Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Strane cose a Palermo

New Twitter Gallery

cosestrase.jpg

YouTubeQuickTime 56k3GPiPod VideoAudio Mp3

E' disponibile il TERZO DVD di Passaparola: "MAFIOCRAZIA"

Sommario della puntata:
Le telefonate tra Cuffaro e Berlusconi
Non aprite quei cassetti
Una “curiosa” perquisizione
Un reato inesistente
I presunti abusi d'ufficio
Il telefonino di Mastella
Indagato per non aver commesso il fatto

Testo:
"Buongiorno a tutti.
Ricominciano a succedere strane cose a Palermo. Lo sapete se avete letto Repubblica, che è l'unico giornale, credo, che se ne sia occupato; o se avete letto il blog di Grillo: il presidente della Commissione Affari Costituzionali Carlo Vizzini, Forza Italia, è indagato per una brutta storia – presunta naturalmente, infatti per il momento è soltanto indagato – di riciclaggio del denaro della famiglia Ciancimino, cioè del vecchio sindaco mafioso legato al clan dei Corleonesi di Palermo.
Quel Ciancimino che poi gestì la trattativa, insieme a due ufficiali del ROS, durante le stragi e dopo le stragi fino al giorno della cattura di Riina, della mancata perquisizione del covo di Riina.
Insomma, chi segue i nostri blog e le nostre attività, di questo sicuramente qualcosa ricorda.
Bene, la procura di Palermo è impegnata in questa indagine, che non è un'indagine nuova: semplicemente i magistrati hanno aperto qualche armadio rimasto chiuso sotto la vecchia gestione del vecchio procuratore Grasso, e hanno scoperto che c'erano delle interessantissime notizie di reato – intercettazioni e altro – che non erano mai state valorizzate o trascritte dalle quali, tra l'altro, risultavano questi rapporti d'affari tra il clan Ciancimino e alcuni politici tra i quali Vizzini, che è uno dei più importanti uomini di Forza Italia; ed era anche uno dei più presentabili.
Insieme a Peter Gomez lo avevamo inserito nel libro “Se li conosci li eviti” tra gli esempi virtuosi; è vero che in Forza Italia per trovare un virtuoso ad alto livello bisogna andare col lanternino, però aveva fatto una proposta molto importante, in commissione antimafia, quella per monitorare le candidature ed escludere gli indagati. Adesso vedremo se quella regola che aveva proposto per gli altri vale anche per lui.
Perché ho detto questo? Non perché voglia parlare di questa indagine, non è il caso di fare le indagini o di anticiparle, poi io non ne so nulla: per fortuna i magistrati tengono bene il segreto quando non ci sono deviazioni come quelle che abbiamo visto a Catanzaro dove c'erano fughe di notizie istituzionali.

Le telefonate tra Cuffaro e Berlusconi

Ne parlavo perché proprio in questo momento in cui la procura è impegnata su questi rapporti tra la politica e Ciancimino ed è impegnata a riscontrare le clamorose dichiarazioni del figlio di Ciancimino sul “papello” di Riina e su tutto quello che ruota intorno – il papello è un po' la carta fondante della Seconda Repubblica, per chi ha studiato la storia e non l'ha dimenticata dal 1992 ad oggi – parte, a freddo, un attacco politico-mediatico al procuratore capo di Palermo Francesco Messineo.
E' una persona molto riservata, poco appariscente, non l'avete credo mai visto in televisione. E' un magistrato vecchio stampo, conservatore, che lascia lavorare i suoi colleghi e i suoi Pubblici Ministeri e ha riportato la concordia in una procura che ai tempi di Grasso era spaccata a metà e ha riportato soprattutto quel principio della circolazione delle informazioni che è il principio base sul quale nacque il pool antimafia di Falcone e Borsellino.
Questo procuratore, da molti dipinto come un vecchio conservatore che non vuole noie, ha avuto il coraggio di andare in aula davanti al Gip di Palermo, due anni fa appena insediato, per chiedergli di revocare l'ordinanza con cui aveva disposto la distruzione delle famose telefonate fra Cuffaro e Berlusconi, telefonate che la procura del procuratore Grasso aveva pensato di far distruggere ritenendole irrilevanti: erano le telefonate in cui Berlusconi diceva di avere parlato col ministro Pisanu a proposito dei processi a Cuffaro e che quindi c'era da stare tranquillissimi. Nessuno ha mai capito a quale titolo il presidente del Consiglio dell'epoca – siamo nel 2004 – parlava in piena indagine Cuffaro col ministro dell'Interno e poi avvertiva Cuffaro, e dato che l'inchiesta sulle talpe nella procura di Palermo che poi ha portato al processo a Cuffaro, Aiello, al maresciallo Ciuro, al maresciallo Riolo, a Borzacchelli – chi ha letto un po' dei nostri libri un'idea se l'è fatta – si era sempre dovuta fermare di fronte all'ultima fonte che conosceva in anticipo le mosse degli inquirenti e che quindi avvertiva una volta Aiello, una volta addirittura il boss di Brancaccio Guttadauro, su dove erano piazzate le cimici e su quando bisognava parlare al telefono e quando no.
Quest'ultima fonte i magistrati l'avevano sempre individuata in una fonte romana, che però non aveva mai avuto un nome o un volto: forse quelle telefonate tra Cuffaro e Berlusconi dove si parlava di un giro di informazioni non proprio regolare, visto che erano tutte notizie coperte dal segreto, poteva far luce ma, invece di svilupparle, il procuratore Grasso chiese di distruggerle.
Quando poi arrivò Messineo andò in aula e chiese di revocare l'ordine di distruzione. Purtroppo non si poteva più farci nulla e quelle bobine, piuttosto preziose secondo me, furono distrutte e nel frattempo Grasso diventò procuratore nazionale antimafia, anzi gli fecero una legge apposta per levargli di mezzo il suo concorrente più temibile, Caselli.

Non aprite quei cassetti

Bene, oggi se voi guardate sui giornali, nel mentre che stanno avvenendo queste indagini delicatissime intorno al mondo Ciancimino, trattative, mandanti occulti, stragi, c'è un attacco improvviso, a freddo, al procuratore Messineo. Perché? Per una storia che era già nota due anni fa quando è stato nominato dal CSM a procuratore capo, cioè che suo fratello è sotto processo per truffa a Palermo, cioè la stessa procura di Messineo sta sostenendo l'accusa e sta chiedendo la condanna del fratello del procuratore, e perché suo cognato – il fratello di sua moglie – dieci o venti anni fa ha avuto delle indagini perché aveva dei rapporti con un vecchio capomafia, un tale Bonanno, e adesso viene fuori che al figlio di questo Bonanno il cognato del procuratore aveva suggerito, tramite la moglie di questo figlio di Bonanno, di cambiare aria visto che questo tizio era piuttosto nervoso e temeva di finire stritolato nelle guerre per bande che si sono scatenate in Cosa Nostra.
Dato che non è reato dire a uno di cambiare aria, non ci sono indagini nuove e quelle vecchie erano state a suo tempo in un caso archiviate in un altro finite in assoluzione – quindi questo fratello della moglie, per quanto abbia delle amicizie discutibili, non è indagato né per mafia né per altro -; il fratello viene processato per truffa alla Regione, credo, con la procura che chiede la condanna. Cosa ci possa fare Messineo di quello che fa suo cognato è evidente che è incomprensibile.
Eppure, giornalisti che non hanno mai scritto una riga su certe indulgenze della vecchia procura nei confronti del potere politico, anzi hanno sempre coperto quelle indulgenze, improvvisamente si scatenano contro Messineo e adesso, grazie a questo scatenamento, prontamente il CSM si sta interessando della vicenda e il centrodestra, soprattutto, sta cercando di far fuori questo procuratore che ha il grave torto di avere consentito ai suoi collaboratori di aprire certi cassetti e certi armadi per riscoprire quella stagione di processi sui rapporti mafia-politica che negli ultimi anni sembrava essersi completamente esaurita.
Perché pare che esistano ancora rapporti fra mafia e politica, questo ve lo voglio dire con una certa sicurezza.

Una “curiosa” perquisizione

L'altra cosa stravagante che accade a Palermo – diciamo stravagante per non dire di peggio perché qua, come dice giustamente l'interessato, c'è da ridere per non piangere – è la perquisizione del Ros nella casa e negli uffici di Gioacchino Genchi.
Gioacchino Genchi è un dirigente della Polizia di Stato che da anni era in aspettativa sindacale per poter svolgere a tempo pieno, con la sua società, consulenze informatiche, telematiche e telefoniche per decine e decine di procure. Anche qui, chi segue il blog è abituato a conoscerlo, è inutile presentarlo di nuovo.
L'hanno perquisito per un intero pomeriggio e una parte della notte, con tre accuse piuttosto curiose, lo dicevo proprio per evitare termini offensivi nei confronti di chi le muove. Limitiamoci a dire che sono curiose.
Ho qua i due decreti di perquisizione, vorrei esaminarli con voi non per fare l'indagine in presa diretta, l'indagine la fa la magistratura ed è giusto così, ma perché vi rendiate conto della sproporzione che c'è tra lo scatenamento contro Genchi e le cose che gli vengono contestate.
Badate, la sproporzione che c'è anche nel caso in cui le cose che gli vengono contestate fossero vere. Poi non sono vere, come vedremo, ma anche se fossero vere vi rendereste conto che stiamo parlando di fesserie in base alle quali, però, questo signore è stato trasformato in un mostro e rischia di non lavorare più, perché è ovvio che se tutti i giornali continuano a scrivere che è un mostro sarà difficile che qualche magistrato si azzardi ancora a dargli delle consulenze. Gli ultimi che gliele hanno date, cioè De Magistris e la procura di Salerno, si sono ritrovati paracadutati e catapultati fuori dai loro uffici e sputtanati sulla pubblica piazza.
La prima contestazione che c'è nel decreto di perquisizione la trovate sul nostro blog, voglioscendere.it: sono due i decreti di perquisizione perché due sono i procedimenti a carico di Genchi alla procura di Roma... che non si vede bene che cosa c'entri, tra l'altro, visto che Genchi abita e lavora a Palermo ed è accusato di avere fatto delle cose nella sua qualità di consulente della procura di Marsala, che è in provincia di Trapani e della procura di Catanzaro, che è in provincia di Catanzaro, non di Roma. Forse perché Genchi ogni tanto va a Roma a visitare qualche museo, chi lo sa?
Scrive la procura: “Rilevato che, come emerge dall'informativa dell'Agenzia delle Entrate e in particolare dall'esame del tabulato afferente circa 2600 interrogazioni all'anagrafe tributaria effettuate da Genchi Gioacchino, utilizzando l'abilitazione – cioè la password – del comune di Mazara del Vallo, l'indagato avrebbe fatto accesso a tale sistema informatico acquisendo, elaborando e trattando dati ben oltre i termini e le finalità per i quali aveva conseguito l'abilitazione. Attese le, a volte anche reiterate, interrogazioni riguardanti soggetti residenti in località diverse e non prossime a Mazara Del Vallo quali ad esempio Milano (13 soggetti), Parma (16 soggetti), Roma (14 soggetti), ritenuti quindi sussistenti gravi indizi di reati di cui sopra per avere l'indagato, pur avendo titolo per accedere al sistema, agito per finalità diverse da quelle consentite”.
Qui siamo a Marsala, ci sono indagini sulla scomparsa di Denise Pipitone, la bambina di Mazara Del Vallo che da anni manca all'appello della povera madre. Genchi era il consulente della procura quando c'era il vecchio procuratore, che è cambiato poi per scadenza nell'ultimo anno.
Cosa fa Genchi, naturalmente? Si tracciano i tabulati di tutti i parenti, amici, persone che hanno avuto a che fare con la famiglia perché si brancola nel buio. Non c'è neanche un indiziato, è il classico delitto contro ignoti, e si comincia a prendere i tabulati per vedere se ci sono rapporti sospetti, movimenti sospetti in modo da cercare di trovare questa bambina.
E' ovvio che una ciliegia tira l'altra e nei tabulati, ogni volta che si trova qualcosa da verificare in un telefono e nei rapporti tra un telefono e altri telefoni, si prendono i tabulati di questi altri telefoni, poi i tabulati di quelli che sono in comunicazione con quei telefoni. Insomma, si fanno queste indagini a raggiera di cui Genchi ha spiegato molte volte, anche ieri sera a La7.
Che senso ha contestargli di avere interpellato l'anagrafe tributaria per identificare delle persone che non abitano a Mazara Del Vallo? Voi pensate davvero che per fare un'indagine su un fatto avvenuto a Mazara Del Vallo si debbano controllare soltanto persone residenti a Mazara Del Vallo e sia strano controllarne 13 a Milano, 16 a Parma e 14 a Roma? Qui sembra di essere in un cartone animato, anche di scarso spirito.

Un reato inesistente

Il problema è un altro, è quello della password: quando indaga sul caso di Denise Pipitone, Genchi scopre che c'è un sistema molto facile per risalire da un nome al suo stato di famiglia, al suo indirizzo, al suo codice fiscale, cioè a quei dati caratteristici che ti danno la certezza che stai veramente inseguendo quella persona e non un omonimo e per capire cosa fa quella persona.
Il sistema è quello di accedere all'archivio dell'Agenzia delle Entrate dell'anagrafe tributaria e prendere l'indirizzo, lo stato di famiglia e il codice fiscale. Da quel momento, non solo si fa abilitare a entrare nella banca dati dalla procura di Marsala per cui sta indagando su Denise, ma anche da tutte le altre procure per le quali lavora perché è, appunto, uno strumento di lavoro avere la banca dati dell'Anagrafe Tributaria.
Così, mentre lavora a quell'indagine lavora anche a molte altre, mentre ha acceso il computer ed è entrato nell'Anagrafe Tributaria deve controllare le posizioni di 100 persone, una che fa parte di un'indagine che sta seguendo a Milano, una a Parma, una in Calabria, una Catanzaro, una in Puglia, una in Sardegna e quella di Mazara Del Vallo e le fa tutte con la stessa password, mi sembra ovvio.
E' semplicemente assurdo che uno per accedere a una banca dati cambi password ogni volta che deve accedere per fare un controllo: intanto perde tempo, poi che senso ha? L'importante è essere autorizzati dall'autorità giudiziaria ad accedere a quella banca dati per fini di giustizia.
Certo, se avesse controllato delle persone che interessavano a lui senza autorizzazione sarebbe scorretto, ma lui controllava persone che gli servivano nelle sue indagini per una serie di procure d'Italia e usava una sola password perché quella aveva per entrare, in quel momento. Ma era autorizzato da tutte le procure che gli avevano dato la consulenza a utilizzare la banca dati dell'Anagrafe Tributaria.
Questo gli viene contestato come reato di accesso abusivo a sistema informatico: per farlo bisognerebbe che ci fosse un dolo, che lui avesse la volontà di violare la legge o fare del male a qualcuno. Immaginatevi a chi fa male uno che per controllare un codice fiscale usa una password anziché un'altra, tutto autorizzato, tra l'altro: usa la password che gli hanno dato per l'indagine di Marsala per controllare uno che gli interessa per l'indagine di Catanzaro o di Milano. Che reato è? Che senso ha una cosa di questo genere? Ma per questo l'hanno perquisito.
Tra l'altro la procura di Roma dice di averlo perquisito facendo portar via al ROS soltanto le carte relative a “Why Not”; in realtà Genchi sostiene che gli hanno portato via tutto: i file relativi a consulenze che stava facendo per molte altre procure, per casi di omicidio, per strage, suoi documenti difensivi. Questa è naturalmente la versione di Genchi, vedremo chi ha ragione.
La cosa simpatica è che, a Palermo, il ROS era famoso per le sue non perquisizioni visto che era riuscito a non perquisire il covo di Riina nel 1993, a non perquisire quello di Provenzano nel 1996, tant'è che c'è il processo all'ex capo del Ros, il generale Mori per questa ragione. Stavolta il ROS è riuscito a perquisire casa Genchi, forse è stato l'entusiasmo per essere entrati finalmente a fare una perquisizione che li ha portati a esagerare un po' sulle cose da portar via.
Resta da capire come abbia saputo, la procura di Roma, che Genchi aveva interpellato l'Anagrafe Tributaria per posizioni diverse da quelle dell'inchiesta su Denise Pipitone, perché come fanno all'Agenzia delle Entrate a sapere chi sono le persone controllate per l'inchiesta su Denise e quelle per un'altra indagine?
Gli unici che potevano saperlo erano quelli della procura di Marsala, tant'è che all'inizio l'Ansa aveva scritto che era stata proprio la procura di Marsala a denunciare Genchi a Roma. Il nuovo procuratore di Marsala è il famoso Alberto Di Pisa, un noto nemico di Giovanni Falcone contro il quale disse delle cose molto pesanti davanti al CSM. Era quello che era stato accusato addirittura di avere scritto le lettere anonime del Corvo di Palermo, poi invece era stato assolto in appello.
Invece Di Pisa ha smentito, ha detto che non ha fatto nessuna segnalazione quindi ne dobbiamo prendere atto, anzi io l'avevo scritto nel mio blog e raccolgo volentieri la sua rettifica.
Resta da spiegare, questi dell'Agenzia delle Entrate come hanno fatto a sapere che tizio che stava a Parma non era seguito per l'inchiesta su Denise ma per le inchieste di Catanzaro o chissà dove. Boh, mistero.
In ogni caso resta da capire dove diavolo sia il reato, visto che tutti quegli accessi erano autorizzati dalla magistratura.

I presunti abusi d'ufficio

Ma andiamo a vedere gli altri due capi d'accusa. Gli altri due capi d'accusa sono abusi d'ufficio, cioè Genchi, che quando diventa consulente di una procura assume le vesti di pubblico ufficiale – intanto è pubblico ufficiale perché è un poliziotto, poi lo è perché è un consulente - quindi ha l'obbligo di verità. Ha l'obbligo di dire la verità e di depositare tutto ciò che trova, non soltanto le prove favorevoli all'accusa. In quella veste avrebbe abusato del suo ufficio, lavorando nell'inchiesta Why Not insieme a De Magistris, per acquisire illegalmente tabulati di telefoni che appartengono o appartenevano a parlamentari e a esponenti dei Servizi Segreti.
Infatti qua si dice: “Delitto di cui all'articolo 323 c.p. Perché con più azioni esecutive di un medesimo disegno criminoso – pensate che roba – nella sua qualità di pubblico ufficiale quale consulente tecnico del PM di Catanzaro Luigi De Magistris, operando in violazione delle disposizioni di cui […] - e qui si riferisce alla legge Boato, quella che stabilisce che per usare un'intercettazione di un delinquente che parla con un parlamentare ma anche per acquisire il tabulato del telefono di un parlamentare, ci vuole prima "la preventiva richiesta di autorizzazione alla Camera di appartenenza per l'acquisizione di tabulati di comunicazione di membri del Parlamento”.
Ecco, lui in barba a questa norma, scrivono i giudici di Roma Rossi e Toro, “acquisiva, elaborava e trattava illecitamente i tabulati telefonici di utenze in uso a numerosi parlamentari, intenzionalmente arrecando agli stessi un danno ingiusto consistente nella conoscibilità di dati esterni di traffico relativi alle loro comunicazioni telefoniche, in assenza di vaglio e autorizzazione preventivi delle Camere di Appartenenza e perciò in violazione delle garanzie riservate ai membri del Parlamento all'articolo 68 della Costituzione.”
Praticamente avrebbe violato l'immunità parlamentare acquisendo tabulati su telefoni dei parlamentari che, questa è l'ipotesi che fanno i magistrati di Roma, lui già sapeva essere in uso a parlamentari, altrimenti come faceva ad aver commesso intenzionalmente un fatto senza volerlo?
Poi, stessa cosa, altro abuso d'ufficio perché sempre “con più azioni esecutive del medesimo disegno criminoso […] acquisiva i tabulati telefonici relativi a utenze in uso ad appartenenti ai servizi di sicurezza, senza il rispetto delle relative procedure con danno per la sicurezza dello Stato”.
Qui avrebbe addirittura minacciato il Segreto di Stato acquisendo i tabulati di telefoni usati da uomini e da dirigenti dei Servizi Segreti e addirittura dall'allora capo del Sismi, il generale Nicolò Pollari, quello che è stato rinviato a giudizio per avere partecipato o favoreggiato il sequestro di persona di Abu Omar, fatto per cui è sotto processo a Milano, molto ben protetto dai politici di destra e di sinistra.
Ecco, queste sono le due accuse di abuso. Naturalmente presuppongono che Genchi sia lo Spirito Santo, quindi quando chiede alla Tim, alla Wind o alla Vodafone il tabulato di un telefonino, già sappia di chi è quel telefonino. Cioè, tu hai un numero e dal numero capisci, perché sei lo Spirito Santo, che quel numero corrisponde a quella persona.
Di solito, i comuni mortali, per sapere di chi è un numero chiedono il tabulato e poi fanno delle analisi: vedono intanto se è intestato a qualcuno; di solito è intestato a società o a enti. I parlamentari raramente usano telefoni intestati a se, perché raramente pagano le proprie bollette, quindi di solito li hanno intestati o a qualche ente o a qualche ministero o a qualche ufficio pubblico.

Il telefonino di Mastella

Qui si sta parlando del telefonino famoso di Mastella, anche se non l'hanno voluto scrivere. Forse non l'hanno voluto scrivere perché se no avrebbero dovuto ammettere, la procura di Roma, non solo di essere incompetenti a giudicare su questo caso ma anche che questa indagine è il duplicato esatto di quella che ha appena concluso la procura di Salerno.
La procura di Salerno si è occupata dell'acquisizione dei tabulati del telefonino in uso a Mastella e ha stabilito che De Magistris non sapeva niente prima di chiedere il tabulato, soltanto dopo era emerso che quel telefono era in uso a Mastella perché in realtà il telefono era intestato alla Camera dei Deputati e poi al DAP, al Dipartimento di Amministrazione Penitenziaria. Mai alla persona di Mastella. E Comunque era emerso anche che Mastella, i telefoni che aveva in uso lui li passava al figlio, per esempio, che non essendo parlamentare naturalmente non era coperto da nessuna immunità parlamentare.
La procura di Salerno, questo è il problema, ha stabilito che De Magistris quel reato non l'ha commesso e ha chiesto l'archiviazione a Salerno per quel reato che non è stato commesso a Catanzaro. Ora la procura di Roma indaga Genchi per avere fatto, insieme a De Magistris, una cosa che la procura competente ha stabilito che non è stata fatta, allora di Mastella qua non si parla.
La cosa interessante è questa: come nasce la faccenda del telefono di Mastella. E' molto semplice: ai primi di aprile del 2007, due anni fa, De Magistris nell'indagine Why Not deve verificare con chi sta scambiando degli SMS Saladino, il capo della Compagnia delle Opere della Calabria e principale indagato. Il telefono di Saladino ce l'hanno già, hanno i tabulati, gli sms. Devono capire chi sta dall'altra parte che risponde, quindi chiedono il tabulato di un telefonino col prefisso 335.
Naturalmente, il 20 aprile del 2007 cosa succede? Che la Wind comunica il tabulato di quel secondo telefonino, che comunica con Saladino, e anche che quel tabulato è un'utenza del DAP, quindi può essere di una guardia carceraria, di chiunque. Di Mastella nessuno sa niente.
Dall'elaborazione di quel tabulato, vedendo con chi parla e dove si trova, si progredisce ma non si riesce ancora a scoprire che quel tabulato intestato al DAP è di Mastella. Nel mese di maggio 2007 arrivano anche le informazioni dalla TIM, perché quel telefonino prima di essere volturato alla Wind era su TIM ed era intestato alla Camera dei Deputati all'epoca in cui, lo sappiamo adesso, Mastella era parlamentare e non ancora ministro. Quindi mai nominativamente quell'utenza è stata intestata a Clemente Mastella, quindi era assolutamente impossibile attribuirla non soltanto a Mastella ma a un parlamentare. Questo l'ha già scoperto la procura di Salerno, ha già chiesto l'archiviazione per De Magistris liberandolo da ogni sospetto e dimostrando che il ROS, che sosteneva il contrario cioè che fin dall'inizio si sapeva che quel telefono era di Mastella, aveva preso una cantonata clamorosa.
La procura di Roma cosa fa? La stessa indagine contro Genchi, manda lo stesso ROS che ha preso la cantonata epocale a perquisire Genchi.
Ora, se fosse vero che Genchi ha preso il telefono di un parlamentare sapendo che era di un parlamentare, almeno sarebbe reato, ma abbiamo visto che quando ha preso quel tabulato non sapeva che quel telefono era di un parlamentare dunque il reato, se è vero quello che ha scoperto Salerno, non c'è.

Indagato per non aver commesso il fatto

Invece, ancora più bella è la vicenda che riguarda i tabulati di appartenenti ai servizi segreti, perché nemmeno se Genchi avesse saputo che quei telefoni erano di appartenenti ai servizi segreti avrebbe commesso un reato acquisendo il tabulato, in quanto l'immunità parlamentare non copre i membri dei servizi segreti! Copre i parlamentari, a saperlo prima, ma non copre i membri dei servizi segreti, quindi sia che tu lo sappia sia che tu non lo sappia non cambia nulla, perché la legge italiana non proibisce di acquisire tabulati di membri dei servizi segreti!
Dico di più: la legge italiana non impedisce nemmeno di intercettarlo, un membro dei servizi segreti, tant'è che nella relazione del Copasir presieduto da Rutelli, in evidente conflitto di interessi visto che Rutelli era in rapporti con Saladino e in qualche modo Genchi si stava occupando di lui e ora è Rutelli che si occupa di Genchi, c'è scritto che c'è una specie di vuoto di legge e che quindi bisogna cambiare la legge per tutelare meglio gli appartenenti ai servizi segreti che oggi possono essere tranquillamente intercettati, nonché può essere acquisito il tabulato dei loro telefonini.
D'altra parte, ce lo siamo già detto, è vietato dalla legge per un membro dei servizi segreti parlare di segreti di Stato al telefono, quindi se poi viene intercettato, il reato di violazione del segreto di Stato non l'ha commesso il magistrato che l'ha intercettato ma lo spione che non doveva parlare al telefono di un segreto di Stato!
Anche se Genchi avesse saputo, e non lo sapeva, che certi telefonini erano in uso a esponenti dei servizi segreti non era vietato dalla legge acquisire quei tabulati, quindi non si capisce dove sia l'abuso d'ufficio nell'acquisire dei tabulati di persone che sono come me e voi, non hanno nessuna immunità e possono essere controllati, nei loro tabulati e nelle loro telefonate, senza alcun limite.
Poi è chiaro che, a posteriori, quando si scopre che c'è stato un argomento che riguarda il segreto di Stato lo spione può dire “qui c'è segreto di Stato”, ma non è che preventivamente tutto quello che fa uno spione è coperto da segreto di Stato, o almeno la legge così non prevede.
Come abbiamo visto, Genchi è stato perquisito ed è indagato per non aver commesso il fatto.
Passate parola."

Ps. Apprendo ora che la Procura di Palermo ha smentito la notizia riportata da alcuni giornali e ripresa anche da me all'inizio di questo Passaparola: e cioè che il senatore Carlo Vizzini sia stato già iscritto sul registro degli indagati per la vicenda del ririclaggio del tesoro di Ciancimino. Vizzini dunque, almeno per il momento, non risulta indagato nè per riciclaggio nè per altri reati. Marco Travaglio

16 Mar 2009, 13:00 | Scrivi | Commenti (1329) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa | Twitter Gallery

Commenti

 

P O R C H E R I E **************
IN QUALSIASI PAESE CIVLE, DUE TRASMISSIONI IN SEQUENZA (Le ultime due puntate di Report e Anno Zero), MA FORSE ANCHE SOLO REPORT DI DOMENICA, SAREBBE STATA SUFFICIENTE A FAR CADERE UN GOVERNO.
Non qui da noi!*!*!!.
Questo è davvero uno strano Paese, dove i magistrati devono vergognarsi di candidarsi alle elezioni, ma nel contempo tutti i più importanti collegi di difesa dei mafiosi hanno rappresentanti in Parlamento.
Cosicché loro possono sconquassare come meglio credono il sistema legale di questo paese, aggredendo nel contempo qualsiasi persona per bene intenda candidarsi per ostacolarli.
Un saluto a tutti da Umberto.

umberto napoli 22.03.09 01:16| 
 |
Rispondi al commento

ciao beppe.non ci sono parole per esprimere quanto tu sia immenso. non sono politicamente preparato come te, ma cerco nei libri(che scrivo e che ho in cantiere) di fronteggiare questo che io chiamo "depistaggio culturale". la spazzatura comincia dove egregiamente dici tu, fino ad arrivare nelle librerie, dove le major speculano e depistano le menti con le c**zate enfatizzate dalle pubblicità. se solo potessi farti avere una copia del mio volume, potrei avere un tuo parere. mentre scrivo ciò, mi commuovo perché ti ascolto parlare di notizie nate dal basso. io sono un operaio che suda e lotta ogni giorno nell'incertezza di un posto con contratto a termine, mentre nei giornali e nelle librerie, pompano a cannone un ragazzetto di nove anni... ah, il potere della casta! non sono nessuno, ma le notizie e le riflessioni sull'enalotto e gli altri sperperi li "cogitai" da tempo. siamo gente scomoda, ma forse il potere della rete potrà cambiare le cose. il rinnovabile è il futuro, mentre sti str**zi rubano i soldi nostri per costruire centrali nucleari che poi non apriranno perché tanto si sono già gonfiati con i soldi degli appalti. conosci la possibilità di produrre energia dall'acqua? http://www.casasoleil.it/energieRinnovabili/micro-idro.htm ma penso che già ne sarai al corrente. in fede, ed in sintesi, il mio impegno è nella letteratura. non ho internet perché diciamo che vivo di stenti, sono a casa di un'amica che mi da la possibilità di connettermi. ho il pc a casa, ma la tim mi ha derubato dei soldi che occorrono per pagare l'abbonamento mensile e per una questione di principio non ho più rinnovato. spero che troverai quanto scritto sopra, interessante, e auspicandomi una tua risposta, sappi che combatto anch'io la guerra alla nuova ignoranza. continua così, abbiamo bisogno di una mente come la tua, m'insegnasti il grande broglio della bayer e tanto altro, per dirti che ti seguo da sempre. un abbraccio. teodoro ricci.

ricci teodoro 21.03.09 19:27| 
 |
Rispondi al commento

Egregio Sig. Grillo,
più volte ho scritto ai ns. parlamentari affinchè si risolvesse il problema dell'evasione fiscale in generale e cioè quello di applicare il sistema fiscale americano, ma fino ad ora non ho sentito nessuno esprimersi in tal senso.
Si parla di ridurre le tasse ma chi si riduce è il reddito.
Facevo notare che l'imposizione basandosi sulla capacità contributiva colpisce i redditi a monte non depurati delle spese e questo comporta una non capacità di spesa legale ma bensì illegale perchè si compra senza chiedere ricevute fiscali o fatture, mentre se si detraesse tutta la spesa allora la capacità di spesa aumenterebbe e così anche il Prodotto Interno Lordo con riflessi sull'occupazione.
Gradirei che Lei mi spiegasse i motivi di questa non applicazione da parte di chi ci rappresenta.
In attesa di un S

pasquale nigro 21.03.09 17:53| 
 |
Rispondi al commento

Papà Quale festa del Papà!!!
+++++++++++++++++------++++++

oggi un Padre di tre figli non è riuscito ad andare avanti nella vita siucidandosi per la vergogna di aver perso il posto di lavoro.

cosa spiego a mio figlio quando si sentono queste notizie!!......... che il nostro parlamento e fatto di gente infame, dedita solo al dio denaro e non alla persona??

che i nostri intellettuali sono dediti alla perversione per il solo piacere??

che i benpensanti sono dediti alla loro megalomania??

cosa spiego a mio figlio, quando perdo il posto di lavoro a 50anni...... che sono solo un rottame ed adesso tocca a lui essere sfruttato al posto mio???

cosa spiego a mio figlio..... ditemelo, voi che pensate un mondo che piace solo a voi mentre si muore nelle aule negli ospedali in bicicletta per strada etc..etc...

auguri a tutti i papà!!
Figli siamo nelle vostre mani AIUTO!!!!!

ciao da fabio

fabio n., lecce Commentatore certificato 19.03.09 00:26| 
 |
Rispondi al commento

Travaglio, smettila di raccontare fandonie e smentirle subito dopo.......
Sei uno che con le frottole ha fatto i soldi e tanti e tantissimi danari....
Smettila di tediare la gente smettila di scaldare gli animi per niulla......Dimmi in questi anni quanti problemi hai risolto....zero....
Sei come un avvocato che parla parla parla parla scrive scrive scrive scrive e non risolve nulla e perde tutte le sue cause.
Ssmettila e vergognati....
Dona tutti i tuoi averi ai deboli e solo allora riprendi a predicare......

PRESTA NOME, firenze Commentatore certificato 18.03.09 16:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il Cavaliere non si riposa da 21 giorni.
Ma Presidente...ma chi glie l'ha fatta fare?
Si lasci processare e vedrá quanti anni di meritato riposo le saranno concessi.

Stranger in a Stranger Land, Muc Commentatore certificato 18.03.09 12:43| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

IL GATTO SI MORDEVA LA CODA.

È incominciato tutto così, aggredendo un organo ritenuto, a giudizio di tanti diversamente interessati, inutile. Definiamolo solidarietà. Poi si è cominciato a mordere gli arti, la forza propulsiva, tanto le capacità dipendenti che imprenditoriali. Le prime riducendone progressivamente la capacità di spesa, le seconde organizzando associazioni di categoria, con lo scopo di coordinarne l’azione collettiva, a discapito della concorrenza, unica possibilità di offerte differenziate per rapporto qualità/prezzo. Azioni in grado esclusivamente di distruggere l’equa distribuzione della ricchezza, indispensabile elemento di crescita per una sana economia. Nessuno definisce l’economia secondo le attuali caratteristiche; che pensi possa essere, a seconda dei casi, migliorativa, conservativa o distruttiva. Migliorativa è un’utopia, basata su azioni che tutelino la ricchezza naturalmente prodotta, tutte le forme di vita e la loro capacità di rigenerarsi e svilupparsi in armonia tra di loro, nel rispetto degli equilibri naturali ed ambientali. Tramite la selezione naturale che impedisce di crescere numericamente distruggendo le altre forme di vita. Dell’economia conservativa conosco solo alcuni esempi, tanto rari da essere comunque insufficienti. Parlo dell’azione politica che, in Norvegia, aveva imposto ai pescatori di salmoni di organizzarsi per salvaguardare quel patrimonio naturale e collettivo. Con l’allevamento di avannotti da liberare in mare: tot tonnellate pescate, tot milioni di avannotti liberati. O, ancora, ed in misura insufficiente, tot alberi abbattuti, tot ripiantati. Naturalmente queste iniziative non possono trovare ampia adesione, per effetto dell’ingordigia dei potentati economici, che stupidamente ignorano le regole di salvaguardia naturali. Perché è semplice, distruggere le risorse rende le quantità residuali più preziose… si possono vendere meglio, SOLAMENTE A CHI SE LE POTRA’ ANCORA PERMETTERE. ECCO L’ECONOMIA DISTRUTTIVA.

Carlo Guglieri Commentatore certificato 18.03.09 12:22| 
 |
Rispondi al commento

Appena De Magistris si insiederà al parlamento europeo in Italia il governo sarà già caduto, sono in arrivo due missili teleguidati (dalla Base) al congresso di A.N. e dalla (Base) della LEGA sui troppi aiuti elargiti a Catania e a Roma.

QUINDI per primo sarà irreperibile
il Buon-Aiuto poi lo Zio di Enrico che fa capolino di quando in quando, non essendo per niente fotogenico (così gli han detto)


è giunto il momento di cambiare aria per molti politici e sottosegretari

giovanni monti 18.03.09 10:38| 
 |
Rispondi al commento

Per capire chi è veramente CARLO VIZZINI è QUANTO LA SUA STORIA POLITICA (SIC.) SIA ANTIMAFIOSA, PARTENDO PROPRIO DA VIA D'AMELIO E PAOLO BORSELLINO; consiglio a tutti voi di leggere la (sempre più attualissima) lettera aperta che gl'inviai a mezzo raccomandata con ricevuta di ritorno, il 7 maggio dell'anno 2007.
TROVERETE LA LETTERA IN OGGETTO, PUBBLICATA SU GOOGLE, CLICCANDO SU GIOACCHINO BASILE
Inviai quella lettera(è non solo per conoscenza) anche a Napolitano ed al Procuratore Nazionale Antimafia, Pietro Grasso: ovviamente sempre a mezzo raccomandata con ricevuta di ritorno

Gioacchino Basile (), monfalcone (Go) Commentatore certificato 18.03.09 07:47| 
 |
Rispondi al commento

Un aggiornamento sul sondaggio iniziato da L'Espresso, a proosito del NOBILE Uomo di Onore tutto Italico, sua Eccellenza in ambiente Verita, PM...De Magistris

(Carissimi...Con Capaci e Via D'Amelio avete COMPLETAMENTE CHIUSO...)

De Magistris in Parlamento.

Cosa ne pensi?

Il magistrato si è candidato alle Europee con Di Pietro.

E' giusto secondo voi?

Ha fatto bene?

Risultati

Sì, è un uomo onesto che si è battuto contro l'illegalità, fa bene a portare questa sua battaglia in politica1

73 voti

No, così facendo svaluta le sue stesse inchieste e fa capire di avere sempre avuto ambizioni politiche

16 voti

E' solo una mossa mediatica di Di Pietro, che gli permetterà di prendere più voti

15 voti (204 voti alle 01:09)

Sondaggio aperto alle 20:00 del 17-03-2009

***

La percezione e' che il GRANDE e NOBILE De Magistris, stia facendo tremare l'intero APPARATO del FASULLISMO (una frode che guida un Paese e lo dissangua) ed un **partito**, in fatti, da cacciare al piu' presto, dopo la TOTALE RESTITUZIONE dei MALLOPPI SCIPPATI...

(Evitare FUGHE NOTTURNE alla CRAXI..)

La Fondazione (Craxi...nome albanese-siculo) e' BEN FORNITA con SOLDONI NOSTRi...

Bobo...???...Stefania..???

Cacciate i SORDONI...adesso...

NOW, direbbero alla Lehman Brothers, dove avate perso ABBASTANZA, bambocci

Buone Connessioni (O connections...come MIKE vorrebbe vedere scritto qui..Mike...O Telemike)

Ed . Commentatore certificato 18.03.09 01:25| 
 |
Rispondi al commento

VORREI CONVOCARE LA CLASSE POLITICA AL CONFINE CON IL NULLA E CON UN CALOROSSISSIMO VAFFANCULO FARLI INGHIOTTIRE DA UN BUCO...MOLTO NERO!

Luca D., Anzio Commentatore certificato 18.03.09 01:14| 
 |
Rispondi al commento

FUORI TEMA

Per TINAZZI, che mi risponde con un copia/incolla ad una mia domanda ben precisa..

Chi gestisce l'enorme numero di indirizzi emails, raccolti tramite PETIZIONI, presentate come **raccolta firme**

Prima area TORBIDA

Raccolta Firme

Al Link fornito, si e' indirizzati ad una pagina che chiede ***dati personali*** (l'indirizzo e-mail, nel mondo intero, e' considerato un dato PERSONALE e su questo manco il GASPARRI potrebbe dire qualcosa..lui e' INDOTTRINATO a dire tutto su tutti..e finisce sempre che PARLA e NON DICE NIENTE...nel mio capire l'individuo...obiezioni accolte, se espresse...)

Seconda area TORBIDISSIMA

La Compagnia che hai citato opera in varie giurisdizioni..ha una Pagina recentemente RIDISEGNATA (Gasparri ha fatto lo stesso con TELIT)

Nel ridisegnare la pagina..il BANNER di FORZA ITALIA occore cercarlo...

MA C'E'...C'E'... e spero che non lo CANCELLINO

La sopracitata Compagnia, tra i cui clienti VANTA con un Banner FORZA ITALIA..gestisce anche una PETIZIONE che in passato era MOLTO PUBBLICIZZATA proprio su questo Blog che ben sai, NON CENSURA

Detta PETIZIONE (Impeach Berlusconi...) raccoglieva dati che finivano alla Societa' da te nominata...LEALE al MERCATO (del NANO-SYSTEM (tm)

Col Machiavellismo ci gioco a carte...

Scoperte

Cerchiamo e qui, di sapere chi c'e' ...o chi FINGE di esserci, anche perche' il Sig BEPPE GRILLO ***FA**** cose eccellenti a nome suo...faccia sua

Assicurami con FATTI...che il MEET UP DEL BLOG...e'....VERO....ripeto...VERO

ps

I Liguri e Roma..un contenzioso ENORME...che parte dalle Calate del Porto...gente vera (Italica)..non FINZIONI alla Gasparri e chi, in un modo o nell'altro...lo sostiene

Leggere nel Messaggio...io leggo il commento ED il messaggio..O..Notizia nella Notizia

Buona Navigazione

Ed . Commentatore certificato 18.03.09 01:06| 
 |
Rispondi al commento

Il Grande Francesco Folchi (non sono il suo Press Agent...NDR) posta alle 13.57 di IERI
*******************************************

Il guaio di commentare qui, sta nel fatto che per quanta accortezza ci metti, il rischio è di scadere nella retorica o peggio nel corale disgusto...

Inutilizzabile praticamente.

Come portare queste idee fuori di qui e convincere persone abituate al semplice nel farle ragionare che il futuro è nel complesso?

Come scardinare la conosciuta apatia umana e far ragionare (tendere al complesso) persone abituate ormai alle linee di minor resistenza?

In queste due domande secondo me (a parte un cataclisma economico che spariglierebbe le carte dalle fondamenta) c'è l'arcano di una futura vittoria o sconfitta.

La vittoria, a mio modo di vedere,andrebbe vista non quella di una parte su di un'altra, ma andrebbe ricercata quella vittoria che vede

**** L'Italia ... vittoriosa ****

Ciao e a più tardi.

********

Carissimo,

Il Blog..

Come piattaforma in Rete, ha una enorme importanza..Informa...

E chi in buona fede partecipa e sostiene l'informazione, AMMA (a mio modesto avviso) entra nel cuore della funzione primaria del Blog

Lo Zampognaro ed il Cornamusaro, nel Blog CAZZEGGIA e CHATTA

E' pagato per questo ed e' fiero dell'attenzione che riceve..

Beppe...

Enorme esperto in tematiche comunicazione per la sua esperienza nel e DAL mondo dello spettacolo, si VESTE DI POTERE..e' una cosa naturale per il BEPPE il Vestire quel Potere..voce genuina, vera, voce che nasce da esperienze di scontro coi GRANDI POTERI (non solo italiani)

GRANDI e FORTI POTERI..ora in panico NERO

E non sti quattro straccivendoli Scuola UILM e simili, scrocconi e morti di fame, generazione LITTORIO dal Principato Monarchico dei Fichi d'India (medioevo oscuro)..o recenti assunti come precari all'**Accademia del Cleptomane Super-Sputtanato FACCI RIDERE*** dintorni di **Munza**(u..non errore di battitura)

Buona Navigazione

Ed . Commentatore certificato 18.03.09 00:31| 
 |
Rispondi al commento

Il Grande Francesco Folchi posta alla 09.09 di IERI
*******************************

Marco Travaglio è sempre così ricco di particolari.

Spiega le cose soprattutto per coloro che non sanno arrivare a comprendere i tecnicismi di alcuni argomenti, realmente ostici ai non addetti ai lavori.

Questa è una fortuna, una grande fortuna.

La cosa che fa male è vedere gents di destra e gents di sinistra che, visto minacciato il proprio orticello protetto da mura di cadaveri di mafie sudiste..lavate da nordisti senza scrupoli..,vedono in una tale fortuna nazionale il nemico da battere.

Il danaro al posto del cuore..il mercato al posto dello sguardo sincero..l'uomo guardato con indifferenza come il vomito di merci che rimiriamo, oramai indifesi, nei grandi magazzini, nelle pubblicità, nei sogni delle...massaie di voghera..

Dario Fo, Nobel nazionale, lo stesso Pasolini, Genio delle moderne lettere e media italiani.. La Fallaci, grande e libera giornalista, non sono ben accetti perchè non omologati..(ma non sono bene nazionale comunque secondo voi?)

Beppe Grillo, Genchi..fino ad arrivare a Borsellino..Falcone..lo stesso Di Pietro..che servendo lo stato sono stati, senza troppe perifrasi,..e lo si sa quel che accadde e sta accadendo.

Max Stirner sta lanciando, dal suo punto di vista di Patriota "senza speranze", alcuni validi posts (da molto tempo..per le verità..nascoste) su come noi italiani, parolando a più non posso, ci lasciamo scivolare addosso questi fatti senza che essi ci scalfiscano minimamente..anzi, sicuramente preferiamo il masochismo narcisistico e vigliacco a qualcosa d'altro che riscatterebbe, almeno, le parole qui e altrove scritte.

Sicuramente qui sopra c'è gente che lavora per un'Italia più bella.

Ne sono sicuro.

Magari litigando per come arrivarci, ma son sicuro che la maggior parte di voi qua sopra lavora per quel risultato.

E' il grande resto che preoccupa. etc etc

Segue all'originale..ora citata sopra

Ed . Commentatore certificato 17.03.09 23:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il Pontefice:
l'Aids non si supera
con i preservativi!
------------------------------
Ehm santità (il minuscolo è d'obbligo),
per la sua prossima "visita" in Africa
niente rapporti protetti ok? mi raccomando!

salvatore M., Melilli Commentatore certificato 17.03.09 22:32| 
 |
Rispondi al commento

IN EUROPA:
DE MAGISTRIS? WHY NOT!
SONIA ALFANO? WHY NOT!
CLEMENTINA FORLEO? WHY NOT!
-------------------------------
AGGIUNGETE MARCO TRAVAGLIO E PETER GOMEZ A CENTROCAMPO, GRILLO E GENCHI DI PUNTA, E A QUESTI BASTARDI MAFIOSI GLI FACCIAMO UN CULO COME UNA CAPANNA (E MI SCUSO PER LA CAPANNA)!!

salvatore M., Melilli Commentatore certificato 17.03.09 22:16| 
 |
Rispondi al commento

Strane cose a Palermo e' il titolo del lavoro del Grande e Nobile, oltre che estremamente coraggioso, Sig Marco Travaglio..

In sintonia collo svilupparsi di un movimento che sta mandando l'intero NANO-SYSTEM (tm) in profondo COMA, condizione che genera uno straparlare ben piu' FORTE del solito straparlare dello STRAPARLATORE per eccellenza (quello dei SOLDI VERI, per intenderci), una piccola notiziola del genere (copio qui sotto il Titolo che appare..udire, udire, sul Corriere della Sera) fa un grande piacere, e premia la NOBILTA' di alcuni protagonisti della Storia Contemporanea della Vera Italia..non quell'ammasso di INCANTESIMI MEDIATICI propinatici per troppi anni da un PIAZZISTA di scope elettriche ed aggiratore di Leggi..che e' da BARI..e non da Uomini di Stato

Copio

Chiesta l'aspettativa, la risposta del Csm attesa per mercoledì

De Magistris si candida con Di Pietro

L'ex pm di Catanzaro correrà come indipendente nella lista dell'Italia dei Valori alle Europee

http://www.corriere.it/dilatua/Primo_Piano/Politica/2009/03/17/de_magistris_candidato_idv_europee_full.shtml

Dopo 125 commenti, dalle 16.00 circa alle 20.00 e poi hanno CHIUSO Bottega..ovvie ragioni

Il primo commento riservato ad un penniSSvendolo recentemente laureato dalla ULTRAS nota **Accademia FACCI-RIDERE**..cambio NICK..

Stessa linea di commento e via discorrendo

E' un grande giorno per una grande decisione

Onore e tutto il mio appoggio a chi entra nel VENTRE del piu' grande CAVALLO di TROIA mai esistito..mai, al cuore del funzionamento del Paese...il Parlamento

E lo tsunami forza 15 sta frantumando il castello di scuse creato da un incompetente (SOLDI VERI..???) al GUINZAGLIO di un Potere Enorme..che dovra' ridimensionare PIANI FOLLI..ritirarsi in pace ed ammettere di aver ERRATO in TUTTO

E chi lo appoggia, cambiera' bandiera..vedasi Talebani di ieri e di oggi..similitudini..MOLTE

Buona Navigazione

Ed . Commentatore certificato 17.03.09 21:40| 
 |
Rispondi al commento

Il papa è andato in visita in Africa,in Camerun!

Ha portato vagoni di giocattoli,ma vedendo che i bambini non ci giocavano ha chiesto al vescovo camerunense il perchè!

il vescovo ghi ha sussurrato:
"santità,questi bambini NON MANGIANO"!

Il papa,alzando la voce ha detto:

"BAMBINI,SE NON MANGIATE NIENTE GIOCATTOLI"!

Ma vaffanculo santità!

Capisc' a mme!

Rino Napoli Doc Commentatore certificato 17.03.09 20:33| 
 |
Rispondi al commento

'La Sicilia come metafora di tanti problemi, di tante (davvero troppe) contraddizioni ...' scriveva Leonardo Sciascia, a tal punto amareggiato da aggiungere una riflessione amara: "... a poco a poco non mi sono sentito più siciliano ...".

Domenica scorsa su rai3 - nel programma Report - è emersa una inimmaginabile Catania dove la corruzione umana ha risvolti biechi e miserabili.

Se Catania è un pezzo d'Italia credo che in molti '... a poco a poco non ci riconosciamo più Italiani ...'

Oggi a 'La vita in diretta', è andato in onda un servizio sulla drammatica morte del bimbo sbranato da cani (in)'custoditi' - per disposizione giudiziale e quindi presumibilmente, con equa prebenda - da un miserabile, irresponsabile custode.

Custode perseguibile penalmente per omessa, criminale custodia e c'è da auspicare che 'altri' siano perseguiti per incauta, incontrollata assegnazione di custodia.

In occasione della messa per il bambino vittima in primis dell'incuria altrui, l'officiante ha esordito: " ... gli animali sono oggi diventati idoli !".

Bravo don gigin ! Si riferiva certo anche alle corse clandestine di cavalli nelle notti sicule, ai 'fighting dogs' addestrati per sanguinari combattimenti per la gioia di professionisti, bambini, impiegati e quant'altri, per spettacolizzare scommesse, definite curiosamente clandestine quando tutti sanno. Filmati docet.

Ora si spara a vista sui cani in stato di abbandono, emulando la Romania !

Le spaventose condizioni di vita da cani maltrattati, bastonati, affamati ecc. ecc. non devono dar loro alcun diritto di impazzire!

Bravo don gigin: 'gli animali sono diventati idoli '!
E di 'idoli' ... lui (e non solo lui) se ne intende: bastano e avanzano!


shelley keats Commentatore certificato 17.03.09 20:12| 
 |
Rispondi al commento

CARA CLEMENTINA, CARO GENCHI PERCHE NON VENITE A DARCI UNA MANO?

gino saggese 17.03.09 20:10| 
 |
Rispondi al commento

Travaglio. Ma c'è motivo di scrivere dei post lunghi un "chilometro"?

dario g., a casa mia Commentatore certificato 17.03.09 20:00| 
 |
Rispondi al commento

CHE BELLO!!!! LA CASTA LI DELEGITTIMA E LORO SI COALIZZANO!!!!

gino saggese 17.03.09 19:56| 
 |
Rispondi al commento

Truffa Madoff - La più esposta è la:

Fairfield Greenwich con un ivestimento di $7,500,000,000 .........

Strano..................

Usa: sul caso Madoff incombe il mistero Fairfield

A riferirlo è il New York Times, secondo il quale l'esistenza di alcuni documenti riservati datati 2003 dimostrerebbe come i principali executives di Fairfield abbiano ricevuto dallo stesso Madoff oltre mezzo miliardo di dollari di premi con i quali garantirsi, come nel caso dello stesso fondatore della compagnia Walter M. Noel, una vita di lussi.

==================================

E sapete chi sono i beneficiari dei premi ricevuti, oltre a Walter Noel e che risultano sotto inchiesta?
Quattro dei suoi cinque generi.

Tra questi:

- Yanko Della Schiava che risiede a Lugano, Svizzera, dove ha sede il secondo sito della FGG.

Yanko è figlio di Patrizia Della Schiava editrice de "cosmopolitan.it" gruppo Mondadori.

Risiede a Lugano, Svizzera, conosce la famiglia del gruppo Mondadori...........

Il sospetto che qualche legame ci sia è fortissimo!!!!

cettina d., isola Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 17.03.09 19:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il presidente della Rai servizio pubblico viene scelkto dal padrone delle TV private , unico concorrente in Italia.
Tutto giusto nel nostro Paese malsano e fuorilegge.

cesare beccaria Commentatore certificato 17.03.09 19:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mentre noi continuiamo a ragionare sull'Italia in termini di destra o di sinistra, i padroni si dividono il territorio in termini di influenza di questa o quella mafia, questa o quell'altra cosca!
Speriamo che, meglio tardi che mai, anche i mangiapolenta legaioli si sveglino presto!

sancho . Commentatore certificato 17.03.09 19:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

LA GENTE SA PERFETTAMENTE CHE MANGANO E DELL' UTRI SONO MAFIOSI. SA PERFETTAMENTE CHE MICICCHE' E' ORGANICO A COSA NOSTRA E CHE FORZA ITALIA E' NATA SU RICHIESTA DELLA MAFIA. PERO' LA VOTA LO STESSO. PERCHE', SECONDO VOI? UN CARO SALUTO

ivan IV Commentatore certificato 17.03.09 19:26| 
 |
Rispondi al commento

25 anni fa moriva Giuseppe Fava giornalista, drammaturgo, ucciso il 5 Gennaio del 1984 dai membri del clan mafioso dei Santapaola per il suo impegno contro Cosa Nostra in Sicilia.

Giuseppe Fava era uno di quei giornalisti che non si stancava di denunciare gli illeciti, le corruzioni diffuse, gli intrecci, le relazioni pericolose. Non lo faceva in modo generico ma indicando nomi e cognomi. Uno di quelli a cui fermarono la prima pagina in tipografia per fargli togliere un articolo non gradito.

Questo è un vero uomo è un esempio,
in questo blog si santifica il nome prima che la persona,
Sonia Alfano,Vulpio,De magistris,
rispetto la persona,
ma niente di più.

Peppone Deiana Commentatore certificato 17.03.09 19:14| 
 |
Rispondi al commento

"Ministri a braccetto con neonazi" da Repubblica
ecco la destra italiana con cui il pd ci costruisce il federalismo. Silenzio

silenzio 54 17.03.09 19:04| 
 |
Rispondi al commento

Luigi De Magistris nel parlamento per finta europeo! Gli hanno impedito di fare il pm, si renderà conto che ancor meno gli sarà concesso di fare il politico nel parlamento europeo!
E', sicuramente, un parlamento in cui si parlamenta, ma a decidere della politica europea sono dei commissari che nessun popolo avrà eletto!

sancho . Commentatore certificato 17.03.09 19:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L’angolo di Camilleri dopo cinque Roipnol


ROMANZO QUIRINALE


Il tempo stringeva, sotto il sole caldo di Trinacria e in tutto lo stivale.
Il boss era ormai anziano, doveva assolutamente puntare alla poltrona al vertice della cupola, quella sul colle più alto.
E per farlo si avvalse dell’alleanza dei suoi nemici storici, il clan dei Cagalamenti, quelli sempre pronti ad ascoltare le richieste della ggente che poi fotteva regolarmente, della poveraggente che li accoglieva come papi nelle loro visite ufficiali, con bandierine, urla e slogan.
Dopo le primarie, a capo dei Cagalamenti era tornato il vecchio boss, uno di origine bolognese ma ben inserito nel sistema, che godeva di fama di insospettabile. Dopo la scomparsa per lupara bianca del suo giovane e inesperto predecessore, Walter detto “a femmenedda”, il boss Romano ‘u bolognese era riuscito a risucchiare nelle sue fila parecchi sbirri e giudici onesti e inflessibili che nessuno era riuscito a corrompere.
Di concerto con la cosca dei Cagalamenti, il clan dei milanesi riuscì talmente bene a terrorizzare certi giudici e sbirri onesti, che questi spontaneamente andarono a mettersi sotto l’ala protettiva della cosca apparentemente rivale, i Cagalamenti.
Ma la strategia di Zù Silvio u tappu non era finita qui.
Erano rimasti fuori soltanto un consulente informatico spione e un ex imprenditore antimafia al quale avevano tentato più volte di togliere la scorta.
E poi, era fuori ancora quella fèmmena sicula indomabile che continuava a fottersene di tutte le cosche, e non si decideva ancora se mettersi sotto protezione dei clan pure lei o tentare la strada da sola, senza protettori o padrini politici.
Ma il lavoro di squadra continuava.
E nel frattempo, zù Silvio u tappu preparava il trasloco al palazzo sul Colle.
Mentre tutti seguivano sui giornali e in tv il calciomercato, e la sera impazzivano per gli episodi de "Il commissario Montalnano".

Ecsidor Ics Commentatore certificato 17.03.09 19:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Demagistris candidato alle europee con l IDV, almeno un candidato serio!!

t. z. (duke fleed), vialattea Commentatore certificato 17.03.09 19:01| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Il problema è tutto qui...il volere della maggioranza dei cittadini attualmente E' PILOTATO E PLAGIATO dalla dittatura mediatica.

Senza niente togliere al sistema da voi auspicato, attualmente dare sovranità ALLA MAGGIORANZA DEI CITTADINI significa affidare le vite di tutti alle mani di corrotti, collusi e plagiati.

Questa la mia opinione...ripeto e ribadisco...che non toglie validità FUTURA ai vostri auspici di sovranità popolare.

Manuela Bellandi

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

Manuela, ragioni come hanno ragionato tutti i politici italiani: il popolo va guidato (da noi) perché è ladro e inetto. In questa tua logica sei in PESSIMA compagnia.

Popolo Sovrano.
Ora!


Giacomo C., Milano Commentatore certificato 17.03.09 18:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Visto che ci sono politici che pretendono di fare i magistrati, non vedo perchè un Magistrato non possa fare il politco.

ernesto d. Commentatore certificato 17.03.09 18:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://it.notizie.yahoo.com/19/20090314/ten-ascolti-tv-sky-7-6-mln-spettatori-su-b61c902.html

Quanti vedono cosa in TV?

***

Aihnoi!!

http://it.notizie.yahoo.com/19/20090317/ten-ascolti-tv-mediaset-vola-il-grande-f-b61c902_1.html

***

Ritorno sull'argomento delle linee di minor resistenza poichè le percentuali che si possono vedere sui due siti soprascritti sono interessanti per comprendere il fenomeno pocanzi descritto.
Vegetare di fronte all'informazione semplice richiede uno sforzo minimo che ricercare notizie, foss'anche utilizzando le proprie semplici e forzosamente incomplete idee.
Basterebbe, di fatti, riflettere con logica su certi fatti per comprendere che non sono del tutto veri o, almeno, grandemente parziali.
Tra i tanti meccanismi che ho potuto osservare ce ne è uno che si attaglia al momento.
Esso è completamente in mano a quello che secondo molti sta portando in rovina il mondo intero.
La pancia delle persone, i messaggi all'organo succitato, sono colmati (oserei dire ricolmati) di nozioni semplicistiche che appagano l'organo stesso e che, di per se, richiede poco sforzo e rari momenti di attività.

L'organo preposto naturalmente all'opposizione a quel tipo d'intelligenza sta e risiede nel cuore.

Chi segue i miei ragionamenti degli ultimi tempi, connettendoli per bene, ha così, in questo piccolo post, la soluzione degli arcani.

Le linee di minor resistenza si sconfiggono col cuore. Se ci si avventura nel campo della "pancia"... si troverà esclusivamente un recipiente ricolmo e senza spazio.

Lo spazio unico e faticoso... sta nelle emozioni, per questo la lotta è dura, ardua e tremendamente in salita.
Non è assolutamente impossibile. Richiede molta pazienza, accortezza, DISCIPLINA (piaccia o no) e perchè no... una botta di culo....
Rocrdiamo che nella vita non esiste chi è meglio di chi... bensì colui che è più abile di altri a riconoscere ed aggrapparsi poi alla propria fortuna.

Chi ha quel che deve avere intenda.

'Nasera.

francesco folchi, roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 17.03.09 18:52| 
 |
Rispondi al commento


Luigi De Magistris in Europa

Il suo intervento:

http://www.youtube.com/watch?v=JLiCbHJJtIQ

Silvanetta P. Commentatore certificato 17.03.09 18:51| 
 |
Rispondi al commento

E "REPORT" DI DOMENICA SERA????
CATANIA!!!
MAMMA MIA ....C'E' DA IMPICCARLI!

INES DI SIERO 17.03.09 18:49| 
 |
Rispondi al commento

DOVE ERAVATE STAMATTINA TRA LE 9 E LE 10…..

Stamattina a radiodioanchio radio rai 1,era ospite della trasmissione Di Pietro,in questo blog leggo commenti di detrattori e di estimatori di Di Pietro,non uno solo di questi blogger è andato in diretta per fare uan domanda a Di Pietro.
Specialmente mi rivolgo ai detrattori,ai coraggiosi che vengono qui a provocare,vi chiedo perché non avete il coraggio di dire le stesse cose in pubblico e lo fate solo protetti dall’anonimato.nelle trasmissioni radio non siete anonimi perché sono loro che vi richiamano,quindi dovete fornire nome cognome e numero di telefono.
Agli estimatori di Di Pietro dico;poniamo domande anche scomode persino a chi pensiamo la veda come noi,il momento non permette sconti per nessuno.

IO L’HO FATTO;
intervengo al min 5
per ascoltarmi scaricate l’mp3 del 17 c.m.
http://www.radio.rai.it/radio1/podcast/lista.cfm?id=190


FACCIAMO NOI INFORMAZIONE!

PER QUESTO NASCE IL BLOG DI PAOLO PAPILLO

INFORMAZIONE DAL BASSO

http://informazionedalbasso.myblog.it/


uno spazio dove chiunque crede che l'informazione libera ed onesta sia una componente vitale per la democrazia si può ritrovare per esprimere il suo pensiero,ma sopratutto per fare informazione dal basso.perchè noi siamo soggetti e non sudditi e noi tutti possiamo essere giornalisti,onesti!
grazie a chi combatterà con me questa battaglia.
Potete ascoltare parte dei miei interventi radio ,in un anno 80….

paolo papillo Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 17.03.09 18:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La bors aoggi va ancora bene i segnali tecnici di consolidamento sono confortanti gli shorts stanno ricoprendo loshort squeeze in rosso segno che perdono sono davvero felice per tutti quelli che mi hanno seguito . Se avete qualche posizione incerta scrivete qua magari in un mio sottocommento e vi aiuto a come uscire fuori.

Se siete verdi e avete profitti uscite sempre prima della chiusura senza chiedere, le mine vaganti ci sono ancora e la Sec per rifarsi una verginita' un po' sciatta sta controllando in profondita' . ontrollate hiypes su google e guardate cosa offrono e cosa stanno controllando !

Maximus Roman Emperor (), (SPQR) Commentatore certificato 17.03.09 18:46| 
 |
Rispondi al commento

W Di Pietro!!!
W De Magistris!!!
W I Politici!!!

E voi vorreste cambiare L'Italia? LOOOL! ^__^


Katya SovranitaPopolare Commentatore certificato 17.03.09 18:45| 
 |
Rispondi al commento

Vabhe, manca solo l'idiota che dice che De Magistris fa parte della casta, e poi siamo apposto.

Girasole di Giugno, Treviso Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 17.03.09 18:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Io, per quanto riguarda l’afflusso di tutti questi extracomunitari non sono d’accordo. Non sono d’accordo perché arrivano, e specialmente non ci sono i campi di accoglienza, con tanti riguardi che non si usano ai nostri eventualmente.
Le si dà il lavoro, le si dà la casa che si negano ai nostri italiani! Gli vengano negati di conseguenza questo è un sur plus. Ora io potrei anche dirle, eventualmente ,che anziché i campi d’accoglienza bisognerebbe fargli trovare i campi di concentramento.
D’altra parte sarò un po’ duro ma eventualmente è questo il fatto. Perché, vede, tutto deve avere una misura.
Io, anche per quanto riguarda la razza eventualmente bisognerebbe guardarli, perché un domani, non sono i tempi miei e forse nemmeno i tempi suoi, ma vedrà che troverà e vedrà passeggiare tanti figli da queste coppie promiscue che sembrano… saranno chiazzati come le vacche chianine, bianche e nere le vedrà

CHE MERDA DI UOMO...

monica c., FRATTAMAGGIO
ecco il video
http://www.youtube.com/watch?v=aNeY4QUNvxY

piccolo fly, ca Commentatore certificato 17.03.09 18:43| 
 |
Rispondi al commento

Post Scriptum

I cani randagi affamati,sarebbero particolarmente ghiotti di "coglioni umani".

MARTINO LUTERO Commentatore certificato 17.03.09 18:43| 
 |
Rispondi al commento

voci di corridoio dicono che l' altro candidato sarà MARCO TRAVAGLIO. ci spero!

GIANNI SALERNO Commentatore certificato 17.03.09 18:42| 
 |
Rispondi al commento

che bella notizia de magistris candidato alle europee con di pietro
almeno una bella notizia
e vaiiiiii!!!!!!!!!!!

ROBERTO S., pisa Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 17.03.09 18:41| 
 |
Rispondi al commento

lA mafia è una montagna di merda.

Così titolava la prima pagina dell' "Idea Socialista", il giornalino che Peppino Impastato e altri fondarono nel 1965 nel piccolo paese di Cinisi, in provincia di Parlermo. Anche questo titolo, come tutta la sua attività politica di antimafia sociale, costarono la vita ad un giovane che aveva deciso di sfidare apertamente la mafia lì dove era sempre esistita. La mafia di oggi forse non è più la mafia che ha ucciso Giuseppe Impastato nel lontano 9 maggio 1978. Non ha più i volti dei sanguinari padrini, come Riina, come Provenzano, oppure come Tano Badalamenti, condannato poi per l'omicidio di Peppino nel 2002. Ma la mafia non ha mai smesso di esserci e di operare. Tra metamorfosi e continui adattamenti, il fenomeno mafioso in Italia ha assunto da tempo un carattere quasi istituzionale.
"La mafia che si fa Stato dove lo stato è tragicamente assente" – disse una volta Giovanni Falcone-.
Il 23 maggio 1992, la strage di Capaci. Qui perse la vita il giudice Falcone, sua moglie e gli agenti della sua scorta. Ecco il momento forse di più alto conflitto, in cui lo Stato, nella persona di Falcone e del Pool antimafia, aveva messo seriamente in pericolo la piramide di potere di Cosa Nostra, ricevendo in cambio il più spettacolare quanto drammatico attentato mai visto nella storia d'Italia.

Questo è un vero uomo è un esempio,
in questo blog si santifica il nome prima che la persona,
Sonia Alfano,Vulpio,De magistris,
rispetto la persona,
ma niente di più.

Peppone Deiana Commentatore certificato 17.03.09 18:41| 
 |
Rispondi al commento

ULTIMISSIME....

In pieno centro a Roma si aggirerebbero gruppi di cani randagi affamati.

Sarebbe utile che qualcuno che abita nelle vicinanze,li attirasse con ottime polpette fin dentro i vari Palazzi (Chigi,Madama,Montecitorio).

MARTINO LUTERO Commentatore certificato 17.03.09 18:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il fatto di dare uno smisurato stipendio a Funzionari, Amministratori, Dirigenti ecc. della Pubblica Amministrazione e in tempi di "vacche magre" ,mentre la gente fatica ad arrivare a fine mese, è una indecenza. Ma l'indecenza non finisce qui in quanto poi ogniuno dei suddetti personaggi ha una sua struttura di collaboratori che prendono in proporzione. Se il Capo prende 100, il suo vice prenderà 95 e il vice del vice 90 e così via fino all'ultimo dei collaboratori. Quindi la Lega ha capito tutto ! infatti il suo vero intento non è quello ridimensionare il solo stipendio del Capo ma di ridimensionare anche tutta la struttura relativa a quel Capo. Vi immaginate le vagonate di Euro che potremmo risparmiare e quindi ridistribuire a chi ne ha più bisogno ? Quello della Lega non è "disegno politico" ma semplicemente "buon senso"; quello che manca invece a tutti i vertici dello Stato ; sindacalisti compresi.

susanna tuttapanna Commentatore certificato 17.03.09 18:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

EUROPEE: DI PIETRO, IDV CANDIDA SOLO SOCIETA' CIVILE
"Non so neanche se mi candidero' io...". Antonio Di Pietro anticipa pochissimi dettagli dell'operazione che comincera' a illustrare domani, con la presentazione della candidatura di Luigi De Magistris "e di altri due persone che rappresentano aree tematiche del Paese, come l'informazione". Il cuore della questione e' che Italia Dei Valori alle Europee si comportera' 'come se' fosse una lista civica: niente politici di professione in lista. "Siccome non facciamo in tempo a cambiare nome e simbolo - prosegue Di Pietro - facciamo la sostanza di quello che chiedono Camilleri ed altri. Non candido politici ma solo esponenti della societa' civile". Proprio per questo l'ex pm non esclude che la sua stessa candidatura in tutte le circoscrizioni, 'di bandiera' come usano fare i leader di partito, possa cedere il passo alla linea 'movimentista'.

Postato da: Clara

--------------------------------------------------

straquoto.

francesco pace (francesco pace 51), bologna Commentatore certificato 17.03.09 18:40| 
 |
Rispondi al commento

Non vedo perche' solo il PDL dovrebbe prendersi 20 o 30mila euro al mese... da De Magistris sono in mani migliori

Tiziana S., Milano Commentatore certificato 17.03.09 18:35| 
 |
Rispondi al commento

attenzione, e' iniziata l'operazione "smerdamento de magistris".
e' la loro unica arma, insinuare il dubbio e spargere qualche balla farcita con mezze verita' in modo che non venga sostenuto dalla gente.

francesco pace (francesco pace 51), bologna Commentatore certificato 17.03.09 18:35| 
 |
Rispondi al commento

OTite:

Non è per farmi i cazzi vostri, anzi sì, ma perché non vi fate un router (se ne trovano a venti euro) e vi installate una distribution linux per navigare in rete (senza il bisogno di antivirus e altri cazzi vari che ammorbano windows peggio dell' aids). Se ne trovano di semplici e leggere che volano in rete. Windows è necessario per installare certi videogiochi (purtroppo le case che sviluppano i videogames non ne fanno per linux perché è poco diffuso) ma per navigare, lavorare oppure imparare un po' di computer, con linux c'è solo l'imbarazzo della scelta di quale linux installare.

Se vi piace soprattutto l'aspetto accattivante per il vostro pc date un'occhiata:

http://images.google.it/images?hl=it&lr=lang_it&um=1&q=kde+4&revid=393344033&ei=y92_SdrXDYqU_gbYkbmxDg&sa=X&oi=revisions_inline&resnum=0&ct=broad-revision&cd=1

Who says penguin can't fly? Commentatore certificato 17.03.09 18:34| 
 |
Rispondi al commento

...avete sentito dei 2milioni di euriii gia' stanziati in sicilia per il problema randagismo?...sono spariti nel nulla...mistero..nessuno sa che fine hanno fatto...c'erano anche soldi nostri la',pagati a suon di tasse...e il bello è che come al solito non ci sara nessun responsabile...io mi sono rotto di pagare ste'cazzo di tasse...voglio fARE COME I RICCHI..EVADERE.

purpus nero, brindisi Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 17.03.09 18:33| 
 |
Rispondi al commento

Non ci sarà alcun tetto massimo agli stipendi dei manageri per quelle aziende che percepiranno aiuti di Stato a causa della crisi. Lo aveva proposto la Lega proponendo di fissare il paletto a 350mila euro. La misura, contenuta nell’elenco degli emendamenti al decreto "salva auto", è stata considerata inammissibili per materia.

forza lega, alla faccia di grillini, sinistri e buonisti

susanna tuttapanna Commentatore certificato 17.03.09 18:31| 
 |
Rispondi al commento

Effettivamente buttarsi in politica risolve molti problemi:

.Intanto non fai piu' il magistrato
.spesso esci di galera o eviti di entrarci
.Guadagni un mucchio

De Magistris fa benissimo altro che

Tiziana S., Milano Commentatore certificato 17.03.09 18:29| 
 |
Rispondi al commento

a seguito delle nuove norme europee, c'e qualche europeista convinto che mi sa dire come intestare una lettera ad una donna ?

se metto " compagna " puo' andare bene ?

susanna tuttapanna Commentatore certificato 17.03.09 18:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

due sono le strade percorribili:

1) fare come il Madagascar!
2) seguire la strada della legalità, e quindi combattere il male sul suo campo: LA POLITICA!!


....io personalmente preferirei il Madagascar.......mooooolto più interessante!!
la via della politica ha tempi molto più lunghi ed è pallosa....

Joe Hope Commentatore certificato 17.03.09 18:28| 
 |
Rispondi al commento

La più giovane ha 37 anni, il più anziano ne ha quasi 64 ed è ormai prossimo alla pensione. Sono due dei 36 dipendenti del comune di Portici, finiti stamattina agli arresti domiciliari in base ad un'ordinanza di custodia cautelare, emessa dal giudice delle indagini preliminari presso il Tribunale i Napoli su richiesta del pm della Procura. Si tratta di 15 donne e 21 uomini, età media poco piu' di 50 anni. E' il 'club degli assenteisti' dell'ufficio distaccato di corso Umberto del comune di Portici, 70mila abitanti, alle porte di Napoli. Sono accusati di falso e truffa ai danni del comune. Complessivamente nell'ambito di questo procedimento gli indagati sono 58: i 36, con altri 22 colleghi (questi ultimi meno assenteisti degli altri) hanno ricevuto un avviso di chiusura delle indagini. L'ufficio comunale distaccato del corso Umberto sono una settantina gli impiegati e, secondo fonti investigative, parte dei 58 lo avrebbero frequentato raramente, altri un po' più spesso, qualcuno si assentava solo "qualche volta". Gli arresti sono stati eseguiti dagli agenti della Digos di Napoli e da quelli del commissariato di Portici. L'indagine è nata nell'ottobre del 2007 ed ha riguardato gli uffici elettorali, matrimonio e leva, stato civile, immigrazione ed emigrazione, relazioni con il pubblico e anagrafe. La polizia non ha compiuto un blitz per controllare chi fosse al lavoro e chi no: a controllare i dipendenti assenteisti è stata una telecamera collocata vicino alla macchinetta marcatempo per un mese circa.


SICURAMENTE ADESSO USCIRA' QUALCHE SINDACALISTA ROSSO CHE LI DIFENDERA', QUALCHE POLITICO DEL PD CHE PARLERA' DI RAZZISMO E QUALCHE GIUDICE ROSSO CHE LI RIPRISTENERA' SUL LAVORO

susanna tuttapanna Commentatore certificato 17.03.09 18:27| 
 |
Rispondi al commento


""""De Magistris alle Europee con l'Idv
Chiesta l'aspettativa al Consiglio superiore""""
--------------------------------------------------

Ussignur, signur, signur.........quando devo sostenere dei giudici mi parte l'eritema........

Questa è proprio incomprensibile........

Dal punto di vista di DiPietro pare strano non abbia altro di meglio da fare in Italia piuttosto che andare in Europa..........

zzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzz

ok

avete difeso de magistris in ogni modo

adesso anche lui andrà a prendere 20 mila euro al mese

contenti?

Allen G., Mordor Commentatore certificato 17.03.09 18:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://video.corriere.it/?vxSiteId=404a0ad6-6216-4e10-abfe-f4f6959487fd&vxChannel=Dall%20Italia&vxClipId=2524_04ab32fc-1315-11de-8994-00144f02aabc&vxBitrate=300
-------------------------------------------------
HAhaahahahha,siamo al tragicomico con queste ultime dichiarazioni del Mastelloide,hihihihiihihihihih

Genny Giugliano (pierecall), Napoli Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 17.03.09 18:23| 
 |
Rispondi al commento

Allora, mettiamo in chiaro una cosa:

se si contesta anche che De Magistris si sia buttato a capofitto nella lotta a quei BASTARDI, allora facciamo prima a fare le valigie......

vuol dire che non solo non abbiamo speranza di fare un cazzo, ma non sappiamo manco che cazzo sperare......

....e che cazzo!!!

Joe Hope Commentatore certificato 17.03.09 18:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

IL FUTURO DELL’ITALIA
Entro la fine del 2009 le grandi fabbriche italiane si trasferiscono in Romania, Polonia, Ungheria, e tutto il resto del est Europa più Brasile, Turchia, Cina ecc.

Le piccole fabbriche chiudono per via della manodopera troppo cara, e inutile che vi diciamo come finirà l’operaio italiano.

COSA SI PUO FARE
Per salvare l’Italia e l’Europa, si deve livellare il costo della vita, l’Europa è tutto un inganno che non stiamo a spiegare, al momento abbiamo paesi che pagano € 300.00 al mese e il resto Europa che pagano tra
€ 1200.00 e 2000.00 al mese, per un datore di lavoro significa risparmiare circa mille euro al mese per operaio, voi cosa fareste al suo posto? Dal momento che questi paesi non fanno pagare tasse e tanti agevolazioni ai nuovi arrivati.

Le piccole fabbriche devono chiudere, perché le fabbriche che si sono spostate all’estero inviano in Italia gli stessi prodotti a un terzo del costo, il piccolo che rimane in Italia è costretto a chiudere.

La sola cosa da fare, è quello di ridurre gli stipendi e tutto quanto idem come i paesi che pagano € 300.00 al mese, per l’operaio non cambia niente, perché il pane costerà 50 cent. La benzina 35 la casa 30 – 40 – 50 mila euro e cosi via, un Europa con una disparità di costo come ci hanno imposto, non può esistere a meno che i big hanno deciso di distruggere l’Europa occidentale.

Il ponte sullo stretto, la ristrutturazione delle case, la cassa integrazione non creano ricchezza, la ricchezza si crea solo con la produttività, questa è la realtà, la rimanenza sono chiacchiere politiche.
Un consiglio, non indebitatevi, non comprate case, tenete qualche euro sotto il mattone, ricordatevi che dove togli e non c’è ne metti rimane il fondo netto, oggi l’Italia sta solo togliendo, perciò ci siamo avviati verso una fine atroce.

Chi è interessato a saperne di più può contattarci.
Movimento dei Lavoratori - www.patriaepopolo.org

Gianni ., castelgandolfo roma Commentatore certificato 17.03.09 18:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Attenzione che manca poco allo scoppio del bubbone

Tiziana S., Milano Commentatore certificato 17.03.09 18:20| 
 |
Rispondi al commento

Liberiamo l'Etica della Bellezza


La XIV Giornata della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime delle mafie si celebrerà in Campania.

La giornata è promossa da LIBERA (Nomi e numeri contro le mafie) in collaborazione con la Regione Campania, Assessorato all’Istruzione, Formazione e Lavoro.
Si è scelto di coniugare in una proposta educativa, culturale e sociale il tema dell’etica con quello della bellezza.
Tutti, a livello personale e collettivo, abbiamo bisogno di sviluppare una coscienza che sia capace di distinguere il bene dal male, il giusto dall’ingiusto.Crediamo che la capacità di scegliere liberamente e responsabilmente, possa riscattare la nostra terra dalla bruttezza e dalla cattiveria, insomma in termini più concreti, bisogna lottare per liberare il Paese tutto dalla devastazione ambientale, dalla presenza violenta della criminalità e soprattutto dal male che serpeggia dappertutto: l’indifferenza.


http://rinascitacampania.etleboro.com/?read=20798

monica c., FRATTAMAGGIORE NAPOLI Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 17.03.09 18:17| 
 |
Rispondi al commento

"La prima cosa in questo momento importante per la mia storia personale e professionale è la ragione per la quale ho scelto di impegnarmi in politica, la politica con la P maiuscola.
Lascio un lavoro al quale ho dedicato quindici anni della mia vita e che è stato il mio sogno, come ha detto qualcuno, la missione di questi anni.
Ritengo che non mi sia stato consentito di esercitare le funzioni che amavo, in particolare quella di Pubblico Ministero, che mi consentivano di investigare, di accertare i fatti, di fare quello che ho sempre sognato nella mia vita.
Sono stato in qualche modo ostacolato in questa attività che non mi è più possibile esercitare da alcuni mesi. Quello che ancora mi inquieta di più, in questo momento storico, è l'attività di delegittimazione, di ostacolo e di attacco nei miei confronti e della mia professione, e nei confronti di tutti coloro che hanno cercato, in questi mesi, in queste settimane e in questi anni di accertare i fatti. Da ultimo, quello che è accaduto ai magistrati di Salerno che sono stati o sospesi o esiliati in altre parti del territorio nazionale.
Mi sono, in sostanza, reso conto che non ci sono più le condizioni per esercitare, almeno per quanto riguarda la mia persona, le funzioni che amo e, quindi, di riuscire a fare qualcosa di importante come magistrato in questo Paese.
Cercherò di portare la mia esperienza personale, la mia passione civile e il mio amore per la giustizia e la mia attenzione ideale in quella che è la realtà principale in cui si possono modificare le cose, i fatti e anche la storia di un Paese, che è appunto la politica con la P maiuscola.
Sono contento del progetto che mi è stato proposto da Antonio Di Pietro e dall'Italia dei Valori e dell'impegno richiestomi dalla società civile. E' l'impegno della società civile che entra in politica e che, quindi, vuole fare qualcosa di concreto. Un progetto che vorrà mettere le prime fondamenta, le prime basi nelle elezioni europee, ma che di certo punta ad una

Joe Hope Commentatore certificato 17.03.09 18:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Campania: disoccupazione da record

Disoccupazione da record e offerta di lavoro inesistente in Campania.
A dirlo è l'ultimo dossier Istat sul lavoro italiano.
L'occupazione non solo non cresce, ma addirittura perde punti decimali su scala nazionale così come ristagna l'offerta di lavoro.
Sono 218.000 i disoccupati nella sola regione Campania, di cui un buon 50% all'ombra del Vesuvio. In proporzione al numero di abtitanti è ugualmente triste il dato della provincia di Caserta con oltre 24mila persone (anche questo dato è aumentato di pochi punti percentuali rispetto all'ultimo anno) in cerca di lavoro.


Un esercito di disperati, che compila domande, invia curriculum e spera. 24mila ''sognatori'' in cerca di lavoro nella terra dimenticata dal Governo "settentrionalista" guidato da Berlusconi.
Il tasso di inattività delle persone compresa in un'età tra i 15 ed i 64 è sconcertante.
A Caserta il 38,9% degli uomini risulta "inattivo", ma la percentuale cresce a dismisura per le donne.
Basti pensare che il 69,3% delle donne è senza lavoro.

http://rinascitacampania.etleboro.com/?read=20856

monica c., FRATTAMAGGIORE NAPOLI Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 17.03.09 18:11| 
 |
Rispondi al commento

FEDERALISMO: BUTTIGLIONE, ANTICAMERA DEL SECESSIONISMO
.............
"Questo finto federalismo e' l'anticamera di un nuovo secessionismo". Lo dice il presidente dell'Udc, Rocco Buttiglione, che aggiunge: "Non si tratta di una questione di tecnicismi, ma dell'essenza e della tutela dell'unita' italiana messa a rischio da questa inadeguata proposta di federalismo. Un federalismo cosi' mal fatto e' solo l'anticamera di un ritorno al secessionismo”
........................
Din Don, Din Don, Din Don, Din Don
Dopo anni di letargo parassita si è svegliato ed è tornato tra noi, comuni mortali, il sarchiapone Buttiglione.
Non che ne sentissimo la mancanza. Anzi.
A Buttiglio’ stamo ner 2009, ner pianeta terra, quello a destra dopo Marte.
Guarda che er tu comparo Bossi so’ ventun anni, ventuno, che ce prova.
Tu ‘ndo stavi?
Ciao Buttigliò, se sentemo tra ventun anni, torna a dormì.

ernesto d. Commentatore certificato 17.03.09 18:09| 
 |
Rispondi al commento

Mi spiegate perchè De Magistris non dovrebbe candidarsi alle Europee, visto che in Italia non gli permettono neppure più di fare il suo lavoro?

Non sono polemica ma solo ignorante, scusate.

Girasole di Giugno, Treviso Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 17.03.09 18:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il presidente del Madagascar, Marc Ravalomanana, si è dimesso e ha ceduto i poteri ai militari golpisti fedeli al leader dell'opposizione, Andry Rajoelina. La notizia è stata data da fonti diplomatiche e confermata dallo stesso portavoce di Ravalomanana. Il capo dello Stato «ha firmato una ordinanza» con la quale trasferisce i suoi poteri a un «direttorio militare».

Il leader dell'opposizione Rajoelina, ha preso possesso del palazzo presidenziale nel centro di Antananarivo, festeggiato da migliaia di sostenitori, mentre Ravalomanana si trova asserragliato in una residenza governativa fuori città insieme alle poche guardie rimaste fedeli.

Rajoelina, acclamato dalla folla al grido «presidente, presidente», ha riferito che otto ministri si sono già dimessi e già nelle prossime ore potrebbe formare un suo governo. Al momento il leader dell'opposizione ha escluso un'offensiva contro Ravalomanana che comunque, ha insistito, «non ha più alcun potere».

Prima dell'assalto al palazzo presidenziale, l'Unione africana aveva criticato il tentativo di golpe dell'opposizione e aveva fatto appello alla popolazione per il rispetto dell'ordine costituzionale.

Sembra essersi dunque consumato il colpo di Stato, anche se non è ancora chiaro l'esatto ruolo delle forze armate, che hanno finora scelto di schierarsi con l'opposizione (che ha chiesto l'arresto per alto tradimento del capo dello Stato). L'ex sindaco della capitale e capo dell'opposizione accusa il presidente di malversazione e di occuparsi di suoi interessi imprenditoriali. Ravalomanana - giunto al potere nel 2001 in circostanze molto simili, dopo che l'isola rimase di fatto divisa per sei mesi in due Stati - ribatte tacciando Rajoelina di populista senza alcuna esperienza politica.

Dall'inizio della crisi politica, nel gennaio scorso, fino ad oggi circa un centinaio di persone sono rimaste vittima delle violenze.

EHHHHHH SI.....
LORO HANNO LE PALLE DI ACCIAIO!!!
NOI INVECE SIAMO POLITICALLY CORRECT...

Joe Hope Commentatore certificato 17.03.09 18:07| 
 |
Rispondi al commento

secondo me de magistris eletto al parlamento europeo e' un'ottima notizia.
in italia ormai, come magistrato, e' stato bloccato, lo hanno disarmato, puo' solo sparare a salve e lamentarsi un po'in qualche rara trasmissione televisiva d'elite, un po' come in quei cinema d'essai dove vanno sempre quelli a guardarsi l'ultimo film di jodorowsky.
gli hanno tolto l'inchiesta why not, lo hanno spostato, gli hanno fatto tutto questo e l'opinione pubblica, la maggioranza degli italiani, non lo ha difeso e non riesce a capire.
invece, in europa, sempre ammesso che non si adagi sugli allori, ma che rimanga cazzutto, onesto e combattivo, grazie all'immunita' parlamentare, potra' portare alla luce il malaffare che ha incontrato nella sua inchiesta.

francesco pace (francesco pace 51), bologna Commentatore certificato 17.03.09 18:04| 
 |
Rispondi al commento

Stamattina ho letto i commenti della notte corsa:
C'erano copia incolla che rispondevano al "troll", rispedendo al mittente insulti e cazzate varie!...del troll...nessuna traccia perche' dopo un po' spariscono... e rimangono solo i commenti e gli insulti di gente che sembra stia parlando al vento!

Mo' vi ripetete?

Anthony C. Commentatore certificato 17.03.09 18:01| 
 |
Rispondi al commento

PER TUTTI I BLOGGER DOTATI DI DECENZA


BELLANDI BACIAMI IL CULO 17^03^09 00^38|


BELLANDI BACIAMI IL CULO 17^03^09 15^35|


-------------------------------


Sono rimasti nel dimenticatoio di "Segnala commento inappropriato" queste due ultime schifezze.

Per favore fate un piccolo sforzo e andate a cliccarli.

Strillare tanto sul blog di volere un'Italia pulita, quando non vi applicate neppure con un "clic" pèer tenere pulito il vostro blog, significa che abbiamo ciò che ci meritiamo!

PER FAVORE TENIAMO PULITO IL BLOG E UTILIZZIAMO

"Segnala commento inappropriato"

Max Stirner


Max Stirner, http://StirnerMax.splinder.com Commentatore certificato 17.03.09 17:54| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il Pontefice: l'Aids non si supera
con i preservativi


... con le parole si ....

Jonni Caseri, bottanuco Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 17.03.09 17:54| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento
Discussione

@ Bellandi baciami il....

Senza polemica, leggi questo:

http://comeunbonobo.blogspot.com/2009/03/cera-una-volta-il-senatur.html

Mi interessa sapere, cosa ne pensi delle parole dette da Bossi anni fa?

Domandare è lecito, rispondere è cortesia.

Tu che fai? Puoi argomentare quelle frasi?

Ripeto, senza fare polemica.

Haran Banjo_74, RE/B Commentatore certificato 17.03.09 17:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Beppe, si entrare come corrente nell’IDV, con referenti delle liste civiche a 5 stelle, del nostro movimento?

Italia=1 Mafia=0

W De Magistris.

gennaro f. 17.03.09 17:52| 
 |
Rispondi al commento

De Magistris, Mastella e Iva Zanicchi...
Tutti al parlamento europeo.
Ale'

Tiziana S., Milano Commentatore certificato 17.03.09 17:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ieri ho visto l'inizio di portaporta e c'erano 5 fascistoni schierati come gerarchi squadristi. Vespa ha pensato bene di metter loro davanti un povero Pansa che si cacava sotto e un Sansonetti sull'orlo di un ictus. Come contorno c'era feltri che ragliava di ordine e uno ha detto che ha visto di persona un comunista, nel 72, che mangiava un bambino a morsi

Tiziana S., Milano Commentatore certificato 17.03.09 17:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non eravamo d'accordo con Di Pietro quando lasciò la magistratura e non lo siamo oggi con De Magistris alle Europee, se i migliori lasciano restano solo i giudici di Berlusconi, non basta il Lodo Alfano?
Che altro vuole, no alle intercettazioni, ma di che cosa ha paura? Che altro c'è che non sappiamo?

cesare beccaria Commentatore certificato 17.03.09 17:35| 
 |
Rispondi al commento

Incontro tra Napolitano e Berlusconi.
Comunicato del Colle: «C'è convergenza col governo
sulle misure da adottare»
Le ultime parole famose.
Contate i giorni che ci separano dalla prossima divergenza di vedute.

cesare beccaria Commentatore certificato 17.03.09 17:31| 
 |
Rispondi al commento

http://www.youtube.com/watch?v=QbtAa9KERLE

de magistris a exit

Roberta D'Urso Commentatore certificato 17.03.09 17:28| 
 |
Rispondi al commento

D'altra parte, chi meglio di ex magistrati che hanno fatto il loro DOVERE, possono cercare di scalfire il potere della mafia?
In questo paese, secondo me nessuno, perchè nessuno conosce bene la mafia, come chi ha cercato di combatterla e chi ci "lavora" insieme.

Girasole di Giugno, Treviso Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 17.03.09 17:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

DE MAGISTRIS SI CANDIDA CON DI PIETRO ALLE EUROPEE!!!!!!

http://www.sconfini.eu/Politica/de-magistris-candidato-alle-europee.html

Luca Farisi Commentatore certificato 17.03.09 17:25| 
 |
Rispondi al commento

De Magistris alle europee???
Praticamente fuori dai "giochi"?...mah!!!

Anthony C. Commentatore certificato 17.03.09 17:23| 
 |
Rispondi al commento

Max Stirner, http://StirnerMax.splinder.com Commentatore certificato 17^03^09 15^35

Chiudi discussione Discussione

Ho provato a scaricare quea protezione ma mi dice che c'è un problema di linguaggio! Cosa devo fare?
Se puoi dire nel dettaglio e in modo sopreatutto chiaro le operazioni da fare perchè non sono un gran chè al computer!
Grazie,
Elisabeth
Elisabeth B., Mantova Commentatore certificato 17^03^09 16^10
----------------------------

QUI TROVATE DA SCARICARE SIA LA VERSIONE XP SP2 SIA IN ITALIANO CHE IN INGLESE:
http://www.microsoft.com/downloads/details.aspx?familyid=0D5F9B6E-9265-44B9-A376-2067B73D6A03&displaylang=en

ALLA VOCE: Change Language: TROVERAI LA VOCE english

Se tu hai scaricato con quella voce ed hai il XP SP2 in Italiano ovviamente trova incompatibilità di lingua, quindi clicca sulla tendina "English" e scorri la tendina fino alla voce "italy" clicca su tale voce, poi clicca sulla voce "Change"

Fatto questo procedi con il DOWNLOAD che sarà in itlaiano. Salva il pacchetto sul desktop.

Vai sul desktop e fai doppio clic sul pacchetto scaricato e segui le istruzioni.

Ciao


Max Stirner

Max Stirner, http://StirnerMax.splinder.com Commentatore certificato 17.03.09 17:23| 
 |
Rispondi al commento

La maggior parte della popolazione carceraria e' FUORI, non e' in galera. E' se e' dentro, e' DENTRO Montecitorio. Se vogliamo farli fuori devono andar fuori di lì perche' lì dentro non si fa fuori nessuno

Tiziana S., Milano Commentatore certificato 17.03.09 17:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"Hai già cestinato"
E' la frase più antipatica che leggo in questo blog.

CARMINE D. Commentatore certificato 17.03.09 17:12| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

S.t.a.f.f chiamati il cane!
Il polentone non funziona...cambia personaggio.
Oppure fai uscire il nuovo post.

(-:

monica c., FRATTAMAGGIORE NAPOLI Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 17.03.09 17:10| 
 |
Rispondi al commento

@ Bellandi baciami....

Senza polemica, leggi questo:

http://comeunbonobo.blogspot.com/2009/03/cera-una-volta-il-senatur.html

Mi interessa sapere cosa ne pensi delle parole dette da Bossi anni fa...

Haran Banjo_74, RE/B Commentatore certificato 17.03.09 17:08| 
 |
Rispondi al commento

""""De Magistris alle Europee con l'Idv
Chiesta l'aspettativa al Consiglio superiore""""
--------------------------------------------------

Ussignur, signur, signur.........quando devo sostenere dei giudici mi parte l'eritema........

Questa è proprio incomprensibile........

Dal punto di vista di DiPietro pare strano non abbia altro di meglio da fare in Italia piuttosto che andare in Europa..........

Se fosse nel Pd lo capirei anche.......avrebbero adottato il metodo "AntiD'Alema", ovvero, all'estero per non far danni in Italia.....

Dal punto di vista delle Liste Civiche Locali di Grillo.......capisco ancor meno l'entusiasmo.....
Tutto sommato, se va bene, finirà a Strasburgo......mica a Sasso Marconi......

Redpartisan localista.......

maurizio spina Commentatore certificato 17.03.09 17:07| 
 |
Rispondi al commento

Usa: sul caso Madoff incombe il mistero Fairfield

Con i suoi 7,3 miliardi di dollari di perdita, la società statunitense Fairfield Greenwich Group si è classificata al primo posto nella graduatoria delle vittime del crack Madoff.

Ma i sospetti circa il reale ruolo svolto dalla compagnia non accennano a diminuire.

Anzi, ad interessare gli inquirenti ci sarebbero proprio i curiosi risvolti della recente epopea della società.

A riferirlo è il New York Times, secondo il quale l'esistenza di alcuni documenti riservati datati 2003 dimostrerebbe come i principali executives di Fairfield abbiano ricevuto dallo stesso Madoff oltre mezzo miliardo di dollari di premi con i quali garantirsi, come nel caso dello stesso fondatore della compagnia Walter M. Noel, una vita di lussi.

Sebbene costituisca il caso più clamoroso in termini di profitti, quello riguardante la Fairfield non sembra essere un fenomeno isolato.

In giro per il mondo, riferisce ancora il NYT, ci sarebbero infatti diverse società chiamate ora a rispondere dei benefici tratti dal loro alto management durante la relazione finanziaria con il fondo di Madoff.

La Fairfield aveva assicurato a suo tempo un costante monitoraggio degli investimenti allo scopo di tutelare gli interessi degli azionisti ma non è chiaro attraverso quali strategie essa sia stata in grado di adempiere ai suoi obblighi.

Un problema che potrebbe risultare molto comune nel caso in cui le inchieste si allargassero.

=======================================

Ed il cerchio si va sringendo, si fa per dire, perchè la tela prodotta dall'operazione Madoff pare sia destinata ad allargarsi.

cettina d., isola Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 17.03.09 17:07| 
 |
Rispondi al commento

Povegliano. Ha violentato per mesi la nipote di 10 anni, poi lui stesso è andato dai carabinieri spiegando di essere «sessualmente malato». Dopo un mese di indagini per verificare l’attendibilità delle sue dichiarazioni, i carabinieri di Villafranca hanno arrestato G. M., 40 anni, di Povegliano. Le indagini sono partite all’inizio di febbraio, quando G.M. era andato spontaneamente nella stazione dei carabinieri di Villafranca, dicendo di essere «sessualmente malato» e di sentirsi attratto dalla nipotina.

Il pomeriggio dello stesso giorno si era presentata dai carabinieri anche la madre della bambina, per sporgere denuncia contro il cognato per aver abusato della figlia. Ai militari la donna ha raccontato che tutto era cominciato diversi mesi prima, quando si era accorta di un mutamento di carattere e di abitudini della piccola, malessere molto più palpabile quando la bambina tornava dalla casa degli zii.

Il pervertito ha inoltre dichiarato davanti ai CC
di essere un'attivista della Lega Nord e di essere un noto provocatore sul blog di Grillo ultimo nickname:....baciami il culo

youseff horry Commentatore certificato 17.03.09 16:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

RIPOSTO
MI DISPIACE MA PER NON DISPERDERE I VOTI, COME LA VOLTA SCORSA,L'UNICA ALTERNATIVA E' VOTARE IDV.
BEPPE HA TUTTE LE RAGIONI DI QUESTO MONDO,MA PRIMA VA ELIMINATO IL NEMICO,POI SE NE POTRA' RIPARLARE.

adenina guanina 17.03.09 16:57| 
 |
Rispondi al commento

...non sovraespori marco...sei l'unico a cui credo (la battuta del sushi era un pò greve)...io credo in te,grillo, de magistris,forleo....ma quando si farà qlc oltre a parlare e ad indignarsi...

u.pistacchione 17.03.09 16:55| 
 |
Rispondi al commento

Ecco cosa dice Licio Gelli nell’intervista video postata in tema di immigrazione e integrazione.

Io, per quanto riguarda l’afflusso di tutti questi extracomunitari non sono d’accordo. Non sono d’accordo perché arrivano, e specialmente non ci sono i campi di accoglienza, con tanti riguardi che non si usano ai nostri eventualmente.
Le si dà il lavoro, le si dà la casa che si negano ai nostri italiani! Gli vengano negati di conseguenza questo è un sur plus. Ora io potrei anche dirle, eventualmente ,che anziché i campi d’accoglienza bisognerebbe fargli trovare i campi di concentramento.
D’altra parte sarò un po’ duro ma eventualmente è questo il fatto. Perché, vede, tutto deve avere una misura.
Io, anche per quanto riguarda la razza eventualmente bisognerebbe guardarli, perché un domani, non sono i tempi miei e forse nemmeno i tempi suoi, ma vedrà che troverà e vedrà passeggiare tanti figli da queste coppie promiscue che sembrano… saranno chiazzati come le vacche chianine, bianche e nere le vedrà

CHE MERDA DI UOMO...

monica c., FRATTAMAGGIORE NAPOLI Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 17.03.09 16:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Travaglio, smettila di raccontare fandonie e smentirle subito dopo.......
Sei uno che con le frottole ha fatto i soldi e tanti e tantissimi danari....
Ssmettila di tediare la gente smettila di scaldare gli animi per niulla......Dimmi in questi anni quanti problemi hai risolto....zero....
Sei come un avvocato che parla parla parla parla scrive scrive scrive scrive e non risolve nulla e perde tutte le sue cause.
Ssmettila e vergognati....
Dona tutti i tuoi averi ai deboli e solo allora riprendi a predicare......

PRESTA NOME, firenze Commentatore certificato 17.03.09 16:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

quelle merde della lega-nord (come gli altri...) anzichè fingere di pensare agli stipendi dei managere perchè non hanno chiesto l'equiparazione degli stipendi degli europarlamentari italiani con i loro colleghi spagnoli.francesi.inglesi...........vaccari merdosi voi e chi vi ha votato.

negli gente 17.03.09 16:52| 
 |
Rispondi al commento

Mhh....
PDL manda MASTELLA alle europee.
IDV manda De Magistris, Vupio, forse Sonia Alfano.

Stessa cosa?

Girasole di Giugno, Treviso Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 17.03.09 16:50| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 9)
 |
Rispondi al commento
Discussione

GHIGLIOTTINE GHIGLIOTTINE GHIGLIOTTINE GHIGLIOTTINE GHIGLIOTTINE GHIGLIOTTINE GHIGLIOTTINE GHIGLIOTTINE

ALTRIMENTI NON CAMBIERA' NULLA....LA RIVOLUZIONE FRANCESE HA SISTEMATO I NOBILI.
PER QUALCHE ANNO SONO STATE FATTE RIFORME abbastanza serie per quei tempi.
I FRANCESI OGGI, SARA’ PER LA STORIA CHE HANNO AVUTO...SI FANNO RISPETTARE DAI POLITICI.
ED I POLITICI LAVORANO PER LA FRANCIA E PER I FRANCESI.

PENSATE CHE I FRANCESI OLTRE ALL'ALITALIA VOGLIONO ACQUISTARE ANCHE TUTTA LA LIGURIA E COSI' ANCHE GRILLO SARA' FINALMENTE FRANCESE......E LA SMETTERA DI INTERESSARSI ED A FARSI IL FEGATO VIOLA PALLIDO PER L'ITALIA...PER BERLUSCONI, PER LA TELECOM ECC. ECC. .......L'ITALIA PER ESSERE FELICE DEVE VENSDERSI TUTTA FERROVIE AUTOSTRADE E CINEMATOGRAFI COMPRESI......L'ITALIA DEVE SMETTERE DI ESISTERE NON SIAMO IN GRADO DI STARE A QUESTO MONDO.....
A MENO CHE SUBITO IMMANTINENTE ORA PROPRIO ORA,
ORA ANCHE IN ITALIA NON SI CAPISCA CHE , BISOGNA SISTEMARE, AL PIU’ PRESTO, E NELLA STESSA MANIERA CHE I FRANCESI SI SONO LIBERATI DEI NOBILI: POLITICI, BANCHIERI, SINDACALISTI, DIRIGENTI PUBBLICI TIPO POGGIOLINI, ECC. ECC. NON DOBBIAMO PERDERE TEMPO.
QUANDO I NOSTRI POLITICI AFFAMANO IL POPOLO PER SALVARE LE BANCHE ED I CITTADINI INVECE PERDONO LE LORO CASE PER SPORCHI GIOCHI DEI BANCHIERI, E’ GIUNTA L’ORA……LA STORIA CI DARA’ RAGIONE……
WWWW. LE GHIGLIOTTINE, WWW IL POPOLO FRANCESE, WWW LA RIVOLUZIONE FASCISTA, WWW LA RIVOLUZIONE CUBANA, WWW LA RIVOLUZIONE RUSSA, WWW LA RIVOLUZIONE CINESE……ECC. ECC.WWW TUTTE LE RIVULUZIONI


PRESTA NOME, firenze Commentatore certificato 17.03.09 16:49| 
 |
Rispondi al commento

Altri tre punti in meno. Silvio Berlusconi raggiunge il suo minimo storico da quando è ritornato a Palazzo Chigi.
Il sondaggio mensile sulla fiducia di Ipr Marketing per Repubblica.it dice che 52 cittadini su 100 hanno molta o abbastanza fiducia nel presidente del Consiglio, mentre 45 ne hanno poca o nessuna e tre sono senza opinione.
Solo un mese fa, a febbraio la fiducia toccava il 55%.

Perde altri due punti anche il governo che scende a quota 44% di "fiduciosi" contro il 52% che esprimono un giudizio negativo.
Tra i partiti, fermo il Pdl (48% di "sì") sale di un punto l'Idv (41%) e di 2 la Lega Nord (33%). Ma soprattutto, dopo alcuni mesi di picchiata, la cura Franceschini sembra rivitalizzare il Pd che riprende 4 punti.
Tra i ministri, bene Maroni e Bossi, male Matteoli e Tremonti.


http://www.repubblica.it/2009/03/sezioni/politica/sondaggi-2009/fiducia-marzo-ipr/fiducia-marzo-ipr.html?rss

monica c., FRATTAMAGGIORE NAPOLI Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 17.03.09 16:49| 
 |
Rispondi al commento

Come per Mussolini, la gran parte delle imprese amatorie
le veline, le notti spaccafiga, i bocchini che le donne fanno
la fila per offrirglieli... sono tutte balle e propaganda. I suoi
giornalisti e biografi del resto li conosciamo.

Prudentemente, consiglierei di aspettare quando potremo disporre
della scatola nera di cazzo e culo.

Vedrete.

Antonio Caprese 17.03.09 16:46| 
 |
Rispondi al commento

Incarichi d’oro a Milano?


Beh, voglio giustificare la mia ex compagna d’università Letizia Arnaboldi Brichetto Moratti, che di Milano è il sindaco (la sindachessa è una brutta parola…).
I suoi consulenti, è l’accusa, costano cari ai contribuenti: per pagar loro - pare 11 milioni di Euro - il Comune è costretto a risparmiare su quello che può: strade, servizi, etc. Bisogna capirla, la signora Moratti: è difficile far quadrare i conti municipali.
Anche se sono i soldi dei contribuenti, quelli che vengono così generosamente elargiti…

Eppure, questi supermanager pigliano meno di Nicolò Cufalo.
Chi è costui?
Come, non lo sapete?
E’ il segretario comunale di Lurago d’Erba, Asso e Alserio (provincia di Como).
I tre comuni spendono 175mila Euro per il suo emolumento, compresa - va onestamente detto - l’indennità prevista per la carica di direttore generale.

Ma Cufalo non è il solo a costare così tanto. Il collega Gennaro Borelli, segretario comunale di Dongo e Pigra (sempre provincia di Como), incide sui bilanci delle due località lariane per ben 180mila Euro, 5mila in più rispetto a Cufalo, questo è quanto è stato sborsato dalle due amministrazioni nel 2007.
Una cifra, tuttavia, ben lontana da quella attribuita a Giovanni B. Frondanisa, segretario comunale di Stezzano (provincia di Bergamo):
247mila euro.

monica c., FRATTAMAGGIORE NAPOLI Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 17.03.09 16:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Abbasso il papa
e riporto due.

Bernardino Visconti, Somasca Commentatore certificato 17.03.09 16:42| 
 |
Rispondi al commento

a Lalla ma che cazzo dici? ma se era stata proprio la LEGA-NORD a "congelare" la morma gia' in vigore per il tetto dei manager!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
ora fanno finta di presentare una cosa che sapevano bene non sarebbe stata accolta!!!! svaglia LALLAAAAAAAAAAA

negli gente 17.03.09 16:42| 
 |
Rispondi al commento

+ + +
^ ^ ^

Luca santi 17.03.09 16:41| 
 |
Rispondi al commento

Stoppati tutti gli emendamenti non in linea con il decreto sul settore Auto
Salvi i super stipendi, inammissibile
l'emendamento che imponeva un tetto
La Lega che voleva bloccare a 350 mila euro i compensi dei manager pubblici. Stop anche alle norme sui precari
www.corriere.it

Bocciato anche il pacchetto precari
Ma Fini dice: "Se c'è largo consenso dei gruppi, potrà essere reinserito"
Non accolta neanche la proposta di Franceschini della 'tassa sui ricchi'
repubblica

lalla l. Commentatore certificato 17.03.09 16:35| 
 |
Rispondi al commento

24ore
Invia
Stampa

Roma, 15:50
DE MAGISTRIS: EX PM SI CANDIDA ALLE EUROPEE CON L'IDV

Luigi De Magistris ha presentato una richiesta di aspettativa al Csm per potersi candidare alle prossime elezioni europee con l'Italia dei Valori. Il magistrato, ex pm a Catanzaro, oggi giudice del Riesame a Napoli, ha presentato questa mattina la sua richiesta a Palazzo dei Marescialli: nel pomeriggio, la Quarta Commissione la esaminera' e non si esclude che gia' domani il plenum dia il suo via libera.

Stranger in a Stranger Land, Muc Commentatore certificato 17.03.09 16:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"Ero bambino quando con i miei genitori emigrammo in America. Adesso che sono nonno, i miei nipoti mi hanno regalato un biglietto aereo per l'Italia. Per rivedere la mia terra. Così sono partito. Ho trovato un paese molto diverso, anche il Duce è cambiato, s'è fatto più piccolo."

Diego V., Torino Commentatore certificato 17.03.09 16:34| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento

Senza RIVOLUZIONE

una sola parola potrebbe cambiare le cose in maniera drastica in Italia:

TRASPARENZA!!

Vi immaginate come sarebbe l'Italia se ci fosse trasparenza nelle
BANCHE, CONSIGLI COMUNALI, MINISTERI DELLA DIFESA, ecc.ecc.??????????????

Un soldato andrebbe più in guerra se sapesse perchè è stata fatta quella guerra??
I consiglieri ruberebbero ancora soldi o farebbero consulenze assurde se un megaschermo messo in piazza trasmettesse le loro sedute???
ecc.ecc..............

Viola del pensiero Commentatore certificato 17.03.09 16:34| 
 |
Rispondi al commento

IL CORROSIVO di MARCO CEDOLIN


A New York è scoppiato ieri un gigantesco parapiglia all’interno della nutritissima folla che stava attendendo di partecipare ai provini del reality "America's Next top Model", provocando l’immediata sospensione delle audizioni che stavano avvenendo all’interno di un famoso hotel di Manhattan.


La vicenda, ben poco edificante, offre lo spunto per volgere uno sguardo disincantato fra le pieghe di una società che ormai incapace di offrire alle nuove generazioni concrete prospettive di futuro, preferisce dispensare illusioni, attraverso le quali incanalare le ambizioni dei giovani verso sogni di successo televisivo tanto improbabili quanto carichi di effimero appeal.

Il tronista, la velina, l’allievo di “amici”, il partecipante al grande fratello, a x factor o alla fattoria, sono diventati i nuovi punti di riferimento per intere generazioni di ragazzi costretti a muoversi su un piano inclinato destinato a traghettarli dalla scuola all’università ad un lavoro precario che molto spesso non avrà alcuna attinenza con l’oggetto degli studi fatti. Ragazzi figli di una realtà che cammina come un gambero, deprivandoli della possibilità di “costruirsi un futuro” assimilabile a quello delle generazioni che li hanno preceduti.

Tutti in fila a migliaia per un posto in TV, a sgomitare per un metro quadro del regno dell’effimero, dove la crisi non esiste, i soldi sono facili e si conquista l’ammirazione di tutti coloro che diventeranno adulti inseguendo un “posto al sole” che non arriverà mai, condannati a vivere nella realtà, fatta di lavoro precario e giocate “sfortunate” al superenalotto


monica c., FRATTAMAGGIORE NAPOLI Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 17.03.09 16:33| 
 |
Rispondi al commento

Dal Blog di Antonio Di Pietro: ESULTATEEEee!!!
17 Marzo 2009
Luigi De Magistris in Europa

"La prima cosa importante, in questo momento per me delicatissimo della mia storia personale e professionale, sono le ragioni per le quali ho scelto di impegnarmi in politica,la politica con la "P" maiuscola.
Lascio un lavoro al quale ho dedicato quindici anni della vita,e che è stato il mio sogno, come ha detto qualcuno"la missione"di questi anni.
Ritengo che mi sia stato più consentito di esercitare le funzioni che amavo,in particolare quelle di Pubblico Ministero,che mi consentivano di investigare, di accertare i fatti,di fare quello che ho sempre sognato nella mia vita.
Sono stato,in qualche modo,ostacolato in questa mia attività che non posso più esercitare da alcuni mesi,ma quello che mi inquieta di più in questo momento storico è che continua l'attività di delegittimazione,di ostacolo,e di attacco nei confronti della mia persona e della mia professione.E nei confronti di tutti coloro che hanno cercato,in questi mesi,in queste settimane,e in questi anni,di accertare i fatti.Da ultimo quello che è accaduto ai magistrati di Salerno che sono stati o sospesi o esiliati in altre parti del territorio nazionali.
Mi sono in sostanza reso conto che non ci sono più le condizioni per esercitare,almeno per quanto riguarda la mia persona,le funzioni che amavo e quindi riuscire a fare qualcosa di importante come magistrato in questo paese.
Quindi cercherò di portare la mia esperienza personale,la mia passione civile e il mio amore per la giustizia e la mia attenzione ideale,in quella che è la realtà principale in cui si possono modificare le cose,i fatti e anche la storia di un paese,che è appunto la politica con la p maiuscola.
Sono contento del progetto che mi è stato proposto da Antonio Di Pietro e da Italia dei Valori e quello dell'impegno nel mondo della società civile,quindi non solo quello di Luigi De Magistris ma di tante persone che amano questo paese e..segue

maria . Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 17.03.09 16:28| 
 |
Rispondi al commento

Bresso, poveraccia: "Studierà nuove regole di controllo". Già, perchè sono le regole che mancano, la colpa è delle regole mancanti? Oppure le REGOLE sono applicate SOLO con i poveracci?
Ho un fratello commerciante, per tirare avanti ha dovuto vendersi casa, in negozio erano in due, ha dovuto lasciare a casa la moglie così ora quando deve andare al cesso, essendo solo, è una tragedia. Indovinate ieri chi è entrato nel negozio deserto? La guardia di finanza.
Gli ha chiesto chili e chili di documentazioni.

Ho lavorato per decenni in varie aziende, non ho MAI dico MAI avuto il piacere di vedere UNA SOLA VOLTA la guardia di finanza fare il suo dovere.
Hanno sempre dato appuntamento in aperta campagna, dopo averlo deciso al ristorante I(zona neutra), e preso contanti. Del resto l'ultimo assunto ha un Rolex al polso, ci avete mai fatto caso? Come mai? Non lasciatemi sola, rispondete, non credo di essere la sola a SAPERE BENISSIMO QUESTE COSE.

Rossana P., Milano Commentatore certificato 17.03.09 16:27| 
 |
Rispondi al commento

Anche la mia amica Tonina, che abito un piano sopra al mio, è rimasta molto contenta del "piano casa" datosi che è passata da 100 a 150 chili di peso, e mi ha già allagato due volte la casa causa rottura del bidet per ovvi motivi,
chiede la possibilità di poter estendere il condono anche al cesso ed al bidet.

Peppone Deiana Commentatore certificato 17.03.09 16:26| 
 |
Rispondi al commento

TANTI Complimenti, a Milena Gabanelli e a tutti quelli di REPORT, che finalmente ha ripreso le trasmissioni ...

Questi 4 video, sono un intervista a Gioacchino Genchi.
Sono assolutamente da vedere ....

1- http://www.youtube.com/watch?v=OFAEkDnpkTw&feature=related

2- http://www.youtube.com/watch?v=jPDpu5yRY4M&feature=related

3- http://www.youtube.com/watch?v=4IVNJsajQPM

4- http://www.youtube.com/watch?v=VLvesY5fPEs&feature=related

Alberto M., Brescia Commentatore certificato 17.03.09 16:25| 
 |
Rispondi al commento

Formicoso: una discarica in mezzo alle pale eoliche

pubblicato: martedì 17 marzo 2009 in ECOBLOG

C’è qualcosa di anomalo nella vicenda della discarica del Formicoso, comune di Andretta, in zona Pero Spaccone (la cui estensione è di circa 2.3 Kmq) in provincia di Avellino, i cui lavori partiranno a giugno per consegnarla ad ottobre e sorgerà nel bel mezzo di un impianto eolico con una densità media di 7 generatori per Kmq.

La storia me la sono fatta spiegare per bene da Franco Arminio del Comitato provvisorio che si batte da anni per evitare che ad Andretta sia costruita questa discarica che accoglierà i rifiuti che non saranno bruciati nell’inceneritore di Acerra e che sorge a 950 mt sul livello del mare, nel mezzo di un impianto eolico e dove tre km più sotto c’è il lago di Conza con la diga e con l’acqua potabile.

Scrive su Comitato Provvisorio Egidio Miele Professore ordinario di Farmacologia alla Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università di Sassari:

Le naturali “destinazione d’uso” di Pero Spaccone, cioè sfruttamento dell’energia eolica per produrre energia elettrica pulita e produzione di grano oggi tanto prezioso, nonché il fatto di sovrastare l’oasi WWF del lago di Conza, non sono a quanto pare da considerare come controindicazioni, ma piuttosto fattori preferenziali per l’impianto di una megadiscarica per rifiuti industriali e tossici!


monica c., FRATTAMAGGIORE NAPOLI Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 17.03.09 16:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Un amico che dorme in macchina causa disagio sociale, chiede la possibilità di allargare di 20 metri quadri la parte del cofano anteriore,vorrebbe sistemarci un cucinotto,rientra nel piano casa?

Peppone Deiana Commentatore certificato 17.03.09 16:19| 
 |
Rispondi al commento

Piemonte

Manifestazione regionale a Torino, Piazza Arbarello ore 9,30 e corteo fino a Piazza Castello con comizio finale. Sono previsti interventi di lavoratori dei comparti della conoscenza, studenti, precari, genitori, associazioni e quello musicale del Conservatorio di Alessandria. Interventi conclusivi di Rodolfo Aschiero, segretario generale regionale FLC Cgil Piemonte e Vincenzo Scudiere, segretario generale CGIL Piemonte.

Puglia

Manifestazione regionale che si svolgerà in P.zza del Ferrarese alle ore 10,00. All’iniziativa hanno aderito UDU e UDS. Parteciperà alla manifestazione anche Gianni Forta, segretario generale CGIL Puglia. È stata lanciata l’iniziativa sul sito regionale della Piazza della Conoscenza, attiva dal 10 al 17 marzo, quale strumento per far risaltare l’impegno della FLC in vista dello sciopero e della manifestazione del 18 marzo. Per saperne di più.

Sardegna

Manifestazione a Cagliari ore 9,30 da Piazza Garibaldi a Piazza del Carmine, aderiscono studenti universitari e medi. Presidio presso l’Ufficio Scolastico Regionale.

Sicilia

Una manifestazione con gli studenti a Catania e la grande manifestazione nazionale che convoglierà l’attenzione su Palermo “I giovani per il futuro del Mezzogiorno: istruzione e formazione per uscire dalla crisi”, ore 10.00, Teatro Politeama. Interviene, tra gli altri, Domenico Pantaleo, segretario generale FLC Cgil. Conclude Guglielmo Epifani, segretario generale CGIL.

Toscana

Manifestazione regionale con la partecipazione di lavoratori, coordinamenti dei genitori, concentramento in piazza San Marco (lato sud verso Via Martelli) alle ore 9,30. Il corteo attraverserà Via Martelli, Piazza Duomo (lato Via dei Servi), Via del Proconsolo, Via Ghibellina, Via Verdi, Piazza Santa Croce dove sono previsti interventi prevalentemente di precari e conclusioni del Segretario generale CGIL Toscana.

armando di napoli, arzano napoli Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 17.03.09 16:18| 
 |
Rispondi al commento


Manifestazioni e iniziative territoriali per lo sciopero del 18 marzo 2009

Pubblichiamo di seguito l’elenco, ancora parziale, delle manifestazioni e delle iniziative territoriali che si terranno in occasione dello sciopero che abbiamo proclamato per mercoledì 18 marzo 2009 e che interesserà tutti i settori della Conoscenza. Ulteriori informazioni presso le sedi della FLC Cgil.


Lazio

Manifestazione regionale a Roma dalle ore 9.30 in Piazza SS. Apostoli. Interventi di: Claudio Di Berardino, Segretario Generale CGIL di Roma e del Lazio, Domenico Rossi, Segretario Generale FLC Cgil di Roma e del Lazio. Conclusioni di Marco Valerio Broccati, Segretario Nazionale FLC Cgil. Per saperne di più.

Liguria

Tre manifestazioni sulla riviera di ponente, a Genova e sulla riviera di levante. La più rilevante si terrà a Genova.

Lombardia

Manifestazione regionale a Milano con partenza da Bastioni di Porta Venezia ore 9.30 e arrivo in Piazza Duomo. Interverranno: Onorio Rosati, segretario generale Camera del Lavoro Milano, un Rappresentante della “rete precari”, Corrado Ezio Barachetti, segretario generale regionale FLC Cgil Lombardia e Fabrizio Solari, segretario nazionale CGIL. Per saperne di più.

Marche

Sono previste manifestazioni con presidi davanti alle Prefetture. In particolare: Ancona, Prefettura in P.zza Plebiscito (p.zza Del Papa) dalle ore 10,00 alle ore 12,00; Ascoli Piceno, Prefettura in p.zza Simonetti dalle ore 10.00; Macerata, Prefettura in P.zza Cesare Battisti dalle 9,30 e in seguito Assemblea Pubblica presso l’Auditorium dell’Accademia delle Belle Arti di Macerata; Pesaro Urbino, Prefettura in P.zza del Popolo dalle ore 10.30.

Molise

Manifestazione pubblica con presidio presso l’USR. Per saperne di più.

armando di napoli, arzano napoli Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 17.03.09 16:17| 
 |
Rispondi al commento

QUANDO DECEDE BERLUSCQUONI TUtti CON LE MACCHINE E LE

BANDIERE IN STRADA E CLACKSON A MILLE.

ANZI IO COMINCEREI I CAROSELLI GIA' QUANDO LO RICOVERANO

ALL'OSPEDALE, CHE NON CHIUDESSE OCCHIO FINO ALLA FINE.

COSI' PER WELBY E ELIANA. E POI TUTTI AGLI AEROPORTI.

PERCHE' QUELLI VORRANNO SCAPPARE COI SOLDI.

E INVECE DEVONO RIMANERE PER LA FESTA.

AH AH AH AH AH

Mario Lebole 17.03.09 16:17| 
 |
Rispondi al commento

LA PUNTATA DI REPORT SULLA SICILIA DEGRADATA DALLA CORRUZIONE E DALLA CLIENTELA è stata sconvolgente.Non ci sono parole.
E' ancora questa l'Italia?
Abbiamo DAVVERO LA NAUSEA E IL VOMITO...eppure
tutto quello che da anni vediamo a REPORT e ci lascia esterrefatti e ci sconvolge, non sempre ha un seguito in Magistratura.
Sappiamo nomi e cognomi di coloro che usano ed ABUSANO del denaro pubblico,e poi risultati di approfondimento da parte della Magistratura e degli Organi istuzionali preposti ad approfondire, ad indagare, a "FARE solo un po' di PULIZIA" e di CONTROLLO di come viene speso il DENARO PUBBLICO, ovvero il nostro, hanno soltanto un esito minimo.
Tutte le truffe, le corruzioni, gli abusi, poi , finiscono in GLORIA,o in PRESCRIZIONE.

*Leggete un po' sul caso SORIA/Premio Grinzane Cavour,in Piemonte.

http://www.lastampa.it/Torino/cmsSezioni/cronaca/200903articoli/9826girata.asp

Soria, le dimissioni in mano al giudice
Nel suo data-base vip,politici e cibi doc
Durante l'interrogatorio il patron del "Grinzane" ha respinto sdegnosamente le accuse
di molestie sessuali.Rispetto al premio pare abbia "riconosciuto alcuni errori commessi"
Il grande cerimoniere tra politici e attrici
Bresso corre ai ripari:studieremo nuove regole di controllo
Il sistema Soria:così finanziava se stesso
Cultura, gastronomia e LADRONERIA!

MAGNA , MAGNA, MAGNA "BUGIANEN" di Dx e di Sx,
Soria accontentava tutti che si BEAVANO
di stare al fianco del "PATRON che tutto potea", ma adesso se ne guardano bene dal contattarlo.

maria . Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 17.03.09 16:15| 
 |
Rispondi al commento

sciopero del 18 marzo: Manifestazioni e iniziative territoriali
Manifestazioni e iniziative territoriali per lo sciopero del 18 marzo 2009

Pubblichiamo di seguito l’elenco, ancora parziale, delle manifestazioni e delle iniziative territoriali che si terranno in occasione dello sciopero che abbiamo proclamato per mercoledì 18 marzo 2009 e che interesserà tutti i settori della Conoscenza. Ulteriori informazioni presso le sedi della FLC Cgil.

Al Teatro Politeama di Palermo si svolgerà la manifestazione nazionale “I giovani per il futuro del Mezzogiorno: istruzione e formazione per uscire dalla crisi“, che vedrà tra gli altri la partecipazione di Domenico Pantaleo, segretario generale FLC Cgil e di Guglielmo Epifani, segretario generale CGIL.


Abruzzo

Sono previste due manifestazioni congiunte con la CGIL, a L’Aquila (per i territori L’Aquila e Teramo) alle ore 11 presso il Consiglio Regionale, l’altra a Pescara (territori di Pescara e Chieti) alle ore 11 presso gli Uffici Regionali. Sono garantiti in entrambe le città interventi pubblici.

Basilicata

Iniziativa regionale sul precariato.

Calabria

Un presidio con “gazebo” in ogni provincia sul tema del precariato.

Campania


Manifestazione regionale a Napoli, piazza Mancini (statua di Garibaldi), ore 9.30. Corteo e comizio in Piazza del Gesù.

Emilia Romagna.

Manifestazioni provinciali a Modena e Reggio Emilia. insieme alla CGIL, a Bologna presidio in piazza Nettuno, nelle altre province presidi presso le prefetture o USP.

Friuli Venezia Giulia

Manifestazione regionale a Udine nel pomeriggio, con intervento del Segretario nazionale CGIL Enrico Panini. Presidi nella mattinata presso le prefetture.

armando di napoli, arzano napoli Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 17.03.09 16:14| 
 |
Rispondi al commento

http://www.latimes.com/news/nationworld/nation/la-na-spyblimp13-2009mar13,0,4608400.story


Pentagon plans blimp to spy from new heights
The giant dirigible would use radar to closely and constantly monitor activity on the ground from 65,000 feet.
By Julian E. Barnes
March 13, 2009
Reporting from Washington -- The Pentagon said Thursday that it intends to spend $400 million to develop a giant dirigible that will float 65,000 feet above the Earth for 10 years, providing unblinking and intricate radar surveillance of the vehicles, planes and even people below.

"It is absolutely revolutionary," Werner J.A. Dahm, chief scientist for the Air Force, said of the proposed unmanned airship -- describing it as a cross between a satellite and a spy plane.

Chi resta negli Stati Uniti sa cosa l'aspetta !

Maximus Roman Emperor (), (SPQR) Commentatore certificato 17.03.09 16:14| 
 |
Rispondi al commento

http://www.calabrianotizie.it/2009/03/16/prodi-l’entourage-e-la-loggia-di-san-marino4-parte-pietro-macri-i-de-grano’s-“commesse-investimento”-e-madonne-pellegrine/#more-6938

16 marzo, 2009
Prodi, l’entourage e la Loggia di San Marino/4^ parte: Pietro Macrì, i De Grano’s , “commesse investimento” e madonne pellegrine

Bentornati cari amici di blog con una nuova e appassionante puntata di Why Not. Da due settimane sto ricostruendo i retroscena dell’archiviazione chiesta dalla Procura di Catanzaro nei confronti di Romano Prodi e altri 9 indagati nell’ambito dell’inchiesta stessa, tra cui Sandro Gozi, Piero Scarpellini, Luigi Bisignani, Antonio Acri, Vincenzo Bifano, Gerardo Carnevale.La Procura, semplicemente, non è in grado di dimostrare l’esistenza di una Loggia segreta a San Marino e, oltretutto, ha alzato bandiera bianca di fronte all’invalicabile segreto bancario e politico della Repubblica del Titano. Fare affari a San Marino non è un reato ha decretato: ci voleva un genio per scoprirlo!Abbiamo visto, però, che la Procura stessa ha chiesto nel luglio 2008 una consulenza a una società piemontese, che hanno indagato sui rapporti tra alcune società calabresi e la sanmarinese Pragmata. Lo scopo ultimo era capire se fossero intercorsi rapporti tra alcuni esponenti di quelle società e Romano Prodi e Sandro Gozi anche al fine – dichiara la Procura - di finanziare le loro campagne elettorali.Abbiamo scoperto che i rapporti di natura economica tra le società calabresi e Pragmata (di cui era dipendente Scarpellini) c’erano eccome. In Pragmata, inoltre, c’erano uomini vicini-vicini a Prodi, al punto da contribuire al Laboratorio democratico europeo come soci: tra questi Claudia Mularoni e l’onorevole Sandro Gozi, vicino-vicino a Prodi, al punto da esserne stato il braccio destro quando era Presidente della Commissione Europea. Gozi è il presidente del Laboratorio.

(continua al link)

Genny Giugliano (pierecall), Napoli Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 17.03.09 16:13| 
 |
Rispondi al commento

Anche Carlo Vulpio candidato dell'IDV

Paolo Cicerone, 'Ndranghetown Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 17.03.09 16:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Qualcuno può dirmi se nel "piano casa" posso prevvedere una spesa per allargare la tomba di famiglia di 20 metri quadri ?
ultimamente non mi sento molto bene.

Peppone Deiana Commentatore certificato 17.03.09 16:09| 
 |
Rispondi al commento

Caro Baciami Il C.

Mi rivolgo a lei in chiaro, perche'nei sottocommenti mi risulta impossibile.

Ad occhio e croce noi due abbiamo poco in comune, per quello che riguarda il "pensiero" politico. Ma Questo non e' un problema. Mentre mi sembra di capire che sulla conduzione di questo blog qualcosa ci unisce.

Se lei avra' la copiacenza di notare, anch'io come lei ho postato in riguardo alla censura sul blog di grillo.Quindi non solo non la nego, ma cerco di combatterla.

Per questo mi permetto di chiederle un paio di cose.

Ho notato nel suo stile, urlato e volgare una capacita' di argomentare. Usi quella!!!!

Non e' mai giusto offendere, soprattutto una donna. con epiteti volgari e maschilisti. Non le fa' onore. Ma soprattutto da' ragione a quelli che lei ritiene i suoi "avversari". Lei e' giustamente indignato da certe pratiche, anch'io lo sono, e in me trovera' un alleato.

Ma cancelli quel nick offensivo. E non usi parolacce verso tutti indiscriminatamente.

Glielo chiedo per favore.

Giovanni Porta 17.03.09 16:08| 
 |
Rispondi al commento

DE MAGISTRIS CANDIDATO ALLE EUROPEE CON IDV

L'ex Pm ha appena chiesto l'aspettativa al Csm. 'Correro' come indipendente, insieme ad altri esponenti della societa' civile'. La risposta dell'organo di governo dei magistrati forse gia' domani
(ansa)

Stefania .. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 17.03.09 16:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://www.youtube.com/watch?v=PEj7jnR--Dg

Nathalie Cardone - Che Guevara

VIVA I GIOVANI ITALIANI...VIVA L'ONDA E TUTTI I STUDENTI...

armando di napoli, arzano napoli Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 17.03.09 16:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

LA TRUFFA IN TEMPO DI CRISI NO PERO'!

Mi chiama l'altro giorno un dipendente del Comune della mia città che mi vuole sottoporre un progetto per la Comunità.

Gli do appuntamento per oggi.

Arriva un signore subito molto complimentoso: che bella sede, che begli uffici, che bella signora.... e dev'essere anche molto in gamba.... e che bei lavori che eseguite.... insomma, tutto un sacco bello.

Si presenta e guarda caso non è un dipendente del Comune, ma il responsabile di un'azienda che produce auto per il trasporto di disabili.

Mi parla per mezz'ora di quanto sia importante aiutare chi sta peggio di noi (a me lo viene a dire??????).

Dopo tante chiacchiere da venditore di aspirapolveri, mi propone la sponsorizzazione al progetto di acquisto di un mezzo idoneo per trasporto disabili, da "donare" al Comune.

Per la modica cifra di circa 150 euro al mese, per una durata di quattro anni, appiccicano la mia sponsorizzazione in modo che tutti i cittadini possano vedere quanto siamo bravi.

Chiedo quante sponsorizzazioni ci stanno nel mezzo: 30!

Faccio due calcoli e la somma che ne viene fuori è di € 216.000.-
Sto parlando di un Fiat doblò.

Il tutto, accompagnato da letterina firmata dal Sindaco.

Girasole di Giugno, Treviso Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 17.03.09 16:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Credo che nessuno di noi indipendentemente dalle idee politiche possa criticare il fatto che il blog di beppe grillo o di travaglio e di pochi altri sia stata la vera novita' negli ultimi 5 anni in Italia.

Tale affermazione e' evidente dal numero di visite che hanno questi portali, dall'adesione ai due V-Day ed ai meetup diffusi in tutto il mondo per un parlamento pulito e con mandati a tempo determinato.

Quando gli italiani alle prossime elezioni impareranno che dovranno prima informarsi e poi votare i politici; analizzando la loro fedina penale al casellario giudiziario o se viene pubblicata e verificata da questi candidati. Infine verificando eventuali processi precedenti che sono andati in prescrizione grazie agli amici politici o a loro stessi.

CHI GOVERNA NON PUO' AVERE PENDENZE GIUDIZIARIE questo vincolo era stato tolto dopo la seconda guerra mondiale e la liberazione d'Italia per evitare la non candidabilita' di alcune persone. Oggi non ha veramente piu' senso.

Chi commette reato deve andare in galera, a maggior ragione se occupa posizioni di potere, istituzionali, imprenditoriali o economiche.

Non ha senso attaccare gli extracomunitari per una gestione dello stato dove il piu' forte domina non siamo mica nella giungla dovremmo riportare lo Stato in uno STATO DI DIRITTO.

Votate con conoscenza alle prossime elezioni verificate chi portera' avanti le vostre idee.

In bocca al lupo perche' oramai la maggioranza non sono proprio dei santi...

Vincenzo Mazzotta 17.03.09 16:01| 
 |
Rispondi al commento

decreto X la casa !!
Berlxkz vuol dare una mano all’economia rumena > 4 milioni di italiani hanno la villetta fuori porta ed hanno bisogno di ampliarla per far spazio
ai nipotini ecc.
per l’ampliamento serviranno molti rumeni che lavoreranno in nero e che manderanno i guadagni in romania ecc.
così si rimette finalmente in moto l’economia rumena !!

ZUSTINO D., ROMA Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 17.03.09 16:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori