Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Una interrogazione parlamentare per Aldo Bianzino


interpalagiano.jpg
Un parlamentare, Antonio Palagiano dell'Italia dei Valori (e-mail), ha risposto all'appello per Aldo Bianzino e ha depositato un'interrogazione parlamentare sulla sua morte. Aspettiamo ora la risposta del ministro della Giustizia Alfano.

"Caro Beppe,
sono rimasto sconvolto dal filmato della ricostruzione della vicenda conclusasi con la morte di Aldo Bianzino. Le circostanze del decesso sono a dir poco impressionanti. Scene così le avevo viste solo in qualche documentario sui desaparecidos in Argentina e sul Cile di Pinochet negli anni 70 e 80. Ho raccolto il tuo appello, depositando un’interrogazione parlamentare che reca la firma anche di Antonio Di Pietro, e spero di non essere l’unico ad averlo fatto. Rivolgo l’appello ai parlamentari di mobilitarsi per fare piena luce su questo caso, forse nemmeno troppo isolato. Questa vicenda va oltre la politica, oltre i dissapori quotidiani, punta dritto al cuore della credibilità delle istituzioni come organismo capace di tutelare la vita come bene e valore inviolabile di un essere umano."

24 Lug 2009, 17:22 | Scrivi | Commenti (70) | listen_it_it.gifAscolta
| Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

La verità per Aldo deve esser la Nostra

Questo è il mondo che dovrebbero aver voluto i padri dei nostri padri...

Personalmente sto cercando di cambiare me stesso, da tempo...ma se questo non viene fatto dalla comunità intera, ci ritroveremo sempre più dei casi del genere.

Il problema è nel nostro doppio fondo, nel nostro essere falsamente Umani, nella nostraintima compiacenza/quotidiana.

La colpa è nostra, del nostro menefreghismo...ed è inutile ke diamo colpa alla classe politica. Siamo falsi e bugiardi e il mondo non vogliamo cambiarlo, basta che il nostro sia komodo.

L’ingiustizia è di casa.

SelvaggiaMENTE Porkodiaz

Marco Diaz 19.08.09 02:06| 
 |
Rispondi al commento

Dubito che la classe politica che ha commissionato gli assassinii di Carlo Giuliani e Federico Aldrovandi si faccia alcuno scrupolo ora. Ringraziamo chi, col proprio voto o con la propria astensione, ha permesso a questa banda di fascisti, razzisti, piduisti e mafiosi di governare il paese. Saluti

ivan IV Commentatore certificato 28.07.09 16:25| 
 |
Rispondi al commento

Se non vuoi avere grane nella vita,se vuoi fare i tuoi porci comodi e se vuoi sfogare i tuoi istinti bestiali e le tue frustrazioni sessuali(perchè è fondalmente questo il nocciolo di ogni problema),hai 3 possibilità:

entrare in Politica,nella Polizia o prendere i voti e diventare prete...

Dare 3 anni e uno sputo ai poliziotti che hanno ucciso Federico Aldrovandi,senza radiarli dal Corpo fino al processo-farsa e continuare a farci buttar via i nostri soldi, stipendiandoli,non è uno scandalo degno di essere condannato dal Papa in persona durante il suo Angelus,per esempio?
Avrebbe dovuto lanciare un'ANATEMA su di loro,avrebbe dovuto avere polso,come in tanti altri fatti schifosi,invece se lo va a spaccare il polso quel....sant'uomo...

E poi,Santissimo Padre di cosa?Per quanto mi riguarda è un uomo,con i suoi difetti,le sue debolezze...cos'è sta presunzione? Prendere il posto del padre di Gesù in terra???


sara g., modena Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 27.07.09 14:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

dopo il servizio televisivo del TG3 Emilia-Romagna delle ore 19,30 del 12 luglio (http://www.youtube.com/watch?v=q1dOQFwWQdw) torna in primo piano la vicenda di Alberto Mercuriali

questa sera lunedi 27 luglio 2009 alle ore 23:20 durante Tg3 Linea Notte andrà in onda una intervista in diretta televisiva agli amici e a genitori di Alberto
(http://www.amicidialberto.org)

claudio torrenzieri Commentatore certificato 27.07.09 12:27| 
 |
Rispondi al commento

Stop alla mafia degli incendi dolosi

C'è una piccola parte di Sardegna che vorrebbe dire basta ad un'omertà ingiustificata e ad una rassegnazione che hanno radici comuni.
Non si tratta di quella stessa omertà che vuole proteggere antiche leggi e codici di una cultura ormai quasi completamente estinta, ma del risultato del prodotto decadente di una politica atta aa salvaguardare soltanto le tasche dei governanti a partire dalle più alte cariche nazionali fino ad arrivare alle giunte comunali.
In Sardegna non esistono piani di salvaguardia ambientali efficienti, semplicemente per il fatto che chi ci governa è troppo impegnato a costruirsi la casa a cuba o in costa smeralda e a dover rendere conto ai pezzi più grossi. D'altra parte la popolazione è rassegnata e completamente assuefatta al cinismo e alla diseducazione impartita dalla televisione, in primis dalle reti di Berlusconi e dalla sua politica.
Il popolo sardo è un popolo sodomizzato e la storia ci insegna che è sempre andata in questo modo dacchè si hanno notizie dei sardi, ma la cosa più triste è che si tratta di sodomia consenziente, oggi più che mai.
E' come un tossicomane che se non si fà entra in crisi, allo stesso modo questo popolo sente il bisogno impellente di farsi comandare con la bacchetta come se in esso vi fosse insito il gene della passività.
La Sardegna è una terra che ha sempre sofferto, in passato è stata disboscata dai romani durante l'età imperiale, poi dai piemontesi e dopo l'inutile operato imposto nel ventennio fascista, il piano industriale completamente errato di un sistema che inquina molto più di quanto arrechi beneficio.
Gli incendi dolosi sono una piaga che le istituzioni non vogliono fronteggiare perchè impegnate nei loro sporchi affari privati. Non esistono mezzi sufficienti a domare in tempo il fuoco perchè l'acquisto di aerei antincendio e di canadaer toglierebbe denaro al sollazzo dei regnanti.
In un atto ipotetico di politica onesta, il corpo forestale dovrebbe ess

eterno adolescente 25.07.09 22:06| 
 |
Rispondi al commento

Il testo dell'interrogazione non aggiunge nulla di nuovo, il deputato non ha provveduto ad informarsi sull'iter processuale, questa interrogazione è identica a quella del 2007 fatta dalla Rosa nel Pugno, rispondere a questa interrogazione non aggiunge nulla, anzi, ci farà perdere altro tempo.

I parlamentari dovrebbero informarsi prima di scrivere e chiedere lumi.

In ogni caso meglio di niente, accontentiamoci.

Michele P., Perugia Commentatore certificato 25.07.09 15:16| 
 |
Rispondi al commento


OK è arrivata l'interrogazione sul sito della Camera dei Deputati, adesso possiamo leggere il contenuto della stessa.

http://banchedati.camera.it/sindacatoispettivo_16/showXhtml.Asp?idAtto=14831&stile=6&highLight=1&paroleContenute=

Michele P., Perugia Commentatore certificato 25.07.09 14:09| 
 |
Rispondi al commento

Credo anch'io che sia una semplice questione di tempi, anche perché sarebbe assurdo un comportamento simile.
Per quanto riguarda l'IDV... mi sembra tutta una grande mistificazione:
- IDV non rispetta proprio tutta la costituzione. L'art 49 richiede il metodo democratico nella vita di un partito e in questo IDV è molto più vicino alla defunta Forza Italia. Dal 1998 ha tenuto due Assemblee Nazionali, due in undici anni
- il leader cambia lo statuto annunciando la decisione ai giornali invece di convocare il partito per quella che è appunto la "costituzione" di un partito, la sua carta fondamentale
- Di Pietro, moglie e amica (On. Mura) gestiscono le finanze del partito grazie alla ormai nota distinzione tra partito e associazione che gli permette il controllo sul denaro. Gli stessi hanno poi una società che acquista immobili, alcuni dei quali diventano sedi del partito che versa i soldi alla società. Insomma, il finanziamento pubblico (nostri soldi) finisce a pagare gli immobili di Di Pietro e company.

E ci sarebbe altro da dire. Perché Grillo non dedica spazio a questo? E Travaglio? Hanno passato tanto tempo a dire peste e corna dei partiti... Secondo me perché ognuno (Di Pietro, Grillo, Travaglio) crede che l'altro sia un utile idiota in vista del proprio fine e perciò si autoimpone il silenzio quando non l'elogio. Quanto durerà la finzione?

Lorenzo Lorenzon 25.07.09 13:42| 
 |
Rispondi al commento

Qualcuno definì anche i fatti della Diaz un macello argentino.


Altra giostra, altra storia.

Antonio Montanari, Bologna Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 25.07.09 13:42| 
 |
Rispondi al commento

Caro beppe abbiamo saputo tutti che ti eri candidato alla presidenza del pd ,ma non ci rompere il c..... scusa ma che hai bisogno di quel nome? ,hai già il tuo le liste a cinque stelle .Basta solo che lo allarghi a livello nazionale mettendoti in prima linea.E poi saremo felici di sostenerti avendo la speranza della coerenza.Avrei un altro desiderio ,insistere sui soldi che guadadgnano i finti giornalisti e le spese dei vari tg e renderli pubblici.Noto tutti i giorni che quelli che la pensano diversamente dai politici attuali, vengono considerati polemici a prescindere o fatti risultare come tali,solo che tanti cittadini non sanno filtrare le informazioni che gli arrivano,e quindi le considerano reali ,si studi il modo per farsì che questi cittadini possano valutarle meglio.

saluti da peppe da reggio emilia

giuseppe Di Cristo, reggio emilia Commentatore certificato 25.07.09 13:35| 
 |
Rispondi al commento

Michele non voglio battibeccare ne essere polemica.
Ritengo vi possano essere molte giustificanti al fatto che non visia nulla scritto ancora nella camera dei deputati. Bravo è stato Mario mi sembra che gli ha chiesto una spiegazione..Inoltre a chi mi dice che credo cecamente nell'italia dei valori rispondo: Credo in un partito (IDV) che non ha condannati all'interno, che ha un ex magistrato come leader e soprattutto che cerca di operare nel rispetto della costituzione ITALIANA( cosa che dovrebbe fare il nostro presidente della repubblica e a parer mio si distrae molte volte)


faccio notare a tutti, ma soprattutto a chi fa appelli senza essere informato dei fatti, che sulla morte di Bianzino i Radicali hanno indetto manifestazioni, sit in, interrogazioni parlamentari (nella persona di Sergio D'Elia, pochi giorni dopo il fatto), conferenze stampa, visite al carcere di Perugia da parte dei dirigenti e di tutto di più..

a riprova di ciò basta andare sul sito dei radicali o di radio radicale e cercare "bianzino" negli spazi di ricerca.
ogni manifestazione è stata oscurata da tutti i mezzi di informazione.
non accennare a questo nell'appello o è indice di ignoranza o è indice di malafede.

esprimo quindi il mio massimo disappunto e provo una grande pena ed anche un pò di vergogna per quel triste politico che aspetta gli appelli di grillo per muoversi e cercare un pò di consenso, senza sapere di cosa sta parlando.

consiglio di informarsi prima di pontificare.

vincenzo vitulli 25.07.09 13:17| 
 |
Rispondi al commento

ho girato la domanda direttamente all'On Palagiano Antonio sul sito dell'Italia dei Valori, con la meil che posto qui di seguito:

"sono rimasto sconvolto dal filmato della ricostruzione della vicenda conclusasi con la morte di Aldo Bianzino. Le circostanze del decesso sono a dir poco impressionanti. Scene così le avevo viste solo in qualche documentario sui desaparecidos in Argentina e sul Cile di Pinochet negli anni 70 e 80. Ho raccolto il tuo appello, depositando un?interrogazione parlamentare che reca la firma anche di Antonio Di Pietro, e spero di non essere l?unico ad averlo fatto (...)"
questo quanto si legge sul blog di Grillo nel suo intervento:
come mai a tutt'oggi non c'è traccia della sua interrogazione parlamentare sul sito della Camera dei Deputati?

Mario C., Pomigliano D'Arco (NA) Commentatore certificato 25.07.09 13:16| 
 |
Rispondi al commento

Purtroppo in carcere ne succedono tante troppe ricordatevi Sindona
http://cronologia.leonardo.it/storia/a1981a15.htm
http://it.wikipedia.org/wiki/Michele_Sindona

ma tante morti e fatti violenti avvengono all'interno delle mura carcerarie

Vincenzo Capoano 25.07.09 12:57| 
 |
Rispondi al commento

E' possibile che l'interrogazione debba ancora essere discussa oppure il sito della camera non ancora aggiornato su tutta la documentazione, agli ultimi due giorni.

Comunque, lo dico a chi si è lanciato subito in una difesa quasi cieca di idv (che io peraltro ho votato) che mettere in discussione o in dubbio il suo operato è legittimo (anzi direi doveroso) per chiunque.
Agli altri : almeno di lasciare passare qualche giorno e poi trarre le relative conclusioni.

Valerio S., Roma Commentatore certificato 25.07.09 12:09| 
 |
Rispondi al commento

Che bello, ci sono ancora mosche bianche...


http://ilparere.blogspot.com/

Giovanni Tonetti 25.07.09 11:01| 
 |
Rispondi al commento

Fango ? Cara Barbara, se mi trovate il testo dell'interrogazione depositata ve ne sono grato, altrimentu bugie, bugie e bugie.

Michele P., Perugia Commentatore certificato 25.07.09 10:44| 
 |
Rispondi al commento

In effetti non la trovo... invece questa interrogazione dei radicali Mellano e D'Elia risale al 2007 ma da quel dì nulla è stato detto in risposta dal ministro di prima e d'oggi:

http://banchedati.camera.it/sindacatoispettivo_15/showXhtml.Asp?idAtto=17733&stile=6&highLight=1&paroleContenute=

Lorenzo Lorenzon 25.07.09 10:39| 
 |
Rispondi al commento

Caro Michele...Oramai censurano ..molto ..troppo ..TUTTO!
Lavati le mani prima di gettare fango sull'italia dei valori!

barbara pennacino, piasco Commentatore certificato 25.07.09 10:34| 
 |
Rispondi al commento

Sul sito della Camera dei Deputati non esiste nessuna interrogazione parlamentare a Nome Palagiano Antonio riguardante il caso Aldo Bianzino, verificate anche voi.

http://banchedati.camera.it/sindacatoispettivo_16/risultatoricercaAttiTXT.asp?strquery=PF_NOME=%27PALAGIANO%20Antonio%27%20AND%20NOT%20TIPOLOGIA%20CONTAINS(%27ODG%27)

Censurano il sito della Camera? Censurano IDV ? Oppure, forse forse, l'interrogazione non c'è, forse Palagiano ha verificato meglio quale fetta di elettorato si giocava e ....... zac ha riitirato l'interrogazione.

Mah!

Michele P., Perugia Commentatore certificato 25.07.09 10:22| 
 |
Rispondi al commento

Beppe caro, ti chiamerò Beppe l'ariete, perchè a furia di cornate stiamo vedendo quante porte stai buttando giù.Porte che fino a ieri erano murate davanti agli occhi della gente che guardava la televisione "Il TELEGIORNALE" per sapere le notizie che altri (uno solo) volevano che sapessimo.
Beppe l'ariete , ti prego, continua a dare testate e informaci ancora e ...se metteranno il bavaglio informaci per lettera o via posta (in forma anonima altrimenti se vedono che sei tu che scrivi non arriveranno mai le tue lettere) Ho già fatto l'abbonamento al giornale L'ANTEFATTO per sapere dov'è la verita'. Beppe e anche Antonio di Pietro Grazie per aver fatto si che i nostri occhi potessero vedere ...non di nuovo...ma vedere la VERITA' e ..LA LEGALITA'

barbara pennacino, piasco Commentatore certificato 25.07.09 09:48| 
 |
Rispondi al commento

Un paese libero non può e non deve far passare inosservati episodi del genere che minano alle basi la libertà ed i diritti di tutti.
Vergognoso e preoccupante che nessun parlamentare, al tempo dei fatti, non abbia presentato una doverosa interrogazione parlamentare, ed aggito al servizio delle liberta e dei diritti di tutti gli individui.
L'indifferenza generale su episodi del genere lascia chiaramente intendere quanto la quasi totalità delle forze politiche sia in realtà interessata difendere esclusivamente interessi di partito e dell'elettorato che rappresentano, infischiandosene altamente dei diritti degli individui e dei principi di libertà e democratici del nostro Paese.
Quando le istituzioni e le cariche dello stato non garantiscono la conoscenza delle verità, c'è da preoccuparsi veramente, perchè è in queste realtà che germoglia l'arroganza, la violenza, il soppruso, la dittatura.
I veri liberali democratici si impegnino concretamente a sostegno di quelle forze politiche, quasi scomparse, che non tollerano fatti relegabbili a feroci dittature.
Difendiamo la nostra libertà i nostri diritti, affinchè nessuno pensi di poter sopraffare i più deboli ed indifesi.
Molte personalità politiche e imprenditoriali sono state colte in fragrante far uso di droghe e prostituzione eppure a nessuno di questi, al contrario di Aldo Bianzino, è stato negato alcun diritto.
La mobilitazione dinanzi a fatti del genere è un dovere , al contrario si diventa complici.

Massimo Brunetti 25.07.09 09:09| 
 |
Rispondi al commento

IDV ... come sempre.
grazie e continuate, siete gli unici

sebastiano d'amico, siracusa Commentatore certificato 25.07.09 09:00| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe non ho mai scritto, ma oggi proprio non se ne può più!possibile che tutta quella "gentaglia" che ci governa non abbia un minimo di vergogna a sputtanare i nostri soldi quando c'è gente che fatica ad arrivare alla fine del mese.una mano sulla coscienza(ammesso che ne abbiano una) perchè non se la mettono?Non posso credere che non ci sia almeno uno di quelli che contano ( 2 sarebbe utopia) che non abbia la voglia di dire basta?di smettere di prendere in giro gli italiani?tante belle parole e poi ci fot***o di brutto.cosa possono fare gli italiano se non hanno la possibilità di reagire contro gente che si fa le leggi per pararsi il c**o.non vado oltre altrimenti potrei scrivere cose che mi metterebbero nei guai.continua così Beppe che sei un grande

muratore r. Commentatore certificato 25.07.09 08:29| 
 |
Rispondi al commento

Forza Beppe

simone cameli, grottammare Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 25.07.09 08:12| 
 |
Rispondi al commento

Qualcuno qualche giorno fa ha scritto che in casa sua nessuno 'fuma' e fa altre cose strane e quindi a lui non può succedere di essere arrestato e che è giusto che i poliziotti ci difendano . Giusto se lo fanno Meno giusto è se qualcuno muore in carcere senza nessuna malattia!! E anche se far niente siamo tutti a rischio Vi segnalo quanto mi è successo appena un giorno fa visto che anch'io non fumo ne faccio cose illegali Caldo tremendo da nn riuscire a dormire Sono le due Io e mia figlia stiamo parlando: arriva mio figlio e va in bagno (che è proprio divanti alla camerina di Vale) a lavarsi ma lascia la porta aperta per parlare con noi ..forse un po' forte ma di sicuro nn urlava Ad un tratto suona li campanello e Valentina vede una figura dall'altro lato della nostra casa proprio sotto la sua finestra Alessandro guarda dall'occhio magico e..vede la polizia!! Puoi immaginare il tuffo di sangue! Mi metto l'accappatoio (tra l'altro sbaglio e prendo quello di Alex così ero mezza nuda un po' per il caldo e perchè ero pronta per andare a letto) Apriamo e Natan (il mio hashy) gli salta addosso per giocare Il poliziotto comincia a strillar di chiudere il cane ma io devo tenere l'accappatoio che si vuol aprire e Ale si sta mettendo i pantaloni ma arriva quasi subito ed il cane vien chiuso Così scopriamo i motivo della loro 'visita':"Stavate litigando ..? discutendo?" chiede quello che aveva paura di essere morso dal cane
"Noi?!? Veramente stavamo a andando a letto!"
"Siamo stati sotto l finestra ad ascoltare ed parlate troppo forte!"
"Per forza con le finestra aperte!" replico io "C'è gente che vuol dormire!"
"In casa ci sono 2 bambine e dormono tranquille.."
"Qualcuno si è lamentato!" dice lui
Ed io 'piccata': "E allora?"
"Dopo le 22 dovete far silenzio..LA GENTE DEVE DORMIRE E ANDARE A LAVORAR (NDr COME SE NOI VIVESSIMO ENDITA SENZA LAVORARE!) Se dovessimo tornare dovrò farvi una denuncia per disturbo alla quiete pubblica"
Se il cane l'avesse morso che sarebbe successo?

serenella lazzerini, livorno Commentatore certificato 25.07.09 02:57| 
 |
Rispondi al commento

siamo sinceri una volta tanto!l'interrogazione non la faranno mai!sono troppo impegnati a prenderci x il culo.eccezzione fatta x l'italia dei valori,che è l'unico partito che fa una vera opposizione

devis q. Commentatore certificato 25.07.09 02:04| 
 |
Rispondi al commento

A DIFENDERE I LADRI CI SI GUADAGNA???

Certamente non in dignità, ma non solo...


La denuncia del segretario nazionale, Enzo Marco Letizia: "I soldi mancano all'appello"
Il sindacato: "Solo problemi di tipo sistematico e informatico delle banche"

Le forze di Polizia senza stipendio
"Problemi tecnici? Non ci crediamo"

di LARA GUSATTO

ROMA - "Ritardi, problemi informatici, tagli alle spese". La polizia di Stato è in rivolta. "Ritrovarsi lo stipendio accreditato con puntualità e soprattutto gli straordinari pagati è diventato un terno al lotto". E ai contrattempi telematici gli agenti non ci credono più. E' questa la denuncia del segretario nazionale della polizia di Stato, Enzo Marco Letizia.

Solo una minoranza del personale della polizia di Stato può contare questo mese sul suo stipendio. Infatti la stragrande maggioranza dei 97 mila tra donne e uomini che garantiscono la sicurezza in Italia e che lo dovrebbe ricevere direttamente sul proprio conto corrente il 19 di ogni mese, ad oggi non ha visto un euro.

A quando lo stipendio di luglio? E' questa la domanda che la polizia rivolge al ministro dell'Interno, Roberto Maroni. Letizia si indigna: "Ci chiediamo cosa stia succedendo, quanto avviene oggi è già accaduto infatti tre mesi fa con lo stipendio di aprile, se a questo aggiungiamo i ritardi dei rimborsi di straordinari e missioni, le famiglie dei poliziotti la spesa la potranno fare solo fino alla seconda settimana del mese. Vorremmo sapere se gli stipendi di ministri e parlamentari subiscono la stessa frenata".

A distanza risponde Nicola Tanzi, segretario generale del Sap, il sindacato autonomo di polizia, che seppur non giustificando i ritardi, li spiega con dei contrattempi sistematici e informatici riscontrati da alcuni istituti di credito e dalla Banca d'Italia.

http://www.repubblica.it/2009/07/sezioni/cronaca/polizia-stipendi/polizia-stipendi/polizia-stipendi.html

manuela bellandi Commentatore certificato 25.07.09 01:11| 
 |
Rispondi al commento

mi avete mandato la posta uguale troppe volte!!!non ho tutto questo tempo.....comunque grazie che esisti beppe! ciao

laura rossi 25.07.09 00:54| 
 |
Rispondi al commento

Italia: Stato di diritto! Si dice...ma di fatto per far valere un diritto sacrosanto uno deve rivolgersi ad un avvocato che lo rappresenti in tribunale. Se no hai soldi, lo Stato ti offre il gratuito patrocinio, ma l'avvocato non è interessato a far valere il tuo diritto se ti avvali del gratuito patrocinio. Qualche avvocato accetta, ma poi di fatto, non mette l'energia neccessaria. Io chiedo aiuto al blog! Qualcuno sa dirmi se c'è una associazione a cui rivolgersi, che ti possa aiutare a far valere un diritto?
Ringrazio anticipatamente.

rudi z., udine Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 25.07.09 00:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe, ho visto in questi giorni sul tuo blog la registrazione passata al TG1 sulle minacce a Saviano. Ora non la trovo più e quindi scrivo a te perchè la ritengo importante. Ero a Parigi e al telegiornale francese hanno trasmesso un serviizo molto più completo di nquello trasmesso dalla ns rete nazionale. La TV francese ha fatto passare le interviste alla gente presa per strada con la traduzione (che ribrezzo) ma anche la testa di Roberto disegnata nei cartoni crivellata di colpi di pistola. Guardando il servizio italiano ti dico che fa sch..!Molto meglio ne più esurienti i francesi. Ho poi girato ed ho visto Bruno Vespa in quelle sue trasmissioni che mi permetto di definire penose e prese per i fondelli (nostri) ho deciso quindi di seguire una trasmissione della TV francese che parlava della crisi e ti dirò ...anchi gli ospiti di Ballarò dovrebbero imparare non solo a comportarsi ma anche tanta tanta economia !!!
M'ispiace di dirlo solo ora ma ora l'ho vista. Ho internet da poco e soprattutto per seguire il tuo blog. Ciao Beppe un saluto a tutti voi. Ditelo a Saviano che sono più rispettosi di lui i giornalisti francesi che RAI ! laura

laura mazzucato, torino Commentatore certificato 25.07.09 00:11| 
 |
Rispondi al commento

l'episodio è inquietante e va approfondito con accuratezza. Oggi, in Italia, spesso le istituzioni sono manchevoli nella tempestività degli interventi. E' importante chiarire come mai ci sia stata tutta questa violenza nella repressione di questo reato. A me più che Kabul è sembrato un metodo di Scampia!

giancarlo boenzi, napoli Commentatore certificato 25.07.09 00:04| 
 |
Rispondi al commento

non ci sono parole per descrivere il mio stato d'animo.
quando gli organi che dovrebbero difenderti sono quelli che ti offendono, l'unica cosa che mi viene in mente è dittatura.

la vedo brutta, ma proprio brutta, anche dopo aver letto che "loro", dopo aver fatto delinquere, sono comunque salvati da una giustizia ingiusta, mentre un poveraccio che ruba un panino per fame và in galera per anni, "loro" per omicidio vanno a porta a porta a pagamento.

lupus in fabula (foresta) Commentatore certificato 24.07.09 21:20| 
 |
Rispondi al commento

Un ragazzo ucciso da un proiettile,un'altro ucciso da quattro poliziotti mentre andava per i fatti suoi,un'altro ucciso con un proiettile in un'area di servizio sempre da un poliziotto,un'altro ucciso in una cella di isolamento.Cazzo poi la gente dice di volere piu' controlli della polizia.........

Gino U., Foligno Commentatore certificato 24.07.09 21:04| 
 |
Rispondi al commento

Grazie sig. Palagiano,
sono felice ke nella casta ci sia sempre qualcuno ke fa il prprio dovere.

Gianluca Giannotti 24.07.09 20:48| 
 |
Rispondi al commento

beh che dire siamo alle solite in questo paese di MERDA.Abbiamo in parlamento mafiosi, amici dei mafiosi,corruttori di giudici e di colonnelli della GDF,puttane,nani,starlette,ladri e chi piu' ne ha piu' ne metta.E cosa succede?Che un povero cristo si coltiva un po' d'erba senza dare fastidio a nessuno e viene pestato in carcere come se fosse un serial killer e ci rimette la vita.Ma stiamo scherzando.E I NOSTRI DIPENDENTI CHE SONO LI NON BATTONO CIGLIO PER APPURARE LA VERITA' se fosse stato arrestato uno di loro sai che casino sui media,invece c'e' il silenzio assoluto come se fosse morta una mosca.Mi viene il ribrezzo solo a pensarci.E poi ci gonfiano le palle con sta' storia della marijuana, che e' droga,che fa male.Stronzate allo stato puro, andate a informarvi sull'erba,visto che avete un computer e fatevene un'idea.Alcuni dei nostri parlamentari pippano cocaina da mattina a sera e nessuno si meraviglia.Un essere umano si fuma un po'd'erba e deve pagare con la vita tutto cio'?Pero' lo stato ti permette di fumare sigarette o andare in un bar a scolarti 1 litro di whisky.In questi casi e' tutto regolare,il cervello,ilfegato ecc.ecc.te li puoi distruggere a norma di legge.Ci vuole una grossa evoluzione culturale in questo paese,cosa che,ahime',non arrivera' tanto presto.

alfredo giordano 24.07.09 20:40| 
 |
Rispondi al commento


grazie......
è una goccia nel mare di questa poliputtanopoli
ma e sempre meglio del silenzio

maria g. Commentatore certificato 24.07.09 20:37| 
 |
Rispondi al commento

Grazie On. Palagiano!
Grazie con tutto il cuore!

Spider B. Commentatore certificato 24.07.09 20:28| 
 |
Rispondi al commento

...persone come lei ci fanno sperare che non sia tutto inutile.... ringrazio personalmente il sig.Palagiano.

Lorenzo ., firenze Commentatore certificato 24.07.09 20:20| 
 |
Rispondi al commento

Ma toohhh???
Guarda caso!!
Di che partito è l'unico che fa un'interrogazione sul caso??

Il PD?

aahh....l'Italia dei Valori...
ma guarda caso...

Alessandro L 24.07.09 20:18| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento

Finalmente qualcosa si muove!!!
Adesso vediamo cosa fa Alfano.

Simone ., Sassari Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 24.07.09 20:13| 
 |
Rispondi al commento

per fortuna beppe ha creato questo blog che per me e per molta altra gente è la pagina che apro appena accendo il mio pc,soprattutto per tutta l'informazione che ti da, al contrario delle nostre fottute testate giornalistiche che trattano temi talmente superficiali che non è niente a differenza di tutto quello che trovo QUI.
RAGAZZI CI SIAMO!!! NON POSSONO FERMARCI.

PS:UN SALUTO A BEPPE CHE IN QUESTI GIORNI è IN VILLEGGIATURA A BIBBONA (LI) DA WASABI CECINA

ricca wasa 24.07.09 19:25| 
 |
Rispondi al commento

Per fortuna l'Italia dei Valori è in parlamento, ultimo baluardo, ultimo appiglio democratico e di diritto al quale i cittadini onesti e svegli (nel senso di non addormentati) possono aggrapparsi.

Alessio Onofri, Roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 24.07.09 19:03| 
 |
Rispondi al commento

CIAO BEPPE,
UN PRIMO PASSO VERSO LA DEMOCRAZIA, UN PRIMO VERO PASSO
ALVISE

alvisea fossa, nervesa della battaglia Commentatore certificato 24.07.09 18:40| 
 |
Rispondi al commento

Lo Stato ormai non c'è più. Anche questa estate solo leggi ad personam, il Parlamento non pensa più al bene del paese, ma solo ai problemi dei suoi esponenti. Oggi hanno varato 3 leggi ad personam nel silenzio più assoluto, la più scandalosa delle quali il LODO-CASTELLI...

http://www.sconfini.eu/Approfondimenti/legislatori-allo-sbando-estate-di-leggi-ad-personam.html

Luca Farisi Commentatore certificato 24.07.09 18:27| 
 |
Rispondi al commento

Malgrado tutto il successo che si riscontra in www.beppegrillo.it, temo che dopo un breve rodaggio tutto in salita si verificherà una sorta di riflusso che contrassegnerà l'assuefazione al malcostume Italiano cui il bigottismo è il responsabile per eccellenza. Purtroppo io non vedo nessuna indignazione capace di stroncare le gambe a tutti coloro che delinquono all'interno dei palazzi della politica. Beppe ti ammiro , ma temo che questa battaglia della legalità deve essere portata in piazza e se possibile insistere fino a quando riusciamo a rimuovere questa feccia che ci governa. Naturalmente il significato che dò al termine "rimuovere" è quello di mandarli via a furor di popolo nonché a calci in culo. E' il popolo che determina la sorte d un paese anche se vi sono degli eroi che pagano a caro prezzo il coraggio di denunciare certi pericolosi individui come il signor silvio berlusconi. La sua scesa in campo fino adesso ha prodotto solo associazioni a delinquere attraverso la retorica di quel BUON GOVERNO cui effettivamente non c'è traccia . E' tempo di infiammare gli animi e gridare a squarcia gola che gli italiani vogliono riappropriarsi del loro paese e quindi via tutti i lecca culi, corrotti, affaristi , parassiti e pseudonimi padroni che vogliono che l’italia sia “ il ventre molle dell’Europa “
Quindi, volendo anticipare i tempi credo che dopo tutti questi scandali senza che vi siano indignazioni, a furor di popolo , il nostro paese cdrà nelle mani dei “feudatari.”

Pietro acquaviva 24.07.09 18:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Siamo un paese allo sbando. Ci siamo trasformati in un paese ostaggio di un'oligarchia di delinquenti.
È scandaloso ed impressionante il clima di ingiustizia che si percepisce. Si è perso totalmente di vista il concetto di "pena commisurata al reato", così come, ed è questo che è più inquietante, cosa sia un reato.
Siamo il paese dove per un omicidio si rischia di NON andare in galera, mentre si viene uccisi senza che ti venga riconosciuto nemmeno il diritto ad un giusto processo...

Quando poi vengo a conoscenza di storie come quella di Aldo Bianzino, di Federico Aldrovandi, di Riccardo Rassman, mi sembra davvero di vivere dentro Matrix.
Ad Aulla si intitolano piazze e monumenti ai corrotti di Tangentopoli, mentre dovrebbero intitolarle ai veri martiri del nostro paese. Anche quelli involontari come questi.
Dopo anni di rintronamento mediatico abbiamo perso il contatto con la realtà e non siamo più sicuri nemmeno di ciò che vediamo con i nostri occhi: figuriamoci il resto.

Ora però io so. Noi sappiamo. E mai come ora si dimostra veritiero il detto "sapere è potere". La pillola blu ormai è stata presa.
Non dobbiamo lasciare che siano morti invano. Abbiamo l'obbligo morale di onorare la loro memoria non lasciando che le loro storie siano dimenticate.

Valerio S. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 24.07.09 18:09| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

sempre piú contenta di averVi dato il mio voto
grazie

Daniela D., Bologna Commentatore certificato 24.07.09 18:08| 
 |
Rispondi al commento

sono convinto che ci sono molti poliziotti onesti e virtuosi ma questi sicuramente erano in astinenza da cocaina
visto che se bevi un bicchiere di vino ti levano la patente perchè non fare dei test antidroga ai poliziotti ogni mese?

frenz savona 24.07.09 18:05| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento

un'altra bella notizia.. ecco mi sento meglio

Sabrina C., nel milanese Commentatore certificato 24.07.09 17:48| 
 |
Rispondi al commento

DI SPINELLI SI MUORE ... SUICIDI
(http://www.amicidialberto.org/index.php?title=Pagina_principale)

Per saperne di più lunedi 27 p.v. il TG3 linea notte l'intervista televisiva in diretta agli amici e ai genitori di Alberto Mercuriali.

servizio tg3 sulla vicenda di Alberto Mercuriali
(http://www.youtube.com/watch?v=q1dOQFwWQdw&eurl=http%3A%2F%2Fwww.amicidialberto.org%2Findex.php%3Ftitle%3D9_luglio_2009&feature=player_embedded)

claudio torrenzieri Commentatore certificato 24.07.09 17:43| 
 |
Rispondi al commento

Ottimo ottimo!! finalmente! grazie Beppe! Grazie a te è venuto alla luce!! bravissimo anche Palagiano!!!

Daniela D., roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 24.07.09 17:39| 
 |
Rispondi al commento

di pietro - grillo - travaglio & co.

in piazza per un atto di forza contro questi bastardi...

NON CI FERMERETE MAI...

KOBA KOBA Commentatore certificato 24.07.09 17:32| 
 |
Rispondi al commento

Grazie a Grillo è uscito alla luce il caso di Aldo,
grazie al suo Blog due Onorevoli,
e sottolineo Onorevoli con la O maiuscola,
dell'IDV hanno portato in Parlamento
la richiesta di fare chiarezza .

Io ho avuto modo di ascoltare l'intervento
che fece la moglie di Aldo durante il V-DAY di Torino,
il suo racconto fatto a braccio
entrò nelle mie viscere fino in fondo.
Una storia assurda, neanche possibile da inventare
tanto assurda.

Un paese che nasconde
la violenza di chi dovrebbe tutelare
l'ordine e la giustizia,
non è un paese democratico.
Un paese in cui si maschera un risultato medico
per annullare la verità,
non è un paese democratico,
un paese in cui chi ci dovrebbe difendere
ci uccide....
NON è UN PAESE DEMOCRATICO.


Aspetto di sentire i risvolti
della faccenda.

Per ora un grazie a chi nelle istituzioni
ha ancora voglia di
urlare che la giustizia
deve essere UGUALE PER TUTTI!

Grazie agli onorevoli
Palagiano e Di Pietro.
Grazie di cuore!

sara paglini, carrara Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 24.07.09 17:31| 
 |
Rispondi al commento

B A S T A ... il g8 è l'emblema ... sono riusciti a fare ciò che hanno fatto tra migliaia e miglia di persone italiani e non figuriamoci se non riescono colpendo il singolo individuo...

DEMOCRAZIA...ANDATE A FANNKULO...

IO LAVORO GUADAGNO POCO E VIVO DI MERDA PER MANDA AVANTI QUESTO PAESE INFAME DI MAFIOSI E FASCISTI...

ARRIVO AL VENERDI E SE MI BEVO UN BICCHIERE DI VINO IN + E MI FUMO UNA CANNA ME NON VO IN GALERA...

E PAGO DA BUON DIPENDENTE IL 50% DI TASSE SEMPRE E COMUNQUE...

KOBA KOBA Commentatore certificato 24.07.09 17:29| 
 |
Rispondi al commento

Non credo che bisognerebbe concentrarsi ora sulle dispute politche

Io ho votato e riconosco l impego del Italia dei valori

ma non e questo i ltema

stiamo parando di poliziotti che sbattono in cella di isolamento un uomo per essersi fatto di cannabis e lo pestano a morte

nascondendo poi il decesso per cause naturali

Percio vi faccio questa semplice equazione:

La cannabis e illegale perchè uccide?
allora perchè il manganello non è illegale ma uccide pure lui?

meditate............meditate......

Davide Cordella 24.07.09 17:26| 
 |
Rispondi al commento

inutile quando qualche appartenete alle forze dell'ordine(quale? quello precostituito, quello democratico, quello dello status quo; quello del capitale, etc. etc.)si ritrova a far qualcosa di grave di solito non va' neanche sotto processo, il passato insegna.......

Giovanni A., penne Commentatore certificato 24.07.09 17:25| 
 |
Rispondi al commento

Ancora una volta sono felice di aver dato il mio prezioso voto a IDV e non a quei deficenti del pd. Era ora che qualcuno portasse i problemi veri degli Italiani in parlamento.

Grace Slick, napoli Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 24.07.09 17:19| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento

Aho,rega',che allegria...

Stamo a elemosina' a giustizzia e 'ntanto Aldo sta sotto du metri de tera,'tacci loro!!

er fruttarolo Commentatore certificato 24.07.09 17:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L'accanimento della maggioranza contro Di Pietro, la vergognosa presa di distanza del PD, dimostrano una sola cosa:
Di Pietro è l'unica opposizione.

Mario Angelino Commentatore certificato 24.07.09 17:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




 



Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori