Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

L'insopportabile pesantezza di Obama


video_discorso_obama.jpg
Barack Obama: primo discorso da Presidente

Obama ha vinto. Sono contento, ma soffro più di prima. Obama ha dichiarato: “Gli Stati Uniti sono il posto dove tutto è possibile”. Guardo il mio Paese dove niente è possibile. Un piduista capo del Governo. Un’opposizione indecente. L’informazione sotto controllo. E mi viene il magone.
Obama, giovane, colto, slanciato, intelligente, di colore, parla di futuro, di innovazione. “Il cambiamento è arrivato”, ha detto. “La nostra vittoria è partita dal basso”. Da noi quando arriverà? Gerontocrazia e oligarchia regnano. I Berlusconi, i Napolitano, i Gelli, gli Andreotti sono vecchi che viaggiano tra i 70 e i 90 anni. Vogliono vivere in eterno, fino a 120 anni.
Il Paese è una stanza piena di aria viziata. Il puzzo del potere ci ha contagiato. Non sentiamo più il nostro stesso odore. Chi vuole aprire la finestra, portare venti di cambiamento, puliti, onesti, viene massacrato come fu Borsellino, come fu Ambrosoli. O emarginato, combattuto dalle istituzioni e dai media. Come De Magistris, come la Forleo.
Immaginate Obama che, come primo atto di Governo, dichiara la sua immunità per legge per salvarsi da un processo di corruzione. Durerebbe poche ore, poi dovrebbe fuggire all’estero. Pensate a Obama che parla di inceneritori e di centrali nucleari, avrebbe vinto McCain. Obama è una speranza, Veltrusconi una condanna.
Mi sento addosso un senso insopportabile di pesantezza. Avverto più di prima un tanfo di arteriosclerosi nelle strade. L’Italia stanotte è invecchiata di colpo. Ci guardiamo allo specchio e ci spaventiamo. Cosa siamo diventati? Cosa ci aspetta senza un cambiamento radicale? La Rete ha annunciato per prima la vittoria di Obama, 3.000 comuni italiani su circa ottomila sono senza ADSL. Peggio dell’Africa, ma con il digitale terrestre d’antiquariato.
Scusate, devo riprendermi. Obama mi ha tirato un colpo basso, da oggi sarà più difficile capire perché viviamo, perché dobbiamo vivere in questo sfascio. La Rete è stata fondamentale per la sua campagna, è un segnale della fine dei giornali e delle televisioni. La rivoluzione in Italia, se ci sarà, non sarà televisiva. Informiamoci e informate in Rete, senza sosta. Forse la finestra si spalancherà, belin. Loro non molleranno mai, noi neppure.

5 Nov 2008, 12:43 | Scrivi | Commenti (2398) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

Molti hanno detto che Obama è uno che nasce dal basso, e che è per la pace.
NIENTE DI PIù FALSO. Adesso Obama ha dichiarato guerra in Siria, con la motivazione che il governo siriano usa armi chimiche contro il suo popolo.
Avevano detto più o meno la stessa cosa riguardo all'Iraq, all'Afghanistan, alla Libia, e si sono sbagliati in tutti i casi. e ora tirano fuori la Siria. Sarà anche questa una frottola?
è ora di smetterla di farsi prendere per il culo. Gli Stati Uniti ne hanno fatto già abbastanza di porcate. BASTA!

marco iacono 15.01.14 17:50| 
 |
Rispondi al commento

Primo: non bisogna dimenticare che non molto tempo dopo l'inizio del suo primo mandato, il "Nobel per la pace" Obama aveva già sulla coscienza i primi morti civili. E non in Afghanistan (il che sarebbe stato uguale), ma in Pakistan!
Secondo: mi piace quando i nostri (dis)infomatori della carta stampata e televsivi ci gabellano per "grandi" (vedasi G8, ecc.)quelli che in realtà non sono altro che NANI. Il rimpianto Terzani insegni...

Vincenzo Salengo 22.02.13 07:30| 
 |
Rispondi al commento

FATE PASSAPAROLA: OBAMA E' L'ANTICRISTO. SIAMO ALLA FINE DEL MONDO, NON SEGUITELO E NON VI FATE MARCHIARE

GIUSEPPE CARSO 26.07.10 20:39| 
 |
Rispondi al commento

http://www.youtube.com/watch?v=36siys9crfI&feature=related

Purtroppo è l'ennesima truffa...Beppe aiuta a far luce sul direttivo di Obama e spiega a tutti come solo te sai fare che ti sei sbagliato a vederlo come icona del cambiamento...Spiega a tutti che purtroppo ci sta facendo il più grande lavaggio del cervello mai avvenuto ai danni della popolazione mondiale secondo solo forse al 11 Settembre...

Beppe confido in te.

Matteo S. Commentatore certificato 30.07.09 10:19| 
 |
Rispondi al commento

forse si dimentica che i democratici non sono stati meno guerrafondai dei repubblicani ma hanno usato le stesse logiche imperialiste. sono solo stati più bravi a giustificare le loro guerre ( forse )... vogliamo parlare di Kennedy e il Vietnam o Cuba? o preferite qualcosa di più recente, ad esempio Clinton e la Guerra del Golfo o quella nel Kosovo?
Obama è parte di un sistema economico.
molti idealisti vedono in lui una sorta di Malcom X, ma non è certo l'apparteneza o meno ad una certa etnia a cambiare qualcosa.
in America non esistono afroamericani, ispanici ecc... esistono solo CONSUMATORI e in questo sono tutti uguali, appartengono tutti la stessa 'razza'...
Obama si troverà ad affrontare una scelta cruciale: o cambiare drasticamente il sistema economico o difendere questa società dei consumi e con essa lo stile di vita di milioni di americani.
sono certo sceglierà la seconda ipotesi.
quando fallirà vorse più di una persona aprirà gli occhi e capirà che è l'intero sistema a dover cambiare con il passaggio da questo illogico sistema capitalistico a qualcosa di diverso e più razionale.

Gianluca Fortini 11.12.08 17:33| 
 |
Rispondi al commento

Obama è la conferma che i sogni si possono realizzare ! dopo un periodo di falsa democrazia capeggiato dal demente Bush, finalmente un giovane illuminato al comando !!!!!!

Berlusconi per te è finita la pacchia negli USA

Comincia a cospargerti il capo di cenere e studia un pò di storia oltre ai sistemi per evadere il fisco !

Forza Obama, cazzo ! Sei anche il nostro presidente !

marco balla 25.11.08 00:53| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, mi dispiace doverti dire che in Italia non cambierà MAI niente. Questo è il paese dell'incontrario, non dimenticare che in America Capone è andato dentro non per omicidio, ma per non avere pagato le tasse. In Italia se non paghi le tasse sei un "ganzo". Devo dire che durante i miei primi 50 anni ho solamente sentito sempre gli stessi discorsi: è come un film già visto, cambiano i protagonisti. Purtroppo il popolo americano non assomiglia minimamente a quello italiano. Noi abbiamo la Chiesa che con i sensi di colpa ci tiene prigionieri per sempre e il motto è: "soffrire in questa vita tanto poi la Provvidenza ti aiuterà quando sarai morto".
Nel 79 quando mi sono diplomata ragioniera a Napoli per lavorare c'erano i contratti a tre mesi e ci chiamavano "articoli 3" e sono andata a Milano a lavorare, oggi si chiamano Co.Co.Co. e sono sempre a tempo determinato.
Cosa è cambiato? I pesci grandi hanno sempre mangiato quelli piccoli, l'uomo non fa differenza. Lui è il peggiore degli animali.
Il Parlamento oggi è diventata semplicemente una S.p.A. di Berlusconi & C. Stupido è colui che ha creduto che un uomo d'affari potesse tutelare gli interessi dei poveri.
Carmela Leone

carmela leone 19.11.08 23:49| 
 |
Rispondi al commento

OBAMA: NEW DEAL O SAME OLD STORY?
Da molto tempo stiamo assistendo alle modalità di espansione dell'American Way of life, detto anche CONSUMISMO:
In qualche modo si porta la guerra nella nazione/continente dove si intende esportare il sistema americano
La guerra distrugge valori tradizioni cultura
Sorgono movimenti pacifisti, cambiano presidenti, l'America si ritira/interviene.
Apparentemente perde/vince il conflitto, in realtà l'unica cosa che conta è che esporta il proprio modello di vita, la propria cultura.
Così in Europa con la II guerra mondiale(il tribunale di Norimberga ha attribuito le cause dello scoppio della guerra ad una multinazionale farmaceutica).
Così è stato nel sud est asiatico.
Stessa cosa sta succedendo in medio oriente, l'unico posto sulla terra dove non esiste ancora il consumismo e gli americani devono camminare con la coda fra le gambe.
Non a caso gli Arabi chiamano l'America il Grande Satana.
L'unico che ha avuto il coraggio di prendere posizione è stato Giovanni Paolo II quando è crollata l'Unione Sovietica: ci ha messo in guardia affermando che sì la Russia non era un modello da seguire, ma tantomeno l'America ed il modello americano.
E' necessario ed indispensabile un modello nuovo per il pianeta, che tenga conto delle
esigenze di tutti i popoli, e non solo delle nazioni ricche, anche perchè è più che dimostrato che la pienezza, la realizzazione non viene dai beni posseduti ma dal rapporto con il creato(la natura) e gli altri esseri umani.
Non si può più continuare a costruire male le cose per farle durare poco.
Il frigorifero devo lasciarlo ai miei figli
Così il computer l'automobile lo stereo la lavatrice
Non devo vivere come uno schiavo per ricomprare all'infinito le stesse cose: il progresso deve servire solo per liberare l'uomo dalla fatica.
Obama chi sei? Nuove strade o storia vecchia, trita e ritrita?

luigi de benedictis, roma Commentatore certificato 18.11.08 11:51| 
 |
Rispondi al commento

Non credo che Obama possa cambiare le cose perchè fa parte di un sistema malato ai massimi vertici...ma penso che la speranza che la gente ripone in lui possa fare la differenza.
Il combiamento parte da noi e non da chi ci governa,non li usiamo come alibi,in fondo il governo che ci ritroviamo..qualcuno l'ha votato!!
Io NO!!!

max b 12.11.08 17:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"Caro Beppe
Non ce la faccio più a vivere in questo paese,stò premeditando la fuga da
un pò di tempo,forte anche della doppia cittadinanza acquisita tre mesi
fa.E' da un pezzo che ci penso,credevo che il mio fosse un pensiero
effimero,mi sono sforzata di scacciarlo,ma non se ne vuole andare,anzi ora
lo stò assecondando,e mi preparo a fare armi e bagagli.Ho pensato di farmi
6 0 7 mesi all'anno fuori Italia,e di rientrare ogni tanto a trovare i
parenti,mi dispiace tantissimo di lasciare la mia Italia,perchè parliamoci
chiaro,il paese è bellissimo e unico,ma purtroppo invivibile.Mi arrendo non
ce la faccio più a vedere lo spreco di tanto ben di Dio,mi fa male al
cuore.Eppure agli Italiani non manca nulla...ci sono tantissime brave
persone,oneste,intelligenti,meritevoli,coerenti...ma purtroppo non serve a
nulla.
La mia decisione di darci un taglio con la mia amata patria è la scelta
inevitabile di chi ha perso ogni speranza,che peccato!Quante perle ai
porci,che rabbia infinita e rassegnazione(ed io non sono una che si
arrende,mai!),ma non mi resta altro da fare.E' la nausea che mi fa
parlare,io che ero la prima ad indignarmi, sempre pronta a sguainare la
"spada" e combattere le ingiustizie...ora sono come un palloncino
sgonfio,rassegnata all'inevitabile.
Questo stato d'animo mi preoccupa un pochino...non starò mica diventando
come "loro"?
No, non come loro,ma l'accettazione e rassegnazione per questo stato di
cose è divenuto malessere.L'impotenza è un dolore sordo che scava
dentro.Faccio gli auguri ed il tifo per chi ha ancora la voglia di cambiare
le cose,io alzo le mani.
"

Franca R., Venezia Commentatore certificato 11.11.08 03:32| 
 |
Rispondi al commento

FATTI NON PAROLE
FATTI NON PAROLE
FATTI NON PAROLE
FATTI NON PAROLE
FATTI NON PAROLE

LORENZO AMBROSI, SAN GIOVANNI ILARIONE Commentatore certificato 10.11.08 18:06| 
 |
Rispondi al commento

FATTI NON PAROLE

LORENZO AMBROSI, SAN GIOVANNI ILARIONE Commentatore certificato 10.11.08 18:04| 
 |
Rispondi al commento

Gia,Gia...Tutti bravi ora a prendersela con Berlusconi e a vergognarsi di essere italiani,ma vorrei ricordare che il giorno delle elezioni una amplia maggioranza ha votato proprio per Silvio e molti di loro adesso scrivono e protestano qui...Eppoi Grillo sto discorso che son tutti uguali sia a destra che a sinistra e una cosa che avvantaggia non poco il tuo tanto odiato "psiconano".
Un altra cosa:Se adesso gli americano si ritrovano un presidente cosi in gamba e` perche non hanno mai smesso di credere nella democrazia,cosa che tu obbiettivamente non fai,Beppe se proprio vuoi dire la tua in Italia fonda un partito e piantala con sta cavolata delle liste civiche...Entra in parlamento e smettila di mandarlo affanculo da fuori (che e` moolto piu comodo e meno rischioso)...

Ennio Annio 10.11.08 15:26| 
 |
Rispondi al commento

facebook:
Proud to be imbeciles - Fieri di essere imbecilli

Venite tutti

claudio pastuglia, Roma Commentatore certificato 10.11.08 11:51| 
 |
Rispondi al commento

inscrivetevi in massa:

Proud to be imbeciles - Fieri di essere imbecilli

Che vergogna, leggete quì:
http://thecaucus.blogs.nytimes.com/2008/11/06/berlusconi-under-fire-for-obama-joke/

Qualcuno sà perchè proprio a noi è toccata questa sfiga?

claudio pastuglia, Roma Commentatore certificato 10.11.08 11:49| 
 |
Rispondi al commento

BEPPE AIUTACI TU A TROVARE UN LEADER GIOVANE, ONESTO, PREPARATO CHE UNISCA L'ITALIA E CI FACCIA USCIRE DA QUESTA SITUAZIONE DI M.!!
DOBBIAMO FARLO, SENZA ESSERE TROPPO CRITICI, SFORZANDOCI DI TROVARE UN PUNTO D'INCONTRO, CONDIVIDENDO PROGRAMMI E PROPOSTE.
SOS HELP ITALY

cercasi leader disperatamente 10.11.08 00:36| 
 |
Rispondi al commento

Il Presidente B.H.Obama è un Signore: si è formato in Università e Scuole di Politica che in Italia ci sognamo!!! Per quanto riguarda, invece, il voto in Abruzzo del 30 novembre (elezioni regionali anticipate per colpa di tutti!) bisogna chiarire un fatto: troppo facile far suonare il grimaldello della giustizia per finalità politiche. Detto questo, il centrodestra ha miseramente fallito tacendo le complicità di alcuni suoi esponenti politici, senza andare fino in fondo e lasciando poi ai giustizialisti populisti di cui sopra di fare come le iene con la preda già spolpata sulla prateria! Bisogna rifondare il Partito Conservatore in Italia di cui il PDL è solo una costola "scoperta"! Bisogna creare Dipartimenti e Centri di Studio, bisogna far lavorare i capaci sul territorio, sempre e in maniera capillare. Bisogna restituire dignità al lavoro di tutti e non solo dei cooptati dell'ultimo minuto, perfetti sconosciuti utili solo a raccogliere quello che altri hanno seminato! Bisogna restituire alla persona il suo primato sull'interesse di pochi...In questo il centrodesttra ha fallito cercando solo di cambiare nome nel più breve tempo possibile. Bisogna ricominciare daccapo. Inutile invocare il voto cattolico quando poi si lasciano fuori i cattolici dai ruoli-chiave. Insomma le "ammucchiate" servono a poco, e molto meno agli elettori indecisi che voteranno secondo scienza e coscienza.

Nicola F., Teramo Commentatore certificato 09.11.08 21:57| 
 |
Rispondi al commento

Ciao,
Anche l'Italia è il paese in cui tutto può succedere. Infatti succede che dal dopoguerra ad oggi siamo riusciti a mantenere gli stessi politici, mentre in America non riescono!
Sento Carla Bruni che si vergogna delle dichiarazioni del presidente del consiglio Italiano e le rispondo che un po'l'ha invidio perchè ora appartiene ad un grande paese e hai lasciato l'Italiuccia.
Poi sento la risposta di Cossiga: "siamo felici che tu sia diventata francese".
Bene, caro Cossiga, se un'italiana preferisce un altro paese dovrebbe farti vergognare, tu in particolare, che hai avuto un ruolo istituzionale cosi importante. Sentiti responsabile!
... e poi renditi conto che ormai sei solo un costo per la politica, sei vecchio e tutti noi VERI italiani, che al mattino ci alziamo per lavorare e paghiamo le tasse per mantenerti, saremmo molto grati se anche tu andassi in un altro paese a trascorrere i tuoi ultimi giorni.

federico giupponi 09.11.08 21:24| 
 |
Rispondi al commento

Il buon governo.
Ecco come il presidente del consiglio possa governare in nome del popolo italiano e per il suo benessere.
Questi gli articoli di legge approvati e da approvare democraticamente dalle Camere riunite:
art.1) il presidente del consiglio è il migliore in assoluto.
art.2) il presidente del consiglio può smentirsi in qualsiasi momento per frasi pronunciate in maniera impropria perché frainteso o perché ci sono troppi imbecilli.
art.3) il presidente del consiglio gode dell’immunità per il conflitto d’interessi.
art.4) qualsiasi relazione internazionale dell’Italia deve avvenire solo se si ha come interlocutore un amico personale del presidente del consiglio.
art.5) ove ritiene conveniente il presidente del consiglio può farsi approvare a colpi di decreti e di fiducia tutte le leggi che lo favoriscono.
art.6) quando parla il presidente del consiglio, parla sempre in nome del popolo senza tema di essere smentito dallo stesso.
art.7) la carica di presidente del consiglio non prevede nessuna condanna per tutto il mandato per reati commessi.
art.8) il presidente del consiglio gode della massima libertà di decisioni senza essere ostacolato da nessuna opposizione.
art.9) il presidente del consiglio può scegliersi tutti i candidati da eleggere sia in parlamento che nelle sedi istituzionali, senza la necessaria approvazione né della maggioranza né della minoranza.
art.10) tutti gli amici del presidente che dovessero trovarsi nell’imbarazzo di essere condannati per reati commessi, devono poter godere della libertà ed essere dichiarati “galantuomini”.
art.11) ove non previsto nelle leggi ad personam, qualsiasi decisione la può prendere in via definitiva solo il presidente del consiglio come capo supremo riconosciuto dalla nuova costituzione italiana da esportare.
Il resto non conta e non ci interessa!
Firmato “il cavaliere in nero.” Approvato da GeCossUtri

Raffaele Innato 09.11.08 20:01| 
 |
Rispondi al commento

Il RAZZISMO ITALIANO

Purtroppo in italia e specie nel nord dove abito, c'è un razzismo strisciante, anzi in alcuni casi esplicito, a sentire i discorsi fra i leghisti sembra di essere tornati indietro di 100 anni!
Ad esempio il giorno dell'elezion di Obama ero in un bar della Brianza, ed entra un uomo sulla 50ina con "la Padania" e "libero" sotto il braccio e rivolgendosi a un altro signore seduto un pò più anziano gli dice in dialetto" alura l'è andà sù ul negher! o signur!" (allora è andato sù il negro o signore) e l'altro risponde " chì ghè sem num, ai negher quater calci in del chiu ghè dem!" (qui ci siamo noi ai negri 4calci nel culo gli diamo)
ma vi asicuro che ne ho sentite di peggio!
riflettete gente! riflettete!

antonio ., como Commentatore certificato 09.11.08 09:46| 
 |
Rispondi al commento

ha poco da essere fiero il nostro primo ministro, per la telefonata ricevuta dal neo presidente USA,si perchè questo denota un grandissimo segno di civiltà di Obama che essendo superiore moralmente e anche intellettualmente ha chiamato Berlusconi, questo è uno schiaffo morale, come dire "hai visto malgrado tutto io ti ho chiamato" e quindi Veltroni e c. dovrebbero rispondere questo al nostro Zelig-presidente.
Ma Obama sicuramente non dimentica!
E Berlusconi avrà sicuramente altre occasioni per fare cabaret!

antonio ., como Commentatore certificato 09.11.08 09:32| 
 |
Rispondi al commento

Sono convinto che Obama non ha vinto per il volere del popolo....o meglio....e stato indotto a scegliere....ricordate ogni cosa avviene per una ragione!!!....nn dimenticate le parole di JFKennedy: "la stessa parola "segretezza" è ripugnante in una società libera e aperta, noi abbiamo avuto storicamente, come persone,un senso innato di avversione alle società segrete,ai giuramenti segreti e alle procedure segrete. Per questo si oppone a noi, in tutto il mondo,una cospirazione monolitica e spietata fondata principalmente sull'uso di mezzi sotterranei per espandere la propria sfera d'influenza.Sull'infiltrazione anzicchè l'intrusione.Sulla sovversione anzicchè sulle elezioni.Sull'intimidazione anzicchè sulla libera scelta.E'un sistema che ha coscritto vaste risorse umane e materiali per la costruzione di una fitta rete, una macchina altamente efficiente che combina operazioni militari,diplomatiche,di intelligence,economiche, scientifiche e politiche.La preparazione di queste operazioni viene nascosta, non resa pubblica.I loro errori sepolti, non sottolineati.Gli oppositori sono messi a tacere, non elogiati. Il costo di queste operazioni non viene messo in discussione; nessun segreto viene rilevato.E' per questo che il legislatore ateniese Solone decretò che il rifiuto di una vertenza,di un dibattito pubblico,costituiva un reato per ogni cittadino.Stò chiedendo il vostro aiuto nell'arduo compito di informare ed allertare il popolo americano,fiducioso che con il vostro aiuto l'uomo potrà essere quello per cui è nato: libero e indipendente."...spero ricordiate la sua fine.
Non fidatevi di nessuno....everything happens for a reason!!

Tony Figatron 08.11.08 23:13| 
 |
Rispondi al commento

Io dico: viva Obama! Ma in Abruzzo chi è lo Chef in staff del candidato Chiodi alla Presidenza della Regione? Chi è il geniale consigliere politico che ha suggerito lo spaventoso scivolone delle ultime 48 ore? Qualche editore-giornalaio dell'ultimo grido o chi altro? Questo è il cambiamento atteso dagli Abruzzesi, il legame con il passato e la peggiore partitocrazia della spesa pubblica? Ovviamente, relativamente all'incontro di Gissi con Chiodi (pienamente legittimo in campagna elettorale parlare di cene e pranzi e coviviali solenni tra amici!)e poi al discorso mieloso, mellifuo e retorico confezionato per l'incontro di questa mattima a Pescara (www.abruzzoliberale.it), mi riferivo proprio allo Chef in staff, e non al Cheaf of staff di Obama memoria, che avrebbe invece organizzato un incontro speciale con i grandi personaggi dell'Abruzzo nel mondo riuniti per l'occasione a Teramo...scienziati, economisti, imprenditori, banchieri, in mezzo al popolo! Con tutto il rispetto per il grande Ministro Remo Gaspari, glorioso esponente della Democrazia Cristiana. A Pescara sembrava di essere tornati ai tempi dell'URSS...

Nicola F., Teramo Commentatore certificato 08.11.08 18:50| 
 |
Rispondi al commento

Io dico: viva Obama! Ma in Abruzzo chi è lo Chef in staff del candidato Chiodi? Chi è il geniale consigliere politico che ha suggerito lo spaventoso scivolone delle ultime 48 ore? Qualche editore-giornalaio dell'ultimo grido o chi altro? Questo è il cambiamento atteso dagli Abruzzesi? Ma, scusate, umilmente, S.E. Gaspari non appoggiava le sinistre fino a qualche settimana fa, e nel 2005 Del Turco? Ovviamente, relativamente allincontro di Gissi con Chiodi e poi al discorso mieloso e retorico confezionato per l'incotro di questa mattima a Pescara (www.abruzzoliberale.it) mi riferivo proprio allo Chef in staff, non al Cheaf of staff di Obama memoria, che avrebbe invece organizzato un incontro speciale con i grandi personaggi dell'Abruzzo nel mondo riuniti per l'occasione a Teramo...scienziati, economisti, imprenditori, banchieri, in mezzo al popolo! Con tutto il rispetto per il grande Ministro Remo Gaspari, glorioso esponente della Democrazia Cristiana.

Nicola F., Teramo Commentatore certificato 08.11.08 18:45| 
 |
Rispondi al commento

...dimenticavo Bassolino e Del Turco...due fiori all'occhiello...

oreste franceschini, roma Commentatore certificato 08.11.08 18:22| 
 |
Rispondi al commento

COMPLIMENTONI!!
AVETE FATTO UN NUOVO E AUTOREVOLISSIMO ADEPTO.
Andrea Camilleri, al Mamiani di Roma,l’ottantatreenne scrittore di successo ha sentenziato riferendosi alla Gelmini:«di sicuro non è un essere umano»;
TIPICA FINEZZA,TOLLERANZA ED EDUCAZIONE DELLA SINISTRA

leo R. Commentatore certificato 08.11.08 18:10| 
 |
Rispondi al commento

Riprendo..."Come De Magistris, come la Forleo " umiliati il primo da Mastella la seconda dall'asse Fassino D'Alema (Unipol gate) tutti uniti per evitare la galera insieme a Berlusconi...(di lui si parla volentieri ed è sacrosanto...degli altri un pò meno...)quanto mi rattristi AMERICA se l'opposizione è finta fino al midollo e se il suo capo ha lasciato dopo 15 anni di mal governo (asse Rutelli Veltroni) una Capitale alla deriva...

oreste franceschini 08.11.08 18:07| 
 |
Rispondi al commento

ANCHE TERAMO E L'ABRUZZO SONO UN TERRITORIO DOVE TUTTO E' POSSIBILE...BASTA DARE UN'OCCHIATA ALL'ELENCO SCRUTATORI SORTEGGIATI - COSI' DICONO -CON SISTEMA ELETTRONICO...QUAL E' LA PROBABILITA' MATEMATICO-STATISTICA CHE IN UNA FAMIGLIA VENGANO ESTRATTI DUE PARENTI?

Nicola F., Teramo Commentatore certificato 08.11.08 16:22| 
 |
Rispondi al commento

Gli stati uniti d'America ci hanno indicato la strada... ora tocca al popolo seguirla! Rimbocchiamoci le maniche e cacciamo questa classe politica vecchia, corrotta e mafiosa! Con questa legge elettorale non si VOTA PIU' !!!!!!!!!!!!!!
Bisogna scendere in piazza e protestare su ogni decisione del parlamento che non ci rappresenta!

Vincenzo Mazzella, Verona Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 08.11.08 14:09| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
La seguo da molto tempo sperando che un giorno avremo in Egitto un Suo simile, cioè un coragioso lottatore per la libertà del pensiero.. Finora gli unici due persone che mostravano le loro potenziali per tale lotta, si sono trovati deprivati fisicamente della loro libertà e scontano termini in prigone per non si sa bene quale ragione, parlo di Ayman NOUR , e di Ibrahim ISSA.
La scrivi per sprimere un mio umile parere su come la sinistra italiana sa benissimo come perder le occasioni.
Nelle ultimi 48 ore, ho aspettato invano di vedere o sentire un esponente della sinistra che also la voce e chiama OBAMA chiedendo scusa in nome della metà del popolo itlaiano (quelli chiamati dal premier in certi occasioni "COGLIONI" e recentemente "IMBECILLI"..
Peccato, la cosidetta sinistra perbenista sta perdendo.
Eddy.

Eddy l'Egiziano 08.11.08 12:33| 
 |
Rispondi al commento

Purtroppo In Italia non abbiamo Politici, ma politicanti, e l'alternativa a Berlusconi non è Veltroni, tanto che Beppe giustamente li chiama Veltrusconi.
Siamo senza speranza, almeno per questa vita; forse chi verrà dopo di noi, con un Paese con più Storia alle spalle (come Paese Unico,non centinaia di signorie), avrà finalmente il coraggio e la forza di ripulire le metastasi ormai presente in ogni livello delle società.

Danilo D'Angelo 08.11.08 11:45| 
 |
Rispondi al commento

Grande Marco..che le serve come sono...
******************
http://www.voglioscendere.ilcannocchiale.it/

Zorro
l'Unità, 7 novembre 2008

"In America - dice Obama - nulla è impossibile".

Ma anche l'Italia non scherza, visto il benvenuto che gli han dato Gasparri ("ha vinto Al Qaeda") e Al Tappone ("Obama è abbronzato").

La boiata razzista del Cainano s'inserisce in una tradizione che l'ha reso celebre nel mondo, perché è fuori dai patrii confini che dà il meglio.

Le corna a Caceres, in Spagna.

L'atterraggio in Estonia ("Bella, l'Estuania").

Le molestie a un'operaia della Merloni in Russia ("voglio baciare la lavoratrice più bella", con Putin che osservava gelido l'amico Silvio intento ad arrampicarsi sulla giunonica ragazza in fuga).

Il ricordo dell'11 settembre ("voglio ricordare l'attacco del comunismo alle due torri").

Gl'insulti al mondo islamico ("Dobbiamo esser consapevoli della superiorità della nostra civiltà su quella islamica, ferma a 1400 anni fa)".

Le ganassate da latrin lover col danese Rasmussen ("E' più bello di Cacciari, lo presenterò a Veronica") e col tedesco Schroeder ("Parliamo di donne: tu te ne intendi, ne hai cambiate tante, eh eh"). Il "kapò nazista" al socialista tedesco Schulz.

La mania di regalare orologi a chiunque, anche durante il G8 mentre parlava Chirac.

E poi i tentativi di rimediare alle gaffes, raddoppiandole. Come quando rivelò di aver "dovuto riesumare le mie doti di play boy e fare la corte alla presidente Tarija Halonen per portare da Helsinki a Parma l'agenzia alimentare europea". La Finlandia protestò, e lui esibì una foto della Halonen: "Ma vi pare che io mi metta a far la corte a una così?". Pezo el tacon del buso. Infatti l'altroieri ha dato degli "imbecilli" e poi dei "coglioni" a quelli che non hanno gradito il suo umorismo da Ku Klux Klan, mandandolo alla fine "affanculo". Ora si spera che non incontri mai Mandela: "Ohè, Nelson, troppe lampade eh?".
(Foto di Roberto Corradi)

Ed . Commentatore certificato 08.11.08 11:29| 
 |
Rispondi al commento

Va bene; ho letto tante cose scritte su Obaoba e devo concludere che in Italiua (ma forse anche nel mondo), c'è un branco enorme di accecati.
E' stato eletto in USA "l'abbronzato" e tutti costoro innalzano peana di gioia incontrollata: finalmente è arrivato il Messia! Il nero che al contrario degli sporchi bianchi cattivi, mascalzoni, sfruttatori e farabutti penserà soltanto a salvare il Mondo!
Ma davvero? Posso sommessamente ricordare a questo branco di IGNORANTI che STORICAMENTE i neri per la Civiltà non hanno combinato niente di buono, proprio NULLA ?
NON Arte, NON Scienza, NON Medicina, NON Cultura. nulla di nulla che possa essere intitolato alla loro iniziativa... neppure il Jazz, poichè gli strumenti e il pentagramma che usano NON sono loro ma bianchi e bianchi sono gli esponenti più alti di questa Musica,cominciando da Garchewin e Miller.
Anche quel furbone del Mandela se n'è accorto e cerca di trattenere in Sudafrica gli antichi colonizzatori bianchi, poichè dei suoi sudditi neri non può fidarsi e lo sa bene.
E adesso arriva l'abbronzato Obaoba, profittatore d'una Democrazia che NON è stata inventata dai suoi antenati e crea il benessere, la pace, la rinnovata etica sociale ecc. ecc.?
Tutto può essere, anche che chi non ha fatto nulla fin'ora compia miracoli da fine gennaio 2009, però calma, sediamoci e aspettiamo di vedere cosa accadrà, per Giove!
La stessa miopia grave costoro la soffrono per Berlusconi, e questo mi preoccupa, perchè riguarda casa nostra.
Questi contenti di ciò che non abbiamo, vedono soltanto i torti dell'attuale Capo del Governo (che ne ha, ma chi non ne ha?), e non ricordano la tragica esperienza dei due anni dell'ultimo governo di quel politicante del Prodi, che per puro desiderio di conservazione, ci stava infognando nella più bieca strategia socio/economica demagoga e folle della sinistra estrema, fallita ovunque.
Sveglia, poveretti!
Mike di Conte

Michele D., Rende Commentatore certificato 08.11.08 10:18| 
 |
Rispondi al commento

NOI NON ABBIAMO UN'OBAMA, Nè FORSE LO AVREMO MAI. LA NOSTRA CLASSE POLITICA E'ARRETRATA E CORROTTA (NON TUTTA,)SIAMO UN PAESE IN DECLINO, MA CI SIAMO CHIESTI DI CHI è LA RESPONSABILITA'?
INSOMMA LO CAPITE CHE LA MAGGIORANZA AL GOVERNO HA VINTO PERCHE' E' STATA VOTATA? E CHI L'HA VOTATA SE NON UNA MAGGIORANZA DI ITALIANI CHE HA PREFERITO MASOCHISTICAMENTE L'IDENTIFICAZIONE CON UNA SCHIERA DI FURBETTI SENZA SCRUPOLI, CHE ARRIVA DOVE VUOLE CON QUALSIASI MEZZO, E CON UN CAPO CHE BISOGNA AMMETTERE CHE SA COMANDARE I SUOI, ANCHE LUI CON QUALSIASI MEZZO. E' LA TRISTE REALTA, MA DOBBIAMO CONFRONTARCI, NOI CHE ABBIAMO UN PO' PIù DI SCRUPOLI E CONSAPEVOLEZZA, CON QUESTA REALTA'.ALCUNI DI QUELLI CHE HANNO VOTATO "IL CIRCO" AL GOVERNO SI STANNO RENDENDO CONTO DI QUELLO CHE HANNO COMBINATO, MA ALTRI PENSANO DI AVER FATTO BENE E PROBABILMENTE PER LORO VA DAVVERO BENE COSI'. LA SINISTRA DEVE DOMANDARSI COSA VOGLIONO QUELLI CHE HANNO VOTATO BERLUSCONI E SE I LORO DESIDERI SONO DI DESTRA OPPURE POSSONO ESSERE INTERPRETATI E ACCOLTI ANCHE DALLA SINISTRA, INTANTO NON PERDIAMOCI D'ANIMO, ANCHE SE LO SPETTACOLO CIRCENSE (PURTROPPO) CONTINUA......

SIMONA ROSSI 08.11.08 10:11| 
 |
Rispondi al commento

caro beppe ,non sono un assiduo frequentatore
del blog,ma posso dire che dopo lo spettacolo che
hai fatto nella mia città,prendo sempre coscienza
che siamo in mano ad una massa di idioti senza
distinzione ideologica,che pensa solo al proprio
ego che alle persone in difficoltà,continua
cosi...................sono con te..............

roby.68 08.11.08 09:10| 
 |
Rispondi al commento

amoobama
lavoro giorno e notte,
ho finito
ora
è notte
sono imprenditore,e barista extra
sanguino su un agenzia di comunicazione che al momento comunica poco ma costa parecchio
poi però da barista extra, a percentuale
vendo un monte d'alcool altrui,
è cosi che riappiano i dissesti d'impresa
conosco le pene
so come le curo per me
e comunico comunico...e vendo
mediaticamente obama è somma massima
innegabile
lo amo...
....non vedo l'ora di vederlo al lavoro
barak è il climax secolare della comunicazione
io ci credo ma quando lavoro
credo che la merda può essere oro
e non lo nego, sono molto autocritico

piero c., forli Commentatore certificato 08.11.08 04:08| 
 |
Rispondi al commento

Caro Grillo, credo che in questo nostro paesello
dove viviamo mai nulla cambiera'. Sono sfiduciato
e veramente depresso. Pensare a questo paese dove
ancora esistono e dobbiamo sopportare i senatori a
vita . Ma in quale altra nazione europea avvengono
queste cose !?

gianfranco ferroni 08.11.08 01:53| 
 |
Rispondi al commento

Condivido pienamente quanto esposto nell'articolo "l'insostenibile pesantezza di Obama". Ho sperato per la sua vittoria ma inevitabilmente ho avvertito la pochezza della nostra politica, l'inadeguatezza del nostro governo, l'imbarazzante comportamento del nostro presidente del consiglio e l'inconsistenza del mio popolo. Fatico a riconoscermi in questa Nazione, a riconoscermi in chi mi governa e a chi mi rappresenta. Mi sento allo sbararglio nelle manidi un burattinaio delirante che confonde la politica con uno spot privo di cultura politica che non sia quella del tornaconto spietato e beffeggiante. Sono molto triste, imbarazzata,arrabbiata impotente in una società plagiata ed anarchica che sta rinnegando la storia ed il glorioso passato per cui viva Obama e la sua "insostenibile" pesantezza. Grazie

manuelita morichetti 08.11.08 00:24| 
 |
Rispondi al commento

Caro Presidente, sì ha ragione sono un imbecille.
Sono un imbecille perché mi sono permesso di criticare la sua battuta su Obama, perché, indipendentemente dall'essere di destra o di sinistra, la sua frase mi ha disturbato.
Non avrei dovuto, in fondo era solo una battuta e Lei è il mio Presidente, non Obama.
Mi sono fatto trascinare dall'onda dell'entusiasmo di un Paese che non mi appartiene, da chi forse si illude che il mondo possa cambiare, che ci possa essere un futuro migliore per tutti.
Probabilmente quest'uomo non farà tutto ciò che ha promesso, forse le sue sono solo parole e poi deluderà chi l'ha sostenuto, magari dimostrandosi peggiore di chi l'ha preceduto.
Ma io ho letto quelle parole, ho letto il discorso che Obama ha pronunciato dopo la vittoria, e pur trattandosi di parole in una lingua straniera, che trattano problemi legati a luoghi lontani da dove vivo e parole che appartengono ad una storia estranea alla memoria del mio Paese, ebbene quelle parole mi hanno comunque emozionato, fino ad allagarmi gli occhi di speranza ed a rigarmi le guance.
Sono dunque un imbecille perché, per un attimo, ho pensato che un giorno possa nascere un italiano che parlando di politica riesca a farmi emozionare ed a scaldarmi il cuore.
Grazie, Presidente…

Christian Cella 08.11.08 00:20| 
 |
Rispondi al commento

CARO SIGNOR PRESIDENTE,NEL SUO PROGRAMMA INSERISCA ANCHE IL FATTO CHE SAREBBE GIUSTO E DOVEROSO DA PARTE SUA TOGLIERE L'IGNOBILE E INGIUSTO EMBARGO A CUBA!!! ANCHE IN NOME DI TUTTE LE PERSONE CHE,COME LEI 'BELLE GIOVANI E ABBRONZATE' NON MERITANO CERTO DI VIVERE IN QUELLE CONDIZIONI,CORDIALI SALUTI E GRAZIE

luciano monachesi 08.11.08 00:10| 
 |
Rispondi al commento

CHI E' IL MODERATORE QUI? NON sono permesse istigazioni a delinquere e parlano di far fuori Berlusconi e Dell'Utri, sepellire Andreotti.. credo che qui si chiudano un po' troppo gli occhi. Cmq Gasparri ha fatto un intervento del cazzo dicendo un suo timore sul ritiro delle truppe da iraq ecc e Berlusconi ha fatto un intervento del cazzo sull'abbronzatura. La sinistra è diventata filoamericana tutta di un colpo pensando che Obama si voterà all'internazionale socialista?? dubito fortemente. Poi anzichè gente come Sansonetti che disprezza l'idea di patria e vuole boicottare il 4 novembre anzi Cossiga che vuole mandare l'esercito contro studenti come quelli della normale che protestano perchè non vogliono rinunciare all'assegno che gli passa la facoltà...come se vitto e alloggio pagato non bastasse (e questo anche se fossero figli di berlusconi e non in base al reddito).. per non parlare dei collettivi di sinistra che sono l'unico braccio attivo dei comunisti senza poltrona.. in sapienza a roma hanno impedito non so quante conferenze sulle foibe prima che ci fossere gli scontri..solo allora se ne è parlato ed è diventato un caso di fascismo ecc.. aprite gli occhi e chiudete i giornali..

Francesco Valsega 07.11.08 21:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Risolto il giallo della telefonata di Obama Fonti: chiama Berlusconi tra le 22 e le 23

chiama o non chiama?

mi ami? si ma quanto mi ami?
e mi pensi si ma quanto mi pensi?

luca m. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 07.11.08 21:21| 
 |
Rispondi al commento

@ NICOLA SARCOZZI presso Presidenza Unione Europea


AVEMO FATTO 100... FAMO 101 !

Bruxelless | 7 novembre 2008
Sarkozy: dal G20 proposte operative entro 100 giorni

Sarkozy ha detto: "Io non vado a una riunione mondana, gli europei non si accontenteranno di discorsi vaghi o di mere analisi delle cause della crisi". Dovremmo invece "darci cento giorni per mettere in atto le decisioni di principio che saranno prese", ha detto il presidente di turno dell'Ue, sottolineando che questo sarebbe "un
buon metodo" di lavoro per la riforma del sistema.

"Io non voglio indicare capri espiatori, MA SAPPIAMO TUTTI DA DOVE E' PARTITA LA CRISI, e' vero che ci sono molte responsabilita', ma e' partita da li'", ha aggiunto con un chiaro riferimento agli Stati Uniti. "Nessuno potra' dirci 'circolate, non c'e' nulla da vedere' dopo che la crisi sara' passata: noi non lo accetteremo", ha concluso Sarkozy.

http://www.rainews24.rai.it/notizia.asp?newsid=88017


aaAOO GAJARDO STO' SARCOZZI !!!
Ma raccontiamola tutta la storia.

Si deve cogliere l'occasione per individuare i soggetti che hanno causato il disastro ed il loro "modus operandi", perchè ci sono tutti anche nel VECCHIO CONTINENTE.

Tant'è che la crisi si è estesa immediatamente anche in Europa.

I principali soggetti sono:
- Banca centrale
- Banche commerciali
- Istituti finanziari

I comportamenti famigerati sono:
- Egemonia sulla moneta
- Riserva frazionaria ed iper esposizione al credito
- Cartolarizzazione del debito ed esportazione del rischio

E' ORA CHE SI DICHIARI, IN AMBITO INTERNAZIONALE, CHE I SOGGETTI CHE HANNO CAUSATO QUESTO DISASTRO DEVONO ASSUMERSI LE LORO RESPONSABILITA' E FARSI CARICO DEL DANNO, CHE LA SMETTANO DI CHIEDERE RISORSE A SPESE DEI GOVERNI E SI IMPONGANO REGOLE SOSTENIBILI NEL MONDO DELLA FINANZA.

Tanti auguri Sarcozzi, "Oui, nous pouvons"!


Ciao a tutti.

Davide Bianchi Commentatore certificato 07.11.08 20:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Berlusconi simile a Obama? Ma per favore!

Obama NON è un imprenditore, NON ha tre canali TV, NON ha una squadra di calcio, NON ha nemmeno un dignitoso processo in corso, e soprattutto, NON va in giro a fare il giuglare.


Gianluigi Scanferlato Commentatore certificato 07.11.08 19:59| 
 |
Rispondi al commento

Sono una Signora di 70 anni. Ho vissuto una guerra (da bambina) e molti cambiamenti politici e sociali; ultimamente ho molta difficoltà a capire il senso della politica e la mancanza di contegno da parte di alcuni esponenti di essa.
-Sig. Gasparri, crede di conoscere abbastanza la vita e le sue regole per esercitare il ruolo di onorevole con tanta leggerezza? Io la manderei in miniera.
-Sig. Berlusconi, forse tra settantenni ci possiamo intendere meglio.
Capisco che la presenza e l'eleganza del neopresidente degli USA Le suscitino invidia, ma -almeno pubblicamente- La prego di imparare a contenersi.Voglio ricordarLe che Lei ricopre la carica di PRESIDENTE del CONSIGLIO, non di giullare di corte.
Sono piena di speranza per il popolo americano, che ha dimostrato intelligenza e coraggio.
Grazie.
MARIA PIA.

Maria Pia De Angelis 07.11.08 18:55| 
 |
Rispondi al commento

Del tutto d'accordo, purtroppo.

Stefano L 07.11.08 18:46| 
 |
Rispondi al commento

guardiamo chi va a leggere questo articolo... io l'ho trovato molto interessante e comunque leggo di tutto....

http://www.ilgiornale.it/a.pic1?ID=304132


io non vi dico cosa e come pensare.... leggete e riflettete un pochino....

gabo grande 07.11.08 18:25| 
 |
Rispondi al commento

MR PRESIDENT OBAMA
congratulations.
Apologize for our president.

Vergogna

beppe b 07.11.08 18:20| 
 |
Rispondi al commento

Sono costernata, piena di vergogna: l'uomo che dovrebbe rappresentarci nel mondo si prodiga nell'esternare stupidaggini a destra e manca; quindi, non solo fa danni con leggi, leggine e decreti (ad personam), ma pure fa sembrare gli italiani una manica di rimbecilliti, perchè l'hanno votato (sob!!), e di razzisti. Ma si può dire ad un capo di stato 'ABBRONZATO'!!!?? UN APPELLO A TUTTI , SOPRATTUTTO A BEPPE: VI PREGO, FACCIAMO IN MODO CHE ARRIVINO LE NOSTRE SCUSE E DISSOCIAMOCI DA QUESTO PERSONAGGIO CHE NON CI RAPPRESENTA. NON SO, INVIAMO UNA MAIL SOTTOSCRITTA DA TUTTI, FACCIAMO CAPIRE CHE L'ITALIA E' ALTRO...
Sono costernata....
Luana Arboit

Luana A., mirano venezia Commentatore certificato 07.11.08 18:05| 
 |
Rispondi al commento

L'America dopo 2 mandati di amministrazione Bush ha deciso di cambiare pagina perchè hanno potuto scegliere! Noi sono anni che dobbiamo scegliere tra Berlusconi e Occhettoprodirutelliprodieveltroni!
Come si fa a cambiare?!? Beppe, secondo me sei troppo modesto, ma il nostro Obama sei tu!In questi anni hai fatto cose incredibili che non hanno precedenti al mondo.In italia hanno cercato in tutti i modi di sminuire quello che hai fatto prima con l'indifferenza,poi quando non hanno potuto fare a meno di parlarne, per le dimensioni che aveva assunto la cosa, ti hanno e ti danno addosso in maniera indegna. Del tipo "il Giornale" ultimamente è uscito in prima pagina con "Grillo contestato a Bologna". NO COMMENT.
A volte ci penso e vorrei che avessi 20 anni di meno perchè tu possa continuare nelle tue, nelle nostre battaglie per altri 50!No, non molleremo mai!

Tiziano C. 07.11.08 18:03| 
 |
Rispondi al commento

E' scomparso il mio commento... chi ho offeso?

Mario Z. Commentatore certificato 07.11.08 16:43| 
 |
Rispondi al commento

BERLUSCONI SI SENTE SIMILE A OBAMA!?! Impari allora dal programma del presidente statunitense: "Etica. Obama promette di creare una banca dati Internet centralizzata per maggiore trasparenza su lobby e finanziamenti elettorali. Un'agenzia indipendente dovrà vigilare sulle indagini per violazioni etiche dei parlamentari. Nell'amministrazione Obama-Biden nessuna persona di nomina politica potrà occuparsi di regole e appalti relativi a un'azienda dove ha lavorato negli ultimi due anni."
(fonte: http://www.ilsole24ore.com/art/SoleOnLine4/Mondo/2008/11/obama-piano-abc_2.shtml)

Pier Luigi Tosi 07.11.08 16:11| 
 |
Rispondi al commento

Obama la speranza di qua e Obama la speranza di là...!!! tutti quelli che vogliono cambiare si identificano in Obama. Una domanda... ma chi pensate abbia finanziato la campagna di Obama? Ci sono imprenditori plurimiliardari e lobbisti senza scrupoli ... ma cosa credete??.... Obama difenderà l'onore e gli impegni degli USA e non si ritirerà dall'afganistan.... il rimpatrio dall'irak sta già avvenendo...e comunque... Gli italiani vogliono cambiare e fare come gli stati uniti? Noi abbiamo cambiato prima di loro. A maggio di quest'anno noi siamo riusciti a cambiare un governo assurdo e sprecone, permissivista e idiota. Ha portato più cambiamenti Brunetta in un mese che Prodi in due anni. Si sta mettendo mano agli sprechi, a tutti gli sprechi, e i sinistrorsi miopi e rosso vitrei invece li interpretano come tagli e privazioni. Svegliatevi signori.... In Italia la crisi in c'è perchè il nostro sistema è migliore. Siamo USA dipendenti da 60 anni e infatti rispetto ai paesi ex-urss siamo 60 anni avanti.... vedi ucraina-romania-polonia-bulgaria e compagnia bella. Bello? giovane? Abbronzato? e chi si è offeso? solo i miopi-rosso-vitrei si sono offesi... o poverini si sono indegnati là dove non si è indegnato nessuno.... e pretendono delle scuse anche.... e perchè? il premier deve chiedere scusa? siete voi che dovete chiedere scusa all'italia, scusa agli studenti che vogliono entrare nelle scuole perchè voglio entrare a scuola, state assassinando la loro libertà..!! scusa a tutti i contribuenti perchè mentre voi siete a piazzeggiare lo stato paga comunque i dipendenti scolastici che non sono a lavoro facendo perdere denaro su denaro, altro che tagli Gelmini.... Non sopportate Berlusconi? cazzi vostri... lo sopporta benissimo il 65% del paese... Vogliamo quelli che mantengono le promesse... non vogliamo i Veltroniani e i Prodiani.... sono stati battuti perchè il paese non li vuole... anzi... anche loro chiedano scusa per aver strumentalizzato una battuta del premier ....

gabo grande 07.11.08 15:36| 
 |
Rispondi al commento

A proposito del rapporto elezioni americane e importanza delle rete (nello specifico gli ormai quasi inflazionati) social network, è nata una campagna di comunicazione del SEcoloXIX per dare alla blogosfera la possibilità di esprimere la propria opinione.
Scommettiamo che non arriveranno più di 100 commenti, dtaa la tragica situazione italica?

http://ilsecoloxix.ilsole24ore.com/campagne/obama/

Daniele lucchini 07.11.08 15:29| 
 |
Rispondi al commento

Amici, ArtuindenfAir è una web-zine di informazione e arte, crediamo molto nella vita come opera d'arte senza cadere nella trappola del fatalismo, considerando l'arte un pungolo e non una inutile rappresentazione estetica.
"No, we can't!"
Il fatto che Obama sia diventato presidente degli Usa ha creato un mito che a mio avviso rischia di distrarci dalle condizioni del pianeta terra. Molti sono entusiasti perché democratico afro-americano e come segno è importante. Ma molto più importante è il renderci conto dei reali cambiamenti che il neo presidente può apportare alla politica americana e mondiale. Gli Stati Uniti si evolveranno dal ruolo di gendarme internazionale? Le corporazioni smetteranno di imporre il proprio marchio all'intera popolazione terrestre? Questo è un primo passo e verso dove?
Berlusconi ci tratta come consumatori, è attorniato da pubblicitari bravi e le cosiddette gaffes non sono altro che un continuo tastare il polso al paese, ai giornali e alla cosiddetta opposizione. Fa finta, nessun delirio. Dovremmo avere il coraggio di non dargli più spazio, di farlo implodere. Mai più video o articoli sulle sue boutades: non aver paura di perdere consensi. Se ha la maggioranza significa che un bel pò di nostri vicini di casa credono in lui e non sarà un blog o una web-zine a contaminare gli amanti de "La talpa". Sono occupati in altre faccende loro.
Il pdl si autoalimenta cambiando continuamente la cartografia: "l'ho detto, non l'ho detto, avete capito male" etc., forti di reazioni scontate divorano le giornate s/parlando di fascisti in piazza e dell'ennesima cazzata del presidente. E nel frattempo che succede? Perché ci sono i soldi per banche e alitalia e non ce ne sono per un reddito minimo garantito? La Carfagna è il reale problema del cittadino?
Purtroppo di risposte certe noi non ne abbiamo, domande molte!
Ci impegniamo per una "rivoluzione" culturale affinché il vicino di casa non solo non voti Veltrusconi ma si comporti da cittadino a noi vicino!

Mario Zappa 07.11.08 15:25| 
 |
Rispondi al commento

Mi aspettavo una gaffe dello psiconano (ormai più psico che nano) sul colore della pelle di Obama, ma devo dire che questa volta mi sono stupito per la rapidità con cui è arrivata.
Mi vergogno profondamento come italiano e come cittadino del mondo per essere rappresentato all'estero da un simile cialtrone.
IL Manzoni fece pronunciare a padre Cristoforo La storica frase "Verrà un giorno..."
Mi auguro che questo giorno non sia lontano!

Ugo Congiu 07.11.08 15:15| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
il tuo sconcerto e la tua tristezza(in USA Obama da noi Veltrusconi)ha un fondamento che non conosciamo o meglio, che non vogliamo conoscere.
Per chiarirci, fuori dai soliti sentimentali accecamenti "politici", usiamo un'immagine.

Un uomo imbottiglia il vino nuovo:
l'uomo è Obama (ma vale per chiunque, anche per te o me);il vino sono le sue idee e azioni per cambiare il mondo; la bottiglia è tutto quanto trova a disposizione sulla Terra.

Perché mai,tutte le volte(inevitabilmente le idee e le azioni di Obama sono destinate a questo)il vino nuovo messo nella bottiglia diventa "aceto"?

Se da bambino hai seguito la procedura,sai che la bottiglia va prima pulita,per evitare che residui del vino vecchio trasformino il nuovo in "aceto"!

Non crei una nuova bottiglia con la bacchetta magica (la Terra di tuoi sogni),ma pulisci la vecchia prima di imbottigliare.

Quindi occorre trovare l'"aceto",ed eliminarlo: finché non lo si fa,possiamo dimenticarci del cambiamento...

In "Mail da Furbonia", il velo di aceto che sfugge a tutti è stato correttamemte individuato nello Stato moderno, in quanto "unitario": ossia che annoda strettamente tra loro le tre aree sociali (economia, politica e cultura) in un nodo inestricabile.

Senza barriere tra loro, noi cittadini siamo schiavi (lo saremo anche di Obama, di te o di me).

Lo Stato unitario è privo di freni inibitori: pazzo e malato sposta continuamente i suoi organi e le sue funzioni,creando il cadavere sociale che è.

Ecco l'economia del libero mercato (invece che fraterno) fare i casini finanziari di cui ci lamentiamo; ecco la politica fraterna (invece che egalitaria) produrre sprechi e camorre a go gò) ecco la cultura egalitaria (invece che libera) creare la squola dei somari e dei sexi-bulletti col telefonino.

Smettiamo di sognare Obama o Veltrusconi.
Mettiamo barriere tra Liberté(Cult.),Egalité (Pol.)e Fraternité(Econ.)altrimenti, annodate nello Stato unitario, diventano Fregalité!


Andrea di Furia Commentatore certificato 07.11.08 14:51| 
 |
Rispondi al commento

"Giovane, bello e abbronzato"??????

CHE FIGURA DI MERDA INTERGALATTICA! CAVOLO!

Rosa Petrillo 07.11.08 13:27| 
 |
Rispondi al commento

NEW YORK - Il presidente eletto degli Stati Uniti, Barack Obama, ha telefonato a nove leader mondiali che lo avevano chiamato per congratularsi per il risultato del voto del 4 novembre. Obama ha chiamato per ringraziarli il presidente francese Nicolas Sarkozy, il messicano Felipe Calderon, il sudcoreano Lee Myung-bak e i premier australiano Kevin Rudd, canadese Harper, israeliano Ehud Olmert, giapponese Taro Aso, britannico Gordon Brown e la cancelliere tedesca Angela Merkel. CHISSA PERCHE' NON HA CHIAMATO IN ITALIA?...AH SI IL GIULLARE DI CORTE ERA IN TRASFERTA!

stefano l 07.11.08 13:14| 
 |
Rispondi al commento

L'Italia dipende in tutto e per tutto dalla mafia e dall'America.
Come è successo in passato ... Berlusconi come un cane faceva le stesse cose di Bush. Ora ( anche se dubito fortamente) spero che Berlusconi farà le stesse cose di Obama

Salvatore Santoro 07.11.08 12:56| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, guarda che hanno una rete talmente ramificata che non sono solo le persone conosciute vengono "demonizzate" infiltrate e rese innocue... io fino a 1 anno fà avevo un azienda che fatturava 2 milioni di euro anno, con 1 milione di euro di margine... nata solo 3 anni prima con un investimento di 10.000 Euro. Ebbene ? tutto cancellato azienda chiusa e tutti a casa ... il mio business ? lo fanno loro ora... ma cosa serve parlare ? chi ti ascolta ? le banche sono tutte nelle loro mani, le grandi e medie aziende tutte nelle loro mani... Italia ! povera italia... io me ne sono andato in Romania... magari qui dò meno fastidio... mi hanno cancellato una vita ... prima mi hanno corteggiato aziende e politici... poi quando mi sono rifiutato di "collaborare" o vendere... cancellato in 3 mesi.
Continua così... sei una speranza !

Giuseppe Esposito 07.11.08 12:00| 
 |
Rispondi al commento

Anke in Italia ci vorrebbe uno come Obama (forte, giovane e abbronzato ;-)) e non il nanide ke governa ora. USA=paese della speranza, Italia=paese dei ladri. Vergogna!!!

Giuseppe D., Casalnuovo di Napoli Commentatore certificato 07.11.08 10:55| 
 |
Rispondi al commento

Anke in Italia ci vorrebbe uno come Obama(forte, giovane e abbronzato ;-)) e non il nanide ke governa in questo momento. Ke strumentalizzazione! USA=paese della speranza, Italia=paese dei ladri.

Giuseppe D., Casalnuovo di Napoli Commentatore certificato 07.11.08 10:53| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe ti capisco e condivido questo sentimento, ma d'altra parte Obama riassume FINALMENTE un briciolo di speranza anche per noi... ma soprattutto,
lui per me figlio dell'era Kennediana, amante del Jazz che ascolto sin da quando avevo 5 anni, unica consolazione di un bimbo orfano di padre che già a quell'età si sentiva quasi senza SPERANZA, che ritrovava nel terribile romanticismo di quella musica nata dalla schiavitù, dalla segregazione, dalle impiccagioni razziste, dalla vera sofferenza , quella disperazione interiore che però si sublima in una carica emotiva vitale che, a chi la coglie, contiene in se allo stesso tempo una GIOIA DELLA VITA che ti spinge ad andare avanti nonostante tutto l'orrore! Infatti come ho poi scoperto nel mio vagabondare a 14 anni nella più profonda Africa Nera della Costa D'Avorio questa antica razza così primordiale contiene in se una forza vitale e gioiosa unica al mondo, che una volta che ti tocca non la puoi più dimenticare, il famoso mal d'Africa. E non posso dimenticare avendo vissuto in Texas, come, dopo aver espresso l'idea che uno dei fenomeni culturali più significativi degli stati Uniti fosse il jazz,io sia stato ostracizzato e non più invitato alle feste di una minoranza,quella Gay. Ora Obama ci raccoglie TUTTI. Quindi dopo 15 anni di oscurantismo P2ista voglio ringraziare tutti gli Americani per aver dato seguito ad un sogno che mi tocca nel profondo dell'anima e che ha in un baleno spazzato il vero senso di oppressione che si sente a vivere in un paese in mano ai coglioni che hanno votato lo psico-nano che se apre bocca riassume per intero L'ITALIOTA TIPO che trova divertente dare dell abbronzato ad un Afroamericano fiero della sua Negritudine e invece di scusarsi inviare messaggi di coglionaggine che pena...
Come diceva Forrest Gump coglione è chi il coglione fa! Diteglielo a quella anormalità deambulante. Sarebbe ora che si dimetta quella merda razzista che non riesce a trattenersela per se stesso.

Jan g., Gallarate Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 07.11.08 10:44| 
 |
Rispondi al commento

Jean Léonard Touadi for President
(http://www.touadi.com)

Bruno Anastasi Commentatore certificato 07.11.08 10:44| 
 |
Rispondi al commento

Non dimentichiamo che anche l'America, prima di votare per il cambiamento-Obama , ha dovuto toccare il fondo con un Bush che ha fatto tanti disastri quanti ne stanno facendo da noi. E se da noi un Bush c'e' gia' e il fondo del barile e' gia' stato toccato con la pseudo riforma della scuola, vuol dire che siamo pronti per un cambiamento. Cerchiamo il candidato....... .

mariangela gasperi Commentatore in marcia al V2day 07.11.08 10:37| 
 |
Rispondi al commento

OBAMA-JESUS.....INVADICI!!!!!!
Invadi l'Italia ti prego: in fondo l'America si è sempre detta esportatrice di democrazia, e in Italia ora, la democrazia è ai minimi storici (post fascismo)....Certo, fin'ora l'America è stata nei fatti solo esportatrice di morte e importatrice di propri interessi pro bono petrolieri/banchieri e Chicago boys, ma forse ora, con l'avvento del Messia Obama-Jesus- "l'abbronzato" (in greco si direbbe "calos cai agathos", bello e buono) ci si potrebbe davvero augurare un invasione....O anche un travaso d'anime: nel mio caso la fuga è ogni giorno più probabile, la valigia (di cartone) è sotto il materasso (imbottito dei pochi soldi tirati via dalla banca...). Si torna all'emigrazione nella grande America...la terra promessa, e magari stavolta, anche la promessa mantenuta

Francy G 07.11.08 09:45| 
 |
Rispondi al commento

A proposito della Carfagna : caro il mio sig. Grillo, si ricorda della si.ra della politica italiana ? si ricorda che era l' amante ufficiale del segretario del PCI ?

luigi corlianò 07.11.08 09:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

CI è RIUSCITO DI NUOVO, MENTRE TOPO GIGIO, ESPERTO DI CINEMA (DOVREBBERO CHIUDERLO IN UN MULTISALA FINCHè CAMPA), FA ACCADEMIA SULLE FRASI "RAZZISTE" DEL ROBERTO DI ARCORE, LA BANDA BASSOTTI LOMBARDA, CAPEGGIATA DA TRECONTI, AL RIPARO DAGLI OCCHI PROSCIUTTATI DEGLI ORATORI INTELLETTOIDI, VUOTA LE TASCHE DEGLI ITALIOTI.

CI è RIUSCITO DI NUOVO, MENTRE TOPO GIGIO, ESPERTO DI CINEMA (DOVREBBERO CHIUDERLO IN UN MULTISALA FINCHè CAMPA), FA ACCADEMIA SULLE FRASI "RAZZISTE" DEL ROBERTO DI ARCORE, LA BANDA BASSOTTI LOMBARDA, CAPEGGIATA DA TRECONTI, AL RIPARO DAGLI OCCHI PROSCIUTTATI DEGLI ORATORI INTELLETTOIDI, VUOTA LE TASCHE DEGLI ITALIOTI.

CI è RIUSCITO DI NUOVO, MENTRE TOPO GIGIO, ESPERTO DI CINEMA (DOVREBBERO CHIUDERLO IN UN MULTISALA FINCHè CAMPA), FA ACCADEMIA SULLE FRASI "RAZZISTE" DEL ROBERTO DI ARCORE, LA BANDA BASSOTTI LOMBARDA, CAPEGGIATA DA TRECONTI, AL RIPARO DAGLI OCCHI PROSCIUTTATI DEGLI ORATORI INTELLETTOIDI, VUOTA LE TASCHE DEGLI ITALIOTI.

CI è RIUSCITO DI NUOVO, MENTRE TOPO GIGIO, ESPERTO DI CINEMA (DOVREBBERO CHIUDERLO IN UN MULTISALA FINCHè CAMPA), FA ACCADEMIA SULLE FRASI "RAZZISTE" DEL ROBERTO DI ARCORE, LA BANDA BASSOTTI LOMBARDA, CAPEGGIATA DA TRECONTI, AL RIPARO DAGLI OCCHI PROSCIUTTATI DEGLI ORATORI INTELLETTOIDI, VUOTA LE TASCHE DEGLI ITALIOTI.

CI è RIUSCITO DI NUOVO, MENTRE TOPO GIGIO, ESPERTO DI CINEMA (DOVREBBERO CHIUDERLO IN UN MULTISALA FINCHè CAMPA), FA ACCADEMIA SULLE FRASI "RAZZISTE" DEL ROBERTO DI ARCORE, LA BANDA BASSOTTI LOMBARDA, CAPEGGIATA DA TRECONTI, AL RIPARO DAGLI OCCHI PROSCIUTTATI DEGLI ORATORI INTELLETTOIDI, VUOTA LE TASCHE DEGLI ITALIOTI.

CI è RIUSCITO DI NUOVO, MENTRE TOPO GIGIO, ESPERTO DI CINEMA (DOVREBBERO CHIUDERLO IN UN MULTISALA FINCHè CAMPA), FA ACCADEMIA SULLE FRASI "RAZZISTE" DEL ROBERTO DI ARCORE, LA BANDA BASSOTTI LOMBARDA, CAPEGGIATA DA TRECONTI, AL RIPARO DAGLI OCCHI PROSCIUTTATI DEGLI ORATORI INTELLETTOIDI, VUOTA LE TASCHE DEGLI ITALIOTI.

p. g. 07.11.08 08:43| 
 |
Rispondi al commento

Finalmente dopo tanto tempo ho provato ottimismo. Non credo nei miracoli, ma confido che anche l'Italia trarrà giovamento dall'elezione di Obama. Spero che sia l'inizio della fine di questo periodo di oscurantismo.

Barbara Rossi 07.11.08 08:27| 
 |
Rispondi al commento

L'altra mattina mi son svegliato e la notizia della vittoria di obama è entrata in me come una iniezione di adrenalina al cuore, io e la mia compagna abbiamo pianto forse per la gioia che qualcosa può cambiare, forse per la paura che spazzino via anche lui come hanno fatto in passato con chi voleva cambiare qualcosa.
Futuro, ci manca la speranza che ci sia per i nostri figli e i veltrusconi fanno paragoni azzardati sul cambiamento;cambierà solo quando questa classe politica si estinguerà come i dinosauri e lascierà posto alle nuove specie, fino ad allora che dio ci aiuti.

Nicola G., Lugano Commentatore certificato 07.11.08 07:54| 
 |
Rispondi al commento

Ma sul suo eventuale blog Berlusconi ai suoi bloggers cosa scrive: STAY TANNED!!!

giusi p., L'Aquila Commentatore certificato 07.11.08 06:57| 
 |
Rispondi al commento

Veltroni, vorrei sottolineare aspirante primo ministro, va a copiare delle frasi di Barak Obama guardate la notizia sul merdiere della sera alias Corriere della sera ( questa non e’ mia ma di un mio amico )
Veltroni scalda la piazza del Pd
“L'Italia è migliore di chi la governa”
25 Ottobre 2008
Ricordatevi che già l’aveva fatto in altre occasioni, ma lui persiste
Controllate la CNN
Frase di Barack Obama all’interno del discorso fatto alla Convention la sera che ha accettato ufficialmente la candidatura a presidente 28/08/2008
America, we are better than these last eight years. We are a better country than this.
Traduzione
America noi siamo meglio di questi ultimi 8 anni, noi siamo un paese meglio di questo
E ‘ con questo mi ricollego all’inizio del mio commento sulla inadeguatezza dei nostri leader facendovi una domanda può una persona che dovrebbe governare il nostro paese non avere ne anche le idee per fare un discorso in tempi duri come questi? Secondo me si dovrebbe ritirare
Secondo vorrei sottolineare che la stampa non ha capito niente di quello che è successo, di questa continua copia e incolla di Veltroni, del momento storico che stiamo vivendo e di tante altre cose che succedono e non ci raccontano
Io da ragazzo di centro sinistra mi sento ripetutamente tradito dai leader che mi rappresentano, mi sento come se avessero rubato il mio futuro.
Ma oggi vi dico io me lo riprenderò, voi che volete fare?

Antonino P. Commentatore certificato 07.11.08 01:55| 
 |
Rispondi al commento

mi viene da piangere...giuro...è fantastico vedere che ankora certe cose nel mondo possono accadere.. noi anzi io prima di tutto ho sempre criticato gli americanii...e l'america.. ma oggi trovo che l'americani abbiano dimostrato che si puo cambiare e che il nuovo è il futuro e che il passato rimane passato tale da poter dire...non sbagleiremo piu...sono felice..xke qlcn ankora spera e sogna e crede. Io ho 20anni e mi piacerebbe potermi svegliarmi domani e utilizzare tutte le mie forze la mia grinta il mio coraggio per poter prendere le redini della mia vità... e dire voglio diventare un uomo capace di cambiare questo mondooo..questa maglifica italia..
ma purtroppo è anke vero che da soli nn si riesce a fare tnt...e il coraggio di una singola persona nn basta..allora vorrei mettermi li e far trovare alle persone la stessa forzA che ho e far capire alle persone che esiste anke un dopo domani e un dopo domani ankora ed esiste ankora un futuro...forza e coraggio italiani nn siamo soli..siamo 59.762.887

ps. chiedo scusa per i miei errori grammaticaliagari per la mia immaturità ho provato a esporre cio che pensavo in questo momento, buona serata e buona notte w il mondo w obama w l'italia

Alessandro Cama... 07.11.08 01:22| 
 |
Rispondi al commento

Ma sì, l'ottimismo è il profumo della vita!

Prima avevamo Bush e Berlusconi che scopiazzava il peggio del peggio del modello americano... ci siamo americanizzati e la crisi economica fa parte del pacchetto.

Chissà se con Obama nn cambi qlcs a livello mondiale... vedremo...

intanto voglio "CHANGE" questo governo, che è vecchio, è antidemocratico, è fuori moda, è out!!!


W IL NUOVO! FUORI I VECCHI!!

livia pastore 06.11.08 23:52| 
 |
Rispondi al commento

Caro Signor Grillo,
incuriosito, dopo averle scritto il messaggio precedente, ho letto quasi tutti i commenti di questo post. La maggior parte sono sentimenti di condivisione, di solidarietà, di attacco o di difesa. Come sempre ahimè in ogni forum a cui ho partecipato ho trovato il bisogno di appartenenza, di sentirsi schierati da una parte, il bisogno di difendersi da un qualcosa che non si sa bene cosa sia: frasi come beppe sei tu il nostro obama mi lasciano interdetto, perchè non possiamo essere ognuno di noi il nostro obama? se obama rappresenta cambiamento, svolta, crescita, nuovi valori, perchè non partiamo da noi. Da noi che nasce io, che diventa tu, che si allarga a noi..
Io una proposta ce l'ho,iniziamo ognuno per sè a capire quali sono le proprie priorità, qual è il senso e il valore che si da alla propria vita...e soprattutto rispettare le proprie difficoltà, le proprie debolezze e quelle degli altri. La mia scelta non sarà migliore della tua, ma entrambe meriteranno rispetto. L'arroganza e la presunzione sono armi che ho sempre attaccato e ripudiato..ed è brutto vederle utilizzare (e ripeto, me le vivo come armi) da gente che stimo e apprezzo come lei e sabina guzzanti...
Insomma signor Grillo, mi piace scriverle perchè scrivendo a lei, che forse mai mi leggerà, scrivo a chi la legge e sono sicuro che saranno persone capaci e che avranno voglia di ascoltare e confrontarsi...
Io vivo a Roma da 7 anni, ma sono nato a Foggia e li c'è la mia famiglia. A Foggia girano squadre di Forza Nuova che vanno a picchiare gli extracomunitari davanti alla stazione.
Perchè siamo arrivati a questo? Che passa nella testa e nel cuore di questi ragazzi e di chi ne muove le fila?
Alla violenza, ai soprusi, all'arroganza si risponde con la legge e con la cultura. Cultura intesa certo come informazione, ma anche e soprattutto come la scoperta di se stessi attraverso la vita. Credo nella vita e nei miei valori. Al dolore, qualunque esso sia, si risponde con l'amore.

Francesco Salvatore, Roma Commentatore certificato 06.11.08 23:20| 
 |
Rispondi al commento

OGNUNO SI TIENE IL PRESIDENTE CHE SI MERITA..

mauro r. Commentatore certificato 06.11.08 23:13| 
 |
Rispondi al commento

Marcella P di Alessandria posta alle 19.41

*************
Il Sig. Berlusconi ha detto che Obama è abbronzato.

Voleva ricondurne l'immagine esplosiva ad una banale normalità, farlo rientrare nei normali parametri dei noto, del conosciuto, di ciò che capita a tutti.

Di colui che si comporterà come lui prevede.

Peccato, Sig. Berlusconi, che Obama sia proprio diverso.

Non è abbronzato, è NERO.

E non rientra nei tuoi canoni.

Come d'altronde non ci rientriamo nemmeno noi.

Ed . Commentatore certificato 06.11.08 22:58| 
 |
Rispondi al commento

Macchè!!!! Agli italiani piace sempre di più!!!
E' un simpaticone,ha sempre la battuta pronta.Questa è politica estera! Chi meglio di Lui può rappresentare un popolo di merda?

Edo Seveso 06.11.08 22:15| 
 |
Rispondi al commento

La vittoria di Obama, sono d'accordo con Beppe, rende tristissimoil presente in Italia ma in fondo mi da anche un po' di ottimismo....
però che invidia: un presidente giovane, dinamico, probabilmente onesto e che sa i problemi della gente venendo egli stesso dalla "strada".....e con 3 anni di politica alle spalle...non 50 come i nostri delinquenti bisognosi di badante!
grande travaglio stasera ad annozero..come sempre!

edoardo agresti 06.11.08 22:10| 
 |
Rispondi al commento

qua siamo buoni solo a criticare, a proporre, zero!


ho visto la vignetta del sig. forattini, che fosse di destra e' sempre stato chiaro tant'e' che e' stato lui a disegnare in quel opuscolo sanitario che e' stato distribuito qualche anno fa e servito solo a sprecare solo un sacco di soldi, a proposito qualcuno sa quanto ha guadagnato?, voglio vedere se tutti quelli che si sono sbracciati e hanno sbraitato x condannare gli stessi satiri a piazza navona durante la manifestazione dell'idv,li qualcuno ha offeso il papa e il presidente della repubblica ed io dico hanno sbaliato, ma adesso dove sono gli sbraitanti qui qualcuno ha offeso un popolo intero.

paolo retta 06.11.08 21:36| 
 |
Rispondi al commento

Perche'ci lamentiamo di come vanno le cose in Italia?Il governo attuale e' stato votato da piu' di meta' degli Italiani,scommetto che alcune persone che adesso si lamentano,lo hanno pure votato,e magari sono pure andate nelle piazze a firmare contro il lodo Alfano! Il paese li ha voluti,quindi e' giusto che ci governino! Ormai ci sono poche speranze! Quindi io non ce l'ho con Berlusconi e banda,ma con chi li ha messi li'!

Lorenzo Sambiase 06.11.08 21:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Cercasi coraggioso che riesca ad assassinare i vari berlusca, cossiga, andreotti e compagnia bella.....posso donare per la causa anche qualche mio risparmio

Giuseppe Zito 06.11.08 20:59| 
 |
Rispondi al commento

Silvio Berlusconi, signori, non soltanto non è “vecchio e pelato” come dicono gli invidiosi ma è pure l’Unico al mondo a poter consigliare per il meglio l’inesperto neo-presidente nordamericano. Anche se, in confidenza, il più giovane e abbronzato sembra proprio il nostro Inossidabile premier!
A chi fa della stupida ironia sulla generosa offerta offro alcuni motivi di riflessione, e peggio per chi – comunista! - non si ricrederà.
Obama si sta imbiancando? Sì, e quindi gli tornerà utile il nome della tintura del Cavaliere.
Obama ha pure lui una bella moglie che però invecchierà? Sì, ergo gli farà comodo il famoso taccuino zeppo di indirizzi e tariffe.
Obama dovrà prima o poi incontrare un Capo dello Stato più alto di lui? Sì, e gli sarà indispensabile indossare quel celebrato paio di scarpe con tacco e rialzo interno.
Obama potrà lui pure fregarsi tutto il petrolio del mondo? Sì, gli basterà inventarsi che i paesi produttori sono tutti comunisti.
Obama vorrà sbarcare su Marte, e anche su Sirio e pure su Andromeda? Sì? Lo farà passando la notizia ai Tg o al Wasp (Vespa) Dark (Bruno) di turno.
Obama sparerà cazzate e volgarità? Sì? Dirà d’essere un Gran Simpaticone.
Obama da giovane scippava le vecchiette di Chicago e lo fa ancora? Sì? Beh, gli basterà fare il politico a vita per farla franca.
Infine Obama vorrà possedere televisioni e giornali? Sì? Beh, no! Non è mica roba da negri…

marco moliterni 06.11.08 20:58| 
 |
Rispondi al commento

IERI SERA TUTTI I TG PROCLAMAVANO LA VITTORIA DI OBAMA.... TRANNE IL TG4 PERCHE' EMILIO FEDE INTERVISTAVA MARA CARFAGNA..

POI FEDE E LA CARFAGNA HANNO DETTO CHE L'UNICO CHE RIESCE AD IFIAMMARE GLI ANIMI OLTRE A OBAMA E' SILVIO BERLUSCONI....

......IO PERO' MI INFIAMMO SOLO SENTENDO OBAMA..
QUANDO VEDO O SENTO IL NANO MALEFICO MI VIENE DA INFIAMMARE LUI DANDOGLI FUOCO.

Rita med 06.11.08 20:51| 
 |
Rispondi al commento

Si Beppe devi diventare il nostro Obama!!!

FRANCESCA TEZZA, verona Commentatore certificato 06.11.08 20:38| 
 |
Rispondi al commento

" Gia gli americani hanno finalmente votato Obama, dopo Bush per ben 2 volte d è vero che gli italiani.....( nn si può dire nulla di offensivo)hanno votato lo psiconano...L'italia è una republica fondata sul lavoro dice,la costituzione,ma oggi è fordata sul calcio... da questo
l'intelligenza degli italiani... Biagi,Santoro,Travaglio,Guzzanti,Beppe.... grazie di esserci non mi sento più così sola.
oggi la mia bimba di 11 anni di colore mi ha chiesto perchè sei così felice che ha vinto Obama?Lei neanche si è accorta che Obama è di colore e per me è una grande vittoria!!!!!

FRANCESCA TEZZA, verona Commentatore certificato 06.11.08 20:34| 
 |
Rispondi al commento

Confrontate il discorso di Obama con questo:
http://www.youtube.com/watch?v=ZV1Y3vVC3ZU

e poi fatemi sapere...

chist' e' 'o paese, d'o soooooleeeeeee....

'o sole mio 06.11.08 20:27| 
 |
Rispondi al commento

viva obama,era ora noi con silvio sempre più ridicolo in francia stanno ridendo delle sue battutacce su obama deffinendolo giustamente BUFFONE ,questo parlamento e soppratutto questo governo mi fa vergognare di essere italiano difronte a gli amici europei ,sono stuffo,per quanto tempo ancora l'idiozia e la delinquenza dovrà spadroneggiare in questo paese.

salvatore floris, maracalagonis Commentatore certificato 06.11.08 20:27| 
 |
Rispondi al commento

Si esaltano i giovani ed è giusto, ma i giovani di oggi saranno i vecchi di domani, Beppe Grillo è vecchio ed e vecchio anche quel signore di 21 anni che si crede giovane e denigra i vecchi di oggi al governo. Penso che sarebbe meglio tacere e con il silenzio vergognarsi.

Ber Man, Roma Commentatore certificato 06.11.08 20:19| 
 |
Rispondi al commento

Il Sig. Berlusconi ha detto che Obama è abbronzato. Voleva ricondurne l'immagine esplosiva ad una banale normalità, farlo rientrare nei normali parametri dei noto, del conosciuto, di ciò che capita a tutti. Di colui che si comporterà come lui prevede.

Peccato, Sig. Berlusconi, che Obama sia proprio diverso. Non è abbronzato, è NERO.
E non rientra nei tuoi canoni.
Come d'altronde non ci rientriamo nemmeno noi.
:-)

Marcella P., Alessandria Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 06.11.08 19:41| 
 |
Rispondi al commento

Grillo cita gli anni '70?

Gil Scott-Heron, "The revolution will not be televised", 1974.

Alessio Arcangeli 06.11.08 19:28| 
 |
Rispondi al commento

.. e quando Obama gli parlerà di giovani che fanno il volontariato e di servizi sociali a favore degli anziani e dei poveri, Berlusconi cosa dirà? Che lui pensa che i volontari, Obama compreso, "siano fuori di cervello" e che lui il volontariato lo ha fatto sulla Andrea Doria nelle cuccette delle belle signore?

viviana v., Bologna Commentatore certificato 06.11.08 19:28| 
 |
Rispondi al commento

Frattini dice che la destra americana deve ripensare fortemente la sua ragione di essere.
Parole profetiche che Frattini farebbe meglio a rivolgere alla destra di casa nostra.
Berlusconi! Vedi di ripensare fortemente la tua ragione di essere, dalla punta dei tuoi capelli finti fino alla base dei tuoi tacchi strafinti!
E se in te non trovi nemmeno una pcciola cosa autentica da cui ripartire, segui la parabola della macina del mulino, legatala al collo e gettati a mare!

viviana v., Bologna Commentatore certificato 06.11.08 19:22| 
 |
Rispondi al commento

Buonasera signor Grillo,
il mio nome è Francesco Salvatore, ho 26 anni. Ritengo ingiusto accumunare l'intera classe politica. Non tanto per le persone. Ma per le ideologie e i valori che questi uomini rappresentano. Quando lei attacca in questo modo i politici insulta anche chi li ha votati. Ok, è libero di fare quello che vuole, ma onestamente non penso sia il modo migliore per parlare alla gente. Perchè lei, è vero, non è un politico, ma è un grande comunicatore e tanta gente si fida e aspetta di conoscere cosa pensa. Questo porta ad una responsabilità che si può anche non voler cogliere, ma che c'è.
Io sono cresciuto adorando lei e i fratelli guzzanti, amo un certo tipo di satira, amo le persone perbene, ma quando sul palco si attacca la carfagna non per la sua incompetenza, ma per i suoi rapporti sessuali con berlusconi, non ne capisco il motivo. Perchè in quel momento, in piazza, non si sta facendo uno show, ma si sta parlando a chi vi stima e addirittura vi vuole bene, anche a chi a bisogno di gente come voi.
Sa signor Grillo, io da sempre cerco di essere una brava persona, cerco di amare il mio prossimo, ho gesù nel cuore, credo nella comunione e nella preghiera come dono che io faccio a me stesso. Ma sono libero di potermi dire che ho amato Giovanni Paolo II e che nn condivido Benedetto XVI.
I ragazzi hanno bisogno di ritrovare una propria individualità, vedo per strada tanta gente che protesta per la Gelmini, i tg parlano di nuovi scontri trai giovani di estrema destra e di estrema sinistra..ma cosa vuol dire ormai? mi fanno tenerezza tutti questi ragazzi che vivono pieni di una nostalgia di qualcosa che gli hanno raccontato magari i loro padri o i loro insegnanti.Noi ragazzi, a parer mio, avremmo bisogno invece che qualcuno ci insegnasse a capire chi siamo realmente nella nostra individualità, scoprire cosa ci piace e cosa ci fa paura..ci insegni ad amare i propri pregi e i propri difetti e da qui partire per crescere insieme.
Grazie,
Francesco

Francesco Salvatore, Roma Commentatore certificato 06.11.08 19:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

segue Espresso

"L'uragano Katrina dimostrò che 30 anni di scarsi investimenti pubblici avevano distrutto la protezione civile, poi crollarono ponti fatiscenti a provare l'abbandono delle infrastrutture, infine la crisi finanziaria provò che un'economia senza regole può solo collassarsi.
Il reaganismo è morto. Non vediamo ancora nulla al suo posto. Ma Obama porta avanti un'altra America, quella di chi fa servizio civile e si occupa degli anziani o dell'ambiente, quella delle energie alternative che danno lavoro a 5 milioni di persone, quella dei diritti sindacali... è un salto culturale ed etico immenso dove il principio base non è il lucro e il potere ma la solidarietà. Ora pensiamo che dopo 30 anni di capitalismo senza regole il pendolo della storia abbia cominciato a oscillare in senso contrario.
Ora che Obama è stato eletto anche la destra deve cambiare. Ha perso gli elettori più giovani e più istruiti, deve diventare più pragmatica in economia, e smettere di riproporre slogan che sono falliti. Scrive David Frum, ex speech-writer di Bush e cervello della destra neocon: “La destra è ormai perdente. Per entra nel XXI secolo deve uscire dall’ideologia reaganiana. Non può pensare di risolvere problemi di oggi con slogan vecchi di 40 anni.”
La nuova ricetta della destra americana è una pagina bianca. Quella dei progressisti la sta scrivendo Obama.

ripreso in masada
http://www.masadaweb.org

viviana v., Bologna Commentatore certificato 06.11.08 19:07| 
 |
Rispondi al commento

Enrico Pedemonte - Espresso
"Si parlava di crollo dell'interesse politico dei giovani. Dopo l'11 settembre ecco la ripresa e da allora quel capitale sociale è sempre cresciuto. L'11 settembre unì i giovani americani, dette loro il senso di una solidarità nazionale, creò un imprinting generazionale. Nessuno ha capito cosa avvenisse nella loro mente ma sono diventati una miscela pronta a esplodere. Obama è stata la scintilla perfetta, col suo carisma è riuscito a creare un'organizzazione di base come non si era mai vista. Somiglia alla rete capillare diffusa in tutta l'Italia dal PCI o dall'azione cattolica. Per questo queste elezioni segnano un punto di svolta epocale. Un presidente eletto a maggioranza schiacciante, con una base sterminata come non era mai avvenuto. L'abulia dei giovani si accompagnò al reaganismo che portava avanti l'ideologia della ricchezza facile, l'individualismo, la lotta allo stato sociale.. Oggi Obama parla di lottare contro l'inuguaglianza sociale. Cade un sistema che sull'inuguaglianza sociale aveva posto l'arricchimenti spaventoso dei più ricchi e l'immiserimento dei più poveri.
L'uragano Katrina dimostrò che 30 anni di scarsi investimenti pubblici avevano distrutto la protezione civile, poi crollarono ponti fatiscenti a provare l'abbanodno delle infrastrutture, infine la crisi finanziaria provò che un'economia senza regole può solo collassarsi.
Il reaganismo è morto. Non vediamo ancora nulla al suo posto. Ma Obama porta avanti un'altra America, quella di chi fa servizio civile e si occupa degli anziani o dell'ambiente, quella delle energie alternative che danno lavoro a 5 milioni di persone, quella dei diritti sindacali... è un salto culturale ed etico immenso dove il principio base non è il lucro e il potere ma la solidarietà. Ora pensiamo che dopo 30 anni di capitalismo senza regole il pendolo della storia abbia cominciato a oscillare in senso contrario.

viviana v., Bologna Commentatore certificato 06.11.08 19:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Eccomi qui, trasferito in USA 12 anni fa, sempre pero' italiano. Eppure, nel momento in cui ho votato per la prima volta, e votato Obama, ho sentito un senso di orgoglio e appartenenza nuovo, e veramente nel mio piccolo quando ho sentito il mio nuovo presidente (certo Bush non lo sentivo mio e mi dissociavo) ho sentito che io posso contribuire al "change". Al contrario, in Italia purtroppo per le ragioni espresse in questo blog il cambiamento sembra impossibile. Certo, storicamente l'Italia ha fatto miracoli in passato. Ma ora come ora dall'esterno sembra che ogni italiano che vuole cambiare non ha speranza di farlo da solo, e che la maggior parte accetti di tutto, che niente scandalizzi o faccia incazzare piu', e che ognuno difenda i propri interessi corporativismi baronie collegi partiti sindacati di appartenenza, con barricate sempre piu' alte, mentre intorno la situazione peggiora giono dopo giorno. Ogni blog dovrebbe finire con una nota di speranza, ma qui serve solo un miracolo.

Cesare R 06.11.08 18:59| 
 |
Rispondi al commento

Ho letto il commento di A.M. sul post di grillo in merito ad Obama. Guarda che sei fuori strada! Io vado in Slovacchia e Polonia per lavoro e ogni volta che torno nella "civile" Italia mi sento male!! In queste nazioni tutti sanno cosa vuol dire rispettare le regole della civile convivenza e i politici se sbagliano prendono calci in culo. Non come in Italia, dove un GasparrO qualunque si permette di fare battute di spirito di dubbio gusto. VERGOGNA!! Per GasparrO e per chi paragona paesi civili, che hanno avuto il solo torto di essere assoggettati ad un "fascismo" ben peggiore di quello che ha vissuto l'Italian nel Ventennio.
Abbiamo molto da imparare dalle nazioni ex-dominio di Mosca. Giacchè ci sono.. la destra fa schifo? Vero.. verissimo! Ma cosa dire del centro e della sinistra? Moderata o massimalista che sia.. Vi ricordate la BORIA di Bertinotti?! Vi ricordate le telefonate di Fassino?? gongolava.. anche noi abbiamo una banca!! ITALIA!!! Svegliati!!! Abbiamo bisogno di un nuovo Risorgimento.. ma chi ha le capacità per farlo? Non certo gli italiani..

Armando De Dominici 06.11.08 18:55| 
 |
Rispondi al commento

ObAma.. e fa ciò che vuoi!

Questo titolo è solo un gioco di parole, forse, ma un filo conduttore tra il comandamento agostiniano e Obama c'è.
Mi spiego. Agostino è santo ma soprattutto filosofo di finissimo intelletto e quel sintetico "ama e fa ciò che vuoi" non assomiglia ad un "volemose bene", non è la paternale di un fraticello bonaccione e illuso e non è buonismo ante litteram!

Vuol dire che le azioni umane, constano di apparenza e sostanza: l'apparenza (cioè come l'azione si presenta) è assolutamente secondaria, quello che conta è la sostanza, ciò lo spirito, la volontà, di chi compie il gesto.

E' l'intenzione insomma che da sostanza ad un'azione che di per se sarebbe vuota. Ecco quindi che se uno riempie le proprie azioni di rancore, odio, furbizia... non c'è gesto anche apparentemente perfetto che valga nulla e che, anzi, non diventi peccaminoso (non tanto in senso morale, ma nel senso dell'onestà intellettualmente). Si pensi a chi fa beneficenza per farsi pubblicità. Il gesto è bello di per se, ma lo spirito sbagliato lo rende riprovevole.

Diversamente se un gesto viene riempito di amore, ed è motivato dal rispetto per il prossimo, automaticamente sarà sempre positivo.

Ma che c'azzecca questo, vi chiederete, con Obama?
E sì, invece, che c'azzecca. Non voglio, sia chiaro, lanciarmi nella santificazione di un uomo che non conosco e di cui, comunque, essendo uomo di potere, diffido. Il collegamento è dato dal fatto che ormai mi capita sempre più spesso che quando sento parlare i nostri politici, anche quelli di cui posso condividere alcune posizioni, non mi fido.
I politicanti non hanno più credibilità... Obama, invece, "profuma di nuovo", come le macchine appena ritirate dal concessionario: senti il profumo e ti fai un sacco di aspettative sulle soddisfazioni che ti darà la tua nuova auto.
Obama pare metterci convinzione e passione, il tempo dirà se è vero. Intanto è tornato far sognare gli americani... e a far morire di invidia noi.

Vitangelo Moscarda 06.11.08 18:52| 
 |
Rispondi al commento

In forza di quanto detto sino ad ora, l'Italia così come oggi la conosciamo, da Andrreotti , Cossiga sono alle stragi Falcone e Borsellino ecc ecc. sino a Belusconi passando per tangentopoli, l'italia dove sembra che è cambiato ma è sempre di più la stessa, prima che hai politici la dobbiamo a mamma RAI che con sempre maggiore soddisfacimento si è piegata al potere politico lasciando il cittadino completamente solo in balia di una autoreferenziata classe dominante politico-affaristica-carrieristica per i soliti noti e per i soliti figli noti dei soliti noti.
La vera nemica quindi è la RAI dei Vespa (FI/AN), dei Del Noce (FI), Mazza (AN) e tutto il CDA colluso con la politica dei malaffari: io scrivo un libro tu me lo pubblicizzi e me lo pubblichi, in più uso gratis mamma RAI di cui sono dipendente e direttore per pubblicizzarlo ad ogni trasmissione o TG, e, sempre io ti "cucio la puntata addosso", sì da farti apparire come tu vuoi all'opinione pubblica e farti spacciare la tua politica; oppure tu scrivi un libro, io ti invito con la scusa di parlare del caso Meredith(MAGARI MENTRE TUTTA L'ITALIA STA PARLANDO DELLA GELMINI) e tu, sociologo o psicologo o criminologo, che dovresti fare ricerca e pubblicare dei saggi su cosa non va nel sistema, nella moderna società, come mai essa produce questi "mostri", spacci il tuo libro "la nuova amanda"???!!! No, la colpa di quest'italietta, dell'italia dei Gelli,della P2, delle stragi camorristiche e mafiose, delle ruberie delle furbetterie, dell'evasione, del facciamo tutti come ci pare ....ma attenti ai ROM mi raccomando sono loro il problema, questa Italia la dobbiamo, prima che alla politica, a quanti avrebbero dovuto sorvegliare il potere e stargli con il fiato sul collo, e questo come unica garanzia vera e quindi unico servizio vero ai cittadini che a quel potere hanno demandato l'amministrazione dei loro interessi comuni! Quelli che non dovrebbero avere il politically -correct nel loro vocabolaro...cioè i giornalisti RAI

Ennio Rosarnato, Varese Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 06.11.08 18:52| 
 |
Rispondi al commento

Obama please,
Invade our country, in pacific way... we are not bad people, except ... you know.
Please ,come here and replace a bit of democracy, we exported all of it ...you know
Here you can found good food and wonderful places to visit.
Please Obama ...thank you

Carlo R., Roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 06.11.08 18:52| 
 |
Rispondi al commento

Ma incomma questo Obama chi é?
Chi lo vuole nero, chi abbronzato.
Ma soprattutto cosa è?
E' un sogno?
Una immaginazione?
Una speranza?
E' uno che se non ci fosse bisognerebbe inventarlo?
E' un mito?
E' uno tipo-dio?

Godetevi questa intervista fatta ai bambini (ma i grandi saranno poi diversi?) su cosa è Dio

http://it.youtube.com:80/watch?v=0JBFo58esCQ
http://it.youtube.com:80/watch?v=0JBFo58esCQ

viviana v., Bologna Commentatore certificato 06.11.08 18:39| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
ricordo nel 2000 quando mi attivai da professionista in maniera indipendente ero un ragazzo pieno di speranze. Vedevo il mondo con gli occhi di Obama. Pensavo che personalità e volontà, dignità e creatività, professionalità e sacrifici, fossero sufficienti anche in Italia per avere un futuro. Ma il mondo ha scricchiolato poco dopo..... fa niente mi son detto andiamo avanti, avevo fiducia nel futuro. Mi sono indebitato solo per lavorare, ho lavorato solo per indebitarmi fino ad oggi. Fa niente mi son detto...Ho fiducia nel futuro ... pagherò... sopravviverò... lavorerò di più. Così tanta fiducia che ho messo su famiglia con la donna che amo. Che coglione!!! I figli sono un problema per il mio paese, non una risorsa... la famiglia è un ostacolo, non la soluzione... fa niente mi son detto ce la faremo. Poi ho visto che cosa resta di noi esattamente come l'hai visto tu... esattamente con i tuoi stessi occhi alla vittoria di Obama.
Ho realizzato che i debiti, i sacrifici per i figli, la crisi economica, sono un problema solo per chi è come me. Non certo per quelle mummie, per cui via in allegria verso il baratro!!!

P.S. Noi ce l'avremmo un Obama, se alle prossime elezioni europee non hai un ca..o da fare, magari, ci sarebbe da dare un pò di speranza all'Italia... Pensaci

Marco Travaglioquantobasta 06.11.08 18:39| 
 |
Rispondi al commento

Sono dipendente, invalido civile, figlio unico e pure orfano di genitori. Ho investito X soldi in una gestione patrimoniale azionaria ed ora me ne ritrovo X/2 (la metà). E purtroppo il futuro non promette qualcosa di buono, anzi. E' chiaro che una grossa spallata destabilizzante la stanno dando 1) le tasse e 2) i costi della politica. Personalmente, guadagno 1200,00 €/mese faticando abbastanza e non posso continuare a vedere i nostri politici che un giorno sono da Vespa, un altro da Mentana, difendendosi l'un con l'altro ma facendo finta di litigare mentre l'Italia è al collasso. E' vero che la crisi attuale investe tutto il mondo ma i ns. politici non sono intelligenti e se la sono fatta cadere addosso. Stipendi altissimi, indennità di trasferta, auto blu, facilitazioni varie per servizi che chi appartiene a quella 'polis' di cui loro portano il nome, paga profumatamente anche per loro. Tutto ciò sta provocando la morte dello Stato. Presto verrà un giorno in cui noi cittadini (che siamo oramai abituati agli stenti) sapremo affrontare questa situazione di emergenza ma loro no. E lì mi farò delle grosse e grasse risate, quando mentre si affonda vedrò al mio fianco gente che prima mi guardava dall'alto in basso e neanche mi salutava...
BEPPE, SEI UN MITO!

carlo bellelli, napoli Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 06.11.08 18:38| 
 |
Rispondi al commento

CAVOLI!!!MAI COME STA VOLTA CONDIVIDO AL 100% OGNI RIGA DE "L'ISOPPORTABILE PESANTEZZA DI OBAMA".

monja mf 06.11.08 18:28| 
 |
Rispondi al commento

Sartori diceva cinicamente che i due partiti americani sono come due bottiglie con lo stesso contenuto ma di etichetta diversa, ma persino Sartori dovrebbe ammettere che tra Kennedy e Bush qualche differenza c'è stata.
Capisco quelli dell'estrema sx per cui sempre capitalismo è e i presidenti americani stanno nello stesso paniere, ma all'interno del mondo cosiddetto democratico, le differenze ci sono e grandi, e se si considera il programma di Obama diventano smisurate.
Per questo ci sono tante speranze. Per questo lo ha votato anche gente che a votare non c'era andata mai.
Notiamo anche come il 90% degli europei tifavano per il programma di Obama, non sappiamo se lo realizzerà e non lo saprà nemmen lui, ma questo programma è esattamente l'opposto di quello che fa Berlusconi, e mette Berlusconi fuori non solo dall'Italia ma da tutto l'occidente. Lo mette fuori proprio dal corso della storia.
Obama ormai è diventato il Superman, un essere trasumanato, un'icona che raccoglie talmente tante speranze da dimostrare prima di ogni altra cosa che quelle speranze ci sono, sono altissime e che il mondo non ne può più di mercato, liberismo, pescecani, speculatori, tasse solo sui poveri, banche, borse, privatizzazioni, distruzione dei diritti civili, confessionalismi, regressi etici, apartheid, guerre e altri abomini della destra.
E' stato un plebiscito generale che mostra la catastrofe della destra iperliberista, 94,5% in Francia, 92,5 in Germania, 92% in Italia.. persino 88% in Cina. E' una svolta epocale.
Quello che Obama farà o non farà riguarderà lui, ma quello che il mondo sta dicendo preferendolo e gettando su di lui le sue speranza è che è stanco del sistema che ha imperversato finora distruggendo tutto il mondo e dice basta.
Se la destra conservatrice, razzista, integralista, plutocratica e fascista voleva un sondaggio nei suoi riguardi, dalla scelta di Obama le viene una bocciatura completa e irreversibile.
Un bell'esame di coscienza non farebbe male.

viviana v., Bologna Commentatore certificato 06.11.08 18:15| 
 |
Rispondi al commento

se il fine del gionalista RAI (voglio ecludere la rai di nicchia, tutta rai3, tanto odiata da LICIO GELLI E DA DELL'UTRI; I DUE SI SONO ESPRESSI SU ODEON TV, IN UNA TRASMISSIONE CONDOTTA DALLO STESSO MAFIOSO PIDUISTA LICIO)se il fine è,dicevo,quello di analizzare un problema, se c'è, o di crearne uno all'occorrenza pensando alla strada da percorrere per "cucire la puntata addosso" al politico di turno, come da intercettazione Saccà/Berlusconi parlando di Vespa, nel caso citato il politico era Fini, voi capite che un simile modo di fare "giornalismo" è deleterio ASSAI PIU' della malapolitica, perchè,anzitutto, non c'è un vero guardare in faccia i problemi e quindi una vera volontà di risolverli nell'interesse di tutti, e poi, dà alla classe politica l'agio di fare ciò che vuole, perchè tanto in trasmissione "Vespa a Vespa" saranno aiutati a dare l'immagine desiderata, saranno messi a loro agio e supportati con argomenti e servizi e domande opportune con tanto di battute del conduttore, ovviamente il tutto al servizio del cittadino che ottiene un'immagine del tutto distorta della realtà; ovviamente la cosa funziona se il cittadino è distratto,acritico,inconsapevole,carpito nella buona fede, come è evidentemente nell'attesa di una simile classe di "cronisti" e di tutti coloro che tirano le fila di tutto questo.
il paradosso è che a dirlo è lo stesso Belusconi in RAI sono tutti Comunisti, vabbè quelli si sa sono ovunque, e prostitute, beh questi già mi danno da pensare! e penso a Vespa, Del Noce, Mazza e tutto il TG2, Fede .........un pò si salva, devo dire,....ma molto un po' Enrico Mentana....anche se non mi è piaciuto quando ha permesso a degli sciacalli o avvoltoi, perchè così si chiamano coloro che usano i morti per fare campagna politica, di usare l'incidente di Beppe Grillo, un dramma indicibile, sicuramente, per chi è morto ed anche per chi è sopravvissuto, come tema di una puntata tesa a denigrare Grillo in campagna elettorale per paura togliesse loro dei voti

Ennio Rosarnato, Varese Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 06.11.08 18:13| 
 |
Rispondi al commento

ma secondo lei obama fara' qualche cosa per i ricchi o per i poveri? l'avrebbero eletto senza i soldi dei ricchi? lo lascerebbero lavorare se facesse qualche cosa contro i ricchi?
e babo natale esiste?
se risponde come immagino , allora e' il capitano nemo..

paolo a., albenga Commentatore certificato 06.11.08 18:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

repubblica
Comincia a produrre i primi effetti concreti la protesta del mondo universitario e della scuola. I tagli agli atenei e il blocco del turn over saranno mitigati e salta, almeno per quest'anno, il dimensionamento della rete scolastica che mette e rischio le mini-scuole.

Sono le decisioni del Consiglio dei ministri che ha approvato i provvedimenti sulle linee guida sulla riforma dell'università, il decreto legge su "diritto allo studio, reclutamento del personale ed efficienza del sistema universitario", nonché il decreto presidenziale per l'autorizzazione ad assumere docenti presso le istituzioni di alta formazione artistica, musicale e coreutica.
Lo slittamento al 2010 del dimensionamento della rete scolastica (accorpamento degli istituti con meno di 500 alunni e cancellazione delle scuole con meno di 50 alunni) farà parte di un emendamento che, nel corso del dibattito parlamentare sulla conversione in legge del decreto-legge 154, modificherà l'articolo 3. Il primo round del braccio di ferro governo-Regioni (che all'indomani del provvedimento hanno annunciato il ricorso alla Corte costituzionale) è appannaggio di queste ultime. Per il prossimo anno restano salve le piccole scuole (con meno di 50 alunni) e gli istituti con meno di 500 alunni. E entro il 15 giugno 2009, sulla questione dimensionamento verrà stipulata una intesa in Conferenza unificata Stato-Regioni.

viviana v., Bologna Commentatore certificato 06.11.08 17:57| 
 |
Rispondi al commento

"Barack Obama? Giovane, bello e abbronzato". Parola di Silvio Berlusconi
Gaffe clamorosa!
Poi vede le facce sgomente si incazza e insiste:
"il mio era un grande complimento, una carineria assoluta nei suoi confronti"
Le facce diventano ancora di più sgomente.
Allora sbotta: "Se non hanno il sense of humour allora vuol dire che gli imbecilli sono scesi in campo, che se ne vadano a...".

Ma qui ci buttano fuori anche dall'ONU!
Qui a forza di stare con Gasparri gli è presa la gasparrite acuta!
Ma mandateli tutti e due al bagaglino!
E se non ci vogliono restare fate venire l'esercito!

viviana v., Bologna Commentatore certificato 06.11.08 17:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Leggo il post di A.M. e, fra l'altro: "...Lo psiconano ha già detto che avendo qualche anno in più di Obama gli darà preziosi consigli ...". Non potendo incavolarmi per via della pressione alta, vuol dire che mi un megastrarotflritornatocarpiatoconennupliceavvitamento 8 -)

eugenio b., genova Commentatore certificato 06.11.08 17:52| 
 |
Rispondi al commento

Beh, se negli USA hanno eleto un presidente nero, allora forse da noi potranno eleggere, magari fra qualche decina d'anni, un presidente onesto!

I have a dream

Fabrizio Castellana, SP Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 06.11.08 17:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

l'unica funzione delle previsioni economiche è quella di far apparire rispettabile l'astrologia
John Kenneth Galbraith

viviana v., Bologna Commentatore certificato 06.11.08 17:24| 
 |
Rispondi al commento

Al Picafior
mi spiace che sull'acqua ne sai poco
forse non sai niente nemmeno sulla direttiva Bolkestein.
Non ho qui al momento i dati della direttiva europea che ordina la privatizzazione dell'acqua
Però so che è stata ripresentata e recepita da Tremonti col decreto 112 del 25 giugno 2008
A partire dall’entrata in vigore del decreto, la gestione dell’acqua deve essere affidata, via gara pubblica, principalmente a due tipi di impresa, quella a capitale privato e quella a capitale misto (dove il capitale privato non puo’ essere inferiore al 30%). Anche se l’affidamento ad un’impresa «pubblica» in house non sparisce formalmente, esso sarà possibile solo nelle situazioni che non consentono un efficace ed utile ricorso al mercato, adeguatamente motivate all’Antitrust con un’analisi di mercato e una valutazione comparativa con l’offerta privata. Ad ogni modo, tutti gli appalti acquisiti con affidamenti in house senza gara cesseranno la loro efficacia al più tardi il 31 dicembre 2010.
Con queste nuove disposizioni, il governo dell’acqua in Italia non sfugge più alla sottomissione esplicita agli interessi di lucro e di potere di controllo del capitale privato sulle risorse idriche del Paese. Il terzo governo Berlusconi ha applicato all’acqua la visione mercantile capitalista più pura oggi in voga nella UE
Forse non sai nulla nemmeno di quel che accade quando l'acqua viene privatizzata. Mai sentito parlare della rivoluzione di Cochamamba?

vedi
http://www.ramella.org/2003/03/20/acqua-gli-inca-contro-la-bechtel/

La tesi dell’acqua privatizzata è stata difesa da venti anni dai grandi capi della Générale des Eaux, di Nestlé, di Coca-Cola… e della City. Le misure prese dal governo Berlusconi non mettono la parola fine alla battaglia per l’acqua come diritto umano universale, come bene comune pubblico mondiale, come espressione della sacralità della vita e strumento di saggezza umana, di pace e di solidarietà fra i popoli. Il futuro non è finito.

viviana v., Bologna Commentatore certificato 06.11.08 17:22| 
 |
Rispondi al commento

Faccio un altro esempio di quanto i giornalisti in Italia, beh quelli dove sono gli ascolti, sono solo un mero strumento elettorale perpetuo nelle mani dei partiti, ovviamente, per contratto i partiti di governo...solo che dal 2006 c'e' una piccola anomalia: Prodi si è fatti i suoi 20 mesi di governo con il Consiglio di Amministrazione Rai nominati da Belusconi nel lontano 2001 (per un puro miracolo sono riusciti a rimuovere Clemente Fede Mimum dalla direzione del TG1; ma è restato Del Noce di Forza Italia direttore di rete, dal 2001 quindi; lo stesso dicasi per Mauro Fede Mazza direttore del TG2 dal 2001.). Mentre paradossalmente, in barba all'evidenza, Berlusconi ha detto e continua a confermare che in RAI sono tutti Comunisti o prostitute; Ora, di comunisti noi tutti sappiamo che non c'è traccia in Italia e nemmeno in parlamento, forse l'unico è Vauro il vignettista di Santoro, ed è vero, questi è in RAI; ma allora per dirla con il "premier" in RAI chi ci rimane se i comunisti non ci sono più?
e già! perchè come dice uno dei pochi, o forse molti se ce ne sono altrettanti sconosciuti e senza voce,giornalisti italiani, quelli veri, cioè Marco Travaglio, il sedicente giornalista RAI non è uno oppresso dal potere dei partiti, succube all'avvicendarsi dei governi ora dell'uno ora del'altro partito, ma si rende strumento volontario, mette volontariamente il suo lavoro al servizio del potere più forte e, quindi, più utile a se stesso ed alla propria carriera ed alla carierra dei propri figli.
ED ALLORA IL PROPLEMA PER I VARI FEDE, VESPA, MAZZA, DEL NOCE, E': COSA DIRE, COME DIRLO, QUANTE VOLTE DIRLO, IN CHE FASCIA ORARIA, PER OTTENERE QUESTO O QUEL RISULTATO POLITICO, QUESTO O QUEL CONSENSO PER QUESTO O QUELL'ARGOMENTO, PER SENSIBILIZZARE O CREARE IL CASO SU QUESTA O QUELLA COSA.
Perchè non hanno mai seguito il processo di un pirata della strada cocainomane italiano che pure sono infiniti, MEZZO TG1/TG2, mentre sappiamo tutto minuto per minuto sull'incidente del ROM?

Ennio Rosarnato, Varese Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 06.11.08 17:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

VOGLIO CHE BERLUSCONI DICA TUTTO QUELLO CHE GLI PARE E PIACE.

VOGLIO CHE SIA LIBERO DI DIRE TUTTO E IL CONTRARIO DI TUTTO.

VOGLIO CHE BERLUSCONI PARLI E RIPARLI E PARLI ANCORA,

MA VOGLIO CHE LO FACCIA A CASA SUA CON LA MOGLIE CHE TANTO DI CAXXATE NE HA SENTITE TANTE ED E' ABITUATA.

Quello che non vorrei più sentire sono le ipocrisie degli altri politici che stanno lì a curare solo i loro interessi.

Quello che il nano dice non è solo farina del suo sacco,ma anche quella di qualcun altro,in molti hanno interssi nei lavori pubblici solo che mandano avanti uno che ha le padelle in faccia e non si vergogna di niente.

SMETTIAMO DI FARE L'ANTIPOLITICA COME DICONO,MA FACCIAMO LA POLITICA,QUELLA VERA AL SERVIZIO DEGLI ITALIANI!!!

Simbolo unico.

Programma elettorale tratto dalle primarie dei cittadini in rete.

Incontro nazionale delle liste e dei meetup[se ci vorranno!].

Il resto è fuffa!

Arrivederci e grazie.

Nando da Roma.

Nando Meliconi (in arte "l'americano"), roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 06.11.08 17:15| 
 |
Rispondi al commento

Guardiamo Obama come se fossimo tutti daltonici. Non solo perchè è nero....
D’altronde così hanno fatto gli americani o almeno sembra. Non mi stupisco del fatto che, essendo un popolo di pragmatici viventi, vista la situazione economica mondiale abbiano cambiato le loro priorità.
Ma cosa hanno visto in Obama?
Conoscenza, amore della patria, comprensione dell’esistente. Un perfetto equilibrio fra coscienza parola e spirito.
Una campagna elettorale diversa ha affermato queste caratteristiche inusuali nei politici di lungo corso. E’ riuscito nell’intento di non accontentare nessuno ma, per la legge del contrappeso non ha scontentato nessuno.
Scriveva Robert F. Kennedy ” ogni volta che qualcuno si erge in difesa di un ideale o agisce per migliorare il destino altrui o lotta contro l’ingiustizia, diffonde una piccola onda di speranza. L’incontro di tutte queste onde provenendo da milioni di centri diversi di energia e di coraggio, forma una corrente che può travolgere le più imponenti muraglie erette dall’ignoranza e dall’oppressione”.
Penso che qualcosa di simile sia accaduto in America.
Le bugie sull’Iraq, le bugie sulla situazione economica e sulla solidità degli istituti di credito ecc ecc hanno dato voce a chi, non era assimilabile all’Establishment americano dell’ultimo ventennio.
E Obama ha dato voce alle migliori risorse umane, che non sono date dal sesso, dall’età, dal censo,dalla posizione o dal colore della pelle e/o dal credo religioso, bensì dalla forza del carattere, dalla elevatezza della mente, dalla sincerità dello spirito, dalla coerenza tra pensiero, parola, e azione.
Come?
rivoluzionando la sua comunicazione facendola partire dal basso e rendendola accessibile a tutti. Tutti erano e sono importanti e a loro era ed è dovuta l’anteprima in fatto di comunicazione decisionale. La rete e il web ……. Su www.andreacevasco.com

andrea cevasco (www.andreacevasco.com), genova Commentatore certificato 06.11.08 17:06| 
 |
Rispondi al commento


FMI taglia le stime PIl Italia a -0.6% nel 2009 meno che altri Paesi. X quest'anno rivisto a -0.2%.
Siamo l'unico paese del G7 in recessione.
Ma non eravamo messi meglio degli altri Paesi?
Il psiconano è stato smentito, prima di autosmentirsi.

luigi barotti 06.11.08 16:24| 
 |
Rispondi al commento

Gasparri che me combini?! Ma come? Obama non ha ancora finito il discorso e già ci siamo fatti conoscere. Ma dico:la comunità internazionale è distratta allora stiamocene zitti! Facciamo che tutti si dimentichino che esistiamo! E invece no, te ne esci col marchio di fabbrica a reti unificate! Gasparri perché non m’hai chiamato? Ti davo qualche consiglio,che so, una frasetta pulita, veloce che non offende nessuno, tipo: I neri hanno il senso del ritmo! Si può dire, magari un pò scontata ma ne uscivi bene, in tivvù ci andavi lo stesso. Ce ne sono anche altre: Non c’è più la mezza stagione, Di mamma ce n’è una sola, Si stava meglio quando si stava peggio... ma erano poco attinenti. Gasparri io ti capisco e ti voglio aiutare, ti dico “Yes you can”, “YOU CAN TOO!" anche TU PUOI! Nell'era della speranza anche tu puoi riscattarti dall'abbandono feroce che sconvolse la tua vita e ti catapultò nell’oblio intellettuale, nel vuoto pneumatico introspettivo, nella vacatio cognitiva e nella tabellina del due mai completata: l’abbandono della maestra elementare, mai ritrovata e mai sostituita da altro essere con pollice opponibile. Anche tu puoi Gasparri…certo… non che ti prendi una laurea ad Harvard e una alla Columbia come Obama (è tutta ‘na posa, nun dà retta!) ma potresti fare una mossa politica: acchiappi un precario plurilaureato disoccupato che lavora in pizzeria o ricicli un fannullone statale così fai contento Brunetta, gli dai 500 euro al mese al nero (ma tua guarda l’ironia della sorte!) in perfetto stile italiota (come diresti tu: mica ‘o vorrai segnà!)e ti fai dire per filo e per segno con tanto di disegno cosa dire e cosa no. Dà retta non improvvisare. Lo so che non avevi cattive intenzioni!t’hanno riferito male che Al Qaeda è il nomignolo della tata di casa Obama tutta contenta delle elezioni. Ma vedi…quest'argomento lo affronteremo poi,nel programma del quinto anno. Per ora riprendiamo dall’inizio YOU CAN...dai…ripeti con me… ”The cat is on the table".....

Kristina Nicolini 06.11.08 16:08| 
 |
Rispondi al commento

Segnalo di seguito un articolo comparso su l'express in francia. Il titolo è fantastico, "I piccoli accomodamenti di Berlusconi con la legge". Ma che bella figura di merda. Il brutto di quando leggi questi articoli ( Si ringrazia Italia dall'Estero che mette sempre a disposizione ottime traduzioni ) è che ti viene davvero come dice Beppe il magone. Un po' per la figura di merda che come italiani continuiamo a fare e un po' perchè realmente ci si accorge che non abbiamo un futuro decente davanti a noi.

http://italiadallestero.info/archives/1678

Poi, siccome non mi ero fatto abbastanza male, sono andato a vedere anche i commenti e sono fantastici.

Eccone un paio

1 Francese)Mais, d'un autre coté, on peut dire aussi que chaque peuple a les chefs qu'il mérite.
1 Italiano) Ma, d'altra parte, possiamo dire che ogni popolo ha il leader che si merita.

2 Francese) Contrairement à Berlusconi, Sarkozy lui n'a jamais ni été condamné, ni mis en examen, ni même soupçonné dans la moindre affaire judiciaire
2 Italiano) A differenza di Berlusconi, Sarkozy non ha mai stato condannato o incriminati, o addirittura sospettato, in un caso giudiziario.

E ora andiamone FIERI.. Grazie Presidente. Lei è il vanto per la nazione

Mariano I., Torino Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 06.11.08 15:50| 
 |
Rispondi al commento

Capisco l'ironia o, meglio, il sarcasmo con cui è usato, ma questo titolo "L'insopportabile pesantezza di Obama" proprio non và; è troppo fuorviante!
L'unica "colpa" di Obama è quella di far apparire la classe politica di questo Paese, anzi, questo Paese stesso, un pozzo senza fondo.
Speriamo che il vento obamiano ci contagi tutti e soprattutto che spiani la cresta all'abbominevole nano e alla sua banda di sabotatori del bene pubblico. W OBAMA

Vincenzo P., Vicenza Commentatore certificato 06.11.08 15:49| 
 |
Rispondi al commento

Scusami, sorriso etrusco, se ti ho preso per una donna
ho una figlia che ha un viso molto etrusco e somiglia molto all'Apollo del Belvedere
occhi grandissimi a allungati, naso diritto, viso grande e bello, labbra bel disegnate e quell'impareggiabile sorriso imprescrutabile che hanno molte statue etrusche, un sorriso superiore quasi divino
per me uomo o donna pari è
pensa che Cheng Chi credevo che fosse un uomo
mentre mariluu barbera so per certo essere masculo
posso pensare a te come l'Apollo del Belvedere

viviana v., Bologna Commentatore certificato 06.11.08 15:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

caro beppe ho un sogno..
non ti nascondo la mia gioia nel vedere gli americani felici come mai li avevo visti primi, veder festeggiare con tutta l'anima la possibilità di un effettivo cambiamento, mi è sceso un brivido lungo la schiena
lo stesso brivido l'ho provato quando ho visto il filmato sulla tua accoglienza a bologna...
il mio sogno?
a questo punto è scendere in piazza a festeggiare la possibilità italiana
BEPPE CANDIDATI!!!!

daniela m., torino Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 06.11.08 15:32| 
 |
Rispondi al commento

Rispondo al picafior che chiede dove sono le privatizzazioni europee di cui parlo

Per es. guarda qui

"l’Unione Europea ha chiesto a 72 paesi di aprire i loro mercati ad aziende dell’acqua private.
Le richieste sono arrivate dopo un periodo di intensa cooperazione e consultazione tra aziende dell’acqua e rappresentanti di commercio della Commissione Europea, organo esecutivo dell’UE, che nel 2001 hanno portato all’ultimo round di negoziazioni dell’Organizzazione Mondiale per il Commercio (WTO). ..Le aziende dell’acqua Suez, Vivendi, Aqua Mundo e Thames Water, che è una sussidiaria della RWE, il 17 maggio 2002 hanno preso parte a una riunione a Bruxelles con la Commissione Europea e numerosi rappresentatnti di altre compagnie europee, per discutere sui servizi relativi all’acqua nel GATS.

http://www.peacelink.it/ecologia/a/9541.html

oppure
La cultura di mercificazione dell’acqua e di privatizzazione dei servizi e la conseguente delega al mercato è il frutto delle politiche praticate ed imposte, a livello mondiale, da soggetti istituzionali finanziari come la Banca Mondiale ed il Fondo Monetario Internazionale che hanno subordinato la concessione dei finanziamenti alla accettazione dei programmi di privatizzazione all’apertura ai processi di privatizzazione da parte dei Paesi beneficiari.
A livello Europeo è opportuno ricordare che la Commissione europea ed il Consiglio dei Ministri dell’Europa sono fra gli attori più agguerriti della liberalizzazione dei servizi idrici e ciò è dovuto al fatto che nove delle dieci imprese private multinazionali, specializzate nella gestione dei servizi idrici e della depurazione, sono europee.

http://www.daonline.info/pagine/art5_protosviluppo
.php

Zanotelli: il 5 agosto il Parlamento ha votato l’art. 23 bis del decreto legge n° 112 del ministro G. Tremonti che afferma che la gestione dei servizi idrici deve essere sottomessa alle regole dell’economia capitalistica.

http://www.cittafutura.net/spip.php?artic

viviana v., Bologna Commentatore certificato 06.11.08 15:20| 
 |
Rispondi al commento

DA DOVE DOVREBBE USCIRE L'OBAMA ITALIANO? (parte 2)

Ho letto in questi post che l'italia sarebbe il paese più socialista d'europa, concordo pienamente.

Non credo ne esista un altro dove lo stipendio è completamente scollegato dalla produttività del dipendente, dove si continuano a costruite capannoni indutriali con il costo per operaio 5 volte superiore alla cina, invece di investire nel terziari avanzato, unico settore in grado di assorbire i laureati e garantire un rapido incremento del benessere si insiste, ottusamente, a spendere nella produzione di beni, spesso fuorimercato da subito.

Siamo in un paese dove si ascolano i vaneggiamenti di politici che nulla sanno di economia ma si ostinano a proporre un incremento artificiale delle stipendio, totalmente scollegato da qualsivoglia logica. Nessuno ha insegnato loro che questo è inflattivo? (nonchè inutile, perchè inseguire i prezzi non serve, si innesca un banale circolo vizioso). Perchè non si è proposta una controllo dei prezzi dei beni essenziali, una riduzione delle spese inutili?

Potrei continuare all'infinito.
Alla fine il tutto si traduce in poche tristi parole, non ci sarà un obama italiano perchè in italia non c'è la cultura, non c'è serietà, voglia di sacrificio, questi difetti non sono di destra ne di sinistra, sono semplicemente della maggior parte degli italiani, che preferiscono lamentarsi, ottente sovvenzioni dallo stato e non lavorare seriamente. Manca la cultura entrepreneuer.

Alitalia è un caso di questi, azienda sull'orlo del fallimento, sindacati (ignoranti economicamente) e dipendenti (furbetti) vogliono contratti migliori rispetto a prima, su che base? a parte l'interesse personale?

Gli italiani, anche quelli che si definiscono di sinistra, sono degli individualisti, pensano solo al loro misero tornaconto...

fottere e piangere, essenzialmente dei parassiti.

Facile supporre che in Italia non ci sarà un obama.
Saluti ("Vi vedo e vi piango")

Claudio S. 06.11.08 15:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il cambiamento arriverà da noi quando cambieremo veramente noi.

"Tutti pensano a cambiare il mondo, nessuno pensa a cambiare se stesso" (Tolstoj)

www.graziellamazzoni2.blogspot.com

graziella mazzoni 06.11.08 15:10| 
 |
Rispondi al commento

Ma il personaggio Gargamella dei puffi è ispirato a Gasparri?
Gasparri io quando ti vedo parlare in tv devo cambiare canale perchè sei brutto parecchio e spesso se mangio il boccone mi va di traverso. E poi dalle tue parole si percepisce solo la tua falsità!! Ma guarda che così tra poco non convincerai più nemmeno i tuoi, fai ridere e vomitare! Brutto nel muso!

giulia m. Commentatore certificato 06.11.08 15:08| 
 |
Rispondi al commento

Dové il messaggio di speranza che Obama ha lanciato.Dove si trova nel tuo articolo la forza di lottare e di cambiare.
Probabilmente dopo la vittoria di Obama non è l'Italia che è invecchiata ma tu!!!
Si possiamo farcela anche qui, in questo paese dove tutto sembra fermo e senza speranza. Perchè possono farlo gli altri e noi no??

Francesco Perticaroli 06.11.08 15:06| 
 |
Rispondi al commento

Spero che questo commento non svanisca in mezzo all'ammasso di offtopic che infestano questo blog e che inviterei i moderatori a depennare o a trasferire da subito in altre discussioni come si fa in ogni forum.
L'argomento è quello delle opportunità per tutti. Grillo giustamente critica l'Italia come paese di nepotismo, favoritismi e baronie, dove l'opportunità per tutti, che vengano dal nulla o dalla strada, non esiste, perchè non esiste neppure per chi merita.
Sono d'accordissimo. Però invito a riflettere. Si immagini di viviere in un paese (probabilmente protestante) dove chi abbia buoni risultati, fin dalle elementari, fin da bambini, sia premiato con una carriera migliore. E chi non merita, perchè non ci arriva o perché non ne ha voglia, venga "declassato". Bello vero? Bello, forse, ma finché quelli non sono figli tuoi. Immagina di avere un figlio che va avanti e uno che, malgradosuo resta indietro. Non vorresti, con cuore di babbo e di mamma, vederlo andare avanti? Lo so che sto dicendo cose che suonano come eresie in questo blog, ma bisogna provarli questi sentimenti, è facile parlare solo in teoria, finché in Italia le cose comunque vanno avanti così e chi non vale va avanti lo stesso, e chi vale se non ha santi in pradiso non ce la fa, e noi possiamo lamentarci. Immaginiamo che tutto andasse bene così come va nei paesi delle opportunità e della meritocrazia e che quello mandato alla classe dei somari sia proprio tuo figlio. Chi non vorrebbe dargli una spintarella alla faccia del progresso della società? Se non si affrontano questi temi e questi argomenti seriamente, ma solo in teoria, non ne verremo mai fuori, saranno sempre belle teorie ma mai applicabili in Italia perché non siamo calvinisti ma cattolici e comunque l'amor paterno e materno viene prima di qualsiasi amore per il buon funzionamento della società e persino della giustizia. Denuncereste vostro figlio per un reato?? Lo so che sto facendo l'avvocato del diavolo, ma fino a un certo punto!!

Beppe Mosca 06.11.08 15:01| 
 |
Rispondi al commento

DA DOVE DOVREBBE USCIRE L'OBAMA ITALIANO? (parte 1)

Buongiorno a tutti,
premetto che scrivo dopo aver letto le lettere di molte persone dovrebbero distinguere tra odio personale e questione di merito.
Posso comprendere benissimo che l'attuale governo italiano sia formato da persone che non sono simpatiche a molti, in particolare a quelli di sinistra, educati, anzi, pardon, allevati come pecore all'odio settario contro berlusconi. Il che è palese e banale.

Molto meno banale è il constatare che molti giovani di sinistra si sono lasciati manipolare da gerontocratici (direttori di giornali e funzionari di partito dell'ex pci)per aizzare sempre il facile odio ideologico. Si dice, ed o certamente corretto, che "l'intelligenza finisce dove inizia l'ideologia".

In effetti non c'è nulla da aspettarsi da questa italia, non tanto per berlusconi, veltroni, rutelli e anche un'altro personaggio che non cito per evitare di essere denunciato per vilipendio, ma che tutti conoscono, perlomeno coloro che hanno avuto la ventura di leggere la storia italiana degli anni '70 e '80. (non è berlusconi amico di craxi e pillitteri, ma uno di una decina di anni più anziano e molto più a sinistra di veltroni...)

Da dove dovrebbe uscire L'obama italiano?

Dalla sinistra? Difficile pensarlo, la battaglia dei giovani studenti è per arrivare ad una laurea facile, senza doversi impegnare (lo chiamano diritto allo studio) una laurea che ormai è alla portata di qualunqe idiota che raggiunge la maturità. Questi giovani di sinistra non hanno la capacità di studiare, impegarsi, confrontarsi serenamente con chi la pensa diversamente da loro. I fatti della facoltà di lettere e filosofia della sapienza occorsi in primavera sono emblematici. Usano l'arma dell'ostruzionismo, verbale, fisico, come l'unione sovietica negli anni '60 all'onu.

Dalla destra italiana? Possibile, ma improbabile, per un semplice motivo, berlusconi si deve far da parte. Altrimenti la credibilità non emergerà.

Claudio S. 06.11.08 14:58| 
 |
Rispondi al commento

ma cosa pensano sti vecchi, di vivere all'infinito? Ragazzi(si fa per dire), il countdown è iniziato, la Rete vi seppellirà, matusi di cacca!!

stefano righetti 06.11.08 14:48| 
 |
Rispondi al commento

1)Marcia su Roma:era un'occasione d'oro a cui aderivamo praticamente tutti.Stavamo anche pensando a qualche pullmino per muoverci in gruppo.Ed è saltata.

kkkkkkkkkkkkkkkkkkkkkkkkkkkkkkkkkkkkkkkkkkkkkkkkkk

Per te e' saltata. Io e altri l'abbiamo fatta.

Bada bene, non ti dico questo perche' voglio farti sentire una stronza.

Ma perche' credo cosi' di risponderti in parte a quello che stai chiedendo.

Comincia a chiederti:

1)Perche' e' stata annulata.

2)Perche' nonostante tutto, alcuni bloggers hanno deciso di farla comunque.

3)Perche su questo blog continuate a criticare tutto e tutti (dal P.D. ai centri sociali)

E tutti e tutte stanno in piazza meno che voi?

Massimo Ugolini 06.11.08 14:47| 
 |
Rispondi al commento

Federica Guidi MERDA

Marco C., Cesena Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 06.11.08 14:31| 
 |
Rispondi al commento

Da La Repubblica di oggi:

Il programma del candidato democratico non si discosta molto infatti dal pacchetto 20-20-20 elaborato da Bruxelles, ma è tarato sulla cifra 10: mettere fine entro 10 anni alla dipendenza dal petrolio, 10% di rinnovabili entro 4 anni, ridurre in 10 anni del 15% i consumi di elettricità. Per questo il successo di Obama rafforzerà inevitabilmente la determinazione europea ad andare avanti, rendendo ancora più debole e isolato il tentativo italiano di bloccare tutto. Qualche settimana fa, Berlusconi, attaccando la direttiva Ue, aveva sentenziato: "I maggiori produttori di C02, che sono Stati Uniti e Cina, sono assolutamente negativi sul fatto di aderire alla nostra azione".

Vero, ma solo nel senso che Washington ora intende fare ancora più di Bruxelles, riconquistando la leadership tecnologica della rivoluzione verde. Se a Roma si insiste nel denunciare i presunti costi delle politiche ambientali, la promessa elettorale di Obama è stata invece quella di creare nel giro di dieci anni 5 milioni di posti di lavoro nel settore dell'energia pulita e di arrivare a un taglio delle emissioni di C02 dell'80% entro il 2050.

Alessandro Santise Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 06.11.08 14:28| 
 |
Rispondi al commento

Forse sarà un bleff, nessuno può diventare l'uomo più potente del mondo se le lobby finanziare che governano il mondo non lo vogliono. Ma sicuramnete è un segno positivo ed in questo senso se lo è per l'america lo è per il mondo e quindi per noi.
E' il segno che hanno registrato l'esigenza della "gente" di un cambiamento, di una lingua che parli un linguaggio diverso, e ne hanno tenuto conto: riduzione del CO2, abolizione dell'ambargo a Cuba. Sono parole grandi.
Vediamo come cavalcheranno l'onda LORO

Paola N., Pozzuoli Commentatore certificato 06.11.08 14:28| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,ho 60 anni,e leggendo il tuo articolo mi sento ancora più vecchio di quello che sono.Hai perfettamente ragione i nostri politici sono delle cariatidi sia che siano di destra o di sinistra.Ogni volta che fanno una azione è sempre un ritorno al passato,si confrontano fascisti e antifascisti,repubblichini e badogliani,repubblicani e monarchici senza vergognarsi di citare guelfi e ghibellini a sua volta bianchi e neri popolo grasso e popolo minuto sempre per continuare nel teatrino della politica veltrusconiana che di tutto annuncia e nulla fà.Spero che con l'avvento del vento nuovo dall'America possa finalmente iniziare un rinascimento nuovo in Italia per quanto riguarda la nostra classe dirigente vecchia inetta e anche corrotta.Una speranza per le nuove generazioni,noi sognavamo la fantasia al potere,forse abbiamo sbagliato tutto visto i risultati.In bocca al lupo caro Beppe.

Alessio R., Prato Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 06.11.08 14:06| 
 |
Rispondi al commento

Complimenti all'articolista! Solo una la stonatura! Ha paragonato il popolo americano a quello italiano.Lo stesso errore che ha fatto Veltroni paragonando il suo partito "democratico" (godendo e festeggiando la vittoria di Obama), alla "democrazia" americana, dimenticando che lui è il prodotto del passaggio dal PCI,al DS e poi PD! Forse non sa che in America i comunisti (o ex comunisti) sono visti come vede il drappo rosso un toro! Tornando al ns.vecchiume! Dove sono i giovani candidati alla politica? Come mai quando, raramente, un giovane arriva alla politica i suoi colleghi (sopratutto gli antagonisti) lo contrastano qualsiasi siano le sue proposte (anche se buone)? A qualsiasi tentativo di rinnovamento viene subito contrapposta LA COSTITUZIONE! Guai a toccarla,anche se ha oltre 60 anni! In America le norme vecchie vengono cambiate, in Italia non si può; basta che il politico di parte dica di no, i suoi "seguaci" dicono di no (sia di destra che di sinistra).A chi conviene non cambiare nulla? Agli italiani,perchè ragionano col cervello dei loro politici! Quindi caro articolista (non so se sia Grillo) la nostra catastrofica situazione è si dei politici che,però,vengono votati da noi pecoroni di destra e di sinistra. Che fare? A chi spetta spendere il proprio coraggio (con i rischi connessi) per proporre di cambiare la Costituzione che, per esempio,stabilisce l'età minima del Presidente della Repubblica; stabilisce l'intoccabilità dei giudici e tante altre cose che,ormai, devono essere qualificate come storture di un sistema democratico moderno! Concludo con una riflessione (che potrebbe portarmi al patibolo): l'Italia soffre di eccesso di democrazia nel senso che ognuno fa quello che vuole! A proposito ricordiamo che la democrazia è bellissima...ma costa cara!!!

Michele Ariano 06.11.08 14:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

un OT in risposta a Giacomo che diceva che anche in Inghilterra ci sono scuole private. OKEI, però permetterai che le università inglesi sono tutte pubbliche e che nel sistema anglosassone uno studente che svolge attività sociali riesce a non pagare le tasse per non parlare delle larghe borse di studio che permettono al 51% degli studenti di andare all'università se meritevoli anche se sono poveri..!

viviana v., Bologna Commentatore certificato 06.11.08 13:31| 
 |
Rispondi al commento

Mi fa rabbia! io sono una delle poche persone che si legge tutti i post e distribuisce voti positivi
Ma perché 9 volte su 10 i voti positivi che dò nemmeno compaiono? e non parlo di quelli che chissà perché compaiono con grande ritardo ma di quelli che non compaiono proprio nemmeno quando clicco di nuovo e mi si dice che sto votando per la seconda volta
Non mi pare che questo blog funzioni proprio bene

viviana v., Bologna Commentatore certificato 06.11.08 13:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://it.youtube.com/watch?v=xIvD-eupJoc

massimo ravaglia Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 06.11.08 13:20| 
 |
Rispondi al commento


AMERICAN CHAMBER OF COMMERCE ITALY

PART2 , rapporto settembre 2008 finanziamenti campagna elettorale .....

2) John McCain, Repubblicano, senatore Arizona
• Soldi raccolti: $ 174,165,949
• Soldi spesi: $ 141,397,734
• Cash disponibile: $ 32,768,214
• Debiti: $ 32,768,214
• Dove raccoglie di più (area metropolitana): Washington, DC ($ 7.102.931),
New York ($ 6.801.939), Chicago ($ 4.666.514)
• Quali business e professioni lo appoggiano di più: pensionati ($
23.536.345), finanza, assicurazioni e immobiliare ($ 22.108.926), avvocati
e lobbisti ($ 8.801.162),
• A quali aziende o gruppi fanno capo le maggiori donazioni: Merrill Lynch ($289.413), Citigroup ($
269.251), Morgan Stanley ($ 233.272), Goldman Sachs ($ 208.395), J.P.Morgan Chase ($ 179.975),
AT&T ($ 174.487), Blank Rome (avvocati e lobbisti, $ 150.426), Credit Suisse ($ 150.025)
• Finanziatori eccellenti (bundlers): August Busch III, della Anheuser-Busch (birra); Michael Bidwill,
presidente degli Arizona Cardinals (football americano); John Chambers, Ceo di Cisco; Henry
Kissinger, ex segretario di Stato sotto Nixon e Ford; Henry Kravis, investitore; John Thain, ceo del
New York Stock Exchange; James B. Lee Jr., vicepresidente di JP Morgan Chase

Tinazzi

http://www.amcham.it/italian/osservatorio_elezioni_2008.asp

JP Morgan ?

AMMERICA ? MA VA FAN CULO!!!!!!!!!!!!!!!!

tinazzi ., Albano Laziale Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 06.11.08 13:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe, ho letto il tuo articolo, ed ho alcune considerazioni da esporti:
ti levo subito una curiosità, non riguardano gli USA, tantomento la magistrale operazione di marketing (leggasi: vittoria di Obama) che hanno fatto per risollevare la loro economia alla frutta.
Ti esorto, dopo tanti articoli letti e tanta 'informazione' propagandata, a non parlare mai più in questo modo del paese che ti ha allevato; il perchè è semplice: io ho 21 anni, e mi sono sentito dire da una vita, dai miei genitori, parenti, amici di parenti: "tu sarai il futuro, confido in te" parlando alla mia generazione. da un lato ho ringraziato per essere stato investito di questo bel compito, dall'altro ci ho pensato, e mi sono chiesto: come mai i miei genitori (e la loro generazione), che hanno tanto a cuore il mio futuro, hanno permesso che a casa loro accadesse tutto questo? in questa generazione ci sei anche tu, caro Beppe; siete l'Italia che si lamenta, che ha insegnato a manifestare invece che costruire, che ha le tasche piene ma piange miseria. Non me ne volere, ma se proprio devi spargere letame sul paese che io amo, in cui voglio investire, risparmiati. non si arriva da nessuna parte così. da qualche parte ci si arriva lavorando, credendoci, sacrificandosi, non ululando alla luna cosa c'è che non va, imprecando verso un deus ex machina per attirare l'attenzione e rendersi simpatico a persone frustrate.

te lo chiedo davvero con affetto: se non ti piace, vai pure altrove, ma lasciaci lavorare, lasciaci costruire quel che tu hai ignorato andando ad urlare nelle piazze.

grazie.

Carlo Carrelli 06.11.08 13:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione


Valeva la pena di stare una notte svegli per veder passare la Storia. Peccato che abbiamo dovuto pagare pegno alla umana stupidità (e anche a quella sovrumana di qualcuno di cui non possiamo fare il nome). Basti dire che alcuni esponenti della destra nostrana, man mano che in tv si definiva la vittoria di Obama, si rendevano protagonisti di alcuni indegni spettacoli di adulazione e insieme denigrazione. Si arrivava al punto che Bruno Vespa portava in studio la notizia, tratta da non sappiamo più quale fonte, che Berlusconi sarebbe l’Obama italiano. E di più, abbiamo pensato, non si può proprio dire. Invece, ci ha provato il solito Gasparri a dire di peggio, dichiarando in mattinata che la vittoria di Obama sarà la gioia di Al Qaeda. Cosa che McCain non si è sognato di sostenere. E non ha parlato di brogli, pretendendo che si ricontassero tutte le schede. Come successe da noi, quando un ometto amico di Bush perse le elezioni.

(unita.it)

Fabrizio G. Commentatore certificato 06.11.08 13:17| 
 |
Rispondi al commento

Esulto per OBAMA BIN LADEN.

Hanno creato un bellissimo teatro attorno ad OBAMA. Fantastico!

Gli AMERICANO devono smetterla di PERENDERCI PER IL CULO.

Noi dobbiamo smetterla di farci prendere per il culo da LORO.

Il loro modello di democrazia è falso, un illusione!

OBAMA E' SOLO UN FANTOCCIO CREATO A POSTA PER MANIPOLARCI DI NUOVO E FARCI CREDERE NEL LORO MODELLO DI GRANDE DEMOCRAZIA!
BALLE!
BALLE!
L'America ha appiattito tutto!

Cris


PART 1 1) Barack Obama, Democratico, Illinois
• Soldi raccolti: $ 389,423,102
• Soldi spesi: $ 323,585,292
• Cash disponibile: $ 65,837,809
• Debiti: $ 915,894
• Dove raccoglie di più (area metropolitana): New York ($22.578.775),
Washington, DC ($18.659.392), Chicago ($17.530.908),
• Quali business e professioni lo appoggiano di più: avvocati e lobbisti
($24.279.665), finanza, assicurazioni e immobiliare ($24.860.257), pensionati
($ 23.180.767), educazione ($ 10.375.038), comunicazioni/elettronica ($
13.938.812), professionisti salute ($ 5.852.212)
• A quali aziende o gruppi fanno capo le maggiori donazioni: Goldman Sachs ($ 691.930), University of
California ($ 611.207), Citigroup ($ 448.599), JPMorgan Chase ($ 442.919), Harvard University ($
435.769), Google ($ 420.174), Ubs ($ 404.750), National amusements (catena di cinema, $ 389.140),
Microsoft ($ 377.235), Lehman Brothers ($ 370.524)
• Finanziatori eccellenti (bundlers): Paul Tudor Jones II, gestore di hedge funds; David Geffen e Jeffrey
Katzenberg, DreamWorks; James Rubin, ex assistente di Bill Clinton; Robert Wolf, Ceo
dell’investment bank UBS; Penny Pritzker, ereditiera della famiglia fondatrice della catena Hyatt
hotel; James Dinan, gestore dell’hedge fund York management; William Kennard, managing director
della societa’ di investimenti Carlyle Group

BUONA VISIONE

http://www.amcham.it/italian/osservatorio_elezioni_2008.asp

Tinazzi

? Goldam Sachs?????

tinazzi ., Albano Laziale Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 06.11.08 13:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

[…]se non avete mai trovato una cosa che sia talmente cara e preziosa per cui dareste in cambio la vita, non siete adatti alla vita. Potreste avere trentotto anni, come si dà il caso che ne abbia io, e un giorno vi trovate di fronte una grande occasione, che vi sollecita a schierarvi a favore di qualche grande principio, di una grande questione, di una grande causa. E voi vi rifiutate di farlo perché avete paura. Vi rifiutate di farlo perché volete vivere più a lungo. Avete paura di perdere l’impiego, oppure avete paura di essere criticati o di perdere la popolarità, o avete paura che qualcuno vi pugnalerà o vi sparerà addosso o vi farà saltare la casa. E quindi rifiutate di prendere posizione. Ebbene, può darsi che continuiate a vivere fino a novant’ani, ma a trentotto siete già morti quanto lo sarete a novant’anni. E nella vostra vita l’arresto del respiro non sarà che l’annuncio tardivo di una morte dello spirito che è già avvenuta. Siete morti quando avete rifiutato di schierarvi dalla parte della verità. Siete morti quando avete rifiutato di schierarvi dalla parte della giustizia…


Martin Luther King, sermone pronunciato nella chiesa di Ebenezer il 5 novembre 1967

diego c., terni Commentatore certificato 06.11.08 13:16| 
 |
Rispondi al commento

X il simpatico Ultrafesso con problemi di biancheria intima........

Per una volta voglio essere serio.....

Il fatto che io sia komunista mangiabambini, e quindi di parte, non significa che abbia uno schematismo mentale simile al tuo......

Non mi vengono date, in pasto, le ossa già spolpate di un padrone come a te, che sei perfetto yorkshire.....

Critico tutti da destra a sinistra e pure il panzer genovese (lo Gnomo non lo metto perchè è personaggio, semplicemente, "umanamente inipotizzabile").
Critico Marx, Stalin, Castro e pure Chavez come e quanto mi pare e la tua filosofia "il mio è un pò meno stronzo del tuo" non mi appartiene..........

Ecco perchè fai sempre inenarrabili figure di merda con me e tanti altri....semplicemente perche il cemento armato che obnubila la tua mente non obnubila la mia......

Perciò alla tua stronzata di prima ho risposto nel sottocommento (per venire incontro alle tue facoltà mentali) abbonandoti così l'ennesima figuremmerda......

Ps....

Mò annammo.....come direbbe Ungaretti......
M'illumino di mensa.....

Redpartisan saluto ammazzaquantoseibrutto....

maurizio spina Commentatore certificato 06.11.08 13:08| 
 |
Rispondi al commento

Beppe hai ragione.
Stamattina mia mamma, a colazione, mi diceva delle contestazioni che hai avuto a Bologna.
Le ho spiegato come l'informazione attuale in Italia manovra tutto per screditare e per "arricchire" solo chi di interesse.....
Mia mamma non ha internet,....non saprebbe nemmeno usarlo,...supera i 60 da un pò,...non ha dimestichezza......quindi si deve per forza appoggiare a questi cialtroni pseudo-giornalai (nenache pseudo-giornalisti....ma pseudo-giornalai)....sai quelli che una volta per strada gridavano "Giornali! Giornali!"....i manovali del giornalaio....con tutto rispetto per quest'ultimi.
Allora, dicevo, sono andato a vedere il video delle contestazioni: BEH! VORREI ESSERE CONTESTATO ANCH'IO COSI'!!!

CI SIAMO, TI APPOGGIAMO!

Cercherò di far vedere il video a mia mamma in qualche modo così capirà....

A proposito, mentre giravo su you tube ho visto anche i video del 1-5-08 tra il DISonorevole Sgarbi e uno dei pochi giornalisti seri e veri che abbiamo in Italia, Travaglio.
MA QUEL PIRLA DI SGARBI NON LO SPEGNE PROPRIO NESSUNO?
MA DIAMOGLI UNA SCARPATA NEL CULO, come si faceva con i flipper, E MANDIAMOLO IN TILT!.....
CAZZO CI VUOLE!

daniele gobbetti 06.11.08 13:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il nano ha fatto irruzione sul blog.

Aggiornate e voltate pagina.C'è il nuovo post.

Cheng Shih Commentatore certificato 06.11.08 13:03| 
 |
Rispondi al commento


GARO GRILLO.hai sentito il pixo nano che vuole dare dei consigli a OBAMA DI CME SI GOVERNA?
bene,QUALI POTREBBERO ESSERE?
1)COME FALSARE I BILANCI SENZA ANDARE IN GALERA
2)ASSUMERE UN MAFIOSO A CASA SUA PER EDUCARE I SUOI FIGLI
3)COME NON FARSI PROCESSARE ANCHE SE COMMETTE REATI
4)FARE DIVENTARE MINISTRE LE PUTTANE
5)ASSUMERE GASPARI ALLE RELAZIONI PUBLICHE INTERNAZIONALI.MA VA AFFANCULO DEFICENTE.GOFFREDO

marttucci goffredo 06.11.08 13:02| 
 |
Rispondi al commento

X VITO farina..........@@@@@@@@@

l'ultimo link da me postato era solo x dare peso ai + evidenti esempi .....( figurati che tu 6 esperto io non ci capisco nulla ) MA DELLE COSE EVIDENTI CHE TUTTI RIESCONO A CAPIRE SE é VERO O FALSO TU NON RISPONDI.................?
Le torri se le sono tirate giù da soli e con tecnici super esperti.
Tutto quello che dici tu è solo x dimostrarmi che il video è una "bufala" e di sicuro hai visto giusto...MAH!!! del resto non puoi contestare nulla infatti....non contesti.

SALUTI.

paolo piconi (madreitaliana), Roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 06.11.08 13:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ROMA - Intanto, davanti al portone di Montecitorio i giornalisti italiani manifestavano. C'erano i vertici Fnsi (Siddi e Natale) e dell'Ordine (Del Boca), l'Unione cronisti, con il presidente Guido Columba, e l'Usigrai, guidata dal segretario Carlo Verna.
Al centro della mobilitazione, che è iniziata con un incontro al Capranichetta, il ddl Alfano che prevede un giro di vite in tema di intercettazioni. Le parole del premier le hanno lette in diretta, sulle agenzie: "E' un motivo in più per manifestare". Le ragioni, d'altronde, non mancavano: dai tagli dell'editoria al mancato rinnovo del contratto


CHE C'E', ZERBINI, VI SIETE STANCATI DI LECCARE IL VOSTRO PADRONE, NON VI RICORDATE IL MOTTO "C'HO FAMIGLIA!", COS'E' STA BALDANZA!!!

EHH. LO SO, IL TROPPO E' TROPPO, FARVI RIMPROVERARE DAL VOSTRO PADRONE PERCHE' SIETE APPECORINATI ALLA SINISTRA... E' IL COLMO!!

COMUNQUE, E' ESATTAMENTE QUELLO CHE MERITATE, ZERBINI DA 0,50 EURO CHE NON SIETE ALTRO....

PUAHHH!!!!

Joe Hope Commentatore certificato 06.11.08 13:01| 
 |
Rispondi al commento

Incinta, ruba le bistecche
"Non mangio carne da mesi"
Ventitré anni, una gravidanza di cinque mesi e un contratto di lavoro Part Time, è stata sopresa con tre confezioni di carne e alcune di affettati.

VAFFANCULO A QUEI LURIDI PEZZI DI MERDA CHE CONTINUANO A SOSTENERE I PRESUNTI VANTAGGI DEL LAVORO "FLESSIBILE" AGURO LO STESSO DESTINO AI LORO FIGLI, ANCHE SE IMPROBABILE CHE QUESTO ACCADA

CON TUTTO IL MIO DISPREZZO,

fabio montale Commentatore certificato 06.11.08 13:01| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento

Il prelievo locale sugli immobili fa i conti con i rapporti con le iscrizioni al Catasto e con il valore che può essere loro attribuito. Lo testimonia anche la sentenza n. 25902 della Corte di cassazione secondo la quale le agevolazioni Ici relative all'abitazione principale si applicano anche in presenza di più unità immobiliari, autonomamente accatastate, a condizione che per ciascuna si realizzi la destinazione a dimora abituale del contribuente.

In realtà la pronuncia riporta all'attenzione degli operatori un problema "classico" che è quello dei rapporti tra risultanze catastali e tributo comunale. Oggetto di una serie di sentenze recenti della Cassazione. Per esempio nella sentenza n. 15321/08, il dato catastale «costituisce un fatto oggettivo, non contestabile da nessuna delle parti (comune e contribuente) del rapporto obbligatorio concernente" l'imposta, salvo il diritto di impugnare l'accatastamento contro gli uffici del Territorio o di richiederne la modifica in via di autotutela. Mentre nella sentenza 21332/2008 è stato preso in esame il caso di un immobile adibito ad albergo e accatastato come tale, parzialmente destinato ad abitazione dei proprietari. Il Comune ha eccepito che il tributo comunale avrebbe dovuto essere calcolato sulla base non dei dati catastali, ma di una rendita presunta determinata con riferimento alle unità abitative. Dall'imposta così quantificata si sarebbe dovuto sottrarre la detrazione spettante. La Cassazione ha accolto l'obiezione del Comune, affermando il principio secondo cui le agevolazion competono solo se il contribuente «abbia operato in conformità alle norme di legge che le prevedono». Nel caso esaminato poiché si era in presenza di una variazione di destinazione d'uso permanente, si sarebbe dovuto previamente denunciare al Catasto la variazione, per attivare il procedimento di attribuzione della nuova rendita. In questo caso la Corte ha dato, dunque, ancora una volta un rilievo di un altro tipo alle risultanze catastali

big man Commentatore certificato 06.11.08 12:59| 
 |
Rispondi al commento

Il cambiamento arriverà da noi quando cambieremo veramente noi.

"Tutti pensano a cambiare il mondo, nessuno pensa a cambiare se stesso" (Tolstoj)

www.graziellamazzoni2.blogspot.com



A che se ne dica , esisteva una parte nobile e meno assistita nel paese che premeva per l'iniziativa ,. l'innovatività , il cambiamento ......e che lavorava ...sette camicie : IL NORD

Anticipava la moda , la musica , le letture , le tendenze .

da sempre piu' viva , redditiva , efficente.

Non a caso la procura di Milano , anche nella giustizia ha fatto storia.....non solo nell'economia ....

La politica dorotea e craxiana prima , quella assistenziale e comunista dopo , quella della merda di Bossi e del nano ora ....sono riusciti a unire l'italia : IN UNA GIGASNTESCA CASSA DA MORTO DEL MEZZOGIORNO.

Ora non è facile gestire una massa di gente sempre piu' povera al sud discarica d'italia.....provate a fermare chi ha lavorato per una vita 14 ore al giorno invece e pagato le tasse fino all'ultima lira ?

Tinazzi

tinazzi ., Albano Laziale Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 06.11.08 12:58| 
 |
Rispondi al commento

Quanto pagano sulla loro pelle i poveri questa crisi?

«Ancora non lo sappiamo, ma il costo sarà altissimo. La crisi del petrolio con i prezzi alle stelle ha prodotto prima dell’estate 100 milioni di poveri in più. Per sfamare un miliardo di persone denutrite nel mondo bastano 30 miliardi di dollari all’anno, cioè meno del 5 per cento del piano della Casa Bianca a favore delle banche. In primavera i leader riuniti a Roma hanno detto che per gli Obiettivi del millennio non c’erano soldi, ma nessuno ha avuto difficoltà a trovare miliardi di dollari per le banche».
Perché lei dice che siamo soltanto all’inizio degli effetti della crisi?

«La recessione porterà a un aumento della disoccupazione quasi ovunque. In America centrale e latina le rimesse di chi è emigrato negli Usa stanno già diminuendo. Vi sarà una contrazione delle importazioni americane e anche delle produzioni destinate al mercato estero. Così i prezzi aumenteranno e i ricchi faranno pagare la crisi ai poveri».
Chi non ha vigilato?

«Il Fondo monetario internazionale. Si è occupato solo del Terzo mondo, imponendo misure durissime ai Paesi poveri, e non ha sorvegliato le nazioni ricche. Non è vero che le regole non sono state rispettate. Le regole non c’erano per precisa volontà dei legislatori e della Casa Bianca. Ma il Fmi non ha mai avuto nulla da obiettare».
Cosa hanno fatto gli Usa?

«Hanno continuato a contrarre prestiti colossali per sostenere i tagli alle tasse e finanziare gli impegni militari. I soldi per le armi si trovano sempre, soprattutto se le guerre sono inutili. Tuttavia, il rapporto tra guerra e indebitamento può essere fatale agli americani. Se la Cina, che ha enormi investimenti nel sistema finanziario statunitense, decidesse di non comperare più buoni del Tesoro americano, gli Stati Uniti crollerebbero e gli impegni militari americani sarebbero completamente travolti».

Antonio Amati Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 06.11.08 12:56| 
 |
Rispondi al commento

LA LEGGE DEVE ESSERE UGUALE PER TUTTI E
VISTO:

CHE 39 DEPUTATI E 16 SENATORI SONO MINISTRI E SOTTOSEGRETARI MA NON HANNO LASCIATO IL POSTO DA PARLAMENTARE
CHE QUESTI SIGNORI PERCEPISCONO IL DOPPIO INCARICO DA PARLAMENTARE E MINISTRO / SOTTOSEGRETARIO;
CHE QUESTI SIGNORI SONO A TUTTI GLI EFETTI DIPENDENTI PUBBLICI PERCHE STIPENDIATI DA NOI CITTADINI;
CHE LA RIFORMA BRUNETTA RIBADISCE L’OBBLIGO A NON ASSUMERE ALTRI INCARICHI OLTRE QUELLO IN ESSERE PER I DIPENDENTI DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE:
AIUTIAMO BRUNETTA NELLA APPLICAZIONE DELLA SUA RIFORMA PER TUTTI I DIPENDENTI PUBBLICI COMPRESI DEPUTATI E SENATORI SOPRATUTTO PERCHE LA LEGGE E' E DEVE ESSERE UGUALE PER TUTTI
QUINDI FIRMATE E DIFFONDETE IL BANNER DELLA PETIZIONE PER ESTENDERE LA RIFORMA BRUNETTA A TUTTI I DEPUTATI E SENATORI SU:
http://fir....miamo.it/applicazioneriformabrunettaaideputatiesenatori
TOGLI I PUNTINI DALLA PAROLA FIRMIAMO

DIPENDENTE NON FANNULLONE 06.11.08 12:56| 
 |
Rispondi al commento

ECONOMIA
IL CARDINALE MARADIAGA: IL CAPITALISMO È FALLITO

PAGHERANNO
SOLO I POVERI

Il prelato honduregno è osservatore del Vaticano alla Banca mondiale e al Fmi: «Serve un Tribunale internazionale contro i crimini finanziari, come per quelli di guerra».


«La crisi non è finita. Anzi, siamo solo all’inizio. Ma io una domanda la voglio fare: dove sono finiti i soldi che le Borse hanno bruciato in queste settimane? Perché i soldi nessuno li brucia, né si volatilizzano. Più semplicemente, spariscono nelle tasche di quelli che sono già ricchi, a tutto danno dei poveri».

Il cardinale Oscar Rodriguez Maradiaga, presidente della Caritas internazionale e osservatore della Santa Sede alla Banca mondiale e al Fondo monetario internazionale (Fmi), parla con la solita schiettezza, e aggiunge: «Chiedo che la comunità internazionale, come ha fatto per i crimini di guerra, costituisca un Tribunale internazionale per i crimini finanziari che, sicuramente, producono molti più morti delle guerre, per fame, sete e malattie».

Eminenza, di chi è la colpa?

«Degli uomini che hanno fatto del mercato un dio. Bush e l’intero sistema finanziario americano non possono assolversi dicendo che il capitalismo si è comportato male. Significa non riconoscere i propri errori. Tutto ha un limite, anche il consumo, anche il guadagno. Chi ha portato alla crisi deve fare un passo indietro, altrimenti provocherà altri danni in futuro».
Qualcuno dice che bisogna rifondare il capitalismo...

«Non basta. Bisogna inventare qualcosa di nuovo. È ora di finirla di procedere attraverso aggiustamenti strutturali dell’economia, che premiano soltanto i ricchi e allargano il solco con i poveri. Bisogna mettersi in testa che il capitalismo finanziario, dominatore dell’economia negli ultimi 30 anni, è fallito. Non va rifondato, va cambiato».

Antonio Amati Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 06.11.08 12:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Spero che alle primarie del PD si canditi un candidato nuovo, un obama all'italiana che mandi a casa Veltroni!!!!

big man Commentatore certificato 06.11.08 12:54| 
 |
Rispondi al commento

INFANZIA: MARA CARFAGNA, NESSUNA PIETA' DA PARTE DELLO STATO CONTRO GLI ABUSI

PROVE DI GARANTE NAZIONALE, IL 'GRANDE OCCHIO' CHE DOVRA' SEGNALARE LE VIOLAZIONE DEI DIRITTI

-------------------------------------------------

Sarà l'occasione di vedere i preti dietro alle sbarre?

Cheng Shih Commentatore certificato 06.11.08 12:54| 
 |
Rispondi al commento

Roma, 6 nov. (Ign) - Approderà oggi al Consiglio dei ministri la riforma dell'Università. Il Cdm è convocato per questo pomeriggio alle 15.

A presiedere la riunione, vista l'assenza del premier Silvio Berlusconi, impegnato a Mosca per un bilaterale con la Federazione russa insieme al ministro dell'Economia, Giulio Tremonti, sarà il ministro delle Infrastrutture, Altero Matteoli.

Il decreto dovrebbe prevedere, tra l'altro, il divieto di fare assunzioni per gli atenei con i bilanci in rosso, misure sulle borse di studio e in favore delle case dello studente.


====================================

Eletto Obama presidente degli USA, il nostro premier che fa? Fa visita a Putin (???).
Non è che vuole anche lui portare le cariche governative da 4 a 6 anni?
O è perchè sta chiedendo asilo politico alla Russia?

Boh! Staremo a vedere.

cettina d., palermo Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 06.11.08 12:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

spero che OBAMA non appartenga alle lobbies di busch e che faccia finire questo sterminio di massa...

http://it.youtube.com/watch?v=Q30sMRxIq5U

gigi la torta Commentatore certificato 06.11.08 12:50| 
 |
Rispondi al commento

vuoi vedere che Obama
ci cambia veramente il mondo???

http://www.repubblica.it/2008/10/sezioni/ambiente/clima-vertice-ue-2/obama-ambiente/obama-ambiente.html

Ajeje Brazorf Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 06.11.08 12:50| 
 |
Rispondi al commento

Testo integrale del "piano di rinascita democratica", della loggia P2, sequestrato a M. Grazia Gelli nel luglio 1982
....................

http://web.tiscali.it/comunisti-pistoia/Memoria/RinascitaDemocratica.htm

Ora in piena attuazione dal regime

Tinazzi

tinazzi ., Albano Laziale Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 06.11.08 12:49| 
 |
Rispondi al commento

Non so quanto Obama potrà cambiare il mondo... ma la sua elezione è un segnale/segno di speranza: è ora di cambiare, spazio ad una nuova generazione, nuove idee, nuovi metodi, nuove possibilità per più persone! É per questo che Berlusconi & Co lo denigrano. Gasparri, Bossi... che tristezza!
E poi Berlusconi che ha un naso grande quando si tratta di sciegliere gli amici: Craxi, Gelli, Dell'Utri (& Mangano), Previti ... BUSH (il peggiore presidente della storia)... che statista di M....!
E in Italia portano ancora in TV la mummia di Andreotti... Italia, indietro tutta!!!!

Nella Merda Commentatore in marcia al V2day 06.11.08 12:49| 
 |
Rispondi al commento

Kabul, 6 nov. - (Adnkronos) - Ancora vittime tra i civili in Afghanistan a causa di raid americani. Fonti di Kabul hanno riferito che sette persone sono rimaste uccise nel nordovest del Paese, all'indomani della denuncia della morte di 40 civili - tra cui donne e bambini - in un bombardamento delle forze statunitensi, che hanno colpito un banchetto di nozze.

--------------------------------------------------

Questo sono,sono stati e saranno....gli esportatori di democrazia.

Spero di sbagliare.

Cheng Shih Commentatore certificato 06.11.08 12:48| 
 |
Rispondi al commento

La democrazia americana è una farsa come quella italiana.

http://www.opensecrets.org/

Barack Obama
-----------------------------------
University of California $909,283
Goldman Sachs $874,207 <========
Harvard University $717,230
Microsoft Corp $714,108
Google Inc $701,099
JPMorgan Chase & Co $581,460 <========
Citigroup Inc $581,216 <========
National Amusements Inc $543,859
Time Warner $508,148
Sidley Austin LLP $492,445
Stanford University $481,199
Skadden, Arps et al $473,424
Wilmerhale Llp $466,679
UBS AG $454,795
Latham & Watkins $426,924
Columbia University $426,516
Morgan Stanley $425,102 <========
IBM Corp $415,196
University of Chicago $414,555
US Government $400,819


Hillary Clinton 2003 - 2008
-----------------------------------
Citigroup Inc $641,977 <========
Goldman Sachs $579,220 <========
EMILY's List $526,520
DLA Piper $524,170
Morgan Stanley $480,865 <========
JPMorgan Chase & Co $386,829 <========
Skadden, Arps et al $323,040
Time Warner $317,386
Lehman Brothers $313,093 <========
University of California $300,203
National Amusements Inc $296,775
Kirkland & Ellis $256,891
Ernst & Young $253,925
Corning Inc $244,450
Merrill Lynch $243,819 <========
Credit Suisse Group $239,150
News Corp $236,025
Greenberg Traurig LLP $234,700
Cablevision Systems $229,013
MetLife Inc $212,010


John McCain
------------------------------
Merrill Lynch $359,070 <=========
Citigroup Inc $296,151 <=========
Morgan Stanley $262,777 <=========
Goldman Sachs $228,695 <=========
JPMorgan Chase & Co $215,042 <=========
US Government $195,505
AT&T Inc $185,063
Credit Suisse Group $178,053
PricewaterhouseCoopers $166,470
Blank Rome LLP $161,826
Wachovia Corp $159,107
US Army $158,170
UBS AG $147,465
Bank of America $143,026
Greenberg Traurig LLP $142,137
Gibson, Dunn & Crutcher $141,446
US Dept of Defense $129,725
FedEx Corp $125,654
Lehman Brothers $115,707 <========
Bear Stearns $113,050

Francis Xavier (.'. x-man .'.), Roma Commentatore certificato 06.11.08 12:46| 
 |
Rispondi al commento

Cercate di realizzare la forza che è in voi, cercate di farla uscire; in tal modo vedrete che tutto ciò che fate non viene da voi ma da quella verità che sta dentro voi ... perchè non siete voi, ma qualcosa all'interno di voi.

Sri Aurobindo (1872-1950

Cheng Shih Commentatore certificato 06.11.08 12:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

LEGGETE E VOTATE
Ok Beppe.
sono anni che parli di rivoluzione grazie a internet. E quando dobbiamo cominciare????

Obama ha vinto grazie a internet. E' un fatto inconfutabile. Blog, community, social networks sono stati il motore di tutta la campagna elettorale.
Parli della Rete come l'unico modo per cambiare le cose. Il fatto secondo me e' che non fai abbastanza. Non facciamo abbastanza. Ti rendi conto che il tuo blog e' vecchio, montono e ripetitivo? Stessa veste grafica da anni. Non cambia mai niente qui dentro.

Allora vedi l'Huffington Post (Obama deve molto a quel blog) studialo, esaminalo, prendi spunto.... hai mai pensato di fare il tuo blog su quel modello???

Cambia questo blog, fallo diventare come l'Huffington, mica e' impossibile. Yes we can.

1 - Togli tutta sta pubblicita' dalla colonna di destra, rimuovi e metti tutto su una pagina a se' stante. Basta pubblicita' di dvd o di battaglie vinte, toglile dalla home.

2 - Piu' notizie. Qui ti limiti a un post al giorno. La gente viene legge il post del giorno ci mette un commento legge qualche commento e se ne va,. L'informazione del tuo blog e' minima.

3 - Organizza piu' link: Notizie - Politica - Cronaca - Ambiente - Cultura
Affronta questi temi con chi sai e conosci.
Tu scrivi l'editoriale ogni giorno. Travaglio scrive sulla giustizia, Saviano sulla cronaca, Dario Fo sulla cultura. Ti avvali di 5/10 nomi che ogni giorno ti assicurano un pezzo da pubblicare.

4 - Hai tanta gente che puo' aiutarti a portare avanti questo progetto. Con la forza che hai creato questi anni non dovresti avere problemi a gestire e finanziare tutto questo, basta dirlo e lo sai che ognuno mette o fa la sua parte.

Solo cosi' questo blog puo' diventare un'arma politica e rivoluzionaria, ma devi cambiare tutto, questo blog cosi' come' e' destinato a morire.
Iniziamo la rivoluzione da questo blog, non ci servono televisioni o giornali, abbiamo tutto qui in rete.

Se pensate che quello che ho scritto e' importante, votate.

angelo bianco 06.11.08 12:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"Mc Cain è una garanzia per la difesa della civiltà cristiana sotto attacco dei musulmani".
(Roberto Castelli, Lega Nord, 3 novembre 2008).

"John Mc Cain offre maggiore sicurezza contro l'Islam e l'immigrazione clandestina".
(Roberto Cota, Lega Nord, 3 novembre 2008).

"Dovesse vincere Obama, prenderei le distanze della Casa Bianca".
(Maurizio Gasparri, Pdl, 2 novembre 2008).

"Ed è subito Sarah", "Vi fareste governare da Obama?", "Perché l'idraulico Joe è il miglior alleato del soldato Mc Cain".
(titoli da Il Foglio di Giuliano Ferrara, 5 giugno, 5 settembre e 22 ottobre 2008).

"Ecco perché la strana coppia McCain-Palin può arrivare alla Casa Bianca", "Mc Cain riconquista gli americani".
(titoli de Il Giornale diretto da Mario Giordano, 6 settembre e 31 ottobre 2008).

---------------------

Oggi, invece, tutti sul carro!

Pace e Bene

Luca Popper, Milano Commentatore certificato 06.11.08 12:38| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Chi ci priva della libertà in nome della sicurezza, non si merita nessuna delle due cose, nè la libertà, nè la sicurezza.


Henry Adams

Cheng Shih Commentatore certificato 06.11.08 12:34| 
 |
Rispondi al commento

OPINIONE SULLA SITUAZIONE CHE AFFRONTERÀ OBAMA!
(e qualunque governo del "mondo civile"...)

La merda vera NON È NEPPURE COMINCIATA!

E LA GESTIONE DELLA GUERRA DI BANDE TRA POVERI SARÀ POSSIBILE SOLO CON FUCILAZIONI DI MASSA FATTE DA SOLDATI ARMATI DA GUERRA!

Gestire questa fase con le leggi ordinarie sarà impossibile.

Si morirà di fame, freddo, malattie e scontri armati, ma non succederà a Sarajevo o in Congo.

Succederà a NEW YORK - ROMA - PARIGI ecc.ecc.

In realtà succede già da anni, ma solo per i "poveridimmerda".

La differenza è solo che ora i "poveridimmerda" sono il 10% della popolazione "dei paesi civili"...

Tra 1-3 anni saranno il 70-80%...

È di una evidenza SOLARE, ma pare che nessuno prenda nemmeno in considerazione la possibilità...

Armi, proiettili, tecniche di sopravvivenza e liberarsi mente e cuore da fisime tipo "diritti" "libertà" "giustizia" e "fisime del genere"...

Mangiare, bere, sopravvivere.

Ecco un programma realistico per i ns. figli...

I "poveridimmerda" del mondo sono già ALLENATI!

NOI NO...!!!

Fabio Castellucci Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 06.11.08 12:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L'emerito premier, Silvio Berlusconi appare molto appesantito, sciupato, invecchiato, non avrà, per caso, bisogno di un nuovo lifting?

Le troppe scosse ricevute ultimamente, unite ai "coccolamenti" dell'Amara Carfagnola, alle dosi massiccie di viagra e cocaina, a lungo andare, minano il fisico.

Presidente, le consigliamo di darsi all'ippica, fare il presidente non è il suo mestiere.

Ma Mangano, l'eroico stalliere, con chi l'ha sostituito?

Dell'Utri, chi altri le ha procurato?

Dis-Ottimi personaggi, i suoi amici, persone degne di disi-stima e s-fiducia, complimenti.

cettina d., palermo Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 06.11.08 12:34| 
 |
Rispondi al commento

MA PERCHE' NON LA COMINCIAMO VERAMENTE QUESTA RIVOLUZIONE?
ORMAI TUTTA L'ITALIA, TRANNE I COGLIONI CHE SIEDONO IN PARLAMENTO, NE HA PIENE LE BALLE.
FORZA RAGAZZI

MARIO OLIVIERI 06.11.08 12:32| 
 |
Rispondi al commento

"Ma avete notato che ieri sera sui canali rai e mediaset (almeno
in prima
serata) non c'è stata alcuna trasmissione sulle elezioni americane?
Mi
sarei aspettata qualche edizione straordinaria di una qualunque
trasmissione pseudo-politica e invece niente. Ma l'argomento non
meritava
più attenzione? Qualunque cosa si dica di Sky, io per ora non riesco a
farne a meno, è l'unica che assicura un pò di qualità.

Stefania L., Potenza Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 06.11.08 12:31| 
 |
Rispondi al commento


ATTENZIONE

Per il nostro paese si avvicina il ritorno all’atomo. Entro il 30 giugno 2009 il governo dovrà individuare gli impianti per la produzione di energia termonucleare

Il disegno di legge “sviluppo” si porta a casa il primo sì.
La Camera ha approvato il testo (con 232 sì e 164 no) che ora passa al Senato e potrebbe subire delle modifiche. Nel caso, la Camera sarà di nuovo chiamata a pronunciarsi sul provvedimento per la definitiva approvazione.

Il ddl pone le basi per il rilancio dell'utilizzo dell'energia nucleare in Italia: al Governo è affidata una delega per individuare, entro il 30 giugno 2009, gli impianti di produzione elettrica nucleare.
Inoltre è istituita la nuova Agenzia per la sicurezza nucleare. E passano, infine, al Tar Lazio tutte le controversie sulle procedure in materia energetica, comprese quelle in corso.

big man Commentatore certificato 06.11.08 12:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Salve a Tutto il blog!!!

big man Commentatore certificato 06.11.08 12:28| 
 |
Rispondi al commento

""""....ANZI perché non fare un GEMELLAGGIO tra BERLUSCONI e OBAMA??"""""
by Ultrafex Mutanda....

Mazza oh..........
Ho appena finito di parlare di stronzi e appari all'istante........

Fesso ma tempista direi...........

L'unico gemellaggio possibile fra lo Gnomo e Obama........prevede uno scambio alla pari di stagiste........la Carfagna in Usa&getta....la Lewinsky a Pizzaland......

Redpartisan saluto ammazzaseisemprecosìbrutto????

maurizio spina Commentatore certificato 06.11.08 12:27| 
 |
Rispondi al commento

E' impossibile svegliare chi fa finta di dormire.

Proverbio navaho

Cheng Shih Commentatore certificato 06.11.08 12:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

a proposito di digitale terreste.... noi sardi abbiamo avutol'onore (?) di essere gli apripista... non vi racconto quanto è scadente il livello di trasmissione... ma è vero che il fratello del nostro amato capo ha una fabbrica di decoder?
per ciò che riguarda OBAMA posso solo dire beati loro!

MARIALUISA ARESU 06.11.08 12:21| 
 |
Rispondi al commento

CI SONO QUEI FAMOSI 98 MILIARDI DI CUI SI E' PERSA TRACCIA, NESSUNO NE PARLA PIU'! DOVE SONO????

PERCHE' NON UTILIZZANO QUELLI ANZICHE' TAGLIARE LA SCUOLA. PERCHE' NON UTILIZZIAMO QUELLI PER SALVARE ALITALIA?
CHE GOVERNO BASTARDO!!!!

Ugo D., Nice Commentatore certificato 06.11.08 12:20| 
 |
Rispondi al commento

Roma, 6 nov. - (Adnkronos/Ign) - Sarebbe ''politicamente deprecabile'' se il governo ponesse, legittimamente, la questione di fiducia sul testo della finanziaria che non è stato discusso in commissione Bilancio. Lo afferma il presidente della Camera, Gianfranco Fini (nella foto), in aula a Montecitorio replicando alle contestazioni delle opposizioni su quanto avvenuto in commissione.

''A prescindere dalle considerazioni sul merito, che non spettano alla presidenza della Camera, il fatto che la commissione Bilancio abbia approvato senza alcun emendamento il testo presentato dal governo rappresenta un'anomalia rispetto alla prassi''.

''Un'anomalia - rimarca la terza carica dello Stato - che, come hanno rilevato gli esponenti dell'opposizione, non contrasta con i regolamenti, ma che deve tuttavia - sottolinea Fini - essere oggetto di valutazione, soprattutto perché qualora il governo ponesse, legittimamente, la questione di fiducia, ci troveremmo in presenza di una situazione anomala e politicamente deprecabile, perché si toglie al Parlamento, in questo caso alla Camera, il diritto-dovere di discutere''.


===============================


Nooooooooooooooooo; non ci posso credere!!!!!

Finalmente ve ne siete accorti!!!!!

O stai prendendo le distanze da qualcuno?

Obama che diventa presidente, indagini partite per i casi Nigergate, Mills, Abu Omar, Brogli votazioni italiani all'estero, .......Bush che non è più in carica, Blair nemmeno...........sarà, per caso, che te la stai facendo sotto perchè il tuo capo ha troppe pendenze giudiziarie e vuoi tirartene fuori?

Fino a ieri bacchettavi chi protestava per le coercizioni da voi praticate e oggi, guarda caso, ti accorgi che, forse, state esagerando?

cettina d., palermo Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 06.11.08 12:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Abbiamo tutti dentro un mondo di cose: ciascuno un suo mondo di cose! E come possiamo intenderci, signore, se nelle parole ch'io dico metto il senso e il valore delle cose come sono dentro di me; mentre chi le ascolta, inevitabilmente le assume col senso e col valore che hanno per sé, del mondo com'egli l'ha dentro? Crediamo di intenderci; non ci intendiamo mai!


Ciascuno di noi si crede "uno" ma non è vero: è "tanti", signore, "tanti", secondo tutte le possibilità d'essere che sono in noi: "uno" con questo, "uno" con quello diversissimi! E con l'illusione, intanto, d'esser sempre "uno per tutti", e sempre "quest'uno" che ci crediamo, in ogni nostro atto. Non è vero!


Sei personaggi in cerca d'autore
PIRANDELLO

monica c., FRATTAMAGGIORE NAPOLI Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 06.11.08 12:18| 
 |
Rispondi al commento

Un personaggio, signore, può sempre domandare a un uomo chi è. Perché un personaggio ha veramente una vita sua, segnata di caratteri suoi, per cui è sempre «qualcuno». Mentre un uomo – non dico lei, adesso – un uomo così in genere, può non essere «nessuno».

Sei personaggi in cerca d'autore
PIRANDELLO

monica c., FRATTAMAGGIORE NAPOLI Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 06.11.08 12:17| 
 |
Rispondi al commento

Bossi: «Finché esisto, mai un presidente nero in Italia»
il sole 24 ore

......................

ho capito...si è sparsa la voce che i neri si diplomano senza ripetere 2 volte il quinto anno !!

...cari leghisti...i libri servono anche per essere letti...se possibile....

Peppino Garibaldi, Casa mia Commentatore certificato 06.11.08 12:16| 
 |
Rispondi al commento

"""""Le elezioni vinte da Obama, sono l'avverarsi della profezia scritta da Marx 160 anni fa: "gli oppressi diventeranno dominanti" o così sembra e ben venga."""""

Eh, eh, eh, eh.........vecchio Karletto......

Posto che la profezia mica la poteva fare Brunetta...........

Perche in Italia si applica sempre la sua variazione sul tema: "gli stronzi continuano a dominare"????....

Perchè....perchè...PERCHEEEEEEEEEEEEEEEE'.....

Redpartisan saluto cistagliamosemprecristallininell'universo.....

maurizio spina Commentatore certificato 06.11.08 12:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ciao beppe,
solo uno sfogo. A inizio anno hai detto che nel 2008 avrebbero chiuso migliaia di azienda. Non credevo che tra queste ci sarebba stata anche la mia.
Domani verrà messa in liquidazione la mia azienda. Dopo 60 anni di lavoro, iniziati da mio nonno, poi mio padre, infine me. 20 famiglie a casa, molti dei quali a 3-4 anni dalla pensione, a un passo dal traguardo. Tutto finito, tutto concluso. Queste persone resteranno disoccupate.
Perchè? perchè 5-6 clienti "importanti" non hanno più pagato, da un giorno all'altro. Crediti di centinaia di migliaia di euro che non sono arrivati. E le banche addosso, a succhiarci la linfa vitale.
Siamo in causa con questi clienti. La prima udienza? MARZO 2009!! Vinceremo la causa, perchè siamo nettamente dalla parte della ragione e perchè abbiamo tutta la documentazione a dimostrarlo. MA TRA QUANTI ANNI?
Intanto dobbiamo chiudere, mentre questi "clienti" deliquenti proseguono l'attività, in un paese in cui viene tutelato chi truffa e non chi lavora onestamente da 60 anni.
Da che ero titolare sto mandando curriculum per andare a lavorare da qualche altra parte. Spero all'estero.
Ti saluto con la morte nel cuore. Da domani la mia azienda non esisterà più.
M.

m.l. 06.11.08 12:14| 
 |
Rispondi al commento

PIRANDELLO


Quando tu riesci a non aver più un ideale, perché osservando la vita sembra un enorme pupazzata, senza nesso, senza spiegazione mai; quando tu non hai più un sentimento, perché sei riuscito a non stimare, a non curare più gli uomini e le cose, e ti manca perciò l'abitudine, che non trovi, e l'occupazione, che sdegni – quando tu, in una parola, vivrai senza la vita, penserai senza un pensiero, sentirai senza cuore – allora tu non saprai che fare: sarai un viandante senza casa, un uccello senza nido. Io sono così. (da una lettera alla sorella Lina, 13 ottobre 1886)

monica c., FRATTAMAGGIORE NAPOLI Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 06.11.08 12:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

da un commento del sottosegretario di AN sulla possibilità dell'uso della forza bruta per portare avanti la TAV: "l'uso della forza non deve stupire..è assolutamente normale in uno stato di diritto"

Di male in peggio!

andrea ., saluzzo Commentatore certificato 06.11.08 12:12| 
 |
Rispondi al commento

Le elezioni vinte da Obama, sono l'avverarsi della profezia scritta da Marx 160 anni fa: "gli oppressi diventeranno dominanti" o così sembra e ben venga. Siamo tutti in attesa del 20 gennaio 2009, quando inizierà, praticamente il suo mandato, sia per la nostra economia e sia per vedere cosa farà quest'uomo, finanziato dagli americani stessi con una offerta media di 100 dollari, a differenza del suo predecessore che fu finanziato dalle multinazionali e poi corrotto da esse (vedi Sicko).
In Italia, stiamo assistendo alla legittimazione di squadristi destrorsi che attaccano la parte avversaria, senza che nessuno pubblichi i fatti. Movimenti militanti cattolici che affiggono striscioni antisemiti e si coprono dietro al nome del primo socialista della storia: Gesù Cristo. A questo punto, anche se non sono associazionista/socialista, devo affermare la necessità, della costruzione di un movimento antifascista (fascista inteso come concetto di non egualitarismo e contro il pluralismo) che veda tutti gli italiani uniti, e per la difesa pratica dagli attacchi e per una identità utile per combattere l'uragano Silvio. Movimento che dovrà servire più per dare ordini alla propria parte che per contestare la parte opposta.

alfonso cannoletta, lecce Commentatore certificato 06.11.08 12:05| 
 |
Rispondi al commento

Carissimo Beppe, spero proprio che con Obama, possa ritenersi chiusa l'epoca del capitalismo e che possa nascera l'era de bilanciamento:

LA BILANCIA

E' uno strumento che usiamo solo nella sua parte pratica, raramente viene applicato il suo senso letterario, basti pensare ad esempio lo squilibrio drastico che esiste tra quello che ci spetta e quello che ci viene dato (stipendi), opportunita di realizzazzione future (disocupazione), l'opportunità di far nascere i propri figli (inquinamento), di farli crescere con principi di vita vera (educazione), di garantire loro un futuro (sanità e ricerca) e di garantire a noi questa speranza (mancanza di applicazione immediata di nuove fonti di energia); sono cose che basterebbe far pesare un pò di più, a chi queste situazioni le prova raramente per non dire mai. a quelli che il potere, lo hanno solo perchè gli è stato affidato da chi il potere non ha, cioè l'uomo stesso. Ecco cosa bisognerebbe veramente bilanciare, il potere. Bilanciarlo con la coerenza e con il buon senso, cercare di capire e di farsi capire, cercare di migliorare e di migliorarsi, affrontare le proprie paure e lottare per i propri ideali, perchè un giorno la bilancia possa non essere solo un'oggetto ma un simbolo di equità per il genere umano

OMAR L., mestre Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 06.11.08 12:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il Parlamento me lo sono comprato in stretto accordo alle regole del libero mercato.

E' tutto regolare e non state ha sentire i giornali e le TV dei comunisti facinorosi.

Ci sono personaggi e poteri che attentano contro la Democrazia Italiana.

Italia attraverso il operato del suo governo il primo paese della libertà del mondo libero.
(Lo Psiconano).

forza italia 06.11.08 12:04| 
 |
Rispondi al commento

OBAMA NON HA NEMMENO UNA MULTA, E TU BUFFONE?
MA FATTI PROCESSARE!!!
FUORI I 98 MILIARDI
VIA L'AEROPORTO DI SCAIOLA
VIA I VOSTRI PRIVILEGI
BUFFONI ANDATEVENE!
FORZA BEPPE
S.G. BS

Silvano G., brescia Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 06.11.08 12:03| 
 
  • Currently 4.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Per favore, non paragonate il nostro Presidente del Consiglio al Presidente degli Stati Uniti!
Non c'è gara!

M. Mazzini 06.11.08 12:02| 
 |
Rispondi al commento

COME USCIRE DALLA APOCALISSE IN ARRIVO
http://www.miclavez.com/

1) Cos'è il Debito Pubblico? è il debito che lo Stato, ha contratto.. con le banche!
Si, lo Stato, cioè noi, siamo debitori verso le Banche di quasi tutto il Debito Pubblico
SOLUZIONE: Annullamento, tramite apposita legge dello Stato, del Debito Pubblico. Lo Stato sia sovrano!

2) Lo Stato italiano non possiede più da Maastricht (1992) la sovranità monetaria.
Come può un Governo guidare un Paese senza essere padrone dei soldi che circolano?
SOLUZIONE: Riassegnazione allo Stato, come da Costituzione, del potere di emettere, porre in circolazione e controllare, il denaro in quantità adeguata a finanziare Persone ed Aziende in modo che possano far crescere l'economia

3) La Banca Centrale Europea (BCE) è l'unico istituto che può decidere quanta moneta deve circolare e che COSTO deve avere. La stessa BCE è una società i cui soci sono sono le altre banche centrali anche esent'Euro (Inghilterra), a loro volta controllate da banche private
Quindi il controllo sulla BCE è dei PRIVATI, il cui interesse è agli antipodi dell'interesse dell'Europa!
SOLUZIONE: Uscire dal Trattato di Maastricht (che ha prodotto quei danni che tutti vediamo) e che nè la DX nè la SIN nè l'inciucio potranno mai aggiustare

AGGIUNGO IO, COME DIMOSTRATO DA Eugenio Benetazzo:
4) Il WTO (world trade organisation) usando la scusa della "libertà del commercio" ha favorito la deindustrializzazione di Europa e USA, incentivando gli imprenditori a spostare produzioni e imprese nei paesi "fabbrica" del mondo (Cina e India).
Milioni di posti di lavoro PERSI in USA ed EUROPA.
Con conseguenze sociali e "culturali" MOSTRUOSE (MASSE spostate in un "terziario virtuale" ed abituate a consumare A DEBITO!!)
SOLUZIONE: IMMEDIATA USCITA DAL WTO (WORLD TRADE ORGANISATION) ED ABBANDONO DELLE POLITICHE CHE CI HANNO IMPOVERITO: CHI VUOLE VENDERE IN ITALIA DEVE DIMOSTRARE DI PRODURRE IN ITALIA O AL MAX IN EUROPA!
---

OBAMA CHE FARÀ?

Fabio Castellucci Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 06.11.08 12:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma se Obama viene in visita in Italia Maroni gli prenderà le impronte?????

Lui sostiene che risparmierà pure in inchiostro...

Ps.....
Pare che il 90% della popolazione mondiale tifasse Obama (Gnomo incluso).......
Voglio essere ottimista........temo, però, che solo l'85% della popolazione mondiale tirerà degli accidenti.......quelli non toccati dai bombardamenti....

Non mi fido degli Yankees......

Redpartisan saluto mesèchelopijjjeremoinculolostesso...........

maurizio spina Commentatore certificato 06.11.08 11:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

FATEVI QUESTA FOTO MENTALE:
IMMAGINATE IL NANO QUANDO ANDRA' ALLA CASA BIANCA, FOTOGRAFATO ACCANTO AD OBAMA...
BERLUSCONI TRUCCATO COME UNA CHECCA, CAPELLI INCOLLATI, CON QUELLA FACCIA DA CULO, AL FIANCO DI UN UOMO COME OBAMA...NO COMMENT

Ugo D., Nice Commentatore certificato 06.11.08 11:55| 
 |
Rispondi al commento

Obama

Al momento c'e' ds godersi lo spettacolo...e' fuori discussione

ANtenne accese, pero' su come verra gestita anche da noi la caccia ai GIOCATORI dell'Amministrazione Bush, che hanno mandato avanti la MAXI TRUFFA GLOBALE...e che continuano a SPECULARE sulle Borse Moindiali

Un gioc di puro azzardo con l'altalena che va su' e giu'...quel discorso non viene messo sotto i riflettori

Obama avra' la vita molto dura...e solo dopo l'insediamento (a Gennaio) si potra' vedere e sopratutto leggere qualcosa

AL mnomento, la PILLOLA e' stata somministrata

Ripeto..la PILLOLA

Ed . Commentatore certificato 06.11.08 11:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

UN GRANDE FABIO CASTELLUCCI ALLA GUIDA DEL PAESE
(assieme a Tinazzi naturalmente)

david crosby, tleta ketama Commentatore certificato 06.11.08 11:54| 
 |
Rispondi al commento

E questo sarebbe il cambiamento che vuole Beppe Grillo? Cioè, Obama non sarebbe il prodotto di un'oligarchia ma verrebbe "dal basso"?
Ma a Grillo non viene un dubbio quantomeno sentendo i commenti entusiasti dei veltroberlusconinani che (giustamente) critica tanto? Clinton, Bush, Obama, Mc Cain: non cambia assolutamente nulla, sono tutti espressioni del medesimo un blocco di potere economico/finanziario che adesso ha deciso di cambiare l'immagine e presentare il nero giovane e liberal. Che tristezza vedere Grillo abboccare ad un'esca simile...

www.movimentozero.org


Ho sentito il discorso di Obama, sono senza parole!
Ha portato avanti una campagna elettorale dicendo che saranno c@zzi acidi e lo ha ribadito una volta eletto e la gente lo ha votato con la speranza!
Poi penso ai nostri buffoni con un piede nella fossa che quando fanno i discorsi elettorali sembra ti debbano vendere un detersivo ed il magone viene anche a me.

Lobby o non lobby, a qualcuno bisogna pur dare fiducia.
Speriamo che questo Obama ne sia degno!

Sergio Zeta, Genova Commentatore certificato 06.11.08 11:48| 
 |
Rispondi al commento

Barack Obama : leader of the CREATIVE CLASS.
L’ idea e la prassi di sviluppo della “CREATIVE CLASS” e’ stata l’ artefice della vitttoria di barack Obama da oggi 05/NOV/08 e’ divenuto Presidente degli USA .
La “Creative Class” e’ infatti la nuova classe dirigente fatta di gente che antepone le emozioni alla pura razionalita e che pertanto sa gestire le conoscenze in una ampia condivisione dei saperi.
La “Creative Class” si basa sulla capacita di fare rete e di coordinare persone aventi comuni interessi sociali ed economici in maniera abile per gestire il flussi di informazione condivisa, lavorando sia come lavoratori non dipendenti, che di manager ed imprenditori delle conoscenze innovativa.
Di conseguenza la vittoria odierna di Barack Obama in USA, non e’ direttamente imputabile alle gerarchie di partito ovvero ad una coalizione di gruppi di potere , ma alla capacita di realizzare “down-top” una nuova concezione del lavoro fondata su un nuovo proficuo rapporto contemporaneo tra lavoro materiale di tipo industriale ed il lavoro immateriale , guidato della ricerca scientifica e le varie forme di arte, nell’ insieme capaci di essere comunicate “on line”, proprio in quanto scienza ed umanesimo vengono finalizzate ad un nuova tipologia dello sviluppo globale della societa’ della conoscenza. Il fattore cruciale della formazione della nuova “Creative Class” consiste nella capacita di organizzare il lavoro non piu come lavoro dipendente in modo che ciascun lavoratore , manager ovvero imprenditore possa esprimere la propria “virtualità intelligente” in una aperta condivisione basata su una comunicazione sempre piu’ interattiva e concordata sulla base della sottoscrizione di identiche ed identificabili finalita’ evolutive di un comune sviluppo economico e sociale.

paolo manzelli 06.11.08 11:48| 
 |
Rispondi al commento

L'ennesima prova che i nostri politicanti sono dei coglioni incartapecoriti:

USA: Clima, rinnovabili e addio al petrolio
con Obama gli Usa si scoprono verdi.
Barack Obama arriva alla Casa Bianca con un programma d'avanguardia
Taglio dell'80% della CO2 nel 2050 e la promessa di 5 milioni di posti di lavoro nell'energia pulita

ITALIA: Offensiva del ministro Ronchi per ridurre gli obblighi del Protocollo di Kyoto
"Spenderemo 20 miliardi l'anno, le nostre industrie sono a rischio"
Gas serra, l'Italia frena l'Europa
Berlusconi: "Quei tagli ci costano troppo"


Gabriele G., Genova Commentatore certificato 06.11.08 11:47| 
 |
Rispondi al commento

Trilussa

LA NINNA NANNA DE LA GUERRA

(1914)

Ninna nanna, nanna ninna,
er pupetto vò la zinna:
dormi, dormi, cocco bello,
sennò chiamo Farfarello
Farfarello e Gujermone
che se mette a pecorone,
Gujermone e Ceccopeppe
che se regge co le zeppe,
co le zeppe d'un impero
mezzo giallo e mezzo nero.
Ninna nanna, pija sonno
ché se dormi nun vedrai
tante infamie e tanti guai
che succedeno ner monno
fra le spade e li fucili
de li popoli civili
Ninna nanna, tu nun senti
li sospiri e li lamenti
de la gente che se scanna
per un matto che commanna;
che se scanna e che s'ammazza
a vantaggio de la razza
o a vantaggio d'una fede
per un Dio che nun se vede,
ma che serve da riparo
ar Sovrano macellaro.
Chè quer covo d'assassini
che c'insanguina la terra
sa benone che la guerra
è un gran giro de quatrini
che prepara le risorse
pe li ladri de le Borse.
Fa la ninna, cocco bello,
finchè dura sto macello:
fa la ninna, chè domani
rivedremo li sovrani
che se scambieno la stima
boni amichi come prima.
So cuggini e fra parenti
nun se fanno comprimenti:
torneranno più cordiali
li rapporti personali.
E riuniti fra de loro
senza l'ombra d'un rimorso,
ce faranno un ber discorso
su la Pace e sul Lavoro
pe quer popolo cojone
risparmiato dar cannone!

gigio 62 06.11.08 11:47| 
 
  • Currently 4.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 8)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Barak ha vinto soltanto perchè DIETRO, e sottolineo DIETRO, ha usufruito di milioni e milioni di bei dollaroni. Ovviamente insieme ad una cosa che PER FORZA, ora in America, ha avuto un suo peso: l'esser un uomo benestante di colore, molto, molto ben visto anche dietro le quinte. Prima di invidiare e/o augurarci qualche cosa di simile, aspettiamo di vedere come il sig. Obama riuscirà ad andare d'accordo con il potere dominante che lo ha messo. Ricordate che avere l'autorità non necessariamente significa avere il potere. Un uomo solo non cambia proprio nulla se dietro non ha chi lavora per lui e gli dice: OK! Vai pure avanti, gli ostacoli te li togliamo noi! Non vi ricordate Panama di Torrijos? Aspettiamo, aspettiamo

Massimo Fantauzzi 06.11.08 11:46| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori