Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Chi è Stato? Nessuno.

New Twitter Gallery

pp090518.jpg

E' disponibile il nuovo DVD di Passaparola: "IO SO"

Guarda tutte le puntate di Passaparola - Diventa fan di Passaparola su Facebook

Testo:

Il commissario e l'anarchico
Pacificazione di una stagione di stragi
Parole giuste e parole infelici
La teoria del doppio Stato
Se lo dice il Quirinale, allora è vero
Quando Napolitano non voleva aprire gli armadi

Il commissario e l'anarchico

Buongiorno a tutti, oggi è il primo compleanno di Passaparola, da un anno siamo insieme a farci compagnia con questo appuntamento del lunedì e vorrei parlarvi di una questione che mi è capitata, ma non è un fatto personale, naturalmente riguarda un tema molto importante che è la nostra storia repubblicana, anzi il doppiofondo della nostra storia repubblicana.
Tutto è cominciato qualche giorno fa quando il Capo dello Stato ha ricevuto al Quirinale due vedove simbolo dei ministeri della nostra storia repubblicana, la vedova del Commissario Luigi Calabresi e la vedova dell’anarchico Giuseppe Pinelli, quest’ultimo precipitò dalla finestra della Questura di Milano poco dopo la strage di Piazza Fontana, per la quale era stato sospettato, ingiustamente sospettato in base a quella pista anarchica che la Questura di Milano aveva imboccato a causa di una velina falsa, depistante, trasmessa agli organi di Polizia dall’allora Ministro dell’Interno, in particolare dall’Ufficio Affari Riservati del Viminale, quello che per anni, anni e anni è stato presidiato e guidato da un personaggio molto particolare, il Prefetto Federico Umberto d’Amato.
La velina sulla pista anarchica portò le forze dell’ordine milanesi a imboccare la strada del sospetto nei confronti di Pietro Valpreda che peraltro era stato riconosciuto dal tassista Rolandi e poi si è scoperto che in realtà quel riconoscimento era anche plausibile nel senso che Valpreda somigliava molto a una persona che a buon titolo poteva essere coinvolta in quella strage, poi alla fine dopo una lunga custodia cautelare - all’epoca si chiamava carcerazione preventiva - e dopo molti processi dalle alterne sentenze, venne riconosciuto innocente. Nel frattempo, grazie alle indagini prima condotte da giudici milanesi come Gerardo d’Ambrosio, Emilio Alessandrini, al Giudice Stiz di Trento, si era poi arrivati alla pista autentica, quella vera, quella che poi è stata certificata anche da una sentenza della Cassazione, la pista nera, la pista dei neofascisti, neonazisti di ordine nuovo, in particolare delle cellule venete: Freda, Ventura, Zorzi, questi erano i capi delle cellule venete e della cellula milanese di ordine nuovo.
Il Commissario Calabresi fu indicato come il colpevole dell’assassinio di Pino Pinelli, fu indicato da molti intellettuali in un famoso appello, alcuni dei quali poi hanno chiesto scusa per avere ingiustamente criminalizzato il commissario Calabresi definendolo l’assassinio di Pinelli, il defenestratore di Pinelli e fu proprio lo stesso Gerardo d’Ambrosio a trattare quella vicenda e alla fine a scagionare Calabresi che era stato criminalizzato da una campagna lanciata da Lotta Continua e ripresa da molti intellettuali molto famosi anche di sinistra, che in buona o in cattiva fede, avevano individuato in lui il mostro, colui che aveva individuato la pista anarchica e colui che aveva defenestrato l’anarchico Pinelli. In realtà si è scoperto non solo che Calabresi e Pinelli erano amici, anche perché Pinelli veniva spesso sentito, gli anarchici in quel periodo qualche bomba dimostrativa l’avevano piazzata anche se Pinelli non c’entrava direttamente, quindi si regalavano addirittura dei libri a Natale il Commissario e l’anarchico, ma soprattutto si accertò e lo accertò Gerardo d’Ambrosio, grazie a testimonianze assortite, persino di giornalisti che erano presenti quella sera e quella notte in Questura, sapevano benissimo che nel momento in cui cadde Pinelli dall’ufficio dal Commissario Calabresi, quest’ultimo non era presente nell’ufficio, anzi era in un’altra area del Palazzo, dall’altra parte, molto lontano, quindi non poteva essere minimamente responsabile di quella caduta, caduta che poi fu attribuiti dal Giudice d’Ambrosio a un malore che aveva colto Pinelli che poi era precipitato da una specie di piccolo ballatoio nel quale era andato a fumare, a prendere un po’ d’aria aprendo la porta – finestra dello studio di Calabresi.

Pacificazione di una stagione di stragi

Comunque siano andate quelle vicende, sono vicende molto lontane, quindi è stato molto giusto, positivo che le due vedove di quella stagione si siano ritrovate insieme al Capo dello Stato, nel 40° anniversario della strage di Piazza Fontana, perché a dicembre ci sarà il 40° compleanno di una strage che poi ha cambiato la storia d’Italia e sia Pinelli, sia Calabresi furono le vittime a scoppio ritardato di quella strage dopo le vittime, che invece erano cadute a causa di quella bomba neofascista, perché Calabresi fu lasciato solo dallo Stato durante quella campagna di criminalizzazione che poi armò la testa e la mano dei killer di Lotta Continua. Sapete che per il delitto Calabresi sappiamo chi è stato, sappiamo chi ha guidato la macchina e sappiamo chi ha ordinato quel delitto: quel delitto fu ordinato dal capo del servizio d’ordine di Lotta Continua Giorgio Pietrostefani, fu avallato dal leader di Lotta Continua Adriano Sofri che disse a Leonardo Marino, l’operaio FIAT che era stato un po’ da autista a Sofri e era stato incaricato di condurre l’automobile per accompagnare il killer che era Ovidio Bompressi e Marino prima di accettare di partecipare a un omicidio, visto che mai prima di allora l’organizzazione si era macchiata di attività di questo genere, si era limitata a rapine, a esercitazioni militari ma non a omicidi, Marino prima di andare a Milano a partecipare all’attentato mortale a Calabresi, volle sapere dal leader di Lotta Continua di Sofri, del quale si fidava ciecamente, se anche Sofri era a conoscenza di questo progetto e Sofri gli disse di fare esattamente quello che gli aveva ordinato Pietrostefani e nel caso in cui fosse stato arrestato di nominare un certo Avvocato di Bologna che era un amico dell’organizzazione e allora poi Marino rubò la macchina utilizzata per l’attentato e accompagnò Bompressi che sparò e uccise il Commissario Calabresi in Via Cherubini.
Anche Calabresi fu vittima dunque a scoppio ritardato della stagione che si era creata con la strage di Piazza Fontana e del depistaggio, perché se non ci fosse stato il depistaggio del Viminale dell’Ufficio Affari Riservati che additava la pista sbagliata, quella anarchica per allontanare i sospetti dei neofascisti che erano molto legati a spezzoni dei servizi segreti italiani e soprattutto americani, Calabresi non sarebbe stato indotto a interrogare gli anarchici, non ci sarebbe stato l’interrogatorio a Pinelli, non ci sarebbe stata la tragica morte di Pinelli e quindi non ci sarebbe stata la campagna contro Calabresi e quindi non ci sarebbe stato l’omicidio di Calabresi.
Quindi quella stagione, il nostro Capo dello Stato, molto giustamente ha cercato non di chiuderla, ma di accompagnarla a una fase di pacificazione, purtroppo non tra i protagonisti che sono morti, ma tra le vedove dei protagonisti.

Parole giuste e parole infelici

In quell’occasione il Capo dello Stato ha detto una cosa molto giusta e una cosa molto infelice secondo me. Cito da “Il Corriere della Sera”: "Napolitano e le stragi, manca ancora la verità", dice il Capo dello Stato Giorgio Napolitano “Per attentati come quello di Piazza Fontana - e per quelli che lo seguirono, anche quelli rossi ovviamente perché dopo Piazza Fontana nasce il terrorismo rosso – manca un’esauriente verità giudiziaria anche se nel caso di Milano, Piazza Fontana, procedimenti e inchieste parlamentari hanno identificato l’ispirazione politica". Non è proprio esatto che manchi una verità giudiziaria, è mancata la punizione dei colpevoli, ma la sentenza ultima della Cassazione su Piazza Fontana ha stabilito che gli attentatori facevano parte di Ordine Nuovo, della colonna veneta di Ordine Nuovo e che i probabili complici o responsabili di quell’attentato tra i quali Freda e Ventura non possono più essere processati e eventualmente condannati perché erano già stati assolti nei processi che si sono celebrati negli anni in cui le indagini furono ferocemente depistate, quest’ultimo processo, come quello in corso parallelo per l’attentato di Brescia a Piazza della Loggia, sono invece nati da nuove indagini, da nuovi collaboratori, come Martino Siciliano e come un altro, credo si chiami Carlo Digilio che hanno collaborato con la giustizia che hanno consentito di rifare i processi, purtroppo non più a carico di quelli tipo Freda e Ventura che erano già stati giudicati una volta e già assolti - sapete che in Italia non si può essere processati due volte per lo stesso reato, si chiama "ne bis in idem" questo principio giuridico - ma la Cassazione, questo è importante, pur non potendo mandare in galera nessuno, ci dice che quella era la matrice, quello era l’ambiente e era un ambiente neofascista, neonazista, Ordine Nuovo pesantemente infiltrato da uomini dei servizi segreti americani e italiani, se fossero deviati o meno non mi avventuro perché per esistere una deviazione, deve esistere una direzione corretta, non so se i nostri servizi segreti abbiano mai avuto nella loro maggioranza una direzione corretta, per cui si può parlare di deviazioni, molto spesso le deviazioni sono proprio quelle dei fedeli servitori dello Stato che deragliano rispetto al binario, che è quello principale, che invece in realtà spesso si occupa di coprire queste stragi, questi omicidi politici, perché molto spesso queste stragi e questi omicidi politici sono stati o disposti o avallati o lasciati fare da uomini delle istituzioni, quindi chi è deviato rispetto a cosa non si è mai capito, servizi di sicurezza americani e italiani.
Dice Napolitano: “da allora in Italia si incrociarono diverse trame eversive da un lato di destra neofascista con connivenze anche in seno a apparati dello Stato - parole sante - dall’altro di sinistra estremista e rivoluzionaria, fino al dilagare delle Brigate Rosse, poi prima linea etc. etc.” il Presidente – dice Il Corriere – rammenta i tentativi di creare con le bombe un clima di convulso allarme o disorientamento e quindi una destabilizzazione del sistema, una svolta autoritaria con depistagli, dice il Presidente della Repubblica, di una parte degli apparati dello Stato e poi si augura che almeno nel processo per la strage di Brescia, affiorino verità, come nel caso di Piazza Fontana e giustizia, cioè che qualche colpevole si riesca a condannarlo e a mandarlo finalmente in galera!”
Poi aggiunge, e questa è la parte secondo me discutibile, “per quante riserve si possano nutrire sulle conclusioni raggiunte, non si possono gettare indiscriminati e ingiusti sospetti su chi indagò e sulla Magistratura - e su questo siamo d’accordo, la Magistratura fu a sua volta depistata, - coloro che si occupavano delle stragi sono magistrati valorosi come D’Ambrosio, come Emilio Alessandrini che poi è stato addirittura assassinato dai terroristi rossi, avendo indagato su Piazza Fontana.
La parte discutibile è quella che viene adesso: "il nostro Stato Democratico proprio perché è rimasto democratico e in esso abbiamo vissuto, non in un fantomatico doppio Stato, porta su di sé il peso della verità incompiuta". Napolitano dice: un conto è parlare di questi depistaggi, deviazioni, strategie della tensione etc., etc., un conto è dire che l’Italia è vissuta in un doppio Stato, la teoria del doppio Stato è stata illustrata, sostenuta da molti storici, molti giornalisti, politici, politologi, storici italiani e stranieri che sulla base delle carte hanno notato come in Italia, nella Prima Repubblica e purtroppo anche nella Seconda, ci siano due livelli istituzionali: il livello pubblico, quello che va in scena a beneficio di noi cittadini o forse spettatori e sudditi, è uno stato che professa democrazia, trasparenza, legalità, rispetto della vita, correttezza, dietro le quinte, invece, spesso le stesse persone, spesso altre persone che però appartengono sempre allo stesso Stato, hanno commissionato omicidi, hanno tollerato stragi, hanno depistato indagini su omicidi e stragi, insomma hanno fatto della violenza e dell’omicidio e della strage uno strumento di lotta politica alternativo, rispetto a quello che veniva professato e testimoniano sul palco, sulla scena.

La teoria del doppio Stato

Il doppio Stato è questo, uno Stato di vizi privati e pubbliche virtù, uno Stato che per giunta era a sovranità limitata perché in base a accordi internazionali che qualcuno ha fatto risalire a Yalta in Italia, non poteva darsi l’eventualità che il partito Comunista andasse al governo, naturalmente il Partito Comunista non è mai andato al governo innanzitutto perché non è mai riuscito a vincere le elezioni, il sorpasso ci fu soltanto, se non erro, nella seconda metà degli anni 70, in occasione di un’elezione europea, nelle elezioni politiche il Partito Comunista prese sempre un po’ meno rispetto alla Democrazia Cristiana e comunque non aveva alleati a sufficienza per arrivare al 51%, ma erano già pronti dei piani e questo è stato dimostrato, per impedire al Partito Comunista di diventare partito di governo anche nel caso in cui fosse riuscito a raggiungere democraticamente la maggioranza.
E’ vero che il Partito Comunista per molti anni è stato un partito non democratico, un partito legato all’Unione Sovietica, ma è anche vero che le regole democratiche, purtroppo, devono valere per tutti e quindi è strano che ci fossero accordi internazionali per impedire che anche per via democratica il Partito Comunista potesse entrare nel novero dei partiti di governo.
Colui che stava lavorando per portare il Partito Comunista nell’area di Governo e cioè Aldo Moro, fu rapito dalle Brigate Rosse e ciascuno può pensarla come vuole sul caso Moro, sicuramente ci sono dei libri che segnalano, come quelli di un grande investigatore storico – politico e giornalista come Sergio Flamigni che ha dedicato quasi tutta la sua vita ai misteri del caso Moro e a quei legami, molto probabili tra i pezzi delle Brigate Rosse e pezzi dei nostri servizi segreti o almeno legami inconsapevoli, infiltrazioni da parte dei servizi italiani, dentro le Brigate Rosse, se non per pilotarle, almeno per governare certi loro comportamenti o almeno per sorvegliarli in tempo reale o addirittura per anticiparli e per studiarne le mosse.
Il discorso di Napolitano dunque arriva da un lato alla richiesta di fare verità e giustizia e questo è ineccepibile, dall’altro a negare il fatto che l’Italia abbia vissuto in un doppio Stato, quello pubblico e quello privato, quello che si esibiva e quello che trescava, depistava, uccideva, faceva stragi!
Di questo doppio Stato credo che non ci si possa neanche mettere a discutere, perché è un fatto notorio, nel senso che basta leggere pazientemente sentenze come quella a carico di Giulio Andreotti definitiva, come quella di primo grado a carico di Dell’Utri sulla parte delle trattative tra lo Stato e la mafia e tra esponenti della politica e la mafia negli anni della nascita della seconda Repubblica, ma basta leggere con attenzione la storia della strage di Portella della Ginestra che inaugurò di fatto la Prima Repubblica nei giorni caldi delle elezioni che decisero se l’Italia avrebbe avuto un futuro nell’occidente con la vittoria della Democrazia Cristiana e dei suoi alleati il 18 aprile 1948 o invece se avrebbe avuto un governo del fronte popolare delle sinistre con alla guida Togliatti.
La Portella della Ginestra quindi è una delle pietre fondanti della prima Repubblica, esattamente come la strage di Capaci, quella di Via D’Amelio, quella di Milano, di Firenze e di Roma sono le stragi, purtroppo fondanti della seconda Repubblica, la prima Repubblica è nata dalla Resistenza, della Costituente e lo sappiamo, ma immediatamente all’esordio c’è una bomba, uno sterminio di sindacalisti a Portella della Ginestra, in Sicilia, in Provincia di Palermo, dove a sparare ci sono gli uomini della banda Giuliano, gli uomini della mafia e uomini dei servizi di sicurezza.
Il bandito Giuliano viene usato dallo Stato, ricatta uomini dello Stato che lo hanno usato, un suo parente stretto Gaspare Pisciotta sa tutto e quando Giuliano viene ucciso per il tradimento di Gaspare Pisciotta con i Carabinieri che poi fanno una pantomima e fingono che Giuliano sia morto in un conflitto a fuoco con loro, Gaspare Pisciotta diventa il ricattatore perché anche lui è a conoscenza di tutti i misteri di Portella della Ginestra e dell’assassinio di Salvatore Giuliano e dal carcere dove viene arrestato per l’omicidio di Giuliano, lancia messaggi continui ai politici, a Scelba Ministro dell’Interno dell’epoca e a altri esponenti della politica e delle istituzioni, dicendo so, voglio parlare, finché viene messo a tacere con il famoso caffè corretto al veleno.
Di storie come queste abbiamo.. Sindona che era un altro che poteva parlare e che è stato silenziato con un caffè corretto al veleno, abbiamo le sentenze sulle stragi fondative sulla seconda Repubblica che ci dicono come siano stati condannati soltanto i mandanti diretti e gli esecutori materiali, mentre i mandanti dell’intera strategia stragista politico – terroristica che la mafia mette in atto per conto terzi, uccidendo intanto Falcone che probabilmente è l’unica strage interamente mafiosa, anche se di significato politico di quella strategia, ma dal delitto Borsellino, dalla strage di Capaci alla strage di Via Palestro a Milano, alla strage di Firenze in Via dei Georgofili, alla strage di Roma, alle bombe di Roma alle basiliche di San Giorgio a Cremano, San Giovanni Laterano e poi l’ultima strage, quella che viene all’ultimo momento annullata nel novembre 1993, proprio alla vigilia delle elezioni fondative della seconda Repubblica, quelle che verranno finte 3, 4 mesi dopo da Forza Italia, noi abbiamo la certezza, perché è la certezza giudiziaria, che quei mandanti occulti esterni alla mafia e occulti perché non sono stati trovati esistono e visto che non sono stati trovati sono a piede libero, forse siedono in qualche istituzione importante e forse qualcuno che sa qualcosa siede in qualche istituzione importante e non è un caso forse, se in questi 15 anni ci siamo preoccupati molto più delle stragi altrui, quelle di Alcaida che a noi, per fortuna, finora non ha fatto danni, invece di occuparsi delle stragi nostre, dei morti nostri, dico i morti che gridano ancora giustizia da sottoterra a Firenze, Milano, Roma e Palermo.
Quindi che esista questo doppio Stato con buona pace del nostro Capo dello Stato è un dato di fatto e è addirittura un fatto notorio, lo sanno tutti, per leggere la continua doppiezza di Stato e doppio Stato, andatevi a vedere uno splendido libro che vi ho già segnalato più volte, “Il ritorno del principe” di Roberto Scarpinato, intervista a Saverio Lodato pubblicato da Chiare Lettere.
Napolitano legittimamente ritiene che il doppio Stato non c’è, e è fantomatico, naturalmente in un paese democratico ci si domanderebbe: A) com’è possibile che il Capo dello Stato, non un giornalista, possa dire che pezzi delle istituzioni hanno depistato stragi, hanno lavorato in un’oscura strategia della tensione per creare un clima di allarme, per destabilizzare il sistema, per una svolta autoritaria, per nascondere i veri colpevoli, quale Presidente della Repubblica di quale paese democratico potrebbe dire del suo paese quello che ha detto giustamente il nostro Capo dello Stato, quindi il fatto che l’Italia sia un unicum per la sua storia e per l’uso del delitto del crimine come strumento di lotta politica, è un fatto, nella sentenza Andreotti si scrive che Andreotti andava a discutere dell’omicidio di Mattarella prima che venisse perpetrato e dopo che era stato perpetrato e con chi ne discuteva? Con il mandante dell’omicidio Mattarella, Stefano Bontate allora capo della mafia, senza ricordarsi di avvertire Mattarella.
Questo è doppio Stato, non c’è niente altro da dire, si chiama doppio Stato, il Capo dello Stato ritiene che sia fantomatico e dicevo: affari suoi! Nel senso che non spetta al Capo dello Stato raccontare la storia d’Italia, la storia d’Italia la raccontano gli storici, la cercano gli storici, facendo funzionare il loro libero diritto di ricerca, di pensiero, di critica, la cercano di giornalisti, i cittadini, gli archivisti, i politici, i politologi, chi fa la storia non la può scrivere nelle democrazie, è nelle dittature che c’è la storia ufficiale l’ipse dixit, l’ha detto il Capo dello Stato, la storia è questa e noi storici di regime ci mettiamo a 90 gradi, obbediamo e ci facciamo mettere il timbro dello Stato sulla nostra storia di Stato, ma la storia di Stato è qualcosa di terribile, di sovietico, di autoritario! Era Mussolini in Italia che voleva fare la storia e anche scriverla contemporaneamente!

Se lo dice il Quirinale, allora è vero

Da noi la cronaca dell’ippica non la può scrivere il cavallo ovviamente, quest’ultimo corre e ci sarà qualcuno che racconta come ha corso. Invece un giornalista, fino a qualche settimana fa vicedirettore del Correre della Sera Pierluigi Battista, prende quella frasetta di Napolitano, trascurando le altre, per fargli dire che gli storici devono smetterla di cercare le prove del doppio Stato perché? Perché l’ha detto Napolitano, il Quirinale affondò l’ideologia del doppio Stato e qui fa una lunga lista di storici che dovrebbero intanto vergognarsi per quello che hanno sostenuto in questi anni e poi dovrebbero smetterla con queste dietrologie, fa i nomi di Sergio Flamini peraltro chiamandolo Flamini mentre si chiama Flamigni, non sa neanche come si chiama la persona con cui sta polemizzando, Giuseppe Lupis che ha fatto dei bellissimi libri di storia sui servizi segreti italiani, Aldo Giannuli, i fratelli Cipriani, Giovanni, Fasanella, Sandro Provvisionato, Dimitri Buffa, Nicola Arano, Carlo Lucarelli se la prende anche con Lucarelli e dice “basta” il Capo dello Stato ha suonato il silenzio, quindi statevi zitti!
Ipse dixit è una cultura un po’ autoritaria, ricorda il Ministero della verità del 1984 Orwell il Ministero della Verità, decide lui quali sono le verità vere, quali sono quelle false, decide il governo quali parole dobbiamo usare, infatti la pace diventa guerra, decide lo Stato, la storia e addirittura il vocabolario!
Vado alla fiera del libro, dico che questa cosa mi sconcerta, vedere un giornalista o un iscritto all’ordine dei giornalisti, che invita gli storici e i giornalisti a smetterla di fare ricerche e a mettersi a 90 gradi sulla storia ufficiale che è stata sancita, secondo lui, dal Capo dello Stato, esplode il finimondo! Ricordo anche alla fiera del libro che Giorgio Napolitano era stato protagonista da un’altra infelice dichiarazione, quando era diventato il primo Ministro dell’Interno comunista e non democristiano della storia d’Italia, nel 1996 nel primo Governo Prodi, appena insediato al Viminale il 23 aprile, proprio nell’anniversario della strage di Capaci, aveva detto a Lucia Annunziata “mi impegno alla massima trasparenza… ma non vado lì per aprire armadi… farò tutto quello che sarà necessario per risolvere la trasparenza, ma non intendo rifare la storia di 50 anni, non vado a fare indagini retrospettive” valeva la pena di portarci un ex comunista al Viminale per sentir dire delle cose che avrebbero potuto dire anche Cossiga e Andreotti, tanto valeva lasciarci Cossiga e Andreotti che gli armadi li avevano tenuti chiusi per 50 anni! Si sperava che un ex comunista li aprisse, invece lui tende subito a rassicurare che lui gli armadi non li apriva!
Su “Il Corriere della Sera” esce un articolo delirante e dice “Doppio Stato, attacco show di Travaglio, un attacco violento a Giorgio Napolitano” per avere io citato una frase che ha detto Napolitano “vilipendio” semmai è “autovilipendio” dopodiché c’è scritto che nell’incontro che era organizzato da Micromega, non c’è stato il contraddittorio, non mi ero portato qualcuno a parlarmi sopra a interrompermi e a insultarmi come di solito vorrebbero fare questi signori!
Dopodiché sotto si scrive che la mia teoria ricorda il Ministero della verità di Orwell con un ribaltamento totale della realtà, perché nel Ministero della Verità di Orwell non c’è nessuno che fa ricerche libere, io invece ho chiesto che si continui a fare ricerche libere sul doppio Stato anche se il Capo dello Stato non gradisce! Quindi ho detto esattamente il contrario, è chi interpreta le frasi del Capo dello Stato come la fine delle ricerche storiche che dovrebbe essere accusato di avere nostalgia per il Ministero della Verità di Orwell ma comunque questo per dirvi come viene fatta l’informazione su quello che passa per essere il primo quotidiano italiano!

Quando Napolitano non voleva aprire gli armadi

Ieri sera mi chiama Aldo Giannuli, quest’ultimo è uno storico, un’analista, è stato consulente della Commissione stragi, è uno dei massimi esperti dei misteri d’Italia e mi ricorda una cosa che mi ero dimenticato, intanto mi dice che aveva scritto una lettera al Corriere della Sera per rispondere a Battista, ma dato che sul Corriere della Sera vige il contraddittorio, non gliel’hanno pubblicata, e allora l’ha pubblicata sul suo sito che chiunque voglia consultare è aldogiannuli.it, ma soprattutto Giannuli mi ha ricordato in quale contesto il Presidente della Repubblica attuale nel 1996 Ministro Dell’Interno aveva detto “non aprirò gli armadi, non vado lì a aprire gli armadi” il contesto era che Federico Umberto d’Amato, il vecchio capo dell’ufficio affari riservati, quello della velina depistante di Piazza Fontana sulla pista anarchica, ancora vivo nel 1996, nei giorni della nascita del Governo Prodi aveva detto: ah Napolitano Ministro dell’interno, l’abbiamo tenuto sott’osservazione per 30 anni, è una brava persona! E’ una dichiarazione che poteva sembrare anche un messaggio un po’ così, sta di fatto che dopo quella dichiarazione un po’ così, Napolitano si sente in dovere di dire: ah vado lì ma non apro gli armadi! Cosa succede? Che pochi mesi dopo, il primo agosto 1996 Federico Umberto d’Amato muore e guarda un po’ la combinazione, esattamente una settimana dopo, lui muore il primo agosto, l’8 agosto viene trovato sulla circonvallazione dell’Appia a Roma un pezzo dell’archivio segreto del Viminale, un po’ di quegli armadi che Napolitano aveva giurato di non essere arrivato lì per aprirli e lì c’era di tutto e di più!
Napolitano fa una brutta figura perché trovano degli armadi non appena lui ha detto: non vado a aprire gli armadi perché non ce ne sono! Allora lì è un po’ a disagio e dice: non farò sconti a nessuno, farò piena luce… nomina una Commissione di inchiesta interna, dicendo che poi tutto ciò che è stato trovato, tutti i risultati di questa Commissione di inchiesta saranno pubblici.
Purtroppo però dopo qualche mese, quando la Commissione interna consegna la sua relazione alla Commissione stragi sull’archivio dell’Appia, si scopre che è tutto segretato, addirittura per i consulenti della Commissione stragi, i quali di solito possono andare a consultare anche i documenti top secret con l’autorizzazione e prendere appunti.
Per quelle carte dell’Appia e la relazione su quelle carte dell’archivio riservato dell’Appia, invece il Ministro dell’Interno, presieduto da Napolitano aveva stabilito che non potessero portarsi neanche un foglio per prendere appunti i consulenti che consultavano quelle carte, potevano soltanto guardarle, dovevano scrivere a che ora avevano iniziato a guardarle e a che ora avevano smesso di guardarle e dovevano dire carta per carta quelle che guardavano, il tutto sotto la sorveglianza di un Carabiniere.
Dopodiché data un’occhiata veloce a questa montagna di centinaia di carte, tutto è rimasto segreto e segretato per sempre, ci furono poi degli altri ritrovamenti di altri pezzi di quegli archivi riservati in altri sottoscala etc., etc., insomma si ebbe l’impressione che non solo Napolitano non fosse andato lì per aprire gli armadi, ma a giudicare dalla segretezza con cui aveva protetto quelli che si erano scoperti, fosse arrivato lì addirittura per dare un altro giro di chiave a quegli armadi!
Naturalmente appena ho parlato, ho toccato evidentemente un nervo sensibile perché tramite ambienti del Quirinale, sapete come fa il Quirinale a rispondere, non dice mai “Napolitano dice” da ambienti vicini al Quirinale fanno osservare che è stata garantita massima pubblicità e trasparenza, per nulla al mondo! Massima segretezza come ha appena dimostrato Giannuli, leggerete il suo testo sul suo blog.
Ieri è uscito l’ultimo furbo della nidiata che è Fassino che ha fatto una dichiarazione “ancora una volta Marco Travaglio ricorre a ricostruzioni fantasiose, giudizi sommari e espressioni offensive nei confronti del Capo dello Stato per accreditare presunte verità prive di qualsiasi reale fondamento, fortunatamente – aggiunge Fassino esprimendo solidarietà a Napolitano – la stragrande maggioranza degli italiani sa quanto Giorgio Napolitano in tutti gli incarichi politici e istituzionali, si sia sempre ispirato al rigore” è una frase che Fassino avrebbe potuto pronunciare a proposito di qualunque altra cosa, perché non ho detto nulla di tutto ciò che lui mi attribuisce, mentre Fassino naturalmente non sa quello che avevo detto, non sa a cosa mi riferivo, nessuno ha sentito il bisogno di andare a verificare che cosa avevo detto e magari un giorno, non dico a Fassino perché sarebbe troppo, ma a qualcuno che sia veramente interessato alla nostra democrazia, verrà la curiosità di domandarsi a eventuali superstiti o loro eredi, che fine hanno fatto quelle carte secretate nel 1996 con il Carabiniere di piantone e la chiave chiusa a doppia mandata, passate parola!

Diffondi l'iniziativa: copia e incolla il codice

18 Mag 2009, 13:31 | Scrivi | Commenti (1026) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa | Twitter Gallery

Commenti

 

Diverso tempo fà chiedevo che si potesse denunciare anche il fatto che i tanti politici che si sussueguono da deputati e che non sò per quale "sfortuna"vanno a casa continuassero a percepire comunque stipendi d'oro.Questa mia notizia è vera,aiutatemi a capire.
giuseppe

giuseppe Di Cristo, reggio emilia Commentatore certificato 24.05.09 16:47| 
 |
Rispondi al commento

ma perchè la mia condizione di disoccupato è nella bocca di chi è allegro e senza problemi??? un disgraziato non fa differenza, due disgraziati non fanno differenza, un milione di disgraziati fanno un motivo per creare una scelta di vita migliore, tre milioni di disgraziati hanno già un rappresentante del loro diritto con affiancamento politico sociale, una responsabilità così grande richiede un buon stipendio, ma la onesta persona che prende questa responsabilità per la tutela dei giusti diritti, rischia di essere sbattuta fuori e sostituita da un arrivista colorato e mascherato, che fa il gioco di chi a tutti vorrebbe fare perdere i diritti e chiudere la bocca.
queste sono le istituzioni nazionali e poi (mondiali) che dovrebbero garantire. ma considerando il fatto che (2+2 =0) nella realtà della nostra nuova società razionale, vi consiglio di essere daltonici, perchè più passa il tempo e più trasparenti diventiamo e si dice anche (se ce l’hai dietro troppo spinta, non muoverti troppo perchè fa male).
noi popolo siamo il più grande potere se siamo uniti e possiamo decidere di migliorare la situazione , con forma civile e rivalendoci dei diritti di cittadini e dei diritti umani sociali, basta essere tanti, coerenti e non farsi incantare dai sordo-ciechi bellimbusti colorati e mascherati pagati per questo.
pierpaolo

pierpaolo asara 23.05.09 17:19| 
 |
Rispondi al commento

Egr. Sig. Grillo, grazzzzie! solo Lei mi permette di dire liberamente la mia senza essere censurato da tutti gli organi di stampa che obbediscono ai sinistri ed ai dipietristi cattivi.
Il Marco questa volta ha detto cose esatte! il Giorgio se ne deve andare perchè io sto un pò su con gli anni e ho urgenza che si liberi il posto. Come si fa a dire che non c'è il doppio stato? ma Giorgio dove ha vissuto in tutti questi anni. E se lo dico io, Sig. Grillo, ne può star certo. Se sono arrivato dove sono arrivato è grazie a quei cinquecento (che a Roma ci hanno pure intestato una piazza di fronte alla stazione termini - che dice? non era a noi? ai cinquecento EROI caduti a Dogali? eppure supponevo!) Sì! molti stanno con me.
Con la mia solita coerenza Le dico, Sig. Grillo, che sbaglia chi sostiene ci sia stato un collegamento tra servizi segreti, mafia, giornalisti, bigrate rosse, bigrate nere, banchieri, Marcinkus, alcuni alti magistrati, finanzieri, massoni, P2, politici, nostalgici ecc. E' fuori di testa. Per una semplicissima ragione.
-I servizi segreti in Italia non erano segreti;
-la mafia non esiste;
-i giornalisti sono tutti dipietristi e cattivi;
-le brigate rosse era un movimento goliardico;
-le brigate nere non c'erano perchè in Italia siamo tutti bianchi;
-i banchieri operano senza scopo di lucro;
-Marcinkus era il centravanti del Milan;
-i magistrati deviati sono una pura fantasia;
-i finanzieri distribuivano i soldi;
-i massoni costruivano con cazzuola e compasso;
-la P2 è un revolver;
-i nostalgici ricordavano.
Tutti i morti richiamati sono nella normalità: prima o poi dovevano morire. C'è chi ha emulato Mitridate e gli è andata male; chi era Mancino, si allenava con la destra e gli è andata male, chi si è scontrato coi proiettili e gli è andata male. PURA FATALITA'. Non c'è mai stata democrazia più tranquilla della nostra, mi creda Sig. Grillo.
Marco mi dà fastidio e anche Aldo: PROVVEDA!
L'amo più di quanto Emilio ami me. SUO, Papy.

rocco matarozzo, bitritto Commentatore certificato 23.05.09 16:35| 
 |
Rispondi al commento

Che cosa triste....

SWG Credits, roma Commentatore certificato 23.05.09 14:57| 
 |
Rispondi al commento

ma qualcuno rilegge questi articoli prima di postarli??
ci sono frasi senza un'ombra di logica, piene di virgole, senza verbi, lunghe decine di righe!
capisco che i contenuti siano più importanti della forma, ma sono sinceramente convinto che per fare un buon giornalismo sia necessario anche un buon italiano!

Enrico Turello 23.05.09 11:09| 
 |
Rispondi al commento

gia siamo condizionati da incompetenti ma andare a mettere delle cagnette in europa mi sembra una enorme cazzata anche perche non penso che sappiano granche di politica in specifico della politica europea

francesca baggetta, reggio calabria Commentatore certificato 21.05.09 17:10| 
 |
Rispondi al commento

Complimenti a Travaglio, come al solito.
Solo volevo far notare che il processo a Sofri-Bompressi e Pietrostefani è stato una BOIATA pazzesca, pieno zeppo di incongruenze. sono anni che si parla di questo, pure Dario Fo ne fece uno spettacolo ridicolizzandolo.
Dopo anni ricordo solo la Bionda coi baffi (Marino)
e il fatto che Marino cominciò a parlare dopo aver passato un mesetto coi carabinieri: la cosa era molto sospetta.
Infatti molti si sono spesi per fare avere la grazia ai 3 perché palesemente incastrati da innocenti.

Anche la storia del malore di Pinelli non è molto credibile, pure D'Ambrosio avra fatto sbagliato secondo me.

Alessio

Alessio Materazzi 21.05.09 14:58| 
 |
Rispondi al commento

Sinceramente sono un po' stupito... o forse no.
E' stato affrontato un tema complessissimo è vedo molta gente entusiasta delle parole rivelatrici di Travaglio.
Ricostruzione che potrebbe far sorgere dubbi. D'Ambrosio sarà pure ottimo ma si poteva far notare che la sentenza sul caso Pinelli non era propriamente un capolavoro? Un malore particolare
quello di un uomo meno di un metro e settanta che sentendosi male (e per carità, dopo tre giorni di interrogatori estenuanti ci sarebbe anche da crederlo, chissà che belle dichiarazioni spontanee
si sarebbero rese alla fine), dicevo un uomo alto neppure uno e settanta che non si accascia ma cade oltre una ringhiera di 97 centimetri,
sopra il suo baricentro dunque. E perché i brigadieri presenti, poi promossi a marescialli, dissero che si ero lanciato "con scatto
felino"? Certo, solo una delle versioni che diedero. E nessuno scende dal quarto piano in cui si trovavano per vedere come sta uno che ha avuto
un malore ed è caduto dal proprio ufficio?
Ci sarebbe altro da chiedersi, ma questo sembra poco funzionale se poi si vuole dire che Sofri è cattivo. Sofri che il carcere l'ha fatto ammettendo sempre le responsabilità morali, e negando il resto.
Anche qui qualche domanda: perché Marino era certo della presenza di Pietrostefani nell'incontro del "mandato" e poi la memoria sfuma fino a ricordare che no, lui non c'era quando non era più possibile negarlo?
Dare il via ad un attentato in occasione di un comizio con polizia che osserva è un'idea così geniale? Marino intanto ha beccato lo sconto pena come pentito e poi la prescrizione, giusto qualche mese in carcere... non male per un omicidio premeditato.
Ma vedo che questi dubbi non vengono a Travaglio, come pochi dubbi vengono al pessimo Battista del Corriere.
Aggiungo questo link per chi fosse interessato al rapporto Sofri-Travaglio:
http://www.rolliblog.net/archives/2004/03/12/adriano_sofri_la_ripugnanza_per_travaglio.html

Lorenzo Lorenzon 21.05.09 00:21| 
 |
Rispondi al commento

bravo marco

andrea ruggeri 20.05.09 21:19| 
 |
Rispondi al commento

http://www.repubblica.it/2009/05/sezioni/politica/note-spese-italiane/note-spese-italiane/note-spese-italiane.html


vs.


http://www.repubblica.it/2009/05/sezioni/esteri/londra-scandalo-rimborsi/londra-scandalo-rimborsi/londra-scandalo-rimborsi.html?ref=search

http://www.repubblica.it/2009/05/sezioni/esteri/londra-scandalo-rimborsi/dimissioni-speaker/dimissioni-speaker.html

http://www.telegraph.co.uk/news/newstopics/mps-expenses/5331589/MPs-expenses-The-House-of-Commons-is-ours-not-theirs.-Dont-ruin-it-reclaim-it.html


Direi che ogni commento è superfluo.

Giuliano Vosa 20.05.09 18:28| 
 |
Rispondi al commento

Io darei un´occhiata a questo libro... e poi magari lo farei leggere in Parlamento. E nelle chiese soprattutto, dove migliaia di fedeli consegnano danaro. E nelle scuole, specialmente quelle dell´obbligo.

http://www.chiarelettere.it/dettaglio/64927/leggere_e_scrivere_vaticano_spa

Siamo un Paese per modo di dire. Io direi più appropriatamente "mandria". Di capre. Producessimo almeno latte...

Per concludere segnalo questo: oltre i limiti del ridicolo.

http://www.youtube.com/watch?v=zdd2_Ug32Hg&feature=related

Senza commento.

Giuliano Vosa 20.05.09 17:52| 
 |
Rispondi al commento

Grazie per aver ricostruito in maniera così chiara le stragi. ho scoperto inoltre che Sergio Flamigni è di forlì come me...Saà un doppio piacere approfondire l'argomento leggendo alcuni suoi libri.
Solo un ultima considerazione: non è che questo doppio Stato impedirà che nuove forme di espressione politica possano prendere il potere o almeno la parola nelle stanze che contano?

Raffaele Guerrini 20.05.09 14:41| 
 |
Rispondi al commento

e possibile che siete solo bravi a fare analisi , insultare proclamandovi santoni senza mai dare un'alternativa , forse non vi siete accorti che è di quello che abbiamo bisogno UN'ALTERNATIVA, delle critiche fine a se stessi non sappiamo che farcene, allora ci sta bene quello che abiamo xchè non avendo scelta o ti accontenti o ti accontenti.
E BASTA!!!!!!!!!!!!!! avete rotto finitela!!!!!!e datevi da fare una volta per tutte!!!!!!!!!!!!!!!

helenio galia 20.05.09 13:04| 
 |
Rispondi al commento

Marco, lo hanno già scritto altri e te lo ribadisco io. La tua ricostruzione del caso Pinelli è timida e imprecisa. Da te non me lo aspettavo (o forse si ?).

antifonte di memnunte 20.05.09 11:20| 
 |
Rispondi al commento

comunque visto che volete spostarvi sull’uso della non violenza…
l’uso della non violenza da parte del movimento di Gandhi, non prevedeva di stare a casa con la tv al plasma a guardare il grande fratello o il toro…e se magari qualcuno va in piazza è un rompiballe..
far crollare il sistema com metodi gandhiani voleva e potrebbe voler dire andare in piazza tutti i santi giorni a farsi massacrare senza reagire….
quindi andare ogni giorno tutti, tanti in piazza a manifestare senza violenza , ma solo prendendosi fucilate , violenze e torture…SENZA REAGIRE..
siete disposti gandhiani?
siete disposti in nome della non violenza a farvi schiacciare?
no!
perchè secondo voi si sta bene, e quindi non c0e motivo di andare in piazza..
auguri….gonadiani.

Marco F., Torino Commentatore certificato 20.05.09 10:58| 
 |
Rispondi al commento

FATTI PROCESSARE BUFFONE!!!

t. z. (duke fleed), vialattea Commentatore certificato 20.05.09 09:49| 
 |
Rispondi al commento

MA COSA SUCCEDE IN INGHILTERRA? VOGLIONO LORO DESTABILIZZARE LO STATO? PERCHE' INVECE NON GUARDANO L'ITALIA DOVE CI SONO GLI STIPENDI PIU' BASSI D'EUROPA, MA I POLITICI PIU' PAGATI D'EUROPA? COME MAI SUCCEDE QUESTO?

regina effe Commentatore certificato 19.05.09 23:56| 
 |
Rispondi al commento

Date un'occhiata a questo, forse non centra con Mr.B o forse si, certo che se è vero sarebbe meglio cominciare a preoccuparsi.

http://lanuovaenergia.blogspot.com/2009/05/lettere-dal-terremoto-ho-visto-laquila.html

Ciao

Dante Meneghel 19.05.09 22:52| 
 |
Rispondi al commento

Cari amici,

Ho appena messo su Youtube, in quattro parti e con sottotitoli inglesi, il discorso di Marco Travaglio del 28 aprile scorso a Berlino, quando e’ stato premiato con il Press Freedom Prize 2009 dalla federazione della stampa tedesca.

Vi scrivo sotto i link per le 4 parti di tale discorso:

1 di 4: http://www.youtube.com/watch?v=4fMfuklNoxI
2 di 4: http://www.youtube.com/watch?v=brfmAnjn-Mc
3 di 4: http://www.youtube.com/watch?v=JZv8Qsv8IiU
4 di 4: http://www.youtube.com/watch?v=hJeVZrFXpQw

Per favore guardateli e diffondeteli, anche e soprattutto ai vostri amici stranieri che ignorano il livello di regime che e’ in atto in Italia.

Ho perso tempo per tradurlo in inglese e metterlo su Youtube perche’ ritengo che e’ un discorso di introduzione molto ben fatto al problema italiano: le tecniche con cui Berlusconi sia riuscito ad instaurare un regime di stampo fascista, la mancanza di liberta’ di stampa, ed il pericolo che qualcun altro in qualche altro paese voglia imitare il tizio. D’altro canto noi italiani inventammo il fascismo, che fu un modello di esportazione made in Italy, coronato da successo. Se vogliamo che il Berlusconismo non sia altrettanto, dovremmo impegnarci fin da ora.

Per esempio, potreste indicare a tutti i vostri amici stranieri che vi chiedono “ma come e’ possibile che continuate a votare Berlusconi?” “Ma Berlusconi chi e’?” etc. di dare un’occhiata a tali link su Youtube.

Grazie
Stefano

Stefano Patruno 19.05.09 19:17| 
 |
Rispondi al commento

MANGANELLI.


CI STIAMO ALLENANDO A PRENDERLE.


NEL FRATTEMPO IMPARIAMO ANCHE A DARLE.


A PIAZZALE LORETO CI FINIRANNO LORO.


POLIZIA DI MERDA.


RIBITIN PIOVENE, PIOVENE ROCCHETTE Commentatore certificato 19.05.09 17:57| 
 |
Rispondi al commento

IN QUALSIASI ALTRA NAZIONE DEMOCRATICA AL MONDO, DAVANTI A UN CASO MILLS, L'OPPOSIZIONE AVREBBE FATTO A PEZZI UN CORRUTTORE COME IL NANO MALEFICO PEDO-PUTTANIERE.

IN ITALIA INVECE NO.

E QUESTA SAREBBE UN'OPPOSIZIONE???

SOLO DI PIETRO (FORSE) PUO' RENDERCI GIUSTIZIA DI UN SIMILE ESSERE.

Dino Colombo Commentatore certificato 19.05.09 17:40| 
 |
Rispondi al commento

Ho visto Cappezzone che, con la sua faccia
da becchino e i suoi modi da maggiordomo inglese,
dopo aver "lavorato" per il governo di centro-sinistra, oggi lo attaccava senza battere ciglio a nome e per conto della destra. E'un personaggio incredibile: infatti Chiambretti gli faceva tenere una rubrica "laica e radicale" in un suo programma. Abbiamo bisogno di persone così da affittare per tutte le stagioni, perchè sono dei veri professionisti: rimangono serissimi qualsiasi puttanata dicano, e costano per un pezzo di pane.

Paolo T. Commentatore certificato 19.05.09 17:20| 
 |
Rispondi al commento

Mi ha sempre attirato Pier Luigi Battista, il giornalista della Stampa, perchè la sua faccia
rappresenta la tipica tipologia del pavido e del traditore. Nei films di cow boys sarebbe il bottegaio che, da dietro la finestra, sta a guardare come va a finire, sempre pronto a correre in aiuto del vincitore. Il coraggio se uno non ce l'ha non se lo può dare, ma limitare per lo meno la solita untuosa piaggeria, gli farebbe evitare le brutte figure.

Paolo T. Commentatore certificato 19.05.09 17:09| 
 |
Rispondi al commento

Ormai la GIUSTIZIA serve ad archiviare in cambio di favori o di alti incarichi politici o nella stessa Magistratura o assunzioni per i figli dei Giudici. Sono troppo corrotti ! Chi è stato ? nessuno

Graziella iaccarino-Idelson, napoli Commentatore certificato 19.05.09 16:49| 
 |
Rispondi al commento

precisazione su valpreda: stette 3 anni in carcere ma già da subito si poteva capire che "il mostro" non era lui. Una persona non prende il taxi per fare 150 metri, con una bomba in mano...
difatti gli inquirenti cercarono di dimostrare che aveva una malattia alle gambe. In realtà era sano.

luca innocenti 19.05.09 16:05| 
 |
Rispondi al commento


Converrà, onorevole, che lei milita in un partito, l'Udc, che dei valori della famiglia, della Chiesa ne ha fatto una bandiera...
"E che i parlamentari dell'Udc non fanno l'amore? Certo che mi riconosco nei valori cristiani ma che c'entrano questi con l'andare con una prostituta? E' una faccenda personale".
La nuoiva questione morale in epoca moderna parlamentare.

cesare beccaria Commentatore certificato 19.05.09 15:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione


Mills corrotto da Berlusconi
"Mentì per la sua impunità"
la sentenza : Previti, Mills, Ghedini?
Se non corrompe non vince , come la Juventus.

cesare beccaria Commentatore certificato 19.05.09 15:48| 
 |
Rispondi al commento

Ecco il «tesoretto immobiliare» di Noemi
Il patrimonio della diciottenne di Portici: sedici vani , ma nessuno è di lusso.
Alla famiglia varie società.
A Berlusconi una figlia illegittima o peggio , e se peggio è da galera.
Napolitano, svegliaaaaaaaaaaaaaaaaaaa.

cesare beccaria Commentatore certificato 19.05.09 15:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione


http://pierofassino.ilcannocchiale.it

il MANTENUTOSTATALE fassino ha aperto un blog!
IMPUTTANIAMOGLIELO!!!
se qcuno ha qcosa da dirgli....ihihih
passateparola....

Fra M, Bari Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 19.05.09 15:36| 
 |
Rispondi al commento

Il fumo contro gli studenti maschera la notizia vera:

Mills corrotto da Berlusconi
"Mentì per la sua impunità"
Il premier: 'Riferirò alle Camere'


TORNATE A CASA E CHIUDETEVI DENTRO ASPETTIAMO IL DOMANI.

Mills corrotto da Berlusconi
"Mentì per la sua impunità"
Il premier: 'Riferirò alle Camere'

luca m., bassatuscia Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 19.05.09 15:03| 
 |
Rispondi al commento

http://www.youtube.com/watch?v=7Be5Ffg1pBM

luca m., bassatuscia Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 19.05.09 15:01| 
 |
Rispondi al commento

O.T.

Giornalismo fantomatico
Sabato, nel convegno di Micromega su «Verità e menzogna», cito la psichedelica paginata del Corriere, a firma Pigi Battista, in cui si sostiene che, siccome Napolitano ha definito «fantomatica» la teoria del «doppio Stato» negli anni delle stragi, dei servizi deviati e dei depistaggi, allora hanno sbagliato tutti gli storici e i giornalisti che l’han sostenuta. Segue lista nera dei reprobi che, privi dell’imprimatur del Quirinale, dovrebbero «andare in soffitta» con la loro teoria: De Lutiis, Flamini, Lucarelli, Fasanella, Provvisionato, i fratelli Cipriani, Buffa, Rao, Giannuli. L’indomani il Corriere mi accusa di aver parlato «senza contraddittorio» (non si può parlare liberamente nemmeno alla Fiera del Libro) e paragona il mio intervento al «ministero della Verità» del «1984» di Orwell. Strepitoso ribaltamento della realtà: è proprio la storia col permesso de li superiori teorizzata da Battista a evocare il ministero orwelliano della Verità, non certo quella di chi la contesta. Intervengono pure fantomatici «consiglieri del Quirinale», di cui non è nota l’identità, e Piero Fassino, di cui purtroppo è nota l’identità, a commentare cose che non hanno sentito. Aldo Giannuli scrive una replica a Battista, ma il Corriere, in nome del «contraddittorio», non la pubblica. Intanto, sul Giornale, il solito poveretto mi copre d’insulti perché avrei scritto un articolo contro «L’Altro», il quotidiano di Sansonetti. Piccolo problema: l’articolo incriminato non l’ho mai scritto, non essendomi mai occupato de «L’Altro». Urge antidoping in redazione.


http://www.youtube.com/watch?v=yJJikrLMIeY

luca m., bassatuscia Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 19.05.09 14:58| 
 |
Rispondi al commento

@ Sensibile Uno

Perchè allora non dici anche che, visto che un terzo dell'Italia è in mano alla mafia...tanto vale conviverci'?

Senti...essere abbietto, se la nostra povera Italia è ridotta com'è ridotta lo si deve anche a esseri spregevoli come te sempre pronti a giustificare il Male...anzi penso che a te farebbe simpatia anche un Mussolini o un Pinochet...sbaglio?

Sai molto di clerico-fascista tu.

Ma ormai sono convinto che, come dice qualcuno qui sotto...tu devi essere pagata per scrivere quello che scrivi qui.

E non ti mando A FARE IN CULO solo perchè penso che potrebbe anche piacerti.

Dino Colombo Commentatore certificato 19.05.09 14:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

chiedo solo un po di rispetto per chi non c'è piu caro il mio Giovanni P.

SE NON TI GARBA COSA SCRIVIAMO , COME QUANDO E PERCHè, PASSA OLTRE....

UNO CHE SCRIVE CERTE COSE IN UN MOMENTO SIMILE è SOLO UNA PERSONA PERSA.

TI CHIEDO SOLO UNA COSA E VORREI CHE SOLO A QUESTA TU RISPONDESSI SINCERAMENTE:

GANDOLFO NEI SUOI INTERVENTI AL BLOG, TI HA DATO FASTIDIO? SINCERO PERò .........

Non penso proprio!!!!!

mi chiedo allora con quale coscienza vieni qua a screditare una persona che è venuta a mancare e chi lo ha conosciuto!.....

RISPETTO, non chiedo null'altro, RISPETTO!!!!


MARIALUISA DI VERONA

marialuisa ., verona Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 19.05.09 14:47| 
 |
Rispondi al commento

caro marco,
spesso e volentieri leggo i tuoi articoli-lenzuolo che condivido. la mia obiezione riguarda non la sostanza quindi ma la forma.è importante quello che si fa ma anche come lo si fa.non voglio psicanalizzarti ma le cose balzano agli occhi in modo evidente. in te affiora inconsciamente quella forma di timore riverenziale ogni qualvolta nomini qualcosa che ha a che fare col potere. non a caso i luoghi del potere erano imponenti, proprio perchè dovevano incutere soggezione, per intimorirre la gente. in te scatta sull'attenti qualcosa che ti fa scrivere sempre in maniera maniacalmente "rispettosa" con la iniziale maiuscola ogni luogo o funzione riferita al potere. basta scorrere l'articolo. questore, questura, prefetto, prefettura, giudice, tribunale, governo, palazzo, e via elencando sono
scritti immancabilmente con la maiuscola.
gli uomini e le donne sono divenuti signori e signore. una perla per tutte presa da un articolo di giorni fa: "... un signore che ha avuto tre figli da tre signore diverse ..."
normalmete la gente comune direbbe, un uomo o una persona che ha avuto tre figli da tre donne diverse. potrei dilungarmi ma lasciamo stare arriveresti all'assunrdo di scrivere, sempre inconsciamente: il COMMISSARIO e l'anarchico.
per fortuna non hai timore dell'anarchia, il commissario suscita in te rispetto e paura quindi va scritto con la maiuscola sic!
i partigiani che fucilarono mussolini, pur fucilandolo continuavano a chiamarlo duce o eccellenza, sic! questa è storia, non lo dico io.
quindi erano gia sconfitti in partenza, erano sconfitti culturalmente, il potere si uccide in primo luogo nella sua "sacralità", le persone passano. è di questo che si nutre il berlusconismo.

un saluto affettuoso.

sathya ishwar da foggia

sathya i., foggia Commentatore certificato 19.05.09 14:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Facendo un po' di pettegolezzo:
mi chiedo sempre come sia stato possibile che il Presidente Berlusconi, sorvegliato a vista non solo dalla sua scorta, ma da tutti i media, abbia potuto ricevere "a Milano ed a Roma" diverse volte la minorenne Noemi , ora maggiorenne e destinata a brillante carriera, senza che nessuno ne sapesse niente.


Qualcuno ha ipotesi?

Sensible Uno Commentatore certificato 19.05.09 14:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

scoop incredibile del tg4+iva-satellite

a novembre tutti gli abruzzesi saranno in casa propria!
le case sono state costruite con gli avanzi dei cantieri dello stretto di messina e delle centrali nucleari, finiti tutti entro settobre/ottembre!

i cittadini non dovranno pagare neppure un euro!
garantito dal ministro trescosse, scusate, volevo dire tremonti!
infatti gli oneri verranno equamente distribuiti tra la classe povera e quella in via di impoverimento!

sulla tenuta antinanica, pardon, antisismica (che poi poca differenza c'è)
garantisce la vincitrice delle gare, la impregilo, unica partecipante in quanto le altre ditte sono state "consigliate" a non partecipare!

all'inaugurazione dei villaggi turistici permanenti, una delegazione del governo, composta dal ministro alle infrafratture sen. scaglionato, delle dispari inopportunità on. carfregna, della difesa ad oltranza on. la russa in nero, ed il presidente del consiglio, cavalier commendator ingegner granduc futurrè e prossimpap silviolo berloscolo primo, e consorte, più sorte che con, il nome della quale verrà estratto tra tutte le pretendenti, anzi, pretendanti!

Allieterà la cerimonia la fanfara ufficiale del circolo canottieri in mutande di arcore due la vendetta, che proporrà le musiche italiane, etiopi e libiche, a ricordo dell'ex impero italiano, ma prossimo venturo, grazie all'impegno preso da sua emittenza digitale terrestre con il ras libico e le varie fazioni guerrigliere etiopi!

si raccomanda la pertecipazione spontanea della popolazione, che sarà invitata a forza dalle ronde padane a salire sui pulmini per poi essere portati nei ridenti cantieri ad applaudire le autorità!

pranzo al sacco e vanzetti offerto dai sindacati, che dopo tragiche ed efferate riunioni con il governo, hanno raggiunto l'accordo di spartirsi il maltolto in parti uguali!

non viene richiesta la presenza di stampa straniera, perchè i panni sporchi vanno lavati in sacra famiglia.

amen!

m m (mandi) Commentatore certificato 19.05.09 14:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

@ Graziano Giovannetti!
========================

Grazia',quando dici:

"tranquillizzati dalla loro pensione"

spero tu non ti riferisca a antonio desani lenin o scem',perchè lui la pensione la prende con il cannocchiale,che non fa un cazzo dalla mattina alla sera,è un parassita come di pietro e tutti i politici,gli avevo offerto un lavoro ma ha rifiutato,quindi deve morire di fame!

Capisc' a mme!

Rino Napoli Doc, Napoli Commentatore certificato 19.05.09 14:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ministeri senza Portafoglio:

Rapporti con le Regioni
affariregionali@palazzochigi.it

Attuazione del programma di Governo
programma@governo.it

Pubblica amministrazione e Innovazione
urpdfp@funzionepubblica.it

Pari opportunità
serep@pariopportunita.gov.it

Rapporti con il Parlamento
rapportiparlamento@governo.it

Politiche Europee
info@politichecomunitarie.it
uff.stampa@politichecomunitarie.it

Riforme per il Federalismo
riformeistituzionali@palazzochigi.it

Gioventù
info@gioventu.it

Semplificazione Normativa
f.carcano@governo.

Ministeri:

Giustizia
callcenter@giustizia.it

Difesa
spi.ca@gabmin.difesa.it

Economia e Finanze
coordinamento.portale@tesoro.it

Sviluppo economico
Segreteria.ministro@sviluppoeconomico.gov.it

Commercio internazionale
info@mincomes.it

Comunicazioni
ufficio.stampa@comunicazioni.it

Politiche Agricole, Alimentari e Forestali
ufficiostampa@politicheagricole.gov.it

Ambiente, Tutela del Territorio e del Mare
segr.ufficiostampa@minambiente.it

Infrastrutture e Trasporti
ufficio.stampa@infrastrutture.gov.it

Lavoro, Salute e Politiche Sociali
ufficiostampa@lavoro.gov.it
ufficiostampa@sanita.it
www.solidarietasociale.gov.it

Istruzione, Università e Ricerca
ufficio.stampa@miur.it
uffstampa@istruzione.it

Beni e Attività Culturali
urp@beniculturali.it

-------------------------------------------------

Dobbiamo far sentire la nostra voce, noi non siamo "nessuno".

Sicuramente non servirá a niente, ma almeno capiranno che "esistiamo" e che pretendiamo RISPETTO.

enzo z., germany Commentatore certificato 19.05.09 14:05| 
 |
Rispondi al commento

CIAO BEPPE E MARCO TRAVAGLIO,

A NAPOLITANO FA' SEMPLICEMENTE PAURA IL PASSATO DEGLI INIZI DEGLI ANNI DI PIOMBO, MI AUGURO CHE ARRIVINO PRESTO I BISONTI

ALVISE

alvisea fossa, nervesa della battaglia Commentatore certificato 19.05.09 13:49| 
 |
Rispondi al commento

Leggo che molti non hanno ancora capito!

Non hanno capito che la corruzione è il nuovo valore che contiene tutti i nuovi valori!
Ad accusare qualcuno di essere corrotto, gli si fa un complimento.
La corruzione è l'elemento che riempie i curricula di successo!
Il popolo italiano lo ha capito, per questo continuerà a pendere dalle labbra dei più corrotti che può esprimere.
Corrotto è bello! Basta con i parrucconi, bacchettoni, bigotti! Il popolo italiano deve essere libero di scegliersi i suoi valori! E' un popolo democraticamente corrotto! Non vota per i più corrotti perché è disinformato, li vota perché ha capito abbastanza!
Chi, oggi, non è corrotto, non ama i corrotti e la corruzione è un antidemocratico, settario, obsoleto, moralista. Siamo nel terzo millennio, basta con le leggi orientate secondo precetti morali!:)))

sancho . Commentatore certificato 19.05.09 13:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

fRANCESCHINI PERCHè NON TI DIMETTI OGGI COSì RIUSCIAMO A NASCONDERE LE NOTIZIE IMPORTANTI!!!!!!!

lalla l. Commentatore certificato 19.05.09 13:46| 
 |
Rispondi al commento

Il pantegana di arcore liquiderà l'ennesima pratica che riguarda la sua essenza di delinquente, dicendo che è solo una sentenza di primo grado e che in appello cadranno tutte le accuse: scommettiamo?

Carlo B. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 19.05.09 13:39| 
 |
Rispondi al commento

"Doppio colpo alla Camorra: nella notte, in due diverse operazioni, sono finiti in manette il boss latitante Franco Letizia, esponente di spicco dei Casalesi, e cento affiliati del clan scissionista Amato-Pagano."

IMPICCATELI TUTTI....senza pensarci su due volte !
In galera vivono a nostre spese e ciò già Ci rompe i coglioni.


Tuco Jr, 19.05.09 13:35| 
 |
Rispondi al commento

Dopo gli orsi e il caldo, non mi aspettavo piu che il tg2 dasse la notizia sulle motivazioni sulla sentenza sul caso Mills, ma è arrivata, è stata l'ultima notizia ( bastardi). Dalla notizia, si apprende che il pressidente del consiglio,sul caso,riferirà in parlamento. DIMISSIONI!!!!! IMMEDIATE

luigi b 19.05.09 13:35| 
 |
Rispondi al commento

O.T.

Ciao Gandolfo.

Mi sono bastati i pochi momenti passati insieme a Firenze per capire di che pasta eri fatto:

la dura scorza della Verità e della Giustizia.

"Noi moriamo soltanto quando non riusciamo a mettere radice in altri."
Lev Nikolaevic Tolstoj

Il tuo ricordo sono le tue radici, buon viaggio e grazie.

La tua pancia sarà sempre con noi!

max m. (m.m.), roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 19.05.09 13:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione


per la MILLSesima volta!

fatti processare furfante!!!

EdoHard Commentatore certificato 19.05.09 13:30| 
 |
Rispondi al commento

Mills...

è stato condannato perchè non è italiano....sennò sarebbe in parlamento

j.nardi 19.05.09 13:27| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

D I M I S S I O N I
X
D I O
S E E S I S T E G I U S T I Z I A ! ! !

Luigi F, 19.05.09 13:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Depositate le motivazione della sentenza Mills Berlusconi. Da divulgare il più possibile.

http://www.sconfini.eu/Politica/mills-menti-ai-giudici-per-salvare-berlusconi-4-domande-al-premier-hanno-una-risposta.html

Luca Farisi Commentatore certificato 19.05.09 13:20| 
 |
Rispondi al commento

Io vorrei sapere a quanti interessa EFFETTIVAMENTE che Mills sia stato condannato.

Confesso la mia ignoranza: era il primo grado di giudizio? L'ultimo?
Perchè la differenza è sostanziale.

Dopo tutta la grancassa che è stata fatta, un'assoluzione in primo grado avrebbe evidenziato come da parte di qualcuno ci sia stato un certo "fumus persecutionis".

L'ultimo grado mi sembra sia la Cassazione, e non mi pare ci sia ancora arrivati.

Si faranno tutti i passi: quindi, prima di dire certe cose, meglio aspettare gli esiti definitivi.

E francamente a me che MIlls abbia preso, e da chi li abbia presi, certi soldi, non sposta nulla nella mia vita quotidiana, come non me la spostano le mazzette che passano di mano in mano ogni giorno per avere favori, da parte anche di coloro che qui le censurano (anche sottoforma di raccomandazioni e pietismi), ed altre turpitudini che gli italiani hanno preso come stile di vita.

Chi è senza peccato scagli la prima pietra.

Sensible Uno Commentatore certificato 19.05.09 13:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

l'ho già deeto prima con leparole perfette de l'unità... L?UNICA SPERANZA PER QUESTO PAESE e' l'assalto alle televisioni... inutile spararsi le seghe qui!

Anto Di Commentatore certificato 19.05.09 13:18| 
 |
Rispondi al commento

DOVE SONO LE DIMISSIONI DEL CAPO DEL GOVERNO?? NESSUNO LE CHIEDE??? SI HA PAURA DELLA STRUMENTALIZZAZIONE??? L'ITALIA DEVE "CHIUDERE"!!!
IL TRIBUNALE LO ACCUSA E LUI NOMINA UN NUOVO MINISTRO.
SOLO IN ITALIA, SUCCEDE SOLO IN ITALIA, SOLO IN ITAAALIAAAA, SUCCEDE SOLO IN ITALIAAAA

marco e Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 19.05.09 13:16| 
 |
Rispondi al commento

In Inghilterra si chiedono e si ottengono le dimissioni,per quei politici, che hanno gonfiato i rimborsi, In Italia non mi aspetto che il pressidente del consiglio si dimentterà,ma non mi aspetto neanche che nelle oppsizioni, ci sia qualcuno che abbia le palle, per chiederle.

luigi b 19.05.09 13:16| 
 |
Rispondi al commento

C’è un modo molto semplice per verificare lo stato dell’informazione, e dunque della democrazia, nel nostro paese: ascoltare con attenzione i telegiornali e leggere i giornali di oggi e di domani. Vedere quanto tempo e quanto spazio viene dato alla sentenza del processo Mills. E anche «come» la notizie viene riferita.

Si scoprirà che nei telegiornali – sia pubblici, sia privati – verrà presentata non come un «fatto» ma come un’«opinione». L’opinione di un collegio giudicante. E che la sommaria descrizione del merito della vicenda sarà seguita dai commenti politici. L’ultimo dei quali – a chiusura di questo giro di opinioni attorno all’opinione-sentenza – sarà affidato a un esponente del Pdl o a uno degli avvocati di Berlusconi (ma spesso le due qualità sono riassunte in un singolo soggetto).

L’intervistato non entrerà nel merito del caso giudiziario ma dirà che si è trattato di «giustizia a orologeria». Il concetto sarà ripetuto in modo martellante dai telegiornali e, con un po’ di fortuna, sarà possibile – in una conversazione al bar, su un autobus – sentire qualcuno che, senza sapere nulla della vicenda, lo ripeterà in modo testuale: «Giustizia a orologeria».

Più complesso il discorso sui quotidiani. Parliamo, naturalmente, dei normali quotidiani di informazione e non di quelli che, per vie politiche o familiari, sono direttamente controllati dal premier. Là si potrà leggere una sintesi abbastanza completa del fatto che, in qualche raro caso, sarà anche accompagnata da un commento. Non di più e, difficilmente, per più di un numero.

E se qualcuno – su un giornale non allineato come per esempio l’Unità – oserà insistere sul tema, sarà liquidato come «giustizialista». Nel caso in cui l’inopportuna insistenza fosse espressa in una trasmissione televisiva, saranno inquadrati gli ospiti politicamente vicini al premier che, in quello stesso istante, comincera

Anto Di Commentatore certificato 19.05.09 13:16| 
 |
Rispondi al commento

...io spero sempre che qualche toga rossa si prenda la briga di chiedere al

Presidente del Consiglio dei Ministri

cosa andava a fare la minorenne Noemi (per sua ammissione) quando , a chiamata , si presentava presso il suo domicilio ,
ora quì , ora la ,
di villa in villa a cazzeggiar!
.

cimbro mancino Commentatore certificato 19.05.09 13:14| 
 |
Rispondi al commento

SONO PACIFISTA
SONO PER IL DIALOGO
SONO PER IL RISPETTO
SONO PER LA DEMOCRAZIA
SONO PER LA LIBERTA' DI RELIGIONE
SONO PER LA LIBERTA' DI ESPRESSIONE
SONO PER TUTTI
SONO CON TUTTI

Graziano G., Montecatini Terme
mavàcagare

(SONO ANCHE BUGIARDO)


m m (mandi) Commentatore certificato 19.05.09 13:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

@ Sensibile Uno.
Margherita, ma ti rendi conto di quanto tu sia di parte?
A te non interessa niente di come vanno le cose, tu stai bene, quindi, tutto il resto non conta.
E i sacrosanti diritti dei giovani, il loro futuro?
Sono cose che non ti toccano?
Come non ti toccano i tanti misteri irrisolti del passato?
Perchè non ti vai a fare una bella lettura dei trascorsi del tuo beneamato e di tutto ciò che di correlato ne consegue?
Sei la scimmietta del non vedo, non parlo e non sento?

cettina d., isola Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 19.05.09 13:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Dalla penisola del sapere ad una penisola di vergini mignotte!

In Italia c'è puzza di fogna, Fosse Ardeatine Commentatore certificato 19.05.09 13:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

STUDENTI

Giusta la protesta degli studenti!!!!!!!!!

La condivido in pieno!!!!!!!

Spero solo che non ci siano i soliti infiltrati di questo o quel partito per manipolare la genuità del gesto.

Fiume Po, Torino Commentatore certificato 19.05.09 13:07| 
 |
Rispondi al commento

FAMIGLIA CATTOLICA

«MAMMA! non voglio andare in Chiesa oggi»
«E perchè?»
«voglio stare con papà»
«e come mai?»
«ho scoperto che anche lui gioca con le bambole»
«ma che dici?»
«si si, forse è il mio regale di natale»
«e dove sta?»
«sta nella mansarda che affittiamo agli sposini d'esate»
«e tu che hai visto farci con la bambola?»
«le stesse cose che facevi tu con lo sposino!!»

In Italia c'è puzza di fogna, Fosse Ardeatine Commentatore certificato 19.05.09 13:02| 
 |
Rispondi al commento

MILLSCONSENTA, FATTI PROCESSARE!

m m (mandi) Commentatore certificato 19.05.09 13:02| 
 |
Rispondi al commento

Arrestato il boss Letizia.
Il boss è stato catturato all’interno di un’abitazione in via Cilea a San Cipriano d’Aversa, nel Casertano.

.....................

Che coincidenze, boh ....... forse non era giù per trombare.... forse per affari ....

Carlo Carli - Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 19.05.09 13:01| 
 |
Rispondi al commento

NELLA NOTTE CHE IO VI LIBERERO' --DICE IL SIGNORE-- PASSERA'

UN ANGELO IN CASA ITALIOTA DOVE SIA UNA BADANTE STRANIERA

E SEGNERA LO STIPITE DELLA PORTA CON UN SEGNO DI SANGUE.

OGNI BADANTE DOVRA' ALLORA COMPIERE LA SUA CENA IN

PREGHIERA E FRUGALITA'. CON PANE AZZIMO E ERBE AMARE.

ALLA MEZZANOTTE CON RASOIO BEN AFFILATO DOVRA'

SEGARE LA GOLA A OGNI AUTOCTONO E CERTFICATO ABITANTE

ITALIOTA DELLA CASA, BADATO O NON BADATO.

QUESTA SARA' LA VOSTRA PASQUA --DICE IL SIGNORE--

PASSRETE IN MEZZO AL MAR ROSSO DEI PRESUMIBILI 5

MILIONI DI ITALIOTI STERMINATI E FINALMENTE DA SCHIAVI

SARETE PADRONI DELLA VOSTRA ITALICA TERRA. SARA'

LA SACRA NOTTE DELLE BADANTI.

Lucio Parcozzi 19.05.09 12:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

A PROPOSITO DEL CASO MILLS-BERLUSCONI:

TG3 ORE 12:

PRESENTATRICE DEL TG3 CHE SEMBRA MESSA LI PER FORZA;

SAPETE COME HA DATO LA NOTIZIA CLAMOROSISSIMA SUL CASO MILLS-BERLUSCONI?

IN 7 o 8 SECONDI. SOLO A VOCE.

SENZA ALCUN SERVIZIO!!!

E MANNAGGIA...PURE IL TG3 è VENDUTELLO????

MA COSA FA IL NANO PER FAR NASCONDERE PERFINO AL TG3 LE SUE MALEFATTE???

GLI FA 'REGALINI'??

LI RICATTA??

LI IPNOTIZZA??

MA COME MINK..IA FA???

SE PERFINO IL TG3 SI PROSTRA...STIAMO MESSI VERAMENTE MALE!!!

MO VOGLIO VEDERE COSA DIRANNO LE ALTRE TV E I GIORNALI...CATZO!

Dino Colombo Commentatore certificato 19.05.09 12:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

UNIVERSITA':
MELONI:
DIETRO PASSAMONTAGNA CHI NULLA HA A CHE FARE CON INTERESSI GENERAZIONE.

erata corrige

UNIVERSITA':
MELONI:
DAVANTI TELOPASSAILNANO CHI NULLA HA A CHE
"ASPIRARE" CON INTERESSI GENERAZIONE

ma da quale pulpito viene la predica!
meloni, melona, melanina, melamena:
mavaffanculo!

BUON APPETITO A CHI HA DA MANGIARE.
BUON ATTENDERE A CHI NON CE L'HA
BUON ASPIRAGGIO ALLE MINISTRE-MINESTRE!

m m (mandi) Commentatore certificato 19.05.09 12:57| 
 |
Rispondi al commento

Processo BERLUSCORRUTTONI-MILLS
Depositate le motivazioni della condanna a quattro anni e sei mesi per corruzione in atti giudiziari: "Agì da falso testimone per consentire a Silvio Berlusconi e al gruppo Fininvest l'impunità dalle accuse, o almeno, il mantenimento degli ingenti profitti realizzati"

Stefano L. Commentatore certificato 19.05.09 12:56| 
 |
Rispondi al commento

"THE PUBLIC WILL NOT FORGIVE OR FORGET" (il pubblico non perdonerà nè dimenticherà)

Nell'articolo si parla anche dell'Italia, come esempio da NON seguire per risolvere la crisi politica scoppiata a causa di una legislazione poco trasparente e una classe politica rivelatasi avida e gretta.

I vertici del Regno Unito stanno dimostrando intelligenza politica nel non avere PAURA di affrontare SUBITO la questione, anche perchè sanno di non avere alternativa: la società civile VIGILA e GIUDICA grazie al servizio fornito dai MEDIA. Oltretutto le elezioni incombono, e gli inglesi sanno di avere il coltello dalla parte del manico.

Quando mai si è vista una reazione del genere in Italia?

Abbiamo avuto in mano la bomba de "La Casta", un best seller di cui tutto sommato si è parlato in lungo e in largo... ma da fessi abbiamo consentito che ce la disinnescassero sotto gli occhi senza battere ciglio...solo per paura di essere definiti "populisti"...e ora tanto per non farci mancare niente ci apprestiamo a votare in assoluta ignoranza la peggiore delle rose di candidati al Parlamento Europeo che si sia mai vista...roba che nemmeno il peggior pentapartito della Prima Repubblica avrebbe avuto il coraggio di rifilare all'elettorato...

Tra questi "porci" si nasconde qualche "perla" meritevole, speriamo che riescano a brillare salvando quel poco che resta della reputazione del nostro povero paese...se lo meritano molto più di noi che stiamo qui a subìre senza reagire come dovremmo.

Cristina M., Leifers Commentatore certificato 19.05.09 12:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Corruttore, delinquente, fiancheggiatore di attentati, trafficante, frequentatore di minorenni, il resto è storia.

IN GALERA, BUFFONE !

Carlo Carli - Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 19.05.09 12:54| 
 |
Rispondi al commento

I giudici : «Mills fu corrotto da Silvio Berlusconi»


FATTI PROCESSARE BUFFONE!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

luca m., bassatuscia Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 19.05.09 12:53| 
 |
Rispondi al commento

Mills condannato?
E ci mancherebbe altro che l'avessero assolto.

Sai che figura...

E comunque per stabilire se è colpevole, devono passare altri gradi di giudizio.

E non è detto che la prima istanza sia confermata.

Dipenderà molto da chi giudicherà.


Sensible Uno Commentatore certificato 19.05.09 12:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Finalmente!!
Finalmente che qualcuno fà conoscere la verità alla gente. Penso però che quello che stà diventando di dominio pubblico sia solo una piccola parte di tutti i traffici fatti da questa cacca che si trova in parlamento.
Non finirò mai di essere grato a Marco Travaglio.
Comunque per me Berlusconi porta Sfiga

giorgio peruffo Commentatore certificato 19.05.09 12:49| 
 |
Rispondi al commento

Mills corrotto, Berlusconi corruttore. Lo sapevamo già senza alcuna ombra di dubbio, ma ora è scritto sulla sentenza di condanna a Mills.E il nano la fa franca grazie alla legge che si è fatto per non essere condannato.Fino a quanto potremo resistere ? Il vaso non è già abbastanza colmo? Ma cosa deve ancora ancora per essere sputato in faccia tutte le volte che appare in pubblico? Dal Parlamento non può essere cacciato perchè ha vinto le elezioni, ma sputato in faccia sì.E se le sputacchiate sono collettive non possono fare niente

maria rollo 19.05.09 12:45| 
 |
Rispondi al commento

Mills condannato a 4 anni e 6 mesi di gabbione.
Ma lo PSICOTAPPO BELLA CHIOMA si fa i suoi bei giretti a Taormina in vacanza.
Col lodo Alfano ce l'ha messa a quel posto, a tutti quanti.

Forza Bari.


Reality Grey 19.05.09 12:40| 
 |
Rispondi al commento

Presidente presidente...

uomo di forza, coraggio e spirito...
delicato e ironico,
colto e semplice allo stesso momento.
Hai distribuito a piene mani energia e speranza,
e l'averti conosciuto di persona
ha rafforzato la grande stima e simpatia nei tuoi confronti.
Se un solo uomo di potere avesse la forza che c'è in un tuo dito mignolo
vivremmo in un paese migliore.
Un abbraccio e un grazie
per la tua presenza tuttora tangibile.
La mia pancia sempre con te...

e con tutti noi.

Grazie GANDOLFO.

sara paglini, carrara Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 19.05.09 12:38| 
 
  • Currently 3.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Rispondo a (ex) Ed, adesso Giovanni P.

E' vero, sono andata fuori tema, parlando della contestazione dei cosiddetti studenti al summit sull'Università.

Ma mi chiedo perchè Travaglio debba pescare ancora in cose che sono state sviscerate fino all'ultima virgola.

Gli mancano i commenti d'attualità?

L'attualità, secondo me, deve essere tema di discussione, e argomenti non mi pare che manchino.

Oppure anche lui fa quello di cui vengono sempre accusate la stampa e la TV, e cioè proponendo ancora queste cose vuole sviare l'attenzione o, molto più probabilmente, vuole creare una similitudine con certi tempi, il che sarebbe del tutto fuori luogo?


P.S.- Meglio comunque un intervento fuori tema, che per quanto ho visto, crea discussione, che le amenità che sono riapparse, e pur non essendo di alcuna utilità, servono ad aumentare i commenti.

Sensible Uno Commentatore certificato 19.05.09 12:36| 
 |
Rispondi al commento

"Mentì per salvare Berlusconi"
Le motivazioni della condanna di Mills

MILANO - L'avvocato inglese David Mills è stato condannato a Milano a 4 anni e 6 mesi per corruzione in atti giudiziari agì "da falso testimone "per consentire a Silvio Berlusconi e al gruppo Fininvest l'impunità dalle accuse, o almeno, il mantenimento degli ingenti profitti realizzati". E' questo uno dei passaggi delle motivazioni, circa 400 pagine, della sentenza con la quale il tribunale di Milano ha condannato il legale inglese a 4 anni e 6 mesi per corruzione in atti giudiziari.

Mills "ha agito certamente da falso testimone da un lato per consentire a Silvio Berlusconi e al gruppo Fininvest l'impunità dalle accuse, o, almeno, il mantenimento degli ingenti profitti realizzati attraverso il compimento delle operazioni societarie e finanziarie illecite compiute sino a quella data, dall'altro ha contemporaneamente perseguito il proprio ingente vantaggio economico".

Dallo stesso procedimento è stata stralciata la posizione di Berlusconi in attesa che la corte costituzionale si pronunci sulla legittimità del lodo Alfano.

lalla l. Commentatore certificato 19.05.09 12:34| 
 |
Rispondi al commento

CLASSE SVENDUTA!

«Badrone mi può fare un aumento di stipendio?»
«E perchè schiavo?»
«dei facinorosi mi hanno bruciato l'auto dicendo farneticazioni su su su...»
«su?»
«prletariato, borghesia, capitale, ma io non so cosa significano, conosco a mala pena tutto l'albo d'oro di cempions e A»
«Bravo»
«Ma l'aumento me lo da?»
«Guarda ho appena comrpato una Ferrari da collaudare, quindi ora non possiamo permetterci altri adegueamenti salariali?»
«???»
«non posso darti l'aumento, ma torna fra un anno»
«E per quel posto per mio nipote?»
«Dai fai il bravo per un annetto e poi riparliamo di tutto»

In Italia c'è puzza di fogna, Fosse Ardeatine Commentatore certificato 19.05.09 12:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

MILANO - L'avvocato inglese David Mills condannato a Milano a 4 anni e 6 mesi per corruzione in atti giudiziari agì "da falso testimone" - si legge nelle motivazioni della sentenza di condanna -"per consentire a Silvio Berlusconi e al gruppo Fininvest l'impunità dalle accuse, o almeno, il mantenimento degli ingenti profitti realizzati".

Stanco_ Mavoglio (dallatoscana) Commentatore certificato 19.05.09 12:33| 
 |
Rispondi al commento

DIMISSIONI PER IL NOEMIBOY!!! DIMMETTITI PEZZENTE!!!

Giorgio Cigolotti Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 19.05.09 12:33| 
 |
Rispondi al commento

Agli italiani chiuderanno le frontiere pure gli stati occidentali quando capiranno che sono portatori di mafia e fascismo!

RIDICOLI!

In Italia c'è puzza di fogna, Fosse Ardeatine Commentatore certificato 19.05.09 12:29| 
 |
Rispondi al commento

caso mills:

si dice il corrotto, ma non il corruttore

Danilo De Rossi Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 19.05.09 12:29| 
 |
Rispondi al commento

La Piramide non si Regge.
E' Colossale, ma di Sabbia.
Marina......

enrico w., novara Commentatore certificato 19.05.09 12:27| 
 |
Rispondi al commento

Milano, 19 mag. (Apcom) - "Mills ha agito certamente da falso
testimone da un lato per consentire a Silvio Berlusconi e al
gruppo Fininvest l'impunità dalle accuse o almeno il mantenimento
degli ingenti profitti realizzati attraverso il compimento delle
operazioni societarie e finanziarie illecite compiute fino a
quella data. Dall'altro lato ha contemporaneamente perseguito il
proprio vantaggio economico". Lo scrivono i giudici del Tribunale
di Milano, decima sezione, nel motivare le ragioni della condanna
decisa il 17 febbraio scorso di David Mills per corruzione in
atti giudiziari in concorso con Silvio Berlusconi. La posizione
del coimputato Berlusconi era stata separata nell'ottobre scorso
in attesa che la Corte Costituzionale decida sulla legittimità
del lodo Alfano.

Le motivazioni della sentenza di condanna di Mills a quattro
anni e sei mesi sono contenute in 376 pagine.

Nick Nolte 19.05.09 12:23| 
 |
Rispondi al commento

Nessuno ha pensato che ci possono essere evoluzioni, nelle idee ?
Che quello che sembrava essere il meglio a ventanni, proseguendo nel percorso di vita non lo è stato più?

Anche perchè con il progredire della conoscenza, e con lo studio di certe materie (per chi si è preso la briga di farlo), si è potuto constatare che quello che sembrava la verità assoluta non lo era affatto?

Non c'è da stupirsi dunque che molti siano cambiati: l'età porta ragione, e lo farà anche con gli esagitati di adesso.

Sensible Uno Commentatore certificato 19.05.09 12:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

*)(

Graziano G., Montecatini Terme Commentatore certificato 19.05.09 12:18| 
 |
Rispondi al commento

ATTENZIONE

La questione rifiuti a Napoli e provincia sta peggiorando a vista d'occhio: i cumuli di immondizia iniziano nuovamente a crescere a dismisura.
Già in otto quartieri, alcuni dei quali assai popolosi, siamo al 47% di differenziata (dati comunali), ma non la ritirano e quando lo fanno sversano tutto in un unico camion.
Scene già viste.
Ferrandelle è lì che ci guarda...

Fulvio L., Napoli Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 19.05.09 12:18| 
 |
Rispondi al commento

bloccati universitari dall'abbigliamento sospetto!

ITALIANI VAFFANCULOOOOOOOOO!

spero ci sia ordini e auto incendiate, perchè il vostro livello culturale si ferma ai motori a scoppio! Colpite quelle, colpito l'orgoglio italiota!

Piegatevi al padrone e ai fascisti, date il vostro consenso, dopo non rompete che francesi e tedeschi vi trattano come merde!

In Italia c'è puzza di fogna, Fosse Ardeatine Commentatore certificato 19.05.09 12:17| 
 |
Rispondi al commento

LA FOTO DI QUEL POLIZIOTTO A TORINO CHE QUASI STRANGOLA QUELLA RAGAZZINA PERICOLOSISSIMA .....L'ITAGLIANO E' SEMPRE STATO COSI':

forte coi deboli debole coi forti !!!!!!!!

ADESSO STA FECCIA STA PURE DELEGITTIMANDO E RIDICOLIZZANDO L'ONU !!

VOGLIONO LA DISTRUZIONE TOTALE ! ANCHE LA LORO ..MA DELLA LORO ME NE SBATTO IL CAZZO !!

juan miranda 19.05.09 12:10| 
 |
Rispondi al commento

In Italia buttiamo i sindacalisti dal palco, ma lecchiamo il culo ai padroni!

E io devo rendere conto dell'ignoranza italica agli stranieri? ANDATE A FANCULO!

In Italia c'è puzza di fogna, Fosse Ardeatine Commentatore certificato 19.05.09 12:09| 
 |
Rispondi al commento

negli anni di piombo i NAR prendevano i soldi DIRETTAMENTE dalla democrazia borghese per mettere le bombe tra i civili, nei gruppi ROSSI hanno dovuto infiltrare di tutto, e gli infiltrati di ieri sono i servi che oggi scrivono per il padrone!

E l'italiano ancora aspetta un Don che gli regali un pezzo di terra

Ma andate a fanculo voi e la vostra ignoranza! Avete pure il coraggio di ridere sugli altri popolo perchè non hanno la Ferrari, Armani ecc.; gli altri hanno fatto le rivoluzioni, noi abbiamo esportato la Mafia e creato il fascismo!

VAFFANCULO!

Viva i ragazzi che sono a Torino!

In Italia c'è puzza di fogna, Fosse Ardeatine Commentatore certificato 19.05.09 12:06| 
 |
Rispondi al commento

osservate Torino e il futuro che lasciamo ai nostri figli!

volemose bene, capitalismo volto umano, ma vaffanculo! Il consenso all'oligarchia capitalista ha annacquato i neuroni dei bianchi: pacificamente, senza mai risolvere nulla!

La Lotta Armata è legittima contro istituzioni e gruppi di potere che non perseguono nè i valori di una Costituzione, scritta decentemente, nè i valori di lubertà,uguaglianza e fratellanza!

In Italia c'è puzza di fogna, Fosse Ardeatine Commentatore certificato 19.05.09 12:00| 
 |
Rispondi al commento

Kamerata Kamicia Bruna.....

come è andata ierisera a Mantova nord? E' arrivato quel torpedone di marocchini che aspettavate? Chi ne ha "presi" di piu', tra te e il Mantovano? Vi hanno pagati(e) bene? Okkio, non create incidenti diplomatici con il Marocco...

Orazio Pennacchioni -Roma () Commentatore certificato 19.05.09 11:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ED. HAI ROTTO I COGLIONI. SQUADRISTISTA FASULLO COME I MULTI NICKS CHE HAI. PIANTALA DI POSTARE COMMENTI DI ALTRI. PIRLA. ATTIENITI ALLE REGOLE.MULTI-STRONZ

Josè, Luis, Hernandez, De Ribeira 19.05.09 11:56| 
 |
Rispondi al commento

ci sono arresti "preventivi" a torino... i vs figli vengono arrestati preventivamente...votate pure il nano ed i suoi farneticanti neofascisti ministri.

siamo agli arresti preventivi sul dissenso...fate voi...

ce ne voglio altri di sofri valpreda caro destrorso travaglio..altro che qualche venditore di gadget con la tunica rossa...

Arresti illegali 19.05.09 11:52| 
 |
Rispondi al commento

ARIA PULITA

No riesco a capire.

Alcuni continuano a rimpallarsi dei commenti come se ci fosse uno scontro tra lettori del BLOG.

Aldilà di chi governa (destra o sinistra), in Italia è ormai chiaro a tutti che l'attuale classe politica non è affidabile.

Non s'impegna a risolvere i problemi dei cittadini e non riesce a dare esempi di onestà, correttezza, rispetto delle leggi e della giustizia.

Pertanto il malessere dev'essere generale.

BISOGNA CAMBIARE MODO DI FARE POLITICA, BISOGNA CAMBIARE I POLITICI.

ARIA NUOVA E ONESTA.

RIFLETTIAMO!!!!!
IN GIOCO IL FUTURO DEI NOSTRI FIGLI

Fiume Po, Torino Commentatore certificato 19.05.09 11:48| 
 
  • Currently 4.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

QUALCUNO CONFONDE UN GIORNALE CON UN MOVIMENTO
POLITICO DI NATURA " EVERSIVA - RIVOLUZIONARIA "

tante volte ...quando si usano gli stessi NOMI!


Prima Linea venne fondata da reduci dai gruppi extraparlamentari Lotta Continua e Potere Operaio piu' altri fuoriusciti quali quelli di Azione Rivoluzionaria, quando queste formazioni decisero di non abbandonare la legalità o, appunto, di sciogliersi.

Prima Linea era stato prima il nome dato agli aderenti di Lotta Continua che facevano parte del servizio d'ordine durante le manifestazioni del gruppo (si trovavano appunto in "prima linea").

L'associazione "Prima Linea"" fu formata principalmente da operai e studenti e suoi dirigenti erano considerati Enrico Baglioni, Enrico Galmozzi, Sergio D'Elia, Roberto Rosso (l'"ideologo" del gruppo) e Sergio Segio.

Il gruppo non rivendicava inizialmente le proprie azioni anche perché nei primi mesi si autodefiniva "non un nuovo nucleo combattente, ma l'aggregazione di vari gruppi guerriglieri che finora hanno agito con sigle diverse" (testo di un volantino rilasciato dopo un'irruzione nella sede del gruppo dirigente della FIAT di Torino).

Il modello di Prima Linea di differenziava da quello delle Brigate Rosse per molti punti:

* assenza di compartimentazione: PL era fondata sulla non divisione rigida dei ruoli
* rifiuto della clandestinità per mantenere una presenza nei luoghi di lavoro e nei movimenti della sinistra extraparlamentare (salvo pochissime eccezioni)
* porre al centro l'azione relegando in secondo piano una precisa elaborazione ideologica.

Prima Linea è stata presente soprattutto in Calabria, Campania, Emilia-Romagna, Lazio, Lombardia, Piemonte, Puglia, Toscana e Veneto e nella sua attività vennero coinvolte 923 persone

---> costoro non si sono mai VENDUTI al nano..
uno di loro sembra che sia "passato" come "manovale" dell'ndrangheta ...e basta!

ho già scritto un post in merito nei giorni scorsi

LENIN DI PIETRO, Stalingrado Commentatore certificato 19.05.09 11:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

LETIZIA?? UN CAMORRISTA?? QUI NEL BLOG CIRCOLAVA QUESTA COSA E ME NE ERO GIà CONVINTA....

IL PEDO NANO NON SI FA MANCARE NULLA: MAFIOSI E CAMORRISTI OSPITI NELLE SUE VILLE.

FORSE PERCHè NEI PALAZZI SERI NON LO INVITA NESSUNO.

LETIZIA&CAMORRA: MA LLA 10 DOMANDE RISPONDERà O I "GIORNALISTI" ITALIANI ASPETTANO CHE LO SMERDI IL TIMES??

CHE SCHIFO: TOTALE!!!!

elisabetta i., sardegna Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 19.05.09 11:41| 
 |
Rispondi al commento

..gli ex di Lotta Continua sono andati quasi tutti con Berlusconi.....
..all'epoca li ritenevo dei fighetti dei figli di papà che volevano scimmiottare la rivoluzione .. ...e avevo ragione
.

cimbro mancino Commentatore certificato 19.05.09 11:24| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Marco......sono TOTALMENTE D'ACCORDO........sui 4/5 dell'impostazione....
Stato e antistato è più che una teoria, è certezza certa.
Ci sta pure che Napolitano abbia poca voglia di scardinare armadi (chi ne ha voglia in Italia?), in queste storie avversari e complici si avvitano in qualcosa d'inestricabile....ergo, non svegliare il cane che dorme è ottima regola.
Sulla beatificazione di Calabresi avanzerei qualche dubbio.....ed è strano che uno come te alla ricerca, finalmente, di qualche responsabilità non ne veda nessuna in lui.

Mettiamo qualche punto fermo......
-Pinelli è morto.
-La morte di Pinelli è tutt'ora MOLTO POCO CHIARA (e ci vado leggero).
-Pinelli quando è morto non doveva essere lì.
-Pinelli è stato interrogato non certo in maniera simpatica oltre i termini.
-L'informativa su cui si basava questo interrogatorio era FALSA!

Che Calabresi, in questo quadro, avesse proprio ZERO responsabilità mi pare eccessivo anche se si fosse trovato a Roma e non, semplicemente, nell'altra ala del palazzo.
Il figlio di Calabresi, nel suo libro, lancia accuse nemmeno tanto velate ai superiori Allegra e al questore Guida (iperfascista) di averlo lasciato solo a reggere il ruolo di capro espiatorio e lascia intendere che pure lui ne fosse consapevole....
Sta di fatto che nei due anni successivi, dalla sua bocca, nulla trapelò di ciò, come da copione consolidato, benchè si fosse reso perfettamente conto sia della falsità della pista investigativa, sia dell'abuso nei confronti di Pinelli, sia del suo ruolo di capro espiatorio in anni che si facevano sempre più pesanti.....

La tipica storia italiana di quegli anni.
Qualcuno svia.....sviando, qualcuno ci rimette la cotica.....chi dovrebbe fare chiarezza, copre.....

E il mondo scopre un nuovo beato......

Redpartisan meriggio....

maurizio spina Commentatore certificato 19.05.09 11:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E’ giunta l’ora di porre fine alla leggenda metropolitana della cessazione di ogni emergenza rifiuti in Campania

http://blogdellaliberta.wordpress.com/

Io abito a Bacoli e vi assicuro che questa è la realtà!

Carolina G., Bacoli Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 19.05.09 11:18| 
 |
Rispondi al commento

Berlusconi, rispondi!!!

Descrizione: 10 domande a Berlusconi
Quella festa a Casoria e le parole di Veronica. Il padre di Noemi e le candidature Pdl. Il Cavaliere non ha accettato di farsi intervistare da Repubblica.


Vogliamo che il presidente del Consiglio risponda alle dieci domande di Repubblica:

1 - Signor Presidente, come e quando ha conosciuti il padre di Noemi Letizia?

2- Nel corso di questa amicizia, quante volte vi siete incontrati e dove?

3- Come descriverebbe le ragioni della sua amicizia con Benedetto Letizia?

4- Perchè ha discusso delle candidature con Letizia che non è neanche iscritto al Pdl?

5- Quando ha avuto modo di conoscere Noemi Letizia?

6- Quante volte ha avuto modo di incontrare Noemi Letizia e dove?

7- Lei si occupa di Noemi e della suo futuro e sostiene economicamente la sua famiglia?

8- E' vero che lei ha promesso a Noemi di sostenere la sua carriera nello spettacolo e nella politica?

9- Veronica Lario ha detto che lei "frequenta minorenni". Ce ne sono altre che incontra o "alleva"

10- Sua moglie dice che non sta bene e che andrebbe aiutato. Quali sono le sue condizioni di salute?

http://temi.repubblica.it/repubblicaspeciale-dieci-domande-a-berlusconi/

http://www.repubblica.it/2009/05/sezioni/politica/berlusconi-divorzio-1/gruppo-facebook/gruppo-facebook.html

Cosa ne pensate?

segreteria.presidente@governo.it,
per rigirare le domande al presidente del Consiglio e

diecidomande@repubblica.it,
per sostenere l'inchiesta di Repubblica.

Sante Marafini Commentatore certificato 19.05.09 11:14| 
 |
Rispondi al commento

Santoro e Gad Lerner hanno diverse cose in comune positive e negative.
Quelle positive che sono contro berluscone.
Negative che si mettono sempre in mezzo anche quando non se ne sente proprio il bisogno. Hanno un'alta stima di se stessi. purtroppo, parlassero meno ci guadagnerebbero entrambi .

cesare beccaria Commentatore certificato 19.05.09 11:11| 
 |
Rispondi al commento

@@AnSia NewSSS:PenultimiSsSima @@

*****Arrestato il boss "Letizia" *****

Visto il cognome sarà subito liberato e nominato "vice ministro alla presidenza del consiglio dei ministri con delega alla vendita dei gioielli ideati e creati da papi silvio".

Camillo Sesmoulin Commentatore certificato 19.05.09 11:08| 
 |
Rispondi al commento

1984 di Orwell, studiando le utopie è una utopia a rovescio e cioè da prendere in considerazione come insieme di procedure da evitare e mai come oggi è attuale da noi, considerato che in Italia si stà vivendo un periodo che dovrebbe essere preso in considerazione per correggere gli errori del sistema perchè violati tutti. Per quanto riguarda poi il fatto che la storia la scrive chi vince, trovi da parte mia, una conferma totale e mi collego alle stragi che sono state tutte commesse dal terrorismo di destra che considera i civili come pedine da utilizzare per il raggiungimento dei suoi scopi, ma insabbiate dai media che hanno fatto credere agli italiani poco curiosi che le colpe siano tutte delle B.R., colpevoli di aver voluto la sinistra all'opposizione e non al governo come aveva anticipato Aldo Moro e poi accaduto con il pentapartito e colpevoli di una grossa contraddizione, quella di aver assassinato un loro prigioniero (MORO) lottando invece, per una condizione migliore per i loro di prigionieri. Secondo la mia opinione che non sono del mestiere, la destra e il progetto della loggia P2 di L. Gelli ha vinto ed è stato realizzato, siamo sotto ad un regime fascista e neanche da poco tempo, basta guardare un'intervista su youtube di Montanelli per capire che i media sono manovrati da decine d'anni e sono arrivati nelle case delle massaie a fargli credere che chi ha cercato di difendere i diritti del popolo e mi riferisco agli antifascisti, sia invece colpevole di tutto ciò che è stato invece attribuito ai terroristi di destra, spalleggiati dal "grande fratello" che come voleva Gelli doveva essere unico padrone delle telecomunicazioni per manovrare la verità. Unica fortuna del popolo italiano è che questo unico proprietario delle comunicazioni è tanto coglione da aver perso tutta la credibilità, della serie che io non apro proprio gli articoli su di lui o su i suoi alleati perchè sò già che sono espressione di questa autocrazia spacciata per democrazia.

alfonso cannoletta, lecce Commentatore certificato 19.05.09 11:04| 
 |
Rispondi al commento

Caccia senza limiti, blitz della Lega
"Fucili anche in mano ai sedicenni"

$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$

POTERE ASSOLUTO.....ma la colpa e' nostra !!

stanno distruggendo tutto MA NOI SIAMO I COLPEVOLI !! SIAMO DEGLI INETTI DEL CAZZO PERCIO' MERITIAMO DI SCOMPARIRE SOTTO UN MARE DI MERDA !!

juan miranda 19.05.09 11:02| 
 |
Rispondi al commento

Deduco inoltre che Marco non sappia che la prima elezione del Parlamento Europeo avvenne nel 1979. Alla fine degli anni 70. E ciò denota superficialità delle proprie affermazioni.

GRAZIANO X 19.05.09 11:01| 
 |
Rispondi al commento

Leggo da un commento di Monica C. quale sarebbe il motivo per cui CERTI studenti (che probabilmente a studiare pensano poco) contestano il cosiddetto G8 dell'Università.

Non mi pare siano argomenti molto pertinenti.

Non contestano infatti per l'istruzione scadente, mal fatta, per i professori assenteisti, per le lauree comprate, per le università inutili o i costosissimi corsi in cui ci sono più professori che studenti, e le tante altre magagne connesse allo studio ed alla Scuola.

La loro è una protesta politica.

Dicono di essere contro I governi, ma essenzialmente protestano contro QUESTO governo.

Ogni occasione è buona, insomma, per fare cagnara.
Manca poco che questi si aggreghino anche a chi protesta perchè il bus ha cambiato strada, o perchè sono stati messi i parcheggi a pagamento, o per qualsiasi altra cosa.

Sarebbe molto più serio dire chiaramente le proprie intenzioni.

Sensible Uno Commentatore certificato 19.05.09 10:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

A parte l'errore sulla vittoria del PCI alle elezioni Europee che fu nel 1984 (e no a metà degli anni 70), subito dopo la morte di Enrico Berlinguer, con un distacco percentuale dalla DC di 0,3% (33% e 33,3%), stavolta non mi trovi d'accordo. Sui fatti. Le tue analisi sono spesso circostanziate solo sulla base degli atti processuali, ma ahimé, un amante della verità quale sei non dvrebbe pensare che ogni esito processuale sottenda sempre comunque a fatti reali. Le conclusioni di D'Ambrosio sono basate solo su confessioni tardive del pentito Marino (la cui attendibilità è tutta da dimostrare) e sono prive di uno straccio di prova. Il beneficio del dubbio dovrebbe rimanere anche a un cultore del vero quale dici di essere tu. Pensare poi che uno possa cadere dalla finestra per un malore è capzioso o in malafede. Pinelli non stava guidando un'automobile, ma stando alle conclusioni delle indagini stava fumando una sigaretta. Uno che fuma una sigaretta appoggiato a un davanzale può cadere giù dalla finestra per un malore? E, ancora, come mai allora fu detto che si era suicidato? Se malore fosse stato sarebbe bastato dirlo, punto e basta. Calabresi non meritava certo la morte, come non merita nessuno di essere ucciso barbaramente per motivi politici, ma non la meritava nemeno Pinelli. Però credere che Calabresi fosse un onesto servitore delo Stato mentre Pinelli uno che non aveva commesso nulla ma in fondo aveva la coscienza sporca perchè gli anarchici avevano fatto delle marachelle in giro è gravemente fazioso. Perchè si può dire -con lo stesso metro- che Calabresi era un servo dello Stato, non un servitore, e si prestò ai giochi e alle trame di potere dell'epoca. Basterebbe chiedere ai compagni dell'epoca per sapere chi fosse davvero Calabresi (politicamente intendo...). Credo stavolta tu ti sia imbattuto in fatti di cui non conosci l'evolversi reale e ti sia basato solo sulle decisioni di D'Ambrosio. E permettimi: è davvero poco per chi ama la verità.

Graziano X 19.05.09 10:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

......E' GENTE POSSEDUTA DA SATANA....GUARDATELI BENE...COME CAMMINANO SULLE PUNTE....HANNO I TACCHI SE NO DEVONO SALTELLARE COME CAPRONI....IL PIEDE CAPRINO E IL GHIGNO DI MEFISTO..FELE.....VERO GHIDINI.....E LA RUSSA....E BOCCHINO....

juan miranda 19.05.09 10:50| 
 |
Rispondi al commento

"Chi si adatta alle circostanze, le crea"
VACLAV HAVEL

franco antonio perrone, verona Commentatore certificato 19.05.09 10:49| 
 |
Rispondi al commento

stiamo diventando lo zimbello di mezzo mondo, grazie ai nostri ignoranti politici, a partire dall'"arabo" la russa, per arrivare ai celtici pigmei leghisti
e il popolo italiano, in gran parte, manco se ne accorge
w la squola, proprio con la q, che ci da' tanti intelligenti e preparati ministri

roby c Commentatore certificato 19.05.09 10:45| 
 |
Rispondi al commento

preso il boss della camorra Letizia... azz.. sembra di aver già sentito questo nome...

rob m., como Commentatore certificato 19.05.09 10:45| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento

VADE RETRO SATANA.........PAPE SATAN ALEPPE....

COME VE LO DEVO DIRE QUESTI NON SONO UN PARTITO MA UNA SETTA SATANICA !!!

HANNO IL PIEDE CAPRINO E LA FACCIA SATANICA ...MEFISTOFELICA.....GHIDINI E LA RUSSA CAZZOOOO E PURE BOCCHINO E GLI ALTRI CRIMINALI...GUARDATELI BENE ....!!!!

NANI CAPRINI CHE SI INCULANO VERGINI PULZELLE.....SONO AUTENTICI RITI E SACRIFICI A SATANA.....

SVEGLIAAAAAAAAAAA..........

PAPE POPE PAPA SATAN ......

juan miranda 19.05.09 10:44| 
 |
Rispondi al commento

@cettina d.
“Mi spiegate come hanno fatto questi quattro farabutti a turlupinarci senza che noi alzassimo una voce, un dito? “
--

Il PD, auto nominatosi Partito Democratico, che è stato nelle stanze "giuste" da tempo, in prima persona dovrebbe ESSO dire come mai.

Un sospetto ce l'ho. Anzi più di uno.
Uno è che abbiano cominciato da tempo un po' tutti a “curarsi” questi amici. Imprenditori e quindi amici di tutti, non importa se di destra o di sinistra purché “proteggano” e diano lavoro sicuro a spese dei contribuenti!
L'altro è che i giochetti sottobanco in certi ambienti siano noti a tutti e quindi siano tutti ricattabili, quindi zitti e mosca.

Inoltre, passando dall'altra parte, i venditori porta a porta (maiuscolo o minuscolo...) non sanno quasi niente di ciò che vendono, o per lo meno a loro va bene tutto; e delle conseguenze dell'uso del prodotto (se sia innocuo o mortale per l'acquirente) se ne fregano.
A loro basta “vendere” il prodotto che sono incaricati di vendere.
I loro “mandanti” (ognuno l'intenda come vuole) danno solo questa missione. Il resto è “cosa loro”... (ognuno, anche qui, l'intenda come vuole).

E a tali mandanti basta fare business, con chiunque, siano essi clericali o laici, italiani, sanmarinesi, vaticanisti, arabi, colombiani ecc.. non importa.
L'importante è non fermare la ruota dei flussi di denaro, moltissimi dei quali che non possono fermarsi in banca a rischio di essere scoperti nella loro provenienza illecita, quindi DEVONO inventarsi qualcosa da fare imprenditorialmente, siano ponti di Messina inutili, siano qualsiasi altra cosa.
E più le cose costano al contribuente, più tutti sono felici! Un po' tu, un po' io, un po' a turno, ...

Ditemi quanti diventano "manager" in Italia perchè sono grandi esperti !?
E' più facile (la storia ormai lo dimostra) che una "velina" assurga agli onori del potere che una persona che si è fatto il mazzo.
Una volta certe posizioni erano appannaggio dei nobili, oggi ... degli ignobili!

rosario v. Commentatore certificato 19.05.09 10:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

---> FACCIDIMERDA scrive....

Questa gentaglia che da carnefici passano per vittime e sognano una futura vecchiaia di potere quando ce l'hanno e lo conducono , sono i veri mandanti degli scontri....

---> come risposta è utile sapere che.......

LE RADICI DEL NANO
==================

" GLADIO "

Comunicazione scritta a:
Craxi, Spadolini, Goria, Zanone, De Mita, Martinazzoli, Andreotti.

Sono stati informati con riunione apposita:
Andreotti, Cossiga, Gui, Forlani, Lattanzio, Ruffini, Lagorio.

Hanno visitato capo Marrangiu:
Taviani, Gui, Andreotti, Cossiga, Lagorio, Sanza, Zanone e Rubbi.

Non sono stati informati:
Rumor, Fanfani, Moro, Leone, Segni, Restivo, Tremelloni, Gaspari, Tanassi.


DEPOSITI D'ARMI (Andreotti Operazione Gladio).
A seguito degli accordi Italia-Usa, nel corso del 1959 la Cia provvide ad inviare presso il Cag i materiali di carattere operativo destinati alla Gladio da interrare nelle zone d'operazione. A partire dal 1963 ebbe inizio la posa dei contenitori. Fra i materiali in questione erano comprese armi portatili, munizioni, esplosivi, bombe a mano, coltelli, mortai da 60 mm., cannoncini da 57 mm, fucili di precisione, radiotrasmittenti eccetera.

----> TECNICHE DI GUERRIGLIA ....ARMI PRONTE PER DIFESA O
ATTACCO ...MATERIALE ESPLODENTE A VOLONTA' !!!

(tutta roba che non si trova al supermarket ....RIFLETTETE ITALICI)

LENIN DI PIETRO, Stalingrado Commentatore certificato 19.05.09 10:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Siamo proprio un bel paese.l'unico ad avere due Signori, Dio e berlusconi.

Correggi: La Chiesa e Berlusconi

In realta´e´esattamente quello che gli Italiani hanno sempre avuto: qualcosa in cui credere.
E´molto pericoloso che una intera nazione (ma in realta´e´il mondo attuale)sia cosi´facilmente influenzabile e credulona che sia pronta a credere a chi parla piu´forte...

C´e´un unico rimedio: léducazione.
Questo e´il motivo per cui non si investe in educazione.
E´molto piu´comoda l´ignoranza...per entrambe le parti...

Patrizia Broghammer, Quedlinburg Germania Commentatore certificato 19.05.09 10:33| 
 |
Rispondi al commento

Non possiamo quindi non rispondere a questo insensato G8 University Summit , all’arroganza di chi ha prodotto la crisi e ora si erige a risolutore del devasto delle politiche neoliberiste, la “sostenibilità” non è certo quella di imprese e banche che vogliono continuare a osannare il capitalismo sfrenato, non è certo quella di chi non rispetta nessun accordo, come il protocollo di kyoto, di chi devasta i territori, di chi tratta la terra come un serbatoio infinito di risorse, e una discarica a cielo aperto.

Per perpetrare questo modello di sviluppo hanno devastato popolazioni, condotto guerre in nome dell’ oro nero, di multinazionale in multinazionale hanno calpestato l’ autodeterminazione di interi popoli, hanno licenziato e istituito la precarietà come normale condizione di vita, hanno costruito grandi opere e sfruttato i disastri ambientali per lasciare migliaia di persone senza casa, hanno mercificato la cultura e la socialità e creato città invivibili e irrespirabili.

La sostenibilità è sempre più urgente, è prima di tutto rispetto dei popoli e dei territori, il ricorso alle energie rinnovabili e a tutte quelle soluzioni che proteggano dalle speculazioni e dagli abusi di chi finge di dimenticare la finitezza della Terra.
I nostri saperi non sono in vendita, non sono piegabili alle logiche di mercificazione della vita, siamo perchè la cultura e le conoscenze siano uno strumento per dare a tutti gli stessi diritti e possibilità di soddisfare i bisogni.

Non lasceremo ai cosidetti grandi la possibilità di selezionare i saperi per costruire territori delle speculazioni, per continuare con un modello di sviluppo insostenibile, non saremo complici del g8 del l’aquila e della campagna mediatica che si sta giocando su quei territori.

da Tutti per uno o 8 per tutti? Verso l' insostenibile G8 dell'Università

monica c., FRATTAMAGGIORE NAPOLI Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 19.05.09 10:32| 
 |
Rispondi al commento

Colpo alla camorra: preso
il boss Letizia. Tradito da una soffiata del Papi.

luca m., bassatuscia Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 19.05.09 10:31| 
 |
Rispondi al commento

Alla fin della Fiera

Chi sono i 307.650 individui che, record dei record, hanno visitato questa edizione della Fiera del Libro?
Un isolotto di intelligenza alla deriva in un mare di grandifratelli e letterine?
L’idea di contrapporre 307.650 illuminati a 59 milioni di presunti beceri che vanno in piazza solo per applaudire «Amici» o festeggiare gli scudetti mi puzza di razzismo intellettuale.
E non mi convince neanche l’ipotesi che siano l’avamposto di un’altra Italia, misurabile a milioni, ma comunque drammaticamente minoritaria. Un’Italia sobria e normale che rifugge le telecamere e ha desideri sobri e normali, fra i quali quello di sdraiarsi su un’amaca all’ombra di un albero con un libro fra le mani e un amore sulle ginocchia.

Ho l’impressione, e in taluni casi la certezza, che fra i 307.650 templari del Libro ci siano persone che guardano «Amici» e pure le partite, che votano Lega e Berlusconi, che leggono solo i bestseller da autogrill e a volte nemmeno quelli.


Gli esseri umani sono più complessi e variegati di come li rappresenta questo buffo bipolarismo antropologico di moda, in base al quale chi vota a destra lavora, rutta e sogna di impalmare una velina e chi vota a sinistra studia, arriccia il naso e sogna di impalmare una contessa.
Molti di noi - la maggioranza, spero - non stanno sempre o di qua o di là, ma un po’ di qua e un po’ di là, e un po’ da nessuna parte, per fortuna. E non perché siano cerchiobottisti, ma perché persino in un’epoca di conformismi, nessuna vita è riconducibile a un questionario omogeneo di luoghi comuni.


M. Gramellini

monica c., FRATTAMAGGIORE NAPOLI Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 19.05.09 10:23| 
 |
Rispondi al commento

Letizia arrestato, ma non è il padre di Noemi, non è l'autista di Craxi, è soltanto un camporrista.

cesare beccaria Commentatore certificato 19.05.09 10:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

@Domenico Colitta
Ho ripostato alle 18:16.

monica c., FRATTAMAGGIORE NAPOLI Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 19.05.09 10:17| 
 |
Rispondi al commento

Chi è stato?

E' cominciato tutto tanti anni orsono, forse anche prima che accadesse ciò che racconta Travaglio.
Fattacci tristi dei quali dovremmo vergognarci nei confronti di noi stessi, sempre meno attenti a ciò che ci succede intorno.

Siamo diventati così superficiali che non ci siamo accorti di nulla, neanche mentre ci levavano il piatto da sotto il naso.

Cosa leggiamo oggi sui quotidiani ai quali è stata concessa una proroga di "sopravvivenza" di 70 milioni per altri due anni? Questa notizia non di certo, se ne guardano bene "i giornali" dal pubblicarla, leggeremo per mesi della storia di Naomi, del papi, ci massacreranno con la storia del sindacalista, caduto? spinto? non si sa.

C'è stato il periodo degli stupri, quello dei furti in appartamento, qui da noi i fatti si susseguono ciclicamente, sono fenomeni "alla moda", anche il normale diventa fenomeno da baraccone mediatico..........quando si deve coprire qualche magagna.

E mentre noi leggiamo notizie normali riportate come eclatanti il governo vara i suoi decreti anti democratici, restrittivi della libertà.

La crisi? Guai a parlarne! Per il governo la crisi è stato un alito di vento, già superato.......certo aumentano i disoccupati, ma già c'erano, in numero minore, ma c'erano, mille o diecimila in più che differenza fa?

Marchionne fa la scalata alla Opel e Chrysler, Colaninno si accaparra l'Alitalia, Marcegaglia si accaparra le più grosse imprese in cantiere, ........e il terremoto in Abruzzo?
Già tutto risolto? Non ci va più nessuno in Abruzzo? La passerella preelettorale è finita?

Mi spiegate come caxxo abbiamo fatto a non accorgerci del potere che si sono arrogati questi quattro, si fa per dire, farabbutti?
Mi spiegate come hanno fatto questi quattro farabutti a turlupinarci senza che noi alzassimo una voce, un dito?

cettina d., isola Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 19.05.09 10:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Finalmente. Il senso di un paese sgangherato che ha cancellato ogni differenza tra cose serie e scemenze, che mette assieme reality e premier politici, che finisce sempre là, come tutte le volte, dentro quello che un tempo veniva chiamato "tubo catodico". Un rettangolo luminoso che ha cambiato i destini del nostro paese, Siamo proprio un bel paese.l'unico ad avere due Signori, Dio e berlusconi.

cesare beccaria Commentatore certificato 19.05.09 10:15| 
 |
Rispondi al commento

Ieri ho partecipato alla manifestazione "Informare per Resistere" a Palermo insieme a

Sonia Alfano, Beppe Grillo, Gioacchino Genchi e Luigi de Magistris.

La Piazza e la Rete erano gremite di cittadini. Parlando ho notato molte facce stupite, emozionate ed incredule di fronte ad alcune mie affermazioni. Non perché non condividessero, anzi, mi hanno più volte applaudito, ma perché forse per la prima volta sentivano campane diverse da quelle dell'informazione di regime.

Qualcosa si sta muovendo, e si muoverà solo recuperando un rapporto diretto con i cittadini, ossia attraverso la Piazza.

Postato da Antonio Di Pietro in Informazione
--------------------------------------------


--> sinistra ? centro ? destra ?

ai compagni ,
ai falsi "blondet",
ai berluschini,
ai legaioli,

DICO :

LE PERSONE SU IN ALTO NON ASSOMIGLIANO A QUESTO DI SOTTO...E NON HANNO NEMMENO IL SUO "PEDIGREE" di MAFIOSO BASTARDO !!!
...per il resto ci potremmo sempre "aggiornare"!!!

--->

Ci sono prove documentate e accertate che Gelli tentò un avvicinamento a Craxi, tramite l'affiliato piduista Giovanni Nisticò, portavoce craxiano. All'epoca della vicenda Petronim, 1979, Nisticò procurò l'incontro tra Gelli e Craxi all' hotel Raphael, incontro del quale Gelli si mostrò particolarmente soddisfatto. Nisticò, in un interrogatorio di "mani pulite" dichiara di aver conosciuto Francesco Pazienza, avventuriero legato ai servizi segreti, consulente di Roberto Calvi. Pazienza riferì a Nisticò di essere in contatto con esponenti socialisti come Fernando Mach di Palmestein, uno dei cassieri occulti di Craxi. Nisticò conobbe anche il generale Santovito (piduista), condotto a casa sua da Elia Valori, suo amico (piduista) e venne a conoscenza, dal segretario di Pazienza, del fatto che se i servizi segreti fossero stati unificati sotto la direzione di Santovito, ci sarebbe stata un'ingente somma di danaro per il Partito Socialista.


--> in culo a tutti i FACCIDIMERDA!!!

LENIN DI PIETRO, Stalingrado Commentatore certificato 19.05.09 10:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il testo di questa canzone dei Modena City Ramblers mi sembra particolarmente indicato

*********
Ho quarant'anni qualche acciacco troppe guerre sulle spalle

Troppo schifo per poter dimenticare

Ho vissuto il terrorismo stragi rosse stragi nere

Aereoplani esplosi in volo e le bombe sopra i treni

Ho visto gladiatori sorridere in diretta

i pestaggi dei nazisti e della nuova destra

Ho visto bombe di stato scoppiare nelle piazze

E anarchici distratti cadere gi� dalle finestre

Ma ho un armadio pieno d'oro di tangenti e di mazzette

Di armi e munizioni di scheletri e di schifezze

Ho una casa piena d'odio, di correnti e di fazioni

Di politici corrotti, i miei amici son pancioni,

Puttanieri, faccendieri e tragattini

Sono gobbi e son mafiosi massoni piduisti e celerini.

Ho quarant'anni spesi male fra tangenti e corruzioni

Ho comprato ministri faccendieri e giornalisti

Ho venduto il mio di dietro ad un amico americano

E adesso cerco un'anima anche di seconda mano

Ma ho un armadio pieno d'oro...

Ho quarant'anni ed un passato non proprio edificante

Ho massacrato Borsellino e tutti gli altri

Ho protetto trafficanti e figli di puttana

E ho comprato voti a colpi di lupara

Ma ho scoperto l'altro giorno guardandomi allo specchio

Di essere ridotta ad uno straccio

Questo male irreversibile mi ha tutta divorata

� un male da garofano e da scudo crociato

Ma ho un armadio pieno d'oro...

*********

E.C.

Ettore Chiacchio (ettor3x), Somewhere-in-the-net Commentatore certificato 19.05.09 10:05| 
 |
Rispondi al commento

Il popolo è una perfida invenzione
Perché è soltanto folla, moltitudine
A cui piace di stare sull’incudine
Forgiata dalle voglie d’un minchione;

aniello r., milano Commentatore certificato 19.05.09 10:02| 
 |
Rispondi al commento

La peggio vecchiaia
di Filippo Facci

"Quando saremo vecchi, io e i miei amici più scafati saremo tutti al potere: e allora ci vendicheremo. Imbracceremo i primi anni Novanta (Mani pulite, la rivoluzione giudiziaria, la discesa in campo, la seconda Repubblica, i suicidi, i ladri, Di Pietro, quello che volete) e ne faremo la nostra versione dei loro maledetti Anni di piombo. Li propineremo ovunque, libri contro libri, anche se ce li leggeremo tra di noi, e faremo trasmissioni su trasmissioni, anche se ce le guarderemo da soli, anzi ci andremo da soli, e sfileranno vittime di ingiustizie e vedove di innocenti, nipoti di Craxi, cugini di Di Pietro, prozie di Travaglio....."
...........
Esiste la provocazione , l'istigazione alla rivolta , una violenza sottile che opera il regime con i suoi giovani-vecchi del potere .
La provocazione , l'istigazione alla rivoltà è quella del G8 di Torino , è quella del G8 in terra d'Abruzzo , è la fiera del regime tra lazzi , vizi , opulenza e sprechi in un mare di disperazione e incertezza del futuro.
...
Questa gentaglia che da carnefici passano per vittime e sognano una futura vecchiaia di potere quando ce l'hanno e lo conducono , sono i veri mandanti degli scontri ; dove gruppi non organizzati di disgraziati provocati e vilipesi , giovani universitari , operai , padri di famiglia si DIFENDONO CON UOVA e prendono BASTONATE.

E i mandanti degli infiltrati per acuire gli scontri li mandano loro , LO STATO E il segugio DELL'ANTISTATO , un tutt'uno inscindibile.

Tinazzi


tinazzi ., Albano Laziale Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 19.05.09 10:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Invece di parlare delle minorenni dell'harem del sultano, che per quanto disonorevole per l'Italia, in questo momento lo ritengo secondario, perché chi di noi è informato non pubblica i dati dell'economia reale? Una sorta di bollettino (ovviamente documentato, ma molto semplice e comprensibile anche da un ignorante come me) in cui si mostra lo stato dei conti pubblici, i soldi che lo Stato distribuisce e a chi, il numero di lavoratori, le imprese che hanno licenziato e quelle che hanno assunto. Io non conosco questi dati, ma mi piacerebbe averne notizia continuamente. Visto che ogni lunedì c'è l'appuntamento con Travaglio, potrebbe essere un appuntamento del martedì, diciamo "il martedì economico".
La forza della rete sta proprio nel rendere evidente ciò che altri vogliono nascondere! La forza dei numeri è imbattibile, ricordatelo.

Anto N. Commentatore certificato 19.05.09 09:43| 
 |
Rispondi al commento

i politici italiani sono tutti delle NOEMI LETIZIA invece dei corpi tosti di adolescenti trasformati in adulti in anticipo hanno le facce toste i perizomi non coprono il buco del culo ma le loro facce ipocrite imbottite di indecenza...delle vallette scadenti ospiti in programmi osceni trasmessi da conduttori infami...i politici e affini mostrando le catene d'oro con ciondoli TRASFORMATI IN ASSEGNI DI 20MILA EURO MENSILI regalatogli da PAPI...ballano con le cosce aperte mostrando tutti uniti come dei buffoni scelti per stare alla corte di RENANO...sono quasi daccordo su tutto DI PIETRO un perizoma rosa ben stirato fa coppia con il perizoma color giallo di COTA...respingere e spingere ripetendo all'infinito la parola CLANDESTINO...SCAJOLA e il padre che hanno il record di mandanti di aborti delle loro amanti...il ministro dello schifo invece di discutere degli sprechi creati costruiti per le sue comodità personali vedi:il volo ABLENGA-ROMA e viceversa...si permette di fare il moralista insieme a DI PIETRO e COTA che con un'oscena propaganda vogliono farci credere che le RONDE sono sane le RONDE sono belle paragonandole ai pensionati che si danno da fare per cercare di portare un pò di ordine nei parchi...20mila euro al mese più altre priorità guadagnano oggi le nuove vallette di DON SILVIO e quando il RENANO ordina di danzare per lui i corpi si devono spogliare di ogni velo...i NOEMI LETIZIA invece di spogliarsi per lui in privato mostrano a noi italiani attraverso spettacoli televisivi le loro oscene nudità comprate a 20mila euro al mese...a cosa serve dire che non si è prostituta quando poi dopo lo spettacolo dove s'è ospite come valletta in una stanza d'albergo uno si concede anche il culo???AMEN

mariluuu barbera, arzano napoli Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 19.05.09 09:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

buon giorno
...le palle giravano
ottima visione rivedere fra noi il mauro
sapete qualcosa della sentenza MILLS?
MA NN DOVEVAN DEPOSITARE IERI LA SENTENZA?
......cafe x tutti
mandiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii


Se mi è consentito, vorrei citare alcune parole di Federico Chabot (Aosta 1901- Roma 1960), storico e politico che insegnò a Perugia ed a Milano.
Dal suo libro: "L'idea di nazione"

"Si giunge al principio di Nazione in quanto si giunge ad affermare il principio di individualità, cioè ad affermare, contro tendenze generalizzatrici ed universalizzanti, il principio del particolare, del singolo.

Contro le tendenze cosmopolitiche universalizzanti ,tendenti a dettar leggi astratte, valide per tutti i popoli, la "nazione" significa senso della singolarità di ogni popolo, rispetto per le sue proprie tradizioni,custodia gelosa delle particolarità del suo carattere nazionale"

Cradevo in queste affermazioni ma, alla luce di ciò che si rivela essere oggi l'Italia, o per meglio dire, di cosa è stata l'Italia da sessant'anni a questa parte, mi ritrovo spiazzata.
Lo stato non è Nazione e la nazione non è stato?
Se si devono accettare tutte le nefandezze nascoste a noi Italiani, che Nazione siamo?
Che Nazione saremo se non rinnegheremo tutto ciò?
O dobbiamo accettare di essere quel che siamo, fare nostri questi deplorevoli comportamenti e costruire un futuro basato su tali retaggi?
Dell'Europa non voglio parlare.

Alina F., Varese Commentatore certificato 19.05.09 09:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma evidentemente qualsiasi prezzo è giusto pur di assoggettare la Padania all’unità nazionale.
Se Berlusconi governasse da solo a questo punto avrebbe già eliminato le province (come richiesto da Grillo) per eliminare un pezzo di democrazia rappresentativa dal basso, avrebbe dato il voto agli immigrati (come auspicato da Travaglio al V-day) e sarebbero già iniziati i lavori peri il ponte sullo Stretto (come desiderato da Di Pietro che, come ho ricordato, quando era ministro delle infrastrutture salvò la grande opera). E avrebbe già tagliato le pensioni agli operai del Nord, non alla pletora di dipendenti statali di Roma e di altre regioni.
Grillo ha pubblicato nel suo blog post contro le “ronde”, in linea con Famiglia Cristiana, l'abolizione delle province non comporterebbe un risparmio, come afferma lui MENTENDO, di 10 MILIARDI di euro bensì di soli 60 milioni annui perchè la volontà sarebbe evidentemente solo quella di abolire le assemblee democraticamente elette.

E’ un delitto perfetto contro la democrazia questo referendum poiché con le liste bloccate il capo di un movimento che prendesse il 40%, portando in parlamento suoi fedeli lecchini, potrebbe ottenere un potere mai avuto finora da un presidente del consiglio.
Lo stesso fece Mussolini che con una minoranza di voti ottenne la maggioranza dei seggi per poi cambiare ogni legge a suo piacimento:
http://cronologia.leonardo.it/storia/a1924a.htm
Per UNIRE IL PAESE sono tutti d’accordo.
Da Fini a Travaglio (di cui è l’eponimo della carta stampata), da Berlusconi a Grillo l'”antipolitico”.

Questo vi da il quadro completo del personaggio.
Beppe Grillo non ha fatto un singolo post contro l’assurdo progetto, sostenuto molto sospettosamente anche da Legamniente, di una inutilissima linea ferroviaria veloce Napoli-Bari. Inoltre ha detto che la Salerno-Reggio Calabria è un’opera fondamentale, ma lo è molto più per l’ndrangheta che ne ricava MILIARDI di utile dagli infiniti appalti per quell’autost

Falso Blondet

Allen G., Mordor Commentatore certificato 19.05.09 09:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Analisi politica (crisi a parte..)

-Mi spaventa che nell'attuale governo e nel Parlamento ci sia una così folta rappresentanza di siciliani, per non parlare del "capo" del Senato.
Sono mediamente troppo legati, costoro, ad una mentalità che a me non piace, estremamente conservatrice e rassegnataria.
Inoltre è molto difficile che siano tutti, proprio tutti, del tutti scevri da legami "negativi". E un controllo "negativo" sulla politic nazionale è quanto di peggio possa capitare alla democrazia.

-Mi spaventa che al governo ci sia una "quota rosa" di un certo tipo, troppo legata e condizionabile dal "capo". Se poi vediamo il curriculum e i meriti individuali, la preoccupazione aumenta..

-La politica Prodiana era molto Roma-centrica, o almeno ne dava l'impressione.
L'attuale governo è in parte Sicilia-centrica, in parte Padano-centrica. Ottima per disgreare lo Stato di diritto! Paradossalmente, i rappresentanti dell'ex AN mi sembrano oggi pesci fuor d'acqua, tirati da una parte o dall'altra e incapaci di reagire se non dando dei contentini a "Roma capitale".

E' vicina una scissione sullo stile del Romano Impero? Tanto più che la crisi sta distruggendo anche il nord produttivo.
Il rischio è che si proclami un "tutti a casa", ognuno per se.

I modelli:
-a nord credono di risolvere "chiudendosi al nero", poi in futuro si chiuderanno a tutti quelli non ariani ...

-a sud credono di risolvere lasciando governare la mafia, che da la massima stabilità politica...

-a Roma credono di risolvere raccattando tasse da tutti per poi spartirsele tra amici, parenti e preti.

-a casa di Berlusconi stanno cercando di sfruttare tutti e tre i modelli "pro domo sua"

Un commento su Napolitano.
Entrando in una casa nuova, in cui vivono migliaia di "collaboratori" di tutti i tipi, anche tangheri ben celati, non è facile cambiare le cose, metterle a posto.
Non ci si riesce neanche nelle piccole organizzazioni.
Ecco che è stato avventato promettere che si sarebbe messo tutto a posto.

rosario v. Commentatore certificato 19.05.09 09:08| 
 |
Rispondi al commento

@ m m (mandi)

Che ci sia stato un calo.. nessuno lo può negare ma hai provato anche a mettere in conto la crisi?
Molte famiglie hanno lasciato da parte la "rata della rete" perchè non se la possono più permettere..
Purtroppo anche questo è un dato di fatto.. i soldi ADESSO non bastano più e allora si elimina il superfluo.. Anche se questo vuol dire non avere più accesso alla ***libera informazione***
Se proprio la vogliamo mettere sul piano politico.. un'altra vittoria del "nano"..
Adesso più che mai,bisogna vigilare affinchè non ci vengano propinate altre forme di comunicazione ( vedi digitale terrestre!) per controllarci meglio!

PIETRO B., Lucca Commentatore certificato 19.05.09 09:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

cos'i' grandi giocano ancora a nascondino

chi è stato?
l'antistato che è lo stato

Nello B. Commentatore certificato 19.05.09 08:56| 
 |
Rispondi al commento

"gli anni di piombo" quelli che servirono a non far salire al potere il pci, poi vennero gli anni bui, quelli per far credere agli italiani, che l'ITALIA SI SPOSTAVA A SX, poi venne craxi... ora il seguito lo sapete... ... ... ... il "nanocapo"...ho detto tutto!!!

valter p., roma Commentatore certificato 19.05.09 08:56| 
 |
Rispondi al commento

GIAMAICA, CUBA ED IL TURISMO SESSUALE DELLE DONNE ITALIANA!

Lo sapevate ?

http://www.hwupgrade.it/forum/showthread.php?t=705776&page=3

Poi dicono che non c'è parità..sik :-) ?

Spider B. Commentatore certificato 19.05.09 08:49| 
 |
Rispondi al commento

O.t. quello che stava a mollo trent'anni fà
per il Bio tardi lavatrice era Gasparri

Mario L. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 19.05.09 08:48| 
 |
Rispondi al commento

alla fine ci sono risciti!

siamo rimasti quattro gatti che miagolano alla luna, che manco ci caga, tra l'altro!

complimenti vivissimi ai sabotatori,
pochi complimenti a coloro che ci sono cascati!

meno male che le europee si avvicinano al galoppo,
chissà che dopo i risultati non si torni alla normalità,
perlomeno quì, che io consideravo "casa mia",
in quanto coinquilino di amici e conoscenti,
ma purtroppo sfrattato da "abusivi" prepotenti!

ma io essendo testardo, da buon friulano,
non demordo e aspetto il "serrate le fila"!

spero!

m m (mandi) Commentatore certificato 19.05.09 08:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La situazione comincia a farsi davvero esplosiva.
L'altro giorno l'episodio dei sindacalisti.
Ieri le cariche agli universitari.
Molti tra studenti e ricercatori sono stati arrestati impedendo loro di esercitare il diritto al libero dissenso pacifico.
Lo scontro sociale sta montando...
Dove finiremo?

monica c., FRATTAMAGGIORE NAPOLI Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 19.05.09 08:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il resto è silenzio.
William Shakespeare

RebeccaCheng ., Macondo Commentatore certificato 19.05.09 08:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

#@ AnSia newSSS:La madoncard @@

Apprendo dal Corriere che una giornalista, premiata con il Pulitzer,é stata costretta a scusarsi perché in un suo articolo ha copiato una frase tratta da un blog.
@@

Dovrei chiedere le scuse anchio visto che sono stato copiato (malissimo ma copiato) dal governo berlusKazz quater.Infatti,il governo berlusKazz con la Socialcard ha copiato la mia "Madoncard".
############

Nel 2007 scrivevo:In Vaticano con l'aiuto dei loro angeli (spioni) e della Banca del santo spirito,stanno mettendo a punto una carta di credito che verrà denominata:"Madoncard,la carta della madonna".

La Madoncard così funzionerà:Se dopo pochi giorni dalla nascita Caio/a verrà battezzato/a gli verrà consegnato,dal battezzante,una Madoncard contenente ben 500.000,00 euro.

A questa carta(da usare solo per acquistare prodotti berlusKazziani)verrà automaticamente detratto del denaro se il titolare non sì comporta secondo i canoni stabiliti dai "pretoni che ci governano".
Ad esempio:Alla prima pippa verranno detratti 50 euro a quelle a seguire solo 5.
Alla prima bestemmia verranno detratti 150 euro e alle seguenti 6,50.
Desiderare le donne (tipo Bellucci) costerà 500,00 euro a desiderio.

Se Caio/a provvederà ad abortire o ad aiutare l'aborto gli verranno tolti ben 350.000.

Per il divorzio verranno tolti 125.000 euro.

Votare per un partito Komunista,o vicino ai Komunisti,verranno detratti ben 500.000 euro a voto. ..
@@
La Madoncard sarà automaticamente così ricaricata:Caio/a avrà:1.000 euro alla prima comunione e 50 a quelle a seguire.

Se Caio desidererà la Binetti,in luogo della Bellucci,la ricarica sarà di 150.000 a desiderio.

Se Caio/a sì sposerà in chiesa otterrà un bonus di 269.000 euro.

Se voterà per un partito antiKomunista(anche nazista) avrà una ricarica di ben 300.000 euro..e altri ancora...
Cam.

P.s.
Scopare "fuori porta" a Caio/a costerà 569,000 euro a "trombata".

((( Tifare per l'Inter "17" euro al giorno )))

Camillo Sesmoulin Commentatore certificato 19.05.09 08:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ABBIAMO INTERVISTATO SONIA ALFANO

CONSIGLIAMO DI VEDERE IL VIDEO.

Ieri Sonia Alfano era a Londra , Matteo era lì e l'ha intervistata per il blog ;

http://informazionedalbasso.myblog.it/

Sonia la sua storia la sua passione per la società civile sono elementi di per sè sufficienti per auguraci che ci rappresenti in europa.

paolo papillo Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 19.05.09 08:33| 
 |
Rispondi al commento


La sua campagna contro la Repubblica sembra un sinistro tentativo di intimidire il dissenso per proteggere una reputazione privata. E' particolarmente di cattivo gusto che egli abbia usato la propria posizione nei media per criticare la propria moglie, insinuando che ella è mentalmente instabile. Queste sono le azioni di un uomo ricco e potente che tratta la politica e i media come feudi. Il signor Berlusconi ha apparentemente scarsa comprensione delle divisioni tra interesse privato e dovere pubblico. Il giornale che lo critica sta facendo un'opera di pubblico servizio per una popolazione malamente governata".

cesare beccaria Commentatore certificato 19.05.09 08:33| 
 |
Rispondi al commento

The Times

"Silvio Berlusconi, il primo ministro italiano, si lamenta di essere vittima di una diffamazione. Egli ha attaccato la Repubblica dopo che il giornale lo ha sfidato a spiegare la sua relazione con un'aspirante modella di 18 anni, Noemi Letizia, che si rivolge a lui chiamandolo 'Papi'. Secondo il signor Berlusconi, questo è un complotto della sinistra per minare la sua autorità. La lamentela del signor Berlusconi è sfrontatamente insensata. Egli ha invitato a deriderlo promuovendo come candidati per le elezioni europee delle giovani donne il cui glamour personale supera la conoscenza politica. Questa ultima impresa ha spinto sua moglie, che soffre da lungo tempo, a chiedere il divorzio.

cesare beccaria Commentatore certificato 19.05.09 08:30| 
 |
Rispondi al commento


Berlusconi ha messo nel conto il conflitto. Pensa alla contromossa: nomine fatte domani, ma operative dopo l'8 giugno per dribblare l'accusa di "occupazione" militare. L'Usigrai, il sindacato dei giornalisti di Viale Mazzini, ha però scritto a Giorgio Napolitano per difendere il pluralismo. Lettera giudicata da Maurizio Gasparri "una gravissima intimidazione".
Comicità involontaria.
Non svegliate Napolitano, dorme tranquillo, è calmo, sereno, sta bene, se la gode.

cesare beccaria Commentatore certificato 19.05.09 08:28| 
 |
Rispondi al commento

nel blitz che si prepara in Rai "c'è tutta l'esibizione del conflitto d'interessi: persone scelte a Palazzo Grazioli e insediate alla vigilia delle elezioni".
Ogni tanto ritorna la parola magica e misteriosa, conflitto d'interessi, alias berluscone.

cesare beccaria Commentatore certificato 19.05.09 08:26| 
 |
Rispondi al commento

Ma scusate,possibile che ancora la grande maggioranza non capisca che i pseudopolitici e funzionari di brillante carriera siano messi li al posto che occupano solo perchè DEVONO ESEGUIRE DEGLI ORDINI ovviamente dati da persone che esercitano il vero potere nell'ombra,quando capiremo queste cose forse possiamo iniziare la rivoluzione.I MISTERI ITALIANI......altro che armadi


O.T.
Per una volta che volevo offrire io il caffè non c'è nessuno.. poco male.. berrò uno spitz..

mark kaps Commentatore certificato 19.05.09 08:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

CUCU'!

m m (mandi) Commentatore certificato 19.05.09 08:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Marco..ognuno in cuor suo se ha un barlume di coscienza queste cose le immaginava già..ma cosa fare?O porti delle soluzioni o fai parte del problema..

mark kaps Commentatore certificato 19.05.09 07:56| 
 |
Rispondi al commento

I cartelloni con le loro facce hanno dato vita a nuovi vespasiani

mark kaps Commentatore certificato 19.05.09 07:50| 
 |
Rispondi al commento

Santo del giorno
Beata Vergine del piratello
hai visto Berlusconi quant'è bello
tacchi trapianti e datteri
per la gioia di libici e di sguatteri
Fai contenti gli Spiriti Celesti
invialo nel girone dei disonesti
.

cimbro mancino Commentatore certificato 19.05.09 07:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Avete sentito parlare da qualcuno dell'approvazione del finanziamento ai giornali affinchè tacciano la verità?No eh?E del nucleare?No eh?Quando accadono queste cose non so perchè ma viene sempre fuori una notizia ad effetto..da distrazione di massa..un altra Cogne adesso..forza boccaloni spostate il vostro livello di attenzione che altrimenti se ne hanno a male..stanno lavorando..e chi lavora va rispettato..

mark kaps Commentatore certificato 19.05.09 07:45| 
 |
Rispondi al commento

L'autore dei libri sui servizi segreti non è Giuseppe Lupis ma Giuseppe De Lutiis.

I servizi segreti in italia di Giuseppe De Lutiis edito da Editori Riuniti, 1998
Il golpe di via Fani di Giuseppe De Lutiis edito da L'Unità, 2008
Il golpe di Via Fani. Protezioni occulte e connivenze internazionali dietro il delitto Moro
di Giuseppe De Lutiis edito da Sperling & Kupfer, 2007
Il lato oscuro del potere. Associazioni politiche e strutture paramilitari segrete dal 1946 a oggi
di Giuseppe De Lutiis edito da Editori Riuniti, 1996
Il sequestro di verità. I buchi neri del delitto Moro
di Roberto Bartali, Giuseppe De Lutiis, Sergio Flamighi, Lorenzo Ruggiero edito da Kaos Edizioni, 2008

Paola Tonello 19.05.09 07:37| 
 |
Rispondi al commento

Ma quale doppio stato,
in Italia, non c'è proprio lo Stato.

+ Noemi x Tutti da Papi, Arcore Commentatore certificato 19.05.09 07:33| 
 |
Rispondi al commento

Caro Dr. Travaglio, certo che in Italia e'sempre
esistito un doppio Stato, dicendo sempre intendo
dire che era gia' cosi'al tempo dell'antica Roma.
E' una verita'scomoda, per molti, ma una verita',
a prova di scemo, soltanto che i politicanti
nostrani, purtroppo sono sicuri che noi siamo
integralmente scemi. Ci deve essere a loro disposizione uno specchio come quello della fata maligna, solo che a questo si chiede chi e' piu' scemo del reame, poiche' lo specchio e' bugiardo, risponde sempre:
gli elettori, gli elettori....e loro ci credono!
A me da parecchio tempo e' venuto un grosso
solletico mentale nel sospetto che in verita'in
Italia vi sia anche un Terzo Stato.

renato d., topocity Commentatore certificato 19.05.09 06:59| 
 |
Rispondi al commento

Gentile Travaglio,
ascolto sempre con attenzione e spesso con apprezzamento la sua Passaparola. Stavolta devo purtroppo dirle che ha decisamente sbagliato bersaglio.
Riguardo all'omicidio Calabresi, lei cita la sentenza definitiva, senza tuttavia far alcun riferimento alla storia del processo; storia che racconta che quella sentenza è stata costruita ad arte e confezionata in modo da ottenere lo scopo prefisso in partenza: il pregiudizio in luogo del giudizio.
La testimonianza di Leonardo Marino ha fatto acqua da tutte le parti. I verbali processuali dimostrano le sue bugie e le sue contraddizioni, benché le sentenze finali abbiano colpevolmente e CRIMINOSAMENTE, non ho difficoltà ad affermarlo mettendoci il mio nome e cognome, omesso queste incongruenze. Quella che appare alla fine è una testimonianza ripulita da tutto ciò che prima non tornava. Se questo si chiama processo...
In tutti i giornali del mondo sono state scritte queste cose. All'epoca della revisione del processo ero in Francia; persino "Le Monde", in prima pagina, dava per scontati per il lettore francese questi elementi di cui parlo.
Basti pensare a come è stato condannato Sofri. Marino dice che Sofri avrebbe confermato l'ordine omicida dato da Pietrostefani. Riscontri? Marino disse che la conferma gli arrivò durante una chiacchierata con Sofri a un comizio in Piazza "Serantini" a Pisa. Al processo gli chiesero che tempo facesse quel giorno e se nella piazza ci fossero alberi. Marino sbagliò entrambe le risposte. Ma un uomo è stato condannato ugualmente sulla base di una testimonianza con due riscontri sbagliati (e quindi invalidanti). Per non parlare di Bompressi e Pietrostefani condannati nonostante una VALANGA di contraddizioni.
E per non parlare della famosa "sentenza suicida" scritta per invalidare l'assoluzione in appello.
Evidentemente le sentenze non bastano, da sole, a capire la storia.
Saluti

Giulio Gori 19.05.09 06:19| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Isintro phenomena casket, Spain (?)
Niall Ferguson, United States (Professor of History at Harvard University and William Ziegler Professor at Harvard Business School)
Timothy Geithner, United States (Secretary of the Treasury)
Ntermot convergence, Ireland (AIV Group) (?)
Donald Graham, United States (CEO and chairman of the board of The Washington Post Company)
Victor Chalmperstant, Netherlands (Leiden University)
Ernst Hirsch Ballin, Netherlands (Dutch politician, minister of Justice in the fourth Balkenende cabinet, member of the Christian Democratic Appeal)
Richard Holbrooke, United States (Obama’s special envoy for Afghanistan and Pakistan)
Jaap De Hoop Scheffer, Netherlands (Dutch politician and the current NATO Secretary General)
James Jones, United States (National Security Advisor to the White House)
Vernon Jordan, United States (lawyer, close adviser to President Bill Clinton)
Robert Keigkan, United States (? - possibly Robert Kagan, neocon historian)
Girki Katainen, Finland (?)
John Kerr (aka Baron Kerr of Kinlochard), Britain (Deputy Chairman of Royal Dutch Shell and an independent member of the House of Lords)
Mustafa Vehbi Koç, Turkey (President of industrial conglomerate Koç Holding)
Roland GT, Germany (?)
Sami Cohen, Turkey (Journalist) (?)
Henry Kissinger, United States
Marie Jose Kravis, United States (Hudson Institute)
Neelie Kroes, Netherlands (European Commissioner for Competition)
Odysseas Kyriakopoulos, Greece (Group S & B) (?)
Manuela Ferreira Leite, Portugal (Portuguese economist and politician)
Bernardino Leon Gross, Spain (Secretary General of the Presidency)
Jessica Matthews, United States (President of the Carnegie Endowment for International Peace)
Philippe Maystadt (President of the European Investment Bank)
Frank McKenna, Canada (Deputy Chairman of the Toronto-Dominion Bank)
John Micklethwait, Great Britain (Editor-in-chief of The Economist)
Thierry de Montbrial, France (founded the Department of Economics of the École Polytechnique)

Maximus Roman Emperor (), (SPQR) Commentatore certificato 19.05.09 05:12| 
 |
Rispondi al commento

Bilderberg 2009 Attendee List (revised)


Dutch Queen Beatrix
Queen Sofia of Spain
Prince Constantijn (Belgian Prince)
Prince Philippe Etienne Ntavinion, Belgium
Étienne, Viscount Davignon, Belgium (former vice-president of the European Commission)
Josef Ackermann (Swiss banker and CEO of Deutsche Bank)
Keith B. Alexander, United States (Lieutenant General, U.S. Army, Director of the National Security Agency)
Roger Altman, United States (investment banker, former U.S. Deputy Treasury Secretary under Bill Clinton)
Georgios A. Arapoglou, Greece (Governor of National Bank of Greece)
Ali Babaca , Turkey (Deputy Prime Minister responsible for economy)
Francisco Pinto Balsemão, Portugal (former Prime Minister of Portugal)
Nicholas Bavarez, France (economist and historian)
Franco Bernabè, Italy (Telecom Italia)
Xavier Bertrand, France (French politician connected to Nicolas Sarkozy)
Carl Bildt, Sweden (former Prime Minister of Sweden)
January Bgiorklount, Norway (?)
Christoph Blocher, Switzerland (industrialist, Vice President of the Swiss People’s Party)
Alexander Bompar, France (?)
Ana Patricia Botin, Spain, (President of Banco Banesto)
Henri de Castries, France (President of AXA, the French global insurance companies group)
Juan Luis Cebrián, Spain (journalist for Grupo PRISA; his father was a senior journalist in the fascist Franco regime)
W. Edmund Clark, Canada (CEO TD Bank Financial Group)
Kenneth Clarke, Great Britain (MP, Shadow Business Secretary)
Luc Cohen, Belgium (?)
George David, United States (Chairman and former CEO of United Technologies Corporation, board member of Citigroup)
Richard Dearlove, Great Britain (former head of the British Secret Intelligence Service)
Mario Draghi, Italy (economist, governor of the Bank of Italy)
Eldrup Anders, Denmark (CEO Dong Energy)
John Elkann, Italy (Italian industrialist, grandson of the late Gianni Agnelli, and heir to the automaker Fiat)
Thomas Enders, Germany (CEO Airbus)
Jose Entrekanales, Spain (?)

Maximus Roman Emperor (), (SPQR) Commentatore certificato 19.05.09 05:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il dire oggi sempre con riserva, quello che quasi tutti pensano da decenni sulelle stragi, gli omicidi, passando per Ustica fino ad oggi risulta curioso.

Che il pres. dato del dormiente voglia imitare il Picconatore per ottenere consensi.

Altro che doppio , triplo stato non dimentichiamoci le direttive Cia daltronde glielo hanno insegnato loro come fare.

Ah! la scatola nera nella gobba quante ce ne racconterebbe.

G VAFF Commentatore certificato 19.05.09 02:35| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Ed. coglioncello d'assalto,
a propositi di wikipedia, cito testualmente:

"Enciclopedia aperta gestita da editori volontari. Ha come aspirazioni fondamentali contenuto libero ed articoli oggettivi."

In parole povere qualsiasi coglione può scriverci quello che gli pare in quanto la verifica delle fonti e l'obbiettività lascia spesso a desiderare.

http://complottismo.blogspot.com/search/label/Wikiperla

un pò di esempi tanto per gradire.

PS: In quel sito si parla italiano, se ti trovi in difficoltà puoi sempre chiedere se ti fanno un disegnino.

Obi Wan Per Hobby 19.05.09 02:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Chi ha avuto ha avuto ha avuto,
chi è stato è Stato è Stato.....

fran cesca Commentatore certificato 19.05.09 01:55| 
 |
Rispondi al commento

E bravo Travaglio! Finalmente hai avuto il coraggio di raccontare a "quei pochi stupidi che ancora non l'avessero capito" quale è stata la triste ed occulta storia di questo nostro miserabile e sventurato paese....ed il fatto abbastanza curioso che, oggi, il nostro attuale presidente della repubblica, sì sia sentito in dovere di fare certe affermazioni a riguardo, secondo me, stà proprio a significare che, grazie anche alla libertà di cui gode la rete, molte di quelle verità che sono state sempre nascoste grazie anche al famigerato "segreto di stato" e che quindi fino a ieri, erano riusciti a tener nascostre all'opinione pubblica, stanno, anche se molto lentamente, venendo fuori allo scoperto...e, come si suol dire, la gente oggi comincia un pò a mormorare....

p.s: Oltre ai vari libri, esiste anche un bellissimo film intitolato "la storia di Aldo Moro" che racconta molto bene e, nei minimi dettagli, quale siano stati negl'anni passati, gli intrighi nel nostro paese tra le brigate rosse, le varie mafie, con i nostri servizi segreti che, tanto per cambiare, prendevano ordini da quelli Americani....


stefano parini (ilparini), milano Commentatore certificato 19.05.09 01:52| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 17)
 |
Rispondi al commento

e chi piú ne ha piú ne metta

http://www.altrestorie.org/e107_plugins/autogallery/autogallery.php?show=Il+meglio+del+berluska%2FINFOR+GdF+800.gif&full=1

enzo z., germany Commentatore certificato 19.05.09 01:50| 
 |
Rispondi al commento

Eleco originale Berlusconi P2

http://www.altrestorie.org/e107_plugins/autogallery/autogallery.php?show=Il+meglio+del+berluska%2FBerlusconi+P2+Elenco+Originale.gif

enzo z., germany Commentatore certificato 19.05.09 01:39| 
 |
Rispondi al commento

Documento ufficiale Canton Ticino.
Da visionare assolutamente!

http://www.altrestorie.org/page.php?107

enzo z., germany Commentatore certificato 19.05.09 01:29| 
 |
Rispondi al commento

il mastro di chiavi

Napolitano apre a kazius sua

quando gli conviene

pagnottismo Italiano

notte blog

Nello B. Commentatore certificato 19.05.09 01:28| 
 |
Rispondi al commento

(\___/)
(='_'=)
(m__m)
Notte Blog.

Alessio A. Commentatore certificato 19.05.09 01:24| 
 |
Rispondi al commento

@ Sm^ Sr^

VORREI RICORDARE AI "COMPAGNI" CHE REMANO CONTRO
L'IDV , DI QUALE STATO ESSI PARLANO QUANDO SI RIFERISCONO AD ALLEANZE
"LIBERAL-DEMOCRATICHE" EUROPEE !!!!!

non vorrete insegnarci all'improvviso il livello di MARCIUME europeo o italiano ????

non c'è confronto.....
cari compagni filo-papisti-demoscristiani-nanisti!
...............in una parola..........MAFIOSI !!!


Zorro
l'Unità, 13 maggio 2009

Non avendo mai scritto una riga sui misteri d’Italia, Pierluigi Battista pretende pure che non ne scrivano gli altri, se no lui fa brutta figura. Così, sul Corriere, compila una lunga lista nera di reprobi – “storici, politologi, politici, giornalisti, memorialisti” – che si sono permessi di scavare nelle fondamenta della I e della II Repubblica, imbattendosi regolarmente nel “doppio Stato” .
Perchè Napolitano ha definito “fantomatico” il “doppio Stato”.

Ora, a parte il fatto che il presidente ha rammentato i tentativi di “una parte degli apparati dello Stato” di “destabilizzare il sistema” e “depistare” le indagini sulle stragi per “una svolta autoritaria”, e che nessun altro presidente europeo potrebbe mai dire altrettanto, è vero che parlare di doppio Stato è eccessivo: un paese che non vuol conoscere i mandanti delle stragi fondative della I Repubblica (Portella della Ginestra) e della II (quelle del 1992-‘93a Capaci, Via d’Amelio, Milano, Firenze e Roma), di Stato non ne ha mai avuto nemmeno uno, figurarsi due. Purtroppo, però, nelle democrazie la Storia non la scrivono i politici. L’”ipse dixit” è tipico dei regimi autoritari, dove la storia la scrive il Potere a suo uso e consumo. Proprio quel che pretenderebbe Battista: uno che, potendo, le cronache dell’ippica le farebbe scrivere dai cavalli.


PS.
solo l'Italia riesce ad avere "comunisti mafiosi"
ecco spiegato il motivo de tutto sto schifo....
E secondo i soliti coglioni..
dovrei essere anche "democratico" con questi !!
LENIN DI PIETRO, Stalingrado 18*05*09 09:28

LENIN DI PIETRO, Stalingrado Commentatore certificato 19.05.09 01:24| 
 |
Rispondi al commento

http://home.versanet.de/~vz-795930/index.htm

Buona Lettura e buon divertimento!

enzo z., germany Commentatore certificato 19.05.09 01:22| 
 |
Rispondi al commento

chi è stato?

stiamo scrivendo un libro
il barzellettiere Italiano

sponsorizza il governo P2ista

Nello B. Commentatore certificato 19.05.09 01:20| 
 |
Rispondi al commento

Io non capisco tutto questo catastrofismo che secerne da molti commenti in questo blog.
Sto ascoltando Porta a Porta di Bruno Vespo.
Scaiola dice che bisogna fare questo e quest'altro, Di Pietro a volte è daccordo. Il leghista a fianco dice che bisogna assolutamente fare questo e quell'altro.
Devo dire che i nostri politici conoscono i problemi ed hanno le soluzioni.
E' almeno da 50 anni che sanno come uscire fuori dai casini e ci dicono sempre quello che è necessario fare.
Percio' noi dobbiamo solo pazientare ed aspettare.
Questione di qualche decennio e vedrete che si decideranno a porre in atto le riparazioni necessarie.
Scaiola ha anche parlato di necessità di abolire i privilegi, e noi sappiamo benissimo gli sforzi che stanno facendo i nostri politici per abbattere questi privilegi.
Toglieranno sicuramente il costoso gelatino al torrone dal buffet parlamentare ed opteranno per un semplice e spartano cremino al cioccolato piu' in sintonia col clima di crisi attuale.

Gianni Meriglian Commentatore certificato 19.05.09 01:11| 
 |
Rispondi al commento

ecco un cesso...famme piscià !!!!! aaahhhhhh!!!

.((^^)............................\\
......................|.˘ґ...............
..................ſ‾‾‾‾‾‾\............
..................\|.......|.|............
...................|____|./.............
..................(..(.....\э◦°˚˚°◦......
....................\_\‾\_\..........˚◦....
....................)¯)¯¯)¯)..........°....
................../_/..../_/_..........°.......
..................‾‾‾‾.‾‾‾‾.......°°°°.....
..............Fiorin Fiorello, L'amore é bello...

LENIN DI PIETRO, Stalingrado Commentatore certificato 19.05.09 01:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

IL MOMENTO DELLA PISCIATA....ecco un cesso!

.((^^)............................\\
......................|.˘ґ...............
..................ſ‾‾‾‾‾‾\............
..................\|.......|.|............
...................|____|./.............
..................(..(.....\э◦°˚˚°◦......
....................\_\‾\_\..........˚◦....
....................)¯)¯¯)¯)..........°....
................../_/..../_/_..........°.......
..................‾‾‾‾.‾‾‾‾.......°°°°°°°°°°.....
.........................FIORIN FIORELLO - GIUDEO

LENIN DI PIETRO, Stalingrado Commentatore certificato 19.05.09 01:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

“NE’STIAMO PERDENDO UN’ALTRO: CLEMENTE MASTELLA”

“LA NOTIZIA È DI QUELLE CHE CI SGOMENTANO”, ma non si può tacerla: “IL POPOLO DELLE LIBERTÀ, RISCHIA DI PERDERE UNO FRA I SUOI MIGLIORI ELEMENTI, SI’ TRATTA DI CLEMENTE MASTELLA”.

“LA PROCURA DELLA REPUBBLICA DI NAPOLI HA CHIESTO IL RINVIO A GIUDIZIO” del ex leader dell'Udeur “CLEMENTE MASTELLA”, ora nelle liste europee dell’POPOLO DELLE LIBERTÀ e della di lui moglie “SANDRA LONARDO”. A Ceppaloni si sono registrate scene strazianti, in favore del amato “ARCONTE”.

“A PALAZZO GRAZIOLI” si è prontamente riunito il “COMITATO DI SALUTE PUBBLICA” che ha diramato il seguete comunicato:

Ma insomma, “QUESTE TOGHE ROSSE CHE S’ANNIDANO NELLE PROCURE” come osano tentare di fare chiarezza sugli scandali in Campania e in Italia, “VORREBBERO DISTRUGGERE LA CREDIBILITÀ D’UN FEDELE SERVITORE DELLE ISTITUZIONI. È UNA VERGOGNA, INDEGNA D’UN PAESE CIVILE, paese talmente civile, che si fa carico, quando incontra un cittadino straniero in difficoltà, di riaccompagnalo alla proprio dimora”.

Attacchi di così basso livello, in vista delle prossime elezioni europee e amministrative, confermano non solo l'assoluta mancanza d’argomenti politici concreti, da parte di questi sovversivi, ma si tratta di speculazioni intrise d’un’invidia e d’un odio senza pari, nei confronti del “POPOLO DELLE LIBERTÀ”, che ha raggiunto il massimo storico della fiducia del 101% dei cittadini Italiani. Sono palesi i motivi della campagna denigratoria, orchestrata da “QUESTE TOGHE ROSSE” che da anni stanno conducendo una guerra sotterranea senza esclusione di colpi, contro “IL POPOLO DELLE LIBERTÀ”, per sovvertire le istituzioni democraticamente elette per acclamazione, con un uso di una strategia diffamatoria, tesa a strumentalizzare vicende esclusivamente a fini di lotta politica, con la complicità di tutta la stampa e le televisioni, comprese quelle ingrate testate facenti, capo al Presidente del consiglio.

Paolo R. Commentatore certificato 19.05.09 01:00| 
 |
Rispondi al commento

Io sapevo che il Marino si convinse dopo la rinuncia del gruppo al delitto, dicevo il Marino un giorno qualunque andò lui a sparare a Calabresi.

In realtà il delitto fu ordinato da lotta continua, che poi ritrattò in tempo l'esecuzione e la commissione.

Adriano Sofri si è detto sempre innocente perchè ci sono tali presupposti. Altrimenti, avrebbe ammesso.

Mi sembra una cosa strana che si parli ancora di questa cosa.

Il Marino dopo molto tempo si sentì in colpa e tantò di lavarsi la coscienza e accusò i presunti mandanti del delitto.

Morale: lui fù quasi assolto per la legge dei pentiti e quelli che una sera avevano dato fuori di testa e non di arma, andare in galera di brutto.

Penso che la gente sia sincera se ha dei rigurgiti di giustizia, e se per tale ragione concepisce una vendetta.

Credo perciò che le ideologie fanno gli uomini pazzi ma non bugiardi.

salvo p 19.05.09 00:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Questo è stato un "Passaparola" di straordinaria lucidità e di centrale importanza per capire cosa sia successo in Italia negli ultimi 60 anni.
Naturalmente - ma questa non è più una novità - quando qualcuno, in questo caso Marco Travaglio, mette il naso dove non deve ecco sbucare i soliti sorci dai tombini per assalire e screditare chi "non si fa i fatti suoi".
Unico appunto di natura semantica che posso muovere a Marco - senza nulla vuole togliere alla sostanza della sua analisi - è che non parlerei di "doppio Stato"; parlerei piuttosto di uno "Stato medaglia" (o "Double face") le cui facce sono sì diverse, ma pur sempre costituenti una stessa medaglia.
Il punto forse è che la Repubbblica Italiana è nata con una grave cardiopatìa e pare che non ci siano by-pass o pace maker che possano far funzionare bene il suo cuore gravemente malato
...nel frattempo papi è andato a figa da vladimiro...

Carlo B. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 19.05.09 00:46| 
 |
Rispondi al commento

Molte cose ci dividono, io faccio fatica ad affidare il mio futuro a delle persone. Preferisco le idee, che si rinnovano,che non tradiscono.
Il tuo dividere fra buoni e cattivi il genere umano, non mi convince.
quella di Grillo? quella di Di Pietro? Brrrrrrrr (brivido).

Sm^ Sr^ 18*05*09 20:36

il PASSATO

I delegati condividevano una linea politica marxista, che poneva al suo centro il ruolo della classe operaia, ed erano invece divisi sulla concezione organizzativa del partito: un'ala più radicale, guidata da Lenin, intendeva trasformare il partito in un'organizzazione centralizzata e disciplinata di rivoluzionari di professione; l'ala moderata proponeva invece una struttura più libera e aperta. Il congresso sostenne quest'ultima tesi, ma Lenin ottenne la maggioranza nella votazione finale che elesse la direzione dell'"Iskra" (Scintilla), organo ufficiale del partito, e la sua corrente fu chiamata "bolscevica" (dal russo bolscinstvo, maggioranza), mentre l'altra fu chiamata "menscevica" (da menscinstvo, minoranza).

il PRESENTE

I salari degli italiani sono fra i più bassi d’Europa, mentre la loro tassazione ed il costo del lavoro sono tra i più alti. I nostri precari sono senza paracaduti sociali, il debito pubblico italiano è il quinto del pianeta (fonte Ocse).
Non basta legare le retribuzioni agli utili, leva, tra l’altro, ampiamente utilizzata nelle aziende per incentivare il lavoro delle persone. Liquidare il rapporto Ocse con questa finta panacea, significa spostare il problema dalle spalle dello Stato a quelle dei lavoratori e delle aziende.

Si deve stroncare l’evasione fiscale, contemporaneamente ridurre la pressione fiscale sulle piccole e medie aziende, estendere i sussidi di disoccupazione ai licenziati per tutto l’esercizio 2009, controllare le aziende che hanno impropriamente utilizzato la cassa integrazione per mettere in outsourcing i propri costi, detassare gli straordinari, agevolare le assunzioni con sgravi nei primi tre anni di lavoro

LENIN DI PIETRO, Stalingrado Commentatore certificato 19.05.09 00:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

UN OT tanto per far capire da che parte stà anche la mia città (Lucca)

Sabato Beppe era a Capannori per promuovere la lista civica per il comune stesso, vi erano molte televisioni locali,una su tutte.. NOI TV.. strettamente collegata al'area del sindaco di Lucca..
Ebbene.. non c'è nessun'informazione sul vsito lor e dubito vi siano stati sevizi nell'edizioni del tg locale

http://www.noitv.it/

Invito i blogher's ha inviare delle e-mail di protesta alla redazione affinche venga chiarito il perchè della mancata pubblicazione ( seee campa cavallo!!) e la pubblicazione del servizio almeno sul loro sito..

indirizzo e-mail della redazione noitv@noitv.it

PIETRO B., Lucca Commentatore certificato 19.05.09 00:38| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Beppe sono iscritto al tuo blog da più di tre anni è non mi è mai successo di non ricevere sul mio indirizzo di posta elettronica i tuoi post.Da giorno 15 maggio non ricevo più tuoe notizie. Mi devo iniziare a preoccupare? Spero che si possa risolvere tutto in fretta. Un saluto da Lecce.

max f. Commentatore certificato 19.05.09 00:31| 
 |
Rispondi al commento

Noi siam quel ch'è rimasto dell'Italia.
Quattro Padri, cinque Madri, dieci Fiori senza Terra.
Un Rosario senza Corona, una Comunita' di Kristi senza Chiesa, di Madonne senza Greppie.
Siamo i Semi d'una Colonia Felice.
Restiamo negli Anfratti del Muro ed il Pianto di Gioia per la Nostro destino, sgretola anche il Macigno Ebraico.
Ho visto dei Banchieri intenerirsi.
Come degli Zingari Felici.
Ed han tolto un piccolo Cuore dalla Cassaforte ed han messo due Pilette.
Con quelle potremo vivere ancora un poco.
Cesare, quello piccolo, me l'ha Ripreso.
Ma dal Cielo, è scesa una Flebo.......
Bonne Nuite, Italie!

enrico w., novara Commentatore certificato 19.05.09 00:29| 
 |
Rispondi al commento

Hanno chiamato il loro partito:
polo della LIBERTA'
popolo della LIBERTA'
casa della LIBERTA'
su quest'ultima parola (ironia della sorte) se la traduci in inglese sarebbe FREEDOM HOUSE... il nome della oraganizzazione che ha declassato l'italia a pase non più libero ma solo parzialmente libero.

nicola rindi, prato Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 19.05.09 00:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

O.T.
Ho visto i filmati sulla lista civica di Cesena.
Sono davvero forti.
Inoltre mi hanno colpito sopratutto per la loro lucidità nel capire la situazione italiana.
Infatti nel secondo video riportano il famoso discorso di Berlinguer sulla questione morale e sui partiti, ormai ridotti a delle semplici macchine impegnate nella gestione del consenso e delle clientele, attraverso l'occupazione di ogni spazio della vita civile.

http://www.youtube.com/watch?v=nGaYpxYSvvs

http://www.youtube.com/watch?v=vlwz1k9lydo&feature=related

Alessio A. Commentatore certificato 19.05.09 00:18| 
 |
Rispondi al commento


ULTIME NOTIZIE!!!!!

Ha fatto irruzione nell'aula, ha spintonato la maestra ed ha schiaffeggiato un bambino di cinque anni che poco prima aveva litigato con il figlioletto. E' accaduto in una scuola napoletana in via Stadera del quartiere napoletano di Poggioreale (istituto 45/o comprensivio) l'11 maggio scorso, ma la vicenda si è appresa solo oggi.
Protagonista un immigrato cinese che è stato denunciato per lesioni aggravate in seguito alla denuncia presentata dalla madre del bimbo picchiato

Momenti di panico oggi in un'aula scolastica di un istituto tecnico commerciale di San Giorgio a Cremano (Napoli), dove un uomo è entrato armato di coltello e ha minacciato un alunno che aveva litigato con la figlia sabato scorso........La scuola e' l'inizio delle istituzioni, il primo passo verso la societa' regolata dal ispetto verso le altre persone...se tali fondamenta crollano e' l'inizio della fine di uno stato civile...E' iniziato il caos......


La religione resti fuori dal Parlamento. Gianfranco Fini conclude la sua parabola laicista e dice chiaro e tondo che le leggi si devono fare senza il condizionamento dei "precetti di tipo religiosò.........L'ultima speranza nel casino pdl & pd dell'italia scassata dal catto-piduismo-massonico potere....INCREDIBIL MA VERO...


"Stiamo lavorando per un testo unico che contenga tutte le norme antimafia e le misure di prevenzione personali e patrimoniali". Lo dice il ministro della Giustizia, Angelino Alfano, a Palermo per presentare in Prefettura le norme antimafia approvate dalla Camera il 13 maggio scorso.....Da tenere d'occhio..Non vorrei che sotto sotto ci fosse un "nodo" per "l'amico dell'amico"...

kkk kkk Commentatore certificato 19.05.09 00:11| 
 |
Rispondi al commento

@ GRAZIANO DI MONTECATINI quello buono per farci
le bistecche di chianina !!!
e per ..
@ Fiorin Fiorello, L'amore é bello...

intendevo questo DEMENTE GIUDEO SVIZZERO !!
te lo ripeto che non vali manco più un insulto -->


DEDICATO A MARONI E AL "DECRETO SICUREZZA " !!!!

30 Gennaio 2002

Sequestrati, tra la Sicilia, Modena, Pesaro e la Romania, beni (mobili, immobili, società) per circa 300 miliardi di lire riconducibili a Giuseppe "Piddu" Madonia, indicato come il capomafia del Nisseno, in carcere dal settembre del '92, condannato all'ergastolo in primo e secondo grado per la strage di Capaci e in primo grado per la strage di via D'Amelio.
L'indagine è nata dalle dichiarazioni di Calogero Pulci, ex assessore comunale ai Lavori pubblici di Sommatino e ex autista di Madonia, arrestato nel '92, liberato per vizi di forma e successivamente arrestato nel '97 a Grenoble (Francia), da qualche tempo collaboratore di giustizia, dopo un primo periodo in cui aveva tentato di depistare. Nell'inchiesta compaiono 45 indagati, tra cui il costruttore di Bagheria (Pa) Giacinto Scianna, definito dai collaboratori vicino a Madonia e a Bernardo Provenzano, e l'imprenditore di Gela Rocco Alabiso, già condannato per associazione mafiosa.

Gli inquirenti indicano nel rumeno (ma con doppia nazionalità rumena e italiana) Paul Brener, funzionario dei servizi segreti ai tempi di Ceausescu, l'uomo che dal 1990 si sarebbe legato a mafiosi siciliani facendo da tramite con imprenditori rumeni

MEDITATE LEGAIOLI --->
CHI SONO I TRAFFICANTI DI CARNE UMANA e PERCHE'!!

LENIN DI PIETRO, Stalingrado Commentatore certificato 19.05.09 00:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

alquanto gli altri bloggher ti esaltano io non ti assolvo...ho le prove delle tue corruzioni intascate di tutti i tuoi passi falsi eseguiti solo per interessi...i tuoi difensori servi o buffoni assunti con bricioli di euro sembrano dei personaggi di boccaccio senza ironia e palle...delle pecore posizionate da secoli a subire la trasgressiva sorte di pecorai senza scrupolo...una sorte di leccatori che in cambio di un pò di mancime sono disposti a vendere anima e corpo...ritornando ai fatti senza biasimare le azioni oscene che vi mette alla pari di DON SILVIO o il servo dei servi la puttanaccia EMILIO FEDE nel cercare di nascondere ogni verità le vostre infami azioni di reclutamento affanoso scivolano spesso nelle chiavica delle chiaviche di ideee di parassinaggio...un soggetto amorfo spesso nascondendo le verità dei fatti si arricchisce per il suo servile servizio di omertà...il commercio mettendo a prostituire tante anime pure che credevono nei vostri ideali saranno vendute al mercato dei voti...o affogati in un mare di merda da voi costruito per servire un laido componente della casta...AMEN

mariluuu barbera, arzano napoli Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 18.05.09 23:58| 
 |
Rispondi al commento

@ Manuela

come volevasi dimostrare ....io la puzza la sento a distanza ...c'ho il "naso" grosso !!!!

leggi i sottocommenti de:
Graziano G., Montecatini Terme 22:41

e scoprirai un "mondo nuovo"già visto in Palamento
forse riguarda anche l'e-mail che mi hai mandato
> si credono tutti furbi come il gatto e la volpe ... ultimamente hai postato qualcosa in merito !

LENIN DI PIETRO, Stalingrado Commentatore certificato 18.05.09 23:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione


Oggi camminando sono passato di fianco ad un manifesto pubblicitario
dell’ultimo film che interpreta il bravissimo Tom Hanks, Angeli e Demoni e
mi sono sentito piccolo, troppo piccolo dinanzi ad entrambi. Erano le certezze delle loro figure e delle loro scelte che mi schiacciavano, senza infastidirmi e facendomi sgusciare via. Sarei stato più rapido se non fosse stato per tutti quei mezzi in movimento, troppo rapidi per accorgersi di me, delle strisce e dei cartelli stradali; è capitato anche a me e quando ti accorgi di qualcuno, devi stare attento a rallentare
per non essere tamponato e sperare che lo sguardo del conducente di dietro, non
sia distratto dal cellulare, dalla radio e o dall’immenso cartellone pubblicitario.
Non è destra, centro o sinistra, non è Berlusconi, Moratti o Ligresti, siamo noi
che a volte ci perdiamo anche senza colpa e senza intenzione. E’bastato Mustafà,
da vent’anni a piedi per Milano, con calze, polo e cinture, per farmi ritornare ad una realtà più umana, più elevata.

Mario L. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 18.05.09 23:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

SOSTIENI LA CANDIDATURA DI SILVIO BERLUSCONI
Per sostenere con un'oblazione le spese per la promozione della candidatura di Silvio Berlusconi al Premio Nobel per la Pace potrai farlo con carta di credito, cliccando sul bottone a sinistra, oppure effettuando un bonifico bancario intestato al Comitato della Liberta, presso IWBANK su codice IBAN n. IT46Q0316501600000110443822
ecco le cose che mi fanno più incazzare non solo la presa per il culo ma anche i soldi. Non ho più parole. Silenzio

silenzio 54 18.05.09 23:54| 
 |
Rispondi al commento

Io quando "ho un malore tento sempre di butttarmi dalla finestra". Per fortuna ci sono sempre persone caritatevoli che mi fermano! Cìè qualcun altro che ha lo stesso mio problema?

luigino garato 18.05.09 23:46| 
 |
Rispondi al commento

Piazza Fontana e strategia della tensione.

Il Sid- diretto prima da Henkel e poi da Miceli- e il servizio affari riservati del ministero degli interni-diretto dal questore Federico D'Amato)tengono sotto controllo i gruppi di estrema destra fin dalla primavera del 1969. Si infiltrano anche nel gruppo "22 marzo" di Valpreda. Il minimo che si puo' constatare è che questi servizi lasciano operare questi gruppi di terroristi.
I loro dirigenti sono preoccupati per la crescente influenza delle sinistre, che potrebbero influenzare e modificare gli equilibri in Italia, e forse in tutto l'occidente.
In questo quadro qual è la posizione della Dc?
Essa è la principale beneficiaria dell'operazione di "destabilizzazione stabilizzante" progettata dal governo invisibile-solo uan minoranza pensava ad una svolta autoritaria con un ruolo decisivo del Msi-.
Fino a che punto gli uomini di punta della Dc sono informati dei comportamenti deviati dei servizi?
Moro oppose il segreto di stato per coprire De Lorenzo- "piano solo" del 1964- e Andreotti fece altrettanto con il generale Maletti.
Il generale Miceli e il generale De Lorenzo hanno sostenuto che i capi dello stato dell'epoca(rispettivamente Saragat e Segni)erano tenuti costantemente informati sui comportamenti e dei cosidetti "piani di emergenza".
Miceli insiste sul fatto che egli informò il ministro degli interni dell'epoca, Restivo, e il ministro della della difesa, Tanassi, sul cosidetto "golpe borghese".

Ruolo della mafia
La mafia all'epoca aveva forti insediamenti oltre che in Calabria ed in Sicilia, anche attorno a Milano.
Poi nei vertici della Dc, nel sistema industriale e creditizio, dove in quegli anni comincia a "splendere" la "stella" di Michele Sindona.
Liggio, boss di Corleone, viene lasciato fuggire, e si insedia alla vigilia della strage di Piazza Fontana a Milano-questo fatto significativo venne registrato dalla commisione d'inchiesta sulla mafia-.
Continua nei sottocommenti.

Alessio A. Commentatore certificato 18.05.09 23:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

“Il VECCHIO NANO PUZZOLENTE, UN SAN GENNARO DAL MIRACOLO FACILE”

AL “VECCHIO NANO PUZZOLENTE” PIACE SVOLAZZARE FRA NAPOLI, PALERMO, ROMA, MILANO ED ABRUZZO, SI’ SENTE DA DIO, COME UN PAPA D’ALTRI TEMPI, SULLA SEDIA GESTATORIA, IMMERSO IN FOLLE ADORANTI, MAMME CHE GLI PORGONO I BAMBINI AFFINCHÉ LI’ BENEDICA, SIGNORE CHE GLI BACIANO LA MANO, UOMINI INCANTATI E SUCCUBI.

Il “VECCHIO NANO PUZZOLENTE” ha bisogno di sentirsi idolatrato. Davanti a certe manifestazioni d’affetto e ammirazione ha la conferma d’essere “UN SAN GENNARO DAL MIRACOLO FACILE”, basta farlo sciogliere nella beatitudine e lui trova le idee per “IMBROGLIARE AMICI E NEMICI”, promette qualcosa a tutti, sapendo di non poterlo mantenere e se mantiene una promessa lo deve fare in modo strepitoso e possibilmente a reti unificate.

Guai però tentare offuscarlo o di contraddirlo, nel qual caso scatena i suoi “EUNUCHI”, scelti tra gli “AVANZI DELL’ONORATA SOCIETÀ o DELLE SUE CASE DI TOLLERANZA”, caratterizzati per il basso quoziente di neuroni, che sono in grado di fare funzionare contemporaneamente e per questo, completamente soggiogati, ai fetidi umori viscerali da “VECCHIO NANO PUZZOLENTE”.

Paolo R. Commentatore certificato 18.05.09 23:36| 
 |
Rispondi al commento

Il rapporto liquidità / offerta di merci e servizi ce lo dà l'inflazione. E l'inflazione è bassa; quindi c'è poca liquidità. Per aumentarla è meglio non dare altri soldi alle banche, perché il prezzo del petrolio sta aumentando, ed esse potrebbero essere tentate a speculare al rialzo. Se lo facessero si avrebbe stagflazione, cioè deflazione e crollo degli utili, con inflazione alta e quindi non più correggibile aumentando la liquidità. Un disastro! Dando però i soldi al popolo non verrebbero spesi in bolle speculative, ma nell'acquisto di beni e servizi, e questo permetterebbe all'economia di tirare avanti, dandole il tempo e i capitali per riconvertirsi ove necessario.

Catello Monaco, Olbia Commentatore certificato 18.05.09 23:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sera ragazzi.
Se vi interessa sto per morire asfissiata.
Nonostante il caldo siamo chiusi dentro casa da ore io e i bambini.
E' stato appiccato un incendio di grosse proporzioni di pneumatici ad Arzano.
La nube e' tossica e' visibile da parecchi comuni.
E' l'apocalisse diossinica.
Mi sembra un incubo...

monica c., FRATTAMAGGIORE NAPOLI Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 18.05.09 23:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

i campi sono in "FIORE" profumi anche tuuuuuu!!!!!


si ma di fiore reciso.....

idiota.

paolo piconi (madreitaliana), Roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 18.05.09 23:31| 
 |
Rispondi al commento

http://iltafano.typepad.com/il_tafano/2009/05/off-topics-del-18-maggio.html

18/05/2009

Off Topics del 18 Maggio

Questo pomeriggio, alle 16,30 in punto, Silvio "papi" Berlusconi e il sub-comandante Bertolaso riconsegneranno agli aquilani le chiavi di casa del 75% degli edifici, restituiti, in tempo record, alla piena agibilità. Complimenti vivissimi.


Genny Giugliano (pierecall), Napoli Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 18.05.09 23:26| 
 |
Rispondi al commento

Il post odierno è piuttosto rilevante e delicato sotto il profilo dei contenuti che può evocare, si parla, all'osso della questione, del perchè l'Italia è l'Italia, e non altrimenti, volendo approfondire la storia del dopoguerra però; e non essendo argomenti alla portata di un blog di costume, di un comico impegnato, è chiaro che taluni commenti possano risultare inappropriati o non in grado di suscitare l'analisi che si desidererebbe. Mi capita spesso di leggere impressioni ed osservazioni sui temi in agenda ma si ha purtroppo la sensazione che uno strumento di una certa portata in termini di comunicazione come il presente blog abbia raggiunto un suo "equilibrio" più o meno condivisibile, e diversamente snaturerebbe se stesso e la sua "missione".

sergio lippolis 18.05.09 23:24| 
 |
Rispondi al commento

z

paolo piconi (madreitaliana), Roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 18.05.09 23:24| 
 |
Rispondi al commento

Ripeto e ribadisco......Attenzione a Fiorin Fiorello è un merdaiolo che ha l'AIDS.......

Orazio Pennacchioni -Roma () Commentatore certificato 18.05.09 23:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://eddyburg.it/article/view/13189/

Coste più vulnerabili con la riforma Cappellacci
Data di pubblicazione: 18.05.2009

Autore: Mannironi, Piero

In ossequio ai dettami del premier, è cominciato lo smantellamento del piano paesaggistico della Sardegna. Da La Nuova Sardegna, 18 maggio 2009 (m.p.g.)

Ugo Cappellacci inaugura stamani alle 10, al teatro civico di Alghero, il processo di "revisione" del piano paesaggistico regionale. Prima di tutto le ragioni del metodo: il presidente della Regione ha messo in moto un sistema ecumenico nel quale affida ai Comuni le proposte cambiamento dello strumento di pianificazione territoriale. Per usare le sue parole: "Vogliamo un processo partecipativo con il territorio, per intraprendere una riflessione condivisa". La cornice filosofica di questo processo Cappellacci l’ha già anticipata in campagna elettorale. Il corollario è condensato in un’affermazione estremamente esplicita, che il presidente ha ribadito nei giorni scorsi nella conferenza stampa preparatoria alle conferenze territoriali che comunciano oggi: "Bisogna riaccendere la fiammella dell’edilizia per riavviare lo sviluppo economico nella nostra regione". Dunque, si riparte dalle ragioni del cemento.

Il Piano paesaggistico non più quindi come strumento di tutela ambientale, ma come contenitore di un’edificazione possibile nella fascia costiera. Un messaggio che era passato in campagna elettorale e che ha sicuramente attecchito, vista la risposta inequivocabile delle urne: il centrodestra ha infatti vinto in 67 dei 72 comuni costieri della Sardegna. L’interpretazione di questo dato non è poi tanto difficile: è la restaurazione di un concetto abbastanza discutibile, anche sul piano economico, secondo il quale la proliferazione del mattone è la molla dell’economia.

(continua al link)

Genny Giugliano (pierecall), Napoli Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 18.05.09 23:19| 
 |
Rispondi al commento

Se postate i link ai filmetti di Giulietto Chiesa potete postare anche Dick Dastardly & Muttley:

http://www.youtube.com/watch?v=bLSIU9BG41U

I macchinari che si inventano sono più plausibili delle puttanate del Giulietto!

Obi Wan Per Hobby 18.05.09 23:15| 
 |
Rispondi al commento

zzzzzzzzzzzzz

paolo piconi (madreitaliana), Roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 18.05.09 23:13| 
 |
Rispondi al commento

Chi? è Stato....?
Noi, loro son Mafia.
Chiunque sia Stato....
Participio passato....

enrico w., novara Commentatore certificato 18.05.09 23:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

fiorin.. de 'sto cazzo.. la tua mamma è una gran troia pompinara ciucciacazzi.. sei figlio di una lurida zoccola bagascia.. tuo padre ha violentato te e i tuoi fratelli e sorelle.. oltre che finocchio e pedofilo.. le stesse cose che ha insegnato a te.. figlio di una gran puttana.. perchè è cosi.. tua madre è puttana e morirà da puttana..

PIETRO B.

**

bernicchi.... memorizzato e archiviato.

.... IO NON LO FACCIO MAI... ma ti giuro che me la paghi.

a presto.

Ariangela E'qua (essì), MaGGica Commentatore certificato 18.05.09 23:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ariangela E'qua (essì), MaGGica

per caso, parente di Arcangelo Pippanera?

p.s. Attenzione a Fiorin fiorello....è affetto da AIDS......

Orazio Pennacchioni -Roma () Commentatore certificato 18.05.09 23:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Io sono un povero giudeo
------------------------>

e da quanno ci stanno i "poveri giudei" !!!!!

non so quelli che per trenta denari vendettero Cristo ???

LA MALEDIZIONE ANCORA GIRA SU STO PIANETA!!!!
i LENIN e gli STALIN ....per non parlare del baffetto austriaco...che te credi che so !!!
scarto di merda umana!!!!!

LENIN DI PIETRO, Stalingrado Commentatore certificato 18.05.09 23:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

dai BABBEO su i libretti di chiesa sulle torri gemelle no dai su...

leggiti altan che la pimpa è divertente, al limite addormentati con geronimo stilton che è più credibile di chiesa...

NOTTE BABBEO!

Ariangela E'qua (essì), MaGGica Commentatore certificato 18.05.09 22:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"la gente dovrebbe vergognarsi di non cercare la verita'"

paolo piconi (madreitaliana), Roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 18.05.09 22:57| 
 |
Rispondi al commento

ZERO il film inchiesta sull' 11 settembre (parte 11 finale)
http://www.youtube.com/watch?v=V0hjrU5TiZk&feature=related

paolo piconi (madreitaliana), Roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 18.05.09 22:55| 
 |
Rispondi al commento

@ FIORAIA pompi!

Nominati i dirigenti dei nuovi servizi segreti italiani. Il generale Giuseppe Santovito è a capo del SISMI, il generale Giulio Grassini del SISDE, il prefetto Walter Pelosi del CESIS. Tutti risulteranno iscritti alla loggia P2

Durante il rapimento Moro da parte delle BR, Cossiga è ministro dell'interno. Egli crea ben due "comitati di crisi", uno ufficiale e uno ristretto, tutti i componenti di entrambi i comitati erano iscritti alla P2, ne faceva parte lo stesso Licio Gelli sotto il falso nome di Ing. Luciani, (sotto tale nome opererà, nello stesso periodo, con un proprio ufficio presso la marina militare) tra i membri c'è anche lo psichiatra di Cossiga, Franco Ferracuti, con il quale elaborerà i cosiddetti piani "Mike" e "Victor" che prevedevano nel caso in cui Moro fosse stato liberato, di rinchiuderlo immediatamente in una casa di cura psichiatrica e nel caso in cui fosse stato ucciso, l'avvio di un'operazione a vasto raggio, con poteri eccezionali per forze dell'ordine e magistratura, che portasse all'arresto di tutti coloro in odore di estremismo di sinistra, proposta che fortunatamente non fu recepita dalla magistratura. Durante il sequestro inoltre il ministro ottenne l'unica copia delle versioni integrali delle intercettazioni telefoniche effettuate, che poi non volle consegnare alle commissioni parlamentari d'inchiesta, così come non consegnò i verbali dei comitati di crisi. Gladio nei 55 giorni del rapimento è mobilitata
Un falso comunicato delle BR annuncia che Moro è stato ucciso ed il cadavere giace sul fondo del lago della Duchessa, vicino a Rieti. Si tratta di un depistaggio. In seguito si saprà del coinvolgimento nell'iniziativa di Toni Chichiarelli, un personaggio legato ai servizi segreti ed alla banda della Magliana

Una dopo l'altra vengono archiviate, dalla Procura di Roma tutte le inchieste relative ai tentativi di colpo di stato, da quello di Junio Valerio Borghese, a quello della Rosa dei Venti, a quello di Edgardo Sogno

LENIN DI PIETRO, Stalingrado Commentatore certificato 18.05.09 22:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ariangela E'qua (essì), MaGGica

@@@@@@@@@@@@@@@

devo dire che 6 la + brava nel dire IDIOZIE.

paolo piconi (madreitaliana), Roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 18.05.09 22:50| 
 |
Rispondi al commento

@ Cimbro Mancino

Anno 2003.
Dichiarazione di Luciano Violante, capogruppo Ds alla camera dei deputati.

"L'onorevole Berlusconi sa per certo che gli è stata data la garanzia certa, non adesso ma nel 1994, che non sarebbero state toccate le televisioni quando ci fu il cambio di governo.
Lo sa lui e l'onorevole Letta. Voi ci avete accusato di regime nonostante NON AVESSIMO FATTO IL CONFLITTO DI INTERESSI, AVESSIMO DICHIARATO ELEGGIBILE BERLUSCONI NONOSTANTE LE CONCESSIONI, DURANTE IL CENTROSINISTRA IL FATTURATO DI MEDIASET E' AUMENTATO DI 25 VOLTE .... ecc ecc"

http://www.youtube.com/watch?v=swntE1iWB5Y

Nemmeno Berlusconi sarebbe riuscito a far di piu', per se stesso.

Gianni Meriglian Commentatore certificato 18.05.09 22:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

A BUZZZICONI OBESI...

PIJATEVE ER GELATINO E ANNATEVENE A DORMI'

(in spiaggia fate sckifo!)

:))

(grande Paolo Villaggio!)

Paolo out of the blue 18.05.09 22:46| 
 |
Rispondi al commento

Torino ....

))))))))))............é (((((((((((((

SCOPPIATA............. la scintilla.

paolo piconi (madreitaliana), Roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 18.05.09 22:46| 
 |
Rispondi al commento

Buon mal di testa a tutti!
Travaglio tacci tuoi!!!!!!!!!!!!!!!!

Marco B33 Commentatore certificato 18.05.09 22:46| 
 |
Rispondi al commento

Ariangela E'qua (essì), MaGGica
@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@

SCUSATEMI non riesco a trattenermi.


Brutta "imbecille" davanti all'evidente e dettagliato, continui a straparlare con idiozie.

paolo piconi (madreitaliana), Roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 18.05.09 22:45| 
 |
Rispondi al commento

BERLUSCONI A FASCIOLI ?
***************************


CI PENSA VERONICA LARIO A FARE LA COLLEZIONE

AHA AHA AHA

DI BUONA PARTE DEI SUOI BENI


VERONICA QUANDO ESCI CON IL NUMERO 1 ?


.

Marco Folli, Bologna Commentatore certificato 18.05.09 22:44|