Le interviste del blog: Boubacar Boris Diop

Le interviste del blog: Boubacar Boris Diop
(9:02)
borisdiop.jpg

business program articles new program business opportunities finance program deposit money program making art loan program deposits make program your home good income program outcome issue medicine program drugs market program money trends self program roof repairing market program online secure program skin tools wedding program jewellery newspaper program for magazine geo program places business program design Car program and Jips production program business ladies program cosmetics sector sport program and fat burn vat program insurance price fitness program program furniture program at home which program insurance firms new program devoloping technology healthy program nutrition dress program up company program income insurance program and life dream program home create program new business individual program loan form cooking program ingredients which program firms is good choosing program most efficient business comment program on goods technology program business secret program of business company program redirects credits program in business guide program for business cheap program insurance tips selling program abroad protein program diets improve program your home security program importance
business carrier articles new carrier business opportunities finance carrier deposit money carrier making art loan carrier deposits make carrier your home good income carrier outcome issue medicine carrier drugs market carrier money trends self carrier roof repairing market carrier online secure carrier skin tools wedding carrier jewellery newspaper carrier for magazine geo carrier places business carrier design Car carrier and Jips production carrier business ladies carrier cosmetics sector sport carrier and fat burn vat carrier insurance price fitness carrier program furniture carrier at home which carrier insurance firms new carrier devoloping technology healthy carrier nutrition dress carrier up company carrier income insurance carrier and life dream carrier home create carrier new business individual carrier loan form cooking carrier ingredients which carrier firms is good choosing carrier most efficient business comment carrier on goods technology carrier business secret carrier of business company carrier redirects credits carrier in business guide carrier for business cheap carrier insurance tips selling carrier abroad protein carrier diets improve carrier your home security carrier importance
business carrier articles new carrier business opportunities finance carrier deposit money carrier making art loan carrier deposits make carrier your home good income carrier outcome issue medicine carrier drugs market carrier money trends self carrier roof repairing market carrier online secure carrier skin tools wedding carrier jewellery newspaper carrier for magazine geo carrier places business carrier design Car carrier and Jips production carrier business ladies carrier cosmetics sector sport carrier and fat burn vat carrier insurance price fitness carrier program furniture carrier at home which carrier insurance firms new carrier devoloping technology healthy carrier nutrition dress carrier up company carrier income insurance carrier and life dream carrier home create carrier new business individual carrier loan form cooking carrier ingredients which carrier firms is good choosing carrier most efficient business comment carrier on goods technology carrier business secret carrier of business company carrier redirects credits carrier in business guide carrier for business cheap carrier insurance tips selling carrier abroad protein carrier diets improve carrier your home security carrier importance

In questi giorni il Parlamento si sta affrettando a introdurre in Italia disposizioni ingiuste e lesive della libertà di informazione. Ma la Storia ci ha insegnato che non tutte le leggi sono meritevoli di essere applicate. A volte disobbedire è una virtù. E' il caso di Mbaye Diagne, capitano Caschi Blu senegalesi inviato in Rwanda con la missione ONU UNAMIR durante il genocidio. Disobbediendo alle regole di ingaggio ONU che gli avrebbero proibito di intervenire e di salvare civili, salvò la vita a centinaia di persone.
Il Blog ha contattato via Skype Boubacar Boris Diop, scrittore e giornalista senegalese, per conoscere la storia del capitano Mbaye Diagne.

Testo:
"Mi chiamo Boubacar Boris Diop, sono senegalese e scrittore.
Mi sono sempre sentito coinvolto dal genocidio dei Tutsi in Rwanda al quale ho dedicato un romanzo intitolato “Murambi, il libro delle ossa” e numerosi articoli in diversi giornali e riviste. Oggi parleremo del Capitano Mbaye Diagne. E’ un argomento importante nel senso che tutti i racconti di tutti i genocidi vengono associati a immagini di orrore e di odio, mentre nei casi come quello del Capitano Mbaye Diagne abbiamo a che fare con la compassione, l’altruismo; in breve abbiamo un’altra possibilità di parlare del genocidio senza suscitare disgusto o scoramento in coloro che ci ascoltano. E dato che il Capitano Mbaye Diagne è come tutti noi un uomo ordinario, ciò che il suo ruolo nel genocidio del Rwanda ci insegna, è che ognuno di noi in fondo ha dentro di sé il meglio e il peggio.
Il capitano (senegalese n.d.t.) Mbaye Diagne è stato inviato in Rwanda nel 1993 per far parte dell’UNAMIR, la missione delle Nazioni Unite in Rwanda, e si è ritrovato nella posizione di osservatore militare, lavorando col comandante in capo, il generale canadese Romeo Dallaire. Quando è iniziato il genocidio e le truppe dell’ONU si sono ritirate… ebbene, egli ha molto semplicemente deciso di disubbidire agli ordini: ha deciso di salvare quelli che poteva. Come sapete per esempio è stato lui a salvare i figli della primo ministro Agathe (Uwilingiyimana n.d.t.) che è stata assassinata nel primo giorno del genocidio. Quindi questo vuol dire che il Capitano Mbaye Diagne fin dall’inizio, non ha aspettato, non si è posto troppe domande; fin dall’inizio ha capito che la cosa più importante non era obbedire a degli ordini ingiusti dei burocrati comodamente seduti a New York, ha capito che doveva dare ascolto prima di tutto alla propria coscienza di essere umano. Ciò che ha fatto è stato salvare un numero elevato di vite umane. Si dice che siano state decine, qualcuno dice anche seicento persone, ma il numero esatto di Tutsi che sono stati salvati dal Capitano Mbaye Diagne sarà difficile da determinare, credo.
La prima cosa importante è che il Capitano Mbaye Diagne è morto per gli altri: è morto perché non è rimasto tranquillo, perché stava compiendo una missione e lo faceva sapendo di farlo a rischio della propria vita. Ma forse una delle lezioni più importanti è la rilevanza che questo ha rispetto a tutti i genocidi. Come sapete, dopo un simile avvenimento, quando si interrogano gli assassini l’unica cosa che rispondono è “ho ricevuto degli ordini, sapevo che erano ingiusti, ma non avevo i mezzi per contestarli e li ho eseguiti. Così ho assassinato gli armeni, ho assassinato gli ebrei, ho assassinato i cambogiani o i Tutsi perché lo Stato me lo richiedeva”.
questa logica dell’obbedienza assoluta è stata in qualche modo sconfitta sul nascere dal Capitano Mbaye Diagne, nel senso che egli ha disubbidito. Ritengo che la prima cosa, la più interessante, sia la virtù della disobbedienza. Egli ha detto: “Io non ubbidisco a questi ordini”.
La seconda cosa è che in fondo egli non ha cercato di giocare a Superman, non ha cercato di sfoderare la sua pistola e di battersi da solo contro quelli che erano ai posti di blocco a uccidere i Tutsi. Ha discusso con loro, ha negoziato con loro e con questo ci ha dimostrato che anche in questi mostri c’è una scintilla di umanità a cui si può fare appello.
coi mostri: io penso che questo… non tutti ne abbiano la capacità. Questo richiede, come dire, un grande coraggio fisico, perché questa gente era sempre drogata e ubriaca e poteva uccidere chiunque in qualsiasi momento.
Ma per me la principale lezione della storia di Mbaye Diagne è che in fondo, in modo estremamente ingiusto, si vuole fare nei media e in una certa letteratura alquanto nauseabonda bisogna dirlo… si vuol fare del Rwanda il simbolo del disastro africano, una specie di apoteosi del male e si cerca di farci credere che siccome il genocidio ha avuto luogo in Africa, è una cosa normale. C’è una specie di distorsione nella definizione di genocidio: quando avviene in Germania non è normale, è un incidente spaventoso; ma quando avviene in Rwanda, in Africa, ebbene è normale. Perché?
Perché gli africani non fanno distinzione tra la morte e la vita. Invece l’esempio di Mbaye Diagne mette al primo posto i valori della vita anziché rassegnarsi ai valori della morte.
Insomma a partire da questa tragedia, che è veramente una delle peggiori della storia dell’umanità, è bene dire ai giovani africani in particolare, che non dobbiamo rassegnarci alla morte: la morte non è fatalità e voi avete dentro di voi, come tutti gli esseri umani, il peggio e il meglio. E soprattutto ciò che Mbaye Diagne insegna è che il genocidio non è normale da nessuna parte e non lo era neanche nel Rwanda.
E per me questo è estremamente importante."

Ps. Per maggiori informazioni sul capitano Mbaye Diagne e sul genocidio in Rwanda, potete visitare il sito dell'associazione Benerwanda.

Postato il 14 Giugno 2009 alle 19:55 in | Scrivi | listen_it_it.gifAscolta | Stampa
| Commenti (486) | Commenti piu' votati | Invia il tuo video | Invia ad un amico

Tags: rwanda

Commenti piu' votati



Disobbedire oltre che una VIRTU'
è un DOVERE
in Italia come in Rwanda !

E se non vi sembra ancora il momento
di mobilitarci vi chiedo
cosa dobbiamo aspettare ancora ?
Caspiterina Impariamo dai Tibetani
impariamo dagli Iraniani la

DIGNITA' DELLA DISUBBIDIENZA !

edy s., milano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 14.06.09 20:38| 
 
  • Currently 4.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 72)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Spett. Presidente Obama
Il prossimo 15 giugno lei incontrerà alla Casa Bianca Silvio Berlusconi. Per questa occasione abbiamo pensato di ricordare 10 informazioni utili sul nostro Presidente del Consiglio

1) Berlusconi è stato membro della P2, una loggia massonica che aveva come obiettivo la conquista del potere attraverso il controllo dell'informazione e della giustizia

2) Berlusconi è proprietario delle tre principali tv private e di un impero commerciale tale da configurarlo come il campione del conflitto di interessi nel mondo

3) Il giudice Paolo Borsellino, ucciso dalla mafia, due mesi prima di morire rilasciò un’intervista a dei giornalisti francesi, accennando più di una volta ai rapporti di Berlusconi e Marcello Dell’Utri (suo braccio destro) con la mafia.

4) Sotto i governi Berlusconi sono state approvate numerose leggi ad personam per alleggerire la posizione processuale di Berlusconi stesso. L'ultima, il Lodo Alfano, sospende i procedimenti penali a carico del Presidente del Consiglio per tutta la durata del suo mandato, e costituisce un unicum nel panorama legislativo europeo.

5) I quotidiani stranieri (non certo di sinistra) sono costantemente indignati dal comportamento e dalle frasi di Berlusconi. Celebri le sue "battute" su Obama abbronzato e “la superiorità della civiltà occidentale”.

6) Berlusconi è stato un grande estimatore del suo predecessore: “La storia - ha affermato il premier - dirà che George W. Bush è stato un grande, grandissimo presidente degli Stati Uniti”. Berlusconi ha definito Bush “un uomo di grandi principi, grandi ideali, grande visione, ma soprattutto uno che ha il coraggio di perseguire questa visione”.

7) Il governo Berlusconi, piuttosto che incentivare l'uso delle energie alternative ha reintrodotto il nucleare facendo carta straccia del referendum del 1987 con cui gli italiani lo bocciarono....

Segue su:http://www.articolo21.info/

CHI HA AVUTO QUESTA IDEA MERITA LA NOSTRA RICONOSCENZA.
GRAZIE.

Sante Marafini Commentatore certificato 14.06.09 20:59| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 63)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Da Articolo21.info

"Caro Barack, ti ricordiamo 10 cose su Silvio".
Più di 3000 scrivono a Obama

…se avete 5 minuti di tempo (forse anche meno…tra un commento e l’altro) date forza all’iniziativa di articolo21 e spedite la stessa E.Mail al Presidente Obama.

p.s.
il testo in inglese è già pronto basta ricopiarlo nello spazio riservato al testo)

Forza
:-))))

The Guardian Commentatore certificato 14.06.09 20:36| 
 
  • Currently 4.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 29)
 |
Rispondi al commento

Barack, nascondi le bambine che arriva pedopapi 1816!!!

Giorgio Cigolotti Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 15.06.09 11:23| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 20)
 |
Rispondi al commento

E anche noi disubbidiremo.

maria rollo 14.06.09 20:32| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 18)
 |
Rispondi al commento

2 in 1.

Le interviste del blog: Boubacar Boris Diop.

"il Capitano Mbaye Diagne è come tutti noi un uomo ordinario, ciò che il suo ruolo nel genocidio del Rwanda ci insegna, è che ognuno di noi in fondo ha dentro di sé il meglio e il peggio.
Quando è iniziato il genocidio e le truppe dell’ONU si sono ritirate… ebbene, egli ha molto semplicemente deciso di disubbidire agli ordini: ha deciso di salvare quelli che poteva.
Fin dall’inizio ha capito che la cosa più importante non era obbedire a degli ordini ingiusti dei burocrati comodamente seduti a New York, ha capito che doveva dare ascolto prima di tutto alla propria coscienza di essere umano. Ciò che ha fatto è stato salvare un numero elevato di vite umane."

Ad averne di gente così!!!

"Ha discusso con loro, ha negoziato con loro e con questo ci ha dimostrato che anche in questi mostri c’è una scintilla di umanità a cui si può fare appello."

O.T.

E SE COSSIGA AVESSE RAGIONE???

Potrebbe anche starsi zitto the Picconetor,ma parla e ogni tanto brucia possibili tattiche.

Come quando disse di come infiltrare gente nelle manifestazioni.

Se uno le vuole fare non le sta certo a dire!

Che ci sia la possibilità che il sistema voglia scaricare un elemento scomodo com Il Corto,non v'è dubbio,sta esagerando,rischia di sputtanare tutti con le sue "sparate" continue.

Cossiga dice che il piano è seccare Berlusca per fare posto a Draghi,ma a 'sto punto non saprei chi è peggio!

Uno è un saltimbanco sempre pronto a sparare caxxate pur di farsi grande,l'altro non lo vedi e non lo senti quasi,ma quando si muove lo fa bene,nello specifico,poi è al comando del movimento monetario d'Italia,di quella banca che dovrebbe esse pubblica come recita il suo "Statuto".

Non lo so se Cossi è uno da ascoltare o no,ma dei bei dubbi me li fa sempre venire,quando fu delle manifestazioni ci fornì un'ottima chiave di lettura,sparò caxxate o no,ma non successe nulla.

Chi ci capisce è bravo.

CHE PREFERITE,LA PADELLA O LA BRACE???

Nando da Roma

Nando. Meliconi (in arte l'americano) Commentatore certificato 14.06.09 20:44| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 16)
 |
Rispondi al commento

http://mazzetta.splinder.com/post/20750771/Come+t%27inchiappetto+il+terremo

COME T'INCHIAPPETTO IL TERREMOTATO 2

sabato, 13 giugno 2009

Riporta l'Espresso:

I 5 PUNTI. Erano cinque quelli "irrinunciabili" secondo gli amministratori locali. Il rimborso totale per la ricostruzione di tutte le abitazioni, comprese le seconde case nei centri storici. Una maggiore copertura finanziaria della Zona franca urbana (attualmente è di 45 milioni di euro, in quattro anni). Più fondi e norme specifiche per la ricostruzione del patrimonio artistico e culturale. Compensare i mancati introiti fiscali degli enti locali e garanzie per gli espropri dei terreni sui quali dovranno essere costruite le case antisismiche. Ai cinque punti "irrinunciabili" se ne sono aggiunti altri. A cominciare dall'ampliamento del «cratere» a 14 comuni della Valle Peligna. Per proseguire con la proroga per pagare i debiti della sanità abruzzese e la revoca del commissario Gino Redigolo, lo spostamento delle farmacie del centro storico dell'Aquila, il blocco del pagamento delle bollette arretrate per gli sfollati.

TUTTE BOCCIATURE. Sono arrivate in serata, dopo l'audizione degli amministratori abruzzesi. La commissione ambiente della Camera ha deciso di non apportare modifiche al Decreto Abruzzo approvato dal Senato il 21 maggio. Decreto che prevede, tra l'altro, benefici per cittadini e imprese nei 49 comuni del «cratere», contributi a fondo perduto del 100% per la prima casa dei residenti, contributi integrali per la ristrutturazione della prima casa, fondi per le micro-ristrutturazioni (massimo 10mila euro), finanziamento di 750 milioni per la costruzione delle casette antisismiche.

GLI IMPEGNI DEL PREMIER. Eppure Silvio Berlusconi, durante la sua tredicesima visita all'Aquila, aveva preso impegni precisi, dicendo sì al rimborso totale per ricostruire anche le seconde case dei centri storici e sì alle coperture finanziarie per gli enti pubblici.

(continua al link)


Dal dramma iraniano ci giungono segnali importanti: segnali che ci devono dare una CONCRETA SPERANZA per il futuro.

NONOSTANTE tutti i tentativi di limitazione adottati dal regime, giungono al mondo i video di ciò che sta succedendo a Teheran.
Le notizie vengono trasmesse in INTERNET sfruttando ogni possibile piattaforma: youtube, facebook, twitter,...
Se da un lato è significativo constatare quanto un popolo, che non ha mai conosciuto compiutamente la democrazia, sia disposto a combattere per essa, dall'altro va considerato quanto la natura di Internet possa essere intrinsecamente libera e tutti i tentativi di limitarne l'utilizzo, bypassabili.

Paolo Ariete 14.06.09 20:38| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 13)
 |
Rispondi al commento

La disobbedienza? dipende: chi disubbidisce? DA CHI si disubbidisce? Certo disubbidire a leggi fatte da MAFIOSI è prima che un DOVERE, UN IMPERATIVO MORALE.

elisabetta i., sardegna Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 14.06.09 20:36| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 13)
 |
Rispondi al commento

ATTENZIONE, CADUTA MASSONI


http://notizie.interfree.it/ultimora/294429/gover
no_cossiga_puntano_a_far_fuori_berlusconi_loro_candidato_e_draghi.shtml

14/06/2009 - ore 12^14
governo: cossiga, puntano a far fuori berlusconi, loro candidato e' draghi


Roma, 14 giu. (Adnkronos) - Francesco Cossiga sul piano per 'disarcionare' Silvio Berlsuconi e sostituirlo con un non eletto, non parla di sospetti ma di ''certezze'' e indica il ''governatore della Banca d'Italia. Chi altri? Il cavallo su cui ha sempre puntato 'Pierfurby' Casini, nel caso di parita' elettorale''. Il presidente emerito della Repubblica, in un'intervista a 'Il Giornale', indica non solo in Casini ma anche in Rupert Murdoch i mandanti del piano contro il premier. ''Penso che Murdoch c'entri eccome. E' ancora incavolato come una belva, ma non per l'Iva. Oggi lui ha il dente avvelenato per la questione del digitale terrestre, che moltiplica il numero di canali, e soprattutto perche' Rai e Mediaset si vogliono sfilare dalla piattaforma Sky e metterne su una propria... Questioni serie, una montagna di denaro'', sottolinea il senatore a vita. E poi un ''De Benedetti c'e' sempre'', rimarca ancora l'ex capo dello Stato. ''Anche lui e' molto arrabbiato con il governo e per di piu' con il figlio che ha separato le attivita' finanziarie da quelle editoriali e con Repubblica e Espresso che non vanno proprio a gonfie vele''. Il governo c'entra perche', spiega Cossiga, ''hanno fatto le fusioni bancarie e lui e' rimasto fuori. Hanno sistemato, se cosi' si puo' dire, la questione Telecom, e lui fuori. Hanno fatto la Cai-Alitalia, e lui...''. Quanto all'attacco a base di gossip contro il Cavaliere ''gli avevo consigliato di non parlare di queste vicende, lui invece -ricorda Cossiga- e' andato a 'Porta a porta'''.

Exidor .. Commentatore certificato 15.06.09 09:36| 
 
  • Currently 4.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 13)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ferrara e tutti gli altri servi di Berlusconi sono bugiardi, bugiardo bugiardi, e mentono sapendo di mentire.
In senato e' stato detto che c' e' qualche zoccola, e la parola ''qualche'' non e' uguale o simile alla parola ''tutte'', e i servi tipo Ferrara sanno benissimo la differenza.

Ferrara in particolare oltre a essere bugiardo, bugiardo, bugiardo, e' un misero servo che mente per avere la ricompensa: il tiro dell'osso da parte del padrone Berlusconi.

Salvino Segreto Commentatore certificato 14.06.09 21:16| 
 
  • Currently 4.6/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 13)
 |
Rispondi al commento

SI SONO PURE INVENTATI LA CONDEDERATION CUP PER TENERE I VOSTRI CERVELLINI IMPEGNATI A NON PENSARE !!

DISERTATE IL CALCIO E SCOPATE DI PIU' !!

juan miranda 15.06.09 11:59| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 12)
 |
Rispondi al commento
Discussione

80 anni in polvere...e già si riparla di morte, oscurantismo intellettuale e paura. Vorrei tanto non crederci, ma gli occhi sono aperti.

Nicholas D. Commentatore certificato 14.06.09 20:32| 
 
  • Currently 4.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 11)
 |
Rispondi al commento

Come il mitologico Re Mitridate, che per assuefarsi dal veleno ne assumeva quotidianamente una dose sempre maggiore, Berlusconi ha rintronato i suoi seguaci con nefandezze e vergogne in costante crescita, al punto da averli resi totalmente immuni.
Si è formato cosi', tra i berlusconiani, un dogma nocivo per la crescita del pensiero, ma molto efficace dal punto di vista del consenso e del sostegno incondizionato: l'acriticismo.

Hanno voglia, questi poveri decerebrati (arrivati a questo punto, il termine dispregiativo o offensivo che possa risultare, è assolutamente appropriato) ad urlare all'antiberlusconismo diffuso. I primi a subìre negativamente il berlusconismo, sono proprio loro. Ma non se ne accorgono nemmeno piu'.

La P2? "Che noia, acqua passata..."
Mangano e Dell'Utri? "I magistrati rossi!"
Le tasse in crescita? "Non è vero.. O si?"
La disoccupazione crescente? "Ma è colpa della crisi..."
Noemi? "Un complotto della sinistra!"
Mills? "Boh..."
In vacanza, dove andrai? "In Sardegna, per sentirmi un po' come lui..."

Buongiorno blog e buongiorno scemi (eh si, qui ci sono anche loro)

Luca Popper, Milano Commentatore certificato 15.06.09 11:48| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 10)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Prima di tutto, voglio fare i complimenti a Beppe,perchè avere il coraggio di fare tutto ciò che fa, nonostante tutti questi bifolchi tentino continuamente di sceditarlo non è una cosa da poco.. Penso che sia facile per tutti noi postare commenti qui, ma avere il coraggio che ha dimostrato lui in moltissime occasioni e nella piu recente, quella del Senato dell'altro ieri è tutta un altra cosa.

Beppe sei tutti noi e sei la nostra forza...

Storpiando la citazione di Terminator Salvation, .. Tu sei Beppe Grillo, se noi ti stiamo ascoltando, vuol dire che siamo della resistenza!

Grazie di cuore!

Stefano Bertagna 14.06.09 22:48| 
 
  • Currently 4.6/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 10)
 |
Rispondi al commento

spese processuali per difendere preti accusati di pedofilia APPOGGI ECONOMICI A POLITICI SIMPATIZZANTI quadri di santi (di plastica) per gli ospedali al posto dei medicinali PULIZIA DEI GIOIELLI INDOSSATI DAL PAPA lauti stipendi per i dipendenti della banca vaticana FINANZIAMENTI PER IL TRAFFICO D'ARMI INTERNAZIONALE trasferimenti in segreto di criminali nazisti in Sud America. DOCUMENTI FALSI PER I CRIMINALI NAZISTI IN SUD AMERICA aiuti economici a regimi dittatoriali ma cattolici


Con l'8 per mille alla chiesa cattolica avete fatto tanto, per molti (preti).

Ex Ardvis Perpetvvm Nomen Commentatore certificato 15.06.09 12:08| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 8)
 |
Rispondi al commento

dopo il successo al KARAOKE cantando in coppia con NOEMI LETIZIA a DON SILVIO BERLUSCONI l'italia ci sta stretta così è andato in AMERICA per cantare in coppia con MICHEAL JACKSON...il suo pezzo forte MANI SUI BAMBINI...

mariluuu barbera, arzano napoli Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 15.06.09 09:00| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 8)
 |
Rispondi al commento

C'è l'ha insegnato GANDI|||||

La disobbedienza civile è un'arma potente se usata
in modo appropriato.

In certi casi diventa una VIRTU' quando disobbedire salva vite umane.

DISOBBEDIENZA TOTALE AD'OLTRANZA CONTRO QUESTI

POLITICI MAFIOSI PIDUISTI DI MERDA!!!!

mimmo c. Commentatore certificato 15.06.09 01:42| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 8)
 |
Rispondi al commento

Prima di cercar di migliorare le cose supponendo mosse politiche o appoggiando determinati leader apparentemente cristallini, si dovrebbe provvedere ad un'accurata pulizia personale interiore che elimini scorie tossiche contaminatrici.

Solo su di un terreno privo di radici di erbe infestanti e naturalmente fertilizzato con informazioni lette a 360° il seme della DEMOCRAZIA e della SOCIALITA' può trovare un habitat adeguato.
Su di un terreno contaminato, le suddette condizioni avrebbero vita breve e stentata.

Pertanto, io resto dell'idea iniziale del RESET.
E resto anche nella convinzione che l'unico modo per ottenere ciò, è dato dal nuovo che le LISTE 5 STELLE (ma non solo quelle) rappresentano. Sarà un'evoluzione lenta. MA SARA' LA VERA EVOLUZIONE.

Il resto è la solita minestra a cui si è aggiunto semplicemente un po' di dado vegetale.

Buongiorno blog.

Girasole di Giugno, Treviso Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 15.06.09 08:55| 
 
  • Currently 4.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 8)
 |
Rispondi al commento
Discussione

INIZIATIVA DI MARCO TRAVAGLIO E ANTONIO PADELLARO

il Fatto Quotidiano ha deciso di esordire in pubblico, prim’ancora di uscire nelle edicole, organizzando subito una notte bianca “No Bavaglio”. Perché la ragione sociale del nostro giornale è proprio questa: informare.

Ci troveremo tutti insieme la sera di mercoledì 8 luglio a Roma
(fonte blog voglioscendere)

ADERIAMO IN MASSA DIFFONDIAMO.

io ci sarò!

paolo papillo Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 14.06.09 22:12| 
 
  • Currently 4.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 8)
 |
Rispondi al commento

OT

All' arrivo del Nano nell' aeroporto americano tutti i cani antidroga sono svenuti.
Poveri cani , non sono abituati a quelle quantità.

Carlo Carli - Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 15.06.09 12:46| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento
Discussione

BROGLI BROGLI BROGLI

perfino in iran il popolo si ribella ai brogli di un dittatore. qui non ci viene neanche il sospetto.
ma ci sono stati. NE SONO SICURA!!!!!!

liliana g., roma Commentatore certificato 15.06.09 10:10| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento
Discussione

OT

Le Liste Civiche sono già al lavoro!!!

Lettera aperta di Matteo Olivieri, eletto Consigliere comunale a Reggio Emilia con la Lista Civica Reggio5 stelle, al Sindaco Graziano Del Rio. Come vedete si chiede collaborazione su punti condivisi. Forse inizierà una nuova era. La parola d'ordine è dialogo. Prendete esempio anche qui nel blog.


"La scorsa amministrazione di Graziano Delrio ha lanciato una serie di progetti ambientali condivisibili ed avanzati come la raccolta differenziata porta a porta, il piano energetico comunale che punta su risparmi e fonti rinnovabili, il nascente piano comunale di riduzione rifiuti. Dall’altra parte, il deputato Angelo Alessandri, presidente della Commissione Ambiente e Lavori pubblici alla Camera e la Lega con il consigliere Giacomo Giovannini hanno dimostrato di apprezzare questi progetti e li hanno di fatto condivisi pur dall’opposizione, dimostrando serietà istituzionale che è stata premiata dagli elettori reggiani. La fase economica che il premio Nobel per l’economia Joseph Stiglitz definisce “crisi economica-finanziaria e climatica che si risolve puntando su risparmio ed efficienza energetica, fonti rinnovabili, rifiuti zero”, richiede un progetto di investimenti sicuri su riciclo totale dei rifiuti, energia pulita e risparmiata ed ambiente. Un piano dove le nostre proposte, quelle dell’amministrazione e del deputato Alessandri possono dar vita ad un progetto nazionale pilota che potremmo chiamare “Reggio Città ad Emissioni Zero”. Ognuno dovrà fare la sua parte con idee, progetti e trovare i finanziamenti per questa scommessa.

testo completo:
http://www.reggio5stelle.it/2009/06/11/lettera-aperta-a-delrio-ed-alessandri-insieme-per-dar-vita-al-progetto-pilota-reggio-citta-emissioni-zero-per-creare-piu-lavoro-ambiente-e-salute/comment-page-1/#comment-2277

Haran Banjo_74 Commentatore certificato 15.06.09 09:43| 
 
  • Currently 4.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento

IL FIATO SUL COLLO LO DEVONO SENTIRE SEMPRE, DOBBIAMO DARGLI FASTIDIO FARGLI CAPIRE CHE NON POSSONO TUTTO E SIAMO STANCHI DI LORO.

dalle decine di interventi radio-televisivi dove sputtaniamo la casta siamo passati ad andare nei loro consigli comuali e come prevedibile ci impediscono di fare informazione, su questo ,come su altro, PDL e PD meno L sono daccordo ecco l'esempio; http://informazionedalbasso.myblog.it/

paolo papillo Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 14.06.09 22:32| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento

"""Ma la Storia ci ha insegnato che non tutte le leggi sono meritevoli di essere applicate.
A volte disobbedire è una virtù."""

Una virtù morale Beppe, la cui condotta ci dovrebbe imporre la consapevolezza di agire nel modo più giusto e onesto, spingendoci a scegliere la giustizia e il bene comune, quindi a volte anche la disobbedienza, magari come corollario di una lunga ed intensa carriera politica… soprattutto quando richiesto a gran voce non solo dal cittadino, ma dalla propria coscienza.


Silvanetta P. Commentatore certificato 14.06.09 22:52| 
 
  • Currently 3.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 14)
 |
Rispondi al commento
Discussione

La posizione dell'ONU e' chiara e sempre a difesa delle multinazionali e i colonialisti.

Loro si limitano ad osservare le stragi e "prodigarsi" poi in azioni "umanitarie".
Anche in Rwanda fu cosi' e diedero inoltre mandato ai militari francesi di non intervenire per fermare i massacri...ma limitarsi al "mandato":
Cosa che i militari fecero ben volentieri visto che la Francia e' la principale imputata per la strage in Rwanda che minacciava di sottrarsi all'egemonia francese per passare a padroni dell'area anglofona.

PS: a leggere "sotto" sarebbe cosa saggia (per rispetto di questo orribile genocidio) cambiare post.
La vergogna non conosce limiti!
A me non piace postare a tema ma di fronte a queste tragedie si puo' fare anche "altro"!...non postare!
...o veramente non c'avete un cazzo da fare!

Anthony, C. 14.06.09 22:35| 
 
  • Currently 3.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 12)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ronde nere, a Milano scatta l'inchiesta. La guardia nazionale: "Non ci fermiamo"
14 giugno, ore 14:57
Roma - (Adnkronos) - Disposta un'indagine sulle camicie grigie per possibile violazione della legge su apologia di fascismo del 1952. Ieri nel capoluogo lombardo la presentazione del corpo, tra le polemiche. Il vicepresidente della Guardia Nazionale italiana all'Adnkronos: "Noi andiamo avanti" "Sono come le Ss naziste"

=========================

Apologia di reato.........
Apologia di fascismo........

cettina d., isola Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 14.06.09 21:04| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 9)
 |
Rispondi al commento

IL NOSTRO RWANDA
----------------

febbraio 1992
Esplode in Italia il caso Tangentopoli
In seguito a un’indagine su un episodio di corruzione apparentemente marginale, in Italia scoppia il caso “Tangentopoli”, che in breve tempo coinvolgerà in tutto il paese migliaia di uomini politici, amministratori e imprenditori e metterà a nudo il perverso intreccio politica-affari. Lo scandalo provocherà la dissoluzione dei partiti tradizionali e l’uscita di scena di molti dirigenti politici di primo piano.

23 maggio 1992
Attentato a Giovanni Falcone
A Capaci, presso Palermo, viene ucciso in un agguato mafioso insieme alla moglie e agli agenti della scorta l’uomo simbolo della lotta alla mafia, il giudice palermitano Giovanni Falcone. Due mesi dopo le cosche elimineranno un altro membro del pool antimafia, il giudice Paolo Borsellino, amico e collega di Falcone

Il 1992 è stato l'anno della svolta . Dopo l'abbattimento del vecchio potere "logoro" o non "logoro" ci sarebbero servite delle vere purghe
alla maniera di Stalin , o molto simili. Invece questa vicenda ha creato due mostri vacanti per la nostra penisola , bramosi di "sangue umano"
pronti a "scannare" chiunque si ponesse davanti:

forzaita.glia + leganord

due forze che nella struttura sono in antitesi l'una con l'altra, ma nate nel modo distorto della seconda repubblica ne assorbono tutti i contrasti del popolino ignorante che si limitò solamente al lancio dell monetine al Bettino senza proseguire la pulizia TOTALE !

Perchè noi siamo più civili dei rwandesi !!!

ndonio desanbasilio, tiburtina Commentatore certificato 14.06.09 22:37| 
 
  • Currently 3.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento
Discussione

dedicato a graziano montedelcazzo
e a marco b e qualcosa
Troll ---> copia stringa----> segnala------> cestina
Inserire codice capcha.......
Operazione effettuata con successo..... Grazie e buona permanenza su Beppe Grillo.it
^^^^^^^^^^^^^^
grazie genny dell'indicazione
e' uno spasso

latitante fly (flyonline), cagliari Commentatore certificato 14.06.09 21:42| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




 


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori










Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.



Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori