Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

La RAI è morta, viva la Rete


Filippo_Facci.jpg
Libero e il Giornale vanno all'attacco del canone RAI. Hanno copiato il blog, ma come non essere d'accordo con loro? L'iniziativa del blog: "Cancelliamo il canone RAI" ha già raccolto 223.939 adesioni. Moltiplicato per 107,50 euro annui a testa fa circa 24 milioni di ero in meno. Vespa fuori dai coglioni. Fatemi sognare. Per equità, insieme alla RAI, i direttori Feltri e Belpietro dovrebbero rinunciare ai contributi e alle agevolazioni per l'editoria. Libero è una Onlus, lo sapevate? E sapevate che lo psiconano paga solo l'uno per cento dei ricavi per la concessione delle frequenze pubbliche per tre reti nazionali? Travaglio, la Gabanelli e gli altri, pochi, giornalisti lascino la RAI per la Rete. Il pubblico li seguirà insieme alla pubblicità.

28 Set 2009, 22:41 | Scrivi | Commenti (174) | listen_it_it.gifAscolta
| Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

great post

soutien gorge 23.07.11 13:01| 
 |
Rispondi al commento

ciao a tutti, vorrei chiedere una cosa: noi italioti paghiamo la multa per la storia di EUROPA7-RETEQUATTRO? se si (e temo di si) quanto paghiamo al giorno? quanto ci costa attingere alla suprema verità di EMIGLIOVERDE FEDE?

massimo tasselli, reggio emilia Commentatore certificato 23.01.10 02:06| 
 |
Rispondi al commento

Ho aderito già da febbraio alla procedura per cancellare il canone rai seguendo punto per punto le istruzioni da voi riportate ma già da questa estate mi sono arrivati avvvisi di pagamento dalla rai e anche dopo aver spedito tutte le ricevute e versamenti fatti per la sugellazione ancora mi hanno spedito un preavviso trasmissione pratica al concessionario della riscossione minacciandomi che la sanzione può arrivare a 619,46 euri e che il si deve pagare entro il 30 ottobre. vi faccio notare che nella procedura dopo aver fatto i vaglia alla sat e raccomandate varie loro avrebbero dovuto contattarmi per i dati anagrafici e per la locazione del televisore che doveva essere suggellato e così ho loro scritto dopo aver ricevuto il primo avviso di pagamento, ma non è servito a niente perchè come vi ho detto ancora per l'ennesima volta dicono di pagare e al più presto. Sareste così gentili di informarmi come mi devo muovere? saltamerenda giorgio lamporecchio (PT)

giorgio saltamerenda 17.10.09 06:24| 
 |
Rispondi al commento

Visto che il muro di Berlino è caduto,caduto pure il comunismo in RUSSIA, il capitalismo occidentale stà cadendo sempre più giù, anche se fanno credere il contrario da tutte le parti. Noi non possiamo dire che siamo da meno, abbiamo svenduto l'ALFA ROMEO alla Fiat, praticamente pian piano abbiamo privatizzato tutto, ora si parla di privatizzare anche l'informazione, non sarebbe ora che tutti quanti noi iniziassimo a pensare con lungimiranza, e a lavorare con senso del dovere ed applicandoci con molta più solerzia in qualsiasi campo.

gabry maier 16.10.09 16:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://www.lastampa.it/_web/cmstp/tmplRubriche/editoriali/gEditoriali.asp?ID_blog=25&ID_articolo=6449&ID_sezione=&sezione=

che ne pensate?

Stefano

Stefano ., Vercelli Commentatore certificato 04.10.09 10:23| 
 |
Rispondi al commento

Sono favorevole all'abolizione del canone RAI: io lo pago, ma tantissimi no! Se tutti pagassero sarebbe una cifra più bassa o sarebbero più ricchi il V.le Mazzini? Comunque dovrebbero esistere solo emittenti a partecipazione statale con pubblicità a sostegno delle spese. Qualità maggiore nelle trasmissioni e nelle immagini trasmesse. PayTV tramite satellite e senza poter comprare i diritti TV degli avvenimenti di interesse nazionale. Rete 4 vada sul satellite!!!

Riccardo L. 03.10.09 13:33| 
 |
Rispondi al commento

Sono convinto che l'abolizione del canone tv creerebbe ancora più incertezze di quelle attuali,
e favorirebbe ancor di più l'informazione a senso unico, e anche tantissimi canali a pagamento.
Se poi si deve acquistare la scheda per vedere solamente il tg delle otto, e di una sola rete allora è meglio che rimanga tutto come è stato fino ad ora.

gabry maier 02.10.09 16:10| 
 |
Rispondi al commento

pure i 70enni hanni i co...i pieni della rai.

i dati di ascolto sono tutti "falsificati".

Bruno BASSI, Ronchi di Massa Commentatore certificato 02.10.09 12:04| 
 |
Rispondi al commento

...allora via le sovvenzioni pubbliche anche ai vari feltri e belpietro and company. quei soldi sono anche nostri

annamaria z., gorizia Commentatore certificato 02.10.09 10:07| 
 |
Rispondi al commento

Il canone RAI è una tassa dello stato,spesso non pagata (i dati ufficiali parlano di una evasione di oltre il 30%). In un mondo globalizzato, nell'era SKY etc... non vedo perchè continuare a pagare una tassa sul possesso dell'apparecchio!!
La RAI potrà continuare a vivere con la pubblicità, facendo programmi commerciali e dedicando una rete alla "cultura", come avviene un pò in tutta Europa.
Una domanda: la Dandini viene spesso associata alla Gabbanelli (della serie "icchecentra i' culo con le 24 ore")

Fernando Brunori 01.10.09 16:29| 
 |
Rispondi al commento

... sono d'accordo con chi dice che non pagando il canone Rai si foraggiano le TV del papi però devo ammettere che io sono tra chi non lo paga e credetemi sono molte le persono che già non lo fanno.. il motivo è semplice ma con tutte le tasse che già paghiamo pure il canone... e tutta la pubblicità e tutte quelle stupide fiction ? ed i programmi della deusaneo e roba simile? se si vuole far della tv per far compagnia alle persone anziane benvenga fatevela per i cazzi vostri, secondo me sarebbe meglio investire quei soldi in centri sociali per gli anziani anzi che rincoglionirli ancor di più con quelle cazzate....ed un po di volontariato con tutti i disoccupati e baby pensionati che ci sono in giro non farebbe certo male!
ciao!

Davide Bovi 01.10.09 12:16| 
 |
Rispondi al commento

Secondo me il canone RAI hanno già deciso di eliminarlo per passarlo sulla bolletta ENEL anche perchè è da tanto che se ne parla. La campagna contro il canone RAI servirà a calamitare l'attenzione dell'opinione pubblica per poi poter dire che: "Questo Governo ha tolto l'odiosa tassa del canone" come per l'ICI. Nello stesso tempo questa campagna servirà a demonizzare quei pezzi di RAI che danno informazione libera.

Gianni T. Commentatore certificato 01.10.09 10:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Scusate gente, capisco che la maggior parte di voi voglia salvaguardare la RAI intesa come servizio pubblico e che sia preoccupata del probabile sopravvento Mediaset al suo posto ma, non dimentichiamoci che Berlusconi la RAI se l'è già presa, mettendo i suoi scagnozzi nei punti chiave a fare i direttori o le commissioni di vigilanza!!!!!!!Voglimo anche dargli 107 euro a quel pover'uomo?

giovanni cecchetti 01.10.09 10:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

IO PAGO IL CANONE RAI PERCHE' NN VOGLIO CHE LA TELEVISIONE IN ITALIA ABBIA UN SOLO PADRONE. E POI MI PIACCIONO SANTORO, AUGIAS, GABBANELLI, IACONA, DANDINI, LUCCARELLI, ROBECCHI E ALTRI

ivan IV Commentatore certificato 01.10.09 10:00| 
 |
Rispondi al commento

No, assolutamente NO,è una storia vecchia questa dell'abolizione del canone,la famigerata LEGA l'ha utilizzata per il solito POPULISMO di BASSA LEGA,proprio per demolire il servizio pubblico che dava molto fastidio ai FASCIOLEGHISTI,i vari buzzurri grassi e puzzolenti che girano sui mezzi pubblici a DISINFETTARE,chissà quando rientrano alla maison, le mogli-amanti-troie varie,sono costrette ad una DECONTAMINAZIONE della STUPIDITA' per non rischiare loro stesse un contagio.RIPETO,non lasciamoci coinvolgere da questa insensata proposta,da questo gioco STUPIDO,sarebbe come regalare tutta l'informazione al piccolo nano cretino e mi sembra che,non sia il caso di regalare ulteriormente qualcosa a quel FETENTE FASCISTA
p.s. qualcuno ha visto in tv il film; la casa degli spiriti? Bene è sperabile che serva da MONITO perchè gli stessi personaggi che governano questo CESSO di nazione,sono perfettamente in grado di gestire una situazione simile e credetemi,non c'è da starte ALLEGRI.

emilio f., voghera Commentatore certificato 01.10.09 00:26| 
 |
Rispondi al commento

licio gelli aveva previso tutto...slo una cosa non aveva prvisto : la rete!!

luca petrini 30.09.09 21:38| 
 |
Rispondi al commento

Per una volta non mi trovo d'accordo con te Grillo. E' grave che non ti renda conto di spianare la strada allo psiconano. Egli potrà così dominare ancora più indisturbato accaparrandosi tutta la publicità e il pubblico. Ma non capisci che c'è gente che mai starebbe incollata al monitor e alla tastiera per guardarsi un programma magari spensierato? Anzi per quando vedo e capisco a quasi tutta l'Italia Berlusconiana non frega niente della rete ma restano incollati alla TV a vedere teleromanzi e spazzatura mediatica propinata dai vari Fede, TG5 ecc. (è una mia opinione). Ritengo che le soluzioni a questa situazione siano ben altre e non il rinforzo automatico delle TV private del nano il quale, anzi, non aspetta altro che le disdette alla RAI!!! Sono inoltre indignato con te Beppe per il fatto che tu sia d'accordo a una porcheria del genere proposta proprio dai giornali del nano, per bastarda reazione alla trasmissione Anno Zero.
CAMBIA REGISTRO!!!
Francesco

Francesco T. 30.09.09 19:44| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Visto la Rai è un servizio pubblico dovrebbe offrire programmi di qualità e di vera informazione, che aiuti il cittadino. D'estate ci trattano come dementi mandando repliche su repliche. Si salva unicamente Raitre che non è banale e offre qualità.Personalmente ascolto molto la radio RAI e ci sono buoni programmi. Comunque questa crociata contro il canone da parte di questi giornali serve solo ad affondare la Rai per favorire le reti Mediaset.....Non oso pensare cosa succederebbe se la RAI non ci fosse..

ale 61 30.09.09 18:44| 
 |
Rispondi al commento

AMMAZZARE LA TV (E LA RADIO) DI STATO OGGI, SIGNIFICA CHE QUANDO MORIRA' ANCHE IL NANO, SI AVRANNO DUE CADAVERI E NESSUN SERVIZIO PUBBLICO. MEDITATE GENTE, MEDITATE.... SALUTI

ivan IV Commentatore certificato 30.09.09 17:51| 
 |
Rispondi al commento

In tempi di brogliusconismo, se mancano soldi alla RAI, succede che prima che chiuda Vespa, ammesso che chiuda, chiudono Santoro & Gabbanelli. Che Grillo nn lo capisca è grave.

ivan IV Commentatore certificato 30.09.09 17:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

MA TANTI PAGANO IL CANONE PER AVERE TRASMISSIONI COME ANNOZERO, DOVE LI AVVENIMENTI SONO FILTRATI DA GENTE DI COSCIENZA E BUON SENSO CHE TI RACCONTANO LA RELTA'SPESSO TRISTE E CRUDA,COSI' COME DEVE ESSERE DETTA, DI UN ITALIA BRUTTA, INSOMMA PIENA DI DIFETTI ABITUDINI, CONSUETUDINI, COME IL BUON GIORNALISMO DEVE ESSERE, GIORNALISMO CHE E' STATO SEMPRE DI PASSIONE, DI SACRIFICIO E AIME' DI MARTIRIO SPESSO, PER RACCONTARE LA REALTA',SGANCIATI DALLA STAMPA E I MEDIA LOCALI, CHE TALVOLTA NASCONDONO E TOLLERANO, IL POTERE LOCALE IGNORANTE E ARROGANTE, VISTO CHE ORMAI LA POLITICA SI FA ATTRAVERSO LA TV, ED I GIORNALI LI LEGGONO IN POCHI, E QUINDI TRASMISSIONI CHE ROMPONO E DISTURBANO, DIVENTANO ANCHE IL SOLO MEZZO DI APPRENDIMENTO VELOCE DI QUEL CHE CI STA ATTORNO;UNA REALTA' SPESSO IGNORATA TROPPO TOLLERATA, TOGLIERE QUEI PICCOLI SPIRAGLI CHE FANNO ASCOLTI RECORD, CHE DANNO SPERANZA ALLA GENTE, MI PARE PROVOCATORIO E ANTIDEMOCRATICO SPECIE DA CHI SI SENTE DI NON APPARTENERE PIU' ALL'UMANA RAZZA E CAMMINA SOPRA TUTTO E A TUTTI, MI STUPISCO TUTTALPIU' CHE GIORNALI CHE SI REPUTANO DI SAGGEZZA, ESORTINO ALL'EVASIONE FISCALE DEL CANNONE RAI, CHE IN FONDO LI PROCURANO ANCHE IL LAVORO, OLTRE CHE A PAGARLI LO STIPENDIO, MEGLIO PER LORO SAREBBE FARE UNA STAMPA MIGLIORE VISTO LA NOIA RIPETITIVA DELLE TESTATE GIORNALISTICHE ATTUALI E POCO UTILI, O CABIARE MESTIERE, SE IL PREZZO DI STARE COI VINCENTI E' CAMBIARE L'ORDINE DELLE COSE OVVIE, E DIVENTARE MEDIOCRI E RIPETITIVI E SPERARE CHE IL PUBBLICO NON SE NE ACCORGA AIME' AIBEEEE' AIBEEEE'

ravelli andrea 30.09.09 16:59| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, anche io sto pensando di fare la disdetta al canone, e su questo sono d'accordissimo con te. Ma come cavolo devo fare per togliermi dai piedi anche (e soprattutto) rete 4, canale 5 e italia 1? Se togliamo solo il canone rai facciamo un grandissimo favore a berlusca

Carlo Sacco 30.09.09 14:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

comunque ci hanno scippato l'idea. Io ho disdetto il canone, ma non per i motivi loro! Non è giusto Rossana Bortolin

rossana bortolin 30.09.09 12:56| 
 |
Rispondi al commento

Premesso che io disprezzo fortemente gli evasori fiscali ODIO IL NERO ANCOR PIU' DELLA MAFIA secondo me il canone (anche se il servizio RAI è pessimo) in quanto tassa va pagata, se potessi decidere io quali tasse pagare e quali no ne pagherei ben poche!!!

Lorenzo Pagliari 30.09.09 11:47| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
sono d'accordo, la rete é il futuro!
i giovani sono il futuro!
io grazie alla rete, da Barcellona posso ricevere un'informazione piú reale di ció che avviene in Italia...
Ma...che facciamo con mia zia?...
con gli anziani o con la gente che non sa cosa sia internet e si informa solo attraverso la televisione!
Per l'ONU siamo il Paese più vecchio del mondo con una percentuale di popolazione anziana over 60 del 24,5%!!!Quindi se la rete é il futuro, la tele diciamo pure che é ancora il presente...
Altra considerazione se la RAI sparisce, siamo sicuri che le sue frequenze non verrano "okkupate" dai canali fininvest?!...

Gianfranco La Cognata 30.09.09 10:14| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

aiutiamo la gabbanelli facciamo una colletta o intasiamo il server rai di richieste

fulvio veneroso Commentatore certificato 30.09.09 10:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La rai è morta ma speriamo non a solo vantaggio di Mediaset, che peggio mi sento!!!

francesca r., bari Commentatore certificato 30.09.09 09:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

la rai è il peggior covo di raccomandati e gente inutile d'italia , io vivo solo per aspettare il momento in cui tutta queste persone che vivono da parassiti con i nostri soldi siano mandate in miniera o ai lavori forzati.
Io sono un video editor , sembra una cosa da pazzi , ma lì ho sempre rifiutato di lavorare, quegli snob li odio gente che si crede superiore e che ci propina solo vecchia spazzatura o cazzate.
io odio quel posto con tutta l'anima e il canone non lo pagherò mai, ogni volta che sentivo gente interna solo notizie da far girare le palle , sprechi su sprechi e poi cosa mi tocca leggere e sentire in giro? di gente che non arriva a fine mese.
sarebbe da fare una bella protesta e dirgli che devono solo vergognarsi.

john 5 30.09.09 06:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Visto che hanno imposto il digitale terrestre qualcuno può spiegarmi perchè la rai non cripta il segnale? Perchè è un servizio pubblico direte. NO! perchè attraverso il segnale in chiaro ci fa passare anche la pubblicità. Allora che lo pago a fare il canone se mi viene imposta la tassa occulta della pubblicità? Non sarebbe più semplice: cripto e se non paghi non mi vedi oppure visto che sono praticamente una tv commerciale vado in chiaro e ti invado i programmi di spot e sponsorizzazioni. No si vuole la moglie piena e la botte ubriaca. Eppoi sapete che col digitale terrestre possono sapere esattamente cosa sta guardando ognuno di noi in ogni minuto della giornata? Concludendo: O VIA IL CANONE O VIA LA PUBBLICITA'

Pino Nano 29.09.09 23:03| 
 |
Rispondi al commento

Quanti dipendenti ha RAI? Mi par di aver sentito circa quattordicimila (Mediaset mi pare ne abbia tremilacinquecento). Un parcheggio di gente inutile da pagare, dove spesso ci sono in mezzo i parenti dei parenti dei parenti di gente che magari è lì non per comprovata competenza, ma per leccinaggio o amicizie politiche (qualche raro caso si salva...)

Sentendo un'intervista l'altra sera, l'intervistato ha detto che in RAI ci sono attrezzature che a momenti non hanno nemmeno i grossi network televisivi statunitensi, ma che non vengono usate, perché RAI non ha il personale capace di adoperarle.

Per mantenere la suddetta mangeria, sono arrivati a trasformare in tassa quello che era un ignobile balzello. A proposito del quale un mio amico mi ha riferito di una persona ("ti mostrerò il verbale!" mi ha detto) che si è vista recapitare il bollettino di pagamento del "canone" per... il videocitofono! Siamo al delirio puro.

tiz. m. 29.09.09 22:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

scusate se mi ripeto, ma la questione è cruciale

Beppe mi spiace ma credo sia un enorme ERRORE! !!!

Anzi, il fatto che Feltri e Belpietro si siano uniti al blog e a Di Pietro per chiedere la cancellazione del Canone - a mio avviso - dimostra che c'è qualcosa che non torna.

Le argomentazioni sono valide, lo dimostra il fatto che sono le stesse a prescindere dallo schieramento. Cambiano i nomi: Vespa al posto di Santoro. Il resto è identico.

In principio sarei d'accordo (con te, ovviamente, non con Belpietro), ma c'è un MA.

Credi davvero che la transizione alla rete risolverebbe il problema?

MA non siamo nel paese del digital divide? quello che in Europa ha tra le percentuali più elevate di gente che non ha accesso all'ADSL. Sai quanto ci vuole a caricare il blog con una commissione a 56 k? Troppo.

Confesso di non sapere quanto valga il mercato pubblicitario su internet. Arriva a un centesimo di quello televisivo? Un ventesimo? Non credo.
E gli introiti di Mediaset tengono la crisi meglio di quelli della Rai (repubblica.it di oggi)

Il "ma" più grande però riguarda le frequenze, quel bene pubblico che è già stato svenduto per metà a Mediaset (1%...).
Oggi il giornale titola "La soluzione ideale è privatizzare la Tv di Stato"...
Non ti puzza di trappola??

Anche con il passaggio al digitale, la Rai continuerà ad occupare una bella fetta delle frequenze disponibili. (Oggi sono 3 reti su 7)

SE LA RAI FALLISCE, CHIUDE, O VIENE PRIVATIZZATA, CHI OCCUPERA' QUELLE FREQUENZE? Tu no di sicuro, io neppure.

Risultato? Quel 70-80% di italiani che si informa solo in Tv continuerà a farlo in un panorama COMPLETAMENTE PRIVATO, che sarà molto probabilmente occupato dai soliti noti.

Che senso ha quindi ritirarsi nel mondo della rete, mentre tutto il resto va a puttane (ulteriormente)???
...in attesa di una legge che imponga l'obbligo di rettifica...o dello sbarco delle querele sui blog...o magari di una legge come quella di cui si parla in Inghilterra per limitare la banda


Non facciamoci ingannare. Feltri è il "lampionario delle barche da pesca".- La stragrande maggioranza della popolazione (specie over 40) "guarda" la TV. Se chiude o si dimezza la RAI,"i pesci" finiranno nella rete Mediaset e dalla rete alla...padella "mentale" il passo è breve.- Ponderare bene.!!

michele p., battipaglia Commentatore certificato 29.09.09 22:39| 
 |
Rispondi al commento

Qui non si tratta di non pagare il canone,oltretutto uno fra i meno cari D'Europa,il problema vero è togliere il monopolio della politica dalla rai,togliere il conflitto d'interessi (unico al mondo cosi' allucinante) del presidente del sconsiglio,togliere il finanziamento pubblico al giornale diretto da feltri ed a tutti gli altri giornali politicizzati.Oramai tutti attaccano il canone (anche Grillo) è troppo semplice è diventata una moda,il toro va preso per le corna......

Gino U., Foligno Commentatore certificato 29.09.09 22:07| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento

Il fatto che Facci abbandoni la nave, mi da molto da pensare... e comunque non mi sembra che debba essere trattato come l'eroe del giorno - lasciando da parte la personale antipatia che mi ispira in quanto uomo e giornalista-.

paola grieco 29.09.09 21:42| 
 |
Rispondi al commento

Sono per una volta in totale disaccordo con Beppe Grillo.Eliminare la rai vuol dire lasciare completamente mano libera a Berlusconi,un po'come è successo ai tempi del fascismo quando le opposizioni hanno avuto la bella idea di "ritirarsi sul palatino",così Mussolini in un parlamento di soli suoi ha potuto agire tranquillamente.Chi molla ha perso ,questo è quello che ho imparato nella mia vita.Se hai problemi nel lavoro e ti licenzi hai perso ,se nn reagisci a una ingiustizia anche se è inutile protestare hai perso,se difronte a una rai che al 90% è controllata da Berlusconi dici la facciamo chiudere hai perso perchè lui nn deve più faticare per tenerla sotto controllo e quel 10% che nn riesce a controllare lo danneggia ,vedi anno zero.

Angelo P. Commentatore certificato 29.09.09 21:03| 
 
  • Currently 4.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Perchè "Libero e "Il giornale" vanno all'attacco del canone RAI?
Non è che a disdire il canone si fa un regalo al nanosultano?
Marco ne ha parlato ieri nel passaparola.
Disdire il canone non servirebbe a salvare Report, Anno Zero o Rai3.

Fiorella B., Milano Commentatore certificato 29.09.09 21:01| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

ATTENZIONE !!! E' di queste ore la notizia che, sia la dirigenza RAI che alcuni politici dell'esecutivo, vogliono far spalmare il canone RAI sulla bolletta elettrica. Bella furbata !! Beppe, bisogna escogitare una contromisura anche per questa eventualità ! Ciao

Bruno Bruni 29.09.09 20:54| 
 |
Rispondi al commento

Oggi ho letto sul televideo che un politico, non ricordo se Gasparri o Cicchitto, ha detto "chi non paga il canone è un evasore". Bene gente, stiamo creando un esercito di evasori!

Matteo D., L'Aquila Commentatore certificato 29.09.09 20:37| 
 |
Rispondi al commento

facci......t'hanno fatto!

ben ti sta!

EdoHard Commentatore certificato 29.09.09 20:35| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
questa sera, per il 73° compleanno di Papi, tutti a Puttane...compresa l'economia italiana, il Partito Democratico, con le varie bizze di Bersani, Franceschini,D'lema, Veltroni, Rutelli e Compagni e con la Rai.
Finalmente tutti quanti questi soggetti stanno andando a...PUTTANE!
Bravo Silvio...FACCI sognare!

Nicola Ambrosino 29.09.09 20:28| 
 |
Rispondi al commento

sicuro, morta e pronta a essere succhiata e rianimata a suon di spot da chi sai tu , che sotto i baffi riderà e ti ringrazierà per il colpo di grazia che gli ha accelerato e reso su un piatto d'argento il più prelibato dei bocconi
l'ingenuità è dappertutto

pierina ramella 29.09.09 19:27| 
 |
Rispondi al commento

Facci, per quanto mi riguarda non cambia una virgola, mi facevi schifo prima e adesso oltre a farmi schifo penso che sei anche un voltagabbana piroettante.

Luca N., Poggio Berni (RN) Commentatore certificato 29.09.09 19:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione


IL PEGGIO DEL PAESE : FACCI

http://www.youtube.com/watch?v=FEABma6zBd8

Non c'e' giornalista che piu' di ogni altro CI
HA INSULTATO , INFANGATO.

Campione nel definirci FECCIA .....l'espressione
peggiore del paese.

E per Grillo una cronistoria che lo infanga a
puntate , oltre la querela.

E noi fessi , coglioni e servi di un truffaldino
condannato con barca , ferrari e cazzi suoi.

Non basta che il FACCI RIDERE abbia scritto che
il giornalismo italiano sia merda e che comunque
lui vuole campare e bene....

Il fatto che trovi spazio sul blog di Grillo
solo perchè critica FELTRI non mi stà bene.

La memoria non si cancella , MAI , e poco
importa che il piu' potente MAIALE sconfigga il
maialino . Scontro sempre da porcile.

Bel Pietro & company , Giordano & company sono stati troppo poco SERVI , TROPPO POCO SCORRETTI .....quando il gioco si fà duro entrano i veri maiali di lungo pelo.

Tinazzi

tinazzi ., Albano Laziale Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 29.09.09 18:12| 
 |
Rispondi al commento

Beh, intanto scriviamo alla RAI per aiutare la Gabanelli, che oltre a rischiare di non avere la tutela legale della rai fatica anche a trovarne una privata.

http://www.corriere.it/cronache/09_settembre_29/lettera-gabanelli-milena-gabanelli_9d055306-acbd-11de-a07d-00144f02aabc.shtml

Davide B. Commentatore certificato 29.09.09 17:40| 
 |
Rispondi al commento

Consiglio la lettura della seguente analisi di Giovanni Valentini:
"Il governo,il contratto e la demolizione della Rai"
Ormai è un vero e proprio assedio quello che il centrodestra sta mettendo in atto contro la Rai, con l'obiettivo di smantellare gli ultimi bastioni della televisione pubblica per piegarla definitivamente agli interessi del governo. Mentre il ministro dello Sviluppo economico, Claudio Scajola, convoca i vertici dell'azienda e aprelasua istruttoria contro Annozero commettendo un evidente abuso di potere ai danni del Parlamento e dell'Autorità di garanzia sulle Comunicazioni, le truppe della maggioranza accerchiano minacciosamente il palazzo di viale Mazzini. Dall'esterno, i giornali fianchieggiatori lanciano la carmpagna contro il canone d'abbonamento; dall'interno, i nuovi dirigenti preparano un con tratto di servizio con lo Stato per il triennio 2010-2012 che punta a demolire le fondamenta stesse dell'azienda.

Il documento porta la data (fatidica) dell'8 settembre scorso e s'intitola Bozza di lavoro per la discussione.


http://rassegnastampa.mef.gov.it/mefnazionale/View.aspx?ID=2009092913810227-1

Lo so che questa data storica ci dice molto ...!Ricordatevi però anche del post di Beppe!

maria . Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 29.09.09 17:26| 
 |
Rispondi al commento

Perchè Beppe non ti compri una televisione? Lancia una colletta! Chissà magari Travaglio, Gabanelli ecc. potrebbero fare dei programmi intelligenti in alternativa a tutta la spazzatura televisiva che ci dobbiamo subire! Ovvio che il futuro è nella rete, ma gli italiani sono decisamente lenti e fancazzisti, non leggono, non si informano, assorbono passivamente ciò che gli propina la tv. Quindi è con quella che bisogna istruirli!!

Lisa A. 29.09.09 17:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Canone Rai: esiste una scappatoia?

Il canone è per legge una tassa di possesso del televisore(come l'auto,un sistema di telecomunicazione, eccc)e non è legato al palinsesto Rai.
Perché di tassa, di fatto, si tratta, tassa sul possesso o almeno così stabilisce il regio decreto legge n.246 del 21 febbraio 1938, decreto secondo cui chi possieda uno o più apparecchi atti o adattabili alla ricezione dei programmi televisivi deve pagare il canone di abbonamento TV.
Chiamarlo "canone" è termine improprio.
Per non parlare del referendum votato dagli italiani nell'11 giugno 1995 con maggioranza degli aventi diritto al voto che prevede "l'abrogazione della noma che definisce pubblica la Rai e la sua privatizzazione". Proprio per questo il dubbio che grava sulla tanto odiata gabella è più che legittimo: essendo la Rai ente di diritto privato non è legittimata a far pagare i cittadini per un servizio pubblico che pubblico più non è. In quanto invece tassa sul possesso non si capisce perché vada pagata alla Rai e non vada spartita su tutte le emittenti.E intanto dalla Rai non si scappa.

http://money.it.msn.com/famiglia/tv/articolo.aspx?cp-documentid=5260186

maria . Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 29.09.09 17:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

le sopraffazioni berlusconiane

ho come l'impressione che si stiano - gesto dopo gesto - mettendo la corda al collo. il problema è che nessuna opposizione ha la forza o la volontà di tirarla.

gennaro esposito 29.09.09 17:07| 
 |
Rispondi al commento

Se comunichiamo alla RAI che il nostro televisore era fuori uso e l'abbiamo demolito, dobbiamo pagare lo stesso il canone?
Per eventuali controlli, potremmo sistemare il televisore che funziona in camera e un televisore raccolto in un cassonetto dell'immondizia in soggiorno.
E' una cosa fattibile?

NOSTRADAMUS

alessandro c., Lecco Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 29.09.09 16:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Avevo minacciato, se non rinnovavano il contratto ai vari Gabanelli, Santoro, Travaglio Iacona, Fazio e Dandini, di non pagare più il canone.
Ora, se due direttori di giornali come Feltri e Belpietro dicono altrettanto comincio a pensare che sia meglio pagarlo.
Tieni presente, Beppe, che la popolazione italiana è composta di un'alta percentuale di persone anziane che non capiscono niente di Internet, anzi fossero solo gli anziani!!!!

Maia Toscani 29.09.09 16:46| 
 |
Rispondi al commento

Salve a tutti.
Vorrei fare una proposta ai lettori e a tutto il blog. Ho letto che la Gabanelli non riesce a trovare una polizza per le spese legali. Ora la considero l'unica vera giornalista d'Italia. Il blog ha fatto spesso tipo raccolte di fondi per varie cause. Perchè, come per il telescopio dei ricercato sul pm10, non gli facciamo noi una polizza? Solo per aprirgliela poi se la paga da sola. Tipo dando un'euro ognuno. Secondo me potrebbe essere una buona cosa. Una polizza non intestata a lei ma della quale è l'unica beneficiaria. Potrebbe essere una cosa figa!
Voglio sapere commenti anche al mio indirizzo fidiux@gmail.com dato che lei per me è l'unica che se lo meriti.
Grazie

Mario Struglia Commentatore in marcia al V2day 29.09.09 16:41| 
 |
Rispondi al commento

MI SAPETE DIRE
PERCHE' LA RAI
PAGA DEGLI SCENOGRAFI ESTERNI
CON CONTRATTI DA
CENTINAIA DI MIGLIAIA DI EURO
INVECE
DI UTILIZZARE GLI SCENOGRAFI INTERNI ? (GIA' PAGATI ???)
TRA L'ALTRO NON STIAMO PARLANDO DI DANTE FERRETTI
(COME ESTERNO MA DI GENTE COME CAPPELLINI - LICHERI)
CIOE'
GENTE DOZZINALE

PERCHE' ???

CHISSA' PERCHE' FANNO QUESTI CONTRATTI AGLI ESTERNI .....


SUL SITO RAI
ALLA VOCE CONSULENZE NON RISULTA NESSUNA GIUSTIFICAZIONE
vedi articolo SOLE 24 ORE

http://www.ilsole24ore.com/art/SoleOnLine4/Italia/2009/09/rai-consulenze-canone-abolizione.shtml?uuid=56d9f898-acfc-11de-8cec-7d5efc3f9d72&DocRulesView=Libero

CELLENIO ZACCLORI 29.09.09 16:36| 
 |
Rispondi al commento

bravo grillo, dai il tuo contributo al progetto della p2, perchè quello di smantellare la rai era nel progetto di gelli, non a caso lo riprendono oggi feltri e belpietro. loro lo sanno qual'è la differenza fra la rete e la tv, sanno che la seconda è ancora trentamila volte più forte della prima, perchè la tv vomita nelle case degli italiani e arriva a molta più gente, in internet le notizie devi andarle a cercare. la televisione volente o nolente è in grado di spostare voti, internet no, non abbastanza almeno. berlusconi l'ha dimostrata l'importanza della tv in politica. per questo è importante che travaglio, gabanelli, iacona (a proposito perchè lui non se lo caga nessuno?) ecc... restino in televisione, bisognerebbe fare una campagna di liberazione della rai piuttosto. dopo tutto questo solo un asino o i seguaci di un asino possono non rendersene conto, oppure uno in malafede.

mario antonelli 29.09.09 16:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono d'accordo con l'abolizione del canone rai se si attua anche l'abolizione delle sovvenzioni alle testate giornalistiche. Non so se la merda di feltri sia d'accordo con questa soluzione visto che vive di fondi pubblici, anche quelli dei compagni.

ElChe Guevara Commentatore certificato 29.09.09 16:00| 
 |
Rispondi al commento

non sono per la chiusura della rai, sono per la fuoriuscita dei partiti dalla rai, ..non so se chiedo troppo

massimo b. Commentatore certificato 29.09.09 15:54| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Il problema del totale passaggio al web, come più volte anche detto su questo blog, è l'arretratezza informatica in cui milita il nostro Paese.
Purtroppo ci vorrà molto tempo, troppo.

Noi di CammiandoScalzi.it proprio oggi abbiamo trattato l'argomento dell'Analfabetizzazione Italiana sul web nel seguente post:

http://camminandoscalzi.wordpress.com/2009/09/29/lanalfabetismo-informatico-in-italia/

se vi va, saremo lieti di una vostra visita o magari un vostro commento.

Camminando Scalzi
La blogzine libera.

Camminando Scalzi 29.09.09 15:52| 
 |
Rispondi al commento

Ho sentito lo sproloquio di Brunetta sui fannulloni:è da vomitargli addosso,poi pisciarci e dopo prenderlo per bersaglio con della merda avvolta nel Giornale di Feltri,altro bersaglio per merda.

IL SICILIANO 29.09.09 15:32| 
 
  • Currently 3.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe
eviti di nominare Santoro.
Lo fai apposta perchè lo si noti...
Ecco dunque, dicci apertamente cosa diavolo hai contro Santoro?

Domenico N. Commentatore certificato 29.09.09 14:53| 
 |
Rispondi al commento

la Rai è ormai un corpo in putrefazione chi ha buonsenso se ne allontana per non sentire il tanfo ,ma una rete televisiva raggiunge ogni tipo di elettore e bisogna arrovellarsi per trorvarne una che condivida gli interessi che accomunano Beppe,Travaglio e il Fatto Quotidiano e magari le battaglie di Di PIetro di Santoro e di Milena Gabanelli...io ci spero,c'è Libera su canale 924 di Sky che con Zap News già da' ampio spazio a questi comuni progetti e vogliono fare un telegiornale indipendente ma costa un mucchio di soldi

emi_cori 29.09.09 14:51| 
 |
Rispondi al commento

Canone Rai. L'altro fronte della polemica è la campagna per l'abolizione del canone rai portato avanti dal Giornale e dalla Lega. "Sono nettamente contrario a questa campagna contro il canone di abbonamento televisivo - ha detto Romani - Però è chiaro che non possiamo dimenticare le reazioni indignate ci tanti italiani in questi giorni".

Ma dopo i titoli a tutta pagina dei giorni scorsi, con il fac-simile dei moduli per disdire l'abbonamento, oggi il quotidiano diretto da Vittorio Feltri titola 'Il Giornale terrorizza la Rai' e sottolinea di aver ricevuto "migliaia di adesioni in redazione, telefonate, mail, fax, lettere di sostegno e tantissime richieste d'aiuto" mette a disposizione dei lettori un nuovo canale per aderire alla battaglia per l'abolizione "della tassa più odiata degli italiani": un indirizzo e-mail nato appositamente per chi vuole sostenere, anche attraverso la Rete, la battaglia del quotidiano.

Ma il direttore dell'Agenzia delle entrate, Attilio Befera, stamane ha ricordato che chi non paga il canone Rai deve essere considerato evasore fiscale. A margine del convegno sui paradisi fiscali, alla domanda esplicita dei giornalisti se debbano essere considerati evasori coloro che non pagano il canone, Befera ha risposto: "Si, è un'imposta".
----------------------------
Siamo al marasma generale.
"Non si ruba a casa di ladri !!!!!" :-)
Questo è l'unico articolo della costituzione materiale imperante !!

Chiù pilo e più scudo per tutti !!! :-)

PS
Prepariamo le ghigliottine !
Tante perchè la lista è lunga.

Kasap Aia, Eridu Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 29.09.09 14:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Beppe,

quoto e straquoto il tuo post di oggi. Santoro, la Gabanelli, Travaglio e Luttazzi SOLO in rete .. su un canale web finanziato e posseduto da loro stessi e CHI vuole vederli PAGA l'accesso al network che li manda live!! La RAI chiude e CHIUDONO i giornali e le TV che sono sovvenzionate da denaro pubblico .. così POI vediamo quanti ne può accogliere il NANO in MAFIASET!! Poi vediamo chi farà l'audience più alta tra la rete e le TV generaliste e a pagamento ..

Blogger Solitario 29.09.09 14:43| 
 |
Rispondi al commento

Beppe,

quoto e straquoto il tuo post di oggi. Santoro, la Gabanelli, Travaglio e Luttazzi SOLO in rete .. su un canale web e CHI vuole vederli PAGA l'accesso al network che li manda live!! La RAI chiude e CHIUDONO i giornali e le TV che sono sovvenzionate da denaro pubblico .. così POI vediamo quanti ne può accogliere il NANO in MERDASET!! Poi vediamo chi fà l'audience più alta tra la rete e le TV generaliste e a pagamento ..

Marco B. 29.09.09 14:39| 
 |
Rispondi al commento

Io penso che prima bisogna assicurare una connessione veloce a tutta,TUTTA italia,fino a quando la situazione di internet e la cultura generale è quella attuale non ha senso dire venire in rete a trasmettere i vostri programmi..

Paolo F. 29.09.09 14:29| 
 |
Rispondi al commento

Avete paura !!
Ditelo almeno.
Siete nati pagatori e quando vi arriva un bollettino correte angosciati a pagare.
Vivete in un debito ontologico congenito che vi tormenta.
Vi vergognate di non pagare per assistere allo spettacolo di quelli che godono alla facciaccia vostra, non vi sentireste partecipi.
Vi basta che l'oste vi assicuri che il vino è buono e voi pagate il conto ?
RAI, LIBERO, ILGIORNALE lo sanno e ci marciano.
Infatti tutti vivono dei vostri soldi.
E non hanno nessuna intenzione di rendervi nessun servizio se non quello di prendervi per il culo.
Se sono indebitati qualcuno farà una bella sanatoria, tanto chi paga ? I soliti idioti !!
E così assisteremo all'insano spettacolo dei comunisti che mantengono i manager del nano, e ai fascisti che vengono randellati e ingurgitano l'olio di ricino se si permettono di obiettare.
Fantozzi docet : siiii, è giuuustooo !!!

Kasap Aia, Eridu Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 29.09.09 14:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

segnalo un articolo che parla dei volumi di pubblicità mondiali dal 2006 ad oggi

http://www.mediapost.com/publications/?fa=Articles.showArticle&art_aid=113045

Per chi non ha familiarità con l'inglese
http://www.lsdi.it/2009/09/11/pubblicita-internet-cresce-del-375-fra-2006-e-2009-mentre-i-media-tradizionali-calano-del-30/

edoardo a. Commentatore certificato 29.09.09 14:01| 
 |
Rispondi al commento

Benissimo! ma allora facciamo anche una bella petizione per INCREMENTARE L'ALIQUOTA DELLE CONCESSIONI TELEVISIVE A FININVEST

francesco c., emigrato all'estero Commentatore certificato 29.09.09 13:56| 
 |
Rispondi al commento

Io avevo forti dubbi fin da principio su questa campagna contro il canone, perche' la trovavo fuorviante e ambigua.

Nonostante si tratti di tassa di per se' odiosa, laddove molti hanno sempre evaso infischiandosene, e i pochi presi di mira si trovavano tartassati con lettere e ispezioni anche se gia' pagavano (a me e' successo) o se non avevano la tv, nonostante la qualita' dei programmi sia assolutamente scadente e l'occupazione del centro destra plateale e umiliante per gli spettatori, nonostante i criteri che nel corso degli anni sono diventati quelli di una pessima tv commerciale e non di un servizio ai cittadini, con poche eccezioni...

Nonostante tutto questo, dicevo, io credo che un polverone che mette insieme evasori menefreghisti, sobillatori squadristi di infimo livello e persone e movimenti legittimamente stufi del minestrone partitico ormai monocratico, sia una pessima idea, un rincorrere il peggio del populismo.

Esattamente come per l'ICI, tassa ugualmente odiosa di per se', si rincorre la soluzione facile e popolare anziche' il nocciolo del problema: nel caso dell'ICI, i nostri comuni, per ovviare, hanno fatto crollare i servizi al cittadino, aumentato le cementificazioni, svenduto immobili pubblici.

Nel caso del canone, il crollo definitivo della RAI significa la perdita di un patrimonio di informazione e servizio ai cittadini, anche se svilito.
Sarebbe meglio lottare per rifondarla, la RAI, difendendo quel poco di buono rimasto e minacciato, anche se e' molto piu' difficile. Ma meno equivoco e qualunquista dell'affondare senz'altro.

milena d., savona Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 29.09.09 13:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma siamo sicuri di poter vedere in rete la Gabanelli, Santoro e Travaglio?
Con quali soldi?
E non dovrebbe essere compito della rete pubblica fare informazione?
Perchè devo disdire il canore, per continuare a vedere in onda i reality, i giochi, i pacchi, gli opinionisti?

Aldo Funicelli 29.09.09 13:30| 
 |
Rispondi al commento

Non pagare ora il canone rai,detto dai giorali e giornalisti servi del piduista indebolirebbe la rai rafforzando propio quel disegno della p2 che vuole la rai fuori dalle scatole.Strategicamente sarebbe imperdonabile e miope come mossa,non lo sarebbe secondo me fare un serio boicottaggio alle reti televisive del pedonano. Quanta pubblicita' si darebbe sulla pelata?? Io credo sia buono rifletterci.

peppe free, roma Commentatore certificato 29.09.09 13:27| 
 |
Rispondi al commento

Facciamo chiarezza: il canone RAI è una tassa il cui aumento è deciso dal Ministero del Tesoro sul possesso del televisore. Chi non lo paga evade le tasse, come un qualsiasi altro evasore. Il mancato pagamento del CANONE comporta FERMO AMMINISTRATIVO e poi anche CARTELLA ESATTORIALE.
Prima il canone era anche sull'autoradio e per un pò di tempo si era deciso di farlo pagare anche ai VIDEOTELEFONINI e ai PC.
La RAI è obbligata a trasmettere su ogni tipo di piattaforma digitale, ha un TETTO MASSIMO di pubblicità che può trasmettere, cosa che per MEDIASET non avviene. Sapete che l'etere, l'aria NON E' PUBBLICA ma si paga allo stato?

Inoltre la maggior parte delle società di produzione di cui la Rai si avvale, come Magnolia, Endemol, Ballandi guarda caso sono di proprietà di ex dirigenti Mediaset.

E per finire..la RAI non sarà mai libera dai partiti, non lo è mai stata, proprio perchè attraverso la televisione si manovra l'opinione pubblica. Prima c'erano i grandi partiti, ora ogni struttura è il piccolo feudo di un singolo politico, onorevole, portaborse o autista che ha fatto carriera.

Allora non volete la televisione? BENE non guardate neanche Mediaset...informatevi con la rete, con i libri. Non volete reality? BE' non comprate neanche i giornali di gossip, non leggeteli. Non c'è domanda, non c'è offerta.


http://www.sostariffe.it/news/2009/09/28/
banda-larga-finanziamenti/Banda larga ferma: il Cipe non approva
Dopo il rapporto Caio il piano Romani prometteva di portare la banda larga in tutta Italia entro il 2012 ma al momento risulta praticamente bloccato.

Comunque W la rete! Anzi la retina

fran cesca Commentatore certificato 29.09.09 13:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

quoto e voto il commento di Beppe La Peste


Beppe mi spiace ma credo sia un enorme ERRORE! !!!

Anzi, il fatto che Feltri e Belpietro si siano uniti al blog e a Di Pietro per chiedere la cancellazione del Canone - a mio avviso - dimostra che c'è qualcosa che non torna.

Le argomentazioni sono valide, lo dimostra il fatto che sono le stesse a prescindere dallo schieramento. Cambiano i nomi: Vespa al posto di Santoro. Il resto è identico.

In principio sarei d'accordo (con te, ovviamente, non con Belpietro), ma c'è un MA.

Credi davvero che la transizione alla rete risolverebbe il problema?

MA non siamo nel paese del digital divide? quello che in Europa ha tra le percentuali più elevate di gente che non ha accesso all'ADSL. Sai quanto ci vuole a caricare il blog con una commissione a 56 k? Troppo.

Confesso di non sapere quanto valga il mercato pubblicitario su internet. Arriva a un centesimo di quello televisivo? Un ventesimo? Non credo.
E gli introiti di Mediaset tengono la crisi meglio di quelli della Rai (repubblica.it di oggi)

Il "ma" più grande però riguarda le frequenze, quel bene pubblico che è già stato svenduto per metà a Mediaset (1%...).
Oggi il giornale titola "La soluzione ideale è privatizzare la Tv di Stato"...
Non ti puzza di trappola??

Anche con il passaggio al digitale, la Rai continuerà ad occupare una bella fetta delle frequenze disponibili. (Oggi sono 3 reti su 7)

SE LA RAI FALLISCE, CHIUDE, O VIENE PRIVATIZZATA, CHI OCCUPERA' QUELLE FREQUENZE? Tu no di sicuro, io neppure.

Risultato? Quel 70-80% di italiani che si informa solo in Tv continuerà a farlo in un panorama COMPLETAMENTE PRIVATO, che sarà molto probabilmente occupato dai soliti noti.

Che senso ha quindi ritirarsi nel mondo della rete, mentre tutto il resto va a puttane (ulteriormente)???
...in attesa di una legge che imponga l'obbligo di rettifica...o dello sbarco delle querele sui blog...o magari di una legge come quella di cui si parla in Inghilterra per limitare la banda a chi pratica il file sharing?


NON SIA MAI CHE NASCA IL TG-BLOG!!!

Magari fosse,magari facciano una redazione giornalistica e diano inizio al "primo" TG-Blog di vera informazione.

Non c'è certo da dire che io sia daccordissimo!

Ciao Grillo,168 mi manca,cerca di farlo ancora.

Grazie.

Nando.

Nando. Meliconi (in arte l'americano) Commentatore certificato 29.09.09 12:43| 
 |
Rispondi al commento

Repubblica oggi :

.... tutto il centrodestra dice no alla campagna anti-canone lanciata da Giornale e Libero. Il ministro degli Esteri, Franco Frattini: «Non sono d'accordo, non è minacciando di non pagare il canone che il servizio pubblico sarà migliore».
-----------------------
hahahaha hahahahah hahahahahah
Pagliacci.
Tutto può accadere ma non che manchi il sangue dei soliti tremebondi pagatori a oltranza.
E' la casta che va ...

PS
Capito simpatici comunistelli fuori tempo massimo, continuate a pagare che dovete mantenere dirigenti e funzionari messi li dal nano e da tutto il PD-L/PDL.

Kasap Aia, Eridu Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 29.09.09 12:30| 
 |
Rispondi al commento

Questa storiella di non pagare il canone è proprio una gran CAZZATA. Oggi come oggi sarebbe un suicidio. Si perderebbe anche l'ultima speranza di modificare il servizio pubblico spingendolo sempre più verso la sua definitiva sostituzione non solo, come è adesso, con il servizio PARTITICO(non politico), ma anche con il servizio PRIVATO, che in quanto tale difficilmente continua ad essere servizio ma PROFITTO e basta. Risultato: la televisione, che con buona pace di Grillo rimane ancora il mezzo d'informazione(disinformazione)più usato, invece che migliorato sarebbe definitivamente perso. Evento positivo solo se ci fosse un'adeguata alternativa che effettivamente e non idealmente fosse in grado di sostituire la televisione. Oggi non è ancora possibile purtroppo. Forse, e sottolineo forse, a breve lo sarà con le nuove televisioni con internet integrato(ma forse no, mah, si vedrà). Ma oggi quello che è più importante è cambiare da dentro la struttura rai, i consigli d'amministrazione e le procedure di nomina, per restituire alla Rai la sua funzione fondamentale di SERVIZIO pubblico. E ovviamente finché questo non succeda, altra cosa importante, è guardarla(quando capita) per criticarla e rendersi conto di dove può arrivare, e da cosa potrebbero essere rincoglionite le persone non ancora investite dallo Spirito Santo...no, scherzavo..., dallo spirito critico. Un buon SERVIZIO pubblico, anche televisivo, è un DOVERE fondamentale di una buona democrazia e un DIRITTO fondamentale di ogni cittadino, soprattutto anche di quelli che per caso, per sfortuna o per incapacità non adempiono al loro DOVERE DI ESSERE CRITICI.

Beppe la Peste 29.09.09 12:29| 
 
  • Currently 4.6/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento

"Libero e il Giornale vanno all'attacco del canone RAI. Hanno copiato il blog,...". Sì, copiano, copiano tutto e ritorcono gli argomenti. Ma con intenzioni molto diverse :quelle del Blog sono provocatorie e tendono a migliorare la Rai. Loro mirano all'eliminazione della TV pubblica, che invece è un patrimonio da salvare. La terza rete è una miniera culturale, non scherziamo.

Claudia - Ts 29.09.09 12:13| 
 |
Rispondi al commento

Siiiiii voglio luttazzi in rete !!!! si potrebbero organizzare delle piccole cooperative una per ogni programma raccolte da un'unica piattaforma di diffusione....

giuseppe p., campofelice di roccella Commentatore certificato 29.09.09 12:07| 
 |
Rispondi al commento

Grillo, non ti sembra che ci sia qualcosa di sbagliato se sei è d'accordo con Libero ed Il Giornale di Facci & Co?

Il fatto è che consigliare pubblicamente di non pagare il canone è sbagliato, non risolve il problema e non manderà certo la Rai in malora.

Poiché la Rai è troppo dipendente dalla politica, fintanto che non ci sarà un folto gruppo di persone che presserà quotidianamente la dirigenza Rai e quella dei partiti di riferimento dei consiglieri nulla cambierà, fintanto che il movimento di questo blog non entrerà in Parlamento e cercherà di cambiarne la struttura.

Ricordo inoltre che un ulteriore svilimento della Rai va a tutto vantaggio delle reti Mediaset di Berlusconi sulle quali si faranno ancor più vedere Facci e compagni.Berlusconi, forse non riuscendo a manipolare totalmente le tre reti Rai, cerca il discredito della televisione pubblica ingaggiando i suoi giornalisti sicari.

Se non si paga il canone Rai, non si può dare assistenza legale ai giornalisti di programmi come Report.

alberto arnoldi 29.09.09 12:06| 
 |
Rispondi al commento

non sono d'accordo. il servizio pubblico va salvaguardato .
riformato, aggiornato e aggiustato, ok!!!. il canone andrebbe abolito e non ci sono dubbi!!!.
MA SE SPARISCE LA RAI DEVE ,DEVE, SPARIRE LO PSICONANO E TUTTA MEDIASET, sia chiaro.
uno dei loro scopi è proprio quello di togliere i servizi di stato e pubblici.
poi, siamo sicuri che questi medievali ottusi finita la questione rai non ci mandino sul web tutta sta monnezza e ci toccherà pagare per vedere sti cessi anche li?
ci sono troppi anziani,troppe persone che non sanno nemmeno usare un cellulare e noi li mandiamo a trafficare con i pc? si "FAcci" una cosa alla volta,
prima di tutto MLN,poi a casa tutta questa gentaglia (meglio in galera o in esilio) e poi il ritorno ad un minimo di normalità e decenza.
Beppe, non vorrei che il sogno si trasformasse in incubo.

massimo pagante Commentatore certificato 29.09.09 11:41| 
 |
Rispondi al commento

caro beppe io non capisco tutti iparlamentari di destra o di sinistra. si parla tanto di non arrivare a fine mese ti danno la carta della poverta per fare spesa giustamente. poi a fine anno ti mettono una tassa di 107 €,ti sembra giusto,lo chiedo a te come lo chiedo a tutti quelli che criticano qusta iniziativa. grazie a tutti.

vincenzo stifano 29.09.09 11:32| 
 |
Rispondi al commento

Il digitale terrestre permetterebbe volendo di risolvere in modo semplice il problema dell'abbonamento RAI, un'anacronistica tassa basata sul "possesso del televisore" (e i telefonini? e internet?), oggetto di evasione diffusa (30%) e di infinite discussioni sulla sua legittimità. Basterebbe trasformare l'abbonamento in una tessera per il decoder, magari con possibilità di scelta di uno o più canali criptati: chi vuole vedere la RAI acquista la tessera!
Questo tipo di "pay tv RAI" potrebbe poi finanziare la creazione e il mantenimento di un solo canale veramente "pubblico", senza pubblicità e gratuito.

Luciano B. Commentatore certificato 29.09.09 11:26| 
 |
Rispondi al commento

Io non capisco proprio tutta questa enfasi nei confronti della rete.
ma secondo voi e davvero diversa dalla tv???
facciamo il caso che la televisione comincia a perdere quote di mercato verso la rete, cosa succede quindi:
alcune trasmissioni cominciano ad emigrare verso la rete, con conseguente diminuzione dei spettatori della tv e una maggior presenza di utenti collegati ( in rete). Cosa succede a questo punto? la rete si trasforma nella tv, le pubblicità si rivolgeranno alla rete e alla fine non cambiera niente, perchè cambierà solo la piattaforma, ma i contenuti, quelli che a molti di voi non piacciono saranno bene o male gli stessi,
Si dice che poi la tv trasmette programmi scadenti, di parte ( ad es Porta a Porta e Santoro ) e be, con la rete cosa cambia??? verranno trasmessi anche in rete e sarà l'utente a scegliere cosa vedere e cosa non vedere, cambia lo strumento, prima si aveva il telecomando ke cambiava i canali, ora c'è il mause che con un clik cambierà sito e ci farà vederec cio che vogliamo.
Oggi la tv e cosi ( non certo una bella tv con amici, uomini e donne ecc ecc ecc ) anche perchè e la gente che con il telecomando cambia i canali e scegli i programmi, se amici o uomini e donne ad esempio avessero un netto calo di telespettatori per un paio di puntete, vi faccio vedere come ste trasmissioni verrebbero cancellate.
quindi a ben vedere la cosa sarebbe la stessa, la pubblicità rivolgerà la sua attenzione verso i programmi piu cliccati,e non cambierà nulla.
ricordatevi che alla fine siamo sempre noi che sciegliamo cosa vederci, se una trasmissione televisiva nn ci piace ( ad esmpio porta a porta ) nessuno ci vieta di cambiare canale,o se proprio non ce niente da vedere di leggere un buon libro.
Certo la televisione ci ha un po monopolizzati, ma in verità siamo noi che ci siamo fatti monopolizzare, ricordatevi che l'italia e uno dei paesi in cui si legge meno, e questo non per colpa dei governi che impediscono la lettura ma di noi che nn leggiamo...

Francesco Saverio di Donato (napoletano978), Napoli Commentatore certificato 29.09.09 11:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

NON VOGLIO PAGARE UN CAZZO ANZI QUANDO (QUANDO?) ACCENDO LA TV VOGLIO ESSERE PAGATO!!!
SOLO LA RETE! SOLO LA RETE!

Gabriele ., roma Commentatore certificato 29.09.09 10:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Qualcuno potrebbe spiegarmi che nesso c'è tra non pagare il canone rai e i soldi statali per l'editoria. Grillo scrive:
"Per equità, insieme alla RAI, i direttori Feltri e Belpietro dovrebbero rinunciare ai contributi e alle agevolazioni per l'editoria".
Questa non la capisco proprio

Cristina N. Commentatore certificato 29.09.09 10:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il problema non è pagare il canone RAI.
Io son pure d'accordo a pagarlo, come succede in altri stati, Francia, Granbretagna, Germania, dove si paga pure di più di quanto paghiamo noi.
Quello che non mi va giù è che quei soldi non fanno poi una TV pubblica pluralista e al servizio di tutti, ma diventa una TV di stato lottizzata dai partiti.
A mio parere il canone deve restare, ma va riformata la TV di stato.
Niente più partiti. Trasmissioni serie, Film veri, voce a tutti, poi anche trasmissioni stupide, che c'è gente che vuole anche quelle, ma devono essere marginali, non punte di diamante.
Perchè milioni di Italiani vogliono vedere Santoro e qualcuno dall'alto deve decidere che Santoro è "ospite" in Rai e deve ringraziare se lo lasciano stare. Un professionista con una squadra d'inchiesta eccellente. Poi potrà anche essere fazioso a parere di alcuni, ma permettete che ci siano punti di vista diversi? Posso io SCEGLIERE da quale punto di vista informarmi? Poi Vespa non sarebbe fazioso?.
NO la RAI deve restare. FUORI I PARTITI DALLE PALLE!!!

Dino C., Leinì Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 29.09.09 10:31| 
 |
Rispondi al commento

ogni tanto bg pecca di impulsivita'.
non pagare il canone rai non serve a niente alla causa, a meno che non chiudano definivamente gli ultimi programmi rimasti sani ma al momento qualcosa ancora trasmette e le voci di dissenso al suo interno si fanno ogni giorno di piu'.
uno non paga perche' santoro non lo vogliono, loro diranno che la gente non paga perche' c'e' santoro.
non serve a niente, anzi, non vedono l'ora che la rai venga smantellata e venduta a qualche imprenditore loro socio.

francesco pace (francesco pace 51), bologna Commentatore certificato 29.09.09 10:24| 
 |
Rispondi al commento

La tv privata non chiede canone e si sovvenziona con gli introiti della pubblicità. Quindi se devo
pagare un canone almeno che 1 sola rete "pubblica"
trasmetta senza pubblicità altrimenti non chiedano
canone. Il canone non deve essere un'imposizione ma una libera scelta come avviene per le pay tv.
Se non pago la bolletta del telefono tagliano il
telefono, stessa cosa avviene per luce, acqua, gas
ed altri servizi. Lo stesso "metodo" lo potrebbe utilizzare la tv pubblica invece di pretendere un
canone e rompere continuamente con la pubblicità.
Anche i gestori di telefonia potrebbero interrompere la conversazione per trasmettere uno spot. Il canone va abolito.

Beppe Ferro 29.09.09 10:12| 
 |
Rispondi al commento

bene per il canone rai.Ma anche il boicoaggio totale delle reti del berluska,se no e' troppo comodo,poi vedremo le pubblicita' dove se le sbatte il buffone d'Europa!

peppe free, roma Commentatore certificato 29.09.09 09:51| 
 |
Rispondi al commento

Grillo, io non sono daccordo con la campagna di abolizione del canone TV.
Invece dovremmo supportare quel poco di "pubblico" che ancora ci resta.
Quanto meno per il mantenimento di RAI 3, roccaforte di informazione e programmi per gente perbene, onesta, pulita.
Essere in compagnia (cattiva) di Facci non mi sta bene.
Dici che il futuro è la rete, internet. Ma siamo sicuri che sarà proprio così? "Del futur non c'è certezza"!
Non vorrei che, insieme all'acqua sporca, gettassimo via anche il bambino.

Sansone & Filistei 29.09.09 09:47| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il servizio pubblico NON PUO’ e NON DEVE essere sostenuto solo con i soldi dei privati, derivanti dalla pubblicità . Questi potrebbero, giustamente, imporre determinate scelte editoriali. Ma scherziamo? NON SAREBBE PIÙ SERVIZIO PUBBLICO !!!

Viva la RAI
Ci fa crescere sani…viva la RAI
Viva la RAI
Quanti geni lavorano solo per noi…
Viva la RAI
Con il suo impero
Dice la RAI
Soltanto il vero
Viva la RAI
Dimmi da quale parte stai
Viva la RAI
Se sarai buono il tuo Mazinga vedrai
Oppure no…
Dipende dal funzionario RAI
Viva la RAI
Che cosa giusta
E con la RAI
È sempre festa
Viva la RAI
Coi capoccioni e gli operai
In Viale Mazzini
Ci giocano i bambini
Mentre tu, vivi grazie alla RAI/TV
In fondo è la tua mamma
Ti allatta dall'antenna
Mamma RAI, non ti abbandona mai…se no guai!
Viva la RAI
Quante battaglie nei corridoi…
Poveri noi…
Se non si mettessero d'accordo alla RAI
Paghiamo allora questo abbonamento
Per mantenerli in salute e in sentimento…
Perché oramai
Questo cervello
Avrà un padrone lo sai ?
Viva la RAI
Con il suo impero
Dice la RAI
Soltanto il vero
Viva la RAI
Coi capoccioni e gli operai

meri c Commentatore certificato 29.09.09 09:29| 
 |
Rispondi al commento

Già, bisogna mandare a casa Vespa e C. e lo psiconano fuori dalla Tv pubblica. Quindi è giusto non pagare il canone Rai. I giornalisti bravi (Santoro, Travaglio & C) emigreranno su Sky e in Rete. Gli italiani faranno a meno di tutti quei programmi demenziali tipo Ballaconlestelle, MissItalia e via dicendo.

alex ., frosinone Commentatore certificato 29.09.09 09:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Già già... il pubblico li seguirà.... sti comunisti! ;-)

Maurizio Caudana, Nichelino (to) Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 29.09.09 08:50| 
 |
Rispondi al commento

Sono favorevole a non pagare il canone, perchè non voglio più finanziare programmi "mondezza" come:l'isola dei famosi, x-factor, porta a porta.
Non mi interessano i provini stonati di questa gente, non me ne frega niente di questi talenti nascosti...tanto poi non comprerei mai dei loro cd. Non mi interessano i litigi di trasmissioni completamente finte di questi pseudo vip..., non mi interessa l'informazione di Vespa che non ritengo tale..e non dico altro..

Mi piacerebbe poter sciegliere a chi mandare il mio canone, un po' come per il 5 per mille delle tasse. Lo destinerei alla vera informazione: Quark e Ulisse di padre & figlio Angela (informazione scientifica) , Alle falde del Kilimangiaro (viaggi e natura), Annozero, Ballarò, Report, Presadiretta, Che tempo che fa Patrizio Roversi e Susy Blady... Purtroppo nulla posso con chi decide del destino dei miei 100 euro..

Valeria F. 29.09.09 08:48| 
 |
Rispondi al commento

Mi dispiace, stavolta non condivido. Tantissime persone ancora, la maggioranza, non hanno la possibilità o la capacità di usare un pc e la rete, per età, cultura, risorse economiche, per mentalità; tuttavia quelle persone concorrono come le altre a determinare il futuro di questo Paese. Anche e forse soprattutto per quelle persone la RAI deve sopravvivere, per dare un megafono in più a Travaglio, a Santoro, alla Gabanelli, ma anche a Riccardo Iacona, a Serena Dandini e a tanti altri che ancora riescono a fare bene il loro lavoro in RAI, raggiungendo milioni di persone che altrimenti sguazzerebbero inconsapevoli nella melma informativa del minculpop di era berlusconiana. Io pago il canone. Continuerò a pagarlo sperando che la Rai cambi e torni ad essere una diga contro la marea di volgarità velinara che ci sta sommergendo.

Loredana Angelini 29.09.09 08:45| 
 
  • Currently 4.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Per carità, stessero in RAI finché non li cacciano! Milioni di persone non conoscono la rete.

Antonio 29.09.09 08:43| 
 |
Rispondi al commento

Purtroppo Beppe in questo caso sei un illuso...conosco molto bene come funziona mamma Rai , perderanno il posto di lavoro tutte le persone che lavorano veramente in Rai (vedi il caso Eutelia Agile e servizi informatici da 3 mesi senza stipendio)....gli ultimi a lasciare la barca che affonda e lo stipendio saranno proprio loro...per altro senza fare la fame come tanti altri.
Ciao

Mauro S 29.09.09 08:35| 
 |
Rispondi al commento

con tutti i soldi risparmiati per il canone che non pagheremo più si può sovvenzionare una rete televisiva indipendente: datti da fare Beppe, noi ti seguiremo in capo al mondo

emi_cori 29.09.09 08:06| 
 |
Rispondi al commento

Hai ragione.
Ho spento la TV da un anno, vedo solo Sky e Annozero. niente più tg, le notizie le cerco in rete e sulla stampa estera.
Siamo proprio alla frutta.
A proposito, ero tra le migliaia di persone che hanno scritto a Letterman!

Luigia federico 29.09.09 06:24| 
 |
Rispondi al commento

lasciare la rai è un suicidio. E' ancora troppo presto! La gente è indietro! Bisogna prima collegare tutti gratis!

chiara bedeschi 29.09.09 01:02| 
 |
Rispondi al commento

La RAI è pubblica, ma non lo è.
Una RAI pubblica non deve avere partiti al suo interno. Dovrebbe essere equidistante ed indipendente da qualunque potere, vedasi BBC.
L'alternativa è staccarla dalla politica, ma ciò sarà impossibile, visto l'importanza, almeno per chi la guarda, della sua influenza su questa gente.
Se, però, oggi venisse depotenziata farebbe il gioco di B.
Portare sul Web alcune trasmissioni sarebbe ottimo ma chi lo farà? La sua visibilità sarebbe riservata solo agli utenti del Web. Nonostante tutto troppi pochi.
Sarebbe necessario avere un TV come Europa 7, allora sì che si potrebbe fare.

Ferdinando S., Roma Commentatore certificato 29.09.09 00:56| 
 |
Rispondi al commento

L' unico modo legale per non pagare il canone Rai è chiedere che ti vengano a chiudere il televisore in "un sacco di iuta", dice la legge.

Mi sembra una norma palesemente restrittiva della libertà personale e quindi facilmente cancellabile da un giudice sia italiano che europeo, in quanto il sacco mi impedirebbe di utilizzare il televisore stesso per vedere i miei film su DVD o i video su Youtube tramite gli apparecchi che permettono di visualizzare il web sulla tv.

Andrea Lanteri Commentatore in marcia al V2day 29.09.09 00:56| 
 |
Rispondi al commento

Creiamoceli noi i nostri media!

L'alternativa alla carta stampata sono i siti e i blog, l'alternativa alle radio sono le web radio e idem per le tv.

Non è difficile creare il proprio media e nemmeno costoso, io posso darvi qualche dritta se volete

Fabry Mondo (consulente_web_media), Palermo Commentatore certificato 29.09.09 00:29| 
 |
Rispondi al commento

Non condiviso assolutamente questa iniziativa bipartisan grillo/il giornale (e libero), la posso capire, ma non la ocndiviso.
Per citare una frase cara a Di Pietro, si rischia di buttare il bambino con l'acqua sporca.
E' vero che in rai stanno persone disgusose come vespa, minzolini, masi, eccetera...ma stanno anche trasmissioni come report, annozero, parla con me, glob, eccetera...
E purtroppo in italia la rete non è ancora tanto diffusa ne conosciuta per poter rimpiazzare agilmente una tv.
Il 70% della popolazione usa proprio la tv come principale mezzo di informazione e quindi rai e mediaset.
Boicottare il canone, necessario poichè la rai per legge ha un tetto massimo di pubblicità, fa solo il gioco di berlusconi indebolendo la rai e favorendo mediaset sia economicamente che politicamente poichè andrebbero in crisi anche le trasmissioni che ho citato.
Quindi più che la battaglia molto qualunquistica e ignorante contro il canone, ci si dovrebbe impegnare tutti per far cacciare dal servizio pubblico tutti quelli che invece stanno al servizio dei politici, berlusconi in primis.
E cioè sarebbe più logico pressare per avere le dimissioni di minzolini, masi, vespa e tutti gli altri zerbini del potere e valorizzare contemporaneamente le buone trasmissioni che stanno in rai; e ci sono anche Super Quark, Passaggio a NorOvest eccetera.
Insomma per dirla in poche parole, non credo, vista anche la situazione di fatto del paese, che sia giusto voler boicottare la rai solo per qualche mela marcia al suo interno. Mi pare appunto un atteggiamento qualunquista molto controproducente.

Massimo C 29.09.09 00:28| 
 |
Rispondi al commento

secondo me dietro a questo post ci sta una considerazione sbagliata. non è sbagliato a priori che esista una televisione di stato. semmai è sbagliata l'idea che debba essere essere schifosamente manipolata dai partiti nel modo in cui lo è adesso.
se non ci fosse piu una televisione pubblica, cosi come un'editoria pubblica, gli unici che ne trarrebbero vantaggio sarebbero chi ha grandi disponibilità economiche da mantenerle in piedi, e sappiamo bene che in questo momento sarebbe come fare un assist ulteriore a berlusconi.

perchè B. avrebbe tutta questa urgenza di distruggere la RAI e un programma come quello di Santoro che è uno di quelli che "ruba" piu share, se non per rilanciare i conti in crisi di Mediaset??

e poi cosa stava scritto nel Piano di Rinascita Democratica a proposito delle reti televisive pubbliche e dell'informazione pubblica??? esattamente questo, il controllo e la distruzione.
tessera 1816 fa il suo gioco, sta provando a mettercelo in tasca ancora una volta. svegliaaaaaaaaaaaaa!!

BEPPE SE DI TUTTE LE TUE IDEE HANNO RUBATO SOLO QUELLA UN MOTIVO CI SARA'

lorenzo c. 29.09.09 00:20| 
 |
Rispondi al commento

che fine ha fatto europa7 ?

Di Stefano con europa 7 non potrebbe ospitare i bravi giornalisti della Rai ?

- non diceva qualcuno (il gasparo) che si sarebbero liberati molti canali nazionali con il digitale terrestre ?

anche Beppe potrebbe avere il proprio spazio su europa 7 , dopotutto abbiamo fatto pubblicità all'arroganza di rete 4 ...

Vasily Cujkov & Nikolaj Voronov, U.S. Commentatore certificato 28.09.09 23:55| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Orgoglioso di aver disdettato il canone nel 2000 ( benche' abbonato dal 1979 , non appena mi sono accorto che la TV diventava spazzatura,bugie e menzogne a go' go' ho vomitato per 2 giorni e poi ho disdetto ) paghero' di nuovo solo programmi intelligenti e non deficenti ..o programmi fatti apposta per rincoglionire i cittadini.
Beppe metti su una TV via internet SIAMO DISPOSTI A PAGARE ALTRO CHE CANONE TV RAI dai che cosi' ti vediamo 24 ore al giorno e ridiamo di gusto UNA RISATA LI SEPPELLIRA'

Gino De Pauli 28.09.09 23:34| 
 |
Rispondi al commento

avevo visto questo intervento ad annozero...mi trovate perfettamente daccordo...la rai è morta viva la rete...però come facciamo con annozero?ballarò?blob?il tg3?presa diretta?parla con me?:(

Vanessa M. Commentatore certificato 28.09.09 23:33| 
 |
Rispondi al commento

Ragazzi,
forse ci stiamo dimenticando una cosa: ci sono milioni di persone in Italia che non sanno nemmeno cosa sia internet, figuriamoci a metter su un tv su internet anche per loro.

Io sono convinto, che la tv è un mezzo massivo di propaganda che attira milioni di voti. Dobbiamo far arrivare le notizie anche a tutte quelle persone, almeno per dare anche a loro la possibilità di scegliere.
Quindi non pensiamo a salvare solo noi stessi.
"Qualcuno" già molto tempo fa ha capito l'importanza di questo strumento, la tv, non facciamo lo sbaglio di lasciargli via libera.


in sito come quello della rai http://www.rai.tv si può fare con il materiale degli utenti che la guardano o no.....

magna mortazza 28.09.09 23:12| 
 |
Rispondi al commento

io ho già predisposto il PC con l'attacco alla TV. :) Sono pronto!

Gianluca R., Lecce Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 28.09.09 23:09| 
 |
Rispondi al commento

beppe che difficoltà ci sono per una tv in internet?
facciamola...se la gente è disposta a seguire le tue iniziative più diverse con offerte o affidandoti la delega per le proprie azioni, perchè non pagherebbe per avere dei buoni programmi per internet?

Paolo B. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 28.09.09 23:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ma europa 7 che fine ha fatto?come mai col digitale terrestre che ha tanti canali come mai non e' partita?non mi pare di averlo visto quel canale ...qualcuno sa come mai?

Sbattunfac Cialcazzo, Nocera Satriana Commentatore certificato 28.09.09 23:05| 
 |
Rispondi al commento

...sono d'accordo con Luca N. ci vuole un cambiamento epocale, e deve partire da noi! Perche' e' da noi che arrivano i soldi! Quindi "chiudiamo i rubinetti" !!!

Grazie Beppe, spero di poterti sentire il 4 alla Smeraldo. Non mollare MAI!!!

yujiza inesilio Commentatore certificato 28.09.09 23:05| 
 |
Rispondi al commento

che la rai era in stato vegetativo,non era una novità.ma adesso vuole proprio muorire con le sue mani....

devis q. Commentatore certificato 28.09.09 23:01| 
 |
Rispondi al commento

ma se si disdice il canone RAI ti bloccano il televisore? Cioè tipo si può disdire il canone RAI e prendersi solo SKY? o se non paghi il canone RAI non puoi avere solo SKY?


Riformare il sistema della pubblicità!
Cambiamolo, facciamo in modo che chiuda i rubinetti (uso una espressione non mia ;) a quei cadaveri deambulanti della TV e dei giornali letti da nessuno.

Avanti tutta verso la rete! Le trasmissioni di qualità potranno avere una flessibilità e una ricchezza che in TV non hanno mai avuto.
Interattività, approfondimenti, fruizione dei contenuti ad ogni ora!
La pubblicità? Sono disposto a vedermela anche su internet, ma scordatevi che guarderò più uno spot in TV!

http://iononapplaudo.ilcannocchiale.it/

Luca N., Poggio Berni (RN) Commentatore certificato 28.09.09 23:00| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




 



Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori