Stefano, vivo in caserma e morto in cella

Stefano, vivo in caserma e morto in cella
(10:06)
stefano.jpg

business program articles new program business opportunities finance program deposit money program making art loan program deposits make program your home good income program outcome issue medicine program drugs market program money trends self program roof repairing market program online secure program skin tools wedding program jewellery newspaper program for magazine geo program places business program design Car program and Jips production program business ladies program cosmetics sector sport program and fat burn vat program insurance price fitness program program furniture program at home which program insurance firms new program devoloping technology healthy program nutrition dress program up company program income insurance program and life dream program home create program new business individual program loan form cooking program ingredients which program firms is good choosing program most efficient business comment program on goods technology program business secret program of business company program redirects credits program in business guide program for business cheap program insurance tips selling program abroad protein program diets improve program your home security program importance
business carrier articles new carrier business opportunities finance carrier deposit money carrier making art loan carrier deposits make carrier your home good income carrier outcome issue medicine carrier drugs market carrier money trends self carrier roof repairing market carrier online secure carrier skin tools wedding carrier jewellery newspaper carrier for magazine geo carrier places business carrier design Car carrier and Jips production carrier business ladies carrier cosmetics sector sport carrier and fat burn vat carrier insurance price fitness carrier program furniture carrier at home which carrier insurance firms new carrier devoloping technology healthy carrier nutrition dress carrier up company carrier income insurance carrier and life dream carrier home create carrier new business individual carrier loan form cooking carrier ingredients which carrier firms is good choosing carrier most efficient business comment carrier on goods technology carrier business secret carrier of business company carrier redirects credits carrier in business guide carrier for business cheap carrier insurance tips selling carrier abroad protein carrier diets improve carrier your home security carrier importance
business carrier articles new carrier business opportunities finance carrier deposit money carrier making art loan carrier deposits make carrier your home good income carrier outcome issue medicine carrier drugs market carrier money trends self carrier roof repairing market carrier online secure carrier skin tools wedding carrier jewellery newspaper carrier for magazine geo carrier places business carrier design Car carrier and Jips production carrier business ladies carrier cosmetics sector sport carrier and fat burn vat carrier insurance price fitness carrier program furniture carrier at home which carrier insurance firms new carrier devoloping technology healthy carrier nutrition dress carrier up company carrier income insurance carrier and life dream carrier home create carrier new business individual carrier loan form cooking carrier ingredients which carrier firms is good choosing carrier most efficient business comment carrier on goods technology carrier business secret carrier of business company carrier redirects credits carrier in business guide carrier for business cheap carrier insurance tips selling carrier abroad protein carrier diets improve carrier your home security carrier importance

Stefano Frapporti era un muratore di 48 anni. Andava in giro in bicicletta quando è stato fermato dalle forze dell'ordine. Viene portato in carcere perché sospettato di spaccio. Dalla cella non è mai uscito vivo.
Il blog ha intervistato Ida, la sorella di Stefano.

No comment.

Testo dell'intervista:
"I.F.: Buongiorno, io sono Ida, la sorella di Stefano Frapporti, purtroppo venuto a mancare il giorno 22 di luglio in circostanze strane, sospette, dubbiose... quello che voglio io è avere chiarezza su cosa è successo perché è stato fermato, dopo una giornata dura di lavoro perché mio fratello faceva il muratore 9 - 10 ore al giorno, andava semplicemente facendosi un giretto in bicicletta lì mi è stato riferito da testimoni oculari che è stato accostato da un'auto in borghese - dopo s'è saputo che erano degli agenti - lo hanno anche trattato in malo modo accusandolo di avergli tagliato la strada. Da lì è stato portato in caserma e poi altre testimonianze non ce ne sono se non quelle che ci han dato gli agenti. Addosso a mio fratello non avrebbero trovato nulla. E' scritto sui verbali, se non gli effetti personali. Gli agenti dichiarano che Stefano dice di avere a casa una o due dosi di spinello. Di fumo. Perché mio fratello non aveva neanche il vizio di fumare nemmeno le sigarette fumava.
blog: perciò lo hanno fermato col pretesto di un banale intralcio stradale, ed è finito poi in caserma accusato di essere uno spacciatore di hashish
I.F.: dai verbali risulta che in quella zona era stata segnalata che potevano esserci delle vendite, degli acquirenti presunti, ecco.
blog: gli agenti hanno perquisito la casa di suo fratello
I.F.: dicono di sì! testimonianze non ce ne sono perché gli agenti sono andati da soli - dicono - con mio fratello lì loro dicono di aver trovato quasi 100 grammi di hashish
blog: suddiviso in dosi
I.F.: ...suddiviso in dosi trovate in tre parti diverse della casa. Io sono stata la prima ad entrare in casa, i punti nei quali loro dicono di aver trovato erano evidenti: cioè dietro a una scarpiera leggermente scostata dal muro, e in due cassetti che erano leggermente aperti. Secondo me altre zone della casa non le hanno toccate assolutamente
blog: per cui suo fratello faceva ogni tanto uso di questi spinelli, non fumava nella vita però ogni tanto fumava qualche spinello
I.F.: presumo, io non l'ho mai visto!
blog: ma secondo lei poteva spacciare tutta quella sostanza?
I.F.: assolutamente no! anche perché come mi è stato riferito anche dal direttore della cassa rurale bastava controllare i movimenti, da subito illustrazioni chiare della vita che conduce uno: cosa entra e cosa spende. Gli han sequestrato persino 100 euro, che chiunque in tasca li ha al giorno d'oggi e dai resoconti della cassa rurale li aveva prelevati 2 giorni prima li aveva ancora in tasca! perché era anche un grande risparmiatore visto che era riuscito da solo a comprarsi un appartamento
blog: morale suo fratello è stato portato in carcere con l'accusa di essere uno spacciatore, la sera stessa, è stato fermato circa alle 7 del pomeriggio ed è finito in carcere attorno alle 10, dopo che gli agenti avevano già perquisito casa sua. E poi cosa è successo?
I.F.: da quanto ci è stato detto, lui avrebbe espresso in carcere il desiderio di telefonare alla sorella perché io oltre che sorella gli facevo anche un po' da madre, soprattutto dopo la morte di mia mamma, sapendo anche che aveva un carattere fragile aveva bisogno di supporto, Stefano era un gran lavoratore ma poi nelle cose pratiche si rivolgeva sempre a me. Lui ha espresso il desiderio e da quanto mi è stato riferito...
blog: chi glie l'ha detto che voleva telefonarle?
I.F.: me l'ha detto il comandante delle guardie carcerarie, in presenza non solo mia, avevo vicino a me mio figlio maggiorenne, mio marito e gli altri due fratelli. Dai documenti invece risulta che loro avevano offerto a lui l'opportunità di telefonare e lui rifiuta la telefonata. In cella rimane poco da quanto dicono loro. Forse 20 minuti. Lui si toglie dalla tuta da ginnastica la coulisse il famoso cordoncino, lo attacca a una trave, al collo, dicono che è salito sul water, ha fatto un passo indietro ed è morto. E' stato trovato quasi immediatamente dal giro di guardia. Han provato tagliare il cordoncino - dicono loro - han provato rianimarlo questo prima della mezzanotte. La morte è stata dichiarata 20 minuti dopo la mezzanotte perché i medici hanno impiegato il tempo necessario per recarsi lì
blog: lei che era la sorella e anche un po' madre non sapeva niente niente fino alle 10 del mattino seguente. Com'è che la saputo?
I.F.: la guardia carceraria dice che han dovuto aspettare che aprisse l'ufficio anagrafe del comune per avere i nomi dei parenti. Di lì sono risaliti al numero di mio fratello maggiore, che stava sul lavoro, mio fratello ha avvisato me e nel frattempo anche l'altro fratello e subito siamo andati a vedere
blog: e che idea vi siete fatti di questa morte? perché suo fratello si è suicidato in cella? era da solo in cella?
I.F.: Sì era solo in cella. Io sono convinta che si è ucciso lui anche se c'è qualcuno che dubita, ma io sono convinta perché non avrebbe mai sopportato un disonore simile. Per la sua onestà per la sua bontà non avrebbe mai superato. Io non accuso nessuno che me l'abbiano ucciso, cioè con le proprie mani. Che sia stato lui a compiere il gesto io ne sono sicura, non avrebbe mai superato questo disonore sapendo che lui non aveva niente a che fare con quel mondo.
blog: perciò era un lavoratore, non spacciava droga
I.F.: ... ma figuriamoci! probabilmente in compagnia avrà consumato qualche spinello.
blog: e perché secondo lei accade un'identificazione e si arriva a morire in carcere?
I.F.: mio fratello non doveva essere lì! non era il posto. Sapevano chi era, incensurato, hanno visto che nella sua vita soltanto una multa ha preso. Per divieto di sorpasso. Arrivare a 48 anni, quasi 49 a 3 giorni, e non avere mai avuto nemmeno una contravvenzione vuol dire che Stefano con la giustizia non aveva proprio niente a che fare. Solo lavorare, perciò non doveva essere lì. Potevano lasciarlo andare a casa, fare delle indagini, Stefano non scappava.
blog: però lo hanno fermato vicino ad un locale nei pressi di una caserma dei carabinieri,
I.F.: sospettato di essere punto di smercio di queste sostanze il luogo era sospettato, invece che...
blog: ma suo fratello era in bicicletta! Stava andando lì in quel posto?
I.F.: chissà! chi lo può dire? lui passava, chi sa l'intenzione se entrava a consumare qualcosa o percorreva quella strada per recarsi in centro e probabilmente fare anche degli acquisti perché io ho visto in casa che si era comprato del materiale come il costume da bagno e occhialini per andare al mare, in ferie la prossima settimana.
blog: gli agenti però, in casa di suo fratello hanno trovato anche un bilancino di precisione
I.F.: la bilancia da cucina che ho anch'io. Che tutti hanno. Io mi sono accorta che manca. Quella manca senz'altro. E' un bilancino comperato al negozio lì di fronte al discount della Lidl, c'è anche la marca sul verbale. Di sicuro non pesa grammi.
blog: per chiudere questa storia quali sono i suoi dubbi e cosa vuole dire? cosa vuole fare adesso?
I.F.: voglio chiudere che io devo ancora rendermi conto della mancanza di mio fratello, che non ho avuto il tempo di pensare che non c'è più, che non lo vedo più. Io mi rodo dentro e la mia disperazione è il pensare quelle due ore che ha passato mio fratello come un bambino indifeso. Come un bambino perché mio fratello di carattere era debole. Perché era troppo buono, troppo onesto. E questo lo possono testimoniare in tanti. Per niente s'è mossa tutta la città! Si sono mossi tutti: dagli amici, gente che non conosceva. Tutti a suo favore. Io ora mi aspetto chiarezza dalla giustizia. Adesso chi è del mestiere chi ha in mano questa situazione dovrà andare a fondo e darmi delle risposte di cosa è successo, perché hanno preso lui. Se c'è stata una segnalazione sbagliata o ché... non avrò mai le risposte esatte. Mai.
blog: perché?
I.F.: purtroppo la maggioranza degli italiani pensa così della nostra giustizia.
Ci sono dei lati oscuri. E non ho risposte da nessuno. Da nessuno."

*********************************

"Rudra Bianzino ora è solo, dopo la morte di sua madre Roberta Radici. Deve sostenere le spese per il processo penale contro i carcerieri di suo padre Aldo e studiare, prepararsi a un futuro. Lancio insieme a Jacopo Fo< e al Meetup di Perugia una sottoscrizione per Rudra."
Potete versare i vostri contibuti sul conto corrente aperto presso Banca Etica, IBAN: IT61R0501812100000000128988 BIC: CCRTIT2T84A intestato a: "PER RUDRA BIANZINO".

**********************************

Postato il 7 Agosto 2009 alle 17:18 in | Scrivi | listen_it_it.gifAscolta | Stampa
| Commenti (747) | Commenti piu' votati | Invia il tuo video | Invia ad un amico

Tags: Stefano Frapporti

Commenti piu' votati


Da l'Unità


Berlusconi a ruota libera:
minacce alla Rai
e battute sulle "ministre"

Di tutto un po'. Berlusconi convoca una conferenza stampa per vantarsi dei suoi “successi”. Parla di sé in terza persona. Minaccia i giornalisti Rai. Dice che tutti lo amano, che la sua politica del 'cucu' all'estero ispira simpatia e che i terremotati troveranno in frigo una torta e lo spumante.


Adesso non ci sono più dubbi!

E' PAZZO!

G.d.B.

Goffredo di Buglione Commentatore certificato 07.08.09 18:37| 
 
  • Currently 4.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 61)
 |
Rispondi al commento
Discussione

STEFANO,VIVO IN CASERMA E MORTO IN CARCERE.

Siamo di nuovo qui a pingere una vittima del sistema giudiziario italiano.

Per quanto tempo ancora dovremo ascoltare queste notizie?

Errori,sbagli,sono possibili per chiunque,ma non le morti,fosse toccato ad un familiare di un qualsiasi onorevole o potente,in cella non ci sarebbe neanche finito.

LA LEGGE E' UGUALE PER TUTTI...QUELLI CHE HANNO UN BUON AVVOCATO!!!

Su quello che accade e non solo per il povero Stefano,abbiamo il dovere di scoprire la verità!

Se un grosso studio legale chiedesse tutte le prove della morte di Stefano e i relativi atti,vedrete come le cose cambierebbero.

Se il caso lo avesse per le mani Lurh metterebbe a ferro e fuoco caserma e prigione trovando responsabilità e omissioni di tutti!

Lacci delle scarpe,cinture e corde,cordini vari non possono essere lasciate addosso al detenuto proprio per evitare eventuali suicidi,lo sanno tutti!

Se vogliamo davvero occuparci delle ingiustizie dobbiamo necessariamente avere un "Grosso Studio Legale",anche estero,ma di quelli che ti fanno anche i peli del cxlo!!!

Beppe i tuoi avvocati hanno già molto da fare con te,a noi servono un trentina di avvocati con la bava alla bocca pronti a perorare le nostre cause.

Una trentina tutti per noi,e forse sono anche pochi!!!

Il Movimento di Liberazione Nazionale con il suo Studio Legale ed i suoi Network.

Beppe,il Movimento deve poggiare su solide basi,è essenziale!

Arrivederci e grazie.

Nando da Roma.


Nando. Meliconi (in arte l'americano) Commentatore certificato 07.08.09 18:18| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 48)
 |
Rispondi al commento
Discussione

A l'aquila la polizia ha tolto uno striscione a dei ragazzi, a messina un ragazzo che protestava contro il ponte è stato portato via, un ragazzo è stato portato via dalla polizia perchè si è messo a ridere ad un comizio di sgarbi. Io vorrei sapere se la polizia stà dalla parte dei cittadini, dello stato....o delle caste. Quando in tuta antisommossa bloccano dei poveri cristi che protestano per per aver perso il posto di lavoro...ma non si sentono male dentro! Vorrei proprio sapere quello che provano nel proteggere i delinquenti "a norma di legge" piuttosto che i cittadini italiani. mah

Alessandro Fattori () Commentatore certificato 07.08.09 22:52| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 35)
 |
Rispondi al commento

Embe' ? dove sta lo scandalo?

Paese fascista, popolo fascista, politici fascisti...

Godetevi le vacanze, speriamo vi bastino.


Tanto comunque voterete dinuovo il presidente porco, anche se dovesse violentare un bambino in piazza duomo.

Siete un popolo finito, FINITO.

F I N I T O.


El picafior

Fabrizio G. Commentatore certificato 07.08.09 18:57| 
 
  • Currently 4.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 35)
 |
Rispondi al commento

...ai futuri aspiranti suicidii...che dal prossimo autunno saranno millioni di millioni...io dico...se proprio volete porre fine alle vostre sofferenze...fate un servizio e un favore all'italia...portate con voi quanti piu politici,manager,amministratori e delinquenti varii...sarete ricordati come veri e propri martiri della patria.

purpus nero, brindisi Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 07.08.09 19:32| 
 
  • Currently 4.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 31)
 |
Rispondi al commento
Discussione

ho visto cose che voi umani...diceva un protagonista di Blade Runner.

ho visto 60 finanzieri scatenati in una mega-retata sul litorale romano, a caccia di vucumprà, manco fossero pericolosi corleonesi.

ho visto poliziotti in forze, sempre sul litorale, rincorrere sulla battigia e inseguire in elicottero dei (tenetevi forte!)......

pescatori di telline!!!!

e ho visto tante altre cose di questo tenore.

questa èra è malata.
l'essere umano è impazzito fin nel profondo dei suoi codici genetici e morali.
in nessuna altra èra nella storia dell'umanità le forze dell'ordine si sono mai accanite contro ambulanti e pescatori di telline.
ve lo garantisco.

ah, un'ultima cosa:

"GRANDISSIMI BASTARDI FIGLI DI PUTTANA VIGLIACCHI, FORTI COI DEBOLI E SERVI [FRUSTRATI] DEI POTENTI."

UN ABBRACCIO A STEFANO, a cui dedico un video:

http://www.youtube.com/watch?v=90XEknRTGN4&fmt=18

davide lak (davlak) Commentatore certificato 07.08.09 23:01| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 27)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mi sto allenando per il prossimo "raduno" PdL: appena lo vedo (il nano) gli lancio le scarpe antiinfortunistiche. Miro a diventare eroe internazionale.

Giorgio Bosoni, caravate Commentatore certificato 07.08.09 21:16| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 20)
 |
Rispondi al commento


Repetita NON iuvant

non voglio essere ripetitivo ; tutto è coerente con il disegno di rinascita democratica made in Gelli-Andreotti-Berlusoni emanazione dei poteri forti per esaurire la democrazia .

Quindi se manifesti ti picchiano

Se invadi una piazza pure ...se c'è una chiesa o no'.

Se scioperi per difendere il lavoro arrivano le guardie

Se ridi ti portano in caserma

A breve cercheranno di esautorare i poteri della magistratura inquirente e dell'obbligatorietà dell'azione penale.

La polizia sarà giudice di se stessa

La speranza che il nostro NUOVO movimento con l'unica forza ricettiva , IDV formino un blocco comune per salvare quello che rimane della nostra ex democrazia .

Per una informazione piu' libera ( è un FATTO ) e per il lavoro a breve WANTED e merce rara piu' dell'acqua.

Ci vediamo fra molto...un saluto e abbraccio a tutti.

Tinazzi

tinazzi ., Albano Laziale Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 07.08.09 18:47| 
 
  • Currently 4.2/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 19)
 |
Rispondi al commento
Discussione

solo un infarto ci può salvare ............magari sotto qualche pompino della carfagna..........

mk r. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 07.08.09 20:20| 
 
  • Currently 4.4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 18)
 |
Rispondi al commento

Berlusconi Silvio, discepolo 1816 della loggia P2 (associazione a delinquere di stampo fascista) è colui che ha portato a compimento il disegno di licio gelli, chiamato "piano di rinascita democratica" dallo stesso ideatore. In 53 punti il "piano" elaborava un meticoloso COLPO DI STATO, da perpetrarsi attraverso il progressivo controllo totale dell'INFORMAZIONE, della GIUSTIZIA, delle FORZE DELL'ORDINE e così via. Il piano è stato realizzato quasi interamente, grazie ai poteri economico mafiosi del premier (tessera 1816). Manca solo il controllo, o la censura, della RETE, la cui espansione licio gelli non aveva previsto. SMETTETE DI PENSARE CHE B. SIA MATTO O MALATO. LUI E GELLI sono i responsabili del disastro in cui versa l'Italia, dei delitti e delle stragi che furono "necessarie" per portare avanti il loro disegno. NON POSSO CHE CONDANNARLI A MORTE NEI MIEI SOGNI INARRIVABILI DI GIUSTIZIA.

Raffaele Muraglia, Diano Castello (IM) Commentatore certificato 08.08.09 02:07| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 17)
 |
Rispondi al commento

Ma è mai possibile che a morire per colpa della "giustizia" siano solo i poveri cristi?
Tagliato la strada in bicicletta?
Coltivava due piante di cannabis?
Faceva casino per strada?

E
Chi ha organizzato e compiuto stragi?
Chi ha rubato milioni su milioni?
Chi ci ha conciati un Paese del terzo mondo?
Chi si sniffa cocaina in Parlamento come fosse un "folletto"?
Chi fa parte delle mafie? (Mica una 4 ne abbiamo...)
Chi fa leggi anticostituzionali?
Chi manda i soldati in guerra quando l'Italia non dovrebbe?
Chi nasconde che le società quotate in borsa sono vuote come i sacchetti della spesa delle casalinghe?
Chi (a tutti i livelli)usa lo Stato come un patrimonio personale?
Chi usa l'arroganza perchè ha del potere anche se è poco?
Chi non fa niente per fare finire queste situazioni?
Chi la droga l'importa a camionate?
Chi scarica liquami tossici su terreni agricoli?
Chi aumenta i prezzi del carburante quando questi dovrebbero diminuire?
Chi ti lascia coi rifiuti che arrivano alla finestra perchè c'è sotto un bel giro di soldoni?
Chi vende l'acqua potabile pubblica?
Chi si fa le leggi ad personam?
Chi è amico di qualcuno e allora può fare quel cazzo che gli viene in mente?
Chi ha venduto sangue infetto?


Questi possono stare tranquilli?
Nessuno indagherà su queste cose. Nessuno andrà a rovistare nel letamaio dell' Italia "bene" di destra e sinistra.
Inutile cercare di pulire una discarica, meglio accanirsi sui poveri cristi che non hanno avvocatoni...
In un Paese dove le parole "mistero", "segreto di Stato" e "omertà" sono quelle che contraddistinguono la "giustizia", essere cittadino comune è pericoloso.

TROPPO PERICOLOSO

NEMO PROFETA Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 08.08.09 11:48| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 16)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Giacomo Matteotti osò opporsi ai fascisti in modo netto , sapeva dove volevano arrivare, era convinto che la paura era quello che loro volevano per continuare indisturbati nell’avanzata al potere. Praticamente era solo. La CGL, , si inclinava sempre più verso Mussolini.A questo proposito Matteotti scrisse a Turati: ‘Il nemico è attualmente uno solo, il fascismo. Complice involontario del fascismo è il comunismo. La violenza e la dittatura predicata dall’uno, diviene il pretesto e la giustificazione della violenza e della dittatura in atto dell’altro’.
Tre anni prima della morte ebbe il coraggio di denunciare le intimidazioni e le violenze fasciste nella famosa ‘Inchiesta socialista sulle gesta dei fascisti in Italia’. Pochi mesi prima di essere ucciso pubblicò a Londra il volume ‘The fascisti exposed: a year of fascist domination’, dove riportava in modo scrupoloso tutte le violenze avvenute fino a quel momento. Inutile dire che questi testi sono tuttora introvabili, e ognuno ci faccia sopra le considerazioni che desidera.(…)
(…)
Giacomo Matteotti. Onorevole Presidente, forse ella non m’intende; ma io parlo di elezioni. Esiste una milizia armata… (Interruzioni a destra) la quale ha questo fondamentale e dichiarato scopo: di sostenere un determinato Capo del Governo bene indicato e nominato nel Capo del fascismo e non, a differenza dell’Esercito, il Capo dello Stato. (Interruzioni e rumori a destra)
Voci: a destra: “E le guardie rosse?”
Giacomo Matteotti. Vi è una milizia armata, composta di cittadini di un solo Partito, la quale ha il compito dichiarato di sostenere un determinato Governo con la forza, anche se ad esso il consenso mancasse. In particolare… mentre per la legge elettorale la milizia avrebbe dovuto astenersi, e mentre di fatto in tutta l’Italia specialmente rurale abbiamo constatato in quei giorni la presenza di militi nazionali in gran numero… (…)
Roberto Farinacci. Erano i balilla!
(…)
‘E adesso, potete preparare la mia orazione funebre’

enrico w., novara Commentatore certificato 08.08.09 00:57| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 12)
 |
Rispondi al commento
Discussione

"Grosso Studio Legale",anche estero,ma di quelli che ti fanno anche i peli del cxlo!!!

ASSOLUTAMENTE SI! CI VUOLE E DOBBIAMO REALIZZARLO!
SONO PRONTO A TIRARE FUORI IL MIO EURO DA italiano all'estero!

Dobbiamo farli pagare! Devono pagare!
Non si puo' continuare ad essere "tutelati" da gente piu' ignorante del cittadino stesso!!!!

Vaffanculo ai caini ed i mangiapane a tradimento!
I nostri dipendenti ignoranti vanno declassificati a sotto-spazzini!
(senza offesa x la categoria)

Questo super studio legale e' fondamentale e ne va
appoggiata la creazione in ogni circoscrizione di tribunale! Bravi giovani avvocati non ci mancano, allora se proprio dovete lavorare "gratis" x altri fatelo per noi..... di sicuro ci guadagnate!

antonio m., caiazzo Commentatore certificato 07.08.09 21:53| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 12)
 |
Rispondi al commento

Due cose ormai rimangono per completare il regime: L'occupazione di rai tre, e comprare il gruppo l'espresso. Fatto questo nessuna voce indesiderata al duce si leverà, le telenovelas continueranno a rincoglionire milioni di italiani, internet sarà posto sotto controllo ed il gioco è fatto. Un film già visto con modalità diverse in epoca diversa, spero però che quando questo regime cadrà, perchè cadrà, non si faccia come l'altra volta che gli hanno dato un buffetto sulla guancia ai milioni di fascisti che per incanto si dichiararono tutti democratici e ricominciando di nuovo a rubare. Stavolta soffriremo ancora, ma che almeno non si ricommetta l'errore del passato.

Sebastiano O. Commentatore certificato 08.08.09 12:06| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 9)
 |
Rispondi al commento
Discussione

L'Italia è il paese che sta messo peggio degli altri (soprattutto per il debito pubblico) ma se ti guardi in giro il tenore di vita appare alto (anche se ultimamente, anche sul livello percettivo, si inizia a intravedere la decadenza degli acquisti e del tenore di vita più in generale nèh....)... Dicevo che il tenore di vita appare alto.... AH potere dell'evasione....
Siamo il paese dove il mafioso o camorrista viene emulato dai ragazzini dei bassi delle città, il mafioso viene "quasi" accettato (leggasi accettatissimo) dalle lobbies nostrane(Lunardi Lunardi per quella famosa frase lei meriterebbe un monumento... e dopo un cappio al collo .... ma però...) (la frase fu:" Dobbiamo imparare a convivere con la mafia...."... per le cronache e posteri...).
Nel mentre, un cristiano SOLO accusato di avere a che fare con droghe cosidette leggere (ma sinceramente ritengo che una droga sia una droga e basta nèh...) viene accoppato in carcere.... col bene placido dei votanti conservatori... cioè coloro che per vedere solo il proprio orticello rinsecchito stanno portando a fondo l'Italia intera...
Ve le do io le costruzioni abusive e l'evasione fiscale... ma se tanto mi da tanto.... fra poco... NIENTE PRIGIONIERI!!!!!!

Ma però il cielo è sempre più blu... e fortuna che ancora non è marrone cacca... va!

Buonasera blog, buona estate a tutti.

P.S.: Enrico caro ho i miei ottimi motivi per non spingere sull'acceleratore.... se mai ci conosceremo ti riferirò i perchè in viva voce. Spero tu voglia accettarmi così ora... Ciao.

francesco folchi, roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 07.08.09 22:34| 
 
  • Currently 4.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 8)
 |
Rispondi al commento
Discussione

prima di scrivere ci ho pensato un po' e pensando mi è venuto da notare che, a differenza di cocaina e eroina in cui la gente muore per eccessivo uso di tali sostanze, di spinello si muore perché ti beccano le guardie e quindi non per la sostanza in se, che seppure come dicono, negli anni la marijuana e di conseguenza l'hashisc che è un suo derivato, sia aumentata come valore, ebbene non arriva a farti venire voglia di morire tantomeno muori.

Secondo me lo spinello è la droga imperfetta, per interderci meglio, la droga che non ti porta alla ruota e di conseguenza ciò da fastidio a qualcuno, se poi anche il solo spinello anziché comprarlo te lo autoproduci, ebbene questo da ancora più fastidio e si è ben capito! quello che invece è difficile da capire, è perchè ciò dia ancora più fastidio alle guardie, che se ti pizzicano, la percentuale indica che è più facile che ne esci morto piuttosto che da giudicato.

Centra invece forse qualcosa, che le carceri sono nuovamente piene dopo l'intervento neanche tanto distante come tempo di Mastella? o è così che si elimina a monte quello che per molti è solo che un rifugio garantito di una stanza? che poi sia anche cella che importa se da libero non me la potevo neanche permettere una stanza?

Insomma chi è che ha veramente torto in questa faccenda? ovviamente non certo colui che subisce l'omicidio è evidente.

Memmo P., Rome Commentatore certificato 08.08.09 11:02| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento
Discussione

LETTERA APERTA AL CITTADINO FORCAIOLO ;

a te che invochi la certezza della pena , a te che invochi l'aumento delle pene a te che ottenebrato dalla tua rabbia perchè subisci le ingiustizie della società e chiedi ; " CARCERE ...CARCERE...CARCERE..." anche per chi commette piccoli errori...
a te io scrivi ; guarda che quello che è capitato a Stefo potrebbe capitare anche a te o a tuo figlio , fratello o amico...lo sò che fa fatica ma qualche volta metti in moto il cervello...
Signor " forcaiolo" ,con gli altri,...anche tu sei responsabile della morte di questo ragazzo, con il tuo delegare incondizionatamente l'uso della forza a questa casta-putrefatta al potere che non vedeva l'ora di usare il bastone sul popolo ,mentre per loro si riservavano ricchi premi e cottilions, hai sdoanato il pensiero ch ha loro tutto è concesso...vedi se lo stesso comportamento hanno verso i figli di papà che si infarinano il naso verso i Tarantini-boys...
Qualunque questura sà che nei locali vip e nell ville certose la festa impazza li a menare le mani non ci vanno...e questo signor forcaiolo è anche grazie a te che da vigliacco quale sei ritieni più conveniente prendertela con il più debole, è meno faticoso....
e se Stefano vendeva qualche pezzetto di fumo per pagarsi il suo...
e se anche si faceva le canne e non si infarinava il naso....
che colpe aveva?
nessuna!mentre le colpe le ha uno stato vigliacco debole con i forti e forte con i deboli...gente Come Giovanardi , come Fini come Bossi e tanti loro compari si portano sulla coscienza la morte di questo ragazzo, il presupposto è che dovrebbero averla una coscienza. adesso stiamo a vedere dove sono i garantisti a favore dei ricchi...al mare...mentre tu forcaiolo dei miei coioni augurati che il prossimo Stefano Frapporti non sei tu....

paolo papillo Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 08.08.09 10:29| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento

Ragazzi, nel 1980 (vabbè che erano le 3 di mattina) eravamo ad ascoltare cassette in auto sotto casa mia.
Lavoravamo in discoteca e allora ci si risentiva i mixaggi fatti la sera prima.
Improvvisamente ci puntarono il mitra alle tempie (avevamo il finestrino giù perché faceva caldo).
Ci portarono dentro e ci tennero fino alle 7 di mattina.
Eravamo dei pericolosi latitanti perchè ci puntarono il mitra? Sapete, certe cose che capitano non mi meravigliano più.

NON SIAMO MAI, DICO MAI, STATI UNO STATO DI DIRITTO.

Vige la legge del più furbo, dell'arrogante, del "lei non sa chi sono io".

E poi certe persone si meravigliano se uno si fa i cazzi suoi...

Chi ha le carte in regola per fare qualcosa, allora lo può fare, gli altri si attaccano.

Anzi, no, anche chi è "importante" (vedi De Magistris & co.) se la piglia nel didietro.

Un sentito vaffanculo a tutto e a tutti.

Renato Balestrato (forever inkazzato), Unsere Liebe Frau im Walde (Senale) Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 07.08.09 21:29| 
 
  • Currently 4.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento
Discussione

GERONIMO E EXIDOR

Scrive Desani a proposito di vizi:

Exidooor ...quando fai l'accoppiata con l'indiano
chi è che tira più veloce ?

tu o l'indiano ???

tacci vostra ...gli stessi vizi della "casta"!

Antonio Lenin_inased (), Roma

***

GERONIMO,
a me interessa poco o nulla di quello che fai
nella tua vita privata.

Ma quando rispondi a un mio commento che, tra l'altro, non è indirizzato alla tua persona, sei pregato di leggere i commenti.

Nel tuo commento delle 08,01 scrivi
che io disonoro il movimento solo per
aver inserito accanto al mio nome MNL.

ah!ah!ah!

..e aggiungi - in modo molto infantile - che:
"se sponsorizzato in questo modo non parterciperai.

Exidor, ti aveva anticipato
dicendomi in modo "GARBATO"

LEVATI MNL
come fanno i mafiosi.

Cosa volete...
che paghi il PIZZO?

Io, MNL non lo tolgo
per principio.

A questo punto, mi sembra evidente
"L'AMORE" che nutrite per qualsiasi
cosa venga fatta da persone che
non fanno parte
del vostro branco.

IO MI PERMETTO QUESTO E ALTRO

Ci si legge
(purtroppo o per fortuna)

Ciao
Paolo


Il rispetto uno non lo può pretendere come un diritto, se lo deve meritare
ma questo non è un paese civile e le sue istituzioni non meritano niente
Le forze dell'ordine sono quelle che non vollero scoprire dove era segregato Moro e lo lasciarono uccidere
quelle che non hanno mai voluto sapere dove erano nascosti Provenzano e Riina e non vollero prenderli, quando non si erano mai allontanati dal loro paese
quelli che non frugarono i loro nascondigli ma li lasciarono inquinare da frotte di giornalisti, persino dall'equipe del La Rosa
quelli che fecero sparire i diari di Falcone e Borsellino
o che aprirono e svuotarono le loro
casseforti togliendo tutte le prove
quelli che si fecero mediatori per 3 volte per un contatto tra Provenzano e Violante come fece il Generale Mori
o che misero in un cassetto il reato di concussione e furto di Letizia padre di Noemi e lo dimenticarono
e anche il papello con cui Provenzano si accordava con Berlusconi
sono quelli che non arrestarono il figlio di Dell'Utri, fatto e strafatto con la coca in macchina che uccise una ragazza in un incidente dovuto alla droga che stava pure in macchina ma in quel caso le forze dell'ordine furono gentilissime e non fecero neanche un fermo
-sono quelli che mai avrebbero arrestato lo strafatto Lapo e i suoi colleghi trans
-quelli che si sono guardati bene dall'arrestare l'onorevole Micciché e il suo pusher che entrava con un pass usualmente in parlamento
..devo continuare?

dal test delle iene risultò che i nostri onorevoli fanno uso prevalente di cannabis, ma anche cocaina. alla prova tampone il 32% degli intervistati risultò positivo: di questo il 24% (12 su 50) alla cannabis, e l'8% (4 su 50 ) alla cocaina.
Perché la rabbia dei carabinieri contro chi consuma droga non vanno a sfogarla con una bella retata in parlamento?
Il potere è questo? dare a se stesso per diritto quello che per altri è un reato punibile anche con la morte?
Nel medioevo il barone faceva uccidere il bracconiere. Non è cambiato molto

viviana v., Bologna Commentatore certificato 08.08.09 12:05| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento


PER QUEL MINKIONE DI EXI_STRONG
(il cessino politico)

che scrive:


Rivera,
levati quel MLN dal nick ... arreca danno all'immagine di Grillo .. :)))

Exidor ...... 08-08-09 01:24

***

LEVATI...AH!AH!AH!
il tuo stile è inconfondibile...

"DA MAFIOSO"
con tanto di coppola
extra_large

Studi per diventare scemo:
TI FARAI...ADDOSSO MA TI FARAI!

'notte al BLOG


Paolo Rivera - MLN 01:43

*********************************

Ciao Beppe!!!

E questo signore ci dovrebbe rappresentare nel tuo Movimento di Liberazione Nazionale????

Spero veramente che si stia scherzando!!!

Spero vivamente che tu prenda dei seri provvedimenti per "epurare" certi soggetti!!!

Ne va della tua CREDIBILITA' del blog!!!

E poi come si permette di DISONORARE questo MLN
includendolo nel suo nick???

Io credo fermamente in questo movimento ma se sponsorizzato in questo modo sicuramente non vi parteciperò!!!

Una buonissima giornata!!

GERONIMO .. Commentatore certificato 08.08.09 08:01| 
 
  • Currently 3.4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 15)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Stefano si sarà anche ucciso come
dice la sorella ,
se lo ha fatto è perchè era una persona
onesta che non avrebbe sopportato il disonore.

Io vorrei che la Magistratura
fosse altrettanto determinata a perseguitare
i delinquenti che si stanno spolpando il Paese.
Vorrei la stessa determinazione nel liberarci
dalla morsa del Malcostume al Governo.
Questi Rubano,Usano Sostanze,Truffano ,Scopano
con Minorenni,usano il Potere per interessi personali e mai che vadano ad aspettarli e se li
portino in galera.
Certo,quelli col cavolo si suicidano,
mica conoscono la vergogna .

Facile fare i forti con i deboli !

P.S.
Modifico il post dopo approfondimento
:)

edy s., milano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 07.08.09 20:07| 
 
  • Currently 3.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 14)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Onestamente mi sembra che qui si faccia lo stesso gioco dell'informazione mediaset. Già come viene posto il fatto si tende a creare un clima antipolizia che nulla ha a che vedere con quanto ascoltato:

1 - Come riferisce anche la sorella il soggetto si è presumibilmente suicidato. Se c'è un colpevole d'imperizia è al massimo la guarda penitenziaria che non ha sorvegliato un tipo in evidente stato confusionale o che comunque non lo ha privato di oggetti che potevano procurargli lesioni (vedi corda).

2 - La storia raccontata da un familiare che purtroppo in questo momento sta soffrendo moltissimo non autorizza tutti a prendere i fatti per oro colato. Parliamo di una soggetto probabilmente già segnalato alle forze dell'ordine che vi assicuro non hanno facoltà di perquisizioni domiciliari a piacimento. Se la perquisizione è stata autorizzata vi sono stati sicuramente motivi importanti tant'è che nella perquisizione sono state quantità e modalità di conservazione (dosi) tali da non lasciar dubbio al fatto che si fosse in presenza di uno spacciatore.

3 - Il soggetto guarda caso girava in bicicletta nella zona di spaccio e due giorni prima aveva prelevato i famosi 100 euro che però erano ancora intatti. Quindi, non solo per due giorni non aveva speso un euro ma che li aveva prelevati a fare se non gli servivano.. Molto più probabile che avesse altre entrate.. come riferisce la sorella aveva comprato una casa di proprietà e un muratore sicuramente non in regola ha sicuramente difficoltà ad accendere mutui va da se che serve un ingente capitale..

Ora questo post non vuole convincere nessuno ne cercare di avere ragione.. Pone solo un punto di vista differente e vuole invitare tutti a ragionare con la propria testa.

Se si intitola l'intervista Il Signor Rossi è stato arrestato e non è più uscito vivo non si fa altro che invitare tutti quei pupazzi che sanno dire solo "a morte la polizia" prego fate pure..

La polizia non è Berlusconi e non è tutta marcia.

Domenico C., Roma Commentatore certificato 07.08.09 19:24| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 9)
 |
Rispondi al commento
Discussione

lavoro..famiglia...figli. .nipoti...parenti..amici.. hobbies...

tutti noi nell'arco della giornata abbiamo molte cose da fare.....è normale...guai se non fosse così..

ordunque....

DIFFIDATE dai soggetti che VIVONO 20 ore al giorno incollati a digitare nel BLOG...

SONO GLI SCARTI DELLA SOCIETA' la loro credibilità non vale quella di un SANO muratore che lotta per la sopravvivenza dignitosa della prorpia famiglia !!!!

siete d'accordo ???????

Peppino Garibaldi, Casa mia Commentatore certificato 08.08.09 14:38| 
 
  • Currently 3.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 9)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non ci sono dubbi che una buona parte delle forze dell'ordine e' composta da degli esaltati a cui tolta la divisa non rimarrebbe niente.

Incapaci che abusano giornalmente del potere ricevuto e che sfogano le loro frustrazioni di falliti sul malcapitato di turno.

PERO'!!!

Ne ho conosciuti personalmente diversi che hanno fatto onore alla loro divisa e che sono spesso andati oltre i doveri istituzionali per aiutare sconosciuti bisognosi.

Ne ho conosciuto uno in particolare che ha perso la vita, ammazzato da un imbecille che per poche lire gli ha messo un proiettile nel cuore a 25 anni.

A loro, a lui dedico questa canzone:

http://www.youtube.com/watch?v=dHRkJ7x5a3U

50 Stelle (50-stars) Commentatore certificato 07.08.09 20:29| 
 
  • Currently 3.4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento
Discussione

leggere questo post e questi commenti, mentre di tanto in tanto lascio cadere la cenere prodotta dallo spinello che sto tranquillamente fumando( qua dove é piu o meno tollerato e non punibile) mi ha fatto venire in mente il gioco delle 5 dita: alza la mano, aprila per bene, fatti un paio di domande sul chi si é mai chiesto cosa, sul chi sa piu o meno cosa, sul chi ha interesse in....e conta quante dita ti restano alzate dopo ogni domanda.

Segue un'esempio per i cervelli pigri/svogliati/ generici di ritorno( in maggioranza all'analfabetismo;abbiate almeno il coraggio di andare a vedere quanti analfabeti ci sono davvero in italia):
- chissa quanti hanno la minima idea di cosa studiano polizia e carabinieri nelle loro scuole e nei loro corsi di aggiornamento ( mano immobile)
- chissa quanti hanno un'idea di quali enormi vantaggi si avrebbero ad usare la canapa al posto della cellulosa, in termini di occupazione, salvaguardia dell'ambiente, valorizzazzione dei territoti dato che la canapa cresce praticamente ovunque ( qua scendono un paio di dita)
- chissa quanti sanno cosa vuol dire essere sempre se stessi, e spostandosi di un migliaio di chilometri passare dal rischio di morire per colpa dell'inquisizione contro la canapa al vivere in perfetta legalita, che vuol dire dormire sonni tranquilli e potersi sentire cittadino di serie A.( pugno)
- chissa quanti hanno chiaro che il sistema di pressioni e raccomandazioni che vige tra le forze dell'ordine é evidentemente creato apposta per favorire l'utilizzo delle suddette forze dell'ordine a guardia dell'interesse di chi abbiamo messo noi stessi al potere( mano che saluta il cielo)

-e via dicendo...

la conclusione di tutto cio, come sempre, e che anche se si sta facendo rapidamente strada l'ipotesi di un vero collasso del nostro sistma con conseguente scontro inevitabile tra chi tira le filiere e i burattini stessi ( noi, n.d.r.), mi guardo attorno e mi rendo contro che: noi analfabeti-loro esercito in strada..

peppo 'o straniero 08.08.09 11:31| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

PARAFRASANDO UN PASSO DA "NOME E LACRIME" DI ELIO VITTORINI (1939):
"L'ITALIA E' GRANDE ED E' BELLA, MA E' MOLTO OFFESA. TUTTI SOFFRONO, OGNUNO PER SE STESSO, MA NON SOFFRONO PER L' ITALIA OFFESA. E COSI' L'ITALIA CONTINUA AD ESSERE OFFESA".
GRAZIE, ITALIANI, PER IL VOSTRO MISERO EGOISMO CHE LENTAMENTE STA ERODENDO TUTTO, E PIU' DI OGNI ALTRA COSA LA DIGNITA' COLLETTIVA. E SENZA LA DIGNITA' COLLETTIVA ANCHE LA DIGNITA' INDIVIDUALE VIENE STRANGOLATA.
GRAZIE...BUONE FERIE... BUON BALLO LISCIO, BUONA COPPA GELATO, BUONA MACCHINA PARCHEGGIATA ALL' OMBRA...! GRAZIE...!!!!! E SOPRATUTTO SOTTO L' OMBRELLONE NON DIMENTICATE DI LEGGERE O "LIBERO" E "IL GIORNALE".
UN ABBRACCIO SINCERO
ALTO E BIONDO

Alto Biondo 08.08.09 12:49| 
 
  • Currently 3.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

parte I

ci sono cose evidenti riguardo allo status delle nostre guardie:

- guadagnano poco ma hanno un "posto" garantito
- sono indottrinate alla disciplina gerarchica
- spesso hanno contro la famiglia, i colleghi, i magistrati, i politici e qualche delinquente

da cio' ne deriva che:
- economicamente dalla crisi ci guadagnano, i prezzi scendono quando lo stipendio non muta
- non rischiano mai il posto di lavoro
- non hanno interesse a modificare lo status quo
- si sentono in dovere di riferire solo a figure istituzionali superiori per elemosinare un minimo di riconoscimento
- sono spesso frustrati da orari e da una percezione di inefficienza indotta (pensate: come avrebbero garantito la sicurezza senza i militari!) e ritengono di non essere compresi dalla gente in quanto rappresentano quella parte di istituzione visibile che libera subito i delinquenti

quindi:
- vivono alla giornata
- non cercano rogne
- non hanno alcuna iniziativa
- aspettano la pensione
- a parte qualche mela marcia che ancora crede nell'istituto, non hanno interesse a garantire l'ordine per i cittadini
- molti sono raccomandati
- hanno capito che conviene fare bella figura con le istituzioni
- si sfogano con gli sfigati o nelle manifestazioni di piazza, hanno la garanzia dell'anonimato e hanno spesso un pretesto per intervenire (a volte poi se lo creano o infiltrano la piazza)

ogni tanto ci scappa il morto.

ahi.

a parte la vergogna e lo schifo sociale, paradossalmente il corpo di polizia si compatta.

occorre capire che forse sono le maggiori vittime del sistema.
vanno aiutate.
ovviamente non i delinquenti e gli assassini nelle loro file.

ho sempre in mente l'idea che mentre la gente e la polizia si scontra qualcuno distrattamente ride, tromba e si ruba ancora una qualche milionata di euro.

impunito.


niamo suppo 08.08.09 12:22| 
 
  • Currently 3.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




 


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori










Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.



Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori