Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Le graffette di Bergamo


Cinque_Stelle_Bergamo.jpg
A Bergamo hanno bocciato senza motivo la Lista Civica a Cinque Stelle formata da incensurati, mentre in Parlamento entrano i condannati di ogni ordine e grado. Farò di tutto perchè la Lista sia riammessa. E comunque non finisce qui.
"Gentile Beppe,
la ricusazione è dovuta a spillature con graffe tra prima e seconda pagina del modulo in allegato. Considera che:
1 - Abbiamo fatto vedere ai primi di marzo (prima di raccogliere le firme) i nostri moduli e tale ufficio ci ha dato l'ok
2 - Ci hanno riferito (il medesimo uff.) che bisogna ripettare il contenuto e non la forma
3 - Non avevano i moduli loro
4 - A numero raggiunto di firme (398) abbiamo portato con 15 gg in anticipo i moduli in comune per la vidimazione, e ci hanno detto che tutto era ok
5 - I certficatori hanno certificato in loro presenza tutte le firme regolarmente raccolte
6 - Sul secondo foglio si richiama palesemente la LISTA CIVICA BERGAMO A 5 STELLE
Grazie all'avv. Riccardi che ci legge in cc. domani portiamo ricorso al TAR di Brescia.
E' importante che il TAR ci ascolti al più presto, si rischia di arrivare tardi. Grazie per l'aiuto."Giovanni Castellana

12 Mag 2009, 22:53 | Scrivi | Commenti (76) | listen_it_it.gifAscolta
| Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

Caro signor Grillo,
io ho firmato e qua a BG ho anche i testimoni,
dove devo andare per fare la Pittima?
Non è che mi presterebbe la sua tunica rossa?


Maurizio Ferraro
___
Destra=Sinistra
Equazione perfetta

Maurizio Ferraro 16.05.09 00:48| 
 |
Rispondi al commento

13-03-2009, 9:26 • Campobasso • Politica
L'ultimo regalo ai partiti: l'ennesimo abbuono per i manifesti elettorali affissi abusivamente
Hainoi, c'è una norma, inserita nel cosiddetto "Mille proroghe", che è passata inosservata persino agli esperti (ma non a Striscia la notizia) e che, per conseguenza, è rimasta sicuramente ignota all'opinione pubblica, ma non ai diretti interessati.

Si tratta della regola, dettata dal legislatore nazionale (vale a dire dagli stessi schieramenti politici destinatari degli illeciti), per sanare quei manifesti affissi abusivamente dai loro rappresentanti (nessuno escluso) nell'occasione delle varie campagne elettorali succedutesi negli ultimi anni.

In effetti, il citato decreto prevede una sorta di condono tombale posto a vantaggio di tutti gli affissi incollati irregolarmente sui muri cittadini dai rispettivi incaricati.

A questo punto, le domande da porsi sono due:

1. come si delinea il fenomeno in Molise?

La risposta è sicuramente questa: la ventesima regione è sicuramente "fuorilegge", come tutte le altre diciannove.

2. Cosa pensare della decisione, assunta pro domo sua, del legislatore nazionale?

Semplicemente che chi fa le leggi dovrebbe vergognarsi, meditando non solo sull'amoralità di certi contenuti quand'anche sulla vanificazione della mole di spese sostenuta dai Comuni per la defissione, per l'utilizzo degli addetti ai Corpi e Servizi di Polizia municipale e per le spese sostenute per istruire le pratiche di ogni verbale che, necessariamente, era conseguito a ciascuna violazione.

http://www.primapaginamolise.it/detail.php?news_ID=16713

M X (hall2001), versilia Commentatore certificato 14.05.09 02:20| 
 |
Rispondi al commento

hanno paura, ma confido nel TAR, SARETE RIAMMESSI. V. BRISCIOLI

vincenza briscioli, pisogne Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 13.05.09 22:48| 
 |
Rispondi al commento

.

paolo piconi (madreitaliana), Roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 13.05.09 22:11| 
 |
Rispondi al commento

z

paolo piconi (madreitaliana), Roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 13.05.09 22:00| 
 |
Rispondi al commento

http://www.youtube.com/watch?v=VlSzSSXKaKM&NR=1

paolo piconi (madreitaliana), Roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 13.05.09 21:53| 
 |
Rispondi al commento

http://www.youtube.com/watch?v=P9v-CRGtR5k&feature=related

paolo piconi (madreitaliana), Roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 13.05.09 21:46| 
 |
Rispondi al commento

..........................................................................................................................................................................................................................................................

paolo piconi (madreitaliana), Roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 13.05.09 21:12| 
 |
Rispondi al commento

http://www.youtube.com/watch?v=rtzD8ZDVBVg&feature=related

articolo 31 la vita non è 1 film...

paolo piconi (madreitaliana), Roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 13.05.09 21:00| 
 |
Rispondi al commento

E dai un testo chiaro x questi Ragazzi che ci provano potevamo almeno scriverlo...o no ???

paolo piconi (madreitaliana), Roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 13.05.09 20:59| 
 |
Rispondi al commento

Brescia...è il paese dei colletti bianchi...li si che si decidono le sorti "INDUSTRIALI" dell'ITALIA.


Sarà molto difficile spuntarla.

Andiamo a fare la "PITTIMA" a Brescia.....?

paolo piconi (madreitaliana), Roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 13.05.09 20:51| 
 |
Rispondi al commento

Negli uffici elettorali dei comuni vengono fatte passare liste firmate da persone decedute o con firme palesemente false... (tutte azioni da codice penale); ma hanno paura dei policiti (di professione)e nessuno denuncia. In parlamento ci sono decine di eletti con le firme irregolari. La giustizia per qualcuno è più uguale.

Muzio Scivola 13.05.09 20:41| 
 |
Rispondi al commento

sono di un paesino attaccato alla citta' di bergamo e ho letto che la lista civica di beppe non e' stata ammessa...... provo veramente una rabbia ma una rabbia che se becco in giro il sindaco bruniiiiiiiiiiiii.... adaaaaaaaa che nervosooooooooooo ma che nervosoooooooooooooooo

alessandro casali 13.05.09 20:22| 
 |
Rispondi al commento

ragazzi coraggio vedrete che beppe risolve forza

antonia r. Commentatore certificato 13.05.09 19:59| 
 |
Rispondi al commento

Caserta! tre anni a Ferrara, dove abbiamo lavorato come muli, io e mia moglie, se non altro per sostenere il nostro pargolo che ora ha 4,5 anni. Poi succede che: a mia moglie non rinnovano il contratto, poiché poi avrebbero dovuto "stabilizzarla", secondo le "vecchie" leggi; io scopro una malformazione cardiaca e per fortuna l'equipe di Bologna (SANT'ORSOLA) mi ha rimesso in vita. Allora torniamo a Caserta... ma qui è la nostra terra, l'amiamo, ci sono le nostre famiglie... insomma ci torniamo volentieri.
Ai primi contatti con le istituzioni, nisba... risposte zero. Io sono un tipo molto strano, ma anche molto testardo. Allora è iniziata la mia critica civile al Sindaco e ad alcuni assessori...
Da lì sono perseguitato: polizia in divisa, in borghese, in camice da medico. Sicuramente sarà paranoia... Ma il fatto che un assessore sputtani tutti gli altri assessori è realtà, perché lo ha sentito anche mia moglie e perché quell'assessore è mio zio... MALAFFARE!!! Invalido al 46%, a Caserta a 41 anni non si trova neppure un part-time. Perché qualcuno del Governo non viene a dare un'occhiata alle spese del governo cittadino casertano?
Si parla di crisi, ma qui si buttano soldi a vagonate, ed ovviamente si buttano nelle tasche giuste... ROTTO!!! Sopravviviamo, resistiamo, dissentiamo... ma iniziamo a combattere sul serio.

luigi papa 13.05.09 19:20| 
 |
Rispondi al commento

Beppe..fai qualcosa per il petrolio in Brianza è dal 2001 che sanno di certo dell'esistenza di un giacimento di soli 10 milioni di barili, non solo trivelleranno un parco ma il petrolio sarà di proprietà Australiana...ti chiedo come possono fare tutto, inoltre ciò che è nel sottosuolo non è proprietà dello stato ovvero nostra?
ciao e grazie

claus masca 13.05.09 18:53| 
 |
Rispondi al commento

Leggete questo articolo e meditate, VOI che pensate ancora che il nucleare sia la soluzione giusta.
Il governo ha DECISO che NOI siamo dei pirla e che il referendum non vale piu',contro ogni legge e buon senso.
Quindi , eccovi la lettura:

http://www.corriere.it/scienze_e_tecnologie/09_maggio_13/deposito_nucleare_usa_d8f500a0-3fbc-11de-bc3f-00144f02aabc.shtml

Interessante sapere che nemmeno un sito geologicamente possente come quello NON RISULTA IDONEO...andate a verificare quelli che invece il governo pretende lo siano...e fatevi 2 risate e un pianto.

Enrico Bosco, Genova Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 13.05.09 17:36| 
 |
Rispondi al commento

Non ci guadagno un cazzo ad avere Ragione
-
Ammesso e non concesso che si possa sbagliare anche a 60 anni (Grillo): si deve mettere nel conto anche che uno è così preso dalla propria notorietà e dalla "forza" dei numeri (cosa sono 355 mila firme? Un belato nel deserto), che ad un certo punto davvero possa convincersi di spuntarla con iL Sistema, con le loro ""Vie democratiche"". Ammettiamolo. Ma se la cronaca attesta: a) che Vizzini, fissa l'appuntamento e poi disdice b) Le liste civiche di Bergamo sono state semplicemente... non ammesse... Insistere significa solo andare incontro ad un suicidio politico, che segue alla decisione nefasta di sostenere candidati, puntualmente trombati con un inesorabile 2,8%. Già Grillo a Bologna è stato fischiato, per i tanti, troppi "errori" commessi dal 2006. C'è da essere contenti? Neanche per il caxxo: Grillo era l'unico, che avrebbe potuto spuntarla, ma ha infilato un "errore" dopo l'altro. E insiste ancora.
A restituire la Tessera elettorale, ad ogni mascalzonata de iL Sistema (De Magistris, Forleo, CSM...) forse si sarebbe dovuto fare i conti con la pavidità dell'italiano medio, tutte le volte che gli si chiede di esporsi. Forse, solo forse, perché l'italiano quando è in coro, acquista coraggio. In ogni caso avrebbe fatto numero anche la cosidetta astensione "fisiologica", che di fisiologico non ha un caxxo: un elettore, dopo averli provati tutti, è "fisiologico", che alla fine si rompe il caxxo.. . Il peggio a Catania deve arrivare con la proclamazione del dissesto e qui si continua a guardare attraverso il buco della serratura: che ce ne fotte della scopate di Berlusca? Buon pro gli facciano. Cos'è, invidia?
-
http://www.ricostruire.it

Ku fu? 13.05.09 17:16| 
 |
Rispondi al commento

attenzione anche a dove mettete i volantini e/o manifesti per la pubblicita' del simbolo.

vanno messi soltanto dentro gli spazi autorizzati e che vi sono stati indicati

altrimenti siete in multa.( sempre)

Eventualmente se una lista occupa il vostro spazio vi conviene segnalarlo a chi di dovere prima di mettere il vostro manifesto.

Non sia mai che vi dicono che fate boicottaggio
coprendo i manifesti altrui.


PS
ATTENZIONE all'ultima notte della campagna elettorale e' il momento buono per coprire i manifesti altrui.

M X (hall2001), versilia Commentatore certificato 13.05.09 16:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

...PENSIERO DI UN CANDIDATO IN ATTESA

Vorrei Bergamo con il suo grande parco nel centro della città, con le piste ciclabili e le corsie per i bus a gas o tram elettrici. Con tutti gli edifici comunali a basso consumo energetico e alimentati da fonti rinnovabili. Vorrei un orto per le scuole, e un parco agricolo per i cittadini, la raccolta differenziata porta a porta al 90% e il solo ricordo degli inceneritori. Vorrei convincere tutti che l’acqua del rubinetto è più sana di quella in bottiglia. Vorrei che città alta, fosse il vero esempio di turismo. Bergamo è bella, un misto tra pianura e collina, cascinali antichi e fantastiche chiese, scalette, vicoli e campanili. Un tempo, era anche circondata da campi coltivati. Vorrei una Bergamo illuminata, ma con le migliori tecnologie sul risparmio energetico. Tutto questo può sembrare un sogno irrealizzabile, pensato da pazzi ecologisti e inguaribili romantici. Ammettiamolo, siamo tutti abituati alla vita che conduciamo. Non si tratta di un sogno! Semplicemente non riusciamo a ricordare che esistono altre forme di felicità. Se possiedi l’auto nuova sei felice, ma lo sei meno se ripensi alle ore di lavoro per ripagarla. Traffico, smog, benzina, bollo, autostrada, tagliandi, parcheggi, assicurazione e rate. Tutto questo per una sola automobile ( inquinante ) di ferro e petrolio?? Ora vi chiederete: come facciamo con il lavoro?? Lavoro inteso come occupazione e possibilità di vivere e guadagnare o il solito lavoro? Quello che hai sempre fatto? Cambiare non significa restare disoccupati , ma valutare l’idea di cambiare tipo di lavoro. Cambiare! Io non avrò problemi se dalle lavatrici che produco passassi ai pannelli solari o da auto a coogeneratori e cosi via in tutti i campi. Il destino è in mano nostra. Le tecnologie ci sono, il mercato è nuovo e inesauribile. Garantirà una vita migliore a tutti, ma finché resteremo a guardare passivamente, tutto questo rimarrà un sogno.
cmq vada
NOI NON RESTEREMO A GUARDARE!!

Antonio. M 13.05.09 15:29| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

Visto e assodato che questa gentaccia mai e poi mai chiederà scusa per i danni che stanno arrecando al nostro paese, sono convinto che prima o poi chiederanno... pietà.

Matteo P. Commentatore certificato 13.05.09 15:13| 
 |
Rispondi al commento

CIAO BEPPE,
LORO NON ARRENDERANNO MAI.......MA QUA A BRESCIA MI SA' CHE NON HANNO VOGLIA DI ASCOLTARCI, FATTI SENTIRE, LORO HANNO GIA' PERSO NOI NON PERDEREMO MAI..........
ALVISE

alvisea fossa, nervesa della battaglia Commentatore certificato 13.05.09 14:52| 
 |
Rispondi al commento

Bisogna assolutamente intervenire in modo sicuro e deciso affinchè questi cittadini si presentino leggittimamente alle elezioni con la loro lista civica. Salvare la democrazia!

Daniel Di Cori Commentatore in marcia al V2day 13.05.09 14:21| 
 |
Rispondi al commento

NOI NON MOLLIAMO MAI!!!!

SEMPRE A TESTA ALTA, CITTADINI CON L'ELMETTO!!!

Nicolò P. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 13.05.09 13:57| 
 |
Rispondi al commento

ma se questa non è DITTATURA,

CHE CAZZO E'????????????????

italiani!!!!!!
fan-culo!

Paolo R., Padova Commentatore certificato 13.05.09 13:54| 
 |
Rispondi al commento


Se non ci fossero state le spillature le
avrebbero richieste

Comunque avrebbero questionato il colore delle
spille

Oppure che i bolli erano piu' a sinistra

oPPURE piu' a destra

oppure i fogli erano protocollo

oppure erano su carta riciclata

oppure non erano numerati

oppure lo erano

oppure un foglio aveva una leggera sbaffatura

i moduli non ve gli hanno dati apposta

ERA TUTTO PREMEDITATO

Tinazzi

tinazzi ., Albano Laziale Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 13.05.09 13:48| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

Aspettando il TAR...

TUTTI COLORO CHE HANNO FIRMATO SAPEVANO DI FIRMARE PER NOI E NON PER ALTRI! I CANDIDATI SONO STATI PUBBLICATI MESI PRIMA SU TUTTI I GIORNALI LOCALI.

Dentro o fuori dal Consiglio Comunale NOI CONTINUEREMO A FARE POLITICA , INFORMANDO, PROPONENDO, COL FIATO SUL COLLO, CON LA RETE, CON TUTTO QUELLO CHE AVREMO DI PACIFICO A NOSTRA DISPOSIZIONE, ANALIZZANDO I BILANCI, DENUNCIANDO QUALSIASI SPRECO...

NOI NON MOLLIAMO!!!

Giovanni

Giovanni C., Bergamo Commentatore certificato 13.05.09 13:41| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

Udienza fissata al TAR di BRESCIA per il 20 maggio 2009

Giovanni C., Bergamo Commentatore certificato 13.05.09 13:37| 
 |
Rispondi al commento

A proposito di Inceneritori....video trovato su you tube
http://uomocolmegafono.blogspot.com/2009/05/in-visita-al-museo-della-scienza-e.html
Vieni a guardare il video e a votare per il sondaggio "Chi pensi di votare alle europee?"
Grazie
L' uomo col megafono

cristiano m., genova Commentatore certificato 13.05.09 13:31| 
 |
Rispondi al commento

A proposito di Inceneritori....video trovato su you tube
http://uomocolmegafono.blogspot.com/2009/05/in-visita-al-museo-della-scienza-e.html

Grazie
L' uomo col megafono

cristiano m., genova Commentatore certificato 13.05.09 13:28| 
 |
Rispondi al commento

http://www.interno.it/mininterno/export/sites/def
ault/it/assets/files/16/0617_Elez._comunali_2009.
.pdf

MINISTERO DELL’INTERNO
DIPARTIMENTO PER GLI AFFARI INTERNI E TERRITORIALI
DIREZIONE CENTRALE DEI SERVIZI ELETTORALI
Elezioni comunali, provinciali e regionali
Istruzioni
per la presentazione
e l’ammissione
delle candidature.

Exidor .. Commentatore certificato 13.05.09 13:01| 
 |
Rispondi al commento

E' vergognoso quello che avvenuto in questa bigotta città. Aiutaci Beppe. Noi non molliamo mai. Dai ragazzi. L'eco di BG ? uno schifo ..... da sempre.

Andrea C. Commentatore in marcia al V2day 13.05.09 12:36| 
 |
Rispondi al commento

In Sardegna c'è una grande emergenza, legata alla” libertà di conoscere la verità”.
L'Unione Sarda, il suo editore, gli altri suoi media, variamente associati al mondo Fininvest, al mattone e altro, privano i sardi di conoscere la verità tutti i giorni.
Hanno lapidato per anni Soru e le sue politiche e oggi più che di Massone, Mattone, Medici non si occupano, celebrando Silvio e Cappellaci e vendendo/svendendo ai sardi bugie mascherate da verità.
Editorialisti, Soci di cemento dell'editore e suoi servi giornalisti sono diventati assessori, consiglieri regionali, dirigenti.
Tutto con il silenzio dell'opposizione che quando era maggioranza era molto preoccupata solo di delegittimare Soru.
Un esempio su tutti, nemmeno il più grave lo potete leggere in questa nota dell'ex Assessore Mannoni della giunta Soru. Nota che non apparirà mai sui giornali sardi.

Il fango, le scarpe pulite e quelle sporche
Alluvioni e false notizie da viale Trento,
rilancia L'Unione amica: cancellare Soru
di Carlo Mannoni

Chi ha consultato nei giorni scorsi il sito internet della Regione e ha continuato a farlo anche oggi, ha potuto leggere sull'home page, tra le notizie in primo piano, questa: «Alluvioni, dalla Giunta via libera alle prime erogazioni di oltre 51 milioni di euro. Definite dalla Giunta le tre linee di intervento che dovranno caratterizzare le prime erogazioni degli indennizzi che ammontano per ora ad oltre 51 milioni di euro». Si tratta del comunicato stampa con il quale il presidente Cappellacci celebra la deliberazione numero 21/20 del 5 maggio 2009 della Giunta regionale.

La notizia, online dal 7 maggio scorso, è di per se clamorosa quanto infondata. Ci racconta che la Giunta Cappellacci darà subito il via alle «prime erogazioni» per i rimborsi dei danni dell'alluvione che ha colpito una parte della Sardegna nei mesi di ottobre e novembre del 2008. L'ho letta ovviamente anch'io e non avrei voluto par

Gianluca Serra 13.05.09 12:28| 
 |
Rispondi al commento


fra le tante questioni che affliggono Torino ce ne sono due che meritano di essere evidenziate. La prima riguarda Marchionne che sta portando la Fiat verso nuove alleanze e che, come da lui dichiarato, gli stabilimenti di Torino potranno essere sacrificati con le produzioni trasferite all'estero. Naturalmente le conseguenze maggiori ricadranno sui dipendenti Fiat che dovranno vivere di sussidi e tanta cassaintegrazione. Non so la l'avvocato Agnelli avrebbe accettato una simile disfatta della Fiat a Torino. La seconda questione riguarda il dato che Torino sul fronte degli scippi e borseggi e' quasi arrivata ai livelli delle citta' a rischio del meridione. Questa e' la conferma che la citta' di Gianduja e' scivolata verso il basso e che i cittadini non sono piu' sicuri nelle loro abitazioni. Ma Torino merita tutto questo? E i politici torinesi, Sindaco in testa,non si rendono conto di quello che accade intorno a loro? Forse lo sanno ma preferiscono vigilare sulla loro poltrona.
Marino Bertolino

marino bertolino Commentatore certificato 13.05.09 12:04| 
 |
Rispondi al commento

Mater certa est, pater numquam

Francisco C., Milano Commentatore certificato 13.05.09 12:02| 
 |
Rispondi al commento

Volevo segnalare a qualcuno che tra i "candidati eccellenti" non ho visto alcun riferimento o commento alla candidatura di Mele a Brindisi. Se non sbaglio fu beccato con coca e varie signorine squillo (alla faccia nostra) in un albergo di Via veneto. Ora, sempre alla faccia nostra si ricandida e nessuno lo nota.

Ruggero Fidanza 13.05.09 11:47| 
 |
Rispondi al commento

Ben vi sta... imparate a compilare i moduli.. poi se ne parla.. incapci!!!

ROCCO CHINNICI 13.05.09 11:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Bergamo è un workshop: se funziona là, funziona in tutt'Italia. E dato che in quella giunta comunale i berlusconisti-leghisti-fascisti (che alla fine sono la stessa cosa) la fanno da padrona, la vedo dura (ma moooolto dura) per la democrazia dal basso.

Ex Ardvis Perpetvvm Nomen Commentatore certificato 13.05.09 11:09| 
 |
Rispondi al commento

Problema di democrazia in questo paese...

Opinion Lead (opinionlead.com) Commentatore certificato 13.05.09 10:40| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Se non dovessimo passare, il 6 Giugno vado a farmi fare un timbro con il nostro simbolo e lo applico sulla scheda elettorale con la mia X. Insomma mi voto ugualmente!!
:-)

Tony

Facciamolo in tanti!!

Tony s 13.05.09 10:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

CHE SCHIFO!!!

monica c., FRATTAMAGGIORE NAPOLI Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 13.05.09 10:20| 
 |
Rispondi al commento

da bergamasco posso dire di non meravigliarmi di nulla, del resto bergamo non è proprio tanto diversa dal resto della nazione, italia nazione di merda, leccapiedi, evasori, fiscali e malavitosi visto che da noi la ndrangheta o come cazzo si scrive è ben radicata sul territorio.
Anzi se volete saperlo in provincia di bergamo non si muove una cariola senza il consenso di questi parassiti per lo meno nell' edilizia.

giovanni verdelli 13.05.09 09:56| 
 |
Rispondi al commento

http://www.youtube.com/watch?v=qnrFFjUhVMU

SPOT LISTA CIVICA BERGAMO A 5 STELLE!!!

LORO NON MOLLERANNO MAI!! NOI NEPPURE!

Nicolò P. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 13.05.09 09:51| 
 |
Rispondi al commento

...ma perché mi devo inkazzare come una bestia!
Rischio di diventare pericoloso...

Carlo B. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 13.05.09 09:50| 
 |
Rispondi al commento

Se le mettessero al culo le graffette!

Will 76, milano Commentatore certificato 13.05.09 09:50| 
 |
Rispondi al commento

Grazie, Beppe.

E' in momenti come questi che bisogna unire tutte le forze.

RebeccaCheng ., Macondo Commentatore certificato 13.05.09 09:44| 
 |
Rispondi al commento

E' assurdo!!!si stanno attaccando a tutte le cavolate!!!forza ragazzi non mollate fatelo anche per tutti noi!!!e se si organizzasse una manifestazione e protestiamo contro questa decisione?!!!!!!...che tristezza!!!MA NON molliamoooooooooooo MAIIIIIIII

maruska arrigoni 13.05.09 09:06| 
 |
Rispondi al commento

In bocca al lupo per oggi.
Sicuramente Grillo dirà la sua.
Forza ragazzi, siete dalla parte dei giusti.

Girasole di Giugno, Treviso Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 13.05.09 08:56| 
 |
Rispondi al commento

Dopo il controllo dell'informazione, la polizia e l'esercito nelle strade per la repressione della libertà di protesta e di manifestazione, l'instupidimento della popolazione più indifesa attraverso programmi televisivi spazzatura, il continuo boicottaggio a quelle figure che cercano di raccontare la verità...ecco che si cercano di boicottare le liste civiche per proteggere le loro poltrone; destra e sinistra a braccetto per difendere la loro torta e per non doverla spartire con altri.
Come diceva qualcuno, che ha vinto anche un Oscar, è tutto un magna magna...

Ale C. 13.05.09 08:23| 
 |
Rispondi al commento

E' l' ennesimo scandalo. Già mi vergognavo di essere italiano, adesso mi tocca anche vergognarmi di essere bergamasco. Cosa mi rimane ? Spero ardentemente che il ricorso al TAR vi riconosca i giusti diritti. E' semplicemente inammissibile.

Luca Brischetto Commentatore in marcia al V2day 13.05.09 08:11| 
 |
Rispondi al commento

In effetti la lista con la graffettatura dei fogli secondo me è inammissibile, i quanto l'autentica vale solo per il foglio in cui c'è l'autentica.
Poi, si sa mai, in Italia l'applicazione delle leggi spesso è molto flessibile ed anche un ricorso può essere accettato, però hanno sbagliato i ragazzi di Bergamo

Bruno Vivi 13.05.09 08:09| 
 |
Rispondi al commento

Piú graffette per tutti!

Mammuth Ichnos (abitante del mondo) Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 13.05.09 08:05| 
 |
Rispondi al commento


Si attaccano a tutte le scuse pur di mantenere il potere... non lo daranno via facilmente... RESISTETE RAGAZZI!!!

Francesco Simi Commentatore certificato 13.05.09 07:44| 
 |
Rispondi al commento

Forza ragazzi! Presentatevi e fategli un fondoschiena quanto una casa!

Enrico Coco, Acireale Commentatore certificato 13.05.09 07:20| 
 |
Rispondi al commento

sono terrorizzati dall'idea di un minimo di pulizia vicino a loro.e' allucinante. secondo me, beppe grillo, sei grandissimo, ma anche il tuo approccio e' troppo soft per questi energumeni, ci vorrebbe un metodo luigi XVI

alessandro morelli Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 13.05.09 07:17| 
 |
Rispondi al commento

Mi spiace, ma la graffettatura è importante.

Felice De Luca, latronico Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 13.05.09 02:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

mi spiace, ma la graffettatura è importante.

Felice De Luca Commentatore in marcia al V2day 13.05.09 02:01| 
 |
Rispondi al commento

Mi dispiace molto per ciò che è successo. A Bergamo, temono che anche un solo giovane possa scompaginare l'agiato tran-tran comunale mediante un'innocua telecamera. Immaginatevi quando le riprese avverranno sul serio - in presa diretta -, già mi vedo le facce buffe di paraconsiglieri, più paraculi che consiglieri, che andranno a balbettare frasi evanescenti sulla privacy. Forza ragazzi, speriamo che il Tar accolga il vostro ricorso.

ALESSANDRO PINTUS, CASTELFIORENTINO Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 13.05.09 01:30| 
 |
Rispondi al commento

Chi sono i soci de “LA PROVINCIA EDITORE SPA” ?
Andiamo a vedere, sono dati pubblici e quindi non faccio niente di male.

Al 92,90 % troviamo la SOCIETA’ EDITRICE SS.ALESSANDRO AMBROGIO BASSIANO S.P.A. CON SIGLA SESAAB S.P.A. di Bergamo la cui attività economica è - EDIZIONE DI GIORNALI.
Seguono poi con quote minoritarie massimo al 2.6% un elenco lunghissimo di soci con quote meramente di rappresentanza anche del 0,01%.

Tra i soci di minoranza troviamo:ex-direttori del giornale,setaioli di prima e seconda generazione,ex-sindaci.
Comunque ma direte Voi chi è questa società di BG dal nome lunghissimo detta Sesaab SpA?
La Sesaab SpA oltre a controllare “LA provincia editore Spa” è l’editore dell’Eco di Bergamo e controlla diverse aziende tra cui SPM concessionaria di pubblicità ed aziende private nel settore delle Attivita’radiotelevisive.
Ma allora la domanda che sorge spontanea E'¨ si ma chi E'¨/sono i soci della SESAAB S.P.A.?

Et voilà : SESAAB SPA E'¨ controllata dalla DIOCESI DI BERGAMO con circa il 72%, segue una finanziara con circa l’11%, l’Arcidiocesi di Milano ed infine altri soci minoritari.


http://www.vivereacomo.com/2005/09/15/10/

M X (hall2001), versilia Commentatore certificato 13.05.09 01:11| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

1.3. I direttori
Dalla nascita ad oggi L’Eco di Bergamo ha cambiato otto direttori.
Il più famoso è certamente Monsignor Andrea Spada, che ha diretto il quotidiano per
oltre sessant’anni e che ha contribuito notevolmente alla sua ascesa.
I direttori sono stati:
a. il professor Gian Battista Caironi, dal 1 maggio 1880 al 5 marzo 1903;
b. don Clienze Bertolotti dal marzo 1903 al 18 ottobre 1925;
c. dottor Giovanni Pandini dal 19 ottobre 25 al 28 gennaio 1927;
d. avvocato Camillo Fumagalli dal 29 gennaio 1927 al 20 marzo
1930;
e. don Giuseppe Valvassori dal 21 marzo 1930 al 31 dicembre 1932;
f. don Piermauro Valoti dal 2 gennaio 1933 al 29 novembre 1938;
g. monsignor Andrea Spada dal 30 novembre 1938 al 2004;
h. Ettore Ongis dal 2004, attuale direttore del quotidiano bergamasco.

Il mio lavoro mi ha portato ad analizzare gli articoli pubblicati dal
quotidiano cattolico bergamasco dal 2005 al 2008 riguardanti la questione dei
Pacs per capire se anche L’Eco di Bergamo, di proprietà del gruppo Sesaab,
che vede come maggior azionario la Curia di Bergamo (che, chiaramente, ha,
oltre agli interessi editoriali per non far fallire l’impresa editoriale a cui è a capo,
interessi religiosi e etici nell’“educare” i lettori e nella diffusione
dell’insegnamento cattolico), ha in qualche modo informato in modo scorretto o
se ha usato le semplici strategie editoriali, usate da tutti i giornali,
indipendentemente dalla loro tiratura e dalla loro linea politica, che permettono
di dare maggiore o minore risalto ad una notizia piuttosto che ad un’altra


http://www.tesionline.it/consult/pdfpublicview.asp?url=../__PDF/25901/25901p.pdf

M X (hall2001), versilia Commentatore certificato 13.05.09 01:02| 
 |
Rispondi al commento

CORNOVAGLIA LIBERA

LIBERA CORNOVAGLIA

M X (hall2001), versilia Commentatore certificato 13.05.09 00:53| 
 |
Rispondi al commento

dai ragazzi, se non vi passano io chi voto? nessuno ovviamente, ma che tristezza...

Matteo Luzzeri, Lafayette, LA (USA) Commentatore certificato 13.05.09 00:49| 
 |
Rispondi al commento

E' pazzesco! Che spuderatezza! Questo è già regime, non vi è orma di dubbio. Mai mollare, mi raccomando!
Sono con voi.

Bruno L. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 13.05.09 00:13| 
 |
Rispondi al commento

Quello dell'Eco di Bergamo non l'ha presa benissimo e mi ha risposto piccato.
Comunque ha risposto.
Ora lo sanno che esistete, in redazione.
;)

A disposizione.

Exidor .. Commentatore certificato 12.05.09 23:50| 
 |
Rispondi al commento

Speriamo tutti nella celerità della giustizia amministrativa. E' importante che anche nella giunta di Palazzo Frizzoni ci possa essere almeno un consigliere per poter documentare consiglio dopo consiglio tutto ciò che viene discusso e deciso.

Agostino da Bergamo 12.05.09 23:12| 
 |
Rispondi al commento

hanno paura

Lorenzo Sorci, Fano Commentatore certificato 12.05.09 23:08| 
 |
Rispondi al commento

C'è del marcio nel Regno di Danimarca.

Ruggiero R. Commentatore certificato 12.05.09 23:03| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




 



Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori