Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Vade retro Tremorti bond!


Tremonti_bond.jpg
Unicredit e Banca Intesa hanno rifiutato i Tremorti bond. Il salvagente di cemento con la zavorra dell'interesse di Stato. Le banche hanno espresso il loro: "apprezzamento per l'iniziativa del governo", ma in sostanza gli hanno fatto il gesto dell'ombrello. A fallire sono capaci da sole, senza l'aiuto di Tremorti. Il grande lettore della Bibbia, il nuovo Mosè No Global. Vade retro Tremorti bond!

30 Set 2009, 22:25 | Scrivi | Commenti (38) | listen_it_it.gifAscolta
| Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

Il miglior modo per avere successo nel Network Marketing

network Marketing in italia 17.12.14 14:53| 
 |
Rispondi al commento

ANNO ZERO. Renato Schifani: "Il servizio pubblico - dichiara - dovrebbe fare comunicazione nei limiti della decenza sopportabile dal Paese: temo che questo limite sia stato superato da un po' di tempo. Siamo nella palese indecenza".

Io credo, molto più semplicemente, che indecente e impresentabile sia il nostro amato Berlusconi!

bruno . Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 02.10.09 15:15| 
 |
Rispondi al commento

con sto scudo fiscale forse salveranno l'italia dal botto tipo argentina xò.....che schifo di paese.il paese è nostro.di noi cittadini onesti.quando celo riprendiamo???lottando!! oppure il paese è nostro di noi cittadini corrotti e fannulloni allora lo stato attuale è perfetto. non so voi ma io non ho ancora capito se questo stato rappresenta la maggioranza degli italiani(e mene vergognerei profondamente di essere italiano)o è tutto truccato e allora vorrei ribellarmi per favore.è da piu di 50 anni che abbiamo appoggiato il culo e piangiamo e basta!!!ognuno pensa al suo orto.sempre piu piccolo e con frutti che non vogliamo.ma ci siamo omologati.paraocchi e quello è il nostro mondo.che schifo. truccano le partite di calcio che tutti guardiamo e analizziamo in hd con la lente...figuriamoci truccare uno stato padrone che ormai ci ha insegnato che è lui il padrone non noi cittadini. che schifo che schifo che schifo.spero ci siano persone arrabbiate perchè io sono piu schifato che arrabbiato.ma abbiamo bisogno di gente arrabbiata.che traini quelli schifati come me. forza antonio.

fabio donati 02.10.09 14:03| 
 |
Rispondi al commento

quello ke ancora una volta è sorprendente è constatare come, chiamiamola etica ploitica?, sia finita nel cesso! come può un ministro del governo, ke ancora loro continuano a chiamare governo dei cittadini, dire "le banche non fanno uno sgarbo a me, ma alle imprese". ma lui non rappresenta anke le imprese e da queste delegato!?! a rappresentarle? è incredibile e disgustoso l'uso ke i nostri politi fanno della democrazia che loro kiamano social-liberale.

Paolo Tamburini, Terni Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 02.10.09 08:57| 
 |
Rispondi al commento

oh povera verginella,che si stava raccontando la favola bella che il suo padrone lavora per il bene del paese,perchè risvegliarla così bruscamente?a parte gli scherzi,questi esseri inqualificabili,chiamati ministri e non nominati dal popolo,la vogliono smettere di considerare lesa maestà il fatto che gli si rivolgano domande scomode?la democrazia è CONFRONTO!qualcuno glielo fa sapere?

bella swan 02.10.09 07:31| 
 |
Rispondi al commento

Anche le banche hanno mandato affanculo tremonti!
ERA ORA!

alberto carosi, ascoli piceno Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 01.10.09 21:00| 
 |
Rispondi al commento

vorrebbo anco io ringraziaro il governo per il provvetimento dello scuto fischiale, ma sopratuto la lega nord che ha votato a favoro.

grazio alla lega nord che ci comprende a noi del sutto che lavoriamo sopratuto in tempo di crisi con lo strozinagio.

Li ripotto in itaglia i miei miglioni di euri e poi sono lecali e mi compro due supermercati, 3 capannoni e 20 appartamenti.

così facio falire su permercati concorrenti e una fabriga.

Grazzio al pemmier! sei tutti noi!

firmato
sez. I capo mandamento
camorrista Santo Merovi
(pseutonimmo)

gennaro esposito 01.10.09 19:15| 
 |
Rispondi al commento

CHI PERSTA A CHI ?!?


da che
rapina dei banchieri internazionali
è
rapina dei banchieri internazionali
la moneta a debito
la stampano le banche per lo stato
e non viceversa.

l'idea che lo stato prestasse soldi alle banche è velleitaria.
o glielo si impone statualmente oppure è puro genere fantasy!

nel caso dei bond di tremnti il meccanismo della moneta a debito è lampante!

io mi chiedo l'omino di arcore fra i suoi pupi ministri quanti son cavalli (quelli di nerone non di mangano), quanti sarebbero disoccupati, quanto abbiano cointeressenze.

lo stesso n. 2 che feltri ha minacciato a luci rosse, fa il gioco delle tre carte di fronte alla già inconsistente opinione pubblica: visto che non c'è l'opposizione reale scavalca il pd e polemizza su questioni a margine che sono l'esca per i babbioni della sinistra più sinistrata.

fanno una danza che distrae in massa - col bambardamento mediatico - le persone che pure sarebbero intelligenti se avessero modo di sapere il vero oggetto del contendere.

qui si discerne poco e si viene mal persuasi molto.


alias gennaro esposito, bologna Commentatore certificato 01.10.09 17:52| 
 |
Rispondi al commento

quale logica c'è dietro ai tremonti-bond,ovvero un regalo dello stato per evitare che banche falliscano,se teoricamente con lo scudo fiscale dovrebbe far entrare un bel pò di soldi nelle casse dello stato?nessuna,se consideriamo che certe banche non aiutano le piccole imprese...
ps:un'altra brillante mossa di tremonti..

devis q. Commentatore certificato 01.10.09 17:19| 
 |
Rispondi al commento

O.T. ma troppo divertente. Beppe questo è perfetto per il tuo prossimo minipost.

"Le sembra giusto che il premier non risponde alle domande (relative agli scandali sessuali che lo hanno travolto ndr)?" Questa semplice domanda posta da una corrispondente della televisione australiana ABC ha scatenato nella sua interlocutrice, la Ministra della Gioventù Balilla Giorgia Meloni una reazione violentissima ed estremamente emotiva che l'ha portata ad abbandonare l'intervista.

Il resto al link:

http://www.sconfini.eu/Politica/fuori-di-meloni.html

Paola F. Commentatore certificato 01.10.09 16:28| 
 |
Rispondi al commento

Uno Stato non può sostituirsi alle banche nel valutare l'opportunità di concedere prestiti alle imprese. Ho paura che con i Tremorti Bond le banche diventano un comodo guanto con cui la politica può finalmente erogare prestiti alle aziende degli amici degli amici (una volta gli bastavano i fondi pubblici). Preoccupiamoci molto: stanno andando buche tutte le strategie del Governo per raschiare il fondo del barile. E l'ultimo impresentabile condono penal-fiscale è la prova lampante.

Peter Amico 01.10.09 11:25| 
 |
Rispondi al commento

Sì, beh, se da un lato c'è Tremonti che è "quello della privatizzazione dell'acqua, del 'comune come un'azienda'" dall'altro ricorderei che ci sono unicredit e intesa san paolo... ossia: sinonimo di garanzia... tra i due sinceramente non sarei così sicuro su quale sia il mascalzone

Marco Poletto 01.10.09 10:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ok. é certamente un gioco delle parti, un finto litigio, un infinito teatrino. Però, c'è un però che dovrebbe preoccuparci tutti quanti.

Se non sbaglio in cambio dei Tremorti bond, le banche dovevano sottoscivere un codice etico oltre che naturalmente restituire degli interessi abbastanza alti.

Questo "no" delle banche è l'ulteriore prova di forza contro la politica e in ultimo contro noi cittadini.

Le banche non molleranno mai. E gli conviene!

Mi domando per quanto ancora noi tollereremo il loro potere e mi preoccupa la debolezza dello stato in questo confronto.

Ma mi preoccupa di più pensare, semmai si facesse, che la lotta contro le banche non potrà che essere uno scontro violento che farà molti morti.

Alessandro F., Parma Commentatore certificato 01.10.09 10:09| 
 |
Rispondi al commento

Ho chiesto un prestito aXXiendale a Unicredit per vedere che tasso d'interesse facevano di questi tempi.

7.45 tasso veriabile

8.75 tasso fisso

più spese

I CASALESI MI FANNO MENO

W LE BANCHE PRIVATE CON I GOVERNI PUBBLICI
VAFFANCULO

PER FORTUNA NON NE ABBIAMO BISOGNO

corrado f., torino Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 01.10.09 09:46| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento


IL COMPARE

IL compare Tremonti attacca le banche ; lui siede con loro nel mondo della politica , finanza che conta . Fà parte del gioco sporco , io faccio poco o niente , salvo la faccia , vi accuso .....e voi continuate a ingrassare , spolpare , delinquere nelle vostre attività non solo di usurai , ma vera e propria associazione a delinquere , SPA , protetta da leggi che non esistono...

Il gatto ed il topo sono alleati e fanno finta di litigare ....il popolino imbecille ...una parte.. plaude...." hai visto come gliele ha cantate " ....

Si cantante , un novello cantante il Tremonti esperto in esportazioni di capitali....e del loro ritorno....legalizzato di stato.

Tinazzi

tinazzi ., Albano Laziale Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 01.10.09 09:31| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

canone rai.
Vorrei portare all'attenzione un vecchio problema discusso e ridiscusso ma quantomai attuale. Perchè dobbiamo pagare un canone rai di una televione publica dove tutto è lottizzato dai partiti politici. la paghino i partiti la loro tassa sulla tv. Io la pagherei volentieri se fosse una tv libera e sopratutto che si distingua dagli altri programmi di tv libere in termini di qualità e contenuti. E non solo ma oltretutto bombardati da continue pubblicità. Apriamo un blog tassa tv perchè pagare forse questo stimolerà l'attenzione della gente a contribuire magari alla eliminazione della onerosa e fastidiosa gabella!!

massimo m., roma Commentatore certificato 01.10.09 09:04| 
 |
Rispondi al commento

cosa se ne fanno dei tremonti bond, quando arriverà una vagonata di capitale (esentasse per loro) attraverso lo scudo fiscale ????

giulia duemari 01.10.09 08:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Io ai banchieri dico solo che devono stare MOLTO attenti, si sa che la crisi è iniziata da loro, ma noi la faremo finire cominciando da loro.......

Antonio Salvagno, Fossano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 01.10.09 02:18| 
 |
Rispondi al commento

BANCA INTESA e UNICREDIT sono i principali azionisti di BANCA D'ITALIA e ne detengono il controllo... Per quale ragione dovrebbero accettare vincoli da uno Stato che già tengono sotto scacco attraverso il debito pubblico? ...ma chi glielo fa fare!

Lucio Contini 30.09.09 23:05| 
 |
Rispondi al commento

Mi dispiace ma questa volta sto dalla parte di tremonti.
I soldi delle banche avrebbero aiutato lo stato sottoscrivendo i tremonti bond.
Ma le banche private (dopo il colpo di stato del 92) se ne fottono dello stato e non restituiscono alla comunita nulla di quanto hanno ricevuto.

Banchieri di merda siete la rovina di tutto.

Marco P. Commentatore certificato 30.09.09 22:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

le banche dai governi i soldi li prendono solo a fondo perso, se ci devono pagare sopra gli interessi...ghe nè minga...sono gli stati che pagano gli interessi alle banche, e tremorti che pensava di fare il fenomeno l'ha presa là dove non batte il sole, e nel frattempo ci ha ulteriormente indebitato di alti 90 miliardi di euro in un anno circa. Complimenti genio della finanza!!

Marco Oliva (freccia), Taggia Commentatore certificato 30.09.09 22:50| 
 |
Rispondi al commento

I soldi all'otto per cento di interesse le banche li trovano ovunque - in Cina glieli prestano al cinque, ecco perchè declinano la carità pelosa di Tremonti.

nonsenepuo piu 30.09.09 22:42| 
 |
Rispondi al commento

x rifiutare i soldi...figuratevi che imbroglio c'è dietro.

Piconi Paolo (madreitaliana), Roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 30.09.09 22:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




 



Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori