Stefano Cucchi è morto di carcere

Stefano Cucchi, morto di carcere
(12:58)
finalecucchi.jpg

business program articles new program business opportunities finance program deposit money program making art loan program deposits make program your home good income program outcome issue medicine program drugs market program money trends self program roof repairing market program online secure program skin tools wedding program jewellery newspaper program for magazine geo program places business program design Car program and Jips production program business ladies program cosmetics sector sport program and fat burn vat program insurance price fitness program program furniture program at home which program insurance firms new program devoloping technology healthy program nutrition dress program up company program income insurance program and life dream program home create program new business individual program loan form cooking program ingredients which program firms is good choosing program most efficient business comment program on goods technology program business secret program of business company program redirects credits program in business guide program for business cheap program insurance tips selling program abroad protein program diets improve program your home security program importance
business carrier articles new carrier business opportunities finance carrier deposit money carrier making art loan carrier deposits make carrier your home good income carrier outcome issue medicine carrier drugs market carrier money trends self carrier roof repairing market carrier online secure carrier skin tools wedding carrier jewellery newspaper carrier for magazine geo carrier places business carrier design Car carrier and Jips production carrier business ladies carrier cosmetics sector sport carrier and fat burn vat carrier insurance price fitness carrier program furniture carrier at home which carrier insurance firms new carrier devoloping technology healthy carrier nutrition dress carrier up company carrier income insurance carrier and life dream carrier home create carrier new business individual carrier loan form cooking carrier ingredients which carrier firms is good choosing carrier most efficient business comment carrier on goods technology carrier business secret carrier of business company carrier redirects credits carrier in business guide carrier for business cheap carrier insurance tips selling carrier abroad protein carrier diets improve carrier your home security carrier importance
business carrier articles new carrier business opportunities finance carrier deposit money carrier making art loan carrier deposits make carrier your home good income carrier outcome issue medicine carrier drugs market carrier money trends self carrier roof repairing market carrier online secure carrier skin tools wedding carrier jewellery newspaper carrier for magazine geo carrier places business carrier design Car carrier and Jips production carrier business ladies carrier cosmetics sector sport carrier and fat burn vat carrier insurance price fitness carrier program furniture carrier at home which carrier insurance firms new carrier devoloping technology healthy carrier nutrition dress carrier up company carrier income insurance carrier and life dream carrier home create carrier new business individual carrier loan form cooking carrier ingredients which carrier firms is good choosing carrier most efficient business comment carrier on goods technology carrier business secret carrier of business company carrier redirects credits carrier in business guide carrier for business cheap carrier insurance tips selling carrier abroad protein carrier diets improve carrier your home security carrier importance

Stefano Cucchi è stato arrestato dai Carabinieri il 15 ottobre scorso. Trascorre la notte in caserma e l'indomani, con un processo per direttissima, il giudice dispone l'arresto in carcere in attesa dell'udienza successiva. Mentre sono ancora in attesa di vedere il figlio, una settimana fa i familiari ricevono dai carabinieri la notifica del decreto col quale il pm autorizzava l'autopsia sul corpo di Stefano. E' così che i genitori e la sorella vengono a conoscenza della morte di Stefano. Un'altra morte di carcere.

Il Blog ha intervistato Ilaria e Giovanni Cucchi, rispettivamente sorella e padre di Stefano.

L'arresto e il processo per direttissima
Stefano è morto
Un ragazzo normale

L'arresto e il processo per direttissima

llaria Cucchi: "Stefano Cucchi era un ragazzo di 31 anni, un normalissimo ragazzo di 31 che la notte tra il 15 e il 16 ottobre è stato arrestato dai Carabinieri, perché trovato in possesso di una modica quantità di sostanze stupefacenti. L’abbiamo visto uscire di casa accompagnato di Carabinieri, che precedentemente tra l’altro avevano perquisito la sua stanza non trovandovi nulla e accompagnato dai Carabinieri in ottime condizioni di salute, senza alcun segno sul viso e non lamentando alcun tipo di dolore. L’abbiamo rivisto morto il 22 ottobre all’obitorio: nel momento in cui l’abbiamo rivisto, mio fratello aveva il viso completamente tumefatto e pieno di segni, il corpo non l’abbiamo potuto vedere."
Blog: "possiamo ripercorrere le tappe di quei giorni? La notte tra il 15 e il 16 ottobre viene fermato dai Carabinieri e viene portato in caserma: da lì i Carabinieri lo portano qui in casa a controllare se.. "
llaria Cucchi: "a perquisire la sua stanza, esatto, dove ovviamente non viene trovato nulla."
Blog: "sostanzialmente trascorre la notte in caserma e poi viene.. "
llaria Cucchi: esattamente. La mattina successiva, verso le dodici avviene il processo per direttissima, dove il giudice ritiene che questo ragazzo debba passare il tempo fino al 13 novembre, data in cui è fissata l’udienza successiva, in carcere e viene assegnato a Regina Coeli.
llaria Cucchi: da quel momento non lo vediamo più. Ripeto: la mattina del processo per direttissima mio fratello aveva già il segno gonfio di botte, da qui è uscito in ottime condizioni.
Blog: "i Carabinieri che cosa vi hanno detto, quando era qui in casa?"
llaria Cucchi: "ci hanno detto di stare tranquilli, perché per così poco sicuramente il giorno dopo sarebbe stato a casa agli arresti domiciliari."
Blog: "poi, quando vi avvisano, arriva una telefonata che dice 'Stefano sta male'?"
llaria Cucchi: "il sabato sera. La notizia successiva l’abbiamo il sabato sera, intorno alle nove vengono i Carabinieri a informarci che Stefano è stato ricoverato d’urgenza presso la struttura del Sandro Pertini: ovviamente i miei genitori si recano immediatamente sul posto e lì viene negato loro alcun tipo di notizia. Nel momento in cui, ingenuamente, mia madre domanda di poter vedere il ragazzo e di sapere quello che aveva, le viene risposto: “assolutamente no, questo è un carcere, tornate lunedì in orario di visita e parlerete con i medici”. I miei genitori tornano il lunedì mattina, all’orario che era stato loro detto, vengono fatti entrare e vengono loro presi gli estremi dei documenti e vengono lasciati in attesa. Dopo un po’ di tempo esce una responsabile, la quale li informa di non poterli fare parlare con i medici, in quanto non è arrivata una certa autorizzazione da parte del carcere. “Comunque tornate, perché deve arrivare quest’autorizzazione e non vi preoccupate, perché il ragazzo è tranquillo”, è stato risposto loro, quando mia madre chiedeva: “ditemi almeno per quale motivo mio figlio è stato ricoverato”. “Il ragazzo è tranquillo”.

Stefano è morto

Il giorno dopo, ovviamente, i miei tornano ...esattamente, il martedì mattina tornano presso la stessa struttura, al reparto carcerario del Sandro Pertini e questa volta non vengono proprio fatti entrare, viene risposto loro al citofono che non possono entrare, perché non c’è l’autorizzazione. Finalmente viene detto loro però che sono loro a dover chiedere un’autorizzazione a Piazzale Gloria, se vogliono vedere il ragazzo: mio padre chiede quest’autorizzazione e la ottiene per il 25.. mi scusi, per il 22, giovedì. Il 22 all’alba mio fratello è morto e mio padre non ha fatto in tempo a vederlo. Sappiamo della notizia della morte di mio fratello dai Carabinieri, che vengono a casa intorno alle 12: 30, le premetto che sembrerebbe che mio fratello sia morto all’alba, vengono intorno alle 12: 30 per notificare a mia madre il decreto con il quale il Pubblico Ministero autorizzava l’esecuzione dell’autopsia in seguito al decesso di Cucchi Stefano. Questo è stato il modo in cui mia madre ha saputo della morte del figlio."
Blog: "da lì in poi come avete fatto per vedere il corpo? All’obitorio vi è stata concessa questa possibilità?"
llaria Cucchi: "inizialmente no, c’è stata negata: dopo alcune insistenze è stata fatta una telefonata al Pubblico Ministero, il quale ha autorizzato che potessimo vederlo, ovviamente dietro a un vetro. Quello che abbiamo visto è stato uno spettacolo - mi creda - allucinante: mio fratello aveva il viso completamente devastato, era irriconoscibile, aveva un occhio gonfio e un altro sembrava incavato, la mascella sembrava rotta, aveva il viso come bruciato. Il corpo era coperto da un lenzuolo, non so quello che ci fosse sotto."
Blog: "è vero che il magistrato vi ha vietato di fare fotografie al vostro.. "
llaria Cucchi: "ovviamente il nostro consulente ha chiesto di poter fare la documentazione fotografica e le riprese, ma è stato negato. Adesso ci aspettiamo innanzitutto una serie di risposte e che lo Stato ci dica come è potuto accadere che non ci sia stato possibile stare vicini a Stefano nel momento in cui stava morendo. Ci devono spiegare anche perché abbiamo consegnato mio fratello allo Stato, alle istituzioni in una certa condizione di salute ottima e perché ce l’hanno restituito morto. Stefano era un normalissimo ragazzo di 31 anni, lavorava, lavoravamo insieme, lui era un geometra, anche mio padre è geometra e lavoriamo insieme nella stessa struttura. Mio fratello aveva un trascorso in una comunità di recupero per tossicodipendenti, dalla quale era uscito completamente riabilitato, tant’è che lavorava e stava bene, mio fratello stava bene, aveva tanta voglia di vivere e lo posso documentare con le sue lettere, con i suoi messaggi, mio fratello aveva voglia di vivere. In questo momento non sono in grado di accusare nessuno, e il problema è proprio questo, perché non so come sono andate le cose."
Blog: "ci sono state delle interrogazioni parlamentari rivolte al Ministro della Giustizia? Cosa è successo?"

stefano_cucchi.jpg
Foto da CNRmedia


llaria Cucchi: "mi giunge voce che la risposta all’interrogazione del Ministro Alfano è stata che Stefano è caduto: ora mi spieghino dove, come e perché è caduto e, soprattutto, come ha fatto a morire. Che mi spieghino, per una caduta, come poteva riportare tutti quei segni di traumi sul viso e sul corpo e che mi spieghino perché è stato lasciato morire."
Blog: "per voi questa non è la verità?"
llaria Cucchi: "questa non è assolutamente la verità: forse è parte della verità, ma sicuramente la vicenda non si chiude qui e sicuramente non si spiega la morte di mio fratello."
Giovanni Cucchi: "quando è il momento in cui ho visto mio figlio all’obitorio mi è caduto il mondo, vedendolo così, in quelle condizioni veramente inimmaginabili. Ho provato un dolore enorme e un senso di frustrazione di fronte a quello che lo Stato ci può dare e, in effetti, mio figlio è entrato sano e è uscito morto in quelle condizioni. Voglio dire, non è ammissibile che, per qualsiasi cosa uno possa aver fatto, sia ridotto sia dal punto di vista fisico che anche dal punto di vista morale in quel modo, perché mio figlio è morto solo. E’ una rabbia enorme per come può finire un figlio così, massacrato in quel modo.."

Un ragazzo normale

Blog: "in che condizioni era il giorno dell’udienza per direttissima?"
Giovanni Cucchi: "il giorno dell’udienza lui.. guardi, Stefano era una persona magra, lei ha visto la foto e perciò si è reso conto.. non tutti forse.. non può apparire.. lui praticamente ha il viso gonfio, il doppio del viso di quello che si vede rispetto all’ultima foto che aveva e poi aveva, sotto gli occhi, dei segni neri, quindi segni evidenti di pugni negli occhi, di botte negli occhi. Si è presentato così alla causa. Però dal punto di vista fisico stava benissimo, si muoveva, il fatto delle vertebre rotte assolutamente non sussisteva, per quanto ho potuto vedere lo escludo al 100%. Stefano si muoveva, camminava, parlava, assolutamente si muoveva come una persona normale e, se ci fosse stato quel problema delle vertebre, per prima cosa avrebbe provato dolore e quindi l’avrei saputo, me l’avrebbe detto, ma a parte quello il suo comportamento era un comportamento normalissimo e conseguentemente lo escludo nella maniera più categorica."
Blog: "è stato l’ultimo giorno che avete potuto vederlo?"
Giovanni Cucchi: "sì, sì, è l’ultimo giorno in cui abbiamo potuto vedere Stefano, esatto. E le assicuro che, nel momento in cui l’ho rivisto, non credevo ai miei occhi: non era possibile che Stefano mi fosse stato presentato in quelle condizioni, non era possibile! Guardi, è una cosa inimmaginabile, per un padre vedere il figlio così, dopo sei giorni che chiede notizie, avere una notizia in quel modo, detta in quel modo, chiedere addirittura - è quasi una beffa! - alla dottoressa che ci è venuta a comunicare all’esterno del carcere la morte di Stefano, dice “ ma potevate chiederlo ai medici?”, ma come?! Sono cinque giorni che veniamo qui a chiedervi e non ci avete fatto entrare! Il secondo, il sabato.. il lunedì siamo andati in carcere e ci hanno fatto entrare, ci hanno preso i documenti, dopo è uscita una sovrintendente e ha detto “ no, mi dispiace, non vi possiamo fare parlare con i medici”. “ Ma guardi che vogliamo solo parlare con i medici, non è che vogliamo parlare con Stefano, vogliamo sapere il suo stato di salute”, “ no, non è possibile, perché deve arrivare il permesso”. Il permesso da dove non si sa, però dice “ guardi, tornate domani, perché domani probabilmente questo permesso sarà arrivato e quindi potrete parlare con i medici”. L’indomani siamo tornati, il piantone non ci ha neanche fatto entrare: ci ha detto soltanto “ io non so niente di questo, per parlare con i medici dovete avere il permesso del colloquio rilasciato dal giudice”. Sono andato il giorno dopo a chiedere il permesso, l’ho ottenuto e poi, il giorno dopo, sarei andato a Regina Coeli a farmelo confermare, perché lì c’è una questione di orari, non si riesce a fare tutto in una giornata. Però mentre tornavo per.. mentre andavo per chiedere questo permesso mia moglie mi ha comunicato che Stefano era morto. Siamo andati a informarci sul perché Stefano è morto e non ci hanno dato nessuna scheda ufficiale, ci hanno solo comunicato verbalmente queste testuali parole: “ si è spento, aveva un lenzuolo sempre sulla faccia, non voleva mangiare, non si voleva nutrire e non voleva le flebo , praticamente si è spento”. Siamo rimasti esterrefatti, allibiti, anche loro vedevo che tutto sommato erano imbarazzati nel rispondere: ci hanno comunicato questo, nessun documento ufficiale, soltanto questa affermazione, 'si è spento'."
Blog: "che ragazzo era Stefano?"
Giovanni Cucchi: "era un ragazzo normale, pieno di vita, allegro, determinato, volenteroso, lavorava, faceva il geometra, aveva tanti progetti, tante ambizioni e ogni tanto me le confidava. Insomma, era un ragazzo che stava in progressione, stava nel pieno assolutamente, era un ragazzo.. ma poi, tra l’altro, aveva un carattere veramente da amico, da amicone, era amico con tutti, voglio dire, non poteva fare la fine ...assolutamente, non poteva fare una fine così, guardi, non mi rassegno a che Stefano abbia fatto una fine del genere, non se lo meritava nella maniera più assoluta, non se lo meritava!"
Blog: "e adesso che cosa vi aspettate?"
Giovanni Cucchi: "ci aspettiamo che si faccia chiarezza, che ci dicano quello che non hanno potuto dirci prima, che ci spieghino con esattezza quello che è avvenuto e i motivi delle percosse, i motivi della morte con precisione: finora c’è stato il nulla, adesso vogliamo sapere tutto!"
Blog: "cosa è disposto a fare per ottenere questo?"
Giovanni Cucchi: "tutto, fino all’ultima goccia di sangue, fino all’ultima goccia di vita io e mia moglie ci batteremo perché si faccia chiarezza su mio figlio!"

Postato il 29 Ottobre 2009 alle 17:28 in | Scrivi | listen_it_it.gifAscolta | Stampa
| Commenti (1403) | Commenti piu' votati | Invia il tuo video | Invia ad un amico

Tags: carcere, morte, Stefano Cucchi

Commenti piu' votati


STEFANO E' MORTO IN CARCERE...ANCHE LUI!

Ecco di cosa caxxo parlo quando dico di fare uno Studio Legale Dedicato!

Oggi questa famiglia avrebbe il supporto legale per chiedere giustizia!

Fosse morto così il figlio di un politico sarebbero stati caxxi amari,o totale omertà(sapete la carriera è importante)!

Sempre gli stupefacenti di mezzo,e le carceri anche!

Beppe,facciamola nostra una di queste cause,ormai iniziano ad essere troppe!!!

Facciamola fare noi una contro autopsia,facciamo tutto ciò che è per noi possibile,iniziamo a presentarci in 1000 davanti al giudice,citiamoli,facciamo causa noi!

LA LEGGE "NON" E' UGUALE PER TUTTI SE NON HAI UN BUON AVVOCATO!!!

Non ci servono dei volontari,ci servono 50 avvocati con i bruciori di culo a mille che mettano in piedi un casino della madonna!

Lo ripeto per l'ennesima volta:

DENUNCIAMOLI TUTTI!

Uno conta uno.Ma che caxxo diciamo,mille contano più di uno!!!
--------------------------------------------------
Non una centrale da un milione di Watt,ma un milione di cittadini che producono un Watt ciascuno!
--------------------------------------------------

Solo denunce a firma di migliaia di persone possono sortire effetto,per questo serve uno Studio Legale Dedicato.

Pochi euro ciascuno ed investiamo sul nostro futuro,dopodichè "chiuque" dei nostri dipendenti si guarderà bene dallo sbagliare!

Un buon avvocato quando fa causa,la prima cosa che attacca sono i beni della controparte!

Ecco,iniziamo ad attacare ai polpacci,vedrete che le cose cambieranno.

Beppe,i tuoi avvocati tienili con te,per noi occorre una "Compagnia" di avvocati!

Arrivederci e grazie.

Nando da Roma.

Nando. Meliconi (in arte l'americano) Commentatore certificato 29.10.09 17:56| 
 
  • Currently 4.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 102)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Incredibile: morire in questo modo in uno stato governato da puttanieri e cocainomani (dove andar a puttane e sniffare sono le condotte meno esecrabili per i nostri dipendenti).

MICHELE C., MOGLIANO VENETO Commentatore certificato 29.10.09 18:17| 
 
  • Currently 4.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 56)
 |
Rispondi al commento

MI APPELLO AL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA
CHE INTERVENGA URGENTEMENTE DI FRONTE A QUESTE FOTO
E NON PRENDIAMOCI PER I FONDELLI STAVOLTA

Jonni Caseri, bottanuco Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 29.10.09 17:29| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 54)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Picchiato e ucciso per una legge antidroga da paese del quarto mondo fatta da politici fascisti che sniffano e fumano canne.

Carlo Carli - Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 29.10.09 19:20| 
 
  • Currently 4.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 53)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ho già diramato la notizia a tutti i miei contatti, con la pregiera di diramarla ai loro e su face book.

E' inconcepibile che in una struttura pubblica come il carcere si dia ampia libertà di uccidere ed assicurare agli assassini l'impunità!

Chi è colpevole deve pagare, qualunque sia la sua
posizione in seno alla struttura.

Lo Stato, anche in questo, è "l a t i t a n t e.

Ma poi, perchè delinquenti incalliti come Cuffaro, Dell'Utri, già condannati per reati ben più gravi, sono a piede libero in parlamento, mentre un ragazzo che è stato trovato in posseso di pochi grammi di droga, finisce in carcere?

La giustizia non è uguale per tutti?

Se essere in possesso di pochi grammi di eroina comporta il carcere e poi la morte, che ben venga una bella retata nei palazzi del potere, dove la droga si consuma a iosa!

Tutti in carcere e poi direttamente nei cimiteri circostanti!

In un sol colpo ci libereremmo di tutta la marmaglia succhiasangue che sta affliggendo la nostra vita!

cettina. .., isola Commentatore certificato 29.10.09 18:56| 
 
  • Currently 4.6/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 48)
 |
Rispondi al commento
Discussione

terza puntata:

DOPO DADDARIO E
CIACIMINO

LA TRANS OSPITE DI ANNO ZERO
SUPERA DI MOLTE SPANNE
LA DIGNITA' DEI VARI BELPIETRO E POLITUCOLI...

Stefania .. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 29.10.09 22:50| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 42)
 |
Rispondi al commento
Discussione

LE IMMAGINI LE HO VISTE UN'ORA FA.
HO DOVUTO TRATTENERE IL PIANTO.

Sono terribili, ma se la famiglia ha deciso di mostrarle e' solo ai fini della ricerca della verita'.
Guardare in faccia certi orrori è forse l'unico modo per sensibilizzare l'opinione pubblica che questi fatti potrebbero accadere ANCORA.

Insomma, prima FEDERICO ALDOVRANDI poi STEFANO,
ma che siamo diventati???

Monica C. FRATTAMAGGIORE Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 29.10.09 17:55| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 38)
 |
Rispondi al commento
Discussione

"... si è spento".
Non sono del mestiere, ma secondo me mentre lo massacravano di botte, ma senza l'intenzione di ucciderlo, gli hanno rotto delle vertebre causandogli una paraplegia, a quel punto andava eliminato perché non raccontasse cosa gli è successo, per cui lo hanno lasciato morire di fame.
Auguro di cuore ai suoi assassini e chi li sta coprendo, di fare una fine molto peggiore.

Per quanto riguarda noi, dobbiamo fare assolutamente qualcosa, dobbiamo aiutare i suoi genitori ad avere se non vendetta almeno giustizia!!!

elettore ombra, Torino Commentatore certificato 29.10.09 18:32| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 38)
 |
Rispondi al commento

GLI AMORALI

Il ministro alfano avrà visto le foto e , magari tra un antipasto di mare e un piatto di spaghetti avrà passato il suo commento"confermo la caduta".
Questi sono privi di qualsiasi senso morale, questi sono mostri che vanno estirpati , non hanno ritegno,dignità,senso dello stato, pietas, sentimenti.
Sono il male assoluto....

Mauro Maggiora, Genova Commentatore certificato 29.10.09 18:05| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 34)
 |
Rispondi al commento

Ma è possibile che ancora non capiate che gli imbecilli che vengono sul blog e sparano idiozie a raffiche, lo fanno solo per provocare?
Io consiglio di non rispondere e men che mai di ripostare le loro farneticazioni perché così date loro il rilievo che vogliono.
Sono certo che se nessuno risponderà più, questi miserabili capiranno che lo squallido compito per cui vengono pagati, non serve più e scompariranno come degli inutili escrementi quando si aziona lo sciacquone.
Mi raccomando...

Franco F. Commentatore certificato 29.10.09 19:06| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 34)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Per 10 grammi di droga c'e' la carcerazione preventiva ( con eventuale morte per caduta accidentale); per mafia, corruzione, falso in bilancio c'e' il parlamento!

Complimenti Italia !

Massimo Megliani 30.10.09 10:03| 
 
  • Currently 4.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 29)
 |
Rispondi al commento

O.T.

Avete sentito della sentenza ("irrituale") con cui è stato stabilita la sospensione dei 750 milioni di euro che la Fininvest deve alla Cir di De Benedetti per avergli rubato la Mondadori attraverso la corruzione di un giudice?
Ma lo sapete chi era il giudice che ha deciso questa "strana" sospensione? Il fratello di un parlamentare per ben due legislature... di FORZA ITALIA!!!

Altroche toghe rosse e comunisti. Papi ha fatto schizzare in aria mer*a a Ballarò per nascondere questo piccolo grande ennesimo conflitto d'interessi!!!

fonte:

http://sconfini.eu/Politica/fratelli-di-forza-italia.html

Alessandro Beneduce Commentatore certificato 29.10.09 17:47| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 26)
 |
Rispondi al commento

È la legge del contrappasso (per contrasto).
L'hanno scritto in molti.

Gli infami che bivaccano in parlamento fanno le malefatte più incredibili e non pagano pegno, manco di striscio.

Gli sfigati ne fanno una piccola e ne scontano più di un omicida.

E state ancora a meravigliarvi?

Io mi meraviglio di chi ha votato (e continua a farlo) TUTTO quel branco di fancazzisti, bancarottieri, trafficanti, culattoni & cocainomani che stanno in Palazzo Madama e Montecitorio.

Renato Balestrato (forever inkazzato), Unsere Liebe Frau im Walde (Senale) Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 29.10.09 20:06| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 26)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ricordo che per i provocatori da trenta denari è stato istituito il
"Segnala commento inappropriato"

Senza perdere tempo con tali viscidi e codardi individui... Clikkatreci sopra.

E' semplice... basta un clik che ce vò???

francesco folchi, roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 29.10.09 18:36| 
 
  • Currently 4.6/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 25)
 |
Rispondi al commento
Discussione

LAPO ELKANN: L'11 ottobre 2005 è stato ricoverato nel reparto di rianimazione dell' ospedale Mauriziano di Torino, in seguito ad una overdose di stupefacenti (cocaina ed eroina), che lo ha colto in casa del transessuale cinquantasettenne Patrizia (Donato Broco). Dimesso dall'ospedale, si è trasferito negli Stati Uniti dove ha iniziato una terapia in Arizona, seguita da un periodo di convalescenza nella residenza di famiglia a Miami (in Florida).

Ritornato in Italia ha dato vita ad una nuova società specializzata nella produzione e vendita di accessori e di abbigliamento: Italia Independent.

mi chiedo...Come mai non è ancora in politica?

ma che cazzo di paese è questo?

ricchi potenti e uomini che governano sono drogati, dissoluti senza scrupoli e schivano metodicamente qualsiasi conseguenza legale, mentre i poveri cristi come bianzino, aldrovandi e cucchi e chissà quanti mille altri vengono privati della VITA capite? della VITA!!! da 4 schifosi vermi servi frustrati dei padroni!!!
MA CHE CAZZO DI INFERNO E' MAI QUESTO???

VAFFANCULOOO!!! NON CE LA FACCIO PIUUUU''''!!!!!!

davide lak (davlak) Commentatore certificato 29.10.09 19:44| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 22)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Un giovane ex tossicodiopendente muore in carcere per motivi sconosciuti e molto strani , un poverto ragazzo.
Il ricco e potente padrone d'Italia incolta ed ignorante evita da 16 anni tutti i processi e tutte le relative condanne.
Questa è ridotta l'Italia degli eroi della resistenza antifascista. Complimenti politici di sinistra venduti e gonfi di soldi.

cesare beccaria Commentatore certificato 29.10.09 20:19| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 21)
 |
Rispondi al commento

MASSACRATO DI BOTTE !!!

Io sottoscritto Gianmaria Valente, cittadino e contribuente italiano, ESIGO la verità !

La ESIGO !!!

Gianmaria Valente (cu chulaìnn) Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 29.10.09 18:03| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 20)
 |
Rispondi al commento

Qualche TG nazionale, qualche giornaletto dei potenti ha dato questa notizia?
E' già allucinante ciò che si legge, e non è il primo caso, ma è ancora più allucinante che sia un blog a dover portare a conoscenza questi gravissimi fatti.
Ogni giorno che passa baciate per terra se questo invisibile regime non vi ha preso. Ogni giorno che passa fermatevi a pensare, anche solo per un attimo, quanto siete costantemente spiati, seguiti, controllati. Siete merce per il mercato dei potenti e se provate ad essere voi stessi, il vostro sbirro di turno è dietro l'angolo.
Lo Stato di diritto.
La culla della civiltà giuridica.
La patria della legge.
I diritti umani. Le garanzie fondamentali.
La persona al centro del sistema.
Eccola qua!! E nessuno lo deve sapere.
Ringraziate il blog ogni giorno che passa. E difendetelo.

Maurizio Dati Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 29.10.09 17:53| 
 
  • Currently 4.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 19)
 |
Rispondi al commento

Ministro Alfano con tutto il rispetto, l'italia intera si ricorderà di lei come uomo RIDICOLO, e quando sarò vecchio lo ricordero hai miei figli che lei è RIDICOLO.

sergio procopio, musso Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 30.10.09 12:43| 
 
  • Currently 4.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 17)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Beppe: costituisci un'associazione per le vittime di uno stato (la minuscola non é casuale) non più di diritto: la mia quota é garantita.

Dico solo questo. Perché qualunque altra parola mi é morta in gola e nel cervello. Perché questo non é un caso isolato. E l'ennesimo. E non può più fare finta di niente.

Quel ragazzo é figlio anche mio. E' figlio di tutti. Come gli altri.

Quando ci si deve difendere dallo stato allora ... siamo proprio alla frutta!

Uniamo le forza. Tutti.

Anna m, Palermo Commentatore certificato 29.10.09 20:36| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 16)
 |
Rispondi al commento

Sarebbe bello se per una volta trasmissioni come Annozero e altre in prima serata dedicassero una puntata a approfondire storie come questa di Stefano che sono sempre stranamente avvolte da una insopportabile omertà mediatica.

Paolo P. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 29.10.09 22:19| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 16)
 |
Rispondi al commento

Non c'è più neanche il fondo a questo barile di merda chiamato italia

mark kaps Commentatore certificato 29.10.09 20:52| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 16)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Avrei una sesta domanda per Napolitano:

"quello che e' successo ha dell'incredibile. Un ragazzO strappato alla sua vita normale ed allontanato dalla famiglia. Ovviamente una persona normale, non un figlio di qualche VIP.
Qualunque cosa sia successo vi e' stata una gestione totalmente assurda, ma chi era Stefano per essere praticamente ridotto all'isolamento, un capomafia? E come sempre ora la recita, ho letto la notizia su internet con rappresentanti politici da ambo le parti CentroDestra e CentroSinistra che chiedono di aprire un inchiesta.
Sig. Presidente,
questa non e' una questione politica, qui si tratta di dignita' umana. avete fatto fuoco e fiamme per non permettere ad un padre di lasciare andare la povera Eluana. Per una questione di principio, calpestando i sentimenti umani in nome di cosa non si sa.
Cosa intende fare per questo caso?
Lei dovrebbe essere il presidente di tutti gli italiani. Tutti i diritti di questa famiglia sono stati calpestati dalle "Istituzioni", cioe' da cio' che LEI rappresenta. Lei dovrebbe levare immediatamente la sua voce, perche' se ancora esiste uno stato, se veramente lei non e' li solo per motivi politici, se veramente i cittadini devono avere fiducia in questa societa', non si puo' permettere che accadano cose simili, e se anche dovessero accadere si dovrebbe agire con la massima celerita' per chiarire cosa e' successo, trovare i responsabili ed assegnare le giuste punizioni.
Se non si fa questo vuol veramente dire che questo stato e' morto, che siamo oramai nel far west, che esiste solo la legge della giungla. Si salvi chi puo'.
Per ironia della sorte Pertini non e' piu' il nome del presidente ma quello dell'ospedale dove ha trovato la morte quel povero ragazzo, che forse ha commesso qualche errore, ma non poteva meritare un fine simile"

Un abbraccio forte a tutta la famiglia.

Nicola P., Brescia Commentatore certificato 29.10.09 19:55| 
 
  • Currently 4.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 14)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Questa non è l'Italia.

Questo è il Cile di PINOCHET!!!!

Libero Dalla Guerra, Forlì Commentatore certificato 29.10.09 19:47| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 14)
 |
Rispondi al commento
Discussione

*************
E' l'era di"garage olimpo" cari signori..questo è lo stato democratico che vantano..che schifo..

mark kaps
*************

E' la sintesi, tutta da quotare.

Bisognerebbe conoscere "garage olimpo", le origini e le prospettive, ma il popolo del ticchete tacchete è scarsamente informato sulla pratica, eppure basterebbe così poco, una mousata in più se proprio non ce la si fa andare il libreria.

E non a caso il post è passato inosservato!!!

Oggi tra lusco e brusco l'on. LA RUTTA, emerito ministro della guerra colonialfascista di fresco conio, ha, tra una scorreggia e l'altra, annunciato i festeggiamenti per il 4 novembre, celebrazione delle forze armate, non un giorno come consuetudine dal dopoguerra, ma ben 6, dal 3 a all'8 inclusi.
In tutte le città e per tutti i giorni ci delizieranno di migliaia di facce di cazzo, mercenari strapagati, mezzi ultra distruttivi e voli aerei sulle metropoli: 6 giorni del festival dell'assassinio legalizzato in nome della difesa della libertà.
Ma chi cazzo se m'hai preoccupato di mettere in discussione i nostri confini se non la melma legaiola padana degna comare del fascio riciclato?

Cucchi? Poco da dire, con una rappresentanza politica simile c'è da meravigliarsi solo che non ne accadano decine al giorno di queste atrocità.

Ma "garage olimpio" è all'orizzonte, e qui ci scherzano tutti, addirittura si sdogana gentaglia che ne ha fatto una fede del razzismo, omofobia, odio politico (quello vero)...

Hasta zozzoni... anni di segnali ma tutti fermi al semaforo, come il mortadella!

Giorgio Sodano Commentatore certificato 29.10.09 19:39| 
 
  • Currently 4.4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 14)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Rispondo ai tanti (davvero disgustosamente troppi) che pensano che una persona che non lavora (e non è nemmeno questo il caso, visto che Stefano lavorava) e/o che fa uso di droga sia un essere di serie B, che merita il pestaggio fascista cui è stato sottoposto questo ragazzo: siete dei miserabili!
Meritate i politici viziosi criminali puttanieri e cocainomani (loro sì!) che ci governano, ne siete il "degno specchio" nella "società civile".
Non pensate nemmeno per un momento che la famiglia o chi a loro vicini, leggeranno molti dei vostri schifosissimi commenti.
Mentecatti, servi meschini del potere. Vergognatevi!

Hissa H. 30.10.09 15:45| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 13)
 |
Rispondi al commento

PER TUTTI E PER NESSUNO

Ho letto alcuni commenti che dimostrano perplessità sull'aspetto fisico del cadavere di Stefano Cucchi.

Vorrei farvi notare che la apparente magrezza estrema è determinata dal fatto che quella foto fui fatto dopo l'esecuzione dell'autopsia.
Questo fatto comporta l'abbassamento della cassa toracica, causa la divisione dello sterno e la rimozione delle viscere.

Una persona "smilza" che dopo la morte subisse un'autopsia, si ritroverebbe sicuramente con quell'aspetto.

Max Stirner


oramai sono un pò di anni che rimango senza parole dopo avere letto articoli di ogni genere. ma la mia attenzione si è sempre focalizzata su notizie di carattere politico, la maggior parte delle quali ha avuto come protagonista purtroppo accappatoio selvaggio. questa è la prima volta che un brivido mi percorre la schiena dopo aver letto una notizia di cronaca.
la storia di stefano cucchi è a dir poco allucinante.
vi prego di tenerci sempre aggiornati, quanto accaduto non dovrà mai cadere nel domenticatoio.
un abbraccio affettuoso ai familiari di stefano, da un padre che piange il loro figlio
giorgio

giorgio gigliotti 29.10.09 20:47| 
 
  • Currently 4.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 11)
 |
Rispondi al commento

Quello era un giudice FASCISTA? Mi riferisco a quello che lo ha sbattuto in galera sui due piedi. Perchè non viene sbattuto in galera con uguale rapidità un corruttore come il p2ista silvio berlusconi che fa EROE un MAFIOSO e sta ancora alla presidenza del consiglio?
Non si può morire così, troppa gente muore così in questo paese di DEFICIENTI.
In Italia sulla carta non esiste la pena di morte, ma viene praticata nelle carceri, nelle caserme di Polizia e Carabinieri contro cittadini normali dove la gente senza protezioni viene massacrata di botte magari perchè ha fatto uno starnuto davanti ad un FASCISTA in divisa che causa starnuto si è ritenuto offeso nell' onore.
Troppi casi simili sono accaduti prima di quello del povero Stucchi morto ammazzato massacrato in carcere.

dr. Hause 29.10.09 20:41| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 11)
 |
Rispondi al commento

"Ci chiamavano le pazze, e qualcuno pensava che fosse un'offesa. Certo, ci mettevano dentro tutti i giovedì, e noi ritornavamo. Ma noi sapevamo di essere pazze d'amore, pazze dal desiderio di ritrovare i nostri figli Abbiamo rovesciato il significato dell'insulto di quegli assassini. A volte sono proprio i pazzi, insieme ai bambini, quelli che dicono la verità."

Dopo il golpe del 24 marzo 1976, le Madri argentine di Plaza de Mayo ebbero il coraggio di sfidare la dittatura, decise a ritrovare i figli scomparsi. Solo in seguito seppero che i militari avevano sequestrato e ucciso trentamila oppositori politici, ragazzi e ragazze torturati nei campi di concentramento clandestini disseminati nell'intero paese, gettati in mare con i "voli della morte". Furono le porte che si videro chiudere in faccia nei tribunali, nelle chiese, nei commissariati, a dar loro la misura del potere che le soverchiava e a spingerle in quella Palza de Mayo dove avrebbero dato vita alla storica marcia che da ventotto anni continua ancora oggi, ogni giovedì.

Mamme, Mamme Pazze.
Dal Troppo Amore: guardatene l'Intimo.
E poi Osservate il Porco.....

enrico w., novara Commentatore certificato 29.10.09 22:28| 
 
  • Currently 4.6/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 11)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il regime di cilena memoria è già realtà: chiunque abbia figli trema pensando a quello che potrebbe succedere quando si aprono le porte di una caserma o di un carcere per la "gente normale" alias noi "poveri Cristi" non perfetti ma nemmeno da condannare a morte senza remissione come Stefano ( i mafiosi, i "piduisti", i criminali veri, i truffatori, i maxi-evasori, i corrotti e i corruttori, invece, se la ridono al caldo delle loro "coperture" che, spesso, consentono loro non solo di evitare la giusta condanna ma, addirittura, di "far politica" legiferando a danno altrui)

Luciana C. Commentatore certificato 29.10.09 17:53| 
 
  • Currently 4.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 11)
 |
Rispondi al commento

Interpellato sulla vicenda di Stefano Cucchi, il detenuto morto in ospedale giorni pochi giorni dopo l'arresto a seguito di percosse, il ministro della difesa Ignazio La Russa ha dichiarato di non avere «strumenti» per dire come sono andate le cose, ma di una cosa dice di essere certo, anche a fronte delle terribili fotografie diffuse ieri e dei vari nodi irrisolti della vicenda: «del comportamento assolutamente corretto da parte dei carabinieri in questa occasione».

«Non c'è dubbio che qualunque reato abbia commesso questo ragazzo - ha affermato La Russa a Radio Radicale - ha diritto ad un trattamento assolutamente adeguato alla dignità umana. Quello che è successo non sono però in grado di dirlo perchè si tratta di una competenza assolutamente estranea al ministero della Difesa, in quanto attiene da un lato ai carabinieri come forze di polizia, quindi al ministero dell'Interno, dall'altro al ministero della Giustizia. Quindi non ho strumenti per accertare, ma di una cosa sono certo: del comportamento assolutamente corretto da parte dei carabinieri in questa occasione».


SE NON è DI TUA COMPETENZA STAI ZITTO FASCISTONE DI MERDA

Stai a vedere che a torturarlo così è stato lo spirito santo

carlos delgado Commentatore certificato 30.10.09 13:40| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 10)
 |
Rispondi al commento

"Quando vedo Berlusconi e
quell'altro bassotto
vorrei dimettermi
dal genere umano"

F. Battiato

'notte al BLOG



Ma e' mai possibile che non ci sia un parlamentare o un senatore, uno qualsiasi, che usi il suo potere per fare luce su questi crimini di Stato?

in un paese civile si farebbe causa allo Stato per queste atrocita'.


Se vedessi mio figlio conciato in quella maniera non avrei dubbi: mi farei giustizia da solo anche sapendo di vivere in uno stato dove la Giustizia funziona.... figuriamoci in una Italia dove la Giustizia è a favore dei furbi e copre le malefatte dei potenti.
Quale Giustizia ti devi aspettare in questa Italia? Quella nella quale vedi assassini liberi dopo solo qualche anno?
Serve un impegno forte, non solo politico, ma che implichi anche uno sforzo da parte della magistratura per rendere la Giustizia piu' veloce quindi piu' giusta.

_vito_ _farina Commentatore certificato 29.10.09 20:58| 
 
  • Currently 4.6/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 10)
 |
Rispondi al commento

Vauro

Allarme sciopero dei giudici !

Berlusconi : A me preoccupano quando lavorano !

Aldo F., napoli Commentatore certificato 30.10.09 11:49| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 9)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Con i Delinquenti al governo, gli innocenti muoiono.

La segretaria della lega trovata con una valigia di cocaina...e' finita in galera? Per me no!

Qualche canna ...in galera
Qualche Kg di coca...al Governo

Massimiliano P., Bologna Commentatore certificato 29.10.09 17:43| 
 
  • Currently 4.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 9)
 |
Rispondi al commento

GIRANO FIUMI DI DROGA IN PARLAMENTO, CHE SCAMPIA AL CONFRONTO è UNA BANCARELLA.

VOGLIO I CANI ANTIDROGA IN PARLAMENTO.....SPERANDO CHE NON SIANO OMERTOSI PURE LORO.......

Antonio Antonini 30.10.09 13:54| 
 
  • Currently 4.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 8)
 |
Rispondi al commento
Discussione

GLI INFEDELI

L'argomento drammatico del post si coniuga completamente con ciò che è emerso dalle immagini inquietanti di Anno Zero.
L'accelerazione brusca del processo di latinoamericanizzazione del paese.
Dopo il degrado dei vertici ,politica ,imprenditoria e sistema bancario, stanno marcendo il corpo dei carabinieri e della polizia.
I carabinieri eufemisticamente definiti infedeli e il loro sistema di ricatti,pressioni, violenze ,così come i picchiatori crudeli e spietati del povero Stefano ricordano sempre di più gli squadroni della morte brasiliani.
Teppisti violenti e cinici che ti ammazzano per strada,bimbo o viado poco importa oppure tentano di venderti droga per poi estorcerti denaro in caserma.
Un'altra casellina di questo putrescente mosaico che chiamerei "Ritratto di paese europeo in decomposizione"..

Mauro Maggiora, Genova Commentatore certificato 29.10.09 23:52| 
 
  • Currently 4.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 8)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ot ma non troppo insieme ad un abbraccio fortissimo ai parenti di Stefano.

Per Nando , Delgado e tutti voi..

Quando la giustizia non e' uguale per tutti...
Ricordo l'odissea di una persona a me molto cara...

"Ho perso mio padre a poo piu' di 20 anni dopo 10 anni di malattia.
Sto cercando da 7 anni di sapere se mia madre abbia perso la vita SOLO per la pinzatura della coronaria o anche PER UNA TRASFUSIONE SBAGLIATA DURANTE LA MEDESIMA OPERAZIONE. avvenuta presso il piu' famoso ospedale d'Italia e famoso anche in Europa .
Dopo anni ed anni di lotte siamo a questo punto.

Il presidente Napolitano, con lettera che e' a mie mani, ha richiesto al CSM una valutazione sulle stranissime modalita' di archiviaione del procedimento.
Dopo 3 A N N I non sappiamo se il procedimento sia stato riaperto o meno perchè cosi' come i medici ci hanno volutamente tenuti all'oscuro di fatti gravissimi, cosi' come il magistrato non ha ritenuto di doverci mai convocare ne' noi ne' i testimoni durante il procedimento , neanche dopo l'archiviazione, quando ci siamo opposti avendo rinvenuto NOI il documento con il numero di sacca sbagliato, anche adesso non ABBIAMO ALCUN DIRITTO DI CONOSCERE LE DECISIONI PRESE NE' SE ABBIANO GIA' PRESO UNA DECISIONE.
Ho inserito in video su you tube sulla vicenda titolo "Come morire in un grande ospedale".

Il presidente Napolitano QUANDO MI RISPONDEVA perche' adesso non mi risponde piu', affermava per iscritto che NON PUO' FARE NIENTE SE NON GLI RISPONDONO.
Eppure e' il garante dei diritti dei cittadini...

Oggi ho scritto ad Antonio Borghesi dell?Idv e per la prima volta un parlamentare ha letto dopo appena 2 ORE la mia mail inviando addirittura la ricevuta di ritorno.
Non credo succedera' niente ma si e' comportato piu' umanamente di altri suoi famosi compagni di partito....

Se credete, aitatemi a convincere Beppe che questa vicenda , la vita di questa persona merita un post.

Grazie

Francesca parodi 29.10.09 20:49| 
 
  • Currently 4.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 8)
 |
Rispondi al commento

viste le foto questa mattina (terribili) mi sono chiesto?
queste sono foto di Guantanamo,irachene,no
succede in italia.

galletti claudio 30.10.09 12:33| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 8)
 |
Rispondi al commento

ALFANO dice che STEFANO è caduto, capite? è caduto!
il cane da guardia di al tappone dice che stefano è caduto!

e io allora vi dico che quando un bieco ministro di un osceno governo vi dice che uno è morto per una caduta non saprete mai un cazzo di quello che è successo veramente.
la verità non la saprete mai, capito? MAI!
ci sono precedenti a iosa, a riguardo.
il più eclatante quello dell'anarchico Pino Pinelli, BUTTATO GIU' DAL QUARTO PIANO DELLA QUESTURA DI MILANO IL 15 DICEMBRE 1969.
E SAPPIAMO TUTTI CHI E' STATO A DARE L'ORDINE, ma lo schifoso sistema si autotutela, si autoperpetua e autoimmunizza. e lo mette sempre in culo alla verità, alla giustizia e ai poveri cristi inermi.

se ancora ci fosse traccia di vera umanità, un minimo di coraggio e un pò di autentico senso della giustizia in ciascuno di noi, staremmo già in giro a cercare i responsabili di questo ennesimo atto di lurida oscena vigliaccheria per appenderli a una forca.
subito.
loro e chi li copre.


davide lak (davlak) Commentatore certificato 29.10.09 20:24| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 8)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Se un carcerato muore massacrato di botte per pochi grammi di droga, sembra che il fatto sia etichettabile come eccesso di zelo. Non troverete mai nessun responsabile tra le guardie carcerarie che venga punito per questo delitto. Se anche si trovasse, la canaglia si aspetterebbe non una punizione ma una promozione, sulla falsariga dei macellai del G8 di Genova. La lezione che è stata data è questa.
Non sapete che in Italia non esiste il reato di tortura nelle carceri?
E che tra poco il Trattato di Lisbona reintrodurrà la pena di morte da comminarsi nel caso specifico di un popolo che si ribelli al proprio governo, per quanto questo governo sia dittatoriale e corrotto?
Vi risulta che uno qualsiasi dei tre candidati alla segreteria del Pd si sia mai occupato di questa lesione dell'habeas corpus? Persino Di Pietro, che è il più attento ai diritti civili, vi risulta sia mai stato dalla parte di coloro che furono massacrati a Genova o a Napoli o che muoiono oggi nelle carceri del regime?

clicca il mio nome

viviana v., Bologna Commentatore certificato 30.10.09 12:27| 
 
  • Currently 4.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 8)
 |
Rispondi al commento
Discussione

"Ma se segue una disgrazia,
allora pagherai vita per vita,
occhio per occhio,
dente per dente,
mano per mano,
piede per piede,
bruciatura per bruciatura,
ferita per ferita,
livido per livido".
perchè sono contro la pena di morte
degli animali....
con l'eccezione di alcuni uomini....
.

cimbro mancino Commentatore certificato 29.10.09 21:05| 
 
  • Currently 4.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 8)
 |
Rispondi al commento
Discussione

dai commenti del corriere della sera


In questo paese...
30.10|13:16
verbaccia

...se compri settecento grammi di cocaina per fare una serie di festini con prostitute ti danno i domiciliari, se compri venti grammi di fumo ti mandano al cimitero. test antidroga per tutti i politici

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 30.10.09 13:23| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento
Discussione

sarebbe ora che facessero un'approfondita inchiesta anche perche' non e' il primo.
ci starebbe anche una bella denuncia al famoso tribunale europeo dei diritti dell'uomo, e fargli cagare sangue.
p.s. e' lo stesso carcere dove sono morti gli altri?

francesco pace (francesco pace 51), bologna Commentatore certificato 29.10.09 18:31| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento

povero diavolo, quanto deve avere sofferto.
Il buon Dio dei potenti dove era in quei momenti ?
Dove è quando qualcuno muore di botte, di fame, di dissenteria, di guerra, di indifferenza.
Questo mondo puzza, al confronto la cacca è profumo.
Chi può rompere il muro dell' indifferenza ? finché non lo elimineremo siamo tutti in pericolo.

paolo pucci 29.10.09 17:55| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento

Altro che caduta quel ragazzo è stato massacrato di botte. E' veramente sconvolgente e questo paese mi sembra più un paese in regime dittatoriale e mi fa sempre più schifo.

Francesca R. 29.10.09 17:55| 
 
  • Currently 4.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento

Gli ordini vengono sempre dall'alto... il buon Fini portò cappuccino e cornetto in caserma a Genova in occasione del G8 2001, oggi fa il "democratico".

Hasta zozzoni...

Giorgio Sodano Commentatore certificato 30.10.09 12:36| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Questa vicenda è atroce e grida giustizia. Giustizia e chiarezza. Un'ovvietà che sembra persino superfluo affermare, ma siamo in Italia, come la drammaticità di questo caso e di altri che lo hanno preceduto ci ricordano.
Sulle cause della morte sarei cauta nell'esprimere giudizi. Trovo molte incongruenze, infatti, tra le dichiarazioni fatte dal padre e dalla sorella di Stefano in relazione allo stato di salute del ragazzo, dalle quali emergerebbe l'immagine di una persona forte, piena di vitalità, senza alcun problema, e le notizie riportate da alcuni giornali, oltre alle immagini stesse, terribili. Un ragazzo che pesa 45 chili non può essere in salute, ed infatti repubblica di Roma ci dice che Stefano oltre a soffrire di epilessia - ininfluente - era fortemente minato nel fisico, al limite dell'anoressia, dalla tossicodipendenza. Se poi quei 45 chili sono diventati 37 in così poco tempo non posso che pensare ad una grave disidratazione. Poichè, e non vorrei essere fraintesa, la tumefazione degli occhi sembra avere un aspetto anomalo, che non mi ricorda quello dei pestaggi, mi piacerebbe sentire l'opinione di un medico, di un patologo, in merito.
Questo, ed il fatto Stefano possa essere caduto - motivazione addotta per giustificare le lesioni vertebrali - sono cose che andranno indagate mettendo in campo ogni sforzo e la costante attenzione pubblica perchè si arrivi alla verità ed alle eventuali responsabilità che le tante “coincidenze” suggeriscono esserci, ma al di là di ogni possibile considerazione che da profano ciascuno di noi può fare sui fatti, quel che trovo davvero allucinante, senza giustificazione alcuna, e proprio per questo sospetto, è che questo ragazzo sia stato lasciato morire da solo, senza la possibilità di avere accanto i propri affetti. Uno Stato che si rende responsabile di una simile atrocità è uno Stato criminale, a prescindere.

Segue

Annamaria Farina 30.10.09 16:20| 
 
  • Currently 4.4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Spiegazioni???
Voi vorreste delle... Spiegazioni?
Ma state scherzando vero?
Hanno ucciso vostro figlio e voi vorreste delle... spiegazioni!


Non le avrete mai!


E sapete perchè?


Perchè siamo in Italia!

Non saprete mai come è morto vostro figlio.
Non saprete mai chi lo ha ucciso e in quali circostanze.
Accontentatevi del sapere che è caduto, si è preso a pugni da solo, ha smesso di mangiare e si è spento.


Oppure ci vediamo verso Gennaio per la rivoluzione...

Mirko Allegretti 30.10.09 02:06| 
 
  • Currently 4.4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento

Vorrei soffermarmi su di un aspetto che credo importante.
L'aspetto è sulla cultura che credo, se ben trattata e soprattutto sagacemente digerita, respinge il naz. ist.a che alberga in ognuno di noi.Il naz. ist.a può essere rosso o nero, l'importante è sapere che c'è allo stato potenziale e che solo una serie di circostanze (scusate ma secondo me molto fortuite)non lo hanno fatto manifestare.
Non vi è grande differenza fra un essere umano ed un altro. La differenza, dopo la nascita, la fanno serie indecifrabili di circostanze che fanno prendere il bivio di quei carnefici che hanno massacrato il povero Stefano oppure delle persone di buona volontà(scusate ma è d'obbligo dire "in apparenza"..e me compreso nèh)che sono qua sopra.
La lezione insomma è nel non dimenticare MAI.
Il Nazismo, il comunismo sovietico, il fascismo, il pinochetismo sono lezioni da tramandare di padre in figlio, ricordando ai nostri piccoli il piccolo naz. ist.a in embrione che è in lui.

Non siamo diversi, la diversità sta nello studio, nel tempo di comprensione e di digestione poi.
C'è chi è più avvezzo nella lettura di libri chi invece nella visione di nubi rarefatte tramite tubo catodico.
Chi imprime le memorie di sforzi culturali chi le danneggia irreparabilmente col semplicismo che porta al naz. ist.a.

Viviamo tempi bui dove si spera e ci si àncora nella speranza di una giustizia che verrà.

Speriamo che i genitori, i parenti e gli amici di Stefano possano avere un certo sollievo nel cuore sapendo che certi naz. ist.i(non più in embrione..e qui sta tutto l'orrore..)pagheranno per l'efferato delitto.
Per ora, coloro che hanno una parvenza di umanità, vivranno con l'orrore della tristezza, mantenendo l'embrione del naz.. ist.a nell'embrione nel quale è relegato non scordando mai di fare buone guardia..Non bisogna mai dimenticarlo per tutta la vita, è la storia che ce lo impone.

P.S.: a coloro che gioiscono per simili morti, provo una profonda pena per le votre evidenti ignoranze. Fanculo!

francesco folchi, roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 29.10.09 22:42| 
 
  • Currently 4.4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento
Discussione

“SILVIO, RICATTATO DELLA SVIZZERA”

Da Ticino Libero Quotidiano Online.

http://www.ticinolibero.ch/2009/10/30/18879/fratelli-ditalia-la-situazione-diplomatica-con-la-svizzera-e-precipitata/

Dopo le incursioni nelle filiali delle banche elvetiche la situazione diplomatica con la Svizzera è precipitata. Gli abitanti di Chiasso sono chiamati dalle autorità locali a collaborare per smascherare le spie italiane e dalle colonne dei giornali si minaccia il governo Berlusconi: “Se parlassimo, il governo cadrebbe in 24 ore”.

Omiss……………………

“Non c’è politico o esponente dell’economia italiana che non abbia un conto in Svizzera”, ha dichiarato un banchiere svizzero rimasto anonimo, ex direttore con anni di esperienza alle spalle presso una delle più grandi banche in Ticino.
“Se io parlassi, il governo italiano cadrebbe in un giorno”, ha minacciato dalle colonne del giornale svizzero-tedesco Blick, che ricorda la misteriosa ascesa di Berlusconi e il ruolo decisivo della piazza finanziaria ticinese.
“Grazie al silenzio degli avvocati e delle banche ticinesi”, si legge sul Blick, “NON È ANCORA CHIARO DA DOVE SONO ARRIVATI I MILIONI CHE HANNO PERMESSO IL SORGERE DEL SUO IMPERO COSTRUITO ATTORNO ALLA FININVEST”.

Paolo R. Commentatore certificato 30.10.09 18:12| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento

Ha ragione la Gelmini, non c'è nessuna intenzione di privatizzare l'Università, però dice che almeno il 40% dei consiglieri del Cda dovranno essere esterni.

Questi sono i proclami, parole cioé.

PASSIAMO AI FATTI:

Tradotto in soldoni, finanziamenti pubblici gestiti da privati.
D'altronde, col successo riconosciuto fino ad oggi a questi tipo d'intervento privato, come non darle ragione?

PRIVATO E' BELLO!!!

Gajardo, parli proprio come magni, a Gelmì...

Bene bene... in Grecia un paio d'anni fa cominciò così, con il progetto di privatizzazione universitaria... oggi è un paese in guerra!

Hasta zozzoni...

Giorgio Sodano Commentatore certificato 29.10.09 21:01| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento
Discussione


LA MORTE

Quando saro' arrestato perchè in possesso di un pacchetto di malboro light sospetto e n. 1 sifaretta sciolta Merit....sospetta e condotto in carcere ....

Se mi volete salvare , dalle rete , col passaparola venite dove sono rinchiuso armati di pentole ....

Se siete in tanti , arriverà qualche giornalista .....e saro' salvo.

L'ultima cose che vorrei è un post....avrei perso...

Per questo mi viene rabbia .....i pianti da scrivania ...non servono ad un xazzo.

Di commiati ne leggo ogni giorno....sarà legittima difesa .....o il cuore inspessito dalle porcate del regime.

Chiedo scusa .

Solo se ci muoviamo fuori CONTIAMO!
...............

Lascio il blog per un po' di tempo ....per impegni.....

un abbraccio a tutti , nessuno escluso .

Tinazzi

tinazzi ., Albano Laziale Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 30.10.09 16:54| 
 
  • Currently 4.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Stasera Vauro è stato grandissimo!
Bella questa :
Sappiamo di certo che Berlusconi non è andato coi trans.
E perchè?
Perchè non ne ha fatto alcuno ministro.

Aldo F., napoli Commentatore certificato 29.10.09 23:34| 
 
  • Currently 4.2/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Un abbraccio forte alla famiglia Cucchi.
Possano quegli assassini finire all'inferno..

Andrea Di Monaco Commentatore in marcia al V2day 30.10.09 12:49| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non si può morire così per un pò d'erba...

Verità per STEFANO ma anche per Federico Aldrovandi, Aldo Bianzino e Marcello Lonzi!

Marco Toniolo 30.10.09 11:22| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento

OT medico

non guardate troppo intensamente la foto di gasparri su repubblica online

Esperti ospedalieri avvertono del pericolo di ammlarsi di "labirintite cronica acuta" a cercare un qualcosa nello sguardo di quell'uomo!

E.C.


MA quale stato? MA quale giustizia? Siamo in mano a dei CRIMINALI. L'italia sta rasentando livelli che la equiparano a i peggiori stati africani e sudamericani... l'ipocrisia è ormai un valore: parlano di famiglia, bacchettano contro prostituzione e droghe leggere, e guarda che cazzo di vergognosi documenti vengono fuori su quello che fanno loro...

Maria G., Nuoro Commentatore certificato 30.10.09 02:40| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento

....A Volte essere fuorilegge non vuol dire necessariamente essere dei criminali, (se le leggi sono scritte da un manipolo di "politici", per la tutela di pochi uomini), è chiaro che il resto della popolazione onesta non tarderà inVolontariamente a diVentarlo.....
Voglio dire che se una legge ci dicesse: "non desiderate !!!", il fatto poi di farlo farebbe di noi dei criminali ?
Purtroppo Viviamo in un epoca in cui: AMMINISTRAZIONI LOCALI, BANCHE, MAFIA, NARCOTRAFFICO,MERCENARI E MERCANTI DI ARMI, FORZE MILITARI, POLITICA, INDUSTRIE, MASSONERIA,CHIESA CATTOLICA, SERVIZI SEGRETI (e scusate se ho tralasciato qualcuno), sono tutte legate da interessi comuni, (ah già qualcuno dimentico purtroppo), le FORZE DELL'ORDINE, sissignori, proprio coloro, i quali doVrebbero essere dalla parte dei cittadini, sono schierati meschinamente dalla parte dei PREpotenti, forse perchè sono deboli, perchè hanno paura del domani, non pensando che altri loro connazionali lo ViVono tutti i giorni, affrontandolo con coraggio, e quel domani (ormai sempre più Vicino), aspetta anche loro....
Se solo stessero Veramente dalla nostra parte, certi episodi non si Verificherebbero, ma sopratutto la nostra sarebbe Veramente LIBERTA'.....ciao Stefano, DIO ti benedica e maledica chi ha fatto questo a te e alla tua famiglia....
E a Voi TUTORI DELLA LEGGE dico: VoltateVi a guardare nella stessa direzione Verso la quale guarda il popolo; gridate insieme a noi lo sdegno di questa classe politica; solleVate il pugno Verso chi (con l'uso errato del potere)esercita oppressione Verso il debole; non lasciateVi persuadere da una dottrina fallimentare e dall'esca del posto fisso; marciate nella nostra stessa direzione, poichè loro non troVeranno mai un esercito di 56.000.000 di uomini che possa contrastarci, (e a quel punto se hanno un briciolo di sale in zucca) anche loro si uniranno a noi....
Per Stefano e per tutti i nostri figli che potrebbero subire lo stesso "trattamento", facendo così la stessa fine....

VINCENZO DI GIOIA (viky 67), ROMA Commentatore certificato 29.10.09 23:41| 
 
  • Currently 4.4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento

Non vorrei fare gossip...
Però si vede lontano un miglio che gasparri ha lo sguardo di uno che prima di guardarti negli occhi ti guarda nella patta.


Carlo Carli - Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 30.10.09 09:39| 
 
  • Currently 4.2/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento

http://www.facebook.com/home.php?ref=home#/group.php?gid=207881469408&ref=nf

il gruppo di facebook dedicato alla memoria di Stefano e alla speranza che si faccia giustizia.

Giuliano Stillo 29.10.09 22:50| 
 
  • Currently 4.2/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento

Ma perché i giornalai italiani non vanno a fare delle interviste e delle indagini in carcere?
Si vede che sono delle mezze seghe!
Io ne ho visto addirittura uno sulle carceri russe sul canale Arte tedesco.Agghiacciante.Hanno dovuto sborsare una cifra(affermato durante il reportage),era agghiacciante.
In Italia i giornalisti pensano soltanto alle scorregge e alle puttane di Berlusconi.
Mezze seghe,appunto.

Brigante Alessandro, (Foreste della rete) 29.10.09 20:13| 
 
  • Currently 4.2/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento

Mi è venuta un'idea: magari mandiamo le ronde padane a manganellare i poliziotti che protestano per i tagli del Governo...così, per rispettare le tradizioni...

Gianluca Caporlingua (thegianlucatv) Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 29.10.09 18:43| 
 
  • Currently 4.2/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento

Ma che senso ha raccontare questa storia dolorosa e privata? Gli italiani sono così stupidi da essere spaventati piu' della vaga idea del comunismo occulto e che non c'è mai stato, piuttosto che del fascismo incipiente e che abbiamo già patito.
Il racconto di questo ragazzo svanirà alle ore 21 di lunedi', con la seconda puntata del Grande Fratello 10, su canale 5.

Pace e Bene

Luca Popper, Milano Commentatore certificato 30.10.09 17:24| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione

IO STO' AGLI ARRESTI DOMICILIARI!
Sono stato arrestato 3 mesi fa x furto e non posso dire di essere stato trattato male, quando mi hanno arrestato, anzi!
PURTROPPO! non posso dire che in passato mi sia successa la stessa cosa, anni fa, x un furto, sono stato arrestato, pestato e insultato in maniera disumana e in carcere ne ho viste tante di persone che entravano tumefatte dalle botte prese PRIMA di entrare in carcere.
SUCCEDE TUTTI I GIORNI! NEL CASO DI STEFANO CUCCHI, I GENITORI HANNO AVUTO LA FORZA E LA FORTUNA DI ESSERE STATI PRESI IN CONSIDERAZIONE DAI MEDIA E HANNO PORTATO IL FATTO SOTTO I RIFLETTORI......MA SE STEFANO NON SAREBBE MORTO O I MEDIA NON L'AVESSERO PRESA IN CONSIDERAZIONE COME E' SUCCESSO IN QUESTO CASO......NESSUNO AVREBBE SAPUTO NIENTE!
PARLO, IN NOME DELLE MIGLIAIA DI PERSONE CHE IN QUESTO MOMENTO NON POSSONO FARLO, PERCHE' MORTI O IN GALERA......EBBENE: "CI SONO DEGLI AGENTI DELLE FORZE DELL'ORDINE, CHE PER PURO SADISMO, PESTANO ED INSULTANO PERSONE, CHE IN QUANTO ARRESTATE, NON HANNO MODO DI DIFENDERSI E QUESTI AGENTI SFOGANO LE LORO FRUSTRAZIONI E IL LORO SADISMO CON GODURIA, GLI PIACE TORTURARE LE PERSONE E TROVANO IN QUEL LAVORO, L'OCCASIONE CHE NON AVREBBERO DA NESSUN'ALTRA PARTE!"
OVVIAMENTE E X FORTUNA, NON TUTTI LO FANNO, ANZI, MOLTISSIMI AGENTI FANNO IL LORO DOVERE, QUESTO X DIRE CHE NON BISOGNA GENERALIZZARE!
Ma mi pongo un problema: "DI CHI E' LA COLPA?"
La colpa è di tutte quelle volte che x non infangare il buon nome delle forze dell'ordine, si mette tutto a tacere e il 99,9% delle volte nessuno sa niente di quello che succede, nemmeno se un'agente commette un reato spesso viene soltanto trasferito o ammonito, nella peggiore delle ipotesi, sospeso dall'incarico.
IN GALERA, CI FINISCONO CHI COME ME, RUBA UNA GALLINA X SFAMARE LA FAMIGLIA.......MA MAI, POLITICI, FORZE DELL'ORDINE O CHI E' ABBASTANZA RICCO DA PERMETTERSI DI FARE I PROPRI COMODI!
QUESTA E' LA REALTA'.
UN FORTE E CALOROSO ABBRACCIO ALLA FAMIGLIA DI STEFANO CUCCHI.

fabrizio corona (fabrixius), roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 31.10.09 18:12| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

Roma, 31 ott. - (Adnkronos) - "La successione delle circostanze, delle testimonianze e dei referti medici risulta inequivocabile. Non c'e' alcun mistero, anche se non tocca a me indagarlo". Lo dichiara al quotidiano 'La Stampa' Luigi Manconi, docente universitario ed ex Garante dei diritti dei carcerati a Roma, commentando il caso di Stefano Cucchi, il ragazzo arrestato il 16 ottobre scorso e deceduto 6 giorni dopo in ospedale. Manconi, che si era gia' interessato del caso simile di Federico Aldovrandi, e' stato contattato dalla famiglia Cucchi per occuparsi anche di quello di Stefano.

"Difficile ipotizzare una caduta che offende contemporaneamente il volto e la schiena e con quelle conseguenze, per esempio la frattura di due vertebre non in successione - sottolinea Manconi - Ma comunque non sono un medico legale: mi limito a esporre i fatti. I magistrati e i periti dovranno darci una risposta". "Ma dobbiamo fare un salto indietro - dice ancora - All'ingresso della caserma Appio Claudio, la sera del 16, Stefano chiede di avvertire il proprio avvocato di fiducia. Ma la mattina dopo si ritrova con un avvocato d'ufficio".

"Ma aggiungo che al Sandro Pertini e' successo qualcosa di altrettanto scandaloso quanto l'uso della violenza, se si dimostrera' che c'e' stata - prosegue Manconi - Dalle 22 di quel sabato fino a giovedi' mattina, quando Stefano e' morto, i suoi genitori non riescono ad avere un abboccamento non soltanto con il figlio, ma nemmeno con un solo medico".

mario l 31.10.09 13:03| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

certo che se i carabinieri picchiassero "tutti" i "drogati", come hanno fatto con il povero cucchi, il parlamento ed il senato diventerebbero dei cimiteri!

BUONPOMERIGGIO, SBULLONATO POPOLO DI NAVIGATORI!

Mauro Medeot ( mandi) Commentatore certificato 30.10.09 14:59| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Seduto aspettando il giorno ricordando te,natura meravigliosa , la fortuna di averti vicino ammirarti,toccarti, respirarti,è conservarti dentro una parte del mio cuore,
il risveglio di un amore , la voglia di cercarti. E nel pensarti ,Amata meravigliosa scendo un po’ più giù è apro la bocca stupito della tua bellezza e dell’onore che mi dai .
Passa il tempo e tu rimani sempre bella. Sei l’isola per un approdo sicuro sei la speranza per ogni uomo sei la compagnia per vivere intensamente , dentro un rivo estivo, caldo d’amore con gli occhi chiusi con te .Tu come la luna di notte e il sole di giorno, tu vaghezza dei fiori profumati tu
valore raro, Tu moderna come nei giorni antichi rimani così,accompagnandomi nelle mie ore lunghe .
Passeggiando, sei presente nei miei pensieri è arrivi sul mare,sei rosa come la spiaggia in tempi passati, il desiderio di scriverti innamorandomi ,ma i latrati dei cani mi portano sui miei passi
e penso a tè. Accarezzando le tue valli dorate nel crepuscolo d’estate , cammino dassolo la mia vita
in compagnia delle tue ombre che mi accompagnano fino a tè,desideroso di conoscerti.
Ma la tua bellezza primordiale del tuo essere mi sfugge inarrivabile adorata , fiumi,aqcue,venti, tempeste e vulcani ti hanno formato in un’estasi d’amore ,perche tutti vedessero la bellezza del tuo fiore.
Perché tutti ammirassero il tuo splendore , amata. (saluto te mia amata)

Pablo S. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 29.10.09 23:58| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

PER VENTI GRAMMI ....MANCO IL PESO DELL'ANIMA !
(dal film "21 grammi")

******************

Martedì 7 aprile 2009, ore 20:19
Coca nel bagaglio: arrestata segretaria Lega Nord
Fermata all'aeroporto di Agno con otto kg. Bloccata anche un'altra persona

E`una dipendente del Parlamento italiano una delle due persone arrestate, lo scorso due aprile a Lugano, con otto chili di cocaina in valigia. Insolito sequestro, quello avvenuto il 2 Si tratta, infatti, della segretaria del gruppo parlamentare della Lega Nord a Roma. Insieme a lei, lo ricordiamo, è stato arrestato anche un uomo. Entrambi provenivano dal Brasile.

Le Guardie di confine hanno scovato lo stupefacente stipato in alcune vaschette di alimenti. Non è chiaro se la droga fosse destinata al mercato ticinese, oppure se dovesse rientrare in Italia passando per lo scalo luganese, dove forse la coppia – di 40 e 50anni – sperava in controlli meno severi.

******************

a parità di trattamento questi due avrebbero dovuto essere macellati
all'interno di un camion della nettezza urbana , quello preposto al
raccoglimento dei rifiuti "solidi" urbani ...!!!

purtroppo la legge NON è uguale per tutti .
ci sarebbe un modo per renderla UGUALE per tutti , quella che
ci rende uguali , oltre alla parola di Cristo è l'oggetto che ha inventato
mister Colt *!!

*L'idea di combinare le caratteristiche delle "Pepperboxes" e del revolver di Collier fu sviluppata da Samuel Colt, che nel 1836 ottenne il brevetto per iniziare lo stesso anno la produzione di un proprio revolver (il modello Paterson), nel quale l'accensione delle cariche di lancio avveniva per mezzo delle capsule a percussione.

....prossimamente prevedo il boom degli acquisti!
(alla faccia di qualcuno)

LENINDESANI


Sull'intera vicenda, con tanti lati oscuri, e sopratutto mancanza, dalle Autorita' di gestire un rapporto civile con i genitori, occorrerebbe prendere spunto, ed inviare una NOTA direttamente al Link della pagina in Rete del Guardasigili, On. Angiolino Alfano, che copio qui sotto

http://www.angelinoalfano.net/contact-info

Prego notare che il sopracitato Link porta ad un modulo da compilare, con spazio per scrivere, potrebbe chiamarsi:

Una PETIZIONE da PARTE del POPOLO della RETE, per avere dettagli su molti aspetti oscuri di questa ennesima tragedia dal mondo delle Carceri

Mia opinione:

Evitare SCHIAMAZZI col LINGUAGGIO da TIFOSERIA, in quanto (pur se meritati), danno l'opportunita' a questi Signori per evadere dalle loro responsabilita' che consistono nel confermare innanzitutto la ricevuta di una comunicazione da un Cittadino, ed eventualmente un comunicato, che rilasceranno alla Stampa

Altro indirizzo

Giustizia

Via Arenula, 70 - 00186 ROMA

Tel: (+39) 06.68851

Sito:

www.giustizia.it

E-mail:

callcenter@giustizia.it

E l'Ufficio Stampa al Ministero

Ufficio stampa e informazione
Via Arenula, 70 - 00186 Roma
tel: +39 06.68897501
fax: +39 06.68891493

e-mail

ufficio.stampa@giustizia.it

Capo ufficio stampa e portavoce del ministro -

Danila Subranni

(Un personaggio del tutto da scoprire....ndr)

Buon Attivarsi

Giuliano M. Commentatore certificato 30.10.09 00:33| 
 
  • Currently 3.6/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 13)
 |
Rispondi al commento
Discussione

L'uomo è l'animale più infame che esista in natura.

Alessandro F., Parma Commentatore certificato 29.10.09 22:46| 
 
  • Currently 3.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 9)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Che blog di merda...
ho visto in 10 minuti tre commenti molto pacati (non scritti da me) cancellati dalla reale cronologia.
Casaleggio VAFFANCULO...tu e tutti i tuoi anestetizzati tastieristi...

Re Sponsabile Commentatore certificato 30.10.09 17:51| 
 
  • Currently 3.6/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 9)
 |
Rispondi al commento
Discussione

@ Vladimir Beppe Grillo Uljanov (sovranità) 29^10^09 23 e 11


grazie per le frequenti citazioni di Exidor.

Ma ti conviene nominarmi ancora, dopo che ho mandato affanculo Beppe Grillo e il suo blog?

Andate oltre, no?
Pensa a postare qualcosa di utile per l'MLN, per organizzare manifestazioni in cui il Movimento devasterà ogni ostacolo alla Verità e farà risorgere l'Italia, e in ogni città o paese d'Italia potrai leggere "Viale Davide Ca.sa.leggio" o "Piazza Beppe Grillo", folle oceaniche lanceranno fiori su di voi che sfilerete fieri e vittoriosi, e tutti saranno ai vostri piedi.

Vi seguo con ammirazione e invidia per tanta intelligenza messa insieme in un colpo solo.

Perciò, perchè perdere ancora tempo appresso ai tuoi incubi?

Non ti prego, Desani.
Ti grazio.

Hasta la littoria siempre.
O almeno a ore pasti.

Exidor ... Commentatore certificato 30.10.09 08:24| 
 
  • Currently 3.2/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 9)
 |
Rispondi al commento
Discussione

BASTARDIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII!!!!!!!!


http://www.cnrmedia.com/notizia/newsid/6267/il-caso-di-stefano-cucchi-morto-per-una-caduta-in-carcere-ecco-le-foto-mostrate-dalla-famiglia.aspx

, GERONIMO Commentatore certificato 29.10.09 20:38| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 8)
 |
Rispondi al commento

Mi è venuta un'idea: mandiamoci le ronde padane a manganellare i poliziotti scesi in piazza per protestare contro i tagli del Governo! Così...per rispettare le buone tradizioni italiane...


FRA POCO QUESTE MERDE DI POLITICI, CHE PURE IN AUTO BLU VANNO DAI FEMMINIELLI, DALLE PUTTANE, E TIRANO COCAINA COME ASPIRAPOLVERI, LE STANNO FACENDO PASSARE COME DELLE VITTIME DEL SISTEMA E DEI GIORNALISTI.

Roba da matti.....


Ed io ribadisco :


A MARRAZZO CE PIAC' O' MAZZ'!!!!

Si !


Capisc'a me

*Antonio Cataldi. (capisc'a me) Commentatore certificato 30.10.09 18:15| 
 
  • Currently 3.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento

Quando un ministro dello Sfascio , come lo Scajola , si permette di dare dello stronzo a un lavoratore , pensa sempre di trovarsi davanti allo specchio o di parlare con Feltri il Calunniatore .
Dopo un viaggio in barchetta, come i bambini al Luna Park , anche il corrotto D'Alema si è dichiarato soddisfatto.

va pensiero, scorzè ve Commentatore certificato 29.10.09 17:54| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento

Questi lerci si fanno le leggi se le approvano,nessuno di loro beccato con le mani nella marmellata va mai in galera.
Ci stanno rubando la vita vivendola al posto nostro,dei parassiti,delle sanguisughe.Con la scusa del denaro,del debito pubblico di caxxi o ammazzi ci rendono schiavi e ci lasciano credere nella religione del dopo,del domani..mai dell'oggi.
E'tutta una montatura,un THRUMAN SHOW.
Noi dobbiamo risparmiare,comprare la casa che non disperda energia e intanto questi viscidi se ne sbattono perchè il problema non è certamente il loro.
La tristezza di vedere dei lobotomizzati che con due euro in mano sottoscrivevano la loro condanna.
L'italia è questa?
Io non mi sento italiano avrebbe detto Gaber.

mark kaps Commentatore certificato 29.10.09 20:16| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione

La fase DELLA DENUNCIA E' FINITA.

FINITA!

Tutto il denunciabile è stato detto e scritto.

E' ora di MUOVERSI e/o PROPORSI.

Un po di orrore?

Beh...in questo caso c'è pure il video dell'omicidio di camorra in pieno centro Napoli.

http://corrieredelmezzogiorno.corriere.it/napoli/notizie/cronaca/2009/29-ottobre-2009/killer-spietato-azione-quartiere-sanita-ecco-video-orrore-1601932593080.shtml


Alex Stancalmassi Commentatore certificato 29.10.09 20:32| 
 
  • Currently 3.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento



Regina Coeli = Lubjanka

Nessuna differenza.

Renato Balestrato (forever inkazzato), Unsere Liebe Frau im Walde (Senale) Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 29.10.09 20:16| 
 
  • Currently 3.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

************
' ora di farla finita con l'impunità delle mele marce tra le forze dell'ordine.

Alessio Onofri
************

Ecco, è arrivato lo scemo di turno... a meno che non sia un gendarme!

E daje va', dimose 'a verità: è er cesto ch'è fracico, pe' questo tutte 'e peggio mele ce vanno a sguazzà!

Hasta zozzoni... fatevi raccontare da qualche gendarme quali requisiti abbisognano per entrare in servizio.

Giorgio Sodano Commentatore certificato 30.10.09 12:28| 
 
  • Currently 3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Dopo i casi eclatanti di Bianzino, Aldrovandi, Frapporti eccone un'altro...Purtroppo!! Ma dove siamo? In un paese democratico?? ah!ah! Quanti morti ancora per mano di sbirri infami e per leggi di merda proibizionistiche dobbiamo sopportare? Quante famiglie rovinate, carcere e soldi buttati per colpa della cecità di politici impegnati a bere, pippare e andare a mignotte???? a Grillo, vedi di organizzare qualcosa di serio contro le morti in carcere e per la legalizzazione delle droghe leggere...queste sono le battaglie più importanti. Celerino infame

Alessandro Mescolini 30.10.09 12:32| 
 
  • Currently 3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

andare a trovare a casa quel pubblico ministero e ammazzarlo di botte..
questo è il minimo che si può fare

carlos delgado Commentatore certificato 29.10.09 18:03| 
 
  • Currently 2.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

ANNO ZERO, CHE DELUSIONE..
aspetto il giovedì per vederlo, e con tutti i cazzi che succedono in Italia, parlate di Marrazzo, che se ingroppa un trans, ma vaffanculo!!!
stamo in ginocchio, e parlate de cazzate..
Santò, domani me faccio un trans....
facce na puntata!!!me pari vespa!!!
stasera, i trans ti hanno dimostrato, che non vali un cazzo, mai avrei pensato una cosa simile..

ermanno m, roma Commentatore certificato 30.10.09 00:18| 
 
  • Currently 2/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




 


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori










Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.



Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori