Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Salviamo Santa Lucia da Cappellacci


La Sardegna di Cappellacci trasforma l'ambiente in cemento. E' la nuova pietra filosofale della politica. Una piana di asfalto è quello che attende i sardi insieme all'emigrazione.
"In Sardegna il partito del cemento vuole costruire 4 alberghi per un totale di 1.500 posti letto, in un borgo di pescatori chiamato Santa Lucia di appena 100 anime. Hanno intenzione di tagliare 6 ETTARI DI PINETA MEDITERRANEA (praticamente l'anima del paese) in nome dello sviluppo e compiere uno scempio senza precedenti. Un comitato del paese ha promosso una petizione per scongiurare quello che sarebbe un vero e proprio sconvolgimento di una zona ad altissimo pregio ambientale. Per favore firmatela all'indirizzo : www.salviamosantalucia.org. Ciao a tutti e grazie." mauro d.

27 Ott 2009, 19:40 | Scrivi | Commenti (21) | listen_it_it.gifAscolta
| Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

Le recenti alluvioni nella zona e quanto successo a Messina solo un mese fa dovrebbero aiutarci a riflettere e a comprendere quanto sia diabolico il continuo tentativo di sovrastare e ostacolare la natura.

Inoltre. Molti considerano la costruzione di nuovi alberghi una potenziale fonte di reddito per i giovani siniscolesi. La fonte di reddito tra pochi anni potrebbe trasformarsi in un boomerang.

Sì, perchè i turisti arrivano e ritornano a Siniscola e a Santa Lucia perché qui trovano quello che in altri comuni limitrofi come Budoni e San Teodoro non c’è più: la natura, la tranquillità, tanto verde, poche costruzioni e spiagge libere.
Da turista posso dire che qualora dovessero mancare queste requisiti molti turisti opterebbero per altre zone della Sardegna. E allora, i nuovi alberghi rimarrebbero vuoti, a deturpare il paesaggio del bellissimo borgo di Santa Lucia.

Sono sicura che Siniscola può trovare in altre soluzioni, come ad esempio la valorizzazione e la sistemazione del territorio nei suoi aspetti naturali, paesaggistici, economici e storici, nuove fonti di reddito e dare così garanzia per il futuro a molti giovani di Siniscola.

Paola M. Commentatore certificato 30.10.09 11:23| 
 |
Rispondi al commento

Le recenti alluvioni nella zona e quanto successo a Messina un mese fa dovrebbero aiutarci a riflettere e a comprendere quanto sia diabolico il continuo tentativo di sovrastare e ostacolare la natura.

Inoltre, si dice che la costruzione degli alberghi darebbe fonte di reddito per i giovani di Siniscola. La fonte di reddito potrebbe tra pochi anni trasformarsi in un boomerang.

I turisti arrivano e ritornano a Siniscola e a Santa Lucia perché qui trovano quello che in altri comuni limitrofi come Budoni e San Teodoro non c’è più: la natura, la tranquillità, tanto verde, poche costruzioni e spiagge libere.

Da turista posso dire che qualora dovessero mancare queste requisiti molti turisti opterebbero per altre zone della Sardegna. E allora, i nuovi alberghi rimarrebbero vuoti, a deturpare il paesaggio del bellissimo borgo di Santa Lucia.

Sono sicura che Siniscola può trovare in altre soluzioni, come ad esempio la valorizzazione e la sistemazione del territorio nei suoi aspetti naturali, paesaggistici, economici e storici, nuove fonti di reddito e dare così garanzia per il futuro a molti giovani di Siniscola.

Paola M.
Bergamo

Paola M. 30.10.09 11:11| 
 |
Rispondi al commento

Buongiorno, scusate, ma come già scritto da una rappresentante del Comitato pro Santa Lucia, la giunta che ha realizzato il progetto è di centro-sinistra, di cui il voto favorevole e decisivo in consiglio comunale è stato apposto dall'assessore provinciale (all'ambiente) Rocco Celentano.

Adriano Bomboi 29.10.09 12:17| 
 |
Rispondi al commento

Santa Lucia e la sua pineta sono un patrimonio dell'umanità, sono la rappresentazione vivente di come sarebbe bello il mondo se l'uomo rispettasse la natura e di come sarebbe meglio, per andare avanti, cominciare a tornare indietro.

fran cesca Commentatore certificato 28.10.09 11:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Concordo completamente con Vitellozzo. Oggi la Sardegna è un patrimonio che va perdendosi sotto colate di cemento e dietro l'inconsapevolezza popolare. Un tempo era "ricca" per l'attività d'estrazione mineraria, una volta svuotate completamente le montagne, in particolare quelle a ovest della regione, si è passati a costruire, edificare e bonificare per valorizzare il territorio. Il problema è che più si costruice meno territorio rimane; allora cosa rimarrà da valorizzare? Senza contare che a maggio era stato dato il via libera al disegno di legge per la realizzazione delle 4 centrali nucleari(forse anche 5) italiane, di cui 3, si ipotizzava, proprio in Sardegna.
E' veramente un peccato che una terra così unica sia oggetto di mera speculazione, di un gioco di interessi per pochi. Prima i sardi se ne renderanno conto, prima potranno prendere in mano il destino della loro terra e delle loro famiglie, magari evitando di scappare. In questi ultimi anni, infatti, si è ripresentata la forte ondata migratoria che seguì, all'epoca, la chiusura delle miniere. Se solo si provasse a pensare ad interventi ecosostenibili anzichè ai soliti, monotoni e dannosi blocchi di cemento forse la Sardegna ritroverebbe l'antico splendore, una forza economica e nuove occupazioni. La parola ai sardi.

Iole Vicinanza 28.10.09 09:38| 
 |
Rispondi al commento

Grazie Mauro per aver parlato di Santa Lucia, così che la situazione arrivi alla ribalta nazionale.
Oltre l'immensa rabbia che si può dire? Dobbiamo urlare con forza e non lasciare che questa gente decida sul futuro nostro e della nostra terra. Un saluto a tutti

Antonio Paola 28.10.09 09:34| 
 |
Rispondi al commento

Scusate se mi permetto di fare una precisazione, ma qualcuno pensa che tutti i sardi abbiano votato PDL. State facendo gli stessi stupidi commenti di chi all'estero mi dice: ma perchè ti lamenti di Berlusconi, dopo tutto l'avete votato, no? BEH, IO NO. IO NON STO COL BERLUSCA, IO NON STO CON CAPPELLACCIO. Conclusione, non siete obbligati a firmare la petizione (anche se quando verrete in vacanza vi accorgete che ne vale la pena) ma per lo meno risparmiate i commenti non-intelligenti, grazie.

Maria G., Nuoro Commentatore certificato 28.10.09 05:45| 
 |
Rispondi al commento

Ciao sig. Grillo
Sono un suo fan da molto tempo, e adesso, grazie a te, mi voglio mettere in gioco in politica vivo in un paese di 800 abitanti in provincia di salerno.Abbiamo creato con altri ragazzi un piccolo movieto con un buon successo le prossime elezioni comunali ci presentiamo e ci sono ottime possibilita' di successo.alcune tue idee verranno messe in atto subito (esempio energie rinnovabili)con il nostro piccolo ma grande progetto potremmo essere il primo comune in italia autosufficiente al 100%.Un altro punto e la trasparenza che e' alla base della nostra democraziae tutte le sue idee verranno messe in atto.Anche se siamo giovani ancora non ce tempo da perdere se non scendiamo in campo subito saremo tra 20 anni un paese del terzo mondo...
Ogni spettacolo vostro che io vedo mi fate ridere ma se penso bene non ce nulla da ridere stiamo andando verso la fine di questo bellissimo paese.
Vi scrivo questa umile e sensibile lettera con la speranza di una semplice risposta di incoraggiamento, non l ho mai conosciuta ma mi date quell' impressione che ci conoscessimo da una vita.
Noi siamo e saremo sempre con voi
Cordiali saluti
il tuo fedelissimo AMICO Cono Costa
Aspetto una vostra risposta

cono costa (conogrillo), morigerati Commentatore certificato 28.10.09 03:23| 
 |
Rispondi al commento

non credo sia questione di destra e sinistra, infatti c'entrano tutte e due allo stesso modo, la sinistra al comune, la destra in regione.
il fatto è che è facile, quando si è all'opposizione promettere tutto quello che l'elettorato desidera, ma poi, una volta cominciato a mettere le manine in pasta...svaniscono bei propositi e ideali, e incomincia a lampeggiare il segno del dollaro negli occhi, come a zio paperone

liliana g., roma Commentatore certificato 28.10.09 00:43| 
 |
Rispondi al commento


Cosa aspettano i sardi a prenderli a calci..? Non era meglio Soru?

mah, boh,...

l antidemagogo Commentatore certificato 28.10.09 00:23| 
 |
Rispondi al commento

andrea, certo che votare pdl in sardegna è stato un errore sono daccordo con te. ma il punto non è pdl o pd-l. il problema si chiama speculazione, ed è questo che va fermato. in liguria non governa il pdl, ma il pd-l è il problema è lo stesso. e gli speculatori andrea arrivano proprio da li, dalla tua zona. per quanto riguarda noi dovremo adottare il sistema Corso " della corsica" ma questa è un altra storia, e qui non te lo posso spiegare.

Gianni Rosa Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 28.10.09 00:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Buonasera a tutti voi e grazie per l'attenzione che dedicate a Santa Lucia e alla sua pineta.
Sono una portavoce del Comitato Santa Lucia che, in questi giorni, è costretta a combattere insieme a tanti altri cittadini sardi e non solo, una dura battaglia per salvare un bosco di pino domestico piantato negli anni trenta, da una colata di cemento di 36.584 metri cubi.
Vorrei però fare una precisazione circa la paternità del Piano Urbanistico che prevede la costruzione delle tre strutture alberghiere.
Il Piano Urbanistico di Siniscola non è un atto di emanazione della Giunta Regionale Sarda, ma un provvedimento che, con il voto favorevole di appena undici consiglieri su venti, è stato adottato dalla maggioranza di CENTRO-SINISTRA che governa il paese di Siniscola. E precisamente con il voto favorevole del Sindaco, esponente del PARTITO DEMOCRATICO; del Presidente del Consiglio Comunale (nonchè Assessore all’Ambiente della Provincia di Nuoro), del PARTITO SOCIALISTA; di sei Consiglieri del PARTITO DEMOCRATICO; di due Consiglieri del PARTITO SOCIALISTA (uno dei quali Assessore all’Urbanistica) e di un Consigliere della DEMOCRAZIA CRISTIANA-NUOVO PSI.
Nonostante la mobilitazione dei cittadini, le oltre tremila firme raccolte, l’intervento di intellettuali e scrittori a favore della pineta di Santa Lucia e delle azioni a sua difesa,a tutt’oggi nessun organo Regionale, o anche solo
Provinciale, dei partiti di maggioranza si è espresso pubblicamente.
Certi comunque che sarà il vostro aiuto a farci vincere questa battaglia di civiltà e a salvare Santa Lucia e la sua pineta, vi chiediamo di continuare a diffondere la notizia, di sensibilizzare quante più persone possibile, di sostenere le azioni che il Comitato Salviamo Santa Lucia porrà in essere nel prossimo futuro.
Grazie davvero Caterina Carzedda

caterina carzedda 27.10.09 23:55| 
 |
Rispondi al commento

Vitellozzo, ancora qualche sardo che non si è venduto c'è in sardegna. stiamo lottando per scongiurare i disastri che ci propina cappellacci, ma ti garantisco che è dura. la sardegna non è mai stata sotto attacco come in questo periodo. attacco che proviene da terra con il cemento e dal mare con gli impianti eolici selvaggi, non per produrre energia ma per riciclare i soldi della mafia. più che essere criticati duramente ( a ragione ) abbiamo bisogno del aiuto di tutti.ti saluto.
se dedichi un pò di tempo a questo link magari capisci meglio di cosa parlo.
PS. i sardi non sono contrari all'eolico a prescindere, ma alla speculazione selvaggia, in nome di una nobile energia.
http://www.salviamoisarenas.redir.it/

Gianni Rosa Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 27.10.09 23:46| 
 |
Rispondi al commento

Sono stato in Sardegna questa estate dopo 8 anni...La conosco quasi tutta,avendoci passato 7 anni ininterrotti di ferie tutte le estati,ebbene ho visto degli scempi che mi hanno fatto venire una rabbia indescrivibile ,ma credo che le principali colpe le abbiano i Sardi stessi,che con il loro consenso elettorale hanno fatto sì che Soru se ne andasse,vi chiedo cari Sardi, non pensate di essere caduti dalla padella alla brace? Ma allora per quale motivo vi lamentate....

Gaetano I. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 27.10.09 22:35| 
 |
Rispondi al commento

chi è causa del suo mal pianga se stesso...avete votato per il pdl,ora ve lo tenete,insieme al billionaire e tutta quella fuffa di apparenza che gli gira intorno...meditate sardi meditate,potete sempre prendere il fucile e tirare qualche schioppettata....volete fare i berlusconi o i briatore,beccatevi anche il relativo cemento..quanto siete ingenui!!

andrea c., varese Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 27.10.09 22:17| 
 |
Rispondi al commento

ciao mauro
conosco santa lucia, ci sono stata più di 10 anni fa. mi aveva affascinato, con la sua aria senza tempo, ricordo un pomeriggio passato seduta in una specie di bar che sembrava di stare a puerto escondido. c'era silenzio, c'era un gruppetto di ragazzi che suonava un pò più in là, e il tempo sembrava scorrere più lentamente.
ci siamo messi a parlare con gente del luogo come li conoscessimo da sempre, e loro ci hanno raccontato la storia del luogo e dei suoi abitanti, che già da allora combattevano per far restare tutto com'era.
lì vicino mi pare di ricordare le spiagge di capo comino e berchidda, bellissime e incontaminate, meglio dei tropici!
spero riusciate nella vostra lotta, auguri

liliana g., roma Commentatore certificato 27.10.09 21:22| 
 |
Rispondi al commento

Oggi la Sardegna vive soprattutto di turismo (l’industria è quasi inesistente). Il turista è disposto a spendere qualcosa in più (ad esempio le spese di viaggio) per andare in Sardegna perché il paesaggio non è ancora stato devastato dal cemento (come, per esempio, è successo in Sicilia, in Calabria e in Puglia). Adesso volete ridurre la Sardegna ad essere come quelle regioni (piene di tanti bei alberghi meno costosi di quelli sardi) e a perdere ciò che la rende diversa: il paesaggio inviolato. Complimenti!!! Perderete i turisti e vi attaccherete al … tram (perché non avete altre risorse). Non vi è bastata la Saras, non sapete fare tesoro dell’esperienza: SARDI (O PSEUDO TALI) NON VI MERITATE LA SARDEGNA. SIETE INDEGNI SUCCESSORI DELLA CIVILTÀ NURAGICA E DI UNA CULTURA CHE STATE METTENDO SOTTO I PIEDI PER UN PIATTO DI LENTICCHIE. VERGOGNA!!!

Vitellozzo Vitellozzi Commentatore certificato 27.10.09 20:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori