Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Le pale non girano, le palle invece sì


Energia eolica
(1:58)
windpower.jpg


"E' un raffinato sistema di connessioni tra il business e la politica. Un piccolo gruppo controlla il settore dell'eolico. Molte società sono presenti, ma dietro ci sono le stesse persone." Dichiarazione di Roberto Scarpinato al Financial Times. Il giornale riporta in prima pagina: "Indagini sulla mafia sui possibili collegamenti sulla costruzione di impianti eolici". All'interno è dedicata una PAGINA INTERA sull'argomento. Dopo il passato ci stanno fottendo anche il futuro.
Le energie rinnovabili sono il nuovo terreno di scambio tra imprese, politica e criminalità organizzata. Alle spalle l'Italia ha una lunga storia di inceneritori, discariche di rifiuti tossici, depuratori mai avviati. Malattie, cibi inquinati, acque ridotte a fogne.
Ora si riparte. Come prima più di prima. Ovunque arrivino i contributi pubblici, là volano i politici collusi, il voto di scambio, la distruzione del territorio. Abbiamo inventato le pale eoliche da paesaggio, che funzionano da ferme. Le pale non si muovono, girano solo le palle.
"I sussidi italiani e europei per la costruzione di impianti eolici e le tariffe garantite più alte del mondo per l'elettricità che producono hanno reso il Sud Italia un mercato molto attrattivo per la criminalità organizzata".Secondo il FT dozzine di pale eoliche sono state costruite in Sicilia, ma, nonostante il vento, sono ferme, immobili. Sentinelle di acciaio.
Se non producono energia, le pale comunque producono profitti. Per Rossana Interlandi, responsabile del dipartimento per l'Ambiente per la Sicilia, intervistata da FT, le società sono attratte dalla legge che obbliga i distributori di energia a pagare i proprietari degli impianti eolici anche se non producono energia. Esistono 30 impianti eolici in Sicilia, 60 sono stati approvati e 226 sono in lista di attesa. Se funzioneranno tutti, la Sicilia si alzerà in volo.
L'Agenzia Internazionale per l'Energia ha valutato in 1,2% l'energia prodotta dal vento in Italia nel 2007. In Danimarca è stata del 20% e in Spagna del 9,8%.
I finanziamenti europei all'Italia devono finire. L'ho già detto a Bruxelles lo scorso anno. E' come dare i soldi a Bokassa. In Italia si ciancia di federalismo fiscale. Sarebbe meglio chiamarlo spartizione fiscale dei contributi europei e delle nostre tasse. Nel frattempo nel mondo la produzione di energia eolica ha superato il nucleare.

7 Mag 2009, 19:45 | Scrivi | Commenti (1419) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

Cogenerazione fotovoltaica
Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

"Il termine cogenerazione fotovoltaica viene utilizzato per indicare quei sistemi che riescono ad utilizzare una quota dell'energia solare non sfruttata nei processi fotovoltaici.

È noto che le celle fotovoltaiche (moduli PV o pannello fotovoltaico) convertono in elettricità solo una piccola frazione della radiazione solare (tra il 6% e il 15%) il resto si disperde o viene nuovamente re irradiato nello spazio si tratta quindi di energia termica che può essere recuperata.

Si possono distinguere tre tipologie di sistemi:

Daylighting Celle trasparenti, che sono parte integrante del tetto o della facciata dell'edificio, permettono l'illuminazione diurna degli ambienti (viene recuperata radiazione luminosa).
PV ventilato Sistemi molto semplici in cui il lato posteriore del modulo fotovoltaico viene interessato da un flusso d'aria che assorbe calore dal modulo (raffreddandolo), calore che viene poi utilizzato per il riscaldamento di edifici.
Moduli ibridi PV/T (PhotoVoltaic/Thermal) Sistemi in cui i moduli fotovoltaici sono strettamente accoppiati con l'assorbitore di calore. Generalmente raffreddati a liquido possono essere di tipo piano o a concentrazione.
Attualmente sono agli inizi le applicazioni commerciali. Sono in corso diverse ricerche su prototipi e progetti pilota di impianti sperimentali.

La realizzazione più interessante in fase di studio sono i moduli ibridi fotovoltaici-termici (PV/T) che presentano diversi vantaggi.

Come è noto la temperatura ha un effetto negativo sul rendimento dei moduli PV (il rendimendo decresce più alta è la temperatura di lavoro dei moduli fotovoltaici - coefficiente di temperatura negativo dello 0.4%/C circa) rimuovere il calore dai moduli PV porta contemporaneamente tre vantaggi:

un aumento della produzione elettrica
recupero energia termica
riduzione degli stress termici quindi maggiore durata nel tempo delle celle...

Michelangelo D. Commentatore certificato 11.10.09 19:07| 
 |
Rispondi al commento

Devastazioni eoliche
L'energia Eolica è da abbandonare e per fortuna che fino ad oggi sono poche le aree interessate dalle devastazioni di impianti eolici.

Sono una catastrofe per il turismo e per l'economia che da esso ne deriva. La materia prima del turismo è il paesaggio e la possibilità di viverlo. Distruggendo il paesaggio si annienta la possibilità di lavorare col turismo....che è reddito...!
Gli impianti eolici sono una catastrofe per l'agricoltura.

Investire nell'eolico implica sottrarre investimenti alle VERE energie rinnovabili: biomasse, recupero gas indutriali, fotovoltaico su micro superfici (quello su macro aree non è energia pulita perchè devasta il territorio anche piu dell'eolico), riduzione degli attuali sprechi (per es..standardizzando la produzione degli imballaggi), avvio (perchè ancora non è partita) della raccolta differenziata, idrogeno, etc..

Stesso discorso vale per il geotermico o per l'idroelettrico!

Oggi c'è qualcuno che fino ad ora non ha fatto NIENTE per eviitare le catastrofi ecologiche e gli sprechi che abbiamo e all'improvviso si sveglia e vuole investire i teconologie che sono absolete!! Perchè conviene economicamente.
Conviene econommimcamente perchè il mercato dell'energia sta cambiando, la domanda di energia sta cambiando. La domanda oggi CHIEDE energia pulita ed è disposta a pagare per averla: questo è iil cambiamento che si è verificato e che andrà sempre piu ad aumentare nel futuro.
Le attuali offerte dii energiia pulita sono delle TRUFFE legalizzate perchè provengono da impianti energetici che DEVASTANO la natura.
Il fotovoltaico su micro superfici non parte perchè le compagnie energetiche avrebbero unn calo diretto del fatturato.
In giro vengono venduti pannelli solari (che producono solo acqua calda e sono una tecnologia di 30 anni fa) anzicche solo i fotovoltaici che producono energia e acqua calda...
Cosi in Italia e peggio nel resto del mondo...US in testa (vedi i progetti di Al Goore...)...


Michelangelo D. Commentatore certificato 06.10.09 13:39| 
 |
Rispondi al commento


Ho letto che i raggi solari facciano male alla pelle. Lo dicono anche i dermatologi che consigliano esposizioni al sole molto attente, graduali e nelle ore mattutine.
Quindi perchè dobbiamo andare alla produzione di energia alternativa, pulita? L'eolico rovina i paesaggi, il sole fa male, le correnti marine potrebbero trasportare cadaveri di insopportabili invasori delle nostre terre senza essere stati invitati. magari vogliono pure un piatto caldo.
Vuoi mettere, allora, i vantaggi del nucleare? possono nascere vitelli con due teste e quindi con più cervello. Immagina se questa fortuna capitasse a qualche essere umano! Si dovranno fare delle buche dove mettere le scorie radiottave, magari nelle campagne di Scanzano, Policoro, Pisticci, eliminando quelle insulse coltivazioni di fragole e di arance che, con il varo in E.U. delle aranciate senza arance, non si sa a cosa possano servire. nè va dimenticata l'industria del caro estinto che con il crescere dei tumori avrebbe un forte balzo, ed, ancor prima, l'industria dei ricoveri, soprattutto nelle cliniche private, e i viaggi della speranza con notevole trasferimento di fondi e di risparmi dal sud al nord.
Molto felice, invece, la scelta dell'insediamento in Puglia: Ostuni. Per chi non la conosce, è una cittadina insediata su un cucuzzolo, in provincia di Brindisi, dove ti gira la testa perchè l'aria è schifosamente pura ed ossigenata. La sua caratteristica è quella di essere tutta tinta di bianco. Nelle nelle giornate di sole i raggi si riflettono e dànno un fastidio insopportabile agli occhi. E poi le strade,con le tradizionali chianche che quando cammini a piedi, se poco poco ha piovuto, rischi di scivolare e romperti le ginocchia.Tutto ciò, più altre stomachevoli opere storiche ed artistiche la fanno invadere da fastidiosissimi turisti in tutte le vie provocando intoppi, traffico ed insopportabili disagi agli ostunesi doc.
Allora meglio un bell'impianto nucleare con una bella colata di cemento grigio.

PAPY

rocco matarozzo, bitritto Commentatore certificato 09.06.09 11:12| 
 |
Rispondi al commento

Il Fotovoltaico del petrolio.
Ho scoperto ultimamente che i nuovi “paladini” del solare e del fotovoltaico, sono gli stessi che aumentano il prezzo della benzina e del gasolio. Ormai per fregarci hanno fatto comunella.
Chi produce i pannelli fotovoltaici è in società con le famose “sette sorelle”, quindi, più richiesta più aumentano i costi. Altro che libero mercato. Questi hanno in mano tutto. Piccolo esempio: in germania sono anni che le industrie e le nuove abitazioni private adottano sistemi per il risparmio energetico (nuovi materiali da costruzione, pannelli solari e fotovoltaici integrati sui tetti e sui muri dei vari edifici, ecc.). Di aziende (artigiane) installatrici è pieno, di produttori meno. Tutto è legato alle “sette sorelle” che da anni hanno infilato le manacce nel settore delle rinnovabili. Petrolio, Politica e Papponi. L’Europa dice che abbiamo l’obbligo di sviluppare le rinnovabili, stanziano fondi europei, e i soliti ci mangino sopra. Comprano i pannelli che vengono fatti nel “terzo mondo”, India, Pakistan, ecc., a costi irrisori, poi vengono qui e la menano con la tecnologia tedesca per giustificare i costi. Balle! Quel “terzo mondo” prima o poi ci supererà, per adesso però dormiamo sonni tranquilli, le “sette sorelle” continueranno a corrompere i politici, sia la che qua.

Fabio Bettin 13.05.09 16:33| 
 |
Rispondi al commento

http://www.senato.it/japp/bgt/showdoc/frame.jsp?tipodoc=Sindisp&leg=16&id=404347

Il mondo è distratto da veline, “papi” e divorzi…
Mentre questi, senza che nessuno se ne accorga, “impegnano il Governo” - e quindi il paese - a sostenere l’inquinamento globale..

vieri paoletti 12.05.09 15:18| 
 |
Rispondi al commento

Hi.

Francesco Loda 10.05.09 11:26| 
 |
Rispondi al commento

esiste l'ecomafia. L'ecologico è una bella torta che non può non far gola, on tutti i contributi europei e statali, alle mafie ed alle lobbies locali appoggiate dai politici e burocrati locali. In Italia non ci sarà mai uno sviluppo serio se non si configge questa connubio di criminalità, politica amministrazione pubblica.

ROBERTO SCANNAPIECO 09.05.09 17:03| 
 |
Rispondi al commento

1)Potenziare le linee dei bus urbani , pochi e sopratutto la domenica con orari e corse poco accessibili e poco pratici. Ecco ricreare un nuovo sistema di linee di bus urbani , magari con basso impatto ambientale , di quelli poco inquinanti .
2)Creare un'illuminazione pubblica che funzioni con i pannelli solari , si risparmiano soldi dai contribuenti e si inquina meno .Ecco cosa mi propongo di fare in caso venissi eletto consigliere comunale ad ascoli piceno con idv .

mario pennisi 09.05.09 16:01| 
 |
Rispondi al commento

NOI CREDIAMO MOPLTO NELL'ENERGIA RINNOVABILE, RAPPRESENTO UNA SOCIETA' CHE DA LAVORO A 19 INGEGNERI LOCALI (CHE NON SONO STATI OBBLIGATI AD EMIGRARE AL NORD). LE OPPORTUNITA' ECONOMICHE ED AMBIENTALI SONO MOLTEPLICI...DIREI INFINITE.

CREDO CHE DI QUESTI ARGOMENTI DEBBANO PARLARE SOLO TECNICI ESPERTI E NON PERSONE PRONTE A LAMENTARSI SEMPRE E A CRITICARE CIO' CHE A LORO NON E' CHIARO.

ANTONIO FESTA

ANTONIO FESTA 09.05.09 15:09| 
 |
Rispondi al commento

Dalla Newsletter di Beppe Grillo
**********************************
M.C. scrive

Io non so perche' le persone continuino a vedere i partiti politici come squadre di calcio e ogni volta che finiscono le elezioni festeggino come se avessero vinto la coppa dei campioni.

Io non so se sia giusto che tra qualche mese mio padre andra' in pensione con poco piu' di 1000 euro al mese dopo essersi spaccato la schiena nei cantieri per 40 anni mentre chi sta in parlamento ha diritto a prendere la pensione senza versare un contributo dopo soli 30 mesi e non so se mio padre si senta rappresentato da persone cosi'.

Io non so se abbiamo cosi tanto bisogno del nucleare e non so perche' il governo continui a bloccare le fonti di energia alternativa nel nostro paese.

Io non so perche' quando ero piccolo e andavo fuori a giocare sotto la pioggia e la neve il massimo che prendevo era un raffreddore e non so perche' i bambini di oggi sono sempre malati.

Io non so perche' attacchino grillo e travaglio per quello che scrivono e dicono e non so perche' invece di insultarli non smentiscano mai quello che dicono io non so perche' ma non lo fanno mai.

Io non so se sia giusto quello che e'successo in abruzzo e non so perche' i giornali e le televisioni invece di indagare su chi ha costruito quei palazzi indagare gli architetti e ingegnieri che hanno fatto i disegni e firmato per la sicurezza continuavano a chiedere alle persone dove dormivano e cosa mangiavano.

Io non so perche' dovrei andare a votare della gente che rappresenta solo loro stessa e non so perche' tante persone non lo abbiano ancora capito


Ed . Commentatore certificato 09.05.09 11:21| 
 |
Rispondi al commento

comunque una cosa e certa
stefano lanzarini 09.05.09 dice le pale fanno male, voglio informarmi su queste cose e nel fratempo invito il lanzarini ad informarsi sui processi di termovalorizzazione perchè un dato e certo, le pale non girano mentre si accelera per
dare il bollino blu al termovalorizzatore di Acerra il piu' grande d'europa come capacità di smaltimento ,non so se sia chiaro agli Acerrani questa cosa. In passato si è parlato di nanopolveri ieri sera alle iene si è parlato di escalation di tumori e malformazioni in Sardegna causa delle nanopolveri sprigionate dalle esplosioni di ordigni militari nei poligoni di esercitazione ,ora non venite a dirmi che il processo di termodistruzione non inquina è una violazione contro l'inteligenza dell'essere umano.

Vediamo se i politici di turno hanno le palle di dire le cose come stanno sulla vicenda inceneritore acerrano (test collaudi inquinamento e salute) al posto di presenziare all'inagurazione sfilando solo per spot politici ed altro.

Signori l'interesse è sempre lo stesso

Maverick. Ita Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 09.05.09 09:53| 
 |
Rispondi al commento

MONTEPULCIANO COMUNE DELLA PROVINCIA DI SIENA DA SEMPRE GOVERNATO DALLA SINISTRA E' A UN TRIVIO. IL PATTO D'ACCIAIO DELLA SINISTRA LOCALE E' PASSATO DAGLI SCRICCHIOLII IN TUTTA LA PASSATA LEGISLATURA ALLA SPARTIZIONE ELETTORALE DEI VOTI. I COMUNISTI DEL PD E I SOCIALISTI SI PRESENTERANNO DISTINTAMENTE. QUALCUNO PARLA DI TATTICA, SI DIVIDONO, POI, SECONDO I RISULTATI SI RIUNIRANNO. MAGARI FACESSERO UNA BELLA PORCATA DI QUESTO GENERE, ALMENO UNA VOLTA PER TUTTE LA GENTE COMINCEREBBE A VEDERCI CHIARO. L'ALTRO CANDIDATO E DEL PDL, LA DESTRA DI MONTEPULCIANO SI
ECCITA OGNI VOLTA CI SONO LE ELEZIONI, DURANTE LA LEGISLATURA CORRE IL SILENZIO, QUALCHE BRUSIO, GLI ULTIMI MESI PRIMA DELLE ELEZIONI, VOLANO LE PETIZIONI, LE INTERROGAZIONI. IO DICO CHE IL PD NON LO MUOVE NESSUNO E QUINDI "ALLA MONTANELLI" DICO PRETENDIAMO DA QUESTI CATTOCOMUNISTI GENTE BRAVA, CHE AMA IL SUO TERRITORIO, CHE NON ORGANIZZI CORRENTI CHE DALLE FRAZIONI SALGONO IN MEMORIA DI RIVENDICAZIONI NEI CONFRONTI DEL CAPOLUOGO. MONTEPULCIANO E' QUELLO CHE E', UN CENTRO CONOSCIUTO IN ITALIA E NEL MONDO LE FRAZIONI SONO UNA PARTE DI ESSO PARITARIAMENTE NON DEVONO ESSERE CELLULE EVERSIVE

ARMA DILLO Commentatore certificato 09.05.09 09:51| 
 |
Rispondi al commento

Ma perche',mi chiedo,nessuno mai parla del campo elettromagnetico creato dalle pale dell'eolico?lo sapete che provoca il cancro al cervello?perche' nessuno mai parla di scie chimiche?argomenti scomodi o pericolosi?


voglio mandare affanculo l'enel... visto che il vento non è di nessuno e soffia dove cazzo vuole, perchè non posso avere anch'io una bella elica di quelle e piantarla in giardino e farmi tutta la corrente che mi occorre senza doverla pagare a quella bagascia dell'enel che mi ha rotto il cazzo con le sue bollette della malora?? ogni bimestre sempre più care, sempre più esose, sembra che prendono l'energia dalla luna, manco che ci avessi un'industria a casa ...bollette da fare rizzare i capelli anche se sono calvo come un uovo, BASTARDONISSIMI!!!!, voglio poter avere una di quelle pale,..a un prezzo ragionevole, e mandarvi AFFANCULISSIMO PER SEMPRE , e giacche ci sono anche un bell'impianto fotovoltaico sempre a un prezzo ragionevole da mettere sul tetto, ENEL.... HAI ROTTO I COGLIONI

roberto scuro (uccello scalciante) Commentatore certificato 09.05.09 03:23| 
 |
Rispondi al commento

siamo rimasti con le palle in mano

luigi losi Commentatore certificato 09.05.09 00:56| 
 |
Rispondi al commento

Non sanno più come ropere,ataccare,si infiltrano
provocano,copiano non sappiamo come, e perche, scrivono a quale titolo, non abboccate, lasciategli spazio, non rispondente,amici di Beppe e tutti quelli interessati al progetto 5 stelle, (e stanno andando alla grande) ricordate solo un cosa io c'èro, Piazza,Farnese Roma, il signore dei miracoli è un Mafioso,Salvatore Borsellino, io c'ero passa parola.

galletti claudio 08.05.09 23:13| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe, in riguardo alle fonti di energia rinnovabile la sola energia eolica e solare non basterebbe al fabisogno attuale del paese... ma tra le varie fonti alternative, esiste un sistema che alimenta le dinamo con il semplice moto del mare... l'italia è una penisola (più isole), che se investisse in questa tecnologia, potrebbe fornire elettricita a mezza europa!
Che ne pensi?
Passa parola!
Marco

Marco M., Milano Commentatore certificato 08.05.09 21:12| 
 |
Rispondi al commento

Vorremmo sapere da Concita De Gregorio (la prima donna chiamata a dirigere l'Unita) cosa ne pensa della loro pubblicità osè a LA STAMPA, visto che pure lei ieri faceva la morale..da Santoruzzu beddu

http://mondodonna.blogosfere.it/images/unita--140x180-thumb.jpg

tutto chiaro Commentatore certificato 08.05.09 21:03| 
 |
Rispondi al commento

Io condanno questo governo
Ho scritto
Al presidente del consiglio
Sono contrario al rimpatrio degli immigrati.
E stato un gesto disumano il rimpatrio .
Mi vergogno come italiano x questa vicenda .
Ci si dimentica le nostre origini cristiane e di un non lontano passato di emigranti.

V L. Commentatore certificato 08.05.09 20:55| 
 |
Rispondi al commento

Io condanno questo governo
Ho scritto
Al presidente del consiglio
Sono contrario al rimpatrio degli immigrati.
E stato un gesto disumano il rimpatrio .
Mi vergogno come italiano x questa vicenda .
Ci si dimentica le nostre origini cristiane e di un non lontano passato di emigranti.

V L. Commentatore certificato 08.05.09 20:50| 
 |
Rispondi al commento

Per le due persone che hanno risposto al mio post delle 18:07 :
1) Non credo assolutamente che Berlusconi ha fatto "qualcosa" con quella ragazza. Sopratutto perchè i genitori non mi risultano essere dei pazzi, anzi sono amici di Berlusconi da lunga data. Fare il galante con le donne non significa "portarsele a letto". E' solo un fatto caratteriale. Conosco diverse persone apparentemente inecceppibili e poi si viene a sapere che hanno "certi vizietti....".
2) Uno stato di sinistra che difende i deboli non è mai esistito perchè i governi sono fatti di persone e, da sempre, qualunque persona di sinistra, di centro o di destra è andato al potere in uno stato con leggi "severissime" si è montato la testa e si è sentito onnipotente. Solo una democrazia libertaria con delle regole serie (non come quelle che ci sono adesso, che sembra il Far West) può garantire la libertà a tutti. E per libertà intendo sopratutto il rispetto da parte di TUTTI di regole certe con uno sguardo per i più deboli. Ma aiutare i più deboli non significa aprire le porte a tutti gli extracomunitari del mondo. Questa sarebbe demagogia : dov'è il lavoro per loro che non c'è nemmeno per noi ? Saluti.

Giulio Cesare Calcagni 08.05.09 20:21| 
 |
Rispondi al commento

Sicilia, energia eolica bloccata.
Siteco costretta a licenziare.

SIRACUSA – Stanno per perdere il posto ma non riescono a capire il motivo. In un'Italia in crisi, i 250 lavoratori della Siteco, azienda metalmeccanica di Priolo Gargallo (Siracusa), di lavoro ne hanno tanto. Commesse per milioni di euro: decine di torri eoliche da costruire per produrre energia pulita.

La Regione Siciliana, il 3 febbraio scorso, ha approvato il Piano energetico ambientale con 5 miliardi di euro di investimento in 5 anni. Lo scopo della giunta regionale è potenziare l'energia alternativa. Sessanta linea di intervento che saranno finanziate con fondi comunitari: potenziare la geotermia, il fotovoltaico, l'eolico, gli edifici a basso consumo energetico. Incentivi per il privato e gli enti pubblici. Al contrario le grandi società che vogliono produrre energia alternativa saranno tassate. «Dall'energia prodotta dalle fonti rinnovabili in Sicilia si avranno migliaia di nuovi posti di lavoro» ha detto Raffaele Lombardo, presidente della Regione Siciliana. Una scelta precisa dal territorio che ospita i poli industriali di Siracusa, Gela e Milazzo. Un cambiamento evidenziato alcuni giorni fa anche dal Financial Times che ha titolato «Il piano energetico della Sicilia punta a salvare il mondo, mafia permettendo». Un'analisi espressa da Jeremy Rifkin, consigliere per l'Energia del presidente degli Stati Uniti Barack Obama, che ha tenuto una lectio magistralis nell'aula magna di Ingegneria all'universitá di Palermo. L'economista ha affermato che «se possiamo dar vita a una Sicilia sostenibile, possiamo creare un mondo sostenibile».

Continua nel link:

http://www.ilsole24ore.com/art/SoleOnLine4/dossier/Economia%20e%20Lavoro/risparmio-energetico/business/rinnovabili-sicilia-ecolico-siteco.shtml?uuid=94edc986-179f-11de-b96a-f75341bf0594&DocRulesView=Libero

cettina d., isola Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 08.05.09 20:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Tempo fa ho lavorato per la Sorgenia,società di libero mercato che si interessa della produzione e distribuzione dell'energia elettrica,facente parte del gruppo "De Benedetti".Poco dopo ho dovuto abbandonare,in quanto,il mio guadagno era esclusivamente alla stipula di contratti sia con privati che con società.Inoltre tale reddito era legato al raggiungimento di un numero minimo di contratti mensili.In caso contrario non avrei guadagnato nulla,mentre le spese per gli spostamenti anche di oltre cento km erano a mio carico.Il salario minimo garantito (di circa settecento euro) come specificato dalla pubblicità sui quotidiani (sempre di De Benedetti),non era per niente veritiero.Tra l'altro quando mi sono recato da privati ed aziende per stipulare i contratti,molti che gia in precedenza avevano stipulati contratti con la sorgenia,si sono lamentati di disservizi ed in particolar modo che le tariffe pagate erano decisamente superiori a quelle che precedentemente pagavano all'Enel.Per tali motivi,considerando che io perdevo intere giornate concludendo poco e spendendo molto senza rimborso,ho deciso di non continuare.Questa mia esperienza mi ha fatto capire che questa ditta fa una pubblicità non veritiera.

Francesco Brignola, Caserta Commentatore certificato 08.05.09 19:59| 
 
  • Currently 4.2/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento

http://eddyburg.it/article/articleview/13119/0/350/

Il Cavaliere e il letto al potere
Data di pubblicazione: 07.05.2009

Autore: Merlo, Francesco

L’ultima farsa berlusconiana svela una “simonia laica” che rivela il putridume del quadro politico. Da la Repubblica, 7 maggio 2009 (m.p.g.)

Il gossip, come diceva Flaubert, «dispensa dal pensare» e dunque nessuno si stupisce di questo cortile, di questo anfanare plebeo sugli amori di una coppia di speciale visibilità come sono i coniugi Berlusconi.
Né è una novità l’asservimento della televisione pubblica ai vizi del principe, con il "Porta a porta" diventato per l’occasione "Letto a letto". Ma la velocità, la passione e l’intensità del gossip sul divorzio hanno coperto lo scandalo reale, ancora irrisolto e dunque intollerabile in un paese civile. Berlusconi infatti non ha mai chiarito, né i suoi detrattori hanno mai pienamente dimostrato, quanto erotici siano in Italia i dicasteri e quanto ci sia di Morgensgabe, di dono del mattino, nelle cariche istituzionali. Insomma, l’accanimento sul tradimento della moglie nasconde la vera questione italiana: siamo tornati, unico Paese dell’Occidente avanzato, alle forme autocratiche del potere, quando lo Stato, i posti di Stato, i ministeri di Stato, venivano appaltati ai famigli, ai favoriti, ai mariti delle amanti, alle amanti?

Berlusconi, fiutando il palcoscenico maschile, ha consegnato a Bruno Vespa le sue dichiarazioni di innocenza accompagnate dai soliti ammiccamenti verso i peccati che giura di non avere commesso. Ma il sospetto infamante e dunque calunnioso che pesa su di lui non è l’adulterio, non è l’avere oltraggiato la delicatezza femminile della moglie, non è l’avere offeso e rinnegato il berlusconismo ingentilito che c’è in Veronica, ma l’avere portato il letto al potere d’Italia.

(continua al link)

Genny Giugliano (pierecall), Napoli Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 08.05.09 19:59| 
 |
Rispondi al commento

BAGNO DI MILLE FANCAZZISTI E FANNULLONI PER L’OPENING DEL SALOTTO LOCARNO
IN UN GIARDINO, ALL'INTERNO DI UN ALBERGO LIBERTY IL LIBERTINAGGIO VIEN BENE
il prossimo direttore del Tg1 Augusto Minzolini OSCURA LA MINISTRA GIORGIA MELONI

dagospia.com

psico dado Commentatore certificato 08.05.09 19:59| 
 |
Rispondi al commento

@ tutto chiaro

faccio una vita di merda e me ne compiaccio...
che male c'è?...

psico dado Commentatore certificato 08.05.09 19:56| 
 |
Rispondi al commento

http://eddyburg.it/article/view/13121/

L’Italia consegna Gheddafi 227 profughi raccolti in mare
Data di pubblicazione: 08.05.2009

Autore: Iervasi, Maristella

Cronache del razzismo italiano. Calpestata ogni regola umanitaria. Il trionfo della naziLega. L’Unità, 8 maggio 2009

Nessuna pietà per le donne incinte, disidratate e prossime alla gravidanza. Nessuno scupolo su eventuali bimbi a bordo. Tutti i 227 migranti naufraghi, intercettati e abbandonati per un giorno nelle acque del Canale di Sicilia perché infuriava l’ennesimo bisticcio tra Malta e Italia sul salvataggio, alla fine sono stati deportati a Tripoli. Un respingimento collettivo senza precedenti, al di fuori di ogni regola consolidata. L’Onu gela l’Italia: «Il cambio di politica è un errore. Il principio internazionale del non respingimento vale anche nelle acque internazionali». Da qui l’appello alla retromarcia affichè questa prassi non si ripeta più. Allibite tutte le organizzazioni umanitarie. Protesta anche la Cei: «Migranti a rischio».

L’italia e Malta hanno deciso nella notte di risolvere la questione sbarchi nel Mediterraneo, avvitandosi nelle pratiche di negazione del diritto e brindando alla «svolta» storica. E invece la prospettiva che attende i migranti è una sola: le carceri libiche. Ma all’Italia come a Malta questo non interessa. Anzi, sono state proprio tre motovedette italiane a consegnare i naufraghi immigrati, stanchi e provati dalla lunga traversata, nelle mani dei soldati del colonnello Gheddafi. E senza alcuna verifica preventiva su chi fossero quelle persone disperate: da quali paesi scappavano o quali torture e persecuzioni si erano lasciate alle spalle. A nessuno è stato consentito riposare sulla terra ferma neppure un minuto. Tutti, sono stati trasbordati dai barconi alle navi e rispediti in tutta fretta in Libia. Un paese che non ha firmato la Convezione di Ginevra sui rifugiati e non ha alcuna cultura sull’asilo.

Violazione dei diritti

(continua al link)

Genny Giugliano (pierecall), Napoli Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 08.05.09 19:56| 
 |
Rispondi al commento

http://www.pressante.com/politica-e-ordine-mondiale/1397-le-parole-che-non-costano-niente.html

Le parole che non costano niente
SCRITTO DA VANIA LUCIA GAITO
VENERDÌ 08 MAGGIO 2009

In quanto a scuse, la Chiesa cattolica non le lesina di certo: si scusa con gli ebrei (dopo aver revocato la scomunica ai lefevbriani), si scusa con le vittime dei preti pedofili (guardandosi bene dal cacciarli dalle gerarchie ecclesiastiche), e, dulcis in fundo, si scusa con gli indigeni del Canada per la "deplorevole condotta" dei sacerdoti e delle suore all'interno delle scuole residenziali canadesi.

Le scuse non solo non costano nulla e fanno fare bella figura, ma non cambiano neppure una virgola dello stato delle cose. Parole. Ecco: le scuse sono solo parole. Quanto ai fatti, c'è invece parecchio da dire.
Intanto, la notizia dell'incontro di Ratzinger con Phil Fontaine, Grande Capo dell'Assemblea delle Prime Nazioni del Canada, e con l'Arcivescovo James Weisgerber, presidente della Conferenza dei Vescovi Cattolici del Canada, insieme ad altri leader e rappresentanti indigeni, sui giornali è passata quasi sotto silenzio. Argomento scomodo, si sa, meglio non sollevare clamore.

Nel corso dell'incontro... Benedetto XVI ha ricordato, come sottolinea una nota del Vaticano "come fin dai primi giorni della sua presenza in Canada la Chiesa, soprattutto attraverso il suo personale missionario, abbia accompagnato da vicino le popolazioni indigene". Inoltre, il Papa ha "espresso il proprio dolore e l'angoscia provocati dalla deplorevole condotta di alcuni membri della Chiesa e ha mostrato la propria simpatia e solidarietà". L'arcivescovo James Weisgerber, inoltre, si è fatto portavoce delle difficoltà che gli indigeni canadesi vivono tuttora: "I popoli aborigeni continuano ad essere emarginati e impoveriti.

(continua al link)

Genny Giugliano (pierecall), Napoli Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 08.05.09 19:53| 
 |
Rispondi al commento

http://www.spreconi.it/2009/05/roma-ladrona-lega-sprecona.html

« Romeo e i politici, quei soldi senza trasparenza
Roma Ladrona, Lega sprecona
Nel 2001, non appena insediato al dicastero di Grazia e Giustizia, il ministro Roberto Castelli aveva annunciato la sua opera di riforma del sistema giudiziario nazionale. Con il rigore imposto dalla sua professione. «Sono un ingegnere», disse, «e nel mio Dna c’è un’attenzione particolare all’organizzazione». Per onorare l’impegno, non ritenendo forse all’altezza le professionalità dei funzionari del ministero, preferì che il suo capo di gabinetto Settembrino Nebbioso e il suo vice Alfonso Papa (ora deputato Pdl) stipulassero due contratti di consulenza, uno nel dicembre 2001 e l’altro nel marzo 2003, con la Global Brain Partners di Alberto Uva, società che Castelli aveva scelto in base alle competenze dei suoi componenti. 86 mila euro nel primo caso (liquidati nonostante nessuno abbia mai visto la relazione sul lavoro svolto) e 200 mila nel secondo caso (liquidato il 40 per cento sulla fiducia). Pagamenti che ora la Corte dei Conti chiede indietro dopo aver scoperto che la Global Brain era una scatola vuota creata a novembre del 2001, appena un mese prima dell’incarico, e che il suo fondatore, Uva, è un compagno di partito di Castelli. L’idea di progettare il sistema infatti nacque nel luglio 2001 durante una serata di gala a Missaglia, nella villa Sormani Marzorati di Uva. La stessa che Castelli usava per gli incontri con i suoi fedelissimi. Roma ladrona grazie alla Lega sprecona?

07/05/09

Genny Giugliano (pierecall), Napoli Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 08.05.09 19:47| 
 |
Rispondi al commento

Però una forza della natura Sgarbi!Era anche andato ,a marzo a fare un esposto in procuraa Marsala.
http://www.salemi.citynetp.it/comunicatostampa/Parchieolici


Legambiente lo bacchetta dicendo che è insopportabile la strumentalizzazione della lotta alla mafia utilizzata per la crociata contro le pale eoliche.Non è pensabile che solo chi si schiera contro i parchi eolici sia da annoverare sotto le bandiere dell'antimafia e chi,al contrario, è favorevole ad uno sviluppo nella legalità di questa fonte di energia rinnovabile si veda equiparato a complice del malaffare.

http://www.diariodelweb.it/Articolo/Regioni/?d=20090331&id=77572
Avrà capito?Mah

Alina F., Varese Commentatore certificato 08.05.09 19:44| 
 |
Rispondi al commento

quel bel tomo della bonino ieri sera ha avuto il coraggio di evocare LA MORALITA' ISTITUZIONALE!...

GUARDATE A CHI *PAGHIAMO LA PENSIONE* IN NOME DI QUELLA MORALITA'!

http://www.youtube.com/watch?v=AvY5EDiDgpA

., Aulla Commentatore certificato 08.05.09 19:42| 
 |
Rispondi al commento

è inutile che schiumate rabbia, dovete fare i conti con la realtà dei fatti.

e i fatti ci dicono che, o Veronica lario è una pazza visionaria, uscita completamente di testa oppure, se le sue parole hanno un senso, berlusconi è una persona malata, un maniaco sessuale che si ammazza di farmaci e coca per poter contemplare il suo harem fatto di minorenni e puttanelle che la sua squadra di cortigiani gli rimedia su e giù per l'italia...

Danilo De Rossi Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 08.05.09 19:41| 
 |
Rispondi al commento

l'on.le zaccaria ha detto che ha tutti i film della guerritore... come tutti i camionisti.

., Aulla Commentatore certificato 08.05.09 19:36| 
 |
Rispondi al commento

"Perché le reggiane sono belle, eppoi diciamolo, a sinistra il sesso, l’erotismo e la seduzione sono cose sdoganate da decenni. La sessualità è una cosa gioiosa che riempie la vita e, perché no, un intero anno appeso al muro."...


*********

IL 26 SETTEMBRE 1997 LA SCOSSA PIU' FORTE DEL TERREMOTO UMBRIA-MARCHE

IL SALAME VISITO' LE ZONE TERREMOTATE IL 23 NOVEMBRE DEL 1997.... DUE MESI DOPO!

http://ricerca.repubblica.it/repubblica/archivio/repubblica/1997/11/23/terremoto-impegno-di-prodi.html

.... SI DOVEVA TRASTULLARE?

http://blog.terrorpilot.com/archives/2561


., Aulla Commentatore certificato 08.05.09 19:27| 
 |
Rispondi al commento

Ma quanti bei bacchettoni moralisti bigotti, in questa "sinistra"!:) E la bonino? Una di quelle che più ha contribuito alla troizzazione della società italiana!
Berlusconi che si fa le ragazzine? Forse! Ma questa società è piena di vecchi bavosi danarosi che si comprano il sesso! Qualsiasi posizione di potere giustifica di per se, ormai,i ricatti sessuali! E nessuno protesta! Anzi, chi lo fa, di solito viene bollato malamente.
Cosa facciamo? Scopriamo l'acqua calda?
Ma cosa volete? Abbiamo dissacrato il sesso,l'abbiamo reso una cosa estremamente banale, un fatto di ginnastica orizzontale, una cosa normale per conoscersi un po' di più, e poi ci scandalizziamo, passiamo disinvoltamente dall'altra parte della barricata solo perché questo "normale" abuso viene espletato da berlusconi?
Abbiamo spogliato il sesso della sua dignità e pretendiamo che la riprenda solo in certi casi?
Tutta la società ha ridotto il sesso a mercimonio, e le ragazzine cresciute in questo clima, hanno afferrato bene il concetto e si comportano di conseguenza.
Un po' di coerenza, per favore!

sancho . Commentatore certificato 08.05.09 19:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

In provincia di Salerno c'e' la piu' grande concentrazione d'Europa di pannelli solari.
Pezzo dopo pezzo hanno lasciato che la camorra organizzata prelevasse migliaia di pannelli che poi hanno rivenduto altrove e all'estero.

Se "vogliono" il nucleare quello SARA'...con qualsiasi mezzo.

Anthony, C. 08.05.09 19:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Nella Capitanata e nel Subappennino Dauno, si sta realizzando una politica ambientale scellerata che, oltre a ferire mortalmente paesaggi unici in Italia, preclude seriamente qualsiasi altra possibilità di sviluppo che non sia quella legata agli impianti eolici industriali e, nel prossimo futuro, agli impianti fotovoltaici o alle centrali a biomasse.
Nati per produrre energia da fonti non inquinanti, istallati in maniera selvaggia, senza nessun tipo di pianificazione e su scala industriale, tali impianti hanno prodotto un inquinamento ben peggiore di quello che si voleva evitare. Un inquinamento che, con migliaia di metri cubi di cemento, sta distruggendo un intero territorio e, ancora più grave, mina alle radici la sua struttura comunitaria.
La Puglia è la prima regione in Italia per quantitativo di energia prodotta da fonti eoliche.
Nella nostra regione risultano realizzate e/o con parere ambientale (screening o V.I.A.) emesso favorevole 1720 torri (2793 MW), di cui la maggior parte sono installate nella nostra provincia.Ognuna di esse produce un utile netto stimabile tra i 320.000 e i 370.000 euro l’anno che, moltiplicato per il totale delle pale installate nel proprio territorio, dà come risultato l’utile netto di quello che viene definito “ parco eolico”.
Questo fiume di denaro finisce interamente nella tasche di pochissimi soggetti: le banche che finanziano le opere, le società proprietarie degli impianti e gli affaristi locali che trovano le “strade burocratiche” per ottenere le autorizzazioni.
Gli agricoltori, che hanno affittato le terre per l’installazione degli impianti, realizzano poche briciole e questo nonostante il fatto che il vento (risorsa scarsa) e la terra siano due componenti fondamentali dell’affare.
Queste torri di cemento, alte fino a 120 metri, realizzati in una terra dove il problema principale è il lavoro, se non creano posti di lavoro, ma solo profitti (e malaffare), a cosa servono?
http://blog.libero.it/eolicoselvaggio


Ultim'ora.

▼ ▼ ▼ ▼ ▼ ▼ ▼ ▼ ▼ ▼ ▼ ▼ ▼ ▼ ▼ ▼ ▼ ▼ ▼ ▼ ▼ ▼ ▼

Censurato su youtube, dopo aver "resistito" un anno..., il video "Comiso 1983". La più grande documentazione forografica, anche a colori, sui Fatti di Comiso del 1983.

Lo potete tutt'ora trovare nella sua LIBERA integrità sull'I-Report della CNN:

http://www.ireport.com/docs/DOC-44544

(anche scaricabile in formato mp4).

Oppure su youreporter.it (scaricabile in formato flash).

Presto sarà diffuso anche sui circuitoi Libero, Google, Yahoo e Dailymotion.

▼ ▼ ▼ ▼ ▼ ▼ ▼ ▼ ▼ ▼ ▼ ▼ ▼ ▼ ▼ ▼ ▼ ▼ ▼ ▼ ▼ ▼ ▼

Uno ne chiudete CENTO ne apriamo.

Massimo Greco Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 08.05.09 19:18| 
 |
Rispondi al commento

Silvio Dragonball hai già caricato l'elicottero con la refurtiva?

mark kaps Commentatore certificato 08.05.09 19:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Presidenza del Consiglio dei ministri
Palazzo Chigi
Piazza Colonna 370
00187 Roma - Italy
tel. (+39) 0667791


GRANDE PAPILLO CHIAMIAMO TUTTI E CHIEDIAMO IL CELLULARE DEL PRESIDENTE TANTO GHEDINI HA DETTO CHE E' UNA COSA NORMALE!!!!

luca m. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 08.05.09 19:17| 
 |
Rispondi al commento

http://www.terrelibere.org/terrediconfine/decreto-sicurezza-le-norme-proposte-in-materia-di-stranieri

07 maggio 2009

Decreto sicurezza, le norme proposte in materia di stranieri
Paolo Bonetti Università Milano Bicocca

Sulla spinta razzista della Lega, il diritto degli stranieri vigente in Italia sta per essere sottoposto ad un altro mutamento profondo. Una severa restrizione delle possibilità di integrazione sociale degli stranieri regolarmente soggiornanti e nuove le misure di prevenzione e repressione dell’immigrazione irregolare renderanno più difficile la vita agli stranieri, ed il rapporto con gli italiani

Il diritto degli stranieri vigente in Italia sta per essere sottoposto ad un altro mutamento profondo.

Il succedersi dal 1986 di norme che tentano di regolare l’immigrazione extracomunitaria hanno dimostrato che un Paese come l’Italia che ha migliaia di chilometri di coste su uno dei mari più navigabili e i cui vicini sono Paesi ad elevata pressione emigratoria può mirare ad una equilibrata e lungimirante regolazione del fenomeno migratorio soltanto quando contestualmente alle misure limitative dell’immigrazione irregolare si prevede una disciplina realistica dei flussi di ingresso regolare per lavoro e un aumento delle misure di integrazione sociale degli stranieri regolarmente soggiornanti.

Poco efficaci e alla fine controproducenti si sono invece dimostrate tutte le norme che hanno voluto impedire l’immigrazione extracomunitaria con l’aumento della repressione dell’immigrazione irregolare, con la limitazione delle misure di integrazione sociale degli stranieri regolarmente soggiornanti e con la cessazione degli ingressi regolari per lavoro.

Occorre invece osservare che le medesime illusioni che si sono dimostrate del tutto controproducenti in passato caratterizzano le nuove misure.

(continua al link)

Genny Giugliano (pierecall), Napoli Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 08.05.09 19:15| 
 |
Rispondi al commento

cazzo ma avete sentito???????????????????????
RADIO24 HA APPENA ELENCATO 4 APPUNTAMENTI PUBBLICI DEL cavaliere annullati nel WEEKEND........................................................................................................

sta per uscire fuori qualcosa?

psico dado Commentatore certificato 08.05.09 19:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://www.terrelibere.org/terrediconfine/italia-e-malta-la-discriminazione-istituzionale-per-produrre-consenso

08 maggio 2009 - Diritto d`asilo e migrazioni

Italia e Malta, la discriminazione istituzionale per produrre consenso

Fulvio Vassallo

1. Non erano due, ma tre le imbarcazioni cariche di migranti che, dopo l’ennesimo braccio di ferro tra Italia e Malta, sono state soccorse da due motovedette della guardia costiera italiana nelle acque del canale di Sicilia, cinquanta miglia a sud di Lampedusa, in acque comprese nella immensa zona di salvataggio ( zona SAR) di Malta. Mentre scriviamo la tragedia di questi migranti abbandonati per un giorno in mare aperto senza ricevere soccorso non è ancora finita. Come riferisce la stampa italiana, sembra che questa volta Maroni stia tentando di ricondurre direttamente in Libia tutti i migranti, anche se tra i naufraghi non c’è neppure un cittadino di quel paese. Il ministro Maroni aveva detto ieri sera che "potrebbero esserci importanti novità tra oggi e domani, che per scaramanzia non dirò. Ma se questa cosa andrà in porto si risolverà anche la questione con Malta" Sarebbero dunque in corso “contatti tra Roma e Tripoli per consentire ad una nave della Marina Militare italiana di riportare subito indietro gli extracomunitari che sono stati soccorsi a bordo delle motovedette”. Sembrerebbe dunque che il ministero dell’interno italiano sia intenzionato a deportare i naufraghi in Libia, da dove erano partiti, senza neppure consentire il loro sbarco a Lampedusa. Anche se a bordo ci sono donne che molto probabilmente sono state già vittima di stupri in quel paese, ed ancora una volta potrebbero cadere nelle mani dei loro aguzzini. In queste ore si sta dunque cercando di “forzare” la portata del protocollo di intesa stilato da Italia e Libia nel dicembre del 2007, successivamente ripreso dagli accordi di amicizia e collaborazione sottoscritti a Tripoli nell’agosto del 2008 da Gheddafi e da Berlusconi

(continua al link)

&

Genny Giugliano (pierecall), Napoli Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 08.05.09 19:11| 
 |
Rispondi al commento

Ho visto Franceschini in edicola stamattina....comprava Novella 2000.

Franceschini neppure come tappabuchi vai bene.

Anni fa in tv andava in onda un cartone animato di 5 tigri che si univano per formare un robot.

Santoro + Travaglio + Di Pietro + Beppe Grillo + Franceschini SONO giusto 5 pure loro, solo che stavolta invece delle tigri ciavemo li sciacalli.

tutto chiaro Commentatore certificato 08.05.09 19:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Di gravità inaudita il comportamento di Maroni: necessario richiedere sfiducia individuale del Ministro

di Roberto Zaccaria

Quanto accaduto ieri nelle acque tra Italia e Malta dove 227 immigrati, tra cui alcune donne in gravidanza, sono stati respinti vero la Libia è di una gravità enorme. Il provvedimento con cui il Ministro Maroni ha impedito che gli immigrati giungessero in Italia è assolutamente inaccettabile e ci pone dinanzi ad enormi problemi sia di carattere internazionale che interno.
Ieri il titolare del Viminale ha più volte ripetuto, con toni inopportunamente esultanti, che la legittimità del suo provvedimento si basa sul fatto che i clandestini non “avrebbero toccato il suolo italiano”. Questo ai suoi occhi basterebbe a sollevare l’Italia da qualsiasi obbligo umanitario nei loro riguardi. Nulla di più falso e sbagliato. Determinare con precisione e soprattutto in loco l’esatto confine tra acque territoriali e internazionali è, evidentemente difficile, tuttavia se gli immigrati fossero stati all’interno delle acque territoriali italiane allora, secondo il diritto internazionale vigente, quelle sono a tutti gli effetti zone sottoposte alla sovranità dello Stato italiano. In questo caso l’Italia aveva l’obbligo giuridico di mettere in pratica il principio di non respingimento. Qualora, invece, l’imbarcazione fosse stata in acque non territoriali, un principio di tutela umanitaria avrebbe voluto che si fosse data comunque assistenza a delle persone che da giorni viaggiavano in condizioni precarie e disumane. Il respingimento di quelle persone senza che venisse data loro la possibilità di richiedere asilo e senza che venissero predisposte le procedure per verificare la sussistenza dei requisiti per la concessione della protezione internazionale —

xxxxxxxxxxxxxx


Magari Zaccaria gli immigrati li mantiene con i suoi soldi di parlamentare

Allen G., Mordor Commentatore certificato 08.05.09 19:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma chi, per soldi, non darebbe la figlia minorenne ad un vecchio settantatreene semi impotente?

e andiamo, brutti parrucconi sessisti, non ditemi che voi non lo fareste?

ma dove vivete? a che cazzo servono le figlie sennò?

Danilo De Rossi Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 08.05.09 19:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://www.agoravox.it/Silvio-il-Ponte-e-il-Re-d.html

venerdì 8 maggio
Silvio, il Ponte e il Re d’Impregilo

Antonio Mazzeo

Grande amore quello di Silvio Berlusconi per Impregilo e il Ponte sullo Stretto di Messina. Fu durante il suo precedente governo che l’associazione d’imprese guidata da Impregilo sbaragliò gli avversari ed ottenne il diritto a progettare e realizzare il Ponte. Una gara d’appalto che avrebbe meritato maggiore attenzione da parte della magistratura e magari di una commissione parlamentare ad hoc, dato il gran numero di conflitti d’interesse e i forti sospetti di combine. Il Signore di Arcore ha rivendicato pubblicamente che fu proprio il suo esecutivo a sollecitare un accordo tra le aziende italiane per gestire l’opera in tutta tranquillità.

Nel novembre 2008, durante la campagna elettorale per l’elezione del Governatore della regione Abruzzo, Berlusconi ha dichiarato in un comizio: «Sapete com’è andata col Ponte sullo Stretto? Avevamo impiegato cinque anni a metter d’accordo le imprese italiane perché non si presentassero separate alla gara d’appalto ma in consorzio... Eravamo andati dai nostri colleghi chiedendo che le imprese non si presentassero in modo molto aggressivo, proprio perché volevamo una realizzazione di mano italiana, e poi avremmo saputo ricompensarli con altre opere pubbliche». Un giro di parole per dire, «fu turbativa l’asta!».

Di certo in casa Berlusconi non erano in pochi i profeti in grado di prevedere quello che sarebbe stato l’esito del concorso per scegliere le società a cui affidare i lavori tra Scilla e Cariddi. «La gara per il Ponte sullo Stretto la vincerà Impregilo», dichiarò nel corso di una telefonata con Paolo Savona (l’allora presidente d’Impregilo), l’economista Carlo Pelanda, proprio alla vigilia dell’apertura delle buste. Nella stessa telefonata Pelanda spiegò di avere avuto assicurazioni in merito dal senatore di Forza Italia Marcello Dell’Utri,

(continua al link)

Genny Giugliano (pierecall), Napoli Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 08.05.09 19:05| 
 |
Rispondi al commento

ammazza paopillo!... Che bravo che sei!
Fino a Palazzo Chigi con il CAMION ! ! !
Un'impresa!

:)))))))))))))

psico dado Commentatore certificato 08.05.09 19:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"PIU' CARAMELLE PER TUTTE DAVANTI ALLE SCUOLE"

mark kaps Commentatore certificato 08.05.09 19:01| 
 |
Rispondi al commento

http://toghe.blogspot.com/2009/05/il-caso-forleo-ovvero-lassordante.html

VENERDÌ 8 MAGGIO 2009
Il caso Forleo, ovvero l’assordante silenzio dell’A.N.M..

Riportiamo un comunicato emesso da Magistratura Indipendente, una delle correnti dell’A.N.M., sul “caso Forleo”.

Il caso Forleo, ovvero l’assordante silenzio della G.E.C..


Il T.A.R. Lazio ha annullato il trasferimento d’ufficio del GIP Forleo, deliberato dal C.S.M. lo scorso luglio a maggioranza “bulgara” con il solo voto contrario dei tre Consiglieri di Magistratura Indipendente e l’astensione del Procuratore Generale.

La vicenda riveste grandissima importanza su un piano generale.

Era la prima – e sinora unica – applicazione da parte dell’attuale C.S.M. dell’art. 2 L.G. dopo la riforma dell’ordinamento giudiziario.

Era il primo – e sinora unico – trasferimento d’ufficio conseguente a dichiarazioni di un magistrato rilasciate a organi di stampa e televisione.

Era il primo – e sinora unico – caso di trasferimento d’ufficio scaturito da una pratica aperta dal C.S.M. a tutela di quello stesso magistrato poi rimosso dal suo ufficio.

Il T.A.R. Lazio ha scritto testualmente che il provvedimento del C.S.M. “si pone al di fuori del parametro normativo e risulta quindi adottato in violazione del principio di legalità e tipicità degli atti amministrativi”.

Ha poi censurato l’assenza di una motivazione adeguata circa la dichiarata incapacità sopravvenuta del GIP Forleo di continuare a svolgere le sue funzionai a Milano in piena autonomia e indipendenza.

Infine, il T.A.R. Lazio ha definito “illegittima l’azione amministrativa” del C.S.M. anche per essersi esso sottratto al dovere di rispondere nel merito ad una richiesta di ricusazione nei confronti del vice presidente della prima commissione che aveva – prima ancora della formale apertura della procedura ex art. 2 – pubblicamente anticipato gli orientamenti della commissione, nonché il suo personale giudizio fortemente contrario sul magistrato.

(continua al link)

Genny Giugliano (pierecall), Napoli Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 08.05.09 19:01| 
 |
Rispondi al commento

Milano, 8 mag. (Adnkronos) - Un mix di prodotti dalla forte presa emotiva, di comunicazione ritenuta efficace e di riservatezza familiar-aziendale. E' questa la ricetta che e' valsa a FERRERO la palma assegnatale ieri dal Reputation Institute di marchio con la miglior reputazione del mondo, battendo gruppi come Ikea e Johnson & Johnson.

====================================================================================================

DUMAS !!

Ma guarda un po stà aziendina piemontese di questa ITALIETTA come la chiami tu ! :-))


Anche in messico c'avete queste aziende ?????

GREASE ., ulan bator Commentatore certificato 08.05.09 19:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Qualcuno saggiamente ha detto di preoccuparsi si del Berlusca ma sopratutto di quello che verrà dietro di lui. Preoccupa anche me.
Ma come si può ogni giorno prostituirsi come uomo, come persona, come razza umana che ormai da millenni avrebbe imparato a camminare in posizione eretta, rinunciare ad una seppur minima dignità ed andare in TV, sui giornali ed ovunque per dire sempre e solo: beh! beh! beh! Che ci volete fare, Lui è fatto così e bisogna lasciarlo fare, in fondo così Lui conquista il Popolo! E' più vicino agli italiani che in grande maggioranza lo capiscono, credono in Lui e l'hanno votato e quindi può farlo.
Leit-motiv giornaliero ed in risposta a tutto.
I suoi operai già si sono assuefatti ed altri seguaci arriveranno. Che tristezza !!
Ma sarà mica un epidemia che attaccò il cervello della mucca e già in precedenza, non riconosciuto, avrebbe contagiato anche quello della razza superiore "italiana"? Esiste un vaccino? Siamo tutti in pericolo?
Chiediamo alla Signora Veronica intanto la ragione perchè aveva pregato gli assistenti di aiutarlo, Lei sà qualcosa, ce lo dica, ci aiuti.

luigi b., Arezzo Commentatore certificato 08.05.09 19:00| 
 |
Rispondi al commento

Bertinotti: "Prodi? E' solamente uno spregiudicato uomo di potere"

C’eravamo tanto odiati. Nei gialli l’assassino vien fuori solo alla fine. Ma questo non è un giallo. Anche Fausto Bertinotti sa che il centrosinistra è ormai trapassato e allora il responsabile del delitto lo dà in pasto ai lettori già a metà libro. A pagina 128, senza nessuna pietà. «Romano Prodi è il leder politico che in questi anni ha avuto la peggior parabola discendente». Peggio di una lapide nel cuore di Devi augurarti che la strada sia lunga, colloquio con Ritanna Armeni e Rina Gagliardi (Ponte alle Grazie, 229 pagine, 14 euro). Titolo super snob, da un verso dell’aristocratico poeta greco Konstantinos Kavafis: non una biografia, dice la quarta di copertina, ma «l’educazione sentimentale alla vita pubblica di Fausto Bertinotti: un’avventura intellettuale, un frammento della nostra storia, ma anche un autentico racconto di formazione di un grande protagonista della politica italiana».
Una vicenda che ruota tutta intorno a una data: il 14 aprile 2008, una sconfitta elettorale senza precedenti che spazza via la sinistra radicale dal parlamento. E Bertinotti lascia. Un dramma personale da rimuovere non con lo psicanalista, ma incontrando due brave giornaliste. L’uomo nero? È Romano Prodi. L’inizio, nonostante tutto, non era andato poi così male. «Quando l’ho conosciuto un po’ più approfonditamente, dopo le elezioni del 1996, durante il suo primo governo, - si legge - era un mix interessante di riformismo cattolico contagiato dal dossettismo, e di impianto tecnocratico». Tutto chiaro, nei limiti del bertinottese spinto. E poi? «Poi la seconda componente, quella tecnocratica, ha preso il sopravvento, e ha avuto la meglio il suo interesse per il potere in quanto tale, fuori da una ipotesi riformista». Il potere in quanto tale. «Prodi è diventato uno spregiudicato uomo di potere»....CONTINUA SU

http://www.comuni.it/servizi/forumbb/viewtopic.php?t=60036

tutto chiaro Commentatore certificato 08.05.09 19:00| 
 |
Rispondi al commento

Niente chiusura Guantanamo. ci vogliono troppi soldi e paura di vedere per la strada i "terroristi".....

invece per occupare democraticamente l'Afghanistan i soldi ci sono.....

Sono OT? ma no!! Tra le palle che girano e quelle che raccontano......sono in tema.

RebeccaCheng ., Macondo Commentatore certificato 08.05.09 19:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ora li sono rimasti solo i LINCIAGGI SESSISTI a chiunque indossa una gonna!

SQUALLORE!
., Aulla

ahò, ma certo che sei insistente. i linciaggi sessisti sono venuti tutti dalla tua parte politica, a meno che non consideri fini un comunista...

Danilo De Rossi Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 08.05.09 18:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

QUESTA VOLTA NON ABBIAMO CREDUTO A BERLUSCONI ….E NEANCHE A GHEDINI ….

Ieri sera Ghedini ad “anno zero sosteneva che è normale il fatto che un militante della Pdl telefoni al Presidente del consiglio e lo inviti al compleanno della propria figlia.
Di solito noi, popolino, crediamo a tutto ciò che ci dicono Berlusconi ,Ghedini;Cicchitto,Gasparri e compagnia cantante. Ma stavolta no, non ci crediamo e allora che facciamo ? telefoniamo noi direttamente a Berlusconi, ecco come è andata ;

http://www.youtube.com/watch?v=FTACdRJpJGU

Questa è la prova che ognuno di noi può fare informazione e spesso può anche smascherare le bugie del regime.per riuscire in questo nostro intento dobbiamo essere in tanti, unisciti a noi.

DIFFONDERE !

Mail ;vittoriopampa@yahoo.it
Contatto skype, paolo papillo
Cell. 3771447634

paolo papillo Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 08.05.09 18:58| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento

Beppe Grandiosa la vignetta su ghedini

ma non avrai mica preso spunto dal mio ( nostri ad essere onesti ...e non pochi ) commento di ieri sera ???


cmq ormai dice solo "ma va la'" .....

Stanco_ Mavoglio (dallatoscana) Commentatore certificato 08.05.09 18:57| 
 |
Rispondi al commento

GUARDATE UN PO' QUA CHE C'E'!

******

Sono Silvia, Chiara, Laura, Elena, Sonia ed altre. Sono le ragazze di Reggio Emilia che si sono spogliate per il premier....

Senza veli per Prodi è il calendario 2008, amatoriale, ironico, filo governativo ma soprattutto sexy!!!

Perché le reggiane sono belle, eppoi diciamolo, a sinistra il sesso, l’erotismo e la seduzione sono cose sdoganate da decenni. La sessualità è una cosa gioiosa che riempie la vita e, perché no, un intero anno appeso al muro.

La destra italiana invece, è coerentemente cattolica e quindi castrata, sessualmente repressa e infelice. Non a caso l’ultimo esempio eccitante per i destri e la sciura Brambilla con suoi stupendi capelli rosso topo e le autoreggenti ben esposte.

Grandi le ragazze di Reggio, un grosso bacio… governativo!

*******

E POI FANNO I LINCIAGGI SESSISTI STI SOZZONI?

RICORDO CHE A SETTEMBRE 2007 CI FU IL TERREMOTO IN UMBRIA....

E IL SALAME CI ANDO' IL 23 NOVEMBRE PER LA PRIMA VOLTA! (SCALFARO 6 MESI DOPO!!!)

INTANTO, PERO' IL *SALAME* SI AMMAZZAVA DI S..GHE !!

fateve due risate và....

http://blog.terrorpilot.com/archives/2561

., Aulla Commentatore certificato 08.05.09 18:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Pappy per il mio compleanno mi ha regalato 12 congolesi appena sbarcati con pertiche da 28.Sono felicissima

mark kaps Commentatore certificato 08.05.09 18:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Vorremm poi sapere da Concita De Gregorio (la prima donna chiamata a dirigere l'Unita) cosa ne pensa della loro pubblicità osè a LA STAMPA, visto che pure lei ieri faceva la morale...

http://mondodonna.blogosfere.it/images/unita--140x180-thumb.jpg

tutto chiaro Commentatore certificato 08.05.09 18:53| 
 |
Rispondi al commento

˙˙˙oʇsnıƃ osɹǝʌ oɹol lǝu ouuɐɹǝuɹoʇ uou ǝsoɔ ǝl ǝɥɔuıɟ ',ısoɔ ǝɹǝʌıɹɔs ɐ ,oɹǝnuıʇuoɔ oı 'ɐıɔsǝʌoɹ ɐllɐ ɐʌ ɐılɐʇı,l ǝɥɔ oʇsıʌ

Renato Balestrato (forever inkazzato), Unsere Liebe Frau im Walde (Senale) Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 08.05.09 18:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://www.articolo21.info/8425/notizia/di-gravit--inaudita-il-comportamento-di-maroni.html

Di gravità inaudita il comportamento di Maroni: necessario richiedere sfiducia individuale del Ministro

di Roberto Zaccaria

Quanto accaduto ieri nelle acque tra Italia e Malta dove 227 immigrati, tra cui alcune donne in gravidanza, sono stati respinti vero la Libia è di una gravità enorme. Il provvedimento con cui il Ministro Maroni ha impedito che gli immigrati giungessero in Italia è assolutamente inaccettabile e ci pone dinanzi ad enormi problemi sia di carattere internazionale che interno.
Ieri il titolare del Viminale ha più volte ripetuto, con toni inopportunamente esultanti, che la legittimità del suo provvedimento si basa sul fatto che i clandestini non “avrebbero toccato il suolo italiano”. Questo ai suoi occhi basterebbe a sollevare l’Italia da qualsiasi obbligo umanitario nei loro riguardi. Nulla di più falso e sbagliato. Determinare con precisione e soprattutto in loco l’esatto confine tra acque territoriali e internazionali è, evidentemente difficile, tuttavia se gli immigrati fossero stati all’interno delle acque territoriali italiane allora, secondo il diritto internazionale vigente, quelle sono a tutti gli effetti zone sottoposte alla sovranità dello Stato italiano. In questo caso l’Italia aveva l’obbligo giuridico di mettere in pratica il principio di non respingimento. Qualora, invece, l’imbarcazione fosse stata in acque non territoriali, un principio di tutela umanitaria avrebbe voluto che si fosse data comunque assistenza a delle persone che da giorni viaggiavano in condizioni precarie e disumane. Il respingimento di quelle persone senza che venisse data loro la possibilità di richiedere asilo e senza che venissero predisposte le procedure per verificare la sussistenza dei requisiti per la concessione della protezione internazionale —

(continua al link)

Genny Giugliano (pierecall), Napoli Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 08.05.09 18:51| 
 |
Rispondi al commento

Almeno le ragazze indicate da Silvio hanno la laurea...


ecco il discorso di Flavia Vento (valletta da du soldi) per la sinistra...

http://www.youtube.com/watch?v=6yr9A_w68qc

http://www.youtube.com/watch?v=pxlmtIUE3Us&feature=related


Il Pd invece quest'anno candida una ex del Grande Fratello alle amministrative!

E’ proprio così! Cosa importano le critiche ipocrite al velinismo? Il Pd è fiero delle sue candidature di qualità. E a conti fatti il velinismo risulta a questo punto prerogativa del partito di Franceschini

mentre Weltroni all'epoca partoriva ....candidature per

la giovane Madia, come simbolo del nuovo, e pulito, che avanza. Poi si scopre che normalmente andava a cena al Quirinale, in quanto fidanzata (ex) del figlio di Napolitano.

Stesso discorso per altre candidature ad effetto, come quella della precaria, salvo poi scoprire il bluff: precaria non è, ha un contratto a tempo indeterminato.

O quando annunci di candidare il simbolo dell’Italia che lavora: la turnista Franca Biondelli, salvo poi scoprire che si tratta di sindacalista e che non mette piede in una corsia d’ospedale da 6 anni.

tornando a ieri sera da Santoruzzu beddu

Emma Bonino invece ieri sera da Santoro dava lezioni di moralità
lei che

- ha candidato Cicciolina

Poi la Grande Guerritore!!! ....grande attrice.... Du filmetti zozzi e altri tre che manco lei se l'arricorda...


KOMUNISTI ANDATE A FANCULO!!!

tutto chiaro Commentatore certificato 08.05.09 18:50| 
 |
Rispondi al commento


@ .., Aulla

Anche alla Magliana "sfondavano"...
Eri in fiore...
Ora più niente, vero?
Non una telefonata, una mail, una lettera...
Non ci pensare , ti aumenta la depressione!


nonno arzillo Commentatore certificato 08.05.09 18:48| 
 
  • Currently 4.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 8)
 |
Rispondi al commento

Dallas 2° puntata
°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°
il giorno appena trascorso ha lasciato la situazione dei bloggers inalterata........
cosa succederà oggi ?
seguite........
oggi all'elenco dei "nervosi" si aggiunge Rino napoli doc detto il Lama che minaccia sputazzi a Exidor.....motivo??
boh chi lo sa (per dirla tutta non ho cercato il motivo)
Pierre ecc ecc trasformatosi in obomo tobomo(ma cazzo non puoi cercarti nick più pratici?) prosegue la sua lotta contro i mulini a vento(tanto per stare in tema con il post)
mentre la Bellandi si materializza in un sottocommento di Exi dando del bugiardo al medesim.
va beh per ora mi fermo vediamo gli sviluppi e,se è il caso,domani proseguo.
NON PERDETE DOMANI, ALL'ORA CHE VOGLIO,LA 3° PUNTATA DI DALLAS:
COME BUTTARE TEMPO ED ENERGIE A VUOTO...
ps. anche io perdo tempo ed energie......
:-) :-)

il becchino 08.05.09 18:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

perfetto su voglio scendere... e a me piange il cuore ancor + perché son di sinistra

Fausto Bertinotti, già segretario della Federazione operai tessili, già segretario della Cgil Piemonte, per 2 anni presidente della Camera e tuttora presidente della Fondazione Camera dei Deputati, già segretario di Rifondazione Comunista per 13 anni, già deputato per quattro legislature, già ospite dello yacht di Vittorio Cecchi Gori per le vacanze estive a Salina con Valeria Marini (con la quale la sua signora Lella ha rivelato di scambiarsi le mutande), già primatista mondiale delle ospitate a Porta a Porta nel salotto dell’amico Bruno, già ospite fisso del salotto della signora Maria Angiolillo, già protagonista della caduta del governo Prodi I (in nome della leggendaria battaglia sulle 35 ore) e coprotagonista della caduta del Prodi II, dunque due volte corresponsabile e del ritorno di Al Tappone a Palazzo Chigi, omaggiato dal Cainano con diversi orologi del Milan e molti complimenti per le squisite maniere, già protagonista della disfatta della sinistra ridotta ai minimi storici alle ultime elezioni (memorabile la conferenza stampa-funerale convocata all’Hard Rock Cafè di Via Veneto in Roma, affollatissimo di operai delle presse), già teorizzatore dell’abolizione della proprietà privata, già seguace dello psicoguru Massimo Fagioli, già titolare del quarto più alto reddito di Montecitorio con 213.195 euro nel 2006, ha scritto che Romano Prodi – cioè l’unico esponente del centrosinistra che sia riuscito a battere Berlusconi due volte su due, nonostante Bertinotti - è «uno spregiudicato uomo di potere», simbolo dello «smacco complessivo del centrosinistra». Prodi.

psico dado Commentatore certificato 08.05.09 18:47| 
 |
Rispondi al commento

Hanno lasciato Napoli sotto tre metri di munnezza, in Umbria ci sono ancora le baracche di legno e in Molise la “famiglia” Di Pietro c’ha mangiato a otto mani!

e Mautone è stato anche promosso!

il tutto con 104 (REKORD DI SEMPRE) membri di governo, e la maggioranza di presidenti di regione, provincia comuni, e presidenza della republica DI PARTE!

…. ora li sono rimasti solo i LINCIAGGI SESSISTI a chiunque indossa una gonna!

SQUALLORE!

., Aulla Commentatore certificato 08.05.09 18:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Papa Silvio 6°:
"Date una carezza alle vostre bambine"

mark kaps Commentatore certificato 08.05.09 18:43| 
 |
Rispondi al commento

http://www.dazebao.org/news/index.php?option=com_content&view=article&id=3928:inchiestala-crisi-avanza-anche-a-roma-ma-alemanno-non-se-ne-accorge-parte-i&catid=128:istituzioni&Itemid=339

Inchiesta.La crisi avanza anche a Roma ma Alemanno non se ne accorge. Parte I

MARTEDÌ 24 MARZO 2009

di Adriana Spera

Il bilancio del Campidoglio. La politica degli sprechi fra consulenze e collaborazioni

ROMA - Il prossimo 30 marzo il Consiglio Comunale andrà a votare il primo bilancio dell’era Alemanno, un bilancio che dalla lettura appare in parte in continuità con quelli del suo predecessore visto che ne continua quel processo di riaccentramento di funzioni e di smantellamento del decentramento amministrativo avviato nel 2001 nell’ultimo scorcio della seconda sindacatura Rutelli e via via smontato dal successore Veltroni, in parte, imbarazzante per la sua assoluta mancanza di progettualità.

Due circostanze che riconducono però alla stessa matrice: il ruolo sempre più forte assunto dai sindaci a partire dalla legge 81 e via via andatosi a rafforzare fino all’approvazione del T.U. degli EE.LL., la l. 267/00. I sindaci sono sempre più gli unici a decidere e per questo i poteri dei Municipi e del Consiglio Comunale vanno azzerati o quantomeno ridotti fino alla misura in cui sono funzionali alle decisioni dei primi cittadini, per una parziale e finta condivisione di responsabilità. La novità di questo bilancio è un’altra l’apparente assenza di decisioni ma anche questa è una scelta “sapiente” perché riconduce all’idea che le emergenze non si affrontano a monte, le difficoltà dei singoli non si affrontano con una rete di servizi a protezione, bensì le emergenze è bene che ci siano per affrontarle di volta in volta con l’intervento dall’alto del Sindaco. Un modo questo per creare una rete di consensi capillare attraverso un intervento populista e assistenzialista.

(continua al link)

Genny Giugliano (pierecall), Napoli Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 08.05.09 18:41| 
 |
Rispondi al commento

Pappy mi fa fare il "book in air"
Pappy mi regala la coca
Pappy guarda
Pappy mi regala lo jo-jo e chiede se riesco ad emularlo
Pappy mi fa conoscere Big Jim
Big Jim non si nutre di cialis ma Pappy sì
Pappy mi accompagna su viale Mazzini a Roma
Pappy dice che davanti alla sua redazione in viale Mazzini c'è una statua che lo assomiglia
Pappy ha detto una piccola bugia a riguardo della statua..ma per farmi felice.. per le mie coccole..la sua pelle di gatto..

mark kaps Commentatore certificato 08.05.09 18:38| 
 |
Rispondi al commento

http://www.dazebao.org/news/index.php?option=com_content&view=article&id=3945:inchiesta-la-crisi-avanza-anche-a-roma-ma-alemanno-non-se-ne-accorge-parte-ii&catid=128:istituzioni&Itemid=339

Inchiesta. La crisi avanza anche a Roma ma Alemanno non se ne accorge . Parte II

MERCOLEDÌ 25 MARZO 2009

di Adriana Spera

Lavoro, turismo, piccole imprese, investimenti col contagocce. Tagli a istruzione e cultura. Ignorata l’emergenza casa

ROMA - Veniamo a qualche dato di bilancio. Come noto, Roma è una città terziaria, servizi pubblici e privati sono il settore con più occupati.

La crisi sta investendo sia il settore privato che quello pubblico, non dimentichiamo che nel Lazio la P.A. è datore di lavoro del più alto numero di precari, Comune di Roma in testa (12,2% dei dipendenti sono precari, la media italiana è del 11,6%), nonostante le ultime assunzioni. La decisione assunta dal Governo di ritornare indietro, rispetto al processo di stabilizzazione del precariato avviato dal Governo Prodi, produrrà nella città un altissimo numero di disoccupati, solo nella ricerca 10-12.000, nei ministeri e nelle altre amministrazioni pubbliche non è dato sapere, Brunetta è più impegnato ad insultare gli studenti che non a monitorare la P.A.! A fronte di una situazione in cui, come abbiamo visto, la crisi morde, si fa sentire, la Giunta Alemanno che fa? Sulle voci Fiere, mercati e servizi passa da uno stanziamento di € 14.134.370,24 a € 8.723.985,76, sui servizi relativi al commercio si passa da € 10.500.950,85 a € 11.833.878,22, su altri servizi produttivi da € 7.381.531,20 a € 5.503.123,04.

Per quanto concerne le politiche afferenti gli altri settori produttivi, l’andamento è alterno, le logiche sottostanti alle scelte non si comprendono neppure dalla lettura delle schede allegate alla relazione dai singoli capi dipartimento.

(continua al link)

Genny Giugliano (pierecall), Napoli Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 08.05.09 18:38| 
 |
Rispondi al commento

http://www.dazebao.org/news/index.php?option=com_content&view=article&id=3962:inchiesta-la-crisi-avanza-anche-a-roma-ma-alemanno-non-se-ne-accorge-parte-iii&catid=128:istituzioni&Itemid=339

Inchiesta. La crisi avanza anche a Roma ma Alemanno non se ne accorge . Parte III

GIOVEDÌ 26 MARZO 2009

di Adriana Spera

Bilancio Campidoglio. Tante cose da fare con la partecipazione dei cittadini

Si dirà le risorse non ci sono a causa della riforma dell’ICI, no quella riforma è stata accompagnata dallo svincolo biennale per Roma dal patto di stabilità e da oltre 500 milioni extra che diverranno un’erogazione fissa con l’art. 22 della nuova legge per il federalismo fiscale, con la quale si attribuisce a Roma lo status di città a statuto speciale, in quanto capitale.Se, da un lato, la riforma dell’ICI fa passare l’autonomia finanziaria della città dal 60% al 48%, e quella impositiva dal 35,6% al 25,7%, il taglio di 400 milioni di ICI, in parte, viene compensato da un aumento dei trasferimenti erariali pro capite da € 373,00 a €494,00, in parte, da finanziamenti straordinari. Tuttavia, nonostante le risorse - per la prima volta in 12 anni dall’istituzione del Patto di Stabilità - non diminuiscano sensibilmente, si afferma la necessità di procedere ad una consistente dismissione delle aziende comunali ed ad una esternalizzazione dei servizi che verrebbe compensata da vari tipi di bonus famiglia, bebè, sport, per le aziende, ecc..Si passa dal modello dell’ente locale che fornisce una solida rete di servizi ad un ente locale che dispensa qualche elemosina, ma con quale criterio non è dato sapere.Per le spese istituzionali non si bada a risparmiare.

(continua al link)

Genny Giugliano (pierecall), Napoli Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 08.05.09 18:36| 
 |
Rispondi al commento

Bella la scenetta di Berlusconi nella puntata di Porta a Porta "Berlusconi:"adesso parlo io!",adesso pari tu?ma và,che con tutto quello che ha detto tua moglie di te dovresti essere ad Arcore nascosto sotto il letto,altro che Porta a Porta!!!!!

siro v., vicenza Commentatore certificato 08.05.09 18:35| 
 |
Rispondi al commento

Fini e il metrò per milanesi
«Offende la Costituzione»
Il presidente della Camera boccia la proposta della Lega: «Oltraggio alla dignità delle persone»
------------------------
Meno male che la valletta FINI fà opposizione ai despoti leghisti di suo governo.

Ma non per essere cattivo ma.... ci sono milanesi doc a milan?

Sarebbe stato bello vedere come selezionano questi "umanoidi verdi" chi può e chi non può sedersi nel tram .......Chi laüra ghà una camisa e chi fà nagott ghe n'à dò ......!!!

Leghers il clasico vaffanculo giornaliero a voi.

Eduardo Dumas ( edu latino), milan Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 08.05.09 18:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Insicurezza e intolleranza. Giorgio Napolitano ha detto oggi che «la cooperazione internazionale è da privilegiare anche nel contrasto dell'immigrazione clandestina e della criminalità straniera sul territorio nazionale, che rischiano di ingenerare una diffusa percezione di insicurezza e preoccupanti fenomeni di intolleranza. E proprio alla crescente domanda di sicurezza la Polizia di Stato corrisponde intensamente, in sinergica collaborazione con le altre Forze di Polizia statali e locali».

il messaggero.it
====================================================================================================

E sarà sempre peggio affinchè in questo paese esisteranno 500.000 leggi , affinchè in questo paese ci saranno più bidelli che poliziotti , affinchè in questo paese i politicanti si faranno becera guerra riguardo le riforme serie da fare sull'immigrazione per compiacere il vaticano e la classe moralista .

E' grazie a tutto ciò che gli italiani già saturi da tempo cercano di farsi giustizia da se, pianificando anche scelte estreme come quella di riservare posti privilegiati nei pulman alle signore italiane a scapito di quelle straniere .

Questo sistema politico vecchio , questa costituzione oramai da rettificare ,è terreno fertile per coloro che vogliono un posto al sole senza cacciare un euro e senza aver particolari doveri sotto il profilo etico sociale .

Gli iatliani non sono stupidi ,razzisti o beceri .......sono solamente stanchi che nel loro paese troppa gente voglia fare politica e dire la propria senza alcun specifico mandato .

buon appetito .

GREASE ., ulan bator Commentatore certificato 08.05.09 18:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://www.dazebao.org/news/index.php?option=com_content&view=article&id=4570:fiat-opel-due-stabilimenti-in-italia-chiuderanno-scoppia-il-caso-marchionne&catid=77:econimia&Itemid=177

Fiat-Opel: confermate le indiscrezioni sugli stabilimenti italiani

GIOVEDÌ 07 MAGGIO 2009

di Fulvio Lo Cicero

Nessuna chiusura immediata ma si ricorrerà ad un graduale "depotenziamento" degli impianti e ad un'uscita "soft" dei lavoratori dal processo produttivo.

TORINO – Le anticipazioni di ieri della stampa tedesca sono almeno in parte confermate mano a mano che le indiscrezioni sul piano di ristrutturazione vengono alla luce. Secondo queste indiscrezioni Sergio Marchionne non avrebbe alcuna intenzione di chiudere repentinamente due stabilimenti italiani, puntando invece a quella che viene definita "una riduzione graduale della capacità produttiva", che dovrebbe arrivare al 22%. Ciò, però, significa che comunque una linea di produzione su cinque sarà dismessa, confermando, almeno in parte, le preoccupazioni dei sindacati. Il "Piano Marchionne", in altri termini, tiene conto del fatto che non è possibile chiedere aiuti governativi programmando interventi che avrebbero un drammatico impatto sociale. Per questa ragione, nella prima fase, l'amministratore delegato del Lingotto opererà in un quadro programmato di riduzione delle capacità produttive, utilizzando, a quanto pare di capire, anche gli ammortizzatori sociali.

La polemica era scoppiata ieri per le anticipazioni di un quotidiano tedesco, secondo cui drastiche misure di ridimensionamento sarebbero previste dal piano stilato dall’amministratore delegato Sergio Marchionne ed esposto al ministro tedesco Karl Theodor zu Guttemberg. Non sarebbero colpiti, invece, gli stabilimenti Fiat in Polonia, Francia, Grecia e Serbia. L'ipotesi farebbe parte del cosidetto "progetto Fenice".

(continua al link)

Genny Giugliano (pierecall), Napoli Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 08.05.09 18:30| 
 |
Rispondi al commento

perché silvio minacciava di andare all'estero qualora fossero uscite le sue telefonate? E cosa mai cavolo dice, ordina, fa, detta al telefono per arrivare ad una così seria minaccia?

psico dado Commentatore certificato 08.05.09 18:26| 
 |
Rispondi al commento

http://www.dazebao.org/news/index.php?option=com_content&view=article&id=4588:berlusconi-piagnucola-da-napolitano-unaltra-bugia-sulla-presunta-visita-in-finlandia&catid=39:opinioni&Itemid=156

Berlusconi. Piagnucola da Napolitano. Un’altra bugia sulla presunta visita in Finlandia

VENERDÌ 08 MAGGIO 2009

Editoriale di Alessandro Cardulli

E’ andato a piagnucolare da Napolitano “papi,” sempre più incastrato da una montagna di bugie. I suoi difensori, i cortigiani dei giornali di famiglia, e anche chi, a sinistra, ha mostrato e mostra timidezze e quasi fastidio a parlare di “ cose private,” dimenticano che proprio le bugie rappresentano un vulnus, una ferita, alla nostra democrazia. Le bugie di un capo di governo non sono affare privato.

Basterà ricordare che negli Stati Uniti il presidente Clinton, come prima Nixon, fu messo sotto accusa non per il rapporto orale consumato con Monica ,ma per aver negato,non aver detto la verità. Il problema non è il divorzio, la passeggiata a Casoria, il rapporto con la famiglia Letizia, Insomma non è quella che lui definisce montatura, come ha detto al Presidente della Repubblica.“ Presidente- scrivono infatti le agenzie di stampa- posso assicurare che è tutta una montatura” . “ Mi hanno anche accusato- ha proseguito- di frequentare minorenni. Una vera menzogna”. Siccome chi ha parlato di questa sue “frequentazioni” è stata Veronica, perfino di fronte al Capo dello Stato non ha esitato ad accusarla di essere una bugiarda. E poi ha parlato di “ un disegno”, “una montatura,” “ una trappola in cui è caduta anche Veronica”. Sempre le agenzie di stampa riferiscono che Berlusconi “ ha cercato di cogliere un cenno di assenso nel suo interlocutore. Ma l’inquilino del Quirinale ha evitato con cura di esprimere valutazioni e giudizi”. Naturalmente il presidente del Consiglio, come è sua abitudine, smentirà e dirà che hanno parlato solo della situazione in Abruzzo,

(continua al link)

Genny Giugliano (pierecall), Napoli Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 08.05.09 18:24| 
 |
Rispondi al commento

Se si sbriciolano tutti gli argomenti preparati per smentire gli incontri con una minorenne allora è vero che il presidente del Consiglio frequenta minorenni. Trascuriamo le ricostruzioni degli "spettacolini" e gli "accappatoi di un bianco che quasi abbaglia" e il vigore ritrovato con un misterioso "farmaco che si inietta", assunto ormai "fuori da ogni controllo medico".

IL FARMACO CHE SI INIETTA DIRETTAMENTE NEI CORPI CAVERNOSI DEL PENE E' IL CAVERJECT, UNA PROSTAGLANDINA CON EFFETTO VASODILATATORE CHE PROVOCA UNA TEMPORANEA EREZIONE.
SI USA PER COLORO CHE SONO ALL'ULTIMA SPIAGGIA, AI QUALI IL VIAGRA ED IL CIALIS NON FANNO NESSUN EFFETTO.

RICCARDO M., VIAREGGIO Commentatore certificato 08.05.09 18:23| 
 |
Rispondi al commento

siete dei sinistrorsi anarcoidi del cazzo. ma snob. ed e' per questo che lo prenderete sempre in quel posto. oggi da berlusconi domani da qualcun'altro. volete il potere al popolo ma quando non e' d'accordo con voi dite che gli italiani sono tutti rincoglioniti. avete un senso della democrazia che fa' paura. per voi il popolo non conta un cazzo vedasi tutti i regimi comunisti dove il popolo deve dico deve rimanere ignorante. e pure affamato cosi' non ha nemmeno la forza di protestare. SNOB VOI E LA PROLETARIA BEATRICE BORROMEO. Ma vi rendete conto l'aristocratica che si atteggiava a proletaria. siete ridicoli

gold forever Commentatore certificato 08.05.09 18:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"Dovevate vederla quando aveva 8 anni.."sono state le parole di PAPPY

mark kaps Commentatore certificato 08.05.09 18:23| 
 |
Rispondi al commento

La maggior parte di quelli che qui dentro si indignano a prescindere, quando si fermano sulla tangenziale e tirano fuori la 50 euro chiedono prima l'età?

Sembra strano ma anche i "sinistri" ogni tanto vanno a zoccole.

Obi Wan Per Hobby (Rotating Balls Mode On) 08.05.09 18:21| 
 |
Rispondi al commento

fruttarò questo scrive e parla romano mejo de te.
Il nuovo G.G. Belli:

johnny Palomba!

http://seidimoda.repubblica.it/fotovideo/gossip/5859447

luca m. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 08.05.09 18:19| 
 |
Rispondi al commento

faccio come grillo e passo da pale a palle: ma come è possibile! ci siamo dovuti difendere nel corso di questi anni con berlusconi, dalle menzogne più sceme, ospitate in testate di giornali, telegiornali e programmi televisivi di approfondimento per settimane a cominciare dall'affare mitrokhin e via via fino allo scontro fasullo tra procure e all'archivio inesistente di genchi. ci hanno governato montando casi e scandali taroccati ed ora dopo tante loro malefatte vere messe a tacere, ci troviamo con uno scandalo loro, "speciale", "ghiotto", nella sua gravità perchè trattasi della richiesta di divorzio da berlusconi, per continuato comportamento immorale, da parte di veronica lario, che denuncia anche il degrado sociale e politico in cui è precipitato il nostro paese per colpa del marito (che dice non stare bene) e soprattutto di questa classe dirigente, e di come sia possibile sopportarlo. e cosa fa l'opposizione? la gara a chi fa il passo più indietro possibile, un pudore fuoriluogo! a me pare che veronica lario divorzi da berlusconi non solo perchè indignata e offesa come moglie dal comportamento del marito, ma perchè si è sentita responsabile (e lo ha detto) come donna di salvaguardare la dignità sua, delle figlie e io direi del paese. tacere alle ultime "trovate" del coniuge sarebbe stato un silenzio assenso e se ne è voluta dissociare. il presidente del consiglio tratta il governo del paese come tratta le donne (e abbiamo visto anche minorenni). ne ha la stessa considerazione, qualcosa da utilizzare per i propri sporchi scopi e basta! è il suo modello di società, che ha trascinato l'italia nella depravazione più totale: sociale, politica ed economica. lo hanno lasciato fare perchè? no, non è un fatto privato ma riguarda tutti!

giulia genito 08.05.09 18:17| 
 |
Rispondi al commento

Ognuno in compagnia ha avuto il deficiente di turno..ecco Cretini è rimasto tale..valà valà valà valà valà valà

mark kaps Commentatore certificato 08.05.09 18:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Napolitano , che apprezziamo poco, parla di pericolo mafia e non di mafiosi al potere.

cesare beccaria Commentatore certificato 08.05.09 18:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://www.dazebao.org/news/index.php?option=com_content&view=article&id=4572:oltre-5mila-imprese-edili-evadono-per-3miliardi-di-euro-10mila-lavoratori-in-nero&catid=90:cronaca&Itemid=288

Oltre 5mila imprese edili evadono per 3miliardi di euro. 10mila lavoratori in nero

GIOVEDÌ 07 MAGGIO 2009

ROMA - Il Nucleo Speciale Entrate della Guardia di Finanza ha scoperto una maxi evasione nell'edilizia. L'operazione denominata "Pandora" era iniziata nel 2006 e solo attraverso un controllo incrociato delle Fiamme Gialle è riuscita a rilevare che migliaia di imprese edili non avevano dichiarato le loro entrate per una somma totale di 3miliardi di eruo. Per arrivare a questa preoccupante scoperta i militari sono partiti dal controllo degli sgravi fiscali, pari al 36%, che da legge i contribuenti richiedevano per la ristrutturazione delle loro abitazioni. Ma le imprese edili al momento di presentare la dichiarazione occultavano i redditi. Oltre a questa corposa cifra la Guardia di Finanza ha scoperto anche 500milioni di Iva mai versate alla cassa dell'Erario. Ma c'è un altro elemento importante che emerge dall'inchiesta. Secondo le analisi delle Fiamme Gialle sarebbero almeno 10mila i lavoratori irregolari, cioè in nero, costretti a una condizione di sfruttamento.

Genny Giugliano (pierecall), Napoli Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 08.05.09 18:16| 
 |
Rispondi al commento

http://www.dazebao.org/news/index.php?option=com_content&view=article&id=4573:roma-da-veltronia-ad-alemmania-ora-si-smantella-la-cultura&catid=37:politica-interna&Itemid=154

Roma, da veltronia ad alemmania. Ora si smantella la cultura

GIOVEDÌ 07 MAGGIO 2009

di Adriana Spera

ROMA - Le politiche culturali della città negli ultimi anni stanno registrando un penoso declino. Il Sindaco Veltroni nel suo primo mandato aveva posto in essere provvedimenti fortemente innovativi con la creazione di una fitta rete di presidi culturali pubblici sul territorio, con particolare attenzione alle periferie. Era stata potenziata la rete delle biblioteche comunali, sorti alcuni teatri di cintura, aperti nuovi musei e l’auditorium, ripubblicizzata la società che gestisce i Musei con consistenti risparmi nei costi di gestione.

Il tutto accompagnato da eventi importanti e di qualità. Nell’insieme, un sistema di politiche culturali che aveva generato un clima fertile, il moltiplicarsi di realtà sino a portare la città in testa in Italia per numero di compagnie teatrali, di associazioni culturali e molto altro. Poi, via via - subito dopo la nascita del partito democratico e la affermazione del Sindaco come leader dello stesso - quest’ultimo tipo di interventi era venuto a prevalere, quasi a voler costruire l’immagine mediatica del grande sindaco in grado di governare una città complessa senza rinunciare ad una molteplicità di grandi eventi capaci di attirare a Roma folle sempre più numerose e festanti. La qualità degli eventi è scaduta, molti erano realizzati con finanziamenti di sponsor la cui eticità non sempre era specchiata ed in cambio di chissà quali contropartite specie sul piano urbanistico. Qualcuno lucidamente ha paragonato quella stagione a quella del Cardinal Riario.

(continua al link)

Genny Giugliano (pierecall), Napoli Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 08.05.09 18:12| 
 |
Rispondi al commento

Tutankamen Carcucci..non è la rete che devi blindare dalla pedofilia..è la tv..

mark kaps Commentatore certificato 08.05.09 18:12| 
 |
Rispondi al commento

....bisogna continuare a parlare di questa frequentazione pedofila di berlusconi...
è tutto vero ed è una cosa rivoltante....
che il capo del governo settantenne se la spassi con una minorenne è una bestialità medievale ....

...ha obbligato la RAI televisione di stato ad ospitarlo tanto è grande lo scandalo e la paura di non riuscire a gestirlo...

...questo losco personaggio non merità la pietà di nessuno.....

..ed è vergognoso che nessun magistrato abbia il coraggio di intervenire d'ufficio per chiarire questa lurida e inquietante vicenda !!

.

cimbro mancino Commentatore certificato 08.05.09 18:10| 
 |
Rispondi al commento

http://www.dazebao.org/news/index.php?option=com_content&view=article&id=4577:cie-ponte-galeria-tunisina-si-suicida-a-un-giorno-dal-rimpatrio&catid=90:cronaca&Itemid=288

CIE Ponte Galeria. Tunisina si suicida a un giorno dal rimpatrio

GIOVEDÌ 07 MAGGIO 2009

ROMA - Era detenuta da una settimana al Centro di indentificazione ed espulsione di Ponte Galeria a Roma e domani avrebbe dovuto essere rimpatriata la tunisina che la scorsa notte si è tolta la vita, impiccandosi nel bagno. Si chiamava Nabruka Mimuni aveva 49 anni e lascia un marito e un figlio. La donna era in Italia da oltre vent'anni e solo due settimane fa era stata arrestata e condotta al CIE di Ponte Galeria alla periferia di Roma, mentre era in coda in Questura per rinnovare il permesso di soggiorno.

Una storia tragica che si abbatte ancora una volta su una persona che in Italia ha creduto fino all'ultimo di trovare un mondo migliore. Invece, Nabruka non ce l'ha fatta e questa notte non è stata capace di sostenere questo destino crudele che l'avrebbe riportata tra le miserie del suo paese d'origine da dove era fuggita anni fa.

Pare che dopo la scoperta i reclusi e le recluse del Cpt abbiano iniziato lo sciopero della fame per protestare contro la morte di Nabruka e contro le condizioni disumane alle quali sono sottoposti durante il periodo di detenzione. “Le condizioni esistenti all’interno dei Centri di identificazione ed espulsione sono incompatibili con i diritti umani", ha detto Luisa Laurelli, presidente della commissione Sicurezza e Legalità della Regione Lazio."Il suicido della ragazza tunisina conferma questa realtà che ho visto con i miei stessi occhi durante la visita al Cie di Ponte Galeria di qualche mese fa. Se poi le nuove norme contenute nel pacchetto sicurezza - conclude Laurelli – aumenteranno i tempi di permanenza da 2 a 6 mesi all’interno dei centri, la vita dei migranti sarà ancora più a rischio.

(continua al link)

Genny Giugliano (pierecall), Napoli Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 08.05.09 18:09| 
 |
Rispondi al commento

Io non sono un politico e neppure un politicizzato. Riconosco a Berlusconi il grosso difetto di fare troppo spesso delle gaffe. Troppo nei confronti delle donne. Capisco che gli piacciono molto (il che ai tempi di oggi non mi sembra un difetto) ma deve controllarsi nel parlare. Ma nei fatti approvo la linea politica di tutto il centro-destra. Lo stato deve dare quanta più libertà possibile e deve limitarsi a controllare. Tutto il contrario della sinistra che vuole uno stato padre-padrone e oppressore (chi non è daccordo su questo si legga il Manifesto di Karl Marx). Anzi il centro-destra deve dare la Massima Libertà perchè solo così gli uomini sono felici. Ammesso che esistesse uno stato di sinistra che funzioni e che dia benessere a tutti io gli risponderei chissenefrega del benessere, io non voglio vivere privo di una minima libertà, vivrei in una gabbia dorata ma pur sempre una gabbia. Veniamo alla trasmissione di Santoro di ieri sera : non ho mai visto tanta cattiveria , anzi tanta ferocia nel mettere alla graticola una persona. Mi sarei indignato per chiunque, anche se l'imputato non fosse stato Berlusconi ma Prodi, D'Alema, Veltroni, Di Pietro e Santoro stesso. Credo che tanta cattiveria si ritorcerà politicamente contro a tutta la sinistra. E non aggiungo altro. Saluti a tutti.

Giulio Cesare Calcagni 08.05.09 18:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

SILVIO!!Conosco un asilo..

mark kaps Commentatore certificato 08.05.09 18:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

finalmente una bella notizia.E' venuto oggi a mancare gianni baget bozzo,splendido esempio della italianità.Nasce come democristiano,ma contrario al compromesso storico prende i voti e si fa prete.deluso,si professa socialista e partecipa al banchetto degli anni 80.Schifisce anche la chiesa che lo sospende a divinis (lo sospende solamente perchè .....non si sa mai).Crolla il psi ma lui si accorge che c'è malizia nell'aria.partecipa attivamente alla formazione di forza italia e si pappa anche l'europarlamento.La chiesa (occhio lungo)annulla la sospensione e riaccoglie il figliol prodigo.Arriviamo ai giorni nostri ricordando le innumerevoli cazzate sparate dal nostro eroe.Notate la successione : dc...chiesa...psi...fi.... manca la Banda Bassotti poi ha partecipato a tutte le attività più criminose del nostro tempo.....grazie

piero paoloni (anconetano incazzato), ancona Commentatore certificato 08.05.09 18:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://www.dazebao.org/news/index.php?option=com_content&view=article&id=4571:trattato-europeo-dalla-rep-ceca-arriva-lo-stop-del-presidente-klaus&catid=81:europa&Itemid=198

Trattato europeo. Dalla Rep Ceca arriva lo stop del presidente Klaus

GIOVEDÌ 07 MAGGIO 2009

di Pietro Anastasio
Nella Camera dell’Europarlamento, la gioia per la notizia dell’approvazione del Trattato di Lisbona da parte del Senato della Repubblica Ceca è durata poco. Il presidente del paese dell’Est Europa, Vaclav Klaus, ha deciso infatti che non firmerà il Trattato fintantoché la Corte costituzionale non darà un suo parere sul testo. “Non mi porrò il problema di firmare – ha affermato – sino a quando la Corte costituzionale non si sarà pronunciata. Il Trattato è morto dopo il no dell'Irlanda”.

Klaus, da sempre nella schiera degli euroscettici, ha infatti congelato la decisione assunta dal Senato di Praga a larga maggioranza, con 54 voti favorevoli e venti contrari. Il presidente è in attesa che dall’alto organismo costituzionale venga data una risposta al nuovo ricorso presentato dai suoi colleghi di partito e dai senatori di Democratici civici, partito di destra attualmente al governo, che sostiene l’illegittimità del Trattato europeo in quanto andrebbe a sottrarre sovranità nazionale ai paesi membri.

Più o meno dello stesso avviso anche il primo ministro dimissionario, Mirek Topolanek, il quale ha però affermato: “Non accolgo il Trattato con gioia” ma “è un prezzo che dobbiamo pagare per entrare nel club europeo”. Topolanek, a seguito della sfiducia incassata nei mesi scorsi, lascerà la sua carica tra due giorni.

Dal Parlamento di Strasburgo, che aveva accolto con un grande applauso la notizia dell’approvazione del Trattato da parte del Senato ceco, il presidente del consesso europeo, Hans-Gert Pöttering, si era addirittura sbilanciato ad affermare di avere fiducia “nel fatto che il presidente Klaus firmerà la ratifica al più presto possibile.

(continua al link)


che tristeazza che mi fa Repubbòica... s'attacca al Vaticano per criticare il governo........

psico dado Commentatore certificato 08.05.09 18:01| 
 |
Rispondi al commento

Il Napoli Doc ti mette il cazzo in bocca mille volte,pezzo di merda!
Uno che si fa inculare da lenin desani ho detot tutto!

Capisc' a mme!

e se vuoi continuare con me fatti prima riconoscere,letame!

Rino Napoli Doc, Napoli

Omuncolo delle tue minacce me ne sbatto le palle!

non ti ho mai calcolato a parte come scemo del villaggio e tanto mi basta. Non attaccare il buon roob che non vali nemmeno un unghia tagliata di questo ragazzo. AU REVOIR!

luca m. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 08.05.09 18:01| 
 |
Rispondi al commento

http://www.antimafiaduemila.com/index.php?option=com_content&task=view&id=15648&Itemid=48

Processo Dell'Utri: non viene acquisita telefonata con la Palazzolo

8 maggio 2009
Palermo. La seconda sezione della Corte d'appello di Palermo ha rigettato, ritenendola non rilevante ai fini del decidere, la richiesta di acquisizione .di un'intercettazione telefonica del 2003 tra il senatore del Pdl Marcello Dell'Utri e Sara Palazzolo, sorella del boss Vito Roberto, residente in Sudafrica e di recente condannato, con sentenza definitiva, a nove anni di carcere per il reato di associazione mafiosa. La decisione sblocca di fatto il processo, arenato da parecchi mesi nell'esame di questo problema. Nella conversazione, Dell'Utri (difeso dagli avvocati Nino Mormino e Giuseppe Di Peri) concordava un appuntamento con la Palazzolo, ma non esiste riscontro alcuno circa il fatto che i due si siano effettivamente incontrati. Secondo quanto emerso dalle indagini e dalle successive conversazioni tra la donna, che vive a Terrasini (Palermo), e il fratello (latitante di fatto per la nostra giustizia, ma perfettamente libero in Sudafrica), oggetto dell'eventuale incontro sarebbe dovuta essere la posizione giudiziaria di Vito Roberto Palazzolo e il ricorso che egli avrebbe dovuto affrontare in Cassazione contro un ordine di custodia spiccato nei suoi confronti. Vito Roberto Palazzolo alludeva a un possibile "aggiustamento" del processo e, a proposito di Dell'Utri, diceva alla sorella: "Non devi convertirlo, è già convertito", alludendo così a una presunta vicinanza dell'ex manager di Publitalia a Cosa Nostra. La questione dell'acquisizione della trascrizione è stata oggetto di una lunga questione che ha coinvolto anche il Senato, di cui Dell'Utri fa parte: per potere utilizzare le carte, infatti, il collegio presieduto da Claudio Dall'Acqua avrebbe avuto bisogno dell'autorizzazione dell'assemblea di Palazzo Madama;

(continua al link)

Genny Giugliano (pierecall), Napoli Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 08.05.09 17:59| 
 |
Rispondi al commento

Ci si ripete sempre, da anni; questo è un paese MARCIO fin dentro le fondamenta da almeno 20 anni a sta parte e prima dei vent' anni era sempre MARCIO anche se forse un pò meno.
Un paese che vota un vecchio rincoglionito P2ista da almeno 15 anni che dovrebbe stare in galera da almeno 15 anni fa e adesso rincorre le ragazzine e dovrebbe stare in una casa di riposo per DEMENTI, è un paese che merita la MERDA nella quale si rigira ed è un paese senza futuro.

dr. Hause 08.05.09 17:58| 
 |
Rispondi al commento

...
mi domando: ma il giorno in cui berlusconi non ci sara' piu', ma come cazzo fara' a campare il sig. travaglio. leggera' le sue favolette all'isola dei famosi o al grande fratello?
va la travaglio ti va di culo che berlusconi stia li dov'e' altrimenti.......
gold forever

====================

Siamo sei miliardi su questo pianeta. Stai tranquillo che un altro, di pari caratteristiche, lo si trova. Peggio, sarà difficile...

Pace e Bene

Luca Popper, Milano Commentatore certificato 08.05.09 17:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

MOLTO O.T. , MA MOLTO IMPORTANTE!

VIZZINI ARRIVIAMO!!!

Lo s.t.a.f.f. di Beppe Grillo mi ha chiamato oggi per chiedermi di organizzare una manifestazione pacifica da tenersi nei pressi del Senato della Repubblica, Lunedì 11 Maggio p.v., che vedrà Beppe Grillo nelle vesti di una Pittima, per ricordare al Senatore Carlo Vizzini Presidente della Commissione Affari Costituzionali del Senato, le firme raccolte con il V-Day dell'8 Settembre 2007.

La Pittima è il termine con cui nell'antichità veniva definita, particolarmente nelle repubbliche marinare di Venezia e Genova, una persona pagata dai creditori per seguire costantemente i propri debitori.
Una sorta di esattore che aveva come compito quello di ricordare a costoro che dovevano saldare il debito contratto.
La pittima poteva gridare a gran voce per mettere in imbarazzo il debitore, ed il suo costante pedinamento era volto a sfiancarlo così che si decidesse a saldare il debito, la cui riscossione gli poteva fruttare una percentuale più o meno congrua.

Grilli del Pigneto,Meetup del Blog 878.

Arrivederci e grazie.

Nando Meliconi

Nando Meliconi (in arte "l'americano"), roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 08.05.09 17:55| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione

questa foto "spiega" tante cose

http://www.dagospia.com/mediagallery/dago_fotogallery-8012/31475.htm

.

psico dado Commentatore certificato 08.05.09 17:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

mi domando: ma il giorno in cui berlusconi non ci sara' piu', ma come cazzo fara' a campare il sig. travaglio. leggera' le sue favolette all'isola dei famosi o al grande fratello?
va la travaglio ti va di culo che berlusconi stia li dov'e' altrimenti.......

gold forever Commentatore certificato 08.05.09 17:47| 
 |
Rispondi al commento

Un po' evasiva come spiegazione del rapporto tra un presidente del consiglio e un oscuro dipendente comunale di Napoli. Ieri, tra l'altro, il presidente emerito Francesco Cossiga ha mandato delle sibilline scuse a Noemi, che si concludono così: «Voglia peraltro trasmettere a Suo padre questo consiglio: tenga lontano dalla famiglia i politici, non per loro ma per quanto "li segue"». Ci mancava solo il veleno di Cossiga, in questa storia.

psico dado Commentatore certificato 08.05.09 17:46| 
 |
Rispondi al commento

Due lavori, nullatenente, tranne 'PAPI' SILVIO NESSUNO conosce IL PAPà DI NOEMI
E SPUNTA "una STORIA omoseX"! - i genitori di Noemi non vivono insieme DAL 1997
nel 2005 dichiarò 12.376 € di reddito MA SI PERMETTE DI INVITARE 100 PERSONE AL PARTY

il tutto su dagospia.com

psico dado Commentatore certificato 08.05.09 17:44| 
 |
Rispondi al commento

Invito solennemente tutti i TROLLS (di stocazzo) qui presenti a baciarmi dolcemente lo sfintere...hi hi hi...

Gianmaria Valente (cu chulaìnn) Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 08.05.09 17:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

lu....cano, la fidanzatina tua nelle liste del PD come va?

Sei occupato per la campagna elettorale?
Ha superato i diciotto anni,senno' ti ritrovi contro il decreto!

Faccia verde,impara a guardare negli occhi le persone,quando hai qualcuno di fronte,alza il viso,guardalo in faccia,vigliacco,perchè i vigliacchi guardano a terra!

A firenze se tu mi avessi mosso le obiezioni che mi fai dalla TASTIERA (sei proprio nu nguacchiat'),ti avrei salivato in bocca anche a firenze!

Ti ho lasciato il n.che sai,quando vuoi,spuorc' r'omm!

A casa mia e anche a casa tua ti vengo a pisciare in bocca!


Rino Napoli Doc, Napoli Commentatore certificato 08.05.09 17:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

il CAVALIERE SENZA MACCHIA E SENZA PAURA (QUELLA CHE AVETE VOI MAZZE CALZETTE)

tam tam 08.05.09 17:30| 
 |
Rispondi al commento

Famiglia di fenomeni.
http://it.wikipedia.org/wiki/Banca_Rasini

Carmelo T. Commentatore certificato 08.05.09 17:25| 
 |
Rispondi al commento

facciamo una tshirt: mi girano le pale-governo ecologico italiano

Paolo B. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 08.05.09 17:22| 
 |
Rispondi al commento

A Michelino gli rode !!!
A Michelino gli rode !!!
A Michelino gli rode !!!
e non solo a lui!

luca V. Commentatore certificato 08.05.09 17:22| 
 |
Rispondi al commento

La Bonino che si rivolge a Ghedini dicendogli a voce alta " e non ghignare " lo ha colpito nel segno al dipendente pagato con i soldi pubblici ed al servizio di un solo padrone privato.

cesare beccaria Commentatore certificato 08.05.09 17:20| 
 
  • Currently 4.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 8)
 |
Rispondi al commento
Discussione

UN AUTOBUS PER SOLI MILANESI!!!

Le pale non girano?
Le palle girano, eccome! (Parte III)


Apprendo dalle pagine on line di El Mundo del caso di un cittadino del Marocco, malato di tumore del fegato e non in possesso di regolare permesso di soggiorno, che verrà curato in Italia grazie alla sensibilità di una parte del consiglio comunale di Torino.
Se è facile intuire quale sia la parte che offre "generosità".
Altrettanto facile sarà riconoscere chi della xenofobia ormai ne ha fatto, da tempo, la propria bandiera.
Infatti la Lega Nord ha subito definita tale azione (l'utilizzo di denaro pubblico) contraria agli interessi dei malati di nazionalità italiana.
Inoltre sempre la Lega Nord attacca il cardinal Martini il quale vorrebbe l'estensione delle cure sanitarie anche ai clandestini.
Ovviamente a loro fa comodo avere una schiera di extracomunitari a servizio nelle fabbriche del nord-est,
lavoratori con pochi diritti e tanti doveri!!!
(tra i quali quello di ritornare nel proprio paese di origine una volta che non serve più) insomma trattandoli non come esseri umani ma.
Più o meno, come sottospecie da utilizzare in forma di schiavitù.
E' la loro l'espressione di una sottocultura che vede nell'intolleranza e nell'ignoranza l'humus per la crescita del razzismo (fino a ieri il bersaglio erano gli italiani del Sud).

Ancora oggi non ho ancora ben compreso i valori di cui loro si definiscono i PALADINI!!!!

GERONIMO . Commentatore certificato 08.05.09 17:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

7 maggio 2009

Milano razzista

Le cartine non esistono. L'abbiamo inventate. Così i confini, tratti immaginari che generano e alimentano la diversità. La Terra non è attraversata da meridiani e paralleli ma, al massimo, da corsi d'acqua e catene montuose. Eppure abbiamo perso la facoltà di muoverci liberamente. Abbiamo perso il diritto di spostarci. Chi attraversa linee inesistenti, fa scattare l'allarme. Deve identificarsi, giustificarsi, deve avere un permesso. E non è il permesso di essere uguale agli altri, ma il permesso di essere diverso.

Facciamo entrare chi sta fuori ma non lo chiamiamo uomo, non lo chiamiamo donna. Lo chiamiamo extracomunitario. Lo autorizziamo a varcare una linea immaginaria che abbiamo disegnato noi, e poi gli togliamo lo libertà. Lo facciamo entrare in casa, ma non gli permettiamo di sedersi, di aprire il frigorifero, di usare i nostri cerotti per medicarsi. Tutt'al più, se vuole, può pulire il pavimento.

A Milano, i mezzi pubblici potrebbero diventare privati. I posti a sedere potrebbero avere colori diversi, come i settori dello stadio. Il colore verde per i milanesi, il giallo per i cinesi, il marrone per gli africani. Magari l'azzurro per i bambini e il bianco per i vecchi, sempre che non siano bambini e vecchi nati al di là della linea di confine. Una donna incinta somala potrebbe dover cedere il posto a una donna incinta lombarda. In fin dei conti, porta in ventre un subumano.
I clandestini, fuori a spingere. Così si risparmia carburante.

xxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxx


A Castelvolturno gli immigrati li ammazzano direttamente altro che apartheid!

Allen G., Mordor Commentatore certificato 08.05.09 17:17| 
 |
Rispondi al commento

PARANOIE
FATTI
PANNO LINO
TRAFFICI WAREX
RACKET
**chi tace, acconsente**
ROLE PLAYING
STILE SPINELLI
SMEAR CAMPAIGN
CHARCTER ASSASSINATION
BLACK PROPAGANDA
PSY-OPS
CELEBRITA'
CASSETTA
Berlus-Clone e Cloni
Chioccia Pasionaria co.co.co.
extracomunitaria e sabotaggi ESTESI
bluff col TANGA..e topless
NANO-SYSTEM (tm)

., Aulla Commentatore certificato 08.05.09 17:15| 
 |
Rispondi al commento

RINNOVO L'INVITO LAVORATIVO

@ Ed e Omobono Tenni (ex Pierre)

Salve ragazzi. Volevo ringraziarvi dei contenuti che regalate a questo blog.

Ormai tutti vi amano e siccome è evidente che anche voi come tutti i collaboratori di Voyager e me per primo avete seguito questo metodo:

http://www.youtube.com/watch?v=Qo4z8j72Li0

non mi resta che chiedervi se volete entrare a far parte della trasmissione. Con tutte le cose che sapete secondo me riusciamo a fare almeno altre mille trasmissioni sulle piramidi, atlantide, il chupacapra, l'area51 ecc. ecc.

Per maggiori informazioni se siete interessati basta cliccare sul mio nome.

Cordialmente Roberto Giacobbo.

P.S: io volevo fare una puntata sulle energie rinnovabili ma la direzione mi ha detto che le puntate sulle energie rinnovabili (inceneritori e centrali nucleari) le ha già fatte Piero Angela e che il resto è solo propaganda comunista.

Quindi ne farò una che si intitolerà "Il sole non esiste". Infatti da alcuni studi del CICAP emerge che il sole non è la fonte di energia più potente che ci sia, ma è solo una grossa lampada abbronzante che un addetto comunista porta in cielo tutti i giorni (in realtà anche il cielo non eiste ma qui farò una puntata a parte).

vostro RG

Roberto Giacobbo, Milano Commentatore certificato 08.05.09 17:12| 
 
  • Currently 3.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 15)
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://www.byoblu.com/post/2009/05/07/Milano-razzista.aspx

7 maggio 2009

Milano razzista

Le cartine non esistono. L'abbiamo inventate. Così i confini, tratti immaginari che generano e alimentano la diversità. La Terra non è attraversata da meridiani e paralleli ma, al massimo, da corsi d'acqua e catene montuose. Eppure abbiamo perso la facoltà di muoverci liberamente. Abbiamo perso il diritto di spostarci. Chi attraversa linee inesistenti, fa scattare l'allarme. Deve identificarsi, giustificarsi, deve avere un permesso. E non è il permesso di essere uguale agli altri, ma il permesso di essere diverso.

Facciamo entrare chi sta fuori ma non lo chiamiamo uomo, non lo chiamiamo donna. Lo chiamiamo extracomunitario. Lo autorizziamo a varcare una linea immaginaria che abbiamo disegnato noi, e poi gli togliamo lo libertà. Lo facciamo entrare in casa, ma non gli permettiamo di sedersi, di aprire il frigorifero, di usare i nostri cerotti per medicarsi. Tutt'al più, se vuole, può pulire il pavimento.

A Milano, i mezzi pubblici potrebbero diventare privati. I posti a sedere potrebbero avere colori diversi, come i settori dello stadio. Il colore verde per i milanesi, il giallo per i cinesi, il marrone per gli africani. Magari l'azzurro per i bambini e il bianco per i vecchi, sempre che non siano bambini e vecchi nati al di là della linea di confine. Una donna incinta somala potrebbe dover cedere il posto a una donna incinta lombarda. In fin dei conti, porta in ventre un subumano.
I clandestini, fuori a spingere. Così si risparmia carburante.

Nel ventennio fascista, in edicola uscivano periodici che spiegavano con dovizia di particolari la differenza tra le razze. Veniva mostrato in cosa la nostra razza era superiore, e come alcuni tratti somatici dimostravano chiaramente l'inferioriorità genetica di tutte le altre.

Non abbiamo imparato niente.

Genny Giugliano (pierecall), Napoli Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 08.05.09 17:11| 
 |
Rispondi al commento

impregilo@impregilo.it

perché non fate anche voi domande a questa società?

Perché non fanno soldi a palate con le energie alternative? Io gliel'ho chiesto. Facciamogli 1.000.000 di domande.

ho sonno, frosinone Commentatore certificato 08.05.09 17:11| 
 |
Rispondi al commento

http://www.enzodifrennablog.it/dblog/articolo.asp?articolo=372

eoplasie della democrazia

Postato da Enzo di Frenna del 07/05/2009 alle 20:38:28, in informazione, linkato 9 volte)

Alessandro Gilioli è un bravo giornalista ed il suo blog è tra i primi 10 più letti in Italia. Un pò di anni fa - parecchi per la verità - scrivevamo per lo stesso giornale, L'Europeo: lui in redazione centrale a Milano, io mi facevo le ossa con Daniele Protti nella redazione di Roma. Vi consiglio di registrare nei preferiti il suo piovono rane o abbonarvi via rss. Sono sempre riflessioni interessanti. Eccone una...

Ieri sera, guardando Ballarò, mi divertivo a studiare le argomentazioni ostentate dai due dipendenti del Cavaliere in studio, Carlo Rossella e Sandro Bondi.
Il primo, va beh, ha indossato l’abito consueto dell’uomo colto che - avendo venduto da tempo l’anima al diavolo - cerca almeno di trarne il massimo profitto: mentendo quindi con protervia e faccia di gesso, anche per non sentire quella piccola vocina da dentro che lo implorava di vergognarsi.Bondi invece si è sdraiato su una linea che ho visto molto arata in questi giorni da militanti, portavoce e dirigenti del suo partito: quella secondo cui la prova che Berlusconi non ha torto, non sbaglia e non fa porcate sta nel fatto che la maggioranza degli italiani lo ama.E’ un’argomentazione totalmente illogica, che solo in un paese mentalmente obnubilato può passare senza spernacchiamenti.Non a caso si usa molto allo stadio (”Stateve zitti che abbiamo vinto noi”), cioè nel luogo in cui ogni ragionamento è subordinato al tifo.Invece da noi questa dinamica è stata culturalmente sdoganata anche in politica: i torti e le ragioni si misurano non su criteri etici o politici, ma solo in base a presunti tassi di popolarità.

(continua al link)

Genny Giugliano (pierecall), Napoli Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 08.05.09 17:08| 
 |
Rispondi al commento

L'INFORMAZIONE FATTA DA NOI;

ABBIAMO INTERVISTATO PER IL BLOG

http://informazionedalbasso.myblog.it/

LA VICE
PRESIDENTE DELLA CAMERA ON. ROSY BINDI.

Gli abbiamo chiesto cosa ne pensa dell'offensiva anti-rete della Carlucci...
dell'opposizione narcotizatta del PD...

diffondere...

SIAMO STANCHI DELL'INFORMAZIONE PRECOTTA CHE CI PROPINANO I MEDIA DI REGIME....

contattateci;
mail: vittoriopampa@yahoo.it
cell: 3771447634
contatto skype: paolo papillo

p.s. più siamo e più la loro censura diventa impossibile.non rassegnamoci ad essere spettatori muti,diventiamo noi attori della società della politica ma sopratutto del dissenso
http://informazionedalbasso.myblog.it/

psico dado Commentatore certificato 08.05.09 17:07| 
 |
Rispondi al commento

Menomale che Silvio c'è altrimenti non avreste argomento di conversazione...
barbun
anzi le persone che commentano, stantie sono sempre le stesse i più intelligenti hanno già tagliato da tempo la corda.

tam tam 08.05.09 17:05| 
 |
Rispondi al commento

la lario non parla +... tutto sto casino e il berlù è sempre più su....

sing

psico dado Commentatore certificato 08.05.09 16:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

l'unica cosa che vi e' rimasta ' giocare a scrivere cazzate su questo blog. citate tutti gli articoli di giornali esteri, tutti i vostri esperti tuttologi ma alla fine non vi rimane in mano N U L L A
ah si il dvd di grillo. pagatelo mi raccomando

gold forever Commentatore certificato 08.05.09 16:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

NOI DONNE ITALIANE DOVREMMO GIOIRE SENTENDO GLI AFFONDI DI VERONICA LARIO?

Non sempre il personale è politico

Bologna, 4 maggio 2009. Su giornali e telegiornali degli ultimi giorni impazza la notizia della richiesta di divorzio pubblicamente esplicitata da Veronica Lario a Silvio Berlusconi. Una storia che, inutile negarlo, appassiona l’opinione pubblica e si presume anche il pubblico italiano, (...)
Viviana Vignola
Ecco cosa abbiamo: un uomo ricco e potente, una moglie infelice e offesa, uno stuolo di giovani donne e ragazze che godono i favori dell’uomo ricco e potente.
Ma in realtà la storia è un po’ più complessa: l’uomo ricco e potente è un capo di stato; la moglie una ex attrice che rende pubbliche, tra l’altro, alcune dolenti riflessioni sulla società dell’immagine in cui viviamo; le giovani donne hanno quasi tutte un passato televisivo da aspiranti showgirl e un presente politico da aspiranti candidate alle elezioni europee nelle file del partito del loro patrono/protettore/papi e chi più ne ha (di epiteti patriarcali) più ne metta.
A essere precisi a rendere la storia tanto ricca e succulenta per i media sono alcuni precedenti (la lettera della Lario a Repubblica di due anni fa, tanto per dirne una) e alcuni stati di fatto (Berlusconi ha fatto del fattore “bella presenza” un attributo fondamentale del curriculum dell’aspirante politico, soprattutto se di sesso femminile).
Per non parlare della consuetudine del premier a lasciarsi andare a giudizi e esternazioni sulle donne, e sull’universo femminile in generale, che lasciano trasparire vecchi pregiudizi (il consiglio di sposare un milionario dato alla giovane precaria), trasudano machismo (“ci vorrebbe un militare per ogni bella donna italiana”), offendono inequivocabilmente la dignità delle donne (l’infelice frase sul ciclo mestruale di Eluana Englaro ne è un triste esempio).

Continua…

AHI AHI AHI ...... Commentatore certificato 08.05.09 16:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ma se per esempio io fossi siciliana...
e vado a trovare il mio ragazzo di milano, sulla metro dobbiamo stare in due carrozze differenti?


e se un milanese ospita a casa sua degli amici di Bari, o cagliari, o cosenza...
a casa insieme , ma sulla metro divisi?


pero'...che fantasia sti leghisti

pensata da bossi junior sta legge o dal maiale parcheggiato nel giardino di borghezio?

Stefania .. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 08.05.09 16:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://italiadallestero.info/archives/3163

Italia: giornalista americano assolto da accuse di diffamazione
Articolo di Giustizia, pubblicato venerdì 6 febbraio 2009 in USA.
[The New York Times]

Un giornalista americano, Alexander Stille, è stato assolto dall’ accusa di aver diffamato uno stretto collaboratore del Presidente del Consiglio italiano Silvio Berlusconi, ha affermato l’avvocato del giornalista. In un caso che alcuni critici definiscono come intimidazione della stampa, Fedele Confalonieri, il presidente di Mediaset, l’azienda di Berlusconi, ha citato in giudizio Stille per tre passaggi nel suo libro del 2006 “Il sacco di Roma”, fra i quali uno in cui si diceva che Berlusconi, assumendo Confalonieri, il suo più vecchio amico, “fondesse i suoi affari e la sua vita privata quasi totalmente” . Mercoledí il tribunale di primo grado ha pienamente assolto Stille dall’accusa di diffamazione, un’accusa penale. Confalonieri ha il diritto di appellarsi alla sentenza.

[Articolo originale " Italy: U.S. Journalist Cleared of Defamation Charges " di Rachel Donadio] -----> http://www.nytimes.com/2009/02/06/world/europe/06briefs-USJOURNALIST_BRF.html?_r=1

Genny Giugliano (pierecall), Napoli Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 08.05.09 16:50| 
 |
Rispondi al commento

ciao ciao

gold forever Commentatore certificato 08.05.09 16:48| 
 |
Rispondi al commento

x aulla

MEDTTITI DUE DITA IN CULO E VOMITA !! DOPO TI SENTIRAI MEGLIO !

juan miranda 08.05.09 16:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Basta finanziamenti Europei all'Italia!
Aiutatemi a portar su questo gruppo fondato su Facebook...Dobbiamo essere tantissimi!
http://www.facebook.com/home.php#/group.php?gid=99685006062&ref=nf

Donato D. Commentatore certificato 08.05.09 16:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://www.dazebao.org/news/index.php?option=com_content&view=article&id=4581:berlusconi-forse-benedetto-detto-elio-non-e-mai-esistito&catid=39:opinioni&Itemid=156

Berlusconi. Forse Benedetto, detto Elio, non è mai esistito

GIOVEDÌ 07 MAGGIO 2009

di Alessandro Cardulli

Benedetto Letizia, detto Elio, è un uomo potente, uno che nella sua agenda ha il privilegio, se così si vuol dire, riservato a pochi, di avere il numero di telefono del presidente del Consiglio, quello con il quale si parla direttamente con lui. Una specie di linea rossa come quella che esisteva fra il Cremlino e la Casa Bianca ai tempi della guerra fredda.

Elio lo chiama, lui lascia in anticipo la manifestazione cui partecipava, d’occhio eccolo pronto a incontrare la felice famigliola di Benedetto Letizia, detto Elio, con la sorridente moglie Anna e la figlia Noemi che non sta più nella pelle. E’ arrivato “papi” da esibire ai suoi amichetti che festeggiano il suo compleanno. Già che c’era il cavalier Berlusconi ha trovato il modo di comprare un regalino per la giovanissima amica: un collier con tanto di brillante. Dove sia stato fatto l’acquisto non è dato sapere, visto che tutto è stato improvvato a meno che non si porti sempre dietro qualche regalino da offrire a quelle signore cui si presenta con con complimenti un po’, diciamo, pesanti. Come quello rivolto alla assessora del Trentino cui ha chiesto se “ poteva palpeggiarla” o alle finlandesi, che abbiano superato i diciotto anni precisa, che tanto lo intrigano.

E’ ovvio che la storia non regge e solo il direttore di “Chi”, la rivista che “papi” predilige può pensare che qualcuno la beva. Non solo. Elio è talmente potente che si permette di telefonare al presidente del Consiglio per raccomandare un suo protetto, il consigliere regionale Martusciello, perché venga inserito fra i candidati per le europee.

(continua al link)

Genny Giugliano (pierecall), Napoli Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 08.05.09 16:46| 
 |
Rispondi al commento

A proposito di energia pulita, forse è bene che si sappia di queste ricerche.
Fonte: "The Register"
Israelis develop 'safe' plutonium: good for power, bad for weapons
Nuke waste could be used as fuel - even by Arabs
By Lewis Page • Get more from this author
Posted in Physics, 5th March 2009 12:30 GMT
Israeli boffins have developed a promising technique for "declawing" plutonium, which would let it be used as fuel but not for building bombs. They believe the technique could greatly expand peaceful use of nuclear power worldwide, while preventing weapons proliferation.
Almost all plutonium is produced in nuclear reactors, which can run on either uranium or plutonium fuel rods. When the rods are replaced with new ones, the old fuel can be reprocessed - so yielding useful fissionable fuel including plutonium, and reducing the amount of waste requiring disposal or storage.
Beyond basic reprocessing, there is also scope for more advanced techniques such as the use of fast-breeder reactors or perhaps hybrid fusion/fission ones, so turning almost all of the high-level radioactive waste produced by today's power reactors into useful fissile fuel.
......................................
The research will be published in the Science and Global Security journal next month. ®

Ezio P. Commentatore certificato 08.05.09 16:45| 
 |
Rispondi al commento

milano...

letto matrimoniale con due targhette adesive in corrispondenza dei due materassi :

-milanesi-
-extracomunitari-

il marito alla moglie..leggendo.. di ritorno dall'osteria :

-bene...anche tu una fiera leghista...sono contento !!-

Peppino Garibaldi, casa mia Commentatore certificato 08.05.09 16:45| 
 |
Rispondi al commento

http://itaca.netfirms.com/article_4593.shtml

8 maggio 2009

VELINI E LETTERINI
Tecniche di eliminazione di una donna

Ida Dominijanni

Sarà pur vero che, come scrive Vittorio Feltri su Libero, «l'ordine è fucilare Silvio Berlusconi, e le armi sono già state caricate», ma intanto l'unica ad essere già stata giustiziata, sotto un volume di fuoco alla shock and awe, è Veronica Lario. A meno di una settimana dall'annuncio pubblico della sua intenzione di divorziare, la brillante operazione su cui le armate di suo marito si concentrano è chiarissima. Primo, ignorare quello che ha detto. Secondo, farla passare per una idiota che si fa manipolare dalla sinistra e per una isterica che reagisce fuor di misura alle scappatelle del marito. Terzo e di conseguenza, ridurre l'intero affaire a una questione di corna, in quanto tale privata e ricca di illustri precedenti.
Quarto, osannare la grandezza del premier, che in campo erotico non ci va con la grevità del risentimento ma con la leggerezza del gioco, la generosità del miliardario, la bonomia dell'italiota.Quattro mosse che si reggono tutte sulla prima. Veronica Lario aveva parlato di «ciarpame senza pudore» a proposito dell'uso delle veline come esca elettorale, di «sfrontatezza senza ritegno del potere che offende tutte» a proposito della mercificazione dall'alto della bellezza femminile, di un sistema «a sostegno del divertimento dell'imperatore» a proposito delle complicità diffuse, maschili e femminili, che tutto questo comporta. Aveva cioè fatto una denuncia pubblica di un dispositivo di governo e di consenso che è un problema politico. Troppo, davvero troppo per una first lady che aveva sempre tranquillizzato la corte del marito autoconfinandosi nella parte della moglie discreta, silenziosa e assente. Ma c'è un metodo sperimentato per azzittire qualunque donna: fare finta che non abbia parlato. Ciarpame, sfrontatezza del potere, divertimento dell'imperatore?

(continua al link)

Genny Giugliano (pierecall), Napoli Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 08.05.09 16:42| 
 |
Rispondi al commento

"MORALITA' ISTITUZIONALE"...

***********************

le tre "B"!

la brutta, er bidone, e la buzzicona!

bindi, binetti, e bonino...

.... ve possino!

., Aulla Commentatore certificato 08.05.09 16:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

berlusconi il puù amato dagli italiani:
lo ingiuriate, lo denigrate,lo screditate, ma lui è sempre più amato.
PORTA A PORTA CON BERLUSCA: boom degli ascolti
annozero SI è FATTO BATTERE PERFINO DA bARBARA D'URSO.
IL fatto è che lui non sclera, come il vostro beniamino, che Vi prende per il culo E Vi aizza, i mette l'uo contro l'altro con il suo fare isterico che non regge neanche un confronto.vEDETE SARà PAZZO MA SA FARSI
apprezzare virtu' che non compete a tutti.
Poi lasciatemelo dire:
MANON AVETE DA FARE UN CAZZO DALLA MATTINA ALLA SEA CHE STARE A SCRIVERE MERDATE SU STO' BLO
G? Siete ricchi o disoccupati o cassaintegrati o studentelli fuori corso? bha!!!!!!!!
LA CALMA E' LA VIRTU' DI SAGGI

tam tam 08.05.09 16:41| 
 
  • Currently 2.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 9)
 |
Rispondi al commento

IL NANO-PEDOFILO-MAFIOSO

senza il lodo era fottuto ma...

MENO MALE CHE IL LODO C'E'

Stefania .. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 08.05.09 16:41| 
 |
Rispondi al commento

http://www.youtube.com/watch?v=3hSMqjrVKcM&feature=related

@all....:D

per il resto....meglio poco ma guadagnato con le proprie forze....e questo è quanto.

Non c'è, alla fine da arrovellarsi tanto.

ognuno con i propri limiti, sfruttando onestamente le proprie virtú e potenzialitá.

Che gli altri MARCISCANO nella propria "pochezza"...

Infine, ricordate che TUTTO MA PROPRIO TUTTO È RELATIVO.

Italiani!!!!!!!!!!!!!!
Do not give up the "fight", whatever it means....

Marco B33 Commentatore certificato 08.05.09 16:39| 
 |
Rispondi al commento

http://temi.repubblica.it/micromega-online/terremoto-e-agibilita-delle-abitazioni-a-che-gioco-gioca-il-sindaco-de-laquila/

Cara MicroMega.net - Lettere alla redazione
Terremoto e agibilità delle abitazioni, a che gioco gioca il sindaco de l’Aquila?

Mi chiamo Cinzia. Un mese ho perduto la mia città, L'Aquila. Non è di questo che voglio parlare, però. Il dolore profondo porta con sé una sorta di strano pudore, che impedisce persino di versare una lacrima. Almeno, quando non si è da soli. E anche quando lo si è, si cerca di ingoiarle, quelle lacrime, perché tanto se ne potranno versare a milioni, e a nulla sarà servito.Quello di cui voglio parlare, invece, è l'inettitudine del Sindaco Cialente. Sì, perché adesso mi sono proprio rotta le scatole. E mi si perdoni questa espressione davvero poco elegante. E neanche si pensi - per carità - che io sia dell'altra parte politica: Berlusconi mi dà la nausea, il suo governo è quanto di peggiore possa mai essere capitato all'Italia. Ed il suo decreto per l'Abruzzo è la più eclatante tra le prese per i fondelli che abbia mai visto. Chissà quando se ne accorgeranno, gli Italiani, che al governo abbiamo un pagliaccio. Nei modi e nell'aspetto. Nauseante. Per di più, estremamente pericoloso per la democrazia di questo Paese.Per Cialente io ho votato, e adesso mi ritrovo un sindaco che non sa dove mettere le mani. A parte far rimettere in funzione l'orologio di Palazzo Margherita, ci mancherebbe, di quello avevamo proprio bisogno.Parliamo dell'agibilità delle abitazioni. Sì, occorre proprio che se ne parli. Perché sono state fatte migliaia e migliaia di verifiche - non ancora terminate - che hanno dimostrato che più del 50% delle abitazioni è agibile. E il Sindaco Cialente cosa fa? Prima si rifiuta di firmare per ben tre volte l'ordinanza che permetterebbe agli aquilani di tornare nelle loro abitazioni, poi fa pubblicare un primo elenco di abitazioni agibili. Ma l'elenco consta di 308 abitazioni soltanto.

(continua al link)

ɽ

Genny Giugliano (pierecall), Napoli Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 08.05.09 16:38| 
 |
Rispondi al commento

@ emilio fede di ED

Almeno, impara a scrivere correttamente!
Quei tre concetti consistenti in insulti verso gli altri, che siano scritti con una giusta ortografia e sintassi.
Accenti dove non ci vanno, doppie saltate, verbi improvvisati. Dai su, che c'è un blog da salvaguardare.

p.s.
Ti consiglio di non essere tanto pesante con gli insulti.
Potresti mettere nei guai chi ha la responsabilità di questo posto.
Siccome da quel che leggo molte pale sono immobili, le palle invece, a volte tendono a girare vorticosamente.

Girasole di Giugno, Treviso Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 08.05.09 16:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il sig. Santoro ieri sera s'è un pochino risentito quando gli è stato fatto notare che anche lui è stato candidato NON IN BASE ALLA SUA ESPERIENZA POLITICA, ma solo grazie alla sua popolarità

Infatti, ci si è serviti di lui per acquisire voti, come si fa abitualmente con altri personaggi.

E la TV è un grosso veicolo.
Marrazzo, Sassoli, Gruber, Santoro ecc. ecc.

E altri come Luxuria, Cicciolina, ideologhi del terrorismo, ex terroristi...

E vi scandalizzate per le veline (che poi veline non sono)?.

Ma le veline sono il meno.

Sensible Uno Commentatore certificato 08.05.09 16:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mi ha molto colpito la ragazzina di papisilvio, che ieri sera a Anno zero diceva che non ha ancora deciso se si darà allo spettacolo o alla politica.

Non sa se diventare velina o onorevole, in sostanza.

Questo testimonia il fatto che nel PDL, che in questo è avanti ai pur squallidi PiDisti, le due cose sono analoghe.

In sostanza la giovane avvenente, una volta svolto il suo lavoro con il papisilvio o i suoi camerieri maggiori, viene ripagata con una delle due soluzioni alternative: o va in TV da papisilvio, o va in parlamento, sempre da papisilvio.

Questo spiega l'arrivo in politica di Gelmini, Carfagna, Prestigiacomo, Gardini, Carlucci...?

Le puttane di regime, praticamente, e perchè sprecare risorse proprie per pagarle? Magari poi vanno in TV e floppano, e papisilvio ci rimetterebbe soldi, e allora buttiamole in parlamento, dove sono disponibili e pronte all'uso tra l'altro, e in cambio hanno un lauto stipendio e una lauta pensione. Si sistemano.

Sono finiti i tempi dell'appartamentino in affitto all'amante. Qui si lavora in grande, si innova!

Stiamo evolvendo anche nel campo delle amanti, a quanto pare.

Per un paese malato come il nostro, è normale amministrazione.

Fabrizio Castellana, SP Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 08.05.09 16:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

...sono curioso di vedere le facce che faranno i capi di stato che stringeranno la mano lorda del pedofilo mafioso al G8......

cimbro mancino Commentatore certificato 08.05.09 16:32| 
 |
Rispondi al commento

Rino Napoli Doc, Napoli

le liti...la vedo sempre in mezzo ad attaccar briga con tutti, anche con Exidor, prima con Ed e Desani, e da quel che so Exidor con Ed e Desani non s'intendono bene(correggetemi se sbaglio) e Exidor mi "sgridò" per aver cercato di rinconciliare a modo mio!
Amicizie e inimicizie...naturale che siano trasversali...ma qui si lavora per unire e rifare il CLN o lavoriamo per disunire l'azione?

Personalmente non mi piace il tuo atteggiamento, più che altro per una reale mancanza di argomentazioni e di nozioni tecniche, ho letto, con tua firma, ottimi commenti su determinati argomenti, in altri carenza totale!

A te come ad ogni altro lettore/blogger vorrei far capire che se si vuole cambiare lo stato di cose(mafie, raccomandazioni, xenofobia, malcostume ecc.) dovremmo essere uniti e non dividerci su ogni minchiata! Spesso in questo blog mi sembra di rivivere i fenomeno disgregatori che hanno portato ad avere miriadi di partitini della sinistra radicale, i quali non ottengono nulla in questo stato

buon proseguimento...anarchicamente attendo offese

Roob Zarathustra, Caput Mundi Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 08.05.09 16:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://danielesensi.blogspot.com/2009/05/stampa-senegalese-litalia.html

venerdì 8 maggio 2009
Stampa senegalese: "L'Italia istituzionalizza la xenofobia"

Traduco un articolo apparso sul "Sud Quotidien", ---> http://www.sudonline.sn/spip.php?article18157

giornale del principale gruppo editoriale privato del Senegal. Sono addolorato, allarmato ed inca****o per il bel messaggio di "fratellanza" che il nostro Paese sta inviando ai vari sud del mondo. E vorrei che qualcuno mi spiegasse come sia stato possibile arrivare alla situazione in cui ci troviamo: le sorti dell'Italia intera affidate ad un pugno di uomini la cui patria inizia e finisce in una qualche sperduta località del varesotto.

“Tratta bene gli stranieri, perché pure tu sarai straniero”. L’Italia di oggi sembra ignorare questa bella esortazione dell’autore del romanzo “Les eaux mêlées“, pemio Goncourt 1955.

Da qualche anno, in Europa, si va verso la radicalizzazione dei discorsi sull’immigrazione. Dopo Austria e Russia, butta male per gli immigrati in Italia. Soprattutto in questi tempi di crisi mondiale.

La camera dei deputati italiani sta discutendo il “pacchetto sicurezza” del governo Berlusconi, già approvato il 5 febbraio dal Senato. Tale nuova legge, annunciata a più riprese a colpi di proposte provocatrici presto smentite, e il cui pretesto sarebbe quello di trattare “disposizioni in materia di sicurezza pubblica”, presenta una serie di misure controverse. In particolare per quanto attiene alla lotta contro l’immigrazione. Perché, a seguito della campagna di demonizzazione condotta dalla Lega Nord e dai media, l’Italia sembra oggi condurre una lotta accanita contro l’immigrazione e gli immigrati, capri espiatori per tutti i mali che affliggono il Paese.

Basta un minimo di perspicacia per comprendere come questa legge sia un premio di Berlusconi alla Lega Nord, dopo il sostegno decisivo di questo partito di estrema destra alle ultime elezioni.

(continua al link)

Genny Giugliano (pierecall), Napoli Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 08.05.09 16:31| 
 |
Rispondi al commento

OT(ma non troppo)Un 'corteo' di cavalli e maiali contro la Tav che buca il Carso
Anche gli animali si schierano contro la Tav.Non saranno infatti solo gli gli abitanti del Carso triestino a ribadire la loro preoccupazione per il progetto della Trieste-Divaccia: il prossimo 18 maggio, infatti, allo stagno di Basovizza i residenti dell’area si raduneranno in tanti, portando con sé mucche, maiali, cavalli, asini, pecore ma anche cani e gatti di proprietà.Alla «Gita in Valle», come è stato ribattezzato l’appuntamento, ci saranno in effetti allevatori come pure lavoratori impegnati in altri settori.Tutti uniti da un denominatore comune: l’ansia per il futuro del territorio carsico e della provincia intera, nella fattispecie legata ai cambiamenti innescati dai lavori per la realizzazione del tratto locale del Corridoio5.La particolarità, stavolta rispetto al passato, sarà proprio quella di vedere scendere in campo gli animali al fianco dei loro padroni.Per l’occasione è stato coniato anche uno slogan: «Ti col can e mi col mus, ’ndemo in Vale zu fuss».«Fra le varie specie, ci saranno almeno un centinaio di animali-osserva Virgilio Zecchini, referente del Gruppo Amici della Val Rosandra-. Avremo anche delle carrozze trainate dai cavalli, ma qualcuno probabilmente si porterà dietro pure una vaschetta con i suoi pesci rossi».Il messaggio che gli organizzatori vogliono veicolare è chiaro:a loro avviso, infatti, i problemi che i tuboni della Trieste-Divaccia andranno a innescare riguarderanno non solamente gli uomini, ma la natura nel suo complesso.Oltre ai residenti sul Carso triestino, il raduno si connoterà probabilmente di un carattere transfrontaliero:«Siamo sicuri che ci raggiungerà anche qualche cittadino sloveno dalla vicina Repubblica», aggiunge Zecchini.L’organizzazione del ritrovo del 18 maggio (fissato peraltro alle 16.30)fa riferimento,per informazioni e indicazioni logistiche,al bar Cappuccetto rosso di Trebiciano.Da lì,è stato avviato il passaparola che dovrebbe

Kitiara m Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 08.05.09 16:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

A proposito di pale. Vivo da un anno nel territorio della maremma laziale in provincia di Viterbo, un'area definibile "sottosviluppata" poichè non ci sono industrie, le strade sono poco trafficate, e l'economia si basa principalmente sull'agricoltura e la pastorizia. E' anche una zona ricca di siti etruschi e romani, con dolci colline che circondano il lago di Bolsena e degradano verso il non lontano mare. Facile immaginare la bellezza dei panorami e il silenzio.
In questo contesto tra breve si costruirà una "wind farm" che prevede circa 100 pale eoliche da 110mt (+ 70mt di diametro della pala stessa). Questo è stato reso possibile da alcune delibere di sindaci dei comuni coinvolti (Piansano, Tuscania, Tessennano, Cellere...) che hanno deliberato che la distanza minima dall'abitato potesse essere di 1,5km invece di 4km. La società che gestisce l'appalto si chiama Etruria energia (ex blu energy) e guarda caso, il figlio di uno dei sindaci, lavora (o meglio lavorava perchè si è appena dimesso) per la società che si occupa dei rilievi e delle "carotature" del terreno. A parte l'impatto ambientale su un territorio agricolo (ogni palo ha un diametro di base di 6metri e 10000 metri cubi di cemento per la base), temo ci siano state anche qui delle spartizioni di denaro non proprio trasparenti.
Personalmente preferisco 100 mini pale ad 1 mega pala, anche perchè col mini eolico l'energia la fa ogni singolo cittadino e non resta in mano dei soliti noti speculatori.

massimo caruso 08.05.09 16:30| 
 |
Rispondi al commento

http://gobettiano1.blog.lastampa.it/gobettiano/2009/05/razzisti-e-non-lo-sanno.html

08/05/09

Razzisti e non lo sanno

Purtroppoholetto qualcosina di casa nostra e subito i conati mi hanno assalito. Titola CorSera sulla pagina WEB: Lega: 'in metrò i posti riservati ai milanesi'. ---->
http://www.corriere.it/politica/09_maggio_07/maroni_franceschini_leggi_razzismo_54ce6042-3ade-11de-b512-00144f02aabc.shtml
La pagina racconta delle polemiche di Franceschii e delle risposte di Maroni. Sulla destra a mezza pagina un link per l'articolo 'Posti riservti ai milanesi' La Provocazione dalla lega . ----> http://milano.corriere.it/milano/notizie/politica/09_maggio_7/salvini_metropolitana_carrozze_riservate_milanesi-1501332667082.shtml

Qui si leggono le affermazioni di un titano del pensiero quale tal salvini matteo precedute dalla profonde elucubrazioni di una candidata a non so cosa, altra figura che giganteggia. Cosa dice costei chi vuole lo legga. Il titano invece afferma «L'idea di riservare posti ai milanesi, da qui a qualche anno, potrebbe diventare una realtà. La mia è l'amara considerazione da parte di un utente dei mezzi pubblici. Non c'è ancora una delibera o una proposta di legge, se qualcuno vorrà proporla lo aiuteremo a farlo». Salvini spiega poi i motivi della sua presa di posizione: «Uso i mezzi a Milano da vent'anni e vista l'arroganza, la maleducazione e la violenza che regnano, così come una volta c'erano i posti riservati ai reduci, agli invalidi e alle donne incinte, avanti di questo passo fra dieci anni se non si interviene ci saranno posti o vagoni riservati ai milanesi e alle persone perbene. Se non si mette un limite all'immigrazione arriveremo a questo». Ora se non è rqazzismo questo o non lo vogliamo chiamare razzismo, chiamiamolo pure Gennaro ma sempre razzismo è. Come contenuti razzisti connotano diversi punti del DDL Sicurezza così come l'atteggiamento del ministro e dei suoi compagni di merende

(continua al link)

Genny Giugliano (pierecall), Napoli Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 08.05.09 16:27| 
 |
Rispondi al commento

http://www.inviatospeciale.com/2009/05/italia-zimbello-deuropa/

Italia: zimbello d’Europa

Scritto il 08 maggio 2009
Berlusconi dichiara che nel nostro Paese tutto va bene e che all’estero siamo invidiati da tutti. Giornali, radio e televisioni rilanciano senza obezioni ed intanto le cose stanno in un altro modo.

Joseph Weiler, professore di diritto dell’Unione Europea alla New York University, durante un seminario dal titolo ‘Idee d’Europa’, organizzato tra gli altri dall’Università degli Studi di Milano, Cattolica e Bocconi, non certo quindi un covo di ‘complittisti di sinistra’, ha detto: “l’Italia viene derisa da tutta Europa. È scandaloso e assurdo - ha aggiunto a margine della sua lectio magistralis - che si scelga deputati basandosi sulla bellezza”Secondo Weiler questa “è una particolarit italiana”, perchè negli altri Paesi “non avviene”. Ad accomunare l’Italia all’Europa è, invece, secondo il docente “il tasso basso di partecipazione” alle elezioni europee: “E - ha precisato - una specificità di tutti i Paesi”.Tra le motivazioni della disaffezione degli europei per le elezioni secondo il professore ci sono “la mancanza di partiti realmente europei e di una campagna elettorale per il Parlamento a Strasburgo che metta al centro temi europei”.

Genny Giugliano (pierecall), Napoli Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 08.05.09 16:21| 
 |
Rispondi al commento

BERTINOTTI

IL SALAME? "UNO SPREGIUDICATO UOMO DI POTERE"

Ponte alle Grazie, 229 pagine, 14 euro. Titolo super snob, da un verso dell’aristocratico poeta greco Konstantinos Kavafis: non una biografia, dice la quarta di copertina, ma "l’educazione sentimentale alla vita pubblica di Fausto Bertinotti: un’avventura intellettuale, un frammento della nostra storia, ma anche un autentico racconto di formazione di un grande protagonista della politica italiana".

Una vicenda che ruota tutta intorno a una data: il 14 aprile 2008, una sconfitta elettorale senza precedenti che spazza via la sinistra radicale dal parlamento. E Bertinotti lascia.

Un dramma personale da rimuovere non con lo psicanalista, ma incontrando due brave giornaliste. L’uomo nero? È Romano Prodi.

L’inizio, nonostante tutto, non era andato poi così male. "Quando l’ho conosciuto un po’ più approfonditamente, dopo le elezioni del 1996, durante il suo primo governo, - si legge - era un mix interessante di riformismo cattolico contagiato dal dossettismo, e di impianto tecnocratico".

Tutto chiaro, nei limiti del bertinottese spinto.

E poi? "Poi la seconda componente, quella tecnocratica, ha preso il sopravvento, e ha avuto la meglio il suo interesse per il potere in quanto tale, fuori da una ipotesi riformista". Il potere in quanto tale.

"Prodi è diventato uno spregiudicato uomo di potere. E due.

"Al potere, ci crede e ci punta, con grande determinazione". E tre. Tre volte la parola potere e la relativa accusa a Prodi in nemmeno tre righe.

"Basta pensare che durante la campagna elettorale del 1996 sostenne in ogni occasione che non avrebbe mai fatto un’alleanza con Rifondazione comunista. Poi l’ha fatta, anzi il suo governo è stato sostenuto dai nostri voti, ma lui non ha sentito mai il bisogno di dare una spiegazione".

Anzi, la spiegazione c’è. "La nascita del suo governo era considerata una spiegazione sufficiente". Ce n’era abbastanza perché le due strade si dividessero

., Aulla Commentatore certificato 08.05.09 16:19| 
 |
Rispondi al commento

Ormai le cazzate del Berlusca si sprecano...
saranno tutti comunisti in finlandia, oppure è un complotto ...

CHIESA DI LEGNO - «Ricordo che in occasione di una mia visita in Finlandia mi vollero portare a vedere una cosa a cui tenevano molto e impiegammo, di mattina presto, tre ore per raggiungere una chiesa di legno del Settecento. Una cosa che qui da noi sarebbe cancellata». Queste frasi, scrivono i giornali finlandesi, intendono che il premier italiano era in visita ufficiale e che le autorità locali lo portarono nella - ormai famosa - chiesetta. Berlusconi, da quando è «sceso in campo», ovvero dal 1994, non è mai stato in visita ufficiale in Finlandia. Vi sono stati, invece, tre presidenti della Repubblica: Scalfaro, Ciampi e, pochi mesi fa, Napolitano. Vi sono stati Prodi (due volte) quando era premier, Fini e Frattini, in qualità di ministri degli Esteri. Berlusconi non è mai stato in visita ufficiale in Finlandia. Nel 1999 si recò nel Paese nordico per partecipare ad una riunione del Ppe. Due sono i partiti finlandesi che ne fanno parte: il Partito Democratico Cristiano (molto piccolo) e il Kansallinen Kokoomus (che potremmo tradurre in 'Alleanza nazionale'), attualmente al governo. Il portavoce di Alexander Stubb (leader del Kokoomus e attuale ministro degli Esteri) ha rilasciato una dichiarazione in cui si dice afferma che nel 1999 il Cavaliere non fu portato a visitare alcuna chiesa. Ovviamente, i commenti dei lettori finlandesi, in coda ai pezzi messi in rete, sono salaci. E c'è anche chi, come Ilta-Sanomat, secondo quotidiano per vendite, chiede ai forumisti di dire che cosa non funziona in Italia. Non è difficile immaginare le risposte.

settore 7 Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 08.05.09 16:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://www.stampalibera.com/?p=3149

Chi siamoProgetto SCECLibriGuarire facile
MIGNOTTOPOLI E IMBECILLOPOLI - La questione del culum e del curriculum

venerdì, maggio 08th, 2009

Di Antonella Randazzo

Oramai per distrarre la gente dalle tragiche questioni finanziarie ed economiche e per svilire le istituzioni politiche sono disposti a tutto.
C’è addirittura la questione diventata pubblica del pericolo di divorzio di Berlusconi. Le domande da rivolgere alla signora Berlusconi sono: Signora Veronica cosa vuole da noi? Perché invece di discutere direttamente con suo marito di quello che non le va del suo comportamento si rivolge alla stampa?
E’ evidente che la signora Veronica, come anche il noto marito, stanno giocando a prenderci per i fondelli, prospettandoci l’idea che debba importarci qualcosa se hanno controversie familiari o se scelgono di separarsi.La questione assai più grave è che i mass media, non sapendo più come distrarre l’attenzione e stimolare pettegolezzo, dedicano ampio spazio alle invocazioni etiche della signora Veronica, come se questa donna non fosse al corrente delle molteplici azioni criminali del marito.

La signora Berlusconi vorrebbe farci credere che soltanto ora si è accorta che il marito non è propriamente uno stinco di santo. Le ricordiamo signora che suo marito da tempo osanna le autorità statunitensi, rendendosi complice di numerosi massacri che si stanno consumando in molte parti del mondo. Le ricordiamo anche, se lo avesse dimenticato, che ci sono numerosi reati di vario genere, corruzione, collusione con la mafia, ecc. che hanno permesso al suo celebre coniuge di arrivare dov’è arrivato.Dunque, la storia delle veline, attricette e vallette candidate in Europa e l’ambigua adolescente ammiccante, non sono che segnali della natura irrispettosa delle istituzioni e delittuosa che è propria del soggetto in questione.

(continua al link)

Genny Giugliano (pierecall), Napoli Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 08.05.09 16:16| 
 |
Rispondi al commento

Uniti o no, sono più ricchi
PRIMO PIANO
Di Franco Bechis


Nell'ultimo mese la Borsa ha regalato ai Berlusconi 775 milioni

In cassa avevano già qualcosa in più di 1 miliardo e 200 milioni di euro di liquidità tenuta da parte negli anni precedenti. Ma nell'ultimo mese Silvio Berlusconi e i suoi cinque figli possono contare su 775 milioni di euro in più da dividersi comunque vadano le vicende familiari. A consegnarli nelle loro mani è stata piazza Affari, che ha visto lievitare, con una performance decisamente superiore all'indice generale, i tre titoli quotati cui sono interessati gli azionisti del gruppo Fininvest. Mediaset, Mondadori e Mediolanum. Il primo vale per loro 377 milioni in più, il secondo 113 milioni in più e il terzo 285 milioni in più del 7 aprile, all'indomani del terremoto in Abruzzo, circa un mese prima del terremoto familiare...(...) Del miliardo e 228 milioni di euro liquidi accantonati nelle holding che controllano Fininvest sotto forma di dividendi e riserve starordinarie, la gran parte spetta al presidente del Consiglio nonchè fondatore del gruppo imprenditoriale: in tutto 719.007.355,74 euro. Marina Berlusconi può invece contare su 54,5 milioni di euro fra quota di patrimonio netto distribuibile e liquidità in cassa. Piersilvio grazie alla sua holding quinta in tutto su 154,4 milioni di euro. I tre fratelli di secondo letto, concepiti con Veronica Lario (il cui vero nome è Miriam Bartolini), e cioè Barbara Eleonora e Luigi hanno nella loro holding quattordicesima a disposizione 330,7 milioni di euro. Questo patrimonio è già ampiamente diviso fra il padre e i cinque figli, e la proporzione dovrebbe restare simile anche con la valorizzazione delle partecipazioni quotate grazie al recupero dei titoli dela scuderia sui mercati azionari.

......segue su http://www.italiaoggi.it/giornali/dettaglio_giornali.asp?preview=false&accessMode=FA&id=1604113&codiciTestate=1&sez=giornali&testo=&titolo=Uniti%20o%20no,%20sono%20più%20ricc

Exidor .. Commentatore certificato 08.05.09 16:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L'Italia ha il cancro.

Se non si cura la fine è nota.

Fabrizio Castellana, SP Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 08.05.09 16:13| 
 |
Rispondi al commento

LE PEZZE AL CULO

Lui è ricco sfondato.
Lei solo sfondata!

nonno arzillo Commentatore certificato 08.05.09 16:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

volta L’annuncio nel pieno della crisi dell’editoria. E il titolo sale a Wall Street
Murdoch: i giornali online si pagheranno
«Siamo fiduciosi di poter trovare il modello giusto»

DAL NOSTRO CORRISPONDENTE

WASHINGTON — I giorni dell’informazione on-line aper­ta e gratis per tutti potrebbero essere contati. Entro un anno, Rupert Murdoch è deciso a far pagare l’accesso ai siti Internet di tutte le testate del suo impe­ro mediatico, la News Corpora­tion, sulla scia di quanto fa già oggi per il Wall Street Journal. Il tycoon australiano lo ha an­nunciato in una conference call con un gruppo di analisti finan­ziari, durante la quale ha schiz­zato un quadro piuttosto ottimi­stico sulle prospettive dell’indu­stria dei media, dove la pubbli­cità riprende poco a poco a tira­re: «Ci sono segnali emergenti in alcuni dei nostri settori, che i giorni dei crolli precipitosi sia­no alle spalle e gli introiti co­minciano ad acquistare salute». Per forza o per amore, Wall Stre­et ha reagito positivamente al­l’annuncio, regalando al titolo un robusto 2 per cento. Ma è stato il passaggio sulle Web site a pagamento, quello che ha destato più clamore e at­tenzione, preludio a un radicale cambio di stagione e di model­lo culturale, che potrebbe avere conseguenze incalcolabili sul futuro dell’informazione, scrit­ta e digitale.

http://www.corriere.it/cronache/09_maggio_08/murdoch_e_i_giornali_online_8804b268-3ba1-11de-a872-00144f02aabc.shtml

M X (hall2001), versilia Commentatore certificato 08.05.09 16:07| 
 |
Rispondi al commento

Articolo 609 quater del codice penale:
Si parla di atti sessuali con minore consenziente.

soggiace alla pena stabilita dall'art.609 bis chiunque compia atti sessuali con una persona che, al momento del fatto:
" 1) non ha compiuto gli anni quattordici
2) non ha compiuto gli anni sedici, quando il colpevole sia l'ascendente, il genitore (anche adottivo), o il di lui convivente, il tutore, ovvero altra persona di cui, per ragioni di cura, di educazione, di istruzione, di vigilanza o di custodia, il minore è affidato o che abbia, con quest'ultimo, una relazione di convivenza".
===============================

Relativamente ai rapporti sessuali CONSENZIENTI, per la legge italiana in vigore attualmente (e prima del 1996 era ancora peggio...) è lecito che un uomo di 60 anni (o anche più grande) possa avere rapporti sessuali con una ragazzina di 14 anni, mentre è illegale che un ragazzino (o anche una ragazzina) di 14 anni faccia sesso con una (o uno) di 12 anni, che praticamente è sua coetanea!

Un'allenatrice sportiva di 18 anni che fa sesso con un suo allievo di 15 anni e mezzo commette il medesimo reato (poichè se sussistono legami di istruzione, vigilanza o custodia l'età minima sale a 16 anni), mentre è lecito che un padre di qualunque età possa fare sesso con la figlia di 18 anni solo perchè ha raggiunto la maggiore età.

Questo è.
Permette situazioni assurde e nello stesso tempo toglie ai ragazzini la loro libertà sessuale.
Mò ditemi voi.

Esiste anche un gruppo su Feisbuc intitolato "No all'età del consenso: abolizione dell'articolo 609 quater c.p.

GENITORIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII!!!!!!!!!
Togliamo l'acqua alle papere!!!!

CHIEDIAMO DI CAMBIARE L'ART.609 QUATER DEL CODICE PENALE!!!!

Con la scusa di lasciare le adolescenti libere di scegliere con chi fare esperienze sessuali (se hanno quattordici anni compiuti) lascia campo libero ai vecchi marpioni e alle agenzie di casting disoneste che le sfruttano per fini poco edificanti!!!!

Exidor .. Commentatore certificato 08.05.09 16:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Gianni Bagherozzo è ritornato da suo padre
che lo aspetta sottoterra...
.
Ha lasciato detto di essere sepellito lontano da extracomunitari perchè non si sa mai !!!
.

cimbro mancino Commentatore certificato 08.05.09 16:05| 
 |
Rispondi al commento

Radicali ladroni, che dio vi perdoni!
Bevtinotti ladrone, sei il peggior coglione!
Brogliusconiani ladroni, mafiosi e cafoni!
Lega ladrona, l' Italia non perdona!
Quale sarà la prossima "novità"? Saluti


Un pensiero; Ci sono persone colte persino tra i professori! [Benedetto Croce (1866 - 1952) Scrittore, filosofo e uomo politico italiano] (da UnPensieroAlGiorno.com)

Un proverbio; Tre "C" usano i commercianti: chacchiere, credito e coraggio

ivan IV Commentatore certificato 08.05.09 16:02| 
 |
Rispondi al commento

....i 2 figli maggiori del pedofilo mafioso non hanno esternato...
...erano impegnati a dividersi il dividendo....
..comunque è ipotizzabile che come in altre occasioni siano dalla parte del padre e contro la cattiva matrigna che gli vuole portare via il 20% dei dividendi!
.

cimbro mancino Commentatore certificato 08.05.09 16:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

PANDEMIA SUINA:
LA sanofi AVENTIS Il 9 marzo CHIUSE UN ACCORDO
IN MESSICO per la produzione di vaccini anti-influenzali.
L'annuncio dato alla presenza di Calderon e Sarkozy a Maxico City. Pochi giorni dopo con l'acquisizione della farmaceutica Kendik la sanofi Aventis controlla il 15% del mercato farmaceutico messicano.Caso strano a distanza di poco tempo scoppia "la pandemia".Le azioni della Sanofi salgono e di pandemia non si parla più.Ora riflettendo secondo l'OMS dichiara che a causa dell'influenza muoiono mediamente 300/400*mila persone l'anno.Perciò allarmismo commerciale,
e niente di più.
* (pandemic.influenza.com)

adry 78 Commentatore certificato 08.05.09 16:01| 
 |
Rispondi al commento

Purtroppo, Beppe, anche se girano le palle e le pale no, l' Italia non cambiera' mai , la propria disastrosa , demoralizzante e irritante situazione. Non so neppure, se le liste civiche che partono giustamente dal popolo, potranno riuscire a farci scrollare di dosso tutti quei stra-maledetti parassiti, criminali e politici che ci stanno distruggendo, soffocando. Troppo pessimista, vero? La conduzione politico-economica e sociale del nostro Paese (ormai ,di nostro , ne è rimasto poco,mi pare)è stata VOLUTAMENTE basata sull' intrigo e sugli interessi personali e di gruppo. Sara' arduo liberarci di quella gentaglia.Sembra proprio che senza la criminalita' organizzata (da chi???) l'Italia non possa esistere... Che ne dici? Ciao.

Ireneo G., Fermo Commentatore certificato 08.05.09 15:59| 
 |
Rispondi al commento

Eh gia' titolo piu adatto non potevi trovare caro Beppe!!

Increase Traffic (), roma Commentatore certificato 08.05.09 15:57| 
 |
Rispondi al commento

sto sentendo il nano alla radio, conferenza stampa... si lamenta pacatamente del fatto che la stampa gli attribuisce sempre cose che lui mai dice... Ma un giornalista con un po' di dignità che gli chieda conto mai!?!?!?!?!

psico dado Commentatore certificato 08.05.09 15:57| 
 |
Rispondi al commento

Le pale non girano, le palle invece sì


.....e intanto abbiamo una ministra e 5 vice ministri in più!

(l'orgia del nano)

EdoHard Commentatore certificato 08.05.09 15:56| 
 |
Rispondi al commento

Ieri sera un'altra cosa mi ha colpito: le facce di Santoro, Travaglio e Vauro erano marroni, sul mio TV.
Ho detto: ahi, c'è qualcosa che non va.
Ma dopo aver trafficato con la luminosità, il cotrasto, ecc, le facce erano sempre marroni.

Poi ho capito che non erano marroni, ma abbronzate.

Vauro è andato in Sicilia a fare un servizio sui poveri sfruttati, e solo per il fatto di essere stato al sole di Sicilia, senza andare in spiaggia, si è abbronzato.

Gli altri due.... mah, si vede che anche il sole di Roma, anche nelle sedi RAI, abbronza.

Il fatto è che mi hanno creato il panico, perchè credevo che il mio vecchio MIVAR fosse arrivato al capolinea.

Al capolinea invece, c'è da mandare certa gente.

Sensible Uno Commentatore certificato 08.05.09 15:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://www.arcoiris.tv/modules.php?name=Flash&d_op=getit&id=11556

Lampedusa. Isola senza diritti (video)

Un breve reportage di 10 minuti sulla situazione immigrazione a Lampedusa, che il governo vorrebbe trasformare in un carcere a cielo aperto.Le posizioni contraddittorie del sindaco e la voce di Legambiente.Cie si o Cie no?

Genny Giugliano (pierecall), Napoli Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 08.05.09 15:55| 
 |
Rispondi al commento

http://ilcorrosivo.blogspot.com/2009/05/la-fiat-prepara-chiusure-e.html

VENERDÌ 8 MAGGIO 2009
La FIAT prepara chiusure e licenziamenti

Marco Cedolin
Dopo settimane durante le quali i media italiani hanno incensato senza posa le politiche commerciali del gruppo FIAT e l’azione del suo ad Sergio Marchionne, indomito cavaliere lanciato alla conquista della Chrysler e dell’Opel, sembra essere arrivata la prima doccia fredda concernente i progetti per il futuro dell’azienda torinese.I quotidiani tedeschi hanno ieri reso noti alcuni dettagli del nuovo “progetto Fenice”, attraverso il quale la FIAT intenderebbe perfezionare l’acquisizione dell’Opel e contemporaneamente suggere qualche miliardo di sovvenzioni pubbliche anche in Germania, come in Italia sta facendo sistematicamente da oltre mezzo secolo. All’interno delle 46 pagine che compongono il nuovo piano viene dichiarata l’intenzione di procedere alla chiusura in tutta Europa di una decina di stabilimenti (come riportato sulla cartina) con conseguente licenziamento di almeno 10.000 lavoratori.In Italia gli stabilimenti a rischio smantellamento dovrebbero essere tre, Termini Imerese in Sicilia, Pomigliano in Campania e la Pininfarina di S. Giorgio Canavese in Piemonte.La classe politica e buona parte del mondo sindacale italiano, fino a ieri impegnati a tessere le lodi di Marchionne e dell’azienda da lui capitanata (e dagli italiani tutti finanziata) che stava contribuendo a rivalutare l’immagine del nostro paese nel mondo, hanno reagito alla notizia con un misto d’incredulità e stupore.

(continua al link)

Genny Giugliano (pierecall), Napoli Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 08.05.09 15:52| 
 |
Rispondi al commento

si reintroducono di fatto le gabbie salariali, visto che “il costo della vita è diverso nelle diverse parti del paese”

xxxxxxxxxxxxxxxxxx

se fosse solo questo sarei anche d'accordo!

è che vogliono eliminare gli ammortizzatori sociali, i pochi, con la solita scusa di estenderli come si fa in Italia
La realtà è sempre il contrario degli annunci in televisione.
Maledette televisioni!

Allen G., Mordor Commentatore certificato 08.05.09 15:50| 
 |
Rispondi al commento

VIETATO L'INGRESSO A.

Animali
Terroni
Terremotati
Suddisti
Venditori di kebab
Extracomunitari e figli
Quelli che non indossano le camice verdi
Musulmani
Coppie di fatto
Omosessuali
Disoccupati
Quelli con i capelli scuri e abbronzati
Comunisti
Quelli che insomma sono diversi da noi

PADANIA LIBERA firmato Bossi, Borghezio e Maroni

bruno pirozzi (brunopir), napoli Commentatore certificato 08.05.09 15:49| 
 |
Rispondi al commento

BERLUSCONI PEDOFILO DI MERDA!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! PROVACI CON MIA FIGLIA POI VEDI!

mario q., lucca Commentatore certificato 08.05.09 15:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://espresso.repubblica.it/dettaglio//2081666

L'Europa che piace a Casini
Il leader dell'Udc, in un'intervista rilasciata a 'L'espresso' nel 2006, era stato categorico: "Non ricandideremo nessun inquisito". Ora nelle sue liste svettano personaggi come Ciriaco De Mita e Giuseppe Naro

Nel 2005, da presidente della Camera "ma soprattutto da padre", Pier Ferdinando Casini invocò "il rispetto dei bambini, obiettivo cui nessuno può sottrarsi" perché "non si può cedere alle necessità del mercato", ergo "giornalisti e garante della privacy devono fare di più" e "innalzare gli argini". Ora che lo stesso Casini compare sui megamanifesti elettorali dell'Udc ('Un disegno comune') in compagnia di bambini, qualcuno potrebbe pensare che abbia ceduto alle necessità del mercato.

Chissà che ne dice il garante della privacy. Lo stesso Casini, con 'L'espresso' (23 febbraio 2006), era stato categorico: "Non faremo sconti: a parte Cuffaro, non ricandideremo nessun inquisito". E l'anno scorso, a 'Ballarò', convenne col giudice Piercamillo Davigo: "I partiti devono fare pulizia al proprio interno". Ora deve aver cambiato rapidamente e radicalmente idea. Nelle sue liste per l'Europa infatti svettano personaggi dal curriculum giudiziario di tutto rispetto. Ciriaco De Mita vanta una notevole collezione di prescrizioni per vari episodi di Tangentopoli.

(continua al link)

Genny Giugliano (pierecall), Napoli Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 08.05.09 15:48| 
 |
Rispondi al commento

Class action solo in 11 tribunali

Il ricorso potrà essere presentato nelle sedi regionali dedicate. Niente azioni collettive contro i crack finanziari avvenuti prima del 1° luglio 2008. Cancellata l'iniziativa esclusiva delle associazioni dei consumatori...

http://canali.kataweb.it/kataweb-consumi/2009/05/04/
class-action-solo-in-11-tribunali/

Stefania .. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 08.05.09 15:47| 
 |
Rispondi al commento

roba da matti una sinistra che non c'è mai e per di più con gli abiti dimessi e con le ascelle pezzate...frugare fra le mutande prego...niente da dichiarare? ero certo

luigi losi Commentatore certificato 08.05.09 15:44| 
 |
Rispondi al commento

professoressa:

"Noemi è una brava ragazza..."


**


giornalaia:

"ma ha fatto un Book!"


**

.... A PROPOSITO DI BOOK...


http://foto.girlpower.it/cgi-bin/foto/imageFolio.cgi?action=view&link=Donne_cool/Beatrice_Borromeo&image=borromeo_blumarine9.jpg&img=&tt=

., Aulla Commentatore certificato 08.05.09 15:44| 
 |
Rispondi al commento

http://www.dazebao.org/news/index.php?option=com_content&view=article&id=4561:il-libro-bianco-di-sacconi-un-attacco-a-stato-sociale-pensioni-e-art18&catid=54:lavoro&Itemid=172

Il libro bianco di Sacconi, un attacco a stato sociale, pensioni e art.18

MERCOLEDÌ 06 MAGGIO 2009

Redazione
Rifondare le regole dello stato sociale e del lavoro. Questo l’obbiettivo ambizioso del ministro del Welfare, Maurizio Sacconi, che ha presentato il “suo” libro bianco che, ha detto, “non è un piano d’azione, ma un documento di valori e bisogni, la cornice entro la quale si produrranno i piani d’azione del governo nelle materie prese in considerazione”.

Scorrendo le pagine del testo, si capisce subito quale sia il reale obbiettivo: smantellare lo stato sociale e colpire duramente i diritti dei lavoratori. Non a caso, Sacconi parla di un “efficiente sistema di relazioni industriali, anziché sulle protezioni formali della norma inderogabile di legge”. Tradotto in parole povere, il ministro torna all’attacco dell’articolo 18 dello statuto dei lavoratori, affermando che dovrà essere discusso in relazione a una non meglio specificata ‘anzianità di servizio’. Subito dopo, per quanto riguarda i salari, malgrado il titolare del Welfare neghi, si reintroducono di fatto le gabbie salariali, visto che “il costo della vita è diverso nelle diverse parti del paese”. Naturalmente, Sacconi fa presente che in tempo di crisi come quello che stiamo vivendo, non sono all’ordine del giorno né riforme degli ammortizzatori sociali, né dell’articolo 18, né delle pensioni, questioni comunque, tiene a precisare, che dovranno essere affrontate dal momento che i tempi sono ormai maturi.

La prima risposta a Sacconi arriva dalla Cgil. I segretari confederali, Morena Piccinini e Fulvio Fammoni, sottolineano che: “Non può certo tranquillizzare l’affermazione che non si può intervenire sulle pensioni, sugli ammortizzatori sociali e sull’articolo 18 dello statuto dei lavoratori, durante la crisi.

(cont al link)

Genny Giugliano (pierecall), Napoli Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 08.05.09 15:43| 
 |
Rispondi al commento

http://www.liberacittadinanza.it/articoli/il-grande-inganno-del-dopo-terremoto

Il grande inganno del dopo terremoto
di Dott.ssa Rosella Graziani - La Stampa - 3 maggio 2009

Mai nella storia dei terremoti italiani avevamo assistito ad una ingiustizia tanto grande e ad un tale cumulo di menzogne che ha ricoperto L’Aquila più di quanto non abbiano fatto le macerie

Mai nella storia dei terremoti italiani avevamo assistito ad una ingiustizia tanto grande e ad un tale cumulo di menzogne che ha ricoperto L’Aquila più di quanto non abbiano fatto le macerie, come è accaduto in occasione del devastante terremoto che l’ha colpita e nel quale, nel giro di una trentina di secondi, tanta gente ha perso tutto, affetti, amicizie, casa, e molti anche il lavoro, per non parlare dei monumenti che rendevano unica la città.Mai in tutta la storia della nostra Repubblica è stato negato ai cittadini il risarcimento integrale dei guasti dei terremoti, per la prima casa. Ma questa regola sempre rispettata (come, ad esempio, nel Friuli e in Umbria), non vale per l’Abruzzo. Da un primo esame del Decreto legge n. 39 saltano agli occhi queste particolarità: all’art. 3 non si parla di una cifra specifica, ma nella relazione tecnica allegata si indica la somma di €150.000,00 quale tetto massimo spettante ai singoli cittadini per la prima casa. Orbene, la cifra che sarà poi effettivamente riconosciuta a ciascuno degli aventi diritto, per un terzo dovrà essere coperta con un mutuo a tasso agevolato a carico del cittadino, e per un altro terzo dovrà essere anticipata, sempre dal cittadino, che potrà recuperarlo nell’arco di 22 anni non pagando le imposte, mentre lo stato interviene con denaro liquido solo per l’ultimo terzo.

(continua al link)

Genny Giugliano (pierecall), Napoli Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 08.05.09 15:40| 
 |
Rispondi al commento

Smettiamola con lo stereotipo del leghista sempliciotto, analfabeta ed alcolizzato!
Questi sono pezzi di merda ben consapevoli ed orgogliosi di essere i cani leccamafia per eccellenza!

sancho . Commentatore certificato 08.05.09 15:39| 
 |
Rispondi al commento

7 Maggio 2009

Le pale non girano, le palle invece sì

Dal Mondo della Blogosfera ed osservatori, non del DRAPPELLO Caschi di Banane Mille Nicks

Il POST

**Una NOEMI stuprata da un omino piccolo piccolo**

L'intera TASK FORCE dei richiusi in Gabbia nella spaziosissima stiva della Super Corazzata BEPPE GRILLO, si affannano con telefonini WEB e truffe malavitose, a POSTARE DEPISTAGGI

I POLITICAL & COMMUNICATION SPECIALISTS dell'intero GLOBAL NANO-SYSTEM (tm) si stanno fratturando gli INDICI VIRTUALI a preparare PIZZINI per il NETWORK **oscuriamo il tema**

Manovra perfida da menti GHEDINIANE, CAPEZZONIANE, D'ALEMIANE (lo Skipper di Gallipoli, direbbe Marco Travaglio con meritoe compagno con lo IOTTO registrato in qualche Paradiso Fiscale..ci mandi foto della Bandiera, Le Maximien...!!!), BAGAGLINOPOLI, grande fratello, isola dei famosamente ignobili, ETC ETC &...etcetera

Razionale e Strategia del GOSSIP che OFFUSCA TUTTO

Il GLOBAL NANO-SYSTEM (tm), e' nella quaquara (o cacca, in eschimese) piu' nera

BOLLE MEDIATICHE dopo BOLLE..peggio che la campagna MARKETING per lo YELLOW CAKE dal NIGER..una delle FRODI di vastita' galattica ed interplanetaria

Carlo Rossella..lo specialista in TROVARE lo **SMOKING GUN**..

Al TRIBUNALE SUPREMO della MORALITA', sede Universale, il suddetto e soci, saranno chiamati a RISPONDERE a qualche domandina, sulla BUFALA **smoking gun** ed altro (torture...?)

Educarsi (semplicemente, arricchirsi di conoscenza...) su cosine come lo I.C.C... International Criminal Court, dunque sprechiamo tempo a leggere delle GESTA del GHEDINI..o Legge alla Far West (del piu' spietato..)

Cosine come NIGERGATE...come il caso ABU OMAR a cui Castelli fece orecchie da mercante...

Male Bob..male..da cittadino..ma di quale Paese...?

Buona Interpretazione per alcuni

Agli ALTRI, asterischi e commenti su GRAVE VIOLAZIONE (uso asterischi..punibili con FUCILAZIONE VIRTUALE orchestrata dalla CHIOCCIA in CHARGE, la finzione)

Ed . Commentatore certificato 08.05.09 15:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://www.libertaegiustizia.it/rassegna/rs_leggi_articolo.php?id_articolo=3801

I sette peccati del federalismo fiscale
Andrea Manzella
la Repubblica
06-05-2009

La grande delega sul "federalismo fiscale" entrerà a regime nel 2016, fra sette anni. Occorre infatti riempirla di così tante cose da farla apparire, oggi come oggi, inconsistente: anche soltanto come legge che stabilisca principi e criteri direttivi. Neppure legge-manifesto, dunque, ma legge-scommessa che presenta almeno sette vuoti di sostanza. Quali sono questi sette peccati di omissione? 1. La indeterminatezza del "livello essenziale" delle prestazioni concernenti i diritti civili e sociali che la legge dello Stato, secondo la Costituzione deve garantire "su tutto il territorio nazionale" (ma se questa è la punta della piramide, e se non c´è, tutto il resto poggia sul nulla: o no?).2. La dubbia procedura per calcolare il costo standard delle prestazioni sociali, cioè, secondo lo stesso progetto, "l´indicatore rispetto al quale comparare e valutare l´azione pubblica" (ma se, a parere della Ragioneria generale dello Stato, vi sono "enormi difficoltà" per calcolare questo costo standard, come valutare il fabbisogno complessivo e gli obiettivi delle politiche pubbliche?). 3. La omessa indicazione delle "funzioni fondamentali" dei comuni e delle province (quelle funzioni che, in base alla Costituzione, devono essere "finanziate integralmente": ma se non si sa quali sono, come si fa a calcolare quanto costano?). 4. L´assenza di nuovi principi e regole per gli enti locali, cioè del "codice" delle loro autonomie (ma se non è chiara l´organizzazione essenziale di base, come se ne può calcolare capacità di entrate e di spese?). 5. Il mistero sui criteri e sugli effetti delle associazioni tra i piccoli comuni (il sistema fiscale è lo stesso per i micro-comuni e per le unioni intercomunali? E se è diverso, in che cosa lo è?).

(continua al link)

Genny Giugliano (pierecall), Napoli Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 08.05.09 15:36| 
 |
Rispondi al commento

Ogni giorno, nuovi poveri, nuovi senza tetto, che spariscono sotto il tappeto, che divengono invisibili, e la merda che galleggia e trionfa.

sancho . Commentatore certificato 08.05.09 15:32| 
 |
Rispondi al commento

http://www.inviatospeciale.com/2009/05/i-deliri-della-lega-nord/

I deliri della Lega Nord
Scritto il 08 maggio 2009

Mentre nella ‘Roma ladrona’ il ministro dell’Interno Roberto Maroni si felicita per la deportazione dei migranti, a Milano Matteo Salvini, suo collega di partito, propone l’apartheid sulla metropolitana.

Il razzismo dilaga, anche se i suoi sotenitori non hanno il coraggio di esporre apertamente le proprie opinioni. Esemplificativo è il comportamento di ieri del candidato alle europee per la Lega Nord, il deputato Salvini.Le sue dichiarazioni: “Oggi ho scritto al presidente di Atm perché valuti la possibilità di riservare le prime due vetture di ogni convoglio del metrò alle donne, italiane o no, viste le centinaia di denunce di aggressioni, palpeggiamenti, insulti, apprezzamenti pesanti che le donne subiscono ogni giorno”.Prima della ‘rettifica’ però era successo altro. In mattinata la candidata al consiglio Provinciale della Lega, Raffaella Piccinni, aveva detto: “La metropolitana fa schifo ed è sporca. Cosa ci vuole ad aggiungere un vagone per sole donne?”. La rappresentante della Lega, poi, aveva aggiunto: “Sì, anche se poi arriverà Franceschini, con il mocassino, a dire che stiamo ghettizzando. Però intanto lui gira con la scorta”.Piccinni era del parere che così “ci sarebbe più sicurezza, non ci sarebbe quello che ti affianca e si struscia. Ho preso una volta la metropolitana e sembra l’inferno. Tutti i giorni le persone si svegliano, vanno a lavorare con la metro e sembra che debbano subire l’espiazione di una colpa come in un girone dantesco”.Salvini a quel punto avrebbe detto “Il progetto potrebbe divenire realtà”. Scoppiato il putiferio il deputato padano a cercato di rispondere alle ‘malevole’ interpretazioni: “La mia è l’amara considerazione da parte di un utente dei mezzi pubblici. Non c’è ancora una delibera o una proposta di legge, se qualcuno vorrà proporla lo aiuteremo a farlo.

(continua al link)

Genny Giugliano (pierecall), Napoli Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 08.05.09 15:31| 
 |
Rispondi al commento

caro Beppe condivido ill fatto che dietro molti impianti eolici ci sarà la mafia. è ovvio, dove girano soldi, girano mafia e politici collusi. Tuttavia volevo aggiungere qualcosa sul fatto che le pale sono ferme. sono un ingegnere, ho studiato impianti elettrici quindi so quello che dico. Le pale vengono fermate, molto spesso, per evitare un surplus di energia elettrica all'interno della rete. infatti, affinchè la rete funzioni a norma, la frequenza deve oscillare nell'intorno di 50 Herz. quando si verifica uno squilibrio tra energia prodotta ed energia consumata si ha uno scostamento della frequenza dal suo valore 50 e si ha il famoso blackout. ora, siccome la sicilia consuma meno energia di quanta ne produce, è chiaro che in qualche modo la cosa si deve bilanciare per cui vengono bloccate le pale. poi c'è anke un'altra ragione: se la velocità del vento supera i 25 m/s le pale vengono bloccate per motivi di sicurezza.

Peppe V., Palermo Commentatore certificato 08.05.09 15:28| 
 |
Rispondi al commento

Quello che non si dice, ma che e´vero non solo in Italia e´che candidare un personaggio dello spettacolo, qualcuno che abbia fatto notizia, da la certezza che avra´un certo numero di voti...
E questo e´in definitiva quello che conta.
Regan, Schwarzenegger, e altri o altre ( anche porno star)e non ultimi i responsabili di Pirate Bay portano un mucchio di voti...

Tutto in politica e´fatto per i voti, anche i favori alla Mafia, alla Chiesa, le strade in certi posti, le case, gli ospedali...
Ovviamente se qualcosa porta voti e costa poco e´la benvenuta.
Ormai i candidati sono "prodotti di marketing" Obama incluso...
Si studia a tavolino come presentarli, quale messaggio dare agli elettori, come insomma convincerli a votare questo e non quello.
E in un paese di maschi sottosviluppati che pensano ad una cosa sola (no anche al calcio)non potendo candidare calciatori (perche´guadagnano di piu´facendo il loro mestiere)si candidano quelle che sono lo specchio del nostro bel paese.

In fondo per fare il politico come lo fa la maggiornza (opposizione inclusa) non ci vuole molto...

Patrizia Broghammer, Quedlinburg Germania Commentatore certificato 08.05.09 15:27| 
 |
Rispondi al commento

La NERE e PLUMBEE nubi che, da stamane, incombono su Genova, saranno mica il buio riflesso delle nere ali di innumerevoli ed immondi DEMONI gorgoglianti accorsi per trascinare l'infame anima di don Badget Bozzo tra le eterne fiamme velenose degli INFERI ???
...Io proprio non lo credo ma, per stavolta, posso fare un'eccezione...

...hi hi hi...

Gianmaria Valente (cu chulaìnn) Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 08.05.09 15:27| 
 |
Rispondi al commento

http://www.lavocedellevoci.it/inchieste1.php?id=207

POTENZA DELLE TRAME - DUE INCHIESTE CHE HANNO DEVIATO LA STORIA DEL PAESE
di Rita Pennarola [ 05/09/2009]

Parte dal capoluogo lucano il filo rosso tra le due vicende giudiziarie recenti che hanno deviato il corso della storia italiana. Fatti, personaggi e coincidenze temporali che ricorrono fra l'inchiesta dell'ex pm Luigi De Magistris Toghe Lucane e il caso Pecoraro Scanio, che esplose sui giornali un anno fa alla vigilia del voto e nel pieno del segreto istruttorio. In primo piano la storia dell'investigatore che - come la Voce e' in grado di rivelare - mentre conduceva le indagini a carico dell'ex ministro, era contemporaneamente suo consulente al ministero e braccio destro di Guido Bertolaso al Commissariato per l'emergenza rifiuti. Ancora lui, il Capitano Ultimo...

Tanti punti di contatto, Una sequenza di circostanze, personaggi e coincidenze temporali impressionante. Al punto da rendere quasi naturale la ricerca dei possibili collegamenti fra le due vicende giudiziarie piu' clamorose dell'ultimo anno. Entrambe, tanto per cominciare, ci conducono alla Procura della Repubblica di una piccola citta' del Sud, Potenza. Che esattamente un anno fa, ad aprile 2008, viveva la fase piu' arroventata dell'inchiesta Toghe Lucane condotta dal pubblico ministero di Catanzaro Luigi De Magistris. Da quella Procura parte negli stessi giorni la “bomba giudiziaria” che polverizza le sorti elettorali della Sinistra Arcobaleno, andando a centrare in pieno l'allora ministro Alfonso Pecoraro Scanio, proprio lui, da sempre considerato il “giustizialista”.

Partiamo dal 4 aprile 2008. Siamo alla vigilia di una scadenza elettorale arroventata. Il gia' fragile governo Prodi si e' sbriciolato sotto l'inchiesta giudiziaria di Santa Maria Capua Vetere, che ha condotto agli arresti domiciliari Alessandra Lonardo, moglie del guardasigilli in carica Clemente Mastella.

(continua al link)

Genny Giugliano (pierecall), Napoli Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 08.05.09 15:26| 
 |
Rispondi al commento

Nuovo articolo sulla piega razzista presa da questo paese incivile governato da incivili.

http://davidecontrogolia.splinder.com/

Davide T., Pavia Commentatore certificato 08.05.09 15:25| 
 |
Rispondi al commento

http://www.antimafiaduemila.com/index.php?option=com_content&task=view&id=15614&Itemid=48

Dossier Abruzzo: La morsa di racket e usura sull'Abruzzo

di Alessio Magro - 7 maggio 2009
I dati parlano chiaro: pagano il pizzo 2mila commercianti, il 10% del totale. Una quota molto minore rispetto al Sud.

Ma l’Abruzzo ha una percentuale pari a quella del Lazio, e le due regioni dell’Italia Centrale seguono alle sole realtà a occupazione mafiosa.
Nel triangolo Pescara, Chieti, Vasto il racket è sistematico, anche se a macchia di leopardo e in alcune attività specifiche (edilizia, ristorazione, locali). Altro nodo nevralgico quello dell’usura. Pescara è la prima città usurata d’Italia in base a tutti gli indicatori statistici, mentre peggiora notevolmente la situazione di L’Aquila. E si tratta di usura mafiosa. Le stime parlano di 48oo imprenditori caduti nelle mani degli strozzini, ben il 22% degli attivi, livelli simili a quelli delle regioni meridionali. Sono le famiglie rom a prestare i soldi a strozzo. Una pratica antica nella regione, che oggi i clan “zingari” esportano anche in altre regioni dell’Italia centrale. E anche le reti usuraie della Capitale (famiglie Rom, banda della Magliana, organizzazioni collegate alle mafie meridionali) sono attive in Abruzzo.

La morsa del racket

Tra il 2007 e il 2008, sono state le operazioni Histonium e Histonium 2 a dare la misura del fenomeno. Incendi, attentati dinamitardi, minacce, infiltrazioni nell’economia del Vastese, ma non solo. Ad agire una ‘ndrina guidata dal calabrese Michele Pasqualone (da anni residente in Abruzzo, dove è stato destinato al soggiorno obbligato), attiva anche in Lombardia. Pasqualone comandava dal carcere, grazie a complicità nell’istituto penitenziario. Secondo gli inquirenti, il denaro ricavato veniva reinvestito nell’usura, ma anche nell’edilizia, con il tentativo di controllo del mercato del calcestruzzo.

(continua al link)

Genny Giugliano (pierecall), Napoli Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 08.05.09 15:24| 
 |
Rispondi al commento

eppure basterebbe un caporedattore anni 30 che dicesse all'aspirante giornalista... "stagli alle costole, seguilo come un'ombra, fiato sul collo e torna con la pistola fumante"...
ed invece i giornalisti oggi sono stars... fanno i blog e cercano le cose in rete...
Quante cose ferrebbero a galla se i giornalisti tornassero al loro mestiere...

PS: perché non provare con un'avvenete finta giornalista... capisc'amme!

psico dado Commentatore certificato 08.05.09 15:23| 
 |
Rispondi al commento

E' vero.... "lo specchio dell'Italia" è questo squallore...!

Una ragazzina che ha i genitori che conoscono il Presidente del Consiglio E CHE SUBISCE UN LINCIAGGIO SESSISTA DA PARTE DI CHI POLITICAMENTE NON HA PIU' NIENTE DA DIRE A QUESTO PAESE...

E CHISSA' A CHE ETA' AVRA' FATTO IL BOOK, LA PRINCIPESSINA DEL PVOLETAVIATO BEATVICE BOVVOMEO...

e poi.... lezioni di "MORALE ISTITUZIONALE" DA CHI HA PORTATO IN PARLAMENTO CICCIOLINA....

., Aulla Commentatore certificato 08.05.09 15:21| 
 |
Rispondi al commento

http://www.libertaegiustizia.it/rassegna/rs_leggi_articolo.php?id_articolo=3811

Bugie e domande senza risposta
Giuseppe D'Avanzo
la Repubblica
08-05-2009

C´È IN giro una semplificata idea di democrazia. «Le regole del gioco in una democrazia decente sono chiare: ciascuno dice la sua». Memorabile e coerente perché è appunto questo che abbiamo nelle orecchie, a proposito di Silvio, Veronica e le altre.Slogan demagogici (tra moglie e marito…); frasi fatte (i panni sporchi si lavano in famiglia); chiacchiericcio (la vicenda è privata). Dire democrazia, questo frastuono, pare un azzardo. E´ rumore che ogni cosa confonde. E´ un dispositivo che distrugge la realtà nell´immagine riflessa del contenitore vuoto dei media. L´operazione non è senza conseguenze perché «il falso indiscutibile» prima cancella l´opinione pubblica che diventa incapace di farsi sentire; poi anche solo di formarsi. C´è chi in questo andazzo ci sta come il topo nel formaggio o perché ha già conquistato il suo posticino a corte o perché spera di conquistarlo al prossimo turno o perché, più umanamente, non ha voglia di darsi il coraggio necessario per chiedere di non essere preso per il naso, almeno. Sarà anche legittimo non farselo piacere l´andazzo, no? Sarà ancora legittimo credere ancora che la realtà esista o che la rimozione non aiuta a guarire le nevrosi – siano esse di un individuo o di una società. E´ ancora legittima, per questa destra nichilista, l´esistenza di chi crede che negare la verità significa sempre negare dei fatti e quindi concedergli di conoscerli? Si potrà forse acconsentire che un principio della cultura dominante (Lietkultur) dell´Occidente europeo e liberale è l´«uso pubblico della ragione». Allora, diciamo che è in nome della ragione o, senza esagerare, di una mediocre ragionevolezza che si può chiedere a Silvio Berlusconi, presidente del Consiglio, di inventare meglio la frottola perché così come ce la offre è troppo taroccata per crederla vera.

(continua al link)

?

Genny Giugliano (pierecall), Napoli Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 08.05.09 15:19| 
 |
Rispondi al commento

insensibile, ho solo molti amici qui

liliana g., roma Commentatore certificato 08.05.09 15:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://www.agoravox.it/Annozero-il-complotto.html

venerdì 8 maggio
Annozero il complotto

Aldo Funicelli

Le vicende di cronaca di questi giorni han fatto da spunto per raccontare ad Annozero, della selezione politica in corso, non da oggi, ma ormai da anni.

Il problema non sono solo le veline scelte in questa tornata: è in generale di una generazione cresciuta davanti alla televisione ed educata dalla televisione.
Che decide di entrare nello spettacolo o in alternativa in politica, a colpi di book, di foto, di casting .. come se fare politica o spettacolo fosse la stessa cosa.

Ma attenzione: questo non lo si può dire: si finisce per essere tacciati di baronismo, di essere elitari, snob ..

Il ciarpame che diceva Veronica? Ma quale ciarpame, dicevano in coro Ghedini (in veste di avvocato difensore), la Palombelli e la direttrice di Novella 2000. Che male c’è se persone che provengono dallo spettaccolo, che studiano pure, entrano in politica, per svecchiarla?

Il male c’è e si vede: perchè per tutte le veline cui si offre questa possibilità, altre donne che fanno mesteri diversi (la call centerista, l’insegnante, ..) non hanno questa fortuna.
Il segnale lanciato al paese è terrificante, spiegava il direttore Concita De Gregorio: per tutte le donne che studiano, che non fanno spettacolo, che non fanno i book.

Si parla del casting delle veline e non delle altre candidature di personaggi con condanne, inquisiti (Strano, Bonsignore).

(continua al link)

Genny Giugliano (pierecall), Napoli Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 08.05.09 15:16| 
 |
Rispondi al commento

http://www.aprileonline.info/notizia.php?id=12002

Apartheid meneghino

07 maggio 2009, 18:45

deputato Salvini alla presentazione delle liste del Carroccio per le provinciali lancia l'ennesima "provocazione" razzista: "Riserviamo dei vagoni del metrò alle donne e ai milanesi". Convinta, appoggia l'iniziativa anche una candidata del Carroccio al consiglio provinciale, Raffaella Piccinni:"Carrozze per gli extracomunitari". La protesta di Majorino, Pd: "Via la Lega dalla giunta". Fini attacca: "E' una proposta che offende la Costituzione e la dignità. Proposte del genere non si fanno perché sono offensive della Costituzione e della dignità delle persone, a prescindere dal colore della pelle''

Una volta c'erano i posti riservati alle donne, agli anziani o agli invalidi. Ora il deputato della Lega Matteo Salvini ne propone una variante, con sorpresa: al posto dei singoli posti, il Presidente della Metropolitana Milanese dovrebbe riservare due carrozze intere del metrò "alle donne, giovani o anziane, italiane o straniere. Questo perché ci sono state centinaia di denuncia per molestie e per disturbo". E poi, visto che "c'è poi una minoranza che si comporta bene e che paga il biglietto, e quella minoranza è rappresentata dai milanesi. E' evidente che dobbiamo avere un occhio di riguardo per loro". Tradotto, l'idea dell'onorevole leghista è quella di una carrozza riservata "ai soli milanesi". Meneghini doc.
Il capogruppo del Carroccio nel comune di Milano sceglie piazza della Scala e la presentazione dei candidati milanesi della Lega per lanciare la sua provocazione. Lo dice da leghista convinto e "da milanese che prende il tram".

Provocazione? Dopo il tentativo di censire i bimbi rom, la fiducia sul ddl sulla sicurezza, il reato di immigrazione clandestina ed il tentativo di far passare le norme sui presidi-spia e sui medici delatori quella che per il parlamentare leghista è "una battuta" è per noi l'ennesima testimonianza di xenofobia e razzismo.

(continua al link)

&#

Genny Giugliano (pierecall), Napoli Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 08.05.09 15:14| 
 |
Rispondi al commento

VERONICA HA FATTO TUTTO QUESTO SOLO ED ESCLUSIVAMENTE PER TUTELARE I SUOI FIGLI !!

PER EVITARGLI IN FUTURO ACCUSE DI COMPLICITA' CON QUEL MOSTRO DEL PADRE !!

juan miranda 08.05.09 15:13| 
 |
Rispondi al commento

Quello che a me piacerebbe sarebbe un giornale che dicesse:
I fatti sono questi...
e non sembra che... forse... dicono..
in oche parole qui lo dico e qui lo nego, sembrerebe che...sottindende che..a buon intenditore poche parole...

per poi potere negare e dire, ma io sono stato travisato, incompreso, volevo dire e ho detto...

Questa e´la vera liberta´di stampa.
Qualcuno che dica la verita´e la dica senza paura...non allusioni, mezze parole, doppi significati... se come ma...

Patrizia Broghammer, Quedlinburg Germania Commentatore certificato 08.05.09 15:12| 
 |
Rispondi al commento

io vengo dalla valle del belice dv politici sn stati accusati di aver fatto patti kn la mafia x mettere pale eolike ke funzionano a giorni alterni qnd va bene
ke skifo vaffanculo

Jacopo Cicatiello (jackynet), mazara del vallo Commentatore certificato 08.05.09 15:10| 
 |
Rispondi al commento

http://www.tg2.rai.it/default.asp?id_n=9342&id_r=2&id_c=16
C'è solo questo filmato, in tutta la rete non ho trovato nessuna notizia su questo fatto misterioso, Il tg2 ha violato un segreto di stato senza saperlo, o è una buffala.

luigi b 08.05.09 15:10| 
 |
Rispondi al commento

fini : la lega offende la costituzione....

e ci sei arrivato ...tardivamente ..ma ci sei arrivato !!!

ma cosa pretendi da soggetti che usano VAGISIL come dopobarba...che hanno un leader il cui figlio potrà diplomarsi solo andando a LOURDES..(anche FATIMA)...

fini ! ma ti sei mai avvicinato ad una leghista?..
usa DENIM man aftershave ( u dopobarba !)....quale lavanda vaginale.....

fini....mi fa piacere che tu abbia focalizzato...che il vero problema in lombardia..non sono gli stanieri.....ma 3.8 milioni di CRETINI !!!

per mesi vi ho citato il rapporto GRAPPA/LEGA...avete seguito il dispositivo circa l'autoproduzione e la legalizzazione della distillazione in casa ???

TOGLIETEGLI LA GRAPPA !!!!!!!!!!!!!!!!

Peppino Garibaldi, casa mia Commentatore certificato 08.05.09 15:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E non e' un CRIMINE, ancora per poco, avere le COSINE che girano

(uso il termine cosine, in quanto i visitatori a questo Blog popolarissimo nel Mondo, appartengono ad una variata etnia..hanno orientamenti sessuali e sesso diverso..escludere chi e' DISORIENTATO o IPOCRITA nel suo orientamento sessuale

L'inclusione nel tessuto sociale di tanti orientamenti, e' un processo lungo e pieno di soprprese..l'inclusione deve essere VERA..

Se si finge, o si **adotta per convenienza e carriera** un orientamento sessuale alla YOKO ONO di CRAXI, credo che si BARI **MALAMENTE** con se' stessi, e ci si possa trasformare in PESSIME PERSONE..ed una PESSIMA PERSONA e' un PESSIMO CITTADINO del Mondo..e' un PESSIMO NET-CITIZEN a cui libri del genere

ANATOMIA DELLA DISTRUTTIVITA' UMANA

dovrebbero essere insegnati sin dai primi segni di comportamento **FOLLEMENTE FOLLE** alla SMUTANDATO: un CARATTERE CELEBRITA' in Rete (ORRENDO TRASH SUI SPECIS) e facciata di un perfido, vizioso, anti-democratico, FASULLO E DI CUI L'UMANITA' NON HA BISOGNO..

Vero Signore e Signori area CAPEZZONE e Fabbrica di TENSIONI eversive, dai digiuni spettacolari, dagli incatenamenti per la STAMPA e prese di posizione AMBIGUE oltre ogni immaginazione, HARE KRISNA inclusi...???

Al dunque

LA STORIA
Bugie e domande senza risposta
di GIUSEPPE D'AVANZO

C'È IN giro una semplificata idea di democrazia. "Le regole del gioco in una democrazia decente sono chiare: ciascuno dice la sua".

Memorabile e coerente, perché è appunto questo che abbiamo nelle orecchie, a proposito di Silvio, Veronica e le altre.

Slogan demagogici (tra moglie e marito...); frasi fatte (i panni sporchi si lavano in famiglia); chiacchiericcio (la vicenda è privata). Dire democrazia, questo frastuono, pare un azzardo. E' rumore che ogni cosa confonde etc etc

http://www.repubblica.it/2009/05/sezioni/politica/berlusconi-divorzio/domande-risposte-davanzo/domande-risposte-davanzo.html

Buona Lettura

Ed . Commentatore certificato 08.05.09 15:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Tenete in mente questa data 12/06/2009
Governo entra in crisi

Gieseppe R. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 08.05.09 15:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Nonno ma è mai possibile?, fammi capire?,che fanno le donne?? e che fanno; i figli, lavorano, studiano, portano avanti il tricolore nello sport,
nelle forze dell'ordine, si impegno come tutti, fanno parte della società e poi??? e poi basta, ma scusa e le velinette, le scollatine,le trionfaline,le pezzentine,le tortelline,le cioccolatine, le fragoline,le toccatine,ecc,ecc, ma no nipotino sono solo chiacchiere; ma dai! ma è mai possibile che non ci sono donne che non fanno parte di questo set, o cast,E chi te lo ha detto ha te ? la TV!! ma smettila in Tv si parla di cose serie! nonnoooo per favore ci sono o no ? donne che non appartengono, a questo film,una infinità, chi? le nostre stupende attrici ad esempio, le nostre inviate sui vari fronti di guerra,le nostre ricercatrici,le nostre stiliste ecc!! ma loro non fanno le veline? no? loro si sono fatte apprezzare per le loro capacità; sai io scorderò mai una ragazza, che faceva servizio pubblico, in un paese lontano Somalia, per cercare di capire, per cercare la verità, e chi è nonno, una ragazza di nome Ilaria.

galletti claudio 08.05.09 15:05| 
 |
Rispondi al commento

Ma va laaaaaaaaa,va laaaaaaaaaaaaaa :D
Novitàààààààà ? :D


"Lui" chiama e lei corre a Roma, con tutta la famigliola, per cantare insieme le canzoni di "Scugnizzi"......Altre cazzate ????..........

harry haller Commentatore certificato 08.05.09 15:05| 
 |
Rispondi al commento

LE BUGIE
"Quando ho telefonato al padre per dirgli che dopo tre ore sarei stato a Napoli, lui mi ha detto "passa che c'è il compleanno'. Li conosco da anni, il padre è un vecchio socialista autista di Craxi"

... è questo il punto.
Quando Clinton fu linciato mediatimente dall'opinione pubblica americana, non fu linciato perchè la Lewinsky gli faceva le pompe ma fu linciato perchè "aveva mentito al popolo americano", è questo il punto.

Ora a tutti quelli che "giustamente" votamo Berlusconi ma almeno NON fatevi prendere per il culo ogni 2 minuti.

ESEMPI? Eccoli.
Questo è da Guinness dei primati.
http://www.youtube.com/watch?v=4Ug4ZB6jpeA

ma c'è ne sono milioni di smentite:
http://www.youtube.com/watch?v=lguAZyjb3xQ
http://www.youtube.com/watch?v=JrfMb4Y7goE
http://www.youtube.com/watch?v=Y942vy9ruoE
http://www.youtube.com/watch?v=-Wa9KV5AsPk&feature=related

... e potremmo continuare all'infinito http://www.talkinrapper.com/2008/10/giudicate-voi-berlusconi-bugiardo.html

D'altronde come diceva Montanelli "Silvio Berlusconi ha un rapporto tutto suo con la verità. E' un mentitore professionale: mente a tutti, sempre, anche a se stesso, al punto da credere alle sue stesse menzogne."

Quindi ognuno è libero di votare chi vuole, è questo il senso della democrazia, così come ognuno è libero di criticare chi vuole, ma proprio chi crede in una certa persona, in un leader, in un personaggio a cui viene delegato il futuro della nostra società con le proprie scelte, ha il dovere di vigilare più degli altri sull'autenticità o sulle menzogne che vengono dette per il bene di tutto il nostro paese.

settore 7 Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 08.05.09 15:04| 
 |
Rispondi al commento

"MAFIOSI, IPOCRITI, INFAMI, OLIGARCHI, DEMAGOGHI, VIZIOSI E PEDOFILI, PERCHE' ANDATE CON RAGAZZINE CHE HANNO APPENA DICIOTTO ANNI, ILLUDENDOLE DI ESSERE CHISSA' COSA; QUESTA E'LA VOSTRA FOTOGRAFIA."

A quanto sembra, se qualcosa cé´e´senzáltro volonta´delle due parti..
E´vero, come qualcuno dice che essere belle non significa essere stupide, ma io penso che quando una e´intelligente non necessariamente deve andare in giro a seno e culo scoperti, con le labbra siliconate e con il "book" sottobraccio.
Forse l´intelligenza sottintende una bellezza piu´sobria...e un comportamento adeguato.
Isomma, come si dice, un essere intelligente, uomo o donna, in genere ha la bocca collegata col cervello e non con altri organi...

E ovviamente includo il nostro caro e amatissimo presidente, che e´talmente idiota da non capire che le battute sono un´ottima arma dialettica, sempre che siano fatte a proposito e abbiano un fondo di umorismo...
Insomma, per fare qualsiasi cosa, anche la piu´semplice un po´di intelligenza non guasta.
Se no si fa piu´bella figura a tacere..

Patrizia Broghammer, Quedlinburg Germania Commentatore certificato 08.05.09 15:04| 
 |
Rispondi al commento

IL PSL NON E' UN PARTITO E' UNA SETTA SATANICA !!

PURE GHEDINI HA IL PIEDE CAPRINO !!

juan miranda 08.05.09 15:03| 
 |
Rispondi al commento

Il monito del presidente: "Esiste il rischio che le organizzazioni di stampo mafioso possano approfittare dell'attuale crisi per acquisire il controllo di aziende in difficoltà"
-------------------------------------
Signor Presidente, lei arriva in ritardo!
E' da tempo, ormai, che la mafia si è presa anche il nord Italia, grazie anche alla gentile collaborazione della lurida pudrita merda leghista, impegnata in prese di posizione razziste nei confronti dei poveri mentre che lecca il culo ai mafiosi.
Non si può più parlare solo di legisti gente ignorante ed alcolizzata. Questi sono cessi ben consapevoli!

sancho . Commentatore certificato 08.05.09 15:03| 
 |
Rispondi al commento

@@@ Danilo De Rossi

postala TUTTA Danilo....

Da: http://www.unisob.na.it/inchiostro/index.htm?idrt=3043

domanda..

Cosa racconterai nel tuo servizio?


risposta....

"Ho ricostruito la vicenda iniziando dalla visita del premier alla festa di 18 anni di Noemi nella villa della famiglia Letizia. Ho raccolto le testimonianze della ragazza e dei genitori soffermandomi poi sull'impegno politico del padre, Elio Letizia, un uomo impegnato già in passato nella campagna elettorale di politici locali di Forza Italia come Antonio Martusciello, nel 2001, e del consigliere comunale Raffaele Ambrosino. Un fido supporter, oltre che un 'amico di famiglia'. Anche se Elio Letizia non ha nemmeno un incarico all'interno del partito".

....

altra domanda.......

Dopo la visita del premier alla festa dei 18 anni di Noemi, Veronica Lario si è infuriata dicendo che "il marito va con le minorenni". C'è chi si sofferma sull'appellativo 'papi' usato dalla ragazza nei confronti del premier.


altra risposta...

"Ora rischiamo di sconfinare nella sfera del gossip... Al riguardo l'unico dato è che Berlusconi avrebbe conosciuto la madre di Noemi nel 1991...".


RESTA "CURIOSO" IL FATTO CHE ANNO ZERO NON HA MANDATO L'INTERVISTA FATTA "ALLA FAMIGLIA LETIZIA"

DAL QUALE SI EVINCE IL "DATO" CHE BERLUSCA E "LA MAMMA" DI LETIZIA SI CONOSCEVANO DAL 1991...

RESTA CURIOSO IL FATTO CHE ANNO ZERO NON MANDA LE INTERVISTE FATTE ALL'INTERNO DEL RISTORANTE CHE CONFERMAVANO L'AUTENTICITA' DELLE FOTO, E IL FATTO *CHE BERLUSCA* E' ANDATO VIA PRIMA DI MEZZANOTTE DOPO AVER MANGIATO UN BOCCONE ASSIEME AI NONNI E AI GENITORI DI NOEMI, *SENZA ASPETTARE LA TORTA*...

hai toppato tu Danì...

., Aulla Commentatore certificato 08.05.09 15:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Un MASTER di POCHI GIORNI con BRUNETTA e le VELINE e LETTERINE a vent'anni diventano SUBITO delle ESPERTE PARLAMENTARI con una GRANDE ESPERIENZA POLITICA ed ECONOMICA...
NO, QUESTA PROPRIO NON LA BEVO!!

MAFIOSI, IPOCRITI, INFAMI, OLIGARCHI, DEMAGOGHI, VIZIOSI E PEDOFILI, PERCHE' ANDATE CON RAGAZZINE CHE HANNO APPENA DICIOTTO ANNI, ILLUDENDOLE DI ESSERE CHISSA' COSA; QUESTA E'LA VOSTRA FOTOGRAFIA.

CI FA SCHIFO LA DEMOCRAZIA INNOVATIVA CHE VOLETE IMPORRE COME NUOVA CULTURA ITALIANA ATTRAVERSO I MEDIA E RAPPRESENTATA DA ILLUSTRI PERSONAGGI COME BERLUSCONI, GHEDINI, BRUNETTA, GASPARRI, SCAJOLA, MARONI, ECC.

I N F A M I, V I G L I A C C H I, F E C C I A

SIETE CORROTTI IRREPARABILMENTE NELL'ANIMA!!

SPERO FERVENTEMENTE CHE PAGHERETE PER TUTTE LE SOFFERENZE CAUSATE A MILIONI DI ITALIANI E CHE NON SCAPPERETE DAL PAESE NEL MOMENTO DELLA VS. DISFATTA.

DOBBIAMO RICOMINCIARE DALLA RINASCITA DELLA COSCIENZA IN QUESTO PAESE.

rob roy 08.05.09 14:47| 
 
  • Currently 4.6/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 21)
 |
Rispondi al commento
Discussione

...MA VA LA'....HA RAGIONE GHEDINI:SE NON SCOPI DELLE MINORENNI SEI UN PARRUCCONE !!

juan miranda 08.05.09 14:46| 
 |
Rispondi al commento

Affranti, apprendiamo che il simpatico Baget Bozzo da consigliere del figlio è stato promosso a consigliere del Padre........
Lo Gnomo in segno di lutto ha ridotto del 50% la dose di Cialis........portando il suo attrezzo a mezz'asta......

Il simpatico sacerdote si è inoltre riunito con l'amicone Bettino, i due bisbocceranno insieme come ai vecchi tempi........

Ps...
Bonolis, dopo l'ultimo ciak Lavazza non trova più il portafoglio......

Redpartisan meriggio....

maurizio spina Commentatore certificato 08.05.09 14:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ieri sera si è visto comunque come certa TV sia utile per qualcuno.
Ad esempio per certi direttori (direttrici, sempre inquadrati) di quotidiani che così promuovono sè stessi ed il giornale che rappresentano, oppure per architetti, attori, registi con una ben delineata linea politica.

Il che non sarebbe censurabile, se non fosse per il fatto che questa gente usa i soldi anche di chi non la pensa come loro, per farsi pubblicità.

Niente da dire, su questo?

Sensible Uno Commentatore certificato 08.05.09 14:44| 
 |
Rispondi al commento

Beppe le pale sono ferme non solo in Sicilia. Vai a vedere in Calabria nella zona in cui sono state impiantate decine di pale ma che sono là ferme a guardare il cielo.....e le nostre palle girano!

G.Mazzei 08.05.09 14:44| 
 |
Rispondi al commento

Guardate questo video, sui resti di una aereo miltare ritrovato a Cosenza.

http://www.tg2.rai.it/default.asp?id_n=9342&id_r=2&id_c=16

Se non è una bufala, come si fa a tenere nascosto un 'incidente aereo del genere, e come mai i resti non sono stai recuperati. Intanto indaga la procura di Cosenza. Centrerà qualcosa con Ustica?

lugi b 08.05.09 14:43| 
 |
Rispondi al commento


OT
Ho visto un sondaggio di autorevoli siti esteri, dove il b e' a gradimento 17% in Europa, buon ultimo, contro un 80% del primo che e' Obama. E in Italia il b e' al 38%.

In effetti, con percentuali di astensionismo elettorale fra il 40 e il 50 %, certi conti non mi tornavano proprio.

Ma si sa, in un paese di analfabeti di ritorno e di sola andata, la matematica e' opinione ormai.

milena d., savona Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 08.05.09 14:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Cettina D posta alle 13.25

In Tema
**************

Sicilia terra del sole e del vento, ma purtroppo anche della politica e della mafia:

PATTO CRIMINALE SU EOLICO IN SICILIA, 8 ARRESTI.

http://www.agi.it/cronaca/notizie/200902170934-cro-rt11028-art.html


Ed una INFORMAZIONE da DISSEMINARE ai visitatori di questo Blog DA TUTTO IL mONDO.. (alcuni commentatori evitino le solite titi tere per ordine del MITO SPINELLI-mille nicks a noleggio per la TRUPPA dei Caschi di Banane..in missione SABOTATRICE sui Blogs..).

Mi comunicano dal Ponte di Comando dei nostri Nobili, sulla SUPER CORAZZATA **Beppe Grillo**, che naviga da decenni nel MARE NOSTRUM (e non Lorum) che si stanno avvicinando 25 gommoni verdi, con a bordo CLANDESTINI ex Bagaglinopoli

Una finzione la chiusura di detto MONUMENTO al NULLA e TRASH di TRASMISSIONE

Da informazioni riservate, raccolte dal drappello **GRILLO-SPAZIO-SATELLITE-GOOGLE-SAPPIAMO-TUTTO-E-SCOPRIAMO-PENTOLE**, che e' una necessaria realta' virtual-strategica dedicata a SCACCIARE le FRODI tipo BEPPEGRILLO.TV e loro difensori..., appare evidente che tutti gli abitanti di BAGAGLINOPOLI, dalla MENTE SUPREMA, all'ultimo usciere-virtuale, vogliono in realta', usando METODOLOGIE PARTECIPATIVE in Rete alla **ESPROPRIO PROLETARIO**, appropriarsi della Rete ILLEGALMENTE

Si appoggiano su un vasto NETWORK di ex-telecom (seri professionisti dell'informatica ed AVANZI DI GALERA o simili)

Detto reparto tecnico, ha l'incarico di generare MIGLIAIA di NICKS FRODE e le **MENTI** di BAGAGLINOPOLI (orrori) producono incessantemente, come CRICETI, POST vergogna

Dal Ponte di Comando, si suggerisce, per il momento, oltre che tenere l'elmetto ed i sacchi di VIRTUAL-SABBIA accanto alla mouse, al router ed altro, di NON rispondere alla BRIGATA GENIERI VIRTUALI

Sono le MENTI che ci hanno REGALATO la Strategia della Tensione e VERI MORTI..tutt'ora LATITANTI

Ignorare o cliccare..MAI VOTARE (c'e' una ragione...!!!)

Buona Lettura

Ed . Commentatore certificato 08.05.09 14:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

mmmmmmmmmmmmmmmmmm, tutte queste visite del nano all'aquila...

non è che uno dei suoi cortigiani gli ha presentato qualche altra quindicenne come a napoli?

Danilo De Rossi Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 08.05.09 14:39| 
 |
Rispondi al commento

....oibò, ma se costruiscono pale eoliche che non funzionano, che sono dei tubi con un'elica incastrata che non funziona... NON Ê QUESTA UNA NOTIZIA CRIMINALE per dare adito alla magistratura di indagare etc. etc.
In che paese viviamo ? ma è così difficile essere onesti e comportarsi da onesti!

Renato Farina 08.05.09 14:39| 
 |
Rispondi al commento

E' morto a Genova Gianni Baget Bozzo
prete "politico" e consigliere di Berlusconi
Aveva 84 anni. Sacerdote dal 1967, fu sospeso a divinis quando si candidò all'Europarlamento con il Psi. Dal '94 con il premier, che lo ricorda: "Lo ascoltavo più di ogni altro, vuoto incolmabile". Lunedì i funerali
---------------------
Non sarò presente ai funerali.
Devo anche dire che per quanto mi sforzi non riesco a provare la minima commozione.
Tanto che ho deciso di non sforzarmi più !!
L'unica frase che mi viene in mente è :
- MENO UNO -
(l'odio è più antico dell'amore, e anche meno ambiguo)

Kasap Aia, Eridu Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 08.05.09 14:37| 
 
  • Currently 4.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 15)
 |
Rispondi al commento
Discussione

E' morto Don "budget".....PUM...glogloglogloglo.....
mmmmm..... ancora buono l'Asti del Capodanno passato...

harry haller Commentatore certificato 08.05.09 14:32| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 9)
 |
Rispondi al commento

Siamo stati così abituati, dalla nostra educazione moralistica, a distinguere l’informazione dalla “formazione”, che non ci viene più nemmeno in mente di mettere in dubbio che sia così. Sarebbe ora di cominciare a dubitare che la "formazione”, cioè l’educazione che tocca profondamente la personalità, che la struttura in vista dell’assunzione di responsabilità sociali ed etiche, sia qualcosa di veramente distinto dalla informazione. Chi ha sempre sostenuto la distinzione sono quelle agenzie educative che si presentano come depositarie di un nucleo di verità – sull’uomo, l’esistenza, la vita e persino l’al di là – indipendente dalla casualità delle vicende storiche. I maestri di spiritualità, per lo più nella nostra tradizione i cristiani, hanno sempre messo in guardia dalla "curiositas" – o, come anche l’hanno talvolta chiamata,il “prurito di udire”. Dimenticando che lo stesso Vangelo è, anzitutto, lieta novella, cioè informazione, notizia.
Gianni Vattimo
continua nel link
http://italiadeivalori.antoniodipietro.com/articoli/informazione/verso_una_societa_della_conosc.php

Aldo F., napoli Commentatore certificato 08.05.09 14:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Anno Zero sapeva benissimo che Berlusconi conosce la famiglia Letizia dal 1991.

Intervista a Ruotolo dell'altro ieri a Suor Orsola Benincasa di inCHIOSTRO

http://www.unisob.na.it/inchiostro/?idrt=3043
Maria Sv, Sassuolo

***************************

leggile bene le interviste che posti, non c'è scritto che Berlusconi conosceva la famiglia letizia dal 91. c'è scritto solo che si tratta di gossip.

copio incollo dal sito che hai linkato:

Intervistatrice:

Dopo la visita del premier alla festa dei 18 anni di Noemi, Veronica Lario si è infuriata dicendo che "il marito va con le minorenni". C'è chi si sofferma sull'appellativo 'papi' usato dalla ragazza nei confronti del premier.

Ruotolo:
"Ora rischiamo di sconfinare nella sfera del gossip... Al riguardo l'unico dato è che Berlusconi avrebbe conosciuto la madre di Noemi nel 1991...".


**********************
traduzione:

l'inrtervistatrice dice "c'è chi si sofferma sull'appellativo papi usato da noemi", alludendo alla possibilità che si tratti di una figlia illegittima.

Ruotolo risponde "al riguardo (cioè sull'allusione che possa essere sua figlia) c' è solo che berlusconi avrebbe (avrebbe, non ha, ruotolo sottolinea che si tratta di gossip)" conosciuto la mamma nel 1991, cioè esattamente 18 anni fa....

*********************
hai preso un granchio silvia, vuoi ancora insistere con questa storia?

Danilo De Rossi Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 08.05.09 14:30| 
 |