Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

La Scuola in Diretta


video_cadorna.jpg

Manifestazione studenti - piazza Cadorna -Milano


Il nome di Piero Calamandrei, forse, non dirà molto agli studenti che protestano contro settantenni incartapecoriti che gli hanno rubato il presente e gli vogliono togliere la speranza di un futuro.
Il suo nome, forse, non avrà significato per i ragazzi e le ragazze che vedono al vertice delle istituzioni, dell'economia, dell'informazione del loro Paese dei pregiudicati, dei servi, dei lacchè.
Calamandrei, forse, non dirà nulla alla nostra gioventù che vede la Costituzione tradita dal Parlamento, migliaia di caduti sul lavoro ogni anno, milioni di precari e il padre, o la madre, licenziati.
Calamandrei fu professore durante il fascismo, uno dei pochi a non avere nè chiedere mai la tessera del partito. Fondò il Partito d'Azione e fu membro della Consulta. La stessa che oggi è merce di scambio tra lo psiconano e Topo Gigio. Nel 1950 fece un discorso sulla Scuola, parole che sembrano dette oggi per la Scuola della P2

L'ipotesi di Calamandrei.
"Facciamo l’ipotesi, così astrattamente, che ci sia un partito al potere, un partito dominante, il quale però formalmente vuole rispettare la Costituzione, non la vuole violare in sostanza. Non vuole fare la marcia su Roma e trasformare l’aula in alloggiamento per i manipoli; ma vuol istituire, senza parere, una larvata dittatura.
Allora, che cosa fare per impadronirsi delle scuole e per trasformare le scuole di Stato in scuole di partito? Si accorge che le scuole di Stato hanno difetto di essere imparziali. C’è una certa resistenza; in quelle scuole c’è sempre, perfino sotto il fascismo c’è stata. Allora il partito dominante segue un’altra strada (è tutta un’ipotesi teorica,intendiamoci). Comincia a trascurare le scuole pubbliche, a screditarle, ad impoverirle. Lascia che si anemizzino e comincia a favorire le scuole private. Non tutte le scuole private. Le scuole del suo partito, di quel partito. Ed allora tutte le cure cominciano ad andare a queste scuole private. Cure di denaro e di previlegi. Si comincia persino a consigliare i ragazzi ad andare a queste scuole , perché in fondo sono migliori si dice di quelle di Stato. E magari si danno dei premi,come ora vi dirò, o si propone di dare dei premi a quei cittadini che saranno disposti a mandare i loro figlioli invece che alle scuole pubbliche alle scuole private. A “quelle” scuole private. Gli esami sono più facili,si studia meno e si riesce meglio. Così la scuola privata diventa una scuola previlegiata.
Il partito dominante, non potendo trasformare apertamente le scuole di Stato in scuole di partito, manda in malora le scuole di Stato per dare prevalenza alle scuole private. Attenzione, amici, in questo convegno questo è il punto che bisogna discutere. Attenzione, questa è la ricetta. Bisogna tener d’occhio i cuochi di questa bassa cucina. L’operazione si fa in tre modi: ve l’ho già detto: rovinare le scuole di Stato. Lasciare che vadano in malora. Impoverire i loro bilanci. Ignorare i loro bisogni. Attenuare la sorveglianza e il controllo sulle scuole private. Non controllarne la serietà. Lasciare che vi insegnino insegnanti che non hanno i titoli minimi per insegnare. Lasciare che gli esami siano burlette. Dare alle scuole private denaro pubblico. Questo è il punto. Dare alle scuole private denaro pubblico." Piero Calamandrei
Discorso pronunciato da Piero Calamandrei al III congresso dell’Associazione a Difesa della Scuola Nazionale, a Roma l’11 febbraio 1950

Il blog è a disposizione di studenti e professori per i loro video su interviste, manifestazioni e manganellature (so che saranno numerose).
Nella barra in alto: "La Scuola in diretta", scorreranno in continuazione i video nei prossimi giorni. Caricate il video su YouTube e inviate la segnalazione al blog.
Loro non molleranno mai, noi neppure.

22 Ott 2008, 14:14 | Scrivi | Commenti (2622) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

Oggi un collega, che tra l'altro stimo molto, parlando dei fatti di p.za Navona mi ha segnalato un articolo de l'Unità di oggi, 30 Ottobre 2008, che riportava un discorso di Calamandrei sul pericolo di cannibalizzazione della scuola pubblica a favore della privata (quella allineata al partito dominante). Al che gli ho fatto presente che in data 22 Ottobre era stato postato sul blog di Beppe Grillo: imbarazzo... poi si è riavuto è ha detto "ma il discorso di Calamandrei è proprietà nazionale". Cosa dobbiamo fare con quel pezzo di m.... di Cossiga che ha suggerito a Maroni di «...infiltrare il movimento con agenti pronti a tutto, e lasciare che per una decina di giorni i manifestanti devastino le città. Dopo di che, forti del consenso popolare, il suono delle sirene delle ambulanze dovrà sovrastare quello delle auto della polizia. Le forze dell´ordine dovrebbero massacrare i manifestanti senza pietà e mandarli tutti all´ospedale. Picchiare a sangue, tutti, anche i docenti che li fomentano. Magari non gli anziani, ma le maestre ragazzine sì» ? vedi sito http://www.flcgil.it/notizie/rassegna_stampa/2008/ottobre/repubblica_un_camion_carico_di_spranghe_e_in_piazza_navona_e_stato_il_caos
e poi le notizie inquietanti che vengono dagli USA sulla preparazione al colpo di stato (vedi sito http://www.comedonchisciotte.net). Sono sgomento...

Alessandro D., Napoli Commentatore certificato 30.10.08 10:56| 
 |
Rispondi al commento

ditemi se questa ottusità ed arroganza dimostrata alla protesta massiccia di gran parte della popolazione, non sia il segno concreto che siamo in un regime totalitario...
non so più cosa pensare, mi viene solo da piangere per l'impotenza che sento...

laura bertuccioli 30.10.08 10:32| 
 |
Rispondi al commento

Ho appena appreso che quello SCANDALO della riforma Tremonti-Gelmini è stata approvata dal Senato..SE PENSANO DI FARLA FRANCA STAVOLTA SI SBAGLIANO E DI GROSSO PURE!! LA PROTESTA CONTINUERA' ECCOME, SIGNORI GOVERNANTI E GUAI SE PROVERETE AD OPPORVI CON LA VOSTRA SOLITA, INSOPPORTABILE ARROGANZA!! FATELA FINITA E DIMETTETEVI SE SIETE PERSONE DI BUON SENSO!!!

Jonathan Gaddi Giomini (starbluesjony), Porano (TR) Commentatore certificato 29.10.08 11:56| 
 |
Rispondi al commento

Credo che la protesta che nasce dalla scuola e che vede per la prima volta una partecipazione massiccia di tutto il personale (io sono un insegnante) docente e non docente, degli alunni e dei genitori sia una protesta a più ampio raggio e di insofferenza verso questa classe politica più arrogante che mai. Diamo quindi il massimo supporto ai lavoratori e professionisti della scuola che domani sciopereranno e manifesteranno a Roma.
Vorrei proporre come colonna sonora di questa protesta una vecchia (?) canzone di F. De Gregori da molti dimenticata, contenuta nell'Album "Terra Di Nessuno" del 1987, se non ricordo male. Ascoltate o leggete il testo di questa canzone e ditemi se non è di estrema attualità. Vorrei allegare l'MP3 della canzone ma non è possibile, per cui vi riporto di seguito il testo.

"Non siamo nati mica ieri Capataz, non siamo nati mica ieri,
non siamo mica prigionieri dentro la stella di questa bella modernità.
Non siamo nati mica per morire qua.
Se provi a aprire la finestra Capataz,
e coi tuoi occhi guardi fuori, quante persone che non contano
e invece contano e ci stanno contando già,
stanno soltando aspettando un segno, Capataz.
Questo vecchio segno, quando cambia il tempo,
quando cambia il tempo arriverà.
Questo vecchio legno, quando si alza il vento,
quando si alza il vento navigherà.
Non siamo nati mica ieri, Capataz.

Se provi a entrare nella mia testa, Capataz,
e coi miei occhi guardi fuori, quante persone e quanti cuori,
quanti colori al posto di quel grigio, quante novità.
C'è un altro tipo di futuro, Capataz.
Questo vecchio segno, quando cambia il tempo,
quando cambia il tempo arriverà.
Questo vecchio legno, quando si alza il vento,
quando si alza il vento navigherà.
C'è un altro tipo di futuro, Capataz."

Se siete d'accordo con me cercate e diffondete la canzone .... non penso che Francesco ci chiederà i diritti d'autore ..... o magari ci farà la sorpresa di esserci anche lui domani in piazza del popolo a cantarla

Antonio D., Lecce Commentatore certificato 29.10.08 10:36| 
 |
Rispondi al commento

La Valle

..per giustificare l'idea di separare i bambini stranieri o «spalmarli» in piu’ istituti, come dice l’on. Cota, al fine di preservare l'identita’ italiana, la Lega fa ricorso a una categoria identitaria - fatta di religione, cultura, lingua, usi, doveri, diritti e bandiera - che invece strenuamente nega nella sua politica generale, per giustificare il secessionismo in salsa federale e rivendicare la specificita’, padana e non italiana, delle popolazioni nordiste.
Ed e’ allora proprio alla Lega che va rivolta la domanda: ma di quale identita’ parlate quando pretendete che i bambini stranieri vi siano «integrati» per essere accolti? Forse che i bambini di lingua tedesca di Bolzano sono prima integrati nella cultura italiana? Forse che gli ebrei devono essere integrati nell'identita’ cristiana dell'Italia e dell'Europa, per poter essere considerati a pieno titolo cittadini italiani ed europei? Forse che il papa tedesco doveva farsi ribattezzare nel Tevere per fare il vescovo di Roma?
In realta’ cio’ che questa fazione pretende dagli stranieri in Italia non e’ l’integrazione, che armonizza i diversi, ma e’ l'omologazione che impone il modello dominante e cancella tutte le differenze. La definizione piu’ agghiacciante di questa ideologia c'era gia’ nel libro di Tremonti «La paura e la speranza»: «L'inclusione degli "altri" in Europa puo’ proseguire solo se gli "altri" cessano di essere "altri" e diventano "noi"». Gli altri devono «rinunciare alla propria identita’», noi dobbiamo imporre i nostri valori non perche’ debbano o possano «essere necessariamente valori universali», ma perche’ sono «definiti come tali da "noi" e per "noi"», e passano «necessariamente attraverso una "rivendicazione di potere"»..
Questa e’ l’ideologia da battere, se l'America e l'Europa insieme vogliono ancora essere strumenti di civilta’ nel mondo che viene.

da Masada 814. Anima inseguita da ombre

http://www.masadaweb.org

viviana v., Bologna Commentatore certificato 29.10.08 08:28| 
 |
Rispondi al commento

Ogni punto percentuale del PIl equivale a 12 miliardi di euro.
La spesa per la scuola in Italia è agli ultimi posti tra i paesi europei.
Dati OCSE (Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico)
Nel 2005 gli Stati hanno investito in scuola rispetto al loro PIL :

Italia 4,4
Francia 5,7
Portogallo 5,4
Norvegia 7,0
Polonia 5,5
Media OCSE 5,4

Per andare alla pari con la media europea il governo italiano doveva investire nella scuola almeno 12 miliardi di Euro in più. Invece taglierà per 8 miliardi. Dunque ci farà andare sotto di 20 miliardi di euro. E' come ammazzare del tutto un ferito grave.

Rispetto all’intera spesa pubblica si spende per la scuola
in Italia il 9,3
Spagna 11
Irlanda 14
Messico 23
Corea 15
Nuova Zelanda 19,4
Stati Uniti 13,7
Repubblica Slovacca 19,5
La Media OCSE è 13,2

Siamo i peggiori. Ci dovremmo vergognare! E' uno sputo in faccia alle giovani generazioni, a quanti vivono nella scuola, alla ricerca scientifica..
E in simili condizioni Berlusconi ha la faccia di ordinare altri tagli massicci? Quest’uomo odia il paese!
Si pensi quanti tagli più intelligenti si potevano fare.
Per es.: abbiamo 107 Province che sono enti inutili che addirittura ostacolano la manutenzione di strade e scuole, interferedo con altri enti locali e paralizzandosi a vicenda, enti parassitari a fondo perduto. Ci costano 115 miliardi di euro. Perché Berlusconi non ha tagliato qui? Forse perché qui i partiti parcheggiano i loro clienti e nella scuola no?

viviana v., Bologna Commentatore certificato 29.10.08 08:09| 
 |
Rispondi al commento

Io ho visto solo sondaggi che chiedevano se si era d'accordo con il 5 in condotta o i voti numerici
La gente ha risposto di sì
Questo è stato allargato al totale del decreto Gelmini
Sono manipolazioni
La gente è disinformata, poi la si interroga facendo bene attenzione a non informarla e i risultati sono bizzarri
E' come se ti mostrassi una torta marcia sopra un piatto e ti chiedessi se è giusto mettere un piatto sotto una torta e poi riferissi che eri d'accordo anche col marcio
Se avessero chiesto se era giusto tagliare 8 miliardi alla scuola pubblica, licenziare 137.000 persone, tagliare un anno alle superiori, tagliare due ore alle elementari, tagliare il tempo pieno, ridurre di un anno la scuola dell'obbligo, chiudere 3.600 scuole, tagliare la ricerca, credete che avrebbero risposto così?
Ma io queste domande non le ho lette in nessun sondaggio
I giornali sono maligni, si fanno le pippe e riferiscono fischi per fiaschi
Basta vedere i tg dove si continua a insistere sul diritto di studio o si fanno interviste cretine....
Voglio vedere a froza di difendere il diritto allo studio dove vogliono arrivare
Basta sentire Berlusconi che ripete che gli studenti sono pochi facinorosi di sinistra imbeccati da giornali di partito...
E nessuno che dice che invece i partiti non c'entrano e anzi ci sono anche persone di destra a protestare perché la scuola è di tutti
Un'informazione idiota, falsa e cattiva
E i partiti mentono come respirano
Basta sentire Cota che giura che il tempo pieno non sarà tolto o la Gelmini che dice che anzi sarà aumentato, falsità simili andrebbero punite con la forca
Ma la gente non sa fare due più due e ha sempre creduto al potere

viviana v., Bologna Commentatore certificato 29.10.08 07:49| 
 |
Rispondi al commento

Fortunatamente la maggior parte degli italiani comprende che manifestare è un diritto, alcuni sono dubbiosi in quanto non ritengono giusto che le proteste "dannegino" gli studenti intenzionati a proseguire le lezioni.
Io penso che ogni protesta, ogni sciopero debba recare non un danno, ma una situazione di disagio in modo da mobilitare il sistema.
Quando c'è lo sciopero dei mezzi pubblici io come tutti ci troviamo in una situazione di disagio, ma non è che il giorno dopo l'autista è stato pestato dalla polizia, perchè
fortunatamente ha ancora il diritto di scioperare.
Se posso dare un consiglio al capoflotta:
"ritira il decreto ed evita che la scuola finisca come l'Alitalia"...anche le forze dell'ordine dovrebbero scioperare ribellandosi a chi li rende "soggetti da odiare".
Per me le forze dell'ordine svolgono un ruolo importantissimo in una società sempre piu' squilibrata, ma certi problemi non si risolvono con i manganelli.
Manifestate, protestate, scioperate...fate quello che volete, ma non mollate!

Antonio Arzillo (pazzo85), Casapulla (CE) Commentatore certificato 29.10.08 02:23| 
 |
Rispondi al commento

LA MOBILITAZIONE CITTA' PER CITTA':

http://kataweb-ilcaso.temi.kataweb.it/2008/10/24/no-alla-133-la-protesta-in-italia/

Milena Bevilacqua, Pescara Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 28.10.08 23:04| 
 |
Rispondi al commento

IL TAM TAM DELLA PROTESTA

La situazione nelle città:
Le occupazioni, i cortei, le iniziative di protesta si moltiplicano in tutta Italia di ora in ora.
A Firenze, ad esempio, in 500 hanno partecipato alla 24 ore di lezioni no stop (da oggi a domani) al dipartimento di Matematica: caffè gratis per tutta la notte e, per chi resiste alla maratona, colazione assicurata.
A Venezia, in preparazione dello sciopero di giovedì, Ca' Foscari mette a disposizione un'aula per le riunioni. Domani in piazza San Marco lezione a cielo aperto.
A Torino università occupate: Palazzo Nuovo, sede delle falcoltà umanistiche, e poi Giurisprudenza, il Politecnico, la facoltà di Scienze fisiche-matematiche e Agraria.
Forse domani sera un presidio all'Unione industriale, dove è atteso il ministro Gelmini.
A Milano il Politecnico ha sfilato in corteo da Porta Venezia alla stazione Cadorna, dove i manifestanti si sono uniti alla protesta dei colleghi dell'Accademia di Brera.

http://kataweb-ilcaso.temi.kataweb.it/2008/10/24/no-alla-133-la-protesta-in-italia/


Milena Bevilacqua, Pescara Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 28.10.08 22:56| 
 |
Rispondi al commento

Non c'è più tempo. Siamo fuori tempo massimo. Stanno facendo di noi un branco di pecore per cui anche la nostra protesta è prevista e preoccupa quanto il belato delle pecore. Tutto è deciso. Guardate l'informazione. Per la prima volta in tutta la mia vita ho paura. Paura che la nostra storia demosratica sia ormai alla fine dei suoi giorni. Ripeto, guardate l'informazione: manipolano le notizie, montano ad arte i servizi, stabiliscono i palinsesti, tutto per trasformare l realtà. Chi può essere in grado di cambiare questo?
Sono un'insegnante di scuola superiore, una di quelle per cui il ministro vuole "razionalizzare" la spesa pubblica. Dopo quindici anni di servizio in ruolo e dieci giorni in tutto di assenza (la salute mi assiste!) il mio stipendio è di 1.300 euro al mese. Vale a dire che sono a rischio povertà, o meglio, sarei visto che per fortuna lavoriamo in due e i notri figli sono abituati come noi a evitare il consumismo. Ma non è questo il punto. Il punto è che niente è più triste della presa di coscienza che non si può fare nulla per cambiare le cose. E' una vita che studio, una vita che lavoro, una vita che insegno ai miei studenti il valore assoluto della democrazia, del libero pensiero, dell'impegno, sì, l'IMPEGNO MORALE a fare e a fare bene, ogni cosa della nostra vita, dalle cose più apparentemente insignificanti alla più alte a nobili. Oggi mi sembra che tutto sia stato vano. Il mio misero stipendio non mi permette di avevre quella dignità e quel rispetto che credevo di meritare. Altrimenti perchè oggi lo Stato mi tratterebbe così, a pesci in faccia! Non vale niente la cultura, e noi insegnianti siamo davvero patetici...!Perchè a parlare di scuola stanno solo persone che non hanno i titoli per farlo' E vengono anche presi sul serio. E' come se per organizzare una gara di alta cucina chiamassero un direttore di banca. Che ci azzecca! direbbe il caro Di Pietro!
E allora? che fare allora?
Beppe Grillo, DOVE SEI?

valeria ., catania Commentatore certificato 28.10.08 15:40| 
 |
Rispondi al commento

18 su 631 - 18 su 631 - 18 su 631 - 18 su 631
GIORNALI E TV APRONO ORMAI DA DIVERSI GIONI CON IL TITOLO:”ATENEI OCCUPATI IN TUTTA ITALIA”;
Ma ad informarsi bene i numeri dicono che quelli occupati sono 18 su 631 !

AVETE PROPRIO RAGIONE (Voi comunisti) L’INFORMAZIONE E’ MANIPOLATA!

leo R. Commentatore certificato 28.10.08 11:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Voglio spendere delle parole sul"decreto gel" toglie,come tutti sapiamo,risorse quindi conoscenza a tutti i settori dell'istruzione.Io frequento da 2 anni corsi presso il C.T.P.(istruzione x adulti),è molto importante x tutti noi rimettersi in gioco col sapere,con diverse realtà,(il corso fà afabettizazione x non italiani);rivedere sotto altri aspetti la scuola che non abbiamo voluto o potuto frequentare,in poche parole CONOSCERE e non solo scolarizzazione...Ora con immensa tristezza tutto questo ha da finire "TAGLIATO"da Maria Stella,è vero la conoscenza fa paura a questa gente,un popolo ingnorante è + facile da gestire da sottomettere e usare xi propri comodi (vedi dichiarazione di cossiga).Penso a le tante persone che si sono avvicinate alC.T.P. con l'intenzione di imparare la nostra lingua, x poi continuare i loro studi,interotti nei loro paesi d'origine x vari motivi e,apportare in questo stupido paese(italia)la propria ricchezza(culturale,lavorativa ecc.)Ora vorrei rivolgermi a tutte le persone che stanno protestando NON MOLLATE,io il 30 sarò in piazza con i miei figli a far sentire anche il mio dissenso,mi auguro che questa protesta continui fino a che sarà ritirato il decreto,non fate l'errore che si è fatto in altre proteste, finite malamente con l'arrivo delle vacanze natalizie altrimenti"loro" vedranno confermata la loro IDIOTISSIMA tesi:non sanno xchè scioperano,anzi scioperano x non fare lezione.SMENTIAMO queste fesserie e sopratutto che smettano con i numeri,1,100,1000 200000 non ha importanza bisogna ascoltare chi dissente in modo così massiccio ed energico;bisogna creare un vero e proprio disagio pubblico(bloccare viabilità importanti,stazioni ferroviare o altri mezzi comunque molto incisivi e il tutto ad oltranza. Siete veramente voi la speranza di questa italietta che si fà mettere sotto i piedi da berlusca. P.S:x chi la visto:che fine ha fatto bossi in tutta questa storia? Hanno messo a tacere anche lui???

rita costa (g.mammy) Commentatore certificato 28.10.08 10:11| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei chiedere se c'è qualcuno che sa nulla di questo:

Qualche giorno fa una mia amica che fa formazione nelle scuole è stata in un istituto riconducibile all'Opus Dei di Bologna, e parlando della situazione con una delle responsabili si è sentita dire una cosa del tipo: "Noi siamo molto contenti perchè l'8 novembre il ministro finalmente dovrebbe firmare un decreto per dei finanziamenti molto elevati per le scuole private".

Ne sa niente nessuno? si può cercare di capire se è vera sta cosa?

Yul Brinner 28.10.08 09:30| 
 |
Rispondi al commento

Siccome la Germini e la questura non sono capaci di contare appendiamo un lenzuolo anti 133 su ogni balcone così possono contarci con calma.

Roberta Esse 28.10.08 08:47| 
 |
Rispondi al commento

III parte
Meno docenti ma pagati meglio, ha detto il ministro Gelmini. Dove sta il trucco? Il trucco sta nell'art. 4, comma 2 e 2bis, dove si stabilisce che le 2 ore in più che dovrà fare il maestro unico saranno pagate dal fondo d’istituto, con quei soldi, pochi, che fino ad oggi hanno permesso di mandare avanti le scuole: attività formativa (corsi di recupero, progetti…), acquisto di materiale (fra cui la famosa carta igienica), straordinari, ecc… tutto praticamente. I fondi dovrebbero poi essere restituiti alle scuole nel 2010, ma… “nei limiti dei risparmi di spesa”.

corto maltese 28.10.08 00:56| 
 |
Rispondi al commento

Alla scuola non toglierei nemmeno un soldo, anzi, ne metterei altri, dagi asili ale università.
Perchè la scuola è una delle colonne portanti di una società civile. Metterei altri soldi per migliorare la scuola stessa, no certo per sperperarli. Insomma non li regalerei ne ai baroni ne agli insegnanti, (per quanto si lamentano rimane un lavoro invidiabile anche a quelle cifre). Spenderei i soldi per formare gli insegnanti delle scuole materne e per trasformare le università in formazione professionale di massimo livello.

Ps: la meritocrazia non è una punizione per i meno bravi ma un premio per evitare che alcuni stupidi e arroganti ignoranti laureati lavorino occupando posti professionali privilegiati a discapito di gente seriamente preparata.

Fede Rangone, Modena Commentatore certificato 28.10.08 00:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Concordo alla stragrande con chi propone di scendere in piazza per dire NO a questa abominevole legge che porta il nome di Gelmini-Tremonti..dopotutto, anch'io che sono uno studente dell'Università della Tuscia di Viterbo parteciperò alla manifestazioni di domani mattina sotto il comune di Viterbo! RAGAZZI E' ORA DI FARCI SENTIRE DI FRONTE A QUESTO INSULTO ALLA DEMOCRAZIA!

Jonathan Gaddi Giomini (starbluesjony), Porano (TR) Commentatore certificato 27.10.08 22:27| 
 |
Rispondi al commento

Non trascuriamo il fatto che fra i buoni motivi per favorire una scuola privata alla pubblica, sia il fatto che il mondo del lavoro è controllato da capitalisti che facilmente assumerebbero solo chi proviene da istituti privati. Un po come negli USA! Saluti.

daniele m. 27.10.08 18:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Leggo questi messaggi e mi trovo d'accordo con le proteste. Io stesso protesto, sciopero, partecipo.
C'e' una cosa pero' che mi lascia senza parole. Il sondaggio pubblicato oggi da Repubblica dice che il 38.5 % degli italiani e' d'accordo con la riforma Gelmini/Tremonti. Cosa sta succedendo a questo Paese???? Quel 38.5% significa milioni di persone, cioe' esseri dotati di cervello, che non riescono a capire il danno di una riforma come questa. Ma vi sembra una cosa possibile????
Forse scrivere in questo blog e' utile perche' ci fa sentire bene ed in buona compagnia, ma e' a quel 38.5% che dobbiamo parlare. Sono i nostri vicini di casa, i nostri fratelli, genitori. Perche' non riusciamo a comunicare con loro? A spiegargli che siamo alla frutta?...

Non so. Il sentimento piu' forte che provo e' l'incredulita'...Che cosa e' successo a questo Paese????

Francesco.

Francesco A 27.10.08 17:33| 
 |
Rispondi al commento

2.500.000 o 300.000? Questo è il dilemma. Questi sono i problemi sui quali dibatte la nostra classe politica. Intanto la protesta studentesca dilaga. Hanno ragione? Hanno torto? Hanno le chiavi del futuro. Sono giovani, hanno cervello (ma la Gelmini insiste che loro non riescono a capirla), hanno tecnica e strumenti. Dunque io sto con loro, perchè abbiamo solo questa speranza: che questa protesta sia anche una proposta, anzi tante.
Osate ragazzi, spaziate. Sono tanti i problemi in attesa di soluzione e voi potreste dare un contributo prezioso.
Vorrei che ci insegnaste il futuro, ma mi accontenterei se ci aiustaste a capire il presente. Vi guardo anche per non vedere lo spettacolo pietoso dei litigi sul numero degli aderenti a una manifestazione uguale a tutte le precedenti: costruita ai tavolini delle sezioni di partito come un pacchetto vacanza in un'agenzia di viaggi. E, badate bene: io sono di sinistra! Ma certe forme di protesta andavano bene ai tempi di Marx.

Leandro Santoni 27.10.08 16:38| 
 |
Rispondi al commento

INVITEREI TUTTI COLORO CHE LEGGONO QUESTA MAIL A DIFFONDERE QUESTA PROPOSTA.

QUALORA SI RENDESSE NECESSARIO I GENITORI DOVRANNO SCENDERE IN PIAZZA PER DIFENDERE I PROPRI FIGLI E GLI STUDENTI DI OGNI ORDINE E GRADO
DA QUESTA SOCIETA' CHE ANCHE ATTRAVERSO LE FORZE DELL'ORDINE SI STA TRASFORMANDO SEMPRE PIU' IN UNA DITTATURA.

MI RACCOMANDO DIFFONDETE IL PIU' POSSIBILE A PIU' PERSONE POSSIBILI.

UN SALUTO A TUTTI.

blade runner 27.10.08 12:27| 
 |
Rispondi al commento

La protesta parte anche dalle scuole sarde:

http://scuolamigliore.blogspot.com/

http://it.youtube.com/watch?v=DOVziNGxe6E

RAGAZZI NON MOLLIAMO !!!!!!!!!!!

Matteo Boglino 26.10.08 19:44| 
 |
Rispondi al commento

I plitici italiani sono così bugiardi che quello che dicono in TV e quello che poi finisce scritto sulla gazzetta ufficiale non corrispondono quasi mai!!

Purtroppo la gente ascolta la TV e non legge la G.U.

Bruno BASSI, Ronchi di Massa Commentatore certificato 26.10.08 19:40| 
 |
Rispondi al commento

......Ritornando a berlusconi che dice che non bisogna parlare di maestro unico, ma di maestro prevalente rispetto ad alcune figure come quella dell’insegnante di inglese, bè, questa affermazione, sempre stando alla relazione tecnico....

Ma non lo sapevi che i politici italiani sono bugiardi?

Speriamo che il buon dio ci levi di torno per ragioni anagrafiche questi porci falsi come le 6 lire.

Bruno BASSI, Ronchi di Massa Commentatore certificato 26.10.08 19:39| 
 |
Rispondi al commento

Ritornando a berlusconi che dice che non bisogna parlare di maestro unico, ma di maestro prevalente rispetto ad alcune figure come quella dell’insegnante di inglese, bè, questa affermazione, sempre stando alla relazione tecnico-finanziaria, è palesemente falsa, infatti uno dei capitoli di tale documento è titolato: “Graduale eliminazione dei posti di specialista di lingua inglese nella scuola primaria”, dove si afferma che “L’insegnamento della lingua inglese dovrà essere affidato all’insegnante della classe ( il maestro unico per intenderci) opportunamente specializzato.” Il capitolo termina: “Si prevede di ridurre, nel triennio, 11.200 posti di specialista di lingua inglese.” Per ora mi fermo qui, ma vi posso assicurare che questo è solo un assaggio.

corto maltese 2 26.10.08 19:05| 
 |
Rispondi al commento

Finalmente sono riuscito a trovare il decreto gelmini e il relativo piano programmatico di attuazione con il quale viene indicato nel dettaglio dove e come si andrà a tagliare. Devo dire che mi sono molto divertito a confrontare quello che dicono berlusconi e la gelmini con quello che c’è scritto in questi documenti. Berlusconi, qualche giorno fa, ha detto che la gelmini si era sbagliata, che bisognava parlare di maestro prevalente e non di maestro unico. Peccato però che nel piano programmatico ci sia scritto che “nella scuola primaria va PRIVILEGIATA l’attivazione di classi affidate ad un unico docente e funzionanti per un orario di 24 ore settimanali”. Il piano programmatico recita che vi sono due opzioni organizzative: una a 27 ore e una 30 ed è solo per quest’ultima che si nomina il maestro prevalente, ma…”nei limiti dell’organico assegnato, integrabile con le risorse disponibili presso le scuole”. Dicitura che volutamente non garantisce nulla. Infatti le vere intenzioni del governo le si possono poi cogliere nella relazione tecnico-finanziaria di accompagnamento al piano programmatico dove si recita che solo il taglio “di 13.000 posti è dato dalla differenza tra l’attuale orario di lezioni nel tempo normale (30 ore) e quello previsto dal D. Lgs. N. 59/2004 e dal presente piano programmatico di 27 ore settimanali: nel primo anno la riduzione ammonterà a 10.000 posti. Una ulteriore riduzione per assestamento del sistema si raggiungerà nel secondo anno e riguarderà ulteriori 4000 posti.” (notare l’incongruenza: 10000 + 4000 fa 14000 e non 13000). Dopo di che si fa riferimento alla possibilità di estendere ad un massimo di 10 ore l’orario settimanale compresa la mensa, senza specificare se tale estensione è da sommare alle 24 ore o alle 30 e, se pure in questo caso, l’opzione è vincolante alle risorse disponibili presso la scuola.
CONTINUA

corto maltese 1 26.10.08 19:03| 
 |
Rispondi al commento

A proposito di ciò che afferma Sani Coco esprimo la mia opinione.
Nonostante io sia una persona di sinistra condivido gran parte del contenuto del tuo commento. C'è solo un punto su cui dissento in maniera estrema. Il fatto cioè che a tuo avviso non occorra PREOCCUPARSI dei tagli dei fondi previsti dal decreto Gelmini. Quei tagli metteranno in ginocchio defitivamente l'Università. E' per questo che sono convinto che occorra opporsi con grande energia a questo progetto della destra. Ben altro è il discorso delle critiche al sistema università che richiederebbe un'attenta analisi del problema, non certo prendendosela genericamente con i baroni e fesserie simili. Ti vorrei ricordare che l'Italia investe in ricerca, da almeno 15 anni, molto meno di tutti i paesi industrializzati. Perchè allora si pretende che sia allo stesso livello di tutti gli altri paesi? Ti faccio un esempio. Sento che tanti membri del governo (i quali HANNO uno stipendio a TEMPO INDETERMINATO) vogliono abolire il contratto a tempo indeterminato e spesso invocano il modello americano. Ma nessuno di questi si ricorda che in America, a fronte di una precarizzazione generalizzata, il livello medio dei salari di un ricercatore può essere 3-4 volte superiore a quello di un suo collega italiano di pari livello.
Se non smettiamo di agire per proclami (l'ultimo desolante l'ho sentito nel pomeriggio su RAI1 da parte della Santanchè) è la fine. Ora per onestà intellettuale mi spieghi cosa c'entra la santanchè con la cultura?
E sai perchè non è possibile ragionare in maniera serena. Perchè in questo paese una pacificazione tra ex-fascisti ed ex-comunisti non c'è stata.

E poi sinceramente sentire che una come la Santanchè, che ha accumulato ricchezze spropositate rispetto a quelle di un docente universitario (senza però mai lavorare realmente) vuole abolire i residui posti fissi che sono rimasti in questo paese, è qualcosa che OFFENDE e mortifica L'INTELLIGENZA.

Salvatore de Lorenzo, triggiano (Ba) Commentatore certificato 26.10.08 18:42| 
 |
Rispondi al commento

ciao Beppe,
sono un ragazzo di 17 anni,mi chiamo Christian e frequento una scuola pubblica, per la precisione un istituto professionale nella mia città; penso che tu stia seguendo gli ultimi avvenimenti per quanto riguarda la riforma Gelmini, e vorrei esporre il mio pensiero su di esso:
-Innanzitutto il disaccordo di tutti gli studenti ITALIANI e NON;
-inoltre mi sembra un modo molto subdolo di risanare i debiti di TREMONTI visto ke dietro a questo si dice che ci sia anche lui

christian manuti 26.10.08 16:55| 
 |
Rispondi al commento

Trovo ignobili i suggerimenti di Cossiga.
Non so spiegarmi perchè l'intervista non abbia avuto risonanza su quotidiani importanti come La Repubblica ecc.

elena spadoni 26.10.08 09:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Se il danno alle scuole lo avesse provocato solo la destra o solo la sinistra sarebbe facile da risolvere ma purtroppo è un danno di entrambi perciò non so proprio chi lo dovrebbe risolvere.

DIO?

Bruno BASSI, Ronchi di Massa Commentatore certificato 25.10.08 21:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono un iscritto all'MPA, quindi elettore del centro destra, questo non significa a priori che abbia smesso di pensare con la mia testa e di coltivare la mia coscienza critica verso ciò che mi circonda. Ho a che fare con un nutrito gruppo di giovani che hanno liberamente deciso di far parte di questo gruppo politico e mi sforzo, nonostante le tonnellate di demagogia che quotidianamente sommergono i cittadini (prodotte tanto dal centro sinistra, quanto dal centro destra), di tenere in funzione i neuroni di questi ragazzi, perchè prima che degli elettori essi sono degli uomini. L'idea che ho maturato da questa esperienza e dalla costante attenzione verso ciò che succede attorno a me mi ha portato a fare alcune piccole considerazioni che espongo qui affinchè possano essere commentate e consentano a me e agli altri lettori del blog di riflettere e arricchirsi.
La prima è che secondo me abbiamo perso la visione del nostro paese. Non abbiamo idea dell'Italia che vogliamo per il futuro. Non ce l'hanno i politici e cosa ancor più grave non ce l'ha neanche la società civile, che spesso si limita a delegare i "governanti", salvo poi lamentarsi dei risultati. Se non eleviamo la base culturale della società non possiamo sperare in una classe politica migliore e lungimirante.
Seconda considerazione: Per poter immaginare l'Italia del futuro, quella che sarà vissuta dai nostri figli, occorre conoscere, studiare, arricchirsi umanamente e culturalmente, quindi la scuola è elemento essenziale. Ma allora mi chiedo la protesta di questi giorni è mera protesta o sottende ad un progetto pedagogico e formativo nuovo? Io ho l'impressione che sia solo protesta. Non mi preoccuperei infatti dei soldi, ma piuttosto desidererei poter discutere di un progetto di scuola che consenta agli studenti di avere basi solide. Solo attraverso la formulazione di un progetto è possibile stabilire il costo per la realizzazione. Sono contrario al decreto 137 non per i tagli ma per l'assenza di progettualità

sani coco 25.10.08 20:38| 
 |
Rispondi al commento

Io rilancio la nostra iniziativa, piccola.. ma c'è non costa nulla a nessuno.. e sappiamo quanto siano efficienti i sistemi informatici dei vari ministeri... mandiamoli in palla ragazzi aiutateci!siamo genitori, insegnanti,operatori di un circolo di Torino, Anna Frank, (uno dei primi a sperimentare il tempo pieno), un posto dove i nostri figli vanno a scuola felici, dove i laboratori sono tanti e tutti danno un pezzetto di autonomia in più, dove gli/le insegnanti si impegnano per far crescere i nostri ragazzi sotto tutti gi aspetti, dove i verbi vengono studiati (in tutti i modi e tempi.. con precisione) dove si insegna l’amore per la lettura, una scuola insomma non perfetta ma…..
Dimenticavo.. perché per i nostri ragazzi non è importante.. siamo una di quelle scuole dove la presenza dei bimbi stanieri, (anche quando arrivano senza conoscere una parola di italiano) viene considerata una ricchezza non un peso …
Abbiamo deciso di inviare tante mail tutte insieme agli indirizzi che troverete, che sia un messaggio forte, siamo in tanti a voler migliorare le cose, non vogliamo tornare al doposcuola alla scuola parcheggio, vogliamo che la scuola quella PUBBLICA funzioni per noi e per il nostro futuro.
Venerdi 24 ottobre ore 10 14 16
Lunedi 27 ottobre ore 9 13 15
Mercoledi 29 ottobre ore 10 14 16
Giovedi 30 ottobre ore 9 13 15

… ministra della dISTRUZIONE PUBBLICA giù le mani dalla NOSTRA scuola!
DIMETTITI!
Gli indirizzi da utilizzare sono:
urp@istruzione.it
urp@csa-torino.net
uffstampa@istruzione.it
rosetta.cianci.to@istruzione.it
ufficio.stampa@tesoro.it
serep@pariopportunita.gov.it
p.scurti@governo.it
coordinamento.portale@tesoro.it
dpf.comist@finanze.it
segreteria.ministro@miur.it
queste sono le mail pubbliche che ho trovato, sono sempre a caccia delle mail (pubbliche per non incorrere in nessuna scorrettezza.. ) dei due soggetti interessati.. e perché no anche quella del nostro AMATO cavaliere..
Grazie ragazzi!

Raffaela Violino, Torino Commentatore certificato 25.10.08 17:43| 
 |
Rispondi al commento

COME HA DETTO TONY BLAIR, E' SUCCESSA LA STESSA COSA ANCHE A LUI QUANDO HA PROVATO A "TOCCARE" L'UNIVERSITA'; BARONI/PROFESSORI E STUDENTI PROGRESSISTI, SI SONO COALIZZATI PER MANTENERE LO STATUS QUO.

leo R. Commentatore certificato 25.10.08 11:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ragazzi ho trovato un'intervista a Cossiga che fa rabbrividire:

Da "GIORNO/RESTO/NAZIONE" di giovedì 23 ottobre 2008

INTERVISTA A COSSIGA «Bisogna fermarli, anche il terrorismo partì dagli atenei» di ANDREA CANGINI - ROMA PRESIDENTE Cossiga, pensa che minacciando l`uso della forza pubblica contro gli studenti Berlusconi abbia esagerato? «Dipende, se ritiene d`essere il presidente del Consiglio di uno Stato forte, no, ha fatto benissimo.

Ma poiché l`Italia è uno Stato debole, e all`opposizione non c`è il granitico Pci ma l`evanescente Pd, temo che alle parole non seguiranno i fatti e che quindi Berlusconi farà una figurac- cia».

Quali fatti dovrebbero seguire? «Maroni dovrebbe fare quel che feci io quand`ero ministro dell`Interno».

Ossia? «In primo luogo, lasciare perdere gli studenti dei licei, perché pensi a cosa succederebbe se un ragazzino rimanesse ucciso o gravemente ferito...».

Gli universitari, invece? «Lasciarli fare. Ritirare le forze di polizia dalle strade e dalle università, infiltrare il movimento con agenti provocatori pronti a tutto, e lasciare che per una decina di giorni i manifestanti devastino i negozi, diano fuoco alle macchine e mettano a ferro e fuoco le città».

Dopo di che? «Dopo di che, forti del consenso popolare, il suono delle sirene delle ambulanze dovrà sovrastare quello delle auto di polizia e carabinieri».

Nel senso che...

«Nel senso che le forze dell`ordine non dovrebbero avere pietà e mandarli tutti in ospedale. Non arrestarli, che tanto poi i magistrati li rimetterebbero subito in libertà, ma picchiarli e picchiare anche quei docenti che li fomentano».

Anche i docenti? «Soprattutto i docenti».

Presidente, il suo è un paradosso, no? «Non dico quelli anziani, certo, ma le maestre ragazzine sì. Si rende conto della gravità di quello che sta succedendo? Ci sono insegnanti che in- dottrinano i bambini e li portano in piazza: un atteggiamento criminale!».

E lei si rende conto di quel che direbbero in Europa dopo una cura del g

Salvo Garofalo 25.10.08 11:48| 
 |
Rispondi al commento

In una società costituita da individui informati e consapevoli, la politica dei vandalismi e dei saccheggi attuata da questo governo, dalla maggioranza parlamentare e dalle forze sociali che ne consentono l'espressione, non dovrebbe raccattare un consenso elettorale superiore a qualche punto percentuale. Metti prudenzialmente qualche altro punto in favore di avventurieri e deliranti schizoidi, come saprai la variabilità genetica è cieca.
Se invece il consenso giunge a metà dell'elettorato, con concentrazioni tossiche nei settori cruciali dell'economia, politica, finanza, e troppi ne divengono fanatici sostenitori, anche la scuola, luogo elettivo di ricerca e divulgazione di una verità possibile, pubblica e ripetibile, ha gravi responsabilità formative.
Attualizzo il pensiero di Calamandrei del 1950, riportato da Grillo il 22 ottobre 2008: rovinare, impoverire, imbrattare, sperperare, rimbecillire, impasticcare, soprattutto promuovere, perché il mediatico-spazzatura basta e avanza.
Il berlusconisti si sono imposti adattando i format giusti per raccogliere frutti seminati da altri e, se riformeranno, sarà peggio. Perché pensano, ma non ragionano. (25.10.2008)

Giovanni Verzotti, Torino Commentatore certificato 25.10.08 04:27| 
 |
Rispondi al commento

CARI STUDENTI E INSEGNANTI UNIVERSITARI VI PREGO, NON ABBOCCATE ALLE PROVOCAZIONI! FARANNO DI TUTTO PER INVITARVI A REAGIRE VIOLENTEMENTE, PER ISTIGARVI A DELINQUERE. LORO VOGLIONO LO SCONTRO FISICO, HANNO BISIOGNO DI ALIBI PER SPACCARE IL CULO A TUTTI. SIATE PACIFISTI NELLA VOSTRA PROTESTA, FATE IN MODO CHE SIA CHIARO A TUTTI CHE LA VIOLENZA CHE INEVITABILMENTE SUBIRETE SIA DEL TUTTO INCOMPRENSIBILE E INGIUSTIFICATA.
ISOLATE E DENUNCIATE CHI VUOLE USARE METODI ILLEGALI.
GANDHI HA VINTO CON LA NON VIOLENZA, LO POSSIAMO FARE ANCHE NOI.
VIVA GANDHI, VIVA IL PACIFISMO, VIVA LA PROTESTA E IL BOICOTAGGIO NON VIOLENTO, ALLA FACCIA DEL CATTOLICISSIMO KOSSIGA!

Carlo P., lanusei Commentatore certificato 25.10.08 00:00| 
 |
Rispondi al commento

MI CHIAMO CHIARA, HO 18 ANNI E FREQUENTO L'ULTIMO ANNO DEL LICEO CLASSICO PLINIO SENIORE A CASTELLAMMARE DI STABIA,IN PROVINCIA DI NAPOLI. TROVO CHE IN UNA SITUAZIONE DIFFICILE, COME QUESTA CHE L'ISTITUZIONE SCOLASTICA STA ATTRAVERSANDO, ANDARE A SCUOLA COME SE NIENTE FOSSE SIA UN PARADOSSO...TUTTI A MANIFESTARE, SCIOPERARE E OCCUPARE...NOI SIAMO I SOLI A NON FARE NIENTE! CERTO C'E' UNA MINORANZA, TRA CUI IO, CHE VORREMO FARE QUALCOSA DI PIU'...CERCHIAMO DI ORGANIZZAERCI COME POSSIAMO, MA IL PROBLEMA FONDAMENTALE E' CHE IL NOSTRO LICEO E' NELLE MANI DI PERSONE CHE PENSANO DI ESSERE I FIGLI LEGGITTIMI DELLO PSICONANO...PER CUI MOLTE NOTIZIE NON PASSANO E SOPRATTUTTO NON SI E' ANCORA ORGANIZZATO NIENTE PER PROTESTARE!!! INOLTRE SONO CAPITATI EPIDODI GRAVI PER QUANTO RIGUARDA IL VOTO DEI RAPPRESENTANTI D'ISTITUTO: AD ESEMPIO, L'ANNO SCORSO IN CLASSE MIA CI SONO STATE UNA SCHEDA BIANCA E UN "NON VOTO IL NOSTRO CANDIDATO" (nostro compagno di classe!)DUE MIE COMPAGNE DI CLASSE HANNO "TRUCCATO" LE SCHEDE! QUESTO E' SOLO UN'ESEMPIO! COMUNQUE LA SCUOLA NON DEVE ESSERE TOCCATA!!! MA QUESTE PERSONE NON L'HANNO ANCORA CAPITO!!! ORA VORREI GENTILMENTE CHIEDERE COSA POTREI FARE PERCHE' COSI' NON SI PUO' ANDARE AVANTI...DI DITTATURA NE ABBIAMO GIA' AVUTA UNA CON IL FASCISCMO...NON ABBIAMO BISOGNO ANCHE DI UNA "LARVATA DITTATURA"!!!

CHIARA SPAGNOLO 24.10.08 23:23| 
 |
Rispondi al commento

Sento dire: "servi di un padrone, servi di qua, servi di là"....Io ho votato Silvio Berlusconi e non mi sento servo di niente e di nessuno, vivo la mia vita libera come sempre, non guardo la tv se non una volta ogni 4 anni quando giocano il mondiale di calcio, oppure mi appassionanano le voci contrastanti che mi lasciano pensare e mi lasciano decidere.Mi ritengo un fortunato perchè non ho bisogno di nulla, faccio un lavoro che per niente cambierei e quindi sono davvero indifferente a qualsiasi rincorsa verso promesse o protezioni. Ritengo tutto il resto uno show che non mi appartiene, nè mi sento fanatico delle cose che godono del mio consenso.Ora la mia domanda è questa: Grillo, Travaglio e compagni, hanno coniato termini quali:PSICONANO, TOPOGIGIO,ITALIOTI ecc... e tutti quelli dalla labile personalità li seguono a ruota, usando stesse parole, stessi argomenti, stesse battute, stesso stile. Dunque chi è servo io o quelli che hanno bisogno di un Masaniello per dare una giustificazione alla propria esistenza?


Saluti affettuosi.Davvero.

Giulio De Sala, roma Commentatore certificato 24.10.08 19:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

accidenti! noto che il blog rispetta le regole!
Non sono consentiti:
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.
Non dovrebbe esserci anche un moderatore?
Se questi sono gli insegnamenti per la VERA democrazia stiamo bene. Che tristezza! Giorgio

giorgio serafini 24.10.08 18:33| 
 |
Rispondi al commento

Noi studenti, ricercatori, docenti, maestri, genitori che protestiamo fuori dalle aule e nelle piazze in questi giorni non vogliamo "fare casino". Non vogliamo "fare la festa per i 40 anni del '68". O altre assurdità che ho sentito dire da esponenti politici vari. Non siamo l'espressione di una parte politica. Vogliamo soltanto essere buoni cittadini, occuparci del futuro nostro e del nostro paese. Fare politica nel senso vero del termine, quello che ormai nessuno conosce più, cioè dicendo la nostra su questioni che riguardano i cittadini TUTTI.

Michela Palmese 24.10.08 18:30| 
 |
Rispondi al commento

Tagliare sulla scuola
tagliare sulla sanità
tagliare su tutto ciò che serve ai cittadini
Ma quando taglieranno sull'evasione?
Mai perchè quelli che dovrebbero impedire l'evasione sono i primi evasori, anzi si son fatti una bella legge che depenalizza il falso in bilancio ed un'altra con la quale, dopo aver evaso per molti miliardi, possono, pagando pochi milioni, ripulire i loro soldi e goderseli indisturbati. C'è qualcuno che se le ricorda queste due leggine?
E tutti i soldi che spendiamo per l'esercito? Per tenere i militari impegnati in missioni umanitarie che di umanitario non hanno che il nome, armati fino agli occhi?
Certo che poi non ci sono i soldi per fare le cose veramente utili al paese!!!
Ma noi, lavoratori, persone normali non contiamo e ce lo dicono in faccia tutti i giorni.
Svegliamoci!!!!
Elis

Ciocca Elisabetta 24.10.08 18:03| 
 |
Rispondi al commento

a tutti coloro che si attaccano alle cose dette e non dette dal premier, a tutti quelli che si attaccano alle smentite avvenute o non avvenute del premier. A tutti coloro che si attaccano alle provocazioni e si offendono come bambini dell'asilo. Non fate i capricci. Il premier sta misurando la vostra capacità di giudizio e di raziocinio. Siete caduti nella provocazione? siete patetici. Vi attaccate a tutto quello che viene detto e poi smentito e ne fate un caso nazionale? siete patetici. Niente paura, è solo uno stato acuto di epilessia traviante sinistrorsa e sarete classificati come un pericolo per la società e per voi stessi. Sarete confinati in una università come sesto bidello incaricato di pulire lo stesso corridoio insieme agli altri collaboratori almeno una volta al mese. Giusto per una pulitina veloce. Altrimenti potreste essere assegnati a un labaratorio di ricerca di un paesino di montagna, finanziato per lo 0.00002% dei soldi destinati alla ricerca per esercitare il vostro master universitario e quindi sviluppare un motore ecologico alternativo che sfrutta l'energia eolica del barbagianni degli appennini.

gabo grande 24.10.08 17:30| 
 |
Rispondi al commento

Una dichiarazione politica che si affianca a quella di uomo di medicina. ''Se mi si presenta il caso di una persona che un giorno dice una cosa e il giorno dopo nega di averla detta, direi che siamo di fronte a una diagnosi di schizofrenia acuta con sdoppiamento della personalita' che prevede un ricovero coatto, visto che la persona e' dannosa per se' e per gli altri''.

ISABEL r. 24.10.08 16:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ciao a Tutti,
Sono una mamma seriamente preoccupata per il futuro scolastico dei propri figli.
E' la cosa piu' aberrante che poteva succedere loro, la considerazione del loro futuro soltanto sotto il punto di vista economico.Ed adesso ci siamo arrivati!Bene, se dovessi farli adesso, i figli, non li farei +!!!!Se il governo vuole ridurre la crescita demografica ci sta riuscendo benissimo.
Io sono cresciuta col maestro unico e mi ricordo i sacrifici di mia madre per "sistemarmi" al pomeriggio mentre lei era al lavoro.Alle ore che, insieme, trascorrevamo a studiare, scrivere, imparare a memoria le poesie.Tutto dopo cena, quando mia madre ancora stava lavando i piatti e poi...tutti a nanna!Mentre non mi ricordo affatto i momenti in cui mi leggeva una storia, i momenti in cui riuscivamo a parlare dei problemi (piccoli x lei ma grandi per me!) che si dovevano affrontare a scuola.
Io non voglio che i miei figli non abbiano il tempo per parlarmi ed io il tempo per ascoltarli.
Purtroppo tutto ciò accadrà con la nuova "Riforma"Gelmini.
I tempi sono cambiati, per sopravvivere anche le mamme devono lavorare(se fanno le commesse anche alla domenica!)anche se sarebbe fantastico godersi i propri figli qualche ora in +.
Cosa facciamo con le ore che non ci saranno +?Chi li pagherà i "tempi pieni?"Li pagheranno quegli stessi istituti o Circoli che non hanno neppure le risorse per acquistare la carta delle fotocopie o quella igienica da mettere nei bagni?
Li pagheranno i Comuni?Quelli che abbandonano le strutture scolastiche al loro declino con la pioggia che entra in classe dal tetto o con i giochi dei giardinetti estremamente pericolosi per la salute dei bambini?Tutto questo per mancanza di fondi!
Dove li trovano i soldi per "sponsorizzare"questi nuovi progetti?
Sarò banale, ma prima di tagliare sull'istruzione che serve a creare un mondo migliore perchè non tagliate i Vostri stipendi,i Vostri privilegi e magari pensate alla collettività e non al Vostro mero interesse?

Antonella Buscaglia, Ponderano Commentatore certificato 24.10.08 16:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Premetto che la mia personale opinione è che la Scuola e l'Università in Italia siano degli stipendifici dove noi studenti siamo solo parcheggiati per 3-5 anni nel caso dell'università, con una voce in capitolo che rasenta lo zero.
Oggi l'università è nelle mani dei cosiddetti "baroni" che piazzano parenti, amici, amanti, efebi e pupilli dovunque ci sia da arraffare uno stipendio mensile (a volte sostanzioso). E' cosa appurata che il pagamento degli stipendi ricopra almeno il 90% dei fondi a disposizione nei bilanci degli atenei, che esistono decine di corsi di laurea con meno di 13 iscritti... E che per ognuno questi vengono stipendiati almeno una sessantina di persone tra docenti e assistenti.
Dove non arrivano i baroni, poi, arrivano i sindacati: queste associazioni che in teoria dovrebbero proteggere i lavoratori, in pratica si adoperano per inserire nei posti pubblici e nelle grandi aziende quanti più loro "adepti"possibile. E non si dovrebbe porre la parola FINE a tutto questo? Si può e si deve fare, a costo di ridimensionare la pioggia di soldi che da 40 anni cade ininterrotta sul sistema universitario italiano, così come in molti ambiti del settore pubblico.
Ecco cosa non mi aggrada dell'attuale sistema.

Il decentramento delle sedi universitarie ha dato come risultato che ogni più remota provincia o area geografica d'Italia ha la sua Università degli Studi o comunque la sede staccata di quella del capoluogo della regione/provincia di appartenenza. Ad esempio l'Università di Cagliari ha i suoi bravi distaccamenti a Iglesias, Oristano, Sorgono e non so dove altro... Ma ormai esistono le nuove tecnologie. Con un po' di buona volontà da parte delle amministrazioni tutti avremmo la banda larga. Era più importante il Digitale Terrestre, però!!!! A Teulada, per la cronaca, non si vede una SEGA!!!!!


Egregio Sig. Gabo Grande....... Già e cosa ne pensa se invece di tagliare stipendi pensioni e pubblica istruzione si tagliassero un pò di stipendi pure loro???? Le ricordo che personalmente vivo con 1000 euro al mese e tutti i santi mesi gliene lascio giù 1013 di trattenute allo STATO e noi OPERAI manteniamo te e tutta L'ITALIA che tu ci creda o no! Tant'evvero che Noi ci siamo fermati di spendere e la povera ITALIA va a picco!!! Tuttora pago fior di quattrini per far studiare mia figlia per cosa?? Per un futuro che non avrà MAI! già ma a lei e come tanti altri questo modo di vivere non la tocca! quindi come non detto!!!

Michele P, ADRIA Commentatore certificato 24.10.08 15:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Annozero a senso unico... bella cosa... Santoro? bah! che personaggio, e poi dicono di Fede... Provate solo ad ascoltare anche alcuni vostri alleati che non vi appoggiano e non solo scontrarvi con giornalisti che dichiaratamente sono contro di voi. E' stato allontanato un esponente degli studenti di destra in diretta tv. Proprio l'altra sera ad annozero.... un esempio di pura democrazia, complimentissimi. L'università deve essere un azienda con spese pubblicate, docenti presenti e selezionati per meriti e non per parentela. Reimpostazione totale delle risorse. Anche il governo Prodi ha solo accennato a mettere mano alle scuole... frenato prima che potesse fiatare. Togliere i laboratori di ricerca troppo piccoli per concentrarli in sedi strategiche è la cosa più logica da fare. C'è troppa gente che succhia allo stesso seno... solo i meritevoli hanno diritto... ci sarà un ritorno radicale alla meritocrazia... e per l'amore della saggezza.... era ora...!!!!

gabo grande 24.10.08 15:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La Casta i Privilegi politici ,la corruzione e gli affari che hanno contribuito a far cadere il governo di "CENTROSINISTRA" esistono ancora e di più! perche nessuno più ne parla e denuncia?

mauro lancioni, genova Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 24.10.08 14:58| 
 |
Rispondi al commento

Cosa è diventato questo posto? un centro sociale? scritte e slogan
inneggianti alla lotta? La gelmini è una str...za, Belusconi un dittatore?
Ma vi ritrovate tutti qui? Precari della scuola? guardate che se in una
azienda non c'è più posto non è obbligata ad assumerli tutti.... non è un
seno colmo a cui ci si può attaccare avidamente come pretendete tutti. Non
si può vivacchiare fra le aule di università per anni senza combinare un
ostrega di niente. Non si può tenere in vita corsi universitari con
pochissimi studenti, quei soldi vanno investiti diversamente. La gente in
esubero è meglio che vada a fare qualcosa d'altro, e i docenti in età
avanzata vadano in pensione. C'è bisogno di aria fresca ma i giovanotti non
vogliono aprire le finestre. Protesta contro la riforma? con le bandiere
del che e il pugno alto nel cielo? parole blaterate nei megafoni come
ritornelli senza punteggiatura? Ovvio che lo spirito goliardico di tutti
venga stuzzicato da queste situazioni ma è ovvio anche un pò di buon senso.
Nessuno è andato in piazza per il lavoro fatto da Brunetta
nell'amministrazione pubblica ma siete pronti a versare sangue per una
causa non giusta, vi immolate per salvare un animale succhiasangue, fate
barriera per salvaguardare un parassita che premiail classismo e il
baronismo, il permissivismo e lo spreco continuo e frenetico e a vostra
volta pretendete soldi a non finire pur di mantenere in vita un animale di
per se già morto insieme al vostro buon senso e putrefatto insieme al
vostro senso del dovere. A si!! scusate..!!! stavo parlando con dei
filocomunisti, leninisti, e antiGelministi... se siete contro l'ignoranza
pura riprendete senza indugio i leader sinistrorsi, con i baffi o senza.
Okkupazione suolo pubblico? è reato... impedire a studenti di fare quello
per cui pagano? ledere la loro libertà all'impegno e al libero studio? è
anticostituziopnale .... quindi occhio a quello che fate....

gabo grande 24.10.08 14:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

PER Francesco D. Napoli. Tu non sei uno studente ma un provocatore infiltrato e pagato

luigi g., TORINO (TO) Commentatore certificato 24.10.08 14:12| 
 |
Rispondi al commento

Armi di distrazione di massa - parte 1
http://it.youtube.com/watch?v=YXM_lJkKJMA&feature=related

ilaria b 24.10.08 14:02| 
 |
Rispondi al commento

E questa dichiarazione l'avete letta?????

"Maroni dovrebbe fare quel che feci io quand'ero ministro dell'Interni. Gli universitari? Lasciarli fare. Ritirare le forze di polizia dalle strade e dalle università, infiltrare il movimento con agenti provocatori pronti a tutto, e lasciare che per una decina di giorni i manifestanti devastino i negozi, diano fuoco alle macchine e mettano a ferro e fuoco le città. Dopo di che, forti del consenso popolare, il suono delle sirene delle ambulanze dovrà sovrastare quello delle auto di polizia e carabinieri. Le forze dell'ordine dovrebbero massacrare i manifestanti senza pietà e mandarli tutti in ospedale. Non arrestarli, che tanto poi i magistrati li rimetterebbero subito in libertà, ma picchiarli a sangue e picchiare a sangue anche quei docenti che li fomentano. Non quelli anziani, certo, ma le maestre ragazzine sì."
(Francesco Cossiga, ex presidente della Repubblica italiana, eletto con i voti determinanti della sinistra, nonché Ministro degli Interni nel 1977, appoggiato dalla sinistra)

alice damiani 24.10.08 13:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Perché non funzionano le Università italiane?
Semplicissimo, perché non servono a nulla, non servono a far trovare lavoro a chi si laurea così come non servono allo Stato italiano per formare i futuri dirigenti (quale dovrebbe essere sennò la loro funzione?). Fino a quando in Italia per trovare lavoro ci si baserà sulla raccomandazione e non sul merito le cose non cambieranno. La dimostrazione sta nell'attuale classe dirigente (ma è una cosa che ormai funziona a tutti i livelli, pubblici e privati), sono effettivamente le persone più preparate per amministrare un paese, una regione, un comune? Hanno studiato più di tutti, hanno più titoli di tutti gli altri? Se anche volessero far funzionare qualcosa non sarebbero capaci, sono rozzi, ignoranti, la unica cosa che hanno sono "amici" e "parenti" influenti... rappresentano in realtà la mediocrità italiana dei raccomandati, dei cialtroni approfittatori, mentre i giovani italiani veramente preparati vanno all'estero, dove sì funziona il "merito" e dove gli si riconosce il rispetto che si meritano... è un cane che si morde la coda, le università italiane non funzionano perché i principali obiettivi che dovrebbero avere sono incompatibili con la sistematicità italiana della raccomandazione, del clientelismo e del nipotismo in ambito lavorativo. Semplicissimo.
Per capire che cosa succede nelle Università italiane bisogna chiedersi a che/chi servono così some sono? È un sistema che serve a tenere impegnati per qualche anno milioni di disoccupati (prima, durante e dopo la laurea) e che da lavoro solo ai professori (anch’essi, seppur bravi, raccomandati).

Svetonio Ispano 24.10.08 13:47| 
 |
Rispondi al commento

ma una sfiga pazzesca!!!!!!!

alan b., bologna Commentatore certificato 24.10.08 13:44| 
 |
Rispondi al commento

Oltre ad essere un pluripregiudicato, lo psiconano è PLURIPORTATORE DI SFIGA. Nel settembre 2001 l'(auto)attacco alle torri gemelle; adesso la più grave crisi economica e finanziaria degli ultimi ottanta anni; la più grande protesta studentesca da trent'anni a questa parte. Il tutto sempre a pochi mesi dall'insediamento dello psiconano al governo del Paese. Lo psiconano porte sfiga, lo psiconano porta sfiga...

nino marin 24.10.08 13:39| 
 |
Rispondi al commento

nano? mafioso? e io che queste parole non le uso mi vedo i commenti censurati...!!! bah?!?! magia? chiaroveggenza?

gabo grande 24.10.08 13:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

da La stampa on line di oggi:
"Se la crisi che gli Stati Uniti stanno attraversando è «uno tsunami come ne capita uno ogni secolo», la colpa è in parte anche «di alcuni errori commessi» con la deregulation degli anni Ottanta e Novanta. Quello che ha tutta l’aria di un mea culpa è arrivato dall’ex presidente della Federal Reserve Alan Greenspan, uno dei più accesi sostenitori della deregulation, che però ha respinto con decisione l’idea di essere personalmente responsabile della crisi.

Alla domanda del democratico Henry Waxman, presidente della commissione per la supervisione e le riforme della Camera dei Deputati americana, che gli chiedeva se avesse «sbagliato sui benefici della deregulation», Greenspan ha risposto «in parte», sottolineando che «il difetto» del suo pensiero per oltre quattro decenni è stato ritenere che gli istituti finanziari fossero in grado di tutelare da soli gli interessi dei loro azionisti."

franca c. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 24.10.08 13:34| 
 |
Rispondi al commento

Ragazzi e ora di uscire da Questo BARATRO!!!! non possiamo piu rifugiarci dietro a schiere politiche di SINISTRA o di DESTRA dobbiamo creare qualcosa di alternativo che non sia POLITICA ma non si puo creare un giornale che non sia strumentalizzato?? che dica solo la verità e poi la gente tiri le sue conclusioni.... Li dobbiamo combattere con le loro stesse armi! La pubblicità! Per esempio questo sito e visitato da milioni di persone ma nessuno ne parla!! tutti leggono e dicono la sua ma poi nessuno ne parla! Ci vorrebbe un giornale che entrasse nelle case di tutti gli Italiani e che GRATIS ovviamente perchè la gente e talmente ignorrante che se c'e da pagare 600 euro all'anno di SKY o di MEDIASET PREMIUM va benissimo..... ma se c'e da tirare fuori 1 cent. per magari finanziare un giornale che sia la pura informazione..... Ohhhh cari e dura!!! Lo finanziamo NOI con le loro stesse armi UN SMS per un giornale serio!! Oramai gira tutto così nelle case della gente basta che se ne parla!!

Michele P, ADRIA Commentatore certificato 24.10.08 13:33| 
 |
Rispondi al commento

Massimo rispetto per coloro che manifestano e protestano, per carità. Mi ritengo una persona attenta che legge e si informa ( almeno ci prova ). Non ho trovato da nessuna parte un commento obiettivo al decreto della ministra gelmini, non ho capito cosa c'entra l'università con il decreto gelmini. Come sempre l'informazione riporta i messaggi del governo ( tanti ) e le proteste dei ragazzi e dei professori . Non sarebbe il caso che qualcuno preso a caso, magari tu beppe, ci potessi fornire un'analisi equilibrata per capire meglio ?

Riccardo V., melzo Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 24.10.08 13:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Io continuo a sognare il nano mafioso in manette tra la gente che gli sputa addosso...e poi per la disperazione si impicca in cella.Ormai mi sono fissato su sta cosa..ma ci tengo tanto!!!:)

Vero Europeo 24.10.08 12:17| 
 |
Rispondi al commento

Carissimo signor Patti. Lei capisce il motivo dei tagli tanto contestati.
Felice che qualcuno se ne sia accorto. Con i soldi contati e distrubuiti a
chi se li merita veramente questa gente non esisterebbe nemmeno. Il bisogno
della polizia non sa di esistere, non c'è bisogno di scomodare polizia o
forze dell'ordine.

gabo grande 24.10.08 11:44| 
 |
Rispondi al commento

Ma voi immaginatevi un po cosa stanno facendo!!! Il problema è che comunque diciamolo chiaro non abbiamo un opposizione seria. E c'è molta frammentazione, bene vengano le grandi manifestazioni di questi giorni, ma a livello locale (che è da li che deve partire la protesta), nei piccoli paesi in pochi si stanno muovendo. Anche a livello politico le adesioni sono veramente poche!! Io la vedo grigia, comunque non smettaimo di lottare.

Sara Muggittu, Mamoiada Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 24.10.08 11:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

I tagli sono indispensabili
per permettere ai politici (e quando dico politici intento tutti) di continuare a sperperare denaro pubblico.
Ci avevano promesso i tagliare il numero di chi si ingrassa con la politica, numero che é elevatissimo, specie se si pensa che gli elettori ne hanno votato solo 4 o 5.
Lo avevano promesso quelli della sinistrA, che avevano troppe teste e poche gambe e per questo non sono andati d nessuna parte.
Quelli del governO in carica, che, che a me pare formato da una sola persona.
(Ma è solo una mia impressione, sicuramente sbagliata.)
Tutti hanno sempre detto che le province sono inutili e costose.
Non é vero, sono utilissime per dare potere ai politici nazionali.
Le regioni, sono troppe e troppo costose, per questo motivo é indispensabile tagliare i fondi alla scuola, mandare a casa i Ricercatori, che sono il fior fiore della società e l’unica speranza per le future generazioni.
Si é costretti, per non togliere le quaterne mensili ai politicI, a chiudere gli ospedali, aumentare le tasse locali , ad aumentare gli anni di lavoro di tutti, per mantenere il loro privilegio di essere pensionati dopo pochi giorni ecc.

Purtroppo, però, a questo governo non esiste alternativa.
Se dovesse morire il premier, cosa che fino all’approvazione definitiva del decreto sull’immortalità potrebbe succedere, sarebbe un caos completo.
il P.D.L. scoppierebbe, come in passato é successo alla famigerata D. C.
ed i patiti di opposizione, non potrebbero governare, per via dell’ esagerato numero di capi, in grande contrasto fra loro.
L’unica speranza per gli italiani sarebbe quella di essere commissariati dall’Europa.


Dopo le offese a Brunetta: “energumeno tascabile” (a voi piace tanto offendere le persone per i loro difetti fisici) potete vantare tra le vostre fila un nuovo e quanto mai autorevole alleato: Massimo D’Alema; però rimane sempre un signore, che eleganza e che stile!

leo R. Commentatore certificato 24.10.08 11:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Quanto è vera questa storia delle scuole private!

Qui a Napoli noi delle graduatorie di italiano latino e greco (A050, A051 e A052), che fino all’anno scorso lavoravamo senza problemi per tutto l’anno, siamo, adesso, in larga parte disoccupati.

Nella graduatoria del greco ci sono circa 300 persone: l’anno scorso lavoravano quasi tutti.

Quest’anno soltanto una trentina: le cattedre sono state più che dimezzate.

Il risultato è che molti si rivolgono alle scuole private per fare punteggio.

E’ così che si favoriscono le private: fornendo disperati che lavorano quasi gratis solo per fare punti.

marianna guaccio 24.10.08 11:06| 
 |
Rispondi al commento

C'è un articolo oggi sulla Repubblica online che vale la pena leggere.
Son cose che, chi vive a Palermo, sa già... ma probabilmente e' utile per capire a chi Berlusconi dovrebbe mandare la polizia.
Il link e':
http://www.repubblica.it/2008/10/sezioni/cronaca/palermo-parentopoli/
palermo-parentopoli/palermo-parentopoli.html

Fatelo girare e fatelo leggere.

Alessandro Patti 24.10.08 10:32| 
 |
Rispondi al commento

C'è un articolo oggi sulla Repubblica online che vale la pena leggere.
Son cose che, chi vive a Palermo, sa già... ma probabilmente e' utile per capire a chi Berlusconi dovrebbe mandare la polizia.
Il link e':
http://www.repubblica.it/2008/10/sezioni/cronaca/palermo-parentopoli/palermo-parentopoli/palermo-parentopoli.html

Fatelo girare e fatelo leggere.

Alessandro Patti 24.10.08 10:30| 
 |
Rispondi al commento

Stiamo organizzando una fiaccolata questa sera a Piazza de Ferrari. Invito Grillo e quanti lo desiderano. Ricorderemo Calamandrei

Nadia Nicolini 24.10.08 09:53| 
 |
Rispondi al commento

COMMISSIONE PERMANENTE PUBBLICA ISTRUZIONE:
barelli_p@posta.senato.it‏
ceruti_m@posta.senato.it
deeccher_c@posta.senato.it
defeo_d@posta.senato.it
firrarello_g@posta.senato.it
franco_v@posta.senato.it
garavaglia_mariapia@posta.senato.it‏
giambrone_f@posta.senato.it‏
levimontalcini_r@posta.senato.it‏
marcucci_a@posta.senato.it‏
peterlini_o@posta.senato.it‏ pittoni_m@posta.senato.it
polibortone_a@posta.senato.it
possa_g@posta.senato.it
rusconi_a@posta.senato.it‏
serafini_a@posta.senato.it
serafini_g@posta.senato.it
sibilia_c@posta.senato.it
valditara_g@posta.senato.it
veronesi_u@posta.senato.it
vita_v@posta.senato.it
zavoli_s@posta.senato.it
COMMISSIONE LAVORO E PREVIDENZA SOCIALE:
alberticasellati_m@posta.senato.it
carlino_g@posta.senato.it
castro_m@posta.senato.it
fasano_v@posta.senato.it
ghedini_r@posta.senato.it
giai_m@posta.senato.it
giuliano_p@posta.senato.it
ichino_p@posta.senato.it
longo_p@posta.senato.it
mantica_a@posta.senato.it
mantovani_m@posta.senato.it
maraventano_a@posta.senato.it
matteoli_a@posta.senato.it
morra_c@posta.senato.it
nerozzi_p@posta.senato.it
passoni_a@posta.senato.it
pichettofratin_g@posta
PRESIDENTI DEI GRUPPI PARLAMENTARI DEL SENATO:
belisario_f@posta.senato.it
bricolo_f@posta.senato.it
dalia_g@posta.senato.it
finocchiaro_a@posta.senato.it
gasparri@tin.it‏ gasparri@tin.it
pistorio_g@posta.senato.it
ANDATE DIRETTAMENTE SU WWW.CAMERA.IT E SCRIVETE AL PRESIDENTE FINI, L'UNICO DELLA FAMIGERATA ALLEANZA CHE PROVA A FERMARE LO PSICONANO, SEMBRA PIU' DI SINISTRA LUI CHE L'EVANESCENTE OPPOSIZIONE E POI...TUTTI IN PIAZZA!!!!!

Monia ., Roma Commentatore certificato 24.10.08 09:39| 
 |
Rispondi al commento

MAMOIADA: SCUOLA OCCUPATA!!!!! I Genitori stavolta prendono il posto dei figli per rivendicare una scuola e un futuro migliore per le nuove generazioni!!! Daranno battaglia e stanno cercando di coinvolgere quante scuole possibili in tutta la Sardegna!!!
http://mamoiada.wordpress.com

Sara Muggittu, Mamoiada Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 24.10.08 09:37| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
nel 1973 il grande Fabbrizio De André, con "storia di un impiegato", dedicava la sua poesia e la sua musica agli studenti del maggio francese, di quel '68 il cui quarantennale è stato volutamente fatto passare in sordina.
Quelle stesse parole sono oggi attualissime.
Dal tuo blog voglio riproporle dedicandole a tutti quei ragazzi che oggi scendono in piazza contro la deriva di questo governo dalla "dittatura dolce" (...almeno per ora).

CANZONE DEL MAGGIO

Anche se il nostro maggio
ha fatto a meno del vostro coraggio
se la paura di guardare
vi ha fatto chinare il mento
se il fuoco ha risparmiato
le vostre Millecento
anche se voi vi credete assolti
siete lo stesso coinvolti.

E se vi siete detti
non sta succedendo niente,
le fabbriche riapriranno,
arresteranno qualche studente
convinti che fosse un gioco
a cui avremmo giocato poco
provate pure a credevi assolti
siete lo stesso coinvolti.

Anche se avete chiuso
le vostre porte sul nostro muso
la notte che le pantere
ci mordevano il sedere
lasciamoci in buonafede
massacrare sui marciapiedi
anche se ora ve ne fregate,
voi quella notte voi c'eravate

E se nei vostri quartieri
tutto è rimasto come ieri,
senza le barricate
senza feriti, senza granate,
se avete preso per buone
le "verità " della televisione
anche se allora vi siete assolti
siete lo stesso coinvolti.

E se credete ora
che tutto sia come prima
perché avete votato ancora
la sicurezza, la disciplina,
convinti di allontanare
la paura di cambiare
verremo ancora alle vostre porte
e grideremo ancora più forte
per quanto voi vi crediate assolti
siete per sempre coinvolti,
per quanto voi vi crediate assolti
siete per sempre coinvolti.

(Nota: Liberamente tratta da un canzone
del Maggio francese del 1968)

Giovanni Caputo 24.10.08 09:30| 
 |
Rispondi al commento

Io provo a riscrivere abbiamo bisogno di supporto… i nostri ragazzi hanno bisogno di supporto,siamo genitori, insegnanti,operatori di un circolo di Torino, Anna Frank, (uno dei primi a sperimentare il tempo pieno), un posto dove i nostri figli vanno a scuola felici, dove i laboratori sono tanti e tutti danno un pezzetto di autonomia in più, dove gli/le insegnanti si impegnano per far crescere i nostri ragazzi sotto tutti gi aspetti, dove i verbi vengono studiati (in tutti i modi e tempi.. con precisione) dove si insegna l’amore per la lettura, una scuola insomma non perfetta ma…..
Dimenticavo.. perché per i nostri ragazzi non è importante.. siamo una di quelle scuole dove la presenza dei bimbi stanieri, (anche quando arrivano senza conoscere una parola di italiano) viene considerata una ricchezza non un peso …
Abbiamo deciso di inviare tante mail tutte insieme agli indirizzi che troverete, che sia un messaggio forte, siamo in tanti a voler migliorare le cose, non vogliamo tornare al doposcuola alla scuola parcheggio, vogliamo che la scuola quella PUBBLICA funzioni per noi e per il nostro futuro.
Venerdi 24 ottobre ore 10 14 16
Lunedi 27 ottobre ore 9 13 15
Mercoledi 29 ottobre ore 10 14 16
Giovedi 30 ottobre ore 9 13 15

… ministra della dISTRUZIONE PUBBLICA giù le mani dalla NOSTRA scuola!
DIMETTITI!
Gli indirizzi da utilizzare sono:
urp@istruzione.it
urp@csa-torino.net
uffstampa@istruzione.it
rosetta.cianci.to@istruzione.it
ufficio.stampa@tesoro.it
serep@pariopportunita.gov.it
p.scurti@governo.it
coordinamento.portale@tesoro.it
dpf.comist@finanze.it
segreteria.ministro@miur.it
queste sono le mail pubbliche che ho trovato, sono sempre a caccia delle mail (pubbliche per non incorrere in nessuna scorrettezza.. ) dei due soggetti interessati.. e perché no anche quella del cavaliere…
Speriamo che una piccola goccia dietro l’altra possa dare un piccolissimo grattacapo.. e far sentire la voce dei nostri bambini..

Raffaela Violino, Torino Commentatore certificato 24.10.08 09:21| 
 |
Rispondi al commento

CARI RAGAZZI L'ORA DI SCENDERE IN PIAZZA è ARRIVATA... NON SE NE PUò PIU, MA ATTENZIONE NON FATEVI STRUMENTALIZZARE DA QUESTI POLITICI INUTILI, BUONI SOLO A SCALDARE LE POLTRONE E A RIEMPIRE I PORTAFOGLI, LA SCUOLA SI è UNO DEI TANTI PROBLEMI MA è UNO E DICO UNO DEI TANTI PROBLEMI, QUA C'è IN BALLO IL NOSTRO FUTURO, NON LASCIATEVI (STRUMENTALIZZARE)IL 25 NON SCENDIAMO IN PIAZZA, MA IL 26 O QUALSIASI ALTRO GIORNO, PER DIRE UN BEL VAFFANCULO SIA A DESTRA CHA A SINISTRA.
RIBELLATEVI FATE CASINO L'ORA è ARRIVATA!!!!

Gianluca Pepe 24.10.08 08:55| 
 |
Rispondi al commento

UN SOLO SLOGAN ORAAAAAAAAA.....
VAI BEPPE SO CHE LO AMERAI,
RILANCIALO!
CHIAMA COSI IL NOSTRO SPAZIO

''E ADESSO...OCCUPIAMOLE TUTTE''
Per le occupazioni delle NOSTRE scuole!
Violento è l'esercito, la polizia,
non chi si preoccupa dello studio e dei libri!
ricordatelo SILVIO!

Luca Murri 24.10.08 02:07| 
 |
Rispondi al commento

bisogna battersi addirittura per il sapere, come se il pil fosse generato dal nulla e non da persone competenti nel proprio lavoro. ci vuole davvero un istinto nichilista per proporre un decreto coime quello dela signora Faccialessa Gelimini. ma è chiaro che è tutto guidato, volto a generare una casta di studenti che scavalchino i meritevoli. basta vedere gli esempi più platelai: che ci fa uno come Fede Emilio in tv? non il direttore d un telegiornale. E Vespa? e Mimun? e Truciolo in 4a serata con un Matrics ridicolo... la lista è infinita, però in tv - grande messa - ci passano solo le facce e i pensierini di questi minorati (morali) o maggiorati (d'enfasi). su un giornale che non ricordo quale oggi si titolava: "Attenzione: dalla università uscirono i brigatisti". Mi chiedo dove sia il terrorista in questa frase. bè, adesso vado a nanna. W la liertà e che Chi può ce la mandi buona. ronf ronf

ho sonno, frosinone Commentatore certificato 24.10.08 01:26| 
 |
Rispondi al commento

RICORDATE CHE NON SONO I POPOLI CHE DEVONO AVER Paura dei governi ma i governi che devono paura dei popoli e questo governo avrà molta paura... via i paraculati altrimenti li facciamo saltare .... the house of parliament of Britain
...68 RETURN

katia gioia 24.10.08 00:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ciao Beppe,
come mio primo commento volevo inserire una mail che mi è stata inviata oggi:

"Ragazzi...come tutti ben sapete giorno 30 ottobre ci sarà uno sciopero nazionale...questo sciopero è importantissimo per il futuro della scuola italiana....ecco le motivazioni dello sciopero:

NO ai tagli previsti dalla finanziaria, no ai tagli al personale docente e ATA
NO all’abbassamento di fatto dell’obbligo scolastico a 14 anni
NO alla reintroduzione del voto in condotta ai fini della bocciatura
NO al maestro unico
NO ai finanziamenti alle scuole private
NO alle riduzioni d'ammissione all'università
NO ai tagli ai posti di lavoro
PER un piano di investimenti straordinario per l’edilizia scolastica, la partecipazione all’interno delle scuole, e per migliorare la qualità dell’offerta formativa
PER la reintroduzione dell’obbligo scolastico a 16 anni, col progressivo innalzamento a 18 anni
PER la convocazione immediata del Forum delle associazione studentesche maggiormente rappresentative; gli studenti devono essere ascoltati
PER l’emanazione immediata di una circolare applicativa che, prevedendo una casistica precisa, impedisca l’utilizzo del voto di condotta come strumento di censura ai danni delle studentesse e degli studenti
PER una legge nazionale sul diritto allo studio, che abbatta la dispersione scolastica e renda possibile accedere ai saperi su tutto il territorio nazionale.

FACCIAMO SENTIRE LA NOSTRA VOCE!!!!! FA PASSARE QUESTA E-MAIL IN MODO TALE CHE TUTTI ADERISCANO!!! PARLANE IN CLASSE... RICORDA.... RIGURDA TUTTI... E SOPRATTUTTO RIGUARDA IL NOSTRO FUTURO!!!!!!"

Credo che siano delle motivazioni più che valide per protestare, no?

Se continuiamo con 'sto governo di psicopatici non so come vada a finire... Facciamoci forza!

Andrea Gobbo (09/04/93) (hunchback), Maerne (VE) Commentatore certificato 23.10.08 22:54| 
 |
Rispondi al commento

Certoc he quando l'anno scorso Accademie e conservatori protestavano non li ha cagati nessuno invece ora le cose cambiano.

ma perchè alle università sono così stronzi e non hanno appoggiato la protesta AFAM?

DUE PESI E DUE MISURE?

ORA GLI AFAM PERDONANO PERCHE' NON E'BENE PORTAR RANCORE PERO' E' CHIARO CHE NON DIMENTICANO DI ESSERE STATI LASCIATI SOLI ( dalle università ) IN 4 GATTI A FARE UNA BATTAGLIA PERSA IN PARTENZA!!

Bruno BASSI, Ronchi di Massa Commentatore certificato 23.10.08 21:28| 
 |
Rispondi al commento

ciao bebbe,
sarà che sono veramente incazzato, ma da uomo di destra, mi stò veramente vergognando. Appartengo all'apparato statale e vivo da 4 anni lontano 1200 km dalla mia compagna "precaria" con incarico annuale a scuola, dopo tanti anni di sacrifici non riesco veramente a capire come si possa fare a buttarli tutti per strada, mi sembra veramente una follia, sento troppo il perso dello stato, troppa pressione, senza demagogia, la sinistra non fà nullaaaaa, o forse avrebbe dovuto fare qualcosa, ma prima, adesso credo sia tardi. Sono incazzato anche con i sindacati scolastici, che a livello locale, provinciale, doooorrrmmonoooo, non sanno nulla, non organizzano nulla, insomma siamo veramente allo sfacio più totale. Risultato, non voterò mai più il cavaliere, e non per un mero interesse personale, ma per il semplice fatto di aver voluto imporre qualcosa senza un minimo di chiarezza e di concertazione, il problema reale è per chi voterò fra 4 anni?? Candidati

giggi e., palermo Commentatore certificato 23.10.08 21:25| 
 |
Rispondi al commento

Giovedì 30 ottobre 2008:
la vera MARCIA della SCUOLA su ROMA.

Di fronte all'arroganza di questo "miserabile" Governo, non resta che la protesta di tutto il mondo della scuola (Dirigenti, Docenti, Personale ATA e Studenti) per difendere la scuola pubblica dal tentativo autoritario di limitare il libero e democratico "diritto allo studio" e di derubare i già poveri PRECARI di ogni diritto acquisito.

Milena Bevilacqua da PESCARA
Aldo Mignogna da TORINO

Milena Bevilacqua, Pescara Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 23.10.08 21:18| 
 |
Rispondi al commento

sono una ragazza di vent'anni, studio in un'università di biotecnologie,per "avere un futuro" da ricercatrice, se tutto va bene. sicuramente lavorare in italia e poter vivere del mio stipendio è un'utopia. ma adesso, essendo la mia facoltà una delle più piccole d'Italia, è bello sapere che diventerà un'utopia persino laurearsi...

lara podori 23.10.08 21:17| 
 |
Rispondi al commento

Scusate l'ignoranza: al TG5(e già qua...) han detto che il decreto Gelmini riguarda solo la scuola primaria quindi, sotto inteso, studente universitario che cazzo manifesti a fare? Sei il solito zombie manovrato dalla sinistra...
Prima di tutto chiedo: è vero?
Secondo, allora i tagli alle Università dove stanno?
(sto chiedendo sul serio, non è polemica... ci mancherebbe...)

David Zambe, Verona Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 23.10.08 21:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Parole di Berlusconi:
"Io? Non ho mai detto di voler utilizzare la polizia contro gli studenti. Sono stato FRAINTESO, è la sinistra che strumentalizza. E poi c'è a chi piace la musica, c'è a chi piace protestare, volevamo solo garantire il pluralismo e la libertà di scelta degli studenti"

Ma FOTTITI TE, LA GELMINI, LA GNAGNA DELLA CARFAGNA E RATZINGER!= associazione a delinquere

Domenica firmerò il loro Alfano...coglione...
Sono una studentessa universitaria che fa un sacco di sacrifici come tanti altri miei coetanei e mando a quel paese te e le sQuole private di Tremonti!

Ps. Beppe il 28 ottobre andrò a vedere o te a Reggio o Travaglio a Casalgrande...unitevi alle proteste!!!!!
Ciao

rita med (reggio emilia) 23.10.08 21:10| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe,
Vorrei solo dire che sono una precaria da almeno 7 anni, ne ho 43 e lavoro presso l'Università.
Questa sola cosa basterebbe a far capire a chi governa,il grande disagio che vivo e che come me vivono tante persone.E' triste, tanto triste sapere che chi governa non capisce questo problema, o meglio lo ignora.
A tutti voi studenti dico "non mollate se non volete avere il nostro stesso futuro".
E ai precari della mia terra, la Sardegna, dico"non è ancora arrivato il momento di far sentire la nostra voce?"

Mariolina Marras 23.10.08 20:52| 
 |
Rispondi al commento

...guardo la telvisione e per la prima volta il torpore si è dissolto.Ho 39 anni e, mi unisco umilmente, alle milioni di persone che hanno permesso, con la loro o meglio dire nostra apatia, che un leader politico andasse in televisione a minacciasse pubblicamente la libertà di espressione.Lo stesso leader che cerca con le sue reti e giornali di censurare la libertà di pensiero tentando di convogliare l'opinione pubblica verso deliranti concetti di attacchi allo stato da parte della sinistra.Lo stesso leader che reprime con l'isolamento progressivo tutti gli organi e persone che non puo' controllare come scuole, cinema, teatro, tribunali.Mi risveglio dal torpore e inorridsco davanti allo schermo ma stranamente subito dopo sorrido... forse questo leader non è molto preparato in storia, probabilmente ha frequentato proprio una scuola privata o forse crede, sbagliando, di essere migliore dei suoi predecessori. Se avesse sfogliato almeno un libro di storia avrebbe certamente intuito una sola e unica verità... che Non sono i popoli che devono aver paura dei governi ma che sicuramente sono i governi che devono temere i popoli di qualunque orientamento politico siano. Non è un fatto ideologico di destra o sinistra, limitare la libertà di espressioni, con la scusa dell'ordine pubblico è una cosa grave... oggi gli studenti domani i lavoratori, tra breve nessuno potrà piu' parlare al telefono liberamente...credete che stia esagerando? Sfogliate un libro di storia.Io sono con gli studenti.

Andrea Baracca 23.10.08 20:12| 
 |
Rispondi al commento

Nei licei e scuole della mia città la digos sta gia facendo il giro per sapere se e chi organizza assemblee e incontri, come se questo non fosse un dei diritti degli studenti...
Me lo ha detto personalmente personale docente coinvolto in queste ispezioni. Non è da escludere che l'ordine sia partito proprio dal ministero dell'interno. Se altri sanno di intimidazioni del genere da parte delle forze dell'ordine lo dica. I tempi sono bui molto bui, raccontiamo e denunciamo quello che avviene in questi giorni di protesta.

Claudio Ricci Commentatore certificato 23.10.08 19:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

è possibile che appena Marco Travaglio apre bocca finisce sotto accusa, denunce a destra e a manca ...mentre quando Emilio Fede dice ogni giorno delle Gran cazzate, spesso molto offensive (pensate solo a ciò che ha detto a Saviano), nessuno dice nulla?!? Certo certo... ha l'aiuto divino!!!

fabienne perfetti, genova Commentatore certificato 23.10.08 19:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Secondo me già un GRANDE PASSO IN AVANTI SAREBBE QUELLO DI TOGLIERE I FINAZIAMENTI PUBBLICI ALLE SCUOLE PRIVATE!!!!!!!!!!!!

ELISA F., grottaglie (TA) Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 23.10.08 19:45| 
 |
Rispondi al commento

Ieri Berlusconi e la sua Ministra dissero : NON SARA' CHIUSA NESSUNA SCUOLA...E' SOLO DISINFORMAZIONE....!

Oggi 23 Ottobre sulla Gazzetta di Mantova sono riportati i dati elaborati dal tavolo tecnico che si è tenuto al Pirellone, a cui ha partecipato una funzionaria dell'assessorato alla pubblica istruzione della Provincia di Mantova. L'accetta tagliascuole si abbatterà su dieci scuole mantovane. In base al decreto dei "sette minuti", verranno chiusi dal prossimo settembre 2 istituti superiori e 8 scuole elementari. Rischio concreto anche per 44 scuole materne che la Regione per ora tiene in sospeso. Le scuole che chiuderanno sono l'ITIS di CASTELGOFFREDO e l'IPSIA di SERMIDE e le scuole primarie di MARIANA,CESOLE,POZZOLO,PIEVE di CORIANO, QUINGENTOLE, FELONICA, BREDA e CASALETTO.
"La decisione è la conseguenza della legge 133, che fissa a 50 il numero dei bambini minimo per tebere aperta una scuola- spiega l'assessore Federici Canova - non c'è scelta. Se non rispettiamo la legge la REGIONE ci commissaria senza tante storie"
Questa è la condanna a morte per le comunità cui fanno riferimento queste scuole e l'inizio di disservizi e problemi organizzativi e di lavoro per le famiglie dei bambini, costretti a "migrare" in cerca di una scuola che li ospiti, trascorrendo ore su scuolabus nelle nebbie padane!!!
FERMIAMOLI prima che sia troppo tardi!!!!!!!!

Claudio Oltramari 23.10.08 19:40| 
 |
Rispondi al commento

melania sei grande, io ho 44 anni e qualche settimana fa, per una volta credo di averle sparate giuste, incazzatissime, fredde e significative quanto le tue e anche io ho chiesto su questo blog di ignorare le contarpposizioni destra e sinistra e di fermare il nano-folle-tto, ho 3 figli ed è una fatica farli crescere con gli occhi aperti, e credimi è bello vedere che a 23 ci sono ragazzi in grado di capire le cose ed esprimere la tua maturità.
Io ho letto qualcosa in termini di libri e devo dire che ho acquisito un bagaglio significativo, tuttavia c'è un dettaglio che ho riscontrato essere una legge quasi scentifica, ed è la seguente massima "lasciar correre le cose ne accellera l'esito", cioè le cose cambieranno, non ti preoccupare, toccheremo il fondo e risaliremo, ma è importante che prima di toccarlo si sia capito il motivo del tonfo, in modo da ripartire in modo corretto con la successiva ricostruzione. Per essere pronti dobbiamo monitorarci capirci e salutarci come amici di vecchia data, la gente sta capendo e capirà sempre di più e il nano più le farà grosse e più si costruira la sua waterloo.
approfitto allora per salutare te e gli amici del blog
paolo laricchiuta

paolo l., conversano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 23.10.08 19:27| 
 |
Rispondi al commento

La classica goccia che fa traboccare il vaso: abbiamo assistito quasi da spettatori agli attacchi per demolire la democrazia, al massimo brontolando le nostre proteste. Ci volevano i ragazzi con la loro energia per far uscire i cittadini in piazza a gridare la loro indignazione. Burlesconi, stavolta hai fatto un passo falso!

Paola Oberto Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 23.10.08 19:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E' impressionante e soprattutto indecente, il modo in cui il nano cerca di reprimere queste iniziative, non vuole un popolo da amministrare ma un'ammasso di marionette che si muovano secondo i suoi ordini. Ho 18 anni e nessuna intenzione di tirarmi indietro, che ci reprima pure se ne ha voglia, ma noi abbiamo TUTTO IL DIRITTO di dire la nostra, di combattere e farci ascoltare!

Sara Roma 23.10.08 19:23| 
 |
Rispondi al commento

«La politica non è una piacevole cosa. Però la libertà è come l’aria: ci si accorge di quanto vale quando comincia a mancare, quando si sente quel senso di asfissia che gli uomini della mia generazione hanno sentito per vent’anni, e che io auguro a voi, giovani, di non sentire mai, e vi auguro di non trovarvi mai a sentire questo senso di angoscia, in quanto vi auguro di riuscire a creare voi le condizioni perché questo senso di angoscia non lo dobbiate provare mai, ricordandovi ogni giorno che sulla libertà bisogna vigilare, dando il proprio contributo alla vita politica». (P. Calamandrei)

Manio Marrone 23.10.08 19:21| 
 |
Rispondi al commento

Oggi si è conclusa la seconda giornata di occupazione della mia scuola: il liceo Maria Curie di Pinerolo (TO). Il primo giorno abbiamo avuto circa 450 presenze, il secondo circa 300 su un totale di 1200 studenti. È stato un successone e ne siamo molto fieri!
Visitate il blog dell'occupazione all'indirizzo http://occupazionemariecurie.blogspot.com.

Si va avanti!

Pietro Pasotti 23.10.08 19:21| 
 |
Rispondi al commento

ho una bambina di quattro anni e sinceramente il fatto che quando andrà a scuola, potrebbe non apprendere correttamnte per una carenza di mezzi da parte della pubblica istruzione, mi viene male.
Ma le famose tre I del Berlusca(per chi non ricordasse:Internet, Impresa, Inglese)che fine faranno?
Quelli che mi fanno più incazzare, sono quelli che fanno i paragoni con trenta anni fà, sostenendo che loro anno appreso con un solo maestro.
Grazie al cazzo, per matematica, storia, italiano e geografia andava anche bene.
Ma forse non sanno che il mondo (forse non l'Italia)è andato avanti?
Una domanda per chiudere: c'è la volontà di investire sui giovani e sul futuro????
A voi la risposta.
Forza Beppe!!!!!!!!!!!!Forza Tonino!!!!!!!!!!!!

simone morganti 23.10.08 19:10| 
 |
Rispondi al commento

Ciao, sono una studentessa delle superiori (di Bergamo).. Naturalmente sono delusa, ho paura per il mio futuro perchè sicuramente la nuova riforma Gelmini, che mi riguarda in primo luogo, compromette il nostro futuro.. Diciamolo pure, sono incazzata!!! Ma prima di essere arrabbiata per i politici, per le riforme, per le parole ogni giorno pronunciate da chi ci dovrebbe rappresentare, sono arrabbiata perchè sono pochi quelli che cercano di capire quello che succede, si confrontano, indagano ciò che li riguarda.. sono molti quelli invece che non conoscono neanche quelle cose che sconvolgono un intero paese.. "chi manifesta è comunista" "manifestare non serve a niente" "riforma Gelmini? eh?" sapete quante di queste frasi ho sentito pronunciare?? ma non da ottantenni, da ragazzi/e di 16 anni.. vi sembra sano, vi sembra NORMALE che noi, il futuro, i giovani, gli studenti non lottiamo? non ci battiamo per le nostre idee? a me no. Sono d'accordo, Berlusconi è un coglione, ma non sono più coglioni di lui quelli che lo hanno votato? Siamo NOI che lo abbiamo messo lì. Sono indignata, MI VERGOGNO di noi. Pensateci, perchè il primo a sbagliare è il popolo. E sono pochi quelli che lottano per i propri diritti, per le proprie idee.

giulia c. Commentatore certificato 23.10.08 19:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Salve! ho 22 anni e studio al Politecnico di Milano, per chi volesse saperlo il 3 novembre la simpatia in persona (la Gelmini..) verrà ad inaugurare il nuovo anno accademico... diciamo che la cosa non è proprio di nostro gradimento e spero che la manifestazione annunciata si tenga in grande stile e che venga ampliata da altri studenti di Milano.

Laura Del Bufalo 23.10.08 18:26| 
 |
Rispondi al commento

Benvenuti nel Fascismo moderno! Complimenti davvero a tutti coloro che con il loro voto hanno dato la possibilità al nuovo duce di attuare i suoi piani ( e quelli della p2) a scapito nostro. Davanti il sorriso a 32 denti, l'invito alla calma in una situazione finanziaria così disastrosa, la conferma che le nostre banche sono solide e l'invito a non preoccuparsi (certo, tante volte i risparmiatori tolgono i soldi dalle sue di banche..!). E poi quell'aria a presa di giro quando dice che non si faranno tagli alla scuola, che la sinistra sta strumentalizzando questo decreto, che manda la polizia poi non la manda più, bo saranno segni di alzhaimer! Ricordatevi, voi che lo avete votato, che di dietro lo tira in tasca a tutti anche a voi, perchè iddu pensa solo a iddu!

giulia m. Commentatore certificato 23.10.08 18:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

sono uno studente universitario che vive fuori sede a Venezia, e dico solo una cosa: HO PAURA, ho paura perchè vedo il mio paese che va verso lo sfacelo e noi cosa possiamo fare? purtroppo non ci resta che scendere in piazza, come sta avvenendo, e alzare la voce; ma mi rendo conto che non servirà a nulla. certo, se tutti lo facessero...ma come tutti sanno la storia non si fa con i se, e quindi? e quindi non ci credo più in quello che sento, non credo più nell'istruzione italiana e non credo si raggiungerà una soluzione; non ci resta che abbassare i pantaloni e aspettare di essere inc..
sono triste e sconsolato verso il genere umano che si vuole così male, cosa ne sarà di noi e del nostro futuro? per favore ditemelo perchè non ne ho idea.. con molta preoccupazione vi saluto e scendo in piazza. Marco

marco borzi Commentatore certificato 23.10.08 17:58| 
 |
Rispondi al commento

LA RICERCA CALPESTATA (http://www.laricercacalpestata.it)
Siamo donne e uomini, siamo giovani e meno giovani, precari, strutturati, ricercatori, tecnici,
amministrativi, siamo dipendenti, tempi determinati, borsisti, dottorandi, assegnisti, contrattisti,
collaboratori, siamo tutti quelli che in tutti i modi vivono e fanno vivere la ricerca pubblica italiana.
Siamo quelli che fanno fatica il più delle volte a spiegare cosa vuol dire fare ricerca scientifica, cosa vuol
dire in termini di ricadute sulla vita di tutti i giorni, in termini di passione e di impegno, in termini di
difficoltà e di lavoro, in termini di prospettive per il futuro.Perché se é vero che i problemi del mondo della ricerca pubblica non sono legati esclusivamente al
presente, é altrettanto vero che l'azione amministrativa e legale del presente Governo, ed in particolare
del duo Brunetta-Tremonti (nell'assordate silenzio del ministro teoricamente competente, e cioè quello
della ricerca, l'On. Gelmini), non solo manca di affrontare i problemi esistenti, ma cerca deliberatamente
di dare il colpo di grazia definitivo al sistema della ricerca pubblica. L'attacco é iniziato colpendo l'anello
più debole, cioè i precari che vi lavorano che, a norme vigenti, nei prossimi mesi in gran parte si
troveranno a perdere il lavoro.
Stiamo pensando alla norma sulle stabilizzazioni (Art. 37 quater DDL 1441 - Disposizioni per lo sviluppo
economico e per la stabilizzazione della finanza pubblica) nel pubblico impiego, di cui tanto si é parlato
negli ultimi tempi, ma che é solo in qualche modo la cartina di tornasole di tutta l'azione del Governo, ma
anche alla legge 133/2008 (Decreto Brunetta) che comportano il blocco del ricambio generazionale per
alcuni Enti di Ricerca e la sua forte limitazione per altri, la riduzione ulteriore dei finanziamenti per
Università ed Enti di Ricerca, la riduzione progressiva del numero di dipendenti (piante organiche),
l'espulsione a breve della quasi totalità del personale precario

stefania romano 23.10.08 17:54| 
 |
Rispondi al commento

Grattaveltroni, che cosa sta succedendo a Roma?

marina s., roma Commentatore certificato 23.10.08 17:52| 
 |
Rispondi al commento

x marina :
sono fermi a piazza s. andrea e la polizia non li fa passare vai sulla diretta di repubblica.it

grattaveltroni evinciberlusconi, perugia Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 23.10.08 17:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Danilo De Rossi
Massimiliano P
Marcello A., Nettuno
Jervolino RosaRusso

A proposito di scuola e di informazione in genere,
se in Italia queste due importanti istituzioni avessero assolto alla loro funzione, oggi non ci ritroveremmo in circolazione certi ignoranti spocchiosi che seminano zizzania nel blog e si vantano pure della loro testa vuota anziché provare vergogna e porre rimedio informandosi.
Infatti questo link non è indirizzato a questi asini, loro non saprebbero che farsene...loro sanno già tutto.
E così che li vuole il potere: stupidi arroganti e burattini.


http://video.google.it/videosearch?hl=it&q=scie+chimiche&um=1&ie=UTF-8&sa=X&oi=video_result_group&resnum=4&ct=title#


Mi aspetto repliche ma ne farei volentieri a meno!

Lucio Sanna Commentatore certificato 23.10.08 17:50| 
 |
Rispondi al commento

QUA FANNO CASINI PER TAGLI CHE NON CI SONO NELLA RIFORMA QUANDO LA VERA RIFORMA DA FARE SAREBBE CHIUDERE LE SCUOLE PRIVATE CHE OLTRETUTTO MANGIANO SOLDI ALLO STATO

marco m., albizzate Commentatore certificato 23.10.08 17:42| 
 |
Rispondi al commento

IO MI MERAVIGLIO DI COME SIA POSSIBILE CHE CI SIANO MILIAIA DI SCUOLE FARSA SOTTO GLI OCCHI DI TUTTI E NEANCHE UN CARABINIERE SE NE SIA MAI ACCORTO.
NON RIESCO A CAPIRE PERCHE'UNA SCUOLA PRIVATA DEBBA PRENDERE I SOLDI DALLO STATO ,SE E'PRIVATA SI SOSTERRA'COI SOLDI DELLA RETTA.
LO SANNO TUTTI CHE LE SCUOLE PRIVATE SONO FUFFA PERO'LO STATO NON DICE MAI NIENTE.
LE SCUOLE PRIVATE DOVREBBERO CHIUDERE.
NON SONO PARITARIE IN QUANTO A FORMAZIONE

marco m., albizzate Commentatore certificato 23.10.08 17:39| 
 |
Rispondi al commento

OCCHIO !!!
A ROMA STA PER SUCCEDERE UN CASINO !!!!

grattaveltroni evinciberlusconi, perugia Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 23.10.08 17:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono d'accordo che contro questo decreto legge si protesti in maniera democratica e nel rispetto anche di chi la pensa diversamente ma deve essere informato in maniera adeguata relativamente a questa situazione.

Non sono d'accordo con la formula delle occupazioni perchè impedisce a chi lo desidera di fruire di un servizio pubblico.

Occupare non è sintomo di democrazia così come non lo è utilizzare la forza pubblica per impedirlo.

Un paese democratico maturo dovrebbe protestare con forza ma in maniera civile utilizzando le piazze e le forme di protesta non invasiva dei diritti degli altri.

Chi occupa passa dalla parte del torto quando invece ha ragione per le motivazioni che espone.

Non ho votato per Berlusconi e la sua coalizione politica, ma rispetto comunque chi lo ha fatto...se la decisione è stata ponderata e non presa con leggerezza facendosi ammaliare da sirene mezzo-uomo e mezzo-psiconano....

E chi lo ha votato di sicuro non sarà tra quelli che protestano contro la legge Gelmini...o sbaglio?

Andrea Urbani 23.10.08 17:30| 
 |
Rispondi al commento

In un circolo didattico di Torino, abbiamo pensato di protestare civilmente, inondando di mai... e sapete bene cosa succede se arrivano tutte insieme.. i nostri cari amici...
qualcuno si vuole aggregare a noi?
Le date concordate per l’invio di massa sono

Venerdi 24 ottobre ore 10 14 16
Lunedi 27 ottobre ore 9 13 15
Mercoledi 29 ottobre ore 10 14 16
Giovedi 30 ottobre ore 9 13 15

Speriamo che una piccola goccia dietro l’altra possa dare un piccolissimo grattacapo.. e far sentire la voce dei nostri bambini..


… ministra della dISTRUZIONE PUBBLICA giù le mani dalla NOSTRA scuola!
DIMETTITI!
Gli indirizzi da utilizzare sono:

urp@istruzione.it
urp@csa-torino.net
uffstampa@istruzione.it
rosetta.cianci.to@istruzione.it
ufficio.stampa@tesoro.it
serep@pariopportunita.gov.it
p.scurti@governo.it
coordinamento.portale@tesoro.it
dpf.comist@finanze.it
segreteria.ministro@miur.it

queste sono le mail pubbliche che ho trovato, sono sempre a caccia delle mail (pubbliche per non incorrere in nessuna scorrettezza.. ) dei due soggetti interessati.. e perché no anche quella del cavaliere…

Raffaela Violino, Torino Commentatore certificato 23.10.08 17:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Lo Psiconano conta sull'appoggio del Papa. Le scuole private sono quasi tutte in mano ai preti e i laureati di domani saranno tutti come Buttiglione, nel migliore dei casi.Nel peggiore come Sindona (per dieci anni consigliere finanziario del Papa) o Cimcimino. A un popolo che non risce a diventare laico ben gli sta.

Furio ., Ginevra Commentatore certificato 23.10.08 17:01| 
 |
Rispondi al commento

Riporto uno degli ultimi commenti del post precedente, che a mio avviso merita salire in cima per avere visibilitá.

...

Studenti :quando andate a casa potete compiere un atto concreto e rivoluzionario in questa italia di regime teledipendente :
PRENDETE IL TELECOMANDO E CANCELLATE I CANALI MEDIASET !
SE COMPRATE UN DECODER DIGITALE TERRESTRE : COMPRATELO SENZA SLOT PER LA SCHEDA ,CHE SERVE SOLO A DISSANGUARE ANCOR PIù QUESTA ITALIETTA TELEDIPENDENTE!
INIZIATE A DIFFONDERE NELLE SCUOLE LA STORIA DI BERLUSCONI - AMPIAMENTE DOCUMENTATA E REPERIBILE, PARTENDO DALLA BANCA RASINI, PASSANDO PER LA LOGGIA P2, LA PROTEZIONE DI MANGANO, I FONDI ESTERI , IL SEMIFALLIMENTO MEDIASET E LA DISCESA IN CAMPO ETCETC..Son cose assodate ma che molti non conoscono.

-FATEVI AIUTARE DAGLI STUDENTI DI ECONOMIA A SMASCHERARE TUTTE LE CAZZATE CHE DICE IN CAMPO ECONOMICO, COME IL CONCETTO DI PRODUTTIVITA', che gli sgherri della pdl non conoscono e usano a sproposito, evidenziando solo la loro ignoranza.
- fate delle assemblee sul concetto di PRESCRIZIONE E LA SUA DIFFERENZA DALL'ASSOLUZIONE!
- INVADETE I MEDIA, METTETEVI DIETRO I CRONISTI DI REGIME CON I VOSTRI STRISCIONI.
- CESSATE DI MANDARE SMS PER VOTARE A PAGAMENTO LE STRONZATE FASULLE DELLA TV!
- FIRMATE PER IL REFERENDUM CONTRO IL LODO ALFANO.


"EMANCIPARSI DALLE BASI MATERIALI DELLA VERITA' CAPOVOLTA, ECCO IN CHE COSA CONSISTE L'AUTOEMANCIPAZIONE DELLA NOSTRA EPOCA"
(GUY DEBORD - LA SOCIETA' DELLO SPETTACOLO - 1967)

GUY DEBORD

Marco B., 3º pianeta del Sole Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 23.10.08 17:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

VIA I FANKAZZISTI-PARASSITI DAL PAESE!
Rosa russo ecc.ecc.

Allora che cazzo stai ancora a fre in Italia?
Sei la piu' grande fancazzista/parassita che conosca quindi dai l'esmpio e fuori dai coglioni...

andrea p. Commentatore certificato 23.10.08 16:59| 
 |
Rispondi al commento

KOSSIGA :
E non vorrei che ci si dimenticasse
che le Brigate Rosse
non sono nate nelle fabbriche
ma nelle universita'...


....

EMERITO PRESIDENTE MALEDETTO BASTARDO A VITA
non vorrei che ti dimenticassi che tra poco ...e spero molto poco.... MORIRAI !! ...e spero che mentre sali le scale del paradiso a cui tu ambisci il tuo DIO si accorga che stai salendo e che ti scagli contro con i sfollagente tutti quelli che in vita tua hai fatto fuori con le stragi di stato!!!!!....CIAO PEZZO DI MERDA !!

grattaveltroni evinciberlusconi, perugia Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 23.10.08 16:56| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento

DOCUMENTO COMPLETO ONLINE CHE SPIEGA LE RAGIONI PER CUI IL DDL112 è UN piano governativo di distruzione dell'università pubblica

http://www.math.unipd.it/~daipra/didattica/CP08/DL112.pdf

DL 112 = Scomparsa dell’Università Pubblica
Elementi critici del DL 112:

1) Taglio dei finanziamenti pubblici all’Università (FFO):
Si tratta in totale di quasi 1500 milioni di euro di riduzione in cinque anni, Una media di 300 milioni di euro per anno. Si passa dalla riduzione
dell’ordine dell’uno per cento nel 2009 ad una riduzione del 7,8 per cento fra il 2012 e il 2013!
Tutto questo applicato ad un sistema GIÀ sottofinanziato.
Dati OCSE Spesa annuale per studente:
USA: 24370$, Inghilterra: 13506$, Germania: 12446$
Francia: 10995$, Media OCSE: 11512$, Italia: 8026$
2) Spesa pubblica annuale per studente:
USA: 8400$, Inghilterra: 9400$, Germania: 10200$
Francia: 9300$, Media OCSE: 8400$, Italia: 5400$

Conseguenze del taglio FFO:
i) riduzione dei servizi agli studenti
ii) riduzione delle infrastrutture (aule, laboratori, biblioteche)
iii) peggioramento della qualità della didattica
iv) riduzione delle attività di ricerca con un peggioramento globale della qualità delle nostre Università ed ulteriore perdita di competitività rispetto alle Università straniere.

2) Riduzione del turn-over del personale
Implicazione a medio termine a legislazione costante: dimezzamento del numero di docenti!
Dati OCSE sul rapporto (numero studenti / numero docenti):
USA:15.1 Germania:12.4 Francia:17.0 Inghilterra:16.4 Media OCSE: 15.3 Italia: 20.4
Il confronto con gli altri paesi industrializzati suggerisce che il numero di docenti universitari dovrebbe aumentare invece che diminuire!

3) Università come Fondazioni?
a) natura pubblica delle Università annullata
b) Fondazioni di classe A e di classe B in funzione della capacità economica della regione di appartenenza.
SEGUE NEI SOTTOCOMMENTI

Fabio Castellucci Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 23.10.08 16:55| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

meno male che qui dentro ci sono donne intelligenti come missy elliot, girasole e chen si... viva le donne!

Tiziana S., Milano Commentatore certificato 23.10.08 16:51| 
 |
Rispondi al commento

FUORI TEMA MA NON TROPPO
da un paio di mesi mi arrivano mail che mi chiedono cose personali dalle mia attività, e non riuscivo a capire come facessero ad ottenere la mail aziendale.
Poi ho scoperto che se si clicca sul nome proprio dei post si risale a tutto quello che la rete sa di Noi che scriviamo sul Blog di Grillo. All'inizio mi ha dato fastidio perchè devo rispondere a molti delle mie attività private e personali, Poi però ho capito che Queta è la rete, e questa è la vera democrazia diretta Grande Beppe si comincia dal basso.
Visto che ormai siamo tutti alla luce di tutto, Ne Aprofitto per lanciare un annuncio. Stiamo cercando nell'area di torino dei disegnatori progettisti meccanici con scuole professionali, diplomati, laureati. per la progettazione nell'ambito della automazione industriale campo robotica. se poi fate parte dei meetup che ben venga, possiamo fare riunioni dedicando gli spazi dell'azienda, chiaramente fuori orario di lavoro.
PS NO PRECARI NO INFORTUNI IN 15 ANNI DI ATTIVITA'
se cliccate su mio nome vi appoggiate al sito
altrimenti il sito è
www.feboeng.it
ciao a tutti
Corrado


"A proposito della Gelmini....
poverina mi fa pena..durante la conferenza stampa al fianco
dell'Onnipotente Psiconano era intimidita,imbarazzata ed incapace di
esporre con sicurezza quello che le hanno detto di dire.
In uno dei pochi interventi fatti, la devitalizzata Maria Stella ha
proferito le parole INSEGNANTE UNICO e prontamente è stata corretta dal
Nonno che ha con forza sottolineato l'errore.
INSEGNANTE PREVALENTE!! Dice Lui, come se Maria Stella non avesse letto
bene il decreto che le hanno detto di firmare.
Forse INSEGNANTE UNICO alla luce delle tante critiche è diventata un
locuzione scomoda ma nel decreto c'è proprio scritto così!!!!
Ti sei dimenticato cosa hai scritto Psiconano????
Stefano

Stefano Mazzini, Bellaria Igea Marina Commentatore certificato 23.10.08 16:51| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

se guardate da dove vi scrivo vi dico che ho una gran paura che si stiano riarmando. Sentendo i commenti nelle strade. da noi purtroppo tra il dire e il fare non c'è il mare. Speriamo bene.

STEFANO M., reggio emilia Commentatore certificato 23.10.08 16:50| 
 |
Rispondi al commento

Il sondaggio di Repubblica sull'uso delle forze di polizia nelle scuole è arrivato a rifiutarle per l'86%.
Deve essere arrivato anche il NO di Berlusconi e di tutto il suo entourage, manicure compresa, dopo la grande svolta ideologica: "Polizia io? E quando mai? Contrordine, compagni questurini! Agli studenti portiamo fiori e panini col wurstel, non randellate in testa e lacrimogeni"
Duello mostruoso! Il nano contro se stesso!
Il mondo è pazzo. Ma il nostro presidente di più.
Gozilla contro Maciste erano bruscolini.
Arteriosclerosi corre. E Scapagnini la rincorre.
Per questo il paese cade a pezzi.
Dai e dai anche la coca colombiana alla fine colpisce. E' la vendetta della neve che ti spappola la mente. Il toupet non ci fa nulla.
La coca allarga gli orecchi, abbassa lo scroto e annebbia il cervello.
Come diceva Mork:
Nano nano
Per un paese sempre più nano, hip hip urrà!

viviana v., Bologna Commentatore certificato 23.10.08 16:47| 
 |
Rispondi al commento

C'è IL NUOVO POST

lalla l. Commentatore certificato 23.10.08 16:46| 
 |
Rispondi al commento

Solidarietà ai precari!
Dopo circa vent'anni di precariato, grazie alla costanza nel continuare a studiare e a conseguire titoli, lauree e specializzazioni varie, sono stato immesso in ruolo in qualità di docente. Non ho mai leccato il c... a nessuno e per questo forse sono arrivato al tanto sospirato "posto fisso" a 44 anni. Però sono soddisfatto, perché posso guardarmi allo specchio e camminare a testa alta, senza dover riverire nessuno. Il 30 di ottobre sarò tra quelli che sciopereranno per far capire a questo dittatore e alle sue pedine, sistemate lì senza alcuna competenza, che noi non ci piegheremo a leggi vergogna di cui ne abbiamo piene le scatole. Sperando che i sindacati e la sinistra tutta cominci a lottare e non facciano come sempre i "soliti accordi" a discapito dei lavoratori, soprattutto di quelli precari, che hanno tutta la mia solidarietà, perché io mi sento ancora uno di loro. I fondi alla scuola pubblica non bisogna permettere che vengano tagliati, perché lo scopo del governo, come dice Grillo, è quello di annientare la scuola pubblica ed avvantaggiare quella privata, altrimenti i figli dei nostri "onorevoli" dove vanno a comprarsi i diplomi e le lauree? Invece di tagliare i fondi alla scuola, come ho detto già altre volte, bisogna tagliare tutti questi perditempo che stanno al governo, 1000 parlamentari con lo stipendio più alto d'Europa, Ministri, portaborse, una delle due Camere, tutti i militari che stanno al Quirinale, auto blù, privilegi vari ecc..... Tagliando tutto questo si potrebbero dare soldi in più alla scuola, ma non indiscriminatamente, ma migliorando la preparazione dei docenti con corsi seri di formazione, con incentivi per chi ha il compito non facile di formare i futuri cittadini italiani. Questo andrebbe fatto nel nostro paese, se il nostro governo fosse composto da persone serie e responsabili che non pensino solo a fare leggi pro-Silvio. Io non ho votato nessuno, ma chi ha votato Berlusconi, quando aprirà gli occhi?

Vittorio Scarpa 23.10.08 16:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ieri c'era in tv uno che... darò istruzione dettagliate al ministro dell'interno sul come intervenire tramite le forze dell'ordine... nel servizio si diceva trattarsi di Silvio Berlusconi, ed effettivamente gli somigliava moltissimo....

oggi uno dice che... non ho mai detto ne pensato che servisse mandare la polizia... e la radio ci dice che a parlare è Silvio berlusconi...

non è possibile che ci siano due SilviBerlusconi... qualcuno sicuramente si sta facendo beffe di noi... ma più che di noi, STANNO PRENDENDO IN GIRO SILVIO BERLUSCONI... HANNO CREATO UN SUO CLONE CHE LO STA PRENDENDO IN GIRO...

GLI ITALIANI HANNO IL DIRITTO DI SAPERE QUAL'E' QUELLO VERO, QUELLO CHE DOVREBBE ESSERE A CAPO DEL GOVERNO DEL PAESE....

SILVIO, fatti valere, pretendi che quel deficente che ti fa la parodia venga licenziato, anzi, venga preso a pedate nel cuuulo... (se non ne hai il coraggio, vengo io ad aiutarti)... e licenzia anche quell'utile idiota che hai messo al tuo tg che non ha ancora capito qual'è il vero Silvio...

roberto brianza

rob m., como Commentatore certificato 23.10.08 16:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione


@Staff del BLOG

Scusate l'insolenza e l'irriverenza .

Sappiate che se al prossimo post esce una rassegna sui pinguini o i delfini in difficoltà o qualcosa fuori tema ......qui' finisce ......in un puttanaio ......de la madonna.....

Cosi' nel dubbio e nell'attesa un contributo e un aiuto .....un avviso.......sicuramente superfluo.

Et merci

Tinazzi

tinazzi ., Albano Laziale Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 23.10.08 16:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ho letto che si vuol festeggiare i quaranta anni del movimento studentesco del 68.
Faccio notare ai più giovani che a quei tempi non erano ancora nati, che i sessantottini hanno ottenuto tutti la laurea con il voto politico.
Praticamente l'Italia dal 68 in poi, ha avuto dottori, avvocati, medici, professori, laureati anche se non ne avevano i diritti.
Gruppi di politici che adesso ci governano, erano nel 68 a capo dei cortei, okkupavano gli atenei e chi voleva entrare senza il loro permesso, erano botte da orbi.
Vogliamo ritornare a quei tempi, lauree a tutti anche agli ignoranti?

bruno de ba 23.10.08 16:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il saluto a quella puttana di tua madre te lo vengo a fare di persona!

Capisc' a mme, mammola!

SEI SOLO UN POVERO TERRUNCELLO, DISONORE DI TANTA PARTE DEL SUD
CALUNNIARE IL PADRE O LA MADRE, FAPARTE DEL TUO ESSERE DI MERDA
MANGIA MENO PUMMAROLA, TERRUNCELLO

roby c Commentatore certificato 23.10.08 16:36| 
 |
Rispondi al commento

... be' dai, un conto e' tirare sanpietrini alla gelmini o a brunetta o al nano, un altro e' tirarglieli in due: se anche mi desse man forte un fascista, lo lascerei fare. Poi pero' picchierei lui, ma intanto lo lascerei fare

Tiziana S., Milano Commentatore certificato 23.10.08 16:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

helloo cari leccalulo del non desposta dove siete ....
giusto per un commento sulle smentite dell'idiota che tanto adorate.
Ehiiii c'e' nessuno???
Cosa dite forse lui prima e' stato frainteso voleva dire "mando le pulizie a scuola"... visto che l'unica cosa che ha fatto e' liberare l'immondizzia dalle strade.

andrea p. Commentatore certificato 23.10.08 16:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

NUOVO POST .

sara paglini, carrara Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 23.10.08 16:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

*
**
***

UDITE UDITE !!!

ANNUNCIAZIONE ANNUNCIAZIONE !!!


la prossima beatificazione di Paparatzi sara'

SANTA EGI'DA GELMINI ...


alli mortacci ... ma che e' un film di Toto' sto Governo ...


ciao Beppin ...

***
**
*

guido guida, Genova Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 23.10.08 16:34| 
 |
Rispondi al commento

Dalla biografia di Cossiga:
...
Francesco Cossiga
E' nato il 26 luglio 1928 a Sassari.
Laureato in Giurisprudenza.
Ha due figli.
Si è iscritto alla Democrazia Cristiana nel 1945.
Ha insegnato diritto costituzionale
e diritto costituzionale regionale
nell'Università di Sassari.

Ecc ecc ecc,,,,

Si sono dimenticati di scrivere che
mister
COSSIGA,

si faceva portare
DI NOTTE,
CON L'AUTO BLU,
SCORTATO DA 2 GUARDIE DEL CORPO,

Prima a far scorta di farmaci
per l'occasione,

POI IN CASE BORDELLO
DI ROMA
A FARE FESTINI PRIVATI
IN COMPAGNIE DI
MIGNOTTE ASSOLDATE PER L'OCCASIONE.


Ho fonti sicurissime,
e anche se non si dovrebbero dire,
chi se ne frega,
ho conosciuto
una sua guardia del corpo
che mi ha raccontato
per filo e per segno
le notti BRAVE
del Senatore Cossiga.


CHE SCHIFO !!!!

E queste abitudini continue
le faceva
usando
MEZZI , UOMINI E SOLDI DELLO STATO,
CIOE' NOSTRI !!!!!!!


.


BRAVO !


.

sara paglini, carrara Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 23.10.08 16:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

LA LEGGE E UGUALE PER TUTTI
1700 FIRME GIA RACCOLTE IN DIECI GIORNI PER FA APPLICARE LA RIFORMA BRUNETTA AI NOSTRI DEPUTATI E SENATORI IN QUALITA DI DIPENDENTI PUBBLICI E CONTRO LO SMANTELLAMENTO DELLO STATO SOCIALE, LA PRIVATIZZAZIONE DELLA SCUOLA, DELLA PREVIDENZA E DELLA SANITA, FIRMATE E DIFFONDETE IL BANNER DELLA PETIZIONE SU:
http://firm.iamo.it/applicazioneriformabrunettaaideputatiesenatori
(TOGLI IL PUNTO DA FIRMIAMO)

mimmo dorazio 23.10.08 16:33| 
 |
Rispondi al commento

non bisogna ammazzare nani o destronzi, forzaitalioti o leghisti, fascisti o brunette: bisogna toccargli i soldi: quelli come loro non capiscono piu' niente se gli tocchi i soldi. Bisogna trovare il modo di renderli poveri. E' l'unico modo per farli soffrire veramente, perche' solo il giorno in cui non arriveranno alla fine del mese capiranno i figli di cane che sono stati

Tiziana S., Milano Commentatore certificato 23.10.08 16:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

LA LEGGE E UGUALE PER TUTTI
1700 FIRME GIA RACCOLTE IN DIECI GIORNI PER FA APPLICARE LA RIFORMA BRUNETTA AI NOSTRI DEPUTATI E SENATORI IN QUALITA DI DIPENDENTI PUBBLICI E CONTRO LO SMANTELLAMENTO DELLO STATO SOCIALE, LA PRIVATIZZAZIONE DELLA SCUOLA, DELLA PREVIDENZA E DELLA SANITA, FIRMATE E DIFFONDETE IL BANNER DELLA PETIZIONE SU:
http://firm.iamo.it/applicazioneriformabrunettaaideputatiesenatori
TOGLI IL PUNTO DA FIRMIAMO

mimmo dorazio 23.10.08 16:32| 
 |
Rispondi al commento

Roma, 23 ott. (Adnkronos) - "Io non penso che ci sara' un seguito a queste parole. Ci starei male se ci fosse". E' il ministro della Difesa, Ignazio La Russa, a dirsi "certo che non ci sara' mai bisogno di polizia o di altro" contro le occupazioni nelle scuole, "perche' spero che i giovani non vogliano neanche mettersi nella condizione di essere al centro di episodio di violenza per motivi ideologici: ci siamo gia' passati e credo che all'Italia sia bastato".
--------------------------------------------------

Ma le ha dette quelle parole o no?

NANOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO guarda che anche i tuoi compari ti stanno sputtanando!!

Cheng Shih Commentatore certificato 23.10.08 16:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

@ RINO NAPOLI DOC

Io non vorrei dire.
Ti rendi conto che lo smutandato sta diventando tuo alleato?

Girasole di Giugno, Treviso Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 23.10.08 16:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Come lo definisce GIRASOLE DI GIUGNO ( omino):
- stai attento omino, perchè se l' economia ed il giro degli affari si ferma sei perduto.
Sei come un "Do Nascimiento" elevato al cubo...stai attento, perchè i tuoi presunti soldini li fai girare in modo vorticoso ma non li hai..non li hai....e se si ferma la giostra ed il giostraio ti chiede il biglietto per un nuovo giro tu non ce l' hai, ricordalo, non ce l' hai....attento omino attento....

STEFANO M., reggio emilia Commentatore certificato 23.10.08 16:30| 
 |
Rispondi al commento

prova e cazzo

Gieseppe R. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 23.10.08 16:30| 
 |
Rispondi al commento

Pulizia?! Ma i manganelli in testa ai ragazzi li hanno sbattuti per schiacciare i pidocchi?

viviana v., Bologna Commentatore certificato 23.10.08 16:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma la volete smettere di FRAINTENDERE quel povero cristo? Non ha mai detto che voleva la polizia negli atenei, lui ha detto che ci voleva più "pUlizia" nelle università.
Si preoccupava dei servizi igienici e della salute dei ragazzi, insomma dai, non fate i "comunisti".
Ma dico io....come si fa a governare uno stato con tutta sta gente che ti FRAINTENDE?

Paolo Cicerone, The Banana State of Pizzaland Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 23.10.08 16:27| 
 |
Rispondi al commento

prova prova

Gieseppe R. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 23.10.08 16:27| 
 |
Rispondi al commento

MA COSSIGA ANCORA SI DECIDE A LASCIARE QUESTA VALLE DI LACRIME?

Franco F. Commentatore certificato 23.10.08 16:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ragazzi attenti...questi sono peggio del governo Scelba.
Vi ,andano le camionette e vi sbattono fuori da dove state occupando.
Evviva la libertà che - se mai c'è stata - adesso non c'è più.
A U G U R I a tutti e che ce la mandi buona.

clemente pacioso (clementepacioso), reggio calabria Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 23.10.08 16:27| 
 |
Rispondi al commento

A' MARONI DEI MIEI COGLIONI !!!!
MA ANCORA TI DEVONO ARRIVARE LE DETTAGLIATE ISTRUIZIONI, SU COME INTERVENIRE CON LA FORZA PUBBLICA CONTRO GLI STUDENTI ?????

AH GIA' DIMENTICAVO , IL TUO BADRONE NANO DI MERDA RINCOGLIONITO, ARTERIOSCLEROTICO, SI E' RIMANGIATO TUTTO.
NON SI E' SMENTITO NEANCHE QUESTA VOLTA, SI E' SMENTITO DA SOLO DOPO NEMMENO VENTIQUATTRO ORE.

BELLO IL GIOCO DI PAROLE, SMENTENDOSI NON SI E' SMENTITO.

atus beck (streetbike) Commentatore certificato 23.10.08 16:26| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Stasera alle 8:30 CAMBIO DI PALINSESTO!
8:30 RICORDATELO
TUTTI DAVANTI ALLA TELEVISIONE!!

Tiziana S., Milano Commentatore certificato 23.10.08 16:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

SONO SEMPRE PIU' CONVINTO CHE BERLUSCONI SIA AFFETTO DA DEMENZA SENILE CIOE' DA MORBO DI ALZHEIMER !!!!

Quando mi capitano casi analoghi consiglio ai parenti di interdire il malato, noi invece abbiamo messo un povero malato demente a capo del governo !!!!!!!

RICCARDO M., VIAREGGIO Commentatore certificato 23.10.08 16:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Un pò di risate GP1 di parcheggio

http://it.youtube.com/watch?v=BSt__YWMKUM&feature=related

Giuseppe G. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 23.10.08 16:24| 
 |
Rispondi al commento

UMBERTO E FORZA NUOVA

GUARDA, IO CON QUELLI NON SFILEREI PER TUTTO L'ORO DEL MONDO, ANCHE SE PER UNA GIUSTA CAUSA

RICORDATI CHE IL LUPO PERDE IL PELO, MA NON IL VIZIO
QUELLA E' UNA BANDA DI ESALTATI CHE NON MI AVREBBE IN COMUNE NEANCHE PER DECIDERE SE ANDARE A MANGIARE CARNE O PESCE

roby c Commentatore certificato 23.10.08 16:24| 
 |
Rispondi al commento

http://www.repubblica.it/2008/10/dirette/sezioni/cronaca/manifestazione/cronaca-23ott/index.html

Scuole e atenei, la protesta continua
Berlusconi: "Mai pensato alla polizia"
All'indomani della durissima presa di posizione di Berlusconi, che ha minacciato di far intervenire la polizia contro le occupazioni, il premier rettifica: "I giornali non dicono la verità". Proseguono intanto le manifestazioni contro la riforma Gelmini, che replica: "Convocherò da domani le associazioni degli studenti"
_______________________________________________________________
Basta che ti metti daccordo con la tua cervella Berlusconi che in questo video affermi l'esatto contrario,vedi un po tu come ti devi regolare............

http://tv.repubblica.it/copertina/berlusconi-polizia-all-univerisita/25439?video


""""""Studenti davanti al Senato
Dietrofront del premier
"Mai pensato alla polizia" """"""""""

In gergo tecnico calcistico chiamasi triangolazione.....

Gelli-Kossiga-Gnomo........

Redpartisan saluto trepostiingerontocomioplease....

maurizio spina Commentatore certificato 23.10.08 16:21| 
 |
Rispondi al commento

Obama avendo studiato legge pensa di essere sopra la Lagge, vi ho gia' detto che mio figlio ha diversi Cerificati di Nascita incluso un Cerificato con footprints (impronta dei pidi del neonato) leggete cosa scrive questo articolo:

http://www.tri-cityherald.com/kennewick_pasco_richland/story/358879.html

Obama e' un uomo finito un Senatore pronto alle dimissioni per aver mentito e preso in giro milioni miliardi di persone!

Maximus Roman Emperor (), (SPQR) Commentatore certificato 23.10.08 16:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Silvio Berlusconi, vergognati! Il tuo Stato di Polizia porterà solo male a questo Paese.

Missy Elliott, Cittadina del Mondo Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 23.10.08 16:20| 
 |
Rispondi al commento

Sbaglio o berlusconi ha proibito ai suoi esponenti di partecipare a trasmissioni televisive ?
E allora che ci fa topo gigio ad Annozero ?
U_U

Giorgio T. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 23.10.08 16:19| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Repubblica

Bergamo, Forza Nuova in piazza con la sinistra

Prendiamo esempio dai ragazzi.
Noi qui ancora a litigare con fascismo e comunismo.

Loro hanno capito che per combattere bisogna essere uniti, hanno dimenticato le ideologie e per raggiungere un obbiettivo comune lottano insieme.

Poi la penseranno in modo completamente diverso su altre 100 cose , ma hanno individuato il male comune.

Su questo blog invece ancora a blaterare come bambini... tu sei fascista tu comunista ...

andate affanculo

umberto m., parma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 23.10.08 16:19| 
 |
Rispondi al commento

Ma non c'è nessun medico in sala che potrebbe offrire a berlusconi uno sturaorecchie così che si possa anche sentire quando parla? Perchè secondo me è tutto tirato a lucido fuori, ma dentro è scollegato proprio.

meri c Commentatore certificato 23.10.08 16:19| 
 |
Rispondi al commento

CONSIGLIO AL NANO PER FERMARE LA PROTESTA

PORTA IL MAIALE LEGHISTA, FAGLI CALARE I PANTALONI, E MOSTRARE IL GRASSO DERETANO

ALLA VISTA, SCAPPERANNO TUTTI ,INORRIDITI

roby c Commentatore certificato 23.10.08 16:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

X I BOLOGNESI
Stasera tutti in piazza del Nettuno per la diretta di annozero sulla scuola. E' SOLO L'INIZIO fascista di merda!


bianca c. Commentatore certificato 23.10.08 16:16| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione

UNA VOLTA SI ANDAVA IN PIAZZA TUTTI: OPERAI, STUDENTI, METALMECCANICI, INTELLETTUALI...MA CHI FINE CI STA FACENDO FARE QUESTO DISGRAZIATO?

INES DI SIERO 23.10.08 16:16| 
 |
Rispondi al commento

berlusconi smentisce quel che dice Berlusconi.
Miracolo!
Ci deve essere un clone che ha la faccia di Berlusconi, il controllo tv di Berlusconi, il potere politico di Berlusconi, parla con la voce di Berlusconi e dice le stronzate megagalattiche di Berlusconi, minaccia di mandare la polizia contro gli studenti, vuol domare il dissenso con la seconda Bolzaneta di Berlusconi e insiste a proporre mafiosi al parlamento e poco di buono al governo con la forza che ha Berlusconi, perà berlusconi non è.
berlusconi (quello vero) dice che quel perfido indegno e nazista Berlusconi lì non è lui, è un altro. E allora, o siamo in caso grave di schizofrenia oppure, siccome un paese intero non può avere le traveggole e non esiste che Mediaset madi in onda i discorsi perfidi di un clone, chi è quel pezzo di merda che sentiamo parlare in tv?
Sarà Bonaiuti travestito da berlusconi?
Ora, io non credo che, come in USA c'è una Sara Palin finta e una vera, anche noi abbiamo un Berlusconi finto e uno vero.
Quello finto lo conosciamo: puttaniere, mafioso, evasore incallito, pippaiolo, cocainomane, menzognero, avido di potere e grezzo di democrazia.. ma quello vero come sarà? Un pio omarino che fa opere pie, santarello, fedele alla moglie e dedito al bene del paese?
E' un magnifico caso di bipolarismo unipersonale. Un classico dell'eziologia clinica.
Dovremo santificare anche lui come Pio XII?

viviana v., Bologna Commentatore certificato 23.10.08 16:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

BELRUSCONI COSSIGA ECC....SIAMO GOVERNATI DA MALATI !! LADRONI MALATI !! PSICOPATICI LADRONI !!

CARLO RAGGI 23.10.08 16:16| 
 |
Rispondi al commento

SILVIO BERLUSCONI (ieri, 22 ottobre 2008)

Non permetteremo che vengano occupate scuole e Università perché l'occupazione di posti pubblici non è una dimostrazione o un'applicazione di libertà, non è un fatto di democrazia: è una violenza.
Convocherò oggi il ministro degli Interni e darò a lui istruzioni dettagliate su come intervenire attraverso le forze dell'ordine per evitare che questo possa succedere.

SILVIO BERLUSCONI (oggi, 23 ottobre 2008)

Non ho mai detto né pensato che servisse mandare la polizia nelle scuole. I titoli dei giornali che ho potuto scorrere sono lontani dalla realtà.


FRANCESCO COSSIGA (oggi, 23 ottobre 2008)

Maroni dovrebbe fare quello che ho fatto io quand'ero ministro degli interni: INFILTRARE il movimento con agenti provocatori, lasciare che per una decina di giorni i manifestanti devastino i negozi, diano fuoco alle macchine e mettano a ferro e fuoco la città.
Dopodiché, forti del consenso popolare, il suono delle sirene delle AMBULANZE dovrà sovrastare quello di polizia e carabinieri.
Le forze di polizia non dovrebbero avere pietà e MANDARLI TUTTI IN OSPEDALE, anche i docenti.
Non dico quegli anziani, ma LE MAESTRE RAGAZZINE SI'!


Questo ed altro ancora:

http://alessandrotauro.blogspot.com/

alessandro tauro Commentatore certificato 23.10.08 16:14| 
 |
Rispondi al commento

Siamo al momento che la dittatura esploderà, quando stringe la bocca e la sua faccia da gommosa diventa rigida,e il suo dito indice trema dinanzi a lui, con fare intimidatorio. Hanno cominciato con i centri sociali, prevengono, li chiudono, perché hanno paura, inviteranno i loro sudditi neri contro la popolazione, che coraggiosa protesta contro un fare dittatoriale. Tutto questo lo vedo come il preludio alla follia di un folle, troppo potere concentrato nelle sue mani, non lo vedete??? L'unica cosa che potrà aiutarci sarà la nostra unione, la forza che tutti noi abbiamo e non è poca, perché in piazza ci devono scendere tutti. I sondaggi che mandano in giro i quali dicono che il governo riscuote consenso, non sono altro che il frutto del suo potere mediatico, della schiera velenosa che lo avvolge, vogliono soffocare il grido della gente, perché non si immaginano nemmeno quanta voce ha una folla arrabbiata, calpestata nei suoi diritti quali, la scuola e il sapere libero, offesa nella sua dignità di lavoratori, mandati a casa quando sono diventati inservibili. Un potere, che non da rispetto a nessuno, un potere, che non da dignità all'essere umano, un potere, che calpesta i più deboli, un potere, che non ama l'ambiente, un potere, che ama solo se stesso, un potere, che divide l'essere umano tra fannulloni e secchioni, tra extracomunitari e italiani, tra bambini stranieri e quelli italiani, che li manda in classe divise, perché la verità è che è RAZZISTA, che divide i ricchi dai poveri, questo potere non può pensare al bene della gente, perché può amare solo se stesso. Auguri a tutti noi.

Anna Boni (dizzyup), Rieti Commentatore certificato 23.10.08 16:14| 
 |
Rispondi al commento

Beppe questo Post si potrebbe tenere a tempo indefinito fino a quando la situazione non si risolverà.Dobbiamo stargli vicino,non possiamo lasciarli soli questi ragazzi.E' solo un'idea poi vedi tu.Ciao.

filippo l. Commentatore certificato 23.10.08 16:14| 
 |
Rispondi al commento

comunque, c'é ancora qualcuno che crede nel pirla che ha votato: gente che ce l'ha in quel posto e ancora esalta le doti di sto delinquente che abbiamo al governo... loro basta che gli tolgano l'ici... che cazzo vuoi che gliene freghi degli affitti alti.

Tiziana S., Milano Commentatore certificato 23.10.08 16:14| 
 |
Rispondi al commento

Grandi ragazzi......... rimanete svegli !!!!
Come accennato nel blog........ cercate di non dare appigli alla polizia che vi provocherà in tutte le maniere !!!!!
Spernacchiate questi burattini.... ma non date appigli !!!!
Rimanete svegli ragazzi.........

Stefano E., Roma Commentatore certificato 23.10.08 16:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

cercasi badante per Francesco Cossiga:
solo persone pazienti, capaci di ascoltare divagazioni insensate di un ex presidente ed ex ministro dell'interno che non è riuscito a trovare Aldo Moro quando tutti sapevano dov'era - VIA GRADOLI , a Roma. E lui ha spedito le forze dell'ordine nel paese di Gradoli..bel diversivo Francè, ma ora statte bbono, take it easy, camomilla, copertina, ti mandiamo la badante e le interviste le rilasci a lei. Salutaci quel bamboccione di tuo figlio che ora è in forza italia covo delle illegalità e tutta la tua famiglia di bamboccioni della Sassari "Bene".

Marino Moretti 23.10.08 16:13| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Orrore : Cossiga svela come si ferma la pacifica protesta

Osservatorio sulla legalita' e sui diritti onlus reagisce attonito alle dichiarazioni rese alla stampa dal presidente emerito Francesco Cossiga ma nel contempo lo ringrazia per aver spiegato quali tattiche perverse si siano potute celare (e si potrebbero celare anche in futuro) dietro alcuni scontri fra manifestanti e conseguenti repressioni sanguinose di pacifiche manifestazioni.

Secondo Cossiga, infatti, "Maroni dovrebbe fare quel che feci io quand'ero Ministro dell'interno", ovvero lasciar stare i liceali e lasciar protestare gli universitari, "Ritirare le forze di polizia dalle strade e dalle università, infiltrare il movimento con agenti provocatori pronti a tutto, e lasciare che per una decina di giorni i manifestanti devastino i negozi, diano fuoco alle macchine e mettano a ferro e fuoco le città..."

"Dopo di che - continua Cossiga nell'intervista a al Quotidiano Nazionale - forti del consenso popolare, il suono delle sirene delle ambulanze dovrà sovrastare quello delle auto di polizia e carabinieri" e inoltre "le forze dell'ordine non dovrebbero avere pietà e mandarli tutti in ospedale. Non arrestarli, che tanto poi i magistrati li rimetterebbero subito in libertà, ma picchiarli e picchiare anche quei docenti che li fomentano".

Cossiga non scherza, e invoca la difesa dal presunto possibile ritorno del terrorismo per giustificare simili metodi da dittature sudamericane, nel contempo ammettendo che sono tattiche gia' adottate in passato. Certo giudiziariamente su simili reati commessi in passato c'e' la prescrizione, ma politicamente... Gli Italiani ora sono avvertiti ed edotti su tali tecniche.

da: http://www.osservatoriosullalegalita.org/osservatorio/com2008/054cossiga.htm

per Dio..Cossiga...
PER DIO...COSSIGA!!!!
Non farmi bestemmiare!

FUORI!
FUORI!
FUORI!
FUORI!
FUORI!
FUORI!

Gabriele G., Genova Commentatore certificato 23.10.08 16:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E' vero, i peggiori brigatisti e terroristi sono nati nelle scuole e università governate dai comunisti e dalla loro cultura di parte.

Turi C., Pesaro Commentatore certificato 23.10.08 16:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

RIAPPIANANO IL DEBITO DI CATANIA, CON IL SINDACO MEDICO DEL NANO
FORMIGONI PROTESTA


POVERA FORMICA, I CELODURISTI COMINCIANO AD INCHIAPPETTARSI ANCHE FRA AMICI, FORSE HANNO PRESO INSEGNAMENTO NON DALLA GELMINI, MA DA HEIDER

LEGHISTI SBFRT SDHFDVFNSOD
DOMANI FORSE NNFBFJJHRTJS
NON MOLLATE VCBCBBCJHE VOSTRO FFGSG BOSSI

roby c Commentatore certificato 23.10.08 16:11| 
 |
Rispondi al commento

Sempre dall'Intervista fatta a

COSSIGA:

SCUOLA, COSSIGA:
''C'E' RISCHIO TERRORISMO ANCHE BR SONO NATE NELLE UNIVERSITA'''

''Non esagero,
credo davvero che il terrorismo
tornera' ad insanguinare le strade di questo Paese.
E non vorrei che ci si dimenticasse
che le Brigate Rosse
non sono nate nelle fabbriche
ma nelle universita'...

....
http://www.adnkronos.com/IGN/Edicola/?id=3.0.2624009030

...

Sono sempre più senza parole!


.

(Se non sbaglio prima qualcuno sotto
si domandava cosa c'entrasse il povero Cossiga con i fatti
della scuola... Questo ti basta?)


.

sara paglini, carrara Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 23.10.08 16:10| 
 |
Rispondi al commento

AH AH AH!!!

IL NANO FA MARCIA INDIETRO, COME SUA ABITUDINE...

"MAI PARLATO DI POLIZIA"

FORZA RAGAZZI!...CI VOLEVATE VOI PER STANARE IL NANO MALEDETTO...

ADESSO NON FA PIU' IL GRADASSO!!!

Gianluca Marazzi Commentatore certificato 23.10.08 16:09| 
 |
Rispondi al commento

Pensierino scritto qua sotto:
"Grillo, te la senti ancora di sostenere che veltroni e berlusconi sono uguali?"

Più passa il tempo e più l'italiota medio non capisce un cazzo e dimentica il recente passato.
Certo che non sono uguali!
C'è di peggio di un despota mafiopiduista?
Certo che c'è!
Il suo maggiordomo ad esempio.

Per non dimenticare:
http://www.youtube.com/watch?v=uDU9bAfVFzE
http://www.youtube.com/watch?v=VhCIz0oG_hU

Paolo Cicerone, The Banana State of Pizzaland Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 23.10.08 16:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

FANNULLONI ANDATE A STUDIARE CHE NON SIETE IN GRADO DI SCRIVERE UNA FRASE IN ITALIANO CORRETTO!
NON SAPETE NEMMENO IL MOTIVO DELLO SCIOPERO, L'IMPORTANTE E' CHE NON SI VA IN CLASSE A STUDIARE.

PUPAZZI CONTINUATE A FARVI MANOVRARE DAI COMUNISTI.

COMPLIMENTI, ITALIA SEMPRE PIU' IN BASSO.

Turi C., Pesaro Commentatore certificato 23.10.08 16:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Stasera ad Annozero rai due ore 21

Le mani sul futuro

Gli studenti delle Università, delle scuole superiori e i genitori delle scuole elementari scendono in piazza in tutta Italia per protestare contro le riforme e i tagli all’istruzione. Lo slogan della protesta è: Noi la crisi non la paghiamo. Mentre vengono stanziati miliardi per la crisi finanziaria, si tagliano i fondi per l’istruzione e la ricerca. Cioè sul futuro delle nuove generazioni. Le mani sul futuro è il titolo della puntata di Annozero di giovedì 23 ottobre in onda su Rai due alle 21.00.

In studio il segretario del Partito democratico Walter Veltroni, il capogruppo della Lega Nord alla Camera Roberto Cota, e il vicedirettore de "Il Giornale" Nicola Porro.

Silvanetta P. Commentatore certificato 23.10.08 16:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione


io penso che bisogna ucciderlo il nano ore 16

scherziamo ? MAI DETTO , invenzione ore 16.07


non ne posso piu' di questo blog forviato

Tinazzi

tinazzi ., Albano Laziale Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 23.10.08 16:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

mefisto-larussa dicono che ha i denti così bianchi perche' se li spazzola tutti i giorni con uno scovazzo intriso di merda di cavallo

Tiziana S., Milano Commentatore certificato 23.10.08 16:07| 
 |
Rispondi al commento

GELMINI, CARFAGNA , PRESTIGIACOMO.....NON VI SIETE ANCORA ACCORTE CHE LA SETTA DEL NANO VI PRENDE PER IL CULO ??

VI STANNO USANDO ! VI FANNO FARE CAZZATE POI VI DANNO IN PASTA ALLA FOLLA INFEROCITA !!

SVEGLIA RAGAZZE SU, NON BASTA SUCCHIARE CAZZI PER SENTIRSI ED ESSERE VERE DONNE !!!

carlo raggi 23.10.08 16:07| 
 |
Rispondi al commento

Che cazzo parlano, poi, di scuola-istruzione-educazione sti vecchi rincitrulliti che ormai sono in zona pannonolone.. bo'

Tiziana S., Milano Commentatore certificato 23.10.08 16:06| 
 |
Rispondi al commento

(segue)

Volete un indice che la dice lunga circa il confronto scuola pubblica vs. scuola privata?
Chissà perchè la maggiore parte dei docenti che passano ad insegnare nelle private appena possono fuggono, soprattutto se hanno già conosciuto quelle pubbliche!
Anche perché LAVAGGIO DEL CERVELLO e GHETTIZZAZIONE non risparmia neanche loro, a parte gli STIPENDI DOPPIAMENTE DA FAME.

Inoltre, si sta, come sempre più spesso accade, tentando una sorta di BLUFF MEDIATICO, un tentativo di imbonimento di bassa lega ? Promesse, promesse, mai realizzazioni! E CERTUNI CI CREDONO ANCHE ! Come credono che gli asini possano volare da se...

"Vediamo il piatto", vediamo che carte ha in mano, non cosa vuole FARE CREDERE!
Gelmini dice che gli stipendi sono bassi. Prende anche in giro?
Perché non DIMOSTRA LA SUA BUONA VOLONTA’ ALZANDOLI SUBITO A LIVELLO EUROPEO ?
Dopo, solo dopo,qualcuno potrebbe anche credere nella "sincerità" del suo (?) progetto !
NON LO FARA' MAI!

rosario v. Commentatore certificato 23.10.08 16:05| 
 |
Rispondi al commento

15:41 Berlusconi: "Giornali non dicono verità, mai pensato alla polizia"
"Non ho mai detto né pensato che servisse mandare la polizia nelle scuole. I titoli dei giornali che ho potuto scorrere sono lontani dalla realtà". Così il presidente del consiglio, Silvio Berlusconi, da Pechino torna sulle polemiche suscitate dalle sue parole di ieri.

...............

ELETTORI DEL PDL ??????

MA NON VI SPUTATE IN FACCIA ?

SIETE BUFFONI QUANTO LUI ?

A LUI AFFIDATE LO STATO ?

A LUI DI NOMINARE I MINISTRI BURLA ?

A LUI DI FARE LE RIFORME BURLA ?

NON SIETE COGLIONI

SIETE BABBEI.

I COGLIONI NON HANNO COLPE

VOI SI'!

Tinazzi


tinazzi ., Albano Laziale Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 23.10.08 16:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

COSA ASPETTIAMO A MANDARE VIA QUEL NANO PAGLIACCIO-BUGIARDO-MAFIOSO?

Cheng Shih Commentatore certificato 23.10.08 16:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ci stanno facendo MOBBING. Sperano che ce ne andiamo tutti dall'Italia perche' il lavoro non ci rende piu', e inoltre gli costiamo troppo perche' per questo motivo ci ammaliamo, e così non possono piu' sfruttarci. Stanno cercando manovalanza a basso costo. L'Italia sta diventando l'enorme azienda modello americano che sognava il nano. Il nano ha vinto. E chi lo ferma, adesso? Gli studenti?

Tiziana S., Milano Commentatore certificato 23.10.08 16:01| 
 |
Rispondi al commento

Il consenso a Berlusconi ha raggiunto il 110 %, nel carcere di Poggio Reale braccio 41bis...

Carlo Carli - Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 23.10.08 16:00| 
 |
Rispondi al commento

DITE PURE QUEL CHE VOLETE
MA CHE CAZZO DI MINISTRI SIEDONO NELLA DESTRA?

QUALI COMPETENZE?

LA CARFAGNA, AD ESEMPIO, IO LA CONOSCO SOLO PER AVER SCULETTATO, E MALE, ALLA TV
LA GELMINI, DA DOVE SPUNTA?
LA PRESTIGIACOMO, QUELLA BABBA SICULA CHE CAZZO NE SA?
IL TUTTO CONDITO CON UNA BANDA DI PADANI SEMIANALFABETI, INCOMPETENTI, CON CONTORNO DI FASCISTI, PRETI E CATTOLICI CONNIVENTI
E QUESTA E' EUROPA?

roby c Commentatore certificato 23.10.08 16:00| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 8)
 |
Rispondi al commento

MINCHIAAA HO VISTO IN UNA TV PRIVATA UN'IMMAGINE DI BELRUSCONI BRUNETTA LA BRAMBILLA LA MELONI CICCHITTO E QUELL'ALTRO CHE SEMBRA LO ZIO FESTER E CHE SFILAVANO INSIEME !!

SE SI VEDESSERO CON I MIEI OCCHI (O CON QUELLI DELLA MELONI...) SI BUTTEREBBERO SOTTO IL TRENO !!

SEMBRAVA BLOB MA NON LO ERA !!

NON HANNO IL SENSO DEL RIDICOLO !! SONO PERICOLOSI !!

carlo raggi 23.10.08 15:59| 
 |
Rispondi al commento

berlusconi si è smentito

la sua doppia personalità si è manifestata di nuovo

"Non ho mai detto né pensato che servisse mandare la polizia nelle scuole. I titoli dei giornali che ho potuto scorrere sono lontani dalla realtà"

quest'uomo è pazzo il video con le sue dichiarazioni è andato in tv io l'ho visto integralmente

...ma forse si tratta solamente di demenza senile ...eh già non si può fare il lifting al cervello

fabio montale Commentatore certificato 23.10.08 15:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

il sottosegretario all'economia del governo berlusconi èl'eroe della nostra miserabile epoca infatti il clamore positivo intorno a Saviano gli da fastidio come a tutti quelli di destra e minimizza.
Chissà perchè anche un unsignificante elettore di destra, magari povero in canna, è contro Saviano e gli trova difetti perfino quando va in TV a farsi intervistare . Lo accusano di essere un divo.
La destra è malata nella mente, è brutta dentro, è povera d'intelletto? O cosa ?

cesare beccaria (cesare beccaria), ancona Commentatore certificato 23.10.08 15:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Riporto qui di seguito alcuni stralci della TERRIBILE intervista rilasciata oggi da FRANCESCO COSSIGA su QN:

"Maroni dovrebbe fare quello che ho fatto io quand'ero ministro degli interni: INFILTRARE il movimento con agenti provocatori, lasciare che per una decina di giorni i manifestanti devastino i negozi, diano fuoco alle macchine e mettano a ferro e fuoco la città.
Dopodiché, forti del consenso popolare, il suono delle sirene delle AMBULANZE dovrà sovrastare quello di polizia e carabinieri.

Le forze di polizia non dovrebbero avere pietà e MANDARLI TUTTI IN OSPEDALE, anche i docenti.
Non dico quegli anziani, ma LE MAESTRE RAGAZZINE SI'!"

L'intervista a COSSIGA, le INFORMAZIONI sui DL 137 e la LEGGE 133 e le NOVITA' SULLE PROTESTE DI PIAZZA, ai seguenti link:

http://alessandrotauro.blogspot.com/2008/10/questa-volta-sar-dura.html

http://alessandrotauro.blogspot.com/2008/10/cera-una-volta-listruzione.html


Commento a un intervento che leggo. La scuola pubblica NON è stata lasciata a se stessa: tanti partiti hanno cercato di DISTRUGGERLA perchè ci sono dietro interessi politici e privatistici di certi politici.

La scuola privata ITALIANA è assolutamente incapace di stare al passo della scuola pubblica, perché in Italia è intesa così: "io, imprenditore, metto un po’ di soldi, (il minimo indispensabile) e faccio un qualche cosa che battezzo scuola, assumo low-cost e quello che fanno fanno, rispettando la forma, i registri qualche prucedura e poco di più."
Il numero di scuole private all'altezza della scuola pubblica credo che sia forse una decina in tutta Italia.
Forse solo la scuola dei salesiani era abbastanza pretenziosa da cercare di formare professionalità nelle scuole semi-artigianali, ipsia compresa.
Per lo più, come "superiori" si hanno dei diplomifici.
Come medie, nelle scuole "bene" si insegna benissimo... a giocare a pallone!

Sono convinto che le università private vivono bene perché “hanno fama” di essere “buone”, in effetti sono solo “separate” dalla scuola pubblica, ma se fai la “somma” del sapere fornito magari scopri di avere gettato via i soldi. Però sei nell’èlite. Se ti basta questo ….

Le scuole confessionali hanno professori validi, in buona parte, anche esse ma hanno deciso di andare low-cost, perchè comunque DEVONO GUADAGNARCI.
Quindi se trovi uno o due pc in tutta (destinati alla didattica) la scuola è forse già tanto. E con quello ci dovrebbero fare di tutto.
Non ho, ovviamente, una statistica e credo che nessuno la certificherà mai perchè significherebbe fare venire allo scoperto tale realtà e un sommerso tutt'altro che edificante!

In più, ed è grave, nelle scuole confessionali ai ragazzi è fatto spesso un abbondante LAVAGGIO DEL CERVELLO o una GHETTIZZAZIONE di chi non si adegua (perchè vuole pensare con la propria testa anche in materie non proprio banali o non proprio puramente "tecnicistiche").

(Segue)

rosario v. Commentatore certificato 23.10.08 15:58| 
 |
Rispondi al commento

A Bergamo si realizza l'unità tra sinistra e destra. Lo annuncia Forza Nuova in un comunicato dove afferma che "per una volta il Movimento studentesco e Lotta studentesca, l'associazione studentesca legata a Forza Nuova, si stringono la mano per manifestare uniti contro la riforma Gelmini.

.........................

aH AH AH STI COMUNISTI.

Berlusconi il coglione é lei, non gli elettori di sinistra.

Carlo Carli - Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 23.10.08 15:57| 
 |
Rispondi al commento

Scuole e atenei, la protesta continua
Berlusconi: "Mai pensato alla polizia"

All'indomani della durissima presa di posizione di Berlusconi, che ha minacciato di far intervenire la polizia contro le occupazioni, il premier rettifica: "I giornali non dicono la verità". Proseguono intanto le manifestazioni contro la riforma Gelmini, che replica: "Convocherò da domani le associazioni degli studenti"


15:41 Berlusconi: "Giornali non dicono verità, mai pensato alla polizia"
"Non ho mai detto né pensato che servisse mandare la polizia nelle scuole. I titoli dei giornali che ho potuto scorrere sono lontani dalla realtà". Così il presidente del consiglio, Silvio Berlusconi, da Pechino torna sulle polemiche suscitate dalle sue parole di ieri.

http://www.repubblica.it/2008/10/dirette/sezioni/cronaca/manifestazione/cronaca-23ott/index.html
---

Che povero, penoso, merdoso coglione di merda!

Che disprezzo e pena per chi lo ha votato.

Che vergogna: essere ITALIANO e rischiare di essere scambiato per un "ITAGLIANODIMMERDA"!!!

Quando comincia la GUERRA CIVILE?!?
Quella LURIDA, con sangue, tradimenti, fratelli contro fratelli, madri che denunciano figli, padri che ammazzano madri ecc.ecc.

La merda che assurge a VALORE ASSOLUTO.

La VERA FOTOGRAFIA DI QUESTA FOGNA MERDOSA!

Fabio Castellucci Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 23.10.08 15:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Buongiorno Blog stiamo andando in bancarotta

tranqulli se tutto va be ne siamo rovinati!

Ma si vive ugualmente short le 4 M

Buona giornata a tutti dalla Fongazione opere Pie

di Wall street Il Dow ha gia' toccato -120

Non comprate nulla state tutti cash!!!!!!!!!!!!!!!

Maximus Roman Emperor (), (SPQR) Commentatore certificato 23.10.08 15:57| 
 |
Rispondi al commento

Nuova scultura:
hanno messo Berlusconi e Brunetta schiena a schiena.
NANO BIFRONTE.

STEFANO M., reggio emilia Commentatore certificato 23.10.08 15:56| 
 |
Rispondi al commento

Torno ora da Piazza Navona,

calma,turisti e forze dell'ordine che vigilano sulla sicurezza del Senato.

Mi appello sempre al buon senso di tutti,gli scontri in questo momento servono solo a metterci tutti in cattiva luce,e in questo la politica è "mestra"tanto per rimanere in tema scolastico.

E' essenziale che l'opinione pubblica non pensi che a muoversi siano solo i più facinorosi e cattivi.

La maturità delle azioni è più importante delle azioni stesse.

Arrivederci e grazie.

Nando da Roma.

p.s.

Non alzate nessuna bandiera,la protesta è dei cittadini non dei partiti politici,anzi,è rivolta proprio a loro.

Nando Meliconi (in arte "l'americano"), roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 23.10.08 15:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

15:41 Berlusconi: "Giornali non dicono verità, mai pensato alla polizia"

"Non ho mai detto né pensato che servisse mandare la polizia nelle scuole. I titoli dei giornali che ho potuto scorrere sono lontani dalla realtà". Così il presidente del consiglio, Silvio Berlusconi, da Pechino torna sulle polemiche suscitate dalle sue parole di ieri.

ALLORA IN QUESTO CHI PARLA ? LA TUA CONTROFIGURA ??

http://it.youtube.com/watch?v=67BoWb9Eoq0

"Convocherò oggi il Ministro degli Interni e darò a lui istruzione DETTAGLIATE su come INTERVENRE ATTRAVERSO LE FORZE DEL'ORDINE per evitare che questo possa succedere!!"

TRUFFOLO SEI O NON SEI UN BUFFONE ???????

Giorgio T. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 23.10.08 15:53| 
 |
Rispondi al commento

ESSERE ONESTI OGGI E' UN REATO!
Pubblicato da l'espresso gli evasori eccellenti e non:
Bobo Craxi, (non mi meraviglio perchè neanche le
affissioni pubblicitarie del suo partito aveva pagato)-ADRIANO pANATTA, cHRISTIAN DE sICA (MI RACCOMANDO ANDATE A VEDERE LE CAGATE DI fILò CHE FA) schicchi, Severino ANTINORI, (PADRE DELL'INSEMINAZIONE E MAI STATO PADRE) e alla fine un altro "Fenomeno" di disonestà del nostro paese
tra file delPDL eletto nel partito nazi-fascista
GIUSEPPE CIARRAPICO.
Poi un cittadino, non paga una multa, perchè non ha soldi , ti piombani in casa gli esattori delle tasse come falchi neri.
Benchè laureata, mi unirò agli studenti nella prossima dimostrazione di piazza, sperando che si trasformi in una lotta vera e seria, fatta di atti seri e non di chiacchiere inutili.

adry 78 Commentatore certificato 23.10.08 15:53| 
 |
Rispondi al commento

La ministra stamane ha fatto una sonora e vergognosa gaffe:ha detto egìda invece di ègida sbagliando l'accento.ASINA!L'opposizione è insorta con un boato. E pensare che è il ministro della Istruzione, ora della distruzione

@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@

tu hai mai sentito parlare Di Pietro?

saluti

Bo Duke 23.10.08 15:53| 
 |
Rispondi al commento

CALAMANDREI - STRALCI DEL DISCORSO AGLI STUDENTI MILANESI (1955)
..[]..La costituzione è un pezzo di carta,la lascio cadere e non si muove..[]..E'un po' la malattia dei giovani l' indifferenza. La Politica è una brutta cosa.Che me ne importa della Politica?..[]..
E' così bello è così comodo è vero? è così comodo.La libertà c'è, si vive in regime di libertà. C'è altre cose da fare che interessarsi di Politica..[]..Però la Libertà è come l' aria. Ci si accorge di quanto vale quando comincia a mancare, quando si sente quel senso di asfissia che io ho sentito e mi auguro che voi giovani non sentiate mai..[]...sulla libertà bisogna vigilare,vigilare dando il proprio contributo alla vita politica..[]..voi giovani alla Costituzione dovete dare il vostro spirito,la vostra gioventù,farla vivere,sentirla come vostra..[]..Dietro ogni articolo di questa Costituzione dovete vedere giovani come voi caduti combattendo,fucilati,impiccati,torturati,morti di fame nei campi di concentramento,che hanno dato la vita perchèlibertà e giustizia potessero essere scritte su questa carta.Quindi, quando ho detto che questa carta morta,no, non è morta,è un testamento,testamento di centomila morti.
Se volete andare sui luoghi dove nacque la Costituzione andate sulle montagne dove caddero i partigiani,nelle cerceri dove vennero imprigionati,nei campi dove vennero impiccati.Dovunque è morto un Italiano per riscattare la libertà e la dignità,andate lì, giovani, col pensiero,perchè lì è nata la Costutuzione, la nostra.
Hai capito NANO???!!!!

STEFANO M., reggio emilia Commentatore certificato 23.10.08 15:53| 
 |
Rispondi al commento

Bergamo, Forza Nuova in piazza con la sinistra
A Bergamo si realizza l'unità tra sinistra e destra. Lo annuncia Forza Nuova in un comunicato dove afferma che "per una volta il Movimento studentesco e Lotta studentesca, l'associazione studentesca legata a Forza Nuova, si stringono la mano per manifestare uniti contro la riforma Gelmini. Preso atto delle intenzioni del presidente Berlusconi di reprimere con la forza la polare insurrezione contro la riforma Gelmini, Lotta Studentesca sarà in prima linea per combattere insieme agli studenti di sinistra per il futuro di noi giovani. Noi difenderemo con le unghie e con i denti la natura pubblica della scuola. Riteniamo, infatti, che in epoca di crisi economica gli investimenti debbano essere fatti principalmente sui giovani".

CARO NANO E ORA COME LA METTIAMO???? O NON C'ERANO I ROSSICOMUNISTI DIETRO TUTTO QUESTO????

Francesca M. 23.10.08 15:52| 
 |
Rispondi al commento

a tutti i torinesi:
il 28 ottobre la gelmini sarà a torino per parlare di meritocrazia!! di meritocrazia...ah ah ah ah
a tutti gli interessati qui l'evento:
http://www.centrocongressiagora.it/cicli-di-conferenza/attivita-culturale/i-martedisera-2-1-2008/la-meritocrazia/?searchterm=gelmini
a voi popolo!

daniela m., torino Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 23.10.08 15:52| 
 |
Rispondi al commento

http://www.magna-carta.it

La gente deve sapere chi sono queste persone..

Maurizio E. 23.10.08 15:52| 
 |
Rispondi al commento

LA PROTESTA DEGLI STUDENTI FORNISCE UNA SPERANZA, UNA SCINTILLA DI LUCE NELL'OPACITà DI UNA ITALIA SERVILE E ADDORMENTATA.
AIUTIAMOLI! PARTECIPIAMO!
E' ANCHE UN MOMENTO IN CUI L'EMOTIVITà DI CHI PROTESTA PREDISPONE LA MENTE A RECEPIRE LE INFORMAZIONI CHE LA TV NEGA.
POTREBBE TRATTARSI DI UN MOMENTO DI CUI LA STORIA SI RICORDERà.
Marco Bani

Marco Bani, Città di Castello Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 23.10.08 15:51| 
 |
Rispondi al commento

Sono uno studente di bioecologia, ho 21 anni e per la mia facoltà la ricerca è vitale...abbiamo deciso di occupare l'ateneo e colgo l'occasione in questo blog per assicurare a tutti gli studenti che solo il rettore può inviare le forze dell'ordine durante l'occupazione. non fatevi sppaventare dalle parole del nano. A tutti Gli studenti: non molliamo, non pensate che manifestare sia inutile...i numeri contano!

valerio argiolas 23.10.08 15:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Questa sarebbe Violenza?
Berlusconi incontrerà al più presto Maroni, e lo istruirà sul dafarsi.

Polizia nelle Scuole.
Divise in Università.

Vera Violenza è Abuso delle Istituzioni per scopi Particolari e non Sociali.
Vera Violenza è Atrofizzare le menti con 15 anni di Velinaggio Catodico.
Vera Violenza è un Parlamento lontano dal Popolo, composto da Pregiudicati, Avvocati, Portaborse.
Vera Violenza è Screditare ogni giorno il Lavoro della Magistratura.
Vera Violenza è modificare difatto i Principi Fondanti della Costituzione.

Wil

Wil Non Leggerlo!, http://nonleggerlo.blogspot.com/ Commentatore certificato 23.10.08 15:50| 
 |
Rispondi al commento

Dietrofront del premier
"Mai pensato a polizia"

'sto nano sta a livelli patologici...
cioè un mentitore conpulsivo...
Lo sentito con le mie orecchie affermare IN DIRETTA che mandava gli sbirri...

Non può più fare a meno di mentire... con c'è la fa e più forte di lui

settore 7 Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 23.10.08 15:50| 
 |
Rispondi al commento

INSEGNANTI...... STUDENTI..... FAMIGLIE....E' ARRIVATA L'ORA.ABBIAMO TOCCATO IL FONDO.A MORTE GLI ASSASSINI DELLA SCUOLA PUBBLICA.
BASTA SOLDI ALLE PRIVATE.CHI CI VUOLE ANDARE SE LE PAGHI DI TASCA SUA.BASTA TAGLI ALLA SCUOLA E ALL'UNIVERSITA'.BASTA.NON VOGLIAMO COSTRINGERE I NOSTRI FIGLI AD ANDARE ALL'ESTERO PER LAVORARE E STUDIARE.FUORI DAI COGLIONI QUESTI DELINQUENTI.TUTTI A MONTECITORIO......
LA SINISTRA DOV'E'?????????????????

laura rosa 23.10.08 15:49| 
 |
Rispondi al commento

Studenti :quando andate a casa potete compiere un atto concreto e rivoluzionario in questa italia di regime teledipendente :
PRENDETE IL TELECOMANDO E CANCELLATE I CANALI MEDIASET !
SE COMPRATE UN DECODER DIGITALE TERRESTRE : COMPRATELO SENZA SLOT PER LA SCHEDA ,CHE SERVE SOLO A DISSANGUARE ANCOR PIù QUESTA ITALIETTA TELEDIPENDENTE!
INIZIATE A DIFFONDERE NELLE SCUOLE LA STORIA DI BERLUSCONI - AMPIAMENTE DOCUMENTATA E REPERIBILE, PARTENDO DALLA BANCA RASINI, PASSANDO PER LA LOGGIA P2, LA PROTEZIONE DI MANGANO, I FONDI ESTERI , IL SEMIFALLIMENTO MEDIASET E LA DISCESA IN CAMPO ETCETC..Son cose assodate ma che molti non conoscono.

-FATEVI AIUTARE DAGLI STUDENTI DI ECONOMIA A SMASCHERARE TUTTE LE CAZZATE CHE DICE IN CAMPO ECONOMICO, COME IL CONCETTO DI PRODUTTIVITA', che gli sgherri della pdl non conoscono e usano a sproposito, evidenziando solo la loro ignoranza.
- fate delle assemblee sul concetto di PRESCRIZIONE E LA SUA DIFFERENZA DALL'ASSOLUZIONE!
- INVADETE I MEDIA, METTETEVI DIETRO I CRONISTI DI REGIME CON I VOSTRI STRISCIONI.
- CESSATE DI MANDARE SMS PER VOTARE A PAGAMENTO LE STRONZATE FASULLE DELLA TV!
- FIRMATE PER IL REFERENDUM CONTRO IL LODO ALFANO.


"EMANCIPARSI DALLE BASI MATERIALI DELLA VERITA' CAPOVOLTA, ECCO IN CHE COSA CONSISTE L'AUTOEMANCIPAZIONE DELLA NOSTRA EPOCA"
(GUY DEBORD - LA SOCIETA' DELLO SPETTACOLO - 1967)


venerdì 17 ottobre 2008

Joerg Haider e Wall Street

L’assassinio del dott. Joerg Haider sembra indicare un innalzamento del livello di scontro tra l’Europa e i poteri forti mondiali.
Il tenore del messaggio è stato chiaro, alla vigilia della riunione dell’”eurogruppo”: i governi europei non possono fare a meno di sottomettersi al dovere di finanziare Wall Street e l’apparato angloamericano indebitato oltre ogni misura a causa della dissennata “finanziarizzazione”. E salvare il dollaro USA, ovviamente.
Vengono spietatamente soppressi coloro che si oppongono al progetto di globalizzazione (leggi americanizzazione) pianificato da una setta di pazzi paranoici, in attesa degli extraterrestri e pure ambiziosi di controllare il tempo meteorologico (schie chimiche?) (1) .

Vittime sono già state Pim Fortuyn, l’”Haider di Rotterdam”, e Milosevic.
Per quest’ultimo avevano anche ideato una ridicola entità chiamata tribunale penale nternazionele dell’Aia. Come il Fondo Monetario Internazionale, la “Banca Mondiale”, la Trilaterale, il misteriosissimo Svalbard Global Seed Vault (2) organizzazioni di cui nessuno sa l’origine né chi le controlli veramente ma che ottengono cieca obbedienza dai governi di tutto il mondo. Poiché non riuscivano a dimostrare nulla contro il leader serbo, lo hanno dovuto eliminare. Così il movimento di Haider si era ripreso alle recenti elezioni, poteva dare fastidio se gli austriaci col tempo avessero capito in massa quale è il progetto per l’Austria e l’Europa intera.
Il partito di Haider (FPO) ebbe un exploit nel ’99. In quall’anno Hollywood stava producendo il film Mission Impossible II, uscito poi nel 2000. Nel ruolo del “cattivissimo” antagonista di Tom Cruise, l’attore Dougray Scott, fu intenzionalmente fatto assomigliare al politico austriaco. Tecnica psicologica subliminare usatissima dai poteri forti.

E’ l’Europa della moneta unica con i suoi popoli, tradizioni, millenni di storia e solidarietà ...

http://falsoblondet.blogspot.com/

Bo Duke 23.10.08 15:47| 
 |
Rispondi al commento

.....This further expansion of Mr. Berlusconi’s power, which some here attack as dangerous and others hail as necessary in difficult times, bears out a common saying here: THERE ARE TWO KINDS OF ITALIANS, THOSE WHO WORK FOR BERLUSCONI AND THOSE WHO ARE ABOUT TO. ..........

Fate una capatina sul sito del NYT, cronaca europea. Questo è solo un assaggio di quello che leggerete.
Per gli americani, e non solo loro, siamo messi male, anzi malissimo.
Grazie Italians!

l'Araba Fenice Commentatore certificato 23.10.08 15:47| 
 |
Rispondi al commento

"Tutto qui. Parole semplici, fatti chiari. La Scuola come strumento per formare Persone civili e dotate di buon senso attraverso l'istruzione e Università e Ricerca per ottenere vero progresso e benefici per tutti. Scuola ed Università sono i capisaldi fondamentali ed irrinunciabili di una società civile ed improntata al miglioramento della qualità di vita della sua gente." Sergio Ricciardi

Sergio R. Commentatore certificato 23.10.08 15:47| 
 |
Rispondi al commento

SE FOSSE UN PAESE SERIO IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA DOVREBBE FAR ARRESTARE DAI CARABINIERI IL NOTO PLURIPREGIUDICATO MAFIOSO A PIEDE LIBERO SILVIO BELRUSCONI !!

NAPOLITANO SEI O NON SEI IL COMANDANTE IN CAPO ?? SALVA IL PAESE TUTTI TI SARANNO RICONOSCENTI !!

carlo raggi 23.10.08 15:44| 
 |
Rispondi al commento

"La Scuola è l'unico modo che abbiamo per formare delle persone civili dotate di buon senso. Formare delle persone civili dotate di buon senso deve essere lo scopo primo della scuola, che lo persegue anche attraverso i mezzi dell'istruzione.
Solo così si può sperare di vivere in un mondo civile dotato di buon senso. Non si possono fare leggi e reprimere la gente con la forza per far rispettare la civiltà ed il buon senso stessi. L'unico modo è formare delle persone che siano già di per sè civili e di buon senso. E questo deve essere il fine ultimo della Scuola. Pertanto, la Scuola è un'istituzione sacrosanta, patrimonio della nazione e deve essere protetta ed edificata con tutti i migliori mezzi che abbiamo a disposizione.

L'università e la Ricerca sono l'unico modo che abbiamo per andare avanti verso il progresso, ma non il progresso inteso in senso di "crescita economica". Quello è quasi da odiare. Un contadino dell'anno mille lavorava 8 ore al giorno per coltivare i suoi campi e produrre quello che gli bastava per traerne profitto e vivere. Oggi, con i mezzi moderni, un contadino lavora comunque 8 ore al giorno, ma produce tonnellate di merce in più senza averne un beneficio altrettanto grande. Se analizziamo la qualità di vita dei due contadini, vedremo che è pressochè invariata. Diverso sarebbe se il contadino di oggi, grazie al progresso e ai mezzi moderni della tecnica, lavorasse di meno. Lavorare di meno, non produrre di più: questo è il nostro scopo.
Ma l'unico modo per avere vero progresso è la Ricerca fatta all'interno di Istituti Universitari Pubblici, e non guidata e rallentata e ostacolata dai privati che hanno come unico obiettivo quello di fare profitto.
Tra un ente pubblico che funziona male e un'azienda privata che funziona bene, è sempre da preferirsi l'ente pubblico perchè almeno è guidato da logiche di bene collettivo ed interesse verso la comunità e non dalla ricerca del profitto da cui invece è guidata l'azienda privata.

Tutto qui. Parole se

Sergio R. Commentatore certificato 23.10.08 15:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

PIU' SONO DI DESTRA PIU' SONO FINOCCHIONI !!

QUESTI MACHI CELODURISTI, QUESTO CAMERATISMO PIU' CHE AMBIGUO......VUOI VEDERE CHE CELHANNODURO PER INCHIAPPETARSI A VICENDA ???

SEMBRA CHE BORGHEZIO SI SIA FATTO OPERARE ALLO SFINTERE PER RENDERLO PIU' 'FIGARIZZO' !!!

BELRUSCONI ...CHE SIA VERAMENTE QUEL TRAPANO DA PASSERA CHE PROCLAMA DI ESSERE O E' UN CULATUN PURE LUI ?? MAH....A QUESTO PUNTO ....

carlo raggi 23.10.08 15:40| 
 |
Rispondi al commento

Di tutti sti protestatori quante persone hanno votato per berlusca?In Sicilia 80%,adesso piangete?Italiani popolo di irriconoscenti.

giuliano giorno 23.10.08 15:39| 
 |
Rispondi al commento

Personalmente ho fatto lo stutente (fino all'universita') e ne ho fatte di proteste e di scioperi e di occupazioni, non ci sono mai state violenze e la polizia non e' mai dovuta intervenire. So' che e' successo, in alcuni momenti caldi e ci sono stati scontri (68 - 74 ad altri minori), e i manifestanti erano anche armati con elmetti, catene, etc. etc.....
erano altri tempi, tempi in cui ancora si credeva ancora nella politica.
Oggi non c'e stata nessuna violenza, nessuno va in giro con catene o spranghe o altro.
Oggi c'e' un puro calcolo economico, e si vuole far pagare al popolo tutti i difetti del sistema capitalistico che ha arricchito enormaemente qualcuno che non si puo' toccare, anche perche' governa!!!! e non mi riferisco solo al Nano, ma a tutta la combricola di malandrini che gli sta' attorno e lo sostiene.
il presidente napolitano dice che gli studenti dovrebbero dare prova "anche voi, responsabilmente, di 'determinazione e intelligenza'" e di fronte alla necessita' di far quadrare i conti si richiede un sacrificio anche alla scuola...........
tante belle parole hanno bisogno anche di qualche buon esempio, non di un capo del governo che passa un bel periodo di riposo alle terme tra massiaggi e trattamenti vari, e poi torna per minacciare dei ragazzi con l'uso della forza da parte della polizia. L'esempio potrebbero darlo anche alcuni parlamentari, invece di lamentarsi che i senatori viaggiano in business e i deputatati in economica..... Se la situazione e' cosi grigia da tagliare l'istruzione che e' il futuro, si dovrebbe iniziare a tagliare le spese ai VECCHI che sono in parlamento (che sono il passato, anzi il peggio del passato). La cosa ripugnante e' che il governo Lega compresa, e succube degli interessi economici dei soliti ricconi, e tutti Lega compresa (hai capito il voto di protesta?) degli interessi della gente o di far migliorare l'italia, se ne strasbattono i COGLIONI!!!!

Nicola P., Brescia Commentatore certificato 23.10.08 15:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma vi rendete conto che i migliori paesi europei aumentano gli stanziamenti per la ricerca e la formazione per sopravvivere alla crisi economica e dei mercati e diventare più competitivi e solo il Governo Berlusconi aumenta i tagli alla scuola!!?
E quella italiana era una scuola molto stimata, malgrado la scelleratezza dei suoi ministri e la pochezza dei suoi finanziamenti, una istituzione che una volta era ai primi posti sul pianeta e che mandava e manda tuttora laureati di tutto rispetto nel mondo e che è stata messa in ginocchio già da tempo da progressive amministrazioni omicide di destra e di sinistra.
Quella scuola in 6 anni, dal 2001 al 2007 (Governo B), ha visto "dimezzare" i suoi finanziamenti che giò erano i più bassi in Europa!
Addirittura nella finanziaria 2008, Tremonti prevede ulteriori tagli per altri 3 anni, per 8 miliardi complessivi. Ma quali storture credete che si intendano ripianare con una politica di soli tagli e regressioni al peggio del passato?
Solo le scuole private (confessionali) hanno visto aumentare i propri proventi per la felicitò del Vaticano.
Tremonti ha tagliato le supplenze del 46% lasciando i ragazzi abbandonati a se stessi, ha tagliato del 31% l'offerta formativa e del 68% il funzionamento amministrativo e didattico. I soldi non c'erano. I soldi non ci sono mai per ciò che è pubblico. Però per le scuole private lo stesso Tremonti ha messo sempre finanziamenti in crescita e quelli li ha sempre trovati, e già la sinistra dal 96 i soldi per la Chiesa li trovava, così che tra tutti e due l'hanno fatta passare dal 2001 al 2006 da 476 milioni di euro a 566. E Fioroni nel 2007 aumentò di altri 100 milioni i soldi alla Chiesa!

http://www.orizzontescuola.it/orizzonte/article17652.html

viviana v., Bologna Commentatore certificato 23.10.08 15:37| 
 |
Rispondi al commento

intervista
PAROLE DI COSSIGA:

''Lasciar fare gli universitari
- ha continuato -
Ritirare le forze di polizia dalle strade e dalle universita', infiltrare il movimento con
agenti provocatori pronti a tutto,
e lasciare che per una decina di giorni
i manifestanti devastino i negozi,
diano fuoco alle macchine e mettano
a ferro e fuoco le citta'''.

?????

E NON LO DENUNCIA NESSUNO
QUESTO PAZZO VIOLENTO ?


..


ma come può una persona
che è stato capo dello Stato dire
queste cose????

.

SIAMO ALLA PAZZIA PURA !!!!

Sara.

.

sara paglini, carrara Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 23.10.08 15:37| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Su questo argomento leggete il post "Istruzioni dettagliate" su http://www.pieroricca.org/

Lazzaro Mureddu 23.10.08 15:35| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
Abbiamo bisogno anche del tuo aiuto per sensibilizzare l'opinione pubblica!
E' necessario che la gente capisca che se si danneggia l'unversità riducendo i fondi a disposizione, riducendo la sostituzione degli insegnanti peggiorerà la qualità dell'insegnamento e la possibilità di fare una buona ricerca. Questo vuol dire mandare in un fumo non solo il futuro della nazione ma fornire agli altri paesi giovani istruiti e capaci che potranno lì far fruttare il loro sapere.
Tutti gli atenei devono organizzarsi in modo da agire come unica forza e non solo singolarmente. Anche qui a padova ci stiamo dando da fare ma c'è bisogno dell'aiuto di tutti!

Michele Sessolo 23.10.08 15:34| 
 |
Rispondi al commento

ciao Beppe, vorrei suggerirti di dare un'occhiata(a te e agli altri), a proposito della protesta e della conferenza stampa del Nano,ad un post gustosissimo di un blogger napoletano....

"L'appello del direttore del TG1(G.Riotta) :"vi prego aiutatemi!!"
su
http://smclarkkent.blogspot.com

luca s., napoli Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 23.10.08 15:34| 
 |
Rispondi al commento

Il governo italiano propone al parlamento europeo regolamentazioni e censure per la pornografia e pedofilia dilagante sul web? con la scusa della pornografia vogliono controllare l'informazione in rete.

Telecamere nei consigli comunali? lo vediamo quanti problemi incontrano i ragazzi dei meetup, si stanno organizzando non saranno più ammesse.

Vado avanti? la scuola, l'acqua potabile, l'ambiente .....

Caro Beppe, pian piano ci oscureranno altro che, ci stanno fottendo anche l'anima, io sono per altre forme di ribellione, è una lotta impari quella che stiamo conducendo.

E' come cercare di affondare una porta aerei a bordo di canottini sparandole contro miccette e rauti, dobbiamo salire a bordo e buttarli giù, con un sasso legato al collo possibilmente, capisci a me!

Queste tue iniziative non porteranno a nulla, continuo a seguirti perchè comunque rimani quel piccolissimo lumicino di speranza, verrò a vederti a Latina.

luigi c. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 23.10.08 15:32| 
 |
Rispondi al commento

Hanno permesso alle donne di andare al governo così i laidi porconi maschi possono evitare di andare a puttane per le strade

Tiziana S., Milano Commentatore certificato 23.10.08 15:32| 
 |
Rispondi al commento

Mentre facevo zapping sono incappato nella sceneggiata Sgarbi, tutto ciò è stato pietoso, è un critico d'arte? torni a farlo e lasci stare la politica.
Già l'anno scorso scrissi che certi personaggi tipo Gasparri, Sgarbi non sono degni di stare dietro una telecamera.
Ho fatto bene a non seguire la puntata di exit di ieri sera, farò così anche in seguito.
Questa è l'unica arma che abbiamo noi telespettatori quella di spegnere il TV.
Per fortuna l'informazione libera si trova sul web, voi della tv siete una specie in via di estinzione, per fortuna, ammazzatevi tutti.
pace e bene

Il governo italiano propone al parlamento europeo regolamentazioni e censure per la pornografia e pedofilia dilagante sul web? con la scusa della pornografia vogliono controllare l'informazione in rete.

Telecamere nei consigli comunali? lo vediamo quanti problemi incontrano i ragazzi dei meetup, si stanno organizzando non saranno più ammesse.

Vado avanti? la scuola, l'acqua potabile, l'ambiente .....

Caro Beppe, pian piano ci oscureranno altro che, ci stanno fottendo anche l'anima, io sono per altre forme di ribellione, è una lotta impari quella che stiamo conducendo.

E' come cercare di affondare una porta aerei a bordo di canottini sparandole contro miccette e rauti, dobbiamo salire a bordo e buttarli giù, con un sasso legato al collo possibilmente, capisci a me!

Queste tue iniziative non porteranno a nulla, continuo a seguirti perchè comunque rimani quel piccolissimo lumicino di speranza, verrò a vederti a Latina.

luigi c. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 23.10.08 15:30| 
 |
Rispondi al commento

L'ultima leghista (se c'è un Dio spero che perdoni loro perchè non sanno quello che dicono) è stata proposta la candidatura di Haider per l'Ambrogino d'oro.
Per chi non lo sa, l'Ambrogino d'oro, è un alto (ma purtroppo altamente inflazionato) riconoscimento del comune di Milano, a persone benemerite che si sono distinte in tutti i campi delle scibile umano. Possono essere milanesi doc, milanesi d'adozione o anche persone straniere.

Per il solo fatto che Hider era il paladino contro l'invasione degli extracomunitari in quella felix Austria, i leghisti nostrani, si sono sentiti molto affini alle farneticazioni austriache e da li è partita la proposta.

Bisogna ridere per non piangere.

l'Araba Fenice Commentatore certificato 23.10.08 15:29| 
 |
Rispondi al commento

Non mi stupisco più.....ma siamo alle solite!!!!!Mi domando:"Chisà come
andrà a finire o dove andremo a finire?"
Quello che sò è ciò che ho vissuto sulla mia pelle.
Io, come tanti altri giovani, finita la mia carriera da studente si è aperto sotto ai miei piedi un buco nero ...il lavoro....e nonostante si era preparati a questo salto con un paio
di trampoli di libri sotto ai piedi per sopravvivere, avere una dignità ed
affrontare qualsiasi lavoro con un pò di onore...ci siamo ritrovati con gente che ci mangiano intesta!

E' peoccupante pensare che vogliano togliere,dimezzare nella scuola, all'università
i trampoli della cultura....perchè ciò che mi sono accorta man mano che vado avanti per la mia strada, è che la cultura, è ciò che ti fà
alzare la testa,è la cultura che ti pone domande e ti fa trovare soluzioni .
Fin quando si penserà che qualcuno cambierà le cose,fin quando si penserà
che un giorno arriverà qualcuno a mettere ordine,si vivrà nell'opera
teatrale: "Aspettando Godot".
Italia marcia!
Una sola persona non può cambiare le cose ma un mucchio di persone sì...e,
in un'Italia che ci insegna a essere persone individualiste, dove
l'informazione e la politica ci ovatta la testa di cose non dette o mezze vere per farci rimanere nel limbo dell'ignoranza,ecco, che arriva uno
scossone da tanti e tanti giovani che insieme sono riusciti ad alzare la
testa....c'è ancora speranza e questa fiamma si cela negli occhi di chi
cerca nel concreto di porre fine a questa commedia dell'assurdo!
Siamo forti!

Sonia Cretier 23.10.08 15:26| 
 |
Rispondi al commento

La ministra stamane ha fatto una sonora e vergognosa gaffe:ha detto egìda invece di ègida sbagliando l'accento.ASINA!L'opposizione è insorta con un boato. E pensare che è il ministro della Istruzione, ora della distruzione

maria rollo 23.10.08 15:25| 
 |
Rispondi al commento

..CONTRO LA POLITICA DELLE PRIVATIZZAZIONI
10 100 1000 OKKUPAZIONI!!!

Questo era lo slogan,di quando facevo le superiori..cioè circa 20 anni fà..

A volte ritornano...gli slogan...

lele71 p. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 23.10.08 15:25| 
 |
Rispondi al commento

o.t
per quanto riguarda i 98 mil di euro evasi da aamms e aziende collegate:

siccome questa evasione fiscale procura un danno allos tato, cioe' a noi cittadini, propongo di fare una class action e di denunciare il caso al tribunale di strasburgo.

francesco pace (francesco pace 51), bologna Commentatore certificato 23.10.08 15:17| 
 |
Rispondi al commento

Beppe Grillo, te la senti ancora di sostenere che Veltroni e berlusconi sono uguali?

maria i. 23.10.08 15:17| 
 
  • Currently 3.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento
Discussione

IO DICO BASTA A QUELLI KE DICONO KE DIETRO ALLE MANIFESTAZIONI DI NOI STUDENTI C'è LA MANO DI PARTITI DI SINISTRA KE CERCANO DI UTILIZZARCI X SCOPI POLITICI!!

LE MANIFESTAZIONE, TUTTE E RIPETO TUTTE LE MANIFESTAZIONI, SONO SPONTANEE E ORGANIZZATE DA NOI STUDENTI, ANKE UN GIORNO X L'ALTRO!

LO SCOPO E QUELLO DI FAR SENTIRE IL NOSTRO DISENSO ALLA 133 E AI TAGLI!

MANIFESTANO RAGAZZI SIA A DX KE A SX!

NON CI INTERESSA L'APPARTENENZA POLITICA XKè SIAMO TUTTI CONTRARI A QUESTA RIFORMA!!

IO NON RIESCO A CAPIRE COME UNO STUDENTE POSSA ESSERE D'ACCORDO ALLA PRIVATIZZAZIONE DELLE UNIVERSITà CHE COMPORTA ANKE AD UN ALZAMENTO DELLE TASSE UNIVERSITARIE!

ORA TROVATEMI UN D'ACCORDO A PAGARE + TASSE UNIVERSITARIE X STUDIARE! TRAVATEMELO!

E QUESTO è SOLO UNO DEI TANTI MOTIVI X CUI SI MANIFESTA...

KE SONO MOTIVI ECONOMICI MA NN SOLO (MI VIENE IN MENTE LE CLASSI PONTE... UNA OSCENITà!)

I MANIFESTANTI, INFINE, NON SONO POCHI, E RIPETO KE NON SONO ASSOLUTAMENTE POCHI...

POCHI STUDENTI NON SAREBBERO IN GRADO DI FARE TUTTO QUELLO KE SI SENTE OGGI X TV: SCIOPERI, MANIFESTAZIONI, AUTOGESTIONI, OCCUPAZIONI, BLOCCHI DELLE DIDATICHE...

SIAMO IN TANTI, TANTISSIMI!!

POSSIAMO PARAGONARCI AL '68 X QUANTITà E QUALITà DELLE MANIFESTAZIONI!!

E ORA TUTTI INSIEME: GELMINI E TREMONTI TORNATEVENE A CASA, LA CRISI NON VE LA PAGHIAMO NOI! DOBBIAMO GIà PAGARVI L'ALITALIA... ANKE LA CRISI NO!!!!!

Davide C., Venezia Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 23.10.08 15:17| 
 
  • Currently 4.1/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 9)
 |
Rispondi al commento
Discussione

MERITOCRAZIA BERLUSCONIANA

Grossolana gaffe della Gelmini oggi in Parlamento.
La brescio-calabra sbaglia accento e dice "egìda" anzichè "ègida" come dovuto.
Neppure l'ultima delle bidelle direbbe una corbelleria del genere, ma lei, ministro dell'Istruzione, non si scompone, non si vergogna.
Sa che accanto a lei, e sopra di lei, c'è di peggio!

nonno arzillo Commentatore certificato 23.10.08 15:15| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento

Le tue domande sono siluri spuntati e che diffcilmente possono mettere in imbarazzo perche' riguardano argomenti non assimilabili fra di loro.
Premetto che non amo il berlusca guerrafondaio, falso, tragattinaio e debole con i forti e forte con i deboli. In tre parole, fondamentalmente un vigliacco psicologicamente instabile.
Non amo veltroni ed il suo modo di fare "politica" sempre tendente a non dispiacere nessuno, a tenere i piedi in piu' staffe, a criticare i difetti altrui senza vedere i propri e a difendere a spada tratta anche i fannulloni pur di ottenerene (forse... ) il consenso.
Detto questo provo a rispondere ai tuoi siluretti :
1 – Prestito Alitalia : si da il caso che Alitalia non sia depositaria di risparmi di milioni di Italiani e, se lo sono, chi possiede azioni Alitalia sa e sapeva benissimo che investire in azioni espone a dei rischi. Trovo quindi corretto che non solo i politici italiani ma anche compagnie aeree di altri paesi abbiano detto il loro disaccordo. E trovo altrettanto giusto che la UE, rispettando le motivazioni di Air France ecc. richieda la restituzione dei quattrini. Non e’ questione di quantita’ di soldi, ma una questione di libera concorrenza che svanirebbe se accettasse oggi e creasse un precedente per questi finanziamenti ingenuamente mascherati da prestiti.
2 – Nazionalizzazione : non mi risulta che nessuno abbia spinto per la nazionalizzazione, tanto e’ vero che la scelta di vendita dell’Alitalia e’ stata messa in atto da un governo di centrosinistra dopo che il precedente governo vi aveva messo al comando un certo fenomeno di nome cimoli che oltra a dare il colpo di grazia si e’ intascato un liquidazione faraonica (non pagata dal berlusca ma da pantalone ). Forse qualche voce incontrollata dei soliti egocentrici in cerca di visibilita’ avra’ espresso il suo parere non richiesto ma nessuno del pd o della idv, che mi risulti, si e’ sbracciato per spingere in quella direzione.

Ora ti dico quello che penso io:

bulfarini graziella 23.10.08 15:15| 
 |
Rispondi al commento

Il regime sta impedendo la diffusione di tutte le informazioni sulle manifestazioni.
Il regime le fara' passare inosservate come ha fatto con i vari VDAY.
Il regime sta vincendo: tra poco saremo in dittatura e manco ce ne saremo accorti.
La nuova tessera fascista? si puo' scegliere tra diversi status symbol:
carta di credito, cellulare, fidaty card

Tiziana S., Milano Commentatore certificato 23.10.08 15:14| 
 |
Rispondi al commento

Quando la cultura mori’
la liberta’
la pace
quando l’amore mori’
il legame tra l’uomo e l’uomo
e tra l’uomo e il mondo
la giustizia mori’
la compassione mori’
la bellezza mori’
l’infanzia del mondo mori’
il futuro remoto e quello dopo morirono
i figli dei figli dei figli
stavano male e soffrivano
delle colpe dei padri
quando le energie del bene
si fecero pallide esangui
si raccolsero tutte
nell’uccello morente
che perdeva ali bianche come neve

Giro’ le spalle il borghese
all’angelo che moriva
teso ai suoi interessi
Giro’ le spalle il prete
Il banchiere
Il politico
Indaffarati
A salvare le loro casse perverse
Giro’ le spalle
lo stupido l’ignaro il mentitore l’ipocrita
mentre l’uccello bianco del mondo perdeva le sue ali
ad una ad una, sfarinando
e il mondo si giaceva nero e peso e affondava in una melma indicibile
di miseria e dolore

ma i giovani vennero con la loro inesperienza
vennero con i loro tumulti
vennero con le trombette e gli sberleffi
e l’incoscienza
disordinati pazzi selvatici e selvaggi
sbagliati o in ordine saggi o fanciulleschi
incazzati o ridenti
vennero e vennero e vennero
e non potevano fare a meno di venire
e di fare quello che facevano
contro i seri i benpensanti i puritani i polizieschi
vennero come viene la forza della linfa
che risale l’albero secco
che erompe dal vulcano
che schianta le barriere dell’Oceano
vennero come viene la vita il futuro l’amore
vennero perche’ era il loro tempo di venire
a salvare il mondo.

viviana v., Bologna Commentatore certificato 23.10.08 15:13| 
 |
Rispondi al commento

Chiedetevi: chi dovrà modificare il proprio orario di lavoro per poter portare e andare a prendere i figli a scuola?
LE DONNE
E chi dovrà rimediare al fatto che il tempo pieno non sarà più gratuito, quindi potranno permetterselo solo le famiglie paganti?
LE DONNE
E chi sono i tre quarti degli 87000 insegnanti e dei 44000 ATA che verranno lasciati a casa?
LE DONNE
Capite cosa vuole fare questo governo?
1- Eliminare la scuola pubblica DI QUALITA'PER TUTTI.
2- Togliere la funzione di integrazione e accoglienza che fino ad ora la scuola ha avuto.
3- RIPORTARE LE DONNE A CASA, A FARE I FIGLI E I FATTI, COME è GIUSTO CHE SIA IN OGNI SANA FAMIGLIA PATRIARCALE!
Glielo vogliamo dire tutti, a questo governo, che non è più possibile sopportare altre immonde decisioni? Per favore, facciamoci sentire.

mariarita R. Commentatore certificato 23.10.08 15:11| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Vorrei segnalare che centinaia di siti italiani stanno riprendendo la traduzione ERRATA (da Adnkronos) dell'articolo dell'Economist sulla riforma della scuola..E poi si dice che l'informazione non è manipolata...

http://www.economist.com/world/europe/displaystory.cfm?story_id=12429554

Tra le varie perle...

Le parole di Roger Abravanel sono le seguenti:

- “lots of badly paid teachers”
- “The number of teachers per 100 students is one of the highest in the OECD.”

Non servono le tre I per tradurle correttamente in:

- “molti insegnanti mal pagati” e non “troppi e malpagati insegnanti”
- “Il numero di insegnanti ogni 100 studenti in Italia è uno dei più alti nell’OECD” e non «Il numero di insegnanti ogni 100 studenti in Italia è quello più alto della media dei paesi cse»

Giacomo Vaciago, un professore di economia all’Università Cattolica di Milano, dice che “sebbene al momento attuale il dibattito sia incentrato sui tagli, il grande problema è la qualità che è casuale”.

E NON:

«Sebbene al momento attuale - ha affermato l’economista Giacomo Vaciago - il dibattito politico sia incentrato sui tagli al settore, il vero problema della scuola è la qualità che è ormai sparita.».

Inoltre:

“L’attuale governo sta facendo tagli e sperando che la qualità arrivi come risultato. Non c’è nessuna ovvia garanzia che questo accadarà”.

E NON:

“L’attuale governo - ha proseguito Vaciago - sta facendo tagli e puntando contemporaneamte ad ottenere un risultato di qualità. Adesso è una linea che sembra non pagare ma in futuro si.”

Elisabetta Siddi 23.10.08 15:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Parole che sembrano scritte in questi giorni!

Miserabili uomini di governo e di partiti che scientemente attuano quanto funestemente profetizzato da Calamandrei!!
Lo stato di polizia si sta avvicinando.. le tv non bastano più alla spregievole ammucchiata che governa per sopraffare e distruggere al fine di realizzare i propri foschi progetti!

Salvatore T., roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 23.10.08 15:10| 
 |
Rispondi al commento

Il fattore incompetenza

di Giovanni Sartori

Parecchi italiani tornano a sperare. I partitini sono stati spazzati via, la squadra di governo è stata messa assieme in pochi giorni, e il cosiddetto Berlusconi IV durerà, si prevede, cinque anni. Tutto bello e bene. Ma ci sono anche cose che non vanno bene. E l'aspetto che mi colpisce di più del nuovo governo è la quasi totale e abissale incompetenza (impreparazione, inesperienza) dei suoi componenti. Salvo pochissime eccezioni (Tremonti, Sacconi, Brunetta) l'incompetenza regna sovrana.

(...)

I ministeri particolarmente importanti e difficili sono oggi Interni (Maroni), Riforme (Bossi), Giustizia (Angelino Alfano), Istruzione (Mariastella Gelmini), Ambiente (Prestigiacomo). Mi soffermo su quest'ultimo. Il ministero dell'Ambiente esiste da tempo, ma nessuno se ne è accorto. Pecoraro Scanio, il ministro uscente, verrà ricordato per aver bloccato i termovalorizzatori a Napoli; e il suo predecessore Altero Matteoli (oggi alle Infrastrutture) non lascia alcun ricordo: è un eolico, va dove il vento lo porta. Il fatto è che i nostri ambientalisti difendono soltanto il territorio (e neanche tanto: i nostri boschi bruciano ogni anno senza che i Verdi si scuotano granché), bellamente ignorando i problemi globali dell'ecologia: inquinamento di terra e cielo, riscaldamento della terra, modificazione del clima, ecc.

Anche se abbiamo sottoscritto gli accordi di Kyoto, le nostre emissioni di gas inquinanti continuano a crescere. Ed ecco che all'Ambiente va Stefania Prestigiacomo, senza dubbio qualificata in bellezza ma non in ecologia. Sono anche a qualificazione zero il ministro della Giustizia Alfano e il Ministro dell'Istruzione, una leggiadra ma ignotissima Mariastella Gelmini (34 anni, coordinatrice regionale di FI in Lombardia). Ma sono pronto a scommettere che se all'attuale squadra del governo Berlusconi venissero affidate Mediaset, Fiat, Eni, Luxottica e simili, in pochissimo tempo diventerebbero altrettante Alitalia.


X
SORRISO ETRUSCO 23.10.08 14:42

00000000000000000000000000000000000000000000000000

MA E' UNA VERA INTERVISTA ????
O CI STAI PRENDENDO PER IL CULO ???

PERCHE' SE E' VERA, C'E' DA RENDERSI CONTO CHE SE SIAMO ARRIVATI A OGGI CON LE FAMIGLIE AFFAMATE, GLI STUDENTI CHE OCCUPANO LE SCUOLE, TUTTA L'INFORMAZIONE DI REGIME, UNA CLASSE POLITICA DI UNA ARROGANZA TALE DA NON AVERE RISCONTRO NEANCHE NEGLI ULTIMI AVAMPOSI DITTATORIALI DEL MONDO, E' PERCHE ABBIAMO AVUTO FIN DALLA NASCITA DELLA NOSTRA GIOVANE REPUBBLICA, UOMINI (SI FA PER DIRE) POLITICI COME FRANCESCO COSSIGA E SUOI PARI E COMPLICI, UOMINI CHE SONO PASSATI INDENNI ATTRAVERSO LE PIU' TORBIDE VICENDE DELLA STORIA DELLA REPUBBLICA, E MI RIFERISCO ALLE VARIE STRAGI, VEDI BOLOGNA, PIAZZA DELLA LOGGIA, SERVIZI SEGRETI DEVIATI, COLPI DI STATO SVENTATI (MA SARA' POI VERO CHE SONO STATI SVENTATI ????? ) LOGGE MASSONICHE, VENDITA DELLO STATO E DELLA DIGNIDA' DI ITALIANI, A LOBBYES DI INDUSTRIALI E FINANZIERI, E ADESSO CHE SEMBRANO UN PO' DEFILATI, CONTINUANO A CONDIZIONARE QUELLA SORTA DI PAGLIACCI BURATTINI DEI PICCOLI POLITICI CHE CI RITROVIAMO OGGI, CHE LORO STESSI HANNO ALLEVATO E FATTO CRESCERE PLASMANDOLI COME LORO VOLEVANO E POI FARLI ARRIVARE AI VERTICI, PER CONTINUARE IL LORO LAVORO, QUELLO DI RENDERE GLI ITALIANI, UN POPOLO DI SCHIAVI.

atus beck (streetbike) Commentatore certificato 23.10.08 15:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

... L'istruzione
DEVE essere davvero universale,
accessibile a tutti.

Ai ricchi di intelligenza e di volontà di studiare,
ma poveri di mezzi.

L'Italia ha bisogno di avanzare
in tutti i campi del sapere,
per reggere il confronto con le esigenze
della nuova civiltà che si profila.

Gli articoli della Carta Costituzionale
che si riferiscono all'insegnamento
e alla promozione della cultura
e della ricerca scientifica e tecnica ,

NON POSSONO ESSERE DISATTESI.

.....

SANDRO PERTINI

9 luglio 1978

(dal discorso iniziale alla Presidenza della Repubblica Italiana)


... altri tempi,
altra gente,
alto spessore politico.


.

sara paglini, carrara Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 23.10.08 15:08| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Roma, 23 ott. (Adnkronos) - La bolletta energetica italiana ''superera' i 60 miliardi di euro a fine 2008''. Ad affermarlo, intervenendo al convegno 'Energia: vincoli, scelte, opportunita'' organizzato dalla Filcem-Cgil, e' il ministro dello Sviluppo Economico, Claudio Scajola, evidenziando come l'Italia sia in una situazione di particolare vulnerabilita' a causa dello squilibrio del suo mix energetico e della sua forte dipendenza dall'estero. I costi dell'energia in Italia, sottolinea il ministro, ''sono superiori del 30% rispetto alla media europea e del 60% rispetto alla Francia che ha investito fortemente sul nucleare''.
--------------------------------------------------

Scajola ecco che trova il modo per giustificare il nucleare in Italia.

Ecco,uscito un pochino il sole....

Scajola VAFFANCULO!!

Cheng Shih Commentatore certificato 23.10.08 15:06| 
 |
Rispondi al commento

sono 20 anni che effettuano tagli..destra e sinistra..nessun partito farebbe tagli per vivere del consenso..ma siccome la dittatura è bancaria, cambiano le facce da culo ma i tagli aumentano.

ABOLIZIONE DELLE BANCHE CENTRALI...la moneta va accreditata porca PUTTANAAAAA...

ANDREA T., MILANO Commentatore certificato 23.10.08 15:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://tomorrowtrailer.blogspot.com/2008/09/zeitgeist-il-film-che-tutti-dovrebbero.html

nel link sopra indicato troverete il film zeitgeist
in alta definizione ed anche in fullscreen. E' gratuito e completo.
Si distingue in tre parti
religione /11 novembre/banche
trovo interessante, oltre che le prime due, la terza parte perchè molto illuminante sulle origini delle crisi economiche , anche quella attuale.
da vedere!

benedetto santino 23.10.08 15:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

un grande taglio alla spesa per la scuola... ma camuffato dal vestitino uguale per tutti e dal ritorno del voto in condotta (ovvero da due cazzzzatine per far piacere agli imbecilliiii) e via alla propaganda... TUTTI IN TV A PARLARE DI RIFORMA DELLA SCUOLA... lo scemo del mio paese, fosse stato ministro, e di questi tempi potrebbe anche essere, l'avrebbe studiata meglio ma non sarebbe stato in grado di chiamarla 'riforma'... non sarebbe arrivato a tanto... RIFORMA !!!... RIFORMA??? RIFORMA UN CAZZO... GELMINI APPLICATI (come hai fatto per passare l'esame di stato) CHE ANCHE TU POTRAI CAPIRE CHE E' SOLA UNA GRANDISSIMA CAZZZZZATA...

rob m., como Commentatore certificato 23.10.08 15:04| 
 |
Rispondi al commento

http://www.roxybar.it/?nc=leggi&dc=redronnie/editoriali&idtext=377&pag=

(Editoriale Red Ronnie)

La TV. Tutti me ne parlano, le persone che incontro, le mail, molti mi chiedono di tornare, come se io potessi salvare una situazione imbarazzante. Invece io ne sono lontano.E la TV? Non la guardo più. E, come me, in tanti la lasciano spenta o la accendono solo per una gara motociclistica o un film su Sky. La TV si sta allontanando dalla gente e per cercare di rimanervi aggrappata usa le persone, soprattutto sconosciute, e le rende falsamente protagoniste.Oggi sul Corriere della Sera c’è un articolo http://www.corriere.it/spettacoli/08_settembre_23/de_filippi_grasso_debuttanti_803ffc4e-893c-11dd-8235-00144f02aabc.shtml
di Aldo Grasso che parla del “metodo De Filippi”, e dice:
Molte trasmissioni sono una parodia della scuola: una strana istituzione dove vige un metodo d'insegnamento basato sulla lite continua: le ragazze chic contro le pop, gli insegnanti contro gli allievi, gli opinionisti (c'è persino Diaco con una sua giovane accompagnatrice) contro gli insegnanti. Al fondo, si immagina sempre una preside vestita di pelle nera con la frusta in mano.
Si cresce litigando, si matura scambiandosi ingiurie, si coltiva la rabbia e l'invidia come molle dell'elevazione sociale, né chic né pop.”
Questa giusta considerazione sottolinea il continuo litigio e la competizione violenta. La TV oggi cerca di tener aggrappate le persone esasperando e drogando le emozioni. E’ un fatto gravissimo.Uno dei tanti esempi? Il modo in cui vengono preparati i ragazzi prima di una prova, una gara: vengono esaltati come gladiatori, invece sono solo polli da combattimento in un’arena spietata. Immancabilmente c’è la lettera strappalacrime scritta dai genitori… In realtà scritta dagli autori del programma con lo scopo di fare sgorgare le lacrime.

(continua nel sottocommento)



-
LA CULTURA SPEZZA OGNI CATENA
-

shakir m. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 23.10.08 15:01| 
 |
Rispondi al commento

e comunque il lavoro, al giorno d'oggi, non te lo da' tanto la laurea quanto l'olio di gomito. Spero che l'Italia venga letteralmente INVASA dagli extracomunitari che vengono qui per lavorare, altrimenti le pensioni per i prossimi 30 anni, ragazzi miei, ce le sogneremo. Speciamente se siete laureati in cazzate come Comunicazione, scienze politiche e minchiologie varie.

Tiziana S., Milano Commentatore certificato 23.10.08 14:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Salve a tutti

Attraverso il mio Blog www.lucafaccio.it desidero dare spazio a tutti i genitori e ha tutti i disabili che vivono giornalmente continue discriminazioni in ambito scolastico.
Scrivetemi numerosi le vostre storie.
Vi ringrazio di cuore e vi abbraccio

Dott. Luca Faccio

Luca Faccio, Bassano del Grappa Commentatore certificato 23.10.08 14:57| 
 |
Rispondi al commento

Mariastella Gelmini:
Più esami per tutti (ma non per me)
Oggi è la ministra dell'Istruzione paladina del merito. Promette esami severi. Nel 2001, però, per passare lei l'esame da avvocato, andò da Brescia a Reggio Calabria. Dove le promozioni erano assicurate. A cambiarle la vita è stato comunque non un professore, ma un giardiniere, il giardiniere di Arcore che la presentò a Berlusconi (meglio un giardiniere che uno stalliere...)

di Gianni Barbacetto

Le cronache non registrano insegnanti che le abbiano segnato la vita. Un giardiniere sì: Giacomo Tiraboschi, addetto al verde di villa Berlusconi ad Arcore. «Sì, fu Tiraboschi a presentarmi al Cavaliere», ha raccontato Mariastella Gelmini. «Ma ovviamente lui è qualcosa di più di un semplice giardiniere. Fa anche il produttore televisivo: quando ero assessore a Brescia mi ha anche invitato alla sua trasmissione, "Mela Verde", su Retequattro». Con quel nome, Tiraboschi non poteva che occuparsi di alberi e fiori. Mariastella, invece, era solo una giovane amministratrice locale di Forza Italia. Ma con la presentazione del giardiniere di Arcore, nel maggio 2005 varca per la prima volta il cancello di villa Berlusconi. Ne esce coordinatore regionale del partito.

Aveva 32 anni e già una piccola storia politica alle spalle. Nel 1994, a 21 anni, era stata presidente del club azzurro di Desenzano del Garda; nel 1998 a Desenzano era stata eletta consigliere comunale di Forza Italia; nel 2002 era diventata assessore al Territorio della Provincia di Brescia; nell'aprile 2005, alle regionali, era stata la prima degli eletti a Brescia, con 17 mila preferenze. In quel momento il partito in Lombardia, proprio nella provincia chiave dell'impero, era profondamente diviso, indebolito al vertice dalle faide tra i suoi litigiosi colonnelli. A chi affidarne la guida? A Paolo Romani o ai ciellini di Roberto Formigoni?

continua :

http://www.societacivile.it/focus/articoli_focus/gelmini.html

manuela bellandi Commentatore certificato 23.10.08 14:57|