Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Torino nuclearizzata


Torino_radioattiva.jpg
Per passeggiare per Torino bisogna dotarsi di scarpe anti radioattive. Risulta, da alcune rilevazioni, che le pietre grigie di granito dei marciapiedi emettano radiazioni valori superiori a 0,60 µSv/h. Il Politecnico e il quartiere della Crocetta sono nuclearizzati. Bugianen, ora sapete la ragione dei piedi fosforescenti e delle unghie a crescita ultra rapida.

29 Apr 2009, 19:36 | Scrivi | Commenti (58) | listen_it_it.gifAscolta
| Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

Ma perché continui a rompere i coglioni al PD se non ti ci vogliono?
Vai dal tuo amico Di Pietro e mettiti in corsa per
il partito dei valori.
Oppure fai un partito tuo, il partito dei grilli
parlanti.
Vedrai che successo...

Francesco Fenudi 17.07.09 20:46| 
 |
Rispondi al commento

Chiedo scusa...
Sono un informatico di 29 anni Trentino, dunque non conosco molte cose, e vorrei capirci qualcosina di più...

1.- Al politecnico di Torino possono esserci apparecchiature utilizzanti forme di radioattività (es più stupido una macchina pr i raggi x) in grado di emettere radiazioni?

2.- se si: Tali macchine possono o emettere campi in grado di "imbrogliare" uno strumento di rivelazione? (spiegandomi meglio la machinetta per la lettura della radioattivià quanto è affidabile? megini di tolleranza e di errore?)

Grazie, se mi aiutate a capire ne sarei felice...


Chissà se questa radioattività può causare tutti questi mal di
testa di cui soffre la gente moderna? Non credo, ma forse a
breve ci sarà una novità per eliminare anche questo disturbo,
e speriamo bene possa servire anche per altre malattie.

luca bison 13.07.09 23:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Allucinante! Roba da non credere! Ma possibile che nessuno dica niente???

inserzioni-gratuite 13.07.09 16:52| 
 |
Rispondi al commento

cavolo!!io ci vivo alla crocetta!!ma qui al politecnico a quel che so dovrebbe esserci un deposito di scorie radioattive...o sbaglio?

Elisa Giovannini 11.06.09 14:42| 
 |
Rispondi al commento


Cari CONNAZIONALI-elettori,

stando al motto di Berlusconi “IO non sono un coglione”,io sono un coglione.

Usufruendo dei diritti di un coglione,con lo scopo di difendere i miei interessi ignorati dai politicanti,ho inviato una lettera al più grande NON-COGLIONE d’Italia, ai parlamentari e ed ai mass media.

Risultato:

il Governo,se tutti gli scrivessero,manderebbe in tilt tutti i produttori di carta igienica;
il 70% dei parlamentari mostra soltanto un forte senso di attaccamento alla poltrona e,in relazione alle elezioni di giugno,si occupa di tutto tranne che di quello per cui noi contribuenti lo stipendiamo;
il 75% dei mass media italiani,invece,dedica il 95% dell’informazione all’influenza dei maiali-delle scrofe e al gossip, utili solo a rintronare gli elettori per condizionarli a votare quei “candidati” che hanno accumulato esperienza politica ai tavoli dei night club romani prenotati da alcuni pataccari che ci rappresentano alla camera.

Chiedo pertanto il Vostro cortese supporto nel portare tale lettera all’attenzione di quei politici e giornalisti che ritenete idonei a svolgere il proprio lavoro con onestà e serietà.Grazie.

LETTERA APERTA AL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO,SILVIO BERLUSCONI:

http://tizianoterzani.forumfree.net/?t=38741248

OPEN LETTER_ОТКРЫТОЕ ПИСЬМО@Silvio Berlusconi_Сильвио Берлускони_سیلویو برلوسکونی _ 실비오 베를루스코니 _...

Иво Тони Commentatore certificato 06.05.09 10:57| 
 |
Rispondi al commento

invito per Beppe grillo senza cachet.Sicuramente non verra!

Mo' putimmo parlà napulitano!
Comunicato - Invito -
Mimi' Palmiero Eventi & spettacoli -Caserta;

Associazione Mondoconsumatori - Roma ;

AMICI di Totò...a prescindereRoma.

18 -Maggio -2009-ore 18,30

Auditorium Prov. Via Ceccano - Caserta

Convegno:

Il dialetto napoletano è ufficialmente lingua.

Disegno di legge Regione Campania.

Relatore Sergio Zazzera.

Presentazione libro più CD 'O SOLE MIO!

Di Mimi’ Palmiero - Editore Mediane (MI)

Distribuito in Europa,America,Cina e Giappone.

(Promo:clicca sotto)

V

http://www.youtube.com/watch?v=Tq5no7ukuz0

Partecipa ALESSANDRA LONARDO

Presidente consiglio Regionale della Campania.

Modera Marinella Carotenuto giornalista

Coordinamento tecnico Mena Trotta

Patrocinio

Consiglio Regionale della Campania

Amministrazione Provinciale di Caserta-

INFO:

www.mimipalmiero.it TEL. 336/ 77 88 97


Mimi' Palmiero 04.05.09 23:42| 
 |
Rispondi al commento

Ciao grande Beppe Grillo, a proposito di radiazioni, sono incazzato nero, per via delle scorie che vorrebbero insediare nel sito di Scanzano jonico, qui una breve descrizione http://unodeiblog.myblog.it/archive/2009/05/02/no-nucleare.html
oltre fare delle manifestazioni, occupazioni ad oltranza come si potrebbe intervenire?
ti ringrazio beppe.

giuseppe cosentino 04.05.09 23:16| 
 |
Rispondi al commento

Ciao grande Beppe Grillo, a propsito di radiazioni, sono in cazzato nero, per via delle scorie che vorrebbero insediare nel sito di Scanzano jonico, qui una brebe descrizione http://unodeiblog.myblog.it/archive/2009/05/02/no-nucleare.html
oltre fare delle manifetsazioni, occupazioni ad oltranza come si potrebbe intervenire?
ti ringrazio beppe.

giuseppe cosentino 04.05.09 23:12| 
 |
Rispondi al commento

Rispondo a Valentina Somigli, studentessa di Fisica e Tecnologie Biomediche.

Io sono un medico specializzato in Medicina del Lavoro nel 1980 e la radioprotezione fa parte della mia competenza professionale.

Potrei raccontare numerose storie, a cominciare da quella del radioprotezionista licenziato perché aveva trovato delle "fughe" di radiazioni.

Purtroppo la tendenza ad occultare i rischi e a tranquillizzare chi dovrebbe essere protetto non è una cosa rara e ho anche avuto occasione di constatarne gli effetti.

Sono numerosi i casi di colleghi radiologi e di tecnici di radiologia, che hanno contratto tumori da radiazioni. Tutti mi hanno riferito che erano sottoposti a controlli periodici e che i radioprotezionisti non avevano mai riscontrato nulla di pericoloso.

Non hai fornito informazioni precise neanche sull'ARPA, che dipende dal Comune ed interviene solo se incaricata dal Comune e non su segnalazione dei cittadini.

E' evidente che in un caso del genere una valutazione dell'ARPA avrebbe un vistoso conflitto di interesse trattandosi di un lavoro fatto dal Comune.

Mi sembra che prima di chiosare sarebbe il caso di studiare ancora, di laurearsi e poi fare qualche esperienza professionale.

Roberto Topino, Torino Commentatore certificato 01.05.09 21:15| 
 |
Rispondi al commento

Rispondo a Roberto Topino:

E' vero che le gonadi sono più radiosensibili.
Questo però non è sufficiente a dire che il marciapiede è uno strumento di morte!

Ho già riportato il fatto che i limiti fissati dall'Italia sono molto più cauti rispetto a quelli di altri paesi europei, che hanno recepito le medesima direttiva europea.

Ricordo di nuovo che un fattore che conta molto non è solo l'attivà della sorgente, ma anche il tempo di esposizione.

Vorrei fare un'ultima osservazione. Vorrei dire a tutti gli utenti che in materia di radioprotezione, specialmente per le radiazioni ionizzanti, c'è una legislazione e una conoscenza degli effetti che, pur non essendo perfetta è molto maggiore di altre fonti di pericolo, come ad esempio gli additivi alimentari, l'inquinamento atmosferico, i composti della chimica industriale, e tanti altri.
Tutto sommato valutare le radiazioni non è poi molto difficile, basta un geiger o una antenna.
E' molto più complicato fare misure e capire le interazioni da altri inquinanti.

Invito nuovamente Roberto Topino e altri torinesi, qualora si sentano in pericolo, di fare una segnalazione all'Agenzia Regionale Protezione Ambiente del Piemonte (ARPA).
Purtroppo parlare di "piedi fosforescenti" sul blog non avrà nessuna conseguenza pratica se non si adottano altre misure.

Valentina Somigli 01.05.09 12:43| 
 |
Rispondi al commento

Carissimo Beppe,
sono da tre mesi che lavoro e vivo qui a Città del Messico. Ai miei occhi non sembra così grave: giro spesso in metro. indosso mascherina, mi lavo mani e viso spesso Appena scoppiato il caso hanno iniziato a distribuire mascherine e a dare foglietti informativi Chi li consegnavati pregava di leggerli. Foglietti in cui si spiegano i sintomi e come prevenire il fenomeno Mi sembra una psicosi Ci sn 2000 casi accertatati su 25 milioni di abitante in qsta megalopoli e su una60ina di milioni sommando gli stati confinanti. Ho paura che si stià alimentando questa situazione da parte dei giornali per qualche motivo politico/economico.
Non so cosa dire: l'unica cosa che giornali, radio, tv, forze dell'ordine, volontari danno materiale informativo per prevenire una sua diffusione. Sarei curioso come quei stranieri che l'hanno presa, dove sono stati, in che locali hanno passato il loro tempo.
Qui i ristoranti servono solo a meno di 15 persone e molti solo con servizio di consegna o "take away". Inoltre molti uffici lunedì e martedì rimarrano chiusi.
Non so: non ho paura, faccio prevenzione seguendo le regole ed i consigli fornitemi.
Inoltre e concludo: ho 2 amici che vengono qui per una settimana il 16 maggio. Ho detto loro di non spaventarsi o credere alle fantasie dei giornalisti. Anzi che qui, stando attenti un pò (l'igiene è la parola chiave) non c'è d'aver paura!
Andiamo a vedere che succede

Grazie
Roberto Gazzola da Città del Messico

Roberto Gazzola 30.04.09 22:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ecco perché a Torino proliferano i mostri...

Tacuina sanitatis 30.04.09 19:47| 
 |
Rispondi al commento

Tra i commenti, ho letto che le gambe sono poco sensibili alle radiazioni.
Gli organi più sensibili sono i genitali, che si trovano più o meno alla stessa altezza alla quale si trovava il contatore Geiger.
Se penso poi allo stesso granito radioattivo, che circonda la vicina fontana di Mario Merz (il famoso “igloo”), ben sapendo che spesso, nelle giornate calde, le persone si siedono proprio su quel granito e tra loro potrebbero esserci donne incinte, i commenti che tendono a minimizzare il rischio mi sembrano veramente immorali.
Ringrazio Beppe Grillo, che non ha censurato la notizia.

Roberto Topino, Torino Commentatore certificato 30.04.09 19:43| 
 |
Rispondi al commento

Soggiornando su quel marciapiede si assorbono radiazioni come se si facesse una radiografia del torace ogni sei giorni.
Se qualcuno facesse una radiografia ogni sei giorni correrebbe un rischio non trascurabile.
Pensate che agli ex esposti ad amianto si tende a fare una radiografia di controllo ogni due anni, per evitare troppe radiazioni.
Non verranno i piedi fosforescenti, ma il rischio NON E’ TRASCURABILE come si legge in troppi commenti.
Mi stupisce che parecchi sedicenti esperti non capiscano un concetto così semplice.

Roberto Topino, Torino Commentatore certificato 30.04.09 19:18| 
 |
Rispondi al commento

grazie ragazzi
....questo dimostra che il blog funziona....
buon ponte a tutti.....

enzo gallo 30.04.09 19:05| 
 |
Rispondi al commento

Beh il blog serve proprio a questo, a confrontarci per evitare le notizie stupide da quelle serie, dimentichiamo pure i marciapiedi, tornerò al poli con tranquillità, ma non dimentichiamo che il problema principale ora sono le centrali nucleari... Grazie a Valentina e gli altri esperti per le esaurienti spiegazioni.

Antonio G., San Pietro Vernotico Commentatore certificato 30.04.09 18:51| 
 |
Rispondi al commento

Ciao a tutti,
Sono una studentessa di Fisica e Tecnologie Biomediche, nel mio percorso di studi mi occupo di Radioprotezione.
Vorrei rassicurare tutti riguardo il marciapiede.
I valori di dose sono molto bassi e rientrano più o meno nel fondo naturale.
La soglia stabilita dalla legge italiana è per la popolazione 1 mSv all'anno di dose efficace su tutto il corpo e di 15 e 50 mSv all'anno rispettivamente per il cristallino e per la pelle. Quel valore sarebbe raggiunto e superato solo se stessimo sdraiati su quel marciapiede per molte ore al giorno e tutti i giorni dell'anno.
Inoltre, vorrei ricordare che piedi e gambe non sono organi particolarmente radiosensibili.

Ritengo che questo post riporti un immotivato allarme.
Qualora si ritenga che vengano superati i valori di soglia, consiglio ai torinesi di fare una segnalazione all'ARPA del Piemonte.

Per curiosità, vorrei ricordare che esistono luoghi con fondo naturale più elevato di quello del granito del marciapiede:le località poste su roccia vulcanica ma anche la città di Orvieto, che raggiunge punte di oltre 20 mSv all'anno.

Inoltre, vorrei ricordare che la legislazione italiana ha stabilito dei livelli di precauzione davvero molto elevati; altri paesi europei e le stesse direttive europee in materia di radioprotezione stabiliscono livelli più alti di dosi consentite.

Valentina Somigli 30.04.09 18:38| 
 |
Rispondi al commento

beh vabbe', io sono un fan di Beppe pero' se scrive 'ste cose bisogna dirglielo. La leggera radioattivita' del granito e' cosa nota. Non e' una tragedia un po' radiattivita' naturale . Gli esseri viventi sulla terra si sono evoluti circondati da radioattivita' naturale. Piu' di quella che abbiamo oggi visto che il pianeta era piu' giovane e quindi + radioattivo.

La radioattivita' delle scorie nucleari e' un altro discorso.

Michele Tartaglia Commentatore in marcia al V2day 30.04.09 18:14| 
 |
Rispondi al commento

per evitare catastrofismi, aggiungo ai commenti già scritti sulla assoluta irrilevanza della notiza, questi link:

http://www.unscear.org/docs/reports/gareport.pdf

http://en.wikipedia.org/wiki/Sievert

è molto più pericoloso attraversare la strada a piedi o percorrere una strada in automobile.

matteo bosi 30.04.09 17:34| 
 |
Rispondi al commento

Non si capisce più niente...

http://nicoladituri.blogspot.com

Nicola Di Turi, Civita (Cosenza) Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 30.04.09 16:57| 
 |
Rispondi al commento

bah, facendo i conti si trova che 0.6microsievert all'ora fanno 0.6*24*365 = 5300 microsievert, cioè 5.3 millisievert/anno
Pare che la MEDIA mondiale sia di 2.4 millisievert/anno, cioè non molto meno.
E il granito è una pietra vulcanica, dunque notoriamente leggermente radioattiva.
Secondo me su una spiaggia delle Eolie la radiazione naturale è ben piu' alta di quella misurata a Torino, poi magari dico una stupidaggine...

io che scrivo 30.04.09 16:30| 
 |
Rispondi al commento

Dopo quanto si è potuto apprendere dalla rete e dai media tradizionali sul terremoto all' Aquila, come la pensate sul tecnico Giampaolo Giuliani?

Rispondete al nuovo sondaggio su http://uomocolmegafono.blogspot.com/
Ciao a tutti e HAsta siempre!
Cristiano M.

cristiano m., genova Commentatore certificato 30.04.09 16:25| 
 |
Rispondi al commento

http://www.ecoingegneria.it/radioattività_materiali_costruzione.htm

La domanda sorge spontanea: Beppe, sai come mai alcuni materiali, come il granito, sono leggeremente più radioattivi rispetto alla "norma"?
Sapresti spiegare quali sono i concetti di base del metodo "Giuliani" per la previsione dei terremoti?

Curufinwe Feanor 30.04.09 14:28| 
 |
Rispondi al commento

Facendo due conti risulta che la radioazione naturale di fondo, cioe quella che tutti gli abitanti della Terra assorbono normalmente e pari a 2.4 mSv/anno = circa 0.3uSv/h. Insomma per intenderci, dormendoci su quel granito per un anno le radiazioni assorbite sarebbero pari a poco piu del doppio della radiazione assorbita semplicemente stando al mondo! 0.60uSv/h non sono nulla. Smettetela di allarmarvi per niente e soprattuto caro Beppe dato che hai cosi a cuore l'infomrazione, dovresti controllare cosa viene pubblicato sul tuo blog, giusto per evitare di dover leggere cavolate (ne abbiamo gia abbastanza dall'"informazione ufficiale"). Buona vita a tutti

Francesco Marchese 30.04.09 12:30| 
 |
Rispondi al commento

A propisito di.......... granito.
Ormai siamo circondati da un inquinamento costante senza adeguati controlli. Ma siamo disposti a rinunciare a qualcosa? Magari all'auto perche' inquina? Oppure al telefonino cellulare che necessita di ripetitori che sparano onde magnetiche su persone e cose? Il "progresso" da una parte aiuta a vivere meglio ma dall'altra parte crea tanti problemi difficili da risolvere. Se poi a tutto quanto aggiungiamo anche gli interessi economici dei gruppi di potere che detengono in mano la ricerca e la gestione delle risorse la situazione diventa di difficile soluzione. Oggi viene fuori il granito, domani un'altra cosa e dopodomani ancora un'altra notizia, ma tutto rientra in quella zona di rischio che l'uomo deve accettare per mantenere un certo tenore di vita. E la salute? E' una ruolette russa, dove si spera di non essere colpiti da malattie incurabili che portano alla morte. Praticamente ci stiamo distruggendo con le nostre mani.
Marino

marino bertolino Commentatore certificato 30.04.09 11:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Beppe,
sei molto poco informato sulla radioattività. Sulla terra molte pietre sono naturalmente radioattive. Il tufo ad esempio (quella pietra giallina un po' friabile a blocchetti) è MOLTO radioattivo, e in Sicilia il barocco siciliano e molte abitazioni sono fatte di tufo. Per ridurre i rischi si consiglia di areare le case per far uscire il gas radon. Quindi non capisco proprio l'utilità di questo tuo post. Che notizia è? Vuoi combattere tutte le numerosissime pietre naturalmente radioattive della terra? Un po' di radioattività è ovunque e non ha conseguenze particolari sull'organismo. Vuoi che ci chiudiamo in un blocco di piombo per non ricevere radioattività? Beppe, ho il sospetto che tu non sia abbastanza informato su questo e su parecchi altri argomenti. Capisco che io ho una laurea e mio padre insegnava fisica e tecnologia nucleare, mentre a te è andata un po' diversamente, vedo. Tuttavia è tuo preciso dovere informarti in modo completo su qualsiasi argomento tratti nel blog per evitare di scrivere incredibili scemenze. Una cosa è scrivere contro le centrali nucleari, costosissime, inutili e pericolose. Un'altra è la guerra contro il granito. Perchè non indaghi sul fatto che tutte queste centrali nucleari sono state fatte, più che per produrre energia, per disporre di abbondante materiale per le bombe atomiche? Come mai, guarda caso, gli stati che hanno arsenali zeppi di bombe hanno anche una quantità di centrali? Lo sai che con il solare termodinamico basterebbe una superficie quadrata di 200 km di lato ricoperta di specchi e condensatori di calore per produrre tutta l'energia utilizzata da tutto il pianeta? Una piccolissima frazione di deserto potrebbe sostituire TUTTE le centrali del mondo, nucleari comprese, e ancora ne avanzerebbe. In ogni caso, ti comunico una notizia: il Sole è un enorme reattore a fusione nucleare e emette immense quantità di radiazioni. Leggi, informati e POI scrivi.
Un saluto
Stefano

Stefano D 30.04.09 09:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

riflessione sulla Francia e sulle centrali termonucleari francesi:

Damanda da 6 mila lire... ma perchè se la Francia le ha fatte le centrali termonucleari e pure tante, i francesi sanno nella merda esattamente come noi?

Bruno BASSI, Ronchi di Massa Commentatore certificato 30.04.09 09:48| 
 |
Rispondi al commento

Il granito contiene più radionuclidi delle rocce sedimentarie. E' una cosa risaputa, come il fatto che il decadimento radioattivo dei radionuclidi sia alla base del calore interno del nostro Pianeta. La pulita energia geotermica in fondo sfrutta energia che deriva da decadimento radioattivo, così come l'energia solare e la vita sul nostro pianeta dipendono dalle reazioni di fusione nucleare nel sole. Le grotte dove viveva l'uomo primitivo tra granito e radon erano molto più radioattive delle case moderne, ma anche allora la gente moriva per altre cause. Non fatevi il letto in granito, ma per il resto non fasciatevi la testa... A cominciare dalla nuova influenza suina: un allarme con poche basi che sembra fatto a uso e consumo delle case farmaceutiche.

Peter Amico 30.04.09 08:03| 
 |
Rispondi al commento

Ennesimo post-cazzata. Lo sanno pure i sassi che la pavimentazione di piazza S. Pietro a Roma è più radioattiva dei prati attorno a Chernobyl. Indovina chi è che si stupisce.

Angelo - Roma 30.04.09 00:07| 
 |
Rispondi al commento

Beppe...la gente muore per tumori ai polmoni, al colon / retto, all'intestino...
Altri hanno diversi tipi di tumore perche' vivono in luoghi dove questi casi sono maggiori proprio per l'ambiente.
Alla fine, la gente piu' fortunata vive in ambienti che permettono di NON SVILUPPARE patologie dirette ma se le trovano NEL CIBO o nell'ACQUA che bevono.
L'inquinamento comune poi fa il suo corso e cio' che respiri finisce anche nell'apparato digerente.
A mio avviso, se esistesse un organo ufficiale e SUPERPARTES,potrebbe controllare per bene i dati dei tumori, come tipologia e quantita', nei relativi paesi.
Alla fine,sicuramente, vedremo una quantita' maggiore di un certo tipo a seconda di dove la gente vive.

Enrico Bosco, Genova Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 29.04.09 23:37| 
 |
Rispondi al commento

Okkio, non è altissimo.

Innanzitutto il sievert è l'unità di misura della Radiaizone assoribita, non della radioattività.

Facendo i conti, in un anno sul nostro pianeta mediamente si assobono circa 2.4 mSv. Se una persona vivesse esattamente dove è stato messo il rilevatore prenderebbe circa 5.2 mSv.

Ma gli organi sensibili sono più in alto e non credo che uno viva su quelle piastrelle.

semplicemente quel granito (ma come i mattoni rossi, che contengono Potassio, che in parte è radioattivo) ha una radioattività doppia rispetto alla media del terreno. Ma non è strano. Quando andiamo in un edificio fatto di cartongesso, prendiamo meno adiazione della media perchè il cartongesso è poco radioattivo....

Alf

Alfonso Mantero 29.04.09 23:08| 
 |
Rispondi al commento

che centri qualcosa la tissen krup??????

Coco Fiandrino, Buriasco Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 29.04.09 22:39| 
 |
Rispondi al commento

La radioattività può essere che arrivi dal ferro da costruzione del politecnico piuttosto che dal granito.

leggete questo.

http://www.ariannaeditrice.it/articolo.php?id_articolo=20263

Coco Fiandrino, Buriasco Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 29.04.09 22:37| 
 |
Rispondi al commento

Magari non c'entra nulla e la correlazione mentale tra le due cose è un errore madornale, ma da quando vivo a Torino ho notato che spesso sono "elettrica", specie quando ho le scarpe di gomma: toccare il carrello del supermercato in alcuni periodi è un incubo, aprire lo sportello della macchina idem, talvolta prendo la scossa perfino quando sfioro qualcuno! ne parlavo tempo fa con le mie colleghe e loro mi confermavano che, se non proprio negli stessi termini, succede anche a loro! qualcuno sa spiegarmi perchè accade ciò?

mana mana 29.04.09 22:23| 
 |
Rispondi al commento

in ogni modo è nota la radioattività del granito, ma siccome il granito è sempre esistito e mai nessuno e morto con un tumore al culo per essersi seduto su una pietra in granito mi chiedo, ma che cazzo di notia è? le alpi sono piene di granito, i montanari godono di ottima salute. Ma chissa forse vorranno farci passare che le scorie nucleari non sono pericolose, visto che anche il granito è radioattivo.
Oppure il materiale usato al Poli è stato preso vicino ad una centrale nucleare o vicino a delle scorie nucleari.

Coco Fiandrino, Buriasco Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 29.04.09 22:14| 
 |
Rispondi al commento

Non è inerente alla radioattività del granito torinese, ma è comunque inerente alla salute degli italiani: vorrei sapere caro Beppe, qual'è la tua opinione a proposito dell' influenza suina che pare stia arrivando qui da noi. Da come stanno dando le notizie a riguardo i media, sembrano più concentrati ad eseguire un imput dall' alto di no-panic, piuttosto che raccontarci le cose come stanno. E non sono i soli...

Tiziana B., Cagliari Commentatore certificato 29.04.09 22:11| 
 |
Rispondi al commento

Be il granito e presente nella catena alpina! eppure i montanari non mi sembrano fluorescenti.
forse la radioatività arriva da qualche vagone pieno di scorie nucleari nascosto da qualche parte...

Coco Fiandrino, Buriasco Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 29.04.09 22:00| 
 |
Rispondi al commento

Tranquilliiiii i professor Balanzoni pieni di merda del poli troveranno subito la scusa pronta.
Ne hanno una sola pronta ogni giorno come un solo buco del culo.
Suggeriamogli quindi qualche buco del culo da utilizzare nell'immediato:

1)Il rivelatore di radiazioni si trova in una zona di laboratori a forte presenza di campi magnetici. Non e' attendibile ed e' facilmente disturbabile.
2)La presenza di una piccola centrale atomica, nel vecchio poli, che perde da tutte le parti
e' leggenda metropolitana.
3)Radioattivo e' il pisello del signor Pautasso. Infatti appena si avvicina si alza la lancetta.
Cosi' impara ad andare a sciare (e a fermarsi a pisciare) in Francia.
4)Una citta' che sforna ominidi come Soria, Lapo Elkan, Vattimo, Fassino, Crosetto, Ghigo e bellezze come la Bresso, la Livia Turco e la Littizzetto, vi sembra una citta' normale?!!
Quindi cosa state a rompere!!?
5)Caspita! Stato di emergenzaaaaa! Vogliamo subito soldi per fare un festival dove si facciano delle conferenze che trattino su dei meeting da fare per valutare l'eccellenza radioattiva sabauda. Poi ,quando il bubbone scoppiera', ne chiederemo altri per far finta di risolvere le cose. Un po' come abbiamo fatto noi della Regione Piemonte con i fondi interreg, il radar meteorologico scalibrato sulla collina di torino che irradia tutti (cosi' ci facciamo dare anche i fondi per l'incremento dei tumori alle parti molli), i fondi per l'alluvione spesi in bla bla bla, e i vari figli di papa' Mercalli che ci aiutano a prendervi per il culo.
Amen...anzi no..Inshallah!
Guariniello chi? Travaglio chi? Non hanno tempo...devono forse andare in moschea in via umbria a sbraitare sul minareto con il muezzin. Che non c'e', ma loro, si sa', quando vogliono, si metteno sempre avanti con il lavoro.

Se mi comprate la casa mi levo da sta coppa del cesso piena di merde grasse che si sostengono a vicenda a formar lo stronzo piu' comunemente noto, in sabaudo levantino, come “U sistema nhe!”.

in fuga 29.04.09 21:45| 
 |
Rispondi al commento

Il temibilissimo radon! Buon per noi che secondo un autorevole studio del dott. Bromson, del Politeknik Institut di Goeteborg, a livelli di radiazioni oltre i 0,4 µSv/h il virus della febbre suina si neutralizza!


CIAO BEPPE,
FORSE PROVIENE DALLA FRANCIA QUELLA RADIOATTIVITA', AM E' STRANO CHE IN UNA CITTA' COME TORINO, IL GRANITO SIA DENUCLARIZZATA.... UNICA IPOTESI, CENTRALI NUCLEARI A CONFINE CON L'ITALIA, FRANCIA E SVIZZERA.
ALVISE

alvisea fossa, nervesa della battaglia Commentatore certificato 29.04.09 21:28| 
 |
Rispondi al commento

tanto i marciapiedi li costruiscono lo stesso, se si tratta di far spendere soldi in medicine alla gente per curare i piedi fluorescenti.

w le strade devastate della sardegna :-P

daniwl sabiu 29.04.09 21:20| 
 |
Rispondi al commento

Non vorrei dire una fesseria, ma quella voce assomiglia molto a quella di Piergiorgio Odifreddi, lo scrittore residente a Torino professore all' Università di Torino...

Antonio G., San Pietro Vernotico Commentatore certificato 29.04.09 21:05| 
 |
Rispondi al commento

Per capire quanto questo valore significhi ho googlato un po'. Da un sito finlandese:

0,4 µSv/h
If this dose rate limit is exceeded, the automatic radiation meter of the Finnish radiation monitoring network triggers an alarm.

Se supera 0,4 µSv/h il network che controlla il livello di radiazioni in finlandia lancia già l'allarme. Certamente non è bassissimom, speriamo non sia realmente preoccupante.

Luca O 29.04.09 21:01| 
 |
Rispondi al commento

"Porco il mondo che ho sotto i piedi"

paolo piconi (madreitaliana), Roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 29.04.09 20:38| 
 |
Rispondi al commento

Quella strada la faccio tutti i giorni porca miseria...

Antonio G., San Pietro Vernotico Commentatore certificato 29.04.09 20:17| 
 |
Rispondi al commento

Ecco perchè all' ultimo laboratorio col contatore Geiger ho misurato strani valori... ahahah roba da matti qui stiamo delirando... mi prenoto un lotto sulla Luna, anzi, forse è meglio su Marte, la Luna è troppa vicina... Quando esploderà il pianeta potrei risentirne...

Antonio G., San Pietro Vernotico Commentatore certificato 29.04.09 20:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il granito è naturalmente radioattivo, dipende dal modo in cui si forma, di cui ora non ricordo i dettagli.
Certo è che, visto che tutti sanno di questa cosa, dovrebbero evitare di costruirci marciapiedi.

Valentina Baccetti 29.04.09 20:06| 
 |
Rispondi al commento

Pazzesco!!!Non comprendo come mai il granito in questione, non sia stato controllato prima del suo utilizzo. Ma penso sia un cattivo sintomo anche la mancata verifica della radioattività già in fase di estrazione o saggiatura del terreno. Chi ha estratto e poi venduto, ma del resto anche la filiera dei vari compratori, non si sono minimamente peritati di vagliare la pericolosità della materia prima trattata. Con quante persone sarà venuto a contatto codesto granito? E per quanto tempo? L'Italia è così: anche il terreno sotto i piedi non è più sicuro come una volta.

ALESSANDRO PINTUS, CASTELFIORENTINO Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 29.04.09 20:03| 
 
  • Currently 4.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 8)
 |
Rispondi al commento

Si puó acquistare liberamente un contatore geiger? E dove?
Perché se non costa tanto vorrei comprarne uno.

Mammuth Ichnos (abitante del mondo) Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 29.04.09 19:52| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




 



Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori