Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Rasman: gli agenti condannati


video_processo_rasman.jpg

Il processo Rasman

L’omicidio Rasman non comparirà nei titoli dei telegiornali e non sarà discusso nei salotti televisivi dedicati alla Franzoni e allo stupro di Guidonia. Nessuno informerà che, per la prima volta nella storia della Repubblica, degli agenti della Polizia di Stato sono stati condannati per omicidio colposo. Nella Polizia ci sono uomini e donne che ogni giorno rischiano la vita per i cittadini. Nel calendario dei Santi Laici ci sono centinaia di poliziotti uccisi dalla mafia e dal terrorismo. Ed è per questo che episodi come quello di Trieste vanno resi pubblici, per evitare che succedano ancora. Perché gli italiani si possano rivolgere con fiducia alla Polizia, che deve proteggerli, solo proteggerli.

Sommario:
L'aggressione
Il processo
La sentenza
La famiglia di Riccardo
Una sentenza storica

Daniele Martinelli: "Salve a tutti, mi trovo al tribunale di Trieste per seguire il processo di Riccardo Rasman. Sconsiglio alle persone impressionabili la prosecuzione della visione di questo video, visto che tra poco vi mostreremo le immagini di come è stato ridotto dopo il delitto perpetrato da almeno tre agenti.Fatti che si svolgono ai danni di un ragazzo affetto da schizofrenia paranoide, malattia che contrae nel novantadue, quattordici anni prima di morire, durante il servizio militare in seguito a pesanti atti di nonnismo che subisce a Cordovado, la caserma militare di aeronautica.
Riccardo in questi anni si è curato al centro di salute mentale di Trieste, quindi conosciuto e schedato anche dalle forze dell’ordine visto che già nel novantanove, dieci anni fa, si erano presentate alla casa dei genitori in seguito alla segnalazione di un vicino di casa che si lamentava dei rumori molesti che Riccardo avrebbe arrecato, ebbene arriviamo all’ottobre de 2006, periodo nel quale nel frattempo Riccardo ha acquistato un monolocale in un palazzo nel quale vivono altre famiglie con soggetti in cura al centro di salute mentale.

L'aggressione

Alcuni testimoni riferiscono di aver sentito degli spari, degli scoppi di petardo, l’usciere del palazzo che si chiama Pollanz chiama la polizia per accertamenti, la polizia arriva, si presentano sull’uscio di casa di Riccardo, bussano, Riccardo non apre, chiamano i rinforzi, arrivano i vigili del fuoco armati di piede di porco che forzano l’ingresso e a questo punto entrano nell’appartamento buio di Riccardo.
Lo stato d’animo di Riccardo, essendo affetto da schizofrenia paranoide, peggiora quando sa di essere aggredito o teme di essere aggredito da persone non conosciute, poiché in questo modo si manifesta la malattia, ossia in manie di persecuzione. Perciò in quel contesto, Riccardo vive quel che già teme, ciò che la sua malattia gli fa temere.
Si vede aggredito da questi agenti che lo sbattono sul suo letto, lo picchiano, un agente gli blocca un polso con una manetta, l’altro agente gli blocca l’altro polso con un’altra manetta, un terzo agente cosa fa? Gli lega, con del fil di ferro, le caviglie perché evidentemente, essendo in stato di affanno e di agitazione, Riccardo ha sicuramente una reazione inconsulta in quel momento. Legato a mani e piedi gli agenti continuano a picchiare Riccardo, tant’è che dall’autopsia emerge anche una ferita alla testa presumibilmente inferta con un corpo contundente, forse con lo stesso piede di porco, non si sa, fatto sta che a quel punto viene preso di peso in posizione supina e messo a terra.
Riceve dei calci alla schiena, vomita sangue, uno dei due agenti gli si siede sulla schiena e a quel punto Riccardo bloccato muore per asfissia posturale perché nel frattempo le due manette gli sono state congiunte dietro alla schiena. Per cui in quella posizione con una persona seduta sopra la schiena non puoi far altro che morire di asfissia. Impiega un po’ di minuti a morire Riccardo, non muore in un istante.

Il processo

Fatto sta che la tragedia si è compiuta, viene aperta un’inchiesta d’ufficio, titolare dell’inchiesta è il pm Pietro Montrone che l’anno scorso, più o meno ad aprile, chiede l’archiviazione del caso data l’eccezionalità della situazione e l’esigenza di difesa da parte degli agenti. Senonché, invece, una indagine presentata dalla difesa della famiglia Rasman assunta dall’avvocato Giovanni Di Lullo, chiede l’opposizione dell’archiviazione, opposizione che viene accolta dal gip, gip che convoca la prima udienza nella quale è il pm stesso, che dopo aver letto l’indagine presentata dal legale di Rasman, dice: “Non stiamo qua nemmeno a discutere, ritiro la mia richiesta di archiviazione perché secondo me da queste indagini emergono particolari che vanno approfonditi e quindi si potrebbe configuare il reato di omicidio colposo ai danni degli agenti. Per cui l’udienza è stata rimandata ad una settimana fa, sempre qui al tribunale di Trieste, il rito scelto dagli imputati è quello abbreviato, perciò si tiene in camera di consiglio alla presenza soltanto delle persone interessate, chiuso al pubblico e di conseguenza ai giornalisti a meno che non siano gli stessi imputati a richiedere che il dibattimento sia pubblico.
si aspettava la sentenza, che non è arrivata dopo che si è dibattuto tutto il giorno, fin quando non è arrivata la giornata di oggi nella quale è stata convocata la seconda udienza per decidere questa sentenza, sentenza di condanna che andiamo a sentire."

La sentenza


Pm Pietro Montrone: "Sì sì. ha accolto in buona parte le richieste del pm"

Daniele Martinelli: "possiamo saperlo pm scusi?"

Giuliana Rasman: Deve venir fuori la verità! Ricky non ha buttato nessun petardo! Deve venir fuori la verità! Ho capito ho capito è andata bene adesso stai calma. Non abbiamo vinto, stiamo tranquilli.

Giovanni Di Lullo: "Sono stati condannati i due capi pattuglia, i sovrintendenti Mis e Miraz, l’assistente De Biasi ed è stata prosciolta l’assistente Gatti.

Daniele Martinelli: "Condannati a quanto?"

Giovanni Di Lullo, difensore fam. Rasman: "Condannati a sei mesi di reclusione ciascuno con la sospensione condizionale della pena.

Daniele Martinelli: "Cos’ha inciso nella sentenza?"

Giovanni Di Lullo: "La motivazione sarà resa entro novanta giorni, che aspetteremo di leggere, adesso è stato letto solo il dispositivo con la dichiarazione di responsabilità di questi tre agenti.

Daniele Martinelli: "Perciò sono state accolte le richieste?"

Giovanni Di Lullo: "Sono state accolte le richieste della pubblica accusa nella maggior parte, una delle quattro persone è stata prosciolta (l’agente donna Gatti) per ragioni che per ora non siamo ancora in grado di valutare, evidentemente è emerso che la sua partecipazione non è stata influente nel determinismo della morte devo pensare io, però questa è una cosa che potremo valutare solo quando avremo le motivazioni.


La famiglia di Riccardo

Daniele Martinelli: "Signor Rasman vuole dire qualcosa?"

Duilio Rasman: "Mah, speravo in un’altra maniera, almeno che sia fatta una certa giustizia perché di quello che posso dire veramente, abbiamo ricevuto un colpo troppo grosso.
All’età che abbiamo un figlio che ha sofferto tanti anni, al quale io stavo sempre vicino, mi sono dedicato a lui in tutto e per tutto, è stato un colpo troppo grosso e penso che anche loro avranno una coscienza per dire che hanno sbagliato perché certe cose come queste me le ricordo soltanto in tempo di guerra, allora veramente, posso dire che a Trieste, un sollievo come questo ci sta, almeno un po’ di giustizia.

Daniele Martinelli: "Farete appello?"

Duilio Rasman: "Questo non lo so, bisogna parlare con gli avvocati."

Daniele Martinelli: "Giuliana, questa sentenza?"

Giuliana Rasman: "Spero che ci siano dei riscontri in futuro e che si possa fare piena chiarezza su tutto quello che non è stato detto in queste udienze, perché si è parlato dei quattro poliziotti però ci sono molte altre cose che devono essere chiarite riguardo al perché loro hanno agito in questa maniera!
Perché sfondare una porta e massacrare una persona in questo modo… Riccardo non è morto per un collasso, Riccardo è morto per le botte in un lago di sangue, quindi ci devono essere delle spiegazioni sul perché loro hanno agito in questa maniera…"

Daniele Martinelli: "Che voi non sapete dare?"

Giuliana Rasman: "Mah ci sono negli atti scritte, dagli stessi poliziotti, determinate cose che gli avvocati già sanno, per le quali dovrebbe essere fatto un processo a porte aperte perché devono essere chiariti tanti altri particolari, perché non sono soltanto quattro poliziotti i responsabili, per noi sono molte altre persone, comprese quelle del palazzo in cui Riccardo aveva questo monolocale.

Daniele Martinelli: "Avvocato Anselmo, questa sentenza, allora, com’è?"

Fabio Anselmo: "Mah io non valuto il peso della sentenza nelle condanne, valuto la sentenza in sé perché secondo me ha un significato enorme e giusto, finalmente.

Daniele Martinelli: "Sei mesi per un omicidio."

Fabio Anselmo: "E’ un omicidio colposo, sono forze dell’ordine quindi questo non dobbiamo dimenticarlo. Sulla misura della pena non mi piace espormi.

Daniele Martinelli: "Ma si pensa già all’appello o che cosa?"

Fabio Anselmo:"Adesso vedremo in base alle motivazioni della sentenza, noi sinceramente miravamo alla condanna e al riconoscimento di una responsabilità penale per la morte di Riccardo Rasman, e questo secondo me, è un dato di fatto importante sul quale si è lavorato.
Non dimentichiamo che siamo intervenuti mentre era in corso una richiesta di archiviazione!

Daniele Martinelli: "Ma perché per le forze dell’ordine c’è un occhio di riguardo?"

Fabio Anselmo: "Questo non sta a me dirlo, diciamo che è una questione di carattere politico sulla quale io preferisco non pronunciarmi, io entro nella questione processuale, diciamo che sicuramente è più difficile.

Una sentenza storica

Daniele Martinelli: Dunque sono due gli aspetti importanti di questa vicenda triste: il primo è l’eccezionalità del fatto che il pm, in sede di udienza, ritiri la propria richiesta di archiviazione.
Il secondo dato è questa condanna per omicidio colposo che se da un lato pare irrisoria, essendo di soltanto sei mesi per una vita umana, dall’altro configura, in questa Italia, uno scenario nuovo perché per la prima volta viene inflitta una condanna per omicidio colposo ad un poliziotto. Non era mai successo prima e sembra che dalla casistica risulti soltanto una condanna per omicidio preterintenzionale.
Questa sentenza finirà su tutte le riviste giuridiche e potrebbe cambiare il quadro anche per episodi in corso di trattazione o anche per episodi futuri."

Daniele Martinelli: "Allora un anno fa il pm Montrone chiedeva l'archiviazione di questo caso e voi come gruppo regionale dei Verdi cosa avete fatto?"

Alessandro Metz: "Abbiamo pagato una pagina intera sul quotidiano locale "Il Piccolo" per poter dire quanto stava accadendo, in quanto da ciò che si leggeva negli articoli che uscivano, si stava molto attenti ai termini usati.
Per esempio non c'è mai stata la parola uccisione! Riccardo Rasman è stato ucciso.

Daniele Martinelli: "Quindi vuol dire che Il Piccolo non ne parlava?"

Alessandro Metz: "Ne parlava però in maniera tale per cui rappresentava la realtà in maniera sfalsata. Un conto è parlare di una persona che è stata uccisa, poi sarà un tribunale, un giudice a decidere se in maniera volontaria, colposa, preterintenzionale, quello non sta a me giudicare a un processo, però è stato ucciso.
Prima di pubblicarla il direttore del quotidiano Il Piccolo ha voluto che incontrassimo il legale del quotidiano perché andassimo a trattare parola per parola quello che si poteva pubblicare o meno. Nonostante fosse una pagina a pagamento, alcune parole non era possibile stamparle, una di queste era che i quattro poliziotti avevano ucciso Riccardo Rasman.
Già, dopo lunghe trattative abbiamo pubblicato comunque quello che ritenevamo importante dover dire, in maniera, su alcuni passaggi edulcorati perché altrimenti questa notizia non sarebbe mai passata nella maniera più opportuna."

Daniele Martinelli: "L'importo sborsato dai Verdi del Friuli Venezia Giulia sono stati 3.500 euro pagati a questo quotidiano. Ora, dopo questa sentenza ci si chiede il perché, rimane l'amarezza in bocca sui motivi di tanta ferocia e di tanta cattiveria nei confronti di un ragazzo incensurato, che per altro era sofferente e conosciuto in città per la sua malattia.
A tal proposito non so se a questo punto ci sarà una richiesta d'appello, come già avete potuto sentire dalle interviste.
Vi lascio con queste poche dichiarazioni che ho raccolto dalla madre di Riccardo, la signora Maria. Per quanto mi riguarda è tutto."

Maria Rasman: "Là erano d'accordo! Quello che abbiamo scoperto non è solo Polizia, là furono tanti mandanti perché il signor Pollanz lavora per conto della cooperativa sociale Domio, la stessa che ha assegnato l'alloggio in cui abitava Riccardo, tramite l'ufficio Basaglia.
Perciò là ci sono tanti collegamenti. Ha capito? Ci sono cose che ci sono state nascoste. E questi collegamenti io devo pregare che vengano fuori perché la nostra famiglia soffriva già da 14 anni, da quando Riccardo si ammalò durante il servizio militare, in ultimo me lo hanno ammazzato.
Noi invece... dopo invece che abbiamo fatto tanto per nostro figlio, ce l'hanno ammazzato. Noi eravamo così contenti di curarlo e dargli quello che gli serviva. Non c'era nessuno che lo aiutava. Questo si deve scoprire non può stare nascosto!
Mio figlio non era un bandito, non era un mafioso, si vede che qualcuno gli ha fatto una brutta denuncia.
Io le devo dire una cosa! Loro gli stavano alle calcagna da un anno e mezzo fin quando lo hanno trovato da solo. Perché non andava mai da solo, aveva paura, stava sempre con me o con mio marito, con la sorella. "Mamma vieni su a pulire un po'?" Noi andavamo nel suo alloggio, andava la sorella ma lui non era mai solo.
Quel giorno stette con me e con mio marito fino alle sette e mezza, ci lasciammo all'incrocio con mio figlio che mi disse: "mamma ci vediamo fra un paio d'ore..." Lei lo ha più visto? Curare un figlio trentaquattro anni e poi sparire all'improvviso è una vergogna!
Lasciammo le nostre terre slovene di Portorose per venire a vivere in Italia per stare più tranquilli, e invece qua in Italia ci hanno ammazzato il figlio senza sapere il perché! Con tutto il bene che gli abbiamo voluto! La nostra famiglia con questa storia è stata distrutta! Non so cos'altro dirle. La nostra famiglia è stata distrutta! Dopo una vita di lavoro... "

Post precedente: In morte di Riccardo Rasman

.......................................................................................................................

Cancelliamo il Canone Rai

Diffondi l'iniziativa

Chi disdetta il canone può iscriversi al gruppo di Facebook:
Cancelliamo il canone RAI

.......................................................................................................................

Il calendario dei Santi Laici 2009 è disponibile in download gratuito nel formato pdf o a prezzo libero, nella stampata su carta patinata.
Diffondi il calendario


Scarica l'ultimo numero del magazine Scarica "La Settimana" N°04-vol4
del 25 gennaio 2009

30 Gen 2009, 17:19 | Scrivi | Commenti (1216) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

Per la famiglia i responsabili sono molti di più , perchè non sono solo responsabili chi getta nel sacco ma anche chi tiene il sacco. dopo la morte di Riccardo l'ispettore Rabbaioli inserisce nel suo verbale un particolare che a primo contatto non si capisce cosa centra se Riccardo non era il proprietario del terreno , ma se lo hanno inserito per la questura centrava, e guarda caso si collega con il biglietto di minaccia di morte che Riccardo ha trovato su quella porta, essendoci sopra 2 date di udienze inerenti alla questione con un' avocatessa per il pasaggio che lei voleva a tutti i costi asserendo che era interclusa. La questione e ora in cassazione dato che a Trieste la procura ha archiviato... si doveva svolgere indagini a nostro avviso per chiarire perchè questa avvocatessa voleva la morte di Riccardo e come sapeva la questura di tutto questo, come affermo l' ispettore Rabbaioli ???? il Procuratore Generale facendogli notare il materiale innerente ha fatto partire un procedimento penale nei confronti di chi ha scritto il biglietto di morte .. sucessivamente ci disse di persona che aveva le mani legate... chi è cosi' potente da legare le mani a un procuratore generale?? concludiamo che questo dimostra che Riccardo non e' morto ne per aver lanciato 2 petardi ne per aver ferito nessuno all' orecchio come dissero all' inizio , immaginiamo solo come si senti' Riccardo quando attorno a lui quella sera si stava verificando un movimento di forza senza motivo valido , e logico che non volesse aprire la porta a chi con forza stava dicendogli cose non vere .... Riccardo scrisse prima che sfodino la porta facendoci capire che credeva che cera dietro a tutto questo l' avvocatessa . Questa avocatessa ha fatto tante denucie false anche dopo la morte di Riccardo verso la famiglia ma nei riguardi del biglietto scritto dalla sua mano che noi abbiamo denunciato non si è mossa , e nemmeno i giudici hanno accettato di verificare le sue impronte sul biglietto , quando non si vuole

giuliana rasman 27.01.14 18:41| 
 |
Rispondi al commento

Volete un commento da parte della famiglia ?
Precedentemente lo stesso Giudice ammise che non si poteva archiviare perchè il reato c'era anche se il cordino non sarebbe reperito sul posto del crimine , quindi chiese di provare tramite una perizia se cera sul filo di ferro anche la saliva oltre il sangue , solo perchè il pm Montrone ha deciso con il suo perito che non era possibile verificare perchè secondo loro sono passati troppi anni , a trieste funziona cosi probabilmenta perchè sono rimasti in dietro come tecnologia , il parere di altri 3 peeriti non hanno parola nel sostenere che si può verificare anche dopo 20 anni i reperti in questi tempi ... il pm montrone a questa udienza come all' altra non si è presentato , si è persentato solo il avvocato di stato che disse che il giudice civile non vede la neccesità di fare una perizia sul filo di ferro , dimendicadosi che in questo caso c'è una causa penale.I VIGILI del fuoco ammisero che legarono riccardo alle caviglie , ma per il tribunale di trieste non è reato neanche lasciarlo sanguinante senza chiamare soccorso o fermare i carnefici , da ora in poi si ripete come al tempo di guerre CHE legavano e li gettavano nelle foibe , cosi dimostrano che i colpevoli sono solo chi gettava la gente nelle foibe no chi li legava e da ora in poi i vigili del fuoco potranno fare dei cittadini anche legarli con il filo di ferro solo a trieste funziona la magistratura contro i cittadini. VORREMO SAPERE COSA ABBIAMO FATTO PER MERITARCI QUESTO TRATTAMENTO DA UOMINI CHE CI DOVEVANO SALVAGUARDARE NON MASSACRARCI CONTINUANDO A DISPREZZARE rICCARDO E CALUNNIANDOLO ANCHE DALL' AVV. DI sTATO LO sTATO CONTRO UNA FAMIGLIA PERCHè ?
SE il motivo sarebbe per i 2 petardi che dissero che riccardo li ha lanciati tutto questo nascondere non stà in piedi il motivo deve essere un altro allora si che ha tutto un senso se i giudici dovessero amettere che come dicono i verbali i petardi sono scoppiati al quarto piano e quindi non ha ferito la ragazza.

giuliana rasman 01.11.13 19:53| 
 |
Rispondi al commento

i vigili del fuoco ammisero che legarono riccardo alle caviglie , ma per il tribunale di trieste non è reato neanche lasciarlo sanguinante senza chiamare soccorso o fermare i carnefici , da ora in poi si ripete come al tempo di guerre legavano e li gettavano nelle foibe , cosi dimostrano che i colpevoli sono solo chi gettava la gente nelle foibe no chi li legava... e da ora in poi i vigili del fuoco potranno fare dei cittadini anche legarli con il filo di ferro , solo a trieste funziona la magistratura contro i cittadini. http://ilpiccolo.gelocal.it/cronaca/2013/11/01/news/caso-rasman-i-due-pompieri-non-causarono-la-sua-morte-1.8027331

giuliana rasman 01.11.13 13:49| 
 |
Rispondi al commento

In questi giorni hanno presentato il pm Montrone la richiesta di archiviazione per i vigili del fuoco che avevano legato Riccardo con il filodiferro l'asciandolo li a terra senza socorrerlo sanguinante era ancora vivo potevano salvarlo, HA DICHIARATO CHE NON è REATO LEGARE CON IL FILO DI FERRO ECC...
Si vede che a Trieste lo fanno spesso quando socorrono i poliziotti . COSI' DA ORA IN POI SARà LEGITTIMO LEGARE in quel modo i cittaini sopratutto chi è un invalido.

Giuliana 03.04.13 15:17| 
 |
Rispondi al commento

PADRE di Riccardo: Alle Autorità Italiane , ma piu da vicino a voi cittadini Triestini e alla questura e ancora di più alla magistratura ASCOLTATEMI- Ho sempre pensato che con il mio comportamento morale spirituale e politico di essere un buon cittadino, sono vissuto sotto 5 governi e li ho sempre rispettati e rispettato di conseguenza da loro , ma in questi anni sotto questa cosidetta democrazia aperta con i confini all' Europa non è andata cosi' , IO E MIO FIGLIO RICCARDO NON AVENDO FATTO DEL MALE A NESSUNO sotto le vostre mani autoritarie democratiche mi avete ucciso la persona a me più cara , avete sparso il suo sangue innocente , continuato a calunniarlo , MA VI RENDETE CONTO DI COSA AVETE FATTO A UNA FAMIGLIA CHE HA VISSUTO DA SECOLI IN PACE CON TUTTI .Ma negli ultimi anni della mia vita ho perso il conto di quante volte il Tribunale di Trieste ci abbia accusati e ci continua ad accusare, per colpirci per un pezzo di terra che è DELLA MIA FAMIGLIA comprato con i nostri sacrifici non abbiamo fatto sotterfugi per rubare la roba degli altri come lo ha fatto chi ha il potere di raggiungendo i suoi scopi di interesse nei nostri confronti. e come conclusero loro stessi dicendo - COSI' IL GIOCO è FATTO.-
In questo biglietto di minaccia di morte scritto per mano di una avvocato c'è la verità, ma ancora vogliono nascondere archiviando il procedimento penale aperto dal procuratore dopo nostra insistenza nel visualizzare i fatti . Nel blog di Riccardo si trova visualizzato il biglietto le date spiegano perchè doveva morire , sono date di cause, udienze per usurpare il terreno alla famiglia con motivazioni false solo per arrivare ai loro scopi nascosti al tavolare nel fascicolo dall'avocatessa - strada urbanistica- tanto che ultimamente i lavori sono iniziati per collegare le due estremità di strada pubblica . Aveva e asserisce ancora che è interclusa sulla via pubblica , ma da come risulta essa ha 2 strade private e già una pubblica . Questa è la verità

Giuliana 07.03.13 12:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

TRIESTE: NATALE CON TRE INNOCENTI INCHIODATI ALLA CROCE.

http://www.youtube.com/watch?v=rWMDMkpN29Y

giuliana r., trieste Commentatore certificato 19.12.12 17:35| 
 |
Rispondi al commento

Oggi 27 ottobre 2012 sono 6 anni che Riccardo ha subito un martirio senza nessuna colpa , ci hanno massacrato un ragazzo di 34 anni senza bisogno , ci devono ancora spiegare chi ha dato questo ordine e perchè , l’avvocato di stato a una ultima udienza ha affermato che la Cassazione ha SBAGLIATO la condanna verso i 3 polizioti , allora siamo d ‘accordo in questo non è emerso nulla delle indagini svolte , non hanno voluto approfondire già nel 2007 le varie tracce e verbali che dimostravano che Riccardo non ha innanzitutto lanciato i 2 petardi e che non cera nessun ferimento al timpano della figlia del custode, perchè l’ ispettore sul posto quella sera si è inventato tutto questo ? Perchè la nostra richiesta al Giudice per avere le altre telefonate non sono state verificate ? Perchè non sono stati portati in processo tutti e 6 poliziotti presenti quella sera ma solo 4 poliziotti? Perchè 4 vigili del fuoco di Muggia non sono stati anche loro indagati dato che hanno partecipato legando le caviglie di Riccardo con il filo di ferro come loro stessi ammisero nel loro verbale? E NON GLI HANNO PRESTATO SOCCORSO lasciandolo li in fin di vita andandosene VIA ? IN CASA DI RICCARDO SONO ENTRATI UN VERO E PROPRIO BATTAGLIONE IN ASSALTO .. Tutti i giorni da quel giorno pensare ha come ha subito la morte … POVERA LA NOSTRA CREATURA… meno male che non siamo in guerra… L’ODIO RAZZISTA FA FARE BRUTTE COSE .. purtroppo ci siamo accorti che esiste ancora ed è venuto a colpire il più debole tanto per loro Riccardo non serviva niente da vivo.. e della nostra sofferenza si fanno un baffo .. uomini potenti contro una umile famiglia ..

Giuliana Rasman 27.10.12 11:39| 
 |
Rispondi al commento

Dopo (L'ENNESIMO) caso dubbio e/o accertato di errore giudiziario,dopo un referendum popolare plebiscitario disatteso, dopo orrende e strazianti,disumane e incredibili ma vere vicende di morti e distruzione di intere famiglie e conoscenti innocenti, per futili motivi ingiustificati che offendono l'umanità e il cosmo,che non esistono parole per rendere bene l'idea,sono ancora da inventare,ad opera della macchina giudiziaria italiana a norma di legge NEL NOME DEL POPOLO ITALIANO.
Uno sterminio continuo passivo e impotente, soprattutto per tutti quei casi rimasti soffocati e inascoltati che gridano vendetta dal "cielo", che ovviamente l'opinione pubblica non ha conosciuto ne divulgato,perchè i giudici italiani quando sbagliano non pagano mai niente insieme alle forze dell'ordine che compiono le "indagini" con carta bianca, non hanno mai responsabilità a norma di legge nel NOME DEL POPOLO ITALIANO,..è tutto regolare?
"La LEGGE è uguale per tutti..gli altri..?
I PROTETTORI,le mitiche e infallibili forze dell'ordine della pace e del bene sociale possono arrestare chiunque con la formula magica RESISTENZA E OLTRAGGIO A PUBBLICO UFFICIALE,anche se non è vero niente..che si mettono d'accordo tra gendarmi?Siamo a norma CEE sui diritti e
dignità umana minimi garantiti,tutelati sulla tortura o altro, che certamente chi può farli in Italia se non: polizia,carabinieri,penitenziaria,agenti speciali segreti ecc, siamo cristiani democratici?
Questa è la giustizia di STATO organizzato "la culla del diritto" solo a stupide fantasiose chiacchiere di propaganda oppure a fatti reali e concreti?Forse è un grande immenso barcone di NOE'pieno di..proviamo a cercare di immaginare
insieme i giusti aggettivi senza rischiare il pericolo delle pilotate terribili studiate querele di ritorzione e persecuzione produttive di disperazione,spese capestro incalcolabili distruzione,annientamento e morte del malcapitato a NORMA DI LEGGE in nome del popolo,auguri buone cose alla giustizia italiana

danilo moise Commentatore certificato 24.10.12 10:24| 
 |
Rispondi al commento

Posso scrivere ?

Daviderossi 23.10.12 11:41| 
 |
Rispondi al commento

Buon giorno posso esprimere un pensiero a norma di costituzione: ogni cittadino è libero di esprimere la propria opinione con lo scritto la parola ecc ecc,?

Daviderossi 23.10.12 11:27| 
 |
Rispondi al commento

La famiglia di Riccardo ringrazia del vostro interessamento per una morte cosi’ atroce , dove all’ apparenza non si capisce perchè lo hanno colpito cosi’ violentamente, da agenti che il loro dovere è quello di soccorrere nel pericolo, Riccardo scrisse su un pezzo di carta prima che sfondassero la porta con un piede di porco- PER PIACERE ,PER FAVORE , NON FATEMI DEL MALE PERCHè NON HO FATTO NIENTE DI MALE.

Lui stesso confessò che non aveva fatto niente, non aveva lui lanciato i petardi, difatti non cera nessun ferimento al timpano della figlia del custode che quella sera chiamarono la polizia, il giorno dopo sul quotidiano Piccolo si nota la ragazza sorridente sul terrazino del vicino che addita le finestre di Riccardo, stava bene, non esiste certificati medici, non si spiega perchè l’ispettore parla del ferimento quella sera per spiegare la motivazione del’ intervento quando invece la ragazza i vicini la notarono sul terrazino del vicino che gridava come una pazza, non poteva essere in due posti contemporaniamente, o era in strada o al quarto piano sul terrazino.
Riccardo
scrisse anche altre cose , un esaltato non si mette a scrivere, come lo aveva definito l’ ispettore per far eseguire lintervento.

Difatti aveva lasciato i genitori un quarto d’ora prima , era tranquillo disse passo in via grego perchè era un mese che non ci andava , e poi vado a cena da alcuni amici che lo aspettavano alle ore 21.

Invece a quell’ora era già morto . alle ore 19.45 arrivò in via grego alle 20.45 fu ucciso in casa sua colpito con il piede di porco e legato con il filo di ferro.

Ci dovrebbero cosi’ anche spiegare perchè hanno fatto un’ intervento cosi’ veloce, il quotidiano scrisse che dovevano arrestarlo , ci devono spiegare cosa aveva fatto di cosi’ grave per arrestarlo, o erano stati chiamati dal custode che lavora per il centro di salute mentale per fargli un tso, dato che il giorno dopo fece rapporto al centro mentale di Domio e non fece menzione ne dei petardi ne di sua figli

giuliana r., trieste Commentatore certificato 02.02.12 19:39| 
 |
Rispondi al commento

Trieste ,23 dicembre 2011 il Procuratore della Repubblica in sede, ha iscritto procedimento penale nei confronti di Fabia Bossi per minaccia grave in danno del Rasman Riccardo e che sono attualmente in corso le relative indagini.

giuliana r., trieste Commentatore certificato 13.01.12 15:31| 
 |
Rispondi al commento

La Cassazione il 13 dicembre 2011 a Roma condanna definitivamente 3 poliziotti che uccisero Riccardo Rasman il 27 0ttobre del 2006 in casa sua . Ora a Trieste ,23 dicembre 2011 il Procuratore della Repubblica in sede, ha iscritto procedimento penale nei confronti di Fabia Bossi per minaccia grave in danno del Rasman Riccardo e che sono attualmente in corso le relative indagini.

giuliana r., trieste Commentatore certificato 13.01.12 15:28| 
 |
Rispondi al commento

Il 13 dicembre 2011 a Roma ore 10, ci sarà l’udienza in Cassazione per la morte di Riccardo Rasman, VOGLIAMO CHE CI DICANO PERCHè LO HANNO PORTATO IN QUELLA POSIZIONE, senza pietà massacrato , inventando la motivazione dell’ intervento, risulta che non c’è stato nessun ferimento e nessuno ha visto Riccardo lanciare i 2 petardi, allora perchè ? Dissero che era ubriaco alterato , misero una bottiglia di vino vuota per far credere alla oppinione pubblica quello che asserivano, ma anche questo dall’ APTOSIA si dimostrò che si erano inventati anche questo, allora perchè? Speriamo che i Giudici legano almeno i verbali si renderebbero conto che il petardo che avrebbe ferito l’ orecchio scoppio davanti le finestre di Riccardo come conferma lo stesso vicino , e che la ragazza si trovava sul terrazino del vicino che gridava come una pazza, non si può essere in due posti contemporaneamente, allora perchè intervenirono? per arrestarlo come dissero , speriamo che si rendino conto i Giudici che non hanno fatto nessuna indagine a Trieste sul biglietto di minaccia di morte , come è stato scritto cosi’ è stato fatto, con motivi al quanto validi per un omicidio non per 2 petardi, gli interessi dei potenti e l’ odio fa fare brutte cose, questa è la verità.

giuliana r., trieste Commentatore certificato 29.11.11 11:11| 
 |
Rispondi al commento

La Questura lo conosceva bene il Tribunale anche, anche questo è in contrasto con quello che ci dissero che non lo conoscevano. Allora perchè si informarono con insistenza alla centrale se era LUI dato che trovarono sul campanello il cognome con la Z non volevano sbagliare persona, quando hanno avuto conferma che era LUI, lo uccisero.

giuliana r., trieste Commentatore certificato 19.10.11 10:49| 
 |
Rispondi al commento

Spiegarono i poliziotti che intervenirono per arrestarlo perchè la moglie del custode li chiamò sostenne che era Rasman che lanciava dei petardi, la donna nella telefonata si sente che era preocupata di avvisarli che l' ascensore scala B non funzionava, da dove si saliva direttamente nel atrio al 4 piano appartamentino del Rasman. NON PARLò DEL FERIMENTO DI SUA FIGLIA. Ci chiediamo perchè l' ispettore dice nel suo vebale che fu chiamato dalla centrale subito dopo, perchè una ragazza era stata ferita all'orecchio da un petardo, PERCHè SI INVENTò UNA MOTIVAZIONE PER INTERVENIRE CON LA FORZA, 10 UOMINI SFONDONO LA PORTA, UN ESERCITO . qUALè STATO IL VERO MOTIVO DELL' INTERVENTO, DATO che i fatti si sono anche sucessivamene dimostrabili che non esite nessun certificato medico che dimostra che cera un ferimento, nessuno ha visto che Riccardo ha lanciato i petardi, ma hanno visto il fumo dei petardi davanti le finestre di Riccardo, questo spiega che i petardi sono stati lanciati da qualcun altro dai piani superiori, PERCHè VOLLERO FARGLI DEL MALE A TUTTI I COSTI??? FATTI CHE A PRIMA VISTA SEMBRAVANO STRANI , HANNO AVUTO UNA LOCAZIONE LOGICA ORA CHE TUTTO HA UN COLLEGAMENTO. Come la bottiglia messa fuori la porta, gli alberi tagliati in quel mese, quando era ancora tutto sotto sequestro. Come vollero dimostrare che Riccardo quella sera era ubriaco... l'aptosia dimostro che non era vero. I poliziotti sfiniti con il fiatone, dice nel verbale 2 vicine ,dissero- COSI' NON DISTURBERà PIù NESSUNO- Hanno avuto un gran da fare quella sera, era una ' occasione da non perdere, per fargliera finalmente pagare, avevano fatto tanto nel corso del tempo per farlo condannare anche a sua insaputa , ci dovrebbero spiegare perchè hanno fatto tutto questo!! La Questura lo conosceva bene il Tribunale anche, anche questo è in contrasto con quello che ci dissero che non lo conoscevano. Allora perchè si informarono con insistenza alla centrale se era LUI dato che trovarono sul campanello il co

giuliana r., trieste Commentatore certificato 19.10.11 10:44| 
 |
Rispondi al commento

Il Tribunale scrisse un mese dopo per sospendere la condanna per stato di ebrezza condannato il 2 -ottobre-2006 , 25 giorni prima della sua morte, RECITIVO- PER CALUNNIA- VERSO I 2 POLIZIOTTI CHE NEL 1999 LO PESTARONO- REO MORTE INFLITTA A RICCARDO RASMAN DAL TRIBUNALE DI TRIESTE IL 2 OTTOBRE 2006. QUESTA ERA LA RESA DEI CONTI? E PER QUESTO CHE NESSUN MAGISTRATO VEDE IL BIGLIETTO DI MINACCIA DI MORTE SCRITTO DA UN AVVOCATO , IL BIGLIETTO SPIEGA PERCHè DOVEVA MORIRE PER UN PEZZO DI TERRA, USURPATA ALLA FAMIGLIA DAL TRIBUNALE SAPEVANO CHE LENTE REGIONALE - E.Z.I-T.- E IL COMUNE DI S. DORLIGO AVEVANO ARCHITETTATO DI DESTINARLA ALLA STRADA URBANISTICA GIà NEL 1997, ALLA FAMIGLIA SOLO CAUSE E CAUSE ANCHE DAVANTI AL GIUDICE DI PACE PER FARLI STARE ZITTI, MA NEMMENO UNA PAROLA DI VERITà, ANZI FECE CREDERE CHE ERA INTERCLUSA, MENTRE L'AVVOCATO LAVORAVA PER LENTE, COSI' CHE QUANDO I NOSTRI AVVOCATI VENIVANO A SAPERE COSA CERA DIETRO NON CI DISSERO MAI NIENTE MA SI RITIRAVANO O FECERO PEER I POTENTI, I PICCOLI SI SCHIACCIANO SI PUò RACCONTARE QUELLO CHE SI VUOLE. ORA HANNO SCHIACCIATO ANCHE RICCARDO COME UN CANE PER SCHIACCIARE LA FAMIGLIA , QUESTO è L'OBBIETTIVO DIFATTI DOPO UN MESE ESATTO DALLA MORTE DI RICCARDO ARRIVA UN' ALTRA QUERELA DA PARTE DELL'AVVOCATO CON LE STESSE ACCUSE PRESENTATE SUL BIGLIETTO DI MINACCIA DALLE DATE, PRESENTATO IL BIGLIETTO AL GIUDICE DI PACE MA TUTTI ZITTI , AVREBBE DOVUTO SUBITO PASSARLO IN PROCURA PER ULTERIORI INDAGINI, INVECE TUTTI ZITTI. RICCARDO SCRISSE IN UN DIARIO AVEVA RICONOSCIUTO CHI GLI AVEVA SCRITTO IL BIGLIETTO MA NON LE FECE NIENTE IN QUEL ANNO E MEZZO, VIVEVA NEL TERRORE, SE ERA VERAMENTE COME LA POLIZIA E IL TRIBUNALE LO AVEVANO DESCRITTO REO--MALVAGIO-- GLI AVREBBE FATTO QUALCOSA ALL'AVVOCATO, INVECE SOLO SUBI' NON DICENDO NEANCHE NIENTE ALLA FAMIGLIA , è STRAZIANTE VEDERE DOVE PUò ARRIVARE LA VERA MALVAGITà VERSO CHI NON HA FATTO MAI NIENTE, PERCHè DIERO CI SONO SOLO INTERESSI DI CHI HA IL POTERE.

giuliana r., trieste Commentatore certificato 19.10.11 10:42| 
 |
Rispondi al commento

Dai verbali scritti quella sera risulta che nessuno a visto Riccardo lanciare i 2 petardi,risulta che sono scoppiati davanti le finestre di Riccardo cosi' che non avrebbe ferito nessuno,i 2 petardi sono stati lanciati dai piani superiori di Riccardo, l'unica che era in casa era la Polanz che chiamò subito dopo la polizia, è ora di finirla di parlare di petardi solo perchè lo hanno detto gli accusati e del ferimento al timpano, non c'è stato nessun ferimento alla figlia della Polanz, la verità e che hanno fatto una montatura per creare una motivazione per intervenire.

giuliana r., trieste Commentatore certificato 05.09.11 15:49| 
 |
Rispondi al commento

Pm Montrone, hanno fatto 9 ore di udienza per 2 petardi e alla fine della stessa udienza hanno detto che era una questione politica, allora non era uno sbaglio, perchè si sono accertati se era LUI,non volevano sbagliare persona, prima di sfondare la porta con il piede di porco e colpirlo subito,torturalo , massacrarlo. Da come si sono espressi quella sera i 6 poliziotti e polanz lo conoscevano bene per dire che era sempre ubriaco, e prendeva le medicine. Sapevano che era stato condannato per guida di ebrezza , già che la questura si era data da fare per farlo condannare il 2 ottobre 2006 a insaputa dello stesso Riccardo, considerato recitivo doveva finalmente pagare anche per la calunnia che secondo loro aveva recato ai 2 poliziotti nel 1999 dopo il pestaggio subito in casa dei genitori, dicendo che era stato ferito- trauma cranico , e facciale.- non si era scritto lui i certificati medici.E per questo che misero quella sera una bottiglia di vino fuori deella porta ed il giornalista Ernè la mise sul piccolo il giorno dopo, la bottiglia fuori la porta spiega che volevano far credere quello che poi l'aptosia ha dimostrato che non esisteva.Dato che è stato perseguitato come lo può dimostrare la documentazione. Per giunta il biglietto di minaccia di morte dimostra che non è stato uno sbaglio ma che è andato meglio del previsto come disse ISP. ragazzi paolo.Riccardo non è morto per uno sbaglio , ma per un pezzo di terra, il potere di Trieste si può vergognare, comune di s. dorligo , ente ezit, dott. Domio, avv.fabia bossi , maresciallo scardino, roberto drosina , cosma, giudice fanelli ,giom.franco crevatin,avv. soncin boris tutti ci hanno tradito per 10 anni per distruggere la famiglia ,hanno tenuto nascosto che il loro obbiettivo era di intavolare la strada ubanistica senza parlare tanto meno pagare ai Rasman il dovuto, questa è una questione politica .

giuliana r., trieste Commentatore certificato 03.09.11 23:08| 
 |
Rispondi al commento

a verità e che non si uccide per niente anche se volevano farlo credere, il biglietto di minaccia di morte parla chiaro perchè doveva morire , come è stato scritto cosi' è stato fatto , chi ha attaccato al campanello in via grego quel biglietto avv. bossi dovrà rispondere con chi ha fatto il progetto per essere cosi' sicura che sarebbe andato in porto e che sarebbe stata protetta,pm muovete quel biglitto perchè è una questione politica. http://www.youtube.com/watch?v=RTfdxdog_xA

giulianarasman 07.07.11 22:49| 
 |
Rispondi al commento

Riccardo come scrisse non ho fatto niente , non fatemi del male.perpiacere
pubblicata da Giuliana Rasman il giorno mercoledì 6 luglio 2011 alle ore 9.53
Quella sera dopo che Riccardo era morto hanno messo fuori la porta una bottiglia ,fotografata e il giorno dopo era sul quotidiano , il Polanz fece rapporto a Domio csm sulla cartella spiega l' intervento dei poliziotti - per comportamenti clamorosi dovuti al alcool- l' ispettore Ragazzi Paolo nel suo rapporto dice che cera una bottiglia di vetro all' ingresso ,aggiungendo che sospetta intossicazione medicamenti decesso attribuibile a arresto CARDIOCICOLATORIO, VOLEVANO FAR CREDERE... peccato che nel sangue non hanno trovato nessuna sostanza. PERCHè TUTTA QUESTA MONTATURA? qual'era invece lo scopo del loro intervento? Come mai i Giudici anche in Corte D'Appello hanno scritto che riccardo era ubriaco e aveva ferito il timpano a una ragazza quando non ce nessun referto medico? La stessa ragazza il giorno dopo ci disse che i poliziotti la incoraggiarono a denunciare la famiglia ma lei non poteva farlo perchè non aveva subito niente. Riccardo non ha fatto niente. Perchè non si uccide per due petardi, ma come spiega il biglietto di minaccia di morte riccardo vedrà la posizione da morto per le due date che si trovano sul biglietto, che sottolineano la causa aperta dall' avv. bossi per usurpare i Rasman per arrivare con il comune di s dorligo e ezit a formare una strada urbanistica , per questo si può uccidere, per distruggere la famiglia.

Il tribunale di Trieste non ha fatto nessuna indagine e hanno scritto quello che i poliziotti hanno detto anche se tutto falso,la mattina sucessiva alle ore 8 davanti al tribunale cera pieno di macchine di polizia per mettersi d'-accordo con i giudici cosa fare e dire ma a noi nessuna parola .Non fate indagini perchè è in mezzo la giudice fanelli annamaria , avv fabia bossi, maresciallo-polizia penitenziaria scardino di s dorligo, comune di s dorligo , sindaco di s dorligo , ezit. DOTT.

giulianarasman 06.07.11 13:00| 
 |
Rispondi al commento

Biglietto di minaccia di morte per Riccardo si è realizzato , significava anche colpire la famiglia , la stessa persona dopo esattamenta un mese querelò la madre, perche si doveva fare come voleva lei, se no avrebbe portato sette testimoni perchè si sentiva insultata. Si schiaccia una famiglia quando si hanno dei grossi interessi , ora ha dimostrato cosa architettavano da anni , i poliziotti dissero quella sera - cosi’ non disturberà più nessuno- e a quanto risulta dai verbali la questura conoscieva molto bene che un avvocato FABIA BOSSI voleva una servitù di passaggio sul terreno dei Rasman , si sente molto protetta se in 4 anni nessuno ripeto nessuno ha fatto accertamenti, ora a 4 strade sul suo terreno non gli bastava 3 strade, diceva che era interclusa , gli interessi sono grossi , e per raggiungerli si fa qualsiasi cosa per togliere gli intralci…

giulianarasman 12.06.11 23:48| 
 |
Rispondi al commento

Anche se è un post vecchio, lo commento lo stesso, magari qualcuno lo vede....oggi è stata pubblicata dagli autori di un libro inchiesta sulla violenza delle forze di polizia un'interessante intervista alla sorella di Riccardo Rasman....vi consiglio la lettura!
http://quandolostatouccide.blogspot.com

a presto!!!

Marta Singer 27.05.11 14:43| 
 |
Rispondi al commento

perchè non passa il mio commento?
in ogni caso riassumo.
a mio avviso ci sono punti oscuri sulla morte di Rasman.
gli agenti intervenuti non potevano non sapere dello stato di salute di Riccardo.
era ovvia la richiesta di intervento di un medico dal centro di salute mentale che avrebbe risolto la cosa senza inutile spargimento di sangue.
quindi o la questura non ha avvisato il centro di salute mentale oppure il centro stesso ha dato informazioni forvianti riguardo alla pericolosità di Rasman.
inutile dire che la pena inflitta ai poliziotti è offensiva (a mio avviso non si tratta di semplice omicidio colposo,è ovvio).
ritengo infine che gli agenti sopracitati non siano gli unici colpevoli
asta siempre

maurizio z., trieste Commentatore certificato 18.02.11 20:24| 
 |
Rispondi al commento

sono triestino e mi ha colpito molto la morte di Rasman per le modalità con cui si è arrivati ad essa.
non è possibile che gli agenti intervenuti non sapessero della sua salute mentale,quindi era assolutamente necessario avvisare i medici che lo avevano in cura o comunque il centro di salute mentale stesso che avrebbe inviato sul posto un medico professionista,visto che la sicurezza pubblica non era evidentemente a rischio dopo l'arrivo della polizia di stato che avrebbe potuto tranquillamente attendere l'arrivo del medico che altrettanto tranquillamente avrebbe risolto la questione senza l'uso improprio della forza da parte degli agenti.
quindi risulta davvero anomala tutta la vicenda e anchio sospetto che sia stata quasi una spedizione punitiva atta ad allontanare definitivamente Rasman da quel appartamentino.
inoltre risulta sospetta anche la frettolosa richiesta di archiviazione del pm in questione,ovvia la sua ritirata dopo il buon lavoro dei legali di famiglia Rasman.
forse un malato mentale non ha diritto alla giustizia ?
le cose sono due ,o la questura non ha avvisato il centro di igene mentale,o il centro stesso ha dato informazioni forvianti sulla pericolosità di Rasman.
in ogni caso la questione è lontana dal essere chiara e sopratutto non si tratta di omicidio colposo ma bensì a mio avviso di omicidio volontario.
grazie beppe
asta siempre

maurizio z., trieste Commentatore certificato 18.02.11 20:02| 
 |
Rispondi al commento

sono triestino è mi ha colpito molto questa brutta storia.è vero la sentenza di colpevolezza dei massacratori di Rasman è importante,ma 6 mesi di reclusione sono una offesa al popolo,inoltre temo che gli stessi assassini possano girare ancora le strade triestine con il distintivo che loro ritengono evidentemente un salvacondotta e null'altro.
nella mia vita a trieste ho più volte assistito a fatti simili,ricordo in particolare una vicenda simile di cui non si è parlato affatto .
tre anni or sono,non ricordo la stagione ma ricordo la scena orribile che si è presentata ai miei occhi,un ragazzo di corporatura robusta in evidente stato di confusione mentale correva giù per via Marconi gridando frasi sconnesse e chiedendo aiuto(all'altezza del giardino pubblico)dove veniva raggiunto da alcuni agenti in divisa che senza complimenti iniziavano un feroce pestaggio concluso con la costrizione a terra in posizione innaturale e con la testa sullo spigolo del marciapiede,tanto che io stesso ho chiesto di non usare tanta violenza e che probabilmente il ragazzo secondo me aveva dei problemi di salute mentale .(sono stato allontanato brutalmente)
ricordo che anche io tra le tante volte,una di essa mi ha particolarmente spaventato .
in piazzale rosmini di sera ,tornato da un breve viaggio riposavo con alcuni amici nella mia macchina regolarmente parcheggiata ,un carabiniere in borghese mi ha svegliato con la sua pistola carica a pochi centimetri dal mio volto (immagginate lo spavento)solo dopo si è qualificato come carabiniere.
dopo alcuni minuti,ripresomi dallo spavento,iniziai a protestare civilmente sull'accaduto,il carabiniere in questione si è giustificato dicendomi che era appena arrivato dal sud Italia,come se questo mi sollevasse.
mi sono sempre chiesto perchè a trieste ,in proporzione ci sono più poliziotti che nel resto d'italia compresi i paesi mafiosi conclamati.
concludo dicendo che è impossibile che non sapessero della condizione mentale di Rasman
é stato un omicidio

maurizio zupin 18.02.11 19:11| 
 |
Rispondi al commento

Nel luglio del 2006 mi dissero che avevano appena finito la loro riunione cuotidiana e che avevano deciso che l'indomani sarebbero venuti a casa dei genitori con la polizia per portarlo via una volta per sempre ( quindi sapevano che era sem...pre a casa dei genitori) noi ci siamo opposti ma erano seccati lo dimostra il fatto che quando sono venuti nei giorni sucessivi il dottor Barberio e il dottor Colucci dissero che se Riccardo non apriva la porta- dissero- TE LA BUTTIAMO GIù . DOpo la morte di Riccardo abbiamo scoperto che ai primi di ottobre Riccardo avrebbe avuto un udienza a sua e nostra insaputa e che l'intento era quello di portarlo in carcere finalmente , ma la pena venne sospesa. Noi sapevamo che gli avevano portato via la patente nel luglio del 2005 anche se non aveva causato nessun male ma la macchina si era rotta la frizione e riccardo venne a casa ma non era ubriaco come loro dissero , non lo abbiamo mai visto ubriaco, ci siamo chiesti perchè tutta questa montatura ? Dopo l 'udienza, 25 giorni dopo mori' massacrato assasinato in casa sua buttando giù la porta , e non aveva fatto niente di tutto quello che sucessivamente lo calluniarono , misero una bottiglia di vino vuota fuori la porta e dissero che era sempre ubriaco ma nel sangue non trovarono niente, ma guarda caso era per stato di ebrezza che in ottobre lo volevano condannare e portarlo in carcere , cosi' ci chiediamo perchè i dottori di Domio compreso Marsili insistevano in quel anno che la polizia lo doveva portarlo via se non per dimostrare alle autorità che era pericoloso perchè malato e sempre ubriaco il suo posto era in carcere perchè dal 1999 era già stato condannato per calunnia e per resistenza al pubblico ufficiale , tutta questa persecuzione è finita con la morte in un modo assurdo e anche se si sentono potenti dovranno rispondere compreso il capo casa Polanz che lavora per loro e che ha creato con sua moglie e sua figlia Romina una situazione di condanna per Riccardo. famiglia rasman

giulianarasman 07.01.11 10:24| 
 |
Rispondi al commento

1. Tutti si stanno interessando della vicenda omicidio di Sarah giornalisti, diversi programmi, telegiornali, interviste, interrogazioni ai protagonisti ecccc…. Per la vicenda di Riccardo (http://riccardorasman.altervista.org) ucciso da 10 uomini in divisa in casa sua il processo a porte chiuse hanno falsato la verità neanche un giorno di indagini da parte degli investigatori, sembra che non ci sia bisogno di parlare. Per quello che è successo a Riccardo, gli uomini dello stato sono i primi che dovrebbero dare spiegazioni dei loro comportamenti perchè non esiste la pena di morte ancora in Italia, nessuno si sta interessando del biglietto di minaccia di morte perchè lo ha scritto una avvocatessa? L’ispettore quella sera disse darò altri ragguagli,ma quali ne aveva dati prima? eccc… Perchè si sono inventati il ferimento all’orecchio della figlia del custode? Perchè dissero che Riccardo aveva lanciato i 2 petardi quando nessuno lo aveva visto lanciarli? Come poteva ferire qualcuno se sono scoppiati davanti le finestre di Riccardo? Come mai nessuno ha letto queste affermazioni scritte nei verbali? Perchè avevano questa fretta di andare dentro in casa sfondando la porta in mezzora hanno fatto tutto? In 4 anni la famiglia non è stata capace di portare alla luce, all’opinione pubblica la verità, la giustizia scrive la legge è uguale per tutti, chi comanda questa giustizia questore pretore sindaco dottori giudici sono tutti che hanno il potere di nascondere i fatti? MA a chi fanno vedere che la giustizia e uguale per tutti? Continuano a stare zitti si sentono ben protetti. Dopo 5 mesi dalla morte di Richi siamo entrati in quel monolocale dove regnava il sangue sparso, la moglie del custode sentendoci piangere dietro la porta gridò di smettere di piangere se no ci denunciava alla polizia, nessuna pietà per quello che era sucesso si sentiva ben protetta per parlare in questo modo. Hanno messo una bottiglia di vino fuori la porta per far credere che era ubriaco quando in segui

giulianarasman 30.10.10 13:05| 
 |
Rispondi al commento


Riccardo non è stato pestato senza motivo. Dato che il Giudice ha stabilito che i 4 agenti hanno sfondato la porta svolgendo il loro dovere il motivo ci deve essere ……la notte che sono venuti dai genitori a dire che Riccardo era MORTO hanno detto il loro motivo-aveva fatto SANGUE all’ orecchio di una ragazza perchè aveva lanciato dei petardi in strada E LORO DEVONO AGIRE QUANDO Cè SANGUE – TUTTO QUESTO SI è RIVELATO INFONDATO . ALLORA QUAL’è IL MOTIVO????? Chi è di competenza avrebbe dovuto investigare ,svolgere un processo interrogando tutti gli interessatti dato che è stato anche depositato un biglietto di minaccia di morte con le perizie di seguito che rivela chi ha scritto quel biglietto e perchè .Perchè questa strada rimane da chiarire . non siamo d’accordo che questo stato non è in grado di fare nulla, hanno anche loro le leggi da rispettare’
La famiglia Rasman RINGRAZIA di cuore di tutti i vostri commenti c'è ancora tanta brava gente umana peccato che Riccardo non vi abbia incontrato .

giulianarasman 24.06.10 15:50| 
 |
Rispondi al commento

Cari colleghi di blog dei bei tempi, mi sono perso qualcosa ultimamente?
Ormai sono un utente degrillizzato e non reggo lo sconforto di leggere quotidianamente cattive notizie.

Mario Angelino Commentatore certificato 05.02.09 11:23| 
 |
Rispondi al commento

A proposito delle intercettazioni telefoniche, sono giuste quando c’è un motivo preciso nel caso di un indagine precisa. Ma… che ci sia un pinco pallino qualsiasi, stipendiato per acquisire dati di qualsiasi cittadino è un qualcosa di “DISONESTO” e contro ogni libertà e privacy dell’individuo. In Italia succedono cose inaudite e tutto è contro ogni logica. Qualcuno ha osannato il signore che con tanto zelo, è entrato nella vita degli italiani – qualcuno ha scritto che questo signore sarebbe uno specialista. Io penso che lui usa i potenti mezzi elettronici messigli a disposizione, inoltre agisce a carta bianca datagli da qualche sadico che “GODE” a sapere gli affari degli altri. Se debbo dare un giudizio finale: “il lavoro che fa il signore delle intercettazioni, è un lavoro di cui dovrebbe vergognarsi.

Dr. Gian Pietro Bomboi Commentatore certificato 05.02.09 09:03| 
 |
Rispondi al commento

http://www.larena.it/stories/Provincia/143371/

penso sia interessante se inserita nel disegno generale....

Non molliamo, ciao

PS Beppe sei unico

Marco Gallo 05.02.09 08:05| 
 |
Rispondi al commento

http://www.tgcom.mediaset.it/politica/articoli/articolo440465.shtml


assurdo.....guardate che notizia....siamo + che nel delirio....

Daniele S., Tivoli Commentatore certificato 03.02.09 19:12| 
 |
Rispondi al commento

Ho trovato una presentazione del sito www.PpsDivertenti.com che può piacerti: http://www.ppsdivertenti.com/invenzioni-giapponesi.html

Un pensiero; La gente mangia carne e pensa "Diventerò forte come un bue". Dimenticando che il bue mangia erba. [Giuseppe (Pino) Caruso (1934 - vivente) Attore italiano]
(da UnPensieroAlGiorno.com)

Un proverbio; Nutri un corvo e ti caverà un occhio (Prov. russo

ivan IV Commentatore certificato 02.02.09 13:55| 
 |
Rispondi al commento

HO FATTO IL CAR DEL SERVIZIO DI LEVA A ROMA, DOVE IL NONNISMO ERA DIFFUSO E IMPERANTE. PER FORTUNA APPARTENGO ALLA TANTO VITUPERATA GENERAZIONE POST-68INA, COSI' CON POCHI SFORZI ABBIAMO RICONDOTTO I "NONNI" AD UN ATTEGGIAMENTO PIU' CIVILE E SOLIDALE VERSO LE RECLUTE, CHE GIA' ERANO LI CONTRO LA LORO VOLONTA', A FAR ARRICCHIRE I VERTICI CORROTTI DELL' ESERCITO, FACENDO UN SERVIZIO INUTILE A LORO E ALLA SOCIETA'. ERGO; L' ITALIA E' UN PAESE ABITATO DA BRUTTA GENTE. PER FORTUNA QUALCUNO SI SALVA, COME I POSTSESSANTOTTINI... SALUTI

ivan IV Commentatore certificato 02.02.09 13:53| 
 |
Rispondi al commento

quindi non solo non andranno mai in galera ma manterranno pure il loro posto di lavoro!| che bello! come ttutti gli altri poliziotti/carabinieri/finanzieri, liberi come sempre di picchiare,torturare e uccidere come nelle migliori dittature!!! datemi retta: una sola cosa si può fare, senza essere violenti e/o disonesti: isoliamoli!! lasciamoli soli tra loro! schifiamo gli appartenenti alle forze dell'ordine e i loro familiari e parenti come se fossero mafiosi (fascisti lo sono di sicuro) e riaccettiamoli nella società civile quando dimostreranno di esserne degni!! se mai lo saranno...

i criminali vadano in galera 02.02.09 13:20| 
 |
Rispondi al commento

Beppe, finalmente oggi questa notizia del povero Riccardo Rasman è stata detta al tg3 delle 14.30 con un'intervista di meno di un minuto,(forse), alla sorella di Riccardo. Meno male che almeno un telegiornale Rai non ha fatto, per questa volta, brutte figure di non-informazione difronte ai cittadini!

Francesco T., Fiumicino Commentatore certificato 01.02.09 20:58| 
 |
Rispondi al commento

Dopo il G8, Carlo Giuliani, Federico Aldrovandi, Riccardo Rasman rimango sempre più sconvolta,rassegnata che in mezzo alla vostra merda, cari poliziotti, ci siano persone che lavorano onestamente e soprattutto nel rispetto della vita umana. Dove eravate nei giorni del G8, per Carlo, Federico, Riccardo e per tutti quelli che non hanno un nome perchè fortunatamente non li avete uccisi, ma li avete mandate all'ospedale?
ERAVATE AD AMMAZZARLI!!!!!
Siete tutti uguali, donne comprese. Siete solo dei pupazzi travestiti.
E voi donne mi fate ancora più schifo. Le donne che hanno combattuto per i nostri diritti, lo hanno fatto perchè volevano migliorare la vita di tutti, volevano cambiare le cose. Io ho sempre sperato che le donne in polizia come negli altri corpi potessero fare la differenza rispetto agli uomini, che cambiassero le cose, ero fiduciosa,
invece siete come loro anzi PEGGIO!
TORNATEVENE A CASA A FARE LA CALZA!

Valentina C., Genova Commentatore certificato 01.02.09 13:47| 
 |
Rispondi al commento

L'unico sbirro buono è uno sbirro morto...
Non è retorica è Verità!

nico me (4mori), sardegna Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 01.02.09 13:00| 
 |
Rispondi al commento

- Popolo! Dite una folla inconsapevole, mutabile, che si volta là dove la spinge il vento:
che oggi ti segue, ti esalta, si fa uccidere per te, domani ti abbandona, ti vitupera,
ti uccide. Non ve ne fidate ... Non c'è che un mezzo per tenerlo soggetto e devoto: LA PAURA.
E la paura la incutono le armi. Circondatevi di milizie, di quelle che non conoscono la pietà,
tenetele come una minaccia sospesa sul popolo e questo non si arrischierà mai di tentare
qualche cosa contro di voi... E dategli pane; anzi fategli capire che voi solo potete
dargli pane, perchè non si allontani da voi. Il popolo è un cane: il cane non si mantiene
sottomesso e fedele che con lo staffile e col pane.
Ma non lo saziate: alimentategli la speranza di ottenere di più, perchè vi segua ...
Io ho errato: ho mostrato troppo disprezzo e nel tempo stesso troppa debolezza.
L'ho abbandonato a se stesso. Non ne ho diffidato abbastanza. Domatelo senza che egli trovi
ragione e mezzi per ribellarsi, ma diffidatene sempre e abbiate sempre pronte le armi
per rompergli le zanne... -

Dal libro "IL TESORO DEI VENTIMIGLIA" di Luigi Natoli (William Galt)

Interessante.

Luigi Taibi, Milano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 01.02.09 12:35| 
 |
Rispondi al commento

Dal libro "IL TESORO DEI VENTIMIGLIA" di Luigi Natoli (William Galt)

Da leggere.

Luigi Taibi, Milano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 01.02.09 12:28| 
 |
Rispondi al commento

Domanda agli operatori.
ma non si puo' fare in modo che riusciamo a contattarci tra noi e ci presentassimo anche in internet con la cam ? Non riuscite a metterci in contatto anche visivo e verbale? ....e magari qualcuno che cominci a contarci...Ciao Lino

lino palma, ravenna Commentatore certificato 01.02.09 09:33| 
 |
Rispondi al commento

Riforme a manganellate

Mi sembra di essere ritornata al '68. Però adesso a me sembra molto peggio.
Infatti c'è la recessione, ci sono Berlusconi e Sarkozy. Non ci sono speranze.
Mia figlia, che ha scelto di fare ricerca, tesi di dottorato e di avere un posto in Francia, ha partecipato alla grande manifestazione (2 milioni di persone convergenti alla Bastille- tutti i sindacati d'accordo- tutta la sinistra d'accordo) contro le orrende riforme che verranno votate tra breve.
Mobilitato tutto il popolo della scuola, dell'università, dell'impiego pubblico e privato, della sanità ecc.
Unico precedente nel 1994 e, allora, Chirac, di fronte al numero e alle ragioni dei manifestanti, diede le dimissioni e sciolse il governo.
Oggi invece la polizia, sistemata in posizioni secondarie ma strategiche, blocca i manifestanti, bambini e anziani compresi, e attacca con una ferocia indescrivibile.
Mia figlia e il suo compagno hanno visto gente cadere piena di sangue, ragazzine prese per i capelli, qualche giovane già a terra preso a calci , anziani spintonati e sbeffeggiati volgarmente.
Loro non potevano scappare, perchè dietro c'era una massa di gente che impediva il passaggio e se la sono cavata con pochi graffi, ma con tanta paura.
Poi hanno visto poliziotti appiccare il fuoco ad un contenitore di immondizie e rovesciarne altri, hanno visto i poliziotti rompere vetrine.
Me lo ha detto solo oggi, ma è due notti che non riesce a dormire.
(Così scrive una mia amica al nostro gruppo di amici su faceboo)

Raffaele - Ts 01.02.09 01:13| 
 |
Rispondi al commento

C'è poco da dire, se queste persone sono colpevoli vanno radiate dal corpo, per non infangare il lavoro di tanti loro colleghi onesti.

Valter Sottile (valter63), Alba Commentatore certificato 31.01.09 22:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

proposta indecente :

ANDIAMO TUTTI A ROMA E
CI ACCAMPIAMO DAVANTI AL PARLAMENTO(PER INIZIARE) E STIAMO LI',
STIAMO LI' E CHIAMIAMO ALTRI,
POI STIAMO LI'.....E NE CHIAMIAMO ALTRI,
...I PORTATILI DIETRO,SI TROVA IL MODO DI RICARIRLI, E POI
CHIAMIAMO ALTRI....
POTREBBE ESSERE UNA PROTESTA CIVILE ??
RESISTENZA A OLTRANZA ....finchè non se ne vanno...quanto tempo puo' durare ? in quanti bisogna essere li per renderci insopportabili?

lino palma, ravenna Commentatore certificato 31.01.09 21:49| 
 |
Rispondi al commento

sicuramente conoglio non è un'offesa
è l'onomolo proforoto dal cofono

VIVIANA BULOGN'
=========================================

Eppure è strano,dicono che tu posti delle belle cose,sicuramente è così!

Però difetti di intelligenza come tutte le oche come te,e per prendermi in giro ti fai un copia ed incolla di un mio errore di battitura!

Sei di una "grandezza" micidiale,vedi a praticare ed e desani sei diventata come loro!

NON NE USCIRAI TANTO FACILMENTE,IL TUNNEL E' LUNGO!

Capisc' a mme!

Rino Napoli Doc Commentatore certificato 31.01.09 18:45| 
 |
Rispondi al commento

...BUONA SERA COME VA?HANNO PARLATO(SULLA 7)DEI 90 MILIARDI... MA NON ERANO 98?

MARIO D'ADDEZIO (zorro de roma), VERONA Commentatore certificato 31.01.09 18:08| 
 |
Rispondi al commento

+++
Siamo andati in Irak per fare una guerra preventiva,gli americani dicevono che li avevono armi di distruzione di massa e per liberarli dalla dittatura,ma tutto questo era falso lo si sapeva benissimo che era solo per il petrolio e per mettere delle basi militari, noi Italiani in cambio cosa avremo,dopo aver speso diversi milioni di euro e i tanti morti ambo le parti?

Ma a noi chi ci libera da questa dittatura?

I maris andranno a Vicenza non per liberarci dal
psico nano ma per allargare la base militare.


lucky Crazy Horse 31.01.09 17:21| 
 |
Rispondi al commento

Ma prrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrego,
Ed e sfido scudiero Sancho Panda, rimanete pure, ci divertiaamo, daiiiii!!!!
Polemica finita,sassolini dalle scarpe tolti, e via che si vaaaaa!!!!

Mi spiace molto, credimi Ed.
Ma non t'ho sgamato solo io.

Sono affranto.

Collaboriamo!! Dài.
Ora facciamo una cosa:
te fai ventitrè postssss di risposta piccata, li riempi di asterischi, cancelletti, doppiepunte, simboli del dollaro, dell'Amero, parentesi esagonali, io ti rispondo a tutti i tuoi commenti, in più aggiungo altre puttanate alla Martufello (ma scherzi? prego, per l'amichi questo ed altro) i puntini fatti a mano te ce li metto io, qualche simbolo dei gradi Celsius, poi chiami anche l'ex amichi girotondini che hai gabbato e facciamo arrivare i commenti a tremila per ogni post.
Oiiiesssssssssssssss!!!!

...mamma mia che brutto cliente te sei scelto ....

Vabbè basta, ignoriamoci e smettiamola di far casino nel blog, sennò a te ti fanno santo protettore dei beoti e a me mi ribbannano e manco mi fanno postare l'Angelus di domattina ... sapessi quante cose cià da dire Benedetto Icsvì ... a proposito, ti saluta, simpatiko amiko!!!

Ecsidor Ics Commentatore certificato 31.01.09 16:21| 
 |
Rispondi al commento

cari desani e ed.. siete pregati.. visto il vostro impegno politico .. cosi dite.. a far presente a noi poveri mortali.. i vostri impegni
avete mandato e-mail di protesta.. potete provarle?
avete fatto telefonate?
siete stati a roma
partecipate attivamente a riunioni di meet up o associazioni (la vita politica precedente non conta)?

siete invitati cortesemente a dimostrare che non siete solo rivoluzionari da poltrona.. almeno eviterete spiacevolicommenti da parte di altri bloghisti..
invito tutti a ripetere CORTESEMENTE a questi nostri colleghi i quesiti da me posti sopra!!

DOMANDARE E LECITO.. RISPONDERE E CORTESIA!!
Grazie

PIETRO B., Lucca Commentatore certificato 31.01.09 16:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Famiglie delle vittime della mafia

Ad essere offesi ed indignati siamo noi nel constatare il silenzio di tutti davanti alle denunce delle famiglie degli uomini e delle donne morti in difesa della Costituzione Italiana. Ad essere offesi siamo noi nel leggere la nota del Quirinale risentito per delle garbate affermazioni e non per le decine di pregiudicati ed amici di boss che siedono in Parlamento. Ad essere offesi e delusi siamo noi nel dover, ancora una volta, scendere in piazza per pretendere giustizia e rispetto dei principi fondanti di questo Stato, nonostante abbiamo gia’ pagato a questa nazione il prezzo piu’ alto che si possa pagare."

http://www.familiarivittimedimafia.com/index.php?option=com_content&view=article&id=1057

viviana v., Bologna Commentatore certificato 31.01.09 15:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Blog di Beppe Grillo
Questo sito potrebbe arrecare danni al tuo computer.
Beppe Grillo nasce a Genova nel 1948. Scopre il proprio talento nei locali della sua citta', .... Il 27 settembre torna in tour con lo spettacolo DELIRIO. ...
www.beppegrillo.it/tour.php - Pagine simili


avviso MALWARE
CI STANNO BOICOTTANDO?
Qualcuno sa che succede?

monica c., FRATTAMAGGIORE NAPOLI Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 31.01.09 15:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

SIAMO ALLA FRUTTA..
--------------------------------------------------
Giu la maschera desani.. ed..
Ormai non avete argomentazioni tali da portare avanti.
Adesso gridate contro chi non ha il vostro dipietro-pensiero..
Siete al capolinea questa è la TRISTE VERITA.. vi guardate dietro e vedete che non c'è nessuno che vi segue.. la solitudine fa male..
rimedierete con bambole di gomma per la notte con sottofondo gli svarioni di dipetro..
rino.. giacomo aluette.. io sono con voi e sono con chi ha la forza di gridare
Fate come paolo papillo.. urlate per farvi sentire.. invece di limitarvi a scrivere sentenze di un tribunale di pulcinella..
mi raccomando i sacchi.. fino al soffitto
IPOCRITI!!

PIETRO B., Lucca Commentatore certificato 31.01.09 15:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

@ geronimo

A me la polenta con i funghi fa impazzire...
Soprattutto nelle giornate gelide...
La giro e rigiro sinchè non è pronta e bollente...
Poi me la metto sotto i piedi!
A mò di scaldino!
E mi mangio i funghi!
I liquori, invece,li metto solo nel caffè...
Prova anche tu!
Saranno anche piccole cose, scelte trascurabili, ma rendono più equilibrati!
Le scelte oculate

nonno arzillo Commentatore certificato 31.01.09 15:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

questi hanno denunciato di pietro;

UNIONE CAMERE PENALI ITALIANE
Via Margutta, 17 00187 Roma
tel: 06 3207040
segreteria@camerepenali.it

io gli scrivo;
Tanzi lo avete denunciato?cragnotti?Bossi che si pulisce il culo con il tricolore,l'ex ministro Castelli che canta "chi non salta italiano è",il nazista Borghesi l'avete denunciato.non mi risulta...
allora al posto di denunciare Di Pietro che esprime il suo libero pensiero denunciate le numerose ingiustizie che annientano questo paese.
di lavoro ne avreste di più di quello che materialmente potete svolgere.buon lavoro.

PS rilanciate con una mail

paolo papillo Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 31.01.09 15:30| 
 |
Rispondi al commento

TUTTI SIAMO CONDANNATI; E MORIREMO IN POSSTI DI LAVORO,STRADE; CASE..SENZA CHE NESSUNO SAPPIA NULLA a PARTE CHI CI PIANGERà..........

Luciano B., Verona Commentatore certificato 31.01.09 15:24| 
 |
Rispondi al commento

OLTRE LA SINISTRA ...

OLTRE L'ULTRASINISTRA

OLTRE LA SINISTRA EXTRAPARLAMENTARE

A PIAZZA FARNESE MANCAVA ANCHE LA RAPPRESENTANZA

DELLA (((((((((( SOVRANITA' POPPPPPPPO LARE !!!!!!

chissà perchè ???
(eppure qualcuno vorrebbe lo scontro a "mani nude"
eehhehehehe!!!!!!!!

ps.
uno mi ha dato un volantino....
dopo lo posto ...e ci facciamo 4 risate !!!!

LENIN DI PIETRO, Stalingrado Commentatore certificato 31.01.09 15:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ho appena mandato un email di protesta a quella cozzaglia dell'unione camere penali italiane presieduta dal PRES. DOMINIONI ,, email: segreteria@camerepenali.it,,, ragazzi mandate più email che potete (senza parolaccie) hanno denunciato l'ON. DI PIETRO di vilipedio al capo dello stato ,, questi sono usciti fuori di testa ,, che siano maledetti ,, si stanno scagliando contro tutti a DI PIETRO ,,, la macchina massoneria è in stato di allerta,, è VAI

angelo c., milano Commentatore certificato 31.01.09 15:20| 
 |
Rispondi al commento

IL VERO SCANDALO GENCHI

Gioacchino Genchi va difeso con ogni mezzo da chi oggi ha a cuore le sorti della Giustizia in Italia.

Gioacchino Genchi è la persona che più di ogni altra si è avvicinato alla verità sulle stragi del 1992,

è per questo che è pericolosissimo ed è per questo che si tenta di eliminarlo con ogni mezzo, anche attraverso le menzogne più spudorate.

http://www.19luglio1992.com/index.php?option=com_content&view
=article&id=1046:gioacchino-genchi-bisogna-agire-in-fretta&catid=2:
editoriali&Itemid=4

Stefania .. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 31.01.09 15:13| 
 |
Rispondi al commento

PIETRO B., Lucca

...sciocchezzuola....
UNA STRAGE DI 85 PERSONE
IGNARE ED INNOCENTI...
ROBBETTOLA DI MAFIA-CIA-SERVIZI....
..................................................

85 o 1 che differenza fa.. la mia misera opinione è che nessuno ha diritto sulla vita degli altri.. non deve esistere ideologia o religione che permetta questo.
fiore o battisti sono lo stesso identico prodotto,ovvero.. uccidere con l'alibi della "giusta causa"!

PIETRO B., Lucca Commentatore certificato 31.01.09 15:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L'Italia è un paese assai povero.

In realtà, la civiltà è costosa. Si potrebbe calcolare che l'educazione e la convivenza sono una conseguenza della educazione e della emancipazione di un popolo.

Noi non siamo oggi all'altezza di poter educare, punire, giudicare con l'obiettivo di una società migliore.

Gli agenti di polizia sono di tanti tipi. Come è logico, abbiamo giudizi contrastanti su di loro. Cose che risalgono al vissuto di molti.

Nemmeno in anni di ideologia si poteva contare sulla imparzialità delle forze di polizia. Anche quando non c'era questa cattiva educazione diffusa, si poteva temere ancora in qualche soggetto poco affidabile. Nel senso che la caratterialità non fu mai presa in esame dalle forze che dovrebbero controllare l'efficienza di ogni Agente.

Pertanto, sta al loro buon cuore che i diritti dei cittadini non vengano calpestati.

Avendo i soldi, e volendo essere zelanti, si può sperare nella fondazione di organismi che identifichino con metodi scientifici le persone adatte al compito di polizia. Eventualmente si devvrebbe espellere il personale poco adatto.

Tutto questo quando vi è un benessere diffuso delle società.

Ma ovviamente anche le forze di polizia concorrono a tale benessere, che attualmente è quasi nullo. Morale: un pò di filsofia spicciola serve a creare un agente perfetto, che affonda il suo credo magari in una adesione politica opportuna.

Questa è l'Italia, che ovviamente dipende da tutti noi, agenti compresi.

La politica ha le sue responsabilità come sempre, ma se poi andiamo alla sinistra ci accorgiamo dell'enorme sproporzione tra realtà e pensiero pratico.

Devrebbero esserci in italia due partiti assai simili, moderati e facilmente intercambiabili.

La politica non può essere luogo di scontro continuo. Il marxismo è fuori discussione, ma anche il fascismo dovrebbe essere sotto un buon controllo. Cosa che non avviene.

Mancanza di nuove edee e analisi quindi.. (di autori). P.Armerina

salvo (guelfi e ghibellini) 31.01.09 15:06| 
 |
Rispondi al commento

OT OT OT OT

VERO! dimnenticavo di avvisare che più o meno tutti i MU e un casino di grillini si sono trasferiti su Facebook.
Lì nessuno rompe le...anime, si può scrivere tranquillamente e non accettare come amico uno che NON ti piace o ti disturba.
E ha una diffusione COSMICA.
Venite? ^_^
E li lasciamo qui soli a piangere?

aluette aluette Commentatore certificato 31.01.09 14:57| 
 |
Rispondi al commento

Roma - (Adnkronos) - Ingrid van Bergen finì in carcere nel '77 per aver ucciso il suo amante 'reo' di tradirla. Ora esce vincitrice dal reality show più seguito in Germania, una versione estrema dell'Isola dei famosi

cosa dire!

mal comune, mezzo gaudio!

BUONPOMERIGGIO, POPOLO DI NAVIGATORI.

Mauro Medeot (mandi) Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 31.01.09 14:54| 
 |
Rispondi al commento

http://www.pieroricca.org/2009/01/30/theydem/#comments

Marco B. 31.01.09 14:52| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei sapere da fonti certe dal 1968 al 2008 quanti morti ammazzati per fatti di politica,mafia,cortei,camorra,ndrangheda,morti per incidenti sul lavoro,per incidenti stradali,disgrazie simili,ecc.
Sono sicuro che il numero supera quello dell'olocausto.
La guerra verso noi poveri cristi non finisce qui!

salvino roma (com) Commentatore certificato 31.01.09 14:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Buongiorno.
Mi scuso per l'O.T. (Off Topic).

Ho creato un gruppo su Facebook ... se volete aderire ...

http://www.facebook.com/home.php?ref=home#/group.php?gid=47192064093&ref=mf

Vota Sonia Alfano Presidente della Repubblica Italiana ...

... e Salvatore Borsellino Vice-Presidente del Consiglio Superiore della Magistratura (C.S.M.).

"Ad essere offesi ed indignati siamo noi nel constatare il silenzio di tutti davanti alle denunce delle famiglie degli uomini e delle donne morti in difesa della Costituzione Italiana. Ad essere offesi siamo noi nel leggere la nota del Quirinale risentito per delle garbate affermazioni e non per le decine di pregiudicati ed amici di boss che siedono in Parlamento. Ad essere offesi e delusi siamo noi nel dover, ancora una volta, scendere in piazza per pretendere giustizia e rispetto dei principi fondanti di questo Stato, nonostante abbiamo già pagato a questa nazione il prezzo più alto che si possa pagare."

http://www.familiarivittimedimafia.com/index.php?option=com_content&view=article&id=1057

"Quel fresco profumo di libertà" (Salvatore Borsellino).

Federico F. 31.01.09 14:47| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

E' ovvio, per non dire matematico, che in un paese dove la mafia è la prima " industria " in termini di fatturato, le più importanti cariche politiche ed istituzionali devono " dialogare " con i boss mafiosi.

Pertanto sanno ma fanno finta di niente !


Carlo Carli - Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 31.01.09 14:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

O.T sui clandestini


secondo me, se in italia la giustizia funzionasse come dovrebbe per un paese civile, ne avremmo olti di meno.
l'italia e' un paese ambito per chi vuole delinquere. mettiamocelo in testa. e' quello il problema. tutte queste "riforme" (definirle cosi' mi fa schifo) sulla giustizia servono solo a richiamare i peggiori.

francesco pace (francesco pace 51), bologna Commentatore certificato 31.01.09 14:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Perché stupirsi?

Sta in continua ricerca di capri espiatori da dare in pasto alla gente, la politica degli spot.
Qualsiasi cosa è buona per alimentare la guerra dei poveri contro i poveri: poliziotti contro operai, operai contro operai, bianchi contro neri.
Gli unici stupratori al mondo sembra che siano solo i rumeni. Sono rumeni gli ideatori dei cartelloni pubblicitari filo-stupro comparsi a Napoli?
Fanno di tutto, ad incominciare dal loro esempio, dai messaggi che lanciano subdolamente o meno in televisione, perché il degrado morale sia sempre più diffuso e capillare nella società, e poi indirizzano la rabbia della gente verso questa o quella categoria.
Per maroni la mafia non è un nemico, sono i poveri il nemico. Sono i più deboli il nemico! E allora perché stupirsi se poliziotti come questi "condannati" per finta scagliano la loro frustrazione verso un debole fino ad ucciderlo?
Forse non daranno loro le medaglie, ma sicuramente una carriera fulminante con promozione sul campo!

sancho . Commentatore certificato 31.01.09 14:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il monosillabico continua nella sua politica di diffamazione. Lo sfido a trovare un solo caso io in cui io abbia bestemmiato su questo blog. Il mio profilo professionale è pubblico, ma non autorizza i mononeuronici a diffamarmi attribuendomi attività criminose che non mi sono mai sognato di svolgere. Ed, oltre che una spia di siti professionali sei un bugiardo impenitente, un tracotante e un miserabile. E continui mirabilmente a passarla liscia su questo blog. Encroyable.

•••••••••••••••••••••••••••••••

Giacomo,

Nella tua permanenza nel profondo Sud degli Stati Uniti, area del Paese dove sono stato per lavoro anche molto recentemente, avrai senz'altro sentito la frase:

you can run but you can't hide

Il link qui sotto, pubblicamente accessibile, e' il tuo e non il mio

http://www.unisr.it/view.asp?id=3564

Tieniti il tuo capitale offensivo e la RABBIA contro tutto e tutti, esclusivamente nel tuo TRE LOCALI

Di questo Blog ne hai fatto un uso solo ed esclusivamente AD PERSONAM, non essendo tu un Costituzionalista od altro..

Tratti la SOVRANITA' POPOLARE, come un piazzista tratta la promozione saponetta con lo sconto, ed e' ampiamente documentato, come pure le minacce di ricorrere alla Procura della Repubblica inventando BALLE, ed usando lo stesso linguaggio dei BULLI di cui ti circondi

Inoltre, le conseguenze del FUORI TEMA sono altamente volute da chi e' CONTRO GRILLO..

Sia ben chiaro, io non traffico in mailing lists e puttanate del genere che, come ben sai, se hai un minima educazione al Contemporaneo della Rete e sue potenzialita' per il Bene e per il Male, sono il CRIMINE DEL GIORNO...quindi il CATALOGARE riservatelo per la tua incipiente vecchiaia, in quanto e' la cosa piu' facile e SPETTACOLARE da fare (Basaglia e Matto sono due parole da te inserite, oltre che bestemmie da MBRIACONE e Red-Neck)

Try it again, Sam...ma con qualcun'altro...chiedi a Rino..il tuo **pistoleros e body-guard**

Giacomo C., Milano Commentatore certificato 31.01.09 14:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Io so per certo che Berluskoni è mafioso.

Io so per certo che Al(fano) Capone è mafioso.

Io so per certo che Frank Rutello (faccia d'angelo) è corrotto (o mafioso)

Io so per certo che Morfeo il Napolitano è complice del Berluskoni mafioso.

Io so per certo che D'Alemans è corrotto
(o mafioso)

Io so per certo che Scccchifani è mafioso


Io so per certo che la Procura di Catanzaro
è un covo di corrotti e mafiosi

Io so per certo che Dell'Utri è mafioso

Io so per certo che Cuffaro è mafioso

Io so per certo che Mangano era un mafioso

Io so per certo che Nick il Mancino è mafioso

Io so per certo che Uuèltroni è scemo

quindi per il nostro bene, per il futuro dei
nostri figli e per gli italiani onesti...

Difendiamo Di Pietro
Difendiamo De Magistris
Difendiamo Travaglio
Difendiamo Vulpio
Difendiamo Genchi
Difendiamo la Forleo
Difendiamo Apicella
Difendiamo la memoria di Borsellino
Didendiamo la memoria di Falcone
Difendiamo tutti i "Trasferiti" d'italia

Facta non verba (berluskoni mi dà il vomito), Viareggio Commentatore certificato 31.01.09 14:37| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

X MARCELLO ANTONICELLI. IL PROCESSO FU PUBBLICO E LE TELEVIONI (LA BBC) NE MANDARONO IN ONDA SPEZZONI, TRA I QUALI QUELLO CITATO. CIAO

aniello r., milano Commentatore certificato 31.01.09 14:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

P A R A D O S S O

CHE SCHIFO!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Non solo nessun politico si vergogna e prenda iniziative contro gli episodi del post di oggi, chiedendo scusa alla famiglia di Riccardo, ma fan di più,

presentano denuncia per villipendio a Di Pietro solamente perchè ha detto la sacrosanta verità e cioè che "il silenzio uccide, il silenzio è mafioso, il silenzio è un comportamento mafioso. Ecco perché non vogliamo rimanere in silenzio".

PERCHE' NON INIZIATE A FARE PULIZIA AL VOSTRO INTERNO DI TUTTI QUEI POLITICI CONDANNATI CHE SIEDONO IN PARLAMENTO???????

SIETE RIDICOLI E PURTROPPO RIDICOLIZZATE ANCHE L'ITALIA E TUTTI GLI ITALIANI ONESTI.

ANDATE AFFANCULO!!!!!!!!!!!!

francesco mare, torino Commentatore certificato 31.01.09 14:36| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento

Battisti è un volgare terrorista pluriomicida ed ha ragione l'Italia a chiedere con forza l'estradizione.
Mi fa specie però che ad indignarsi siano anche quei politici "mafiosi" privi di autorità morale per farlo. Mentre le grida contro Battisi erano più alte, a piazza Farnese sfilavano ignorati i parenti delle vittime di mafia. Vittime al pari di quelle del terrorismo (rosso?). Anche i martiri del terrorismo cosiddetto rosso sono caduti mentre adempivano il loro dovere per far funzionare lo stato democratico. Eroi della società civile come Guido Rossa e magistrati come Coco, Occorsio, Alessandrini ecc, agivano anche loro, come le vittime della mafia e malapolitica, secondo il principio fondamentale della costituzione: l'uguaglianza di tutti i cittadini davanti alla legge.

Fanno finta di non accorgersi che Battisti è un loro compare. Un finto intellettuale che, come loro, agisce per distruggere i pilastri della democrazia anzichè lavorare per rafforzarli.
Torna loro comodo l'affare Battisti per potersi atteggiare a vergini deflorate, per stracciarsi impropriamente le vesti contro una perona criminale come loro, perchè, come loro, persegue la distruzione dello stato democratico o dei residui di democrazia rimasti.
Quando si uccidono o si isolano i giusti, i servitori giusti dello stato democratico, non contano più le finalità ideologiche diverse tra mafia e terrorismo se tolgono dalla disponibilità della società civile gli elementi migliori. Elementi che, pur lentamente, ma realmente, promuovono la condizione umana della povera gente attraverso il funzionamento democratico delle istituzioni e l'affermazione della libertà e del diritto.

benedetto santino 31.01.09 14:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

MA LA MUSSOLINI SI E` BEVUTA IL CERVELLO.
^
^
MA CHE CAZZO L`HA MESSO HA FARE A fIORE AL PARLAMENTO EUROPEO.
^
^
QUESTA E` UNA FARSA
^
^
QUA C'E` UN VUOTO DI INFORMAZIONE PURO PERCHE MICA SI SAPEVA CHE STO CRIMINALE ERA AL PARLAMENTO

nano carvalho 31.01.09 14:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ALL'ESTERO CI TRATTANO PEGGIO DI COME NOI TRATTIAMO GLI EXTRACOMUNITARI.CI CHIUDERANNO LE FRONTIERE?????

aniello r., milano Commentatore certificato 31.01.09 14:32| 
 |
Rispondi al commento

3
Il cuore lampedusano riscatta le vergogne d’Italia, gli egoismi ciechi e insensibili di chi ci governa, usa il potere per un'avidità senza fine e calpesta il dolore per diffondere odio e cattiveria
A fronte dell’es. di civiltà dato da questi cittadini, l’indefinibile Cota per 3 volte ha ripetuto che “bisogna permettere a questa gente di tornare a vivere dignitosamente nella loro terra”. Ma dignitosamente cosa?
Lampedusa ha 24 kmq e 6.200 abitanti. La senatrice leghista, degna compagna di quel Cota, è arrivata a dire che solo "una piccola parte degli abitanti era contro il CPT" (4.000 no!) ma il resto lo accettava! Non ci sono nemmeno commenti a tanta stupidità
In quanto alle ignobili Finanziarie, si noti che Maroni parla di 10 nuovi CPT in tutta Italia, centri di identificazione e centri di espulsione, ma invece di offrire al progetto i 150+233 milioni di € necessari, Tremonti taglia per 190 milioni di €! Una beffa! E le prigioni stanno di nuovo per scoppiare, mentre nulla si è fatto per l’edilizia carceraria! Ma Cota straparla di questi centri come se già funzionassero
Dice giustamente Rosy Bondi: “Se vuoi combattere la clandestinità, devi facilitare la regolarizzazione. Invece si arriva all’obbligo di denuncia del clandestino che arrivi a un pronto soccorso! Una cosa che è contro tutti i principi delle Nazioni Unite! In nessun paese europeo c’è una legge così farraginosa e malfatta quanto la Bossi-Fini! Fatta tanto male e con così poche risorse che non riesce nemmeno a espletare le proprie procedure. Il 35% dei clandestini sono persone in fuga da paesi che negano i diritti umani e solo la metà di essi ottiene accoglienza. Solo il 12% di essi del resto entra per via mare. La maggioranza arriva con visto turistico e poi resta”
Il mare è pieno di morti affogati. Anni fa, per questi cadaveri che affioravano sulle coste, B ebbe a dire: “Se non vi basta la guardia costiera, usate i pattini!”
Siamo tutti lampedusani!
Il vero popolo della libertà sono loro!

viviana v., Bologna Commentatore certificato 31.01.09 14:30| 
 |
Rispondi al commento

Ok, e veniamo ora a servire il pasto al simpatico ragassuolo ormai ridotto allo stremo dal suo stesso esistere.
Il *fenomeno* che spara citazioni, asterischi, miscugli di nozioni da treccani linkati a titoli di libri e canzoni degli Squallor ha da tempo passato il segno, ma non per questo gli si chieda di sparire.E' elemento anch'esso del blog, alterna links interessanti ad autoincensazioni e autoreferenze da individui ticket-esenti, pretende di etichettare tutto e tutti e propina continuamente indicazioni su regole che ALTRI devono rispettare ma dalle quali si tiene a debita distanza, avallando la mia idea di "presenza anarchica autoregolata". Posso citare anch'io autori a caso, ma io sono molto più leggero di te, non consiglio testi da consultare, non dò giudizi alla "ottimo commento", o "pessimo commento" come se fossi il professore che giudica, perchè l'evidenza del complesso d'inferiorità è proprio il credere di essere superiori tanto da dare inconsciamente o palesemente, ma in modo continuo, giudizi sul sapere o dire altrui.
Non esterno competenze che ho, figuriamoci se seguo il tuo esempio nel magnificare competenze che non possiedo.
Il comportamento di Grillo è da anni, e marcatamente, quello del non rispetto di regole imposte, se non quelle del costruire anche sbagliando. l'ERRORE, caro PieroAngela del molo14, è la costante, l'esattezza è l'eccezione. Dall'epurazione ai tempi di Craxi e venendo via via avanti, il Grillaccio non ha mai avuto simpatia per le regole, e su questo suo essere fuori da tutto ha costruito, e meritatamente, il suo carisma e la sua capacità di risultare credibile quando informa.
TU, a mio modestisssimo parere, non hai alcun valore perchè non mostri alcuna familiarità col concetto di errore.
E in condizioni peggiori della tua c'è chi cerca di sostenerti in questa battaglia con la superbia persa in partenza.
So da dove vieni e dove vorresti andare.
Sei un bluff e lo sai.
Link consigliato:
Squallor, "AL TRADITORE".

Adieu.

Ecsidor Ics Commentatore certificato 31.01.09 14:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

TRENT'ANNI FA IN RUSSIA AL PROCESSO DI UN DISSIDENTE (CREDO SHACARHOFF) ERANO PRESENTI MORFEO E ALTRI COMUNISTI ITALIANI. IL DISSIDENTE RIVOLTO ALLA CORTE: SON VENUTI I VERTICI DEL PARTITO COMUNISTA ITALIANO PER DIMOSTRARMI LA LORO SOLIDARIETà. IL PRESIDENTE DELLA CORTE DISSE: COMUNISTI QUELLI? QUANDO IN ITALIA CI SARà IL VERO COMUNISMO SARANNO I PRIMI AD ESSERE IMPICCATI!!!!!

aniello r., milano Commentatore certificato 31.01.09 14:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mills occulta milioni di euro per conto del nano e riceve in " premio " 600.000 euros.

Ricevuti i soldi scrive al commercialista chiedendo consigli su come investirli e dichiarandone la provenienza.

Il commercialista, che non è italiano ma inglese, va di corsa alla polizia.

Qui iniziano le indagini fino ad arrivare al processo.

Lo psyconano non viene processato grazie al lodo Alfano da lui stesso inventato.

He is the prime minister of Italian Bananas Republic.

Carlo Carli - Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 31.01.09 14:27| 
 |
Rispondi al commento

2
I naufraghi dormono accatastati o all'addiaccio sotto tende improvvisate, nel fango, nella pioggia, quasi senza servizi igienici, nella merda, come bestie, 1800 là dove a mala pena ce ne starebbero 500, spesso sono malati o vengono picchiati dalla polizia, ma la Lega nega tutto questo. Lo Stato li sfama con cibo pieno di tranquillanti, li dimentica, li ignora
Oggi ce ne sono 1.800 che da mesi che aspettano di essere ricordati. Arriva qui il 9% di tutti i migranti d’Italia. La Lega promise di risolvere il problema dei clandestini per avere voti, ma il problema si aggrava di giorno in giorno più e la crisi globale pesa più forte sui più disgraziati
I governi regalano mld alle Banche, ma la miseria non conosce aiuti e B taglia i fondi alle ONG e al 3° Mondo, mentre i ricchi prelati mandano milioni alle Caiman
Chi sarà riportato indietro sarà gettato a morire nel deserto, quando non sarà incarcerato e torturato
Ora Maroni minaccia di gravare l’isola con un 2° CPT. Lampedusa è stata dimenticata da tutti i governi italiani che non le hanno dato nemmeno un ospedale. E’ un’isola povera che vive solo di pesca e turismo. Ma anche quel poco turismo è minacciato se si intende trasformare l’isola in una piattaforma dove isolare i migranti dell’Africa che muore. La Bossi-Fini parla di 2 mesi ma Maroni intende prolungare il soggiorno di chi arriva a 18 mesi, da centro temporaneo a centro di permanenza, aumentando gli attuali 800 poliziotti e militarizzando l’isola che diventerebbe una specie di Sing Sing con uno totale stravolgimento della sua identità. Già ora i turisti pensano che sia un carcere a cielo aperto
Contro il CPT che ucciderebbe Lampedusa, 4000 abitanti sono scesi in corteo, e quando il corteo è arrivato vicino al CPT, i clandestini hanno cominciato a scendere per la scarpata unendosi a loro in una scena indimenticabile

viviana v., Bologna Commentatore certificato 31.01.09 14:24| 
 |
Rispondi al commento

1
Parliamo sempre di pubbliche vergogne, di comportamenti spregevoli delle forze dell'ordine, dei politici o delle istituzioni, vorrei oggi parlare, invece, dei cittadini di Lampedusa e di quello che abbiamo visto ad Annozero
Siamo rimasti colpiti e commossi da questa isola, che nel panorama buio e retrivo di un'Italia perduta, ci offre un es. luminoso di civiltà
Una piccola isola bersagliata da 10 anni dagli arrivi dei profughi del mare, migliaia di reietti che qui arrivano dopo viaggi spaventosi da tutta l'Africa del Nord, attraversando deserti, spogliati di tutte le loro ultime cose, rischiando la morte per affogamento in mare, coi figli piccoli, le donne incinte, affidati a scafisti senza scrupoli che non esitano a gettarli a fondo, profughi affamati e disperati che qui arrivano dopo traversie infinite ed esistenze il cui dolore non possiamo nemmeno immaginare, gente spaventata, senza niente, senza passato, senza futuro, senza speranza
A questi miseri della Terra i lampedusani offrono da anni accoglienza, acqua, cibo, vestiti, umana comprensione. Sfidano sulle loro barche da pesca la legge che li minaccia del carcere se raccolgono i naufraghi, sfidano i processi di uno Stato disumano e infame, e per quanto la loro piccola isola sia ormai allo stremo sotto l'urto degli affamati dell'Africa, non perdono la loro pietà, la loro infinita compassione. Guardano quei poveri piagati da mille ferite, ascoltano quelle povere storie di vite stroncate e non dimenticano di essere uomini tra uomini, compagni di solitudine
Non ho parole per questo es. così unico in un paese così ipocritamente cattolico, dove l'umana pietà è stata barattata con le pretese aride del dominio. E vorrei che ai lampedusani tutti andasse un Premio Nobel per la pace e che chi di dovere si premurasse di segnalare al comitato di Stoccolma questa eroica terra
Oggi la Lega vuole imporre a Lampedusa un nuovo CPT, per tenere qui tutti gli arrivi. Le vecchie baracche sono fatiscenti e insufficienti.

viviana v., Bologna Commentatore certificato 31.01.09 14:22| 
 |
Rispondi al commento

L'unica cosa nuova è la SOvranità Popolare che i conogli come te sfuggono!

Ragazzo coniglio e non è un offesa,credimi!

Capisc' a mme!
Rino Napoli Doc

Quando Proudhon e gli anarchici iniziavano a teorizzare l'abbattimento dello Stato, del federalismo e dell'autogestione anarcosindacale tu ed io neanche eravamo "progetti" di prole!

hai scoperto due nuove parole, ti fai il figo, ma non sai nemmeno di cosa stai parlando...volendo scippare la "paternità" del pensiero al movimento anarchico!

io coniglio? non t'ho visto mai a nessuna manifestazione, studenti, vittime della mafia, pro-Gaza!

sei solo un quaquaraquà, maleducato per giunta


MA PERCHE NESSUNO ARRESTA ROBERTO FIORE
^^
^^
^
PERCHE E` AL PARLAMENTO EUROPEO E BATTISTI DEVE ESSERE CONDANNATO
^
^LUI HA COMMESSO LE STRAGI DI BOLOGNA.
^
^
IO INTANTO MANDO LETTERE DI PROTESTA A

www.trueinformation.wordpress.com

perche FIORE E` AMICO DELLO XENOFOBO INGLESE CHE

VUOLE MANDARE VIA I LAVORATORI SICILIANI DALLA

GRAN BRETAGNA

nano carvalho 31.01.09 14:15| 
 |
Rispondi al commento

in italia non esiste più il giornalismo, solo un apparato per i bollettini della classe al potere. quello che mi fa arrabbiare è che la classe al potere ce la mandiamo noi italiani con le elezioni. quand'è ci decideremo a voltare pagina e a votare qualcuno degno di rappresentarci ? quelli attuali, al potere da decenni, non hanno dimostrato abbastanza la loro incapacità ? (di rappresentarci, ovviamente). la loro migliore abilità è quella di autoalimentare la propria casta.

m m 31.01.09 14:12| 
 |
Rispondi al commento

A Mauro Maggiora e a tutti gli altri:

io non mi proclamo alcunché sono un ricercatore che si occupa anche di politica per passione civile. Il monosillabo mononeuronico mi ha attribuito nefandezze di ogni genere, tutte rigoroszmente prive di fondamento. Io ho cercato di parlare qui di cose che mi stanno a cuore, ed ho attirato i cani ripeto cani da guardia. Allora sono andato su un altro meetup a parlarne e sono stato bannato. Allora ho fatto partire un meetup al quale faccio da organizer. E basta, visto che non ho né l'età né il talento per fare il politico. Ho sì cercato di attirare l'attenzione sul meetup ma per stimolare la discussione su di un fatto elementare, cioè che la demarcazione vera nella nostra rovinosa situazione è il rapporto tra il potere dei cittadini e quello dei politici, e dunque è semplicemente FOLLE che per l'ennesima volta noi tutti ci appelliamo e affidiamo acriticamente ad un ennesimo guru senza che questo punto nodale sia chiarito. Se poi la sovranità popolare la mettete in atto voi io sarò felice, avrò fatto la mia parte. Di più non m'importa.

Un'ultima cosa: noi abbiamo FATICOSAMENTE prodotto un documento che spiega nel dettaglio ciò che il monosillabo ex tartagliante mistifica sistematicamente. Qualcuno ha dedicato 15 minuti del proprio tempo ad una fatica di mesi? Sappiate che non è un tentativo di adescamento, ma solo di far partire un dibattito sui fatti e non sulle calunnie di un vigliacco mentalmente disturbato.
http://www.meetup.com/Gruppo-Meetup-Beppe-Grillo-Sovranit-Popolare/it/messages/boards/thread/6138153/40#24724633

Giacomo C., Milano Commentatore certificato 31.01.09 14:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

--- POCHE PAROLE ---

Morfeo il Napolitano è un mafioso.

Morfeo il Napolitano è un mafioso.

Morfeo il Napolitano è un mafioso.

Morfeo il Napolitano è un mafioso.

Morfeo il Napolitano è un mafioso.

Morfeo il Napolitano è un mafioso.

Morfeo il Napolitano è un mafioso.

Morfeo il Napolitano è un mafioso.

Morfeo il Napolitano è un mafioso.

Morfeo il Napolitano è un mafioso.

Morfeo il Napolitano è un mafioso.

Morfeo il Napolitano è un mafioso.

Morfeo il Napolitano è un mafioso.

Morfeo il Napolitano è un mafioso.

Morfeo il Napolitano è un mafioso.

Morfeo il Napolitano è un mafioso.

Morfeo il Napolitano è un mafioso.

Morfeo il Napolitano è un mafioso.

Morfeo il Napolitano è un mafioso.

Morfeo il Napolitano è un mafioso.

Morfeo il Napolitano è un mafioso.

Morfeo il Napolitano è un mafioso.

Morfeo il Napolitano è un mafioso.

Morfeo il Napolitano è un mafioso.

Morfeo il Napolitano è un mafioso.

Morfeo il Napolitano è un mafioso.

Morfeo il Napolitano è un mafioso.

Morfeo il Napolitano è un mafioso.

Morfeo il Napolitano è un mafioso.

Anton W. Commentatore certificato 31.01.09 14:10| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

Le contestazioni a singoli postssss provenienti da altri bloggers ovviamente sono il sale del confronto, e chi sta qui deve accettare anche che qualcuno dissenta, senza però diffondere il consenso con la dissenteria. Non so se m sono spiegato, ma credo di sì.
Occorre che chi ha in gestione il blog stabilisca esattamente ed in modo trasparente COSA è consentito, e che assista il blog in ogni momento.
Mi rendo conto che con questo mio lungo e immagino pallosissimo ragionamento sto delegittimando i maestrini dalla penna rozza che vorrebbero epurare a colpi di click chi esprime dubbi, incertezze, difficoltà a comprendere, tutti dubbi e difficoltà che, fatta eccezione per i trolls TRASPARENTI, hanno anch'essi una loro dignità. Il filtraggio a corrente alternata, a targhe alterne, il taglio mirato di commenti che esprimono semplici OPINIONI o diversità di vedute NON FA BENE AL BLOG, se, ripeto, l'obiettivo è quello di mantenerlo come ambiente di catalizzazione di tante aspettative di cambiamento.
La domanda è: giochiamo tutti ad armi pari? Abbiamo tutti lo stesso trattamento nell'esporre idee, dissensi, diversità di proposte, o c'è qualcuno che, NASCONDENDOSI, ha agganci tali da permettergli di sputare su tutte le regole di libertà d'opinione per le quali scendiamo nelle piazze, e procedere all'espulsione?
Ci sono anche qui degli anticorpi, come quelli citati da Palamara, o siamo tutti nella stessa barca, ad armi pari?
Ragazzi, o parliamo come mangiamo e ci diciamo le cose come stanno senza stare troppo a girarci attorno, o altrimenti tutto questo si qualifica come un gregge di bestie di varia estrazione politica che alla fine legittimeranno come TRASPARENTE solo il comportamento di coloro che, dichiaratamente, vengono qui solo per disturbare.
E' più dannoso un blogger FALSO che mille trolls VERI.

Perciò, damose na regolata prima di metter mano alla tastiera, i censori farebbero bene a spostarsi in blogsss di area vicina alla svastica.
Sarebbe meno VILE.
Ok?

Ecsidor Ics Commentatore certificato 31.01.09 14:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

VERGOGNA MA SAPETE CHI SIEDE AL PARLAMENTO EUROPEO GRAZIE ALLA MUSSOLINI?
^
^
ROBERTO FIORE DI "FORZA NUOVA" CHE HA AMMAZZATO 85 PERSONE A BOLOGNA NEL 1980
^
^
GUARDATE UN PO QUI SU
^
www.trueinformation.wordpress.com
^
lui e l`amico E SOCIO IN AFFARI DEL LEADER XENOFOBO INGLESE.

nano carvalho 31.01.09 14:07| 
 |
Rispondi al commento

A noi sembra che in Italia il rischio "REGIME" sia sempre più "PERICOLOSAMENTE" vicino, perché c'è il "PROBABILISSIMO" rischio che il numero di quelli che andranno a votare quest'anno calerà "PAUROSAMENTE", purtroppo con il conseguente aumento di "POTERE" da parte di chi avrà la "MAGGIORANZA".
Ultimamente poi molti "ILLUSI" (senza offesa) sono convinti che se uno naviga in Internet è automatico che si "INFORMI", quasi come se ciò fosse una conseguenza "SCONTATA" e praticamente "INEVITABILE".
Magari!!!
Tolte le decine di "MILIONI" di "TONTI" che non si "INFORMERANNO" mai, con o senza web, noi insistiamo nel dire che bisogna "SBRIGARSI" ad utilizzare un solo argomento come "MEZZO" per "COAGULARE" una "MASSA CRITICA" sufficientemente "NUMEROSA" che scenda in "PIAZZA", manifestando contro i "TROPPI SOLDI" dei signori "PRE-POTENTI", per mettergli davvero "PAURA", però "PRIMA" che in italia si instauri definitivamente un "REGIME", il quale cercherà di rendere anche l'"INFORMAZIONE" su Internet sempre "MENO LIBERA".

A quei pochissimi politicanti "PARTITICIZZATI" che riteniamo (forse) in "BUONAFEDE", questo glielo andiamo dicendo da più di un anno e, già ben prima delle elezioni del 2008, gli dicemmo pure che se avessero abbandonato o, potendolo fare, perfino chiuso il proprio "PARTITO" e si fossero schierati di qua dalla "BARRICATA", uscendo "FUORI" dalla "CASTA" di cui fanno parte, avrebbero ridato "FIDUCIA" alla gente e riscosso "ALTISSIMI CONSENSI", oltre ogni più rosea possibile previsione.
Invece "NESSUNO" di loro ci ha ascoltato e ora più tempo passa più sarà "DIFFICILE" riuscire a "CAMBIARE" le cose...

EMERGENZA DEMOCRATICA 31.01.09 14:07| 
 |
Rispondi al commento

SVEGLIA ALL'ALBA ED AZIONE!
SOLO SE ENTRIAMO IN QUESTA MENTALITA' SI VINCE;

DOMANI MATTINA DALLE 7 ALLE 9 SU RAI RADIO3 VIENE TRASMESSO IL PROGRAMMA “PRIMA PAGINA” QUESTA SETTIMANA CONDUCE MARCELLO SORGE DE “LA STAMPA”.STAMATTINA HO SENTITO IL SORGE AFFERMARE CHE LE INTERCETTAZIONI VANNO REGOLAMENTATE RIGIDAMENTE,SI PREOCCUPAVA DELLA PRIVACY DEI POLITICI A SUO DIRE INDEBITATAMENTE INTERCETTATI….
IO UNA TELEFONATINA LA FAREI.PER INTERVENIRE CHIAMATE A PARTIRE DALLE ORE 7 IL N.VERDE 800050333
PER BUCARE IL CENTRALINO FILTRO OVVIAMENTE FINGETEVI FILO-GOVERNATI,OPPURE DEL PD ,CHE POI E’ LA STESSA COSA,PERO’ QUESTI PERACOTTARI DELLA FALSA INFORMAZIONE DI REGIME PENSANO DI FARE UN BEL GESTO A FARE PARLARE UN ELETTORE DELLA’OPPOSIZIONE CHE NON SI OPPONE
------------------------------------------------------
QUESTA SERA A FIRENZE ,AL PALA MANDELA,CE' BEPPE GRILLO.PUO' ESSERE UN OCCASIONE PER INCONTRARSI CONOSCERSI E SOCIALIZZARE PER QUESTO MI PALESO CON I MIEI INDIRIZZI,IO HO GIA' VISTO LO SPETTACOLO MA SARO' LI DAVANTI CON LA TELECAMERA PER PARLARE CON LA GENTE...
DOBBIAMO DARE CORPO A QUESTO BLOG,se STIAMO SOLO QUI' DENTRO NON FACCIAMO UN PASSO AVANTI.

Per pianificare incursioni in trasmissioni radio-televisive contattatemi;
cell.3771447634
mail;vittoriopampa@yahoo.it
contatto skype;paolo papillo

paolo papillo Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 31.01.09 14:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

IL punto è: l'obiettivo è o no quello di rimanere compatti, o ci sono alcuni censori che hanno diritto di eliminare commenti sulla base di criteri che NON hanno a che fare con le regole di netiquette scritte giù in fondo?
O si scrivono ulteriori regole ben chiare, e soprattutto si gestisce, si assiste il blog in modo da eliminare senza pietà ogni commento che non rispetti una di quelle regole, o vale il principio di cui ho parlato, quello dell' "anarchia autocontrollata".
Ce la sentiamo di aggiungere una ulteriore regola, tipo "non sono ammessi commenti in difformità dalle preferenze espresse in modo più o meno esplicito da Beppe Grillo"?
Insomma, le regole o VALGONO, e per TUTTI, o non valgono per nessuno e si lascia ad ognuno il compito di moderarsi nello scrivere.
Passiamo ora all'aspetto più propriamente "immobiliare".
Qualcuno ritiene questo blog "casa d'altri" o "casa propria" perchè sa o meglio, PENSA di essere totalmente appiattito e conforme agli orientamenti politico-sociali di Beppe, che non dimentichiamo è sempre il deus-sx-machina, ammesso che questo qualcuno SAPPIA esattamente cosa pensa o cosa vuole intendere il Bepùn.
Se non sappiamo esattamente quali sono le regole per stare in una casa, che credo siano quelle tipo di non fare la cacca in soggiorno o pisciare nel lavandino di cucina, se non ci viene chiaramente detto che è vietato avere idee diverse dal padrone di casa, cosa che NON credo sia proprio il caso del nostro cicciuto intestatario di blog, la possibilità di esprimersi e contribuire credo sia totalmente illimitata.
Se sbalio mi corrigerete, come disse qualcuno molto più degno di me.
Quale legittimazione hanno dunque coloro che ritengono giusto ed opportuno stabilire COSA dire e cosa non dire?
Ripeto, basta solo evitare di scrivere cose che fanno scadere le discussioni a livello di insulto personale, per tutelare l'IMMAGINE del blog, per evitare di dar ragione a Geminiello e a Filippo Facci, e il resto potrebbe scorrere sereno ..-

Ecsidor Ics Commentatore certificato 31.01.09 13:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Chiedo umilmente scusa per il mio intervento. Ancora una volta in italia la stampa che dovrebbe informare i cittadini di questo nostro paese, svolge un ruolo del tutto disinformativo. Vorrei sottolinearvi il caso che sta accadendo in un paesino del messinese, vi chiedo davvero per favore di visitare ed aderire al gruppo facebook "insieme a Santino Pandolfo" che abbiamo appena creato noi semplici cittadini. E prego beppe grillo di tenere in conto quanto stia accadendo, perchè è davvero ignobile che una persona che ha sempre lottato contro la mafia a rischio suo e della sua famiglia si trovi in una situazione del genere.

Carmelo Interisano 31.01.09 13:52| 
 |
Rispondi al commento

Questi pseudoagenti hanno nome e cognome,se non sanno controllarsi nell'espletamento delle loro funzioni devo cambiare mestiere..e dal momento che tra loro e gli assassini comuni poco ci passa,dovrebbero scontare una pena più congrua.io abito in friuli venezia giulia e pensare che costoro potrei trovarmeli di fronte come poliziotti mi mette i brividi..per fortuna conosco i loro nomi e cognomi.
Saluti

massimiliano lancerotto 31.01.09 13:42| 
 |
Rispondi al commento

Se quindi ci dovessimo riferire alle regole di netiquette scritte chiaramente in fondo - cosa che, badate bene, è NECESSARIA da parte dei gestori e dell'"intestatario" della titolarità del blog per pararsi le terga da qualunque possibile responsabilità su ciò che viene scritto - una marea di commenti non dovrebbe esistere. Invece si lascia tutto, in omaggio al principio di LIBERTA' di espressione del quale ci riempiamo la bocca un po' tutti quanti.
Sul piano politico, se il NOSTRO comune avversario, inteso come maggioranza dei bloggers (ma ciò non toglie dignità anche a chi la pensa diversamente) e cioè lo psiconano di grilliana definizione, è affetto da cronico conflitto d'interesse, noi invece siamo sì pieni di conflitti, ma non di interessi nel venire a scrivere qui.
Giusto?
Di Pietro sì, Di Pietro nì, il Beppone recentemente è passato dalla teoria del non voto alla teoria di affiancarsi a Di Pietro come unico baluardo in opposizione al regime nanista.
Ciò non significa che lui non ammetta nemmeno che si possa pensare che, per esempio, se ADP molla il PD è meglio. O non ammetta proprio che qualcuno intenda non apparentarsi con nessuno.
Ognuno scrive quello che SENTE, giusto, sbagliato, quello che sia, qui ognuno deve potersi esprimere. Certo, per evitare che uno dei blog più seguiti al mondo faccia una figura barbina di cacatoio di tante frustrazioni, l'unica regola che il buonsenso imporrebbe sarebbe quella di evitare l'INSULTO greve, il TURPILOQUIO non finalizzato, alla maniera grilliana, a rafforzare un concetto, ma rivolto solo ad aggredire violentemente l'interlocutore. Badate bene, non sto parlando di usare linguaggio da accademia delle orsoline mute, perchè sennò già gli stessi postssssss del Bepùn sarebbero i primi a violare diverse regole di netiquette scritte nel blog.
Ci siamo?
Ok.
Allora, se lo scopo è quello di rimanere COMPATTI, NUMEROSI E COSTANTI nella presenza nel blog, per essere sempre VISIBILI, allora
evitiamo di tafazzarci
..segue

Ecsidor Ics Commentatore certificato 31.01.09 13:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione


MORFEO IL NAPOLITANO

da Wikipedia

Nel 1942 Morfeo si iscrive alla facoltà di Giurisprudenza all'Università Federico II di Napoli. Durante gli anni dell'Università, fa parte del GUF, il gruppo universitario fascista:

appunto

fascista – per paura dei partigiani camuffatosi da comunista oggi complice del Nano mafioso.

Anton W. Commentatore certificato 31.01.09 13:34| 
 |
Rispondi al commento

Se solo un TG trasmettesse per intero il discorso di Salvatore Borsellino, sono convinto che le menti di parecchi che ora dormono come Morfeo Napolitano, si spalancherebbero all'improvviso... l'informazione di regime è davvero scandalosa...

p.s. visitate il mio nuovo blog:
www.nelregime.splinder.com


A TUTTI I MAGISTRATI

Il Movimento dei Lavoratori

Chiede

Il controllo dei beni di tutti i politici.

Dai comuni alla presidenza della repubblica.

Gianni Zurlo Movimento dei Lavoratori www.patriaepopolo.org

Gianni ., castelgandolfo roma Commentatore certificato 31.01.09 13:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

un bellissimo messaggio di ottimismo:

"LE COSE MIGLIORI IN ITALIA LE HANNO FATTE LE MINORANZE.
DIAMOCI DA FARE ANCHE SE SIAMO IN POCHI".

http://it.youtube.com/watch?v=p10xlfHZzd4&NR=1

Stefania .. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 31.01.09 13:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Salve.

Cominciare a fare un po' ci chiarezza, ok? Vi va?
Bene.
L'obiettivo di questo blog, quello primario, è mantenere un elevatissimo numero di contatti, col solo scopo di fare in modo che il maggior numero possibile di Persone possano apprendere le informazioni che Beppe Grillo, bontà sua, ci offre, in chiave quasi sempre satirica, irriverente, a volte scurrile, ma è una sorta di volgarità che serve a far passare meglio il messaggio, a colorarlo e a fare in modo che rimanga impresso, insieme ad un sorriso amaro.

Orbene, se l'obiettivo dichiarato è la numerosità dei commenti, se tutti si stesse sull'argomento, credo che dopo alcune decine di postsss si sarebbe già detto tutto.
Ad esempio, sul post attuale, dopo aver stigmatizzato l'operato dei cosiddetti tutori dell'ordine in questione, dopo aver espresso solidarietà a chi è stato privato di libertà, vita e diritti, dopo aver inserito links a storie simili, in breve il tutto si sarebbe esaurito, a meno che non si voglia ripetere all'infinito la giostra. Spunta fuori un link ad una notizia, per esempio agli ultimi sviluppi del caso De Magistris. E' chiaramente un O.T., utilissimo ma sempre O.T. Commento da eliminare, in base alle regole di netiquette ben definite sopra al pannello in cui si scrive. Spunta fuori una battuta di spirito, per alleggerire un po' il peso della cappa di sconforto innescata dal post. Niente, da tagliare. Invece rimane tutto. Questo perchè in realtà a questo blog viene lasciata quella dose di anarchia che fa bene allo spirito, quel non sottostare alle regole che alla fine vede convivere sia post serissimi ed in tema, sia post di tutt'altro genere. E questo "fa numero", mantiene il blog ai primi posti tra i blogs più frequentati al mondo. Gli garantisce visibilità e la garantisce quindi all'operato del nostro amato Bepùn. Ok?
NESSUNO, ripeto NESSUNO, ha il diritto di dire cosa si deve o non si deve scrivere.
Questo blog è anarchia, è LIBERTA'.
E' la sua ragione di esistere.
..

Ecsidor Ics Commentatore certificato 31.01.09 13:27| 
 
  • Currently 3.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Berlusconi è ....., Berlusconi è ....., Berlusconi è ....., ....... Berlusconi è un cazzaro, stop.

Carlo Carli - Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 31.01.09 13:27| 
 |
Rispondi al commento

Certe offese che si rifanno all'Inquisizione ( converso o marrano) Ed puoi tenertele per te.
Credo che questo blog non ne abbia bisogno

sante pollastri Commentatore certificato 31.01.09 13:27| 
 |
Rispondi al commento

Quanta burocrazia, quanti poteri che si intersecano…e la polizia che va a piedi..sì perchè lo Stato non gli dà neanche i soldi della benzina per le Volanti…vi rendete conto?
E il pirla in parrucchino vuole mandare i caramba a gaza...........

ANGELO s., cagliari Commentatore certificato 31.01.09 13:23| 
 |
Rispondi al commento

Jorge Troccoli, Torturatore e ufficiale della Marina uruguaiana colpevole della scomparsa di sei cittadini italiani.

Ha l'asilo politico nella italietta berlusconiana rifuitando la estradizione richiesta dal governo democratico del uruguai

nel uruguai non c'è la pena di morte ma la giustizia lo aspetta per essere giudicato per la tortura di donne e studenti non che dal assesinato di sei italiani durante la dittatura fascista della decada 80

Frattini invece di rompere tutto il giorno con batisti rompe anche per questo fascista latinoamericano nascosto dal governo italoide berlusconiano

Eduardo Dumas ( edu latino), milan Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 31.01.09 13:20| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 13)
 |
Rispondi al commento
Discussione

@viviana

Perchè tu hai visto mai Rino che non offende, ma riesca ad esprimere un concetto???

se si dammi le coordinate

rodion
====================================

L'unica cosa nuova è la SOvranità Popolare che i conogli come te sfuggono!

Ragazzo coniglio e non è un offesa,credimi!

Capisc' a mme!

Rino Napoli Doc Commentatore certificato 31.01.09 13:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Resistere, lottare, colpire, opporsi, disubbidire, combattere, attaccare
ecc...

LAVORARE MAI???

Obi Wan Per Hobby (Reloaded) 31.01.09 13:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

vogliamo una SARDEGNA deberluskonizzata
AIUTOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO

ANGELO s., cagliari Commentatore certificato 31.01.09 13:12| 
 |
Rispondi al commento

e in subordine vorrei, dal Sig. Dominioni che mi spiegasse (con parole semplici, che sono un po' testone) perchè:

1-di pietro che dice che napolitano non sembra imparziale offende napolitano, mentre berlusconi che diceva che scalfaro aveva avallato un golpe bianco (il famoso "ribaltone") NON offendeva scalfaro

2-beppe grillo che chiama napolitano morfeo offende napolitano, mentre vittorio feltri che chiamava napolitano "il comunista col pannolone" NON offendeva napolitano

...............

Eh 'caro' Sig. Dominioni?...che fa..LA FACCIAMO QUALCHE ALTRA 'DENUCINA' ancorchè postuma anche agli altri 'PERSONAGGI' che a loro volta offesero il Capo dello Stato???...

Eh Sig. Dominioni?...le mettiamo un pò per TUTTI fuori le 'palline' ( ammesso che le si abbiano )

Dino Colombo Commentatore certificato 31.01.09 13:12| 
 |
Rispondi al commento

@ viviano v. di bulogn'
==========================

Hanno assoldato pure te,vivia',ha ragione la Sari,
si meno triste oppure vattene sul blog di di pietro!

Che palle che siete!

Rino Napoli Doc Commentatore certificato 31.01.09 13:12| 
 |
Rispondi al commento

Purtroppo tutti gli "Sbirri", con la Destra al

governo cerdono di avere + potere e soprattutto

IMPUNITA'...........come han fatto al G8 di Genova

con la VERGOGNOSA AZIONE SQUADRISTA alla scuola

Diaz, han fatto pure su questo povero ragazzo.

Visto ke gli USA hanno avuto i NS stessi problemi,

Propongo almeno di copiare una cosa INTELLIGENTE

da loro, KE CI SIA UN NUMERO DI RICONOSCIMENTO

VISIBILE su ogni DIVISA, e soprattutto il CARCERE

x ki ABUSA del proprio POTERE......ke sono anke

TROPPI

giorgio m. Commentatore certificato 31.01.09 13:12| 
 |
Rispondi al commento

Su piazza Frnese e il comportamento vergognoso e inaccettabile di certa stampa che ci ha offeso profondamente.
Se io uccido la memoria di un crimine, uccido di nuovo le vittime di quel crimine.
Se i giornali scherniscono o ignorano o deformano una manifestazione per le vittime della mafia, uccidono di nuovo le vittime della mafia.
Non stiamo parlando di un partito, di una filosofia o di una moda.
Stiamo parlando di assassini.
In nessuna maniera e a nessuno, e nemmeno per bieco opportunismo, è consentito manipolare la verità per favorire degli assassini

viviana v., Bologna Commentatore certificato 31.01.09 13:08| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento
Discussione

…………E questo sarebbe accaduto proprio all'indomani del varo del piano paesaggistico regionale, salito alla ribalta delle cronache per la sua impronta ecologista e ribattezzato con il nome di "legge salvacoste". Il dossier, presentato in una conferenza stampa e immediatamente rimbalzato sui media, aveva spinto i legali del governatore a rivolgersi all'autorità giudiziaria. Che oggi, secondo la ricostruzione del pm Guido Pani, smonta pezzo per pezzo quell'accusa.

Un'accusa che viene da personaggi già in passato finiti nel mirino della magistratura: Pili, baby sindaco di Iglesias, il più giovane presidente della Sardegna – quello che nel discorso di insediamento era inciampato sulle "undici province sarde", mutuate dal discorso del collega lombardo Formigoni - è stato implicato nell'affaire Fideuram, una truffa ai danni della Regione, con l'accusa di peculato. Giorgio Oppi, pluriassessore alla Sanità a cavallo tra prima e seconda Repubblica, era finito invece tra le maglie di un'inchiesta milanese per una presunta tangente da 750 mila euro…………


-

Il ladro o i ladri pensano sempre che tutti siano come loro.

Grande soru, soru for president.
Un saluto

roberto b. Commentatore certificato 31.01.09 13:07| 
 |
Rispondi al commento

Bugiardo..la tua foto originale l'hai sotituita, CAFONE VIRTUALE che funziona a TORRONE di CEPPALONI

E reitero e confermo (il tuo POSTARE da STRILLONE all'EDICOLA e GUAPPO)

Monumenti al TEPPISMO VIRTUALE..dimostrabile dai vostri interventi

Non sei a casa tua..(Blog Privato di Beppe Grillo ed a Tema, DISTURBATORE e PERSONA NON GRATA da NESSUNA PARTE oltre che un FAKE) o non hai idea di cosa sia una casa...?

ed lo schizzato
==============================

Bugiardo a me,figlio di una vacca?

A te dove possiamo vederti,a parte che alla Salus,
legato al letto?

Dimmi,stella marina tu e il tuo fido scudiero senza cervello!

Rino Napoli Doc Commentatore certificato 31.01.09 13:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Carlo Carli che scrive il suo commento alle ore 12:57.

Io e te sappiamo che tutto ciò è UNO SCHIFO!!
Soprattutto per chi dice di avere a cuore le sorti del POPOLO ITALIANO!
VERGOGNA!

VIVA l'ITALLIA. VIVA BEPPE GRILLO!!

francesco folchi, roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 31.01.09 13:01| 
 
  • Currently 4.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento


@ MARCELLO ANTONICELLI

Apprendo dalla bocca di un difensore dello straniero che in Italia circolano più stranieri che italiani, complimenti.

Per tua informazione la casa ai giovani che compiono 21 anni, sarà assegnata ai figli di italiani doc.

Seconda informazione, se il movimento dei lavoratori sale al potere ho gia detto che nel giro di sette giorni sulle strade italiane circoleranno solo stranieri che si soco comportati meglio che gli italiani, queste persone non devono attendere al 21° di età, gli daremo casa e lavoro subito, alle stesse condizioni degli italiani.

Tutti quelli indesiderati o superflui ritorneranno alle loro case.

Prima di dare del razzista a qualcuno, impari cosa si intende per razzista.

I razzisti sono quelli che sostenono gli sbarchi per fornire manodopera a basso costo e mandare la povera gente illusa a dormire sotto i ponti, e spingerli a delinquere.

Quelli che sostengono gli stranieri sono gli unici responsabili, di tutti i delitti, stupri,spaccio, furti, scippi, paura,caos, ecc.

Tutto per difendere un maiale politico che vi da le bricciole per non morire di fame.

Gli unici che si devono vergognare della insicurezza, disoccupazione, povertà e disagi creati al popolo italiano sono quelli che elogiano e sostengono gli stranieri.

Tutti quelli che sostengono lo straniero farete la fine della cicala.
Parola di Gianni Zurlo.

Gianni ., castelgandolfo roma Commentatore certificato 31.01.09 13:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

(continua) Nell’ambito dell’inchiesta Toghe Lucane, fino al giorno del trasferimento condotta dall’allora pm Luigi De Magistris, l’ex avvocato generale dello Stato presso la Corte d'Appello di Catanzaro, poi procuratore generale di Reggio e quindi presidente della Regione Calabria in quota Forza Italia e commissario delegato per l'emergenza ambientale Giuseppe Chiaravalloti – indagato in quell’indagine – veniva più volte intercettato mentre parlava al telefono con la sua segretaria.
Dopo aver proposto di affidare lo scomodo pubblico ministero alle cure della Camorra
(letteralmente: “LO DOBBIAMO AMMAZZARE ... no gli facciamo le cause civili per il risarcimento danni e ne affidiamo la gestione alla Camorra napoletana… non è che io voglio soldi…”), aveva sentenziato: “DE MAGISTRIS PASSERA’ GLI ANNI SUOI A DIFENDERSI”.
Allora era una minaccia, oggi è cronaca. ....
leggi tutto da ANTIMAFIADUEMILA

anna m., palermo Commentatore certificato 31.01.09 12:58| 
 |
Rispondi al commento

Io so.
Io so che Alfano, ministro, ha baciato un boss mafioso alle nozze della figlia.


Io so.
Io so che il nano lo ha promosso ministro della giustizia.

Carlo Carli - Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 31.01.09 12:57| 
 |
Rispondi al commento

DE MAGISTRIS ... LO AMMAZZIAMO ... NO ...PASSERA' GLI ANNI SUOI A DIFENDERSI: la minaccia intercettata é ora cronaca.

DENUNCIA PENALE da RUTELLI: «Ho ricevuto incarico dal presidente Rutelli - annuncia l’avvocato Paola Severino - di tutelare nelle sedi competenti la sua onorabilità rispetto ad alcune frasi enucleate dalla voluminosa ordinanza del Tribunale del Riesame di Napoli». Insomma, Francesco Rutelli vuole denunciare Luigi De Magistris (giudice estensore delle motivazioni del Riesame), per quel giudizio che ritiene infondato sui suoi rapporti con Alfredo Romeo, che per De Magistris «presentano aspetti francamente poco chiari».

De Magistris il 20 febbraio prossimo sarà giudicato dalla sezione disciplinare del Csm per aver dato un' «abnorme delega di indagini» al consulente tecnico Gioacchino Genchi. Ma i guai per l'ex pm di Catanzaro Luigi De Magistris - che proprio oggi è stato ascoltato dal Copasir sulla vicenda dell'archivio del suo perito - potrebbero non essere finiti, visto che il Csm si appresta a segnalare altri suoi comportamenti ai titolari dell'azione disciplinare, e cioè al ministro della Giustizia e al procuratore generale della Cassazione. La Prima Commissione di Palazzo dei marescialli ha infatti approvato nelle scorse settimane una proposta che chiede al plenum di trasmettere una parte dei propri fascicoli sul magistrato ad Alfano e al Pg Esposito


Giuseppe Chiaravalloti, indagato nell’inchiesta Toghe Lucane, lo aveva giurato nel corso di un’intercettazione. Allora era una MINACCIA, oggi è cronaca.
Promesse. De Magistris passerà gli anni suoi a difendersi.

Nell’ambito dell’inchiesta Toghe Lucane, fino al giorno del trasferimento condotta dall’allora pm Luigi De Magistris, l’ex avvocato generale dello Stato presso la Corte d'Appello di Catanzaro, poi procuratore generale di Reggio e quindi presidente della Regione Calabria in quota Forza Italia e commissario delegato per l'emergenza ambientale Giuseppe Chiaravalloti – indagato in quell’inda

anna m., palermo Commentatore certificato 31.01.09 12:57| 
 |
Rispondi al commento

il giornalaio Feltri parla male di Napolitano e adora il Nano.
ma che cavolo di credibilità può avere un personaggio simile...

Carlo Carli - Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 31.01.09 12:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

POLITICA | Caserta – “Americo Porfidia, Nello Di Nardo ed il sottoscritto saranno gli eletti sicuri in Campania. Ma non mettiamo limiti alla provvidenza, considerando che contiamo e speriamo di far scorrere ulteriormente le liste e di portare a casa un risultato ancora più lusinghiero, rispetto alle Politiche del 2006″.

Così parlava formisano dell'idv!
================================================

Ma mi sembra che parli come il berlusca,chissà chi gli dà tutta sta sicurezza di essere eletti!

Forse i voti della camorra e della mafia incominciano a distribuirseli!

Mah! Misteroooooooooooo!

Capisc' a mme!

Rino Napoli Doc Commentatore certificato 31.01.09 12:52| 
 |
Rispondi al commento

GIU LE MANI DALLA SARDEGNA PSICONANOPIOVRA !!!!

s. bartolefano Commentatore certificato 31.01.09 12:49| 
 |
Rispondi al commento

W DI PIETRO
W DE MAGISTRIS

AFFANCULO MORFEO IL NAPOLITANO

W DI PIETRO
W DE MAGISTRIS

AFFANCULO MORFEO IL NAPOLITANO

W DI PIETRO
W DE MAGISTRIS

AFFANCULO MORFEO IL NAPOLITANO

W DI PIETRO
W DE MAGISTRIS

AFFANCULO MORFEO IL NAPOLITANO

W DI PIETRO
W DE MAGISTRIS

AFFANCULO MORFEO IL NAPOLITANO

W DI PIETRO
W DE MAGISTRIS

AFFANCULO MORFEO IL NAPOLITANO

W DI PIETRO
W DE MAGISTRIS

AFFANCULO MORFEO IL NAPOLITANO

W DI PIETRO
W DE MAGISTRIS

AFFANCULO MORFEO IL NAPOLITANO

W DI PIETRO
W DE MAGISTRIS

AFFANCULO MORFEO IL NAPOLITANO

W DI PIETRO
W DE MAGISTRIS

AFFANCULO MORFEO IL NAPOLITANO

W DI PIETRO
W DE MAGISTRIS

AFFANCULO MORFEO IL NAPOLITANO

W DI PIETRO
W DE MAGISTRIS

AFFANCULO MORFEO IL NAPOLITANO

W DI PIETRO
W DE MAGISTRIS

AFFANCULO MORFEO IL NAPOLITANO

W DI PIETRO
W DE MAGISTRIS

AFFANCULO MORFEO IL NAPOLITANO

W DI PIETRO
W DE MAGISTRIS

AFFANCULO MORFEO IL NAPOLITANO

W DI PIETRO
W DE MAGISTRIS

AFFANCULO MORFEO IL NAPOLITANO

W DI PIETRO
W DE MAGISTRIS

AFFANCULO MORFEO IL NAPOLITANO

W DI PIETRO
W DE MAGISTRIS

AFFANCULO MORFEO IL NAPOLITANO

W DI PIETRO
W DE MAGISTRIS

AFFANCULO MORFEO IL NAPOLITANO

W DI PIETRO
W DE MAGISTRIS

AFFANCULO MORFEO IL NAPOLITANO

W DI PIETRO
W DE MAGISTRIS

AFFANCULO MORFEO IL NAPOLITANO

W DI PIETRO
W DE MAGISTRIS

AFFANCULO MORFEO IL NAPOLITANO

W DI PIETRO
W DE MAGISTRIS

AFFANCULO MORFEO IL NAPOLITANO

Facta non verba (berluskoni mi dà il vomito), Viareggio Commentatore certificato 31.01.09 12:48| 
 |
Rispondi al commento

http://toghe.blogspot.com/2009/01/e-i-controllori-del-governo-finirono.html

VENERDÌ 30 GENNAIO 2009
E i controllori del governo finirono sotto controllo. Le mani del “potere” su tutto.

di Gian Antonio Stella
(Giornalista)

da Corriere della Sera del 30 gennaio 2009 ---> http://www.difesa.it/Sala+Stampa/Rassegna+stampa+On-Line/PdfNavigator.htm?DateFrom=30-01-2009&pdfIndex=64

Corte dei conti: Per il ddl dell’esecutivo, solo 4 eletti nel «Csm» dei giudici contabili: persa la maggioranza.

«Mi ricorderò dite alle prossime elezioni!» sibila il solito prepotente al bravo sceriffo in ogni film di cowboy.
Così era il Far West. Anche nella legge italiana, però, sta per essere infilato un tarlo simile. Che rischia di divorare l’autonomia della Corte dei conti fino al punto che il governo (il controllato) si sceglierà di fatto il controllore, cioè chi deve esaminare come sono spesi i soldi pubblici.
Il tarlo, come tutti gli insetti che si rispettino, non è facile da scovare.
Proprio come il dirottamento ad «amici» di un mucchio di soldi per lavori stradali marchigiani venne infilato anni fa in un decreto sulle «arance invendute in Sicilia», anche questo tarlo è stato nascosto dove poteva passare inosservato.
Nel disegno di legge 847 noto come «Brunetta»: «Delega al governo finalizzata all’ottimizzazione della produttività del lavoro pubblico».
L’ideale, nella scia della popolarità del ministro in guerra coi fannulloni, per collocare un boccone che, come tutti i bocconi avvelenati, è inodore e insapore.
E’ l’articolo 9, dedicato al Consiglio di Presidenza della Corte dei conti. Il Csm, diciamo così, dei giudici contabili.
(articolo continua in calce al link)

RESISTENZA-RESISTENZA-RESISTENZA


……………Il primo a farlo, in modo anomalo tanto da sollevare una bufera politica - che altro che tempesta nel deserto - è un alto ufficiale italiano, oggi ai vertici della missione Nato in Afghanistan, il generale di divisione Marco Bertolini. Lui, in grigioverde da tempo, si dice 'amareggiato' dalle parole del premier sui militari che farebbero la guardia al deserto dei Tartari. Scrive pubblicamente, con una lettera di poche righe al Corriere: «L'affermazione attribuita al presidente del Consiglio secondo cui l'Esercito farebbe la guardia al deserto dei Tartari, avvilisce i soldati che, come me, operano fuori area, nonché quanti in patria, senza munizioni, senza carburante e senza parti di ricambio per i mezzi si preparano a sostituirci»……………

-

Avete capito??? Il generale parla di un esercito “senza munizioni, senza carburante e senza parti di ricambio per i mezzi” AVETE CAPITO E’ UN GENERALE CHE PARLA!!!

In che mani siamo caduti, povera italia.
Un saluto

roberto b. Commentatore certificato 31.01.09 12:47| 
 |
Rispondi al commento

VOGLIONO TUTTO !! LA PENISOLA E' ROBA LORO !!!
E VOI SIETE I SUDDITI !! O COSI' O MANGANELLO !!

PS: AL POVERO ALDROVANDI DI FERRARA HANNO ROTTO UN MANGANELLO IN TESTA !! ERANO IN SEI !!!

carlo raggi 31.01.09 12:46| 
 |
Rispondi al commento

COSì RISPONDE ED AD UNA PRESA IN GIRO DA PARTE DEL GRANDE RINO NAPOLI DOC!
==============================================

Il tuo senso dell'umorismo e' veramente encomiabile ed estremamente diffuso nel tuo FASULLO MEET UP

Ottimo il tuo gesto di eliminare la foto col cane (e' del tuo padrone e te lo ha prestato per lo Spot)

Viarrivera' la fattura da pagare per la munnezza che intenzionalmente depositate, assieme ad altri RACKETS, sulla Rete..e non sei abbastanza furbo da evadere questo obbligo, malgrado la Casta del TORRONE ti piloti bene..siete USATI come un vecchio copertone da camion Rumeno..

Riferisci al GURU che usa questo Blog come il suo Billboard privato...e leggiti qualcosa su Life Science, prima che ti ritrovi col terzo occhio

Monumenti al TEPPISMO VIRTUALE..dimostrabile

===============================================

Sul personale,mi rispondi sul personale,sulle mie foto che io metto volentieri,senza nascondermi come i vermi come te!

Sei un verme ed uno psicopatico,tutti sasnno chi sono,tutti hanno il mio telefono e contatto skype,caro verme a te ed il tuo fido schiavetto desani!

Qual'è il vostro problema,fate la guerra stando nascosti?

Quando devi parlare del personale,caro pazzoide,la persona si deve guardare negli occhi ed avere il coraggio di dirgli quello che uno scrive stando nascosti!

Pensi di potercela fare tu ed il meschino scudiero che hai? (desani lenin o' giappones' docet)!

Non penso proprio,stai nascosto e continua così,onore e merito a voi!

Capisc' a mme, segatura!

Rino Napoli Doc Commentatore certificato 31.01.09 12:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

É per persone indifese come la famiglia Rasman che abbiamo l' obbligo di continuare il nostro movimento. É perché succedono queste cose che dobbiamo entrare nelle istituzioni. Dobbiamo prenderci cura personalmente di queste persone indifese che vengono schiacciate e umiliate dai poteri forti. Queste sono le motivazione per cui le liste civiche devono affermarsi. I sondaggi faziosi che vogliono il movimento di Beppe in declino non devono influenzare la motivazione ad andare a vanti. L' ingiustizia subita dalla Famiglia Rasman ci deve motivare.

Amedeo Ravina Commentatore certificato 31.01.09 12:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

IL MAFIOSO MORFEO
(ex fascista, poi per paura camuffatosi da comunista)

ed i MILIARDI DI EURO che gli italiani
pagano per la sua “presidenza”

cosa ne pensate????

Antony W. Commentatore certificato 31.01.09 12:42| 
 |
Rispondi al commento

Una denuncia nei confronti di Antonio Di Pietro nella quale si ipotizza il reato di offesa all' onore e al prestigio del Capo dello Stato (art.278 codice penale) "nonchè per ogni altra ulteriore ipotesi criminosa che dovesse essere ravvisata" è stata presentata oggi dall' Unione delle Camere Penali alla Procura di Roma. L' iniziativa è del presidente delle Camere Penali Oreste Dominioni e del vicepresidente Renato Borzone e fa riferimento alla manifestazione tenuta dal leader dell'Idv in piazza Farnese, a Roma, durante la quale è stato esposto uno striscione che faceva riferimento a una presunta non terzietà di Giorgio Napolitano. Nella denuncia si sottolinea anche la frase pronunciata da Di Pietro: "Il silenzio uccide, il silenzio è un comportamento mafioso".

.........

'Caro' Sig. DOminioni dei miei 'colleoni'...legga quanto scritto da un giornale vicino a personaggi come lei...e poi dimostri se ha palle e faccia la stessa denuncia! o certe 'offese' La colpiscono solo se fatte da gente onesta?
......
"Pensa e ripensa che a pensare impazzo, tel lì il salvatore, la Cariatide che fa al caso nostro: Giorgio Napolitano, comunista dal 1946 o addirittura dal 1945, Senatore a vita per meriti misteriosi, già presidente di Montecitorio, già ministro dell'Interno, non ha lasciato traccia di sé, Quando Ciampi annunciò di averlo scelto quale parlamentare "eterno", nessuno sapeva dove egli fosse ricoverato. Chissà perché lo supponevo sepolto. Oddio, per essere sepolto lo era, ma solo nell'oblio, per fortuna sua. E quando si è trattato di selezionare un tipo che non contasse niente, cioè adatto a stare al Quirinale senza rompere le balle a nessuno, il dito dei prodiani e antidalemiani è subito caduto su di lui, personalità invisibile ma pronta all'ubbidienza. D'altronde di uno che ubbidì a Stalin
un vecchio arnese dal passato orrendo e dal futuro segnato. salma rossa riesumata...(ecc)

Vittorio Feltri

Dino Colombo Commentatore certificato 31.01.09 12:42| 
 |
Rispondi al commento

E questa la chiamano condanna??? 6 mesi come per chi ruba un pezzo di formaggio???

Lo capite ora perché MOLTISSIMI italiani ODIANO le "forze dell'ordine"??? Perché sono una CASTA di IMPUNITI!!!
Come cavolo si fa a definire "colposo" un OMICIDIO VOLONTARIO???

Davide Comeri, Zena Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 31.01.09 12:42| 
 |
Rispondi al commento

http://www.antimafiaduemila.com/content/view/12646/48/

Processo Mori-Obinu: maresciallo indagato in aula per falso

30 gennaio 2009
Palermo. Un maresciallo dei carabinieri del Ros è stato incriminato in aula per falsa testimonianza dopo aver deposto nel processo ...

... all'ex comandante dello stesso raggruppamento speciale dell'Arma, Mario Mori, ed al colonnello Mauro Obinu.
Il pm Nino Di Matteo ha chiesto e ottenuto dal tribunale la trasmissione degli atti per procedere contro il sottufficiale, Angelo Bongiorno, in servizio al Ros di Caltanissetta. Il testimone ha reso dichiarazione che il pubblico ministero ha ritenuto del tutto false: in particolare il testimone ha affermato che il 31 ottobre 1995, a Mezzojuso (Palermo), non era presente, fra i carabinieri incaricati di fotografare i partecipanti a un summit con Provenzano, il colonnello Michele Riccio, supertestimone del processo. Secondo Riccio, quel giorno si sarebbe potuto arrestare Bernardo Provenzano, ma i vertici del Ros, in particolare Mori e Obinu, non diedero l'ordine di intervenire. Lo stesso Riccio aveva dichiarato di essere presente, cosa confermata da altri testimoni e attestata anche da una relazione di servizio sottoscritta pure dal maresciallo Bongiorno.Il pm Nino Di Matteo ha insistito sulla contraddizione fatta emergere dalle dichiarazioni del maresciallo Bongiorno. Sulla relazione di servizio il teste ha risposto di avere firmato qualche giorno dopo: "E lo feci - ha precisato - perché me lo chiese lo stesso Riccio". Queste affermazioni hanno portato il pm a chiedere ed ottenere immediatamente dal tribunale presieduto da Mario Fontana, un confronto tra Bongiorno e un suo collega, l'appuntato Damiano Tafuri: quest'ultimo aveva affermato che il loro comandante, l'attuale colonnello Antonio Damiano, aveva informato i suoi uomini che il blitz fotografico avrebbe riguardato persone che andavano ad incontrare Provenzano.(continua in calce al link)

RESISTENZA-RESISTENZA-RESISTENZA


"BEPPE FAI COSI'!!!" "DIPIETRO FAI COSA' !!!" "FORZA TRAVAGLIO !!".......E POI QUANDO CERCANO DI IMBAVAGLIARLI ...CHE FACCIAMO ?? CE NE STIAMO STRAVACCATI SUL DIVANO A SCORREGGIARE E A FARCI INEBETIRE SEMPRE PIU' DALLA TV !!!

NON ABBIAMO SCAMPO HANNO VINTO LORO !!

CHE DISTRUGGANO TUTTO E VI (!!) INCULINO A SANGUE TANTO NON REAGIAMO !!

carlo raggi 31.01.09 12:38| 
 |
Rispondi al commento

http://www.antimafiaduemila.com/content/view/12668/48/

ARCHIVIO GENCHI:SONO UNA VITTIMA, MIA ATTIVITA' TRASPARENTE

30 gennaio 2009
Roma. "Io ho solo subito e subito in silenzio. Io sono una vittima, anche se ho sempre lavorato a servizio dello Stato". Così Gioacchino Genchi, al termine di un'audizione fiume, durata oltre 7 ore davanti al Copasir. Uscendo da San Macuto, il consulente dell'ex pm di Catanzaro, Luigi De Magistris, ha ribadito come la vicenda dell'archivio di tabulati legata al suo nome sia "uno dei più grandi equivoci della storia. Davanti al comitato ho potuto chiarire la mia posizione". Il perito ha precisato di non poter parlare dei contenuti dell'audizione perché coperti dal segreto. Rispondendo al fuco di fila di domande ha aggiunto: "non abbiamo certo parlato della favola di Pinocchio". Genchi incalzato dai giornalisti ha quindi puntualizzato di aver "iniziato a fornire al Comitato la collaborazione dovuta per chiarire le circostanze di questo grande equivoco e non ho certamente timore di essere esaminato e controesaminato da intelligenti parlamentari che vogliono solo fare chiarezza su queste vicende". "Si è solo cercato - ha aggiunto - di dare una chiave di lettura a vicende che hanno determinato l'interessamento del Comitato e per quanto mi riguarda intendo fornire tutto il contributo possibile per fare chiarezza". Genchi ha respinto con forza le "puntuali fughe di notizie che hanno segnato lo stillicidio di questa vicenda". Quindi, ancora una volta, come fatto già nei giorni scorsi, ha ribadito che sulla magistratura calabrese, a suo avviso, si debba "aprire un focus di maggiore attenzione. Chi pensava di avere risolto i problemi con il trasferimento di De Magistris si è sbagliato. Ci vuole una messa a punto".

ANSA

RESISTENZA-RESISTENZA-RESISTENZA


Nano vaffanculo, crepa mafioso.

Carlo Carli - Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 31.01.09 12:32| 
 |
Rispondi al commento

http://www.antimafiaduemila.com/content/view/12668/48/

Archivio Genchi: il consulente respinge accuse del Ros

30 gennaio 2009
E' ancora pieno di vitalita' Gioacchino Genchi, il consulente del pm Luigi De Magistris, finito nell'occhio del ciclone per i suoi tabulati.

Dopo piu' di sei ore di audizione al Copasir ha ancora tanta voglia di parlare, e a chi gli chiede di commentare le accuse del Ros dei carabinieri che lo ha accusato di aver travalicato in maniera esagerata le sue competenze risponde: "Non c'e' un Vangelo secondo il Ros, non ancora". Quindi Gioacchino Genchi spiega che nella sua audizione ha iniziato a fornire la propria collaborazione "per chiarire le circostanze che hanno generato il piu' grande equivoco della storia". E rileva che probabilmente ci saranno altre lunghe audizioni dedicate ai suoi tabulati. Poi racconta della sua abitudine di essere sotto interrogatorio nelle aule dei tribunali e per questo la lunga audizione di oggi non lo ha per nulla intimorito. Dice che tutta la sua attivita' e' sempre stata "trasparente e cristallina" e si dichiara certo che tutti gli equivoci potranno essere chiariti. Poi parla di "fughe di notizie puntuali", e chiarisce meglio il pensiero espresso in numerose occasioni: "La politica - dice - in questa vicenda c'entra poco. E' sulla magistratura calabrese che e' necessario un report piu' approfondito".

Tratto da: la Repubblica on line

RESISTENZA-RESISTENZA-RESISTENZA

Genny Giugliano (pierecall), Napoli Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 31.01.09 12:32| 
 |
Rispondi al commento

http://www.antimafiaduemila.com/content/view/12660/48/

La terza repubblica, tra mafia, poteri occulti e corruzione
di Redazione - 30 gennaio 2009
E’ veramente degno di apprezzamento l’ultimo numero di Micromega in edicola oggi, venerdì 30 gennaio 2009, che a 360° delinea la probabile prossima nascita della “terza repubblica” fondata su mafia, poteri occulti e corruzione.
La rivista affronta con ottime inchieste di altrettanto brillanti giornalisti i temi più scottanti di questo periodo. Carlo Vulpio racconta come il Corriere della Sera lo abbia sollevato dall’incarico di seguire il caso De Magistris che fino a quel momento aveva trattato con puntualità e soprattutto con correttezza; Antonio Massari e Sandro Ruotolo approfondiscono la finta guerra tra le procure di Salerno e Catanzaro dimostrando che solo quella di Catanzaro ha agito in modo illegittimo; Ferruccio Pinotti affronta il delicato intreccio tra i poteri occulti e i tentativi di golpe mentre Gianni Barbacetto indaga sullo scandalo “oil for food” e le contraddizioni del gruppo “Memores Domini” che fa capo a “Comunione e liberazione”.
Marco Travaglio si concentra invece sull’importantissimo processo in corso a Palermo a carico del generale Mori e del colonnello Obinu per la mancata cattura di Provenzano attorno al quale ruotano il mai sufficientemente esplorato mistero della trattativa tra stato e mafia e la ricerca dei mandanti esterni delle stragi del ’92 e ’93.
Le due “tavole rotonde” sono discusse dal direttore Flores D’Arcais e lo scrittore Andrea Camilleri sulla questione “Antonio Di Pietro, il partito dei senza partito” e da Barbara Spinelli e Gustavo Zagrebelsky su “Il macigno della questione morale”.
L’attenzione si sposta poi sull’estero con interventi di Federico Rampini e Cristian Elia, e ancora sull’ inutilità e pericolosità del nucleare. (continua in calce al link)

RESISTENZA-RESISTENZA-RESISTENZA


Genny Giugliano (pierecall), Napoli Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 31.01.09 12:28| 
 |
Rispondi al commento


AZIONE;
DOMANI MATTINA DALLE 7 ALLE 9 SU RAI RADIO3 VIENE TRASMESSO IL PROGRAMMA “PRIMA PAGINA” QUESTA SETTIMANA CONDUCE MARCELLO SORGE DE “LA STAMPA”.STAMATTINA HO SENTITO IL SORGE AFFERMARE CHE LE INTERCETTAZIONI VANNO REGOLAMENTATE RIGIDAMENTE,SI PREOCCUPAVA DELLA PRIVACY DEI POLITICI A SUO DIRE INDEBITATAMENTE INTERCETTATI….
IO UNA TELEFONATINA LA FAREI.PER INTERVENIRE CHIAMATE A PARTIRE DALLE ORE 7 IL N.VERDE 800050333
PER BUCARE IL CENTRALINO FILTRO OVVIAMENTE FINGETEVI FILO-GOVERNATI,OPPURE DEL PD ,CHE POI E’ LA STESSA COSA,PERO’ QUESTI PERACOTTARI DELLA FALSA INFORMAZIONE DI REGIME PENSANO DI FARE UN BEL GESTO A FARE PARLARE UN ELETTORE DELLA’OPPOSIZIONE CHE NON SI OPPONE
------------------------------------------------------
QUESTA SERA A FIRENZE ,AL PALA MANDELA,CE' BEPPE GRILLO.PUO' ESSERE UN OCCASIONE PER INCONTRARSI CONOSCERSI E SOCIALIZZARE PER QUESTO MI PALESO CON I MIEI INDIRIZZI,IO HO GIA' VISTO LO SPETTACOLO MA SARO' LI DAVANTI CON LA TELECAMERA PER PARLARE CON LA GENTE...
DOBBIAMO DARE CORPO A QUESTO BLOG,se STIAMO SOLO QUI' DENTRO NON FACCIAMO UN PASSO AVANTI.

Per pianificare incursioni in trasmissioni radio-televisive contattatemi;
cell.3771447634
mail;vittoriopampa@yahoo.it
contatto skype;paolo papillo

paolo papillo Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 31.01.09 12:28| 
 |
Rispondi al commento

L'apertura di Blair ad Hamas
"Coinvolgerlo nel processo di pace"
L'ex premier britannico in un'intervista al Times: "La linea dell'isolamento di Gaza non ha mai funzionato. Bisogna fare come in Irlanda"


@@@@@@@@ò

ogni tanto i potenti dicono qualcosa d'intelligente

^_^


Le camere penali denunciano Di Pietro per le offese al capo dello Stato.

ROMA - L'Unione delle camere penali italiane ha depositato oggi presso la Procura della Repubblica di Roma una denuncia contro il leader dell'Italia dei Valori, Antonio Di Pietro, ipotizzando l'accusa di offesa all'onore e al prestigio del presidente della Repubblica. La denuncia, che fa riferimento a quanto accaduto durante la recente manifestazione in piazza Farnese a Roma, è stata firmata dal presidente delle Camere penali Oreste Dominioni e dal vicepresidente Renato Borzone.

“Dallo Statuto dell'Unione Camere Penali Italiane”

Art. 2
L'Unione delle camere penali ha i seguenti scopi:
a) promuovere la conoscenza, la diffusione, la concreta realizzazione e la tutela dei valori fondamentali del diritto penale e del giusto ed equo processo penale in una società democratica;
b) operare affinché i diritti e le prerogative dell'avvocatura siano garantiti conformemente alle norme costituzionali e internazionali;
c) tutelare il prestigio e il rispetto della funzione del difensore, gli interessi professionali dell'avvocatura, anche attraverso l'elaborazione di proposte di riforma legislativa;
d) promuovere gli studi e le iniziative culturali e politiche volti a migliorare la giustizia penale, a sostenere le riforme dell'ordinamento giudiziario aderenti alle esigenze della collettività e a garantire l'indipendenza e l'autonomia della giurisdizione;
e) vigilare sulla corretta applicazione della legge;
f) affermare che il diritto di difesa deve trovare adeguata rappresentanza e tutela politica, quale strumento di garanzia delle potenzialità dell'individuo.

Domande:

- Per il presidente delle Camere penali “ORESTE DOMINIONI” e “RENATO BORZONE” “CHE CI AZZECCA” una denuncia contro, Antonio Di Pietro, con gli scopi della vostra Associazione?

- Pensate di fare un buon servizio alla nazione, “SCHIERANDO POLITICAMENTE LA VOSTRA ASSOCIAZIONE”, quando chiedete che i PM lo siano?

Paolo R. Commentatore certificato 31.01.09 12:26| 
 |
Rispondi al commento

"Grillo ha sbagliato nella scelta dei cani da guardia.."
Giacomo C. -Milano

Ciao Giacomo,
guarda, qui non ci sono cani da guardia, vittime o carnefici.
Se tu attribuisci ad un signor nessuno (qui siamo tutti nessuno,siamo una nicchia ridicola di barboncini che abbaiano mentre nessuno li caga)un ruolo di controllo, lo stai legittimando..
C'è un gruppo di persone capricciose, lunatiche, megalomani, egoiste, egocentriche,ignoranti, arroganti , vanitose, bercianti , ossessive, frustrate ecc ecc.
Poi ci sono i moralisti , "quelli che hanno il senso di responsabilità" (nell'accezione peggiore del termine), quelli che si sentono soli, quelli che cercano visibilità, consenso, approvazione , addirittura quelli
"giusti" ( l'ho letto più volte , noi saremmo i giusti!!)
Insomma, un gruppo come tutti gli altri ,virtuale o reale che sia.
Purtroppo, e lo dico per esperienza, ogni volta che si crea una moltitudine la schiuma piena di sporcizia emerge immediatamente.
Ecco quello che accade qui..


Mauro Maggiora, Genova(Prè-Molo-Maddalena) Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 31.01.09 12:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://www.antimafiaduemila.com/content/view/12640/78/

De Magistris e Genchi davanti al Copasir: la strategia mediatica

di Monica Centofante - 30 gennaio 2009

Promesse. De Magistris passerà gli anni suoi a difendersi.

Giuseppe Chiaravalloti, indagato nell’inchiesta Toghe Lucane, lo aveva giurato nel corso di un’intercettazione. Allora era una minaccia, oggi è cronaca.

Promesse. De Magistris passerà gli anni suoi a difendersi.

Nell’ambito dell’inchiesta Toghe Lucane, fino al giorno del trasferimento condotta dall’allora pm Luigi De Magistris, l’ex avvocato generale dello Stato presso la Corte d'Appello di Catanzaro, poi procuratore generale di Reggio e quindi presidente della Regione Calabria in quota Forza Italia e commissario delegato per l'emergenza ambientale Giuseppe Chiaravalloti – indagato in quell’indagine – veniva più volte intercettato mentre parlava al telefono con la sua segretaria.
Dopo aver proposto di affidare lo scomodo pubblico ministero alle cure della Camorra
(letteralmente: “Lo dobbiamo ammazzare… no gli facciamo le cause civili per il risarcimento danni e ne affidiamo la gestione alla Camorra napoletana… non è che io voglio soldi…”),
aveva sentenziato: “De Magistris passerà gli anni suoi a difendersi”.
Allora era una minaccia, oggi è cronaca.

(articolo continua in calce al link)

RESISTENZA-RESISTENZA-RESISTENZA

Genny Giugliano (pierecall), Napoli Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 31.01.09 12:25| 
 |
Rispondi al commento

http://it.youtube.com/watch?v=K6MKX-DcQlw

QUESTO VIDEO MI É PIACIUTO.

E COSÍ SIA.

Sari . Commentatore certificato 31.01.09 12:24| 
 |
Rispondi al commento

hanno denunciato di pietro
cazzo se dico che il colle dorme o fa finta di nulla mi denunceranno?
se dico che pertini nn avrebbe mai firmato il lodo alfano e' grave?
se dico che non mi sento rappresentato da naPISOLOtano......mi denuncera'^???
che paura.....
se proprio devi denunciarmi
NAPOLITANO VA A FARE IN CULO

ANGELO s., cagliari Commentatore certificato 31.01.09 12:23| 
 |
Rispondi al commento

IL PARTITO MARCIO E MAFIOSO DEL PDL


Sei esponenti di primo piano nel centrodestra sardo dovranno presentarsi davanti al giudice per l'udienza preliminare, Daniela Amato, il prossimo 13 marzo con l'accusa di aver diffamato a mezzo stampa il dimissionario governatore della Sardegna Renato Soru. Si tratta di sei nomi di spicco nel panorama politico isolano: Mauro Pili, deputato Pdl ed ex presidente della Regione in quota Forza Italia; Giorgio Oppi, ex assessore regionale alla Sanità, oggi a Montecitorio con l'Udc; Giorgio La Spisa, capogruppo di Fi in consiglio regionale nell'ultima legislatura; Pasquale Onida, più volte assessore regionale e oggi presidente della Provincia di Oristano, fondatore del partito Fortza Paris poi confluito nel Pdl; Mario Diana e Nello Cappai, entrambi consiglieri regionali uscenti, il primo nelle file di An, il secondo in quelle dell'Udc.


W I SARDI
W LA SARDEGNA
W SORU

Affanculo il “candidato” dell’opposizione, Berluskoni.

Antony W. Commentatore certificato 31.01.09 12:23| 
 |
Rispondi al commento

Che fine di merda ha fatto la ns nazione,siamo diventati lo zimbello del mondo.......

RESISTENZA-RESISTENZA-RESISTENZA

Genny Giugliano (pierecall), Napoli Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 31.01.09 12:18| 
 |
Rispondi al commento

SE FOSSIMO SERI DOVREMMO TROVARCI IN TRE MILIONI A ROMA A DIFESA DI TONINO !! SENZA PERMESSI DELLA CASTA, SENZA LICENZE DELLA QUESTURA....COSI' TRE MILIONI A ROMA PER UNA SETTIMANA !! FERMIAMOLI !!!..... SE SIAMO ANCORA IN TEMPO !!

L'ORGIA DEL POTERE E' GIA' DELIRIO !!

carlo raggi 31.01.09 12:14| 
 |
Rispondi al commento

La Mercecaglia, nella sostanza, dice che una soluzione è rendere ancora più precario il lavoro.
Dice che il contratto a tempo indeterminato è troppo privilegiato.

A questi non interessa la vita degli uomini, delle famiglie. Interessa, al massimo, cercare di mantenere un bacino di consumatori.
Di questo passo, non raggiungeranno comunque lo scopo, ma, in compenso, potranno schiavizzare meglio i loro dipendenti precari, senza bisogno di ricorrere al mobbing.

sancho . Commentatore certificato 31.01.09 12:12| 
 |
Rispondi al commento

http://questure.poliziadistato.it/dovesiamo.htm?_qf__dovesiamo_q=&v=1&prov=631&grafica=0&Submit=++Cerca++

abuso di potere

Sari . Commentatore certificato 31.01.09 12:12| 
 |
Rispondi al commento

adesso occorre stare vicino a di pietro!
FORZA TONINO!

Paolo B. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 31.01.09 12:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

RIPORTO PARI PARI UN COMMENTO DAL SITO:
http://www.politicalive.com/4056/4056/

IN PARLAMENTO EUROPEO,L’ITALIA E’ DIVENTATO LO” ZIMBELLO” “IL BURATTINO” CHE NON HA NESSUNA DIGNITA’….PROPRIO PERCHE’ SIAMO RAPPRESENTATI DA PERSONAGGI “CHE NON POTREBBERO PRESIEDERE AL PARLAMENTO EUROPEO SE NON AVESSERO UNA INCOLUMITA’ AD PERSONAM”.QUESTE SONO LE AFFERMAZIONI DEL PARLAMENTARE TEDESCO SCHULZ CHE HA CONTRASTATO LE”SVIOLINATE” DI UN BERLUSCONI CHE SI VANTAVA DEL SOLE E DELLE BELLEZZE ITALIANE COME SE TUTTO GLI APPARTENESSE. ANCORA HO NELLE ORECCHIE LE RISATE DI SCHERNO DI TUTTI I PARLAMENTARI EUROPEI CHE HANNO APPLAUDITO IL SIG.SCHULZ QUANDO HA DETTO HA BERLUSCONI “LA STORIA CHE L’EUROPA DEBBA ACCETTARE LE ILLEGALITA’ E LE INCONGRUENZE DEI PARLAMENTARI ITALIANI NON PUO’ ESSERE SOPPORTATA AD OLTRANZA. IL PARLAMENTO EUROPEO HA IL DOVERE DI FARE MOSTRANZA DI QUANTO DI ANOMALO ACCADE IN ITALIA”L’ITALIA NON FA FORSE PARTE DELL’EUROPA?”.QUESTE SONO LE”INDIGNAZIONI” DEL PARLAMENTARE SCHULZ E DI TUTTI COLORO CHE LO HANNO APPLAUDITO.MI PARE CHE BERLUSCONI E COMPAGNI ABBIANO FATTO PROPRIO UNA “MAGRA FIGURA”PER NON DIRE UNA FIGURA DI M…..A. SIG.NAPOLITANO,IO HO DATO IL VOTO A BERLUSCONI,PER CUI LA FIGURA DI M….A L’HO FATTO ANCHE IO.SIG. NAPOLITANO,DEVO RINGRAZIARE ANCHE VOI PER QUESTA POCO DIGNITOSA FIGURA?.VOI CHE SIETE IL “GARANTE” PERCHE’ NON AVETE”GARANTITO”CHE TUTTO CIO’ POTESSE ESSERE EVITATO? QUELLO CHE HA DETTO DI PIETRO,E’ QUANTO HA ESPRESSO IL SIG. SCHULZ E TUTTO IL PARLAMENTO EUROPEO,PERCHE’ NON DENUNCIA TUTTI I PARLAMENTARI EUROPEI?DIMOSTRI LA FORZA DELLE PROPRIE IDEE,DENUNCI IL PARLAMENTO EUROPEO….IO LE PROMETTO DI AVVALLARE LA SUDDETTA DENUNCIA NEI CONFRONTI DEI PARLAMENTARI EUROPEI….LO SA PERCHE’? PERCHE’ QUESTI HANNO PERMESSO AGLI STATI UNITI DI OBBLIGARE L’ICC(INTERNAZIONALE CORTE CRIMINALE) A DARE UNA INCOLUMITA’ AD PERSONAM A BUSH E COMPAGNI.PER CUI,QUESTI SONO STATI DENUNCIATI(FORSE INUTILMENTE) ALL’ICC DAL DR.RATH E DA MIGLIAIA DI PERSONE).(CONT.IN SOTTOCOMMENTI)

Dino Colombo Commentatore certificato 31.01.09 12:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

SE GLI EUROPEI NON SI MUOVONO PRESTO IL CANCRO, LA CANAGLIA ITAGLIANA INVADERA' PURE L'EUROPA !!

I MORTI DI DUISBERG DI TEMPO FA DOVREBBERO FAR PENSARE I TEDESCHI !!

QUALCUNO CI AIUTI !! OBAMA, SARKOZY....MERKEL.....SCANDINAVI.....AIUTOOOOOOOOOOOOOOOOOO !!!

carlo raggi 31.01.09 12:07| 
 |
Rispondi al commento

La casa non è un lusso, ma un bene per tutti

In Italia la casa costa tre volte il valore reale, una casa acquistata nel 2000 a 100 milioni oggi costa 340 mila euro un prezzo ingiustificato.

La casa è un diritto e non un lusso, nel ns. programma è precisato che ogni individuo può acquistare la casa al compimento del 21° anno con mutuo erogato dallo stato senza interessi, con possibilità di sospendere il pagamento senza perdere la casa, in caso di impossibilità.

Il costo della casa odierna fa si che gli affitti costano tre volte il proprio valore.

Esiste un solo modo per far ritornare le case al giusto prezzo.

Nessuno dico nessuno deve acquistare casa fino a quando le case non scendono del 60% .

La casa che era già cara in lire è stato triplicato il prezzo in euro nel giro di solo otto anni, ( gli stipendi e pensioni sono sempre quelli )

NOTA BENE
Per quanto concerne la rimanenza, nulla deve cambiare per creare lavoro e ricchezza bisogna spendere, in particolare chi ha un lavoro e stipendio sicuro, naturalmente acquistando prodotti italiani.

Dobbiamo combattere la casa solo perché è troppo costosa.

Facciamoci valere, uniti si vince. Chi non è con noi è contro se stesso.

Gianni Zurlo Movimento dei Lavoratori www.patriaepopolo.org

Gianni ., castelgandolfo roma Commentatore certificato 31.01.09 12:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

denuncia vs/ di pietro per aver offeso napolitano..

le istituzioni difendono il prorio decoro ....

sto cazzo !!!

le istituzioni UMILIANO MORTIFICANO RIDICOLIZZANO

il cittadino nel momento in cui assimilano in organico PREGIUDICATI...SPOGLIARELLISTE...etc...

le istituzioni esigono rispetto....ma quanto ne concedono al cittadino ????

posso essere rispettoso delle istituzioni quando vedo i nudi di un ministro della repubblica presso barbieri meccanici carrozzieri e vetri dei TIR ???

potrà essere rispettoso delle istituzioni mio figlio dopo aver visto in internet DUE BELLE ZIZZE MINISTERIALI ????

penso che il rispetto lo si possa esigere ..non prima di averlo concesso !!!!!

p.s. grilline sto preparando il mio calendario...sarà strepitoso ...mi farete senz'altro senatore a vita (per meriti....anatomici)

Peppino Garibaldi, casa mia Commentatore certificato 31.01.09 12:00| 
 |
Rispondi al commento

Ed, ieri sera leggevo un simpatico post che spiegava la differenza tra lemer e troll... che fine ha fatto? si è forse dileguato in una nuvola di borotalco?

:D

marcello antonicelli, nettuno Commentatore certificato 31.01.09 12:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ho sempre sostenuto e sosterrò sempre che le forze dell'ordine, tutte! non sono al servizio del cittadino per difenderlo,ma dei poteri forti.Ho sempre sostenuto "dai delle stellette ad un asino
e crederà di essere un generale",di fronte alle sofferenze giornaliere del popolo italiano i casi di eroismo sono pochi, molto pochi,e lo conferma il fatto che per quanto riguarda la giustizia siamo al 150simo posto nel mondo .Sapevamo che in italia i mezzi di informazione sono al servizo di un padre padrone e impunibile.Ora sappiamo, o meglio ci confermano con mille premure degli avvocati,che di questi casi non si può parlare liberamente,viè un'altra casta di impunibili.Un omicidio è un omicidio e non altro.Una pena di sei mesi è prendere in giro non solo la famiglia Rasman a cui mi associo nel loro dolore, ma tutto il popolo italiano.Sono un pacifista convinto ma intollerante alle ingiustizie da qualsiasi parte vengano.Se oggi il caso C. Battisti chiede giustizia da parte dello stato, anche questo caso urla GISTIZIA!

paolo zeus 31.01.09 11:59| 
 |
Rispondi al commento

@Desani io non ho mai detto che non mi sono mossa perchè alla radio hanno detto che la manifestazione la faceva l'idv!!

Sono stata una delle poche prima della manifestazione a dire che era stata organizzata dal comitato dei familiari vittime della mafia!!

"Mio marito che sapeva che volevo andarci mi ha detto ma,scusa non era sulla giustizia organizzata dai familiari vittime della mafia?
Perchè a quanto hanno detto in radio sembrava che la manifestazione era di pietro!!"

Questo è stato il commento di mio marito in base a quello che hanno detto in radio.NON quello che ho detto io!!

Ed era per far capire,che in sintesi,del vero senso della manifestazione non ne hanno parlato!!

rebecca buendia, Macondo Commentatore certificato 31.01.09 11:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

@LENIN DI PIETRO STALINGRADO

http://it.youtube.com/watch?v=1KhpsnCB1lY&feature=related


(((((((((((((((-:

monica c., FRATTAMAGGIORE NAPOLI Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 31.01.09 11:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ROMA - Depositata questa mattina in procura a Roma una denuncia nei confronti di Antonio Di Pietro per offesa all'onore e al prestigio del presidente della Repubblica. Autore dell'atto l'Unione delle camere penali italiane per quanto affermato dal leader dell'Italia dei Valori durante l'ultima manifestazione a piazza Farnese. (Agr)

ANGELO s., cagliari Commentatore certificato 31.01.09 11:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

I RUMENI SONO MERDA

Anton W. Commentatore certificato 31.01.09 11:54| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Gente io da una settimana dico che questa manifestazione non e' stata
pubblicizzata nel modo giusto (manifesti come quando fa i suoi spettacoli)
da chi doveva e adesso mi sorge il dubbio che chi ha organizzato voleva che
fosse cosi'(purtroppo)so solo che non cambiera'mai niente lo dimostra anche
la censura che fa questo blog e anno zero ha confermatoquesto mio dubbio!

stimo le persone come Paolo Papillo che si sono battute con interventi alle radio etc
etc....ma non basta!

con rammarico e delusione dopo essermi fatto 3000 km e speso parecchi soldi
con sacrificio sono giunto a questa conclusione che purtroppo siamo solo
stati strumentalizzati dalla solita politica e che qui siamo oltre che una
prova di marketing siamo anche un bacino di voti per un partito il quale ha
inevitabilmente inciuci come gli altri e che il suo leader ieri l'altro a
ballaro'si coalizzava col ministro castelli(lega).......

con stima
Piero


http://it.youtube.com/watch?v=tS-qsh6eTik

Buon week-end italiani.

Sari . Commentatore certificato 31.01.09 11:44| 
 |
Rispondi al commento

aluette aluette
GERONIMO
rebecca buendia, Macondo
Ecsi


ci sono stati dei post che hanno evidenziato un comportamento da
sottomessi al potere mediatico della vostra "casta" di cui manco ne
capite il significato "intrinseco" .

" non mi sono mossa perchè la radio ha detto che la manifestazione
è stata organizzata dall'IDV " .(Lia)

" Battisti è un delinquente che deve scontare la pena in Italia "
(tanti di voi)

ora osservando queste dichiarazioni si ha un quadro esatto della
vostra assuefazione ad una informazione manipolata nella vostra
stessa mente , contro altri del blog che provano a uscire fuori da questo contesto .

Non a caso già una quarantina di anni fa, sebbene sprovvisto di
internet e del blog già capivo ,nonostante la mia giovane età
che il SIGNOR VALPREDA NON C'ENTRAVA UN CAZZO !!!

già da ragazzo capii che l'informazione era deviata allo scopo
di rendere il popolo COGLIONE...lo stesso popolo che ritrovo
qui sul blog di Beppe Grillo che vi esorta continuamente ad
aprire gli occhi e vi dice sempre: "quello che non sai è vero"
(anche Beppe, ci inciampa qualche volta...pensate quante
volte succede a voi .Poi sarei io l'alleato della vostra"casta" )

LENIN DI PIETRO, Stalingrado Commentatore certificato 31.01.09 11:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

COSI' POSTAVA ED, 25.01.2009 ORE 00,07

Condivido peraltro l'**elettroshock**

=========================================
SE LO DICE LUI.............

HA DETTO TUTTO!

Capisc' a mme!

AVEVAMO RAGIONE, O NO?

Capisc' a mme!

Rino Napoli Doc Commentatore certificato 31.01.09 11:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

--- È LA FINE? ----

da repubblica.it

Roma, 11:33

Morfeo il Napolitano

DENUNCIA CONTRO DI PIETRO

per quale motivo????


„presidente“ te lo voglio dire col cuore in mano

VAFFANCULO

Facta non verba (berluskoni mi dà il vomito), Viareggio Commentatore certificato 31.01.09 11:42| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Rispondo in qualche modo a Sari e a Mark.

La mia frase sul sorriso non era rivolto alla madre del video.Ma era in risposta a chi pretenderebbe che per la situazione che si sta vivendo,si dovrebbe essere "musone",smettere di sorridere,di doversi privare di quelle piccole cose,come un caffè,anche virtuale,che possono aiutare a iniziare la giornata.Chi non riesce a comprendere che dietro ad ogni nick c'è un essere umano,che lo scambio della battuta non significa denigrare questo posto,ma come ho detto tante volte,a mio avviso,umanizza questo spazio virtuale.

Un sorriso triste non è espressione di allegria ma è,secondo me,comunque la voglia di andare avanti,di lottare e di non arrendersi.

Io so che se dovesse succedere una disgrazia così grande come quella della signora del video o di qualsiasi madre che perde suo figlio,semplicemente smetterei di esistere.Sono situazioni estreme,che se non si vivono sulla propria persona non penso si abbia la nozione di quale dolore si possa provare.A me solo il pensiero mi provoca una sofferenza atroce.

Non credo che nessuno qui dentro sia immune alla sofferenza,in generale,e che non abbia una sua storia e un suo passato segnati da momenti di dolore.Per quanto mi riguarda,anche nei momenti peggiori della mia vita,ho trovato uno spazio da fare agli altri e trovare un motivo che mi spingesse ad andare avanti.Un sorriso è poco,ma può aiutare tantissimo.

rebecca buendia, Macondo Commentatore certificato 31.01.09 11:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il vantaggio di essere intelligente è che si può sempre fare l'imbecille, mentre il contrario è del tutto impossibile.

Woody Allen

Sari . Commentatore certificato 31.01.09 11:40| 
 |
Rispondi al commento

Dicono di combattere la crisi

Per dare soldi alle banche, gli stati si indebitano con le banche centrali i cui padroni sono le stesse banche a cui danno i soldi!
Incrementano il debito pubblico col solo scopo di incrementare il debito.

E' una cosa talmente assurda che la gente neppure ci crede!


sancho . Commentatore certificato 31.01.09 11:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Qualcuno sa se oggi Il “CAVALIER ERRANTE” va in Sardegna per la campagna elettorale?

In questo caso prepariamoci a sentire qualche nuova "STRUNZATAA".

Paolo R. Commentatore certificato 31.01.09 11:36| 
 |
Rispondi al commento

BATTISTI: IL CALCIO E' UNA COSA SERIA


Se fossimo un paese serio e coerente si sarebbero espulsi con effetto immediato tutti i trans carioca e paulistas che si dedicano amorevolmente alla ricreazione sessuale di tanti padri di famiglia nostrani, eterosessuali a buchi alterni.

Espulsione anche per tutti i calciatori brasiliani in forza alle squadre italiane. Kakà spedito a Manchester con foglio di via; Adriano, Amauri, Ronaldinho, tutti a casa come persone non grate, per coerenza.

Invece siamo incoerenti e facce da culo e ci limitiamo alla pagliacciata della partita annullata, che mai sarà annullata, ci mancherebbe.

Il calcio è una cosa seria.

IL BLOG DI LAMEDUCK

monica c., FRATTAMAGGIORE NAPOLI Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 31.01.09 11:34| 
 |
Rispondi al commento

Ma a nessuno di costoro, governo, opposizione, partiti, chiesa, stampa.. viene mai minimamente in mente di avere oltrepassato tutti i limiti?!
Davvero la strada delle turpitudini deve essere talmente in discesa che, come una macchina impazzita e senza freni, una volta imbroccata non si può fare che andare sempre più giù!

viviana v., Bologna Commentatore certificato 31.01.09 11:33| 
 |
Rispondi al commento

Ho un timore: che ci sia un filo conduttore fra altri omicidi eseguiti da forze dell'ordine oltre a Riccardo Rasman, come Federico Aldrovandi e Aldo Bianzino ? Che si possa suppore la presenza di un disegno di matrice terroristica ed eversiva , magari marca P2 ? Che gli attacchi ai magistrati impegnati sul fronte della sola Giustizia che ogni uomo è in grado di comprendere ed accogliere, siano un capitolo di un piano eversivo strisciante più ampio ?
Bianzino era un innocuo coltivatore di marjuana in fondo, Federico Aldrovandi un ragazzino frequentatore dei centri sociali e Riccardo Rasman un ragazzo con un handicap psichico e di origine slovena. Che la nuova strategia della tensione eversiva aggiunga agli attacchi formali alla magistratura e alle stragi la tattica di inoculare nella società civile la paura incondizionata di essere colpiti senza possibilità di far valere neppure i più elementari e fondamentali diritti umani ? Che ci sia una trama gestita da "alte sfere" di fatti che sconvolgono qualsiasi coscienza civile ed umana ? La ferocia e la determinazione con cui sono stati uccisi questi poveracci non può essere ricondotta all'omicidio colposo, come minimo a quello praeterintenzionale, e forse, qui suppongo, a quello premeditato. A mio parere ci sono diversi elementi che accomunano queste orrende storie di tortura e di massacro da parte di agenti.

Roberto Cavaliere 31.01.09 11:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

io c'ero molto bene a piazza farnese e c'ero da spettatore attivo,i blogger possono testimoniarlo,caro amico sbagli proprio persona...
io rispetto chi si ribella perchè è legittima difesa ribellarsi a chi ci stà affamando derubando e umiliando,non sono cattolico e non porgo l'altra guancia.la pazienza ,almeno la mia è finita.tu pensi che senz "disturbarli"ci daranno retta....pensi che scrivendo su una lavagna luminosa cambieremo le cose,sarebbero bastati pochi minuti di una lenta passeggiata su via del corso a roma per mandare in tilt la città,allora si che si ccorgerebbero che il dissenso esiste,non per altro cercano di vietare le manifestazioni in certi luoghi...
se devo sciegliere con chi stare ,io sto con chi muore combattendo
paolo papillo
----------------------
Io non sto dicendo che non bisogna protestare, ma sto semplicemente dicendo di non fidarci di tutti quelli che mettono in scena una protesta che alle spalle nasconde interessi trasversali che fanno capo ad un determinato gruppo politico. La cittadinanza non ha ancora capito che bisogna abbandonare loghi e banidere con tanto di ideali che hanno fallito più volte nella storia. Io non ho bisogno di un partito di destra di sinistra o di centro che mi dica cosa è giusto fare e quale linea bisogna seguire nella vita. Chi detiene un animo forgiato su quei sani princìpi morali che sono basilari per andare avanti, sa anche cosa è giusto fare senza farsi dire cosa fare da un comunista, da un fascista o da un moderato. Chi ha voglia di cambiare il paese scende in piazza e protesta senza appartene a nessuna fazione, ma lo fa solo perchè ha il desiderio di vivere in una società migliore. Quindi, per me va bene scendere in campo, ma stiamo attenti a tutti quelli che vogliono convincerci che la loro ideologia è quella giusta. Il bene non è un'ideologia, è bene e basta. Quindi, se uno conosce tutto quello che rientra nell'insieme del bene, combatte per quello e basta.

Riccardo G. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 31.01.09 11:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

in riferimento alle inserzioni proposte da monica :

ieri sul muro del palazzo in cui lavoro :

"si è spenta all'età di 74 anni xxx nobildonna vedova xxx. Ne danno il triste annuncio il marito i figli e le nuore "

....cazzo ho dei leghisti nel condominio e...non me ne sono mai accorto !!!!!!!

Peppino Garibaldi, casa mia Commentatore certificato 31.01.09 11:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Oggi questo Governo, con l'aiuto di una falsa opposizione, di una stampa servile e di una parte venduta della Magistratura, nel totale silenzio di una Chiesa in totale confusione etica e politica, tenta di fare il più grosso insulto alla Giustizia, bloccando le intercettazioni e dunque le inchieste, i processi e le pene e aprendo i più ampi spazi di manovra illecita alla criminalità comune, organizzata e politica, affinché prosegua finalmente indisturbata, i suoi crimini.
Che in questa situazione di insulto alla Giustizia ci sia un Frattini che sferra la campagna per l'estradizione di Battisti è davvero indecente!
Per mascherare una aggressione alla Giustizia si usa un processo che dall'inizio alla fine fu esso stesso un'offesa alla Giustizia!
E per imporre questo diversivo, l'insulso Frattini usa adddirittura l'arma del ricatto... alcistico!?
Siamo scesi a tali livelli di bassezza che dire "trgicomio" è persino poco, qua siamo nel "demenziale puro"!

viviana v., Bologna Commentatore certificato 31.01.09 11:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Cresce a vista d'occhio il numero dei disoccupati senza speranza! Ci sono intere fasce d'età che vengono sempre più messe fuori, eliminate per sempre, considerate inutili e di cui nessuno si cura più, e men che meno lo stato di merda italiano tutto proteso a fare pompini alla mafia e ai banchieri. Nel frattempo cresce anche l'arroganza dei padroni, questi sacchi di merda cocainomane, che, mentre piangono miseria, si divertono con i loro ruffiani nel tiro a bersaglio contro i dipendenti che vogliono eliminare.
Cari disoccupati senza speranza, per questi cani voi siete pezzi di carne inutile.
Sarebbe ora che voi incominciaste a considerare i padroni di merda alla stregua di rifiuti tossici, merda da canalizzare nelle fogne.
Cari dipendenti bersagliati dal mobbing, non aspettatevi nessuna giustizia da parte dello stato di merda italiano, non aspettatevi nessuna solidarietà dal popolo schifezza italiano, se potete, non fatevi scrupoli e fatevi giustizia con le vostre mani.

sancho . Commentatore certificato 31.01.09 11:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Hai detto bene Grillo i poliziotti ci sono per difenderci.
Adesso, però la situazione è abbastanza difficile, ora ti spiego!
Hai mai sentito parlare di "fattore psicologico"?
E'da qualche anno che i governi che si succedono stanno facendo ai poliziotti, chi con nascondimento, (il governo Prodi) chi in evidenza (il governo Berlusconi)tagliando i finanziamenti alla polizia ed ai carabinieri non fa altro che alterare ancor di + il cosidetto "fattore psicologico" demotivando chi lavora (tra l'altro lavoro rischioso)pagandolo POCO in rapporto alle ore che fa. Ogni persona che è demotivata si stabilisce che "da un'azione scaturisce una reazione" la reazione dei poliziotti e carabinieri che a contatto certe REALTA SOCIALI, comporta una reazione che non è PROPRIA,perchè si sente sfrustrato ed impotente. Fanno tanto per mettere dentro un delinquente edopo qualche giorno è FUORI, in + mettiamoci che chi è capo di questo esercito frustrato è incompatibile alla realtà che ci circonda e parlo di "Manganelli" di nome e di fatto. Colui che per antonomasia occulta e altera la realtà dei fatti.
E' chiaro che non GIUSTIFICO il comportamento di questi poliziotti lungi da me. Vorrei sottolineare che in ogni LUOGO LAVORATIVO ci sono I BUONI ED I CATTIVI, il problema è che OGGI IN QUESTA REALTA' CHE VIVIAMO IN PIENO PREVALGONO LE PERSONE CHE HANNO UN COMPORTAMENTO ILLEGALE, DEFINITE OGGI DAI GRANDI MEDIA "VINCENTI".
E allora immaginate persone che tutta la vita hanno fatto il loro dovere con dignita e rispetto, come vedono la loro vita ora??
E' quì che dobbiamo riflettere, sui media che indicano che la "LEGALITA'" è diventata ILLEGALE, mentre la "ILLEGALITA'" è diventa LEGALE.
E allora oggi come oggi da che parte stanno i POLIZIOTTI ED I CARABINIERI????
O meglio dove dovrebbero stare???
Qualcuno, come Manganelli lo ha detto????
Quello che TUTTO TACE E TUTTO COPRE??

fernand denni 31.01.09 11:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

--- ALLARME ---

VOGLIONO “UCCIDERE”
DE MAGISTRIS E GENCHI


da corriere.it

MILANO - Il 20 febbraio prossimo sarà giudicato dalla sezione disciplinare del Csm per aver dato un' «abnorme delega di indagini» al consulente tecnico Gioacchino Genchi.


Il mafioso Al(fano) Capone , il corrotto (o mafioso) Frank Rutello (faccia d’angelo) ed il mafioso (o corrotto) D’Alema vogliono a
tutti i costi far fuori De Magistris e denigrare Genchi.

Faranno di tutto per nascondere (o far sparire) la verità, e cioè che LORO, il CSM, il Berluska, tutta la casta politica, presidenti, giudici, ex-presidenti, l’ANM, quasi tutta la stampa, etc.
sono CORROTTI MARCI se non addirittura MAFIOSI.

W DE MAGISTRIS
W GENCHI
W DI PIETRO
W FORLEO
W VULPIO
W APICELLA
W NUZZI

a “MORTE” la CASTA MAFIOSA E MARCIA

Facta non verba (berluskoni mi dà il vomito), Viareggio Commentatore certificato 31.01.09 11:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

BUON GIORNOOOOOOOOOOOOOO.

Che ne dite se ci rilassiamo tutti?
E per un attimo cerchiamo di ridere?
Abbiamo tutta la giornata e piu', per pensare che siamo nella merda.


SCRITTE TROVATE VERAMENTE IN GIRO PER NAPOLI


vendite immobiliari-in una palazzina in vendita con officina artigianala sul retro


"SI VENDE SOLO IL DAVANTI, IL DIDIETRO SERVE A MIO MARITO"


fioraio

"SI INVIANO FIORI IN TUTTO IL MONDO, ANCHE VIA FAX"


abbigliamento bambini


"SI VENDONO IMPERMEABILI PER BAMBINI DI GOMMA"

negozio di mangimi

"TUTTO PER IL VOSTRO UCCELLO"

(((((((((((((((((-:


monica c., FRATTAMAGGIORE NAPOLI Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 31.01.09 11:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

sono tornati i PLURIPOTENTATI del blog!!!!!!
Ovvero i tanto DECANTATI del BLOG!!!!
Ovvero il vero SFASCIO di questo BLOG!!!!

Ed 31.01.09. 10:42
Lenin 31.01.09. 10:22

GERONIMO . Commentatore certificato 31.01.09 11:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Dato aggiornato alle ore 11:53 del 23/04/2008 Sezioni pervenute :

Definitivo

senato (>25 anni)

SILVIO BERLUSCONI

IL POPOLO DELLA LIBERTA' 12.510.306

camera (>18 anni)

SILVIO BERLUSCONI

IL POPOLO DELLA LIBERTA' 13.629.069

--------------------------------------------------

SEMBRA CHE I COGLIONI SIANO DI PIU' I "RAGAZZI" PIENI DI TV E PLAYSTATION .....

COMUNQUE CON STA MASSA DI CEREBROLESI CI SARA'
QUALCUNO DI QUESTI CHE VENGONO SUL BLOG AD INFESTARLO ???

E MOLTI DI QUESTI SARANNO CAMUFFATI DA "GRILLINI DOC" ?

MA NO, TUTTI INTEGRI & PURI come topi di fogna !

LENIN DI PIETRO, Stalingrado Commentatore certificato 31.01.09 11:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

CESARE BATTISTI (l'irredentista)

=======================

ricapitolando:

a) non ho ucciso io ma quelli che erano con me (bravo! pure'nfame!);
b)chi ha testimoniato contro di me è stato torturato per estorcergli la testimonianza a mio discapito;
c) il proiettile che ha reso infermo a vita Torregiani figlio è stato esploso dalla pistola del padre.


... tutta colpa dei "rettiliani" ?

Paolo out of the blue (into the black) 31.01.09 11:11| 
 |
Rispondi al commento

Battisti ha detto che in Italia si usa la tortura..ora vorrei vedere in faccia i direttori dei tg del pappone che hanno smentito una frase del genere..

mark kaps Commentatore certificato 31.01.09 11:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Io non sono un giudice
non conosco i fatti
né gli atti del processo a Battisti
ma, a occhio e croce, conoscendo l'erroneità della stampa
le bugie di Brlusconi
e la faziosità del governo
e considerano l'ampiezza del movimento a favore di Battisti che è addirittura mondiale
mi permetto di sollevare dei sospetti su un caso che peraltro non ho seguito mai
e che ora mi sembra del tutto fuorviante

Ma andiamo! qua c'è gente che al congresso dei giovani azzuri ci porta come eroi Mambro e Fioravanti che andranno presto liberi con 68 ergastoli!
Abbiamo una Comunione e Liberazione che porta ai suoi congressi due terroriste e che difende un Saladino mescolato in uno dei casi di corruzione più giganteschi di questo secolo e ammanicato con un potere clericale che protegge e mette in salvo preti pedofili che hanno abusato di centinaia di bambini e toglie la scomunica a vescovi ne _ ga/ zio n i sti e si schiera con i paesi che impiccano i pedofili!
Abbiamo un Pdl che imbarca nelle sue file mafiosi e pregiudicati e fa leggi per tutelare narcotrafficanti, sequestratori e assassini!
Abbiamo un leader indegno e servo della mafia che chiama pubblicamente eroe un mafioso pluriomicida e che ha come aiutante un dell'Utri condannato a 9 anni per collusione mafiosa!
E poi Frattini mi sta a fare il giustizialista
su un caso di 30 anni fa peraltro molto controverso su cui la giustizia è stata calpestata?
Ma quale verginità pensano di rifarsi costoro?

viviana v., Bologna Commentatore certificato 31.01.09 11:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

((((((((( SOVRANITA' POPPPPPPO-LARE !!!!!!

ahahahahhahahhahahahahhahahahahahahahhaahha !!!!!!

con merde pari a te....manco lo scambio delle magliette a fine partita...solo testate alla Zidane

eheheheheheheh!!!
perchè non sei salito sul palco
a dire quelle cose , invece sei rimasto nascosto
come un topo de fogna ?????

...repubblichino del cazzo....vedrai tra non molto
se non ti nasconderai bene...che fine che farai!

lenin sayonara detto o' giappones'!
===============================================

Vuoi venire tu a darmela la testata, demente?
Posso venire pure io da te,problemi zero,fetecchia!

Capisc' a mme, segatura!

Rino Napoli Doc Commentatore certificato 31.01.09 11:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E il processo di quel ragazzo ucciso di Argenta(fe)?

mark kaps Commentatore certificato 31.01.09 11:06| 
 |
Rispondi al commento

OT e me ne scuso...da micromega http://temi.repubblica.it/micromega-online/sondaggio-napolitano-custode-della-costituzione/
Ritenete che in questi due anni e mezzo il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano si sia comportato come “custode della Costituzione”, in modo imparziale?

ligamio m. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 31.01.09 11:00| 
 |
Rispondi al commento

ad Annozero c’è un giornalista come Travaglio che parla di Berlusconi per ciò che è. Nella storia televisiva italiana, da quando c’è Berlusconi, la trattazione di tanti fatti che lo riguardano con schiettezza, è vero, non si era ancora vista.
1-10-100-1000-travaglio
liberiamo tutti il travaglio che sta in noi

ANGELO s., cagliari Commentatore certificato 31.01.09 10:58| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento
Discussione

paolo papillo......vorrei parlarti
mandami il tuo indirizzo skype
non ho il cellulare scusami
angelo.piccolofly@gmail.com

ANGELO s., cagliari Commentatore certificato 31.01.09 10:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

RISPONDO A Riccardo G. COMMENTO DELLE 10:37

io c'ero molto bene a piazza farnese e c'ero da spettatore attivo,i blogger possono testimoniarlo,caro amico sbagli proprio persona...
io rispetto chi si ribella perchè è legittima difesa ribellarsi a chi ci stà affamando derubando e umiliando,non sono cattolico e non porgo l'altra guancia.la pazienza ,almeno la mia è finita.tu pensi che senz "disturbarli"ci daranno retta....pensi che scrivendo su una lavagna luminosa cambieremo le cose,sarebbero bastati pochi minuti di una lenta passeggiata su via del corso a roma per mandare in tilt la città,allora si che si ccorgerebbero che il dissenso esiste,non per altro cercano di vietare le manifestazioni in certi luoghi...
se devo sciegliere con chi stare ,io sto con chi muore combattendo


paolo papillo Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 31.01.09 10:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mi manda Mariapia (mi spiace che non scriva al blog ma non tutti hanno questo tempo o questa possibilità)


Non siam
la forza più che nei giorni lontani
muoveva la terra ed il cielo: noi, siamo quello che siamo:
una tempra d'eroici cuori, sempre la stessa:
in lottare e cercare e trovare
né cedere mai.

Alfred Tennyson

viviana v., Bologna Commentatore certificato 31.01.09 10:48| 
 |
Rispondi al commento

Silvio Berlusconi, vanta nel suo partito azienda almeno 10 deputati condannati in via definitiva e svariate decine di parlamentari sotto inchiesta, indagati o con mandati d’arresto.
Una follia tutta italiana nel nome del “liberale” Silvio Berlusconi. Un delinquente trapiantato e liftato che farebbe impallidire perfino Benito Mussolini!
italia.......
il resto e' fantasia
e finche' NOI TUTTI NOI che sapiamo,permettiamo questo status ........
inutile negarlo siamo in dittatura!!!!

ANGELO s., cagliari Commentatore certificato 31.01.09 10:46| 
 |
Rispondi al commento

L'attuale impuntatura di Frattini sull'estradizione di Battisti si rivela oggi non solo un atto di depistaggio informativo e di aggressione politica obsoleta ma anche un atto fascista di intimidazione internazionale, proprio nel momento in cui l'Italia segna il suo peggio nella graduatoria dei paesi del mondo in fatto di giustizia, precipitando agli ultimi posti dietro persino ai peggiori stati africani
Quello a Battisti fu un processo pregiudiziale dove cioè la condanna fu data prima del procedimento, per dare una lezione politica a priori
Del resto i paradossi e le incongruenze del processo sono mastodontici. E risulta grottesco Frattini che regge un Ministero agli Esteri con tanta incapacità e viltà
Su questo caso si sono scritti molti libri
Migliaia di persone di cultura di tutto il mondo hanno firmato a favore di Battisti, tra essi Gabriel Garcia Marquez
Amnesty international cita il suo caso tra quelli in cui la Giustizia di un paese è stata persecutoria. Amnesty parla anche di tortura
Ci sono fin troppe di prove per indicare che non deve essere rimpatriato per essere affidato a una giustizia italiana da 3° mondo e che ha pieno diritto a essere considerato profugo politico
E se la stampa si schiera unanime sulle bugie del governo, ricordate come si è comportata nei confronti di ogni manifestazione democratica di piazza e persino per le vittime della mafia, ha toccato davvero il fondo del suo abissale servilismo al potere e della sua capacità di mentire. Pensate da quanto tempo questi giornali parlano di ciò che accade senza onestà e verità, per disinformare e non per informare, per manipolare e non per illuminare, per servire una cricca di potere tradendo i cittadini, tradendo il compito importantissimo di crescita della conoscenza e della civiltà
A questa stampa cortigiana e vile noi diciamo BASTA!
E valutate se la campagna ora messa in piedi contro Battisti può essere verosimile
Queste sono cose che accadono un un regime da terzo mondo

viviana v., Bologna Commentatore certificato 31.01.09 10:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

governo bradipo.............fatto di incompetenti e mafiosi...

http://blog.libero.it/politicismo/view.php?reset=1&id=politicismo

vi invito a leggere il mio blog... ho redatto cose molto interessanti..

time shift, milano Commentatore certificato 31.01.09 10:45| 
 |
Rispondi al commento

Un altro bel tassello per identificarci come "popolo civile".
Italiani brutta gente.

mark kaps Commentatore certificato 31.01.09 10:43| 
 |
Rispondi al commento

CHI E’ IN TOSCANA DEVE ESSERCI.
ALZIAMO IL CULO DALLA SEDIA E ANDIAMO IN STRADA.MI SPIACE DOVERLO DIRE MA DAI COMPAGNI DEI CENTRI SOCIALI DEI SINDACATI DI BASE,DELLA COSIDETTA SINISTRA RADICALE E DALLA DESTRA ESTREMA,QUI’ NEL BLOG AVETE MOLTO MA MOLTO DA IMPARARE.UN PAIO DI GIORNI FA UNA DECINA DI MILITANTI DELLE CARC HANNO BLOCCATO IL CONSIGLIO REGIONALE TOSCANO OTTENENDO VISIBILITA E DOVEVATE VEDERE LE FACCIE DEI CONSIGLIERI DELLA MAGGIORANZA E OPPOSIZIONE,SI CAGAVANO ADDOSSO.E’ MESI CHE VI INVITO A BLOCCARE CON MAIL E TELEFONATE TRASMISSIONI RADIO-TELEVISIVE CHE FANNO FALSA INFORMAZIONE E SALVO RARE ECCEZIONI NON VI MOVETE…
SVEGLIATEVI….
QUESTA SERA A FIRENZE ,AL PALA MANDELA,CE' BEPPE GRILLO.PUO' ESSERE UN OCCASIONE PER INCONTRARSI CONOSCERSI E SOCIALIZZARE,IO HO GIA' VISTO LO SPETTACOLO MA SARO' LI DAVANTI CON LA TELECAMERA PER PARLARE CON LA GENTE...
DOBBIAMO DARE CORPO A QUESTO BLOG,se STIAMO SOLO QUI' DENTRO NON FACCIAMO UN PASSO AVANTI.
--------------------------
Io un passo avanti l'ho fatto. Oltre a protestare per le irregolarità che noto nella vita che mi circonda direttamente tutti i giorni, ho partecipato anche alla manifestazione di piazza Farnese. Tu c'eri? Delle manifestazioni o meglio, delle pagliacciate organizzate da questi centri sociali che fanno capo ad un partito, non me ne può fregare di meno. In questo caso si parla del CARC "Comitati di Appoggio alla Resistenza per il Comunismo". Accusati e denunciati nel 1999 perchè reputati fiancheggiatori delle Brigate Rosse. Inoltre, non vedo di buon occhio questi centri sociali anche perchè la gran parte delle volte sono quelli che nelle manifestazioni, previa autorizzazione del loro partito di appartenenza, scatenano sempre delle rivolte già pianificate a tavolino. Basta con questi loghi e queste bandiere che non servono più a niente. Se vogliamo cambiare il paese, scendiamo nelle piazze e nelle strade a manifestare come dei cittadini trasparenti e lontani da faziosità di vario genere.

Riccardo G. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 31.01.09 10:37| 
 
  • Currently 4.2/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Al nostro apparato legislativo manca la cultura del buon senso e dell'opportunità. Troppe leggi, troppi cavilli, facilitano il lavoro ai disonesti. Semplifichiamo la normativa e rendiamola più aderente alle esigenze di una società mutata e ... in pericolo.
Andrea e gli amici

Il nostro sito 31.01.09 10:35| 
 |
Rispondi al commento

Pensierino della notte:
"di pietro è un vigliacco"!
Capisc'a mme!
p.s.: il nano è un furbacchione!
Capisc' a mme!

lenin sayonara detto o' giasppones'!
=====================================

Ma mettila che la leggono tutti, che fai hai paura di ed?

Ti sculaccia eh,birichino di un giapponese!

Ma quella sopra scritta è una VERITA' SACROSANTA,
AL DI Là Che io non faccio il tifo nè per l'uno nè per l'altro,mi vuoi far passare per berlusconiano?

E chi se ne frega di te,paranoico,ma quella rimane una VERITA'!

di pietro è un vigliacco ed il nano è un furbacchione,non c'è bisogno che la riposti,te lo scrivo io tutti i giorni!

sottospecie di omino!
salutami la stanza 22 (e' pazz') della SALUS!

Capisc' a mme!

Rino Napoli Doc Commentatore certificato 31.01.09 10:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sinistra Viva - La sinistra può rinascere

Un nuovo sito, un progetto amizioso: costruiamo assieme una sinistra diversa, lontana dai soliti partiti e dalle solite facce. Con ambizione, semplicità, serietà e speranza. Se ce la mettiamo tutta, potremo costruire qualcosa di importante.

Per partecipare, visitate:
WWW.SINISTRAVIVA.FORUMATTIVO.COM


LANCIO QUEST'ARGOMENTO:
tra pochi giorni inizierà quella cosa assurda e allucinante,vergognosamente costosissima che è il festival di sanremo.
Bonolis percepirà milioni di euro di compenso,il carrozzone ha costi enormi ed ogni anno perde ascolti perchè seguito prevalentemete da persone anziane che ovviamente muoiono.
allora facciamo una bella campagna denigratoria su questo,l'appiglio della crsi economica per sputare in faccia alla dirigenza rai su questo è talmente inattacabile che non avranno argomenti per contrastarci.l'attacco deve essere indirizzato verso i media e politici vari...
deve vertere su un ragionamento disarmante nella sua sempicità;
come si può accettare che in un momento dove gli aiuti a chi è in difficoltà sono in pratica poco più che elemosina,un servizio pubblico come la RAi dilapidi una fortuna per i compensi esageratamente vergognosi dei vari bonolis,simone venture,pippe e baude.
cè da lavoraci essere martellanti,esternare questa cosa in ogni occasione,cè da faticare.
mandiamo mail,telefoniamo nelle trasmissioni radiotelevisive che consentono interventi in diretta,con una videocamera incalziamo questi nulla facenti dagli stipendi milionari,sarà demagogia ma paga.
ed in questo momento non possiamo permetterci il lusso di parlare sempre di argomenti che gioco forza sono elitari.
MARTELLARE INSISTERE FINO ALL'OSSESSIONE SU
QUESTE PROBLEMATICE,
CRISI ECONOMICA,PERDITA DEI POSTI DI LAVORO,AIUTI ALLE PERSONE IN DIFFICOLTA OFFENSIVI ED UMILIANTI PER CHI LI RICEVE,FORBICE SEMPRE PIU' LARGA TRA CHI STA SEMPRE MEGLIO E CHI STA PERDENDO OGNI GIORNO PARTE DEL SUO POTERE D'AQUISTO,MANTENIMENTO,NONOSTANTE LA RECESSIONE ECONOMICA,DEI PRVILEGI DELLA CASTA POLITICO AFFARISTICA E TELEVISIVA.COME CI POSSONO CONTRADDIRE SU QUESTE ARGOMENTAZIONI?SEMPLICEMENTE NON POSSONO.L'UNICA COSA CHE POSSONO FARE E' NON DARCI VISIBILTA',QUINDI STA' A NOI CONQUISTARLA ED OGNUNO DEVE DARE IL SUO CONTRIBUTO A QUESTO.SVEGLIA E AL LAVORO
chi aderisce posti suo commento

paolo papillo Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 31.01.09 10:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

--- LA COSTITUZIONE ---

Articolo 21 della costituzione italiana

Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione.
La stampa non può essere soggetta ad autorizzazioni o censure.

--LA COSTITUZIONE FOTTUTA--

Nessuno ha il diritto di manifestare contro il Nano mafioso, i politici mafiosi o corrotti,
i magistrati mafiosi o corrotti, i giudici mafiosi o corrotti, i mafiosi in parlamento,
i presidenti corrotti o mafiosi, gli ex-presidenti mafiosi o corrotti etc.

La stampa è autorizzata ad informare “liberamente” i cittadini su fatti ed avvenimenti
graditi al Duce Nano, si può scrivere tutto sulle “veline”, sui calciatori, si può scrivere tutto del “GF”, di talpe, di isole, su kakà, sui cani che abbaiano, sui pesci che nuotano, sugli asini che volano, insomma di tutto si può
scrivere……… TRANNE LA VERITÀ, altrimenti multe e galera. Cribbio.

Facta non verba (berluskoni mi dà il vomito), Viareggio Commentatore certificato 31.01.09 10:21| 
 |
Rispondi al commento

Il presidente della corte d'appello
Giorgio Santacroce:

"Il nostro paese sta vivendo ormai da qualche anno un abbassamento strisciante del senso dell'etica e della cultura dei doveri, a livello individuale e a livello collettivo, e a favorire questo preoccupante impoverimento di valori che scolpisce i piu' disparati settori della vita sociale (dalla sanita' ai trasporti, dall'economia alla giustizia) e' un equivoco piu' ingenuo che velleitario e cioe' che soltanto i diritti civili politici e sociali, affastellati in un elenco piu' lungo di un lenzuolo e senza alcun contrappeso, siano decisivi e indispensabili per l'emancipazione dell'uomo dimenticando che solo individui con forte senso dell'etica e del dovere possono conquistarli e difenderli"

L'ULTRADESPOTANANOSTRAMALEDETTO!!!!!

"Parole gravi e offensive per la democrazia!!!
Non si possono accettare simili affermazioni nella mia dittatura!!!!!
Soltanto le mie parole vanno ascoltate!!!!
La solita magistratura "CUMUNISTA"!!!!!

GERONIMO . Commentatore certificato 31.01.09 10:21| 
 |
Rispondi al commento

--- LA COSTITUZIONE ---

Articolo 3 della costituzione italiana

“Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali.
È compito della Repubblica rimuovere gli ostacoli di ordine economico e sociale, che, limitando di fatto la libertà e l'eguaglianza dei cittadini, impediscono il pieno sviluppo della persona umana e l'effettiva partecipazione di tutti i lavoratori all'organizzazione politica, economica e sociale del Paese.”

--LA COSTITUZIONE FOTTUTA--


I politici, i mafiosi, i cittadini ricchi, i “baroni”, i raccomandati, o i semplici leccaculo sono più pari degli altri, “alcuni” (4 per ora) sono anche più eguali davanti alla legge, non importa se sono anche dei pezzi di merda.

Per quanto riguarda gli “ostacoli” il Duce Nano
li ha rimossi tutti, infatti l’economia è andata
a puttane, l’intera Informazione
appartiene o è sottomessa a “lui”, la Magistratura
è mafiosa o corrotta ed il resto “Noi”,
non siamo un cazzo o siamo “coglioni”.

Facta non verba (berluskoni mi dà il vomito), Viareggio Commentatore certificato 31.01.09 10:20| 
 |
Rispondi al commento

--- LA COSTITUZIONE ---

Articolo 2 della costituzione italiana

“La Repubblica riconosce e garantisce i diritti inviolabili dell’uomo, sia come singolo sia nelle formazioni sociali ove si svolge la sua personalità, e richiede l’adempimento dei doveri inderogabili di solidarietà politica, economica e sociale.”

--LA COSTITUZIONE FOTTUTA--


Leggasi,
Cpt di Lampedusa etc.
(senza contare le migliaia di Baraccopoli
sparse in tutta Italia)

Facta non verba (berluskoni mi dà il vomito), Viareggio Commentatore certificato 31.01.09 10:19| 
 |
Rispondi al commento

--- LA COSTITUZIONE ---

Articolo 1 della costituzione italiana

“L’Italia è una Repubblica democratica, fondata sul lavoro.
La sovranità appartiene al popolo, che la esercita nelle forme e nei limiti della Costituzione.”


--LA COSTITUZIONE FOTTUTA--

L’Italia NON è più una Repubblica democratica
ma una DITTATURA MAFIOSA,
fondata su milioni di disoccupati, sul lavoro nero, sui collaboratori a progetto, sui lavoratori “a somministrazione”, sui lavoratori a tempo determinato, occasionali, senza dimenticare i CO.CO.CO. etc. etc.

La sovranità appartiene al Dittatore Nano, ai Leccaculo del Dittatore Nano, ad una Casta (politici, magistrati, giudici, deputati,
senatori, presidenti, ex-presidenti, etc.) di corrotti, mafiosi o semplicemente deficenti e quaquaraquà.

Facta non verba (berluskoni mi dà il vomito), Viareggio Commentatore certificato 31.01.09 10:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

I grandi spiriti hanno sempre incontrato violenta opposizione da parte delle menti mediocri.

Albert Einstein

Sari . Commentatore certificato 31.01.09 10:15| 
 |
Rispondi al commento

Accusarono Soru di abusi edilizi
sei uomini del Pdl a giudizio
Vogliamo Soru al posto di Berlusconi
vogliamo Soru al posto di Veltroni
vogliamo Soru al posto di D'Alema
vogliamo Soru e Di Pietro insieme a governarci con Borsellino ministro della giustizia e Travaglio ministro degli interni.

C. beccaria, ancona Commentatore certificato 31.01.09 10:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ot

Gli italiani quando emigravano in america quanti sputacchi (per non dire peggio) si sono presi......? cosa vi meravigliate per una protesta degli inglesi?

Sari . Commentatore certificato 31.01.09 10:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sorridi sempre, anche se è un sorriso triste, perché più triste di un sorriso triste c'è la tristezza di non saper sorridere.
Jim Morrison

rebecca buendia, Macondo Commentatore certificato 31.01.09 10:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione