Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Primi rifiuti tossici ad Acerra


Berlusconi_Acerra.jpg
L'inceneritore di Acerra è stato inaugurato con i primi rifiuti tossici. Lo psiconano nocivo, la Moratti esportatrice di tecnologia, Bertolaso (quando c'è una catastrofe è sempre presente), la Prestigiacomo ministro dell'Ambiente e della distruzione del territorio, il gran ciambellano Letta. Ma soprattutto i presidenti di A2A e di Impregilo. E' un club dei mostri. La Moratti ha dichiarato che si trova ad Acerra perché: "Milano crede nello sviluppo del Mezzogiorno". Nel Sud dopo le ecoballe sono arrivate le balle. Il tumorificio di Acerra è aperto. Nanoparticelle e diossina. Una volta si inauguravano le scuole, oggi i cimiteri.

26 Mar 2009, 19:06 | Scrivi | Commenti (62) | listen_it_it.gifAscolta
| Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

**Nessuno ne parla!**

Le nanoparticelle o polveri fini , conservanti , Fumo da incendio , chimica , droghe , psicofarmaci, radiazioni, ecc, vale a dirsi tutti i veleni depositati nel corpo umano, si lasciano sudare via per sempre.
I 400 volontari pompieri samaritani ecc.. del'11 settembre sono stati disintossicati con successo, a gratis vi sono ancora pochi posti disponibili, sponsor persone private e celebrità.

La terapia ha ricevuto elogi dal 93% dei pompieri , e dalla citta di New York , come una associazione federale della salute la quale ha conferito un certificato al progetto.

Fonte: www.ecplanet.com


Patrick Zanoli, Locarno Commentatore certificato 04.04.09 17:11| 
 |
Rispondi al commento

Sull'inceneritore non sono d'accordo! E' giusto che sia stato fatto. D'altronde ci sono molti esempi in tutta Europa di soluzioni simili. L'altra alternativa era quella che abbiamo visto durante l'emergenza! Uno spettacolo da terzo mondo!!!! A dir poco pietoso e vergognoso!
Italo

italo pittorru 28.03.09 19:14| 
 |
Rispondi al commento

Ok ... producono danni più che benefici.
Però che ne facciamo di tutta quella spazzatura ? Si fa presto a elencare le caratteristiche negative di un modo di smaltire le risorse però ... come risolviamo il problema altrimenti ? ... L'unica soluzione è educare la gente ma come fai ad educare napoli che è abituata a nn fare la raccolta differenziata ?

Si fa presto a dire " puliamo napoli " ma la colpa sarà della malavita ma lo è per un 30% perchè tutta quell'immondizia che può essere solo incenerita e non riutilizzata è colpa degli abitanti...


Andrea Gervasini 27.03.09 19:07| 
 |
Rispondi al commento

Se questi fantastici politici sono così favorevoli agli inceneritori e dicono che non ce nessun problema per la salute delle persone, bene, costruiamo delle vilette vicino agli inceneritori e mandiamo a viverci i politici, cosi possono dimostrare che davvero gli inceneritori sono innoqui, siete daccordo? Politici

claudio lenaz, spinetta marengo alessndria Commentatore certificato 27.03.09 18:55| 
 |
Rispondi al commento

Per chi sta seguendo il discorso ENERGIA, che e' tra i punti salienti del discorso della Lobby degli Inceneritori

Un lavoro da PIAZZISTI che solo un NON-UOMO di Stato puo' sponsorizzare..e si mette a repentaglio la salute della gente: tutto quadra col PROGETTO FOLLE di ambienti CANCRONESI di importare in Italia ogni fonte di malattia possibile, per poi giustificare ogni tipo di SPERIMENTAZIONE sull'Uomo..o somministrazione di OGNI tipo di medicina e cura **MIRACOLOSA** come, sostengono gli esterofili...succede nei **paesi moderni, avanzati, bipolari con struttura alla AngloSassone**

C'e' di mezzo Michael Moore che lavoro' molto al far capire le BUFALE dell'INDUSTRIA della SALUTE,,in mano al BIG-PHARMA..(o, droghe, confezionate come medicine, vedasi PAIN KILLERS ed oppiacei, per tutti, dall'infanzia alla morte...!!!)

Alcuni Links che narrano delle esperienze di altri Paesi

Da ENVOCARE

Alternative Energy & Renewable Energy Generators
Incineration, Liquefied Gas (LPG and LNG) and Nuclear Power (Page 2b).

http://www.envocare.co.uk/alternative_energy_gas.htm

Azioni del SIERRA CLUB, sia per gli inceneratori che per le discariche

http://www.sierraclub.org/committees/zerowaste/garbage/

Buona Lettura

Ed . Commentatore certificato 27.03.09 15:44| 
 |
Rispondi al commento

Una legge per dirsi ‘giusta’ deve trovare il suo fondamento nella legge morale. "Una legge ingiusta – secondo sant’Agostino – non è legge"

Se tale termovalorizzatore fosse stato ritenuto giusto dalla popolazione locale, perchè ieri non abbiamo visto nessuno della popolazione di Acerra festeggiare o essere presente all'inaugurazione, perchè i giornali non hanno intervistato la popolazione locale e non solo i direttori di a2a e Impregilo?

"L'ingiustizia, da qualunque parte si trovi, è una minaccia per la giustizia da qualunque altra parte." M.L.King

Petro Masi 27.03.09 15:38| 
 |
Rispondi al commento

VAFFANCULOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO

Paolo B. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 27.03.09 15:04| 
 |
Rispondi al commento


il video del primo scarico di rifiuti nell'inceneritore di Acerra è stato tolto da Youtube...

http://www.rifiutizerocampania.org/

quando anche i vescovi si rifiutano di benedire un'opera, vuol dire che fa parecchio schifo


Paola Bassi Commentatore certificato 27.03.09 14:32| 
 |
Rispondi al commento

tante belle parole; di termovalorizzatori siamo pieni in Italia ma fanno rumore solo quelli campani. Dove volete metterla tutta quella bella spazzatura accumulata? facile e comodo in qualche paese in via di sviluppo dove tanto se muoiono fa niente.
Che ognuno pensi ai suoi di rifiuti e visto che il termovalorizzatore è l'unica soluzione, ne ben vengano anche altri, l'unica cosa è magari cercare di controllarne l'utilizzo, e non come di solito capita in Italia chiudere gli occhi su rifiuti tossici da smaltire e infilati per caso insieme ai rifiuti da incenerire.

carlo garbelli 27.03.09 14:30| 
 |
Rispondi al commento

Finalmente dopo tanti anni di attesa,il tumorificio a cielo aperto è pronto.Per la maggior parte della popolazione di questa regione,l'inceneritore di Acerra è un bene.La risposta più usata è,se lo si chiede in giro:meglio che avere l'immondizia per le strade!E d'altra parte come non dargli ragione.Dopo anni di continuo lavaggio del cervello da parte dei media,in molti ormai credono che le menzogne corrispondino a verità.Io non sò più cosa fare,cosa penzare di questa gente che vive nella mia città,nel totale disinteresse di tutto ciò che sta accadendo ormai da decenni.Credo che si debba toccare proprio il fondo affinchè avvenga un cambiamento,che qui è molto,molto difficile.Io e gli altri amici del meetup non ci arrenderemo e continueremo a denunciare e informare i cittadini.
Loro non si arrenderanno mai (ma gli conviene?),neppure noi.

Francesco Brignola, Caserta Commentatore certificato 27.03.09 14:29| 
 |
Rispondi al commento

Dato che gli inceneritori non inquinano, perché non te ne fai uno al posto del vulcano artificiale che hai a villa certosa, pezzo di menzognere senza vergogna!

Carlo B. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 27.03.09 13:45| 
 |
Rispondi al commento

" WWWF Italia
Spegni la luce per 60 minuti e farai la differenza.
E' l'ora della terra.
Diventa assistente veterinario.
Linee guida per un piano energetico nazionale.
L'effetto clima non risparmia nessuno.
Associazioni:il sen. Orsini ritiri il testo sulla caccia.
Emergenza Artico.
Proposte vacanze natura per l'estate 2009."

Claudia - Ts 27.03.09 13:23| 
 |
Rispondi al commento

Una volta nel sito cliccate "On-demand". La troverete tutti i video in cui si parla delle polveri sottili.

Alessio A. Commentatore certificato 27.03.09 13:10| 
 |
Rispondi al commento

Ecco il sito dove potrete trovare i video in cui il professore Montanari parlare delle polveri microsottili.
http://www.mogulus.com/perilbenecomune

Alessio A. Commentatore certificato 27.03.09 13:08| 
 |
Rispondi al commento

Ecco come si risolvono i problemi. E' stato sufficiente modificare une legge in modo che quello che prima era proibito ora non lo e' piu'.E così tutti i rifiuti che c'erano per strada vengono bruciati in barba alle più rigide norme Europee sullo smaltimento dei rifiuti.Non so voi ma io non mi faccio più prendere per il culo così facilmente!! La smettano di chiamarli Termovalorizzatori.Si chiamano INCENERITORI!!!

Andrea Bau' 27.03.09 12:53| 
 |
Rispondi al commento

Bassolino parla bene di berlusconi, non risponde mai direttamente ad una domanda, ma fa capire che continuerà a fare politica, dove? Probabilmente con Berlusconi. Bassolino, stalinista e camorrsita. Squallida storia la tua, Vattene, nasconditi, abbi uno scatto di dignità, vattene via.

cesare beccaria Commentatore certificato 27.03.09 12:46| 
 |
Rispondi al commento

Ma caxxo, Grillo a te non va mai bene niente? Mi piacerebbe vederti al Governo per vedere che cavolo sei capace di fare!

Andrea C 27.03.09 12:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

la solita valanga di soldi pubblici per mafie e speculazioni. nulla di nuovo nello stivale, insomma...
ciao

Marcello B. Commentatore certificato 27.03.09 12:10| 
 |
Rispondi al commento

Lo Sviluppo dell’industria petrolchimica secondo Epifani...e co.

Epifani, leader nazionale della CGIl, invitato a ‘casa’ della Prestigiacomo (Siracusa, mercoledì 25 marzo 2009 - convegno nazionale della Filcem) si scioglie in lodi per il futuro prossimo incerenitore: squisito esempio di cortese delinquere … ?!

Silvia Intravaia Commentatore certificato 27.03.09 12:08| 
 |
Rispondi al commento

Il trattato di Amsterdam in vigore dal 1° maggio 1999 stabilisce nuove regole fondamentali concernenti l'azione dell'Unione Europea in materia di protezione degli animali. Nel “Protocollo sulla protezione ed il benessere degli animali” viene riconosciuto che gli animali sono esseri senzienti e viene imposto alle istituzioni europee di tenere conto del benessere animale nella formulazione e nell’attuazione della legislazione comunitaria.

L’Unione Europea di recente è stata sollecitata dal Governo Spagnolo a riconosce la corrida come tradizione che rappresenta la cultura europea. Se questa richiesta venisse accolta, sarebbe poi impossibile abolire la corrida.
In un’indagine del “Daily Mail” viene svelato che l'Unione Europea destina circa 38 milioni di euro l'anno al finanziamento delle corride.
“Abbiamo cercato di fermare questi sussidi europei alla corrida spagnola, ma finora senza successo”, aveva dichiarato Neil Parish, eurodeputato e Presidente del Comitato Agricoltura del Parlamento Europeo. “Le tasse dei contribuenti europei non dovrebbero venire utilizzate per sostenere la corrida. E' uno spettacolo aberrante. Vorrei vederlo abolito, ma se non riusciamo a farlo, il minimo che l'UE possa fare è smettere di sostenerlo con sussidi”.

Ogni allevatore di tori da combattimento riceve in media 235 euro all’anno per animale e questo per 4-5 anni, ovvero fino all'età in cui gli animali possono essere utilizzati nella corrida.
In Spagna muoiono 40.000 tori nelle arene della corrida, quindi il totale di sussidi UE pagati alla corrida fino ad ora ammonta ad oltre di 125 milioni di euro.

L’UE sostiene la tortura e la morte dei tori nelle arene e di molti altri animali nelle feste “sanguinarie”. Consideriamo assolutamente riprovevole che una porzione delle nostre tasse vadano a sostenere i maltrattamenti sugli animali.
I sussidi europei, insieme a quelli stanziati a livello locale permettono alla corrida di sopravvivere.

I tori non sono i soli animali che

giorgio carosone 27.03.09 12:04| 
 |
Rispondi al commento

Caro/a adri 78 non esistono i termovalorizzatori ma solamente inceneritori, non farti prendere in giro dalle parole, io sono 10 anni che lavoro nel campo dello smaltimento dei rifiuti, ho provato a sensibilizzare i Comuni italiani mostrando loro i nuovi sistemi di gassificazione dei rifiuti, con esito negativo, dal sistema al plasma (con filtri antiparticolato da 0,1 micron) a quello a bio-masse, è chiaro che in Italia si vuole sempre agevolare le tecnologie (obsolete) dei grandi imprenditori italiani.
Ed è per questo che ho rinunciato e mi sono trasferito all'estero.
Per quanto riguarda i termovalorizzatori, se non credi che sia una parola inventata dai nostri politici, prova a cercarla nei dizionari delle altre lingue .............non esiste, ma troverai la parola inceneritori, come si dovrebbero chiamare ed il piccolo recupero energetico che producono lo generano co-utilizzando gas naturale.
E tra l'altro producono uno scarto post-produzione del 36% da dover smaltire in discarica.
E credimi, non è uno scarto inerte.
Saluti

Mauro 64 27.03.09 11:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ma le ecoballe che hanno stoccato in questi anni possono essere incenerite nell'inceneritore??? mi risultava da precedenti informazioni che vi fosse un problema, è stato superato??? credo che ci sia molto fumo in questa inagurazione e poco arrosto...di Bertolaso poi mi fido poco, fa tutto, si occupa di tutto...francamente credo poco ai tuttologi che scaricano i loro vice nei processi....v. briscioli

vincenza briscioli, pisogne Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 27.03.09 11:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

sCUSAtE MA QUESTA VOLTA NON SONO propiamente d'accordo con Beppe.
Tenendo presente, che le donne di Chiaiano avevano nel latte materno LA DIOSSINA frutto delle discariche a cielo aperto dei camorristi,
Pensate che sia meglio buttare fusti contenenti di tutto, nelle campagne e rimangiarvele sotto forma di inceneritori piuttosto che un termovalorizzatore?...

adry 78 Commentatore certificato 27.03.09 11:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

salve so che nessuno prendera' in considerazione questo commento tra i milioni che vi arrivano ma ci voglio provare , mi sarebbe piaciuto vedere sia sul vostro blog o nella trasmissione di annozero ieri sera mentre protestavano i disoccupati o chi non ha niente da mangiare , lo scandalo di napolitano e consorte ospiti a pranzo non so' da quali nobili con il lusso piu' sfrenato trasmesso al tg1 delle 13:30 ,, sarebbe bene che chi deve dare l'esempio in un momento di crisi non mostrasse al suo popolo che sta disperato queste immagini di lui nel lusso , quando ho visto quelle immagini mi hanno fatto imbestialire..ma nn ho visto nessuno dei media che si scandalizza...

dario debenedittis 27.03.09 06:32| 
 |
Rispondi al commento

osama bin laden oggi è il giorno predestinato lancia il missile di allah sulla festa del ferroviere

piero bartorelli Commentatore certificato 27.03.09 01:07| 
 |
Rispondi al commento

lorsignori, ad acerra hanno inaugurato quello che esperti autorevoli dicono produrra migliaia di morti! con la benedizione di napolitano e del pd. intanto, invece di risolvere i problemi gravi della metà del paese che non riesce a sopravvivere con il poco o nulla che ha! e magari anche per questo si ammala! invece di rendere legali e sicuri i lavori che uccidono! complicano la "vita" ai moribondi con la legge sul testamento biologico! il loro concetto di rispetto della vita è a corrente alternata! e fa acqua da tutte le parti!!

giulia genito, napoli Commentatore certificato 27.03.09 00:28| 
 |
Rispondi al commento

Inizio ad avere grande stima del popolo francese che mostra di avere le idee chiare e grande determinazione. Noi italiani, invece, sappiamo scrivere bei commenti ai post.

Anto N. Commentatore certificato 27.03.09 00:25| 
 |
Rispondi al commento

i rifiuti che finiranno ad acerra faranno da cavallo di troia a tanta altra porcheria(questo e il rischio maggiore che i cittadini in quel area corrono certo:in italia basta avere un ocultameto atraverso un sistema per rovinare la vita della gente state accorti) il dubio nasce dal fatto che nesun politico ha parlato di separazione spinta dei rifiuti urbani, una politica industriale che faccia in modo che cio che si usa ritorni nel ciclo industriale stesso(perche i rifiuti urbani servono come dicevo da cavallo di troia.

giuseppe gagliardo 26.03.09 23:57| 
 |
Rispondi al commento

le brunetta-particelle ahahahah

guido tarquini 26.03.09 23:53| 
 |
Rispondi al commento

Provate a digitare su Google le parole "incinerator veronesi". Due parole apparentemente neutre che insieme generano una serie considerevole di preoccupazioni.
Scegliete un link a caso, sì, uno qualunque, tanto per farvi un'idea... e quando l'idea sarà matura tornate a postare su questo blog.
Loro non molleranno mai. Noi nemmeno!

Matteo Lugaresi 26.03.09 22:46| 
 |
Rispondi al commento

Dovete sapere che un progetto di ricerca della Commissione Europea, che si chiama ExternE (Externalities of Energy), ha quantificato in modo molto preciso i costi dei danni all'ambiente ed alla salute derivanti da una qualunque fonte emissiva.
Questi costi, in Europa, sono attualmente valutati da 3 a 5 volte meno che negli USA, ma è importante che venga riconosciuto che una centrale elettrica, una discarica, un inceneritore, un cementificio, ecc. provocano danni, che hanno, oltre ad un costo in termini di sofferenza, anche costi economici ben quantificabili.
La società che sta costruendo l'inceneritore del Gerbido, nel 2003 ha fatto uno studio in collaborazione con il Politecnico di Torino e ha redatto una tabella dei costi in euro delle malattie previste.
Malattie e costi sono stati riassunti in una tabella, che, a ragion veduta, si potrebbe definire il tariffario del cancrovalorizzatore.
Non è un macabro scherzo, è un documento del Politecnico di Torino.
Poi Sergio Chiamparino (sindaco) e Angela Massaglia (assessore alla pianficazione ambientale) dicono che l'inceneritore sarà sicuro.
Il macabro tariffario è scaricabile qui.
http://www.sanpablog.it/?p=767
Un piccolo blog che ha avuto il coraggio di pubblicare quello che i grandi giornali, tutti informati, hanno cestinato.

Roberto Topino, Torino Commentatore certificato 26.03.09 22:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Beppe, ma hai sentito le balle che hanno detto Berlusconi e Bassolino? Uno ha parlato di auto, l'altro di passaggi a livelli... :(

M R Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 26.03.09 22:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

CIAO BEPPE,
E' SOLTANTO VERGOGNOSO, HANNO PORTATO LA CERNOBYL DEI TUMORI, AD ACERRA, RACCONTANDO "BALLE A MANETTA", NAPOLETANI, ACERRATESI, RIBELLATEVI E BUTTATELA GIU', AD OGNI COSTO, INTERROMEPETE IL LAVORO, CI ANDATE DI MEZZO VOI ED IL VOSTRO FUTURO.
Alvise

alvisea fossa, nervesa della battaglia Commentatore certificato 26.03.09 22:06| 
 |
Rispondi al commento

Wow...il TG1 ha dedicato 5 e DICO 5 secondi a chi manifestava contro il termovalorizzatore...non riesco a capire se sia un record negativo o positivo!!!

Malefico Bob 26.03.09 22:03| 
 |
Rispondi al commento

ma... ragazzi... scherziamo o cosa???
Beppe, guarda che qui c'è gente che prende sul serio quello che scrivi!!!

Napoletani!! Campani!! il Termovalorizzatore porterà tumori e malattie!!!
Smettete subito di usarlo, molto meglio accumulare immondizia nelle strade fino a quando non si può respirare e poi dare fuoco ai rifiuti di notte!!
Sai che beneficio per la salute!! Recenti studi dimostrano che se portiamo tutti i rifiuti sotto la villa di Beppe Grillo, lui sarà contento perché è tutta salute, altro che termovalorizzatore!

ma per piacere... facciamo finta che ci siamo dimenticati che è un comico, vah!
Che con le chiacchere di Grillo, non si risolve il problema delle migliaia di tonnellate di rifiuti campani.
Ma tanto domani è un altro post, chi se ne frega, giusto?

nicola massaron 26.03.09 21:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Su tutti, TUTTI i mezzi di informazione e' un martellamento a senso unico, un lavaggio del cervello totale pro-inceneritori.

E' vergognoso.

milena d., savona Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 26.03.09 21:30| 
 |
Rispondi al commento

mi sembra ovvio che il primo a beneficiare dei "benefici" di suddetta macchina produttrice di aria pulita sia proprio il nanerottolo e tutti i suoi sostenitori riuniti in assemblea con lui!
lo si deduce dalle cazzate che spara senza fumo, dagli applausi senza polveri, dai cervelli funzionanti senza corrente!

inquina come tre macchine, con il motore "acceso", perchè se spento...

bisogna fermare lui e la sua corte prima che ci portino al punto di non ritorno!

Mauro Medeot (mandi) Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 26.03.09 21:22| 
 |
Rispondi al commento

GRillo...a Genova abbiamo scarpino, l'inceneritore quanti danni ha fatto? quanti ne fa?E' un inceneritore il nostro o cosa?Non lo so' nemmeno io che ci abito...

BEPPE! Non si puo' fare una sorta di class action contro lo stato, l'impregilo etutta la baracca?
Se le prove sono SCIENTIFICHE ed EVIDENTI, verrebberocondannati per un sacco di reati e magari e' la volta che ce ne liberiamo.
Non capisco come si possa fare affermazioni BUGIARDE e CRIMINALI senza finire in carcere!
Insomma...possibile che nemmeno la giustizia abbia armi per incarcerare questi politici corrotti, menzonieri ed ASSASSINI!?
Cavolo...se vai dicendo che una cosa non uccide e inve cisono le prove INOPPUGNABILI che uccide, come caz e' possibile che non finisci dentro a vita!
Ma n che cavolo di paese di M viviamo!?

Enrico Bosco, Genova Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 26.03.09 21:19| 
 |
Rispondi al commento

nel discorso di Frottolo di oggi,si sente ben chiaro che il suddetto dice:
"Abbiamo osato,anche con l'uso di forze armate e esercito,là dove i precedenti governi non erano mai riusciti..ed è su questa linea che continueremo.."
E la democrazia dov'è? Voglio solo immaginare come faranno a costruire le tanto volutedatuttiicittadini centrali nucleari..
Arriverà il giorno della ribellione,potrebbe essere quello!!
PS: Si dice che Frottolo che abbia una aspettativa di vita di 120 anni,inizio a credere che sia raccomandato bene LASSU'..

luca.ciarpaglini 26.03.09 20:58| 
 |
Rispondi al commento

oggi acerra, domani a chi tocca?...poveri noi, ma gli zoccoli scalpitano, scalpitano, scalpitano....

luca amerberg Commentatore in marcia al V2day 26.03.09 20:51| 
 |
Rispondi al commento

Studi epidemiologici, anche recentissimi, condotti in paesi sviluppati e basati su campioni di popolazione esposta molto vasti, evidenziano una correlazione tra patologie tumorali (sarcoma) e l'esposizione a diossine derivanti da inceneritori e attività industriali.

Altre indagini epidemiologiche prendono in particolare considerazione gli inceneritori come fonte d'inquinamento da metalli pesanti, ed eseguono accurate analisi considerando sia fattori socio-economici sia le popolazioni esposte nelle precise zone di ricaduta (mappe di isoconcentrazione tracciate per rilevamento puntuale e interpolazione spaziale col metodo di kriging). L'analisi, accurata pur se limitata solo ad alcune popolazioni, evidenzia inequivocabilmente aumenti statisticamente significativi di patologie tumorali, ad esempio nelle donne residenti in zona da almeno cinque anni. Nello studio viene ugualmente rilevata l'esposizione ad ossidi di azoto.

Carlo Carli - Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 26.03.09 20:48| 
 |
Rispondi al commento

Evvai con la diossina! Forza italiani, possiamo fare ancora peggio!

Maurizio D. 26.03.09 20:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Dici sul serio?
Se non entrasse mai in funzione, per una volta, sarebbe una buona notizia...

Mammuth Ichnos (abitante del mondo) Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 26.03.09 19:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

O.T. (ma non troppo)

"Torino, arrestati padre e figlio per abusi sessuali su figlie
26/03/2009
La fine di un terribile incubo. L'orco era in casa come nella maggior parte delle storie di violenza sessuale che non vengono a galla. E qui di mostri ce ne erano due, padre e figlio, che portava avanti la "tradizione di famiglia". Sono stati arrestati a Torino con l'accusa di violenza sessuale e maltrattamenti in famiglia. A loro gli inquirenti sono arrivati grazie soprattutto alle INTERCETTAZIONI TELEFONICHE che, in questo caso, hanno salvato dalle loro grinfie 5 vittime che da anni subivano abusi sessuali.
Le indagini sono state avviate quando la figlia, costretta dal padre, si è presentata in commissariato per denunciare il fratello accusandolo di averla violentata.
Una storia drammatica di incesti che vede la donna, ora 34enne, violentata dal padre per 25 anni e totalmente succube di lui. Il padre non le ha permesso nemmeno di completare la scuola dell'obbligo, la teneva chiusa in una camera senza corrente elettrica, costretta a subire le sue violenze. Una sola volta riuscì ascappare di casa ma il padre la rintracciò e la riportò a casa.
Ma la storia continua nella sua drammaticità con il comportamento del figlio che abusa delle sue 4 figlie rispettivamente di 20, 12, 8 e 6 anni.
Le indagini e le intercettazioni hanno portato alla luce una situazione aghiacciante dimostrando non solo le violenze del padre, di 64 anni, nei confronti della figlia, ma anche quelle del fratello, 41 anni, di quest'ultima nei confronti delle sue figlie.
E sembra che il capostipite abbia anche abusato della nipote che ha ospitato per qualche tempo a casa sua.
Ora la ragazza di 34 anni è stata affidata ad una comunità. Anche le cuginette sono state tolte alla famiglia e di loro si sta occupando la Procura dei Minori."

Domanda: Alla luce dei fatti, le intercetazioni servono sí o no?
Silvietto ti consentiamo di rispondere e occhio ai fraintendimenti, eh?

Mammuth Ichnos (abitante del mondo) Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 26.03.09 19:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ti ha copiato il punsante

.... RESET .....

Jonni Caseri, bottanuco Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 26.03.09 19:35| 
 |
Rispondi al commento

Stefania Prestigiacomo

La Sarplast dell’attuale ministro dell’ambiente fallì nel 1997 a causa di una serie di incidenti e malattie dei dipendenti e nel 2000 finì sotto inchiesta da parte della Procura di Siracusa con un fascicolo che parla di lesioni colpose. 3 operai hanno avuto figli con malformazioni congenite, altri operai non fumatori si son ritrovati dopo 10 anni polvere nei polmoni, un dipendente morì cadendo da un traliccio, pochi mesi prima un altro dipendente rimase gravemente ferito. Un’irruzione della Polizia nelle aziende dei Prestigiacomo rilevò una serie di violazioni.

La procura di Siracusa indaga sul fallimento della Sarplast poiché sono venuti a galla ammanchi di diverse decine di miliardi di vecchie lire sottratte alle casse della società madre e di quelle controllate, attraverso numerose operazioni illecite. Alle grane che riguardano salute e la sicurezza dei dipendenti delle aziende dei Prestigiacomo, si aggiunge la grana del crack Sarplast e le pendenze col fisco per 6 miliardi di vecchie lire accumulate in un triennio. Il maxiemendamento del precedente governo Berlusconi che escluse dalla punibilità i reati tributari e quelli connessi al loro occultamento, permisero alla Procura siciliana di avviare un'indagine per bancarotta poiché nel 2003, l’allora presidente Ciampi non firmò la tanto agognata amnistia
http://it.wikipedia.org/wiki/Stefania_Prestigiacomo

stefanuzza bedda bedda 26.03.09 19:30| 
 |
Rispondi al commento

invito tutti a leggere e diffondere l'articolo di Gabriella Gribaudi "Il ciclo vizioso dei rifiuti campani": tutto, ma proprio tutto quello che c'è da sapere sulla questione dei rifiuti e su come si è arrivati all'emergenza di fatto (la Campania è stata commissariata per stato di emergenza già dal 1994). Una lettura fortemente educativa.

http://www.mulino.it/ilmulino/anticipazioni/gribaudi.pdf

cesare lazzini 26.03.09 19:23| 
 |
Rispondi al commento

CREDO CHE SIA IL CASO DI AVVIARE UNA GARA D'APPALTO (TRUCCATA REGOLARMENTE) PER COSTRUIRE UN INCENERITORE A MONTECITORIO: IN MEZZO ROMA C'E' UN'EMERGENZA "RIFIUTI UMANI" DI CUI POCHI PARLANO!
POCO FA COMUNQUE HO APPRESO DA UN'AMICA CHE IL BIO-DISTRUTTORE DI ACERRA ANCORA NON E' IN GRADO DI FUNZIONARE: SI TRATTA DI PARADOSSALE PROPAGANDA L'INAUGURAZIONE DI IERI!

"VOMITARE&SOVVERTIRE"

SognoRosso ., Battipaglia Commentatore certificato 26.03.09 19:20| 
 |
Rispondi al commento

Mi stavo chiedendo una cosa .. cosa aspettiamo a sparare ??

Alberto Destri 26.03.09 19:19| 
 |
Rispondi al commento

ce l'avevate lì...
a portata di mano...
e nessuno ha fatto nulla.

temo proprio che sarà dura levarseli di torno.

real time 26.03.09 19:17| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




 



Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori