Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

O Lodo, o carcere

New Twitter Gallery

O Lodo, o carcere - Marco Travaglio
(35:28)
passaparola_5-10-09.jpg

E' disponibile il nuovo DVD di Passaparola: "Gli sciacalli dell'informazione"

Guarda tutte le puntate di Passaparola - Diventa fan di Passaparola su Facebook - Scarica Mp3

Sommario della puntata:
Le mie scuse a Renzo Bossi
La Consulta non si esprima sulle conseguenze politiche
Craxi, in odore di avviso di garanzia, non diventò Presidente del Consiglio
Il Lodo serve solo a Berlusconi, come ha dimostrato "Il Fatto"
La multa di 750 milioni di euro a Fininvest
Tre ragioni per bocciare la legge Alfano

Testo:
Buongiorno a tutti, oggi parliamo del Lodo Alfano o Al nano, perché domani la Corte Costituzionale comincia a esaminarne la costituzionalità, la legittimità costituzionale o meno, in seguito ai ricorsi presentati da due tribunali: il Tribunale di Milano in due processi che riguardano Silvio Berlusconi e il G.I.P. del Tribunale di Roma, in merito a un altro processo che riguarda Silvio Berlusconi, ossia quello per la presunta compravendita di Senatori del centrosinistra, “ Affare Berlusconi /Saccà”, per intendersi. Sono tutti processi congelati in attesa che la Corte Costituzionale dica se anche il Presidente del Consiglio è sottoposto alle leggi del suo Paese, oppure se ne è, come stabilisce il Lodo Alfano, immune.

Le mie scuse a Renzo Bossi

Prima, però, di addentrarci, vorrei rendere giustizia a Renzo Bossi: quando si sbaglia bisogna correggersi e quindi il suo Avvocato mi ha fatto notare che ho commesso uno svarione; nel Passaparola dell’11 maggio, quello intitolato “ Zoo Italia”, avevo raccontato che un Europarlamentare della Lega Nord si era portato al Parlamento europeo come assistente parlamentare un figlio di Bossi e questo è vero, solo che avevo sbagliato il nome del figlio e, invece di dire Riccardo, avevo detto Renzo. Avevo detto, per la verità, il primogenito e quindi il primogenito non è Renzo, però ho sbagliato nome, c’era la R in tutti e due e conseguentemente, dato che in quel periodo si parlava molto di Renzo per le sue vicende scolastiche e per il suo lancio del mondo della politica, avevo detto il suo nome invece di quello di suo fratello, quindi do volentieri atto di aver commesso un lapsus e che Renzo non ha mai fatto parte del Parlamento. Leggo quello che mi chiede di leggere l’Avvocato Matteo Iato: “ con riferimento alle affermazioni contenute nel video intitolato “ Zoo Italia” dell’11 maggio 2009, relative a Renzo Bossi, si precisa che le stesse non corrispondono al vero, in quanto Renzo Bossi non ha lai lavorato presso qualsivoglia ufficio del Parlamento europeo, neanche quale assistente accreditato dell’Europarlamentare Francesco Speroni e, pertanto, Renzo Bossi non è mai stato beneficiario della retribuzione mensile di 12. 000 Euro - che è quella prevista per gli assistenti parlamentari - né di altra retribuzione da detto ufficio”. Tanto dovevo a Renzo Bossi e al suo Avvocato, penso che sia assolutamente sacrosanto chiedere scusa, quando si commette un errore: soprattutto quando l’errore è, ovviamente, in totale buona fede e è frutto di uno scambio di persona.

La Consulta non si esprima sulle conseguenze politiche

Detto questo, parliamo del Lodo: parliamo del Lodo perché circolano, sui giornali, varie indiscrezioni sugli orientamenti che starebbero dividendo la Corte Costituzionale; c’è chi dice che ci sono cinque giudici pro, cinque giudici contro e cinque incerti, insomma fanno il Toto - Lodo in Parlamento in queste ore. Abbiamo già parlato della vergogna dell’avvocatura dello Stato, che è andata a sostenere non la legittimità costituzionale del Lodo, ma la necessità politica del Lodo in quanto, se il Lodo non fosse confermato e saltasse, Berlusconi tornerebbe imputato e conseguentemente dovrebbe dimettersi, crollerebbe il governo, sarebbe un cataclisma. Qualcuno dirà “ magari!”: certo, ma non è quella la sede per discutere degli effetti dell’incostituzionalità del Lodo, alla Corte dovrebbero discutere la costituzionalità o meno del Lodo, gli effetti sono poi affare della politica, degli elettori, del Parlamento, del governo, del capo dello Stato. Lì devono stabilire se il Lodo è o meno costituzionale, se la legge è uguale per tutti, oppure per tutti tranne quattro, se tutti siamo uguali di fronte alla legge oppure tutti tranne quattro: anzi, tranne uno, perché poi l’unico che ne ha bisogno e che se ne avvale è appunto l’utilizzatore finale, il solito Presidente del Consiglio. 
Con un assist meraviglioso, l’altro giorno Rutelli ha dichiarato che, se il Lodo dovesse decadere, allora ci sarebbe spazio per un governo istituzionale: oltre a essere una grandissima sciocchezza, questo è anche un grande regalo a Berlusconi, perché è proprio quello che sta cercando di fare Berlusconi, spaventare la Corte dicendo “ se voi bocciate il Lodo vi assumete la responsabilità di un crollo del governo e di un cataclisma politico in un clima di incertezza”, visto che al posto dell’attuale maggioranza non ce ne è un’altra pronta, l’opposizione - chiamiamola così - è un’armata Brancaleone, che ancora l’altro giorno è riuscita a salvare, grazie alle sue assenze, prima lo scudo fiscale in sede di verifica della sua costituzionalità e poi lo scudo fiscale, in sede di votazione finale alla Camera. Quindi quest’opposizione, tra PD e Udc, si è presentata in ordine sparso, l’unico che ha presentato le truppe quasi al completo - ne mancava uno nell’ultima votazione: Misiti, tra l’altro un personaggio di cui credo non si senta la mancanza - l’opposizione è quella roba lì, non è in grado di produrre una maggioranza alternativa e conseguentemente spaventare la Corte è l’unica strategia possibile da parte di chi ha fatto questo Lodo e sa benissimo di aver violato la Costituzione, facendo questo Lodo. 
Rutelli, come al solito, ha dato un assist a Berlusconi, accreditando l’idea che, se viene bocciato il Lodo, Berlusconi cade: in realtà questo dovrebbe succedere in ogni Paese democratico, ma avrebbe dovuto succedere non in virtù della bocciatura del Lodo, avrebbe dovuto succedere nel momento stesso in cui Berlusconi veniva sottoposto a un processo, ossia veniva rinviato a giudizio e è buona norma che, almeno nel momento in cui si viene rinviati a giudizio per accuse così gravi, certo non stiamo parlando di un divieto di sosta o - che ne so? - di una frase, o di un insulto scappato in un momento di ira, stiamo parlando di roba seria, stiamo parlando di corruzione di un testimone per taroccare dei processi, stiamo parlando di corruzione di giudici - il processo Sme è finito come sapete - stiamo parlando di falsi in bilancio, frodi fiscali, appropriazioni indebite, tentata istigazione alla corruzione di Senatori, insomma basterebbe una di queste vicende approdate alla richiesta di rinvio a giudizio o al rinvio a giudizio, ossia approdate in quella fase nella quale il giudice ha smesso di fare le indagini e ha attivato l’azione penale, la attiva il Pubblico Ministero con la sua richiesta di rinvio a giudizio e, in quel momento, l’indagato diventa imputato, conseguentemente è buona norma che, in quella fase, chi svolge cariche pubbliche o funzioni pubbliche, si faccia da parte proprio perché la Costituzione prevede un surplus di doveri, per chi svolge incarichi pubblici (articolo 54, non vorrei sbagliare, ma mi pare di ricordare che sia il 54), chi ricopre cariche pubbliche non è un cittadino comune e deve anche esercitarle con disciplina e onore. Il che è abbastanza incomprensibile.. incompatibile con una richiesta di invio a giudizio o con un rinvio a giudizio per reati gravi. Ma soprattutto, come dicevamo, in qualsiasi altro Paese Berlusconi non sarebbe diventato neanche Presidente del Consiglio, con quel popò di imputazioni, quindi il problema si sarebbe già dovuto porre a monte, sull’incompatibilità di Berlusconi Premier con i sui processi: un capo dello Stato che si rispetti non gli avrebbe neanche dato l’incarico.

Craxi, in odore di avviso di garanzia, non diventò Presidente del Consiglio

Non dimentichiamo che nel 92 Scalfaro, ben altro Presidente della Repubblica, quando si parlava di un avviso di garanzia a Craxi, che però non l’aveva ancora ricevuto, nel maggio del 92 Scalfaro non diede l’incarico a Craxi, nonostante che i partiti della maggioranza, appena confermata dalle elezioni dell’aprile 92, gli avessero confermato una sia pur risicata maggioranza al partito, ebbene Scalfaro non diede l’incarico a Craxi perché avrebbe potuto essere sfiorato da un avviso di garanzia e diede l’incarico a Giuliano Amato, che faceva parte dello stesso partito e della stessa maggioranza, ma non era coinvolto, personalmente almeno, in questioni di finanziamenti illeciti o corruzioni. Conseguentemente avrebbe dovuto essere il capo dello Stato, con la sua sensibilità istituzionale, a optare per un altro esponente del centrodestra di stretta fiducia di Berlusconi, che non avesse dei processi: insomma, qualcuno ancora ce l’hanno che non sia imputato o condannato, sempre meno, ma qualcuno ce l’hanno. Da Tremonti a Fini nessuno avrebbe trovato niente da eccepire. E’ già tutto avvenuto, Berlusconi è già diventato Presidente del Consiglio da imputato, è imputato praticamente da 15 anni e quindi non si capisce quale sarebbe la novità se tornasse a essere imputato dopo l’eventuale bocciatura della legge Alfano. Tutto questo allarmismo che c’è intorno alle dimissioni di Berlusconi è totalmente infondato sia perché l’esperienza ci insegna che lui da imputato non si dimette, sia perché l’esperienza ci insegna che nessuno gli ha mai chiesto di dimettersi in quanto imputato, salvo Di Pietro, che io ricordi non c’è nessun altro che abbia detto che Berlusconi si deve dimettere. Quindi Berlusconi, se verrà bocciato il Lodo Alfano, farà la solita gazzarra per qualche giorno e poi resterà al suo posto, continuando a fare il Premier e l’imputato come ha sempre fatto nei cinque anni del suo secondo governo, dal 2001 al 2006, quando era sotto processo e non ha mai pensato di dimettersi. Tentò anche all’epoca di salvarsi con uno scudo, il Lodo Maccanico /Schifani, lo scudo durò sei mesi: dall’estate del 2003 al gennaio del 2004, la Corte glielo bocciò, lo ritrascinò in Tribunale e lui continuò a fare il Presidente del Consiglio e l’imputato, quindi abbiamo anche il precedente specifico; Berlusconi, se torna imputato, non si dimette. Conseguentemente non si capisce di quale allarme per la caduta del governo si stia parlando in questo momento: è un modo per condizionare la Corte Costituzionale e purtroppo, a avere interesse che la Corte Costituzionale confermi il Lodo, non sono soltanto Berlusconi e la sua ristretta cerchia, ma è anche il Quirinale, perché quest’ultimo verrebbe a subire un gran ceffone dalla Corte Costituzionale, visto che molti giuristi, addirittura 100 costituzionalisti, compresi quattro o cinque ex Presidenti della Corte Costituzionale, avevano detto, in un famoso appello, che il Lodo era incostituzionale in forma palese, ictu oculi, al primo sguardo, incompatibile con l’articolo 3 della Costituzione e quindi c’erano tutti gli elementi affinché il capo dello Stato lo respingesse al mittente con un messaggio motivato alle Camere, come prevede la Costituzione. Il capo dello Stato non volle respingerlo, non respinge mai nulla, ha firmato tutto in questo anno e mezzo di terzo governo Berlusconi, ancora l’altro giorno ha firmato lo scudo fiscale e ci ha anche fatto sapere, redarguendo severamente un cittadino che aveva osato fare il cittadino, cioè chiedergli spiegazioni, che tanto è inutile respingere le leggi costituzionali, perché tanto Berlusconi le ripresenta uguali. Pensate che argomentazione poderosa! C’è un potere della Costituzione che consente, anzi impone al capo dello Stato, nel caso in cui la legge sia manifestamente incostituzionale, di rimandarla indietro, ma lui ci fa sapere che non le rimanda indietro perché tanto gliele ripresenterebbero uguali. Beh, almeno farebbe sapere che lui non c’entra, almeno farebbe sapere che lui ha provato a difendere la legalità e la Costituzione! Ciampi- per non parlare di Scalfaro e di altri loro predecessori- ha respinto leggi costituzionali, a volte il governo, per non scontrarsi con il Quirinale o la maggioranza, è stato costretto a riformarle e a migliorarle un po’, altre volte le ha ripresentate uguali e così si è legato il cappio al collo: è avvenuto, per esempio, con la Legge Pecorella, quella che aboliva l’appello per il Pubblico Ministero contro le assoluzioni e le prescrizioni, ma non aboliva l’appello dell’imputato contro la sua condanna in primo o secondo grado. Una legge manifestamente di impar condicio, che infatti Ciampi respinse, il Parlamento - maggioranza Berlusconi - gliela ripresentò identica, Ciampi a quel punto non poteva più non firmarla, ma spianò a questo punto la strada alla Corte Costituzionale, che fece a pezzi la Legge Pecorella, che ovviamente è doppiamente incostituzionale, sia perché l’aveva detto il capo dello Stato, supremo garante della Costituzione, che poi perché l’ha stabilito ufficialmente, dopo il replay, la Corte. La stessa cosa poteva avvenire o con il Lodo o con lo scudo fiscale, se si riteneva che fossero incostituzionali come molti sostengono che fossero. 
Da domani la Corte ha il compito di stabilire se il Lodo è o meno costituzionale: non ha il compito di stabilire chi governa, anche perché, nel caso eventuale in cui Berlusconi decidesse, in un impeto di.. come dire? In un’illuminazione improvvisa di spirito istituzionale di dimettersi, non è che andrebbe al potere la sinistra, che le elezioni le ha perse, per altro giustamente, e che ha continuato a perderle anche nell’ultima tornata delle elezioni amministrative e europee. Governerebbe il centrodestra con un altro Presidente del Consiglio, che è perfettamente legittimo, nel senso che non siamo un Paese dove viene eletto il Presidente del Consiglio: da noi viene eletto il Parlamento, viene eletta una maggioranza che sceglie il suo Presidente del Consiglio indicandolo al capo dello Stato, il quale può decidere liberamente se prendere quel candidato della maggioranza o qualcun altro che gli piace di più, perché è il capo dello Stato che nomina il Presidente del Consiglio e, su su a indicazione, nomina i Ministri. Conseguentemente, se domani dovesse succedere qualcosa per cui Berlusconi non ci fosse più, ci sarebbe un altro esponente del centrodestra, che ha il diritto e direi anche il dovere di governare, visto che è stato mandato al Parlamento e al governo per governare e per amministrare il Paese. La Corte di tutto questo non si deve minimamente occupare e, chiunque parli di dimissioni o non dimissioni di Berlusconi, sta facendo un favore a Berlusconi, perché sta caricando la Corte di un fardello che non è il suo: la Corte deve prendere la Costituzione, prendere il Lodo Alfano, che tra l’altro non è un Lodo - l’abbiamo già detto: Lodo vuole dire soluzione concordata tra le parti e qui non c’è nulla di concordato con nessuno, qui c’è un signore che non vuole farsi processare e che si fa una legge ad hoc; la Corte Costituzionale deve prendere la Costituzione, prendere il Lodo Alfano - confrontarli e vedere se stanno insieme, vedere se sono compatibili l’uno con l’altro. Basta leggere l’articolo 3, “ tutti i cittadini sono uguali dinanzi alla legge, senza distinzione di posizione personale, sociale, questioni razziali, sessuali, religiose, ideali” etc. etc. e, dall’altra parte, vedere se una legge che stabilisce l’impunità per quattro alte cariche dello Stato è compatibile con quell’articolo 3, questo deve fare la Corte Costituzionale.

Il Lodo serve solo a Berlusconi, come ha dimostrato "Il Fatto"

Tra l’altro quest’ultima sa, grazie a Il Fatto Quotidiano - permettetemi che ci vantiamo delle poche cose buone che riusciamo a fare! - che quel Lodo non è fatto per le quattro alte cariche dello Stato, ma per una, la più bassa, il nanetto, perché? Perché le altre tre non hanno processi, o meglio ne aveva uno Fini: ne aveva uno perché? Perché il Pubblico Ministero di Potenza, che adesso è in trasferimento a Napoli, Harry John Woodcock , l’aveva querelato per delle dichiarazioni sgangherate che Fini aveva fatto a Porta a Porta, quando aveva detto che Woodcock doveva cambiare mestiere, perché non sapeva fare il magistrato, quando Woodcock aveva messo sotto inchiesta la moglie di Fini, il segretario di Fini e il factotum di Fini: ricorderete lo scandalo del portavoce Sottile, che usava l’auto blu per scarrozzare le soubrette alla Farnesina e poi è stato condannato per peculato in primo grado. Ricordate la storia del segretario di Fini, Proietti, che era stato beccato al telefono mentre parlava di cliniche, di quote di cliniche etc. con la moglie di Fini, l’inchiesta poi passò a Roma, non se ne è mai più saputo niente, come spesso avviene quando le inchieste passano a Roma, ma in ogni caso quella era l’inchiesta che aveva fatto infuriare Fini, il quale però, a mente fredda, doveva aver capito che l’inchiesta era buona, perché infatti ha mandato via il suo portavoce Sottile e poi si è separato da sua moglie, diciamo implicitamente ammettendo che forse Woodcock non aveva tutti i torti. 
Che cosa è  successo la scorsa settimana? Che Il Fatto Quotidiano ha pubblicato la notizia che i magistrati di Roma avevano congelato - diciamo - in un cassetto, in freezer - i freezer della Procura di Roma sono sempre stati molto capienti! - il processo per diffamazione a Fini, che era stato, nel frattempo, rinviato a giudizio per aver diffamato Woodcock. Ci siamo domandati su Il Fatto - l’ha scritto Marco Lillo - ma è possibile? Fini aveva detto che non si sarebbe avvalso del Lodo Alfano, che è rinunciabile, e non gli fanno il processo lo stesso?! Non lo processano neanche se insiste per essere processato, ma cosa deve fare questo povero Fini per farsi processare?! L’ha detto che non vuole ricorrere al Lodo Alfano! Allora abbiamo contattato l’Avvocatessa Giulia Bongiorno, che assiste Fini in questo frangente e le abbiamo chiesto “confermate di voler essere processati?” e lei ha detto “ certo!” e hanno chiesto proprio alla Procura di Roma di sbloccare questo maledetto processo. 
A questo punto, quando si è saputo ufficialmente che Fini chiedeva di essere processato, ossia di essere spogliato dello scudo spaziale del Lodo, Woodcock ha fatto un bel gesto e ha detto “ va bene, mi dichiaro soddisfatto, finalmente abbiamo un esponente delle istituzioni che compie un gesto istituzionale, finalmente abbiamo un politico che si comporta come si deve comportare chiunque e quindi per me questo gesto è talmente istituzionale e talmente raro da compensare ampiamente l’offesa che ho ricevuto quella volta a Porta a Porta. Mettiamoci una pietra sopra, ritiro la querela a Fini”, dato che la dichiarazione è procedibile soltanto a querela della parte lesa, se la parte lesa ritira la querela il processo evapora. E questo secondo me è stato un bel gesto: è stato un bel gesto perché ha consentito a Woodcock di fare capire che lui non era andato a querelale Fini per un accanimento o per prendere dei soldi e, dall’altra parte, ha fatto capire che anche Fini aveva fatto un bel gesto, perché in fondo gli sarebbe bastato non dire niente e il Lodo lo avrebbe coperto dalle conseguenze di quelle dichiarazioni sgangherate che spesso i politici fanno, coprendosi poi con varie forme di immunità, insindacabilità o invulnerabilità. Da questa settimana, grazie a Il Fatto Quotidiano, sappiamo che il Lodo serve solo a Berlusconi e basta e che quindi non è una legge generale astratta, perché le leggi devono essere generali e astratte, devono servire in astratto: no, questa è una legge particolare e concreta per dare l’impunità a una sola persona. Berlusconi poi ci ha messo del suo, perché ha detto “ beh, comodo Fini: Fini ha solo un processo per diffamazione, io invece ho pure le corruzioni”. Certo, per avere un processo di corruzione bisogna corrompere qualcuno o essere corrotti da qualcuno, è difficile che un giudice si alzi la mattina e inventi un processo per corruzione! Fini non ha mai corrotto nessuno, non è mai stato corrotto da nessuno e quindi non ha processi per corruzione: aveva, probabilmente, diffamato Woodcock, si è comportato in un certo modo e adesso non ha più neanche quel processo lì. 
Stabilito che questa è una legge particolare e concreta per l’impunità di Berlusconi, stabilito che Berlusconi è anche andato a cena insieme all’autore di quella legge con due giudici costituzionali che domani saranno chiamati a decidere la costituzionalità di una legge, il cui autore va a cena con loro accompagnato dall’utilizzatore finale, noi siamo in grado di farci un’idea: non un’idea di quello che giudicherà la Corte, perché la Corte ce lo farà sapere quando avrà deciso, ma un’idea sul fatto che, se la decisione fosse una decisione tecnico /giuridica, non ci sarebbero possibilità di dubbio, il Lodo Alfano sarebbe incostituzionale. Se invece dovessero subentrare altre valutazioni di politica, di opportunità, il momento, “cade il governo, oddio cosa succede? Dobbiamo assumerci la responsabilità”, se entrassero queste valutazioni - che non devono entrare - nel Palazzo della consulta beh, allora ovviamente ci sarebbe l’uno, ci sarebbe il due e ci sarebbe l’x come esito finale, anche perché i giudici già sanno, visto che l’hanno già assaggiato altre volte, che arriverà il randello sulla loro testa, se oseranno mai dichiarare incostituzionale una legge incostituzionale!

La multa di 750 milioni di euro a Fininvest

Leggete quello che hanno scritto e hanno detto i giornali, i telegiornali e gli esponenti del centrodestra l’altro giorno, quando il giudice di Milano ha finalmente stabilito il risarcimento per la Cir di De Benedetti, che venti anni fa era stata derubata della più grande casa editrice italiana. Ne abbiamo parlato quest’estate, del fatto che sarebbe arrivata questa sentenza, lo sapevano tutti: la decisione era.. il giudice era in fase di decisione da un anno, un anno per decidere dopo un processo che era durato altri anni. Hanno scritto che questa è giustizia a orologeria: giustizia a orologeria rispetto a cosa? Ci sono elezioni, ci sono.. che c’è? Quale è la ragione per cui non avrebbero dovuto emettere questa sentenza in questo momento? Il fatto è che le sentenze sfavorevoli a Berlusconi non devono mai essere emesse, fosse anche a Capodanno o a ferragosto, fosse anche a Natale: perché? Perché sono sfavorevoli a Berlusconi e i giudici non devono mai emettere sentenze sfavorevoli a Berlusconi: quella di domani potrebbe essere la seconda in una settimana, quella dell’altro giorno è stata sicuramente un’altra bella botta, perché sono 750 milioni di Euro e, del resto, stiamo parlando della più grossa casa editrice italiana che è stata rubata alla Cir da un giudice corrotto e dai tre Avvocati di Berlusconi, che l’hanno corrotto con soldi di Berlusconi. Pensate a quanti soldi avrebbe guadagnato il legittimo proprietario di quella casa editrice in questi 20 anni, se non gli avessero rubato la casa editrice e quindi pensate a quanto vale la Mondatori, più il lucro cessante, più le opportunità perdute da un imprenditore che se la è vista scippare da una sentenza frutto di corruzione. E pensate politicamente come sarebbe cambiato il Paese, se il principale gruppo editoriale italiano non fosse stato nelle mani di Berlusconi, ma fosse stato nelle mani di un gruppo editoriale critico nei confronti di Berlusconi. Nell’89 /90 la Mondatori non solo passa di mano, ma passa dall’opposizione al Caf (Craxi, Andreotti, Forlani), nelle mani del Caf di cui Berlusconi era il trombettiere numero uno come editore e poi, quando diventa lui politico, la Mondadori diventa il suo battaglione di combattimento. Chissà, senza la Mondadori, che cosa ne sarebbe stato del Caf: magari sarebbe caduto prima! Che cosa ne sarebbe stato di Berlusconi: magari non avrebbe vinto le elezioni, vista l’influenza che hanno i gruppi editoriali sull’elettorato, oltre all’aspetto finanziario.

Tre ragioni per bocciare la legge Alfano

E allora concludo citando due o tre ragioni che Lorenza Carlassare, una bravissima costituzionalista che insegna a Padova e che scrive su Il Fatto Quotidiano, ha esplicitato per spiegare le ragioni del no al Lodo, ossia le ragioni per le quali il Lodo è incostituzionale. Dice, la Carlassare, su Il Fatto: “ è vero che, bocciato un Lodo Alfano, se ne approva un altro modificato e lo si manda immediatamente in vigore, come ha scritto Vittorio Feltri su Il Giornale il 14 settembre? Se così fosse, la Costituzione e le istituzioni di garanzia non sarebbero che un’inutile farsa e l’ordinamento intero un vuoto castello di carte smontabili a piacere- Feltri l’ha già detto, “ se lo bocciano lo rifacciamo uguale”: sarebbe la terza volta, perché avevano già fatto il Lodo Schifani /Maccanico; a piacere della maggioranza- si intende proprio il contrario di ciò che esige il costituzionalismo, il cui obiettivo è porre limiti al potere”, senti che bello: il costituzionalismo ha, come compito, quello di porre limiti al potere. “ Nessuno credo che potrebbe pensarlo, anche se è già successo. Dichiarata incostituzionale la Legge Schifani nel 2004, nel 2008 è stata approvata la Legge Alfano, sulla quale adesso la Corte Costituzionale è chiamata a decidere. Nell’ipotesi, a mio avviso certa, che sia dichiarata illegittima - la Carlassare si rifiuta di pensare che entrino in Corte valutazioni politiche - il governo e la sua maggioranza potrebbero tentare per la terza volta? Bisogna rispondere con fermezza che la riapprovazione di una norma dichiarata illegittima non è consentita e dunque, se la Corte, pronunciandosi sull’Alfano, menzionasse tra gli altri anche questo motivo, il Presidente della Repubblica potrebbe, senza incertezze, non promulgare il Lodo terzo, che Feltri ci ha annunciato. Dove sta il problema? Il governo potrebbe sostenere che la legge è diversa dalla precedente, come già oggi sostiene: in giudizio e fuori il Ministro La Russa l’ha ribadito con vigore, affermando che la Legge Alfano è stata costruita tenendo conto di tutti i rilievi mossi al Lodo Schifani nella sentenza del 2004” e la stessa cosa, purtroppo, l’ha sostenuta anche il capo dello Stato quando ha firmato, ha detto “ firmo il Lodo perché recepisce le critiche della sentenza della consulta contro la Schifani”, ma non è vero e infatti scrive, la Carlassare, che “ puntuali rilievi sul Lodo Schifani sono stati bellamente ignorati nel Lodo Alfano: per esempio, la posizione di chi presiede il Consiglio dei Ministri e le Camere non può essere differenziata da quella degli altri membri del collegio. Il Presidente del Consiglio non ha uno status diverso da quello dei suoi Ministri e i Presidenti delle Camere non hanno uno status diverso dai parlamentari: sono primi inter pares , ma non sono sopra e conseguentemente non si vede perché loro siano immuni e gli altri no”. Qualche differenza comunque c’è: le alte cariche tutelate, invece di essere cinque come nel Lodo Schifani, adesso sono solo quattro, hanno tolto il Presidente della Corte Costituzionale. “Resta però immutato il vizio di fondo nel Lodo Alfano come nel Lodo Schifani: la sospensione dei processi per i reati comuni anche precedenti all’assunzione della carica deroga il principio della parità di trattamento rispetto alla giurisdizione, di fronte al quale non può prevalere l’esigenza di tutelare il sereno svolgimento delle funzioni pubbliche - questa è la scusa, no? Non bisogna distrarre Berlusconi perché sta lavorando per noi - quell’esigenza, pur apprezzabile, si scontra infatti con valori fondamentali di superiore livello: il proprio della parità di trattamento di fronte alla giurisdizione è alle origini della formazione dello Stato di diritto; la continuità tra le due leggi è chiara, di sereno svolgimento delle funzioni si parla nella relazione del Ministro Alfano, come si parlava a proposito della Legge Schifani, che è stata respinta dalla Corte Costituzionale, la quale ha detto che “ la sospensione dei processi, disposta durante il mandato, corrisponde al periodo di tempo che legislatore ha ritenuto sufficiente per consentire alla persona che riveste l’alta carica di organizzarsi per affrontare contemporaneamente gli impegni istituzionali di un eventuale nuovo incarico e il processo penale””. Questa, scusate, non è la sentenza della Corte: questa è la tesi dell’avvocatura dello Stato, che difende non lo Stato, ma Berlusconi. E allora come si fa a evitare che chi ricopre un’alta carica sia distolto dai suoi compiti di difendersi in sede penale? Basta concordare il calendario delle udienze: del resto Berlusconi non è mai andato alle sue udienze, salvo quando doveva fare le dichiarazioni spontanee. E’ quello che scrive la Procura di Milano.
“Vero è che l’effettiva e esclusiva finalità perseguita dalla Legge Alfano non è tanto quella di consentire all’Onorevole Berlusconi di organizzare le sue difese, ma di consentirgli di difendersi dal processo per frode fiscale e dal processo per corruzione in atti giudiziari. La Legge Alfano fu voluta dallo stesso Berlusconi per ritardare la celebrazione dei suoi processi penali. La Legge Schifani mirava a ritardare la celebrazione del processo Sme, la Legge Alfano - scrive sempre la memoria della Procura di Milano - mira a ritardare la celebrazione di almeno altri due processi, il processo Mills e il processo Mediaset” e adesso arriva pure il processo Mediatrade. 
“ Lascia infine perplessi l’argomento - scrive la Carlassare - dell’avvocatura dello Stato che, qualunque sia il reato contestato, attinente o estraneo alle funzioni pubbliche, è la pendenza del giudizio a far sorgere il problema. Che un Presidente sia accusato di un reato grave e infamante non fa già sorgere il problema?”, domanda la costituzionalista, “ i mesi di comunicazione dai quali le notizie sono presentate nelle forme che suscitano maggiormente la curiosità del pubblico, utilizzando formule suggestive - perché questa è l’altra ragione accampata dall’avvocatura dello Stato, “i giornali ne parlano, se Berlusconi va sotto processo, eh, già, ne parlano! E’ un brutto affare la libertà di stampa”! - scrive “ queste cronache giornalistiche non sono una fissazione dei giornalisti, è che sono messe in moto dalle accuse gravi che pendono su Berlusconi, e non è che spariscano, quelle accuse, solo perché il processo è congelato dal Lodo, la stampa ha il dovere di parlarne anche se il processo è sospeso, di quelle gravi accuse, perché il problema sono le accuse a Berlusconi, non è il fatto che lui sia o meno, in questo momento, sotto processo. Quindi la sospensione non serve neanche al sereno esercizio delle funzioni, tant’è vero che, nella sentenza della Corte sul Lodo Schifani, era giudicato contrario al diritto di difesa, questo proprio di sospendere i processi alle alte cariche, perché non prevedeva la rinuncia dell’accusato alla sospensione per ottenere l’accertamento giudiziale che egli può ritenere a sé favorevole. E poi - conclude la Carlassare - per chi ricopre un’alta carica sarebbe conveniente affrettare i tempi del processo, dimostrare la propria innocenza e esercitare la funzione finalmente sereno, sempre - si intende - che innocente lo sia davvero”. Mi pare un’ottima precisazione. Speriamo di ritrovarci qua lunedì prossimo a commentare una bella sentenza della Corte che ci faccia sentire ancora cittadini di uno Stato di diritto, dove la legge è uguale per tutti senza eccezione alcuna. Continuate a leggere Il Fatto Quotidiano e continuate a seguirci su Passaparola. Buona settimana, passate parola!    

5 Ott 2009, 13:52 | Scrivi | Commenti (1300) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa | Twitter Gallery

Commenti

 

Non ho letto la sentenza sul lodo Mondadori e quindi il mio vuole essere un supporto alla critica verso i giudici che hanno valutato in 750 milioni di euro la cifra equa da far sborsare al Dux. Sono concorde con chi dice che la cifra sia inconsistente riguardo ai reati commessi e al danno arrecato alla controparte e al paese. Quello che a me meraviglia, come peraltro in tanti altri processi celebrati contro i papaveri, e non mi risulta che i giudici hanno applicato l'associazione per delinquere quando i reati riguardano i confratelli, come mai?

egeo carapucci 26.07.10 15:18| 
 |
Rispondi al commento

... La politica della delega non ha più alcun senso con la Rete. Il cittadino entra in politica in prima persona. Ognuno conta uno ...

... Si potrà votare, fare proposte, conoscersi, discutere il Programma ... Mi piace sentire queste parole, perché le ripeto da oltre due anni sul mio sito, che però non sono riuscito ancora a completare. Non so come vorrete strutturare l'organizzazione, ma sarei felice di dare una mano. Ciao.

http://www.flyingthought.org/webparlament/index.php

Pasquale Mancini, Torino Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 11.10.09 00:10| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe, ti rinnovo la mia più totale simaptia e ammirazione, e la fiducia che il movimento una volta approdato in politica cambiarà l'Italia radicalmente.

Solo un dubbio, ho sentito che gli invii per pacco in Francia costano meno che in Italia.
Lavoro alle poste italiane e credo non sia così, sarà una svista.

Provo a controllare meglio. Rettifica il rettificabile che a ogni errore ti accusano di malafede.

Ciao, un bacione a te e un vaffanculo poderoso alla classe politica (maggioranza e inciuciati dell'opposizione)

gio chessa (postagb), Imperia Commentatore certificato 11.10.09 00:09| 
 |
Rispondi al commento

Per Farcialfredo
Se facessi un uso del dizionario piu' appropriato ne guadagneresti in cultura, e questo e' per la forma; per la sostanza vorrei ricordarti che il popolo e' sovrano ma che la legge elettorale attuale ha ridimensionato questa prerogativa.
Avete una concezione di consenso popolare molto vicino a quello che porto' al potere un certo Mussolini, il quale mise subito le basi della dittatura eliminando proprio tutti quegli organi di controllo e di garanzia che allora lo avrebbero probabilmente ostacolato.
Se oggi sei libero di esprimere le tue opinioni lo devi proprio alla Costituzione e ai suoi garanti, cerca di studiare di piu' e guardare meno la tv delle veline...

A lessandro M. 10.10.09 15:50| 
 |
Rispondi al commento

Chi rapresenta la Consulta?

Sono 15 persone di cui

9 Napoletani

4 meridionali

1 di Brescia

1 di firenze

Il presidente della consulta percepisce uno stipendio lordo di 500000 Euro Annui
sono 235 persone che costano allo stato 46.000.000,00 milioni di euro

Fosse mai che si siano riuniti è abbiano sentenziato che le leggi approvate dal parlamento per i il mantenimento di questa casta sia anticostituzionale !!!!!!

No Allora ve lo dico io cittadino,e quindi rappresentante del popolo vostro superiore .
Art 1 legge Cost

La sovranità appartiene al popolo .

I soldi e il lusso di vuoi che ci dovette rapresentare o diffendere non vi aspetta siete complettamente anticostituzionali .

Vergognatevi ladri siete la rapresentanza del simbolo della decadenza ( Azzeccagarbugli)

Quello che Berlusconi sia un anomalia insieme alle sue leggi è giusto (bravi ogni tanto vi ricordate dei diritti e di come funziona la giustizia )

Ora metettevi una mano nella coscienza e l'altra nel portafoglio e smetete di rubarci e arrichirvi in modo esagerato da le spalle degli italiani .

Anche vuoi siete un anomalia è mi pare dai datti che non rappresentate gli italiani ma vuoi stessi.

Basta meglio che sto zito .

farcialfredo@alice.it 10.10.09 14:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Di Solange Manfredi
La polemica che da mesi imperversa sui media circa il Lodo Alfano non è altro che un “falso bersaglio”.
Con la sentenza n. 106/2009 la Corte Costituzionale non ha ritenuto illegittimo porre il segreto di stato su azioni che violano i diritti umani, e noi ci preoccupiamo del Lodo Alfano?
(per la disamina dei problemi giuridici sottesi alla sentenza rinviamo all’ottimo articolo del dott. Giovanni Salvi, pubblicato sul sito associazione dei costituzionalisti, e rintracciabile al seguente indirizzo http://www.associazionedeicostituzionalisti.it/dottrina/garanzie/Salvi-Segreto.pdf)
Ecco la perfetta riuscita di un falso bersaglio, far credere ai cittadini che i loro diritti costituzionali sono difesi quando in realtà, senza neanche accorgersene, hanno perso il diritto alla tutela dei diritti umani.
Ecco come.
Il 17 febbraio 2003 Abu Omar viene sequestrato da uomini del Sismi e della Cia, trasferito nella base militare di Aviano e qui imbarcato su un volo diretto in Egitto, dove per mesi viene torturato in una prigione del Cairo.
La Procura di Milano apre un'indagine e, nonostante i depistaggi operati e le false informative inviate da Sismi e Cia che indicavano allontanamento volontario di Abu Omar, scopre la verità e chiede di poter ottenere i documenti in possesso del Governo inerenti al sequestro di Abu Omar, ma le viene opposto il segreto di Stato.
La Procura non si dà per vinta, prosegue le indagini, riesce ad ottenere prove del sequestro facendo a meno dei documenti coperti dal segreto di Stato, e rinvia a giudizio agenti del Sismi e della Cia.
A questo punto il Governo pone, su altri documenti (precedentemente non secretati) e allegati alla richiesta di rinvio a giudizio, il segreto di Stato.
Un segreto di stato tardivo dunque, a cui l’Esecutivo fa anche seguire la richiesta di invalidare tutte le indagini a quegli atti collegate.
Viene investita, per questo conflitto tra la procura di Milano e il Governo, la Corte Costituzionale.
Meditate gente!

enrico vassallo 10.10.09 14:14| 
 |
Rispondi al commento

Adesso, purtroppo, la questione non e' più " O lodo o carcere ". Perche' ci riprovano con l' Immunita' Parlamentare. Come se io, per integrare il mio stipendio , mi mettessi a spacciare e, beccato con le mani nel sacco, invocassi l'immunita' perche'il processo mi impedisce di svolgere la mia attivita': quale, quella di spacciatore? Sembra tutto come in una farsa o una fiction, dove si possono modificare i protagonisti e le parti a piacimento del regista; che in questo caso sarebbe il Parlamento. Appare evidente che chi non ha nulla da temere, non ha MAI bisogno dell'immunita'. Ma appare evidente, che ad essere immuni ormai sono solo gli italiani: che da decenni si fanno sbeffeggiare e fottere dai politici, sempre gli stessi in circolazione, e continuano ad andare a votarli, dimostrando una cecita'e una perversita' pari solo alla loro idiozia e al loro sadomasochismo. E' questo un problema serio, ben oltre l'assenza di informazione libera. Essendo la politica uno specchio dei suoi cittadini, forse fra i cittadini italiani l'unico sentimento che davvero regna è l'invidia: l'invidia di non poter essere al posto dei politici per poter godere dei medesimi privilegi truffaldini. Ed allora, per quello che in psicanalisi si chiama " transfer ", guardano compiaciuti i loro eletti fare quello che loro stessi vorrebbero fare. Da sempre e' la massa che invoca e appoggia i suoi Dittatori, adulata e bisognosa di autorita' forte come un bambino della mamma. Al di fuori di una crescita di CONSAPEVOLEZZA INDIVIDUALE, non se ne esce da questa situazione. Perche' chi ha bisogno di essere convinto, sara' sempre uno schiavo dentro e sara' alla merce' di qualunque imbonitore o piazzista di turno faccia capolino nella sua vita insignificante. L' Italia e il suo popolo, ma forse è cosi' in tutto il mondo, salvo che da noi è piu' folkloristico, sono primitivi. Dei Primitivi Tecnologizzati e la nostra civilta' è una sorta di NeoMedioevo Tecnologico.

Roberto Francesco Giuliano (vortice), BRESCIA Commentatore certificato 10.10.09 09:34| 
 |
Rispondi al commento

LODO ALFANO: IL LODO SALVA-NANO

Sono un'onesto cittadino seriamente preoccupato da quello che sta accadendo in Italia, siamo alla deriva, credo si un punto di non ritorno questo.
Se la maggioranza (intendo popolare)
non si rende conto di quello che ha combinato votando ingenuamente l'Hobbith adesso che la storia e' piu' che mai chiara, siamo veramente alla fine.
Oppure a un nuovo inizio
io mi auguro con tutto il cuore che prevalga la seconda ipotesi altrimenti e' veramente meglio emigrare adesso, perchè io a questo gioco non ci voglio stare io pago le tasse e vorrei un servizio dallo Stato, non una specie di Padre autoritario gigante che decide sulla tua individualità, ti faccia una testa così perche tu sia il più corretto possibile nella vita e la notte vada a rubare giustificandosi con "Io lo faccio per te"...

Basta Basta Basta


Sinapsi - x
vincenzo azzara

www.myspace.com/sinapsix

Vincenzo Azzara (sinapsi x), Ragusa Commentatore certificato 09.10.09 15:44| 
 |
Rispondi al commento

qualcosa finalmente si sta muovendo,la spazzatura ormai puzzolente nascosta sotto chili di cerone e cipria,sta affiorando.forse se verranno a galla certe questioni ,questo paese potra'riprendersi e dare ai cittadini nuova energia,potra'finalmente ricostruirsi,ci sara' di nuovo una possibilita'di lavorare con spirito costruttivo.grande annozero ieri sera,grande puntata,con le parole di agnese borsellino,che devono fare pensare,che dette in questo momento ci fanno capire :sono maturi i tempi.grande anche rosy bindi che ha messo a posto in 5 secondi berlusconi e la visione che ha delle donne.siamo stufe di questa societa' che premia la superficilita',l arroganza dei troppi soldi e degli ignoranti.grande travaglio,grande ruotolo,grande saviano,grande di pietro ,grande salvatore borsellino,e tanti altri che ci aiutano a capire che noi abbiamo ancora una grande forza per combattere:le PAROLE,ascoltare ,e..dire!!grande anche a gente come beppe che da voce a tanti e si espone.e ci fa tornare a non avere paura di avere una coscenza.GRAZIE A GIOVANNI FALCONE E A PAOLO BORSELLINO.ricordateli e nominateli sempre,hanno dato la vita perche'SAPEVANO.questi sono eroi....

stefania cardone, tortona Commentatore certificato 09.10.09 13:19| 
 |
Rispondi al commento

ma perchè non mandiamo il "nonno malefico" al polo sud con il primo aereo?? gli faremo anche un regalo tanto siamo contenti: due belle signorine, una poltrona e un paio di scatole di viagra cosi non sentirà neanche la mancanza di casa il nano...

m. mb. (spread87), roma Commentatore certificato 09.10.09 12:55| 
 |
Rispondi al commento

Ma l' avete visto Annozero questa sera ?

E ieri, in N. 8, Silviolo, va a dire che le trasmissioni di approfondimento sono tutte di sinistra....

Ma le facesse , le trasmissioni di approfondimento
lui che ha solo delle TV , MA NO PREFERISCE
proporre il suo letame mediatico con reality tutto
zoccole e ruffiani

zio ot

zio ot, bo Commentatore certificato 08.10.09 23:45| 
 |
Rispondi al commento


I N T E R N A T E L O!!!!!!!!!!!!!!!!

rocco matarozzo, bitritto Commentatore certificato 08.10.09 20:29| 
 |
Rispondi al commento

Fatti processare.
La corte costituzionale ha dato una REALE dimostrazione che ancora non proprio TUTTO è marcio in questo sistema corrotto.
O il Lodo o La galera!
O il lodo o la Galera!

E galera sia!

Michele S., Borgo Tossignano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 08.10.09 15:10| 
 |
Rispondi al commento

sacrosanto verdetto! almeno si è evitata la situazione che lui può querelare tutti e tutti non possono querelare lui...

purtroppo, se non ho capito male, il lodo alfano un risultato l'aveva già ottenuto... le accuse a berlusconi nel processo mills cadranno in prescrizione e... con tutta probabilità i telegiornali, dopo aver dato grande spazio alla sua difesa e ignorando le tesi dell'accusa... parlerà di assoluzione di berlusconi...
purtroppo un film già visto.

quasi, quasi avrei preferito che il lodo passasse con la clausola che i processi non potessero diventare prescrivibili...

mi sa tanto che la scampa anche stavolta!

gianpiero labate 08.10.09 12:36| 
 |
Rispondi al commento

ma cosa crede che siamo tutti deficienti, hanno solo detto che in base alla COSTITUZIONE che dovrebbe ben conoscere, quella legge non si può applicare. Ma per lui non cambia nulla c'è sempre l'immunità parlamentare. Stia tranquillo che nessuno lo tocca, e dovrebbe sapere che in Italia da 150 anni a questa parte nessun politico e andato in prigione. E comunque la colpa non è di chi infrange la legge ma da chi cerca di farla rispettare.
e questo che ci deve far riflettere.

Tonino G., Torino Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 08.10.09 09:53| 
 |
Rispondi al commento

ore 19.48

A Radio Parlamento , FM 93.60 IN EMILIA

SILVIO DELIRANTE .... :


le sue parole :


GIUDICI DI SINISTRA

VIVA L' ITA(G)LIA,

VIVA BERLUSCONI !!!


PROPONGO PIAZZALE LORETO PER QUESTO IMMONDO TAPPO DEL PENSIERO.

DEGNO SOLO DI TURARE L' ANO DI UN PIDOCCHIO.


zio ot

... il fatto è che il sintagma poetico definisce al meglio

il soggetto trattato, quasi fosse un hapax da proporsi come Archetipo.

Perchè molti ITALIANI sono stanchi di questo personaggio

che è riuscito a inondare di letame mediatico ogni angolo del nostro paese.

MEDIASET, non è la sua azienda

E' IL SUO PENSIERO POLITICO.

Un manuale di comportamento che ha portato le donne ha costringere,

costringere, costringere, costringere a trasformarsi in soggetti prossimi

alla prostituzione , e a radunare una tribù di psicoscherani protoproffesionisti giornalisti imprenditori suoi vassalli, ...

queste sono le vere TROIE dal c ... sfondato. !!!!


zio ot

zio ot, bo Commentatore certificato 08.10.09 01:35| 
 |
Rispondi al commento

Nel mese di marzo dell’anno 2000 una signora, presidente del consiglio comunale del Comune di Desenzano sul Garda per Forza Italia, fu espulsa dal consiglio, su mozione del suo partito, con la seguente motivazione [Delibera del consiglio comunale n. 33 del 31/03/2000]: *"manifesta incapacità ed improduttività politica ed organizzativa".* Questo consigliere comunale si chiamava Maria Stella Gelmini.

Pochi anni dopo fu scoperta da Silvio Berlusconi ed oggi è il Ministro dell'Istruzione e della Ricerca della Repubblica Italiana.
No comment

Claudia Cavallin 07.10.09 23:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

a questo punto speriamo carcere...

o che almeno se ne voli da qualche parte

e ci liberi dal male.

Amen.


LuviL.

Luisella A. Commentatore certificato 07.10.09 23:41| 
 |
Rispondi al commento

Parto dal fatto che il Lodo Alfano e una Legge contro ogni forma di Democrazia.

Mi chiedo come faccia a chiamarsi Popolo della Liberta´ !
Liberta´??

Ma qua siamo fuori da ogni logica Civile e Morale.
Qua siamo al Delirio totale!
La Stampa e sotto Dittatura!
Le Televisioni sotto regime!
La Giustizia e sotto controllo!
L´Economia sotto monopolio di un uomo solo!

Siamo sotto una delle peggiori Dittature degli ultimi 60 anni,almeno Mussolini dava lavoro sopratutto all italiani,lui invece e in leggera contro tendenza ! lo toglie!
Falsifica i bilanci spudoratamente ,senza mai un contradittorio,visto che i conti pubblici sono come dice la parola stessa pubblici,quindi visibili a tutti ,pultroppo non calcolati da tutti.
Pensate che Berlusconi ha 56.000 operai ,figli degli operai,fratelli,cugini,nipoti,amici!
Dove vai??
Questo da da mangiare a migliaia di persone ,cero toccandolo non faremmo felice gran parte degli italiani.
Cambiamento: a parte la stronzata del lodo alfano( non e niente rispetto al marcio che ce in questa terra)a parte questo le cose da fare sono.

1)scogliere tutti i partiti
2)fuori i condannati
3)fare una legge che proibisca a chi ha precedenti penali non possa fare il politico(vedi polizia carabinieri ecc)
4)Si decide il partito e ci si rimane a vita ,se no devi lasciare la politica
5)cominciare poi con dei centri di formazione lavoro, (VEDI Germania ausbildung)i migliori al mondo.scuola e lavoro,ne traggono vantaggio la Sicurezza e Sopratutto la vita delle persone.

Come cominciare a fare Utile??
1)legalizzazzione delle droghe leggere,controllata a dovere,avremmo meno criminalita´e molte entrate( Lolanda lo fa e funziona alla grande)
2)la prostituzione sempre controllata
3)abolire giornali e vari finanziamenti ,permettendo solo via internet.

SILVIO B. Commentatore certificato 07.10.09 21:24| 
 |
Rispondi al commento

Ma scusate un attimo??
Perche quando céra la Sinistra al governo non e stata abolito il lodo alfano??
Evidentemente non gli va bene?? Di impicci ,cenette Losche,ce ne da Destra e da Sinistra,Litalia e cosi !
Siamo un popolo triste aviltito,colpito quasi a morte ,da un Branco di burattinai adestrati per distruggere una nazione gia distrutta di suo!
Litalia cari miei per un cambiamento vero a bisogno di piu Educazione Civile ma sopratutto Morale!
Cominciamo con le generazioni future educhiamole senza odio per la propria terra,cominciamoa piccoli passi e i risultati si vedranno,sicuramente non al prossimo governo ,qua si parla di Decenni!!

antonello m., francoforte Commentatore certificato 07.10.09 19:38| 
 |
Rispondi al commento

Il Pres. Napolitano si dimetta .... ha firmato un Lodo incostituzionale secondo la Consulta!!!

Salvatore PALMA 07.10.09 19:35| 
 |
Rispondi al commento

Ma che vogliamo esaminare??

Qua ce da metterlo in Galera e buttare la chiave,fino alla fine dei suoi giorni!

antonello m., francoforte Commentatore certificato 07.10.09 19:07| 
 |
Rispondi al commento

Adesso si che si iniziano a sparare CAZZATE!!!! Sentiamo cos'hanno da dire i difensori..... Tutto normale non e successo niente.......intanto!!!

Michele P, ADRIA Commentatore certificato 07.10.09 18:21| 
 |
Rispondi al commento

ILLEGITTIMO!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Michele P, ADRIA Commentatore certificato 07.10.09 18:09| 
 |
Rispondi al commento

Se Morfeo, in un raro momento di lucidità, avesse respinto in prima istanza la legge e questa gli fosse stata riproposta, il galantuomo avrebbe dovuto dimettersi per coerenza.
MA SICCOME SONO TUTTI ATTAKKATI ALLE POLTRONE....

Maurizio I., Roma Commentatore certificato 07.10.09 17:47| 
 |
Rispondi al commento

Beh c'è una realtà in tutto questo caisno di una politica che nel bene e nel male sbaglia tante cose , se da un lato c'è Berlusconi che è pieno di casinied imbrogli ma cerca di portare avanti un partito dall'altro c'è una partito che non c'è una ribalta di nomi alla ricerca di un Leader che stenta a venir fuori proprio perchè come Berlusconi, alla fine chi a destra o sinistra non ha importanza la Politica Italiana a fallito come ha fallito lo stato .
C'è poi secondo me un lato oscuro "massonico" che decide le sorti di questo Stato-Fittizio che avvalendosi di questo gran casino fa passare leggi che sia da sinistra che da destra aiutano a far rientrare ad esempio capitali dall'estero perchè irriciclabili .
E' una vera delusione l'Italia, la politica italiana e purtroppo anche l'italiano che fin quando le cose gli van bene problemi non ha.
Non siamo un popolo come i francesi una mandria di pecore.

Stefano Deo 07.10.09 17:44| 
 |
Rispondi al commento

Ragionamento: se il così detto lodo Alfano mira a tutelare il sereno svolgimento della propria azione per i soggetti chiamati a ricoprire i ruoli istituzionali previsti, perchè si prevede la non reiterabilità qualora il soggetto beneficiario venga rieletto nella medesima carica o in un'altra di quelle protette? Nel successivo mandato il soggetto non sarebbe allo stesso modo disturbato nella sua azione? In parole povere se uno è eletto per la prima volta, con la norma in vigore, o Presidente della Repubblica, o del Senato, o della Camera o del Consiglio dei Ministri può essere distratto, impedito, disturbato nella sua azione istituzionale da azioni giudiziarie e quindi la legge in questione lo tutela. Se il medesimo soggetto, al termine della legislatura in cui ha beneficiato della legge viene rieletto in una delle cariche suddette non può più beneficiare della legge quindi può essere tranquillamente disturbato nella sua azione. Mi sembra un po'contraddittorio perchè o la posizione di chi ricopre determinate cariche è sempre da tutelare, a prescindere se si ha benficiato meno del lodo Alfano o non lo è. Per coerenza si dovrebbe impedire l'accesso alle cariche tutelate qualora ci si sia già avvalsi del lodo. Nel concreto oggi l'On. Fini può essere disturbato nel suo agire da eventuali azioni giudiziarie e quindi avvalersi del lodo, un domani rieletto alla stessa o diversa carica potrebbe senza problemi affrontare le sue (supposte) beghe giudiziarie senza esser distratto. Tra gli altri aspetti credo anche questo dovrebbe essere valutato per stabilire che grado di importanza e quindi di tutela e priorità debba esser dato al bene giuridico che con il lodo si vuol salvaguardare e far prevalere su altri bene giuridico che è la possibilità per isoggetti eletti di poter affrontare la funzione cui sono chiamati privi di impedimenti ostativi, quali appunto possono essere il dover difendersi in sede giudiziaria.

Giangiacomo C. 07.10.09 16:34| 
 |
Rispondi al commento

Te lo do io il Lodo!!!

Sotto l'ombra
d'un nano
resta il nodo
d'un lodo
che lede la legge
e fa dono del dolo...

Ed Warner 07.10.09 15:48| 
 |
Rispondi al commento

LEGGE AUTODISTRUTTIVA


Relativamente a questo argomento si è parlato anche di “tentativo di golpe” per destituire anzitempo il governo in carica.

E’ una enorme sciocchezza perchè nella remotisssssima evenienza che Berlusconi si dimetta, il Presidente della Repubblica ha disponibili circa un migliaio di parlamentari “regolarmente” eletti cui affidare il compito d governare secondo le leggi vigenti.

Piuttosto una legge Alfano od analoga che rende anche solo temporaneamente INTOCCABILI dalla legge delle persone è potenzialmente AUTODISTRUTTIVA PER LO STATO DI DIRITTO DEMOCRATICO !

Nell’ipotesi che una di queste persone, ad esempio il capo del governo, decidesse di tentare in colpo di stato cosa potrebbe succedere?

Caso A l’operazione riesce:
allora chi ha commesso il colpo di stato, per legge, non può essere incriminato di attentato alla costituzione fino a quando non decade il suo mandato, CIOE’ MAI.

Caso B l’operazione non riesce:
pur essendo reo di attentato alla costituzione NON PUO’ ESSERE INCRIMINATO fino a quando è in carica e potrebbe riprovare più volte il suo piano eversivo fino al termine del mandato.

Prova oggi, prova domani, potrebbe anche riuscirci e torneremmo al Caso A.

Per evitare anche la più remota possibilità di questa tragedia diamo retta AI VECCHI PADRI DELLA COSTITUZIONE che vi scrissero una cosa estremamente semplice:
LA LEGGE E’ UGUALE PER TUTTI.

L’ho capita persino io che non sono un luminare del diritto costituzionale :-)

Ciao a tutti.

Davide Bianchi Commentatore certificato 07.10.09 15:35| 
 |
Rispondi al commento

UN'ASINO CHE RAGLIA:
Il Senatur: "La Corte non sfiderà l'ira dei popoli".
MA DICO ...PERCHè LA VOCE DEGLI SCEMI E PADRE DI UN'ASINO PUO' PARLARE?
R I C O V E R A T E L O !!!!!

mario l 07.10.09 15:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

(ULTIME NOTIZIE ANSA
BOSSI: "Se la Consulta dovesse bocciare il Lodo noi potremmo entrare in funzione solo trascinando il popolo. E il popolo lo abbiamo, sono i vecchi Galli". Così va all'attacco Umberto Bossi, leader della Lega Nord. "Se il Lodo sarà bocciato? No, non credo - afferma -. Ma non ho segnali. Io sono per la saggezza: chi è che vuole sfidare l'ira dei popoli".)

MINACCE DA POLLI, NON GALLI, POLLI!

Signor X Commentatore certificato 07.10.09 14:56| 
 |
Rispondi al commento

Occhio che arriva Monteprezzemolo!!!!!

Michele P, ADRIA Commentatore certificato 07.10.09 14:54| 
 |
Rispondi al commento

Mi sono sempre chiesto un a cosa come mai da quando Berlusconi ha deciso di scendere in politica sono spariti tutti gli attentati in Italia? non ci sono più le brigate etc... etc.. tutto fila liscio fin troppo liscio................... e chi ha orecchie per intendere intenda!!!!!

Michele P, ADRIA Commentatore certificato 07.10.09 13:49| 
 |
Rispondi al commento

Temo che la corte costituzionale, questa volta, cederà alle intimidazioni del "nanosistema". Temo inoltre, un'esplosione dell'illegalità anche ad opera di chi, fino ad oggi, ha mantenuto una condotta civile. Subito dopo lo scudo fiscale, il lodo Al nano è un colpo fortissimo, demolente della condotta civile de noantri.

Giorgio Bosoni, caravate Commentatore certificato 07.10.09 12:27| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

UN PRESIDENTE DEI MINISTRI CHE SI DEVE DIMETTERE PERCHE' HA PROBLEMI CON LA GIUSTIZIA E' UNA COSA NORMALISSIMA IN TUTTO IL MONDO TRANNE CHE IN ITALIA

MA MICA L'ITALIA SI FERMA SENZA IL PRESIDENTE DEI MINISTRI, PERCHE' LA DESTRA VUOLE FAR CREDERE QUESTA COSA NON VERA?

TANTI SONO ANDATI VIA E TANTI ALTRI SE NE ANDRANNO DOVE SAREBBE IL DANNO IRREPARABILE?

QUESTO PAESE PUO' FARE TRANQUILLAMENTE A MENO DI QUALSIASI PRESIDENTE DEI MINISTRI!

TANTO COME DICE IL PROVERBIO "MORTO UN PAPA SE NE FA UN ALTRO"

Signor X Commentatore certificato 07.10.09 09:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Inizio col dire che sono un forte sostenitore di Grillo e Travaglio, xò ho il dovere di puntualizzare su una cosa detta da quest'ultimo: quando si parla del fatto che il presidente della Repubblica può non firmare le leggi e rinviarle al parlamentto è tutto vero, su questo non c'è dubbio. Ma nell'art. 74 della costituzione c'è scritto: "Il Presidente della Repubblica, prima di promulgare la legge, può con messaggio motivato alle Camere [cfr. art. ] chiedere una nuova deliberazione.
Se le Camere approvano nuovamente la legge, questa deve essere promulgata." Si faccia attenzione quindi alla parte finale dell'articolo, dove in pratica si dice che quando il Parlamento approva di nuovo la legge questa DEVE essere promulgata, ripeto DEVE! Quindi il Presidente si esprimeva bene verso quel cittadino che gli chiedeva chiarimenti sulla promulgazione della legge sullo "schifoso" scudo fiscale. Mi sembrava giusto precisare questa cosa. Un saluto a tutti!

Giovanni Mazzeo 07.10.09 00:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Se volete scrivete anche voi al presidente della repubblica ... fatelo a questo indirizzo(https://servizi.quirinale.it/webmail/).
IO ho scritto questo!!!:

---------------------------------
Onorevole Presidente,

Sono un cittadino italiano, che crede fermamante nei valori della Giustizia, della Libertà e dei Diritti Umani.

La Costituzione della Repubblica Italiana Le riconosce, non solo le funzioni di Capo dello Stato, ma anche quelle di Presidente del Consiglio Superiore della Magistratura.

A Lei quindi mi rivolgo , per chiederLe informazioni a riguardo degli organi istituzionali atti a garantire l'equilibrio tra i poteri della nostra bellissima repubblica.

Quando andavo a scuola e studiavo diritto ero convinto che la nostra fosse la più bella e morale costituzione del mondo. In essa si proclamava l'uguaglianza e la giustizia come diritto fondamentale di ogni cittadino.

Ora mi sembra di vivere in un'incubo, dove anche le "porcherie" più infime vengono legittimate e sembra che nessuno sia in grado di opporsi a ciò.

Sono amareggiato e deluso e spero che Lei possa darmi qualche risposta per ravvivare quel barlume di speranza che ancora brucia in me.

Con sincero affetto.
Cittano Italiano
---------------------------------

cittadino i. Commentatore certificato 07.10.09 00:25| 
 |
Rispondi al commento

Un FUORI TEMA e riposto una domanda per un NICK che lavora a tempo pieno sul Blog, in uno di quei BRANCHI alla ULTRAS da GRADINATA
(Mr. Stampella racconta sempre barzellette...vuole lavorare al nuovo progetto del Bagaglino Blog, a casa altrui, naturalmente, da buon PICCIOTTO
***********
Ecco la domanda, ma, come MOSTRA IL CAPO (l'omino) ai BERLUS CLONES, FINTI SIMPATIZZANTI di Beppe Grillo di cui non conoscono o leggono i lavori...non viene permesso a lor di rispondere a meno che possano registrarsi con un SERVER BUCATO...fornito dai GURU del detto OMINO
**********

Un certo..SOLDATINO in ABITI FEMMINILI(meri c da..localita' dubbiosa, alla TAI1977..non pubblico tutto l'indirizzo email...)

Dicci..meri c

HERNANDO PEREIRA e beppegrillo.tv, parlando di FRODI

Come hai messo tutto in ordine...dal Canada...?

O dall'agente NDRANGHETA in Germania..??

Pessime battute da ex velina al BAGAGLINO le tue, se riesci a connettere..

Se no, continua a GUADAGNARTI da vivere al NERO..esentasse..col tuo TEAM per cui fai il CASTING...ambiente alla GIAMPY

Cordialita' e crema di bue, per l'orticaria.. spalmare spesso, soubrette

Piermaria M. Commentatore certificato 06.10.09 23:20| 
 |
Rispondi al commento

Il BULLO di ALASSIO (un PICCIOTTO che racconta bugie, come i CHATTARI in Face Book e simili)

Il MORO MEDOTTO (un apolide senza radici)

**********
sarà una coincidenza,
ma quando sparisce l'EDemente,
arriva il mantodeficente.
non si capisce più niente!

BUONPOMERIGGIO, LODOALFANATI!

********

Non farti troppe domande..occorre avere un CERVELLO per funzionare in quell'area, a te sconosciuta, BULLO di PERIFERIA

Continua a scerivere BARZELETTE, e fare del TEPPISMO VIRTUALE col GURU..il Fanatico Religioso che invita a ribare nelle Chiese, ed istiga a fare lavoretti alla DDoS...e PING

GNU RANT e Bugiardo irrecuperabile, oltre che promotore, nel FACE BOOK di robe non da PADRE DI FAMIGLIA come MILLANTI di ESSERE

Piccola Soubrette da Avanspettacolo e latitante in Liguria..leggasi...fuggitivo da qualche guaio GROSSO

Piermaria M. Commentatore certificato 06.10.09 22:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

oggi 06-10-09 sul volo alitalia atene roma è stata messa una bomba in una valigia, prima della partenza hanno fatto scendere tutti i passeggeri e gli artificieri l'hanno poi disinnescata.I passeggeri sono partiti con 5 ore di ritardo con un altro volo. ho cercato la notizia ma non ho trovato nulla qualcuno puo dirmi qualcosa?

silvia nigri, roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 06.10.09 22:34| 
 |
Rispondi al commento

............il presidente del Consiglio è l'unico che riceve la sua legittimazione dalla volontà popolare........
PERTANTO PUO' RUBARE CORROMPERE RICICLARE ...INSOMMA MANDARE A PUTTANE L'ITALIA .....NON GLI SI PUO' FARE NIENTE!
POVERA ITALIA!
MA VA' VA' VA'

mario l 06.10.09 22:00| 
 |
Rispondi al commento

cinque a favore, cinque contro, cinque indecisi
il gioco delle tre tavolette.
prima di una sentenza, cene e champagne.
questa è la credibilità di una giustizia????????
l'italia dovrebbe credere a questi interpreti???
gl'italiani credono ancora che la legge è uguale per tutti e chi l'interpreta sia sempre scevro da ogni compromesso amicizia o incorrutibile.

NOI NO NON GREDIAMO PIU A QUESTA GIUSTIZIA
E A QUESTI GIUDICI

noi vogliamo una giustizia popolare
e che nessuno sia al di sopra di dio.
per il popolo e con il popolo

ORA E SEMPRE RIVOLUZIONE

IL MUTAMENTO DELLO STATO
ci ridarà la dignità e la giustizia che vorremmo
le ghigliottine e le confische dei beni personali
per il popolo e con il popolo.

www.sanculotti.com 06.10.09 21:39| 
 |
Rispondi al commento

NO AL LODO ALFANO
NO AL LODO AL NANO!

INONDIAMO DI EMAIL LA CORTE COSTITUZIONALE!
ci vuole meno di un minuto!
forza!
http://www.cortecostituzionale.it/RelazioniCittadini/scriviallacorte/scriviallacorte.asp

Sabrina Cozzolino, napoli Commentatore certificato 06.10.09 19:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

A chi giova la confusione nelle teste dei qualunquisti? I parlamentari PD (di cui ne strozzerei una buona parte) non avrebbero potuto nulla contro lo scudo fiscale, avendo contro una maggioranza preponderante, ottenuta coi voti, ma anche per l'astensione dei cittadini. Il ponte sullo stretto si farà, contrariamente alla decisione del precedente ministro, perchè questo governo è stato scelto da troppi elettori, ma anche avallato dall'astensionismo. Il lodo Alfano c'è perchè c'e' questo esecutivo, che è sì stato voluto da 18 milioni di coglioni, ma senza i numerosi astenuti nn sarebbe arrivato ad una proporzione tanto schiacciante, che può decidere tutto senza nemmeno l'opposizione in aula. Se l'Italia va tanto male, ribadisco, lo si deve ad una maggioranza voluta da 18 milioni di coglioni, ma se è così schacciante, lo si deve a tanta astensione. E da queste parti molti dovrebbero sentirsi in colpa. NDT FFNCL STNZ!!


Ogni elettore di sinistra dovrebbe essere abbastanza accorto da sapere che "dipendente" è colui che si assume dopo un colloquio, un concorso o un periodo di prova. Quelli seduti in parlamento, fino a prima del famoso porcellum scritto da calderoli ma voluto dal nano, erano designati da democratiche elezioni. Non venivano quindi assunti, ma eletti. Concetto alla base della Democrazia. Se poi c'è un farabutto piduista e mafioso, che temendo l'espressione popolare, ha fatto una legge dove i parlamentari li sceglie la casta e lui in primis, e se questo elementare concetto nn è capito da Grillo, il popolo della sinistra non dovrebbe assecondare questa sciocchezza. Saluti

Dedicata ai grillini;

Un pensiero; Se nei singoli la demenza è rara, è una regola dei gruppi, delle compagnie, dei partiti, delle epoche. (Friedrich Nietzsche)
(da UnPensieroAlGiorno.com)

Un proverbio; Non v'è armonia più bella dell'armonia del cuore e della bocca.
(da UnProverbioAlGiorno.com)

ivan IV Commentatore certificato 06.10.09 17:28| 
 |
Rispondi al commento

OGNI VOLTA CHE APRO QUESTO BLOG, SPERO DI LEGGERE DEI COMMENTI "ISTRUTTIVI".
MA, PURTROPPO, NON E' QUASI MAI COSI'.
SEMBRA CHE L'UNICA COSA, X VOI IMPORTANTE, SIA LA ROVINA FISICA E MORALE DI BERLUSCONI.

OGGI NON POSSO NON COMMENTARE LE DICHIARAZIONI DI TRAVAGLIO.
CHE LUI FOSSE UN UOMO DI PARTE, NON C'ERANO DUBBI, MA ARRIVARE A DICHIARARE CHE BERLUSCONI HA RUBATO LA MONDADORI A CARLO DE BENEDETTI, QUESTA E' .
IL SIG. CARLO DE BENEDETTI, INSIEME ALL'ALTRO GRANDE SIGNORE, GIANNI AGNELLI, SONO STATI I PRINCIPALI RESPONSABILI, DEL DEBITO PUBBLICO ITALIANO.
X COLPA LORO, IN ITALIA E' NATA UNO STRANO TIPO DI CASSA INTEGRAZIONE, CIOE' : SE LE LORO AZIENDE ANDAVANO BENISSIMO, I GUADAGNI VENIVANO ESPORTATI, O NEI PARADISI FISCALI, OPPURE INVESTITI IN PAESI CON MANO D'OPERA A BASSO COSTO;
QUANDO LE COSE ANDAVANO SOLO BENE, FACEVANO PAGARE LO STIPENDIO DEI DIPENDENTI AL SIG. "PANTALONE".
IL SIG. DE BENEDETTI, OGGI ALLEATO CON TRAVAGLIO, HA DISTRUTTO ECONOMICAMENTE, TUTTE LE AZIENDE IN CUI HA MESSO LE SUE SPORCHE MANI!
CARO IL SIG. TRAVAGLIO, PERCHE' NON CI DAI UN TUO RESOCONTO SULLA OLIVETTI.
PERCHE' NON INFORMI I NOSTRI AMICI DEL BLOG, QUANTO E' COSTATO ALLA FINANZA DELLO STATO, LA CATTIVA GESTIONE FATTA DAL "CARLETTO".

IL DRAMMA X NOI ITALIANI E' CHE, PUR SAPENDO CHE BERLUSCONI FRA MASSIMO 4 ANNI SI FARA' DA PARTE, QUALCUNO, CHE OGGI SI PRESENTA COME PALADINO DELLA GIUSTIZIA, HA COME UNICO OBBIETTIVO, RESTITUIRE ALLA FAMIGLIA AGNELLI ED ALLA FAMIGLIA DE BENEDETTI, QUEL POTERE CHE GESTIVANO PRIMA DELLA DISCESA IN POLITICA DI BERLUSCONI.

OCCULTARE AI GIOVANI,LA VERA STORIA DELLE PERSONE, E' IMMORALE!

IO CONTINUO A CREDERE NELLA BUONA FEDE DI GRILLO, DI DE MAGISTRIS, DELLA FORLEO.
LORO, AL CONTRARIO DI TRAVAGLIO, HANNO LOTTATO CONTRO I CORROTTI, A 360 GRADI.
LORO, CULTURALMENTE, NON SI SOGNEREBBERO MAI DI PRENDERE LE DIFESE DI UNO COME CARLO DE BENEDETTI!

gianfranco c., cosenza Commentatore certificato 06.10.09 17:11| 
 
  • Currently 3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento
Discussione

IL FIGLIO DI BOSSI NON E' UNO SBAGLIO DI TRAVAGLIO MA UNO SBAGLIO DI BOSSI !!

QUELLA SERA SI ERA FATTO UNA BOTTIGLIA DI SGNAPE !!

POPOLO DI RITARDATI MENTALI !!!

concita.a 90' 06.10.09 17:09| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

Trattasi di Riccardo Bossi portaborse di Speroni al parlamento europeo (vado a memoria e poi neanche...beccati il link)...
http://www.corriere.it/Primo_Piano/Politica/2004/11_Novembre/11/bossi_stella.shtml

I 12000 euruzzi che riguardano il Renzino sarebbero il compenso dell'osservatorio dell'Expo di Milano 2015......per meriti "scolastici"....

maurizio spina Commentatore certificato 06.10.09 17:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Come mai 750 milioni di euro?
Mi sembra un po' spopositato. Da quello che ricordo il Berlusca l'acquisto irregolare l'aveva pagato al prezzo di mercato.

Pietro Nocchi, Trevi (pg) Commentatore certificato 06.10.09 17:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

adesso travaglio ha ammesso l'errore sul figlio di Bossi

ma io, sul sito del parlamento non vedo nessun'altro Bossi comparire nell'elenco.

certo che per il va pensiero veneto deve essere stata una tegolata in testa mica male, visto che per mesi ci ha frantumato le scatole con i 12000 euro

enrico maria della rovere Commentatore certificato 06.10.09 16:59| 
 |
Rispondi al commento


Miglior o peggior blog?
Siamo peggiorati, tutti.
L'Italia è un Ricordo.
Itavia....o Ignavia, che importa?
Lasciate in pace Ed: anche Ulisse pose Telemaco davanti all'Aratro per non Partir per la Guerra.....

enrico w., novara Commentatore certificato 06.10.09 16:59| 
 |
Rispondi al commento

NUOVO POST, AMICI!

Marlon Cassavets, Francavilla al Mare Commentatore certificato 06.10.09 16:58| 
 |
Rispondi al commento

L'ITALIA COME DOVREBBE ESSERE:


CON UN GOVERNO DI ESTREMA DESTRA ULTRANAZIONALISTA

CON UNA SEDIA ELETTRICA IN OGNI COMUNE...........

CONC-ITA A 9-0°
--------------------------------------------------

Minkiovano!!!!!!!!!

Mi ricordano paro, paro le parole dei tuoi avi una 70ina di annetti fa.....

Come potrei non augurarti che vada di nuovo a finire come allora?????

Ps....

Mi ricordi un personaggio di nome Martino Estate che campeggiava nel blog un paio d'annetti fa...
Era un pò meno estremo, benchè lo stile sia simile....ma potrebbe essere colpa anche del richiamo di lobotomia....

Scelleratezza serale....

maurizio spina Commentatore certificato 06.10.09 16:56| 
 |
Rispondi al commento

Roma, tre manager dell'Alstom
sequestrati dagli operai

$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$

SI POTRA' SEMPRE E SOLO PRENDERLO IN CULO ???

LE "RISORSE UMANE" SI INCAZZANO !!

juan miranda 06.10.09 16:52| 
 |
Rispondi al commento

In contemporanea con altre città italiane, gli agenti della Polizia di Stato sardi sono scesi in piazza per manifestare contro i tagli

In contemporanea con altre città italiane gli agenti della Polizia di Stato di Cagliari sono scesi in piazza per manifestare il loro dissenso contro la politica del Governo in materia di sicurezza e denunciare i tagli, circa un miliardo di euro per il 2010, operati nel bilancio della Polizia. Davanti alla Questura circa un centinaio di poliziotti hanno consegnato ai passanti ed ai conducenti delle auto un volantino con le ragioni della protesta. Il documento è stato siglato dal Siulp, Sap, Siap, Silp, Ugl e Coisp che manifestano, dopo la protesta di dicembre scorso, "contro la politica degli annunci del Governo Berlusconi sulla sicurezza". "L'attuale Governo ha vinto facendo campagna elettorale sulla sicurezza - ha detto Massimo Zucconi Martelli del Siap - ma dopo le promesse ci sono stati tagli, il mancato rinnovo contrattuale e non ci sono soldi nè per nuove assunzioni di agenti nè per i mezzi, per non parlare dell'organizzazione delle Questure che devono sopravvivere con poche Volanti in strada e con l'attività investigativa ridotta al minimo". Dopo il sit-in di oggi gli agenti torneranno in piazza a protestare il prossimo 18 ottobre davanti al Viminale e quindi il 25 a Roma per una manifestazione nazionale.


Peccato che nessuno vada a manganellarli come fanno loro con i normali manifestanti

ismaele rodini Commentatore certificato 06.10.09 16:50| 
 |
Rispondi al commento

La storia del figlio di Eridano il Bifolco è molto semplice : il figlio parassita e ladro ,invece di chiamarsi Renzo si chiama Riccardo. Quando si è stati cagati per il culo è difficile distinguere un parassita fannullone da un'altro. Buona mangiata di merda a Pontida.

va pensiero, scorzè ve Commentatore certificato 06.10.09 16:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ciao Beppe,mi hanno riferito che sul tuo blog si censura il nome di Montanari, cosi ho deciso di verificare e di chiederti chiarimenti sulla vicenda del miscroscopio. Montanari nel suo blog e in diversi video su youtube dice che non vuoi piu avere a che fare con questa vicenda, senza sapere il perche. Voglio credere ancora che ci sia un motivo valido, e che presto ci darai notizie sulla vicenda.

Sergi0 Tund0 06.10.09 16:42| 
 |
Rispondi al commento

http://www.aureliomisiti.it/?p=1079


Non so che dire francamente....

PAOLO COGORNO, Cogorno Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 06.10.09 16:42| 
 |
Rispondi al commento

CARISSIMO BEL-LOSCONE, E TI LAMENTI SEMPRE, E FAI SEMPRE LA VITTIMA.


HAI VISTO CHE CULO CHE HAI ?

MA COME ?

ORA LA MULTA DELLA MONDADORI LA PUOI PAGARE !


CON LO SCUDO FISCALE FAI RIENTRARE QUELLI DI MILLS CHE AVEVI ALL'ESTERO E TE LA CAVI CON IL 5%, E IL CONDONO TOMBALE DELL'EVASIONE...


E CHI DICE CHE LO SCUDO FISCALE E' UNA LEGGE AD PERSONAM E' UN EVERSIVO !!!


che culo !


Capisc'a me

*Antonio Cataldi. (capisc'a me) Commentatore certificato 06.10.09 16:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La storia si ripete.
La maggioranza del popolo italiano ha lasciato fare a quattro fascistelli (alcuni delinquenti) che prendessero le guida del Paese (Era fascita).
Non vi sembra ora che la musica si ripeta?

Giuseppe V. Commentatore certificato 06.10.09 16:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

N.B: SE SEI UN SOSTENITORE DI BERLUSCONI VA BENE COSI’,
ALTRIMENTI LEGGI UNA RIGA SI E UNA NO.

ODE A BERLUSCONI


L’ONOREVOLE BERLUSCONIPUO’ DEFINIRSI UN POR-
tento di abilità, oltre che un uomo politi-
CO DI PRIMO ORDINE. MERITEREBBE DI ESSERE DE-
cantato con rime sacre come ad altri è già
CAPITATO. MERITEREBBE UN MONUMENTO DI STER-
minata mole che delle sue gesta desse l'e-
CO INDISTRUTTIBILE NEI SECOLI SI CHE IL FE-
lice amato nome di questo celebre legisla-
TORE GIUNGESSE AI NOSTRI LONTANI NIPOTI. SCOR-
giano in lui l'uomo saggio,perciò lo sor-
REGGIAMO CON TUTTE LE NOSTRE FORZE NEL MU-
tevole clamore delle lotte,levando un plau-
SO A LUI E AL SUO PARTITO.

aldo casula, cagliari Commentatore certificato 06.10.09 16:27| 
 
  • Currently 3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Stando a come sembra stiano andando le cose nel palazzo della consulta c'è la probabilità che ne esca una sentenza che dica:
E' un po' incostituzionale.

Proprio come diceva quel ginecologo alla mamma di ua quindicenne:

- E' un po' incinta.

GdF: indagate sui conti dei Giudici della Consulta, per vedere se saranno
UN PO' AUMENTATI !!!!

Giuseppe Flavio, vicenza Commentatore certificato 06.10.09 16:26| 
 |
Rispondi al commento


Financial Times: "Premier sotto assedio
protetto solo da soldi, media e immunità.
Chissà se Berlusconi li querela.

cesare beccaria Commentatore certificato 06.10.09 16:26| 
 
  • Currently 3.4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento

sarà una coincidenza,
ma quando sparisce l'EDemente,
arriva il mantodeficente.
non si capisce più niente!

BUONPOMERIGGIO, LODOALFANATI!

Mauro Medeot ( mandi) Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 06.10.09 16:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione


12.30 "Deluso" il costituzionalista della Procura
Alla fine dell'udienza il costituzionalista Alessandro Pace, che rappresentava la Procura di Milano, si è detto "deluso" dalla decisione della Corte di dichiarare inammissibile il suo intervento a favore dei pm di Milano. "E' una decisione che non fa ben sperare". In pratica i quindici giudici della Corte hanno potuto ascoltare soltanto quattro interventi - i tre difensori di Berlusconi e l'avvocato dello Stato - tutti favorevoli al Lodo Alfano.

cesare beccaria Commentatore certificato 06.10.09 16:24| 
 |
Rispondi al commento

QUOTO ALLA GRANDE la vignetta di Natangelo, a pag.5 del Fatto Quotidiano, perfetta per accompagnare l'ottimo articolo di Telese!

http://antefatto.ilcannocchiale.it/mediamanager/sys.user/146135/Scan10305.GIF

yujiza inesilio Commentatore certificato 06.10.09 16:23| 
 |
Rispondi al commento

Lo stesso Nori,avvocatura di stato, destra berlusconiana, nemico di Scalfaro,
sempre in udienza, aveva però definito "un danno irreparabile" la situazione di un presidente del Consiglio che viene "distratto dalle sue funzioni per doversi difendere nei processi".
Le veline non lo distraggono?

cesare beccaria Commentatore certificato 06.10.09 16:22| 
 |
Rispondi al commento

Ipotetica ipotesi:

cosa succede se un giorno si venisse a sapere che il nostro Superpremier abbia corrotto alcuni giudici della Corte Costituzionale per far approvare il lodo alnano? In quel caso, il lodo sarebbe ancora costituzionale oppure no?

Sappiamo benissimo che l'ometto di Arcore non esita ad aprire il libretto degli assegni quando si tratta di aggiustare qualche sentenza per modificarla a suo favore...

Carmelo Di Stefano Commentatore certificato 06.10.09 16:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

BUONI AFFARI E PARASSITISMO LEGHISTA.
Usa) Dopo il 1840 l'immigrazione divenne un elemento critico della dinamica dello sviluppo.
L'aumento della popolazione contribuì all' espansione economica e alla crescita della domanda, a prescindere dal fatto che i nuovi arrivati si stabilissero nelle città o nelle campagne .

va pensiero, scorzè ve Commentatore certificato 06.10.09 16:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma se:

- la cassa integrazione finisce;
- le aziende chiudono una ad una;
- gli assegni di disoccupazione non si possono più emettere;
- la sanità non è più in grado di curare la gente;
.....

Che se ne fa del Lodo Alfano little President?
Ma secondo voi, quando la gente sarà finalmente ben incazzata, guarderà a queste quisquiglie per tirarli giu dalle spese? Il Lodo Alfano in quel momento sarà ancora di più un motivo di attacco.

Girasole di Giugno, Treviso Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 06.10.09 16:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

la consulta è camorrista e non negherà il suo aiuto al capomafia governativo

italiani, preparatevi a combattere per davvero se volete liberarvi di tutto questo schifo

quella gentaglia non lascerà il potere in modo pacifico

rapid share 06.10.09 16:17| 
 |
Rispondi al commento

VORREI DARE UN CONSIGLIO AI GIUDICI CHE DEVONO DECIDERE SULLA COSTITUZIONALITA' DEL LODO ALFANO...PRIMA DI PRENDERE DECISIONI LEGGETE QUESTO:

Articolo 3


Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali.

E` compito della Repubblica rimuovere gli ostacoli di ordine economico e sociale, che, limitando di fatto la libertà e l'eguaglianza dei cittadini, impediscono il pieno sviluppo della persona umana e l'effettiva partecipazione di tutti i lavoratori all'organizzazione politica, economica e sociale del Paese.

W LA COSTITUZIONE, BUFFONE FATTI PROCESSARE!
W LA COSTITUZIONE, BUFFONE FATTI PROCESSARE!
W LA COSTITUZIONE, BUFFONE FATTI PROCESSARE!
W LA COSTITUZIONE, BUFFONE FATTI PROCESSARE!
W LA COSTITUZIONE, BUFFONE FATTI PROCESSARE!

matteo c. Commentatore certificato 06.10.09 16:15| 
 |
Rispondi al commento

NAPOLI, 6 OTT - Aveva parcheggiato il motorino in sosta vietata ma invece di spostarlo ha sferrato un pugno al vigile che lo stavo multando.

quando si dice la legalita' e il rispetto delle regole

e magari il tizio sopra si e' anche vantato in fmaiglia per l'operaione eseguita: e per i figli e' un punto di riferimento.

il sud, non ne esce piu da questa formamentis

enrico maria della rovere Commentatore certificato 06.10.09 16:13| 
 
  • Currently 3.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Scellerati!!!! Meriggio a voi....
Il simpatico Beppe mi convince sempre meno......

Sempre più mi sembra fautore della famosa linea politica "a cazzo".....

Piccolo esempio.
Il rapporto col Pd.
Due anni fa, immedesimandomi in un grillino medio (i comunisti non hanno un cazzo da fare ultimamente, ergo....sperimentano) mi chiedevo se un eventuale Pd DeD'Alemizzato non facesse gioco al movimento....ergo invitavo ad andare in massa alle primarie per destabilizzare giochini oramai fatti ed eventualmente ricercare un dialogo CON QUELLA GENTE, (INTESA COME BASE).
Mi presi del D'Alema (purtroppo non mi presi Ikarus).

Qualche mesetto fa il nostro eroe ruppe gli indugi e si candidò direttamente a segretario del Pd (dopo aver detto peste e corna all'intero partito e dopo la stronzata del nemico meglio del falso amico) facendomi venire il sospetto che forse quella base serviva.
Molti di coloro che mi diedero del D'Alema fecero la tessera del Pd.
Dopo una serie d'isterismi da 4a elementare non se ne fece nulla ed io richiedetti se non era il caso di entrare a piedi pari, comunque, sul Pd votando Marino come candidato di rottura (insomma quella base serve o non serve?).
Di nuovo gli stessi, dopo aver stracciato la tessera mi ridiedero del D'Alema (azz...malediz...ancora senza Ikarus)...
Qualche giorno dopo l'annuncio in pompa magna....
Si fa la lista nazionale ad ottobre.
Suppongo che il comico che tenta di fare il politico abbia una personalità comunque naif....qualcuno ha capito qualcosa, però, di dove voglia parare?
Mettiamola così.
Beppe ha disintegrato l'opposizione (manco scalfito la maggioranza, ma tanto il nemico è meglio del falso amico) insieme a DiPietro che l'ha fascistizzata, le liste civiche rappresentano 360° dell'arco costituzionale con una parte che, secondo me, ammiccherebbe pure ad una destra giustizialista...
Cadremo da fascismo scellerato a fascismo illuminato???
Quesito non da poco.

Continua in cantina.....

maurizio spina Commentatore certificato 06.10.09 16:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Se verrà bocciato - come sembra - il ricorso contro il lodo alfano io consiglierei qualche ONESTO servitore dello stato in forza alla GdF di controllare alla chetichella i conti bancari di tutti i giudici della Consulta.

Probabilmente sapremo come e perché la sentenza sarà stata emessa.

Giuseppe Flavio, vicenza Commentatore certificato 06.10.09 16:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

il vero problema è che il popolo italiano, nella sua maggioranza' gode nel prenderla in culo

Pietro M., reggio calabria Commentatore certificato 06.10.09 16:07| 
 |
Rispondi al commento

"Ero in un momento difficile della mia vita in cui mi sentivo letteralmente usata e buttata. Ero stata lasciata da sola». Racconta delle lunghe telefonate fatte di notte con l’amica Nadia, nelle quali confessa tutto il dolore per una vita impossibile, fatta di beghe burocratiche, richieste di autorizzazioni, comparizioni davanti a giudici e commissioni. Sempre da sola.

La situazione che si viene a creare nel frattempo è tanto paradossale quanto complessa, a tutti i livelli. «Non avevo nemmeno il libretto sanitario, il codice fiscale… nulla»".

(continua)

Dino Colombo Commentatore certificato 06.10.09 16:04| 
 |
Rispondi al commento


Informazione da insider.

La Corte Costituzionale ha BOCCIATO per incostituzionalità il LODO ALFANO.

Tutto ritorna in discussione e si riattiva la processabilità.

Betty Boop 06.10.09 16:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Intervista a Piera Aiello di Carmen Valisano, appena apparsa su Step1 :

Di Piera Aiello non esistono più immagini né registrazioni audio pubbliche: sono tutte segrete. Piera ha un nuovo nome, una nuova vita, una nuova famiglia. Vive in un luogo che chiama «località segreta» con naturalezza, come se si trattasse del nome di una città o di un paesino. Quelli che però pensano di trovarsi davanti ad una persona che ha vissuto due vite diverse si sbagliano di grosso. Piera che, incinta di otto mesi, subiva le violenze del marito Nicolò («perché gli buttavo la droga nel gabinetto», racconta) è la stessa che con orgoglio palese parla dei figli e descrive quella nuova tranquillità per cui ha lottato con i denti.


Il marito era il figlio di Don Vito Atria, boss di Partanna – comune della valle del Belice – ucciso pochi giorni dopo il matrimonio del figlio. Fu proprio lui a succedergli negli affari di mafia.

Piera però non segue lo schema, non appartiene a quel mondo, e lo dimostra presto. Come quando annuncia al marito che vuole fare il concorso per entrare in Polizia. Le discussioni non si contano.

Tempo dopo Nicolò, con cinismo commenta: «può sempre fare comodo un poliziotto in casa». Piera non batte ciglio e risponde: «Ma lo sai chi sarebbe la prima persona che arresterei? Saresti tu». I lividi, questa volta, non si possono contare.

Gli anni passano e il 24 giugno del ‘91 Nicolò viene ucciso sotto gli occhi della moglie. Poco più di un mese dopo, Piera diventa testimone di giustizia. Incontra dunque Paolo Borsellino, all’epoca procuratore capo a Marsala. Una persona speciale, un amico. «Divento testimone alla morte di mio marito; ho denunciato sia chi l’aveva ammazzato che altre persone». Lo fa grazie ai numerosi diari che ha scritto. «Ogni sera scrivevo qualcosa. Appena mio marito si addormentava mi mettevo a scribacchiare». Nomi, fatti, collegamenti… tutte informazioni che diventano basilari per le indagini di Borsellino

(continua)

Dino Colombo Commentatore certificato 06.10.09 15:57| 
 |
Rispondi al commento

ministro garfagna:

"Escludo il ricorso alle elezioni anticipate"

e certo! altrimenti chi te la da la pensione a vita che spetta dopo due anni e mezzo di mandato parlamentare? E soprattutto chi ti vota la prossima volta? Vedrai che il Berlusca buttera' su gente "Fresca" ..come Noemi.

Massimiliano P., Bologna Commentatore certificato 06.10.09 15:52| 
 |
Rispondi al commento

Assolombarda : "L’immigrazione è una necessità per le imprese"

la plebe : Gli immigrati che occorrono alle aziende italiane sono quelli specializzati per i vari tipi di lavoro.Se entrano giovani non scolarizzati, donne ,anziani, malati, delinquenti, drogati e così via non si capisce che utile ne avrà l'economia italiana.Mi sembra perciò che questo buonismo esasperato conduca solo alla creazione di conflitti sociali, a spese ingenti per sanità, istruzione ecc.. sempre a carico dle contribuente onesto italiano.Mentre chi evade le tasse, porta i capitali all'estero, se ne buggera.Non abbiamo abbastanza delinquenti italiani?Per favore, basta discorsi di buonismo becero e idiota.

enrico maria della rovere Commentatore certificato 06.10.09 15:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Chissà se El Supremo , si sarà scaricata la canna a palazzo Grazioli in attesa della 'sentenza' .
C'è chi vince il premio per il miglior blog e chi per la propria stronzaggine . Importante per i baluba narcotizzati è andare a Pontida a farsi sbattere da Eridano il Bifolco di Mangionia . Alla fine tutto quadra .

va pensiero, scorzè ve Commentatore certificato 06.10.09 15:51| 
 |
Rispondi al commento

ho appena letto i commenti sul espresso(la gente e'furiosa neppure io la vedo bene e temo per la situazione futura del'italia per la fiducia che puo' mancare da parte del unione europea:chissa come la pensa bobo craxi perche'per molto meno al padre tiravano monetine all' uscita dal tribunale e oggi invece cosa vediamo ?


Pecorella: "Non dimentichiamoci mai che Berlusconi è stato investito dal popolo"

^^^^^
Personalmente avrei gradito molto di più se fosse stato un Tir (pieno di m...a)anziché il popolo...

Franco F. Commentatore certificato 06.10.09 15:46| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento
Discussione

-----------------------------------------------
Il sottosegretario alla presidenza del Consiglio Paolo Bonaiuti difende la legge rifacendosi alle considerazioni espresse dall'Avvocatura generale. "Si tratta di una misura legittima ma anche dovuta - spiega - per consentire alle cariche istituzionali di esercitare il proprio mandato al meglio e nell'interesse del paese".
-----------------------------------------------

Si sono dimenticati di un particolare:

"L'Italia e'piena di persone oneste che possono governare il Paese meglio di Berlusconi...allora a che poro dargli l'immunita'? Se ne va in tribunale come tutti e si dimette!"

Massimiliano P., Bologna Commentatore certificato 06.10.09 15:46| 
 |
Rispondi al commento

gente che ragiona :

Arresto in flagranza, reclusione fino a 2 anni e una multa fino a 2mila euro. Tanto rischierà chi "in ragione della propria affiliazione religiosa" indosserà in pubblico indumenti che rendono "impossibile o difficoltoso il riconoscimento", se sarà approvata la proposta di legge presentata alla Camera dal gruppo della Lega Nord.


gente che non ragiona, antiitaliana.

"E' una norma incostituzionale che lede la libertà religiosa e sono del tutto strumentali i richiami all'ordine pubblico. La verità è che si vuole colpire gli immigrati islamici nel loro intimo".

Così la capogruppo del Pd : "L’unico effetto dell’entrata in vigore di questa legge - fa notare la Ferranti - sarebbe quello di segregare in casa le donne islamiche. È una legge cattiva contro gli immigrati, ma soprattutto è una legge razzista e una legge contro le donne".

enrico maria della rovere Commentatore certificato 06.10.09 15:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

LODO ALFANO
==========
(ovvero non sono responsabile a differenza degli altri delle mie azioni, prima e durante il mandato)

La cosa più grave è l'aver dato con questa legge del deficiente alle 4 più alte cariche dello stato, fino al termine del mandato, però, poi rinsaviscono e si rendono conto dei danni procurati al Paese, intanto come dice la legge "non è punibile delle sue azioni chi è temporaneamente incapace di intendere e volere", dichiarato PER LEGGE!

Come dire ad un matto, puoi tranquillamente governare in un Paese di malati mentali.

A Pace =Senza(l)t(r)o Intend(t)o=

A Pace (ricercatore del buonsenso), Italia Commentatore certificato 06.10.09 15:43| 
 |
Rispondi al commento

Il primo segnale : la Corte Cost.le ascolta gli avvocati di Berlusconi e non accetta di sentire la procura di milano.
Perchè?

cesare beccaria Commentatore certificato 06.10.09 15:43| 
 |
Rispondi al commento

Ho scoperto chi è Korowiew, è uno stronzo assunto da merdaset a 50cent a post !
Vai Korowiew, rompi i coglioni se vuoi far giornata.

ElChe Guevara Commentatore certificato 06.10.09 15:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il presidente della repubblica avrebbe dovuto COME MINIMO sospendere i due membri della consulta che sono andati a cena con il beneficiario della legge che devono giudicare.
Quante volte abbiamo visto processi sospesi o spostati per "incompatibilità" dei magistrati, a volte solo a causa di una parola di troppo.
Invece no, il colluso presidente si è girato dall'altra parte.....ridicolo, ridicolo e penoso.

Raffaele Muraglia, Diano Castello (IM) Commentatore certificato 06.10.09 15:37| 
 |
Rispondi al commento

@@ AnSia NewSSS:Il conflitto di interessi @@

1)Una lettera anonima,con minacce di morte,é stata indirizzata a Sandro Ruotolo,giornalista che collabora con "Anno zero".Ruotolo si è recanto,immediatamente,presso gli uffici di polizia italiana (eia eia alalà) a denunciare il fatto.Le indagini saranno svolte dalla Digos di Roma.....Quindi ad "indagare" saranno i mandanti.
@@@

2) (((( Look alla Basic Instinct sì o no? )))

Fra i più letti articoli del Corriere della Sera troviamo la "sVenturata" Simona che ci comunica:"Le mutande,in trasmissione,le indossa sempre".Dopo questa frase siamo più tranquilli e possiamo tornare a guardare Giletti che parla di gossip con Lamberto Sposini e Klaus Davi.Oppure,finire nel salotto di Barbara d'Urso che,unitamente alla moglie di Rutella (Barbara Palombelli) e il sindaco "salame" e "all'esperto" Sgarbi,discutono di baby prostituzione.
###

3) (((((((((((((( Cold Case ))))))))))))))))))

I poliziotti della Uno bianca (quei poliziotti "antiKomunisti" che,dalla primavera del 1987 all'autunno del 1994,commisero 103 crimini provocando la morte di 24 persone ed il ferimento di 114) che fine hanno fatto?
Sono già tutti liberi e,soprattutto,potrannno partecipare unitamente ai tanti loro "colleghi" alla manifestazione "pro berlusKazz?".
Cam.(L'inviato che non riesce amare i poliziotti antiKomunisti)

Camillo Sesmoulin Commentatore certificato 06.10.09 15:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Quando appare Pecorella al posto dello gnomo il gioco si fa duro.
Per un po' il ceffo arcoriano starà quasi zitto, e deligittimati dalle loro stesse idiozie anche Letta e Ghedini, leccaculi da proscenio, la palla nei momenti più difficili passa a Pecorella, uno dei padri di questa creatura aliena.
In gioventù er un avvocato infiltrato a sinistra, infatti molti compagni si son fatti bottega mentre altri ne uscivano colla fanfara, ritrovatisi poi col fez, come lui, un po' come la Lagostena Bassi... misteri gaudiosi.

Hasta... ce lo sapremo a ridire.

Giorgio Sodano Commentatore certificato 06.10.09 15:33| 
 |
Rispondi al commento

Berlusconi con i suoi avvocati può comprarsi pure tutta la corte costituzionale,ma non basteranno tutti i miliardi e tutti servi che tiene ai suoi piedi per comprarsi la dignità e l'onore del popolo italiano. Gli italiani non saranno mai una tua proprietà Silvio Berlusconi,fattene una ragione......


Ho letto gli insopportabili per la stupidità (in mala fede) interventi di Della Rovere.
Non rispondiamogli nemmeno se no quello si arrapa tutto.
Segnaliamolo come "commento inappropriato".
Sparirànno i commenti e lui si stancherà di starnazzare.

Giuseppe Flavio, vicenza Commentatore certificato 06.10.09 15:28| 
 |
Rispondi al commento

Maroni, proteggi Ruotolo.

antonio d., carrara Commentatore certificato 06.10.09 15:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Obama, rivoluzione digitale
online tutti gli atti amministrativi
Il progetto si chiama: "Federal Register 2.0". Su internet tutti i documenti, i regolamenti, i progetti di riforma. "Un modo per coinvolgere di più i cittadini nelle attività di governo"

Toh, mi sembra di averla già sentita una cosa simile...

Giorgio Cigolotti Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 06.10.09 15:25| 
 |
Rispondi al commento

Poche parole per unirmi a chi, già come me, trova inaccettabile ed ingiusto il Lodo Alfano: in tutte le aule di tribunale sta scritto "LA LEGGE E' UGUALE PER TUTTI"! Ancora di più dovrebbe valere questo principio per chi le leggi le fa e deve esserne l'esempio del rispetto. Berlusconi è l'ultima persona che, per il suo passato ed il suo modo di essere al presente, possa considerarsi al di sopra della legge stessa e crearne una ad personam per sfuggire al principio di uguaglianza dei cittadini in materia giuridica.

emme elle 06.10.09 15:25| 
 |
Rispondi al commento

Hanno appena DETTO:

"La legge è uguale per tutti ma non sempre lo è la sua applicazione", ha detto l'avvocato del premier Niccolo' Ghedini innanzi ai giudici della Consulta in una arringa durata15 minuti. L'avvocato del presidente del Consiglio, che è anche parlamentare, ha sottolineato che con il 'lodo' "é stato realizzato, con una legge ordinaria, un edificio costituzionalmente resistente".

Il sottosegretario alla presidenza del Consiglio Paolo Bonaiuti difende la legge rifacendosi alle considerazioni espresse dall'Avvocatura generale. "Si tratta di una misura legittima ma anche dovuta - spiega - per consentire alle cariche istituzionali di esercitare il proprio mandato al meglio e nell'interesse del paese". "Ci aspettiamo che la Consulta decida con grande serenità, dimenticando le questioni politiche", auspica infine Gaetano Pecorella, legale del premier.

1)"La legge è uguale per tutti ma non sempre lo è la sua applicazione", ha detto l'avvocato del premier Niccolo' Ghedini

Nota :-Per i poveracci si applica, per gli Amici s'interpreta.

2)con il 'lodo' "é stato realizzato, con una legge ordinaria, un edificio costituzionalmente resistente".

Nota.: Consultate l'art. 138 della Costituzione e ve ne renderete conto .

3)"Si tratta di una misura legittima ma anche dovuta - spiega - per consentire alle cariche istituzionali di esercitare il proprio mandato al meglio e nell'interesse del paese".

Nota:-Abbiamo veramente l'interesse di farci governare da un arrivista,istrione,menzognero , bugiardo che per GOVERNARE sempre e comunque, nonostante l'IMMORALITA' e l'INDEGNITA', ha mentito per sfuggire alla legge nel pieno Conflitto d'interessi?

E'vero!
E' LUI,proprio LUI,
il Prescelto,
il Prediletto dal SIGNORE,
mandato tra noi
per Governarci insultandoci e chiamandoci "FARABUTTI".

maria . Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 06.10.09 15:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

O.T.

COMUNICAZIONE DI SERVIZIO PER LA GESTIONE DEL BLOG.

Quando abbiamo mandato le e-mail per Grillo alla CBS per la cancellazione dei video da you tube,è successo un casino in poco tempo.

Perchè non ripetere l'operazione di mettere pressione?

L'esponente del partito dei pirati ha detto che attraverso la rete la nostra pressione deve essere altissima.

Mettete invia un messaggio anche per la Consulta sul Lodo Alfano.

Facciamo sentire la nostra pressione "mondiale" attraverso il blog!

*** AGGIORNAMENTO ***
ore 17:12 - Grazie alle migliaia di messaggi che avete inviato, la segnalazione di violazione del copyright è stata ritirata e l'account Youtube "staffgrillo" è nuovamente operativo. Grazie a tutti!

Siete una potenza!
************************

Fine O.T.

Arrivederci e grazie.

Nando da Roma.

Nando. Meliconi (in arte l'americano) Commentatore certificato 06.10.09 15:20| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento
Discussione

AL DUCETTO,la merda liquida gli sta uscendo ,anche dalle orecchie,naso,gola.
LA PROTESTA MONTA,nemmeno Napolitano,sa piu' come poterlo salvare.
stasera tornando a casa ,prendete i vostri figli,stringeteli forte e fate una preghierina.

al m. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 06.10.09 15:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L: "...e la gente dovra' passare da una specie di democrazia alla dittatura senza rendersene conto"

S: "si"

L: " senza rendersene conto , pero'...CAPITO?"

S: "SI , SI HO CAPITO, CI VORRA' UNA QUINDICINA D'ANNI!"


(L= Licio, S= silvio)

Stefania .. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 06.10.09 15:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Annozero, minacce di morte a Sandro Ruotolo

Una lettera anonima con minacce di morte per Sandro Ruotolo, il più stretto collaboratore di Michele Santoro per "Annozero". La missiva è arrivata al domicilio privato del giornalista e, a quanto si apprende, ci sarebbero indicazioni così precise e dettagliate da rendere pressochè certo che Ruotolo sia stato pedinato e tenuto d'occhio da parte di sconosciuti che così hanno mostrato di aver acquisito più elementi di «pressione» nei suoi confronti. Indagini sono in corso da parte della Digos di Roma, cui Ruotolo si è rivolto recandosi presso gli uffici di polizia e consegnando la missiva minatoria ricevuta.
--------------------
Stiamo entrando in una nuova "strategia della tensione" ?
Ho paura di si.

Kasap Aia, Eridu Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 06.10.09 15:11| 
 |
Rispondi al commento

Partendo da un ASSIOMA imprescindibile, il RISPETTO della Costituzione, il Lodo AlNano dovrà essere respinto /bocciato per 2 BUONE Ragioni che saltano dopo la lettura dell'art. 138.

Costituzione italiana-Articolo 138

Le leggi di revisione della Costituzione e le altre leggi costituzionali sono adottate da ciascuna Camera con due successive deliberazioni ad intervallo non minore di tre mesi, e sono approvate a maggioranza assoluta dei componenti di ciascuna Camera nella seconda votazione.
Le leggi stesse sono sottoposte a referendum popolare quando,entro tre mesi dalla loro pubblicazione, ne facciano domanda un quinto dei membri di una Camera o cinquecentomila elettori o cinque Consigli regionali.
La legge sottoposta a referendum non è promulgata,se non è approvata dallamaggioranza dei voti validi.

Non si fa luogo a referendum se la legge è stata approvata nella seconda votazione da ciascuna delle Camere a maggioranza di due terzi dei suoi
componenti
xxxx xxxxxxxxx x xxxxxxxxxxxx x xxxxxxxxxxxx xx x xxxx xxxxxx
NOTA:-Se così fosse stato,le Firme raccolte da Di Pietro per il Referendum non avrebbero senso!


In poche parole:
-Siccome il Lodo Alfano è in contrasto con l'art. 3 della Costituzione,occorrerebbe rispettare l'art. 138,-così non è avvenuto- che prevede un iter diverso da quello attuato per il Lodo AlNano, attualemnte considerata una Legge NON in contrasto con l'art. 3 .

Che cosa ne possono i CITTADINI Italiani,
semplici,onesti, e poco informati,anzi IGNARI dei molteplici processi,TUTTI per ragioni che non hanno nulla a che fare con l'attività
istituzionale,ma di corruttela,di attività e di interessi personali-antecedenti al mandato istituzionale-,e,dato che lo hanno votato, l'EGOarca deve GOVERNARE sempre e comunque nonostante l'IMMORALITA' e l'INDEGNITA'.

Così E' se vi pare, consumatori, Tele-udenti e tele-votanti!

maria . Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 06.10.09 15:10| 
 |
Rispondi al commento

il lodo Alfano passerà, perché anche la corte costituzionale è sotto il controllo della loggia massonica EVERSIVA P2 di cui Berlusconi Silvio è l’esponente più potente che sia mai esistito: in Italia è in atto un golpe bianco “ a lento rilascio” che ormai è alle ultime battute: che vi piaccia o no!

NOSTRA DAMUS 06.10.09 15:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

TOLTA LA SCORTA A PIERA AIELLO!!!

Mafia: Garavini, "Solidarietà a Piera Aiello"
"Perché le è stata tolta la scorta?"
“Solidarietà a Piera Aiello, una donna coraggiosa che ha diritto alla protezione da parte dello Stato”. La esprime Laura Garavini, capogruppo del Pd in commissione Antimafia, dopo aver appreso la notizia che è stata tolta la scorta a Piera Aiello, dal 1991 testimone di giustizia, protagonista di importanti denunce contro la mafia di Partanna, cognata di Rita Atria, la giovane sottoposta al programma di protezione che si suicidò una settimana dopo la morte di Borsellino. “Chiediamo al ministro Maroni che sia immediata ripristinata la tutela a questa donna e vorremmo anche sapere in base a quali criteri ne sia stata decisa la cancellazione”.

E' COSI' CHE SI VUOLE COMBATTERE LA MAFIA???
USANDO I TESTIMONI DI GIUSTIZIA PER POI ABBANDONARLI AL LORO DESTINO???

MI FATE LETTERALMENTE SCHIFO!!!!

Dino Colombo Commentatore certificato 06.10.09 15:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

vorrei ricordare a certi che sbandierano del consenso dllo PsicoNano che il suo consenso alle ultime elezione era molto inferiore rispetto alle elezioni precedenti e che e' stata la Lega che lo ha messo in governo. Ricordo che se il governo del Nano ha vinto lo ha fatto per una mancanza di un'opposizione che era ed e' ancora in fase costruttiva e per questo il Nano vinse le elezioni, e non e' stato merito suo ma di una mancanza di alternativa.
saluti

John B., Acquaviva P. Commentatore certificato 06.10.09 14:59| 
 |
Rispondi al commento

Lodo Mondadori e scudo giudiziario:
si combatte la battaglia finale del Cav

di Mario Sechi - È la madre di tutte le battaglie. La rivoluzione d’ottobre è in pieno svolgimento e tra poche ore vedremo se il cerchio intorno a Berlusconi si chiude o se per il Cav ci sarà ancora spazio. Silvio si gioca tutto. Il presidente del Consiglio è bersaglio di una manovra a tenaglia che non ha precedenti. Nemmeno negli anni ruggenti dell’assalto al Cavaliere si era mai vista una concentrazione di fuoco così alta. La posta in gioco è enorme perché non si tratta del destino di un governo, ma della volontà popolare. Far cadere Berlusconi e non tornare alle urne è il disegno di chi in questi mesi ha soffiato sulla crisi e alimentato le procure. Cosa sta succedendo? Chi spinge per la caduta di Silvio? Chi vuole evitare il voto? L’Italia rischia il caos istituzionale? Cosa sta succedendo?

Dopo un’estate di gossip a colpi di Noemi e Patrizia, la campagna di logoramento ha subìto un’accelerazione con la discesa in campo dell’artiglieria pesante. Il Cav si trova sotto bombardamento sul fronte imprenditoriale e politico. Solo gli ingenui possono pensare che la tempistica sia casuale. La sentenza sul lodo Mondadori viene depositata di sabato, il 3 ottobre, casualmente lo stesso giorno della manifestazione sulla libertà di stampa e alla vigilia della decisione della Corte Costituzionale sull’altro lodo, quello che protegge le prime cinque cariche dello Stato, firmato dal ministro della Giustizia Angelino Alfano. La decisione su Mondadori si abbatte sul futuro della sua azienda che si ritrova con 750 milioni di debiti in più da pagare e molte incertezze sul fronte della cassa. Quella sullo scudo per le alte cariche potrebbe non solo privarlo della protezione riconosciuta ad altri capi di Stato in Europa, ma scagliarlo nuovamente nel processo Mills e nel «buco nero» delle indagini per le stragi di mafia. (...)

http://www.libero-news.it/webeditorials/view/3011

Comfortably Numb Commentatore certificato 06.10.09 14:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"La legge è uguale per tutti"

Ma c'è n'è uno che è più uguale degli altri....indovinate chi?

nicola rindi, prato Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 06.10.09 14:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

****
TRAVAGLIO:

...chi ricopre cariche pubbliche non è un CITTADINO comune e deve anche esercitarle con disciplina e onore...

...Il capo dello Stato non volle respingerlo, non respinge mai nulla, ha firmato tutto in questo anno e mezzo di terzo governo Berlusconi, ancora l’altro giorno ha firmato lo scudo fiscale e ci ha anche fatto sapere, redarguendo severamente un cittadino che aveva osato fare il CITTADINO, cioè chiedergli spiegazioni...

...Basta leggere l’articolo 3, " tutti i CITTADINI sono uguali dinanzi alla legge, senza distinzione di posizione personale, sociale, questioni razziali, sessuali, religiose, ideali" etc. etc...

...Speriamo di ritrovarci qua lunedì prossimo a commentare una bella sentenza della Corte che ci faccia sentire ancora CITTADINI di uno Stato di diritto, dove la legge è uguale per tutti senza eccezione alcuna...

****

Bodin, "Dello Stato", I, cap. 6

...Insomma, ciò che fa il cittadino è l'obbedienza e la riconoscenza del suddito libero per il suo principe sovrano, e la protezione, la giustizia e la difesa del principe nei riguardi del suddito; ed è questa la vera ed essenziale differenza fra cittadino e straniero. Tutte le altre differenze sono casuali ed accidentali, fra di esse per esempio quella di aver parte a tutte le cariche e i benefici o ad alcuni di essi...

*************

Morale?
"CITTADINO" (ora aggettivo, ora sostantivo) è offensivo per ogni essere pensante.

Sarebbe ora di piantarla con la farsa del CITTADINO, tutto diritti e doveri, ché la sua distanza classista dal principe (il governante) è resterà abissale, eterna.
Il cittadino non è altri che uno schiavo con un codice di riconoscimento, attraverso il quale egli pagherà l'obolo (tassa) per la sua incolumità e protezione, ma sarà sempre controllato, condotto, plagiato, condannato o protetto all'occorrenza.

L'uscita da questa schiavitù moderna è nella solita cesta di vimini per la testa del principe.

Hasta zozzoni... siamo a corto di artigiani del vimini?

Giorgio Sodano Commentatore certificato 06.10.09 14:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

DIFFERENZA DI VEDUTE
===========
anno 2001 tasse IRPEF 23 %

sul reddito di 23.000.000 di lire

Tax 5.290.000 (netto 23.000.000-5.290.000=17.710.000)

costo della vita 1 Kg di pane 2.000 lire

(errata=
anno 2002 tasse IRPEF 23 %

sul reddito di 11.880 euro

Tax 2.730,00 (netto 11.880-2.730=9.150)

costo della vita 1 Kg di pane 2 euro
============================

Facendo un confronto tra il 2001 ed il 2002 ci si accorge di una incongruenza le tasse sono aumentate non per i tassi ma per i costi delle merci acquisite, semplificando se con 2.000 compro un prodotto ho pagato di tasse il 23% (460 lire) se nel 2002 lo stesso prodotto lo pago 2 euro ho pagato di tasse il 23% (0,46 euro) cioè circa il doppio, se ne deduce che il governo del 2002 non controllando o velatamente lasciando intendere circa l'opportunità di liberalizzazione di prezzi e tariffe al consumatore finale con la diffusione sui media nazionale della dicitura 1 euro = 1000 lire che tutti potessero liberamente avvederne e provvedere in merito, gli onesti non lo hanno colto, i disonesti si sono subito allineati, gli altri adoperando invece la politica degli arrotondamenti. Comportò a insaputa loro e dei consumatori un sottinteso aumento non del tasso ma degli introiti fiscali di quel governo e dei governi che si sono susseguiti che non hanno posto rimedio al furto delle risorse di cui le famiglie disponevano prima del 2001, ed oggi si ritrovano in una esistenza ridotta alla sopravvivenza per 3 settimane su 4 ogni mese.

Tasse e tariffe, costi e consumi sono legati dalle decisioni governative che sono intervenute e come a disporre del bilancio delle famiglie sia che lo dicessero o lasciassero intendere ai furbetti o se vi aggrada ai più farabutti.

Governi ladri...

A Pace =Senza(l)t(r)o Intend(t)o=

A Pace (ricercatore del buonsenso), Italia Commentatore certificato 06.10.09 14:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ma come mai qui nel blog nessuno ama berlusconi, e nella realta' il consenso cresce a vista d'occhio ?

enrico maria della rovere
*************************

PER IL POPOLINO (poco studiato) SUI MASS MEDIA
***********************************************
esempio :

- c'è un tizio che vuole un vostro servizio è anche scorbutico e antipatico con arie da cafone , vi offre del denaro , non lo accettate perchè siete "incorruttibili" .

bene, il popolino è salvo !

allora il tizio per farvi cadere nella sua rete cosa fà?
adotta un altro sistema differente : vi crea intorno un habitat piacevole in cui vi sentite a vostro agio , prati fiori e aria pulita , un paradiso terrestre... la vostra antipatia verso il tizio cala...
fino al giorno in cui nel proprio inconscio lo stimate senza amarlo
(tipo la moglie di Fantozzi sul film)...questa stima che provate si chiama

PERSUASIONE OCCULTA by MASS_MEDIA

il paradiso terrestre è LA TELEVISIONE"LIBERA" CHE OPPRIME IL CERVELLO - NON CON LA PRESENZA DEL CAFONE - ma con giardini fioriti prati verdi e cieli tersi = tette culi calcio films quiz-pacchi

IL SUO POPOLO è GIà "LOTTIZZATO"!
(oltre che lobotomizzato, almeno fino a quando avranno i frigoriferi pieni!!!! ..poi saranno uccelli senza zucchero ...se non rientrano i miliardi della mafia !!!)

non fà nessuna differenza se vede raiuno con il cafone o il film
su canale 5 !...o rete 4 o italia 1 .....italiani popolo bue !

- recetemente il caso Travaglio in rai è avvenuto per due motivi:
1. il giornale nuovo "il fatto"
2. un movimento politico nuovo l'M.L.N.

manca il terzo passo ...UN CANALE TV NAZIONALE !
con tette-culi-calcio-quiz....importante !

Len in Antonio (u.s.) Commentatore certificato 06.10.09 14:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Da domenica sono ri-saltati fuori una marea di sorci-troll... benissimo!!! Continuate servi di merda, che ci state dando solo ragione!!!

Giorgio Cigolotti Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 06.10.09 14:43| 
 |
Rispondi al commento

"la legge è uguale per tutti, ma è diversa la sua applicazione"

infatti dipende dal giudice che la applica.
Per lo stesso reato ci sono differenze enormi da un processo ad un altro.
Io a volte penso che la giustizia sarebbe piu´veloce e piu´giusta se invece di un giudice si usasse un computer con un software che preveda tutte le possibili alternative.
Il computer sarebbe per lo meno imparziale...


dal fatto.

15 membri della consulta

5 sono di napoli

1 di salerno

2 di caserta

1 di avellino

1 della provincia di avellino

fate voi
....

il lodo alfano passa...tranquilli...

San Gennaro 06.10.09 14:41| 
 |
Rispondi al commento

MEMBRI DELLA CONSULTA:
9 SU 15 PROVENIENTI DALLA CAMPANIA. Un caso ???

anch io avevo notato questa "particolarità": 9 membri su 15 della Consulta sono campani; 6 su 15 sono entrati nella Consulta tra il 2004 e il 2005...

Come mai queste similitudini ??

Non ci vuole un genio per valutare certi numeri, e la deduzione, forse ovvia, ci nasce spontanea...

Gloria Rossi, (beppegrillo-palestrina.eu) Commentatore certificato 06.10.09 14:40| 
 |
Rispondi al commento

ma metti che andassimo ad elezioni anticipate...

C´e´ancora qualcuno che crede che le cose cambierebbero?


L'avvocato mavvalàghedini:
"la legge è uguale per tutti, ma è diversa la sua applicazione"

Questa è una contraddizione in termini.
E' vero che in certi casi la legge prevede un'applicazione diversa, ma si tratta sempre di eccezione dovute alla capacità di intendere e di volere della persona. Per esempio se un reato lo commette un ragazzo di 12 anni, la legge prevede pene diverse per lo stesso reato commesso da un maggiorenne, lo stesso dicasi se chi commette un reato è un infermo mentale. Però stabilire che solo perchè una persona occupa una particolare carica deve essere immune dai processi per la sua durata in carica è gia fare una differenza inaccettabile con un altro cittadino.
Poniano ad esempio che un comune cittadino e una delle cosiddeette "alte cariche" commetta un reato (già è accaduto con Mills)? Ebbene una delle 2 persone sarà condannata e sconterà la sua pena e l'altra no.....

nicola rindi, prato Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 06.10.09 14:37| 
 |
Rispondi al commento

anno 2001 tasse IRPEF 23 %

sul reddito di 23.000.000 di lire

Tax 5.290.000 (netto 23.000.000-5.290.000=17.710.000)

costo della vita 1 Kg di pane 2.000 lire


anno 2002 tasse IRPEF 23 %

sul reddito di 15.400 euro

Tax 3542,00 (netto 15.400-3.542=11.858)

costo della vita 1 Kg di pane 2 euro
============================

Facendo un confronto tra il 2001 ed il 2002 ci si accorge di una incongruenza le tasse sono aumentate non per i tassi ma per i costi delle merci acquisite, semplificando se con 2.000 compro un prodotto ho pagato di tasse il 23% (460 lire) se nel 2002 lo stesso prodotto lo pago 2 euro ho pagato di tasse il 23% (0,46 euro) cioè circa il doppio, se ne deduce che il governo del 2002 non controllando o velatamente lasciando intendere circa l'opportunità di liberalizzazione di prezzi e tariffe al consumatore finale con la diffusione sui media nazionale della dicitura 1 euro = 1000 lire che tutti potessero avvederne e provvedere in merito, gli onesti non lo hanno colto, i disonesti si sono subito allineati, gli altri adoperando invece la politica degli arrotondamenti. Comportò a insaputa loro e dei consumatori un sottointeso aumento non del tasso ma degli introiti fiscali di quel governo e dei governi che si sono susseguiti che non hanno posto rimedio al furto delle risorse di cui le famiglie disponevano prima del 2001, ed oggi si ritrovano in una esistenza ridotta alla sopravvivenza per 3 settimane su 4 ogni mese.
Tasse e tariffe, costi e consumi sono legati dalle decisioni governative che sono intervenute e come a disporre del bilancio delle famiglie sia che lo dicessero o lasciassero intendere ai furbetti o se vi aggrada ai più farabutti.

Governi ladri...

A Pace =Senza(l)t(r)o Intend(t)o=

A Pace (ricercatore del buonsenso), Italia Commentatore certificato 06.10.09 14:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ma metti che andassimo ad elezioni anticipate...

meri c Commentatore certificato 06.10.09 14:33| 
 |
Rispondi al commento

L'INFORMAZIONE IN ITALIA!!!
"""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""

ROMA - Minacce di morte a Sandro Ruotolo, numero due di Annozero, e alla sua famiglia, sulle quali la Digos sta indagando: secondo quanto si apprende, non si tratterebbe dell'opera di un mitomane. All'esame degli investigatori c'é infatti una lettera dalla quale si evince che il giornalista è stato pedinato e sorvegliato. Nella stessa missiva, inoltre, si fa riferimento ad una lista di 'obiettivi' in cui Ruotolo sarebbe il secondo.

O CON NOI O CONTRO DI NOI QUESTA è LA TRISTE LEGGE IN ITALIA.
FINO A QUANTO SI DEVONO SOPPORTARE SITUAZIONI SIMILI.
FALCONE E LA SCORTA BORSELLINO E SCORTA ADESSO ANCHE I GIORNALISTI MA CHè SCHIFO è L'ITALIA.
SIAMO DIVENTATI UN POPOLO DI APPECORATI AD UN SISTEMA DA SCHIFO!!!!
FINIAMOLA DI GRATTARCI LE PALLE E DIAMOCI DA FARE!!!!!

mario l 06.10.09 14:32| 
 |
Rispondi al commento

A chi giova la confusione nelle teste dei qualunquisti? I parlamentari PD (di cui ne strozzerei una buona parte) non avrebbero potuto nulla contro lo scudo fiscale, avendo contro una maggioranza preponderante, ottenuta coi voti, ma anche per l'astensione dei cittadini. Il ponte sullo stretto si farà, contrariamente alla decisione del precedente ministro, perchè questo governo è stato scelto da troppi elettori, ma anche avallato dall'astensionismo. Il lodo Alfano c'è perchè c'e' questo esecutivo, che è sì stato voluto da 18 milioni di coglioni, ma senza i numerosi astenuti nn sarebbe arrivato ad una proporzione tanto schiacciante, che può decidere tutto senza nemmeno l'opposizione in aula. Se l'Italia va tanto male, ribadisco, lo si deve ad una maggioranza voluta da 18 milioni di coglioni, ma se è così schacciante, lo si deve a tanta astensione. E da queste parti molti dovrebbero sentirsi in colpa. NDT FFNCL STNZ!!


Ogni elettore di sinistra dovrebbe essere abbastanza accorto da sapere che "dipendente" è colui che si assume dopo un colloquio, un concorso o un periodo di prova. Quelli seduti in parlamento, fino a prima del famoso porcellum scritto da calderoli ma voluto dal nano, erano designati da democratiche elezioni. Non venivano quindi assunti, ma eletti. Concetto alla base della Democrazia. Se poi c'è un farabutto piduista e mafioso, che temendo l'espressione popolare, ha fatto una legge dove i parlamentari li sceglie la casta e lui in primis, e se questo elementare concetto nn è capito da Grillo, il popolo della sinistra non dovrebbe assecondare questa sciocchezza. Saluti

Dedicata ai grillini;

Un pensiero; Se nei singoli la demenza è rara, è una regola dei gruppi, delle compagnie, dei partiti, delle epoche. (Friedrich Nietzsche)
(da UnPensieroAlGiorno.com)

Un proverbio; Non v'è armonia più bella dell'armonia del cuore e della bocca.
(da UnProverbioAlGiorno.com)

ivan IV Commentatore certificato 06.10.09 14:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://www3.lastampa.it/torino/sezioni/cultura/articolo/lstp/68891/

Panino A. 06.10.09 14:31| 
 |
Rispondi al commento

stavo pensando così..tra me e me...e quelli del lavoro..ma se il Lodo Alfano lo dichiarassero costituzionale e buono così come è...
...e dopo questo non ci rovesciamo a Roma a trucidare tutti i politici che capitano a tiro...
ecco...pensavo...saremmo sempre una nazione e più che altro, noi saremmo un popolo(e non un gruppo di sudditi deficienti)?

Nicola Ulivieri, www.nicolaulivieri.com Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 06.10.09 14:22| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 13)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mi chiedo: ma tutti quei parassiti che lo difendono (i Bondi, i Gasparri, i Cicchitto, i Bonaiuti, i Capezzone, per citarne qualcuno -mi scappa già da cag... solo a scrivere i nomi-) una volta guadagnata la pagnotta (e che pagnotta) a suon d leccate, quando sono a tu per tu con la propria coscienza (ammesso che ne abbiano ancora uno spicchio), ma veramente penseranno di essere nel giusto? Io non riuscierei a guardarmi allo specchio dopo aver raccontato balle dalla mattina a tarda sera a spese di tutti noi! ma ha mai pensato al suicidio qualcuno di loro???

Luciano

Luciano Regattin 06.10.09 14:17| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Assenti ingiustificati, domani il "processo" ma Gaglione fugge nel gruppo misto.

Gaglione...Gaglione, qualcuno sicuramente sarà orgoglione di averlo votato!

Andrea C., Cagliari Commentatore certificato 06.10.09 14:14| 
 |
Rispondi al commento


******
Ci vorrebbe un Zhou Yunpeng anche qui da noi.

******

Francisco C., Milano Commentatore certificato 06.10.09 14:14| 
 |
Rispondi al commento

Lo scudo fiscale e' passato per la non presenza dell'opposizione al momento del voto! Come una sorte di patteggiamento con il governo che cercava di farla passare. Non vi pare un po strano che una legge puo passare anche con la non presenza di tutti i ministri dell'opposizione al momento del voto che sui tg dichiara di essere contro la proposta legge e poi nel momento cruciale del voto non si presenta alla camera? Non dovrebbe essere obbligatorio che al momento del voto di qualsiasi legge che sia obbligatorio che tutti i ministri devono essere presenti alla camera?
saluti

John B., Acquaviva P. Commentatore certificato 06.10.09 14:13| 
 |
Rispondi al commento

ma perche vi scaldate tanto? cosa ve ne frega se berlusconi casca o no? pensate davvero che il male sia lui?...morto un papa se ne fa un altro....perche' credete che vincera' Di Pietro le elezioni? ahahahahahahahah al massimo potra vincere uno del PD che forse è anche peggio...è molto piu' incapace sicuramente...gli operai prenderanno sempre 1000 euro con o senza berlusconi....i terremoti butteranno giu le case con o senza di lui..siate seri....e non insultate chi non la pensa come voi perche è solo e semplicemente un segno di arroganza e di stupidità...leggere le cose su internet non vuol dire sapere tutto....certe cose non le vanno a scrivere nei blog....besosss

marco m. Commentatore certificato 06.10.09 14:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Cavaliere, ti stai cacando in mano di brutto, nevvero?

Comfortably Numb Commentatore certificato 06.10.09 14:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

io potrei anche accettare il lodo alfano, in qualche paese qualcosa del genere c'è.
va bene, teniamo il sospeso i processi, finchè governi, ma quello che dovrebbe essere chiarissimo è l'assoluto divieto di ripresentarsi, sia personalmente che per interposta persona, a nuove elezioni una volta scaduto il mandato.
e non mi pare di averla letta da nessuna parte questa semplicissima norma, non dico di grande democrazia, ma di semplicissimo buon senso

liliana g., roma Commentatore certificato 06.10.09 14:12| 
 |
Rispondi al commento

Milano, 6 dicembre 2009. De Benedetti è il nuovo presidente del Milan.


È l’attesa svolta della trattativa che ha tenuto il Paese col fiato sospeso per due mesi.
Ai primi di ottobre un giudice del Kgb di Milano aveva condannato il Cavaliere a risarcire l’Ingegnere con 750 milioni per il pasticcio Mondadori. Dopo aver chiesto la sospensione del pagamento, o almeno la sua dilazione in rate da un euro pagabili in 750 milioni di anni, Berlusconi si è convinto a cedere un gioiello di famiglia. La sua scelta è caduta su quello che gli dà più grane, ma non è riuscito a vendere il Tg1 e così ha virato sul Milan, valutato 850 milioni senza Kakà e 900 senza Galliani. La trattativa sembrava essersi arenata, invece stanotte le parti hanno trovato l’accordo: Berlusconi ha abbassato la valutazione a 750 e in cambio De Benedetti si è preso anche Galliani, che domani firmerà il primo editoriale su «Repubblica».

Il nuovo presidente democratico ha annunciato che trasformerà San Siro in un salotto: ingresso a sbafo e una percentuale di due scrittori stanchi e un aspirante regista per metro quadro, sul modello delle terrazze romane. Indette le primarie per la scelta dell’allenatore: termineranno un minuto dopo la fine del campionato. La squadra sarà ispirata ai criteri del politicamente corretto: ci saranno un clandestino sul filo del fuorigioco (forse ancora Inzaghi), uno stopper donna e un portatore di handicap, Pistorius, che corre molto più di Ronaldinho. La notizia dell’acquisto del Milan da parte della sinistra è stata accolta entusiasticamente dalla nuova fondazione di D’Alema, Forza Inter.


M. GRAMELLINI

Monica C. FRATTAMAGGIORE Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 06.10.09 14:09| 
 |
Rispondi al commento

ma che dice Pecorella?, "...il presidente del consiglio eletto direttamente dal popolo"?!?!?!

franco antonio perrone, verona Commentatore certificato 06.10.09 14:08| 
 |
Rispondi al commento

l'idea di andare in carcere per il "nanocapo" è tanto oscura che inproponibile.......mica ci sono le celle con aria condizionata, mica è permesso fare festini, non è disponibile la piscina, non ci sono parrucchieri, truccatori, massaggiatori, non può disporre a suo piacimento dei compagni di cella (compagni, no che schifo), non cè un caxxxo di niente.......allora........allora......aspettate che si faccia una legge sulle carceri, che poi vedrete che ci andrà.
beati i carcerati............se se ne occupa lui è fatta!

valter p., roma Commentatore certificato 06.10.09 14:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Lodo Alfano in via di approvazione.
VERGOGNA !!!

BEPPE, FAI QUALCOSA.

Giacomo Giglio, torino Commentatore certificato 06.10.09 14:05| 
 |
Rispondi al commento

Solo per chiarire una cosa:
quello che ha deciso quel giudice monocratico (di cui nonostante questa decisione purtroppo per lui non ci si ricorda il nome) riguardo alla vicenda Lodo Mondadori, è il PRIMO GRADO.
In teoria, la decisione dovrebbe essere subito applicabile, ma se ne può chiedere la sospensione.

Bisogna naturalmente che, affinchè questa sospensione venga concessa o meno, ci sia la volontà di farlo in punta di diritto, e non in base all'appartenenza politica.

Ma anche se non fosse concessa la sospensione, si passa agli altri gradi di giudizio fino in Cassazione.

Certo che il sig. De Benedetti, che quanto a pelo sullo stomaco non è secondo a nessuno, grazie a questa cosa ha già visto le sue azioni guadagnare il 13%.

Non male, per uno che si voleva comprare la SME (da Prodi) a prezzi di saldo e che a detta di tutti è un filibustiere come pochi, e la cui unica differenza con Berlusconi è che non è FISICAMENTE (perchè occultamente c'è, eccome) in politica.

meg grassi 06.10.09 14:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

.LODO SCHIFANI
ART. 1.
1. Non possono essere sottoposti a processi penali, per qualsiasi reato anche riguardante fatti antecedenti l'assunzione della carica o della funzione, fino alla cessazione delle medesime: il Presidente della Repubblica, salvo quanto previsto dall'articolo 90 della Costituzione, il Presidente del Senato della Repubblica, il Presidente della Camera dei deputati, il Presidente del Consiglio dei ministri, salvo quanto previsto dall'articolo 96 della Costituzione, il Presidente della Corte costituzionale.
.
SENTENZA : L'articolo 1 della legge venne poi dichiarato incostituzionale, e quindi abrogato, dalla Corte Costituzionale il 20 gennaio 2004. I giudici lo ritennero infatti in contrasto con i punti 3, 24 e 111 della Costituzione, che sanciscono l'uguaglianza di tutti i cittadini di fronte alla legge e l’obbligatorietà dell’azione penale; i rimanenti articoli non subirono invece alcuna revoca[2]. A seguito della sentenza della Corte Costituzionale, il referendum abrogativo della legge 140/2003, per il quale erano state raccolte e convalidate le firme necessarie, non ebbe luogo.
.......
LODO ALFANO : « 1. Salvi i casi previsti dagli articoli 90 e 96 della Costituzione, i processi penali nei confronti dei soggetti che rivestono la qualità di Presidente della Repubblica, di Presidente del Senato della Repubblica, di Presidente della Camera dei deputati e di Presidente del Consiglio dei ministri sono sospesi dalla data di assunzione e fino alla cessazione della carica o della funzione. La sospensione si applica anche ai processi penali per fatti antecedenti l’assunzione della carica o della funzione. »
..
qual'e' LA DIFFERENZA?
NESSUNA .
SE ERA ANTICOSTITUZIONALE IL LODO SCHIFANI ,LO E' IL LODO ALFANO.
Art. 3
Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali.
ART 3 : LA BASE DELLO STATO DI DIRITTO

tinazzi ., Albano Laziale Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 06.10.09 13:56| 
 |
Rispondi al commento

ed eccoci arrivati al noccioli... gli avvocati di Berlusconi:- LA LEGGE NON E' UGUALE PER TUTTI - come volevasi dimostrare...

rob m., como Commentatore certificato 06.10.09 13:54| 
 |
Rispondi al commento

Di Pietro ha pienamente ragione ed e' stato fatto passare come chi ha tutte le colpe!
Napolitano anche se sui tg ha dichiarato che se non firmava la legge dello scudo fiscale sarebbe ritornata alla camera e se approvata l'avrebbe poi dovuta firmare. Allora perche non l'ha fatto? Se faceva come ha detto Di Pietro almeno dimostrava la sua contrarietà contro lo scudo fiscale che agevola i truffatori e non il paese che ci vogliono far credere!!
Napolitano si e' voluto tenere fuori da una decisione che avrebbe incastrato tanti truffatori!
Di Pietro e' perfettamente in linea con i suoi commenti!
saluti

John B., Acquaviva P. Commentatore certificato 06.10.09 13:54| 
 |
Rispondi al commento

da REPUBBLICA di Platone

"Gli uomini onesti non vogliono assumere compiti di governo ne' per denaro, ne' in cambio di onori.
(...) Se percio` vogliamo che si assumano il compito di governare , bisognera`costingerli, direi quasi punirli, perche` si da il caso che presentarsi spontaneamente per assumere cariche di governo, senza attendere di esservi costretti, sia ritenuto cosa riprorevole. Ma la punizione piu` grave e` quella di finire sotto il governo di qualche delinquente, se il cittadino onesto non e` disposto ad assumersi responsabilita`; e` proprio questo che temono i buoni, quando accettano di governare. Ed eccoli all'opera, non al fine di ottenere vantaggi o per il loro piacere, ma costretti da necessita`, non trovando persone migliori di loro, o come loro, cui affidare la cosa pubblica. Immagina uno stato in cui tutti i cittadini fossero onesti: sarebbe tutta una gara per non andare al governo, cosi come oggi si fa per accaparrarselo, e apparirebbe del tutto chiaro che il vero governante non e` fatto per cercare il proprio interesse, ma l'interesse dei cittadini da lui amministrati, tanto che chiunque abbia un po' di senso preferirebbe ricevere benefici da un altro piuttosto che prendersi la briga di beneficiare gli altri.

ivan IV Commentatore certificato 06.10.09 13:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ATTUALITA' Dell'Utri, l'innominato che faceva paura ieri come oggi, ma spesso presente: nelle intercettazioni mafiose, nelle testimonianze di chi poi è stato freddato, ed ora, anche nel caso Ciancimino.

"Vero e proprio terrore ha colto invece Massimo Ciancimino, l’ultimo figlio di don Vito, testimone diretto della trattativa. Durante uno dei tanti interrogatori cui lo sta sottoponendo la procura di Palermo è andato nel panico quando i magistrati gli hanno mostrato metà di una lettera indirizzata a Berlusconi nella quale si “chiedeva” all’onorevole la disponibilità di una delle sue reti televisive, pena uno spiacevole evento.
Scioccato per quel ritrovamento che non si aspettava, Ciancimino ha cercato di fornire una falsa ricostruzione per poi rettificarla il giorno seguente: «Io ho paura. Quando si tratta di Berlusconi e Dell’Utri, io ho paura. Questo è un gioco molto più grande di me».

Libramente tratto da:
http://www.terranews.it/news/2009/10/dell%E2%80%99utri-un-nome-da-non-nominare-invano

cettina. .., isola Commentatore certificato 06.10.09 13:52| 
 |
Rispondi al commento

Alcuni mesi fa.....
Ops ... tra qualche tempo ci sara' la sentenza sulla Mondadori, mi sa' che dovro' pagare ....
Vediamo che si puo' fare... mumble... mumble....
IDEA !!!!
Uno bello scudo fiscale, riporto anonimamente i capitali dall'estero pago una miseria al fisco , piango e strepito perche' i giudici mi hanno fatto pagare e cosi' milioni di italiani sarebbero pronti anche a scendere in piazza e faccio un po' di vittimismo che so' bravissimo.
Pago.... con i soldi prima esportati e poi rientrati praticamente gratis... e' divento un santo martire.
Perfetto .... mi consenta....

umberto m., parma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 06.10.09 13:48| 
 |
Rispondi al commento

Spero che la Consulta decida in piena tranquillità e che, quindi, decida di bocciare il lodo Alfano.
Approvarlo potrebbe inescare un gravissimo problema di aumento di protervia da parte del premier.

Oltrettutto a chi lo difende dicendo che non si può governare con la magistratura alle calcagna, rispondo che un premier dovrebbe avere una curriculum illibatissimo essendo il rappresentante di un'intera nazione.

Anche un piccolo dubbio sulla sua onestà metterebbe in crisi l'intero suo operato.

Il nostro premier di scheletri negli armadi ne ha tanti, direi troppi!

cettina. .., isola Commentatore certificato 06.10.09 13:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ricordarsi comunque che il "buon dio" lo sta punendo per aver esagerato, oramai lo abbandona e lo punisce. finalmente si è accorto che è falso, cinico, spietato e quant'altro l'umano è capace di tirare fuori.
poi cè da ricordarsi che oltretutto porta sfiga, quando cè lui al potere, succede di tutto!
togliamolo se non vogliamo altre disgrazie!!!!!!!

valter p., roma Commentatore certificato 06.10.09 13:42| 
 |
Rispondi al commento

FANTASTICO GHEDINI

"La legge è uguale per tutti ma non sempre lo è la sua applicazione"

Il grande Avvocato del Nano dopo le sue esilarati uscita dell'"Utilizzatore Finale",

Ha voluto ribadire in una sede istituzionale

che vale la legge

"Io So'io e voi non siete un cazzo!"

http://www.youtube.com/watch?v=Zjh42nsncFs


Massimiliano P., Bologna Commentatore certificato 06.10.09 13:39| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione

I BUTTAFUORI del blog???

LENIN DI PIETRO
Korowiew
Morris Fleed (goblin)

GERONIMO .. Commentatore certificato 06.10.09 13:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma guardate che il berlusca ormai è il passato, lo stanno abbandonando tutti. L' uomo di plastica ormai è diventato imbarazzante per chi lo manovra, banche, mafia, p2 etc. Ieri la mazzata dei 750 mln di euro, oggi probabilmente gli salta il lodino...gli stanno facendo capire che ormai è finita ed è meglio se si ritira senza rompere troppo, altrimenti gli portano via anche le mutande. La mafia ragiona cosi...quando esageri ti rimuovono con le buone o le cattive...riina e brusca docet

franco castelli 06.10.09 13:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il premier pronto alla sfida
"Un decreto per lo scudo Alfano"
di LIANA MILELLA

è un articolo pro berlusconi a dir poco su repubblica.it

repubblica fa davvero paura: doppiogiochista totale.

il messaggio è: aver paura di berlusconi, dissesto istituzionale, inutilità dell'azione perchè tanto farà un decreto: PAZZESCO!

Paolo B. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 06.10.09 13:33| 
 |
Rispondi al commento

gli ultimi 150 anni d'Italia, hanno visto diversi statisti e capi di governo, negli ultimi 15 anni, noi Italiani, abbiamo visto alternarsi al governo, un personaggio di nome "nanocapo", che si è dichiarato senza ombra di dubbio il "migliore".
ora se pensiamo cosa di migliore abbia fatto; 1) sanatoria; 2) lodo schifano; 3) leggi sul conflitto (essendo lui il conflittuato.....); 4) salvabanche; 5) salva costruttori; 6) salvapetrolieri; 7) lodo alfano; etc.........

ora se analizziamo che l'unione Europea, boccia puntualmente il 90% delle leggi che lui fà, cosa rimane.........solo ed esclusivamente cosa per lui e pochi eletti.

L' Abruzzo.......solo il suo dovere, niente più......., lotta all'inflazione, alla recessione, alla disoccupazione, solo per lui........, se pensiamo che l'uniche aziende a portare profitti elevati, caso strano sono solo le sue e poche altre.

ora 1) ma chi caxxxo gli crede?; 2) come caxxxo fanno ancora a votare per lui'; 3) ma come mai la chiesa ancora gli và dietro?;
1) quelli che introitano con lui (quindi tengono "sotto" tanta gente; 2) vota per lui chi ancora crede che "cristo è morto di freddo"; 3) la chiesa ancora lo segue, perchè dice "comunista" a chi gli è contro;

valter p., roma Commentatore certificato 06.10.09 13:33| 
 |
Rispondi al commento

GODO O GALERA!
SE LA CORTE ACCETTA IL LODO IO GODO.
E SE LA CORTE RIGETTA IL LODO?
SOFFRIREBBE IL 163%(CENTOSESSANTATREPERCENTO)DEL POPOLO ITALIANO. CHE MI AMA.
LA CORTE,QUINDI,DEVE TENER CONTO DEL CONSENSO E NON DEL DIRITTO.
BACINI A TUTTI. PAPY

rocco matarozzo, bitritto Commentatore certificato 06.10.09 13:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

buon pranzo a tutti
a dopo scelleratissimo popolo di sfigati(come me)

fly on-line Commentatore certificato 06.10.09 13:25| 
 |
Rispondi al commento

In questo momento su tg5 passano interviste agli abitanti di un paese in cui c'è una centrale nucleare, tutti unanimamente contentissimi, come dice il tg5.
Solo che poi fanno brillare le navi cariche di scorie in mare, magari in calabria, tanto ai pesci non succede nulla, nemmeno a chi li mangia.
La signora dice che non ha mai pensato ad una catastrofe, e certo, con questa "libertà di informazione"!

Diego Egreen Commentatore certificato 06.10.09 13:25| 
 |
Rispondi al commento

ho appena spedito questo messaggio alla corte costituzionale:
speditene altri...
http://www.cortecostituzionale.it/RelazioniCittadini/scriviallacorte/scriviallacorte.asp

salve, vedo che state dibattendo sulla costituzionalità del lodo alfano.
vi vorrei ricordare che l'articolo 3 della nostra costituzione dice:
Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali.
ricordatevi di questa cosa. grazie

alessandro v 06.10.09 13:22| 
 |
Rispondi al commento

.....
le minacce a ruotolo gliele ha inviate santoro per aumentare gli ascolti della prossima puntata.

ma chi e' quel fesso che ha tempo da perdere e fa ste cose ? a chi interessa ruotolo ?
enrico maria della rovere

=============================================

Si chiama equipollenza. Un po' come le bombette che si mandava Emilio Fede. Ma il suo audience è rimasto sempre di quattro sfigati: ai suoi attentati non ha creduto nessuno.

Pace e Bene

Luca Popper, Milano Commentatore certificato 06.10.09 13:21| 
 |
Rispondi al commento


Simmo 'e Napule paisà! di Beppe....

Napolitano ha comunicato con gli italiani sulla cena tra Mazzella e Napolitano (ma quanti sono questi Napolitano?) e il corruttore Silvio Berlusconi. Cena in cui NON si è parlato del Lodo Alfano. Morfeo ha detto, sulla serata a casa Mazzella, che lui non vuole interferire in quanto rientra: "nella sfera di insindacabile autonomia della Corte Costituzionale". Con la Corte possono interferire solo il presidente del Consiglio, il ministro della Giustizia Alfano e il presidente della commissione Affari Costituzionali. Tutti tranne lui, il presidente della Repubblica. Il presidente della Corte Costituzionale Francesco Amirante si è però fatto sentire e ha chiesto di: "Abbassare i toni".
Due presidenti di due istituzioni che rappresentano tutti i cittadini italiani si preoccupano solo di salvare le forme. Una volta i panni sporchi si lavavano in casa, oggi non si lavano nemmeno più, li si nasconde e, se emanano un lezzo nauseabondo, gli auguri e gli auspici sono di "una tregua nelle polemiche".
La Corte Costituzionale è composta da 15 persone. Chi sono questi giudici? Come si diventa giudice costituzionale? Il profilo ideale per diventare membro della Consulta è un'età superiore ai settant'anni, una laurea in giurisprudenza, ma soprattutto essere nato a Napoli o in Campania. Su 15 componenti nove sono campani, di cui cinque napoletani. Completano la squadra due romani, un siciliano, un toscano, un ligure e un lombardo. Trovo corretto riportare i nomi dei giudici, da loro dipende la democrazia in Italia e l'applicazione dell'articolo 3 della Costituzione: "tutti i cittadini sono uguali di fronte alla legge".
continua nel post:

http://www.beppegrillo.it/2009/07/il_tour_gastron.html


tinazzi ., Albano Laziale Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 06.10.09 13:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il Lodo Alfano permette a Berlusconi di rubare, abrogatelo giudici , non date retta a quei due che sono stati a cena insieme all'imputato.

cesare beccaria Commentatore certificato 06.10.09 13:14| 
 |
Rispondi al commento

GOLPE STRISCIANTE
ma non troppo
12.42 Pecorella(avv.del pedonano) non esclude un altro Lodo
Rispondendo ai giornalisti l'avvocato Pecorella ha precisato che, nell'ipotesi di bocciatura del Lodo Alfano, "le motivazioni della Corte Costituzionale potrebbero lasciare spazio a ulteriori modifiche della legge". In sostanza, la maggioranza potrebbe varare un Lodo-ter per adattare lo scudo anti-processi a eventuali nuove obiezioni della Corte.

fly on-line Commentatore certificato 06.10.09 13:14| 
 |
Rispondi al commento

La Politica è fatta da persone in carne o ossa.
Vanno cambiati metodi di selezione (e criteri).

Poi MAGARI entreremo ne dettaglio dei problemi pratici per parlarne.

INTANTO
FACCIO PRESENTE
Che l'associazione Luca Coscioni
HA FATTO IL CONGRSSO
ON LINE
Con video e post.
E' in corso oggi stesso.

Ciò Significa che ALLA FINE SI CONVERGE TUTTI SULLO STESSO OBIETTIVO.

La rete come Democrazia.
Non come Nuovo Fascismo mondiale.

Poi possiamo dare un'occhiata meglio agli interventi per vedere come fatti tecnicamente.
Lo farò anchio appena posso.

Ma sull'idea di base ci sono arrivati anche loro.
Saluti

Alex Scantalmassi Commentatore certificato 06.10.09 13:10| 
 |
Rispondi al commento

Pecorella: "Ora è investito dal popolo, quindi è 'primus supra pares'"

Ma che dice questo qua? Il premier ha il mandato elettorale per governare il paese nell'ambito delle leggi costituzionali, non è stato autorizzato da nessuno nè a violarle, nè a delinquere.
Questo paese è malato di schizofrenia governativa con gravi crisi epilettiche.

Pace e Bene

Luca Popper, Milano Commentatore certificato 06.10.09 13:10| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento
Discussione

non ricordo piu' il nome di quello che la menava sempre su coi 12000 euro di Bossi : come mai non ne parla piu' ?

enrico maria della rovere Commentatore certificato 06.10.09 13:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"""""""""Pecorella: "Non sarà un giudizio politico"

Terminata l'udienza, l'avvocato Gaetano Pecorella

si è dichiarato ottimista: "Ho fiducia nella

decisione della Corte. Non sarà un giudizio

politico....."""""""

--------------------------------------------------

Concordo in pieno.
Sarà più probabilmente un giudizio eno-gastronomico......


Scel.lerat.ezza Michelin.....

maurizio spina Commentatore certificato 06.10.09 13:05| 
 |
Rispondi al commento

le minacce a ruotolo gliele ha inviate santoro per aumentare gli ascolti della prossima puntata.

ma chi e' quel fesso che ha tempo da perdere e fa ste cose ? a chi interessa ruotolo ?

enrico maria della rovere Commentatore certificato 06.10.09 13:04| 
 |
Rispondi al commento

cominciano a minacciare i migliori giornalisti, si stanno muovendo i killer di berlusconi, coraggio Ruotolo, siamo con te, non sei solo.

cesare beccaria Commentatore certificato 06.10.09 12:58| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 9)
 |
Rispondi al commento

Faccio seguito al commento di ieri delle ore 15.57.Ho letto che il caso MINZOLINI viene portato dal presidente Paolo Garimberti al CDA.
Certamente non inviteremo a cena i componenti del Consiglio di Amministrazione però inondiamoli di Mail per rimandare a casa Minzolini. Lo dice anche il Consigliere Rizzo Nervo nell'intervista rilasciata a Repubblica la pensa allo stesso modo. Allora moviamoci..............

Salvatore ., roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 06.10.09 12:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

lo so è stato già detto ma è importante scriviamo tutti alla corte costituzionale contro il lodo alfano... dobbiamo subissarli di mail....forza...

http://www.cortecostituzionale.it/RelazioniCittadini/scriviallacorte/scriviallacorte.asp

oppure

ccost@cortecostituzionale.it

forza che forse ci fanno la grazia!

Emanuela A. Commentatore certificato 06.10.09 12:55| 
 |
Rispondi al commento


12.30 "DELUSO" IL COSTITUZIONALISTA DELLA PROCURA
Alla fine dell'udienza il costituzionalista Alesandro Pace che rappresentava la Procura di Milano, si è detto "deluso" dalla decisione della Corte di dichiarare inammissibile il suo intervento a favore dei pm di Milano. "E' una decisione che non fa ben sperare". In pratica i quindici giudici della Corte hanno potuto ascoltare soltanto quattro interventi - i tre difensori di Berlusconi e l'avvocato dello Stato - tutti favorevoli al Lodo Alfano.


12.40 PECORELLA: "NON SARÀ UN GIUDIZIO POLITICO"
Terminata l'udienza, l'avvocato Gaetano Pecorella si è dichiarato ottimista: "Ho fiducia nella decisione della Corte. Non sarà un giudizio politico, la Corte esaminerà il Lodo solo sul piano tecnico costituzionale".

12.42 PECORELLA NON ESCLUDE UN ALTRO LODO
Rispondendo ai giornalisti l'avvocato Pecorella ha precisato che, nell'ipotesi di bocciatura del Lodo Alfano, "le motivazioni della Corte Costituzionale potrebbero lasciare spazio a ulteriori modifiche della legge". In sostanza, la maggioranza potrebbe varare un Lodo-ter per adattare lo scudo anti-processi a eventuali nuove obiezioni della Corte.

Jacopo della Quercia (jdq) Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 06.10.09 12:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

da parte mia un dogma su cui rigidirsi

Elettori ed e-Lezioni da imparare...

Al neo (o forse xenne) mercato del voto a rendere.
========
C'è colui che non accetta conpromessi e deciso s'astiene (senza alternative credibili)

C'è colui che accetta promesse e deciso sostiene (ma spesso rimane deluso)

C'è colui che ritiene di far sottintesi in cambio di favori e concessioni

C'è infine colui che non comprende e non è mai compreso ma si spinge dove la corrente lo conduce sperando di galleggiare.
=======================
Paragonato al Mercato della compravendita di merci

C'è chi guarda la merce esposta e se ne va nauseata.

C'è chi nonostante l'odore di cui s'avvede acquista turandosi il naso.

C'è chi concorda con il mercante di spartire la merce che nasconde dietro al banco.

C'è infine coloro che non sapendo chi e cosa scieglere guarda al prodotto maggiormente diffuso sperando sia di suo gusto.
===========

In un sistema elettorale-mercantile come questo spesso si lascia più esposta alla vendita la merce già bacata dai vermi, e preferendo rimandare la vendita di quella integra finchè non va esaurita la prima, compromettendo però dai vermi anche l'ultima che in fin dei conti comporta ammalare tutto il prodotto ed gli acquirenti, ad una società che si nutre esclusivamente di marcescienze.

Sei certo che l'acquisto incauto di quel che vi si propone a lungo andare vi sia un vantaggio.

E' meglio cercare mele sane e mature e pagarle bene o portare a casa mele acerbe o marce vendendo la propria dignità di essere umano? rifletteteci!

(da un ex elettore di FI prima che sapesse quel che vi s'annida nell'elezione, e che non può votare a sinistra per incompatibilità di fede)

A Pace =Senza(l)t(r)o Intend(t)o=

A Pace (ricercatore del buonsenso), Italia Commentatore certificato 06.10.09 12:52| 
 |
Rispondi al commento

Drag and Drop

***********

Glossario della Corte costituzionale

Udienza pubblica (o seduta pubblica):
Riunione della Corte aperta al pubblico, nella quale le questioni vengono trattate con la relazione del giudice incaricato e con l'intervento degli avvocati delle parti e del foro erariale.

-----

Pecorella: «Berlusconi primus super pares». «Con le modifiche apportate alla legge elettorale, il presidente del Consiglio non può più essere considerato uguale agli altri parlamentari, ossia non è più "primus inter pares', ma deve essere considerato "primus super pares"». Così l'avvocato Gaetano Pecorella ha difeso, davanti alla Consulta, la costituzionalità del lodo Alfano escludendo che la legge introduca elementi di disparità del trattamento e dei cittadini innanzi alla legge. Per Pecorella bisogna prendere atto del fatto che «con la legislazione di oggi sulle elezioni delle cariche politiche, la posizione del presidente del Consiglio si è venuta staccando da quella che era stata disegnata dalle tradizioni liberali».
----

Per Pace il fatto che i giudici della Consulta abbiano giudicato "inammissibile" la costituzione in giudizio dei pm di Milano nell'udienza sul lodo Alfano «apre spiragli a che la sentenza su questa norma ribalti la precedente» sul lodo Schifani e che quindi la Corte Costituzionale giudichi inammissibili i ricorsi presentati nei confronti del lodo Alfano. «Vedo negativamente - ha detto Pace - l'inammissibilità della nostra costituzione in giudizio ma, d'altra parte, se questi giudici sono riusciti a fare la sentenza che hanno fatto sul caso Abu Ammar (fu dato torto alla Procura di Milano e mantenuto il segreto di Stato sugli atti riguardanti le extraordinary redention, ndr.) possono fare tutto».

*************

Si evince che qui non si tratta nemmemo più di leggi super partes ma di Stato "super pares" di se stesso.

Hasta zozzoni... e me cojoni!

La cena di Mazzella a casa gnomo con Alfano & Co ha fruttato alla grande, s'è magnato bene qua' sera!

Giorgio Sodano Commentatore certificato 06.10.09 12:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

dalla rubrica "la perla del pirla":

prima parte:

Come sta il GURU..quello che istiga a RUBARE IN CHIESA, ed ad INIZIARE attacchi ai Blog, del genere DDoS...PING e TEPPISMI da STAMPELLATORE

Vivendo in Liguria..vedremo di ricucire la tua storia con la Legge..non esiste altra spiegazione alla tua permanenza in Rete...

E sei un IMBARAZZO dei peggiori, Bullo da estrema periferia, oltre che ESTREMISTA senza una lira in tasca e famiglia da mantenere...

Squallido te e chi ti PAGA

Ed il DURARE come un CERINO, BUGIARDO..tu SEI PAGATO per quello..indi..qui c'e' uno SCHIAVO parte di un DRAPPELLO NERO di SCHIAVI..


non ve lo dico che è l'EDemente, voglio vedere se indovinate da soli!

Mauro Medeot ( mandi) Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 06.10.09 12:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Alcuni post di Lettori de "IL GIORNALE": neppure l'uso massivo di sostanze stupefacenti può giustificare tanto....


Ma se, come dicono alcuni, Fininvest corruppe un giudice, come mai la sentenza andò contro la Fininvest? Siamo davvero al ridicolo

Si sa che un'Azienda rilevata o creata da Berlusconi Group, genera lavoro e fior di milioni; un altro imprenditore, avrebbe avuto nel cervello lo stesso motore ??? Giudice Mesiani, a buon intenditor poche parole; Comunque, d'accordo sui 750 Milioni, ma di VECCHIE LIRE ITALIANE !!!

Scommetto 100 miliardi di euro che questo Giudice nel 2008 ha votato per Veltroni.......sono strasicuro. E se non ha votato Veltroni avrà votato la sinistra estrema. Che casualità vero ?

Chiamiamo le cose con il loro giusto nome. Quello che si sta tentando di fare in italia é un vero e proprio COLPO DI STATO

Roberto Zube, Pavia Commentatore certificato 06.10.09 12:49| 
 |
Rispondi al commento

Chissà come mai quasi tutti i fatti di aggressione di immigrati contro gli italiani avvengono a Roma dove al governo ce un sindaco fascio.

Carlo Carli - Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 06.10.09 12:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Guardo la consulta e penso "se son rose fioriranno"...
...erano fiori di Lodo!

franco antonio perrone, verona Commentatore certificato 06.10.09 12:48| 
 |
Rispondi al commento

E' ARRIVATO SUPERMAN A PALAZZO GRAZIOLI
******************************************

FIGLIO DEI MEDIA

QUESTA E' L'ITALIA VOLUTA DA MEDIASET

http://www.repubblica.it/2006/08/gallerie/gente/superman-putignano/1.html

DAI FIGLI DEI FIORI AI FIGLI DEI MEDIA

BINGOOOOOO

Marco Folli, Bologna Commentatore certificato 06.10.09 12:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sentita proprio adesso!

Sandro Ruotolo minacciato di morte. Risulta anche che sia stato pedinato. Il giornalista commenta: Non mi lascerò intimidire e continuerò a fare il mio lavoro con la schioena dritta!

Forza Sandro, massima solidarietà!

olpa palo, firenze Commentatore certificato 06.10.09 12:41| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 24)
 |
Rispondi al commento
Discussione

A me sembra che la vera legge a orologeria sia lo scudo fiscale che e' stato approvato quando il Cavaliere ha saputo che doveva pagare milioni di euro alla mondadori...

se le sentenze sono a orologeria, gli scudi fiscali lo sono altrettanto

Franca Ferrari-Bridgers 06.10.09 12:39| 
 |
Rispondi al commento

L' unica cosa a cui sta sopra il NANO sono le puttane che si porta a letto !!!

Carlo Carli - Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 06.10.09 12:39| 
 |
Rispondi al commento

UN PAESE IN OSTAGGIO
***********************

RAGAZZI SIAMO MESSI MALE, MALE, MALE

SIAMO IN OSTAGGI DI UNA MADRIA DI LADRI, FARABUTTI, CRIMINALI.

IL PAESE E' PALESEMENTE SOTTO RICATTO

DAI MEDIA
DAI GIORNALISTI
DALLA CARTA STAMPATA
DA COMITATI D'AFFARI
DA UNA OPPOSIZIONE DISINTEGRATA

UN COLPO DI STATO...FORSE

NON CE LO LEVERA' NESSUNO


.

Marco Folli, Bologna Commentatore certificato 06.10.09 12:38| 
 |
Rispondi al commento

L'ultima del Fantasma di Canterville ,Ghedini, Papi ,in qualità di premier ,sta sopra agli altri cittadini . Strano noi ,ingenuamente, pensavano che stesse in culo dei suoi ruffiani .

va pensiero, scorzè ve Commentatore certificato 06.10.09 12:37| 
 |
Rispondi al commento

Ciao a tutti,
vorrei sapere se qualcuno può rispondere ad un mio interrogativo:
se è vero che una sentenza della giustizia penale ed una di quella civile, hanno stabilito che il giudizio di appello del Lodo Mondadori era viziato dal reato di corruzione, mi chiedo: la sentenza emessa dal giudice Metta è nulla? E se è nulla, la Fininvest non dovrebbe restituire al legittimo proprietario l'intero pacchetto aziendale che fu sottratto illecitamente, oltre al risarcimento di 750 milioni di euro stabiliti in sede civile?
Attendo lumi
Grazie

Benny Rossini 06.10.09 12:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Allora? non è ancora caduta quella merdaccia di premier?

Comfortably Numb Commentatore certificato 06.10.09 12:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

poesia
(in attesa di defecare)
Il CONTRADDITORIO:FORMAZIONE
ED.ED.ED.ED.ED.

una misera accozzaglia di PAPPAGALLI STIPENDIATI, genere VIRTUAL ARMATA BRANCALEONE e BAGAGLINO che traghettano la DISNIFNFORMAZIONE sui Blogs di informazione

Non contenti dell'ABUSO..scippano temi dalla Rete..parole...frasi, che RIVENDONO al Calcio(Info) Mercato che la NANO-EDITORIA (tm) non sa' PRODURRE..ne' tantomeno concepire.

traghettano la DISNIFNFORMAZIONE tanto concepire.(Info) Mercato
ED.
oppure

ARMATA BRANCALEONE e BAGAGLINO dell'ABUSO..scippano temi
che la NANO-EDITORIA (tm) non sa' PRODURRE..ne' tantomeno una misera accozzaglia
al Calcio(Info) Mercato
sui Blogs genere VIRTUAL BRANCALEONE e ARMATA O AMATA

fly on-line Commentatore certificato 06.10.09 12:35| 
 |
Rispondi al commento


LA CONSULTA

Sentenze :

1) il no ai ricorsi e quindi l'ok al Lodo Alfano

2) l'accettazione parziale con la dichiarazione
di parziale incostituzionalità del Lodo, le
cui parti non approvate dalla Consulta
potrebbero essere modificate con un disegno
di legge.

3) la bocciatura integrale
della legge, come avvenuto per il precedente
Lodo Schifani.

Due giudici costituzionali invitati a cena sono
per il punto 1)

I rimanenti giudici sono divisi fra il punto 2
ed il punto 3 .

La via italiana è far passare il punto 2) , in
questo caso ritornerà di nuovo il lodo bis a
Napolitano. Che invece di leggere ....firma.
Ma si spaccherà il parlamento....in toto.

Il punto 3 sarebbe l'unico possibile se la consulta fosse li' per far rispettare la costituzione e non essere espressione invece di forze politiche , istituzionali e della magistratura .

Tinazzi

tinazzi ., Albano Laziale Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 06.10.09 12:32| 
 |
Rispondi al commento

Una baby gang di 3 ragazzini stranieri, probabilmente romeni, rapinava e in alcuni casi picchiava anziani, di sera, vicino a parchi pubblici. In particolare nei quartieri Centocelle e Prenestino.

sono undici i pensionati che hanno denunciato di essere stati aggrediti. L'ultimo episodio risale al 30 settembre, quando un anziano e' stato brutalmente picchiato

------------

Di questi tempi, nello splendore della società liberale, sinistra e permissiva, può accadere che un anziano venga insultato e preso a pugni da un giovinetto maleducato e vigliacco e che il malcapitato muoia in seguito all'aggressione.


FORSE ZINGARO. Il giovane, pare un italiano, zingaro, pretendeva di salire sul mezzo pubblico con una bicicletta da donna, probabilmente rubata.

Il conducente, una donna, ha cercato di dissuaderlo ma è stata coperta d'insulti e minacce. A quel punto è intervenuto l'anziano che, con parole pacate e persino gentili, ha provato a calmare il passeggero.

Ma il giovane perde le staffe. E investe l’anziano a male parole: "Fatti i c...tuoi, vecchio di m...".

costui se l'è presa anche col pensionato, insultandolo e colpendolo vigliaccamente con due violenti pugni in pieno viso, e poi è fuggito.

L'anziano, caduto a terra, è morto per l'emorragia cerebrale causata dall'aggressione.

enrico maria della rovere Commentatore certificato 06.10.09 12:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

un incauto barista che ha invitato alcuni stranieri ad andare altrove finirà in tribunale con una raffica d'imputazioni che vanno dalle ingiurie alla violenza privata con l'immancabile finalità (aggravante) della discriminazione razziale e dell'odio etnico.

Tutto è nato da un caffè che la proprietaria di un bar-gelateria avrebbe rifiutato, con una scusa, a tre nordafricani.

La donna, infatti, deve fare i conti con la presenza quotidiana di una trentina di immigrati nel suo locale: costoro, dopo aver ordinato un caffè, se ne stanno tutto il giorno a bighellonare nel suo bar, di fatto impedendo l'accesso ai clienti e occupandone i posti a sedere. La barista, così, si sarebbe inventata un guasto alla macchina del caffè, ma degli avventori nordafricani non le hanno creduto ed è nata un'accesa discussione, alimentata dall'arrivo della convivente (italiana) di uno di questi stranieri.

A questo punto nel battibecco è entrato anche il contitolare del bar gelateria, spiegando che ne aveva piene le scatole di lavorare in questo modo e cercando di togliere le sedie agli stranieri.

Apriti cielo! Il barista si è trovato subito davanti alle forze dell'ordine che, invece di verificare come mai tanti stranieri passassero la giornata al bar (ma il permesso di soggiorno non era legato al lavoro?!), si sono premurate di far scattare una denuncia per razzismo nei confronti del gestore del locale.

enrico maria della rovere Commentatore certificato 06.10.09 12:25| 
 |
Rispondi al commento

FERMATE IL MONDO: voglio far scendere certo ED

meri c Commentatore certificato 06.10.09 12:21| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 9)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Formigoni

«Grillo si presenti alle regionali anche in Lombardia».

«Se ha idee così frizzanti, scoppiettanti e innovative come dice - aggiunge il presidente lombardo - le metta alla prova. Venga in Lombardia, raccolga milioni di voti e metta in atto le sue splendide idee. Che gli piaccia o che non gli piaccia, ormai Grillo non è più un comico ma un politico».
........
Dal giornale
I grillini per il momento non sono riusciti a mettere insieme abbastanza forze per presentarsi alle elezioni lombarde della prossima primavera e hanno deciso di puntare solo sul Piemonte e sull’Emilia Romagna, dove le chance sembrano di più. Probabilmente il Movimento scenderà in campo anche in Campania.
.......

Và benissimo , sottovalutateci .....irrideteci e parlate di noi....

Sarete spazzati via senza sapere il perchè.

Tinazzi

tinazzi ., Albano Laziale Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 06.10.09 12:20| 
 |
Rispondi al commento

Perchè quando Sircana è andato a trans Santoro è stato zitto?

enrico maria della rovere Commentatore certificato 06.10.09 12:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Corte Costituzionale sul Lodo Alfano, “PROCURA NO, GHEDINI & C. SÌ”?

1) MA che titolo fare intervenire “L'AVVOCATO GHEDINI” se la PROCURA DI MILANO VIENE ESCLUSA?

2) L'avvocato interviene in nome di chi, e in difesa di cosa, se manca l'accusa?

Paolo R. Commentatore certificato 06.10.09 12:17| 
 |
Rispondi al commento

12.00 Pecorella: "Il premier è superiore ai ministri"
L'avvocato e parlamentare Gaetano Pecorella, precisando di occuparsi "solo delle questione poste dal Gip di Roma", ha sostenuto che il Lodo Alfano non può essere paragonato al Lodo Schifani che fu dichiarato incostituzionale. "La nuova legge elettorale ha sostanzialmente modificato l'identità costituzionale del premier. E già prima la legge sulla Presidenza del Consiglio aveva affidato solo a lui il potere di tenere i rapporti con le istituzioni europee e le confessioni religiose. Quindi ora - ha proseguito Pecorella - il premier non è più solo un 'primus inter pares'", cioè una figura equivalente ai ministri, "ma è indicato e votato come capo della coalizione presentata agli elettori. Quindi ora c'è una investitura diretta dalla sovranità popolare".
Nell'intervento lo stesso Pecorella ha chiarito che, tecnicamente, questo rafforzamento dei poteri del premier "segna un distacco dalla tradizione degli Stati liberali". E proprio questo giustificherebbe la sospensione dei processi penali anche con "legge ordinaria".


QUESTA E' PROPRIO AL DI LA' DI.... TUTTO!!!

liliana g., roma Commentatore certificato 06.10.09 12:17| 
 |
Rispondi al commento

http://temi.repubblica.it/espresso-lodo-alfano/2009/10/02/segui-la-diretta/?com=4#commenti

La diretta della Consulta su Repubblica.

Non sono stati accettati i PM, ma gli avvocati di Berlusconi si: Ghedini, Longo e Pecorella.

PS. Ma Pecorella non è quello che ha proposto la legge che prevede l’inappellabilità da parte del pubblico ministero delle sentenze di proscioglimento che è stata giudicata incostituzionale?
E non è quello che è stato proposto da Berlusconi come giudice della Corte Costituzionale?

cettina. .., isola Commentatore certificato 06.10.09 12:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Dalle splendide PENNE de **il giornale** e loro PIAZZISTI

Due dichiarazioni al FULMICOTONE

L'arringa di Ghedini

"La legge è uguale per tutti, ma non per forza lo è la sua applicazione, come già detto da questa Corte".

È quanto ha sottolineato l’avvocato Nicolò Ghedini, nel corso della sua arringa di fronte ai giudici della Corte costituzionale.

"Questa legge - ha aggiunto il legale del premier Berlusconi - va valutata ex se, ma anche in base alle norme sul legittimo impedimento.

Per questo - ha concluso - credo che sia perfettamente aderente al dettato costituzionale", nonché "ai principi enunciati da questa Corte", nella pronuncia del 2004 con cui venne bocciato il Lodo Schifani.

L'invito di Pecorella

"Ci aspettiamo che la Consulta decida con grande serenità, dimenticando le questioni politiche".

L'auspicio è di Gaetano Pecorella che preferisce non fare previsioni:

"Comunque siamo fiduciosi".

All'indomani della sentenza del giudice civile di Milano sul lodo Mondadori, Pecorella esclude qualsiasi connessione con il giudizio di oggi:

"Il lodo Mondadori non c'entra niente, penso che questi giudici non si faranno influenzare".

Rispetto all'ipotesi di un rinvio della decisione dei giudici costituzionali alle prossime settimane, il legale del premier si dimostra scettico:

"E' vero che se anche un giudice lo richiede, il presidente della Consulta di solito lo concede, ma io credo che la decisione arriverà nei prossimi giorni". "Mi auguro che la Corte - conclude - apprezzi e condivida" il fatto che nel lodo Alfano siano state recepite le indicazioni della Corte sulla precedente sentenza di bocciatura del lodo Schifani".

Il Link

http://www.ilgiornale.it/interni/lodo_alfano_allesame_consulta_pecorella_si_dimentichi_politica/06-10-2009/articolo-id=388669-page=0-comments=0

Doveroso leggere il Redazionale, per PERCEPIRE le disperazioni a casa del PICCHIATORE IN CAPO e suoi ASSISTENTI VIRTUALI sparsi dappertutto

Piermaria M. Commentatore certificato 06.10.09 12:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"FATTI bannare, BUFFONE !!!

fly on-line Commentatore certificato 06.10.09 12:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione


"È un clima di prostituzione diffusa, morale e materiale. Si prostituiscono gli amministratori pubblici vendendo gli appalti, gli imprenditori comprandoli, si prostituiscono i giornalisti chiedendo favori e restituendoli sulla pagina, si prostituiscono i pittori e gli artisti per la grazia di una personale, si prostituiscono gli intellettuali e i critici d'arte, si prostituiscono le belle dame della borghesia (...), si prostituiscono perfino le puttane non più vendendosi, onestamente, per danaro ma per le protezioni che i m-agnaccia della partitocrazia possono assicurare. Leccare i piedi è lo sport più praticato (...)

In questa Milano dominata dai partiti (...) c'è tutto tranne la politica. Le feroci lotte fra i colonnelli e i sergenti (...) non sono mai per un'idea ma per una poltrona e i quattrini che ne derivano. La cosa pubblica (...) è «cosa nostra» e la differenza con la Sicilia sta solo nella maiuscola."

Questo scriveva Massimo Fini in un editoriale dal titolo "Le prostitute di Tangentopoli". Era il 30 aprile del 1993.
Sono passati sedici anni da allora. Anni trascorsi invano , si direbbe, se non fosse per la loro fecondità in quanto a marciume, volgarità, amoralità.

Annamaria Farina 06.10.09 12:00| 
 
  • Currently 3.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ieri sera a Blob è stato trasmesso un flash della presentazione del movimento da parte di Grillo di domenica scorsa, nella quale criticava la manifestazione che si era tenuta a Roma, per la libertà di informazione: MA HO CAPITO BENE o ero solo distratta ????????????????? Nel caso fosse così non capisco allora a che gioco stia giocando qui il capobaracca.....

Buonpranzo blog

meri c Commentatore certificato 06.10.09 11:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

il megacoglionazzo mi definisce
Il Nipotino di COssIGA, che semina VIRUS
minkione
non l'hai ancora capito che sei il re dei bannati?
duri poco
edsugaminkia
e se continui a scrivere ste belinate di cui sotto
sei da ricovero
^^^^^^^^^^^^
*****

Carissimo,

se sei stato scezzato mentre in TIBBU trasmettevano TRASH e quel linguaggio e' pnetrato nel tuo DNA, cosa fai sui Blogs, oltre che guadagnarti un MISERO e ZOZZO salario..

Spiega alla Platea di FEDELISSIMI della Curva..tu devi spiegare, bamboccino Ne' Ne'..che esegui ORDINI
Piermaria M.
**************
post scriptum
il "CARISSIMO" DEDICALO al tuo psichiatra

fly on-line Commentatore certificato 06.10.09 11:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"FATTI PROCESSARE, BUFFONE !!! "

(dedicato al nostro Superpremier, tanto deriso e criticato dai mass media internazionali)

Carmelo Di Stefano Commentatore certificato 06.10.09 11:57| 
 |
Rispondi al commento

Lodo Alfano, la Consulta
dice no all'intervento dei pm.

(e te pareva!)

Ma quel Lodo non è una vera immunità.
Di Nicolò Zanon.

http://www.corriere.it/politica/09_ottobre_06/lodo_immunita_zanon_ec38df8a-b238-11de-9355-00144f02aabc.shtml

Ma è anche giusto sapere chi è Nicolò Zanon:

Nicolò Zanon
Docente di Diritto costituzionale nell'Università di Milano
Nicolò Zanon è professore ordinario di Diritto costituzionale nella facoltà di Giurisprudenza dell’Università di Milano. Membro del comitato scientifico della rivista Giurisprudenza Costituzionale, componente della direzione della rivista Quaderni Costituzionali. Avvocato cassazionista, è stato editorialista dei quotidiani Il Sole24Ore e Il Giornale, collabora attualmente con il quotidiano Libero. È membro del Comitato legislativo della Regione Lombardia, organo di consulenza della Giunta regionale. È membro del centro studi A. Marongiu, costituito presso l’Unione delle Camere Penali Italiane. Fa parte del consiglio d’amministrazione della Fondazione Italiana per la Ricerca contro il Cancro (FIRC).

Capito?
E' collaboratore de il Giornale e di Libero.......

cettina. .., isola Commentatore certificato 06.10.09 11:56| 
 |
Rispondi al commento

Beh, direi meglio la seconda! (O Lodo, o carcere)

Dario Remigi 06.10.09 11:54| 
 |
Rispondi al commento

Onorevole Bonaiuti

Conceda al POPOLO, ogni tanto, il privilegio di definire le Sue encomiabili esternazioni, per quello che REALMENTE sono

Disperati TENTATIVI LESSICALI, di una RETORICA da Medioevo..

Abbiamo, e si sa', una famiglia da mantenere, Onorevole..spero che La avvisino che TROPPA RETORICA e RIPETUTE celebrazioni alle FINZIONI MEDIATICHE, stanno trasformando il Paese in un PERPETUO CABARET sempre meno divertente, checche' ne dicano i DOGMI dei sondaggisti panzoni e non, e dei GURU della statistica (una pseudo-scienza, del tutto paragonabile alla NUMEROLOGIA del WIN-FOR-LIFE...la celebrazione del TAROCCO a cui il ben distinto Collega Altissimo, STRANAMENTE, non dedica le sue premurose attenzioni, da oltre confine...subito oltre confine

Ecco l'On Bonaiuti

Roma, 11:14

BONAIUTI, TERMINEREMO MANDATO E ALTERNATIVA NON C'E'"La questione e' semplicissima: da un lato c'e' un governo votato dalla stragrande maggioranza degli elettori, che vede in Berlusconi un saldo e sicuro presidio della democrazia. Un governo che fa, concreto, che agisce e non e' il solito chiacchierone del passato. Dall'altro lato, una serie di forze che cercano continuamente di sminuirne l'operato nel tentativo, del tutto vano, di arrivare ad un'altra soluzione che, tra l'altro, non c'e'". Paolo Bonaiuti descrive cosi' le forze in campo e rivendica che "il governo e' stabile, solido, forte, robusto e Berlusconi ha un indice di popolarita' nel Paese che si consolida di fronte agli attacchi, anziche' diminuire come vorrebbero i suoi detrattori". Il sottosegretario alla presidenza del Consiglio, ospite di Mattino5, parla della sentenza sul Lodo Mondadori giudicando "abbastanza strano che una sentenza del genere esca 20 anni dopo, ma in questo momento - rimarca - assistiamo a una serie di ribaltamenti della realta' davvero incredibili". Si torna alle etc

Il Link

http://www.repubblica.it/ultimora/24ore/BONAIUTI-TERMINEREMO-MANDATO-E-ALTERNATIVA-NON-CE/news-dettaglio/3726005

Piermaria M. Commentatore certificato 06.10.09 11:53| 
 |
Rispondi al commento

"La legge è uguale per tutti ma non necessariamente la sua applicazione". Nella foga, Ghedini ha definito "straordinarie" le eccezioni previste dalla legge ordinaria sui reati ministeriali

da la diretta dell'espresso

MAVALA'VALA'VALAAAAA'

liliana g., roma Commentatore certificato 06.10.09 11:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La BUFALA del BLOG DISTRUTTO

Allora,

seguendo la (DIS)informazione via le informaaioni disponibili in Rete ed il cartaceo spedito all'estero (Corriere della Sera in primis), e' ovvio che al MOMENTO...(dura da 20 anni...NDR) la Rete ed il Blog, come lo USA il Beppe...non ha pari..andrei anche al di la'dei confini..non ha pari per contenuto e TEMI gettati li', perche' li si capisca..SE INTERESSANO..e li si legga

Il CONTRADDITORIO:

una misera accozzaglia di PAPPAGALLI STIPENDIATI, genere VIRTUAL ARMATA BRANCALEONE e BAGAGLINO che traghettano la DISNIFNFORMAZIONE sui Blogs di informazione

Non contenti dell'ABUSO..scippano temi dalla Rete..parole...frasi, che RIVENDONO al Calcio(Info) Mercato che la NANO-EDITORIA (tm) non sa' PRODURRE..ne' tantomeno concepire.

Buon giorno ED.
Piacere di...RILEGGERTI.
Ma che dici mai?
Qui dentro, mi sa, che la misera accozzaglia di pappagalli stipendiati ormai...la vedi solo tu.
Le firme migliori o sono andate via (piu' precisamente le avete fatte scappare!) o intervengono sempre piu' raramente.

E poi scusami ma non eri tu che qualche mese fa facevi le lodi alla sottoscritta per L'ELOGIO DEL COPIA-INCOLLA???
Credimi, pure i copiaincolla DIGNITOSI sarebbero serviti ad incrementare il contatore e ad apportare la QUALITA',che tu mi insegni, rende un blog degno di quel nome.


A me risulta che il BLOGFEST sia un evento molto
importante cui partecipano anche NOTI giornalisti, un evento insomma che ha la sua credibilita'.
Solo se vuoi pensare che MAIN SPONSOR era la TELECOM...

Peccato sia finita cosi': il blog doveva essere la vetrina del MOVIMENTO e invece IL DISASTRO e' coinciso con l'evento di MILANO.

P.S.

NON TI SPRECARE A DIRMI CHE SONO STIPENDIATA DAL NANO.

Con immutata stima.
Monica.

Monica C. FRATTAMAGGIORE Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 06.10.09 11:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

FEMORE ROTTO PER il parlamentare pdl

(peccato, solo il femore)

Moto contromano sulla Tangenziale Est:
un morto, ferito il senatore De Gregorio

L'incidente alle due di notte: il motociclista si è inserito nel tratto urbano della A24, schiantandosi su un'auto.

LO SCONTRO - A quanto si apprende, un pregiudicato a bordo di uno scooter ha imboccato contromano una rampa scontrandosi frontalmente con l'auto su cui viaggiava il senatore Sergio De Gregorio.
L'uomo è morto sul colpo.
De Gregorio è stato invece trasportato all'ospedale Pertini e ha riportato una frattura del femore. Illeso il suo autista. I rilievi sono stati effettuati dalla polizia stradale.

http://roma.corriere.it/roma/notizie/cronaca/09_ottobre_6/moto_contromano_raccordo-1601846307099.shtml

===========================

Già sanno che si trattava di un pregiudicato?
E già sanno come sono andate le cose?
Alle 2 di notte che ci faceva il "grassone" in tangenziale?

cettina. .., isola Commentatore certificato 06.10.09 11:48| 
 |
Rispondi al commento

di quanto accaduto in grecia alcun mezzo di informazione ha parlato.... chissà perchè.

Morris Fleed (goblin) Commentatore certificato 06.10.09 11:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La Diretta dalla Consulta

Ottima idea de L'Espresso, leggibile al Link copiato qui sotto

Ed il MA' VA' LA'..VA' LA'..VA' LA'.NAZIONALE..esordisce con una SPARATE delle SUE

********
11.30 Ghedini:
"
La legge è uguale per tutti ma non la sua applicazione
"

L'avvocato Niccolò Ghedini ha difeso il Lodo Alfano spiegando che "si ferma solo il processo, ma la responsabilità penale dell'imputato resta integra".

Secondo Ghedini le nuove norme "rispettano i principi e le finalità già approvate dalla Corte Costituzionale" quando bocciò il Lodo Schifani. Questa volta, insomma, la legge blocca-processi è fatta con regole "rispettose della Costituzione".

Ed ora la FOLLIA cresce di INTENSITA'

11.35 Ghedini:

"Legge ordinaria anche per i reati ministeriali"

Per l'avvocato Ghedini, non era necessaria una legge costituzionale per salvare il premier dai suoi processi penali.

Lo dimostra il fatto che "c'è già una legge ordinaria la n. 219 del 1989, che prevede sostanziali diversità procedurali tra il comune cittadino e il ministro.

Anzi, non solo il ministro ma anche il privato che concorre nel reato ministeriale".

Come esempio Ghedini ha citato la possibilità per il ministro-imputato di "prendere visione degli atti prima della conclusione delle indagini".

"C'è addirittura una diversità di regime per le intercettazioni e le misure di limitazione della libertà personale".

E tutto con legge ordinaria.

Di qui il fulcro del ragionamento di Ghedini:
"La legge è uguale per tutti ma non necessariamente la sua applicazione".

Nella foga, Ghedini ha definito "straordinarie" le eccezioni previste dalla legge ordinaria sui reati ministeriali.

Bravo...Cittadino GHEDINI..Bravo....!!!!! :::)))

http://temi.repubblica.it/espresso-lodo-alfano/2009/10/02/segui-la-diretta/

Il Credito a Paolo Biondani

Piermaria M. Commentatore certificato 06.10.09 11:45| 
 |
Rispondi al commento

Salve a tutti!!
Ogni tanto ritorno,e questa volta per lanciare una proposta.
Se dovessero confermare il lodo alnano,ogni libero cittadino dovrebbe autoproclamarsi lodanizzato e mandare copia alla corte.
Io,per esempio,in carcere non ci posso andare,ho una bimba piccola. E ai domiciliari,neanche a parlarne..devo uscire a prendere il latte!!(e portare pure il cane a passeggio)

LODANIZZIAMOCI TUTTI!!!!
(e che se ne vada a putt..una volta per tutte sto paese del cavolo)

SEI GRANDE BEPPE!! Commentatore certificato 06.10.09 11:44| 
 |
Rispondi al commento

TG-MANDI..AMOLI mattina

sentenza tecnica, e non politica, per il lodo alfano!
così almeno dicono i giudici.
oggi alle 09.30 parte l'ora "X".
Ghedini muto, Pecorella bela, il clima è sereno.
Berlusconi, allibito (?) non si sà dove sia, ma garantisce che andrà avanti.
secondo i legali naneschi il minipremier "ha diritto di governare".
secondo la maggioranza il minipremier "deve continuare a governare"
secondo me dovrebbe essere appeso per gli zebedei a reti unificate, ma la mia è solo un'opinione personale, però penso condivisa da perecchi altri disfattisti come me.

Bossi: siamo pronti a tornare alle urne, ma non ci vogliamo andare, anche se sappiamo che vincere vinceremo.
poi risale sulla croce verde di scorta e torna in ospizio.


Bertolaso:
non ho detto che ci sono "solo" nove dispersi, ho detto che tutti quelli che sono dispersi li dobbiamo ancora ritrovare!
i dati comunque smentiscono il "capo" della protezione incivile:
"ventiquattro" morti accertati, "trentacinque" dispersi.
evidentemente il "capo" crede che gli altri stiano giocando a nascondino con i parenti.
intanto se il fango secca, le operazioni saranno piu difficoltosi, ma a loro importa poco, l'importante è trovare il posto per ricostruire "a tempi di record", "tutto a carico dello stato", "bla, bla, bla, bla"
insomma, la fotocopia delle stronzate abruzzesi tradotte in siciliano!

in un anno ne sono successe di tutti i colori.
dal miglior presidente degli ultimi 150 anno
allo iettatore più nero degli ultimi 150 secoli

Schifani, probabilmente immune alle chifezze che vede e sordo a quelle che dice:
"siciliani, fidatevi di berlusconi, e delle promesse che vi ha fatto, che materrà come ha fatto per gli abruzzesi, vi daremo le case in 4/5 mesi, e non pagherete tasse e mutui"
carissimo schifani, vorrei avvisarla che nell'era tecnologica, la memoria, quella virtuale, è molto più dura da falsificare, confronto a quella cerebrale.

segue sotto

Mauro Medeot ( mandi) Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 06.10.09 11:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Anche Travaglio si rivela uno scodinzolante servo di De Benedetti al pari di Scalfari, Mauro, D'Avanzo e Curzio Maltese.

Mi auguro che il popolo della sinistra comprenda che reggere il sacco a De Benedetti in manifestazioni demenziali come quella di sabato scorso non porta vantaggi alle classi lavoratrici.
Quando due poteri forti entrano in conflitto ha poca importanza chi prevalga. Per gli operai e gli impiegati De Benedetti e Berlusconi pari sono. Hanno le stesse mire e gli stessi obiettivi, alla fine cambia solo in quale tasca finiscono i soldi. Purtroppo nelle nostre non ci finiscono mai.
De Benedetti e il suo gruppo finanziario è nemico del popolo non meno di Berlusconi. Repubblica è un falso amico dei ploretari. Difendiamo i nostri interessi e non quelli di Berlusconi o De Benedetti.

Antonio I. 06.10.09 11:42| 
 |
Rispondi al commento

All'esame degli investigatori c'è infatti una lettera contro il reporter di Annozero

Minacce anonime a Sandro Ruotolo

Indagano gli agenti della Digos

Secondo le prime verifiche non si tratterebbe dell'opera di un mitomane: il giornalista è stato pedinato e sorvegliato

ROMA - Minacce di morte a Sandro Ruotolo, numero due di Annozero, e alla sua famiglia, sulle quali la Digos sta indagando: secondo quanto si apprende, non si tratterebbe dell'opera di un mitomane. All'esame degli investigatori c'è infatti una lettera dalla quale si evince che il giornalista è stato pedinato e sorvegliato. Nella stessa missiva, inoltre, si fa riferimento ad una lista di "obiettivi" in cui Ruotolo sarebbe il secondo.
(cds)

cettina. .., isola Commentatore certificato 06.10.09 11:42| 
 |
Rispondi al commento

forse il "lodo alfano" non passerà
forse il "lodo alfano" passerà

costruito ad arte per proteggere solo "una" persona.


sicuramente però il "lodo alfED" funziona.
costruito ad arte per "eliminare" l'unico, vero ed inimitabile coglione che spamma e trolla sul blog.

ogni tanto torna a cazzeggiare con il suo solito limitatissimo vocabolario fatto di frasi incomprensibili alle menti normali, ma capibilissimo dagli EDementi,
ma con un clik la pillola và giù
e l'EDemente poi non si vede più!

coglione alle stampelle rivierasche sottopagato dai tuoi numerosissimi copincolla da Wikipedia, spiegami come mai sei sempre tu che vieni bannato, strenuo e falso difensore di battaglie grillesche, e non noi?

la devi finire di minacciare, titolare e rubare nomi e cognomi a gente reale.

tu che parli tanto di codice civile, penale e privacy, comincia a mettere in atto le tue "battaglie".

megacoglione!

Mauro Medeot ( mandi) Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 06.10.09 11:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://www.byoblu.com/post/2009/10/05/Oltre-due-terzi.aspx
“Sembra che la proporzione oltredueterzi, emersa nel mio articolo Tele Vaticano, sia destinata a diventare una costante cosmologica, un numero aureo che lega il rapporto tra il totale dei fondi pubblici destinati all’editoria – televisiva o cartacea – e quelli destinati alla sola Chiesa Cattolica.
Quanto del canone Rai serve a finanziare trasmissioni legate al Vaticano? Oltredueterzi. Quanto dei fondi pubblici destinati all’editoria, ed in particolare a cooperative, enti morali e fondazioni, alimenta la stampa legata al Vaticano? Oltredueterzi.”

Nicola Ulivieri, www.nicolaulivieri.com Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 06.10.09 11:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

In sottocommento, il video di una delle CELEBRITA' del NANO-SYSTEM(tm)

Pochi giorni...e migliaia di visualizzazioni

Un Ex Black Bloc, a salario, e NOTO agitatore di Tribune Calcistiche

Buona Visualizzazione

ps
Circola voce che ha fatto domanda, il CURIOSO, per un aumento di salario al BOSS che e' nella NANO-disperata-EDITORIA..ambientacci tipo **il giornale** e roba da..

**Quelli in fondo alla campagna**

Genoa per noi, che stiamo in fondo alla campagna...una CONDIZIONE MENTALE, piu' che fisica...!!!

Buone Risate, in attesa di novita' dalla Consulta

Piermaria M. Commentatore certificato 06.10.09 11:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Molti dei PRESENTI Agitatori, rappresentano (per un salario), la GANG degli assenti per la firma dello SCUDO FISCALE...

Aspramente criticato alla Riunione del G-7 ad Istanbul

Attivarsi..come giustamente SCRIVEREBBE il Buon Paolo Papillo

*********
Della serie

Un TAM TAM per gli assenti al VOTO per lo SCUDO FISCALE..

E l'assenteismo PARLAMENTARE dovrebbe avere conseguenze, specialmente per la GRAVITA' della Legge votata...

Dalla Lista che si puo' leggere al commento pubblicato dal Buon Genny, un instancabile commentatore sul Blog di Beppe Grillo, ci sono abbastanza Nomi di DIPENDENTI che meriterebbero una NOTA di NON-RINGRAZIAMENTO da inviare alla loro casella postale email ai Palazzi

La casella postale email e' uno spazio in Rete per i DIPENDENTI che, come Contribuenti, paghiamo (Casella e Dipendenti, sia ben chiaro) che loro od il loro personale devono leggere (una comunicazione da un Cittadino va in archivio ed una autorisposta e' generata) e pertanto usare il Blog, come successe con il TAM TAM per You Tube, dovrebbe venire spontaneo senza INVITI a FARLO...!!!!

Ecco il Link alla Camera dei Deputati..

Ci sono proprio tutti, in ordine alfabetico, e TIRATI A LUCIDO come in una FICTION...!!!

http://www.camera.it/deputatism/240/documentoxml.asp

ps

Questo e' un INVITO ad ATTIVARSI

La Liberta' del Bloggher e'...partecipazione

Buon Attivarsi

E la Lista degli Assenti, al Link qui sotto

http://www.repubblica.it/2009/09/sezioni/economia/fisco-2/bagarre-in-aula/bagarre-in-aula.html

Piermaria M. Commentatore certificato 06.10.09 11:24|