Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Il gas sotto di noi


Rivara_gas.jpg
Un deposito colossale di gas in una zona sismica è un'idea geniale. "C'è un progetto a cui hanno detto “NO” i cittadini dell’Area Nord, i loro Sindaci, la Provincia di Modena, la Regione Emilia Romagna e tutte le forze politiche con la sola esclusione della corrente del PDL vicina al senatore Carlo Giovanardi. Nei giorni precedenti le elezioni con un escamotage ipotizzato e temuto, l’Autorithy per il Mercato e la Concorrenza e quella per l’Energia hanno dichiarato il progetto di Rivara di “elevato interesse per il sistema italiano”, mettendo così in scacco i cittadini e ipotecando pesantemente la possibilità che le ragioni della sicurezza prevalessero su quelle dell’interesse economico. Il Comune di Finale Emilia e i proprietari del fondo Lumachina si sono accordati per rendere inedificabile il fondo e contrastare l'impianto di stoccaggio, ma Carlo Giovanardi ha pronunciato la sua sentenza: "O si parla di cose serie oppure si raccontano barzellette, come in questo caso, perchè è risaputo che un terreno agricolo può diventare edificabile". La commissione Provinciale ha 60 gg di tempo per presentare le obiezioni, ad oggi non è ancora stata nominata, mentre il count down è partito il 31 agosto…" Le Liste Civiche a Cinque Stelle di Bomporto, Mirandola e San Prospero mi hanno invitato sul posto. Sto già arrivando... Lettera completa da Rivara

22 Set 2009, 19:17 | Scrivi | Commenti (44) | listen_it_it.gifAscolta
| Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

Ciao, vivo nella zona colpita, premetto che scrivo in un momento di alto coinvolgimento emozionale, poco avezzo ai blog, mi scuso in anticipo per qualsiasi abuso, nessuno riesce a togliermi il dubbio che queste attività umane o meglio disumane nel sottosuolo abbiamo avuto un coinvolgimento negli eventi degli ultimi giorni. Non avremo mai una risposta, così come non è servito tutto il movimento del NO generato intorno a questi depositi. Mi viene da pensare di non essere ascolatato dallo stato, mi chiedo se a noi emiliani non convenga richiedere l' annessione alla repubblica di san marino e liberarci da quelle teste di cariatidi ben lontane dai depositi di rivara che sino ad oggi hanno fatto finta di non sentirci ?

Sarebbe bello fare delle colonie per le famiglie dei parlamentari che sò a rivara durante i test di esplisione nel sottosuolo, meglio in val di susa durante le operazioni di scavo non lontane dalle polveri sane a norma di legge che ne scaturiscono, oppure a caorso vicino ai fantasmi delle centrali nucleari magari in prossimità di un inceneritore che termovalorizzi le loro famiglie, tutto con obbligo di soggiorno; o meglio trasferirVi le sedi di camera e senato.

A presto,

DAVIDE A., San Martino in Rio Commentatore certificato 01.06.12 17:29| 
 |
Rispondi al commento

TERREMOTO EMILIA 20 MAGGIO 2012.
vedere questo link : http://www.ilsole24ore.com/art/economia/2012-03-07/regione-blocca-maxistoccaggio-065006.shtml?uuid=AbIf4b3E&fromSearch.
Grosso dubbio : Gassificatore RIVARA (MO), zona epicentro del terremoto in Emilia del 20 maggio 2012. Nessuno ne parla, e non vengono fatte verifiche sul posto per assicurarsi che non abbiano fatto nulla? era stato dato ok per esplorazioni.... sarebbe gravissimo!!! io vivo nella zona colpita.

Cristiana Barbieri, Bondeno (FE) Commentatore certificato 23.05.12 21:47| 
 |
Rispondi al commento

QUESTO LINK, TROVERAI IL VERO PROGETTO CONTRO LA CRISI, entra e leggi
http://fransua.beepworld.it

il 3millennio 20.03.10 08:20| 
 |
Rispondi al commento

Non esiste scusa migliore del debito pubblico per rubarci i nostri soldi.

In tutti i comuni d'Italia, e dico TUTTI, gli amministratori strumentalizzano tutto quello che la gente necessita dei servizi alla persona: infanzia, ultimo miglio ( logistica ), somministrazione dell'energia, somministrazione alimentare ( pasti ), salute ecc., per far nascere Società per azioni a capitale misto pubblico/privato ( dove pubblico sta per i costi e privato per i cospiqui guadagni ) con il fine di arricchirsi legalmente rasentando l'illecito se non addirittura prevaricarlo. Se fino a pochi mesi fa il tanto sbandierato debito pubblico era in parte causato dalla massiccia evasione dei commercianti oggi, causa la grande crisi economica, si attribuisce il debito agli interessi del vecchio debito MA NON SI PARLA MAI DI QUESTE SOCIETA' CHE GIORNALMENTE DELAPIDANO LE CASSE DELLO STATO Milano- Firenze- Roma -Torino- Latina -Parma- Modena- Reggio Emilia solamente negli ultimi tre anni hanno inaugurato la bellezza di un centinaio di S.p.A. Provate immaginare questo esercito di S.p.a che sfruttano leggi regionali
" bipartisan" per finanziare l'acquisto di macchinari, camion, costruire asili, costruire case per anziani, tutto in regime di monopolio ( ordinanze studiate a tavolino per dare l'accreditamento alle società AMICHE ) quanto possono SODDISFARE la loro fame di soldi a nostro descapito. Questo argomento non viene MAI discusso ne dai partiti di governo ne tantomento dall'opposizione e sapete perchè??? Perchè anche quei PARTITI che fino a qualche anno fa facevano della morale un loro fondamento, come la sinistra, ora vivono e collaborano in queste S.p.A. Se domani potessimo fare sparire la metà delle S.p.A che le amministrazioni comunali gestiscono direttamente o indirettamente gli italiani troverebbero non un tesoretto ma un tesorone grandissimo.
Chi potrà mai invertire questa situazione paradossale??
Giovanardi ha pensato solo al guadagno che ne scaturirebbe in questo progetto.
Baci

Paolo B., Parma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 26.10.09 14:23| 
 |
Rispondi al commento

***/**

Vasily Cujkov & Nikolaj Voronov, U.S. Commentatore certificato 28.09.09 10:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Io abito a 1 Km circa dal sito nel quale vorrebbero costruire il deposito gas. Non è proprio sensato il commento di FRANCESCO SAVERIO DI DONATO...Caro utente ti ricordo che noi siamo in Italia...certe cose nel nostro paese sono pericolose da costruire, a volte anche solo da pensare. Quel che vogliono costruire è un deposito:

- SPERIMENTALE (ergo...non ne esistono altri)

- PROGETTATO DA UNA SOCIETA' INGLESE QUOTATA IN BORSA con ben sì € 10.000!! Che impresona!

- TERRITORIO SISMICO

- ALTO TASSO DI MALATTIE TUMORALI

Questi sono solo alcuni esempi del NO al GAS.
Informatevi su questi siti prima di parlare a vanvera.


http://stoccaggiogasarivara.blogspot.com/

http://www.ambientesaluterivara.it/#

Michela Breveglieri 27.09.09 19:35| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei solo ricordare le famose estrazioni di metano dalla pianura padana, che furono interrotte a causa dei problemi di subsidenza dalle stessa. Estraendo il metano infatti, la pianura aveva cominciato ad abbassarsi rispetto al livello medio del mare. Vi immaginate benissismo quali avrebbero potuto essere le conseguenze in una zona come il Polesine...
Ora se levando dal sottosuolo il gas, ottendo un abbassamento, se ne immetto grandi quantità sottopressione, indovinate cosa potrebbe succedere...

F. S 26.09.09 10:53| 
 |
Rispondi al commento

***/**

Vasily Cujkov & Nikolaj Voronov, U.S. Commentatore certificato 26.09.09 01:00| 
 |
Rispondi al commento

a Trezzo sull'Adda vogliono raddoppiare il termovalorizzatore, altro inquinamento in arrivo in questa zona rovinata....maggiori info le ho trovate qui:

http://cabianca.blogspot.com/

Filippo A. 25.09.09 19:22| 
 |
Rispondi al commento

Spiace costatare che sia più importante il naso di Staffelli della pericolosità dello stoccaggio gas che si vuole fare a Rivara.
Evidentemente siete tutti convinti di rimanere al "freddo, al buio e senza lavoro" come dice Giovanardi, se non si realizzerà l'impianto.
Vabbè grazie della solidarietà... sono solo cavoli nostri.

No stoccaggio gas a Rivara (MO) 25.09.09 12:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Purtroppo siamo in Italia e i politici nostrani continuano a fare leggi e leggine che non hanno altro scopo che fregare la gente onesta o anche soltanto raggirata. Siamo un popolo di ignoranti e di imbelli che quasi provano piacere a farsi del male. Siamo dei masochisti all'ennesima potenza anche se non lo sappiamo. Vorrei poi fare una provocazione e lanciare su questo blog un'idea. Perché non si cerca di sensibilizzare, attraverso il blog appunto, il popolo italiano sul devastante problema delle tasse sulle pensioni, per far in modo che vengano ridotte al livello dei paesi più civili come ad esempio la Francia, dove si paga grosso modo circa il 10%. Vediamo se un numero sufficiente a che possa celebrarsi il referendum o se invece gli italiani, messi ancora di fronte ad una bivio, riescano ancora una volta a farsi del male da soli cioè a prenderlo sempre in quel posto senza ribellarsi. Che paese di pusillanimi!!!Contenti noi!!!!!

giuseppe d'andrea 24.09.09 09:47| 
 |
Rispondi al commento

Sullo stoccaggio di Rivara bisogna che capiate per non fare confusione.

Cerco in poche righe di darvi qualche delucidazione.
A prescsindere dal fatto che l'italia è sicuramente una nazione energivora e che necessita di gas, stante il fatto che la zona su cui si vorrebbe costruire lo stoccaggio è attraversata da un reticolo di faglie sismogenetiche (che possono generare terremoti imprevedibili se sollecitate), che il metano in quel sottosuolo non c'è mai stato, che negli anfratti (che dovrebbero ospitare il gas e non una caverna come qualcuno può pensare) della roccia fratturata c’è acqua salata, non si capisce perchè si deve insistere a voler mettere 4 miliardi di mc di gas sotto le case di 80mila persone. Voglio precisare che non siamo nel deserto, ma questo territorio è fortemente antropizzato e un terremoto cosa potrebbe causare tutti lo sappiamo.
Un’ ultima cosa, molto rapidamente, la popolazione non dice no agli stoccaggi o al gas in generale, ma NO ASSOLUTO a questo tipo di stoccaggio in acquifero profondo sperimentale e primo in Italia, ricordo che esistono sparsi nel nostro paese centinaia di ex giacimenti di gas esauriti o in via di esaurimento, dove il gas in pressione si è autoconservato per milioni di anni, già provvisti della maggior parte di impianti e tubazioni i quali potrebbero tranquillamente essere utilizzati allo scopo senza alcun pericolo per le popolazioni.
Questo stoccaggio, costruito da privati, tra l'altro servirebbe solo per fare speculazione: il gas verrebbe immagazzinato per conto terzi in estate alla pressione di 250 atm. in profondità quando il prezzo è basso e prelevato in inverno quando naturalmente aumenta la richiesta e il prezzo sale, perciò può essere, come si paventa, che a chiedere il “parcheggio” di gas possa anche essere un utilizzatore straniero, quindi oltre al danno anche la beffa.

Informatevi in modo approfondito e vedrete che comitati e cittadini della bassa modenese hanno mille ragioni per essere contrari.

No stoccaggio gas a Rivara (MO) 24.09.09 09:19| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

Beppe, informati bene, ma bene bene, prima di lanciarti in un settore estremamente specialistico come gli stoccaggi sotterrenei di gas naturale. Pensa prima da dove viene il gas del tuo riscaldamento, e quello del resto d'Italia.
Un abbraccio.

Ulisse A. Commentatore certificato 24.09.09 02:20| 
 |
Rispondi al commento

un deposito di gas sopra una zona sismica,bella pensata degna del giovanardi.ma seriamene parlando si può costruire un deposito di gas sopra una zona sismica?il giovanardi ha minimamente pensato che è rischioso oltrechè pericoloso in caso di scosse?oppure non gliene frega niente?

devis q. Commentatore certificato 23.09.09 22:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Zona sismica? ed allora che dovrebbero dire i cittadini di Priolo (SR), dove vogliono costruire un rigassificatore nonostante un referendum contrario della cittadinanza, nonostante sia zona altamente sismica, nonostante sia il polo petrolchimicio piu' grande d'Europa (e piu' pericoloso con casi di esplosioni), con un inquinamento ambientale pazzesco, altissimo tasso di incidenza di cancro, deformazioni dei feti, pesci con mutazioni genetiche... http://www.youtube.com/watch?v=XlX5Qke1UJw&feature=player_embedded

salvatore t., Messina Commentatore certificato 23.09.09 20:52| 
 |
Rispondi al commento

a circa 30 chilometri di distanza da San Prospero si sta invece attuando un piano cave che prevede la completa distruzione di chilometri di campagna senza nessun riguardo per le falde acquifere e la salute dei cittadini. Il PD locale nonostante che abbia perso il 10% alle elezioni amministrative a discapito di una lista civica "No cave" insiste imperterrito in questo progetto. Il luogo è Castelfranco Emilia dove tralaltro hanno anche chiuso il pronto soccorso stanno smantellando da anni l'ospedale per favorire le coop rosse che hanno costruito il nuovo policlinico a Baggiovara. Una cattedrale nel deserto ad oltre 1 ora di auto da qui. Siamo 30.000 abitanti schiavi da anni del potere rosso.
L'Emilia purtroppo non è più un'oasi felice da anni

pietro c 23.09.09 20:14| 
 |
Rispondi al commento

CIAO.

a volte (ritornano) Commentatore certificato 23.09.09 16:52| 
 |
Rispondi al commento

Magnitudo(Ml) 2.6 - EMILIA-ROMAGNA - REGGIO NELL'EMILIA
23/09/2009 04:25:36 (italiana)
23/09/2009 02:25:36 (UTC)

Mr SPOCK, VG Commentatore certificato 23.09.09 15:34| 
 |
Rispondi al commento

Caro sig Grillo e cari utenti del Blog.
Vorrei ricordare a lor signori che l'Italia, come molti di noi sappiamo, e una regione altamente sismica, chi più, chi meno, le regioni italiane sono tutte soggette a scosse più o meno intense.
Quello che dice quindi grillo e vero, ma grillo, come sempre analizza il fatto solo da un punto di vista ( e sempre il suo difetto, analizza le cose solo da un punto di vista, quando invece le cose vano analizzate da almeno 2 punti di vista).
Se come è vero l'italia e tutta altamente sisimica, quello che non dovrebbe essere costruito nei pressi di Modena, non dovrebbe nemmeno essere costruito in un altro luogo. il grillo come sempre va contro ogni cosa che un esponente del governo vuole fare, per partito preso, e non perchè c'è un vero motivo di fondo,. Ok la zona e sisimica e allora???? non costruiamoci nemmeno le case, stazioni ferroviarie, strade, ecc ecc, certo direte voi un impianto di gas e pericoloso, vero, ma io mi domando:
come mia in giapone, paese molto piu sismico del nostro costruiscono centrali nucleari ?????
( ce ne seno almeno una cinquantina )

il problema e vedere se questo impianto di stoccaggio effettivamente puo avere una valenza strateggica, il gas come si sa e una risorsa che sempre piu sta diventando strateggica, vedere le macchine ad esempio che sempre piu spesso offrono gia di serie impianti a gas.

vorrei capire infatti se questa nuova protesta del grillo e veramente giustificata, se avra un seguito, o come piu spesso accade cade nel dimenticatoio del Blog. ( il grillo spesso dice dice e poi non fa molto, non sempre ma spesso )

Francesco Saverio di Donato (napoletano978), Napoli Commentatore certificato 23.09.09 12:52| 
 
  • Currently 3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione

A TUTTO C'E' UN LIMITE. SI O NO.

Ace Gentile, torino Commentatore certificato 23.09.09 11:54| 
 |
Rispondi al commento

Quello che racconta barzellette e lui, ma che c.a.z.z.o crede di essere Giovanardi, chi c.a.z.z.o è Giovanardi. Decidere sulla vita altrui. Che se lo mettesse sotto il culo di casa sua il deposito di gas, e anche a quelli che lo votato.
Così, ogni tanto lo respirano e si metteno a cuccia e non rompono più le p.a.l.l.e...

Costa Andrea, Reggio Emilia Commentatore certificato 23.09.09 11:44| 
 |
Rispondi al commento

...e fu così che Brunetta fallì...

http://www.gvonline.it/public/articolo.php?id=5590

I "fannulloni" possono tornare a fare... i fannulloni!!

Davide B. Commentatore certificato 23.09.09 10:57| 
 |
Rispondi al commento

Brevettato nuovo vaccino per HIV e Cancro

http://www.intopic.it/articolo/11481/

Grande notizia nella lotta contro l' HIv e il cancro, è stato recentemente brevettato in italia un nuovo vaccino sperimentale per HIV e cancro.

Daniele settami 23.09.09 10:45| 
 |
Rispondi al commento

Gianni Letta indagato per truffa sulla gara per un centro rifugiati

Gianni Letta indagato per abuso d'ufficio, turbativa d'asta e truffa aggravata. La notizia è pubblicata su Il Fatto Quotidiano, il nuovo giornale presente da oggi nelle edicole, diretto da Antonio Padellaro. L'articolo è di due ex firme di punta de L'Espresso (Marco Lillo e Peter Gomez). Il sottosegretario alla presidenza del Consiglio, secondo quanto si legge nell'articolo, avrebbe favorito la holding di cooperative legata a Comunione e Liberazione "La Cascina" nell'appalto per un centro di assistenza per richiedenti asilo a Policoro, in provincia di Matera.

Uno dei tanti 23.09.09 09:38| 
 |
Rispondi al commento

OT: giocate con le schedine del calcio!
oggi scade il termine per la compilazione della schedina per la 5^ giornata di campionato

http://www.bigmatch.ilbello.com/

totalmente gratuito e FACILE!

^___^

Lorenzo G., Busto Arsizio Commentatore certificato 23.09.09 09:15| 
 |
Rispondi al commento

***L'EMILIA-ROMAGNA***

per me che l'emilia-romagna è il posto più vivibile d'italia e sentire degli attacchi al suo territorio, alla sua salubrità, alla sua accoglienza, alla sua storia, alla sua cultura, alla sua civiltà mi angoscia moltissimo.

l'emilia-romagna è il riferimento per l'eccellenza della qualità della vita e quando vedo che vogliono svendere anche questa regione e saccheggiarla per speculazioni o progetti avventati e pericolosi mi preoccupo tantissimo.

spero non sia intaccata anche questa regione dallo scempio generalizzato della politica italiana che mette mano al territorio per affarismo e non per tutelare il benessere comune.

se compromettono anche il clima sociale e la socievolezza emiliana romagnola l'italia diventa definitivamente un posto infernale ed invivibile.

spero francamente la gente emiliana e romagnola sappia difendersi da questi tentativi lesivi della memoria storica e della sua altissima civiltà.

spero che i meccanismi dell'economia rapace e sconsiderata non inquinino il buon senso e la gioia di vivere degli emiliani e dei romagnoli.


*** *** ***

gennaro esposito 23.09.09 07:32| 
 |
Rispondi al commento

L'EMILIA-ROMAGNA

per me che l'emilia-romagna è il posto più vivibile d'italia e sentire degli attacchi al suo territorio, alla sua salubrità, alla sua accoglienza, alla sua storia, alla sua cultura, alla sua civiltà mi angoscia moltissimo.

l'emilia-romagna è il riferimento per l'eccellenza della qualità della vita e quando vedo che vogliono svendere anche questa regione e saccheggiarla per speculazioni o progetti avventati e pericolosi mi preoccupo tantissimo.

spero non sia intaccata anche questa regione dallo scempio generalizzato della politica italiana che mette mano al territorio per affarismo e non per tutelare il benessere comune.

se compromettono anche il clima sociale e la socievolezza emiliana romagnola l'italia diventa definitivamente un posto infernale ed invivibile.

spero francamente la gente emiliana e romagnola sappia difendersi da questi tentativi lesivi della memoria storica e della sua altissima civiltà.

spero che i meccanismi dell'economia rapace e sconsiderata non inquinino il buon senso e la gioia di vivere degli emiliani e dei romagnoli.


gennaro esposito 23.09.09 04:42| 
 |
Rispondi al commento

Beppe, ho un'idea. Non devono invitare te, ma tutti i politici nazionali in zona, si apre il rubinetto del gas e... con arco e freccia infuocata gli si fa fare il botto!! Pensa, in un sol colpo stufato di porco, gallina, oca, asino, vacca... Va bene la smetto, gli animali potrebbero offendersi.

Davide B. Commentatore certificato 22.09.09 23:04| 
 |
Rispondi al commento

è semplicemente uno schifo.
ma da gente come giovanardi,scaiola,schifani,lunardi,il ministro della giustizia - come si chiama? quello con la faccia di un tassista abusivo del varesotto), etc,ect, che cosa ci si poteva aspettare?
se penso che in italia c'è ancora qualcuno pronto a dare credito a fini.......

massimo pagante Commentatore certificato 22.09.09 22:44| 
 |
Rispondi al commento

Vai Beppe, sei tutti noi!!!! Se ti serve una mano siamo a tua disposizione.

Umberto Gostoli 22.09.09 21:31| 
 |
Rispondi al commento

Grande Beppe, ti aspettiamo!!!
Il deposito gas non si deve fare!!!

Giacomo Bonifazzi 22.09.09 21:02| 
 |
Rispondi al commento

ma Giovanardi CHI?! Ah, QUEL Giovanardi ... anche detto "spudacia" per quella sua leggerissima tendenza ad ipersalivazione quando si esalta nelle elugubrazioni espositivedel mondo che vorrebbe!!
Ecco un esempio ...

http://www.youtube.com/watch?v=0WzVoXXKjFU&feature=PlayList&p=B932C5E4461148B8&index=14

ma NOI preferiamo RICORDARCELO così:

http://www.youtube.com/watch?v=E9go6AbrEzs&feature=PlayList&p=742986CB7946128F&playnext=1&playnext_from=PL&index=21

Marco B. 22.09.09 20:11| 
 |
Rispondi al commento

una parola sola: vergogna!!

Marco Oliva (freccia), Taggia Commentatore certificato 22.09.09 20:04| 
 |
Rispondi al commento

VORREI SEGNALARE CHE IL TERRITORIO DELLA BASSA MODENESE È PURE AD ALTO RISCHIO D’ALLUVIONI DA PARTE DEI FIUMI SECCHIA E PANARO, E CHE SOLO RECENTI OPERE IDRAULICHE HANNO RELATIVAMENTE MESSO IN SICUREZZA IL TERRITORIO.

Ma la storia è piena di disastrose alluvioni che hanno colpito la bassa modenese e l’Abbazia di Nonantola fondata dagli ultimi Re Longobardi ci ricorda che tutti questi territori in epoca medioevale erano delle grandi paludi.

E con i cambiamenti climatici in corso, non è da escludere che tali disatrose alluvioni purtroppo possono tornarsi a verificare.

Paolo R. Commentatore certificato 22.09.09 19:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

un colpo! gli deve venire un colpo! fanno schifo più della merda

Carlo T., Ravenna Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 22.09.09 19:31| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




 



Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori