie nucleari avanzate ha subito una brusca frenata. È stata questa irrazionale politica di investimenti che ha reso l'energia nucleare “costosa.”

Is Nobody My Name () Commentatore certificato 30.05.08 16:20| 
 |
Rispondi al commento

La centrale in cui si verificò il tragico incidente del 26 aprile 1986 è del tipo RBMK-1000. Per la sua pericolosità intrinseca non è mai stata autorizzata in occidente. “A Cernobil non si è verificato alcun fenomeno che non fosse prevedibile in fase di analisi di sicurezza” (rapporto Insag alla Conferenza di Vienna, 25-29 agosto 1986).

Il regime sovietico decise invece di costruirne ben 17 perché, in barba ai rischi, oltre all’energia il reattore produceva il plutonio necessario all’arsenale nucleare sovietico.

In tale reattore il rischio inerente è rappresentato dalla pericolosa vicinanza di grafite, acqua e zirconio: un minimo guasto o errore può produrre reazioni esotermiche che sfuggono presto al controllo.

Un altro dei motivi per cui questi reattori non sono mai stati approvati in occidente è il forte “coefficiente di reattività positivo”: un aumento della temperatura intensifica la reazione stessa e viceversa, in una spirale di instabilità del reattore.

A ciò si aggiunga il fatto che l’edificio di contenimento era tutt’altro che adeguato, come pure una buona dose di disordini e negligenze della gestione, secondo la media delle attività industriali sovietiche.
-------------
Constatato che il fabbisogno energetico del vecchio continente crescerà ogni anno del 2%, da oggi fino al 2020, il Commissario europeo all’energia e ai trasporti Loyola De Palacio ha riaperto il dibattito all’inizio dell’anno affermando che “Il nucleare dovrebbe contribuire a rendere indipendente energicamente l’Europa”. In Finlandia il parlamento ha definitivamente approvato il 24 maggio il piano del governo di costruire una nuova centrale nucleare. Si tratta del primo reattore nucleare che si costruisce in Europa dal 1986, dopo Cernobil. Un investimento di 2,3 miliardi di euro consentirà di portare nel 2010 la quota elettronucleare del paese dal 23% al 35%.

Is Nobody My Name () Commentatore certificato 30.05.08 16:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Quelli del filmato sono i nostri figli e i nostri nipoti...

Vaffanculo...io non ci sto.

Dio ci ha dato l'acqua gratis e noi compriamo quella in bottiglia e inventiamo la coca cola.
Dio ci ha dato il sole gratis e noi usiamo il nucleare...
Dio ci ha dato cibo gratis e noi andiamo al mac donald...
Dio ci ha dato la possibilità di buttar fuori la merda che producciamo dal nostro culo e noi ce la rimangiamo...
e allora??? ma vaffanculo uomo di merda!!!

Marco NUORO 30.05.08 16:17| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Questa caro Grillo si chiama coercizione mentale vuoi fare esattamente come fano i media italini cercare di shockare il pubblico in modo che sia più malleabile. Il nucleare è una soluzione discutibile è vero ma non fare la mossa cosi infima di sfruttare una tragedia DEI MORTI REALI per dire questa cosa usa argomenti economici non sfruttare questa tragedia. Non hai neacnhe accennato al fatto che a cernobyl si trattò di errore umano e che i reattori moderni non hanno niente a che vedere con i vecchi reattori sovietici, ma ovviamente l'importante è shockare le persone, LA PAURA HA UN VALORE ENORME! Grillo con questo filmato hai toccato il fondo faresti meglio a concellarlo il post!

Paolo Mazza 30.05.08 16:17| 
 
  • Currently 3.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

E NO BEPPE!!! QUESTA VOLTA VOLTA NON CI STO!!! E´TROPPO COMODO DIRE A TUTTO DI NO: DISCARICHE, INCENERITORI, NUKLEARE, NO AL GASOLIO, NO AL CARBONE, NO AL GAS, NO ALLE EOLICHE PERCHE´UCCIDONO GLI UCCELLI, ANCHE I PANNELLI FOTOVOLTAICI PERCHE´DOVE VANNO POSATI NON CRESCE L´ERBA E POI LAVORANO SOLO CON IL SOLE E SE CE BRUTTO TEMPO ACCENDIAMO LE CANDELE. PERCHE´ NON DICI TU AL NOSTRO GOVERNO E AGLI ITALIANI COME DEVONO FARE PER AVERE LA CORRENTE ELETTRICA A BUON PREZZO?? STAI DIVENTANDO PEGGIO DI PECORARO SCANIO E POI HA RIDOTTO LA " SUA REGIONE" IN QUELLO STATO.
MA VA!!! A TE NON IMPORTA SE LA CORRENTE COSTA DI PIU´ TANTO TU CON I TUOI 4.500.000 € NON HAI PROBLEMI DI PAGARE LA BOLLETTA. PROVA PENSARE A CHI HA SOLO 500 € AL MESE.
TI INVITO A NON DEMONIZZARE TUTTO MA A PROPORRERE BUONE E FATTIBILI ALTERNATIVE, ALTRIMENTI SEI SOLO UN CAVALCA ONDE!!!! PENSACI

gianni F. Commentatore certificato 30.05.08 16:16| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

Vorrei destare l'attenzione dei favorevoli del nucleare in Italia. I pro e i contro in materia sono molteplici, ci sarebbe da discutere per giorni, ma il problema non è questo anche se personalmente sono contrario al nucleare. Il problema è che non dobbiamo dimenticarci che viviamo in un paese che non è nemmeno in grado di garantire un servizio di trasporti pubblici decente, che ogni progetto statale che viene promosso in Italia già in partenza
costa 3 volte tanto che nel resto dell' Europa perchè ognuno deve mangiare la sua bella fetta di torta dei nostri soldi come succede per esempio la TAV.
Non siamo in grado di smaltire la merda che produciamo figuriamoci le scorie radioattive!!
Secondo me è un po troppo pericoloso, è meglio lasciare queste cose a paesi più evoluti, noi continuiamo pure ad interessarci al calcio da bravi italiani. Senza contare che con l'avvento del nucleare si mandano affa... tutte le fonti di energia rinnovabile. Credo infine che per come vanno le cose gli obbiettivi non dovrebbero essere
trovare soluzioni per avere sempre più energia da consumare, bensì il modo di consumare meno evitando tanti sprechi inutili.
Ciao Beppe continua così!!!!

Alex Gaido 30.05.08 16:14| 
 |
Rispondi al commento

http://it.youtube.com/watch?v=YRKHWMArvc4

Cicciarelli

Taxi Libero Commentatore certificato 30.05.08 16:03| 
 |
Rispondi al commento

NEL PAESE DEI CIECHI, FANNO BELLA FIGURA GLI SGUERCI...


Io non lo so, non riesco più a capire dove vogliamo arrivare...è chiaro che vedendo questo filmato e, sapendo oramai molto bene che le centrali nucleari, come risultato finale, producono scorie radioattive che impiegano migliaia di anni per perdere la loro radioattività, siamo tutti contrari, in linea di principio, a scegliere questo tipo di soluzione per risolvere l’enorme problema che abbiamo relativo all’energia di cui COMUNQUE abbiamo bisogno, però, però…..che senso ha mi chiedo, fare sempre i soliti moralisti, quando poi, abbiamo lasciato che le stesse centrali nucleari le costruissero le altre nazioni e poi la ricompriamo da loro?! …. SARA’ DA COGLIONI QUALI NOI SICURAMENTE SIAMO O NO?


Cosa cambia per il nostro pianeta, se le scorie radioattive non le produciamo noi, ma le producono gli altri anche per il nostro fa bisogno d’energia?


Non vi viene un po’ il sospetto che sia frutto del solito atteggiamento ipocrita tipicamente Italiano?


Non vogliamo fare le centrali nucleari?

Non vogliamo fare gli inceneritori?

Ok Grillo, siamo tutti d’accordo con te, MA ALLORA PERCHE’ INVECE DI DIRE SEMPRE E SOLO NO, NO, NO, NO, NO…. NON PROVIAMO A PROPORRE ANCHE QUALCHE ALTERNATIVA CONCRETA?!


P.S: Perchè se vogliamo essere veramente coerenti con quello che diciamo, dobbiamo prima chiedere: da dove arriva questa corrente?

Da una centrale nucleare che ne so Tedesca?


ALLORA NON LA VOGLIO CAZZO!!!


Fortunato . Commentatore certificato 30.05.08 16:03| 
 |
Rispondi al commento

no alle centrali atomiche!!!!!
diamo ascolto a chi propone soluzioni di energia solare.

massimo paglino Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 30.05.08 16:02| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Senza parole.

Ho visto solo metà di quel video. E' stato abbastanza.

Abbastanza per capire quanto l'uomo sia piccolo, misero, meschino e, soprattutto, idiota.

Giuro che se la rotta non verrà modificata prima di subito, non mi importa di che mi accadrà, ma non permetterò che una cosa del genere possa ripetersi, nel nostro Paese.

E' notizia di oggi che le alluvioni in Piemonte hanno destato particolare ansia e attenzione, poichè è presente un sito per lo stoccaggio di scorie nucleari in vicinanza all'acqua straripata........ BASTA UNA GOCCIA... una micro crepa................. solo delle teste di cazxo possono pensare che l'uomo possa modificare le regole dell'Universo a suo uso e consumo...

Piccoli, stupidi, ammassi di cellule impazzite = uomo

Claudio M. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 30.05.08 15:58| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

http://it.youtube.com/watch?v=IJg66524vd0

Tremonti mutui...

Taxi Libero Commentatore certificato 30.05.08 15:57| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

sono d'accordo col referendum.
Propongo anche che le centrali e le discariche di scorie nucleari (non penseremo certo di portarle in africa come sembra stia facendo qualche paese europeo!!!???) si possano edificare nel territorio di quei comuni "virtuosi" la cui maggioranza della popolazione abbia espresso un voto favorevole rispetto ad un altro comune meno propenso a tale forma di energia.
questa sarebbe democrazia!!!!!
IO VOTERO' NO e sarò contento di pagare la bolletta della luce anche il 50% in più!

sal frangi 30.05.08 15:51| 
 |
Rispondi al commento

IL 1 GIUGNO TUTTI A PONTIDA. FESTEGGIAMO IL TERZO PARTITO ITALIANO. LA LEGA NORD. CAMBIAMO L'ITALIA FINALMENTE. SU QUESTO BLOG PAROLE PAROLE PAROLE. ORA CI PENSA LA LEGA ALL'ITALIA.
piero leon 30.05.08 15:06

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°


Finalmente un vero leghista a cui poter chiedere quando dicevate “roma ladrona” a cosa vi riferivate? Al prestito ponte che verrà modificato in aumento di capitale per cui non ci sarà più l’obbligo della restituzione o ancora i nuovi soldi di tutti noi che butteranno no in quel pozzo senza fine di alitalia o ancora alla consulenza per banca intesa per verificare se c’è un compratore sempre di alitalia. Mi sembra che comunque ci fosse un compratore è si chiamava airfrance e a quest’ora avremmo chiuso con i problemi. Prova a chiederlo anche a boss perché si devono buttare ancora tanti soldi per “milano ladrona”
Un saluto

roberto b. Commentatore certificato 30.05.08 15:51| 
 |
Rispondi al commento

NO, NO, NO, NOOOOOO AL NUCLEARE
SI, SI, SI, SIIIIII ALL'ENERGIA SOLARE ED EOLICA
VISITATE I SITI CHE VI INDICO E NAVIGATE IN INTERNET, CON UN MINIMO DI ATTITUDINE PRATICA POTETE COSTRUIRE ANCHE VOI UN IMPIANTO PER ACCENDERE LE LUCI DI CASA VOSTRA, OPPURE CON L'AIUTO DI UN TECNICO, UN IMPIANTO PER VENDERE ENERGIA. CON UN MINIMO DI SPESA POTRETE SALVARE I VOSTRI FIGLI , I VOSTRI NIPOTI.. I FIGLI NON HANNO PREZZO, I BAMBINI NON DEVONO MAI MAI MAI SOFFRIRE.
1) www.casasoleil.it/corsi/formazione
2) www.en-eco.com/en_eolica.php
3) www.la220azzurra.it/energia- azzurra/micro_eolico.php
4)newton.corriere.it/Speciali/eolica/home.htm
5)www.energia-eolica.it/dossier_micro_eolico

Domenico Alfano 30.05.08 15:50| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento

¨-Nucleare:Il nostro premio nobel Rubbia dice che il nucleare è sorpassato e non redditizio grazie anche al costo dello smaltimento delle scorie radioattive.Nella centrale nucleare di Montalto di Castro c'ero anchio con la fornitura dei rilevatori di radioattivita all'esterno del muro di protezzione del nocciolo.Allora eravamo tecnologicamente all'avanguardia nel nucleare con i nostri esperti dell'Enea e del Enel, avevamo anche lo stabilimento Fabbricazioni Nucleari che fabbricava le barre di Zircaloy dove inseriva le pastiglie di uranio,Terni era attrezzata per produrre tutti i tipi di acciai speciali che servivano sia per costruire le opere murarie che le strutture metalliche,ora tutto questo non c'è piu.Bisogna comperare una centrale chiavi in mano e i tecnici per gestirla ? Tempo per costruirla e metterla in servizio 12 anni piu una decina perchè il governo si metta d'accordo sulla divisione delle tangenti a essere ottimisti diciamo 25 anni.Dite pure a chi spara cazzate di non rompere con le loro cretinate da ignoranti.Continuiamo ad acquistare l'energia elettrica dai Francesi che sappiamo cosa ci costa e non si pagano tangenti.
-Alitalia:Ci costa € 1.300.000 al mese, inoltre in un anno ha aumentato i costi di gestione del 15% lode ai sindacati e alle fantomatiche cordate di testina d'asfalto,ma gli incapaci li abbiamo tutti in culo noi?
-Ratzingher altro sveglio,loda testina d'asfalto e gli ricorda che i 5 miliardi che ci salassa tutti gli anni non gli bastano piu perchè deve pagare le 5.000 vittime dei suoi cari 1.000 petri pedofili, ma non si potevano fare delle seghe a vicenda maremma maiala.

G.B.Sonzogni di Ronco Alto 30.05.08 15:48| 
 
  • Currently 3.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Sono fantastici, riescono a far diventare precaria anche l'energia, dovremmo costituire un contratto co.co.co. anche per la corrente elettrica!!! Quindi a cosa diavolo servono questi fumi senza arrosto? Come se non bastasse, noi abbiamo un referendum del 1987 che VIETA la costruzione di centrali nucleari in Italia, e il popolo ha votato con un 80% di SI, cosa che ne certifica il giudizio insindacabile (Vox populi, vox dei). A dirla tutta però, la terza parte del referendum è stata gettata direttamente nel cesso, ossia la parte che prevedeva che l'ENEL non partecipasse alla costruzione di centrali nucleari all'estero, perchè l'ENEL ha contribuito alla realizzazione di una centrale in Slovacchia. Dette tutte queste belle cose, rimane la più importante di tutte: il problema delle scorie! Ormai negli altri Paesi si preoccupano di finanziare la ricerca per riuscire ad ottenere la fusione nucleare, procedimento che eliminerebbe quasi del tutto le scorie radioattive, noi invece siamo sempre fermi al MedioEvo. Le scorie sono un grosso problema, per due ragioni principali: 1) non le vuole mai nessuno; 2) è difficilissimo trovare un posto adatto al loro deposito (per dirvi, in America le mettono in un pozzo profondo 4000 metri nel deserto del Nevada, cosa che è costata miliardi di dollari): un deposito di scorie radioattive deve essere protetto da qualsivoglia tipo di eventi artificiali e naturali (soprattutto terremoti, come anche le centrali stesse), e in Italia non esiste un posto con queste caratteristiche geofisiche. L'unica soluzione sarebbe quella di venderle alla Germania, che però chiede (giustamente) milioni di euro per metterle nei propri depositi, quindi il guadagno dov'è?
Credo di essere arrivato alla fine di questo lungo "dossier" sul nucleare, e spero di avervi fatto capire il motivo per cui l'energia nucleare non è una strada da seguire, a maggior ragione in un Paese come l'Italia. Grazie Beppe.

Lorenzo A. Commentatore certificato 30.05.08 15:48| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

X quanti sostengono la necessita di costruire obbligatoriamente le centrali nucleari di terza generazione, propongo loro di leggere un articolo apparso sul giornale AMERICAN SCIENTIFIC: http://www.sciam.com/article.cfm?id=a-solar-grand-plan
=================
BELLISSIMO PROGETTO, SOLO CHE QUANDO VAI A LEGGERE But $420 billion in subsidies from 2011 to 2050 would be required to fund the infrastructure and make it cost-competitive. TI VENGONO I CAPELLI BIANCHI DALLO SPAVENTO..E QUI PARLANO DEGLI USA...MORALE ECCO UNA COSA DEL TUTTO IRREALIZZABILE...MENTRE NON MI STANCHGERO' DI DIRE CHE COL NUCLEARE SI AVREBBERO I COSTI DI GESTIONE MINORI IN ASSOLUTO

Is Nobody My Name () Commentatore certificato 30.05.08 15:47| 
 
  • Currently 1/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento
Discussione

a fruttarò ndò stai t'ho postato una cosetta sur post novo de grillo daje na guardata.

luca m. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 30.05.08 15:45| 
 
  • Currently 1/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

E' vero, producono sicuramente di meno, ma con un massiccio sviluppo di queste energie non si guadagna in salute? E non parlo solo a nome della specie umana, ma anche dei pesci (i primi che subiscono gli effetti dello scarico delle varie centrali) e della nostra povera atmosfera. Inoltre ultimamente stiamo sentendo parlare di "nucleare sicuro". Cioè queste bestie ci televendono centrali nucleari come se fossero pannolini? Se a qualcuno fosse sfuggito, in caso di incidente (cosa piuttosto frequente tra quelli di grado 1 o 2, i più lievi) ci potrebbe essere anche un interessamento di quello che circonda la centrale (solitamente boschi e fiumi). Per non parlare di pericoli di incidenti veri e propri, che hanno un peso biologico sul territorio spaventoso. E soprattutto sulle persone. E' inutile la protesta dei favorevoli che dicono che siccome le centrali ci sono anche in Francia, in caso di incidente saremmo fregati lo stesso. E' come dire a uno che respira fumo passivo di iniziare a fumare anche lui, visto che ormai è in pericolo. Che ragionamento è? Inoltre, un altro appunto sulla sicurezza: in un Paese dove non sanno costruire una discarica a norma di legge, vorrebbero costruire una centrale nucleare sicura? L'altra magia che ultimamente ci propinano ha del sospetto: le bollette dell'energia saranno più economiche. Innanzitutto, se tutto ciò si costruirà davvero, se ne parla minimo nel 2020 (circa 12 anni) e soprattutto è un ragionamento che non sta in piedi, perchè non esiste un briciolo di prova che ciò avverrà e soprattutto, vi sembra possibile che un'azienda come l'ENEL che possiede il monopolio dell'energia italiana possa abbassare magicamente le bollette? Un altro elemento che viene considerato pochissimo (e che invece è forse il più importante) è che le risorse di uranio si esauriranno nel 2035, quindi in teoria questa energia sarebbe "a tempo determinato".

Lorenzo A. Commentatore certificato 30.05.08 15:44| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sempre più, anche solo da questo blog, possiamo renderci conto che il problema più grave degli italiani non è Berlusconi o Bossi ma è l'ignoranza, di cui costoro sono i prototipi.
Chi è ignorante non sa, non può, non capisce, è in balia di...
Ho letto per es. una confusione nell'intendere la parola "radiazione".
Certo che anche quella solare è una radiazione, anzi diciamo che ogni cosa che esiste emana energia, dunque irradia, crea radiazioni, proprio ogni cosa, anche una pietra, un albero o un insetto. Ogni esistente irradia un suo campo energetico, dunque emette radiazioni, dal latino radium=raggio.
Ma non tutto ciò che si irradia è benefico.
Può esserlo un raggio solare normale, non lo già più per es. in Australia, dove un buco nell'ozono rende pericolosi i raggi solari producendo tumori della pelle, ragione per cui non si prende la tintarella e si porta rigorosamente un ampio cappello.
Può essere benefica l'energia irraggiata da un limpido corso di acqua pura che migliora la ionizzazione dell'aria, non lo è più l'energia di un corso sotterraneo di acqua contaminata che può far ammalare chi vive in case sovrastanti.
Ma quando qui parliamo di radiazioni nucleari mettiamo in campo una forza malefica che si chiama radioattività, che non ti rigenera o non ti fa venire la tintarella ma scollega i legami tra le tue cellule, perché dei nuclei atomici instabili emettono particelle subatomiche, e quello che ti prendi non si chiama abbronzatura, ma leucemia, cancro e morte.

viviana v. Commentatore certificato 30.05.08 15:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"BEPPE GRILLO"!!! HAI RAGIONE.!! ED AGGIUNGO:


"LA RETE".E'."L'INCARNAZIONE" DELLA "LIBERTA'"!!
----------------------------------
.."LA RETE"...E'"LA NOSTRA FORZA"..

..."LA RETE"..E'.."LA NOSTRA SALVEZZA"!!

..."LA RETE"..E' LA "NOSTRA ARMA ""pacifica"

"DI DIFESA"...!!

:::"LA RETE"..E'"LA NOSTRA LIBERTA'"!!

...."LA RETE"...E' "DEMOCRAZIA"!!

..."LA RETE"..."E' INDICE " ...DI"LIBERTA'

DI ESPRESSIONE"!! E QUINDI.."ABBRACCIA"..ED

...."INCARNA"....

L'ART. 21 DELLA COSTITUZIONE!!

E..."NESSUNO" RIUSCIRA'..."A TOCCARLA"...

A..."SCALFIRLA"...ANCHE LONTANAMENTE...PERCHE'

"E' E SARA'..LA NOSTRA VERA LIBERTA'!!!!

..."ORA"...E.."SEMPRE"::!!!


www.giuseppaluigia.com

siculasentimentale.blogspot.com


giuseppa luigia

ciavirella |

giuseppa luigia ciavirella 30.05.08 15:36 |

giuseppa luigia ciavirella 30.05.08 15:43| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

http://it.youtube.com/watch?v=FWZ2A5cvgCg

Fine del capitalismo ideologico

Taxi Libero Commentatore certificato 30.05.08 15:41| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 1)
 |
Rispondi al commento

In questi giorni sta tornando "di moda" parlare dell'energia nucleare. Sicuramente chi si degna di sentire almeno il Tg1 ne avrà sentito parlare come un'opera avveniristica, che risolverà i nostri problemi, perchè queste centrali sono come dei grandi alberi della cuccagna, cha fanno tanta bella energia pulita, che non inquina e che produce moltissimo. Ebbene vi dirò qualcosina che spero (illuso!!!) già sappiate. Ci parlano di questa energia come se fosse una miniera a cielo aperto, bella, pulita, disponibile e moderna. E’ tutto falso. Cominciamo con una premessa. Tutti i paesi del mondo avanzato (tranne il Giappone, ma stanno dall'altra parte del mondo e hanno delle esigenze diverse da noi) hanno sospeso circa 20 anni fa tutti i progetti di nuove centrali nucleari, per due motivi principali: il primo lo conoscete tutti, ed è la paura causata dall'incidente di Chernobyl; il secondo invece, è quello a cui hanno fatto attenzione tutti gli imprenditori del settore e soprattutto i vari ministri dell' ECONOMIA del mondo (e non dell'ambiente), poiché si sono accorti che quello che si guadagna in 20 anni di attività di una centrale poi si perde (con gli interessi) nello smantellamento e nella costruzione della stessa. Tutti questi Paesi si stanno spostando verso dei metodi alternativi per produrre energia, che non si chiamano carbone, petrolio, nucleare, metano o "termovalorizzatori", ma si chiamano pannelli a energia solare, pale per l'energia eolica, biomasse, centrali idroelettriche o a sfruttamento del calore della terra. Noi invece inseguiamo un progetto vecchio ormai decenni. E ci dicono che con le centrali nucleari l'Italia farà un salto nel futuro, e non si accorgono che i tanto amati americani, inglesi, svizzeri o spagnoli si stanno dirigendo verso forme di energie completamente opposte, che costano infinitamente di meno e non hanno nessun tipo di impatto sull'ambiente, perchè non producono alcun tipo di scoria o emissione.

Lorenzo A. Commentatore certificato 30.05.08 15:40| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 2)
 |
Rispondi al commento
Discussione