Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

L'abolizione della Sanità


bambini_autistici.jpg
Mentre Obama vuole estendere i servizi sanitari, noi li aboliamo...

Caro Beppe,
sono il papà di Margherita, una bella bambina di tre anni e mezzo affetta da autismo inserita in un progetto riabilitativo presso il Centro Ri.Rei di Roma sito in via Sbricoli. Il Consorzio di cooperative Ri.Rei. aveva ereditato quattro anni fa la gestione dei centri ex Anni Verdi per la cura e l'assistenza di giovani disabili.Le difficoltà, soprattutto economiche, della nuova gestione sono emerse velocemente ed i rapporti poco chiari tra Ri.Rei, Regione Lazio e ASL hanno spinto la situazione oltre il punto di non ritorno. Inutile dire che l'indifferenza delle istituzioni unita agli interessi disonesti di chi lucra a svantaggio delle strutture pubbliche stanno trascinando il Consorzio Ri.Rei verso la chiusura di tutti i centri di riabilitazione. Un epilogo disastroso per mia figlia (interruzione delle terapie, difficoltà estrema nel trovare un nuovo centro pubblico) e per centinaia di bambini disabili. Ogni bambino affetto da autismo ha necessità di almeno nove ore settimanali di terapia (psicologia, psicomotricità e logopedia), un costo impossibile per una famiglia "normale" in assenza di strutture pubbliche. Anche i dipendenti del Consorzio Ri.Rei sono in una condizione drammatica. Gli operatori non percepiscono lo stipendio da mesi. Ci sentiamo completamente abbandonati al nostro triste destino dalla Sanità pubblica. Federico Taddei

23 Lug 2009, 18:00 | Scrivi | Commenti (60) | listen_it_it.gifAscolta
| Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

Buongiorno,
Mi permetto di segnalare questo sito http://www.counselingpsicologiacarriera.com/it/, che si occupa di supporto in momenti difficili dell'esistenza, e anche nella difficile ricerca di un lavoro.
E' previsto un incontro orientativo gratuito iniziale o un colloquio con un professionista.

Le aree principali sono:
- L'area Counseling http://www.counselingpsicologiacarriera.com/it/counseling con servizi per i momenti di crisi esistenziale e per la coppia
- L'area Carriera http://www.counselingpsicologiacarriera.com/it/carriera-e-lavoro per un supporto mirato e specifico nella ricerca di lavoro, nel capire le proprie attitudini personali e il percorso professionale sino a quel momento svolto. Incontri di career counseling e coaching aiuteranno a mettere a fuoco precisi obiettivi professionali, con azioni mirate per raggiungere gli obiettivi;
- L'area Psicologia http://www.counselingpsicologiacarriera.com/it/terapie-psicologiche con precisi interventi in situazione di sofferenza psicologica, come la depressione, gli attacchi di panico, la genitorialità, ecc.
- L'area Neuropsicologia http://www.counselingpsicologiacarriera.com/it/neuropsicologia per problematiche relative a disturbi cognitivi e di apprendimento per ragazzi ed anziani;
- L'area di Ascolto delle problematiche relative alla omofobia, alla omosessualità e alle identità diverse http://www.counselingpsicologiacarriera.com/it/ascolto-gay con uno sportello dedicato a tutto ciò che riguarda il mondo omosessuale, e il rapporto con un pregiudizio strutturale nella nostra cultura anche per il timore di fantasmi interni relativi alla omosessualità;
- Area Benessere http://www.counselingpsicologiacarriera.com/it/benessere-e-successo con vari strumenti per gestirsi più efficacemente come l'intelligenza emotiva, l'empowerment, la gestione dei conflitti e dello stress, la comunicazione efficace, la resilienza.

Bene, allora vi aspettiamo sul nostro sito e ringraziamo moltissimo il BLOG di GRILLO per.

A presto

Davide Camplani 28.10.12 12:43| 
 |
Rispondi al commento

Miglioriamo la sanità con controlli sanitari veri non cartacei.

W la sanità sana!

Domenico De Felice 30.08.09 21:56| 
 |
Rispondi al commento

Sono il papà di Ilaria,una stupenda bambina di 7 anni,affetta da ritardo psicomotorio e del linguaggio -a causa di distress respiratorio alla nascita,dovuto ad incapacità del ginecoloco (il quale poi,per giunta,mi chiese anche 800 euro sottobanco...);difficilmente (è più la speranza di genitore che la effettiva possibilità) avrà una vita normale e,al fine di migliorare le sue condizioni,deve seguire almeno 6 ore settimanali di terapie.Al di là delle difficoltà che incontro io come genitore (la mitica 104,art.3,casella D,a meno di gravi problematiche motorie,non te la danno e questo prevede il non riconoscimento dei 3 gg al mese;se ti metti in malattia,il castigafannulloni che dorme sul posto di lavoro ti manda visite fiscali a tutto spiano e ti riduce il già faraonico stipendio) nel seguirla come si converrebbe,l'apprendere di eventuali tagli al sistema sanitario (collassante,è vero!) in materia di assistenza ai disabili mi fa diventare cattivo,al punto da desiderare che I FIGLI di questi autorevoli farabutti si ammalino irreversibilmente,tanto da portarne il fardello per tutta la vita.Lo so che questo non mi fa onore,che i bambini non hanno colpe ma,credo di poter asserire,la mia stessa cucciola non ha responsabilità della sua condizione e non può e non DEVE esserne penalizzata:solo chi vive un disagio,può comprendere le conseguenze del disagio stesso....

Salvatore Baiano, Napoli Commentatore certificato 25.07.09 09:39| 
 |
Rispondi al commento

che cosa si può pretendere da un paese che ha la forma di una scarpa?nulla ovviamente......

devis q. Commentatore certificato 25.07.09 02:07| 
 |
Rispondi al commento

Non reggo più! Ho perso la speranza , la pazienza e anche la fede! Qui ci vuole il CHE! Riesumatelo !!!

gilda sapio 24.07.09 23:19| 
 |
Rispondi al commento

egregio signor Grillo, La prego, stia attento a difendere certe realtà. Tra esse esistono spesso situazioni in cui chi gestisce questi Centri, è il peggior nemico di noi disabili, usando i fondi che ASL e Regioni danno anche sotto forma di rette giornaliere per prestazioni non erogate. Qui in Sardegna non abbiamo certo na positiva esperienza di Centri cosiddetti di riabilitazione che tutto fanno tranne che riabilitare. Parlo per esperienza diretta di e che ha usufruito del Servizio, una volta conclusi gli studi ha lavorato all'interno del Servizio prima come impiegato, poi come pedagogista consulente esterno e Le parlo anche come specilalista in Pedagogia clinica e in Psicomotricità. So che se decide di intraprendere una "strada" è perchè ne ha una piena conoscenza spero a tutto tondo, ma La prego, c'è un sindacato dei lavoratiri di queste strutture, a quando un sindacato dei disabili? Forse esagero, ma penso che la disabilità porta vantaggi a molti, tranne a coloro che ne portano ogni giorno la croce.
Grazie e mi scuso dellintromissione
Un disabile di nome Francesco Siciliano
pedagogista
Specialisa in Pedagogia Clinica e
in Psicomotricità Funzionale (scuola Jen Le Boulch)


Sono un operatore sanitario della toscana e queste situazioni PURTROPPO SONO MOLTO DIFFUSE anche da me...ospedale nuovo di empoli, aperto due anni or sono e ancora oggi siamo sottopagati e sempre sottostimati come numero rispetto alle esigenze delle persone.
Le autorità competenti ci hanno risposto " se non vi stà bene andatevene ".
Ma si può vivere così? E' democrazia questa?

Saluti e un abbraccio a taddei...in bocca al lupo!

simone degl'innocenti 24.07.09 15:55| 
 |
Rispondi al commento

Caro Federico,
sono il papà di Martina bambina di 5 anni affetta da autismo ed anche lei frequenta da 3 anni il centro riabilitativo in questione. Crediamo nelle terapie riabilitative e nella professionalità dimostrata dal personale del centro di Via Sbricoli. Non è accettabile tutto ciò. STIAMO PARLANDO DI BAMBINI, BAMBINI, BAMBINI !!! Con tutto il rispetto anche per chi soffre e ormai non è più bambino. Dov'è l'UNICEF dov'è l'ONU dove sono queste importanti istituzioni MONDIALI !! Lo stato stà gravemente violando diritti fondamentali. Lo stato siamo NOI ... a prescindere da chi governa. Esigo e sootolineo "ESIGO" rispetto e il meglio per mia figlia come per tutte le persone che NON PER LORO SCELTA si trovano in situazioni analoghe. Abbiamo (e dico abbiamo perchè lo stato siamo Noi tutti) superato il limite della decenza. Siamo tornati indietro di millenni ... stiamo "gettando dalla rupe" i BAMBINI. Vergognamoci tutti e si vergognino tutti coloro che sanno, possono ma non fanno. Mai a nessuno augurerei il male, ma se i nostri stupendi figli vengono condannati alla "rupe" voi meritate di essere condannati alla "crocifissione" perchè siete schiavi dell'indifferenza. Massimo

Massimo Di Paolo, Roma Commentatore certificato 24.07.09 15:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Smettiamola ragazzi, .....sono d'accordo nel segnalare tutte queste schifezze che stiamo subendo...........ma trovo inutile piangerci addosso....!!!!!! lo sappiamo la realtà è questa e continuare a scrivere su questo blog.....da incazzati.....o considerazioni su politici già lette migliaia di volte non serve a niente......dobbiamo agire, muoverci, fare azioni dimostrative di impatto....manifestare con l'IDV e tutti quelli che la pensano come noi, non c'è destra o sinistra, ci sono sfruttati e sfruttatori, gente onesta e delinquenti.............scendiamo in piazza, manifestiamo, portiamo i paesi Europei e il mondo intero a conoscenza che in Italia esiste la dittatura.

ROBERTO GALIMBERTI 24.07.09 14:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Grillo dica quello che vuole su sinistra e destra, ma il governo Prodi uno scempio simile, della Sanità Pubblica non lo avrebbe mai fatto!!

ivan IV Commentatore certificato 24.07.09 13:59| 
 |
Rispondi al commento

Signo Taddei appoggio pienamente quello che scrive io sono padre da una settimana dopo 10 anni che aspettavamo un figlio .
Pago 600 euro di mutuo e mi rimangono 650 per vivere stringendo al massimo tiro avanti pero se dovesse succedere qualcosa non saprei che inventarmi in queso paese

simone cameli, grottammare Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 24.07.09 13:55| 
 |
Rispondi al commento

Tutti questi problemi quando ci sono sepolti nel ministero 23 miliardi di EURO che sono e rimangono inutilizzati. Non capisco come può accadere...

http://www.storace.it/wp-content/uploads/2009/07/libero-01_07_09-relazione-corte-dei-conti.pdf

Ludovico A. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 24.07.09 13:48| 
 |
Rispondi al commento

C'E' SOLO UNA PAROLA "VERGOGNA" PUNTO.

simone magherini 24.07.09 13:39| 
 |
Rispondi al commento

Caro Papà di Margherita,

la sua lettera è veramente disarmante.
La situazione è spiacevolissima per Margherita e per tutti i suoi compagni, ancor più che per gli operatori. Loro, infatti, potranno forse "rimbalzare" da una cooperativa all'altra, come comunemente accade in un Paese dove la riabilitazione si confonde con l'assistenza e dove non vi è rispetto per la professionalità di chi ha scelto, nella vita, di occuparsi di disabilità, disagio, marginalità... Insomma di ciò che mai produrrà ricchezza economica.

L'ANFaMiV (Associazione Nazionale delle Famiglie dei Minori con problemi di Vista) che ho contribuito a fondare nel 1984, oggi allargata divenendo Associazione Nazionale delle Famiglie dei Minorati Visivi, è nata proprio perché noi genitori di bambini visulesi non trovavamo nelle strutture ciò di cui i nostri figli avevano bisogno. Attraverso l'Associazione, però, oltre ad aiutarci reciprocamente, abbiamo ottenuto molto.
Ciò che mi sento di dirle è di coinvolgere nel suo problema le altre associazioni che si occupano di autismo. Ritengo infatti che, come le scrive anche un altro papà, ogni disabilità vada affrontata nel rispetto della propria specificità. Ciò non significa che non si debbano creare sinergie, ma bisogna vigilare sul rischio di strutture polivalenti che, facendo di tutto un po' per sopravvivere, finiscono per perdere di vista le necessità speciali di quella singola persona.
Nella mia città conosco almeno due associazioni di famiglie di bambini autistici, ma ve ne sono anche molte altre.
Se non ne conoscesse già, o anche se volesse relazionarsi con nuove, la nostra Associazione volentieri si pone a sua disposizione.

Cordialmente

Edda Calligaris
Coordinatrice delle Attività Didattiche ed Educative
A.N.Fa.Mi.V. onlus - Udine
Tel e fax: 0432 582525
Sito: www.anfamiv.it
Blog: news.anfamiv.it

Edda Calligaris 24.07.09 13:14| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

CIAO A TUTTI MI DOMANDO DOVE STIAMO ANDANDO A FINIRE CHE ITALIA è QUESTA POSSIBBILE CHE PERMETTIAMO AI NOSTRI POLITICI DI TRTTARCI IN QUESTO MODO NIETE DIRITTI NIENTE SANITà SOLO REPRESSIONE MA CI VOLIAMO SFEGLIARE ALTRIMENTI SARà TROPPO TARDI PER NOI E PER I NOSTRI FIGLI COSA GLI RISPODEREMO QUANDO CI CHIEDERANNO COSA ABBIAMO FATTO PER CONTRASTARE CHI CI STA RUBBANDO LA DIGNITA ...

Crmine aiello 24.07.09 12:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

BASTA !!!!!!!
SCHIFO !!!!!!
NON C'E' LIMITE A QUESTA DERIVA !!!!!

V-DAY OGNI MESE ....MA A ROMA !!!!!

CAPITAN HARLOCK 24.07.09 11:40| 
 |
Rispondi al commento

Purtroppo la situazione terribile è diffusissima in italia, molte cooperative di servizi sociali, spesso amministrate da loschi personaggi a cui interessa solo il denaro, stanno chiudendo, anche perchè i Comuni non destinano più fondi per i servizi sociali, quindi disabili, psichiatrici etc etc sono sempre più lasciati soli e con loro le loro famiglie...

Grazia Rapaggi Commentatore in marcia al V2day 24.07.09 11:25| 
 |
Rispondi al commento

Purtroppo la realtà inItalia è questa. Sono il padre di un bambino autistico di 7 anni e stiamo lottando strenuamente per migliorare la situazione di ns. figlio. I risultati ci sono, però dobbiamo farlo tutto sulle ns. spalle.
Nessun aiuto ne economico ne di altro tipo...
E invece si potrebbe fare molto per i bambini...
Ma la sanità è sorda; ci sono altre "epidemie" da controllare

gabriele nebiolo 24.07.09 11:01| 
 |
Rispondi al commento

Mio padre è in dialisi da ormai 8 anni e al Reparto Nefrologia dell'ospedale di Rimini (incluso Riccione)ha sempre ricevuto le cure necessarie con un impegno ed una professionalità dei medici e degli operatori assolutamente da lodare. Bene, fortunatamente finora ha sopportato questa invalidità con forza, però in questi giorni avendo dei problemi e dovendo ricorrere alla Cardiologia Vascolare, scopriamo che quest'ultimo reparto funziona in estate solo per le emergenze (come se le malattie andassero in ferie), naturalmente per tagliare i costi ed ... allungare i tempi per i pazienti.
Che vergogna!
L.T.

Tosi Laura 24.07.09 10:58| 
 |
Rispondi al commento

Mi viene il vomito a leggere queste cose........... CHE SCHIFO L'ITALIA !!!

Stefano E., Roma Commentatore certificato 24.07.09 10:34| 
 |
Rispondi al commento

questa SITUAZIONE sono SICURO che sia stata
IGNORATA durante il G8: ....è berlusco'?

giorgio m. Commentatore certificato 24.07.09 10:32| 
 |
Rispondi al commento

ci riuscirà il berlusca-sansone a distruggere se stesso e tutti gli italiani, compresa l'Italia?
è sertamente sulla buona strada.

Paolo B. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 24.07.09 10:01| 
 |
Rispondi al commento

sciopera fiscali, solo così potemo abbattere il regime. Occorre solo un leader che si ponga a capo della resistenza civile: chi e quando?

Umberto Gostoli 24.07.09 09:47| 
 |
Rispondi al commento

Sciopero fiscale!!! L'unico modo per abbattere il regime. Ci vuole solo un leader con gli attributi per guidare la disobbedienza civile: quando arrivera?

Umberto Gostoli 24.07.09 09:35| 
 |
Rispondi al commento

MA CI SARA' QUALCUNO IN ITALIA CHE VAI DAI GOVERNANTI(SINDACI,ASSESSORI,PREFETTI ECC) E LI PIGLIA PER LA CRAVATTA, SCUOTENDOLI SOAVEMENTE,CON ELEGANZA,FINO A CHE QUESTI NON SONO DIVENTATI BIANCHI DALLA PAURA?
SONO CONVINTO CHE QUALCOSA CAMBIEREBBE IN MEGLIO!

GABRIELE TINELLI (), carrara Commentatore certificato 24.07.09 09:30| 
 |
Rispondi al commento

Il problema dell'assistenza ai disabili e agli anziani andrà sempre peggiorando per una ragione sulla quale i media italiani tacciono (ma non i media stranieri).

Se attraverso google cercate informazioni sulla nostra situazione demografica il problema è lampante.

Quando un quarantenne di oggi avrà 70 anni vi saranno 7 persone over 65 ogni 10 persone in età lavorativa. L'Italia sta invecchiando ed è senza figli (Ogni coppia fa in media 1,26 figli contro i necessari 2,11 per mantenere uguale la popolazione).

L'immigrazione, dall'altro lato, è stata condotta senza alcun riguardo alla compatibilità culturale dei nuovi arrivati. Una attenzione che faciliterebbe l'inserimento e l'integrazione. Invece di riconoscere immediatamente libertà di entrata in Europa a tutti i nostri amici e fratelli sudamericani (tutti e in particolare quelli Argentini e Uruguayani dove uno su due ha nonni e bisnonni italiani) si favorisce il formarsi di ghetti popolati da persone con culture distanti e difficilmente assimilabili, fomentando con ciò razzismo e reciproca ostilità.

Tutto questo è stato a causa dei nostri politici.

Beppe, spero tu possa ascoltare:
1. priorità nell'entrata ai sudamericani;
2. cittadinanza a tutti coloro con antenati italiani;
3. politica concreta di sostegno alla famiglia per incentivare le nascite.

Marco Ruggeri 24.07.09 07:53| 
 |
Rispondi al commento

Questo dalla parte dei genitori......ma dalla parte dei lavoratori del settore la situazione è drammatica, oltre a non pecepire lo stipendio da mesi hai anche il disagio, quando indici una protesta,uno sciopero, di lasciare senza assistenza questi indifesi e bisognosi.
A Catania una situazione scandalosa è quella dei lavoratori dell'ODA, li è coinvolta la chiesa, quella che dovrebbe essere in prima linea nella difesa dei deboli,e dovrebbe pagare gli stiendi con regolarià.
www.odacataniamuore.bloog.it
Leggi e potrai capire come vanno le cose in questo settore dell'assistenza ai bisognosi.

jacopo R., Gravina di Catania Commentatore certificato 24.07.09 06:57| 
 |
Rispondi al commento

Scusate, se ci sono tanti genitori in questa situazione, e purtroppo ce ne sono tantissimi, perche' non organizzate una manifestazione a roma, davanti al parlamento, alzate la voce, provate a gridare qualche parolaccia a qualcuno.
I genitori di una bimba che ha cosi' tanto bisogno di amore e cure sono DEGLI EROI. DELLE PERSONE STRAORDINARIE. Devono farsi sentire!
Bisogna che cominciamo a comportarci in maniera meno corretta e disperatamente dignitosa. Almeno fino a quando non avremo dei politici corretti e dignitosi, tanto per cambiare.

Dada F. Commentatore certificato 24.07.09 02:16| 
 |
Rispondi al commento

A GUARDIA DELLA GUARDIA IL LADRO

Per ricordarci che siamo italiani, il PDL in commissione bilancio a guardia della guardia (LDM) ha messo il ladro (Aldo Patriciello).

Ex DC, Aldo Patriciello è uno dei pochi europarlamentari di sempre a cui è stata revocata l' immunità dal parlamento, in quanto "per i deputati, malversazioni di fondi pubblici e reati urbanistici non possono essere equiparati ad un'opinione o a un voto, pertanto l'immunità di Patriciello non può essere protetta."

Robetta naturalmente, si trattava del reato più remunerativo e in voga del momento: drenaggio di fondi pubblici nel settore sanità, dove il nostro assessore era anche (mero) propietario-ideatore dell' ente di assistenza e ricerca Neuromed, trasformato grazie al ruolo ricoperto in centro di alta riabilitazione, gestendola "a proprio profitto" grazie al conseguente accreditamento (rimborsi) con la regione Molise. Nell' inchiesta erano finiti anche il dg ASL di Campobasso e due "pali" (la prestanome + dg Direzione Politiche sanitarie e sic. soc. regione Molise). La solita storia del controllore-controllato a discapito della sanità pubblica, e conseguente voragine nei bilanci sanitari regionali. Le ipotesi contravvenzionali del Testo Unico sull'Edilizia gliele indulto io :D

Non contento un mese dopo aveva chiesto e ottenuto l' immunità per aver accusato mentendo un' agente della municipale molisana di aver redatto falso verbale di contravvenzione per sosta vietata davanti alla SUA Neuromed, del tipo "lei non sa chi sono io!"(questa la motivazione ridicola: -difendeva-"Il diritto dei cittadini di poter accedere agevolmente agli ospedali e alle cure sanitarie, fatti che hanno un impatto importante sulla vita quotidiana dei suoi elettori. Così facendo avrebbe svolto il proprio dovere di deputato al Parlamento, in quanto esprimeva la propria opinione su una questione di pubblico interesse per i suoi elettori" (sic!)

Di nuovo in Europa, il tribunale può attendere...

PS I link nei sottocommenti

Riccardo Damilano, Milano Commentatore certificato 24.07.09 00:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

stiamo cambiando completamente, stiamo diventando indifferenti a tutto e a tutti, quello che conta è che i problemi non tocchino noi poi agli altri può succedere qualsiasi cosa. Questa indifferenza in continuo aumento ci porterà a scomparire in breve tempo. E' possibile che non ci rendiamo conto di quanto ci siamo incattiviti? E' possibile che non riusciamo a svegliarci e riprenderci la nostra liberà e la nostra dignità? Forse siamo ancora in tempo! Facciamolo almeno per i nostri figli, cambiamo questo modo di fare dandogli così una speranza per un mondo migliore ma soprattutto il buon esempio!!!!

giorgio colasante 24.07.09 00:16| 
 |
Rispondi al commento

spero questo messaggio venga letto dai genitori di bambini autistici .c'è un medico che si chiama MASSIMO MONTINARI che riescie a migliorare le condizioni di vita di questi sfortunati bambini.credo sia uno dei pochi che ottiene dei risultati positivi.desidererei che prima di abbandonare le speranze vi informiate su questo medico,fatelo per i vostri figli.

mirco dal borgo 23.07.09 23:51| 
 |
Rispondi al commento

Vi ringrazio per il sostegno.
Grazie infinite a Beppe per aver pubblicato il mio appello e per tutte le sue battaglie contro le ingiustizie ed i crimini quotidianamente commessi nel nostro Paese.
Federico

Federico Taddei 23.07.09 23:02| 
 
  • Currently 4.2/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento

...Vi posso dare un consiglio.. dobbiamo tutti rompere i coglioni e inviare un messaggio alle radio " LE FAMIGLE CON BAMBINI AUTISTICI HANNO BISOGNO DI VOI SMETTETE DI FARCI SENTIRE CANZONI NON AIUTA A NESSUNO " oppure ad una radio in particolare diamoci una data.

sabato 25 Luglio alle 14:00

cosa ne dite.......

Andy War, Cambiago Commentatore certificato 23.07.09 22:49| 
 |
Rispondi al commento

Siamo un Paese con le pezze al culo ed i primi a farne le spese sono i più deboli; intanto,però, acquistiamo 121 cacciabombardieri "Eurofighter" da oltre 100 milioni di euro ciascuno...è una follìa....

harry haller Commentatore certificato 23.07.09 22:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

CIAO BEPPE E FEDERICO TADDEI,
LA SITUAZIONE E' CHIARA COME IL SOLE, NON CI SONO SOLDI, STIAMO ANDANDO VERSO LA BANCAROTTA, IL DEFAULT E I PRIMI A SOFFRIRE SONO I DISABILI E SOPRATUTTO I PIU' DEBOLI
ALVISE

alvisea fossa, nervesa della battaglia Commentatore certificato 23.07.09 21:49| 
 |
Rispondi al commento

ma su...ci pensa Papi, il nostro signore dei cretini, si fara' riprendere mentre dice che
donera' una sua villa per i bambini malati, no?
Stiamo vivendo in uno stato cloaca, i deboli sono sopraffatti, i criminali si ingrassano,
i preti per 30 denari si vendono e si coprono gli occhi.
Mi alzo la mattina e mi chiedo dove e' la giustizia, invano, non c'e' nemmeno quella divina.

silvie suddenly 23.07.09 20:02| 
 
  • Currently 4.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento

Chiude perché è una struttura che non genera profitto. Non è conveniente.
Questa è la logica del mercato.
Siamo arrivati a disprezzare l'uomo e la sofferenza dei più deboli e tutto per una logica di profitto.
C'è qualcosa di profondamente diabolico nel mercato...

Solidarietà alla famiglia.
Spero che il cuore di chi gestisce economicamente queste cose sia toccato dalla vostra sofferenza.


http://ilparere.blogspot.com/


Caro Federico Taddei,
insieme ad alcuni genitori, insegnanti,
e associazioni impegnate per l'autismo,
ho presentato un progetto per la realizzazione
della prima "casa scuola" per soggetti autistici,
e l'ho presentata presso il comune di Bologna.
L'ho fatto per 2 motivi principali, il primo
è perchè non ci sono strutture adeguate per
soggetti autistici, e quando dico "adeguate"
mi riferisco al fatto che hanno bisogno di
essere seguiti singolarmente ognuno in base
al proprio "unico problema", poichè ogni
soggetto è completamente diverso da un altro.
Il secondo motivo e non lo mascondo, è perchè
ho un figlio al quale è stato diagnosticato
l'autismo in forma grave 2 anni fa.
Il progetto che ho presentato è piaciuto molto
e lo stanno valutando insieme alle ASL locali,
e siccome sono in grande aumento le diagnosi
di autismo in questi ultimi anni, spero possa
diventare (come di fatto è stato studiato) la
prima di una lunga serie di strutture da
costruire in varie regioni d'italia.
Noi non chiediamo fondi, ma solo gli spazi
necessari per costruire tale struttura
che vogliamo provare a fare con le nostre
forze e con l'aiuto di chi può sostenere
l'iniziativa.
Non ho idea di quanto tempo occorra, ma ci
stiamo dando da fare velocemente
perchè abbiamo senza dubbio urgenza e già
a settembre potremo avere le prime
risposte.
Spero per loro (il comune) che non mi
prendano per il culo perchè sarebbe
l'ultima cosa che fanno da sani.
Se ti interessa conoscere il progetto e
perchè no, sapere come presentarlo,
puoi scrivermi a journaltrade@libero.it
Anche Beppe è a conoscenza di ciò, e penso che
al momento opportuno ci darà una mano,
almeno spero.
Coraggio
M.C.

Moreno Corelli Commentatore certificato 23.07.09 19:40| 
 
  • Currently 4.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 8)
 |
Rispondi al commento
Discussione

caro francesco pace ,sono d'accordo con te, ma purtroppo da noi l'eutanasia è vietata percio' alla fine quando uno è ridotto molto male e con dolori insopportabili deve continuare a vivere per il godimento di alcuni che credono di avere le risposte ad ogni cosa.Comunque vorrei dire a tutte quelle persone che anno votato per berlusconi ,se l'avevano capito che una delle priorita' del suo governo era quella di distruggere la sanita' pubblica.

Gino U., Foligno Commentatore certificato 23.07.09 19:35| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
i deboli, i malati, i poveri e gli handicappati sono categorie che vanno eliminate, spazzate via. Danno fastidio a quelli normali che sono la maggioranza e sono di intralcio alla normale vita fatta di lavoro, tv, ferie, hi-fi, qualche scopata e 'fanculo io mi devo godere la vita'.
La civiltà umana si è evoluta, per quanto ha potuto, per assicurare a tutti una opportunità: questo governo di cavernicoli ci sta riportando indietro nel tempo di secoli, sta azzerando con le moderne tecniche di controllo della comunicazione tutte le conquiste sociali.
Beppe, io ho 30 anni, sono sano come un pesce e non sono abbastanza stronzo e furbo per guadagnare i soldi per assicurarmi un avvenire sereno: i valori di onestà e giustizia mi ostacolano nella vita di ogni giorno. Che dici, mi accodo al gregge così qualcosa riesco a brucare?
Con faticosa stima,
Michele

michele della mora 23.07.09 19:26| 
 |
Rispondi al commento

dicono che l'eta' media della mortalita' si e' alzata, giusto, ma come ci si arriva alla morte? di solito, col fisico da rottamare. e purtroppo gli ultimi anni di vita sono tutti sulle spalle dei familiari. a meno che non si voglia rinchiudere i parenti in qualche struttura pochissimo dignitosa.
lo stato aiuta zero a vivere gli ultimi istanti di vita umanamente.
per la serie "chi ha dei guai si ammazzi".

francesco pace (francesco pace 51), bologna Commentatore certificato 23.07.09 19:03| 
 |
Rispondi al commento

ho mio padre con un carcinoma al fegato, nella stessa struttura andando a fare una tac tramite SSN tempo di attesa 3 mesi, andando a pagamento tempo di attesa 2 giorni.
il pubblico fallisce per incuria e disinteresse e non perchè è "peggio" il privato va' avanti perchè ci mangiano e non perchè il titolare controlla, spero che facciano tutti la fine di Angelucci e Del Turco (che schifo)

Giovanni A., penne Commentatore certificato 23.07.09 18:52| 
 |
Rispondi al commento

ho lavorato per quasi 2 anni in comunità residenziali x minori gestite da cooperative sociali...il mio unico sogno è che le coop vengano abolite x legge!!!

sara b. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 23.07.09 18:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Certo che è veramente vergognoso abbandonare le persone in queste (ed altre magari peggiori) situazioni. Poi per assurdo si arriva a fare servizio sanitario per della cavolate a persone che stanno benissimo. no comment!

Andrea Carratta 23.07.09 18:22| 
 |
Rispondi al commento

che vergogna la sanità italiana!lo stato spende tanti soldi per sovvenzioni ai giornali e per la sanità quella vera niente secondo me si dovrebbe mettere gino strada ministro della sanità

michele dolcini, lecco Commentatore certificato 23.07.09 18:20| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




 



Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori