Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Alitalia oggi, Italia domani


alitalia_protesta.jpg

Alitalia, manifestazione assistenti di volo e dipendenti terra


L’Alitalia non è una compagnia aerea, è un’espressione geografica. Se l’Italia non esiste, perché l’Al-Italia, con quel nome, dovrebbe continuare a esistere? Ha avuto amministratori delegati finti, messi lì, a turno, negli ultimi quindici anni dallo psiconano e da Valium Prodi. Amministratori che hanno distrutto la società per conto terzi e incassato milioni di euro di stipendi e di liquidazioni per la fedeltà al padrone. Il mercato di AlItalia è finto, equivale a una tratta, la Milano-Roma, con prezzi pari a Milano-New York.
I suoi dirigenti (quanti?) sono finti, sono portaborse, amici, parenti dei politici. Fatti assumere. Parcheggiati in Al-Italia come in un hangar. I sindacati nazionali rappresentano sé stessi, hanno difeso i privilegi (i loro) e tradito i dipendenti. Hanno creduto (?) alle promesse elettorali di Testa d’Asfalto e alla cordata italiana. Quali contropartite hanno avuto per far fallire la trattativa Air France?
I salvatori di Al-Italia sono finti. Gente spesso condannata, inquisita, sotto processo. Nelle loro mani l’oro diventa merda e la merda si trasforma in plusvalenza. Expo 2015, le tariffe autostradali e nuove aree edificabili sono merci di scambio. Ligresti, Benetton, Colaninno, Tronchetti. Sanno meno di niente di aerei, ma i loro conti li sanno fare bene.
AlItalia è un paradigma, una metafora dell’Italia. E’ in bancarotta e senza una lira. Una linea del Piave che passa da Fiumicino. Se salta Al-Italia può saltare tutto. Per questo è così importante. Chi ha ridotto l’Al-Italia così? Partiti e sindacati. Gli italiani hanno la risposta sulla punta delle lingua. Sanno chi è stato, ma non gli vengono ancora le parole. La bancarotta dell’Al-Italia è un sintomo e un preludio del fallimento del Paese. I partiti e i sindacati ne sono a conoscenza. Se i libri finiscono in tribunale i responsabili dovranno rispondere. Che fallisca allora l’Al-Italia e si apra un pubblico processo contro chi l’ha distrutta. A partire dai presidenti del Consiglio presenti e passati.

16 Set 2008, 16:10 | Scrivi | Commenti (1704) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

Ho 1500 azioni Alitalia.
Poco mi frega se vanno a zero. Sono un azionista da casinò, amo il rischio, le impennate dei titoli a +120% consapevole anche però del -30%,del -50%, del crack totale.
Se falliscono, capita, fa parte del gioco.

Ma perchè ora che le mie azioni sono fallite, Alitalia esiste ancora???

Se mi date il 90% del valore delle azioni dell'Air Mutombo da domani riesco a fare il 'miracolo' e a farla volare ancora da Nukamba a Barundi, salvare l'immagine del Paese e a fare il pieno del mio nuovo yacht!

Ah, dimenticavo.. 3/4 anni dopo il mio prodigioso salvataggio della compagnia aerea di bandiera, stimo che quel 90% lasciato sul piatto dagli azionisti sarà ormai poca cosa e quindi mi troverò costretto a riscendere (dallo yacht) in campo.

Urlerò lo scempio fatto dal management, darò la colpa alla corruzione del mio popolo, all'arretratezza politica dei miei avversari di fronte ad un'economia globale e, ahimè, sarò costretto a dichiarare, io ultimo strenuo difensore della Air Mutombo, il suo fallimento, dando tutto in amministrazione controllata.. da me ;-)

W la AIR MUTOMBO!

Ciao a tutti belli e brutti!
Christian N'Kono

Christian N'Kono 11.08.09 12:49| 
 |
Rispondi al commento

Vogliamo analizzare la situazione di Trenitalia????
Non gli manca tanto a fare la stessa fine di Alitalia.

Claudio R., Torino Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 29.09.08 15:12| 
 |
Rispondi al commento

Alitalia, quattro domande che non ho sentito fare da nessuno:

tutte le strutture, gli impianti per grandi revisioni e manutenzioni,anche conto terzi e che erano altamente produttivi ma che non hanno più accettato commesse (si badi non a causa di mancanza delle stesse) per poi risultare improduttivi, che fine faranno?

se airone è una società privata, perchè il contribuente italiano deve pagare i suoi debiti?

sarà possibile rifiutare di pagare la porzione di tasse che avrebbe dovuto pagare una società privata?

E' legale tutto ciò?

mauro laurenzi 25.09.08 23:07| 
 |
Rispondi al commento

caro beppe non c'è più niente da commentare,forse presto sia da sinistra che da destra ci toglieranno anche le lacrime per piangere.
Ai ragione che anche i giornali,non ci raccontano le verità su cose concrete,perfino i piccoli gionali cittadini si limitano a raccontare le bugie della sponda opposta, ma mai a raccontare le angherie e le nefastatezze commesse dai propri politici.non c'è più differenza tra le due sponde del fiume politico e l'acqua che scorre nel fiume è putrida. beppe e travaglio aiutateci voi
saluti giuseppe

GIUSEPPE TONNINI 23.09.08 09:51| 
 |
Rispondi al commento

mail che ho inviato a sindacati, dipendenti e giornali quando non hanno firmato
parte 1

-------- Messaggio Originale --------
Oggetto: ALITALIA - Un grande Valore Economico da sfruttare e non da "ammortizzare"
Data: Thu, 18 Sep 2008 20:38:56 +0200
Da: me (stefanoprati)
A: info@cgil.it, info@anpac.it, Info@aviaonline.it, segreteria@unionepiloti.it, info@anpav.com
CC: stampacisl@cisl.it, info@uil.it, repubblicawww@repubblica.it, larepubblica@repubblica.it, ufficiostampa2@ugl.it, stampaweb@lastampa.it, info@partitodemocratico.it, info@italiadeivalori.it


Avete fatto bene.
Mio padre, ora in pensione, lavorava in ALITALIA già da anni quando io
sono nato 42 anni fa.
Era un "gioiello" riconosciuto a livello internazionale, sicuramente tra
le 5 migliori compagnie mondiali.
Era una impresa RICCA e generava ottimi profitti.
Profitti e benessere per tutti, noi compresi. Quindi eterna gratitudine.
Ma nessun sentimentalismo. Qui si tratta di affari e di profitti.
Di questo dovete parlare. Su questo dovete puntare e nessuna paura per
"scenari" drammatici.
Il settore non è per niente in crisi, anzi, e in ALITALIA di valore, di
assett,
di contenuti, di professionalità ce ne è da vendere.
Ma niente svendite, anzi niente vendite. Dovete solo togliervi da mezzo
la "disgraziata"
collusione con la cattiva politica degli ultimi 18 anni. Cose che tutti
i dipendenti di ALITALIA sanno bene.
E allora che aspettate, unitevi e prendete voi il controllo di questo
grande valore economico che è ancora ALITALIA
prima che veramente sia "distrutta" in modo definitivo.
Trovate un sistema, usate i vostri TFR, mettete in vendite le quote al
"dettaglio", fate una colletta, una cooperativa, inventatevi qualcosa
al di fuori dagli "affareschi" soliti metodi della finanza italiana,
guardate fuori, gestite voi il vostro valore e rifate profitti.

Stefano Prati 22.09.08 19:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Beh, questa volta non sono d'accordo con Beppe. Perchè fare finire in mezzo ad una strada tantissimi dipendenti che sono soltanto le vittime insieme a noi contribuenti di questo infame sistema chiamato Italia? Perchè devono pagare loro la nostra incapacità di far processare i colpevoli prima che fallisca l'azienda? E sempre ammesso che i colpevoli paghino le loro malefatte, chi paga il mutuo o l'affitto delle migliaia di persone a spasso? Chi gli mantiene i figli? Andiamoci piano con le vite degli altri!!! A questo punto se uno dei tanti licenziati a causa di questi ignobili amministratori prende una pistola e spara in testa ad un politico di merda, non ce ne dobbiamo stupire nè condannarne il gesto.

R. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 22.09.08 15:11| 
 |
Rispondi al commento

SCHIFO E VERGOGNA
Non mi viene altro da aggiungere per questa compagnia di ladri e sanguisughe.
Purtroppo al governo ci sono altri ladri quindi non vedo la soluzione se non quella di svendere al miglior offerente.
Un'altra pagina vergognosa di questo paese di merda, che affonda nella sua merda......

andrea rossi 22.09.08 11:26| 
 |
Rispondi al commento

Se Alitalia fallisce Colanninno e Tronchetti non realizzeranno un'altra truffa. I suoi dipendenti si prenderanno qualche anno (sembra sei o sette) di mobilità al 90% del monte stipendi. Bene? No, perchè li dovremmo comunque pagare, ma almeno tra sette anni ce li saremo tolti dalle palle, mentre se vive continueremo a finanziarli.

Libri in tribunale 21.09.08 15:11| 
 |
Rispondi al commento

Spero che Alitalia fallisca anche perchè il cittadino italiano pagherà comunque. Se dovesse fallire liquiderà la mobilità ai lavoratori, se dovesse vivere grazie all'ossigeno controllato somministrato da CAI, sul cittadino graverebbero subito i debiti. A quel punto Tronchetti, Ligresti, Benetton ecc ecc prenderanno il core dell'azienda, ciò che vale, lo smantellerano socialmente e lo venderanno a pezzi in un breve lasso di tempo a qualche compagnia estera. Sostanza: Alitalia pulita dai debiti per i mercatisti, noi paghiamo il consolidato. Comunque vada, loro continueranno a scoreggiare nella seta, mentre noi a pagare. Nella terra di emzzo il lavoratore... che così male secondo me non sta (eccetto qualche categoria). A tutto ciò si aggiungono corporazioni sindacali indicibili, con privilegi che un lavoratore comune dovrebbe vivere, lavorare e reincarnarsi almeno cinque volte prima di avvicinarsi a simili benefici. Alitalia cosi com'è, trattasi di un carrozzone clientelare da abbattere. Infine vorrei vedere tutti quei dipendenti (temo una nutrissima parte) assunti con metodi di stampo italioti (calci nel culo), starsene a casa, studiare per fare i concorsi (quelli veri), andare a sudare in mezzo alla terra e ai pomodori, firmare contratti da sei mesi o 10 giorni (vedere ADECCO). A quel punto se staranno meglio (ne dubito fortemente), saranno ancora più fieri dei loro cori idioti da vertenza finta.

Luca Tittoni 21.09.08 14:49| 
 |
Rispondi al commento


Sindacalista: persona priva di qualsiasi capacità gestionale e/o imprenditoriale.

Tiziano M. Commentatore certificato 21.09.08 11:55| 
 |
Rispondi al commento

ciao Beppe ed a tutti coloro che leggono,
su Alitalia francamente mi e' difficile capire cosa e' successo visto che sino a qualche anno fa non se ne era mai sentito parlare (fatto salvo le sistematiche comunicazioni di scioperi vari per ricriminazioni sindacali di varia sorta alle quali siamo purtroppo cosi' assuefatti da non impegnare nemmeno i giornali al di fuori del breve trafiletto-dovere di cronaca e lo sconforto ovviamente di quei inermi utenti che rimangono a terra...a pagare il fio). Oggi pero' prevedere cosa succedera' sembra piu' semplice e scontato. Alla moritura azienda, a prescindere dall'esito della cordata di salvataggio del Club Alpino Industriali, verra', nella piu' verosimile delle ipotesi, indotto un coma controllato. L'ossigeno come al solito succhiato dai polmoni del fesso contribuente. Ma dico io...pagare per pagare...perche' non comprarcela direttamente? Almeno ne controlliamo la spesa. Perche' non lanciare sul blog un sondaggio di capacita' per un'autofinanziamento(personalmente 100 Euro sono una quota sostenibile all'eventuale iniziativa) e penso che in questo momento in italia (triste a dirlo) tu sia l'unica persona credibile capace di movimentare qualche milione di persone e di individuare le persone qualificate a sostenere un'impresa simile.in prima battuta quando ci ho pensato mi son detto ...ma no e' assurdo...sicuramente irrealizzabile. Ma poi mi son detto anche...perche' no??..comunque finira' questa storia APRIREMO COME SEMPRE I NOSTRI MAGRI PORTAFOGLI. ma qua sul blog siamo tanti...forse tantissimi...di certo una forza... e di sicuro e' un bel godere per tutti noi immaginare la schiera dei potenti tremare ammutolita con tutto il resto del mondo che guarda e plaude. Mi piacerebbe sapere che ne pensi personalmente e cosa ne pensa chiunque legga l'invito. grazie per l'attenzione. un saluto da franco

franco p., torino Commentatore certificato 21.09.08 03:26| 
 |
Rispondi al commento

L’AFFARE DEI DUE MILLENNI
Il 19 giugno 1996 fu siglato da CGIL CISL UIL UGL sindacati professionali di piloti e assistenti di volo, ANPAC E ANPAV, un accordo con l’Alitalia.
L’accordo rappresentava l’atto di condivisione da parte dei sindacati del piano di risanamento che avrebbe dovuto tirare fuori l’Alitalia dalla crisi economica e gestionale in cui versava da anni.
Alitalia ricevette dallo stato 3000 miliardi di lire di cui 520 miliardi di lire ( il 20% del capitale sociale di Alitalia) furono utilizzati per attribuire gratuitamente azioni ai dipendenti quale compenso per i sacrifici salariali, normativi e i tagli occupazionali sostenuti dai lavoratori.
Le azioni dal valore nominale di lire 1.000 avevano un vincolo per cui non erano vendibili per tre anni.
EFFETTO
Le azioni regalate ai dipendenti Alitalia nel giro di pochi mesi aumentarono di valore fino a raggiungere il record di lire 7.400 l’una. A questo punto è entrato in gioco l’interesse speculativo sostenuto dalle convenzioni stipulate con le banche che consentivano ai dipendenti azionisti di accedere a prestiti o fidi dati in cambio delle garanzie fornite dal deposito azionario .
IL MECCANISMO
Un dipendente Alitalia che aveva avute regalate 50.000 azioni dal valore nominale di 1.000 lire aveva un controvalore di oltre 7 volte ,quindi superiore a 350.000.000 di lire ma disdetta non poteva realizzare perchè c’era il vincolo di non vendibilità per tre anni. Poteva tuttavia con un finanziamento marginale circa 35.000.000 di lire acquistare un prodotto sottostante al titolo Alitalia e assicurarsi l’intero e reale valore di quel momento .Il gioco era fatto :ora bastava aspettare la scadenza e vendere nello stesso momento.......(www.moheta.it cerca "Il minestrone Alitalia")
kisses

Jessica Moh (w.....moheta.it) Commentatore certificato 21.09.08 00:58| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe,

è un po di tempo che seguo il tuo blog e ti faccio i complimenti per il tuo costante impegno nell'assicurare un minimo di informazione/formazione su quanto accade in italia.
Ultimamente nella rete ho cercato moltissimo e di tutti i documenti di informazione circa il nostro beneamato psiconano (che ne combina di cotte e di crude) il documento piu' completo in cui mi sono imbattuto, ormai datato, che collega berlusconi e la mafia (persino Borselino viene citato) è " Quando c'era Silvio - Storia del periodo berlusconiano". Ti allego il link perchè credo che sia importante conoscere bene chi sono i nostri portatori di libertà, una manica di ladri ignoranti i quali non fanno altro che deturpare l'immane patrimonio socio - culturale dei nostri avi. http://www.arcoiris.tv/modules.php?name=Search&testo=berlusconi&tipo=testo&lb=70

un saluto Vincenzo

vincenzo saviello 20.09.08 20:08| 
 |
Rispondi al commento

Lavoro a Fiumicino da 5 anni come "stagionale" o precario. E come me ce ne sono tanti...sicuramente più dei piloti. In tutto questo casino hanno parlato di ogni cosa tranne di che fine facciamo noi che siamo circa 2000. Ne questo nano ne i sindacati hanno mosso un dito o detto una parola su di noi. Diamo il sangue e il culo tutti i santi giorni per far guadagnare miliardi a questi stronzi per poi sentirci dire "DI VOI NON CE NE FREGA NIENTE!!!". Fate schifo! Ora per colpa loro sarò o saremo costretti tutti a cercarci un altro lavoro. C'è gente tra noi che ha 45-50 anni. Non siamo considerati nemmeno personale ne tantomeno persone. L'Alitalia è divisa in due parti. La parte malata che andrà al ministero del tesoro (e quindi andrà a pesare sulle nostre tasse). La parte buona che andrà in mano a questi ladri (guarda i vari Della Valle, De Laurentiis, Benetton ecc). Spacchetteranno la parte buona e la subappalteranno alle loro aziende per guadagnarci di più. Vi ricordo che uno degli azionisti della CAI è un certo Tronchetti Provera. Fra 5 anni quando avranno finito di spolparla bene saremo di nuovo a questo punto. SONO SEMPRE LE STESSE PERSONE...SEMPRE GLI STESSI LADRI. E come me faranno la stessa fine i futuri operai. Meglio fallire che servire queste merde!

Alessandro G. 20.09.08 19:55| 
 |
Rispondi al commento

La vicenda è assurda,chiamate Cimoli e ditegli di rimettere nelle casse Alitalia ciò che si è preso.
Comunque spero che Alitalia fallisca (piloti,hostess,etc...non sono degli operai e proletari,i soldi per starsene a casa in attesa di un nuovo contratto non gli mancano).

christian t. 20.09.08 13:48| 
 |
Rispondi al commento

A quando una Class Action per Alitalia?

Massimo S., Bastia Mondovì Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 20.09.08 08:26| 
 |
Rispondi al commento

Dicono che il governo rappresenta il paese , rappresenta la mentalità italaina , ebbene si , questo governo rappresenta l'italia, un paese di pecore , hanno creduto , credono e crederanno a tutto , per rialzare l'italai ci vuole de filippi con costanzo che a furia di cazzate superflue riescono a dare dei messaggi , del cavoo ma ci riescono , a tutte le pecore dipendenti di alitalia che hanno votato berlusconi ora state a casa magari disoccupati e riflettete su quel voto dato ....................

daniele Bellasio 19.09.08 22:07| 
 |
Rispondi al commento

(...) Nel 2004, mentre già da anni si parlava di portare i libri in tribunale, una variopinta compagnia di 22 persone è volata in Brasile per recuperare un apparecchio ed è tornata dopo aver fatto scalo a Recife, nell'arcipelago di Capo Verde, e da ultimo in Irlanda, forse per prendere un po' d'aria freca. Ad un certo punto, con una trovata degna di Harry Potter, s'era formalmente insediato un comitato di nomi: 36 dipendenti che si lambiccavano il cervello per stabilire come battezzare i nuovi aerei, finchè in cassa c'erano soldi per comprarne (...) Semplicemente geniale è il nuovo sistema retributivo in vigore dal 1 gennaio 2005. Sono rimasti ovviamente lo stipendio base (quattordici mensilità) e l'indennità di volo minimo garantito: 40 ore che uno le faccia o meno. Le 10 voci che componevano la parte variabile della retribuzione di un pilota (compreso il cosiddetto "premio Bin Laden" corrisposto, dopo l'attentato dell'11 settembre a tutti quelli che viaggiano in Medio Oriente e dintorni) sono state sostituite da un'unica indennità di volo GIORNALIERA (per un comandante è pari a 177 euro se è impegnato in un lungo raggio e 164 se vola nel medio, alle quali va sommata la diaria che sono 42 euro per un totale che può arrivare a 219 euro). Indennità che scatta tutta intera anche se il pilota sta alla cloche solo per mezz'ora o semplicemente si trasferisce all'aeroporto da dove prenderà servizio. E perfino se il suo volo viene cancellato dopo che lui ha già raggiunto quello che doveva essere lo scalo d'imbarco (...)(da "L'altra casta. L'inchiesta sul sindacato" di Stefano Liviadotti ediz. Bompiani)

Luciano Colletti G 19.09.08 21:23| 
 |
Rispondi al commento

Sono un pilota alitalia da 10 anni non ho avuto nessuna raccomandazione per entrare subisco 3 esami all'anno per poter continuare a volare se non li supero la seconda volta sono licenziato,2 visite mediche all'anno e se mi cala la vista sono licenziato.faccio vooli di 13 ore 24 di sosta e poi di nuovo sul pezzo per tornare a casa dove mia figlia vuole un padre che per 2 giorni a stento riesce a stare sveglio con lei.a bordo ci danno dei panini da mangiare che non darei all'indiano che per strada a delhi mi chiede l'elemosina.
certo non posso dire di guadagnare poco ma per arrivare a fare quello che faccio ho dovuto studiare come un medico con la differenza che lui una volta medico non lo esaminano piu
prima di sputare sentenze collegate il cervello o magari informatevi

stefano pippo 19.09.08 21:02| 
 |
Rispondi al commento

il giorno che fallirà ALITALIA e spero prestissimo, sarà il vero primo giorno di riscossa di quella parte d'ITALIA onesta che è sempre stata presa per il CULO da TUTTI i PARTITI e dai SINDACATI.
WWWWWWWWWWWiva !!!!!!!!!!!!!!!!! il FALLIMENTO DI ALITALIA

BENIAMINO Z. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 19.09.08 17:21| 
 |
Rispondi al commento

Volevo soltanto dire che mi piacerebbe vedere fallire l'alitalia, per far capire a tutti i dipendenti che fino ad oggi sono stati dei privilegiati e che hanno beneficiato di aiuti che altre aziende private neanche possono lontanamente immaginare. Cosa succederebbe se l'azienda privata per cui lavoro rischiasse il fallimento ? Non ci sarebbe tutto questo casino che c'è per alitalia, dovrebbe solo chiudere e io mi troverei senza lavoro. L'alitalia rispecchia lo stato di aiuto politico/sociale che c'è in Italia, è quanto di piu marcio ci siamo portati dietro negli anni e c'è ancora chi fa finta di niente ... Vorrei dire ai sindacati che non hanno aderito al contratto : perchè non la comprate voi la società ? cosi potreste fare come meglio vi pare ! Ma andate a lavorare e ritornate sulla terra, i privilegi sono finiti.

Luca B 19.09.08 17:15| 
 |
Rispondi al commento

sono un tecnico della manutenzione alitalia, con quasi 10 anni di anzianità e che guadagna 1350 € al mese lavorando h24 (ossia facendo i turni anche la notte) e 7 giorni su 7... altro che PRIVILEGI!!! comunque vorrei dire che questa operazione "fenice" è una delle più grandi truffe fatte in italia negli ultimi 10 anni. questi 16 im"prenditori" (di cui almeno la metà in altri paesi starebbero in galera)acquisteranno 2 compagnie aeree ad un prezzo ridicolo (400mln di €)calcolando che solo alitalia ha un fatturato annuo di circa 4,8 MILIARDI di € e che solo gli slot (ossia ale rotte) valgono circa 700 mln di euro... vogliono mandare via circa 10000 (DIECIMILA)persone, poichè tra l'alitalia che 18500 dipendenti e l'air one che ne ha circa 3000, nella nuova società ne rimarranno solo 12000. i politici parlano di sprechi quando sono loro stessi gli artefici del disastro alitalia... un politico che ultimamente parla un pò troppo e che dovrebbe stare zitto è il ministro Scajola uno che si è fatto aprire una tratta Roma - Albenga solo per lui poichè abita vicino ad Albenga... noi dipendenti non vogliamo il piano fenice poichè è stata fatta appositamente per far rientrare dei suoi soldi Banca Intesa che ha dei crediti altissimi verso air one e che solo tramite la fusione con alitalia poteva rientrare dei suoi soldi visto che air one e alitalia scaricheranno i debiti sui cittadini italiani e loro si prenderanno queste due compagnie ad un prezzo ridicolo ripulite dai debiti e da 10000 licenziamenti e le rivenderanno fra qualche anno a qualche grande compagnia europea guadagnandone 3 o 4 volte tanto e noi lavoratori tra 2 o 3 anni staremo di nuovo in questa situazione!!!

m.m. 19.09.08 17:06| 
 |
Rispondi al commento

sindacato=rovina nazionale

fabrizio m., civitavecchia Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 19.09.08 16:13| 
 |
Rispondi al commento

LUFTHANSA: Alitalia, con il cospicuo debito che ha, non e' gestibile per nessuna compagnia aerea. Prima avrebbe bisogno di una profonda e seria ristrutturazione ed e' per questo motivo che Lufthansa non ha fatto un'offerta di acquisto per Alitalia durante l'ultimo anno.

michele martelli, Bologna Commentatore certificato 19.09.08 16:03| 
 |
Rispondi al commento

E' la prima volta che scrivo nel blog anche se sono una fedelissima da tempo. Io sono siciliana e ho fatto del silenzio (non l'omerta), tanto osannato dai nostri migliori scrittore, una virtu e un esempio. Sono andata via dall'italia e dalla sicilia per scelta, pero scegliere di non fare parte dello schivo che ho visto per 18 anni nella mia terra. Adesso mi trovo nelle filippine e l'inico contatto che ho con l'italia e' il blog.
Oggi, dopo tanto tempo, vedere gli italiani uniti, combattenti, fieri mi ha fatto piangere, mi ha fatto ricordare le mie radici, chi siamo se vogliamo. Io...ho perso la speranza..pero...

Noemi C., Trapani Commentatore certificato 19.09.08 15:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

DOVE SONO LE COMPAGNIE ESTERE?
Di Pietro e Travaglio avevano dato per scontato l'affacciarsi di compagnie estere. Ma dove sono queste compagnie???
Spiace dirlo, hanno pestato una me**a. Così come tutti quesi dipendenti che hanno festeggiato nell'attesa del salvatore.

michele martelli, Bologna Commentatore certificato 19.09.08 15:52| 
 |
Rispondi al commento

il cazzo lo metti in culo a chi ti pare, comunque io sono un dip az e ho provato a manifestare, in cambio mi sono fatto parecchi mesi di volo di notte e sulla busta paga mensile mancano migliaia di euro. in questo paese se tutti fossero faciloni come te non andremo da nessuna parte. Non so ke lavoro fai ma vorrei vedere te lavorare venti gg e vedere in busta paga solo 14. Allora che mi dici adesso stronzo.

dip az 19.09.08 15:00| 
 |
Rispondi al commento

quando e' saltato l'accordo col cai ho gioito anch'io. non sono dipendente alitalia, non ho neanche mai volato con alitalia perche' e' cara, fondamentalmente a me, di alitalia, non me ne frega niente. mi frega, pero', dello stato attuale dei fatti; mi frega che migliaia di dipendenti vengano presi chi per le palle, chi per le tette per fargli firmare un accordo del quale sono in disaccordo; mi frega di alitalia perche' e' lo specchio dell'italia, proprio come dice beppe grillo e se salta alitalia salta tutto il carrozzone, perche' il presidente del consiglio era cosi' sicuro della cordata italiana, che ora la stessa gli si rivoltera' contro e forse qualcuno iniziera' a dubitare delle serie ed oneste intenzioni di chi ci vuole governare. la cosa che piu' mi allarma, pero', e' che tolto di mezzo questo governo, chi andra' al posto suo? io sarei di sinistra ma questa sottospecie di sinistra non la condivido. inutile scrivere sui manifesti che la destra sta affondando il paese, non c'entra piu' niente ne' destra, ne' sinistra, troverei piu' sensato scrivere che questo governo sta affondando il paese e ci metterei pure le motivazioni perche' altrimenti la gente continuera' a pensare che berlusconi salva il mondo e il pd lo critica e basta, inconsapevole, povera gente, del danno che sta perpetrando all'italia. sara' dura, penso. soprattutto perche' manca la valida alternativa.
e temo, ahime', che mai ci sara'...in fondo, pensiamoci, chi e' che per un po' di soldi, non ci penserebbe un minuto ad affondare chi non conosce...

patrizia mancini 19.09.08 14:57| 
 |
Rispondi al commento

l'ultima volta che ho preso un aereo alitalia mi sono girate le p... 80 passeggeri e 15 membri dell'equipaggio che festosi andavano in germania senza pagare per farsi le vacanze dagli amici,i miei genitori invece hanno girato il mondo e tutte le volte c'erano sempre persone dell'alitalia che vantavano business class gratis e alberghi di extra lusso tutto rigorosamente gratis,avevano anche da dire che il loro lavoro era stancante,ma se quando l'aereo decolla mettono il pilota automatico e poi dormono!poi le hostess una piu'bisbetica dell'altra forse perche' sono leggerissimamente bruttine e scartate dalle altre compagnie quindi alle poverine era rimasta l'alitalia ma che fallisca veramente almeno delle braccia in piu' per raccogliere le patate

giorgio f. 19.09.08 13:34| 
 |
Rispondi al commento

Come si puo dare una società (ALITALIA) nelle mani di almeno due sciacalli (Tronchetti Provera e Colaninno) dopo che hanno distrutto la più grande azienda di telefonia italiana. (secondo me noi siamo tropo mascochisti !! ITALIANO SVEGLIAMOCI DAL SONNO E MANDIAMOLI TUTTI A CASA A FARE I DOMESTICI PER € 800 AL MESE SENZA CONTRIBUITI.

Pasquale Paolone 19.09.08 13:29| 
 |
Rispondi al commento

non ho notato nel dibattito una piccola precisazione sulla cordata di imprenditori che vorrebbe rilevare l'Alitalia.
stanno acuistando a 300 milioni qualcosa che vale 4 (quattro) miliardi.
se solo si pensa a quanto vale un aereo come il B777, valutabile intorno ai centoventimilioni cui vanno aggiunti tutti gli altri assets non ci vuole una scienza a capire che questo è il colpo del secolo.
il commissario fantozzi potrebbe cogliere la palla al balzo e cominciare a disdire tutti i contratti con i fornitori che permettono all'Alitalia di pagare tre ciò che costa uno.
spero solo che Fantozzi sia della stessa pasta di Bondi.
un saluto, Antonio

antonio chialastri, Roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 19.09.08 12:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Penso che il ritiro CAI sia un ennesimo bluff.
Secondo me, vuoi per l'eccessiva esposizione del Berlusca-DUX in questa vicenda, vuoi perchè la Banda Bassotti approverà di moderare le prospettive del furto, vuoi perchè la sinistra si troverà a poter incassare laute contropartite in sede istituzionale, ritengo che la truffa infine andrà in porto.
Trionfalismi e disinformazione esalteranno ed annacqueranno le menti degli innamorati rincoglioniti che costituiscono la maggioranza degli italiani d'oggi.
Cantava Franco Battiato ..... Povera Italia ..... forse presagendo anche il futuro!

Toti C. 19.09.08 12:03| 
 |
Rispondi al commento

Spero solo che prossimamente i dipendenti Alitalia (SE SI CHIAMERà ANCORA COSì) siano più rispettosi verso i passeggeri normali ed più educati.

giulia zanata Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 19.09.08 10:54| 
 |
Rispondi al commento

Non so se è una notizia vera, ma un amico pilota mi ha detto: " A noi spettanto 7 anni di stipendio da contratto anche se non lavoriamo ed in caso di fallimento" .... e il suo stipendio è di 8.000 Euro al mese !!!! ..... Beati loro ...

Bautista luigi 19.09.08 10:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

secondo me partiti e sindacati hanno voluto questo fallimento : ancora una volta bancarotta fraudolenta ma da parte dello stato, con la sicurezza di non vernire perseguiti perchè prima le prime tre cariche dello stato si sono munite di apposita legge di immunità parlamentare immunizzando a cascata tutti i partiti e i sindacati.
e a prenderlo nel deretano saremo come sempre solo e soltanto noi italiani.

Aldo Martello 19.09.08 10:41| 
 |
Rispondi al commento

Se i dipendenti Alitalia avessero accettato questo contratto capresto, sarebbe stata la fine di tutti i dipendenti e a tutti i livelli, sia pubblici che privati ( quest'ultimi già sono un pò schiavi dei padroni). Quello che non riesco a capire, è come mai alcuni sindacati, chiaramente contro i loro iscritti abbiano potuto dare il loro consenso a questo contratto capestro. Sono anche loro organici a questo governo disastroso che porterà l'Italia sull'orlo della guerra civile. Bene ha fatto la CGIL ed i sindacati autonomi a non firmare, che succederà ora? Tutti a casa? Cazzi del governo del nulla e degli annunci,spero che qualcuno vada in galera.

Sebastiano O. Commentatore certificato 19.09.08 10:36| 
 |
Rispondi al commento

Repubblica.it ha fatto un sondaggio riguardo la responsabilita’ della crisi Alitalia dando 7 possibilita’ di scelta ai lettori: com’era ovvio che fosse, data la posizione del giornale, la maggioranza da’ la colpa al Governo Berlusconi mentre una minimissima parte dice che e’ colpa del governo Prodi.
Mentre mi complimento con la massa di ignoranti caproni disposta a gettare fango a Berlusconi anche quando il problema e’ vecchio almeno di 15 anni prima di Berlusconi, alla domanda “di chi e’ la colpa ?” io sinceramente avrei aggiunto un’ottava scelta: “Dei dirigenti Alitalia e della classe politica che da quarant’anni a questa parte hanno utilizzato la compagnia di bandiera come un grosso pentolone dove riversare raccomandati (figli di papa’ e compagne di letto di qualche dirigente o politico) contando sulle risorse del Paese (aumentando quindi il debito pubblico) con lo scopo di gonfiare il proprio portafoglio mantenendo totale indifferenza verso miglioramento della qualita’, capacita’ produttiva, taglio esuberi e concorrenza.
Alitalia deve fallireeee !!!!! I vari piloti, steward, hostess, ecc.. che sono in esubero, si arrangino come fanno tutti quanti in questo mondo quando le cose non vanno bene.
Basta alla raccomandazioneeee e protezionismoooo !!! Alitalia deve vivere con farina del proprio sacco e non con il culo degli Italianiiii !!! Se altri soldi servono per tenerla su, prendeteli dalle tasche di politici, amministratori alitalia e magari anche qualche sindacalista.

cekipa cekipa 19.09.08 10:28| 
 |
Rispondi al commento

Ma ad uno che bluffa continuamente come Berlusca Mastrolindo come si fa a dare credito?
E' una vita che sto' psico nano turlupina il prossimo.
A randellate sonore( pernacchioni) bisogna prenderlo e anche gli altri affiliati di quel quartierone dei furbacchioni che è lo pseudo partito delle libertà ( di chi, delle loro? ).
Perchè non andiamo tutti ad Arcore e gliele cantiamo un pò?

oreste attisani 19.09.08 08:34| 
 |
Rispondi al commento

Fallimento Alitalia: muoia Sansone con tutti i filistei!!
Sapevo che Berlusconi bleffava in campagna elettorale ma visto che l'accordo con Air France era sfumato confesso che mi dispiaceva che sparisse la nostra linea di bandiera e speravo comunque in una soluzione. Ma se davvero il fallimento porterà a far pagare chi ha permesso questo disastro, allora sono con Beppe e .... muoia Sansone con tutti i filistei!!
Rita F.

Rita M., Milano Commentatore certificato 19.09.08 00:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

##### ANARCAZIONE SOCIALE #####

Anarcazione Sociale chiede ai cittadini italiani di Scioperare per un mese intero dal proprio posto di lavoro o dalla propria attività per:
1) Mandare a casa questo agglomerato di parlamentari con la certezza che MAI PIU' si ripresenteranno.
2) Lo scioglimento di tutti i Partiti Politici e di tutti i loro esponenti di classe dirigenziale
3) Ottenere un Governo Tecnico gestito dai Magistrati e da Economisti capaci, seri, e non indagati.
4) Bloccare l'uso di qualsiasi mezzo di trasporto a combustione per far crollare il prezzo della Benzina.

Se ci diamo una martellata nelle palle farà più male a loro che a noi.
Non possiamo cambiare il sistema con queste regole.
Anziché trovarci in piazza a ridere delle battute sarcastiche di Beppe Grillo, troviamoci ogni giorno a scioperare.
Basta coi Nomi e Cognomi da denunciare, tanto non saranno mai arrestati.
Paralizziamo il Sistema con una azione anarchica.
Creiamo un CAOS da cui ripartire per un ordine nuovo sociale, democratico, e repubblicano: ma sopratutto onesto.
La Costituzione Italiana è stata stralciata fin dalla sua approvazione dell'Aassemblea Costituente del 27 dicembre 1947.

Gianluca Fazioli
sciacallo_1968@tiscali.it

Gianluca Fazioli (anarcazionesociale), bologna Commentatore certificato 19.09.08 00:36| 
 |
Rispondi al commento

##### ANARCAZIONE SOCIALE #####

Re: Alitalia oggi, Alitalia domani

Da anni oramai il fenomeno definito "Crisi Alitalia" ci perseguita nelle case, e in alcuni casi ci rende angosciosi. Onestamente a me ha già fracassato le scatole. Sono già al punto di sostenere "Fallisca, e non rompa più le palle !!!".
Ora, ciò che mi ha fatto riflettere fin tanto che non ho trovato la risposta più semplice e più logica era il perché tutti i politici prodiani e berlusconiani si dannassero l'anima a volerla salvare in un modo o nell'altro. Senso Civico ? ahahahahahahahah Patrittismo ? ahahahahahaha
Poi ho capito: se fallisce, anche una buona fetta del loro capitale investito salta per aria. Hanno speculato su Cirio, Parmalat e Telecom, e adesso sono alla frutta. Dopo l'Alitalia non c'è altra forma d speculazione su cui rubare soldi. Forse il mercato azionario del calcio con Juventus, Lazio e Roma, ma dubito fortemente che ciò possa accadere.
Alitalia S.p.A. riguarda da vicino tutti qui piccoli risparmiatori che a loro insaputa ci hanno investito i soldi.
Mi spiego meglio:
Se io sono una Banca e vado dal signor Mario Rossi e gli propongo una forma di investimento tipo la classica integrazione pensionistica, dove egli ogni mese mi versa 100 euro. Fra 15 anni io dovrò restituirglieli supponiamo 225 al mese.
Nel frattempo li investo i suoi soldi, chiamo Beppe Grillo, il quale chiama da nicola Travaglio, il quale li investe chessò... magari all'Alitalia S.p.A.; e tutti ci dobbiamo guadagnare.
Faccio così semplicemente perché non è che io moltiplichi il pane i pesci e i soldi.
Ecco che dunque Mario Rossi crede di aver investito i soldi da me, che sono la sua Banca, ma in realtà "magari" sono tutti investiti nell'Alitalia S.p.A.
Io sono convinto che se Alitalia S.p.A. fallisce il problema più grosso non sarà i dipendenti che rimaranno senza lavoro, ma i piccoli risparmiatori che rimarrano inculati ancora una volta. Tanti.

Gianluca Fazioli
sciacallo_1968@tiscali.it

Gianluca Fazioli (anarcazionesociale), bologna Commentatore certificato 19.09.08 00:16| 
 |
Rispondi al commento

Questa volta sento forte il
desiderio di stare vicino e stringere la mano atutti i dipendenti
alitalia...hanno fatto un piacere a tutti!sapete perche'?perche' non hanno
venduto la loro pelle...il loro caso domani poteva essere il nostro...e
quindi poteva essere un gravissimo precedente!!!sono rimasto anche
meravigliato dai sindacati che non hanno firmato...sono 50 anni che i
sindacati vendono i lavoratori...sara il segno di un cambiamento...???me lo
auguro di cuore!!!!!ciao"

Alessio Dringoli 18.09.08 21:18| 
 |
Rispondi al commento

Quello che non funziona se si può si ripara, altrimenti si rottama. Mi sembra abbastanza lineare, ma qualcuno nelle nostre istituzioni non riesce proprio a comprenderlo... Se continua così ma sa che vado in Svizzera!

Simone Tarabini, Morbegno Commentatore certificato 18.09.08 20:48| 
 |
Rispondi al commento

Qualche giorno fa il ministro Tremonti ha avuto il debole coraggio di dire che bisogna colpire l'evasione fiscale. Ma che bella trovata da parte di chi appena giunto al ministero ha varato il provvedimento d'eliminazione della tracciabilita' degli onorari dei liberi professionisti. Era uno strumento efficace di contrasto all'evasione e al riciclaggio introdotto dal governo Prodi. Il messaggio non poteva essere piu' chiaro di cosi': continuate che noi vi proteggiamo. Evidentemente l'Italia aveva vera urgenza di un simile indecente provvedimento, dal momento che e' sotto gli occhi di tutti la ricchezza che il popolo italiano gode. E adesso ci viene a dire che bisogna colpire l'evasione fiscale, ma evidentemente, non dei propri elettori e amici.

regina effe Commentatore certificato 18.09.08 20:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

In campagna elettorale "qualcuno" aveva detto e spergiurato che in caso di necessità anche i suoi figli avrebbero fatto la loro parte. Bene, dove sono adesso? e perchè di quelle dichiarazioni non c'è traccia da nessuna parte?

Luigi Borla 18.09.08 19:45| 
 |
Rispondi al commento

Sei contento Cimoli? Finalmente si e' svelata la tua grande capacita' imprenditoriale.

elia rizzuti 18.09.08 19:41| 
 |
Rispondi al commento

1) la ritirino i piloti , gli assistenti di volo e il personale di terra insieme ai sindacati l'alitalia... così ci fanno vedere come sanno far funzionare le cose...

2) NIENTE CASSA INTEGRAZIONE!!!! A CASA A FARE LA FAME!!! CENTINAIA DI LAVORATORI RISCHIANO IL POSTO, PERCHE' LE AZIENDE EMIGRANO AD EST ED IN CINA!!!, SOLO QUELLI DI ALITALIA DEVONO ESSERE TUTELATI???

3) con i soldini raccolti nel v-day... anche beppe potrebbe ritirare qualche quota....

SALUTE A TUTTI

andrea giupponi 18.09.08 19:35| 
 |
Rispondi al commento

Finalmente i lavoratori hanno fatto sentire la loro voce! La varie caste, sindacali,politiche,parentali e amicali hanno perso, in questo contesto,il loro potere......spero sia l'inizio di una maggiore consapevolezza collettiva.....
VIVA I DIPENDENTI ALITALIA!!!!!!!!!!!!!!!!!

Antonietta Scanu 18.09.08 19:26| 
 |
Rispondi al commento

ATTENZIONE ALITALIA NON FALLISCE A CAUSA DEL FATTO CHE LA CAI ABBIA RITIRATO LA PROPRIA OFFERTA. QUESTO E' UNO SPAURACCHIO ARTATAMENTE PUBBLICIZZATO MA CHE NON HA UN FONDAMENTO GIURIDICO
INVECE IL COMMISSARIO FANTOZZI DEVE ATTIVARE LE PROCEDEURE LEGALI DEL CASO PER PREDISPORRE UNA ASTA PUBBLICA PER LA VENDITA DELLA COMPAGNIA (NON SI COMPRENDE PERCHE' FINO AD ORA NON LO ABBIA FATTO) CON LA PRECAUSZIONE DI ORGANIZZARE LE RISORSE NECESSARIE PER CONTINUARE A FAR OPERARE LA COMPAGNIA (ACQUISTO CARBURANTE IN PRIMIS) SENZA DETERMINARE UN DANNOSO DEPREZZAMENTO DEL PATRIMONIO SOCIALE.

Pier Luigi Corradi 18.09.08 19:18| 
 |
Rispondi al commento

l'alitalia e' dei lavoratori , pertanto come tale in vece di cordate che la dassero a loro .
come gramsci con la fiat .oggi i lavoratori dovrebbero occupare l'alitalia ed in nome del proletariato gestirla loro , e costituire dei soviet , allora cosi si riuscira' ad avere una vera compagnia aerea italiana e anche efficente .
oggi stiamo assistendo alle contradizione del capitalismo e dobbiamo avere anche timore di una piccola guerra da parte degli usa che sono in mezzo la cacca con la loro economia.

pisapia stefano 18.09.08 19:09| 
 |
Rispondi al commento

Buon Giorno,

Anche se fuori il tempo non è bellissimo , oggi credo sia una giornata memorabile , GLI UOMINI E DONNE DI ALITALIA hanno vinto la loro battaglia + grande , finalmente si è capito chiaramente che questa gente (CAI e prima di "cai" tutti quelli che hanno avuto responsabilità politiche e manageriali all'interno di Alitalia , vedi ad esempio tal Sig. CImm--olli) di questa grande azienda pubblica fatta di UOMINI e DONNE volevano solo "arraffare" come x TELECOM alcuni anni fà , infischiandosene delle famiglie e degli ITALIANI/TA' !!!!!!!!!!!!!!......PERCHE' NON REGALATE ALITALIA AI SUOI DIPENDENTI!!! Invece di regalarla a questi BANDITI ????...meditate gente , meditate....forse si prendono 2 piccioni con una fava!

Vincenzo Gardenal 18.09.08 19:06| 
 |
Rispondi al commento

Evviva!!!! Alitalia fallisce!!!:-)

Francesco B. Commentatore certificato 18.09.08 18:47| 
 |
Rispondi al commento

TROPPI MANGIAPANE A TRADIMENTO DAI POLITICI AI SINDACATI VISTO CHE SE NE FOTTONO DI REFERENDUM E CAZZATE VARIE COSTITUZIONALI PREVISTI DALLA NOSTRA REPUBBLICA.....
DOBBIAMO FARE PIAZZA PULITA IN ALTRI MODI ....
DICHIARANO GUERRA è GUERRA SIA!

LA MATTINA ANGELO 18.09.08 18:32| 
 |
Rispondi al commento

@@ AnSia newSSSS @@

(( Patti chiari:Alitalia e aliRaglia ))

La aliRaglia,in breve Cai(Compagnia aerea italiana-mai nata-),ha rifiutato la controproposta dei sindacati.

Oggetto principale della controproposta era la ricerca di una revisione della struttura retributiva tale da consentire l'invarianza delle condizioni retributive in presenza di un aumento contrattato della produttività.

Altro punto fermo posto dai sindacati era la richiesta secondo la quale la discussione sugli esuberi di personale avvenisse una volta raggiunto un accordo complessivo.
##
I Badroni (alcuni dei quali vennero definiti da D'Alema:"capitani coraggiosi") hanno detto NO!
Ribadendo con sprezzo e con disprezzo:"O mangiate la nostra minestra o saltate dalla finestra".
#

E' stata,dunque,avviata la cassa integrazione straordinaria per i dipendenti legati direttamente o indirettamente all'utilizzo dei 34 aerei già messi a terra.
La cassa integrazione riguarderà 831 piloti per 12 giorni al mese,1.383 assistenti di volo per 10 giorni al mese e 2.072 dipendenti di terra per 6 giorni al mese.
#

Nota di cronaca "vera".
Fra i cartelli di protesta che hanno accolto Colaninno (quello con due N dopo la i) ho trovato interessante questo:"Meglio falliti che in mano ai banditi".

Cartello dedicato,non solo a Colaninno (quello con due N dopo la i) ma anche a berlusKazz che,dopo aver detto che trattasi di vero dramma,ha già accusato la CGIL e il sindacato dei piloti.
##

Si è ben guardato dall'accusare se stesso che,per motivi elettorali,fece "affondare" l'accordo del governo Prodi con Air France.
Cam (L'inviato che non volerà mai con la linea aerea vaticana)

P.s.
La "poliziotta" Vezzali concorda con berlusKazz e chiede la "detassazioni dei premi olimpici".In cambio sì lascierà "toccare".Poi inginocchiandosi,
mormorerà,come quel personaggio di felliniana memoria:"Gradisca".

Camillo Sesmoulin Commentatore certificato 18.09.08 18:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

SONO CONTENTO CHE LA CAI SI SIA VOLATILIZZATA
IL RAGGRUPPAMENTO NON ERA AFFIDABILE E LA SPECULAZIONE ERA PIù CHE PALESE
SONO CONTENTO CHE I PILOTI ED IL PERONALE ALITALIA SI SIANO OPPOSTI CON QUESTA FORZA ALLA SVENDITA DEL NOSTRO PATRIMONIO AI SOLITI NOTI
ORA GLI ITALIANI DEVONO ESSERE SOLIDALI ED AIUTARE IL PERSONALE ALITALIA A RIMETTERE IN PIEDI LA COMPAGNIA NELL'INTERESSE COLLETTIVO

Pier Luigi Corradi 18.09.08 18:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

I piloti Alitalia potrebbero costituire una cooperativa (sul tipo di quelle dei taxisti) Presidente onorario il sig.Epifani

avanti cagoia 18.09.08 17:10| 
 |
Rispondi al commento

Alla fine la CAI si è ritirata...nulla di strano, la loro iniziativa speculativa comunque andrà a buon fine: lo psiconano dovrà tenere conto degli sforzi compiuti dai 16 cavalieri della italianità, e per questo prevedere laute ricompense!
Proviamo a diventare un paese serio.... gli autori di questo tentativo di truffa si dimettano una buona volta, almeno il ministro Matteoli e Sacconi...meglio ancora il presidente del consiglio! E se loro non volessero farlo di loro spontanea volontà, perchè si sa che la dignità difetta in loro, ...beh invitiamoli noi a farlo....Ricordo quella famosa cartolina che Beppe Grillo ci chiese anni or sono di inviare alla telecom per i numeri speciali...non sarebbe il caso di inviare un cubitale VERGOGNA! DIMETTETEVI! a Palazzo Chigi? che ne pensate? Salve a tutti.

Giacomo Pascotto, Pramaggiore Commentatore certificato 18.09.08 16:51| 
 |
Rispondi al commento

Nessun dorma! Nessun dorma! Tu pure, o Principessa,nella tua fredda stanza guardi le stelle che tremano d'amore e di speranza...
Ma il mio mistero è chiuso in me,
il nome mio nessun saprà!
No, no, sulla tua bocca lo dirò,
quando la luce splenderà!
Ed il mio bacio scioglierà il silenzio
che ti fa mia.

Voci di donne
Il nome suo nessun saprà...
E noi dovrem, ahimè, morir, morir!

Dilegua, o notte! Tramontate, stelle!
Tramontate, stelle! All'alba vincerò!

VINCERO', VINCEEEEEROOOOOOOOOO' !!!!!


Kasap Aia, Eridu Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 18.09.08 14:44| 
 |
Rispondi al commento

Bene la società dei "Magnaccioni" è riuscita abilmente nell'intento ha portato al traguardo lo sfacelo dell'Alitalia.
A quando il prossimo banchetto con le Ferrovie dello Stato?e un pò che non ne sento parlare, forse devono ancora fare il rutto di fine pasto per poi rimettersi a mangiare?

Cristina B., Roma Commentatore certificato 18.09.08 12:39| 
 |
Rispondi al commento

Favorevole al fallimento di Alitalia! Firmerei pure!

L'ho sempre detto che la colpa è dei sindacati, anche quando Air France se ne è andata!

ps.: a quei piloti di base che prendono più di 100.000€ netti all'anno e si lamentano per fare un lavoro da seduto ed automatizzato da una serie di server a bordo , beh VERGOGNATEVI! Siete l'emblema dell'italiano che non vuole fare un cazzo!

Alessandro Fornasier, Pordenone Commentatore certificato 18.09.08 11:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non poteva che finire cosi'.

L'italiano vive di miti. Prodi e' un "amico delle banche", Tremonti "un economista che il mondo ci invidia", Ricucci "un grande finanziere", Berlusconi "un imprenditore", cosi' come Napoli ha il lungomare "piu' bello do' munn' " (come se Cancun e Sidney non esistessero), l'italia "un grande paese manufatturiero" (come se l'India non avesse Bangalore), la sicurezza "il problema numero uno" (come se l'evasione fiscale, lo squilibrio sociale dilagante e lo sfruttamento del lavoro fossero diffusi in Svezia)...

Cosi' un giornalista idiota e raccomandato di Raiuno intervista una donna che era stata sposata con un musulmano il quale era poi finito in galera per dello spaccio e presenta il tutto chiedendo alla donna "ma allora secondo lei vale ancora il detto mogli e buoi dei paesi tuoi" e ribadendo i che matrimonio tra religioni diverse = marito musulmano in galera.

Come se centinaia di migliaia di coppie miste non contassero. Come se i mariti italiani avessero l'immunita' nei confronti della vita, come se non potessero mai fare cazzate e finire in galera.

Cosi' una puttana albanese, una meraviglia di nome Marinelle, e' una puttana che lo fa per soldi, ma poi vieni a sapere che e' stata abbandonata a 9 mesi da una cosiddetta "madre", la quale , dovunque essa sia, e' ora sicuramente considerata piu' rispettabile della figlia.

Quello che vedo e' un gigantesco, disperante gorgo, un totale, doloroso rovesciamento del mondo, a sfavore delle "cose che contano". Senza appello.

E cosi' giu' giu' fino alle cose che leggiamo. Cosi' l'italiano ha creduto alla "cordata italiana". E non e' nemmeno "colpa" del mercante che sta ora a palazzo chigi. Via un mercante, l'italiano metterebbe un altro ancora peggiore, basta che prometta pane e figa per tutti.


el picafior

Fabrizio G. Commentatore certificato 18.09.08 09:37| 
 |
Rispondi al commento

fino a quando dovremo solo subire impotenti?

gabriella Monfasani, Voghera Commentatore certificato 18.09.08 08:45| 
 |
Rispondi al commento

....FATE PASSARE QUESTE INFORMAZIONI...


..Molto ..molto ..interessante..gli articoli

correlati.!Vi stupirete.!!

incollo

-------
Mara Carfagna

- Sexgate all’italiana: lo scandalo tocca Berlusconi e una donna ministro


http://italiadallestero.info/archives/458


- Intervento di Sabina Guzzanti
http://it.youtube.com/watch?v=zhbxQMcf-CY

Postato da: 13.09.08 16:22 | 13.09.08 16:33

-------
www.giuseppaluigia.com

-----

giuseppa luigia ciavirella 18.09.08 08:30| 
 |
Rispondi al commento

Secondo il mio modestissimo parere anche nelle Camere di Commercio andrebbe fatta qualche modifica perchè ci sono troppe di queste camere dove i dirigenti sono inamovibili da decenni.

Un paese moderno dovrbbe prevederre che qualunque centro di potere non possa rimanere troppo al lungo guidato dallo stesso burocrate.

Io direi cambio di tutta le dirigenza almeno ogni 3 anni o 4 anni!

Bruno BASSI, Ronchi di Massa Commentatore certificato 18.09.08 02:20| 
 |
Rispondi al commento

AH..L'ITALIA...

Ivano Cipollina 17.09.08 22:46| 
 |
Rispondi al commento

il problema,per berlusconi,è che se l'Alitalia dovesse fallire cosa dirà ai vari tronchetti dell'infelicità quando andranno a bussare alla sua porta e gli diranno "cavaliere,ma non ci aveva promesso che con Alitalia ci avremmo mangiato?".A questo punto mi auguro che questa azienda fallisca così ci toglieremo di torno questi 4 furbetti

david p., albano laziale Commentatore certificato 17.09.08 21:12| 
 |
Rispondi al commento

il problema,per Berlusconi,è che se l'Alitalia dovesse fallire,cosa dirà ai vari Tronchetti dell'infelicità quando busseranno alla sua porta chiedendogli "caro onorevole,ma lei non ci aveva promesso che con Alitalia ci avremmo mangiato?".A questo punto mi auguro che l'Alitalia fallisca così ci toglieremo di torno questi 4 furbetti

david p., albano laziale Commentatore certificato 17.09.08 21:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Finalmente!
Allora non sono l'unico pazzo a pensare sia giusto che l'Alitalia fallisca!
Mi viene in mente Maroni ai tempi della crisi Fiat che diceva:-"la Fiat deve camminare con le sue gambe"-.
Se fosse stato vero allora sarebbe ancor più necessario far camminare con le proprie anche l'Alitalia dato che,come Telecom e Tronchetto docet,si tratta di una ex-controllata solo sulla carta dal momento che una volta i soldi gli italiani glieli davano,alla nostra compagnia di bandiera,sotto forma di trasferimenti dal Tesoro che ne deteneva il 25% del capitale;oggi glieli danno sotto forma di costi astronomici dei biglietti a fronte di qualità di servizio e logistica ridicole.
Possibile che nessuno ricordi a Maroni che la Fiat agli italiani è costata infinitamente meno di Alitalia ma è stata tagliata senza pietà?
Conosco una signora che fa l'hostess ed è inviperita attualmente ma non ha pudore di riflettere sul fatto che con 24,dico 24 ore di volo settimanali,praticamente 2 giorni di lavoro,si porta a casa qualcosa come 1600 o più euri al mese?
Lo sanno gli italiani questo?Lo sanno che c'è gente che si sorbetta 9 ore al giorno di turno per 70-80% di quella cifra lavorando anche il sabato?
Lo sanno ma NON GLIENE FREGA UN C...O!
Ecco perchè l'Italia non esiste!

simone v. Commentatore certificato 17.09.08 20:46| 
 |
Rispondi al commento

(CONTINUA 2a parte)
....questo imprenditore ha così modo con un investimento nominale (i soldi di certo non li mettono loro, leggi banca Intesa&C) di legittimare per i politici e gli italiani, la sua posizione e ricchezza (dimenticavo, è tra i 200 uomini + ricchi del pianeta) e accreditarsi per interessi + rilevanti. Lui così come ognuno dei partecipanti alla cordata FENICE. E per realizzare il regalo di ALITALIA, vengono cambiate le regole per decreto, anestetizzata l’antitrust (ma l’Europa non ci dice niente?), eliminata l’unica concorrenza sul mercato nazionale (con la gioia e l’incasso di Toto) Si legge inoltre che il prezzo per l’acquisizione delle attività di ALITALIA (ovviamente è già scritto che le passività le pagheremo noi italiani), verrà determinato da una banca i cui azionisti e amministratori sono gli stessi che si candidano all’acquisto di ALITALIA!!!!!! Magari se contribuissimo tutti a rendere chiari i veri obiettivi e interessi di questi salvatori della patria, anche solo parlando e informando di queste cose, la politica si muoverebbe con più cautela. Lei è nella posizione per farlo con più efficacia. AIUTI GLI ITALIANI (quelli veri, non quelli svizzeri)

Giovanni G., ROMA Commentatore certificato 17.09.08 20:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

INCOLLO COMMENTO GIA' POSTATO SU ALTRO BLOG SPERANDO DI RICEVERE RISPOSTA

Si parla di ALITALIA ed è certo che questa operazione che costerà agli italiani oltre 3000miliardi euro + gli ammortizzatori sociali, sia stata creata solo per propaganda di Berlusconi che ha firmato una pesante cambiale da ripagare con la realizzazione di ben altri interessi agli imprenditori (finanzieri) che hanno speso il loro nome. Ma chi sono questi patrioti così impegnati per l’interesse nazionale? Solo di recente timidamente la stampa (l’Espresso 2 set, Refubblica Affari&Finanza 15 set) ne parla. Di questi il meno noto al pubblico sembra Gianluigi Aponte. Napoletano trasferito in svizzera dove lavorava con Bernie Cornfield, finanziere collegato (sembra) alla mafia USA (vedi alla voce Lansk). Dopo il suo fallimento (IOS) diventa armatore e con 5000$ (negli anni 70 ci compravi una macchina di media cilindrata) acquista le prime navi e da allora in meno di 30 anni ha messo su una flotta di 400 navi (mediamente 10/20 navi all’anno, NAVI non biciclette) Questo imprenditore con residenza in svizzera, famiglia in svizzera, navi tutte con bandiera panamense, fatturato ignoto (rete indecifrabile di società offshore, alla faccia della trasparenza e della italianità di questi imprenditori), con grossi interessi in tutti i porti italiani (concessioni dello stato) e nella rete di collegamento marittimo (spesso in condizioni di monopolio grazie alle concessioni statali), candidato alla privatizzazione della flotta di stato, Tirrenia….(CONTINUA)

Giovanni G., ROMA Commentatore certificato 17.09.08 20:39| 
 |
Rispondi al commento

Mi e' venuto in mente che anche i dipendenti Alitalia hanno le loro colpe, nella rottura della trattativa con Air France.

Non ricordo alcuna manifestazione, contro i sindacati .. poveri scemi .. truffolo s'inventa la cordata italiana e loro gli hanno pure creduto.
Chissa' quanti voti ha preso.

Adesso la carota è diventata un enorme cetriolo che, notoriamente, finisce per sodomizzare gli ortolani (dipendenti alitalia + contribuenti italiani).

tante care cose

Francesco a., Reggio Calabria Commentatore certificato 17.09.08 20:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

e' ora che tutti i dipendenti dello stato cominicino a lavorare: ALITALIA,SCUOLA, REGIONI, COMUNI, SANITA'...e si potrebbe continuare all'infinito. Solo in Italia si possono accettare tali realtà. provate a fare un giretto in germania, inghilterra, spagna, per non parlare dei paesi dell'europa del nord. Siamo ignoranti, superficiali, egoisti, pensiamo solo a noi ed ai nostri figli senza curarci minimamente della vera essenza della vita. basti pensare che abbiamo votato berlusconi e ascoltiamo passivi davanti alla televisione notizie su carla bruni....
mi metto in mezzo anche io anche se almeno non ho votato berlusconi.

ps. spero la redazione pubblichi almeno questo commento visto che sarebbe il 5° non pubblicato

Sil via 17.09.08 20:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

MI SA CHE E' INIZIATA LA FINE

GABRIELE TINELLI Commentatore certificato 17.09.08 20:15| 
 |
Rispondi al commento

Mah...a me la questione sembra alquanto semplice: alitalia è (era) un'azienda pubblica, dello stato. Se è ridotta in questo modo non è certo colpa mia o di altri milioni di persone che come me lavorano nel privato. e perchè mai ogni volta che lo stato fa delle cazzate, liquida i manager a suon di milioni di euro e lascia l'azienda nella merda? e chi paga poi?
Io non ho mai volato con alitalia perchè i prezzi sono fuori concorrenza e la compagnia non è più sicura di altre presenti sul mercato.
Se alitalia fallisce sono solo contento. Mi dispiace solo per chi ci lavora...ma i fatti sono evidenti: lo stato italiano è sull'orlo del fallimento (siamo solo fortunati ad avere l'euro...) e i primi ad essere tagliati saranno i dipendenti statali non certo chi sta nei palazzi. oggi alitalia e gli insegnanti (che tristezza...), domani trenitalia, vedrete.
non vedo soluzioni al fallimento.

Federico

federico a. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 17.09.08 19:42| 
 |
Rispondi al commento

SONO PIENAMENTE D'ACCORDO E, PUR AMAREGGIATA PER COLORO CHE DOVESSERO PAGARNE LE CONSEGUENZE, SPERO CHE ACCADA.

PERCHE' CONTINUARE A INGRASSARE LORO (ONERI E UTILI AL CAI) E IMPOVERIRE ULTERIORMENTE TUTTI NOI PER PAGARNE I DEBITI?

BASTA, BASTA, BASTA

Susanna C. Commentatore certificato 17.09.08 19:02| 
 |
Rispondi al commento

Italia delenda est

future is unwritten 17.09.08 18:37| 
 |
Rispondi al commento

ieri sera ho visto un pezzo di Ballarò, e ho capito una cosa.

Ho capito che una trasmissione in cui si invitano Cicchitto e Gasparri non è destinata a informare, ma a DIS-informare.

Se anche con loro ci fossero persone valide (ieri sera c'era Di Pietro con Bersani) e sane, non si capirebbe niente, perchè appena uno dice una verità salta sù un bugiardo a dire che non è vero, e viceversa.

Tutti si danno del bugiardo, il giornalista (Alè!) si guarda bene dal fare del giornalismo, non sia mai, potrei inimicarmi qualche cialtrone potente, e non ti resta che andare sulla fiducia, per cui si finisce col credere alla versione di quelli che pensi essere della tua parte, così, acriticamente.

Allora una trasmissione così a cosa serve se non serve ad informare?

A DISTRARRE.

In fondo si finisce col guardare due o tre che litigano, che fa sempre audience, per cui il bravo presentatore fa la sua figura, ma inutilmente, e non si capisce niente di come veramente stiano le cose.

Serve come le litigate dalla Defilippi, o le trasmissioni in cui si invita Sgarbi: a distrarsi qualche minuto.


E ho pensato che la cosa riguarda in qualche modo anche questo blog.
C'è un sacco di gente che passa le giornate a infamare ed essere infamato, e chi ci guadagna è chi non vuole che le informazioni girino, perchè il blog rallenta e si perde dietro a polemiche personali o di gruppi. Magari qualcuno lo fa anche apposta.

Se andassimo oltre, e ci concentrassimo sui veri problemi, senza farci tirar dentro discussioni che si mordono la coda, ci si potrebbe scambiare un sacco di idee, e davvero fare cose utili e belle.

Siamo un sacco di teste, milioni, e potremmo inventare un sacco di soluzioni ai problemi di questo paese sotto sequestro.

Fabrizio Castellana, SP Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 17.09.08 18:29| 
 |
Rispondi al commento

Ultimatum di Colaninno:
"O il sì, o ritiro l'offerta"

$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$

MANNATELO A FANCULO QUESTO MAIALE !!
VUOLE SCHIAVI NON UOMINI !!

carlo raggi 17.09.08 18:20| 
 |
Rispondi al commento

si chiama CASA DELLE LIBERTà E CONTINUANO A FARE GLI INTERESSI DI POCHI FAVORENDO SEMPRE I GROSSI GRUPPI INDUSTRIALI LE BANCHE COMUNQUE LO HANNO VOTATO GLI ITALIANI ORA SE LO TENGANO PER 5 ANNI.

FIRMATE QUESTA PETIZIONE SE VOLETE


http://fuorileggesonoloro.blogspot.com/

giovanni tessarolo 17.09.08 18:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Dal corriersera.it
Arriva il si' della Cisl alla proposta Cai sul salvataggio Alitalia. E' quanto avrebbe affermato il segretario generale, Raffaele Bonanni, durante l'incontro a Palazzo Chigi. (Agr)

Signori e signori Ecco a voi il prossimo candidato politico "Raffaele Bonanni" forte leader sindacale, una vita vita spesa per difendere i diritti e gli interessi dei lavoratori. Ha già il seggio sicuro!

GIorgio L., genova Commentatore certificato 17.09.08 18:02| 
 |
Rispondi al commento

17.09 H. 17.00
Non c'è più nulla su cui discutere, non c'è una lira in più da condividere". Lo ha detto Roberto Colaninno, presidente della Cai, ai sindacati.
PER FAVORE QUALCUNO DICA A COLANINNO CHE DAL 2002 C'E' L'EURO !!!!!!!!!!!

avanti cagoia 17.09.08 17:31| 
 |
Rispondi al commento

SPOSTATEVE.....LI MORTACCI SUA.
Firmato: UN DIPENDENTE ALITALIA

Burino de Roma 17.09.08 17:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma voi l'avete mai incontrato un dipendente ALITALIA......CHE SAPPIA PARLARE CORRETTAMENTE L'ITALIANO??????.....magari parlano 5 lingue.....ROMANO DE ROMA....ROMANO DE BORGATA....
ROMANO DER MINISTERO........ MA L'ITALIANO NOOOOOOOO CAZZOOOOOOOOOOOOO

INCAZZATA NERA 17.09.08 17:15| 
 |
Rispondi al commento

"Che un gruppo di attivisti cattolici, molto attivisti e molto cattolici, fischi Romano Prodi, rientra nel novero delle possibilità. Ma che lo stesso gruppo di attivisti cattolici applauda Berlusconi è, invece, puro surreali­smo politico. Non esiste niente, sotto il sole, più anticristiano di Berlusconi. L’edonismo, le poppe in vendita., il fracas­so mondano, il consumismo bulimico sono state la mission (riuscitissima) delle sue televisioni. Se c’è qualcosa che ha definitivamente azzerato la dimensione spirituale di que­sto paese, o quel poco che ne restava, questo qualcosa è la te­levisione commerciale. Ora la crapula, i quattrini e le tette come unico orizzonte della vita possono anche andare be­ne a noi altri miscredenti. Si sa che siamo sazi e disperati (come disse il Biffi) e dunque dediti, per ingannare il tem­po, alle più sozze pratiche. Ma un cattolico? Un cattolico, Gesù santo, come accidenti fa ad applaudire Berlusconi? Sulla base di quale abbaglio demoniaco può tra sformare in idolo un tipetto al quale interessa solo ciò che si compera e si vende? Berlusconi è il classico mercante che il fondatore del cristianesimo avrebbe buttato fuori dal Tempio. Si vede che il Tempio, nel frattempo, lui se l’è comperato."

Don Aldo

viviana v., bologna Commentatore certificato 17.09.08 17:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Quando qualcuno sbaglia dovrebbe pagare in qualche modo no? Ecco invece in Italia non solo non viene punito ma anzi gli diamo pure 8 milioni di euro così perchè ci sta simpatico! Corrotti e vermi immondi spero di vedervi marcire in qualche carcere, prima o poi succederà e la pagherete per le sofferenze che state arrecando alla povera gente che lavora e cerca di sopravvivere onestamente! Giulio Cianchini

giulio cianchini Commentatore certificato 17.09.08 17:08| 
 |
Rispondi al commento

CRISI ALITALIA
Nel mio post precedente ho chiamato Vespa con il nome Fede, come Berlusconi in TV durante la trasmissione. Me ne scuso. Chissà, forse i due in qualche modo si assomigliano?

Bruno D., Perugia Commentatore certificato 17.09.08 16:58| 
 |
Rispondi al commento

Alitalia, cancellati 40 voli
Sacconi convoca i sindacati
Sciopero di quattro ore dei Cub: «Sono 10 mila i lavoratori scaricati». Il ministro: «Non c'è più trattativa»
°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°
Tomo, tomo, la verità salta fuori. Alto che 3250 esuberi, sono oltre 10.000.
Signore e Signori, visto come si fanno i soldi?
Si fanno prestare i quattrini dal governo, si acquista Alitalia per due lire (euro), si mandano a casa quanto più personale possibile et voilà il gioco è fatto. Se poi tra cinque anni la nuova società sarà nelle stesse condizioni odierne, sarà restituita al venditore e chi ha dato ha dato e chi ha avuto ha avuto e scurdammoce o passato.
Minchia che capitani coraggiosi che abbiamo!

silvano o. Commentatore certificato 17.09.08 16:50| 
 |
Rispondi al commento

DITTATURA DI STAMPO MAFIOSO E MASSONICO.

La rivoluzione si inzia dalle piccole cose, dal vendere la macchina per non acquistare più benzina e non pagare più l'assicurazione, gettare la telivisione, comprare solo l'indispensabile per sopravvivere, uscire dal ciclo produttivo che per noi gente comune significa solo moderna schiavitù, ridurre le necessità al minimo, se non potete uscire dal ciclo produttivo boicottate come potete accellerate il declino, solo raschiando il fondo questo popolo di merda si sveglia. Ricordate che ci siamo tenuti mussolini sui coglioni per 20 anni prima di appenderlo a testa in sotto come i maiali meritano. Questa DITTATURA DI STAMPO MAFIOSO E MASSONICO è durata già troppo, certo bisognerà avere molto spazio per appenderli tutti.
Immagino che qualcuno questa affermazione la prenda come una minaccia, ma io non sono in grado di manacciare nessuno, è la storia che mi insegna che gli equilibri si restaurano in modo violento, e lo sanno anche loro e sanno che il punto di rottura è molto vicino, per questo hanno paura e la nascondono con l'arroganza. HANNO PAURA !!!!
se fossi in loro la avrei anche io, anzi io già sarei in esilio.

incazzato tanto 17.09.08 16:49| 
 |
Rispondi al commento

SULLE RESPONSABILITA' DELLA CRISI ALITALIA
Bruno Vespa ha ripreso ad ammansire il popolo italiota. Pubblica indagini di mercato da cui si evince che buona parte degli italiani condividono il progetto CAI (non lo conoscono neppure gli addetti ai lavori!!!!!)e che, come dice il tele produttore di Arcore, le colpe maggiori del dissesto, passato e presente, sono da attribuire ai sindacati.
Un noto quotidiano nazionale, certo non vicino alle posizioni del tele produttore, pubblica da qualche giorno questi dati relativi ad una indagine fatta tra i suoi lettori:

Alitalia, di chi è la colpa?La vicenda Alitalia è arrivata a un punto di gravissima crisi, quasi irreversibile. In queste ore, mentre i margini di soluzione positiva appaiono molto ridotti, è legittimo chiedersi di chi sono le maggiori responsabilità di quanto è accaduto. Secondo voi, di chi è la colpa?
Del governo in carica
(94742 voti) 55%

Del governo precedente
(3887 voti) 2%

Dei sindacati
(27761 voti) 16%

Dei lavoratori (piloti, personale di volo, personale di terra)
(7957 voti) 5%

Dei precedenti amministratori della compagnia
(35094 voti) 20%

Della cordata di imprenditori privati
(2363 voti) 1%

Non so
(1410 voti) 1%

173214 voti alle 16:20. Sondaggio aperto alle 17:05 del 12.09.2008

Facciamo pure un po' di tara a questi dati che comunque riguardano oltre 170.000 individui. Fede, nel corso della sua trasmissione di lunedì, ossequioso con il tele produttore in studio, se ne è guardato bene dal citare qualsiasi informazione a lui non grata e che soprattutto potesse aprire gli occhi al popolino. L'input é chiaro: glissare sui reali problemi degli italiani, rappresentare una Italia felice e sorridente.
Come solito mettendolo in quel famoso posto agli italiani, che sembrano per il momento gradire.

Bruno D., Perugia Commentatore certificato 17.09.08 16:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ma tu che lavoro fai?, non ci capisci un cavolo di aerei e non sai quanto si lavora a bordo, l'altitudine, le radiazioni e la pressurizzazione oltre il rischio della pelle...........ri rischia anche a pagamento e ti assicuro che i salari non sono quelli che si dice oggi, forse una volta ma non da qualche anno a questa parte quindi INFORMATI PRIMA DI DIRE COGLIONI AGLI ALTRI

Giancarlo C., Roma Commentatore certificato 17.09.08 16:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

In Televisione bisognerebbe parlare di quando escono le domande di assunzioni di tutti gli enti publici,invece NISBA,tutto a circolo chiuso,figli,parenti e amici,Poste,Ferrovie,Scuole,spero in un terremoto che azzeri tutto.W la rivoluzione

giuliano giorno 17.09.08 16:15| 
 |
Rispondi al commento

speriamo che fallisca tutto il baraccone.
Grillo evita (saggiamente per lui) di parlare male dei dipendenti Alitalia, ma anche loro (non tutti) sono dei grandi lavativi e vagabondi!
Speriamo che fallisca e vadano tutti a casa: si manterranno pubblicamente per qualche anno (al 90% dello stipendio per 7 anni, pare). Male? NO, una benedizione! Perchè stiamo mantenendo Alitalia da una vita! Almeno fra 7 anni ci libereremo di tutti loro e per sempre, sennò ce li manterremo ancora mooolto a lungo!
Alitalia è come la peste, speriamo venga estirpata

lorenzo p. Commentatore certificato 17.09.08 16:08| 
 |
Rispondi al commento

non puoi fidarti di nessuno,sono tutti corrotti,e se c'è qualche onesto,ci trovano sempre qualcosa di losco,anche inventata,tanto con tutti sti fessi che ci sono.

giuliano giorno 17.09.08 16:08| 
 |
Rispondi al commento

SMETTIAMOLA DI ACCANIRCI CONTRO I LAVORATORI IL PROBLEMA E' STATO PER ANNI IL CONTROLLO POLITICO DELLE AZIENDE CHE SIANO ALITALIA O ALTRE.
AD OGGI I DIPENDENTI ALITALIA SECONDO I DATO AEA www.aea.be SONO QUELLI CHE PERCEPISCONO I SALARI PIU' BASSI D'EUROPA A FRONTE DI UN NUMERO PASSEGGERI TRASPORTATO PIU' ALTO DI QUALSIASI CONCORRENTE EUROPEO COME BRITISH LUFTHANSA AIRFRANCE KLM, ALLORA VI CHIEDO DOVE VANNO A FINIRE I SOLDI? SVEGLIAAA!
OGGI TOCCA A LORO DOMANI A QUALSIASI LAVORATORE, SOLIDARIETA' AI LAVORATORI DI ALITALIA

CG 17.09.08 16:07| 
 |
Rispondi al commento

FARMACI E SANITA' SONO COME L'ALITALIA O I RIFIUTI.

DIPENDONO SEMPRE E SOLO DALLA POLITICA.

TRA IL DIRE E IL FARE,C'E' DI MEZZO IL MALAFFARE.

E' LA CLASSE POLITICA IL PROBLEMA,PARTIAMO DA LI,
TANTE COSE ANDRANNO A POSTO DA SOLE.

In questi giorni mi sarebbe piaciuto leggere commenti sulle dichiarazioni di Grillo:

Alle prossime elezioni.

Simbolo Unico per tutte le liste.

Programma scaturito dalle primarie dei cittadini.

Parte dalla rete il primo movimento per la politica in Italia e proprio noi della rete non ne discutiamo per niente?

Che ve ne siate accorti o no siamo già in campagna elettorale,senza giornali e Tv per noi è molto più dura quindi ci dobbiamo muovere per tempo,poi fate ciò che vi pare.

Per concludere qualcosa è evidente che ognuno di noi debba avvicinarsi alle realtà del proprio comune,quello che possiamo fare quì è trasmetterci idee ed iniziative valide per tutti e da portare sul territorio.

SPERIAMO CHE GRILLO TIRI FUORI VELOCEMENTE IL PROGRAMMA.

Arrivederci e grazie.

Nando da Roma.

Nando Meliconi (in arte "l'americano"), roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 17.09.08 16:00| 
 |
Rispondi al commento

mi viene da piangere.

lucA utopiA (vergognatevi.com) Commentatore certificato 17.09.08 16:00| 
 |
Rispondi al commento

Anche per andare a pulire in un Supermercato per 400 euro al mese ci vuole la raccomandazione di un politico,che italia di merda,e lo devi pure ringraziare.

giuliano giorno 17.09.08 15:59| 
 |
Rispondi al commento

Siamo d'accordo sul problema di non poter "msangiare" domani..Ma scusate,condivido l'opinione di un'altra persona..Dove eravate quando sia in Alitalia che nelle Ferrovie dello Stato s'innondava il paese di stipendi d'oro a manager incompetenti e a politici conniventi?Lo sanno anche i bambini che un oceano di persone ha vissuto alla grande per secoli;per non parlare di liquidazioni d'oro a quadri e dirigenti..Non sara' che in questo paese si protesta solo quando ti tolgono lo stipendio?Prima pero' va tutto bene:la bustaralla,la raccomandazione,il posto assicurato dall'amico e dal parente,dal politico di turno...Un po' di dignita' please...Giuliana(docente precaria)

giuliana albarella 17.09.08 15:58| 
 |
Rispondi al commento

E se penso che il berlusca, con i suoi soldi "sudati" e da solo, può comprare non solo Alitalia ma mezza Europa: UUUUUUUUUUUUUUUU, come mi girano i coglioni!!!!
Ma perchè dobbiamo sempre pagare noi contribuenti le ruberie della CASTA!? Ce lo vogliamo domandare, cercando di trovare la risposta giusta?

Totò

Antonio Rocca Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 17.09.08 15:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Da anni i vari governi hanno aiutato Alitalia e Trenitalia, due aziende fallite da tempo, come il paese del resto, perchè hanno rappresentato per i politici i serbatoi dei voti di scambio. Per anni queste due aziende sono state imbottite di raccomandati e guidate da amministratori che non meritavano nemmeno di presiedere una seduta in un bagno pubblico. Gente incapace di amministrare anche casa propria, è stata messa lì dai vari governi per i propri sporchi interessi. Da tutto ciò, messo in evidenza anche in passato dalle varie compagnie aeree straniere, che accusavano il governo italiano di soccorrere continuamente la compagnia, noi ci abbiamo rimesso una quantità di soldi incalcolabile. Dove sono finiti questi soldi? Perchè la magistratura non apre un inchiesta? perchè i politici non vanno mai in galera? Risultato, ci rimetteremo ancora soldi perchè i debiti li colmiamo noi e i profitti se li pappano i politici da 20 anni a questa parte. Fino a quando i politici corrotti non andranno in galera questo paese non si rialzerà mai. Continuiamo a votare, vedrete prima o poi voteremo per un capo tribù.

Leonardo C. Commentatore certificato 17.09.08 15:51| 
 |
Rispondi al commento

In italia è tutto una casta,Alitalia,le Poste,Telokom,la Sanita',la Scuola,le Ferrovie,i Sindacati,i Partiti,ecc,ecc.

giuliano giorno 17.09.08 15:44| 
 |
Rispondi al commento

a pagare saranno tutti gli italiani.
dai un'occhiata agli stipendi dei dipendenti alitalia fino al 96 e poi tiriamo due somme.
http://espresso.repubblica.it/dettaglio-archivio/1084509
il precariato esiste per tutti,ma solo i lavoratori alitalia pare che vengano assistiti,perché?qualcuno si ricorda la storia del call center atesia?andate a vedere come è finita.era il primo caso di lavoro precario finito in tribunale.i sindacati,la politica,grillo!tutti quelli che strillano adesso.dove c...o stavate allora?

r.d.a. 17.09.08 15:43| 
 |
Rispondi al commento

Volevo segnalare da un sito fatto da persone competenti e intelligenti un articolo dell'ultimo decreto-legge sulla vicenda Alitalia: il sito in questione è noisefromamerika.org e l'art.3, comma1 recita così: “In relazione ai comportamenti, atti e provvedimenti che siano stati posti in essere dal 18 luglio 2007 fino alla data di entrata in vigore del presente decreto al fine di garantire la continuità aziendale di Alitalia-Linee aeree italiane S.p.A., nonché di Alitalia Servizi S.p.A. e delle società da queste controllate, in considerazione del preminente interesse pubblico alla necessità di assicurare il servizio pubblico di trasporto aereo passeggeri e merci in Italia, in particolare nei collegamenti con le aree periferiche, la responsabilità per i relativi fatti commessi dagli amministratori, dai componenti del collegio sindacale, dal dirigente preposto alla redazione dei documenti contabili societari, è posta a carico esclusivamente delle predette società. Negli stessi limiti è esclusa la responsabilità amministrativa-contabile dei citati soggetti, dei pubblici dipendenti e dei soggetti comunque titolari di incarichi pubblici. Lo svolgimento di funzioni di amministrazione, direzione e controllo, nonché di sindaco o di dirigente preposto alla redazione dei documenti contabili societari nelle società indicate nel primo periodo non può costituire motivo per ritenere insussistente, in capo ai soggetti interessati, il possesso dei requisiti di professionalità richiesti per lo svolgimento delle predette funzioni in altre società.”

Serve aggiungere altro???

Marco Plusigh 17.09.08 15:37| 
 |
Rispondi al commento

Se ti riferisci a quello che hai letto al post di Castellucci,stai fuori tema anche tu come tutti,il duello con Castellucci,sarcastico,sono stato invitato da Fabio.Io non duello,stano quelli che dicono una cosa e ne fanno un'altra,i cosiddetti uomini da pc e tastiera!
Per esempio il cafone che leggi sotto ha accusato me di torpiloquio,napoletano qua,napoletano la,e lui? Leggilo e dimmi il tuo parere,non parlare di me,perchè io <NON MI SONO MAI NASCOSTO!
A proposito vedi se ci riesci tu a dirmi da quale paese scende!
Rino Napoli doc 17.09.08 14:43 |

<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<

Non mi riferisco a nessun post in particolare.
Ho solo notato che sei un pò troppo "sanguegno" , nel senso che litighi con parecchie persone su questo blog appena dicono qualcosa ,
per me anche a volte irrilevante, che a te non va.
Per quanto riguarda il turpiloquio, ho seguito i vostri scontri verbali, perchè conosco tutti e due
e voglio farti notare che sei stato tu ad iniziare e lui ti ha poi risposto di conseguenza.
Se non mi credi , vatti a rileggere i vari post , come ho fatto io ...poi , onestamente , dimmi la verità.
Posso assicurarti che è di dove ha detto lui , non lo conosco di persona , ma abbiamo amici in comune.

ps. anch'io sono originario del quartiere Sanità ...e tu di dove ?
Adesso vado al lavoro , se stasera ho tempo ti leggerò , eventualmente, sul nuovo post.
Ciao

Aldo F., napoli Commentatore certificato 17.09.08 15:28| 
 |
Rispondi al commento

E BRAVO GRILLO.. di nuovo le soluzioni che piacciono al popolo...
FALLISCA! TUTTA COLPA DI QUEI BASTARDI (sempre gli altri)
W DI PIETRO (dove cazzo era quando tutti ci mangiavano sopra.. in magistratura, o sbaglio...?)
TANTO i 20mila dipendenti a casa li mantiene il miliardario ligure!!!
EVVIVA I PROCLAMI CHE RIEMPONO LE ORECCHIE AL POPOLO!!!
PS provate a cercare il discorso di CHAVEZ, dittatore idolatrato dalla sinistra... sembra di sentire GRILLO quando manda aff.... gli americani!!

Alessandro J., Pinerolo Commentatore certificato 17.09.08 15:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non è vero che la notizia è stata ignorata dai giornalisti.
Emilio Fede l'ha detto!
...a Riotta....mentre erano a cena fuori
...eppoi Riotta ha chiamato Vespa in camerino mentre si truccava per porta a porta...

Alba Kan. () Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 17.09.08 12:42
----------------------------------------------------

Grazie Alba,

mi lanci un assist a pennello.

E' vero!!!

I giornalisti italiani sanno tutto!!!

Il problema è che non dicono un cazzo a nessuno!!!

Nando da Roma.

Nando Meliconi (in arte "l'americano"), roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 17.09.08 15:25| 
 |
Rispondi al commento

Siete sempre la solita massa di ignoranti...il Large Hardon Collider posizionato 100 mt sotto terra al cern è stato acceso ad una potenza di 0,7 Tesla il 10 settembre e continuerà accelerando sino ad ottobre, una volta raggiunta la soglia di credo 9 Tesla faranno incrociare i fasci di elettroni e li faranno scontrare, cercando il Bosono di Higgs, particella che teoricamente è responsabile della Massa, e quindi anche della gravità in tutto l'uiverso. se così non fosse, la fisica sarebbe da riscrivere. Studiate ignoranti studiate e staccatevi dal PC

Nicolò Drigo (gpshgt), Torino

--------------------------------------
Spiega un pò anche a noi comuni mortali allora.
Da questo esperimento creeranno l'antimateria?
Da quel poco che conosco credo che la materia e l'antimateria non dovrebbero MAI entrare in contatto..
Ma la cosa che mi preme di più:
una volta che sarà stato accertato che "la creazione" è opera del big bang,spariranno finalmente le religioni?

ringhio . (ma mordo anche) Commentatore certificato 17.09.08 14:20
-------------------------------------
hahaha hahahaha
Bella discussione.
La creazione di antimateria avviene da decenni, negli acceleratori e anche nella collisioni di raggi cosmici con l'atmosfera.
Siete rimasti indietro !!!!
Qui c'è uno che (comunisti 3%) che come medico di base ha assunto ippocrate, auguri !!!

Nicolò comincia con lo spiegare la differenza tra campo elettromagnetico e campo quantistico nella QED.
Così ... si fanno una idea !!! hahaha
Se non vanno fuori di testa prima !!

Kasap Aia, Eridu Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 17.09.08 14:38| 
 |
Rispondi al commento

Vi segnalo che sulla Gazzetta Ufficiale Italiana è uscito qualcosa in merito alla questione Alitalia, sintetizzato così:
Tutti i manager, dirigenti, collaboratori e revisori che hanno portato Alitalia "avanti" fino ad adesso non saranno mai perseguibili per le loro decisioni o scelte organizzative.

marco celegato 17.09.08 14:33| 
 |
Rispondi al commento

é proprio vero il fallimento dell 'alitalia è solo un' altra "palese" traccia del fallimento di tutto lo Stato Italiano,dalla ignobile classe politica che da sempre ci accompagna al popolo(me compreso)che fà di tutto per eccellere in masochismo!!Ma guardatevi intorno...funziona la scuola?..NO!..funzionano i trasporti?...NO!...funzionano le "istituzioni"?...NO!...si può comprare una casa?..NO!...eccetera eccetera.Ci fregano persino le compagnie telefoniche cazzo,che ci fanno pagare persino "la luce del display"....(per non parlare delle nostre carissime banche a strozzo o di tante,tantissime altre cose!!!).Insomma Italiani la nostra dignità viene stracciata ogni singolo giorno da questi maledetti affaristi politici,che Dio li possa perdonare....io NO!e voi..?
Riconquistiamoci il diritto al FUTURO! andiamo a stanarli!occupiamo ogni centimetro disponibile dei palazzi del potere! LORO SE NE DEVRANNO ANDARE!!!!saremo in troppi!!!


PS

!non è un incitamento alla violenza!

positrone primo, siracusa Commentatore certificato 17.09.08 14:13| 
 |
Rispondi al commento

QUELLO CHE NON DICE LA TV IN ITALIA
Ue, governo fischiato sui rom
Barrot: stop a Maroni su espulsioni

Doveva essere il vertice per trovare le soluzioni all'emarginazione degli 8 milioni di Rom europei, ma si è trasformato in una ennesima caotica contestazione del governo italiano con tanto di fischi al rappresentante dell'esecutivo Berlusconi, il sottosegretario Eugenia Roccella, e conseguente protesta formale della nostra diplomazia nei confronti dell'Ue. Il tutto mentre il commissario europeo alla Giustizia, Jacques Barrot, ha chiesto al ministro degli Interni Roberto Maroni significative modifiche al pacchetto sicurezza: nel mirino le espulsioni dei cittadini comunitari e l'aggravante di clandestinità.

"Against Ethnic Profiling", contro la schedatura su base etnica. La cerimonia d'apertura del primo vertice Ue sull'inclusione Rom è stata bloccata dalla contestazione di decine di persone che sfoggiavano t-shirt contro l'ormai celebre provvedimento del governo. La protesta si è placata solo quando il presidente della Commissione Ue, Josè Manuel Barroso, ha scandito: "Siamo d'accordo con la maglietta, l'integrazione Rom è urgente a livello politico e umano". Parole calibrate in modo da non attaccare l'Italia. Chi invece lo ha fatto, e duramente, è stato il miliardiario ungherese e filantropo George Soros, tra gli ospiti d'onore di giornata: "Sono estremamente preoccupato per la schedatura su base etnica in Italia. Queste misure dovrebbero essere illegali e spero che la Ue le bocci"..........

maurizio valletta, lecce Commentatore certificato 17.09.08 14:11| 
 |
Rispondi al commento

STIAMO DI NUOVO STRAPIENI DI MONNEZZA.
Non si riesce piu' ad occultare il cadavere!!!

E PALEMMO CI SEGUE A RUOTA...

monica c., FRATTAMAGGIORE NAPOLI Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 17.09.08 13:59| 
 |
Rispondi al commento

giovedì 7 aprile 2005

Economia PERSONAGGI / IL PADRONE DI MEDIOLANUM

Il banchiere di Silvio

La crociata nazionalista e la cassaforte in Lussemburgo. Le alleanze con Poste e Mediobanca. Dove vuole arrivare Doris?

di Vittorio Malagutti

Vendere agli olandesi? Darla vinta agli scalatori? Lui, Ennio Doris, di professione banchiere, assicuratore, principe dei promotori finanziari, non ci pensa neppure a mollare il suo pacchetto della Banca Antonveneta. L'inventore di Mediolanum, quel signore che si fa pubblicità in tv disegnando cerchi sulla sabbia, è stato il primo a schierarsi sul fronte del no all'offerta del colosso di Amsterdam, l'Abn Amro. Può permetterselo. Se accettasse l'offerta degli olandesi, vendendo il suo pacchetto di titoli Antonveneta, Doris incasserebbe circa 36 milioni di euro, con un guadagno che può essere stimato in una somma ben superiore ai 10 milioni, ovvero 20 miliardi di vecchie lire. Una cifra importante, non c'è dubbio, ma che diventa ben poca cosa rispetto alle dimensioni dell'impero finanziario costruito partendo praticamente dal nulla oltre 30 anni fa dall'uomo d'affari veneto, da un ventennio socio in affari di Silvio Berlusconi.


IL SOCIO!!!

monica c., FRATTAMAGGIORE NAPOLI Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 17.09.08 13:54| 
 |
Rispondi al commento

Marco Folli, Bologna 17.09.08 13:45

Nel frattempo, qualcuno comincia ad uscire allo scoperto: Mediolanum ad esempio ha dichiarato di aver venduto polizze index con titoli Lehman per un ammontare nominale di 213 milioni di euro (160 alla valorizzazione di mercato di fine agosto, quando le quotazioni erano già scese ma non ancora collassate): il gruppo guidato da Ennio Doris sta "ragionando su una qualche soluzione per i clienti, per non lasciarli soli".


TUTTI A VIVERE A CASA DI ENNIO DORIS!!!

www.youtube.com/watch?v=9p0dE7m5lmI

monica c., FRATTAMAGGIORE NAPOLI Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 17.09.08 13:52| 
 |
Rispondi al commento

Segue...
Ricordo che quando si sostava in Hotel e si incontravano equipaggi di altre compagnie, raramente gli assistenti (o i piloti) salutavano i colleghi di altra nazionalità. Quasi sempre erano loro i primi a farlo. Concordo con chi dice che il personale di cabina Alitalia si comporta come se sentisse di appartenere ad una categoria "superiore".
Ricordo di assitenti di volo "confermati" che durante l'imbarco dei passeggeri (fase notoriamente ad alto potenziale di stress) se ne stavano beatamente a chiacchierare nel galley al riparo da scocciature, mentre io, "l'allieva", ed altri colleghi volenterosi svolgevamo il lavoro previsto.
Ricordo che in quanto stagionale non avevo diritto a nessun tipo di sconto sui voli della compagnia, anche dopo anni di servizio, mentre i figli di dipendenti IN PENSIONE usufruiscono dello sconto del 90%! (stessa cosa per quelli a tempo indeterminato).
Segue...


Ex Az 17.09.08 13:51| 
 |
Rispondi al commento

L'olocausto campano

La mia terra brucia ogni giorno, senza sosta, senza controlli, senza legalità.
Il fumo nero si sta portando via le nostre miserabili vite, i nostri ricordi, quelli dei nostri padri.
Se ora tutti sanno e non succede niente vuol dire che la storia non insegna, ma si ripete inesorabilmente.

www.graziellamazzoni2.blogspot.com
Funziona così: accade l'olocausto, si scopre l'olocausto, si contano i morti delll'olocausto.

graziella mazzoni 17.09.08 13:51| 
 |
Rispondi al commento

ecco cosa scrive Michael o'leary capo della ryanair sulla rivista il mondo
"E' solo una ristrutturazione temporanea, una cosmesi che serve a far apparire il premier come l'uomo della provvidenza, quello che risolve tutto.
Non credo che funzionerà e comunque nel giro di 12 18 mesi arriverà Air france o cmunque altro vettore internazionale e acquisterà tutto.
l'acquisizione di Alitalia servirà ad Air France prevalemente per passare da parigi i viaggiatori italiani diretti verso mete internazionali, non credo per portare turisti stranieri in italia."

E cosi berlusconi ci distrugge sia l'alitalia che il turismo in italia mia figlia di 10 anni avrebbe fatto meglio

Massimo Ercolani, Roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 17.09.08 13:47| 
 |
Rispondi al commento

MEDIOLANUM - E LE ALTRE BANCHE QUALI SONO ?
********************************************

DATO CHE IO CON MEDIOLANUM HO FATTO UNA POLIIZA 15 ANNI OR SONO, MI PIACEREBBE SAPERE IN QUALI FONDI HANNO INVESTITO I MIEI SOLDI...SE DEVO DORMIRE TRANQUILLO O SPARARMI UN COLPO IN TESTA

IERI LEHMAN

E DOMANI ?

QUA' E' UN FLOP GALATTICO

QUESTA FINANZA E CAPITALISMO E' ALLO SFASCIO GLOBALE, CON EFFETTO DOMINO IMPREVEDIBILE

E PORCA MISERIA NON LI POSSO PRENDERE GIU PRIMA DI 65 ANNI...

VAFFANCULO

**********************************

Le polizze Mediolanum hanno un'esposizione di 160 milioni nei confronti di Lehman. Il dato è fornito dalla società precisando che il rischio relativo è a carico degli assicurati e non della compagnia.

TREMATE TREMATE, LE GRANE SONO ANDATE

meri c 17.09.08 11:32 |

Marco Folli, Bologna Commentatore certificato 17.09.08 13:45| 
 |
Rispondi al commento

Pensavano di essere una casta anche loro,OGGI SI
ACCORGONO CHE LA LORO ERA UN'ILLUSIONE,COME QUELLA CHE HANNO TANTI ALTRI,MEDICI,GIORNALISTI,
MAGISTRATRI,Ecc.Ecc....
ANCORA OGGI MOLTI,ALLE DIFFICOLTà DI TANTI,GIOVANI
DISOCCUPATI,PARAOCCUPATI,SEMIOCCUPATI,QUASIOCCUPATI,DI TUTTO INSOMMA,MA MAI SOLO OCCUPATI,COME DENUNCIAVA TROISI,GIRANO LA TESTA DALL'ALTRO LATO
FACENDO FINTA DI NON VEDERE,PENSANO STUPIDAMENTE
IL PROBLEMA NON é IL MIO.
VEDRANNO,VEDRANNO,ED ANCHE MOLTO PRESTO.......

giacinto ciminello (cimmi), napoli Commentatore certificato 17.09.08 13:34| 
 |
Rispondi al commento

Buongiorno,
sono un'ex assitente di volo Alitalia. Ci ho lavorato per oltre tre anni da precaria, e non conservo un bel ricordo.
E non parlo dell'azienda nel senso più esteso del termine ma delle persone che la costituiscono, di quelli che oggi si dichiarano "il pilastro" dell'Alitalia", coloro i quali ho osservato da vicino. Parlo degi assitenti di volo, appunto. Ricordo di continui soprusi e vessazioni dei cosiddetti "confermati"(coloro cioè con contratto a tempo indeterminato)a scapito degli stagionali, categoria della quale io facevo parte. Ricordo di Assistenti di volo "anziani" che, con la complicità dell'ufficio turni si permettevano il lusso di fare non più di tre/quattro voli al mese, e sempre verso ambitissime destinazioni come il giappone o il nord america, con retribuzioni da sogno.(va ricordato che nella categoria è presente una giungla di tipologie contrattuali, fino a venti tipi diversi, per cui sono in molti a non voler pedere i privilegi acquisiti 15/20 anni fa).Ricordo che, in quanto stagionale, ero soggetta ad una "pagellina" di giudizio dopo ogni volo (più che giusta), anche dopo anni ed anni di servizio, mentre lorsignori i "confermati" potevano permettersi libertà di ogni genere e grado ad ogni ora del giorno e della notte, che tanto loro nessuno li avrebbe potuti segnalare o giudicare.Sei stagionale, non hai dirito di replica. Ricordo di aver pianto, tanto, dopo essere stata redarguita di fronte ai passeggeri, da colleghi sempre pronti a sfogare le proprie frustrazioni su chi, tanto, non avrebbe potuto controbattere in quanto precario. Ricordo che nove volte su dieci, dopo 5 anni di servizio, venivo ancora definita "l'allieva". Evidentemente solo per i precari c'era sempre da imparare..
Ricordo di assitenti di volo donne, andate in maternità con una retribuzione pari a quella dell'ultimo mese in servizio prima del congedo. Solo per puro caso nell'ultimo mese di sevizio avevano volato verso il giappone (diarie da migliaia di euro. Segue..

Ex Az 17.09.08 13:32| 
 |
Rispondi al commento

BERLUSCONI AL POPOLO DELLA LIBERTA'.
VOGLIO IL 60%.

E COME LO VUOI TRAMITE PLEBISCITO O C.O.L.P.O DI STATO?

monica c., FRATTAMAGGIORE NAPOLI Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 17.09.08 13:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

.Ieri sera un'altra trasmissione Rai inutile,Ballarò.Il peggio è venuto dal direttore della Stampa-(quello da pompe funebri:ma accennasse un sorriso qualche volta,se non altro per dire:guardate che sto dicendo cazzate,ma è stat una bella lotta fra tutti,davvero-anche Crozz non sa più dove andare a sbattere)-a dire che Alitalia era colpa di tutti,ma che bisognava concludere.Un giornalista della madonna. Con dei media così c'è poco da stare allegri (certo meglio del Sole24ore che dava "Buy" per la Lehman Brothers a un giro d'orologio dal crack).
Veramente ci sarebbe da arrestarli tutti, certi giornalisti intesta.
.Vespa e il nostro (cioè il loro) presidente del Consiglio; e la Vezzali (ma era dopata?).
Continua a non meravigliare che trasmissioni di tal genere abbaino un'alta audience-ma a tutto c'è un limite:disfiamola questa Auditel chi ci crewde ancora?


Claudio C. Fantuzzi, Firenze Commentatore certificato 17.09.08 12:48| 
 |
Rispondi al commento

Giano era un dio ed aveva due facce
il dux era una trave che di facce ne ha quattro
l'omino è un cubo e di facce ne ha sei

ninomario scotece, bisaccia
-----------------------
E' una vita che lo diciamo:il nano merdoso è una faccia di cubo.

Federico Altani 17.09.08 12:44| 
 |
Rispondi al commento

aaooo...sta fallendo tutto...aveva ragione quel marpione di grillo...l'economia fara giustizia...il problema pero è che gli stronzi purtroppo rimamgono sempre a galla..

purpus nero, brindisi Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 17.09.08 12:38| 
 |
Rispondi al commento

Va Bene Tutti a Parlare Dell'Alitalia, Azzz! Vedremo le Conseguenze...Ma Della Moribonda Trenitalia?Io Lavoravo in una Società Interinale, Ma ce ne sono centinaia, che ormai, stanno saltando addosso, al Treno, I dipendenti, fanno Manutenzione..e vedono l'ora di andarsene alla Svelta!Sta Scoppiando Tutto, è in mano tutto a società Private, io mi sono trovato a piedi,cosi, non c'è lavoro...e tutti a casa, Quanto dura? Che Sicurezza si ha Viaggiare Su un Treno Ora?Chi Firma Un Rapporto di Manutenzione, Un Precario?E naturalmente personale che viene da tutt'altro settore, solo una minima parte lavora per Ansaldo(che pare, che abbia le mani in pasta) poi il Caos! Aleeeeee

Luciano B., Verona Commentatore certificato 17.09.08 12:38| 
 |
Rispondi al commento

Giano era un dio ed aveva due facce
il dux era una trave che di facce ne ha quattro
l'omino è un cubo e di facce ne ha sei

ninomario scotece, bisaccia Commentatore certificato 17.09.08 12:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Pandora Tv : appello per un'informazione libera

http://www.pandoratv.it/ 17.09.08 12:33| 
 |
Rispondi al commento

ma per curiosita...se berlusconi campa(molto probabile)fino a 90 anni...voi dite che gli italidioti lo voterebbero ancora??...con questo popolo tutto è possibile..

purpus nero, brindisi Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 17.09.08 12:33| 
 |
Rispondi al commento

"""""""dammi retta tieniti stretto "comunisti 3% ahahahaha" perchè la prossima volta potrebbe esserci "comunisti r.i.p."

saluti a pugno chiuso.

comunisti 3% ahahahaha () 17.09.08 12:23""""""


A Comunì che fffai insisti??????

Con la sfiga che tte porti te sorge er sol dell'avvenire dentro casa tua......

Redpartisan saluto nermiogulagpredilettoc'èsemprepostoperte....

maurizio spina Commentatore certificato 17.09.08 12:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Personalmente con Alitalia, quelle poche volte che ho volato con questa compagnia, ho avuto sempre problemi: bagagli smarriti o aperti con furto, lasciato a piedi e per ore in aeroporto aspettando una coincidenza che non c'era, lasciato a terra con il biglietto pagato ma con il posto assegnato ad altra persona, ecc. ecc. ecc.-
Ho fatto oltre 150 viaggi in Russia per motivi di lavoro, ho viaggiato con Aeroflot il più delle volte e mi sono trovato sempre bene, ho viaggiato con compagnie americane, inglesi, tedeschi, finlandesi, e non ricordo con chi altri: sempre soddisfatto; solo con Alitalia ho avuto problemi, anche per avere un biglietto urgente ho dovuto essere raccomandato, lasciare mance e pagare il biglietto più del doppio, e allora? Chi cazzo se ne strafotte se Alitalia fallisce??? Composta da raccomandati e mangiapane a tradimento! Abbiamo la nazione Italia in fallimento, figuriamoci cosa possa risolvere un'ali... in più, o un'ali... in meno.
Andate a farla 'nculo: BASTARDI


PS: dimenticavo che, tra l'altro, siete pure i più cari del mondo! Che paghi chi ha lucrato e preso voti tramite i raccomandati Alitalia!

Sono incazzato perchè non riesco a vivere dignitosamente, non rompete i coglioni, politici di merda, con i vostri loschi affari.

Totò

Antonio Rocca Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 17.09.08 12:28| 
 |
Rispondi al commento

http://www.youtube.com/watch?v=EtoEbBSp6Nk

Una storia troppo interessante per il culturismo italiano:

"Lo modo da dare la polvere da far dormire le guardie"
La beffa di Francesco Sforza

Protagonisti
Francesco Sforza, duca di Milano, il Bagatto
Carlo VII, re di Francia, il Matto
Filippo il Buono, duca di Borgogna, la Fortezza

Altri protagonisti
Luigi, delfino di Francia
Alfonso il Magnanimo, re d'Aragona e di Napoli
un papa
Cosimo de' Medici

E tanti altri ancora: un affresco curioso e imbarazzante di Cipiesse.
Ma il problema è proprio questo: il comportamento corretto consiste nel non compiere un millimetro più del necessario, avendo comunque cura di, all'uopo, ergersi a paladini della meritocrazia, che non può ovviamente esistere nel momento in cui si trasforma l'intelligenza libera e volenterosa in un tragico handicap.

Cipiesse Jones 17.09.08 12:25| 
 |
Rispondi al commento

Ah,ah,ah...quel coglione di bushetta costretto a massicci interventi statali se no crolla tutto il cucuzzàro americhèno.
E intanto pure la GM (gigante morente) Funeral Motors se ne sta andando a'ffanculo.

Ammazza che figura de mmerda,liberisti dei miei coglioni...ah,ah,ah.


Federico Altani 17.09.08 12:23| 
 |
Rispondi al commento

ORA LO GRIDO:

A CHE VI SERVE UN BLOG DOVE TUTTI SSONO D'ACCORDO SU TUTTO E NON ESISTE NESSUNA DIALETTICA??

Questa e' una masturbazione politica.

A CHE SERVE??

PER CONFERMARVI UNO CON L'ALTRO CHE AVETE RAGIONE??


diciamolo diciamolo, Genova Commentatore certificato

********************************
non c'è bisogno di gridare, qua dentro è pieno di berlusconidi e complottardi che non fanno altro che attaccare grillo, travaglio e di pietro...

l'unico qua dentro che, mi pare, voglia un blog a senso unico, un blog dove tutti ti diano sempre ragione, sei tu...


Danilo De Rossi Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 17.09.08 12:23| 
 |
Rispondi al commento

ieri ho visto ballaro...ma è possibile che noi tutti italiani paghiamo un gran bello stipendio a uno come gasparri?...mentre uno come vaime (che è l'unico che dice cose senzate in tv oggi)..lo vediamo solo per 10minuti la mattina sulla 7 ??

purpus nero, brindisi Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 17.09.08 12:23| 
 |
Rispondi al commento

MILANO - Isvap, Consob e Bankitalia continuano a monitorare - ognuno per il proprio settore - il rischio-contagio del crac Lehman. E' stata già fatta una prima informativa al ministero dell'Economia e, in tempi brevi, dovrebbero esserci i risultati della ricognizione. I dati definitivi, probabilmente, si conosceranno entro la fine della settimana, ma intanto sul mercato cominciano a diffondersi le prime stime, piuttosto allarmistiche, sull'esposizione dei risparmiatori: secondo alcuni calcoli, (prendendo in considerazione la quota di mercato della banca d'affari in questo segmento) i privati sarebbe esposti per 6-7 miliardi di euro.

Si tratta di obbligazioni e - per una parte minore, in termini di volumi - di opzioni legate a mercati borsistici e singole azioni, probabilmente finite nei portafogli della clientela retail senza che questa se ne sia nemmeno accorta. In larga misura questi titoli ormai incriminati (anche se fino a venerdì scorso le obbligazioni Usa erano classificate da Patti chiari dell'Abi "a basso rischio") servivano da base per la costruzione di index linked, prodotti assicurativi venduti a piene mani negli anni scorsi in particolare attraverso il canale di bancassicurazione (ma non solo).

http://www.repubblica.it/2008/09/sezioni/economia/crisi-mutui-5/timori-contagio-lehman/timori-contagio-lehman.html
----

LEGGETE BENE!
"fino a venerdì scorso le obbligazioni Usa erano classificate da Patti chiari dell'Abi "a basso rischio" "

Patti Chiari è l'organismo che cura la trasparenza di informazione nelle operazioni bancarie, inclusa sottoscrizione di strumenti finanziari.

Vi ricordate il crac PARMALAT e CIRIO?
Con i principali advisors internazionali che fino all'ultino giorno consigliavano "COMPRARE" per liberarsi della immondizia e farla pagare ai risparmiatori?

NON È CAMBIATO NULLA, NÈ MAI CAMBIERÀ!

Per cambiare qualcosa BISOGNA prendere il consiglio di amministrazione delle principali banche italiane e IMPICCARLI IN PIAZZA!!

Fabio Castellucci Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 17.09.08 12:20| 
 |
Rispondi al commento

"SPOLITICIZZATEVI"!!
Non si può essere ne di destra ne di sinistra, continuare su questa linea significa continuare ad essere soggiogati da lobby, caste e quant'altro.
Preoccupatevi semplicemente di essere dei cervelli pensanti, senza alcun condizionamento politico passato, presente o futuro che sia.

Sofia S. Commentatore certificato 17.09.08 12:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

FATELO ANCHE VOI,

TELEFONATE INTERVENITE IN DIRETTA NELLE TRASMISSIONI OVE E' POSSIBILE,NOI NON ABBIAMO NE RADIO NE TELEVISIONI E ALLORA ANDIAMO NELLE LORO.ATTENZIONE PERCHE' METTONO DEI CENTRALINI FILTRO,PER SUPERARLI FACCIAMO DOMANDE CHE POSSANO PIACERE AL CONDUTTORE E POI UNA VOLTA IN DIRETA SPUTIAMOGLI IN FACCIA A QUESTI SERVI DELL'INFORMAZIONE.DUE BELLI ESEMPI DI FALSA INFORMAZIONE SONO FORBICE SU RADIO1 E CRUCIANI SU RADIO 24.QUESTI MANIPOLATORI DELLA REALTA' SONO UN CANCRO PER LA DEMOCRAZIA. UNA DEMOCRAZIA NON PUO' DEFINIRSI TALE SE NON HA UNA VERA INFORMAZIONE.
TELEFONATE TELEFONATE TELEFONATE TELEFONATE;

RADIO 24 "La zanzara" dalle 19 alle 21 telefonando al 800240024.mail: lazanzara@radio24.it.
RAI."zapping"radio rai 1 dalle 19.30 alle 21 telefonare al 800055101.
mail; zapping@rai.it

paolo papillo Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 17.09.08 12:14| 
 |
Rispondi al commento

a me di alitalia dispiace che sia finita cosi ma come dice beppe chi nn ha speculato scagli la prima pietra,quello che da cittadino di serie d
mi preoccupa piu' di ogni altra cosa e'il federalismo fiscale,mi dite voi un cittadino italiano onesto della campania come me come fara'
a curarsi dignitosamente in un ospedale del sud?
mi dite voi dove li trova la regione campania,che fino a prova contraria e'italia,non il maghreb o lo sry lanka,i soldi x assicurare le prestazioni ospedaliere x dirne una ma ce sono tanti altri di motivi,dove?????e nn ho capito male il maggior introito x le regioni viene dall'iva che versano i contribuenti,ora dico io se il pdl,il nanetto,il puffetto brunetta ecc,ecc.non fanno niente contro l'evasione fiscale,anzi forse il nano piu' di ogni altro considera gli evasori solo dei poveri imprenditori a cui lo stato vuol rubare soldi,quindi nella regione dove evasione fiscale significa normalita'dove evadere le tasse e' quasi motivo di superiorita'commerciale,il classico figlio di zoccola,inteso nel senso di furberia,dove li trova la campania che ripeto si trova in ITALIA i soldi x le fascie deboli????
chi lo sa',chi vivra' vedra'

francesco roberto, mercato.s.severino sa Commentatore certificato 17.09.08 12:14| 
 |
Rispondi al commento

però chi la fatta fallire, politici, amministratori, manager rampanti, quelli, sono caduti in piedi, anzi, ci ridono sopra alla faccenda, e questo mi fa inkazzare, in Italia succede il guaio, ma tutto è nel più oscuro segreto, per 15, 20 anni tutti sono entrati, usciti, arrichiti, e nessuno saprà mai nulla chi, era, mai, come l'Ati, e via dicendo, e credete che facciano la fila all'Inps Gli Ex-Dipendenti Alitalia?Voglio proprio vedere, dato che conoscono il modo, per entrare, nelle vacche grasse, di sicuro, sanno già come foraggiare, il porco di turno....noi operai no...noi ancora a mantenerli..e sentire le sue lagne...anche se crepiamo di fame!

Luciano B., Verona Commentatore certificato 17.09.08 12:13| 
 |
Rispondi al commento

Aohhhh....

Ma esiste ancora """"comunisti 3% ahahahaha""""!!!!!

A Comunì, dai retta, da quando ti sei inventato il nick son passati pochi mesi e poco ci manca che Bush annunci il primo "piano quinquennale"...

Dà retta Comunì, cambia nick, non tutti hanno l'abilità dello Gnomo di portar sfiga all'universo mondo e fortuna a se stessi......

Quasi quasi mi dolgo di non essere finito al 2%.....chissà che sarebbe capitato......

Mò rientro nelle catacombe a vedè li rantoli der capitalismo morente con un drinkino in mano....

Prosit a tutti......

Redpartisan saluto nazionalizziamoMediasetèl'unicasalvezza...

maurizio spina Commentatore certificato 17.09.08 12:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ciao Beppe,

Io non faccio parte dell'Alitalia, ma non ho fatto una fine migliore con il mondo del lavoro che c'è in Italia, l'anno scorso dopo 6 mesi che ero stata assunta come impiegata a tempo indeterminato, la mia società che dava il servizio di reception a questa società di torino, mi ha liquidata come se niente fosse dicendomi che la società dove lavoravo falliva e quindi che loro non sapevano dove ricollocarmi visto che son di Roma ed io lavoravo per loro a Torino...
Da ottobre 07, sono in mobilità non indemnisata, ho fatto le prassi da i sindacati che ancora tutt'ora non mi fanno sapere nulla, ho ottenuto altri due lavori a tempo determinato di 2 mesi ciascuno, ora sono 3 mesi che non lavoro, non ho nemmeno più i soldi per mangiare... e faccio i salti mortali con tutto... a 32 anni è triste fare una fine cosi... eppure... il mondo del precariato fa pietà, faccio i colloqui e poi nessuno mi dice nulla... come si fa ad essere trattati cosi?... Sono disgustata ti giuro potesse andrei a lavorare in un altro paese, ma purtroppo non ho i mezzi per farlo, ma dopo 10 anni che vivo in italia (perché io sono Belga), ed essere trattata cosi sul mondo del lavoro, non me la sento più di essere presa in giro in questo modo... é una vergogna.
Scusami questo sfogo... ma sono veramente disperata.
Ti saluto...

Muriel

Muriel Siméon 17.09.08 12:06| 
 |
Rispondi al commento

Ma dove sono tutti quelli che gridavano "a BERLUSCO',ando sta la cordata italiana?", tipo quella poveraccia che si firma CETTINA D. da PALERMO?

CON IL PIANO AIRFRANCE di PRODI l'ALITALIA SAREBBE STATA SVENDUTA AI FRANCESI DECAPITANDO MALPENSA e tutti i LAVORATORI dell'INDOTTO:altro che 2000 esuberi!

Karletto Marx (bandiera rossa alla trionferà), L'Avana 16.09.08 21:37

=====================================

Giovannone, l'avanottero, (bandiera rossa "la" trionferà e non "alla" trionferà), non ti ho voluto rispondere ieri per darti un altro giorno di tempo, casomai si fosse chiusa la vicenda Alitalia.

Te lo ripeto ancora "ma ndò sta la cordata Alitalia"?

Possibile che tu non riesca a capire come realmente stanno le cose?

Perchè l'Alitalia ha esuberi?
Perchè è in fallimento?
Perchè la cordata di Berlusconi vuole acquisire l'azienda senza i debiti?

Perchè non è stata ceduta ad Airfrance?

Poniti queste domande, datti delle risposte, poi ne parliamo.

In ogni caso è bene che si sappia che la colpa del collasso dell'Alitalia non è solo del sindacato, come si vorrebbe far credere, ma della triplice alleanza sindacato-mafia-politica.

Troppi interessi, troppe speculazioni, troppi favoritismi, troppo tutto.

E' difficile districare questa matassa, possiamo solo sperare che la magistratura individui i colpevoli del massacro dell'azienda e li punisca come meritano.

Io mi sento defraudata, era uno dei nostri fiori all'occhiello e lo hanno distrutto.

cettina d., palermo Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 17.09.08 12:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Meno male che sta per finire la società dello spettacolo.
Finirà a colpi di mortacci loro!

IL Popolo 17.09.08 12:05| 
 |
Rispondi al commento

Possibile che nessun telegiornale parli dei presidenti che si sono succeduti in Alitalia, è possibile?Certo che è possibile, caro Berlusconi che che ne dica tu deve ancora una volta intervenire la Procura della repubblica Italiana!!
I nostrio scienziati finanzieri tutelati dal regime e dall' informazione (?) in Italia.

Camillo B. Commentatore certificato 17.09.08 12:02| 
 |
Rispondi al commento

E' il neo-puttanesimo che si sta imponendo come corrente di pensiero unico che guida, come un faro luminoso, l'umanità, in questo frangente!
Le troione di regime non ci stanno più a rimanere nel gran calderone delle puttane.
Loro sono puttane si, ma di una puttanità aristocratica, e ci tengono a distinguersi dalla pleblaglia zoccolaia.
Ci tengono a precisare che la loro è nobile troiaggine e non priva di sacrifici, visto che si devono fare trombare dalla peggio schifezza moscia!

Tatanka Mani Commentatore certificato 17.09.08 12:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

10:09 Cossiga, lettera a Epifani

E' "comprensibile" e "doveroso" che "la Cgil operi per il fallimento del tentativo 'berlusconiano' di salvare l'Alitalia", in quanto "sindacato di sinistra". Lo afferma Francesco Cossiga in una lettera inviata oggi al segretario della Cgil, Guglielmo Epifani. "Il nemico da battere è anzitutto il centrodestra" scrive Cossiga, "non il 'padrone', che sarebbe il commissario di Alitalia. E ventimila licenziati sono un prezzo certo duro da pagare, ma necessario, pur di affermare la credibilità della Cgil e si deve alle parole far seguire i fatti: O si fa come diciamo noi, o salta tutto!"
-------------------------------
Kossiga ha capito tuttooooo !!!:-)
Peccato che non riveli il trucco di fondo !!
Ovvero che le sigle confederali fanno parte della casta del magna magna !! Come il nano, come topogigio !!
Un teatrino, una partita a ping pong che gli italiani seguono spostando la testa da destra a sinistra ... senza accorgersi che finito lo spettacolo il conto della casta arriva inesorabile.
Bravo Kossiga!!! E' riuscito a far passare da liberista epifani !!
Andate avanti così che la fine si avvicina !!

Kasap Aia, Eridu Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 17.09.08 12:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

UN ATTIMO DI ATTENZIONE PER CORTESIA;

CARI BLOGGER SE NON SI RISOLVE IL PROBLEMA DELL’INFORMAZIONE MANIPOLATA ED ASSERVITA LA BATTAGLIA E’ PERSA!
ANDATE A SENTIRE IL MIO INTERVENTO E VE NE RENDERETE CONTO COME PER QUESTI “SIGNORI” GIORNALISTI NOI SIAMO SOLO SUDDITI.
MANDO ANCHE DUE RIGHE A FORBICE SE VI VOLETE ASSOCIARE MI FAREBE PIACERE.

zapping@rai.it

sig.Forbice,mi riferisco alla mia telefonata durante la trasmissione del 11 cm,Paolo Pani da Prato,come al solito, e nel silenzio complice dei suoi asserviti ospiti, lei mi ha trattato con la maleducazione che la contraddistingue chiudendomi il telefono in faccia.La critica al potere attuale non le và giù e non avendo argomenti da opporre chiude la comunicazione.Si ricordi che pur nella sua autonomia da “giornalista”lei è un dipendente RAI è deve rispetto a chi la paga,tutti noi.
Impedire l’esposizione,in modo civile, di argomenti che lei non condivide è antidemocratico e purtroppo vigliacco visto che lei può decidere in ogni momento di togliere la parola all’interlocutore che telefona.troverà tutto questo in vari blog ormai, grazie a persone come lei, unici punti di informazione libera.con disistima. Paolo Pani
-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
CONTINUA LA MIA BATTAGLIA CONTRO LA FALSA INFORMAZIONE

A PROPOSITO DI FALSA INFORMAZIONE ANDATE AD ASCOLTARVI IL MIO ULTIMO INTERVENZO A "ZAPPING"E SENTITE CON CHE ARROGANZA E MALEDUCAZIONE IL CONDUTTORE FORBICE TRATTA CHI DICE COSE CHE DISTURBANO IL MANOVRATORE;MI CHIUDE IL TELEFONO IN FACCIA,IO SONO UN CITTADINO CHE PAGA FORBICE,PAGANDO IL CANONE RAI, E QUESTO MI TRATTA A PESCI IN FACCIA...
IL MIO INTERVENTO A NOME PAOLO PANI AVVIENE A 46.20 MIN DALL'INIZIO DEL MP3.

PUNTATA DELL' 11 SETTEMBRE:

http://www.radio.rai.it/radio1/podcast/lista.cfm?id=1970

paolo papillo Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 17.09.08 11:59| 
 |
Rispondi al commento

CHIEDO DAVVERO SCUSA PER LO SPAM, MA LA CAUSA E' PIU' CHE BUONA. GRAZIE BEPPE
ITALIANO:
Black-out mondiale: Il 17 settembre 2008 dalle ore 21:50 alle ore 22:00. Si propone di spegnere tutte le luci e se é possibile anche tutti gli apparati elettrici per far si che il nostro pianeta possa 'respirare'. Se la risposta é massiva, l'energia che si risparmia può essere tantissima. Solo 10 minuti e vedrete cosa succede. Si, stiamo 10 minuti al buio, accendiamo una candela e, semplicemente e respiriamo insieme al nostro pianeta. Ricorda che l'unione fa la forza e internet può avere molto potere. Passa la notizia e se hai amici che vivono in altri paesi mandagliela!
METTETE IL PROMEMORIA NEL TELEFONINO

ENGLISH:
Darkness world: On September 17, 2008 from 21:50 to 22:00 hours. Proposes to delete all lights and if possible all electrical appliances, to our planet can 'breathe'. if the answer is massive, energy saving can be brutal. Only 10 minutes, and see what happens. Yes, we are 10 minutes in the dark, we light a candle and simply Be looking at it, we breathe and our planet. Remember that the union is strength and the Internet can be very power and can Even do something big. Moves the news, if you have friends to live in other countries send to them
SET THE MEMO IN YOUR PHONE

ESPANIOL:
Oscuridad mundial: En Septiembre 17, 2008 desde las 21:50 a las 22:00 horas.
Se propone apagar todas las luces y si es posible todos los aparatos eléctricos, para que nuestro planeta pueda "respirar".
Si la respuesta es masiva, la energía que se ahorra puede ser brutal.
Solo 10 minutos y vea que pasa.
Si estamos 10 minutos en la oscuridad, prendamos una vela y simplemente la miramos y nosotros estaremos respirando y nuestro planeta.
Recuerde que la unión hace la fuerza y el Internet puede tener mucho poder y puede ser aun algo más grande.

Roberto F., Palermo Commentatore certificato 17.09.08 11:59| 
 |
Rispondi al commento

IN Trentino in carcere imprenditori per corruzzione ed altri indagati facenti parte del PDL e, udite udite, della Lega Nord>!!

Camillo B. Commentatore certificato 17.09.08 11:57| 
 |
Rispondi al commento

Certo criticare è più semplice che fare. Distruggere più facile e divertente che costruire. Siamo italiani: uno lavora e tre guardano... io sono stufo di sentire cazzate da una sinistra per cui mai niente va bene, ho votato Berlusconi e me ne vanto, ha fatto di più lui in 4 mesi che Prodi in due anni. I sindacati sono la rovina dell'Italia, l'Alitalia ne è l'ennesima conferma. Vi dispiace tanto che il piano di Prodi non sia andato a buon fine, facendo acquistare la compagnia di bandiera dai francesi, che avrebbero deciso tratte, aeroporti e flussi turistici, a discapito del turismo italiano e a tutto vantaggio di quello francese? Ragionamento già troppo complicato? Il turismo in Italia incide sul PIL SOLO per il 13%, cosa volete che sia? Come faccio a disiscrivermi da questo blog? Devo continuare a leggere le vostre cazzate a vita?

robi di palma, torino Commentatore certificato 17.09.08 11:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Una volta, ricordo, sette nani salvarono Biancaneve...........
maurizio spina 17.09.08 11:46 |

E io invece mi ricordo che sette nani si ritrovarono in casa Biancaneve, la quale mentre loro si facevano i fatti propri, cucinava, lavava e stirava per tutti. Poi, lasciata sola per l'ennesima volta, Binacaneve si trovò vittima della solita strega che passava di la. Poi però i nani tutti a piangere e ad aspettare o un principe azzurro o un'altra sciocchina da spremere. Anche filippina senza permesso di soggiorno.

Stefano Ceresa, Torino Commentatore certificato 17.09.08 11:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Solidarieta' con i lavoratori Alitalia. Urlando "oggi tocca a noi, domani tocca a voi" dicono una sacrosanta verita'. Non dovete attaccare una categoria se non conoscete i fatti che hanno portato Alitalia alla catastrofe. LA COLPA NON E' DI CHI HA SEMPRE LAVORATO!

ludovica c., roma Commentatore certificato 17.09.08 11:53| 
 |
Rispondi al commento

bUONGIORNO,
vi lamentavate di Prodi, vi lamentate di Berlusconi, durante la campagna elettorale avete affondato Veltroni, Di Pietro che era l'unica persona seria, non vi andava bene, NON AVETE VOTATO E CHI NON VOTA E LO PRENDE IN QUEL POSTO BEN GLI STA, criticare dopo e' facile accusare pure, ma moltissimi di Voi non si sono presi la responsabilità di andare alle urna. ORA MOLTI DOVREBBERO TACERE! però l'ignoranza e la presunzione prendono sempre il sopravvento su tutto.

adry 78 Commentatore certificato 17.09.08 11:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Io dico semlicemente questo: non servono tante chiacchiere se una compagnia sta in piedi e fa utili ok. Se è in perdita da anni è meglio che fallisca.

Pietro Rasulo, roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 17.09.08 11:53| 
 |
Rispondi al commento

CARO BEPPE,

IO NON CREDO CHE BERLuSCoNi SIA UN FASCISTA COME NON

CREDO CHE TU SIA DI SINISTRA. BERLUSCONI E' UN MOSTRO DI

CINISMO EGOISTA E VORACITA' CHE PER SETE DI POTERE HA

RIAPERTO LE PORTE AL FASCISMO E INTERPRETATO LA PARTE

DI DUCE COME FOSSE UN FILM. LO SBAGLIO MOLTI ANNI FA

FU DI PERDONARE LA CLASSE COLPEVOLE E ASSASSINA DEL

FASCISMO, TRAVASANDOLA PARI PARI NELLA REPUBBLICA.

SONO TUTTI LI' VOGLIONO COMANDARE VENDICARSI E

SUCCHIARCI IL SANGUE. FACCIAMO COME DICE PANSA.

LA GIUSTIZIA NUMERICA. I FASCISTI NE AMMAZZARONO

100.000, I COMUNISTI, RESISTENTI, SINISTROSI NE

AMMAZZARONO (DI ASSASSINI FASCISTI) 4000. LA DIFFERENZA

E' 96.000: PROVVEDIAMO ADESSO E AVREMO UN'ITALIA

PIU' PULITA.

Geo Paterchiostro 17.09.08 11:52| 
 |
Rispondi al commento

Non ci resta che sperare in un "Silvio santo subito", che logicamente dovrà avvenire dopo regolare e naturale trapasso. Così finalmente "l'unto del Signore" concederà al Padre di sedere alla propria destra insieme a Fede, dell'Utri Vespa, Bondi, Cicchitto, Ferrara, Ghedini, Tremonti, Vito, Schifani. In panchina: Gasparri, Fini, Bossi, Calderoli, Belpietro ,Facci. Allenatore Letta. Massaggiatrici: Carfagna e Gelmini. Arbitro Bruno Vespa.

Monica Murgia Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 17.09.08 11:49| 
 |
Rispondi al commento

Una volta, ricordo, sette nani salvarono Biancaneve...........

Purtroppo, un nano solo difficilmente può salvare Alitalia.
E poi......la storia ha insegnato che non tutti i nani escono Dall'Utri sani.....

Redpartisan saluto mancailc'eraunavoltazanzan....

maurizio spina Commentatore certificato 17.09.08 11:46| 
 |
Rispondi al commento

rob m., como 17.09.08 11:15

BERLUSCONI NON COMUNICA LE SUE IDEE.
PIUTTOSTO LE PROPAGANDA.

Min.Cul.il.Pop.

ACRONIMO DI :
MI INCULO IL POPOLO.

monica c., FRATTAMAGGIORE NAPOLI Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 17.09.08 11:45| 
 |
Rispondi al commento

QUANDO IL PETROLIO ERA A 130 EURO AL BARILE, LA CRISI ERA DOVUTA ALL' EURO CHE ERA TROPPO FORTE CONFRONTO AL DOLLARO, E NOI LA PAGAVAMO 1'495 AL LITRO, ORA CHE IL BARILE E CROLLATO SOTTO SOGLIA 90 EURO AL BARILE CI PROPINANO LA BALLA CHE IL DOLLARO E TROPPO DEBOLE CONFRONTO ALL' EURO!! E LA PAGHIAMO SEMPRE 1'440 AL LITRO?? QUANDO E CHE LA FINIRETE DI PRENDERCI PER IL CULO??? E QUANDO CAZZO E CHE IL POPOLO ITALIANO SI SVEGLIRà?? FORSE QUANDO IL BARILE SARà A 5 EURO E NOI LA PAGHEREMO 1'990 AL LITRO??

titi 16.09.08 20:47 |

filippo f. (filippof) Commentatore certificato 17.09.08 11:44| 
 |
Rispondi al commento

queste sono ottime Beppe... Usale nel tuo prossimo spettacolo:
Politica. Berlusconi proseguirà la riforma della giustizia tornando indietro nel tempo per distruggere le tavole di Mosè.

Zimbabwe. Dopo le elezioni-farsa e il rischio-regime, Mugabe ha richiamato in patria l’ambasciatore Italiano.

Riccardo Antonelli Commentatore in marcia al V2day 17.09.08 11:42| 
 |
Rispondi al commento

Un popolo al quale vengono sottratti i propri diritti sostituiti con doveri ed obblighi ingiusti ed immorali ha due scelte:
soccombere in silenzio nella propria vergogna, o riprendersi ciò che gli è stato tolto a costo della propria vita.

Sun Tzu, Sahndong Commentatore certificato 17.09.08 11:41| 
 
  • Currently 4.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento
Discussione

LE BUGIE
POSSONO ESSERE DELLE FALSE VERITA'
O DELLE VERE VERITA'
CALUNNIATE
PERCHE' DIFFICILI DA ACCETTARE.

Exidor X Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 17.09.08 11:41| 
 |
Rispondi al commento

60 % di gradimento al nano ?! Bene !!
Abbiamo trovato chi paga alla resa dei conti !!
Perché il "branco" non li salverà ... casa per casa, idiota per idiota ....
E' facile distinguerli sono quelli "perbenisti" che chiedono all'oste se il vino è buono !!

Kasap Aia, Eridu Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 17.09.08 11:40| 
 |
Rispondi al commento

DELLA ROSY BINDI ?????
banned forever Commentatore certificato 17.09.08 11:31

-------------------------

hai una foto della rosy bindi in pieno pomicio !?
inviamela...ti prego...io credo ai miracoli !

Peppino Garibaldi, Casa mia Commentatore certificato 17.09.08 11:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

x mario

CARISSIMO, APPROVO LE DIVERGENZE DI OPINIONI CHE SE COSTRUTTIVE POSSONO FAR CRESCERE CULTURALMENTE CHI PARTECIPA ALLO SCAMBIO E DI CERTO UN BLOG è LO STRUMENTO PERFETTO, MA APPOGGIARE IL NANO QUI O ALTROVE è SEMPLICEMENTE SEGNO DI PSICOSI.
X QUELLO VIENI CONTESTATO. TU, TI METTERESTI A PARLARE O DISCUTERE CON UNO PSICOPATICO??? IO NO E BUONA PARTE DEI BLOGGERS NEPPURE ANCHE SE COME PUOI VEDERE IN FONDO SONO MOLTO BUONA E TI SCRIVO.
APPREZZO CMQ CHE TI FIRMI E NN TI NASCONDI DIETRO UN NICK.
STAMMI BENE, E SMETTILA DI APPOGGIARE IL NANO ..... IDEE POLITICHE A PARTE QUELLO FA REALMENTE RIBREZZO.
CIAO

MICHELA LUCIANI, BRACCIANO Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 17.09.08 11:38| 
 |
Rispondi al commento

Processo a tutti i Presidenti del Consiglio
" ma anche a tutti i SINDACALISTI" ! tUTTI
hanno taciuto, fino a che si riempivano le tasche a fine mese....
A PROPOSITO DEI cALL-CENTER
c'è gente che li maltratta - io anche se devo spesso dire no, non ci riesco!

adry 78 Commentatore certificato 17.09.08 11:38| 
 |
Rispondi al commento

Che gli italioti amino il nano-buffone è un fatto.
Che il sondaggio di repubblica riveli un consenso plebiscitario, NO.

Il perchè è presto detto. Scommetto sul fatto che i nano-sodali hanno organizzato qualche decina di precari collegati in internet e ripetuto il voto alla nausea, cambiando l'indirizzo IP.

Della serie, disonesti sempre e comunque!!!

Sergej Molotov Commentatore certificato 17.09.08 11:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non sono mai i soldati a perdere le guerre.
Sono sempre i comandanti a decretare la sconfitta di un esercito.
Ma la responsabilità di ogni singolo fante resta comunque quella di aver obbedito ad un generale inetto.
Il dovere di ogni soldato è passare a fil di spada ogni vigliacco, criminale, incapace che si erga a duce sacrificando il proprio esercito.

Sun Tzu, Sahndong Commentatore certificato 17.09.08 11:35| 
 |
Rispondi al commento

@ yousef horry
Tu chi saresti l’avvocato difensore di Rino Napoli? Ma ti rendi conto di quello che hai scritto? Io sarei un vigliacco. Io, caro il mio signore, non mi nascondo, se ho da dire dico. Evidentemente non hai mai notato che cose del genere gliele ho dette direttamente ed in altre occasioni al Rino e lui qualche volta mi ha pure risposto.
Persone come Rino danno lustro ai veri Napoletani? Come? Con quel frasario da scaricatore di porto ubriaco? Ogni volta che ho tentato un dialogo pacato con lui ha SEMPRE risposto ( e non solo a me) in modo volgare anche quando non era il caso e questo solo perché c’erano delle divergenze di opinione (cosa che sul blog ritengo del tutto normale). Io ho deciso che da questo momento non voglio averci nulla a che fare e mi auguro che faccia anche lui altrettanto. In caso contrario abbi l’accortezza di notare ancheil suo comportamento che ti confermerà ciò che ti ho detto.

P.S.
Io sono di Napoli- rione sanità- via S.Maria Antesaecula (non so’ se sei pratico)

Franco F. Commentatore certificato 17.09.08 11:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Le polizze Mediolanum hanno un'esposizione di 160 milioni nei confronti di Lehman. Il dato è fornito dalla società precisando che il rischio relativo è a carico degli assicurati e non della compagnia.

TREMATE TREMATE, LE GRANE SONO ANDATE

meri c Commentatore certificato 17.09.08 11:32| 
 |
Rispondi al commento

Tacendo della dabbenaggine del governo Prodi , che CI ha fatto sganciare altri 300 milioni per nulla, e sopratutto quella dei sindacati, che ancora ritengono il B.una persona (vabbè, fatemela passare) degna di fiducia,voglio dire:
ci son state fusioni come Air France /KLM, c´e`or ora stato il fallimento di uno dei colossi del capitalismo mondiale, la banca Lehmann Brothers, dove tutti hanno fatto la valigia e son andati dignitosamente a casa, ammettendo che si son allargato troppo...
ma perch`e questo in Italia non si può fare?
Fallisca Alitalia!In nome di cosa doveva rimanere?
In nome dell´ Itaglianità !?

paolo moretti, roma Commentatore certificato 17.09.08 11:31| 
 |
Rispondi al commento

mio figlio...orgogliosamente porco quasi come me..
ha stampato la foto della GERMINI in pieno pomicio pubblico.
ha detto che a scuola durante l'ora di latino..pomicerà con la sua compagna di banco...ed al primo dissenso della professoressa...esibirà la preziosa foto...sottolineando che non può essere sanzionato un atteggiamento "suggerito" dal ministro della pubblica istruzione....

....ci sarà da ridere.....

Peppino Garibaldi, Casa mia Commentatore certificato 17.09.08 11:27| 
 
  • Currently 4.2/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non sono i princìpi che fanno le rivoluzioni, e neppure i diritti calpestati, i doveri mancati, o il desiderio di libertà.
Le rivoluzioni hanno uno stato maggiore sporco e feroce: odio e paura. Ma oggi sul campo manca ancora il loro condottiero: il generale fame.
Non temete, sta arrivando.

Sun Tzu, Sahndong Commentatore certificato 17.09.08 11:27| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori