Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Abruzzo: mancato allarme e tragedia

New Twitter Gallery

passaparola_6-4-09.jpg

YouTubeQuickTime 56k3GPiPod VideoAudio Mp3

E' disponibile il TERZO DVD di Passaparola: "MAFIOCRAZIA"

Sommario della puntata:
Il profeta del giorno prima
Il business dell'emergenza
I terremoti, il piano casa e il ritorno al nucleare
Meno prevenzione, più morti
I soldi rubati sulla pelle dei cittadini

Testo:
"Buongiorno a tutti.
Non ci sono molte parole, ovviamente, per commentare quello che è successo questa notte: è un evento naturale drammatico. Non si possono fare speculazioni politiche, non si può dare la colpa a nessuno: i terremoti non sono colpa di nessuno, i terremoti vengono. Per sapere dove vengono con più frequenza ci sono studi, mappe.
Noi ci siamo collegati via internet con un sito che potete visionare anche voi subito: http://zonesismiche.mi.ingv.it/mappa_ps_apr04/italia.html. Voi ci andate e trovate l'Italia suddivisa in varie zone colorate che vanno da quella grigio-chiara, la meno pericolosa, a quella blu scura che è la più pericolosa e che, se non erro, si concentra nel cuore della Calabria e nella zona della Sicilia sud orientale.
Questa lingua di fuoco rossa e viola che segnala le zone immediatamente più pericolose sotto quelle blu attraversa il Friuli, dove infatti abbiamo avuto il devastante terremoto del 1976 con mille morti, e poi attraversa l'estremo sud est dell'Umbria, la parte centrale dell'Abruzzo e il punto d'intersezione tra il sud est del Lazio, la parte occidentale del Molise e, longitudinalmente, tutta la parte orientale della Campania fino ad andare a investire mezza Basilicata, gran parte della Puglia e un pezzettino della Sicilia.
Diciamo che questa lingua si conclude sulla punta dello stivale e va a lambire anche ciò che un tempo era collegato e che oggi è separato dallo stretto di Messina, e cioè l'inizio della provincia di Messina; e infatti anche Messina fu teatro, nel 1908, di un terremoto devastante.

Il profeta del giorno prima

Sul terremoto c'è poco da dire, se non che bisognerà accertare molto bene questa questione che si ripropone ogni volta che si verifica un terremoto, cioè se davvero i terremoti non si possano prevedere o se, invece, i terremoti si possano prevedere perché su internet circolano le interviste di Giampaolo Giuliani, un ricercatore credo torinese, che lavora nei laboratori del Gran Sasso dell'Istituto Nazionale di Fisica Nucleare quindi non stiamo parlando di un fanatico, un visionario, di uno di questi fuori di testa che vanno in giro a fare i profeti di sventura e le cassandre. Stiamo parlando di uno scienziato e qui pare proprio che non sia il solito profeta del giorno dopo, di quelli che dicono “io l'avevo detto” solo quando si verifica il terremoto: questo signore ha ricevuto un avviso di garanzia dopo essere stato denunciato dalla Protezione Civile – vedremo poi chi materialmente fece questa denuncia, ma credo che nelle prossime ore non ci mancheranno le informazioni – per il reato di procurato allarme, per avere diffuso delle notizie che turbano la quiete pubblica e che non sono fondate, e che invece dalle 3.30 di stamattina si sono rivelate tragicamente fondate.
Questo scienziato dice: “ma come facevo ad avvertire la gente, che l'ultima volta che ho parlato mi hanno denunciato?”. Chiaro che se avesse riproposto quell'allarme gli avrebbero contestato una recidiva nel procurato allarme: l'avevano praticamente ridotto al silenzio.

Il business dell'emergenza

La cosa preoccupante è che la Protezione Civile, in Italia, è sempre nelle mani di persone molto discutibili: è vero che abbiamo avuto ministro della Protezione Civile addirittura Remo Gaspari, abbiamo avuto responsabile della Protezione Civile Franco Barberi, che poi fu indagato per lo scandalo della missione Arcobaleno. Adesso abbiamo responsabile della Protezione Civile un signore molto trasversale, molto bipartisan, che va in giro sempre con la tuta, con la maglietta azzurra come se fosse un giocatore della Nazionale, pieno di patacche; uno che sembra molto attivo, molto ginnico. Però è stato addirittura commissario straordinario in Campania per l'emergenza rifiuti ed è di nuovo stato nominato dal governo Berlusconi, dopo che l'aveva nominato il governo di centro sinistra, commissario per l'emergenza rifiuti.
C'è sempre questo Bertolaso che, evidentemente, piace molto ai partiti e si presenta anche molto bene: evidentemente ha delle capacità o molto professionali e molto tecniche o molto mediatiche e molto politiche.
Sta di fatto che lui e il suo staff in Campania sono tutti indagati per la mala gestione dello smaltimento dei rifiuti, per il riversamento nelle discariche di rifiuti che si sapeva benissimo non sarebbero potuti stare in discarica ma che venivano ammassati lì perché non era mai stato predisposto il famoso ciclo completo per lo smaltimento, il riciclaggio, la raccolta differenziata, lo stoccaggio, il compostaggio e quindi si buttava dentro finché ce n'era.
Chi di voi va su internet trova i verbali dello staff Bertolaso, le intercettazioni telefoniche, che danno un'idea precisa, al di la che ci siano reati o meno – se ne occuperà la magistratura – della gestione delle emergenze che si fa in Italia: si prende un problema risolvibile, lo si lascia incancrenire fino a farlo diventare un'emergenza e su quell'emergenza qualcuno ci muore, qualcuno ci rimette la salute e qualcun altro ci guadagna. Le emergenze, in Italia, sono un business e i terremoti a maggior ragione.
Bertolaso gestirà, speriamo un po' meglio di quello che ha fatto in Campania, l'emergenza del terremoto in Abruzzo.
Non so voi, ma a me quando stamattina è arrivata la notizia del terremoto sono venute immediatamente in mente due cose, così per associazione di idee, probabilmente sono deformazioni professionali: il piano casa e il ritorno al nucleare.
Voi prendete la mappa, che vi ho segnalato prima, di pericolosità sismica per il territorio nazionale e vi rendete conto che tra zone ad altissimo rischio, alto rischio e modico rischio si salva una porzione minuscola: l'Italia è un paese ad alto rischio sismico, infatti non è che i terremoti ci colgano di sorpresa, sarebbe come se in California o in Giappone fossero sorpresi per l'arrivo dei terremoti. Non si può essere sorpresi quando ci sono precedenti storici che sono uno stillicidio continuo di stragi. Anche qui, su internet si trovano molte cose.
L'Abruzzo è la regione storicamente più colpita dai terremoti: L'Aquila 1786, la Marsica e Avezzano 1904, Messina 1908, 1915 di nuovo la Marsica e Avezzano, 1919 si va su al Mugello. Ma La Marsica e Avezzano nel 1915: 30.000 morti; poi c'era la guerra e li abbiamo messi tutti nel conto, ma ci furono 30.000 morti. Nel 1919 il terremoto al Mugello, 1930 l'Irpinia – la prima volta in questo secolo, poi ce ne fu un altro -, nel 1933 la Maiella, 1943 Marche e Abruzzo, 1958 L'Aquila, 1963 secondo terremoto in Irpinia, 1968 il Belice, 1976 il Friuli con mille morti e nel 1980 abbiamo di nuovo l'Irpinia, la provincia di Salerno e un pezzo della Basilicata.
Nulla di sorprendente, coi terremoti bisogna convivere, come direbbe il ministro Lunardi a proposito della mafia, soltanto che i terremoti davvero potrebbero magari essere prevedibili se ha ragione questo ricercatore, ma sicuramente sono inevitabili.

I terremoti, il piano casa e il ritorno al nucleare

E allora bisognerebbe comportarsi di conseguenza tenendo sempre presente che noi siamo un territorio sismico: avete presente il piano casa? Avete presente il piano casa nella sua prima formulazione ma anche nella seconda, quella sulla quale le regioni hanno calato allegramente le brache perché non sta bene dire di no al presidente del Consiglio padrone d'Italia e padrone di tutto.
Il piano casa consente all'inizio ai proprietari praticamente di tutto ciò che c'è di costruito, adesso ai proprietari di una parte – bisognerà vedere nei particolari quali abitazioni – di allargarsi del 20/30% di cubatura. Immaginate... avete presente i mostri che ci sono in giro? Immaginateli aumentati del 20/30% cosa possono diventare: un terzo di mostri in più. Pensate che molti di quei mostri di cemento stanno in zone mediamente, altamente o altissimamente sismiche e quindi pensate all'effetto moltiplicatore di morti nel caso di un terremoto come quello di stanotte.
Io non so se qualcuno ha ancora i fusibili e i cavi della testa collegati, ma bisognerebbe fare dei collegamenti: noi la settimana scorsa eravamo in pieno fervore edificatorio, “i muratori possono partire!”, questo ci diceva il Presidente del Consiglio.
Il piano casa ce l'ha regalato la natura stanotte e ci ha fatto capire che forse in questo Paese bisogna tenere presente di quale Paese si tratta.
Mi veniva in mente anche questo meraviglioso piano per costruire 4 o 5 nuove centrali nucleari: per fortuna sono parole, ma intanto iniziano le procedure, si iniziano a buttare i soldi. Qui non è neanche in discussione centrali si o centrali no, nucleare si o nucleare no: qui ci sarebbe da discutere se un Paese ad altissimo rischio sismico come l'Italia, in un'epoca nella quale esistono alternative per approvvigionarsi di energia rispetto al nucleare – uno può dire “c'è solo il nucleare”, una volta avevamo solo il petrolio, adesso ci sono alternative -, in questo contesto, in questo paese sismico siamo proprio sicuri di poterci permette a cuor leggero di mettere in piedi 4 o 5 impianti nucleari che saranno pronti nei prossimi vent'anni ma che inizieranno ad essere pericolosi molto prima di quando verranno inaugurati?
Proviamo a immaginare dove verranno dislocati: sicuramente nel calcolo delle probabilità 2 su 5, 3 su 5 finiranno in zona sismica, visto che in Italia sono molto estese, dopodiché non c'è centrale sicura che possa garantire di non emettere radiazioni letali in un contesto di un terremoto che oggi nessuno di noi può prevedere.
Mi viene in mente, guardando quella lingua di fuoco che attraversa l'Italia nelle parti più a rischio: va a finire proprio dove la punta dello stivale da un calcio nel culo alla Sicilia e cioè tra Scilla e Cariddi. Scilla e Cariddi sono il punto di partenza e il punto di arrivo del mirabolante, fantasmagorico ponte sullo stretto di Messina. Già si ride molto, tra gli esperti internazionali, sulla possibilità di un ponte a campata unica, il più lungo del mondo, perché quella è una zona molto ventosa e ci sono grossi rischi di stabilità solo per le correnti ventose; ma qui siamo color viola, quasi blu: immaginate Messina, che ancora ci ricorda con le sue ferite aperte il terremoto del 1908. Anche perché l'anno scorso si sono celebrati i cento anni di quel terremoto e chi è andato a documentare la situazione nelle zone terremotate di Messina cento anni fa ha scoperto baracche, catapecchie, prefabbricati, interi quartieri dove non ci sono le fognature, dove lo Stato non è ancora arrivato cent'anni dopo.
Quelle ferite aperte dovrebbero almeno dirci “siamo proprio sicuri di fare un ponte proprio lì”? Se bastano le correnti ventose a mettere a rischio un ponte, immaginarsi se dovesse riprodursi un terremoto, e questa mappa di pericolosità dell'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, non stiamo parlando delle solite Cassandre catastrofiste, ci dice che lì si annida una delle massime concentrazioni di rischio.
Sto parlando da profano, le cose di buonsenso che si possono dire semplicemente cercando di collegare quattro cose che dovrebbero venire in mente ai nostri politici di cui leggiamo le solite giaculatorie, i soliti ammonimenti, “stiamo insieme, lavoriamo insieme”: per carità, non lavorate, non andate lì, non disturbate, lasciate libere le squadre! Vi ricordate la scena di Vermicino col povero Pertini che, credendo di fare chissà che cosa, riuscì soltanto a intralciare, per non parlare di Berlusconi che naturalmente coglierà l'occasione del terremoto per tirar su un po' di voti; l'abbiamo già visto anche perché di solito i suoi governi coincidono con catastrofi di ogni genere – lui porta molta fortuna a se stesso ma una discreta sfiga agli altri -, l'abbiamo già visto in zone di disastri.
Abbiamo visto a San Giuliano di Puglia, quando promise di ricostruire una San Giuliano 2, come Milano 2: “i miei architetti giungeranno sul posto!”, oppure quando ci furono le stragi negli sbarchi nel mare adriatico, quando disse: “gli sbarcati dall'Albania li ospito io”. Tutte balle, naturalmente, sono tutte cose che si dicono a favore di telecamera: a San Giuliano la situazione è ancora critica e di lui non hanno sentito più notizia alcuna.
Sicuramente lui andrà lì come un avvoltoio ad approfittare di una situazione per tirar su qualche voto, anche perché siamo in campagna elettorale per le europee e lui deve arrivare al 51%.
Speriamo che i politici evitino il più possibile quelle zone e lascino arrivare i volontari e i tecnici compresi magari quelli come Giuliani che vedono lontano e sanno come si risolve la situazione.

Meno prevenzione, più morti

Noi siamo un Paese dove la prevenzione, anche delle disgrazie che possono essere previste e prevenute, lascia il tempo che trova; immaginate se si rispettassero le regole dei piani regolatori e delle modalità di edificazione: avremmo molti meno morti per i terremoti. Pensate se in questi anni, invece di continuare a dare il via all'edilizia selvaggia ci si fosse concentrati sulla stabilizzazione, solidificazione, il miglioramento delle abitazioni con tutti gli accorgimenti per renderle da un lato permeabili al rischio sismico e dall'altro anche più risparmiose. Pensate a quello che si sta facendo in tutto il mondo per incentivare i lavori che rendono le case più sicure dall'interno e dall'esterno: invece di dire “aumentate” bisognerebbe dire “sistemate le vostre case”; non c'è bisogno di case più grandi, ma di case più sicure e meno dispendiose.
Questa sarebbe stata un'ottima politica di prevenzione, soltanto che i palazzinari ci avrebbero guadagnato poco, e sapete che la lobby dei palazzinari è piuttosto influente in questi anni.
Mi sono stampato qualche esempio che qualche mese fa feci ad Annozero sul tipo di prevenzione che siamo in grado di mettere in campo in Italia: le regole se uno va a cercarle nella giungle delle 300-400 mila leggi – nessuno sa quante ne abbiamo – ci sono sempre. Le regole restano intatte finché un magistrato non si accorge che esistono e non comincia a farle rispettare aprendo un procedimento: appena si scopre che una regola funziona e che un magistrato la usa per incriminare un potente che l'ha violata, immediatamente quella regola viene cambiata, o viene trasferito il magistrato a seconda dei cicli. Dopodiché succede il patatrac, si dice che c'è l'emergenza, si chiedono regole più severe poi si va a scoprire che le regole severe c'erano ma erano state appena ammorbidite per salvare il potente di turno.
Negli anni Ottanta c'era un tetto di atrazina per l'acqua potabile “x”: a questo punto i magistrati cominciarono a processare le aziende che producevano e inquinavano con l'atrazina le acque e le falde acquifere sopra la soglia consentita dalla legge. Iniziarono i processi e nel bel mezzo dei processi il ministro dell'industria Donaccaten alzò il livello consentito di Atrazina legalizzando ex post l'illegalità, e i processi andarono in fumo. La corte di Giustizia Europea bocciò quella legge, ma intanto gli italiani avevano bevuto veleni illegali per diversi anni.
Pensate a quello che successe nel 1988, dodici anni dopo il disastro della Icmesa di Seveso, quando finalmente fu varata la famosa legge Seveso sulle aziende ad alto rischio ambientale che dovevano autodenunciare il proprio rischio ambientale e poi dimostrare le modalità con cui ovviavano e mettevano i cittadini al riparo da rischi ambientali. Si scoprirono un sacco di aziende fuorilegge, nel senso che non si erano denunciate per il rischio ambientale, non avevano dimostrato come fare a scongiurarlo, partirono i processi a queste aziende ma nel 1994 arriva Berlusconi e fa un decreto per salvare le aziende fuorilegge, cioè quelle che non si sono autodenunciate e che hanno millantato di fare misure di sicurezza che in realtà non c'erano. Anche lì, la Corte Europea ha condannato l'Italia per la mancata vigilanza sulla legge Seveso ma intanto moltissimi cittadini erano rimasti esposti al rischio di queste aziende.
Non parliamo dei condoni ambientali, dei tentativi continui di depenalizzare la legge Merli.
Nel 1994 arriva la 626, la legge sulla sicurezza nei luoghi di lavoro che recepisce con enorme ritardo la normativa europea in materia; due anni dopo vengono condannati a Torino, grazie al procuratore Guariniello che è un avanguardista – proprio oggi si apre il processo Eternit per le migliaia di morti da amianto a Casale Monferrato e negli altri stabilimenti -; Guariniello fa condannare in primo grado tutti i petrolieri italiani, nel 1996, perché ci sono tassi di benzene altamente inquinanti nelle benzine, alla pompa nei distributori. Immediatamente arriva una proroga legislativa che consente ai petrolieri di avere altri 2 anni per mettersi in regola: alzano provvisoriamente il livello di benzene consentito nelle benzine e così i processi vanno in fumo e i petrolieri si salvano.
Idem per la legge 494 sulla sicurezza nei cantieri edili: ci sono circolari che di fatto neutralizzano la legge e in via regolamentare autorizzano i palazzinari a fare ciò che la legge vieta. La Corte Europea ancora una volta ci condanna, perché le leggi non possono essere modificate con semplici circolari, ma intanto le circolari hanno fatto i loro effetti nei cantieri.
Nel 1995 depenalizzano i reati commessi dai sindaci per i comuni che hanno impianti di depurazione insufficienti; nel 1997 depenalizzano i rifiuti illegali.
Alla fine degli anni Novanta esplode il morbo della mucca pazza: gli allevatori ingozzano il loro bestiame di farine animali vietatissime e pericolosissime: la legge sui mangimi c'è, proibisce questo comportamento e quindi in Italia dovremmo essere al riparo da questi rischi. Ma quando Guariniello va a vedere come vengono fatti i controlli nelle aziende produttrici di mangimi scopre che ci sono mangimi fatti con carni animali e nelle aziende agricole molto spesso scopre che vengono dati questi mangimi al bestiame; allora chiede come avvengano i controlli e scopre che in realtà venivano fatti ad autocertificazione: arrivava uno e chiedeva “qua usate mangimi di origine animale?” “no!” “perfetto, grazie e arrivederci” e se ne andavano. Come chiedere all'oste se il vino è buono, infatti mandati i Nas in giro scoprirono un sacco di aziende nelle quali si faceva uso di mangimi animali. Nel 1999 quando queste aziende vengono portate alla sbarra scatta la depenalizzazione della legge sui mangimi per salvare queste aziende: anche quella legge andava bene finché non la si applicava.
Nel 2000 abbiamo recepito la legge europea sulla responsabilità giuridica delle imprese, delle società, la legge 231 che fa sì che non solo gli amministratori che violano la legge siano punibili ma anche le società rispondono delle violazioni dei loro dirigenti. Su pressione della Confindustria, però, la legge 231 viene applicata ad alcuni tipi di reati commessi dalle aziende ma non tutti, per esempio restano fuori gli infortuni sul lavoro. La Confindustria non vuole che le aziende in quanto tali paghino per la loro responsabilità oggettiva negli infortuni sul lavoro. Poi questo buco, nato nel 2000, viene riempito sia pure molto tardi, nel 2006, dal governo Prodi, una delle poche cose buone fatte.
Nel 2001 la procura di Firenze apre un'indagine sui lavori dell'alta velocità ferroviaria perché gli scavi delle gallerie hanno inquinato le falde acquifere in Toscana. Il ministro Lunardi fa immediatamente una legge ad hoc che trasforma le terre e le rocce da scavo, anche se inquinanti, in opportunità per riempire le cave o le depressioni del terreno: per legge stabilisce che i rifiuti non sono più rifiuti. Il trucco è quello di diluire l'inquinamento aumentando il volume della massa considerata per ridurre la proporzione dei materiali inquinanti: si mischia una tonnellata di veleno con 100 tonnellate di rocce non inquinate e il gioco è fatto. La Corte di Giustizia apre l'ennesima procedura contro l'Italia ma naturalmente i danni ormai sono fatti.

I soldi rubati sulla pelle dei cittadini

Questo è il metodo che applichiamo noi in Italia per non prevenire, anzi per agevolare, i disastri anche quelli che, più o meno prevedibili che siano, sono comunque inevitabili.
Ogni scandalo e disastro in Italia ha prodotto un caso di malaffare: si è rubato sul terremoto in Campania, 62.000 miliardi di lire in gran parte spariti nelle tasche dei politici campani e degli imprenditori del nord, oltre che della Camorra: processo, prescrizione dei reati, tra gli imputati salvati dalla prescrizione Pomicino, che stiamo rimandando in Europa nel Popolo della Libertà e il leader regionale dell'Udeur, credo si chiamasse Fantini.
Sulla Valtellina, si è rubato sulla ricostruzione in Valtellina. Uno degli assessori che rubavano è uno dei principali collaboratori di Formigoni.
Missione Arcobaleno: si è rubato anche sull'emergenza degli immigrati dall'Albania.
La Protezione Civile, purtroppo, è spesso questa roba qua.
Questo però è il primo disastro dell'era di Internet, è il primo grosso disastro che capita in Italia con Internet a illuminarlo. Io non ho attese messianiche per Internet, penso che però sia uno strumento fondamentale. Penso che su questo disastro sarà un po' più difficile speculare nelle proporzioni delle altre volte; penso che ogni cittadino, soprattutto in Abruzzo, è impegnato fin da oggi a controllare che questi morti non diventino un business per i soliti noti e penso che tutti debbano tenere gli occhi aperti e diventare un po' delatori ogni volta che subodorano qualche cosa, qualche ruberia che viene fatta sulla pelle dei morti di questa notte.
Passate parola."

Ps. Domani, 7 aprile, in occasione della XV Giornata Internazionale dell'ONU per il Genocidio in Rwanda, l’Associazione Bene Rwanda Onlus organizza a Roma una fiaccolata in Piazza Farnese alle ore 16.30 e un evento al Teatro Piccolo Eliseo a partire dalle ore 18.00.

6 Apr 2009, 13:55 | Scrivi | Commenti (1474) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa | Twitter Gallery

Commenti

 

Sapete qualcosa su un articolo pubblicato dal Messaggero, edizione abruzzo, di circa 13 anni fa titolato in questo modo: "Dopo il Duemila la terra potrebbe tremare"? Ho cercato su Internet ma non ho trovato nulla... Fatemi sapere qualcosa, grazie!

Tiziana Paolucci 25.03.10 15:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E' possibile conoscere i nomi delle Ditte e rispettivi appaltatori che si sono avvantaggiati delle offerte di lavoro delle Protezione Civile in Abruzzo ?

Rosetta Romagnoli 15.02.10 23:22| 
 |
Rispondi al commento

SOS ABRUZZO IL CONCERTO il 13 giugno 2009 DALLE ORE 14 ALLE 2 DI NOTTE presso stadio S.ORSO DI FANO (PU) SI TERRà UNA SERIE DI CONCERTI. SUL PALCO FAMOSI E EMERGENTI, TUTTO L'INCASSO SARà DEVOLUTO IN BENEFICENZA PER LA CASA DELLO STUDENTE DE L'ACQUILA. RAGAZZI DIFONDETE IL MESSAGGIO E NON MANCATE... L'ABRUZZO CHIAMA
PER RIDARE UN FUTURO AI SUOI RAGAZZI...GRAZIE

resta francesco 02.06.09 12:38| 
 |
Rispondi al commento

Allora...1) L'Aquila è piena di furgoni della protezione civile, con tanto di sirena attaccata all'accendisigari, adesivi sugli sportelli, giubbetti e radio, CHE NON SONO UFFICIALI! Ho telefonato alla segretaria personale di Bertolaso, mi ha detto che sono a conoscenza...AVETE MAI LETTO QUESTA NOTIZIA SU I GIORNALI? OPPURE IN TELE-"visone"?
2) stanno girando su tutti i cell. d'italia, messaggi di una prossima scossa DEFINITIVA, che distruggerà, praticamente l'italia, dal piemonte alla sicilia. CHI LI MANDA? PERCHE'?
3) io sono solo un umile terremotato, ma credo che il laboratorio di fisica nucleare, i suoi esperimenti, ginevra, ed il progetto H.A.A.R.P.(arma di distruzione di massa per mezzo del controllo climatico), le centrali nucleari, gli esperimenti nucleari, il controllo della popolazione, FORSE CI ENTRANO VAGAMENTE? CHE DITE?!

TOPOLINO e PIPPO 28.04.09 19:10| 
 |
Rispondi al commento

Ma bravi...ma come vengono scelti questi bravi e sensibili "giornalisti"? Un menzione speciale all'inviata di Matrix (giustamente beccata da quelli di "Striscia") che in piena notte (a pochi giorni dal terremoto)va a svegliare delle persone che dormono in automobile e chiede loro: "Come mai dormite in macchina?" La mia ammirazione va al suo interlocutore che non solo non l'ha mandata a fanc...ma educatamente le ha risposto di avere semplicemente la casa distrutta (come il cervello della pseudo giornalista nds)Dio perdonala perchè non sa quello che dice...anzi perdona chi gli ha dato il patentino di giornalista.
Forza Abruzzo..non aspettate gli aiuti di AlTappone..è tutto chiacchiere e parrucchino

anna r., Roma Commentatore certificato 15.04.09 15:47| 
 |
Rispondi al commento

La libertà di informazione secondo Michele SANTORO

Il giornalismo di Santoro funziona così: con l’aiuto di Sandro Ruotolo e Greta Mauro ha intervistato una signora che si lamentava di un ritardo di un paio d’ore dei soccorsi, un signore che diceva di aver freddo, di un altro ancora che cercava riparo in tende non ancora montate, una studentessa che preoccupata aveva lasciato l’Abruzzo per tempo, un medico che denunciava la mancanza di bottigliette d’acqua nel suo reparto. Ne è uscito così un quadro di devastazione organizzativa da aggiungersi alla devastazione reale...Per SANTORO esiste solo il fallimento dei soccorsi, l'impreparazione della Protezione civile, lo sfascio.
Una tragedia nella tragedia!

Ma la vera tragedia è l'aver MORTIFICATO il meraviglioso e commovente impegno dei Vigili del fuoco, dei volontari, della Protezione civile, dei militari, di tutte le organizzazioni che hanno passato notti insonni per salvare il salvabile!
Bravo. Complimenti.

Roberto L., Altavilla M. Commentatore certificato 11.04.09 21:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

oltre alle cose ke dice travaglio,oltre a tutti gli scandali e le speculazioni edilizie,io vorrei chiedere una cosa: ma dov'è l'esercito,con i suoi mezzi ke la protezione civile neanke si sogna???
io al tg nn sono riuscito a vedere i militari in azione..eppure loro dovrebbero essere quelli attivi + dei pompieri e della protezione civile in questi casi.
possibile ke l'esercito venga impiegato solo x imporre alla gente la costruzione di discarike vicino a casa?

Luca Montarani (vandamme84), San Martino in Campo Perugia Commentatore certificato 11.04.09 14:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il Papa è commosso per ciò che è accaduto agli abruzzesi! prega per loro! ha conservato gli olii sacri per quella gente..MA BRUTTO VISCIDO SCHIFOSO PERCHE' NON MANDI I SOLDI INVECE DI PREGARE!!!PAPI ...SACERDOTI...PRETI.....I PEGGIORI PEDOFILI SCHIFOSI SULLA FACCIA DELLA TERRA!!!!LORO PREGANO....MA A CHI PREGANO? SE VERAMENTE ESISTESSE UN ESSERE COSI' SUPREMO SECONDO VOI DOVREBBE ASCOLTARE LE PAROLE DI QUESTI DELINQUENTI? LE FALSE PAROLE DI SOFFERENZA?..MA PER FAVORE!!!! IL PREMIER SI RECA SUL POSTO....E VEDE BENE DI SCAPPARE SUBITO...( MA FORSE E' MEGLIO COSI'ALMENO NON ROMPE I COGLIONI A CHI VERAMENTE CI HA CREDUTO NEL LAVORO CHE HA FATTO DI RICERCA TRA LE MACERIE)SI FA RIPRENDERE UN PO' DALLE TELECAMERE NEL SUO PROFILO MIGLIORE...DICE 4 CAZZATE DI RITO E VIA...NELLA SUA BELLA VILLA ANTISISMICA!!!!....ATTENZIONE ALL ALLARME SCIACALLI!!!!! BISOGNA PRESIDIARE LE CASE DISTRUTTE SPECIALMENTE LA NOTTE....CONTRO GLI SCIACALLI!!!!! E CONTRO I LADRI MALEDETTI CHE SIEDONO E HANNO SEDUTO IN PARLAMENTO CHI PRESIDIA? CMQ SIA PROBLEMA SCIACALLI RISOLVIBILE ...MANDATE L'ESERCITO...I CITTADINI PAGANO PER AVERE UN ESERCITO..PER AVERE INTERE SQUADRE CHE NON FANNO UN CAZZO DALLA MATTINA ALLA SERA NELLE CASERME...MANDATELI LI...MA CHE CONTROLLINO..MA MANDATENE A MIGLIAIA..INVECE DI FARGLI RUBARE LO STIPENDIO.... ABBIAMO I COSI' TANTO ACCLAMATI DELLA BRIGATA SASSARI MANDIAMOLI...ABBIAMO I CACCIATORI DI SARDEGNA...CHE FANNO SERVIZIO A VILLA CERTOSA...RENDETEVI CONTO ..PASSANO INVERNI ED ESTATI A CONTROLLARE QUELLA CAZZO DI VILLA.....SI CARI CITTADINI..PAGHIAMO LE TASSE PER FAR SORVEGLIARE LA VILLA AL NANO DI MERDA!!... VIA TUTTI IN GITA IN ABRUZZO! PERO' CARI RAGAZZI..METTETEVI TUTTI LA CREMA SOLARE...E VOI CARI CITTADINI DI CHE AVETE PAURA IL NANO VI PROTEGGE TUTTI...LA SUA MACCHINA DEL SOCCORSO E' PERFETTA!!! LUI VI TROVA TUTTI I FONDI PER FARE TUTTO! E VI DA ANCHE CONSIGLI PSICOLOGICI SU COME FAR DISTRARRE I BAMBINI IN CASO DI DISASTRO NATURALE.. E LA CREMA SOLARE DOVE LA METTIAMO?

ludo rossi (vedosentoparlopoco), cagliari Commentatore certificato 11.04.09 03:31| 
 |
Rispondi al commento

TROVO STRANO IL TG1 DELLE 13 HANNO ITERVISTATO UN DIRETTORE DELLA PROTEZIONE CIVILE FABRIZIO CURZIO CHE A ELOGIATO I VOLONTARI DELL'ASSOCIAZIONE, A DETTO CHE DOPO UN'ORA ERANO GIA LI A PRESTARE SOCCORSO AI TERREMOTATI GUARDA CHE STRANO ERANO COSI PRONTI!!!!!!!!! E SEMBRA CHE IL GIORNO PRIMA LE BANCHE HANNO SALVATO TUTTI I DATI CIOE SI SONO SALVATI IL CULO CHE STRANO COSE SUCCEDONO QUANDO SI DICE LA PREVIDENZA!!!!! IL MIO PARERE E CHE BERTOLAZZO SE RITROVATO CON LA CLASSICA MINA INCONTROLLATA NELLE MANI LUI SE TENUTO PRONTO MA NON PENSAVA CHE IL TERREMOTO ASSUMESSE QUESTE PROPORZIONI E ADESSO LA PROTEZIONE CIVILE FA LA BELLA FIGURA SENZA NULLA A TOGLIERE AI RAGAZZI CHE PRESTANO SOCCORSO E I GIORNALISTI CONTINUANO A CHIEDE ERA PREVEDIBILE? E TUTTI IN CORO NOOOOOOOOOO NON SI PUO PREVEDERE IL TERREMOTO SIAMO NEL 2009 E STI SCOGLIONATI VANNO SU E GIU PER LO SPAZIO E ANCORA DICONO CHE NON SI PUO PREVEDERE IL TERREMOTO GIULIANI E MEGLIO CHE FAI LE VALIGE COME TANTI TUOI COLLEGHI E VAI IN ALTRI STATI SICURAMENTE AVRAI PIU POSSIBILITA DI ESSERE APREZZATO CHE NELLA NOSTRA POVERA E DISASTRATA ITALIA

giuseppina u., torino Commentatore certificato 11.04.09 00:32| 
 |
Rispondi al commento

Chiedo solo questa sua valutazione che sarebbe auspicabile lei valutasse vedendo le immagini stampate in grande in un appuntamento di 30 minuti, se lei volesse.

Il loro impatto emotivo non è assolutamente paragonabile alla visione su internet, per contrasto bellezza intensità.


Le invio dunque in forma strettamente personale la mia sceneggiatura, nella speranza che colga non un dire blasfema ma desideri di spiritualità, di un artista, cordialmente stefano priori.

stefano priori 11.04.09 00:08| 
 |
Rispondi al commento

Visto che da quasi un mese cerco di sottoporre l'idea di una mostra che vorrei realizzare alle stelline di bambini bielorussi di gomel da me fotografati a Bolzano, tutti affetti da patologie tumorali che ho fotografato ricordando la malattia di mio fratello

dializzato a 8 anni morto a 19, vorrei sottoporle non un contrasto politico, ma l'evidenza dellla condizione bella che esprimono nelle immagini questi bambini.

Se potesse vedere le 10 immagini che ho stampato in formato 50 x 60 si accorgerebbe da vicino dell'importanza artistica ed emotiva e del significato che io trovo in loro.

Io ero alla camera ardente di Don Giussani e ho scrutato la bellezza del suo volto che ora non ricordo più così fortemente, certo mi domando come non si possa coscientemente tenere conto della realtà artistica.

A prescindere dalle scelte politiche.

Questo per dirle che io non la penso come berlusconi sulle centrali e le mie foto lo testimoniano, ma questa verità non può essere occultata visto che parla dopo 20 anni dal disastro e ancora parlerà tra quelle popolazioni.


Sul mio sito trova le foto dei bambini.


Io confidando nella sua segretaria e nel fatto che le passerà come strettamente personale la sceneggiatura del mio film. Gliela invio nella speranza che leggendola comprenda la verità che sta in essa.

Che riguarda la mia vita e la fatica di riportarla.

Riguardo ad un suo spero inopportuno tentativo di chiedere informazioni a Camillo riguardo la mia persona, non lo faccia il suo giudizio è minato da una posizione irragionevole.

Vorrei dialogare con lei apertamente e umanamente, come un amico, le chiedo di interessarsi alla mostra dei bambini di gomel e di farmi sapere se alle stelline come io vedo indicato ci fosse la sua volontà e sensibilità,

per realizzarne una mostra, io credo si debba puntare su luoghi fotograficamente adatti ad un autore.


stefano priori 11.04.09 00:04| 
 |
Rispondi al commento

Riscrivo in versione integrale in più brani l'email a Formigoni da me inviata.

Avevo due persone, con le quali avevo instaurato un rapporto di amicizia e di stima, che mi permise di andare oltre i giudizi politici di destra e sinistra e ascoltandoli di imparare a riflettere sulla diversità, accogliendone
le proposte e le idee come un confronto da cui si potesse generare un dubbio, e dunque una posizione di distacco da opinioni mie certe.

Erano Camillo Fornasieri e Paola Guerin la sua segretaria, con i quali il rapporto di amicizia diventò strettissimo e solo grazie a loro e alla loro testimonianza vera, riuscì a restare semi attaccato a CL e a scuola di comunità.

Io soffro di un disturbo bipolare, sono in cura al San Raffaele ormai sono stabilizzato.

Ma circa 5 anni fa il rapporto con Paola e Camillo si è interrotto, in relazione alla mia decisione di scrivere un film, su un esperienza autobiografica che comprendeva al suo interno, una realtà scomoda a loro.

Che pur conoscevano e di cui appoggiavano la fatica con dolcezza. Tutto a un tratto il mio decidere di esternare le mie esperienze occasionali con transessuali nel film creò un conflitto fortissimo, che mi portò per il giudizio umano

e la non accettazione di questo mio percorso, a dovermi allontanare da loro per la durezza che la loro posizione, voleva mostrarsi a me come verità.

Ho riletto questo film che ho scritto l'anno scorso chiudendomi 25 giorni in due monasteri in silenzio e trovo sia estremamente vero e forte.

Anche se la sua prima stesura ha chiaramente delle lacune. Come ad esempio il riportare frasi riguardo ai rapporti sessuali tra il protagonista e le transessuali, che visivamente devono essere elaborate poeticamente ancora.


stefano priori 11.04.09 00:02| 
 |
Rispondi al commento

Inanzi tutto ciao a tutti e condoglianze alle persone che hanno perso un propio caro ,un amico.
Mia mamma e mancata il 29/3/09 e non era vecchia,aveva 67 anni,e morta di tumore al pancreas, il dolore e immenso quando muore un propio caro,ma quello che e successo, in abruzzo ,ha spento l'unica parte che mi era rimasta accesa,ma secondo voi,tutte queste parole dei politici servono? tra 9 anni troveremo persone dell'abruzzo che sono ancora nello stesso stato in cui i politici li lasceranno, SENZA CASA,SENZA NIENTE.
LO STATO CHE COSA FA?

antonino galione 10.04.09 23:18| 
 |
Rispondi al commento

oggi ho visto per caso in TV il TG parlamentare e ho appreso la bella notizia che, in questi momenti drammatici, hanno discusso sul ritorno del nucleare. Ho trovato il tutto vergognoso e scandaloso, sembra che queste teste vuote non imparino proprio niente! E sentite, sentite.... tutti questi progetti hanno l'approvazione del PD!!
No Ponte ...si ricostruzione

Judith . Commentatore certificato 10.04.09 19:54| 
 |
Rispondi al commento

Signor Travaglio,volevo farle i complimenti.Perchè un uomo come lei,che in un momento del genere riesce a scavalcare le macerie e la disperazione per parlare delle ultime bravate di quel cattivone di Berlusconi,è davvero da apprezzare!Lei sì che sarebbe un gran presidente del consiglio..proprio lei che va a infangare la protezione civile mentre porta soccorso senza sosta,mentre da un aiuto concreto.Se le posso dare un consiglio farebbe bene a partire come volontario anche lei così le sue mani saranno utili a qualcosa..con la penna non rendono granchè, specialmente in situazioni come questa!I giornalisti dovrebbero diffondere coraggio e speranza non previsioni di catastrofi..non spezzare le gambe agli unici punti di riferimento che ha questa gente,non approfittare della situazioni per evidenziare errori passati.Complimenti per l'ironia in ogni caso..il presidente portasfiga!carina davvero..peccato che del tutto fuoriluogo se considera che sono morte più di 280 persone..Ma di sicuro lei sa quello che fa,perchè si documenta..beh,allora buona battaglia contro il "padrone di tutto" ma ogni tanto,se posso,si conceda una bella corsa in bicicletta,una passeggiata.. il Presidente Berlusconi sta diventando una malattia per lei..ancora complimenti.Cordiali Saluti

Maria Nozzolillo 10.04.09 14:06| 
 |
Rispondi al commento

Il mio rammarico e' che non si da' alcun spazio o interesse a chi potrebbe avanzare nuove tecnologie e chi comanda non sa' che potrebbe salvargli la vita nel momento in cui potra' essere proprio la sua casa a crollare la prossima volta.

elia rizzuti Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 10.04.09 13:24| 
 |
Rispondi al commento

Napoli una città che merita il nuovo.
http://www.napolimoderna.com

carlo pane 10.04.09 13:15| 
 |
Rispondi al commento

Carissimi, ho partecipato a qs trasmissione sul terremoto dell'Abruzzo, e fuori emergenza si potra' anche parlare di responsabilità. Anche su un video organizzato dal blog di Beppe Grillo, perche' no, magari! Se volete commentare fate pure, grazie.


http://www.youdem.tv/VideoDetails.aspx?id_video=873e112b-3350-496c-a34f-e133a28aaf31

Sal B., Roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 10.04.09 12:29| 
 |
Rispondi al commento

VEDIAMO SE FUNZIONA IL CERVELLO A CHI DOVREBBE!!1) ANNULLIAMO IL MONTEPREMI DEL SUPERENALOTTO, CHE è QUASI DI 40 MILIONI DI EURO,E DONIAMOLO A CHI NE HA BISOGNO IN ABRUZZO 2) RIMANDIAMO A CASA QUEGLI IDIOTI DI TUTTI I REALITY E DONIAMO I MONTEPREMI 3) CHE I POLITICI I CALCIATORI DONASSERO LO STIPENDIO DI APRILE (tanto di fame non muoiono)!!!.

Adriano Alfieri 10.04.09 12:01| 
 |
Rispondi al commento

Il mio dolore profondo va a tutti ,la mia rabbia che era prevedibile lo sapevamo da sempre,ma e´piu´facile la scorciatoia che la retta via.Io sono nata nelle Marche, ma vivo in Germania,e vivendo fuori il dolore e´fortissimo soprattuto guando senti ho leggi i giornali ,non ha voluto aiuti,ha detto che siamo un paese fiero e che sa cavarsela da solo,sotto quelle macerie non céra nessuno della sua famiglia,alla tv RTL Tedesca ha detto testuali parole )(ABER man muss es eber nehmen wie ein Camping Wochenende la traduzione e´semplice ,dobbiamo prenderlo come un fine settimana al campeggio ,non si rende mai conto di ferire ,gli Italiani sta distruggendo la nostre credibilita´nel mondo ci sono voluti secoli per farci valutare ,che non siamo solo mafia,ladri e inaffidabili,menomale che la maggioranza conoscendoci ,sanno valutarci la giornalista ,tedesca procede dicendo,stimiamo Paese ePersone,Cultura ,alimentazione e il vivere e lasciar vivere,ma lo charme non ci proibisce come gridano anche gli Italiani di chiederci il perche´dove sono i colpevoli,e gli edificatori???io come emigrante mi chiedo dove sono tutti quelli come me??? vengono denunciati se si fanno curare?e se non hanno un nome ,chi li piange??una preghiera per loro e il cuore per il mio Paese

patrizia poggiolini boudra 10.04.09 11:58| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
è delosante vedere quello che sta succedendo, è delosante pensare che non più di qualche mese fa un'inchiesta della amgistratura ha messo in luce che i politici si stavano letteralmnete "mangiando" la sanità abbruzzese. L'inchiesta e il crollo di una parte dell'ospedale de L'Aquila sono il paradossale simbolo del decatentismo dell'Iatlia di oggi. Io spero che la gente si possa rendere conto che la corruzione politica, la disonestà dei politici di oggi provoca anche morte, morte di bambini e famiglie intere. Non si può più tollerare tutto questo, non si può!!!
Con stima,

Paolo Stefani 10.04.09 10:56| 
 |
Rispondi al commento

IERI SERA HO SEGUITO LA TRASMISSIONE ANNOZERO
DIRETTA DA SANTORO
TEMA IL TERREMOTO IN ABRUZZO,OSPITI RAPPRESENTATIVI DELLE DIVERSE PARTI...
DIBATTITO A MIO AVVISO UN PO' RIDICOLO, PERCHE' QUASI NON SI E' PARLATO, QUASI PER NULLA, DEL PROBLEMA PRIMO E FONDAMENTALE ALLA BASE DI GRAN PARTE DEI CROLLI, E CIOE' CRIMINE ORGANIZZATO E CORRUZIONE!
VOGLIAMO PARLARE DEI PROBLEMI REALI.. O PERDERCI NELLE FAVOLE DEI REGOLAMENTI EDILIZI, DI QUNDO UN EDIFICIO E' STATO COSTRUTITO .. ECC..
QUANDO CROLLANO EDIFICI PUBBLICI CHE NON DOVREBBERO' RISENTIRE DEL SISMA, E PER DI PIU' CI SONO DEI MORTI, QUALCUNO, DELLA PUBBLICA AMINISTRAZIONE, E/O DELLE DITTE CHE HANNO COSTRUITO, DOVREBBE ESSERE PROCESSATO PER OMICIDIO PREMEDITATO O PER LO MENO COLPOSO (SE I TERMINI SONO CORRETTI- NN SONO UN GIURISTA)
O NO??
E SEMPRE IN TEMA DI INCARICHI E RESPONSABILITA': SE UNA IN CITTA' COME L'AQUILA , DOPO MESI DI SCOSSE DI "AVVERTIMENTO", LA PROTEZIONE CIVILE NON HA GIA' TUTTO PRONTO , NON C'E' UNA COMPLETA PIANIFICAZIONE AL FINE DI EVITARE CHE CI SIANO VITTIME E CHE SE IL SISMA ARRIVA DAVVERO I CAMPI DI ACCOGLIENZA SIANO PRONTI DA SUBITO, NON DEVONO FORSE ESSERE INDATI DEI DIRIGENTI PER NON AVER SVOLTO CORRETTAMENTE IL LORO LAVORO??
NON DOVREBBERO ESSERCI IL GIORNO STESSO LE DIMISSIONI DI QUALCUNO??

LA SITUAZIONE E' SCANDALOSA... LA DISCUSSIONE ALL'"ACUA DI ROSE" DI IERI E' SCANDALOSA...
SANTORO DAVA L'IDEA DI NN SOPPORTARLA PIU'...
ED E' "ESPLOSO" IN UN "MINI" - CONTENUTISSIMO RECLAMO...
MA TROPPO .. TROPPO PACATO
SE NON SI PARLA DEI PROBLEMI VERI.. SI PERDE SOLO TEMPO!

PAOLO TRENTINI 10.04.09 10:41| 
 |
Rispondi al commento

Buongiorno
UN PICCOLO OT
oggi you tube mi fa sapere quanto segue
Stato dell'account: Norme della community
Il tuo account non ha una buona reputazione.
Il tuo account ha ricevuto i seguenti avvertimenti relativi alle Norme della community, che saranno validi per sei mesi. Ulteriori violazioni potrebbero comportare la disattivazione temporanea della tua capacità di pubblicare contenuti su YouTube e/o la chiusura del tuo account.
Una copia di ogni messaggio è stata inoltre inviata tramite email all'indirizzo associato a questo account per riferimenti futuri.
IL TUTTO SOLO PERCHE' SONO "PICCOLO,SPORCO E CATTIVO"
O FORSE PERCHE' IL MIO CANALE YOUTUBE SI INTITOLA
"berlusconimerda"
mah!!!!
valli a capire .....da oggi postero' solo video inneggianti al ducetto bitumato
ma prima...lasciatemelo dire ancora una volta
BERLUSCONIMERDA

piccolo fly, ca Commentatore certificato 10.04.09 07:28| 
 |
Rispondi al commento

(segue)
Per non rischiare di allarmare i terroristi a causa di questa leggerezza i co-ordinatori dell l'operazione antiterrorismo hanno dovuto accelerare i tempi e hanno arrestato 12 persone. Negli ambienti politici inglesi intanto si e' scatenato il putiferio, tanto che l'alto dirigente oggi ha presentato le proprie dimissioni.
Ancora in inghilterra, anni fa David Blunkett, allora ministro dell'Interno, abuso' della sua influenza avendo ACCELERATO I TEMPI PER LE PRATICHE DEL PERMESSO DI SOGGIORNO DELLA BABY-SITTER DELLA SUA EX-PARTNER, un reatuccio che in Italia non esistera' nemmeno. Ebbene, quando i fatti vennero accertati, Blunkett si dimise.
In Italia, se sei politico e non usi la tua posizione per fare "intrallazzi" ti prendono per i fondelli.

Ora io mi domando: perche' queste cose succedono solo all'estero, e noi ci teniamo i Bertolaso che fanno buon viso a cattivo gioco, spalleggiati da Berlusconi? Perche' l'Italia mi ricorda sempre di piu' un paese da terzo mondo quando si parla di politica e di governo?
Ma quali sono i valori italiani, sole, mare, pizza e pasta a parte?
Ma perche' mi devo vergognare come un ladro quando 'sti Berlusconi che, in teoria, rappresentano me, te e tutti gli altri italiani, danno del nazista ad un tedesco europarlamentare, danno del "coglione" a chi non vota per lui o dicono ai poveri sfollati dell'Aquila di considerare il soggiorno in tenda come una gita?
Se ci fosse stato un giornalista della BBC o della CNN a intervistare Bertolaso, l'avrebbero fatto nero. Questi due, invece, gli chiedono scusa per rubargli tempo, perche' lui deve recarsi sul luogo del disastro fra un quarto d'ora, loro fanno domande coi guanti di velluto, indugiano, alludono.
Povera Italia.

Fabio Sala 10.04.09 03:08| 
 |
Rispondi al commento

Mi riferisco a una delle tante finte interviste di questi giorni, protagonista indiscusso Bertolaso. Il link e' http://www.youtube.com/watch?v=21BdrOrQgPA&feature=related

Io non ce l'ho tanto con Bertolaso. Lui cerca di minimizzare la colpa come la maggior parte dei politicanti italiani, purtroppo non assumersi responsabilita' in politica e' un cancro che ci portiamo appresso da decenni. Fra l'altro lui si sta attenendo alle informazioni che gli altri pseudo-scienziati "di fama mondiale" gli hanno fornito. Lui ha seguito la prassi. Io ce l'ho con questi due imbecilli di giornalisti (giornalisti solo di nome) che non hanno il coraggio di chiedergli "idiota, ma ti rendi conto che per causa vostra centinaia di persone sono morte e migliaia sono ferite?". E' proprio vero che il giornalismo italiano e' praticamente morto, ad eccezione di persone come Marco Travaglio che io considero serie.
Se una cosa del genere fosse successa in un altro paese, ad esempio in Inghilterra, il Bertolaso di turno avrebbe presentato le dimissioni il giorno dopo. Ieri in Inghilterra un alto dirigente della polizia inglese e' uscito dalla sua automobile di fronte a giornalisti e fotografi con in mano un dossier classificato "segreto" che documentava un imminente attacco da parte di Al-Qaeda. Stava portando il dossier al primo ministro Gordon Brown e al ministro degli interni per relazionare gli ultimi sviluppi. Peccato che quando sia uscito dalla sua macchina abbia lasciato in bella vista una pagina dove c'erano nomi e cognomi di presunti terroristi e di personale di polizia coinvolto nell'operazione. I fotografi hanno scattato e, pochi minuti dopo, le foto erano gia' pubblicate su Internet. (continua)

Fabio Sala 10.04.09 03:05| 
 |
Rispondi al commento

è tutto inutile!Il blog,le polemiche,tante belle e giuste parole senza alcun sbocco di visibilità.Chi dovrebbe alzare la voce non lo fa (vedi l'inutile opposizione)i giornalisti sono asserviti al potere e l'Impregilo prenderà anche gli appalti della ricostruzione senza assumersi le proprie responsabilità per quanto è success(che sfiga poverini un terremoto proprio adesso...).Non so che dire sono sfiduciato ...

FABIO BOZZEDA, ravenna Commentatore certificato 10.04.09 02:10| 
 |
Rispondi al commento

Mi piacerebbe che qualcuno rispondesse a queste domande: come mai da parte dei mass media, nessuno escluso, non è mai stato, neanche una sola volta, citato il lavoro delle forze dell’esercito (4000 soldati presenti sul territorio aquilano colpito) nel fornire i soccorsi ai terremotati e addirittura finora non ne è stata mostrata neanche un’inquadratura in TV, nonostante la loro continua attività di collaborazione con la Protezione civile e come mai si parla fino all’ossessione delle lesioni dell’Ospedale S. Salvatore, mentre quelle della caserma Pasquali de L’Aquila (operativa), che hanno costretto la direzione della coordinazione dei soccorsi all’aperto, sul piazzale antistante la caserma stessa, vengono completamente taciute?

maria Shnaider 10.04.09 00:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Risposta a Luigi C.

Stai tranquillo Luigi se le banche chiedono denaro per i bonifici a favore dei terremotati......... Berlusconi sta già provvedendo : ha deciso per proteggere il suo amato popolo di creare un nuovo reato di SCIACALLAGGIO aumentando le pene .

SICURAMENTE SI RIFERIVA ALLE BANCHE !!

Grazia Vita 09.04.09 21:59| 
 |
Rispondi al commento

in questi giorni Boschi è comparso spesso per i commenti sul terremoto in Abruzzo. Mi ha colpito la sua difficoltà nel pronunciare le frasi, con voce impastata e insicura. Spero sia solo stanchezza e non un sintomo di qualcosa di più grave, considerando le responsabilità di cui è gravato.

Giordani Patrizia 09.04.09 21:50| 
 |
Rispondi al commento

http://www.rete5.tv/index.php?option=content&task=view&id=14203


è del 10 marzo 2009


(anche chi ha pubblicato questa notizia è stato denunciato per procurato allarme?????!!!!!)

nano Cesso 09.04.09 21:50| 
 |
Rispondi al commento

Ho sentito questa sera che le Poste Italiane fanno pagare la commissione (euro 1,10)sui bollettini per le offerte ai terremotati dell'Aquila...Ma dicono che anche questo importo sarà versato ai terremotati.....tanto paghiamo noi e magari loro faranno anche la bella faccia dicendo che i soldi li mettono loro...

Donatella Fogarolo 09.04.09 21:02| 
 |
Rispondi al commento

Indubbiamente lodevoli le prese di posizione di piena e totale solidarietà della politica italiana e della comunità nei confronti di chi oggi ha perso la casa a causa del terremoto. Oggi almeno in Abruzzo si cercherà di porre rimedio alle cause che hanno consetito un tale disastro. Spero che tale posizione si possa sperare nei confronti di chi le case le perde a causa di un sistema economico paradossale che favorisce a senso unico l'impero bancario.

Matteo Scarpa 09.04.09 20:48| 
 |
Rispondi al commento

Leggo tra le regole per poter accedere ai commenti del blog che bisogne evitare, tra le altre cose, il turpiloquio, le offese personali e gli insulti. Ma come mai il 70 % degli interventi allora passa lo stesso? Forse perchè sono rivolti contro Berluska e chi lo difende, e quindi tutto è ammesso e permesso alla faccia della pluralità delle opinioni,o forse perchè anche qui,in fondo siamo pur sempre in Italia ...., magari qualcosina sfugge ...., ma come si fa a controllare tutto e tutti ...ecc. Caro Peppe, se questa è la tua democrazia è meglio che continui a fare il comico.

Vilmo D'Intino 09.04.09 20:26| 
 |
Rispondi al commento

La terra trema, sconquassa, uccide, stronca i sogni di giovani vite.
La terra trema e ci ricorda che è lei che comanda, mettendo in evidenza i limiti dell’uomo.
La terra trema e qualcuno non ammette le proprie colpe.
La terra trema e qualcuno non sa ascoltare colui che potrebbe aiutare a prevenire.
La terra trema e gli organi d’informazione fanno a gara per lo share.
La terra trema e qualcuno ne approfitta per far dimenticare altri mali.
La terra trema e dovremmo stare in rispettoso silenzio, ad ascoltare il pianto di coloro che hanno perso tutto.
La terra trema e ci avverte affinché in futuro, non si commettano più gli stessi errori.

simone aiello 09.04.09 16:22| 
 |
Rispondi al commento

Caro Grillo, un appello anche da parte tua a tutti coloro che visitano il tuo sito,verso un contributo ai terremotati lo potresti fare.. basta inviare un sms al 48580 per dare il proprio sostegno con un euro. E' importante sensibilizzare quante + persone possibili. Un tuo riferimento farebbe tanto.
Grazie.

Fabrizio

Fabrizio Bucalo 09.04.09 15:17| 
 |
Rispondi al commento

IL TERREMOTO E' UN EVENTO NATURALE E TUTTO IL CONTORNO E' POLITICA

BEN VENGANO LE POLEMICCHE E I CONFRONTI CHE SONO UTILI E COSTRUTTIVI

E' POSITIVO ESSERE POLEMICI E TUTTOLOGI

SOSTENIAMO GIULIANI

Grazia Vita 09.04.09 12:57| 
 |
Rispondi al commento

Ciao,
stamattina ho sentito al telegiornale regionale del piemonte, che alcune banche fanno pagare le spese per i bonifici effettuati a favore dei terremotati dell' Abruzzo.
Sono senza parole !!!
ciao

Luigi Ciaiolo Commentatore in marcia al V2day 09.04.09 11:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

oggi costruire centrali nucleari significa non avere nessun tipo di onesta' ne' intellettuale ne'tantomeno politica. Sono solo affari senza badare alle conseguenze, senza indire referendum su argomenti cosi' delicati, beatamente fregandosene, solo per fare soldi.
ma che cavolo ne farete di tutti quei soldi ?
non avete la benche' minima idea di cio' che fate, nell'ignoranza c'e' la felicita' o forse no...

MAX V., RAVENNA Commentatore certificato 09.04.09 10:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Commenti da ignoranti, dei soliti itaGliani, popolo di commissari tecnici di nazionale di calcio.
Di fronte ad una tragedia di queste dimensioni, davanti a tanti bambini morti, tirate fuori le vostre idee politiche di merda per smerdare l'antagonista politico.
Abbiate l'umiltà di stare zitti e andare a cagare, merde!

fabrizio bovio 08.04.09 22:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Indovinate da chi è stato costruito il nuovo ospedale dell'Aquila venuto giù come fosse di cartapesta?
L'Impregilo! Si,
la stessa che ha causato l'emergenza rifiuti a Napoli.
La stessa che è riuscita a incrementare esponenzialmente le spese per i lavori della TAV con i quali ha causato danni ambientali enormi.
La stessa che lavora sulla Salerno-Reggio Calabria e proprio in questi giorni ha chiesto e ottenuto un prolungamento della consegna dei lavori di altri tre anni, ottenendo ovviamente altri fondi.
La stessa che ha vinto l'appalto per la costruzione del Ponte di Messina.
La stessa che dovrà costruire sul nostro territorio le centrali nucleari.
La stessa i cui vertici sono stati indagati a tutto spiano.

E' l'Impregilo che ha costruito l'ospedale San Salvatore dell'Aquila caduto come se fosse di cartapesta.

Chi diavolo è questa società dell'enorme potere che sta devastando la nostra terra?
Anche questa volta nessuno parlerà di lei?
Anche questa volta la passerà liscia? Ha lo psiconano qualche bella risposta per tutte queste belle domande?


non è il momento delle polemiche ma mi sembrano commenti allucinanti...

EL MUNDO

Berlusconi, a las víctimas: 'Es como un día en el cámping'

http://www.elmundo.es/elmundo/2009/04/08/internacional/1239172665.html

EL PAIS

Berlusconi: "Es como un fin de semana en el camping"

http://www.elpais.com/articulo/internacional/Nuevos/temblores/fuerzan/policia/italiana/evacuar/presos/maximo/riesgo/elpepuint/20090408elpepuint_7/Tes

sal frangi 08.04.09 21:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Peppino Garibaldi nell'80 c'ero anche io a Balvano e quei bambini che stavano sotto le macerie non stavano lì solo per un caso della forza incontrollabile della natura!ma anche e sopratutto per scelte sbagliate di una POLITICA sull'ambiente che i vari governi in questo paese hanno sempre sottovalutato o messo al servizio dei potenti e mai dico mai al servizio della collettività o degli interessi degli individui! NON ci si è mai curati,nella realizzazione di opere pubbliche o infrastrutture utili alla collettività in questo paese, del rispetto delle regole che molte volte neanche esistevano ma anche dove tali regole c'erano si faceva del tutto per aggirarle e metterle al servizio dei poteri mafiosi(vedi lo scandalo della sabbia usata per la composizione del cemento)! E' vero c'e il momento della disperazione del silenzio e della meditazione! Ma poi se si vuole dare voce all'URLO di tutti questi morti di tutte queste tragedie ASSURDE, BISOGNA si in prima persona mettere le mani avanti e come facemmo a Balvano lottare per cercare di dare la vita ad ognuno di quei bambini ma poi vi è anche il momento di URLARE la propria Voglia di sete di giustizia contro una società rappresentata da politici inadatti,che fanno SCELTE POLITICHE LE QUALI METTONO A RISCHIO LA NOSTRA STESSA SICUREZZA! C'E' poi il momento della DENUNCIA in cui la coscienza di ognuno di noi deve si meditare sulla storia di tutte queste tragedie ma da questa denuncia deve pur potere nascere la speranza dell'affermazione di una nuova cultura che sia una risposta di giustizia positiva all'URLO DI QUESTE MIGLIAIA E MIGLIAIA DI MORTI INNOCENTI !

gianni tidona 08.04.09 18:53| 
 |
Rispondi al commento

non so dove postare questa cosa, cmq la metto qui sperando che qualcuno la legga:

l'ospedale di l'aquila ultra sicuro, nuovissimo, modernissimo, all'avanguardia e ampio parcheggio che con il terremoto è venuto giù come fosse neve al sole, indovinate un po' chi l'ha costruito?
esatto proprio lui, guardate qua:

http://www.facebook.com/ext/share.php?sid=65929422519&h=8gFs3&u=Fopnp&ref=nf

marco morosetti 08.04.09 18:41| 
 |
Rispondi al commento

Caro Travaglio,
sei il mio giornalista preferito ma stavolta penso che hai sbagliato. Ritengo che non sia il momento di far polemica, il tempo per i processi ci sarà e si dovranno fare ma non a 24 o 48ore da quello che è successo...troppo facile.

Sergio Tantillo 08.04.09 18:24| 
 |
Rispondi al commento

La cosa più vergognosa è l'accanimento dei media
tutto per fare soldi e odiens con notizie vere e false.
Piano a giudicare veri o falsi all'armi, riguardo alla questione politica continua ad essere uno schifo.
ciao
Riccardo

Riccardo Righi 08.04.09 18:22| 
 |
Rispondi al commento

Sono una friulana.Il mio paese è stato l'epicentro del sisma del 76. E' stato un terremoto potente ma i morti potevano essere molti di più.Perchè? Innanzitutto la zona interessata dal terremoto non era densamente popolata,piccoli comuni e da grandi aree rurali e montane,e poi la scossa di 6,5 della scala richer è stata anticipata da una scossa di magnitudo pari a 4,9 7 minuti prima.
Non capite?Tantissime persone si sono salvate perchè alla prima scossa sono fuggiti di casa rintanandosi nei campi e nei giardini vicini e quando le abitazioni sono crollate molte persone erano in salvo.
Poteva l'allarme di Giuliani salvare delle vite umane?Secondi me si. Nel caso di un aumento dell'attività di un vulcano si mette in allerta la popolazione al primo fumo o si attende la lava? In italia mi sembra che propenda la seconda.
Tanti ingegneri e non avevano predetto la possibilità di una forte scossa nell'aquilano anche perchè negli ultimi due mesi si era verificato un intensificamento di scosse:

http://www.geoforum.it/ubbthreads.php?ubb=showflat&Number=62323&page=4

Forse l'esperimento di Giuliani è solo ancora un esperimento ma diversi recercatori e scienziati internazionritengono validi i risultati di Giuliani e sostengono che questo terremoto fosse prevedibile.
Ciò che mi lascia più sconcerto è l' intenzione del governo di creare una polizz assicurativa sulle case per calamità naturali? Ma stiamo scherzando? Lo stato lentamente sta privatizzando tutto: scuole, sanità, servizi... vuole abbandonare la popolazione proprio in questi disastri? Una famiglia, dopo aver perso parenti, ricordi, denaro... dovrà litigare con l'assicurazione perchè essa non vorrà risarcire il danno appoggiandosi alle loro infinite clausole. Lo stato deve esserci. Già allo stato non interessa nulla la prevenzione: preferisce le emergenze, le ricostruzioni alla prevenzione e ricerca, figurati se verranno rese queste assicurazioni catastrofi obbligatorie: menefreghismo totale

elena secondi 08.04.09 17:03| 
 |
Rispondi al commento

Ma come! E' colpa di Berlusconi che porta sfiga! Quando governa lui ne succedono di tutti i colori in tutto il mondo. Anche questa volta, Giuliani sapeva tutto, lo ha detto a tutti, Berlusconi non poteva non sapere, quindi, è colpa sua. In galera l'intera comunità scentifica che non ha sentito la puzza del gas radon ed ha snobbato Giuliani che,perchè è bravo, ha dormito all'aria aperta la notte del terremoto. Stupidi tutti gli aquilani che hanno sentito il preavvisante puzzo di radon e lo sciame sismico ed hanno dormito in casa! Sprattutto colpa di Berlusconi! Per favore non ditemi che non siete d'accordo!!!!

Volatile pn 08.04.09 16:47| 
 |
Rispondi al commento


BERLUSCONI NEI LUOGHI DELLA TRAGEDIA.
IMPROVVISO BISOGNO FISIOLOGICO.
COME FARE?
NON RESISTE!
D'IMPROVVISO S'ABBASSA LE BRAGHE E TOCCANDO L'ORGANO URINANTE DICE:
PENNA LUNARE, POTERI SPECIALI A BERTOLASO VOGLIO DARE!
INTERVIENE CAPUOZZO E GLI CHIEDE:
PRESIDENTE COSA DICE?
CARO CAPUOZZO, GLI ITALINI NON POTRANNO DIRE PIU' CHE FACCIO SOLTANTO CAGATE.

di Peppistrillu
pubblicata da Peppistrillu nel blog myspace

http://www.myspace.com/peppistrillu

Peppistrillu P 08.04.09 15:52| 
 |
Rispondi al commento

Purtroppo Travaglio questa volta ha toppato per mancanza totale di conoscenze tecniche. Primo: il ponte sullo stretto e' il punto piu' sicuro in caso di sisma, un terremoto non gli farebbe un baffo (teoria base base base ma proprio base di sismica, se afferma che il ponte e' a rischio sismico la bocciano prima che si sieda all'esame). Secondo: il piano casa. Forse non lo sa ma se aumento la cubatura del 20% sono costretto a fare la verifica sismica dell'intero edifico e quindi l'adeguamento. Il piano casa e' il migliore progetto per l'adeguamento sismico dell'intero paese.
Terzo: centrali nucleari. Si sa benissimo dove si verifichera' un sisma e anche la massima intensita' aspettabile in un dato luogo (con precisione in funzione della costruzione che si vuole realizzare). L'unico dato non noto e' il quando (anche se si conosce la frequenza). Conoscendo quindi questi dati costruire una centrale in zona sismica non comporta problemi, infatti sia la California sia il Giappone ne sono piene. Per favore meno commenti populisti e articoli giornalistici scientificamente ridicoli, cerchi di documentarsi con un tecnico la prossima volta prima di scrivere Travaglio. Scrivere queste cose senza perizia tecnica in questo momento equivale a lucrare sui morti per il suo interesse personale.

Giuseppe Canducci 08.04.09 15:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Allarme terremoto, ignorato.
Partono denunce o presunte tali per aver causato allarmismo.
Arriva il terrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrremoto.
Devastante.
Muoiono tanti giovani e un'intera comunità rimane spogliata di tutto.
Non hanno più nulla.
Ora la domanda è; qual è il miglior modo per coprire e soffocare e distrarre dalle polemiche di un disastro annunciato e classificato come falso allarme con conseguente querela per la fonte?
La risposta potrebbe essere: un presidente del consiglio che possiede l'informazione ed è parte integrante dell'economia del paese.
Mediaset ha quasi azzerato la sua programmazione per dare spazio alle dirette sulla tragedia.
Berlusconi è sempre presente e non mi stupirebbe se venisse fuori che ha condiviso queste notti con Bertolaso in una tenda matrimoniale, con la conseguente nascita dei Poteri Straordinari al Bertolaso.
Il vero sciacallaggio è quello dei giornalisti che propongono domande sceme alla gente distrutta.
Il vero sciacallaggio è usare queste tragedie per favorire la propria immagine e i propri consensi.
Il vero sciacallaggio è che tra poche settimane nessuno parlerà più della fine di questa povera gente e tra quarant'anni striscia la notizia denuncerà la condizione della popolazione, lasciata sotto il tetto di baracche d'emergenza.
Voglio invitare tutti i personaggi del potere a proseguire con l'atteggiamento omertoso verso le risposte mancate sul perché è stata ignorata la previsione.
Continuate così...perché solo così la gente potrà capire chi e cosa siete.

Peppistrillu

http://www.myspace.com/peppistrillu

Peppistrillu P 08.04.09 15:28| 
 |
Rispondi al commento

Bertolaso, sei maturo per fare il senatore

Quanto ti vedo mi tocco.

sandro d., venezia Commentatore certificato 08.04.09 14:41| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei solo cortesemente ricordare a Travaglio che anche il Friuli è zona ad altissimo rischio sismico (come mai l'abbia dimenticata non si cpaisce eppure sulla carta dei geologi è EVIDENTE).
Quella striscia violetta che sulla mia regione indica alto rischio sismico, e mica si ferma ai confini. Va oltre, in Slovenia c'è la centrale nucleare di Krsko (un incidente nel giugno 2008...ma tutto bene), fatta con l'approvazione del governo italiano, anzi con il placet di D'Alema. Non voleva che gli sloveni rompessero per il gassificatore di Trieste.
La mia regione è attraversata da tre oleodotti da due gasdotti, a Trieste c'è un magazzino di idrocarburi enorme, ci sono industrie pericolose controllate SOLO in sito, mai quando escono con i camion della produzione. La diga del Vajont era a metà con il Veneto.
E tutto questo su un territorio ad alto rischio sismico. Si abbiamo quasi tutte le case antisismiche, così anche gli edifici pubblici, abbiamo ricostruito alla svelta, si ok tutto vero.
Poi però galleggiamo su mine vaganti. Quelle succintamente sopra descritte. E dopo?
Basarsi sulla fortuna e sulla buona volontà dei singoli mi sembra sgradevolmente troppo. Auguro all'Abbruzzo una ricostruzione rapida ed efficiente, senza troppi ladrocinii.
Auguro a tutti noi una informazione più trasparente, senza tirare la coperta dove più ci piace per comodità invettive o politiche.

# # (principessa sissi) Commentatore certificato 08.04.09 14:15| 
 |
Rispondi al commento

io vorrei chiedere a che titolo 2 persone come Morelli che è uno psichiatra e Bertolaso (forse meglio Bertoleso) possano permettersi di giudicare una persona se sta dicendo una stronzata o no senza neppure ascoltare cos'ha da dire. Il tutto a descapito della vita delle persone. Poi proprio uno come bertolaso che è stato commissario per ben 2 governi per l'emergenza rifiuti in campania ed è indagato per tutte le porcherie che sono state fatte!!! E' come se io che faccio l'elettricista andassi dal fruttivendolo a insegnargli il suo mestiere. Non c'è nulla da fare.... se non fai parte della casta sei una sotto merda.... basta guardare come ci siamo comportati con il Professor Di Bella, che ha salvato 500 persone GRATIS, e non faceva parte di nessuna industria farmaceutica!! Che schifo!!!

Christian L., Genova Commentatore certificato 08.04.09 13:40| 
 |
Rispondi al commento

In questi momenti, al dolore si affianca la rabbia, per le vite che potevano essere risparmiate e che invece sono state stroncate per incapacità, furbizia ed ingordigia di chi ha voluto guadagnare risparmiando sulle costruzioni e che oggi, nonostante tutto, vive felice e contento. Su un sito ("byteliberi.com") si parla dei grandi appalti e favori (ed imorese)di chi ha costruito l'ospedale di L'Aquila (impregilio) che nonostante tutto continua a godere dei favori pubblici ed a lavorare ed incassare i nostri soldi. Una legge che vieta a questi soggetti di continuare a lavorare e che permetta di revocare immediatamente tutti gli appalti in essere non si può fare (qualora si accertassero responsabilità)? Forse no, visto che gli interessi economici passano sempre sopra la "pelle" della povera gente! Sarebbe ora che anche ai furbi, a coloro che non rispettano gli impegni assunti, venga presentanto il conto (in ogni caso sempre di gran lunga inferiore rispetto a chi ha perso un figlio, un parente, ecc.)

stefano marrucci 08.04.09 12:46| 
 |
Rispondi al commento

Segnale un link relativo ad un sito svizzera nel quale in nostro delicato primo ministro paragona la situazione dei senza tetto ad un fine settimana in campeggio, Vedere per credere:

http://www.tagesanzeiger.ch/panorama/vermischtes/Berlusconi-verhoehnt-Erdbebenopfer-Wie-ein-Campingwochenende/story/12098485#kommentar

dario denurchis 08.04.09 11:37| 
 |
Rispondi al commento

Ritenevo questo un blog serio ma sono rimasto molto deluso leggendo quanto hanno scritto molte persone del tutto ignoranti e con la sola voglia di criticare in merito alla disgrazia avvenuta in Abruzzo.Credo che molti di voi dovrebbero fermarsi un attimo a ragionare su quanto accaduto e su quanto hanno scritto,in alcuni è pura follia.Se non siete soddisfatti di come vanno le cose fate qualcosa di concreto invece di limitarvi a criticare tutto e tutti.

Marco Bruzzone

marco bruzzone 08.04.09 10:57| 
 |
Rispondi al commento

SHARE DEL TG1
Propongo di fare una nuova trasmissione...il Grande Terremotello...si mettono all interno di una casa nn a norma sismica tutte queste merde di dirigenti rai e chi ce li ha piazzati e tutti questi leccaculo di giornalisti senza palle e senza dignità...poi si fanno tremare e mano a mano che crepano si fornisce lo share ai loro familiari...il direttore lasciamolo fuori cosi possiamo continuare la tradizione tutta italiana che chi è + bastardo di tutti si salva sempre...

Patrick C. 08.04.09 10:30| 
 |
Rispondi al commento

Dire che tra dieci minuti avverrà un terremoto non significa niente. E' solo allarmismo. Ogni anno in Italia avvengono migliaia si sismi e microsismi. Se potessimo prevederli dovremmo avere fiumi di sfollati. La situazione sarebbe ingestibile.
La pricolosità di un terremoto non è legata al fatto che deve avvenire, ma dalle caratteristiche del moto del suolo che esso produrra. CIo dipende dalla profondità della sorgente, dalle caratteristice dei terreni che deve affrontare, dalla morfologia della zona...si intuisce come tutto è molto complicato. Allarmare la gente dicendo che "potrebbe" avvenire un terremoto non ha nessun senso.
Piuttosto sarebbe necessario che le strutture ed infrastrutture siano antismische.E su questo che bisogna puntare!!!!

Massimiliano Scuro 08.04.09 09:37| 
 |
Rispondi al commento

Che ne pensate di proporre di bloccare le grandi opere per finanziare la ricostruzione del terremoto? Anche il piano causa a questo punto è inutile.

Antonino Buonamico, Bari Commentatore certificato 08.04.09 08:56| 
 |
Rispondi al commento

VIA IL GOVERNO SONO LORO I RESPONZABILI DELLA TRGEDIA, DAL 1970 ,CHE CI GOVERNA LA DC E ORA DC E BERLUSCONI PIU LA CHIESA ,SONO SEMPRE LORO . NON CAMBIERA' MAI NULLA SE SARANNO SEMPRE LORO AL POTERE .GIULIANI L'AVEVA AVVISATI MA LORO SEMPRE LORO SE NE SONO SBATTUTI VIVA L' ITALIA. SE IO FOSSI UN'ABRUZZESE ME LA PREDEREI CON I GOVERNI ,E CON IL GOVERNO ,E BERTOLASIO LI ADREI A PRENDERE UNO PER UNO QUESTI BASTARDI.

Che Guevara 08.04.09 07:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

nucleare:al referendum sulle centrali nucleari ho
votato no perchè nessuno sapeva come smaltire le
scorie radioattive. arriva berlusconi e col popolo delle libertà, si prende la libertà di ignorare il referendum.transeat.ma oggi si è appalesato un altro problema che si aggiunge a quello delle scorie nucleari:non siamo in grado di costruire un qualche manufatto in cemento armato senza disattendere le norme e controlli sui materiali impiegati.vogliamo scordarci il fenomeno "criminalità organizzata"che impone i suoi dosaggi tra cemento e inerti? è notizia di tutti i giorni di manufatti poveri di cemento e
oggi si aggiunge la prova degli edifici costruiti
pochi anni fa e crollati o seriamente danneggiati
dal terremoto dell'AQUILA. vogliamo aggiungere
questo non trascurabile particolare nelle discussioni sull'argomento?
buon lavoro!
e.g.c.

cravero eulalio giorgio 08.04.09 06:55| 
 |
Rispondi al commento

Ci risiamo!
Sono contenta di essere stata BANNATA. Hoorray!!! Adesso so il grado di democricita' del duo Travaglio-Grillo. Il loro mestiere e' buttare benzina sul fuoco, poi Travaglio ha veramente un furore uterino pardon! uretrino nel buttare ingiurie infuocate vere solo al 30% suffragate da quasi nessuna prova sul Governo attuale.
E pensare che chi vota all'estero e' stato grazie all'attuale Governo che purtroppo e' stato un autogol perche' qui in Australia ci sono stati dei brogli filmati non presi ovviamente in considerazione. Infatti ne ha goduto "Mortadella" nel passato Governo ed ora abbiamo due stronzi del PD che ci rappresentano e intascano milioni di euro senza aver fatto un cazzo. E ci sarebbe tantissime cose da dire circa la cristallina onesta' del popolo cosiddetto "democratico" In ogni caso ogni popolo ha il governo che si merita". Flangar non flectar. Ad Majora from Down Under

Delfi Marigo Spitaleri 08.04.09 02:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non credo che in Italia un terremoto sia un Black Swan... Basta più prevenzione e rispetto delle regole, come al solito.
Leggi:
http://mgiannini.blogspot.com/2009/04/is-earthquake-in-italy-really-black.html

M.G. in Progress 08.04.09 01:49| 
 |
Rispondi al commento

ORA LE PERSONE PER UN LASSO DI TEMPO SARANNO
IMPEGNATE A PENSARE AI LORO PARENTI O AMICI
PERSI IN QUESTA DISGRAZIA
MA QUANDO SARANNO UN POCHINO PIU LIBERI CON LA MENTE(POCHINO PERCHE QUESTE COSE LE RICORDI PER
TUTTA LA VITA)
SARANNO INCAZZATI MA TALMENTE INCAZZATI PERCHE
QUESTI GOVERNANTI DI QUESTI ANNI NON HANNO FATTO
NULLA PER EVITARE IL DISASTRO
ORA INFORMAZIONE NON NE HANNO E OGNI COSA POSSA TIRARE FUORI DALLA BOCCA UN POLITICO PER LORO
E GIUSTA
CI DOBBIAMO UNIRE TUTTI E PRENDERLI A CALCI NEL CULO
QUESTA E UNA MASSA DI PECORONI

Antonio Iefalo, ventimiglia (im) Commentatore certificato 08.04.09 00:16| 
 |
Rispondi al commento

Riposto (seondo round) da La Repubblica
******************************

Il ricercatore, inventore di un sistema per prevedere i terremoti, nei giorni scorsi era stato accusato dalla magistratura di procurato allarme

Lo sfogo di Giampaolo Giuliani

"Qualcuno deve chiedermi scusa"

di FEDERICA CRAVERO

Giampaolo Giuliani
TORINO -

"Ci sono persone che devono chiedermi scusa e che avranno sulla coscienza il peso di quello che è accaduto".

È arrabbiato, distrutto, Giampaolo Giuliani, il ricercatore che ha messo a punto un sistema in grado di prevedere i terremoti.

Nei giorni scorsi lo strumento da lui creato, aveva rilevato la presenza massiccia di precursori dei terremoti nella zona di Sulmona, attraverso i livelli di radon liberati dalla terra.

Poi il sisma non era avvenuto e lui era stato denunciato per procurato allarme.

Ma le sue previsioni, evidentemente, non erano errate, ma soltanto anticipate.

Cosa ha pensato quando ha visto che il suo allarme non era ingiustificato?

"Questa notte non sapevo più a chi rivolgermi, vedevo la situazione che stava precipitando e io non potevo fare nulla perché ho ricevuto un avviso di garanzia per aver detto che ci sarebbe stato un terremoto".

Segue al Link copiato qui sotto:

http://www.repubblica.it/2009/04/sezioni/cronaca/terremoto-nord-roma/intervista-giuliani/intervista-giuliani.html

*********

Sentiamo cosa diranno i Bonaiuti...I Beau Maurice **occhi dolci** Gasparri, il Cicchitto ex MA sempre P-2...il Ronchi...adesso Evangelico ed Apostolo...Il Capezzone..della Cupola **vai dove c'e' la GRANA..non puzza mai**

Ed . Commentatore certificato 08.04.09 00:13| 
 |
Rispondi al commento

Paolo Papillo posta alle 09.48 di IERI
*******************************************
UN ATTIMO DI ATTENZIONE:

Ho intrepreso nel mio piccolo blog (http://informazionedalbasso.myblog.it/)questa iniziativa;

"FARO' LA MIA SPESA SOLO PRESSO LE CATENE COMMERCIALI CHI STANZIERANNO UNA PERCENTUALE DEI PROPRI INCASSI A FAVORE DEI TERREMOTATI DELL'ABRUZZO"
raccogliamo firme e mandiamo mail alla COOP,Careffour,Esselunga ecc ecc.
chiedere ai singoli cittadini di fare beneficienza in questo momento di crisi economica mi sembre un pò una cosa ardita,forse vi dimenticare che ci sono persone in cassa integrazione a 600€ al mese ,gente che ha perso il lavoro ed è a 0€,poi chi sta bene la faccia pure la beneficienza.ma ci sono altri soggetti per cui la "beneficienza"deve essere un obbligo
----

vi chiedo di venire nel mio blg non per farmi pubblicità,chi mi conosce sà che il mio impegno non parte da oggi,ma percheè da ieri si è scatenata quì dentro una canea insopportabile.
si è accesa una polemica feroce contro Berlusconi,guarda cosa mi tocca a fare "difendere"Berlusconi...,polemica che ha distrutto mesi e mesi di lavoro e di coesione che in questo blog si faceva.
sono davvero avvilito non potevo immagginare che persone come viviana,monica da frat. e tante altre per le quali ho sempre provato ammirazione per al loro inteliggenza ed onesta intellettuale,siano caduti nella trappola di innescare una polemica a cadavere ancora caldo e con la gente sotto le macerie.per al prima volta in questo blog ci sono stati momenti in cui i commenti critici hanno superato i commenti a favore del blog...non vi viene il dubbio di avere sbagliato in qualcosa,unica attenuante che vi riconosco è che siucuramete avete agito in buona fede ma politicament vi siete dimostrati molto ingenui,a questa considerazione aggiungo anche il comportamento di Beppe che non si è attivato subito per frenare la cosa.davvero sono amreggiato perchè il danno che è stato fatto al movimento è enorme,fatevi un giro

Ed . Commentatore certificato 08.04.09 00:03| 
 |
Rispondi al commento

Il famoso detto "piove governo ladro", non è mai stato più azzeccato di questa funesta occasione.
Non possiamo dare la colpa ai nostri governanti per il terremoto, ma possiamo dargli la colpa dei crolli che ci sono stati.
Come è possibile che un ospedale terminato di costruire nel 2000, in una zona sismica, sia inagibile per il 90% dei propri locali? come è possibile che fabbricati in cemento armato di recente costruzione siano crollati come castelli di carte?
Tutto questo è possibile perchè i nostri politici sono corrotti e ammanigliati mani e piedi con la malavita, per questo non ci sono organi deputati al controllo delle strutture di nuova costruzione o fabbricati in fase di restaurazione.
Ora sono tutti al capezzale dell'Abruzzo, ma fra qualche settimana nessuno ci penserà più, come è solito avvenire nella nostra bell'Italia.
Da più parti ho sentito dire che non è il momento delle polemiche, io invece penso che sia proprio ora il momento di alzare la voce e gridare il nostro sgomento per i disastri evitabili e sopra a tutto il nostro sdegno per una classe politica che penza soltanto alle proprie tasche e che se ne frega di tutto il resto,i politici italiani possono fare tutto cio che vogliono perchè siamo noi che gli permettiamo questo.
Ora è il momento giusto per chiedere pulizia nel parlamento italiano,basta con tutti questi corrotti,che in faccia ci sorridono e dietro ci fanno "'alesaggio" nuovo, ci allargano le luci di scarico come si fa in meccanica.
Non ho voglia di fare polemica anche con i TG. ma una cosa voglio proprio dirla ma chi se ne frega se una chiesa o cattedrale crolla quando tutto in torno è una ecatombe, ma sopra a tutto è proprio il caso di fare un servizio filmato sui danni di una chiesa e trasmetterlo in prima serata, quando ancora non abbiamo un bilancio definitivo sui morti che ci sono e che verranno trovati?
Un saluto a tutti.

Mauro C., Livorno Commentatore certificato 07.04.09 23:54| 
 |
Rispondi al commento

Il nano dice che la ricerca dei superstiti finira' fra 48 ore....
Ma siamo pazzi?
In tutte le parti del mondo superstiti sono stati trovati anche dopo settimane...
Li sotto ci sono ancora persone vive oltre a quelle decedute.
Silvio...fai fare il mestiere dei soccorritori come sanno farlo!!
Tu fai quello che sai fare...!!!!

john b. 07.04.09 23:47| 
 |
Rispondi al commento

Antonio Desani POSTA alle 10.11
**********************************
DEDICATO AL MEGA-STRONZO DI MONTECATINI ....terme
visto che scrive :

Aggiungo..per il TUMORIFICIO SOSIA degli INVENTORI dello SMUTANDATO (pizzini e frode per accedere alla RETE con MULTI-NICKS)

Istigo' con un commento, alcune notti fa..ad una CACCIA al NICK (MIO) e PUBBLICAZIONE dati personali..LO SQUADRISTA...

" anche Di Pietro non lo dice ... "

http://www.antoniodipietro.com

In Italia “ambasciator porta pena”, anzi rappresenta egli stesso la pena. Se denunci sei denigrato, sospeso, denunciato a tua volta e, come avviene negli Stati a diritto compromesso, ne paghi le conseguenze. E’ accaduto a Giampaolo Giuliani, fisico e tecnico presso il laboratorio nazionale del Gran Sasso.

Quella che è accaduta a L’Aquila è una tragedia che poteva essere contenuta. Giampaolo Giuliani, che aveva preannunciato questo disastro, è stato denunciato per procurato allarme. Sarebbe stato il caso di verificarne accuratamente la segnalazione, attivando le precauzioni necessarie per evitare l’irreparabile o, comunque, contenerne le conseguenze.

L’Italia, come tutti sanno, è un Paese ad altissima attività sismica. Tra gli edifici crollati in Abruzzo ci sono anche scuole, diversi palazzi pubblici ed una casa dello studente. Mi domando che senso abbia investire nel progetto del ponte sullo Stretto di Messina, esso stesso in zona ad alto rischio sismico, o discutere sulla costruzione di centrali nucleari sicure, se non si riescono neppure a garantire i requisiti antisismici nelle abitazioni. Mi chiedo se, invece di bruciare soldi in inutili opere faraoniche, non sia il caso di restituire i fondi sottratti ai comuni affinché riescano a gestire la manutenzione, il restauro e la messa in sicurezza delle strutture pubbliche e private esistenti.

Ma di tutto questo ne parleremo nei prossimi giorni. Oggi, ribadisco, è il giorno del dolore e della solidarietà.

Postato da Antonio Di Pietro in Politica

Ed . Commentatore certificato 07.04.09 23:44| 
 |
Rispondi al commento

L'altro giorno ho rivista in tv la moglie di Mastella; ieri Del Turco; la settimana scorsa hanno detto che è stato preso con le mani nella marmellata il famoso Chiesa (quello dette il via a "mani pulite"); ancora, qualche mese fa si è riparlato di Poggiolini....
Io vado a nanna perchè sono le 23.30 passate. Ciao a tutti.

tyrone power 07.04.09 23:39| 
 |
Rispondi al commento

Max Stirner posta alle 03.02

***********************************

RIPROPONGO UN VIDEO CHE MOSTRA LA VERITA' SULLA DENUNCIA DI GIULIANI.

INVIATELO A TUTTA LA VOSTRA RUBRICA MAILS E CHIEDETE DI FARE ALTRETTANTO


ECCO IL VIDEO CHE ACCUSA BERTOLASO E IL GOVERNO E LA LORO TV:

http://www.youtube.com/watch?v=QVa9AlJ7irc&eurl=http%3A%2F%2Fwww.danielemartinelli.it%2F&feature=player_embe
Naomi Cox 07^04^09 02^00|
*******************
Carissimo Max,

Del razionale finanziario che ai PUPI del MONDO viene insegnato, perche' OBBEDISCANO e si **astengao abbastanza** in caso di disastri NATURALI di grossa portata

Occorre rivedersi il tragico Uragano CATERINA e la dinamica degli interventi, inclusa una evacuazione MOLTO alla carlona, pur essendo detta PROCEDURA comunissima in tante parti del mondo, inclusa la Florida, La luisiana, il Texas e moltissime altre zone che sono stagionalmente interessate ai ricorrenti URAGANI TROPICALI, che si formano ad Ovest dell'Africa e proseguono, distruggendo o danneggiando gravemente la parte Est dei Caraibi..indi entrano del Golfo del Messico e colpiscono spesso lo Yucatan..vanno quindi a Nord..nel cuore del Golfo del Messico e tutte le zone del Sud negli Stati Uniti sono organizzate per evacuazioni e sistemi di notificazione..Norificxazione ed Evacuazione, quindi..sono parte della PREVENZIONE che, se allarmati..dovrebbe scattare in modo rapido e secondo piani NOHN IMPOSSIBILI da disegnare..abbiamo una LUNGA STORIA di TERREMOTI..il GRANDE CINICO guadagno' allora, adesso e guadagnera' SE l'evento si materializza...e da CINICO..quale risposta dovrebbe dare ad un ALLARME

Scajola..vive la stessa COMMEDIa E MAI SI SCUSO' PUBBLICAMENTE..per l'orrenda storia di Biagi

E NON sono due casi DIVERSI per il GRANDE CINICO genuflesso a contratto...

Questi non sono Uomini di Stato..perlomeno, del NOSTRO...!!!

Buona Lettura

Ed . Commentatore certificato 07.04.09 23:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Max Stirner posta alle 02.18
*******************

La demagogia ha un supporto culturale, anche se discutibile, come la fede religiosa, ma è riconoscibile come lo è un nemico schierato che indossa una casacca riconosciuta come avversa.

Una cosa diversa sono invece i limiti culturali: sono quanto di peggio possa ostentare l'umanità ed i danni che producono sono immensi, proprio perché difficilmente identificabili.

Quando esisteva la guerra fredda ed il pericolo di scoppio di bombe nucleari, non ci si fece scrupolo a suggerire ai meno abbienti di costruirsi rifugi atomici e non veniva in mente, sia ai maggiorenti che agli imbecilli, di affermare:

"
per rifugiarsi dove? se anche sopravvivi 6 mesi poi dove vai, cosa fai?
"

NO!

Il principio fondamentale che vigeva era:

"
TU, STATO, HAI IL DOVERE D'INFORMARMI, POI IO HO IL DIRITTO DI DECIDERE COSA VOGLIO FARE!

IO HO IL DIRITTO DI ASPETTARE LA BOMBA IN CASA MIA, OPPURE RIFUGIARMI IN UNA CANTINA O IN UN BUCO SOTTO TERRA! SONO AFFARI MIEI!
"

Invece oggi, sia da parte dei maggiorenti, che degli imbecilli, ci si arroga il diritto di affermare che, se anche vi erano degli elementi di allarme, non ti diciamo nulla perchè tanto tu dove saresti andato?

In altri termini, costoro si arrogano il diritto di decidere per te, in caso di vita o di morte, quello che devi fare!

Ovviamente questo lo fanno i maggiorenti, mentre gli imbecilli si limitano ad applaudire a questo principio.

L'unica consolazione che mi resta è che sicuramente, sotto le macerie sono rimasti alcuni di questi imbecilli!

Sarebbe interessante potere chiedere a loro, ora, cosa ne pensano!

Max Stirner

Ed . Commentatore certificato 07.04.09 23:08| 
 |
Rispondi al commento

Innanzitutto appoggio in pieno Nando,che nonostante sia già pieno di manine rosse,è uno dei pochi che propone qualcosa di concreto cercando di sfruttare le tecnologie moderne.
Poi bisogna portare un pò il tutto alla normalità:L'Italia è un paese vecchio con radici antichissime e tutti noi la amiamo anche perchè ci sono questi borghi bellissimi fatti appunto da case antiche,magari medievali,che sono prutroppo soggette a crolli da terremoto.
Non dimentichiamoci che ha tirato una "botta" clamorosa e perdipiù alle 3:30 di notte dove tutti dormono,quindi prima di puntare il dito su qualcuno (sono assolutamente anti-berlusconiano),bisognerebbe prima analizzare ciò che è successo.
Prima di fare la mia umile proposta,mi torna in mente la frase di una scienzato di un centro sismico intervistato oggi: la previsione era di un terremoto a Sulmona,se noi avessimo sfollato la gente a L'Aquila,che sarebbe successo?
Allora,a questo punto,visto che questo mondo legato a Beppe Grillo,riesce a vedere più lontano degli altri,proprio perchè non colluso politicamente,perchè non formare un pool dipersone altrettanto non colluse con sistemi politici,tra cui appunto scienzati che possano continuare gli stui di ricerca come la previsione dei terremoti? Perchè mi sa tanto che Giuliani lavorerà pochissimo d'ora in poi.
Un saluto al blog, vai Nando ,sei una mito!

rupert f. Commentatore certificato 07.04.09 23:06| 
 |
Rispondi al commento

Maximum Emperor posta alle 06.18
*******************************
GIAMPOLO GIULIANI E' IL PIU" GRANDE SCIENZIATO SISMICO DEL MONDO OGGI

Ormai lo possono chiamare tecnico quanto gli pare:
per il mondo intero e' un scientist ( scienziato sismologo)

4473 Articoli Internazionali su GOOGLE US lo hanno di fatto incoronato Scienziato a tutti gli effetti, visto che le sue previsioni sono state confermate dai fatti.

Temblor in Italy Takes Heavy Toll

Washington Post - ‎22 minutes ago‎
By Katia Dolmadjian
L'AQUILA, Italy, April 6 --

L'Aquila, close to the epicenter of Monday's deadly earthquake in central Italy, was a ghost town as the sun began to set, with few residents willing or able to spend the night at home.

Video:
Italy reels from deadliest quake in decades - 07 April 09 Al Jazeera

Did scientist predict Italy quake?
Los Angeles Times
Voice of America - Aljazeera.net - Reuters - guardian.co.uk
all 4,473 news articles

Possono blaterare in sette lingue:

Giampaolo Giuliani e' il piu' grande scienziato sismologo del Mondo.. oggi chiunque lo puo' richiedere come consulente all'Estero.

Puo' nominare i suoi legali per via della denuncia e diventeranno famosi anche loro.

Quello che tocca sara' oro.

Ricordategli di assumerli in contingenza e saranno pagati quando vincera' la causa.

Nel frattempo saranno famosi il che portera' loro altri clienti.

Giampaolo Giuliani...!!!!

Accetta ogni invito all'estero per spiegare come sei arrivato alla previsione... fatti pagare profumatamente in anticipo e gira il Mondo intero...!!!

Ti aspettano tutti a braccia aperte !!!!!

E' la tua occasione...la tua rivincita! VAI !!!

Ed . Commentatore certificato 07.04.09 23:01| 
 |
Rispondi al commento

Alina F, Varese, posta alle 08.44
*******************************


Nell'intervista del 6 aprile al TG Leonardo su Rai3, Giuliani afferma di aver rilevato dai suoi strumenti il giorno 4 aprile ,sia l'epicentro del sisma ,sia l'intensità e si capisce che ha avvertito le autorità (anche se dice di non volerne parlare).

Sulla faccenda del procurato allarme a Sulmona parla di una "montatura ad arte" e che chiamerà il suo avvocato.
*************

Carissima,

oltre che aver seguito sui media esteri la vicenda terremoto, ed aver letto dello strano trattamento riservato al Giuliani, che a dire dei piu', e' una ovvia e chiara interferenza di chi e' al POTERE per silenziare una voce il cui messaggio avrebbe creato INTERESSE ed AZIONI probabilmente utili per salvare qualche vita, lo SCENARIO MEDIATICO-FASULLO dell'intero NANO-SYSTEM (tm) da non disturbare, comprende cose spinosissime su cui il CONSENSO della Gente non e' dei PIU' BRILLANTI

1-terremoto

2-terremoto e nucleare

Il TERREMOTO..riguarda il FOLLE Ponte sullo Stretto

Il TERREMOTO e NUCLEARE, riguarda le extra FOLLIE degli incapaci e poco onesti, che hanno cercato di SILENZIARE una voce di ALLARME per evitare che l'attenzione della gente potesse poi connettere le due cose...

Tipologia sismica della zone e NUCLEARE

Vedasi il seguente Link con video

Chiodi: sì al nucleare, ma non in Abruzzo

http://www.abruzzo24ore.tv/news.php?id=9866


Ed aggiungo il Link alla pagina dell' Istituto Nazionale di Fisica Nucleare..e localita' nel Paese dove la ricerca esiste...

http://www.infn.it/indexit.php

Buona Visione e fare connessioni con tutti gli ingredienti del PUZZLE...ci sono, e sono molto evidenti...!!!

Da li' il bisogno di OSCURARE il tutto, compreso il lavoro che fa Giuliani...di PREVENZIONE

I DISASTRI di questo tipo, per il GRANDE SCIACALLO GLOBALE, sono finanziariamente LA MANNA CADUTA dal CIELO..e ne abbiamo gia' pagato le spese in passato..pochi i risultati...!!!

Ed . Commentatore certificato 07.04.09 22:54| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei un po' di giustizia x chi sbaglia, e invece ...chi fa il suo dovere onestamente ogni gg e' un cittadiino di categoria B....ho paura x il mio futuro, ho paura xche' non ho piu' la speranza che tutto questo "marcio" possa cambiare.

PAMELA B., CERVIA Commentatore certificato 07.04.09 22:52| 
 |
Rispondi al commento

io non so...
sono di Giulianova, ad un centinaio di km da L'Aquila qui, considerando che un terremoto viaggia a 10 km al secondo di media, il botto è arrivato dopo appena 10 secondi.
terreno sabbioso che dovrebbe attutire: MOSTRUOSO!!!
era tutto surreale i muri ondeggiavano e il rumore era agghiacciante.
il primo pensiero dopo aver sentito di Giuliani: L'Aquila è distrutta.
Che paese di stronzi che siamo, io compreso; i terremoti non si prevedono MA CI SI ARRIVA MOLTO VICINI A SAPERE DOVE SFOGHERANNO.
Pezzi di idiota di Bertolaso: Sulmona sta a 30 km da L'aquila.
aivoglia Beppe a dire loro non si arrenderanno mai, ma gli conviene?! loro hanno vinto cmq e sai il perchè?perchè la rivoluzione francese ce lo ha insegnato:prima gli mozzavano la testa ai nobili detentori di un potere che affamava la gente, adesso noi facciamo manifestazioni del cazzo e loro incendiano le macchine e caricano i celerini.
"...la libertà si alimenta del sangue di tiranni e Patrioti..." Abramo Lincoln.
Loro non si arrenderanno mai...poichè non ne hanno bisogno, hanno già vinto mentre noi facciamo salotto.
vs affezionatissimo Aleandro

aleandro pirozzi 07.04.09 22:41| 
 |
Rispondi al commento

Lucio B Frazione Nepezzano-Teramo posta alle 18.53 un SOTTOCOMMENTO ad un SOLITO NICK con il SOLITO PIZZINI Pro Nano:

PS:
Performance in Elicottero suggerita dagli SCENEGGIATORI e COREOGRAFI del Giorgino..vedasi Uragano Caterina a New Orleans

Il PIANO MARKETING MEDIATICO usato dall'Amministrazione del Giorgino (e che ci ha regalato le vergogne del secolo) e' stato attualmente comprato dagli STRATEGHI del NANO-SYSTEM (tm) e, passo per passo... adesso..replicato da noi..e le VERGOGNE diventeranno la sostanza liquida, una volta conosciuta come acqua nel MARE NOSTRUM (non Piu'...!!!)

Il sottocommento
*******

Sono spiacente che lei non arrivi a fine mese.

Anch'io faccio fatica e coabito con mio padre nella casa di sua proprietà.

E' il sistema capitalistico che produce ciò, io e lei facciamo lavori meno retribuiti nel sistema.

Grillo e Travaglio a mio avviso lavorano come noi ma il sistema prevede per loro una maggiore retribuzione.

Io mi permetto di elogiarli perchè usano il loro maggior guadagno per dare voce a noi che non possiamo ottenere spesso i nostri diritti anche i più scontati, perchè non possiamo pagare l'avvocato e il commercialista che ne avrebbero le capacità tecniche.

Le loro maggior critiche sono indirizzati a coloro che vogliono conservare lo stato di cose attuale perchè privilegiati.

Concludo, la stessa affermazione di persone privilegiate è ammissibile perchè ci siamo noi che non siamo privilegiati.

Le persone che lei critica sono Privilegiate ma vogliono cambiare lo stato di cose con i nostri dibattiti per migliorare soprattutto la nostra condizione.

Ciao e grazie per il suo commento

Ed . Commentatore certificato 07.04.09 22:20| 
 |
Rispondi al commento

Come sarebbe una denuncia per disastro volontario nei confronti di Bertolaso? Perchè è stato permesso che screditasse una persona competente in materia? Che competenze ha in geofisica? Voglio dentro Bertolaso accusato di calunnie e omicidio e disastro volontario.

Ignazio Maria Varvaro, Trieste Commentatore certificato 07.04.09 22:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Negli USA un "tizio" di nome James (o Jim) Berkland dice di aver previsto vari terremoti basandosi sulla concomitanza tra fasi lunari (Luna piena e Luna nuova) e punti di minima e massima distanza lunare dalla Terra (perigeo e apogeo).
Per "localizzare" il terremoto previsto si è basato sulla sensibilità degli animali a tale evento ed ha escogitato l'idea di individuare sui giornali (durante il periodo "a rischio") i giorni in cui gli annunci di animali smarriti avevano un picco molto alto.
Ma in Italia abbiamo già avuto un altro "tizio" di nome Raffaele Bendandi, nato a Faenza e morto nel 1979.
A quanto pare egli ha previsto con atto notarile oltre cento terremoti, basandosi non solo sulle fasi lunari ma sull'insieme delle forze gravitazionali che l'intero sistema solare (con i sui pianeti e satelliti) esercita continuamente sulla Terra.
Sembra che avesse previsto anche il terremoto nel Friuli e vedendo che nessuno gli aveva dato ascolto avrebbe distrutto gran parte degli strumenti e dei calcoli su cui si basava per le sue previsioni.
Queste storie "top secret" si trovano facilmente su internet.
Visto il momento particolare che stiamo vivendo in questi giorni mi astengo dal fare commenti.
P.S.
Raffaele Bendandi non aveva computer e faceva i suoi calcoli a mano. Ho letto che non ci ha voluto lasciare (forse perché si sentiva emarginato) le formule su cui si basava per le sue previsioni, ma sarebbe bello se un esperto di calcoli astronomici proseguisse su questa strada con l'ausilio dei computer ed analizzando (come fece Bendandi) la storia sismica passata.
MI scuso per qualche eventuale ed involontaria inesattezza.
Stefano R.

C.S.Roscino 07.04.09 20:37| 
 |
Rispondi al commento

FORSE E’ UN’ IDEA STUPIDA MA VI PREGO DI LEGGERE.

Ho provato a documentarmi sulle tecnologie che permetterebbero di costruire case più sicure a fronte di terremoti anche di grossa entità.
Sono convinto che la migliore soluzione sia quella di non far crollare gli immobili, sia chiaro.
Non sono un esperto del settore ma credo di capire che interventi EFFICIENTI possono essere fatti soprattutto per case costruite EX NOVO o attraverso interventi davvero importanti( plinti elastici con alternanza di dischi in gomma e metallo , strutture in acciaio elastiche, case autoriparanti con nanotecnologie e sensori di movimento, uso di cemento di qualità ecc ecc.)
Di contro i consigli dati sono i soliti: mettersi al riparo sotto travi di sostegno, sotto tavoli robusti, sotto letti ecc.ecc.
MOLTO UMILMENTE chiedo, soprattutto a tecnici del settore, sarebbe una cattiva idea munire le case posizionate in zone sismiche costruite senza particolari accorgimenti di CELLULE o GUSCI DI SOPRAVVIVENZA delle dimensioni di una cabina di ascensore o simile accoppiate con SENSORI DI MOVIMENTO (tecnologia già esistente nello specifico settore), in grado di avvertire con forti segnali acustici, nei quali rifugiarsi IN POCHI SECONDI?
Chi abita soprattutto nei condomini DOVE DEVE ANDARE?
Non è consigliato fuggire dalle scale o dagli ascensori, deve rimanere solo in casa A PREGARE?
I tecnici dovrebbero studiare i materiali adatti a resistere alle violente sollecitazioni, le imbottiture interne e a tanti altri accorgimenti.
A mio modestissimo parere si potrebbero salvare moltissime vite.
Probabilmente la tecnologia esiste ma non sono riuscito a trovare nulla a riguardo.
Se dovesse esistere qualcosa di simile perché non adottarla?

Giuseppe Leone, Taranto Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 07.04.09 20:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non ho nessuna simpatia per Bertolaso, ma dire che i terremoti sono prevedibili, quando la comunità scientifica non è arrivata a questa conclusione, e accusarlo di omicidio, vi fa passare per sciacalli! Non era il caso, a parer mio.

Brasi

massimiliano de rubertis 07.04.09 20:04| 
 |
Rispondi al commento

CIao a tutti
la mappa dell'Italia esclude la Sardegna???
come mai?

Alessandro Garau 07.04.09 19:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

È una vergogna! Io sono abruzzese e devo state a leggere i post di questi due (travaglio e grillo) che anche in questa occasione, di lutto e disperazione non perdono occasione per fare politica in maniera indecente e solo e soltanto accusatoria, senza spendere una parola di conforto per la gente che, non ha bisogno di ulteriori divisioni e polemiche. Noi abruzzesi non abbiamo bisogno di persone del genere e mi conforta il fatto che Grillo il Abruzzo con le sue liste civiche non ha nessun credito lo dimostra il fatto che alle ultime comunali ha preso lo 0,1%.piuttosto mettetevi un casco e andate ad aiutare la gente.se proprio vuoi fare qualcosa sig. Grillo e visto che guadagni 4 milioni di € l'anno mettiti le mani in tasca.

Danilo Pace - Pescara

Danilo Pace 07.04.09 19:35| 
 |
Rispondi al commento

Parte 3....

Cari miei, fintanto che non verrà trovato un precursore sismico che possa definirsi tale, la messa in sicurezza degli edifici, per prevenire morte e rovina, resta un dovere primario dello Stato che però sembra più interessato in progetti improbabili come il Ponte di Messina, nel quale vengono dirottate risorse (svariati miliardi di euro) che potrebbero essere utilizzate proprio per la messa in sicurezza degli edifici nelle aree più a rischio. D'altronde queste sono scelte politiche ad ampio raggio sulle quali i cittadini ed i tecnici possono fare ben poco.

Per maggiori info:
http://ipensieridelfioba.blogspot.com/2009/04/abruzzo-ore-0332-la-terra-trema.html

Saluti

Dott. Geol. Massimo Della Schiava
nick in rete Fioba)

Massimo Della Schiava 07.04.09 19:09| 
 |
Rispondi al commento

Parte 2....
Allo stato attuale delle conoscenze, non esiste un precursore sismico attendibile (ad esempio i fenomeni indotti da rocce sotto stress tettonico come emissioni di gas radon, perturbazioni del campo elettromagnetico, sciami sismici ecc sono solo indizi che non permettono una predizione esatta del fenomeno), ci dobbiamo quindi concentrare su quello che abbiamo a disposizione.
Siamo infatti a conoscenza:
1) di quali sono i paesi e le citta a rischio sismico,
2) della massima intensità sismica attesa su una certa area,
basterebbe quindi fare prevenzione mettendo in sicurezza tutte le abitazioni delle aree a maggior rischio.
In Giappone e in California, un terremoto di intensità pari a quello del 6/4/2009, non avrebbe fatto vittime e avrebbe creato danni decisamente minori. In Abruzzo invece, in un'area ad elevato rischio sismico, "il palazzo del Governo" ovvero la Prefettura e l'ospedale, due edifici che in gergo vengono definiti "strategici" ovvero che in caso di calamità devono funzionare per coordinamento e soccorso, sono crollati e sono inagibili. In una Regione con un tale Rischio Sismico è inammissibile che edifici relativamente nuovi siano crollati, che la prefettura sia crollata, che l'ospedale (inaugurato nel 2000) sia inagibile.
Perchè gli edifici strategici non sono stati messi in sicurezza? Questo è il vero problema, non le polemiche su un "allarme terremoto" lanciato da Giampaolo Giuliani, ripeto, la prefettura che avrebbe dovuto coordinare i soccorsi è crollata!!!! A cosa sarebbe servito un precursore....?????

Per maggiori info:
http://ipensieridelfioba.blogspot.com/2009/04/abruzzo-ore-0332-la-terra-trema.html

Saluti

Dott. Geol. Massimo Della Schiava
nick in rete Fioba)

Massimo Della Schiava 07.04.09 19:09| 
 |
Rispondi al commento

Parte 1....
Giampaolo Giuliani dovrebbe essere solo un tecnico, non un ricercatore.
Parlando invece di previsione, le condizioni necessarie e sufficienti per determinare un precursore sismico sono:
1) l'osservabilità dell'evento
2) la determinazione quantitativa dell'evento
3) la determinazione delle correlazioni causali con il terremoto
4) la costruzione di un modello fisico-matematico che spieghi l'evento, che ne permetta la discriminazione, la localizzazione spazio-temporale e che permetta a chi segue la stessa procedura il raggiungimento degli stessi risultati.

La correlazione tra gas radon e terremoti viene osservata da circa 50 anni, ma a tutt'oggi non sono state trovate:
1) le correlazione causali
2) un modello fisico-matematico
in quanto il gas radon non viene sempre rilevato in tutta Italia ed inoltre non permette di discriminare ne il luogo preciso ne l'ora.

L'evacuazione di una o più città non è un'azione semplice, specialmente in assenza di un piano specifico, si creerebbe il panico, caos nelle strade che potrebbe portare sicurmente a vittime, atti di sciacallaggio, senza avere la certezza che tale evento sismico accada in un luogo in un certo lasso di tempo. Quale amministratore può prendersi questa responsabilità? E poi per quanto tempo dovrebbero stare fuori di casa?
Bertolaso e Boschi, in assenza di un modello previsionale certo, non potevano prendersi la responsabilità di una decisione del genere, ovvero di evacuare mezza regione Abruzzo..... e sulla base di cosa? Di una previsione di un tecnico?
Semmai, l'INGV dovrà allargare lo spettro della sua ricerca anche su questo ramo,.... e mi viene da dire.....con quali soldi?

Per maggiori info:
http://ipensieridelfioba.blogspot.com/2009/04/abruzzo-ore-0332-la-terra-trema.html

Saluti

Dott. Geol. Massimo Della Schiava
nick in rete Fioba)

Massimo Della Schiava 07.04.09 19:09| 
 |
Rispondi al commento

giusto informare la popolazione della presenza degli sciacalli infatti tra le rovine si aggira una moltitudine di giornalisti

piero bartorelli Commentatore certificato 07.04.09 19:08| 
 |
Rispondi al commento

Invio il mio piú profondo cordoglio a tutte le persone colpite da questa
immane tragedia.
Solo un padre puó intuire il dolore che si puó provare immaginando anche
solo per un attimo quello che é accaduto.
Un terremoto per me é simile ad un bombardamento, c é pochissimo tempo per reagire e per
difenderci, in qualche maniera, solo ha funzionato una cosa, un AVVISO;
anche a pochi minuti o secondi prima dell´evento e la possibilitá di
correre verso un rifugio il piú possibile sicuro. Pensare di mettere in
sicurezza il patrimonio storico italiano é una illusione. Sono architetto,
ed anni fa ho realizzato uno studio di tutti i 140 nuclei abitativi del
Parco dei Sibillini, nelle Marche, vi assicuro, che la bellezza e la
fragilitá dei paesetti italiani vanno di pari passo e sono tantissimi per
fortuna.La comunicazione anche in extremis é l´unica possibilitá che
abbiamo per cercare di salvare delle vite umana, pensate quante persone si
sarebbero salvate se solo pochi minuti od anche secondi fossero state
avvisate di uscire di casa.
Il governo non puó aiutarci e non possiamo dipedere dalle sue indecisioni,
dobbiamo aiutarci da soli
1 - Instituire una rete di persone che 24 ore su 24 ricevono informazioni
sul livello di rischio di terremoto, attraverso una pagina web tipo questa
http://www.wunderground.com/tropical/
2 - Mettere sirene in grado di suonare anche solo un minuto prima del
terremoto
3 - Attivare subito un servizio di sms tra i cittadini che spontaneamente
danno l´autorizzazione a ricevere un avviso di possibile terremoto.
4 - Costruire o mettere in sicurezza almeno un rifugio per ogni centro
abitato con le norme antisismiche piú moderne che dovrá servire durante e
dopo il terremoto.
5 - Iniziare subito senza aspettare aiuti dal governo

Gian Luca Tofanelli 07.04.09 18:56| 
 |
Rispondi al commento

bertolaso fà il capro espiatorio di mestiere, un mestiere ben pagato

piero bartorelli Commentatore certificato 07.04.09 18:56| 
 |
Rispondi al commento

Qualsiasi commento è subordinato al pensiero di chi,
purtroppo, ha subito un evento sismico.
Io ho vissuto l'evento del 13/12/1990,il terremoto di S.Lucia, dove hanno perso la vita 19 miei conpaesani di Carlentini in prov. di SR.Sono stato uno dei tanti che dopo il sisma,presi la mia famiglia e la portai in piazza, lontano da edifici potenzialmente pericolanti.Feci il giro del paese per verificare l'entità dei danni e la situazione dei parenti.Mi risi conto che solo la mia casa era talmente lesionata che dissi a mio padre di restare in macchina per la notte.
Mi accorsi che in piazza davanti al Comune, c'era un mio amico e collega radioamatore che cercava di contattare la sala radio della prefettura di SR, per allertare i soccorsi.Così presi la mia radio portatile, e tornai di fronte casa mia dove ci furono stati i crolli delle case dove persero la vita tante di quei coetanei e non, e cominciai a comunicare le varie operazioni di ricerca e soccorso operate dai vigili del fuoco e da tutti i volontari che venivano a dare soccorso.Quello che vorrei svelare è che il sisma del '90, è stato
occultato a causa della zona industriale di Priolo (SR),molto vicina a noi, e che si cerca di non mensionare per evitare i dovuti controlli a strutture e alle colonne di distillazione dell'intera zona in questione.
E forse è proprio per questo che in un paio d'anni, è stato risolto il problema della ricostruzione per far sì che si sarebbe taciuto al più presto, per non alzare polveroni compromettenti.
Spero che al più presto si ripristini la normalità alle zone colpite dall'evento calamitoso, in Abruzzo.

Salvo N., Carlentini Commentatore certificato 07.04.09 18:33| 
 |
Rispondi al commento

....Ma una proposta per costruire NUOVE CARCERI (piccole opere invece delle grandi opere come il PONTE) in Parlamento, in previsione del sovraffollamento tra qualche anno di politici, NO?!

Rocco Porreca, Vicenza Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 07.04.09 18:07| 
 |
Rispondi al commento

Ragazzi cè un asteroide in rotta verso la terra, Berlusconi lo radiocomanda da Arcore così all'ultimo momento lo potrà deviare con un finto nostro missile dell'ASI e si vanterà di aver salvato il mondo!

E' un complotto!

Grillo e Travagliooo era una battuta!
Te lo dico prima che ti salti in mente di farci il prossimo post!


Siete dei Buffoni
(e anche come complottisti fate cagare)

Obi Wan Per Hobby (andate a lavorare mode on) 07.04.09 17:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma se il sig Giuliani era così sicuro dei suoi dati certi, come mai non ha dormito fuori casa la notte del terremoto lui e la sua famiglia? Ma smettiamola di fare polemiche anche su queste disgrazie. La stessa cosa è successa in Giappone. Erano così sicuri dei loro studi sui terremoti...e poi si è visto cosa è successo nel 1976....condivido tutte le battaglie del blog, ma non posso accettare chi vuole fare polemica o porre dubbi usando quanto è successo.

Roberto Berzuini, Milano Commentatore certificato 07.04.09 17:34| 
 |
Rispondi al commento

Perchè continuo a sentire dalla bocca dei giornalisti, che i terremoti non si possono prevedere? Ma se lo sappiamo che viviamo in una zona sismica, e si sa che fenomeni vulcanici e sismici sono sempre collegati e viviamo in un paese che sicuramente non si è fatto mancare i vulcani. Mio padre ha vissuto il terremoto del 68 in sicilia e sa cosa provano gli abruzzesi colpiti dal sisma. Negli stati uniti aspettano da anni quel famoso terremoto che spaccherà la faglia di sant'andrea e staccherà la california dal continente....Io non credo che Giuliani sia un mitomane che ha inventato un allarme di punto in bianco....la sua famiglia è sana e salva....se invece che screditarlo Bertolaso gli avesse dato retta forse avremmo avuto meno morti.

Ignazio Maria Varvaro, Trieste Commentatore certificato 07.04.09 17:28| 
 |
Rispondi al commento

circa le fonti rinnovabili: ma non compare mai che i tedeschi, che sono in testa all'applicazione, vengono da NOI a prendere il sole, e noi sialo 'O PAESE D'O SOLE? deve scoprirlo solo chi va a farsi l'abbronzatura???

continua a mancare dove mandare vestiti puliti, di lana, e coperte, per chi ancora questa notte è al freddo...!
ciao
pepe

paolo burci 07.04.09 17:19| 
 |
Rispondi al commento

Beppe, non aspettare oltre:
fai una lista di organizzazioni per l' aiuto in Abruzzo.
fai una lista suddivisa per beni prioritari.
non ti è difficile no?
divulga indirizzi dove mandare aiuti concreti.
siamo qui, mentre ci stiamo muovendo autonomamente; dacci le dritte.
guadagneremo tempo.

STEFANO M., reggio emilia Commentatore certificato 07.04.09 17:02| 
 |
Rispondi al commento

Sono della provincia di Teramo, vorrei segnalare la mancanza di informazione, attraverso i mezzi di comunicazioni principali e più seguiti, sullo stato di sicurezza del LABORATORIO DI RICERCA NUCLEARE, SITUATO ALL'INTERNO DEL MASSICCIO DEL GRAN SASSO e accessibile agli addetti, per mezzo della galleria (traforo del GRAN SASSO) in direzione Teramo L'Aquila condivisa dagli utenti dell'autostrada A24, per evitare la quale gli amministratori abruzzesi avevano proprosto la costruzione di un terzo traforo al quale noi cittadini ci siamo opposti con diverse iniziative.

Penso sia importante perchè va al di là della sicurezza regionale.

Omissione perchè può interessare il dibattito sul nucleare?

Grazie e ciao da Lucio

Lucio B., Frazione Nepezzano-Teramo Commentatore certificato 07.04.09 16:37| 
 |
Rispondi al commento

Perchè sono crollate le nuove case, vedi la casa dello studente? Qualcuno ha mai controllato la qualità del cemento usato per le costruzioni? ho sentito dire, in ambito di imprese di costruzioni, che qualche ditta di smaltimento amianto. sbriciola l'amianto nel cemento e lo rivende come cemento, qualcuno può controllare?

c.meloni 07.04.09 16:14| 
 |
Rispondi al commento

SIG GRILLO,
lei, come il suo bersaglio preferito, berlusconi, è un ottimo divulgatore.
Comincia con un argomento e poi scarica un logoroico discorso su tutto e tutti.
Proponga delle cose senza continuare a criticare a fondo perduto e si candidi attivamente politicamente esponendosi così anche lei alle critiche.
Non è giusto stare sul piedistallo a giudicare e non fare niente.
Qualcosa lo fa per lei stesso: ha trovato il modo di guadagnare un sacco di soldi.
Bravo.
Una che non arriva a fine mese.

ROSELLA MORETTI 07.04.09 16:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sembra un terremoto avvenuto in Iran !!!

Neanche l'ospedale è costruito con criteri anti sismici in una zona tra le più sismiche al mondo !!
E c'è anche chi si fa le seghe sfogliando la margherita tra "terremoto ci sarà, terremoto non ci sarà ?".
Non piangete per i morti, fate piangere i vostri amministratori pubblici, seppelliteli vivi !!!
Destra o sinistra non importa !
Sono quelli che adesso piangono lacrime di coccodrillo in TV e si fregano le mani pensando alle new town da dietro le quinte.
Sono quelli che si sono ingozzati con le tangenti sulla sanità (c'erano tutti !!!!) al prezzo di "risparmiare" su "armature e cemento" per il vostro ospedale.

Kasap Aia, Eridu Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 07.04.09 15:58| 
 |
Rispondi al commento

O.T.

Virus bio-nano-ingegnerizzati nelle batterie next gen
PI - News
di Alfonso Maruccia
martedì 07 aprile 2009

Roma - Le celle a combustibile portatili sono quasi pronte per la commercializzazione, le batterie al litio "più verdi" costano ma ci sono già, quelle al gusto di metallo fuso sono in fase di ricerca e quelle con la super-ricarica quasi le si può scorgere all'orizzonte. Che cosa manca all'appello? Manca una tecnologia di accumulazione energetica totalmente "verde", composta da materiali il più possibile naturali e che magari contenga un tocco di bioingegneria nanoscopica applicata.

Ora quella tecnologia c'è, ed è stata presentata al mondo (attraverso la rivista Science) da ricercatori facenti capo a quello stesso Massachusetts Institute of Technology da cui provengono già gli accumulatori liquidi e quelli con la super-ricarica di cui sopra. In questo caso gli esperti hanno sviluppato batterie alquanto innovative, basate su virus comuni geneticamente modificati per catalizzare i processi chimici assieme a particolari qualità di materiali.

Le notizie che arrivano ora dal MIT si basano sui risultati di una ricerca pregressa risalente a tre anni fa, nel corso della quale Angela Belcher e il suo team riuscirono a bioingegnerizzare un virus per far sì che esso desse "vita" a un catodo legandosi all'ossido di cobalto e all'oro, autoassemblandosi infine nella forma di un nanotubo. Il virus impiegato era un comune batteriofago, innocuo per gli esseri umani ma letale per gli organismi batterici.

Continua :

http://punto-informatico.it/2594507/PI/News/virus-bio-nano-ingegnerizzati-nelle-batterie-next-gen.aspx

manuela bellandi Commentatore certificato 07.04.09 15:57| 
 |
Rispondi al commento

buon giorno a tutti
mi piacerebbe e sarebbe utile che beppe grillo aprisse un c/c pro abruzzo dove tutti gli iscritti e non, d'italia e non, possano contribuire con offerte-
saremmo certi di fare una cosa giusta
chi può contatti beppe grillo e proponga-
b) il papa apra tutte le chiese e le altre strutture ecclesiastiche e le metta a disposizione, con preti e suore, ora penso servano-
ho espresso questo sogno e questo invito alla raccolta fondi sul meetup di sanremo ma non viene recepito-
peccato peccato- aiutiamo materialmente l'abruzzo

marco detabiò, sanremo Commentatore certificato 07.04.09 15:53| 
 |
Rispondi al commento

Non ho molte parole da dire. Pietà e commozione per le vittime ed i loro parenti. Speranza per loro nell'immediato futuro. Ma vorrei dire qualcosa agli italiani "veraci", quelli che credono nel nanopremier ed anche alla superstizione. Cari compatrioti non avete notato che ogni volta che "il magnifico" governa succedono le più gravi tragedie in Italia e nel mondo? Due o tre su tutte: 2001 Le Torri Gemelle con tutte le conseguenze; 2008 la crisi finanziaria mondiale; 2009 (appena iniziato) questo terribile terremoto e non sono che esempi. Provate ad indagare. Non dico che il nano sia il colpevole ma sicuramente portasfiga.
Nonna allo sbaraglio

gabriella M., Verona Commentatore certificato 07.04.09 15:38| 
 |
Rispondi al commento

SE CI SI LIMITA AI DISCORSI DELLA PORTINAIA O ALLE DISQUISIZIONI DA BAR, NON E' COLPA DI NESSUNO. MA SE CONSIDERIAMO IL SOVRAFFOLLAMENTO DEL PIANETA E DEL NOSTRO PAESE, A CAUSA DI INCIVILTA' DEMOGRAFICA, ANATEMI ED IGNORANZA ANTICONCEZIONALE, E CONSIDERIAMO CHE DOVREMMO ESSERE PARECCHI MENO DI QUANTI SIAMO, PER POTER RISPETTARE L' AMBIENTE E POTER STARE PIU' LARGHI, E UNA VOLTA DEMOGRAFICAMENTE REGOLAMENTATI, DOVREMMO OCCUPARE SOLO LE ZONE ESTRANEE A FALDE O A FENOMENI SISMICI, SOTTO QUESTO ASPETTO POSSIAMO TRANQUILLAMENTE ATTRIBUIRE LA COLPA DEL TERREMOTO ALLE CHIESE E SEGNATAMENTE AI SUOI CAPI. E PER CONSEGUENZA A TUTTI COLORO CHE LE DANNO RAGIONE DI ESISTERE; I CREDENTI. IL MIO ASSUNTO E' CHE I DANNI DEL TERREMOTO SONO CAUSATI DAGLI IDOLATRI

ivan IV Commentatore certificato 07.04.09 15:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

non sono un tecnico e nemmeno uno scenziato. Non so se i terremoti si possono prevedere o se si in che misura. Non sempre mi trovo d'accordo con il modo teatrale e speculativo di travaglio nel dire le cose ma sull'edilizia in italia, sul "magna magna" degli aiuti.. bè credo sia sotto gli occhi di tutti ed il leggere i commenti discordanti di alcuni, gli insulti mi fanno pensare che in Italia siamo bravi a lamentarci ma soprattutto bravissimi ad incularci. Ha colpe Berlusconi? iL Governo? L'amministratore locale? Ha colpe il costruttuttore che ha lesinato sui materiali? SIAMO TUTTI COLPEVOLI! ha colpe il muratore che ha costruito con quei materiali. Ha colpa chi lavora in banca che vende prodotti di merda pronti a rovinare la gente, ha colpa il fornaio che ti fa il pane che fa cagare e te lo fa pagare 1000 volte il suo valore, ha colpa il distributore di benzina che ti ruba i soldi ogni volta che fai benzina, ha colpa il ristoratore che ti fa mangiare roba scadente o vino rimescolato, birra allungata, ha colpa l'assicuratore che ruba sulle nostre polizze, ognuno di noi ha colpa. Travagli e Grillo inculano noi perché ci vendono i libri e diventan ricchi sulle polemiche. Ognuno di noi ogni giorno incula (consapevolmente) il proprio vicino, amico e fratello perché tanto lo fanno tutti.
quando la smetteremo di comportarci così.. allora forse potremo smetterla di sindacare l'operato altrui come "novelli messia".
IO a volte quando porto il cane a cagare non tiro su la sua merda e sono uno stronzo.
IO a volte quando sono nel traffico taglio la strada agli altri e sono uno stronzo.
IO a lavoro creo i mezzi per altri stronzi in modo che possano vendere cose che faranno perdere soldi ad altra gente. E sono uno stronzo.
Eppure cosa faccio di male? chi non lo fa?
siamo un paese di stronzi pronti sempre a sputare sull'altro, sempre pronti a mostrare cordoglio ma l'importante è che stia bene io.

Stefano S 07.04.09 15:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma lo avete sentito il nostro benemerito pres. del consiglio nel suo intervento a Porta a porta? Nella puntata di ieri (6 aprile), ovviamente dedicata al recente terremoto, ha dato ancora una volta prova di se...un'altra volta dando sfoggio della sua cafoneria. Ne ha approfittato ovviamente per sciorinare numeri a proposito delle forze messe in campo, ricordare l'intervento del suo governo nel precedente terremoto di San Giuliano di Puglia, le nuove modofiche da apportare al piano casa per costruire nel giro di 24 mesi una nuova città vicino all'Aquila e bla bla bla. Approfittando poi della presenza dei suoi mininstri in collegamento ha cercato di rendere ancor più spettacolare il tutto dando loro disposizioni in diretta (come se, non avendo altri mezzi per mettersi in comunicazioni con i suoi, avesse colto l'occasione per trasmettere importanti comunicazioni). Ha poi concluso annunciando il suo imminente arrivo nel luogo del disastro il giorno seguente. Il tutto ovviamente con l'aiuto del fedele bruno vespa. Grazie
Stormi di avvoltoi arriveranno, i riflettori si abbasseranno e ...

e. de cesare 07.04.09 15:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

MANDIAMO A CASA BERTOLASO

MANDIAMO A CASA BERTOLASO

MANDIAMO A CASA BERTOLASO

MANDIAMO A CASA BERTOLASO

MANDIAMO A CASA BERTOLASO (o MEGLIO IN GALERA)

Roberto Luison 07.04.09 15:02| 
 |
Rispondi al commento

Incredibilmente hanno resistito più le costruizoni medievali fatte senza cemento armato e progettate dagli architetti-scultori-pittori che non le nuove costruzioni progettate e firmate dagli architetti moderni.

E pensare che hanno attivato persino la fiura professionale dell'architetto junior.

ma che vadano affanculo architetti normali e junior se non sono capaci di fare quello che è di loro competenza per legge grazie ad un albo abilitante che fa ridere (anzi piangere) tutti!!

Bruno BASSI, Ronchi di Massa Commentatore certificato 07.04.09 15:02| 
 |
Rispondi al commento

Essendo da parecchi giorni il sito: zonesismiche.mi.ingv.it intasatissimo...

Chissà se qualcuno ci ha messo lo zampino,
ho pensato di postare le varie immagini qui:

http://rapidshare.com/files/218487915/Zone_Sismiche.zip

Ciao a tutti

PS: Ovviamente .... GRANDE MARCO !!!!!

Franco Pigna 07.04.09 14:58| 
 |
Rispondi al commento

Repubblica :
Procura dell'Aquila apre inchiesta per disastro e omicidio colposo

La procura dell'Aquila ha aperto un'inchiesta nei confronti di ignoti per disastro e omicidio colposo per le 207 vittime ipotizzando responsabilità nella costruzione degli edifici crollati. Si tratta, viene specificato, di un atto dovuto.
------------------------
Altro che semplice "atto dovuto" !! Si vada fino in fondo !!
E poi si estenda a tutto il paese un'indagine di verifica sul rispetto delle normative anti sismiche !!
E' ora di smetterla col buonismo ... e con le collusioni mafiose !!
Ci sono assassini dal colletto bianco a piede libero e con villa al mare e in montagna !!
Si estenda una indagine preventiva a Messina e Reggio Calabria ... io non manderò un euro in caso di calamità che tutto sarebbe meno che naturale.

Kasap Aia, Eridu Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 07.04.09 14:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

CICCIUZZUUU...'O VIDISTI STO MINCHIONE CHE DISSIII???!!!
buona rosalia...buona...iddu nu l'haio cu' nui!...iddu...sbattiu forte 'a testa a' lanterna...meschino!...e perdio l' o r i e n t a m e n t o!!!!

trinacria e patania dalibbertà 07.04.09 14:56| 
 |
Rispondi al commento

...
è finita...
Obama ha dichiarato di avere grande stima per Berlusconi...
Anto Di
===============================================

Il linguaggio politico delle moderne democrazie è questo: si dice una cosa, ma si vuole comunicare l'esatto contrario.
Se non ti è bastato l'atteggiamento che ha assunto Obama fino ad ora con Berlusconi - al di la' di questa dichiarazione - stai attento su quel che accadrà d'ora in avanti e vedrai. ;-)

Pace e Bene

Pubblicità: Una centrale nucleare in zona sismica è buona e fa bene.

Luca Popper, Milano Commentatore certificato 07.04.09 14:49| 
 |
Rispondi al commento

L'ITALIA....LA SPAGNA LA FRANCIA LA GERMANIA...

SENTO SPESSO DIRE SU QUESTO BLOG CHE MOLTI SI VERGOGNANO DI ESSERE ITALIANI E CHE VOGLIONO ANDARSENE ALL’ESTERO PER LA VERGOGNA. LA DOMANDA SORGE SPONTANEA: SIETE SICURI CHE ALL’ESTERO VI VOGLIONO? IO NON PENSO PROPRIO CHE ALL’ESTERO PERDEREBBERO TANTO TEMPO A SENTIRE LE VOSTRE MAGNILOQUENTI CRETINATE! SIETE GIÀ STATI CACCIATI A PEDATE DALL’ITALIA. IN CASI OTTIMISTICI FAREBBERO LA MEDESIMA COSA ANCHE TUTTI GLI ALTRI PAESI.

Cordialità

Giulio De Sala, roma Commentatore certificato 07.04.09 14:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

a presta nome! a meno che tu non prenda soldi dal nano, che ci guadagni ad insultare gente che cerca di difendere gli italiani dai truffatori ?

emanuele d., latina Commentatore certificato 07.04.09 14:34| 
 |
Rispondi al commento

a presta nome! ameno che tu non prenda soldi dal nano, che ci guadagni ad insultare la gente che combatte contro chi truffa gli italiani?

emanuele d., latina Commentatore certificato 07.04.09 14:31| 
 |
Rispondi al commento

Se veramente si potessero prevedere i terremoti allora sarebbero responsabili i governanti di tutti i Paesi dove i terrewmoti si verificano e ci sono vittime!
Dappertutto, ma così non è

leo R. Commentatore certificato 07.04.09 14:30| 
 |
Rispondi al commento

Travaglio, smettila di raccontare fandonie e smentirle subito dopo.......
Sei uno che con le frottole ha fatto i soldi e tanti e tantissimi danari....
Smettila di tediare la gente smettila di scaldare gli animi per nulla......Dimmi in questi anni quanti problemi hai risolto....zero....
Sei come un avvocato che parla parla parla parla, scrive scrive scrive scrive e non risolve nulla e perde tutte le sue cause.
Smettila e vergognati....
Dona tutti i tuoi averi ai deboli e solo allora riprendi a predicare......
TRAVAGLIO SEI UNA MERDACCIA……IL TERREMOTO……
SEI PROPRIO UNA MERDACCIA…..CHE SE DOVESSE MORIRE BERLUSCONI MUORI DI FAME….PERCHE’ NON SAI FARE ALTRO CHE INSULTARE E DIFFAMARE…..

PRESTA NOME, firenze Commentatore certificato 07.04.09 14:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E' correto, stare in silenzio, rispettare il momento di lutto, ma qua siamo allassurrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrdoooooooooooooo
tg 1 che si vanta di avre avuto uno
scerrrrrrrrrrrrrrrrr, piu alto di tutti,
in tutti i loro interventiiiiiiiiiii di essere presti, la con sedici telecamere, novemila giornalisti,
i pompieri del vaticano che dicono ci siamo anche noi.?????????????????????????????????????????????????????
la fiera dell' io cero si mettono in mostra?????????????????? se qualcuno mi legge
tedesco, francese, inglese americano giornalista raccontate questeeeeeeeeeeeeee coseeeeeeeeeeeeeee ci sguazzano dentro sputtanateliiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii.

claudio galletti, roma Commentatore certificato 07.04.09 14:20| 
 |
Rispondi al commento

@ ivan i v.
mi fa piacere prendere dell' ipocrita.
si dimostra così, che tante persone, non si sono ancora scrollate di dosso la dietrologia.

STEFANO M., reggio emilia Commentatore certificato 07.04.09 14:18| 
 |
Rispondi al commento

Condivido sempre le questioni poste in questo blog ma per favore evitate di dire ancora stronzate.

I TERREMOTI NON SI POSSONO PREVEDERE, NE CON IL RADON NE CON NESSUN ALTRO METODO.

BASTA!

fabio m. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 07.04.09 14:07| 
 |
Rispondi al commento

E' evidente che la colpa e tutta e solamente dei nostri amminisratori...
l'amministratore coscienzioso tiene in considerazione TUTTE le variabili del caso, se no..che ti paghiamo a fare così tanto????
Chiunque abbia firmato i lavori delle nuove case NE DEVE PAGARE IN PRIMA PERSONA!!!
Se gli amministratori non PAGANO per le decisioni prese, si rischia L'IMPUNITA' e la LEGGE POI NON è UGUALE PER TUTTI!

jessica c., milano Commentatore certificato 07.04.09 14:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Salve, da me non prenderanno un euro. drammi collettivi contraposti ad drammi personali giornalieri. le chiese distrutte emergono dalle macerie edifici eclesiali pericolosi, insicuri, miracolo miracolo. studenti, fedeli cittadini abbandonati alla fatalita'. ed il vespa si appella alla banca perche il santo e sepolto in aquila. il destino di una terra sismica che da mesi gridava. le strutture di pronto intervento situate a kilometri di distanza, non pronte non allertate, non vicine alle zone altamente sismiche, ma comodamente situate nella capitale della nazione, ignoranza politica,da me non prederanno un euro

(estinto)

ciro c., salerno Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 07.04.09 13:55| 
 |
Rispondi al commento

Concordo pienamente con molte cose scritte in questo intervento e soprattutto con il fatto che ci siano poche aprole per esprimere il dolore di questi momenti.
Vorrei solo focalizzarmi su un punto: a volte mi sembra che nel nostro paese manchi quasi o del tutto un pò di cultura scientifica. Da studentessa di chimica, non mi sono sorpresa delle dichiarazioni del ricercatore del Gran sasso che avrebbe affermato che si può prevedere un sisma dal controllo della concentrazione del gas Radon disciolto nelle falde acquifere. E' un sistema molto conosciuto per , non voglio proprio usare la parola "prevenire", ma comunque per sapere se c'è rischio di sisma.
Inoltre trovo davvero vergognoso che a L'Aquila e in molti paesini vicini, siano state completamente rase al suolo palazzine costruite negli anni '60 , quando già erano obbligatorie le misure antisismiche. Per non parlare poi degli edifici ancora più moderni che sono letteralmente andati distrutti.
Forse queste saranno solo ovvietà, cose già dette da tutti... ma è davvero vergognoso che un Paese che dovrebbe considerarsi Moderno possa ancora permettere ( sarebbe meglio dire "acuire", visto che impedire una calamità naturale non è in potere dell'uomo, purtroppo ) tragedie di questa portata.

Antonella C. Commentatore certificato 07.04.09 13:44| 
 |
Rispondi al commento

ULTIMISSIME:
in Abruzzo, causa sisma, manca l’energia elettrica!
Berlusconi ha subito colto la palla al balzo, svolazzando a far un sopralluogo su dove installare una centrale nucleare!!!…Una piccina, giusto per dare la corrente per i panettieri! …Il progresso è progresso!!! ;-)))

Giulissimo78 .., Salerno Commentatore certificato 07.04.09 13:41| 
 |
Rispondi al commento

E' terribile il fatto che se piove in casa l'italiano medio se la prende con le previsioni del tempo e non con chi gli ha costruito il tetto !!
Siamo irrecuperabili !!
Non ho neanche più voglia di essere solidale con i colpiti.

Kasap Aia, Eridu Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 07.04.09 13:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ascoltate le deliranti dichiarazioni dell'assessore Stati, pochi giorni prima della tragedia:

http://www.youtube.com/watch?v=T3At-WWDzbQ

Massimo C. Sansone 07.04.09 13:35| 
 |
Rispondi al commento

Il dolore e la paura che deve aver provato Samanta Di Persio e tutti gli abitanti delle aree colpite, nel vivere quei momenti terribili, sono indescrivibili e possiamo solo confortarli esprimendo tutta la ns. solidarietà.
Ma non possiamo tacere di fronte alle MENZOGNE che ci son state raccontate da tutti i mass media italiani e da persone insofferenti, che vengono sul blog a disseminare le loro mentecatte idee!
Si sono alternate affermazioni del tipo:
1)i soccorsi sono stati immediati! Falso,i testimoni raccontano che solo nel tardo pomeriggio sono stati raggiunti dai soccorsi!
2)Lo scienziato Giuliani non ha predetto un bell nulla! Falso ( per la cronaca ha portato in salvo la propria famiglia e tutti i suoi amici al di fuori della sua abitazione in tempo utile per scampare alla sciagura) e si danna per non essere stato creduto, bensì denunciato!!!
3)impossibile prevedere i terremoti! E invece questa è una affermazione errata, in quanto già dal 1898 è risaputo che il radon, aumenta la sua concentrazione in presenza di pressione o movimenti delle faglie e molti ricercatori lo considerano un potenziale segnalatore di eventi tellurici.
Proprio questo è l’elemento fondante, sulla quale si basa la previsione di Giuliani.
A tutti gli ottusi ( bertolaso, boschi, tozzi e company) dovrebbero ricordare che per un autentico scienziato, la parola IMPOSSIBILE non dovrebbe esistere, basta ricordarsi i precedenti storici!
CONCLUSIONI
La stampa internazionale conferma l’efficacia della tecnica di Giuliani ed è sbigottita che non gli sia stato creduto!
Come previsto, stamani svolazzamento in elicottero di quella specie di premier in posa per l’occasione.
Prepariamoci alla raccolta fondi gestita della stesso incapace di bertolaso e ai denari che andranno a finire solo nelle tasche degli amministratori disonesti e del loro seguito.
BERTOLASO DIMETTITI!!!
GIULIANI CAPO DELLA PROT.CIVILE o per lo meno Capo dell’Ist di geofisica, al posto di quell’emerita testa vuota di boschi!

Giulissimo78 .., Salerno Commentatore certificato 07.04.09 13:15| 
 |
Rispondi al commento

ho lavorato dal 77 in Friuli in un comune terremotato (come medico condotto ed ufficiale sanitario) e ricordo che primi soccorsi arrivarono la mattina successiva con una squadra militare attivata dopo 12 ore, ma che il sindaco con gli assessori avevano dalle nove in poi trovato una sistemazione ai senza tetto nel corso della notte e verificato in tutto il comune le emergenze e provveduto alle necessità più immediate( politici d'altro stampo!) potendo traquillamente rispondere alla domanda dei militari: bisogno d'aiuto? Grazie,No, abbiamo già fatto...!
ricordo anche che l'on ZAMBERLETTI(Comm.straod) si trovò col solito stretto funzionario che rubò e speculò sugli aiuti alla ricostruzione, che pure fu attuata abbastanza rapidamente e con efficienza. ricordo che fu emanata una legge, NAZIONALE , NON REGIONALE sulle costruzioni in zona sismica (facevo parte della Commissione edilizia come sanitario) e che imponeva e credo imponga ancora restrittive norme per la sicurezza degli edifici! CHE FINE HA FATTO QUELLA LEGGE?

Carlo ., Padova Commentatore certificato 07.04.09 13:13| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

Oh! Prendo atto della nuova litania demagogica dei trolls-sciacalli: "non parlare delle colpe, ma tutti in piazza a dare una mano!".
Appare evidente l'indirizzo imposto, vanno tutti per la stessa strada, come i 'piecori'.

Fulvio L., Napoli Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 07.04.09 12:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

no comment.
Le uniche parole che mi va di spendere sono 3 e sono dedicate a chi ha perso la vita nel terremoto...
R.I.P


SE CI SI LIMITA AI DISCORSI DELLA PORTINAIA O ALLE DISQUISIZIONI DA BAR, NON E' COLPA DI NESSUNO. MA SE CONSIDERIAMO IL SOVRAFFOLLAMENTO DEL PIANETA E DEL NOSTRO PAESE, A CAUSA DI INCIVILTA' DEMOGRAFICA, ANATEMI ED IGNORANZA ANTICONCEZIONALE, E CONSIDERIAMO CHE DOVREMMO ESSERE PARECCHI MENO DI QUANTI SIAMO, PER POTER RISPETTARE L' AMBIENTE E POTER STARE PIU' LARGHI, E UNA VOLTA DEMOGRAFICAMENTE REGOLAMENTATI, POTREMMO OCCUPARE SOLO LE ZONE ESTRANEE A FALDE O A FENOMENI SISMICI, SOTTO QUESTO ASPETTO POSSIAMO TRANQUILLAMENTE ATTRIBUIRE LA COLPA DEL TERREMOTO ALLE CHIESE E SEGNATAMENTE AI SUOI CAPI. E PER CONSEGUENZA A TUTTI COLORO CHE LE DANNO RAGIONE DI ESISTERE; I CREDENTI. IL MIO ASSUNTO E' CHE IL TERREMOTO E' CAUSATO DAGLI IDOLATRI. BUONGIORNO

ivan IV Commentatore certificato 07.04.09 12:41| 
 |
Rispondi al commento

Ho letto il testo dell'intervento del Sig. Travaglio "Abruzzo: mancato allarme e tragedia" e mi sembra corretto portare a conoscenza di tutti quanto il direttore nazionale dell'INFN afferma:

TERREMOTO ABRUZZO/ Il direttore dei Laboratori Nazionali del Gran Sasso dell’INFN: Giuliani un esperto? È un perito elettronico…
Redazione il sussidiario. net lunedì 6 aprile 2009


«Ricercatore ai laboratori del Gran Sasso dell'Istituto nazionale di fisica nucleare»: così sulla maggior parte dei quotidiani on line è stata presentata la figura di Giampaolo Giuliani, l’“esperto” che avrebbe predetto il terremoto che stanotte ha colpito l’Abruzzo, e che sarebbe stato vittima dell’incredulità di Bertolaso. Un esperto? Una vittima?

Visto che si è parlato di un Istituto nazionale di ricerca, abbiamo interpellato il direttore di questo Istituto, il professor Eugenio Coccia. Il quale risponde perentorio a Ilsussidiario.net: «Quando si parla di questioni così importanti e delicate bisogna interpellare gli esperti».

E Giuliani non lo è?

«Giuliani è un perito elettronico, che non lavora nemmeno per l’Istituto che io dirigo. Non è un mio dipendente».

Ma a parte questo, può aver detto comunque delle cose interessanti in materia, no?

«Non nego che le più importanti scoperte possano arrivare anche da persone non titolate a livello accademico. Ma quello di cui parla Giuliani è la capacità di controllare l’attività sismica attraverso la misurazione del gas radioattivo: una cosa che è nota ai sismologi da almeno 50 anni, e che è studiata ovunque. Nessun esperto avrebbe trattato con tanta ingenuità un argomento del genere».

Cosa dice allora della previsione che Giuliani aveva fatto?

«In base alle sue previsioni bisognava evacuare Sulmona otto giorni fa. Se lo si fosse fatto, molto probabilmente gli sfollati sarebbero stati portati all’Aquila, e oggi sarebbero sotto le macerie. Ecco perché dico che su queste cose bisogna andare molto cauti».

antonella bandini 07.04.09 12:35| 
 |
Rispondi al commento

ONORE A TUTTI COLORO CHE SI SONO PRODIGATI PER OFFRIRE AIUTO DI QUALSIASI GENERE E NECESSITA.

Movimento Patria e Popolo

Gianni ., castelgandolfo roma Commentatore certificato 07.04.09 12:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Egregio dottor Travaglio,
non vedo perchè dobbiamo fare polemiche di fronte a questa tragedia. Non penso che siamo in grado di prevedere i terremoti ( i giapponesi ci sarebbero già arrivati ). Pensiamo a dare una veloce ricostruzione evitando le procherie dell'Irpinia. Io ho avuto modo di andare ad aiutare in Friuli nel 1977 ( avevo 14 anni e andammo tutta la famiglia ) e ammetto che furono eccezionali.
Distinti saluti

Luca Tontini 07.04.09 12:32| 
 |
Rispondi al commento

MA BASTA!
questo blog mi sembra la parodia di tanti programmi dove la gente urla e si sente in diritto di avere la verità in tasca.
MA ANDATE PRESSO IL CENTRO DELLA VOSTRA CITTA', già attrezzato per ricevere coperte, vestiario,giocattoli per i bimbi, non dimentichiamoci mai dei bimbi presenti laggiù, qualsiasi cosa sia utile per la sopravvivenza dei nostri CONNAZIONALI. In silenzio però.
stefano.

STEFANO M., reggio emilia Commentatore certificato 07.04.09 12:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

FUORI TEMA (chiedo scusa anche per l'insistenza)


CHIEDO SCUSA SE USO ANCHE QUESTO BLOG PER OFFRIRE VITTO E ALLOGGIO A 5-6 ABRUZZESI NEL PERIODO DI
PASQUA A ROMA E IN UNA LOCALITÀ VICINO NAPOLI. INVITEREI I SOLITI NOTI DI QUESTO BLOG A FARE ALTRETTANTO INVECE DI STARE QUI DA MATTINA A SERA A VERGOGNARSI DI ESSERE ITALIANI SOLO QUANDO IL PREMIER È AL CELLULARE E SI FA ATTENDERE DALLA MERKEL.


Per info contattatemi pure all'indirizzo mail: sapientemente@libero.it

Cordialità

Giulio De Sala, roma Commentatore certificato 07.04.09 12:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

TUTTI GLI UTENTI DI QUESTO BLOG INVIINO UNA MAIL ALLA PROTEZIONE CIVILE CHIEDENDO LE DIMISSIONI DI BERTOLASO! FACCIAMOLO TUTTI

Giacomo Leopardi (il cavagliere mascarato), Bologna Commentatore certificato 07.04.09 12:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Travaglio, vorrei tanto che sottro le macerie ci fossi finito tu invece di sparare cazzate su appalti, previsioni e minkiate varie. Ora è il momento dell'emergenza.Una volta finita allora si che si dovrà monitorare bene sulla ricostruzione senza che finisca tutto come in Irpinia.

Bastonator Perennis 07.04.09 12:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

LO STATO NON HA NESSUN INTERESSE A RISOLVERE SUL SERIO I GRAVI PROBLEMI DELLA POPOLAZIONE, MA AL CONTRARIO AUMENTARLI. DEVE RENDERE DIFFICILE LA VITA ALLE PERSONE: FARLE DIVENTARE COMPETITIVE, NEGATIVE,INCAZZATE,FRUSTRATE SEMPRE DI CORSA PERCHE' NON PENSINO E NON VEDANO COME STANNO ESATTAMENTE I FATTI. COSA FAREBBERO I NOTAI,POLIZIA,CARCERIERI,DITTE DI PRODOTTI DI SICUREZZA,PSICHIATRI,AVVOCATI,MAGISTRATI E QUELLI COME BERTOLASO ?, SE IL POPOLO STESSE BENE E TUTTO FOSSE DISTRIBUITO EQUAMENTE? "LA FAME!!!!!!!!! SAREBBE LA LORO FINE, PERCHE' NON AVREBBERO SENSO DI ESISTERE!!!!!!! QUINDI CERTE TRAGEDIE NATURALI PARADOSSALMENTE AIUTANO UNA PARTE DELLE ISTITUZIONI AD ESSERE NECESSARIE E LORO NON FARANNO MAI NULLA PER IMPEDIRLE.

patrizia l. Commentatore certificato 07.04.09 12:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

FORZA TERREMOTOOOOO !!!
Ne voglio uno anche sullo stretto di Messina !!
Con annesso tzunami !!
Il terremoto è un galant'uomo, appalesa in modo inequivocabile la stupidità degli italiani.
Ad ogni crollo corrisponde una criminalità pubblica.

Kasap Aia, Eridu Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 07.04.09 12:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Contro lo SCIACALLAGGIO guidato da GRAZIANO

Il CRIMINALE INFORMATICO, ordino' con un commento, di CRACCARE il Blog ed estrarre MIEI DATI PERSONALI

Fuori i CRIMINALI INFORMATICI dal BLOG
*********************
Un sito da seguire, per aggiornamenti sulla situazione

Dipartimento della Protezione Civile

http://www.protezionecivile.it/

Tra i compiti..come da loro STATUTO

******
Il Dipartimento della Protezione Civile, dunque, nell'ambito del Servizio Nazionale della Protezione civile, ha compiti di promozione e coordinamento dell'intero sistema; di regia nella costruzione e nella gestione delle reti informative indispensabili per la previsione,

****
prevenzione, valutazione e mitigazione dei rischi;
****
NOTA.DR..

FROTTOLE...chi ha cercato di comunicare a detto Dipartimento informazioni utili alla PREVENZIONE, VALUTAZIONE e MITIGAZIONE dei RISCHI... esattamente come per statuto..e' stato aggredito con espressioni da TEPPISMO e TIFOSERIA..denunciato....

Ed e' uno dei tanti SEGNI dello sfacelo in cui si trova il NAN-frottole-SYSTEM (tm)
********

di intervento diretto in caso di calamità di rilevanza nazionale; di definizione di procedure di intervento ed azione comuni a tutto il sistema; di orientamento della legislazione relativa alla prevenzione dei rischi; di sostegno alle strutture periferiche del sistema, specie le più deboli e meno dotate di risorse proprie; di promozione e sostegno alle attività di formazione e alla crescita dell'associazionismo di protezione civile; di informazione dell'opinione pubblica e di promozione della cultura della protezione civile specie nei confronti delle giovani generazioni; di produzione e gestione delle normative eccezionali e derogatorie - le ordinanze – indispensabili per accelerare gli interventi di emergenza e far fronte alle calamità, al fine di ridurre al minimo il danno alle persone e alle cose. L'ultima modifica all'organizzazione interna del Dipartimento della Protezione Civile è intervenu

Ed . Commentatore certificato 07.04.09 12:22| 
 |
Rispondi al commento

malìa day!

http://www.facebook.com/group.php?gid=90937271288#/group.php?sid=34d26edd888f3935bbd983238bc9a13f&gid=90937271288&ref=search

Anto Di Commentatore certificato 07.04.09 12:21| 
 |
Rispondi al commento

Attaccare il Capo e i sottocapi in questo momento è troppo scontato, facile e poco "costruttivo". Bisognerebbe evidenziare quello che la classe dirigente politica e tecnica di dx e di sx hanno saputo fare o non fare nei luoghi dove catastrofi simili sono accadute qualche anno addietro se non decennio o centennio (Irpinia - Molise - Messina). Dall'esame puntuale dei risultati e degli obiettivi attesi (riscostruzione - baracche - ecc...)in quei contesti potremmo fare una previsione di quello che nel futuro prossimo potrà avvenire in Abruzzo. A naso, se i fatti del passato si confermeranno... i miei concittadini e per metà consanguinei (mio padre è nato in quella terra) dovranno sperare in una svolta politica e cuturale epocale...che a naso mi pare non stia per avvenire...purtroppo.

Antongiulio Tempesta, Sassari Commentatore certificato 07.04.09 12:13| 
 |
Rispondi al commento

17.000 senza tetto
ipotizzando di voler rifare le case x tutti, considerando un nucleo familiare medio di 3 persone
= circa 5600 case.

Casa in legno prefabbricata:
costo medio 120.000 euro per 120 mq.
x 5600 case = 672.000.000
672 milioni di euro.

Considerando la quantità enorme di case si può avere un sconto anche del 20-30%.
La cifra dello sconto non la togliamo ma la consideriam uguale alla spesa per le opere di urbanizzazione etc..

Se il referendum si fa insieme alle europee e amministrative di giugno lo stato risparmia 400 milioni di euro.
+ 100 milioni di euro dall'europa dal fondo disastri.

Mancherebbero quindi 172 milioni di euro
per dare una casa nuova a 5600 famiglie.

aldo bianchi 07.04.09 12:11| 
 |
Rispondi al commento

Io non so se i terremoti si possono prevedere oppure no, se questo Giuliani è un pallonaro, non lo so. Però quando sento che questo signore ha fatto in modo che la sua famiglia lasciasse l'abitazione in tempo e che già dalla sera precedente al disastro, aveva cercato di spargere la voce fra la cerchia delle proprie conoscenze e dei suoi familiari che tutti facessero altrettanto, beh! Sinceramente tutto questo mi lascia piuttosto sgomento.

corto maltese 07.04.09 12:07| 
 |
Rispondi al commento

Invece di sparare cazzate faziose.

Perche' non andate a vedere come e' possibile che le amministrazioni dell Abruzzo, di sinistra da decenni, non hanno mai controllato nulla e hanno elargito permessi di costruzione agli amici degli amici.

La corruzione di sinistra dell'Abruzzo ha agevolato costruzioni non in regola con la sismica.

QUESTA E' LA VERITA'. NON UN ALTRA!

Il centrodestra governa l'Abruzzo da pochi mesi.

Che colpa ne potra' mai avere?

Giiovanetti Graziano (dodicesimoemailcensuratofateschifo), Montecatini Terme Commentatore certificato 07.04.09 12:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ecco, qua....questo tizio, lo conosciamo bene tutti....Matteoli meglio di noi, il Rag. Matteoli e quest uomo si conoscono bene. LUNARDI!
Laureato in ingegneria civile trasporti all'Università di Padova nel 1966, ha seguito, in campo professionale, la realizzazione di importanti opere a livello infrastrutturale in Italia e all'estero.
Acquisisce definitiva notorietà nel 1987 per la riuscita gestione dell'esperimento della tracimazione del lago formatosi nella Val Pola durante l'emergenza Valtellina. Da allora è investito di numerosi incarichi pubblici e governativi e fa parte della Commissione d'inchiesta sul tragico incendio che nel marzo 1999 portò alla chiusura del Traforo del Monte Bianco, del quale ha redatto il progetto di ripristino.
È Presidente della Società Italiana Gallerie. È stato consigliere del Presidente del Consiglio per i problemi della difesa e conservazione del territorio in relazione alle grandi infrastrutture (1987-1988), membro della Commissione Grandi Rischi del Ministero per la Protezione Civile (1984-1995), membro del Comitato Nazionale per la difesa del suolo del Ministero dei Lavori Pubblici (1991-1994
Ricopre la carica di Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti nei Governi Berlusconi II e III.
Inoltre, è stato talvolta accusato di conflitto di interessi: come ministro dei lavori pubblici, avrebbe avuto, secondo taluni, interesse a pilotare le decisioni governative per favorire le ditte di famiglia, quali la Rocksoil, formalmente di proprietà della moglie, come anche la società Stone e la società Treesse, controllate sempre dalla famiglia Lunardi (la Rocksoil e la Treesse sono in questi anni impegnate nella progettazione e nella realizzazione di alcuni rami della rete ferroviaria ad alta velocità (TAV), compreso quello allo studio in Val di Susa).
E l'Ialia continua a crollare; sotto ci siamo noi!


Luciana ., Sassari Commentatore certificato 07.04.09 12:04| 
 |
Rispondi al commento

è finita...
Obama ha dichiarato di avere grande stima per Berlusconi...

Anto Di Commentatore certificato 07.04.09 12:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

SONO MOLTO DISPIACIUTO X I TERREMOTATI IN ABRUZZO COLPITI DA UNA
CALAMITA' INAUDITA E FEROCE.
MI DISSOCIO DALL'IDIOTA DI PIETRO CHE ESPRIME solidarieta' e anche
della vicinanza umana e politica verso le istituzioni, Governo
compreso,PERCIO' ANCHE AI CONDANNATI PER MAFIA CHE SONO AL GOVERNO.

IO NO NON ESPRIMO NESSUNA SOLIDARIETA' AI MAFIOSI AI CORROTTI ED AI
CONDANNATI CHE SONO IN PARLAMENTO .
DI PIETRO ANCHE NELLA SOLIDARIETA' HA
DIMOSTRATO DI ESSERE UN SAPROFITA X AVERE CONSENSI.
ANCHE NEL DOLORE DI PIETRO DIMOSTRA DI ESSERE UN IDIOTA POLTICO....UNA
MERDA politica."

EX IDV 07.04.09 12:02| 
 |
Rispondi al commento

La "previsione" sui terremoti è un falso problema !!
A meno che non vi accontentiate di probabilità statistiche e un giono si e l'altro no ve ne andate a dormire all'aperto, anche per mesi !!
O decidete di diventare Beduini.

Se ho una casa costruita secondo criteri antisismici me ne sbatto i coglioni dei terremoti, sopratutto quelli con magnitudo come in abruzzo !!!!!!!!
E' la casa che ti ammazza non il terremoto !!!

Se abito in una zona altamente sismica ho comunque la certezza che un terremoto si verificherà prima o poi.

I criminali da perseguire sono politici e amministratori pubblici che non applicano la legge sui criteri antisismici, che non controllano.
Vanno impiccati sul posto !! Come si faceva una volta con gli sciacalli !!

Il resto sono cose magari anche interessanti ma al momento inapplicabili e che mascherano le responsabilità diffuse che urlano vendetta anche solo a guardare le immagini dei crolli.

Ci sono allo stato 180 persone assassinate dalla irresponsabilità diffusa di questo stronzo di paese.

Kasap Aia, Eridu Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 07.04.09 12:02| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

- SCUOLA DI SAN GIULIANO (27 BAMBIN MORTI, NESSUN COLPEVOLE)
- SARNO ALLUVIONE DEL 1998 (tutti assolti gli imputati per 137 morti)

SOLO 2 ESEMPI!

Esistono TUTTI i gradi possibili di corresponsabilità Cittadino-Amministrazioni

Dalla semplice ignoranza e faciloneria (da entrambe i lati) fino alle più tremende PORCATE fatte per guadagnare sulla pelle delle persone.

Buon senso
prevenzione
lavorare tutti i giorni nell'ombra..
modalità che NON fanno scena e quindi NON portano voti.

- È più bastardo il politico che CAMPA sulla stupidaggine del popolo bue...
- o è più colpevole il popolo bue stesso?

I SUDDITI merdosi, prima ELEGGONO nei comuni solo amministratori che permettono al popolo bue di costruire ovunque ed in qualunque modo, senza regole o controlli, poi 10-50 anni dopo piangono i morti e si scagliano contro la "POLITICA CATTIVA.."

È dura mandar giù il fatto che spesso (non sempre, ma SPESSO!) madre o padre che stringono il corpo della figlioletta morta sotto le macerie.. HANNO PIù DI QUALCHE RESPONSABILITÀ NELLA MORTE DELLA FIGLIA STESSA!

Non ci credete? Provate a fare una lista civica in qualunque comune d'Italia e ponete 2 punti di programma

- blocco totale delle licenze edilizie con la sola eccezione di quelle relative a progettazioni antisismica di ultima generazione, con contributo comunale
- licenze rilasciate SOLO per riqualificazione antisismica ed energetica per fabbricati esistenti ed in special modo vecchi ed abbandonati

Sapete che succede?
CHE NESSUN "CITTADINO" (si fa per dire.. sono SUDDITI!) vi vota.
Ed i voti vanno tutti alla lista degli AMICI del mattone che lasciano chiunque costruire ovunque, basta che nessuno rompa i coglioni. E poi 10-50 anni dopo si piange..

Le polemiche (non mi interessa per chi si parteggia!) tipo Giuliani-Bertolaso sono cose da "Porta a Porta". Lasciamole a quella MERDA ed ai coglioni che la ascoltano..

Pensiamo, nei NS. Comuni, a CHI votiamo e PERCHÈ lo votiamo.
E vergogniamoci

Fabio Castellucci Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 07.04.09 12:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non confondete un tecnico di laboratorio con uno scienziato.... Lo studio della correlazione Radon evento sismico sui libri di sismica è citata da 20 anni e più, purtroppo come tentativo senza risultati sfruttabili, cioè validi ai fini delle previsioni.
In Italia c'è sempre il Di Bella della situazione che, che in buona fede, difende il suo lavoro e l'opinione pubblica che non si fida degli scienziati, ma dei politici si(cosa strana!!!) subito organizza le crociate in difesa.

alberico iannantuono 07.04.09 12:01| 
 |
Rispondi al commento

BEPPE DEVI FARE UN POST COME UNA BOMBA ATOMICAAAAAA !!!

QUELLO CHE LORO STANNO CENSURANDO IN QUESTE ORE LO DEVI

METTERE IN PRIMA PAGINA !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

La stampa estera continua a mettere la responsabilita' in prima pagina notizia uscita se minuti fa

Italian quake warning ignored
HeraldNet - ‎6 minutes ago‎
Los Angeles Times and Associated Press More than a week ago, a scientist little known in earthquake circles made a bold prediction of a destructive ...

Italian quake warning ignored

In late March, a scientist predicted a destructive quake in the region. Other scientists, however, downplay the warning's credibility.

Los Angeles Times and Associated Press

More than a week ago, a scientist little known in earthquake circles made a bold prediction of a destructive earthquake in the Abruzzo region of central Italy based on spikes in radon gas. Giampaolo Giuliani went so far as to tell the mayor of one of the towns there it would strike within the next 24 hours.

The deadline passed, and for days nothing happened.

Then, early Monday, a magnitude-6.3 earthquake struck near the town of L'Aquila, killing at least 150 people injuring 1,500 and leaving tens of thousands homeless.

And sparking a controversy around the world about whether Giuliani actually predicted the temblor or whether it was a fluke of timing.

"This happens all the time," said Tom Jordan, director of the Southern California Earthquake Center who is also coordinating a worldwide project called the Collaboratory for Earthquake Predictability. "People send out predictions based on various stuff. It's always hard to evaluate."

The quake, centered near L'Aquila about 70 miles northeast of Rome, struck at 3:32 a.m. Monday, followed by a series of aftershocks that continued into this morning.


Maximus Roman Emperor (), (SPQR) Commentatore certificato 07.04.09 11:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

(...)
Mario Tozzi, il geologo divulgatore di Gaia, definisce «delittuoso» l’insistere nell’idea del Ponte. «A Messina — spiega — c’è ancora chi vive nelle baracche del terremoto del 1908.
E lì, come del resto a Reggio Calabria, solo una casa su quattro è costruita con criteri antisismici.
Se il Ponte da 6 miliardi di euro resisterà a un eventuale terremoto unirà due cimiteri».

http://www.corriere.it/cronache/09_aprile_07/dubbi_ponte_virginia_piccolillo_d8827d7c-233e-11de-aefc-00144f02aabc.shtml

monica c., FRATTAMAGGIORE NAPOLI Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 07.04.09 11:59| 
 |
Rispondi al commento

Non è un paese per onesti.
Si specula sempre sulla tragedia.Il corpo inerme di una persona o di un popolo e gli avvoltoi subito compaiono in attesa di poter approfittare della situazione e della debolezza del momento.
Il politico usa parole di cordoglio si strappa le vesti ma si mostra fermo e deciso a risolvere la situazione,lancia messaggi ed ammicca in vista delle prossime elezioni scaricando ogni responsabilità su questo o quello schieramento ma sempre al di fuori della propria persona e della sua funzione.Lui naturalmente non ha mai colpa.
I tecnici dicono che nulla di quanto è accaduto potesse essere seriamente previsto.Che si tratti di economia,di un terremoto o del cambiamento climatico bisogna attenersi alla fatalità,al susseguirsi degli eventi ed alla bontà della provvidenza.
Invece qualcuno magari non raccomandato,magari competente e magari senza alcun interesse dice che queste cose invece si possono prevedere in maniera matematica e scientifica visto che di matematica e di scienza si tratta.
Queste persone o si riesce a zittirle o si fanno passare per matti oppure li si denuncia.In qualche caso tutte e tre le cose.La prudenza non è mai troppa.
Così avviene che i tecnici considerati invece affidabili non solo mantengano il loro posto ma probabilmente finita l'emergenza vengano premiati e gratificati per il coraggio ed il buon lavoro dimostrato e svolto.
I giornalisti invece riporteranno i fatti come da decenni mettendo in mostra il dolore delle persone colto nel momento aumentando così l'audience di tutte le belle personcine che da casa si commuoveranno come da decenni avviene e come da decenni avviene saranno tutte solidali e tutte pronte a sopportare altre tragedie e votare in altre elezioni per altri politici che ripeteranno le stesse cose per altri decenni.

John Phil (johnphil) Commentatore certificato 07.04.09 11:59| 
 |
Rispondi al commento

IO SO TUTTO.

Non me ne ero accorto ma il nostro capo della protezione civile è altamente preparato.
Quest'uomo è un portento e la sua preparazione spazia dalle discariche a tutte le problematiche del riciclaggio dei rifiuti e del compostaggio, dagli inceneritori alle problematiche dell'interramento delle scorie, dai maremoti agli tsunami, dai terremoti alla prevenzione degli stessi, dala frane alla geologia, dallo straripamento dei fiumi all'idromorfia, dagli incendi, dalla ricollocazione delle scorie radioattive. Cazzo questo ha alle spalle un squadra di scienziati con le palle ed io credevo fosse un medico.
Oppure no?
Oppure è un individuo qualunque, testa di legno da presentare alla tv quando accadono le disgrazie per rassicurarci.
Un burattino nelle mani dei nostri politici che pure sono dei megascienziati.
Anche loro hanno delle conoscenze illimitate.
Capiscono di edilizia ecologica, energia alternative, prevenzioni delle alluvioni, dei terremoti, delle ricette anticrisi, di economia, di immigrazione, di comunicazioni e quant'altro
Insomma possiamo stare sicuri.
Oppure no?
Quello che io vedo come tutti voi che le responsabilità passano da persona a persona e ne ho visti molto pochi adatti al compito.
I ministeri sono affidati per accordi e non per merito così i consulenti ergo non funziona un cazzo!
Un banale esempio?
La Carfagna sta organizzando l'unità di crisi per i bambini abruzzesi infatti ha alle spalle una lunga carriera di Miss Italia.

bruno pirozzi (brunopir), napoli Commentatore certificato 07.04.09 11:57| 
 |
Rispondi al commento

NON E? COMe lA RACCONTANO. CITO DAL SITO DI REPUBBLICA:

Poi, quando le strade saranno lavate, si dovranno ascoltare i pompieri come Sante, in servizio da diciotto anni, venuto con la squadra di Roma: «Ma che cemento è? Che cemento di merda è?» e indica le crepe sulle fiancate della Casa dello studente. Il luogo simbolico della tragedia, del paese che divora i suoi figli. La provincia dell’Aquila è classificata al massimo grado di allerta per il pericolo sismico. E si raggiunge da poche e non semplici strade. Montagne e valli da presenziare costantemente. Invece tocca raccattare bare e tende e per metà giornata i morti restano stesi in fila nel campo della disgraziata Onna. Ma adesso tocca a loro, a Maurizio, un quarantenne veneto di Valdobbiadene. Lavora con gli elicotteri del 118. Un alpinista scavato in viso. Sta salendo verso piazza Duomo. Alle otto di mattina ha già tirato fuori cinque persone dalla macerie. Tutte vive tranne l’ultima: una bambina di 10 anni. «Per quattro ore ho scavato a mani nude - dice - tra le i detriti di un palazzo in via XX settembre». Ne sono crollati tre. «I vigili del fuoco sono arrivati dopo un ora e mezza. Erano in quattro, non avevano un piccone, una scala, luci di emergenza. Non erano preparati». Nonostante le continue denunce. Annarita Tartaglia, insegnante, aveva scritto pochi giorni fa: «Il Convitto nazionale di corso Principe Umberto non è sicuro. L’avevo fatto presente al comune». La struttura adesso è sventrata. Alcuni studenti sono riusciti a uscire in tempo. Altri sono rimasti feriti senza che nessuno li soccorresse. Sono arrivati prima alcuni genitori da Pescara che le ambulanze dall’ospedale. Forse perché anche quello non c’è più. Era stato costruito nel 2002. Con quanto e quale cemento lo stabilirà la magistratura: si è sgretolato come fosse sabbia. Come l’Hotel Duca d’Abruzzo, poco distante dal centro. Si è accartocciato su se stesso. Come i paesi intorno alla città. Da lontano l’Aquila sembra una città in guerra, fuma

Ennio Lozano 07.04.09 11:56| 
 |
Rispondi al commento

*
*
*
GRAZIE A DIO...

Pur comprendendone il significato, ritengo che sia ora che l'umanità prenda coscenza del fatto che se, e sottolineo a trenta linee se, dovesse esistere un dio, non sta certo lì a preoccuparsi di salvare qualcuno e farne schiattare altri.

Crollò anche la chiesa di san Francesco, sono crollate chiese ovunque.

Se fossi credente lo interpreterei più come un "segnale divino"... invece no. Il terremoto e i morti dipendono dal caso o dalla cattiveria dell'uomo, mentre i salvataggi accidentali sono dovuti alla buona volontà di Dio.

E basta!!!
*
*
*

Aurelio C., Roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 07.04.09 11:55| 
 |
Rispondi al commento

...forse se gli appalti non fossero gestiti con la totale noncuranza del bene comune, anche da noi si potrebbero costruire e restaurare edifici tenendo conto che l'Italia è un paese ad alto rischio sismiso. Invece tutto ciò che ci circonda è destinato a proteggere e rafforzare la casta di progettisti, palazzinari e politici (che sono poi le stesse persone), ai quali si consente addirittura di procrastinare per anni, con infiniti, illegali progetti di variante, lavori inutili, creati con l'unico scopo di far affluire i nostri soldi nelle tasche degli stessi!
Chiediamo a Matteoli a chi fanno capo le società di ingegneria che da anni fanno sforacchiare inutilmente, se non con danno, le montagne per la TAV?

Luciana ., Sassari Commentatore certificato 07.04.09 11:55| 
 |
Rispondi al commento

cito dal comunicato INAF del 06/04/2009
"2. il signor Gioacchino Giampaolo Giuliani è un collaboratore tecnico non laureato dell’Istituto di Fisica dello Spazio Interplanetario di Torino, che è una delle venti strutture INAF;
3. il signor Giuliani lavora, come collaboratore tecnico, presso i Laboratori Nazionali dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (INFN) del Gran Sasso per conto di IFSI-INAF, nel quadro di una collaborazione multipartner nell’esperimento LVD (Large Volume Detector) per la rivelazione di neutrini prodotti da collasso gravitazionale stellare;
4. le attività del signor Giuliani rispetto la presunta possibilità di previsione di terremoti non sono una ricerca INAF, ma vengono svolte dal Giuliani stesso per scopi personali al di fuori dell’orario di servizio per l’Istituto."

Le ricerche che sta conducendo Giuliani non sono collegate ad alcun ente di ricerca, non sono nuove ne si basano su teorie nuove, stiamo parlando di tecniche in sperimentazione da circa 30 anni che hanno avuto buoni risultati solo in due casi (Islanda e Giappone) e che vanno verificate accuratamente perchè la quantità di falsi positivi è ancora molto elevata (come dimostra il falso allarme da cui è scaturita la denuncia).
Il metodo utilizzato da Giuliani non è riconosciuto scientificamente pertanto è legittimo dubitare della sua fondatezza, per quanto abbia avuto il benestare del direttore dei LNGS Eugenio Coccia rimane, lo ripeto, una tecnica sperimentale.
Ricordo anche che Giuliani, in ben due occasioni, una a metà febbraio e una a fine marzo, aveva rassicurato la popolazione dicendo che lo sciame sismico stava scemando e non era assolutamente sintomo dell'arrivo di un evento di proporzioni maggiori.
Credo invece sarebbe il caso di orientare l'attenzione sul perchè palazzi costruiti dopo gli anni 70 siano crollati come castelli di carte...

Riccardo Pittau 07.04.09 11:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"Non so voi, ma a me quando stamattina è arrivata la notizia del terremoto sono venute immediatamente in mente due cose, così per associazione di idee, probabilmente sono deformazioni professionali: il piano casa e il ritorno al nucleare."
Arrivato a questa frase mi è mancato il coraggio di andare avanti perchè questa mattina, appena ho sentito la notizia del terremoto, io del piano casa e del ritorno al nucleare me ne sono sbattuto e ho pensato, come avrebbero dovuto fare tutti, alla gente che non ha più niente. Evidentemente chi non è toccato da questo genere di disgrazie può permettersi di pensare al piano casa e al ritorno al nucleare. Pensavo di essere senza parole, evidentemente un paio mi son rimaste: desolazione e tristezza.


Un sito da seguire, per aggiornamenti sulla situazione

Dipartimento della Protezione Civile

http://www.protezionecivile.it/

Tra i compiti..come da loro STATUTO

******
Il Dipartimento della Protezione Civile, dunque, nell'ambito del Servizio Nazionale della Protezione civile, ha compiti di promozione e coordinamento dell'intero sistema; di regia nella costruzione e nella gestione delle reti informative indispensabili per la previsione,

****
prevenzione, valutazione e mitigazione dei rischi;
****
NOTA.DR..

FROTTOLE...chi ha cercato di comunicare a detto Dipartimento informazioni utili alla PREVENZIONE, VALUTAZIONE e MITIGAZIONE dei RISCHI... esattamente come per statuto..e' stato aggredito con espressioni da TEPPISMO e TIFOSERIA..denunciato....

Ed e' uno dei tanti SEGNI dello sfacelo in cui si trova il NAN-frottole-SYSTEM (tm)
********

di intervento diretto in caso di calamità di rilevanza nazionale; di definizione di procedure di intervento ed azione comuni a tutto il sistema; di orientamento della legislazione relativa alla prevenzione dei rischi; di sostegno alle strutture periferiche del sistema, specie le più deboli e meno dotate di risorse proprie; di promozione e sostegno alle attività di formazione e alla crescita dell'associazionismo di protezione civile; di informazione dell'opinione pubblica e di promozione della cultura della protezione civile specie nei confronti delle giovani generazioni; di produzione e gestione delle normative eccezionali e derogatorie - le ordinanze – indispensabili per accelerare gli interventi di emergenza e far fronte alle calamità, al fine di ridurre al minimo il danno alle persone e alle cose. L'ultima modifica all'organizzazione interna del Dipartimento della Protezione Civile è intervenuta con il DPCM 31 luglio 2008.

http://www.protezionecivile.it/sistema/dipartimento.php

Bella Pagina Web...Bravi...!!!

E poi...??

Ed . Commentatore certificato 07.04.09 11:52| 
 |
Rispondi al commento

L’ospedale inaugurato nel duemila è venuto giù. La casa dello studente è venuta giù. Si estraggono i corpi… estraessero anche i nomi dei costruttori e dei loro mandanti… gli confiscassero le loro ville e le dessero agli sfollati!!

Marcello M., roma Commentatore certificato 07.04.09 11:52| 
 |
Rispondi al commento

MA IL NANO IERI NON AVEVA DETTO CHE IN SERATA AVREBBERO STANZIATI I FONDI PER AIUTARE LA POPOLAZIONE ABBRUZZESE? ORA FA CHIEDERE L'ELEMOSINA AI SUOI SERVI CONDUTTOPRI DI PROGRAMMI DI RADIO E TV.I ROM LI MANDANO AI SEMAFORI, LUI NELLE TV E ALTRI MEZZI DI FALSA INFORMAZIONE!!!!

aniello r., milano Commentatore certificato 07.04.09 11:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

b...LE RACCONTA GROSSE.
LA STAMPA LE RACCONTA GROSSE.
LA TV LE RACCONTA GROSSE.
GLI IDIOTI CI CREDONO.
GLI IDIOTI SONO TANTI.
PIU'GROSSE SONO LE BALLE CHE RACCONTANO PIU' AUMENTANO GLI IDIOTI.
SONO FELICI DI PASSARE PER IDIOTI,CONTINUANO A RIDERE,A CANTARE...
POVERI IDIOTI.

CHARLES BUKOWSKI

RIBITIN PIOVENE, PIOVENE ROCCHETTE Commentatore certificato 07.04.09 11:47| 
 |
Rispondi al commento

MA IL FERRO DOV'E' ?
**********************

GUARDANDO LE CASE CROLLATE IN TV, LE STRUTTURE SEMBRANO PRIVE DI FERRO....O CEMENTO ARMATO

DIREI CEMENTO DISARMATO

TETTI INTEGRI E STRUTTURE PORTANTI PRIVE DI FERRO...?

MA SI POTRA' ?

O E' LA TV CHE NON VA VEDERE IL FERRO ?

MA CHI LE HA COSTRUITE ?

Marco Folli, Bologna Commentatore certificato 07.04.09 11:46| 
 
  • Currently 4.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento

Il CINICO AFFARE dell'Economia dei GRANDI DISASTRI

***************
commento di winston-lasciato il 6/4/2009 alle 21:2


IL PASSATO E IL PRESENTE CHE NON PASSA 1

http://ricerca.repubblica.it/repubblica/archivio/repubblica/2005/09/28/katrina-polemiche-sulla-ricostruzione-troppi-appalti-agli.html

NEW YORK -

Mentre in Texas e in Louisiana si contano i danni materiali e IL PRESIDENTE BUSH SORVOLA IN ELICOTTERO LE ZONE DISASTRATE FERMANDOSI IN DUE DEI PAESI PIU' COLPITI (Beaumont in Texas e Lake Charles in Louisiana) l' uragano Rita lascia dietro di sé, oltre alle devastazioni, una scia di polemiche e di inchieste giornalistiche. Aveva iniziato il New York Times, lunedì denunciando come molti dei contratti assegnati dalla Fema (l' agenzia federale per la protezione civile) per la ricostruzione delle aree colpite da Rita e da Katrina siano stati dati in appalto senza tanti documenti e spesso solo con una stretta di mano. Il quotidiano, che ieri è tornato sull' argomento con un editoriale, scrive che, con 62,3 miliardi di dollari stanziati dal Congresso, la Fema ha già assegnato appalti per 11,6 miliardi di dollari favorendo lobbyisti più o meno amici della Casa Bianca. Ieri il Washington Post ha rincarato la dose, scrivendo invece che la Fema ha previsto forme di rimborso per le organizzazioni ecclesiastiche e religiose che hanno offerto assistenza alle popolazioni colpite. Una proposta, scrive il giornale, che ha già suscitato polemiche e fatto insorgere associazioni come quella degli Americani uniti per la separazione tra stato e chiesa, il cui direttore - il reverendo Barry W. Lynn - ha criticato «un' amministrazione che non ha fatto il suo lavoro e che cerca di uscirne facendo gli interessi dei gruppi di destra...

http://www.adnkronos.com/IGN/Cronaca/?id=3.0.3185842336

Coppito (L'Aquila) - IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO SILVIO BERLUSCONI, A BORDO DI UN ELICOTTERO, STA SORVOLANDO LE ZONE COLPITE DAL SISMA DI QUESTA NOTTE NELL' AQUILANO. La notizia

Ed . Commentatore certificato 07.04.09 11:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Dietrologie


Ma se il governo avesse voluto far passare l'avvertimento di Giuliani sotto silenzio volutamente? Bertolaso in combutta con il governo avrebbe sacrificato 200 italiani per far partire il piano casa e i fondi per la ricostruzione. Il PIL cresce con le grandi catastrofi.

luca m. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 07.04.09 11:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Una breve cronostoria dei TERREMOTI, come per intervento del grande Marco
************************************
L'Abruzzo è la regione storicamente più colpita dai terremoti:

L'Aquila 1786,

la Marsica e Avezzano 1904,

Messina 1908,

1915 di nuovo la Marsica e Avezzano,

1919 si va su al Mugello.

Ma La Marsica e Avezzano nel 1915: 30.000 morti; poi c'era la guerra e li abbiamo messi tutti nel conto, ma ci furono 30.000 morti.

Nel 1919 il terremoto al Mugello, 1930 l'Irpinia –la prima volta in questo secolo, poi ce ne fu un altro -,

Nel 1933 la Maiella, 1943 Marche e Abruzzo, 1958 L'Aquila, 1963 secondo terremoto in Irpinia, 1968 il Belice, 1976 il Friuli con mille morti e nel 1980 abbiamo di nuovo l'Irpinia, la provincia di Salerno e un pezzo della Basilicata.

Nulla di sorprendente, coi terremoti bisogna convivere, come direbbe il ministro Lunardi a proposito della mafia, soltanto che i terremoti davvero potrebbero magari essere prevedibili se ha ragione questo ricercatore, ma sicuramente sono inevitabili.

*********

Ed il NANO...frustato a dovere da chi lo tiene strettamente al GUINZAGLIO..annuncia...giulivo

NEW TOWN

Il mondo degli SCENEGGIATORI, COREOGRAFI, penniSSvendoli attraverso NICKS feroci di ambiente NETWORK MARKETING (quello dei Sciacalli..vecchie conoscenze proprio su questo Blog..e da Sciacalli...

IN STEROIDI quando fatti TRAGICI vengono alla Luce..ricordiamoci delle vegognose CAMPAGNE MARKETING quando venne pubblicato un Post, riguardante la morte tutt'ora **MISTERIOSA** di NIKKI..

Lavorava nell'industria delle telecomunicazioni.. societa' caselle postali dappertutto..

Paesi diversi, Giurisdizioni diverse..ed applicazione delle Leggi DIVERSA...!!!!..

SCIPPI con un click..migliaia al CLICK) virtuali e no, all'opera

Un post di alcuni giorni fa, poi parlava del libro di Petra..e la facilita' con cui CRIMINALI **emigrano** in Paesi seri..ed indisturbati agiscono

Buona Lettura

Ed . Commentatore certificato 07.04.09 11:39| 
 |
Rispondi al commento

CI FOSSE STATO UN SOLO POLITICO CHE ABBIA MESSO A DISPOSIZIONE QUALCHE ALLOGGIO O SOLDI PER OSPITARE UN PO DI TERREMOTATI! LINFORMAZIONE TUTTA IN MANO AL NANO LANCIANO APPELLI ESORTANDOCI AD INVIARE ACQUA E COPERTE! UNO STATO CHE HA PIU AUTO BLU CHE COPERTE PER AIUTARE I SUOI CITTADINI E DESTINATO AL DEFAULT!!!!!

aniello r., milano Commentatore certificato 07.04.09 11:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

b...INVITATO IN USA.

PIU'CHE UN INVITO UNA GITA.

UNA GITA CON SEGUITO.

IL SEGUITO BEVE E MANGIA.

MANGIA E BEVE A NOSTRE SPESE.

QUESTE SPESE SONO INUTILI.

INUTILI COME b...

CHARLES BUKOWSKI

RIBITIN PIOVENE, PIOVENE ROCCHETTE Commentatore certificato 07.04.09 11:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

CARO BEPPE,

SICCOME L'INFORMAZIONE DI STAMPA E TV E' TUTTA PILOTATA

NELL'ESALTAZIONE DEL GOVERNO E ANCHE L'OPPOSIZIONE SI E'

CEMENTATA NELL'ASSOLUZIONE E GLORIFICAZIONE DEI POLITICI

TI FACCIO UN APPELLO PER APPURARE LA VERITA'.

CI SONO SUL TERREMOTO DIVERSE QUESTIONI :

1. IL PREANNUNCIO DI GIULIANI CHE NELLE SEI ORE PRIMA

DELLA GRANDE SCOSSA HA CERCATO DI AVVISARE E

NESSUNO DEI POLITICI GLI HA DATO RETTA. IL FATTO E' CHE

LUI A MEZZANOTTE HA LASCIATO LA CASA. SE TUTTI LO

AVESSERO SEGUITO NON AVREMMO AVUTO MORTI.

2: I SOCCORSI NON SONO STATI TEMPESTIVI. L'ORA NOTTURNA

E I GRAVI RITARDI DEI MEDIA HANNO AIUTATO A MASCHERARE

LE MAGAGNE.

3. NON C'E' STATA SUFFICIENTE ORGANIZZAZIONE. C'E' VOLUTO

MOLTISSIMO TEMPO PER ACCORGERSI DEI DANNI NEI PICCOLI

CENTRI FUORI DELL'AQUILA E PORTARE SOCCORSO. SOLO CHE

I MEDIA NON HANNO DATO VOCE AGLI ABBANDONATI E

SEGUITO SOLO I SOCCORSI DOV'ERANO DANDO LA FALSA

IMPRESSIONE DELL'EFFICIENZA E DEL CONTROLLO. (MA ANCHE

I MEDIA SONO ARRIVATI TARDISSIMO... A SERA SI VEDEVANO

ANCORA FILMATI SPACCIATI PER DIRETTE CHE RISALIVANO

AL MATTINO E SICURAMENTE EFFETTUATI DA GIORNALISTI

LOCALI).

I SOCCORSI GRAZIE ANCHE AI VOLONTARI SONO STATI POSITIVI,

MA CON MANCANZE CHE VENGONO NASCOSTE.

Antonio La Posta 07.04.09 11:33| 
 |
Rispondi al commento

MA CHE IPOCRITA, MA COSA VUOI PREVENIRE?? E ANCHE SE PREVIENI CHE FAI? MANDI VIA UNA REGIONE DOVE? IN ATTESA CHE SUCCEDE E POI?

SE DICO CHE LA SETT PROX C'E' UN TERROMOTO IN SICILIA CHE FATE , SFOLLATE TUTTI.

MA ANDATE A LAVORARE.

marco pernice 07.04.09 11:33| 
 |
Rispondi al commento

Oggi:martedì7Aprile2009;
ieri mattina ore 3:30 si materializza la solita tragedia annunciata all'italiana.
Annunciata non solo perchè uno scienziato l'aveva addirittura prevista,quindi non si è trovato di meglio che inquisirlo; ma perchè l'Italia è quel paese dove la storia insegna che la storia non insegna niente.Paese notoriamente ad elevato rischio sismico dove,a differenza di altre paesi in cui esiste lo stesso problema,non si pensa a prevenire costruendo edifici atti a sopportare al meglio simili eventi,ma si pensa solo a rimediare per lucrarci al meglio.Come la storia non ci insegna sono sempre i politici e il loro entourage lobbistico ad essere il male e non un evento naturale ed inevitabile!Si forse se si fosse dato retta al ricercatore del laboratorio del Gran sasso avremmo salvato delle vite ma comunque sempre la stessa devastazione avremmo avuto.Tecnici di ingegneristica costruttiva ci dicono che consolidare o edificare edifici antisismici costerebbe soltanto il 5% in più!Ma poi chi potrebbe lucrare sulle ricostruzioni?Intanto eccoci davanti al solito disastro che periodicamente ad intervalli di 10\15 anni ci colpisce per natura intrinseca del nostro Bel Paese.Un sisma che in Giappone in California e anche in italia viene classificato di media entità devasta irreparabilmente la vita di nostri concittadini.Addirittura il principale ospedale di un capoluogo di provincia diventa TOTALMENTE inagibile!Una struttura cardine che è di primaria importanza in simili evenienze viene a mancare perchè non edificato con criteri antisismici in una delle zone del nostro paese a rischio più elevato!
Questa non è incompetenza ma vera e propria negligenza criminale!!
Ovviamente il reggente politico del momento dirà che lui non è responsabile per il passato e provvederà!Sì provvederà a erigere il ponte + lungo del mondo a campata unica in uno dei paesi più sismici del mondo; non dimenticando di edificare anche centrali nucleari inutili e antieconomiche.Cambiamoli questi

Fedele Di Nunzio (titoalba66), Roma Commentatore certificato 07.04.09 11:31| 
 |
Rispondi al commento

Gli operai di Marghera donano un'ora di lavoro per le vittime del terremoto.

I politici finora hanno dato il loro profondo cordoglio e la loro grande solidarieta'.

Quanto vale un'ora di lavoro per un politico?

Luca Rossini 07.04.09 11:30| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

UN ATTIMO DI ATTENZIONE;

facciamo la spesa da...
"FARO' LA MIA SPESA SOLO PRESSO LE CATENE COMMERCIALI CHI STANZIERANNO UNA PERCENTUALE DEI PROPRI INCASSI A FAVORE DEI TERREMOTATI DELL'ABRUZZO"
raccogliamo firme e mandiamo mail alla COOP,Careffour,Esselunga ecc ecc.
chiedere ai singoli cittadini di fare beneficienza in questo momento di crisi economica mi sembre un pò una cosa ardita,non possiamo dimenticarci che ci sono persone in cassa integrazione a 600€ al mese ,gente che ha perso il lavoro ed è a 0€,poi chi sta bene la faccia pure la beneficienza.ma ci sono altri soggetti per cui la "beneficienza"deve essere un obbligo morale,tra questi soggetti c'è sicuramente la grande distribuzione.Secondo noi la percentuale sull'importo dello scontrino è più impegnativa che una pur encomiabile iniziativa unilaterale da parte della singola impresa.
per aderire andare nel bolg;
http://informazionedalbasso.myblog.it/


paolo papillo Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 07.04.09 11:30| 
 |
Rispondi al commento

Second life: i bilanci virtuali delle banche
Di Borsaprof

Mentre Obama faceva la star al G20 e veniva braccato da uno strano signore non tanto alto che urlava a squarciagola “Mr. Obamaaaa”, tanto da farsi rimproverare dalla Regina Elisabetta, quatti quatti, di soppiatto, i notabili contabili del Financial Accounting Standars Board (FASB), l'Authority che negli USA emana i principi contabili che le imprese debbono seguire nella redazione dei bilanci, hanno sfoderato l'arma letale per mettere fine alla crisi finanziaria. In un solo colpo hanno reso inutile il Piano Re Mida di Geithner, consentendo direttamente alle banche interessate la facoltà di trasformare il letame in oro, senza alcun bisogno di passare per la manfrina del SuperFondo.

La notizia-bomba è questa: praticamente è stato sospeso a tempo indeterminato il principio del “Mark to Market” nella valutazione di bilancio degli assets bancari.
Avviso subito che la notizia è uscita il giorno 2 di aprile, per cui non può essere il classico pesce......

http://it.biz.yahoo.com/06042009/92/second-life-i-bilanci-virtuali-delle-banche.html
-----------------------
LEGGETE !!!
Dopo questo non resta che la lotta di liberazione.

Kasap Aia, Eridu Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 07.04.09 11:30| 
 |
Rispondi al commento

GOOGLE ITALIA CENSURA LA PREVISIONE DEL SISMOLOGO GIULIANI

Berlusconi: "Lo Stato è qui"
Il Tempo - ‎1 ora fa‎
Silvio Berlusconi annulla la missione a Mosca, torna a Roma e poi vola all'Aquila. Il premier: «Nessuno rimarrà solo Ora pensiamo a chi è sotto le macerie». La notizia l'ha avuta in piena notte da Gianni Letta. Il sottosegretario alla Presidenza del ...
Terremoto: bilancio, 179 morti, 34 dispersi e 1500 feriti ANSA
Terremoto: la terra continua a tremare La Repubblica
Libero-News.it - CronacaQui Milano - Montagna.tv - Reuters Italia
tutte le notizie (1.066) »

IL GOVERNO ITALIANO METTE IL BAVAGLIO ALLA STAMPA ITALIANA SULLO SCIENZIATO SISMOLOGO GIAMPAOLO GIULIANI
CHE AVEAVA PREVISTO IL SISMA !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

MA NON RIESCE A METTRLO ALLA STAMPA INTERNAZIONALE
LA PROVA CHE VIVIAMO NEL REGIME !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
controllate voi

Il GOVERNO DEVE DIMETTERSI SEDUTA STANTE I MORTI 179 ..

DIMISSIONI ED ELEZIONI ANTICIPATE SUBITO !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Maximus Roman Emperor (), (SPQR) Commentatore certificato 07.04.09 11:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Tranquilli,sicuramente questa storia finira' come sempre: imprese per la ricostruzione colluse con la mafia, assessori consenzienti previo obolo,materiali scadenti per guadagnarci sopra,attese bibliche da parte dei cittadini per riavere la propria casa ricostruita.....ecc.ecc...Tanto poi ci sara' lavoro per i giudici,per i tribunali,per tutto l'indotto che gli ruota intorno.
Tutto questo servira' anche a risolvere questa crisi finanziaria....
MA VAFFANCULO!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

giuseppe c., mirandola Commentatore certificato 07.04.09 11:27| 
 |
Rispondi al commento

Convegno 1908 - 2008

Scienza e Società a 100 anni dal grande Terremoto

Quando:

Dal 10/12/2008 08:00 al 14/12/2008

Dove:

Reggio Calabria

Indirizzo e-mail per contatti

convegnodisismologia2008@unime.it

Reggio Calabria 10 | 14 dicembre 2008

Teatro Francesco Cilea

Un grande lavoro, uno dei tanti CONVEGNI di cui si legge poco dall'informazione

Umilio non ne parla..il Riotta nemmeno..Mike Bongiorno e TELEMIKE continuano imperterriti l'opera demolitrice delle capacita' di PERCEZIONE del REALE del Popolo (il tipo inizio' con Lacia e Raddoppia..fotocopia di un programma di importazione i cui produttori, al di la' dell'oceano..ebbero seri guai con la giustizia...seri)

Il Link copiato qui sotto, e della pagina Ufficiale dell' ISTITUTO NAZIONALE di GEOFISICA e VULKCANOLOGIA..ed al Convegno partecipano autorita' scientifiche, che non dovrebbero di principio, accettare alcun GUINZAGLIO..non dovrebbero..in un Paese di principi, conoscenze e risorse umane del piu' alto livello come definito da standard internazionali

http://www.ingv.it/servizi-e-risorse/archivio-congressi/convegni-2008/messina-1908-2008/Convegno19082008/view

Nano e Cosca...

Giochiamo alle TRE SCIMMIE a casa, in cortile, con la famiglia, con una delle migliaia di consolle EDUCATIVE alla Video-Gioco per tentare, DELIBERATAMENTE e con un CALCOLO alla Marchese De Sade, di frantumare la funzionalita' di intere generazioni..il che potrebbe essere visto anche come un Crimine..assieme agli altri (NIGERGATE....??)

Se il GIOCO entra dappertutto...non e' piu' un gioco o cazzeggio, la vostra (e sola) ARMA preferita..un WAR GAME...

Cosette da GROSSI INCASSI...al momento di pagare per i danni provocati..si fugge alla CRAXI..

Ed . Commentatore certificato 07.04.09 11:26| 
 |
Rispondi al commento

Io a scuola ho studiato che i terremoti purtroppo non si possono prevedere.

Anche Galileo probabilmente a scuola aveva studiato che la terra era piatta.

Chi avrebbe mai immaginato nel 1869 che solo 100 anni dopo saremmo sbarcati sulla luna e che dopo soli altri 40 anni si stessero studiando missioni per andare su marte...

Uno scienziato che chiude la porta in faccia a priori ad un nuovo metodo non ancora perfettamente valutato non è uno scienziato, a priori!!!!

Se volete possiamo discuterne, dire che il metodo non è preciso anche se, visto che non si potevano prevedere, qualche giorno e 40 km per essere la prima volta di un metodo che non funziona non mi sembra tanto male come margine di errore.

Nel campo scientifico le cose si perfezionano con gli anni, raramente va bene al primo colpo.

A me pare che tutti questi scienziati del no a priori abbiano poco chiaro cosa sia la scienza, quella vera, quella senza paletti perchè materia in costante evoluzione.

A me pare che anche solo essendoci il rischio della veridicità di questo metodo molti lo osteggino per evitare futuri sensi di colpa.

A me pare in definitiva che la razza umana non impari dai suoi errori passati.

Anzi a me pare che spesso ci sono persone che hanno interesse a non farci imparare. Più che mi pare ne sono sicuro...


Ancora polemiche, richiesta di dimissioni e gente che presume di sapere la verità assoluta. Cordoglio e rispetto per le vittime se ne vede ancora poco, che tristezza.
Mossi dal rancore, dall'odio verso tutti non vi rendete conto nemmeno della figuraccia che state facendo davanti i vostri stessi sostenitori..Mi sarei inchinato davanti ad un articolo intitolato :
"Terremoto in Abruzzo : cosa/come fare per aiutare gli sfollati".
E invece niente da fare, la solita accozzaglia di parolacce e di commenti politici.
Credetemi, sono sinceramente deluso.
E dai post che leggo, ce ne sono anche altri delusi come me.
"Partire dal basso", giustissimo, ma a questo slogan aggiungeteci "con dignità e rispetto altrui".

Vi esorto ancora a riflettere.

Reality Grey 07.04.09 11:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono in accordo con chi afferma che questo è il momento di aiutare la popolazione colpita: l'unica cosa da farsi. Ho vissuto anche io il terremoto nel 1980 in Campania, forse in maniera meno virulenta perché la mia città (Napoli), non subì gravi danni ed ebbe poche vittime, ma 'partecipare' ad un evento catastrofico naturale com'è il terremoto, ti fa riaffiorare per sempre delle paure ancestrali che difficilmente si dimenticano per la vita intera e, soprattutto, si arriva a cogliere il vero senso del 'tragico'.
Mi chiedo, però, è possibile che questo Giuliani debba essere messo al pubblico ludibrio nonostante il basso profilo mantenuto nel post-catastrofe e le ingiurie - INGIUSTISSIME -, subite nei giorni prima? Voglio dire, questa persona aveva già previsto la forte scossa di fine marzo a Sulmona (ho visto filmati di repertorio sia di 'Studio aperto' che di 'Rai news' che lo testimoniano), e continuava a predicare al vento l'imminenza di un 'big one', ma è stato subito messo a tacere con dichiarazioni offensive da parte del direttore della Protezione civile Bertolaso (questo ha dell'incredibile) e, soprattutto, con un avviso di garanzia che non è, di certo, un bel documento da ricevere. Però, poi, il terremoto purtroppo c'è stato: dunque questo studioso o è un veggente, cartomante e paragnosta, cosa che rigetto a priori o... ?
Quello che mi fa strano è che un tecnico che riesce, in meno di trenta giorni, a prevedere due scosse, cosa che ha dell'inverosimile, continua ad essere tacciato di poca professionalità e di stregoneria.
Tanti si domandano: "Ma cosa si poteva fare, sgomberare 100.000 persone?...". La mia risposta è semplice, non lo so, non ho le competenze per quel tipo di professione, non è il mio lavoro! Il problema dev'essere risolto dagli addetti ai lavori (vedi Bertolazzo).
In ultimo e senza demagogia, credo che per salvare la sola vita di un bimbo, valga la pena di sgomberare non 10, ma 100 paesi, non 100.000, ma 10.000.000 di persone.

Fulvio L., Napoli Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 07.04.09 11:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ho vissuto in prima persona il terremoto del 2002, quello di SAN GIULIANO DI PUGLIA. Il mio paese, travolto da un azione di sciacallaggio politico/mediatico, non è riuscito a rimanere unito. Ha preferito il MATTONE, unica risposta dello Stato, alla vera ricostruzione...quella morale. Una catasrofe di questa portata genera dinamiche strane...una tabula rasa che resetta qualsiasi valore. E' l'altra faccia della catastrofe...quella non raccontata da Vespa&Co. ...quella scomoda e difficile da ammettere.
Spero che queste popolazioni riescano a rimanere LUCIDE...

Giuliano Di Fiore 07.04.09 11:21| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe e caro Marco, in qualità di cittadino italiano pretendo di sapere dalla Magistratura e spero da questo Governo, chi sono i responsabili che hanno costruito l'ospedale crollato a l'Aquila, o la scuola caduta in mille pezzi.
Forse sono i soliti palazzinari italiani come Ligresti, Romero, Caltagirone & Company?
Se il Governo non accerta le responsabilità, significa che è compartecipe di qtesta tragedia e di questi morti.

Nicola Ambrosino 07.04.09 11:19| 
 |
Rispondi al commento

ho visto in tv che nelle zone terremotate vi sono pochi militari dell'esercito che operano per gli scavi,mentre ricordo che in friuli ed irpinia vi erani mogliaia di soldati che scavavano nelle macerie.
mi chiedo se questo dipenda dal fatto che ora l'esercito ha meno personale e tutto professionista,le missiono "umanitarie" vengono fatte solo per l'estero?
chi puo' spiegarci come vengono coordinati gli aiuti?

enzo rossi 07.04.09 11:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

NON E SARCASMO, MA TRA UN PO DI GIORNI SCIORIRERANNO IL SOLITO COPIONE SOOPOPERA....IL MIRACOLO CHE QUALCUNO RIMASTO VIVO PER GIORNI SOTTO LE MACERIE, DI QUALCHE DONNA CHE PERTORISCE IN TENDA E COMPAGNIA CANTANDO........ PER POI SPEGNERE I RIFLETTORI!!!!!

aniello r., milano Commentatore certificato 07.04.09 11:13| 
 |
Rispondi al commento

Case che crollano e i morti sono più di cento per un terremoto che in nazioni civili non avrebbe causato neanche un ferito.
L'Abruzzo ridotto come un'area di guerra.
E' l'Italia delle scuole che crollano seppellendo gli scolari.
Delle mille scuole che andrebbero chiuse domani.
dei fiumi intasati che poi straripano travolgendo argini indeboliti dalle speculazioni. I grandi disastri figli della corruzione e di leggi scritte per salvare i politici e i loro amici. Leggi scritte per vessare i cittadini onesti con la burocrazia e avvantaggiare i corrotti.
Abruzzo. Zona sismica. Nel 1915 ci fu un terremoto che causò 30 mila morti.
Zona sismica quindi. Molto sismica. In zona sismica tutte le costruzioni devono essere antisismiche. Migliaia di metri cubi di carte bollate per le autorizzazioni edilizie, perizie, controperizie e poi le case crollano.
Com'è possibile che sia crollata completamente perfino la prefettura dell'Aquila? Rasa al suolo!
Le leggi antisismiche non vengono rispettate neppure nelle costruzioni pubbliche.
E' crollata la Casa dello Studente, un orfanatrofio delle suore ristrutturato due anni fa, intere palazzine si sono sbriciolate, altre sono uscite quasi indenni dal sisma. Dove hanno messo il cemento le case hanno retto.
E' la solita storia.
E' l'Italia dei furbi che trovano sempre una nuova idea per fare i soldi alle spalle dell'Italia che lavora. E che poi resta sotto le macerie.
O attonita a piangere i propri morti.
E inoltre ci tocca sentire le ipocrisie di politici e giornalisti.
Un oceanico convulso bla bla senza senso.
E il solito giornalista marziano che chiede: "Come si sente a essere l'unico sopravvissuto della sua famiglia?"
Signori dell'Italia, Grandi Potenti, per favore: dedicate il prossimo secolo a vergognarvi.


Cari Marco e Beppe,
sono una ricercatrice e mi occupo di sorveglianza vulcanica. Devo dirvi che realmente, ad oggi, è impossibile prevedere sia terremoti che le eruzioni vulcaniche. In questo caso non si può perlare di inefficienza o leggerezza.. purtroppo non si può.. non possiamo noi, non possono gli americani ne i giapponesi ne nessun altro al mondo... in questo (almeno) non siamo meno a nessuno. Il ricercatore di cui parlate ha avuto solo fortuna.. è stato solo un caso.. altrimenti la comunità scientifica lo avrebbe eloggiato e non criticato.. nel mondo della scienza il ricercatore ha il dovere di divulgare le proprie scoperte (sopratutto se è in gioco la vita di esseri viventi), qualunque teoria va dimostrata agli addetti ai lavori che hanno il dovere di criticarla se ha delle debolezze (=> critica costruttiva!!!) per migliorarla.
g.

G. Pecoraino 07.04.09 11:12| 
 |
Rispondi al commento

Perchè nessuno ricorda l'alluvione in Piemonte del 6 novembre 1994? Anche lì moltissimi morti (64) e miliardi di lire di danni, anche lì tragedia annunciata e sottovalutata, se l'ondata fosse arrivata un paio d'ore prima ad Asti ed Alessandria il bilancio sarebbe stato molto più pesante in fatto di vite umane. Anche all'epoca Protezione civile sotto accusa, con il famigerato Barberi come direttore (quello dello scandalo missione arcobaleno, per intenderci). Ripetiamo sempre gli stessi errori. Grazie a chi vive nella disinformazione e si beve le continue frottole di nani e prepotenti, mafiosi e collusi, incompetenti ed ignoranti che sono i nostri "governanti". Grazie davvero.

Federico Avidano (superpalomo), Asti Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 07.04.09 11:11| 
 |
Rispondi al commento

È una questione di certezze:
della previsione di Giuliani non si poteva essere sicuri del "dove" e del "quando".
Ora invece possiamo dire con _certezza_ "sono morti"; sia dove e quando.

Anche le costruzioni; se le costruissero anti-sismiche che non si saprebbe con certezza fino a quando rimarrebbero in piedi. Così invece c'è la certezza: sono crollate e ancora sappiamo dove e quando.

Ma allora, cos'è la prevenzione?
Perché in medicina invece ci curiamo al primo sintomo e non aspettiamo di essere all'ultimo respiro?
Dai! Lo vogliamo cambiare 'sto paese o no?

Gianni D'Elia 07.04.09 11:11| 
 |
Rispondi al commento

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)


Ma dove sono i moderatori? Per quello da qua non uscirà mai nulla di buono... è solo una valvola di sfogo, utilità 1%... il 99% dei post sono solo insulti. Questa è la credibilità di questo blog...

Alessio G 07.04.09 11:11| 
 |
Rispondi al commento

comunque ora non è il momento del BLA-BLA....ora Tel a MSF..di cui faccio parte..e Parto..Se mi DAnno L'OK...Questo è COERENZA.

Luciano B., Verona Commentatore certificato 07.04.09 11:10| 
 |
Rispondi al commento

ANCHE I GIAPPONESI SONO IMBECILLI ?
************************************

RAGGI GAMMA E RADON
*******************

1. INTODUCTION

In situ sea bottom gamma ray has been measured using manned submersibles "Shinkai 2000", "Shinkai 6500" and ROV "Dolphin-3K". "Real-Time Long-Term Deep Sea Floor Observatory" with gamma ray sensor was installed on the bottom of Sagami Bay, depth about 1200 meters.
Long term monitoring of Radon using groundwater well and Radon or Gamma ray surveys around active faults were carried out on the land side of Japan for monitoring of crustal movement and survey of geologicl structures.

Abrupt increasing of Radon just before Hyogo Nanbu(Koube) earthquake might be predicted occurrence of the earthquake(Igarashi et al, 1995).

The purpose of sea bottom gamma ray measurement are as follows:
1) Study of sea bottom natural gamma ray intensity and amount of radionucleids by fundamental surveys for provide standard worldwide earth-science data.
2) Study of interesting sites that are revealed by fundamental site surveys mentioned above, such as hydrothermal vent areas and cold water seep areas.
3) Measurement in hydrothermal vent area will reveal relative age, distribution and activity of vent and plumes. Study of cold water seep area will reveal the relative age and activity of active faults that are very important to recognize tectnic setting of the area studied.
4) "Real-time long-term deep-sea floor observatory" with gamma ray sensor will provide real time changes of gamma ray data. This is the first deep-sea installation for monitoring gamma ray data at cold water seep area. The system might reveal changing feature of cold seep waters that reflects rate of compaction of beds. The data of the observatory will provide fundamental knowledge for prediction of earthquakes

...SEGUE :
http://www.jamstec.go.jp/jamstec-e/shinkai/Dynamics/htm/gammae.html

Marco Folli, Bologna Commentatore certificato 07.04.09 11:10| 
 |
Rispondi al commento

Certo ora non è forse il momento per fare polemiche, polemiche contro lo Stato, contro la Protezione Civile o contro la Comunità Scientifica, nazionale od internazionale.Adesso è il momento degli aiuti, della solidarietà, della preghiera.
E, tuttavia, mi sento profondamente indignato dagli articoli letti qua e là sui giornali oggi e da chi, con troppa superficialità, liquida la questione "Giuliani" come strumentale e polemica.
Abbiamo dimostrato più volte di essere un popolo che non ha memoria.
Leggo articoli ed opinioni di parte.Ad esempio su Libero o sullo stesso Messaggero.Su quest'ultimo in particolare sotto la firma di Ajello,Mercuri,Perugini si sottolinea come la polemica non sia costruttiva, come Giuliani non sia uno scienziato attendibile(aveva previsto il terremoto a Sulmona, si dice, ma ieri a Porta a Porta, io ho sentito altre cose).
Dov'è lo Stato(non solo questo Governo, ma tutti quelli che gli si sono preceduti) quando si tratta di verificare che le costruizioni siano a norma, dov'è la comunità scientifica quando nemmeno considera degne di attenzioni ricerche che potrebbero essere valide(perchè le proposte del Giuliani sono state scartate a priori, senza uno straccio di ricerca sopra, ma la scienza non dovrebbe evolvere anche tramite accertametno di teorie ancora non comprovate?)?
Come si fa a credere ad una Comunità Scientifica, quando si sa che in Italia i migliori studiosi non trovano spazio?
Non sono uno scienziato, ma proprio perchè non ho conoscenze adeguate per corroborare una tesi piuttosto che un'altra, mi limito a non prendere una posizione.Quei giornalisti evidentemente sono esperti sismologi e possono anche "esporsi"...il problema reale è che fanno informazione.
Ma soprattutto chi darà a noi le risposte a tali domande?
Nessuno riporterà indietro le vittime, le case...ma dovremmo in futuro ancora appellarci alla fortuna?

Maurizio Negri 07.04.09 11:10| 
 |
Rispondi al commento

Il NANO-FROTTOLE-SYSTEM (tm), incapace, addormentato alla guida di un Paese..distratto da veline, cocaine, paparazzi Fratelli Grandi e nelle Isole dei GRANDI RICICLAGGI..quelle note (Cayman) che servono a coprire quelle che LAVORANO sul serio e dove le Banche Internazionali vengono sequestrate..

Parliamo di ANTIGUA..dove il NANO e' tra i Vice Re'...Re, per capitale..e' un certo Stanford (cercasi Stanford International Bank..GROSSA FRODE OMERTATAMENTE omertata dalla stampa finanziaria...ora data in mano ad un Liberal e professionista dalle esperienze grandi ed in ambienti APERTI..moderni ed avanzati


Dal SITO Ufficilae dell'ISTITUTO NAZIONALE di GEOFISICA e VULCANOLOGIA...

******
Gli effetti dei forti terremoti possono essere anticipati

01/01/2007

Sapere che sta per arrivare un forte terremoto con un anticipo di una manciata di secondi, forse non è una gran bella notizia, ma almeno c’è il tempo per ripararsi dalla caduta dei calcinacci o da più gravi conseguenze sotto un architrave o una scrivania, per fuggire fuori da un edificio poco sicuro, per fermare un treno ad alta velocità o l’erogazione del gas.
Questa possibilità già allo studio in diversi paesi sismici, conosciuta come “Early Warning”, ha appena conosciuto nuove prospettive grazie alla ricerca di un gruppo di geofisici dell’Università di Napoli e dell’INGV, in stampa sulla rivista internazionale Geophysical Research Letters (in uscita il 15 dicembre 2006).
Analizzando i segnali sismici di oltre duecento terremoti compresi fra le magnitudo 4.0 e 7.4, avvenuti nella regione mediterranea, Aldo Zollo, Maria Lancieri, Stefan Nielsen hanno scoperto che i primi secondi di segnale consentirebbero di stimare con un certo anticipo la magnitudo di un terremoto sul nascere, guadagnando tempo prezioso: etc etc

Il Link

http://www.ingv.it/stampa-e-comunicazione/archivio-comunicati-stampa/Comunicati%202007/gli-effetti-dei-forti-terremoti-possono-essere-anticipati/

Da leggere

Ed . Commentatore certificato 07.04.09 11:07| 
 |
Rispondi al commento

BISOGNEREBBE ASSUMERE AUTOTASSANDOCI (PER TUTTI GLI EVENTI ANCHE G20)"GIORNALISTI/INFORMATORI DELLA RETE" CHE VADANO SUL POSTO A FILMARE E A RACCOGLIERE TESTIMONIANZE DELLA GENTE. COSI DA SMENTIRE L'INFORMAZIONE PILOTATA DEI NEET WOORK DI STATO!!! E PROVE ALLA MANO DENUNCIARLI POI PER ABUSO DELLA CREDULITà POPOLARE!!!!

aniello r., milano Commentatore certificato 07.04.09 11:04| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 10)
 |
Rispondi al commento
Discussione

A torino c'è il processo sulla diffusione dell'amianto in itala fino al 92, stanno processando i produttori ma chi ha veramente colpa sono i politici italiani che per decenni hanno consentito la vendita in italia di un prodotto che in America è al bando dal 1964.
La comunità europea ha dichiarato pericoloso l’amianto prima degli anni ottanta e invece nel paese dei coglioni si è fatto finta di niente fino al 1992.
Oggi migliaia di nostri concittadini stanno morendo e molti altri sono morti,molti di più moriranno e noi cerchiamo di dare la colpa ai produttori.
Mi auguro che i familiari delle vittime scaglino i loro proiettili contro i politici italiani di destra e di sinistra che in quel periodo ci hanno governato, e contro i mafiosi sindacalisti che hanno inculato i lavoratori.
Scegliete bene i bersagli.

aldo casula, cagliari Commentatore certificato 07.04.09 11:01| 
 |
Rispondi al commento

Bertolaso va Perseguito Penalmente , per mancato adempimento al ruolo, Insabbiamento di Prove di Tecnici quale : Giuliani e addirittura Condanna per aver detto e aver avvertito la POpolazione, :imputazione STRAGE! Tozzi ieri ha parlato Chiaro : in tutta Italia non esiste o in Minima percentuale, Ma non certo in alcun Centro Storico, Case antisimiche, Non Costruiamo in una Terra Ad elevato Rischio Tellurico, ( e saranno sempre di più) vedere la Carta Planetaria Del NATIONAL INSTITUTE, L'ITALIA c'è in MEZZO!Siamo il Paese dei Casermoni, e delle Truffe, per Poi ..Cosa? IO VOGLIO VERAMENTE VEDERE DOVE VANNO A FINIRE i Cosidetti Stanziamenti...MSF PUNTO.

Luciano B., Verona Commentatore certificato 07.04.09 10:59| 
 |
Rispondi al commento

Ed . 07.04.09 10 33

EDDY LO VUOI UN CONSIGLIO?
EVITAMI E PAGA LE TASSE EVASORE
LA GDF TI CERCA ANCORA.
PURITANO DEI MIEI..........
NON MI CONOSCI NON SAI NIENTE DI ME E TI CONCEDI VI CONCEDETE IL LUSSO DI ...


Maverick. Ita Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 07.04.09 10:59| 
 |
Rispondi al commento

LO AMMETTERETE TUTTI
Oggi 07 APRILE 2009 il sottoscritto ha avuto un'idea geniale di cui vi mette tosto al corrente.
La parola magica è MALIA.
L'aggettivo magico che ne consegue è MALIOSO...

I più intelligenti hanno già capito l'implicazione pratica!

Organizziamo un TAM TAM ovunque (Blog, facebook, forum, mail ecc. ecc.) per creare gruppetti in ogni città.
Ogni qualvolta Lui va in “gita”, il gruppo di turno lo accoglierà con gioia ad grido tonante di MALIOSO MALIOSO!
Forza! Voglio a minuti già il PRIMO gruppo ROMA MALIA (che è quello che lavorerà di più) poi MILANO MALIA, NAPOLI MALIA, TORINO MALIA su Facebook!
FORZAAAAAAAAAAAAAAAAAAA

VI AMOOOOOOOOOOOOOOOOO!

Anto Di Commentatore certificato 07.04.09 10:58| 
 |
Rispondi al commento

AUTORITARISMO e REPRESSIONE

Meglio un palazzinaro morto che edifici costruiti da cani!

#########

mi faccio indottrinare dalla destra reazionaria anch'io ^_^

Rodiòn Romanovič Raskòl'nikov, San Pietroburgo Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 07.04.09 10:55| 
 |
Rispondi al commento

Il NANO-SYSTEM (tm)

Una accolita di MORALMENTE fragili individui, che in parte seguono fanaticamente i Piani FOLLI della tragica e demenziale Amministrazione del Gemello Giorgino

I Piani di la' (ripeto..per molti anni..FOLLI e non rappresentativi della GENS di quelle parti..non rappresentativi...) vengono tradotti ed adattati alla Colonia Italia

Una pedina Storicamente essenziale..per chi consulta e si informa su cosine del genere GEOPOLITICA..SUD EUROPA, NORD AFRICA e MEDIO ORIENTE, CAUCASO...etc etc...

In Rete le mappe sono anche a colori, ed esistono anche siti doive vengono intercalate da Calendari delle nostre Sante Marie dal turbomento passato..dal presente BAUSCIA INCAPACE e dal futuro che riescono ad immaginare NON oltre il prossimo Gossip

Estraggo dall'intervento del Nobile Marco Travaglio (perche' non parli di SIGNORAGGIO Marco...?? perche' non parli di SIGNORAGGIO...ed un argomento di una serieta' enorme, USATO da FASULLI per montare una campagna CONTRO tutto cio' che il Marco segue..e scopre, oltre che documentare...

Indi, il PIAZZISMO cosa fa'..SCIPPA uno SLOGAN, frequenta ambienti del cinema e teatro o Televednite e Publitalia...SCIPPA il **linguaggio** di quell'ambienete (sempre si recita...) ed inizia la scalata al SUCCESSO VIRTUALE...da solo..in formato MULTI-NICKS (se la canta e se la suona) o con altri TIFOSI cacciati dagli Stadi del Mondo..una realta'

*********
Giampaolo Giuliani, un ricercatore credo torinese, che lavora nei laboratori del Gran Sasso dell'Istituto Nazionale di Fisica Nucleare quindi non stiamo parlando di un fanatico, un visionario, di uno di questi fuori di testa che vanno in giro a fare i profeti di sventura e le cassandre.
*********

Tutto cade a pennello...SCAIOLA defini' qualcuno un rompiballe..lo ammazzarono..e lo SCAIOLA, pessimo cittadino..nemmeno senti' il bisogno di chiedere scusa...

Bertolaso e le NEW TOWN...similitudini..un caso...??

La FOLLIA e' Arcoriana

Ed . Commentatore certificato 07.04.09 10:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

denuncia per procurato allarme.ma cosa diavolo significa?cosa!ci sono state centinaian e centinaia di scosse sismiche in questi ultimi 3-4 mesi e più frequentemente in queste ultime settimane e maggiormente in questi ultimi giorni!!procurato allarme?questa storia del non procurare allarmismi o panico!!meno panico più morti??al dott.giuliani è stata rinfacciata come prima cosa il fatto che aveve previsto il luogo errato che per lui corrispondeva al paese di sulmona.Lasciando stare tutte le considerazioni immaginabili sul difficile discorso sismico...innanzitutto più che PREVEDERE SAREBBE E SARA' DA PREVENIRE santo cielo e poi attuare grandi piani di sloggiamento o esodi biblici da parte di piani d'emergenza della protezione civile!BASTEREBBE -SPECIE PER ZONE SISMICHE- L'USCITA PREVENTIVA DELLE PERSONE MUNITI DI ELMETTI E COPERTE...IN ATTESA E IN SICUREZZA IN AREE PROTETTE E SICURE COME CAMPI SPORTIVI E SIMILI!!!profondo Cordoglio alla comunità colpita dal sisma.non ci sono parole,non ci sono più lacrime

VERONICA S. Commentatore certificato 07.04.09 10:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mi associo a quanti hanno sottolineato il vergognoso vespa che ha addirittura attivato un fondo alla monte paschi per la chiesa vicina a casa sua mentre molta gente sarà costretta a dormire fuori chissà per quanto tempo
e aggiungo inoltre che durante l'intervista a boschi andava in sovraimpressione una mappa dell'italia con indicate la pericolosità delle zone sismiche in base ai colori, si ci aspetterebbe che tale mappa sia corretta invece per chi come me aveva da poco visto quella ufficiale dell'ingv (il cui link è stato indicato da Travaglio) notava grosse differenze e vespa a sottolineare che nonostante questi fenomeni le zone sismiche in italia sono poche!!!

Giovanni Giordano 07.04.09 10:48| 
 |
Rispondi al commento

il terremoto in Abruzzo è stato preceduto da uno sciame sismico, Poi c'è stato l'aumento del gas radom, Giuliani da l'allarme e nessuno lo ascolta, anzi viene denunciato per procurato allarme.
Un tizio dalla chioma bianca( ascoltato esperto) dice che non era prevedibile l'evento e che la previsione di Giuliani era su Sulmona e se avesse fatto sgomberare sulmona verso l'Acquila, la tragedia sarebbe stata maggiore. Non mi convince. Giuliani aveva la famiglia a l'Acquila e la prima cosa che ha fatto è stata quella di farla allontanare da lì. Ergo il tizio dalla chioma bianca non la racconta giusta.
Mi sa che essere considerati, più o meno di un'altro, dei testoni studiosi del tema, faccia girare parecchi interessi intorno a se. Se qualcuno rischia di diventare più credibile, parecchi piedistalli saltano e se i legami col potere sono più solidi del novizio, allora passa la mistificazione sulla stampa ed il tentativo di soffocare l'enormità dell'errore che comporterebbe grosse responsabilità e caduta di teste.

eugenio pallaro 07.04.09 10:45| 
 |
Rispondi al commento

FUORI TEMA


CHIEDO SCUSA SE USO ANCHE QUESTO BLOG PER OFFRIRE VITTO E ALLOGGIO A 5-6 ABRUZZESI NEL PERIODO DI
PASQUA A ROMA E IN UNA LOCALITÀ VICINO NAPOLI. INVITEREI I SOLITI NOTI DI QUESTO BLOG A FARE ALTRETTANTO INVECE DI STARE QUI DA MATTINA A SERA A VERGOGNARSI DI ESSERE ITALIANI SOLO QUANDO IL PREMIER È AL CELLULARE E SI FA ATTENDERE DALLA MERKEL.


Per info contattatemi pure all'indirizzo mail: sapientemente@libero.it

Cordialità

Giulio De Sala, roma Commentatore certificato 07.04.09 10:44| 
 |
Rispondi al commento

ecco lo straordinario effetto prodotto dal radon in Cina poco prima di un violento terremoto nel 2008:

http://www.youtube.com/watch?v=ktc3VsWHMAU

bertolaso, VAFFANCULO

davide lak (davlak) Commentatore certificato 07.04.09 10:43| 
 |
Rispondi al commento

Grillo e Travaglio andate affanculo, siete male informati sulle previsioni del sig. Giuliani. Spargere merda come state facendo voi in un momento così drammatico e delicato è peggio che andare a rubare nelle case dei terremotati. Vergogna, vergogna, vergogna. Io sto con lo Stato.

Andrea da Milano

Andrea da Milano 07.04.09 10:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L'AQUILA FERITA

Dopo ore e ore di diretta tv, crediamo di sapere tutto sul terremoto che ha sconquassato l’Abruzzo. Abbiamo visto il dolore, le urla, la fatica dei soccorritori, lo sguardo assente di chi sa di non avere più la propria casa, le proprie cose.

Ma possiamo solo immaginare l’odore della legna bruciata per riscaldarsi, il freddo pungente della notte sotto una tenda di fortuna, il silenzio di un paesino morente violentato dal rumore delle ruspe e dalla luce delle fotocellule, l’imbarazzo di fare i propri bisogni all’aperto in attesa che arrivino i bagni chimici, i vetri appannati dal riscaldamento dell’automobile, per molti l’ultimo rifugio.

Ci ricordiamo all’improvviso di una Regione in penombra, recentemente agli onori delle cronache per le solite intercettazioni e gli intrallazzi mazzettari dei suoi vertici. Una Regione sempre un po’ sbiadita nell’immaginario nazionale: un dialetto poco caratterizzato, che non sentiamo al cinema o nei comici televisivi; una gastronomia anonima, poco celebrata nei tanti ricettari che affollano scaffali e palinsesti; quel turismo un po’ così, con la montagna che non è mai la “vera” montagna e il mare che non è il “vero” mare.

Ci ricordiamo, dopo tanti condoni edilizi che hanno sanato abusi e scempi per fare un po’ di cassa hic et nunc, che servono i controlli, la prevenzione, gli interventi per mettere in sicurezza il patrimonio edilizio residenziale, soprattutto in zone sismiche come la dorsale appenninica. Mentre la politica cosa aveva messo in agenda fino a ieri? L’ampliamento “fai-da-te” delle villette.

Ci sono le lacrime di chi ha perso i propri cari, le lacrime degli sfollati e le lacrime di coccodrillo. E dietro quelle macerie fisiche, così insopportabili a vedersi, ci pare di scorgere, ancora più gravose, le macerie civili di un Paese senza regole e senza coscienza.

Giulio Lo Iacono 07.04.09 10:40| 
 |
Rispondi al commento

Sono d'accordo con voi che siamo governati da incapaci, mafiosi, banchieri corrotti, psiconani ecc. ecc.
Scorrendo però i vostri interventi sul blog e i post di TRAVAGLIO, GRILLO & MERDA VARIA, con riferimento particolare alla tragedia d'Abruzzo, una cosa è certa:
CON VOI E I SIGNORI SOPRA CITATI SAREMMO GOVERNATI DALLE TESTE DI CAZZO!. Il che non esclude poi che una volta al governo possano essere corrotti ecc. ecc. . Senza offesa e baci a tutti.

Giovanni Biasini, Varese

CIAPP EL SOTT 07.04.09 10:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ma chiedere che bertolaso si dimetta che senso ha?

Marco F., Torino Commentatore certificato 07.04.09 10:28| 
 |
Rispondi al commento

sono davvero avvilito non potevo immagginare che persone come viviana,monica da frat. e tante altre per le quali ho sempre provato ammirazione per al loro inteliggenza ed onesta intellettuale,siano caduti nella trappola di innescare una polemica a cadavere ancora caldo e con la gente sotto le macerie

paolo papillo


Paolo ma che dici?
Che c'entra l'onesta' intellettuale?
A me interessa e tanto di tutti i poveri cristi che ci hanno lasciato e ci laceranno la pelle.
Non hai idea di quanto ho pianto ieri.
Ma noi napoletani che abbiamo vissuto il dramma dell'Irpinia, e lo "scandalo" della ricostruzione
come potremmo essere giudici imparziali?

Quanto a Giuliani, fatti tu un giro nel FORUM DEI GEOLOGI ITALIANI e vedrai che dalla fine di Marzo
si preannunciava la catastrofe.
Daccordo, non si poteva evacuare il mondo intero ma QUALCHE VITA UMANA NON FOSSE ALTRO PER UNA SCOMMESSA si sarebbe potuta salvare CAZZO!

Per il resto, visto il GOVERNO DI PAPPONI che si succede da generazioni, non e' difficile immaginare la FESTA che si fara' dei FONDI EUROPEI e di tutti gli aiuti stanziati per la ricostruzione.

Concludo, chiarendoti che NON SONO STUPIDA, che e' "chiaro" che le RESPONSABILITA' sono di chi per anni ha VIOLENTATO il nostro TERRITORIO ma potrebbe essere DANNATAMENTE anche di chi si appresta nuovamente a farlo con il NUOVO PIANO CASA.

Senza rancore.
Monica.

monica c., FRATTAMAGGIORE NAPOLI Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 07.04.09 10:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

io non so se giuliani abbia ragione o meno, ma mi viene spontaneo farmi una domanda, come mai se era a conoscenza di un imminente terremoto non è scappato via, invece di farsi sorprendere nel sonno con tutta la famiglia, come tutto il resto degli abitanti?
forse non era sicuro nemmeno lui di quello che diceva e dice?
la questione è anche questa volta, profeti a parte, solo dibattito e pareri.
salve


E' legittimo aspettarsi le dimissioni di Bertolaso.
Bertolaso dovrebbe già averle presentate.

Ma il Presidente della Repubblica che fa?

Francesco P 07.04.09 10:25| 
 |
Rispondi al commento

Da un commentatore sul Blog de L'Espresso, Lettere e Parole

********************
elia tropeano ha scritto:

6 Aprile, 2009 18:33

Ad ogni terremoto segue uno sciame di polemiche.

Penso sia possibile prevedere un terremoto con un certo margine di anticipo, ma la scienza ufficiale rifiuta l’idea, come se volesse salvaguardare qualcuno o qualcosa.

Parliamo, adesso, dell’ospedale dell’Aquila, costato circa 500 miliardi di lire a partire dal 1970 e attualmente inagibile quasi totalmente.

SENATO DELLA REPUBBLICA
X I I LEGISLATURA 14 dicembre 1994 http://www.senato.it/service/PDF/PDFServer/DF/149308.pdf

COMMISSIONE PARLAMENTARE D’INCHIESTA SULLE STRUTTURE SANITARIE

… Di Iorio
Cito l’esempio dell’Abruzzo. Il dato di questa regione è macroscopica: l’Ospedale dell’Aquila è a tutti noto come opera incompiuta; i lavori sono iniziati nel 1970 ma non sono ancora stati ultimati; quando lo saranno, avremo una struttura già superata.

SENATO DELLA REPUBBLICA
X I I I LEGISLATURA
http://www.senato.it/service/PDF/PDFServer/DF/16780.pdf
COMMISSIONE PARLAMENTARE D’INCHIESTA
SUL SISTEMA SANITARIO
9ë Resoconto stenografico
SEDUTA DI GIOVEDIÁ 19 FEBBRAIO 1998

Inchiesta sugli ospedali incompiuti: esame di una relazione sui sopralluoghi effettuati
in Puglia e in Abruzzo

DI ORIO. Signor Presidente, tengo a sottolineare che il risultato più importante della Commissione parlamentare d’inchiesta istituita nella precedente legislatura e rappresentato sicuramente dall’inchiesta sugli ospedali
incompiuti …

Quella inchiesta prese avvio da una proposta avanzata in Commissione e ricordo che l’allora ministro della sanità Costa, in occasione di
un incontro nel corso del quale avevo avuto modo di sottolineare il fatto che un ospedale della mia città, l’Aquila, risultava in costruzione da ben 27 anni, dichiaro che in Italia gli ospedali incompiuti erano una decina.

Successivamente ci fu comunicato dal Ministero della sanità etc etc

Segue sottocommento

Ed . Commentatore certificato 07.04.09 10:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

DUE FOGLIE DI BASILICO...

Gianpaolo Giuliani mi sembra vittima della meritocrazia all'italiana: preferisce il fannullone con il profumo di politico al lavoratore con l'odore del suo sudore.

PER NON BRUNETTARE.

By Gian Franco Dominijanni


GIOCATE ANCORA CON LA CENSURA DEI COMMENTI


RIDICOLI!!!!!

Maverick. Ita Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 07.04.09 10:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La tragedia annunciata................
il terremoto ke distrugge tutto......basterebbe un a magnitudo + alta e quella zona sarebbe stata rasa al suolo cn niente.....grz. ai palazzi e strutture fatte con materiali scadenti....alla faccia della prevenzione.....sigh...e poi vedere berlusca (gratta coglioni), bertolaso tirato a lustro, la Carfagna e la Gelmini ke parlano a Matrix ma di cosa nn lo sanno nenake loro visto ke basta soltanto farsi belli davanti alla tv speculando sulla tregedia del sisma....patetiche..........ed un pauso va al corpo dei vigili del fuoco in primis partiti da tutte le regioni d'Italia a dar man forte.......

meditate gente meditate.........

Robin di Locksley 07.04.09 10:20| 
 |
Rispondi al commento

La natura è stata più svelta del governo e ha presentato il suo piano casa. È una fortuna che gli edifici crollati non fossero stati ancora ingranditi del 20-30 per cento, secondo i dettami del Cavaliere e dei suoi corifei, altrimenti il bilancio dei morti sarebbe più cospicuo. E non osiamo immaginare il bilancio dei danni se, nel paese più sismico d’Europa, fossero già in piedi le cinque centrali nucleari e il Ponte di Messina (una delle zone più martoriate da terremoti) minacciati dal governo. Per capire in che mani siamo, ecco un comunicato della Protezione civile (1° aprile 2009): «Ieri si è riunita all’Aquila, nella sede della Regione Abruzzo, la Commissione Nazionale per la Previsione e la Prevenzione dei Grandi Rischi… per fornire ai cittadini tutte le informazioni disponibili alla comunità scientifica sull’attività sismica delle ultime settimane in Abruzzo: attività che viene costantemente monitorata, pur non essendoci nessun allarme in corso». Il vicecapo della Protezione civile, Bernardo De Bernardinis, filosofeggiava: «Bisogna saper convivere con le caratteristiche dei territori». La «comunità scientifica» confermava «che non c’è pericolo perché il continuo scarico di energia riduce la possibilità di eventi particolarmente intensi». Quanto all’allarme di Giampaolo Giuliani, tecnico dei laboratori del Gran Sasso, su un imminente «terremoto disastroso», Guido Bertolaso si scagliava contro «quegli imbecilli che si divertono a diffondere notizie false», chiedeva una punizione esemplare e denunciava Giuliani per «procurato allarme». Ecco, siamo in buone mani.

lalla l. Commentatore certificato 07.04.09 10:19| 
 |
Rispondi al commento

I soldi per la ricostruzione dell' Abruzzo andateli a prendere agli evasori fiscali, buffoni !

Carlo Carli - Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 07.04.09 10:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

All'inizio fu un seme, di Zizzannia.
In una casa dei Morti.
Poi, di Notte, lavorando in Nero, uscì a fare un Popolo di Morti.
Con Chiodi, Cappellacci in Testa.
Aggiungera' Vergogna a Vergogna.
Paodia dei V.Day.
Come in Tv fan a Schegge la Parodia di Grillo.
Ora faran Salamelecchi e stracceran le Vesti.
Come l'Acqua Marcia, Nera, Putrida sol sa Fare.
Fare, Fare, Fare.......

enrico w., novara Commentatore certificato 07.04.09 10:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

il problema di puntellare delle case che sono state costruite in zone altamente sismiche non produrrebbe nessun effetto…anzi.
bisognerebbe fare una politica seria del territorio, con una pianificazione diversa urbanistica, parlo con un minimo di consapevolezza di quello che dico.
sono tutte panzane, quelle che evidenziano la messa in sicurezza delle strutture vetuste.
Bisogna costruire da zero con nuovi criteri.
demolire e ricostruire, in zone Più’ sicure, se non ci sono zone sicure, si tratta di spendere il 60% per fare case anti sismiche su cuscinetti e in legno, cioè non in cemento e ferro…come in Giappone.
L’Italia è un paese maleducato, la gente è ignorante…pensa al tetto sulla testa , qualsiasi esso sia, abusiva soprattutto e senza norme urbanistiche e senza tecnologie costruttive serie.
pur di fottere…pur di avere…
questo è il risultato.
IO NON SOPPORTO BERLUSCKAISER…MA DIRE CHE è COLPA SUA O DEL SUO GOVERNO…è TROPPO!!!
la colpa parte dal dopoguerra.

Marco F., Torino Commentatore certificato 07.04.09 10:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Dal Blog di Marco Travaglio

Un commento

commento di Moni67 -
Lasciato il 6/4/2009 alle 20:3


A tutti i governanti censori e furbetti, che vorrebbero "regolamentare" la rete:

Sappiate che in queste ore drammatiche, In Abruzzo e dintorni, stanno arrivando aiuti e solidarieta' da parte di tutto il popolo della rete.

Molti gruppi su Facebook si sono mobilitati per aiutare, per quanto e' possibile, i nostri connazionali Abruzzesi, anche solo per fare pervenire la vicinanza e la solidarieta', in queste ore bruttissime e tragiche.

La rete si sta rivelando un mezzo indispensabile, per scambiare informazioni, numeri telefonici utili e indirizzi su dove mandare tutto quello che serve, per fare si che ci siano almeno coperte e abiti per chi ha lasciato tutto sotto le macerie!

QUINDI PENSATECI BENE!

CHE RIFLETTANO I VARI

-D'ALIA

-BARBARESCHI E ...........

-CARLUCCI

LA RETE DA SOLO FASTIDIO A VOI !!!!!!!

PER NOI E' ANCHE UN MEZZO PER AIUTARE CHI E' IN DIFFICOLTA'.

SIAMO VICINI ALLE FAMIGLIE DELLE VITTIME E A TUTTI QUELLI CHE SONO STATI COLPITI DA QUESTA TRAGEDIA.....

Ed . Commentatore certificato 07.04.09 10:12| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento
Discussione

DEDICATO AL MEGA-STRONZO DI MONTECATINI ....terme
visto che scrive :

" anche Di Pietro non lo dice ... "

http://www.antoniodipietro.com

In Italia “ambasciator porta pena”, anzi rappresenta egli stesso la pena. Se denunci sei denigrato, sospeso, denunciato a tua volta e, come avviene negli Stati a diritto compromesso, ne paghi le conseguenze. E’ accaduto a Giampaolo Giuliani, fisico e tecnico presso il laboratorio nazionale del Gran Sasso.

Quella che è accaduta a L’Aquila è una tragedia che poteva essere contenuta. Giampaolo Giuliani, che aveva preannunciato questo disastro, è stato denunciato per procurato allarme. Sarebbe stato il caso di verificarne accuratamente la segnalazione, attivando le precauzioni necessarie per evitare l’irreparabile o, comunque, contenerne le conseguenze.

L’Italia, come tutti sanno, è un Paese ad altissima attività sismica. Tra gli edifici crollati in Abruzzo ci sono anche scuole, diversi palazzi pubblici ed una casa dello studente. Mi domando che senso abbia investire nel progetto del ponte sullo Stretto di Messina, esso stesso in zona ad alto rischio sismico, o discutere sulla costruzione di centrali nucleari sicure, se non si riescono neppure a garantire i requisiti antisismici nelle abitazioni. Mi chiedo se, invece di bruciare soldi in inutili opere faraoniche, non sia il caso di restituire i fondi sottratti ai comuni affinché riescano a gestire la manutenzione, il restauro e la messa in sicurezza delle strutture pubbliche e private esistenti.

Ma di tutto questo ne parleremo nei prossimi giorni. Oggi, ribadisco, è il giorno del dolore e della solidarietà.

Postato da Antonio Di Pietro in Politica

LENIN DI PIETRO, Stalingrado Commentatore certificato 07.04.09 10:11| 
 |
Rispondi al commento

In questi terribili momenti si stanno esaltando le capacità e la prontezza delle autorità preposte ma gli aquilani con i quali sono riuscito a parlare sono incazzatissimi. Il bilancio è relativamente poco drammatico perché quella notte la maggior parte della popolazione ha disubbidito agli inviti tranquillizzanti delle autorità e ha dormito all’aperto. I sopravvissuti che hanno ascoltato le “profezie” tranquillizzanti della protezione civile e della commissione grandi rischi appositamente riunita piangono parenti e amici morti. La stampa e le TV di regime stanno evidenziando le altre “profezie” del tecnico Giampaolo Giuliani perché sanno che possono ridicolizzarle ma nessuno parla dei crescenti segnali che erano chiari a tutti quelli che spontaneamente si sono organizzati per passare la notte all’aperto 5 ore prima della scossa più forte. Sul Centro del 6 aprile ecco la cronaca di cosa è accaduto all’Aquila quella sera prima della scossa delle 3:32

Terremoto nella notte, fuga da case e locali
Nuova scossa di 3.9 registrata alle 22,48: verifiche sui danni causati agli edifici

L’AQUILA. Dopo due giorni di assoluta tranquillità sotto il profilo sismico ieri sera è tornato l’incubo del terremoto. Infatti, alle 22,48, la terra ha tremato ancora. E’ stata infatti registrata una scossa con una magnitudo di 3.9 della scala Richter, ovvero di poco inferiore di quella di lunedì 30 marzo che fu di 4. L’epicentro, anche stavolta, dovrebbe essere quello tra Collimento di Lucoli, Roio e Tornimparte. Scene di panico non sono mancate. La gente, nonostante il freddo, si è riversata per strada. Alcuni hanno lasciato le case, altri sono scappati dalle sale cinematografiche e dai pub ancora aperti. Fuggi fuggi anche dal Santuario di Roio stracolmo di gente visto che era in corso e vicina alla conclusione la rappresentazione teatrale di «Jesus Christ Superstar». Solita raffica di telefonate ai vigili del fuoco di gente allarmatissima che chiedeva cosa fare ....

Paolo Pigliacelli 07.04.09 10:11| 
 |
Rispondi al commento

martedì 7 aprile 2009 8.30.39

--------------------------------------------------------------------------------
Calcio; Governo accelera su legge per rinnovo degli stadi
Sottosgretario Sport Crimi: Spero sì del Senato entro l'estate

© APCOM
Milano, 7 apr. (Apcom) - Nonostante la crisi economica imponga altre priorità, il governo non dimentica l'importanza di un urgente rinnovamento dei 126 stadi italiani utilizzati dal calcio professionistico e si impegna a accelerare l'approvazione del ddl, ora all'esame del Senato, che definirà criteri e modalità per la costruzione e il finanziamento di nuovi impianti. E' il messaggio portato stamani ai massimi vertici del calcio da Rocco Crimi, sottosegretario alla Presidenza del Consiglio con delega allo Sport, durante il convegno "Gli Stadi modulari: un'opportunità per il calcio italiano" organizzato dal Coni.
"Oggi vediamo l'alba di un nuovo futuro" ha commentato entusiasta Antonio Matarrese, presidente della Lega Calcio. "Non si può - ha aggiunto - essere campioni del mondo solo sul campo e non negli stadi".

......

http://notizie.it.msn.com/topnews/articolo.aspx?cp-documentid=15788059

^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^

Ma perchè non VE NE ANDATE A FARE IN CULO insieme a tutte le stars (calciatori e mogli) che stravivono sulla idiozia degli italiani?

E poi vengo criticata perchè inneggio alle sprangate sulle gengive????

Stracazzo! Oltre alla crisi avete saputo che un terremoto ha messo in ginocchio una parte dell'Abruzzo??? E non vi vergognate neppure un pochino???

Girasole di Giugno, Treviso Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 07.04.09 10:10| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione

FEMMINISMO - Come diventare ministre e ricevere apprezzamenti

ATTENZIONE: la parola "chiave" è a fine filmato

http://www.youtube.com/watch?v=wo5XefVvwAA&annotation_id=annotation_446825&feature=iv

Rodiòn Romanovič Raskòl'nikov, San Pietroburgo Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 07.04.09 10:10| 
 |
Rispondi al commento

...
Terremoti e centrali nucleari non hanno nulla a che fare tra loro. In giappone ci sono centrali nucleari, ponti e baie artificiali. Si vede che voi ve ne intendete solo di paesi comunisti retrogradi come i vostri cervelli sovietizzati.
commies killer (lenin ciucciacazzi all'inferno)

===============================================

17 luglio 2007 - Sisma in Giappone, stop alla centrale nucleare. Rovesciati 100 fusti radioattivi. Un altra centrale, la più grande del mondo, sempre in Giappone, seriamente danneggiata dal sisma, riversa in mare materiale contaminato.
Intanto l'incendio che si è creato, sta distruggendo l'impianto.

Pace e Bene

PS: Sei un coglione

Luca Popper, Milano Commentatore certificato 07.04.09 10:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

GlabroGiordano s'è offeso?
Beh, mio fratello ha le orecchie a sventola ma non si è offeso mai per le battutine di tutti... Nemmeno il suo padrone fa a meno di accennare ad un sorriso quando gli ricordano di Al Tappone o delle teste d'asfalto!...
NEW TOWN... poveri aquilani, costretti a vedere il loro promontorio corrotto da laghetti finti e case di plastica stile Milano 2... Razza Padana...

Io insisto finchè non mi pubblicano sti libertari de il "giornale"... (povero Indro)

Anto Di Commentatore certificato 07.04.09 10:10| 
 |
Rispondi al commento

Il NANO CIALRLATANO promette la costruzione di una nuova città, new town, all' Aquila.

Ha detto lo stesso per il terremoto nel Molise di qualche anno fa e non ha fatto niente.

Cosa si fa per qualche voto in più, si scherza con i morti ....


DIMETTITI BUFFONE !!!

Carlo Carli - Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 07.04.09 10:09| 
 |
Rispondi al commento

UN MEGASTRONZO

NATO DA CULO NANO

NON PUO' ESSER CHE ITALIANO.

Sergio Lapossa 07.04.09 10:06| 
 |
Rispondi al commento

Siamo all'esasperazione,qui c'è da ricominciare da zero,degli asili pubblici e dalle scuole statali (che le private si autofinanzino senza soldi pubblici).Se non si alza il livello culturale del paese non andremo da nessuna parte;si è tornato al "divide et impera" dei tempi dell'Impero Romano,Italiani contro Italiani,contro Rumeni,contro Albanesi che sono contro Marocchini che a loro volta.........!Ormai la nostra sola cultura sono i soldi facili,parlate con qusti giovani incravattati e provate a farli ragionare,NEGANO ANCHE L'EVIDENZA.Ormai sono generazioni perse,se ci aggiungiamo i ultracinquantenni benpensanti che vanno a messa tutte le domeniche per avere la coscienza a posto la cosa è ben chiara,il quadro è completo anche di cornice.Spero che dall'Europa e dai nuovi Stati Uniti ci arrivino delle chiusure di rubinetti reali e sostanziali,forse solo allora capiremo che abbiamo imboccato una strada senza sbocchi,e scommetto che allora saremo tutti giustizialisti contro i potenti e li condanneremmo per le loro malefatte(rientra nei nostri comportamenti,la storia insegna,diciamo di essere un grande popolo,si,ma di merda,ci ricaschiamo sempre,stavolta solo dopo 50 anni).Forza con la lotta per la scuola ,ricominciamo da qui,educhiamo i nostri figli ai valori della vita,al rispetto e alla cooperazione,solo così potremo dimostrare che siamo quel grande