Niki non c'è più

video_niki.jpg

Questa testimonianza di una madre che ha perso suo figlio è forse la più agghiacciante che il blog abbia mai pubblicato.
Ascolto le sue parole e non ci credo.
Un ragazzo incensurato, arrestato, tradotto in un carcere di massima sicurezza con l’impossibilità di parlargli, di contattarlo. Tre giorni dopo muore. Si è suicidato, secondo le fonti ufficiali.
Non penso che possa succedere in uno Stato che si dice democratico. Vorrei ascoltare il pm, chi ha convalidato l’arresto, il direttore del carcere, l’avvocato. Voglio ancora credere in un tragico errore.

Testo:
"Mio figlio è stato arrestato il 19 giugno 2008 a Cattolica. E da quel giorno io non l’ho più né potuto vedere né sentire e mi è stato arrestato e poi quando l’ho potuto rivedere non lo auguro a nessuna mamma, come l’ho rivisto! Mio figlio era stato arrestato per un’ipotesi di reato era in custodia cautelare. lo dice il nome stesso, custodia! Mio figlio me lo dovevano ridare in piedi, così come l’avevano prelevato. Invece da appena arrestato tutto si è complicato, nulla è più stato normale, mi è stato detto che era stato arrestato e tratto nel carcere di Rimini e solo al giorno dopo spostato al carcere di Sollicciano (FI) perché doveva essere interrogato dai magistrati. Primo passo non vero: mio figlio non è mai stato a Rimini. Mio figlio è stato arrestato e il suo primo ingresso in carcere l’ha fatto soltanto a Sollicciano, alle 19:45, arrestato a Cattolica, chiamato dalla madre del titolare dell’azienda per la quale cui mio figlio lavorava perché era stato arrestato suo figlio la sera prima. Quindi gli aveva chiesto se per favore andava dall’avvocato per vedere cos’era successo.
Mio figlio, in perfetta buona fede, senza tentare di fuggire ma andando direttamente da questo avvocato a Cattolica, quand’è sceso ed è uscito dalla porta è stato arrestato. Da quel momento non ha avuto più contatti con la famiglia. Nel verbale d’ingresso al carcere di Sollicciano si legge che il ragazzo dichiara di avere l’avvocato, di aver fatto la telefonata alla famiglia, ma io non ho ricevuto nessuna telefonata da Sollicciano, e si dichiara che per qualunque evenienza o necessità si doveva avvisare la mamma. Cioè me. Perché io non sono stata avvisata? Io sono venuta a saperlo solamente il giorno dopo. Mi è stato detto che era stato trasferito. Va bene, cominciano le telefonate per farmi pressione per cercare di farmi cambiare avvocato. Ho cercato di sapere chi era l’avvocato dell’azienda, per vedere che cosa stesse succedendo, perché su di me in quel momento è crollato il mondo addosso! Mi sfuggiva tutto. Allora ho telefonato all’avvocato aziendale Marcolini, il quale mi aveva detto che Niki era stato arrestato ma nemmeno lui sapeva niente. Era necessario aspettare l’interrogatorio per sapere di che cosa fosse accusato. Io volevo salire a San Marino poiché io vivo ad Avezzano, ma l’avvocato mi ha detto: “No signora, tanto non lo può vedere non ci può nemmeno parlare perché ci sono tre giorni di isolamento”. Quindi soltanto lunedì mattina quando sarà interrogato, sapremo di cosa è accusato. Nel frattempo si facevano pressioni per il cambio dell’avvocato, io ho insistito dicendo “Perché?” Quindi la domenica non ce la facevo più, salgo allo studio di questo avvocato, parliamo e gli ventilo il fatto che forse era stato inviato a Niki un telegramma nel quale lo si invitava a cambiare avvocato. Marcolini mi ha detto di non preoccuparmi perché ai detenuti in isolamento non vengono recapitati nemmeno i telegrammi. Perché invece il telegramma gli è stato dato? Telegramma che io ho potuto vedere soltanto pochi giorni fa (novembre 2008 n.d.r.) su cui c’è scritto: “Devi nominare l’avvocato tal..” Devi! Era un ordine. Ebbene mio figlio durante quei tre giorni ha cambiato avvocato, nominando quello indicato sul telegramma. Marcolini nel frattempo era stato ricusato.
Durante l’interrogatorio scende questo nuovo avvocato e mi dice che Niki in quel momento si doveva avvalere della facoltà di non rispondere come hanno fatto gli altri, però sta parlando. Gli avvocati che avevo portato io se ne vanno, io resto lì fuori ad aspettare, dopo un po’ vedo il blindato della polizia che si muove per andare a riprendere mio figlio, e io ho rincorso il blindato. Lo volevo vedere mio figlio, noi ci capivamo anche solo con lo sguardo, gli volevo dire Niki non ti preoccupare io sto qua. Ma loro dal blindato mi hanno allontanato con una violenza inutile. Mi dicevano: “S’allontani senno arrestiamo pure lei, deve stare ad almeno venti metri di distanza dal blindato” ho visto uscire mio figlio, lui si è girato verso di me e loro gli hanno girato la testa dall’altro lato. Chi avevano arrestato? Un ragazzo di 26 anni incensurato! Non aveva mai avuto problemi con la giustizia. Mai! Era la prima volta! Che succedeva di male se mi guardava? E’ stato l’ultimo sguardo che abbiamo avuto. Dopo di ché ho aspettato questo nuovo avvocato, era una donna, e le ho detto: “Ma che ha detto Niki? Che è successo?” Lei mi ha risposto: “Niki ha voluto parlare dicendo, io voglio collaborare perché da qui io voglio uscire. Quindi io l’ho lasciato parlare. Io le ho chiesto come stanno le cose? Lei mi ha risposto: “signora io devo studiare il caso ho avuto l’incarico soltanto l’altro giorno…” esattamente quello che mi avevano anticipato gli avvocati aziendali con i quali avevo parlato io. Chiaramente lei non poteva sapere… Io poi avevo anche dei panni da portare nel carcere, chiaramente Niki non aveva con sé niente. Io ho di nuovo pregato l’avvocatessa e le ho detto: “veda se riesco a parlargli un solo minuto, anche davanti a voi, a me non importa ho anche i panni”. L’avvocato si attiva ma in realtà vengo a sapere che anche per i panni servono 48 ore. In un supercarcere. Perché la mia domanda è: perché mio figlio è stato portato in un supercarcere? Primo ingresso, un ragazzo incensurato. Mio figlio non si sarebbe suicidato e meno che mai senza lasciarmi niente di scritto. Qui non quadra niente! In un’inchiesta così grande i gestori di telefonia che ruolo hanno avuto in tutta questa storia? Perché non sono nominati? Nella custodia cautelare sono nominati. Oltre ai siti internet, lavoro che mio figlio faceva benissimo, era stato messo anche nei rapporti coi gestori di telefonia. Ma perché anche sui giornali non sono mai usciti? E perché non è stata chiesta la rogatoria a San Marino? Allora io vado nella casa di un ladro, lo arresto però io non cerco nell’appartamento la refurtiva. Vi sembra normale? La rogatoria serviva per acquisire i computer per capire quello che realmente succedeva. Perché non è stata fatta? Dopo venti giorni dal decesso ho mandato mio marito e mio cognato per parlare col titolare dell’appartamento nel quale viveva mio figlio a San Marino. Ebbene l’appartamento era stato completamente svuotato. Non c’era più nemmeno un calzino di mio figlio. Io non ho potuto nemmeno sentire il profumo di mio figlio. Allora chi ha avuto interesse a svuotare l’appartamento? Le diciassette persone che sono state arrestate per le quali la posizione si poteva appesantire? O chi invece ancora temeva di finire in manette per ciò che mio figlio custodiva dentro quei computer? Scomparsi con tutto! Tutto! Io non ho più neanche le chiavi di casa mia. Come faccio a difenderlo? Come faccio a capire cos’è successo se io non ho più niente? Come faccio? Aiutatemi, io non ce la faccio! Chi ha inviato il telegramma e chi è andato a rubare è manovalanza lo capiamo? Con pochi soldi si possono far fare queste cose. Io voglio capire chi ha dato l’ordine di cambiare l’avvocato a mio figlio. Chi ha dato l’ordine di ripulire l’appartamento. Io voglio sapere chi c’è dietro! Non ci possiamo continuare a nascondere dietro ai mostri parlando di nomi. Ci sono intercettazioni telefoniche? Allora la telefonata che parte da un numero e arriva ad un altro sono due persone che parlano. Se io e lei parliamo perché vengo arrestata soltanto io? Però questi nomi eccellenti a metà luglio stavano ancora al loro lavoro a fare quello che facevano prima. Mio figlio dal 24 giugno sta sotto due metri di terra. Il dottor Franco Corleone, garante dei detenuti del carcere di Sollicciano, ha dichiarato in un’intervista rilasciata a Repubblica, che lui aveva parlato col direttore del carcere, il quale ha detto che mio figlio, dopo il passeggio - perché qui è importante sapere le ore – i passeggio sono dalle nove e mezza alle dieci e mezza. Mio figlio aveva usufruito di quest’ora d’aria e dopo, secondo la versione ufficiale del suicidio, è rientrato nel bagno e si sarebbe impiccato. Nell’intervista, Franco Corleone, ha aggiunto: “Sa, Niki aveva anche dato dei segni di cedimento psicologico perché aveva cambiato avvocato” Non era un cenno di cedimento caro dottor Franco Corleone, gli hanno ordinato di cambiare avvocato. Perché lui non l’avrebbe cambiato. Il dottor Franco Corleone, col direttore del carcere di che cosa ha parlato? Perché l’autopsia ha stabilito che il decesso è avvenuto alle 10. I soccorsi del 118 sono stati chiamati alle 11:15. Allora lo potevate salvare? Si poteva salvare? Credetemi! Non coincide nulla! Nei verbali che mi ha ridato il carcere con un’archiviazione, mi chiedo, come si fa ad archiviare una cosa che non quadra in niente? Mio figlio il giorno prima della morte aveva chiesto di essere messo in una cella con detenuti italiani, possibilmente non violenti. Cosa significa? Che ci teneva alla sua vita o no? Secondo me ci teneva senno avrebbe detto: “Mettetemi con chi volete” so io cosa avrebbe voluto fare se avesse voluto suicidarsi. I verbali dei due compagni di cella di Niki non quadrano. Uno chiede all’altro: “Niki dov’è? Niki è andato ai passeggi” Nella deposizione dell’altro detenuto alla stessa domanda risponde “Niki è in bagno a lavare i panni”. Mi chiedo dov’era Niki? Inoltre c’è anche un verbale di un agente di custodia cautelare in cui dice: “Niki discorreva con me, era molto sereno. Mi diceva quando mi interrogheranno di nuovo?” Secondo l’agente questo colloquio avvenne alle 10. Ora del decesso. Mi chiedo: quando ci ha parlato questo agente con mio figlio? E dove perché non è specificato? Io vi prego giornalisti. Non date notizie idiote che sentiamo tutti i giorni in televisione, fate i giornalisti seri. Mettetecela la testa dentro a quelle carceri. Io leggendo “Informa carcere” ho letto che durante all’ora d’aria succede di tutto perché è il momento in cui tutte le celle sono aperte in cui un detenuto può andare in un’altra cella. Mio figlio doveva essere custodito. Chi l’ha custodito? " Ornella Gemini
Blog di Ornella Gelmini: nikiaprilegatti.blogspot.com



Scarica l'ultimo numero del magazine Scarica "La Settimana" N°44-vol4
del 1 novembre 2008

Postato il 8 Novembre 2008 alle 13:00 in | Scrivi | listen_it_it.gifAscolta | Stampa
| Commenti (1091) | Commenti piu' votati | Invia il tuo video | Invia ad un amico

Tags: Niki Aprile Gatti, Ornella Gemini

Commenti piu' votati


LOTTARE PER LA SOPRAVVIVENZA

Avete visto il video?

Lo avete ascoltato o non siete capace neppure di ascoltare?

Lo hanno ammazzato in carcere per non farlo parlare.
Avevo già scritto ma mi hanno bannato.

Carceri, polizia, giornali, televisioni.
Sono in mano a mafiosi e criminali. Che rispondono solo a banche o ad intermediari di banche.

Lo RISCRIVO:

GUERRA CIVILE! VIOLENTA.

AMMAZZIOAMO LUI ED I SUOI DEMONI!
O LASCIAMO CHE FACCIANO AI NOSTRI FIGLI QUELLO CHE HANNO FATTO A NIKI!

COSA

CAZZO

DEVE

AVVENIRE

PERCHÈ

RITROVIATE

L'ISTINTO

PRIMARIO

ALLA

SOPRAVVIVENZA?

MA SONO RIMASTI UOMINI IN QUESTO PAESE DIMMERDA??
COSA DIRETE QUANDO TOCCHERÀ A VOSTRO FIGLIO?

Fabio Castellucci Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 08.11.08 15:33| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 120)
 |
Rispondi al commento
Discussione

L’On. Carlucci: … ''non è più accettabile che i rappresentanti del popolo vengano continuamente offesi ed aggrediti da inviati di questa trasmissione (le Iene) di dubbio gusto, senza avere alcuna possibilità di difendersi''

I rappresentanti del popolo?
Ma chi c…o l'ha scelta a questa stronza?
Ma la conosce l'attuale legge elettorale che IMPEDISCE AL POPOLO di scegliere, lasciandogli la sola possibilità di ratificare il nome del candidato da eleggere scelto dal partito?

CARA CARLUCCI, MA SE NE VADA SERENAMENTE, PACATAMENTE E DEFINITIVAMENTE A FARE IN CULO!!!

Franco F. Commentatore certificato 08.11.08 14:58| 
 
  • Currently 4.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 99)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ieri a Genova alcuni miei amici hanno bloccato il traffico davanti alla stazione dei Carabinieri dove nella notte si era "suicidato" un Algerino (buttato dalla finestra con le manette ai polsi).
Bloccavano il traffico perchè una madre disperata piangeva e bussava, ma la porta del comando dei carabinieri non si apriva.
Non volevano darle nemmeno delle spiegazioni.

Con il groppo in gola, ho pensato che una cosa del genere poteva succedere senza un putiferio dell'opinione pubblica solo perchè si trattava di un morto "abbronzato".

Questo filmato smentisce: succede anche agli italiani.

Ricordo una delle ultime interviste di Montanelli, uno dei pochi buoni: "Possibile che l'Italia non riesca ad andare a destra senza il manganello?".

Possibile.

Angoscia.

Un abbraccio a tutte le mamme - italiane e straniere - di questi nostri moderni martiri della nostra moderna democratura.

Lorenzo Fontana, Genova Commentatore certificato 08.11.08 13:23| 
 
  • Currently 4.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 89)
 |
Rispondi al commento
Discussione

beppe aiutiamo questa sigmora

la verita'

dobbiamo far uscire la verita'

aiutala tu con i tuoi avvocati,
metti un numero di conto

grazie

uno22 qualunque22 Commentatore certificato 08.11.08 13:36| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 84)
 |
Rispondi al commento

DALLE PROVE TECNICHE DI DITTATURA

ALLA DITTATURA DEGLI ASSASSINI

IN UNO STATO DI VECCHI

CHE PICCHIA E AMMAZZA GIOVANI E BAMBINI

Stefania .. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 08.11.08 13:22| 
 
  • Currently 4.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 81)
 |
Rispondi al commento


il ragazzo è morto come un cane.

C'e' qualcosa che possiamo fare ? No'. Niente .

Come per quel ragazzo pestato e.....ucciso....,
come per quell'altro per droga che è sparito
.....e morto.

Tutti in comune ...piccoli reati , scarso peso
economico , famiglie anche senza padre.

Qui' è diverso ; si uccide UN INCENSURATO E SAPPIATE PUO' ACCADERE A OGNUNO DI NOI.

San Marino......sappiate che li' ogni tanto sacrificano i pesci piccoli ......evidentemente il ragazzo era in possesso di segreti , codici , transazioni di pesci grossi .

Le rogatorie funzionano per i piccoli pesci , in questo caso il ragazzo sarebbe servito per procedere ad altri arresti. Ogni tanto succede per accontentare i polli e far vedere che si fà qualcosa anche li'.

Sfortuna volle che Niki poteva dire cose che non doveva dire .

Gestori telefonia = stato = mafia = camorra =P2?

SI SUICIDANO TUTTI ? VI RICORDATE BOVE DIRIGENTE TELECOM , RESPONSABILE SICUREZZA ????

SUICIDIO STRANO.....

qUI di strano non c'e' niente.....tutto normale .....quando si vive in uno stato senza democrazia.


Tinazzi

tinazzi ., Albano Laziale Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 08.11.08 17:31| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 68)
 |
Rispondi al commento
Discussione

ATTENZIONE

Quella che avete letto è la procedura standard dei servizi segreti.
Ogni volta che vedrete un suicidio per impiccagione per un caso controverso sappiate che è il biglietto da visita dei nostri servizi segreti. Che ormai si muovono anche per cose diverse dalla sicurezza nazionale. Anche per amici o per capricci o favori a politici. Tanto hanno così tanta autonomia di mezzi e persone, che non hanno problemi a fare "siucidare" un testimone o un accusato che potrebbe parlare.

C'è poi un altro mezzo, che oggi, in tempi di mass media, usano molto, un mezzo più raffinato: accusare il futuro suicida di PEDOPORNOGRAFIA.
Se serve basta inserire una foto o un filmato nel computer, magari dopo averlo sequestrato.
Tutti prendono le distanze, tutti lo condannano senza dubitare che ciò sia vero (se è una cosa così orribile, così da aborrire, così lontana da tutti noi, perchè ci si crede senza dubitare?).
Diventa anche più credibile il suicidio.

RICORDATE I SUICIDI INSOLITI E LE ACCUSE TROPPO CORALI DI PEDOPORNOGRAFIA SONO METODI DI AGENTI CORROTTI, DUBITATE SEMPRE.

Chiedete sempre prove schiacchianti:
- chi si suicida ha dei motivi o dei disturbi psichiatrici riportati anche in referti passsati;
- chi commercia in pedopornografia non ha solo 2-3 foto, ma ne ha montagne e non lavora certo da solo (ha incaricato qualcuno di costruire un sito web sicuro, solido, con la finestra per carte di credito); ci devono essere inoltre ingenti movimenti di denaro sul suo conto, quello è un mondo in cui si muovono molti soldi.

NON CREDETE MAI A PRIORI A QUESTE STORIE.

Winston Smith 08.11.08 18:27| 
 
  • Currently 4.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 58)
 |
Rispondi al commento

Cari i miei ragazzi se volete finire nei guai ( ve lo dice uno di Reggio C. )basta fare gli onesti. Se sei un farabutto o un delinquente il carcere non lo vedi neanche se fai una strage...Non ho più fiducia...non ho più fiducia...

Massimo ., Reggio Calabria Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 08.11.08 13:23| 
 
  • Currently 4.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 55)
 |
Rispondi al commento

Che paese è diventato l'Italia del XXImo secolo?
Da 3 anni a oggi leggo il primo tragico post di Beppe e leggo: commenti 0! Una stoia allucinante di ordinaria inciviltà e crudeltà di un sistema indecente in un paese indecente, raccontato col cuore di una mamma straziata per la morte (omicidio?) del giovane figlio di 26 anni, senza sapere neppure l'accusa del reato che avrebbe commesso?
Gente, svegliamoci da questo delirio assurdo che ci avvolge come una nebbia di morte. Siamo avvolti dalle menzogne del potere e nessuno è in grado di capire la verità che si dipana intorno alla nostra ignominia e ignavia. Svegliamoci e diamoci una mossa: scrolliamoci di dosso le menzogne e le crudeli bugie di stato!
Se è vero che l'Italia è ancora un paese civile e uno stato di diritto e legalità, allora dobbiamo pretendere che IL DIRITTO E LA LEGALITA' SIANO IMPOSTI COME IL PANE QUOTIDIANO CHE CI ALIMENTA PER FARCI SENTIRE ANCORA CITTADINI E NON SERVI DI UN POTERE CHE TRASBORDA E TRAVALICA OGNI ORDINE E LOGICA.
Un popolo civile non può continuare a dormire e ignorare: la verità e il diritto ci fa essere civili, altrimenti siamo un popolo di servi e servitori e non saremo mai un STATO DEMOCRATICO E LIBERO.
vorrei fare qualcosa per questa madre piena di dolore ma mi sento ancora più impotente e distrutto di 15 minuti fa!
Fuoco

enrico ., formia Commentatore certificato 08.11.08 13:22| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 50)
 |
Rispondi al commento

Gentile Mamma di Niki,

qui ci sono gli amici di Niki su Face Book

http://it-it.facebook.com/people/Niki_Aprile_Gatti/1310831547

Domande:

Li conosce ?
Sa per caso i numeri telefonici?
Li ha mai contattati ?
Se sa il suo numero telefonico lo inserisca nella ricerca di google ..

E' inutile bussare alla magistratura le diranno bugie c'e' un cover up dall'alto.
Lei deve fare una profonda ricerca da sola.
Scriva se si ricorda tutte le cose di cui ha parlato Niki con lei ultimamente prima di morire.
Si ricordi di cosa stava parlando con enfasi i suoi rapporti a Londra.
scriva il suo E-mail e faccia fare una ricerca ed entare qualcuno come un hacker sul suo e-mail.

Ho visto che ha un indirizzo e-mail di gmail.com
Contatti Google e chieda tutti e'mail di suo figlio Google non cancella nulla e' tuto archiviato.

Se puo' postare qualche informazione qui su questo sito ci sono molti esperti informatici.

Ci dia informazioni e si lasci aiutare in tanti possiamo sapere molto forse tutto su Niki.

E' possibile che essendo un super esperto abbia scoperto qualcosa che non doveva sapere nessuno.
Ha probabilmente pestato i piedi a qualcuno di grosso. Londra e' il centro della mafia massonica Mondiale. Conti on-line neaveva faceva trading le hamai detto secomprava e vendeva azioni?
Conti correnti bancari trasferimenti denaro carte di credito tutto e' su internet sulla rete c'e' tutto.Le sue bollette telefoniche che linea aveva telecom Italia Fast web nellappartamento controlli le ultime lettere posta ricevuta le conservi tutte!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Un abbraccio

Maximus

Maximus Roman Emperor (), (SPQR) Commentatore certificato 08.11.08 20:47| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 46)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Forse cominciamo a capire come e dove viviamo. Forse è vero il coma televisivo. Forse è vero che i p2isti, fascisti, malfattori e complici sono sempre stati al comando ed ora hanno trovato terreno fertile per uscire allo scoperto. Probabilmente Berlusclown è anche lui una pedina (fetida) ma pedina.Ad Abu Omar è successa la stessa cosa però lui ha avuto qualcuno che ha parlato di lui. Coraggio signora siamo con lei.

Andrea Paolucci, Pontedera Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 08.11.08 13:11| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 41)
 |
Rispondi al commento

anzitutto esprimo cordoglio alla madre del ragazzo.
non sappiamo nemmeno con certezza i reati per cui è stato tradotto in carcere.
...però...però... in compenso abbiamo delle certezze: se appartieni al Clan dei Casalesi, o a qualunque altro clan camorristico o di cosa nostra, o se sei Provenzano in persona...ti trattano coi guanti bianchi e tutte le tutele previste dalla legge.
se poi sei condannato per favoreggiamento in primo grado a 5 anni e interdizione perpetua dai pubblici uffici, finisci spedito in parlamento.
se proprio esageri concorri alla carica di presidente del consiglio.
e a tutto questo come vogliamo porre rimedio? con "democratici" e pacifici referendum?
è come pretendere di curare un cancro con la camomilla.

davide lak (davlak) Commentatore certificato 08.11.08 18:16| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 41)
 |
Rispondi al commento

Sono la mamma di MANUEL Eliantonio appena22enne UCCISO nel carcere Marassi di Genova il?25/07/08 Aspetto ancora i risultati dell'autopsia.A me non servono perchè ho visto come l'han ridotto anche se han cercato di nascondere lo scempio.IL direttore del carcere ha rilasciato dichiarazioni false,calunnie,diffamanti.Se toccherà ai suoi figli vorrei tanto vedere la sua espressione

maria e., TORINO Commentatore certificato 08.11.08 23:39| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 40)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Anche l' altro giorno a Genova un fermato che stava per essere trasferito dalla polizia si è " buttato " dalla finestra, morto.

Da quando abbiamo la destra al governo non passa giorno che non succeda qualcosa di strano, alcuni poliziotti si sentono troppo al sicuro.

nano vattene.

Carlo Carli - Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 08.11.08 17:14| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 36)
 |
Rispondi al commento

E SI RIEMPIONO PAGINE DI GIORNALI E TELEGIORNALI SOLO X LE CAZZATE CHE IL NANOMAFIOSODIMMERDA DICE AD OBAMA... QUESTA E' L'ITALIA... QUELLA MADRE PIANGERA' INASCOLTATA, PURTROPPO, MENTRE I BARONETTI DELL'INFORMAZIONE CI DISTRAGGONO CON LE INUTILI STRONZATE...

E NON VOGLIO MOLLARE...

Silvano Rizzi, Bari (prov) Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 08.11.08 13:52| 
 
  • Currently 4.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 32)
 |
Rispondi al commento

Mi dispiace per Niki, veramente.

Ti ricordo , Beppe, pero'che anche EMMA non c'e' piu'.
Ed anche Carla fra poco non ci sarà piu'

e TU , bEPPE , se VOLESSI per loro potresti fare qualcosa.

SONO ESSERI UMANI ANCHE LORO , anche se tutti tendono a dimenticarsene.

Questa e' la storia di Carla :

Una ragazzina di 15 anni sente bussare alla porta.
Le dicono che suo papa' si e' sentito male, un'emorragia cerebrale, e' all'ospedale.

Suo padre e' un militare, 5 ANNI di campo di concentramento tedesco ne hanno minato il fisico, , e tanti anni di servizio notturno , al freddo, a scortare prigionieri, nelle carceri , non hanno certo giovato alla sua salute.

Ma suo padre ce la fa, almeno per adesso. Potrebbe pero' in futuro avere
dei prblemi , ' una spada di damocle che ti pesa, a 15 anni.
Ed infatti , quando la ragazza ha poco piu' di 20 anni, suo padre se ne va
all'improvviso.
Era cavaliere del lavoro e grande invalido per servizio.
Dopo poco tempo, operano al cuore sua madre, stanca dei lunghi anni di
assistenza al malato.

Ha un impiego ma all'improvviso crisi del settore e cassa integrazione,
poi il licenziamento.
Desidera un figlio ma ci sono dei problemi , vari aborti spontanei
inspiegabili, poi la accettazione amara di non poter avere figli.
Conduce sua madre in un dipartimento di un opedale famoso e li' la madre
perde la vita.

La figlia lotta per avere ALMENO GIUSTIZIA venendo a conoscenza di fatti
molto gravi, denunciati alla magistratura senza alcun risultato.

Dopo un'ulteriore tragedia, malata lei stessa, IMPLORA il presidente, DOPO QUASI 2 ANNI di avere la risposta sulla richiesta di valutazione al Csm , da lui stesso richiesta per iscritto , sulle modalita' di archiviazione del procedimento.

NESSUNA RISPOSTA, NESSUNA PIETA'

Chiedo ai Mu se possano aiutarmi a far conoscere questa storia, DOCUMENTAZIONE A DISPOSIZIONE DI TUTTI.

PER FAVORE PASSAPAROLA

CHIEDO A TUTTI DI AIUTARMI

francesca parodi 08.11.08 20:36| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 31)
 |
Rispondi al commento
Discussione

L'Italia e' peggio della Colombia.
Se vogliono ti fanno confessare di essere Pacciani.

L'importante e' che siano fuori quelli delle cordate(finte),e furbetti vari.

Un paese dove il presidente della camera(uno che non ha mai avuto un lavoro vero),si fa portare a pesca dai VV.FF. in una zona proibita.
Il giorno verra' che pagherete tutto...

MARTINO LUTERO Commentatore certificato 08.11.08 20:47| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 30)
 |
Rispondi al commento
Discussione

APPELLO AI BLOGGER

Si crede sempre che la gente abbia, se non un cervello, un briciolo di SENSIBILITA' E BUONSENSO.

L'argomento è una cosa molto delicata. CERCATE DI AVERE RISPETTO ALLA MADRE DI NIKI!
I VOSTRI COMMENTI SONO VERGOGNOSAMENTE IRRISPETTOSI! SIETE SCANDALOSI

Sappiamo tutti che chi scrive certi commenti è quì APPOSITAMENTE PER SCREDITARE IL BLOG, E PROVOCARE.

PREGO TUTTI I BLOGGER SERI. QUELLI CHE DI SOLITO LEGGONO, MA NON SCRIVONO: CESTINATE TUTTI GLI OT. CESTINATE. PERCHE' NON E' TOLLERABILE LEGGERE CERTE IDIOZIE DOPO AVER LETTO CERTE COSE.
GRAZIE

Daniela D., roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 08.11.08 20:14| 
 
  • Currently 4.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 24)
 |
Rispondi al commento

FACCIAMO PRESSIONE SU CHI SA!

Come facciamo a capire di cosa si parla?

Di che indagine si parla?

Chi è coinvolto?

Dateci elementi,forse potremmo essere utili.

Un ragazzo di 26 anni non può morire così,come non può morire nessuno in questo modo.

VORREI SAPERE DI CHE INDAGINE PARLIAMO E' FONDAMENTALE.

LA GIUSTIZIA VA RIMESSA APPOSTO,MA NON DA QUESTA CLASSE POLITICA!

Nando Meliconi (in arte "l'americano"), roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 08.11.08 13:31| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 23)
 |
Rispondi al commento

SONO INTOCCABILI

Gli sbirri sono intoccabili, fa parte degli accordi.

Possono menare e ammazzare chi vogliono, insomma, Genova il G8 avrà insegnato qualcosa o no?

I politici non hanno dato l'autorizzazione ad una commissione d'inchiesta (grazie Di Pietro, a buon rendere!!) e loro hanno recepito il messaggio.

Ricordo Aldrovandi, stessa metodica, ricordo il falegname Aldo Bianzino, stessa metodica.

Siamo in dittatura, nessuna inchiesta verrà fatta, come per i casi precedenti.

In quali paesi i polizziotti chiamano i manifestanti zecche schifose o comunisti di merda se non in un paese semi-dittatoriale di stampo fascista?

In quale pease il capo dell'esecutivo annuncia repressioni e il giorno dopo una squadretta di stampo fascista si infiltra nel corteo?

In quale paese tutto ciò risulta "normale" e non ci si interroga un attimo?

Il nostro, l'Italia fascista, L'Italia dei berlusconi-è-un-grande-perchè-si-è-fatto-da-solo-!!

Siamo un paese di merda amico che leggi e sai qual'è la mia opinione??

Perchè la maggioranza degli Italiani, a prescindere da chi votano, sono delle merde,
delle grandissime merde fasciste nell'anima, fasciste nel cranio, schiavi per scelta, aspiranti lecchini e presuntuosi raccomandati e questo è ciò che si meritano... almeno tutti quelli che ascoltano Emilio Fede, il loro Guru che trascende il supremo, l'essere modello del vero "homo-Italico, silvio.

Antonio Montanari, Bologna Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 08.11.08 19:16| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 22)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono un'insegnante, e quando m'impongono un minuto di silenzio in classe in segno di rispetto e sensibilita' per qualche evento luttuoso, lo uso invece x spiegare ai ragazzi, che normalmente non lo sanno, il motivo di quel lutto.
Sono una madre, e credo che mi sentirei meno disperata se intorno alla mia immane tragedia vedessi persone ONESTE che senza Natali senza Ferragosti senza pudore e senza pieta' non si fermassero neanche un minuto nella lotta agli ASSASSINI, e
Al fatalismo
Alla rassegnazione
Al cinismo
Alla melassa
di tanta impudica cosiddettetica
che tante volte ci ha fregati
Non fermiamoci, e andiamo avanti, un pezzettino per volta un passettino alla settimana, ma FINO IN FONDO per una volta e, per una volta, TUTTI INSIEME come nei giorni scorsi.
E chi si stufa...pensi che non sta al varieta'.
Rivogliamo i 98 mili.ardi,SONO SOLDI NOSTRI!!!
Info:

V-day:
http://it.youtube.com/watch?v=NBzM4pveHvM

Articoli del Secolo XIX:
http://ilsecoloxix.ilsole24ore.com/italia_e_mondo/2008/10/24/1101837375295-slot-machine-tutte-cambiare-bufera.shtml

http://ilsecoloxix.ilsole24ore.com/italia_e_mondo/view.php?DIR=/italia_e_mondo/documenti/2008/05/14/&CODE=ccc79780-2185-11dd-be0a-0003badbebe4

Striscia la notizia:
http://www.youtube.com/watch?v=gvECn8f7W40

Firmate la petizione:
http://www.firm.iamo.it/98miliardidieuroevasi
(togliere il punto in mezzo)

Indirizzi utili per chiedere visibilità:

annozero@rai.it

http://www.report.rai.it/RE_segnalazioni/0,1067380,,00.html

larepubblica@repubblica.it

http://www.corriere.it/scrivi/carta.shtml

redazione@ilsecoloxix.it

Informare le testate locali della città in cui vive.

Grazie a tutti.

eleonora forno, Giaveno(TO) Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 08.11.08 18:15| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 22)
 |
Rispondi al commento
Discussione

X gli amici che contestano il post sui 98 miliardi perchè lo trovano irrispettoso.
°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

A chi mi chiede se ho un cuore e se ho figli dico che ho sia uno che l'altro. Per questo quando si lotta lo si fa sempre ogni giorno.

Oggi voi dite a me che sono irrispettoso ed io dico a voi che, sicuramente in buona fede, ma siete ipocriti. La mancanza di rispetto è altra cosa credetimi.

Appena questo post sparirà voi vi dimenticherete di Niki.

Ve ne dimenticherete come vi siete dimenticati di tutti i casi umani proposti da Grillo sul blog.

Avete già dimenticato Federico Aldrovandi?
Sua madre soffre ancora lo sapete?
http://it.youtube.com/watch?v=dCk2i4h0GS0

E Riccardo Rasman???
Anche la sua famiglia soffre ancora.
http://it.youtube.com/watch?v=KfIvPYmf_SI

Chiedetevi ora da quanto tempo non pensavate a queste due persone, e quanto vi siete indignati a "scadenza" per quelle poche ore che i post riguardanti queste storie sono rimasti sul blog.

Io ho rispetto, ne ho moltissimo. È per questo che una questione come quella che ho postato è sempre importante. Lo stato non funziona tutto, non solo una parte. Non funziona la giustizia in generale. E noi dobbiamo lottare per cambiare quest'ordine di cose.

Io manifesto il mio rammarico alla madre di Niki con coerenza, non indignadomi a tempo determinato, ma cercando di portare a termine una lotta che riguarda tutti noi.

Ora ditemi, quanti di voi stasera usciranno, andranno al cinema, a mangiare la pizza, insomma quanti di voi vivranno la loro normale vita dimenticandosi di Nicki???!!!

Ed io doveri sentirmi colpevole di cosa, di essere coerente???

Fatevelo voi l'esame di coscienza.

Con rispetto buon sabato a tutti.

Haran Banjo 74, E ora, con l'aiuto del Sole, vincerò! Commentatore certificato 08.11.08 14:33| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 21)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non vorrei andare fuori dal contesto serio di questo argomento (e intanto solidarietà ad una mamma che soffre!), ma mi piacerebbe far arrivare una voce ai giornalisti stranieri. Finalmente Silvio Berlusconi e il suo modo di vedere il mondo si sta scontrando con giornalisti che fanno domande da giornalisti e non da "appecorati". Siete la nostra unica speranza!
FORZA GIORNALISTI STRANIERI: FATE DOMANDE SU DOMANDE, finché il moderno e montato "napoleone" si sentirà oppresso e batterà la testa contro un muro perché stavolta non potrà vincere con arroganza e prepotenza com'è abituato a fare!
Domenico

Domenico Ippolito, Carmagnola Commentatore certificato 08.11.08 13:08| 
 
  • Currently 4.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 17)
 |
Rispondi al commento
Discussione

AL QAEDA: IN PREPARAZIONE UN ATTENTATO PEGGIORE DI QUELLO DELL'11 SETTEMBRE.

AL QAEDA ERA CONTENTA DELL'ELEZIONE DI OBAMA, VERO?

GASPARRI...MA NON TI VERGOGNI DI ESSERE NATO???

Gianluca Marazzi Commentatore certificato 08.11.08 17:52| 
 
  • Currently 4.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 15)
 |
Rispondi al commento

io..non ho parole!
cara Ornella,ho un groppo in gola..non puo' esistere una roba così..che cosa siamo diventati?tuo Figlio allunga una brutta,nera Lista nella quale potrebbe finire CHIUNQUE,anche il mio bambino..
penso a Federico Aldovrandi ed alla sua Famiglia..e al Dolore che vi accomuna..
penso a questo e mi sento inutile
e impaurita
che Dio Vi Aiuti con una Terrena VERITA'
che dio ci aiuti
tutti i quanti
.............................................

Letizia . Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 08.11.08 13:22| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 15)
 |
Rispondi al commento
Discussione

carissima mamma di niki
la mia vicinanza sarà inutile, ma accetti le condoglianze, vere e sentite.

si metta in contatto con un buon avvocato e faccia denuncia contro pm e Gip.

ragazzi, cojn beppe non lasciamo sole queste mamme.

Beppe non lasciare sole queste mamme -anche le altre due..... sai piu nulla? te l'avevo chiesto....ma non ci hai piu date risposte-

chi sa e può dia indicazioni su come può comportarsi la signora ad avere risposte sui suoi dubbi, ne ha tutti i diritti.

mi permetta un abbraccio signora. sincero, forte .... sappia che lei ha un angelo speciale.... le darà la giusta forza per combattere ed ottenere la verità che si merita

NIKI, per favore salutami mia sorella Giovanna.

marialuisa ., verona Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 08.11.08 19:30| 
 
  • Currently 4.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 12)
 |
Rispondi al commento

Mi dispiace,
le cose così come sono state dette
NON SONO CHIARE.

Non ci si può fare un'opinione
senza sapere di una storia
TUTTO QUELLO CHE C'E' DA SAPERE.

Qui si legge solo una fetta,
manca tutto il resto.

Le cose
o si dicono fino in fondo,
o non si dicono..

Questa volta mi astengo da
fare qualsiasi commento.

.

sara paglini, carrara Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 08.11.08 20:09| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 11)
 |
Rispondi al commento
Discussione

vi senalo anche il caso di Marcello Lonzi, detenuto nel carcere di Livorno per un tentato furto,fu ucciso dalle botte dei secondini come dimostrano molte foto che potete vedere tranquillamente su internet(ha tutto il corpo viola e tumefatto,é pieno di sangue e ha bozzi anche in faccia e ci sogno i segni degli anfibi sulla pelle).Coperti dalla magistratura come nel caso Sandri,Aldrovandi etc.questi assassini armati dallo Stato hanno lo hanno dichiarato morto per infarto...un ragazzo di 28 anni.Ora succede che la madre del ragazzo non si é arresa all'ingiustizia istituzionalizzata e sta combattendo una battaglia per far riaprire il caso e avere giustizia.
Siccome non é piu in eta giovanile,é sola e non ha neanche più denaro (la stanno addirittura sfrattando di casa perche non puo piu pagare la tassa condominiale) vi chiedo una solidarietà morale ma soprattutto economica per questa donna che da sola si sta battendo anche per tutti noi perché,come sanno bene i lettori di questo sito in questo paese dannato TUTTO é COLLEGATO.
a chi fosse interessato lascio il link dove si puo trovare il numero di conto corrente per aiutare questa persona e il link con le foto di Marcello "suicidato" in carcere dai tutori dell'ordine italiano

ecco le foto del corpo martoriato dai colpi

http://italy.indymedia.org/news/2005/05/796945.php

ecco l'appello della madre del ragazzo

http://lombardia.indymedia.org/?q=node/9934

grazie

marco gelimini 08.11.08 23:07| 
 
  • Currently 4.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 11)
 |
Rispondi al commento

Nella storia del povera madre ci sono più "buchi" che certezze a parte il fatto che il ragazzo è morto in galera.

Intando si dovrebbe sapere per quale reato è stato arrestato. Poi, la perizia legale sul corpo è stato fatto da chi? Dal medico del carcere? Le circostanze e le testimonianze?

Il ragazzo se non sbaglio, era informatico internet. Avrà scoperto qualcosa di troppo losco per lo stato? Se si, i servizi ci sono dentro fino al collo, questi quando si muovono sanno come cancellare le prove e le persone. Ne sanno qualcosa come il tizio che volò dal ponte a napoli esperto di intercettazioni in telecom o l'altro un esperto informatico perito legale per diversi tribunali, trovato impiccato nel suo studio.

Di sicuro lo stato in mano a questo governo NON FARA' mai chiarezza, anzi tutto il contrario. Qui servono i giornalisti con le palle, in grado di rovesciare come un calzino tutta la faccenda.

Il mio invito è prendere il caso di NIKI sul serio sui mass media tipo repubblica, manifesto, espresso, l'unità, rai3, la7, e internet. Che si faccia un blog apposta con aggiornamenti continui sulla vicenda. Questo fa saltare il desiderio di qualcuno che sulla vicenda cali il sipario, BISOGNA BRUCIARLO QUEL SIPARIO.

Sergej Molotov Commentatore certificato 08.11.08 17:23| 
 
  • Currently 4.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 11)
 |
Rispondi al commento

PER IL CASO DI ELUANA, FIUMI DI PAROLE...
PER IL CASO DI NIKI SIETE SILENTI ED ASSENTI..
VAFFANCULO VATICANO...

ermanno m, roma Commentatore certificato 08.11.08 23:17| 
 
  • Currently 4.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 10)
 |
Rispondi al commento
Discussione

1)il datore di lavoro di Niki, gestiva un po' di cosette pulite, immobiliare internazionale, un night club... una società che produceva dialer (quei cosi che ti fregano i soldi dal cellulare e dal pc) il tutto e comodamente dalla sua residenza londinese?
2)l'italia è il paese che ha più denunce per truffa telefonica (dialer) al mondo. ed è solo la punta di un iceberg. in italia chi tocca la telefonia muore (vedi ad esempio adamo bove)
3) i grossi provider telefonici italiani guadagnano una quota anche sulle chiamate . in alcuni casi erano essi stessi azionisti delle società di dialer e affini (ricordate nel 1993 l'affair sip, biagio agnes, 144?).negli anni 90, new economy, boom societari pressochè inspiegabili, ma chi collaborava con loro sapeva benissimo... non posso dire altro...
4)il lavoro sporco lo fanno fare ad alcune piccole società con sede legale in UK, e agiscono da S. marino, o altri offshore, fuori dalla legge italiana. lì c'è il diritto societario anglosassone, è diverso...
3)tutti gli altri imputati del processo su 899, si sono avvalsi della facolta di non rispondere.
4)l'unico che non l'ha fatto è morto.
5) tutto questo non dimostra nulla, però io non sono nato ieri, diciamo l'altro ieri.

gianni walker 09.11.08 00:51| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 9)
 |
Rispondi al commento
Discussione

ho la pelle d'oca, e' incredibile è angosciante è allucinante ..eppure è vero . non so quanti altri casi ci saranno in giro nei prossimi anni perchè oramai la strada che stà prendendo il nostro paese è questa. LURIDI ASSASSINI che girano con la scorta dello stato, condannati che governano banche, pregiudicati che sono a capo dello più grosse aziende italiane. ragazzi miei qui la situazione è più nera che qualla della crisi finanziaria. ci stando riportando a un sistema militarizzato e chissa cosa altro ci aspetta. ho tre figli e una grossa paura nel sapere in quale società dovrenno crescere e con la quale dovranno confrontarsi. cara signora ornella ..non so proprio cosa dirle sono affranta soprattutto perchè non sapevo nulla governo di regime non c'è che dire. smettiamola di comprare i giornali lì ci sono solo menzogne.

barbara guidelli, montale rangone Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 08.11.08 15:00| 
 
  • Currently 4.6/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 9)
 |
Rispondi al commento

Terribile... incomprensibile...

Torno a dire che questi "coraggiosi" servitori dello stato, andrebbero trasferiti all'antimafia... Almeno il loro coraggio potrebbe confrontarsi con qualcosa di davvero serio.

Sono dei duri, bisognerebbe farli lavorare a contatto con dei duri, non con degli incensurati.

Maurizio
Zigolo.net

Maurizio Caudana, Nichelino (to) Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 08.11.08 13:22| 
 
  • Currently 4.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 8)
 |
Rispondi al commento

PER LA CRONACA
* * * * * * *

SAN MARINO - 24 giugno 2008

Gatti era stato arrestato nel riminese.

"Niki Aprile Gatti ufficialmente risiedeva a Londra ma era domiciliato nella Repubblica di San Marino dove aveva preso in affitto un appartamento."


La sua società di telefonia, la Oscorp, con sede a San Marino, era collegata con un'altra azienda la Orange (facente capo ad un altro degli arrestati nel filone riminese dell'inchiesta) che aveva la disponibilità delle linee 899.

L'inchiesta della procura di Firenze sugli 899, iniziata a febbraio 2007 e condotta dalla squadra mobile, aveva portato a 18 misure di custodia cautelare.

Fra gli arrestati il presidente dell'Arezzo calcio, Piero Mancini, amministratore di una società concessionaria di servizi telefonici.

Fra i reati contestati, a vario titolo, agli indagati l'associazione per delinquere, la truffa informatica e il riciclaggio.

L'ammontare della truffa si aggirerebbe sui 10milioni di euro, ma del denaro per ora non c'è traccia visto che veniva girato ad una società di Londra. Nella capitale inglese risiede uno dei tre latitanti, Francesco Cinelli.

Newsrimini.it


QUI SI SCRIVE E SI LEGGE.

NON VEDO PORCHERIE NEL PARLARE ANCHE IN QUESTO POST DEI 98 MILIARDI DI EURO EVASI.

Tenere vivo un argomento nonostante il cambio dei post di Grillo serve a mantenere viva l'attenzione per argomenti importanti.

Il caso di Miki ci ha scossi tutti,ma non per questo un argomento tenuto vivo da persone che credono in questa iniziativa deve essere tacciato come vergognoso.

La vergogna deve venire quando nessuno si stupirà più di niente.

Quei 98 miliardi di euro sono frutto di una parte corrotta delle nostre istituzioni che sono anche la causa della morte di Niki.

FACCIAMOLA FINITA,NON HA SENSO LA BARCA E' LA STESSA,IL MARE PURE.

Gli O.T. girano come mosche sulla me..a in ogni post ed ognuno di noi li usa come è giusto che sia perchè Grillo non può parlare di un argomento che sia giusto per tutti.

La campagna sui 98 miliardi di euro è fatta da persone che rispettano gli altri ed è giusto che anche gli altri rispettino chi crede in questa iniziativa!

SI PUO' PERLARE DI NIKI E DI 98 MILIARDI,PERCHE' SE NON LO AVETE CAPITO SONO I SOLDI CHE LEGANO LE DUE COSE,ALTRO CHE O.T!!!

Arrivederci e grazie.

Nando da Roma.

Nando Meliconi (in arte "l'americano"), roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 08.11.08 19:21| 
 
  • Currently 4.4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ciò che nella vita reale mi ha sempre e ovunque ostacolato è stata la mia incapacità, fin negli anni della vecchiaia, di farmi un'idea autentica della meschinità e della bassezza degli uomini.

(Arthur Schopenhauer)

Buonanotte e buon proseguimento di serata a tutti


Non ho omesso i capi di imputazione, ma non intendevo fare un processo mediatico, sono "ipotesi" di reato, che qualora fossero state convalidate,sarebbero state scontate, in uno Stato di Diritto.Ora io mi chiedo: non vi stride una simile realtà, come quella raccontata dagli articoli da voi prelevati, con un'età di soli 26 anni? Volevo che poneste l'attenzione, non sul colpevole o non colpevole, ma sulla serie di ingiustizie e di mancanza di Verità, che accompagna tutta questa mia dolorosa vicenda.
A chi ha detto che i sentimenti mai li esternerebbe in rete, penso abbia risposto Beppe Grillo con il suo post, in quanto se tutto mi si palesava nella sua Verità, "forse" non avrei avuto bisogno di utilizzare e ringrazio tanto (Beppe) questo mezzo. Io ho cercato di farvi ragionare e di ragionare con voi (e ringrazio per i consigli che mi sono stati dati).
Bisogna che ci assicuriamo la Vera Giustizia,che dovremmo avere per Diritto, e non elemosinandola davanti a una telecamera (e vi assicuro è stato durissimo) per noi e per i nostri figli.
La mamma di Niki

Roberto Aprile 08.11.08 22:53| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento
Discussione

E' difficile commentare questo post, perchè c'è tutto il dolore di una madre, contro il quale molte delle nostre considerazioni potrebbero andare ad impattare violentemente. Il dolore è un qualcosa che richiede il massimo rispetto, e la più grande attenzione. Un'esperienza del genere, tanto devastante, meritebbe il silenzio, ma c'è il grido di una madre che, evidentemente, esige delle risposte, e c'è una vita spezzata che esige sia fatta giustizia.
In rete è possibile trovare molte notizie circa il caso, che presenta certamente degli aspetti poco chiari, e ciascuno di noi potrà farsi una propria opinione. Trovo francamente strano che sia morto proprio chi non ha beneficiato degli arresti domiciliari, che è solitamente colui che si rifiuta di collaborare. I presunti complici, quelli agli arresti domiciliari, non avrebbero più facilmente potuto svelare cose che non andavano svelate?
Più che un complotto a me pare un caso di mala giustizia (mancato controllo sull'incolumità di un detenuto alla sua prima esperienza carceraria, ed in quanto tale, a rischio), ma provo persino imbarazzo nell'affermarlo.
Cosa sia possibile fare è per me difficile stabilirlo. L'interessamento di un legale, di un professionista, mi sembra l'unica risposta possibile ed utile. Mi auguro ci sia qualcuno in grado di offrire il proprio aiuto concreto.

C'è qualcosa, però, su cui sarebbe giusto riflettere. Molto spesso, il lunedì, sentiamo inneggiare alla carcerazione preventiva, per poi, di sabato, leggere simili notizie, che sollevano, giustamente, tutta la nostra indignazione. Forse un po' di equilibrio in più non sarebbe male

Buon proseguimento.
Annamaria


IN MERITO AL CASO DI NIKI ,dunque mi sono andato a vedere un po di cosa si tratta sul web,PERCHE' NON LO DICI BEPPE!?
SI TRATTA DELLA TRUFFA DEGLI 899 incominciatevi a vedere questo link di un'importante associazione consumatori
http://www.aduc.it/dyn/tlc/comu.php?id=164408
bene andiamo avanti adesso ,perche' qui non si puo' dare le notizie e poi non fare mai i NOMI e i COGNOMI per adesso altro link
http://www.truffeonline.it/category/truffe-899
allora abbiate la pazienza di leggerle queste cose, qui ci sono in mezzo oltre a telecom, finmeccanica anche il ministero dell'economia e quello delle comunicazioni! si parla di 40 milioni di euro al giorno e tutti ci guadagnano! telecom ha la sua percentuale, finmeccanica e quindi ministero dell'economia partecipano alla globalstar( siamo qui non all'899 ma ad altri numeri internazionali che appaiono nelle bollette gonfiate) allora BEPPE li tiriamo fuori sti coglioni e le diciamo ste cose? tu che sei anche piccolo azionista in telecom e ti sei occupato di tutto il marciume che c'e' li dentro?
Qui hanno ammazzato un ragazzo di 26 anni che e' finito in un gioco piu' grande di lui e voleva parlare, poi hanno svuotato la sua casa per non lasciare prove ne tracce, e intanto milioni di italiani sono stati truffati e forse lo sono ancora per centinaia o migliaia di euro ciascuno, e mi rivolgo anche a lei signora Gemini, perche' non ci dice tutta la verita'? perche' me la devo andar a cercare sul web? a che serve questa mezza verita'? solo a darci pena? questa e' una truffa molto grande con dei numeri molto grossi e con ditte e personaggi implicati molto grandi, Niki voleva parlare probabilmente per cavarsela o per coscienza chissa, bene lo dovete fare voi per lui adesso, lei sig. Gemini e Beppe sopratutto tu, se mi banni sto commento e' la volta che...mi auguro che domani non si parli d'altro sul blog ma si vada avanti con questo scandalo, chi ha subito truffe del 899 si faccia avanti qui sul blog, cerchiamo assieme la verita'!!

enrico rose 09.11.08 17:48| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ho lavorato un anno in carcere, come educatrice, pensavo di poter fare qualcosa perchè il carcere, come si legge nella costituzione, deve essere uno strumento di riabilitazione per i detenuti...ma mi sbagliavo, nel carcere non si può fare niente per "ri-educare" i detenuti, non si può lavorare con loro perchè te lo impediscono su tutti i fronti e questo mi riempiva di sconforto. Il carcere è un luogo lasciato a se stesso, e le persone che ci vivono trascinano le loro giornate senza far niente, senza venire stimolati a far niente, lasciati a ste stessi e con un futuro che non esiste perchè l'unica cosa che possono fare, la maggior parte di loro, è tornare a fare quello che facevano prima di essere reclusi. La maggior parte di loro, e la metà sono stranieri, sono poveri martiri perchè chiaro se hai soldi stai sicuro che in Italia non entri in carcere o cmq se ci entrano, vi assicuro che vengono trattati in un modo molto diverso e per una scusa o l'altra escono molto prima di quanto dovrebbero starci.

detto questo, mi ricollego a questa storia orribile di questo ragazzo perchè una cosa non mi quadra...perchè vabè che è vero che in carcere entra tutta la droga di questo mondo e molto altro...però i LACCI??? nooo, mi dispiace ma non lo credo possibile che si sia suicidato con dei lacci perchè nessun detenuto li può avere, vengono confiscati e mai ho visto un denuto che portasse delle scarpe con i lacci!!! oltretutto le guardie lo sanno benissimo che cè un altissimo rischio di suicido e quindi è la prima cosa a cui stanno attenti.

questa storia è assurda come tante altre in Italia, e ogni volta sono sempre più sconfortata da quello che può succedere in questo paese. davvero. è palese che lo hanno amazzato, come hanno fatto con Aldrovandi, però loro sono lì a continuare la loro vita tranquillamente perchè sanno che son protetti e non li possono toccare e non verrano toccati come sempre. no la GIUSTIZIA in questo paese di merda è una parola che non ha senso.

Marta Ferri 09.11.08 22:05| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento

“Siate sempre capaci di sentire nel più profondo qualunque ingiustizia commessa contro chiunque in qualunque parte del mondo”.

Ernesto Che Guevara

Buonanotte!!!

Silvanetta P. Commentatore certificato 08.11.08 22:56| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ho perso mio figlio nel maggio del 2003, assieme al suo più caro amico. Sono morti vicino a casa, uccisi dal menefreghismo delle giunte comunali. Uccisi due volte!Quel giorno,sono arrivati giovani da ogni parte e non solo dal feltrino, dove vivevano. C'erano anche quelli dei centri sociali...e cerano anche loro, il "comune"..i carabinieri...non so perchè, visto che poi sui miei ragazzi è stato buttato fango a più non posso.
Voglio solo dire che anche per i giovani morti drammaticamente, ci sono la serie A e la serie B, Ad altri hanno dedicato vie e campi sportivi, ai miei ragazzi, hanno persino tolto la targa che il fratello di Matteo aveva messo sul luogo della disgrazia...ma ci sono state anche altre stranezze.E forse perchè era un ragazzo impegnato nella lotta,o perchè era di sinistra, o semplicemente perchè non era come loro, (abbiamo naturalmente una giunta leghista), non si sono neppure degnati di ricordarlo,ne a lui nè a Teo, come invece hanno fatto con altri. Proprio quell'anno, a settembre, è nata una.. (frasca)?, dove partecipano gruppi musicali. Andrea era un giocoliere di strada, Andrea suonava... Dedicarla a Pal e Teo no vero? Come hanno fatto col campo sportivo o una via per altri! organizzata dal gruppo giovanile di Arsiè, così c'era scritto nella pubblicità! LUCA, ricordi alle medie? Come ti consideravano,? solo Andrea ti cagava,lo ricordi vero? Ma chi ti credi? eh?
Forse non c'entra niente col post, ma vorrei che questo facesse capire che veramente ci sono morti di serie A e morti di serie B, e sono loro, i servi del nano e dei suo tirapiedi di destra che conducono i giochi, specie quì in veneto.
Potete dare tutti i consigli che volete a questa madre, ma non succederà niente, perchè loro non lo permettereanno, suo figlio è morto, la gente dimenticherà, e lei rimarrà sola col suo dolore, la sua rabbia, e i suoi perchè.Come me e altre madri.
Andrea ora avrebbe 30 anni, era un grillino, mi dispiace che non abbia potuto conoscere i V-DAY,Beppe

angela g. Commentatore certificato 09.11.08 14:54| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

Sulla vicenda a cui è dedicato il blog, io non so cosa ci stesse dietro. So solo che una polizia che impedisca a un arrestato di ricevere assistenza legale e che pratichi torture e ammazzamenti, è una polizia terribilmente simile alle mafie camorre e 'ndranghete che dice di combattere. Matrice comune.

Questo senza generalizzare e senza dare alla polizia le colpe di un sistema corrotto e indifendibile come la giustizia itagliona nella sua globalità.

Giacomo C., Milano Commentatore certificato 09.11.08 11:46| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

MIKI,DALLA GIOIA DI VIVERE E DI VOLARE ALLA GABBIA PRIMA E ALLA MORTE POI.

Diversi i temi da affrontare con 2000 caratteri!

La persona Niki.

Giovane,preparato,ambizioso con capacità informatiche non comuni.

Le società di S.Marino con le quali collaborava.

La giustizia italiana,le forze dell'ordine,le carceri.

Le compagnie telefoniche.

I giornalisti.

I soldi.

In uno stato dove nessuno,se non un disgraziato,paga per quello che commette mi rimane difficile pensare che questo ragazzo abbia pensato di ammazzarsi,da quello che si capisce Niki era parte di un giro d'affari losco e ricco,una miscela espolosiva per un giovane sveglio,ma non scaltro e avvezzo al crimine vero.
Mi sembra di capire che avendo deciso di collaborare abbia firmato la sua condanna.

S.Marino,centro focale,stato nello stato dove i residenti[e società]godono di leggi proprie e spesso accondiscendenti per chi proprio pulito non è.

La giustizia italiana fa godere chi vuole muoversi con dolo e punisce chi non è avvezzo con le leggi,va cambiata subito,ma da noi,non dai politici attuali!

Forze dell'ordine e servizio carcerario da terzo mondo,non per le persone che vi prestano servizio,ma per le condizioni nelle quali operano.

Le compagnie telefoniche che danno lo strumento per le truffe controllano anche i flussi di dati di tutti,non trascurate il fatto!

Giornalisti.

Probabilmente,come dice il buon vecchio Gelli,i giornalisti anche quelli locali devono essere indottrinati,non devono mettere in piazza tutto e tutti.

I soldi.

Maledetti in tutto e per tutto,sono la prima causa,quelli facili di più!

S.Marino,quante sorpese rivelerebbe se solo ci si potesse mettere mano!!!

Signora Ornella,

Niki era un giovane sveglio,dalla faccia pulita che ha messo piede nei posti sbagliati.

Ma Niki era soprattutto un figlio,per questo le sono vicino.

GIUSTIZIA BASTARDA!

Arrivedereci e grazie.

Nando da Roma.

Nando Meliconi (in arte "l'americano"), roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 08.11.08 17:33| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Grazie, grazie e centinaia di volte grazie ai miei figli che con santa pazienza mi hanno insegnato ad usare internet (a livello base). Invito tutti i ragazzi a farlo con i loro genitori(non più ventenni) che hanno timore di questo mezzo, fatelo vi prego, svegliate le loro menti assopite. BASTA. Dobbiamo trovare il modo di sapere. I media non lo fanno, si limitano a dirci cosa fa comodo con tg alla "fede" e ci propongono programmi da dormienti come la talpa, l'isola, uomini cretini e donne cretine, c'è posta per te, carramba ecc. Ci stanno drogando con queste schifezze. Basta. Spegnete questa scatola della tv. Intorno a noi, accadono altre cose che noi non sapremo mai dai nostri giornalisti......sono pochi coloro che ci informano, ma spesso vengono messi a tacere e lo fanno solo attraverso la rete. Avanti svegliamoci e iniziamo a vedere intorno cosa c'è veramente. Non passiamo per "imbecilli" dimostriamo che siamo dei pensanti e non degli "appecorati" Grazie.

luisa da roma 09.11.08 18:39| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

HAI CHIESTO UN INCONTRO COL IL PRESIDENTE NAPOLITANO?
O CON ALFANO ?
O CON BERLUSCONI?

SE SONO A CAPO DI TUTTO SONO ANCHE I RESPONSABILI DI TUTTO QUELLO CHE SUCCEDE DA LORO IN GIU'!

CERCA DI ANDARE A "CHI L'HA VISTO" O A "REPORT" DALLA GABBANELLI

TI SIAMO VICINI

BRUNELLO TROJANO-OCULISTA 09.11.08 14:18| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

NIKI

certo, il fatto che si siano preoccupati di impiantare quella sociatà a San Marino significa che si è cercata una extraterritorialità. Perchè? Si trattava di telefoni, informatica, intercettazioni? Sembra quasi ovvio pensare allo spionaggio. Per conto di chi? A danno di chi?
Se un incensurato viene subito portato in un carcere di massima sicurezza dove nell'ora d'aria i detenuti hanno facile accesso nelle celle altrui, viene il sospetto che sia stato portato lì apposta per essere ucciso perchè inaffidabile e destinato a priori al sacrificio. Un ordine di carcerazione a Sollicciano anzihè a Rimini, sommato al telegramma misterioso di ordine di cambiare avvocato, fa pensare ad uomini potenti dello stato interessati a stroncare un testimone pericoloso e disponibile a rivelare chissà quale mistero.
Viene da pensare che esistano ancora in Italia, forti più che mai, quei servizi segreti deviati ed in combutta con la criminalità organizzata che hanno funestato l'Italia con l'eliminazione dei soi uomini migliori: Falcone, Borsellino, Mattarella, Dalla Chiesa e tanti tanti altri noti e meno noti.Poi ci sono complici consapevoli del gioco sporco che , diventati inaffidabili, sono stati suicidati: Sindona,Gaspare Pisciotta...ecc.
Niki è un genere nuovo: è pulito ed inaffidabile perchè onesto, ma ha una insospettabilità e delle competenze tecniche molto utili. Secondo me, al momento stesso che è stato ingaggiato, è stata preordinata la modalità della sua eliminazione.

antonio brindisileuca 09.11.08 14:06| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Oh ma come siete servili con il vostro Santoruzzo Beddu....

Come al solito i SIGNORI della SINISTRA sono esenti da gaffe, errori,scatti d'orgoglio,etc..etc...
non dimentichiamo quando l'Annunziata di Rai 3 censuro' la Guzzanti sempre per motivi di satira.

Non cambiate mai....sinistra extraparlamentare

urka kan (01100001)

==================

Ah, la censurò? E vi riusci'?

Mentre quelli 'della sinistra' come dici tu, difendono il diritto della libertà di espressione, contro ogni tipo di censura, TU ti preoccupi di scindere verso chi e in quale modo la censura viene praticata.

Sei tu che sei servile e nemmeno te ne accorgi. Tutto sommato, buon per te.

Pace e Bene

Luca Popper, Milano Commentatore certificato 09.11.08 12:39| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

OT

X chi predica bene e razzola male.

Ieri grazie al poliziotto del blog "Lo sceriffo spara-asterischi" Ed al tempo Edededed O., il mio post sui 98 miliardi di euro è stato cancellato dall'attivissimo staff che però si è dimenticato di cancellare tutti gli altri post OT.

Non discuto sul fatto che sia stato giusto o meno postare sotto questo argomento la battaglia per questa evasione.

Discuto però il fatto che qui ci siano degli sceriffi che vanno in giro per il blog a dire agli altri come si devono comportare e poi loro invece si sentono autorizzati a fare ciò che vogliono.

Inoltre pare quest sceriffi possano tutto, infatti lo staff nei loro confronti non interviene, mentre nei nostri interviene eccome.

Riporto dal regolamento del blog di Grillo:
"Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Questi sono alcuni copia/incolla fatti da Ed ieri e questa notte, di sabato, quando la gente normale o è fuori o è a dormire:

Ed . 09/11/08 04:54|

Ed . 09/11/08 04:47|

Ed . 09/11/08 04:43|

Ed . 09/11/08 04:38|

Ed . 09/11/08 04:32|

Ed . 09/11/08 01:49|

Ed . 09/11/08 01:40|

Ed . 08/11/08 23:02|

Ed . 08/11/08 21:33|

Ed . 08/11/08 21:29|

Ed . 08/11/08 21:18|

Ed . 08/11/08 21:14|

Ed . 08/11/08 21:10|

Ed . 08/11/08 21:07|

Ed . 08/11/08 20:50|

Più qualche OT in cui si giustifica per avere fatto l'OT...
Ed . 09/11/08 04:15|

Ed . 09/11/08 00:09|

Se fate i predicatori fatelo bene. Era solo per la cronaca.

Buona giornata.

Haran Banjo 74, E ora, con l'aiuto del Sole, vincerò! Commentatore certificato 09.11.08 10:28| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

innanzitutto le mie più sentite condoglianze
ad una mamma che ha perso un figlio.
io oramai da anni non mi stupisco di cosa succede nelle carceri o negli uffici delle forze dell'ordine. premetto che non tutti coloro che svolgonoil lavoro in questi luoghi siano dei poco di buono.
ma ci sono molti fatti che possono far riflettere,
morti assurde, mai chiarite. quando ero giovane ho avuto anch'io un arresto, ho sofferto, ma quello che più mi rendeva vulnerabile era l'essere in balia di un potere(stato) che affida le vite di persone (fossero esse incensurate o delinquenti incalliti )a degli individui che volevano dimostrare solamente la loro superiorità sulla popolazione carceraria.
sempre per esperienza posso dire che chi si vuole impiccare di solito lo fa di notte, oppure nell'ora d'aria quando tutti scendono e rimani solo. da quel che ho capito niki all'aria c'è andato. se ci mettiamo che forse sapesse di persone importanti allora il gioco è fatto,nelle carceri si possono fare cose inimmaginabili, ma nessuno ne parla per il quieto vivere SINDONA un esmpio per tutti.ho letto ieri sul giornale di un ragazzo che si sarebbe buttato dalla finestra di un commisariato a GENOVA, nessuno ne a parlato, di cosa ci meravigliamo, quante sono ormai le mamme che chiedono giustizia per figli non più tornati?
da sempre è cosi solo che fino a pochi anni fa la rete non c'era. MARONI invece di dare la caccia ai ROM apri qualche fascicolo sulle morti perlomeno strane.
giancarlo g. vr

giancarlo girelli, vr Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 09.11.08 22:00| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

[OT]

Gentilmente per tutti:

Mettetevi una mano sul cuore e PER FAVORE EVITATE DI FARE COMMENTI NON INERENTI AL DRAMMA RACCONTATO DA QUESTA MADRE DISPERATA!

Per parlare dei 98 miliardi, delle banche, dello psiconano ci sono altri post attivi in cui scrivere.

Ecchecavolo, un po di etica...

Libero Dalla Guerra, Forlì Commentatore certificato 08.11.08 13:34| 
 
  • Currently 3.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 17)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ve lo dico per l'ennesima ed ultima volta:

Parlare di altri temi come i 98 miliardi, Brunetta, lo psiconano, le banche in QUESTO POST E' UNA BESTEMMIA!

E bestemmiano ancor di più chi difende i commentatori fuori luogo.
Bestemmiano come Gasparri che difende Berlusconi di fronte al commento 'abbronzato' su Obama...
Difendete l'indifendibile.

Non è rivolto a nessuno in particolare.
E' rivolto a tutti voi che di fronte ad un morto ASSASSINATO dallo Stato, e non suicida, non trovate di meglio che spettegolare sui 98 miliardi, sul Nano, su Brunetta...

Io non ho ancora la fortuna di avere figli, e quindi non posso sapere cosa si prova a perdere un figlio per mano dello Stato. Però con la mia compagna stasera abbiamo deciso di non uscire, e di passare dalla chiesa di San Mercuriale qui a Forlì per accendere un piccolo cero in memoria di questo ragazzo.

Ma se c'è una cosa che in questo momento mi farebbe incazzare come un bufalo è uno che di fronte a questo fatto grave mi viene a chiedere: "Cosa ne pensa dei 98 Miliardi delle slot machine?"

Senza offesa per nessuno.

Saluti cordiali a tutti.

Libero Dalla Guerra, Forlì Commentatore certificato 08.11.08 18:44| 
 
  • Currently 3.4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 12)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Chi ne sa qualcosa parli!!!!
Fatelo per pietà! Questa donna merita di sapere qualcosa! Se avete una coscienza fatelo!
So che siete qua, e state leggendo, infami voi che vi nascondete e tramate dietro le persone per bene!
Vi permettete di togliere la vita per il dio denaro!
Bastardi!
So che una giustizia esiste e primo poi calerà su di voi come una mannaia! A voi cialtroni che siedete nei posti del potere verrà il giorno che vi pentirete di come avete vissuto!

fulgy f., torino Commentatore certificato 08.11.08 19:02| 
 
  • Currently 3.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 9)
 |
Rispondi al commento

Post di Barabara su:

http://punto-informatico.it/b.aspx?i=2331549&m=2451907#p2451907

Salve a tutti., conosco la storia di Niki grazie all'amicizia tra mia mamma Carla e la mamma di Niki Ornella.
Nella vita sono avvocato, e dunque vorrei darvi alcuni spunti di riflessione, col massimo dell'amore e del rispetto per le idee di tutti, anche quelle che non posso proprio condividere. Preciso che non sono l'avvocato della famiglia di Niki e che parlo a titolo personale.
Trovo alcuni interventi molto offensivi per Niki e la sua famiglia ed altri anche molto ingiusti.
In primo luogo, vorrei ricordare che nel nostro ordinamento vige il principio di innocenza, e non quello di colpevolezza!
Si è assolutamente innocenti finchè non ritenuti colpevoli con sentenza passata in giudicato, ovvero definitiva.
Penso che sia perfino intuitivo comprendere quanto profondo ed importante per tutti noi sia questo principio, e del resto basterebbe chiedere a chi ancora oggi vive sotto regimi dittatoriali, laici o "religiosi" poco importa, per rendersi conto della differenza che fa nella vita di un uomo.
Niki non è mai stato condannato da nessun Tribunale, e purtroppo per lui,con la morte ha perso buona parte delle possibilità di difendersi in giudizio e dimostrare la sua innocenza.
Inoltre: emettere condanne spetta solo ai Magistrati. La gogna pubblica non è ammessa,nè va tollerata da nessuno. Il male che si può fare lo conosciamo tutti.
Il caso di Gravina di Puglia o quello delle maestre di Rignano ne sono solo due recenti esempi. Oggi a loro e domani ad uno di noi...rifiutiamo finchè siamo in tempo un mondo in cui sono gli umori popolari, l'audience televisiva o le tirature dei giornali a decretare l' innocenza o colpevolezza di un uomo.
Niki era solo indagato, che è molto meno di essere imputato ed infinitamente diverso dall'essere già stato giudicato colpevole. La sua possibilità di avere un giusto processo è morta con lui.....

continua nei sottocommenti

Silvanetta P. Commentatore certificato 08.11.08 19:14| 
 
  • Currently 3.6/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 9)
 |
Rispondi al commento
Discussione

PERCHE' NIKI SI E' IMPICCATO?

perché non sapeva volare!

Se avesse saputo volare, allora, come Pinelli, si sarebbe lanciato in volo, magari dalle mura del carcere. Poi, se succede un... "incidente" di volo, questo è imprevedibile

^__^

Sarebbe opportuno per i cittadini italiani, tenere a portata di mano una palla di ferro o di piombo, del peso di circa 10 kg, collegata ad una cavigliera, mediante una catena, da applicarsi alla caviglia un attimo prima di venire avvicinati da qualche poliziotto. Il peso applicato sarebbe la prova della volontà dell'arrestato di non volersi alzare in volo, tantomeno di salire su una sedia per porsi un legaccio al collo.

CREDETE VERAMENTE CHE LE "ISTITUZIONI" INDAGHERANNO PER ACCERTARE LE RESPONSABILITA'?

^_____^

NESSUNO TOCCHI CAINO, PERCHE' POTREBBE ESSERE L'UNICO VOSTRO AMICO E ALLEATO.

Max Stirner

Max Stirner, @ Commentatore certificato 08.11.08 15:37| 
 
  • Currently 3.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 8)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Libero Dalla Guerra
...................
Manchi di rispetto a chi considera la campagna in atto e si impegna .
Manchi di rispetto a chi rilancia questo commento e si impegna 1000 volte piu' di noi nel sociale
Gente che opera anche per strada , ha gruppi , si fà il culo.

Manchi di rispetto a persone che poco disturbano .....ora prendi la tua cazzo di bici e fatti un giro in tutti i commenti non inerenti al post e digli le stesse cose o hai qualcosa contro i 98 milardi?

Leggo sul blog da 3 anni stronzate a milioni ........e questa non lo è .

Vai a scopare il mare Libero

C'e' gente che si fà il culo , che contatta giornali che prende merda in faccia , che se si sà rischia pure .....

Non era proprio il caso di usare una tragedia a pretesto per fare un casino superfluo

Non hai la patente della sensibilità e non la insegnare a nessuno.
Tinazzi

tinazzi ., Albano Laziale Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 08.11.08 18:51| 
 
  • Currently 3.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento
Discussione

I SORCI DEI SOTTOCOMMENTI

Se provate ad aprire alcuni sottocommenti vi trovate le "pantegane" che tra loro cianciano sul fatto che il blog di Grillo non produce fatti.

Queste pantegane, pensano che, per il solo fatto di inscriversi ad un blog e scrivere quel che frulla nelle loro teste, le pantegane si trasformino in guerrieri. I bloggers di Grillo sono le stesse persone che ogni giorno incontrate nella vostra vita di tutti i giorni.

E' colpa di Grillo?

Grillo offre uno spazio ove le pantegane possono trovare qualche informazione in più, ma questo spazio non ha la magia di trasformare esseri meschini in persone stimabili; ognuno di noi rimane ciò che è nella vita. Il vantaggio di avere questo spazio, consiste nel disporre di informazioni che diversamente non avremmo. Il solo fatto di dovere periodicamente ribadire un concetto banalissimo, che passerà per una difesa ad oltranza delle colpe di Grillo di "NON FARE NIENTE", dice abbastanza sulle persone che scorrazzano in questo blog.

Fate voi quello che vi pare, o quello che siete capaci di fare e se non producete nulla, la colpa non è di Grillo che vi presta il blog, ma dei suoi bloggers che non sanno utilizzarlo.

Personaggi che s'inventano "CAPIPOPOLO" e si allenano a gestire il loro miserando potere su qualche inscritto speranzoso di assumere il grado di caporale. Beghine con l'esigenza d'intrupparsi e dimostrare reciprocamente tra loro... "sensibilità femminili", acquisendo qua e là cultura... Googliana. Maniaci medioevali con l'ossessione dell'accerchiamento. Fetidi soggetti il cui linguaggio, è desueto persino per i camalli degli anni 60.

Questa è la stessa gente che ognuno di noiha come vicino di casa, oppure incontra ogni giorno, sulle strade.

E' colpa del blog di Grillo tutto questo?

Max Stirner

Max Stirner, @ Commentatore certificato 09.11.08 00:32| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




 


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori










Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.



Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori