Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

De Benedetti e le lacrime di coccodrillo


All_Music.jpg
"Abbiamo tre milioni di precari, verranno tutti licenziati". Lo ha detto Carlo De Benedetti, il termodistruttore dell'Olivetti, il più grande squalo della finanza italiana del dopoguerra. Il vate di Topo Gigio, il becchino del centro sinistra. Carletto nostro predica bene e razzola peggio. 29 dipendenti di All Music, televisione del Gruppo L'Espresso sono stati licenziati. Ed è solo l'inizio. A proposito De Benedetti, non mi ricordo chi ha sostenuto le leggi Treu Biagi? Lei mi sa rispondere?

22 Mar 2009, 19:14 | Scrivi | Commenti (50) | listen_it_it.gifAscolta
| Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

...seguente...Scriviamo a lei perché chiediamo sostegno per la nostra battaglia. Vogliamo continuare a lavorare! L’azienda ripensi alle sue scelte, finora sempre sbagliate. Pensi ad una strategia di rilancio, magari basata su manager capaci e su idee nuove e non scopiazzate da altre reti. E riparta dalla professionalità dei suoi dipendenti non considerandoli solo un costo da tagliare, ma un potenziale sul quale costruire per crescere. Del resto la televisione che il Gruppo L’Espresso ha sostanzialmente annientato in pochi anni, ha vissuto (e guadagnato) per oltre 20 anni. E noi ne facevamo parte.

I lavoratori di All Music Spa

Milano, 20 aprile 2009

e-mail: fallmusic@libero.it
Internet: www.fallmusic.tk

Danilo S., milano Commentatore certificato 20.04.09 17:40| 
 |
Rispondi al commento

...seguente...Ma il gruppo dell’ingegner Carlo De Benedetti, sceglie ancora una volta di far pagare ai lavoratori, e non ai responsabili, i suoi errori. Certo l’ingegnere ammette che l’avventura televisiva non è stata fortunata, ma intanto I suoi uomini licenziano senza pietà.
Scriviamo a lei perché vogliamo denunciare un atteggiamento radicalmente contrario perfino al codice etico che il Gruppo L’Espresso si è dato e che indica in un corretto rapporto con le rappresentanze sindacali e con I lavoratori uno dei cardini del sistema. Ma quali buoni rapporti: 29 persone licenziate senza ammortizzatori sociali, senza mobilità, senza cassa integrazione in deroga, semplicemente incentivate a “togliersi dai piedi” presto e definitivamente.
Chi teorizza l’esternalizzazione non pensa al futuro nemmeno della sua azienda. Tanto più che in questa fase di crisi non presenta piani industriali, azioni di rilancio, nuove strategie di prodotto o di mercato. Semplicemente licenzia ed esternalizza.
Scriviamo a lei perché siamo 29 lavoratori licenziandi, ma anche 29 persone. 29 storie diverse di famiglie con figli da crescere, di giovani e meno giovani che non hanno altre entrate se non lo stipendio, coppie in attesa del primo figlio o con figli di pochi mesi. Troppo pochi per essere un caso nazionale? Troppo pochi per suscitare l’interesse delle grandi forze sociali del Paese? Ma non troppo pochi per essere tagliati con la falsa illusione che il semplice risparmio dei nostri stipendi (mediamente attorno ai 1000-1200 euro) risani I conti dell’azienda.
Scriviamo a lei perché chiediamo sostegno per la nostra battaglia. Vogliamo continuare a lavorare! L’azienda ripensi alle sue scelte, finora sempre sbagliate. Pensi ad una strategia di rilancio, magari basata su manager capaci e su idee nuove e non scopiazzate da altre reti. E riparta dalla professionalità dei suoi dipendenti non considerandoli solo un costo da tagliare, ma un potenziale sul quale costruire per crescere. Del resto la tel

Danilo S., milano Commentatore certificato 20.04.09 17:38| 
 |
Rispondi al commento

GENTILE BEPPE,GENTILI LETTORI,CHI SCRIVE E' UNO DEI 29 LAVORATORI A TEMPO INDETERMINATO DI ALL MUSIC,CHE A GIUGNO VERRANNO LICENZIATI.L'INGEGNER DE BENEDETTI,PER L'ENNESIMA VOLTA CI DA IL DUE DI PICCHE,CI DICE CHE E' VERAMENTE DISPIACIUTO MA DEVE SBATTERCI IN MEZZO AD UNA STRADA,SENZA NEPPURE SEDERSI AD UN TAVOLO E PARLARE DI AMMORTIZZATORI SOCIALI,SENZA PARLARE DI RICOLLOCAMENTI O QUALUNQUE ALTRA COSA PER EVITARE DI ROVINARE 29 FAMIGLIE ITALIANE.STIAMO CERCANDO DI SENSIBILIZZARE SIA LE PARTI POLITICHE CHE MEDIATICHE,MA CON SCARSI RISULTATI,VISTO CHE L'AMMINISTRATORE DELEGATO "SIGNORA" MONDARDINI NON HA FATTO NEPPURE UN QUARTO DI PASSO INDIETRO(C'ERA DA SPETTARSELO DA UNA MERCENARIA CHE BALZA DA AZIENDA IN AZIENDA A TAGLIARE NUMERI SENZA PENSARE DI AVERE A CHE FARE CON DELLE PERSONE!!!)..MA CHE L'INGEGNER DE BENEDETTI NULLA DICE,NULLA FA...BEH..QUESTO E' ASSURDO...UN UOMO POLITICAMENTE(PRIMA TESSERA DEL PD),SOCIALMENTE ED ECONOMICAMENTE COSI' IMPORTANTE PER LA NOSTRA "AMATISSIMA" NAZIONE,UN UOMO CHE SCRIVE LIBRI SU COME SALVARE L'ITALIA,UN UOMO CHE ULTIMAMENTE FA CONFERENZE A MANIFUTURA PARLANDO CON RAMMARICO DELLA SITUAZIONE DELLE FAMIGLIE ITALIANE,DEL PRECARIATO....MA NOI NON CAPIAMO DAVVERO,NOI POVERI CITTADINI ITALIANI CHE LAVORANO,LAVORANO E LAVORANO...E IN UN SOLO ISTANTE PERDONO TUTTO.SIAMO 29 SFIGATI,COSI' CI CHIAMANO...AI NOSTRI "COLLEGHI" DI REPUBBLICA,ESPRESSO,DEEJAY,RADIO CAPITA,M2O,VELVET ETC....ERA STATO DETTO C<HE AVREBBERO LASCIATO A CASA 29 DIPENDENTI A TEMPO DETERMINATO,NON INDETERMINATO...FINO A IERI CADEVANO DAL PERO.COSA POSSIAMO FARE NOI 29 DIPENDENTI,DI CUI IL 60 PER CENTO HA SUPERATO I 45 ANNI,DI CUI L'80 PER CENTO E' MONOREDDITO CON MOGLI E FIGLI A CARICO,CON GROSSE SPESE PER PAGARE ALLE BANCHE CASE GIA' ACQUISTATE.NOI 29 DIPENDENTI,DI CUI IL 70 PER CENTO NON SA USARE NEPPURE UN COMPUTER PER DENUNCIARE IL FATTO E PER PROVARE A MANDARE IN GIRO UN CURRICULUM.SIAMO SOLI,NOI CITTADINI ITALIANI SIAMO SOLI,NESSUNO CI AIUTA,NESSUNO CI TUTELA!!!

danilo Sandri 08.04.09 15:06| 
 |
Rispondi al commento

Esiste anche un sito internet dei lavoratori!

http://www.fallmusic.tk/

Ciao!

Omar

omar bassalti 26.03.09 21:03| 
 |
Rispondi al commento

A questo come ad altri non importa chi deve pagare il conto che questa crisi ci sta presentando , di sicuro comunque non lui.
La nostra classe dirigente fa paura , non è in grado di gestire un momento come questo e noi saremo costretti a saldare il conto nostro malgrado.
Qui in Friuli si sta giocando la partita più sconcertante del momento riguardo al made in italy , il gruppo Safilo ha da anni delocalizzato la produzione di occhiali ( gucci-dior-armani)in Cina mantenendo il made in italy in totale disprezzo delle vigenti norme che tutelano la produzione in italia , ora chiude gli stabilimenti friulani visto che è entrata a regime con gli stabilimenti cinesi .
Questi sono gli imprenditori del nuovo millennio , solo profitti a discapito di lavoratori , fisco e legalità.
Se non riusciamo a ristabilire un'equilibrio che possa redistribuire opportunità per tutti saremo sempre più schiacciati tra politica e finanza con conseguenze disastrose .
Tutela dei lavoratori e rispetto delle leggi , manager seri e politici nuovi ,uniche soluzioni possibili.

Renato A., Udine Commentatore certificato 24.03.09 10:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E' molto tempo che leggo i commenti ai post di Beppe Grillo e quasi in tutti si chiede a Beppe di intervenire in prima persona. E' ora che noi cominciamo ad intervenire sulle faccende che ci riguardano, noi e chi verrà dopo di noi, alle generazioni future alle quali abbiamo l'obbligo di lasciare un pianeta in buone condizioni. Ecco, l'ambiente è un tema che ci tocca da vicino : difendiamolo. Giriamo la rabbia dei nostri commenti verso quei siti che propagandano immondizia. Ne propongo uno. Sorgenia si sta accreditando come un'impresa che produce molta energia pulita e lo sta facendo pubblicizzandosi in quasi tutti i media, non ultima una emittente radio frequentata esclusivamente da giovani. Ma al tempo stesso Sorgenia sta realizzando un impianto turbogas in prossimità di Aprilia alle porte di Roma. Ebbene in tutti i rapporti scientifici vengono denunciati gli effetti dannosissimi che un impianto simile causerebbe alla salute dei residenti per il raggio di qualche chilometro, per la massiccia produzione di polveri sottili, per l'alto inquinamento dell'aria della terra e per il notevole consumo di acqua che verrebbe sottratta alla popolazione (per chi volesse saperne di più www.noturbogas). Cominciamo a lottare per i nostri sacrosanti diritti a vivere un mondo pulito.

roberto p. Commentatore certificato 23.03.09 23:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe
L'Inps è in attivo di 4 miliari di euro.Questa notizia poco reclamizzata, smentisce tutti i soloni che gridavano il disatro delle pensioni.La menzogna è la base di questo sistema.
Roberto

roberto lombardo, firenze Commentatore certificato 23.03.09 21:29| 
 |
Rispondi al commento

leggete cosa dicono le istituzioni della legge biagi in questo sito:

http://www.fondosocialeuropeo.it/

celestino palmieri, rotello (cb) Commentatore certificato 23.03.09 18:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

andate su questo sito istituzionale e leggete la sezzione legge biagi:


http://www.fondosocialeuropeo.it/

e poi dite Vaffanculo!!!

celestino palmieri, rotello (cb) Commentatore certificato 23.03.09 18:44| 
 |
Rispondi al commento

ma non eravate contenti che tutti i giornali e le tv stessero fallendo? cos'è paura di sottovalutata onnipotenza? sì perchè se la rete è così potente come mai ci abbiamo messo così tanto a mettere in ginocchio stampa e tv? tranquilli siamo ancora e solo dei pisciafuoridalvasino

piero bartorelli Commentatore certificato 23.03.09 18:04| 
 |
Rispondi al commento

Vi ricordate quando il nano e carletto facevano finta di essere nemici...?

Carlo B. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 23.03.09 17:53| 
 |
Rispondi al commento

IL SIGNOR DE BENEDETTI,E TUTTO IL GRUPPO LOBBISTICO-POLITICO GLOBALE,SONO LICENZIATI IN TRONCO...ANZI,IN TRONCHETTI,CON EFFETTO IMMEDIATO!


DISTINITI SALUTI

L'Umanità Tutta

SognoRosso ., Battipaglia Commentatore certificato 23.03.09 16:48| 
 |
Rispondi al commento

una volta avevamo i boiardi di stato,ora che non abbiamo più uno stato ritornano i boia chi molla

piero bartorelli Commentatore certificato 23.03.09 16:36| 
 |
Rispondi al commento

Antitrust: multe suonerie 2, 2 mln
Agli operatori di servizi di telefonia mobile
(ANSA) - ROMA, 23 MAR - L'Antitrust ha comminato una serie di sanzioni dal valore di oltre 2,2 milioni di euro agli operatori di servizi di telefonia mobile.Lo afferma il bollettino Antitrust, in cui vengono presentati i 4 provvedimenti adottati su servizi di suonerie e loghi e contenuti multimediali che si possono scaricare sui cellulari da Internet. Fra le societa' piu' colpite, Telecom Italia e Vodafone. I provvedimenti adottati dall'Autorita' vertono su diverse tipologie di pratiche commerciali scorrette.

Mai viste tante sanzioni...si potrebbe pensare che il governo sia di VIRTUOSI ma in verita' stanno solo raschiando il barile!
Cercano soldi dove possono e l'illegalita' palese sino ad oggi lasciata passare e' un bel modo per farsi belli e rastrellare soldi.
W!

Enrico Bosco, Genova Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 23.03.09 16:29| 
 |
Rispondi al commento

Si dice "Predica male e razzola peggio" non predica bene e razzola peggio... altrimenti non fa ridere ed è pure un non sense.
Non si riesce ad avere un post sul caso "Battisti" ? ci ricordiamo solo dei terroristi neri ?

Simone Rizzo Commentatore certificato 23.03.09 16:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Vorremo avere delle risposte per questo mio quesito. Come mai le migliaia di militari di caserme dell'esercito, aeronautica e marina non vengono mai messi in cassa integrazione a 700,00 euro al mese nononstante che non faccino un ..... tutto il giorno, mentre noi impiegati e operai ci stanno mettendo in cassa integrazione per la crisi del lavoro?
Non sarebbe giusto che anche loro, a parte alcune missioni di poche miglialia di soldati, visto la mancanza di "lavoro" venissero messi in cassa integrazioni? Vedere gli stipendi assurdi che percepiscono gli ufficiali e sottufficiali.
Non sono in grado di farmi una ragione di cosa facciano tutto il giorno.
Gradirei un aiuto da te.

ilario Simoni 23.03.09 15:54| 
 |
Rispondi al commento

Balle spaziali

Da una parte và tutto bene , dall'altra dati sconcertanti su milioni di disoccupati.

il popolino non capisce , alimentato dal falso mediatico .....pensa ai porta sfiga e catastrofisti ...se stà bene ....è orgoglioso di consumare ma frena.... , dall'altra si contrappongono dati veri , reali ma l'effetto è di uno scontro fra tifosi .

Ora nel mezzo di questo processo c'e' una classe media non ancora toccata dalla crisi ma che ha paura .

Proprio la mancanza di interventi veri , la mancanza di una rafforzamento degli ammortizzatori sociali , sta innescando un effetto domino di contrazione dei consumi e degli acquisti di beni semidurevoli e piccoli investimenti.

Per assurdo rassicurare sul fatto che non c'e' crisi e non dotarsi di un paracadute aggiungivo sta creando piu' danni che benefici proprio a chi gioca sulla menzogna e trucca dati , numeri e disinforma.

Il fatto che i consumi stanno CROLLANDO , il fatto che gli acquisti STANNO crollando ....dipende per tutto il settore privato rappresentato dalle piccole imprese , artigiani ecc con meno di 15 dipendenti , dal fatto che il governo attuale se ne fotte di assicurare anche per un periodo limitato un paracadute.

Quindi milioni di persone tirano la cinghia .

Chi ha un lavoro sano non sà domani se il portafoglio ordini dell'azienda sarà coperto , chi lavora con lo stato , comuni , province e regioni ha 4-6 mesi di autonomia .....prima del fallimento delle imprese . Quanti decreti ingiuntivi stanno partendo?
Si profilano centinaia di fallimenti dovuti alla morosità dello stato.....

Sono solo 70 miliardi di Euro.


Tinazzi

tinazzi ., Albano Laziale Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 23.03.09 15:36| 
 |
Rispondi al commento

SINDACATI COMPLICI E DELINQUENTI.

FRA UN PO' DI TEMPO NON POTREMO PIU' SCRIVERE E DIFFONDERE I NOSTRI VIDEO SU YOUTUBE,RISCHIEREMO LA GALERA FACENDOCI PASSARE PER TERRORISTI,IN REALTA' TERRORISTI LO SIAMO,MA IN MODO PACIFICO,PERCHE' CONOSCIAMO E DIFFONDIAMO LA VERITA' DI INFORMAZIONE TRAMITE I CANALI "INTERNETTIANI".
TERRORISTI LO SIAMO AGLI OCCHI DI CHI HA DA PERDERE DALLA DIFFUSIONE DI VERITA' NASCOSTE E URTICANTI,CAPACI DI SMUOVERE LE COSCIENZE DEI POCHI CHE HANNO QUESTO POTENTE SISTEMA DI INFORMAZIONE E DEI MOLTI CHE NOI INFORMEREMO TRAMITE ALTRI MEZZI.COME DIRE:CONTRO IL POTERE E LA CASTA PIU' SIAMO E MEGLIO E'.
ABBIAMO IL PRIVILEGIO CHE TUTTI I NODI VENGONO AL PETTINE,ABBIAMO ANCORA UN MODO PER ESPRIMERE IL DISSENSO POLITICO TRAMITE UN UNICO STRUMENTO DA TUTELARE IN MANIERA SPASMODICA,GELOSAMENTE,CIOE' IL VOTO.TRAMITE IL VOTO ESPRIMIAMO LA PROTESTA VERSO IL SISTEMA,IL REGIME NASCOSTO E IMPOSTO DALLO PSICONANO.MA DOBBIAMO AVERE IL CORAGGIO E LA CULTURA DI DIRE NO AL CLIENTELISMO DILAGANTE DI COSTUME ITALIANO,CAMBIAMO LA NOSTRA CULTURA E MENTALITA',E' GIUSTO AVERE POCO MA QUEL POCO CHE SIA PER TUTTI E NON AVERE MOLTO MA PER POCHI.
UNIAMO LE FORZE E COMBATTIAMO,LE NOSTRE COSCIENZE E IN NOSTRI PENSIERI NON SONO BOICOTTABILI,NE STRUMENTALIZZABILI.

angelo f., Milano Commentatore certificato 23.03.09 15:25| 
 |
Rispondi al commento

perché non esaminare i contributi versati dallo Stato in varie forme ed i loro utilizzo

ROBERTO SCANNAPIECO, ROMA Commentatore certificato 23.03.09 14:51| 
 |
Rispondi al commento

LA CRISI ITALIANA DEL MERCATO DEL LAVORO SI E' ANDATA VIA VIA DIFFONDENDOSI CON LA NASCITA DELLA LEGGE BIAGI E L'APERTURA DI TANTISSIME AGENZIE INTERINALI,CHE TI FANNO LAVORARE PER DUE,TRE MESI E POI TI LASCIANO A CASA.
CHI HA CONSENTITO ALLO SFASCIO DEL SISTEMA LAVORATIVO ITALIANO,COMPLICE IN PRIMO LUOGO I NOSTRI ORMAI ODIATISSIMI SINDACATI,DOVREBBE VERGOGNARSI,COME PRIMA COSA.
BISOGNAVA DIRE SI ALLA FLESSIBILITA' DEL MONDO DEL LAVORO SOLO DOPO OPPORTUNI "PARACADUTI" SOCIALI,TIPO L'ASSEGNO DI DISOCCUPAZIONE,E INCENTIVARE LE IMPRESE CHE CHIEDEVANO LAVORATORI FISSI E NON A TEMPO DETERMINATO,OFFRENDO SCONTI FISCALI E AGEVOLAZIONI FINANZIARIE.
INVECE E' STATA VARATA LA LEGGE SOLO PER TUTELARE GLI IMPRENDITORI E RENDERE LEGALE IL LICENZIAMENTO.
NON RICORDATE IN PASSATO SI VOLEVA RIFORMARE L'ARTICOLO 18?

angelo f., Milano Commentatore certificato 23.03.09 14:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Grazie Marco, grazie di cuore.

Stefania Trapani Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 23.03.09 14:34| 
 |
Rispondi al commento

Salve, non sono ammesse violenze fisiche, ma le violenze finanziarie che vanno avanti da decenni si, siamo in uno stato senza regole governato da venditori senza scrupoli, dove il calcolo e rimanere la popolazione in uno stato di paura, paura collettiva dove solo chi e inbevuto di cultura del prossimo riesce a percepire il degrato istituzionale presente nel govero. le rapine giornaliere commesse da leggi finanziarie, le occupazioni abbusive di tutto cio che non e regolamentato (regole). occupare una fabbrica e reato occupare l'edere e furbizia di chi arriva primo prende tutto, scioperare e reato e va regolamentato per favorire i diritti dei consumatori, mentre i consumatori vengono rapinati tutti i giorni.

ciro c., salerno Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 23.03.09 14:22| 
 |
Rispondi al commento

consigli per gli acquisti...acquistate un pacco di profilattici riempiteli di ogni sorta di schifezze e lanciateli dalle auto in corsa su tutte le residenze dei politici e dei raccomandati d'italia...le palle riempiono la mente il preservativo libera la mente

piero bartorelli Commentatore certificato 23.03.09 13:16| 
 |
Rispondi al commento

L' imprenditore progressista ci avvelena da anni con la sua centrale Tirreno Power di Vado ligure (Savona).
La "sperimentazione" a carbone inizio' negli anni '70 e non fu mai sospesa.

Ora i dati degli studi piu' imparziali e approfonditi parlano di aumento dell'inquinamento e della morbilita', per tumori e malattie respiratorie, spaventoso, in chiazze di territorio maggiormente investite dai fumi, in un raggio molto ampio.
Cosa fanno l'ist e l'arpal per sconfessare queste ricerche? Fanno nuove ricerche con dati analizzati per cerchi concentrici, non tenendo conto dei venti e delle zone piu' esposte. Cosi' in media si annulla tutto.
Dando cosi' l'alibi per una richiesta di potenziamento assolutamente non necessaria, ne' per l'industria locale, visto che gia' ora si esporta una parte consistente di energia prodotta, ne' per l'occupazione, visto che sono coinvolte poche decine di persone a fronte di danni per intere popolazioni. E con la crisi, ancor meno giustificata.

Gli enti locali (pd) fingono di opporsi, ma intanto non usano come arma i veri dati drammatici. Il pdl e' favorevole.

La popolazione subisce.
Ecco l'imprenditoria illuminata! Figurarsi gli altri.

milena d., savona Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 23.03.09 13:14| 
 |
Rispondi al commento


L'Italia invecchia. Senza spazio le nuove generazioni

Stefano Graziani, ingegnere informatico in America, se si vuole emigrare, suggerisce di iniziare a pensarci quando si è ancora all' università, sfruttando i progetti Erasmus, Socrates e simili,e puntando su un Paese che possa valorizzare i giovani.
Un ricambio generazionale non c'è.Degli under 35 italiani, precari ed emarginati, non si occupa praticamente nessuno, mentre la di­rigenza invecchia e difende le posizioni acquisite. Questi giovani, seppure capaci e meritevoli, non possono incidere sulle scel­te politiche, economiche e sociali della nazione, essen­do esclusi da tutti i circuiti del potere. Un Paese che prima spende per far studiare i suoi figli e poi li costringe ad espatriare si comporta da folle.



Claudia - Ts 23.03.09 12:48| 
 |
Rispondi al commento

Questi parlano parlano... E sono gli artefici di questi disastri!

3my78

Emiliano R., Arezzo Commentatore certificato 23.03.09 11:12| 
 |
Rispondi al commento

Calabrò rendici i nostri soldi!!!

Emanuele Merello 23.03.09 10:21| 
 |
Rispondi al commento

E' certo che piange l'ipocrita...
adesso deve "sollecitare" gli aiuti dallo stato.
"Ma va a der via al cul", benedetti sti cazzi.

Giuseppe A. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 23.03.09 09:50| 
 |
Rispondi al commento

E' assurdo non poter aprire gli occhi ai nostri politici... esatto aprire gli occhi, perchè non immaginano neppure in minima misura quale sia la realtà... LA DISOCCUPAZIONE NON ESISTE? Perchè un contratto a progetto cos'è? Rendere legale il lavoro in nero... mal pagato, ma soprattutto senza alcun diritto del lavoratore... A loro i miei complimenti per il primato di sparare cazzate ad ogni occasione. e gli italiani ci credono!!!!!!!!!!

alessandra candidi 23.03.09 08:02| 
 |
Rispondi al commento

Un esempio da seguire nel metodo.
Il piano del comitato No-Tav

Il foglio dell'atto di vendita è così grande che copre quasi tutta la tavola. È contento Alberto Perino,l'attivista anti-Tgv che ha avuto l'idea di far comprare a 1.500 persone un terreno di 1.500 metri quadri nella valle dove dovrebbe sorgere uno dei cantieri per il tunnel della
linea ferroviaria ad alta velocità Torino-Lione. A tanti proprietari corrispondono altrettanti ostacoli sul cammino del progetto.
Le Monde, Francia
----------------
Si possono comperare con questo sustema le fabbriche ?

Claudia - Ts 23.03.09 02:27| 
 |
Rispondi al commento

ma in galera poi lo hanno messo almeno qualche giorno?

dicevano che era stato condannato o no?

Bruno BASSI, Ronchi di Massa Commentatore certificato 23.03.09 01:38| 
 |
Rispondi al commento

www.fallmusic.tk

www.fallmusic.tk

www.fallmusic.tk

Omar Bassalti 23.03.09 00:45| 
 |
Rispondi al commento

.

Andrea B. Commentatore certificato 22.03.09 23:59| 
 |
Rispondi al commento

non è vero che i post di Beppe sono sempre meno commentati, avete notato che Beppe sta pubblicando più articoli?

FORZA BEPPE GRILLO!

Antonello D., Cagliari Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 22.03.09 23:40| 
 |
Rispondi al commento

CIAO BEPPE,
SEMPLICEMTE E' UN OTTIMA NOTIZIA, ERA ORA CHE CHI CI HA PORTATO ALLE COSENGUENZE LE PAGHI FINO IN FONDO, DE BENEDETTI E' UNO SQUALO, ASSIEME A TANTI ALTRI CHE HANNO FATTO DI TUTTO PER LA LEGGE MARONI O LEGGE 30 O BIAGI.
CHE MARCISCA NELLA 6A PRIGIONE IN COMPAGNIA DELLE ARPIE DE BENEDETTI, MARONI ETC PER AVER SPEPERATO SOLDI, E GIOVANI
aLVISE

alvisea fossa, nervesa della battaglia Commentatore certificato 22.03.09 23:34| 
 |
Rispondi al commento

Le cose vanno dette tutte caro Beppe.
Prova a inviare un video con brano annesso a All Music se non fai parte di una major discografica e poi vedi se te lo passano. Devi prima passare dal grande Linus di Radio DJ, se li hai gli appoggi sul tavolo (rigorosamente cash) 30.000 euro e poi si può fare. Lasciamo stare dai, questa è l'Italia e non solo di De Benedetti, lui è uno squalo ma ci sono anche un sacco di barracuda, invece hanno licenziato i pesci rossi.

Daniele Borgatti 22.03.09 21:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Beppe,non so ma mi accorgo che ogni giorno che passa i tuoi post sono sempre meno commentati.Spero sia solo una mia impressione ma credo che questo tuo blog stia perdendo consensi giorno dopo giorno.
Comunque grazie per quello che hai fatto e detto fino ad ora.

gianfranco quaranta 22.03.09 20:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

:(.... che tristezza

Del Rosso Domenico, Pescara Commentatore certificato 22.03.09 20:49| 
 |
Rispondi al commento

LA MANO DI BERLUSCONI SUI GIORNALI
di WSI-APCOM
Al duopolio televisivo tra Mediaset e Rai si somma una specie di rivoluzione della stampa scritta: il premier ha infatti puntato gli occhi sul Corriere della Sera e Il Sole 24 Ore, scrive El Pais. Girandola di nomine.

http://www.wallstreetitalia.com/articolo.asp?art_id=676556

Beppe A. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 22.03.09 20:44| 
 |
Rispondi al commento

che dire? questi sono i nostri capitaliasti.

simone palombo 22.03.09 20:18| 
 |
Rispondi al commento

sui giornali esteri si parla del nano
che sta x acquistare rcs e il sole24ore

Jonni Caseri, bottanuco Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 22.03.09 20:11| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




 



Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori