Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Il Tremorti incognito


Tremonti_incognito.jpg

Tremorti ha detto che la migliore definizione del nostro futuro è "Terra incognita". In altre parole non sa nulla di quello che ci aspetta. Ci ha anticipato, a marzo 2009, che quest'anno sarà peggio del 2008. Una scoperta sensazionale. Tremorti non legge più testi di economia, troppo ostici per lui, ma solo la Bibbia. Tremorti è come Noè, ma senza l'arca. Per salvarsi dai cittadini dovrà trasformarsi in "Tremorti incognito".

5 Mar 2009, 19:14 | Scrivi | Commenti (66) | listen_it_it.gifAscolta
| Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

su un vecchio film degli anni 70 di cui non ricordo ora il titolo, c'era un maestro elementare
in Sicilia che spiegava la geografia della sua terra...e disse ai ragazzi: " la nostra terra è una delle più ricche di fiumi e sorgenti, ora per colpa della mafia siete costretti a pagare salata
l'acqua che è già vostra..." erano gli anni '70

....niente progresso, comanda un nano con le sue ballerine in mano alle cosche mafiose !!!!

....una SCURE DI SANGUE DOVREBBE ABBATTERSI SU QUESTI PREDONI....PEGGIO DELLE PURGHE DI CHI SAI

LENIN DI PIETRO, Stalingrado Commentatore certificato 14.03.09 23:22| 
 |
Rispondi al commento

PROVA POST

AGGIUNGIAMO CARO BEPPE, CHE SU QUESTA ISOLA IL POPOLO SICILIANO DAI TEMPI DELLA SPEDIZIONE DEI MILLE GARIBALDINI NON HA PIU' LE ARMI PER RIBELLARSI A QUESTI BASTARDI FOTTUTI NAZI-MAFIOSI
YANKEE ....

HANNO IL TERRORE DI QUESTI MOSTRI, CHE LI COSTRINGONO A VOTARE PER IL SOLITO POLITICO CORROTTO MAFIOSO .....

...PS....

LENIN DI PIETRO, Stalingrado Commentatore certificato 14.03.09 23:21| 
 |
Rispondi al commento

@@@
komiklon f., napoli----> coglione berluschino della minkia
alias franco ruggiero , Avellino
alias R. N. fu Napoli ....

tre coglioni in uno !!! offerta speciale per crisi di troll !!!
++++++++++++++

...continua dall'altro post...

LENIN DI PIETRO, Stalingrado Commentatore certificato 14.03.09 22:16| 
 |
Rispondi al commento

prova post

De Magistris si avvaleva di Gioacchino Genchi per decodificare i tabulati telefonici, così come a vario titolo se ne sono servite le istituzioni per molti anni. Gioacchino Genchi non intercettava quindi, semmai assemblava del tutto legittimamente tabulati telefonici forniti di volta in volta dai magistrati.

L’inchiesta Why not riguarda miliardi e miliardi di euro di fondi pubblici e finanziamenti scomparsi dietro un sistema politico ed affaristico da far tremare il sistema Paese. La colpa di Giacchino Genchi potrebbe dunque essere quella di essersi trovato al momento giusto nell’indagine “sbagliata”. Un’indagine il cui esito avrebbe certificato l’esistenza di una nuova P2, attiva e saldamente alla guida delle più importanti funzioni dello Stato.

LENIN DI PIETRO, Stalingrado Commentatore certificato 14.03.09 22:15| 
 |
Rispondi al commento

prova post

Il suo nome è legato ad un filo d’arianna che conduce all’inchiesta Why not attraverso Luigi Apicella, il procuratore di Salerno rimosso dall’ordine e sospeso dallo stipendio per aver avviato la perquisizione ed il sequestro degli atti ai colleghi di Catanzaro.
Passa attraverso il giornalista Carlo Vulpio del Corriere della Sera rimosso anche lui dal direttore della sua testata dopo due anni di articoli sulle inchieste Poseidon e Why not. Ancor prima passa attraverso il capitano Pasquale Zacheo, il «braccio destro» di De Magistris nell'inchiesta «Toghe lucane», trasferito con urgenza. Arriva fino al pm Luigi De Magistris a cui furono sottratte le indagini in questione con un trasferimento di sede ed il cambio di funzioni giudiziarie.

LENIN DI PIETRO, Stalingrado Commentatore certificato 14.03.09 22:14| 
 |
Rispondi al commento

cari comunisti, non credo che con i vostri prodi e bersani staremmo meglio. Rimboccattevi le maniche e finitela di piangere sempre addossando tutte le colpe agli altri! Ma quale crisi? In Trentino presenze +6%, Pasqua e ponti di fine aprile con tutto pieno come al solito, ecc. ecc. Finitela.

sebastiano a. Commentatore certificato 10.03.09 22:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Finiremo come nel 1923 e l'unica economia che si salverà in "italia" (si con la "i" piccola come ci meritiamo visto i pecoroni che siamo) sarà quella AGRICOLA da cui tutti attingeranno.. siamo ormai in caduta libera da un edificio di 100 piani... e siamo quasi al 6° piano... manca poco, e poi pack!

Andrea Bauxar Commentatore in marcia al V2day 07.03.09 19:16| 
 |
Rispondi al commento

Ciao....altro che bibbia!
dice che per guarire ci vuole la vertà? E' un buffone! Andetevi a vedere la l'ultima puntata di mi manda rai 3.....la parte sigli obligazionisti alitalia e vedete il suo concetto di Bibbia e verita'! Sono rdicoli! Debora

debora guidi Commentatore in marcia al V2day 07.03.09 14:01| 
 |
Rispondi al commento

Come mai durante il governo di quell'altro poveraccio di Prodi sono stati organizzati addirittura 2 v-day e decine di altre manifestazioni antigovernative, e adesso, con questa merda di governo,assolutamente zero.
Come mai i principi di libertà lealtà e lotta alle lobby del potere, di cui questo blog si e sempre fatto portabandiera, con vengono più sbandierati con forza in piazza.
Chi può mi risponda....

Sante il Brigante Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 06.03.09 18:13| 
 
  • Currently 3.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Appare incomprensibile che si affrontino i temi economici, la questione della crisi, senza nemmeno accennare alla questione del Signoraggio primario e secondario. Grillo parla di debito pubblico prendendosela con Craxi ed Andreotti e nasconde la verità sul debito infinito degli Sati e dei popoli. Continuare ad affrontare in maniera limitata e quindi distorta certi argomenti appare inspiegabile alla luce delle velleità controinformative di Grillo, ma è comprensibile se si hanno finalità diverse da quelle dichiarate. Vi consiglio la lettura di:
APPELLO CONTRO LA DITTATURA BANCARIA E TECNOFINANZIARIA pubblicato da Movimento Zero, primo firmatario Massimo Fini. www.movimentozero.org

Marco Francesco De Marco 06.03.09 16:33| 
 |
Rispondi al commento

il debito pubblico è a tasso fisso o variabile?

sembra di capire che il costo del denaro sia sceso, per meglio dire, l' hanno abbassato.
questa operazione dovrebbe invogliare a comprare denaro o a chiederlo in prestito.

senza leggere la bibbia, gli interessi sul debito pubblico che comunque ha come controvalore la moneta, sono diminuiti.

ora, invece di aumentare il debito in favore dei meravigliosi tassi di interesse, bisognerebbe ricontrattare le condizioni e vincolarle per 20 anni al tasso odierno, 1,5% senza spread o affini, si parla di 1700 miliardi non del mutuo casa da 150mila euro.

ciao tutti\e 06.03.09 16:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

HELP HELP HELP
Siamo 29 dipendenti del gruppo espresso,All music per l'esattezza.29 persone,29 famiglie sul lastrico perchè ieri hanno deciso di licenziarci.Che fare?Ingoiare o LOTTARE?

Comunicati stampa

5 marzo 2009
Rete A-All Music Avviato piano di ristrutturazione

COMUNICATO STAMPA “PRICE SENSITIVE” AI SENSI DEL TESTO UNICO DELLA FINANZA E DEL REGOLAMENTO CONSOB

RETE A – ALL MUSIC
AVVIATO PIANO DI RISTRUTTURAZIONE
Chiusura degli studi di produzione


Rete A / All Music, come conseguenza dei risultati negativi registrati negli ultimi anni, aggravati dall’attuale crisi di mercato, ha annunciato un piano di riorganizzazione aziendale che prevede la cessazione delle attività di produzione interne.
Tale decisione comporterà la chiusura degli studi di produzione; l’organico coinvolto è di 29 impiegati tecnici.
Sono state avviate le procedure sindacali, nel rispetto della normativa vigente.
La programmazione televisiva e i notiziari giornalistici proseguiranno secondo quanto previsto dagli obblighi di legge.


Siamo 29 dipendenti del gruppo espresso,All music per l'esattezza.29 persone,29 famiglie sul lastrico perchè ieri hanno deciso di licenziarci.Che fare?Ingoiare o LOTTARE?


Danilo S., milano Commentatore certificato 06.03.09 15:33| 
 |
Rispondi al commento

Tremonti è un'uomo finito...
Non sa più quel che dice, oppure non sa più quel che fa!
Fino ad oggi il governo lo sforzo maggiore lo ha fatto per aiutare le banche, perchè lui dice il contrario?
dice che non bisogna aiutare le banche e poi le AIUTA.
Si tanto la maggior parte degli italiani ha fiducia in questo governo, quindi loro possono sparare tutte le ca..te che vogliono che agli italiani piace avere il nano al potere...
"Cosa vuoi che c'è ne freghi a noi se Berlusconi ha corrotto i giudici", dicono i votanti il pdl, ma per l'economia farà grandi cose lui è un imprenditore sa come muoversi... Ed io rispondo che è proprio un'imprenditore sfigato, cazzo ogni volta che lui governa è sempre una catastrofe mondiale (11/09/01 ricordate?), oggi stiamo affrontando probabilmente la crisi più grave degli ultimi 100 anni e chi governa?..
Ogni volta ce viene nominato, c'è da mettersi le mani nei cogli.ni....
Io scherzo (mica tanto) mi pare che oggi si dimostri l'incapacità, della classe dirigente nazionale (di destra e d sinistra), di fare esattamente ciò che agl italiani conviene di più.
Energie rinnvabili, innovazioni tecnologihe nelle linee di produzione per renderle in grado di produrre in sintonia con le esigenze abientali, favorire progetti che risucano l'impatto ambientale della mobilità generale, sviluppo di progetti energetici alternativi al nucleare, in sintonia con il nostro territorio che ricordo è sismico...
Ci sarebbero tante altre cose da dire ora non ho tempo mi limito a dire a tutti che è ora che facciamo i nostri interessi e non quelli del mona di turno che comanda un partito
ciao.

Alessandro . Commentatore certificato 06.03.09 15:19| 
 |
Rispondi al commento

Anche se l'inflazione non è ancora negativa è ai minimi e sta diminuendo, quindi siamo in defazione, cioè mancano i soldi in mano ai consumatori per comprare tutte le merci che si producono. Ciò porta ad una diminuzione della produzione, quindi ad un abbassamento degli utili aziendali, che potrebbero diventare negativi, quindi ad un taglio dei costi di manodopera con cassa integrazione e licenziamenti, quindi ad un aumento crescente dei costi sociali dello Stato.
La soluzione è immettere nel sistema i soldi che mancano, nuovi soldi freschi, mentre spostare i soldi dai ricchi ai poveri, dai poveri ai poveri e dallo Stato ai cittadini non serve.
I soldi attualmente li possono creare dal nulla solo le banche e solo a debito e solo se abbastanza capitalizzate. Perciò i Tremonti bon sono geniali perché le banche che prendono questi soldi devono crearne altri prestandoli ai loro clienti in una quantità almeno dieci-quindici volte maggiore, per pagarsi gli interessi del 7,5-15% e fare utili, se viene imposto un tetto allo spread. Se le banche non li prendono bisogna cambiare il trattato di Maastricht.
Inoltre bisogna fare in modo che i nuovi euro non spariscano anch'essi. Marx prevedendo questa crisi ha detto che l'unica via di uscita sarebbe stata la nazionalizzazione delle banche; ho paura che avesse ragione.

Catello Monaco, Olbia Commentatore certificato 06.03.09 14:09| 
 |
Rispondi al commento

Ha da venì baffone....perchè la gente si muova bisogna aspettare il mal di pancia per la fame. ancora non ci siamo. Se il giulio ha le visioni e si affida alla bibbia io voglio confrontarmi sul "il Capitale" di Marx. secondo voi chi ha visto meglio?.
ahahahahahahahah siete contenti delle ballerine? e dei nani?.ahahahahahaha.

Maurizio Bonfante 06.03.09 14:08| 
 |
Rispondi al commento

@ Secondo Berlusconi la cirsi è ingigantita, ma c'è crisi o non c'è?

La crisi c'è, è la verità, non è ingigantita.

Se si vuole aprire un'azienda bisogna lavorare in perdita. Quindi nessuno apre aziende, nessuno chiede prestiti, nessuno assume.

Investire denaro in borsa non conviene, ormai da anni le aziende erano sopravvalutate per via del fatto che venivano capitalizzati i guadagni futuri. Però se cambiano le stime di mercato in negativo evidentemente cambia anche la capitalizzazione.

Una volta quando la popolazione cresceva senza sosta e aumentavano i consumi, si sapeva che un'azienda avrebbe reso il 30-40% annuo e investire e guadagnare era facile, e il PIL cresceva.

Fanno tutto i robot e posti di lavoro buoni non ce ne sono.

La verità nel mondo è che finchè la popolazione cresceva e c'erano materie prime in abbondanza cresceva anche il PIL e tutto sembrava andasse bene.

Per far crescere il PIL Berlusconi farebbe crescere di altri 20 milioni la popolazione in Italia.

Serve il piano demografico di Schie.tti. La Terra è un ecosistema chiuso e va stabilito da quante persone possa essere abitata e produrre in base al fabbisogno dando il reddito sociale.

Invece Berlusconi punta al PIL, a dare i soldi ai muratori marocchini, e far morire di fame la gente con i supermercati stracolmi.

La popolazione nel mondo cresce di 100 milioni l'anno e cresce l'inquinamento, scarseggiano le risorse, aumenta la competizione. Questa è la crisi.

Alberto Spina 06.03.09 14:06| 
 |
Rispondi al commento

Ho seguito anch'io Annozero, e mi meravigliava che nessuno avesse notato il SaiBabaTremonti..Bellissimo..parla a metafore, nomina le Grandi Categorie dell'Umanità..
Per chi non le avesse capite, la traduzione è su YouTube,La Recessione preparata a tavolino, di Orlando Furioso Primo.
L'hai visto Beppe?
Cari saluti.

Laura Chierici 06.03.09 14:04| 
 |
Rispondi al commento

Tremonti in un certo senso mi fa' come compassione. Spesso mi fa' ridere. Non penso che in fondo in fondo sia cattivo. E' solo un servo passivo con manie di protagonismo.
Fa' quello che gli dicono e in cambio ha la possibilita' di esibire la sua cultura. Nelle sue apparizioni televisive leggo nella sua mente: "Come parlo bene! Come sono bravo! Anche oggi ho dimostrato di essere un intellettuale raffinato".

Amedeo Ravina Commentatore certificato 06.03.09 13:57| 
 |
Rispondi al commento

Hai fondi comuni liquidità, monetari, cash, obbligazionari breve termine? Preparati al primo rendimento negativo della loro storia!

Gentile lettrice e gentile lettore,

ti metto al corrente che molti fondi comuni di investimento denominati MONETARI E/O LIQUIDITA' E/O CASH E/0 OBBLIGAZIONARI BREVE TERMINE potrebbero avere delle performance molto, ma molto basse, SE NON ADDIRIRITTURA NEGATIVE!

Come é possibile che un fondo comune di investimento monetario abbia un rendimento negativo?

Il motivo di questo possibile rendimento negativo é da addebitare alle commissioni di gestione che l'investitore deve sopportare.

Un fondo liquidità DEVE INVESTIRE, generalmente, IN TITOLI DI STATO con una duration inferiore a 6 mesi.

I rendimenti dei Titoli di Stato con quella scadenza, ad esempio i BOT, sono inferiori all'1%!

Se il fondo dovesse avere una commissione di gestione dell'1% e investisse in BOT, il rendimento del fondo sarebbe pari a 0% (ZERO) o molto, più facile, sarebbe negativo.

Negativo per te cliente, eh! La banca o la SGR (Società di Gestione del Risparmio) guadagna sempre la commissione di gestione, INDIPENDENTEMENTE DAL RISULTATO OTTENUTO!

Tutto questo discorso vale se dovessero pagare i Bot; perché nel caso in cui i Bot non venissero pagati allora si aprirebbe un altro discorso.....

Ma l'Italia é molto solida, non ci sono problemi, eh. L'Italia é caratterizzata dall'onestà e dalla trasparenza................

Marco Calì, consulente finanziario indipendente

http://sapienza-finanziaria.blogspot.com/

Marco Calì (http://sapienza-finanziaria.blogspot.com), Monselice (PD) Commentatore certificato 06.03.09 13:44| 
 |
Rispondi al commento

@ Berlusconi lancia il suo programma, ponte sullo stretto e niente reddito sociale, che ne pensi?

Piuttosto di lasciarci a casa a far niente godendoci il reddito sociale, ci vogliono far lavorare a tutti i costi a grandi opere inutili.

Si potrebbe anche finanziare due ponti sullo stretto in modo che ci sia libertà di scelta e ognuno possa attraversare sul ponte che preferisce.

E' la dimostrazione che non mancano materie prime, prodotti e nemmeno soldi.

I supermercati sono pieni di merci non servono altri lavoratori per produrre.

Soldi se ne possono stampare quanti se ne vuole e spenderli come si preferisce tanto finiscono tutti nuovamente nelle tasche dello stato con le tasse, oppure in quelle delle grandi multinazionali che detengono il monopolio delle materie prime, o nella banche cinesi per acquistare prodotti finiti.

Il premier cinese un paio di anni fa spiegava che se tutte le produzioni del mondo fossero state spostate in Cina non avrebbe saputo lo stesso cosa far fare a 200 milioni di cinesi.

In Italia piuttosto di mandare la gente al mare a divertire vogliono far lavorare decine di migliaia di marocchini a fare cose senza senso.

E' in gioco una visione della vita, da una parte l'ideologia del PIL, del lavoro, della crescita senza limiti. Dall'altra quella di comprendere i propri limiti e accontentarsi dandosi pace facendo una vita semplice.

Nel mondo cresce il caos al ritmo della crescita della popolazione, 100 milioni l'anno. Serve il piano demografico di Schiet.ti, bisogna ridurre la popolazione. In questo modo non servirebbe neanche il ponte.

Alberto Spina 06.03.09 13:28| 
 |
Rispondi al commento


Perchè ?

Bene, Tremonti dice : BISOGNA SALVARE LE FAMIGLIE E IL LAVORO.....e la parte di finanza buona .

PERCHE' ALLORA NON FATE UN XAZZO! ??????

il punto è giusto ; allora che FATE ?

il ponte di messina ....fra 15 anni ?

il nucleare sbagliato fra 15 anni ?

prendete per il culo!

e sempre un xazzo fate .

Allora dimettiti BUFFONE!

Tinazzi

tinazzi ., Albano Laziale Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 06.03.09 13:04| 
 |
Rispondi al commento

Ci siamo gente !!!! l'italia è la prima a fallire dopo irlanda e Grecia... per il nostro grande debito al 110% di interessi..( cioè quello che lo stato guadagna non è sufficente a pagare gli interessi...figurarsi a ridurre il debito) e quindi ora nessuno si lamenti di ciò che non è stato fatto!!! dai politici ma dagli italiani stessi...grande mandria!!! di che decide voi..

stefano s., reggio emilia Commentatore certificato 06.03.09 12:28| 
 |
Rispondi al commento

PRONTO DA PARTE DEL GOVERNO IL PROGETTO DI RIFINANZIAMENTO DEL PONTE DI MESSINA......


FINALMENTE CI SARÀ DA MANGIARE PER TUTTI.


LA DELINQUENZA ORGANIZZATA RINGRAZIA SENTITAMENTE E ... L'EROE MANGANO DA LASSÙ CI GUARDA COMPIACIUTO.


E LA LEGA? .... NON PARLA, NON VEDE E NON SENTE.

Uno dei tanti 06.03.09 12:19| 
 |
Rispondi al commento

A PROPOSITO DELL'OTTIMISTA DI TURNO

Valori di borsa oggi :
Unicredit 0,764
Intesa 1,448

la soluzione : 3MORTI BOND ????????

Purtroppo lui può fuggire in Valtellina ........noi no !


a c 06.03.09 12:00| 
 |
Rispondi al commento

Emilio Fede premia a Miss Padania la vincitrice della fascia Miss informazione libera. E' INCREDIBILEEEEEEEEEEEEEE.

Articolo divertentissimo a riguardo

http://www.sconfini.eu/Cronaca/miss-padania-emilio-fede-consegnera-la-fascia-di-miss-informazione-libera.html

Luca Farisi Commentatore certificato 06.03.09 11:16| 
 |
Rispondi al commento

La JpMorgan: è lo Stato più a rischio nell'Eurozona. Ma Grecia e Irlanda sono escluse
Rendimenti, tra i nostri titoli pubblici e i tedeschi ci sono 150 punti di differenza
"Quale Paese fallirà per primo?"
l'Italia in cima alle scommesse
di VITTORIA PULEDDA

MILANO - Con l'ingegneria finanziaria si può fare quasi tutto, anche scommettere su quante probabilità ha un paese di fallire. E l'Italia, secondo alcuni parametri, ne ha una piuttosto alta. Ma partiamo dall'inizio, dalla scommessa che implicitamente fanno gli investitori che acquisteranno i prodotti strutturati proposti Jp Morgan, chiamati appunto "First to default basket" a tre anni.

Il meccanismo è complesso, ma la logica tutto sommato è semplice: il prodotto è, nella sostanza, un'obbligazione con una sua cedola trimestrale, che paga gli interessi a meno che uno degli otto paesi compreso nell'elenco - nel basket, appunto - fallisca (vada in default). Basta che un solo paesi salti, e da quel momento in poi tutto quello che l'investitore porterà a casa sarà limitato a quanto si riesce a prendere dalla procedura post default; un po' come è successo con i bond argentini. Il paese più a rischio all'interno del basket proposto da Jp Morgan è l'Italia.
Il termometro che misura la febbre dei potenziali fallimenti si chiama Cds, Credit default swap: è una sorta di premio di assicurazione, quindi più si paga e più il rischio è alto (più è probabile che davvero un paese fallisca). Ebbene, il Cds dell'Italia - all'interno di questo paniere - è stato fissato a quota 130 mentre il paese più virtuoso, l'Olanda, ha una "febbre" solo di 60, meno della metà dell'Italia.

Il peggior indicatore del rischio-paese è dunque dell'Italia, ma fuori dal paniere scelto da Jp Morgan almeno altri due stanno decisamente peggio: la Grecia e l'Irlanda. Rispetto al Cds a tre anni, Atene infatti ha un grado di rischio di 263 e Dublino di 358. Se poi ci spostiamo sulla durata dei cinque anni (molto più

ignazio c., roma Commentatore certificato 06.03.09 11:12| 
 |
Rispondi al commento

Tipico esempio di similverità e omissioni...

Massimo Baldo Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 06.03.09 09:55| 
 |
Rispondi al commento

tremonti bond = TREMEBONDI

Domenico Pellegriti 06.03.09 07:30| 
 |
Rispondi al commento

tremondi bond = TREMEBONDI

Domenico Pellegriti 06.03.09 07:28| 
 |
Rispondi al commento

evviva ci saranno quattro centrali nucleari nella mia isola, la sardegna, evviva!!!!! ora mi posso suicidare senza avere rimorsi per la vita che mi mancherà!!

Davide Pisanu, Quartu sant'Elena Commentatore certificato 06.03.09 05:33| 
 |
Rispondi al commento

Ormai il mondo gira proprio alla rovescia..

Ma perchè ormai in Italia abbiamo dei politici ...... che sono solo più dei comici

ed abbiamo parecchi comici (Grillo, Litizzetto, Guzzanti,Luttazzi) ....che ormai si occupano di politica....

Fior di loto, Grugliasco Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 06.03.09 03:52| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

a proposito di bonolis:questo cialtrone da un milione di euro x una settimana di lavoro (sanremo), durante il governo berlusconi 2001-2006, arrivò a dire che con quel governo si sentiva di vivere in una dittatura...passò qualche annetto e il presentatore romano tornò all'ovile (mediaset) con un ingaggio da rockstar e improvvisamente cambiò idea sul cavaliere. berlusconi fu invitato a raccontare la sua storia a "il senso della vita" e il servilismo con cui bonolis trattò lo psiconano fu degno del peggior emilio fede. http://www.youtube.com/watch?v=bINlbNgaYxE&feature=related. date un'occhiata a questo link.
e poi beppe si stupisce come mai le nostre stelle nane tacciono: basta un assegnino a tre cifre e chiunque può cambiare idea.

dario p., palermo Commentatore certificato 06.03.09 02:32| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento

STAMATTINA mi sono arrivate 2 mail.
Una era la newsletter dell'Italia dei valori che parlava di come malpensa e il suo dissesto siano passati nel dimenticatoio. Cose inutili insomma ...
L'altra mail mi arriva dall'ufficio stampa della lega..una sorta di newsletter.

TRATTAVA DELL'ORMAI IMMINENTE ELEZIONE DI MISS PADANIA 2009!!! PRESENTA IVA ZANICCHI!! ...e ci sarà in prima fila anche il direttore del tg4 Emilio fede che consegnerà il premio di MISS INFORMAZIONE LIBERA 2009!!!!!

(miss informazione libera!?!? EMILIO FEDE!?!?!?!??!?!??!)

AAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA HAHAHAHAHAHAHAHA.

Due partiti diversi, due mail diverse che trattavano argomenti diversi.
Malpensa VULAaa!
rido per non piangere.

Carlo N 06.03.09 01:45| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

Commento sul futuro prossimo......... il prossimo futuro e'un conflitto mondiale su vasta scala,la causa e'rappresentata in apparenza da motivi economici e crisi del sistema mondiale Cina,Russia,Iran,Siria e paesi Arabi compresi si coalizzeranno per fronteggiare la vecchia Europa e gli Stati Uniti D'America,gli stati Islamici avranno un peso non indifferente, interverranno per rafforzare la propria fede,contribuire alla loro cosi'detta guerra Santa.Tutti i governi sono preparati al peggio ma non lo dicono,si riarmano in silenzio come hanno sempre fatto nelle guerre precedenti,sono cosapevoli che per ricostruire bisogna prima distruggere.Consapevoli che in questo mondo ormai siamo in troppi.Questa e'una amara realta'ogni guerra ha le sue vittime,dopo 60 anni purtroppo sta' arrivando il momento,tocca pure a noi andare.

gaeta carinucci roberto, roberto Commentatore certificato 06.03.09 01:31| 
 |
Rispondi al commento

DOMANDA SUI TREMONTI BOND.

Se il governo finanzia le banche con i “TREMONTI BOND” al 8%, le banche va bene tutto, “MA NON SONO ISTITUZIONI DI BENEFICENZA”, perciò se con questi soldi debbono finanziare le imprese, le banche qualcosa dovrà pure metterci sopra.

Il che vuol dire che per ben che vada le imprese dovranno pagare degli interessi superiori al 8%, che tra l’altro dovranno coprire anche i costi che il governo vuole imporre alle banche come il rinvio dei pagamenti dei mutui a chi viene messo in mobilità o cassa integrazione ?

Quanto v’errano a costare alla fine i “TREMONTI BOND” agli utenti finali ?

8%+???????

“LA COSA PUZZA DI FREGATURA”.

Paolo R. Commentatore certificato 06.03.09 00:05| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sarebbe bello se riuscissimo a fare un salto di qualità e distinguere i discreti dai pessimi. Andare contro i discreti non con critiche ma con attacchi spietati al pari di quelli che si meritano i pessimi, può aiutare solo l'avvento del peggio. Le ultime parole di Tremonti in quella puntata furono, rivolte a Travaglio,: "non offenda la sua astuzia". Ha parlato di "astuzia" e mi sembra proprio la parola adeguata. Se ci fosse Fini a capo del Pdl, sarebbe la stessa cosa che avere la p2-berluscon-previti-dell'utriana?????? Se ci fosse la Bongiorno al posto di Angelino Jolie, sarebbe la stessa cosa??? Cerchiamo di distinguere i pessimi dai discreti sennò ai buoni non ci arriveremo mai!!!!

Marco Poletto 05.03.09 22:16| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe,
Ma COME FANNO FATICA DIRE CHE NON SI ARRIVA A FINE MESE, MA CHE FATICA!!!!!! TREMORTI, TREMONTI A CASA SE NON VUOI PRENDERLE ADESSO DA I BUFALI E' UN CONSIGLIO,MA CREDO CHE IN INCOGNITO NON CE LA FARAI TREMORTI!!!!!!!!!!!!!!!!!
Alvise

alvisea fossa, nervesa della battaglia Commentatore certificato 05.03.09 22:02| 
 |
Rispondi al commento

Tremonti l'aria da prete mancato non gli manca...

adesso purela Bibbia...

un posto in vaticano potrebbe sempre trovarlo... o allo IOR...

Silvanetta P. Commentatore certificato 05.03.09 22:00| 
 |
Rispondi al commento

gIULIO, affrettati, ormai manca scarso un mese.......

CAPISC' A MME', UEH!!!

Joe Hope Commentatore certificato 05.03.09 21:44| 
 |
Rispondi al commento

Per governare l'italia democraticamente, la mafia è indispensabile, gli toglierei il mercato della droga e del pizzo e gli affiderei la gestione delle soste vietate e del controllo delle pulizie delle strade nei cntri urbani.

franco basilico Commentatore certificato 05.03.09 21:39| 
 |
Rispondi al commento

ma quanto durerà questa farsa? è qualcosa di straordinario quello che sta succedendo in Italia...è mostruosamente meraviglioso

angelo s., firenze Commentatore certificato 05.03.09 21:26| 
 |
Rispondi al commento

Anche io condivido chi dice che Tremorti ha ragione a chiedere che si dica la verità. Ma farebbe meglio ad iniziare a dirla lui la verità.
Credo comunque che sappia che la crisi, quando diventerà seria, lo spazzerà via insieme a tutti gli altri. Un consiglio a lui e ai suoi soci: fin che siete in tempo scappate! Lasciateci soli e andate via. Noi cittadini comuni ci sacrificheremo nell'autogoverno di questa nostra povera Patria (o meglio, di ciò che avete lasciato di essa) e dovremo fare a meno, purtroppo, delle vostre immense capacità di governo (e di opposizione).

Anto N. Commentatore certificato 05.03.09 20:59| 
 |
Rispondi al commento

non ci sarà futuro
sciopero permanente
quì non si sciopera più
si lascia andare in giro persone che ci prendono in giro
sciopero permanente
deputati precari
operai in parlamento
occupiamo le televisioni liberiamo il futuro...

piero bartorelli Commentatore certificato 05.03.09 20:53| 
 |
Rispondi al commento

Tremorti ha detto che la migliore definizione del nostro futuro è "Terra incognita". In altre parole non sa nulla di quello che ci aspetta. Ci ha anticipato, a marzo 2009, che quest'anno sarà peggio del 2008. Una scoperta sensazionale. Tremorti non legge più testi di economia, troppo ostici per lui, ma solo la Bibbia. Tremorti è come Noè, ma senza l'arca. Per salvarsi dai cittadini dovrà trasformarsi in "Tremorti incognito".

(CHIUNQUE VADA A GOVERNARE QUESTA NAZIONE E' INGOVERNABILE)

SONO LE TUE PAROLE GRILLO...ACCHIAPPA IODITI?

http://www.youtube.com/watch?v=FEDKVkueXKw&feature=channel_page

PIERO ROLLA Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 05.03.09 20:31| 
 |
Rispondi al commento

Giulio Tremonti (Sondrio, 18 agosto 1947) è un politico e giurista italiano, più volte ministro della Repubblica. È sostenitore di posizioni colbertiste per l'introduzione di dazi e dogane a difesa di alcuni settori dell'economia, in particolare per il tessile. È stato visiting professor a Oxford. È vicepresidente di Forza Italia dal 2004. Dall'8 maggio 2008 ricopre la carica di Ministro dell'Economia e delle Finanze nel Governo Berlusconi IV.


**********************


Ministro dell'economia e delle finanza!


...e ci dice di leggere la bibbia!


E' ROBA DA MATTI!!!!!!!

manuela bellandi Commentatore certificato 05.03.09 20:23| 
 |
Rispondi al commento

fra le righe: 1° dice che lui questa crisi l'aveva prevista nel 95, quindi mi fà pensare che sia una crisi studiata a tavolino; 2° dice che questa crisi sarà superata, se è stata pianificata né sarà pianificata anche la risoluzione

la crisi è programmata e si risolverà... il probelma è ... qual'è il prezzo che ci faranno pagare?

C. Z. Commentatore certificato 05.03.09 20:19| 
 |
Rispondi al commento

LE DUE FACCE DELLA MEDAGLIA CALABRIA

Diamo a Cesare quel che è di Cesare e ad Agazio Loriero
quello che è di Agazio Loriero.

Il Governatore ce la mette tutta per far conoscere la sua
amata terra e delega Rino Gattuso detto Ringhio (sarà un
caso?) a diffondere il verbo calabrese, suggerendogli di
porre la mano sul cuore, quale testimonianza di amore puro,
di ospitalità ineccepibile, nello spot televisivo che
invita
il mondo a svacanzare in Calabria.

Però, c’è un però: si è dimenticato di aggiungere
nello
story board del carosello, che qui in Calabria c’è
stato
già, chi ci ha messo tanto cuore da lasciarci l’anima.

Pericolosa la Calabria per certi ospiti!

I testimonial di Chiliamacisegua, sono figuranti presi dalla
strada, alla buona. Niente a che vedere con i calciatori
famosi!

A differenza loro, costano davvero niente.

I sopravissuti, che non sono vip, ma veramente nip, infatti,
mangiano pochissimo, sono molto parchi. E gli altri, i
figuranti immobili? Beh, i morti si sa, non consumano!
Hanno la pessima abitudine di decomporsi all’aria,
soprattutto se qualcuno si dimentica di sotterrarli per un
paio di giorni.

Per non inquinare l’atmosfera, si intende, non per un
gesto
compassionevole!

Adesso sappiamo perchè c’è voluto tanto tempo per
portare
via le carcasse delle povere vittime del Dolly Dog, a
dicembre, nei giorni della tragedia degli 800 cani morti
annegati, in un canile trascinato via dalle onde della piena
, un canile che non avrebbe mai dovuto sorgere sulle sponde
di una falda acquifera.

Erano tutti impegnati sul set delle riprese!! Altrove!

Chiliamacisegua principia con Rizziconi e Soverato, una
campagna promozionale personale, per far conoscere questo
territorio, dove gli animali sono derelitti emarginati,
vessati, maltrattati. Solo fastidi da avvelenare, da usare,
da sfruttare.

Dimenticati da vivi e da morti.

Chiliamacisegua promette che continuerà la sua diffusione,
fino a quando in Calabria, la Legge 281/1991 non sarà
applicata in tutto il su

roberto donato 05.03.09 20:18| 
 |
Rispondi al commento

PER LA PRIMA VOLTA SONO D'ACCORDO CON TREMORTI, BISOGNA DIRE LA VERITÀ:


" FATEVI PROCESSARE BUFFONI "

Uno dei tanti 05.03.09 20:17| 
 |
Rispondi al commento

Tremonti sta bene e starà meglio, noi non ci salveremo perchè non vogliamo diventare scicalli.

franco basilico Commentatore certificato 05.03.09 20:14| 
 |
Rispondi al commento

Che cosa vuoi sapere grillo?

Vuoi testare come ha presso la gente, l'intervento di riciclaggio di Tremonti e Mentana ad annozero?

Che cazzo vuoi?

Tra poco cretini vedrete la furia delle persone avide, perché la società stessa e' avida, la classe politica emana dalla cultura dei popoli.

Qui non ci sono corrotti ne corruttori, qui c'e' gente onesta e tanti comodi che se ne sbattono le palle.

Santoro ha il compito d'informare per quei pochi idioti che vogliono capire, il piu' grande saccheggio della storia a persone che non hanno mai speculato e che si sono guadagnati il pane onestamente.

Che cazzo volete?

Nessuno ha detto la verità da Santoro...nessuno!

Ma a voi vi sta bene in fondo la linea filo americanasachs, ha i suoi interessi già protetti dall'antipolitica.

E' bello vedere i coglioni vincere battaglie perse vero grillo?

6 passato dalle battute politiche reazionarie a difensore di "putas pobres" diciamo da noi.

Neanche tu lo aspettavi...e dopo Bologna...ti si sono incenerite le tasche...l'occhio del mercato.

I buoi passano dal mattatoio alle (corrida)

Quanto costa il biglietto?

Sai quanti ne ho conosciuti come te? Prima del...

Cmq... Grillo apri bene le orecchie che ti voglio vedere


Questo scemo ha perfettamente ragione,non vi resta che piangere,io ho fatto in tempo a scappare!!

antonio sirianni (siriodelirio), Roque d'Antheron "France" Commentatore certificato 05.03.09 19:58| 
 |
Rispondi al commento

Ormai è un dato di fatto... Berlusconi porta jella.. e pure tanta !! Altrochè il simbolo del successo !! Con lui al Governo nel 2001 il crollo delle Torri Gemelle.. con lui al Governo nel 2008 la più grave crisi economica e finanziaria mondiale di tutti i tempi.. meditate gente.. meditate..

Pietro Deiana, Aprilia Commentatore certificato 05.03.09 19:51| 
 |
Rispondi al commento

siamo allo sfascio più totale e la maggior parte degli italiani non ha capito che torneremo indietro di almeno 20 anni come stili di vita dopo questa crisi (io credo onestamente che sarà molto violenta e forse gli anni saranno 50 e resteremo tutti senza una lira... O meglio un euro)

paolo marmiroli 05.03.09 19:45| 
 |
Rispondi al commento

vedo tra i politici mondiali una lotta di due fazioni su come impostare il futuro.
una vorrebbe usare la crisi per tornare a prima dell'era della globalizzazione e liberismo selvaggi e della "finanza creativa", l'altra (tra cui ci metto tremonti) che vorrebbe invece approfittare del momento di confusione e paura per aggredire una volta per tutte lo stile sociale che ci aveva fatto diventare una nazione democratica, evoluta e ricca (anche se mai abbiamo potuto competere con le altre nazioni dell'occidente europeo) e che a livello mondiale aveva portato crescita e benessere.
in parole povere, c'e' chi vorrebbe sferrare l'attaco finale per imporre il "nuovo mondo" di cui la p2 e' uno dei bracci armati.
questo e' probabilmente il momento di ambiguita' che vive tremonti, sta alla finestra pronto, alla prima occasione, a mettere mattoni per il progetto piduista.

francesco pace (francesco pace 51), bologna Commentatore certificato 05.03.09 19:42| 
 |
Rispondi al commento

@ Con i Tremonti Bond l'economia si riprenderà?

Il credito funziona se le aziende guadagnano. La concorrenza nel mondo è tale che si deve lavorare in perdita. Chiedendo un prestito non c'è modo di restituirlo, tant'è che si parla di nazionalizzazione delle banche perchè quando un'azienda è in perdita la nazionalizza, quando è in attivo la si privatizza.

Le banche sono diventate un istituto di benenficienza. Ormai il lavoro viene svolto tutto dai robot, miliardi di persone nel mondo non hanno reddito e non accedono ai consumi. Con il Nuovo ordine economico moriremo tutti di fame e di noia con i supermercati pieni e le località turistiche deserte.

Serve il piano demografico di Schiet.ti, cioè capire da quante persone possa essere abitata la Terra visto che è un ecosistema chiuso, e poi produrre in base al fabbisogno. Questo significa che a miliardi di persone si può dare il reddito sociale e lasciare che passino la vita senza fare niente in località turistiche, divertendosi, viaggiando, leggendo, giocando.

Però la popolazione cresce di 100 milioni l'anno, miliardi di persone vivono sovrammassate alla periferia di grandi metropoli, e scarseggiano le risorse a cominciare dal cibo che manca ad oltre un miliardo di persone.

Con la tecnologia potremmo produrre per tutti senza lavorare in base al fabbisogno e invece vogliono obbligare alcuni a lavorare fino a 65 anni e gli altri li tengono emarginati senza reddito. E la popolazione continua a crescere.

Alberto Spina 05.03.09 19:27| 
 |
Rispondi al commento

Tremonti è persona intellettualmente onesta. Beppe, sposta il tuo bersaglio su altre persone, magari a te più vicine, e lascia fare a chi sa fare!

walter n., udine Commentatore certificato 05.03.09 19:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




 



Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori