Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

La legge della Cosca

New Twitter Gallery

passaparola_16feb.jpg

Marco Travaglio: La legge della Cosca
YouTubeQuickTime 56k3GPiPod VideoAudio Mp3

E' disponibile il TERZO DVD di Passaparola: "MAFIOCRAZIA"

Sommario della puntata:
Le leggi “ad sistemam”
Il rubinetto chiuso delle indagini
Controllarne 100 per educarne 2000
Magistrati nell'ombra
La norma in prestito dalla P2
La censura per magistrati e informazione

Testo:

"Buongiorno a tutti.
Partiamo da qua: dalla relazione della Corte dei Conti all'inaugurazione dell'anno giudiziario della giustizia amministrativa che, se siete interessati, potete trovare sul sito cortedeiconti.it.
E' una relazione agghiacciante per quanto riguarda il sistema della corruzione in Italia e per quanto riguarda gli sperperi del denaro pubblico nei settori delle consulenze, della sanità, dei rifiuti.
Si parla di enormi quantità di denaro pubblico che se ne vanno: noi continuiamo a pompare i soldi delle nostre tasse dentro un acquedotto bucato, pieno di buchi, una specie di groviera e i soldi escono a tutti i livelli senza arrivare quasi mai a destinazione.
Se voi leggete questo rapporto e poi leggete di che parlano i giornali e i politici, vi rendete conto del perché questo acquedotto, se non si cambiano radicalmente le cose, è destinato a perdere sempre più acqua e noi siamo destinati a non vedere più alcun risultato rispetto agli enormi sforzi che siamo chiamati a fare contribuendo alle spese di uno Stato che ormai non esiste più.
Perché i giornali, preso atto di quello che dice la Corte dei Conti, dovrebbero, in un paese normale e serio, registrare dichiarazioni allarmatissime dei politici e del governo ma soprattutto dell'opposizione con delle proposte concrete per tamponare questa enorme emorragia di soldi pubblici che fa dell'Italia il Paese più corrotto dell'Occidente, come ha detto anche l'ambasciatore americano Spogli lasciando l'Italia - “Paese corrotto” -, come dicono tutte le ricerche internazionali, come dice un grande giornale tedesco in questi giorni che ha definito l'Italia “stivale putrido”.
Invece, non c'è traccia anche di un minimo tentativo di rimediare a questa drammatica denuncia della Corte dei Conti, anzi si sta lavorando per praticare altri fori e voragini nell'acquedotto dei soldi nostri.
Soprattutto, si sta lavorando per cercare di impedire in tutti i modi che le forze dell'ordine e la magistratura riescano a scoprire chi pratica questi fori e chi succhia i nostri soldi dalla conduttura.

Le leggi “ad sistemam”

Qualche anno fa si parlava di leggi ad personam, si facevano le leggi ad personam e la definizione era tecnicamente perfetta, perché le leggi fatte nella legislatura 2001-2006 dal secondo governo Berlusconi erano tutte per risparmiare i processi al presidente del Consiglio e ai suoi complici.
In questa legislatura di leggi ad personam abbiamo visto il lodo Alfano – e speriamo che sia presto spazzato via essendo una porcheria incostituzionale – ma quello che stanno preparando in Parlamento con una miriade di provvedimenti, che sembrano scollegati e improvvisati, non ha più niente a che fare con la logica delle leggi ad personam.
Queste sono leggi ad sistemam, se così si può dire: sono leggi molto organiche che non puntano più a salvare Tizio o Caio dai processi ma puntano a salvare l'intero establishment, l'intera Casta... diciamo l'intera cosca, chiamiamola con il suo nome perché ormai risponde a leggi che non sono più quelle che vengono imposte a noi, quindi è una gigantesca cosca politico-finanziaria, con i finanzieri al volante e i politici a rimorchio.
E' un disegno estremamente organico e pericoloso e se voi ci fate caso – io quale esempio lo farò – è un disegno che sistema tutto, proprio nei minimi particolari, anche negli angoli, anche se non c'è un disegno di legge organico: una norma la trovate nella legge sulle intercettazioni, un'altra nel pacchetto sicurezza, un'altra nella legge sulla giustizia, altre sono già passate e non ce ne siamo neanche accorti.
Proviamo a vedere questo disegno organico che, ripeto, soddisfa ogni esigenza dei settori più putribondi della cosca.
Intanto il punto di partenza: quando un'indagine parte, quando uno di questi reati che la Corte dei Conti denuncia: un miliardo e settecento milioni all'anno di citazioni per danni erariali.
Voi capite che stiamo parlando di quasi due miliardi di euro di danni erariali scoperti, quindi immaginate quanti sono quelli da scoprire.
Chi segue il blog di Beppe Grillo sa bene, grazie a giornalisti come Ferruccio Sansa e come Menduni, lo scandalo dei gestori di slot machines che devono allo Stato una barcata di soldi che lo Stato non è riuscito o non ha voluto incassare. Stiamo parlando di quello.
Quando si scoprono questi tipi di reati? Quando le forze di Polizia mettono le mani su uno di questi scandali o, più probabilmente trattandosi di personaggi potenti legati alla politica, quando il magistrato decide di sua iniziativa di aprire l'indagine.

Il rubinetto chiuso delle indagini.

Ora, l'abbiamo già raccontato nelle scorse settimane, il magistrato di sua iniziativa non potrà più avviare nessuna indagine: il disegno del governo prevede che le indagini si possano avviare soltanto quando le forze di Polizia le attivano. Dato che le forze di Polizia dipendono dal governo nessun poliziotto spontaneamente, salvo sia un suicida o kamikaze, si prenderà più la responsabilità e la briga di avviare un'indagine su un suo superiore, collega o politico da cui dipende la sua carriera.
Si inserisce un filtro nel rubinetto per bloccare alla fonte certi tipi di indagine e non farle più arrivare a valle sul tavolo del magistrato e poi del giudice che giudica. Tutto rimane com'è, tutti rimangono indipendenti, sia il PM, sia il GIP, sia il giudice, la Corte d'appello, la Cassazione ma tanto della loro indipendenza non se ne fanno più niente perché a monte il rubinetto ha filtrato fin dalla partenza, in modo che certe indagini sui colletti bianchi non partano più.
Questo è il primo punto.
C'è però il caso che qualche poliziotto, carabiniere, finanziere, vigile urbano, tutti quelli che possono fare l'ufficiale di Polizia giudiziaria, si imbatta in un reato e decida di non nasconderlo, di denunciarlo, di fare delle indagini a suo rischio e pericolo, coraggiosamente.
Siamo un Paese dove bisogna essere coraggiosi per fare il proprio dovere ma ci sono ancora tante persone coraggiose che fanno il proprio dovere. Negli altri Paesi ci vuole coraggio per fare i delinquenti, in Italia ci vuole coraggio per restare persone perbene ma ne abbiamo ancora, per fortuna, spesso anche nelle forze dell'ordine.
Come fare a evitare che questi onesti funzionari e servitori dello Stato portino a termine il loro lavoro? Oggi è difficile, oggi bisogna trasferirli oppure promuoverli in altra sede per mandarli via: promuoveatur ut amoveatur.
E' capitato a De Magistris: aveva un ottimo capitano dei Carabinieri, Zaccheo, e per mandarlo via hanno dovuto prima mandare via De Magistris, perché occorre il visto del magistrato per poter traferire un ufficiale di Polizia giudiziaria. Se il magistrato dice no, l'ufficiale rimane.
Anni fa si era scoperto, ascoltando mafiosi che parlavano tra di loro con le intercettazioni telefoniche a Trapani, che questi prevedevano entro poco tempo il trasferimento del capo della Mobile di Trapani, un grande poliziotto, si chiama Linares.
Contavano i giorni per il trasferimento di questo, che era diventato la loro bestia nera.
I magistrati, ascoltando i mafiosi, scoprono che i politici vogliono trasferire Linares e allora fanno un bel parere negativo in modo che non venga spostato, e Linares non viene spostato.
Stanno provvedendo a questo. Come? C'è uno degli articoli della legge sulla giustizia in discussione in Parlamento che prevede che si possano trasferire gli ufficiali e gli agenti di Polizia giudiziaria senza più il visto, il parere vincolante del magistrato.
Il magistrato dice “li voglio qua” e il governo li può trasferire lo stesso.
Risolto il problema, quindi.
Si crea un sistema per cui la Polizia non è più invogliata a portare certe notizie di reato sul potere, se poi qualche poliziotto, carabiniere o finanziere lo fa lo stesso lo si manda via e il magistrato non può più impedirlo.
Terzo: ci possono essere delle indagini nate come si vuole, gestite da un pubblico ministero giovane, uno dei tanti sostituti procuratori che costituiscono l'ossatura della magistratura in Italia.
Sono giovani, entusiasti, hanno studiato la Costituzione da poco, ci hanno creduto nella Costituzione, pensano che la legge sia uguale per tutti, conducono indagini e arrivano magari a risultati importanti.
Bene, per fare qualunque cosa dovranno ottenere il visto del loro procuratore capo: per chiedere un'intercettazione, un arresto, un rinvio a giudizio.

Controllarne 100 per educarne 2000

Una volta, fino a due anni fa prima che ci toccasse la disgrazia di Mastella ministro della giustizia e prima ancora di Castelli ministro della giustizia, l'azione penale era nelle mani di ogni singolo sostituto procuratore.
Sono circa duemila: se uno apre un'indagine il suo capo non gli poteva fare niente. L'indagine non era delega dal capo al sostituto, era il sostituto titolare di quell'indagine e nessuno gliela poteva portare via, a meno che non ci fossero gravi motivi che però il suo capo doveva andare a giustificare davanti al Consiglio Superiore.
Hanno fatto la riforma dell'ordinamento giudiziario, l'ha fatta Castelli, l'ha rimaneggiata Mastella: i responsabili dell'azione penale sono diventati i capi delle procure, che sono pochissimi, circa 150.
Controllare 150 persone o una parte di essi è molto più facile che non controllare 1500-2000 pubblici ministeri.
I capi sono più anziani, stanno stare al mondo, sono gente in carriera e magari prima di chiedere l'arresto di qualcuno o l'intercettazione di qualcuno ci pensano due volte, mentre un sostituto procuratore molto spesso certi calcoli non li fa, bada soltanto al fatto che tutti i cittadini sono uguali di fronte alla legge.
Questo è stato il primo filtro, adesso abbiamo l'altro: il visto per qualunque provvedimento. Il sostituto deve continuamente andare dal suo capo e sperare che stia dalla sua parte; quante volte, in questi anni, abbiamo visto che i capi degli uffici stanno contro il magistrato e spesso stanno d'accordo con gli indagati, vedi quello che succedeva a Catanzaro con il povero De Magistris.
Questo segherà alla base un'altra serie innumerevole di possibilità di arrivare a risultati concreti perché voi sapete che, molto spesso, un'indagine va bene, spedita, fa il salto di qualità se si fanno le intercettazioni o se si arresta una persona, che quindi è più invogliata a collaborare con la giustizia che non se la lascia in libertà. Quando uno è in carcere ha tutto l'interesse a far venire meno le ragioni che l'hanno portato in carcere, quindi spesso comincia a collaborare perché così elimina alla radice il pericolo di inquinamento delle prove o il pericolo di ripetizione del reato che stanno alla base della sua carcerazione.

Magistrati nell'ombra

Un'altra norma che stanno predisponendo, questo per dirvi quanto sono precisi e certosini e chirurgici questa volta, proibisce ai giornalisti di nominare il magistrato che fa le indagini.
Voi direte: sono pazzi. Sarà una vendetta nei confronti dei magistrati per evitare che si mettano in mostra, per evitare i malati di protagonismo.
Assolutamente no, è una norma perfetta nel disegno che dicevamo: se il magistrato viene sabotato dai suoi capi o viene perseguitato dai politici – interrogazioni parlamentari, ispezioni ministeriali – o viene boicottato dai suoi colleghi, o viene isolato, chiamato o trasferito dal Consiglio Superiore su richiesta magari del ministro come è avvenuto per i tre PM di Salerno che avevano avuto il torto di perquisire il palagiustizia o il malagiustizia di Catanzaro, oggi i cittadini lo vengono a sapere.
C'è ancora qualcuno che le racconta, queste storie: quante volte ne abbiamo parlato nel passaparola, nei blog, nei giornali dove io scrivo.
Bene, non potremo più nominare, quindi voi non potrete più sentir nominare, i magistrati che fanno questa o quella indagine. Perché? Perché se uno non può più fare il nome del magistrato – chi fa il nome del magistrato, cioè il giornalista che dice “l'indagine tal dei tali è seguita da tal magistrato” facendo un'opera di informazione – se il magistrato lavora bene sappiamo come si chiama uno che lavora bene, se il magistrato lavora male, fa degli errori, delle cazzate, sappiamo che lavora male.
E' informazione.
Il magistrato non potrà più essere nominato e se verrà nominato il giornalista che lo nomina rischia la galera fino a tre mesi o la multa fino a 10.000 euro. Per avere detto il nome di un magistrato vero che sta seguendo un'inchiesta vera. Galera per tre mesi e multa fino a 10.000 euro.
Voi capite che siamo alla paranoia o c'è qualcosa. C'è qualcosa.
C'è che se io non posso più dirvi che la tale indagine la sta facendo il magistrato Tizio, quando poi magari gliela levano o quando mandano via Tizio voi non sapete nemmeno chi era Tizio e io non ve lo posso dire, perché non posso mai fare il suo nome collegato alla sua indagine.
I magistrati diventeranno tutti uguali, il che significa che quelli incapaci, venduti, cialtroni, pelandroni, pavidi godranno dell'anonimato e potranno continuare a fare le loro porcherie lontano da occhi e orecchi indiscreti, e quelli bravi che per esse bravi, coraggiosi, efficienti, competenti vengono perseguitati non potranno più essere difesi.
Che ruolo può svolgere la stampa nel controllare i magistrati se per la stampa i magistrati sono tutti uguali? Sono 10.000, come fanno a essere tutti uguali?
Pensate a che cosa ha voluto dire negli anni Ottanta la campagna della stampa perbene contro il giudice Carnevale: diventò “l'ammazza sentenze” nell'immaginario collettivo perché ogni volta che gli arrivava un processo di mafia, soprattutto quelli istruiti a Palermo con tanta fatica da Falcone e Borsellino, annullava le condanne e rimandava indietro e si ricominciava da capo.
Alla fine, a furia di parlarne in articoli, libri, eccetera, prese la vergogna alla Cassazione e istituirono quel criterio di rotazione per cui non fu sempre e soltanto lui a presiedere i collegi dei processi di mafia. E non a caso, quando arrivò il maxiprocesso al gennaio del 1992, un altro presidente guidò quel collegio a posto di Carnevale e guarda caso proprio quella volta le condanne dei mafiosi furono confermate in via definitiva.
Perché non si può dire “la Cassazione ha annullato” ma “il collegio presieduto dal solito Carnevale ha annullato”, così chi di dovere se ne occupa, quando si comincia a vedere che uno si comporta sempre nello stesso modo nei confronti dei processi di mafia.
Allo stesso modo, quante volte i magistrati che rischiavano di essere cacciati non per i loro errori ma per i loro meriti – pensate a tutti i procedimenti disciplinari che hanno subito quelli di Mani Pulite, quelli di Palermo, o che continuano a subire magistrati meno importanti – la stampa interviene, segnala nome e cognome, spiega cosa sta succedendo e la gente capisce e magari ogni tanto qualcuno provvede anche nel senso giusto.
Noi non potremo più raccontare quando un magistrato subisce un torto per i suoi meriti e viene magari scippato della sua inchiesta o trasferito per punire, ripeto, i suoi successi e non i suoi demeriti.

La norma in prestito dalla P2

Sapete chi aveva inventato questa regola? Licio Gelli. Il Piano di Rinascita Democratica è stato scritto nel 1976, stiamo parlando di un documento di 33 anni fa: già Gelli aveva capito che i suoi giudici amici era bene se poteva lavorare senza volto e senza nome, perché facevano delle tali porcate e insabbiamenti che era bene che nessuno uscisse allo scoperto altrimenti la denuncia avrebbe provocato delle sanzioni e li avrebbero mandati via.
Invece, c'erano quelle teste calde che facevano le indagini sulle stragi, sulle prime tangentopoli, sui poteri occulti: quelli, se la gente li sentiva nominare, diventavano subito molto popolari e quindi avrebbero avuto uno scudo a protezione della loro attività proprio per grazia della loro reputazione, della loro faccia, della loro professionalità.
Senza contare che i delinquenti di grosso calibro collaborano molto più volentieri con magistrati di cui si fidano: Buscetta voleva parlare con Falcone, mica con altri; Mutolo voleva parlare con Borsellino, mica con altri; i tangentari a Milano facevano la fila fuori dell'ufficio di Di Pietro, non di altri. Erano magistrati riconoscibili, celebri per la loro capacità, anche famosi se volete, e quindi il criminale che è un uomo di potere sente che può fidarsi di un qualcuno che dall'altra parte rappresenta il potere buono, ha le spalle larghe, sarà difficile sradicarlo, quindi è persona della quale si può tenere conto e farne un punto di riferimento.
Gelli aveva scritto che “occorreva per decreto una serie di norme urgenti per riformare la giustizia” e la seconda che aveva inserito in ordine di importanza era il “divieto di nominare sulla stampa i magistrati comunque investiti di procedimenti giudiziari”.
Gelli non era un cialtrone, Gelli e chi per lui – perché il Piano di Rinascita fu scritto da Gelli con i suoi consulenti sempre rimasti nell'ombra – aveva capito esattamente che questo del silenzio sui nomi dei magistrati era fondamentale per garantire un Paese dove formalmente la legge è uguale per tutti ma sotto sotto ci sono gli amici che sistemano le cose per gli amici degli amici.

La censura per magistrati e informazione

Altra norma: qual è una possibilità per un magistrato di difendersi? Quella di parlare, di raccontare non le sue indagini ma di denunciare quello che gli stanno facendo.
Pensate la famosissima intervista di Borsellino a Lodato e Bolzoni, ai tempi Unità e Repubblica, che denunciava lo smantellamento del pool antimafia alla fine degli anni Ottanta con l'arrivo di Antonino Meli a capo dell'ufficio istruzione di Palermo al posto del favoritissimo Falcone.
Borsellino disse: “stanno smembrando il pool antimafia”, quindi il magistrato ha enormi possibilità, quando è un uomo di prestigio, riconosciuto, di denunciare qualcosa che non va.
Bene, adesso c'è una serie infinita di limiti alle esternazioni dei magistrati: se i magistrati parlano senza parlare delle loro indagini, come è avvenuto per Forleo e De Magistris, li mandano via lo stesso con delle scuse.
Se parlano di una loro indagine, senza rivelare dei segreti ma dando ai cittadini informazioni di cui hanno bisogno, l'indagine gli viene tolta. Questa è una norma che sta nella legge sulle intercettazioni. Pensate, arrestano il branco che ha incendiato quell'immigrato indiano vicino Roma, arrestano gli stupratori, i presunti stupratori o quelli che hanno confessato stupri come quelli degli ultimi giorni: di solito il magistrato e le forze di Polizia fanno una conferenza stampa dove danno ai giornali e alla cittadinanza informazioni. “State tranquilli, li abbiamo presi, le prove sono queste, hanno confessato, abbiamo trovato l'arma del delitto”.
No, non potrà più fare: se il magistrato dice una parola anche per dare due o tre elementi di informazione all'opinione pubblica immediatamente perde l'inchiesta, che finisce ad un altro che deve ricominciare daccapo.
Se poi l'imputato eccepisce su questa cosa nei confronti del suo pubblico ministero non all'inizio ma durante il processo, ovviamente il PM deve andarsene e deve arrivarne un altro che non ha mai seguito quell'inchiesta e che quindi deve ricominciare tutto daccapo.
Così i magistrati avranno paura anche soltanto a dire come si chiamano, declineranno il numero di matricola come i militari prigionieri in certi film.
Infine, abbiamo la legge – ma già la conoscete perché ne parliamo dai tempi della legge Mastella – che dentro alla normativa sulle intercettazioni proibisce ai giornalisti di raccontare le indagini in corso.
Se passa questa legge, non potremo più raccontarvi che hanno arrestato gli stupratori di quel caso e di quell'altro caso, non vi potremo più raccontare che hanno arrestato il branco che ha bruciato quell'immigrato, non vi potremo più raccontare che Tizio, Caio, Sempronio sono stati presi, indagati o perquisiti, o hanno subito dei sequestri.
Non potremo riportare le intercettazioni per spiegare come mai è finito in galera l'imprenditore delle cliniche Angelucci, il governatore Del Turco, i politici arrestati a Napoli insieme a Romeo.
Casi di cronaca normali come anche casi di delitti dei colletti bianchi noi non potremo più dire nulla sulle indagini in corso se non “arrestato un tizio”. Se dico che hanno arrestato un tizio posso dire che l'hanno arrestato per stupro, se dico che hanno arrestato uno per stupro non posso più dire il suo nome. O dico il reato o il nome di chi è accusato di averlo commesso, insomma non avrò più la possibilità di fare una cronaca completa in tempo reale per informare i cittadini di quello che succede.
Così quando arresteranno un vostro vicino di casa per pedofilia, voi potrete sapere che è stato arrestato per pedofilia soltanto cinque o sei anni dopo, quando inizierà il processo.
Voi capite che cambia la vita di una famiglia sapere che il vicino di casa è sospettato di pedofilia o non saperlo, perché per cinque anni si sta attenti dove vanno i bambini quando si gira lo sguardo dall'altra parte, se lo si sa.
Se non lo si sa non si sta attenti, ma naturalmente quando poi avremo casi di pedofilia, stupro o altro dovuti al fatto che la gente non ha preso le precauzioni perché non è stata adeguatamente informata, allora poi sapremo con chi dovremo prendercela.
Ricordiamocelo e passiamo parola. Buona giornata."

.......................................................................................................................

FREE BLOGGER

freebloggers_go.jpg

Inviate le vostre foto con la scritta: "FREE BLOGGER":
Invia una mail a freeblogger@beppegrillo.it con:
- Oggetto: il tuo nome
- Testo: indirizzo del tuo blog
- Allegato: la tua foto con un cartello "Free Blogger"
Le foto appariranno nella barra superiore del blog.

Diffondi l'iniziativa



Scarica l'ultimo numero del magazine Scarica "La Settimana" N°05-vol6
del 8 febbraio 2009


16 Feb 2009, 13:10 | Scrivi | Commenti (2382) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa | Twitter Gallery

Commenti

 

Scusate se so inviato per 2 volte il modulo sbattezzo, ma non ci so molto fare. Vi invito ad aderire all'iniziativa che trovo concreta e non di poco conto. Siamo gia' abbastanza oppressi da un potere politico sempre piu' mascherato da democratico per dover sopportare anche la velata dittatura legislativa della chiesa. Se gli atei devono sottostare a leggi cattoliche allora perche' non proporre leggi islamiche e farle rispettare ai cattolici? Non ci trovo nulla di male. Ne abbiamo abbastanza. O no?

pacioni d., ascoli piceno Commentatore certificato 22.02.09 11:34| 
 |
Rispondi al commento

Ciao
una piccola notizia molto interessante!!!
La Repubblica da ieri da la notizia accompagnata da une 'bella foto' della morte del primo gatto della famiglia clinton

che squallore!!!

Marcello Loi 22.02.09 11:17| 
 |
Rispondi al commento

Good Morning Mr. Grillo, Voglio farle sapere che Lei vanta un credito nei miei confronti, credito illimitato fin quando continuera veramente la sua battaglia per cambiare le cose e provare a dare un futuro migliore ai piu piccoli, sempre nella verita pero, Occhio SEMPRE NELLA VERITA.
Lo ricordero nelle mie preghiere quotidiane a fin che possa continuare con il suo entusiasmo.
Distinti Saluti.

Oscar L., Torino Commentatore certificato 22.02.09 09:48| 
 |
Rispondi al commento

Ciò, in ottemperanza del Decreto Legislativo n. 196/2003 (che ha sostituito, a decorrere dall'1/1/2004, la previgente Legge n. 675/1996), in ossequio al pronunciamento del Garante per la protezione dei dati personali del 9/9/1999 e alla sentenza del Tribunale di Padova depositata il 29/5/2000.

Si diffida dal comunicare il contenuto della presente richiesta a soggetti terzi che siano estranei al trattamento, e si avverte che la diffusione o la comunicazione a terzi di dati sensibili può configurare un illecito penale ai sensi dell'art. 167 del D.lgs. n. 196 del 2003.

Si allega fotocopia del documento d'identità.

Distintamente.

Firma ..............

Mittente:

..................

..................

..................


--------------------------------------------------------------------------------

Considerato l'attuale gravissimo stato di censura e di

manipolazione delle informazioni da parte dei media,

si invita alla massima pubblicazione e diffusione.

Richiedi il modulo gratis di

Sbattezzo Cancellazione dalla Chiesa cattolica a:

axteismo@yahoo.it

Richiedi gratis tutti i documenti di Axteismo,

circa 70 email, scrivendo a:

axteismo@yahoo.it

Aiutaci ad ingrandire Axteismo invitando i tuoi amici

ad iscriversi alla nostra Newsletter scrivendo a:

axteismo@yahoo.it

Axteismo, No alla chiesa, no alle religioni

Movimento Internazionale di Libero Pensiero

Dateci spazio in Tv per parlare e la Chiesa chiuderà bottega.

CerchiamoFondazione o Università che sostengano studi e attività

e Imprenditore-Editore che apra Tv satellitare libera.

Axteismo vive grazie alle vostre donazioni, certamente

sarà utile la tua piccola donazione di 25euro su PayPal

http://nochiesa.blogspot.com

Per lasciti testamentari e donazioni di altro tipo prendere contatto.

Leggi le news anche degli altri mesi,

per aderire e informazioni:

axteismo@yahoo.it

tel. +39 3393188116

pacioni d., ascoli piceno Commentatore certificato 22.02.09 08:53| 
 |
Rispondi al commento

invio il finale del modulo per sbattezzarsi


Ciò, in ottemperanza del Decreto Legislativo n. 196/2003 (che ha sostituito, a decorrere dall'1/1/2004, la previgente Legge n. 675/1996), in ossequio al pronunciamento del Garante per la protezione dei dati personali del 9/9/1999 e alla sentenza del Tribunale di Padova depositata il 29/5/2000.

Si diffida dal comunicare il contenuto della presente richiesta a soggetti terzi che siano estranei al trattamento, e si avverte che la diffusione o la comunicazione a terzi di dati sensibili può configurare un illecito penale ai sensi dell'art. 167 del D.lgs. n. 196 del 2003.

Si allega fotocopia del documento d'identità.

Distintamente.

Firma ..............

Mittente:

..................

..................

..................


--------------------------------------------------------------------------------

Considerato l'attuale gravissimo stato di censura e di

manipolazione delle informazioni da parte dei media,

si invita alla massima pubblicazione e diffusione.

Richiedi il modulo gratis di

Sbattezzo Cancellazione dalla Chiesa cattolica a:

axteismo@yahoo.it

Richiedi gratis tutti i documenti di Axteismo,

circa 70 email, scrivendo a:

axteismo@yahoo.it

Aiutaci ad ingrandire Axteismo invitando i tuoi amici

ad iscriversi alla nostra Newsletter scrivendo a:

axteismo@yahoo.it

Axteismo, No alla chiesa, no alle religioni

Movimento Internazionale di Libero Pensiero

Dateci spazio in Tv per parlare e la Chiesa chiuderà bottega.

CerchiamoFondazione o Università che sostengano studi e attività

e Imprenditore-Editore che apra Tv satellitare libera.

Axteismo vive grazie alle vostre donazioni, certamente

sarà utile la tua piccola donazione di 25euro su PayPal

http://nochiesa.blogspot.com

Per lasciti testamentari e donazioni di altro tipo prendere contatto.

Leggi le news anche degli altri mesi,

per aderire e informazioni:

axteismo@yahoo.it

tel. +39 3393188116


pacioni d., ascoli piceno Commentatore certificato 22.02.09 08:46| 
 |
Rispondi al commento

Gentili amici, vorrei avvisare di ciò che rischia di accadere al Parlamento Europeo in materia di libertà di Internet. Questo ritengo essere un argomento che interessa tutti noi e le nostre libertà.
Vi prego di leggere a questo Link nel dettaglio per darvi modo di comprendere le potenzialità del pericolo a cui siamo esposti, tenendo conto che c'è poco tempo e che hanno fatto in modo di informare il meno possibile per poter fare passare la legge.
Eccovi dunque il Link:

http://www.scambioetico.org/index.php?topic=563.0

Vi prego nel nome del paladino delle libertà e della verità che è Beppe Grillo di utilizzare tutti i canali possibili per dare informazione a più gente possibile per contrastare le leggi che tendono a limitare sempre più le libertà dell'umanità.
Grazie !

Marco Sala 22.02.09 00:52| 
 |
Rispondi al commento

SBATTEZZO CANCELLAZIONE
DALLA CHIESA CATTOLICA
Raccomandata A/R
data: ……/ ……/ …..…
Al Parroco della parrocchia di:
………………………………………….
indirizzo: ……………………………….
cap ……….. città ……………………….

OGGETTO: Istanza ai sensi dell'art. 7 del Decreto Legislativo n. 196/2003.

Io sottoscritto/a ……………………………………. , nato/a a ……………………………. il ………………….. e residente a …………………………………………………………………….. ,
con la presente istanza, presentata ai sensi dell'art. 7, comma 3, del Decreto Legislativo n. 196/2003, mi rivolgo a Lei in quanto responsabile dei registri parrocchiali.

Essendo stato sottoposto/a a battesimo nella Sua parrocchia, in una data a me non nota ma presumibilmente di poco successiva alla mia nascita, desidero che venga rettificato il dato in Suo possesso, tramite annotazione sul registro dei battezzati, riconoscendo la mia inequivocabile volontà di non essere più considerato/a aderente alla setta religiosa denominata “Chiesa cattolica apostolica romana”.

Chiedo inoltre che dell'avvenuta annotazione mi sia data conferma per lettera, debitamente sottoscritta.

Segnalo che, in caso di mancato o inidoneo riscontro alla presente istanza entro 15 (quindici) giorni, mi riservo, ai sensi dell'art. 145 del Decreto Legislativo n. 196/2003, di rivolgersi all'autorità giudiziaria o di presentare ricorso al Garante per la protezione dei dati personali.

Dichiaro di rinunciare fin da subito a qualsivoglia pausa di riflessione o di ripensamento in ordine; avverto che considererò ogni dilazione come rifiuto di provvedere nel termine di legge (15 giorni, ai sensi dell’art. 146, comma 2, del D. lgsn. n. 196/2003) e che quindi ricorrerò immediatamente all’autorità giudiziaria o al Garante per la tutela dei dati personali, qualora Lei illegittimamente differisse l’annotazione richiesta ad un momento successivo al quindicesimo giorno dal ricevimento della presente.

Ciò, in ottemperanza del Decreto Legislativo n. 196/2003 (che ha sostituito, a decorrere dall’1/1/2004, la previgente Legge n. 675/1996),

pacioni d., ascoli piceno Commentatore certificato 21.02.09 22:05| 
 |
Rispondi al commento

Franceschini cattocomunista DOCG durante il suo discorso ha detto che giurerà sulla Costituzione a Ferrara sulle tombe di tredici antifascisti. Più opportuno sarebbe stato giurare sulle FOIBE tombe di migliaia di italiani trucidati dai comunisti.

Marco Marchini 21.02.09 21:34| 
 |
Rispondi al commento

Tutte le specie di uccelli, cacciabili o non cacciabili, potranno essere usate come richiami vivi. Anche le peppole, i fringuelli, i pettirossi.
I cacciatori diventeranno automaticamente tassidermisti, senza dover rispettare alcuna procedura. Animali uccisi e imbalsamati senza regole. Quanti bracconieri entreranno in azione per catturare illegalmente animali selvatici e imbalsamarli?

Mortificata la ricerca scientifica
L'Autorità scientifica di riferimento per lo Sato (l'Istituto Nazionale per la Fauna Selvatica, oggi ISPRA) rischia di essere completamente sostituta da istituti regionali.
Gli istituti regionali rilasceranno pareri su materie di rilevanza nazionale e comunitaria.
Potenziale impossibilità di effettuare studi, ricerche e individuazione di standard uniformi sul territorio nazionale.

Si apre la caccia nei parchi a specie non cacciabili.
Un'incredibile formulazione del Testo Orsi rende possibile la caccia in deroga (cioè la caccia alle specie non cacciabili) addirittura nei Parchi e nelle altre aree protette!
Saranno punite le regioni che proteggono oltre il 30% del territorio regionale!
Norma offensiva! Chi protegge "troppa" natura sarà punito. Come se creare parchi dove la gente e gli animali possano vivere e muoversi sereni, fosse un reato!

Licenza di caccia possibile a 16 anni.
Invece che educare i ragazzi al rispetto, ecco a voi i fucili !

Liberalizzato lo sterminio di lupi, orsi, cervi, cani e gatti vaganti eccetera!
Un articolo incredibile, che dà a i sindaci poteri di autorizzare interventi di abbattimenti e eradicazione degli animali, in barba alle più elementari norme europee. Basterà che un singolo animale "dia fastidio".
Un vero e proprio Far West naturalistico.

Leggi regionali per cacciare specie non cacciabili.
Non sono bastate quattro procedure di infrazione dell'Unione europea, non sono bastate due sentenze della Corte Costituzionale.

Luigi Calabrese 21.02.09 21:08| 
 |
Rispondi al commento

La bozza di Disegno di Legge del senatore Franco Orsi: una lista di orrori senza fine.

Dal Senato della Repubblica parte in questi giorni uno dei più gravi attacchi alla Natura, agli animali selvatici, ai parchi, alla nostra stessa sicurezza: una bozza di disegno di legge di totale liberalizzazione della caccia. E' firmato dal senatore Franco Orsi, relatore incaricato di predisporre un testo base unificato di una dozzina di altri ddl "spara-tutto" già depositati l'anno scorso (comitato ristretto in seno alla Commissione Territorio e Abbiente del Senato).

Animali usati come zimbelli, caccia nei parchi, riduzione delle aree protette, abbattimenti di orsi, lupi, cani e gatti vaganti e tante altre nefandezze.

La legge 157/1992, l'unica legge che tutela direttamente la fauna selvatica nel nostro Paese, sta per essere fatta a pezzi.

Fermiamoli!!!

Ecco la lista degli orrori.

Sparisce l'interesse della comunità nazionale e internazionale per la tutela della fauna.
L'Italia ha un patrimonio indisponibile, che è quello degli animali selvatici, alla cui tutela non è più interessato!
Scompare la definizione di specie particolarmente protette.
Animali come il Lupo, l'Orso, le aquile, i fenicotteri, i cigni, le cicogne e tanti altri, in Italia non godranno più delle particolari protezioni previste dalla normativa comunitaria e internazionale.
Si apre la caccia a molte specie lungo le rotte di migrazione.
Un fatto che arrecherà grande disturbo e incentiverà il bracconaggio, in aree molto importanti per il delicatissimo viaggio e la sosta degli uccelli migratori.
Totale liberalizzazione dei richiami vivi!
Il senatore Orsi vuole liberalizzarla totalmente! Sarà possibile detenerne e utilizzarne un numero illimitato.
Spariranno gli anelli di riconoscimento per i richiami vivi. Sarà sufficiente un certificato. Uno per tutti!!!
Tutte le specie di uccelli, cacciabili o non cacciabili, potranno essere usate come richiami vivi.

Luigi Calabrese 21.02.09 21:07| 
 |
Rispondi al commento

feci una denuncia alla P.S.perche' da diversi mesi sui miei telefoni,2cellulari e telefono di casa ricevevo squilli notturni e innopportuni ANONIMI che mi disturbavano,poi finalmente degli sms che mi offendevano come uomo e come maschio,che mi permisero di risalire ad un numero di celluare.Andai alla polizia per denunciare i fatti dicendo di voler sapere a chi corrispondeva-era intestato quel numero di cellulare dal quale ricevevo disturbo e invettive.Dopo sei mesi vengo convocato in polizia dove mi pongono un tabulato di circa 50pagine di tutti i numeri di telefono in entrata ed uscita dai miei telefoni e MI CHIEDEVANO DI DIRE ACHI CORRISPONDEVANO CON MINACCE DI PROCEDIMENTI PENALI SE NON L?AVESSI FATTO.Dopo tre ore sono stato rilasciato perche' ho fatto una controdenuncia di non voler piu' essere controllato sui telefonini senza mai sapere chi ERA INTESTATARIO DL CELLULARE DA CUI MI ARRIVAVANO I DISTURBI e offese.fai girare questo per dire se le forze dell'ordine ti stravolgono le tue denuncie,a CHE SERVONO LE RONDE,,,,,,come i volontari negli ospedali???????????????????????????????

matteo natella 21.02.09 13:32| 
 |
Rispondi al commento

il legislativo che blocca l'esecutivo
_
interessante
_
pare che non si voglia andare per il colpo di stato esplicitamente
_
ma il risultato è lo stesso
_
Gelli ha cambiato solo la forma ed i tempi
_
con le risorse del popolo, contro il popolo
_
si chiama tumore, cancro
_
uccide l'essere che lo ospita
_
ma a che scopo?
_
quando saremo finiti, lo saranno anche loro?
_
noi andremo in patumiera e loro in piscina...

Carl Tomas Alley, Pavia Commentatore certificato 20.02.09 18:21| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe.
Ho una invocazione di AIUTO da farti. In quel di Torino sta avvenendo un dramma industriale che fra un po' diventerà un dramma umano di proporzioni bibliche. I sedicenti giornalisti italiani scentemente o per manifesta incapacità lo stanno ignorando ma siamo di fronte all'ennesimo abuso 'feudale' della FIAT.
Attualmente i dirigenti FIAT stanno attuando un piano studiato per effettuare un TERRORISMO industriale a scapito dell'intero indotto. Per sommi capi questo è il contenuto :
- STOP di tutti i pagamenti dovuti , tieni presente che alla faccia delle regole comunitarie che prevedono pagamento 60 giorni data fattura fine mese FIAT paga a 120 giorni data fattura fine mese i componenti per montare i veicoli e paga a 180 giorni da START of PRODUCTION le attrezzature (equivale in tempi normali a 1 ANNO !!! Di questi tempi siamo già all'anno e mezzo)
- STOP di tutti gli sviluppi di nuovi modelli con conseguente stop di tutti fornitori di attrezzature.
- ANNULLAMENTO di tutti i contratti di egineering con fornitori alla faccia di impegni presi e eventuali penali che NON pagheranno.

Nello stesso tempo stanno preparando in segreto nuovi modelli , presso aziende mai utilizzate prima.
Il risultato è che TUTTI i fornitori che sono stati spinti in passato a lavorare 100% con FIAT (Case New Holland, IVECO, Ferrari, Maserat etc) sono a rischio FALLIMENTO !!! Questo vuol dire MIGLIAIA di posti di lavoro persi e know how pluridecennale perso.
Il governo dovrebbe , secondo me, ESPROPRIARE di uno o più stabilimenti la FIAT (tanto li abbiamo pagati noi contribuenti) e venderlo ad un concorrente della stessa in questo modo avremmo VERAMENTE concorrenza in Italia e non si rischierebbe tutte le volte che c'è una flessione del mercato di assistere al solito RICATTO dei dirigenti FIAT.
Un appello anche ai sindacati perchè per una volta ...... facciano i SINDACALISTI.

Spero di veder un tuo commento ed un tuo aiuto per rendere pubblico il problema.

Roberto Roggia Commentatore in marcia al V2day 20.02.09 13:23| 
 |
Rispondi al commento

PERCHè OLTRE CHE A SCRIVE QUI NEL BLOG NN FACCIAMO DI PIU? CHI HA QUALCHE IDEA MAGARI NEGLI INTERVENTI RADIOFONICI USIAMO VOLANTINI INSOMMA DIFFONDIAMO SE NO RIMANE TUTTO CHIUSO QUI, GRILLO NN PIO GIRARE TUTTE LE CITTA POVERO FACCIAMO DI PIUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUU

V. Commentatore certificato 19.02.09 20:23| 
 |
Rispondi al commento

GIA IO MI CHIEDO COME MAI IL NS PRESIDENTE DEL CONDSIGLIO SILVIO PERLISCONI FA IL PRESIDENDE ED ERA NELLA P2 , MA IN QUALE PAESE SUCCEDE QUESTA COSA QUA? E NEI ANNI 1978 COSTRUI OLBIA2 GRAZIE ORAZIO CON LA P2
SECONDO ME CE PURE ORA MA SI CHIAMA IN ALTRO MODO E QUALCHE MAGISTRATO SI è AVVICINATO.
MA DE MAGISTRIS CHE TI FREGA X IL BENE DEL PAESE DIFFONDI LE NOTIZIE AI TUOI COLLEGHI A NOI CITTADINI BASTA A POCHI E NOI CE LE PASSIAMO LI INCHIODOAMO STI BASTARDI LADRI . MA NOI CITTADINI DEVE PARTIRE DA NOI PERCHè LI A ROMA SON SEMPRE GLI STESSI E METTONO NELLE REGIONI COLORO CHE NN LI DANNEGGIANO.
FORZA CITTADINI DIFFONDIAMO INFORMIAMO

V. Commentatore certificato 19.02.09 20:14| 
 |
Rispondi al commento

Egregio Dr Travaglio
grazie di darci queste informazioni, aghiaccianti direi.
La domanda e' : cosa facciamo? cosa possiamo fare in pratica per fermare questo scempio?
chiediamo aiuto all'ONU che ci mandi i caschi blu ?
organizziamo un sit-in permanente davanti al parlamento per impedirgli di entrare e produrre
leggi insulse? cosa facciamo???? non e' una domanda,
e' un grido di disperazione.
ornella

ornella ferrando 19.02.09 19:54| 
 |
Rispondi al commento

Sicuramente il "tentativo" della mafiocrazia partitocratica italiana di imbavagliare i giornalisti è evidente.
Ma ormai il nostro ordinamento non è solo un ordinamento nazionale inserito in un ordinamento internazionale.Esso fa parte di un ordinamento che è l'ORDINAMENTO COMUNITARIO EUROPEO.
L'europa come sappiamo si fonda pure sui valori di libertà tra cui in particolar modo quello di stama e informazione.
Il trattato di lisbona, che si approverà molto probabilmente nel 2009, sancisce all'art. 6 la giuridicità dei diritti compendiati nella "Carta dei diritti fondamentali dell'Unione europea" del 2000 (oggi ancora atto soft-law).
Ossia tutti quei diritti entreranno a far parte del nostro ordinamento, e in virtù del principio della prevalenza sempre e comunque del diritto comunitario sul diritto interno, leggi di questo tenore saranno riconosciute senz'altro incompatibili con il diritto comunitario, fino a prospettare una procedura di "controllo e sanzione" (oggi ex art. 7 TUE) che possono portare lo Stato italiano alla perdita di importanti diritti in seno al consiglio (tra cui quello di voto)
Del resto l'art. 11 della sucitata carta dei diritti del 2000 afferma:
- Libertà di espressione e d'informazione -
1. Ogni individuo ha diritto alla libertà di espressione. Tale diritto include la libertà di opinione e la
libertà di ricevere o di comunicare informazioni o idee senza che vi possa essere ingerenza da parte delle
autorità pubbliche e senza limiti di frontiera.
2. La libertà dei media e il loro pluralismo sono rispettati.

Se una norma interna contrasta con una norma comunitaria ci sono due soluzioni
1) se è direttamente applicabile, il giudice la DEVE disapplicare
2) se non è dirett. applicabile, si può cmq impugnare la legge italiana dinanzi alla Corte Cost. per indiretta violazione dell'art. 11 Costituz.

Qualche rimedio giuridico prima della rivoluzione c'è. Nel caso anche questo si rivelasse vano....

Enrico Abis 19.02.09 15:47| 
 |
Rispondi al commento

La libertà d'informazione....un bene prezioso che ci viene strappato.
Purtroppo siamo arrivati al punto che i giornalisti
dovranno solo RIFERIRE le notizie, poichè a farle,assemblarle ci penserà il governo.
Ormai ci e stato messo il bavaglio alla bocca, e la libertà di parola se ne va a farsi fottere.
La malainformazione ha preso il sopravvento grazie al consenso dei nostri governicchi formati da piccoli speculatori e che cercano ogni giorno con leggi incomprensibili per una persona di basso ceto, di fregarci. Si e diventati poi succubi di questo, si è creato intorno al cittadino un effetto placebo, come mai nella storia.
Ora io ho 19 anni sono un po' piccolino...ma pare che nel mio paese sia uno dei pochi che capisca qualcosa. ed il bello e quello che mi viene detto che in realtà io non capisco un cazzo. Quindi si prende la mia informazione reale e la si trasforma in una menzogna, giocando sul fatto che ormai si possiedono tutti i mezzi di informazione.
Quindi possiamo tranquillamente affermare che non siamo in un paese dove l'informazione e fondamentale. Ma siamo in un paese dove si preferisce evitare di informare il cittadino in modo da non creare rivolte sulle loro CAZZATE! Porca puttana.Parlando poi della giustizia, si è trasformato un ragazzo che fuma un spinello una volta ogni tanto in un criminale alla stessa stregua degli omicida e stupratori, e si è abolito il reato di falso in bilancio...ma stiamo impazzendo?! E chiedo rivolgendomi a quelle persone che fanno il loro dovere, ogni giorno spinti dalla forza di fare affiorare la verità di combattere e non mollare perchè se non facciamo qualcosa, qui c'è veramente da piangere lacrime amare.

Davide L., Altamura Commentatore certificato 19.02.09 14:11| 
 |
Rispondi al commento

A Silvio

Eccolo di pelata pittata e tricotoma trapiantata
sganascia ghignante
retroleccato e in-taccato,
nanismo di mafiosa grandezza,
tronfio di promessa prolissa al populin impantofolato
di retequattrotaitaliunesca dottrina.
Elevato da grifagno sproloquiante
Belpietroschifanibondifedecicchittobonaiuto.
Canta apicellamente,inneggia,si magnifica di priapica grandezza,
ministra il puttanaio,sindaca dottorame di trinacria.
Manganico eroismo incensa impunito,.
e intanto Milan-ta,viola,pagliaccia,modifica leges ad personam,si loda Alfanamente impunendosi
aizzando schifosi Giordani di feltriana educazione.
Superominismo svenente
pacemakerato in Usa,
fanfara italianista da tedesca ammiraglia,
guardacorpismo patinato tra cloaca plaudente e impellicciata.
Ricolmo di Kakà
che eietta su tifosismo miope
e ne ricava osanna.
Biagica,Montanelliana memoria non bastano,
necessita altro schifosismo...
altre corna,cucù,kapò,abbronzato,bandana,coglioni,menefrego, milionidiposti,card,ici,mitrokin,Manganoeroe,etàbiologica,tessera1816,dell'utri,previti,mills,europa7.
Ridi,ridi....

massimiliano lancerotto 19.02.09 09:12| 
 |
Rispondi al commento

LA MASSA IGNORANTE PREFERISCE MESSAGGI SEMPLICI BREVI IMMEDIATAMENTE INTELLEGGIBILI, LA MASSA IGNORANTE PREFERISCE VEDERE E NN LEGGERE, LA MASSA IGNORANTE E' LA MAGGIORANZA CHE VOTA....TRAVAGLIO, GRILLO, VI STIMO MA DOPO UN PO' CONCLUDO CHE NON SERVITE A UN CAZZO!...IL TARLO CHE SCAVA NELLA TESTA MI PORTA A DAR RAGIONE A QUANTI VI ACCUSANO DI FARE I SOLDI CON LE DISGRAZIE ALTRUI, A VOI COME A LORO I PROBLEMI, QUELLI VERI, E LE 1000 MISERIE DI QUESTO PAESE DI MERDA\E NON VI TOCCANO, IL BLOG E GLI ARTICOLETTI SONO MORTI, NON SEVONO PIU', SE LA SITUAZIONE E' GRAVE, SERIA, URGEREBBE UNA PRESA DI POSIZIONE MARCATA\DIRETTA\PRECISA, ORA PIU' CHE MAI CI SAREBBE BISOGNO DI UNA DISCESA IN POLITICA DI GENTE CORRETTA, PULITA ...E VOI CHE FATE? LISTE CIVICHE? RINNOVAMENTO DAL BASSO? SIII,DOMANI...MA QUANDO MAI...ENTRARE IN POLITICA PER RIFORMARLA DALL'INTERNO SENZA LASCIARSI CORROMPERE (SE CI SI RIESCE)BLOG, ARTICOLI-DENUNCIA SERVONO A POCO, CI SI FA IL SANGUA AMARO INUTILMENTE, CI SI INDIGNA, MAGARI, SCHIFATI, NN SI VA A VOTARE E NULLA CAMBIA...
R I P E T O , PER FAVORE AMICI DEL BLOG SOSTENETEMI E, CON ME, CHEDETE A GRAN VOCE:
- GRILLO FONDA UN PARTITO, UN MOVIMENTO, QUEL CAZZ CHE TI PARE, CIRCONDATI DI AMICI FIDATI, CHIAMA TRAVAGLIO, SANTORO, GOMEZ, ALLEATI CON DI PIETRO MA FA' QUALCOSA PER DIO! FA QUALCOSA!!!!!

giuseppe sechi 19.02.09 08:30| 
 |
Rispondi al commento

NOTIZIA IGNORATA DALLA STAMPA ITALIANA:
L'avvocato inglese David Mills e' stato condannato a 4 anni e 6 mesi di reclusione per corruzione in atti giudiziari. Lo stabilisce la sentenza emessa oggi dai giudici della 10* sezione penale del tribunale di Milano. L'avvocato inglese dovra' anche pagare 250mila euro alle parti civili e sostenere le spese processuali. Per lui, il collegio di giudici presieduto da Nicoletta Gandus ha anche stabilito l'interdizione dai pubblici uffici per la durata di 5 anni.

Secondo i giudici milanesi, i 600mila dollari bonificati a Mills dalla Fininvest del '98 sono dunque serviti a corrompere il legale inglese per testimoniare il falso - cosi' come sostenuto dalla Pubblica accusa - in due processi che vedevano imputato l'attuale presidente del Consiglio Silvio Berlusconi (tangenti alla Gdf e All Iberian).

Silvio Berlusconi era coimputato di Mills nello stesso processo per concorso in corruzione in atti giudiziari. La posizione processuale del premier e' stata pero' stralciata in attesa della pronuncia della Corte costituzionale sulla legittimita' del Lodo Alfano, la norma che blocca i processi per le quattro massime cariche dello Stato.

DIFESA: SENZA PREMIER PROCESSO SAREBBE STATO PIU' SERENO

La presenza di Silvio Berlusconi come coimputato di David Mills nel processo milanese per corruzione in atti giudiziari ha impedito al collegio di giudici presieduto da Nicoletta Gandus un'attenta valutazione dei fatti. Questa la posizione della difesa dell'avvocato David Mills, condannato oggi a una pena pari a 4 anni e 6 mesi di reclusione dal tribunale di Milano. ''E' un processo - ha commentato polemicamente l'avvocato Federico Cecconi, uno dei difensori di Mills - che senza l'ombra dell'altro soggetto coimputato sarebbe stato esaminato in modo piu' sereno''. Il legale si e' infine definito ''colpito'' perche' a suo giudizio la sentenza dei giudici milanesi e' ''appiattita sulle posizioni della pubblica accusa''.

ELEONORA M,. 19.02.09 08:15| 
 |
Rispondi al commento

Salve a tutti, un caloroso abbraccio dalla Sicilia.

18 febbraio, sulle prime pagine dei girnali le notizie più diffuse sono state quelle riguardanti le dimisioni di Veltroni sulla segreteria del Partito Democratico e l'invito di Benigni a Sanremo, tra l'altro essendo un ammiratore di Benigni non nascondo che mi è piaciuto molto.

Però bisogna sottolineare che la disinformazione in italia ha toccato veramente l'apice.

Perchè?

L'avvocato Mills di Berlusconi è stato condannato a 4 anni e 6 mesi, e nessun telegiornale ha diffuso la notizia con l'intesità con la quale doveva essere divulgata, distraendo le attenzioni sui veri problemi che oggi investono l'Italia.

Per caso abbiamo dimenticato che centra Mills con Silvio Berlusconi?

Allora bisogna dire agli Italiani che Mills è stato corrotto da Berlusconi il quale ha "donato" 600.000 euro in cambio di false testimonianze in un processo che definirei ormai remoto.
Il premier Silvio Berlusconi oggi dovrebbe essere anche lui condannato. La magistratura si trova in grave difficolta, infatti sta condannando l'avvocato Mills, cioè il corrotto, ma non è in grado di condannare il corruttore cioè Berlusconi.

Concludo dicendo, il Lodo Alfano: Che MERDA di legge...

raffaele basile (faffo_0), palermo Commentatore certificato 19.02.09 04:06| 
 |
Rispondi al commento

Adesso sembra che voglia censurarci facebook e youtube, come facciamo se quel decreto passa??? RIVOLUZIONE ci vorrebbe, se solo gli italiani a cui a lavato il cervello in 28 anni di tv, giornali ecc...Si svegliassero..noi siam gia sotto dittatura, e nessuno se ne è ancora accorto cazzo!!!!!di Francesco Chignola e David Saltuari

Lo scorso 5 febbraio il senatore della Repubblica Gianpiero D'Alia presenta un emendamento al decreto sicurezza, successivamente approvato, denominato "Repressione di attività di apologia o incitamento di associazioni criminose o di attività illecitecompiuta a mezzo internet". Dietro questo titolo così lungo, si nasconde una norma che, in caso di uno dei contenuti incriminati, potrebbe prevedere l'oscuramento di portali come YouTube o Facebook da parte delle aziende telefoniche che forniscono il servizio di connessione. Il provvedimento, nato sull'onda dell'eco dei gruppi di Facebook a favore di Riina o degli stupri, ha fatto storcere il naso a molti. Sotto accusa infatti è la scarsa conoscenza delle dinamiche e al funzionamento della rete da parte della classe politica, oltre a quello che sembra un pesante attacco alla libertà d'espressione. Da un lato viene investito dell'obbligo di controllare i contenuti in rete il provider che fornisce la connessione alla rete (che in questo caso è l'ultimo che andrebbe chiamato in causa), dall'altra si dà al governo un potere d'intervento che spetterebbe alla magistratura. Quello che si dice è che l'apologia di reato esiste già e se io apro un gruppo su Facebook per incitare un reato posso venire perseguito già ora dalla magistratura. Questo emendamento, però, potrebbe permettere al governo di oscurare tutta la piattaforma che ospita il mio gruppo, prima ancora che ci sia una sentenza da parte del tribunale.

Qualche giorno dopo la presentazione dell'emendamento, il giornalista de L'Espresso Alessandro Gilioli ha intervistato telefonicamente il senatore D'Alia per accertarsi della reale volontà del

GPaolo Cappelli, Ravenna Commentatore certificato 19.02.09 00:51| 
 |
Rispondi al commento

Facciamo tutti. insieme qualcosa.Un giornale, un canale televisivo, ma facciamo qualcosa! Presto saremo nel caos più assoluto, la gente non è informata è preoccupata e purtroppo continua a guardare Sanremo e il grande fratello, cpme popolo siamo davvero così ignoranti?
Sabrina 64

sabrina nieri, Pistoia Commentatore certificato 18.02.09 18:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ieri era l'anniversario della morte di GIORDANO BRUNO: padre della filisofia moderna. Bruciato vivo a campo dei fiori in Roma a seguito della condanna della chiesa. Un monaco, un religioso, uno studioso. Il suo torto era quello di avere detto che nell'infinito spazio esistono altri mondi, infiniti mondi. Che non esiste l'inferno......
Un grande pensatore moderno ed attualissimo ucciso da una vile gerarchia gelosa del potere che gli viene dalla credulità popolare e dall'essersi arrogata abusivamente una linea di comuniazione preferenziale col Padreterno.
Bah! Nel duemilaepassa dobbiamo ancora assistere a spettcoli medioevali di vecchi signori bardati come faraoni dell'antico Egitto. Spettacoli che non servono per divertire, ma per l'esercizio abusivo di un potere autoproclamato.

benedetto santino 18.02.09 14:30| 
 |
Rispondi al commento

GLI ITALIANI SONO COME I CANI,
HANNO BISOGNO DEL PADRONE!

carmine dacorsi 18.02.09 14:28| 
 |
Rispondi al commento


ho inviato a beppe grillo il caso , vediamo se interviene .

CHE IL GRANDE BEPPE GRILLO FACCIA UNO SPOT ARGOMENTO SUL BLOG NAZIONALE , SU CIO'

TELENORDESTda martedi CENSURA "PRONTO CHI PARLA " di ROSANNA SAPORI ??? PERCHE' IL MARTEDI GIOCA L' UDINESE ? DOPO CHE CHE HA FATTO PARLARE LA GENTE SULLE TRUFFE DELLE BANCHE . protestiamo AL EDITORE PANTO info@antennatre.it fondazione@giorgiopanto.org

From: maitruffe@hotmail.it
To: info@antennatre.it; fondazione@giorgiopanto.org
Subject: PRONTO CHI PARLA / CENSURATO ? gentile Panto , PARLIAMONE .
Date: Wed, 18 Feb 2009 11:53:05 +0100

cogo andrea 18.02.09 12:42| 
 |
Rispondi al commento

Certo, il PD era messo male di suo ma SORU, quello che voi avete sostenuto, gli ha dato il COLPO DI GRAZIA. Cercate per un momento di ragionare e di non pensare con il cazzo come fate di solito. Il SORU anticipa le elezioni in SARDEGNA per non confonderne il risultato con quello di giugno. Dichiara di sfidare BERLUSCHETTO e di non avere bisogno del supporto del partito. Perchè? Per presentarsi come il salvatore della PATRIA ROSSA al congresso del PD. Il BERLUSKAZZO, che non è scemo come voi, raccoglie la sfida, si fotte il vostro SORU come se fosse il mitico MORTADELLA. Tutto qui. Prendetevela con il SORU che per i suoi interessi a disfatto il partito. Riuscite a capirla?. Non è difficile anche per il vostro cervello da gallina. Baci

ANITA DEL CAZZIO 18.02.09 12:36| 
 |
Rispondi al commento

stamani mi son visto benigni al festival su you tube
ADESSO E' SPARITO IL VIDEO

Questo video non è più disponibile a causa di un reclamo di violazione del copyright da parte di Rai.
censuraaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaabastardi siamo in piena dittatura

sardegna a., casteddu Commentatore certificato 18.02.09 11:38| 
 |
Rispondi al commento

>L'Italia è agli ultimi posti nelle graduatorie >europee per livello e qualità di istruzione, io >stesso quando mi trovo all'estero, e parlo di >paesi come Thailandia, Indonesia, nord Frica, >vengo additato come l'italiano "strano", soltanto >perchè parlo correntemente inglese.

Bene, parli proprio di una lingua, l'INGLESE, che è stata antidemocraticamente IMPOSTA al mondo con la forza dei mercati e della globalizzazione anglosassone (per non parlare delle insulse canzonette pop), e non con quella della VERA CULTURA.

E poi basta, cazzo, con questa autodenigrazione dell' "italiano biutiful cauntri", ma lo sapete che siete proprio MONOTONI?...come se i francesi e gli spagnoli fossero dei fluenti angloglotti quando (per fortuna) non lo sono...

Rossano Segalerba 18.02.09 09:57| 
 |
Rispondi al commento

Solo i Berluscones (e i Veltrones più rintronati assieme ai Dipietristi più esagitati) superano in becerume, superficialità, e anche stupidità, gran parte dei commenti che leggo su questo blog.

Buona giornata!

Rossano Segalerba 18.02.09 09:50| 
 |
Rispondi al commento

Cari amici miei, noi dobbiamo rassegnarci.
Agli Italiani va bene berlusconi. E' inutile che ci illudiamo giustificando i suoi continui successi elettorali dando colpe alla disinformazione. In effetti nel nostro paese esiste una informazione limitata e pilotata, questo e' vero. Ma non tutta l'informazione e' sotto regime. Esistono ancora giornalisti e liberi pensatori che esprimono liberamente il loro pensiero senza per questo finire in galera.
Il problema e' piu' grave. Alla maggioranza degli Italiani Berlusconi piace e non posso credere che questa maggioranza non sia al corrente del fatto che egli e’, a tutti gli effetti, un bandito riconosciuto ma impunito. Questi sanno chi e’ al governo, sanno di previti, dell’utri & c. non possono non sapere. In sardegna ha promesso che portera’ sviluppo permettendo edificazioni turistiche che distruggeranno irrimediabilmente un territorio che vale tanto oro quanto pesa e che utilizzato in modo corretto con un turismo “intelligente” sarebbe ricchezza per tutti. La sardegna diventera’ una seconda rimini/cattolica/milano marittima dove, finito il turismo di “bocca buona” tipico dei decenni passati, anno per anno si stanno alambiccando il cervello alla ricerca di tutto quello che puo’ attirare un turismo che non esiste piu’. Gli e’ rimasto solo il turismo mordi e fuggi, il turismo da “dove andiamo domenica???....... andiamo a fare un giro a rimini!!!” .
Questo gli restera’. Ai sardi va’ bene?? Ok, lasciamoglielo. Lo hanno voluto loro.
Gli Italiani sanno che il nostro presidente e’ un saltimbanco che gira il mondo facendo “cu’cu’” ai suoi colleghi. Lo votano ugualmente?? Bene. Non ci rimane che aspettare. Prima o poi si sveglieranno da questa ipnosi collettiva e si ricrederanno. Nel frattempo dobbiamo rassegnarci e aspettare. Speriamo solo che attila non lasci solo ceneri. Nel caso vorra’ dire che ce le siamo democraticamente volute.

bulfarini graziella 18.02.09 09:20| 
 |
Rispondi al commento

NZZ
Veltroni : eine Niederlage zu viel !
Veltroni : una sconfitta di troppo !
Bene, lo sanno anche in svizzera che é scemo.

Caffé !
(Il caffé fa bello chi non é)

Arnold Schwarzenegger, Graz Commentatore certificato 18.02.09 09:04| 
 |
Rispondi al commento

BORSA DI MILANO MENO 3,33 %

AHI,Ahi,Ahi,Ahiii !
W TREMERDE !

Arnold Schwarzenegger, Graz Commentatore certificato 18.02.09 00:23| 
 |
Rispondi al commento

Ma sbaglio o il debito pubblico nostrano è il secondo al mondo perchè è stato pompato dalla corruzione?
E' vero che capitalizzando un tasso corruttivo medio del 5% su scala 30 anni porta ad una quadruplicazione dei costi e pertanto il ns. debito pubblico sarebbe circa 1/4?
E' per questo che tutti i ns servizi soffrono di asfissia economica mentre potremmo avere migliori servizi sociali, scuole, ospedali, forze pubbliche, giustizia, mentre invece si deve riorganizzare gli stanziamenti a tutti?
E' per questo che si rende necessario imbastire leggi che a certi contribuenti sanno di voler limitare, sconsigliare o impedire l'identificazione di chì commette reato per non appesantire uleriormente la meccanica statale?

GIORGIO ZANUTTA 18.02.09 00:12| 
 |
Rispondi al commento


El Pais:
Condenado a cuatro años de prisión el ex abogado británico de Berlusconi
El letrado cobró 600.000 dólares del primer ministro italiano en 1997 por dar falso testimonio ante el juez

Condannato a quattro anni di prigione l'ex avvocato inglese di Berlusconi.
Il letterato fu pagato con 600.000 dollari del primo ministro nel 1997 per prestare falsa testimonianza davanti al giudice.


l'articolo sottolinea che la corte costituzionale non si è ancora proncunciata sul lodo alfano che ha permesso la sospensione della causa contro berlusconi.

armando, vagabondo Commentatore certificato 18.02.09 00:00| 
 |
Rispondi al commento

FUORI TEMA
*************

Posto un commento del solito SCIACALLO NOTTURNO, da neurodeliri...che SCIPPA TUTTO cio' che puo' per poi rivendere al circuito marcio dei PENNIVENDOLI della agenzie di disinformazione (o stampa)

Imita anche il MIO NICK ed e molto probabile che il TEPPISTA abbia qualcosa a che fare con lo SCIPPO del mio precedente NICK (Edededed),,non bannato ma semplicemente SCIPPATO con tentativi di uso per aprire conti email...ed altre cose come risalire, facendo una ricerca alla rovescia, a dati personali (una seria indagine e' in corso con spese a mio carico..prevedo buone notizie, anche se non so quando..

I tentativi di TRUFFA di questo genere, sono originati al di fuori del nostro Paese ed un'altra giurisdizione e' interessata...e loro Leggi molto severe per Reai in Rete...

Copio il POST del mentecatto e CRIMINALE
********************
Ha fatto bene Silvio a fare il lodo Alfano!
I giudici ROSSI di Milano, i giudici bastardi, faziosi, puttani di Milano lo avrebbero incastrato... per farlo dimettere!
Intanto lui può governare un Paese che, altrimenti, sarebbe allo sfascio in mano a pochi STALINISTI!
viva Silvio
viva il PDL
viva l'Italia di buon senso
Viva l'Italia che lavora e non si fa solo seghe come voi di questo Pravdablog!

Ed Ed 17.02.09 16.46
********************

Ripeto, cliccate sull'originale e non fare come il complice e partner in crimine, IVAN IV

Buona Navigazione

Ri-Ripeto:

Cliccate o segnalate all'Amministrazione del Blog questa FORMA ed ALTRE DI TEPPISMO, di origine nota ormai a tutti

Ed . Commentatore certificato 17.02.09 22:22| 
 |
Rispondi al commento

Biricchini ... !! In tanti, in troppi vi disperate, vi indignate, vi incazzate, ecc..
Quanti di voi si spendono realmente??
Diciamo le cose come stanno!! Il resto e zavorra!!
Un abbraccio agli spendaccioni.
gianni guida.,

gianni guida 17.02.09 19:53| 
 |
Rispondi al commento

ciao italiani di merda! siete solo un misero popolo di ladri mafiosi corrotti che pensano di essere più furbi degli altri ma in realtà state segando il ramo su cui siete seduti: presto cadrà e voi vi fracasserete per terra, nessuno vi aiuterà, perchè nel resto del mondo tutti sanno chi siete, fascisti mafiosi e stupratori ( visto che il 99% degli stupri in italia è commesso da impuniti ITALIANI) siete già spacciati e ancora non ve ne rendete conto, voi e il vostro lurido dittatore che avete democraticamente eletto: presto avrete tutto quello che vi meritate con gli interessi, ladri morti di fame, razzisti del cazzo, mafiosi!

fate schifo 17.02.09 19:49| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

....commenti???? Tutti dovrebbero leggere Gomorra per darsi conto che fin da sempre i governi si sono dimenticati del Sud italiano.Purtroppo sono sacrosante verità. l'abbandono ,la miseria le scuole che mancano, il lavoro tutto contribuisce a far si che avvenggono quelle cose mostruose della mafia, la ndrangheta e quello che mi dispiaace è che io sono nato proprio nel Casertano ma per fortuna mi son salvato da quel letamaio protetto da politici venduti alla malavita....POVERA ITALIA

renato farina 17.02.09 19:08| 
 |
Rispondi al commento

il quadro dipinto da Marco Travaglio relativo alla moribonda Democrazia italiana è a dir poco agghiacciante,forse però si dovrebbe analizzare il problema partemdo dalle sue origini. Credo di poter affermare con relativa certezza che il panorama socio-politico italiano sia assolutamente unico se relazionato a quello europeo, perchè? Perchè tutto ciò non accade in Francia, Germania, Inghilterra etc (non che gli altri paesi siano crogiuoli di virtu'), ma perchè non vivono anch'essi i nostri medesimi mali?
Obtorto collo devo ammettere che in fondo la causa primaria di ciò che accade (solo) nel nostro paese, potrebbero essere proprio gli italiani, anche se non per colpa loro.
Il progetto di oscurare la magistratura, è a mio avviso solo l'ultimo step di un progetto che parte da molto piu' lontano, dalle basi della società, per essere chiaro, dall'istruzione.
L'Italia è agli ultimi posti nelle graduatorie europee per livello e qualità di istruzione, io stesso quando mi trovo all'estero, e parlo di paesi come Thailandia, Indonesia, nord Frica, vengo additato come l'italiano "strano", soltanto perchè parlo correntemente inglese. E' risaputo che per avere il controllo sulle persone, bisogna fare in modo che il loro livello di istruzione venga mantenuto il piu' basso possibile, per poter inondare la mente di qualsiasi cosa distragga da ciò che veramente è importante, come ad esempio scegliere con cognizione di causa chi ci governa. Ecco allora un fiorire di talpe, fattorie, grandi fratelli e piccoli governanti, suonerie per telefonini, regali per il telefonino, partite di calcio ogni giorno e finanziamenti anche per comprare il giornale (anzi, per il giornale proprio nò). Daccordo che siamo figli di Roma, ma il panem circenses mi sta proprio dando la nausea.

davide rosa (ular), torino Commentatore certificato 17.02.09 18:48| 
 |
Rispondi al commento

Mills e' stato condannato e questo implica che il PDC e' un corruttore. Abbiamo un PDC corruttore de facto che non e' stato condannato solo per una legge incostituzionale che si e' fatto su misura.
Questa e' una cosa di una gravita' incommensurabile e se fosse vero quanto dice Travaglio e lo e', sarebbe un piano eversivo mirato a sfasciare lo stato e a distruggere la repubblica nelle fondamenta, pertanto questi politici e i finanzieri/banchieri a loro correlati dovrebbero essere processati per alto tradimento e condannati all'ergastolo senza attenuanti o sconti. I loro parenti dovrebbero essere interdetti da qualunque carica pubblica a vita.
la comunita' europea dovrebbe espellere l'Italia immeddiatamente, questa non e' una democazia, non rispetta i diritti dei cittadini e i soldi della comunita' finiscono alla criminalita' e ai politici.

Michele Bene 17.02.09 18:38| 
 |
Rispondi al commento

......

MARIO D'ADDEZIO (zorro de roma), VERONA Commentatore certificato 17.02.09 18:09| 
 |
Rispondi al commento

e anche la sardegna a testa d'asfalto....!!!
come è possibile?!?!?!?!
non c'è mai fine al peggio!!!

domenico g., forlì Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 17.02.09 17:54| 
 |
Rispondi al commento

hanno condannato Mills a 4anni e 6mesi!!!!

chissa chi lo verrà a dire!!!!

chissà se ci sarà spazio nei telegiornali "pubblici" o privati che siano!!!!

forse ometteranno la notizia per dare spazio alle cose che davvero interessano agli italiani!!!!
sanremo e grande fratello.......


comunicato politico n. ?

RIVOLUZIONE!!!!!

domenico g., forlì Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 17.02.09 17:51| 
 |
Rispondi al commento

a proposito di corruzione ho appena appreso della condanna dell avvocato inglese che ha preso 600.000 dollari dallo psiconano per salvargli l inteno delle mutande a 4 anni di reclusione e il "congelamento" della sentenza del medesimo succitato in attesa del lodo alfano. Mi ribolle il sangue . ITALIAAAANIIII! dobbiamo fare qualcosa! non possiamo continuare a stare lì a guardare passivi tutto ciò che ci fanno come se fossimo in una sala cinematografica a guardare un film che non ci riguarda, basta! solleviamo i nostri animi ! rendiamoci utili alla nazione e a noi stessi! basta avanzi di galera che amministrano il nostro paese, ma siamo matti!??? quello se corrompe per salvarsi corrompe anche per condannare chi gli sta sulle palle o gli impedisce di fare i comodi suoi, Basta vi prego insorgiamo una volta per tutte. Ma avete visto negli altri paesi appena fanno qualcosa di storto come tutti manifestano? Perchè noi no! Più ce lo mettono nel didietro piu gli spalanchiamo le porte del paradiso, del LORO paradiso. EBBASTA!!!!!Rita Marack Roma

rita marack 17.02.09 17:40| 
 |
Rispondi al commento

COSì OLTRE AD AVERE GIà LA CENSURA DEI TG CHE NN CI RACCONTANO LE NOTIZIE CHE HANNO DETTO QUALCHE GIORNO PRIMA, CON QUESTA LEGGE AVREMO ANCHE LA CENSURA GIORNALISTICA DELL'INFORMAZIONE SULLA CARTA STAMPATA!!! DOVREMMO FORSE SCATENARE LA RIVOLUZIONE ANCHE PER QUEST'ULTIMA LEGGE PORCATA,SIGNORI POLITICI??? FATE VOI!!!

Francesco T., Fiumicino Commentatore certificato 17.02.09 17:38| 
 |
Rispondi al commento

Di Pietro si consolida anche in Sardegna.

vito_ farina_ Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 17.02.09 17:35| 
 |
Rispondi al commento

((( Adiosu Soru, tenet'a contu,
fache su surdu, ghettad'a tontu;
e tantu l'ides: su mundu est gai
a sicut erat non torrat mai )))
puddu cuccureddu

CUSTU E' SARDU

((( Tengu unu Presidenti de sa vera casta:
Bista sa puddasta sindi fai' meri;
Mi fai prexeri su d'essi vutatu!! )))
puddu cuccureddu

CUST'ATTERU E' CASTIDDAIU

vito_ farina_ Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 17.02.09 17:32| 
 |
Rispondi al commento

Veltroni Walter, a questo punto Il tuo P D lo ribattezzerei Perdenti Diessini, può andarti bene? Vedrai che Silvio, con tutto quello che hai fatto per lui negli ultimi 15 mesi un posto da sotto segretario te lo trova, imbecille.

Flavio Almerighi 17.02.09 17:24| 
 |
Rispondi al commento

L'italia è un vecchio stivale puzzolente, pieno di batteri scoreggioni.

Sergej Molotov Commentatore certificato 17.02.09 17:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La lista nazionale non l'hai voluta fare.
Il giornale nemmeno.
Uno spazio tv satellitare neanche.
Solo blog, contatti, contatori, facce belle, libri, pubblicità e cazzatelle.
E gli italiani scrivono sperando che cambia qualcosa.
Ma non cambia niente se si viene qui a sputare veleni e basta.
Poi avete voglia di mettere post che annunciano la fine del mondo e necrologi di politici.
Il manifesto di morto tra poco ce lo fanno a noi se vi chiudete nella stanza sempre voi 4 a fissarvi con sto internet.
SVEGLIATEVI, NON FATE SEMPRE SOLO I CAZZI VOSTRI


#################################################


..benissimo,allora domattina ci troviamo davanti al parlamento e bruciamo tutto.. bello vero? ma se siamo solo io e te mi sa che ci prendono a calci in culo prma di arrivare alla porta.Ecco a cosa serve la rete,a far si che non rimangano solo 2 coglioni a far casino.X quanto riguarda le azioni di sensibilizzazione del popolo accecato dalla TV spazzatura,dobbiamo inventarci metodi di comunicazione oltre la rete pechè purtrppo è vero che la gente non ha voglia di informarsi da ola e di cercare la notizia.Percui benvenga uno spazio su qualsivoglia rete televisiva,anche se credo che volendo,poremmo obbligare la rai a darcene uno,visto che la paghiamo noi..raccogliamo un milione difirme x uno spazio autogestito in rai e vediamo il casino che riusciamo a combinare! PS Nano di merda sei riuscito a rincoglionire anche metà sardegna,ma finirai lo stesso appeso a piazzale loreto

mario q., lucca Commentatore certificato 17.02.09 17:15| 
 |
Rispondi al commento

Ho appena sentito Marco Travaglio che ci raccontava della "legge della cosca". E ho pensato che, oltre alla gravità di quello che stanno per fare cioè punire i giornalisti che scrivono i nomi dei magistrati e naturalmente la limitazione della libertà di pensiero e stampa, la cosa ancora più grave è che queste cose le aveva già pensate e scritte un certo Licio Gelli e praticamente stanno mettendo in pratica le leggi della P2. La domanda che mi pongo di fronte a queste vergogne è: Come possiamo fermarli? Ammesso che si possa? perchè è evidente, penso a tutti, che, naturalmente in maniera legale, ma vanno fermati.
Ciao

Adriano Memo 17.02.09 17:10| 
 |
Rispondi al commento

From: Paolo Barnard
Date: Mon, 28 May 2007 03:53:42 +0200
Subject: da Paolo Barnard

Sono Paolo Barnard.

Sapete perché la situazione è disperata? Non perché abbiamo a che fare con la meschinità, corruttela, avidità, vippismo, disonestà del Sistema, ma perché il Movimento che voleva quell’Altro Mondo Possibile è anch’esso miserabilmente meschino, corrotto, avido, Vip, disonesto, e cioè qualitativamente identico al Sistema che vorrebbe contrastare. Non ne posso più di sfasciarmi la faccia tutte le volte che ci sbatto contro, tutte le volte che scopro chi sono veramente le nostre false Star, i Travaglio, Grillo, Gabanelli, Santoro, Lettera 22, Peacereporter, Manifesto e tanti altri. Tutte le volte che vedo replicato al nostro interno il maledetto meccanismo dei Vip, identico a quello dei Vip massmediatici, dove i nostri Vip, quelli della ‘nuova Italia pulita, quella giusta’, accolgono la delega a pensare, ad agire, a combattere di migliaia di persone che li adorano, e loro quella delega la accettano ingordi di protagonismo invece che aiutare tutte quelle persone ad adorare sé stessi, a divenire i Travaglio e i Santoro di sé stessi, a costruirsi i libri da sé, a farsi i propri telegiornali, a essere assolutamente i Vip di sé stessi, a sentirsi tutti e ognuno lassù sul palco col microfono in mano e capaci di combattere anche da soli e con le proprie idee. Quante volte ancora devo vedere i nostri paladini dell’informazione ‘pulita, quella giusta’ che censurano le idee scomode, esattamente come fa Vespa, che non tollerano il minimo dissenso, esattamente come fa Ferrara, e che assieme ai loro adoranti seguaci cercano in fondo una sola cosa: santificare sé stessi, a dispetto del nulla dei loro risultati?
Storditi dalla girandola delle nostre manifestazioni, dai tripudi nelle serate con le nostre Star, dall’indignazione che ci portiamo a casa dopo le nostre feste colorate e dopo la lettura dei libri scritti dai nuovi ‘moralizzatori’, continuiamo a dimenticarci che il 99% deg

Davide Lombardo 17.02.09 17:01| 
 |
Rispondi al commento

da non perdere l' edizione speciale di stasera del Vespone per festeggiare:
-POTTA A POTTA!!

STEFANO M., reggio emilia Commentatore certificato 17.02.09 16:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Di Pietro vuol farci credere di essere Lui la Vera Opposizione: passare da un 4 al 5% per questo schifoso individuo è aver stravinto!
Con un PD in calo dell'11%...
Ogni giorno mi devo cambiare le mutande a forza di risate!
ED INTANTO IL VOSTRO NANO STRAVINCE........
Fermi... sto avendo un orgasmoooooooooooo!!!

Ed Ed 17.02.09 16:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Anche i sardi sono NANI

FESSI AMICI DI GRILLO

Abram _2009 Commentatore certificato 17.02.09 16:32| 
 |
Rispondi al commento

Caro Adolf (simpatizzante o fedelissimo?),

il problema col nano è che può governare un Paese che è stracolmo di
gente come te che se la ride se il suo padrone si rende colpevole di corruzione giudiziaria!

"Il tribunale di Milano
Milano, «David Mills fu corrotto»
Condannato a 4 anni e 6 mesi il testimone di comodo di Berlusconi.
I giudici: «Almeno 600mila dollari per testimoniare il falso in due
processi a Berlusconi»

claudio marchina 17.02.09 16:29| 
 |
Rispondi al commento

che fine hanno fatto i post di oggi??

Marina ., sarroch Commentatore certificato 17.02.09 16:15| 
 |
Rispondi al commento

Mills condannato a 4 anni e 6 mesi
E a risarcimento 250 mila euro per corruzione in atti giudiziari
(ANSA) - MILANO, 17 FEB - L'avvocato inglese David Mills e' stato condannato a quattro anni e sei mesi di reclusione per corruzione in atti giudiziari. David Mills, inoltre, e' stato condannato anche a risarcire 250 mila euro alla parte civile Presidenza del Consiglio. I giudici hanno anche disposto la trasmissione degli atti alla Procura perche' valuti la testimonianza di Benjamin Marrache, uno dei testimoni nel processo.

Uno dei tanti 17.02.09 16:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

mah...è giusto offendere ?..chiamare il sig. berlusconi nano?---dire he ha l'asfalto in testa?....ripeto è giusto offendere un signore perchè è basso ed è pelato?...vi sembra moramente onesto??'...rispondete grazie

franco ruggiero, avellino Commentatore certificato 17.02.09 16:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

COn questo provvedimento si ribalta l'art.109 della Costituzione, che stabilisce la dipendenza della Polizia Giudiziaria dall'Autorità Giudiziaria; inoltre occorre studiare ed attuare forme di disobbedienza civile contro questa legge con cui si vuole impedire la pubblicazione di atti giudiziari non più coperti dal segreto istruttorio, atti che all'estero verrebbero resi noti senza problemi: questa la si può definire omertà imposta per legge, ma si sa che l'omertà solitamente è una cosa che impongono i mafiosi.

Mauro Bellini 17.02.09 16:01| 
 |
Rispondi al commento


Milano | 17 febbraio 2009
Mills condannato per corruzione in atti giudiziari a 4 anni e 6 mesi
Berlusconi coperto dal lodo alfano, vince le elezioni invece di essere in galera a godersi un'ora di aria.
Viva l'Italia che resiste.

C. beccaria, ancona Commentatore certificato 17.02.09 15:55| 
 |
Rispondi al commento

bbocchinari/e usate l'open source. windows è per i bambini e i vecchi.

Maurizzo Salvatore Gasparri detto "Sozzo" Commentatore certificato 17.02.09 15:54| 
 |
Rispondi al commento

MIGLIORIAMO I CONTENUTI E BANNIAMO I TROLLS :
OGGI HO L'IMPRESSIONE DI ESSERE A PUERCA A PUERCA !

Arnold Schwarzenegger, Graz Commentatore certificato 17.02.09 15:50| 
 |
Rispondi al commento

@ Meg2 14:55 scrive:

“Si potrebbe dire che l'hanno esportata (la mafia) con successo, attraverso misure che, ora, si sono rivelate inopportune, e che la loro concezione ha trovato terreno fertile.

Non c'è nulla di meglio che far vedere come far soldi senza lavorare.”
*****


Margherita,

la riflessione che porti a sostegno della tua tesi -i siciliani sono mafiosi perché sono siciliani- (e magari i napoletani sono tutti camorristi, i pugliesi e calabresi ecc.) in realtà la contraddice:

se l’esempio viene dall’alto, chi è in basso non è tanto “colpevole”, a meno qualcuno non gli abbia inculcato principi di onestà, correttezza, vivere civile ecc. e lui/lei decida di contravvenirvi.

In parole povere, se chi sta in alto dimostra che è facile corrompere, aggirare le leggi, trovare poltrone milionarie con le conoscenze ecc. (anzi se sta molto in alto se ne fa di nuove ad personam..), chi sta in basso deve avere veramente due p…… così per resistere e non “adeguarsi”!!

Noi invece siamo qui, persone oneste ovunque, proprio a dimostrare che in alto possono pure fare la voce grossa e darci magari pure calci in faccia, ma NOI CI SIAMO.
In Sicilia, in Sardegna, a Milano, nel Lazio e ovunque, CI SIAMO!.
e continueremo pure a lottare perché l'onestà, e non il malaffare, si diffonda!!

Paola Bassi Commentatore certificato 17.02.09 15:47| 
 |
Rispondi al commento

BZZZZZZZZZZZZZZZZZZZZZZZZ!!!!!!!!!!!

Arnold Schwarzenegger, Graz Commentatore certificato 17.02.09 15:44| 
 |
Rispondi al commento

Veltroni o si dimette subito o dopo le europee.

C. beccaria, ancona Commentatore certificato 17.02.09 15:42| 
 |
Rispondi al commento

DOPO CAPEZZONE E MASTELLA,......

ANCHE W.W TROVA LA CASA

DELLE LIBERTà....................

CARIOCA TOSCANO SFAVATO 17.02.09 15:38| 
 |
Rispondi al commento

AH BBOCCHINARI... QUAL BUON VENTO?

Maurizzo Salvatore Gasparri detto "Sozzo" Commentatore certificato 17.02.09 15:37| 
 |
Rispondi al commento

per la serie
SBATTI LO SCEMO IN PRIMA PAGINA

guardate le homepages di corsega repubblichina e unità :ABBERRANTE! Un tipo così dovrebbe portare al cambiamento ?

INTANTO MILLS SI É BECCATO 4 ANNI E MEZZO ED IL NANO LA SCHIVERÁ !

BUONA INCULATA A TUTTI!

Arnold Schwarzenegger, Graz Commentatore certificato 17.02.09 15:36| 
 |
Rispondi al commento

Il Nano-mafioso-e-malefico può sentirsi al sicuro nel suo opprimente potere FINCHE' la maggior parte degli italiani maschi continuerà a pensare che la 'RETE' sia solo quella in cui entra il pallone e la maggior parte delle femmine, quella delle proprie calze sexy.

Dino Colombo Commentatore certificato 17.02.09 15:36| 
 |
Rispondi al commento

MILLS CONDANNATO A 4 ANNI E 6 MESI


http://www.ansa.it/opencms/export/site/visualizza_fdg.html_900001731.html

Leo Guevara (leo che), MILANO Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 17.02.09 15:35| 
 |
Rispondi al commento

BEPPE TEME CHE L'ITALIA AFFOGHI NELLA MERDA....IO INVECE NON LO TEMO: LO SPERO VIVAMENTE PER GLI ITALIANI!!!!!!! PER TUTTI GLI ITALIANI!!!!!!!!!!!!!!!!! NON CE L'HO CON QUESTO GOVERNO NE CON BERLUSCONI CHE E' UNA PERSONA INTELLIGENTE A DIFFERENZA DEGLI ALTRI. LUI NON SI NASCONDE COME GLI ALTRI CHE FANNO SOLO BUON VISO A CATTIVO GIOCO. PEGGIO QUELLI CHE SI VENDONO DI QUELLI CHE COMPRANO.
CACARE SULLA NEVE NON PAGA!!!!

marco e Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 17.02.09 15:35| 
 |
Rispondi al commento

Abbiamo perso anche la Sardegna. L' elettore di sinistra, se non ha il candidato che risponda perfettamente al suo ideale, non va a votare. E l' astensione fa bene solo a brogliusconi. Ciao

ivan IV Commentatore certificato 17.02.09 15:35| 
 |
Rispondi al commento

ITA-LIA-NO PEZZO DI MERDAAAAAAA
(TUMTUM TUM....)

Marco F., Torino Commentatore certificato 17.02.09 15:32| 
 |
Rispondi al commento

Milano: Mills condannato a 4 anni e sei mesi

cristian cr Commentatore certificato 17.02.09 15:32| 
 |
Rispondi al commento

Titolo e introduzione di un articolo su La Repubblica:

Scuola, religione fin dalle materne
A Milano un patto diocesi-Comune
Palazzo Marino assume a tempo indeterminato 46 educatrici ad hoc segnalate dalla curia. Senza alcun concorso. Per convincere gli studenti stranieri delle superiori, poi, la curia ha inviato una lettera in cui si consiglia di seguire le lezioni di fede cattolica per integrarsi meglio

...Che altro dire?

Sabrina L., Roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 17.02.09 15:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

SHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHH!
NON URLATE PER FAVORE, NON GRIDATE ALLA RIVOLUZIONE.
IL POPOLO NON E' ADDORMENTATO MA NON VUOLE ESSERE NEANCHE SVEGLIATO.
ORMAI E' CHIARO CHE E' COSI'.
NESSUNO CI CHIEDE DI ESSERE CAMBIATO O DI CAMBIARE LA REALTA'.
QUINDI SIGNIFICA CHE STA BENE COSI'.
QUINDI NON C'E' STORIA.
QUELLI CHE GRIDANO SONO I VERI PAZZI.
PILLOLA BLU O PILLOLA ROSSA?
STATE VIVENDO UN MATRIX...

monica c., FRATTAMAGGIORE NAPOLI Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 17.02.09 15:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione


IL PD DOPO LE ELEZIONI SARDE
Dopo la sconfitta in Sardegna, il Partito Democratico si interroga sul futuro. Secondo voi:

Va cambiata la leadership?

(11350 voti) 77%
(11350 voti) - 77%
No
(2524 voti) 17%
(2524 voti) - 17%
Non so
(884 voti) 6%
(884 voti) - 6%
Congresso prima o dopo le europee?
Prima
(11208 voti) 76%
(11208 voti) - 76%
Dopo
(2715 voti) 19%
(2715 voti) - 19%
Non so
(739 voti) 5%
(739 voti) - 5%
Giudicate efficace l'opposizione del Pd al governo fino a oggi?

(946 voti) 6%
(946 voti) - 6%
No
(13560 voti) 92%
(13560 voti) - 92%
Non so
(292 voti) 2%
(292 voti) - 2%
14758 voti alle 15:24. Sondaggio aperto alle 12:06 del 17.02.2009
AVVERTENZA
Questo sondaggio non ha, ovviamente, un valore statistico. Si tratta di una rilevazione aperta a tutti, soprattutto a quello che sono contro berlusconi e i berluschini italiani

C. beccaria, ancona Commentatore certificato 17.02.09 15:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Che puzza di vecchio... che puzza di marcio:

http://www.agoravox.it/Veltroni-Bersani-Rutelli-Pd-a.html

PAOLO COGORNO, Cogorno Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 17.02.09 15:30| 
 |
Rispondi al commento

"Milano, Mills condannato a 4 anni e sei mesi"

E' emergenza. I magistrati ancora una volta ivadono il campo della politica, non rispettano la separazione dei poteri, condannano amici di politici, invece che assolverli.
E' emergenza! Già pronto un decreto per il prossimo CDM in cui è previsto l'annullamento di tutte le sentenze contrarie al buonsenso e al vivere civile.
L'opposizione insorge: l'avevamo già presentato noi e ce lo avete bocciato.
E' bagarre. Napolitano: non firmo. Berlusconi: chi se ne frega. Gasparri: se serve mi scuso.

CARMINE D. Commentatore certificato 17.02.09 15:30| 
 |
Rispondi al commento

Perché cercare di cambiare lo Stato con la sola idea di SOVRANITA' POPOLARE:
---------------------------------------------------------------
1) con la Sovranità popolare, oggi LIMITATA dall'art. 1°, comma 2° della Costituzione, possiamo riprenderci lo Stato e con esso la nostra libertà e dignità di cittadini. Senza NO!
2) con la Sovranità popolare possiamo riprenderci la sovranità monetaria. Senza, NO!
3) con la Sovranità popolare possiamo ottenere il Difensore civico eletto dai cittadini. Senza, NO!
4) con la Sovranità popolare possiamo fare una legge perché "la pensione massima non possa essere superiore al
doppio della pensione minima". Senza, NO!
6) con la Sovranità popolare possiamo stabilire le Leggi sulla nostra sicurezza. Senza, NO!
7) con la Sovranità popolare possiamo CONTROLLARE i "rappresentanti", ovvero i nostri "dipendenti". Senza, NO!
8) con la Sovranità popolare possiamo licenziare i "rappresentanti" quando si dimostrano incapaci. Senza, NO!
9) con al Sovranità popolare possiamo eliminare i privilegi dei "rappresentanti". Senza, NO!
10) con la Sovranità popolare possiamo richiamare i soldati italiani che operano all'estero. Senza, NO!
11) con la Sovranità popolare i cittadini aventi diritto al voto possono deliberare le Leggi (Stato e Regione) ed i
Regolamenti (Comune e Provincia). Senza, NO!
12) con la Sovranità popolare la Democrazia Diretta e la Democrazia Rappresentativa sono "contrattualmente" equilibrate nelle leggi dello Stato, delle Regioni, delle Province e dei comuni e la Democrazia riacquista il suo vigore ed il suo valore di governo del popolo, dal popolo per il popolo, oggi oscurato dalle informazioni di regime e dagli interessi della partitocrazia. Senza, NO!

http://www.meetup.com/Gruppo-Meetup-Sovranit-Popolare/it/

http://www.facebook.com/group.php?gid=52630030249#/group.php?gid=52630030249

Decapitiamo questo sistema, Uniamoci e li faremo tremare.

Caterinagropoli Bannata (katya.) Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 17.02.09 15:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

BEPP'ADAMUS

-------------------------------------------------

LE CASE DA GIOCO ULL'ORLO DEL BARATRO,(corriere della sera)


+++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++

ASPETTIAMO IL FALLIMENTO DI QUESTI SPACCIATORI

DI ILLUSIONI PER RITROVARSI IN PIAZZA A

FESTEGGIARE!
.......................................
VORREI FARE UNA FESTA PER OGNI MULTINAZIONALE O BANCA O ASSICURAZIONE FALLITA!
IL LORO FALLIMENTO è LA NOSTRA PRIMA VITTORIA
DA POVERACCI!
IMMAGINA CHE VALORE POSSIAMO AVERE NOI STRACCIONI!
POSSIAMO DECIDERE VITA E MORTE DEI NOSTRI "PADRONI!

DOBBIAMO ESSERE UN Pò PIù SVELTI E SVEGLI....
.............
BEPPE HA GIà TRACCIATO IL FUTURO!
------------------------------------------------

P.S-BEPPE PER FAVORE,

SE HAI COMPRATO CASA IN SVIZZERA HAI FATTO BENE,

SE HAI BISOGNO DI UN GIARDINIERE O UN MAGGIORDOMO,

IO MI OFFRO,A GRATIS,

(SOLO UN LETTO PER DORMIRE,E UN PO DI MANGIARE)..........................
..................................GRAZIE

carioca pratese sfavato 17.02.09 15:27| 
 |
Rispondi al commento

Zorro di Marco Travaglio

Farneticazioni facili

I giudici liberano un clandestino e lui stupra una quindicenne».
Così Il Giornale, domenica. E così quasi tutti i giornali e i tg, per non parlare dell’acuto Cicchitto («la magistratura è inflessibile con i colletti bianchi e morbida con gli extracomunitari»: infatti, com’è noto, le carceri italiane pullulano di colletti bianchi).

Ora, sapete che dovete farne di questa robaccia?

Gettarla nel water e tirare l’acqua.
1) Nessuna legge prevede la galera per i clandestini.
2) Ogni giorno vengono scarcerati (scadenza della pena, della custodia, del fermo) centinaia di italiani e stranieri, che poi fanno ciò che vogliono.
3) Jamel Moamid, il tunisino poi riarrestato per stupro a Bologna, era libero grazie alla Bossi-Fini, scritta e approvata dagli stessi tromboni che tuonano alle “scarcerazioni facili”.

L’ha spiegato a Repubblica il procuratore di Bologna, Silverio Piro:
«Il nodo sono i tempi infiniti delle procedure di identificazione.
La Bossi-Fini non consente di trattenere una persona ‘non compiutamente identificata’ per più di 2 mesi negli ex Cpt. In altri paesi le procedure sono molto più veloci ed efficaci».

Moamid, arrestato in agosto e scarcerato dal Riesame, era libero perché i 2 mesi per l’identificazione erano trascorsi invano.

Impossibile espellerlo: nessun paese si prende un tizio di identità e nazionalità ignota.
«Non ci vengano a dire che siamo morbidi, piuttosto trovino un altro modo per rimandare i clandestini nei loro paesi.

Noi applichiamo la legge».
Ora, con calma, qualcuno dovrebbe spiegare il tutto al Giornale e a Cicchitto.
Magari con un disegnino.

Silvanetta P. Commentatore certificato 17.02.09 15:23| 
 |
Rispondi al commento

Stamattina verso le 11 ho acceso la radio in macchina: ascoltavo radio rai, parlavano del festival di santremo.
E' intervenuto un ascoltatore al telefono che ha detto più o meno così:

"festival del cattivo gusto, un milione di euro a Bonolis con i soldi del canone mentre i disoccupati aumentano ogni giorno di più, che lo facesse a mediaset il festival, cosi fallisce del tutto"

Bravissimo!

Paolo Papillo, eri tu? (la vose mi sembrava la tua)

marcello antonicelli, nettuno Commentatore certificato 17.02.09 15:23| 
 |
Rispondi al commento

http://www.unita.it/rubriche/Travaglio

Zorro di Marco Travaglio

Farneticazioni facili

I giudici liberano un clandestino e lui stupra una quindicenne». Così Il Giornale, domenica. E così quasi tutti i giornali e i tg, per non parlare dell’acuto Cicchitto («la magistratura è inflessibile con i colletti bianchi e morbida con gli extracomunitari»: infatti, com’è noto, le carceri italiane pullulano di colletti bianchi). Ora, sapete che dovete farne di questa robaccia? Gettarla nel water e tirare l’acqua. 1) Nessuna legge prevede la galera per i clandestini. 2) Ogni giorno vengono scarcerati (scadenza della pena, della custodia, del fermo) centinaia di italiani e stranieri, che poi fanno ciò che vogliono. 3) Jamel Moamid, il tunisino poi riarrestato per stupro a Bologna, era libero grazie alla Bossi-Fini, scritta e approvata dagli stessi tromboni che tuonano alle “scarcerazioni facili”. L’ha spiegato a Repubblica il procuratore di Bologna, Silverio Piro: «Il nodo sono i tempi infiniti delle procedure di identificazione. La Bossi-Fini non consente di trattenere una persona ‘non compiutamente identificata’ per più di 2 mesi negli ex Cpt. In altri paesi le procedure sono molto più veloci ed efficaci».Moamid, arrestato in agosto e scarcerato dal Riesame, era libero perché i 2 mesi per l’identificazione erano trascorsi invano. Impossibile espellerlo: nessun paese si prende un tizio di identità e nazionalità ignota. «Non ci vengano a dire che siamo morbidi, piuttosto trovino un altro modo per rimandare i clandestini nei loro paesi. Noi applichiamo la legge». Ora, con calma, qualcuno dovrebbe spiegare il tutto al Giornale e a Cicchitto. Magari con un disegnino.

Genny Giugliano (pierecall), Napoli Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 17.02.09 15:22| 
 |
Rispondi al commento

corriere.it

Milano: Mills condannato a 4 anni e sei mesi

Stefania .. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 17.02.09 15:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://deoxys99.spaces.live.com/blog/cns!E65EA52B10A85C12!1881.entry


lasciate un commento
grazie
:)

Deoxys Deoxys 17.02.09 15:21| 
 |
Rispondi al commento

BOICOTTARE TUTTO CIò CHE E' RICONDUCIBILE AL NANO MAFIOSO:
LE TELEVISIONI
LE ASSICURAZIONI
LA MONDADORI
SOCIETA' TURISTICHE
ECC.ECC.

negli_gente 17.02.09 15:21| 
 |
Rispondi al commento

www.costruiamo-il-pd.ilcannocchiale.it

Sono sicuro che a molti di voi sorgerà spontanea questa riflessione: "Ma come, con tutti i siti, i forum ed i blog presenti sul web e dedicati al Pd, perchè dobbiamo iscriverci proprio a questo sito? Non ce ne sono già abbastanza? A che scopo aprire così tanti siti, e per giunta tutti uguali?". Se avete fatto almeno uno di questi pensieri, allora vi devo qualche spiegazione! Prima di tutto mi presento: mi chiamo Manuel, ho 20 anni ed abito nella provincia di Mantova. E' da molti anni che mi interesso di politica, mi piace tenermi informato ed esprimere le mie opinioni sui fatti politici del giorno. Detto questo, e precisato che mi sento a casa quando si parla di Pd, mi faccio una domanda: perchè? Più precisamente: perchè il Pd non sta funzionando? Perchè abbiamo perso le elezioni del 2008? Perchè, dopo le varie elezioni amministrative di questi mesi (le ultime sono le regionali in Sardegna) il Pd continua a non convincere i propri potenziali elettori? Perchè i dirigenti del partito non dimostrano quell'unità e quella voglia di cambiare che si dovrebbero vedere nei momenti di difficoltà? Queste e molte altre domande mi riempiono i pensieri, ma non vi preoccupate... Non ho delle soluzioni o degli assunti fondamentali da proporre per uscire da questa crisi. Non ho ricette magiche in grado di fermare l'emorragia che da mesi sta colpendo il mio partito di riferimento. Io non sono nessuno, sono un ragazzo come molti, sono uno studente universitario, e non ho in dote le soluzioni che potrebbero far rialzare la testa al Partito Democratico. Sia chiaro: non possiedo chiavi di lettura e non le voglio nemmeno. I ragionamenti complicati e le interpretazioni sotterranee le lascio tranquillamente ai politologi, alle persone che vivono e si mantengono grazie alla politica. Io non sono così, e non mi interessa diventarlo! Sono una persona estremamente semplice, ma credo di poter dire la mia.


L'influenza della verità


Travagio dice cose vere! Ed anche noi, qui, spesso, diciamo cose vere! Ma quanto influiscono queste cose vere? Sembra che abbiamo superato una linea di confine. E' come se la verità avesse perso la sua forza nel cuore degli uomini! L'avversario fotocopia la strategia del suo ispiratore: fa credere che non esiste, oppure, quando si svela, fa credere di possedere una forza invincibile. E' come se fossimo divenuti refrattari alla verità ed incapaci di accoglierla tutta, ma solo a piccole dosi, perché non ci risulti letale.
"Quid est veritas?" - chiese Pilato -

sancho . Commentatore certificato 17.02.09 15:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

GOOOOOOOOOAAAAALLLLLLLL!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
ORCUDDUE RETE DELLO PSICUNANUUUUUUUUUUUUUUU!!!!!!!!!!
MAGICUUU!!!!!!!!!!!!!!

Adiosu Soru, tenet'a contu,
fache su surdu, ghettad'a tontu;
e tantu l'ides: su mundu est gai
a sicut erat non torrat mai.

Tengu unu Presidenti de sa vera casta:
Bista sa puddasta sindi fai' meri;
Mi fai prexeri su d'essi vutatu!!

puddu cuccureddu 17.02.09 15:18| 
 |
Rispondi al commento

Riproviamo.....
Questo casino ce lo siamo CERCATI con una condotta scriteriata dopo l'8/9/07.....
E' inutile piangere sul latte versato.
Nell'ottobre del 2007 nacque una "nuova" formazione politica, il Pd.....
Si ritenne di non intervenire, non dialogare, confondendo Fassino, D'Alema, Veltroni col 33% di Italiani che hanno votato Pd, coniando poi il termine dispregiativo VELTRUSCONI.
Questa è stata la mano tesa a quella gente....confonderla con D'Alema.....
Si è preferita la risibile armata delle liste civiche locali e una sottintesa simpatia per DiPietro.....
Molti a sx hanno abboccato al molisano o a Beppe preferendo la pappa pronta alla fatica di trovare un'idea condivisa di sinistra che è poi lo stragrande bacino di utenza di Beppe (la destra è un monolite inscalfibile per noi)......
Il risultato è sotto gli occhi di tutti......
-Lo Gnomo è il re di Pizzaland probabilmente a vita.
-Il vertice del Pd è una congrega immangiabile di mentecatti e tagliagole.
-DiPietro grazie a Tav, commissione G8, caso Eluana, sbarramento, inizia a dimostrare che, alla resa dei conti, diventerà un'entità poco commestibile per il popolo di sx che l'ha seguito.
-Le liste civiche cominceranno a fare doppia cifra nel 2200.
-La sinistra, non fosse gia sufficientemente, storicamente, divisa ora è addirittura completamente disgregata.....

Un redpartisan benvenuto a Gnomolandia......per alcuni decenni a venire.....

maurizio spina Commentatore certificato 17.02.09 15:17| 
 |
Rispondi al commento

quando si sta all'opposizione si fa opposizione e non si "fa ammuina". Se il Pd non decide se essere maschio o femmina.... Di Pietro
Concordiamo in massa .

C. beccaria, ancona Commentatore certificato 17.02.09 15:17| 
 |
Rispondi al commento

DIRITTO/DOVERE DELLA INSURREZIONE

A proposito di COSA SI DEBBA INTENDERE PER NON VIOLENZA!!!
---

Sulla nonviolenza

"La mia fede nella nonviolenza è una forza estremamente attiva. Non lascia posto alla viltà e neppure alla debolezza. Vi è speranza che il violento diventi un giorno nonviolento, ma per il vile non ve n'è alcuna. Perciò ho detto più volte che se non sappiamo difendere noi stessi, le nostre donne e i nostri luoghi di culto con la forza della sofferenza, vale a dire con la nonviolenza, dobbiamo almeno, se siamo uomini, essere capaci di difendere tutto questo COMBATTENDO"

"Rischierei mille volte la violenza piuttosto che la distruzione di tutto un popolo"

"La mia nonviolenza non ammette che si fugga dal pericolo e si lascino i propri cari privi di protezione. Tra la violenza e una fuga vile, posso soltanto preferire la violenza alla viltà. Non posso predicare la nonviolenza ad un codardo più di quanto non possa indurre un cieco a godere di visioni piacevoli. La nonviolenza è il culmine del coraggio"

"Non conoscendo la sostanza di cui è fatta la nonviolenza, molti hanno onestamente creduto che fuggire sempre dal pericolo fosse una virtù paragonabile a quella di opporre resistenza, soprattutto quando questa comportasse pericolo per la vita. Come insegnante di nonviolenza devo, per quanto mi è possibile, mettere in guardia da una credenza così meschina”

"La forza non viene dal vigore fisico. Viene da una volontà indomabile"

(Mohandas K. Gandhi)
---

Qualcuno pensa ancora che STARE FERMI E ZITTI senza far nulla e lòasciando che dei delinquenti ammazzino degli innocenti sia un atteggiamento "non violento"?

È solo un atteggiamento VIGLIACCO!

E non lo dico io, che non conto un cazzo.
Lo dice GANDHI!

ALZIAMOCI IN PIEDI E PREPIAMOCI A COMBATTERE.

CON LA VERA NON-VIOLENZA se ne siamo capaci.

Ma, se non ne siamo in grado, ANCHE CON LA FORZA!

PERDIO!

Fabio Castellucci Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 17.02.09 15:15| 
 |
Rispondi al commento

MA AVETE VISTO IL MINISTRO DELL'ECONOMIA GIAPPONESE?
SEMBRA PIU' LUCIDO E CREDIBILE LUI UBRIACO, CHE IL NOSTRO TREMONTI DA SOBRIO!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Bruno R., Settimo Torinese Commentatore certificato 17.02.09 15:13| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 10)
 |
Rispondi al commento

hahha hahahah
Gasparri schiuma rabbia, se la prende con tutti !!
Ha messo nel mirino Benigni, straparla, è in una orgia repressiva, in un marasma totalitario.
Ma non era morto !?

Kasap Aia, Eridu Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 17.02.09 15:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

VITO MARTINO...già Assessore di FORZA ITALIA in Sicilia, arrestato per MAFIA a seguito delle indagini sull'eolico.

.............

Della serie: se non sono così non li vogliamo.

Dino Colombo Commentatore certificato 17.02.09 15:11| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento

++++++++++++++++++++++
L'unica spiegazione è questa:
Per me il nanomalefico si è organizzato, ha fatto un contratto con delle compagnie di distribuzione, facendo arrivare ogni mese agli italioti ,(direi la maggioranza) un bel sacchetto di polvere bianca GRATIS !
E' questa la ragione della totale deficienza di un popolo.
Audrey

santina m., milano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 17.02.09 15:09| 
 |
Rispondi al commento

Processo Mills, giudici in camera di consiglio. Sentenza oggi
martedì 17 febbraio 2009 10:23

MILANO (Reuters) - I giudici della decima sezione penale del Tribunale di Milano sono entrati oggi in camera di consiglio per emettere la sentenza di primo grado nel processo per corruzione giudiziaria in cui è imputato l'avvocato britannico David Mills, e nel quale la posizione del presidente del Consiglio Silvio Berlusconi è stata stralciata e sospesa in attesa di una pronuncia della Consulta sul Lodo Alfano.

Il presidente del collegio giudicante, Nicoletta Gandus, ritirandosi con i colleghi, ha comunicato a pm e avvocati presenti in aula che ci sarà un aggiornamento attorno alle 14.

La sentenza è prevista in giornata.

Al centro del procedimento c'è l'accusa secondo cui Berlusconi nel 1997 fece inviare 600.000 dollari a Mills come ricompensa per non aver rivelato in due processi, in qualità di testimone e quindi con l'obbligo di legge di dire il vero e non tacere nulla, le informazioni su due società off-shore usate da Mediaset, secondo la procura, per creare fondi neri.

La posizione di Berlusconi è stata stralciata e sospesa dopo che i giudici del tribunale di Milano hanno deciso di trasmettere gli atti del processo alla Consulta, chiamata ad esprimersi sulla legittimità costituzionale del Lodo Alfano, che sospende i processi in corso per le quattro più alte cariche dello Stato, incluso il premier.

A dicembre la procura di Milano aveva chiesto la condanna del legale britannico a quattro anni e otto mesi, e a gennaio la Presidenza del Consiglio, che si era costituita parte civile, ha chiesto il riconoscimento della colpevolezza dell'imputato e un risarcimento di 250.000 euro.

La difesa Mills ha invece chiesto l'assoluzione "con formula piena", perché secondo l'avvocato di Mills, Federico Cecconi, "è provato che il pm non ha fornito alcuna prova sull'accordo corruttivo".

segue sottocommenti

Silvanetta P. Commentatore certificato 17.02.09 15:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione


http://italiadallestero.info/archives/3319

La stampa tedesca oggi, parla di noi. Perchè non lo leggiamo e ne discutiamo??

http://italiadallestero.info/archives/3319

vito b. Commentatore certificato 17.02.09 15:05| 
 |
Rispondi al commento

Adesso POPOLO BUE , se se ne va Veltrusconi mi raccomando tutti dietro al nuovo "Messia" !!! MI raccomando!!! Fatevi rinculare!!!

IN questo giorno di merda, questo mi rissoleva. Finchè c'è Beppe ho una speranza!!!

http://www.youtube.com/watch?v=nbjNZmOmEqs

PAOLO COGORNO, Cogorno Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 17.02.09 15:04| 
 |
Rispondi al commento

Anzi, appena avrò molto tempo da perdere farò un elenco di persone che sicuramente investirei, anche le trovassi sulle strisce. Purtroppo non avverrà mai, non usano le gamba per attraversare la strada.
Questa estate, in piena notte, mi sono fermata in autostrada a prendere un caffè. Vedo tre strani figuri dirigersi verso i cessi, li ho trovati strani e mi sono messa ad osservarli. Davanti all'ingresso due si fermano e uno prosegue, i due attendono. Passa pochissimo tempo e il terzo riappare, nuovamente scortato entra in auto. Guidata da un quarto. E' così che va a pisciare
Bersani, lo giuro.

Gianna G., Torino Commentatore certificato 17.02.09 15:03| 
 |
Rispondi al commento

Solito orario e solita puzza di sterco che inizia ad espandersi nel blog.
Porci grufolanti.

Fulvio L., Napoli Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 17.02.09 15:01| 
 |
Rispondi al commento

Ancora a litigare su topo gigio? su testa d'asfalto? ma andate avvanculo. io so solo che possono ringraziare la scorta, ma ne trovassi uno di loro, da solo sulle striscie lo investo, lo giuro.

Gianna G., Torino Commentatore certificato 17.02.09 14:59| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Voglio pubblicamente ringraziare Renato Soru per il lavoro svolto in Sardegna. Potrei anche fargli notare che avrebbe potuto fare di più, ma ciò che ha fatto è stato comunque molto di più di quello che avevano fatto le legislature precedenti che, nel migliore dei casi non hanno fatto nulla, nel perggiore hanno permesso il sacco di questa ex meravigliosa isola, chiudendo entrambi gli occhi davanti all'abusivismo edilizio costiero e non. Grazie per avere detto no alla cementificazione selvaggia. Grazie per avere reso alla regione i terreni e la costa di Scivu. Grazie per esserti dato da fare per far ottenere alla Sardegna i soldi che le spettavano dal gettito IRPEF. Grazie per avere cercato di proteggere ciò che resta della necropoli punica di Tuvixeddu bloccando la sua cementificazione che adesso riprenderà. Grazie per avere combattuto per la restituzione delle basi Nato alla Sardegna, riuscendo a liberare almeno la Maddalena. Grazie per avere dato agli studenti universitari sardi fuori sede una borsa di studio. Grazie per avere risanato la sanità Sarda mettendo anche un limite allo strapotere delle cliniche private che in precedenza avevano attinto a piene mani dalle casse della regione grazie a esami e ricoveri spesso inutili. Grazie per essere intervenuto subito in occasione dell'alluvione attivando immediatamente i risarcimenti, mentre il nostro premier era occupato a guardare da un'altra parte e soprattutto grazie per non esserti piegato a logiche di partito e per avere fieramente contrastato Berlusconi combattendo da pari e non da subalterno. Mi dispiace soltanto che in futuro nessuno avrà più il tuo stesso coraggio, perchè qui i politici hanno sempre e solo mangiato bene perchè siamo pochi, siamo un'isola, siamo divisi siamo sempre stati convinti della nostra furbizia mentre invece ci siamo sempre messi proni al cospettodei potenti che ci hanno abituato a considerare grandi favori i nostri diritti più elementari. Grazie Soru

Monica Murgia Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 17.02.09 14:59| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento

caro beppe e caro marco ogni volta che leggo il passaparola del lunedì rimango allibita e anche molto incazzata perchè vorrei fare qualcosa ma mi rndo conto che non posso fare nulla perlomeno io come singola persona ma vorrei tanto che ci mettessimo tutti insieme tutti noi italiani e cacciassimo via tutta quella gente che c'è al parlamento(mangiasoldi a tradimento)e ricominciare con gente nuova e onesta che ha voglia diun italiapulita e rispetata anche all'estero

tiziana antolini 17.02.09 14:56| 
 |
Rispondi al commento

L'italia è un vecchio stivale puzzolente, pieno di batteri scoreggioni.

Sergej Molotov Commentatore certificato 17.02.09 14:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Domenica prossima CHIAIANO arriverà anche Beppe Grillo ad arringare i manifestanti contro la logica «assurda, logora, giurassica» dei rifiuti da gettare in discarica.
E Beppe Grillo, raggiunto da Repubblica, conferma nell´abituale tono da predicatore: «Spero di non arrivare quando sarà già aperta.
Ma in ogni caso, non possiamo fare a meno di raccontare la verità.
I rifiuti sono uno sbaglio, sono un fallimento. Le discariche stesse sono un monumento al fallimento.
Bisogna gridarlo alla gente, molti sono lobotomizzati, l´informazione è lobotomizzata.
Un delirio».
Appunto, come il titolo del suo spettacolo.
«Ma glielo spieghiamo a Berlusconi e Bertolaso che nel resto del mondo il rifiuto è qualcosa da riutilizzare, che non esiste più nella società moderna? Ma che dico, quelli sono anziani».(ESPRESSO, 17 febbraio 2009)


Ore 3:50 arrivano i primi compattatori e scaricano provenendo da Via Cinque Cercole. Così viene inaugurata la discarica di Chiaiano. Dopo aver scaricato ricoprono il tutto con terreno.


MI DISPIACE BEPPE.
ARRIVERAI TARDI.
IL NOSTRO PREMIER CI AVEVA MESSO LA FACCIA ANCHE QUI.
E NOI NAPOLETANI IL CULO, NEI SECOLI DEI SECOLI...

monica c., FRATTAMAGGIORE NAPOLI Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 17.02.09 14:55| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe.C'è chi ti accusa che dietro le tue invettive si nascondono i tuoi interessi economici.E' vero che i tuoi spettacoli e i tuoi dvd hanno un prezzo;ma pensate a quei pseudocomici e vip vari che guadagnano dicendo solo cavolate e demenzialità.Tu d'altronde lo hai sempre detto che sei solo un comico e quindi ituoi spettacoli te li fai pagare;ma almeno con le tue gag provi a scuotere le coscienze di un popolo senz'anima e di una generazione abbagliata solo dall'apparire e dell'avere.
Dalle mie parti si dice:
Pulcinella, ridendo e scherzando, faceva la rivoluzione.
Auguri a tutti e si salvi chi può.

Rudy B., napoli Commentatore certificato 17.02.09 14:55| 
 
  • Currently 4.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 8)
 |
Rispondi al commento

Non avete capito che si deve tornare alla lotta, ma quella con la A maiuscola. Non siamo un paese democratico, per cui quando in un paese si è in mano a un potere occulto che modella lo stato ma suo piacimento, fregandosene dei principi di uguaglianza e della colletività non rimane che una forma di lotta. Inziamo anche a sputare in faccia chi, tra i nostri amici dice di votare questo sistema (paradossalmente non lo vota nessuno il nano). SVEGLIA ITALIA!!! STIVALE LERCIO E PUZZOLENTE

Paolo Cossu 17.02.09 14:53| 
 |
Rispondi al commento

Un pensiero pacato, ecumenico, discreto...


ADOLF


È UN PEZZO DI MERDA.

Serenità...

Fabio Castellucci Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 17.02.09 14:53| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

Si va bene, l'anno scorso il 25 aprile si è pensato di fare il V Day, non tutti erano convinti ma la risposta data da Grillo poteva anche avere una logica e convincere, non quelli più incazzati però.
E ora? Cosa mi vuoi dire Grillo che utilizzare l'8 marzo è un modo per rendere omaggio alla donna, per sostenerla nelle sue (ormai) inesistenti battaglie e ricordare le poche sofferte e, alcune delle quali vinte?
Io l'8 marzo spero ardentemente di potermi infilare in un corteo di donne incazzate nere: con gli uomini al potere e le pompinare traditrici che sono già sul posto.
Ai soliti quattro idioti che mi diranno che uso un linguaggio da postribolo dico che me ne frego, e che, comunque, ancora, il postribolo è l'unico posto dove, quasi sempre, le padrone siamo noi.
Viva le donne, viva l'8 marzo, grazie per la sensibilità Grillo, ma lo sappiamo: tieni famiglia, pppure tu, che non lo so?

Gianna G., Torino Commentatore certificato 17.02.09 14:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E ADESSO DENUNCIATEMI, MANNAGGIA ALLA MADONNA ZOZZA!

Fabio Castellucci

Denunciarti? E perche'?

Hai detto la brutta parola? Ma per quello ci sono le totto' sulle manine Castellucci, non la denuncia.

Sei arrabiato Castellucci? vuoi che qualcuno strangoli il Berlusca?

Fallo tu!!!Guarda che idea meravigliosa mi e' venuta.

FALLO TU!!!!

Domani voglio leggerti sul Messagero, in cronaca.

X lo staf, e per tutti i censuratori del blog.
Perche' questo personaggio puo' permettersi di offendere, istigare, bestemmiare? Non e' la prima volta.

C'e' qualcosa che non va.

Puzzi Castellucci, puzzi tu, lo staf e i tanti Torquemada del blog.

Bisogna entrare in "cordata" per esprimere la propia opinione?

Massimo Ugolini 17.02.09 14:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

BELLANDI, LENIN, ED, CASTELLUCCI ..... FATEVI UN GIRO SU QUESTA GIOSTRA!

SE PRENDETE LA "CODA" VI FACCIO FARE IL GIRO OMAGGIO!

TANTO SIETE ABITUATI, VERO?

http://www.youtube.com/watch?v=YB4B3uKNUcI

ADOLF 17.02.09 14:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il fiero popolo Sardo ha riconosciuto, come la
maggioranza degli Italiani, che questo Governo è
il migliore che abbiamo mai avuto dal dopoguerra ad oggi.

ciro scaro Lissone
--------------------------------------------------

In termini di durata negli anni, senz'altro.

vito_ farina_ Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 17.02.09 14:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

OT (scusate, è per qualcuno che non l'ha messo a registro)

COMUNICAZIONE DI SERVIZIO

OGGI E’ MARTEDI'

TODAY IS TUESDAY

HEUTE IST DIENSTAG

AUJOURD’HUI C’EST MARDI

HOY ES MARTES

meri c Commentatore certificato 17.02.09 14:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Pavia, romeno ubriaco violenta anziana cieca

Pavia - Un cittadino romeno di 31 anni è stato arrestato dai carabinieri di Pavia con l’accusa di violenza sessuale. L’episodio è accaduto ad Albuzzano, in provincia di Pavia. Vittima una anziana di 83 anni, cieca, che è stata sorpresa dall’uomo, completamente ubriaco, all’interno della propria abitazione, nella notte tra sabato e domenica. La donna è stata ricoverata in prognosi riservata al San Matteo di Pavia. «Ho sentito mia zia che urlava, sono entrata subito in casa e ho visto quell’uomo sopra di lei sul letto», ha raccontato la nipote della donna, secondo quanto riportato dal quotidiano La Provincia Pavese.

Abram _2009 Commentatore certificato 17.02.09 14:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Che carini!
Scrivono: Caro Marco, caro Beppe, caro Santoro, come fosero amici di lunga data.

Provassero a contattare i loro cari amici, e vedranno come saranno accolti.
Questo vale per tutti i personaggi dello spettacolo, che si dicono sempre disponibili, ma provate ad avvicinarli, e dovrete superare barriere come nei migliori telefilms americani.
L'amico Marco, l'amico Beppe (Grillo), l'amico Santoro, sono tali nell'ambito dei loro spettacoli.

Al di fuori, loro sono loro, e voi non siete un cazzo.

Meg 2 Commentatore certificato 17.02.09 14:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Accidenti!
Ogni giorno tutto ciò che c'è di più sacro (dignità, vita, gioventù, lealtà, capacità, merito, onore, giustizia, libertà, aria, acqua, suolo, Madre terra e "sciocchezze del genere) viene STUPRATO sotto i ns. occhi.
Orde di vermi cagano sopra a tutto questo ogni giorno e lo fanno in pubblico, al cospetto del "popolobue"!!

E tutti ZITTI!

Ma scrivi solo un
"MANNAGGIA ALLA MADDONNA ZOZZA!"
ED ECCO 1000 VALOROSI DIFENSORI DEI SACRI VALORI ERGERSI SDEGNATI!

MA ANDATE TUTTI A CAGARE, IPOCRITI DI MERDA!

Proprio vero: ai "baluba" puoi anche trombare la moglie e sgolare i figli...

MA NON TOCCARGLI L'IDOLO!

COGLIONI!

L'unica analisi possibile per gli itaglianidimmerda leccaculo dei preti è questa:

http://www.youtube.com/watch?v=zW69z8asuhg&NR=1

SPUTANO sui valori del Cristianesimo (di cui si riempiono sempre la bocca... tranne poi fare tutto il contrario!), ma guai se gli tocchi un idolo...

Fabio Castellucci Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 17.02.09 14:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

CARO BEPPE

TU hai dato speranza a molti italiani che la situazione politica di emme potesse cambiare.

La Sardegna, di fatto, ha risposto negativamente a questa speranza.

TI CHIEDO,

c'è un alternativa al blog per informare gli italiani???????????

La classe politica (compreso PD meno elle) è constantemente in tv, radio, giornali, ecc..

Mi dici come facciamo a mandarli affanculo solo con l'aiuto del blog??????

E. Rossi

Evo Rossi, Torino Commentatore certificato 17.02.09 14:45| 
 |
Rispondi al commento


************************************
Mi sembra di vivere in un mondo dove tutto và al contrario!
Dove il male vince e dove il bene non esiste più.
Dove chi è onesto viene emarginato e chi invece continua a truffare viene accolto e premiato.
FORSE STO SOGNANDO!....................
SPERO DI SVEGLIARMI AL PIU' PRESTO!.............
ciao Audrey

santina m., milano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 17.02.09 14:45| 
 |
Rispondi al commento

partito delle libertà !!!!!
ahahahahhahahahhhahahahhahahahhah!!!!!

il solito nano demmerda....
servo delle cosche e delle lobby !!!!!

licenze di noleggio conducente "limitate"....
perchè "troppo libere"......e troppo concorrenziali per i "taxi" ufficiali ...

licenze di broker assicurativi "limitate" perchè
troppo "libere" nel contesto della libera concorrenza delle compagnìe....

C'è QUALCHE PEZZO DI MERDA SUL BLOG CHE SCRIVE CHE E' GIUSTO CHE COMANDI IL NANO PERCHE' I SUOI
PROGRAMMI TV SONO MIGLIORI DELLE VECCHIE TV-LIBERE
DELLA SINISTRA !!!!

SE LO BECCO ...GLI SPARO QUALCHE VAFFANCULO!!!

LENIN DI PIETRO, Stalingrado Commentatore certificato 17.02.09 14:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Bene non ho un euro .. Quindi di certo non passo le ferie in Sardegan per cui non vedo l'ora che inizino la cementificazione la costruzione delle centrali nucleari e dei depositi di scorie radioattive . Non credo che il cavallo di caligola tenga a preservare l'isola ... percio' sardi azzi vostri.
Wolter e' improponibile lui con la bignetti ruttelli e compagnia.
Finche' qualcuno non riuscira' a far votare il 40% che manca ... ci godremo berlusconi.

umberto m., parma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 17.02.09 14:40| 
 |
Rispondi al commento

Dimenticate Topo Gigio.
Che non avesse nessuna capacità era evidente da anni.
Ma si fa fatica anche a dimostrare l'evidenza.
Il toto - segretario a me non appassiona.
Onestamente me ne sbatto i coglioni delle acrobatiche e incosistenti determinazioni di gente che vive benissimo anche così.
Sono operazioni di facciata che non hanno nessuna presa sulla realtà, e in più hanno il difetto di essere perdenti nei confronti di chi, come il nano, solo questo sopratutto questo, sa fare.
L'italia attualmente merita quel che a maggioranza vuole.
Bersani certo ha un certo appeal, ma non è un leader.
Qui sono in gioco i presupposti della democrazia ma oggi, portato "a manina" dal suo mentore, è stato nominato un eunuco, un passacarte alla guida della regione Sarda.
Questo è piaciuto molto a tanti tanti sardi e italiani, si rispecchiano in questo, vogliono questo.
Nella speranza che un giorno possa accadere anche a loro: il padre che non hanno mai avuto, la madre che hanno sempre sperato di avere.

Kasap Aia, Eridu Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 17.02.09 14:39| 
 |
Rispondi al commento

Ottimo articolo sulla vittoria del Partito delle Libertà:

truffatore da opposizione:

http://www.espertone.net/2009/02/fa-che-si-alzi.html


diamo una mano a Veltroni...

James Hetfield, Bari Commentatore certificato 17.02.09 14:36| 
 |
Rispondi al commento

Quando le parole dovrebbero avere un senso:

Corriere della Sera: "Mastella, rivolta sul sito di Forza Italia «Non vogliamo voltagabbana nel Pdl»"

Da Wiki: Il Voltagabbana è un romanzo autobiografico dello scrittore italiano Davide Lajolo pubblicato a Milano dalla casa editrice il Saggiatore nel 1963.
L'autore racconta la sua vita e attraverso essa spiega perché ha abiurato al fascismo per passare alla militanza partigiana.

MARCO SON, Roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 17.02.09 14:34| 
 |
Rispondi al commento

AAA S V E N D E S I

ISOLA CON TUTTI GLI ISOLANI

DI FATTO PRIVATI DI ORGOGLIO

DISPONIBILI SUBITO

FACILMENTE PLASMABILI E CREDULONI

COMPRATI A POCO, OTTIMO PER INVESTIMENTO

CONSIGLIATO A SPECULATORI EDILIZI E

CEMENTIFICATORI

SI CEDE ANCHE IN BARATTO PER UNA SOCIAL CARD

ASTENERSI IDEALISTI, ECOLOGISTI E ONESTI

APPROFITTATE .... SARDI DI FINE STAGIONE

Uno dei tanti 17.02.09 14:34| 
 
  • Currently 4.4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 13)
 |
Rispondi al commento

Siamo troppo pochi a credere in un futuro migliore.
Ovunque tu vai senti lamentele su lamentele.
La crisi,la politica.
E poi si finisce per favorire i ladri,gli incapaci,quelli che parlano di problemi che a loro personalmente non li sfiorano minimamente.
In meno di un anno siamo arrivati quasi al fondo...
Speravo nella Mia Sardegna ma come poteva essere il contrario?
Questo Potere Maledetto,fatto di Bugie,truffe,raggiri e false promesse avrà fine solo dopo che dalla Ragione si arriverà alla disperazione.
Gli stupri sono allo standard.
E'cambiato qualcosa?
Siamo additati come xenofobi per colpa di poche migliaia di stupidi individui.
E intanto gli extracomunitari cadono dalle impalcature per costruire le cose che compriamo solo Noi.
Come prima ma ora non fa quasi nemmeno più notizia.
Non ho altre parole sarebbero sempre le stesse.

Paolo Esu, Roma Commentatore certificato 17.02.09 14:33| 
 |
Rispondi al commento

Sig. Travaglio, Sig. Grillo, Sig. Di Pietro, Sig. Santoro e signori come
tutti voi poiché date voce all'informazione sono una ragazzo che scrive
dalla Sardegna e stamattina mi son risvegliato con un groppo in
gola!Indipendentemente dal fatto che il Sig. Soru faccia parte di una
coalizione che tolto il partito IDV penso che lui con le sue idee e le sue
politiche abbia voluto continuare a fare in modo che la Sardegna si
sviluppasse in maniera diversa puntando sul rispetto per l'ambiente,
sull'istruzione e su un'economia basata non sul cemento ma su energie
alternative e tecnologia cosa che i sardi non hanno capito e mi vergogno
anche io che non sono riuscito a fare capire questo ai miei
conterranei...ma c'è troppo disinteresse finché noi non ci occuperemo di
politica queste persone faranno sempre i loro cazzi e continueranno a
prenderci per il culo con la televisione e tutto ciò che distrae le nostre
coscienze. Che cosa bisogna fare? Io ci credevo in un futuro migliore
per la mia terra per i miei figli e per i figli degli altri affinché godano
anche loro di tutte queste risorse ma ahimè non vedo via d'uscita per me
per il mio futuro e per il futuro di questo Paese. Soru rappresentava per
molti di noi una concreta speranza di cambiamento!In America c'è riuscito
Obama perché qui nessuno qui non riesce a puntare su altro e a scacciare
queste vecchie politiche basate su interessi di pochi?è vero che la
speranza sia l'ultima a morire ma l'unica maniera per uscire da questa
situazione stagnante è andare via da qui dove ci sono dei valori reali
oppure rimanere e accettare che il compromesso coinvolga anche te...oppure
lottare democraticamente cosa che non è riuscita neanche a Voi con i
referendum che nonostante siano validi non vengono considerati dalle
istituzioni!...io mi ritengo una persona pacifica però la pazienza ha un
limite e non vorrei che come me molte persone si stiano incazzando
seriamente..spero che l'italiano si svegli da questo sonno

Antonio Ulghheri 17.02.09 14:33| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

come sempre il vero scandalo l'ha additato beppe: IL PREMIER DI UN PAESE CHE FA CAMPAGNA ELETTORALE CON I SOLDI DI TUTTA L'ITALIA E NON DEL SUO PARTITO, E FESTEGGIA COME SE NULLA FOSSE, COME SE NON AVESSE UN RUOLO PUBBLICO, CIOè UN LAVORO...CAPITE, CAPITE, CAPITE!!

Paolo B. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 17.02.09 14:32| 
 |
Rispondi al commento

Mettiamola così: se avesse vinto Soru,magari di misure, il centrosinistra sarebbe rimasto tale e quale per altri cento anni, e Belrusconi avrebbe avuto gioco facile a controllare questo genere di 'oppositori'.
Così invece, di fronte alla disfatta totale, può darsi che finalmente qualcosa nelle file degli oppositori a questa monocrazia, cambi.
Inutile illudersi che Veltroni&co. si facciano da parte, e anche se lo facessero, c'è già la fila pronti di quelli che attendono il loto turno da vent'anni. Più probabile, invece, che qualcosa possa avvenire fuori da questa 'opposizione di governo', magari proprio prendendo spunto dal successo dell'irriducibile Di Pietro.
Insomma, non tutto il male vien per nuocere.

dan sallo 17.02.09 14:30| 
 |
Rispondi al commento

(AGI) - Roma, 17 feb. - Nella giornata di apertura del Festival di San Remo un gruppo di deputati promuove un appello al Capo dello Stato affinche' faccia senatore a vita Mina. Lo annuncia a Gr Parlamento il vicepresidente della commissione di vigilanza sulla Rai, Giorgio Merlo, Pd, spiegando la "nomination" "per tanti motivi: e' un'artista che da 50 anni e' sulla breccia, perche' compare stasera a San Remo, e soprattutto perche' e' un'icona...

............................

Capite perchè la sinistra PERDE le elezioni in Italia?

Ma put...na miseria!...Ma possibile che con tutti i gravi problemi che ha l'Italia sto senatore Merlo del PD! non abbia niente di più serio a cui pensare che proporre Mina senatrice a vita????????????

Dino Colombo Commentatore certificato 17.02.09 14:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

1000 MORTI SUL LAVORO ALL'ANNO E IL GOVERNO esenta le piccole imprese, tutte quelle con meno di 15 dipendenti, dall'obbligo di adeguarsi alla legge 626, quella che dovrebbe tutelare i lavoratori dal rischio di INFORTUNI.

Ho appena parlato con il mio sindacalista.
Gli dico: mi sembra che nel nostro comparto non ci sia LA CRISI che attanaglia gli altri settori.
Sapete cosa mi ha risposto?
Mi ha detto: abbiamo fatto un accordo che autorizza l'azienda a monitorare IN OCCULTO l'efficienza dell'operatore di CALL CENTER.
SONO SALTATA SULLA SEDIA: ma questo e' contro IL DIRITTO DELLA PERSONA UMANA prima che contro il LAVORATORE.
Mi ha risposto: ci stanno mettendo in ginocchio.
Minacciano di chiudere.
Cosa dobbiamo fare?
IL SISTEMA CI STA STRITOLANDO.


Vorrei urlare...ma tra poco non avro' neanche piu' la voce perche' MI ZITTIRANNO.
NE USCIREMO INDIFESI DA TUTTO QUESTO SE NE USCIREMO...

monica c., FRATTAMAGGIORE NAPOLI Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 17.02.09 14:29| 
 |
Rispondi al commento

spiace dire cari grillini e grilloni, con questi post e queste ideee fate il gioco di berluskaizer.

Maverick. Ita Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 17.02.09 14:28| 
 |
Rispondi al commento

Noi italiani dobbiamo prenderlo sempre in quel posto?
Non sarà un certo ex re a voler impadronirsi di nuovo del suo regno?
Ci meritiamo la presa per il culo ,non siamo attenti a nulla , "non c'è informazione"? . Noi non saremmo in grado di distinguere una notizia dall'altra perchè il nostro popolo è interessato ad altro , esempio il calcio, se questo o quel campione ha giocato, che nelle interviste dei programmi sportivi riesca a confermare " il campionato è ancora aperto e lungo".Il modo più bello di passare una domenica per noi è quello di organizzare le tifoserie agli assalti contro le forze dell'ordine , sempre insufficenti a tutelare i cittadini dagli stupri ,rapine ,mafie ecc.ecc..ma alla domenica" poveri "sono impiegati a migliaia nelle varie guerriglie urbane create da questi bravi cittadini .
In molti paesi i club proprietari di stadi si pagano la sicurezza,noi no .
In italia ,pur avendo un numero al di sopra della media europea di agenti di polizia ,ne dobbiamo assumere ancora perchè sono insufficenti.In italia questi agenti non Hanno i soldi per fare i tagliandi alle auto di servizio o per usufruire delle macchine sequestrate ai malavitosi perchè non ci sono i fondi per poterle mantenere ecc.ecc.ecc.
L'Italia da i diritti a tutti in primis a chi compie illeciti ,anche nel momento stesso in cui vengono commessi.
Un agente qui prima di estrarre l'arma e usarla deve prima essere un bersaglio ,un rapinato non può rispondere all'offesa perchè ci si deve accertare della reale intenzione del rapinatore,insomma per farla breve se ci dovesse cadere l'uccello ci rimbalzerebbe in culo buona giornata.

Gianluca Costantin, San Donà di Piave Commentatore certificato 17.02.09 14:24| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe.Voglio spendere una parola a tuo favore.Qualcuno ti accusa che dietro le tue invettive ci sono i tuoi interessi commerciali;è vero che fai pagare il biglietto per i tuoi spettacoli,che fai comprare i tuoi dvd e quant'altro.Se però pensiamo ai guadagni di certi pseudocomici e vip di vario genere solo per vendere aria fritta,mi viene dire che tu almeno con le tue gag provi a scuotere le coscienze dormienti dei tuoi concittadini.
Dalle mie parti si dice:Pulcinella,ridendo e scherzando;faceva la rivoluzione.
Continua così Beppe,chissà che questo popolo di pecoroni non si svegli

Rudy B., napoli Commentatore certificato 17.02.09 14:23| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori