Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Quella cosa in Lombardia


video_bisonti.jpg

Bisonti in mezzo a una strada

Lo sentite il rumore degli zoccoli? Arrivano dal Piemonte, dal Veneto, dalla Lombardia. Due milioni, forse tre milioni di persone perderanno entro un anno (e stanno già perdendo) il posto di lavoro. Lo perdono al Nord, dove c'è, è elementare, i disoccupati del Sud non possono perdere quello che non hanno. Chi rimane a casa da un giorno all'altro occupa le stazioni, fa presidi, scende in piazza. Ma la sua protesta rimane sotto vuoto spinto. I media non ne parlano, si vergognano di mostrare padri di famiglia in mezzo a una strada. Per tranqullizzare usano termini soavi come "recessione tecnica" o "diminuzione del PIL".
Politici e giornalisti (parlo di quelli servi, la maggioranza) sono categorie immuni dalla crisi. Perchè dovrebbero occuparsene? E' un problema che riguarda sempre gli altri. L'unica soddisfazione per i nuovi disoccupati è che non moriranno più sul lavoro, ma soltanto di fame. In Lombardia è scoppiata un'epidemia, le banche si tengono i soldi e non li prestano più senza garanzie, le imprese straniere se ne vanno, quelle italiane perdono il mercato. E' un bollettino di guerra, ma è solo la punta dell'iceberg. Leggere per credere.

BASIGLIO - MILANO: Astrazeneca, multinazionale farmaceutica, annunciato taglio di 315 dipendenti.
ASSAGO - MILANO: già a casa 55 lavoratori (236 in tutta Italia) della Engineering, azienda settore informatico.
ALBINO - BERGAMO: cotonificio Honegger ha annunciato 240 esuberi
PROVINCIA DI BRESCIA: 180 dipendenti della Franzoni filati di ESINE, 132 della Feltri di MARONE, 260 della Niggeler & Kupfer di CETO, 36 alla Henriette di CASTENEDOLO per un totale di 606 lavoratori dell'area bresciana per i quali sono appena stati annunciati tagli e cassa integrazione.
SAN GIULIANO MILANESE - MILANO. La San Carlo licenzia 19 lavoratori.
SUZZARA - MANTOVA: 160 precari IVECO non riconfermati.
MILANO: la Gabetti ha annunciato il licenziamento di 110 addetti (500 in tutta Italia).
CERIANO LAGHETTO - COMO: mobilità per 230 dipendenti della Rhodia.
JERAGO - VARESE: 90 cassintegrati alla Meccanica Finnord.

FREE BLOGGER

freebloggers_go.jpg

Inviate le vostre foto con la scritta: "FREE BLOGGER":
Invia una mail a freeblogger@beppegrillo.it con:
- Oggetto: il tuo nome
- Testo: indirizzo del tuo blog
- Allegato: la tua foto con un cartello "Free Blogger"
Le foto appariranno nella barra superiore del blog.

Diffondi l'iniziativa

15 Nov 2008, 12:32 | Scrivi | Commenti (1908) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

Caro beppe e cari amici del blog...
Eppure io vi dico una cosa che può sembrare strana...Sono contento della crisi!!
Sono contento perchè gli italiani se lo meritano..
Qui scrive un ragazzo precario da tanti anni, che ne ha girate di aziende... Bè vi dico che quando c'era da gridare, da sbattere i pugni e scendere in piazza, nessuno o pochissimi di quelli a tempo indeterminato, si alzavano dalle loro sedie e partecipavano a cortei e assemblee...
E si, a loro non toccava, non erano affari loro..
E quindi se ne stavano beati nella loro posizione..
Anzi mi son sentito persino dire, beato te che sei precario, così puoi cambiare lavoro quando vuoi, è un vantaggio!!!
Adesso condivido questo vantaggio con Voi che vi accingete a restare a casa o che già ci siete..
BENVENUTI CARI NEL NOSTRO MAGICO MONDO!
come si dice...provare per credere!!!

Fabio La Torre 25.01.09 15:20| 
 |
Rispondi al commento

CHI MI PUO' AIUTARE ?
Sono disposto a pagare la quota che mi spetta di debito pubblico.
A quale ente o banca efettuare il pagamento ?
Dopo avere pagato le tasse mi diminuiranno ?
In quale percentuale ?
In attesa Silvio

silvio simoni 25.11.08 16:15| 
 |
Rispondi al commento

Sempre della Lombardia, vi segnalo alcune osservazioni sulla Carta dei servizi, il cui lancio sa un po' di "farsa" per quanto offre (ben poco.. quasi nulla)


Io ho fatto 1h di coda presso lo sportello "Scelta e Revoca" dell'ASL di zona, per poi sentirmi dire che avevo aspettato per nulla, in quanto già alcuni anni fa' (per l'esattezza nel 2004) avevo ritirato il pin della card addirittura alle Poste!
Purtroppo dopo 4 anni è difficile ricordarsi di avere un pin che non si è mai usato (o quasi)... ed infatti la stessa cosa è capitata a molte altre persone o almeno così mi è stato detto dal personale
Quindi, un po' di precisione in più sul sito e nei volantini non guasterebbe... almeno potremmo evitar di uscire prima dai precari lavori per svolgere delle mansioni inutili.

http://nononoeno.splinder.com/post/19054878#19054878


Inoltre, un altra grave falla nelle informazioni al cittadino è dovuto alla presenza sulla confezione della smartcard della dicitura: "il lettore è compatibile con i sistemi Linux" mentre in realtà solo i sistemi debian & affini (Ubuntu, kubuntu,...) sono compatibili dato che i pacchetti per la gestione della card sono stati rilasciati solo per queste distribuzioni (http://www.crs.lombardia.it/cm/pagina.jhtml?param1_1=N11d2506e87c2bf47ad3)

ne ho parlato anche qui:
http://nononoeno.splinder.com/post/18897709#18897709

saluti

Stefano M., provincia di MI Commentatore certificato 25.11.08 11:45| 
 |
Rispondi al commento

Il senatore americano Harkins vince il premio “Pagliaccio della settimana”

23 novembre 2008 (MoviSol) – Il senatore democratico americano Tom Harkin ha annunciato venerdì scorso che proporrà un disegno di legge intitolato “Legge sull’integrità del commercio di derivati”, con il quale vorrebbe sottoporre alla regolamentazione degli scambi e alla normalizzazione le folli scommesse che stanno letteralmente facendo saltar per aria il sistema finanziario mondiale.

La sua pagliacciata è dovuta al fatto che Harkin presiede la Commissione Agricoltura al Senato, che, insieme all’analoga commissione della Camera, ha potere sugli scambi di materie prime e di future, entrambi non regolamentati. Queste commissioni hanno dedicato ore e ore di audizioni sulla dimensione e la follia della bolla speculativa dei derivati, senza peraltro prendere alcuna misura per vietare i derivati.

Per queste cose Harkin merita un premio: il “pagliaccio della settimana”.

Se la cosa vi tranquillizza, ha annunciato che terrà altre audizioni nel mese di dicembre e che viaggerà all’estero per incontrare dei funzionari impegnati nella regolamentazione delle transazioni finanziarie.

silvio simoni 25.11.08 10:08| 
 |
Rispondi al commento

La carica dei 600. Cibo gratis alle famiglie padovane

200 kg di pasta, 450 kg di radicchio, 200 litri di latte. Hanno sfamato gratis oltre 600 famiglie. E sono bastati 800 euro. Non siamo nell’Africa nera. Siamo nel cuore del centro storico della ricca Padova, nel ricco Nordest, nella ricca Italia quinta (?) potenza mondiale.
E non siamo alle cucine popolari o alla Caritas, ma davanti alla libreria Mondadori: cultura e sussistenza. E chi ha fatto la fila (all’italiana, cioè caotica) aspettando anche un’ora e mezza e ben sapendo che correva il rischio di essere ripreso da fotografi e telecamere, era la gente che si incontra tutti i giorni per strada: non mendicanti, ma persone che hanno colto l’offerta (per alcuni demagogica, per altri caritatevole) dell’associazione Com.Res di dare un segnale di aiuto in un momento di crisi economica.
Chi è venuto in piazza Insurrezione aspettando al freddo il proprio turno, si è portato a casa gratis il sacchetto con un litro di latte, un chilo di pasta e tre cespi di radicchio di Chioggia: valore dai 3 ai 4 euro. Chi sono? Sono gli italiani della terza settimana... Quella che segna la fine del “loro” mese. www.robertobrumat.it

Roberto Brumat 23.11.08 11:24| 
 |
Rispondi al commento

Tutti si lamentano e dicono che abbiamo una classe politica (ed io aggiungo anche militare) incapace di pensare ai bisogni della gente e tirarla fuori dal pozzo in cui è stata infilata (sempre dagli stessi... una volta da quelli di sinistra e viceversa). Ok. Siamo governati da gente che non ha mai lavorato (qualcuno è diventato miliardario grazie ai politici delle prima repubblica)... gente che non sa quanto costa un chilo di pane o un litro di latte!!!
A Roma si pensa solo a restare appiccicati alla poltrona (che garantiscie stipendi e trattamenti da favola) ed a fottere il prossimo (ed anche qualche bella figa... che poi diventa propietaria di una poltroncina...!?!).... Inutile continuare a dire cose che tutti sanno.... IL PUNTO ....
SAPPIAMO INCAZZARCI VERAMENTE, DIRE BASTAAAAA!!! E PRENDERE IN MANO OGGETTI CONTUNDENTI E MARCIARE SU ROMA?????? Io credo che appena ci si riunisce e si parte (DAL NORD e DAL SUD).... A ROMA SCAPPANO TUTTI... anche il PAPA.... E poi ci riprendiamo tutto il maltolto (facendone un patrimonio nazionale) e SCEGLIAMO DEMOCRATICAMENTE UN GRUPPO DI PERSONE CON LE PALLE tra la gente di buon senso e che conosciamo personalmente e che lavora tutti i giorni e poi presta il poco tempo libero al volontariato (servendo gratuitamente chi ha bisogno) ---- NIENTE GRILLI E CHIACCHIERONI ---- GRUPPO CHE INSTAURI UN PROCESSO DI PULIZIA E RINASCITA DELLA PIU' BELLA NAZIONE DI TUTTO IL MONDO.
---- IN UNA SETTIMANA SI PUO' FARE ---- BASTA CREDERCI E SMETTERE DI PIANGERCI ADDOSSO!!!!
IO CI SONO.... E VOI ??????

Luca Malimberti 23.11.08 09:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

TANTO PER FARVI INCAZZARE
19 novembre 2008 (MoviSol) - Negli ultimi mesi l'establishment britannico si è compattato dietro il Premier Gordon Brown, all'insegna dell'imperativo categorico: salvare la City di Londra. Secondo fonti di intelligence USA che monitorano da vicino le lotte di fazione nella City, è emerso un consenso attorno all'idea di fare di Brown la reincarnazione di Ramsay McDonald, il Premier fabiano degli anni '20 e '30 che stabilì un governo di "unità nazionale", di fatto corporativista, nel momento in cui Mussolini e Hitler consolidavano le loro dittature in Italia e Germania.

Il 3 ottobre Downing Street ha annunciato la formazione del National Economic Council (NEC), chiamato il "GABINETTO NAZIONALE di GUERRA ECONOMICA". La sede del NEC, che è stato quasi in riunione ininterrotta da quando è stato creato, è nella war room del governo, vicino all'ultra-segreto Cobra Committee, che prende tutte le decisioni di sicurezza nazionale.

Nella tradizione del sistema britannico di potere oligarchico incontrastato, il NEC funziona tramite una rete di "ambasciatori finanziari", di cui fanno parte i capi di ogni importante gruppo finanziario, commerciale e industriale della City. La lista include: Marcus Agius (Barclays); Sir Victor Blank (Lloyds TSB); Mervyn Davies (Standard Chartered); Chris Gibson-Smith (Borsa di Londra e British Land); Dick Oliver (BAE Systems); e Paul Skinner (Rio Tinto).


silvio simoni 22.11.08 18:25| 
 |
Rispondi al commento

Dobbiamo capire che l’oligarchia britannica è ferocemente folle. L’Ancien Regime britannico sta affondando, come altre volte nella storia. Guardando da vicino alla farsa di Washington, si vedono chiaramente le implicazioni. Il fatto che il sistema stia affondando è ampiamente riconosciuto, e purtuttavia è stata presa la decisione, la determinazione, di non fare niente per fermare il collasso. Ne consegue l’apparenza che questi governi preferirebbero morire e trascinare con loro miliardi di persone in una morte terribile, piuttosto che cambiare il sistema”.

silvio simoni 22.11.08 17:44| 
 |
Rispondi al commento

Marco Travaglio, Beppe Grillo, siamo alle solite, vogliamo prendere atto che la struttura sociale che ci siamo dati (o forse ci HANNO dato), NON ESISTE PIU'?
Inutile il piagnisteo, è vero, VERISSIMO, molti hanno già perso il posto di lavoro e moltissimi lo perderanno a breve... ma di CHI la colpa?
Vi prego, non tiriamo in mezzo i politici, o gli imprenditori, o la colomba pasquale la VERITA' è che tutti ci siamo illusi (e lo facemmo perchè ci piaceva, ci faceva comodo!), che ci fosse una ricchezza infinita, che bastasse sporgere la mano e ogni cosa ci sarebbe piovuta miracolosamente sopra.
FALSO! Incredibile e assurdo!
Adesso scopriamo che quella ricchezza in buona parte NON ESISTEVA, era fatta di scatole di cartone a cui si dava nome: bond, obbligazione, piano d'investimento, gestione Titoli e altre fantasiose etichette; contenitori del tutto vuoti.
Tutti ci hanno giocato, industriali e poveracci, e soprattutto quegli svergognati incompetenti, ignoranti e spesso mascalzoni degli ALTI DIRIGENTI BANCARI E DI UN NUTRITO GRUPPO DI LORO SOTTOPANCIA sobillati con promesse di carriera e aumenti di stipandio a propagandare presso i risparmiatori le terribili trappole mangiasoldi di quegli inutili cartoni.
Ora siamo al verde, e andrà anche peggio, dunque torniamo alle famiglie monoreddito, alle donne in casa e finalmente lavoratrici, liberiamo così posti di lavoro per i giovani disoccupati affinché creino nuove famiglie e figli giudiziosi, finiamola con gli sprechi da miliardari che non siamo! OK?
Infine: davvero la Magistratura è la panacea per i nostri mali?
Io intravedo un oscuro disegno per cavalcare la tigre del malcontento popolare, lo ho chiamato P3 (Partito 3, oltre il PD e il PDL), un partito a cui forse non sono estranei molti magistrati, visto le troppe sentenze discutibili.
Se v'interessa, andate al mio blog (l'ò appena creato): "detto tra noi", ne saprete di più.
Mike di Conte.

Michele D., Rende Commentatore certificato 22.11.08 10:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

caro beppe grillo premetto che sono anzi siamo (tutta la mia famiglia) tuoi grandissimi ammiratori. volevo chiedere se potresti dare una sbirciatina a un blog fatto da una mia amica
e magari poterci aiutare a non perdere il senso delle feste , il picere della domenica e la gioia di stare con la propia famiglia.un saluto e un ringraziamento particolare da salvatore

salvatore semeraro 21.11.08 23:51| 
 |
Rispondi al commento

IMOLA 21/11/2008
Marco tu giovedi eri ad annozero, ma dimmi quel barbareschi li fa l'attore privatamente per il nano oppure vive nel mondo delle meraviglie.
Penaste al branco del nano, attori, veline, comici,attricette, ecc certo lui per non essere da meno canta, racconta barzellette e fa Cucù alla MERKEL. EVVIVA L'ITALIA.
MEDITATE......MEDITATE........GENTE.
SALUTI GIUSEPPE TONNINI

GIUSEPPE TONNINI, IMOLA Commentatore certificato 21.11.08 18:10| 
 |
Rispondi al commento

I've ead an article that got my attention and hope yours too! Keidanren Tells Japan's Salarymen to Work Less, Have More Kids
By Megumi Yamanaka
Ital
Nov. 21 (Bloomberg) -- Keidanren, Japan's biggest business organization, is worried the nation's workers aren't having enough sex.
http://www.bloomberg.com/apps/news?pid=20601109&sid=a6qq53CVLzUg&refer=home

The group urged its 1,632 member companies to start so- called family weeks that give employees more time for playing with the kids and having more children to reverse a declining birth rate. A survey by Japan's Family Planning Association of about 3,000 married people under age 49 shows couples are having less sex because long work days leave them with too little energy.

In a country where people over 65 will outnumber children two-to-one in five years, companies say they eventually won't have enough workers. Japan's birth rate has been falling since 1972 and threatens to shrink the labor force 16 percent by 2030 from 66.6 million workers in 2006, according to the health ministry.

``You must go home early,'' Nippon Oil Corp. President Shinji Nishio told staff in a speech for the company's two-week family campaign, which ends Nov. 22. ``The dwindling birthrate and the aging population, along with the responsibility of educating the next generation -- these aren't just somebody else's problem. We expect all workers' active participation.''
At Nippon Oil, Japan's largest refiner, staffers have been forbidden to work on weekends and must get permission to stay past 7 p.m. Textile maker Toray Industries Inc. and All Nippon Airways Co. also hold family weeks this month.

Each evening at 8 p.m. at Nippon Oil's Tokyo headquarters, the tune ``When You Wish Upon a Star'' blares from loudspeakers. The theme song from Walt Disney Co.'s 1940 movie ``Pinocchio,'' about a puppet that wanted to be human, is meant to pull at workers' heartstrings and remind them they should be home with the people they love... continua!

Sabina Mariani 21.11.08 18:01| 
 |
Rispondi al commento

PERSONE O PERSONAGGI ?
Se io compro un anello placcato oro non posso dire che il mio anello è d’oro, è ferro coperto da uno strato sottilissimo d’oro.
Posso pavoneggiarmi, metterlo in mostra, sentirmi acettato.
E’ sucesso che con il tempo la placcatura si è staccata e mi sono ritrovato con un anello di zero valore.
Quale droga hanno usato per farmi credere di poter avere casa, auto, vacanze, vestiti, telefonino, cibo. ecc. ecc. Per sentirmi sicuro e appagato ?
La cosa tragica è che il 98% di cittadini ( TRASFORMATI IN PERSONAGGI )
non sono ( siamo ) più capaci di provvedere in modo autonomo al cibo.
Siamo solo capaci di lavorare per avere denaro e poter accedere al cibo.
NON ESISTE solo la carestia ( quella che ci fanno vedere, dove PERSONE muoiano di fame ) ma anche la carestia economica, ANCORA PIU’ DEVASTANTE, in quanto colpisce PERSONAGGI incapaci di accedere al cibo
senza il denaro.
In quanti di noi sono capaci di seminare, accudire una pianta in cambio di cibo?
Dobbiamo ritornare ad essere PERSONE E NON PIU’ PERSONAGGI, e rifiutare categoricamente ulteriori tentativi di placcatura e tutte le offerte economiche che non tengano in considerazione che siamo PERSONE.

silvio simoni 21.11.08 17:27| 
 |
Rispondi al commento

IMOLA 21/11/2008
CARI AMICI QUI E' COMPLETAMENTE INUTILE FARE COMMENTI ASTTRATTI BISOGNA CHE CI ORGANIZIAMO PER DELIGETTIMARE QUESTA CASTA POLITICA.
NON CI SONO PIU' ARGINI PER QUESTI POLITICI FALSI E CORROTTI, ANCHE TRA DI LORO NON RIESCONO PIU' A CAPIRSI.
IL PARLAMENTO E' COMPOSTO DA VELINE,LECCAPIEDI, MAFIOSI,ATTORI,DISONESTI, MA CHE SPERANZE POSSIAMO AVERE DA PERSONE CHE SI SONO CALCIFICATE NEL POTERE, MA COSA VOLETE CHE GLI INTERESSI SE MUOIANO I PEONES, LORO PRENDANO STIPENDI DA NABABBI, VIAGGIANO CON LE GUARDIE DEL CORPO SU MACCHINE FUORISERIE, HANNO LA PRECEDENZA SU TUTTO QUELLO CHE DESIDERANO, ED IL POPOLO QUAGLIONE LI VOTA.
COMINCIAMO A DIRE IN RETE CON CONTINUITA'CHE QUESTA CASTA NON CI RAPPRESENTA PIU', CHE VOGLIAMO DEI POLITICI CON VOLTI NUOVI IDEE NUOVE,
NON E' POSSIBILE CHE GLI STESSI CHE HANNO RIDOTTO L'ITALIA IN UN FALLIMENTO VOGLIONO TROVARE I RIMEDI, MA COME SI PUO CREDERE CHE GENTAGLIA CHE DA QUARANTANNI CI GOVERNA CON I RISULTATI FIN QUI OTTENUTI ABBIA IL CORAGGIO DI PARLARE COME FOSSERO APPENA ARRIVATI AL POTERE.
DICIAMO NOI BASTA MANDIAMOLI A CASA E BUONA PARTE DI LORO PROCESSIAMOLI E MANDIAMOLI IN PRIGIONE.
L'ITALIA NECESSITA DI UNA NUOVA CLASSE POLITICA ONESTA E TRASPARENTE, CHE FACCIA LEGGI CHE DIFENDANO I DIRITTI DI OGNI CITTADINO, METTIAMO FINE AL CONFLITTO DI INTERESSI,RIDUCIAMO LE SPESE E GLI STIPENDI DEI POLITICI, TOGLIAMO IL FINANZIAMENTO PUBLICO AI GIORNALI,METTIAMO UN LIMITE DI DUE LIGESLATURE PER GLI ELETTI,ECC.
SONO STRACONVINTO CHE SOLO CON I TAGLI DEGLI STIPENDI E DELLE SPESE DEI PARLAMENTARI E DEI SUPER MANEGER CI SAREBBERO SOLDI SUFFICENTI PER I POVERI, LE UNIVERSITA' I PENSIONATI.
SALUTI GIUSEPPE TONNINI

GIUSEPPE TONNINI, IMOLA Commentatore certificato 21.11.08 16:52| 
 |
Rispondi al commento

Ho letto da qualche oparte che il Nano ha avutoo un malore,.VI PREGO,TENETEMI INFORMATO.
Ma credo che sia una falsa notizia.La plastica non muore mai.Si trasforma. Pinocchio32

pino b., roma Commentatore certificato 21.11.08 16:29| 
 |
Rispondi al commento

la mia domanda rimarra' senza risposta.
Ma chi cazzo l'ha votato 'sto Berlusca di merda?
Se Dio esiste,e comincio a dubitarne,perche' non se lo porta in cielo ?????Pinocchio32

pino b., roma Commentatore certificato 21.11.08 16:23| 
 |
Rispondi al commento

ALBERTO rAGAZZON continua a leggere Novella2000Testa di cazzo(devi essere leghista dal nome)
Pinocchio32

pino b., roma Commentatore certificato 21.11.08 16:07| 
 |
Rispondi al commento

Politici di merda!!!!!
Ma chi vi darebbe lo stipendio che rubate ogni mese?
Non sapete fare un cazzo,e continuate a romperci i coglioni ogni giorno dalle tv e dai giornali.Fate finalmente qualcosa per noi cittadini....impiccatevi.PINOCCHIO32

pino b., roma Commentatore certificato 21.11.08 16:05| 
 |
Rispondi al commento

Ricordo ancora il Sig.D'Alema in una puntata del Maurizio Costanzo Shaw,
pressapoco una quindicina di anni fa quando sulle nostre coste si
riversavano orde di albanesi, dichiarare che:"...l'Italia è un paese ricco e
che degli extracomunitari c'è bisogno vitale perchè continuando a fare
figli incentivano i consumi(ismi) favorendo lo sviluppo economico". Tutte
teorie capitalistiche pronunciate da un "sinistro" applicate ad un paese già
sovrappopolato, scarso di risorse economiche, dove la gente si ritrova a
difendere il posto di lavoro(se ancora l'ha) in concorrenza con chi al
contrario degli italiani è disposto a lavorare sottopagato e senza garanzie
contrattuali,sindacali o di sicurezza. Salvo le dovute eccezioni,il pretesto,il mito,la leggenda
degli italiani che non si piegano a certi lavori più modesti purtroppo
regge ancora. Ma qualcuno si è mai posto il
quesito che forse gli italiani per certi lavori vogliono anche essere
pagati idoneamente e regolarmente essendo meno ricattabili degli stranieri che,
sradicati ed allo sbaraglio in terra straniera, viceversa lo sono facilmente?. Qualcuno del popolino che si infiamma solo dietro a 22 giocatori che rincorrono un pallone, qualcuno
di quei piccolo borghesi incantati davanti alle mistificazioni propinateci
quotidianamente da tv e giornali e che continua a votare questi venditori
di fumo di destra e di sinistra, si è mai chiesto come ha potuto rendersi
complice di un sistema dove il crollo totale di regole elementari di una società civile e progredita
è più che evidente, dove l'arrivo in massa di tanti disperati è stato
programmato ad hoc per creare spietata concorrenza sul mercato del lavoro
affinché i nostri lavoratori non potessero più affrancarsi dalle necessità
primarie e fossero altrettanto ricattabili quanto gli stranieri.Un'omologazione della società più che palese poiché anche la classe media
preesistente promotrice anche di fermenti intellettuali è stata quasi
cancellata.

giovannarosaria d'angelo 21.11.08 14:38| 
 |
Rispondi al commento

Ricevuo la newsletter di questo maledetto blog da diversi mesi, ho cercato di cancellare la mia email dal database senza successo; ho già usato questo form per ovviare alla cosa, non ho ottenuto nulla e non mi sono mai iscritto!!!!
Avete rotto il cazzo!

Alberto Ragazzon 21.11.08 12:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

MOMENTO DIFFICILE.
Perchè? Perchè al 50% ci frega la paura e al 50% la vera crisi.
50% di crisi
...e i sindacati?
Hanno sempre solo tutelato gli interessi delle grandi Industrie e si è visto alle elezioni: gli operai hanno votato Lega.
E sì, perchè se lo STATO dà l'incentivo economico per acquisto autovettura (euro 1000 o poco più) non ti dà gli altri soldi che ti mancano.
Però ti dicono che la tua macchina è vecchia e non può circolare....., ma già non serve visto che perdi il lavoro.
E la delocalizzazione? Dov'erano i sindacati quando le azienda hanno chiuso in Italia per aprire all'estero?
Ovviamente non parlo dei sindacati locali, ma quelli a livello nazionale.
Industrie del NOrd come Geox hanno aperto all'estero e chiuso in Italia e la qualità del loro prodotto si vede; solo il prezzo non è cambiato: è quello di quando producevano in ITALIA.
...e siccome visto che dipendenti italiani non ce ne sono più e non rischiamo di lasciare a casa nostri concittadini, perchè non si fa una lista di quelle azienda che hanno fatto questa scelta e non compriamo più i loro prodotti?
50% di paura
C'è gente che ha soldi e non spende per paura; non sanno che così facendo bloccano l'economia o meglio mettono a rischio posti di lavoro.
Certo un po' di recessione ci voleva per ritrovare valori più forti: ad esempio, il latte lo compro al distributore automatico perchè costa meno ed è migliore...etc.

Comunque quanti posti di lavoro sono stati tagliati in ITALIA attraverso fondi esuberi, e delocalizzazioni o altro? TANTI e i sindacati si preoccupano di ALITALIA.....Peccato che i vari operai ora a casa non prendevano lo stipendio ALITALIA.

carmela fanara Commentatore certificato 21.11.08 08:07| 
 |
Rispondi al commento

SPECIE PROTETTA.

56 milioni di cittadini Italiani dal dopoguera ad oggi hanno pagato lo stipendio a 4.200.000 cittadini italiani incaricati di fare funzionare l’apparato statale.
La colpa di questa situazione economica è da attribuire a i 4.200.000 di nostri dipendenti che si sono dimostrati degli incapaci.
Non sono stati capaci di trovare soluzioni, non sono capaci di dare informazioni che ci possono permettere di affrontare la crisi.
A QUESTO PUNTO, DEVONO PAGARE LA LORO INETTITUDINE.
Non è più accettabile che a pagare siano sempre le altre categorie di lavoratori e loro, sempre protetti, ad ogni costo.
Noi 56 milioni di cittadini NON SIAMO più disposti a mantenere ad ogni costo QUESTA SPECIE PROTETTA.
A CASA ALMENO 2.000.000 DI QUESTA SPECIE PROTETTA

silvio simoni 20.11.08 14:07| 
 |
Rispondi al commento

Aiuti di stato alle industrie dell'auto ?
---------------------------------------
> A parte che gli aiuti di stato (italia, europa, usa, è lo stesso) diretti alle imprese sono sempre e solo un prestito, lo stato ci guadagna 2 volte, tassando i contribuenti (ha la scusa giusta) e mettendo ipoteche/interessi sul prestito, non è questa una soluzione in quanto nelle aziende stesse NON ci sono i presupposti per cambiare (stipendi equi, prodotti competitivi), il problema si rimanda e si peggiora.

> La soluzione è TRASFORMARE immediatamente l'impresa che sta per fallire in FONDAZIONE DI PROPRIETA', cioè l'azienda non è più di proprietà di azionisti, banche, manager, stato o di una famiglia ma diventa PROPRIETARIA DI SE STESSA, neanche dei dipendenti o dei manager.

> Un COMITATO esterno di controllo verifica che i manager/dipendenti (con poteri limitati e controllati) non cerchi profitti solo a breve termine e si porti a casa stock option con il sangue dei lavoratori.

> Sono già fondazioni di proprietà: gruppo Siemens (460.000 dipoendenti), gruppo Bosch (290.000), gruppo LIDL hard discont, gruppo NOBEL, e centianaia di altre in europa.

> Al di fuori di antiche aziende gestite da famiglie, Le aziende FONDAZIONI DI PROPRIETA’ sono quasi le uniche che funzionano in quanto gli utili TOTALMENTE reinvestiti.

Marco L., Torino Commentatore certificato 20.11.08 13:37| 
 |
Rispondi al commento

SI SALVI CHI PUO’
“E’ come vivere dentro un videogame ma questo non si può spegnere”. E’ la crisi globale in corso dipinta da Tremonti, ministro dell’Economia, che aggiunge: nel videogame “ci aspettano altri MOSTRI, le carte di credito; le attese BANCAROTTE societarie; e infine il IL SUPERMOSTRO, il fallimento dei derivati con EFFETTI COLLATERALI INCALCOLABILI”. Dalla crisi non si arriverà alla scomparsa del capitalismo, che si riproporrà “in una dimensione più umana e in uno scenario più etico”, nota Tremonti. Il ministro ricorda come nel lontano 1986 il cardinale Ratzinger profetizzò “il declino della disciplina economica”
IO SILVIO CITTADINO ITALIANO, SE POSSO, PRENDO LA MIA VALIGIA DI CARTONE E ME NE VADO DA QUESTO PAESE DI BUONI A NIENTE.
CHIUDONO LA STALLA QUANDO I BUOI SONO GIA’ SCAPPATI.
La cosa che mi fà incazzare è che loro sapevano e anno aspettato di portarci alla rovina solo per calcolo polotico.
Loro pensano che cavalcare la disfatta sia remunerativo elettoralmente,
per assicurararsi il potere.
Dovranno stare molto attenti perchè i cittadini stanno rovistando in cantina, per cercare i forconi arugginiti ma ancora efficenti

silvio simoni 19.11.08 17:46| 
 |
Rispondi al commento

''È Cai la vera bad company'': le paure (fondate) che hanno i dipendenti Alitalia

Un interlocutore molto informato ci spiega il perché della ribellione di questi giorni.

Michela Rossetti
Sembrano tutti pazzi, ma non lo sono. Hanno una ragione profonda le proteste che stanno scuotendo gli aeroporti italiani. Il progetto di Cai è stata promosso, infatti, dall’Europa. Ma non dai lavoratori, che hanno paura della fragilità della cordata italiana.
Piloti e hostess hanno le loro ragioni, ma continuare a guardare la vicenda da singole prospettive può far perdere di vista il quadro generale della situazione.
Immaginate di lavorare dentro Alitalia, da anni, e vi dicano che vi tagliano lo stipendio, che dovete lavorare di più. Si potrebbe accettare, forse. Ma non se il nuovo progetto è destinato a non decollare. Non se per il futuro non ci sono prospettive di crescita alcuna, di realizzazione personale e professionale. Immaginate un futuro solo peggiorativo, non momentaneo, ma destinata a proiettarsi nel tempo.
Pensate a un intervento (quello degli imprenditori italiani), che dice che bisogna tagliare le spese (compresi gli stipendi), quando da anni il problema della compagnia non sono le spese, ma i mancati ricavi.
Immaginate, insomma, che dopo decenni di cattiva gestione si prometta di risolvere il problema senza intervenire sugli aspetti che meriterebbero un reale intervento.

per saperne di più:
http://www.ilsalvagente.it/Sezione.jsp?idSezione=1399


roberto g., torino Commentatore certificato 19.11.08 13:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

SITUAZIONE DIPENDENTI
Tutti i cittadini che percepiscono una busta paga sono dei fessachiotti.
Quando si percepisce lo stipendio al netto delle tasse ( UNICA CATEGORIA A PAGARLA SENZA NEMMENO POTER FISICAMENTE TOCCORE IL SOLDO PAGATO ) devono pagare una ulteriore tassa del 20% ( media )
in prelievo IVA su titti i prodotti che sono necessari per vivere.
Esempio:
€ 1.000.00 di stipendio al netto delle tasse in busta paga occorre togliere un altro 20% RISULTATO € 800.00 esettamente come il sussidio di disoccupazione dato in Irlanda con la differenza CHE A VOI STIPENDIATI VI TOCCA LAVORARE.
Come al solito vi incazzate perchè vi viene detto che tutte le altre categorie non pagano le tasse dovute, AVETE RAGIONE, LE ALTRE CATEGORIE NON SONO DEI FESSACHIOTTI.
Per fare pagare a tutti le tasse la soluzione è possibile a patto che vi svegliate e decidete di essere cittadini a tutti gli effetti.
PRETENDETE LA BUSTA PAGA COMPLETA
PRETENDETE DI POTERE DETRARRE TUTTE LE SPESE ( compreso il caffè al bar )
e a fine anno pagare le tasse sul rimante.
Il risultato è che sarà praticamente impossibile evadere per TUTTI.
Non SARA’ PIU’ possibile creare fondi neri per finanziare POLITICANTI O FACCENDIERI.
I SINDACATI dovranno tornare a fare i sindacati.
MA SOPPRATUTTO TUTTI I DIPENDENTI DA COGLIONI DIVENTERANNO CITTADINI LIBERI DI PROGETTARSI IL LORO FUTURO.

silvio simoni 19.11.08 11:52| 
 |
Rispondi al commento

aggiungo la mia azienda. piccola realtà dell'imbottito nel triangolo del salotto in puglia-basilicata. eravamo fino a maggio una cinquantina di persone da giugno siamo meno della metà ed il sottoscritto lavora mezza giornata a tutt'oggi.
inoltre a ginosa (TA) la Miroglio azienda tessile chiude lasciando 235 operai a casa per delocalizzare......

Scala Gaetano 19.11.08 09:54| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, vorrei aggiornare la tua 'splendida' lista con i dettagli relativi alla mia societa'. A fine 2008 mettera' in mobilita' 17 impiegati (me incluso) non sembrano essere molti ma in realta' e' circa il 50% della forza lavoro della Lenovo Italia. Azienda cinese 4o produttore al mondo di PC. E' arrivata meno di 4 anni fa in Italia e siamo al 4o piano di ristrutturazione. Non e' male ! Non trovi ! La cina e' vicina anche in questo. Ciao

Sandro Bacchetti 18.11.08 18:43| 
 |
Rispondi al commento

C’E’ STATO UN TEMPO.

C’è stato un tempo in cui gli adulti e gli anziani avevano il sorriso sulle labbra, ed i giovani correvano felici nei campi. Era il tempo del dopoguerra, della ricostruzione ed era un fiorire di attività. Io, allora ero un bambino e vivevo a contatto della natura. C’era acqua chiara, trasparente, pura… nei canali, nei torrenti nei fossi. Che brulicavano di vita, pesci, gamberi, rane; e nuvole di insetti, anche di effimere che, sotto sera sorgevano dall’acqua e si levavano in volo. Ed era un ribollire d’acqua, con i pesci che ne balzavano fuori per ghermirle al volo. Con l’imbrunire ed all’alba si scorgevano spesso, tra i campi ed i boschi, fagiani e lepri tra le altre forme di vita selvatica. Si stava uscendo dalla miseria della guerra e l’ottimismo e la fiducia ci facevano sorridere guardando il futuro. I vecchi ci parlavano delle loro vite, dei loro stenti, delle loro miserie ormai passate e ci dicevano: beati voi giovani che siete nati col culo nella bambagia, che avete davanti solo il benessere. Ora noi ci guardiamo intorno, osserviamo la natura, e vi scopriamo solo stentate forme di sopravvivenza, tra i veleni seminati dall’ingordigia umana. E stentiamo a vivere la giornata, dopo aver già perso il futuro. Ripensiamo, però, ai nostri vecchi, ormai morti col sorriso sulle labbra, convinti di aver preparato un roseo futuro per i loro figli. Beati loro, noi non riusciremo ad avere neppure la stessa morte.

Carlo Guglieri 18.11.08 18:08| 
 |
Rispondi al commento

Caro Grillo, sono nell'esercito dei disoccupati "senza rete" del ricco nord. Ti prego di mettere un'icona sul tuo blog (intitolata ad es. "Lavoro perduto", come un tuo intervento) per raccogliere insieme tutti i lettori del blog che risultino espulsi dal mondo del lavoro. Insieme potrebbero contarsi, associarsi e darsi la forza per premere il governo ad attuare finalmente quella riforma degli ammortizzatori sociali che ci allineerebbe agli altri paesi europei. Invece qui si parla di cassa integrazione normale, speciale, in deroga e chi la concede lo fa per fini politici non di equità sociale. Così abbiamo per alcuni sostegni di 2-4-7 o più anni, e per altri il nulla (Alitalia e la bella figura da far fare a Berlusconi insegna). Solo contandoci e riunendo le forze potremo essere un valido interlocutore, perchè "sindacati dei disocuppati", che tutelino questa disperante situazione, per ora non ce n'è. Mario

Mario P., Milano Commentatore certificato 18.11.08 17:41| 
 |
Rispondi al commento

Quelli del nord.
facevano tanto i gradassi dicevano che il sud li impoveriva che pagavano per noi tutte le tasse possibili e immaginabili.
Attenti non venite al sud a prendere il sole quando restate senza lavoro.
Unitevi a noi poveri disperati per lottare insieme contro il sistema del potere che si chiami lega, pd o quant'altro loro stanno bene e di voi, di noi se ne fregano altamente.
con tanta crisi si sono forse abbassati lo stipendio?
e i rimborsi spese?
e quel babbeo che prende l'aereo per fare roma albenga e ritorno spendendo almeno 1 milione al mese ha lasciato quest'abitudine?
NO, NO, NO.
fate i cretini con nord e sud intanto loro si beccano tutto e ci lasciano sempre più poveri. li abbiamo votati ma il problema da risolvere è mandarli a raccogliere i cartoni nel più breve tempo possibile e in galera quelli che sotto copertura parlamentare non ci vanno.
QUESTA E' LA LOTTA DA FARE.

Fior di Loto 18.11.08 17:08| 
 |
Rispondi al commento

DEBITO PUBBLICO
Ho deciso di liberarmene e pagarlo.
Chi mi sa dire a quale banca o ente pubblico portare i circa €30.000 che devo pagare?
Dopo avere pagato ho una riduzione delle tasse?
Se questo è il prezzo da pagare per essere LIBERO DI PROGETTARE IL MIO FUTURO, come diceva TOTO'io PAGO.
La verità è che non vogliono che nessuno si liberi del debito, NON vogliono che nessuno sia LIBERO, non vogliono creare futuro che non sia quello che LORO anno deciso.
BANCHE
Chiedono di essere aiutate con un aiuto dei cittadini ( STATO ), bene, aiutiamole a patto che loro si impegnino a restituire i soldi prestati con i dovuti INTERESSI ( come fanno loro con noi ) versndoli per ripianare il debito pubblico.
LA VERITA' PURTROPPO E' CHE PRIMA RIDUCONO AL LASTRICO MILIONI DI PERSONE, POI CI CHIEDONO ALTRI SOLDI E POI CI CHIEDONO ANCHE I SOLDI DEL DEBITO PUBBLICO.
Ma voi non vi sentite presi per il culo?.
Comunque forza e coraggio siamo vicini all'ora dell'aperitivo, domani dopo il capuccino tutti in piazza a protestare.

silvio simoni 18.11.08 15:14| 
 |
Rispondi al commento

Ricordo ancora il Sig.D'Alema in una puntata del Maurizio Costanzo Shaw, pressapoco una quindicina di anni fa quando sulle nostre coste si riversavano orde di albanesi,dichiarare che:"...l'Italia è un paese ricco e che degli estracomunitari c'è bisogno vitale perchè continuando a fare figli incentivano il consumismo favorendo lo sviluppo economico". Tutte teorie capitaliste dette da un "sinistro" applicate ad un paese già sovrappopolato, scarso di risorse economiche, dove la gente si ritrova a difendere il posto di lavoro (quando ancora l'ha)in concorrenza con chi al contrario degli italiani è disposto a lavorare sottopagato e senza garanzie contrattuali, sindacali o di sicurezza. Il pretesto,il mito,la leggenda degli italiani che non si piegano a certi lavori più modesti purtroppo regge ancora. Ma(salvo le dovute eccezioni,qualcuno si è mai posto il quesito che forse gli italiani per certi lavori vogliono anche essere pagati regolarmente e che essendo meno ricattabili degli stranieri sradicati dalla loro terra lo sono facilmente?. Qualcuno del popolino che si infiamma solo dietro a 22 giocatori che rincorrono un pallone, qualcuno di quei piccolo borghesi incantati davanti alle comunicazioni propinateci quotidianamente da tv e giornali e che continua a votare questi venditori di fumo di destra e di sinistra, si è mai chiesto come ha potuto rendersi complice di un sistema dove il crollo totale di regole di un società civile è più che evidente dove l'arrivo in massa di tanti disperati è stato programmato ad hoc per creare spietata concorrenza sul mercato del lavoro affinchè i nostri lavoratori non potessero più affrancarsi dalle necessità primarie e fossero altrettanto ricattabili quanto gli stranieri. Un'omologazione della società più che palese poichè anche la classe media preesistente promotrice anche di fermenti intellettuali è stata quasi cancellatai(cosiddetti nuovi poveri)in contrapposizione ai già ricchi ed ai rampanti (cosiddetti nuovi ricchi):molti!

giovanna d'angelo 18.11.08 13:11| 
 |
Rispondi al commento

L'aspetto tragicomico di questa situazione è che è stata creata dalla nostra classe di imprenditori di alto livello (quelli che se vincono è roba loro e se perdono paga lo stato). Gli accorpamenti, le acquisizioni, le fusioni.....Sono quasi sempre operazioni desinate a mascherare dismissioni, deresponsabilizzazioni e sfruttamento da parte di complici di situazioni di crisi create ad arte (avete idea di cosa porta a casa un'azienda che ne acquisisce un'altra con la metà dei dipendenti cassintegrati ?)
RESPONSABILITA' - Pensateci bene e vedrete che è la sua mancanta ad essere la radice della gran parte dei mali italiani. Questa gentaglia ha un altro vocabolario, diverso dai vostri; quella parola non esiste neppure.

Domenico G., Padova Commentatore certificato 18.11.08 13:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ammontano a 1,4 miliardi di dollari le perdite subite dalla seconda banca del Kuwait, per aver investito in derivati i cui sottostanti erano in fondi americani di mutui subprime.L'annuncio è stato dato dalla stessa banca, il cui consiglio di amministrazione ha già rassegnato le proprie dimissioni...
NON E' STATO DETTO SE APPLICHERANNO LEGGI ISLAMICHE PER GLI AMMINISTRATORI.....
In italia invece i cda saranno premiati per essere stati bravi a f....... azionisti e risparmiatori !!!!!!!

c s 18.11.08 11:37| 
 |
Rispondi al commento

Siamo in tanti a essere schifati a saturazione,dovremmo valutare seriamente lo strumento del boicottaggio.che sò,la Motorola chiude?mai più comperiamo un motorola,e magari motiviamo per iscritto all'azienda la cosa.così si fanno due conti in tasca,valutano meglio i fatti.essere tanti,la forza è essere tanti.

Patrizia Turchi 18.11.08 10:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Tasse per chi? perchè paghiamo? La legalità cos'è? Ci dicono d essere "legli", ma a favore di chi? Ilpetrolio più scende e più noi paghiamo!!!!! Porca di una puttana eva!!!! Diversi mesi fa era a 150 dollari al barile e noi dovevamo pagarla 1,50 - 1,60 a litro!!
Adesso è sceso di tre volte e cioè a 55 dollari al barile e a noi ce lo stanno vendendo a solo in 15-18% in meno!!!!!
Ma perchè ci facciamo prendere per il culo? Il petrolio è più importante dell'aria e dell'acqua!!! Ci ricattano e guadagnano miliardi di euro a notre spese!!! NON PAGHIAMO PIù LE TASSE E I DEBITI ALLE BANCHE E AI LORO SPORCHI POLITICI!!! E' lunica vera rivoluzione che li potrà mettere in ginocchio!!! Forse, ma è l'unica cosa che possiamo fare, altrimenti il nulla è di casa!!!

Viram

dhyan viram, Riano Commentatore certificato 18.11.08 10:42| 
 |
Rispondi al commento

Ferruccio Parri, i fratelli Rosselli, Emilio Lussu, Pertini, Gramsci, i fratelli Cervi, ecc.
e poi Villari, l'eroe dei nostri tempi bui.
Veltroni il grande capo indadeguato , D'Alema il
furbetto con i soldi e la malignità borhese, Fassino e la moglie cioè la nullità.
Buongiorno solo agli amici che lA PENSANO COME ME, AGLI ALTRI NULLA.

cesare beccaria (cesare beccaria), ancona Commentatore certificato 18.11.08 08:32| 
 |
Rispondi al commento

io sono disperato,senza lavoro,senza soldi e non voglio sopravvivere da barbone:aiutatemi,vi prego!

nicola moroni 18.11.08 01:22| 
 |
Rispondi al commento

BEPPE BEPPE BEPPE..PERPIACERE..
SIAMO COSTRUTTIVI..PER CORTESIA..DIAMO A CESARE QUEL CHE E' DI CESARE..
CASSA INTEGRATI?l'HAI DETTO..BASTA PARLARE DEI CASSA INTEGRATI CHE E'
UN TRATTAMENTO DI LUSSO PER CUI SI PUO' SOLO RINGRAZIARE IN QUESTI TEMPI DI
CRISI MONDIALE..NON FACCIAMO DEMAGOGIA POLITICA STANDO DIETRO QUESTI
SINDACATI CHE INVECE PALESEMENTE IPOCRITAMENTE LO FANNO..SE DAVVERO VUOI
ESSERE UNA VOCE DIVERSA, PERPIACERE TE LO CHIEDO, OCCUPATI SOPRATUTTO DI CHI HA UN
POSTO PRECARIO CHE SE LA SOGNA LA CASSA INTEGRAZIONE, E SIAMO LA MAGGIORANZA..
ALITALIA E' UN'AZIENDA FALLITA ED E' OVVIO CHE CI SIANO (E RINGRAZIAMO
PERCHE' SIAMO IN ITALIA) I CASSAINTEGRATI..DEMAGOGIE POLITICO-SINDACALI LE
CHIAMEREI DI CHI VUOLE MANTENERE PRIVILEGI ALLA FACCIA DI CHI LAVORA E
RISCHIA DAVVERO LA STRADA..

Beppe P. Commentatore certificato 17.11.08 23:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Facciamoci sentire. E' ora di dire chiaro e forte alle multinazionali, a tutte le multinazionali, che siamo stufi di accettare pacatamente e serenamente le loro politiche di delocalizzazione. La Motorola sposta gli impianti produttivi e di R&D dall'Italia e dall'Europa ma lascia, ma guarda, solo gli uffici commerciali ? Bene, che vadano a vendere altrove i loro telefonini. Perchè dobbiamo fare guadagnare aziende che lasciano a casa centinaia di persone e in mezzo alla strada tante famiglie ? Pensate che bel Natale che li aspetta ! Possiamo cambiare il mondo: dipende sempre dalle nostre scelte. Ogni scelta è un esercizio politico: premio questo e non quello. Diamo i nostri soldi solo alla aziende che contribuiscono anche al nostro benessere, a quelle che danno lavoro ai nostri concittadini. Lasciamo sugli scaffali invece tutti i prodotti delle aziende che fanno le furbe, che ci vedeono solo come una mucca da mungere.

Franco lana 17.11.08 19:35| 
 |
Rispondi al commento

MA CHE COS'E' QUESTA CRISI ???? paraparaparapa................
IN TV OGNI SERA DIBATTITI BLA BLA BLA BLA BLA BLA BLA TUTTI CHE RACCONTANO LA LORO RICETTA SI DEVE FARE COSI', SI DEVE FARE COSA'
A LIVELLO DI NAZIONI G8 G12 G20 G400.......
AL MOTTO : UNA RIUNIONE AL GIORNO (con quel che costa!) SCACCIA LA CRISI DI TORNO
AIUTO ALLE IMPRESE !!! URLA LA MARCY DI TURNO
AIUTO ALLE BANCHE !!! URLA IL RICCO BANCHIERE
AIUTO AL COMMERCIO !!! URLA IL FURBO NEGOZIANTE
AIUTO AIUTO AIUTO TUTTI GRIDANO ALL'UNISONO APPASSIONATAMENTE...........................
MA CHI PAGA ????
LA MARCY : non ho un euro! sono tutti investiti (chissà in quali paradisi...)
IL BANCHIERE : non ho un euro! le altre banche non mi fanno più credito!
IL NEGOZIANTE : non ho un euro! in questi anni grassi ho comprato due appartamenti all'anno, ma adesso non posso svenderli ci rimetto troppo!!!
.....NON POSSO, HO DIFFICOLTA' , MA POI LA CRISI C'E' VERAMENTE ? Passera' tutto a Natale! , E'un complotto dei soliti COMUNISTI
E BLA BLA BLA BLA BLA BLA....
ALLA FINE PAGHERANNO I SOLITI PIRLA.........


c s 17.11.08 17:01| 
 |
Rispondi al commento

rimango stupita dalle bugie che continuano a dirci i Nostri cari Politici,un tempo si amava il popolo adesso ci hanno confinato al nulla, ad essere definiti con i termini più ignari, beh, l'ultima è che la croce rossa è stata riscossa dal braccio dx di Berlusconi, inoltre ci hanno ricordato da Ginevra che siamo sotto dittatura, ma cosa ci rimane da fare? Poveri, inascoltati, fannulloni allora uccidiamoci!!!! Questa è la dolce e potente volontà di chi sta al potere , grazie a noi.

fabiola riela 17.11.08 16:21| 
 |
Rispondi al commento

CI SONO RAGIONI POLITICHE ALLA SITUAZIONE ATTUALE; LA DEREGULATION CHE HA PORTATO ALLA BOLLA SPECULATIVA E I TROPPI SOLDI SPESI IN GUERRE PERPETRATI DA BUSH SONO LE CAUSE PRINCIPALI DELLA CRISI ECONOMICA NEGLI USA. LA DABBENAGGINE E L' INCOMPETENZA DELL' ATTUALE ESECUTIVO IN ITALIA NON SANNO FERMARE LO STALLO DERIVATO DAL CAOS AMERICANO, CHE INVECE, DATA LA NATURA USURAIA DELLE BANCHE NAZIONALI, NON DOVEVA INTERESSARCI. PRODI ERA MEGLIO... SALUTI

ivan IV Commentatore certificato 17.11.08 14:38| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe, sono di Genova, come te.
Nella tua fantastica analisi della molto prossima disoccupazione in Italia, oltre al settore privato, hai visto cosa succede in quello pubblico, vero? Grande nano Brunetta! Precisamente mi riferisco alla Sanità, settore che da noi funzionava fino all'arrivo di questa spazzatura di Governo ,che vuole smantellare quello che invece Obama vuole portare (finalmente) in America... Ma qui difetta il cervello ,per cui... E quando parlo di Sanità non mi riferisco solo ai ricercatori precari, dato che in Italia se parli di precari sembra che esistano solo loro, parlo di quelli che mandano avanti la baracca...degli amminstrativi.
Io sono un'amministrativa, ho passato tre anni e mezzo del mio tempo sentendomi parte di una struttura, e ora cosa succede? Grazie al Decreto Brunetta verrò lasciata a casa, ma non solo! E' appena uscito un bando (riservato) con la mia posizione lavorativa ben specificata sopra...al quale non psoo partecipare, perchè come interinale non rientro nelle loro caratteristiche! Peccato che faccio questo lavoro (molto bene) da un bel pò... In più la mia azienda ha chiamato (a casa!) altra gente che non lavora più qui da tempo (e non entriamo nel merito del perchè il loro impiego non era stato rinnovato...) per partecipare al concorso sotto al mio naso! L'unica differenza tra me e questi è che quando io sono entrata nel mondo del lavoro esisteva già quella vergogna umana che si chiama lavoro interinale... Per cui io sto lavorando per una simpatica azienda di Roma, i cui impiegati (cioè i miei capi) non ho mai avuto il piacere di conoscere!
Ah, dimenticavo una cosa importante...dei 6 che come me prenderanno un calcio nel sedere, una non verrà mandata via...eppure è un'interinale. Come mai, secondo te? Il capo del personale dice che è un'"intoccabile"? Cosa vuole dire secondo te? Spiegamelo tu perchè non ci arrivo.
Baci Laura

Laura Repetto (laura.repetto), Genova Commentatore certificato 17.11.08 12:14| 
 |
Rispondi al commento

Di certo in cassa integrazione il figlio dell'(ex) deputato pistoiese PDS Renzo Innocenti, non ci va. Lo stesso, infatti, è stato assunto (le notizie, in questa piccola URSS, si sanno solo dopo mesi od anni..) a Publiambiente di Pistoia, senza nessuno concorso, naturalmente. Altrettanto ovviamente è stato nominato direttore dell'Ufficio (o Presidente della società, non sono sicuro, ma basta informarsi), solo sulla base di un curriculum vitae.
Visto che non aveva mai lavorato e, anzi, aveva frequentato -inutilmente- la facoltà di ingegneria, non è dato sapere dove siano sati trovati i meriti. Forse perchè si è laureato in economia e commercio (un pò più abbordabile di ingegneria). E, voi direte, che c'entra a Publiambiente, un Direttore (Presidente) neo-laureato e perdipiù in economia? Ehhhhh ma lui pare si faccia chiamare ingegnere...

Maurizio Cappellini 17.11.08 12:12| 
 |
Rispondi al commento

brunetta la tua statura politica e intellettuale è direttamente proporzionale a quella fisica; i fannulloni stanno alla sinistra come la mafia sta alla destra; anche questo è un luogo comune; i tuoi doppi tripli stipendi no, quelli sono reali! vergognati, energumeno fazioso.

sa clà 17.11.08 11:44| 
 |
Rispondi al commento

Parliamo di Torino. A parte le già citate da Beppe, Motorola, Pininfarina, Fiat (cassaintegrazione), Bertone che non si riprende, Iveco, ora anche il vecchio SANPAOLO, attualmente INTESASanpaolo, rischia di lasciare a casa un bel pò di gente.....per motivi "politici". La storia è la seguente, Passera non sopporta tanto Modiano, attuale capo della Banca dei Territori, unica sezione che è rimasta a Torino dopo la fusione, e gli ha chiesto gentilmente e neanche tanto velatamente di andarsene. Obiettivo, spostare definitivamente la nuova superbanca tutta a Milano....e Torino ringrazia. E di questo dobbiamo ringraziare il buon Prodi che ha voluto la fusione fregandosene delle conseguenze, e il buon Chiamparino che, come da lui affermato in una intervista "....ha anche sacrificato la città in nome del partito", leggi(ho inculato Torino per ottenere un vantaggio personale a livello politico). E questa è la gente di sinistra per cui ho anche votato. Adesso come torinese mi si prospettano due scelte....o rimanere senza lavoro o andare a vivere a Milano. Ma io se proprio devo andarmene espatrio..., ma prima combatto con tutte le mie forze per difendere la mia città ed il mio territorio.

Catia Borsotto, Torino Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 17.11.08 11:29| 
 |
Rispondi al commento

dal sito di repubblica:
"La colpa è del sistema". "Non è colpa nostra se un paziente deceduto continua a risultare fra gli assistiti", si difende Saverio La Bruzzo, vicesegretario nazionale della Fimmg, la Federazione che raggruppa i medici di famiglia. Dietro la maxitruffa, sostengono i medici, ci sarebbe un cattivo sistema di comunicazione tra l'anagrafe dei comuni e quella dell'azienda sanitaria. "Quando un assistito passa a miglior vita - spiega la Fimmg - la nostra segnalazione all'Ausl 6 tante volte si perde nel vuoto. La cancellazione del paziente dalla lista degli assistiti scatta solo quando l'ufficio anagrafe del comune segnala l'avvenuto decesso".

Ma scusate i certificati di decesso chi li compila il medico o famigliari....sindacalisti del caxxo.

tinaus de tinaus Commentatore in marcia al V2day 17.11.08 10:33| 
 |
Rispondi al commento

Non è colpa del governo, (è stato votato a "larga" maggioranza) non è colpa del pdl, è troppo poco che governa, non è colpa della lega, è troppo poco che appoggia il governo, non è colpa di nessuno, è la recessione, ma allora? !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
La unica colpa è nostra, che continuiamo a mantenere, questa massa di buffoni incapaci. In campagna elettorale,ci hanno detto tutto ok, non c'è problema, andrà tutto bene, ci siamo ricaduti, è la terza volta. Mentre Noi ci arrangiamo per arrivare a fine mese, la compagine governativa, continua a prendere fior di €., nessuno a detto "ragazzi tassiamoci, aiutiamo chi va male!. Ora però dobbiamo essere noi a tassarli, mandiamoli a casa, le prossime scadenze elettorali, non ci presentiamo, mettiamoli in difficoltà, facciamoli sentire "merde", come ogni fine mese ci sentiamo noi!. SE I FATTI NON CI BASTANO, ALLORA HANNO RAGIONE LORO E POTRANNO CONTINUARE COSI'.

valter pierucci 17.11.08 10:19| 
 |
Rispondi al commento

nella trasmissione Zapping di venerdi un ascoltatore chiedeva chi avrebbe risarcito i danni dei noglobal alla città di Ge, e subito il conduttore ( che non ama essere disturbato,mentre manovra) ha annuito come se fosse questo il problema- vorrei dire a questi signori e chi paga il polmone perso da quel cittadino pestato nella scuola.
E' vero il pesce puzza sempre dalla testa.

tinaus de tinaus Commentatore in marcia al V2day 17.11.08 10:08| 
 |
Rispondi al commento

NOTIZIA:
"LONDRA - È bufera sul principe William, accusato dal conservatore Sunday Telegraph di aver usato l’11 aprile scorso un grande elicottero Chinnok Ch-47 per andare a prendere il fratello Harry a Londra. Insieme i due rampolli, entrambi ufficiali delle Guardie a Cavallo della regina, proseguirono alla volta dell’isola di Wigfht per partecipare all’addio al celibato di un cugino. Secondo il quotidiano inglese, ufficialmente la Difesa coprì la bravata affermando che si trattava di normali attività di addestramento. Da alcuni documenti pubblicati dal Telegraph è emerso invece che il comandante della base era stato tenuto al’oscuro della gita che costò ai contribuenti 9 mila sterline. Non soddisfatto, nei giorni successivi William atterrò nel giardino della casa dei genitori della fidanzata, Kate Middleton; usò sempre un elicottero della Raf per andare a un matrimonio e atterrò anche nella residenza privata del padre a Highgrove, nelle Costwolds. In totale l’addestramento del principino è costato alla Raf 86.434 sterline, oltre 106 mila euro.City"
Aggiungo Io:
Con ogni buona probabilità verrà preso a calci nelle palle dalla NONNA per 6 mesi, ..... cavolo se solo in Italia si potessero prendere a calci tutti quelli che rubano denaro pubblico non basterebbe un decennio per punirli tutti.
In UK ti approfitti di 100.000 euro, sei il principe, e ti sputano in faccia; in Italia rubacchi qualche milione e mal che ti vada ti ritrovi a fare il sottoministro.
Ma perchè non facciamo una petizione per chiedere a qualche stato vicino di invaderci???

Stefano R. 17.11.08 10:03| 
 |
Rispondi al commento

SIAMO IN TANTISSIMI AD AVER SUGGERITO PIU' E PIU' VOLTE A GRILLO DI "SCENDERE IN CAMPO".
PENSIAMO ORAMAI SIA L'UNICA COSA DA FARE.
VISTO CHE NON CI VUOLE ASCOLTARE IO DIREI DI LASCIARGLI IL TEMPO DI DECIDERE. SE NON DOVESSE ENTRO QUESTO NATALE 2008 DECIDERE DI DARCI UNA MANO ALLORA PROPORREI DI CANCELLARCI IN MASSA DA QUESTO BLOG.
GRILLO, NOI SIAMO STANCHI DI FARE FILOSOFIA, VOGLIAMO POTER FARE QUALCOSA DAL BASSO, MA SENZA IL TUO AIUTO OGNI TENTATIVO SARA' VANO.
UNITI CON DI PIETRO VINCEREMMO DOVUNQUE.
LA GENTE E' STANCA MA HA PAURA DI LOTTARE.
NOI GLI DAREMMO CORAGGIO, PERCHE' LO SANNO TUTTI CHE DICIAMO LE COSE GIUSTE, MA TUTTI HANNO PAURA DI ESPORSI. IN UN MESE FACCIAMO 10.000 ASSOCIAZIONI DEL GRILLO. CONTEREMO IN TUTTE LE AMMINISTRAZIONI E FINALMENTE LA NOSTRA FEDE SARA' PREMIATA CON I RISULTATI.
ALTRIMENTI CONTINUEREMO AD APPOGGIARE IDV E PASSEREMO DAL 6 ALL'8%, AL MASSIMO ARRIVEREMO AL 10% DOPODICHE' CHI AVRA' I SOLITI MEZZI FARA' I PORCI COMODI E NOI A FARE FILOSOFIA COME AL SOLITO.
IO RESISTERO' RESISTERO' RESISTERO' FINO A NATALE, DOPODICHE' SE BEPPE NON SI BUTTA NELLA MISCHIA (ED IO SONO PRONTO A SEGUIRLO) IO MI CANCELLERO' DA QUESTO BLOG.
MANDATE CENTINAIA DI QUESTI MESSAGGI A BEPPE...PRIMA O POI DOVRA' FORNIRCI DELLE SPIEGAZIONI ANCHE LUI.
CON AFFETTO
LUIGI MONTINARO

Luigi Tabs, Calimera (Lecce) Commentatore certificato 17.11.08 09:30| 
 |
Rispondi al commento

CARO BEPPE, SE QUELLO CHE CI STAI DICENDO (A PROPOSITO DEI MILIONI DI DISOCCUPATI)SARA' VERO ,NON CI RESTA CHE PREPARARCI SUBITO CON UNA VERA PROTESTA FISCALE A FAVORE DELLE FAMIGLIE CHE NON AVRANNO DI CHE VIVERE.DA PARTE MIA SONO PRONTO A METTERE DISPOSIZIONE LE TASSE CHE DOVREI VERSARE PER IL TRENTA DI NOVEMBRE:SE POI DOVESSERO CHIEDERMELE POTREI DIRE AGLI ORGANI COMPETENTI DI RECUPERARE PRIMA I 98MILIARDI DEGLI STROZZINI DEI VIDEOPOKER E MANDARLI AFFANCUULOOO ALMENO UN MILIONE DI VOLTE. ATTENDO ISTRUZIONI , RIPETO UNA PROTESTA FISCALE E NON UNO SCIOPERO COME QUELLO DELLO PSICONANO O DI BOSSI,PERCHE PER TOGLIERE POTERE AI POLITICI , ALLE BANCHE , ALLE VARIE MAFIE ECC.ECC. BASTA SOLO NON DARGLI I SOLDI,E I SOLDI LI VERSIAMO SOLO NOI PERSONE ONESTE,LAVORATORI,OPERAI,ARIGIANI,PICCOLE IMPRESE E NON I VARI TRONCHETTI,GERONZI,E TUTTI I PIDUISTI CHE CI COMANDANO.

CLAUDIO MG, ABBIATEGRASSO Commentatore certificato 17.11.08 09:05| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, … a proposito di Mafia di Stato e Tagli irragionevoli:

Sono nativo di Sapri, un paese del Cilento. Terra di mare e parco nazionale, un posto splendido e…splendidamente dimenticato!

Negli ultimi giorni il nostro isolamento si è manifestato in tutta la sua grandezza. Con un provvedimento illogico e incomprensibile, la Giunta Regionale della Campania ha di fatto deliberato la chiusura del nostro Ospedale. Il Nosocomio “dell’Immacolta” ha una storia recente fatta di protesta e rivoluzione. Per determinarne l’apertura, a quasi trent’anni dalla realizzazione, fu necessaria un rivolta popolare che, nel luglio del 1979, portò l’intera popolazione sui binari con conseguente interruzione del traffico ferroviaro e l’Italia praticamente spezzata in due. A guidare la “rivolta di Sapri” c’era il compianto Don Giovannino, parroco “comunista”, così lo etichettarono, della città.
Trent’anni dopo ci risiamo, questa volta il popolo è chiamto a difenfere quello che il sacrificio di altri ha garantito.
Aiutateci

CON LA PARTECIPAZIONE DI TUTTO IL POPOLO
Su internet visita il blog:
http://golfoinlotta.bloog.it/

Un Ospedale: 30 anni per aprirlo, 28 per chiuderlo!!!
Un’altra VERGOGNA ITaliana!!!

Filippo L. 17.11.08 09:03| 
 |
Rispondi al commento

Una piccola aggiunta ai numeri dati da Beppe riguardo a questa guerra. Va detto che Franzoni filati (-180) e NK (-260) si situano in una zona, la vallecamonica già di per sè depressa tanto che è chiamata la "Calabria del Nord" (mi scusino i calabri, ma questo è quanto) e da cui ogni mattina partono centinaia di furgoncini con manovalanza (gran arte in nero) per i lavori edili in città. La valle è ora una roccaforte della Lega (bossi viene qui a Ponte di Legno a fare le vacanze), ma in precedenza è stato un laboratorio politico per quella che è oggi la realtà italiana: ossia ina unica classe politica la quale non ha fatto altro che pensare a spartirsi il potere e ad arraffare quanto arraffabile.

un saluto

Walter Barcella Commentatore certificato 17.11.08 07:17| 
 |
Rispondi al commento

brunetta scroto siccome ha la grandezza di uno scroto ha detto i fanulloni sono di sinistra...io credo che i politici dovrebbero cominciare a rendere conto oltre di quello che fanno pure di quello che dicono e non trincerarsi sempre dietro alla dialettica politica siccome c è tanta gente che alle urne vota a sinistra paga le tasse (tutte) e lavora duramente onestamente e molte volte sotto pagati ai giorni nostri... se cominciassero a rendere conto di quello che fanno e dicono allora forse l italia comincerebbe a migliorare un pochetto

gianni valeri 17.11.08 06:15| 
 |
Rispondi al commento

Ciao , Blogger , anch'io come tanti ( purtoppo.. ) ho dovuto dopo 24 anni abbandonare il Mio lavoro , causa mobilità! Io insieme ad altri 60 colleghi della Muller JMI di Lainate (MI), causa "delocalizzazzione" della produzione in Cina! Che dire, sono disgustato dalla Ns classe politica, DX, SX, tutti quelli che chiedono sacrifici, ecc... fanculo Tutti

via Marco 17.11.08 00:28| 
 |
Rispondi al commento

c'è la crisi...
1°-stadi affollati
2°gente che si scanna per tifare 22 coglioni iperpagati
3°ogni fine settimana migliaia di giovani si schiantano dopo un mix alcool e droghe a bordo
4°-ogni ponte o ferie milioni di gente si sposta per il mare e la montagna, ora han il pensiero di quelle "bianche" ..e come farò...? ho gia 4 prestiti chi me li darà ancora un pò di soldi x la sett. bianca con la famiglia...
5°dopo le SW, le Jeep, i Monovolume, i SUV è dura tornare alla 600 usata, nèèè?

alessandro g., milano Commentatore certificato 16.11.08 23:47| 
 |
Rispondi al commento

Votate questo commento se condividete la mia iniziativa.
L'aiuto di Beppe e del blog come rappresentanza saranno fondamentali.
Con riferimento alle promesse di Obama fatte nella sua campagna elettorale,
nello specifico di essere un presidente onesto e di non rispondere alle
lobby di potere ma ai cittadini.
Propongo di mandare un'email, firmata da chi condivide, a quest'ultimo,
invitandolo a rimanere coerente e in concreto di tagliare o di non far mai
nascere dei rapporti di collaborazione col governo dei nani(testa d'asfalto
e ipod nano Brunetta). In quanto tutti sappiamo quanto siano peggio delle
lobby.
Servirà anche a far capire agli italiani che apprezzano Obama e votano
Berlusconi chi è veramente quest'ultimo.
Sono uno studente universitario di 20 anni, disperato e indignato nel
guardare chi ha in mano il mio paese, lo stesso che un giorno lascerò ai
miei figli e ai miei nipoti. Non voglio lasciarli sto schifo in mano e sono
disposto a tutto pur di migliorare la mia patria.

Angelo Coluccello, Olgiate Olona Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 16.11.08 23:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Cari amici, proviamo a riflettere.
Cosa vuol dire GOVERNARE?
Se la signora Gelmini fosse una che GOVERNA, avrebbe fatto prima una approfondita analisi e dopo una attenta discussione con tutte le parti in causa, avrebbe preso una decisione, mirata a risolvere specifici problemi. Ora sappiamo che i problemi dell'Università sono, tra l'altro, lo sperpero delle risorse date ad amici e "amici degli amici" per fare corsi di laurea anche ad una sola persona e/o spesso inutili per gli studenti e molto utili agli "amici".
Quindi fare una decreto per diminuire le spese, ad es., di un 10% NON E' GOVERNARE!
TUTTI sono capace di fare a questo modo.
Infatti, cosa significa diminuire le spese di un X% ? Quale operazione di "governo" è questa? Cosa ha "governato"?
Naturalemte questo è un sistema valido per tutti i settori.
Questi "signori" attuano la tattica dello SGOVERNO per addossare al popolo dei problemi continui e per non dar loro modo di approfondire che il problema sono loro. Pochi sanno che il Parlamento è pieno di condannati e loro complici e che il Senato, dove peraltro ci sono cosidetti Senatori a Vita, diversi condannati per qualcosa vicino alla Mafia.
In conclusione, se un Veltroni non è in grado di "scaricare" Bassolino, cosa ci possiamo aspettare da questa opposizione?
Ragazzi, se avete delle capacità, vi consiglio vivamente di andarvene dall'Italia.


rocco papaleo 16.11.08 22:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ciao Beppe.
Come quasi tutti quelli che scrivono sul tuo blog,anch'io sono abbastanza preoccupato sulla situazione economica che ci ha colpito.Io vivo in Piemonte, un tempo patria del lavoro, ora una regione senza lavoro. Concordo con tutti quelli che sono convinti che la colpa di tutto questo è da attribuire al potere ma lasciami anche dire che un pò la colpa è anche stata nostra. Siamo stati così ingenui da lasciarci convincere che il consumismo era prioritario. Tutto quello che la tecnologia metteva sul mercato doveva essere nostro, per forza. Il vicino di casa ci chiamava per farci vedere il suo nuovo televisore al plasma o il suo nuovo telefonino con caffettiera incorporata. L'invidia era così tanta che il giorno dopo anche noi a casa nostra avevamo un oggetto simile a costo di pagare centinaia di rate. Ecco dove abbiamo sbagliato, non abbiamo pensato al rischio che doveva bensì essere calcolato. Oggi ci ritroviamo indebitati fino al collo e non riusciamo ad arrivare alla fine del mese. Che stupidi che siamo stati. Da qualche parte ho letto questa frase: Un tempo avevamo poco,oggi abbiamo tutto ma ho nostalgia di quel poco che avevamo.

Giuseppe Licciardi 16.11.08 21:58| 
 |
Rispondi al commento

Mi inserisco un po' trasversale: in Italia le banche sono private, enti privati. Perchè lo stato dovrebbe aiutare i privati/banche e non i privati/cittadini? I soldi non sono sempre quelli e sempre nostri?

Alessandro Serafini 16.11.08 21:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ciao sono piemontese ,di casale monferrato, nella nostra zona si parla di mobilità per 3000 persone...un'ecatombe considerato quanto è piccolo il nostro territorio. Ha chiuso gaiero un grosso fornitore di materiale ferroso, è in crisi Cerrutti azienda internazionale produttrice di rotative di stampa,è in crisi l'industria del freddo,sta chiudendo le Diffusioni grafiche la fabbrica che stampa il giornale locale ed altri tipi di inserzioni.
un mio amico di 44 anni è in mobilità è sta facendo un corso per OS con la speranza di trovare un posto in qualche struttura pubblica.
L'italia e' in crisi ,il mondo è in crisi sta crollando il sistema che conoscevamo...dobbiamo liberarci dal sistema consumistico che ci attenaglia e trovare delle strade alternative. Ci sono i segnali per il cambiamento, accontentiamoci di poco, coltiviamo il nostro orto...e siamo uniti...se spegnessimo tutte le luci e tutti i motori loro non ci guadagnerebbero più nulla..la vita è altrove

paola demichelis 16.11.08 21:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Tessitura Monti 235 licenziamenti
Grotto Spa 100 (GAS JEANS)
FASHION TOYS (REPLAY & SON) CHIUDE, VIENE ASSORBITA DA FASHOIN BOX, DA DETERMINARE ESUBERI,
BUON NATALE ANCHE A VOI

CHIUDONO E RIORGANIZZANO IN MOLTI, LE ASSUNZIONI SONO ALL'OSSO DOVE ANDRANNO I LAVORATORI CHE PERDONO IL POSTO? MICA SIAMO TUTTI PILOTI, CHE POSSIAMO DIRO NO PER UNA RIDUZIONE DEL 6% dello stipendio, ora chi assume ha il coltello da parte del manico, i lavoratori, non andranno per il sottile con l'aria che tira, quindi pur di lavorare acceteranno condizioni prima inamissibili comprate se non avete terreni per far orti, ci sarà molta fame.

alberto1 scanferla, stra' Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 16.11.08 20:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ciao a tutti,
in questi giorni ho sentito Casini e Napolitano (non so neanche io perchè li scrivo con la maiuscola...) che hanno detto:" Dobbiamo stringere la cinghia in questo momento di austerity....." Dobbiamo? Dobbiamoooooo? Come se loro fossero nella merda come noi lavoratori o ancoe peggio di chi non ce l'ha più. Questi pezzenti (e non dico altro) che guadagnano mila e mila euro al mese (e qualcuno ha anche sposato donne ricche) hanno il coraggio di dire "dobbiamo"!!! Ma vaffanculo!!!
Politici tremate se le cose continueranno a peggiorare, la disperazione fa fare brutte cose.
Grazie Beppe e a quelli come te (o quasi).

Paolo B. 16.11.08 20:41| 
 |
Rispondi al commento

due gruppi di facebook che potrebbero interessarvi:

NESSUNO tocchi Saviano

e

I bet I can find 1,000,000,000 people who dislike Silvio Berlusconi too!

ciao a tutti.

Igor Scicchitano, Ginevra Commentatore certificato 16.11.08 20:35| 
 |
Rispondi al commento

Recessione tecnica mi piace molto, non vuol dire niente ma suona bene. Le notizie drammatiche e serie che ci sono dietro però ce le dà la rete. I giornali e le tv tutti zitti e proni. E questo non è che l'inizio, purtroppo. La Gran Bretagna molti anni fa passò un periodo di difficile recessione. E' un paese con grande senso della collettività, si sono risollevati lavorando duro e rimboccandosi le maniche e abbiamo visto i risultati. Il fratello di un mio amico, funzionario di banca, perse il lavoro e si ammalò passando un periodo nero, con il mutuo da pagare. Ha superato la crisi e si è rimesso in piedi. Non si possono fare paragoni neanche lontanamente nè come mentalità, nè come burocrazia e leggi. A proposito: che fa l'addetto alla semplificazione burocratica? Gioca a tresette? Stiamo annegando nella burocrazia e lui non ci ha ancora salvati.

roberta ., roma Commentatore certificato 16.11.08 20:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ok ragazzi,ora mi piacete,quando inizia la battaglia? Io ci sarò senz'alro,sono anni che mi dispero xkè non ero sul treno di Borghezio! Aaah come mi prudono le mani!

mario quiriconi, lucca Commentatore certificato 16.11.08 20:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ecco due esempi di censura leggera impercettibile ai più) ma che produce i suoi nefasti effetti sull'informazione televisiva di Regime.
Esempio 1) Venerdì mattina a Tg2.it il giornalista in studio a chiuso senza tanti complimenti il collegamento da Genova, sulla
sentenza (Vergognosa) sui fatti del G8, proprio nel momento in cui la giornalista in collegamento si accingeva a riferire sul commento dell'attuale Sindaco di Genova (non proprio un passante qualunque, quindi!) il quale richiedeva l'esigenza di una commissione parlamentare d'inchiesta sul G8 (per quelli che non hanno potuto sentire). Anche se consapevoli che una Comm parlamentare d'inchiesta nel Ns parlamento suona quasi come un insulto. Sapete l'urgenza di tanta fretta? doveva andare in onda un servizio del Tg2-dossier (di quasi 50 minuti) sui casi di plagio nell'editoria musicale e tra gli scrittori. Si trattava dell'ennesima replica di un servizio andato in onda almeno 2 o 3 volte almeno nell'ultimo anno.
Esempio 2) La stessa sera a Porta a Porta, il Nostro Bru Vespa il giorno delle sentenze su Eluana Englaro e sui fatti di Genova, indovinate suchi fa la trasmissione? ..... Indovinato! Infatti su Eluana Englaro non avrebbe avuto più tante altre occasioni per parlarne visto che gli ha dedicato poche trasmissioni negli ultimi 2 mesi.
Ecco questa è la tecnica: si imbastisce un mostro di programma per coprirne qualche altro di mostro: la sentenza di Genova in questo caso!
Ormai lo sanno anche i bambini che nell'Era della comunicazione globale si fa politica anche, e soprattutto, con quello che si decide di trasmettere o meno, su quale programma si decide di mandare in onda, sul tipo di telegiornale,
sulle notizie da presentare con enfasi (come l'ultimo record di pezzi nel Domino), e su quelle da tralasciare e su cui sorvolare.
Ricordiamoci che negli USA il NeoPresidente Obama ha vinto grazie anche alla rete, come ha tenuto a precisare. Solo la Rete potrà imbrigliare questo vecchio sistema di potere.

Futuro Incerto 16.11.08 19:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ormai siamo arrivati alla fame, è arrivato il momento di cominciare a preoccuparsi veramente perche non succeda niente di grave,ci sono milioni di italiani che non c'è la fanno piu ad andare avanti è questo è un pericolo per l'italia colpa certo di chi ci governa,sento che devono salvare le banche è le aziende ma alla gente chi ci pensa .proprio senza pudore,povera italia!!!!

antonio o., genova Commentatore certificato 16.11.08 19:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Popper, c'è da chiedersi come mai, visto che il Sud ha tante buone qualità, esista da più di un secolo la "questione meridionale".
E perchè il Kaiser Guglielmo II, quando l'Italia iniziò la guerra di Libia nel 1911, disse :"Non capisco perchè gli Italiani facciano guerra per le colonie, visto che le hanno già in casa".

P.S.- Non avrei alcuna difficoltà a zappare la terra, se al Sud facessero ALMENO quello.

Ma sono in pochini, a farlo.

pucci pucci Commentatore certificato 16.11.08 19:21| 
 |
Rispondi al commento

IO SONO DI PALERMO E NON COMPRO PIU IL GIORNALE DI SICILIA ,GIORNALE INDEGNO CHE SA SOLO ESPRIMERSI CON PAROLE DEL PADRONE POLITICO .CIAO A TUTTI ,ANGELO ( PALERMO ).

ANGELO C., PALERMO Commentatore certificato 16.11.08 19:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

1°-stracciare ogni tessera sindacale e stornare la quota in busta paga, scrivendo all' uff. del personale "disdetta quota sindacale".
2°-smetterla di prender l' autostrada
3°-consumare l' indispensabile meglio se a km 0
4°-boicottare le merci TUTTE del nanopotere
5°-ritirare qui soldi che avete ancora in banca
6°-a gennaio non pagare la quota canone rai: la tv anche se è in casa non è resa funzionante
altre idee?

alessandro g., milano Commentatore certificato 16.11.08 19:15| 
 |
Rispondi al commento

Che i mutui subprime abbiano causato un problema economico globale è indubbio, ma un'altra cosa è indubbia, e cioè che, la moneta in mano a banche private non poteva creare che questo tsunami.Lo so che è banale citare proverbi come "tutti i nodi vengono al pettine", però è la sacrosanta verità se si conoscono certi meccanismi monetari e finaziari, verità che molti addetti ai lavori (me compreso, anche se non sono un addetto ai lavori pur avendo studiato il problema) conoscevano da molti anni, Benetazzo è la prova vivente, basterebbe leggere i suoi libri di 5 anni fa.Mi spiace che la redazione o chi altri, non facciano passare parole come SIGNORAGGIO, se la facessero passare, e credo che questo sarebbe il momento giusto (se Sansone deve morire, muoiano anche i filistei), basterebbe andare a cercare quella parola su google e capirebbe tutto, semprechè chi volesse sapere la verità, abbia un pò di pazienza e leggere più di un sito dove ne parla, magari anche visitando youtube, anche lì vedreste grillo che ne parla, giustamente.Il Signoraggio è in primis il male che causa tutti gli altri mali dell'economia, tutto gravita e trascina intorno a se tutti i problemi, dal costo del denaro (non credo che tutti sappiano cosa veramente voglia dire quella parola, il Signoraggio ve lo spiega, e vale anche per la parola - Debito pubblico, a chi ed a cosa lo dobbiamo?) ed altri problemi, problemi per noi cittadini ovviamente, ed a vantaggio delle banche truffatrici.Le banche se ne fregano delle guerre, anzi le fomentano dato che, a fine guerra ci sono i finanziamenti per la ricostruzione, e chi paga?


alvise manicardi 16.11.08 19:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

il problema è la continua ricerca della ricchezza, in un periodo nero come questo ci sono troppepersone che non si accorgono che questo non è il momento di guadagnare, bensì di non perdere. ora come ora io ritengo che sia necessario chiudere le borse, e omologare i prezzi, se adesso fermiamo per qualche mese la necessità di guadagnare più degli altri, l' economia del paese si ristabilirà, perchè certamente nessuno incrementerà guadagni e stipendi, ma sopprattutto sicorrerà meno il rischio di tagli e icenziamenti.

francesco radin 16.11.08 19:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Hai la memoria corta, Vito Farina.

Ti sei dimenticato che prima che la sinistra iniziasse il biennio tragico del suo governo, c'era stata una proposta di Lega e Forza Italia che, oltre al federalismo, comprendeva anche lo snellimento del Parlamento con riduzione dei parlamentari.

Proposta che la sinistra, allora all'opposizione, osteggiò fino a chiedere un referendum.
E che, dopo una campagna di terrore da parte sempre della sinistra, quel referendum fu bocciato dal popolo bue.

Le colpe quindi ascrivile ad altri, assai ben individuabili.

Se certa gente non fosse idiota qual è, il federalismo (ed altro), sarebbe stato avviato già da qualche anno.

pucci pucci Commentatore certificato 16.11.08 19:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

IL PRELUDIO

IN PROVINCIA DI COMO DOVE VIVO, SI COMINCIANO A VEDERE SERIAMENTE I SEGNI DELLA CRISI, MOLTE AZIENDE CHE LAVORANO NEL SETTORE DEL MOBILE, STANNO INIZIANDO LA CASSA INTEGRAZIONE, E ALTRE ANCHE QUELLE PIù RINOMATE, HANNO INIZIATO A BLOCCARE GLI STRAORDINARI, PROSPETTANDO PER IL PROSSIMO ANNO PERIODI SETTIMANE DI FERIE FUORI PERIODO.
tUTTI DICONO IL 2009 SARà UN ANNO NERO, MA LA LUCE SI STà COMINCIANDO A SPEGNERE ANCHE NELLE ULTIME BATTUTE DEL 2008.
QUESTO GOVERNO SICURAMENTE PENSERà AD AIUTARE PRINCIPALMENTE LE GROSSE AZIENDE E LE BANCHE, CHE STRINGERANNO IL CREDITO E AUMENTERANNO I COSTI PER RECUPERARE LE PERDITE. TUTTO RICADRà SU CHI HA IL REDDITO FISSO E SARà MOLTO DURA, NON VOGLIO ESSERE PESSIMISTA MA DATO CHI CI GOVERNA, QUI SUCCEDERà QUALCOSA DI MOLTO BRUTTO, SPERO DI SBAGLIARMI,MA SPERO ANCHE CHE IL POPOLO SI SVEGLI AL MOMENTO GIUSTO E NON SUBISCA SOLAMENTE!

antonio ., como Commentatore certificato 16.11.08 18:38| 
 |
Rispondi al commento

PER TANTI ANNI CI HANNO MARTELLATO RIMBAMBENDOCI
IL CERVELLO SULLA BONTà DEL LIBERISMO E CHE LA RICCHEZZA DI UNA PARTE SIGNIFICAVA GRASSO CHE COLAVA POI PER TUTTI.
LA CHIESA POI DI RINCALZO:DATE A CESARE QUELLO CHE é DI CESARE; ACCONTENTATEVI PERCHé IL PREMIO
VERRà POI ; IL DENARO NON VI RENDEREBBE FELICI;
in poche parole,fate quello che dico non quello
che faccio.

E TUTTI NOI ZITTI,CREDULONI,AD ACCONTENTARCI DI
QUELLO CHE MAGNANIMAMENTE PASSAVA IL CONVENTO.

POI ANCHE QUELLI DI "SINISTRA" A CONVINCERCI CHE
NO,RIFORMISMO NON ERA COMUNISMO,INFINE NON ERA
NEMMENO SOCIALISMO,ERA SOLO CAMBIARE LE COSE,BENE
O MALE NON IMPORTAVA,CHE I RICCHI NON ERANO I CATTIVI,NO CON ESSI CI SI POTEVA DIALOGARE,ANZI CI
SI DOVEVA DIALOGARE PERCHé IN FONDO ESSI VOLEVANO IL BENE DEL POPOLO, E GIU I SINDACATI A CONFABULARSI,AD IMPETTIRSI PER L'IMPORTANZA DI
POTER ESSERE AMMESSI AI CIRCOLI IMPORTANTI,DEI GOVERNI,DEGLI INDUSTRIALI A PARLARE DELLE MISERIE
OTTENUTE PER I MISERABILI CHE PRETENDONO DI
RAPPRESENTARE,MENTRE LORO CON LE TASCHE GONFIE
ED IL FUTURO TRANQUILLO DATO DAI 100000 MILA EURO
ALL'ANNO,DALLE PENSIONI DORATE CHE PRENDERANNO DA
VECCHI CELEBRANO IL FAR-PLEI,LA MODERAZIONE.
TUTTI D'ACCORDO DUNQUE E IN C... A QUEGLI STRONZI
CREDULONI.
LA VERITA' E' UNA E NON CI SONO ALTRE STRADE PER
OTTENERE UNA SOCIETà GIUSTA E DEGNA DI QUESTO NOME
LE RISORSE DI UNA COLLETTIVITà VANNO RIPARTITE
IN EGUAL MISURA TRA TUTTI I SUOI COMPONENTI E
PER FARLO UN GOVERNO DEVE TOGLIERE TANTO AI RICCHI
UN Pò MENO AI BENESTANTI E DISTRIBUIRE A CHI HA MENO.
SI CHIAMERà COMUNISMO ?,SI CHIAMERà SOCIALISMO ?,
SI CHIAMERà CAPITALISMO ?,CHIAMATELO COME VOLETE
MA QUESTO è CIò CHE SI DEVE FARE,CON LE BUONE O
CON LE CATTIVE.
SE NE ANDASSERO PURE ALL'ESTERO I CAPITALISTI,
EMIGRASSERO LORO,VUOL DIRE CHE QUELLI CHE RESTANO
SI SPARTIRANNO PANE E CIPOLLA MA AVRANNO UNA
UMANITà RIPULITA DALL'IMMONDIZIA.

giacinto ciminello (cimmi), napoli Commentatore certificato 16.11.08 18:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Scusate,sono nella cacca.
NOn riesco ad installare java sul mio ubuntu.
quando apro il terminale non mi accetta la password.
chi mi aiuta ?
grazie,considerate che sono trovatello grazie di cuore

peppino sotosipe ((trovatello)) Commentatore certificato 16.11.08 18:16| 
 |
Rispondi al commento

Natale quando arriva arriva.......e poi.....

Metalmeccanici: sono 4.000
quelli in cassa integrazione prov. bg

www.eco.bg.it/EcoOnLine/ECONOMIA/2008/11/03_Metalmeccanici.shtml

Jonni Caseri, bottanuco Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 16.11.08 18:13| 
 |
Rispondi al commento

NOI LA CRISI NON LA PAGHIAMO!!!!! TUTTI IN PIAZZA il 12 DICEMBRE per gridare: NOI LA CRISI NON LA PAGHIAMO!!! sia BEN CHIARO che a PAGARE NON DOVRANNO essere i DISOCCUPATI, i PRECARI, gli IMMIGRATI, i CASSAINTEGRATI,i PICCOLI IMPRENDITORI, insomma i più DEBOLI nella SCALA SOCIALE, ma coloro CHE HANNO EVASO, hanno PORTATO il DEBITO ITALIANO NEI PARADISI FISCALI, I TRUFFATTORI, i TRAFFICANTI di ESSERI UMANI e di DROGA, quelli che HANNO INVESTITO NELLA FINANZA di CARTA e non in INNOVAZIONE e NON HANNO CREDUTO nel FATTORE UMANO, insomma NOI LA CRISI NON LA PAGHIAMO!!!! e SCENDEREMO in PIAZZA perchè NON NE POSSIAMO PIU' di ESSERE TRUFFATI e PRESI anche PER I FONDELLI!!! il 12 DICEMBRE TUTTI in PIAZZA!!!
rocLIBERACITTADINANZA

p.s.il G8 e GENOVA del 2001 NON DOBBIAMO MAI DIMENTICARLA!!! i RAGAZZI INSAGUINATI e MARTORIATI sono i NOSTRI EROI!! li hanno MASSACRATI perchè AVEVANO RAGIONE, perchè VOLEVANO GRIDARE AL MONDO che la FINANZA di CARTA vuola la GUERRA e UCCIDE l'UMANITA' e IL PIANETA!! anche se la SENTENZA non HA CONDANNATO i RESPONSABILI DEL MASSACRO è la STORIA che LI CONDANNERA' perchè NOI NON DIMENTICHEREMO e FAREMO in MODO CHE MAI NESSUNO POSSA DIMENTICARE!!

rossella rispoli 16.11.08 17:49| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, mentre qui si continua a scrivere parole su parole, discorsi su discorsi (si, certo, belle affermazioni, idee stupende ma tali restano) la Pirelli di Figline Valdarno (Firenze) ha messo in cassa integrazione i suoi 500 operai e impiegati, chiuderà i cancelli per un mese e quando riaprirà smaltirà un bel pò di quella gente che da anni si spezza la schiena tra quelle lamiere e respira a pieni polmoni i fumi degli acidi.... Tra quelli che verranno mandati a casa c'è il mio ragazzo, 32 anni, che da 10 lavora alla Pirelli per una ditta esterna.....Per quanto riguarda me, ho 26 anni, lavoro in una cooperativa sociale come educatrice ai bambini disabili ovviamente con contratto a tempo determinato fino a giugno...Abitiamo insieme, c'e il mutuo da pagare, le bollette, l'assicurazione della macchina,la revisione, il bollo..senza contare che per forza di cose dobbiamo anche nutrirci.....Il mese scorso, prima di sapere che la Pirelli avrebbe chiuso, abbiamo provato ad avere un bambino perchè non c'è niente di più bello che amarsi e mettere alla luce una creatura da curare ed amare insieme....ORA,VISTA LA SITUAZIONE HO PAURA DI ESSERE RIMASTA INCINTA O DI POTERLO RIMANERE IN FUTURO,PERCHè NON SIAMO PIù SICURI DI POTER FAR FRONTE ALLE ESIGENZE DI UN FIGLIO.....CARI BLOGGER, QUESTA è LA NOSTRA ITALIA, UN PAESE DOVE NON SI PUò NEANCHE SOGNARE UNA VITA NORMALE E TRANQUILLA SENZA TROPPE PRETESE.....

Sara Giunti 16.11.08 17:16| 
 |
Rispondi al commento

ERA IL 1986 E COMINCIARONO A CHIUDERE ALCUNI REPARTI, DA ALLORA IN UNA FABBRICA CHE A TEMPO PIENO IMPIEGAVA 5000 DIPENDENTI NON HANNO FATTO ALTRO CHE LICENZIARE.............LA FABBRICA ORA E' CHIUSA, MIO PADRE MI DICEVA CHE LE MACCHINE VENIVANO SPEDITE DI GRAN LENA IN CINA E CHE LA PRODUZINE ERA STATA SPOSTATA LI' DAI "PADRONI RAPACI". SI PERCHE' QEUSTI LADRI AVEVANO PRESO TANTI SOLDI PER COSTRUIRE QUELLA FABBRICA IN UNA ZONA SVANTAGGIATA,MA POI UNA VOLTA AVVIATA LA PRODUZIONE AVEVANO PRESO BARACCA E BURATTINI(PAGATI DA NOI CON LE NOSTRE TASSE....)E AVEVANO PREFERITO ANDARE IN CINA A SFRUTTARE GLI SCHIAVI CINESI. 5000 FAMIGLIE SUL LASTRICO TRA IL SILENZIO DELLA STAMPA E DEI POLITICI COLLUSI,, A CASA MIA QUESTA SI CHIAMA FRODE..........MA ANCHE LA MAGISTRATURA E' STATA ZITTA!!!!!!!!!!
L'ITALIA E' IN PIENA RECESSIONE DA + DI 20 ANNI MA NESSUNO LO DICE, AMEN.

in vino veritas 16.11.08 17:07| 
 |
Rispondi al commento

1500 cassaintegrati Pilkington di San Salvo (Ch)
120 interinali non riconfermati
cassa integrazione per tutte le aziende chietine che operano nell'automotive

marisa d'alfonso 16.11.08 17:06| 
 |
Rispondi al commento

Il problema lo conosciamo;E’ … la fine?
No, è l’inizio; ci è data la possibilità di imparare dagli errori del passato e di iniziare una storia nuova, diversa dalla precedente, in cui si tiene conto dell’alto valore del rispetto che si deve alle relazioni.
Già il rispetto delle relazioni è quello che ci condurrà verso la rinascita, verso una nuova era.
La svolta è possibile solo se tutte le iniziative prese porteranno vantaggi per tutti; diversamente vuol dire predisporsi per la disfatta estrema.
E’ tempo di costruire sulla roccia le fondamenta di una nuova società; è il tempo in cui tutti noi siamo chiamati a vivere la vita e non a vederla scorrere perché siamo i protagonisti del futuro che sarà.
I contorsionismi mentali hanno offuscato a tal punto la nostra mente da renderla incapace di percepire ciò che è semplice.
Si perché per annientare la lunga e duratura corsa dello Tzunami economico è sufficiente mettere in pratica un unico e semplice principio adattandolo per i vari settori di intervento.
Si pensa al futuro, ma il presente troverà giovamento in questo.
Questo principio menzionato si concretizza in un progetto disponibile per tutti coloro i quali hanno deciso di annientare dalla propria Nazione, regione, Comune, Attività, etc. etc. etc. il succitato Tzunami.
Per saperne di più visitate il sito :
www.amarcord77x7.it
Augurandovi una giusta riflessione sulla presente, vi saluto.

Donato Arciuolo 16.11.08 16:50| 
 |
Rispondi al commento

STANNO CHIUDENDO NUMEROSE FABBRICHE ANCHE IN PIEMONTE, COMPRESA QUELLA DOVE LAVORA MIO MARITO.
Sono stabilimenti che hanno lavoro, ma vengono chiuse per trasferire la lavorazione all'estero.
Il governo deve fermarli!

anna i., alessandria Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 16.11.08 16:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il problema lo conosciamo;E’ … la fine?
No, è l’inizio; ci è data la possibilità di imparare dagli errori del passato e di iniziare una storia nuova, diversa dalla precedente, in cui si tiene conto dell’alto valore del rispetto che si deve alle relazioni.
Già il rispetto delle relazioni è quello che ci condurrà verso la rinascita, verso una nuova era.
La svolta è possibile solo se tutte le iniziative prese porteranno vantaggi per tutti; diversamente vuol dire predisporsi per la disfatta estrema.
E’ tempo di costruire sulla roccia le fondamenta di una nuova società; è il tempo in cui tutti noi siamo chiamati a vivere la vita e non a vederla scorrere perché siamo i protagonisti del futuro che sarà.
I contorsionismi mentali hanno offuscato a tal punto la nostra mente da renderla incapace di percepire ciò che è semplice.
Si perché per annientare la lunga e duratura corsa dello Tzunami economico è sufficiente mettere in pratica un unico e semplice principio adattandolo per i vari settori di intervento.
Si pensa al futuro, ma il presente troverà giovamento in questo.
Questo principio menzionato si concretizza in un progetto disponibile per tutti coloro i quali hanno deciso di annientare dalla propria Nazione, regione, Comune, Attività, etc. etc. etc. il succitato Tzunami.
Per saperne di più visitate il sito :
www.amarcord77x7.it
Augurandovi una giusta riflessione sulla presente, vi saluto.

Donato Arciuolo 16.11.08 16:27| 
 |
Rispondi al commento

Padani, mettete i tornelli Brunetteschi a quelli della Lega.
Son gia' 7 anni che stanno al governo a parlare di federalismo.
A parlarne son buono anch'io.

7 anni... di federalismi se ne sarebbero potuti fare da poterne vedere anche all'estero.

Fannulloni della Lega. Io lo sto aspettando piu' di voi questo benedetto federalismo che non arriva mai.

vito_ farina_ Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 16.11.08 16:04| 
 |
Rispondi al commento

Ora capisco. Ho visto la prima pagina de "La Padania".
Appena finiscono di leggere La Padania si fiondano qua e sputano veleno peggio del cobra sputacchino del Pakistan, maremma maiala.
Calmini, eh? Che Bossi cincischia con Lombardo, e pare che la Siculia con tutti i siculianti, non abbia mica finito di ricevere soldini statalotti.

Attendete al varco la Lega, e non appena sgarra (o vedete che tentenna) andate da loro a protestare.

Padano, aho!!
Per 5 anni + altri 2 (per un totale di 7 nell'arco di 15 anni) ha governato Berlusconi con la Lega..... ed in 7 anni di federalismi se ne possono fare assai... altro che uno, ne escono una quindicina, volendo!

vito_ farina_ Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 16.11.08 15:56| 
 |
Rispondi al commento

Sono un Informatore Scientifico del Farmaco, lo sono da oltre vent'anni, ma quello che vedo in questo periodo mi è del tutto nuovo. Circa un anno fà (e quindi indipendentemente dalla crisi finanziaria) il presidente di Farmindustria , Sergio Dompè, ha dichiarato che la situazione difficile del mercato farmaceutico imponeva dei sacrifici; inutile dirvi che i sacrifici corrispondevano ad oltre diecimila esuberi tra gli informatori. Ad oltre un anno la teoria è divenuta una triste realtà ed i posti perduti, malgrado non siano ufficiali sembrano addirittura di più di quelli preventivati. Ovviamente nel più totale silenzio. Ti invito a dare un occhiata al sito www.informatori.it per maggiori chiarimenti. Grazie Fabio Donadio

Fabio Donadio 16.11.08 15:45| 
 |
Rispondi al commento

Ogni giorno ci alziamo con la cosapevolezza di dover combattere dovunque ci rechiamo,al lavoro,sull'autobus,in posta,a scuola dei nostri figli,per fare quadrare i conti,sempre che ci riusciamo,l'altro sentimento che ci accompagna è la paura:di non farcela,di non riuscire a vedere i figli realizzati,paura se suona il postino,di avere sbagliato un pagamento,di perdere la casa,i pochi risparmi,che i genitori non ce la facciano più con quei quattro soldi di pensione,di non farcela più noi stessi con quei quattro soldi di stipendio,con questi sentimenti che ci accompagnano ci scordiamo di vivere,di baciare i figli di giocare con loro, di apprezzare il compagno di una vita,se una volta potevamo a fatica che so,comprare un libro,andare a teatro un paio di volte,concederci insomma quelle piccole cose che diventano però bei ricordi che rendono la vita degna di essere vissuta,ora non si può più:si sono mangiati anche la fantasia,hanno fatto in modo che la vita fosse così pesante da vivere,così piena di difficoltà da farci scordare che come dice Neruda'Essere vivo richiede uno sforzo di gran lunga maggiore del semplice fatto di respirare'.Non so cosa c'è alla fine di questo tunnel,so che vale la ena combattere per uscirne.

rosa tassara (heart), genova Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 16.11.08 15:39| 
 |
Rispondi al commento

16/11/08 edizione TG regionale Piemonte,titoli:stagione sciistica, suore liberate,scambio culturale giovani Italia-Olanda,la coltivazione del Porro, sport (calcio). In Piemonte negl'ultimi 4 mesi 45000 lavoratori sono in cassa integ. Difficile sapere quelli senza cassa. Tutti i giorni chiudono attività commerciali. Le raccomandate inviate per la riscossione tributi sono raddoppiate. Il numero di automobilisti che viaggia senza assicurazione è in costante aumento, idem per il bollo. Pagare mutuo o affitto si fa sempre più dura. Politica, sindacato confederale, TV-giornali, nessuno vuole fare vera opposizione. Il 17 ottobre cobas-cub-sdl hanno portato in piazza 500.000 persone a Roma(sotto la pioggia) e 100.000 a Milano. Un lieve accenno dei media. Difficile avere visibilità per chi si oppone a un sistema che crea profitto anche grazie al tipo di informazione. Potremmo definirlo accanimento terapeutico contro la società. Molti dei politici si oppongono non nel merito, ma per il diritto di esercizio. A mio avviso il rumore degli zoccoli non si sente ancora, è coperto dal rumore delle televisioni. Per favore spegnete che non sento!

Diego V., Torino Commentatore certificato 16.11.08 15:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

AI TANTI CORTIGIANI

METAFORICAMENTE PARLANDO, COME HA AIZZATO "FEDE" NEL SUO TELELETAME DI IERI, SE LA GENTE SI INCAZZASSE, SE LI ANDASSE A PRENDERE E SE FACESSE FAR LORO UN GIRO SULLA GIOSTRA DELLA VITA QUOTIDIANA E CHE METAFORICAMENTE PARLANDO,LI CANCELLASSE DALL'ANAGRAFE, LA VITA DI OGNUNO DI NOI FAREBBE SICURAMENTE UN SALTO DI QUALITA'......... IO SAREI PRONTO A DARE QUALCOSA.
GIULLARE DI CORTE,
LA GENTE HA BISOGNO DI INFORMAZIONE VERA, NON DI METEORINE O GRANDI FRATELLI E NEANCHE DI ISOLANI FAMOSI O PREVISIONI DEL TEMPO DI CAPRI O DI CORTINA, SE LA STORIA DI VILLARI NON LA CONOSCI BENE, QUESTO E' UN BUON INDIRIZZO PER INFORMARSI. BUFFONE
Vigilanza Rai: il vizio originario
Tieniti aggiornato: www.italiadeivalori.it

Frank Decaro 16.11.08 15:27| 
 |
Rispondi al commento

CARO BEPPE E CARI TUTTI I BLOGGER DI QUESTO BLOG
vorrei fare una richiesta e una proposta
visto che ritengo che esistano ancora molti Italiani migliori del governo che li rappresenta
mandiamo ad OBAMA delle mail in cui prendiamo le distanze dall'omino di Arcore e in cui diciamo chi è veramente.
Lo so Obama ha fior di informatori ecc. ecc.
ma non sottovalutiamo le capacità adulotarie del sunnominato omino
(avete presente la slappata a Bush di pochi mesi fa?)
Beppe puoi farci avere l'indirizzo mail del neo presidente? ed eventualmente fornire una bozza su cui lavorare?
è poco, ma forse a qualcosa sevirà
Edgardo Rossi

Edgardo Rossi, Alessandria Commentatore certificato 16.11.08 15:19| 
 |
Rispondi al commento

@ Pucci pucci e company

Inutile che tentiate di riaccendere la miccia d'odio nord-sud

è una tattica vecchia quanto voi perchè gente come voi è vecchia dentro.

ARIAAAAAAAAAAAA!!!!!!!!!!!!!!!

Puzzate di cadavereeeeeeeeeeeeeeeee

@ Tutti

cercate di non rispondere alle loro provocazioni, quando nessuno le/li cagherà se ne andranno finalmente affanculo senza mandarceli/e ( un auto-vaffanculo per intenderci) ^_^

Caterinagropoli Bannata (katya.) Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 16.11.08 15:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

BERLUSCONI HA AVUTO UN MALORE?

ghghghghgh ......guf guf........si sa mai che riusciamo ad abbatterlo!

Caterinagropoli Bannata (katya.) Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 16.11.08 14:58| 
 |
Rispondi al commento

Il 18 politico non c'era già più quando sono entrato all'università io, che sono più vecchio della Gelmini. Mi chiedo da dove sia venuta a saperlo, come ha sintetizzato l'esigenza di negarlo?

Alessandro V., Milano Commentatore certificato 16.11.08 14:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

RE: "L'attività della Terronia è principalmente quella di fregare lo Stato cui dice di appartenere":

Polizia, ESERCITO, Guardia di Finanza, Aereonautica militare.

Se si facesse un'indagine sul circuito delle RACCOMANDAZIONI, dall'interno e dall'esterno (voto di scambio) verrebbe fuori l'ecatombe del centro-destra e si tirerebbero dietro il marciume di mezzo secolo.

Aggiungo la PARENTOPOLI di stampo legaiolo. La MAFIA della Lega Nord. La più zoccola delle mafie. I metodi di baronia della Lega Nord sono all'avanguardia. La zoccolissima famiglia BOSSI è in grado di distruggere, in termini di "competitività creativa" persino le statistiche sull'università di Bari.

Ma a causa della danza dei fascicoli riservati... non possiamo godere delle cronache.

10 CENTO MILLE Piazzale Loreto.

Massimo Greco Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 16.11.08 14:49| 
 |
Rispondi al commento

Brunetta: 'Fannulloni di sinistra, lavorate di piu'! Non vedete che non sono ancora abbastanza ricco?'

Pace e Bene

Luca Popper, Milano Commentatore certificato 16.11.08 14:48| 
 |
Rispondi al commento

Il nord ha vissuto col sangue del sud

Il nord ha prosperato per gli investimenti mafiosi!
Adesso la mafia ha deciso di investire, prevalentemente, all'estero!
Il nord ha sempre prosperato sul sangue dei meridionali!
Allo stesso modo di come i cosiddetti paesi avanzati hanno fatto con i cosiddetti paesi del terzo mondo!
Il fatto che i leghisti siano dei cani, non li rende meno colpevoli dei loro padroni!
L'imbecillità non è una giustificazione, semmai è un'aggravante!

Tatanka Mani Commentatore certificato 16.11.08 14:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

...
L'attività della Terronia è principalmente quella di fregare lo Stato cui dice di appartenere: non passa giorno che non si sappia di qualche truffa milionaria ai suoi danni.
Oppure vivacchia in attesa dei soliti, consueti aiuti.

Che è importante è invece l'economia del Nord, che mantiene tutto il resto.

Se quella va a pallino, cari Terroni, c'è il caso che invece di fare contrabbando di sigarette (ancora!), falsificazione di marchi, articoli taroccati, frodi alle Asl, alle assicurazioni, importazione di prodotti non consentiti e sfruttamento al nero di manodopera (cosa comune in tutta Italia, a dire il vero, finchè non si metteranno regole precise all'immigrazione selvaggia), dovrete pensare a LAVORARE SERIAMENTE.

A noi del Nord non dispiacerebbe che, una volta tanto, foste voi a mantenere noi, e non il contrario.

pucci pucci

===========

La terronia ha ricevuto parecchie sovvenzioni dallo stato per stimolare l'impresa, che son finite quasi tutte nelle tasche degli imprenditori del nord.
La terronia fornisce un mare prodotti agricoli a pochi centesimi alla cassa che gli imprenditori del nord vendono anche al mercato europeo a prezzo decuplicato: lo stesso, per intenderci, che applicano a te.
La terronia dispone della primaria azienda produttrice italiana che fattura ben il 7% del Pil: la mafia. Gestita e controllata da bancari e intrallazzoni del nord.

Io sono del nord. Ma non mi dispiacerebbe che, quelli del nord che la pensano come te, provassero a zappare la terra come fanno i terroni, una volta ogni tanto.

Pace e Bene

Luca Popper, Milano Commentatore certificato 16.11.08 14:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Aumentano i padroni di merda

Sempre più si sta diffondendo la prassi che i "santi" imprenditori italiani neghino anche il misero salario, non solo ai più deboli, agli stranieri!
Se poi qualcuno insiste per ottenere il dovuto, viene anche minacciato e pestato, quando - nel caso di clandestini - non viene fatto proprio sparire!
E se, in qualche eccezione, il malcapitato reagisce, si trova subito pronto il cane leghista che abbaia contro la legittima difesa del povero!
Questi "santi" imprenditori, oltre che agli usurai, sono i più amati dagli italiani, e ancor di più da tutti i governi!

Tatanka Mani Commentatore certificato 16.11.08 14:38| 
 |
Rispondi al commento

brunetta : Il Paese è con me, mentre i fannulloni, spesso, stanno a sinistra».

questa e' pesante, ma ..forse forse... e' realta'

eleonora maccain Commentatore certificato 16.11.08 14:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Folchi, per par condicio, ho piacere di mandarti a morir ammazzato ed a chiedere l'elemosina sotto i ponti.

Perchè quelli che tu disprezzi ti stanno mantenendo.

Lo fanno di malavoglia, ma lo fanno.

C'è qualcosa che VOI (e tu), avete fatto per loro?

pucci pucci Commentatore certificato 16.11.08 14:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

dovrete pensare a LAVORARE SERIAMENTE.

pucci pucci

noo,noooo, meglio un suicidio

eleonora maccain Commentatore certificato 16.11.08 14:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

bossi e' un gaglioffo della mafia...

mariluuu barbera, arzano napoli Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 16.11.08 14:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

vado a vedermi la partita, forza bolognaaaaaaaaaaaaaaa e abbasso il milan. (anche se mi e' sempre stato simpatico, ma negli ultimi anni, non so perche', mi fa c...e.

francesco pace (francesco pace 51), bologna Commentatore certificato 16.11.08 14:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

i leghisti gli ex fascisti senza fiamma e i forza italioti mafiosi...sono come i cornuti che sanno di essere traditi dai loro parteners ma per danaro vivono ancora insieme...eccittandosi quando i loro parteners scopono con i lor amanti...CORNUTI DI NASCITA SIETE...

mariluuu barbera, arzano napoli Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 16.11.08 14:20| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Danilo De Rossi adesso io terun de lostia sono leghista..ahaha

cosa ha scoperto Stella?!? ahah ha fatto copia e incolla di dati..un libro per dementi.

io ho scoperto invece Stella che evade cifre spaventose.

Cmq domani proviamo a chiedere a Travaglio la sua dichiarazione... io dico 200.000. quindi altro bel evasore fiscale..

Travaglio e Stella sono persone da milioni di euro..dimenticano di mettere un zero in più-

dai sarà stata una svista..

ANDREA T., MILANO Commentatore certificato 16.11.08 14:20| 
 |
Rispondi al commento

A tutti coloro che gongolano e plaudono per il rumore degli zoccoli che arrivano dalla Padania, e ribadiscono la loro fierezza di essere terroni.

Anzitutto dovreste pensare che se va male la Padania, va male TUTTA l'Italia, perchè, obiettivamente, che la Terronia vada male è cosa ormai risaputa.
Per cui non fa testo.

L'attività della Terronia è principalmente quella di fregare lo Stato cui dice di appartenere: non passa giorno che non si sappia di qualche truffa milionaria ai suoi danni.
Oppure vivacchia in attesa dei soliti, consueti aiuti.

Che è importante è invece l'economia del Nord, che mantiene tutto il resto.

Se quella va a pallino, cari Terroni, c'è il caso che invece di fare contrabbando di sigarette (ancora!), falsificazione di marchi, articoli taroccati, frodi alle Asl, alle assicurazioni, importazione di prodotti non consentiti e sfruttamento al nero di manodopera (cosa comune in tutta Italia, a dire il vero, finchè non si metteranno regole precise all'immigrazione selvaggia), dovrete pensare a LAVORARE SERIAMENTE.

A noi del Nord non dispiacerebbe che, una volta tanto, foste voi a mantenere noi, e non il contrario.

pucci pucci Commentatore certificato 16.11.08 14:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Popolo italiano e mafia

Se i meridionali soccombono sotto il peso del connubbio tra stato e mafia, i leghisti leccano il culo alla mafia per amore e per libera scelta!

Tatanka Mani Commentatore certificato 16.11.08 14:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Antonio Desani ma chi se ne fotte di Berlusconi..io lo odio..quel nano.
Io ho fatto il camerieri ad alti livelli..e indovina chi servivo...

Il mio capo lo stava facendo morire..in un altra delle sue solite sceneggiate di malore...

"un bicchiere d'acqua per il presidente"

Il buffet è chiuso!Quello fa finta..rispose il mio capo..

Ovviamente non abbiamo più lavorato.
io odio il nano..ma odio i moralisti come stella, che vedono il debito pubblico come dio assoluto, parlano di evasori..quindi loro in teoria dovrebbero pagarla fino all ultimo centesimo..invece no come Stella dichiare 300.000 euro con un evasione minimo 3 volte tanto a quello che ha dichiarato.

Silvio e gli altri ricchi evadono per via legale..basta un pc e una connessione.

ANDREA T., MILANO Commentatore certificato 16.11.08 14:13| 
 |
Rispondi al commento

con la lombardia non ci voglio stare.

francesco pace (francesco pace 51), bologna

bene!!! , un rosso in meno!!

eleonora maccain Commentatore certificato 16.11.08 14:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Un mondo al contrario.

A leggere la sigla "Ordine Nuovo", vien da pensare a sprangatori segaioli neofascisti, manovalanza con zainetti pieni di tritolo (Gelli lo ha rivendicato di recente)..., simboli celtici del cazzo... ecc.

Eppure han ciulato la sigla. Ordine Nuovo, fondato da Angelo Tasca e Gramsci fu tra i movimenti che si aggregarono alla Scissione di Livorno.

"Salario sociale", "Reddito Garantito"... altri temi scopiazzati dalla sinistra storica e riciclati per proletarizzarsi nel business dell'ordine pubblico.

Brunetta, il superNANO, speculatore ed assenteista d.o.P. ex falce e martello del sole nascente, garofanizzato, oggi parla di "Poteri Forti", ma per "poteri forti" NON intende le cosche sanguinarie ed assassine degli imprenditori di denaro pubblico... ma i lavoratori salariati a mille euro al mese (in Danimarca il sussidio di disoccupazione È tre volte di più...).

Il MANDANTE del ROGO di Rimini.

Hanno il potere di raggirare le parole. Con la proprietà Privata dei mezzi di informazione si può manipolare anche il dizionario dei sinonimi e dei contrari.

Tra non molto... vedremo i segaioli nazi fascisti aggirarsi tra i movimenti con le magliette di Che Guevara. Basta pagare e stamparle e mettergli in bocca qualche nota tricolore del cazzo.

Bha... che dire?

Facciamoci una pedalata. Del resto ragionando con i piedi... NON resta che pedalare.

Massimo Greco Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 16.11.08 14:12| 
 |
Rispondi al commento

Umberto Bossi, dal telefonino dell' auto che lo sta portando a Lodi per un comizio dichiara, allarmato: "Sperano che io perda Milano". Ma chi lo spera? "Fini", spiega Bossi. E il sospetto non esplicitato, ma chiarissimo, è che il leader di Alleanza nazionale non agisca in proprio, ma che lavori per conto di Silvio Berlusconi, interessato a indebolire l' alleato Bossi al Nord per renderlo più malleabile. Ma c' è di più. Una indiscrezione dà il segno del punto cui sono arrivate le contese all' interno del Polo della libertà. Ieri pomeriggio Bossi ha convocato a Milano una settantina di candidati leghisti per fare il punto sulla situazione. Risultato: un contropelo senza precedenti e un ammonimento ripetuto più volte: "Dopo le elezioni niente gruppo unico con Forza Italia". Come dire ai suoi: sappiate che sarete eletti solo dalla Lega. Il clima è questo e puntuale arriva una dichiarazione del segretario della Lega Lombarda, Luigi Negri: "E' più corretta la mafiosa Tv di Stato che non la Fininvest. A tutela del nostro diritto di immagine, chiediamo urgentemente l' intervento del Garante". Dalla Statale, dove c' è un dibattito sul federalismo fa eco Francesco Speroni, capo dei senatori del Carroccio: "Parlo a nome della Lega e parlo di federalismo, perché a Berlusconi del federalismo non gliene importa nulla". E il cauto Bobo Maroni, l' uomo che tiene i rapporti col cavaliere, dice ai giornalisti, dopo avere rivendicato la scelta leghista dell' antitrust: "Certo che se Berlusconi perde nel suo collegio, a Roma, addio presidenza del consiglio". Da Lodi, ecco altri insulti di Bossi per Fini e accuse per Berlusconi. Una accelerazione politica, visto che tra i leghisti è forte il sospetto che al Nord ci possa essere un trasferimento di voti da Forza Italia ad Alleanza nazionale per ridimensionare la Lega. "Tutte palle. Ci andiamo a misurare tra dieci giorni", dice Bossi. Il senatur respinge anche le indiscrezioni sui sondaggi che lo danno in calo: "Siamo i primi in tutto il

mariluuu barbera, arzano napoli Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 16.11.08 14:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

berlusconi ha diffuso un audio per smentire il malore che lo avrebbe colpito al ritorno dal G20.

secondo gli esperti dell'fbi però si tratta di un falso preregistrato.
------------------------
E in effetti non si riesce a rintracciare l'originale.
Ci sono almeno due copie, quello delle dichiarazioni e quello delle smentite, quello senza "lifting" e quello coi capelli.
Dal CERN rispondono che fa parte del dualismo onda - particella una "ambiguità di fondo" nel momento in cui la statura politica si avvicina alle dimensioni per le quali "accatagliata" assume una emergenza "visibile".
Il clone che dovrebbe garantirgli l'immortalità è già pronto ma sembra che i geni di little tony che gli sono stati impiantati per migliorarlo diano effetti collaterali imprevedibili !!
Invece che un bel ciuffo pare diano "un cuore matto matto da legare".

Kasap Aia, Eridu Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 16.11.08 14:12| 
 |
Rispondi al commento

Agli stolti mafioleghisti.
Ma nnatevela a pià nter culo voi e la lega.
Morammazzati ladronmafiosi colla cadrega del parlamento sotto al culo del menga tiè.

Al resto del blog. Buonasera....

L'ho detto che meglio che non posto sennò mi vengono i latrati da lupo mannaro (lupo che sei tornato prrr si te mozzico t'arrovino... Tè capì??)

Mannaggia alla luna piena...mannaggia... Ciao.

francesco folchi, roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 16.11.08 14:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

PER TUTTI I FULMINI E STRAFULMINI!!!!
MIEI ADORATI "APACHES"!!!!
SIAMO CIRCONDATI DA LEGHISTI!!!!
MANITU'!!!! PERCHE' CI HAI ABBANDONATI????

GERONIMO . Commentatore certificato 16.11.08 14:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

@ eleonora maccain

ricchezza che piace a rossi, buonisti e onlus.
----------------------------

Decrescita, identitarismo e localismo "deviati"

Ubriaco e drogato, un avvocato di Aversa ha investito e ucciso con la sua auto un ciclista nel Napoletano. Ivo Ugo Ferraro, 33 anni è stata arrestato: è risultato positivo al test alcolemico - cinque volte superiore al limite massimo indicato per legge - e a quello della cocaina. La vittima non è stata ancora identificata: è un immigrato extracomunitario, un africano dall’apparente età di 30 anni.


Danilo De Rossi bhe tu conosci la matematica?
se stella dichaira 300.000 è colpa mia se è un ladro evasore?

basta fare due conti semplici se ti riesce..

Bhe tempo al tempo Per L'iran..ci deve essere primo un altro attacco di Bin Laden..cosi il pacifista Obama avrà il consenso americanoide.

Travaglio mi pare di aver sentito che guadagna 200.000 euro..tu che sei suo fans non lo sai?!

cazzo colui che punta il dito contro i gioiellieri evado tanto quanto..

A LADROOOOOOOOOOO

ANDREA T., MILANO Commentatore certificato 16.11.08 14:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

vado a pranzo ,un saluto a Patty da l'altra sponda di massacciuccoli.
sera

peppino sotosipe ((trovatello)) Commentatore certificato 16.11.08 14:03| 
 |
Rispondi al commento

medici a palermo avevano in carico 50.000 morti
tanto pagano quei fessi del nord!
eleonora maccain Coglione certificato

*****************************

prenditela con bossi che si è alleato con Lombardo e cuffaro...
io ho votato contro, tu invece hai votato per loro

Danilo De Rossi Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 16.11.08 14:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Al lupo che è tornato....


No, non gamba di legno... no, no no.... Testa di......

francesco folchi, roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 16.11.08 14:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Alessandra B io posto da anni qua..non è che siccome non ti caga nessuno devi essere gelosa.

scrivo quello che voglio..stai a vedere che mi devi dire tu dove devo andare..io so dove mandarti...

ma non sono volgare con le signorine.

ANDREA T., MILANO Commentatore certificato 16.11.08 14:01| 
 |
Rispondi al commento

Danilo De Rossi Stella si ha la certezza..

tu dimmi quando dichiara Il tuo Travaglio e gli faccio due conti in casca..secondo me ha le evasione di 1000 taxisti messi insieme.

ANDREA T., MILANO Commentatore certificato 16.11.08 13:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Dvd BeppeGrillo.it
10,14EUR (compra compra)

SICURAMENTE I PROVENTI VERRANNO donati AI BISOGNOSI!!
Il Lupo è tornato Prrrr, La Tana Commentatore certificato
****************************************
capo, guarda che erano i comunisti quelli contrari alla libera iniziativa. voi liberisti all'amatriciana dovreste essere felici se uno guadagna bene col suo lavoro...

non è così? oppure il vostro credo si limita semplicemente a fare il tifo per gli evasori fiscalie i bancarottieri?

Danilo De Rossi Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 16.11.08 13:58| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei aggiungere : MASSA CARRARA : 345 dipendenti a casa dalla chiusura della sede locale dell Eaton Corporation
Restano senza lavoro 345 dipendenti. La chiusura definitiva dello stabilimento avverra' al termine di un periodo di mobilita' di 75 giorni.

Nicola Batta 16.11.08 13:58| 
 |
Rispondi al commento


medici a palermo avevano in carico 50.000 morti
tanto pagano quei fessi del nord!

eleonora maccain Commentatore certificato 16.11.08 13:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Antonio Desani desani se ci uniamo insiema facciamo 2/10 delle palle di stalin..aha

ANDREA T., MILANO Commentatore certificato 16.11.08 13:57| 
 |
Rispondi al commento

Sul partito, inoltre, spesa come una spada di Damocle, la questione del partito unico. «Se anche l'Udc ci sta - dice Gasparri - noi dobbiamo capire cosa fare». «Sì - lo blocca La Russa - però sul partito unico non possiamo far fare le trattative a Gianfranco. Non è capace. Quelli gli telefonano, gli dicono che vogliono togliere quello e mettere quell'altro, e lui dice sempre di sì». Matteoli, però, sembra avere la soluzione. «Credo che se noi teniamo la barra dritta - chiosa - possiamo andare avanti». Gasparri e La Russa sembrano d'accordo. Cominciano a squillare i cellulari, gli appuntamenti incombono. I tre si alzano, pagano e se ne vanno. Non prima che Matteoli, forse per stemperare un po' la tensione, racconti un aneddoto. Qualche risata e poi via verso le attività istituzionali. Il vertice di piazza Di Pietra ha dato ottimi risultati.

mariluuu barbera, arzano napoli Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 16.11.08 13:57| 
 |
Rispondi al commento

Luogo dell'incontro, il gran caffè «La Caffettiera», a piazza di Pietra, a due passi dal Parlamento. È lì che ieri mattina, tra un intervento e l'altro del convengo sul partito unico organizzato dal comitato di Todi, si sono riuniti Altero Matteoli, Ignazio La Russa e Maurizio Gasparri. Praticamente il 60% del gotha di Alleanza Nazionale (mancavano all'appello Gianni Alemanno e Francesco Storace). Un aperitivo che si è subito trasformato in un'occasione per fare il punto sulla situazione del partito. Ma anche un pre-incontro prima della cena tra Gianfranco Fini e i suoi colonnelli. I tre, però, non si sono limitati a riempire qualche casella vuota dell'organigramma (coordinatori regionali ecc.), ma si sono scatenati in un vero e proprio processo a Gianfranco Fini. «È malato - ha tuonato La Russa - non lo vedete che è dimagrito, gli tremano le mani. Non so di che tipo di malattia si tratti, ma o guarisce o sono guai. Non possiamo permetterci di affrontare una campagna elettorale con Fini in queste condizioni». Il più preoccupato, però, sembra Altero Matteoli. «La vera questione - dice il neo-responsabile dell'organizzazione del partito - è chiedersi chi è Fini oggi. Dobbiamo rispondere a questa domanda». E poi aggiunge: «Dobbiamo andare da lui prima di agosto, altrimenti parte per le ferie e scompare. Dobbiamo andare e dirgli: "Gianfranco, svegliati!". Che ne so, se serve, prendiamolo a schiaffi, ma scuotiamolo!». La Russa e Gasparri annuiscono. «Forse - aggiunge Matteoli - comincia a pentirsi di aver fatto l'accordo all'assemblea nazionale». «Fidati - gloi risponde La Russa - è stato meglio così». Gasparri non sembra proprio convinto e allora La Russa insiste: «Se fossero nate una maggioranza e un'opposizione sarebbe stato un massacro per il partito». Dopo gli attacchi arriva il momento delle ricette. Che fare? «O diciamo che andiamo avanti senza Fini - ipotizza Matteoli -, ma non possiamo permettercelo, oppure troviamo una soluzione».

mariluuu barbera, arzano napoli Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 16.11.08 13:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ricchezza che piace a rossi, buonisti e onlus.


un romeno di 39 anni, già noto alle forze dell’ordine, si è messo al volante ubriaco. La vittima, 46 anni, stava attraversando quando l’uomo l’ha investita e, invece di fermarsi, ha ripercorso la strada per due volte travolgendola nuovamente.

ciumbia!! voleva proprio essere sicuro di averla investita bene!!

eleonora maccain Commentatore certificato 16.11.08 13:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

O.T.
Qualcuno mi dovrebbe spiegare perchè il sen. Villari, eletto Presidente della Commissione Vigilanza RAI, dovrebbe non accettare la nomina e, nel caso lo facesse, dimettersi dal suo partito.

La vicenda è nota: Di Pietro voleva imporre il suo candidato, Leoluca Orlando Cascio, e nel contempo la maggioranza chiedeva che alla Corte Costituzionale andasse Pecorella.

Pecorella è stato rifiutato dall'opposizione, e per stemperare i toni la candidatura è stata accantonata. Nel contempo si è chiesto però che l'opposizione facesse altrettanto nei confronti di Orlando Cascio, sgradito alla maggioranza.

Cosa che non è avvenuta, perchè ormai il partito maggiore, il PD, è ostaggio di quell'essere sgradevole che risponde al nome di Di Pietro.
Il quale si è impuntato per la candidatura di un suo uomo in Abruzzo (e l'ha ottenuta) e voleva anche la Vigilanza RAI.

Le cose da chiedersi sono due: può un tizio che ha a malapena i consensi per entrare in Parlamento, imporre i suoi diktat ad un partito che dopotutto rappresenta una grossa fetta dell'elettorato italiano?

E poi: perchè l'opposizione non dovrebbe appoggiare un SUO uomo, anche se scelto dalla maggioranza?

Ritiene questo SUO uomo non valido?
E allora perchè l'ha inserito nelle sue liste?

pucci pucci Commentatore certificato 16.11.08 13:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Buongiorno signor Sodano,mi permetta non sono d'accordo con voi.
La signora in questione ha piu' sentimenti di abbandono... spirituale che prosaici interessi economici a fine personale.mi creda Voi non la conoscete...
Ella brama il terrone...

peppino sotosipe ((trovatello)) Commentatore certificato 16.11.08 13:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

in usa le bancge stanno sequestrando agli insolventi le case. si parla di interi quartieri nelle citta' espropriati.
mi sorge un dubbio, le banche hanno fatto il pianto greco, hanno sacrificato qualcuna di loro (d'accordo casomai con le altre), si sono presi gli aiuti statali, hanno preso i soldi finche' hanno potuto dai creditori, e ora gli stanno fottendo pure le case.

francesco pace (francesco pace 51), bologna Commentatore certificato 16.11.08 13:54| 
 |
Rispondi al commento

forza compagni : e' l'ora della partita, rinunciate alla rivoluzione online e smettetela coi video giochi : tutti allo stadio che tra poco inizia la partita.!!


Ieri ho scoperto che è edita la biografia di tal Cassano che racconta le eroiche gesta di un cretino che si è fatto 6-700 donne e poi segna un gol. E il libro lo venderanno, da non credere ma, ci puoi giurare, andrà a ruba.

eleonora maccain Commentatore certificato 16.11.08 13:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Questo blog è pieno di terroni. Andate a lavorare vagabondi sanguisughe.

Patty Ghera, Firenze
---------------------------------

Ossuvvia, maremma maiala, la mi dia un muro divisorio, per favore, onde onsentire la divisione della penisola in distretti separati, madonna tacchina.

vito_ farina_ Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 16.11.08 13:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Me tocca de riposta' er commento mio,dato si' che er precedente o staff,gentile come sempre,m'ha scancellato.

Aho,perchè nun po' esse,che er Sirvio se sente come 'n ventenne??
Ce sta' er nonno mio,che de anni ce n'ha più de novanta,che se sente paro paro a 'n pupo.
Figurateve che se caga puro drento e mutanne...

er fruttarolo Commentatore certificato 16.11.08 13:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Patty,ti invito ufficialmente a rotolarti nella munnezza assiemne a me.
Sapessi dolce Patty quanto e bello ed erotico fare l'amore nella munnezza...
Co le zoccole che ti fanno squit squit e ti mordicchiano le orecchie...
Credimi ,amore mio ,e' un'esperienza che nella vita di una signora non dovrebbe mai mancare...
ciao

peppino sotosipe ((trovatello)) Commentatore certificato 16.11.08 13:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

@ Patty Ghera

Visto dal nord ci arrivano i rifiuti tossici non è che per caso ti ritroveremo nella discarica di Chaiano??????
mammaiuto!!!!!

Caterinagropoli Bannata (katya.) Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 16.11.08 13:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Schifani, meglio conosciuto come Schif-ani, dice che bisogna essere solidali con chi combatte la mafia...........ma allora lui è solidale con chi combatte il suo capo.........più mafioso di lui.........

cettina d., palermo Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 16.11.08 13:46| 
 |
Rispondi al commento

LE ZOCCOLE CHE CONOSCONO BENE TUTTE LE STRADE E SUPERSTRADE D'ITALIA,SPECIALMENTE I SENTIERI DI CAMPAGNA OGGI SCRIVONO SUL BLOG.
QUESTA RAGAZZI E VERA DEMOCRAZIA.STRANO CHE GLI OPPRESSORI DI QUESTE ZOCCOLE SONO AL GOVERNO E QUESTE FANNO IL TIFO PER LORO.
E' PURO MASOCHISMO.

Roberto ., Frignano Commentatore certificato 16.11.08 13:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

TANTO TUONA CHE PIOVERA'!

Ennesimo malore del nano di Arcore.
Nonostante sia stato subito smentito da lui stesso, i dubbi permangono, anche nel suo entourage.
Fede , di nascosto, sta già predisponendo in anticipo il "coccodrillo".
Verrà trasmesso su Mediaset, a reti unificate, al momento del bisogno!

nonno arzillo Commentatore certificato 16.11.08 13:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori