Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

La Tremonti clonata


Angiola_Tremonti.jpg
Giulio Tremonti ha una sorella. Si chiama Angiola, fa l'artista ed è consigliere comunale a Cantù. Angiola Tremonti è stata clonata in banca. Una falsa Tremonti ha aperto un conto corrente presso l'ex filiale di Banca Intesa a Ivrea un anno fa. I dati forniti erano tutti giusti, tranne la fotografia e l'indirizzo. La vera Tremonti si è accorta del clone per caso quando ha fatto un'operazione in banca. Pensava a uno scherzo del fratello, specializzato in finanza creativa. Invece era tutto vero. Le banche vigilano su di noi e sulla famiglia Tremorti.

12 Mar 2009, 19:21 | Scrivi | Commenti (39) | listen_it_it.gifAscolta
| Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

Caro Beppe,anche oggi ne sono successe abbastanza.
Rottami che chiamano treni ke vanno a scatafascio.
sta settimana è il 4 uncidente ferroviario 3 andati bene il 4 no.Mi spiace x quella povera gente ke ci è andata di mezzo senza colpa.è caduto un aereo ma 150 morti forse sono normali.volano con aerei nuovi nella comunità europea poi fanno scalo e cambiano con le bare volanti.Il mano è contestato a Napoli,ma sono i soliti comunisti che fanno casino.Ma penso ke sia gente disperata senza soldi e senza lavoro,con promesse in tasca fatte nn da me.Tremorti ha detto ke ha fatto un accordo con le banche,se hai un fido di 10.000 euro risparmi 40 euro trimestrale.O PIRLA SE NN HAI IL LAVORO O SEI IN CASSA INTEGRAZIONE KI CAZZO TI DA IL FIDO DI 10.000 EURO.Facciamo gli americani con il vestito nuovo davanti e dietro è pieno di buchi e di merda.Ora si dibatte sulla sicurezza ferroviaria e finirà come sempre,il vagone è di socetà private
che possono far girare in tutta europa xkè a norma.ERA A NORMA 20 ANNI Fà.CAZ ci fanno fare revione ogni 2 anni al parco macchine è nn cè uno stronzo che dice: sta cisterna nn puo viaggiare conciata così è ora di rottamarla.
Vabbè se tutto và bene siamo rovinati,e pure inguaiati.
ciao a tutti

giopapy gio 30.06.09 23:42| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
mi intrometto per fare una provocazione:

ritengo corrette tante delle tue/vostre battaglie per una moralizzazione e un cambio di agenda nella politica. Ho paura però che lo strumento che volete utilizzare (liste civiche) sia molto lento e forse anche di aiuto alla vecchia politica che, coi mezzi che ha a disposizione potrà sempre surclassare estemporanee liste civiche.
Invece, entrando in massa in un partito veramente si potrebbero cambiare le cose e le persone.
Ritengo che lo statuto del P.D. non sia deprecabile (purtroppo la sua gestione invece...) che bello se tutti insieme cambiassimo le regole del gioco dall'interno e magari riuscissimo a vedere un confronto grillo/berlusconi per la presidenza del consiglio.
Purtroppo ritengo che per vincere le competizioni politiche sia necessaria una sintesi tra idee diverse ma non divergenti.
Concludo confessando che dopo aver visto qui a Novara un tuo spettacolo una decina di anni fa commentai: "bello, Grillo fa sempre ridere, ma secondo me con la Parmalat esagera"
Magari avrai ragione ancora tu con le liste civiche

ciao a tutti
corrado

corrado annunziata, novara Commentatore certificato 16.03.09 11:15| 
 |
Rispondi al commento

DOBBIAMO ORGANIZZARE UNA MANIFESTAZIONE!
MA ORGANIZZATA,
AVETE NOTATO LE MANIFESTAZIONI DEI LEGHISTI
SONO ATTORNIATI DA CELERINI CON LE MANI DIETRO
LA SCHIENA,
QUANDO LE FANNO GLI OPERAI E STUDENTI
SONO DI FRONTE AL CORTEO CON,
CASCHI,
MANGANELLI,
SCUDI,
E ORDINI DI CARICA.

carmine dacorsi 15.03.09 12:52| 
 |
Rispondi al commento

Hai ragione beppe i politici non hanno idea di cosa sia diventato il nostro paese.Sono nei palazzi del potere tutti da troppi anni con tutti i loro privilegi.Questa crisi, ci darà se non altro occasione di riflettere.Anni fa si diceva che per competere nel mondo globale dovevamo anche essere precari e guadagnare non più di quello che ci veniva dato.Vorrei che adesso queste persone ripetessero che era tutto giusto;(visto che gli stipendi bassi sono una delle aggravanti di questa crisi).Fanno legge al contrario, si premiano aziende che decentralizzano e assumono interinali e si tartassa chi prova a far lavorare italiani per periodi importanti

nieri lorenzo Commentatore in marcia al V2day 14.03.09 17:02| 
 |
Rispondi al commento

CIAO BEPPE, NELLA TUA COMICITà TROVI LE GIUSTE PAROLE CHE DESCRIVONO QUELLO CHE è DIVENTATA L'ITALIA OGGI. IL CITTADINO ITALIANO è RIMASTO SOLO CON I DOVERI,I DOVERI,I DOVERI,I DOVERI, MA I NOSTRI DIRITTI DOVE SONO ANDATI A FINIRE? COSA BISOGNA FARE LA GUERRA PER FARLO CAPIRE AI CERVELLONI DEL GOVERNO?
QUALSIASI SIA LO SCHIERAMENTO POLITICO OGNI GIORNO SI SENTE UNA BARZELLETTA DIVERSA,MA QUANDO VANNO A CASA?

alex fossi, senigallia Commentatore certificato 14.03.09 09:59| 
 |
Rispondi al commento

FANTASTICO IL VIDEO
AL RESTO HO FATTO DEI CALLI ENORMI

Claudio M., Milano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 13.03.09 22:33| 
 |
Rispondi al commento

ma vaffanculo ...... cari politici ...parenti compresi ...del cazzo mi avete stufato....vendo tutto e me ne vado portando via tutta la mia famiglia !!!!
si cari italiano emigriamo tutti in massa .... e lasciamo tutta la delinquenza e il marciume a loro ... andiamo a vivere dove con trecento euro campi un mese .... madagascar ....... sud america ...cile ..... argentina ....vediamo poi i nostri cari politici come campano .... senza i veri italiani......che lavorano e sudano per loro .......

massimo campus 13.03.09 22:32| 
 |
Rispondi al commento

CIAO BEPPE,
FACCIAMO DAVVERO PROGRESSI, DAVVERO, IL PRIMO TRUCCA I CONTI LA SECONDA E' STATA CLONATA PER ESSERE CONTROLLATA, ABBIAMO SUPERATO IL LIMITE MASSIMO DEL DELIRIO, CI STIAMO AVVICINANDO ALLA MORTE ED ALLA GRANDE
Alvise

alvisea fossa, nervesa della battaglia Commentatore certificato 13.03.09 22:02| 
 |
Rispondi al commento

Compie 20 anni il World Wide Web

Il 13 marzo del 1989 il fisico britannico Tim Berners-Lee, allora 34enne, presento' al suo supervisore del CERN un progetto per rendere piu' veloce e agevole lo scambio di testi scientifici tra ricercatori.
Il sistema, molto complesso, si basava sul trasferimento di ipertesti.
Mike Sendall, capo di Berners-Lee, giudico' la proposta “vaga ma interessante”.
Due anni dopo nasceva la grande ragnatela WWW, che ha reso possibile l'attuale mondo di Internet.
La rivoluzione del Web comincia pero' solo nel 1993, quando viene creato Mosaic, il primo Browser per sfogliare le pagine web.
In quell'anno il Cern rinuncia ad ogni diritto d'autore sul Web e mette a disposizione del pubblico le basi e i protocolli dei software.
Solo nel 2003 viene ufficialmente riconosciuto il valore del lavoro di Tim Berners-Lee, che viene insignito del titolo di Sir e riceve un premio scientifico di un milione di euro dal presidente della Finlandia.
Oggi e' uno dei piu' grandi spammer del mondo.

DOPO 20 ANNI,DEI COGLIONI DELLA PDL CON DELLE LEGGI ASSURDE DISTRUGGERANNO TUTTO QUESTO.

AVETE 10 SECONDI DI TEMPO PER INDOVINARE:
I NOMI DEI COGLIONI
E LE LEGGI DI CUI SOPRA

Uno dei tanti 13.03.09 19:28| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

没料到会超越这么多。这个成绩对我十分重要,

carmina burina 13.03.09 18:34|
Vota commento
Currently /5 1 2 3 4 5 (voti: 1)
| Segnala commento inappropriato

| Rispondi al commento

Chiudi discussione
Discussione


che significa....
o lo spieghi o cambia spacciatore!!! perchè questo ti sta rovinando.

rob

SINNIFICA ASINO CHI LEGGE E CULIONE CHI RESPONDE
ma te lo dovuto iscrivere cosi perce in cuesto bolg demmocrattico chi no e iscritto nonpuo rispondere

carmina burina 13.03.09 18:57| 
 |
Rispondi al commento

..ma che cazzo vuol dire 'sto post..

(??)

Maximilien Robespierre () Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 13.03.09 18:35| 
 |
Rispondi al commento

BANCHE!

Se le conosci le eviti!


SE GLI ITALIANI HANNO FATTO E SOPPORTATO LE DUE ULTIME GUERRE MONDIALI E NON HANNO GHIGLIOTTINATO QUEI MALEDETTI SAVOIA, I LORO GENERALI, E TUTTI I POLITICI DEL TEMPO, ANZI I SAVFOIA ORA SONO NELLA NOSTRA RES PUBBLICA CHE SE LA GODONO…… ALLORA SOPPORTERANNO ANCHE QUESTA NUOVA BURLA DI QUESTA POLICHETTA, LA BURLA DELLLA CRISI ECONOMICA, GLI ITALIANI PAGHERANNO LA CRISI ECONOMICA IL MAL GOVERNO E NESSUNO IN QUESTO PAESE PERDERA’ LA TESTA SULLE PIAZZE O RARA’ CARCERATO.
GIUSTIZIA E’ FATTA. ……. ANCORA UNA VOLTA PAGHERA’ IL POPOLO RESPONSABILE DI AVER VOLUTO, VOTATO, UNA, LA CLASSE POLITICA CHE SI MERITA……….

PRESTA NOME, firenze Commentatore certificato 13.03.09 16:12| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe vedo con piacere che sei contro la TAV, che ne pensi allora di quella porcata chiamata GRONDA DI PONENTE che vogliono imporci nella nostra cara Genova???Autostrade e la Vincenzi ci volgiono far digerire tonnellate di detriti e di nuovi camion....

Paolo Repetto 13.03.09 15:34| 
 |
Rispondi al commento

caro Grillo, o chi leggerà. Sono costretto ad omettere il nome (mi lincerebbero e revocherebbero gli incarichi in corso) perche tra i miei clienti c'è l'Acea di Roma ed è di questa che vorrei parlare. Sono un dirigente di 40 anni...e pensavo di averne viste tante ma... La storia è nota. C'era un amministratore delegato che qualche anno fa ha preso in mano un azienda in perdita perenne come Acea :Andrea Mangoni. Quest'uomo ha lavorato portandola in utila, facendola funzionare e cercando di trasformarla da carrozzone pubblico in azienda vera. i risultati sono arrivati. Lavoro per loro da tre anni e non ho mai visto fare un operazione che non fosse finalizzata al risultato aziendale, talvolta anche a costo di pressioni politiche tese a favorire altri operatori. Sembrava incredibile. Ho iniziato a lavorarci per caso (non li conoscevo) per una cosa piccolissima e da li sono cresciuto con il lavoro. Lavoravano per l'azienda. Mi sembravano alieni...rispetto al resto dei miei clienti...ma che bello stare tra gli alieni pensavo. Un bel giorno arriva un signore che fa il sindaco di roma (l'ho persino votato) e siccome un altro signore di nome caltagirone a cui forse si devono favori, non gradiva l'accordo che l'alieno andrea mangoni stava facendo con i francesi...si decide di silurare l'alieno. Follia politica visto che pochi giorni prima il presidente del consiglio sottoscriveva accordi col presidente francese. Follia aziendale visto che il mercato ha punito la scelta con una perdita vicina al 30% del valore del titolo nei primi giorni di siluramento dell'alieno. Perdta del titolo..oltre 300 milioni di euro. A danno di chi?? lascio immaginare. Ho visto gli alieni da vicino, e so bene che il 2008 sarà l'ultimo anno di grandi utili per Acea.

Non posso dirlo 13.03.09 14:40| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 8)
 |
Rispondi al commento

Ormai e' provato che questo tipo di sistema elettorale premia le persone
che non hanno le qualita' per fare il benessere generale della gente.
Le qualita'...........che sono necessarie per farsi eleggere sono:
dialettica,manipolazione, egoismo e bugie etc......
che vanno in contrasto con le qualita' che un politico dovrebbe avere per fare
il benessere generale:
fatti non parole,onesta',cooperazione,verita'
quindi noi eleggiamo persone che gia' a priori hanno qualita'...... in contrasto con il
poltico ideale.
Per cui sarebbe interessante parlarne di come cambiare il sistema elettorale e premiare le persone che hanno le QUALITA',ci sono molte
idee che circolano per migliorare la nostra democrazia.
so che sto chiedendo molto ma chissa' un miracolo puo' sempre succedere
Tanti saluti

francesco guidone 13.03.09 14:07| 
 |
Rispondi al commento

E dove sta la "notizia"???

eh?.... ah già.... quale notizia?...

giusto....

se scrivi per i coglioni che bisogno c'è della notizia...

basta scrive du stronzate e te comprano i DVD...

te possino Beppì...!



a che bello , un blog tutto per me .....con pochi scritti .

Quasi un diario ....personale .....la negazione della visibilità .....magari non scrive nessuno e io mi faccio il mio blog.....qui'....

Perchè scrivete ? andate di là .....scherzo

La regione Lombardia ha finito i soldi della cassaintegrazione , l'Inps ha difficoltà a pagare le pensioni , i ministri del governo blindano i loro fondi......è iniziata la caccia al tesoro.

Hanno difficoltà a pagare gli stipendi degli STATALI .......a breve non hanno piu' un euro....

A breve cominciano A RIDARDARE GLI STIPENDI.

SPERO QUELLI DELLA SCUOLA E SANITA' .....cosi' i bisonti si muovono....

Non lo dite a nessuno....

Tinazzi

tinazzi ., Albano Laziale Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 13.03.09 13:06| 
 
  • Currently 4.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento

OT dall'altra parte....
...
DRAGHI SPERNACCHIA TREMONTI

...........................
ROMA - Il governatore della Banca d'Italia Draghi dice "no" ai Prefetti nelle banche e si mette in rotta di collisione con il ministro dell'Economia, Giulio Tremonti. In una circolare alle proprie filiali locali, Via Nazionale spiega che i nuovi Osservatori, varati da Tesoro e Interni, non potranno rivolgersi direttamente alle banche per ottenere cifre disaggregate sui prestiti concessi dai singoli istituti: insomma il quadro dei fidi erogati da ogni singola banca resta una prerogativa dell'autorità di vigilanza. "La richiesta - dice Bankitalia che si appella alla legge - non appare giustificata". Via Nazionale mette invece a disposizione delle Prefetture i dati elaborati trimestralmente dalle filiali regionali della Banca centrale e, su richiesta, altre informazione statistiche, ovvero "dati aggregati a livello territoriale". Il tutto, per trasparenza - sottolinea Bankitalia - sarà anche pubblicato su Internet.
.................................

draghi spernacchia tremonti e lo prende per il culo.

Per forza ...lui la bibbia non l'ha letta.....

TREMONTI ???: prrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrr!

http://www.repubblica.it/2009/03/sezioni/economia/crisi-21/draghi-no-prefetti/draghi-no-prefetti.html

Tinazzi

tinazzi ., Albano Laziale Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 13.03.09 13:02| 
 |
Rispondi al commento

IO PROPONGO UN PREMIO PER QUESTA CLONATRICE!

è LA VERA ROBIN HOOD!...............

SANTA SUBITO !
PAPA
AL POSTO DI RAZZI N GHER!!!!

SIMONE ., prato Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 13.03.09 12:59| 
 |
Rispondi al commento

Il governatore della Banca d'Italia Draghi: “I dati sui prestiti li controlliamo noi”

E si e' visto come e' andata a finire...

abi e cab 13.03.09 12:35| 
 |
Rispondi al commento

secondo me le banche devono essere messe al muro.
Mi pare di aver letto da qualche parte di banche solidali, create dai cittadini, in grado di finanziare la gente con interessi minimi o con altre modalita' di pagamento.
in questo modo non potranno piu' lucrare sulle NECESSITA' della gente.
Pare proprio che per eliminare dal nostro vivere queste realta' TOSSICHE ci dobbiamo unire, coalizzare per estrometterle, per togliere loro il POTERE di gestire le nostre esistenze, ricattandoci.
E poi c'e' sempre il discorso del signoraggio...altra piaga che dovremmo assolutamente affrontare, prima o poi.

Enrico Bosco, Genova Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 13.03.09 11:52| 
 |
Rispondi al commento

Me lo sentivo, me lo sentivo che prima o poi sarebbe successo.
Infatti; premesso che io non ho più conti correnti né in alcun istituto bancario né alle POSTE dal 1999 (dopo l'esplosione della bolla speculativa sui titoli tecnologici che mi ha rivelato e confermato tutti i miei sospetti sulla rispettabilità di chi si arroga quest ultima) né ne voglio avere uno; mi ero già insospettito dal fatto che, una filiale di Bari del gruppo UNICREDIT ad esempio, mi aveva già "censito", dicono loro, "schedato" penso io, dal 2006, quando, unica volta, avevo accettato in pagamento per un piccolo lavoro, in luogo del contante, un assegno dell'importo di poco più di € 100,00. Ho scoperto di essere stato "già censito" solo nel 2008, quando ho dovuto riscuotere, presso un'altra filiale di Bari dello stesso gruppo, un assegno pagato dalla mia assicurazione per un sinistro subito.
Recentemente ho chiesto, senza peraltro ottenerla (sembrava che mi stessero erogando un mutuo di € 100.000,00), una carta FLASH ricaricabile (dove i soldi ce li metto io, mica loro) ad una filiale di Bari del gruppo INTESA, e chiedendomi documento di identità e codice fiscale (Per fare dei controlli!!! Per una ricaricabile!!! Eppure non somiglio affatto a Callisto Tanzi!!!) l'impiegata se n'è andata in giro per tutta la filiale, anche dietro i paraventi, a farsi i c***i suoi con i miei (Miei!!! Miei!!!) documenti!!!
Ora che ho appreso la notizia, tornerò alla filiale con una scusa per sbirciare il nome dell'impiegata, e presenterò un esposto ai Carabinieri della zona dichiarando l'accaduto, poi rinnoverò i documenti. Così, se qualcuno si azzarda a fare qualche porcata con la mia identità ci sarà almeno uno spunto per l'indagine.
Propongo di fare tutti la stessa cosa, per frenare almeno un po' la fantasia e i danni dei delinquenti ripuliti che infestano la società! Questa italica furbizia non è intelligenza, è delinquenza, ed ha prprio rotto le p***e!
Bastaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa!!!!!!!!!!!!!!!!!

Alessandro C., Bari Commentatore certificato 13.03.09 11:02| 
 |
Rispondi al commento

caro beppe anch'io ho 62 anni e ho avuto i privilegi di cui scrivi,però bisogna precisare anche:i figli degli operai della nostra generazione non andavano all'università,entrare i un ospedale era come entrare in una caserma,le auto e le moto erano poche perchè non erano proprio alla portata di tutti,alle donne erano precluse moltissime carriere,non esisteva il divorzio e l'aborto,a mio avviso esempi di civiltà,cordialmente mario cerri

mario cerri 13.03.09 08:25| 
 |
Rispondi al commento

Le banche sono diventate troppe...

Ci sono strade dove le banche la fanno da padrone; questo è deturpare l'aspetto delle città.

Se cerchi un salumiere non lo trovi, se chiedi dove trovare il bancomat più vicino, lo sanno tutti. Basta decidere da che parte andare: la banca ti aspetta all'angolo.

E poi c'è la fila...

Assurdo!

Quando mi avvicino al bancomat, mi torna in mente il servizio di leva. Bisogna aspettare il turno...allucinante.

"E io che mi lamentavo della marina militare e di La Spezia."

Belin!


ahahaha non bastava un viale del tramonto ma bensì 2!

3my78

Emiliano R., Arezzo Commentatore certificato 13.03.09 00:25| 
 |
Rispondi al commento

Richiesta presentata alla Corte Europea dei Diritti Dell'Uomo il 17 luglio 2006.
Misure provvisorie adottate a norma dell'articolo 39 della Corte Europea dei Diritti dell'Uomo.
Il Consiglio d'Europa
Francia

I. LE VARIE PARTI

A. IL RICHIEDENTE

Nome e cognome: Victor Monchamp
Nazionalità: greco - francese
Professione: Avvocato
Domicilio: Salonicco - Grecia

E-Mail: monchamp@otenet.gr,

B. LE ALTE PARTI CONTRAENTI: GRECIA-FRANCIA

II- ESPOSIZIONE DEI FATTI

ABUSO DELLE PSICOTECHNOLOGIE : MOLESTIE CHIMICHE, ELETTRONICHE E ELECTROMAGNETICHE

Queste tecnologie combinano l' elettronica e le scienze cognitive, prendendo di mira il cervello e la sua capacità d' analisi, tramite la loro azione su tutte le porte sensoriali del sistema nervoso. Agendo sul sistema nervoso, questi radar o altre emittenti d' onde elettromagnetiche, acustiche o segnali ancora segreti, permettono d' influenzare le emozioni, i pensieri e dunque, le azioni. In una relazione che ha dato luogo alla risoluzione del 28 gennaio 1999, il Parlamento Europeo " domanda che sia stabilito un accordo internazionale che mira a proibire, a livello globale, ogni progetto di ricerca e di sviluppo, tanto militare che civile, che cerca di applicare la conoscenza dei processi del funzionamento del cervello umano, nei settori chimici, elettrici, delle onde sonore o altre allo sviluppo d' armi, cosa che potrebbe aprire la porta a qualsiasi forma di manipolazione dell'uomo (fine di citazione della relazione su l' ambiente, la sicurezza e la politica estera A4-0005/99 - §12 della proposta di risoluzione e dell'avviso di gennaio 1999). Gli effetti sulle vittime includono mali di testa, palpitazioni irregolari, dolori testicolari, bruciori di pelle, deterioramenti visivi ed il cancro.

IL NAZIONALISMO POLITICO: MOLESTIA MORALE

1. H

Victor Monchamp 12.03.09 22:03| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe,
EVIDENTEMENTE NON BASTAVA UNO FAR DANNNI, CE NE VOLEVANO DUE PER PEGGIORARE LE COSE, L'UNO, IL PRIMO "TRUCCA I CONTI" L'ALTRA TRUCCA I CONTI IN BANCA, CI STANNO EVOLVENDO MOTO BENE I NOSTRI DIPENDENTI,.........VERSO L'ESTINZIONE!!!!!!!!!!
Alvise

alvisea fossa, nervesa della battaglia Commentatore certificato 12.03.09 21:48| 
 |
Rispondi al commento

Beppe, le Banche campano di queste cose.
... di questo tipo di "contenzioso" ne trovi quanto ne vuoi.
sparano nel mucchio... per 1 che si ribella... tre acconsentono...
come con le carte di credito ed i bancomat. Hanno un tetto per rimborsare. Poi nulla. se ti ribelli ... transazione ... se non lo fai hanno risparmiato.

Paolo out of the blue (into the black) 12.03.09 21:13| 
 |
Rispondi al commento

"...le banche vigilano su di noi..."

Beppe sono uno studente di 22 anni, e sappi che t seguo gia da anni...
...ma data la tua possibilità di parlare a TANTA gente perchè non non inizi ad informare tutti di come siamo anke "schiavi" delle banche...


p.s. Gentee!! informatevi anke in altri posti!...esempio??: www.paolobarnard.info

LIBERA INFORMAZIONE IN LIBERO STATO

gaeta mauro 12.03.09 20:15| 
 |
Rispondi al commento

ok, ho risolto cliccando sul suo nome . my bad

luca f. Commentatore certificato 12.03.09 20:02| 
 |
Rispondi al commento

Beppe , con tutto il rispetto ma non è che si capisca questo tuo post... qualcuno puo' delucidarmi?

luca f. Commentatore certificato 12.03.09 20:01| 
 |
Rispondi al commento

INVITO AL GOVERNO PER L'ABOLIZIONE DELL'IMPOSTA DI BOLLO SUL CONTO CORRENTE BANCARIO!

Gentile lettrice e gentile lettore,


questo messaggio l'ho pubblicato su facebook: per trovarlo devi inserire nella ricerca (in alto a destra della pagina di facebook):
Invito al Governo per l'abolizione dell'imposta di bollo sul c/c bancario (puoi fare un copia e incolla di questa frase!).
Oppure lo puoi trovare a questo link: http://www.facebook.com/group.php?gid=55371903405

L'auspicio è quello che il questo testo possa arrivare alle Autorità Governative al fine di evitare il perpetrarsi di un evidente danno economico e finanziario nelle tasche e nei portafogli dei singoli correntisti e investitori di Titoli di Stato.


L'obiettivo è la completa eliminazione dell'imposta di bollo che grava sui depositi bancari e sui dossier titoli.
Maria, per investire su un Titolo di Stato dell'Italia deve pagare:


a) costo del conto corrente = 50 euro;


b) costo del dossier titoli = 20 euro;


c) bollo sul conto corrente = 34,20 euro;


d) bollo sul dossier titoli = 34,20 euro;


e) lo 0,5%, come commissione, sull'importo investito.


Ad oggi, 9 marzo 2009, un Btp con scadenza 1 marzo 2010, ha un rendimento netto dello 0,85%. Questo rendimento é già al netto della tassazione del 12,5% che lo Stato applica (vuol dire che lo Stato incassa ulteriori soldi).

Vediamo cosa succede a Maria se dovesse investire dei soldi.


Maria investe 10.000 euro:


GUADAGNO = 85 euro (0,85% di 10.000 euro);


SPESE = 50 euro (costo del conto corrente); 20 euro (costo del dossier titoli); 34,20 euro (bollo sul conto corrente); 34,20 (bollo sul dossier titoli); 50 euro (commissione dello 0,5% per l'acquisto).


Quindi, 10.000+85-50-20-34,20-34,20-50= 9.896,60 euro.

IL TESTO COMPLETO SI TROVA SU
http://www.facebook.com/group.php?gid=55371903405

oppure su http://sapienza-finanziaria.blogspot.com/

Marco Calì, consulente finanziario indipendente.





Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




 



Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori