Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Un posto di operaio


un_posto_di_operaio.jpg
La scorsa settimana nella (ricca?) Parma era disponibile un posto da operaio generico. Si sono presentati in 178. Gli italiani erano la maggioranza assoluta. La produzione industriale è diminuita del 23%. In altri termini, è come se una fabbrica su quattro avesse chiuso i battenti. Il PIL è crollato del 5,9%. Il dato peggiore dal 1980. Il Noemi boy è ottimista: "C'è un miglioramento". I bisonti stanno arrivando. Sentite gli zoccoli?

16 Mag 2009, 11:11 | Scrivi | Commenti (40) | listen_it_it.gifAscolta
| Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

Caro Beppe.....in tempi di banche che cercano di carpire e successivamente svuotare il mio conto quando tento di investire le poche Lire da me depositate,( io ragiono ancora in lire, perchè lo stipendio non mi si è raddoppiato con l'avvento dell'Euro e quindi cerco e mi sforzo sempre di tradurre in Lire tutti i prezzi che mi ritrovo a pagare...)mi chiedo che tipo di banca sia quella denominata "etica": è una banca affidabile e seria? Mi puoi dire qualcosa? Un ringraziamento per tutto quello che fai per noi, per tutte le trombe che suoni per cercare di sveglarci e di farci vedere le realtà......

maurizio meazza 06.07.09 12:22| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe, Io ho una piccola azienda. alla fine del 2007 ho acquisito il ramo di azienda di una altra società. Operazione che poi si è rivelata una truffa contro cui sto ancora combattendo. Ho tenuto duro e sono andato avanti. Fino a maggio con il lavoro andavamo benino. Poi abbiamo iniziato a sentire la crisi. A settembre la situazione era drammatica ed ho dovuto lasciare 2 dipendenti su 3. Ora non ce la facciamo più. La provincia di trento ha emanato una legge per aiutare le picocle imprese. Mi è stato concesso un mutuo garantito parzialmente da confidi. Nelle attuali condizioni di mercato con gli accordi presi dalla provincia ed il contributo dato il tasso sarebbe stato 0%. Questo mi avrebbe sicuramente permesso di salvare il mio lavoro quello del dipendente rimasto e andare avanti. Nessuna banca di quelle convenzionate ha però voluto erogare il mutuo. Tutte con motivazioni diverse. Probabilmente tutte plausibili. Ma ne frattempo invece di pagare lo 0% di interessi sui fidi in cc sto pagando tassi che vanno dall 8% al 14%.
Io vorrei creare nuovi posti di lavoro. Se qualcuno mi dasse una mano.

Vuoi leggere tutta la storia? laq trovi quì:
http://www.athesis.it/download/storia-e_doc.pdf

E SE MI RIVOLGESSI AD UN USURAIO.............
DIVENTEREI UNA VITTIMA POI FORSE MI AIUTEREBBERO !!

Claudio Rossini 09.06.09 10:51| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei solo chiedere una cosa a te Beppe...E' possibile che mio marito siA VENUTO A CONOSCENZA degli esuberi e dei licenziamenti della ditta in cui lavora SOLO dai giornali??? E' possibile svegliarsi una mattina e leggere che verranno dimezzati gli operai della Ditta in cui lavori?? e che nessuno dia risposte certe??? come e' possibile???cosa stanno a fare i sindacati?? GRAZIE PER UNA RISPOSTA... LAURA

laura rinaldi 21.05.09 22:21| 
 |
Rispondi al commento

ITALIANIIIIIIIIIIIIII!!!!!!!!!!
SONO TORNATO,
SULL'ATTENTI E IL DUCE CHE VI PARLA!
POPOLO DI SOTTOMESSSI,
IL VOSTRO PADRONE A RAGGIUNTO IL SUO OBBIETTIVO!
NON AVETE PIU' VIA DI USCITA........
...LE TV INCANTANO(VISTO PIENO DI FIGA EHM?)
.....I GIORNALISTI TUTTI MORTI....!
......LA SANITA' A PAGAMENTO (VEDI S.DONATO M.SE)!
...L'ISTRUZIONE? INVESTIMENTI =0 EURO!!
...EMH?
VADO AVANTI?
FABBRICHE CHE CHIUDONO (COME GLI ANNI 1920)!
ANCORA?
GLI STIPENDI A 1000 EURO....X SEMPRE!!!
EMH ...EMH??
MI FERMO TANTO E INUTILE NON CAPITE UN CAZZO
LO STESSO!
ITALIANIIIIIIIIIIIIIIII.....POPOLO BUE!

carmine dacorsi 20.05.09 15:14| 
 |
Rispondi al commento

Se a qualcuno interessa stiamo cercando un muratore capace con esperienza, possibilmente italiano, in zona Brescia, se qualcuno è interessato può contattarmi per e-mail. Solo zona Brescia o limitrofo. Omar

omar coelli 20.05.09 06:09| 
 |
Rispondi al commento

"Il peggio della crisi è passato". Questo è quello che dice il nostro play boy presidente nanerottolo del nostro malconcio Bel Paese,ma lui il piccolino sa che dopo il peggio arriverà l'irrimediabile?.....ma tanto lui deve pensare a tutte quelle povere Noemi che gli girano intorno e in qualche modo soddisfarle,ma non credo in quel senso piuttosto lo vedo piu'come un guardone anzi come "nano guardone".Saluti a tutti quelli che credono ancora in un mondo migliore.

francesco a. Commentatore certificato 19.05.09 20:11| 
 |
Rispondi al commento

Bisogna avere fiducia alle parole dello psiconano: "il peggio della crisi è passato" e ancora: "basta a questi giornali comunisti che danno notizie false e allarmanti riguardo l'economia del paese".
AHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAAAAAA

angelo fragomeni 19.05.09 12:58| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe,mi chiamo Claudia,ti scrivo perchè dopo quello che mi è successo ,mi sono ammalata di cancro ,ho avuto come esigenza primaria la necessità di capire il perchè !!! Fatte le dovute domande a medici ,con le solite e sempre uguali risposte,mi sono informata da sola !!!
E quello che ne è uscito è un quadro a tinte scure !!! Ovvero la salubrità degli alimenti .
Quale correlazione c'è tra cancro e alimentazione ???
Noi siamo tenuti in uno stato di totale ignoranza !! E l'ignoranza non fa altro che morti !Ho lavorato per 20 anni nell'azienda agricola di famiglia. Lavoravo nella produzione di mangimi aziendali .Il mio lavoro consisteva nella produzione di cibo per i capi allevati .
Ero sempre a contatto con mais,orzo,soia,crusca ecc... Sapevo del problema delle aflatossine.
Funghi cancerogeni presenti in mumerosi cereali e non solo !!Ma ignoravo che il rischio era concreto anche per la mia salute,pur non mangiando mais !La Questione delle aflatossine è ben nota alle autorità per la tutela della salute pubblica,certa è anche però la sistematica insabbiatura dei vari appelli lanciati per il pericoloso legame che le aflatossine hanno nella catena alimentare umana !!!Ovvero per essere chiari !!!! IL latte,la carne di tutti gli animali alimentati con cereali intossicati da aflatossine, passano regolarmente nel nostro sistema alimentare e il rischio è quello di produrre alterazioni del dna, perciò il cancro !
Detto questo nessuno degli oncologi da me interpellati ,tranne Veronesi ,sanno di cosa stessi parlando !!l'aumento della casistica del cancro ha come risposta la polifattorialità !!!
Che a me sembra una grossa cazzata !!! Ovvero il modo di risponderti senza dirti nulla di preciso e la volontà di non puntare il dito contro nulla !! Della serie si parano parecchio il didietro !! Comunque io la mia personale battaglia la sto facendo,se vuoi io ci sono.
Saluti
Claudia

Claudia Foracchi 17.05.09 18:36| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

buongiorno,mi chiamo claudio da roam, ieri parlando con degli amici e' uscito fuori del circuito di f1 a roma con i pro e i contro, i pro sono solo economici i contro tantissimi, il primo che ci e' venuto in mente sono le polveri sottili.
si parla tanto qui a roma di domeniche ecologiche targhe alterne e blocchi del traffico e poi ci fanno correre la formula unpo sotto casa??
mi chiedevo cosa si puo' fare x contrastare questa cosa?? quanto inquina una vettura di F1 ??
sicuramente molto di piu' della mia utilitaria euro2.
grazie

claudio ficile 17.05.09 14:22| 
 |
Rispondi al commento

Sono di Parma, 42 anni, operaio ed una folla così per un posto di lavoro da Mutti (conserve di pomodoro) è INCREDIBILE da queste parti.
Qua fino a qualche tempo fa il lavoro ti saltava addosso, ora ci si caga sotto dalla paura di perderlo.
A me vengono pagate solo le 160 ore mensili mentre il pagamento degli straordinari è stato bloccato per essere usato nel caso si perdessero giornate di lavoro causa crisi.
Tant'è che (tra perdita degli straordinari e stipendi infami) per non finire nel circolo vizioso delle finanziarie mi toccherà vendere la macchina (piccola e a metano) comprata tre anni fa, ad un anno dalla fine delle rate e passare ad uno scooter usato.
Credo anch'io come suggeriva Grillo tempo fa che sia meglio affrontare la tempesta senza debiti, a costo di sacrifici.
Senza soldi, molti della classe media, scopriranno che per lo stato, se ti trovi in difficoltà e non hai i soldi per bollette (come c ucini, come ti lavi?) e cibo, fondamentalmente, son cazzi tuoi.
C'è sempre la caritas, il prete dal quale umiliarsi (per riavere in cibo parte delle tasse che lo hanno mantenuto una vita volenti o nolenti) o un servizio sociale per avere il sacchettino con il pacco di pastina, la scatoletta di tonno e il frutto.
Vedrete cara "classe media" da sempre distratta, edonista e tonta e speriamo almeno serva a cambiare.

Morselli Marco 17.05.09 14:06| 
 |
Rispondi al commento

Vogliamo le carte che giustificano il perchè tutte queste aziende stiano chiudendo


http://www.opinionlead.com/index.php?option=com_content&view=article&id=25:disoccupazione-e-crisi-globale&catid=3:archivio

Opinion Lead (opinionlead.com) Commentatore certificato 17.05.09 12:51| 
 |
Rispondi al commento

Bossi, dichiarazione di voto 1991:
Era gia' tutto scritto, previsto e le soluzioni erano gia' state formulate.
Razziste e barbare, ovvio. Le stesse che oggi, 18 anni di ritardo, internazionalmente si pensa di prendere.

E' piacevole vedere la massa dei bisonti che pian piano vede la luce.. appunto con 18 anni di ritardo!

Per ora molti vedono ancora il berluschino come fonte di ogni male, mentre sono LORO STESSI E I LORO VOTI A DEMOCRISTIANI (pd o pdl o dipietrini che siano) ad aver fatto IL DANNO.

Quante sofferenze in meno se vi svegliavate prima!

E SVEGLIATEVI CHE E' ORA!

Giano Bifronte 17.05.09 10:14| 
 |
Rispondi al commento

Ma sui famosi "amortizzatori sociali" perchè non fanno una puntata a "chi l'ha visto"?

Non sono mai esistiti!
Le aziende non hanno percepito un soldo e tanto meno quelli che sono rimasti senza lavoro.

L'INPS tra 90 gg sarà OUT visto che era già partita con un bedito di oltre 400 milioni di euro e attualmente è a -(unmiliardoseicentotrantamilioni) e le entrate ovviamente non ci saranno più dal momento che le aziende che hanno chiuso non pagano più INPS. Tanto meno quelle che rimangono aperte si vorranno accollare l'intera Previdenza del paese.

Vogliamo dirlo che siamo arrivati alla fine del "BEL PAESE" o dobbiamo aspettare il dopo elezioni quando i nostri politici avranno rimesso il culo al sicuro?

Cocco Drillo Commentatore certificato 17.05.09 09:55| 
 |
Rispondi al commento

Ma se in tempi di vacche grasse si aumenta l'età
pensionabile.nelle vacche magre non la si dovrebbe
abbassare ???????
E la Marce vorrebbe aumentarla nuovamente!!!!!
A che cazzo fare ??????????????
Da quì si capisce in base a quali meriti è diventata
Confindustria !!!!!!!!!!!!!!!!

brandoni luca 17.05.09 06:35| 
 |
Rispondi al commento

io proporrei di costruire una centrale la piu' grande dentro la villa di arcore cosi' lo zio la mattina puo' andarfe a fare colazzione con le barrette all'uranio kinderbond. poi prende un elicottero e va a farsi l'aperitiva con l'altra sua amica ministra incenerita della prestigiovanni a scusate bertoldo anzigiacomo alla quale gliene piazziamo un'altrta nel giardino di priolo tanto tra lo schifo dei fumi tossici e malformanti non si sente,vede,e dice nulla finche' non gli nasce un bel bebe' malufatto pero' sara' solo un caso della natura.

rino m., udine Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 17.05.09 00:09| 
 |
Rispondi al commento


La mancanza di rispetto, il disprezzo che la nostra "classe dirigente politica" dimostra verso il cittadino è evidentissimo.
Non c'è bisogno di leggere tra le righe.
Marco Travaglio ha titolato un dvd della sua raccolta "Ti pisciano addosso e ti dicono che piove".
Chi non è in grado di distinguere, adesso, che quella pioggia è piscio, chi non è in grado di sentire la puzza di sterco che ci buttano addosso;
Quanto potrà durare, quanto siamo disposti a farci fare il lavaggio del cervello.
Questo è un governo indegno, un governo che andrebbe defenestrato senza remore.
Quando ci renderemo tutti conto delle nefandezze che giorno per giorno combinano saremo già in mezzo alle macerie.
Ci toccherà la ricostruzione, tra mille difficoltà.
Tutti i cantòri dell'attuale leadership si mimetizzeranno, rinnegheranno.
Amici di internet, raccogliete le informazioni,
conservatele per futura memoria,
prima o poi un nuovo processo di Norimberga ci sarà.....

Ringrazio l’amico F. Masciullo daGrottaglie per il suo post,

aggiungerei inoltre che a Taranto, solo in Ilva, ci sono circa 7000 cassaintegrati,
la situazione ambientale è al collasso,
la situazione sanitaria è allarmante con leucemie e tumori sempre in crescita,
le piccole e medie attività sono in grosse difficoltà,
la città è in dissesto,
le tasse locali sono aumentate considerevolmente,
i servizi pubblici latitano,
la manutenzione della città è inesistente,
si vedono pochissimi vigili urbani in giro,
con il conseguente mancato rispetto delle regole….

Taranto ancora vive una irreale tranquillità, è una città che aspetta, ma non ha molto tempo.

Se i bisonti si faranno sentire Taranto sarà sicuramente un’avanguardia….

Giuseppe Leone, Taranto Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 16.05.09 20:53| 
 |
Rispondi al commento

CIAO BEPPE,

UN NOTEVOLE RITORNO AL PASSATO, IO SUL SERIO MI AUGURO CHE LO PSICONANO FACCIA LA STESSA FINE DEL SUO MAESTRO CRAXI, MA A CALCI IN .... E A CORNATE DA PARTE DI TUTTI GLI ITALIANI!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

ALVISE

alvisea fossa, nervesa della battaglia Commentatore certificato 16.05.09 18:44| 
 |
Rispondi al commento

Un drammatico ritorno al passato...

La notizia del giorno riguarda un ulteriore peggioramento del P.I.L per l'anno in corso.
La produzione industriale ormai è arrivata a livelli anni '80.

Ci stiamo incamminando all'indietro verso il '70 con il minimo storico del dicembre 1977.

Stiamo viaggiando a marcia indietro, in una riedizione speciale dello spazio-tempo curvo postulato da Einstein..

Volete una dimostrazione pratica?
Vistate questo link:
http://docs.google.com/Doc?id=dg3ggjvp_208djxgxrgw

Mao M., Verona Commentatore certificato 16.05.09 18:40| 
 |
Rispondi al commento

Ciao a tutti, ho 27 anni e lavoro (o meglio lavoravo) da due anni presso la vetreria Luigi Bormioli, in Parma. Ero ovviamente un precario, anzi un interinale visto che il mio contratto lo curava l'agenzia Manpower. I rinnovi erano mensili, e se per qualche motivo non ti volevano rinnovare ti veniva comunicato il giorno prima o se andava bene due. A novembre hanno cominciato con i tagli al personale interinale perché dovevano rifare un forno. Ci avevano promesso che a Gennaio ci avrebbero richiamato ma ecco subentrare la crisi ed anziché richiamarci hanno lasciato a casa tutti gli altri precari e cominciato il valzer della cassaintegrazione per i dipendenti fissi.
Ci ho lavorato due anni, per una ventina di rinnovi contrattuali. Lavoravo su tre turni, come operaio. Quando mi hanno lasciato a casa me lo hanno comunicato due giorni prima. Avevo fatto la prima notte e nel pomeriggio il risveglio è stato folgorante: dopo la terza notte dovevo portare badge, chiavi di armadietto e caffè. Licenziato. Due anni di lavoro, dove mi sono prestato a tutte le stronzate che volevano come per esempio riscegliere per dodici ore al giorno sotto il sole estivo dei bicchieri o dei boccetti di profumi in cerca del più piccolo difetto, mentre i raggi solari riflessi nel vetro mi devastavano la vista. Ovviamente se mi rifiutavo ero il prossimo sulla lista ad andarmene. Mi consideravo tuttavia un fortunato, 2 anni da precario per esempio non sono 7 come una mia collega. 20 rinnovi contrattuali non sono 80. Insomma un po' di fiducia la conservavo ancora. Poi arriva questa "crisi" che certo non volevamo noi operai che invece la subiamo solo. Sono a Parma cazzo mi dicevo, mica nella mia Sicilia. Anche gli africani trovano lavoro qua, io sono in fin dei conti italiano, giovane e credo intelligente, ho sempre figurato bene a lavoro insomma. Niente, sono praticamente inattivo da sei mesi. Meno male che ho risparmiato un po'quando lavoravo. E'dire che mi lamentavo pure di essere precario..

Preferisco Restare Anonimo. 16.05.09 18:32| 
 |
Rispondi al commento

Ilva: reportage dall'inferno

Il costo dell’acciaio è di € 200 a tonnellata. Da quando sto qui, dal 15 Maggio ’06, avrò prodotto almeno 10 mila tonnellate di materiale. Ho portato la stessa tuta invernale per un mese e mezzo. Non ti danno la tuta di ricambio. Ultimamente stanno fornendo delle mascherine antifumo molto scadenti, made in China. Oltre al carbon koke, importano dalla Cina anche le mascherine in un'unica soluzione. Bisogna fare una lotta continua per poter avere il materiale di protezione anti fuoco quando si usura. Giro ormai con le scarpe senza lacci, ce chi va con le scarpe aperte e chi con i pantaloni strappati...
http://ilblogdimasciullo.blogspot.com/2009/05/le-condizioni-di-lavoro-delloperaio.html

F. Masciullo, daGrottaglie Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 16.05.09 17:41| 
 |
Rispondi al commento

Negli anni passati il periodo estivo per i giovani riminesi era l'occasione per lavorare durante la stagione e guadagnare qualche soldo da spendere durante l'inverno.
Ora da qualche anno a qs parte i giovani riminesi, probabilmente diventati nobili, non sfruttano più tanto l'occasione estiva (la paghetta c'è l'hanno sempre...), ma a quanto pare con l'aria di crisi sembra che ci sia un ritorno in gran carriera.
Tanto da preoccupare un poco perché si teme un conflitto con gli stranieri che nel frattempo hanno preso il loro posto.

alessandro blasi Commentatore certificato 16.05.09 17:31| 
 |
Rispondi al commento

La RIVOLUZIONE è il DIRITTO dei popoli di EMANCIPARSI DAI DESPOTI.

Unici uomini e uniche donne a rappresentarci sono in Italia de Valori...

Se i rappresentanti della DEMOCRAZIA INDIRETTA di Italia dei Valori non ce la faranno, unica possibilità sarà una RIVOLUZIONE SANGUINARIA per la REALIZZAZIONE DI UNA DEMOCRAZIA DIRETTA.

L'aggettivo SANGUINARIA significa terminare fisicamente tutti gli individui ignobili che con l'INGANNO HANNO SOTTOMESSO L'INTERA COMUNITà e sterminare le loro famiglie.

Il pietismo lasciatelo ai CORROTTI. L?alternativa è che "essi" gradualmente ci elimineranno perseverando a strumentalizzare la restante parte della quiescente sudditanza.

Morris Fleed (goblin) Commentatore certificato 16.05.09 16:43| 
 |
Rispondi al commento

Sono un giovane disoccupato di 29 anni, dopo mesi e mesi di lavoro precario sotto costante ricatto.
Ora mi sono davvero stufato.
IO i miei zoccoli li stò lucidando,
e come me molti altri (vedi ieri a napoli).
AVANTI COL NUOVO RISORGIMENTO!

Marco Disel, frosinone Commentatore certificato 16.05.09 16:33| 
 |
Rispondi al commento

No ! Io i bisonti non li sento ancora.

Secondo me la media degli italiani non si è ancora svegliata dall'incubo (vedi in Sardegna).
Vediamo le elezioni europee . . . . ma tempo che i bisonti non li vedremo per molto . . .

dario ogliastro 16.05.09 16:06| 
 |
Rispondi al commento

sono un operaio metalmeccanico di 42 anni,lavoro per una multinazionale del settore auto in provincia di milano.qualche settimana fa abbiamo saputo casualmente che il gruppo è in liquidazione.i debiti ammontano a quasi 250 mln.di euro e il posto di circa 3000 "persone"è a rischio.in italia ci sono 2 stabilimenti che danno lavoro a circa 550 persone,il nostro è quello più a rischio.
La crisi del settore da noi è secondaria,quello che ci ha quasi annientato (dal 11 maggio siamo in amministrazione straordinaria).è stata la gestione allegra di finanzieri/criminali da strapazzo(vedi fondo di investimento:Italian Lifestyle Partners)che fa capo anche a Mario de Benedetti e che ha tra gli azionisti maggiori la banca popolare di novara e verona e cattolica assicurazioni.quello che ci auguriamo è di salvare il posto di lavoro ed il nostro futuro...altrimenti partirà la nostra "soluzione finale"contro il CDA.
Noi non molleremo mai!

VINCENZO BRUNO 16.05.09 15:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Tutta la mia solidarietà alle PERSONE operaie RIVOLTOSE che debbono sopportare quotidianamente la VIOLENZA DI UNA VITA PRECARIA con il ricatto della minaccia di un ESTREMA POVERTà.

Morris Fleed (goblin) Commentatore certificato 16.05.09 15:17| 
 |
Rispondi al commento

bisonti e....."grilli"


papiiiiiiiiii......attento al popò

nan (onzo) Commentatore certificato 16.05.09 13:51| 
 |
Rispondi al commento

Oh Beppe. Come al solito cgrazie dell'informazione, MA
Potresti mettere qualche link in più...
E qualche riferimento in più...

www.antinews.edoammo.it

edoardo a., firenze Commentatore certificato 16.05.09 13:49| 
 |
Rispondi al commento

L'IDEA ALIENA DEL DIVERSO e IL POPOLO CANE.


Gli avidi (SONO LORO LA CRISI) stanno portando al disfacimento l'intera umanità.

Nella nostra insana comunità gli avidi fannulloni ALIMENTERANNO L'ODIO RAZZIALE per persuadere il POPOLO IDIOTA che il nemico sia il DIVERSO.

Al contrario di molti, sono convinto che ove possibile, la DEMOCRAZIA debba essere esportata con le armi nei luoghi dove MILIONI DI ESSEREI UMANI SONO SOTTOMESSI ED OPPRESSI DAI LORO DESPOTI...

... ma adesso comprenderemo anche noi cosa significa essere sottomessi ad un REGIME CAPACE SOLO DI GENERARE POVERTà E OPPRESSIONE... purtroppo mussolini e la mafia non sono serviti e non servono ad istruirci.... abbiamo ancora bisogno del PADRONE, perchè in fondo il popolo non è più della somma di tanti CANI.

Morris Fleed (goblin) Commentatore certificato 16.05.09 13:30| 
 |
Rispondi al commento

mi dispiace dirlo ma è quasi un anno che scrivi di questi zoccoli che stanno arrivando,io sinceramente non li sento, mi duole constatare che il paese reale non siamo noi che frequentiamo i blog e ci informiamo sulla rete le persone normali che noi tutti incontriamo tutti i giorni nel migliore dei casi sono rassicurati dalla stampa di regime nel peggiore se ne fregano di tutto e guardano il loro piccolo orticello,forse non abbiamo toccato il fondo ma siamo sicuri che la maggoranza del popolo italiano sia migliore dei suoi governanti?intorno a noi non vediamo ogni giorno inciviltà e scorrettezza? io purtroppo ho perso fiducia in un cambiamento

marc s., blera (VT) Commentatore certificato 16.05.09 12:52| 
 |
Rispondi al commento

IN PRATICA STIAMO COMINCIANDO A RUBARE IL LAVORO AGLI IMMIGRATI! SITUAZIONE IMBARAZZANTE,OLTRE CHE PERICOLOSA! L'IBRIDO DITTATORE DEMOCRATICO FRANCESCUSCONI STA ESASPERANDO UN POPOLO STORICAMENTE ASTUTO COME QUELLO ITALIANO; STIA ATTENTO...!

"VOMITARE&SOVVERTIRE"

SognoRosso ., Battipaglia Commentatore certificato 16.05.09 12:34| 
 |
Rispondi al commento

Ieri a Napoli i primi zoccoli (da non confondere con zoccole, quelle stanno con il nano).

Carolina G., Bacoli Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 16.05.09 12:29| 
 |
Rispondi al commento

Da settembre ho avuto un crollo di lavoro, e la situazione è la stessa che hanno tanti altri colleghi che lavorano per conto di aziende/clienti comuni e/o simili.
Ovviamente, pur essendo senza lavoro, finanziariamente esposto con la banca (per pagare le tasse: mai accaduto in dieci anni di attività), lunedì dovrò versare la rata dei contributi obbligatori dell'INPS (prenderei a calci in faccia chi è a casa in cassa integrazione e si lamenta), e una miseria di iva. Un'altra questione si pone: quando dovrò versare le imposte relative all'anno 2008 (in parte già "anticipate", grazie al tutto-e-subito secondo acconto), non avendo entrate ma solo uscite (leggi:spese) come farò? In banca io non ci rimetterò piede.
Da dire che la situazione è comune a tanti altri che lavorano conto terzi per aziende e, va detto per sopperire all'ingnoranza ottusa dei (qui tantissimi) qualunquisti/benaltristi/luogocomunisti, la mia categoria non può evadere, a differenza di chi lavora con i privati. Sarebbe come dire che "tutti gli statali sono fannulloni": una banalità.
Magra consolazione sapere che c'è chi sta peggio.

Chiedo: ma chi riveste un ruolo istituzionale sa o no leggere l'attuale situazione economica? Possibile che uno si deva indebitare per "pagare il nulla?".

Tiz.m 16.05.09 12:21| 
 |
Rispondi al commento

io ho perso il lavoro lo scorso marzo, e da allora cerco di arrangiarmi come meglio posso, ma un posto fisso è un utopia, ogni azienda o agenzia ti chiude la porta in faccia :(...
tutti con la stessa frase" questo è
un periodo di crisi riprova più tardi"

la crisi magari fosse passata che il nostro nanetto si faccia un giro in abruzzo, stanno chiudendo aziende importanti con 200-300 operai continuamente
sintomo di miglioramento?? baa non direi...

Del Rosso Domenico, Pescara Commentatore certificato 16.05.09 12:07| 
 |
Rispondi al commento

Papi e l'amico Tremonti come fanno a dire che la crisi si è arrestata? Che ci sono sintomi di miglioramento?

Gianluca Gurrieri
http://gianlugurry.spaces.live.com/

Gianluca Gurrieri, Catania Commentatore certificato 16.05.09 11:54| 
 |
Rispondi al commento


Credevo che beppe esagerasse nel parlare di "zoccoli di bisonti" ma ogni giorno che passa sento sempre più malumore e disperazione...

Nel mio campo si parla della chiusura del 30% delle attività a settembre e parlo in ambito nazionale, "ricco nord" compreso.

La situazione mi preoccupa molto, le persone quando non hanno soldi possono arrivare a fare qualsiasi cosa. Non vorrei arrivare al giorno in cui non sarà più possibile scendere in strada per paura di essere derubato.

A settembre gli zoccoli saranno molto rumorosi.


l antidemagogo Commentatore certificato 16.05.09 11:33| 
 |
Rispondi al commento

A castelfranco veneto gli operai di una fabbrica, che costruisce trattorini da giardino, hanno votato per il licenziamento degli operari precari a maggioranza extracomunitaria. Il 68% era a favore per non rinnovare il contratto a nigeriani marocchini ed egiziani. Regressione culturale?
...Forse si

alessanro spalluto 16.05.09 11:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




 



Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori