Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Verita' di Stato e verita' di mafia

New Twitter Gallery

Verità di Stato e verità di mafia - Marco Travaglio
(30:12)
passaparola_24-8-09.jpg
YouTubeQuickTime 56k3GPiPod VideoAudio Mp3

E' disponibile il nuovo DVD di Passaparola: "Gli sciacalli dell'informazione"

Guarda tutte le puntate di Passaparola - Diventa fan di Passaparola su Facebook



"Buongiorno a tutti, ben ritrovati dopo le vacanze anche se magari qualcuno c'è ancora. Io no, purtroppo.
Vorrei parlare subito di una questione che secondo me segnerà questa stagione della politica, dell'informazione, della cronaca, della giustizia ed è probabilmente la vicenda più importante che si sta svolgendo, anche se i giornali ne parlano poco, tra alti e bassi, tra fiammate e docce gelate. Anzi, forse proprio per il fatto che i giornali ne parlano poco, tanto per cambiare.
E' la faccenda di questi improvvisi squarci che si sono aperti quest'estate sulla vicenda della trattativa tra lo Stato e la mafia nel 1992, che poi null'altro è se non il paravento che cela i mandanti esterni, i suggeritori occulti delle stragi del 1992, almeno per quanto riguarda quella di Borsellino, e del 1993 di Roma, Firenze e Milano.
Ci sono molte novità che è difficile notare: eppure basta incrociare e confrontare ciò che esce sui giornali, senza bisogno di andare a vedere verbali giudiziari che sono ancora segreti e quindi né io né voi possiamo conoscere. Già quello che si è letto sui giornali è piuttosto significativo su quello che sta venendo fuori e io penso che se ci sarà una spinta dal basso della società civile, se qualcuno sul fronte politico prenderà finalmente sul serio questa faccenda e se i magistrati verranno lasciati lavorare, soprattutto quelli di Palermo, Caltanissetta e Firenze che sono quelli competenti per materia e per territorio sulle trattative del “papello”, Palermo sui mandanti delle stragi. Si potrebbe riuscire a capire chi sono i veri padri fondatori della Seconda Repubblica che, come forse avete sentito dire, non è nata a differenza della Prima dalla Resistenza ma proprio dalle stragi, dalle trattative, dalle bombe e dal sangue dei morti.
E' sempre meglio ricapitolare per evitare di dare qualcosa per scontato e acquisito, in modo che chiunque incamera il Passaparola sappia com'è cominciata la vicenda e a che punto è arrivata.
Dopodiché ci ritorneremo se, come spero, avrà degli sviluppi.

Massimo Ciancimino comincia a parlare

La vicenda comincia semplicemente con le interviste di questo personaggio molto interessante, singolare, sicuramente molto chiacchierone, cioè Massimo Ciancimino, figlio dell'ex sindaco mafioso di Palermo Vito, il quale per anni è stato indagato dalla procura di Palermo, ha avuto il torto di dover gestire il patrimonio di suo padre, è stato accusato di riciclaggio – lui dice che non è riciclaggio, si vedrà, questo a noi interessa poco. E' stato condannato in primo grado per riciclaggio, adesso si sta battendo in appello. Di certe cose non aveva parlato ai magistrati fino a un anno fa, anche perché aveva come l'impressione che la vecchia procura di Palermo non fosse molto interessata ad alzare il tiro sugli alti livelli istituzionali e politici frequentati da suo padre; invece poi fa sapere ai magistrati della nuova Procura di Palermo, quella retta dal Procuratore Messineo – per intenderci – da un paio d'anni che ha come l'impressione che abbia più interesse a toccare certi altarini e quindi comincia ad affrontare temi che prima aveva lasciato perdere.
Anche perché si era reso conto che quando gli avevano perquisito la casa, stranamente, i Carabinieri non erano nemmeno andati ad aprire la cassaforte che pure era visibile anche da un bambino, ma stiamo parlando di vicende ricorrenti, ricorderete che i Carabinieri del Ros non entrarono nemmeno nella casa di Riina: il motto di certi servitori dello Stato, soprattutto a Palermo, è “non aprite quella porta e non aprite quella cassaforte”, forse perché sanno già quello che ci troverebbero dentro.
In ogni caso, questa era la ragione della sua impressione sulla vecchia gestione della Procura, tanto più che poi in casa gli avevano trovato la lettera di Provenzano a Berlusconi e invece di utilizzarla nei processi i magistrati della vecchia Procura l'avevano lasciata marcire in uno scatolone per cui quelli della nuova Procura l'hanno tirata fuori e recuperata in extremis per versarla nel processo Dell'Utri che, fra l'altro, riprenderà fra meno di tre settimane.
Ciancimino comincia dunque ad alzare il tiro e a raccontare ai magistrati di Palermo cosa faceva suo padre, perché tutto ciò che Ciancimino racconta lo ha visto fare da suo padre insieme a esponenti delle istituzioni oppure l'ha sentito raccontare sempre da suo padre, che è morto. Padre che gli avrebbe addirittura dettato un memoriale che sarebbe nascosto da qualche parte: sapete che Ciancimino ha carte interessanti nascoste in giro per il mondo e si spera che prima o poi si decida a consegnarle alla magistratura. Ci sono altre due lettere attribuite a Provenzano e rivolte a Berlusconi, in originale o in copia, ci sarebbe il famoso “papello” della trattativa tra Riina e i Carabinieri del Ros e i loro mandanti rimasti anch'essi ancora occulti, e poi ci sarebbe questo memoriale dettato da Vito Ciancimino e dattiloscritto da Massimo.
Inizia a raccontare dei rapporti tra suo padre e il capitano De Donno e il Colonnello Mori e li data – la trattativa poi sfociata nel papello – tra la strage di Capaci e quella di Via D'Amelio. Parliamo del mese di giugno del 1992: dopo che uccidono Falcone si fanno avanti i Carabinieri con Ciancimino.
Questa è già una prima novità perché inizialmente si pensava che la trattativa fosse iniziata dopo la strage di Via D'Amelio, invece no, pare che inizi prima e questo è molto importante perché molti magistrati e investigatori sono convinti che la strage di Via D'Amelio sia stata provocata proprio dalla trattativa tra i Carabinieri e Totò Riina in quanto questo, dopo aver eliminato Falcone, riceve da qualcuno l'input che bisogna eliminare anche Borsellino perché la strage di Capaci ha sortito l'effetto di attivare lo Stato a trattare con la mafia ma Borsellino lo è venuto a sapere, si oppone e quindi va eliminato: ostacolo da rimuovere sulla strada della trattativa. Quindi, la datazione dell'inizio della trattativa tra gli uomini del Ros e Ciancimino è fondamentale e Massimo Ciancimino la situa a cavallo tra la strage di Capaci e quella di Via D'Amelio, giugno 1992.
Poi racconta che suo padre aveva rapporti intimi e costanti con Bernardo Provenzano, fino al 2000 quando il padre rimase agli arresti domiciliari.
Racconta che la trattativa dei Carabinieri fu soprattutto con Provenzano piuttosto che con Riina e questo spiegherebbe per quale motivo a un certo punto Riina si ritrova i Carabinieri davanti a casa: cresce l'ipotesi che sia stato venduto da Provenzano e Ciancimino ai Carabinieri in cambio del cambio di rotta della mafia più trattativista e meno stragista – Provenzano è più trattativista, Riina è lo stragista – e quindi dell'alleggerimento della pressione dello Stato sulla mafia e del fatto che Provenzano diventa il capo indiscusso di Cosa Nostra dopo l'arresto di Riina e che però le carte di Riina non si prendono, si lasciano a Provenzano, e che lo stesso Provenzano non si prende e questo ci ricollega al processo in corso a Palermo a carico, tanto per cambiare, del Generale Mori per non avere catturato Provenzano già nel 1995 quando il Colonnello Riccio, un altro ufficiale del Ros, lo aveva segnalato presente in un casolare di Mezzojuso.
Ciancimino racconta poi di avere visto lui il “papello”, cioè il foglio di carta con l'elenco delle cose che Riina o Provenzano, o Riina e Provenzano, chiedevano ai Carabinieri in cambio della cessazione delle stragi, “papello” che nel prosieguo della trattativa nell'autunno del 1992 dopo che era stato ucciso anche Borsellino fu consegnato a vari referenti tra i quali, dice Massimo Ciancimino mentre il generale Mori nega, al generale Mori.

Il “papello”, i Servizi Segreti e la copertura politica della trattativa

Dice però che il “papello” fece un tragitto un po' più complicato: i capi di Cosa Nostra lo fecero pervenire a Vito Ciancimino, lui lo passò a un certo Carlo che era un uomo dei Servizi Segreti che gli stava accanto da una trentina d'anni – pensate, c'era un uomo dei Servizi Segreti, un certo Carlo, che accompagnava la vita e la carriera di un sindaco mafioso come Ciancimino per conto dello Stato. Quindi Ciancimino da' prima il “papello” a Carlo e questo lo da' a Mori, questo è molto importante perché Ciancimino per quanto riguarda le istituzioni si fida di questo Carlo che da trent'anni sta al suo fianco mentre Mori si è fatto avanti più di recente.
Ciancimino, il figlio, ricorda che suo padre per trattare – dato che a trattare tra Stato e mafia c'è da lasciarci le penne se si fa qualche passo falso – aveva preteso delle coperture politiche, che dovevano essere da parte del governo. Nel senso: chi è questo Mori che fa la trattativa? Sarà mica una sua iniziativa personale? No, ci deve essere dietro lo Stato altrimenti mica ci mettiamo a trattare. Chi lo manda Mori? Chi è d'accordo con la trattativa avviata da Mori? Dice Massimo Ciancimino, anche questo tutto da verificare naturalmente ma sono gli squarci che si stanno aprendo e quindi li dobbiamo raccontare così come li sappiamo, per quanto riguarda il governo la copertura chiesta da Ciancimino doveva darla il nuovo ministro dell'Interno Nicola Mancino, per quanto riguardava l'opposizione la copertura la doveva dare il rappresentante per i problemi della giustizia Luciano Violante, di lì a poco diventato presidente della Commissione Antimafia.
Insomma, sono d'accordo il governo e l'opposizione che lo Stato tratti con la mafia dopo la strage di Capaci e dopo la strage di Via D'Amelio? Questo vuole sapere Ciancimino per andare avanti con la trattativa. Infatti, si informa presso il signor Carlo – che secondo alcuni si chiamerebbe Franco, ma insomma... - che è appunto l'uomo dei Servizi affinché si informi di chi sta alle spalle di Mori. Dopodiché la trattativa prosegue, segno che le informazioni vanno a buon fine cioè che arrivano le garanzie che la destra e la sinistra, almeno il pentapartito perché in quel momento non c'era il centrodestra ma il pentapartito ovvero DC, Psi, partiti laici minori da una parte e PDS all'opposizione, non erano contrari. Anzi, secondo Massimo Ciancimino non era contrario il governo mentre la copertura di Violante va in fumo in quanto Violante rifiuta di incontrare Vito Ciancimino.
Quando poi viene catturato Vito Ciancimino nel dicembre del 1992 la trattativa si interrompe anche perché un mese dopo viene arrestato Riina ma non viene perquisito il covo, e sapete quello che succede dopo: secondo i giudici di Palermo dopo la trattativa dei Carabinieri interrotta dall'arresto di Ciancimino e un mese dopo di Riina parte un'altra trattativa, ammesso che fosse un'altra e non il prosieguo della stessa, che coinvolge Dell'Utri il quale fornisce poi le garanzie sulla nascita di Forza Italia, garanzie che verranno ritenute sufficienti da Provenzano tant'è che questo smetterà dopo la stagione delle stragi del 1993 di sparare e inaugurerà la lunga pax mafiosa che dura anche oggi.
Ecco, in quel periodo si inseriscono le tre lettere che Provenzano manda a Berlusconi: una all'inizio del 1992, prima delle stragi, segno che c'erano già dei rapporti con Dell'Utri perché era lui a fare il postino: la lettera Provenzano la dava a Ciancimino, che la dava a Dell'Utri che la dava a Berlusconi, tre volte questo sarebbe successo, la seconda volta alla fine del 1992 dopo le stragi e la terza all'inizio del 1994 quando Berlusconi si getta in politica, e questa è la lettera di cui i magistrati hanno una metà tagliata nella quale Provenzano o chi per lui si rivolge a Berlusconi chiamandolo “onorevole”. Stiamo parlando di un Berlusconi già diventato politico quindi non prima del 1994.
Richieste di aiuti, promesse di sostegno politico, scambi di favori con Dell'Utri che fa il pony express fra Provenzano e Berlusconi, questo è quello che racconta Massimo Ciancimino. E a questo punto i magistrati riaprono le indagini sulla trattativa del “papello” perché è ovvio che se la mafia ha costretto lo Stato a fare delle cose che non avrebbe fatto senza le stragi qui stiamo parlando evidentemente di reati gravissimi, è un'estorsione fatta dalla mafia allo Stato, stiamo parlando di un reato che credo si chiami “minaccia contro corpo politico dello Stato”. Un qualcosa di molto simile a un golpe.

Parla Ciancimino, parlano tutti.

Quando emergono da interviste o indiscrezioni di stampa le prime notizie su quello che ha detto Ciancimino i protagonisti della politica dell'epoca entrano in fibrillazione.
Nicola Mancino, lo sapete, già da anni è oggetto di chiacchiericci continui, poi per fortuna c'è Salvatore Borsellino che ogni tanto strilla forte ciò che gli altri mormorano piano. E' noto che il ministro dell'Interno che avrebbe incontrato Borsellino poco prima della strage di Via D'Amelio è proprio Mancino e Paolo Borsellino lo scrive nel suo diario. Mancino ha sempre negato, come ha sempre negato di aver saputo di trattative o cose del genere.
Guarda caso, quest'estate in un'intervista continua a dire di non aver incontrato Borsellino, al massimo gli avrà dato la mano ma come poteva lui riconoscere Borsellino fra i tanti... come se Borsellino fosse uno fra i tanti: era uno che di lì a quindici giorni morirà ammazzato ed è quello che tutti gli italiani individuano come l'erede naturale di Falcone che è appena stato ammazzato, figuratevi se si può scambiare per un usciere che ti stringe la mano il giorno che diventi ministro. Comunque questo dice Mancino: “non ho incontrato Borsellino, forse gli ho stretto la mano fra le tante”, ma aggiunge: “in quell'estate io respinsi ogni tipo di proposta di trattativa fra Stato e mafia”. Questo è interessante perché vuol dire che qualcuno gli sottopose queste proposte di trattative, e sappiamo che forse anche Borsellino respinse quelle trattative; allora sarebbe interessante sapere chi propose al ministro Mancino quelle trattative, perché dev'essere la stessa persona o lo stesso ambiente che le propose a Borsellino, soltanto che Borsellino disse di no ed è stato ammazzato, Mancino continuò a fare il ministro dell'Interno e devo dire che lo fece anche molto bene.
Violante, quando esce sui giornali che Ciancimino ha dichiarato che suo padre chiedeva la copertura anche della sinistra e cioè di Violante, tarantolato anche lui ha un'illuminazione e corre a Palermo a testimoniare, con dichiarazioni spontanee, che effettivamente gli è venuto in mente 17 anni dopo che il generale Mori gli aveva chiesto, mentre era presidente della commissione Antimafia, di incontrare Ciancimino ma dato che l'incontro proposto doveva essere a quattrocchi lui Ciancimino non lo voleva incontrare. Mori andò altre due volte per sollecitare quell'incontro ma Violante disse sempre di no.
E qui si pone un altro problema: per quale motivo Violante si è tenuto per 17 anni una notizia di questo calibro, nel 1992 non lo sapeva mica nessuno che i Carabinieri del Ros stavano trattando con Ciancimino cioè con la mafia. E Violante era presidente della commissione Antimafia, possibile che non apre immediatamente un'indagine con i suoi poteri, che sono gli stessi della magistratura, può persino convocare testimoni e arrestare la gente se vuole. Perché se non lo voleva fare lui non ha avvertito il suo amico Caselli che di lì a poco è andato a fare il procuratore capo di Palermo? Subito, all'inizio del 1993 così la trattativa si sarebbe saputa e sarebbe stata interrotta e non se ne sarebbero fatte altre perché sarebbero intervenuti i magistrati. Invece, Violante questa cosa se la tiene per 17 anni, dal 1992 al 2009, e poi tomo tomo cacchio cacchio se ne viene fuori con una dichiarazione ai magistrati di Palermo dicendo: “toh... guarda mi è venuto in mente! E' vero!”. Intanto i magistrati di Palermo avevano processato il generale Mori per la mancata perquisizione del covo di Riina, l'avevano di nuovo fatto rinviare a giudizio per la mancata cattura di Provenza e Violante sempre zitto! Eppure sarebbe stato importante, in quei processi, avere la sua testimonianza! Violante che dice che il generale Mori faceva da tramite, da ambasciatore di Ciancimino per convincerlo a incontrare Ciancimino!
Voi capite che per uno che viene processato per favoreggiamento della mafia il fatto che andasse a chiedere a Violante: “scusi, lei vuole incontrare Ciancimino?”, un generale dei Carabinieri, sarebbe stato interessante. Violante zitto, se ne salta fuori adesso perché non lo può più negare, l'ha raccontato Ciancimino, quindi, trafelato, arriva a dire la sua verità, tardiva, molto tardiva.

Ayala: “Mancino ha incontrato Borsellino... o forse no”

Ma non è finita perché questa è anche l'estate nella quale salta fuori, con un'intervista ad Affariitaliani, l'ex giudice Ayala, già pubblico ministero nei processi istruiti da Falcone e Borsellino poi datosi alla politica e ultimamente, trombato dalla politica, ritornato in magistratura – credo che sia giudice in Abruzzo.
Ayala dice: “poche balle, Mancino aveva incontrato Borsellino, me l'ha detto lui”. A questo punto il giornalista dice: “ma Mancino lo nega” e lui risponde: “no, mi fece vedere l'agenda nella quale c'era scritto che il 1° luglio del 1992 Mancino aveva incontrato Borsellino”.
Strano, una bomba! I magistrati convocano immediatamente Ayala per saperne di più, lo convocano ovviamente quelli di Caltanissetta che stanno indagando sui mandanti esterni delle stragi. E lì Ayala dice: “no, ma io sono stato frainteso”. Piccolo problema: Affariitaliani ha l'audio registrato con le parole di Ayala. Possibile che Mancino gli abbia fatto vedere un'agenda con scritto l'incontro con Borsellino e Ayala sia stato frainteso? In che senso frainteso? Spiegherà Ayala, dopo aver capito che non può smentire le dichiarazioni perché sono state registrate, che si era sbagliato lui nell'intervista: Mancino gli aveva fatto vedere un'agenda dove non c'era il nome di Borsellino e lui, invece, ricordava che nell'agenda ci fosse. Ma se uno nell'agenda non ha il nome di Borsellino, per quale motivo dovrebbe farla vedere ad Ayala? E' evidente che fai vedere l'agenda se hai scritto un nome, se non c'è scritto niente che prova è che non hai visto una persona?
Tu puoi vedere tutte le persone di questo mondo e non scriverle nell'agenda, è se lo scrivi che lo fai vedere a una persona per testimoniare quello che le stai dicendo! Cose da matti, comunque questo è un altro rappresentante delle istituzioni folgorato e poi avviato rapidamente alla retromarcia.
Ma non è finita: a questo punto interviene il generale Mori che, non si sa se in un'intervista o in una notizia fatta trapelare all'agenzia “il Velino” dice: “Violante non si ricorda mica bene: non gli avevo proposto di incontrare Ciancimino a tu per tu, ma di farlo parlare in commissione Antimafia!”. Allora resta da capire come mai Violante non abbia accettato di convocare Ciancimino in commissione Antimafia visto che l'Antimafia convocava pure i pentiti di mafia, non è che potesse sottilizzare: se Ciancimino aveva qualcosa da raccontare perché non fargliela dire?

Ciampi e il suo telefono a Palazzo Chigi “manomesso”

A questo punto salta fuori l'ex presidente della Repubblica Ciampi, che ricorda che cosa successe a Palazzo Chigi: Ciampi è presidente del Consiglio nella primavera-estate del 1993 quando esplodono le bombe nel continente, a Roma, Milano e Firenze. E soprattutto, nella notte degli attentati alle Basiliche a Roma, mentre a Milano esplode via Palestro il 27 luglio del 1993, Ciampi ricorda il famoso black out nei palazzi del potere ma anche che “ero a Santa Severa in vacanza, rientrai con urgenza a Roma di notte, accadevano strane cose: io parlavo al telefono con un mio collaboratore a Roma e cadeva la linea. Poi trovarono a Palazzo Chigi il mio apparecchio manomesso, mancava una piastra”. C'erano ancora le cornette, non c'era ancora ai livelli di oggi i cellulari. “Al largo della mia casa di Santa Severa, a pochi km da Roma, incrociavano strane imbarcazioni: mi fu detto che erano mafiosi allarmati dalla legge che istituiva per loro il carcere duro. Chissà, forse il carcere lo volevano morbido”.
Ciampi, dopo quell'episodio, va a Bologna all'improvviso e il 2 agosto commemora a sorpresa la strage di Bologna ricordando il ruolo della P2, cosa che ricorda di nuovo in questa intervista a Repubblica nella quale dice anche che purtroppo su quei rapporti tra la P2, telefoni manomessi, black out eccetera non è stata fatta chiarezza.
Il giorno dopo, il procuratore di Firenze competente sulle stragi del 1993 interviene piccato: è Pier Luigi Vigna, già capo della procura di Firenze, già capo della procura nazionale Antimafia il quale dice: “noi abbiamo indagato tutto, non c'è più niente da indagare”. Il giorno dopo ancora dice: “la politica tace il nome dei mandanti occulti delle stragi”: insomma, dice due cose all'apparenza sembrerebbero contraddirsi ma soprattutto non si spiega per quale motivo scopriamo solo oggi che il telefono di Ciampi a Palazzo Chigi, il telefono personale del Presidente del Consiglio del 1993, la notte delle stragi era stato manomesso, gli hanno tolto una piastra, era intercettato probabilmente il capo del Governo! Da chi può essere intercettato il capo del governo che è anche il capo dei Servizi Segreti e che al largo della sua casa al mare “incrociavano strane imbarcazioni: mi fu detto che erano mafiosi allarmati dalla legge sul carcere duro”.
Mettete insieme tutte queste cose, mettete insieme che Martelli, allora ministro della Giustizia dice: “lo Stato forse non trattava con la mafia ma rappresentanti dello Stato si”. E lo dice così, en passant, in un'intervista. E mettete insieme che Dell'Utri, beffardo, l'altro giorno rilascia un'intervista dicendo: “apprendo dai giornali che qualcuno avrebbe trattato con la mafia: sarebbe gravissimo se ciò fosse successo, bisogna assolutamente istituire una commissione parlamentare d'inchiesta per fare luce perché è orribile l'idea che qualcuno tratti con la mafia i tempi delle stragi. Cosa mi dice, signora mia?”. Dell'Utri dichiara in un'intervista.

Il cerino in mano

Voi capite che qui siamo di fronte a una classe politica e a un ceto dirigente dove anche l'ultimo degli uscieri sa cento volte di più di quello che sappiamo noi e di quello che sanno i magistrati. In Italia i cittadini e i magistrati sono come i cornuti, sono sempre gli ultimi a sapere, e voi vedete che questo giro, questa ristretta cerchia di persone si manda messaggi perché si è aperto qualche spiraglio, perché qualcuno sta cominciando a parlare. E se qualcuno sta cominciando a parlare, saranno squalificati come dice il Capo dello Stato ma del resto, se stiamo parlando di stragi, è ovvio che chi deve saperne qualcosa non può che essere persona squalificata, sarebbe meglio se i testimoni delle stragi fossero delle suore Orsoline, ma purtroppo queste delle stragi non ne sanno niente, è molto meglio che parlino i mafiosi o i figli dei mafiosi. Anche quella dichiarazione del Capo dello Stato sembrava tanto un invito a chiudere certe bocche.
Evidentemente, in questa ristretta cerchia c'è un sacco di gente che sa, che tace, che si manda messaggi trasversali perché comunque “io so che tu sai che io so”, e che sarebbe bene venisse fuori allo scoperto. Perché fanno così? Perché si mandano queste strizzatine d'occhio e queste rasoiate al curaro? Perché sanno che se la verità comincia a uscire, lo scarica barile andrà avanti fino a quando uno, l'anello più debole, verrà scaricato. Purtroppo in questa stagione i protagonisti sono tutti vivi, purtroppo per loro: ci fosse qualche bel morto a cui scaricare addosso le responsabilità l'avrebbero già fatto, ma tutti coloro che avevano queste responsabilità istituzionali sono vivi e si stanno buttando addosso l'uno sull'altro i cadaveri delle stragi del 1992 e 1993.
Teniamo gli occhi aperti e stiamo a vedere nei prossimi mesi chi rischia di restare col cerino in mano, perché chi rischia di restare col cerino in mano prima di bruciarsi magari parla.
Abbonatevi al “Fatto”, siamo già in 20.000, frequentate il sito Antefatto.it dove trovate un sacco di notizie in anteprima rispetto all'uscita del giornale che sarà il 23 settembre: mercoledì 23 settembre saremo in edicola col primo numero de “Il Fatto” e passate parola!"

*********************************

**********************************

24 Ago 2009, 14:30 | Scrivi | Commenti (1007) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa | Twitter Gallery

Commenti

 

Dodiscesimo punto del famoso pappello che veniva riferito "forse" al solo territorio siciliano: "trattare i prodotti petroliferi come ad Aosta".
Vi risuta che, nella sola Sicilia, vengano trattati i prodotti petroliferi senza le accise?
NO! Non risulta a nessuno, però, in compenso tutti sanno che, nel 1994, in tutto il territorio nazionale, i prodotti petroliferi sono stati liberalizzati.
Liberarilazzare un prodotto assoggetato ad un monopolio statale significa levare il monopolio in questione, perciò: se non c'è il monopolio non esitono nemmeno reati contro il monopolio, se non ci sono reati contro il monopolio non esiste il contrabbando.
Per rendersi conto di quanto sia stato catastrofico quest'assioma basta pendersi la briga di guardare le vicende Eni / Jacorossi / Maxom - Kero Sud / Atriplex e, sempre che qualcuno ne avesse la voglia e il tempo, tutte le aziende collegate all'Atriplex che ora opera con il nome di Agip Fuel.
Per ora mi fermo qui, ma se qualcuno volesse sapere perchè secondo me non scoppiano più bombe e non si uccidono più magistrati sarò ben felice di dialogare con lui e di dargli tutti i documenti che vuole.
Marchetti Stefano

Marchetti Stefano 16.12.09 17:07| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe,
c'è una bella corsa alle vaccinazioni per combattere l'influenza suina, ma siamo sicuri di questi vaccini.
Leggi questo articolo:
http://www.finanzaonline.com/forum/showthread.php?t=1099474

William Visconti 30.08.09 12:43| 
 |
Rispondi al commento

Qualche giorno fa ho trovato il seguente link
http://silvioperilnobel.sitonline.it/
sono andato a vederlo e all'inizio non ho creduto che fosse vero, ma alla fine mi sono convinto.
Incredibile ora punta al nobel per la pace !!!!!!
Siamo già lo zimbello d'europa ma se fuori dai nostri confini vedessero questa roba credo proprio che morirebbero dalle risate......chissà perché non mi fa ridere tanto....
Cordiali saluti

Silvio Carignano 30.08.09 11:16| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe, complimenti, seguiamo da lontano e da molto il tuo blog, impossibile non farlo.

Telar Azul

http://www.telarazul.com Telares, Arte Textil y tejido en telar

Chile

Telar Azul 29.08.09 20:04| 
 |
Rispondi al commento

ho sempre creduto in una societa di diritti, io ho il diritto ad avere un posto di lavoro e non l'ho mai avuto,io ho il diritto a crearmi una famiglia e quando mi presento per chiedee cio che mi spetta tutti mi ripetono; perche hai fatto tre figli?, io ho sempre creduto che questo nostro grande stato avrebbe tutelato i miei diritti in qualunche occasione ce ne fosse stato bisogno.Un giorno ero molto giovane mi misi in fila per prenotare una visita medica, la fila molto lunga non si accorciava mai io ero sempre in fondo mi sarei aspettato che il professionista addetto avesse provveduto alle mie necessita, ma non fu cosi'.
Oggi nemmeno davanti ad una palese evidenza si riesce ad avere cio che spetta.
Ho 44 anni e comincio ad avere dubbi su cio che mi venne insegnato, non so pi cosa insegnare ai miei figli.
Vorrei lanciare un appello al nostro caro presidente;sono una persona affidabile e scrupolosa le mi puo affidare incarichi delicati rimanendo sicuro della mia fedelta', offro la mia disponibilita e prestare la mia identita per qualsivoglia impresa lecita o meno l'importante che mi insegni quale è la giusta strada per il successo per me e per garantire un futuro ai miei figli.
grazie
fabrizio (padre di tre figli)

fabrizio servino 29.08.09 15:30| 
 |
Rispondi al commento

Che noia! Caro giornalaio ma perchè non va a lavorare invece di srivere tante idiozie? Certo fare il giornalaio è sempre meglio che lavorare.

Babila C. Commentatore certificato 29.08.09 09:01| 
 |
Rispondi al commento

chissa perchè il pupazzetto che è sempre stato sulla scrivania alla dx di Travaglio è imboscato nel ripiano della libreria.
-------------------------------------------------

NO TALESE A IL FATTO,
VOGLIAMO, VULPIO, RICCA, PAPILLO,GRAX E TUTTI GLI ALTRI DI "QUESTO STILE"

NON PERMETTIAMO AL VECCHIO STILE.......
DI CONTAMINARE, NON CI POSSIAMO PIU' PERMETTERE DI RISCHIARE UNA DELLE POCHISSIME OCCASIONI DI FARE VERA PULIZIA.
VOGLIAMO LEGGERE "TUTTE LE COSE" CHE TRAVAGLIO CI DICE SUL BLOG.
MA NON SCRITTE DA CHI A "QUELLE COSE" E' STATO TROPPO VICINO.... PER TROPPO TEMPO.

Bina R., Castell'Arquato Commentatore certificato 26.08.09 17:19| 
 |
Rispondi al commento

Erano state accettate le loro regole da statuto.
Che loro hanno tradito.
Tradite dagli stessi che le avevano scritte.
Motivazioni di convenienza e di opportunità che si rincorrono senza fine.
Roba da cirrosi epatica.

E.T. (Alfa Centauri) 26.08.09 16:16| 
 |
Rispondi al commento

Il giorno che mi iscriverò al MLN accetterò qualcosa di più comprese le regole interne.
Questo significa avere la tessera di un movimento.
Nella vita è è pure importante quello che si firma.
Fino ad allora libero sono.
E per il momento tale voglio rimanere.
Libero anche di dire ogni tanto cazzate se permettete.
Ne leggo tante in silenzio.....

E.T. (Alfa Centauri) 26.08.09 16:01| 
 |
Rispondi al commento

Informazione asservita, d'istinto:
Pochi giorni fà, un telegiornale rai:
" nell'allevamento ittico, siamo i primi in europa, dopo Francia e Spagna "

antonio d., carrara Commentatore certificato 26.08.09 14:03| 
 |
Rispondi al commento

Non trovo uno, dico uno, che dichiara di avere votato per Berlusconi.
Pochi giorni fà, Casini ha affermato che gli exit pool (speriamo si scriva così) non erano attendibili, perchè difficilmente uno dichiara di aver votato DC.
E noi, vorremmo che Napolitano non promulgasse le leggi emesse da parlamenti eletti da cotali elettori!
Ma fà bene!
Cosa vogliamo, che ci tolga lui, le castagne dal fuoco?

antonio d., carrara Commentatore certificato 26.08.09 13:58| 
 |
Rispondi al commento

Personalmente reputo il tutto scandaloso. In seconda battuta, obiettivamente, non si può chiamare funzionario eletto democraticamente chi, aldilà degli schieramenti, risponde ai ricatti (perchè ricatto c'è stato) di organismi esterni a discapito del volere popolare. Non c'è democrazia quindi nè qui in Italia ne in altre parti del mondo dove i governi spesso accontentano i voleri delle lobbies e non quelli dei cittadini.... e "Cosa Nostra" in Italia è una grande lobby.

Bruno Martirani 26.08.09 13:18| 
 |
Rispondi al commento

x Travaglio
SE INIZIAMO CON TALESE LA GENTE PERDE FIDUCIA,
BASTA RICICLATI,INFILTRATI, IN TUTTI I SETTORI.........
CHI SI E' ABBONATO SI ASPETTAVA ALTRI NOMI;
RICCA, VULPIO, E, PERCHE' NO, NOMI NUOVI, CI SONO TANTI RAGAZZI PREPARATI AI QUALI VA DATA UN'OCCASIONE, ANCHE PERCHE' POTREBBERO ANDARE PERSI TALENTI VERI E PULITI DEI QUALI QUESTO MARTORIATO PAESE HA BISOGNO.

Perchè non chiedere agli abbonati chi vorrebbero leggere su IL FATTO?

Bina R., Castell'Arquato Commentatore certificato 26.08.09 12:41| 
 |
Rispondi al commento

Questo lungo commento spezzettato è in realtà il copia ed incolla di una nota lasciata su fb ai tempi delle recenti vicende "amorose" di Silvio. Mi scuso per l'eccesso e faccio una rapida precisazione.
Voglio credere ancora alla possibilità della giustizia. La "verità Berlusconi", grazie a quest'indagine, potrà diventare molto più inquietante e capace di non oscurare più quella di Stato, che si spera impareremo a difendere tutti con uno spirito ben diverso da prima.
In bocca al lupo ai magistrati, dunque, che mi auguro possano lavorare indisturbati, senza essere costretti a rinunciare ad un lavoro faticosissimo da cui dipende la dignità (già perduta, ma che forse potremmo iniziare a costruire a partire da questo orrore) della nostra Italietta. Grazie Marco, buon lavoro!

Silvia D'Asaro 26.08.09 11:54| 
 |
Rispondi al commento

La condanna non è unanime.
L'Italia, dunque, ama prendersi per il culo. Non è una novità. E se non cerca verità, inutile aspettarsi che possa aspirare ad una qualche minima forma di giustizia.
Non c'è più nemmeno rabbia in me. Non c'è nemmeno pietà. Solo una gelida ammissione di vivere in una squallida realtà che però è mia, nostra e abbiamo il dovere di continuare ad osservare, capire, raccontare, perchè questa minoranza di inquieti che siamo non venga fatta affondare per sempre da gente sicura, stanca di chiedersi il perchè.

Silvia D'Asaro 26.08.09 11:32| 
 |
Rispondi al commento

Forse generalmente non c’è nemmeno bisogno di vivere questo scarto come un dramma. Magari non occorre, si aggiungerebbe gratuitamente soltanto un altro motivo di sdegno per la propria specie che sembra digerire per lo più con facilità la propria indifferenza all’appurare certe faccende, restando orgogliosamente attaccata alla propria idea, sia pur clamorosamente smentita da fatti indubitabili.
L’uomo e la donna che si dicono dediti alla filosofia ( e dico dentro e fuori dalle accademie...chiunque voglia pensare, insomma..) cercano la verità, però, (o forse pensano che qualcuno, foss'anche la stessa coscienza,aspetti che venga svelata dalle loro ricerche) in un modo molto più radicale.
Solo l’uomo e la donna che non si accontentano di nulla, che vogliono domandare tutta la vita, cercare senza sosta, perennemente inquieti, potranno avvicinarsi un po’ di più all’insostenibile assenza della “verità”,senza restare travolti dalla scoperta e senza rassegnarsi al proliferare di inefficaci e ingannevoli formule di retorica consolante.
Per questo orrori come quelli che accadono intorno, vicinissimo e lontanissimo da noi, vengono difficilmente digeriti e si vorrebbe poter trasformare la consapevolezza della verità in giustizia.
Ma il vero ed il giusto coincidono da sempre molto poco.
Aver chiarito interamente qualcosa, anche ammesso che si possa davvero fare, dovrebbe poi essere giudicato. E i conflitti assiologici diventano infiniti.
Ma di fronte alla "verità"- Berlusconi- verità ben diversa da quella tormentosa "esistenziale" di cui parlavo prima e che ciascuno ha illuminato a proprio modo, che non sarà mai intera ma sempre in divenire, ok, ma è tanto evidente da lasciare una traccia quanto meno di sdegno in ogni uomo- ecco, come può di fronte a questa specifica verità ancora resistere un possibile tentativo di difesa del nostro Premier?

Silvia D'Asaro 26.08.09 11:32| 
 |
Rispondi al commento

Si deve negoziare camuffando, sorridere celando, rassicurare mentendo. Fino a dimenticarsi che quelle erano bugie, fino a non aver più in mente il dolore della scoperta e il movimento repentino di accantonare tutti gli appigli che avrebbero condotto facilmente un commissario a smascherare il colpevole.
Si sceglie di salvare altro, per amore di quiete. Perché va salvaguardata la pace, l’armonia, la dignità dell’uomo (oooh), il quale potrebbe trovarsi improvvisamente esposto al pubblico ludibrio.
Chi si permette di alzare un attimo la voce, subito viene accusato di essere un censore compassato, che ha sbagliato epoca, è retorico, anacronistico, giurassico, duro, conservatore, incapace di accettare la flessibilità ed il caos positivo di questi tempi post-moderni. Tempi che pretendono un dialogo costante tra le parti, un tentativo di giungere ad un compromesso che faccia giustizia delle troppe vittime che un dogmatismo furioso ha lasciato appartenessero a tutte le epoche passate, senza aver nemmeno il coraggio di recitare un mea culpa.
Se la verità arriva sempre dopo, nelle fasi di passaggio giunge quando l’epoca che sta per cominciare sta già cedendo il testimone al periodo che succede quella, di cui non possiamo immaginare contorni, né possiamo osare dipingere come funereo.
Si proclama tanto la messa in discussione delle proprie stentate certezze, si invocano a gran voce rivoluzioni paradigmatiche come uniche strade per progredire sulla strada dell’umile conoscenza, ma quanto poco in effetti ciò si realizzi lo si vede anche negli ambiti accademici, dove di queste cose si discute giornalmente, ma non è raro che ci si trascini lapalissiani errori per anni, per non aver voluto dare ascolto a chi li additava come tali.
Tra la verità e chi la cerca si staglia un mare di superbia.

Silvia D'Asaro 26.08.09 11:31| 
 |
Rispondi al commento

E non riconosceranno mai che la falsità è alla base del loro vivere, cercheranno di renderla più presentabile, perché il pregiudizio avverso alla falsità è millenario e non crollerà mai.
Chi potrà asserire di dire bugie con tranquillità, senza aspettarsi di venir guardato con disprezzo feroce da chi, pure, ha una vita non priva di ombre ma non trattiene l’orrore davanti ad espressioni così inconsuete e “pericolose”?
Se ammetti candidamente di non dire la verità, nessuno ti crederà più.
La fiducia è fondamentale. Sia quando ascolto gli altri che quando parlo devo aver fede della verità di ciò che viene messo in ballo, perché non posso sempre testimoniar con prove la certezza di ciò che vien detto, come se mi trovassi in tribunale, in una causa senza termine, per un processo in cui non capisco mai se sono parte lesa o imputata principale, attaccata ferocemente dall’accusa, visto che sono l’uno e l’altro sempre.
Ma l’aver fede, che costa fatica immensa tutelare, viene forse stritolato davanti alla resa di chi si accorge che conviene, dopo tutto, fare finta di nulla, presentare un’altra verità, che offenda di meno, che mieta meno vittime, perché il suo effetto abbacinante è catastrofico, non ci si può permettere stragi devastanti.
E allora si dicono bugie ma non si ha la forza di ammettere che siano tali, inventandosi di voler vivere nella verità e volerla cercare durante la propria esistenza. È solo un’invenzione, dal momento che si lascia che quella rimanga uno spaventapasseri, non una vitale pulsione che regola gli sforzi comuni di cercar di dire le cose come stanno.

Silvia D'Asaro 26.08.09 11:30| 
 |
Rispondi al commento

La verità forse non esiste, ma se esistesse non è detto che la si saprebbe trattenere presso di sé. Non è facile sopportarla, si può impazzire. Bisognerebbe invece imparare a reggere la verità. C’è qualcosa di strettamente specifico nella natura dell’uomo e della donna che li allontana dal riconoscere con piena certezza la verità riguardo al giudizio sulla propria persona, la verità delle esternazioni degli altri e la verità su fatti che non conosce, ma il racconto dei quali pare troppo distante dalle proprie previe impressioni perché possa ammettersi verosimile, figuriamoci se “vero”.
Dire il falso è sempre possibile, nessuno garantisce che sia vero ciò che si è detto.
È solo un problema di fiducia?
No. Non lo è. Non ci fidiamo perché non possiamo fidarci. Io mi fido nel momento in cui non perdo troppi vantaggi nella mia vita. Altrimenti, anche consapevolmente, preferisco convivere con la falsità, arrendermi ad essa ed imparare a gestirla come se non esistesse, continuando, per altro, a sostenere le mie ragioni, perché mi servono, perché sono mie e se me le tolgono io non esisto più.
A volte ci si rende conto dopo necessariamente che quel che avevamo dato per falso era verissimo, ma non l’avevamo voluto considerare tale perché non potevamo tollerare di dover ridisegnare costellazioni di pensiero che ci avevano richiesto le fatiche di una vita. Dunque di menzogne occorre campare, se non si desidera trascorrere una vita da matti. L’uomo e la donna comune hanno quasi un’incapacità ontologica a vivere nella verità. È così, la verità non la si regge non perché non ci si sappia fidare di essa, ma perchè non potrà mai tramontare il bisogno estremo di falsità che, solo, consente ad uomini e donne di sopravvivere?
Probabilmente si. E Nietzsche è stato il filosofo che forse più di ogni altro ha reso possibile la scoperta di questa “VERITÀ”.
La verità è che l’uomo e la donna non amano la verità.
L’uomo e la donna non amano la verità di sapere che non amano la verità, quindi.

Silvia D'Asaro 26.08.09 11:29| 
 |
Rispondi al commento

Pensandoci bene, sembra assurdo...sembra assurdo sapere queste cose e vedere che a parte pochi "grandi uomini", nessuno si interessa più di tanto a una questione che, in realtà, dovrebbe interessare tutti...ed è sconcertante che non sfiora nemmeno la classe politica...sarebbe, allora, interessante chiedersi il perchè di tutto questo "silenzio"...è evidente che sono questioni che non meritano affatto il silenzio, sapere che ci siano state vere e proprie "estorsioni" della mafia nei confronti dello Stato, sapere, pertanto, che nel periodo 1992/1993 lo Stato sia stato succube della mafia che faceva il bello e cattivo tempo...beh, non son o "notiziuole" da tener sottaciute...e intanto, però, accade questo...vuoi vedere che questo accade perchè conviene tener nascoste alcune "magagne" che vedono responsabili i nostri uomini di governo????....Vediamo, inoltre, generali (e ripeto: generali!!) dei carainieri essere d'accordo con la mafia (De Donno e Mori), far da tramite tra politica e mafia...e quando un grande giornalista, come Bocca, ne parla, facendo notare che, soprattutto in Sicilia, ma non solo, ci sono state molte situazioni di questo genere e, forse, ce ne sono ancora, la classe politica che fa??? Tutta insieme si sccaglia contro Bocca, reo di aver gettato fango contro il glorioso "corpo armato" iataliano...nessuno mette in dubbio che questo sia vero, ma bisogerebbe anche riconoscere gli sbagli (per usare un eufemismo...) commessi: non ci scordiamo che De Donno e Mori sono i due generali che non perquisirono la casa e soprattutto la cassaforte di Riina, sebbene fosse necessario e "scontato" farlo, sono i due generali che chiesero a Violante, allora Presidente della Commissione Antimafia, e Mancino, allora Ministro dell'Interno, di incontrare Ciancimino per intavolare discussioni per stabilire i nuovi rapporti tra Staato e mafia!!! Invece di scglairsi a spada tratta, bisognerebbe che i politici cominciassero a dare ascolto a queste voci!!!!

carmine gazzanni, isernia Commentatore certificato 26.08.09 11:25| 
 |
Rispondi al commento

berlusconi è l'erede di andreotti

Bina R., Castell'Arquato Commentatore certificato 26.08.09 08:36| 
 |
Rispondi al commento

Caro Marco, ti voglio un bene dell'anima, ma vorrei un saluto anch'io, non essendo andato in vacanza (e neanche ci andrò). Sto benissimo lo stesso, anzi meglio grazie a un falso bisogno in meno.

vincenzo t. Commentatore certificato 26.08.09 08:27| 
 |
Rispondi al commento

Caro Marco, ti voglio un bene dell'anima, ma vorrei un saluto anch'io, non essendo andato in ferie (e neanche ci andrò). Sto benissimo lo stesso, anzi meglio grazie a un falso bisogno in meno.

vincenzo t. Commentatore certificato 26.08.09 08:18| 
 |
Rispondi al commento

...parole parole parole...e nel frattempo questi signori si fanno i cxxzzx propri tenendo la plebe per le palle..volete uscire da questo stato,
allora bisogna diventare noi societa segrete, rivoluzionari, essere i nuovi Salvatore Giuliano, fare fuori queste persone....in parole povere GUERRA..solo coci sisdradica il male...se no le riumoni il commentare etc...non serve a niente
.....
ma il problema in italia eche gli italiani non saranno mai uniti, perche pensono solo al loro cortile e non alla collettivita, e poi chi cazzo la votato Berlusconi La Mafia? solo...
quanta gente si lamentava di Prodi, non eche sia stato un gran che anche lui....bisogna sdradicare tutto....siamo arrivati al culmine.....
se i giovani invece di pensare al gran fratello o a farsi na canna mettessero in evidenza le palle
sti stronzi si mandavano in galera...ma questa e solo illussione...

MaoJapan francioso 25.08.09 22:32| 
 |
Rispondi al commento

Nata per essere selvaggia

http://www.youtube.com/watch?v=vHSM3hhmH7A&feature=related

Redneck woman

http://www.youtube.com/watch?v=L30V5vnYHzk&feature=fvste3

vito_ farina_ Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 25.08.09 21:45| 
 |
Rispondi al commento

La Mafia è Dentro lo Stato, Lo Stato è Dentro la Mafia...1+1=2 Matematico e ce l' hanno messo a Tutti in quel Posto. Pure a TE. Caro mio,e mi dispiace tanto.

Luciano B., Verona Commentatore certificato 25.08.09 21:32| 
 |
Rispondi al commento

Carissimo Beppe,
mi sai spiegare come diavolo fa il governo ad aggirare la volontà del popolo italiano che a suo tempo si espresse contro il nucleare????
Scusami se magari ne avrai già parlato ed io ho perso qualche puntata...

Alessandro Mascherpa 25.08.09 20:55| 
 |
Rispondi al commento

Caro Marco, sono un tuo estimatore. Per cortesia, fammi sapere quando rimandate a casa Telese, così al rientro dalle ferie potrò abbonarmi a Il Fatto. Basta con i voltagabbana. Con uno come lui dentro continuerò ad informarmi tramite la carta stampata... nonostante tutta la stima che nutro per gente come te e Padellaro, Gomez, Colombo ecc. Un saluto.
Mario Armellini

mario armellini 25.08.09 20:03| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

Terni, 25 ago. - (Adnkronos) - Un evasore fiscale totale e' stato scoperto dalla Guardia di Finanza di Terni grazie al sito internet E-Bay. Le Fiamme Gialle hanno avviato una serie di controlli su soggetti che effettuano vendite di prodotti tramite il sito d'asta e di shopping on line. Grazie a una serie di scambi di notizie tra Guardia di Finanza di Terni e E-Bay sono stati individuati una serie di soggetti che propongono per la vendita svariati prodotti sul sito. (ing)

Tempi duri per i troppo furbi!

farfallina c., universo Commentatore certificato 25.08.09 19:52| 
 |
Rispondi al commento

Lombardo tira dritto: ''Il Partito del Sud si farà nonostante brianzoli comaschi e veneziani''
(ing)

E' tutto il suo ex capo!
Prima ricatta, poi promette ed alla fine non mantiene!

Università di FI!

farfallina c., universo Commentatore certificato 25.08.09 19:44| 
 |
Rispondi al commento

Calderoli, ministro delle Semplificazioni..........

Forse hanno sbagliato, lui al massimo può fare il ministro delle complicazioni!

farfallina c., universo Commentatore certificato 25.08.09 19:40| 
 |
Rispondi al commento

Crisi, sempre più debiti per gli italiani ma 'tengono' casa e risparmi. (ing)


La "solita" statistica del pollo.

Ci sono gli italiani che hanno debiti?
Bisogna aiutare quelli!

farfallina c., universo Commentatore certificato 25.08.09 19:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Come già ho detto, sto qui per informarmi e per imparare giacchè non si finisce mai.
Ed una cosa ho accertato,
sapevo che i razzileghisti fossero peggio degli animali,
ma quelli che ho trovato qui sono peggio.
Sempre a seminare zizzania, sempre a dividere la gente mettendola l'una contro l'altra, a calunniare intere popolazioni,
molti di questi si dicono anche cattolici cristiani.
Non sapevo che Cristo fosse razzista.
Anzichè unirci per essere più forti, tendono a separarci.
Sono la feccia dell'umanità.
Non ci credete?
Allora seguite un pò quello che scrivono, alcune poi dovrebbero , forse dico forse, appartenere al gentil sesso...
'a faccia 'ro cazz' !!!!!
...tradotta: alla faccia del pene.

Aldo F., napoli Commentatore certificato 25.08.09 19:32| 
 |
Rispondi al commento

"SEMPRE":)

http://www.youtube.com/watch?v=dnXjzNYsavw

paolo piconi (madreitaliana), Roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 25.08.09 19:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://www.youtube.com/watch?v=UohHhjtNyMk

Si si l'ìimbecille dietro Caselli sta ridendo.

Min 0.52

Mah? l'immagine e il tema è la strage che costò la vita alla scorta e FALCONE.

?????????????????????????????

paolo piconi (madreitaliana), Roma 25.08.09

paolo piconi (madreitaliana), Roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 25.08.09 18:56| 
 |
Rispondi al commento

@
E' PAROLA DI :AMEN!


BUUUUUUUUUHHHHHHHHHHH!!!!!!!!!!!!!!!!!!

paolo piconi (madreitaliana), Roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 25.08.09 18:54| 
 |
Rispondi al commento

TELESE AL FATTO
A dire la verità un po' di pregiudizio ce l'ho però prima di giudicare voglio vedere che scrive. Sono abbonato al FATTO e non vedo l'ora di leggerlo e mandare a quel paese LA REPUBBLICA.
Ho letto il libro di Guzzanti e qualcosa di interessante la dice. Bisogna sempre cercare di essere sereni e leggere prima di parlare per partito preso.

Gigi Zurlo Commentatore certificato 25.08.09 18:45| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

inizio OT:

al terrone non far sapere
quanto è "bona" la padana con le "pere"

fine OT

Mauro Medeot ( mandi) Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 25.08.09 18:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Attenzione la volpe m.a.n.t.o.d.o.c mi ha ufficialmente inserito nello s.t.a.f.f.
Però non sfugge proprio nulla all'occhio vigile di quell'alto comando !!!!
HA HA HA

Franco B. Commentatore certificato 25.08.09 18:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Buondio, son riusciti a rovinare anche Capri e la sua Grotta Azzurra.

Queste belle notizie finiscono sui giornali di tutto il mondo come vicende italiane, con i promotori turistici degli altri stati che non gli par vero di poter soffiare sul fuoco acceso da questi esempi. Così gli albergatori veneti, devono cominciare a spiegare ai quattro venti che Venezia è al nord e Napoli al sud, che non vi sono incendi dolosi, che non stanno nemmeno sullo stesso mare, che distano settecento chilometri ma è come se fossero settemila, che la gente è diversa, che perfino le parlate sono reciprocamente incomprensibili, che a Venezia non c'è la delinquenza organizzata, che i turisti non vengono derubati e che le turiste non vengono stuprate. Che insomma sono due Italie diverse.

Dal che si conclude che nemmeno il turismo è cosa per i campani...

mariana carbone Commentatore certificato 25.08.09 18:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Frequento spesso la pagina di beppegrillo ma non avevo mai letto i commenti. Ho registrato una certa rabbia (una giustificata rabbia, potenzialmente sana) e al contempo una certa indifferenza per l'argomento del Topic. Tutti a ruota libera in modo tale che la sommatoria faccia 0 progressi nel vostro percorso. Io credo che tutti quelli che frequentano questo blog sappiano abbastanza bene come sono andate le cose in Italia negli ultimi 100 anni e come stanno andando ora. Sembra che anche stavolta lo spiraglio di luce sulle stragi del 92 si stia richiudendo a causa del potere che manipola l'informazione e addestra l'opinione pubblica e del fatto che non ci sia un movimento in piazza che possa scavalcare l'oscurantismo televisivo con una poderosa manifestazione tipo quella organizzata contro la guerra in Iraq.
Ho saputo che ci sarà una manifestazione il 26 settembre a Roma organizzata da Salvatore Borsellino. Io ci vado, di persona, nonostante sono preso da tanti problemi ho deciso di andare e di comunicare le mie motivazioni al Blog.

Perchè Voglio esserci e sento che ci devo essere:
1- Se ciancimino dice il vero e vuole andare fino in fondo per una volta tanto si potrebbero avere prove inoppugnabili.
2- il pericolo del comunismo non esiste più e gli states sono incazzati con l'eni per via di gazprom
3- voglio dare corpo e sostegno ai magistrati PRIMA e non DOPO che li hanno bloccati.
4- volendo togliere davvero la mafia dallo stato rimarra solo qualche brandello di carne attaccato all'osso e allora si potrà costruire qulacosa di nuovo.

P.S.
Non so quanti di voi abbiano informazioni sulle guerre geopolitiche in atto nel mondo e ne comprendano i progetti tuttavia ritengo ingiusto condannare moralmente certe scelte, spesso infami. Ovviamente la costituzione deve riprendere vigore e se i comportamenti sono stati al di fuori e contro la costituzione bisognerà trovare una punizione giusta ma conveniente.
Spero che vi diate da fare, secchioni sfigati!

dario persiano 25.08.09 18:26| 
 |
Rispondi al commento

Leggo molti interventi di nordisti contro sudisti nei quali ci accusano di essere vigliacchi perchè non parliamo o perchè non denunciamo.

Ebbene, noi cittadini normali, le notizie di quanto succede intorno a noi le sappiamo dai giornali, come voi.

Io non ho mai visto da vicino un solo politico.

A volte vien da pensare che questa gente viva in televisione o sui giornali.

Io non sono siciliana di origine, e credevo come voi che i siciliani conoscessero i mafiosi e non parlassero per paura o per accondiscendenza, mi sono accorta, vivendoci ormai da molti anni che i mafiosi non si conoscono, le loro facce le vediamo sui giornali per la prima volta.

Chi vive normalmente e non ha un'impresa propria, non avrà mai contatti con la feccia della nostra società, non potrà mai denunciare, pertanto, nessuno.

Io vivo con il desiderio di trovarmi a contatto con personaggi tristemente famosi per potergli gridare in faccia tutto il mio odio, ma non posso e non potrò mai farlo, perchè non ne conosco nessuno, non si manifestano a chi non ha alcun potere.

Come hanno avuto modo di dire alcuni, il mafioso ora circola in giacca e cravatta, bazzica altri ambienti: circola nelle stanze del potere.

Noi cittadini normali, la mafia la viviamo sulla nostra pelle, a nostra spese.
Degli aiuti che arrivano dall'Europa noi non vediamo nulla, non abbiamo alcuna agevolazione, quei soldi spariscono nelle tasche di pochi intimi, quelli che poi decretano quale partito deve salire al potere.

Noi cittadini normali del sud dovremmo essere aiutati e non ostacolati da quelli del nord, perchè noi cittadini normali del sud non possiamo nulla contro la mafia collusa con la peggiore politica.

farfallina c., universo Commentatore certificato 25.08.09 18:17| 
 |
Rispondi al commento

caro gesu bambino : perche', perche', hai fatto succedere il fatto di capri ?

adesso come minimo chiederanno lo stato di calamita' naturale, e bisogna riaprire i borsellini di nuovo...

mariana carbone Commentatore certificato 25.08.09 18:16| 
 |
Rispondi al commento

ECCO LA SOLUZIONE!

UNA COMMISSIONE BICAMERALE ELETTORALE INDIPENDENTE!

CHI SARA' SECONDO VOI IL PRESIDENTE?

http://www.repubblica.it/2009/08/sezioni/esteri/afghanistan-17/risultati-kabul/risultati-kabul.html

Extraterrestre (Alfa Centauri) 25.08.09 18:15| 
 |
Rispondi al commento

Il sindaco di Anacapri, Francesco Cerrotta, dal canto suo, si dice incredulo. "Da parte dell’amministrazione non è stata disposta alcuna chiusura della Grotta azzurra" dice il primo cittadino che aggiunge "di aver appreso la notizia dai siti internet".

Nei giorni scorsi, liquami fognari erano stati riscontrati nell’area della Grotta azzurra mentre successivamente un ristoratore fu sorpreso, sempre nell’isola azzurra, a sversare bottiglie di vetro in mare. ( poverello, se doveva dichiarare il numero di bottiglie a quelli della raccolta... sarebbe uscita una tassa troppo alta)


eppure dicono che son quelli del nord a mandare giu' la monnezza... mah!!

mariana carbone Commentatore certificato 25.08.09 18:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

TIME TO SHORT at 1034 S&P RESISTANCE !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

As was mention in yesterdays New Sell Alert on the ES, we were up nicely and gave back all of it. Today we have Case- Schiller Home Price Index @ 8:30 and Consumer Sentiment @ 10 AM which should effect the markets actions today. Proprietary indicators are way overbought and still suggest we either are or should be starting a correction of some form. Distribution is also taking place. Caution is advised in the near term.

Numbers to watch on the ES today are resists @ 1027,1034,1042 areas should we move back to the upside.

Supports are 1022.50,1015,1009 areas. Stay Alert and mantain patience when needed. Do not force trades and always use stops! THX

Maximus Roman Emperor (), (SPQR) Commentatore certificato 25.08.09 18:13| 
 |
Rispondi al commento

o.t. mafiofarmaceutico

ROMA - Inizierà il 15 novembre in Italia la vaccinazione di massa contro l'influenza "A". Tra categorie a rischio e giovani tra i 2 e i 27 anni - i maggiormente colpiti dal virus H1N1 - il governo prevede di vaccinare almeno il 40% della popolazione.

La prima fase del piano concordato tra ministero della Salute, Regioni e medici, prevede una prima tranche di 8 milioni di dosi a partire da metà novembre sino a tutto il mese di dicembre. Gli altri 16 milioni di dosi del vaccino saranno disponibili a partire dal 31 gennaio.

La prima fase riguarderà gli operatori sanitari e le categorie a rischio. Nel dettaglio, saranno vaccinati contro il virus della nuova influenza gli addetti ai servizi essenziali e, tra questi, il personale sanitario di ospedali e case di riposo, almeno il 90% dei medici di famiglia e dei pediatri, il personale delle Poste, della Telecom e delle Forze Armate. Per queste categorie si prevedono un milione e mezzo di dosi di vaccino.

Saranno coperti inoltre, entro fine anno, i soggetti affetti da malattie respiratorie dai 2 ai 65 anni, con 7 milioni di dosi. Gli altri 16 milioni di vaccini saranno indirizzati, a partire dal 31 gennaio, alla restante popolazione sana tra i 2 e i 27 anni.

Si ipotizza anche l'aumento del 20% della consueta vaccinazione antinfluenzale stagionale rivolta quest'autunno ad una popolazione più ampia rispetto alle categorie previste negli anni precedenti.

Joe Hope Commentatore certificato 25.08.09 18:07| 
 |
Rispondi al commento

Come extraterrestre "molto radical chic, con buona dose di fair play ma leggermente paranoico".

Seguo e invito a seguire questi test antidemocratici che abbiamo esportato all'altro capo del pianeta.

********************
Afghanistan, primi risultati
Testa a testa Karzai-Abdullah

Abdullah ha denunciato pesanti irregolarità a favore di Karzai.

http://www.corriere.it/esteri/09_agosto_25/afghanistan_risultati_presidenziali_8c6585c0-9179-11de-b01b-00144f02aabc.shtml

Extraterrestre (Alfa Centauri) 25.08.09 18:06| 
 |
Rispondi al commento

Anch'io ho una bella idea.. Cosi famo contenti i nostri amici lumbard..
Propongo un disfaccimento dello stato barzelletta di nome italia. Che i soldi e le risorse sicule rimangono in sicilia e viceversa con gli altri regioni. Che barilla e fiat pagi le tasse come gli altri per vendere i propi prodotti in siculonia (e vice versa ovviament..)e chiudiamo il discorso. Voglio vedere chi riderà per l'ultimo. Tanto l'unificazione e stato un orribbile atto ai danni del regno di due sicilie, che fu una derubazione supportato da inglesi, per ricostruire il nord povera e affamata.

muffa ti gusta 25.08.09 18:05| 
 |
Rispondi al commento

ciao mariana,
ti salutano bernardo provenzano, don vito ciancimino, mimmo teresi, stefano bontate, tanino cinà, vittorio mangano, di carlo, dell'utri, il clan santapaola, totò riina e tutti gli altri amici "che tengono per le palle" il tuo bel presidente!!!

ps ultima cosa, PRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRR

Giorgio Cigolotti Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 25.08.09 18:02| 
 |
Rispondi al commento

http://www.youtube.com/watch?v=UohHhjtNyMk

Si si l'ìimbecille dietro Caselli sta ridendo.


Mah? l'immagine e il tema è la strage che costo la vita alla scorta e FALCONE.

?????????????????????????????

paolo piconi (madreitaliana), Roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 25.08.09 18:01| 
 |
Rispondi al commento

O.T. sui clandestini

c'e' chi dice che e' stato amato a iniziare le espulsioni dei clandestini, quindi questo governo e' in regola. non e' lui il cattivo.
il problema non credo che sia li', viene spostato ad arte.
in tutto il mondo quando viene trovato un clandestino, questo viene espulso dal paese, naturalmente se non ha i requisiti di rifugiato politico etc.
il fatto poi che sia stato amato ad iniziare le espulsioni(notizia data piu' sotto da una berlusconiana) dovrebbe stoppare le maldicenze sul "buonismo comunista". delle due l'una: o e' stato amato e allora anche le sinistre riconoscono il problema e quando erano al governo hanno provato ad arginarlo, oppure i berluschini trasformano le notizie a loro piacimento, a seconda dell'interesse che hanno di dire al momento (l'ultima che ho detto).
il problema che si pone oggi comunque e' che ad es quando trovano un clandestino su una nave, a meno che non sia salito su una nave di malavitosi, non viene buttato a mare, ma viene fatto scendere al primo attracco.
oggi in italia invece siamo come quella nave che li butta a mare o li trasferisce nelle carceri di un dittatore dedito alla tortura.
tutto li' il problema.
naturalmente gli altri paesi, vedendo che lediamo i diritti umani universalmente riconosciuti, ce lo ricordano.
tanti anni fa un tizio disse: non fare agli altri quello che non vorresti fosse fatto a te.
quindi, occhio che poi non comincino a trattarci con la nostra stessa moneta.
certe cose spesso ci si permette di farle perche' non pensiamo reale che gli altri possano essere cosi' carogne da rifarle a noi.
ce ne approfittiamo del grado di civilta' degli altri, anzi spesso li trattiamo da coglioni proprio per questo.

francesco pace (francesco pace 51), bologna Commentatore certificato 25.08.09 17:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

25 agosto 2009, in Marco Travaglio
La vergogna di non vergognarsi

È stata proprio una bella estate.
L’estate dei Nuovi Mostri, come li chiama Oliviero Beha nel suo ultimo libro (Chiarelettere, pp.281, 13,6 euro).

«La vera legge-vergogna ¬ - scrive Beha ¬ di questi anni -, che le riassume tutte, è proprio questa: la vergogna assunta per legge come norma dei comportamenti sempre più diffusi e la ridda di cattivi esempi dall’alto, naturalmente attribuiti agli “altri”.

La vergogna di non provare vergogna».
Quello che vuole arrestare le prostitute e i clienti, e che incidentalmente è anche il capo del governo, si scopre cliente di prostitute (ma con «simpatia ed eleganza»).

È lo stesso che s’è tenuto in casa un mafioso per due anni e un amico dei mafiosi per trenta, e ora vuole «passare alla storia come quello che ha sconfitto la mafia».

Lo stesso che ha distrutto il calcio con aste miliardarie e ingaggi strabilianti, e ora denuncia che «gli inammissibili stipendi dei calciatori rovinano il calcio».

Lo stesso che viola la privacy altrui con milioni di foto sui suoi giornali di gossip, ma denuncia i giornali che fotografano lui.
Lo stesso che, essendo notoriamente il cofondatore dell’alleanza contro il terrorismo, sta per volare un’altra volta dall’amico Gheddafi, amico suo e dei terroristi.

Intanto l’amico dei mafiosi, al secolo Marcello Dell’Utri, chiede una commissione parlamentare d’inchiesta su chi, Dio non voglia, ha trattato con la mafia durante le stragi del 1992-’93 (quando lui riceveva nel suo ufficio un boss, sempre lo stesso, Vittorio Mangano, appena uscito di galera dove aveva scontato una condanna per mafia e una per traffico di droga).

Segue
http://www.voglioscendere.ilcannocchiale.it/

Silvanetta P. Commentatore certificato 25.08.09 17:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Alduccio , bisogna ammetere che avete fantasia : come avete fatto a portare dei liquami (alcuni traghettatori son finiti all'ospedale) dentro la grotta azzurra ? a malapena ci si passa sdraiati per etrare....

che domanda stupida che ho fatto: dimenticavo quello che hanno arrestato l'altro ieri che aveva un cuniculo di uscita dal bunker di 200 metri, e nessuno si e' accorto quando lo costruivano....

mariana carbone Commentatore certificato 25.08.09 17:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://www.youtube.com/watch?v=UohHhjtNyMk


Mah??? sta ridendo il presentatore dietro a Caselli????????????????????????????????????????


min...0.52

paolo piconi (madreitaliana), Roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 25.08.09 17:52| 
 |
Rispondi al commento

Grazie per la dedica
Sei sempre simpaticissima :D

E.C.

Ettore Chiacchio, Saronno-Napoli-everywhere-in-the-net Commentatore certificato 25.08.09 17:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione


Napolitano: no a particolarismi, si rilegga Costituzione.
Parla a se stesso ? Lodo Alfano? bossi ? Berlusconi ?

cesare beccaria Commentatore certificato 25.08.09 17:45| 
 |
Rispondi al commento

ENERGIA SOLARE

- CERCANO TETTI ITALIANI IN AFFITTO DALLA GERMANIA

*******************************************

QUESTA EMAIL CHE MI E' PERVENUTA, SE NON E UNA BUFALA, E' DEGNA DI INTERESSE.

SE E' VERO CHE UN GRUPPO DI INVESTITORI TEDESCHI PAGA I NOSTRI TETTI, PER INSTALLARE PANNELLI SOLARI... FA PENSARE...

LA RIPORTO PERCHE' MI SEMBRA INTERESSANTE....E VORREI CAPIRE...

******************************************

Gentile Signori,

Cerchiamo per conto di un gruppo di investitori tedeschi, operante nel settore fotovoltaico tetti di capannoni e di edifici da prendere in affitto (per 21 anni) per la realizzazione di impianti fotovoltaici.

Le caratteristiche che tali tetti devono avere sono:
- il tetto deve essere piano, falda inclinata o a shed esposti a Sud
- la superficie del tetto piano deve essere di almeno 1000 MQ Dopo 21 o 25 anni, l’impianto fotovoltaico diventerà di sua proprietà senza alcun costo.

I vostri vantaggi:
1. un tetto inutilizzato, lasciato vuoto, ora vi può produrre reddito

2. i pannelli inoltre proteggono il tetto, evitano il surriscaldamento d el medesimo e vi fanno risparmiare energia usando meno i condizionatori

3. la vostra azienda ha un ritorno di immagine, nuove tecnologie e protezione dell'ambiente; questo accrescerà il vostro prestigio presso i clienti

4. molte persone che prima passavano davanti alla vostra azienda senza farci caso, adesso porranno attenzione grazie all'installazione sul tetto.

E tutto questo non Vi costa un cent...
al contrario... Vi porta un reddito ulteriore.


Informazione:
http://sinalco-italia.com/info_cherchiamo_tetti_e_terreni.pdf

DOMANDE LECITE:

A CHI VENDONO ENERGIA DALL'ITALIA, AI TEDESCHI ?

O A CHI ?

MI MANCA QUALCHE PEZZO...

Marco Folli, Bologna Commentatore certificato 25.08.09 17:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La tragica ed ingloriosa fine del PD.

L'hanno decretata gli stessi dirigenti del partito: D'Alema, Fassino, Veltroni, Bersani, Franceschini..........

Alcuni di loro sono gli stessi che oggi si presentano come candidati alla guida di un nulla.

La fine la decretarono già quando non mossero un dito per impedire a Berlusconi di presentarsi in politica, avevano in mano tutte le carte in regola per impedirglielo: primo motivo fra tutti il conflitto di interessi;

la convalidarono, non muovendo un dito, quando ci furono i primi attacchi all'ultimo governo Prodi, con le intercettazioni delle telefonate tra Berlusconi e Saccà, durante le quali l'attuale premier diceva espressamente e senza mezzi termini che intendeva preparare un piccolo colpo di stato per far cadere il governo ed appropriarsene;

la riconvalidarono con le dimissioni da ministro del Mastellone "condorelli".

Il colpo di grazia se lo dettero quando impedirono a Beppe Grillo di iscriversi al partito per impedirgli di candidarsi come segretario.

Hanno temuto che un comico fuori dall'usuale, con le idee chiare, con programmi limpidi e ineccepibili potesse scalzarli e levargli dalle mani le leve dei comandi.

Ora sono rimasti quattro gatti e quattro sorci, legati ancora ad un nulla vuoto sia di contenuti che di idee.

Che tristezza!

farfallina c., universo Commentatore certificato 25.08.09 17:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

IMMIGRATI: SONIA ALFANO (IDV), GOVERNO VIOLA SISTEMATICAMENTE I DIRITTI UMANI

Roma, 25 ago. - Una interrogazione al Parlamento Europeo su "la sistematica violazione dei diritti umani, a cominciare da quello di asilo, da parte del Governo italiano" e' annunciata dall'europarlamentare di Italia dei valori, Sonia Alfano, per la quale si tratta di "una situazione tragicamente confermata anche dagli ultimi dati resi noti dal Viminale in merito al 'respingimento' di ben 800 migranti provenienti da Paesi in guerra".

(Adnkronos)

Silvanetta P. Commentatore certificato 25.08.09 17:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sanità d’eccellenza in Lombardia: direttore generale, un bagherese

La notizia l'hanno data qualche giorno fa i “media” nazionali, e se la riferiamo è perché sia pure indirettamente ci tocca, ma soprattutto ci riporta ad un discorso più generale cui abbiamo accennato in altre occasioni, e cioè quello di bagheresi o comunque originari del nostro territorio che si fanno onore. Ad occhio, credeteci, sono decine e decine i nostri concittadini che in Italia e all’estero occupano ruoli di grande responsabilità e prestigio
Subito dopo la laurea in medicina, nella metà degli anni ’70 il dr. Caltagirore emigrò a Milano iniziando la sua carriera nella medicina pubblica, come semplice medico al carcere di San Vittore, e che lo ha portato negli anni a ricoprire incarichi di grande prestigio e responsabilità.

Intorno alla metà degli anni ’90 fece una breve esperienza a Palermo come direttore amministrativo all’Ospedale “V. Cervello” a Palermo, e di lui si parlò come possibile assessore regionale "tecnico" alla Sanità nel primo governo Cuffaro nel 2001. Allora gli fu preferito uno dei più longevi “baroni” universitari di medicina, il professore Ettore Cittadini, che nella sanità privata aveva ed ha corposi interessi
http://www.bagherianews.com/bnews/content/view/2480/88/

1 a 0 per autogol legaiolo

liliana g., roma Commentatore certificato 25.08.09 17:40| 
 |
Rispondi al commento

di sicuro son stati quelli del nord .... oh, oh, garibaldi, garibaldi, cosa hai fatto!!!

mari/ana car/bone Comme/ntatore certi/ficato 25^.08^.09 17^:07|

------------------------------

ho scopato con ANITA !!!!!!

....zitellaccia invidiosa !!!

Peppino Garibaldi, Casa mia Commentatore certificato 25.08.09 17:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Eilà, finita la pacchia. Ciao!

meri c Commentatore certificato 25.08.09 17:36| 
 |
Rispondi al commento

Invece Bossi il capo comico leghista va in ospedale nella SVIZZERA non mette piede in lombardia.

o peggio l'altro brianzolo nanetto, complice dei mafiosi va negli EEUU per qualsiasi cosa mica toccare il servizio sanitario lombardo.


Nb @ margherita non farmi discorsi che i leghisti votano col cuore perche non c'è l' hanno in cambio hanno le corne in testa.

Buona sera Blog

Eduardo Dumas ( edu latino), milan Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 25.08.09 17:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Se i leghisti fossero obbiettivi fotograferebbero solo il loro odio, il loro razzismo e la loro ignoranza.

Franco B. Commentatore certificato 25.08.09 17:30| 
 |
Rispondi al commento

E voilà ecco a voi scemo + scema.

Franco B. Commentatore certificato 25.08.09 17:22| 
 |
Rispondi al commento

Mariana,
io sono dell´estremo nord (Cuneo)e ho un´idea della sanita´al Sud.
Ma questo non e´sicuramente colpa degli abitanti del Sud, anzi e´un qualcosa con cui devono confrontarsi oltre alla mancanza di tutte le altre infrastrutture.
Riguardo alla Mafia, io piu´volte mi sono chiesta come mi comporterei.
Onestamente, conoscendo i miei limiti, terrei la bocca chiusa, perche´non rischierei la mia pelle per risultati che ritengo alquanto incerti.
La stessa ammirazione la provo per coloro in Afganistan o Iraq o Iran che hanno il coraggio di protestare.
Io forse non ce l´avrei.
E´facile condannare, ma a volte bisognerebbe essere un po´piu´obiettivi.

Patrizia Broghammer, Quedlinburg Germania Commentatore certificato 25.08.09 17:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Diventeranno (?????) famosi.

Dario Franceschini con il profetico: "Liberiamo il futuro",

Ignazio Marino con l'inquietante: "Vivi il PD, cambia l'Italia"

e Bersanetor con una profonda riflessione sul PDmenoelle: "Un senso a questa storia".

Fuori gara partecipano la voce bianca Topo Gigio Veltroni con: "L'uomo per me" dedicato ad Accappatoio Selvaggio

e D'Alema con l'autobiografico: "Il re dei paraculi".

Più che una festa di partito sembra il Disco per l'Estate.


=======================

Le votazioni per la candidatura alla presidenza del PD decreteranno pedissequamente la fine definitiva del partito?

Inquietante!!!

Ma buona sera, quale vento spira dalla sinistra italiana?

farfallina c., universo Commentatore certificato 25.08.09 17:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

LA TRISTE STORIA DEL CANONE RAI

- Che cosa è il CANONE e quando è stato introdotto?

- E’ giusto pagarlo?

- Com’è che sembra una legge all’italiana?

- Chi deve pagare il canone?

Quali sono le (buone) ragioni di chi non lo fa?

http://www.youtube.com/watch?v=fxsbchr6XTE

----------------------------------------------
Continua nella discussione.


Un trapianto cuore-polmone su un paziente sopravvissuto per oltre una settimana e trasportato grazie ad un dispositivo in grado di fare le veci degli organi danneggiati. E' un nuovo successo medico che porta la firma della Lombardia grazie alla collaborazione tra gli ospedali San Gerardo di Monza e San Matteo di Pavia.


strano, eppure c'e gente che dice che al nord siamo rozzi, ignoranti, montanari, che si sfornano laureati con voti troppo bassi rispetto al sud...

mariana carbone Commentatore certificato 25.08.09 17:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E' appena spuntata e le prime parole sono state....rossisti, sinistristi, buonisti e la minchia che la strafotte..
che due palle !

Aldo F., napoli Commentatore certificato 25.08.09 17:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Lezione di giornalismo per un paese civile...

http://www.youtube.com/watch?v=yS2Lks75NKs&eurl=http%3A%2F%2Fwww%2Ebyoblu%2Ecom%2Fdefault%2Easpx%3Fpage%3D2&feature=player_embedded#t=1308

Claudio Messora a Villa Castelli

consiglio il suo blog Byoblu.com

Giuseppe G. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 25.08.09 17:10| 
 |
Rispondi al commento

OFF Topic
Avrei una proposta per la soluzione del problema di Suu Kyi in Myanmar.

Basterebbe convincere il governo del Myanmar a mandare Suu Kyi in Italia.

Al suo arrivo in Italia, essendo priva di documenti, senza fissa dimora e senza mezzi di sostentamento, verrrebbe accusata di clandestinità è spedita per 18 mesi in un Centro di Accoglienza Temporanea. Ovviamente una sua eventuale richiesta di asilo politico non verrà presa in considerazione sino a quando non sarà stata accertata la sua vera identità.

In questo modo si allenterebbe la pressione diplomatica a cui viene ingiustamente sottoposta la democratica dittatura del Myanmar.

Inoltre si garantirebbe a tutte le istituzioni internazionali il rispetto delle leggi poiché Suu Kyi sarebbe legalmente detenuta in una Democrazia Occidentale che le garantirebbe tutti i suoi diritti (di immigrata clandestina) per un periodo sufficiente a far svolgere in Myanmar nuove democratiche elezioni.

Anche per la stessa Suu Kyi sarebbe un occasione da non perdere, potrebbe incontrare delegazioni di richiedenti asilo politico di molti altri paesi, potrebbe imparare altre lingue (magari persino qualche dialetto italiano).

Davide R., Varese Commentatore certificato 25.08.09 16:55| 
 |
Rispondi al commento

Sta a vedere che la Opel rimane agli Americani.

Grandi party ma i russi non hanno imparato nulla da lui....

http://www.ilsole24ore.com/art/SoleOnLine4/Finanza%20e%20Mercati/2009/08/opel-gm-governo-tedesco-analisi.shtml?uuid=84a68290-9182-11de-a5b7-5b2f724f4882&DocRulesView=Libero

Extraterrestre (Alfa Centauri) 25.08.09 16:54| 
 |
Rispondi al commento

Eutanasia degli stipendi Sacconi ha detto, un sogno gli stipendi senza tasse dei lavoratori,
mica crederanno di essere diventati dei riciclatori di denaro sporco o dei ladri di stato.

va pensiero, scorzè ve Commentatore certificato 25.08.09 16:54| 
 |
Rispondi al commento

SUL SITO DI MARCO TRAVAGLIO E' INZIATA LA CENSURA. E' BASTATO CHE QUALCUNO NON FOSSE D'ACCORDO CON L'ASSUNZONE DI QUEL FASCISTA PARACULO DI TELESE PER CANCELLARE LA POSSIBILITA' DI LASCIARE COMMENTI. COMPLIMENTI. SPERO CHE NESSUNO FACCIA PIU' L'ABBONAMENTO AL VS. GIORNALE BORGHESE ASSERVITO DEL CAZZO.

Billy BALLO 25.08.09 16:53| 
 |
Rispondi al commento

http://antefatto.ilcannocchiale.it/2009/08/24/le_furbizie_della_politica.html

Bruno Tinti
Le furbizie della politica

24 agosto 2009
L'Antefatto ha pubblicato due articoli significativi: il 14 agosto Vincenzo Iurillo ci ha raccontato la storia di “Luigi Cesaro ... Il neo presidente della Provincia di Napoli e la sua giunta (che) hanno emanato una delibera…con la quale …ha(nno) disposto una variazione della relazione previsionale triennale 2009-11 per 343mila euro, e una variazione del bilancio di previsione 2009 per 287mila euro. Fondi che andranno a rimpinguare il capitolo per le assunzioni di “collaboratori esterni per gli uffici alle dirette dipendenze degli organi politici”, ovvero gli staffisti del presidente e dei dodici assessori, nonché per “la nomina di dirigenti con contratto a tempo determinato” e per “l’attivazione del comando di personale di qualifica dirigenziale”.

Il 18 agosto sempre Vincenzo Iurillo racconta di Nisida Futuro Ragazzi, “progetto nato nel 1995 da un’intesa tra il Comune di Napoli e il Ministero di Giustizia, che in circa quindici anni ha salvato dalla strada e dalle lusinghe della camorra circa quattrocento minori a rischio, avviandoli alle professioni di cuoco, scenotecnico, esperto di ceramiche, fotografo, guida naturalistica. Ma … dal 2007 … il Comune di Napoli non eroga i finanziamenti”. Il capitolo è prosciugato. Sulla carta delle delibere comunali ci sarebbero circa 147mila euro. Stanziati in parte dalla Regione in virtù di un’apposita legge, ma fermi e non materialmente accreditati. Ebbene sì. Nella Campania famosa per aver disperso milioni … non si riescono a raggranellare quei 147mila euro ..

Leggere queste storie nello stesso contesto, come è capitato a me (pomeriggio di vacanza dedicato all’Antefatto), provoca reazioni di profondo disgusto.

(continua al link)

Genny Giugliano (pierecall), Napoli Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 25.08.09 16:32| 
 |
Rispondi al commento

Ho quasi 50 anni. Da sempre, so che il Vaticano è colluso con l'anticomunismo mafioso. Il "braccio armato", composto da pecorai ignoranti e il "braccio guida" composto da imprenditori e professionisti ignoranti, naturalmente, tutti devoti cattolici. Per non sporcare la faccia della "democrazia", la chiamano criminalità organizzata, mentre da quando sono nato, a parte una parentesi di 14 anni all'estero (paesi protestanti,) verifico ogni giorno quanto il linguaggio dei gerarchi vaticani, che si destreggia tra il detto e il sottinteso, assomigli ai codici di comunicazione dei vari boss e capi mandamento. Per chi sostenga gli interessi economici dei porporati non esiste scomunica. Per chi sostenga e giustifichi, a qualsiasi livello, l'operato delle mafie nemmeno; purchè si dichiari cattolico. Però, devo ammettere che, anche se non credente, apprezzo e ammiro molti cattolici, persone che davvero dedicano la loro esistenza al sostegno degli indigenti e alla carità. Queste persone si adoperano in prima persona, si sacrificano in prima persona per il prossimo. Purtroppo, non hanno alcun peso nel contesto politico vaticano. Non contribuiscono all'influenza sulla politica statale, sono utili in quanto specchietti per l'8 per 1000. Vengono sacrificati alle mafie ogniqualvolta superino il limite del dicibile, del raccontabile, del denunciabile. Personalmente ritengo che il vero problema da risolvere per ripartire, sia quello della laicità dello Stato, tenere gli interessi economici della chiesa cattolica in tutte le sue svariate manifestazioni (vedi C: L:) lontano dalle decisioni dello Stato. I cattolici onesti potrebbero dare una mano.

Giorgio Bosoni, caravate Commentatore certificato 25.08.09 16:26| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sky.
Convegno sul nucleare al meeting di cielle a rimini.
scajola e conti.
demenziale.

Franco T. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 25.08.09 16:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

O.T.

Morte Carlo Giuliani: fu legittima difesa

Corte europea diritti dell'uomo accoglie versione italiana

(ANSA) - STRASBURGO, 25 AGO - Il carabiniere che al G8 di Genova uccise Carlo Giuliani agi' per legittima difesa: lo ha deciso la Corte Ue dei diritti dell'uomo. I giudici di Strasburgo hanno quindi accettato la versione delle autorita' italiane su come si sono svolti i fatti inerenti la morte del giovane. Secondo la sentenza il militare che sparo' a Giuliani non e' ricorso a un uso eccessivo della forza, ma ha risposto a quello che ha percepito come un reale e imminente pericolo per la sua vita e dei suoi colleghi. La Corte ha dato invece ragione ai familiari di Carlo Giuliani riconoscendo come l'Italia avrebbe dovuto svolgere un'inchiesta per stabilire se il fatto potesse essere ascrivibile a una cattiva pianificazione e gestione delle operazioni di ordine pubblico. Per questo i giudici hanno stabilito che lo Stato dovra' risarcire 40.000 euro ai genitori di Carlo Giuliani. Infine i giudici di Strasburgo hanno ritenuto che, a differenza di quanto sostenuto dalla famiglia Giuliani, il governo italiano abbia cooperato sufficientemente con la Corte, consentendo di condurre un appropriato esame del caso. Nessuna violazione, dunque, dell'articolo 38 della convenzione che impone agli Stati contraenti di fornire tutte le informazioni richieste dai giudici di Strasburgo. (ANSA).


] senza parole [

Stanco_ Mavoglio (dallatoscana) Commentatore certificato 25.08.09 16:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Avviso ai naviganti, è stata localizzata una macchia di liquame verde, presumibilmente un buliccio multinick scoppiato. La Capitaneria Di Porto ha già inviato una chiatta raccoglim..da e si presume che tale schifezza verrà rimossa in brevissimo tempo.Nel frattempo tenersi alla larga.

Franco B. Commentatore certificato 25.08.09 16:13| 
 |
Rispondi al commento

Calderoli ci offende .Capirai !! Bisogna essere arrivati alla canna del gas per prendere in considerazione questa crosta del culo di Sigfrido.

va pensiero, scorzè ve Commentatore certificato 25.08.09 16:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://www.19luglio1992.com/index.php?option=com_content&view=article&id=1630:mafia-se-dellutri-chiede-di-indagare&catid=20:altri-documenti&Itemid=43


Mafia. Se Dell'Utri chiede di indagare
Documenti - Altri documenti
Scritto da Nando Dalla Chiesa
Sabato 22 Agosto 2009 14:20

E dunque si faccia una bella commissione parlamentare d'inchiesta sulla stagione delle stragi di mafia. Siamo sinceri: chi tra gli antimafiosi non direbbe in astratto «finalmente!»? Solo che le cose hanno una loro concretezza… Solo che la proposta l'ha lanciata il senatore Marcello Dell'Utri. A settembre, se ancora non l'avrà fatto il Pdl, ci penserà lui a metterla nero su bianco. Ossia l'uomo che portò il boss assassino di Cosa Nostra Vittorio Mangano, da lui considerato "un eroe", a soggiornare nella villa di Arcore. Il parlamentare condannato in primo grado a nove anni di carcere per associazione mafiosa. Colui che, interrogato sull'esistenza della mafia, rispose plasticamente che, se esiste l'antimafia, vuol dire che esiste anche la mafia. Certo è vero, come egli argomenta, che «non si può stare a sentire parlare di accordo tra Stato e mafia come fosse un accordo tra Confindustria e sindacato». Ma da quando, ecco la domanda, il senatore considera la mafia un nemico mortale suo, degli italiani e dello Stato? Di nuovo la concretezza.

E in effetti chi ha studiato la materia sa che le indagini sulle stragi lambirono, da parte di più procure, l'impero berlusconiano. Senza giungere a conclusioni di rilievo penale, tanto da essere archiviate. Ma lasciando, nelle carte, tracce di una qualche episodica e inquietante prossimità, connessioni logiche, indizi e supposizioni possibili, che non fu certo un orchestratore occulto a gettare sulle scrivanie degli investigatori.

(continua al link)


http://www.dazebao.org/news/index.php?option=com_content&view=article&id=6169:naufraghi-eriteri-il-governo-dei-qpinocchiq&catid=90:cronaca&Itemid=288

Naufraghi eritrei. Il governo dei "pinocchi"
SABATO 22 AGOSTO 2009

di Alessandro Bongarzone

Malta, finalmente, ammette di avere avvistato il gommone con i naufraghi eritrei a bordo ma di non averli “caricati” a bordo della moto vedetta di pattuglia perché erano in “ottima salute”. Intanto Bossi attacca il oltre Tevere: “Apra il Vaticano le porte e dia il buon esempio”

AGRIGENTO - Terzo giorno in terra siciliana, nel centro di accoglienza di Lampedusa, dei cinque superstiti eritrei salvati in mare giovedì scorso, mentre vagavano alla deriva, a largo dell’isola delle Pelagie.

Intanto, in quel Mediterraneo che è diventata la loro tomba, continuano le ricerche dei 73 corpi “scaricati”dal gommone dopo la morte in mare.

Dopo i sette cadaveri ritrovati ieri, questa mattina è stato avvistato - a largo dell’isola di Linosa, sessanta chilometri a nord di Lampedusa - il corpo di una persona, probabilmente un’altra delle 73 partite partito il 28 luglio dalla Libia, per il cui recupero sono tuttora impegnati i militari della Capitaneria di Porto.

Intanto, mentre i cinque sopravvissuti si stanno faticosamente riavendo (almeno fisicamente) dalla brutta esperienza, il procuratore della Repubblica di Agrigento, Renato Di Natale, ha precisato di aver aperto un fascicolo in cui è ipotizzato a loro carico, il reato d’immigrazione clandestina. Lo stesso magistrato, inoltre, precisando la linea d’inchiesta che sta seguendo, ha anche dichiarato l’apertura di un’inchiesta, per il momento contro ignoti, in cui si ipotizza il reato di omicidio colposo per la morte dei 73 migranti.
Sullo sfondo, perdippiù, resta anche l’ipotesi di omissione di soccorso, anche quest’ultima, sempre per il momento, nei confronti di ignoti.

(continua al link)


Il Pd è un partito chiuso. Nonostante queste belle persone il partito è angustiato dalle primarie, chiuso nelle sue stanze, troppo preso dagli equilibri di corrente e di fazione. In alcune città il dibattito è fermo al "noi", "loro", "voi". Si studiano strategie, piani di attacco, alleanze. E il mondo reale resta drammaticamente fuori.

cesare beccaria Commentatore certificato 25.08.09 15:57| 
 |
Rispondi al commento

http://www.byteliberi.com/2009/08/ottobre-caldo-per-il-pluriprescritto.html

Ottobre caldo per il pluriprescritto

agosto 24, 2009 by while

L'odore di un ottobre caldo per il pluriprescritto Silvio Berlusconi si fa sempre più forte. Uscite come quella di Rotondi (PDL) ---> http://www.facebook.com/note.php?note_id=122496289239&ref=nf

fanno pensare sempre più ad un possibile conflitto interno al partito. Però non cantate vittoria troppo presto perché, anche se lo faranno cadere, il pluriprescritto ha un potere mediatico troppo forte per essere estromesso davvero dalla scena politica. Molto probabilmente continuerà a controllarne una bella fetta.

Genny Giugliano (pierecall), Napoli Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 25.08.09 15:54| 
 |
Rispondi al commento

Don, don .don ...E' l'ora dello stronzo ,quello che si mangia la merda di Zaia-Borghezio per tenere pulita la padania dei lega-rotti-in-culo.

va pensiero, scorzè ve Commentatore certificato 25.08.09 15:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"Calderoli ci offende"

cesare beccaria Commentatore certificato 25.08.09 15:52| 
 |
Rispondi al commento

Trovo che il blog sia bello per la varietà dei “personaggi” che vi partecipano, e naturalmente, se possono farlo con una certa libertà. Fra gli altri, c’è “Il mito” (Er picafior , che però non trovo più da un po’ e che saluto di cuore se mi legge), “Il filosofo” (Luca Popper), ed “Il matematico” Ettore Chiacchio, che propone sempre equazioni, al quale dedico questa:

1.Per trovare una donna servono Tempo e Denaro, quindi:
Donna = Tempo x Denaro

2. ma il Tempo è Denaro, quindi:
Tempo = Denaro

3 Quindi, sostituendo
Donna = Denaro x Denaro
Ergo
Donna= (Denaro) al quadrato

4 Il denaro è la radice di tutti i problemi, allora:
Denaro= Radice quadrata di Problemi

5. Quindi, sostituendo al punto 3 il punto 4:
Donna = (Radice quadrata di Problemi)alla seconda

6. La radice quadrata si elide con l’esponente , resta che
Donna = Problemi

meri c Commentatore certificato 25.08.09 15:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma non lo avete ancora capito?????

Qui siamo tutti degli utilizzati finali!!!!

Se andiamo avanti cosi, i nostri cari utilizzatori finali, arriveranno addirittura a dirci in che posizione del Kamasutra dobbiamo metterci per soddisfarli meglio.

Solo possiamo scendre in piazza e farli neri.

Secondo gli ultimi risultati elettorali, 17,5 millioni di italiani non hanno votato alle ultime elezioni. Siamo il primo partito in Italia!

Beppe dacci dentro con l'MLN. Cosi gli facciamo un culo come una capanna alle prossime regionali.

lorenzo i., Barcellona Commentatore certificato 25.08.09 15:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma non lo aveta ancora capito?????

Qui siamo tutti degli utilizzati finali!!!!

Se andiamo avanti cosi, i nostri cari utilizzatori finali, arriveranno addirittura a dirci in che posizione del Kamasutra dobbiamo metterci per soddisfarli meglio.

Solo possiamo scendre in piazza e farli neri.

Secondo gli ultimi risultati elettorali, 17,5 millioni di italiani non hanno votato alle ultime elezioni. Siamo il primo partito in Italia!

Beppe dacci dentro con l'MLN. Cosi gli facciamo un culo come una capanna alle prossime regionali.

lorenzo i., Barcellona Commentatore certificato 25.08.09 15:44| 
 |
Rispondi al commento

Letta a Viterbo per visita papa
Sottosegretario presidenza del Consiglio rappresentera' governo

quale lingua migliore per incoronare i rinsaldati ottimi rapporti tra lo stato pontificio e lo stato papificio?

BUONPOMERIGGIO, SBULLONATO POPOLO!

Mauro Medeot ( mandi) Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 25.08.09 15:44| 
 |
Rispondi al commento

Io adoro i libri, qualunque essi siano.
Ergo considero la spesa preventivata dall'organizzazione consumatori, per l'acquisto dei testi scolastici pari ad euro 450,00, tutti denari ben spesi.
Ma scherziamo? Sapete che un i.phone della Apple costa più di euro 500,00 e fra un mese sarà già fuori moda? Io, invece, continuo a consultare i miei testi di scuola e sono passati ben oltre 20 anni.
Soldi benedetti!

Filiberto Z., Pietrasanta Commentatore certificato 25.08.09 15:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

POST OT:

Crollo del sistema e Fascismo.

leggete il post su

http://francescosalistrari.blogspot.com

dite la vostra!

Francesco Salistrari, Rovito (cs) Commentatore certificato 25.08.09 15:40| 
 |
Rispondi al commento

Postato da Luigi de Magistris

"L’accordo con la Libia" - sostiene Frattini, ministro degli Esteri - "sta funzionando molto bene". Affermazione coraggiosa perché pronunciata a ridosso di una tragedia recente e nel giorno in cui, nelle acque antistanti a Lampedusa, sono stati salvati altri 50 immigrati. Coraggiosa anche perché appare in conflitto non solo con la realtà dei fatti, testimoniata dalla cronaca costante degli sbarchi, ma anche con i dati delle Nazioni Unite e con l’allarme sollevato dalle tante o.n.g.

Dunque sbagliano queste istituzioni oppure Frattini cambia le carte in tavola?

Stessa domanda andrebbe rivolta anche in merito alla politica adottata dal governo verso i migranti e tutta puntata sui respingimenti di massa: è in errore la Chiesa, compresa quella valdese-metodista, nel criticarla perché disumana, oppure l’esecutivo monopolizzato dalla Lega?

Sbaglia l’Alto Commissariato Onu per i rifugiati che ha chiesto all’Italia di fare marcia indietro oppure il nostro governo, che aspira a rimandare nei campi-prigione della Libia i disperati del mare, venendo meno alla Convenzione di Ginevra del 51’, ma non al dovere di celebrare un dittatore con tanto di frecce italiane acrobatiche?

Forse sbagliano tutti, compresi il Consiglio d’Europa, l’Ilo e il Cir, che da mesi denunciano come in Italia, sul fronte dell’immigrazione, sia in corso una deriva razzista che lede i diritti umani oltre che il senso dell'umana pietà, rispetto a cui non solo il governo è silente, ma addirittura promotore.

Aldo F., napoli Commentatore certificato 25.08.09 15:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Dedicata a maroni ed ai suoi men in green.


Uomini, poiché all'ultimo minuto
non vi assalga il rimorso ormai tardivo
per non aver pietà giammai avuto
e non diventi rantolo il respiro:
sappiate che la morte vi sorveglia
gioir nei prati o fra i muri di calce,
come crescere il gran guarda il villano
finché non sia maturo per la falce.

FABER.

Franco B. Commentatore certificato 25.08.09 15:18| 
 |
Rispondi al commento

http://www.dazebao.org/news/index.php?option=com_content&view=article&id=6206:pd-e-pdl-si-fanno-i-dispetti-a-rischio-un-milione-di-posti-di-lavoro-calano-i-consumi&catid=39:opinioni&Itemid=156

Pd e Pdl si fanno i dispetti. A rischio un milione di posti di lavoro. Calano i consumi
LUNEDÌ 24 AGOSTO 2009

Editoriale di Carlo Sandri

Sembrano due bambini che si fanno i dispetti. Non gioco più con te, non siamo più amici, vado a casa mia, tu vai a casa tua. E' una delle telenovele dell'estate che tiene campo sui giornali che avrebbero ben altro da scrivere e da portare in primapagina. I protagonisti di questa assurda " campagna" estiva sono il Pdl e il Pd, le due maggiori forze politiche italiane che si confrontano sul nulla. Vediamo i fatti: è tempo di feste dei partiti, luoghi di incontro fra maggioranza e opposizione i cui esponenti per una sera di scambiano cortesie invece di affrontare i problemi veri.

Per una volta il Pd, naturalmente per caso, l'aveva azzeccata quando, Lino Paganelli, l'organizzatore della Festa nazionale, il "democratic party "che si svolge a Genova, a domanda sul mancato invito di Berlusconi risponde con una battuta: si tratta di una festa non di un festino. Apriti cielo, chiuditi terra, eccoli i capi della banda Berluscotti, gridare alto, abbaiare alla luna: i nostri ministri non devono partecipare ai dibattiti cui erano stati invitati. Non si può offendere il capo, perché si offende tutto il governo. Tutti a casa. Ed i ministri si sfilano uno dopo l'altro. Restano Fini e Schifani, loro sono figure istituzionali, presidenti di Camera e Senato. Non si sentono offesi e decidono di andare. Sembrava partita chiusa.

(continua al link)

Genny Giugliano (pierecall), Napoli Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 25.08.09 15:17| 
 |
Rispondi al commento

il MIN.CUL.POP. funziona! Complimenti al direttore di RAI 3, sono riusciti a spostare REPORT ad un orario più invisibile: 23.30 e in prima serata un film di quelli imperdibili: PAPPA e CICCIA del 1982 con Villaggio e Banfi. forse sembra poca cosa ma è un segnale molto pericoloso e conferma che anche RAI3 si piega alle esigenze del cainano. é la fine della libertà in tv.

antonio a., grugliasco Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 25.08.09 15:16| 
 |
Rispondi al commento

Cari NonBlogger,

rilassiamoci un attimo, e gustiamoci questa bella soddisfazione.

Vittorio Feltri è ritornato alle pagine Papali, a casa da Papi, al Giornale. Il suo primo editoriale risale a sabato, e rappresenta un Diamante di Materiale Fecale purissimo, un Capolavoro che mischia sapientemente Vette Salivari Inesplorate ed Infamie Mortuarie da Sancho Panza dell'Informazione. Da stampare e conservare, portare agli addii al celibato o usare come antidepressivo naturale.

L'impavido Vittorio, Cane da Guardia dei Potenti Defunti (in questo caso Agnelli) e Chihuahua Scodinzolante dei Potenti Vivi e Vegeti, nel suo "Tra Silvio e Agnelli ecco chi è il Peccatore" secerne tra le altre cose:

"Presumo sappiate da quale parte sto, la solita. Non sarei capace di essere diverso da come sono, insofferente a qualsiasi ordine di scuderia, disciplina, inquadramento ideologico.
Il Giornale non è mai stato un foglio di partito e il Pdl si illude se pensa lo possa diventare. La famiglia Berlusconi e gli altri azionisti da me si aspettano molto tranne una cosa: che trasformi il Giornale in un megafono di Berlusconi.
Non sarei in grado.
Mi manca la stoffa del cortigiano".
[leggi tutto, Il Giornale]

Leggo incredulo, impossibile passarci sopra, toccherà scrivere qualcosa a riguardo. Ma già mi ero sfogato con Feltri in occasione del suo Editoriale d'Addio a Libero, ricordandogli alcune cosucce che proprio non mi erano piaciute ... insomma, prendo tempo, dandola vinta alla mia proverbiale pigrizia. Ed è qui che una Congiunzione Astrale favorevolissima mi presenta davanti agli occhi l'opera di 2 grandi giornalisti. Giornalisti che in passato se le sono suonate di santa ragione (1 - 2 - 3), ma che per l'occasione, data la solennità delle espulsioni feltriane, hanno inconsapevolmente unito le energie per completarsi a vicenda e regalare al lettore un "Uno-Due" micidiale, degno del migliore Tyson.

(continua al link)

Genny Giugliano (pierecall), Napoli Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 25.08.09 15:14| 
 |
Rispondi al commento

http://www.officinavolturno.com/2009/08/24/puzza-di-marcio-rosario-amico-roxas/

« Comune di Villa Literno Domani al cimitero, in memoria di Jerry MassloAfghanistan: 300-600 dollari al mese per sparare contro i parà della Folgore. 1.500 dollari per un kamikaze »

Puzza di marcio Rosario Amico Roxas
Possibile che nessuno abbia pensato di indagare a fondo sull’interesse che il presidente del consiglio manifesta per la Libia e per Gheddafi, e le periodiche visite ?

· Accordi privilegiati con l’ENI, miliardi di donazioni, autostrada (che costruirà Impregilo),

· si sommano agli interessi verso la Tunisia, dove lo stesso presidente si è recato con un importante imprenditore franco-tunisino del settore televisivo;

· non va trascurato l’interesse per Russia e Turchia, quando si è imposto come presenzialista alla firma degli accordi sul metanodotto, con l’ENI sempre il prima fila di tali accordi.

Amministratore delegato dell’ENI è Paolo Scaroni, nel luglio 1992 venne arrestato con l’accusa di aver pagato tangenti al Partito Socialista Italiano chiese di patteggiare la pena: 1 anno e 4 mesi, sotto la soglia della carcerazione. Personaggio, quindi, molto “duttile”, la cui presenza ai vertici dell’ENI non fa altro che aumentare i timori che sotto sotto possa esserci del marcio, a titolo personale , da parte di chi sar3ebbe stato in con dizione di acquisire grandi quote azionarie dell’ENI, in tempi, per i comuni mortali, non sospetti.

Lo stesso Scaroni ha espresso ferme critiche nei confronti del Governo Prodi accusato di essere inconcludente per quanto concerne le grandi opere; casualmente ricevette azioni della società sportiva AC Milan, cedutagli direttamente dal presidente Berlusconi.

http://it.wikipedia.org/wiki/Paolo_Scaroni ---> http://it.wikipedia.org/wiki/Paolo_Scaroni

Rosario Amico Roxas


Che vergogna! Di questo argomento se ne dovrebbe parlare ad ogni livello dell'informazione, non solo su questo blog! Se fossi un giornalista, mi piazzerei sotto casa di Dell'Utri e lo tampinerei finchè non esece fuori tutta la verità.

Dario Didona

Dario Didona (gentario), Roma Commentatore certificato 25.08.09 15:11| 
 |
Rispondi al commento

http://www.canisciolti.info/news_dettaglio.php?id=17057

News > Cronaca
Scuola: Famiglie italiane potranno arrivare a spendere anche 900 euro per bambino

E' iniziata la corsa agli acquisti di cartelle, astucci, quaderni e libri, ma per i genitori non sarà un periodo facile: per il nuovo anno scolastico le famiglie italiane potranno arrivare a spendere anche 900 euro per bambino. E' quanto emerge da una nota di Federconsumatori e Adusbef sull'analisi degli aumenti in vista della riapertura delle scuole. A crescere maggiormente (con punte tra il 10% e il 16% rispetto al 2008) sono soprattutto i prodotti di marca (zaini, astucci, diari), quelli più gettonati dai ragazzi.Un'ulteriore spesa è quella per i libri che, quest'anno, si attesterà intorno a 440-450 euro annui, con un aumento del 3-5%. Alla spesa iniziale vanno aggiunti poi i costi da sostenere durante l'anno per i ricambi del materiale didattico (quaderni, album da disegno, penne, matite, colori, accessori, ecc.) per i quali si arrivano a spendere anche 250-300 euro. Rimangono stabili, invece, i prezzi di quadernoni e matite colorate, che hanno già subito un rincaro lo scorso anno.

24 agosto 2009


http://www.terranews.it/news/2009/08/se-il-lavoro-si-fa-sempre-piu-nero-raccogli-i-pomodori-e-poi-vai

Se il lavoro si fa sempre più nero. Raccogli i pomodori e poi vai via

Inviato da redazione il Sab, 22/08/2009 - 13:14

Nazareno Dinoi
RAPPORTO Gli immigrati in Italia vanno bene esclusivamente per lo sfruttamento stagionale nei campi. Dopo di che c’è solo la clandestinità. Rispetto al 2008, Unioncamere prevede un calo di assunzioni del 46 per cento
Si riduce drasticamente il mercato del lavoro in Italia. Ancor di più per gli immigrati che quest’anno, rispetto al 2008, avranno quasi la metà di possibilità in meno di essere assunti in un’azienda italiana. Non per il precariato, però. Qui le chance aumentano di quasi 8 punti percentuali sull’anno prima. Le imprese italiane, dunque, rispondono alla crisi adattando i propri programmi di assunzione di stranieri soprattutto sul fronte dei contratti stabili ma si aprono su quelli a termine. Un quadro drammatico in tal senso viene fuori dal sistema informativo Excelsior realizzato da Unioncamere in collaborazione con il ministero del Lavoro.

L’elaborazione, effettuata su un campione rappresentativo di 100 imprese sparse sul territorio nazionale, quantifica in modo puntuale il fabbisogno occupazionale per il breve e medio periodo, anche a livello territoriale, distintamente per le 104 province italiane. Gli ultimi dati diffusi ieri, dicono che al 31 dicembre prossimo, gli stranieri che avranno trovato un posto non stagionale in un’azienda del Belpaese saranno 93mila: il 46 per cento in meno dell’anno prima quando le stesse assunzioni di immigrati furono 171.900. Quest’anno, dunque, i nuovi assunti non italiani stagionali che saranno assorbiti dal settore industria, servizi e agricoltura, si potranno attestare su poco più del 17% rispetto al totale della nuova forza lavoro che farà ingresso nelle stesse imprese del settore privato.

(continua al link)

Genny Giugliano (pierecall), Napoli Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 25.08.09 15:04| 
 |
Rispondi al commento

(ANSA) - ROMA, 23 AGO - 'Liberiamo il futuro' e' lo slogan che Dario Franceschini ha scelto per la sfida alla segreteria del partito che da domani entra nel vivo. Uno slogan che, gia' nella scelta delle parole, marca la differenza dai suoi rivali: Pier Luigi Bersani con diamo 'Un senso a questa storia' e Ignazio Marino con 'Vivi il Pd, cambia l'Italia'. La decisione sullo slogan e' stata presa dopo aver consultato, tra varie ipotesi, l'entourage piu' stretto di dirigenti al suo fianco in vista del congresso.

***

.... evabbè...

Maria Rosalba Gozzini (crema&cioccolata), Roma Commentatore certificato 25.08.09 15:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L’ambiente
ti condiziona.

Evita di stare insieme a
persone negative,
che ti influenzano
e ti sottraggono le energie
giuste per trasformare
in azione i tuoi propositi.

Assicurati di avere
intorno a te
un ambiente
“favorevole”.
Circondati di persone
che condividono i tuoi
interessi e valori

M X (hall2001), versilia Commentatore certificato 25.08.09 15:02| 
 |
Rispondi al commento

http://www.byteliberi.com/2009/08/sotto-il-governo-berlusconi-esplode-la-spesa-pubblica.html

Sotto il Governo Berlusconi esplode la spesa pubblica
agosto 23, 2009 by while

Nel mese di luglio 2009 si è registrato un fabbisogno del settore statale pari, in via provvisoria, a circa 4 miliardi, rispetto a un saldo positivo di 1.67 miliardi realizzato nel mese di luglio del 2008. Lo comunica il Tesoro, aggiungendo che nei primi sette mesi del 2009 si è registrato complessivamente un fabbisogno di circa 53,6 miliardi, superiore di circa 31,3 miliardi a quello dell’analogo periodo 2008 pari a 22,3 miliardi. (Sole24Ore)Capito bene? Lo Stato italiano durante questi mesi di Governo Berlusconi ha sperperato ben 31,3 miliardi di euro in più rispetto al precedente esecutivo.Dove sta il Ministro tascabile Renato Brunetta? Quell’omino piccolo piccolo che per mesi e mesi ci ha fracassato le ghiandole genitali con la sua “rivoluzione totale”. Quello strano personaggio tanto amato dai berlusconiani ma che altro non è che uno spot vivente, l’assenteista contro l’assenteismo… dov’è ora che apprendiamo questi sconvolgenti dati?Sarà nel salotto di qualche trasmissione a vantarsi del nulla, coperto dalla fitta nebbia di media asserviti. Probabilmente in questo momento gli staranno rivolgendo una domanda preparata e cucinata appuntino per la sua falsa propaganda.Torniamo però ai dati della spesa pubblica, perché grazie ad essi si capisce come Berlusconi non sia per niente scemo. Oltre a vincere facilmente per le tante ragioni note, il pluriprescritto sa che per vincere bisogna spendere. Governa da un anno, e da un anno la spesa pubblica “corrente”, cioè quella che l’Italia mette nelle tasche dei tanti statali è cresciuta esponenzialmente.Solo per il fatto che si tratta di spesa “corrente” dovremmo strapparci i capelli. Questo perché include solo i soldi che alleviano il presente ma non costruiscono il futuro.

(continua al link)

Genny Giugliano (pierecall), Napoli Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 25.08.09 15:01| 
 |
Rispondi al commento

http://www.osservatorio-sicilia.it/2009/6891/il-senatore-dell%E2%80%99utri-condannato-per-concorso-esterno-alla-mafia-chiedere-una-commissione-d%E2%80%99inchiesta-parlamentare/

Non ce ne voglia Il Velino, ma noi, siciliani, non riusciamo a vederci nulla di buono in questa presunta intenzione del Senatore Dell’Utri.

Il Senatore è stato condannato in primo grado per concorso esterno alla mafia e si sta celebrando il processo d’appello, per il presidente del Consiglio dei Ministri Silvio Berlusconi ”Il fattore Vittorio Mangano (ergastolo per mafia e addetto alle scuderie di casa Berlusconi ndr) è un eroe” (Repubblica 8 Aprile 2008).

Ed allora ci chiediamo, a cosa serve una commissione d’inchiesta parlamentare se non a metabolizzare una marea di carte per qualche anno per concludere ingloriosamente come tante altre commissioni parlamentari.

A nostro modesto avviso se si volesse debellare la mafia con tutte le collusioni istituzionali, basterebbe la Magistratura, a condizione che non gli si tolgano gli strumenti per indagare e soprattutto che vengano resi noti i documenti ”secretati” dai vari governi, a cominciare dal 1945…

Paolo B. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 25.08.09 14:59| 
 |
Rispondi al commento

L'Italia ha bisogno urgente di un quotidiano INDIPENDENTE che parli di libertà senza pregiudiziali ideologiche o interessi di bottega da difendere.
Sarà un grande successo.
E merito sarà anche di Telese.
Gli darei credito....senza pretendere che superi Travaglio.
A ciascuno il suo gregge da portare al pascolo.

Extraterrestre (Alfa Centauri) 25.08.09 14:55| 
 |
Rispondi al commento

http://nonleggerlo.blogspot.com/2009/08/stoooop-silenzio-action.html

DOMENICA 23 AGOSTO 2009
Stoooop! Silenzio ... Action!

Action! Si gira. Benvenuti.
Il 15 agosto il Popolo Italiano è entrato nel fantastico, depotenziato, ignorato (poi vedremo perchè) mondo della Class Action. [cos'è la Class Action?]

Certo, certo. L'Azione Collettiva potrà essere proposta solo dal 1° Gennaio 2010. Ma attenzione! Gli Illeciti oggetto di CA avranno rilevanza se commessi da Ferragosto 2009. Acquisto di elettrodomestici difettosi? Conti Correnti o Polizze Assicurative che non vi quadrano? Problemi con Luce o Gas? Un Overbooking celeste ha rovinato le vostre Vacanze? Ecco, anche se nessuno ne parla non demordete ed organizzatevi, già da oggi: fatture, scontrini, ticket, fotografie, conservate le prove dell'ingiustizia subita dopo Ferragosto! Le potrete così presentare l'anno venturo ad un Giudice (o ad una Associazione Consumatori) e lanciare (o unirvi a) una bella Azione Collettiva (più rapida, economica, efficace della classica Causa).

Oddio, avete ragione. Il legislatore si è dimostrato un pochino tirchio in termini di retroattività, ne abbiamo parlato più volte (i risparmiatori Parmalat, Cirio, dei Bond Argentini e tanti altri dovranno mettersi il cuore in pace). Inoltre i dubbi da dissipare sono ancora molti: niente CA nei confronti della Pubblica Amministrazione o di alcuni Soggetti Pubblici: non otterrete rimborsi (ma forse solamente il "ripristino degli standard") per i Disservizi di Ospedali, Scuole, Ferrovie, Poste. E le vittime di Crack Finanziari, Furbetti del Quartierino, Investimenti Contaminati? Picche, per ora la legge non parla mai di "Risparmiatori" (nei confronti del Colletto Bianco disonesto e/o corrotto e/o incapace siamo sempre extra-magnanimi).

(continua al link)

Genny Giugliano (pierecall), Napoli Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 25.08.09 14:55| 
 |
Rispondi al commento

http://www.socialpress.it/article.php3?id_article=2591

Un golpe criminale si aggira per l’Italia - parte I
lunedì 24 agosto 2009 di Alessio Di Florio

’Viva l’Italia, assassinata dai giornali e dal cemento’ canta De Gregori. E il peggior cemento è quello che sta bloccando le sinapsi neuronali, che impedisce di pensare, che omologa e massifica tutti. E i giornali che sono tra i più grandi esecutori. Mentre il regime mafiosocratico sta sconfiggendo il terribile cancro di cui è vittima: lo Stato democratico ...

L’ultimo mese ha visto riemergere dalla nebbia della storia italiana un fantasma che l’accompagna dall’alba della Repubblica: il golpe. A partire dalla strage di Portella della Ginestra, passando per l’attentato a Togliatti e il golpe Borghese solo per ricordarne alcuni, periodicamente torna il rischio di un sovvertimento armato delle istituzioni. Che, puntualmente, si ferma ad un passo dal realizzarsi.

In queste settimane il fantasma del golpe è stato evocato da Scotti e Ciampi, uomini delle istituzioni nel 1992 delle stragi di mafia. Una strategia di sangue che puntava a destabilizzare il cuore delle istituzioni italiane. Una stagione di sangue e bombe che, improvvisamente, si è fermata nell’ottobre 1993, dopo il fallito attentato fuori dello stadio Olimpico di Roma durante Lazio - Udinese.

Ma in realtà, e tutti ne sappiamo mandanti, esecutori e complici (anche perché, in larga parte, siamo tra loro) c’è un golpe silenzioso che non si è mai fermato. Un golpe fatto di menzogne, connivenze criminali, repressione violenta, omertà, corruzione, cancellazione di ogni dignità personale, che ha conquistato il cuore dello Stato Italiano, e ha annullato ogni possibilità di democrazia.

I tromboni per i teoremi di Ciancimino e i silenzi sul vertice massonico del 2 giugno 1992

(continua al link)


La barca a rate

Tutti o quasi tutti , anche in tempi di crisi finanziaria potranno permettersi l’acquisto di una super barca e pagarla a rete. E’ questa la grande novità che sta prendendo piede sul mercato e che testimonia come la crisi abbia colpito buona parte dei settori produttivi compreso quello dei beni di lusso: il settore nautico infatti dall’ottobre 2008 aveva visto un calo notevole nelle domande. Oggi si registra un calo tra il 20 e il 35% in quasi tutti i mercati di sbocco non solo quello italiano.

L’iniziativa della barca a rate parte da Azimut-Benetti, primo gruppo privato al mondo nella nautica di lusso, cha da poco ha offerto la possibilità di acquistare una barca a arte.

Come funziona

E’ molto semplice; si pagano le rate come se si stesse comprando casa. Il prestito può arrivare a coprire fino all’80% del valore della barca, dura dai sette ai dieci anni e c’è l’ipoteca della banca. L’unica differenza rispetto ad un mutuo per la casa è che per le rate dello yacht non si può scegliere il tasso: questo è fisso ma è piuttosto competitivo in quanto è a livello del 4,99%.

Inoltre per il primo anno non si paga nulla e la prima rata scatterà dopo i primi 12 mesi di utilizzo.

I costi di uno yacht

Il bene di lusso a rate di cui stiamo parlando è certamente più accessibile ad un’ampia fetta della popolazione che non si vede costretta a esborsare in un solo colpo milioni di euro, ma allo stesso tempo rimanere comunque un articolo che non tutti si possono permettere per via dei costi davvero onerosi:

*
la barca più piccola costa non meno di 1 milione di euro
*
una barca dai 12 a24 metri ha un valore di circa 10 milioni di euro

Il successo

Chi ha sempre sognato la barca ma non poteva permettersela, da adesso può soddisfare il suo desiderio. L’iniziativa di Azimutt-Benetti, che ha lanciato una promozione per far conoscere al mercato lo “yacht a rate”, pare abbia avuto un riscontro: solo nelle prime settimane della produzione sono arriv

M X (hall2001), versilia Commentatore certificato 25.08.09 14:53| 
 |
Rispondi al commento

http://mazzetta.splinder.com/post/21167079/Vittorio%20Feltri%20oltre%20il%20ridic

domenica, 23 agosto 2009
VITTORIO FELTRI OLTRE IL RIDICOLO, RITORNA LO SCONTRO DI CIVILTÀ PER COPRIRE BERLUSCONI

L'esordio di Vittorio Feltri su Il Giornale continua ad attirare attenzione, sono tutti ansiosi di vedere cosa succederà nel giornale del padrone della maggioranza. Ben pochi si accorgeranno però della colossale balla che il nostro ha mollato lì con la consueta verve al termine dell'editoriale di oggi, sobriamente intitolato “Il ministro assassino”. Il riassunto dice che per sminuire le maialate di Berlusconi e per sostenere che il governo non ha colpa se i negri annegano, Feltri dice che i titoli dovrebbero essere tutti per il "ministro assassino". Dopo aver spiegato che il padrone non ha colpe e che è oggetto di curiosità morbosa e dopo un paio di righe spese in un lamento abbastanza paradossale per uno come lui (“ La completezza d’informazione di buona memoria è stata sostituita dalla completa infondatezza dell’informazione. È il giornalismo moderno, progressista”), Feltri sferra un violento attacco all'Iran prendendo a pretesto fatti inesistenti. Feltri scrive che” In Iran - spiega Fiamma Nirenstein che di politica mediorientale si intende - il nuovo ministro della Difesa è un pluriomicida di rinomanza mondiale. Si chiama Ahmad Vahidi e si è conquistato un posto nella storia della criminalità internazionale avendo fatto secche 85 persone in un attentato, da lui organizzato, a un centro ebraico di Buenos Aires.” . Molto d'effetto il tono assertivo, ancora di più per chi ha dichiarato ad nauseam che altri sono innocenti fino all'ultimo grado di giudizio, è sempre bello osservare Feltri al ralenty mentre “fa informazione”, qui il processo non è nemmeno cominciato, ma il tizio è un assassino senza dubbi perché lo dice Nirenstein, che ne sa.

(continua al link)

Genny Giugliano (pierecall), Napoli Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 25.08.09 14:51| 
 |
Rispondi al commento

METALLI PESANTI

LEGA: miscela di quattro Isotopi, Bossinitrato, Maronite, Castellio (detto anche Stronzio S-Bronzo), Calderolido (isotopo che proviene da un decadimento radioattivo).
L'insieme di elementi è raggruppato da uno Stronzio, metallo che essendo, da solo, instabile, si lega per l'appunto con altri elementi chimici. Esposto all'aria diventa verde.
Lo Stronzio è pericoloso e la sua radioattività dura un sacco di tempo.
L'organismo umano assorbe lo Stronzio così come assorbe il Calcio.
Questo non è un problema per quanto riguarda gli Italiotopi non radioattivi, ma l'Italiotopo radioattivo può provocare danni gravi.
Scatena Iodio razziale.

Missy Elliott, Cittadina del Mondo Commentatore certificato 25.08.09 14:49| 
 
  • Currently 4.6/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 9)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Pensionati e casalinghe sono il vero serbatoio "democratico" di questo paese.

Gli unici e le uniche non "ricattabili".

Extraterrestre (Alfa Centauri) 25.08.09 14:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

PER TUTTI E PER NESSUNO

SU TELESE E LA SUA COLLABORAZIONE AL GIORNALE IL FATTO


Ho sempre pensato che un prete che butta la veste alle ortiche sia un uomo che vede più e meglio di un ateo dalla nascita. Speriamo solo che non tenga "l'ostia consacrata" in saccoccia.

IO SONO FAVOREVOLE AD UNA SUA COLLABORAZIONE

Max Stirner

Max Stirner 25^08^09 02^13


Rispondi al commento


non ho la tua stessa fiducia anche se devo dire
che in Telese a differenza di Foa (ex PCI nonchè ex direttore dell'Unità e poi vicedirettore del Giornale) e di tanti altri voltagabbana sia da una parte che dall'altra , trovo una vena critica meno "asservita" .

però come Papillo mi chiedo :

Costui è stato a libro paga di Berlusconi e ricordo benissimo la sua campagna anti Di Pietro sul giornale e nelle trasmissioni di Santoro...

MAI L'HO LETTO O SENTITO DIRE QUALCOSA CONTRO BERLUSCONI !!!!
CHIEDERE CONTO A BERLUSCONI DELLA PROVENIENZA DEI SOLDI CHE HANNO CREATO LA FININVEST!!!

adesso va a scrivere sul giornale antiberlusconiano per eccellenza? mah

tu speri che l'ostia in saccoccia non l'abbia
può essere che hai ragione , se l'ha
gettata via allora diventerà più castigatore
di Travaglio se no avrà vita breve....
al Fatto si intende..
ciao Max

cimbro mancino 25^08^09 08^25
-----------------------------

Io sarei favorevole, per un brevissimo periodo, ad una specie di LEGGE SUI "PENTITI" DEL GIORNALISMO.

Falcone volle quella legge e se fosse vissuto, con quella legge avrebbe distrutto la Mafia.

Qualche giornalista "PENTITO" CREDO CHE SAREBBE UN OTTIMO ACQUISTO PER IL FATTO.
Ovviamente, meglio un "PENTITO" CHE ABBIA MOLTO DI CUI PENTIRSI, che un "pentito" per "inezie".

I GRANDI PENTITI HANNO MOLTO DA RACCONTARE..., SENZA CONTARE CHE SE UNO FINGERA' NON SARA' DIFFICILE SMASCHERARLO.

Nessuna fiducia a priori, ma un ragionamento che meriterebbe di essere contestato nel contesto da chi non lo approva.

Max Stirner


-----------------------------------------------

LA TRISTE STORIA DEL CANONE TELECOM

- Che cosa è il CANONE e quando è stato introdotto?

- E’ giusto pagarlo?

- Com’è che sembra una legge all’italiana?

- Chi deve pagare il canone?

Quali sono le (buone) ragioni di chi non lo fa?

http://www.youtube.com/watch?v=fxsbchr6XTE

----------------------------------------------

continua nei sottocommenti


TERZA LEZIONE

Un uccellino era in volo per andare a svernare al Sud. Ma il freddo era tale che l'uccellino cadde a terra congelato.
Una mucca si avvicinò, comprese la situazione e gli scodellò addosso una bella cacca fumante. Scongelato e riscaldato, l'uccellino si mise a cantare di gioia.
Ma un gatto randagio lo sentì, lo trovò, lo tirò fuori dalla merda e se lo mangiò.

Lezione di carriera:
Attento: Non tutti quelli che ti coprono di merda lo fanno perché ti vogliono male.
Non tutti quelli che ti tirano fuori dalla merda lo fanno perché ti vogliono bene.

meri c Commentatore certificato 25.08.09 14:29| 
 |
Rispondi al commento

MAUTONE - CRISTIANO - E A MALAFEMMINA...

**

Quali sono gli impegni che lei aveva preso con Cristiano Di Pietro per cui non poteva lasciare Napoli?

Erano impegni istituzionali, quali la realizzazione della nuova prefettura di Isernia, altre caserme dei carabinieri e della Polizia di Stato, il restauro della Torre di Montebello, per i quali già mi ero attivato e che, a tutt’oggi, non sono stati eseguiti, perché il mio allontanamento mi ha impedito di continuare.

Gli interventi di “cortesia” che le chiedeva Cristiano Di Pietro riguardavano anche ambiti al di fuori delle sue competenze, per esempio le raccomandò un ingegnere di Bologna. Può fare qualche altro esempio?

L’episodio a cui si fa riferimento è relativo a un ingegnere meccanico del Molise, trasferitosi a Bologna per motivi di lavoro, per il quale il mio intervento, nel rispetto della legittimità delle mie funzioni, non andò a buon fine. Non ricordo altri episodi simili.

Nelle carte si parla soprattutto di chiese, impianti elettrici e caserme. Sembrano piccoli affari. Un suo collega liquida Cristiano Di Pietro come una persona di “basso profilo”. Si accontentava di poco?

Non so se per lui fosse poco o molto, ma queste sono le richieste che mi ha fatto.

Chi sono gli architetti che le vengono raccomandati da Di Pietro junior?

Erano architetti o ingegneri molisani, che avevano lui come referente e quindi si cercava di accontentarli.

È vero che in loro favore è intervenuto anche Nello Di Nardo, all’epoca segretario di Di Pietro al ministero?

Sì.

Cristiano le ha chiesto altri favori che non risultano nell’inchiesta?

Non ricordo.

Perché è stato trasferito a Roma? Di Pietro ha detto che non si fidava più di lei. L’aveva messa in un angolo?

No, tanto che mi fu affidata una delle direzioni più importanti del ministero, ovvero quella dell’edilizia statale e degli interventi speciali.

***

(AH AH AH... "non ricorda"... ah ah ah...)

Maria Rosalba Gozzini (crema&cioccolata), Roma Commentatore certificato 25.08.09 14:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

a parte tuute le malignità vere o presunte attribuite al nano, l'unica cosa certa è che porta sfiga perche tutte le volte che va al governo capita di tutto e di piu dai terremoti alle stragi al gpl di viareggio alla crisi economica internazionale ecc.

sinceramente non ho paura dello pseudorazzismo leghista ne delle manie pseudoguerrafondaie dei postfascisi ma ho una grande paura dell'alone di sfiga che si porta dietro quell omino.

speriamo che si porti presto all'inferno la sfiga.


però mi fa paura molto di più chi lo sostituirà

Bruno BASSI, Ronchi di Massa Commentatore certificato 25.08.09 14:28| 
 |
Rispondi al commento

SECONDA LEZIONE

Un tacchino selvatico chiacchierava con un toro: "Mi piacerebbe tanto arrivare in cima a quell'albero, ma non ne ho la forza."
"Beh, perché non ti mangi un po' della mia merda", rispose il toro: "E' piena di roba nutritiva".
Il tacchino becchettò un po' di merda e scoprì che di fatto gli aveva dato forza sufficiente per arrivare al primo ramo dell'albero. Il giorno dopo, mangiato un altro po' di merda, arrivò al secondo ramo. Dopo un paio di settimane, il tacchino era fieramente appollaiato sulla cima dell'albero.
Ma fu subito visto da un cacciatore che lo abbatté.

Lezione di carriera: Mangiando merda puoi arrivare in cima, ma non è detto che ci resti.

meri c Commentatore certificato 25.08.09 14:27| 
 |
Rispondi al commento

PRIMA LEZIONE PER FARE CARRIERA

C'era un corvo che se ne stava appollaiato sui rami alti d'un albero e non faceva niente tutto il giorno.
Un coniglietto di passaggio vide il corvo e gli chiese: "Posso starmene anch'io seduto qua a non far niente tutto il giorno?"
"Certo, perché no?" rispose il corvo.
E il coniglietto si sedette comodo a terra sotto il corvo a riposarsi.
All'improvviso apparve una volpe, saltò sul coniglietto e se lo mangiò.

Lezione di carriera:
Per startene seduto a non far niente tutto il giorno, devi essere seduto molto in alto.

meri c Commentatore certificato 25.08.09 14:26| 
 |
Rispondi al commento

@dino colombo

I suicidi "annunciati" sono un pò sospetti.
Ma il senso di quello che ti può succedere se fai "il Pirla" senza avere le spalle coperte è "verosimile".
In fondo è tutta pubblicità italiana per chi ha orecchie "per sentire".
*************
Il fatto
Diamo una copertura ai transfughi che la chiedono.
Favorire i dissociati e i pentiti in passato ha dato i suoi frutti.

Extraterrestre (Alfa Centauri) 25.08.09 14:18| 
 |
Rispondi al commento

cazzarola....!

se il CIALTRONE si fosse occupato del salame che *vede la gente morta* così come incessantemente si prodiga di tutte le altre stronzate che scrive questo Paese sarebbe sicuramente migliore....

ma non si può avere tutto dalla vita!

A PROPOSITO.....

se il "numero uno" millanta sedute spiritiche e l'ultima ruota del carro è uno stupratore seriale....

QUELLI IN MEZZO CHI SONO?

'giorno a tutti belli e brutti eh!

Maria Rosalba Gozzini (crema&cioccolata), Roma Commentatore certificato 25.08.09 14:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Chiedo scusa in anticipo, ma, l' intro del blog odierno fa veramente...ca^^reeee!!!
ancora in vacanza? appena rientrati dalle vacanze? io no purtroppo????
ohè!! dico, ma ce li ha gli occhi oppure sta continuamente monitorando il vostro conto in banca?? non sarà diventato uno del clan dei d'alemiani!!??
ma voi lo sapete, dove è la maggioranza del popolo italico? Voi vi fidate di quelle macchine che intasano le autostrade'ma non lo sapete che appartengono a quei disperati ( compreso " a io ") che vogliono fuggire per poche ore alla dura realtà dettata da criminali organizzati che ci governano?.
gli argomenti poi.
e allora? chi si muove, chi va avanti per primo? va avanti tu che a me scappa da ridere? cosa servono tutti quei caratteri neri che si rincorrono su articoli chilometrici nei quali solo un 3 - 4% può dire la sua perchè perfettamente a conoscenza dei temi proposti?
sassi nella piccionaia e basta, mi voglia credere egr. dr. Trabajo.
a proposito, Voi trabajate?

STEFANO M., reggio emilia Commentatore certificato 25.08.09 14:07| 
 |
Rispondi al commento

Proverbio del mese

Tira più un culo al mare
che una funivia in montagna.

M X (hall2001), versilia Commentatore certificato 25.08.09 14:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://www.vernacoliere.com/edicola/dis12.gif

M X (hall2001), versilia Commentatore certificato 25.08.09 14:05| 
 |
Rispondi al commento

http://www.vernacoliere.com/edicola/dis4.gif

M X (hall2001), versilia Commentatore certificato 25.08.09 14:04| 
 |
Rispondi al commento

Premio la star che verrà assegnato a Noemi Letizia.

Silvio Berlusconi "io la vedrei meglio nelle vesti della Pornostar che viene."

;-)

Luca Gianantoni, Assisi Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 25.08.09 14:03| 
 |
Rispondi al commento

Il bello nostro è che ci si incazza parecchio

e ci si calma solo dopo averne fatta un secchio

la vogl'arreggere

per una stagione

e colla merda poi far la rivoluzione !

M X (hall2001), versilia Commentatore certificato 25.08.09 14:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Io:"Ma lo sapete che gheddafi è il leader della Libia"

Leghisti:"Non è vero, lo dici solo perchè sei comunista e drogato!"

E.C.

Ettore Chiacchio, Saronno-Napoli-everywhere-in-the-net Commentatore certificato 25.08.09 13:58| 
 |
Rispondi al commento

Per spiegare papi&noemi ad un leghista si deve partire dalle api e dai fiori!

E.C.

Ettore Chiacchio, Saronno-Napoli-everywhere-in-the-net Commentatore certificato 25.08.09 13:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Prima ti ignorano, poi ridono di te, poi ti combattono, poi si vince

~ Mahatma Gandhi

Toni Alamo 25.08.09 13:47| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

c'e una piccola differenza: mentre qui votiamo bossi e la lega ... con il cuore ...

---------------------------------
X MARGHERITA E TUTTI QUELLI CHE "RAGIONANO" COME LEI

La mafia al nord non esiste..sono tutti onesti e lavoratori e pagano le tasse i terroni.
Sveglia!Per sembrare "puliti" chiamano la loro mafia "criminalità economica". La questione Banco Ambrosiano è solo un esempio ma forse è un discorso troppo complicato affinchè lo comprendano accecati come sono.
La mafia è ad Arcore come a Roma e a Palermo, è nelle istituzioni e in tutti quelli che stanno a guardare.
Smettetela di insultare le popolazioni meridionali e iniziate a pensare a ciò che fate contro la mafia invece di nascondervi dietro frasi fatte! Tirate fuori gli attributi!

Giusy M. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 25.08.09 13:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

BELRUSCONI NON E' SEXAHOLIC MA SOLO UN BRUTTO VECCHIO CHE NON ACCETTA DI ESSERLO !!

CAZZO TANTI SOLDI E A BREVE DEVO MORIRE !! QUESTA E' GENTE PERICOLOSA E VOI LI VOTATE !!

ITAGLIANI AUTOLESIONISTI !!!

juan miranda 25.08.09 13:40| 
 |
Rispondi al commento

esempio di trasparenza nella pubblica amministrazione:

http://www.serviziinformazionesicurezza.it

n.b.: nessuna relazione al parlamento disponibile in rete per il 2008 e il 2009.
Mi sembra un buco informativo piuttosto grave.
Facciamoci sentire!

white wolf 25.08.09 13:35| 
 |
Rispondi al commento

Ora i gay, prima gli extracomunitari, poi i zingari, i comunisti, gli ebrei, il razzismo sepre più avvertito, grazie berlusconismo, grazie pseudo sinistra venduta,
avanti grillo, travaglio, Borsellino, De Magistris, Saviano, Caselli, ecc.

cesare beccaria Commentatore certificato 25.08.09 13:35| 
 |
Rispondi al commento

MAZZAAAOHHHHH QUESTA NOEMI LETIZIA E' PROPRIO UNA BAGAGLIA !!

MA COME CAZZO SI FA ?? ITAGLIANI 90% BAGAGLI !!!

juan miranda 25.08.09 13:32| 
 |
Rispondi al commento

@ farfallina:
ho letto il tuo commento, è veramente molto triste quello che racconti.
tu che lavoro fai?

Francesca Longhi 25.08.09 13:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

altra possibilita' perche' berlusca vuole andare da gheddafi: in italia e' controllato, ha voglia di passera, cosi' si va a fare qualche guardia del corpo del libico.
il pagamento sono le frecce tricolori "prestate" per la festa.
e' un'ipotesi.

francesco pace (francesco pace 51), bologna Commentatore certificato 25.08.09 13:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Porta Rumana bella, porta Rumana,

ci stan le ragazzine che te la danno,

ci stan le ragazzine che te la danno:


prima la buonasera e poi la mano.

M X (hall2001), versilia Commentatore certificato 25.08.09 13:28| 
 |
Rispondi al commento

"Milano, allarme sesso "a pagamento" fra i teenager. (il sole 24ore)

Pare che si stia sviluppando il fenomeno di mini prostituzione a pagamento"

Allarmati i vescovi cattolici

"non potete chiederci soldi proprio adesso che c'è la crisi delle questue"!

E.C.

Ettore Chiacchio, Saronno-Napoli-everywhere-in-the-net Commentatore certificato 25.08.09 13:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ma bossi quando si sveglia dal coma farmacologico in cui lo misero a seguito dell'ictus?

E.C.

Ettore Chiacchio, Saronno-Napoli-everywhere-in-the-net Commentatore certificato 25.08.09 13:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Aspetto con ansia il 23 settembre per comprare il primo numero del tuo giornale.sarà la prima volta che comprerò un giornale:)

Vanessa M. Commentatore certificato 25.08.09 13:21| 
 |
Rispondi al commento

In autunno arriverà la novità
che la Casta fermar non potrà

Beppe, dì qualcosa sul MLN e saremo autorizzati a pensare che era una boutade...Io spero di no perchè da quello che sento, se in autunno scendi in campo, c'è un fracco di gente pronta a sostenerti.

Giacomo Giglio, torino Commentatore certificato 25.08.09 13:20| 
 |
Rispondi al commento

il legista è fondamentalmente un sècesso!

E.C.

Ettore Chiacchio, Saronno-Napoli-everywhere-in-the-net Commentatore certificato 25.08.09 13:18| 
 |
Rispondi al commento

su, popolo della liberta', tutti insieme dobbiamo andare a leccare il culetto ai libici
slurp, slurp, slurp, che goduria

il fatto, poi, che si comportino come degli animali verso i giocatori della lotteria "italia", a noi non ci riguarda

roby c Commentatore certificato 25.08.09 13:17| 
 |
Rispondi al commento

Milano, allarme sesso "a pagamento" fra i teenager. (il sole 24ore)

Pare che si stia sviluppando il fenomeno di mini prostituzione a pagamento.
Da che cosa potrebbe essere causato?

«È preoccupante apprendere non solo che nei bagni delle scuole i ragazzi fanno sesso, ma soprattutto che queste prestazioni sessuali, anche di tipo orale non si fanno solo per la ricerca il piacere, ma vengono concesse dalle ragazzine per arrotondare la paghetta, un fenomeno diffuso anche in Rete con numerose ragazze che si spogliano on-line su webcam erotiche. Come assessorato non prenderemo nessun provvedimento “proibizionista”, piuttosto intendiamo affrontare il problema come già annunciato con la distribuzione di una lettera aperta che possa aiutare i genitori nel compito educativo».
http://ilsecoloxix.ilsole24ore.com/p/italia/2009/08/25/AMD0varC-milano_allarme_teenager.shtml


Genitori, aumentate le paghette alle vostre pulzelle, oppure comprate loro tutto ciò che vogliono.
Nell'epoca del consumismo sfrenato è impossibile far loro comprendere che c'è crisi........capisco, avete anche voi i vostri problemi, fatevi una canna e tutto si risolve!

farfallina c., universo Commentatore certificato 25.08.09 13:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Più vedo "borghezio e calderoli creati ad immagine e somiglianza del dio cristiano" e più divento ateo convinto!

E.C.

Ettore Chiacchio, Saronno-Napoli-everywhere-in-the-net Commentatore certificato 25.08.09 13:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

c'e una piccola differenza: mentre qui votiamo bossi e la lega ... con il cuore ...

---------------------------------

e ci credo....perchè se votaste con il cervello ..col cazzo che bossi beccherebbe voti !!!!

Peppino Garibaldi, Casa mia Commentatore certificato 25.08.09 13:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mi immagino Putin e Gheddafi quando si incontrano per parlare di affari con il nano e con scaroni, amministratore delegato ENI.
Secondo me sia il libico che il russo all' incontro ci vanno armati ... non si sa mai.
E poi, chissà che giro di donnine.

Putin al suo segretario:
" Domani arrivano gli italiani, procura un po di figa, specialmente per quello con i tacchi.

" Va bene capo, dopo passo all' asilo ... "

Carlo Carli - Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 25.08.09 13:07| 
 |
Rispondi al commento

l'altro giorno la russa ha detto una cosa che fa nascere dei dubbi: "le nostre frecce tricolori sono richieste in ogni parte del mondo".
sono d'accordo, e' un bello spettacolo e sono bravi.
chi ci dice quindi che non abbiano affittato le frecce tricolori a gheddafi, come degli impresari, a noi non dicono niente, e i soldi non si sa dove spariscono?
e' un'altra ipotesi.
ma questi dubbi nascono, non si sa il costo dell'operazione, chi paga, il motivo, etcetc.
unica cosa sicura e' chi ci rimettera' soldi e immagine, noi.

francesco pace (francesco pace 51), bologna Commentatore certificato 25.08.09 13:05| 
 |
Rispondi al commento

Leggo alcuni commenti sconsiderati, elaborati da menti depresse o quantomeno fuorviate da dilaganti complessi d'inferiorità, riguardo ad un'ipotetica secessione del nord: quattro montanari ignoranti ed inturgiditi dal freddo che si dibattono senza sapere nulla di vero ed ipotizzando tutto sul falso.
Anche nella mia Toscana, terra che amo, di tanto in tanto vedo ed ascolto 'volti tumefatti dall'ignoranza' che vomitano sproloqui vergognosi, ringhiando (non me ne vogliano i cani), bestemmie di civiltà frammiste ad ingiurie razziste, ed ho disprezzo per loro.
Possibile che si ritorni tanto indietro?
Possibile che succeda sempre con scadenze sempre più ravvicinate?
Possibile che conti così poco la Storia?

Filiberto Z., Pietrasanta Commentatore certificato 25.08.09 13:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Gli antichi romani si che l'avevano capita le gente.
Si sono inventati il colosseo.

Non è simpatia, te lo devo di.

Quelli non sono simpatici neppure alla mamma.

E' il divertimento del giro pollice su e giù che intriga.

Ma io sarei fiducioso... tutto quanto fa spettacolo.

Extraterrestre (Alfa Centauri) 25.08.09 13:03| 
 |
Rispondi al commento

OT.
Dal Blog di dipietro :

La RAI cambi nome perché non è più una televisione di Stato ma una costola di Mediaset governata da portaborse alla corte dei partiti.
Dopo le nomine dei controllori della Commissione di Vigilanza, dopo la spartizione del CdA, dopo l’occupazione delle dirigenze, rinnovate a prescindere dalla meritocrazia e dell’operato degli uscenti, stiamo assistendo all’ultimo scandaloso show sul ritardo nelle nomine di Tg3 e Raitre. Il temporeggiamento è dovuto all’attesa del congresso del Pd perché, se vincesse uno piuttosto che l’altro, la scelta dei portaborse per ricoprire le due poltrone vacanti sarebbe differente. Il Pdl, che si indigna per questo contrattempo, ha piazzato già da tempo i propri chihuahua praticamente in tutte le altre posizioni!
---------------------------
L'appartenenza al MLN deve avere come requisito minimo il NON PAGAMENTO DEL CANONE RAI.
Con i soldi così risparmiati la costituzione di un fondo finanziario per le attività di comunicazione, in rete e non, del movimento.
Investiamo in comunicazione libera.

Kasap Aia, Eridu Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 25.08.09 13:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"Neanche oggi merda extracomunitaria"

come disse il cazzo uscendo dal culo del leghista...

E.C.

Ettore Chiacchio, Saronno-Napoli-everywhere-in-the-net Commentatore certificato 25.08.09 12:53| 
 |
Rispondi al commento

Il pericolo è quando tu non vedi più il tuo movimento come uno strumento.

Ma l'esistenza del tuo movimento diventa fine a se stessa.

Oppure, il movimento come "figlio".

E' in quel preciso momento che ti riduci ad una semplice opera di "testimonianza".

Che pure ha un suo motivo d'essere.
Ma nulla di più.

Extraterrestre (Alfa Centauri) 25.08.09 12:50| 
 |
Rispondi al commento

Allora, facciamo un po l' inventario degli amici di Papi :

Dell' Utri, Previti ( dove è finito ?? ), Gheddafi, Putin, zoccole varie .... non ce che dire ... un bel quadretto di famiglia.

Carlo Carli - Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 25.08.09 12:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

LA TRISTE STORIA DEL CANONE TELECOM

- Che cosa è il CANONE e quando è stato introdotto?
- E’ giusto pagarlo?
- Com’è che sembra una legge all’italiana?
- Chi deve pagare il canone?
- Quali sono le (buone) ragioni di chi non lo fa?
http://www.youtube.com/watch?v=fxsbchr6XTE
------------------------------------------

edoardo a. Commentatore certificato 25.08.09 12:44| 
 |
Rispondi al commento

non c'è da stupirsi democracy is an empty lie,i nostri rappresentanti fanno i patti con la mafia,una cosa normale...

sick boy 25.08.09 12:43| 
 |
Rispondi al commento

rimango dell'idea che tutto questo sruffinamaneto verso gheddafi, che se si guarda con occhio freddo e distaccato sinceramente non trova nessun perche' a meno di non accettare risposte quacquaracqua' fuori dal mondo e prive di logica , nasce dal fatto che berlusca vuole fare affari personali con il metano libico. cioe', sta cercando di convincere gheddafi a vendere direttamente a lui il metano, che poi lui rivendera' all'italia. mossa, sembra, quasi riuscitagli con il gas russo.
e' entrato nelle grazie di gheddafi, al quale ha regalato 4 miliardi di euro, a vanrtaggio anche delle aziende italiane a lui vicine, e ora, da bravo imprenditore senza scrupoli, continua a cercare di mungere la vacca libica sempre naturalmente per interesse suo e dei suoi compagni di merende.
e' l'unica risposta sensata che posso dare a quello che sta succedendo, anche se naturalmente e' solo un'ipotesi.

francesco pace (francesco pace 51), bologna Commentatore certificato 25.08.09 12:43| 
 |
Rispondi al commento

Veramente scandaloso inviare le frecce tricolori in una terra comandata da un dittatore.

Con questa manovra anche i più cretini spero si rendano conto che non esiste serietà nel governo berlusconi, ma solamente voglia di fare affari.

Perchè questa è la finalità delle frecce tricolori, farsi ringraziare dal dittatore per l'immagine datagli nei festeggiamenti.

Speriamo che presto le frecce tricolori festeggino una terra appena liberata dal un altro dittatore, l'Italia!

vero vero 25.08.09 12:43| 
 |
Rispondi al commento

Su Desani e Ed non so esprimere un parere negativo
checchè ne dicano tanti.
Forse perchè sono un ingenuo e non ho capito niente ?
O forse perchè non mi hanno mai offeso?
O perchè da loro traevo solo il meglio tralasciando le cadute di stile, che abbiamo un pò tutti ?
A me stavano simpatici, come anche alcuni di quelli che con loro litigavano e di cui ho molta stima e continuo a leggerli adottando sempre il sistema di coglierne il buono.

Gli unici che non sopporto e che mi gravano sulle palle sono i razzisti e soprattutto i razzistileghisti.
Questi mi fanno anche pena, perchè sono dei frustrati.
Ci sono molte definizioni di razzista, ma quella che li dipinge meglio, per me, è questa :

Il razzista è quell'individuo che a livello di subconscio si sente l'ultima ruota del carro
e così s'inventa individui inferiori
...solo per sentirsi meno merda.

Aldo F., napoli Commentatore certificato 25.08.09 12:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Per diventare servi di berlusconi è necessario attraversare 4 stadi

1) nascita o ingresso in politica (uno schieramento vale l'altro, purchè col fine sublime ultimo di rubare)
2) larva o yes.men, nella quale si deve dar sempre ragione ai capi o presunti tali
3) crisalide: ci si stacca dallo schieramnto iniziale e si confluisce nel PDL
4) "sandro bondi" è lo stadio finale della trasformazione


esempi di

1) serracchiani, latorre...
2) franceschini, bersani...
3) veltroni, fini, dalema, pannella, bonino...
4) ferrara, liguori, fede, capezzone, mastella, giovanardi,


Alcuni ibridi polico-sessuali (es: pannella, bonino,dalema, casini) non riescono a raggiungere mai la fase finale del processo evolutivo oscillando indefinitamente in posizioni intermedie tra 3, 4

Ettore Chiacchio
Computer Guru - Libero Pensatore

Ettore Chiacchio, Saronno-Napoli-everywhere-in-the-net Commentatore certificato 25.08.09 12:40| 
 |
Rispondi al commento

20001 abbonati con me, non so come fare ma andro'
sul sito antefatto.it e spero li' ci sia scritto come, come spero anche che con questo giornale, che mi raccomando non troppo "gourmet", si riescano a raggiungere tutte quelle persone che, come ho sempre detto, non hanno il PC, non sanno d'internet e quindi non possono essere edotti in alcun modo
di tutte le situazioni incredibili che si trovano ad affrontare gli italiani.

Quanto ai giornalisti in genere, ce ne sono di cattivi , e non solo riguardo lo stile
e lo scrivere, ma parlo di "cattiveria pura",
tipo Feltri, Belpietro e la voce bianca Giordano,
ed altri di contorno.
Questi "cattivi" odiosi, rancorosi, prevenuti,
guarda caso stanno tutti dalla parte del padrone.

Perche'? Sarebbe necessaria una ricerca analitica
e psicologica sulla persona, la sua infanzia e i suoi percorsi di vita.

Caro Marco, se vai in giro vedrai che una quantita' enorme d'italiani hanno le dita bruciacchiate.

Ciao e auguri per il giornale e pronto a darti una mano, ti saluto.

Cheers mate. Frank


Franco Accordato 25.08.09 12:39| 
 |
Rispondi al commento

Telesa sta a il Fatto

come Pagliara alle SS

Memmo P., Rome Commentatore certificato 25.08.09 12:34| 
 |
Rispondi al commento

Feltri: «Realpolitik». Belpietro: «Silvio non andare»
Divisioni nella servitù, occore che il maggiordomo letta intervenga per sedare il tumulto tra cani.

cesare beccaria Commentatore certificato 25.08.09 12:31| 
 |
Rispondi al commento

Il vecchio debosciato, come lo chiamano gli inglesi, ha lasciato che la figlia sia cattiva con la minorenne Noemi, minorenne di cervello. La figlia, invece, è una grande manager, piena di master ... card

cesare beccaria Commentatore certificato 25.08.09 12:28| 
 |
Rispondi al commento

"Vi dibattete con fatica immane, vi disperate, vi consumate la vita, per acchiappare ombre. Avete degli 'eroi' che per far soldi ed essere 'divi' vi incoraggiano a continuare. Dovreste odiarli, ma li amate.
Berlusconi? E dov'è il problema?
La Camorra? E dov'è il problema?
Le guerre imperiali? E dov'è il problema?
La fame nel mondo? E dov'è il problema?
Sono tutte espressioni dei Sistemi di Potere, brutali, corrotti, avidi. E dov'è il problema?
I Sistemi di Potere, brutali, corrotti, avidi sono la cosa più comune della Storia dell'umanità, nulla di nuovo, ci sono sempre stati: gli imperi coloniali, la schiavitù, la barbarie, l'Inquisizione, le tirannie, lo sfruttamento delle masse, dei bambini, i fascismi, certi comunismi, tutti fenomeni confronto a cui Berlusconi e la Camorra sono minuzie. Vogliamo forse paragonare i Conquistadores spagnoli alla Lega? I Gulag alla Campania?
Ma i popoli si sono organizzati, e li hanno sempre uno a uno spazzati via. Lo hanno fatto quando non c'era la Tv, non c'era Internet, non c'erano le democrazie. Lo hanno fatto quando rischiavano la tortura, lo sterminio, la sparizione nelle fosse comuni, e quando non esisteva una giustizia di alcun tipo a tutelarli. Ma lo hanno sempre saputo fare.
Il dramma del nostro tempo è che non siamo più capaci di farlo. Tutto qui. Pensateci.
Il dramma non è l'esistenza di Berlusconi o di Putin, del Fondo Monetario o di Wall Street. Il dramma non è che ci manca l'informazione, non è infatti che non sappiamo quanto brutali, corrotti, avidi essi siano.
Il dramma è che non sappiamo più spazzarli via. E siamo i primi nella Storia a essere così pavidi.
Potreste pensionare ogni vostro 'paladino' dall'Antisistema per 200 anni, senza perderci assolutamente nulla. Perché il dramma siete voi, noi, tutti noi e la nostra pavidità.

Paolo Barnard"


Un vero giornalista che ha rischiato e pagato un prezzo per le sue scomode inchieste.NON TELESE!A Barnard non si perdonano delle polemiche,mentre Telese del"Giornale"......!

è vero o non è vero? 25.08.09 12:22| 
 
  • Currently 3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

di solito non rispondo mai ai pazzi esaltati.

nella vita reale non mi sognerei mai di replicare alle farneticazioni di uno schizoide, ma stavolta faccio un'eccezione:

il verde, inutile idiota, è il colore dell'islam!

sarà per questo che voi leghisti andrete a festeggiare gheddafi a spese nostre...

Danilo De Rossi 25.08.09 12:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

CONTINUANO LE INCULATE X GLI AMICI LEGAIOLI

SUD: LOMBARDO, PARTITO SI FARA' MALGRADO BRIANZOLI

dopo il cous cous beccatevi anche il CANNOLO

Giorgio Cigolotti Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 25.08.09 12:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La stampa britannica insiste sulle vicende di Berlusconi. E l'editorialista azzarda: "Curare dal sesso un italiano è impossibile". Il caso anche su Al Arabya
Il Daily Telegraph: "Povere infermiere
che dovranno curare il vecchio debosciato"

repubblica.it

Giorgio Cigolotti Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 25.08.09 12:07| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, le tue critiche sono spesso giuste, ma risapute e scontate. Le conoscono tutti. Non c’è nulla di nuovo sotto il sole. Le fanno alternativamente, secondo la convenienza del momento, quelli di destra, di sinistra e di centro, scambiandosele, ma nessuno fa niente per risolverle, perché è impossibile con un sistema politico basato tutto sulla conquista del voto per poter occupare le poltrone, perché troppo remunerative e prive di vincoli e di responsabilità effettive, specie quelle risarcitorie, ed anche perché a molti va bene così; nel caos ci sguazzano tutti.
Se qualcuno cerca di abbozzare un qualche provvedimento, anche se parzialmente risolutivo, tutti gli altri si scatenano per schierarsi contro, per paura che possa funzionare. Sono tutti terrorizzati che una qualche idea possa funzionare davvero. Siamo esausti delle critiche.
Occorre che le cariche politiche non siano più così remunerative, e combattere la Casta è un obiettivo di primaria importanza. E chi sbaglia sapendo di sbagliare, amministrando la cosa pubblica, deve risarcire.
Occorre un nuovo partito che abbia nel programma non l’elencazione dei problemi, e la promessa di volerli affrontare, ma l’elencazione delle proposte risolutive, vincolanti per tutti gli appartenenti. Esaminando le proposte risolutive si capisce se si tratta di cose realizzabili, o invece della solita demagogia spicciola, e si capisce se vale la pena di impegnarsi, o finire con il tirarsi indietro e pensare ad altro.
Dove non ci sono proposte concrete, fattibili, realizzabili, in grado di modificare il sistema nel profondo, e renderlo davvero democratico, con il rigore assoluto del rispetto delle leggi, a cominciare da chi le gestisce, le critiche non servono a niente, né tantomeno serve prendere di petto questo o quel personaggio, se è il sistema che non va. Eliminato un personaggio, ce ne sono migliaia pronti a prendere il suo posto, per fare di peggio e di più.
Ciao. Se credi, mandami una risposta.

Pasquale Messali 25.08.09 12:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

il vero leghista xenofobo razzista è colui che si taglia il cazzo in quanto parte sud del suo corpo!

Le due parti scisse continuano vita propria...il cazzo continua a ragionare come un leghista e il leghista continua a far uscire tossine dalla testa!

Un leghista vero è un uomo (motivatamente) senza cazzo!

Ettore Chiacchio
Computer Guru - Libero Pensatore

Ettore Chiacchio, Saronno-Napoli-everywhere-in-the-net Commentatore certificato 25.08.09 11:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

zaia da tripoli oggi terrà una lezione su un nuovo piatto tipicamente lombardo, illustrandoci le proprietà organolettiche di quello che diventerà a tutti gli effetti il sostituto della polenta anche alle deliziose ed eleganti feste leghiste: il COUS COUS

Giorgio Cigolotti Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 25.08.09 11:55| 
 |
Rispondi al commento

Da Bologna a Caserta impazza lo 'shoefiti', sul filo la rivincita del vecchio scarpone.

Dopo il catenaccio, arriva una nuova moda, lanciare gli scarponi..............sui fili della luce e del telefono!

Alcuni affermano che è una nuova forma d'espressione o d'arte.

Non se ne conosce l'origine, non se conosce il significato, pare ne possa avere molteplici.....come tutte le cose senza significato.

Mi domando a che cosa possa servire, che utilità possa produrre.

Mi domando dove stiamo andando a sbattere.

Ma forse non sono in grado di comprendere le nuove forme di espressione, sono poco sensibile o cieca.................

..........ed io dico: MENO MALE!

farfallina c., universo Commentatore certificato 25.08.09 11:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Zaia è andato a Tripoli. Meno male che i leghisti non avrebbero mai oltrepassato il po. Ora mangiano ai quattro palmenti dagli scranni del parlamento della loro 'Roma ladrona', dal parlamento europeo, fino alla Libia. Appero'... che coerenza!

Pace e Bene

Luca Popper, Milano Commentatore certificato 25.08.09 11:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ragazzi organizziamoci per il grande Reset...

Posso rinunciare ad appendere il pedonano a piazzale loreto, ma vi prego lasciate che sia io ad "affacciare" il pedopapa dalla finestra di s. pietro!

Ettore Chiacchio
Computer Guru - libero Pensatore

Ettore Chiacchio, Saronno-Napoli-everywhere-in-the-net Commentatore certificato 25.08.09 11:48| 
 |
Rispondi al commento

ho seri dubbi sull'esistenza di un dio!
non mi ha mai parlato!

ma ho la matematica certezza dell'esistenza dei pirla!
continuo a leggere il mantominchia, ora sig. "AMEN"

Mauro Medeot ( mandi) Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 25.08.09 11:47| 
 |
Rispondi al commento

"GASPARRI, PER LE NOMINE A RAI3 E AL TG3 ASPETTANO IL CONGRESSO DEL PD

(IRIS) - ROMA, 9 AGO - Il presidente del gruppo Pdl al Senato, Maurizio Gasparri, è intervenuto nelle polemiche sulle paventate (dalle sinistre) minacce alla libertà della Rai. "La libertà di informazione e l'autonomia del Servizio pubblico - ha annotato Gasparri - viene tutelata dal centrodestra, non certo dalla sinistra che vorrebbe, ad esempio, la Rai subordinata agli interessi di qualche operatore privato satellitare. Ricordiamo a Franceschini che le nomine a Rai 3 ed al Tg3, secondo quanto tutti sanno e come è stato scritto oggi (ieri; ndr) da un autorevole quotidiano, sono collegate e subordinate all'andamento del congresso Pd. C'é, insomma, una testata del Servizio pubblico che è considerata una dependance di un partito. E i cui dirigenti potranno essere designati in base alle risultanze di un congresso. E' un fatto grave e sconcertante che invitiamo il presidente Rai a smentire, procedendo alle nomine senza attendere i diktat del partito di Franceschini e Bersani".

.....

Ma sicuro che Ygorgasparri ( detto 'occhio di lince strabica' )non facesse parte della P2???

Se si mette 'sotto tutela' pure Rai3 si farà il passo decisivo del 'Piano di Rinascita (anti)democratica' di Gelli per controllare TUTTA l'informazione...

Dino Colombo Commentatore certificato 25.08.09 11:45| 
 |
Rispondi al commento

Accappatoio selvaggio incontrerà nazingher??
Chi molesterà l'altro per primo????!!!!!

Giorgio Cigolotti Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 25.08.09 11:45| 
 |
Rispondi al commento

Grazie allo sputtanamento all'estero costante del nostro pedonano abbiamo ottenuto la dimostrazione di questa proporzione matematica

rom:italiani=italiani:resto del mondo

E.C.

Ettore Chiacchio, Saronno-Napoli-everywhere-in-the-net Commentatore certificato 25.08.09 11:38| 
 |
Rispondi al commento

A volte si sollevano problemi grandi come il pianeta.

Spiace dirlo, e spero si legga la mia franchezza.

Ma oltretevere c'è uno degli Stati più assolutisti del mondo.
Vera antichità.

Questi cittadini italiani in uniforme hanno il vincolo dell'obbedienza verso un capo di Stato Estero.

Extracomunitari di fatto.

Senza permesso di soggiorno....

Extraterrestre (Alfa Centauri) 25.08.09 11:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non c'è piu pudore. Le avete viste la foto della neo premiata Noemi?Sono si Repubblica on line.Bene, in alcune è fotografata avendo in mano una gigantografia di PADRE PIO. Povero P Pio, ma chi glielo ha permesso? Chi le ha dato in mano quella immagine sacra? Siamo proprio allo sfacelo morale in tutti i sensi

maria rollo 25.08.09 11:28| 
 |
Rispondi al commento

TG-MANDI delle 11.30
la redazione augura a tutti gli italiani un buon ritorno dalle ferie, per la maggior parte le ultime, ed un buon ritorno al lavoro, per la maggior parte un ritorno alla cassa integrazione.

ITALIA:

non sapendo ceme buttare i soldi, che in italia avanzano sempre, il minipremier "ha" deciso di prestare le Freccie Tricolori a gheddafi, cogliendo così due piccioni con una fava.
la prima: gheddafi, contento per il regalo, controllerà ancora per qualche giorno che partano solo 1000 profughi dalle sue coste, invece che i soliti 2000 giornalieri.
la seconda: ha accontentato il ministro della difensiva che si potrà divertire con i suoi giocattoli.
speriamo solo che al ritorno gli aerei non ci vengano sequestrati dalla tunisia, visto ormai i pescherecci non sanno più dove metterli.

Giovanardi risponde a Grillo:
"il consumo di droghe depenalizzato già da tempo"
questo lo abbiamo capito tutti, basta vedere le facce dei perlamentari.
il fatto che se vieni beccato con una piantina sul terrazzo rischi da 6 a 20 anni, è solo un'effetto collaterale.
si capisce perchè la gente peferisca uccidere o rapinare, si rischia di meno!

Arriva il "coach" per trovare il lavoro dopo la laurea, aiuta a ridisegnaresogni ed obiettivi!
"ridisegnare"?
ma se dopo vent'anni che uno studia, deve poi essere ancora ridisegnato, mi chiedo perchè non sia andato a zappare la terra subito!

ESTERI:

Michael Jackson ucciso da un'overdose letale di anestetico.
e chi se ne frega.
ha fatto una vita di merda, è morto da coglione, quando si dice che i soldi fanno la felicità!

Obama crea un'unità speciale per interrogare i sospetti di terrorismo.
d'ora in avanti non saranno più gli agenti della CIA, ma quelli dell'FBI a massacrarli!

VARIE:

dopo le insistenze della lega, il governo sembra intenzionato a cambiare l'inno nazionale.
il nuovo inno sarà composto da venti strofe, una per regione, tutte in dialetto.

Il nostro inviato Emilio Pinocchio

Mauro Medeot ( mandi) Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 25.08.09 11:22| 
 
  • Currently 3.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 12)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Lapo: "In Fiat non c'è posto per uno con le mie idee"

E meno male !!

meri c Commentatore certificato 25.08.09 11:22| 
 
  • Currently 4.2/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Quali leghisti doneranno le loro dolci chiappe già traforate al michal jackson libico come omaggio?!

(Si attendono iscrizioni, non siate timidi, dovrete ripetere quello che avete già passato con silvio e macciello!!!)

Giorgio Cigolotti Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 25.08.09 11:18| 
 |
Rispondi al commento

da Repubblica..it

"Voci di un incontro però continuano a girare, si è pensato che Berlusconi possa accogliere Papa Benedetto XVI in visita a Viterbo a settembre, e adesso che la strada del premier si incrocia con quella del segretario di Stato vaticano si fa più forte l'ipotesi di un'udienza papale in preparazione".

....

Non c'è limite all'IPOCRISIA in questa povera Italia.

A questo proposito lancio un appello a tutti quei preti e suore che prestano con cristiana sincerità la loro opera tra gli 'ultimi' affinchè FACCIANO SENTIRE LA LORO VOCE.

Chessò, cari preti e suore oneste...fate UNO SCIOPERO...o chiamatela astinenza o come volete, dalle vostre funzioni...

per un pò niente messa...niente catechismo...niente di quello che fate regolarmente...

SE NON FATE SENTIRE FORTE E CHIARA LA VS VOCE ALLE PIU' ALTE GERARCHIE, che non condividete il loro operato in tante azioni poco 'cristiane' all'ultimo giorno Dio vi riterrà complici delle LORO MALEFATTE!

"Siate pur voi FREDDI O FERVENTI...non siate TIEPIDI O DIO VI VOMITERA' DALLA SUA BOCCA ALL'ULTIMO GIORNO!"

Parole di Gesù Cristo nel Vangelo.

PS: a volte ci vuole CORAGGIO per fare certe cose...ma non dite sempre voi che Dio vi può dare tutto il coraggio di cui avete bisogno???

Dino Colombo Commentatore certificato 25.08.09 11:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

QUESTI FATTI DI CRONACA FANNO PAURA. L’ITALIA PERDERà PRESTO IL SUO BENE Più PREZIOSO: IL TURISMO.

http://www.corriere.it/cronache/09_agosto_24/calvi_barca_cacciato_porto_lettera_medico_e3c4a91c-9099-11de-b4d7-00144f02aabc.shtml

LA LETTERA DI UN LETTORE
«Buttato in acqua e cacciato dal porto»
Disavventura (SOLO?) di un medico italiano a Calvi, in Corsica: «Io e la mia famiglia trattati con violenza dagli ormeggiatori». Il consiglio della polizia(?????): lasciate perdere(????)

"(…) Alla luce di quanto riportato dal suo articolo e con la pelle d'oca, pensando a quello che ci sarebbe potuto succedere, ringrazio Dio per come sono andate le cose e la invito, sommessamente, a tener conto di quanto le ho raccontato (se la sua indagine giornalistica avrà un seguito), ed io personalmente escluderei la ventilata ipotesi della polizia locale dell'autoaffondamento per fini assicurativi essendo per altro una barca a nolo (per quanto par di capire) (…)
Un'ultima amara considerazione. Mentre avveniva tutto ciò, sul molo, praticamente al centro del paese, affollato di gente, ci trovavamo tra due barche d'italiani che non hanno proferito parola in nostra difesa, anzi si preoccupavano di aggiungere parabordi alle loro barche per evitare che la nostra, sospinta dal gommone, le potesse danneggiare. Può verificare anche questo se solo hanno registrato, come dovuto, le barche ormeggiate il 2 agosto 2009 alle ore 14 al molo d'onore."

Paolo B. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 25.08.09 11:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il ministro della Zappa , Zaia , ha detto, se non mi sniffo , come faccio a dire tante cazzate in un sol giorno .

va pensiero, scorzè ve Commentatore certificato 25.08.09 11:10| 
 |
Rispondi al commento

è un fuori tema ma non è una verità!


Claudio Scajola, che in un'intervista a ilsussidiario.net fa il punto sul ritorno del nucleare in Italia, aggiungendo che si tratta di un percorso "razionale, sicuro e trasparente. E i cittadini l'hanno capito".

IO NON HO CAPITO!....sarò l'unico in italia a non aver capito.....ma è vero che i cittadini hanno capito???

mario l 25.08.09 11:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Goffredo Mameli era uno che gli piaceva andare in culo ,ma solo ai leghisti di via Bellerio delle Tangenti e delle Sniffate di 8 Kg di cocaina Patrignani.

va pensiero, scorzè ve Commentatore certificato 25.08.09 11:08| 
 |
Rispondi al commento

Gentilissimi,
da sempre chiediamo la spinta dal basso per avere verità sulla strage del 27 Maggio 1993 in via dei Georgofili a Firenze, e da 16 anni troviamo solo un muro di gomma.
Eppure siamo convinti che solo la verità su quel massacro possa ridare al Paese ciò di cui ha bisogno, ovvero il massimo della democrazia possibile, quella democrazia che mai c'è stata dalla strage di Portella della Ginestra ad oggi.
I nostri parenti sono morti, e noi di questo ne soffriamno tutte le pene, ma gli italiani tutti
soffrono senza renderse conto per quelle morti ,e non lo sanno.
La responsabilità di tutto ciò è dell'intera classe politica, il cui sport preferito è coprire la verità sulle stragi del 1993, non renderla nota nei Tribunali.
La dimostrazione lampante per tutto ciò, è che a noi non è concesso mai di parlare su ciò che abbiamo acquisito come conoscenza, quando ci interpellano TV e giornali è per parlare delle nostre ferite ,per esporle come bandiere per strappare pietà,pietà da un pubblico che gode solo della disperazione altrui e nulla gli frega della verità su chi in Italia ha fondato la seconda Repubblica sul sangue dei nostri morti.
Ma noi di pietà siamo stufi, vogliamo giustizia nei Tribunali , vogliamo l'arresto dei "Mandanti esterni a coisa nostra " per le stragi del 1993.
Lo vedremo a Settembre quanto saremmo seguiti nelle nostre manifestazionbi ed esternazioni, o se come sempre i "giornalai" di turno daranno spazio agli "esperti" di turno che nulla hanno provato sulla loro pelle, e che altro non fanno se non gli interessi della politica collusa con la mafia.
Cordiali saluti

Giovanna Maggiani Chelli
Associaizone tra i familiari delle vittime della strage di via dei Georgofili

giovanna maggiani chelli 25.08.09 11:05| 
 |
Rispondi al commento

QUALCOSA CI UNISCE!

L'amore per la musica.

Per una canzonetta in Italia c'è gente che si è suicidata!
L'aggettivo giusto per il nostro inno/canzonetta è "imbarazzante".
Una scelta infelice. Ma necessaria.
Costruita a tavolino al pari della nostra lingua.
Le polemiche anche le più sterili sono comunque sintomo di un'esigenza.

Ora è tardi. L'Italia doveva essere federale. Cosa impossibile in tempi di monarchia.
Sono necessarie scelte coraggiose.
Prima che l'unità ci venga imposta di nuovo con le baionette.
Lo dice il discendete di un uomo di nome Aspromonte.
Garibaldi disse "obbedisco". E morì in solitudine.

Diamoci un federalismo VERO e anche l'inno/canzonetta ritroverà un senso.

Fratelli nelle specificità.


Extraterrestre (Alfa Centauri) 25.08.09 11:04| 
 |
Rispondi al commento

zaia ieri era da gheddafi a leccare il culo con accappatoio selvaggio.. taci idiota leghista PIGLIAINCULO

Giorgio Cigolotti Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 25.08.09 11:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

... l'Italia é grazie a banche mafia e vaticano un brevetto industriale di G&S (goldman e sach http://www.wikio.it/article/110940664)

non c'è più nulla da fare... pessimismo e fastidio!

Gunnar T. Commentatore certificato 25.08.09 10:59| 
 |
Rispondi al commento

parte I°

FRATELLI MASSONI. Belle parole, “fratelli d’italia”, parole che in realtà Mameli non ha mai pronunciato, visto che nel suo manoscritto diceva “Evviva l’Italia”, cambiato poi in “fratelli” dalla massoneria, in quanto proprio questo è l’appellativo che i massoni si davano fra di loro. E proprio un massone repubblicano, tale Cipriano Facchinetti, allora ministro della Guerra (!), nel 1946, in vista del giuramento delle nuove forze armate, propose di utilizzare quale “inno militare” proprio l’inno di Mameli. Il verbale del Consiglio dei Ministri di quel tempo riporta che "Si proporrà schema di decreto col quale si stabilisca che provvisoriamente l'inno di Mameli sarà considerato inno nazionale". Peccato che tale schema finora non abbia mai visto la luce, ed è così che l’Italia a tutt’oggi ha un inno più che “provvisorio”, che da questo punto di vista ben identifica il paese stesso. Certamente forse avremmo preferito che l’italia scegliesse l’inno adottato dopo l’armistizio del 1943, cioè “la canzone del Piave” (“Il Piave mormorava calmo e placido al passaggio...”), che forse meglio della canzonetta di Mameli descriveva il sacrificio di tanti nostri ragazzi, avvenuto sulle sponde del Piave per la difesa dell’Italia, ma i resoconti dell’epoca non dicono se ci fu un dibattito aperto sull’adozione dell’inno nazionale, e così la “provvisorietà” dell’inno è arrivata fino ai giorni nostri.

L'AFRICANO. Chissà, forse la canzone del Piave era troppo “nordista”, e quindi meglio parlare della corona di “Scipio”, generale romano, detto poi “l’Africano”, che avrebbe cinto le nostre teste; meglio parlare di “coorte”, da “cohors”, unità da combattimento dell’esercito romano; meglio parlare di “unione ed amore”, che rivelano ai popoli “le vie del Signore”, e meglio insegnare solo le prime due strofette e nascondere a tutti che “Dall'Alpe a Sicilia

mariana carbone Commentatore certificato 25.08.09 10:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

parte II°

Abbiamo assistito all’ennesima lezione di giornalismo-spazzatura impartitaci dagli italici pennivendoli: Bossi dice che l’inno italiano non lo conosce quasi nessuno (ed è una verità incontrovertibile)? Titoli sui giornali: “Bossi vuole cambiare l’inno d’Italia”, “L’inno di Mameli non si tocca”, “Si vuole disgregare l’italia”, e altre amenità del genere. Ma dove e quando hanno sentito Bossi dire che vuole cambiare l’inno italiota, che peraltro non è neanche “ufficiale”? Ma chi di noi vuole cambiare quell’inno?
E’ l’inno d’italia, e che gli italiani se lo tengano!!!

Al Nord questo inno semplicemente non lo sentiamo nostro, al pari di come non sentiamo nostra neanche l’appartenenza a quell’inesistente popolo di cui vorrebbe essere un simbolo, e che sia inesistente lo ammette Mameli stesso nel suo inno: “Noi siamo da secoli - Calpesti, derisi, - Perché non siam popolo, - Perché siam divisi.- Raccolgaci un'unica - Bandiera, una speme; - Di fonderci insieme - Già l'ora suonò".

DE PROFUNDIS DELLE IDENTITA'. Bel simbolo di unità, un inno che riconosce che il popolo italiano non esiste ed auspica che si venga a creare in futuro, cosa che, a quanto sembra, non è ancora avvenuta ai giorni nostri, e che i cari “fratelli d’italia” vorrebbero imporci a forza, azzerando e combattendo con tutti i mezzi le nostre identità, le nostre tradizioni, le nostre culture. Bell’inno, che ci chiama “a coorte” e ci proclama addirittura “pronti alla morte” per questo paese, quando in realtà non si è neanche disposti ad andare a votare quando si viene chiamati a farlo. Bell’inno, che si chiede dov’è la vittoria, che dovrebbe essere “schiava di Roma” perché così avrebbe disposto addirittura Dio stesso, ma che in realtà in passato non ha molto arriso al paese (mentre a Roma invece sì, a giudicare dai privilegi che è sempre riuscita ad ottenere, e da come è diventata nel
tempo “ladrona e padrona”).

mariana carbone Commentatore certificato 25.08.09 10:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Fed, Bernanke confermato
"Ha evitato la depressione"


la sua!

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 25.08.09 10:45| 
 |
Rispondi al commento

Rifugiati: Ue a Frattini, stiamo facendo molto...

pero', ne riparliamo ad attobre... con calma e tranquillita'..

bella ciulata l'europa, pensare che abbiamo anche pagato per entrarci...

mariana carbone Commentatore certificato 25.08.09 10:44| 
 |
Rispondi al commento

in puglia con i 1000 problemi che hanno , festeggiano rodolfo valentino.

La manifestazione e' organizzata dall'associazione Uni.Com.Art. di Castellaneta ed e' patrocinata dalla Regione Puglia (Assessorato Risorse Agroalimentari), dalla Provincia di Taranto (Assessorato alle Attivita' Produttive e Assessorato alla Cultura e Spettacolo), dal Comune (Assessorato alla Cultura) e dalla Fondazione Rodolfo Valentino di Castellaneta.

.... il bicchiere ufficiale con il logo della manifestazione raffigurante il volto di Rodolfo Valentino e con la iscrizione di uno dei quattro proverbi in dialetto castellanetano, in proseguimento ai dodici lanciati negli anni scorsi. Previsto l'arrivo di molti turisti dal continente americano, dove il mito di Rodolfo Valentino resiste tuttora

ciumbia!! complimenti, dall'america vengono apposta per vedere questa manifestazione... ( propio hanno soldi da buttare al sud...)

mariana carbone Commentatore certificato 25.08.09 10:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Come al solito si trascurano passaggi importanti di post da leggere.

Tra le righe Gomez ammette la opportunità di Telese laddove parla di "fonti".

Il giornalismo è uno dei grandi assenti di questa nostra era.
Sono benvenute "chiavi di lettura" che ci aiutino a comprendere le dinamiche interne dell'autocensura.

Il vecchio detto "tengo famiglia" non sbaglia mai.
Ma dobbiamo superare anche questa spiegazione e tuffarci in questa piscina di cacca.

Per riemergere incolumi SERVE GENTE VACCINATA.

Extraterrestre (Alfa Centauri) 25.08.09 10:39| 
 |
Rispondi al commento

@fare rete
certo che se una volesse leggere tutti i commenti per seguire la discussione c'è da diventar matti. io poi, anche al fine di evitare deliri acuti avrei deciso di leggere mezz'oretta alla mattina e mezz'oretta verso sera (magari con una sgarratina a metà giornata)... come faccio?

Francesca Longhi 25.08.09 10:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

se fossi in massimo ciancimino c'avrei una strizza... ma una strizza...
a proposito, il 26 settembre tutti a Roma con Salvatore Borsellino
http://resistenzantimafia.blogspot.com/

chiara c 25.08.09 10:37| 
 |
Rispondi al commento

DA REPUBBLICA.IT GENOVA DI OGGI

Ricattano tredicenne per video hard, denunciati due ragazzi
Due calciatori minorenni di una squadra giovanile sono stati denunciati per aver cercato di obbligare una ragazzina di 13 anni ad un rapporto orale. (…) Sono stati bloccati in tempo da un compagno di squadra, che ha informato di quello che stava accadendo suo padre.

È stato chiamato il 113. (…) hanno negato tutto e si sono giustificati con un semplice «stavamo scherzando». (…)

VI RICORDANO QUALCUNO, QUESTI RAGAZZI, NELLE PAROLE USATE PER GIUSTIFICARSI? MI SEMBRA UN CASO EMBLEMATICO PER L’ITALIA, SOPRATTUTTO PER L'ETà DEI RAGAZZI!

Paolo B. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 25.08.09 10:36| 
 
  • Currently 4.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento

Salve, torno dalla Scozia: in questo splendido paese, abitato da persone ironiche, simpatiche, generose ed ospitali (nulla a che vedere con i 'cugini' inglesi), appena si è identificati come italiani, subito si diviene oggetto di domande del tipo "... ma non vi rendete conto che uno come Berlusconi ha nelle mani tutto il potere?" - "... o siete incrdibilmente stupidi ad accettare quel governo o totalmente ciechi ad non accorgervi di niente". Non vi dico i canali televisivi statali, quando c'è un programma di satira politica, il nostro presidente è sempre dileggiato e sbeffeggiato con caricature e battute da dittatorello di serie b.
E' un fatto costante, in qualunque parte del paese ci si trovi e con qualunque tipologia di persone ci si approcci.
Mafiosi, ciarloni, rumorosi ed ora anche ottusi!

Filiberto Z., Pietrasanta Commentatore certificato 25.08.09 10:35| 
 |
Rispondi al commento

La Russa: ''L'esibizione delle Frecce Tricolori in Libia costa come a Trieste''

allora, prima dicono che le spese le paga la libia, ora dicono che conta come se fossero a trieste!

allora mandatele a trieste, così le vediamo noi, e se la libia si vuole divertire, che se li comperi, gli aerei da divertimento!

ed in tutti i casi, lasciarlia terra costa ancora meno, ed i soldi risparmiati magari potrebbero essere dati alla polizia, che ha le macchine rotte e senza benzina!

ma io ragiono secondo logica, e non secondo "politica"!

adesso perchè il nano deve far bella figura con gheddafi, gli mandiamo i nostri aerei!
ma che ci mandi le sue velive, sta testa di pony!

Mauro Medeot ( mandi) Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 25.08.09 10:31| 
 |
Rispondi al commento

NOEMI LETIZIA ;

premiata al festival del cinema di Valva....
premio "al talento che verrà..." davvero sono deficienti....ma l'ideatore di questa genialata si chiama Carlo Fumo, lo trovate su facebook..credo sia opportuno fargli pervenire il nostro apprezzamento...

paolo papillo Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 25.08.09 10:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

(ricopio da un sottocommento)

La chiesa è semplicemente "la peggiore associazione crminale della storia"

In qualunque campo vai ad approfondire il suo operato troverai solo cose nauseanti...

Puoi scaricarti dalla Rete (gratuitamente) il Malleus Maleficarum, dove vedrai che le torture che faceva la mafia sono niente rispetto al livello di sofisticazione che ha raggiunto la chiesa...

Se ufficialmente ha smesso di "torturare" streghe, la stessa chiesa non ha mai smesso di crederci

http://it.wikipedia.org/wiki/Malleus_maleficarum

"...La proporzione di testi scritti da ecclesiali contro le superstizioni e di testi scritti per confermare l'esistenza di streghe, stregoni e maghi è di circa 1 contro 70 dai titoli tutt'oggi esistenti..."

E, durante gli stessi esorcismi con il "povero malcapitato" non è che gli esorcisti sono tanto dolci di sale tanto che in più di un esorcismo capita che il malcapitato muoia per le "cure" a cui è soottoposto...

http://it.wikipedia.org/wiki/Anneliese_Michel (1976)

"Secondo gli agenti che svolsero le indagini e i medici che passarono al vaglio il caso, un'alimentazione forzata (tramite flebo) avrebbe potuto salvare la vita della giovane. I genitori, il prete e il pastore furono tutti indagati per omicidio colposo. Il processo iniziato a marzo 1978 si concluse con il riconoscimento da parte della giuria della colpa di negligenza e omicidio colposo a carico dei due chierici e dei genitori che furono condannati a 6 mesi di reclusione con la condizionale da considerare già scontati"

Ovviamente il pedopapa ha deciso di "far riprendere vigore" alla caccia alle streghe ed ai demoni...

http://it.wikipedia.org/wiki/Gabriele_Amorth

http://www.verginedegliultimitempi.com/esorcisti.htm

Stiamo proprio galleggiando nella merda...e rischiamo davvero di andare a fondo con questa gente qui!


Ettore Chiacchio
Computer Guru - Libero Pensatore

Ettore Chiacchio, Saronno-Napoli-everywhere-in-the-net Commentatore certificato 25.08.09 10:26| 
 |
Rispondi al commento

Papi il Sodomizzatore di quella che non va con le persone anziane e ha una mamma più vacca della figlia ,ha detto, con il cardinale Bertone ,sarà un incontro tra pedofili.

va pensiero, scorzè ve Commentatore certificato 25.08.09 10:23| 
 |
Rispondi al commento

Per un governo di merda e mafio-leghista che ha fatto fuoco e fiamme per il caso Battisti , farsi pisciare in culo dall'EROE della strage di Lockerbie deve essere un ristoro .

va pensiero, scorzè ve Commentatore certificato 25.08.09 10:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"Travaglio ha descritto fatti che in qualsiasi altro paese avrebbero già fatto nascere crisi di governo "

Noi sappiamo quello che succede qui, quello che succede altrove forse neppure gli interessati lo sanno.
Gli USA che si piccano di diffondere la democrazia nel mondo sono uno dei paesi piu´corrotti, guidato e diretto dalle multinazionali, in cui i cittadini pensano di valere qualcosa, ma in realta´valgono solo come consumatori.
In effetti l´Italia e´sempre stata una brutta copia degli USA, o no?

Patrizia Broghammer, Quedlinburg Germania Commentatore certificato 25.08.09 10:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

...
PER TUTTI E PER NESSUNO

SU TELESE E LA SUA COLLABORAZIONE AL GIORNALE IL FATTO


Ho sempre pensato che un prete che butta la veste alle ortiche sia un uomo che vede più e meglio di un ateo dalla nascita. Speriamo solo che non tenga "l'ostia consacrata" in saccoccia.

IO SONO FAVOREVOLE AD UNA SUA COLLABORAZIONE

Max Stirner

==============================================

Io no, Max. Cambiare o rivedere le proprie idee, ci sta. Fa parte del percorso della vita di un uomo. Ma un cambiamento così drastico in un lasso di tempo cosi' breve, mi fa pensare più a un mercenario che a un ravveduto.
In molti in passato hanno cambiato radicalmente il loro punto di vista, ma hanno pellegrinato a lungo soli (scrivendo libri o piccoli articoli su qualche quotidiano) prima di diventare credibili.
Io lo lascerei ancora un po' a vagare nel deserto.

Pace e Bene

Luca Popper, Milano Commentatore certificato 25.08.09 10:10| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

L' INTOLLERANTE

Buongiorno blog,buongiorno a tutti.

Nel mondo c’ è di tutto.

Pazzi paranoici che ti tormentano,folli visionari,esagitati,cretini,bastardi in malafede,e zozzoni d' ogni sorta e per ogni gusto.

Razzisti ignoranti e imbecilli,sfaticati,stronzi,qualche scemo,e tanta gente onesta e perbene.

Tra questa gente poi,si devono sempre fare ancora dei distinguo,perché non basta classificare l’ uomo,tra terroni e bifolchi padani,tra bianchi e neri,tra belli e brutti,tra ricchi e poveri,tra tifosi di questa e di quella squadra di calcio.
Non basta determinare il valore di un’ uomo secondo la fama,il successo,il suo conto in banca,che già di per se,sarebbero criteri da idrocefali,ma si deve inserire il valore di un’ uomo in un’ altra sottocategoria,un’ uomo,è libero di vivere la sua vita,serenamente e senza problemi, solo se è eterosessuale,o se finge di esserlo,e poi la notte se la bazzica con qualche trans …

L’ intollerante è sempre in agguato,ed è sempre più aggressivo,sempre più violento,se non sei come lui,allora non meriti di vivere la tua vita.

L’ intollerante,è di solito un buon cattolico,bigotto fino all’ osso,uno che vive del motto “vizi privati,pubbliche virtù”,uno sgarbi insomma …

Segue sul blog "avapxos"

P.S. un saluto a tutti! Soprattutto a edy,che si fa in quattro per esserci comunque!

Leggendaria.


(continua)

"Anch’io ho sentito che questo avvenne proprio per la stessa ragione cosi’ bene esplicitata da Pietro, ( "Pietruzzo" per Dell’Utri, Fede e Micciche), qui sopra, ossia perche’ il sig avvocato Corso Bovio aveva minacciato il fratello di Silvio Berlusconi, Paolo Berlusconi stesso, di far sapere al mondo, di enormi capitali mafiosi dallo stesso riciclati dal 96 in qua.

E’ tutto verissimo. E anch’io ho sentito dire che il nuovo Licio Gelli mondiale, Giuseppe Sabato di Banca Esperia, ossia dirigente Berlusconiano, e specialmente, pure Gran Maestro della nuova P2, non per niente anch'essa basata ad Arezzo, la Gran Loggia italiana massonica, ultimamente ha confidato la stessa cosa. Forse fra qualche giorno la faro’ finita, a meno che non vada da Luciano Gaucci presso Bavaro Beach, odio infatti vivere come un Vittorio Dotti o una Stefania Ariosto chiunque, odiato e abbandonato da tutti I miei ex amici e fratelli di Loggia, cosidetti “Berluscones”, e cio’ solo perche’ votai Prodi nel 2006, previa manifestazione di questo mio intento. Ma d’altronde, Marcello Dell’Utri stesso ( il vero capo di tutto cio’ che e’ Berlusconiano, l’uomo che trovo’ “ I primi veri capitali strategicissimi” su cui poi tutto si fondo’ e moltiplico’.), nel 1984, quando entrai nella allora Edilnord, come venditore immobiliare, egli stesso, infatti, allora, mi preavverti’, su cosa sarebbe potuto significare non essere sempre e solo 'yes men' in Fininvest, dicendomi: “ dalle nostre societa’ Berlusconiane, si esce o per godersi la pensione, ma stando muti come pesci, in tutto e per tutto, su quello che si e’ visto, goduto e vissuto, o si esce ~in posizione orizzontale~, perche’ noi come la massoneria e la mafia siamo”.

(continua)

Dino Colombo Commentatore certificato 25.08.09 10:07| 
 |
Rispondi al commento

Pubblico questo commento così come riportato in un blog:
http://aforisma.blog.lastampa.it/weblog/2005/12/all_iberian_ass.html

Essendo un commento di dominio pubblico l'autore si assume la responsabilità di quanto dichiara.

Ma essendovi contenute rivelazioni GRAVISSIME verso il ns Presidente del Consiglio credo valga la pena pubblicarlo anche qui.

"Terenzio, ex protagonista scandalo Roma Vetus:
Ecco la verita’: Corso Bovio venne assassinato, su ordine di Silvio Berlusconi

Corso Bovio fu fatto ammazzare. E l’ordine e’ stato di Silvio Berlusconi. Egli era avvocato di Paolo Berlusconi, e i due avevano litigato furiosamente, sia in Loggia coperta a Milano, che nel suo, di studio, giusto 6 mesi prima del tragico epilogo. Corso Bovio minacciava di far sapere di soldi riciclati alla mafia da parte di Paolo Berlusconi stesso, me lo han detto sia al Rotary di Cso Porta Venezia a Milano che presso la Gran Loggia Italiana Massonica del, praticamente, nuovo Licio Gelli mondiale, Giuseppe Sabato, mio ex Gran Maestro e non per niente, pure dipendente Berlusconianissimo in Banca Esperia. Ora tirero’ fuori tutti gli scheletri dall’armadio di Silvio Berlusconi che conosco benissimo essendo stato mio ex socio in Roma Vetus
....

Ecco, siccome ne ha parlato lui, mi son fatto coraggio e lo vorrei ora fare anch’io. Sono Pino, ex Fininvest. Quadro dirigenziale medio alto. Ex collaboratore di Pasquale Cannatelli ma anche di Marina Berlusconi.

al Rotary di C P Venezia, a Milano, ci dissero che fu Silvio Berlusconi a far sparare alla tempia Corso Bovio. Il colpo mortale, parrebbe, lo sparo’ uno molto familiare nello studio del noto avvocato stesso, che aveva le chiavi per entrare nel suo ufficio, fare cio’ che ha fatto, uscirne di nuovo, richiudere a chiave, cosi’ da far sembrare in tutto e per tutto, che di suicidio’ si trattasse. Anch’io ho sentito che questo avvenne proprio per la stessa ragione cosi’ bene esplicitata da Pietro,

(Continua)

Dino Colombo Commentatore certificato 25.08.09 09:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Come avevo promesso ho provato le famose biowashball che Grillo ha consigliato e vi dico se funzionano o no..

Beppe Grillo con me hai perso 10 punti, mi hai consigliato un prodotto che per adesso non riesco a capire se ha pulito un pochino di più del lavaggio con solo acqua.
Le palle le ho messe al sole, ne ho messe addiritura 2 nella lavatrice perchè con 1 nel primo lavaggio non ho visto risultati.
Sono deluso!!
4 ne ho comprate ora due le ho messe in figorifero, spero che almeno li facciano il proprio dovedere nel tenere più freschi gli alimenti.
Ho fatto la prova e la prova delude..
Grillo con me hai perso 10 punti e in tasca ne avevo 10!

Giacomo S., BERGAMO Commentatore certificato 25.08.09 09:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La politica scandalosa di Silvio: togliere ai poveri per dare ai ricchi.

Qualcuno sa come è finita con lo "scudo fiscale"?

Quei capitali volati all'estero nei paradisi fiscali attraverso porticine sono poi rientrati dal portone principale?

Perchè ci dicono solo come cominciano le storielle ma dimenticano di dirci come vanno a finire?

Buon giorno!

farfallina c., universo Commentatore certificato 25.08.09 09:42| 
 |
Rispondi al commento

"La calma è la virtù dei morti; i forti perdono la pazienza e ti picchiano"

Attenti nani pelati e prelati a non tirare troppo la corda ......

meri c Commentatore certificato 25.08.09 09:30| 
 |
Rispondi al commento

Non mi va di leggere tutto adesso: troppe parole, parole, parole, parole come le mie che vanno e che vengono e poi se ne vanno, scompaiono, parole portate dal vento. D'accordo.. tutto può essere o non essere. D'accordo a parlare, dialogare, denunciare, informare le masse. Non lo so che ha scitto o detto Travaglio: verità sacrosante? Oppure presunte verità pilotate verso un unico "presunto" destinatario? Boh? Prima eravamo, noi del Sud, secondo quella e quest'infame politica, tutti briganti; adesso, sempre secondo quella e quest'infame politica, siamo tutti camorristi e mafiosi (il vizio di etichettarci e schiavizzarci è sempre quello), mantre i veri mafiosi s.p.a. se la sguazzano tutti nelle comodissime poltrone del Monte "Citorio", magari con qualche puttana d'alto bordo che li sollazza (chissà come fanno con quei morti) sotto il tavolino.
OK! Passiamo ad altro schifo! Frecce tricolori a Tripoli per festeggiare....!!!??? Ma, ma ho sentito bene? Ma è mai possibile? Allora devo proprio dire: 150 anni di Italia di merda, 150 di Italia completamente rotta; 150 anni di lecchini, ominicchi, quaquaracchiò, corrotti e corruttori, traditori ed infami, falsari e buffoni, spreconi ed egoisti, puttane e delinquenti; 150 anni di leggi e tasse infami, di magnacci, gallinacei, esseri acefali e anencefali starnazzanti e gracchianti, 150 ammi di esseri informi che prendono per il culo e se lo fanno essi stessi mettere in culo. Un'Italia rozza, meschina, che non vuole e non sa far nulla. E' proprio vero: L'Italia (italietta di merda) è l'unico Paese (paesino) al mondo ad avere un primato in negativo sconvolgente: quello di venerare, celebrare, idolatrare i peggiori esseri, criminali, lestofanti e carnefici esistenti al mondo. E allora ecco i gemellaggi, le statue, la stele, le cerimonie, i festeggiamenti, ecc., fino ad arrivare con le frecce tricolori da gheddafi. (dopo tutto il precedente...???) E' proprio una grandissima presa in culo... Che vergogna!

Andrea Cammarota, Caserta Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 25.08.09 09:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sta a vedere che quel Lapo mi diventa un ometto!
Beh, ...del resto quando si viene sputtanati in quel modo...non hai molte alternative.
O uomo o mostro!
Il ragazzo di buona famiglia conosce il significato della parola "riconoscenza".
Ma la strada è lunga Lapo e piena di insidie.
Mi raccomando, segui il Filo d'Arianna che hai trovato!

Extraterrestre (Alfa Centauri) 25.08.09 09:12| 
 |
Rispondi al commento

TERREMOTO: LIEVE SCOSSA SISMICA ALL'AQUILA AVVERTITA DALLA POPOLAZIONE

qualcuno sà mica dovè il nano?

Mauro Medeot ( mandi) Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 25.08.09 09:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori