Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Cornuti e disinformati


Berlusconi_crisi.jpg
Lo psiconano annuncia: "Il peggio è alle spalle, superata Londra" e nessuno lo manda a fanculo. Quello che fa più schifo non è lui, fa il suo mestiere di venditore di spazzole, ma l'informazione di regime. Senza la manipolazione dell'opinione pubblica i politici sarebbero rincorsi con i forconi. Chi fa più ribrezzo sono i cosiddetti giornalisti indipendenti. Con che faccia di merda il Corriere della Sera (ma anche Repubblica e La Stampa) titola in prima pagina: "L'Italia in testa nella ripresa?". Quale ripresa? La ripresa dei licenziamenti, degli sfratti, del debito pubblico che vola verso i 1800 miliardi di euro che sta trascinando nel baratro il Paese? La ripresa del crollo del PIL nel 2009? Basta con i contributi pubblici ai giornali. Li paghiamo per disinformarci. Sono loro le vere puttane del regime.

7 Nov 2009, 13:38 | Scrivi | Commenti (136) | listen_it_it.gifAscolta
| Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

NON VIVIAMO IN UN PAESE DI MERDA PERCHE' L'ITALIA E' IL PAESE PIU' BELLO DEL MONDO: HA MARI, MONTI, COLLINE, PIANURE...HA FATTO LA STORIA DEL MONDO CON ROMA ED IL SUO IMPERO!
IL VERO PROBLEMA SIAMO NOI ITALIANI, LA MERDA DI QUESTO PAESE SIAMO NOI!!! SIAMO NOI CHE NEI BAR E NEGLI UFFICI SPARLIAMO DI BERLUSCONI E POI LO VOTIAMO E GLI CONSEGNIAMO IL PAESE, SIAMO NOI LA MERDA CHE CI FACCIAMO FOTTERE IL 45% DI QUEL CHE GUADAGNIAMO E STIAMO ZITTI (O CI LAMENTIAMO LA SERA A CENA TRA PARENTI, SEMPRE SE RIUSCIAMO A FARLA LA CENA)! SIAMO NOI LA MERDA CHE CI FACCIAMO PRENDERE PER IL CULO DA UNA BANDA DI CULATTONI AL GOVERNO CHE SI RIEMPONO LA BOCCA DI CAZZATE (MENO TASSE, PIU' AIUTI,PIU' LAVORO...), SI ATTACCANO TRA LORO, SI SUONANO IN AULA E POI VANNO MANO NELLA MANO A FARSELO METTERE IN CULO DA QUALCHE TRANS A 5000 € A SERATA E A SNIFFARE COME ASPIRAPOLVERI: MA CHI SE NE FOTTE, PAGHIAMO NOI PORCA TROIA!!!L'ANNO SCORSO STI' MANGIAMERDA MI HAN FOTTUTO PIU' DI 2000€ DI TASSE!
MA L'ITALIANO NO, NON DICE UN CAZZO, L'ITALIANO SCENDE IN PIAZZA SOLO PER I PROVINI DEL GRANDE FRATELLO, L'ITALIANO VA IN PIAZZA SOLO PER INNEGGIARE AL PAPA (IL PRIMO FACCIA DI CAZZO DEL PIANETA CHE PARLA DI LOTTA ALLA FAME E SI VESTE CON 35000€ DI CAPI FIRMATI), L'ITALIANO SI VA A SUONARE ALLO STADIO PER UNA STUPIDA PARTITA DI PALLONE, PER UN DERBY E NON PERCHE' GUADAGNA 900€ AL MESE E QUELLE MERDE DI POLITICI NE PRENDONO 20 VOLTE TANTI!!!!
E' UNA LOTTA TRA POVERI CAZZO!!COSA CAZZO SERVE CHE VADO A SUONARMI CON I POLIZIOTTI ALLO STADIO CHE CHI INDOSSA UNA DIVISA E' NELLA MIA SITUAZIONE? LAVORA E NON GUADAGNA UNA MINCHIA!
PERCHE' NON SMETTIAMO DI FUMARE E DI GIOCARE AL LOTTO? MILIONI DI EURO CHE QUEI MERDOSI NON SI INTASCANO!
PERCHE' NON ANDIAMO TUTTI SOTTO QUEL FOTTUTO PARLAMENTO A FARE CASINO? QUANDO CI TROVIAMO IN MILIONI LI SOTTO AD ASSEDIARLI CHI CAZZO LI DIFENDE QUEI MERDOSI?
MA NO PER CARITA', NON VORREI CHE GLI ITALIANI QUEL GIORNO PERDESSERO LA PUNTATA DEL GRANDE FRATELLO!

Alessio Furmi 21.11.09 09:54| 
 |
Rispondi al commento

Propongo di fare una petizione per togliere i contributi pubblici ai giornali.

Tiziano Attilio 15.11.09 22:01| 
 |
Rispondi al commento

Come non essere pienamente d'accordo con questo post? Fanculo tutti i giornalisti falsi e di parte.

francesco a. Commentatore certificato 11.11.09 21:49| 
 |
Rispondi al commento

Pino da Cerignola,
per colpa di questo governo, secondo voi, volete andare via dall'italia, vi vergognate di essere italiani: ma che aspettate? Le frontiere sono apertissime, perchè non approfittarne? Siete un branco di sputasentenze, però in quel piatto ci mangiate! Blaterate a più non posso, ma cacchio, non vi muovete! Basta un...grillo per sollevare tanto polverone, ma restate sempre più ancorati alle vostre comode poltrone: sono i voti che contano, le stronzate, come le vostre, non portano a niente! Se la maggior parte della gente vota in una certa maniera, accettatene il responso e non state sempre a piagnucolare come vecchie ed acide cornacchie di malaugurio! Ora inventavi pure che i voti, e con quale stratosferico scarto, sono stati anch'essi frutto di un mercanteggiamento e di corruzione: tanto voi siete capaci di inventarvi di tutto e di più!
Se in casa mia non sto a mio agio, cerco altrove un posto più congeniale al mio modus vivendi: datevi da fare e non sprecate energie inutilmente! Il mondo è grande, non fatevi scappare, forse per voi, un'occasione irrepetibile! Mi rivolgo ai detrattori della nostra bella ed invidiata ITALIA: andate dove volete, purchè andiate. Per voi c'è un posto fatto così lo desiderate, infatti il Buon DIO ha pensato anche a voi, cercatelo e vivrete felici e contenti. Tutte queste beghe, tutti questi malcontenti, tutti questi dissapori lasciateli a noi che con scarifici e tanta buona volontà cercheremo di superare senza la vostra ingombrante ed indesiderata presenza.
Mi auguro che non resti una voce inascoltata!
Con i migliori auguri di in futuro migliore, da qualcunque altra parte del pianeta!

Giuseppe SORBO 11.11.09 19:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ah, quanto piccoli vi appariranno questi problemi, quando il grande Cthulhu sorgerà nuovamente dalle acque!
Cthulhu fthagn!

Sam Stone 11.11.09 18:57| 
 |
Rispondi al commento

Al caro Grillo ... seguendo il tuo lessico, altrimenti potresti non capirmi ! Brutto imbecille sfigato e fallito, invece di ingrassare il tuo conto corrente seguendo l'esempio di Travaglio, vale a dire sparlando di chiunque valga una sola cicca più di te, ma perché non te ne vai a lavorare davvero ? Se fosse per te ed i tuoi simili qualunque azienda produca anche solo la minima cazzata sarebbe costretta a chiudere bottega, lasciando a casa migliaia di lavoratori (che sono nel contempo consumatori terrorizzati) ... mavaffanculo !!!

Andrea Berti 11.11.09 18:50| 
 |
Rispondi al commento

Ma come è possibile che un comico si permetta di insultare persone qualificate ed intervenire su argomenti che sicuramente non è in grado, sia per cultura che per titoli di studio, di commentare in modo serio. Ritengo che per esprimere delle serie opinioni, non sotto forma di battuta comica, bisogna prima conoscere la materia ed evitare di scrivere cose senza senso.
Mi spiace ma La stimavo molto quando faceva il mestiere di comico. Adesso è veramente scaduto nel banale. Peccato

claudio gario 11.11.09 18:36| 
 |
Rispondi al commento

BRAVISSIMI TUTTI

ANDIAMO AVANTI COSI' CHE LE VERITA' PRIMA O POI ARRIVANO

angelo dapunt 11.11.09 18:28| 
 |
Rispondi al commento

Dati Istat: disoccupazione nel secondo trimestre pari al 7,4%, n crescita rispetto al 6,7% dello stesso periodo del 2008.

Il tasso di occupazione, pari al 57,9%, è il più basso degli ultimi quattro anni. Il numero delle persone in cerca di occupazione sale invece a 1.841.000 unità.

In agosto quando la Gran Bretagna raggiungeva il 7,1% l'Italia era al 7,4%. É questo che intende per averla superatta?

Pippilotta Långstrump, Stoccolma Commentatore certificato 10.11.09 17:06| 
 |
Rispondi al commento

Va bene Lui dice sempre stronzate! ma sarebbe il momento che qualcuno serio ci dicesse come stanno effettivamente le cose senza pensare al proprio interesse. Tutti criticano ma nessuno propone. sergio merlino nel suo commento fa un'analisi della situazione che pur io essendo digiuno di economia apprezzo perché pone delle riflessioni. Sviluppare questi ragionamenti con ipotesi concrete aiuterebbe tutti noi a crescere.

giancarlo salvatori 10.11.09 12:23| 
 |
Rispondi al commento

Tecnicamente (così come la trovate descritta nei libri di economia neoclassica) la recessione è finita; di fatto ci troviamo in un trappola di liquidità(i tassi di interesse sono quasi zero nonostante questo la disoccupazione e il risparmio sono aumentati) dalla quale potremmo non uscire mai più perchè come direbbe keynes il nostro paese ha raggiunto un perfetto equilibrio di sottoconsumo (cioè molte persone sono fuori dai giochi-precari,disoccupati-perchè il mercato ha raggiunto un equilibrio in cui non c'è bisogno di loro). Come uscirne? aumentare il debito pubblico finanziando investimenti nell' edilizia e nell' energia rinnovabile e inflazionando l' euro per ridurre il debito e incentivare il consumo.
N.B. avere un debito pubblico alto non è una cosa brutta( sono soldi che dobbiamo a noi stessi in cambio di servizi pubblici che riceviamo-istruzione,sanità) e in un momento di crisi è l' unica cosa che può aiutare chi è rimasto vittima dei meccanismi spietati del libero mercato!

sergio merlino 09.11.09 23:48| 
 |
Rispondi al commento

Io temo che all'italiano di oggi piaccia essere trattato da stupido, rimanere disinformato e nn sapere cosa capita intorno a lui. Preferisce affidarsi a qualche divinità, e pensare che i suoi problemi saranno risolti dall'alto. E peggio risulta per le nuove generazioni; Io a 14 anni, seppur in regime di semireclusione, leggevo, ascoltavo musica e progettavo. I 14enni di oggi comprano telefonini, abbigliamento, ambiscono a partecipare ad un reality e guardano Banale 5 e tutte quelle stronzate lì... Saluti

ivan IV Commentatore certificato 09.11.09 16:10| 
 |
Rispondi al commento

bravo Beppe!!Come al solito un'analisi azzeccatissima.Guardavo Obama su sky tg 24 che dopo aver ottenuto il primo successo alla Camera sulla riforma della sanità (perchè lui si occupa del benessere del paese come deve fare un presidente eletto e non dei cazzi suoi e basta!), parlava della crisi sottolineando come il peggio non sia affatto passato e si prospettino ancora tempi duri.Mentre lo psiconano qui dà aria alla bocca come il suo solito..e la gente abbocca!!Svegliarsi!! Molti giornalisti sono indubbiamente puttane ma nessuno obbliga la gente a guardare la tv o a leggere certi giornali..e soprattutto,non sta scritto da nessuna parte che bisogna credere ciecamente a tutto quello che si sente o si legge.Ci vuole spirito critico e pensiero indipendente!!Se Berlusconi sbandiera ai quattro venti che la crisi è finita ma io non ho i soldi per pagarmi l'affitto di casa, che faccio?Credo a quello che mi dice lui con il suo sorriso da piacione o al padrone di casa che mi sfratta?!

Sara B 09.11.09 16:03| 
 |
Rispondi al commento

Bene tiriamo via i contributi alla stampa. E' giusto che i giornali vivano di ciò che vendono. Prima però togliamo l'informazione televisiva dalle grinfie dei politici. Inutile tagliare i contributi ai giornali e lasciare che lo psiconano si crei una corte di leccapiedi all'interno del sistema radiotelevisivo.
La prima cosa da fare è una legge sul conflitto di ineteressi e soprattutto farla rispettare. A norma di legge infatti Berlusconi in qualità di titolare di concessioni dello stato (le frequenze ciò sono)non avrebbe potuto essere eletto. I motivi sono evidenti

maurizio bearzatti 09.11.09 16:00| 
 |
Rispondi al commento

A proposito di disinformazione.Un mio parente mi ha detto,che nella trasmissione" Nell'arena" di Giletti raiuno,si parlava dell'influenza A,dello squalene,del vaccino insicuro e della "Sindrome del golfo",domande fatte dell'attrice Barbara De rossi,che chiedeva spiegazioni.i medici e una giornalista rai,ha detto che la gente è disinformata,perché legge internet! A LI MORTACCI...

g.m. 09.11.09 14:58| 
 |
Rispondi al commento

Carissimi,
siccome i nostri strumenti "di lotta" non sono più i tamburi di latta bensì le tastiere dei nostri PC, rimetto a voi il file seguente, ognuno lo dovrà inoltrare alla sua cerchia di conoscenze.
In alto i cuori, non scoraggiamoci!
AGILE-ex EUTELIA
COME LICENZIARE 9000 PERSONE SENZA CHE NESSUNO SE NE ACCORGA !!!!!
Dal 4 novembre 2009 le nostre principali sedi di ROMA-TORINO-MILANO-BARI-IVREA sono PRESIDIATE con assemblee permanenti.
E´ iniziato il licenziamento dei primi 1200 lavoratori di OLIVETTI-GETRONICS-BULL-EUTELIA-NOICOM-EDISONTEL TUTTI CONFLUITI IN:
AGILE s.r.l. ora Gruppo Omega
Agile [ex Eutelia] è stata consegnata a professionisti del FALLIMENTO.
Agile [ex Eutelia] è stata svuotata di ogni bene mobile ed immobile.
Agile [ex Eutelia] è stata condotta con maestria alla perdita di commesse e clienti .
Il gruppo Omega continua la sua opera di killer di aziende in crisi, l´ultima è Phonemedia - 6600 dipendenti - che subirà a breve la stessa sorte di Agile. In tutto, siamo una realtà di quasi 10.000 lavoratori e, considerando che ognuno di noi ha una famiglia, le persone coinvolte in questa CRISI sono circa 40.000! Eppure nessuno parla di noi.
Per mantenere il LAVORO abbiamo bisogno di visibilità mediatica.
Abbiamo manifestato nelle maggiori città italiane (Roma - Siena: Monte dei Paschi - Milano - Torino - Ivrea - Bari - Napoli - Arezzo), siamo SALITI sui TETTI, ci siamo INCATENATI a Roma in Piazza Barberini, abbiamo occupato le SEDI, Roma per prima. Nonostante ciò NON siamo mai stati nominati in nessun TELEGIORNALE NAZIONALE perché la parola d´ordine è che se non siamo visibili all´opinione pubblica il PROBLEMA NON ESISTE.
Se sei solidale con noi INOLTRA QUESTA MAIL ai tuoi amici, non ti costa nulla, ma avrai il ringraziamento di tutti i Lavoratori e le Lavoratrici di Agile [ex Eutelia] che da mesi sono senza stipendio e che lottano per il DIRITTO AL LAVORO, primo Diritto Fondamentale della nostra Costituzione.
Non lasciar morire questa azienda!

Marco Canavese, Prarostino (TO) Commentatore certificato 09.11.09 13:37| 
 |
Rispondi al commento

SE CONTINIUAMO A DISINFORMARE PRIMA NOI CON LE SOLITE IL PREMIER, LO PSICONANO E NON AFFRONTIAMO I VERI PROBLEMI DI PETTO COME LO SPERPERO DI DENARO PUBBLICO, VA BEH ALLORA CHE STIAMO A SCRIVERE LE SOLITE GIORNALATE.
CHIUDIAMO IL BLOG SE DOBBIAMO SOLO DIRE CAZZATE COME TANTI GIORNALI SCRIVONO E NON DICIAMO MAI IL DA FARE MA SOLO IL PREMIR LO PSICONANO E POI....?
ENRICO

Enrico Russo 09.11.09 10:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Referendum per abolire i contributi di regime ai giornali...
e poi, chi lo sposorizza visto che i giornali sono dei padroni come l' informazione di massa?
altro che crociate...
ciao blog

Mauro Gamba, Bergamo Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 09.11.09 07:12| 
 |
Rispondi al commento

...ogni premier quando si insedia "ha qualcosa in testa" i Busch la guerra....lui la merda!!!!

sergio barone, napoli Commentatore certificato 08.11.09 23:17| 
 |
Rispondi al commento

PER QUANTO NE STUDINO A BIZZEFFE DURA MINGA,ORMAI..

toni g. Commentatore certificato 08.11.09 21:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Che il grande prestigiatoreillusionista da fiera, lo comunichi a coloro che hanno già perso, o stanno perdendo in questi giorni, il posto di lavoro ed alle aziende che stanno chiudendo i battenti non avendo più nè commesse nè capitali, perchè, forse, non si sono accorti che la crisi sta finendo!
Certo LA CRISI, per chi ha patrimoni e soldi in quantità, e specialmente per chi li ha ottenuti senza sudarli e/o, anche, senza dover dare conto della loro provenienza, E' FINITA, MA PERCHE' NON E' MAI INIZIATA E, QUINDI, NON C'E' MAI STATA !
Comunque, è certo che se SI FACESSERO EMERGERE TUTTI I GUADAGNI SOMMERSI E SI COSTRINGESSERO
TUTTI GLI EVASORI A PAGARE LE GIUSTE TASSE ED
ANCHE I DANNI PROVOCATI AL PAESE ED AI CITTADINI
CORRETTI, LA CRISI ECONOMICA SVANIREBBE PER TUTTI!Lo "scudo fiscale" ha favorito, ancora una volta,
i GRANDI EVASORI,(come colpevoli certi del reato più facilmente individuabile)a scapito dei Contribuenti corretti, ma il provvedimento era prevedibile visto l'orientamento della maggioranza al governo del paese: se si fosse imposta una tassa almeno pari al 50 % dei capitali
riportati in Italia, forse o certamente si sarebbe
veramente e non a parole, dato un notevole contributo per il superamento della congiuntura.
Ma, si sa, è difficile rinunciare ai propri vizi,
mentre è più facile scaricare sugli altri gli oneri più gravosi: poi, cosa si pretende,se nessuno si lamenta vuol dire che va bene così!

nicola conocchiella 08.11.09 21:06| 
 |
Rispondi al commento

ma da dove li prende tuti sti voti!!adesso incominciano a tirare fuori i bocconcini x ricevere voti.quando ti hanno quasi imbocato,ti tolgono il cucchiaio di bocca!!""come han fatto in precedenza""

giuseppe masilli 08.11.09 20:30| 
 |
Rispondi al commento

Gradirei che non si facesse - come sempre - di tutti i giornalisti un fascio.

Sono una giornalista indipendente, e da anni mi dissocio pubblicamente dai miei "cari" colleghi che di indipendente non hanno nemmeno l'ingresso di casa.

Grazie per tenerne conto.

Emilia Urso Anfuso


voglio cambiare nazione, bastaaaaaa.

marco s., terni Commentatore certificato 08.11.09 19:44| 
 |
Rispondi al commento

L'indice dell'Ocse a cui si riferisce il migliore frottolaro da 150 anni, è il CLI che misura la speranza sulla ripresa nei prossimi sei mesi da parte dei consumatori e le imprese.
Vengono pubblicati decine di indici internazionali ogni settimana, ma il nano malefico pesca dalla rosa quello che più gli aggrada.
Sempre il miglior cozzaro degli ultimi 150 anni, ha strombazzato che l'italidiota ha superato la Gran Bretagna nel PIL, dimenticando ops ! di dire che la sterlina è stata deprezzata del 25 % per migliorare le esportazioni, come fanno gli USA con il dollaro.
Il miglior imbecille degli ultimi 150 anni, però non dice che ha tagliato 800 milioni di investimenti per la banda larga, perchè è l'unico mezzo d'informazione che non potrà mai controllare.
Il miglior maiale degli ultimi 150, (detto da Veronica che si dice sia ben informata) sta imponendo ai servi in parlamento di modificare il periodo per la prescrizione che ad un calcolo veloce 10 /2 +2-5 -5% permetterà al miglior imputato degli ultimi 150 anni di essere assolto con formula piena, e di condannare i PM per lesa maestà suina.

Giorgio O. Commentatore certificato 08.11.09 19:00| 
 |
Rispondi al commento

UN PAESE DI STRACCIONI E MENDICANTI. eCCO COSA E' DIVENTATO QUESTO CAZZO DI PAESUCOLO CHIAMATO ITALIA. PER MANGIARE LE FAMIGLIE DEVONO RIVOLGERSI ALLA CARITAS. SPERO SOLO CHE QUALCHE NAZIONE STRANIERA CI INVADI E PRENDA IL POTERE. SONO SICURO CHE CON GLI STRANIERI CE LA PASSEREMO MEGLIO. IN OGNI CAZZO DI COSA CHE CI SI METTONO GLI ITAgLIANI, NON FUNZIONA UNA MINCHIA, MA SI CERCA DI FOTTERE IL PROSSIMO. COME POPOLO FACCIAMO SCHIFO E PENA. MI DISSOCIO DA QUESTO CAZZO DI PAESE. W LA GERMANIA, W LA FRANCIA, ABBASSO QUESTA MINCHIA DI PAESE DI QUAQUARAQUA'!!!

Marco Palamara 08.11.09 18:47| 
 |
Rispondi al commento

Questo è quello che è successo anche quest'anno. Queste sono le variazioni percentuali annuali del PIL a prezzi costanti di Italia e Regno Unito, dati forniti dal Fondo Monetario Internazionale.

2007 2008 2009*
Italia +1,56% -1,04% -5,14%
Regno Unito +2,56% +0,74% -4,38%

I dati 2009 sono stimati

Per correggere il fattore ''tasso di cambio'' e rendere comparabili i valori tra paesi, il Fondo Monetario Internazionale fornisce statistiche basate sulla parità dei poteri d'acquisto. Se compariamo il valore assoluto del PIL per Italia e Regno Unito otteniamo la seguente tabella (numeri in miliardi di dollari PPP).

2007 2008 2009*
Italia 1794,6 1814,6 1750,0
Regno Unito 2167,7 2230,5 2159,3

Se invece compariamo i valori pro capite la tabella è la seguente (numeri in dollari PPP):

2007 2008 2009*
Italia 30478,8 30580,8 29273,9
Regno Unito 35601,1 36522,9 35286,0

La valutazione invece PPA (piu' veritiera perche' converte anche i reali costi del paniere affrontati (il costo medio del barbiere in italia e di gb ad esempio) risulta quanto segue:

2007 2008 2009
Italia 35963.26 38996.17 34954.89
Regno Unito45922.31 43733.78 35727.97

Per cui siamo andati meno male di altri paesi (per giochi di banchieri che nulla hanno a che vedere con la nostra economia)
Se poi pensiamo che il peso della spculazione finanziaria in gb sia piu' alta di diverse unita' rispetto all italia siamo messi meglio di altri. Questo non e' dovuto a nessuna magia di berlusconi.
Un po' di ottimismo non e' male.
un ultima cosa: non capisco perche' dovremmo restituire il "debito pubbilco" (mica siamo tutti "coglioni" come prodi che voleva svendere l'oro italiano.....)

Salvatore Cerone 08.11.09 18:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

e cè pippo baudo,sanremo,e mastella,il grande fratello,le escort di stato,la coca perbene,piantine del male,corrotti e mafiosi,stipendi da ladri, giornali di parte,i morti ammazzati,le guardie indagate,i naufraghi scelti,ministri indecenti,opposizioni guidate,la povera gente,tv dei padroni, i grandi lecconi,pensioni da fame,cemento e catrame,piselli vaganti,i soliti noti,dei gran delinquenti,giustizzia attaccata,
lavoro perduto,notizie annacquate, ma tutto
è sempre più bluuuuuu nana na, ma il tutto è sempre più blu na na ma tutto è sempre piùbluuuuuu.


galletti claudio 08.11.09 18:14| 
 |
Rispondi al commento

basta con questa cavolate ...... non mi interessa se berlusconi va con quella o l altra! o marrazzo va con trans quello che mi preoccupa e che nessuno parla della coca!

fabrizio v., acqui terme Commentatore certificato 08.11.09 17:42| 
 |
Rispondi al commento

credo

fabrizio v., acqui terme Commentatore certificato 08.11.09 17:36| 
 |
Rispondi al commento

Dai dati del Fondo Monetario Internazionale pubblicati a ottobre 2009 e riferiti agli anni 2007 e 2008, ecco la graduatoria del Prodotto Interno Lordo (PIL) PPA procapite. Questo rappresenta il valore di tutti i beni e servizi prodotti in uno stato in un dato anno diviso per la popolazione media della stato per lo stesso anno. PPA sta per Parità dei Poteri d'Acquisto, quindi si tratta di una misura che tiene conto del diverso costo della vita dei diversi paesi.
1 Qatar 86.008
2 Lussemburgo 82.440
3 Norvegia 53.737
4 Singapore 51.226
5 Brunei 50.198
6 Stati Uniti 47.439
7 Hong Kong 43.846
8 Svizzera 43.195
9 Irlanda 42.110
10 Paesi Bassi 40.557
11 Islanda 40.471
12 Kuwait 39.914
13 Austria 39.887
14 Canada 39.098
15 Emirati Arabi 38.893
16 Svezia 37.333
17 Danimarca 37.303
18 Australia 36.918
19 Belgio 36.415
20 Regno Unito 36.357
21 Finlandia 36.320
22 Germania 35.539
23 Bahrain 34.661
24 Francia 34.205
25 Giappone 34.115
26 Taiwan 30.911
27 Grecia 30.681
28 Italia 30.630
29 Spagna 30.588
30 Cipro 29.853
31 Slovenia 29.520
32 Israele 28.473
33 Bahamas 27.735
34 Corea del Sud 27.691
35 Nuova Zelanda 27.083
36 Repubblica Ceca 25.118
37 Oman 24.673
38 Malta 23.971
39 Arabia Saudita 23.813
40 Portogallo 22.231

Luca Vitali 08.11.09 16:51| 
 |
Rispondi al commento

Berlusconi, se non altro, gli dobbiamo dare atto che usa la strategia dello scacchista per ottenere quello che vuole. Cerca in tutti i modi di indirizzarti a comportarti in un certo modo per poi trarne beneficio personale. L'esempio lampante è il comportamento di D'Alema negli ultimi anni, compreso i tre anni presidente della bicamenrale dove tutto si metteva all'odg tranne il conflitto d'interesse. Nessuna commissione si organizzava bene per presentare la modifica di questa legge assolutamente democratica. Berlusconi sfruttava il conflitto d'iteresse che la sinistra aveva, e ha, con le coperative rosse facendo in modo di mettere un loro "MASSIMO" esponente per garantirsi la sicurezza che mai avrebbero messo in pericolo i loro vantaggi che la legge stessa ne avrebbe cancellato. Tanto è vero che il Sig. D'Alema, l'altro giorno, ringrazia il geverno per l'appoggio resogli per la candidatura a Ministro degli esteri Europeo. Come mai alla votazione dello scudo fiscale vengono a mancare una cinquantina di parlamentari alla prima lettura e poi all'approvazione ne mancano amcora venti? perchè nelle votazioni importanti, che per partito preso la sinistra vota compatta senza assenze, rafreddori e giustificazioni comprese, mentre su un interesse così importante per chi delinque vengono a mancare? C'è un detto: a pensare male spesso si dice la verità. Allora io penso che anche la sinistra POLITICA vuole proteggere una parte imprenditoriale rossa criminosa. A tutti quelli che leggono in questo blog do un consiglio: andate a controllare le S.p.A. del vostro comune e vi accorgerete che le coperative rosse si sono infiltrate e alleate in moltissime società nate strumentalizzando i servizi alle persone o alla logistica o all'energia. Queste società miste pubblico privato nascono da amministrazione deviate dove sinistra e destra si trovano alleate a descapito dei cittadini aumentando i costi dei servizi in modo esponenziale. Questi sono conflitti d'interesse che non toglieranno mai.

Paolo B., Parma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 08.11.09 16:43| 
 |
Rispondi al commento

Mi ricordano le stesse parole che disse il suo compare di merende (craxi) prima che lo inondavano di monetine, e poi si scoprì che il disavanzo era aumentato del doppio. L'unica speranza è che faccia la stessa fine.

aldo 746 08.11.09 16:21| 
 |
Rispondi al commento

si commenta da sola .....
http://www.noisefromamerika.org/index.php/articles/La_baggianata_del_sorpasso_della_Gran_Bretagna

fabio g., roma Commentatore certificato 08.11.09 15:36| 
 |
Rispondi al commento

ma il montone di Arcore è così sicuro che l'Italia abbia superato Londra o magari è che i lord siano crollati

il becchino 08.11.09 15:18| 
 |
Rispondi al commento

disinformazione, è quella cosa per cui tu ti chiedi:?

legalità, è quella cosa per cui tu ti chiedi:?

bella differenza non cè che dire.

l'importante è non stare mai dalla parte di chi si sente in diritto di legalizzare tutto ciò che fà, ma conbetterlo affinchè la sua legalità sia uguale alla legalità di tutti.

valter p., roma Commentatore certificato 08.11.09 14:44| 
 |
Rispondi al commento

Caro beppe grillo concordo su tutto quanto scrivi nel tuo blogh. Però io Hìho letto un libro che vorrei tanto inviarti, perchè parla della truffa delle banche nel borsone di Milano, e di altro che ho trovato di sicuro interesse. Non ho il tuo indirizzo, se mi mandi il tuo indirizzo te lo spedirò al più presto.

gianpaolo p., ferrara Commentatore certificato 08.11.09 14:41| 
 |
Rispondi al commento

La cosa sconvolgente é proprio questa, non un giornalista che sia uno che si alzi a dirgli "mi scusi signor primo ministo, ma posso farle notare che ha detto una benemerita cazzata??". L'altra cosa sconvolgente é che questi dati estrapolati dal contesto vengono strumentalizzati dai giornali per riempire i titoli con i quali italiani ignoranti e disinformati vangono manipolati. Il pil in sé ha un valore nullo se non viene accompagnato dal reddito pro capite, se non si parla di debito pubblico, ma ovviamente i nostri politici hanno tutti gli interessi che ci si concentri solo sulla prima parte.

Matteo O 08.11.09 14:04| 
 |
Rispondi al commento

Penso che la legge sull'editoria dovrebbe essere rivisitata e riformulata per bene. Come molte altre leggi il cui principio può essere giusto è stata strumentalizzata e usata a fini di chi può manovrarci. Giornali che hanno rilevanza nazionale dovrebbero reggersi con le proprie gambe e non con i contributi dello Stato! Mi viene in mente il Sole 24 ore... il giornale degli imprenditori per definizione che prende a fondo perduto milioni di euro all'anno! Ma come?! Imprenditori capaci hanno bisogno dei soldi pubblici? Ma allora non sono così capaci! Altri casi i giornali di tipo politico composti di solo un foglio....non dovrebbero avere il contributo pubblico perchè non forniscono informazioni ma fanno solo propaganda. Poi perchè i giornali non li fanno pagare quello che costano senza contibuti pubblici? In libero mercato chi vuole e può se li compra no? La realtà che i soldi pubblici in Italia li vogliono tutti con le scuse più disparate, mentre gli oneri e le responsabilità non le vuole nessuno. Siamo un popolo che ha per motto: "fatta la legge trovato l'inganno"...... ma dove vogliamo andare con questo tipo di convinzioni che mi pare di poter dire sono di massa, se non avremo un cambio di cultura totale! La riforma parte dalle famiglie, dalle scuole, che dovrebbero insegnare l'educazione civica... da noi non esiste! La meritocrazia idem da noi non esiste....e tanto altro... un saluto

Angelo Bianchi 08.11.09 13:58| 
 |
Rispondi al commento

Italiani brava gente. Questo non è uno slogan ma è la fotografia dell'italia. Poi se ci soffermiamo a singoli episodi tutto si può strumentalizzare. Una cosa è certa: regna la confusione di massa voluta fortemente dai media e delle caste. Noi cittadini di serie "B" non dobbiamo avere certezze, dobbiamo solamente dipendere della filosofia del momento. Le tangenti degli anni novanta facevano parte di un sistema mentre oggi si è evoluto sofisticato e perfezionato coinvolgendo non solo i grandi politici ma tutti gli organi istituzionali del paese compreso gli organi d'informazione le associazioni di categoria e i sindacati TUTTI. Se la gente trova negli stranieri una parte delle responsabilità della delinquenza dobbiamo dare anche una grande responsabilità ai politici che lo hanno permesso. Quanti episodi di criminalità accadono giornalmente dagli extracomunitari senza avere una pena commisurata alla violenza subita. Già è arduo controllare la delinquenza degli italiani se poi ne aggiungiamo anche quella straniera noi cittadini come possiamo avere una vita sociale serena e tranquilla? Questo ai nostri politici non importa nulla perchè devono pensare tutti gli anni alle campagne elettorali che siano locali, regionali, politiche, europee poco importa. Sempre sono in campagna elettorale.
Dei nostri giudizi e dei nostri problemi al POLITICO DI PROFESSIONE NON IMPORTA NULLA. Alle regionali, stiamo a casa tutti. Vedremo se il politicante professionista saprà giustificarsi.
Italiani brava gente........

Paolo B., Parma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 08.11.09 13:55| 
 |
Rispondi al commento

lasciali fare beppe, oramai lo sanno anche "loro", che gli rimane poco, lasciali sfogare, lasciali illudere di poter continuare così.
quando ci sarà la resa dei conti, saremo noi a ridere di loro e nella nostra infinita bontà, sapremo anche perdonarli e infliggeremo loro una "pena" leggera, ma inflessibile:
il grande concorso "prendi a calci inculo il politico"

valter p., roma Commentatore certificato 08.11.09 13:49| 
 |
Rispondi al commento

Io vivo a Londra, e devo dire che sono stato molto sorpreso nel vedere i titoli sul Corriere ecc. Ma quale superamento? L'economia GB va a picco, non e' L'italia che l'ha superata! Perche' questi giornali non fanno la vera informazione? Forse per gli stessi motivi perche' l'opposizione non fa opposizione?

Da dicembre saro' forse uno dei pochi italiani che emigreranno dalla GB per lavorare almeno un paio di mesi in Sardegna. Si, saro' un emigrato italiano che emigra in Italia per lavoro, che ironia!

andrea scalas 08.11.09 12:18| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
[La bellezza è negli occhi di chi guarda]
Lo psico-nano è un ladro-mafioso e mente, Tremonti non sa contare, Bossi (non c'è bisogno di aggiungere nulla). Casini fa pena, topo gigio ha fallito, Franceschini non aveva speranze, Bersani sarà un coglione anche lui. Il terremoto si poteva prevedere, ma non lo abbiamo previsto. L'inceneritore è il diavolo. Tutto il mondo ci guarda e ride. La stampa italiana disinforma. Non so, ci sono altre belle notizie? Ogni volta che leggo questo blog di merda mi viene la depressione. Cmq lo leggo ed ho capito che apparte te e Travaglio l'italia fa schifo. grazie. Sei veramente un genio. grazie ancora.

U.Leoni 08.11.09 12:06| 
 |
Rispondi al commento

berlusconi per la sua spudoratezza e falsita' mi ricorda wanna marchi.
abbiamo un wanna marchi come primo ministro e poi ci chiediamo perche' le cose non vanno bene.

francesco pace (francesco pace 51), bologna Commentatore certificato 08.11.09 12:00| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Tolgono i soldi per la BANDA LARGA che
darebbe vera informazione.
e lasciano gli aiuti di stato per i giornali
per dare VERA DISINFORMAZIONE.
Questo e' Berlusconi: pura FALSITA'

Mario B. 08.11.09 11:47| 
 |
Rispondi al commento

No!!No!!! un cristo non c'è ....altrimenti ti farebbe cascare la lingua per le stronzate che dici caro nano!!!!!
Quello che mi dispiace che c'è molta gente che ci crede e che gli fa comodo crederci!!!!!
Sei la vergogna delle persone normali !!!!!!!
E Nazickin è al tuo pari!!!! Cadessero tutte le mura del vaticano con i mafiosi dentro!!!!

oreste mori 08.11.09 11:37| 
 |
Rispondi al commento

Per capire meglio la situazione economica bisogna comprendere in quale contesto internazionale ci troviamo.
Per una maggiore comprensione consiglio la visione di questo documento storico
Un documento storico!

un documento che rende giustizia e libertà al popolo della terra!

http://www.youtube.com/watch?gl=DE&hl=de&v=F8LPNRI_6T8



For anyone who doesn't understand the insanity behind the collapse of the world economy, this video will clear up all the confusion. Those of you who are more savvy when it comes to these things will be intrigued by it too. This video is timely in that it exposes the awful truth and in doing so opens the space for us to do something about it.


Luca Canessa 08.11.09 11:26| 
 |
Rispondi al commento

Ho ascoltato sul canale LA 7 alcune dichiarazioni di politici e giornalisti, non tutti, di considerare l' uso della coca, vedi Marrazzo, come un....vizietto.....un costume nazionale e per tanto non essendoci nulla di grave non imputabile come crimine ai politici che ne fanno uso. Barbareschi che asserisce che chi non ha fatto uso di coca tra i 16 anni e i venti anni è persona pericolosa perchè se comincia l'uso dopo i 50 anni diventerà assolutamente dipendente??? Cooosaaaa???? Allora è esplicito che la maggiior parte dei nostri politici fanno uso di sostanze stupefacenti o lo hanno fatto sicuramente??? Io ho 50 anni e non sento nessunissimo bisogno di usare droghe e nessunissimo bisogno di danneggiare i miei neuroni con sostanze dopanti. L'unica mia droga e soddisfazione è quella di vedere molta più giustizia e molta più informazione sociale di quella che c'è oggi da noi in Italia. Dopo lo scudo fiscale votato trasversalmente, VERGOGNA!!!, dobbiamo accettare anche l'uso dei stupefacenti come NORMALITA'?? allora possiamo usarla anche ai bambini.... gli anziani che fisiologicamante dopo i 40 anni cala la produzione naturale degli ormoni ristabilizzandoli con l'uso di sostanze dopanti?? Anche i parlamentari potranno DROGARSI perchè lavorano tanto o fanno vite da ventenni anche a settanta anni?? Questo è uno dei patti nascosti dai politici ITALIANI: noi sniffiamo gratis. In cambio la comorra, mafia e ndrangheta possono aumentare i loro affari criminosi. Bene!! Se questo comportamento collaborativo tra stato e delinquenza deviata non si arresta prima o poi il debito pubblico esploderà e lo stato dovrà adottare leggi marziali per espropriare i beni della brava gente, quella onesta, per alimentare i benefit dei politici e la libertà dei criminali. SUBITO DOPO SI ARRIVARA' PER FORZA ALLA RIVOLUZIONE e la brava gente subirà ancora la prepotenza dei delinquenti per la mancanza totale della cattiveria che ci viole in questi casi.

Paolo B., Parma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 08.11.09 10:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Beppe, per favore, fammi questo piccolo piacere.
A nome mio e di molti miei conoscenti (amici, colleghi, familiari) fai recapitare a Murdoch, a Sky, a chi vuoi, questa richiesta.
Smantellata RAITRE, non ci resterà più niente (in TV).
Fai una proposta a SKY:
che loro assumano i programmi di punta attualmente su RAITRE.
Oppure.
Che SKY abbassi il canone di abbonamento a 10 euro al mese, comprendente le NEWS e qualcosa'altro. Ma che abbassino assolutamente il canone a 10€/mese:
molte persone, me compreso lo sottoscriverebbero.
A molti non interessa tutta l'offerta SKY, ma le news si.
Se SKY proponesse un abonamento a 10€/mese, io penso che aumenterebbe di molto il numero di abbonati.
Considera due fattori importanti:
lo switch-off del digitale terrestre (che sta mietendo molte "vittime"), e la scarsissima qualità dell'informazione televisiva RAISET.
Ma cosa aspetta Murdoch ad approfittarne????

Paolo R., Padova Commentatore certificato 08.11.09 10:08| 
 |
Rispondi al commento

Fino ad 1 ora prima che il Mortadella presentasse
la sua riforma dell'età rincoglionita,tutti i siti
dei giornali ed i telegiornali davano un guadagno di
2 anni sullo scalone.
Presentata la riforma parziale(in molti casi i 40 anni sono rimasti)tutte 'ste puttane hanno sbandierato che lo scalone era stato abolito.

COL CAZZO !!!!!!!!!!!!!!

aldo sbrugato 08.11.09 06:27| 
 |
Rispondi al commento


--Gli italiani nel mondo che hanno conservato la cittadinanza sfiorano i quattro milioni (3.930.499: è questo il dato aggiornato delle anagrafi consolari al mese di ottobre 2000). I consolati italiani, strutture sparse in tutto il mondo, effettuano d’ufficio le registrazioni nei vari paesi sulla base dei contatti diretti con i nostri emigrati.

--A sua volta l’AIRE, l’anagrafe degli italiani residenti all’estero gestita dal Ministero dell'Interno in collaborazione con i Comuni, riporta i dati delle cancellazioni anagrafiche effettuate dai comuni stessi: si tratta di un procedimento burocratico più formale, che non sempre viene eseguito da chi espatria: a fine maggio 2000 risultavano registrati 2.756.000 italiani trasferitisi all’estero, con una sottovalutazione di più di un milione di unità rispetto a quanto rilevato dai consolati. L’AIRE, però, è ricco di dati particolareggiati riguardanti la provenienza regionale degli italiani trasferitisi all’estero. Pertanto, utilizzando queste disaggregazioni e proiettandole sui 4 milioni di italiani all’estero, si può avere una visione più articolata.
Personalmente dal 2003 uno tra i tanti...!
E Oggi siamo al 2009... conosciamo, grazie a questa '"informazione" solo gli ufficialmente disoccupati.
Ma quanti saranno gli ufficiosamente disoccupati...???

Giovanni Costa

Giovanni Costa 08.11.09 05:13| 
 |
Rispondi al commento

Il piduista psicopatico di Arcore non sa più che frottole inventare per saldarsi la sedia al culo. La sua indignazione contro la sentenza sul crocifisso nelle aule scolastiche era solamente una reazione strumentale per ripristinare il legame con il Vaticano e la macchina di voti mafiosa. A quell'età ha paura di ciò che lo aspetta nell'altro mondo. Infatti, Scilbio non tollererebbe mai di essere il numero due dopo il Padreterno. Perciò è meglio essere il numero uno in Italia il più a lungo possibile con la benedizione della Santa Sede...

Carmelo Di Stefano Commentatore certificato 08.11.09 01:42| 
 |
Rispondi al commento

E' questo il vero cancro del nostro Paese, l'informazione semilibera.
Questo non succede solo a livello nazionale, ma anche locale: quante vole subiamo abusi da parte delle amministrazioni locali e non diciamo niente? Questo perchè l'informazione non ci porta ad andare in piazza.

Nimodeo Genola Commentatore certificato 08.11.09 01:08| 
 |
Rispondi al commento

Ma c'è mica solo il berlusca, a dire e fare puttanate. Anche salta romana ecclesia non è da meno: riceve in vaticulo i rappresentanti (bossoli e casseruoli) di un partito razzista, xenofobo, che fa leva sui sentimenti più beceri degli italioti, tutte cose che fanno a pugni con l'insegnamento di quel povero Cristo di nome Gesù.
Per me il vaticulo è un covo di atei, se credessero veramente in un dio e nell'inferno non farebbero quello che hanno sempre fatto.

Ghino di Punta Commentatore certificato 08.11.09 00:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Stiamo sempre una chiavica...
ma vuoi mettere la soddisfazione di aver superato Londra ?

Aldo F., napoli Commentatore certificato 07.11.09 23:57| 
 |
Rispondi al commento

Questi mercanti di notizie false vorrebbero far passare l'idea che l'aumento della ricchezza prodotta a livello nazionale, coincida con la ripresa economica. Falso!
Falso negli USA, falso in Italia, falso laddove la ricchezza è concentrata nelle mani di pochi. Questi pochi, in maggioranza speculatori senza scrupoli, hanno aumentato e continuano ad aumentare la loro ricchezza senza avere la minima intenzione di ridistribuirla a favore delle fasce sociali più deboli. Prova ne è il fatto che la disoccupazione aumenta e quella poca occupazione che rimane è sottopagata e precaria.
Questa è la verità che non sentirete mai ascoltando la televisione, televisione fulcro perverso delle logiche di profitto degli speculatori e dei despoti.

Carlo B. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 07.11.09 23:47| 
 |
Rispondi al commento

CIAO BEPPE
LO PSICONANO E' MALATO DI SCHIZOFRENIA LA RIPRESA NON CI SARA'SEMMAI COI SARANNO GLI ITALIANI A PRENDERLO I CALCI IN .... E ONESTAMENTE, LA SCIAMELO DIRE VAFFAN.... PSICONANO! CI HAI ROTTO TE' E LA TUA FALSA REALTA'!!!!!
ALVISE

alvisea fossa, nervesa della battaglia Commentatore certificato 07.11.09 23:39| 
 |
Rispondi al commento

Alcune azioni che a mio avviso, dovrebbero essere intraprese:

1) Limitare l'importazione di merci (max 20%) dai paesi a basso costo di mano d'opera, per rallentare il deflusso della ricchezza e rilanciare la produzione interna.
2) Non licenziare i lavoratori produttivi, ma quelli improduttivi (statali e parastatali in esubero), in modo di abbassare le tasse alle imprese ed ai lavoratori.
3) Informare i cittadini di quello che sta succedendo ed invitarli a contrastare la crisi.
4) Abolire la parte di debito pubblico derivante dall'interesse sull'emissione del denaro.
5) Smettere di disinformare ed inebetire le persone (abbiamo bisogno di persone capaci di produrre e consumare beni con intelligenza).
6) Ridistribuire la ricchezza.
7) Ridurre gli sprechi ed investire nelle tecnologie ecologiche.
8) Evitare opere faraoniche che non servono a niente (ponte di Messina e centrali nucleari).
9) Emettere una moneta non gravata da interesse.
10) Avviare la costruzioni di villaggi, comuni e piccole città autosufficienti.

In poche parole EFFICIENZA .

Visto che non possiamo impedire che le ricchezze a nostra disposizione si riducano, possiamo pero utilizzarle per costruire sistemi efficienti che ci costino meno e compensino la riduzione della nostra capacità di acquisto.

Non vi voglio deprimere e vi lascio con un progetto-sogno.

Siamo una nazione senza fonti energetiche fossili, uranio e senza materie prime e questo ci rende poco competitivi per la produttività di molti prodotti a livello globale; ma abbiamo il sole, un clima stupendo, il mare, la campagna fertile, l'acqua e la storia.
Noi siamo un paese da sogno, che può vincere facilmente la sfida dell'autosufficienza, ora che le attività produttive (inquinanti) si sposteranno in altri paesi, non dobbiamo aver paura, ma sfruttare questa occasione per fare in modo che Italia possa diventare una grande fiera della scienza ecologica.
Dobbiamo specializzarci, in quelle attività del quale abbiamo le materie prime.

Emanuele B. 07.11.09 23:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

1950: inizio sviluppo economico
1970: l'industrializzazione fa perdere lavori nella produzione
1970: Si spostano i lavoratori nella pubblica amministrazione ed in imprese ed enti statali
1973: Inizia l'inefficienza del sistema, ed inizia l'aumento del debito pubblico
1990: Inizia la globalizzazione
1997: Inizia il controllo della spesa pubblica (per poter entrare in Europa)
1998: inizia ad aumentare li debito privato
2000: Aumenta la globalizzazione
2001: Il debito pubblico è legato al PIL dai parametri Europei
2001: Cresce il debito privato
2002: Riduzione del potere di acquisto
2003: Inizia la bolla immobiliare
2007: Inizia la crisi della borsa
2008: Inizia la crisi economica, primi lavoratori in cassa integrazione o licenziati
2008: Aumenta il debito pubblico e privato
2008-2009: Calo della produzione industriale
2009: Aumentano i lavoratori in cassa integrazione o licenziati
2009: Aumento del debito pubblico e riduzione del PIL e delle entrate fiscali
2010: Probabile crollo economia USA o inizio guerre, falsi attentati, ecc.. per tentare di evitarlo
2010: Aumento della disoccupazione e scoppio della bolla immobiliare in Italia
2010: Continua l'aumento del debito pubblico e la riduzione del PIL e delle entrate fiscali
2011: Riduzione di stipendi e pensioni
2012: Disoccupazione diffusa, riduzione dello stato sociale
2013: Rivolte sociali diffuse, aumento immigrazione
2014: Povertà diffusa, immigrazione di massa dai paesi africani
2015: Ristrutturazione sociale
2016: Stabilizzazione sociale
2017: Lenta ripresa industriale
2018: Inizio ripresa economica
2019: Livellamento dell'economia mondiale
2020: Mondo altamente competitivo governato da una oligarchia finanziaria
2021-2030: Distribuzione della ricchezza iniqua con pochi ricchi e molti poveri

questo è quello che penso ora vediamo COSA FARE

Emanuele B. 07.11.09 22:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://www.youtube.com/watch?v=kS4XF069oLE

AUTOREVOLMENTE

Ace Gentile, torino Commentatore certificato 07.11.09 22:10| 
 |
Rispondi al commento

Il sottoscritto NON vuole essere ne' pessimista ne' ottimista ma vuole solo esporre una sua valutazione (da economista non qualificato) sulle informazioni limitate che riesce a conoscere dagli organi d'informazione:
- dai vari telegiornali locali noto solo ditte/ fabbriche che riducono il loro personale o che chiudono e, quasi nessuna, che assume;
- dai dati sulla disoccupazione questa e' particolarmente elevata e non da' segni di una sua significativa riduzione.
Domanda: Per quanto sopra descritto se prima della crisi la situazione era ad esempio 100/100 e con la crisi del 2008 siamo scesi es. all' 80/100 ora, se c'e' una ripresa del 2/3%, vuol dire che siamo a 82-83/100 o sbaglio?
Pertanto, per chi e' attualmente a "spasso" (e che rientra nel 17-18/100 che "manca") tutto questo ottimismo mi sembra esagerato.......

Renato Mazzoli 07.11.09 21:46| 
 |
Rispondi al commento

caro beppe avevi ragione tu ai un informazione da STRONZO muori da STRONZO ,io non riesco a capire o forse non ho colto come si possa difendere l'indifendibile come certa gente del nord sia cosi ottusa da non capire che questo Paese finirà in buca molto presto se non ci diamo una mossa con l'attuale politica abbiamo arretrato il Paese indietro almeno di vent'ani E QUESTO MI FA DAVVERO TEMERE PER I MIEI FIGLI

luca 0., lecco Commentatore certificato 07.11.09 21:01| 
 |
Rispondi al commento

Oggi a Pagina 3 de "Il Fatto" ci sono tre interviste di Sara Nicoli, ad un esponente del PDL ( del gruppo di AN ) Insoddisfatto perché "noi non siamo come loro" riferendosi a due pdl forzaitalisti" Una di un esponente di PDL ( del gruppo Forza Italia ) che rivolgendosi alla Camera " E' chiusa è vero ma anche quando è aperta il senso di inutilità è tale che il lavoro di Parlamentare diventa mortificante ... " riferendosi al fatto che devono solo obbedire a quello che vuole il capo e una ad un esponente della Lega che riferendosi alle elezioni regionali dice "E questo lo devono avere chiaro nel PDL noi non siamo un partito azienda, non non rispondiamo a Berlusconi questa è la nostra forza e la loro debolezza" Ora un paio di cose sono da approfondire il fatto che non c'è il nome di nessun parlamentare, e questo può dare adito ad alcune riflessioni 1) potrebbero essere inventate ... ma la qualità e la dedizione dei giornalisti del "Il Fatto" è superiore a questa ipotesi e l'altra invece che i Parlamentari HANNO TIMORE non hanno coraggio di prendersi le loro responsabilità neanche di quello che pensano e questo è grave basterebbero un paio di NOMI che tirino fuori i gioielli di famiglia e tutto il sistema comincerebbe a scricchiolare di più di quanto non stia già facendo! Ed è questa omertà questa paura di esporsi a tenere il parlamento prigioniero delle proprie paranoie e della rabbia che sta montando ogni giorno sempre di più nel paese

Sergio Silvestri, Veruno Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 07.11.09 20:59| 
 |
Rispondi al commento

Oggi ci casco io in questa provocazione.
E mando Berlusconi, e la sua destra, e la sinistra tutta, con il berlusconiano D Alema e il neo eletto Bersani (che in campania ha avuto più voti che votanti!!! Chemmiracolato), e di nuovo Berlusconi, per il suo patchwork di psicopatologie, per la sua collusione con la mafia condivisa con la sinistra, per le sue battaglie contro le donne, per i suoi crimini contro l'umanità, le guerre, le parole e i fatti contro Eluana, le sue forze dell'ordine manganelliste di regime, i suoi giornalettisti comprati e soggiacenti, lo sfruttamento della prostituzione minorile, le sue truffe, le corruzioni e l'arroganza, e le migliaia di azioni criminali da lui e dal parlamento tutto perpetrate: andatevene AFFANCULO!

Hissa H. 07.11.09 19:39| 
 |
Rispondi al commento

Basta con i contributi pubblici ai giornali. Li paghiamo per disinformarci. Sono loro le vere puttane del regime.

Parole sante Beppe, parole sante.

Memmo P., Rome Commentatore certificato 07.11.09 19:34| 
 |
Rispondi al commento

E' proprio e sempre la solita Italietta: politici cialtroni, istituzioni al servizio del più forte, informazione serva del potere e gli altri, coloro i quali non hanno santi in Paradiso, che si arrangino. Bell'esempio di società a democrazia avanzata. Il piazzista, che prima negava la crisi, ora esulta perché la sua Italietta la starebbe superando alla grande. Nessuno degli scribacchini all'ascolto ha avuto l'ardire (figurarsi!) di chiedergli conto della evidente contraddizione. Ma tant'è, così siamo messi. Quanto al fatto, sempre secondo l'omino di Arcore, che avremmo superato la Gran Bretagna, io che conosco bene quel pease posso senz'altro affermare che noi ci sogniamo le loro istituzioni, il rispetto nei confronti del cittadino che non è suddito come qui, infine una cosa meravigliosa di quella nazione è che il cittadino nei rapporti con la stato è ritenuto in buona fede fino a prova contraria. Proprio come avviene da noi, vero? Non si vive di solo PIL.

Silvano De Lazzari 07.11.09 19:31| 
 |
Rispondi al commento

La grande informazione televisiva ha evitato di dire che la stessa Ocse qualche settimana fa ha detto che nell'area UE per il 2010 si prevede una disoccupazione del 10%, in pratica lo stesso tasso che si è avuto in USA a ottobre.
zaffuto francesco www.lacrisi2009.com

francesco zaffuto 07.11.09 19:22| 
 |
Rispondi al commento

Chi ha scritto questo articolo è un grande.

Valerio Amici 07.11.09 19:17| 
 |
Rispondi al commento

L' ITAGLIA secondo l' informazione di regime estrapolata da dati OCSE è al TOP.....c'è la ripresa STROBAZZANO i TROMBONI di mestiere agli ordini dell' amico dei MAFIOSI tal Silvio Berlusconi P2ista. Gente che fino a ieri NEGAVA la crisi (la crisi non c'è continuavano a dire), per poi dire che la crisi è finita e adesso dicono ULULANDO come lupi al popolo dei BEOTI che l' ITAGLIA degli ITALIOTI è al TOP.
Dimenticano di dire che centinaia di MIGLIAIA di lavoratori hanno perso il posto di lavoro e che altri CENTINAIA DIO MIGLIAIA lo stanno perdendo, che i GIOVANI NON HANNO FUTURO, che CENTINAIA DI MIGLIAIA DI PERSONE NON HA DI CHE PAGARE NON SOLO I MUTUI CASA, MA LE BOLLETTE DI LUCE E GAS, che sempre più famigliae da Palermo a Roma e Milano affollano le mense della CARITAS o fanno file sempre alla associazioni della CARITAS per avere la spesa della settimana gratis per la propria famiglia.

L' ITALGLIA è al TOP ULULANO I LUPI FAMELICI agli ordini dell' INFAME P2ista che fa DEROE un MAFIOSO e che nonostante tutto sta ancora al governo perchè è un senza VERGOGNA.
Dimenticano di dire che l' ITAGLIA è al TOP dei TAP che significa che non è l' ITAGLIA che ha moltiplicato la sua capacità economica tanto da superare gli altri e l' UK in particolare come ulula il P2ista, ma significa semmai che la CRISI HA ABBATTUTO LE ECONOMIE INTERNAZIONALI ABBASSANDOLE AL NOSTRO LIVELLO CHE È BASSO DA SEMPRE E SENZA TECNOLOGIA AVANZATE CHE GLI ALTRI PAESI HANNO DA DECENNI (VEDI BANDA LARGA, MICROPROCESSORI, COMPUTER, MONITOR LED O AL PLASMA O LCD solo per fare un esempio).
In pratica significa che le economie Internazionali a causa della pesantissima crisi ancora in atto, dal P2ista e sua marmaglia sempre negata, si sono abbassate al LIVELLO dii un TAP alto come il ministro Brunetta; appunto siamo il TOP dei TAP.
Altro che crisi finita e noi alle stelle, noi siamo alle STALLE purtroppo.

dr. Hause 07.11.09 18:55| 
 |
Rispondi al commento

Inutile ripetere ulteriormente lo SCHIFO per le continue menzogne del Sultano con totale mancanza di rispetto per i milioni di Italiani in gravi difficoltà economiche.

Intervengo solo per 'tranquillizzare', con le mie modeste conoscenze, coloro che si preoccupano per un Italia = Argentina come crollo del potere d'acquisto.
Siamo parte dell'area Euro con proprietà e ricavi in euro quindi.
Il crollo dell' Euro riguarderebbe ovviamente l'intera UE e non è neanche ipotizzabile (anzi si sta rafforzando troppo per la svalutazione del $ e non è un bene indubbiamente).
Entro certi limiti ovviamente, vale a dire che dovremmo prima essere estromessi dall'area Euro per non aver rispettato i famosi parametri di Maastricht.
Il tutto oltre a richiedere tempi lunghi, con dati quindi disponibili per tempo a tutti, non è commercialmente ipotizzabile dati gli interscambi con i principali paesi europei, che ne verrebbero a loro volta danneggiati in termini non accettabili.
Insomma ooccorrerebbe ipotizzare il crollo dell'Euro sui mercati mondiali = non esiste perchè danneggerrebbe anche l'economia mondiale.
L'Argentina fu abbandonata dagli USA anche perché avevano, come ora, interesse al Dollaro debole per garantire le loro esportazioni e al contempo ridurre il loro, degli USA, debito pubblico enorme = svalutazione del $ così come noi abbiamo SUBITO per decenni la svalutazione della Lira.
La storia dirà che a Prodi & co. occorrerà fare un monumento per l'entrata nell'Euro. Almeno questo è dovuto perché oggi altrimenti saremmo davvero, fuori dall'Euro, come l'Argentina se non peggio.
Saluti.

Giovanni Colin 07.11.09 18:48| 
 |
Rispondi al commento

Notizie così sono da annoverarsi nelle terribili "STRONZATE TRANQUILLANTI", (leggi Tavor). Sono pericolose e danno anche assuefazione..Il problema è che questa era da overdose.

Claudia M., Camporosso Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 07.11.09 18:45| 
 |
Rispondi al commento

I POMPINI A VICENDADI TREMONTI E BERLUSCONI
Beh, non è ancora il momento di cominciare a farci i pompini a vicenda. (Winston Wolf a Vincent Vega e Jules Winnfield, PULP FICTION)


Questi è da tempo che si fanno i pompini a vicenda.
"La crisi è finita"
"E' andata meglio di quanto si potesse pensare"
"Ne siamo usciti meglio degli altri"

I due cialtroni si congratulano , si danno le pacche sulle spalle, se le cantano e se le suonano.
Vivono in una fiaba dorata.
La crisi si è estinta , come il virus suino.
Vivono in un mondo a parte, la crisi per loro è arrivata all'improvviso, una mattina e all'improvviso se n'è andata,SENZA POSTUMI.
Tutto come prima, la locomotiva Italia viaggia a tutto spiano
Francamente, mai incontrato una coppia di cerebrolesi , idioti, superficiali, ignoranti, incompetenti, in malafese come questi due sacchi di merda.
Questi sono da rinchiudere in manicomio..

Mauro Maggiora, Genova Commentatore certificato 07.11.09 18:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

IMOLA 07/11/2009
CARO BEPPE non solo l'informazione è di parte, ma tutti i direttori dei tg sono di parte, ne mancava uno ,ora il mister lecca MASI annuncia la sua sostituzione, ORA qui le cose sono due, ho siamo tutti imbecilli oppure il BERLUSKAZ PUO FARE DI TUTTO E DI PIU' SENZA CHE NESSUNO LO CONTESTI.
BEPPE BISOGNA CONVOCARE UN MEGA DEY CONTRO QUESTA CASTA MALEFICA.
BERSANIIIIIIIIIIIIII SE CI SEI BATTI VENTI COLPI, lo scempio che si sta facendo ha RAI TRE è disgustoso e fascistoide,BASTAAAAAAAAAAAAAA CON LEGGI E LEGGINE PER LA DIFESA dei potenti vogliamo la legge uguale per tutti BASTAAAAAAAAAAAA CON STA SCHIFEZZA, VOGLIAMO TRASPARENZA ED ONESTA' BASTAAAAAAAAAAA CON GLI INCIUCCI.
CHE SCHIFOOOOOOOOOOO DEVE FINIRE E UN GIORNO QUALCUNO SENTIRA' GLI ZOCCOLI SULLE CHIAPPE.
SALUTI GIUSEPPE ONNINI

giuseppe tonnini 07.11.09 18:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

non è certo una novità il fatto che ci prendono per il culo.in particolare berlusconi di ripresa e già parla di cementificare mezza italia,fregandosene di chi intanto non riesce arrivare alla fine del mese.ma non è tutta colpa sua,bisogna aggiungere all'elenco tutti quei giornalisti che gli leccano il culo,che invece di informarci(come sarebbe giusto)ci riempiono i giornali di stronzate...

devis q. Commentatore certificato 07.11.09 18:22| 
 |
Rispondi al commento

stiamo diventando come la cuba di batista, una pacchia per qualche migliaio di sguazzatori nel marcio e un malessere grave e crescente per gli altri milioni di cittadini.

francesco pace (francesco pace 51), bologna Commentatore certificato 07.11.09 18:19| 
 |
Rispondi al commento

Continui con questo pessimismo. Se poggi l'orecchio a terra, come dice sitting-bull Bersani, la ripresa si sente. Si sente forte e chiara. Occhio però, che nel movimento di arrivare con l'orecchio così in basso, si scopre una parte del corpo al passaggio del pesce padulo. Ascoltare il terreno con la mutanda di latta o col culo rivolto verso un muro o al limite, con qualcuno fidato a fare la guardia.

gianni p. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 07.11.09 18:17| 
 |
Rispondi al commento

La ri-presa per il ri-culo

Riccardo

Riccardo Giagni 07.11.09 18:15| 
 |
Rispondi al commento

E cosa dire del dato ISTAT riguardante la soddisfazione economica delle famiglie Italiane? Tutti inneggiano un benessere che non esiste, mi chiedevo se per caso in questo tipo di sondaggi non si riesca più a "sondare" la povertà, quella vera, perché alcune famiglie non hanno nemmeno più il telefono...

Marco Ingallina 07.11.09 18:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

@@ AnSia NewSSS:ricchezza e povertà @@

Il PIL (prodotto interno lordo) fa figurare l'Italia fra i "sei Paesi più ricchi del mondo".
Ma cos'è il PIL?
##
Il PIL é il "frutto della ricchezza di pochissimi" divisa per gli abitanti di un Paese.

Il PIL e' come quel pollo che viene servito in una tavola dove i commensali sono 8.Non ha nessuna inmportanza se il pollo lo mangia solo uno (berlusKazz).La statistica dirà che il pollo é stato mangiato da otto persone..... Come ben evidenziato nella poesia di Trilussa intitolata la statistica:
((( Sai cos'è la statistica? ))))
La statistica é na' cosa che serve pe fà un conto in generale de la gente che nasce,che sta male,che more,che va in carcere e che spósa.Ma pè me la statistica curiosa è dove c'entra la percentuale,pè via che,lì,la media è sempre eguale puro "co' la persona bisognosa".Me spiego:da li conti che se fanno,seconno le statistiche d'adesso,risurta che "te tocca un pollo all'anno" e,se nun entra nelle spese tue,
t'entra ne la statistica lo stesso perch'è c'è un antro che "di polli ne magna due".
#########
Carlo Alberto Salustri(Trilussa)

Trilussa fu nominato senatore a vita dal primo presidente della Repubblica italiana:Einaudi.

All'epoca della nomina a senatore era molto malato ma non aveva perso l'abituale ironia e appena ricevette la notizia di questa "importante nomina" disse,a chi gli stava accanto,"m'hanno nominato "senatore a morte".
Aveva ragione:"Morì venti giorni dopo l'inaspettata nomina a senatore a vita".

Camillo Sesmoulin Commentatore certificato 07.11.09 17:55| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento

bella stronzata, abbiamo superato l'inghilterra che sronzo che sei, non siamo noi a fare meglio, ma loro a fare peggio, quindi non è cambiato un cazzo. siamo con le toppe al culo, e il cocainomane-schizzofrenico sbandiera cazzate a destra e a manca, e non c'è nessuno nei paraggi a mandarlo affanculo. io ce lo mando, berlusconi vaffancolo sei un ladro-mafioso-drogato, che tu possa morire di stenti.

giuseppe Picchio, orvieto Commentatore certificato 07.11.09 17:49| 
 |
Rispondi al commento

123

Nando. Meliconi (in arte l'americano) Commentatore certificato 07.11.09 17:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L'importante è tenere bene a mente i nomi di queste puttane. Quando i forconi saranno nelle piazze, ci ricorderemo di loro.

Edmond A., Zurich Commentatore certificato 07.11.09 17:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

scusatemi tanto , ma per una volta voglio essere maleducata perchè oggi secondo me assistiamo all'ennesima cazzata del governo, mettendo da parte la stronzata del sesto posto che l'italia occupa al mondo come uno dei paesi più ricchi, mettendo da parte il discorso che Bersani ha fatto al cogresso dei soliti, stesse facce e stesse parole, mettendo da parte la candidatura del sempre onnipresente D'Alema come ministro degli esteri in europa, mettendo da parte la solita scenetta Casini Berlusconi, e, mettendo in evidenza che noi siamo solo delle carte d'identità per tutti questi signori il che significa che valiamo zero assoluto, tutti insieme vogliono entrarci nelle nostre case, imponendoci la visione di simili soggetti anche quando la sera ti rilassi!!!!!!!davanti alla televisione, vogliono, anzi lo faranno!!! togliere anche rai tre, nessuno deve parlare male di Berlusconi, nessuno deve trovare difetti al governo, nessuno deve dire, dobbiamo stare in silenzio, vi ricordo che all'opposizione tutto questo fa' gioco perchè non avendo loro una linea politica non sanno più cosa inventarsi e le primarie ormai sono solo un ricordo, ora a parte il lodo schifani diventato lodo alfano tramutato in lodo ghedini, sottolineando che Napolitano firma sempre perchè lui è per il quieto vivere, ma...dobbiamo stare sempre ad angolo retto?!??,ma scusatemi tanto vogliamo si o no iniziare a fare qualcosa di concreto?? GRILLO se ci sei batti un colpo.perchè questi ci vogliono sotterrare.

niccoletta fontanelli, san vincenzo livorno Commentatore certificato 07.11.09 17:16| 
 |
Rispondi al commento

La somiglianza con la situazione politica dell'Argentina anni'80, si fa sempre piú marcata e mi vengono i brividi.

Sono effettivamente molto preoccupata. Molto preoccupata...

Pippilotta Långstrump, Stoccolma Commentatore certificato 07.11.09 17:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ruffini, via da Rai 3....
Come è possibile che un capo del governo, proprietario di quasi tutta la maggiore televisione privata possa controllare anche tutta la televisione pubblica?
Come mai glielo lasciano fare?
La Rai non è della maggioranza di governo!
Chi paga il canone non può essere trattato come un deficiente!
Ma se l'opposizione non conta niente cosa ci sta a fare in Parlamento?
Ma che Stato è diventato questo?

giorgio fio 07.11.09 16:09| 
 |
Rispondi al commento

Purtroppo qui possiamo solo sbraitare. Una piccola minoranza si informa sul blog e su Internet in genere. L'ho detto eo ripeto:il MLN non so se decollera, ma anche succedesse sara' troppo tardi.

maria rollo 07.11.09 16:08| 
 |
Rispondi al commento

Come al solito il messaggio mediatico viaggia su un binario diverso da quello reale- Meriterebbe veramente essere mandati a....

carlo giustiniani 07.11.09 16:07| 
 |
Rispondi al commento

Sapete quello che sara' e contrastare è la sempre crescente linfa stupidita'le che le persone involontariamente o volontariamente abboccano con escort dove a mio avviso e' un modello della Ford e sempre rimarra' e scusate il francesismo: cornuti, mignotte, imbecilli vari, e malati mentali e corrono anche per vedere cosa mai succede seguendo con MOOLTA attenzione. Chi lo fa' normalmente e' sempre il peggiore ma non lo dice. E' un' muto. Che questo paese diventera' l'esercito dei 60 milioni di scimmie? In fondo Cita potrà diventare il nuovo premier e non lo vedo cosi lontano. Pensate e meditate.

elia rizzuti Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 07.11.09 16:04| 
 |
Rispondi al commento

Ho cercato di commentare per 3 volte il commento di Paolo R.-Padova delle 14:01 col tasto "discussione", ma non è mai apparso sul blog.
Allora provo ad inserirlo come commento.
In sostanza lui dice che comprende Berlusconi perchè fa il proprio interesse, ma non comprende come casalinghe, operai, impiegati, ecc. possano votarlo (vi invito a rileggere il suo commento, è il 2° del post), e che gli italiani gli fanno schifo.
Secondo me gli italiani votano il nostro capo del governo perchè sono come lui.
Nella mia vita quotidiana noto che anche fra i ceti sociali più umili citati da Paolo è molto diffuso il modo di agire per cui prima viene l'interesse personale e solo poi, ed eventualmente, viene l'interesse di tutti.
Chi conduce una vita umile, può fare poco del bene e poco del male per se stesso e per gli altri.
Chi conduce una vita prospera, può fare molto del bene e molto del male per se stesso e per gli altri.
Il nocciolo della questione è l'etica.
Sono convinto che coloro che inveiscono contro i nostri politici, se fossero al loro posto sarebbero disonesti ugualmente o anche peggio.
E questo perchè il livello di etica di un operatore ecologico e quello del capo dello Stato non sono molto dissimili.
L'operaio adultero va a troie albanesi, il politico adultero va a escort italiane.
L'operaio, su otto ore di lavoro pagate, sette le fornisce e una la ruba chiacchierando o lavorando negligentemente.
Il ministro su otto miliardi di stanziamenti sette li stanzia e uno lo ruba.
In conclusione, credo che dovremmo limitare le invettive e osservare con più attenzione, per correggerlo, il nostro comportamento quotidiano individuale per poter essere più costruttivi, anche in politica.
Inoltre non trovo giusto offendere gli italiani perchè anch'io, come penso te, sono italiano.
Naturalmente accetto tutte le opinioni diversa dalla mia e tutte le critiche al mio modo di vedere ma, poichè non ho insultato nessuno, gradirei essere trattato allo stesso modo. Ciao!

Luigi Vicenza, Vicenza Commentatore certificato 07.11.09 16:03| 
 |
Rispondi al commento

Tolgono i fondi per la banda larga, via Ruffini da rai3.
Questi non stanno governando male stanno deliberatamente affossando il paese, economicamente e culturalmente.

fran cesca Commentatore certificato 07.11.09 15:32| 
 |
Rispondi al commento

S T R A Q U O T O B E P P E!

Enrico Coco, Acireale Commentatore certificato 07.11.09 15:28| 
 |
Rispondi al commento

Complimentiamoci con la GB per essere riusciti a fare peggio di noi, non siamo noi a fare meglio di loro.
E' del tutto ovvio che economie come quella britannica siano più esposte a crisi finanziarie. Magari abusano e fanno i soldi, quando va bene, con niente, ma almeno rischiano. Qui l'intreccio affari e politica è indissolubile e l'uno è sempre pronto a correre in soccorso dell'altro. Il presidente del consiglio ne è il vero simbolo. Gli altri sono in crisi ora, noi lo siamo sempre, questa è la differenza!

Raffaele C., Roma Commentatore certificato 07.11.09 15:27| 
 |
Rispondi al commento

Bè...perdonatemi..ma dopo l'ennesima cazzata che racconta possibile che c'è ancora qualcuno che gli crede??? Ma gli Italiani sono davvero ridotti così?? Esiste una cura alla lobotomìa, informarsi, leggere e cercare le verità nascoste...che poi tanto nascoste non sono perchè basterebbe andare in rete ed informarsi sugli argomenti che interessano...buona informazione a tutti

Maria Rosaria Gambino, Invorio Inferiore Commentatore certificato 07.11.09 15:24| 
 |
Rispondi al commento

Tranquilli!
Tranquilli. Almeno su questo versante tranquilli.
Niente di nuovo sotto il sole.
Più esprimono ottimismo, più il loro sfacelo è vicino!
In ogni realtà storica è andata cosi, noi non faremo eccezione.
Da qui alla caduta, sarà una girandola pirotecnica crescente di propaganda, ottimismo e chiacchiere sempre più roboanti! Poi il boato.
Diceva Gandhi: "Non temete, sembrano incrollabili e invece crollano!"
Io dal canto mio ringrazio Mister B. e i suoi accoliti; stanno riuscendo in quello che nei 50 anni precedenti non era riuscito ad alcuno, "fare in modo che i cittadini italiani (almeno qualcuno), calpestati, umiliati, estromessi, lottino innanzitutto interiormente per formarsi una propria coscienza civile, una spina dorsale vera, cosa che l'italiano medio non ha mai conosciuto".
Il dramma vero di questo paese è la gerontocrazia. I vecchi, gente che nel dopoguerra ha arraffato un po' di benessere, si comportano come quei bambini asociali che non dividono nulla con gli altri (i giovani in questo contesto).
E' ora che i giovani tirino fuori un po' di attributi e propongano loro qualcosa di nuovo, magari unendosi e lottando.
Da questi vecchi poveracci non ci si puo' aspettare davvero nulla di buono.

Pino

Pino A. 07.11.09 15:21| 
 |
Rispondi al commento

bel coraggio dire che la crisi e alle spalle....vallo a dire alle 15 famiglie che nella azienda dove lavoro stanno perdendo il posto.vaffaculo a giornalisti che nn fanno il loro dovere cioè informare e in primis al governo

Rosario ., Nova Milanese (MB) Commentatore certificato 07.11.09 15:20| 
 
  • Currently 4.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 8)
 |
Rispondi al commento

Anche la TV la paghiamo di tasca nostra. Ed ogni volta che qualcuno parla a proposito dei guai dell'Italia, ecco questi sciacalli urlare che la TV è pagata da tutti e non si può attaccare il governo. La prima "puttana" dell'informazione è la TV. Rinunciamoci. Zero euro ai giornali. Ma se sparisce la RAI com'è giusto che sia, dovrebbe sparire anche mediaset. E' solo un sogno! Ed uintanto FEDE ci costa 350.000 Euro il giorno. Meraviglioso!!

gianni gianni49 07.11.09 15:19| 
 |
Rispondi al commento

VERGOGNA ALLA RAI, ai giornali ciprendono in giro tutti i giorni.
Domani ci dirranno che l'industria è ferma che la Mercegaglia chiede soldi che i piccoli imprenditori possono morire ammazzati perchè prima mangiano i grossi poi..poi...poi,poi gli altri.
Intanto le famiglia sono sempre più in ristrettezze. Gli stipendi dei dipendenti non bastano più perchè tartassati dalle tasse.
Gli unici a pagare le tasse, in Italia sono i dipendenti.
VERGOGNA ma non al governicchio a me, a noi che
li abbiamo votati e ancora li sopportiamo.
Sbagliare è umano perseverare è da coglioni!

Fior di Loto 07.11.09 15:15| 
 |
Rispondi al commento

Torniamo,ovunque sia possibile, al baratto in questo modo sfuggiremo alle tasse ed all'IVA che colpisce indiscriminatamente tutti i generi.Cosicchè quando le casse saranno semivuote i veri fattori della produzione della ricchezza,primo fra tutti il lavoro,varrà per il vero valore che la generalità della gente gli attribuisce.Organizziomoci per andare il meno possibile nelle banche ed uvunque sia possibile creare alternative stabili.Impossibile?non credo con Internet buona parte di quello che ho detto è realizzabile.Se riusciamo a far combaciare i bisogni tipo un'ora di lavoro per un chilo di patate faremo fuori gli speculatori che in questo sistema ci sguazzano.

IL SICILIANO 07.11.09 15:05| 
 |
Rispondi al commento

L'Omino, coadiuvato dalla sua (DIS)informazione e copioni che gli vengono IMPOSTI, DEVE, con grossa enfasi su DEVE, inventarsi quotidianamente SLOGANS mascherati da Sensazionalismi

Piccolo saltino indietro e G-8...

Un TRIONFO a leggere dalla (DIS)informazione..con PARATE e SFILATE e PIFFERAI in alta uniforme e livrea, a servire SUCCULENTI PORZIONI di BALLE e BOLLE MEDIATICHE

Gia' all'ultima riunione negli Stati Uniti (Pittsburgh, Pennsylvania) quelli del G-20 lo hanno polverizzato l'OMINO, lasciando al G-8..incarichi da badante (non citarono espressamente credenziali del passato dell'OMINO, come scope elettriche NDR..ma messaggi se ne lessero, sulla stampa straniera..e MOLTI...!!!)..e non certo iniziative che impattano le economie del mondo e loro interscambio

Un Lungo Lancio da AP, Associated Press (in INglese, purtroppo)

Il G-20 e' in riunione a St Andrews, in Scozia...

E del nostro Paese..non c'e' alcuna menzione

http://finance.yahoo.com/news/Britain-urges-steps-to-insure-apf-2686615836.html?x=0

Dal mondo degli analisti di Affari Finanziari Internazionali, l'indicazione va' direttamente alle conseguenze dello SCUDO FISCALE..non narrate, ma e' ovvio che detto SCUDO e' una bomba gettata in MONDI non del tutto DOLCI, qualora ci si avicini ai loro interessi..e lo SCUDO e' antrato a Gamba Tesa...

Buona Lettura

Marcello V. Commentatore certificato 07.11.09 15:02| 
 |
Rispondi al commento

"Ruffini cacciato da Raitre, è polemica"

Beppe, non possiamo fare qualcosa?
ci rovineranno anche RAITRE.
E' l'unica rete che guardo...
mi toccherà abbonarmi a sky...

Paolo R., Padova Commentatore certificato 07.11.09 14:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

tutto vero , ma peggio ancora dei giornalisti servi sono tutti quelli che si vendono il voto per il piccolo privilegio personale, almeno i giornalisti si vendono bene, per molti soldi... quindi mi piacerebbe sapere che lavoro fanno quelli che scrivono sul blog lamentandosi sempre,magari ci sono molti dipendenti statali super raccomandati, e grazie a questa gente se siamo ridotti così

massimo guarini 07.11.09 14:48| 
 |
Rispondi al commento

Per fortuna c'è Il Fatto Quotidiano...
chi di noi non gli darebbe del "MAIALE" come hanno titolato oggi? :)

ps senza offesa per il maiale

Giorgio Cigolotti Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 07.11.09 14:44| 
 |
Rispondi al commento

vi ricordate il TFR
Il TFR era una fonte di finanziamento agevolato di cui le imprese godevano grazie a

fondi dei lavoratori.
....Ma qualche anno fa, quando la puzza di questa crisi già si sentiva, a qualcuno venne in mente che le imprese dovevano cercare queste fonti di finanziamento sul mercato.... Il risultato è stato che a molti imprenditori le banche non prestano i soldi.... Che nervoso, quanti servizi hanno trasmesso in tv che parlavano di imprenditori disperati che non riuscivano ad ottenere i prestiti dalle banche e quella disperazione li ha portati in mano agli usurai.... Premetto che non sono un economista ma visto l'andazzo delle cose mi sa che hanno fatto una gran cazzata che ha tagliato le gambe sia ai lavoratori che alle imprese... Il TFR poteva essere un valido anticorpo per combattere la malattia della crisi...ora non esiste più.... ora le banche hanno anche il potere di decidere se un'azienda può continuare a vivere o meno,...
Lo psiconano parla solo di numeri numeri e numeri li legge come vuole e li commenta come vuole

Orko Rosso, Castelfranco Veneto Commentatore certificato 07.11.09 14:35| 
 |
Rispondi al commento

Beppe metti una specie di "countup" sul blog, di quanto cresce ogni girono il debito pubblico? Non credo che lo si poterbbe ignorare per molto tempo..

daniele Egidi 07.11.09 14:28| 
 |
Rispondi al commento

ma se la ripresa è finta allora mi kiedo,kome possono permettergli d citare i dati dell'OCSE kome prova d kuesta "PSYCHORIPRESA"? i dati sono veri? dov'è il trukko?

cesiro rossi 07.11.09 14:26| 
 |
Rispondi al commento

Ruffini fuori da Rai3

Ci riempiranno di Minzolini. Professionista ben preparato..

Avremo una televisione pubblica piena zeppa di Minzolini piccoli piccoli, con la lingua grande grande, e le zampe abituate a strisciare

adotta anche tu un Minzolino

Pippo.P. 07.11.09 14:24| 
 |
Rispondi al commento

Il TFR costituisce era una fonte di finanziamento agevolato di cui le imprese godevano grazie a

fondi dei lavoratori.
....Ma qualche anno fa, quando la puzza di questa crisi già si sentiva, a qualcuno venne in mente che le imprese dovevano cercare queste fonti di finanziamento sul mercato.... Il risultato è stato che a molti imprenditori le banche non prestano i soldi.... Che nervoso, quanti servizi hanno trasmesso in tv che parlavano di imprenditori disperati che non riuscivano ad ottenere i prestiti dalle banche e quella disperazione li ha portati in mano agli usurai.... Premetto che non sono un economista ma visto l'andazzo delle cose mi sa che hanno fatto una gran cazzata che ha tagliato le gambe sia ai lavoratori che alle imprese... Il TFR poteva essere un valido anticorpo per combattere la malattia della crisi...ora non esiste più.... ora le banche hanno anche il potere di decidere se un'azienda può continuare a vivere o meno,...

Cosimo Togna 07.11.09 14:23| 
 |
Rispondi al commento

Nella mia Regione, il Friuli, la cassa integrazione è aumentata del 30 % ad ottobre.
Su che dati l'Ocse si basa ?
La settimana scorsa i giornalisti servi dei TG Rai e Mediaset hannno comunicato agli italidioti che l'Ocse sosteneva che il debito pubblico era aumentato del 3 %, peccato si riferissero al dicembre 2008.
Da gennaio 2009 a settembre 2009 il debito pubblico è passato dal 105% al 118% con un aumento del 12 %.
Ovviamente i giornalisti servi, dovendo confermare la fantasiosa ripresa propagandata dal psiconano, hanno omesso di precisare le date di riferimento.
Tipico esempuio di disinformatia, peggio che la Tass in Urss dei tempi d'oro, che aveva i missili intercontinentali ed i negozi che vendevano solo patate.
per avere una boccata d'aria di informazione libera fortunatamente esiste internet e chi desidera approfondire ed informarsi almeno ha questa fonte.
Ovviamente questo scandaloso governicchio di mafiosi, ha provveduto a tagliare il previsto finanziamento di 800 milioni per fornire di banda larga tutti i cittadini per limitare l'accesso all'informazione.
Come dice il servo del nano malefico, Letta, la priorità è il ponte di Messina, come potrebbe altrimenti finanziare la mafia con tutta la montagna di denaro che circolerà?

piccola chiosa.
Chissà perchè quando i politicanti da strapazzo di dx e sx paarlano di denaro lo chiamano sempre "RISORSE", chiamatolo col suo nome, denaro, soldi, pecunia, tasse ma per piacere lasciate perdere le "RISORSE"

Giorgio O. Commentatore certificato 07.11.09 14:21| 
 |
Rispondi al commento

Perfettamente d'accordo con quello che hai scritto, mi hai rubato le parole di bocca.
Un suggerimento: createvi il lavoro, con internet ci sono infinite possibilità, è l'unico che sta crescendo in maniera esponenziale al contrario di tutto quello che fallisce sul mercato

Sabina M. 07.11.09 14:10| 
 |
Rispondi al commento

Lo psiconano annuncia: "Il peggio è alle spalle,
SI SI CERTO ALLE SPALLE ...UN PO' PIU' GIU' AL CULO NON LE VEDI LE PEZZE?!!!
TRA' UN PO' ANDREMO NOI ITALIANI A FARE I LAVAVETRI!

mario l 07.11.09 14:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe, questo è lo stesso commento che molti di noi hanno fatto sentendo i vari TG....
nessuno che lo mandi a fan culo.
E' incredibile.
Ma è proprio così:
cornuti e disinformati.
sono gli italiani che mi fanno schifo. Schifo. Schifo.
Non il Nano: lui è simpatico (non si può dire il contrario), è in gamba (idem), ci sa fare (idem) e fa il suo interesse.
Ma gli operai?.... le casalinghe? gli impiegati? i poveretti?
COME CA@@O fanno questi a sostenere il Nano????
ditemi! come ca@@o fanno?????????????????????????

Paolo R., Padova Commentatore certificato 07.11.09 14:01| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe

Avevamo firmato per i referendum e ce li hanno annullati... Bisogna rifare la raccolta delle firme a quando il prx Vday? ps a mio parere sprechi energia con la politica attiva ... ma non tralasciare di "seminare" le tue idee che come vedi pian piano entrano in circolo

Paola F 07.11.09 13:56| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




 



Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori