Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Borsellino e il profumo di libertà


video_borsellino_roma.jpg

Salvatore Borsellino a piazza Farnese

Ieri in Piazza Farnese nessuno ha offeso Napolitano. Lo dimostrano i video disponibili in Rete. Se è necessario possono testimoniarlo le migliaia di persone presenti. E' vero invece che è stato rimosso uno striscione con la scritta: "Napolitano dorme.L'Italia insorge" dalla Polizia. La prossima volta scriveremo che: "Napolitano è sveglio ed è anche un bell'uomo".
Ieri in Piazza Farnese hanno parlato i familiari delle vittime di mafia, non era una manifestazione politica, io sono stato invitato e ho aderito, così come hanno fatto Travaglio, Vulpio, Di Pietro e altri. Ieri in Piazza Farnese le parole importanti sono state quelle di Salvatore Borselllino, di Sonia Alfano e le loro accuse con nomi e cognomi a persone che occupano alte cariche dello Stato. Nessuna delle loro parole è stata riportata dall'informazione. Schifani ha espresso la sua solidarietà a Napolitano per un'offesa che non gli è mai stata rivolta. Il Senato, ridotto a un gruppo di penose comparse, ha applaudito in piedi. Nessuna parola in Senato per i caduti di mafia, per i fatti gravissimi denunciati dai loro familiari.
I nostri dipendenti fanno quasi tenerezza quando non fanno anche schifo. Uno schifo misto a tenerezza. Gli stiamo togliendo il giocattolo e fanno i capricci.
Il discorso di Salvatore Borsellino in piazza Farnese sarà ricordato come l'orazione funebre della seconda Repubblica.
Loro non molleranno mai (ma gli conviene?). Noi neppure.

Sommario:
Come Arancia Meccanica
Eroi in fila per andare a morire
Quel fresco profumo di libertà
Mancino mente

Testo:

"Grazie a tutti.
Ringrazio soprattutto quei tanti ragazzi, quelle tante persone che ho incontrato oggi qui e che vengono da tutte le parti d'Italia. Sono quei ragazzi che incontro quando vado in giro per l'Italia a gridare la mia rabbia e a cercare di suscitare nella gente quella indignazione che ritengo che tutti dovrebbero avere nel vedere il baratro nel quale stanno facendo precipitare il nostro Paese.
Vedete, ieri Sonia Alfano mi ha telefonato e mi ha detto: “dobbiamo proiettare un video nel quale si vedranno delle immagini crude, delle immagini della strage di Paolo”.
Mi ha chiesto se poteva farlo, se sarei stato in qualche maniera colpito, sconvolto. Quelle immagini non mi sconvolgono affatto, vorrei che venissero proiettate ogni giorno in televisione, perché la gente si rendesse conto di quello che è stato fatto. Si rendesse conto di qual è il sangue sul quale si fonda questa disgraziata Seconda Repubblica, che capisse che è fondata sul sangue di quei morti. Vedere quelle immagini non mi sconvolge. Una cosa mi sconvolge: vedere le immagini di quelle stragi dopo aver visto quelle due persone che prima parlavano di Dell'Utri, delle bombe che metteva Mangano, e ridevano.
Ridevano, ghignavano rispetto a quelle cose: questo mi sconvolge.

Come Arancia Meccanica

Vorrei che quelle due persone venissero messe in una cella come mettevano quegli assassini di Arancia Meccanica, aprirgli gli occhi e costringerli a vedere, vedere, vedere, vedere in continuazione quelle stragi. Ecco quello che vorrei.
Io ho visto oggi quelle stragi e mi sono ricordato di una cosa che mi ha detto Gioacchino Genchi, che è arrivato sul luogo della strage due ore dopo il fatto. Io ci misi cinque ore a sapere che mio fratello era morto perché la televisione dava notizie contraddittorie: forse è stato ferito un giudice, forse sono stati feriti uomini della scorta. Fu mia mamma che, cinque ore dopo, mi telefonò dall'ospedale e mi disse: “tuo fratello è morto”.
C'era qualcuno, però, che si chiamava Contrada che lo seppe ottanta secondi dopo che mio fratello era stato ucciso e io vorrei, io chiedo, io grido: voglio che queste cose vadano a finire nelle aule di giustizia!
Che ci siano processi per queste complicità che ci sono state all'interno dello Stato!
L'avete sentito di cosa parlavano Berlusconi e Dell'Utri: ecco perché vogliono impedire le intercettazioni, perché quelle cose non possiamo, non dobbiamo sentirle.
Non dobbiamo sentirle se no ci rendiamo conto di quella che è la classe politica che ci governa, ci rendiamo conto di chi oggi ha occupato le istituzioni.Il più grande vilipendio alle istituzioni è che queste persone indegne di occupare quei posti occupino le istituzioni. Questo è il vilipendio alle Istituzioni e allo Stato.
E' il fatto che una persona che è stata chiamata “Alfa”, in un processo che non è potuto andare avanti perché è stato bloccato, come tutti gli altri processi che riguardano i mandanti occulti e esterni, possa occupare un posto così alto all'interno delle nostre Istituzioni.
Genchi arrivò in quella piazza due ore dopo la strage, mi ha raccontato che aveva conosciuto Emanuela Loi un mese prima perché faceva da piantone alla Barbera.
Era una ragazza che non era stata addestrata per fare il piantone, per fare la scorta a un giudice in alto pericolo di vita come Paolo Borsellino. Eppure quel giorno era lì a difendere con il suo corpo, e nient'altro che con quello, Paolo Borsellino. Questi sono gli eroi, non quelli di cui parlano Berlusconi e Dell'Utri, dicendo che Vittorio Mangano è un eroe.

Eroi in fila per andare a morire

Gli eroi sono questi ragazzi che il giorno dopo la morte di Falcone, ce n'erano cento tra poliziotti e Carabinieri, si misero in fila dietro la porta di Paolo per chiedergli di far parte della sua scorta.
Se erano messi in fila per andare a morire, perché Paolo sapeva che sarebbe morto. Quei ragazzi, mettendosi in fila dietro la porta di Paolo, sapevano che sarebbero morti anche loro.
Gioacchino Genchi mi raccontò che due ore dopo la strage, arrivando in via D'Amelio vide i pezzi di Emanuela Loi che ancora si staccavano dall'intonaco del numero 19 di via D'Amelio.La riconobbe perché c'erano dei capelli biondi insieme a quei pezzi.
I pezzi di quella ragazza vennero messi in una bara, vennero riconosciuti perché era l'unica donna che faceva parte della scorta, vennero mandati a Cagliari.Sapete cosa venne fatto? Quello che chiamiamo Stato ha mandato ai genitori di Emanuela Loi la fattura del trasporto di una bara quasi vuota da Palermo a Cagliari. Questo è il nostro Stato. Questo è lo Stato che ha contribuito ad ammazzare Paolo Borsellino e io vi racconto queste cose non per farvi commuovere, non per farvi piangere. Non è il tempo di piangere.
E' il tempo di reagire, di lottare, è il tempo di resistenza! Il tempo di opporsi a questo governo che sta togliendo il futuro ai nostri ragazzi, che ci sta consegnando un Paese senza futuro. E la colpa è nostra che abbiamo permesso che tutto questo succedesse.
Quando Cossiga dice - dopo la manifestazione degli universitari che hanno capito che in Italia si sta cercando di distruggere l'istruzione perché l'istruzione può portare alla resistenza, anche durante il fascismo le scuole erano centri di resistenza e i ragazzi l'hanno capito - e Cossiga cosa ha detto? Ha detto che bisogna mettere infiltrati in mezzo a quei ragazzi perché rompano vetrine, perché vengano distrutte macchine perché le ambulanze sovrastino le altre sirene. Si augura addirittura che venga uccisa qualche donna, qualche bambino perché si possano manganellare quei ragazzi.
Dobbiamo essere noi a metterci davanti a loro, siamo noi che ci meritiamo quelle manganellate per avere permesso che il nostro Paese diventasse quello che è diventato. Un Paese che non è degno di stare nel mondo civile, siamo peggio della Colombia.
Genchi è arrivato in via D'Amelio due ore dopo la strage, ripeto, si è guardato intorno e ha visto un castello. Ha capito che non poteva essere che da quel posto fu azionato il telecomando che ha provocato la strage.
Genchi allora è andato in quel castello, ha cercato di identificare le persone che c'erano dentro, mediante le sue tecniche. Ha capito che da quel castello partirono delle telefonate che raggiungevano cellulari di mafiosi. Perché Genchi ha quelle capacità, le sue conoscenze tecniche sono enormi, egli è in grado, dagli incroci dei tabulati telefonici e non dalle intercettazioni, di riuscire a inchiodare i responsabili di quella strage.
Ecco perché si sta cercando di uccidere Genchi, ecco perché così come hanno ucciso i magistrati si cerca di uccidere anche Genchi. Questo è il vero motivo: per togliere un'altra arma a quello che è la parte sana di Stato che è rimasta.
Cercano di uccidere Genchi, hanno ucciso dei magistrati. Io ieri ho sentito un magistrato – uno di questi uccisi senza bisogno di tritolo – che mi ha detto: “avrei preferito essere ucciso col tritolo piuttosto che così, giorno per giorno, come stanno facendo”. I magistrati oggi, chi ancora cerca di combattere la criminalità organizzata, non viene più ucciso con il tritolo, viene ucciso in maniera tale che la gente non se ne accorga neanche, non reagisca.

Quel fresco profumo di libertà

Le stragi del 1992 portarono a quella reazione dell'opinione pubblica, a quello che mi ero illuso di riconoscere come quel fresco profumo di libertà di cui parlava Paolo. Quel profumo di libertà che si oppone al puzzo del compromesso morale, dell'indifferenza, della contiguità e fin della complicità. Quel puzzo che oggi ci sta sommergendo. Il puzzo dal quale oggi non possiamo stare lontani perché sta permeando tutto il nostro Stato, tutta la nostra vita politica, tutte le nostre istituzioni.
Io, dopo la morte di Paolo, arrivai a dire che se Dio aveva voluto che Paolo morisse perché il nostro Paese potesse cambiare allora avrei ringraziato Dio di averlo fatto morire. Questo era il sogno di Paolo, Paolo sarebbe stato felice di sapere che era morto per questo.Oggi, guardate il baratro nel quale siamo precipitati: io ringrazio Dio che Paolo sia morto, che non venga ucciso come stanno uccidendo De Magistris, Apicella, Clementina Forleo. Io ringrazio Iddio che Paolo non venga ucciso in questa maniera. Che messaggi ci arrivano dalla magistratura? Il presidente dell'Anm dice: “abbiamo dimostrato che la magistratura possiede gli anticorpi per reagire”. E' una vergogna che un magistrato possa dire queste parole! La magistratura ha dimostrato, semmai, di avere al suo interno quelle cellule cancerogene che la stanno distruggendo, e così come hanno vissuto e pervaso tutte le istituzioni, la classe politica. La magistratura, nei suoi organi superiori, ha dimostrato di essere corrotta al suo interno.
Ormai il cancro sta entrando in metastasi anche negli organi di governo della magistratura.

Mancino mente

Non è difficile, se pensiamo che a vice presidente del Csm, quello che dovrebbe essere l'organo di autogoverno della magistratura, c'è una persona indegna, indegna!, come Mancino! Una persona che mente! Mente spudoratamente dicendo di non avere incontrato Paolo Borsellino il primo luglio del 1992, quando sicuramente a Paolo Borsellino venne prospettata quella ignobile, scellerata trattativa tra lo Stato e la criminalità organizzata per cui Paolo Borsellino è stato ucciso. Perché Paolo non può aver fatto che mettersi di traverso rispetto a questa trattativa, questo venire a patti con la criminalità che combatteva, con chi poco più di un mese prima aveva ucciso quello che era veramente suo fratello, Giovanni Falcone. Paolo non può che essere rimasto così sdegnato da opporsi a questa trattativa e a quel punto andava eliminato, e in fretta.
Tant'è vero che il telecomando della strage di via D'Amelio fu premuto. Queste cose non sono potute arrivare al dibattimento perché tutti i processi sono stati bloccati.
Genchi ha dimostrato che quel telecomando era nel castello Utveggio, dove c'era un centro del Sisde, i servizi segreti italiani, è da lì che è arrivato il comando che ha provocato la strage.
Ecco perché Genchi deve essere ucciso anche lui. Hanno ucciso Paolo Borsellino, hanno ucciso Giovanni Falcone e adesso uccidono anche Genchi, De Magistris, tutti i giudici che cercano di arrivare alla verità.
Così qualunque giudice che arriva a toccare i fili scoperti muore, non si può arrivare a quel punto perché oggi gli equilibri che reggono questa seconda repubblica sono basati sui ricatti incrociati che si fondando sull'agenda rossa.
Un'agenda rossa sottratta dalla macchina ancora in fiamme di Paolo Borsellino, in cui queste trattative, queste rivelazioni che in quei giorni gli stavano facendo pentiti come Gaspare Mutolo, come Leonardo Messina erano sicuramente annotate. Quell'agenda doveva sparire, è questo uno dei motivi della strage. Quell'agenda doveva sparire, su quell'agenda io credo che si basano buona parte dei ricatti incrociati su cui si fonda questa seconda repubblica.
E allora Mancino non può venirmi a dire che non ricorda di aver incontrato Paolo Borsellino! Non può soprattutto adoperare quel linguaggio indegno che adopera. Dice: “Io non posso ricordare se fra gli altri giudici c'era anche Paolo Borsellino, che non conoscevo fisicamente”. Ma Mancino non hai visto chi era quel giudice vestito con la sua toga che trasportava la bara di Falcone? Non l'hai visto? Non ti interessavano quelle immagini? Eri ministro dell'interno e non ti interessava che cosa stava succedendo in Italia in quei giorni?
Non ti interessava, a fronte di quell'agenda che ho mostrato e nella quale c'è scritto: “ore 19.30 Mancino” scritto di pugno autografo da Paolo? Lui ha mostrato un calendarietto in cui non c'era scritto niente, l'ha mostrato semplicemente e c'erano tre frasi con gli incontri della settimana.
E' questo quello che fanno i nostri ministri, oltre che cercare di accordarsi con la criminalità organizzata. E' per questo che è stato ucciso mio fratello: perché mio fratello si è messo di traverso rispetto a questa trattativa, per questo doveva essere ucciso. Io chiedo, e non smetterò di chiederlo finché avrò vita, che sia fatta giustizia, che vengano cacciati dalle istituzioni quelle persone che sono complici di quello che è successo. Non che venga data l'impunità a chi dovrebbe essere sottoposto a processi e invece non può essere neanche indagato, intercettato, non si può fare nulla.
Dobbiamo subire, stanno adottando la tecnica della frana, per cui ci hanno infilato in un'acqua che a poco a poco si riscalda e la gente non si accorge il punto a cui arriviamo.
Attenzione! Attenti! Stiamo precipitando nel baratro e da questo baratro dobbiamo uscire perché lo dobbiamo ai nostri morti. Lo dobbiamo a Giovanni Falcone, a Paolo Borsellino, a Emanuela Loi, a questi che veramente sono eroi. Dobbiamo riappropriarci del nostro Paese, questo Paese è nostro, lo Stato siamo noi! Non queste persone che indegnamente occupano le istituzioni.
Vi lascio con tre parole che un altro dei giudici che hanno tentato di uccidere ha detto, ed è quello che dobbiamo fare, l'unica cosa che ci resta da fare prima di cadere in un regime dal quale non ci potremo più districare: resistenza! Resistenza! Resistenza!"

.......................................................................................................................

Cancelliamo il Canone Rai

Diffondi l'iniziativa

Chi disdetta il canone può iscriversi al gruppo di Facebook:
Cancelliamo il canone RAI

.......................................................................................................................

Il calendario dei Santi Laici 2009 è disponibile in download gratuito nel formato pdf o a prezzo libero, nella stampata su carta patinata.
Diffondi il calendario


Scarica l'ultimo numero del magazine Scarica "La Settimana" N°04-vol4
del 25 gennaio 2009

29 Gen 2009, 14:05 | Scrivi | Commenti (1997) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

IN DUE
…ogni volta, sorvegliamo la libertà mentale
e la rivediamo al sicuro tra le pareti di una strada,
indebolita da varie confessioni…

Succede
Che per la strada
Sbandiamo un po’
Con l’obliqua libertà
Una libertà
Che vuole prendersi
La parte di noi sbarazzina
La furia di noi e il ragazzino innocente.

E sono solo sul suolo
Come un uomo imbavagliato
Che lascia dei suoi occhi
Il contorno dell’età.

La libertà a volte
È così pesante
Che resistiamo in quella incoscienza
Amica libertà
E libertà di essere nemici.

Tutti riempiamo bagagli di noi
E impiliamo una sull’altra esperienze.

Testardaggini
Come la prima volta
Che gravitiamo liberi
Perché di tempo ce n’è
Per fermarsi al perdono
Asceso.

E poi
La gente fuggiasca e via
Così all’improvviso
Andata di segnaposto
A ricominciare i vent’anni
E poi
Succede
Che abbiamo saputo mendicare di noi
Uno schianto al cuore
Nel bivio più imbrigliato.

E sono solo un uomo
Rapito dalla libertà
E dall’interrogatorio…
Come se fossimo in due.


©
di Maurizio Spagna
Da “Il cuore degli Angeli”
www.ilrotoversi.com
info@ilrotoversi.com
L’ideatore creativo,
paroliere, scrittore e poeta al leggìo-

Maurizio Spagna 09.06.10 15:34| 
 |
Rispondi al commento

Salve a tutti.

Spero il mio commento non sia fuori luogo.

Sto cercando dei files mp3 o meglio ancora wav di suoi discorsi, in particolare quello di Piazza Farnese.

Ho un gruppo musicale, facciamo musica strumentale, ma cerchiamo di portare ora dei chiari messaggi politici di personaggi di cui condividiamo le idee, e Borsellino è certo uno di questi.

Apriamo i concerti con tali registrazioni, e ci piacerebbe averle in buona qualità. Se ci potete aiutare ne siamo felici.

Abbiamo suonato ieri a Torino, aprendo con la registrazione di Piazza Farnese, ma il file audio, scaricato tramite YouTube, è di pessima qualità, quindi risulta di difficile comprensione al pubblico.

Un saluto, grazie,

Matteo / Sparkle in Grey

Matteo Uggeri 22.06.09 15:36| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe stiamo rudimentalmente impegnati ad un progetto che tu stesso hai tirato fuori dai nostri cassetti in questi anni di spettacoli e di numerose battaglie che ti hanno visto protagonista nelle piazze d'Italia, aiutandoci a riesumare le nostre tradizionali qualità che hanno scritto la storia del mondo e che ci appartengono da sempre ma che ahimè in questo periodo di bonaccia intellettuale sono vigliaccamente schiacciate e in qualche caso sepolte da pensieri di basso livello da chi sappiamo, e non vado oltre. Inoltre non desiderando per nessuna ragione che la tua faccina pazzesca sparisca dai nostri cuori e affinchè altre maniere di pensare e di agire non restino perennemente in stand-by ti prego di metterci in contatto con qualcuno che si occupi di produzione di energia con l'utilizzo di sistemi semplici e alla portata di tutti per il nostro quotidiano fabbisogno familiare .Abbracio.

non sò se ho scritto all'indirizzo giusto mi sono iscritto solo adesso al blog aspetto notizie ciao!

Andrea ., Firenze Commentatore certificato 04.02.09 13:37| 
 |
Rispondi al commento

TRATTO DA "IL GIORNALE.IT"
Truffa alla sanità
Roma - Truffa alla sanità per 170 milioni di euro. La procura di Velletri ha emesso una decina di ordinanze di custodia cautelare, una delle quali riguarda Giampaolo Angelucci, uno dei più noti imprenditori della sanità ed editore dei quotidiani Libero e il Riformista. Il provvedimento riguarda un'inchiesta su alcune cliniche della capitale. La procura contesta il reato di truffa ai danni della Asl. Secondo quanto si è appreso Angelucci avrebbe ottenuto gli arresti domiciliari.

Chiesta autorizzazione per arresto La procura ha chiesto l’autorizzazione a procedere per il padre di Giampaolo Angelucci, Antonio, deputato del Pdl. Le altre ordinanze riguarderebbero anche dirigenti della Asl RmH, ovvero la Asl che si occupa della zona dei castelli romani. Antonio Angelucci, classe 1944, è uno dei componenti della commissione Finanze (in sostituzione di Giorgia Meloni, ministro per la Gioventù) e della commissione Attività produttive, commercio e turismo.
Accuse: L’accusa rivolta alle 13 persone nei confronti delle quali la magistratura di Velletri ha emesso le ordinanze di custodia cautelare in carcere e agli arresti domiciliari, è di associazione per delinquere finalizzata alla truffa ai danni del servizio sanitario nazionale per un ammontare di 170 milioni di euro. Secondo l’accusa, gli indagati avrebbero fatto risultare prestazioni sanitarie mai effettuate o incassato rimborsi di analisi in assenza delle necessarie e obbligatorie autorizzazioni. I provvedimenti restrittivi riguardano, oltre a Giampaolo Angelucci, (e oltre la richiesta di autorizzazione a procedere inolttrata alla giunta della camera per il padre Antonio, parlamentare del Pdl), altre 12 persone, tra funzionari della Regione Lazio e delle Asl. La truffa, sempre secondo quanto si apprende, sarebbe stata attuata tra gli anni 2005 e 2007. Oltre alle ordinanze di custodia cautelare il gip di Velletri, su richiesta della procura, ha emesso 4 obblighi di dimora.

Damiano B., rocca priora Commentatore certificato 04.02.09 13:05| 
 |
Rispondi al commento

Caro Grillo, mi congratulo per il successo del blog: anche in tv si è parlato delle vostra contestazione. E' qualcosa. Ma mi auguro che sia la leva per buttare tutto all'aria e riempire le galere con tutto questo fango di politici. Salverei Di Pietro e pochissimi altri... Qui dalle mie parti in molti, anche del centrodestra, qui imperante, purtroppo, non vanno più a votare. E' un segnale. La protesta sta montando, i posti di lavoro cadono come le foglie d'autunno e i negozi chiudono, strozzati da crisi, debiti e pizzo: presto ci sarà un caos generale che nessuno può immaginare. Speriamo che non porti al totalitarismo perchè un'esperienza fascista bis sarebbe una tragedia. Però i rischi ci sono. La gente comincia a non aver più il piatto a tavola.... attenzione. Molti lupi sono nell'ombra in attesa di sbranare quei resti di libertà ancora in giro

Pietro Torre Commentatore certificato 04.02.09 12:40| 
 |
Rispondi al commento

Alla C.A., siamo una azienda casertana
tartassata dalle multinazionali costretta a chiudere. Si
richiede aiuto immediato disponibile ad eventuale interviste
o qualsiasi chiarimento in merito.
Per qualsiasi informazxione: Alfonso Piscitelli; GSM +39
349-238.89.64 e di recente siamo stati intervistati dalla
emittente televisiva "Teleluna" dove è possibile visionare
o documentarsi il tutto su http://www.profumieprofumisrl.it
Grazie anticipatamentye per l'attenzione dedicatoci.

Alfonso Piscitelli 04.02.09 12:35| 
 |
Rispondi al commento

INDESIT - La domanda è ferma, ma arriva l'aiuto di stato

Indesit ;IND.MI> ha comunicato ai sindacati che chiuderà la fabbrica di None (Torino) e trasferirà la produzione di lavastoviglie nei siti di Radomosko, in Polonia. Alla base di tale provvedimento, sul quale il management prenderà una decisioni definitiva nell’arco di un paio di mesi, la profonda crisi del comparto dell’elettrodomestico bianco. Lo scenario è negativo e nei mesi di febbraio e marzo, saranno previsti mediamente due settimane/mese di Cassa integrazione in tutti gli stabilimenti italiani del gruppo Indesit.In risposta alla crisi, che mette in difficoltà le società del settore, il Premier Silvio Berlusconi ha affermato che il Governo ha allo studio provvedimenti che puntino ad arginare il crollo dei consumi nell’industria del bianco.Il Sole24Ore riporta che gli aiuti potrebbero arrivare sotto forma di defiscalizzazione degli interessi negli acquisti a rate e l’estensione a lavatrici e lavastoviglie delle detrazioni fiscali già in vigore per la sostituzione di frigoriferi e congelatori. WS_FATEFNonostante simili provvedimenti possano sostenere la domanda di breve periodo, per effetto di un anticipo degli acquisti, l’efficacia è limitata a meno del 10% del fatturato consolidato. La gravità della situazione contingente, testimoniata dall’ampio ricorso alla CIG, ci inducono a confermare la nostra visione negativa.Confermiamo la raccomandazione POCO INTERESSANTE con target price a 3,50 euro. www.websim.it

TRADOTTO: Aiuti di stato per trasferirsi in Polonia.


gufo rosso 04.02.09 09:26| 
 |
Rispondi al commento

Questo commento l'ho rilasciato alcuni minuti fa sul sito de IL MESSAGGERO:

DI PIETRO, lo hanno, prima calunniato e dopo, denunciato!
L'informazione di regime che serve a disinformare i cittadini, ha riportato, in tutte le prime pagine e messo in bocca a Di PIETRO accuse che non ha fatto, togliendo di fatto l'attenzione sul vero evento della manifestazione di PIAZZA FARNESE: LA MANIFESTAZIONE DEI FAMILIARI DELLE VITTIME DI MAFIA contro il trasferimento di giudici APICELLA, DE MAGISTRIS, CLEMENTINA FORLEO, che hanno avuto la sola colpa di avere fatto il loro dovere e DENUNCIATO LA DILAGANTE CORRUZZIONE che sta divorando come un cancro il nostro paese.
Nessun media di regime ha riportato le parole di SALVATORE, fratello del giudice PAOLO BORSELLINO, morto, assieme a tutta la scorta, dilaniato dalla dinamite mentre andava a trovare la madre.
ASCOLTATE IL FRATELLO SALVATORE! ASCOLTATELO, ascoltate su youtube le parole che SALVATORE BORSELLINO ha detto a Piazza Farnese, le lacrime, spuntano agli occhi, grosse come monete da 2 euro.
E' IL SANGUE di suo fratello, IL GIUDICE PAOLO A GRIDARE, A CHIEDERE GIUSTIZIA, GIUSTIZIA!

La cosa che mi fa piu' rabbia non e' quello scritto sopra, fatti che ci sono, ci sono sempre stati e sempre ci saranno.
QUELLO CHE MI FA VERAMENTE RABBIA SONO I BANANA'S ELETTORI DI BERLUSCIONI, guardano la pagliuzza nell'occhio degli altri e non vedono la loro trave: guardano le tentate reccomandazioni del figlio di DI PIETRO e non vedon il
BANANA, TESSERA P2 NR 1816 CHE GUIDA L'ITALIA CON UNA FEDINA PENALE CON 22 CAPI DI ACCUSA E UN PARTITO CON 60, 70 TRA: CONDANNATI, INQUISITI, PROSCIOLTi e tuuta la rappresentanza della mafia siciliana al seguito.

BANANA'S:
APRITE GLI OCCHI!

Pupetto's


Salvino Segreto Commentatore certificato 03.02.09 19:35| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe complimenti per il 7 posto del Blog. Voglio solo dire questo:" Ma con tutti i problemi che abbiamo oggi in Italia, crisi generale, fabbriche che chiudono, cassa integrazione ecc. i nostri amati politici, cominciando dall'alto pensano a Battisti? Ma che rimanga dov'è perché dobbiamo portarlo in Italia per dargli da mangiare gratis e dopo un annetto di carcere se ne tornerebbe libero a fare i c..suoi?

Remo De Matteis 03.02.09 19:17| 
 |
Rispondi al commento

Che abbiano offeso o meno il Capo dello Stato, i politici farebbero meglio ad evitare di alzare in questo modo il tono polemico del dibattito. Certamente attirano l'attenzione dei Media, ma finiscono con l'oscurare il vero significato di certe utili manifestazioni

Val Tidone 02.02.09 21:11| 
 |
Rispondi al commento

la manifestazione era tutta bellissima
sarebbe bello mettere in vendita il video di questa manifestazione per intero perchè non era da perdere neanche una virgola

silvio ianni 01.02.09 22:51| 
 |
Rispondi al commento

- Popolo! Dite una folla inconsapevole, mutabile, che si volta là dove la spinge il vento:
che oggi ti segue, ti esalta, si fa uccidere per te, domani ti abbandona, ti vitupera,
ti uccide. Non ve ne fidate ... Non c'è che un mezzo per tenerlo soggetto e devoto: LA PAURA.
E la paura la incutono le armi. Circondatevi di milizie, di quelle che non conoscono la pietà,
tenetele come una minaccia sospesa sul popolo e questo non si arrischierà mai di tentare
qualche cosa contro di voi... E dategli pane; anzi fategli capire che voi solo potete
dargli pane, perchè non si allontani da voi. Il popolo è un cane: il cane non si mantiene
sottomesso e fedele che con lo staffile e col pane.
Ma non lo saziate: alimentategli la speranza di ottenere di più, perchè vi segua ...
Io ho errato: ho mostrato troppo disprezzo e nel tempo stesso troppa debolezza.
L'ho abbandonato a se stesso. Non ne ho diffidato abbastanza. Domatelo senza che egli trovi
ragione e mezzi per ribellarsi, ma diffidatene sempre e abbiate sempre pronte le armi
per rompergli le zanne... -

Dal libro "IL TESORO DEI VENTIMIGLIA" di Luigi Natoli (William Galt)

Interessante.

Luigi Taibi, Milano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 01.02.09 12:39| 
 |
Rispondi al commento

Dal libro "IL TESORO DEI VENTIMIGLIA" di Luigi Natoli (William Galt)

Interessante.

Luigi Taibi, Milano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 01.02.09 12:18| 
 |
Rispondi al commento

MI SONO ROTTO I COLLIONI A SENTIRE TUTTE
QUESTE MALEFATTE DA PRATE DEL GOVERNO.
BISOGNA SVEGLIARE ED INFORMARE LA GENTE COMUNE
QUALCUNO PUO SCRIVERE DEI VOLANTINI E
MANDARMELI(MOULINEX79@LIBERO.IT)
INIZIAMO NOI AD INFORMARE A FAR CONOSCERE LA
REALTA FACENDO DEL VOLANTINAGGIO.
DOBBIAMO FARLO NOI VISTO CHEI MEDIA NON HANNO
LE PALLE PER FARLO.
OVVIAMENTE NON DEVO ESSERE IL SOLO A FARLO
SE QUALCUNO E DISPOSTO A SCRIVERE E A SPEDIRMELI
SU QUALSIASI ARGOMENTO CE NE SONO MI TANTI
DA TRATTARE

Antonio Iefalo, ventimiglia (im) Commentatore certificato 01.02.09 00:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

BEPEEEEEEE e rispondimi per favore o fatto un sogno che al posto di Napolitano cera PAOLO BORSELLINO!
E' vero o sto' sognando????

mario l 31.01.09 19:58| 
 |
Rispondi al commento

io mi chiamo maurizio e diciamo che di politica finanza non ci capisco nulla.
PERO'
visto e considerato il momento storico che stiamo passando di RECESSIONE a livello mondiale.
visto che tutti questi svariati miliono di milioni di soldi (dollari,euro,ecc..........),bot cct bond titoli, ecc............,secondo me TUTTA CARTA STRACCIA.
Non sarebbe opportuno azzerare tutto e iniziare da zero tutto e tutti, dove debiti e crediti non esistono piu'? e ricostruire tutto da capo?.

Non capisco questo modo di finanziare le industrie,che danno lavoro alle stesse persone che finanziano le stesse(con i contributi tasse),vedi le industrie europee e americane oggi, MA SIAMO DIVENTATI TUTTI MATTI.

NON SOLO
si creano le malattie per costruire e vendere medicine(profetti), SIGNORI QUESTA e' FOLLIA

Pruduciamo cibo modificandolo per raggiungere la produzione (profitto)modificando l'equilibrio naturale dell'uomo vedi le api mucca pazza ecc. SIGNORI QUESTA E'FOLLIA.

Cosa aspettiamo, che per risolvere quello che ho scritto sopra,che e' una piccola parte dei problemi a livello mondiale, si arrivi ALL'AUTODISTRUZIONE DELL'UOMO o AD UNA GUERRA.

CARI PRESIDENTI DI TUTTE LE NAZIONI MONDIALI, CERCATE DI PRENDERE PROVVEDIMENTI AL PIU' PRESTO.

maurizio l. Commentatore certificato 31.01.09 15:53| 
 |
Rispondi al commento

Buongiorno a tutti,vorrei segnalarvi un articolo scritto da Erri De Luca sulla Stampa di oggi intitolata:"CI VORREBBE UN'AMNISTIA PER ARCHIVIARE I REATI POLITICI".Da semplice cittadina mi chiedevo perchè tutto ad un tratto il caso Battisti fosse diventato un caso di così rilevanza e importanza...non voglio tirar conclusioni affrettate,ditemi voi se il mio sospetto è fondato.Spero di no,io ho ancora nelle orecchie le parole di Salvatore Borsellino e con lui,insieme a lui e ai familiari delle vittime dello stato mafioso chiedo -voglio-giustizia!!!!

rita carlino Commentatore in marcia al V2day 31.01.09 15:10| 
 |
Rispondi al commento

voglio segnalarvi una cosa che magari sapete già:

Beppe, uno dei "nostri" peggiori nemici ha un nome:

R E U T E R S

Lo segnalerò anche nel blog, però ho notato che qui vince sempre la filosofia e i buoni propositi.
E' pieno di pescecani là fuori, non bastano più le chiacchiere, bisogna andare a fondo e scavare. Ne va del puro concetto di DEMOCRAZIA.

romeo torre 31.01.09 14:40| 
 |
Rispondi al commento

Jorge Troccoli, ufficiale della Marina uruguaiana colpevole della scomparsa di sei cittadini italiani.

Ha l'asilo politico nella italietta berlusconiana

nel uruguai non c'è la pena di morte ma la giustizia lo aspetta per essere giudicato per la tortura di donne e studenti non che dal assesinato di sei italiani durante la dittatura fascista della decada 80

Frattini invece di rompere con batisti rompe anche per questo fascista latinoamericano nascosto dal governo italoide berlusconiano

Eduardo Dumas ( edu latino), milan Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 31.01.09 13:12| 
 |
Rispondi al commento

DE MAGISTRIS ... LO AMMAZZIAMO ... NO ...PASSERA' GLI ANNI SUOI A DIFENDERSI: la minaccia intercettata é ora cronaca.

Giuseppe Chiaravalloti, indagato nell’inchiesta Toghe Lucane, lo aveva giurato nel corso di un’intercettazione. Allora era una MINACCIA, oggi è cronaca.
Promesse. De Magistris passerà gli anni suoi a difendersi.

Nell’ambito dell’inchiesta Toghe Lucane, fino al giorno del trasferimento condotta dall’allora pm Luigi De Magistris, l’ex avvocato generale dello Stato presso la Corte d'Appello di Catanzaro, poi procuratore generale di Reggio e quindi presidente della Regione Calabria in quota Forza Italia e commissario delegato per l'emergenza ambientale Giuseppe Chiaravalloti – indagato in quell’indagine – veniva più volte intercettato mentre parlava al telefono con la sua segretaria.
Dopo aver proposto di affidare lo scomodo pubblico ministero alle cure della Camorra
(letteralmente: “LO DOBBIAMO AMMAZZARE ... no gli facciamo le cause civili per il risarcimento danni e ne affidiamo la gestione alla Camorra napoletana… non è che io voglio soldi…”), aveva sentenziato: “DE MAGISTRIS PASSERA’ GLI ANNI SUOI A DIFENDERSI”.
Allora era una minaccia, oggi è cronaca. ....
leggi tutto da ANTIMAFIADUEMILA

anna m., palermo Commentatore certificato 31.01.09 13:01| 
 |
Rispondi al commento

DE MAGISTRIS ... LO AMMAZZIAMO ... NO ...PASSERA' GLI ANNI SUOI A DIFENDERSI: la minaccia intercettata é ora cronaca.

DENUNCIA PENALE da RUTELLI: «Ho ricevuto incarico dal presidente Rutelli - annuncia l’avvocato Paola Severino - di tutelare nelle sedi competenti la sua onorabilità rispetto ad alcune frasi enucleate dalla voluminosa ordinanza del Tribunale del Riesame di Napoli». Insomma, Francesco Rutelli vuole denunciare Luigi De Magistris (giudice estensore delle motivazioni del Riesame), per quel giudizio che ritiene infondato sui suoi rapporti con Alfredo Romeo, che per De Magistris «presentano aspetti francamente poco chiari».

De Magistris il 20 febbraio prossimo sarà giudicato dalla sezione disciplinare del Csm per aver dato un' «abnorme delega di indagini» al consulente tecnico Gioacchino Genchi. Ma i guai per l'ex pm di Catanzaro Luigi De Magistris - che proprio oggi è stato ascoltato dal Copasir sulla vicenda dell'archivio del suo perito - potrebbero non essere finiti, visto che il Csm si appresta a segnalare altri suoi comportamenti ai titolari dell'azione disciplinare, e cioè al ministro della Giustizia e al procuratore generale della Cassazione. La Prima Commissione di Palazzo dei marescialli ha infatti approvato nelle scorse settimane una proposta che chiede al plenum di trasmettere una parte dei propri fascicoli sul magistrato ad Alfano e al Pg Esposito

anna m., palermo Commentatore certificato 31.01.09 13:00| 
 |
Rispondi al commento

OT:e me ne scuso...da Micromega.
Ritenete che in questi due anni e mezzo il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano si sia comportato come “custode della Costituzione”, in modo imparziale?

ligamio m. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 31.01.09 10:55| 
 |
Rispondi al commento

Dopo l'articolo di P.Ostellino ("Una brutta deriva")in prima pagina sul Corriere di giovedi in cui se la prende con Di Pietro, dimenticando tutto il resto, gli ho scritto quanto segue:

Sono veramente dispiaciuto, perchè la "brutta deriva" è quella del primo giornale del nostro paese, che ormai, per motivi che mi sono oscuri, si sta allineando con i campioni della disinformazione... Non tanto per il Suo pezzo, che dice cose sacrosante, ma che ormai sanno tutti e che sa benissimo lo stesso Di Pietro. Il punto è un altro. Il Corriere in due pagine non ha fatto cenno ai motivi della manifestazione (mafia e politica), ai discorsi appassionati di Sonia Alfano e Salvatore Borsellino (neanche nominati!): dov'erano i vostri "giornalisti"? Non avete più "inviati" all'altezza? Eppure le accuse di quei discorsi erano ben più violente e circostanziate delle parole di Di Pietro...niente, non bisogna parlarne? Questa è malafede, caro Ostellino, è la fine della credibilità del Corriere, che si mette sullo stesso piano di tg RAI ridicoli e dei vari "giornali" di parte. Gli stessi giornali che nascondono fatti e informazioni e che trovano invece spazio per inondarci quotidianamente del caso Battisti (lo stesso che è vissuto 14 anni in Francia, scrivendo "gialli" sotto gli occhi di tutti, nel disinteresse pressochè totale degli stessi che ora ne stanno facendo un caso internazionale! E' Battisti il problema dell'Italia di oggi?).
Mi spiace per Lei, che è una persona seria, ma internet seppellirà rapidamente questo modo di fare giornalismo.

Luciano B. Commentatore certificato 31.01.09 10:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

senza parole !!

fabio p. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 31.01.09 10:38| 
 |
Rispondi al commento

Sinistra Viva - La sinistra può rinascere

Un nuovo sito, un progetto amizioso: costruiamo assieme una sinistra diversa, lontana dai soliti partiti e dalle solite facce. Con ambizione, semplicità, serietà e speranza. Se ce la mettiamo tutta, potremo costruire qualcosa di importante.

Per partecipare, visitate:
WWW.SINISTRAVIVA.FORUMATTIVO.COM

Manu Z. Commentatore certificato 31.01.09 10:33| 
 |
Rispondi al commento

la riforma della giustizia per avere processi rapidi e certezza della pena ed una legge uguale per tutti non pùò essere attuata in un paese da terzo mondo come l'Italia tra i più corrotti e più incivili.
Non è un caso che da noi hanno comandato mussolini, la DC, Craxi e Berlusconi.
Non è un caso che ci sia il Vaticano a Roma.

C. beccaria, ancona Commentatore certificato 31.01.09 09:58| 
 |
Rispondi al commento

Quando un diplomatico dice "Si' ", vuol dire "Forse".
Quando dice "Forse", vuol dire "No".
E quando dice "No", non e' un diplomatico.
Ma quando un diplomatico
(e se è ministro degli Affari Esteri è anche peggio)
pretende di fare diplomazia con le partite di calcio
che cazzo di diplomatico è?

Ergo: per fare il nano
non basta la bassezza
c'è anche
chi è nano dentro
di nascita
e si vede

viviana v., Bologna Commentatore certificato 31.01.09 08:00| 
 |
Rispondi al commento

a S. Borsellino,

suo fratello e Falcone ci hanno fatto sperare che l'Italia non fosse completamente marcia e che i fenomeni mafiosi fossero ( come di fatto sono) fenomeni assolutamente risolvibili.
purtroppo il loro Sacrificio e quello di tutti gli altri che li hnno preceduti si è fino ad ora rivelato inutile.
si dibatte molto sulle responsabilità.
io penso che questo sia un paese troppo opportunista e superficiale nella sua quasi totalità dove si mescolano il mors tua vita mea al "scorddammoce 'o passato".
le posso assicurare che che resisteremo come abbiamo fatto in passato affinchè i nomi e gli insegnamenti si sì alte figure umane e istituzionali non vengano dimenticate.
tuttavia volgio aggiungere che all'indomani delle stragi di via d'Amelio gli italiani votarono a favore di quella parte politica fortemente sospettata di essere implicata con quelle stragi. voglio dire che una parte dle paese - anche grande - pur di mantenersi i suv, i dvd, le vacanze last minute e i loro inutili pezzi di carta moneta e le domestiche rumene ( e altro ancora) quelle stragi le rifarebbero.
ne sono assolutamente convinto.
seguirla in questi anni mi ha reso orgoglioso di essere italiano , soprattutto all'estero . grazie a Lei a tutti quelli che hanno partecipato alla manifestazione e a quelle precedenti e future. forse è venuto il momento di contarci.
nel caso non fossimo in molti sono sicuro che lo Stato ci pagherebbe volentieri un biglietto aereo per andarcene da qua.
forse siamo noi a non capire, a essere sbagliati.
max

massimo pagante Commentatore certificato 31.01.09 03:57| 
 |
Rispondi al commento

CHISSA MAI TUTTI SI PREOCCUPANO SE SI OFFENDE IL CAPO DELLA loro repubblica
E NESSUNO SI PREOCCUPANO DI ........NON OFFENDERCI TUTTI NOI

VI RICORDATE LA BEFFA DEI POLITIC..AZZI DURANTE IL GOV PRODI
noi eravano i bamboccioni
ve li ricordate ...
nessuno di loro si era mosso in nostra difesa del nostro onore

con il gov berlusconi
nulla cambia NON C'E LO DICONO DIRETTAMENTE MA ci considerano ancora come bamboccioni
vi ricordate la stronzata di venirci dire che la recessione e colpa nostra PERCHE NON COMPERIAMO I LORO PRODOTTI
fingendo di NON SAPERE CHE LA GRANDE MAGGIORANZA HA PROBLEMI AD ARRIVARE ALLA FINE DELLA TERZA SETTIMANA
ci hanno insultato ..........usando i nostri soldi (operai e disuccupati pagano le tasse) PER INCENTIVARE LE DITTE CHE ANDAVANO AL ESTERO )
NON E FORSE UN INSULTO QUESTO..........
E NAPOLITANO AUSPICO QUESTO...........(RICORDATE)
vi ricordate certi casi di ingiustizia della magistratura
BEH E ALLORA IL CAPO DELLA MAGISTRATURA E PROPIO LUI

ma allora chi insulta chi .......
e chi e veremante insultaoto LORO O NOI????

stefano b., rovato Commentatore certificato 31.01.09 01:50| 
 |
Rispondi al commento

Adesso io so che l'unico modo per venir fuori da questo tremendo e sanguinoso incubo che sconvolge la nostra repubblica da troppi decenni consiste in una presa di coscienza da parte di tutti gli Italiani che ancora pensano di averla. Dopo la presa di coscienza non c'è altra via che la presa del potere effettivo, della cancellazione di tutte le nefandezze che corrodono e corrompono quel che resta di sano del corpo martoriato della nostra povera Italia. Chi ha permesso che tutto ciò accadesse sia partecipandovi attivamente che facendo finta di non vedere e non sentire deve essere messo in condizioni di non nuocere per sempre, le modalità le deciderà il popolo sovrano, sempre che riesca ad essere veramente sovrano e non subalterno a qualcuno o spudoratamente fazioso e di parte. La giustizia è una e deve trionfare per il bene di tutti quanti noi, dura lex sed lex, dicevano i latini che a Roma durante la Repubblica e poi sotto l'Impero già avevano avuto modo di conoscere a fondo la corruzione politica e l'affarismo di stato. Sarebbe il caso che proseguissimo sulla via dell'evoluzione democratica e della convivenza civile dopo 2000 anni! Altrimenti saremmo la prova vivente della negazione della teoria Darwiniana: un popolo che cresce senza evoluzione, anzi involvendosi generazione dopo generazione: un assurdo storico-scientifico, un popolo destinato a scomparire nell'oblio della storia dell'umanità, un pò come i dinosauri ma con molta meno classe!I T A L I A N I!!! S V E G L I A T E V I !!!!

flavio zenari Commentatore in marcia al V2day 31.01.09 00:51| 
 |
Rispondi al commento

Il Pd salva Cosentino
Una mozione alla Camera per chiedere le dimissioni del sottosegretario accusato di Camorra. Bocciata per le astensioni e le fughe di molti parlamentari Pd. Ecco i nomi, uno per uno Mercoledì scorso la Camera ha respinto una mozione (presentata da esponenti del Pd, dell'Idv e dell'Udc) per far dimettere il sottosegretario all'Economia Nicola Cosentino, accusato da sei pentiti - come ha scritto "L'espresso" nelle scorse settimane - di fiancheggiare il clan camorrista dei Casalesi. Nella mozione, di cui il democratico Soro è stato primo firmatario, si ricordano le dichiarazioni dei collaboratori di giustizia, l'inchiesta della Procura di Napoli, i presunti patti elettorali tra l'esponente di Forza Italia e i boss di Casal di Principe. "A prescindere dall'eventuale responsabilità penale dell'onorevole Cosentino, su cui farà piena luce la magistratura", recitava la mozione, "è evidente come la sua permanenza nelle funzioni di Sottosegretario di Stato leda gravemente non solo il prestigio del Governo italiano, ma anche e soprattutto la dignità del Paese; ragioni di opportunità e di precauzione dovrebbero indurre il Governo ad evitare che una persona sottoposta ad indagini per così gravi delitti, espressivi di una collusione tra politica e sodalizi criminosi, in attesa di dimostrare la sua piena innocenza, possa continuare ad esercitare le proprie funzioni di Governo, peraltro in un ruolo così delicato, concernente tra l'altro la funzionalità del Cipe". La mozione impegnava il Governo ad invitare l'onorevole avvocato Nicola Cosentino a rassegnare le dimissioni da Sottosegretario di Stato per l'economia e le finanze.

La mozione non è passata perché, se la maggioranza di centrodestra ha difeso compatta il sottosegretario, molti esponenti del Partito democratico si sono astenuti, mentre altri hanno preferito uscire dall'aula e non votare. Tra l'altro, date le molte assenze nelle file del Pdl, se il Pd avesse votato compattamente per la sua mozione

giancarlo mengoli, budrio (BO) Commentatore certificato 30.01.09 22:52| 
 |
Rispondi al commento

SI' !!! RESISTENZA,RESISTENZA,RESISTENZA!!!

Parole troppo belle per essere vere. Ed infatti vengono ammutolite da ogni singolo politico corrotto italiano.
Solidarietà a Napolitano.
E alle vittime della mafia no?

Giovambattista Dato (giovyct), Catania Commentatore certificato 30.01.09 21:10| 
 |
Rispondi al commento

Il NICK Macondo posta alle 13.03
*************************************
S.t.a.f.f datevi una regolata!!

Partono i commenti da soli!!

Desani,chi ha parlato della manifestazione?

Dove,quando?

Si è parlato solo di di pietro!!

Della manifestazione non gli è fregato niente a nessuno!!

Vai,chiedi in giro,chi sa di cosa si trattava!!??

Non te lo sapranno dire!!

Mio marito che sapeva che volevo andarci mi ha detto ma,scusa non era sulla giustizia organizzata dai familiari vittime della mafia?

Perchè a quanto hanno detto in radio sembrava che la manifestazione era di pietro!!

E peggio ancora che era tutto preparato da parte del molisano!!

E' vergognoso e una mancanza totale di rispetto verso chi veramente ha fatto quella manifestazione!!

E non giudico il contenuto di ciò che ha detto,che secondo me è anche nulla di fronte a quella che è la realtà,ma il PERCHE' l'ha fatto!!
**************

La PASIONARIA (sara' per caso tutta una finzione...?) aggiunge anche isterici sottocommenti

Il mio e' molto semplice...

I PIZZINI che ti mandano e di cui ti nutri (troppe stili di scrivere diversi...) provengono da chi non ha per nulla un genuino interesse o conoscenhza del lavoro e la storia di Grillo

Appartieni, per linguaggio e tipo di partecipazione, al CHAT..al mondo delle VELINE e CAFFEINE...l'essere costantemente FUORI TEMA e **timbrare il cartellino** dice tutto cio' che c'e' da dire

Tolleranza zero per le Casalinghe di Voghera, cammuffate...

Bye Fiorellino e totalmente inutile alla Rete ed al mondo dei Blogs a Tema (Chat e Forum da spoasso..molto meno traffico e visibilita' per il Gossip..ma vuoi per caso Beppe Grillo ai piedi del tuo letto ogni mattina, con cappuccino e brioche...?

Perche' quella e' la tua **attitude**

Da Bamboccia viziata del mondo di DRIVE IN...

Qui in missione..e termino..sottocommenti provano la educazione (Netiquette), il resto e' **SNOBS** da Arcore

Ed . Commentatore certificato 30.01.09 20:33| 
 |
Rispondi al commento

ATTENZIONE: IMPORTASNTISSIMO!
Il giudice che controlla i conti dei politici controllato dai politici: l’Italia, Paese a legalità zero!
Con la scusa di rendere efficiente la giustizia contabile, la si mette al guinzaglio dei politici controllati, politicizzando il suo organo di autogoverno e attribuendo rilevanti poteri di indirizzo al suo presidente.
Il tutto in una normetta NASCOSTA collocata all’interno del disegno di legge 847, noto come “Brunetta”, in modo da passare inosservata.
Stiamo di fatto legalizzando corruzione e ogni sorta di malaffare. In un momento di recessione, si impedisce al giudice che persegue gli autori del danno erariale (cioè coloro che dissipano i nostri soldi) e che li condanna a rifondere allo Stato i danni causati, di operare con la necessaria indipendenza dal potere politico, ossia dal soggetto controllato, ossia glgi si impedisce di operare con efficienza. E’ come liberalizzare lo sperpero del denaro pubblico ad opera dei politici, che lo usano per coltivare il proprio orticello elettorale.
Per questioni di spazio non riporto di seguito l’articolo pubblicato da GIAN ANTONIO STELLA sul Corriere della Sera di oggi. Uno dei pochi Giornalisti che ci rimane:E i controllori del governo finirono sotto controllo
DOVETE ASSOLUTAMENTE LEGGERLO sul corriere della sera online.
Stiamo in guardia!

anna m., palermo Commentatore certificato 30.01.09 20:25| 
 |
Rispondi al commento


- מדריכה מוסמכת ווינגייט יעלה אלישר חגורה שחורה דאן 1 - מדריכה מוסמכת ווינגייט יוני בהונקר חגורה שחורה דאן 1 - מדריך מוסמך ווינגייט רן דלויה חגורה שחורה דאן - מדריך מוסמך ווינגייט יובל כוכבי חגורה שחורה דאן 1 יאיר פרס חגורה שחורה דאן 1 רועי אליצור וסמך בוגר ווינגייט. חניכו של חיים זוט ואורי רפאלי משנת 1981. בשנת 1988 עבר אילן קורס מדריכי קרב מגע מטעם מכון ו&

ho sonno, frosinone Commentatore certificato 30.01.09 20:16| 
 |
Rispondi al commento

http://www.familiarivittimedimafia.com/index.php?option=com_content&view=article&id=1057
P.zza Farnese: Signor Presidente, ad essere offesi siamo noi
Queste le riflessioni dei componenti dell'Associazione Nazionale Familiari Vittime di Mafia, per voce della presidente, Sonia Alfano, sulla manifestazione di ieri in Piazza Farnese in difesa della democrazia e della legalità costituzionale.
Alla luce di quanto detto e scritto dalle forze politiche italiane in merito alla manifestazione di Piazza Farnese, da noi promossa, ci preme fare alcune riflessioni. Abbiamo letto e sentito centinaia di dichiarazioni sulla rimozione dello striscione "Napolitano dorme, gli italiani insorgono" e sulle presunte offese, in realtà mai proferite, da parte di Antonio Di Pietro, aderente alla manifestazione, al Capo dello Stato. Le uniche notizie passate sulla stampa ed al centro dell'attenzione degli esponenti politici si sono concentrate su questi due episodi che, seppur meritevoli di attenzione, non hanno di certo rappresentato gli elementi più rilevanti della manifestazione. Il Capo dello Stato, Giorgio Napolitano, la cui carica merita tutto il nostro rispetto, si è persino premurato di diffondere una nota nella quale smentiva qualsiasi responsabilità in merito alla rimozione dello striscione. Nessuno, neppure il nostro Presidente della Repubblica, ha dato risposta od attenzione alla disperata richiesta di giustizia che da quel palco è stata urlata dai familiari delle vittime di mafia ne tantomeno, alcuna carica istituzionale, si è preoccupata di indignarsi nel vedere una donna di oltre ottanta anni, madre del carabiniere Pietro Morici, che a questa nazione ha donato la propria vita, scendere in piazza per chiedere che la Costituzione Italiana, intrisa del sangue del proprio figlio, venga rispettata. L'unica risposta che abbiamo ottenuto dalle nostre Istituzioni è stata una levata di scudi per delle offese inesistenti e mai pronunciate nei confronti del Presidente della Repub

lanna a. Commentatore certificato 30.01.09 20:11| 
 |
Rispondi al commento

Resistenza!!!Resistenza!!!Resistenza!!!Resistenza!!!Resistenza!!!Resistenza!!!Resistenza!! !Resistenza!!!Resistenza!!!Resistenza!!!Resistenza!!!Resistenza!!!Resistenza!!!Resistenza!!!Resistenza!!!Resistenza!! !Resistenza!!!Resistenza!!!Resistenza!!!Resistenza!!!Resistenza!!!Resistenza!!!Resistenza!!!Resistenza!!!Resistenza!! !Resistenza!!!Resistenza!!!Resistenza!!!Resistenza!!!Resistenza!!!Resistenza!!!Resistenza!!!Resistenza!!!Resistenza!! !Resistenza!!!Resistenza!!!Resistenza!!!Resistenza!!!Resistenza!!!Resistenza!!!Resistenza!!!Resistenza!!!Resistenza!! !Resistenza!!!Resistenza!!!Resistenza!!!Resistenza!!!Resistenza!!!Resistenza!!!Resistenza!!!Resistenza!!!Resistenza!! !Resistenza!!!Resistenza!!!Resistenza!!!Resistenza!!!Resistenza!!!Resistenza!!!Resistenza!!!Resistenza!!!Resistenza!! !Resistenza!!!Resistenza!!!Resistenza!!!Resistenza!!!Resistenza!!!Resistenza!!!Resistenza!!!Resistenza!!!Resistenza!! !Resistenza!!!Resistenza!!!Resistenza!!!Resistenza!!!Resistenza!!!Resistenza!!!Resistenza!!!Resistenza!!!Resistenza!! !Resistenza!!!Resistenza!!!Resistenza!!!Resistenza!!!Resistenza!!!Resistenza!!!Resistenza!!!Resistenza!!!Resistenza!! !Resistenza!!!Resistenza!!!Resistenza!!!Resistenza!!!Resistenza!!!Resistenza!!!Resistenza!!!Resistenza!!!Resistenza!! !Resistenza!!!Resistenza!!!Resistenza!!!Resistenza!!!Resistenza!!!Resistenza!!!Resistenza!!!Resistenza!!!Resistenza!! !Resistenza!!!Resistenza!!!Resistenza!!!Resistenza!!!Resistenza!!!Resistenza!!!Resistenza!!!Resistenza!!!Resistenza!! !Resistenza!!!Resistenza!!!Resistenza!!!Resistenza!!!Resistenza!!!Resistenza!!!Resistenza!!!Resistenza!!!Resistenza!! !Resistenza!!!Resistenza!!!Resistenza!!!Resistenza!!!Resistenza!!!Resistenza!!!Resistenza!!!Resistenza!!!Resistenza!! !Resistenza!!!Resistenza!!!

ho sonno, frosinone Commentatore certificato 30.01.09 19:40| 
 |
Rispondi al commento

Paolo (out of the blue) posta alle 13.47
*******************************************

scusate sono tardo di comprendonio.

a quanto ho capito questa (scorsa) notte/mattina c'è stata un'interruzione del blog.

bene.
potrebbe essere stato un problema tecnico.
oppure lo s_ _ _ ... voleva riposarsi.
... fare manutenzione ... non sò ....

se capitasse ora sarebbe un segno tangibile di influenze aliene.

... nel senso che... se "stacchi" alle 3 di mattina STI CAZZI!!!

invece ritengo che sia una cosa molto valida ... chiudere il bar ad una certa ora!

sempre secondo me

(?)

***********

Carissimo,

meglio che continui a postare YOU TUBE

**a quanto ho capito** e' una di quelle frasi che, da assiduo della Rete, dovresti evitare..fatti una ricerca e scopri cosa e' successo...il gossip lascialo al TEAM NOVELLA 2000 ed aiutanti cammuffatti de **il giornale** e simili Pifferai

Io ho perso il contatto, nella zona oraria dove mi trovo per ancora alcuni giorni, verso le vostre 03.30 del mattino (qui erano le 17.30 di sera)...

E' apparsa una nota da GOOGLE che indicava un link rotto..il link al Blog di Beppe Grillo

Se hai seguito la vicenda dell'attacco al Blog di Sabina Guzzanti, se hai seguito l'attacco a Google ed iparticolare al listing del Blog di Beppe Grillo nei motori di ricerca, avrai gia' capito tutto

Poi, se non ti basta..leggiti i commenti di DISTURBATORI (e ne hai a iosa)..impara ad analizzare il loro linguaggio (difficile, la finzione in Rete esiste e qui e' molto sviluppata) e sopratutto leggiti storie tipo LAZIO GATE o scandalo PIRELLI/TELECOM

Scoprirai anche che c'e' tanta gente che fa **da scemo o scema in vari ruoili, per non pagare le tasse** (e non mi riferisco alle tasse di Equitalia...anche tasse morali o di altro genere..l'infiltrato, in breve ed il GRILLO CONTRAS...esistono, mio caro...e lavorano in un modo non del tutto **chiaro**..

Poco Pane al Pane e Vino al Vino

ps (scherzo)

Sei tu il NEMBO KID...??

Ed . Commentatore certificato 30.01.09 19:35| 
 |
Rispondi al commento

BISOGNA PROIETTARE NELLE PIAZZE DI TUTTI I COMUNI D'ITALIA LA REGISTRAZIONE DELLA TELEFONATA TRA BERLUSCONI E DELL'UTRI E LA PUNTATA DI BLU NOTTE SU MANI PULITE. ORGANIZZIAMOCI,CONTATTIAMOCI,COMPRIAMO SPAZI SU TV PRIVATE E FACCIAMO RIASCOLTARE QUELLE REGISTRAZIONI FINO AL RISVEGLIO DEI DORMIENTI.SVEGLIAMO A TUTTI QUELLI CHE VIVONO SOLO PER MANGIRE!!!!

gino saggese 30.01.09 19:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"""""
Saddam ha perso… ma ha vinto qualcuno?
Silvanetta P.
"""""
---------------------------------------------------

Hanno vinto gli Iracheni, in tutti i sensi.

Ha vinto il mondo, oggi con un dittatore sanguinario in meno.

Scusa se e' poco.

50 Stelle (50-stars) Commentatore certificato 30.01.09 18:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Paolo Papillo posta alle 14.42
**************************************
LA ZANZARA E' UNA TRASMISSIONE CHE VA IN ONDA DALLE 18.30 ALLE 21 DAI MICROFONI DI RADIO 24.

VI RISPARMIO I COMMENTI SU QUESTA TRASMISSIONE, BASTA CHE L'ASCOLTIATE.

STASERA INTERVENITE

SCRIVETE E NON DATE TREGUA.

SE NON FACCIAMO NOI INFORMAZIONE SIAMO SPACCIATI.

N.VERDE 800240024

MAIL: lazanzara@radio24.it

giuseppe.cruciani@radio24.it

**********

Paolo, sei un grande, e spero che i tuoi appelli vengano raccolti..inviare una email poi, aiuta...

Ed . Commentatore certificato 30.01.09 18:47| 
 |
Rispondi al commento

"""""
mafallfinita!
ma se nessun osservatore internazionale le aveva mai trovate le tue tonnellate!
sei patetico
se Saddham avesse avuto tutte le armi che ti inventi con la tua testa farraginosa le avrebbe usate, no?
non avrebbe dato l'immagine patetica che ha dato cercando in ogni modo di arrendersi mentre Bush faceva finta di non sentirlo
sei qual'è il mio errore? che nessuno ti casa e tutti ti considerano una stranezza del blog come quei finti paralitici che stanno fuori delle chiese e io sono così scema da darti pure attenzione

viviana v., Bologna
"""""
--------------------------------------------------

Ma perche' vi volete cosi' male?

http://www.nysun.com/editorials/iraqs-yellowcake/81328/

http://www.msnbc.msn.com/id/25546334/

http://www.cbsnews.com/stories/2008/07/05/world/main4235028.shtml

Tre links possono bastare?

Io stranezza del blog?

Cosa vuoi che ti dica, una piu' una meno...!

50 Stelle (50-stars) Commentatore certificato 30.01.09 18:32| 
 |
Rispondi al commento

Al senato oggi c'erano i ragazzi delle scuole di tutta Italia che celebravano e commentavano i 60 anni della proclamazione dei deiritti dell'uomo.
Tante belle facce pulite, intellettualmente ancora acerbe ma oneste e educate.
Ho visto nei loro volti la gioia di un momento che resterà indelebile nella loro memoria.
Una domanda però mi è venuta, quasi per caso!
Questi ragazzi, se un giorno riusciranno ad arrivare li dove oggi sono seduti, avranno la stessa voglia di esserci e di diventare protagonisti in positivo?
La natura dell'uomo e segnata da una particolare legge ben esplicata dal GOBBO novantenne:
"IL POTERE LOGORA, CHI NON CE L'HA"
Il potere deve essere una meteora che prima passa e meglio è per tutti, per chi lo detiene e per chi non ce l'ha.
Quei ragazzi oggi erano seduti in Senato ed il ricordo sarà inalienabile, cosi come sarà inalienabile il ricordo di quel senatore che tanto tempo fa sedette in quelle stesse poltrone per decidere le sorti di un popolo.

Mauro Meo 30.01.09 18:31| 
 |
Rispondi al commento

Arcibaldo R posta alle 14.39....
***************************************
CON RISPETTO, SEMPRE CON RISPETTO!!!

Mi sarebbe piaciuto sentire dal Presidente della Repubblica una parola per le vittime della mafia ricordate a Piazza Farnese.

Ho sentito,invece, le reazioni politiche alle parole di Di Pietro.

Mi sono sembrate lo svolazzamento di un pollaio quando entra la faina.

Vai Di Pietro!!

Vedo già quelle galline starnazzanti e impaurite cercare ripari nei buchi del letamaio.
**********

Presumo che abbiano atteso l'ora della penichella (delle tante) per il nostro Presidente, per parlare a suo nome e che lui fosse d'accordo o meno, non ha poi molta importanza

L'Alfano avra' gia' pronto un LODO da approvare all'ultimo secondo del'ultimo minuto..

LODO **Il Presidente siamo Noi**, sempre nel piu' ampio progetto...

Realta' Capovolta di Importazione ed a cui Obbedire senza si' e senza ma..il GUINZAGLIO lo ricorda sempre..due strattoni...e sarebbe un dolore...


Ed . Commentatore certificato 30.01.09 18:26| 
 |
Rispondi al commento

"""""
sempre convinto che il tuo eroe sia tanto democratico?
resterai solo nella giungla come l'ultimo dei giapponesi convinto che l'Imperatore abbia vinto la guerra
Ma chi vuoi che ti fili?
Rassegnati, il tuo eroe era di cacca

viviana v., Bologna
"""""
------------------------------------------------

E li sta tutto il tuo errore, Bush non e' il mio eroe.

Il resto del commento era un tale "minestrone" di di tutto un po' a cui non vale la pena replicare, primo perche' non mi posti i links alle tue affermazioni, secondo perche' sarei costretto a trovare tutta una documentazione a sostegno delle mie parole che richiederebbe un sacco di tempo speso a cercare di dipanare il tuo "minestrone".

Per ritornare in tema:

1) Ho dimostrato prove alla mano che quanto scritto sui giornali postati non era vero e abilmente manipolato.

2) Che il fatidico Nigergate e' solo una tesi, neanche da dire all'Italiana, di come certe cose siano andate.

Se a voi va bene credere alle panzane quando fa comodo e due minuti dopo inveire contro le stesse testate giornalistiche perche' manipolano l'informazione, altro non posso fare che inchinarmi davanti a cotanta intelligenza.

50 Stelle (50-stars) Commentatore certificato 30.01.09 18:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

- XCHE’ le intercettazioni di Cristiano Di Pietro, in cui “SEGNALA” suoi amici per posti vari, sono solo LEGGEREZZE (ma sò ragazzi) e invece se le stesse “segnalazioni” le avesse fatte un qualsiasi altro politico …………..PORCATE,CORRUZIONE…………
- XCHE’ se Cristiano Di Pietro, poliziotto, viene avvicinato da un posto nel nord Italia ,ad una stazione di polizia vicino casa, (al completo di organico) va bene e invece se “succede” al figlio di un altro politico è un favore ?
- XCHE’ se un qualsiasi politico affitta al suo Partito , come sedi, immobili di Sua proprietà (così che le spese dell’affitto, soldi pubblici, finiscono direttamente nelle sue tasche) è un atto QUANTOMENO IMMORALE ma se lo fa Di Pietro va bene ?

NON RISPONDETE ? > COME DICE IL VOSTRO CAPO: IL SILENZIO E' MAFIOSO

leo R. Commentatore certificato 30.01.09 18:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"paragone MISERABILE per commenti MISERABILI...

l'ITALIA PER *COSTITUZIONE* NON CONCEDE ESTRADIZIONI A PAESI CHE APPLICANO LA PENA DI MORTE O LA TORTURA.

L'URUGUAI NON E' L'ITALIA!

NON ESTRADIAMO NEANCHE CHI RISCHIA LA MORTE NEGLI USA!

miserabili!
Alessandra Sensini (pace&amore), Roma""

Appunto. E la stessa politica del Brasile. Che ha concesso a Cesare Battisti lo status di "rifugiato politico". Quindi, secondo il governo brasiliano (staremo a vedere cosa dice la Corte Suprema) il trattato di estradizione non si applica, dato che il trattato stesso prevede che non venga concessa l'estradizione per reati politici o in caso di mancanza di garanzie di un giusto processo. Ho sentito in radio gli insulti di Gasparri ed ho letto sull'ANSA gli insulti di Frattini al ministro della Giustizia brasiliano. Possono far ricorso quanto vogliono. Sarebbe diverso se Battisti non avesse lo status di "rifugiato politico" ed il Brasile ne rifiutasse l'estradizione. Violerebbe un trattato internazionale con tutte le conseguenze del caso.
Ma non estradando un "rifugiato politico" il Brasile non infrange il trattato. E sulla concessione dello status di "rifugiato politico" a qualcuno noi non abbiamo la potestà ed il diritto di intervenire. Il Brasile è uno Stato Sovrano. E nel suo territorio ha il diritto di concedere asilo a chi gli pare. Lo stesso diritto che abbiamo noi. Lo stesso diritto che ha il Vaticano, purtroppo, nel dare rifugio a preti condannati negli U.S.A. per pedofilia. Ci possiamo indignare. Ma non mi pare che gli U.S.A. abbiano intenzione di comminare sanzioni alla Città del Vaticano. Così come l'Italia, nonostante gli assassinii di italiani durante le dittature militari in Cile ed in Argentina non ha comminato sanzioni a quei paesi. Anzi. Ricordo ancora il mondiale di calcio del '78. Allo stadio di Buenos Aires la folla festeggiava la vittoria, e nella scuola sottufficiali a poche centinaia di metri gli oppositori di Videla venivano torturati. Dov'era Frattini?

Clemente Carlucci Commentatore certificato 30.01.09 18:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ha ragione borsellino BASTA PIANGERE.

FACCIAMO PIANGERE LORO!!!!!

mimmo c. Commentatore certificato 30.01.09 18:08| 
 |
Rispondi al commento

"""""
e quali sarebbero state le famose info che giustificavano l'attacco all'iraq?
la tesi di laurea di uno studente universitario vecchia di 10 anni?
le parole di un cialtrone riprese dal Sisdi e portate su un vassoio d'argento a Blair?
la rivelazione diretta delle armi di sterminio di massa fatta da Dio a Bush in un momento alcoolico?
ma andiamo...
se fossero anche state 5000 stelle, sempre a sfottìo finirono

viviana v., Bologna
"""""
-------------------------------------------------

550 tonnellate di Yellowcake sono state rimosse dall'Iraq verso il Canada l'estate scorsa.

E questo e' un fatto che prova le mire nucleari di Saddam.

Che il paese con il secondo giacimento di petrolio al mondo abbia bisogno del nucleare per l'energia mi sembra una teoria alquanto strampalata.

Immagino che potrai provare la tesi della tesi universitaria etc. etc.

Ribadisco, le stesse conclusioni raggiunte dall'amministrazione Bush e dal congresso degli USA erano di comune intendimento con una grossa fetta dei capi di stato mondiali e dei loro servizi di spionaggio.

50 Stelle (50-stars) Commentatore certificato 30.01.09 17:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Anche se Di Pietro è stato molto maldestro a usare l'aggettivo "mafioso", il presidente della repubblica non è una specie di papa laico che parla ex cathedra col dono dell'infallibilità: è un uomo della politica le cui azioni sono criticabili come quelle di qualunque altro.
Al minimo, essendo il capo del CSM ha (avrebbe) il dovere di difendere la magistratura dal linciaggio eversivo a cui è sottoposta di continuo (talvolta, purtroppo, non solo da destra).
L'attuale vezzo della "santificazione" del presidente lo trovo grottesco e ipocrita.
Il vero dovere di Napolitano, e di qualunque presidente, è difendere la Costituzione e le istituzioni, e, se ci sembra che non lo faccia adeguatamente, il nostro dovere di cittadini è farglielo notare.

monica c., FRATTAMAGGIORE NAPOLI Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 30.01.09 17:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma l’avete sentito Albanese ieri sera da Fazio, mentre faceva il verso all’ottimismo di B.? Semplicemente fantastico. Fantastico anche il modo in cui si è sbarazzato dello scomodo interrogativo sulla realtà. Che ne fa della realtà? Dove la mette? Un po’ di smarrimento, lui e il suo seguito, poi il colpo di reni: la realtà? ‘ntuculo la realtà…

Già la realtà della sicurezza a Roma. Gli stupri e le violenze. Che sarebbero finiti cambiando sindaco, si giurava, era Veltroni il responsabile. Ora Pecorella ammonisce che non ce la si può prendere con Alemanno, che era sbagliato anche prima prendersela con il sindaco. Be’, poteva dirlo subito, comodo adesso. In realtà trovo grandioso che la destra faccia acqua proprio sul piano della sicurezza, devo dire che li credevo meglio. I clandestini si moltiplicano, in barba alle leggi e alle facce feroci. A Roma, a quanto pare, i delinquenti si muovono con un certo agio; e ci si guida la macchina da omicidi, nonostante i militari per le strade. A Milano le prostitute minorenni si moltiplicano, mai viste tante. Ormai le si vede effettuare le proprie prestazioni nelle auto, per strada, davanti ai portoni e ai cancelli d’ingresso delle case, anche a mezzanotte, anche messe in seconda fila. Ricevo lettere di cittadini che mi chiedono di intervenire perché una cosa del genere non la si era mai vista. D’altronde se salti la pensione a ore il cliente paga di meno. Tolleranza zero, tolleranza zero, dicevano, gridavano. Pagliacci.

http://www.nandodallachiesa.it/public/index.php

monica c., FRATTAMAGGIORE NAPOLI Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 30.01.09 17:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Dopo aver visto il video di Giovanni Borsellino e ascoltato tutte le fesserie che sono state dette dalle TV (Di Pietro direbbe: ma che c'azzeccano con la manifestazione di Roma?) mi domando:
1) perché nessuna TV o giornale ha riportato lo spessore della manifestazione? Perché nessuno ha parlato dell'intervento di Giovanni Borsellino? Nemmeno quelli che si reputano grandi giornalisti ne hanno parlato. Forse è il caso di non chiamarli più grandi giornalisti!!
2) è possibile che quasi tutti i politici (almeno Di Pietro non fa parte del coro) siano così pusillanimi e meschini da non prendere posizione; alcuni, che talvolta ragliano ad alta voce, li abbiamo visti fare le vallette delle vallette in qualche show televisivo invece di occuparsi di queste e di altre importanti questioni;
3) e il sig. Mancino cosa dice? Mi pare che sia chiamato in causa dall'intervento di Borsellino, ma sento un tremendo silenzio. Sarà la quiete dopo la tempesta o prima della tempesta?
Riprendiamo le ultime parole del video:
resistenza, resistenza, resistenza.

Antonello P., Sassari Commentatore certificato 30.01.09 17:48| 
 |
Rispondi al commento

"""""
Va bene Bush si rammarica,

bene, io ho sempre ritenuto che la parola “intelligence” venisse usata comunemente per indicare si informazione, ma non quella destinata al pubblico, bensì al lavoro dei servizi segreti dei diversi paesi… compresi quelli americani.

Mi meraviglia un po’, tuttavia, che un grande Paese come l’America non ottemperi alle normali verifiche di certe notizie, soprattutto prima di lanciarsi in una guerra come quella in Iraq…

Tra le righe di quella dichiarazione si potrebbe anche leggere che tutte le persone di cui Bush si è circondato durante tutto il suo mandato svolgessero i loro compiti di accertamento dei fatti e delle informazioni, diciamo all’acqua di rose?

Oppure ha tentato di uscire dal teatrino con un ultimo colpo di scena teso a scaricarsi un po’ la coscienza e darsi in extremis un po’ di belletto?

Al congresso anche il presidente degli Usa detiene la maggioranza, una maggioranza a suo favore, dunque…

Ciao Star ^_^
Silvanetta P.
"""""
------------------------------------------------

Nell'articolo che ho postato, Bush afferma che non solo il congresso, ma anche moltissimi capi di stato stranieri erano giunti alla stessa conclusione sulle WMD.

Sebbene il congresso allora fosse a maggioranza del partito di Bush, ricordo benissimo i vari leaders dei Democratici fare dichiarazioni pro rimozione/guerra a Saddam, tanto che filmati in cui affermavano il loro appoggio all'azione poi intrapresa vennero tirati fuori per sbugiardarli quando questi ultimi cercavano di distanziarsi dall'amministrazione a giochi fatti.

Intelligence puo' o non puo' essere divulgata al pubblico, ci sono ovviamente situazioni top secret, come ci sono le "clearance" per persone nel congresso che hanno accesso all'intelligence.

Saddam fece di tutto per tenere il resto del mondo nel dubbio, certe cose sono difficili da confermare, dopo l'11/9/01 nessuno al mondo voleva piu' rischiare.

Saddam ha scommesso e ha perso.

50 Stelle (50-stars) Commentatore certificato 30.01.09 17:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://www.carlovulpio.it/Lists/PRIMO%20PIANO/DispForm.aspx?ID=20&Source=http%3A%2F%2Fwww%2Ecarlovulpio%2Eit%2Fdefault%2Easpx

Carlo Vulpio.it > PRIMO PIANO > Grazie Andrea. Napolitano è sveglio e lotta insieme a noi
PRIMO PIANO: Grazie Andrea. Napolitano è sveglio e lotta insieme a noi

Andrea's Version

Oh mamma mia! Ma davvero? C'era davvero uno striscione con sopra scritto: "Napolitano dorme. L'Italia insorge"? Ma e' inaudito. Ma non si può ammettere. Napolitano dorme? In un paese democratico? Ma chiamate la polizia! L'esercito! Convocate i lagunari, radunare i Ros, i parà, l'élite delle teste di cuoio, qualcuno della decima mas! Ma che roba. Che dileggio dell'Istituzione. Che intollerabile insulto. Napolitano dorme? E dove siamo? Quale democrazia più rimanere in piedi dopo cotanto insulto? Fortuna che hanno reagito. Che Forza Italia ha reagito. E Veltroni ha reagito. Che Casini ha reagito. E le associazioni dei consumatori. E Fini. E quello là al Senato. E i sindacati dei panettieri. Fortuna che hanno reagito tutti, l'intero paese. Come si dice? Come un sol uomo. L'abbiamo rischiata brutta. Manco arbitro sarebbe, Napolitano. Ma come osano? Siamo in piena eversione. Fortuna che c'e' Giannini. Fortuna che ha spiegato ieri come le critiche, per ottenere il timbro di legittimità, debbano avere carattere "costruttivo e responsabile". Perchè? Se no? Ma piantiamola qui. A questo ci hanno ridotto quelli che hanno tifato per quindici anni per le scorregge, salvo stabilire a un certo punto che fanno puzza. Be', puzza per puzza, tocca difendere quello scorreggione di Di Pietro.

Andrea Marcenaro - Il Foglio - 30 gennaio 2009


Travaglio è bravo e SEMBRA abbia ragione SOLO quando fa i suoi monologhi SENZA CONTRADDITTORIO, alla prima obiezione, ammutolisce! (come da Santoro con Cota)

leo R. Commentatore certificato 30.01.09 17:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Leggo, dei commenti, dove molte persone godono di vedere in picchiata tutto quello che rappresenta il capitalismo.Io vengo dal Venezuela e vi dico che si stava troppo male.Ora a parte il crollo dell'economia mondiale,ma le industrie davano e danno da mangiare, se chiudono ci si ammazza.
In Venezuela, gli ultimi anni, parlo del 206/2007 non si trovava neanche l'aspirina per curarsi il raffreddore, nè potevi scrivere quello che volevi su un blog.Violenza e fame tanta, perciò sputare in aria poi ricade i faccia.

rene' f 30.01.09 17:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Donadi dice inoltre che "sulle parole di Di Pietro a piazza Farnese si sono fatte miserabili strumentalizzazioni. Ha preso spunto dal fatto che la polizia ha portato via uno striscione civile e non offensivo per dire che in democrazia bisogna anche tollerare la critica verso le più alte cariche istituzionali".

Però il leader dell'Idv ha detto che Napolitano non è un arbitro imparziale... "Sicuramente io ho un'opinione diversa. Da parte mia c'è un'oggettiva diversità di lettura su questi fatti che Di Pietro valuta come una colpa o come un non essere sempre stato all'altezza, vista la continua aggressione della maggioranza che non rispetta nessuna regola.


Considerando il contesto - aggiunge -, credo che il capo dello Stato si sia ricavato l'unico margine di manovra che le condizioni date gli consentivano, ovvero quello di rinunciare a momenti di intervento e contrasto diretto ricavandosi così, quando interviene, un'autorevolezza che a questo punto tutti gli riconoscono. Attraverso un lavoro di dialogo con parti della maggioranza ha ottenuto dei risultati e, visto che i numeri impediscono all'opposizione di essere un'argine efficace, Napolitano ha segnato più di un punto a suo favore riuscendo in più di un'occasione a sollecitare le parti più attente alle regole all'interno della maggioranza. Riportando in questo modo significativi successi.


MA DI QUALI "SUCCESSI" PARLA DONADI?

monica c., FRATTAMAGGIORE NAPOLI Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 30.01.09 17:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ragazzi, lo dobbiamo capire una volta per tutte e sforzarci in tutti i modi che messaggi come questi arrivino a tutti gli italiani, in modo che capiscano ora e sempre che non esiste una sx, una dx o un centro, devono capire tutti che sono forme con le quali la mafia ha diviso gli italiani ed è salita ufficialmente al potere nello stato. Non più picciotti assassini ma criminalità al potere. Tutti i giorni i giornalisti corrotti su ogni campo dell'informazione: fede, forbice, vespa, mentana e vari direttori di tg e giornali e settimanali invece di criticare e informare, confondono, intorbidiscono, sconvolgono la realtà, allontanando sempre più la coscienza dalla verità, oscurando la terribile realtà in cui siamo finiti. L'Italia di dx, di sx, di centro tutti devono capire di essere stati usati, devono capire che la criminalità è in parlamento, non si spiegherebbe altrimenti come mai non siano mai stati catturati gli autori delle stragi: P.za Fontana, P.za della loggia, il treno Italicus, La stazione di Bologna, Ustica e tutti quegli omicidi di stato che hanno privato la comunità italiana di uomini di grande levatura morale quegli uomini immensi che potevano dare la svolta democratica per il progresso sociale e civile di questa Nazione: Falcone, Borsellino, Livatino, Terranova, Pio La torre,Cassarà, Dalla Chiesa ect. e Tutti I ragazzi Carabinieri e poliziotti delle scorte. Come si può guardare in faccia i propri figli, i propri genitori sapendo di aver dato attraverso il nostro voto l'opportunità a mafia e p2 di sedere in parlamento? E i Poloziotti e carabinieri che hanno prestato il loro fianco ad essere usati come infiltrati causando reazioni violente come contro le organizzazioni pacifiste del g8 di Genoiva, creando dolore e sofferenza tra gli innocenti? Dobbiamo informare incessantemente gli italiani, svegliare la loro coscienza, in modo che vedano il vero volto di chi votano, scoprire le protezioni criminali dell'informazione italiana a favore della mafia.

Sebastiano rachele 30.01.09 17:35| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

Un mega striscione alla partita contro il Brasile che dice: Il Battisti fatelo marcire nel vostro paese tra Viados e ballerine, altrimenti ridatecelo che lo faremo marcire noi tranquillamente a casa sua.
Chi ci perde in questa storia sono solo i poveri familiare delle vittime del terrorista!
Ciao a tutti

Mauro Meo 30.01.09 17:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

[…]

La classifica internazionale sui tempi processuali contenuta nel rapporto Doing Business che la Banca Mondiale redige per fornire indicazioni alle imprese sui Paesi in cui è più vantaggioso investire, infatti, rivela una posizione dell'Italia davvero penalizzante.

Si trova al 156° posto su 181 Paesi nel Mondo quanto a efficienza della giustizia.

Addirittura viene dopo Angola, Gabon, Guinea, São Tome e prima di Gibuti, Liberia, Sri Lanka, Trinidad. «La crisi della Giustizia - spiega Carbone - ha conseguenze che vanno ben al di là dei costi e degli sprechi di un servizio inefficiente e si estendono alla fiducia dei cittadini, alla credibilità delle istituzioni democratiche, allo sviluppo e alla competitività del Paese».

[…]

http://www.ilsole24ore.com/art/SoleOnLine4/Italia/2009/01/cassazione-inaugurazione-anno-giudiziario.shtml?uuid=58ed502e-eeb3-11dd-9c9c-821838d16869&DocRulesView=Libero#

Silvanetta P. Commentatore certificato 30.01.09 17:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

In Italia abbiamo due partiti dei giuici.

Uno e' quello di Di Pietro gia' in Parlamento e l'altro e' quello di Violante, al momento del PD, ma non ancora in Parlamento come partito.

Il partito dei giudici di Di Pietro vuole dare tutto il potere alla magistratura.

Il partito dei giudici di Violante vuole il potere ai Magistrati ma assieme ai politici.

Io mi chiedo:
ma che cavolo ha a che vedere la Magistratura con le scelte politiche di uno Stato.

La Magistratura dovrebbe semplicemente applicare le leggi approvate dal Parlamento.

E i PM dovrebbero semplicemente rappresentare lo Stato come avvocati dell'accusa.

Le indagini le devono fare gli organi di polizia.
Non un PM.

Quando leggiamo che i carabinieri hanno arrestato gli stupratori, nel giornale c'e' scritto "coordinati dal PM".

Ma quale coordinati!

I PM sono solo un intralcio alle forze di polizia, poiche' decidono loro chi indagare e chi non indagare.

Molte cose devono cambiare nella Giustizia.

A prescindere da Di Pietro.

Graziano G., Montecatini terme Commentatore certificato 30.01.09 17:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

che senso hanno le LISTE CIVICHE locali, se poi si scontreranno con le LISTE IDV....e poi a livello NAZIONALE ED EUROPEO dobbiamo ASTENERCI DAL VOTO oppure votare DI PIETRO....

ENZO D., BARI Commentatore certificato 30.01.09 17:31| 
 |
Rispondi al commento

Che bello! Che bello!
La nave Italia imbarca acqua da tutte le parti, sta per affondare ed il corpo ufficiali si scanna discutendo su come cambiare il rubinetto del cesso di sottocoperta.
Un ammutinamento per vedere di salvare il salvabile, sembrerebbe brutto?

mario z


*************

il *COGLIONE* non è soltanto colui che "vota contro i propri interessi"...

il *COGLIONE* è anche colui, che *esulta* contro i propri interessi...


"""""
no, ci sono stati casi in cui Bush ha scavalcato il voto del Congresso

duro a morire, eh?
viviana v., Bologna
"""""
---------------------------------------------------

Il presidente puo' porre il veto alla legislazione del congresso, e cosi' il congresso puo' bloccare le azioni del presidente.

L'unica volta che il presidente ha temporaneamente il potere di scavalcare il congresso e' in caso di immediato pericolo alla sicurezza nazionale, ma comunque il congresso deve ratificare a posteriori le azioni intraprese dall'amministrazione e se trovate non in conformita' con la descrizione di 'Immediato pericolo" puo' intraprendere azioni non escluso l'impeachment che puo' portare alla rimozione dalla presidenza.

Ovviamente tu avrai delle informazioni che vuoi condividere con il resto del blog in cui Bush scavalco' il congresso.

Ciao.

50 Stelle (50-stars) Commentatore certificato 30.01.09 17:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

l`arroganza isareliana a volte supera ogni limite
^
^
BECCATI QUESTA DAL MINISTRO TURCO
^
^
www.trueinformation.wordpress.com
^
^
CERTE COSE TI FANNO DAVVERO RABBIA

nano carvalho 30.01.09 17:25| 
 |
Rispondi al commento

perchè il Governo rivuole con tanto acanimento
Bettisti in Italia? Un detenuto in più costa allo stato tanti soldi.
Perchè Frattini non si è incazzato con lo stato Francese quando ha negato estradizione di Petrella?
perchè non ha richiamato ambasciatore?
Perchè ora batte i piedi, trova i brasiliani disubidienti...forse a Lula non piace Silvio

rene' f 30.01.09 17:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

scusate l'ot, ma pare ci sia la crisi dell'auto, se ne vendono poche....
perche'?????
perche la gente non compra piu'?

perche non trovi un concessionario disposto a vendere
perche i piazzali sono vuoti e non sai dove trovarle
perche costano piu' che all'estero
perche l'assicurazione costa quanto il valore di mezza macchina
perche quando stai ancora pagando le rate esce l'euro che hai te + 1
perche' la uno 45 consumava quanto la bipower ma costava la meta'
perche la gente che puo' permetterselo usa l'auto blu
perche fanno venire il cancro
perche non tutti hanno stipendi da politici
perche in citta' non ci giri piu'
perche i comuni campano con gli autovelox truccati
perche se hai un incidente con un rumeno sono caxxi tua
perche' sono rimasti senza lavoro e con un mutuo-affitto da pagare
perche' di "fatto in italia" non c'è piu' nemmeno lapo
perche' il tasso zero della pubblicita' non lo trovi dal concessionario
perche' 3 ore che l'hai comprata non vale piu' un caxxo
perche' quando l'auto arriva al concessionario con un difetto di fabbrica ed ancora non l'hai ritirata, è comunque un tuo problema
perche ci hanno preso per il culo per un po troppo
perche hanno il blutut (o come caxxo si chiama) invece dell'energia solare
perche' quando va bene se li intascano loro e quando va male pago io
perche' gli abbiamo permesso di prenderci per le mele.

saluti.

alberto rossi 30.01.09 17:20| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Che bello! Che bello!
La nave Italia imbarca acqua da tutte le parti, sta per affondare ed il corpo ufficiali si scanna discutendo su come cambiare il rubinetto del cesso di sottocoperta.
Un ammutinamento per vedere di salvare il salvabile, sembrerebbe brutto?

mario z. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 30.01.09 17:17| 
 
  • Currently 3.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://www.altrenotizie.org/alt/modules.php?op=modload&name=News&file=article&sid=92220&mode=thread&order=0&thold=0

DIVERSAMENTE ABILI IN ATTESA DI DIRITTI
Venerdì, 30 Gennaio 2009 - 00:06 -
di Rosa Ana De Santis

E’ il 13 dicembre 2006 quando a New York vede la luce la Convenzione delle Nazioni Unite sui diritti delle persone con disabilità. In quel documento c’é il progetto di far nascere in ognuno degli Stati membri un osservatorio nazionale che si curi della condizione delle persone disabili. Il 30 marzo 2007, l’allora ministro della solidarietà sociale, Ferrero, aveva apposto la sua firma alla convenzione. Il governo italiano aderisce così alla Convenzione. Su questo si è acceso a Palazzo Madama il dibattito politico. Come sottolineato nella relazione introduttiva di Luigi Compagna, finora non esisteva uno strumento vincolante internazionale sulla condizione della disabilità. Ed è abbastanza vero che, fintanto che un problema d’inserimento sociale (che nei fatti esiste ancora) viene affidato unicamente alla sensibilità personale senza un‘investitura e un riconoscimento formale, rischia di rimanere ben nascosto nel privato, lontano dalla vita degli uomini e delle donne normali. Quelli che possono attraversare una strada vedendo l’omino sul semaforo colorarsi di verde, che salgono le scale dei loro uffici, delle scuole o dei centri commerciali. Proprio quelli che hanno dimenticato il privilegio, dispensato senza alcun criterio di merito e solo per casualità di natura o della vita, di essere “normali”. Si rischia, così com’é avvenuto, di fare ben poco per abbattere le barriere della popolazione normale e quelle architettoniche. Quando la politica e le sue sedi iniziano a vedere e riconoscere l’identità di un problema privato e pubblico, allora, anche solo questo, basta a far uscire dal buio.

(articolo continua in calce al link)


Peppino.. do' u rizz ie' vacant...pesc dapprim..

ENZO D., BARI Commentatore certificato 30.01.09 17:14| 
 |
Rispondi al commento

siamo proprio alla fine di ogni discussione...non succede nulla, perchè non puo' succedere nulla in Italia, e se anche succedesse qualcosa, altri poteri s'innesterebbero per prendere il potere dei rivoluzionari democratici...
solo una larga e spasmodica moria per fame, potrà fare una sollevazione di popolo con relativo ammazzamento di guerra civile per aggiustare le cose.
IO NON PENSO CHE CON LA DEMOCRAZIA SI POSSA SCONFIGGERE QUESTO SISTEMA...
aspettiamo che la crisi economica ci faccia razzolare nel fango come l'argentina, solo allora forse si solleverà il popolo....
previo poi ricadere nele mani delle mafie.
(ahahahhahahhaha)
vi abbiamo presentato il girono dantesco , chiamato inferno

Marco F., Torino Commentatore certificato 30.01.09 17:13| 
 |
Rispondi al commento

http://www.megachip.info/modules.php?name=Sections&op=viewarticle&artid=8626

Economia dello stupro e della razza - 29/01/09

Enza Panebianco - da femminismo-a-sud.noblogs.org

Abbastanza esplicito non trovate? A Primavalle (Quartaccio, Roma) appaiono queste scritte razziste. ----> http://roma.repubblica.it/multimedia/home/4541198

Immediatamente vengono riprese dalla stampa nazionale e diffuse. Si tratta di informazione, certo. Un po' tardiva, dato che le scritte erano precedenti almeno al 26 gennaio, come dimostrato da questo video --->

http://it.youtube.com/watch?v=7GkmSL2KO_s

Ora siamo doppiamente informati del fatto che nel Quartaccio, dove è stata stuprata - da persone ancora confusamente descritte: ----->

http://www.ilmessaggero.it/articolo.php?id=43205&sez=HOME_ROMA

prima un africano e un italiano, poi due nordafricani ora due dell'est, come se questa fosse la cosa importante - una donna di 41 anni, qualcuno, presumibilmente proveniente da ambienti neofascisti, forse emuli di chi ha compiuto l'aggressione a Guidonia, -----> http://www.ilmessaggero.it/articolo.php?id=43740&sez=HOME_ROMA

che aizzano razzismo e pestano stranieri per hobby, odia i rumeni.

(articolo continua in calce al link)



Salvatore ti ha inviato un messaggio.
--------------------
R: resistere
Ciao Angelo

grazie di essserci anche tu, con la rabbia di tutti riusciremo a vincere.

A presto
Salvatore
***************
mi sono iscritto al facebook di salvatore borsellino
fatelo anche voi
si sentira' meno solo
noi siamo l'italia bella,fresca e pulita
in onore a borsellino e a falcone
urlo w l'italia
la nostra italia
non quella che ci rappresentano in parlamento
un parlamento pieno di mafiosi e taroccati

ANGELO s., cagliari Commentatore certificato 30.01.09 17:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

se a bruxelles ci andassero solo i berluscones capirebbero chi sono i veri italiani povera gente , maleducata, ignorante, che evade le tasse, che ruba, che fotte e frigna , cioè il peggio è maggioranza in >>Italia e grazie TV di Stato.

C. beccaria, ancona Commentatore certificato 30.01.09 17:06| 
 |
Rispondi al commento

« Il giornale non dovrà avere alcuna indicazione di partito. Dovrà essere un giornale di sinistra. Io propongo come titolo l’Unità puro e semplice che sarà un significato per gli operai e avrà un significato più generale »

(Antonio Gramsci, lettera per la fondazione de l’Unità, 12 settembre 1923


Jorge Troccoli, il torturatore uruguayano arrestato il 24 dicembre a Salerno, non è un boia qualsiasi. Scrisse un libro, "L'ira del Leviatano", nel quale rivendicava i suoi crimini e pretendeva di frequentare l'Università come uno studente qualsiasi. La sua storia è paradigmatica della mentalità del repressore latinoamericano che non ha mai abiurato. Ma adesso che un passaporto italiano potrebbe evitargli l'estradizione, non si vergogna a proclamarsi innocente
Troccoli voleva più dell'impunità, voleva quello che in nessuna società umana quelli come lui possono pretendere se non con la forza della paura; voleva il rispetto. Poi il clima è cambiato. Quando pochi giorni fa Gregorio Álvarez, il dittatore del quale fu uno stretto collaboratore, fu arrestato a Montevideo, il mandato di cattura a lui riservato lo trovò già da tempo latitante. Si sapeva che era in Italia e qui è stato arrestato la vigilia di Natale. Qualcuno nel 2002 ha ben pensato di concedergli la cittadinanza italiana nonostante ne fosse palesemente indegno. E lui se ne fa scudo per evitare che la giustizia faccia il suo corso. Adesso Troccoli non sfida più l'opinione pubblica, non rivendica più il Leviatano né pretende rispetto. Anzi, per la prima volta si dichiara innocente e perseguitato da un paese che sta finalmente facendo i conti con il proprio passato. I calcoli di Troccoli sono molto più spiccioli e si avvicinano a quelli di un delinquente comune. "Ho fiducia nella giustizia italiana" afferma, e suona sinistro pensare che anche per lui oggi l'Italia possa essere il luogo dell'impunità. In quanto cittadino italiano non sarà estradato in Uruguay e tanto gli basta. E l'onore della bianca divisa da ufficiale di marina è stata sempre una pietosa bugia.

Eduardo Dumas ( edu latino), milan Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 30.01.09 17:04| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Sporchi immigrati tornate a casa vostra

Le frasi rivolte ai lavoratori stranieri sono più o meno queste: “Sporchi immigrati. Tornate a casa vostra. Togliete lavoro a gente di qui che ne ha bisogno”. Quante volte si sentono ripetere espressioni simili, in Italia, da chi non sopporta la vista degli immigrati di un colore o di un altro. Be’, in questi giorni le stesse frasi sono state pronunciate qui in Inghilterra all’indirizzo di lavoratori italiani. Alla raffineria Lindsey Oil di Grimsby, gestita dall’azienda petrolifera francese Total, è stato assunto un gruppo di manovali italiani e portoghesi, scrive il quotidiano Daily Express di Londra, apparentemente perchè costano meno. Una legge europea lo permette. Sono ospitati da una speciale nave-albergo, con un contratto di lavoro a tempo. Ma agli operai inglesi la cosa, in piena recessione, non è andata giù: ieri hanno dichiarato sciopero e protestato piuttosto vigorosamente per la presenza degli italiani. Alcuni dei quali, o almeno presunti tali, sono ripresi in una fotografia del Daily Express mentre agitano il dito medio e fanno il gesto dell’ombrello davanti al naso degli operai inglesi. “Gli italiani lavorano male e non rispettano le norme di sicurezza”, dice un operaio inglese al quotidiano di Londra. “La nostra non è una protesta razzista, ma quei posti di lavoro spettavano a noi. E’ un’ingiustizia”.
----------------
All'isola di Whight è previsto un centro per l'identificazione ed il rimpatrio !!

Kasap Aia, Eridu Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 30.01.09 17:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione


St@ff, potreste cancellare i miei post precedenti?

Grazie

Jacopo della Quercia (jdq) Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 30.01.09 17:00| 
 |
Rispondi al commento

i popveri rifondaroli comunisti scalcinati e scissionati litigano perchè vogliono un seggio milionario a bruxelles, ma chissenefraga.
Avrei fatto uno sbarramento al 10 5 intanto non vado a votare.

C. beccaria, ancona Commentatore certificato 30.01.09 16:58| 
 |
Rispondi al commento

Micromega-online
29 gennaio 2009

Piazza Farnese
Flores d’Arcais: Le bugie su Di Pietro e la verità di Gramsci

di Paolo Flores d'Arcais

I quattro minuti integrali dell’intervento di Antonio Di Pietro sono inequivoci e inequivocabili: l’accusa al Presidente Napolitano di essere stato qualche volta non imparziale non è affatto seguita, quale esplicitazione dell’accusa stessa, dall’affermazione che “il silenzio è mafioso”.

Tale affermazione è successiva ad una serie di altre considerazioni, a cui è evidentemente riferita, che riguardano perfino il fatto che (ex) terroristi possano dare lezioni nelle università (trasparente il rimando al recente caso Morucci) mentre i familiari delle vittime vengono dimenticati.

Addolora, dunque, che praticamente tutti i mass media abbiamo saltato la parte intermedia dell’intervento di Di Pietro, e abbiamo riferito, del tutto inesattamente, l’espressione “il silenzio uccide, il silenzio è mafioso”, al giudizio di Di Pietro sulla imparzialità del Presidente Napolitano.

In tal modo ascoltatori e lettori hanno ricevuto l’informazione, del tutto errata, che Di Pietro abbia dato del mafioso a Napolitano.

Addolora che sulla base di questa informazione errata l’ex Presidente Oscar Luigi Scalfaro abbia parlato addirittura di “reato”.

E infine, oltre che addolorare, indigna che alla testa delle accuse infondate a Di Pietro sia stata fin dal primo momento una testata fondata dall’uomo la cui frase più famosa, e più che mai attuale, suona:

la verità è rivoluzionaria.


Silvanetta P. Commentatore certificato 30.01.09 16:58| 
 |
Rispondi al commento

@ Silvanetta

Questo e' il link della trascrizione originale dell'intervista, basta cambiare l'ultimo numero da 5 a 1 e premere enter per andare all'inizio:

http://abcnews.go.com/WN/Politics/Story?id=6356046&page=5

"GIBSON: You've always said there's no do-overs as President. If you had one?

BUSH: I don't know -- the biggest regret of all the presidency has to have been the intelligence failure in Iraq. A lot of people put their reputations on the line and said the weapons of mass destruction is a reason to remove Saddam Hussein. It wasn't just people in my administration; a lot of members in Congress, prior to my arrival in Washington D.C., during the debate on Iraq, a lot of leaders of nations around the world were all looking at the same intelligence. And, you know, that's not a do-over, but I wish the intelligence had been different, I guess."

C'e' un'enorme differenza tra dire "In Iraq ho sbagliato" oppure "rimpiango di aver ascoltato le persone sbagliate" come nell'articolo che mi hai postato ieri dal "La Stampa" e quanto ha veramente detto nel pezzo piu' sopra.

"Regret" ha diversi significati, dipende come viene usato. In questo caso va inteso come rammarico di un'azione intrapresa. Bush afferma di essere rammaricato dal fallimento dei servizi di informazione. "Intelligence" e' comunemente intesa come servizi di informazione.

Quindi tradurre "regret" come pentimento o rimorso da l'idea di ammettere i propri errori come negli articoli da te citati, mentre rammaricarsi che le informazioni passategli non fossero accurate coinvolge molte piu' persone nella decisione finale, come lui stesso dice nel suo commento.

Quello che ci si ostina a non capire e' che il presidente degli USA non puo' prendere decisioni senza l'approvazione del congresso e viceversa.
Il team del presidente esamina certe informazioni e prende una decisione che deve essere approvata prima di diventare esecutiva. Il congresso aveva le stesse info e cosi' molti altri leaders mondiali.

Ciao

50 Stelle (50-stars) Commentatore certificato 30.01.09 16:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sondaggio
http://temi.repubblica.it/micromega-online/?cmd=vedirisultati&pollId=1224

Ritenete che in questi due anni e mezzo il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano si sia comportato come “custode della Costituzione”, in modo imparziale?

I risultati dei primi 2042 voti sono:
Decisamente sì: 9% - 241 voti
Abbastanza: 6% - 151 voti
Non abbastanza: 33% - 876 voti
Decisamente no: 52% - 1392 voti

Triste
anche io ho risposto: decisamente No
il rispetto bisogna guadagnarselo,
non è attaccato alla poltrona

viviana v., Bologna Commentatore certificato 30.01.09 16:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Poveri italiani all'estero che lavorano, sono trattati come gli extracomunitari e fra poco li licenzieranno tutti, e la lega è meglio che taccia.

Sebastiano O. Commentatore certificato 30.01.09 16:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://it.youtube.com/watch?v=_NXcq8IrvS4&feature=related

QUESTO É....

ASCOLTATE COSA DICEVA......

"IO SONO ORGOGLIOSO DI NON VOTARE"

E io poverella tra i licheni e le renne col cazzo che ho votato questa volta!

Col cavolo che ci torno in questo paese

Dio se sono arrabbiata.

Ma arrabbiata é un eufemismo.

Dio se mi arrabbio quando sento la parola Giustizia!!!!!!!!!!!!!

Sari . Commentatore certificato 30.01.09 16:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione


VIGILANZA RAI, FINI-SCHIFANI NOMINANO DONADI-BELISARIO

Il presidente della Camera Gianfranco Fini e il presidente del Senato Renato Schifani hanno nominato, rispettivamente, il capogruppo dell'Idv a Montecitorio Massimo Donadi e il suo collega del Senato Felice Belisario quali componente della commissione di Vigilanza Rai.

Donadi e Belisario vengono nominati dai presidenti delle Camere visto che i dipietristi non hanno indicato i loro componenti della Vigilanza.
Fonte Ansa

Donadi ieri si era dissociato dalle dichiarazioni di Di Pietro a Piazza Farnese affermando:

"""DI PIETRO SBAGLIA IL COLLE E' SUPER PARTES"""

Silvanetta P. Commentatore certificato 30.01.09 16:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ognuno è l'extracomunitario di qualcun altro
Dedicato ai leghisti

Migliaia di operai britannici sono scesi in sciopero per protestare contro altri lavoratori: italiani. È successo che una azienda italiana, la Irem, ha vinto regolarmente una gara d'appalto per costruire un nuovo impianto ad alta tecnologia in una raffineria della Total nel Lincolnshire, Nord dell'Inghilterra. Una commessa da 200 milioni di sterline. Ma nel cantiere la Irem ha portato un nucleo di tecnici specializzati venuti dall'Italia e da altri Paesi europei. Mercoledì le maestranze della Total hanno cominciato a protestare, sono scese in sciopero sostenendo che gli italiani "rubano i nostri posti"; hanno organizzato picchetti e issato cartelli con la scritta "British jobs for British workers": "Lavori britannici ai lavoratori britannici"

viviana v., Bologna Commentatore certificato 30.01.09 16:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

WASHINGTON, 29 gennaio (Reuters) - Il presidente Usa Barack Obama ha detto oggi che i grossi bonus pagati ai dirigenti di Wall Street lo scorso anno sono "vergognosi".

Obama ha detto che la sua amministrazione dirà ai vertici del mondo finanziario che devono mostrare ritegno.

"Quando ho visto un articolo oggi indicante che i banchieri di Wall Street si erano dati bonus per un valore di 20 miliardi di dollari...E' il culmine dell'irresponsabilità. E' vergognoso", ha detto Obama ai giornalisti durante un incontro con il segretario del Tesoro Timothy Geithner.

ENZO D., BARI Commentatore certificato 30.01.09 16:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non riuscirete a convincermi televisioni e giornali, non ce la farete, Di Pietro è quello che può riportare l'Italia al posto che gli compete, e prima manda affanculo Veltroni meglio sarà; senti a me Tonino,abbandona Veltroni, prima che lo faccia lui e si prenda i meriti che non ha e non avrà mai; Berlusconi ormai è confinato in un angolo, sono solomalati di potere e se ne fottono del paese Italia,mi auguro che alleprossime elezioni europee, Grillo finalmente si candidi,non abbiamo rappresentanti a difenderci tranne Di Pietro,è ora di coalizzarsi.

Sebastiano O. Commentatore certificato 30.01.09 16:39| 
 |
Rispondi al commento

IL TRAMONTO DI BEPPE GRILLO?


DI MASSIMO MAZZUCCO
Luogocomune.net


http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=article&sid=5535

Fa male al cuore vedere Grillo che parla oggi alla piazza, con la stessa grinta di prima, ma con un sapore completamente diverso nelle parole che gli escono dalla bocca.

Quella che ieri era la rabbia, travolgente e propositiva, di chi crede di poter abbattere il Palazzo, oggi è la rabbia rancorosa di chi ha capito che il Palazzo lo ha fregato, che lo ha reso innocuo, e che da oggi ormai non deve più temere nulla da lui.

Oggi un greve rancore ha preso il posto della sottile ironia, un senso di spaesamento ha preso il posto della lucidità critica, una controfigura distaccata ha preso il posto del Beppe Grillo che ci guardava dritti nell’anima, tenendo il cuore in mano.


Ho letto questo articolo e credo sia davvero un GIUDIZIO IMPIETOSO su BEPPE.
Naturalmente anche qui si possono lasciare commenti.

monica c., FRATTAMAGGIORE NAPOLI Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 30.01.09 16:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ECONOMIA DI GUERRA
*********************

IL GIAPPONE STA CROLLANDO

ALEEEEEEE' !

IL CAPITALISMO - IL CRACK PLANETARIO

Marco Folli, Bologna Commentatore certificato 30.01.09 16:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://www.antimafiaduemila.com/content/view/12628/78/

Quel che non si deve sapere. Riflessioni su Piazza Farnese

di Anna Petrozzi - 29 gennaio 2009
Delle tante balle che oggi si leggono sui giornali e che si sentono in tv sulla manifestazione di ieri, 28 gennaio 2009, a Roma, solo una non lo è: eravamo pochi. Non so se mille, duemila, tremila… anche se piazza Farnese era piena eravamo pochi. Anzi non c’era nessuno se si considera l’enorme gravità della ragione per cui eravamo lì.

Ci sarebbero dovuti essere migliaia e migliaia di italiani onesti a difendere la legalità, la giustizia, la verità e soprattutto la propria libertà. E perché invece non c’erano?
Per due ragioni essenziali, l’una conseguente all’altra.
La principale è perché non sono informati, non sanno praticamente nulla di ciò che accade intorno a loro, e quindi non avendone coscienza non avvertono il pericolo in cui stiamo incorrendo.
Cosa non sanno gli italiani? Di cosa non si rendono conto?
Partiamo dalla ragione per cui è stata organizzata dall’associazione famigliari delle vittime di mafia l’evento di ieri. Solidarietà ai procuratori Apicella, Nuzzi, Verasani e De Magistris, al consulente Gioacchino Genchi…, un piccolo spazio per dire a questi comuni servitori dello Stato che noi non ci siamo fatti abbindolare dalle menzogne propagandate dai media in questi mesi, per dire loro che abbiamo capito con quale inganno li hanno destituiti dai loro incarichi e soprattutto perché. Sappiamo che il loro semplice lavoro, condotto con onestà, attenendosi a quanto la legge impone loro, è andato a toccare i nervi scoperti del potere. O per meglio dire, come ha ricordato giustamente Marco Travaglio, solo a sfiorare gli interessi dell’oligarchia che ci governa. Nemmeno si è potuto indagare su quelle notizie di reato, De Magistris non ha fatto nemmeno in tempo a seguire le molte plurime piste investigative, non glielo hanno permesso.

(articolo continua in calce al link)

Genny Giugliano (pierecall), Napoli Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 30.01.09 16:35| 
 |
Rispondi al commento

Ho votato il video "Borsellino e il profumo di Libertà" mi sono sbagliato a dara il voto. Il mio voto corretto è 5 stelle il massimo, e 5 sono poche. Strano che i politici e i telegiornali abbiano segnalato (per me ottimo) l'intervento dell'On. Di Pietro per fare cagnara e si siano dimenticato di questo, forse il Sig. Borsellino ha usato parole troppo chiare...... Credo che si sia capito tutto di questi giornalisti e politicanti del cavolo, per essere benevolo.

Marzio Marmiroli 30.01.09 16:34| 
 |
Rispondi al commento

http://it.youtube.com/watch?v=UXHo2052W9o

Dopo aver visto questo... sono felice di non dover piú ascolatere e vedere telegiornali italiani.

Non so perché Di Pietro sia sceso in politica.
Ma credo che lo affosseranno.

Sari . Commentatore certificato 30.01.09 16:33| 
 |
Rispondi al commento

ieri ho postato con un invito al link sbagliato,
mi sembrava doveroso correggere e ripostare.

Parliamo di vilipendio,
esiste una testimonianza radiofonica,di una emittente svizzera,
5 ministri lombardi,
calderoni,bossi,tremonti,maroni,
in gita a lugano,a castagnola in casa di carlo cattaneo,
inneggiavno alla razza eletta,
all’apologia del federalismo,
ed hanno finito il discorso cantando,
NOI SIAMO PADANI,
ED ABBIAMO UN SOGNO NEL CUORE,
BRUCIARE IL TRICOLORE,
questo napolitano cosa cazzo è,
quale paese civile si farebbe governare da questi personaggi,
QUESTO NON è VILIPENDIO!!!,
NAPOLITANO RISPONDI AL POPOLO INCAZZATO,
QUESTA CANZONE COSA è,
non permettetevi di accusare Di Pietro,travaglio, borsellino,alfano,
non siete degni nemmeno di leccarle i piedi.

Ps.invito ad ascoltare il vilipendio allo stato:
http://it.youtube.com/watch?v=r7lANKt2fMI

Peppone Deiana Commentatore certificato 30.01.09 16:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono rimasto senza parole. Posso dire solamente GRAZIE a Paolo Borsellino

Giovanni C 30.01.09 16:27| 
 |
Rispondi al commento

Ilda Boccassini - Gioacchino Genchi

da Il Sole 24 ore.

"Insistere ancora oggi sulla figura di Genchi è un modo per evitare i temi veri all'origine di questo polverone. E i temi veri sono: il ruolo del Pubblico ministero nelle inchieste e l'eccezionale utilità dell'analisi dei tabulati in ogni tipo di indagine"

Così Ilda Boccassini, Sostituto procuratore della Repubblica a Milano, delimita il terreno di conversazione sul caso del consulente palermitano al centro della tormenta del momento. Limiti rigorosi, anche se non ha difficoltà a confermare ciò che è arcinoto: nel 1992, quando accettò l'applicazione in Sicilia per indagare sulle stragi di Capaci e via D'Amelio, conobbe l'allora dirigente di Ps Gioacchino Genchi, uno dei primi esperti in tlc, specialità all'epoca rara come rari erano certi apparecchi e certe tecniche d'indagine.

Dopo qualche mese, chiese e ottenne l'allontanamento dall'allora capo della Polizia, Parisi. Perché?

"Inutile entrare nel dettaglio di episodi così lontani. Ma una riflessione vale ancora oggi: un'inchiesta procede e va a buon fine se il magistrato che deve dirigerla fa il suo lavoro. Innanzitutto scegliendo con cura i collaboratori e anche assumendo decisioni impopolari, se necessarie".

Rifacendosi alla sua esperienza nella conduzione delle inchieste più delicate dell'ultimo ventennio – criminalità organizzata, Mani pulite, terrorismo brigatista – il magistrato mette in guardia sulle origini di fenomeni alla Genchi:

"Il Pm deve saper coordinare Polizia giudiziaria e consulenti, deve affidarsi ad altre competenze, ma anche verificare che fine fanno le deleghe assegnate".

15 anni fa, date le sue competenze, a Genchi vennero affidati incarichi che iniziò a svolgere, senza convincere i titolari dell'inchiesta. Parisi decise di destinarlo ad altro incarico dopo che la Boccassini mise sul tavolo quel "o lui o io", rivendicando il rispetto di quei ruoli che oggi sembra vacillare.

*continua nel commento


DITTATURA NEO PIDUISTA

berlusconi al 50% è proprietario delle tv nazionali al 50% le controlla. In 25 anni ha "mediasettizzato" la rai. Ora lo sta facendo con l'intero Paese. Sta privatizzando l'Italia. Chi nasce in questa realtà viene educato a dar consenso al partito di famiglia e all'azienda di berlusconi. Menomale che i giovani preferiscono internet all'elettrodomestico preferito dal premier piduista.
berlusconi è proprietario della Mondadori che a sua volta è proprietaria di quotidiani e di tante altre case editrici.
berlusconi è il presidente del consiglio. Ciò che non controlla direttamente lo controlla con l'influenza e le leggi che detta da casa sua.
La forza pubblica è al suo servizio. I servizi segreti pure.
Non gli dispiace che si dicano di lui queste cose. L'importante è far paura: il potere si moltiplica.
napoliNano avalla questo governo. In quanto presidente del csm accetta il provvedimento chiesto da alfano a carico di apicella. Si esercita il potere bruto. A questo punto ha chiarito chi egli sia. Non vi sono più dubbi.
Non vi fate illusioni. I vertici della magistratura e l'autocrazia dei segretari di partiti hanno interessi convergenti.
L'unico che non fa parte del circolo è Di Pietro. Avrà le sue lacune. Paternalista. Di destra per estrazione culturale. Ma sta dicendo e facendo cose giuste. Dice e fa cose di sinistra. Non esistono alternative a lui. Grillo può aiutarlo. Ormai sono quasi sulla stessa barca. Sono da espellere perchè ultimo dissenso. Sono Gramsci e Gobetti. Spero stavolta Gramsci e Gobetti non siano troppo attendisti e pacifisti.
A tal proposito, beato Grillo che avrebbe preso casa in svizzera. Può sempre mollarci all'ultimo istante nella merda (che ci siamo voluti come popolo) e scappare esule, in salvo dalla nuova dittatura neo-piduista. Che altro potrebbe fare? A lui, gli italiani preferiscono le tette della grande fratella Del Basso, come a gesù cristo preferirono barabba. Passatemi l'iperbole, grillo è un po' meno santo.

gennaro esposito 30.01.09 16:26| 
 |
Rispondi al commento

E' davvero uno schifo. Paghiamo i nostri dipendenti
per fare i loro sporchi affari. Non posso crederci.
Credo che pacificamente non si riuscirà a fare un gran chè.
Comunque io sono disponibile.

Gianni Albenga 30.01.09 16:25| 
 |
Rispondi al commento

Legge elettorale, comunisti contro il Pd
Veltroni: "Oltre il 4% se fate pace"


Walter Veltroni
TORINO - Un presidio contro la riforma della legge elettorale europea che prevede uno sbarramento al 4% è stato organizzato questa mattina da Rifondazione comunista e dai Comunisti italiani di fronte alla nuova sede del Pd inaugurata da Walter Veltroni. Esponenti dei due partiti hanno manifestato con bandiere e striscioni distribuendo anche un volantino che rappresenta una faccia composta dai volti di Veltroni e Silvio Berlusconi.

Al momento del suo arrivo il segretario democratico si è fermato a parlare con i contestatori. "Abbiamo avuto uno scambio sincero e amichevole - ha commentato - gli ho detto quello in cui crediamo, che la legge italiana deve essere come le leggi elettorali di tutti gli altri paesi europei".

Da giorni il composito fronte della sinistra radicale è sul piede di guerra nel tentativo di contrastare una legge che rischierebbe di lasciare diverse formazioni fuori anche dall'Europarlamento oltre che da Camera e Senato italiani. "Il Pd da solo non vincerà nemmeno fra trecento anni - ha sentenziato il leader del Pdci Oliviero Diliberto - Se vogliamo tornare alla vittoria deve schiantarsi l'intero gruppo dirigente". "Mentre Veltroni proclama diabolicamente l'autosufficienza del Pd - ha proseguito - Soru ha richiamato l'alleanza di centrosinistra, l'unica via per battere la destra".

ENZO D., BARI Commentatore certificato 30.01.09 16:25| 
 |
Rispondi al commento

GHIGLIOTTINE GHIGLIOTTINE GHIGLIOTTINE GHIGLIOTTINE GHIGLIOTTINE GHIGLIOTTINE GHIGLIOTTINE GHIGLIOTTINE GHIGLIOTTINE GHIGLIOTTINE GHIGLIOTTINE GHIGLIOTTINE GHIGLIOTTINE GHIGLIOTTINE GHIGLIOTTINE GHIGLIOTTINE GHIGLIOTTINE GHIGLIOTTINE GHIGLIOTTINE GHIGLIOTTINE GHIGLIOTTINE GHIGLIOTTINE GHIGLIOTTINE GHIGLIOTTINE GHIGLIOTTINE GHIGLIOTTINE GHIGLIOTTINE GHIGLIOTTINE GHIGLIOTTINE GHIGLIOTTINE GHIGLIOTTINE GHIGLIOTTINE GHIGLIOTTINE GHIGLIOTTINE GHIGLIOTTINE GHIGLIOTTINE GHIGLIOTTINE GHIGLIOTTINE GHIGLIOTTINE GHIGLIOTTINE GHIGLIOTTINE GHIGLIOTTINE ALTRIMENTI NON CAMBIERA' NULLA....LA RIVOLUZIONE FRANCESE HA SISTEMATO I NOBILI. E NOI ALLO STESSO MODO DOBBIAMO SISTEMARE I POLITICANTI, DOPO TUTTE LE RIVOLUZIONI, PER QUALCHE ANNO SONO STATE FATTE RIFORME E COSE SERIE. I FRANCESI OGGI, SARA’ PER LA STORIA CHE HANNO AVUTO …..SI FANNO RISPETTARE DAI POLITICI. ED I POLITICI LAVORANO PER LA FRANCIA E PER I FRANCESI.
ORA IN ITALIA, BISOGNA SISTEMARE, AL PIU’ PRESTO, E NELLA STESSA MANIERA CHE I FRANCESI SI SONO LIBERATI DEI NOBILI: POLITICI, BANCHIERI, SINDACALISTI, DIRIGENTI PUBBLICI TIPO POGGIOLINI, ECC. ECC. NON DOBBIAMO PERDERE TEMPO. QUANDO I NOSTRI POLITICANTI AFFAMANO IL POPOLO PER SALVARE LE BANCHE ED I CITTADINI INVECE PERDONO LE LORO CASE ED I LORO POSTI DI LAVORO, PER SPORCHI GIOCHI DEI BANCHIERI, CEMENTIERI MONOPOLISTI ED ALTRI MONOPOLISTI, E’ GIUNTA L’ORA……LA STORIA CI DARA’ RAGIONE……
WWWW. LE GHIGLIOTTINE, WWWW IL POPOLO FRANCESE, WWWW LA RIVOLUZIONE FASCISTA, WWW LA RIVOLUZIONE CUBANA, WWW LA RIVOLUZIONE RUSSA, WWW LA RIVOLUZIONE CINESE……ECC. ECC.

PRESTA NOME, firenze Commentatore certificato 30.01.09 16:24| 
 |
Rispondi al commento

@ In che maniera pensi di sconfiggere la mafia e la criminalità nel piano demografico di Sch.ietti?


Va creato il circuito occupazionale in cui una persona possa girare e cambiare città trovando in una stessa proposta casa-lavoro-amici.

Ci sono tante mafie, di vario genere, non c'è un solo tipo di mafia.

Il problema che per ora impedisce di risolvere il problema delle mafie è di tipo psicologico.

I buoni vengono perseguitati dalle istituzioni, non hanno vantaggi ad esporsi, non hanno le spalle coperte, non hanno amici di cui fidarsi.

In questa fase storica la lotta contro qualsiasi tipo di mafia compromette in maniera irreversibile la propria vita.

Personalmente è da 20 anni che mi espongo per uno sviluppo sostenibile ed ho avuto la vita rovinata, ma di lavori, stipendi, ambiti, amici, città che mi ospitassero, nessuna.

Nel piano demografico di Schi.etti invece è previsto che ogni persona abbia un referente, un ambito e possa venire aiutato a cambiare lavoro, casa e amici finchè non trovi la situazione perfetta.

In questo modo accadrebbe che se una persona finisse sotto attacco, potrebbe comunque essere aiutato da milioni di persone in ogni città del mondo pronte a dargli casa-lavoro e amici.

Con le spalle coperte, con l'aiuto di tutti, chiunque avrebbe il coraggio di esporsi.

Invece ora accade il contrario, si ha paura di essere isolati, emarginati, di finire sotto attacco diretto.

Il piano demografico di Schiett.i prevede che ogni persona possa essere aiutata a trovare la situazione vitale perfetta, anche la fidanzata.

Alberto Spina 30.01.09 16:23| 
 |
Rispondi al commento

Annuncio shock di Maroni:
"In Italia traffico d'organi di minori"
-------------------------------------------

bè lo che non dice il bene merito legaiolo di piccola statura fisica e morale

che a lui da bambino li hanno stirpato il cervello

è un ministro con la zucca vuota che scopre l'acqua calda.

Eduardo Dumas ( edu latino), milan Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 30.01.09 16:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Legaioliiiiiiiiiiii.....

Questa è la politica dell'abolizione dell'ICI e le sue conseguenza....

Volevate il federalismo? L'ICI era la tassa più federalista....

+++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++

http://milano.corriere.it/milano/notizie/cronaca/09_gennaio_30/record_multe_storia_milano_3_milioni_anno-150951243854.shtml

Record storico per Milano
Una multa ogni 11 secondi
Quasi 3 milioni in un anno. Mai così tante nella storia della città. Il Comune ha incassato 200 milioni di euro

Libero Dalla Guerra, Forlì Commentatore certificato 30.01.09 16:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il dato e' migliore delle attese

(ANSA) - ROMA, 30 GEN - Il prodotto interno lordo degli Usa nel quarto trimestre 2008 si e' ridotto del 3,8%, facendo meglio del -5,5% previsto. Il calo degli ultimi 3 mesi 2008 resta il piu' forte degli ultimi anni.
-------------------------------------------------
Abbiamo perso 5 a 0 ma poteva andare peggio, credevamo di prenderne 8. Sta andando malissimo ma alla fine retrocederemo. Comunque meglio 5 che 8 e questo dato ci conforta.

Vabbè...

epe pepe 30.01.09 16:17| 
 |
Rispondi al commento

Così l'Italia
negò l'estradizione
al Battisti d'Uruguay

Si chiama Jorge Troccoli. Ha 64 anni, la corporatura robusta e un pizzetto bianco. È stato capitano dei Fucilieri Navali dell’Uruguay, ed è accusato di aver fatto sparire un numero imprecisato di persone nel suo paese tra il 1975 e il 1983. Tra questi sei cittadini italiani. Il governo Berlusconi, nel settembre scorso, ha respinto la sua richiesta di estradizione.........


-
anche questa è l'italia, poveri noi.
meditate gente, meditate
un saluto

roberto b. Commentatore certificato 30.01.09 16:17| 
 
  • Currently 4.4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento
Discussione

“MORFEO RIPOSA” ma “GLI ITALIANI VIGILANO”

Da Eurispes sul "LODO ALFANO".

L'86,3% degli italiani sono contrari a concedere l'immunità alle alte cariche dello Stato. Lo dice il rapporto annuale dell'Eurispes diffuso oggi, Venerdì 30 Gennaio 2009.

Secondo la rilevazione condotta dall'istituto di ricerca Eurispes.
- 86,3% “DEI CITTADINI SI DICE CONTRARIO A TALE PROVVEDIMENTO”.
- 9,4% a fronte di coloro i quali sono favorevoli, composti dal 6,7% di abbastanza e dal 2,7% di molto.

“PROVA D’APPELLO” per la “LIBERA INFORMAZIONE” vediamo se divulgate la notizia.

“DI PIETRO & C.” = 86,3%
“LA CUPOLA ROMANA”= 9,4%

Non c’è che dire un bel “CAPPOTTO CONTRO IL PREMIER BARAZALETTIERE ” cui i sondaggi di gradimento, “DANNO RISULTATI IMBARAZZANTI”, e un'altra vittoria di popolarità per il PD (PARTITO DEI DORMIENTI).

Paolo R. Commentatore certificato 30.01.09 16:16| 
 |
Rispondi al commento

Amici,
la mia coscienza mi ha imposto di prendere un giorno di ferie e di portare insieme ad alcuni familiari la mia solidarieta' ai Parenti delle Vittime della mafia e a tutte le persone di buona volonta' che erano in piazza o ci ascoltavano in streaming via internet.

Ho visto gente di ogni eta', e ragazzi che venivano da zone lontanissime (Trieste).

Nota dolente era tutta quella polizia in assetto di guerra a controllare dei pacifici pensionati e la Digos non vi dico... credo siano quelle persone che non hanno mosso un ciglio neanche quando si parlava di loro colleghi ammazzati dalla mafia. Che schifo!

La manifestazione e' stata toccante e carica di
significati.

In ufficio ho dovuto faticare e non poco a far capire che la manifestazione non era stata indetta da IDV. (non mi credevano, potenza della mala o nessuna informazione).
A qualche delegato sindacale di sx ho chiesto se non partecipare in nessun modo all'evento non era voltare lo sguardo da un'altra parte, nascondere la testa sotto la sabbia, insomma, stare in silenzio, in quel silenzio che Tonino dice essere mafioso, colluso .
Il delegato mi ha detto che erano tutte cose giuste e condivisibili, ma nessuno di quella sx ha alzato un dito ho detto qualcosa in favore
dei contenuti della manifestazione.
Ho sentito soltanto dire da Uolter che il presidente non si tocca.

Dal Giusti:
"Che i più tirano i meno è verità,
Posto che sia nei più senno e virtù;
Ma i meno, caro mio, tirano i più,
Se i più trattiene inerzia o asinità.

Quando un intero popolo ti dà
Sostegno di parole e nulla più,
Non impedisce che ti butti giù
Di pochi impronti la temerità.

Fingi che quattro mi bastonin qui,
E lì ci sien dugento a dire: ohibò!
Senza scrollarsi o muoversi di lì;
E poi sappimi dir come starò
Con quattro indiavolati a far di sì,
Con dugento citrulli a dir di no.

Pasquale P. Commentatore certificato 30.01.09 16:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

CHE COSA VUOL DIRE CHE DI PIETRO HA "PRESTATO IL FIANCO" ALLE POLEMICHE E ALLE STRUMENTALIZZAZIONI?

Tutti coloro che si riconoscono, in questo triste momento storico, non nella maggioranza di telespettatori che ha espresso un governo popolaresco più che popolare, bensì in una minoranza che stenta a specchiarsi anche in questa blanda opposizione parlamentare, hanno diritto di manifestare, esprimere il loro dissenso?

Esiste ancora questo diritto riconosciuto dalla Costituzione o anche la carta repubblicana è stata interamente ridotta a palinsesto televisivo?

Gli eventi di queste ultime settimane avrebbero fatto tremare i polsi a qualunque repubblica degna di questo nome.
Tutti fatti che, vogliono convincerci, non interessano alla gente.

-Vogliono farci credere, riuscendoci, che la gente non teme gli stravolgimenti istituzionali ma solo i rom.

-Vogliono farci percepire il nostro paese come il bengodi nel quale bisogna asserragliarsi per evitare che gli stranieri brutti e cattivi ci portino via le nostre ricchezze, stuprino le nostre donne e ci rubino il lavoro.

-Vogliono inculcarci che il Papa non sia, com’è, centro di potere temporale ma un grande pensatore.

Eppure, nonostante le massicce dosi di detersivo mediatico, non tutte le menti sono state lavate a dovere.

C’è chi vuole protestare.

Perchè finalmente accada che rappresentare la maggioranza non significhi schiacciare le minoranze ed agire arbitrariamente.


Antonio Di Pietro, Beppe Grillo ed altri l’hanno detto chiaramente, con forza ed energia, spesso anche con espressioni poco eleganti, ma l’hanno detto.

Hanno assolto ad un compito che in un ordinamento democratico doveva essere svolto dall’opposizione di governo, ma che questa opposizione non ha mai avuto l’energia, nè la volontà di fare. Non solo. Addirittura il leader dell’opposizione si è dissociato dall’iniziativa.


TUTTO BELLO VERO?
SI RIFERISCE AL NO CAV DAY!!!

tratto da mente critica

(-:

monica c., FRATTAMAGGIORE NAPOLI Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 30.01.09 16:16| 
 |
Rispondi al commento

Percentuale votanti 80,404 % senato
...il post precente...camera

Dato aggiornato alle ore 11:53 del 23/04/2008 Sezioni pervenute :
Definitivo


Capo Coalizione
o Singola Forza Politica Liste Voti % Seggi

SILVIO BERLUSCONI

IL POPOLO DELLA LIBERTA' 12.510.306 38,174 % 141
LEGA NORD 2.642.166 8,062 % 25
MOVIMENTO PER L'AUTONOMIA ALL.PER IL SUD 355.076 1,083 % 2
Totale Coalizione 15.507.548 47,320 % 168



WALTER VELTRONI

PARTITO DEMOCRATICO 11.042.326 33,695 % 116
DI PIETRO ITALIA DEI VALORI 1.414.118 4,315 % 14
Totale Coalizione 12.456.444 38,010 % 130



PIER FERDINANDO CASINI

UNIONE DI CENTRO 1.866.338 5,695 % 3




FAUSTO BERTINOTTI

LA SINISTRA L'ARCOBALENO 1.053.154 3,213 % -




DANIELA GARNERO SANTANCHE'

LA DESTRA - FIAMMA TRICOLORE 687.211 2,096 % -




ENRICO BOSELLI

PARTITO SOCIALISTA 284.428 0,867 % -




MARCO FERRANDO

PARTITO COMUNISTA DEI LAVORATORI 180.454 0,550 % -




FLAVIA D'ANGELI

SINISTRA CRITICA 136.396 0,416 %

ENZO D., BARI Commentatore certificato 30.01.09 16:14| 
 |
Rispondi al commento

La opossizione a berlusconi a momenti pare essere
la SANTANCHE !

Veltroni vai a fanculoooooooooo gia ti sto odiando per lo poco che fai con tu partito di sfigati contro il despota

In tanto "loro" la godono perche saranno al potere per tutta la vita.

Eduardo Dumas ( edu latino), milan Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 30.01.09 16:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Buon pomeriggio al blog.

Più passa il tempo più mi convinco che il blog sia fonte inesauribile di notizie.

Ognuno a modo suo porta acqua al mulino dell'informazione,anche chi scrive fandonie ci fa capire qualcosa,per esempio che molti non sanno e che molti non vogliono far sapere!

Io so,voi sapete,essi sanno che noi sappiamo!!!

Arrivederci e grazie.

Nando da Roma.

Nando Meliconi (in arte "l'americano"), roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 30.01.09 16:12| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Quindi è vero che da morti, seppur eccellenti, non si conta e si è strumentali anche da quella parte.

Mario L. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 30.01.09 16:12| 
 |
Rispondi al commento

DOPO L'ORGIA DEL POTERE SIAMO AL DELIRIO DI ONNIPOTENZA !!!: VIVA MANGANO !!!!

carlo raggi 30.01.09 16:10| 
 |
Rispondi al commento

Capo Coalizione
o Singola Forza Politica Liste Voti % Seggi

SILVIO BERLUSCONI

IL POPOLO DELLA LIBERTA' 13.629.069 37,388 % 272
LEGA NORD 3.024.758 8,297 % 60
MOVIMENTO PER L'AUTONOMIA ALL.PER IL SUD 410.487 1,126 % 8
Totale Coalizione 17.064.314 46,812 % 340



WALTER VELTRONI

PARTITO DEMOCRATICO 12.092.969 33,174 % 211
DI PIETRO ITALIA DEI VALORI 1.593.532 4,371 % 28
Totale Coalizione 13.686.501 37,546 % 239



PIER FERDINANDO CASINI

UNIONE DI CENTRO 2.050.309 5,624 % 36




FAUSTO BERTINOTTI

LA SINISTRA L'ARCOBALENO 1.124.428 3,084 % -




DANIELA GARNERO SANTANCHE'

LA DESTRA - FIAMMA TRICOLORE 885.226 2,428 % -




ENRICO BOSELLI

PARTITO SOCIALISTA 355.575 0,975 % -




MARCO FERRANDO

PARTITO COMUNISTA DEI LAVORATORI 208.173 0,571 % -




FLAVIA D'ANGELI

SINISTRA CRITICA 167.664 0,459 % -

questi sono i dati su cui lavorare...

ENZO D., BARI Commentatore certificato 30.01.09 16:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

P.s. Avviso ai naviganti
Sul sito di Repubblica stanno censurando i messaggi più scomodi favorevoli a Di Pietro. Io stesso sono stato censurato, senza aver scritto nessuna volgarità. Il paragrafo dei commenti è quello sulla notizia di Di Pietro.

Franz B Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 30.01.09 16:04| 
 |
Rispondi al commento

P.s. Avviso ai navigantiSul sito di Repubblica stanno censurando i messaggi più scomodi favorevoli a Di Pietro. Io stesso sono stato censurato, senza aver scritto nessuna volgarità. Il paragrafo dei commenti è quello sulla notizia di Di Pietro.

Franz B Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 30.01.09 16:03| 
 |
Rispondi al commento

RAGAZZI, SU FACEBOOK CI SONO TRE GRUPPI RAZZISTI CONTRO I MERIDIONALI, SEGNALATELI AD UN AMMINISTRATORE PER FARLI CHIUDERE:

http://www.facebook.com/topic.php?topic=8635&uid=38388742531#/group.php?sid=fcc821a1a72f6f927004c35cb0fed888&gid=48130406372

http://www.facebook.com/home.php#/group.php?gid=121226105533

http://www.facebook.com/group.php?sid=7a7a99d83c0a9963928445414c89dc6c&gid=38303110734

valerio rizzo, Lucania Commentatore certificato 30.01.09 16:03| 
 |
Rispondi al commento

Penso che sarebbe una buona iniziativa stamparsi il discorso di Borsellino su tanti volantini e imbucarli nelle cassette delle lettere della propria città.

Paolo L. Commentatore certificato 30.01.09 16:03| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Maroni si sveglia e viene a dirci che in Italia c'è un traffico di organi. Grazie tante, lo sapevamo già da un bel po'!Ma non pensa affatto di stroncare questo traffico!
In compenso, vuole fare una banca del DNA!
Che cazzo c'entra? Forse vuole aiutare i trafficanti ad ottimizzare il commercio?


sancho . Commentatore certificato 30.01.09 16:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

io ero alla manifestazione in Piazza Farnese e mi domando:
Perchè nessuno del PD?
pERCHè vELTRONI, DICE CHE IL gOVERNO è CONFUSO e
indeciso?
Io non sono italiano ma capisco che il Governo non va bene e i oratori che hanno parlato, dicono il Governo e sfanculato.
Perchè allora l'opposizione non partecipa e dice la sua?
Ho scoperto Grillo, pochi giorni fa, alla manifestazione e sento che lui è un uomo preparatoe non un comico, come dicono i giornali.

rene' f 30.01.09 16:01| 
 |
Rispondi al commento

Il Pluriassassino Cesare Battisti, sul quale né Beppe Grillo e né il suo “compagno” Marco Travaglio hanno speso una sola parola, ride tranquillo in Brasile sicuro di non essere estradato in Italia.
La storia si ripete. Il Brasile, subito dopo la fine della 2° Guerra Mondiale, ha accolto tantissimi ex Gerarchi Nazisti e tantissimi appartenenti alle SS che ivi si rifugiarono con l’aiuto dell’O.D.E.S.S.A. (Organisation der Ehemaligen Ss-Angehörigen , Organizzazione dei membri delle ex Ss), e con la complicità del Vescovo Hudal che elargiva passaporti falsi (la Chiesa oggi lo nega ancora). Tra i rifugiati ci fu un certo Adolf Eichmann che, una volta giunto in Brasile assunse il nome che era sul passaporto falso: Ricardo Clement.
Poiché la richiesta di estradizione da parte d’Israele non sarebbe mai stata accolta, gli israeliani, per mano del Mossad (servizio segreto), rapirono Eichmann, lo portarono in Israele, lo processarono, lo condannarono, lo impiccarono, lo cremarono e le ceneri furono disperse in mare, in acque internazionali.
Come vorrei che la stessa cosa si facesse da parte dello Stato Italiano, tramite i Servizi Segreti….. e non si sa mai…. la Storia si ripete…. sempre !!!

Aldo Succi 30.01.09 15:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il gatto si morde la coda:
- Don Tano DP non avrebbe partecipato alla manifestazione, se non gli fosse stato garantito uno speaker's corner adeguato
- Gli organizzatori della manifestazione non avrebbero avuto nessuna autostrada mediatica senza Don Tano, Beppe Masaniello, e Israel Shloime Travaglio. (gli altri, da Pancho Pardi in giu, sono figuranti non scritturati ma immancabilmente presenti).
- Di conseguenza, le due parti hanno rinunciato ognuna a qualcosa, per un guadagno maggiore.
- Questo si chiama "Win - win Game" in linguaggio economico - comunicazionale: entrambe le parti hanno partecipato ad un gioco che non potevano perdere. Senza le sparate sul Presidente, nessuna audience. Senza Don Tano Molisano, nessun feedback dai media...persino quelli virtuali.
- I media hanno seguito il suddetto copione, su indicazione di Don Tano, di Beppe Masaniello, di israel Levi Travaglio, e degli organizzatori della manifestazioni
- e voi ... bla bla bla sul ruolo dei media e su quello che i media avrebbero dovuto evidenziare.
CARCIOFI! :)
Shalom.

andre rabois, yerushalahyim shel zahav Commentatore certificato 30.01.09 15:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Inghilterra, lavoratori in piazza contro gli operai italiani (Che sono li con un azienda ed un lavoro e non sono clandestini). Protesta contro un'azienda che ha inviato nel Lincolnshire tecnici specializzati provenienti dal nostro Paese
Hanno perfettamente ragione gli inglesi. Lo stesso discorso lo dovrebbero fare anche i tecnici italiani disoccupati (perche' non facenti parte della solite mafie) in Italia contro tutti i consulenti inglesi e americani che in Finmeccanica, protetti dai capetti italiani collusi, passano, pagati da noi, tutto il santo giorno a chattare su internet con le famiglie e a prenotare viaggi di lusso.
Poi questi sono i risultati:
Progetto Efa, 3 aerei ci sono costati 6 miliardi di euro
“Dodicimila miliardi di lire per tre aerei. Non sembra un buon affare quello che ha visto l'Italia coinvolta nel programma Efa/Eurofighter 2000 dal 1986 ad oggi.”
(Avvenire - 25 settembre 2004) http://www.disarmo.org/rete/a/7111.html

MaSticazziseLoSbellandiconunguentoCarlienonlosentenelculoperche'coi piedialcaldo e insiste 30.01.09 15:54| 
 |
Rispondi al commento

Battisti, il ministro brasiliano
"Siete fermi ad anni di piombo"
Frattini: "Retorica da comizio"

$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$

MINCHIA STO FRATTINI CHE SI METTE A FARE POLEMICA CON IL BRASILIANO !!

MA CHE GENTE DI MERDA SIETE TUTTI !!

"LI SCONFIGGEREMO IN CAMPO E FUORI"........PATETICO E MALEINTENZIONATO !!!!!!!!

VAI LULA SE CEDI UNA VOLTA DOPO TI IMPESTANO CON LA CAMORRA !!!

carlo raggi 30.01.09 15:54| 
 |
Rispondi al commento

2° PARTE....accidenti, mi è partito il commento senza finire.
Insomma sono riuscito a farmi dare una mail dove poter scrivere e chiedere spiegazioni....la signora ha detto che quell'articolo era stato riportato dall ANSA e quindi non era firmato, che gli articoli nazionali sono solo riportati da quello che ricevono...ho spinto, dicendo che la stampa era quasi tutta di Berlusconi e le televisioni pure ed era normale che le notizie date fossero tutte a senso unico,ho detto che IL SILENZIO è MAFIA e chi lo avvalla è un mafioso. Ora. non mi fermo e scrivero' a questo direttore sperando di venire considerato.Mi è venuto da pensare un altra cosa...se io fossi un direttore di giornale che cazzo me ne frega di quello che scrivo basta che prendo i soldi per vivere perchè (lo ha detto lei) i giornali non li legge piu' nessuno....è lo stato (cioè noi) che li paghiamo, con le tasse e tutte le truffe a cui siamo perennemente sottoposti.........smettete di pagare le tasse, smettete di lavorare, svaligiamo i supermercati che sono sempre figli del consumismo, come qualcuno ha scritto, hanno fatto chiudere centinaia di negozietti che dava da vivere a tante famiglie........staccate la spina.So di non avere fatto nulla di speciale se non rompere i maroni a questa gente, mi viene da pensare....e se non lo facessi solo io, se in tanti cominciassimo a rompere i maroni a tutti ? Comunque vada mi sono dato un termine o tra un po cambia qualcosa o me ne vado all estero e VAFFANCULO A TUTTI. Av salut....fatti non pugnette.

lino palma, ravenna Commentatore certificato 30.01.09 15:51| 
 |
Rispondi al commento

@roberto di Gleria:
vero,
volevo dire propio o proprio come dici tu,scusa ma sono pochi anni che vivo a Roma e non so ancora bene
scrivere.

renè f. 30.01.09 15:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione


CARENZE E STRATEGIE /3

La chiudo in fretta, visto che non ho sortito curiosità e men che meno dibattito.
Abbiamo vissuto di rendita fino ad ora, facilitati dalla fama e dalla credibilità che Beppe ha accumulato negli anni di televisione durante i quali tre generazioni di genitori, bambini e ragazzi l'hanno adottato in maniera indelebile.
L'effetto è in fase calante, vuoi perché l'azione denigratoria dei media tradizionali ha agito in anticipo rispetto al messaggio per cui Beppe si prodiga, vuoi perchè dopo il picco dovuto alla novità del ritorno la pigrizia degli stessi italiani che, pur avendone la possibilità, preferiscono ricevere passivamente l'informazione se non addirittura ignorarla, richiederebbe uno spettacolo comico alla settimana per attirare l'attenzione di chi si avvicina la prima volta per ridere tornando a casa con il mal di fegato.

Ritornando all'informazione virale avete mai riflettuto su quanto sia più potente una notizia ricevuta da una persona a voi conosciuta, che stimate, rispetto ad un'altra proveniente da una fonte di informazione che non si conosce personalmente ?
Quanto conti la credibilità del "trasmettitore"?
Quanto sia importante l'azione di passaparola che fino a poco tempo fa si faceva verso le persone non raggiunte da internet e che, a mio parere, sta scemando rispetto alla completa copertura digitale della popolazione italiana ?
Non sto incolpando nessuno, ma avete forse smesso di fare da anello di congiunzione tra Beppe, Travaglio, Vulpio, Borsellino etc. etc. e i vostri parenti, amici, conoscenti, colleghi?
Vi siete resi conto di essere assillanti e per quieto vivere avete smesso di informare?
Nel mio caso la risposta è parzialmente sì.

Come possiamo generare curiosità e spinta ad informarsi senza per questo trasformarci in Savonarola?
Possiamo farci aiutare dalla tecnologia, sfruttare, che so, i cellulari, l'unico sistema di comunicazione che copre la totalità della popolazione?

Ciao

Jacopo della Quercia (jdq) Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 30.01.09 15:50| 
 |
Rispondi al commento

OT

@@@ Star,

Altri quotidiani avevano pubblicato la stessa notizia a proposito di Bush, ecco qua:

http://ricerca.repubblica.it/repubblica/archivio/repubblica/2008/12/02/iraq-il-mio-piu-grande-rimorso.html

http://archiviostorico.corriere.it/2008/dicembre/02/Bush_Tutti_miei_errori_Iraq_co_9_081202021.shtml

lo so… sono link italiani, ma ora mi chiedo:

possibile, ma proprio possibile che abbiano riportato tutti una traduzione sbagliata??

Ed ammesso e non concesso, possibile, ma proprio possibile che nessuno ne abbia richiesto una smentita?

E che abbiano preso tutti lucciole per lanterne?

Mah…


Silvanetta P. Commentatore certificato 30.01.09 15:49| 
 |
Rispondi al commento

Se non sbaglio, dal Vaticano si richiede che i LeFevriani si ricolleghino al Concilio Vaticano II.

Giusto?

Ma allora perchè proprio al Vaticano ci cono coloro (e non sono personalità di secondo piano) che lo gettato nel c...o ?

rosario v. Commentatore certificato 30.01.09 15:47| 
 |
Rispondi al commento

Segnalo articolo da Reuters:

Eurispes - 86,3% italiani contrari al lodo Alfano

http://it.reuters.com/article/topNews/idITMIE50T08K20090130

Massimiliano Monopoli Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 30.01.09 15:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Noto con piacere che ci si comincia a interrogare sul perchè, invece di fare proseliti, il movimento, semmai, perde consensi.....
Sbagliare linea e strategia politica ti mette a 90° e non tutti possono permettersi l'opzione elvetica.
Dopo l'8 settembre, picco del consenso, non se n'è centrata una manco a pagarla.
La cigliegina sulla torta l'ha poi messa la Campagna elettorale 2008.
In questo tipo di Paese e in questo tipo di situazione, il basso profilo delle liste locali non paga, ti isola, ti oscura, senza contare che nessuno nasce esperto di politica e l'entusiasmo non basta. La presa di posizione di Beppe in campagna elettorale, poi, ha fatto il resto.
La coscienza civica del Paese è quella che è e la lettura della situazione è stata errata.
Sento parlare di calcio, grande fratello, isola e chiudere il discorso con la tipica frase: "l'italiano medio è interessato solo a questo". Il che è vero ma la lettura è superficiale.
Io non avrei nulla contro il grande fratello se l'italiano Mediaset lo collocasse nel giusto scaffale. Due ore di stronzate, decontestualizzate dalla realtà.....se cio non avviene il problema è grave, hai a che fare con un popolo che confonde la realtà o a cui piace farsi confondere la realtà.
In tale quadro, con le semplici liste civiche, un V-day ogni morte di papa, è come curare un tumore terminale con la Tachipirina......
Bisognava puntare molto più in alto.....

Redpartisan meriggio.....

maurizio spina Commentatore certificato 30.01.09 15:41| 
 
  • Currently 4.6/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 9)
 |
Rispondi al commento
Discussione

“DILETTANTI ALLO SBARAGLIO” e “LEGGI SALVA-LADRI”

Il ministro Tremonti parla a Davos "CONTRO LA CRISI PIÙ REGOLE CHE SOLDI"

“GIULIO TREMONTI”, ministro dell’Economia, ha dichiarato a Che tempo che fa, che “BISOGNA RISCRIVERE LE REGOLE” del sistema finanziario e poi “MANDARE A CASA O IN GALERA CHI HA ABUSATO”.

“ANGIOLINO ALFANO” ministro della Giustizia nel provvedimento sulle intercettazioni “COERENTEMENTE”, prevede che i reati tipici del mercato finanziario, “L'INSIDER TRADING”, “LA MANIPOLAZIONE DEL MERCATO AZIONARIO” e “L'AGGIOTAGGIO”, “NON SARANNO AUTORIZZATE LE INTERCETTAZIONI”.

Domanda per “GIULIO TREMONTI” e “ANGIOLINO ALFANO” come si farà a scoprire le prove per questi reati “L'INSIDER TRADING”, “LA MANIPOLAZIONE DEL MERCATO AZIONARIO” e “L'AGGIOTAGGIO”, quando “I COLPEVOLI LO METTERANNO NERO SU BIANCO DAVANTI AD UN NOTAIO”?

Va bene che “CONSIDERATE IL RISPARMIATORE UN POLLO DA SPELLARE” ma è questo il modo che “INTENDETE RISCRIVERE LE REGOLE DEL MERCATO FINANZIARIO”?

E’ forse questo il metodo con cui “IL PREMIER BARZALETTIERE” “IN COMBUTTA CON I DECELERATI DEL PD”, intende ridare fiducia al mercato e ai risparmiatori, o intende continuare “A TAMPONARE LE VORAGINI DEL SISTEMA CREDITIZIO” con i “SOLDI PUBBLICI”.

In modo da “PRIVATIZZARE GLI UTILI” e “ADDOSSANDO ALLA COLLETTIVITÀ LE PERDITE” magari utilizzando lo strumento della “BAD COMPANY PUBBLICA” in cui “FARE CONFLUIRE TUTTE LE MAIALATE DEL SISTEMA FINANZIARIO GLOBALE” come “FATTO CON ALITALIA”?

E’ forse “METTENDO LE MANI NELLE TASCHE DEI PENSIONATI” che pensate di risolvere la “CRISI FINANZIARIA DEL LIBERALISMO SFRENATO” o ritardando “LA CLASS ACTION”?

Lasciate stare la “GIUSTIZIA” che è un malato incurabile, “LEGGI ELETTORALI”,
“LEGGI SALVA LADRI”, “COSTITUZIONE”, “ESERCITO”, “GUERRE DIPLOMATICHE”, “GUERRE PER LE POLTRONE”, “GUERRE DI RELIGIONE”, ecc………

“CA’ NISSUNO È FESSO”

Paolo R. Commentatore certificato 30.01.09 15:35| 
 |
Rispondi al commento

..e la sinistra non c'era in PIAZZA con NOI !
..SU QUESTO DOVRESTE riflettere:

Peppino Impastato nacque a Cinisi, in provincia di Palermo, il 5 gennaio 1948
Nel 1978 si candida nella lista di Democrazia Proletaria alle elezioni comunali. Viene assassinato nella notte tra l'8 e il 9 maggio del 1978, nel corso della campagna elettorale, con una carica di tritolo posta sotto il corpo adagiato sui binari della ferrovia. Pochi giorni dopo, gli elettori di Cinisi votano il suo nome, riuscendo ad eleggerlo, simbolicamente, al Consiglio comunale

*

Sin da giovane si impegnò nella lotta a favore dei braccianti, prima nella Confederterra, poi nella Cgil (come segretario regionale della Sicilia) e, infine, aderendo al Partito comunista italiano. Nel 1960 entrò nel Comitato centrale del PCI e, nel 1962 fu eletto segretario regionale. Nel 1969 si trasferì a Roma per dirigere prima la direzione della Commissione agraria e poi di quella meridionale. Messosi in luce per le sue doti politiche,

La mattina del 30 aprile 1982, insieme a Rosario Di Salvo, Pio La Torre stava raggiungendo in auto (una Fiat 132) la sede del partito. Alla macchina si affiancarono due moto di grossa cilindrata: alcuni uomini mascherati con il casco e armati di pistole e mitragliette spararono decine di colpi contro i due uomini. Pio La Torre morì all'istante mentre Di Salvo ebbe il tempo per estrarre una pistola e sparare alcuni colpi, prima di soccombere.

Poco dopo l'omicidio fu rivendicato dai Gruppi proletari organizzati. Dopo nove anni di indagini, nel 1991, i giudici del tribunale di Palermo chiusero l'istruttoria rinviando a giudizio nove boss mafiosi aderenti alla Cupola mafiosa di Cosa Nostra. Per quanto riguarda il movente si fecero varie ipotesi, ma nessuna di queste ottenne riscontri effettivi. Nel 1992, un mafioso pentito, Leonardo Messina, rivelò che Pio La Torre fu ucciso su ordine di Totò Riina, capo dei corleonesi, a causa della sua proposta di legge riguardante i patrimoni dei mafiosi.

LENIN DI PIETRO, Stalingrado Commentatore certificato 30.01.09 15:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

questo stato e`un totale muro di gomma e questo blog e` solo un muro del pianto.``Resistenza`` significa mettere in discussione tutta la nostra vita e quella dei propri cari,la domanda e` se per cambiare si e` pronti a sacrificare la propria vita e quella dei propri cari, siete pronti a questo si o no se e`no statevene zitti,e con il vostro ottimismo da reality show sprofondate nella vostra bella dittatura.
Un grande uomo una volta ha detto``il paese che noi viviamo non l`abbiamo ereditato dai nostri padri, lo stiamo solo chiedendo in prestito ai nostri figli``.Cosa vi aspettate che pensino i vostri figli di voi dopo aver ereditato un regime basato sul controllo delle persone?

stefano sacchetti 30.01.09 15:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"""""
2) Che nonostante il numero, le forze del'ordine non siano efficienti. Che il sistema giustizia non sia efficiente nel suo complesso. E questo è dato dal gran numero di imboscati in uffici ed archivi rispetto ai poliziotti che lavorano. E dalle leggi fatte ad trombam.
Altrimenti il fatturato di 150 miliardi di euro delle mafie nel 2008 non si spiega.
L'unico parallelo che mi viene in mente è Cuba sotto la dittatura di Fulgencio Batista, dove la polizia era numerosa ma corrotta e strumento repressivo del regime, invece di forza di tutela della legge. Genova 2001?

Clemente Carlucci
"""""
-----------------------------------------------

Tu pensa che dall'elenco mancano vigili urbani e polizia provinciale...

Quando affermano che nelle campagne della Campania ci sono migliaia di tonnellate di rifiuti tossici sepolti, vogliono forse farci credere che nessuna delle forze di polizia ne era al corrente? Nessuno vide l'andirivieni di TIR e bulldozers? Nessuno si insospetti'?

E questo e' solo uno delle migliaia di esempi che possono essere citati e che quotidianamente avvengono in Italia.

A Cuba la polizia e' ancora numerosa e sopratutto corrotta e strumento di oppresione del regime.

E' solo cambiato il dittatore.

Ciao.

50 Stelle (50-stars) Commentatore certificato 30.01.09 15:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

pausa caffè....

madre natura allevia gli effetti della crisi...

http://snipurl.com/garibaldi-anticrisi


sono fiducioso.......

Peppino Garibaldi, casa mia Commentatore certificato 30.01.09 15:28| 
 |
Rispondi al commento

Io so che tutti o quasi cominciano a sapere.
Io so che alcuni giovani che hanno votato Berlusconi cominciano a vergognarsene perchè non sapevano, non si erano informati.
Io so che in quel parlamento sono tutti o quasi daccordo.
Io so che se voglio informarmi non devo guardare la tv e leggere i quotidiani, ma devo usare internet.
Io so e devo fare in modo di diffondere la vera informazione

giulia m. Commentatore certificato 30.01.09 15:26| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 11)
 |
Rispondi al commento

IO, INVECE PER PENSARE A UNO COME TE, DEVO PRIMA ANDARE AL BAGNO, POI SEDERMI SULLA TAZZA, POI RIALZARMI E, PRIMA DI TIRARE LO SCIACQUONE, DEVO GUARDARE DENTRO.

Nickname Nick, roma
+++++++++++++++++++

TUTTO QUEL CASINO PER VEDERE UNO STRONZO !!!!!

NAAAAAA....TI BASTEREBBE UNO SPECCHIO CONVERGENTE!

TI FAREBBE ANCHE PIU' GROSSO!!!!

hhhhhhhhhhhhhhhhhh!!!!!

LENIN DI PIETRO, Stalingrado Commentatore certificato 30.01.09 15:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

LA UE E L'ONU DEVONO METTERE QUESTO STATO CANAGLIA SOTTO TUTELA !!

LA MAFIA....QUESTA CASTA FECCIA E' PEGGIO DELL'ISLAM ....ED E' TUTTO DIRE !!

carlo raggi 30.01.09 15:22| 
 |
Rispondi al commento

http://it.youtube.com/watch?v=zfzFib23u8E


A PROPOSITO DI RIVOLUZIONE CHE NON C'E', VI FORNISCO IL LINK DI UN VIDEO, TRATTO DA UNA CONFERENZA DI UMBERTO GALIMBERTI, IN CUI IL FILOSOFO SPIEGA I MOTIVI PER CUI IN ITALIA NON NASCE UNA COSCIENZA RIVOLUZIONARIA.

Io l'ho trovato molto interessante.
(-:

monica c., FRATTAMAGGIORE NAPOLI Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 30.01.09 15:20| 
 |
Rispondi al commento

Le cose che fanno felici gli Italiani:
Grande Fratello, isola famosi, AMICI, TRONISTI E TRONISTE,CHI / DIVA E DONNA/ EVA 2000 O 3000
Festival della canzone e new entrY Facebook
e votare per cavaliere senza vergogna.
EVIDENTEMENTE IL CERVELLO NON VA OLTRE.

rene' f 30.01.09 15:20| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento
Discussione

L' ho fatto....ho vinto me stesso e questa mattina, un po' arrabbiato e con un po' di timidezza sono stato nella redazione de La Voce di Ravenna, non mi sono preparato nessun discorso, mi sono detto, vado li' e chiedo spiegazioni, da persona civile....per farmi coraggio, perchè non solo non mi sono mai interessato di politica ma mettermi a combattere come Don Chisciotte non è da me, e invece...arrivato davanti alla redazione (mi sentivo sospinto solo dalla rabbia, ho suonato e .....sono rimasto deluso di trovarmi una unica e sola persona in tutto quell edificio e ho chiesto del direttore, un tale Emanuele Conti o se era possibile qualcuno che rispondesse al pubblico....non c'era nessuno se non la portinaia, responsabile, segretaria, insomma solo lei.
Le ho chiesto se era possibile avere chiarimenti riguardo alla non comunicazione che trasmettono, ho chiesto perchè in una piazza dove viene svolta una manifestazione per i familiari dei defunti della mafia si era parlato, e solo il giorno dopo, solo di Di Pietro e non c' era nemmeno una riga che riguardasse Salvatore Borsellino, nemmeno una, e perchè nessuno aveva firmato quell'articolo, la sua risposta è stata, "non so di cosa parli" e poi cortesemente si è avviata a prendere il giornale di giovedi..e abbiamo iniziato a discutere del silenzio mafioso che la stampa sta offrendo ai cittadini, mi ha apertamente dichiarato che se non ci fossero le sovvenzioni dello stato loro sarebbero a fare un altro mestiere e sono riuscito a farmi dare l'indirizzo mail della redazione,perchè da internet non sono riuscito a scrivere.

lino palma, ravenna Commentatore certificato 30.01.09 15:18| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Vuoi vedere che ho votato io Berlusconi.
Tutti contro al sig. B,ma prima dove eravate?
Qualcuno lo avrà pur votato.Qui si va dove porta l'onda.

Giuseppe V. Commentatore certificato 30.01.09 15:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il Profumo di Liberta'

**************

Chi ha vinto e chi ha perso nella guerra mediatica post-evento

Tanti interventi e commenti e sembra che il TEMA regga all'assalto del DRAPPELLO **depistaggio** del NANO-SYSTEM, a cui vanno i miei saluti, e complimenti per l'**attentato teppistico della scorsa notte..porta diritto davanti alla postazione di chi ha ORGANIZZATO CRIMINALMENTE il GOGGLE UNO**

Ha vinto l'Evento, innanzitutto, ed il forte messaggio di detto Evento, voluto, creato ed organizzato da chi, sulla propria pelle e su quella di propri familiari cari, ha vissuto uno dei tanti episodi ignobili della disfunzione di uno Stato, al GUINZAGLIO di poteri ben al di sopra del TRITO SLOGAN **mafia**..

Nel Contemporaneo, e da decenni, la criminalita' organizzata ha sviluppato un proprio formato da Corporation...e' una HOLDING GLOBALE, con elementi espertissimi in tutti i campi che, con una politica molto riservata, hanno gestito una infiltrazione metodica sino a raggiungere la Stanza dei Bottoni..quelli che contano e di cui si legge cio' che loro decidono si deppa sapere o no..

La linea di demarcazione fra le informazioni necessarie alla conoscenza, da parte del cittadino, di cio' che fanno i gestori di un Paese, in contrapposizione ad un insime di notizie legittimamente riservate e confidenziali, e' stata stuprata e bruscamente inquinata da un processo che confonde intenzionalmente la PRIVACY con l'OMERTA'..

L'OMERTA' con questa manifestazione, e' stata smascherata...e la scusa infantile di PROFESSIONISTI della DISINFORMATIA (Scippatori di frasi altrui, sopratutto nei Blogs ndr) e' stata quella di usare l'On Antonio Di Pietro ed il suo monito alla piu' alta carica di Stato che, personalmente, non ha indirizzato detto monito

Un anonimo COMUNICATO ha provveduto ad informarci della **opinione** del Capo dello Stato a cui l'On Antonio DI Pietro non ha rivolto NESSUN INSULTO..e' tutto documentato...

Ha vinto anche la Rete....almeno, la buona parte

Ed . Commentatore certificato 30.01.09 15:16| 
 |
Rispondi al commento

Grande il discorso di Schifani al Senato!
Ragazzi, leggete la Dichiarazione Universale dei diritti dell'Uomo!

Poi, quando potrete (non è detto che oggi sia possibile) PORTATENE UNA COPIA agli immigrati rinchiusi nei centri di "accoglienza" di Lampedusa e rileggetela insieme a loro...

rosario v. Commentatore certificato 30.01.09 15:13| 
 |
Rispondi al commento

Buon pomeriggio amiche e amici.

So di essere non certo popolare nella mia critica sui post di questi giorni, importa poco se le mie parole servono a far riflettere anche uno solo di quei, sia pur pochi che mi leggono.
C'è però un limite alla critica che deve cedere il passo al rispetto per il dolore di chi ha subito una così grave perdita.
Quel che più mi rattrista è che le persone, di buona volontà e ce ne sono tante, abbiano bisogno di tali argomentazioni per trovare in se una scintilla di reazione.
Non tanto alla presenza, oggi, di un Tizio o un Caio al potere con la sua schiera di scherani, bensì alle tante porcherie che, avendo non pochi PADRI DAI NOMI ALTISONANTI, attraversano la storia della nostra ITALIA da ormai son 60-anni guidando e spingendo la vita di noi tutti in questo iniquo pantano.

ONORE dunque alle vittime e comprensione per i congiunti.

Noi però non cerchiamo altrove la forza delle nostre ragioni, non carichiamo sulle vittime di un potere di cui poco sappiamo e poco sanno, secondo me, anche coloro che seppur giustificati nel dolore lanciano accuse terribili che poi non trovano riscontri nei fatti e nelle condanne se non che a danno di chi è indicato, per DELAZIONI forse pilotate, alla responsabilità di cui solo la manovalanza è, si e nò, provata con buona pace di chi soffre e di chi giace.
Abbiamo nelle realtà della nostra ITALIA le vere ragioni di reazioni, nella vita e nel futuro che ci appare oscuro per i figli e per le famiglie di noi tutti.
Per questo vale la pena di combattere e gridare, SE NECESSARIO IL PAESE RIVOLTARE, il resto è purtroppo solo un blaterare che ormai a nulla porta.
Diluendo nelle accuse gridate e generalizzate, le ragioni di protesta si fa si che alla fine ciò che conta si perda di vista. Cosi la nostra bella ITALIA innanzi ad altre vittime innocenti, GENERANDO ALTRA E NUOVA PROTESTA, a questo punto nel piangersi addosso ferma resta.
Credo che il solo riflettere secondo me non basta.

MARLOW.

frank marlow () Commentatore certificato 30.01.09 15:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Gian Antonio Stella ci informa di un’altra furbata del nano n° 2
A B non gli basta fare a meno di parlamento, magistratura, opposizione, stampa critica ed elettori con libera scelta
Il decreto Brunetta (disegno di legge 847) vuol far fuori la Corte dei Conti, branca della Magistratura che controlla le entrate e le spese pubbliche
E’ un organo costituzionale, con 13 magistrati contabili (i vertici della Corte più 10, eletti da 450 colleghi) più 4 nominati da Camera e Senato, ma con Brunetta si cambia: i giudici eletti passano da 10 su 17 (maggioranza) a 4 su 13 (minoranza). Così i politici sceglieranno da sé come essere controllati. Aumentano i poteri del presidente che può scegliere di puntare di più su certi reati e meno su altri. Ed è lui che provvede o revoca carriere, soldi e emolumenti paralleli.
Il nuovo presidente, dicendo: tu sì, tu no”, può creare piogge di soldi, per es. il capo di gabinetto di un ministro può farsi un bel patrimonio; Prodi gli aveva imposto un tetto di 289 mila €, B lo ha tolto, Brunetta gli permette di cumulare il suo stipendio con un altro da magistrato. La corte che controlla diventa senza controlli. Scempio totale delle finanze pubbliche! E’ così che questa gente risana l’Italia o trova soldi per la crisi. E a noi ci impestano con la social card!
Brunetta dice che sono solo piccoli ritocchi di efficienza. Da crederci proprio! E infatti la Corte costava già 5 volte di più dell’analogo tribunale spagnolo. Ora sarà un via libera ai tanti scempi di denaro pubblico come gli sprechi della sanità siciliana, le troppe consulenze a capriccio, i soldi buttati da regioni, municipalizzate, comuni e Croce Rossa.
"E sapete quando è stata fatto il codicillo? Poco dopo che il procuratore generale ha scoperto il tentativo di introdurre nella nuova Alitalia un l’esonero preventivo e generalizzato per i nuovi soci da ogni responsabilità anche dolosa con effetti retroattivi. Cioè l’assoluzione prima del peccato. Pensa un po’ che coincidenza.."

viviana v., Bologna Commentatore certificato 30.01.09 15:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Guardate un pò sto video!!!!
Questi sono i programmi che il DESPOTA propina ai suoi devoti italioti quotidianamente!!!!

http://www.adnkronos.com/IGN/Video/?vid=3.0.2967892194

GERONIMO . Commentatore certificato 30.01.09 15:10| 
 |
Rispondi al commento

Canti della resistenza :

Dalle belle città date al nemico
fuggimmo un dì su per l'aride montagne,
cercando libertà tra rupe e rupe,
contro la schiavitù del suol tradito.

Lasciammo case, scuole ed officine,
mutammo in caserme le vecchie cascine,
armammo le mani di bombe e mitraglia,
temprammo i muscoli ed i cuori in battaglia.

Siamo i ribelli della montagna,
viviam di stenti e di patimenti,
ma quella fede che ci accompagna
sarà la legge dell'avvenir
ma quella fede che ci accompagna
sarà la legge dell'avvenir.

Di giustizia è la nostra disciplina,
libertà è l'idea che ci avvicina,
rosso sangue è il color della bandiera
partigian della folta e ardente schiera.

Sulle strade dal nemico assediate
lasciammo talvolta le carni straziate.
sentimmo l'ardor per la grande riscossa,
sentimmo l'amor per la patria nostra.

Siamo i ribelli della montagna...

----------------
A parte la bandiera non è cambiato nulla !!
La resistenza non è terminata.
C'è da completarne il programma, la costituzione.
Napolitano è ostaggio della nomenklatura.
Sulle montagne c'è aria fina, sottile che schiarisce le idee, il paesaggio sottostante che si può ammirare è desolante ma è più facile dall'alto coglierne le dinamiche, capirne la logica, progettare gli interventi.
... e i dibattiti di questo parlamento sembrano ragli lontani.

Kasap Aia, Eridu Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 30.01.09 15:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione


Ho pianto dalla commozione!!!! un discorso bellissimo, dovrebbe essere l'inno italiano.

Resistenza, Resistenza, Tutti voi, basta scrivere cazzate, per quello c'è facebook,

Riprendiamoci l'italia

Beppe facciamola noi la p2 a modo nostro

Quello che io penso è che dobbiamo essere di più, siamo ancora pochi.

Se organizziamo un assalto coordinato in tutti i comuni, palazzi del potere, e prenderli tutti a calci in culo, donne, uomini, ragazzi, anziani, tutti, fare alla vecchia maniera, e poi marciare su Roma. E correre alla finestra con la bandiera e sventolarla con la gioia della fine di un era e l'inizio di un'altra. Quel giorno profumerà a libertà. Quel giorno sarà il Vday...vero Beppe

Quindi cosa aspettiamo????

fabrizio dose 30.01.09 15:05| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

sapevate che Napolitano è stato ministro dell'interno? è anche presidente de csm, mancino ex ministro dell'interno e vicepresidente del csm, nella p2 c'erano tutti vertici dei servizi segreti, il magistrato Borsellino fatto saltare in aria da un punto riconducibile ai servizi segreti.. la sua agenda fatta sparire dai servizi stessi.. riuscite a fare 1+1? la MAFIA E I SERVIZI SONO UNITI.

I MEDIA CONTROLLATI DA LOGGE MASSONICHE.

sante cazerio 30.01.09 15:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

TRATTO DA www.trueinformation.wordpress.com

LA CENSURA E` DI CASA ANCHE A DAVOS COSI IL PRIMO MINISTRO TURCO SI INCAZZA CON IL PRESIDENTE ISRAELIANO E SE NE VA.
^
^
L`UOMO,CHE CERCA DI FERMARE IL DISCORSO DEL MINISTRO TURCO SUI MORTI A GAZA,LO INTERROMPE DICENDO CHE DEVE CENARE.
^
^
MA NON VI FANNO INCAZZARE STE COSE
^
^
CONTROLLA ANCHE TU SU
^
^
www.trueinformation.wordpress.com

nano carvalho 30.01.09 15:04| 
 |
Rispondi al commento

PD AL PUBBLICO LUDIBRIO

Ecco i "fieri" rappresentanti dell'opposizione che si sono astenuti o sono scappati durante la mozione per le dimissioni di Cosentino, PDL,sottosegretario all'economia, finacheggiatore del clan dei casalesi, secondo 6 pentiti:

Hanno votato contro gli onorevoli:
Capano e Sposetti, I PIU' COERENTI..

Quindi, il verminaio:

Si sono astenuti gli onorevoli:
Bachelet, Cuperlo, Parisi, La Forgia, Bernardini, Madia, Mantini, Maran, Boccia, Capodicasa, Concia, Coscioni, Ferrari, Giachetti, Ginefra, Marini, Mecacci, Recchia, Sarubbi, Schirru, Tempestini, Turco Maurizio, Vannucci, Viola, Zamparutti Zunino.

Non hanno partecipato al voto, nonostante in giornata fossero presenti in aula, gli onorevoli:
Tenaglia (ministro ombra della giustizia), Calearo, Fioroni, Gasbarra, Lanzilotta, Letta Enrico, Morassut ,Bobba, Sereni, Vassallo, Merloni, Boffa, Bonavitacola, Bressa, Bucchino, Carra, Castagnetti, Corsini,Cuomo, D’Antona, De Pasquale, De Torre, Fadda, Ferranti, Fiano, Fiorio, Genovese, Giacomelli, Giovannelli, Gozi, Losacco, Lovelli, Lulli, Marantelli, Margiotta, Mosca, Murer, Narducci, Pedoto, Piccolo, Rosato, Russo, Samperi, Scarpetti, Servodio, Testa, Vaccaro, Vassallo, Vernetti, Vico.Erano assenti gli onorevoli: Veltroni, Bersani, Colannino, D’Alema, Lusetti, Melandri, Pistelli, Touad, Ventura, Gentiloni, Beltrandi, Calvisi, Cenni, Colombo Furio, Damiano, Gaglione, Luongo, Lusetti, Marroccu, Melis, Motta, Portas, Tullo, Calipari.

Risultavano “in missione” gli onorevoli: Fassino, Migliavacca, Bindi, Albonetti, Barbi, Farina, Rigoni

Ciliegina sulla torta:
Veltroni aveva chiesto le dimissioni di Cosentino ed è risultato assente..

Mauro Maggiora, Genova(Prè-Molo-Maddalena) Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 30.01.09 15:03| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

@Tinazzi!!!!!!!!!!!!

Acida,per te,sempre!! :))

Ma con la puzza sotto il naso,no!!

rebecca buendia, Macondo Commentatore certificato 30.01.09 15:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Qualcuno ha fatto caso alla puntata di CHIAMBRETTI NIGHT di ieri sera, che è iniziata con il suono di un pianoforte in sottofondo, ed un maxischermo che mostrava le immagini di Antonio di Pietro sul palco di Piazza Farnese, mentre diceva la frase (per chi è riuscito a coglierla, visto che il volume del pianoforte sovrastava la voce di Di Pietro, quasi impercettibile..)"Il silenzio uccide, il silenzio è mafioso!".. e BANG!!!
Irrompe in studio il suono di uno sparo, calano il silenzio ed il buio assoluto per qualche secondo, e poi via con la sigla e le ballerine...
Voleva essere forse un velato avvertimento del Venerabilissimo Premier Silvio Berlusconi ad Antonio di Pietro? Era forse un modo di dire a Di Pietro di tacere, di abbassare la voce, o c'è un proiettile pronto per lui?


GERONIMO

NON HO IL TUO NUMERO SKYPE

roby c Commentatore certificato 30.01.09 14:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sentire che questo super -esperto Gherchi o come si chiama, abbia capito subito da dove sia stato utilizzato l´esplosivo a Capaci, arrivando a trovare i contatti tra mafia e servizi segreti, beh!Questa è insieme la parte più affascinante ma anche meno credibile dell´intervento.
Non che io non lo creda probabile, (anzi!), ma leggere solo quasi 20 anni dopo che questo super esperto avesse allora capito tutto, casualmente proprio quando è finito sotto i riflettori, beh! Mi lascia un pò frddino...per il resto ineccepibile!

paolo moretti, roma Commentatore certificato 30.01.09 14:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Alessandra Sensini (pace&amore) : fai piu' ridere del tuo padrone .
dici che di pietro e' un mafioso ? DIMOSTRALO .
Credi che il tuo padrone sia un onesto imprenditore ? INFORMATI .
http://en.wikipedia.org/wiki/Berlusconi#Alleged_links_to_the_Mafia

alessio f. Commentatore certificato 30.01.09 14:54| 
 |
Rispondi al commento

Così la raccontano i TG:
http://it.youtube.com/watch?v=UXHo2052W9o

Cromartie 888, Genova Commentatore certificato 30.01.09 14:52| 
 |
Rispondi al commento

Si estende a tutto il Regno Unito la rivolta nata nell'impianto Lindsey contro l'appalto a un'impresa italiana. Scioperi in Galles, Scozia e nel nord dell'Inghilterra e insulti razzisti: "Sporchi immigrati tornate a casa vostra".

---------------------------------

Chissà se tra gli italiani c'è qualche testa di minchia leghista, spero di si.

Vaffanculo bossimaronicalderolicastellicota

Carlo Carli - Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 30.01.09 14:52| 
 |
Rispondi al commento

Il Pd salva Cosentino

Una mozione alla Camera per chiedere le dimissioni del sottosegretario accusato di Camorra. Bocciata per le astensioni e le fughe di molti parlamentari Pd. Ecco i nomi, uno per uno:

http://espresso.repubblica.it/dettaglio/
Il-Pd-salva-Cosentino/2063067&ref=hpsp

Stefania .. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 30.01.09 14:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

QUESTO VIDEO DEVE ESSERE RIPROPOSTO PER TUTTI I GIORNI DELL'ANNO E DEGLI ANNI CHE VERRANNO, FINO A CHE QUESTA MERDACCIA DI GOVERNO NON SE NE VADA A CASA

MAFIOSI DI MERDA, VI AUGURO TUTTO IL MALE POSSIBILE

roby c Commentatore certificato 30.01.09 14:45| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 12)
 |
Rispondi al commento
Discussione

LA ZANZARA E' UNA TRASMISSIONE CHE VA IN ONDA DALLE 18.30 ALLE 21 DAI MICROFONI DI RADIO 24.VI RISPARMIO I COMMENTI SU QUESTA TRASMISSIONE,BASTA CHE L'ASCOLTIATE.STASERA INTERVENITE SCRIVETE E NON DATE TREGUA.SE NON FACCIAMO NOI INFORMAZIONE SIAMO SPACCIATI.
N.VERDE 800240024
MAIL;lazanzara@radio24.it
giuseppe.cruciani@radio24.it

paolo papillo Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 30.01.09 14:42| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

CON RISPETTO, SEMPRE CON RISPETTO!!!

Mi sarebbe piaciuto sentire dal Presidente della Repubblica una parola per le vittime della mafia ricordate a Piazza Farnese.

Ho sentito,invece, le reazioni politiche alle parole di Di Pietro. Mi sono sembrate lo svolazzamento di un pollaio quando entra la faina.

Vai Di Pietro!! Vedo già quelle galline starnazzanti e impaurite cercare ripari nei buchi del letamaio.

Arcibaldo R. Commentatore certificato 30.01.09 14:39| 
 
  • Currently 4.6/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 10)
 |
Rispondi al commento

uN GOVERNO indicisionista come questo, che non riesce a promulgare "leggi a difesa del cittadino"
è un governo che porterà l'Italia ancora più in
basso, verso gli inferi...

adry 78 Commentatore certificato 30.01.09 14:37| 
 |
Rispondi al commento

LO STATO NON VA RIFORMATO.

VA DISTRUTTO.

Stephen Maturin, HMS Surprise Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 30.01.09 14:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Dobbiamo cercare di combattere il piu' possibile la dittatura mediatica presente in Italia. Solo con una corretta informazione riusciremo ad ampliare la nostra base di consensi.
Ho scaricato il discorso di borsellino e con un altoparlante attaccato alla mia macchina andro' all'uscita delle scuole, delle fabbriche, nelle piazze, nei mercati, a far sentire quello che il regime non puo' permettersi di trasmettere, pena la sua morte!

Onore a tutte le vittime delle mafie e a coloro che combattono per un'Italia libera. Onore a voi Borsellino, Grillo, Santoro, Di Pietro, Travaglio, Ruotolo, Alfano, Apicella, De Magistris, Forleo e tutte le persone pronte a sacrificare la propria vita, a mettersi in fila pronti a morire per un'Italia migliore.

RESISTENZA! RESISTENZA! RESISTENZA!

Non capisco l'atteggiamento delle forze di pubblica sicurezza. Un tempo i vostri colleghi si mettevano in fila per difendere le persone che lottavano per la giustizia e oggi siete agli ordini di persone che nel cuore hanno il sogno di bruciare il tricolore, pronti ad obbedire a qualsiasi ordine. La vera Italia da difendere siamo noi!
Riflettete, nel futuro ci saranno anche i vostri figli!

Antonello, 26 anni, un futuro incerto, pronto a mettermi in fila.

Antonello Di Girolamo 30.01.09 14:32| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento

Caro imagomentis
c'è tanta sensibilità e cultura e finezza nella tua lettera che non posso fare a meno di rileggerla e commuovermi
Io questa lettera vorrei mandare al presidente Napolitano
Mi dicono che scriva poesie
Mi chiedo se è ancora vivo

"Da siciliano ricordo che in piazza Farnese Salvatore Borsellino e Sonia Alfano, siciliani, hanno detto parole e denunciato fatti simili a quelli per cui, qui in Sicilia, la mafia ha ammazzato chi e’ stato lasciato solo.
Ci sarebbe piaciuta la sua compagnia, presidente Napolitano, anche solo con un comunicato stampa.
Sarebbe stato bello leggere nei giornali, nel web, sentire in tv: “La presidenza della repubblica si associa a quanto denunciato dai rappresentanti dell’associazione vittime della mafia”
Mi pare fosse Nenni che disse: cosa ho fatto di male al proletariato per meritare il plauso della borghesia?
Lei, presidente, ha conosciuto Nenni, Amendola, Togliatti, Berlinguer, Giorgio La Malfa, Pertini, Paietta, Natta, Lombardi… e tanti altri e Ingrao che e’ vivo e che non tace.
Una persona a me cara e’ morta a vent’anni.
Credeva nella giustizia, nella liberta’, nella pace, nella non violenza, nell’eguaglianza degli uomini di tutto il mondo, nel rispetto per tutti gli esseri senzienti.
Spesso nei miei sogni chiacchieriamo.
E mi dice di essere d’accordo oppure di non esserlo.
Il mio e’ stato un grande dolore privato.
Da cittadino, compagno come lo fu anche lui, al presidente chiedo:
Da democratico prova un grande dolore politico per l’agonia della democrazia?
E se lo sente, come credo lo senta, questo dolore forte, quando quei grandi uomini vengono nei suoi sogni, cosa le dicono?
Le porgono il loro plauso? Sono d’accordo?"

viviana v., Bologna Commentatore certificato 30.01.09 14:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L'angolo della mina vagante


IL ROTVALTER


da http://toghelucane.blogspot.com
(ASCA) - Roma, 29 gen - ''Apprendiamo dai quotidiani che con straordinario tempismo il Tribunale del Riesame di Napoli, estensore dottor Luigi De Magistris, ha inteso depositare le motivazioni dell'ordinanza che ha negato la scarcerazione ad Alfredo Romeo proprio all'antivigilia dell'audizione dello stesso De Magistris presso il Copasir in merito al cosiddetto 'archivio Genchi'. La circostanza non puo' passare inosservata, dal momento che l'atto firmato dal dottor De Magistris, ripreso oggi con ampio risalto dagli organi di stampa, si sofferma diffusamente e arbitrariamente sul senatore Francesco Rutelli, che del Copasir e' presidente. Di fronte a quello che ha tutte le sembianze di un tentativo di intimidazione, al presidente Rutelli (PD) va tutta la nostra solidarieta' personale e istituzionale''.

Lo dichiarano in una nota congiunta Giuseppe Esposito, vicepresidente del Copasir, Fabrizio Cicchitto e Gaetano Quagliariello, componenti del Copasir"
Non c'è niente da fare. C'è Gigi e c'è anche la Cremeria. Sto sciagurato di De Magistris continua a fare danni. Non può più fare il giudice da solo, può decidere solo in un organo collegiale insieme ad altre due toghe. E invece di subire il loro controllo ravvicinato se li sta tirando dietro. E' un ragazzo impertinente, Gigi, e alla cosca Piddì più Elle ha dato un'altra delusione. Invece di mettersi a cuccia, quello morde la mano di chi cerca di porgergli la ciotola con i croccantini avvelenati. Non riescono ad avvicinarlo manco per fargli l'antirabbica, lo legano al tribunale del riesame e quello gli fa la cacca nella cuccia invece che fuori, gli accorciano la catena e quello la usa per far funzionare lo sciacquone che porta via tutti i residui di volontà intimidatoria da parte della Casta.
E' un cane sciolto che morde più di prima,
Rutelli è fottuto, il PD pure.
Er Cicoria dopodomani se lo ritroverà davanti.
Paura, eh? :)

Ecsidor Ics Commentatore certificato 30.01.09 14:24| 
 |
Rispondi al commento

per chi ha un minutino per leggermi :

mia sorella preme per un posto "fisso" alla figlia..

imbastisco un bel concorso pubblico (es: camera di commercio) per 6 impiegati di concetto...

ovviamente prevedo 3000 poveri sventurati candidati...ma non posso certo dir loro che il tutto è già DELINEATO :

tre posti alla maggioranza
un posto al togato di commissione
due all'opposizione......

in pratica l'equilibrio è fatto....maggioranza ..opposizione e magistrato.....così nessuno rompe i coglioni....o tenta di invalidare le prove d'esame....

il mio scopo è raggiunto...ma non avrei mai sortito esito felice senza addivenire a COMPROMESSI con altri COMMENSALI !!!

ragazzi la politica è fronte/retro di una stessa medaglia....la politica è complementarietà...

quando litigate...quando vi schierate...quando tifate....date prova di non aver capito una mazza
di politica....

si lotti "non" per questa o quella politica ma...per il recupero della CORRETTEZZA della politica tutta !!

ho rotto le palle ?...me ne scuso...

Peppino Garibaldi, casa mia Commentatore certificato 30.01.09 14:21| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 14)
 |
Rispondi al commento
Discussione

ot
dedicato agli amici sardi e sarde
meglio Soru che cappellacci accompagnato ,i vecchi proverbi funzionano sempre

ANGELO s., cagliari Commentatore certificato 30.01.09 14:21| 
 |
Rispondi al commento

Grande Cruciani, stai toccando il fondo.
Per dimostrare le tue tesi anti-dipietriste tarocchi anche i filmati. Nella registrazione sul grave vilipendio al capo dello stato mancano circa un minuto e venti di registrazione che ne stravolgono il senso.
NON MI FACCIO INTIMIDIRE
Vedi caro Cruciani, la "mancanza di rispetto" c'è stata, ma non di DiPietro nei confronti di Napolitano ma della politica e del giornalisno nei confronti (per l'ennesima volta) delle vittime di mafia e dei loro famigliari che hanno organizzato la manifestazione e sono stati, per l'ennesima volta, semplicemente ignorati.
Riscoprite la Vergogna!!!!

cruciani io ci aggiungo;perchè non manda il sonoro del filmato di salvatore borsellino,di sonia alfano,di travaglio...il perchè non lo fa lo sappiamo tutti.deve pilotare la discussione e le successive telefonate dei suoi ossequiosi ascoltatori,quei pecoroni che iniziano l'inetrvento sperticandosi in ringraziamenti e complimenti,confondendo il diritto ad esprimere il proprio pensiero con uan concessione della casta dei media.ascoltando la sua trasmissione sembra che questo governo abbia la fiducidel 99% degli italiani e fortunatamente non è così.
ieri un vostro redattore mi ha telefonato cercando di intimidirmi allo scopo di farmi recedere dal continuare la mia battglia contro a falsa informazione,alla mia energica reazione si intimoriva lui...sappiate che non smetterò di combattere contro un informazione l servizio del potente di turno vera metastasi di questo paese.
in vari blog hanno imparato a conoscere "la zanzara" per la sua parzialità e opera di costante disinformazione.
NON MI FACCIO INTIMIDIRE ED INVITO TUTTI A INTEVENIRE ALLA ZANZARA CHIAMANDO IL N 800240024
PER INTERVENIRE SPACCIATEVIPER FILO GOVERNATIVI.

GERONIMO . Commentatore certificato 30.01.09 14:17| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Perchè mamma rosa non gli ha mollato il culo quella sera al sor luigi ?
Mah !?

Pietro F., Leisach Commentatore certificato 30.01.09 14:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

paolo papillo 30Gennaio2009 commento trovato sul blog di Di Pietro

A: lazanzara@radio24.it; giuseppe.cruciani@radio24.it
Oggetto: Grande Cruciani

Grande Cruciani, stai toccando il fondo.
Per dimostrare le tue tesi anti-dipietriste tarocchi anche i filmati. Nella registrazione sul grave vilipendio al capo dello stato mancano circa un minuto e venti di registrazione che ne stravolgono il senso.
NON MI FACCIO INTIMIDIRE
Vedi caro Cruciani, la “mancanza di rispetto” c’è stata, ma non di DiPietro nei confronti di Napolitano ma della politica e del giornalisno nei confronti (per l’ennesima volta) delle vittime di mafia e dei loro famigliari che hanno organizzato la manifestazione e sono stati, per l’ennesima volta, semplicemente ignorati.
Riscoprite la Vergogna!!!!


cruciani io ci aggiungo;perchè non manda il sonoro del filmato di salvatore borsellino,di sonia alfano,di travaglio…il perchè non lo fa lo sappiamo tutti.deve pilotare la discussione e le successive telefonate dei suoi ossequiosi ascoltatori,quei pecoroni che iniziano l’inetrvento sperticandosi in ringraziamenti e complimenti,confondendo il diritto ad esprimere il proprio pensiero con uan concessione della casta dei media.ascoltando la sua trasmissione sembra che questo governo abbia la fiducidel 99% degli italiani e fortunatamente non è così.
ieri un vostro redattore mi ha telefonato cercando di intimidirmi allo scopo di farmi recedere dal continuare la mia battglia contro a falsa informazione,alla mia energica reazione si intimoriva lui…sappiate che non smetterò di combattere contro un informazione l servizio del potente di turno vera metastasi di questo paese.
in vari blog hanno imparato a conoscere “la zanzara” per la sua parzialità e opera di costante disinformazione.
NON MI FACCIO INTIMIDIRE ED INVITO TUTTI A INTEVENIRE ALLA ZANZARA CHIAMANDO IL N 800240024
PER INTERVENIRE SPACCIATEVIPER FILO GOVERNATIVI.
INVIATE QUESTA MAIL E RILANCIATE,GRAZIE

paolo papillo Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 30.01.09 14:15| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione


CARENZE E STRATEGIE /2

Mi riallaccio al post precedente a cui hanno gentilmente risposto Piermichele, Ed e Francesco in cui cercavo di capire i motivi della scarsa partecipazione alla manifestazione di mercoledì, ammesso che sia vero.
Piermichele e Francesco mi hanno fatto presente i 200.000 contatti via internet (durante la manifestazione Sonia Alfano parlava di 20-30.000 contatti ma forse era un dato parziale), Ed mi dice di avere fiducia perché la visibilità raggiunta grazie alle critiche ha già veicolato il messaggio.
Secondo me ha toppato quello strato di persone che sta tra gli attori dell'informazione alternativa, possiamo chiamarla vera informazione, e quell'ampia parte di popolazione che non è raggiunta dalla vera informazione per mancanza di mezzi tecnici (internet) o per pigrizia mentale preferendole l'informazione passiva via TV.

Quello strato siamo noi.

All'indomani della vittoria di Obama tutti i commentatori segnalarono il ruolo e l'importanza che internet aveva avuto nell'impresa, accennando a youtube, twitter e supporti vari.
Ma in pochissimi hanno analizzato l'aspetto più importante: l'INFORMAZIONE VIRALE e la potenza del suo funzionamento, paragonabile a quello che succede in una fissione nucleare.


Jacopo della Quercia (jdq) Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 30.01.09 14:12| 
 |
Rispondi al commento

@ I capitalisti attraverso il possesso delle materie prime controllano il mondo e lo sviluppo. Nel piano demografico di Schie,tti come verrà controllato

Il controllo del mondo è un tema, la dominazione del mondo è un'altra cosa.

Il mondo va controllato attraverso un adeguato utilizzo delle risorse.

La Terra è un sistema chiuso, le materie prime sono limitate e devono essere riciclate al 100%, non si può pensare di riempire i depositi di pattume e consumare tutto per avere sempre nuove materie prime da vendere.

Ad un certo punto finiscono.

I vecchi leader politici ed economici attraverso il monopolio delle materie prime speculavano e si arricchivano esageratamente.

Un classico prodotto monopolizzato è l'energia. Si continua ad utilizzare petrolio in modo che lo sviluppo sia vincolato al suo utilizzo e tutti lo debbano acquistare dal ristretto gruppo di proprietari.

Molti paesi sono stati tenuti in povertà con politiche di sottosviluppo, indebitandoli, sottraendogli materie prime, negandogli la tecnologia e i medicinali.

Ora finalmente dopo tanti anni sembra sia passata l'idea di sviluppo sostenibile e di eliminazione della povertà.

Forse i vecchi leader sono stati sostituiti da altri che hanno una nuova concezione del controllo del mondo.

Forse i nuovi leader sono interessati allo sviluppo sostenibile e all'eliminazione della povertà.

Quindi va preparato il piano demografico di Schiet.ti per decidere da quanti abitanti debba essere abitato il mondo, come saranno suddivise le risorse, come sarà prodotta l'energia, come saranno riciclate le materie prime.

Vogliamo un mondo senza rifiuti, senza emissioni, senza povertà. Si deve smettere subito di consumare il mondo, bisogna riciclare tutto, vogliamo solo produzioni rinnovabili.

Serve il governo mondiale, serve il piano demografico di Schie.tti.

Alberto Spina 30.01.09 14:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Trovo allucinante che per partecipare alle mail dei più importanti quotidiani (vedi repubblica) si sia costretti a depositare tutti i propri dati personali, compresi la data di nascita, l'indirizzo, il cellulare e il telefono
Cos'è una schedatura? così che quando il fascismo sarà bene impiantato permetterà di schedare meglio i suoi avversari politici?
Ciò non offende gravemente il diritto alla Privacy?
Ora persino per mandare un post al blog di Di Pietro si è costretti a una trafila ben strana e va anche peggio se si intende far uso di commento non opportuno
Che necessità c'è di depositare tutti questi dati?
Non violano una qualche legge?

viviana v., Bologna Commentatore certificato 30.01.09 14:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Oggi sono venuto a conoscenza di qualcosa che ha dell'incredibile, la Fiat ha deciso di offrire un forte sconto in questo periodo di crisi,ma non in Italia,ma bensi in Germania.
L'offerta è davvero allettante,grazie anche al contributo governativo di 2.500 euro si posso acquistare vetture fiat a prezzi stracciati : 4.990 Euro per la Panda, 6.490 per la Grande Punto e 9.990 per la Bravo.
Prezzi quindi più che dimezzati rispetto ai listini italiani,basti pensare che con 22.000 euro si possono comprare tutti e 3 i modelli.
La domanda è solo una: Fiat,marchio italiano propone super offerte per i tedeschi e prezzi doppi per gli italiani?
E a voi sembra giusto?
IL BELLO E' CHE QUESTO GOVERNO DI M....INTENDE AIUTARE STA FABBRICA DI M.....
ANGELO s., cagliari

--------------------------------------------------

a parte questi maxi sconti, e' sempre stato cosi', all'estero le auto fiat costavano meno che in italia. infatti in italia c'era un mercato di fiat che venivano comprate all'estero.
soliti capitalisti straccioni e speculatori delle nostre parti. viva l'italia.

francesco pace (francesco pace 51), bologna Commentatore certificato 30.01.09 14:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://www.corriere.it/esteri/09_gennaio_29/francia_sciopero_generale_b8b50906-ede2-11dd-b7db-00144f02aabc.shtml

sarkozy: «bisogna uscire dalla crisi più forti di quando vi siamo entrati»

Sciopero generale, la Francia si ferma

I settori più colpiti istruzione e trasporti, ma anche poste e banche: annullato il 70% dei voli in partenza e in arrivo

PARIGI - In Francia è il giorno dello sciopero generale, indetto da dieci sigle sindacali per chiedere misure urgenti a favore dell'occupazione e dei salari. I settori più colpiti sono l'istruzione e i trasporti, ma il paventato «giovedì nero» che avrebbe dovuto mettere in ginocchio il Paese sembra meno drammatico del previsto nonostante i disagi, in qualche caso pesanti, per chi ha necessità di spostarsi.

SCUOLE E TRASPORTI - Il traffico è rallentato soprattutto sui treni regionali e quelli della periferia parigina, con una media del 35% di convogli funzionanti. La metropolitana della capitale funziona al 75% e gli autobus all'85%. A livello nazionale i treni circolano al 60%, mentre le linee internazionali come Thalys (Bruxelles) e Eurostar (Londra) non risentono dello sciopero. La protesta è particolarmente forte nelle scuole, contro i tagli annunciati dal governo di destra, ma non ci sono ancora dati sulle astensioni dal lavoro. Centinaia di migliaia di persone sono attese in duecento manifestazioni in tutta la Francia. A Parigi il corteo di protesta parte alle 14 da piazza della Bastiglia.

VOLI ANNULLATI - Si fermano anche molti dipendenti delle Poste, di France Telecom, delle emittenti radiotelevisive pubbliche, aeroporti e tribunali, banche e piccole e medie imprese. Il 70% dei voli in partenza e in arrivo dagli aeroporti francesi sarà annullato. Le dieci sigle sindacali che hanno indetto la mobilitazione chiedono «misure urgenti a favore dell’occupazione e dei salari».

(...........) continua

Sari . Commentatore certificato 30.01.09 14:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

CAGLIARI - Di Pietro attacca nuovamente il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi(noto mafioso) per le ''promesse fatte e non mantenute'' agli elettori dell'Abruzzo e lancia un monito ai sardi, in vista delle prossime elezioni regionali. ''Berlusconi prega i morti e frega i vivi. Riflettete sardi: evitare di morire'' ha esclamato il leader dell'Italia dei Valori. "In Abruzzo, un mese fa - ha detto Di Pietro - il premier aveva assicurato che il 16 dicembre, al Cipe, avrebbe recuperato risorse per l'autostrada Pescara-Roma. E' stato votato dagli abruzzesi, ma lo stesso giorno quei fondi promessi sono stati tolti''. Riguardo poi al mancato confronto fra i due principali candidati alla guida della Regione Sardegna, Di Pietro ha affermato che ''il candidato Berlusconi non vuole accettare la sfida con il candidato Soru". (Agr)

ANGELO s., cagliari Commentatore certificato 30.01.09 14:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma Beppe... è possibile stampare su dei foglietti questi discorsi e lanciarli sulle città italiane con un aereo da turismo ? Dici che è vietato ? Troppo costoso ? Sarebbe un buon metodo per informare... tra l'altro in stile "liberazione USA".

Nico Fidenco 30.01.09 14:00| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 15)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma i tempi di Garibaldi purtroppo sono passati.

Cristina M., Leifers
°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

bel paragone...MILLE BUONI è meglio di centomila
rincoglioniti e falsi....

gli altri se so boni seguiranno....
Risorgimento Italiano
Rivoluzione Cubana

analogìe a confronto !!!

LENIN DI PIETRO, Stalingrado Commentatore certificato 30.01.09 13:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ROMA (Reuters) - Avviare un confronto senza pregiudizi sulla riforma della giustizia, facendo attenzione, laddove si limitino i poteri del pubblico ministero, a garantire l'esercizio dei pm ed evitando in ogni modo il conflitto politica-magistratura.

Pubblicità
E' quanto auspicato oggi in occasione dell'apertura dell'anno giudiziario dal procuratore generale della Corte di Cassazione Vitaliano Esposito, in una relazione in cui si sottolinea anche l'importanza delle intercettazioni -- definite "essenziali" --, oggetto di un ddl, già varato dal Cdm ed emendato ieri dal governo in senso restrittivo, all'attenzione della Camera.

"Efficienza del servizio ed effettività dei diritti: sono questi i punti nodali della questione giustizia, all'interno dei quali vanno individuate le ragioni della crisi di identità del magistrato, per contribuire ad avviare un confronto senza opposte pregiudiziali e posizioni rigidamente precostituite", si legge nella relazione di Esposito, distribuita prima del suo intervento alla stampa.

Inviti a una riforma "condivisa", nel corso della cerimonia al Palazzaccio in presenza del capo dello Stato Giorgio Napolitano e del Guardasigilli Angelino Alfano, sono giunti anche dal primo presidente della Corte Vincenzo Carbone -- che ha parlato di momento di "incontro" e non di "scontro" -- e dal vicepresidente del Csm Nicola Mancino.

"Per riformare la giustizia serve un grande lavoro di squadra", ha risposto poco dopo Alfano, aggiungendo che solo così si possono "superare le difficoltà tecniche e anche quelle politiche". "Miglioriamo la giustizia, facciamolo insieme", ha esclamato.

RIFORMA POTERI PM DA AFFRONTARE CON PRUDENZA, SERVONO GARANZIE

Entrando nel merito della riforma cui sta lavorando l'esecutivo, il pg della Cassazione ritiene la proposta di limitare il potere del pubblico ministero nella fase decisiva dell'esercizio dell'azione penale e bla, bla, bla..
MA CHE C-A-Z-Z-O C'E' SCRITTO??
Che tristezza. Grande Beppe. Grazie!!

romeo torre 30.01.09 13:55| 
 |
Rispondi al commento

Da quello che sta succedendo.
Ci rendiamo conto di esser tornati indietro nel tempo di almeno 60 anni...

E come allora, l'unica via d'uscita è la rivolta! Se poi va male ci daranno dei terroristi.
Perchè chi è contro la mafiocrazia così viene definito.
Ma se va bene saremo degli eroi, dei salvatori della patria!
Pensa se a Garibaldi non fosse andata bene?
Lo ricorderemo come uno dei più temibili banditi, e invece...

Mi vergogno per tutte quelle persone che son state prese per i fondelli, e a cui da gusto esserne presi, continuando a fiduciare certa gente a governare il nostro paese. Se ancora lo si può definire così.

Dal canto mio, sono 25 anni che ho mandato in cu-o Craxi, e di conseguenza il suo amicone Berluskaiser e tutti gli altri che ne son seguiti...

Vorrei ricordare a coloro che non lo sanno ancora, che votare Berlusconi è come appoggiare la mafia e rendersi complici di quelle GRANDI persone che son state "soffocate" per questo. E mi rifersico a Paolo Borsellino, Giovanni Falcone e a tutti quei magistrati che son stati "fermati" in modo ancor più subdolo e meschino e che ben ci ha ricordato Salvatore Borsellino.

Berlusconi... vaf...
ci hai rotto i coxxioni!

Maurizio S., Rimini Commentatore certificato 30.01.09 13:54| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Torino, 29.01.09 - "Niente da festaggiare, niente da inaugurare", questo lo striscione appeso questa mattina dall'Onda Anomala torinese sul balcone del rettorato. Rettorato che è stato occupato simbolicamente come iniziativa di lancio del 2 febbraio, giorno in cui è stata fissata l'inaugurazione dell'anno accademico da parte delle autorità universitarie. Inaugurazione che l'Onda ha annunciato di voler bloccare. Nei mesi caldi della mobilitazione contro la "controriforma Gelmini" l'Onda, a più riprese, aveva chiesto ai rettori di non inaugurare gli anni accademici nelle vari città in protesta al provvedimento del governo Berlusconi, scegliendo se essere parte del problema o della soluzione. Una richiesta non accolta dalle autorità accademiche, schiavi delle logiche aziendalistiche e baronali che governano i piani alti delle università. Lo stesso straparlare del rettore torinese Ezio Pelizzetti di "ateneo virtuoso" si è sciolto come neve al sole di fronte ai buchi di bilancio, ai tagli e al malfunzionamento dei servizi universitari. L'Assemblea No Gelmini ha quindi deciso quest'oggi di occupare il rettorato dell'università, lanciando la giornata di blocco del 2 febbraio, accendendo fumogeni colorati e appendendo uno striscione alla balconata. Uno studente di Scienze Politiche, Marco, a margine dell'iniziativa, è stato portato in questura e denunciato per possesso di fumogeni: un tentativo di intimidazione caduto nel nulla, l'Onda non si ferma e lunedi proverà a bloccare l'inaugurazione.

che vita! () Commentatore certificato 30.01.09 13:54| 
 |
Rispondi al commento

Ecco un video del 2006 in cui si vede il neo presidente degli Stati Uniti assistere al discorso di Berlusconi al Congresso. Barack Obama si guarda più volte intorno e sbadiglia annoiato a più riprese, guardate un po'...
http://www.youtubitaliano.org/2009/01/berlusconi-annoia-barack-obama.html

ANGELO s., cagliari Commentatore certificato 30.01.09 13:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Come ci sono i diversamente onesti....

Napolitano non dorme, è un diversamente sveglio
In realtà (nessuno lo dice) è completamente morto

viviana v., Bologna Commentatore certificato 30.01.09 13:51| 
 
  • Currently 4.4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 13)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Chissà perchè persone serie come la Alfano o Borsellino vanno a mischiarsi con personaggi della Casta dediti agli sporchi giochetti da politicanti arricchiti come Di Pietro e il suo partito degli affari.

Cosimo S., Lercara Friddi Commentatore certificato 30.01.09 13:50| 
 
  • Currently 3.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

oggi che si fà ?

si fà finta di litigare fra noialtri così non rompono le palle al blog ?

a ERnè non seminà zizzania se no te telefono !!!!

ekkekkazzo ,,,non bastano i troll demmerda !!!!

rompete pure voliatri i coglioni a Di Pietro perchè secondo i "media" di regime ha strumentalizzato la piazza ????

perchè non vi chiedete dove cazzo stavano le
AVANGUARDIE DELLA SINISTRA ITALIANA CHE HA DATO
DEI MORTI REALI CONTRO LA MAFIA ??????

DOVE STAVANO I RAPPRESENTANTI DI TOPOGIGIO
DOVE STAVANO I RAPPRESENTANTI DI RIFONDAZIONE
DOVE STAVANO I RAPPRESENTANTI DEI COMUNISTI ITALIANI

DOVE CAZZO STAVANO ????

TUTTI NASCOSTI!!!
SOTTO LE TEGOLE DEI TETTI !!
INSIEME CON previti all'attico!!!

ma finitela "berluschini dentro"!

LENIN DI PIETRO, Stalingrado Commentatore certificato 30.01.09 13:50| 
 
  • Currently 3.4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Un post che mi è piaciuto

Giuliano Ferrari
Una nuova patologia sta uccidendo gli italiani: il perbenismo ipocrita.
Colpisce tutti, a prescindere dal genere e dal colore della pelle, giovani ed anziani.
Pare che nel cervello scatti una specie di sindrome di Stoccolma, un desiderio di sudditanza, un irrefrenabile moto di autocensura. A costoro basta nominare il papa, il presidente della Repubblica ed alcuni altri notabili che la sindrome appare in tutta evidenza: chiunque non si senta automaticamente rimbecillito come loro viene visto come un alieno, un diverso da ostracizzare a tutti i costi.
Pare che tale patologia si sia già avuta in Italia ed in Germania tra il 1920 ed il 1945, in Russia ed in Cina non è mai scomparsa e più recentemente nella Grecia dei colonnelli ed in vari paesi sudamericani come l'Argentina di Videla.
Pare probabile che gli unici anticorpi siano un minimo d'intelligenza ed un odio atavico verso l'olio di ricino ed il culto della personalità.

viviana v., Bologna Commentatore certificato 30.01.09 13:49| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il Profumo di Liberta' si respira in Rete, ed e' in Rete che il NANO-SYSTEM spera di **migliorarsi** e fallisce miseramente ad ongi tentativo (MIGLIAIA DI NICKS fasulli, dietro qui si nascondono le MENTI Politiche del MARKETING POLITICO...territorio non da Bauscia e simili sampognari vestiti a festa...)

Tema del Giorno e' l'enorme contributo dato dalla Lettera di Borsellino...porta alla luce particolari non da tutti conosciuti...

Mette, per cosi' dire il dito nella piaga ed una delle tante reazioni, la notte passata, e' stato un attacco alla CAPACI, ma condotto da PIRATI INFORMATICI..**Servers, Grillo e Di Pietro, non raggiungibile per qualche ora**

Un Google Due, con tutta probabilita', eseguito dagli stessi BRUTTI CEFFI che taroccarono temporaneamente il listing del Blog di Beppe Grillo e probabilmente autori anche dell'attacco da TEPPISTI al Blog della Guzzanti..

Non credo siano loro a pensare queste azioni di CRIMINALITA' INFORMATICA, e Ghedini non ci venga a raccontare balle semi-costituzionali al riguardo

La missione e la composizione del DRAPPELLO o BRIGATA GENIERI, coi PENNIVENDOLI della Don Littori Sgorbacioff e della FACCI-RIDERE ACADEMY in steroidi, piu' assistenza in incognito di deputati ADDETTI al MARKETING POLITICO **all'ammmmerrikkana o trash show***

1-
Soldatini Virtuali in Rete coi soliti depistaggi da psicoatici e sabotatori dilettanti, mascherati da critici politici e letterari (Accademia delle Crsche a Biada...ex Stallieri di Arcore e simili ambienti NON raccomandabbbbili)

NB **quadrupla --b-- intenzionale**

2-
Disinformatia (ottima definizione dal Nobile Marco Travaglio) che depista il signifacto e l'oggetto dell'evento, verso il Grande Onorevole Anotonio Di Pietro (un vero celodurista..altro che sti quattro quaquaraqua che stanno **al fondo** della campagna..con scrofe, rossetti, scambisti, Odontotecnici in Legge ed altre comparse del TEATRINO dell'ASSURDO o Commedia di Stato nel Contemporaneo

Ed . Commentatore certificato 30.01.09 13:49| 
 
  • Currently 3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento
Discussione

P O L I T I C I V E R G O G N A T E V I

Proprio senza contegno, orgoglio, onestà, coerenza, ecc.

QUESTA E' LA NOSTRA CLASSE POLITICA.

AVEVANO L'OCCASIONE DI UNIRSI (anche falsamente tanti di loro, come hanno fatto in passato) A QUANTI RICORDAVANO I CADUTI PER MAFIA, IN PARTICOLARE FALCONE E BORSELLINO, SPECIALMENTE IL CENTRO SINISTRA E TUTTA LA SINISTRA.

e loro cosa fanno????? Comunella contro Di Pietro, o lamentarsi dello sbarramento del 4%.

VERGOGNATEVI BUFFONI.

E voi dovreste farci uscire da questa crisi mondiale.

POVERA ITALIA E POVERI ITALIANI CHE PERDERANNO IL POSTO DI LAVORO PER COLPA VOSTRA.

Ancora per poco riderete voi, poi.........

RESISTENZA RESISTENZA RESISTENZA!!!!!!!!!!!!!!


F. Mare


francesco mare, torino Commentatore certificato 30.01.09 13:49| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Eurispes: 130 mld fatturato mafie
Mafia, camorra, 'ndrangheta e sacra corona utile 2008 70 mld
(ANSA) - ROMA, 30 GEN - E' di circa 130 miliardi il fatturato di mafia, camorra, 'ndrangheta e sacra corona unita nel 2008, con un utile che sfiora i 70 miliardi.Lo evidenzia un'indagine dell'Eurispes

Avete notato la coincidenza che, in questi tempi di crisi, le mafie sono le uniche aziende in UTILE insieme alla Mediaset?

Vorrà pur dire qualcosa no?

Ettore Chiacchio
Computer guru - Libero Pensatore

Ettore Chiacchio (ettor3x), Somewhere-in-the-net Commentatore certificato 30.01.09 13:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Giustizia, all'Italia va la maglia nera. ''Peggio di Angola e Gabon''

Lo afferma il primo presidente della Cassazione, Vincenzo Carbone, durante la relazione per l'inaugurazione dell'anno giudiziario, che ammonisce: ''La realizzazione di sentenze ponderose, dotte e giuridicamente impeccabili, ma cronicamente tardive, è grave quanto la perpetrazione dell'ingiustizia''.

Quanto alle intercettazioni: ''Sono troppo reiterate nel tempo''

===================================


Hahahahahahahah!!!!!!!

Le fanno fare ad Alfano!!!!

Siamo lo zimbello di noi stessi.

cettina d., isola Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 30.01.09 13:48| 
 |
Rispondi al commento

scusate sono tardo di comprendonio.

a quanto ho capito questa (scorsa) notte/mattina c'è stata un'interruzione del blog.

bene.
potrebbe essere stato un problema tecnico.
oppure lo s_ _ _ ... voleva riposarsi.
... fare manutenzione ... non sò ....

se capitasse ora sarebbe un segno tangibile di influenze aliene.

... nel senso che... se "stacchi" alle 3 di mattina STI CAZZI!!!

invece ritengo che sia una cosa molto valida ... chiudere il bar ad una certa ora!

sempre secondo me

(?)

Paolo out of the blue (into the black) 30.01.09 13:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mi vergogno di far parte di questo Stato. 33 anni di non italianità.

Claudia M., Camporosso Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 30.01.09 13:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili: