Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Mafia spa


Mafia S.p.A.
(1:47)
mafiaspa.jpg

Un ministro della Repubblica Italiana, Lunardi, disse che con la mafia bisogna convivere. Ma per convivere con qualcuno o con qualcosa bisogna prima definire cos'è. E cosa sono le mafie oggi? Di quanti parlamentari, sindaci, assessori dispongono? Le mafie fanno eleggere i loro uomini democraticamente in Parlamento. Sono presenti nei consigli di amministrazione delle banche, delle grandi industrie, delle società immobiliari. Ovunque ci sia la possibilità di riciclare centinaia di miliardi di euro.
In un anno le mafie italiane producono un fatturato di 130 miliardi di euro (stima 2003). Il 70% è profitto, possono reinvestire quasi 100 miliardi all'anno. Comprare ciò che vogliono, chi vogliono. La vita e la morte di un uomo.Trasformare il loro denaro in attività all'apparenza rispettabili. Il PIL delle mafie italiane è superiore a quello dei medi Stati del mondo. Più di quello della Croazia o della Romania. Le mafie sono il più importante e sicuro datore di lavoro (pagano sempre) nel Sud. Grazie alle mafie vivono in modo diretto o indiretto il 27% dei calabresi, il 12% dei campani, il 10% dei siciliani (*). Chi ti dà il pane quotidiano, in mancanza di alternative, diventa il tuo padrone. Le mafie sono la più importante industria del Paese e il primo datore di lavoro nel Mezzogiorno.
Al fatturato diretto delle mafie va aggiunto il fatturato ottenuto dai loro investimenti attraverso il riciclaggio. Nell'ultimo decennio, la somma dei profitti è stata pari a circa 1.000 miliardi di euro. Quanto rendono 1.000 miliardi di euro riciclati in termini politici, finanziari, di influenza sul Governo? E' necessario capire se esiste ancora un confine, e qual è, tra mafie e Stato, tra economia "pulita" e economia mafiosa. Se esiste ancora un'economia "pulita". Se l'economia di uno Stato può sopravvivere senza la partecipazione dei capitali mafiosi. Se è lo Stato a dover convivere con le mafie, o le mafie con lo Stato. Se lo Stato è diventato mafioso dentro, o le mafie sono diventate governative, tutrici del'ordine costituito. Mangano eroe insieme a Borsellino nel Pantheon della Patria. Andreotti senatore prescritto a vita per mafia e per meriti di governo.
I soldi non sono democratici, chi li ha comanda nelle democrazie capitaliste e oggi li hanno le mafie. Dobbiamo domandarci se esiste ancora qualcosa che non sia definibile come mafioso. Se dalla convivenza con le mafie si sia passati a una lenta integrazione che diluisce e inghiotte tutto e tutti.
(*) Dati tratti dal libro "Mafia Pulita" edito da Longanesi

Ps: le boe sono rosse. Ripeto: le boe sono rosse.

5 Lug 2009, 15:40 | Scrivi | Commenti (852) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

Caro Beppe , sono un professionista che lavora a Capo Verde e ti allego una lettera aperta di un uomo di cultura Capoverdiano, che vive in Italia, al nostro Presidente della Repubblica. Ogni commento e' superfluo !!
"Al Presidente Napolitano
Un messaggio al primo degli Italiani: Presidente Giorgio Napolitano, perche' reagisca a questa barbarie promossa dal governo berlusconi e che rappresenta per l'Italia la massima forma di vergogna Internazionale. Quella promossa dal nuovo pacchetto sicurezza e' una legge anticostituzionale e razzista che fonda le sue basi non sulle reali esigenze e necessita' degli Italiani, ma sull'emergenza, sulla paura, su di un'esagerata xenofobia voluta e creata all'unico scopo di dominare le coscienze degli Italiani. Questa legge che si accanisce contro gli immigranti (reato di clandestinita', divieto di matrimonio,divieto di avere un'abitazione, ostacoli per l'accesso alle cure mediche, all'abitazione e per il trasferimento dei fondi alle proprie famiglie, divieto all'istruzione ...)rappresnta una seria minaccia alla liberta' individuale di ciascun individuo e rappresenta una seria minaccia alla Costituzione Italiana.
Questa legge restera' nella storia sotto la Presidenza di Giogio Napolitano .... cosicche', di questo grande uomo che lei e', non resteranno le grandi idee e le grandi battaglie vinte, ma restera' solo questa macchia che pure non e' Sua ne' da Lei voluta.
In nome della Costituzione Italiana, in nome dei Diritti universali dell'Uomo, in nome di tutti i cittadini che pur non Italiani contribuiscono, ogni giorno, allo sviluppo del paese con il proprio lavoro, sudore e con i propri contributi a sostegno delle pensioni degli Italiani stessi, Le chiedo, caro Presidente Napolitano, DI NON FIRMARE e di non promulgare questa legge. Risparmi al nostro paese il disonore di aver reintrodotto In Europa le leggi razziali che tanto caro e' costato agli Italiani ed ai suoi giovani figli della resistenza partigiana.
Jorge Canifa Alves.

Guido Borelli 11.07.09 15:06| 
 |
Rispondi al commento

Aiuto!!! Stanno per distruggere il territorio dell'alto jonio cosentino con una megadiscarica..forse faranno lì lo stoccaggio delle scorie radioattive.
In pochi giorni si sta consumando una tragedia immane per le popolazioni del luogo nel totale silenzio..
Abbiamo bisogno del sostegno di qualcuno che porti a conoscenza a livello nazionale la cosa..
Tutto questo in un territorio protetto da normative nazionali e comunitarie.
AIUTO!!!!!!!!!!!!!!!!

francesco diletto 11.07.09 14:58| 
 |
Rispondi al commento

ormai la mafia si è impadronita dell'Italia...solo grazie ad essa sosteniamo la crisi economica
propongo di firmare l'appello di articolo 21 per una proposta di legge sull'insegnamento obbligatorio dell'antimafia a scuola.

graziano naressi, san vito al tagliamento Commentatore certificato 11.07.09 13:46| 
 |
Rispondi al commento

Ma quando cominciamo a protestare sul fatto che
ci stanno rubando un REFERENDUM?
Sto nucleare N O N L O P O S S O N O F A R E !!!

Ci vogliamo far sentire o no ???
Le energie alternative quell'ignorantone di Mister Scajola non le conosce ???

Mario Maronzi 11.07.09 11:53| 
 |
Rispondi al commento

8 per mille

Perchè non si può scegliere di destinarlo ad altri scopi invece delle chiese o stato?
Sono milioni che potrebbero aiutare emergency, unicef o associazioni di consumatori.
Perchè un tale privilegio alla chiesa?

alessandro fabbroni 10.07.09 23:01| 
 |
Rispondi al commento

caro Beppe, davvero non se ne può più di mafiosi amici di mafiosi che fanno finta di essere antimafiosi. Ci vorrebbe una guerra civile, una sorta di nuova Resistenza per ridare slancio e di dignità a questo povero Paese. Non mollare mai. Siamo tutti con te.
Davide Romano - La Zisa

Davide Romano 10.07.09 21:43| 
 |
Rispondi al commento

- PROVATE -
ad analizzare il lavoro che fate, le attività che svolgete, quanto contribuisce OGNUNO DI NOI in modo diretto o indiretto alla mafiocrazia, anche semplicemente (per esempio) mandando giu' bocconi amari per irregolarita' di diverso tipo sul lavoro con la motivazione di portare a casa la pagnotta o peggio ancora di mantenere un certo status di vita?

Alessandro G. Commentatore certificato 08.07.09 15:14| 
 |
Rispondi al commento

....e questo ed altro dobbiamo aspettarci da un governo che si è attentamente e subdolamente "cresciuto su" il suo popolo di mentecatti, rincoglionendolo di telenolvele, culi al vento e banditi ammiccanti (vedi "progetto Gelli"), abbassando così tanto la soglia etica che per trovare un po' di dignità bisognerebbe scavare in sù! Sono un' insegnante, in classe ho appeso la Costituzione: sempre più spesso mi chiedo perchè....

paola binarelli, roma Commentatore certificato 07.07.09 18:07| 
 |
Rispondi al commento

Un incubo!un incubo!incubo! Beppe mio, un incubo! sono Papy e se non fosse chiaro questa notte ho avuto un incubo. Ho sognato di essere diventato povero in canna. E tutto di colpo mi vedo solo. Mi giro e non trovo nessuno. Ho chiamato:Bondi e bondi non c'era.Ho chiamato Bonaiuti e bonaiuti non rispondeva.Ho chiamato Ghedini e gehdini era assente. Ho chiamato Alfano e alfano era sparito. Ho chiamato i miei più fidi. Capezzone e capezzone manco l'ombra. Ho chiamato Mastella e mastella squagliato. Ma perchè erano tutti spariti, mi domandavo? e non trovavo risposta. Allora ho cominciato a chiamare tutti i socialisti:Cicchitto,Brunetta, Bonaiuti, Tremonti, Boniver: il silenzio mi rispondeva assordante! Ma è mai possibile mi dicevo: tutti i beneficati.Non mi restavano che Vespa, un ronzio sentivo allontanarsi in lontananza; Minzolin, uno scroscio d'acqua da water mi rispondeva; Biciclettista, biciclettista gridavo a squarciagola e che ho visto? una lussuosa auto sfrecciarmi a lato. Feltro, mio carissimo Feltro, tu non mi puoi aver abbandonato, tu che ti sei inventato titoli senza ritegno, orsu! Feltro rispondi! ma con un groppo alla gola sentivo che era lontano mille miglia, ai piedi di un uomo potente, lo chiamavo SIGNOR SKAY, e querulo chiedeva di poter inventare per lui altri titoli ad effetto. Mi volevo uccidere, poi mi sono ricordato del mio fido, fidissimo, fidissississimo FEDE. Emilio gridai, con quanto fiato avevo in gola. Ma lui si affacciò con a fianco Dell'Utri ed in coro mi dissero:"Ti abbiamo voluto bene. Ci duole il cuore, ma sai, gli affari sono affari!" e si dileguarono nella notte in un baleno.Mi girai nel letto e toccai della carne, calda, fresca, giovane. "sei tu, Noemi, dolcissimao mio bocciolo? e poi parlano male dei giovani!" "NO!" mi risposero più e più voci. "SIAMO LE ESCORT, SOLDI NE HAI' NO? ALLORA CIAO!" "Bossi, Larussa aiutatemi!" "Stai buono che ti mandiamo Calderoli"
Mi svegliai mentre Di Pietro mi dava un tozzo di pane!
Ciao Beppe.PAPY.

rocco matarozzo, bitritto Commentatore certificato 07.07.09 16:20| 
 |
Rispondi al commento

I POVERI, cosa sono i poveri? dovrebbero esssere quelle persone che colpite o afflitte da problemi di ordine sociale o di vita, si dovrebbero amalgamare per formarela una società civile più sana e combattiva che per una nazione CIVILE, rappesenterebbe la FORZA base nell'evoluzione e la ricchezza del paese perchè, il povero spende con parsimonia ed in modo oculato ma spende e l'economia gira attorno a questi fattori. Chi è il povero attuale in questo CESSO DI NAZIONE? Semplice, tutti quei soggetti che vivono sulla propoia pelle questi disagi ma siccome hanno 10 euri in più di un altro più scazzato, si sentono milionari.Questo fattore gioca a favore dei parassiti degli attuali poveri, i problemi dei CAMPIONI DI CALCIO E DO ALTRI VARI SPORT come un problema di soopravvivenza individuale e a sua volta questi soggetti SOGGIOGATI da cotanti problemi, ne rimangono coinvolti ed assuefatti. Non si rendono minimamente conto che alimentando tutta la truppa dei fannulloni drogati che guadagnano miliardi,facendo cose del tutto banali se non cretine, la loro vita viene automaticamente governata da simili parassiti che reinvestono i loro sporchi guadagni in attività non del tutto legali se non addirittura delinquenziali.La morale di tutto questo disegno è: come pensiamo di poter proporre un dialogo costruttivo a queste persone al fine di migliorare la società civile e ripulirla dalle scorie tossiche? La reputo un impresa faraonica e forse IMPOSSIBILE data l'enorme estensione del problema. E' un pò come voler debellare le religioni che fanno altrettanti danni come i parasssiti mafiosi.Ieri ho avuto notizia dello scontro in atto in una regione ai confini della Cina a religione musulmana, parlavano di scontri etnicoreligiosi però hanno detto nel contempo che in quella regione si trova PETROLIO perciò la religione come al solito non c'entra, anche li ci sono poveri afflitti che la Cina non saprebbe che farsene però, c'è il maledetto petrolio spadroneggia e i poveri sibiscono i drammi.

emilio franchini 07.07.09 14:04| 
 |
Rispondi al commento

ho trovato questo strano articolo...che tipo di elicottero è?????esperimenti????
http://bob23.journalpost.net/

ivano meno 07.07.09 11:47| 
 |
Rispondi al commento

PUO' FARE IL PREMIER, UN UOMO TANTO' INGENUO?
DAL 74 AL 76 OSPITA UN MAFIOSO,MANGANO NELLA SUA VILLA, SENZA SAPERLO. E' ISCRITTO ALLA LOGGIA P2 CREDENDO FOSSE UNA CONFRATERNITA, INVECE SOSTIENE E SOVVENZIONA GOLPE FASCISTI IN TUTTA L' AMERICA LATINA E NN SOLO. DAL 75 AL 1983 LE FINANZIARIE FINIVEST RICEVONO 300 MLD DA UN MISTERIOSO DONATORE , IGNOTO A BERLUSCONI. AI GIUDICI CHE GLI CHIEDONO DI RIVELARNE L' IDENTITA', S.B. SI AVVALE DELLA FACOLTA' DI NON RISPONDERE. NEGLI ANNI 80 DAVID MILLS CREA PER IL GRUPPO DI B. 64 SOCIETA' OFFSHORE NEI PARADISI FISCALI, MA LUI NON SOSPETTA NULLA. NEMMENO COSA SIA LA CAPOFILA ALL IBERIAN, LA QUALE ACCUMULA ALL'ESTERO UNA MONTAGNA DI FONDI NERI CHE FINANZIANO TRA GLI ALTRI B. CRAXI (23 MLD) E PREVITI (20 MLD), I GIUDICI METTA (1989) SQUILLANTE (1991) E VIOLA (1992) MA IL CAVALIERE NON NE SA NULLA. NEGLI ANNI 90 IL CAPO DEI SERVIZI FISCALI DELLA FININVEST SALVATORE SCIASCIA, PAGA TRE TANGENTI ALLA GUARDIA DI FINANZA, MA NEMMENO QUI SA NULLA, PATRIZIA D'ADDARIO E' UNA ESCORT E NOEMI UNA MINORENNE, MA LUI NON SA. PUO' UN UOMO SIFFATTO GOVERNARE UN PAESE DI 60 MLN DI ABITANTI? SALUTI

ivan IV Commentatore certificato 07.07.09 10:16| 
 |
Rispondi al commento

POTRESTE DIRE ALLA PETRUNI DI ANDARSI A RIVEDERE IL TG1 DEL 6 MAGGIO 2006,MAGARI SI RICONOSCE...E NON E' L'UNICA VOLTA CHE INDOSSAVA QUEL CIONDOLO.
SIAMO UOMINI O CAPORALI ??

sil vanetto 06.07.09 23:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

credo che la maggior parte degli imprenditori itagliani da nord a sud est ovest ecc.. sono quantomeno controllati o ricattati o ricattabili dalla mafia ,ne hanno paura ,sono pochi quelli che riescono a nn farsi notare dalla mafia e vivono tranquilli ,comunque un favore ogni tanto lo fanno tutti per il quieto vivere

Panino A. 06.07.09 19:25| 
 |
Rispondi al commento

nenes2009munegu - ho letto su affari italiani:
Non e' un segno di reale progresso sociale e culturale il fatto che "oggi si sia arrivati ad agire e a parlare con sfrontatezza senza limiti di cose di cui si dovrebbe veramente arrossire e vergognare". Lo afferma il segretario della Cei, mons. Mariano Crociata, nell'omelia della messa celebrata a Latina;Il segretario della CEI ha ragione, ma dovrebbe sapere che è uguale sfrontatezza continuare con una religione deventata pagana, composta solo di testi senza valore storico e dove la tradizione soverchia la quanto rimane del cristianesimo delle origini. La Chiesa rappresenta un passato da dimenticare. La Cei è l' organo ufficiale di uno stato straniero. L'Italia è una repubblica laica: basta con queste ingerenze offensive.Bisogna avere il coraggio di gridare che i richiami e i suggerimenti del vaticano, ci fanno un grosso baffo.

Ernest Ameglio, Monaco principato Commentatore certificato 06.07.09 19:02| 
 |
Rispondi al commento

Frederick Nietsche sosteneva che il cattolicesimo è il seme generativo del fascismo. Allo stesso modo credo che quelle due "culture", di egoismo, individualismo, competizione, prevaricazione, falsità e scorrettezze verso chi nn è dello stesso gruppo di appartenenza, producano quella mentalità entro la quale la mafia prospera. Quello che mi chiedo, è perchè in tanti anni di storia, il nostro paese nn se ne è ancora liberato. Forse che ci piace? Saluti

ivan IV Commentatore certificato 06.07.09 18:39| 
 |
Rispondi al commento

Riguardo al fatturato delle varie organizzazioni criminali, in Italia, ho letto dati diversi.
La Confcommercio sostiene che, nel 2007 il fatturato è stato di 90 miliardi.
Ho anche sentito Saviano, l'autore di Gomorra che, parlava di 100 miliardi, per il 2007.
Nel Blog si parla di 170 miliardi di euro, dato del 2003 e del 70% d'utile, cioè di 100 miliardi.
Cerchiamo, con la dovuta prudenza di attenerci al dato del 2007 della Confcommercio: 90 miliardi.
Calcoliamo "Soltanto" un 30% d'utile netto. Quasi 30 miliardi di euro.
Premettiamo che una azienda che fattura una cifra simile deve avere qualche centinaia di addetti che segua la contabilità.
Premettiamo, inoltre, che un flusso di denaro contante del genere è quasi impossibile da gestire nell'assoluta segretezza.
Premettiamo che sembra impossibile che, con semplici "Pizzini" o strisciette di carta vergate a mano si possa tener a mente la miriade di aziende e persone prestanomi.
Premettiamo che, finora, sono state sequestrate somme esigue rispetto alla massa di denaro che, ogni anno, rimpingua le casse della mafia.
Domandiamoci infine: chi mai potrebbe gestire questi patrimoni senza evidenziarne la provenienza?
Attendo commenti in proposito.

Vito. Pallotti@yahoo.it

Vito P., verona Commentatore certificato 06.07.09 17:34| 
 |
Rispondi al commento

L 'Aquila è diventata un set cinematografico. La pietà ostentata è sentita come ipocrita ,mentre la calamità è vera, così come sono veri i 50mila senza tetto,dentro tendoni .Il popolo abruzzese è orgoglioso , reclama dignità e non vuole servire da comparsa. Perciò gli Abruzzesi , che non vogliono diventare fenomeni da baraccone e prima di veder di nuovo sfilare migliaia di persone in abito scuro seguite da giornalisti, lacchè, personale della sicurezza ed uno stuolo interminabile di portaborse che li guarda con compassione ,hanno deciso di fare una loro fiaccolata, in silenzio :silenzio e lacrime, lacrime in silenzio , assoluto silenzio. Un funerale privato che gli Aquilani hanno tributato alle loro vittime , fuori dagli show televisivi e dalle promesse sulle bare. Più di tremila persone hanno sfilato, più di tremila fiammelle. Messaggi intimi d'amore e di ricordi rivolti ai loro cari, alla loro città. Chiedono giustizia e verità.
"Alle 3 e 32 i cuori hanno ricordato. E si sono stretti in un unico abbraccio. Per le nostre vittime. Per le nostre vite di sopravvissuti".

Claudia - Ts 06.07.09 17:29| 
 |
Rispondi al commento

************* SIAMO TUTTI MAFIOSI *********
(CHI PIU'...... CHI MENO!)

Nella società attuale siamo sicuramente tutti collusi e complici!
Quando il "dio denaro" impera, il nostro "sistema capitalistico" diventa collusivo alla mafia.
Nessun controllo: vedi il semplice carrello del vagone, vedi le costuzioni dell'Abruzzo, vedi le truffe del sistema bancario, etc..
Ed un sistema giudiziario che definire tartarugaa è offensivo per il povero rettile, "complice" del non cambiamento.
Nelle palude della societa' incompetente ed attuale trova il suo abitat naturale la mafia!!!!

Roberto T., Breganze(VI) Commentatore certificato 06.07.09 17:28| 
 |
Rispondi al commento

Dal 1978 al 99 ho fatto l'ambulante , all'inizio dei 90 ho dovuto cambiare di continuo gli articoli da vendere (pelletteria-intimo-maglieria-maglie calcio-bigiotteria-calzature..)causa invasione cinese sui mercati. Praticamente si sono comprati una ad una tutte leattività , e vendendo la loro merce acquistata dagli importatori cinesi , che nel frattempo si sono decuplicati, a prezzi assurdi ,ho dovuto anch'io cedere tutto quello in cui avevo investito per venti anni ...quindi a quarantacinque anni non avendo possibilità economiche....andare a lavorare nei cantieri con i muratori per 9000 lire all'ora .. IN NERO !!!...adesso però prendo di più...700 euro al mese!!! daccordo con peppino garibaldi, che qui sotto parla di slealtà commerciale cinese....NAPOLITANO, CE L?AVEVI LI DAVANTI...CON TUTTO QUELLO COMBINANO QUESTI...UNO "SMETTETE DI DISTRUGGERCI L'ITALIA" !!! NON CI STAVA ?? E CHE CAZZO!!! simone riccionese imbufalito !!

Simone M. Commentatore certificato 06.07.09 17:27| 
 |
Rispondi al commento

9u7xzu9g091qwijsopwj

nellogiubini 06.07.09 17:25| 
 |
Rispondi al commento

La Mafia e´l´Italia.
La Mafia e´la mentalita´, il modo di vedere la vita dell´italiano medio.
Si inizia dall´asilo, con la mentalita´di dover fare il regalo all´insegnante perche´abbia un occhio di riguardo per il figlio, si va avanti col medico della mutua, con l´infermiera perche´non si sa mai... si potrebbe aver bisogno di accelerare una pratica, passare primi in una coda.
Tutto quello che e´pubblico e´una specie di mafia.
Si paga per quello per cui si e´gia´pagato con le tasse.
E´il cercare di passare davanti con regali e favori, con la bustarella per aver il permesso, la mancia per avere qualcos´altro.
Io nella mia vita sono stata votata come consigliere comunale nel paese in cui vivevo.
Una valanga di voti, seguita quotidianamente da richieste piu´svariate, raccomandazioni, etc.
Ho ringraziato piu´di una volta di essere un semplice consigliere e poter cosi´avere la scusa per dire di no.
Perche´la gente comune crede che si voti questo o quello perche´al momento del bisogno se ne ricordi e non capisce un no, un semplice no.

La mafia nasce cosi´e diventa sempre piu´potente, fino al punto di essere una nazione.
L´unico modo per combattere la mafia e´cambiare la mentalita´della gente... ma e´estremamente difficile, direi quasi impossibile.
E´come far capire ad un Mussulmano che in fondo le donne non sono esseri inferiori... praticamente impossibile...

Patrizia Broghammer, Quedlinburg Germania Commentatore certificato 06.07.09 16:34| 
 |
Rispondi al commento

Scusate il fuori tema ma ho bisogno di sfogarmi:
Vanity Fair "ha dato barta".
Era l'unico giornale cosiddetto "da donne" che si poteva "leggere" ironico, pungente, bellissime interviste, pubblicità modesta e abbastanza seria, buona informazione. Quest'anno fiduciosa, compro il giornale per godermi la spiaggia in tranquillità...dopo 20 minuti mi sono schifata!!!!
Servizio a pag. 46 il gionale dell'8 luglio, un "giornalista" (per modo di dire) un certo romagnoli ha fatto una ricerca mooolto ardua, gli ci saranno voluti mesi di studio...trovare un capo di governo più puttaniere di Berlusconi!!! Nel mondo Occidentale non ce l'ha fatta: c'è gente che si è dimessa per aver solo "guardato" una donna, figuriamoci! Ha dovuto FARE IL GIRO DEL MONDO, ma alla fine ce l'ha fatta!! L'ha trovato! Il presidente del sud Africa Jacob Zuma! Ha tre mogli, parecchie amanti, 19 figli, un'accusa di violenza sessuale ed un modo di trattare le donne come "buchi"!! C'è scritto che piace perché un "grande inseminatore" e la sua forza è proprio la sua ostentazione di "virilità" (io la chiamerei stronzaggine acuta).
Sotto foto e articolo del sudafricano con le sue 3 mogli ecco la coppia Berlusconi-Lario (in confronto il nano sembra un Santo) e addirittura messo come "vox populi" un sondaggio dove il 36% del "popolo" ritiene che il fatto che Berlusconi sia un puttaniere sia tutta una montatura e che sempre al "popolo" ha dato fastidio il risalto dato dai giornali (visto che la TV ha taciuto) alle feste con puttane e puttanieri.
Dopo 'sta buffonata da vomito...si gira pagina e c'è il commento di una donna deputato del PDL (certo imparziale!!!) e di MELE (il puttaniere dell'udc scoperto perché una delle Zoccole si era sentita male!) e dice che la tentazione è grande lontano dalla famiglia!!!!!!! E "non mi sembra che il premier abbia commesso reati tanto gravi"! Conclude dicendo che se fosse stato invitato alle festicciuole ci sarebbe pure andato!!!
UNO SCHIFO. Non leggete Vanity Fair!!!

Silvia Provvedi Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 06.07.09 16:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

......" Perchè esiste ancora qualche allocco che crede che vi siano due economie ,quella "sana e quella mafiosa!.e questo ovviamente non vale solo per il nostro paese! per quanto riguarda il popolo italiano (escluso una piccola minoranza)credo che sia un popolo marcio-con poco senso di solidarietà nei cromosomi, truffaldino, tossico,fanatico,bigotto e allo stesso tempo privo di valori morali connivente con mafia malcostume.Ed io che una volta credevo che l'Italia fosse popolata da gente onesta,operai(e dove sono le fabbriche)contadini(e dove sono le campagne)lavoratori,(e dov'è,l'occupazione giovanile)qui trovano lavoro solo le "zoccole" ma non quelle che lo fanno per strada con grande dignità e stima.Ma quelle che si fanno chiamare "escort" le accompagnatrici,"le leccaculo dei vari personaggi influenti del mondo politico e non. Qui non hanno vinto solo le zoccole ma soprattutto i magnacci!! e sapete che vi dico cari italiani visto che in giro (ripeto a parte le poche eccezzioni)non vedo questa grande miseria...andatelo a prenderlo nel....culo anche voi popolo di asserviti! avete scelto la classe politica che vi rispecchia molto fedelmente!!

sergio barone, napoli Commentatore certificato 06.07.09 16:10| 
 |
Rispondi al commento

K dire é l italia!parlanodi mafia e come combatterla ma sono i primi coinvolti(vedi andreotti).per combattere la mafia bisogna rendere tutto legale e i nostri amici dovrebbero trovare altri bussines in 1 mondo k lascia poca fantasia!senza parlare dei nostri politicanti k son tuttti inviskiati nelle peggio storie

marco cervetto, genova Commentatore certificato 06.07.09 16:00| 
 |
Rispondi al commento

Ghetti-New York:Italiani e Cinesi, li insieme agl'Ebrei, Impararono cos'era un sistema di soppravivenza, dalla fame, dalla Triade,Si chiamò negl'anni Mafia, ma tutto naque in USA, Lo stato + Mafioso del MOndo, insieme alla Cina, e Russia, Noi abbiamo iMparato perchè eravamo Gli straccioni, Emarginati, Affamati, e nulla è cambiato solo i modi e le tecniche, le usanze, il modo di vestire, Ma la Matrice, da dov' è Partita! Porco MONDO!!!!!!!!!!!!Questa Ennesima Crisi Skifosa Da Dov'è Partita!E Perchè!Per Comprare Tutto, a Saldo, E Questa é MAFIA!E la Mafia è WALL STREET....-

Luciano B., Verona Commentatore certificato 06.07.09 15:56| 
 |
Rispondi al commento

"""""
La soluzione è semplice, ovvia, utopica....
Togliere i mezzi di produzione dalle mani dell'iniziativa privata.

maurizio spina
"""""
--------------------------------------------------

Nonostante sia provato e riprovato che una gestione statale di qualsiasi cosa esista, porta inevitabilmente a corruzione e sprechi altissimi di denaro pubblico, c'e' ancora chi crede alle favole socialcomuniste.

In ordine di tempo, ricordiamo loro i fallimenti socialcomunisti piu' recenti:

♦ California. A partire dai primi di Luglio 09, questo stato dell'Unione ad altissima componente socialista e' ufficialmente in bancarotta, i servizi vengono pagati con dei "paghero", sempre piu' gente deve ricorrere alle tendopoli perche' non riesce piu' a pagare il mutuo che include le tasse locali esasperatamente alte. Prima luogo di destinazione agognata da molti, oggi la California e' luogo di partenza verso altri lidi meno costosi.

♦ Prossimamente su questi schermi lo stato di New York, altro concentramento socialista che ha subito negli ultimi anni un'emorragia di persone in fuga da tasse altissime usate per finanziare il sociale.

♦ Case automobilistiche nella zona di Detroit, dove niente si muove se non vuole il sindacato e se ne vedono i risultati.

♦ Islanda, una volta ritenuta il non plus ultra del socialismo che funziona, dove i cittadini erano al sicuro da tutto e per tutto dalla culla alla tomba, ora completamente e miseramente FALLITA.

♦ Stendiamo un velo pietoso sulla cosa pubblica Italiana.

♦ Collasso economico del colosso Sovietico, fuga verso il capitalismo dei paesi satelliti.

♦ Miseria nera per tutti i cittadini degli stati socialcomunisti ma non per i loro capi, ovviamente.

Pero' c'e gente che vorrebbe "socializzare" i mezzi di produzione.

Come curare una febbre alta sparando in testa al paziente.

Fatti un lambrusco, Spina, ma uno solo mi raccomando.

50 Stelle (50-stars) Commentatore certificato 06.07.09 15:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La mafia è la mala pianta, il popolo italiano è l' humus indispenabile in cui espandersi. La mafia è una pianta che in Olanda, Danimarca, Inghilterra, Irlanda, Germania e in tanti altri paesi non troverebbe vita facile. Saluti

ivan IV Commentatore certificato 06.07.09 15:27| 
 |
Rispondi al commento

I vescovi contro il governo di berlusconi in difesa delle badanti, la Lega perde contro il Vaticano che è più forte della Padania.

cesare beccaria Commentatore certificato 06.07.09 15:23| 
 |
Rispondi al commento

Di Pietro, giustamente attacca napolitano sul decreto sulle intercettazioni e Franceschini difende Napolitano, pensa che così facendo guadagnerà qualche voto dai moderati?
Il PD continua a stare a destra e dimentica che la destra è gia ben coperta dai Berlusconi, Bossi, e Fini, poi c'è Casini. E allora? Franceschini chi è Napolitano? Un santino della tua religione?

cesare beccaria Commentatore certificato 06.07.09 15:16| 
 |
Rispondi al commento

Le mafie sono padrone del Sud semplicemente perchè al Sud lo Stato non esiste.
Tutto il resto è retorica.
www.graziellamazzoni2.blogspot.com

graziella mazzoni 06.07.09 15:16| 
 |
Rispondi al commento

"LA MAFIA è IN OGNUNO DI NOI.

E'L'EGOISMO UMANO LA VERA MAFIA; DIFFICILE DA COMBATTERE, IMPOSSIBILE DA DEBELLARE.

SENZA L'EGOISMO NON CI SAREBBERO LE BARBARIE DELLE GUERRE, DEI DELITTI, DELLA POVERTA' ASSOLUTA, DELLA FAME.

NON SARANNO CERTO I GOVERNANTI A MIGLIORARE LA SITUAZIONE... ANZI, LA STORIA CI INSEGNA L'ESATTO CONTRARIO !

NON ABBIAMO SPERANZA.... A MENO CHE LEGGI GIUSTE, CONDANNE ESEMPLARI E PENE DURISSIME E CERTE, NON RIPORTINO L'UOMO NELL'UNICA CONDIZIONE CHE LO FRENA : LA PAURA !!!!!!!!!!!!!!!!"

Sandro Spinetti 06.07.09 15:07| 
 |
Rispondi al commento

napolitano ...diritti civili in cina....

ottimo....ed abbondante....forse un pò "esterofilo" (della serie ..fatte li cazzi de casa tua !!)

o "dimentico" del massacro che i cinesi stanno operando nell'economia italiana.....

-calzaturiero in ginocchio ( tarocchi cinesi)
-pelletteria allo sbando (tarocchi cinesi )
-filati e tessuti piegati (tarocchi cinesi)
- elettronica di consumo... (distrutta )
- alimentari ...(pomodori..pesce...immessi nelle filiere italiane ILLEGALMENTE)
-giocattoli TOSSICI....ed elettrodomestici pericolosi ( il marchio CE cela un inganno : CHINA ESPORT )
- tonnellate di sigarette sequestrate a taranto(sabato scorso) provenienti dalla cina con sigillo di stato TAROCCATO...(non contengono tabacco !!!)

....cazzo...napolitano !!!! ed il diritto al lavoro degli italiani chi lo TUTELA? la salute dell'ignaro consumatore chi la TUTELA ?

quante aziende italiane sono allo sfascio per la concorrenza SLEALE della cina ?

se l'argomento vi appassiona :

calzaturiero a barletta MORTO !
tessitura nel salento MORTA !
(cito ciò che vedo nel quotidiano)

...caro presidente della repubblica......

mi sento un tantino preso per il culo....diritti umani....bene....ivi compresi però quelli delle nostre famiglie !!!!!

napolità...esortare i cinesi ad una maggior correttezza commerciale.....non sarebbe stato male..

...i disoccupati ringraziano....sperando in meglio....ci siamo capiti !!!!!

Peppino Garibaldi, casa mia Commentatore certificato 06.07.09 14:41| 
 
  • Currently 3.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Ma gliel´hanno spiegato ai leader del G8 che nube di sfiga da lustri viene emanata dal Nostro B?
I tracolli , le piaghe , i disastri ecologici che ci vengono dal Fato ogni qualvolta che ´sto tipo guida il governo, ma gliele hanno enumerate?
Già gli schiami sismici stanno ripartendo...

dico solo una cosa... DATEVE MALATI,PORTATEVE LI CORNETTI OPPURE DATEVELAAA!!!

(Io ve l´ho detto,poi fate voi,eh?)

paolo moretti, roma Commentatore certificato 06.07.09 14:36| 
 |
Rispondi al commento

I neofascisti
in Italia oggi

Si intitola Le nuove camicie brune. Il neofascismo oggi in Italia il libro di Saverio Ferrari, appena pubblicato dalle edizioni BFS . Ferrari studia da anni il fenomeno delle destre radicali e si occupa di ricerche storiche relative agli anni della “strategia della tensione”. In questa sua ennesima opera Ferrari esamina con estrema chiarezza i nuovi raggruppamenti, i riferimenti politici e culturali, le simbologie e i miti di un preoccupante fenomeno
L’introduzione è di Vincenzo Vasile. Eccola.

Un paese smemorato

L’Italia ha un vizio antico. Fatica a capire se stessa. Spesso non comprende la sua cronaca. Perché ha sotterrato, come uno struzzo, la sua storia. L’Italia, in genere, è smemorata. Non si ricorda di quel che è accaduto appena ieri. Figurarsi quel che è capitato ieri l’altro. Per esempio. Quando ricompare, a tratti – con una cadenza che sembra regolata da un piano, ma non lo è – l’uso della violenza come arma della politica, ci si rifugia lungo due sentieri. Apparentemente comodi. Ma in realtà senza uscita. Convergenti, non paralleli. I due vicoli ciechi sono: la generica condanna, e la strumentalizzazione di parte.
Questo vizio è trasversale, accomuna la sinistra e la destra. Figurarsi il centro, che è stato educato in fasce alla scuola democristiana degli “opposti estremismi”. Prendiamo il caso – che a nostro avviso è da considerare, ma in altro senso, speculare – del terrorismo rosso e delle stragi nere. A sinistra, sul finire degli anni Sessanta del secolo scorso, s’erano già scordati della retorica profusa a piene mani dall’ala anti-togliattiana del pci in centinaia di testi e di comizi sulla Resistenza tradita. E quando apparvero le Brigate rosse, in molti si chiesero, ammiccando, se fossero “rosse” per davvero. In buona fede, o no, poco importa.

continua ↓


Eppure se fermate qualcuno per strada nel sud, di una certa eta', uno su due ti risponde: La mafia
esiste solo al cinema.

Un altro: La vera mafia e' il governo

Nel nord invece di tutta un'erba un fascio:

- da Roma in giu' sono tutti mafiosi.

Qualcuno piu' argutamente si domanda:

- Ma senza la mafia, camorra, 'ndrangheta, sacra
corona etc, veramente pensate che "il guitto
di Arcore" sarebbe al governo?

I miliardi non si fanno con il lavoro e nemmeno
con le strategie economiche, ma soltanto rubando
e sfruttando nel senso piu' generale delle due parole.

Il cavaliere dell'impossibile disse un bel po' di
anni fa:

CHI NELLA VITA HA MANEGGIATO SOLO QUALCHE CENTINAIO DI MILIONI NON PUO' PARLARE
DI MANOVRA ECONOMICA

ergo, visto che la mafia e' l'impresa economica
con piu' alti introiti in Italia, le manovre economiche le fa lei o chi per lei.

Disse ancora l'untuoso del Signore:

A Palazzo Chigi abbiamo potuto esprimere soltanto
il 15% del nostro talento.

Per fortuna amici miei, per fortuna!

L'imperscrutabile sta nella tacita e convinta accettazione di tutto cio'che Costui ha fatto e
seguita a fare - non viene assolutamente recepito
il confine tra il malfatto e benfatto(rarissimo).

Per quanto tempo ancora si potra' sopportare questa situazione? Non credo che Repubblica, Beppe, Travaglio e pochi altri siano in grado di sensibilizzare quella maggioranza perduta - compito che dovrebbe spettare all'opposizione, la quale e' ancora indecisa per chi la debba guidare, e quindi persa nelle dispute di corte -, una maggioranza che e'ancora troppo "maggioranza" proprincipe per mostrare qualche cedimento di sorta, o una qualsiasi breccia nel muro d'ignoranza subliminato dalle sirene televisive,
nella quale poter infilare anche un piccolo cavalluccio di Troia.

Finger cross, dicono gli anglosassoni, hoping in better time.

Ciao. Frank

Franco Accordato 06.07.09 14:28| 
 |
Rispondi al commento

(...)

Lo stato guidato da Obama, così come quello di Nicolas Sarkozy, o quello di mister Silvio Berlusconi (e come tanti altri del mondo cosiddetto capitalista) diventa finanziatore di imprese. E lo fa «costretto» dalle dimensioni della crisi, per salvare posti di lavoro, per garantire (per quanto possibile) i risparmi di milioni di persone. Insomma, lo stato come salvatore che sana i guasti creati dall’ipercapitalismo finanziario.
Niente male, dopo un ventennio tutto all’insegna del liberalismo. Niente male per chi può presentarsi come il buon padre, il buon pastore che tutela il gregge. E a proposito di ventennio vi ricordate che cosa attuò Benito Mussolini per arginare gli effetti della crisi del 1929? Fondò nel 1933 l’Iri (Istituto per la ricostruzione industriale) affidandolo alle esperte mani di Alberto Beneduce, prima socialista e massone e poi fascista anomalo (si veda il recente libro di Mimmo Franzinelli e Marco Magnani, Beneduce. Il finanziere di Mussolini, Mondadori, Milano, 2009).
Così quell’ente, nato per fronteggiare la crisi e destinato a scomparire con la fine dell’emergenza, diventa permanente nel 1937, supera la guerra, da fascista assume le vesti da democristiano nel 1945 e arriva al massimo del suo potere alla fine degli anni Settanta. In quel periodo, assieme alle altre società che costituiscono le Partecipazioni statali, il settore pubblico è costituito da circa mille imprese che operano in 14 differenti settori, dalla siderurgia al cinema, dall’energia alla chimica, dal tessile alle autostrade e così via. Insomma, controlla quasi il 10 per cento del fatturato globale di tutte le imprese e concorre al 12 per cento del valore aggiunto globale. In 35 anni dalla fine della guerra l’area dell’economia pubblica (con l’Iri strumento più importante) era la realtà capace di condizionare i percorsi (anche politici e sociali) dell’intera Italia.
(...)

Luciano Lanza

http://www.anarca-bolo.ch/a-rivista/index.htm

manuela bellandi Commentatore certificato 06.07.09 14:23| 
 |
Rispondi al commento

prova censuretta (periodica)

Peppino Garibaldi, casa mia Commentatore certificato 06.07.09 14:13| 
 |
Rispondi al commento

Scritto da: Margherita Punto
Ma xche palle!
Prendi 100 cittadini italiani, chiedi loro cosa sanno della Costituzione.
Il 99,9 per cento non saprà dirti nemmeno quanti sono gli articoli.
Non c'è *bisognio di rispettare una Costituzione, riservata agli organi istituzionali, più che ai cittadini.
I cittadini dovrebbero rispettare certi comportamenti a prescindere da quanto scritto.
Dovrebbero sentirlo nel loro animo, nello svolgimento della vita quotidiana.
La Costituzione,cara mia,può far ben poco:è solo qualcosa di scritto.
Che può essere utile,in qualche caso,ma non nel contesto quotidiano.
Quello dipende esclusivamente da NOI.

x x x x x x x x x x x x x x x x

Signora Margherita,
ormai lei si è SFOGLIATA,petalo dopo petalo, della sua inconsistenza vitale dimostrando di NON riconoscere la necessità di una rinascita della COSCIENZA civica dei Principi dei Doveri e dei Diritti dell'UOMO.
Dà per scontato che la coscienza civica debba essere insita nell'animo umano.
Povera illusa!
Allora perchè non la riconosciamo in.....molti politicanti,in molti rappresentanti della nostra Società che continuano a delinquere,a corrompere e farsi corrompere?
Guardi il premier:ha giurato di agire per il bene di tutti e pensa solo a se stesso !

Se una parte di quel 99,9% degli italiani-IGNARI ed IGNORANTI dell'esistenza della Costituzione-avesse potuto leggerla a scuola per capire che tutti i cittadini,compresi gli organi istuzionali(non sono cittadini anche loro?)la devono rispettare,forse saremmo già scesi in piazza a DIFENDERLA con i tridenti ed i forconi.

"A prescindere" lo diceva Toto' e stava a voler dire NULLA!..perchè non significa NULLA!

Bisogna sviluppare nelle persone la consapevolezza del rispetto delle Leggi,la certezza della pena per chi sbaglia e delinque, ma soprattutto l'autorevolezza di chi agisce per il bene di tutti e NON copre ed occulta i reati che nuocciono alla Comunità.
W la Costituzione!!!

maria . Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 06.07.09 14:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

@ Monica frattamaggiore

Se sei una new entry del blog tanto piacere ma credo che non resisterai a lungo vista l'alta stima che hai di noi oche.

Buona continuazione e fatti un giro su FEMMINISMO A SUD poi ne riparliamo.

Vado a trombare!!!

* * * * * ** * * * ***** * *

Cara Monica,credo ci sia stato un malinteso tra di noi,vabbè come non detto.
Però vorrei discutere di quello che affermi sul FEMMINISMO AL SUD.
Ti preciso che per me non esiste un femminismo nordista,o sudista o del centro;
il femminismo E' FEMMINISMO E BASTA!
Su quello che affermi che vai a trombare,come per darti qualche importanza è squallido,a mio avviso,il femminismo non è buttare la propria persona in pasto al sesso,anche se io lo faccio sempre con l'uomo che amo!
Quello che affermi tu,mia cara,"VADO A TROMBARE",è UN RITORNARE INDIETRO NEL JURASSICO.
E vero,sono nuova del blog, la cosa non mi spaventa,il blog è uno spazio per tutti e tutte,non vedo perchè non dovrei durare,forse ti misuri,NEL TUO GRANDE FEMMINISMO, con il tuo metro,fatto di insicurezze e "maschilismo incorporato",innato,senza scampo.
Ti auguro una vita felice con il tuo uomo,mi auguro che sia spesso sempre lo stesso.
AUGURI.
^_^ *_^

:-)))))))))))-

Anna Basile, Roma Commentatore certificato 06.07.09 14:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

LA MAFIA E' COME UN TRENO SU UN BINARIO

Beppe
Non esiste piu' un confine perche' la mafia deve pur investire in qualche modo i suoi "introiti" e quindi diviene impresa e come impresa può fare pressioni anche con metodi che non sono quelli tradizionalmente appartenenti al mondo mafioso in senso stretto, quello che si basa sulla minaccia fisica e sulla paura per il procacciamento degli introiti.
Quindi la mafia è come treno che si muove su un binario, si muove su due rotaie parallele che sono entrambe indispensabili al suo movimento.
Ma è anche questo il punto debole della mafia
basterebbe cioè eliminare una delle due rotaie.
E' questo il punto debole perchè essere mafioso significa aderire ad un modello di vita basato sulla strategia della paura prima che sull'aspetto economico dunque vi aderiscono anche le vittime della mafia, paradossalmente si potrebbe considerare mafioso anche chi paga il "pizzo" poichè aderisce ad un modello di vita, non importa il motivo ma di fatto vi aderisce.
Pagare la mafia è come pagare una tassa ingiusta ma perchè non si ha paura di una tassa ingiusta dello Stato e ci si rifiuta di pagarla con la disobbedienza civile, con le proteste e non si fa lo stesso con la mafia?
Chi non è in grado di opporsi con il rifiuto non ha scelta deve abbandonare il territorio e forse se lo facessero tutti rimarrebbe solo una rotaia e forse il treno si fermerebbe!

Stop the consumerism of the Planet Commentatore certificato 06.07.09 13:56| 
 |
Rispondi al commento

E=mc2 scrive:

Il grande Petrolini così si rivolse durante uno spettacolo nei riguardi di un disturbatore): "io non ce l'ho con te, ce l’ho con quello che ti sta accanto che non te le dà di santa ragione".
Ergo, è giusto attaccare Berlusconi ma è ancora più giusto prendersela con il "gregge" di sudditi che lo vota.

viviana v., Bologna Commentatore certificato 06.07.09 13:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

@Monica frattamaggiore

Se sei una new entry del blog tanto piacere ma credo che non resisterai a lungo vista l'alta stima che hai di noi oche.

Buona continuazione e fatti un giro su FEMMINISMO A SUD poi ne riparliamo.

Vado a trombare!!!

Anna Basile, Roma Commentatore certificato 06.07.09 13:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Leggendo certi commenti, mi viene da pensare: ma siamo in un Paese raziocinante?

Sicuramente una parte del Paese non lo è.

Non lo è perchè è accecata, dall'odio, dalla frustrazione.

Però non è bello, soprattutto in fase di emergenza, economica ed anche ambientale, assistere a certe strumentalizzazioni.

Come le proteste a L'Aquila.

Da aprile ad oggi sono passati tre mesi: tre mesi certamente non facili, per molta gente.

Ma c'è altra gente che quegli stessi disagi ha subìto per molto più tempo.

Ed altra gente che invece il giorno dopo era già al lavoro.

Fiaccolate, proteste, e per che cosa?
Perchè il giorno dopo non avevano una casa nuova?

Ma cosa si pretende? I tempi sono i tempi, e miracoli, a quanto pare, li ha fatti solo UNO.

E poi, cosa ha fatto questa gente, per anticipare i tempi?
Quelli che si sono dati da fare si possono contare sulle punte di una mano.
Gli altri, sempre pronti a protestare, ma che si siano mossi per aiutare...

Tutto poi ben orchestrato da qualcuno che ha molto più interesse a sminuire il lavoro che è stato fatto, piuttosto che interessarsi veramente della situazione globale.

Ma il peggio è che c'è chi si presta a queste cose vergognose.

Ignoranti, soprattutto.

Margherita Punto Commentatore certificato 06.07.09 13:51| 
 |
Rispondi al commento

Il nano riceve il presidente cinese e in Cina contemporaneamente 140 morti e 800 feriti,...per chi avesse ancora dei dubbi che il nano porta anche sfiga.

Toni Alamo 06.07.09 13:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Don Pino Puglisi è assassinato la sera del 15 settembre 1993, giorno del suo cinquantaseiesimo compleanno (era nato a Palermo, nel quartiere Brancaccio, il 15 settembre 1937), ucciso con un colpo di pistola alla nuca mentre torna a casa. Circa due mesi prima padre Puglisi aveva subito un' intimidazione mafiosa: di notte gli avevano parzialmente bruciato la porta della Chiesa. Da alcuni anni era parroco della Chiesa di San Gaetano, a Brancaccio, feudo della famiglia Graviano, e insegnava religione al liceo classico Vittorio Emanuele di Palermo. In precedenza per 10 anni era stato parroco a Godrano, un piccolo comune del corleonese. Nella parrocchia di San Gaetano padre Puglisi aveva svolto una costante predicazione antimafia. A gennaio 1993 aveva inaugurato il centro "Padre Nostro", diventato punto di riferimento per i giovani e le famiglie del quartiere. Il sacerdote dava fastidio alla mafia per il suo limpido apostolato, l' azione contro i trafficanti di droga, le omelie di condanna a Cosa Nostra.

I pentiti hanno rivelato che a ordinare il delitto furono i fratelli Giuseppe e Filippo Graviano, boss del quartiere. L' agguato fu affidato a un ''commando'' guidato dal killer Salvatore Grigoli che, dopo essersi pentito, ha accusato come suoi complici Gaspare Spatuzza, Cosimo Lo Nigro e Luigi Giacalone, che avrebbero svolto funzioni di appoggio, e il ''reggente'' della cosca Nino Mangano che avrebbe organizzato la spedizione di morte. Grigoli ha raccontato che, quando Don Pino Puglisi capì che stava per ucciderlo, disse ''me l' aspettavo'', e sorrise al suo assassino.

Antonio Amati Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 06.07.09 13:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La mafia è lo stato è lo stato italiano e ogni singolo parlamentare,la mafia siamo noi italiani che diamo favori in cambio di favori.
quindi prima di palrare cominciamo a fare un po di mente locale e rispettiamo un po più noi stesi e gli altri se si vuole cominciare a cambiare qualcosa !!!

nicola butelli 06.07.09 13:43| 
 |
Rispondi al commento

From The Sunday Times
July 5, 2009
'Lesbian' clinch more embarrassment for Berlusconi
John Follain


The photographs show Silvio Berlusconi grinning broadly as two young women kiss in front of him at his Sardinian estate. But the same photographs threaten to embarrass the Italian prime minister on the eve of the G8 summit of leading industrialised nations that he will host this week.

segue :

http://www.timesonline.co.uk/tol/news/world/europe/article6638172.ece

manuela bellandi Commentatore certificato 06.07.09 13:38| 
 |
Rispondi al commento

Palermo, cemento abusivo in tutti gli angoli della città

Ridotto il numero dei vigili per i controlli.
Pde Un'Altra Storia:

«È quasi una autorizzazione a delinquere».

Negli ultimi 25anni appena 3421 immobili hanno avuto il condono.

Nel 90% dei casi manca persino l'istruttoria.

Una città deturpata dal cemento
più di 60mila edifici non a norma.

http://www.epolispalermo.it/downloadlow.asp?48202.02

==========================================

Questa è la situazione a Palermo, una bellissima città deturpata dal malaffare.
E nessuno fa niente per fermare lo scempio.
Tutti d'accordo: mafia e politica.

cettina d., isola Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 06.07.09 13:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Lo scomparso presidente del gigante giapponese dell' elettronica, Matsushita, la metteva in questi termini: "Alla lunga, saremo noi a vincere. L'Occidente è destinato a perdere. Le ragioni della vostra sconfitta stanno dentro di voi. Per voi tutto consiste nel tirare fuori le idee dalla testa dei capi e infilarle in quella dei collaboratori". Si tenta di introdurre nuove tecnologie e linguaggi, ma il problema è che non si può mettere vino nuovo nelle bottiglie vecchie. Per risolvere problemi cronici con risultati dì lungo termine, non basta l'aspirina. Il nuovo linguaggio, la nuova tecnologia, il nuovo stile di pianificazione, sono solo un cosmetico. Poi torna lo scetticismo e la volta dopo non ci crede nessuno. Invece si deve iniziare dall'interno, dalle persone, dal profondo. Scendere a livello individuale, cominciando dai vertici. Ma non si può nemmeno parlare di leadership centrata sui principi se mancano dei leaders che operano in base ai princìpi etici. Questo processo deve venire dalla coscienza individuale. Non è qualcosa di posticcio: deve venire dal cuore. I leaders dei futuro lavoreranno espandendosi, profondamente impegnati al loro sviluppo.

Antonio Amati Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 06.07.09 13:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Decine di studenti hanno occupato gli uffici del rettorato dell'Università La Sapienza di Roma, per protestare contro gli arresti degli studenti per gli scontri del G8 dell'università a Torino, lo scorso maggio. Manifestazioni anche all'università Cà Foscari di Venezia.

Proteste contro gli arresti, l'Onda occupa il rettorato della Sapienza

Roma, 06-07-2009

"L'Onda Perfetta non si condanna, liberi tutti". Dietro questo striscione decine di studenti dell'Onda hanno occupato gli uffici del rettorato dell'Università La Sapienza di Roma per protestare contro "gli arresti degli studenti per gli scontri del G8 dell'università a Torino lo scorso maggio". "Si tratta di un'operazione preventiva - ha detto uno studente a proposito degli arresti - che è stata effettuata contro le mobilitazioni anti-G8 di questi giorni e contro l'Onda. Vogliamo una presa di posizione da parte dell'università contro questa ignobile azione, altrimenti non lasceremo il rettorato". Gli studenti hanno steso fuori dalle finestre del primo piano dell'università alcuni striscioni contro gli arresti.

Proteste anche a Venezia
Per lo stesso motivo un’altra quarantina di aderenti al movimento studentesco hanno protestato questa mattina davanti al rettorato dell’università Cà Foscari di Venezia. Gli studenti - come ha reso noto Tommaso Cacciari, uno dei portavoce del movimento veneziano - hanno appeso uno striscione e avuto un incontro con il rettore Pier Francesco Ghetti. Nel corso dell'incontro - come ha confermato lo stesso Ghetti – gli studenti hanno espresso la loro protesta per un provvedimento della magistratura torinese ritenuto eccessivo rispetto alla libertà che c'è all'interno delle Università di fare proposte e avanzare idee. Il gruppo ha quindi annunciato l'intenzione di andare anche all'Università Iuav per incontrare il rettore Carlo Magnani.

http://www.rainews24.it/it/news.php?newsid=123757

manuela bellandi Commentatore certificato 06.07.09 13:30| 
 |
Rispondi al commento

L'Aquila senza pace, scosse nella notte
I cittadini in piazza: vogliamo giustizia

Il terremoto non dà tregua. Nella
notte corteo pacifico per il centro
L'AQUILA
Altre scosse sismiche,nella notte, hannno diffuso paura tra i cittadini di L’Aquila e provincia. La prima alle ore 4,10, con magnitudo 2.1, la seconda con la stessa magnitudo, dopo pochi minuti alle 4,22. L’epicentro per entrambe è stato localizzato tra Barete, Pizzoli e Scoppito, nella provincia dell’Aquila. La terza alle 5,34 di magnitudo 2.6, il cui epicentro è stato localizzato dall’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia tra i comuni di Bariscinao, Fossa, Ocre, Villa Sant’Angelo e Poggio Picenze. Dalle prime verifiche effettuate dalla Sala Situazione Italia del Dipartimento della Protezione Civile, non risultano al momento, danni a persone e cose.

Nella notte si è svolta intanto una fiaccolata silenziosa di oltre 2mila cittadini promossa dai comitati per il terremoto per ricordare il sisma che esattamente tre mesi fa, alle 3 e 32 del 6 aprile, ha distrutto l’Aquila e il suo circondario provocando 300 morti. Il corteo è partito dalla fontana luminosa poco dopo la mezzanotte, animato da un migliaio di persone, e si è fatto più nutrito in seguito all’aggregazione lungo il percorso di tanti altri aquilani. La fiaccolata alla quale gli organizzatori hanno dato il titolo «Giustizia e Verità», è quasi arrivata alla villa comunale, dopo aver percorso via Strinella. A metà di questa via, all’altezza del parco Unicef, la madre di un giovane morto nella casa dello Studente ha rotto il silenzio parlando con il megafono: l’intervento è stato incentrato sulla richiesta di giustizia, qualora la magistratura dovesse rilevare delle responsabilità.

«Siamo in tanti, le torce non sono bastate, la partecipazione è andata oltre le più rosee previsioni - spiega Marco Sebastiani del comitato 3 e 32 -. È un corteo silenzioso ed ordinato e siamo soddisfatti.

Antonio Amati Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 06.07.09 13:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

I politici sono peggio dell'olio di oliva
Da 100 chili di olive si possono estrarre 17 chili di olio buono
Ma da 100 politici non si riesce ad estrarre 17 politici buoni

viviana v., Bologna Commentatore certificato 06.07.09 13:26| 
 |
Rispondi al commento

«Non è scontato che la ripresa sia vicina»

Il presidente della Banca Mondiale scrive a Berlusconi: Paesi G8 considerino il 2009 ancora un anno pericoloso.


TAPPATA LA BOCCA AL TAPPO ! :-)))

Carlo Carli - Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 06.07.09 13:25| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
l'esempio che porti è molto utile per consentire a chi ti segue e che vuole giustamente "cambiare il sistema" di non commettere l'errore di diventare a propria volta (certo non volutamente, certo in perfetta buona fede,certo per un caso imprevedibile,certo per colpa del sistema) una nuova "mafia".

Dico questo perchè mi piacerebbe che lo sforzo di cambiare le cose che si fa... vada a buon fine nel concreto, non solo "filosoficamente",come negli ultimi 200 anni.

Filosoficamente, tutto è perfetto sempre, ma dal dire al fare...c'è di mezzo il mare.

C'è di mezzo lo Stato unitario onnipervasivo, ovvero lo Stato moderno ovvero lo Stato dell'eterogenesi dei fini (ad esempio "la finanza creativa che diventa tossica"), ovvero lo Stato del ricatto continuo.

Sapere che il moderno Stato nella sua attuale versione democratica è lo Stato del ricatto continuo, spiega perfettamente perché al potere ci sono le "mafie" di cui ti lamenti:
ma non è appunto il ricatto il pane quotidiano delle mafie.

Non capendo i meccanismi istituzionali inevitabili dell'eterogenesi dei fini (ossia si ottiene sempre il contrario di quello che si dice) ecco i moralisti di mani pulite che 15 anni dopo sono implicati nella corruzione comunale, regionale, statale!

Quindi, poiché stimo moltissimo la Carta di Firenze e stimo moltissimo le persone che si uniscono nei tuoi meet-up, vorrei evitare anche a loro di deluderci l'ennesima volta (in 200 anni).

Chi critica l'andazzo presente deve conoscere il ricatto che manda in aceto il buon vino dei Grillo,dei meet-up,mio,di chiunque.
Non basta conquistare il potere dal basso(se vuoi la mafia ha fatto anche questo) bensì anche sapere qual è il solo punto che abbatte il muro che ci separa da una vita serena,non più schiavi di nessuno.

Dobbiamo tutti noi condividere di base,che bisogna eliminare lo Stato unitario onnipervasivo
(leggi in "Mail da Furbonia ed.CambiaMenti, Bologna) solo così cessa il ricatto continuo di tutte mafie.

Andrea di Furia Commentatore certificato 06.07.09 13:23| 
 |
Rispondi al commento

Blog in sciopero: "rumoroso silenzio" contro il decreto Alfano

Per la prima volta nella storia della Rete, i blog osserveranno il 14 luglio una giornata di silenzio per protestare - insieme ai giornalisti dei quotidiani, delle televisioni e dei siti intenet - contro il decreto Alfano. «Non si tratta di un'adesione allo sciopero dei giornalisti, ma di una protesta della Rete italiana contro un provvedimento che avrà l'effetto di disincentivare l'uso dei blog e delle libere piattaforme di condivisione dei contenuti», spiegano in una nota i promotori dell'iniziativa, il blogger e giornalista Alessandro Gilioli e il docente di diritto informatico Guido Scorza.

Alla protesta “del silenzio” aderirà anche il blog del leader dell’Idv, Antonio Di Pietro: «Il 14 luglio aderirò allo sciopero dei blogger contro il bavaglio alle intercettazioni e all'informazione, promosso dalla legge criminale del ministro Alfano, e contro la norma del diritto di rettifica entro 48 ore per tutti i siti, norma ribattezzata dalla Rete ammazza Internet».

Antonio Amati Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 06.07.09 13:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L'On. Luigi De Magistris scrive:

Luigi de MagistrisIo non tacerò mai, sig. Presidente, di fronte alle ingiustizie, nemmeno se lo chiede la massima carica dello Stato. Sono stato eletto per dar voce a chi ha sete di giustizia, non per tenere nascoste le verità sgradite al potere, non mi piace chi contribuisce a narcotizzare le coscienze. La Costituzione va difesa ed applicata da tutti e sempre...

da fb

Girasole di Giugno, Treviso Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 06.07.09 13:11| 
 |
Rispondi al commento

ULTIMO SPOT DEL NANO MALEFICO:

MAFIA SE LACONOSCI TI INNAMORI............

LA MAFIA DEI RIINA, DEI SANTAPAOLA, DEI BRUSCHI...ECT...ETC...QUELLI NON SONO MAFIOSI, E CHE HAI POLITICI FA COMODO DEFINIRLI MAFFIOSI I VERI MAFFIOSI SONO LORO I NOSTRI POLITICI, GLI ALTRI SONO SOLO DEI DELINQUENTI SANGUINARI.

METTIAMOCELO BENE IN TESTA UNA VOLTA PER TUTTE.

MAFFIOSO è ANDREOTTI NO RIINA, RIINA E SOLO UN DELINQUENTE.!!!!!!

Antonio Antonino 06.07.09 13:09| 
 |
Rispondi al commento

Immigrati, la Cei al governo
"Sì a sanatoria per badanti"

ROMA - "Sì" a una sanatoria per colf e badanti "perché c'è da sanare una situazione che va avanti da tanto tempo". E' quanto afferma all'ANSA, monsignor Domenico Sigalini, segretario della commissione episcopale per le Migrazioni della Conferenza episcopale italiana. "Bisognerà - aggiunge - operare tante sanatorie, con cautela, riconoscendo a queste persone dignità e apprezzamento per il loro lavoro poichè sono struttura portante dell'assistenza alle persone".

Antonio Amati Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 06.07.09 13:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

SCUSATE QUALCUNO MI SA SPIEGARE PERCHE' QUESTO BLOG NON ADERISCE ALLO SCIOPERO DEL 14?

Cristina M., Leifers Commentatore certificato 06.07.09 13:06| 
 |
Rispondi al commento

Sulle giornaliste di Al Jazeera non ricordo di aver mai scritto: il fatto che portino il velo non è una cosa che mi disturba, se non disturba loro.

Forse dovrebbe, ma non metto becco.

Margherita Punto


e vabbe', te lo ricordo io.

Sembravi cosi' convinta che le giornaliste di Al Jazeera portassero il velo....

Sembravi quasi una ASSIDUA ascoltatrice....

roba che credevo che avessi abbandonato Retequattro...

e un tizio continuava a dirti che no, guarda che su Al Jazeera ci sono delle gran fighe, tra le quali l'italo inglese Barbara Serra, una che non potrebbe mai lavorare con Scodinzolini o Mimun o Vespa... e tutte con il capo scoperto...

E dalle, lei non si arrendeva. POrtano il velo.... portano il velo....

guarda, un asino che vola !!!!

Lo statista coi capelli finti !!!!

Il presidente operaio !!!!

La velina laureata !!!!

Masi', era solo un festino, la gente e' stanca del gossip !!!!

Guarda, un asino che vola !!!!

Fabrizio G. Commentatore certificato 06.07.09 13:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione


LA FINE DELLA SINISTRA E NON SOLO

Messo sotto accusa sul caso sindona , non il PCI come base di partito , ma Giorgio Napolitano nel 1984 SALVA ANDREOTTI COME CAPO GRUPPO

Come Veltroni responsabile comunicazioni PCI salva le televisioni insieme a Craxi.

Come D'alema e Violante dopo le risalvano

Leggete la fine del PCI attraverso lo stupore di allora , leggete la fine della questione morale ; allora IL PCI tradi' il popolo , Berlinguer e si mise a libro paga dei poteri forti.

http://ricerca.repubblica.it/repubblica/archivio/repubblica/1984/10/06/il-pci-si-corregge-dimissioni.html

Chi fu' ad impedire a mani pulite di entrare in parlamento ?

Ad acquisire la documentazione e varie ?

il capogruppo : Giorgio Napolitano

Perchè mani pulite si fermo' davanti a botteghe oscure?

Chi acconsenti' il lodo Alfano ?

Chi tollera cenette incestuose fra giudici costituzionali e il nano?

Chi acconsente alla legge sulle intercettazioni?

Chi permette a Berlusconi di fare quello che vuole?

Chi ordina una tregua per proteggerlo?

Chi assiste passivo al consolidamento del regime?

Ma quale silenzio , omertà , impegno attivo e supporto

Tinazzi


tinazzi ., Albano Laziale Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 06.07.09 13:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma al G8 che si terrà a l'Aquila, solo se non c'è troppo movimento tellurgico, presieduto dal nostro presidentissimo cavalier Berlusconi, l'ottava potenza è l'Italia, la mafia o la Chiesa?

Perchè l'Italia mi pare di capire che non è che possa essere considerata una grand potenza.... la mafia invece pare che si e la Chiesa pure. Ed in entrambe i casi il P.d.C. potrebbe esserene degno rappresentante....

Mha.... secondo me ci stanno prendendo per il culo e non poco.

Abbruzzesi!!!!! Fateli tremare voi se la natura non da una mano!!!!

Girasole di Giugno, Treviso Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 06.07.09 12:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

che brutta immagine stai dando al mondo dell'italia, Beppe.

è meglio quella che danno loro.


ciao tutti\e 06.07.09 12:52| 
 |
Rispondi al commento

ANCHE GLI AQUILONI...

“Essere governato significa essere guardato a vista, ispezionato, spiato, diretto, legiferato, regolamentato, incasellato, indottrinato, catechizzato, controllato, stimato, valutato, censurato, comandato, da parte di esseri che non hanno né il titolo, né la scienza, né la virtù.
Essere governato vuol dire essere, ad ogni azione, ad ogni transazione, a ogni movimento, quotato, riformato, raddrizzato, corretto.
Vuol dire essere tassato, addestrato, taglieggiato, sfruttato, monopolizzato, concusso, spremuto, mistificato, derubato, e, alla minima resistenza, alla prima parola di lamento, represso, emendato, vilipeso, vessato, cacciato, deriso, accoppato, disarmato, ammanettato, imprigionato, fucilato, mitragliato, giudicato, condannato, deportato, sacrificato, venduto, tradito, e per giunta, schernito, dileggiato, ingiuriato, disonorato, tutto con il pretesto della pubblica utilità e in nome dell'interesse generale.
Ecco il governo, ecco la giustizia, ecco la sua morale.”

Pierre-Joseph Proudhon

CADONO.

GFD


non capire che intitolare una strada di roma a craxi è inopportuno non è più politica è psichiatria.

sono disarmato, li ci vuole un TSO da un professionista ...


niamo suppo 06.07.09 12:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione


L'uscita del premier "sarà complessa e frammentaria"
D'Alema: "Berlusconi in declino
si aprono scenari imprevedibili"
I fratelli coltelli, se ne vadano insieme in barca e si affogassero con tutti i lori servi gaudenti e banchieri protervi.

cesare beccaria Commentatore certificato 06.07.09 12:45| 
 |
Rispondi al commento

Non era senza fondamento il vaticinio che il capo del governo avrebbe trascinato nel suo declino l'intero Paese. Il comunicato di Palazzo Chigi, che apre di fatto il G8, ne è la conferma. La prima. Aveva ragione Nanni Moretti, trascinerà con sè l'intero paese. Soltanto la sua poco intelligenza potrebbe ipotizzare di mettere paura alla stampa internazionale, Minzolini è solo in Italia e così gli altri servi e mostri Feltri, Ghedini, Belpietro, Ferrara, Giordano, Vespa, Fede, sgraziati e sciagurati. Fuffiranno in tempo i topi?

cesare beccaria Commentatore certificato 06.07.09 12:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ARMI IMPARI

Ma la stampa nazionale ed estera di sinistra vuole sconfessare il mostro sacro con i gossip, le foto scandalo e le altre stronzate varie?
Cara sinistra ma dove sono i programmi ed i leader per attuarli?
Io vedo un grande vuoto e allo stesso tempo una grande sconfitta. Una scissione di animi e consensi mai provati nella storia della sinistra.
Ma che cazzo avete fatto fino ad ora?
Avete partecipato agli stessi programmi tv della maggioranza. Avete dato battaglia con gli stessi argomenti della maggioranza. Nulla di nuovo, niente di propositivo, stessi scandali, stessi finanziamenti illeciti, stessi errori.
La sinistra è finita e se la gente si rendesse conto che questa maggioranza non porta da nessuna parte perchè è la fotocopia della precedente, allora le cose cambierebbero davvero.

bruno pirozzi (brunopir), napoli Commentatore certificato 06.07.09 12:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ci sono scioperi tra i blog...

Morris Fleed (goblin) Commentatore certificato 06.07.09 12:40| 
 |
Rispondi al commento


L'Aquila, lo sciame sismico non dà tregua
Cittadini in piazza: "No alle parate"
Ma che bella furbata nanetto maledetto.
Rivolgo una preghiera al Padre Nostro che sei nei cieli manda un terremoto sulla testa dei G8 e fanne restare soltanto un G1 obama .Una speranza e niente più.

cesare beccaria Commentatore certificato 06.07.09 12:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Giovanardi: regolarizzare le colf. No della Lega.
http://www.ilgiornale.it/a.pic1?ID=364215

Scontro Lega PdL?

Come farà Bossi senza una badante?

cettina d., isola Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 06.07.09 12:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://www.ilgiornale.it/a.pic1?ID=364394

Godetevi la foto del pagliaccio e le "slappate" de "Il Giornale"!

Roba da non crdersi.
Il pagliaccio guarda l'Aquila dall'aereo.......
che vorrà mai dire?

cettina d., isola Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 06.07.09 12:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

con questa classe politica, ci vuole pazienza, con il nostro presidente del consiglio, ci vuole pazienza, con i menager, ci vuole pazienza, con i dirigenti, ci vuole pazienza, giusto il tempo che chi li sta votando, si accorge dell'immane cazxxta che sta facendo, poi...poi...poi...ne arriveranno altri, un pochino più furbi di questi e.......la storia continua.
MA QUANDO LA FINIAMO DI FARCI DEL MALE?
MA QUANDO LI MANDIAMO AFFXXXXXXXLO?
MA QUANDO CI LIBERIAMO DEFINITIVAMENTE DI QUESTI PARASSITI?

forse mai, ma perlomeno, non fermiamoci e continuiamo a gran voce a smascherare chi si crede furbo e continua impunemente a incuxxxxxrci giorno dopo giorno.

valter p., roma Commentatore certificato 06.07.09 12:30| 
 |
Rispondi al commento

Quando un uomo dice che lui è il popolo, possiamo star certi che sarà un tiranno che cercherà di renderci schiavi.

viviana v., Bologna Commentatore certificato 06.07.09 12:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Lo Stato è il più freddo di tutti i mostri. Esso mente freddamente. Dalla sua bocca esce questa menzogna: "Io sono lo Stato, sono il popolo".

Friedrich Nietzsche

La società è creata dai nostri bisogni; lo Stato dalla nostra cattiveria.

Thomas Paine

viviana v., Bologna Commentatore certificato 06.07.09 12:25| 
 |
Rispondi al commento

Berlusconi statista?
Non scherziamo!
Niente provoca più danno in uno stato del fatto che i furbi passino per saggi. (Francis Bacon)
Ma un danno ancora maggiore è provocato quando la Chiesa fa passare per savi i malvagi.

Quando qualcuno usa lo Stato per fare il suo paradiso, ci si può giurare che per tutti gli altri sara’ un inferno.

viviana v., Bologna Commentatore certificato 06.07.09 12:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

MAFIA...

PD D'alema dichiara:
'C'è incertezza. Possibili scenari imprevedibili'

A un mafioso si risponde con uno di eguali pari.
D'alema ma che cazzo ci fai ancora in politica?
Saresti tu il leader della sinistra?
La tua omertà nel trasferimento di de magistris dall'inchiesta why not, è sinonimo del tuo coinvolgimento indiretto. Sei un mafioso come tutti gli altri e spero che quel poco di sinistra che è rimasto ti mandi a fare in culo.

bruno pirozzi (brunopir), napoli Commentatore certificato 06.07.09 12:24| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento

6 luglio 2009-
Di fronte a certi fatti, relegati, e con moderazione, alle cronache locali, la domanda: ma da che parte sta la politica, al di là delle parole? È obbligatoria. A Trapani, donne, uomini, ragazzi, ragazze, cittadini, la Cgil, sindacalisti della Cisl e della Uil, i sindacati di polizia, il Presidente di Confindustria, Davide Durante, l'Api, per la prima volta, nella storia della città, densa di omertà, hanno sfilato, per esprimere solidarietà ad un servitore dello Stato, vivo, il Capo della Squadra Mobile Giuseppe Linares, il solo dirigente di Polizia, in Italia e non solo, a vivere scortato, oggetto di gravi minacce mafiose.

L'ultima manifestazione contro la mafia a Trapani risale all'indomani dell'omicidio dell'agente penitenziario, Giusepe Montalto, era il 1995. "Io sto con Linares", ma anche "Io non ho paura della mafia" e la combatto a viso aperto. Un'affermazione densa di coraggio in una terra dove il coraggio è quasi sempre in ferie, mentre quotidianamente, forse, più che altrove, Cosa Nostra, guidata dal suo capo Matteo Messina Denaro, fa affari tessendo la tela con la politica. Un segno importante, dunque, perché "rivoluzionario". I cittadini stanno imparando a ribellarsi. Mentre la politica continua, muta, a guardarli. Al corteo non ha partecipato il sindaco di Trapani, Fazio del Pdl che, si era limitato ad inviare al dottor Linares una lettera di solidarietà privata, e neppure il Presidente della provincia Turano dell'Udc, neppure il senatore trapanese della commissione ambiente, Antonio D'Alì, ex sottosegretario all'Interno del Pdl. Il solo Gonfalone era quello del comune di Erice, sorretto dal sindaco, che camminava accanto ai sindaci di Campobello di Mazara, di Tranchida, di Caravà e del presidente del Consiglio provinciale, Poma.

Continua qui:
http://antefatto.ilcannocchiale.it/

Articoli correlati qui:
http://www.wikio.it/news/Giuseppe+Linares

cettina d., isola Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 06.07.09 12:19| 
 |
Rispondi al commento

l'unica cosa bella della mafia è che periodicamente si decimano da soli ...

niamo suppo 06.07.09 12:16| 
 
  • Currently 4.6/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 10)
 |
Rispondi al commento

In vista del G8 ecco il dizionario italiano-berlusconiano per gli interpreti. Da eroe a libertà, da escort a mills, come cambiano i significati delle parole...
Il resto del dizionario al link

http://www.sconfini.eu/Costume-e-societa/dizionario-italiano-berlusconiano-indicazioni-utili-per-gli-interpreti-del-g8.html

Luca Farisi Commentatore certificato 06.07.09 12:10| 
 |
Rispondi al commento

“IL DIAVOLO VESTE PRAVDA”
Giuro di essere fedele alla Repubblica,di osservarne lealmente la costituzione e le leggi, e di esercitare le mie funzioni, NELL' INTERESSE ESCLUSIVO DELLA NAZIONE.
Questo è stato il giuramento di angelino alfano,ministro della giustizia da poco più di un anno.

Angelino alfano,secondo il giornale "La Repubblica" "rende conto della presenza di Alfano al matrimonio della figlia di Croce Napoli , indicato dagli inquirenti come boss mafioso di Palma di Montechiaro e morto nel 2001. Tale presenza è testimoniata da un video amatoriale della festa."

Il suo primo provvedimento come neoministro della Giustizia nella quarta legislatura Berlusconi è stato il cosiddetto "lodo alfano" , legge approvata il 22 Luglio 2008 . Unica nel panorama europeo, essa prevede la sospensione dei processi a carico delle quattro più alte cariche dello stato (Presidente della Repubblica, Presidente del Senato, Presidente della Camera dei Deputati e Presidente del Consiglio) per l'intera durata del loro mandato.(http://it.wikipedia.org/wiki/Angelino_Alfano )

Va detto che in quel periodo Berlusconi era inquisito nel processo mills ( http://it.wikipedia.org/wiki/David_Mills ), e risultava colpevole di corruzione,con prove schiaccianti,era quindi spacciato,senza scampo,destinato ad una sicura condanna.


Segue sul blog “avapxos”

( visita il sito con l’ articolo completo di video e link,cliccando sul mio nome)

avapxos

Christian Pì Commentatore certificato 06.07.09 12:09| 
 
  • Currently 4.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 8)
 |
Rispondi al commento

chi è quel politico che ha detto- CON LA MAFIA BISOGNA CONVIVERE??

probabilmente un mafioso potrebbe dire-CON QUESTI POLITICI BISOGNA CONVIVERE...

ovvero, sono peggio i mafiosi o i politici??? chi fa più danni?????????????????????????????????'

rob m., como Commentatore certificato 06.07.09 12:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

I soliti noti non fanno più i turni.......

Oramai è una 24 ore di Le Mans !!!!

Ma almeno le pulizie in casa le fanno ????

O hanno pure la badante........

mah ....

saluti .

David Try Commentatore certificato 06.07.09 12:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://falsenotizie.blogspot.com PD: il fallimento delle primarie

Luca Borsetta, Gallarate Commentatore certificato 06.07.09 11:58| 
 |
Rispondi al commento

"Un ministro della Repubblica Italiana, Lunardi, disse che con la mafia bisogna convivere."

Ovvio! In modo diretto o indiretto ne fanno parte anche loro politici. Mi sembra normale che tentino di ammaestrare gli italiani col dire che con certi scheletri nell'armadio bisogna per forza convivere.
Saremo liberi solo quando diremo basta a questo continuo sversamento di balle al cloroformio con le quali cercano di addormentarci giorno dopo giorno. Saremo liberi solo quando ci toglieremo dalle scatole tutti questi falsi santoni, mafiosi, buffoni e baldracche che ci circondano.

Riccardo G. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 06.07.09 11:54| 
 |
Rispondi al commento

Pensate in anni di vacche magre,di liquidità intrrovabile quali saranno il 2009 ed il 2010, come saranno ambiti quei mille miliardi!

Queste associazioni non conoscono crisi, al contrario hanno bisogno di trovare il modo per far "riemergere" puliti tanti, tanti soldini.
Ed hanno molti più colletti bianchi che scoppole, sia chiaro!

Grillo,
oltre a presentare il problema ben conosciuto, ha anche idee su come affrontarlo?

Chi vuole entrare in politica , d´altronde,ha proprio di questi compiti, altrimenti, se si deve solo starnazzare,
ne abbiamo già a sufficenza di oche .

paolo moretti, roma Commentatore certificato 06.07.09 11:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

io invece vorrei sapere dove sono finite le signore di destra che con spoericolate acrobazie riuscivano a difendere l'indfendibile. Ricordo una PUCCINA d'annata che insisteva che le giornaliste (belle fighe) di Al Jazeera portano il velo, oppure un'altra stronza che la menava con Sircana... oppure un'altra stronza ancora piu' stronza che listava i reati dei rumeni ben guardandosi da mettere quelli degli italiani...


dove sono finite?


mah... boh....


Fabrizio G. Commentatore certificato 06.07.09 11:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Nel 1998 si cercò di statalizzare la Banca d'Italia. Ovviamente non se ne fece nulla e poco dopo il governo cadde.
Berlusconi, poco tempo fa, suggerì piu' o meno la stessa cosa. Non potendolo cacciare con una opposizione che serve solo a fare la parodia dell'opposizione, gli stessi poteri che l'hanno messo al governo, lo cacciano a suon di puttane.
Preparate le pentole, ragazzi. L'Argentina ci attende.

'giorno blog

Luca Popper, Milano Commentatore certificato 06.07.09 11:44| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento

Le lacrime del caimano
Ecco come fingeva di commuoversi B, grande recitatore, sui migranti affogati in mare nell'81. Quando la motovedetta albanese fu affondata nel Canale d'Otranto, B pianse. A causa del blocco navale voluto da Prodi morirono 81 albanesi. B disse parole accorate sul respingimento degli albanesi: "Una decisione così azzardata, forse indegna di un Paese come l'Italia che ha una grande tradizione di solidarietà, di accoglienza". Notate come la voce gli si rompa per la commozione. Più che il Nobel per essere un ‘grande statista’ i suoi cloni dovrebbero chiedergli l’Oscar per essere un grande caimano. Come piange lacrime di coccodrillo lui non le piange nessuno

http://www.youtube.com/watch?v=N_9Uo-XYruM&eurl=http%3A%2F%2Fwww.facebook.com%2Fhome.php%3F&feature=player_embedded

Poco dopo disse: “La capitaneria siciliana chiede altri mezzi per far fronte agli sbarchi? Per raccattare i cadaveri i pedalò bastano”

Ora io non ho mai odiato nessuno. Non ho odiato Andreotti che ha protetto la mafia siciliana per mezzo secolo e ha goduto di un indegno omaggio da parte della Chiesa (ha anche la rara concessione di poter depositare i suoi soldi nella banca dello IOR) e gode di altri vergognosi omaggi da parte di associazioni che si dicono cattoliche come Cl, Andreotti dice di essere un buon cristiano e di comunicarsi ogni mattina, commettendo in ciò solo due insulti alla religione, al rispetto che dovrebbe a Dio, se ci crede, e agli uomini, in cui non crede affatto

Io non ho mai odiato nessuno e sì che di persone spregevoli nella mia vita ne ho viste tante in politica o nei pressi, si pensi solo a de Lorenzo o Leone, Cossiga o Selva, Cirino Pomicino o Scelba, Ghedini o Previti, Calderoli o Mastella, Borghezio o Salvini, la Carfagna o la Prestigiacomo, De Gregorio o Mele, Storace o la Santaché..
Ma la reazione che mi provoca quest'uomo disumano, cinico, falso, ipocrita, dissoluto
è odio puro
Ma più ancora odio chi lo sostiene e mostra una ignominia senza fondo

viviana v., Bologna Commentatore certificato 06.07.09 11:43| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento
Discussione

lunardi dice il VERO.

il PDL fece il COLPO dei RIFIUTI a NAPOLI

con l'AIUTO della CAMORRA:

Quindi con le MAFIE vanno daccordo.....

giorgio m. Commentatore certificato 06.07.09 11:42| 
 |
Rispondi al commento

Lo stipendio annuale del Presidente degli Stati Uniti d’America ammonta a 400.000 dollari più i benefits. Lo Stato della California, che vanta un prodotto interno lordo fra i più alti del mondo (settimo posto), concede al governatore, Arnold Schwarzenegger, 162.598 euro lordi l’anno, un poco più della metà gli altri governatori statunitensi (88 mila euro circa).

I consiglieri delle assemblee legislative italiane superano abbondantemente queste cifre. In Sicilia, per esempio, le istituzioni sono molto più generose sia nei confronti dei deputati regionali, quanto verso i Presidente dell’Assemblea e della Regione. Antonio Stella, autore della Casta, riferisce che il presidente della Provincia autonoma di Bolzano Luis Durnwalder, porta a casa 320.496 euro lordi l’anno, circa 36.000 euro più del presidente degli Stati Uniti.

John B., ACQUAVIVA PICENA Commentatore certificato 06.07.09 11:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://www.youtube.com/watch?v=UPGf9VQVdaQ

Grandissimo Pino Maniaci!!!!!!!

Viola del pensiero Commentatore certificato 06.07.09 11:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

UN ATTIMO DI ATTENZIONE ....

INTERVENTO IN DIRETTA RADIO RAI 1 E DICO QUELLO CHE PENSO DELLA CENA DEI DUE MAGISTRATI DELLA CORTE COSTITUZIONALE CON BERLUSCONI....;
torniamo a parlare con FORBICE, rai radio1, sentite questo degno rappresentate dell'informazione asservita al potere ci risponde,
davvero DA NON PERDERE.....;

http://informazionedalbasso.myblog.it/

MAI IN SILENZIO !

paolo papillo Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 06.07.09 11:32| 
 |
Rispondi al commento


Stampa estera, Palazzo Chigi:
'Morbosa con Berlusconi'


Evidentemente si deve leggere: La stampa che Berlusconi non riesce ad imbavagliare
informa i suoi lettori dei fatti che succedono in Italia. Punto e basta !

ulderico ranieri (ulran2009), roma Commentatore certificato 06.07.09 11:30| 
 |
Rispondi al commento

Ho letto la settimana 26 (qui a lato) e devo dire che in Italia ci sono tanti idioti, ma il più grande è "il grande puffo" (beppe grillo) che quasi si augura che succeda qualcosa in abruzzo per screditare berlusconi. grillo fai vomitare!!!!!!

andrea a 06.07.09 11:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E' una vita che la Mafia sequestra i beni
più importanti della comunità.

Mario L. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 06.07.09 11:18| 
 |
Rispondi al commento

Un’altra voce relativa ai rimborsi è quella per i viaggi sostenuti nel territorio della Comunità europea per partecipare alle riunioni ufficiali del Parlamento Ue come le sedute plenarie o le riunioni delle commissioni e dei gruppi. Ma anche qui servono le ‘pezze d’appoggio’: la carta d’imbarco per il viaggio in aereo, il biglietto ferroviario se il deputato si sposta in treno, una ‘dichiarazione di viaggio’ con il numero di immatricolazione del veicolo e la lettura del contachilometri all’inizio ed alla fine del viaggio se il mezzo adoperato è l’auto.

Indennità extra UE
Un’indennità di 4mila euro l’anno è prevista per i viaggi anche fuori dall’Ue, se ad esempio il deputato è relatore in una conferenza o se è invitato a una riunione internazionale fuori dai confini Ue. Il Parlamento, poi, versa un’indennità forfettaria di 298 euro per ogni giornata di partecipazione alle riunioni ufficiali degli organi delle istituzioni Ue, un rimborso che copre le spese di vitto e che viene versata solo se il parlamentare firma un registro di presenza ufficiale.

Per le riunioni in Paesi non appartenenti all’Ue, il Parlamento versa un’indennita’ giornaliera di 149 euro (sempre firmando il registro di presenza) che copre le spese di alloggio e prima colazione.Infine, il capitolo assistenti parlamentari. L’importo del rimborso è alto: 17mila 540 euro al mese, ma è giustificato dal fatto che ogni parlamentare europeo ha generalmente un numero di collaboratori che può variare da tre a sei.

A versare l’indennità agli assistenti è direttamente il Parlamento europeo e d’ora in poi è esclusa l’assunzione di parenti stretti del deputato, cosa che in passato non era scontata.

John B., ACQUAVIVA PICENA Commentatore certificato 06.07.09 11:13| 
 |
Rispondi al commento

Eurodeputati italiani
Il colpo di forbici sugli stipendi riguarda ha avuto un peso relativo diverso a seconda della localizzazione geografica dei deputati. Se i tagli si sono abbattuti pesantemente sui politici italiani (che fino ad ora potevano contare su un’indennità di circa 12mila euro mensili, pari a circa 134mila euro lordi l’anno), sembrano averne beneficiato invece i paesi dell’Est, per i quali lo stipendio unico europeo ha comportato un significativo innalzamento della soglia reddituale (basti pensare che i lettoni i 12mila euro li raggiungevano in un anno).

Chi entrerà a Strasburgo per la prima volta dovrà obbligatoriamente attenersi alle regole del nuovo statuto dei parlamentari europei; chi invece verrà rieletto potrà scegliere se continuare a percepire il ‘vecchio’ stipendio, pagato dallo Stato di appartenenza, oppure di accettare il nuovo trattamento economico, a carico del bilancio del Parlamento europeo. Ma per questioni di carattere pensionistico, a tutti (o quasi) converrà, sotto il profilo economico, accettare il nuovo meccanismo.

Pensione unica
I deputati del Parlamento europeo dovranno inoltre aderire ad un regime pensionistico comune: i contributi saranno versati dal Parlamento. Oltre all’indennità di base, gli europarlamentari possono contare anche su altri contributi, come i 4mila 202 euro mensili per le spese generali. Quelle, ad esempio, relative ai costi di gestione di segreterie e uffici nello Stato d’origine: bolletta della luce e del telefono, acquisto e manutenzione di computer e fax, tutte da giustificare con un dettagliato rendiconto.

Rimborsi col contagocce
Anche perché, da quest’anno, i rimborsi non saranno più forfettari ma a pie’ di lista. L’indennità viene ridotta del 50% se il deputato è troppo assenteista, se cioè partecipa a meno della metà delle sedute plenarie di un anno parlamentare (da settembre ad agosto), senza giustificare le proprie assenze.

continua sopra....

John B., ACQUAVIVA PICENA Commentatore certificato 06.07.09 11:12| 
 |
Rispondi al commento

scritto da Margherita Punto

Le varie mafie non sarebbero diventate quello che sono, se non avessero trovato terreno fertile.

La causa principale della loro diffusione è da ricercarsi non nello Stato, ma in chi compone (parecchi cittadini) e a volte rappresenta (alcuni politici) lo Stato.


x x x x x x x x x x x x x x x

Suggerisco alla signora Margherita la lettura del libro scritto da Gherardo Colombo ed Anna Sarfati :
-Sei STATO tu?
ovvero "Lo Stato siamo NOI"!...
o "Siamo (lo) STATO, tutti Noi"...
ma proprio TUTTI.

Ho provato anch'io a leggere e commentare con i miei alunni di classe V alcuni articoli della Costituzione-riportati dal Libro di testo nelle pagine di Educazione alla convivenza democratica-, ma non ne abbiamo trovato UNO, dico UNO solo, che venga RISPETTATO ..a partire dai rappresentanti del Governo che dovrebbero dare il BUON Esempio, ma ci danno lo SCEMPIO delle regole, l'Illegalità , gli Abusi, i Pprivilegi, le Leggi ad personam,e quant'altro per far capire che ...
"Il DELINQUERE PAGA!" ..
anzi,
"Più si delinque e più si è certi di farla franca" -Procuratore generale -Enrico De Nicola-Report
Eppure mi consta che il Testo della nostra Costituzione venga donato a molti studenti delle ultime classi degli istitusti superiori, da Politicanti in visita, da Prefetti, da Governatori di regioni, e perfino da Magistrati che con le loro "lectio magistralis" sostengono che ..
"L'Obbligatorietà dell'azione penale è un MITO!".

E' proprio vero!
I MITI per essere tali devono MORIRE, e la Giustizia la fanno morire tutti coloro che non rispettano la Costituzione, a partire da quei magistrati che rendono l'azione penale INEFFICACE,che Archiviano e che Prescrivono,con leggi approvate da Governanti per tutelare prima se stessi, poi gli amici degli Amici, le Classi privilegiate,le Caste dei colletti bianchi,e di tutti coloro che ne potranno beneficiare, nel completo DISPREZZO della Costituzione.

maria . Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 06.07.09 11:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Tagli in vista anche per i deputati italiani a Strasburgo. Le indennità infatti saranno decurtate secondo quanto stabilito dal Parlamento Europeo da 134mila a 81mila euro lordi all’anno, un bel 40% in meno insomma. Tra le altre misure restrittive anche il limite ai rimborsi forfettari, per i quali servirà un rendiconto dettagliato e l’esclusione dell’assunzione di parenti stretti del deputato.

Nuove regole
Le re gole appena varate dal Parlamento impongono uno stipendio base unico per tutti i deputati equivalente a 7mila 665 euro lordi al mese (5 mila al netto delle tasse). Effetto della crisi? Non proprio. Si tratta di un provvedimento principalmente finalizzato ad una maggiore trasparenza e efficienza nella gestione delle spese pubbliche, fanno sapere da Bruxelles.

John B., ACQUAVIVA PICENA Commentatore certificato 06.07.09 11:09| 
 |
Rispondi al commento

ultim'ora:

LA MAFIA HA CITATO IL GOVERNO ITALIANO DAVANTI ALLA CORTE EUROPEA PER PLAGIO!

buongiorno, sbullonato popolo di navigatori!

(fà un caldo nano, pardon, cane)

m m (mandi) Commentatore certificato 06.07.09 11:05| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento

NELLE NOTTI DI LUNA PIENA ESCE LA...

La "cicerona" italiana che accompagnerà le first ladies del G8 sarà la "plurilodata per meriti, ai più, sconosciuti" Mara Carfagna.

Esce dal ruolo di first lady Veronica Lario (se mai l'ha occupato) e entra la Carfagna preferendo una ministressa delle papi opportunità della "loro repubblica" esperta in "topless e sexy calendari" perfettamente in linea con le aspirazioni di questo governo: fatti non pugnette.

Io avrei preferito una sacerdotessa reale del culto pagano es. Floriana Panella (Roberta Missoni) ad una entità astratta a reggere l'immagine impresentabile di un governo e dell'Italia. Che sia un primo passo per trasformare un incontro per discutere i problemi del mondo in una occasione mondana?

L'exclusive Club Privè G8 è un raduno di governi senza alcuna regola che determini una rappresentanza democratica dei rispettivi popoli. Una sorta di tavolo contrattuale utile a tracciare le linee guida per mantenere il dominio su tutto il pianeta attraverso progetti di politiche economiche, commerciali, ambientali, militari che servono a difendere la posizione dominante di pochi paesi rispetto al resto del pianeta.

L'unico uomo tra i partner dei leader mondiali: Joachim Sauer (marito di Angela Merkel).

A proposito di lupanari... è arrivata la pillola color argento che ritarda il piacere contro l'eiaculazione precoce
Priligy® : al seguente indirizzo è attivo un servizio che permette di verificare l'autenticità del prodotto attraverso il numero seriale presente sull'astuccio: http://www.janssen-cilag.it/?product=priligy_it

Joachim: l'occasione è d'oro. Usa l'argento.

LUPA... AD SORORES IIII.

By Gian Franco Dominijanni


continua da sotto....

A quanto ammonta questa indennità?

Per i membri del Parlamento si parla di 14.000 euro mensili, di cui 5.500 costituiscono lo "stipendio", ossia l’ indennità in senso stretto, mentre 4.000 euro vengono assicurati come rimborso della spesa derivante dal soggiorno a Roma, 4.200 euro sono somministrati ai Deputati per finanziare le spese inerenti il rapporto con i loro elettori. Per quanto concerne i Senatori, quest’ ultima voce di spesa è finanziata con circa 500 euro in più al mese: si sale, così, a circa 4.700 euro.

I parlamentari europei italiani vantano uno stipendio agganciato al 100% a quello del parlamento nazionale…non male se si considera che coccoliamo i nostri politici con salari record rispetto al resto d’Europa. Solo la Gran Bretagna ci segue da vicino con stipendi compresi tra i 7.600 e i 10.000 per i Commons mentre in Spagna i deputati si accontentano di “miseri” 3.750 Euro.

Secondo uno studio condotto Federico Novelli non dovremmo lamentarci visto che con il governo Berlusconi prima e la Finanziaria 2007 poi si è assistito ad un taglio progressivo di indennità e trattamemento economico dei ministri non parlamentari. Senza parlare del sacrificio affrontato dai nostri politicanti nel rinunciare alle spese per le due case…in crescita molto contenuta nell’ultimo anno.

I privilegi non si fermano a Palazzo Madama naturalmente, punta di un iceberg dalla larga base regionale e comunale. Una pattuglia di ben 1.200 rappresentanti regionali tra presidenti, assessori e consiglieri pesano sulle spalle dei cittadini con stipendi computati tra gli 8.000 e i 12.000 Euro lordi mensili. In Provincia oscillano tra i 4.150 e i 7.000 Euro i trattamenti economici dei presidenti di amministrazione.

Dulcis in fundo le spese pubbliche a finanziamento dei partiti che hanno pescato nelle tasche dei cittadini nel solo 2005 187,4 milioni di Euro.

John B., ACQUAVIVA PICENA Commentatore certificato 06.07.09 10:55| 
 |
Rispondi al commento

Tuto bello, ma.... ho paura che ci scriviamo sempre tra di noi...certamente spie intgernazionali leggono quanto scriviamo..ma, a quanto pare non gli faciamo ancora paura, altrimenti il blog sarebbe chiuso.
Clima cinese,clima Iraniano e non sappiamo come cxi siamo entrati, solo uno lo sà ...Berlusconi con le sue televisioni ci ha reso dei maialini obesi, indifesi ma buoni... è tutto quà..cambierà ah sicuramente cambierà ma non sarà come vorremmo noi... andrà sempre peggio perche la notra( altrui) moralità è a livello Sodoma e Gomorra.. dovranno passare decenni ,forse, per vedere qualche risultato, ma molto forse...il Vaticano non sà che pesci pigliare mentre stà lentamente morendo...!!Auguri a tutti noi!

Camillo B. Commentatore certificato 06.07.09 10:55| 
 |
Rispondi al commento

Siamo persi la mafia ci opprime e chi governa lascia fare, non esiste democrazia ci vuole un cambiamento radicale per definirci paese civile.

michele salemi 06.07.09 10:55| 
 |
Rispondi al commento

Non e' aggiornatissimo ma rende l'idea!!

Sono 430 mila e ci costano 3 miliardi l’anno. Politici puri con oltre 15 mila euro lordi di indennità e 4.190 Euro di rimborso spese per la cura del collegio elettorale si aggirano per lo Stivale avvalendosi di “pass” speciali in autostrada sui treni, via mare e per i cieli ricevendo rimborsi annui non solo sulle spese di trasporto e soggiorno ma anche sulle spese telefoniche (stimati circa a 3.100 Euro). Tra il rimborso dei taxi (fino a 4.000 Euro), viaggi extrafrontalieri (3.100 Euro) e “laute” pensioni vitalizie, l’emorragia di denaro pubblico del 2005 per i soli Deputati è costata alla collettività 40.000.000 di euro.

Paradossale se si pensa che i membri delle due camere in realtà non percepiscono uno stipendio….trattasi infatti di indennità secondo quanto previsto dall’ art. 69 della Costituzione sancisce che "I membri del Parlamento ricevono una indennità stabilita dalla legge".

Attualmente tale indennità è disciplinata dalla legge n. 1261 del 31 ottobre 1965, la quale stabilisce che essa è suddivisa in due voci:

* Il compenso mensile fisso, che gli Uffici di presidenza delle Camere devono decidere in modo che esso non superi il dodicesimo del trattamento complessivo annuo lordo del magistrato con funzione di presidente di sezione della Corte di Cassazione ed equiparate.
* La diaria, il cui ammontare è parimenti deciso dagli Uffici di presidenza delle due Camere. Essa è assegnata in ragione dei giorni di seduta; esiste la possibilità di ritenute in caso di assenze.

Questo atipica forma retributiva comporta una liquidazione di fine rapporto non indifferente: deputati e senatori conseguono come minimo un “tfr” da almeno 35.000 Euro

John B., ACQUAVIVA PICENA Commentatore certificato 06.07.09 10:54| 
 |
Rispondi al commento

(((((((MILANO RITORNANO: 220MILA EURO ALLE RONDE BLUE BERETS DI SAYA (MSI)))))))

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO QUI:

http://www.francarame.it/node/1170

.....Vincenzo Scavo, presidente dei Blue Berets, è il tesserato numero 090203 del partito Destra nazionale Msi, la stessa formazione politica che organizza le “ronde nere” con divise da Ventennio fascista. In testa porta il berretto azzurro, ma il suo cuore è nero. Vincenzo Scavo, presidente dei Blue Berets, è il tesserato numero 090203 del partito Destra nazionale Msi, la stessa formazione politica che organizza le “ronde nere” con divise da Ventennio fascista. L’iscrizione di Scavo al partito è del 16 agosto 2003 e scadrà nel 2013. Fino a quel giorno, il capo dell’associazione a cui il Comune dà 220mila euro per fare vigilanza in metropolitana è “dirigente nazionale” del Msi di Gaetano Saya.

L’uomo che guida le ronde regolari, che il vicesindaco Riccardo De Corato definisce «un contributo importante per la sicurezza delle fasce più deboli e indifese», appartiene a un movimento politico che per simboli ha l’aquila imperiale e il sole nero, stemma del misticismo nazista. E Scavo non è solo. Altro ex iscritto al Msi passato anche per i Blue Berets è Riccardo Sindoca, accusato nel 2005 dalla procura di Genova del tentativo di costituire un servizio segreto parallelo. Sul banco degli imputati c’era anche Saya, fondatore del partito.

L’inchiesta è ancora aperta. Sulla tessera di iscrizione ai berretti blu, del 3 marzo 2004, Sindoca è registrato con il grado di “Colonnello”.......CONTINUA AL LINK :

http://www.francarame.it/node/1170

(((FAI CIRCOLARE NEI BLOG!!!)))

GRAZIE BEPPE!

.

Fabio Greggio Commentatore certificato 06.07.09 10:54| 
 |
Rispondi al commento


Guerra preventiva

Che gran parte dei maggiori quotidinia europei sputtanino il nano non è una novità , ma una cosi' forte campagna mai è stata fatto e riservata ad alcun esponente politico di rilievo.

http://www.timesonline.co.uk/tol/sitesearch.do?x=0&y=0&query=berlusconi&turnOffGoogleAds=false&submitStatus=searchFormSubmitted&mode=simple§ionId=674

Ci si chiede per un uomo che annega fra mignotte , lesbiche o zoccole con che faccia rappresenti il G8.

Le scuse balbettanti a Bob Gedolf sono la misura dell'inconsistenza di quest'uomo , che senza la protezione della televisione e stampa SUA , in un secondo sarebbe annegato in qualunque altro paese estero.

Ferrara gli ricorda che o si dà una calmata o anneghi travolto fra belle fighe.

Ma la questione è un'altra .

La stampa estera si è accorta della MINACCIA che il virus Berlusconi si estenda in europa e che altri paesi lo seguano nel tentativo di mettere il bavaglio all'informazione.
......

La stampa estera , il giornalismo tutto o il 4 potere , dipende da come lo volete vedere ,ha prima incredula assistito alla desolazione di un giornalismo italiano al servizio del potente , ora difende se stesso contro la minaccia Berlusconiana che attacca la libertà di stampa ed è l'esempio piu' negativo di personaggio che chiuderebbe le porte ad un minimo di informazione che dovrebbe essere la spada di damocle di ogni politico.

Per questo Berlusconi da oggi in poi anche se cambia registro sarà sempre attaccato come simbolo di un regime che prima attacca l'informazione , poi si fà le leggi e ottiene il supporto elettorale manipolando i fatti .

Tinazzi

tinazzi ., Albano Laziale Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 06.07.09 10:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Intrecci stato vaticano mafia che sono sempre presenti...

http://www.youtube.com/watch?v=XIcv599AMBk&feature=related

Giuseppe G. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 06.07.09 10:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Carissimi,

all'interno di questo post di Grillo, troviamo la

soluzione al problema mafia in Italia:

carceriamo a vita il 27% dei calabresi, il 12% dei

campani, il 10% dei siciliani e direi un 14% dei

pugliesi, et voilà il gioco è fatto !

Se sbaglio mi corriggerete.

ciro scaro (scaroproffdottciro@yahoo.it), Lissone Commentatore certificato 06.07.09 10:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Cos'è la mafia?
La mafia è l'anti-Stato!

E i mafiosi sono dei maledetti bastardi, delle carogne parassite.
E lo sono anche i loro conniventi.

Valentina Somigli 06.07.09 10:42| 
 |
Rispondi al commento

OT

Ho una postepay che è stata ricaricata e una carta intesa con accesso bloccato......peccato che non ho ne una postepay ne una carta di credito.........

Devo segnalare queste mails truffa a qualcuno?

RebeccaCheng ., Macondo Commentatore certificato 06.07.09 10:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

...ma se la cena l'avesse fatta Di Pietro con Travaglio e De Magistris asieme ai giudici milanesi prima sella sentenza Mills .....cosa sarebbe accaduto?
.

cimbro mancino Commentatore certificato 06.07.09 10:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

in seguito a cio che ho scritto prima voglio aggiungere esempi.

Se oggi un mafioso da ordine di fare una rapina o di prendere il pizzo da un povero negoziante ma la sua gente gli si rifiuta di farlo ...cosa fa il mafioso in quel caso?
Se tutti i negozi o attivita' nel sud italia si rifiutassero di pagare il pizzo alla mafia da oggi...cosa puo fare la mafia?
Ma siccome ognuno si muove per conto suo la mafia avra' sempre il coltello dalla parte del manico!
Ci vuole coraggio a dire no ma in fatti e non parole....e se tutti dicessero no la mafia e' finita!
saluti

John B., ACQUAVIVA PICENA Commentatore certificato 06.07.09 10:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

io non so.

non so come è stato e com'e' governato il paese.
non so quali leggi sono state partorite a favore della gente.
non so quanto siano onesti i politici o la loro maggioranza.
non so come si gestiscono gli appalti e neanche chi interviene a garanzia della trasparenza.
non so quanti parlamentari lavorano con merito e quanti sono succubi degli stupefacenti.
non so cosa pensano le forze dell'ordine quando fanno la scorta alle mozzarelle, ai finti bersagli o ai bersagli veri.
non so cosa si prova a fare una festa al billionaire.

so tante cose ma non ne so di più.

una pero' mi è certa in quanto ne ho la controprova ogni santo-giorno.

con questo sistema la mafia vince.


niamo suppo 06.07.09 10:15| 
 |
Rispondi al commento

Buon post Beppe, peraltro poco originale....
Che ci sta a fare un politico in carica se non è corruttibile da mafie e/o potentati economici???
Con buona pace dei filosofi del signoraggio che spacciano per complotto ciò che è assolutamente assodato. In una società che ha centrale il denaro e il profitto il potere economico comanda, assoldando il potere politico....

La soluzione è semplice, ovvia, utopica....
Togliere i mezzi di produzione dalle mani dell'iniziativa privata. Finchè il profitto sarà centrale non lo sarà l'uomo e nemmeno il Pianeta (mazza....manco Catalano)....
Non mi nascondo che l'idea è un pò troppo comunista anche per palati fini come quelli dei grillini.
Non mi nascondo che la percentuale di realizzabilità è attorno allo zero....ma noto in molti un senso di sollievo in tal senso.
Temo che spesso, la nostra società sia sgradita perchè, a molti singoli, lascia poche briciole ma in loro esercita un certo fascino, tanto da auspicarne improbabili correttivi.....

maurizio spina Commentatore certificato 06.07.09 10:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Quando ero piccolo vedevo la "mafia" nella cronaca dei TG e pensavo che per eliminarla ci voleva l'esercito o la nato o qualche supereroe... oggi la mafia non la vedo più nei TG e penso che per eliminarla bisognerebbe recarsi dove si è insediata: NEI MUNICIPI.

Ferdinando A. Commentatore certificato 06.07.09 10:08| 
 |
Rispondi al commento

al G7e1/7 (un settimo inteso come uno dei sette nani, se fossero stati presenti anche gli altri nani sarebbe stato un G7e7/7 ovvero un G8, ahh..la matematica!), assisteremo al primo e forse unico caso di TERREMOTO COMUNISTA!

Joe Hope Commentatore certificato 06.07.09 10:05| 
 |
Rispondi al commento

Sonia, Luigi!
Denunciate la nostra situazione all'Europa!
Fate cacciare lo psiconano!
Aiutoooooo!!!
Possibile che la nostra ex democrazia fosse così malconcia da non riuscire a difendersi da un dittatore pazzo di questa risma?
E, poiché è accaduto, possibile che i patti europei non prevedano un iter per liberarsi di questo pazzo?
Tra il "nostro" , Putin e il coreano, qui scoppia la terza guerra mondiale..

Hissa H. 06.07.09 10:05| 
 |
Rispondi al commento

Ricordate sempre una cosa, il popolo e' sovrano ed ha il potere immenso di sconfiggere qualsiasi mafia o governo mafioso!
Siamo noi il problema che non siamo uniti nei fatti, loro questo lo sanno e da qui intimidiscono la gente con ricatti e atti intimidatori, in pratica ne sistemi uno per insegnare a mille.
Il pensiero deve unirsi ai fatti cari italiani, ma fino a quando non faremo sentire la forza unita del popolo loro faranno sempre come vogliono rubando da noi per stare bene loro!

saluti

John B., ACQUAVIVA PICENA Commentatore certificato 06.07.09 10:05| 
 |
Rispondi al commento

Avete notato la vignetta a lato?

Ecco come fare satira.

Margherita Punto Commentatore certificato 06.07.09 10:02| 
 |
Rispondi al commento

Troopi soldi nel calcio. Troppi troppi soldi. Ci vorrebbe un bel po di rigore. Un bel giro di vite. E' emblematico il caso della Roma i cui giocatori al di là dei risultati, guadagnano stipendi stratosferici. E la Roma è in crisi ed ha un buco di bilancio che ci si potrebbe fare una finanziaria. E' di ieri la notizia di rinnovi contrattuali "milionari". Ma con quale faccia ? E dove trovano i soldi ? Chi paga ? Se perfino il Milan di Berlusconi si vende i suoi pezzi migliori, chi non ha una lira come fa a pagare ingaggi così alti ? Almeno ci fosse un ritorno sul piano dei risultati, se non altro per i tifosi.

Giulio Cesare Calcagni 06.07.09 10:01| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe e grazie sempre per i tuoi post...
Non dimenticate che oggi c'e' la sentenza del processo per la morte di Federico Aldrovandi. Un pensiero a Ferrara da parte di tutti, mi raccomando.
Ciao!

Patrizia Monachesi 06.07.09 09:58| 
 |
Rispondi al commento

Mentre Magistratura e Forze dell'ordine sequestrano e confiscano i beni ai mafiosi, il guardagingillo Al Fano toglie le intercettazioni e ci fa un lodo salvacorrotti al suo padrone.Poi per essere sicuri che passa, magari si organizza una cenetta con i due amici giudici Costituzionali.
Prima Mangano eroe come Borsellino,Dell'Utri condannato a 9 anni per mafia,Lunardi che bisogna convivere ecc. Da ricordare che nel precedente governo l'altro gurdagingillo leghista voleva
vendere i beni confiscati, ed ora vedrete che ci riprovano. Altro che lotta alla mafia.Io vivo in Sicilia e qua la mafia vota e fa votare Dell'Utri,gli uomini del guardagingillo e del suo padrone+ Cuffaro+Lombardo, cioè il potere. Come prima faceva votare i Lima, Ciancimino,Drago, Lo Giudice ecc.
Caro Beppe quando si mandano questi segnali "distensivi" è chiaro che la mafia li raccoglie. E fà affari, i casalesi, le centinaia di imprese a Favara, i centri Commerciali di Messina Denaro e Falzone, il movimento terra, il calcestruzzo "di sabbia", le discariche, gli inceneritori, gli ATO rifiuti, l'abusivismo e così via.
l'influenza del voto mafioso in Sicilia è altissimo.
Ciao Beppe

Mimmo Gallo 06.07.09 09:45| 
 |
Rispondi al commento

Questo documento ci racconta la verità su quello che è successo in Argentina
guardatelo fino alla fine.

Capirete l'assurdità ...
dell'estrema somiglianza con la situazione italiana,
ma anche di quella mondiale...

C'é un grande messaggio..

Riconoscere e rifiutare che pochi decidano le condizioni di vita di un intero popolo..
Che la polizia non lavora per noi ma per loro...
Siamo ancora in tempo per dire "No!"
Ognuno doi noi, rappresenta i cittadini e il popolo... ognuno di noi ha il diritto di rifiutare il sistema che ci vorrebbero imporre.

Stefania CORRIAS 06.07.09 09:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Adesso si capirà se il Presidente della Repubblica riesce ad essere il garante della Costituzione oppure no e se saprà contrastare questo incredibile momento storico delle nostre istituzioni in cui la legalità, la moralità ed anche il solo buon senso appaiono soverchiati da un sistema paralegale che intenta le mosse finali per accaparrarsi il potere assoluto

i.g. 06.07.09 09:39| 
 |
Rispondi al commento

@@@ AnSia NewSSS.Da The Sunday Times @@@

(((( La verità inconfessabile:BerlusKazz da "gran tombeur de femmes" a "guardone....invidioso" ))))

The Sunday Times scrive:
Lesbian,clinch more embarrassment for Berlusconi.

The photographs show Silvio Berlusconi grinning broadly as two young women kiss in front of him at his Sardinian estate.......
@@@

Pare che mentre le due "donnine" si strabaciavano e toccavano davanti all'ex tombeur de femmes,berlusKazz (su consiglio di papi 16°)rivolgendosi a dio,suo figlio e padre,abbia esclamato:"Quanto vorrei avere il cazzo di Mirek Topolánek o il cazzo dell'ultimo dei padaGni per poterle trombare".
Cam

P.s.
Minchia signor tenente:"Come possono,i lecchini berlusKazziani,dire che sì tratta di fotomontaggio se le foto non sono ancora state pubblicate?"

Camillo Sesmoulin Commentatore certificato 06.07.09 09:32| 
 |
Rispondi al commento

Intanto vorrei capire cosa fa il nostro Napolitano. Fa appelli al dialogo fra partiti, alla tolleranza, al buon governo. Ma che fa, non ha ancora capito che nerde ha intorno. Perche il Ns. Napolitano non fa il Presidente e comincia a cambiare pure il TONO? Presidente Napolitano, s'incazzi, lo faccia per noi poveri coglioni di Italiani.

Massimo Schiavo, Bagheria Commentatore certificato 06.07.09 09:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Hai centrato il punto in pieno caro Grillo!!!
Le mafie danno lavoro e se vuoi vivere non hai scelta. Ma non offrono lavoro sempre di spaccio ...ci sono pure lavori normali...ma prima ti chiedono favori...poi se li fai ti si aprono le porte...se non li fai ti si chiudono le porte....!

Altro modo delle mafie per farti lavorare con loro e' di strozzarti economicamente e quando sei sfinito e non hai piu 1 lira ti vengono a proporre cose economicamente molto vantaggiose....ma io ho detto no!

Oserei dire che la mafia o le sue varianti....esiste anche qui nella provincia di Ascoli Piceno ed Abruzzo.

Comunque caro Grillo hai centrato il punto ed e' questo il cancro italiano. La mafia e' diventato un datore di lavoro.

saluti

John B., ACQUAVIVA PICENA Commentatore certificato 06.07.09 09:21| 
 |
Rispondi al commento

Attenti a quei P2
28 giugno 2009

Veronica Berlusconi protesta con il Corriere della sera per la vergognosa intervista dell’altro giorno ad Angelo Rizzoli che, per difendere Al Pappone, s’è permesso di criticare le amiche della signora e financo di intrufolarsi nelle convinzioni religiose del figlio Luigi.

“Non si sa da quale pulpito”, aggiunge Veronica, visto che “non ho mai conosciuto” né lui né la moglie Melania, che sempre sul Corriere “era già stata prodiga di consigli non richiesti e non graditi”. Beata ingenuità: il pulpito è quello della loggia P2, di cui Rizzoli era “maestro” (tessera E.19.77), mentre Silvio era solo “apprendista muratore” (tessera 1816). I fratelli, si sa, si vedono nel momento del bisogno. A fine anni 70 il Corriere, che Rizzoli aveva appena regalato alla P2 di Gelli, Ortolani e Tassan Din, scoprì un giovane virgulto del giornalismo italiano: tale Silvio Berlusconi, subito ingaggiato per vergare sapidi commenti di economia. Ora, trent’anni dopo, riecco il maestro correre in soccorso del muratorino in difficoltà, sempre sul Corriere. La coppia, peraltro, non s’era mai separata: Angelo, già celebre per una strepitosa bancarotta fraudolenta con arresto incorporato, lavora da anni per Raifiction (già feudo del berlusclone Saccà) e per Mediaset con due società di produzione: la Rizzoli Film e la Jules Verne Film. Quest’ultima, nel 2004, dichiarò di aver finanziato An, il partito del ministro Gasparri che aveva appena regalato al muratorino l’omonima legge salva-Mediaset. Bello vedere che, dopo tanto tempo, i sentimenti di fratellanza sono rimasti intatti. I valori della famiglia.

ZORRO da l'UNITA'

PS
Come da tempo vado sostenendo, ascoltate Veronica: la voce della verità!
I suoi motivati interventi per difendere la DIGNITA' di donna, madre e moglie, offesa più e più volte da un "parvenu" malato di protagonismo istrionesco,ci hanno dato l'occasione di riflettere sull'uomo senza scrupoli votato dal popolo BUE ed Idiota.

maria . Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 06.07.09 09:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono felice che spesso i miei commenti precedono i post di Beppe...( è solo un pò di soddisfazione, non un vanto...:-)

Ieri infatti ho scritto nel post precedente, che
Bossi disse a suo tempo che Berlusconi E' un Mafioso e ho lanciato al Presidente OBAMA( con la segreta speranza che in qualche modo gli arrivi...e chi lo sà...) l'avvertimento che sta per presentare a sua moglie Michelle e alle sue figlie un MAFIOSO...(sempre parole di Bossi eh?..MAI SMENTITE D'ALTRONDE)

E OGGI AGGIUNGO:

"PRESIDENTE OBAMA, COSA RISPONDERA' ALLE SUE BAMBINE QUANDO INGENUAMENTE LE CHIEDERANNO CHI E' LA SIGNORA CARFAGNA CHE LE ACCOMPAGNERA' IN TOUR E PER QUALI 'ALTI MERITI' POLITICI E PERSONALI
RICOPRE QUEL RUOLO???

SIG. PRESIDENTE DIRA' LORO LA VERITA'?

OPPURE DOVRA' MENTIRGLI?.

SE LA SENTE PRESIDENTE DI MENTIRE ALLE SUE FIGLIE?

SOLO QUESTO VORREI CHIEDERLE.

Dino Colombo Commentatore certificato 06.07.09 09:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non è giusto il silenzio delle gerarchie ecclesiastiche sui comportamenti di Silvio Berlusconi.
Le sue feste, le ragazze procacciate esulano dalla sua sfera privata.
Egli è un personaggio pubblico che rappresenta gli italiani o perlomeno la maggioranza che l’ha votato.
La Chiesa è sempre stata pronta a guardare sotto le nostre lenzuola: no al preservativo, no ai rapporti prematrimoniali, no a rapporti extraconiugali, astinenza per gli omosessuali, ecc.
Non l’ho trovata così pronta a riprendere il comportamento di Berlusconi, comportamento che è andato a intaccare il rispetto dovuto ai membri della sua famiglia e a noi semplici cittadini.
È sicuramente perché si tratta di un personaggio potente a cui chiedere finanziamenti.

Sempr e., Milano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 06.07.09 09:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

DA ALMENO 15 ANNI VADO DICENDO IN GIRO CHE LA SVOLTA CHE E' SEGUITA A "MANI PULITE" (1992-1994) HA PORTATO LA MAFIA AL POTERE.
RENDIAMOCI CONTO DEL FATTO CHE NEL 1994 E' APPARSO DAL NULLA UN PARTITO POLITICO CHE ANDAVA A COLMARE SI' IL VUOTO LASCIATO DALLA DC E DAL PSI, MA CHE DOVEVA ANCHE COGLIERE LE OPPORTUNITA' SEGUITE ALLE STRAGI DI CAPACI E VIA D'AMELIO (NON SOLO), E INOLTRE DOVEVA COLMARE IL VUOTO LASCIATO DAGLI ARRESTI DI RIINA, BAGARELLA E SOCI.
SONO GLI ANNI DELLA MASSIMA ATTIVITA' DI DELL'UTRI E DI UNA SVOLTA CHE STIAMO SUBENDO SULLA NOSTRA PELLE IN MANIERA INFETTANTE E CANCRENOSA. BOSSI CHE AVEVA ETICHETTATO L'AVVOLTOIO RIDENS DI ESSERE MAFIOSO E PIDUISTA, POI HA SCELTO DI SOSTENERLO, ANZI DI FARLO INGRASSARE PER POI SUCCHIARGLI IL SANGUE.
HAI RAGIONE BEPPE, QUANDO DICI CHE NON CI SONO PIU' CONFINI. QUESTO VALE PER TUTTI GLI STATI EUROPEI, MA NON PER L' ITALIA CHE HA CONFINI POLITICI BEN PRCISI: IL TERRITORIO NAZIONALE CONSEGNATO A CORRUZIONE, MALCOSTUME, CRIMINALITA' ORGANIZZATA E QUANT' ALTRO. QUESTI SONO I CONFINI: DALLE ALPI AL MARE DI SICILIA... E NON VENGANO I LEGHISTI A DIRE CHE NON E' COSI' PERCHE', COME HO SCRITTO SOPRA, L'AVVOLTOIO PIDUISTA E MAFIOSO LO HANNO SDOGNANATO LORO (OLTRE CHE D'ALEMA CON LA BICAMERALE) E LORO LO TENGONO SALDAMENTE IN PIEDI.
UN ABBRACCIO SOLIDALE AGLI ONESTI...
ALTO E BIONDO

Alto Biondo 06.07.09 09:10| 
 |
Rispondi al commento

Le 10 risposte di B

1-Noemi chi?

2-Donne nude a Villa Certosa non ne ho viste. Se si sono spogliate io non c’ero, non dormivo perchè io non dormo mai, sicuramente telefonavo a Erdogan… E poi non era nemmeno Villa Certosa, ho riconosciuto la piscina di Arcore

3-Mangano e Provenzano sono cari amici di famiglia e io ceno con chi mi pare

4-La Costituzione è scostumata e la cambierò con un nuovo testo intitolato “Mein Privacy” a imitazione del Mein Kampf. La mia privacy comprende: la mia impunibilità, la mia improcessabilità, la mia non criticabilità, il divieto di fischio, lazzo, frizzo, motteggio e quant’altro. In nome della par condicio sono ammesse ovazioni, donazioni, dichiarazioni (d’amore costumato e scostumato, minore e maggiore), pregasi book solo dalle belle

5-Il Papa consente con me perché seguiamo entrambi il nuovo codice deontologico ‘Assolutisti e affini’: “Io sono il premier dio tuo, non avrai altro premier che me, non nominare il nome del premier invano, le scelte del premier sono insondabili e assolute, al premier preci e plausi e non scaracchi e vaffanculo”

6-Dev'esser chiaro che la stampa del mondo mi osanna. Qualunque citazione dall’Economist o dal Time è il solito complotto delle toghe comuniste, messe su da quel comunistaccio di Franceschini

7-Accanto a Romolo e Remolo mi pregio di aggiungere Premiolo e Gongolo perché modestamente come mi premio io e come ne gongolo non c’è nessuno

8-La crisi è eversiva, il terremoto è sovversivo, la costituzione è comunista, il popolo rompe i coglioni, la magistratura è antropologicamente diversa, i poliziotti sono dei panzoni, gli impiegati sono fannulloni, il Parlamento è dannoso e inutile, ora rompono anche Bankitalia e l’Istat. Per fortuna c'è Bondi sennò mi verrebbe il mal di testa

9-Quando ho detto che avrei ospitato i terremotati a casa mia, intendevo solo le ragazze previa visione dei book

10-Scapagnini conferma che vivrò fino a 130 anni, ne vedrete di belle! Tanto vale che vi facciate 2 pippe

viviana v., Bologna Commentatore certificato 06.07.09 09:09| 
 |
Rispondi al commento

Sono le 9.07 e non c'è ancora la notizia della sua morte..questo nano mi preoccupa..
le rotative son pronte?
bhe almeno le foto azzo......
buonissima giornata a tutti trolls compresi
il trio che fa dorme? pausa?
ndonio,ed e la quacuera...su sbrigatevi dovete pulire i cessi
oggi tocca a voi

latitante fly (flyonline), cagliari Commentatore certificato 06.07.09 09:09| 
 |
Rispondi al commento

IL tema che proponi Beppe è il tema dei temi di questo paese. Sono siciliano e da quando il mio cervello è in movimento sono consapevole CHE PRIMA DI OGNI ALTRO ARGOMENTO, PRIMA DI OGNI ALTRA QUESTIONE PER QUANTO IMPORTANTE E VITALE ESSA SIA LA GENTE DEVE PORSI I QUESITI DEL POST IN OGGETTO: LO STATO E LA MAFIA SONO INTEGRATE? E, SE SI' COME IN TANTI CREDIAMO, DA QUANTO TEMPO E COME SE NE ESCE? La somma di 175 miliardi di euro di Pil prodotta annualmente dalle mafie esentasse è un dato ufficiale che esce analizzando i numeri sull'evasione..quello che divi tu è sacrosanto..danno lavoro quì da noi, comandano, stabiliscono trend comportamentali scellerati (anche nei modi di fare e di vivere più spiccioli), impongono mode musicali (vedi il maledetto neomelodico nelle macchinette /discoteca), sono aggressivi per la strada non rispettando la benchè minima regola del codice della strada (senza ormai alcun controllo delle forze dell'ordine che magari fermano i bravi ragazzi con gli occhialini da studente imberbe o picchiano i manifestanti vari) insomma viviamo quì da noi forse prima che da voi (in anteprima diciamo) una FORMA UFFICIALE DI GOVERNO MAFIOSO sempre peggiorabile nel futuro, laddove: non lavori se non sei raccomandato da soggetti assurdi, la sporcizia lentamente sta rendendo i luoghi insalubri, buona parte delle istituzione vive nel baronato (università, ospedali, Asl, enti di burocrazia varia..etc.), il voto è solo di scambio altrimenti astensione (almeno parlo delle masse popolari più incolte, la maggioranza della popolazione del sud visto che i migliori emigrano, giustamente, pochi rimangono con spirito di missione per la famiglia ed il territorio, molti meno sono pronti al martirio..). Se tutto questo lo condite con lo stradominio televisivo (soprattutto i modelli "cultural-social-politici" che passa dall'arcinoto monopolio nelle 6 Tv psiconaniche)potete immaginarvi la cancrena che sta vivendo il meridione..dove ormai ogni regola morale patteggia col bisogno.

Giuseppe Scarcella 06.07.09 09:08| 
 |
Rispondi al commento

Grazie al cagnolino Uko ed alle sue promesse di ritoccare il Piano Paesaggistico elaborato da Soru per fare spazio al cemento, quest'anno gli incendi in Sardegna hanno già raggiunto livelli preoccupanti dopo aver toccato il minimo storico sotto la giunta Soru. E' mafia anche questa? Grazie Uko!

Francesco Lai 06.07.09 09:04| 
 |
Rispondi al commento

LAVORO PER TUTTI

La mafia, la camorra, la drangheta tutte al servizio dello stato. Lo stato non può certo accollarsi il mantenimento dei più indigenti, dei disoccupati, dei sottoacculturati. Ci pensa la mafia a dare lo stipendio a famiglie che altrimenti non potrebbero campare. E allora pronti a ghettizzare, ad isolare, a creare quello stato suburbano che vive di droga, di prostituzione, di racket, di illeciti. Lo stato è il fautore di un altro stato di cui non si vuole occupare e di cui è promotore. I politici ci guadagnano con le loro mazzette, gli appalti taroccati e in più se le cose vanno storte il capro espiatorio è sempre la mafia. Anche voi mafiosi siete al servizio della casta, solo che la vostra vita e i vostri privilegi sono più brevi di quelli dei politici. Loro amministrano tutto dalle loro poltrone e voi vivete tra proiettili vaganti e faide trasverse.
Ci guadagnano sempre loro. Ma vi conviene?

bruno pirozzi (brunopir), napoli Commentatore certificato 06.07.09 09:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Palazzo Chigi emette una nota UFFICIALE per precisare che "nessuna immagine scattata a Villa Certosa può avere alcunché di imbarazzante per il presidente Berlusconi", ed aggiunge che le foto di cui ha parlato il giornale inglese Sunday Times tuttavia "NON CORRISPONDONO A FATTI AVVENUTI E SONO CERTAMENTE FRUTTO DI MANIPOLAZIONE O DI FOTOMONTAGGI DIGITALI".

CIUMBIA !!!!!!!!!!!

Ancora non sono state pubblicate le foto e già dicono che sono false !!!!!!

Mi viene in mente il detto latino “Excusatio non petita, accusatio manifesta”

Buongiorno blog

meri c Commentatore certificato 06.07.09 08:57| 
 
  • Currently 4.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Basta! Me ne vado da questo paese, non so dove, probabilmente affanculo purei io ma sicuramente sarà sempre meglio che in Italia!

Sebastiano R., Siracusa Commentatore certificato 06.07.09 08:56| 
 |
Rispondi al commento

Buongiorno blog,buongiorno a tutti.
“IL DIAVOLO VESTE PRAVDA”
Giuro di essere fedele alla Repubblica,di osservarne lealmente la costituzione e le leggi, e di esercitare le mie funzioni, NELL' INTERESSE ESCLUSIVO DELLA NAZIONE.
Questo è stato il giuramento di angelino alfano,ministro della giustizia da poco più di un anno.

Angelino alfano,secondo il giornale "La Repubblica" "rende conto della presenza di Alfano al matrimonio della figlia di Croce Napoli , indicato dagli inquirenti come boss mafioso di Palma di Montechiaro e morto nel 2001. Tale presenza è testimoniata da un video amatoriale della festa."

Il suo primo provvedimento come neoministro della Giustizia nella quarta legislatura Berlusconi è stato il cosiddetto "lodo alfano" , legge approvata il 22 Luglio 2008 . Unica nel panorama europeo, essa prevede la sospensione dei processi a carico delle quattro più alte cariche dello stato (Presidente della Repubblica, Presidente del Senato, Presidente della Camera dei Deputati e Presidente del Consiglio) per l'intera durata del loro mandato.(http://it.wikipedia.org/wiki/Angelino_Alfano )

Va detto che in quel periodo Berlusconi era inquisito nel processo mills ( http://it.wikipedia.org/wiki/David_Mills ), e risultava colpevole di corruzione,con prove schiaccianti,era quindi spacciato,senza scampo,destinato ad una sicura condanna.


Segue sul blog “avapxos”

( visita il sito con l’ articolo completo di video e link,cliccando sul mio nome)

avapxos

Christian Pì Commentatore certificato 06.07.09 08:53| 
 |
Rispondi al commento

Libero di Feltri
una durissima nota ufficiale di Palazzo Chigi che punta l'indice contro "la morbosa campagna della stampa estera" facendo riferimento al Sunday Times, come a un giornale del "gruppo Murdoch". Quanto alle foto che sarebbero in uscita sulla stampa europea, la nota del governo è netta: "Nessuna immagine scattata a Villa Certosa può avere alcunché di imbarazzante per il presidente Berlusconi" ed in particolare le immagini a cui fa riferimento il quotidiano britannico "non corrispondono a fatti avvenuti e sono certamente frutto di manipolazione o di fotomontaggi digitali".
Libero di Feltri, la verità oggettiva, indipendente, autonoma, il giornalismo che ci piace, anglosassone, Feltri, un gentleman a 9.000 euro mensili netti di soldi pubblici.

cesare beccaria Commentatore certificato 06.07.09 08:49| 
 |
Rispondi al commento

"Palermo è una città ricchissima: almeno 20 persone sono in grado di firmare su due piedi un assegno di 30 miliardi (vedi però il recente D.L. no 2/1991, secondo cui non si possono emettere assegni trasferibili superiori ai 20 milioni). E' tra le città dove si vendono più gioielli, più motociclette di grossa cilindrata, macchine tipo BMW e Jaguar. I costruttori non hanno bisogno di mutui. I consumi sono altissimi. Le imposte spesso evase. Tuttavia c'è anche un basso reddito medio pro-capite. Ci sono i quartieri poveri, dove la mortalità infantile è del 20 per mille (e qui abitano 44.000 persone). 80.000 giovani sono senza lavoro, sottoposti alle lusinghe della mafia"

Dal Web.

Buongiorno, blog. E niente silenzio.

RebeccaCheng ., Macondo Commentatore certificato 06.07.09 08:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Fronte del video di Maria Novella Oppo

Italiane italianissime pernacchie

A Roma c’è uno stupratore seriale che aggredisce le donne nei garage.
Come nei telefilm, i tg ci mostrano il percorso delle vittime verso l’agguato.
E come nei film americani di tanti anni fa, un giovane africano è stato picchiato al grido di «sporco negro».
I suoi persecutori, tanto per non farsi mancare niente, lo hanno anche derubato.
E questo succede a Roma, la città cui l’attuale sindaco Alemanno aveva promesso sicurezza, con l’aggiunta di Maurizio Gasparri che, in campagna elettorale, aveva annunciato l’espulsione punitiva di 20.000 zingari.
Così, all’ingrosso, senza neanche sapere se ci sono davvero, a Roma, 20.000 rom.
Così, i fascisti imitano i leghisti e viceversa. Mentre noi italiani, che siamo costretti a convivere con Borghezio, dovremmo denunciare i lavoratori clandestini, come un tempo gli ebrei. Ma per fortuna, Maroni e soci anche come razzisti sono dei buffoni e alle loro ronde si addice solo un coro di italianissime pernacchie.

monica c., FRATTAMAGGIORE NAPOLI Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 06.07.09 08:45| 
 |
Rispondi al commento

27%, 12% e 10% le percentuali degli stipendiati dalla 'delinquenza organizzata' in Calabria, Campania e Sicilia.
Dati reali e forse anche troppo 'ottimisti': credo che per alcuni casi le percentuali siano ben superiori.
Ma perché non calcoliamo anche quelli della Lombardia, ad esempio? Ne uscirebbero percentuali inaspettate, anche in considerazione del fatto che lì c'è il capomafia.
Come a Roma, con il Senato e la Camera, vera centrale operativa della Mafia S.p.A.
Mafia = Stato
Stato = Mafia
Mafia + Stato = Italia

Fulvio L., Napoli Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 06.07.09 08:38| 
 |
Rispondi al commento

Buon giorno e buon copiaincolla a tutti...


da Quell'incubo che tormenta il premier
di GIUSEPPE D'AVANZO


ALLA vigilia del G8, con i Grandi della Terra attesi a Roma nelle prossime ore, Silvio Berlusconi riscrive nell'agenda dell'attenzione pubblica - non solo nazionale - i suoi incubi, la sua paura, l'ossessione per comportamenti che, da mesi, non può spiegare e giustificare se non mentendo.
Il capo del governo mostra alla luce del sole, e ora anche impietosamente all'opinione pubblica internazionale, la sua vulnerabilità e l'abisso su cui pencola il suo destino politico.

Lo fa nel modo più ufficiale che si conosca.
Con un comunicato di Palazzo Chigi.
Poche righe che impartiscono ai media internazionali la stessa minacciosa lezione assegnata all'informazione nazionale.
(...)
Consapevole delle tecniche di adulterazione abituali per i media che possiede o indirettamente controlla (il Tg1, su tutti),
Berlusconi muove un attacco preventivo e intimidatorio nella presunzione che l'informazione internazionale ne rimanga intimidita e muta.

La mossa è politicamente catastrofica, per il capo del governo e per la reputazione del Paese che governa. Azzera con un solo gesto il tentativo di Giorgio Napolitano di superare il G8 (8/10 luglio) senza danni d'immagine al nostro Paese.
Il calcolo di Berlusconi è clamorosamente miope, buono per un Paese che non conosce il conflitto d'interesse come il nostro, inefficace per un Occidente consapevole che una stampa libera è necessaria alla democrazia come un potere controllato da contrappesi.


LIBERA STAMPA IN LIBERO STATO!!!

monica c., FRATTAMAGGIORE NAPOLI Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 06.07.09 08:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mi ricollego al G8 e all'arrivo del "capo supremo" cinese che in queste ore incontrerà la Marcegaglia, per ricordare a tutti il brano di Grillo sui cinesi.... ci stanno mangiando e devono decidere solo come espellerci! Detto questo credo che le ovvietà sulla mafia nel post si sprechino. Per chi non ha letto Gomorra di Saviano la mafia è solo Campania Calabria e Sicilia, per chi l'ha letto è l'emisfero terrestre! A New York la mafia russa e quella albanese sono le più forti, se poi ci metti il fatto che l'economia è in mano da secoli a lobby ebraiche (niente di religioso sia chiaro) non so di cosa si stia parlando. Non siamo circondati, siamo sommersi.
Altra osservazione: come le chiamate le ditte farmaceutiche che sperimentano in Africa, spesso uccidendo, pur di avere un "farmaco rivoluzionario" da mettere sul mercato di noi poveri illusi?

elvy b., new york Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 06.07.09 08:32| 
 |
Rispondi al commento


Ve la ricordate Nilde Iotti ?

Riuscite ad elugubrare un parallelo con quella zoccola della Carfagna o Mussolini?

Qui siamo in mezzo ad un trojaio ma quale cazzo di parallelo!

Maximus Roman Emperor (), (SPQR) Commentatore certificato 06.07.09 08:31| 
 |
Rispondi al commento

Il grande imprenditore che ha sempre vinto appena viene attaccato seriamente da un suo pari si lamenta, fa la vittima, piange, penoso berluscone, sei sempre stato un verme sia con la mafia che con craxi.sei sempre pagate perchè sei odioso come uomo
Sempre creduto che le tue donne te le sei sempre comoprate, sei odioso, ignorante, volgare, maleducato, arrogante con i deboli, ladro internazionale, viscido e vendicativo.
La tua banda parla per te.

cesare beccaria Commentatore certificato 06.07.09 08:31| 
 |
Rispondi al commento

Purtroppo questa classe politica le tasche ai cittadini italiani le ha ripulite da un pezzo . Adesso stanno ripulendo quelle dei sottoscrittori esteri medio orientali in genere . Una voragine finanziaria che pesa sulle spalle delle nuove generazioni come un macigno . Il tutto per la gioia di Papi e Bertolaso delle tendopoli a vita .

lo scettico, Peseggia di Scorzè Commentatore certificato 06.07.09 08:30| 
 |
Rispondi al commento


Il PEDONANO recita il piagnisteo qundo fa opposizione quando e' al Governo la conosciamo la canzone .." a Milano oggi sembra di essere in Africa".

Ogni parte va recitata bene perche' paga al momento opportuno. Il PEDONANO e' un MOMENTUM player della politica Italiana per questo usciranno le foto al giusto MOMENTUM che lo strafotteranno per sempre!

Non ho mai visto un premier cosi' maledetto forse Andreotti.

Maximus Roman Emperor (), (SPQR) Commentatore certificato 06.07.09 08:23| 
 |
Rispondi al commento

E aggiungo (altrimenti è solo la consueta parziale propaganda):

"Il Potere detta, certa Magistratura scrive"

http://www.adduso.altervista.org/documenti_8parte.htm

Adduso Sebastiano, Sicilia Commentatore certificato 06.07.09 08:23| 
 |
Rispondi al commento

boe a parte
non sono d'accordo sul fatto che la mafia dà da mangiare solo ai Calabresi Siciliani e Campani
realtà del genere esistono anche in alt'Italia , cambiano le forme, insomma è una metamorfosi di metodi .

Maverick. Italiano (), Casalnuovo Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 06.07.09 08:15| 
 |
Rispondi al commento

Il Pd perde tempo ad "insultare" le sue migliori personalità, tutto questo è irragionevole. Massimo D’Alema si lascia poi andare a uno sfogo: «Possibile che io debba essere insultato dal mio partito? Possibile che io che ho fatto il ministro degli Esteri, e ad agosto ero a lavorare per la pace in Libano anziché andare alle Maldive, debba subire questo? E’ ragionevole?». D’Alema si scaglia contro un partito impegnato a «demolire le sue personalità principali, che sono incommensurabilmente migliori di quelle che ci stanno adesso.
D'Alema tu sei e resti il principale responsabile di aver salvato due volte, due, Berlusconi che era in stato di crisi irreversibile, tu gli hai dato la legittimità di riprendersi e vincere.
Tu e Violante, con fassino e lo scemetto di Veltroni detto l'americano, il mafioso Bassolino, occhi d'oro Finocchiaro, Fassino e la moglie adorata, 30.000 euri in famiglia al mese.
D'Alema e berlusconi due facce della stessa medaglia, il male della politica italiana.

cesare beccaria Commentatore certificato 06.07.09 08:11| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 23)
 |
Rispondi al commento
Discussione


Quella grandissima zoccola della Carfagna a colpi di labbra di fica e' riuscita a fare carriera:
ora fa l'accompagnatrice turistica di lusso la chiamano escort.

Per caso e' l'ultimo modello della Ford in Europa?

Ora ho capito perche' ne hanno vendute cosi' tante in ITALIA !

Maximus Roman Emperor (), (SPQR) Commentatore certificato 06.07.09 08:10| 
 |
Rispondi al commento

Sai cos'è la mafia in Sicilia? E' un quotidiano, "La Sicilia", che ammorba il cervello della gente scrivendo quello che vuole nel modo che vuole (due esempi? Il Teatro Greco, una struttura straordinaria, dovrebbe star chiusa agli eventi! In una città a vocazione turistica!! Succede un incidente all'ERG? Solo una breve, una brevissima notizia che parla di come tutto abbia funzionato nell'emergenza!).
La mafia in Sicilia è una classe politica di banditi. Un altro esempio? Prendi tre università, una a Noto, una a Siracusa ed una a Modica. La prima con un bilancio (certificato) in attivo ed un amministratore che prende 1.000€ di stipendio. Le altre due con circa 20 milioni di debiti (e senza bilancio). Ovviamente con amministratori e funzionari e ballerine che prendono 6.000€ al mese. Sai che fa la nostra classe di banditi? Ripiana i debiti di Siracusa e Modica (con i nostri soldi) e finge di non sapere che a Noto esiste un'università. Ci stanno rubando il futuro.
La mafia è nella testa della gente che si prostra ai piedi di questi delinquenti da quattro soldi. C'è gente che prende 10.000 voti da 20 anni.
Tutte le volte.
Noi siamo soli, contro la mafia, la politica, la gente e... lo Stato. Questo è il segreto della mafia: lasciare soli chi non si piega.

(http://tonycirni.blogspot.com)

Tony Cirnigliaro 06.07.09 08:08| 
 |
Rispondi al commento

L'incubo della sinistra :D'Alema !
Quando l’intervistatore Antonio Polito gli chiede un giudizio sulla vicenda delle ragazze che frequentano le residenze del premier e sulla cena tra Silvio Berlusconi e alcuni giudici della Corte Costituzionale: Sono vicende estremamente imbarazzanti, però forse noi abbiamo un eccessivo ritegno a parlarne. Nessuna di queste due cene è completamente un fatto privato».
D'Alema, noi chi? Parla per te che tieni rapporti con il nemico in segreto.

cesare beccaria Commentatore certificato 06.07.09 08:06| 
 |
Rispondi al commento

Il Vascovo ha staccato il turno di notte .
Ndonio ha appena montato il turno dalle 6.00 alle 14.00 , poi arriva cettina con borraccia e fornelletto dalle 14.00 alle 24.00 .....

vergognarsi no è ???
Andate a lavorare !!!!!
saluti e buona giornata .

David Try Commentatore certificato 06.07.09 08:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

nessuna immagine scattata a Villa Certosa può avere alcunché di imbarazzante per il presidente Berlusconi", si aggiunge che le foto di cui ha parlato il giornale inglese tuttavia "non corrispondono a fatti avvenuti e sono certamente frutto di manipolazione o di fotomontaggi digitali". E si conclude che, in ogni caso, pubblicare foto scattate a Villa Certosa "è inibita" da un provvedimento del Garante sulla Privacy.
Ah,ah,ah, non è vero niente, ma comunque anche se fosse vero è vietato pubblicare, capisci il Lodo Alfano? Non sono stato io, anche se lo fosse, non si può giudicare.
Lo zimbello dei capi di stato mondiali. Un bel primato per l'uomo più amato dell'occidente, un piccolo particolare, amato si, ma dalle escort ( leggi prostitute a pagamento ).

cesare beccaria Commentatore certificato 06.07.09 08:02| 
 |
Rispondi al commento

S&P circa 888 sul supporto ha ceduto e recuperato

o si va domattina US Time al rialzo o si vende.

Tutto dipende dalla FED se compra o vende. Se vende dovra' stampare di piu' se compra deve incrociae le dita e sperare che qualcuno compri.

Quindi occhio alle resistenze!

Maximus Roman Emperor (), (SPQR) Commentatore certificato 06.07.09 08:01| 
 |
Rispondi al commento


Arriva la 14^ per i pensionati
merito di Prodi, ma nessuno lo sa !
Alla memoria.

cesare beccaria Commentatore certificato 06.07.09 07:56| 
 |
Rispondi al commento

Beh il portasfiga nazionale alter ego della mummia giulio,ci "letizierà" con le sue performances da vecchio puttaniere cocainomane.Aquilani fate striscioni in inglese del "FATTI PROCESSARE PAPPONE" e chiamate la stampa estera a fotografarveli..noi ci mettiamo il contorno per lo show delle figure di merda ci penserà ovviamente lui..è un professionista!Buona giornata bloggheri.

mark kaps Commentatore certificato 06.07.09 07:55| 
 |
Rispondi al commento

cara Cettina, il nord ha partorito solo gentaccia!
anche se si dice della mafia sudista!
essi non hanno mai creato qualcosa di positivo , solo odio fra italiani ! ...il mio ricordo viene da molto lontano ...pensa che avevo solo 16 anni quando mi trovai a "combattere" simili individui
(la mia insegnante di religione ...friulana/veneta)

ndonio desanbasilio, tiburtina 23:59

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°
Carissimo!!
Queste parole sono molto ma nolto pericolose scitte da un LUMINARE come te.

Vengono usate per ferire umiliare per alimentare odio in un blog che non ha niente a che fare con il tuo becero lurido schifoso RAZZISMO!!!

E pensare che questo blog è uno tra i più letti al mondo.....!!!!!!

VERGOGNATI!!
CHIEDICI SCUSA!!

Buonissima giornata!!


GERONIMO . Commentatore certificato 06.07.09 07:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La cancelliera Merkel, il premier Brown, persino il presidente Sarkozy hanno aumentato gli aiuti per la povertà. L’Italia li ha ridotti di 400 milioni. Tutti mantengono le promesse, tranne il governo italiano. Presidente Berlusconi, come può guidare il G8 Bob Geldof, la Stampa, 5 luglio

cesare beccaria Commentatore certificato 06.07.09 07:52| 
 |
Rispondi al commento

Berlusconi presidente del G8. Con il Santo Padre che gli raccomanda l'Africa. Tutti che soffrono per l'Africa e la raccomandano agli altri. L'Italia assolutamente avara nei confronti di quel mondo disgraziato. Non ha mantenuto gli impegni in merito agli aiuti da stanziare.

Un G8 in una terra martoriata dal terremoto, dove dopo tre mesi le famiglie vivono in tendopoli.
Chissà che ci vuole a far arrivare case prefabbricate per queste persone. Chissà...

Un insulto nei confronti degli abruzzesi. Insulto che mi piacerebbe molto scaturisse un che di ribellione, proprio davanti ai grandi potenti. Ma se le scosse sono troppo marcate, gli elicotteri sono pronti ad innalzarsi in volo, solo per pochi però.

Che buffonata, che presa in giro. Che schifo.

'Giorno blog. Ho letto il comunicato politico n. 23. Bene.

Girasole di Giugno, Treviso Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 06.07.09 07:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La macchina del G8 è partita
e per sapere come va la macchina del capo
risentitevi questa bella canzoncina infantile
(i gesti con le mani ve li lascio immaginare)

:-)

LA MACCHINA DEL CAPO

http://www.youtube.com/watch?v=YM0yYNSd9ro

viviana v., Bologna Commentatore certificato 06.07.09 07:40| 
 |
Rispondi al commento

Pappy..Pappy..tu a Napoli ci andavi per incontrarti con i camorristi e sopperire alle richieste altro che compleanni e puttanelle..come l'affare spazzatura montata ad hoc dai "tuoi amici"

mark kaps Commentatore certificato 06.07.09 07:40| 
 |
Rispondi al commento

Hanno messo il fantoccio Pappy per i servigi offerti ora lo destituiscono col lasciapassare per non andare in galera.La potenza dello stato finanziario/religioso/mafioso..

mark kaps Commentatore certificato 06.07.09 07:31| 
 |
Rispondi al commento

"Marcinkus fai delle buone azioni..lui le comperava le azioni.."Battuta di Beppe qualche secolo fa..ed era già un mito..

mark kaps Commentatore certificato 06.07.09 07:26| 
 |
Rispondi al commento

Tenete d'occhio questo sito

www.lavocedellevoci.it

importantissima rivista, voce fuori dal coro, sotto attacco diretto di massoneria e camorra,
(vedere http://www.antimafiaduemila.com/content/
view/9198/134/ "ambienti massonici attaccano la Voce delle Voci", di Giulietto Chiesa )

Ci scrive gente come Ferdinando Imposimato, Jacopo Fo, Don Vitaliano della Sala ed altri.

Da un momento all'altro mettono on-line il nuovo numero che è già in edicola.

Titolo più importante:
ORE CONTATE: SCARICATO DAI SUOI DOPO IL PRESSING DELLA CAMORRA, BERLUSCONI OGGI E' AL CENTRO DI UNA MANOVRA, A BASE DI SQUILLO, PER RIMUOVERLO DALLA GUIDA DEL PAESE.

Dietro al Nano-gate, movimenti della criminalità organizzata + altri elementi oscuri destabilizzanti, che vogliono far vedere a tutti quanto siano capaci di ribaltare un governo anche se ha un ampio consenso,
consenso che essi stessi hanno procurato ed offerto,
e che vogliono far vedere a tutti che possono togliere a loro piacimento.

E' in atto una prova di forza, un'esibizione di potenza.
Da seguire con attenzione.

Buongiorno blog.

Exidor .... Commentatore certificato 06.07.09 07:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Con Berlusconi lo Stato è diventato un'azienda della mafia
Ci chiediamo con quale criterio il papa insista a dichiarare che su questo governo non ha nulla da dire
Se non ha il coraggio della verità, e non ha l'onestà della difesa della giustizia, non potrebbe astenersi da simili sconcertanti dichiarazioni e chiudersi in un dignitoso silenzio?

viviana v., Bologna Commentatore certificato 06.07.09 07:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

segue
5) Nel 1973 il tutore dell’ereditiera minore Anna Maria Casati Stampa si occupò della vendita a Silvio B della tenuta della famiglia Casati ad Arcore, un milione di mq, edificio settecentesco con annesso parco, villa San Martino, di 3.500 mq, 147 stanze, pinacoteca con opere del 400 e 500, biblioteca con 3000 volumi antichi, parco immenso, scuderie e piscine. Un valore inestimabile che fu venduto per la cifra di soli 500 milioni di L (250.000 €) in titoli azionari di società all'epoca non quotate in borsa, che furono da lei riacquistati pochi anni dopo per 250 milioni.(125.000 €). Il tutore della Casati Stampa era un avvocato di nome Cesare Previti E' lo stesso che poi è diventato suo avv. della Fininvest, senatore di FI, Ministro della Difesa, condannato per corruzione ai giudici, interdetto dai diritti civili e dai pubblici uffici, e che lei continua a frequentare?

6) A Milano, in V Sant’Orsola 3, nacque nel 1978 una società denominata Par.Ma.Fid. La Par.Ma.Fid. è la stessa società fiduciaria che ha gestito tutti i beni di Antonio Virgilio, finanziere di Cosa Nostra e riciclatore di capitali per conto dei clan di Giuseppe e Alfredo Bono, Salvatore Enea, Gaetano Fidanzati, Gaetano Carollo, Carmelo Gaeta e altri boss – di area corleonese e non – operanti a Milano nel traffico di stupefacenti a livello mondiale e nei sequestri di persona
Importanti quote di diverse delle 23 Holding verranno da lei intestate proprio alla Par. Ma.Fid. Per conto di chi la Par.Ma.Fid. ha gestito questa grande fetta del Gruppo Fininvest e perché lei decise di affidare proprio a questa società una parte così notevole dei suoi beni?

7) Da dove vengono gli immensi capitali che hanno dato inizio, a soli 27 anni, alla sua scalata al mondo finanziario italiano?

Tutti questi reati sono prescritti Ma i favori dalla mafia non cadono mai in prescrizione, i cittadini italiani, europei e i primi ministri devono sapere se lei è ricattato o no dalla mafia

viviana v., Bologna Commentatore certificato 06.07.09 07:14| 
 |
Rispondi al commento

Ma io mi chiedo..non è che è diventato musulmano??
Non mangia carne di maiale perchè dice che lui non è cannibale
Vuole il suo harem e le venti vergini
I processi li vuol fare più Allah
Si sta acclimatando per il prossimo trasferimento in pianta stabile ad Hammameth
Ha cambiato le sue imprecazioni da CRIBBIO a bURQA!
Gira rigorosamente scalzo(e non solo)nella moschea di Villa Mignotta
Dice che Bottino è grande e Dell'Utero il suo profeta
Che infilzerà con la sua spada tutti i comunisti


mark kaps Commentatore certificato 06.07.09 07:13| 
 |
Rispondi al commento

Carlo Cosmelli
Signor B, potrebbe rispondere a queste 7 domande?

La Banca Rasini di Milano, di proprietà negli anni ’70 di Carlo Rasini, è stata indicata da Sindona e in molti documenti ufficiali di magistrati che hanno indagato sulla mafia, come la principale banca utilizzata dalla mafia per il riciclo del denaro sporco nel Nord
Ne sono stati clienti Pippo Calò, Totò Riina e Bernardo Provenzano, negli anni in cui formavano la cupola della mafia
In quegli stessi anni il Sig. Luigi Berlusconi lavorava presso la Banca, prima come impiegato, poi come Procuratore con diritto di firma e infine come Direttore

1) Nel 1970, il procur. della banca Luigi B ratifica un'operazione molto particolare: la banca Rasini acquisisce una quota della Brittener Anstalt,società di Nassau legata alla Cisalpina Overseas Nassau Bank, nel cui consiglio d'amministrazione figurano Calvi, Gelli, Sindona e monsignor Marcinkus. Questo Luigi B procuratore con diritto di firma della banca Rasini, era suo padre?

2) Sempre intorno agli anni ’70 il Sig. Silvio B ha registrato presso la banca Rasini 23 holding come “negozi di parrucchiere ed estetista”, è lei questo Signor Silvio B?

3) Lei ha registrato presso la banca Rasini, 23 Holding Italiane che hanno detenuto per molto tempo il capitale della Fininvest, ed altre 15 Holding, incaricate di operazioni su mercati esteri. Le 23 holding di parrucchiere, che non furono trovate ad una prima indagine della guardia di finanza, e le 23 Holding italiane, sono la stessa cosa?

4) Nel 1979 il finanziere Massimo Maria Berruti che dirigeva e poi archiviò l’indagine della GdF sulle 23 holding della Banca Rasini, si dimise dalla GdF. E' lo stesso che fu assunto dalla Fininvest subito dopo le dimissioni dalla GdF, fu poi condannato per corruzione, eletto in seguito parlamentare in FI e incaricato dei rapporti delle 4 società Fininvest con l’avv. londinese David Mills, appena condannato in Italia su segnalazione della magistratura inglese?

segue

viviana v., Bologna Commentatore certificato 06.07.09 07:07| 
 |
Rispondi al commento

S. Maria Goretti
Io dico che molto sarei vago
Di vederlo affocato al basso inferno
Sucido omo ,
che Flegiàs t’accompagni al foco etterno
.

cimbro mancino Commentatore certificato 06.07.09 06:58| 
 |
Rispondi al commento

De Gennaro
Vale la pena di ricordare come l'irruzione notturna alla scuola Diaz fu un atto criminale anche perché fatto al di fuori delle minime regole del diritto: nessun magistrato era stato avvisato, la polizia agì autonomamente, appropriandosi del potere d'arresto e di persecuzione penale. Cosa che il nostro ordinamento non prevede, cosa che rovescia i dettami costituzionali, come se un regime presidenziale prendesse il posto di uno parlamentare.
Fu una sovversione di stato. Che poi De Gennaro - con la copertura di tutti i governi che ne hanno scandito l'irresistibile carriera - cercò di coprire con l'eversione istituzionale della menzogna come ordine di servizio.
Sono passati quasi nove anni. Durante i quali la democrazia è dovuta arretrare lasciando spazio al populismo e all'autoritarismo. Le debolezze della sinistra, le sue subalternità, ne portano parte delle responsabilità; l'ascesa e la crisi del liberismo hanno avuto un ruolo. Ma le pratiche dispotiche che sono riuscite a diventare egemonia nella società italiana hanno trovato negli apparati dello stato delle sponde straordinarie. Ora - alla vigilia di un nuovo G8, mentre l'accumulo di potere in poche mani assume caratteristiche da fine impero - la richiesta di condanna per uno dei protagonisti di quella deriva autoritaria può aprire due strade diverse e opposte tra loro: ristabilire un punto di diritto, se l'imputato sarà trattato come un «comune cittadino»; sprofondare nel verminaio delle lotte di potere, se la sua eversione istituzionale troverà il conforto di una «considerazione speciale».

Gabriele Polo

viviana v., Bologna Commentatore certificato 06.07.09 06:57| 
 |
Rispondi al commento

LO STATO NON ESISTE

mark kaps Commentatore certificato 06.07.09 06:56| 
 |
Rispondi al commento

Gabriele Polo
Sovversione di Stato
Richiesta la condanna per Gianni De Gennaro per le falsità dette e quelle che ordinò di dire ai suoi sottoposti sulla razzia alla scuola Diaz di Genova. Dovrebbe essere una cosa normale, diventa da noi un caso esemplare Per la rilevanza e la storia di De Gennaro e per il rigore con cui è stata condotta un'inchiesta che proprio lo stesso imputato ha cercato in tutti i modi di svuotare, utilizzando il proprio potere
Ma da noi di normale non c'è nulla, dalla macelleria genovese ai tentativi di ricondurre la magistratura a dipendere dall'esecutivo
De Gennaro - capo della polizia nel 2001, poi promosso a capo Gabinetto del Viminale, infine tra i massimi dirigenti dei servizi segreti - è uno degli uomini più potenti d'Italia. La sua carriera ha attraversato governi di colore diverso, la sua scalata ai vertici dello Stato non ha avuto freni. Certo possiede una grande professionalità, sicuramente conosce tutto di tutti quelli che contano, senza dubbio sa usare le informazioni in suo possesso e muoversi bene nelle stanze del potere. Insomma, non è l'ultimo arrivato. Eppure nel tentativo di depistaggio del processo si è mosso come se avesse da difendere ben di più che se stesso o l'onorabilità del Corpo
Da capo dei poliziotti ha ordinato ad altri poliziotti di mentire per evitare che emergessero le sue responsabilità «politiche» nella mattanza della Diaz. Che non fu solo un atto di violenza gratuita o una «lezione» da impartire a una generazione per convincerla - con le cattive - a non occuparsi più dei destini propri e del mondo, a starsene a casa. Ma che fu pure la pratica di un obiettivo prodomo di un progetto: la messa a regime dell'indipendenza delle forze dell'dell'ordine rispetto all'organismo che - invece - dovrebbe lui sì essere indipendente, la magistratura.
segue

viviana v., Bologna Commentatore certificato 06.07.09 06:56| 
 |
Rispondi al commento


"In caso di scossa le delegazioni verranno spostate
in una TENDOPOLI.In caso di scossa piu' forte già
pronti gli elicotteri per evacuare le delegazioni."


Minchia che scenario ,tutti in tendopoli e poi
via di corsa in elicottero.
Mica male la scena ,degna delle comiche
berlusconane.
Immagino cosa staranno pensando le delegazioni:
"Stò Stronzo,guarda che situazione di merda solo
per l'Ego espanso di un Mafioso-Piduista-Porco !"

Forza Aquilani ,passerà anche questa BUFFONATA !

FATTI PROCESSARE BUFFONE non ci starebbe male
come accoglienza !

P.S.
Caffè servito caldo caldo !

edy s., milano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 06.07.09 06:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Le ultime masturbazioni politiche di Baffino . L'apparato , leggasi casta, è indistruttibile. Franceschini ha 'perso' le elezioni , se ne deve andare, se le avesse 'vinte' gli avrei fatto le scarpe. E questo Maramaldo lo lasciano parlare alle 'feste' del Pd ,invece di sputargli in faccia.

lo scettico, Peseggia di Scorzè Commentatore certificato 06.07.09 06:55| 
 |
Rispondi al commento

In uno stato dove i politici hanno corrotto la mafia,dove tutto è businness pensate davvero di poter cambiare questa metastasi?L'unica salvezza potrebbe essere che l'italia si crepi dalle alpi e sprofondi sott'acqua..

mark kaps Commentatore certificato 06.07.09 06:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il padrino..non cambia niente..stato/mafia/vatinano

mark kaps Commentatore certificato 06.07.09 06:48| 
 |
Rispondi al commento

..Insegnerà alle first ladies le puculiarità italiane dal tortellino al pompino..

mark kaps Commentatore certificato 06.07.09 06:37| 
 |
Rispondi al commento

Sono le 6.30 e non c'è ancora la notizia della sua morte..questo nano mi preoccupa..

mark kaps Commentatore certificato 06.07.09 06:34| 
 |
Rispondi al commento

Lo Sniffato di villa La Certosa e delle foto Innocenti ha indicato la ministra Carfagna come interprete linguistica e ospite di casa ,per le first ladies in calore giottate . La ministra ,secondo il Papi , parla la lingua universale del pompino .

lo scettico, Peseggia di Scorzè Commentatore certificato 06.07.09 06:30| 
 |
Rispondi al commento

ERRATA CORRIGE. I terremoti sicuramente non fanno bene alle popolazioni colpite ,ma certamente alla mafia degli appalti e a Bertolaso ,sempre sorridente , da quando l'inchiesta sui rifiuti è passata alla procura di Roma , nota come il porto delle nebbie e dei fascicoli dimenticati . Più cene con Mazzella e meno con De Magistris sembra il motto delle nuove generazione criminale e degli aspiranti 'attori' corsi in massa a farsi provinizzare per partecipare al bengodi del Grande Fratello .Una situazione che ricorda le famose maratone danzanti della Grande Depressione americana degli anni '30 . Un mondo di aspiranti al Letto Grande di Papi e della cui stronzaggine, a tutto tondo,ormai incolpa la stampa estera , visto che quella interna è troppo asservita per interessarsi delle pecorine alla privacy di villa Certosa o del droga party in scena dall'8 luglio all'Aquila .

lo scettico, Peseggia di Scorzè Commentatore certificato 06.07.09 06:20| 
 |
Rispondi al commento

scrivo dalla provincia di Napoli è qui regna la disinformazione ti prego beppe grillo aiutaci a spegnere gli inceneritori è a far valere i nostri diritti una tua serata qui sarebbe come dare a bere n'assetato nel deserto, ti aspettiamo!

Luigi Z., Napoli Commentatore certificato 06.07.09 06:20| 
 |
Rispondi al commento

I terremoti sicuramente non fanno bene alle popolazioni colpite ,ma certamente alla mafia degli appalti e a Bertolaso ,sempre sorridente , da quando l'inchiesta sui rifiuti è passata alla procura di Roma , nota come il porto delle nebbie e dei fascicoli dimenticati . Più cene con Mazzella e meno con De Magistris sembra il moto delle nuove generazione criminale e degli aspiranti 'attori' corsi in massa a farsi provinizzare per partecipare al Grande Fratello .
Una situazione che ricorda le famose maratone danzanti della Grande Depressione americana degli anni '30 . Un mondo di aspiranti al Letto Grande di Papi e della cui stronzaggine, a tutto tondo, incolpa la stampa estera , visto che quella interna è troppo asservita per interessarsi delle pecorine alla privacy di villa Certosa o del droga party in scena dall'8 luglio all'Aquila .

lo scettico, Peseggia di Scorzè Commentatore certificato 06.07.09 06:15| 
 |
Rispondi al commento

Il Paese è governato da uno che è mezzo morto (Bossi) e che sta mandando il paese a putt.ne solo perchè deve fare il suo partito più grande, deve attirare consensi populisti, anche se sta rovinando del tutto quello che i nostri antenati hanno costruito in termini di valori umani e nazionali, e da un altro (il "premio") che a putt.ne va veramente (e anzi ormai fa solo quello) e che è ormai mezzo morto politicamente perchè fa andare a putt.ne ECONOMICAMENTE tutto il Paese.

Questa della finta sicurezza, legge ASSISTENZIALISTICA in cui si danno soldi a ex non si sa cosa (potrebbero essere ex poliziotti INQUISITI e CONDANNATI...) per fare non si sa cosa, (in pratica li si PAGA PER PASSEGGIARE ? )..

Ma si paghino le passeggiatrici ... per stare in casa piuttosto !
La legge contro le prostitute si è rivelato un immenso flop, come sempre ! Guardandoci in giro, dopo una brevissima pausa, ora sono MOLTE DI PIU' DI PRIMA !
Costoro, magari, risultano ASSUNTE sulla carta da qualcuno e sono formalmente "regolari", mentre gli immigrati UTILI ed ONESTI saranno nel frattempo diventati CLANDESTINI, persone ormai da ODIARE perchè ci causeranno MULTE e ARRESTO, e dovranno andarsene o vivere come zingari alla macchia.

E' mai possibile? Colpevolizzano le BADANTI e i LAVORATORI sfruttati nei campi e nell'edilizia e li trasformano in CRIMINALI, pur essendo SENZA COLPA se non quella di avere la "patente".
Ricorda il tempo HITLERIANO.

E quell'altro, che ha mandato a quel paese Giovanardi come "uomo immagine", si accorge che le badanti servono e lo resuscita dal limbo per fargli dire che .. servono !

Già, perchè i suoi NUOVI UOMINI IMMAGINE (pessima) ormai avevano ESALTATO LA "NUOVA SICUREZZA" ottenuta con questa legge !

Quello che andrebbe mandato a quel paese è UNO SOLO, e sapete benissimo come si chiama.
Anzi, ormai lo sa TUTTO IL MONDO.
E tutti ne hanno un "alto" concetto ... tanto da "osannarlo" ogni giorno sui giornali internazionali...

rosario v. Commentatore certificato 06.07.09 05:21| 
 |
Rispondi al commento

Semplicemente hanno vinto loro.....

NEMO PROFETA Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 06.07.09 03:08| 
 |
Rispondi al commento

La pagina ufficiale di Mastella su facebook, sfogatevi se vi va:

http://it-it.facebook.com/profile.php?id=1493145183

Antonio G., Torino Commentatore certificato 06.07.09 02:37| 
 |
Rispondi al commento

UN ATTIMO DI ATTENZIONE ....

SENZA TREGUA;


dopo tanto tempo torniamo a parlare con Forbice, rai radio1, sentite questo degno rappresentate dell'informazione asservita al potere ci risponde,
davvero DA NON PERDERE.....;

http://informazionedalbasso.myblog.it/

MAI IN SILENZIO !

paolo papillo Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 06.07.09 02:27| 
 |
Rispondi al commento

In una nazione dove circa la metà del territorio nazionale è ostaggio delle clientele mafiose, il debito pubblico non può che continuare a salire. Infatti, in una siffatta situazione, per la quale più di mezzo paese non è libero nè di creare ricchezza, nè di attrarre investitori, il PIL nazionale è destinato a calare con il conseguente aumento dell'indebitamento. A meno che non si privatizzi tutto e, ad occhi e croce, questo pare l'obiettivo dei vari nani e truffaldini che infestano il paese.

Carlo B. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 06.07.09 02:18| 
 |
Rispondi al commento

Antonino Caponnetto (1920 – 2002), magistrato italiano.

La Sicilia ha pagato un alto tributo di sangue: spero che adesso ci lascino lavorare in pace. (dal discorso del giorno del suo insediamento a Palermo come capo dell'Ufficio istruzione, novembre 1983)

È finito tutto. (sulla lotta alla mafia, subito dopo la strage di via d'Amelio)

===============================

La Sicilia non sforna solo mafia, sforna anche eroi, gli stessi eroi che la politica lascia in pasto alla mafia.

Buona notte.

cettina d., isola Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 06.07.09 02:11| 
 |
Rispondi al commento

La Mafia cresce e ingrassa dove regna la menzogna e la verità è un lusso pericoloso.

Notte.

Ps: solo secondo me.

Giovanni Piuma Commentatore certificato 06.07.09 02:08| 
 |
Rispondi al commento

P2P LIBERO ! ! !

Caro Beppe,

perche' non parli mai diritto d' autore ?

Non credete anche voi, al P2P per uso personale ?


Il P2P e' una necessità di ogni giovane,

Beppe, fai qualcosa !!!

Ciccio Cappuccio 06.07.09 02:05| 
 |
Rispondi al commento

FRONTIERE: chi fosse bloccato alle frontiere può contattare gli avvocati i cui nomi e numeri di telefono sono pubblicati sul sito www.legalteamitalia.it

ROMA: dal 7 al 10 luglio è operante un centro di assistenza legale presso la Casa dei Diritti Sociali via Giolitti n. 225 Roma (nei pressi della Stazione Termini) tel. 06 491563

L'AQUILA: gli avvocati del Legal Team saranno presenti alla manifestazione del 10 luglio con partenza alle ore 14 dalla Stazione FS di Paganica.

Gli avvocati del Legal Team saranno presenti nei presidi e nelle manifestazioni e saranno riconoscibili dalla pettorina con la scritta “Legal Team Europa”.

Sia a Roma che all'Aquila per ogni necessità di assistenza legale potete chiamare il numero 3395930900

Legal Team Italia
www.legalteamitalia.it

****
si sa mai, metti che ci stacchiamo un attimo dal pc e non sappiamo che pesci prendere... ;-D
ri-notte definitiva.

Ace Gentile, torino Commentatore certificato 06.07.09 02:05| 
 |
Rispondi al commento

anno 1953
Napolitano diventa deputato della repubblica
lo scià Reza Pahlevi sposa Soraya
muore Stalin
scoppia il caso Montesi.
Dopo 56 anni di onorato servizio nel partitismo italiano,Napolitano con uno scatto d'orgoglio e raccogliando tutto il coraggio dimostrato nella Resistenza in Campania nel 1944 (65 anni fa), chiede di modificare 2 righe della legge bavaglio.
Da ottimo esponente della degenerazione partitica italiana che ha occupato tutte le strutture del nostro stato, tutti si aspettano che sosterrà il rinnovamento richiesto dai cittadini, in particolare da tutti quelli che si ritrovano nei blog (ammesso che sappia che è nato internet 15 anni fa).
Mi chiedo ancora come si possa perdere tempo sperando che una tale cariatide possa rappresentare le nuove spinte innovatrici della società.
Morfeo ? chiamatelo mummia piuttosto!

Giorgio O. Commentatore certificato 06.07.09 02:01| 
 |
Rispondi al commento

ma come pensate di sconfiggere la mafia se la mafia adesso non è piu quella di una volta fatta da proprietari terrieri senza cultura, oggi la mafie è presente dappertutto, basta vedere i telegiornali di stato che ce li fanno vedere tutti sorridenti e ben vestiti nei palazzi di potere.
la mafia oggi è talmente collusa con le istituzioni che non si sa piu da che parte stà e a chi bisogna affidarci.
La mafia stà nella ricostruzione all'aquila, a milano per l'expo, e in tutto il nostro paese. dove c'è da far soldi la mafia c'è sempre ricordatevelo.

faber f., pescara Commentatore certificato 06.07.09 02:01| 
 |
Rispondi al commento

Allarme in Germania: la 'ndrangheta compra tutto
Azioni, beni immobili: rapporto degli agenti segreti tedeschi sull'assalto economico dei boss calabresi

STRUMENTI
VERSIONE STAMPABILE
I PIU' LETTI
INVIA QUESTO ARTICOLO
BERLINO — La 'ndrangheta calabrese ha fatto della Germania il territorio di transito preferito per il traffico di droga e armi, ma anche il luogo privilegiato per il riciclaggio dei suoi profitti illegali, con forti investimenti nei settori alberghiero, immobiliare e in gruppi energetici quotati in Borsa. Lo rivela un rapporto dei servizi segreti federali.
Le mani sulla Germania. Quelle della 'ndrangheta calabrese, che della Repubblica Federale ha fatto non solo il territorio di transito preferito per il traffico di droga e delle armi, ma anche il luogo privilegiato per il riciclaggio dei suoi profitti illegali, con forti investimenti nei settori alberghiero, immobiliare e perfino in gruppi energetici quotati alla Borsa di Francoforte, fra cui il gigante russo Gazprom. Una parte della responsabilità politica di questo sviluppo ricadrebbe anche sul passato governo di Silvio Berlusconi, che avrebbe reso più difficile la lotta al crimine organizzato. Lo dice un rapporto riservato del Bnd, il servizio segreto tedesco, del quale ieri il quotidiano Berliner Zeitung ha svelato il contenuto, pubblicandone ampi stralci...

continua :

http://www.corriere.it/Primo_Piano/Cronache/2006/11_Novembre/12/valentino.shtml

manuela bellandi Commentatore certificato 06.07.09 01:53| 
 |
Rispondi al commento

"E' finita" Caponetto.
*********

Quindi, dato che è finita, ogni tanto cerchiamo un'agenda rossa e la cerchiamo scrivendo su un blog: dov'è l'agenda?.
Perchè, anche la trovassimo??
Ogni tanto commemoriamo. Ogni tanto indignamoci, andiamo a una manifestazione.
Più spesso però stiamo qui, ci sistemiamo il paraocchi, litighiamo tra noi, in questa italietta che si restringe sempre di più, sempre più asfittica e provinciale. Un paese di vecchi e per vecchi, che disprezza le badanti straniere ma non può farne a meno.
Io, per me, lamento solo di non avere l'indirizzo di quella lurida zecca che infesta il blog. Vi mostrerei come si distrugge il nemico...:-DD
Ora indosso una goccia di scianel n.5 (a la guerre comme à la guerre, n'est pas?) e, dalla mia ruotina, vi bacio sul musetto.
Notte criceti.

Ace Gentile, torino Commentatore certificato 06.07.09 01:40| 
 |
Rispondi al commento

@roberto m


Hai perfettamente ragione, il Brasile tra 10 anni sarà una grande potenza mondiale, tra le prime due tre.
Per non dire che già lo è, vedasi mattone nei denti che ci ha rifilato per il caso Battisti, con tanto di nano accucciato subito.
Inoltre Lula sta facendo sforzi enormi per ridurre la disparità sociale e in questi anni è riuscito a ridurla di un buon 20%.
Speriamo solo riescano a ben conservare quel popò di natura che si ritrovano, ma credo che sia tutto interesse loro, per via del turismo.
Insomma, come ho già avuto modo di dire in altre circostanze, non so voi, ma Brazil Tropical è la mia prossima tappa di vita, spero nel giro di due/tre anni.....

anche perchè come si dice a Roma: QUI ME SA CHE N'C'E' PIU' TRIPPA PE' GATTI!!

o no??

Joe Hope Commentatore certificato 06.07.09 01:40| 
 |
Rispondi al commento

Ndrangheta, la dda: "Affari coi politici a Buccinasco e Cesano Boscone"
Davide Bortone

BUCCINASCO - Intricati intrecci tra aziende, soprattutto edili, che ai vertici portano sempre ai soliti nomi. Una rete di amicizie tra costruttori, politici ed esponenti di spicco della più pericolosa 'ndrangheta calabrese trapiantata a Buccinasco, Cesano Boscone e Corsico, capace di insospettire e preoccupare persino la Direzione distrettuale antimafia di Milano e i carabinieri del Ros.

Più volte, nella relazione consegnata alla stampa da alcuni politici che l'hanno visionata in Provincia, risulta presente l'aggettivo "inquietante". E' questa la parola che viene in mente al procuratore aggiunto Ferdinando Pomarici, della dda milanese, per descrivere la situazione del sudovest milanese sul fronte della criminalità organizzata di stampo mafioso: così come quella di altre realtà lombarde, capoluogo compreso. Un cancro allo stato avanzato che corrode silenzioso il tessuto imprenditoriale e sociale, grazie ad intimidazioni e agganci col 'palazzo'.

ARCHIVIATO IL CASO-BREMBILLA...

Continua :

http://www.giornalelibero.com/dblog/articolo.asp?articolo=406


Nel nostro Paese la parola d'ordine è stata ed è "FERMEZZA", non nel senso quì non si tratta, non scherziamo, andiamo avanti per le nostre idee; siamo seri.
Al contrario vuole dire, state femi,non muovete un dito che le cose potrebbero cambiare, più tocchi più puzza.Sono 50 cinquanta anni che sento sta parola e guardate i risultati.
Parola estremamente politichese clerical reazionaria, ce ne sono riampita la bocca i vari, la malfa, rumor, cossiga, craxi,leone, saragat, cirino pomicino, altissimo, zaccagnini, de mita, forlani, donatt cattin e dulcis in fundo Andreotti.
E ai nostri tempi la russa bossi, fini, berluscone
financo la mussolini
FERMEZZA=MAFIA

roberto m. Commentatore certificato 06.07.09 01:32| 
 |
Rispondi al commento

UN GATTO NERO (NANO)

Allora, riepiloghiamo:

due giorni prima del G7e1/3 escono le foto di papi in Sardegna, in ottima compagnia, diciamo cosi...
il giorno prima del G7e1/5 (declassato dopo l'uscita delle foto) una scossa del 4,7 Richter fa evacuare i potenti dalle zone a rischio, il summit viene spostato a Roma, con grandissime bestemmie dei grandi e caos totale dell'organizzazione....
Finalmente parte in G7e1/cazzo (ormai si parla di millesimi oltre il 7) e arriva l'avviso di garanzia al nano, dalla procura di Bari: sfruttamento e induzione alla prostituzione, spaccio e uso di sostanze stupefacenti, corruzzione, concussione e peculato......

gLI ITALIOTI TELERINCOGLIONITI SONO INVITATI A GRATTARSI, tanto non gli serve più a un cazzo!

Joe Hope Commentatore certificato 06.07.09 01:25| 
 |
Rispondi al commento

Il più grande problema della Sicilia è il traffico.

tuttin piazza 06.07.09 01:16| 
 |
Rispondi al commento

"Perché una società vada bene, si muova nel progresso, nell'esaltazione dei valori della famiglia, dello spirito, del bene, dell'amicizia, perché prosperi senza contrasti tra i vari consociati, per avviarsi serena nel cammino verso un domani migliore, basta che ognuno faccia il suo dovere."

Giovanni Falcone


"Temo che la magistratura torni alla vecchia routine: i mafiosi che fanno il loro mestiere da un lato, i magistrati che fanno più o meno bene il loro dall'altro, e alla resa dei conti, palpabile, l'inefficienza dello Stato."

Giovanni Falcone

manuela bellandi Commentatore certificato 06.07.09 01:14| 
 |
Rispondi al commento

Differenze esistenti tra due Paesi : Uno sudamericano, il Brasile, perciò, "corrotto e di "regime" sempre sull'orlo della catastrofe; l'altro,l'Italia, Paese di antica gloria, cultura, un ponte ideale che unisce le diverse culture; orientali e occidentali.
Il Brasile è una potenza economica che in questi anni si sta trasformando tra le prime 6 o 7 potenze tecnologiche mondiali nonostante i suoi innumerevoli problemi interni come la disparità sociale e la cattiva distribuzione della ricchezza.
L'Ialia sta percorrendo esattamente il cammino contrario, contraendosi, per i noti problemi interni, mai risolti, corruzione, mafie, carenza di materie prime, politica-mafiosa in buona sostanza.
La differenza sostanziale in un mare di molte similitudini tra i due Paesi "amici" e che mentre l'Italia si arrocca e chiama clandestino criminale un povero cristo che immigra senza documenti o per le cose della vita; per tentare di trovare una qualità di vita "lavorando normalmente"; nell'altro Paese quello sudamericano e quindi pericoloso e sospetto, il Presidente louis Inácio Lula da Silva detto LULA , priprio ieri ha firmato una amnistia a tutti gli irregolari che si trovino sul territorio brasiliano; si parla di circa 50.000 persone rendendole LIBERE; DEGNE, con la possibilità di avere una carta di identità , assistenza medica e possibilità di lavoro regolare.
Queste sono le differenze che ci contraddistinguono.
Lula lo ha detto: In un mondo che discrimina e separa , il Brasile va controcorrente, proprio per dimostrare che tutto cio si può contrastare e cancellare.
Italiani , prendiamolo, incartiamolo e portiamocelo a casa E' GRATIS!!!!!
Sono Romano, ma mi sento sempre più Brasilero, alla faccia di quei tristi figuri che governano la mia povera Patria.

roberto m. Commentatore certificato 06.07.09 01:12| 
 |
Rispondi al commento

Ajalaaaaaaaaaaaaaaaaaa dov'e' l'agenda di Borsellinoooooooo!??!?!?!

Rebel 5406 06.07.09 01:12| 
 |
Rispondi al commento

" La lotta alla mafia non può fermarsi a una sola stanza, la lotta alla mafia deve coinvolgere l’intero palazzo. All’opera del muratore deve affiancarsi quella dell’ingegnere. Se pulisci una stanza non puoi ignorare che altre stanze possono essere sporche, che magari l’ascensore non funziona, che non ci sono le scale... Io vado a Roma per contribuire a costruire il palazzo."

Giovanni Falcone

manuela bellandi Commentatore certificato 06.07.09 01:11| 
 |
Rispondi al commento

Presidente Napolitano, mi raccomando, SEMPRE PIU' INFAME EH!!

Bravo, complimenti, davvero un grande, grandissimo esempio di inculapopoli...

vERGOGNA, SEI UNA VERGOGNA, UNA DI QUELLE VERGOGNE CHE NON TI ASPETTERESTI MAI DA UNA PERSONA ALLE SOGLIE DELLA LAPIDE.

SEI CORROTTO FINO AL MIDOLLO E IL NANO TI TIENE PER LE PARTI MOLLI.....
TI RICATTA PERCHE' SEI RICATTABILISSIMO, EH?

VAFFANCULO, PRESIDENTE DEI MIEI COGLIONI!!!

Joe Hope Commentatore certificato 06.07.09 01:11| 
 |
Rispondi al commento

http://www.19luglio1992.com/

"Devo fare in fretta, perché adesso tocca a me."

Paolo Borsellino


Manifestazione "Agenda Rossa" a Palermo

19 luglio 2009

Tutti gli appuntamenti di Salvatore Borsellino:

http://www.19luglio1992.com/index.php?option=com_wrapper&view=wrapper&Itemid=45


manuela bellandi Commentatore certificato 06.07.09 01:07| 
 |
Rispondi al commento

Il re del mattone, dopo il maxi-blitz della Direzione investigativa antimafia scattato l’altro ieri, si difende: «Le 129 case sequestrate? Io lavoro più di 12 ore al giorno»

«Capricci, la capite questa parola? Sono solo ca-pric-ci del giudice». Sono capricci, per Benito Canfarotta, il maxi-blitz della Direzione investigativa antimafia scattato l’altro ieri, il sequestro di 129 appartamenti suoi e della sua famiglia, le accuse di contatto con la criminalità organizzata siciliana e gli avvisi di garanzia per induzione e sfruttamento della prostituzione. «Capricci» è la parola che Canfarotta, settant’anni e una vita da “boss” del mattone, usa per commentare una delle indagini più clamorose svolte negli ultimi anni a Genova, nella quale lui e i suoi parenti sono indicati come una specie di “cupola” che gestiva il racket dei subaffitti alle lucciole e agli immigrati della città vecchia. Persone che in quegli alloggi si prostituivano o, sempre a giudizio della Dia e della magistratura, trafficavano.

Canfarotta, vi hanno sequestrato case per quasi cinque milioni di euro sostenendo che siano il frutto d’un malaffare, di un vorticoso giro di affitti in nero e soldi non dichiarati. Sono tutti capricci?
«Quelle case le ho comprate con denaro vero e fatica vera».

Continua qui:
http://ilsecoloxix.ilsole24ore.com/p/genova/2009/07/05/AMVRzyiC-mafia_giudice_capricci.shtml

===========================

Leggetelo tutto e fatevi quattro risate.........

cettina d., isola Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 06.07.09 01:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ITALIANI MAFIOSI, PIZZA E MANDOLINO CE L'HANNO SEMPRE DETTO.
NON DOVEVA NASCERE BERLUSCONI PER SCOPRIRE L'ACQUA CALDA!
SOLO CHE LO GNOMO NON SI STA REGOLANDO PROPRIO, SE NE SBATTE AL CAZZO SORRIDENDO A 64 DENTI.
TANTO IL POPOLO E' CON LUI!

E CHI LO AMMAZZA A DON SILVIUZZO.

BACIAMO LE MANI!.....

...O MEGLIO, LECCAMO LU CULO?

Giuliano C., latina Commentatore certificato 06.07.09 01:07| 
 |
Rispondi al commento

Beppe, ti prego, dì qualcosa, fa' un po' di casino:
quell'obbrobrio di logo presentato dalla Brambilla...
HAN COMINCIATO AD USARLO!
ma di nascosto, quasi, a tarda ora, su Rai2, che dalle mie parti è solo più sul digitale terrestre.
vedere per credere!

http://img196.imageshack.us/i/noncicredo.png/

mario milanesio 06.07.09 01:02| 
 |
Rispondi al commento

SSSCCHHHTUMMM SSSCCCHHHTUMMM SSSCCCHHTUMMM
A NULLA VARRANNO LE VS BOMBE
TAM TAM TAMMM TAMMM
A NULLA VARRANNO LE VS PISTOLE
schiit schiit schiit
100.000 1.000.000 10.000.000
DI LAME
VI STIAMO PREPARANDO PER L' ULTIMO BANCHETTO
I CENTURIONI SARANNO I PRIMI E
SARANNO STERMINATI
POI
VI SCOVEREMO
VI TRASCINEREMO NELLE STRADE
E
VI
EVISCEREREMO
UNO AD UNO
FINCHÉ'
NON NE RIMARRÀ'
NESSUNO
10 100 1.OOO 1.000.000 10.000.000 DI ITALIANI
SI
AUTOPROCLAMERANNO
LIBERI
DA ESSERI IMMONDI COME VOI
ED UN' ALTRA ITALIA RISORGERÀ'
SARA'
DA STIMOLO PER UN MONDO NUOVO
CI ASPETTA UNA LUNGA BATTAGLIA
MA
ALLA FINE
CE LA FAREMO
NON SONO COSI' TANTI I PEZZI DI MERDA
CREDO CHE
QUANDO L'ITALIANO MEDIO
SI RENDERÀ' CONSAPEVOLE E AUTODETERMINISTA
SARA' FINALMENTE
RINASCITA POPOLARE E DEMOCRATICA

Francois Voltaire (voltairfrancoise), milano Commentatore certificato 06.07.09 00:59| 
 |
Rispondi al commento

La mafia non esiste

"La mafia non esiste" era il ritornello con cui negli anni ‘60 e ‘70 i politici democristiani in Sicilia irridevano i non molti che denunciavano il crescente intreccio di potere tra Cosa Nostra e i sindaci, gli assessori, i parlamentari, i ministri.




La camorra da noi non esiste” è l’arrogante dichiarazione con cui il rappresentante del governo italiano a Parma ha irriso le denunce di Roberto Saviano sugli affari dei Casalesi in Emilia, in passato segnalate anche da L’espresso.

La delegittimazione è sempre stata, nella storia delle mafie, uno strumento molto potente e molto gradito alle cosche, con effetti a volte esiziali. Stupisce poco, anche se rattrista molto, il fatto che torni a usarlo il rappresentante di un governo che ha un viceministro molto in odore di camorra.


Alessandro Gilioli
29 marzo 2009

http://www.robertosaviano.it/documenti/9996


Mah! Chissà perchè hanno sottratto un milione di euro di finanziamento all'apparato investigativo di TRAPANI????
Eh.....quando c'è messina Denaro di mezzo....gli euro volano via....

(farà parte anche lui del pacchetto sicurezza..sua?)

fausta c., Roma Commentatore certificato 06.07.09 00:57| 
 |
Rispondi al commento

«Di intesa con i vertici del mio partito e del gruppo PPE abbiamo deciso di ritirare la mia candidatura». Mario Mauro ha annunciato così la decisione di ritirarsi dalla corsa per la presidenza del Parlamento Europeo. Per evitare, afferma, al voto del gruppo il 7 luglio «un inutile e disdicevole spaccatura». La notizia era nell'aria e la decisione suona come una ritirata annunciata di Berlusconi, forse segnale anche della sua calante credibilità internazionale. Mauro spiega, in una nota, che una spaccatura all'interno del gruppo «avrebbe come conseguenza per la famiglia politica dei Popolari quella di arrivare divisi alla fase costitutiva della legislatura e cioè quella in cui bisogna indicare con chiarezza gli obiettivi politici nell'interesse dei cittadini europei».


uahahahaahhaaahahaha

il resto qui:

http://www.unita.it/news/esteri/86137/parlamento_europeo_rinuncia_il_candidato_di_berlusconi

Joe Hope Commentatore certificato 06.07.09 00:54| 
 |
Rispondi al commento

@libero pensatore

“Vivere senza scorta”

«“Vivere senza scorta”, il caso dell’imprenditore calabrese Pino Masciari

Dal 1997 sottoposto a programma speciale di protezione per aver denunciato le collusioni tra ‘ndrangheta e politica e, dal 2004, lasciato senza scorta con una notifica del Ministero degli Interni, Pino Masciari racconta a un filmmaker della community di Current.it, la sua storia divisa tra politica, economia, mafia e lotta ai poteri forti in nome dell’onestà e della giustizia.

Nella puntata “Vivere senza Scorta”, la storia di Pino Masciari, cittadino, imprenditore, testimone di giustizia è utile a fare i conti con le responsabilità dello Stato e a ricordarci che lo Stato siamo noi.
Infatti, l’inchiesta Vanguard racconta anche la storia di un gruppo di ragazzi provenienti da tutta Italia, che hanno deciso di esprimere solidarietà a Pino Masciari facendogli da “scorta” nelle sue trasferte giudiziarie. Solo qualche settimana fa, Pino Masciari ha manifestato al Quirinale per chiedere che lo Stato si occupi della sua sicurezza. L’imprenditore calabrese ha indetto lo sciopero della fame e della sete, perché sia applicata la sentenza del TAR che si è espresso contro la revoca del programma di protezione. Il programma di protezione dei testimoni di giustizia ha un forte valore simbolico ma anche pratico. Ed è molto complesso e articolato. Prevede risarcimenti, misure di tutela, tempi e modi stabiliti dalla legge. Ma non sempre questa legge riesce a mettere d’accordo istituzioni e persone.

articolo e video :

http://www.pinomasciari.org/2009/06/vivere-senza-scorta-2/

*****************************

Il sigor Berlusconi lo sa cosa significa VIVERE SENZA SCORTA???


ANTONINO CAPONNETTO

Presentazione
di Andrea Camilleri

Non l'ho mai conosciuto di persona. Mi accorgo d'avere scritto una frase che non corrisponde alla verità, sarebbe più giusto dire che non ci siamo incontrati. Perché il Giudice Caponnetto posso dire d'averlo conosciuto attraverso quello che andava facendo nell'Ufficio Istruzione di Palermo e che i giornali solo parzialmente riferivano.

Quando finalmente potei vedere in televisione com'era, due cose mi colpirono molto: la sua apparente fragilità fisica alla quale doveva corrispondere certamente una grandissima forza morale e il suo accento fiorentino. Avevo sempre pensato, per via di quel cognome così meridionale, che dovesse parlare tradendo una certa cadenza siciliana.

Mi restò l'impressione di un signore di altri tempi per i modi e le espressioni, ma sapevo ch'era solo un'impressione perché invece Caponnetto era attentissimo alla truce realtà dei nostri giorni. Voleva combatterla e sapeva pure come.

Ebbi anche la certezza - e non l'impressione - che fosse un uomo giusto. Una specie in via d'estinzione che non solo non è protetta, ma di cui, ai giorni nostri, la caccia è libera e sempre aperta.

***

Il 19.07.1992 intervistato sulla strage di via D'amelio disse una sola parola:

E' FINITA
(punto)

.
.

Ho cercato molte volte di dare un significato -tutto mio - a questa parola "E' FINITA". Ad oggi l'unica spiegazione che riesco a darmi è sempre la stessa. Antonino Caponnetto ammetteva la sconfitta dello stato contro la mafia.

'notte al BLOG


Guy Debord con questo libro scritto nel 1967, agli albori dell'era televisiva, ha intuito con lucidità agghiacciante che il mondo reale si sarebbe trasformato in immagini, che lo spettacolo sarebbe diventato "la principale produzione della società attuale". Siamo entrati nell'epoca dello "spettacolo integrato": è la fine della storia, "il crimine perfetto", scrivono Carlo Freccero e Daniela Strumia nella prefazione, che "ha soppresso la realtà". Non si può comprendere la logica e la strategia dei mass media senza fare riferimento alle tesi rivoluzionari de Debord.

In accordo alla tradizione situazionista, sulla traduzione e cura di quest'opera non vi è alcun copyright, alcun diritto d'autore, di traduzione o di edizione. Qui di seguito è presente la versione integrale del volume consultabile capitolo per capitolo.

http://www.scienzepostmoderne.org/Libri/SocietaDelloSpettacolo/SocietaDelloSpettacolo.html

****

Imperdibile

Ace Gentile, torino Commentatore certificato 06.07.09 00:46| 
 |
Rispondi al commento

La mafia ha le mani sporche di sangue, e questo è sotto gli occhi di tutti, lo Stato anche, ma viene molto ben nascosto.. La mafia sicuramente costa meno di quanto sprecano tutti i politici nullafacenti in Parlamento (compreso quello Europeo, meno male che almeno adesso ci sono due validi esponenti! Forza ragazzi siamo con voi!) e investe sicuramente meglio i suoi capitali di quanto non facciano questi quattro barbagianni che giocano a fare i potenti (Tremorti mi fa ridere ogni volta che apre bocca). La mafia assicura almeno un lavoro a vita (dipende quanto lunga) a chi decide di farne parte, lo Stato possibilmente te lo toglie o ti lascia nel precariato tutta la vita. La mafia se sgarri ti aspetta fuori e ti spara alle gambe, quando ti va bene, così, la prossima volta ci ripensi, lo Stato ti da una pacca sulla spalla e ti dice "Non farlo più capito?" e poi ti lascia andare. La mafia ha ucciso Falcone e Borsellino, siamo sicuri che lo Stato proprio non ne sappia nulla? La mafia è totalmente costituita da persone senza scrupoli, delinquenti sanguinari, che la morale non sanno neanche dove sta di casa, beh.. Lo Stato almeno delinquenti ne ha solo una parte (certificati). La mafia ti garantisce protezione se paghi il pizzo, allo Stato il pizzo lo paghi legalmente, ma riesce a farti chiudere l'attività. La mafia è la piaga più grande in questo paese e non si potrà mai debellare, o almeno si potrebbe se lo Stato realmente volesse. La mafia, secondo le statistiche di questo commento è in vantaggio sulla Stato, quindi: se la mafia è la cosa più vergognosa che dobbiamo sopportare e che ci fa vergognare in tutto il mondo, lo Stato cos'é?

Libero Pensatore (in non libero paese) Commentatore certificato 06.07.09 00:44| 
 |
Rispondi al commento

MAFIA, IL NUOVO BUSINESS

Repubblica — 29 dicembre 1997

BARI - Riciclaggio, traffico di armi, droga e clandestini. Giri finanziari sporchi all' ombra di insospettabili coperture. La Procura nazionale antimafia d' intesa con quella distrettuale di Bari ha fatto scattare la più grossa inchiesta sui traffici illeciti tra l' Italia e l' Albania. E non solo. Magistrati italiani nei giorni scorsi, con un blitz inaspettato, sono entrati nelle banche albanesi a caccia di documenti scottanti. Si parte dalla pista dei soldi per risalire a organizzazioni internazionali che muovono centinaia di miliardi. Un' inchiesta top-secret sulla quale il procuratore nazionale antimafia aggiunto, Alberto Maritati, che è andato in Albania insieme al sostituto procuratore barese, Giuseppe Scelsi, si limita a poche, scarne conferme. L' inchiesta è appena cominciata. E dal riserbo fittissimo trapelano indiscrezioni su sviluppi clamorosi. La Procura nazionale antimafia e quella distrettuale barese vanno, insomma, alla ricerca del cosiddetto terzo livello del traffico tra le due sponde dell' Adriatico. Non più solo organizzazioni artigianali, ma una vera "piovra" italo-albanese che fattura miliardi. Ecco il motivo dei sopralluoghi, segretissimi, in banca per arrivare, tramite movimenti finanziari e conti correnti, ai burattinai del grande traffico. Che oggi s' incentra soprattutto su droga, armi, automobili, anche sigarette. E poi uomini. Curdi, soprattutto. Un patto di non belligeranza sarebbe stato stretto tra le organizzazioni criminali turche e albanesi per la gestione del grande esodo del popolo curdo.

continua...

http://ricerca.repubblica.it/repubblica/archivio/repubblica/1997/12/29/mafia-il-nuovo-business.html

****

A CHI FA COMODO IL REATO DI CLANDESTINITA' ????

manuela bellandi Commentatore certificato 06.07.09 00:44| 
 |
Rispondi al commento

Critico il Pd. «Giovanardi - dice Pierluigi Bersani - sta consigliando al governo di prendere la pillola del giorno dopo. Il sottosegretario alla famiglia si accorge a distanza di sole 48 ore dell'approvazione della legge sull'immigrazione da parte dell'esecutivo di cui fa parte, che apre un problema di criminalizzazione di badanti che pur non avendo le carte a posto stanno aiutando i nostri anziani». «È incredibile la leggerezza con cui si sta trattando un problema serissimo che riguarda anche gli immigrati che stanno perdendo il lavoro per la crisi. Spero che la realtà dei fatti induca la destra italiana a ragionare con la testa e a non cercare consenso recando danni evidenti alle condizioni dei più deboli».


hihihhihihhihihihihihihiiiii

tutto l'articolo sulla Legge-pastone Sicurezza qui:

http://www.unita.it/news/interni/86133/badanti_e_colf_giovanardi_evoca_la_sanatoria_la_lega_insorge_chi_in_nero_se_deve_andare

Joe Hope Commentatore certificato 06.07.09 00:43| 
 |
Rispondi al commento

La mosca tzé tzé
da L'Antefatto, 4 luglio 2009

Qualche ingenuo starà brindando per l’iniziativa assunta dal presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, e annunciata oggi da Liana Milella su la Repubblica. Siccome nessuna smentita è giunta dal Quirinale, se ne deduce che è tutto vero. Il capo dello Stato ha convocato il Guardagingilli Angelino Jolie per fargli sapere che la legge sulle (anzi contro le) intercettazioni e il bavaglio alla stampa, così com’è uscita dalla Camera e sta per essere approvata anche dal Senato, lui non la firma. E’ preoccupato per le eccessive limitazioni alla libertà di stampa e per l’irragionevolezza di alcuni paletti alle intercettazioni che, a suo avviso, potrebbero indurre la Corte costituzionale a bocciare la legge. Dunque, dirà qualche ingenuo, dobbiamo essere felici. Nossignori. Anzitutto per una questione di procedure: come lo stesso Napolitano ha più volte detto in pubblico, “quando il Parlamento lavora, il capo dello Stato tace”. Attende cioè che una legge sia approvata per esaminarla e decidere se promulgarla con la sua firma, oppure rinviarla alle Camere per manifesta incostituzionalità (o per scopertura finanziaria, ma non è questo il caso). Lui invece s’è inventato questa prassi sconosciuta alla nostra Costituzione, che i soliti tromboni e pompieri al seguito chiamano elogiativamente “moral suasion”: far sapere riservatamente alla maggioranza che la legge non gli piace, affinchè sia modificata come vuole lui.

Continua qui:
http://www.voglioscendere.ilcannocchiale.it/

==============================

Non tutti i mali vengono per nuocere.
Non tutte le notizie che sembrano buone, servono effettivamente a migliorare ciò che è sbagliato.

cettina d., isola Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 06.07.09 00:39| 
 |
Rispondi al commento

AIUTI ALLO SVILUPPO CRIMINALE
di Antonello Mangano
"Albanesi tutti criminali." Ma dietro gli slogan razzisti c'� una realt� fatta di corruzione, traffico di armi, droga ed esseri umani che ha i propri terminali da entrambe le parti dell'Adriatico.

"Pi� mafiosi che profughi", secondo l'"Espresso". "Pi� delinquenti che profughi", per "il Giornale". I mass media italiani impegnati nell'ennesima campagna razzista hanno ancora una volta dimostrato memoria corta e grande superficialit�. Gi� dimenticati i furti della cooperazione? E i trafficanti di esseri umani non si arricchiscono grazie alle leggi dell'Europa-fortezza? E il pi� grande sistema di riciclaggio del denaro mafioso non � forse stato messo su da Berisha, salutato dall'Occidente come il padre della rinnovata democrazia albanese?

La punta massima della disinvoltura (cio� della corruzione) � stata raggiunta durante il periodo in cui il ministro degli Esteri si chiamava Gianni De Michelis: nel '91, per esempio, furono assegnati 20 miliardi alla Levant.Co di Bari. Secondo una denuncia di "Ctm Movimondo" di Lecce, gran parte di quei soldi non si � mai concretizzata in aiuti per l'Albania. L'affermazione � confermata da una analoga presa di posizione della Croce Rossa di Durazzo, che nel '92 denunci� il mancato arrivo dei beni alimentari destinati alla popolazione, provenienti dall'Italia e affidati alla Levant. La parte della merce effettivamente fornita era in buona parte diversa da quella richiesta e fu fatturata dalla Levant a prezzi persino superiori a quelli di mercato.

LA PIRAMIDE DEL MINISTRO ...

continua :

http://www.ecn.org/est/albania/approf/albart26.htm

**************************

A chi fa comodo il REATO DI CLANDESTINITA' ????

manuela bellandi Commentatore certificato 06.07.09 00:37| 
 |
Rispondi al commento

Grillo guarda che il matto continua a imperversare...

Ace Gentile, torino Commentatore certificato 06.07.09 00:32| 
 |
Rispondi al commento

Vogliamo parlare di mafia?
La mafia non parla, la mafia manda gli avvisi e poi ammazza....
la mafia fa soldi, tanti e di quei tanti ne fa altrettanti....
la mafia infatti è esperta nel riciclaggio...
ah come riesce a ripulire la mafia...
conosce tutti i modi...lava sbianca...
dall'interno e dall'esterno...
ti porta il capo come nuovo...
e infatti abbiamo tanti capi nuovi!!!

Vogliamo davvero migliorare il paese?
Beh non affidiamoci agli additivi!!!
Basta non cercare il sovrappiù...

Viola del pensiero Commentatore certificato 06.07.09 00:28| 
 |
Rispondi al commento

ANSA) -ROMA, 5 LUG- In caso di sisma a L'Aquila il vertice del G8 si terrebbe all'Istituto di polizia in via Piero della Francesca a Roma, dicono fonti governative. L'ipotesi della scuola dell'Istituto superiore di polizia, sottolineano comunque le stesse fonti, e' contemplata nel piano predisposto in caso di evacuazione. Lo spostamento della riunione degli otto grandi avverrebbe solo in caso di una forte scossa a vertice in corso.

Commento:
Cioè: PRIMA LI FA SPAVENTARE BEN BENINO, POI "LI PORTA IN SALVO" A ROMA ?
Mi sembra una scelta che rasenta la superficialità più estrema, al limite della DEMENZA.

INTENDE ASSISTERLI COME TERREMOTATI ?
FARE FARE LORO UNA ESPEIENZA IN UN CAMPO PROFUGHI?
METTERE LORO A DISPOSIZIONE GLI AEREI DI STATO?
quale è il piano perverso, che sembra creato apposta da una me