La fine della Mondadori

La fine della Mondadori - Marco Travaglio
(15:00)
passaparola_27-7-09.jpg
YouTubeQuickTime 56k3GPiPod VideoAudio Mp3

E' disponibile il nuovo DVD di Passaparola: "Gli sciacalli dell'informazione"

Guarda tutte le puntate di Passaparola - Diventa fan di Passaparola su Facebook

Sommario della puntata:
Il furto della Mondadori
Un miliardo di euro di danni (a spese nostre?)
L'utilizzatore finale

Testo:

"Buongiorno a tutti. Utilizziamo i passaparola di questo periodo vacanziero per fare degli appuntamenti un po’ più brevi del solito e per dare una sistematina a alcune questioni pendenti, che spesso ricorrono anche nelle vostre domande, nei vostri post, nelle vostre richieste di spiegazioni.
Quella di cui voglio parlarvi oggi è la faccenda Mondadori, perché sta per arrivare a sentenza - non si sa ancora se prima o dopo le ferie - una vicenda che potrebbe chiudere la famosa guerra di Segrate, la guerra che, tra il 1989 e il 1990, contrappose De Benedetti a Berlusconi per il possesso della Mondadori: qualcuno ricorderà come era iniziata, ve la sintetizzo.

Il furto della Mondadori

Nell’89 Berlusconi prende una piccola quota della Mondadori, il mandato che si è dato e che gli ha dato anche Craxi dopo l’occupazione di tutte le televisioni private è quello di mettere le mani anche sul più grande gruppo editoriale italiano che, in quel momento, pubblicava Repubblica, Espresso, Epoca, Panorama, una quindicina di giornali locali, quelli del gruppo Finegil e poi tutto il ramo libri, perché era un gruppo dove la libertà di stampa era una cosa seria e quindi era un gruppo giornalistico e editoriale che faceva le pulci al Caf di Craxi, Andreotti e Forlani e che, conseguentemente, Craxi voleva ricondurre all’obbedienza, come aveva fatto con le televisioni private. Berlusconi speranze di occupare la Mondadori al 100% e neanche di ottenere la maggioranza non ne aveva, perché gli eredi Mondadori, gli eredi di Arnoldo, la famiglia Mondadori Formenton si era già impegnata per iscritto a cedere a De Benedetti la maggioranza azionaria di quelle quote entro il 1990 e quindi Berlusconi avrebbe potuto soltanto avere una quota minoritaria. Ma lui non si perse d’animo e, con le sue solite arti persuasive, per usare un eufemismo, convinse gli eredi Mondadori a promettere per iscritto a lui ciò che avevano appena promesso a De Benedetti. Contenzioso, si decise tra le due parti in lite di affidarlo a un arbitrato, ossia a una soluzione extragiudiziale, i tre arbitri, scelti uno da una parte, uno dall’altra parte e l’altro scelto dal Tribunale, il Presidente del collegio arbitrale, emisero il famoso Lodo Mondadori che dava ragione a De Benedetti e quindi quest’ultimo tornò in possesso della casa editrice. A quel punto Berlusconi rovesciò il tavolo e impugnò il tutto davanti Corte d’Appello di Roma, la Corte d’Appello di Roma, Sezione Civile, fu chiamata a confermare o a bocciare il Lodo e a occuparsene fu chiamato un giudice amico di Cesare Previti, il giudice Vittorio Metta il quale, in una sentenza fulminea, riuscì a ribaltare il Lodo, a cancellarlo e quindi a sfilare la Mondadori dalle mani di De Benedetti e a consegnarla a Berlusconi.
Subito dopo questa sentenza Metta ricevette 420 milioni di lire in contanti provenienti da fondi neri del gruppo Fininvest in Svizzera, a portarli in Italia era stata una complessa operazione finanziaria che aveva coinvolto tutti e tre gli Avvocati della Fininvest: Previti, Pacifico e Acampora.
Il fatto che questa sentenza fosse piuttosto puzzolente derivò anche dal fatto che fu depositata, nei primi giorni del 1990, 24 ore dopo la Camera di Consiglio, ossia il giudice entrò in Camera di Consiglio e ne uscì 24 ore dopo con una sentenza scritta a mano di 180 pagine: è segno che o era meglio di Balzac e era riuscito a scrivere a mano in una sola notte 180 pagine, anzi scusate 169 pagine, oppure quella sentenza l’aveva scritta prima o magari non l’aveva neanche scritta lui e, in effetti, pare che fosse stata scritta o suggerita dagli Avvocati della Fininvest, che poi lo corruppero in cambio di quella sentenza comprata. Risultato: Berlusconi si trova in mano il gruppo Mondadori, spaventa la parte della Democrazia Cristiana che vede con sospetto l’ascesa di Craxi e quindi Andreotti, alla fine, impone al ladro di restituire una parte del maltolto: è un po’ come imporre a uno che ha rubato una macchina di restituire il tubo di scappamento, il cambio e il volante. Berlusconi e soci restituirono Repubblica, L’Espresso e i giornali Finegil, mentre del gruppo Mondadori si tenne tutto il resto dei giornali, compresi Panorama e Epoca, che all’epoca andavano molto forti e poi tutto il ramo libri. Dal 1990 Berlusconi è proprietario di una casa editrice che è stata rubata a De Benedetti con una sentenza comprata: questo è il quadro.

Un miliardo di euro di danni (a spese nostre?)

Molti chiedono: ma perché De Benedetti non l’ha richiesta indietro? E’ possibile che la Cassazione abbia condannato il giudice Metta per corruzione giudiziaria, gli Avvocati Previti, Pacifico e Acampora per averlo corrotto per conto di Berlusconi con soldi di Berlusconi per procacciare la Mondadori a Berlusconi e De Benedetti non chieda la Mondadori indietro? In realtà non è così semplice: non si può chiedere indietro la macchina rubata, anche perché nel frattempo la macchina ha cambiato fisionomia. Sicuramente si possono chiedere i danni e infatti De Benedetti, dopo che la Corte di Cassazione ha stabilito non solo che gli Avvocati di Berlusconi e il giudice Metta erano colpevoli di corruzione, ma la Corte di Cassazione ha anche stabilito - cito testualmente - “il diritto di De Benedetti a avere indietro, in separata causa civile, il danno emergente e il lucro cessante”. E’ evidente, il danno che ti hanno portato via la roba e, nello stesso tempo, il fatto che tu per anni non hai potuto introitare gli utili di un gruppo che sarebbe stato tuo, se quella sentenza non te l’avesse sottratto. “Sotto una molteplicità di profili relativi non solo ai costi di cessione della Mondadori, ma anche ai riflessi della vicenda sul mercato dei titoli azionari”. E’ ovvio che il gruppo Fininvest, avendo un colosso in più nel suo seno, ha potuto prosperare anche dopo la quotazione in borsa di Mediaset nel 1996 e invece De Benedetti, con la sua Finanziaria - la Cir -, si è visto portare via due gioiellini da niente: prima la Mondadori, anzi prima la Sme e poi la Mondadori, sempre per l’intervento di Berlusconi, più o meno pilotato da Craxi.
Questa causa civile è una causa della quale nessuno parla: ne ha parlato Rinaldo Gianola su L’Unità l’altro giorno e era, credo, il primo articolo dopo anni, per dire che la causa c’è e anzi, sta per andare in decisione; l’istruttoria è finita e il giudice monocratico Raimondo Mesiano, della Decima Sezione Civile del Tribunale di Milano, è in fase di decisione, sta decidendo. Sta decidendo su che cosa? Sul fatto che la Cir di De Benedetti, tramite gli Avvocati Elisabetta Rubini e Vincenzo Roppo, ha quantificato il danno che De Benedetti chiede indietro. Sono 468.000 e rotti Euro, che poi vanno naturalmente adeguati agli interessi e alla rivalutazione monetaria e che quindi ammontano a 1 miliardo di Euro, sono circa duemila miliardi di vecchie lire e questo De Benedetti chiede a Berlusconi, che non solo gli ha fregato la Mondadori, ma poi se la è tenuta e ci ha guadagnato per venti anni e continua a guadagnarci tutt’ora. La causa la Cir l’ha intentata solo alla Fininvest e non anche alle persone che, materialmente, hanno compravenduto la sentenza: perché? Perché sia Previti, sia Pacifico e sia Acampora e sia Metta risultano praticamente quasi nulla tenenti e quindi è inutile andare a cercare dei soldi, perché evidentemente o non li hanno o li hanno fatti sparire. Il problema è che poi c’è il comportamento di Metta, che era un giudice quando si è venduto la sentenza e quindi potrebbe doverne rispondere lo Stato del danno che Metta ha inferto al gruppo De Benedetti e lo Stato in questo momento è rappresentato da Berlusconi, conseguentemente è possibile che il governo Berlusconi sia chiamato, tramite il Ministero della Giustizia, a rifondere i danni che Metta ha provocato per essere stato pagato dal gruppo Berlusconi e questo è uno dei tanti aspetti paradossali della vicenda. Ma naturalmente, se per caso dovesse esserci una condanna del gruppo Fininvest a rifondere i danni a De Benedetti per la faccenda Mondadori beh, il gruppo Berlusconi ne avrebbe, a suo volta, un bel contraccolpo: già sono in difficoltà per la causa di divorzio di Veronica, che ogni settimana segna le novità che emergano sugli scandali di puttanopoli etc. etc. e, dall’altra, avrebbe pure questa mazzata, sempre nel caso che il gruppo venisse condannato, naturalmente.

L'utilizzatore finale

La cosa interessante è che, a questo punto, rimane in sospeso una domanda: dice, ma Berlusconi, che era il mandante, il finanziatore e il destinatario, diciamo l’utilizzatore finale di quella sentenza comprata, è possibile che l’abbia fatta franca? Sì, è possibile, perché ha incontrato dei giudici spiritosi della Corte d’Appello di Milano che, nel 2001, tra il 2001 e il 2002, adesso non ricordo esattamente la data, hanno stabilito che lui ha diritto alla prescrizione, perché ha le attenuanti generiche, perché gli hanno dato le attenuanti generiche? Perché è uno che per la sua posizione sociale di per sé le merita e poi perché, scrivevano i giudici, a Roma si sapeva che molti giudici erano corrotti e quindi così fanno tutti, invece che un’aggravante diventa addirittura un’attenuante. E’ uscito ufficialmente dal processo, ma poi , quando si sono dovuti giudicare i suoi complici, il giudice Metta e gli Avvocati Previti, Pacifico e Acampora, i giudici hanno dovuto pronunciarsi anche sul ruolo che ha avuto Berlusconi in questa vicenda e abbiamo una sentenza definitiva della Corte d’Appello di Milano, che è stata confermata ormai due anni fa, anzi tre anni fa dalla Corte di Cassazione, nella quale c’è scritto “Silvio Berlusconi, nei cui confronti è stata emessa sentenza di non luogo a procedere per intervenuta prescrizione, che ben poteva chiarire la causale del bonifico addebitato da conto non ufficiale del suo gruppo - i soldi che sono poi finiti al giudice Metta - dopo aver concordato la data del suo esame - cioè del suo interrogatorio - comunicava tramite i suoi legali la volontà di avvalersi della facoltà di non rispondere”. Quando gli fanno quelle domande lui non risponde mai, anche quando gli hanno chiesto da dove arrivassero i famosi soldi negli anni 70 e 80.
“Il percorso del denaro dai vari conti Svizzeri”, scrivono i giudici, “costituisce un imponente quadro indiziario preciso, univoco e concordante, tale da assurgere a piena prova e consente di affermare che il giudice Metta ha venduto agli stessi intermediari, nello stesso periodo, anche la causa Mondadori", dopo essersi venduto pure la causa Imi-Sir, pochi mesi prima. Aggiungono poi, i giudici, che “ Berlusconi è, in questa vicenda, un privato corruttore” e quindi risponde non di corruzione giudiziaria, ma di corruzione semplice, sulla quale ha avuto la prescrizione per le attenuanti generiche, esattamente come Previti, Pacifico e Acampora, che però non hanno avuto le attenuanti generiche e quindi sono stati condannati. Scrivono i giudici “ l’attività degli estranei nella consegna del compenso illecito si sostituisce a una condotta che, altrimenti, sarebbe giocoforza posta in essere in via diretta dal privato interessato”, cioè da Berlusconi, quindi usava degli intermediari. E’ un po’ come nella storia della D'Addario, no? C’è il pappone che paga e c’è l’utilizzatore finale che tromba, ma non deve neanche sporcarsi le mani con i soldi.
“La retribuzione del giudice corrotto è fatta nell’interesse e su incarico del corruttore”, il corruttore è il nostro Presidente del Consiglio, tanto perché sia chiaro e poi “niente generiche agli intermediari e al giudice, perché- scrivono i magistrati - l’enorme gravità del reato e la gravità del danno arrecato non solo alla giustizia, ma all’intera comunità, minando i principi posti alla base della convivenza civile, secondo i quali la giurisdizione è valore e presidio a tutela di tutti i cittadini, ma un conseguente ulteriore profilo di gravità per l’enorme nocumento cagionato alla controparte - cioè a De Benedetti - nella causa civile e per le ricadute sul sistema editoriale italiano, trattandosi di una controversia, la cosiddetta guerra di Segrate, finalizzata al controllo dei mezzi di informazione” e poi ancora “niente attenuanti per la spiccata intensità del dolo”, ossia della volontà di fare un reato grave“ e ancora per i motivi a delinquere determinati solo dal fine di lucro e, più esattamente, dal fine di raggiungere una ricchezza mai ritenuta sufficiente” e ancora “per i comportamenti processuali tenuti da Previti e dagli altri” che, invece di comportarsi bene, “hanno continuato - scrivono i giudici - a rendere continue e spudorate menzogne” e poi per il precedente penale specifico da parte di tutti i protagonisti condannati, Metta e i tre Avvocati, che si erano appena compravenduti l’altra sentenza, quella dell'Imi-Sir per conto della famiglia Rovelli.
Quindi capite che qui stiamo parlando di un qualcosa che è già stato accertato giudiziariamente e che va soltanto quantificato dal giudice civile. Vedremo se si troverà un giudice coraggioso che avrà il coraggio, finalmente, di stabilire non soltanto che la Mondadori è stata rubata, non soltanto che a compravendere quella sentenza furono quel giudice e quei tre Avvocati di Berlusconi, ma che oggi il gruppo Berlusconi deve finalmente, con quasi venti anni di ritardo, risarcire chi è stato derubato. Passate parola e continuate a frequentare il sito antefatto.it per seguire passo passo la campagna abbonamenti e i primi inizi, i primi passi del nostro futuro quotidiano, Il Fatto Quotidiano. Grazie."

Ps. La puntata di oggi è stata registrata lunedì 20 luglio 2009.

Diffondi l'iniziativa: copia e incolla il codice

Postato il 27 Luglio 2009 alle 14:00 in | Scrivi | listen_it_it.gifAscolta | Stampa
| Commenti (953) | Commenti piu' votati | Invia il tuo video | Invia ad un amico

Tags: Berlusconi, Marco Travaglio, Mondadori, Passaparola, passaparola-beppegrillo, Previti

Commenti piu' votati


*
**
***

gli italiani si giocano gli ultimi spiccioli al superenalotto ...

tutti vogliono diventare ricchi ...

solo uno forse forse lo diventera', ma centinaia di migliaia saranno piu' poveri sia economicamente che moralmente ...

metafora azzeccatissima della nostra putrefascente societa' ...

il superenalotto, il gioco d'azzardo delle macchinette, legalizzato da questi bastardi ...

il deserto avanza ... inesorabile

***
**
*

guido _guida, zena Commentatore certificato 27.07.09 16:05| 
 
  • Currently 4.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 46)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Fedele Confalonieri
intervistato su la Repubblica del 25 giugno 2000,

p.11:
«La verità è che, se Berlusconi non fosse entrato in politica, se non avesse fondato Forza Italia, noi oggi saremo sotto un ponte o in galera con l'accusa di mafia. Col cavolo che portavamo a casa il proscioglimento nel Lodo Mondadori».


----------- bè!
dovremmo divulgare ste confessioni "segrete"!
anche perchè l'italiota è una persona molto "scordarella" ....non ricorda mai un ciufolo del
passato o se lo ricorda in modo del tutto distorto .

Sarà mica colpa della TV ?
naaaa.....
sono gli "estremisti" che lo dicono!

tacci loro!

ndonio desanbasilio, tiburtina Commentatore certificato 27.07.09 15:14| 
 
  • Currently 4.6/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 46)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il pd è di nuovo in azione fà l'opposizione a chi si OPPONE.

paolo piconi (madreitaliana), Roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 27.07.09 20:56| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 36)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sempre più orgogliosa di far parte della minoranza:
quella con gli occhi ben aperti,
quella che non segue le TV monopolizzate.
La minoranza che legge buoni libri
e non giornalucoli idioti.
La minoranza che difende la Cultura,
la Legalità, l'Onestà, la Dignità, la Moralità.

La minoranza contrapposta agli zombies, ai microchippati, ai morti viventi.
La minoranza che spera che
un'onda enorme
di sdegno e un risveglio
delle coscienze faccia finire questo tanfo di letame che aleggia nel nostro Paese.
ANCHE I PARTIGIANI ERANO IN MINORANZA, ma la ragione era dalla loro parte.
Quando si è consapevole di essere dalla parte giusta bisogna
RESISTERE, RESISTERE, RESISTERE!

Nonna Abelarda, @@@@ Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 27.07.09 22:42| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 34)
 |
Rispondi al commento
Discussione

“L'EX PROCURATORE DI SALERNO LUIGI APICELLA SI È DIMESSO”

Da La Repubblica:

ROMA - L'ex procuratore di Salerno Luigi Apicella si è dimesso. Protagonista a gennaio, insieme ai magistrati di Catanzaro, della cosiddetta guerra tra procure sulle indagini dell'ex pm Luigi De Magistris, Apicella lascia la toga e rinuncia ad essere trattenuto in servizio fino al settantacinquesimo anno di età. Già sospeso dal Csm, il magistrato sbatte la porta e scrive a Napolitano: "LA SANZIONE CHE HO SUBITO INCRINA LA MIA FIDUCIA NELLA GIUSTIZIA".

Ha scritto al capo dello Stato che è anche presidente del Consiglio superiore della magistratura: "Sono sereno, ho sempre compiuto il mio dovere, ma sono meravigliato e deluso dal silenzio dell'Associazione nazionale dei magistrati. Ho servito lo Stato per oltre 45 anni ottenendo risultati apprezzati anche dal procuratore nazionale antimafia - scrive l'ex procuratore al Csm - ma la sanzione di sospensione incrina la mia fiducia nella giustizia".

Commento:

“TRISTE È LA NAZIONE, DOVE DEI SERVITORI FEDELI DELLA NAZIONE, DEBBONO ABBANDONARE LE ISTITUZIONI DELLO STATO, PER AVERE FATTO IL LORO DOVERE”.

Paolo R. Commentatore certificato 27.07.09 21:11| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 30)
 |
Rispondi al commento
Discussione

PER NON DIMENTICARE GIUSEPPE GATI'

http://www.youtube.com/watch?v=9ebPQzn7sGg&feature=related


P.s. Eppure tutto scorre! Panta Rei ! Nessuno ne parla più, nessuno lo nomina più...restano i suoi familiari a piangerlo....lui sotto tre metri di terra....mentre intorno il mondo continua a girare corrotto e "fetuso" come prima...piu' di prima!

Ed allora viene da chiedersi...PERCHE' ?

Spider B.
--- --- --- --- --- --- --- --- --- --- --- --- ----- --- --- ---

ALLA MEMORIA di GIUSEPPE GATI'

Caro Giuseppe,
scusami,ma non ce l'ho fatta a rivedere quel video in cui con la voce strozzata dalla rabbia, quasi a dimostrare la fatica e lo sforzo,hai tentato invano di far sentire ad alta voce la parola LEGALITA',urlandola in faccia a coloro che da tempo l'hanno dimenticata,che ti stavano davanti dopo averla più e più volte denigrata in nome di chi ha cercato di dare dignità al rispetto della legge.
Grazie per quel tuo gesto subito stroncato al pari della tua giovane vita.
Solo chi cerca la Verità nella legalità lo può capire poichè da tempo la via della legalità non è quella garantita dalla Giustizia,anzi,per molti la Giustizia è inadempiente...
ma sono gli uomini della legge che non la adempiono,perchè se è vero-com'è scritto-che la legge è uguale per tutti,non lo è però la Giustizia!
Oramai gran parte delle "umane genti" si sono DISumanizzate e per il proprio egoismo trovano più consono al loro animo avvicinarsi a coloro che sanno mentire,sanno ingannare,sanno agire furbescamente in nome del dio denaro senza curare il grave danno che con grande fatica le generazioni future potranno trovare il giusto rimedio.
Parole come ONESTA',DIGNITA',RISPETTO per il prossimo sono state svuotate del loro segnificato e si fa fatica ad intravvederle nei comportamenti umani, dove prevale la Furbizia e la Menzogna che maschera e nasconde veri e propri furti,privilegi legittimati dal potere.
La tua breve vita ci lascia un'eredità;l'urlo per la Legalità.
Un abbraccio.

maria . Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 27.07.09 23:25| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 27)
 |
Rispondi al commento
Discussione

*************
" Cina. Ucciso un manager durante una rivolta operaia

La notizia risale a venerdi scorso, ma è stata ripresa dalle agenzie internazionali solo nel pomeriggio di ieri. Migliaia di lavoratori di un'acciaieria di Jilin hanno protestato contro l'acquisizione da parte della Jianlong Steel Holding Company della quota di maggioranza della statale Tonghua Iron e Steel Group. Ciò comporterebbe per loro un pesante piano di ridimensionamento, tanti gli operai che sarebbe costretti a rimanere a casa in seguito alla fusione. Il manager dell'azienda è stato quindi picchiato a morte dagli operai inferociti, raccogliendo la rabbia e la frustrazione di operai che dinnanzi alla prospettiva di perdere il lavoro sono venuti anche a conoscenza del bottino che il dirigente ha intascato lo scorso anno, 3 milioni di yuan. I lavoratori si sono scontrati con la polizia, circa 400 i feriti. Sono state bloccate alcune strade, 3 auto della polizia sono state distrutte, l'ambulanza chiamata per soccorrere il manager non è stata fatta passare."
**************************

Tutto il mondo è paese... solo l'Italia è un'isola felice.

Hasta zozzoni...

Giorgio Sodano Commentatore certificato 27.07.09 16:50| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 25)
 |
Rispondi al commento
Discussione

alla mondadori succede anche questo:

UNA PARTE DELL'ITALIA AFFOLLA LE SPIAGGE, ORAMAI TUTTE PRIVATIZZATE, INTASA LE AUTOSTRADE SPENDE GLI ULTIMI SOLDI...

ED UN ALTRA ....E' QUESTA CHE QUASI SI VERGOGNA E DELLA QUALE , VISTO IL MENEFREGHISMO DI MOLTI, SEMBRIAMO VERGOGNARCI ;

LE CRISI OCCUPAZIONALE AVANZA, NIENTE PER I LAVORATORI MOLTO PER LE BANCHE E LE IMPRESE...

NON GIRIAMO LA TESTA DALL'ALTRA PARTE...

AL POSTO LORO CI POTEVANO ESSERE NOI , PENSARE CHE ,TANTO A ME NON CAPITERA' E DA OTTUSI OLTRE CHE DA VIGLIACCHI...
ANCHE SE NON CI CAPITERA' DIRETTAMENTE SAREMO TUTTI A PAGARE L'EGOISMO SOCIALE DI QUESTO PAESE CHE FA' DEL PROFITTO DELL'IMPRENDITORE-PREDONE IL MODUS VIVENDI....QUESTI NON SONO ARGOMENTI CHE SI POSSONO IGNORARE, SENZA GIUSTIZIA SOCIALE NON ESISTE NESSUNA GIUSTIZIA;

ECCO COME SI RISPONDE ALLA CRISI....

SOLDI ALLE IMPRESE , ALLE BANCHE ,CONDONI FISCALI E...

BOTTE AI LAVORATORI CHE NON PERCEPISCONO LO STIPENDIO DA MESI:

avviene questo nella ricca Verona , nel silezio totale delle istituzioni dei partiti ,PD DOVE SEI?,...e dei sindacati confederali e i media? hanno altro di cui occupparsi......
http://informazionedalbasso.myblog.


paolo papillo Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 27.07.09 14:16| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 24)
 |
Rispondi al commento

PER TUTTI E PER NESSUNO

I predatori, i nostri politici, sanno con certezza assoluta che moltissime famiglie italiane dispongono ancora di risparmi.

Loro sanno che le famiglie, ora, non hanno alcuna intenzione di privarsene, e non intendono consumare.

Come fare per predare gli ultimi risparmi degli italiani? SEMPLICE!

Si taglierà la sanità, la scuola, e tutti i servizi pubblici, in modo da costringere gli italiani a mettere mano ai loro risparmi per potere ottenere servizi essenziali. Se non basterà si aggiungerà una bella patrimoniale "secca" di un 3/4% sui risparmi depositati in banca ad una certa data: IN QUESTO MODO SOPRAVVIVERANNO ANCORA 3/4 ANNI, ALMENO FINO ALLA FINE DELLA LEGISLATURA, POI SARANNO... CAZZI DI CHI SI PRENDERà IL GOVERNO E DEL POPOLO ITALIANO.

Max Stirner

Max Stirner, http://StirnerMax.splinder.com Commentatore certificato 28.07.09 00:30| 
 
  • Currently 4.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 24)
 |
Rispondi al commento

A me invece puzza di brutto in fatto che, in concomitanza con la discesa in campo di Berlusconi, il maggior quotidiano di opposizione sia diventato "La Repubblica", piuttosto che restare - come era fino a poco prima - "L'unità".

Pace e Bene

Luca Popper, Milano Commentatore certificato 27.07.09 15:48| 
 
  • Currently 4.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 20)
 |
Rispondi al commento
Discussione

FMI, IN EUROPA CRESCE RISCHIO INSOLVENZA CARTE CREDITO

ROMA - Anche in Europa scatta l'allarme-insolvenza per le carte di credito. I casi di morosità stanno infatti aumentando rapidamente e le banche del Vecchio Continente si stanno attrezzando per affrontare la minaccia di uno scoppio della bolla del credito al consumo che ha già colpito gli Stati Uniti con perdite di miliardi di dollari. (ansa.it)

****

Si tornerà a pagare "CONTANTI SALUTI" e i pagherò saranno sostituiti da "FORSE PAGHERO'".

Saranno eliminate le società di fatto con delle semplici "SOCIETA' SULLA PAROLA CON STRETTA DI MANO"

Tutte le volte che esploderà una BOLLA, i bambini faranno un grande applauso e salti di gioia.

^_^

'sera al BLOG



Per Monica di Fratta Maggiore:

mi dispiace, peró non capisco il punto. Da anni il servizio militare non é piú obbligatorio: chi si arruola lo fa perché vuole. Chi decide di fare carriera militare lo fa perché vuole. L'adesione a missioni internazionali é pure facoltativa, per quanto ne so. Comunque, che cosa pensano quelli che si arruolano ( e le loro mamme)? che fare i militari vuol dire stare in caserma a giocare a ufficiale gentiluomo?
Io sono antimilitarista e francamente non capisco. Meno ancora capisco ricordando uno di questi morti che ha pure avuto il mal gusto di gridare "guardate come muore un italiano" prima di essere ammazzato davanti al video.

alina e basta 27.07.09 15:16| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 18)
 |
Rispondi al commento
Discussione

PAPILLO COLPISCE ANCORA...

da non perdere...

questa mattina su canale Italia è toccata ad Ignazio Marino.
Gli ho detto ," come potete continuare con la politica del ma anche , come si può dialogare con un puttaniere piduista e mafioso"
marino mi ha risposto;
http://informazionedalbasso.myblog.it/

paolo papillo Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 28.07.09 01:32| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 15)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Viviamo in un mondo cancerogeno ed ecodistruttivo dominato dal Dio Danaro, dove i poteri della Finanza Tecnologica controllano tutte le esistenze. I nostri nemici visibili sono lì, in carne ed ossa, a difesa dei loro superiori invisibili. Si potrebbero assaltare, devastare, almeno come azione simbolica, i loro avamposti nella realtà. Banche, finanziarie, ipermercati, multinazionali inquinanti. Non mancano i luoghi ed i tempi dell’azione. Ma neppure la crisi ha generato delle proteste significative. Nonostante gli impoverimenti pianificati, le angosce da perdita del lavoro o da chiusura della propria piccola azienda, i saccheggi da pignoramento ed esproprio, il “libero” occidente appare il luogo della più tremenda e disumana forma di controllo dell’esistenza mai apparsa sulla terra. Il motivo principale è semplice: noi agiamo secondo degli stimoli prodotti da loro. I nostri pensieri sono i loro pensieri; le nostre paure sono instillate nelle cellule cerebrali a garanzia del loro dominio. Su cento consapevoli, informati, colti, edotti intellettuali della libertà vera, quanti sono disposti a correre dei rischi per affermarla?
Il nemico si sconfigge soltanto in una maniera: combattendolo. Ma le guerre sono difficili da affrontare se il rischio di perdere qualcosa, quel poco che si possiede, pervade tutto. La prudenza, la non violenza, il civile confronto democratico, sono tutte trappole inventate dal Mostro che, invisibilmente, si palesa attraverso maschere colorate e multiformi, così concepite per sviare le nostre consapevolezze, per fiaccare gli aneliti di ribellione, per ridurre ogni possibile pericolo di rivolta in tragica rappresentazione di inerzia e viltà.

"Il borghese era quasi riuscito a convincere il cuore avventuroso che una legge economica regge il mondo e la storia. Ma ai giovani che nella nebbia o di notte abbandonarono la casa paterna, l’intimo sentire disse che dovevano andare lontano alla ricerca del pericolo" (Ernst Junger)

davide lak (davlak) Commentatore certificato 27.07.09 14:49| 
 
  • Currently 4.6/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 14)
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://www.adnkronos.com/IGN/News/Cronaca/?id=3.0.3589153575

In una lettera inviata il 18 luglio a Napolitano e Alfano
"Deluso dall'Anm ma sereno per aver compiuto il mio dovere", l'ex procuratore Apicella lascia la toga

ultimo aggiornamento: 27 luglio, ore 19:54
Roma - (Adnkronos) - Il magistrato di Salerno è stato protagonista, a gennaio, della cosiddetta guerra tra procure sulle indagini dell'ex pm Luigi De Magistris. Le dimissioni, scrive, "hanno effetto immediato". No comment dell'Anm: "Rispettiamo la scelta"

Roma, 27 lug. (Adnkronos) - ''Sereno per aver sempre compiuto il mio dovere, nonostante le difficolta' incontrate'' e ''orgoglioso per aver ispirato e assicurato nei cittadini la fiducia nella giustizia'', ma ''deluso dal silenzio dell'Anm e delle istituzioni su fatti allarmanti e dal trattamento ricevuto dopo essermi impegnato per accertare tali fatti'', esprimo la ''mia profonda amarezza lasciando la magistratura''. Con una lettera, della quale l'ADNKRONOS e' in possesso , inviata il 18 luglio scorso al capo dello Stato e presidente del Csm, Giorgio Napolitano e al Guardasigilli, Angelino Alfano, l'ex procuratore di Salerno Luigi Apicella si e' dimesso. Protagonista a gennaio scorso, insieme ai magistrati di Catanzaro, della cosiddetta guerra tra procure sulle indagini dell'ex pm Luigi De Magistris, Apicella lascia la toga rinunciando ''con effetto immediato ad essere trattenuto in servizio fino al 75esimo anno di eta''', come previsto dal decreto ministeriale del 9 marzo 2006.

(continua al link)


------------------------------------------------
Ps : x Tutta l'Anm dovete solo Vergognarviiiiiiiiiiiiiiiiiiiii !!!!!!!


L'ultima lezione tenuta da Randolph Frederick Pausch, professore di informatica all'Università di Pittsburgh (Pennsylvania) consapevole di stare morendo a causa di cancro al pancreas. Bellissima e commovente conferenza che non parla della morte ma del senso della vita, di come viverla e realizzare i proprio sogni... - "L’esperienza è ciò che ottieni quando non sei riuscito a ottenere ciò che volevi". - "Ogni ostacolo, ogni muro di mattoni, è lì per un motivo preciso. Non è lì per escluderci da qualcosa, ma per offrirci la possibilità di dimostrare in che misura ci teniamo. I muri di mattoni sono lì per fermare le persone che non hanno abbastanza voglia di superarlo. Sono lì per fermare gli altri". - "Quando fai qualcosa di sbagliato e nessuno si prende la briga di dirtelo, significa che è meglio cambiare aria. Chi ti critica lo fa perché ti ama e ti ha a cuore". - "Mi lamentavo con mia madre di quanto fosse difficile quell'esame all'università, e di quanto fosse spaventoso. Lei si inclinò verso di me, mi diede un buffetto sulle spalle e mi disse: «Sappiamo bene come ti senti, tesoro, ma ricorda, tuo padre alla tua età combatteva contro i tedeschi»". - "Sto per morire e mi sto divertendo. E continuerò a divertirmi ogni giorno che ancora mi resta da vivere. Perché non c’è un altro modo per farlo". - "Non perdete mai la capacità di stupirsi tipica dei bambini. È troppo importante. È quella a spingerci ad andare avanti, ad aiutare gli altri". - "Ho una mia teoria sulle persone che provengono dalle famiglie numerose: sono persone migliori degli altri, perché hanno dovuto imparare come andare d’accordo con gli altri". - "Non si può arrivare in cima da soli. Qualcuno deve aiutarti. Io credo nel karma. Credo che si riceve ciò che si è dato".

http://www.facebook.com/video/video.php?v=1159483074709&ref=mf

↓ Segue in cantina ↓

50 Stelle (50-stars) Commentatore certificato 27.07.09 17:13| 
 
  • Currently 4.6/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 11)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Tutti gli incidenti nucleari del 2009:

▼ ▼ ▼ ▼ ▼ ▼ ▼ ▼ ▼ ▼ ▼ ▼ ▼ ▼ ▼ ▼ ▼ ▼ ▼
http://www.shockart.eu.com/
▲ ▲ ▲ ▲ ▲ ▲ ▲ ▲ ▲ ▲ ▲ ▲ ▲ ▲ ▲ ▲ ▲ ▲ ▲

Vol. 1 (primo semestre)

Massimo Greco Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 27.07.09 15:50| 
 
  • Currently 4.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 11)
 |
Rispondi al commento

Dobbiamo ringraziare Dio che almeno l'Espresso e la Repubblica sono rimasti fuori...
Ma guarda un pò sono gli unici che parlano delle vicende Berlusconi, al di fuori della stampa estera...
Questa sentenza mi auguro apra le porte alla nuova informazione.
Caro psiconano, per diventare quello che vorresti dovresti accaparrarti i giornali e le tv d'europa e del mondo... invece inizierai a mollare finalmente anche quelli italiani...
La pacchia sta finendo... la rivolta mediatica è iniziata!!!!!!

Claudia G. 27.07.09 15:40| 
 
  • Currently 4.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 9)
 |
Rispondi al commento
Discussione


@ Margherita Grassi

Margherita, sono contento che questi 4 anni tu li abbia passati su questo blog perchè con i tuoi commenti monodirezionali ci apri gli occhi.
Sei l'esempio evidente del fatto che non basta informare gli italiani per farli rendere conto di che schifo di classe politica abbiamo, dal PDL al PDmenoL.
Ci fai capire che il nostro obiettivo quasi impossibile è fare in modo che gli italiani si smarchino dal loro giochino preferito che la casta ci propina quotidianamente, quello del tifare una fazione, estremizzando il concetto del "tanto lo fanno anche gli altri".
Da questo blog sono partite in questi anni critiche violentissime nei confronti della casta, anche nei confronti di quella di centrosinistra con campagne dai toni accesissimi, con bombardamenti di mail ai componenti del governo prodi, al PD, ai finti ambientalisti.
Tenendo conto del fatto che la maggioranza dei frequentatori di questo blog proviene da quell'area politica a cui ha detto basta.

Quello che non si è mai visto in questi anni è una altrettanta azione di critica verso il centrodestra da parte de suoi elettori a cui tu appartieni.
Non una mail, non una protesta, non una critica del loro operato.
Una massa di pecore belanti gioia o al massimo silenti che non esiste più neanche in Cina a favore del regime.
Rimani con noi perché sarai la cartina tornasole di quando il popolo bue di centrodestra virerà verso posizioni più utili a questo nostro disgraziato Paese.

Jacopo della Quercia (jdq) Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 28.07.09 15:18| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 8)
 |
Rispondi al commento
Discussione

ANNUNCIAZIONE ANNUNCIAZIONE!!

Stiamo creando un "giornale" con i fatti degli ultimi giorni presi dal blog di Antonio Di Pietro, dal blog di Grillo, da quello di Travaglio e da alcuni gruppi in facebook. 5 o 6 pagine in formato A3 (e circa il doppio in A4) da stampare e da lasciare in qualche bar. Ognuno di noi potrebbe stamparne alcune copie e distribuirle. Nessuna foto, solo testo in bianco e nero. Si crea, si scarica, si stampano alcune copie e si "abbandonano" da qualche parte. Con l'aiuto di 30 volontari, mediamente, per ogni città si potrebbero informare decine (se non centinaia) di migliaia di persone. L'unica cosa da verificare è se si può fare senza violare le leggi (e pare di no se si prendono determinati accorgimenti).

Se qualcuno vuole partecipare mi invii una e-mail all'indirizzo antonio.scuola@alice.it facendo comparire, nell'oggetto, la parola "Giornale" (senza le virgolette).

A tutti coloro che scriveranno invierò una copia in formato PDF dell'ultima copia realizzata (cronologica).

----------------------------------------------------------------------

Martedì 28 luglio 2009: siamo arrivati a 21 aderenti.

Antonio C. Commentatore certificato 28.07.09 01:17| 
 
  • Currently 4.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 8)
 |
Rispondi al commento

http://www.facebook.com/topic.php?uid=61657367059&topic=10482

DIMISSIONI APICELLA: SUCCESSO DELLA CRIMINALITA'

Luigi de Magistris ----> http://www.facebook.com/pages/Luigi-de-Magistris/61657367059

ha scritto31 minuti fa
La criminalità' organizzata ha ottenuto oggi un grande successo grazie al contributo di questo Consiglio Superiore della Magistratura: le dimissioni dell'ex Procuratore della Repubblica di Salerno, dr. Luigi Apicella, dall'ordine giudiziario dopo essere stato fermato dal CSM in quanto indagava, insieme ad altri magistrati, sui poteri forti e sulla masso-mafia presente anche in magistratura. Porteremo in Europa anche la vergogna di un CSM piegato a logiche di potere inaccettabili.

Genny Giugliano (pierecall), Napoli Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 27.07.09 23:01| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento

Ma cosa credevate che il furto subito da De Benedetti, sarebbe stato valutato con equità è giustizia .Siamo un popolo allo sbando totale,non abbiamo le palle per ribbellarci ma la rabbia è che molti italiani continuano a votare questa maggioranza senza rendersi conto che prima o poi la pagheremmo tutti in modo durissimo.Se avessi 20 anni di meno senza figli sarei andato via da questo paese, mi sento umiliato come uomo e cittadino in balia di ladri,truffatori e gente che impunemente vive con la consapevolezza che godono di un'impunità divina .

maurizio castaldi, milano Commentatore certificato 28.07.09 03:43| 
 
  • Currently 4.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento

Un uomo in metro a Washington iniziò a suonare il violino. Suonò pezzi di Bach per 45 minuti. Durante questo tempo, era l'ora di punta, era stato calcolato che migliaia di persone sarebbero passate alla stazione, molte sulla strada per il lavoro. Dopo 3 minuti un uomo notò che un musicista suonava. Rallentò, si fermò per alcuni secondi poi si affrettò per non essere in ritardo. Alcuni minuti dopo, il violinista ricevette un dollaro di mancia: una donna lo tirò nella cassetta senza neanche fermarsi. Pochi minuti dopo, qualcuno si appoggiò al muro per ascoltarlo, ma l'uomo guardò l'orologio e ricominciò a camminare. Quello che prestò maggior attenzione fu un bimbo di 3 anni, la madre lo tirava, ma lui si fermò a guardare il violinista. Poi lei lo tirò decisa, il bimbo continuò a camminare girando la testa tutto il tempo. Questo comportamento fu ripetuto da diversi bambini. Tutti i genitori, senza eccezione, li forzarono a muoversi. Nei 45 minuti in cui il musicista suonò, solo 6 persone si fermarono un momento, 20 gli diedero dei soldi ma continuarono a camminare. Raccolse 32 dollari. Quando finì di suonare nessuno se ne accorse nessuno applaudì ne' ci fu alcun riconoscimento. Nessuno lo sapeva ma il violinista era Joshua Bell, uno dei più grandi musicisti al mondo. Suonò uno dei pezzi più complessi mai scritti, con un violino del valore di 3,5 milioni di dollari. Due giorni prima Joshua Bell fece il tutto esaurito al teatro di Boston, i posti costavano in media 100 dollari.E' una storia vera. L'esecuzione di J. Bell in stazione fu organizzata dal Washington Post come parte di un un esperimento sulla percezione, il gusto e le priorità delle persone. La domanda: "In un ambiente comune ad un'ora inappropriata percepiamo la bellezza, ci fermiamo ad apprezzarla, riconosciamo il talento?". Se non abbiamo un momento per fermarci ed ascoltare uno dei migliori musicisti al mondo suonare la miglior musica mai sscritta, quante altre cose ci stiamo perdendo?"
da washingtonpost

Ace Gentile, torino Commentatore certificato 28.07.09 16:05| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento
Discussione

andrea camilleri,carlo lucarelli, nicolò ammaniti, roberto saviano e tanti altri che hanno palesemente espresso il loro dissenso nei confronti del presidente del consiglio,continuano a pubblicare con mondadori o con case editrici del gruppo: non mi sembra un fulgido esempio di coerenza

piero c., forli Commentatore certificato 27.07.09 15:51| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Gli itagliani sono quelli con le squole più arretrate del mondo occidentale, quelli che leggono meno, quelli che si informano meno,quelli che parlano meno inglese .... ma quelli che hanno più TV di tutti.
E non è un caso se il proprietario delle TV che " informano " sia presidente del consiglio.

Come dire, beata ignoranza !!!

Gli elettori del centro destra sono i più ignoranti del mondo occidentale.

Carlo Carli - Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 28.07.09 12:49| 
 
  • Currently 4.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento
Discussione

O. T.

La lega è preoccupata dalle sirene del partito del sud;

berlusconi è preoccupato da tutti gli scandali e vede diminuire i suoi consensi e perdere l'obiettivo di diventare presidente della repubblica;

fini non vede l'ora di prendere il posto di berlusconi;

nel pd continuano le guerre intestinali tra le miriadi di correnti per la scelta del leader;

l'idv si oppone, oppone, oppone, senza concludere nulla, rimanendo in coalizione del pd che tanto critica, continuando ad essere un partito ad personam;

l'udc stà con un piede in due scarpe;

mi chiedo:

MA A QUALCHE PARTITO INTERESSA veramente RISOLVERE I PROBLEMI DELL'ITALIA E DEGLI ITALIANI?????


Patriota Italiano, Torino Commentatore certificato 28.07.09 09:45| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento
Discussione

L'impero del Nano di Hardcore si sta sciogliendo. Dal punto di vista politico in primis: ieri a Orvieto anche La Russa ci è arrivato e ha messo avanti le mani (abbiamo tradito il nostro Statuto sciogliendoci nel Pdl, abbiamo avuto modo di battere cassa quando ci serviva) e ha aperto le porte ad uno scioglimento del Popolo dei Ladri.
E poi c'è soprattutto la Mafia che volge le spalle al picciotto Silvio: Micciché e Dell'Utri che vogliono fare il partito del Sud è la promessa che Cosa Nostra non voterà più per il Cavaliere. Senza i fascisti e i mafiosi Berlusconi finirà e si dimetterà in autunno!

Il resto dell'articolo e i dettagli al link

http://www.sconfini.eu/Politica/berlusconi-isolato-mafia-e-an-pensano-di-uscire-dal-pdl.html?dsq=13380798#comment-13380798

Luca Farisi Commentatore certificato 27.07.09 16:14| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento

Per chi non ha la possibilità di leggere il C.d.S. trascrivo alcuni commenti che il giornalista Paolo Granzotto de il "Giornale" ed amico di Marco Travaglio, (cosi dice Pierluigi Battista, l'estnsore dell'articolo), in relazione al libro di M.T. "Papi. Uno scandalo politico", fa del succitato libro.
Ordunque, il giornalista P.G. giudica l'istant book di M.T.: SCHIFEZZA, RAFFAZZONATO, SCHIFEZZA AL CUBO, RIMASTICATURA DI FATTERELLI SENZA IMPORTANZA ESPOSTI CON UN LINGUAGGIO SCIATTO, MAI PRESENTATI COME SCOOP, NON ROBA DA GRANDE INQUISITORE MA DA MAGLIARO. Prosegue: TRAVAGLIO HA VOLUTO SOLO TIRAR SU UN PO' DI PALANCHE VENDENDO MERCE AVARIATA; UNO CHE SI TIRA LA ZAPPA SUI PIEDI; CHE FA AMMUNINA; CHE SPARACCHIA A SALVE; GOSSIPARO CON VELLEITA' GOLPISTE ABITUATO ALLE INTEMERATE MANETTARE.
Se questa e l'amicizia, dagli amici mi guardi Dio che dai nemici mi guardo io.
Sig. Marco Travaglio: cosa risponde a Paolo Granzotto, suo amico?

Roland Eagle () Commentatore certificato 27.07.09 15:19| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Riguardo questa faccenda della Mondadori (conosciuta da chi si interessa delle malefatte che succedono in questo "belpaese"),sarebbe interessante,farla tradurre in inglese,ed inviarla,che so,in Svezia o Canada o Australia,ai piu' importanti giornali di quei paesi.

Sarebbe poi interessante vedere le espressioni mimiche del viso di avvocati e giudici di quei paesi,di cultura cristiano-protestante-calvinista,cioe' di rigido rispetto di etica e leggi.

giancarlo v. Commentatore certificato 27.07.09 14:25| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento

Dal blog www.danielemartinelli.it
An si è venduta al PDL (per entrare sono stati pagati)


La Russa: “ci siamo venduti”
Il ministro Ignazio La Russa ad Orvieto viene applaudito quando ammette che “An ha disatteso il proprio statuto” per fondersi nel Pdl, la coalizione di stupratori della Costituzione e dei fondamenti della Democrazia.
A questo nobile obiettivo, La Russa giunge dopo aver detto che il soggetto politico (l’establishment di An sceso a patti col corruttore) è “colui che interpreta le aspettative dei militanti“. E li contraddice subito tutti dicendo che “toccava a noi al massimo decidere (se venderci) ma sapevamo che c’era una riserva politica culturale umana che avrebbe potuto consentire, volendo, di battere cassa di dire no…“.

Insomma, da oggi abbiamo una prova in più per dire che Alleanza nazionale per vendersi al corruttore ha battuto cassa. Corrotto come Bossi assieme a tutta la Lega nord al sultano puttaniere. Col dettaglio che missini e aennini elettori di Fini e La Russa, ne sono usciti cornuti e mazziati. In quella fusione hanno visto sciogliere i loro ideali senza nemmeno un centesimo in cambio.
Ma La Russa insiste: “Noi siamo riusciti a ottenere consenso con l’altro metodo (olio di ricino?) anche se loro (Forza Italia) sono stati altrettanto bravi a raccogliere consenso” (non cita Raiset). Poi il ministro della difesa delle tangenti si incarta. Ammette di fare confusione e comincia ad affastellare una sequela di idiozie “a prescindere“.
segue sul sito

nicola rindi, prato Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 27.07.09 14:51| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento

Anche se l'immoralità di Berlusconi mi disgusta Travaglio sbaglia e dimostra ancora una volta la sua parzialità a difendere un pescecane e avvoltoio finanziario come de Benedetti e dimostra che i suoi principi morali sono molto selettivi come l'ha dimostrato anche quando Israele distruggeva Gaza e massacrava migliaia di Palestinesi civili.

Tutti sanno e anche Travaglio dovrebbe saperlo che de Benedetti é uno speculatore finanziario parasita senza scrupoli che ha distrutto un fior di società come la Olivetti mentre faceva miliardi in borsa a danno dei piccoli azionisti e mandava in cassa integrazione a spese dello stato decine di migliaia di dipendenti . Altro che chiedere danni allo stato per la facenda Mondadori, dovrebbe lui restituire miliardi alle sue vittime statali e private.

JOSEPH ANTHONY YUJA Commentatore certificato 28.07.09 10:33| 
 
  • Currently 4.2/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento
Discussione

I paesi occidentali hanno invaso l' IRAQ per il controllo del petrolio e l' Afghanistan per il conrollo della droga.
I soldi non hanno odore.

ssa ssa 27.07.09 23:37| 
 
  • Currently 4.2/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento

COMMENTO DI PAOLO PICONI 20-56 VOTI 6
molto sintetico, sembra che non dice un cazzo, invece, dice molto, se non tutto...

ermanno m, roma Commentatore certificato 27.07.09 23:20| 
 
  • Currently 4.2/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento

De Benedetti?

un'altra bella testa di cazzo!

"imprenditore sfavillante",
"antagonista di Silvio Berlusconi"
"il più internazionale degli imprenditori italiani"

questo scriveva il Financial Times nel gennaio di quest'anno.

schierato a centro sinistra,
i suoi giornali, su tutti la Repubblica e L'espresso, fanno opposizione a Berlusconi,

ma dove?

la sua fortuna se la è "costruita distruggendo" l'Olivetti.

i "suoi" uomini più importanti sono ora a capo di grandi "imprese" italiani.

Roberto Colaninno = Alitalia
Corrado Passera = Intesa SanPaolo

il governo salva Alitalia e foraggia le banche.

Berlusconi sta già pagando il suo debito con De Benedetti, ma a spese nostre, come da sua abitudine.

altro che nemico!
nemico un cazzo!

deve, durante mani pulite, ammettere di aver pagato tangenti ai politici per 7 milioni di dollari, per poter vendere quasi in esclusiva agli enti statali macchine dell'Olivetti già superate mentre le assemblavano.

che differenza tra i due?
forse solo l'altezza, ma quella esclusivamente fisica, perchè moralmente sono identici, due merdacce!

m m (mandi) Commentatore certificato 27.07.09 22:28| 
 
  • Currently 4.2/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento

Una piccola provocazione: ogni anno le classi dirigenti abbassano la soglia di legalità e sua percezione attraverso il potere di media etc..., ho il sospetto che contemporaneamente si registri nel paese una assuefazione culturale a questa discesa agli inferi di carattere etico sociale. Molte condotte percepite sino a pochi anni fà come illecite, oggi passano come neutre.
Stiamo cambiando...

Roberto Vian, Mestre-VE Commentatore certificato 28.07.09 02:27| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

Non lasceremo soli i nostri ragazzi in missione in Afghanistan, questo e' certo. Non mi piace pero' pensarli come forze di guerra e non di pace.

La guerra in Afghanistan e' una bufala bushiana ed e' servita ad impiantare la piattaforma logistica per portare la guerra in Iraq. La guerra in Afghanistan ci costa 28 milioni di euro al giorno, ai quali si aggiungono, dopo l’approvazione di nuovi stanziamenti, altri 147 milioni per il 2009.

In Italia le social card sono scoperte, requisiamo i conti dormienti di emigrati all’estero e defunti, facciamo il condono ai mafiosi e agli evasori pur di raccattare gli spiccioli e non finire alla canna del gas, ma il governo pontifica guerre nel deserto.

Oggi si combattono conflitti in mezzo mondo, guerre che i governi democratici dovrebbero scongiurare, ma che politicamente ed economicamente non conviene intraprendere: in Cecenia, in Indonesia, nelle Filippine, in Nepal, in India, in Kashmir, nello Sri Lanka, in Uganda, in Burundi, in Sudan, in Somalia, in Costa d’Avorio, in Congo. Non sono pacifista a tutti i costi, ma sono convinto che la pace in Afghanistan non la si potrà raggiunge incrementando ed incentivando l’azione militare.

Vorrei che il governo rispondesse ai dubbi degli italiani e delle famiglie che hanno i propri cari a 5000 km da casa: cosa ci stiamo a fare in Afghanistan? Per ristabilire una pace dopo la guerra che i nostri cosiddetti alleati hanno portato? A mettere il cartello sulle coltivazioni d’oppio che sono anche aumentate dall’inizio del conflitto? Ad esportare una dittatura filo occidentale sotto forma di democrazia? Oppure siamo lì solo per recuperare la faccia di Silvio Berlusconi, che dopo i suoi porno-party, pur di sedere al tavolo dei big ha dovuto lasciare sul piatto la contropartita Afghanistan?

Aldo F., napoli Commentatore certificato 27.07.09 23:31| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione

APPELLO CONTRO LA DITTATURA BANCARIA E TECNOFINANZIARIA

No alla vita basata sul prestito e sull’usura
No al debito eterno degli Stati, dei Popoli e dei Cittadini
Il Popolo (attraverso lo Stato) torni titolare della Sovranità Monetaria


La questione della Sovranità Monetaria non è questione economica. Riguarda tutti gli aspetti della nostra vita. La Banca Centrale Europea, proprietà delle Banche Nazionali Europee, come Bankitalia, emette le banconote di Euro. Per questa stampa pretende un controvalore al 100% del valore nominale della banconota (100 euro per la banconota da 100 Euro), appropriandosi del poter d’acquisto del denaro che crea a costo zero e senza garantirlo minimamente.
E’ un’incredibile regalia truffaldina ai danni della popolazione intera. Gli Stati pagano questa cifra con titoli di Stato, quindi indebitandosi. Su questo debito inestinguibile, pagheranno (pagheremo) gli interessi passivi per sempre. Con le tasse dei cittadini, o vendendo a privati beni primari, come le fonti d’acqua. Per contenere il debito pubblico, che è generato soprattutto dal costo dell’emissione del danaro che lo Stato paga alla BCE, ogni governo è costretto ad aumentare una pressione contributiva diretta ed indiretta sempre più alta nel tempo, che per alcuni soggetti, i più deboli, corrisponde ad un prelievo forzoso di oltre il 60% del proprio guadagno. ...


http://www.movimentozero.org/index.php

FIRMA ANCHE TU!!!


Non condivido le critiche di chi dice che c'erano argomenti più pressanti e che ormai le malefatte di Berlusconi le sanno tutti.
Non è vero, c'è un sacco di gente che non sa bene come sono andate le cose e non dimenticate che il video va su YouTube ed ha quindi molti potenziali fruitori che non sono solo sul blog e quindi "iperinformati"
Trovo che l'idea di "ripassare" sia veramente ottima.

Laura G. 27.07.09 16:12| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

CON TUTTO IL RISPETTO PER MARCO TRAVAGLIO.


Essendo mamma, in questi giorni sono piu' preoccupata per il DESTINO dei giovani inviati a morire in AFGHANISTAN.

UN'OPPOSIZIONE CHE SI RISPETTI DOVREBBE PRETENDERE IL RITIRO IMMEDIATO DALLE MISSIONI DI GUERRA E INVECE FRANCESCHINI CHIEDE CHE CAMBINO LE REGOLE D'INGAGGIO.
MA PER FAVORE!!!

Possibile che la LEGA NORD abbia piu' palle dell'attuale sinistra???


QUANTE BARE ANCORA, DOBBIAMO VEDERE RIENTRARE?

monica c., FRATTAMAGGIORE NAPOLI Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 27.07.09 14:19| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 37)
 |
Rispondi al commento
Discussione

PASSAPAROLA.

Mondadori di qua,Mondadori di la.

Berlusconi di qua,De Benedetti di la.

Bella lotta tra i due personaggi per accaparrarsi la palma del più "onesto"!!!

Caro Travaglio,

per ogni passaparola ti dovremmo citare per danni alla nostra salute,chiederti risarcimenti milionari per provocare travasi di bile settimanali.

La morale però rimane sempre la stessa,"impunità" per chi commette illeciti miliardari e carcere per chi ruba per fame.

Caro Travaglio,sappiamo che tu fai il giornalista,ma noi non siamo mica indistruttibili,sentire tutte queste cose senza avere nessuna soluzione non è molto salutare.

Anche tu qualche volta prova a buttare li anche una soluzione,altrimenti finirai per ammazzarci del tutto.

VORREI LEGGERE ANCHE DI SOLUZIONI AI NOSTRI PROBLEMI,NON SOLO LE CAUSE DEI SUDDETTI!!!

DOPO IL MALE VORREI ANCHE POTER CONOSCERE LA CURA!!!

Grazie per i tuoi interventi,ma ogni tanto un po' di zucchero ci vuole!

Arrivederci e grazie.

Nando da Roma.

p.s.

Non accalcatevi a farmi gli auguri,mortacci vostra!!!

Nando. Meliconi (in arte l'americano) Commentatore certificato 27.07.09 17:19| 
 
  • Currently 3.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 20)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Molto bravi "quelli della notte"
Così bravi che hanno distrutto
questo giocattolo......

Molto bravi anche i collaboratori di
Beppe che hanno contribuito a questa
DISFATTA.

Caro Beppe la colpa è anche tua e
dispiace nel dirlo perchè non te ne
sei mai preoccupato di questo tuo...
giocattolo.....


'sera

RESISTERE RESISTERE Commentatore certificato 27.07.09 16:54| 
 
  • Currently 3.1/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 20)
 |
Rispondi al commento
Discussione

(Togliere ## dai link per farli funzionare.)

Dallo stesso palco una grande famiglia. La famiglia dell'E-commerce.

Di questa famiglia, per citarne alcuni, fanno parte:

C..as..aleggio, Trenitalia, Mediashopping, la Lottomatica e tante altre. Ogni tanto queste persone si riuniscono per dirsi quanto sono bravi nelle loro strategie di rete di cui noi siamo le vittime.

Il Sig. C..asa..leggio, e..dit..ore di Grillo divide opinioni e strategie con gente di Mediashopping o Lottomatica che se non lo sapete fanno parte di quello stesso enstablishment che noi vorremmo combattere ed azzerare. Sarà per questo che la battaglia contro le concessionarie per le slot che hanno evaso 98 miliardi di euro, fra cui anche Lottomatica, non è mai stata vista di buon occhio dagli INFLUENCERS di questo blog. Sentite come si vanta l'oratore della Lottomatica e come cas..a..leggio dice che si debbano trovare nuovi adepti:
http://www.youtube.com/watch?v=lAOny-PSNzM

Qui direttamente dal blog della C..asa..leggio:
http://www.ca##saleggio.it/e-commerce/

Cosa è un influencer? Ve lo spiega direttamente C..asa..leggio che gestisce questo blog a cui molti di noi, ingenuamente, ci sono affidati per provare a cambiare il Paese.
http://www.youtube.com/watch?v=7-gGBFPXltw

Non basta sposare battaglie giuste per cambiare il paese. Specialmente se lo si fa solo per motivi economici come ha fatto C..asa..leggio. Alle cose ci si deve credere davvero. Voi in questo uomo a cui Beppe si affida, vedete i valori per le battaglie in cui ci noi ci rispecchiamo e per cui noi abbiamo deciso di seguirlo?

Signori la rete è un mezzo non è il fine e la lotta è fuori di qui. Dovete solo scegliere se continuare a giocare ad essere studiati mentre il paese va a rotoli o se volete davvero fare qualcosa fuori di qui.

Attraverso la rete possiamo essere liberi, ma se non stiamo attenti attraverso la rete potremmo trovarci ad essere spiati e schiavi senza neanche accorgercene.

Lotta, libertà e felicità sono fuori di qui.


I politici sono come le puttane, non temoni i rapporti a rischio quando questi sono ben retribuiti... figuratevi poi se temono i rapporti col le loro colleghe....

Un Saluto ad Exidor, uno dei pochi che ha capito che qua... tutti giocano... ed uno solo incarta!

Bravo Exidor

Falko Rosso 27.07.09 15:11| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 12)
 |
Rispondi al commento
Discussione

@ LUIGI DE MAGISTRIS

(guarda mai che magari non gli capiti di aprire e leggere 'sto blog)


Se deve aprire il Suo blog, NON LO FACCIA CON CHI GESTISCE QUESTO E QUELLO DI DI PIETRO!!!

Girasole di Giugno, Treviso Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 27.07.09 16:42| 
 
  • Currently 3.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 11)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il caldo ha dato alla testa a qualcuno...
mi si attribuiscono amicizie ed inimicizie p.q.m.r. puramente e semplicemente campate in aria.

Comunque, fa parte tutto di un gioco, di uno scherzo, dal quale non nascerà mai nulla di serio e, meno che mai, una forza politica. Questo ho detto e questo viene confermato da questa specie di monopoli, nel quale si gioca a far politica. Si gioca, appunto, si gioca soltanto, null'altro...

Ma questo io lo so già, e sto al gioco, molti illusi, qua, non se ne sono accorti ancora.

Continuate pure con lo sfogatoio, il partito nuovo, ve lo farà vedere, ma solo nelle cartoline!

A colori o in bianco e nero.

Falko Rosso 27.07.09 17:52| 
 
  • Currently 3.4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 10)
 |
Rispondi al commento

Il ministro Ignazio La Russa ad Orvieto viene applaudito quando ammette che “An ha disatteso il proprio statuto” per fondersi nel Pdl, la coalizione di stupratori della Costituzione e dei fondamenti della Democrazia.
A questo nobile obiettivo, La Russa giunge dopo aver detto che il soggetto politico (l’establishment di An sceso a patti col corruttore) è “colui che interpreta le aspettative dei militanti“. E li contraddice subito tutti dicendo che “toccava a noi al massimo decidere (se venderci) ma sapevamo che c’era una riserva politica culturale umana che avrebbe potuto consentire, volendo, di battere cassa di dire no…“.

Insomma, da oggi abbiamo una prova in più per dire che Alleanza nazionale per vendersi al corruttore ha battuto cassa. Corrotto come Bossi assieme a tutta la Lega nord al sultano puttaniere. Col dettaglio che missini e aennini elettori di Fini e La Russa, ne sono usciti cornuti e mazziati. In quella fusione hanno visto sciogliere i loro ideali senza nemmeno un centesimo in cambio.


Continua sotto.

farfallina c., universo Commentatore certificato 28.07.09 00:44| 
 
  • Currently 3.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento
Discussione

TUTTI I POLLI VENGONO AL PETTINE

Ave, popolo di scrivani.
Che dire?

Sembra di vivere le vicende narrate nella canzone "Alla fiera dell'est" (.. e venne il fuoco che brucio' il bastone che picchio' il cane che morse il gatto....)
Un circolo vizioso che tenta di mettere pezze su pezze.
Carte di "credici che c'e' ancora su qualcosa", appropriazioni indebite, signorine dai facili costumi (e facili guadagni), "lodi" per tutti i gusti (soprattutto gusto puffo!), massacri di povera gente, scudi degni delle piu' contorte fiabe, bugiardi, preti arraffoni e maiali (non tutti grazie al cielo), famiglie rovinate e morti sul lavoro: il pranzo e’ servito!
E quando questo girotondo inizia a perdere colpi si ricomincia da capo, solo i nomi vengono cambiati, per proteggere gli innocenti (come si legge in alcune didascalie di telefilm).
Siamo sballottati, violentati, schiacciati..
Dai nostri martiri non abbiamo imparato un granche’.
Allunghiamo il guinzaglio al cane senza renderci conto che la nostra catena e’ sempre piu’ corta.
Dal canto mio sto meditando di mettere una minigonna e tentare la carriera da velina.
Pero’ c’e’ il superenalotto che con i suoi 107 milioni fa gola a tanti.
Ma c’e’ anche il calcio con il suo carico di violenza, il gratta&vinci e Paperissima: questa si che e' vita!
L’oblio di questa ipnosi indotta ci ha fatto perdere il contatto con la realta’.
E continuiamo pure ad azzannarci per strada, perche’ e’ cosi’ che si risolvono i problemi.
Siamo noi i nemici di noi stessi, perche’ se davvero si volesse fare qualcosa ci si sarebbe gia’ mossi, invitando lor signori a lasciare il posto a chi davvero vuol far rifiorire questo Paese.
E non serve una rivoluzione; serve un pizzico di cervello, una manciata di umanita’ e due cucchiai di onesta’.
L’Homo Italicus Cazzeggiantis si dovrebbe estinguere. Serve un salto generazionale e modificare il proprio dna per riprendere in mano le proprie sorti.

E adesso spazio alla pubblicita’.

PolloMannaro

Pollo Mannaro (pollomannaro), Milano Commentatore certificato 28.07.09 10:10| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione

DAL BLOG DI ADP

@Luigi 74.
Gli italiani sono in vacanza o ci stanno andando.
Tu invece a 74 anni stai ancora a pestare sulla tastiera sognando i partigiani.
Ricordati che se ci sono i ladri e i corruttori e' solo perche' i giudici non sanno fare il loro lavoro

Se ci sono mafiosi in giro liberi e' perche' i giudici li rilasciano, sempre per non aver fatto il loro lavoro.

Se qualcuno che ruba un pacco di biscotti viene condannto a 3 anni e mezzo di carcere, e' perche' i giudici non fanno il loro lavoro.
Se dopo 5 mila indagini e processi di mani pulite ci sono stati solo 16 condanne e' perche' i giudici non fanno il loro lavoro.
Se nel sud spariscono i soldi dei finnziamenti europei e' solo perche' i giudici non fanno il loro lavoro.

Se nelle carceri ci sono mediamente e sempre 7 mila detenuti in attesa di giudizio di cui la meta' viene rilasciata prima del processo perche' non c'e' neppure il rinvio a giudizio e l'altra meta' viene comunque assolta al processo, la colpa e' dei giudici che non fanno il loro lavoro.

Se ci sono politici corrotti e ladri, e' perche' i giudici non fanno il loro lavoro.

Quindi prima di ogni altra cosa bisogna riformare la Giustizia che non c'e'.

Eliminare questa Casta autoreferenziale, ridare le indagini agli organi di polizia e non al PM che si sceglie solo le indagini che gli fanno avere pubblicita'.

Dividere le carriere dei PM da quelle dei giudici, e fare in modo che quando sbagliano e distruggono la vita di qualcuno, paghino anche loro come paga un medico quando sbaglia un operazione.

Ma Di Pietro e voi difendete questa casta dittatoriale e volete peggiorare le cose mandando in Parlamento piu' giudici possibile con il risultato che faranno sempre di meno per la societa' e sempre di piu' per se stessi!

E in galera andranno sempre di piu' i poveracci e i corruttori saranno fuori.

AD OGGI NELLE CARCERI NON C'E' NEMMENO UN SOLO CORRUTTORE!
NESSUNO!

Postato da: IDV EXTRAPARLAMENTARE | 27.07.09 15:3

Ragiono Da solo (se il blog permette) Commentatore certificato 27.07.09 15:45| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Secondo me dovremmo fare un processo a berlusconi con un tribunale (popolare) nominato dal Blog ed ottenere una sentenza già da adesso.

Se un giorno rovesceremo questo sistema di merda, che soffoca l'Italia, potremmo rendere a tutti gli effetti esecutiva la sentenza.

Altrimenti questo scappa e non recuperiamo più del bottino che sta mettendo da parte con il sangue che ci succhia

Ettore Chiacchio
Computer Guru - Libero Pensatore

Ettore Chiacchio, Saronno-Napoli-everywhere-in-the-net Commentatore certificato 27.07.09 15:33| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

@& farfallina** .....cettina********

chi di spada ferisce,di spada perisce ...

ahhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhh!******

emily p., alessandria Commentatore certificato 28.07.09 10:23| 
 
  • Currently 3.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

basta libri basta dvd

basta fare soldi con la politica

basta fare soldi con l'antipolitica

basta agli stronzi che arricchiscono
la politica

e agli stronzi che arricchiscono
l'antipolitica

di tempo e di danari ne avete in abbondanza

ma per risolvere i problemi non ne avete mai abbastanza

smettetela con la finzione e l'esibizionismo

più azione e meno presenzialismo

però se sceneggiate volete fare

a mediaset dovete andare

ma poi predicar non potrete

altrimenti cazzi amari otterrete

fingete pure così col duro e puro

ma poi lui lotterà solamente

per inguaiarvi il futuro

spero ben con tutti di essermi spiegato

far soldi così fa schifo,anche se non è reato

e non frega niente per l'indotto

poichè tanti altri han già fatto il botto

o si affonda tutti nella stessa barca

altrimenti ognuno nella propria arca

è vero o non è vero? 27.07.09 23:18| 
 
  • Currently 3.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

GIULIO MANI DI FORBICE


Buongiorno blog,buongiorno a tutti.

E lo dicevo io, che il "giulietto mani di forbice" l' aveva fatta troppo grossa.

Pretendere i soldi dai poveri cristi terremotati dell' Abbruzzo,e riciclare i soldi sporchi e neri,addirittura attraverso lo stato.

Esiste ancora una vaga forma di giustizia? di diritto? di senso del pudore?

Forse ancora si,ma stiamo sempre a sperare,in un flebile lumino,nel colpo di coda,di una stremata e agonizzante democrazia.

La Corte dei Conti contro lo scudo fiscale del governo: 'Rallenta la lotta all'evasione'


Lo scudo fiscale per il rientro dei capitali dall'estero potrebbe vanificare la lotta all'evasione fiscale con la quale, oltretutto, il governo punta a coprire sempre di più le misure per il rilancio dell'economia. Questo il parere della Corte dei Conti...

E questa è attualità,poi andiamo a vedere qualche conseguenza,del meraviglioso anno di insediamento del regime,ad esempio vediamo come e su chi pesano i provvedimenti di una legge incostituzionale,e direi demenziale,se non fosse stata studiata a tavolino,per conseguire precisi obiettivi.

Ho parlato spesso dell' orrendo decreto tremonti-gelmini,quel dl,responsabile dell' assassinio di stato avverso la scuola pubblica,un' omicidio volontario,doloso,premeditato,e messo in atto,non solo per quanto riguarda la scuola,ma amche per ciò che attiene i ricercatori,ai quali oggi,offriremo il nostro spazio,per ascoltarli e capire.

Il video riguarda un decreto governativo emanato dal ministro prestigiacomo...

Segue sul blog "avapxos"
"""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""
P.S. SCARICA E DIFFONDI IL BANNER PER SOSTENERE BEPPE NELLA CANDIDATURA A SEGRETARIO DEL PD,LO TROVI SUL BLOG "avapxos" CON LE ISTRUZIONI PER INSERIRLO NEL TUO SITO,O BLOG.GRAZIE"""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""

(http://avapxos.blogspot.com)


POST

Il Post odierno è si importante ma, forse, indietro con gli anni e ormai delle porcate di berluscono siamo tutti informati.

Noto che ci sono ancora pochi a commentare e forse l'argomento oggi non prende.

Oppure non vorrei che la causa è dovuta alle varie diatribe alimentate nel BLOG.

Sarebbe interessante scrivere un POST su questo.

Tanti come me leggono di questi scontri ma non conoscono le motivazioni.

Patriota Italiano, Torino Commentatore certificato 27.07.09 15:30| 
 
  • Currently 3.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Quanta fretta, ma dove corri; dove vai
se ci ascolti per un momento, capirai,
lui e il gatto, ed io la volpe, stiamo in società
di noi ti puoi fidare...

Puoi parlarci dei tuoi problemi, dei tuoi guai
i migliori in questo campo, siamo noi
è una ditta specializzata, fa un contratto e vedraiche non ti pentirai...

Noi scopriamo talenti e non sbagliamo mai
noi sapremo sfruttare le tue qualità
dacci solo quattro monete e ti iscriviamo al concorso
per la celebrità!...

Non vedi che è un vero affare
non perdere l'occasione
se no poi te ne pentirai
non capita tutti i giorni
di avere due consulenti
due impresari, che si fanno
in quattro per te!...

Avanti, non perder tempo, firma qua
è un normale contratto è una formalità
tu ci cedi tutti i diritti
e noi faremo di te
un divo da hit parade!...

Non vedi che è un vero affare..

Quanta fretta, ma dove corri; dove vai
che fortuna che hai avuto ad incontrare noi
lui e il gatto, ed io la volpe, stiamo in società
di noi ti puoi fidare!....di noi ti puoi fidar!

Canta Post 27.07.09 14:34| 
 
  • Currently 3.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

ogni tanto una bella notizia:

TRAPANI: CARCASSA DI ANIMALE DAVANTI CASA DI SGARBI
Una grossa scatola contenente la carcassa di un animale e' stato rinvenuto stamani a Salemi (Trapani) in via Giovanni La Rocca, in pieno centro storico, davanti al portone della residenza del sindaco dove ha sede anche l'Ufficio di Gabinetto.

Sgarbi, Gabinetto, Carogna di animale!

tutto quadra....

lupus in fabula (foresta) Commentatore certificato 27.07.09 15:37| 
 
  • Currently 3.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Il fatto è Popper, che almeno Berlusconi non prende lo stipendio da Presidente del Consiglio, mentre invece altri non si fanno scrupolo di intascare due, tre o più emolumenti.

Prodi lo prendeva?

E guarda che dalla politica IN TANTISSIMI hanno guadagnato, non solo il Berlusca.

Fare di lui IL SOLO capro espiatorio di tutta la corruzione che esiste in Italia, e che nonostante Mani pulite (bella bufala!), è più attiva che mai, è veramente chiudere gli occhi.

Basta dare uno sguardo a quanto certuni che si ergono (e sono), giudici non debbano poi pontificare tanto, perchè ci marciano tanto quanto TUTTI coloro che hanno a che fare con lo Stato e la politica.

Margherita Grassi 28.07.09 11:53| 
 
  • Currently 2.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 11)
 |
Rispondi al commento
Discussione

SIETE I SOLITI PAGLIACCI...!!! PERCHE' NON RACCONTATE ANCHE DEL VOSTRO AMICO "DE MAGISTRIS" IL QUALE AVEVA DETTO: "SE VERRO' ELETTO A STRASBURGO, NON FARO' MAI PIU' IL MAGISTRATO E LO COMUNICHERO' IMMEDIATAMENTE AL CSM..." E INVECE IERI A SCRITTO SI AL CSM, MA PER METTERSI IN ASPETTATIVA FINO A FINE MANDATO DI PARLAMENTARE EUROPEO....!!! E' SCANDALOSO MA PER VOI GRILLINI OTTUSI NON FA NOTIZIA VERO? COME MAI REPUBBLICA NON NE DA NOTIZIA? PERCHE' IL BLOG DEL VOSTRO AMATO GRILLO NON NE PARLA? SVEGLIATEVI....!!!!

Matteo R. Commentatore certificato 28.07.09 10:51| 
 
  • Currently 2.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ci sono donne il cui unico lavoro adatto è pulire, spazzare, cucinare, darla al marito, partorire, accudire la prole, lavare i piatti, dar lo straccio, servire a tavola, curare il giardino, leggere riviste femminili e romanzi rosa, ricevere la giusta dose di sberle quando non fanno i lavori presto e bene...insomma il ruolo che assegna loro madre natura.

Per tutte le altre c'è la carriera di veline e di escort.

Ex Ardvis Perpetvvm Nomen Commentatore certificato 28.07.09 08:48| 
 
  • Currently 2.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




 


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori










Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.



Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori