Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Gli afghani siamo noi


Afghani_a_Roma.jpg
Siamo in Afghanistan per combattere i feroci talebani (o per pagarli?). Per salvare donne e bambini. Dei profughi afghani, dei ragazzi afghani, presenti in Italia invece ce ne freghiamo.
"Abbiamo un problema. Quanto è credibile lo Stato Italiano? In otto anni di guerra in Afghanistan abbiamo speso oltre 2,5 miliardi di euro, inviato nei diversi avvicendamenti dei contingenti almeno 10 mila soldati, con una presenza fissa adesso di 3 mila e 22 di loro sono rientrati in Italia solo in bare di legno avvolte dal Tricolore. Tutto questo perché, tra i principali obiettivi della missione c’è quello di garantire la sicurezza, una vita quotidiana tranquilla a milioni di afgani. Ma saremo realmente in grado di mettere in salvo 25 milioni di afgani dalla ferocia dei talebani, dai proiettili degli Ak-47, dagli Ied se nel cuore di Roma alle spalle della stazione Ostiense non siamo in grado di proteggere 150 profughi afgani da pioggia, pulci, topi e soprattutto a preservarne la dignità? Su di loro, lunedì, incombe l’ennesimo sgombero". GIULIO RECCO

1 Nov 2009, 12:55 | Scrivi | Commenti (7) | listen_it_it.gifAscolta
| Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

nel cuore di Roma alle spalle della stazione Ostiense!c'è mica il petrolio?

gigi boi Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 02.11.09 13:58| 
 |
Rispondi al commento

Un paese CIVILE non può permettere cose del genere. Per nessun motivo al mondo.

INAUDITO.

Comfortably Numb Commentatore certificato 01.11.09 20:53| 
 |
Rispondi al commento

Fintanto che i profughi cercano asilo in altri paesi, é conveniente fare i filantropi. Quando poi questi profughi vengono a casa nostra, allora diventano stupratori, criminali, portano via il lavoro, le case etc, etc.

Pippi Långstrump Svezia () Commentatore certificato 01.11.09 19:00| 
 |
Rispondi al commento

@@

La domanda che dobbiamo porci,il problema da risolvere senza indugi,deve essere(((( Come riuscire dare un tetto a chi é senza tetto? ))))

Il problema delle case "meno inquinanti e meno dispersive" lo sì può risolvere anche fra 100 o 200 anni.

Camillo Sesmoulin Commentatore certificato 01.11.09 17:47| 
 |
Rispondi al commento

Fin tanto che sono profughi da un'altra parte, allora si puó fare la figura da filantropi, ma se te li ritrovi in casa allora diventano stupratori, delinquenti, fannulloni, rubano il posto di lavoro, etc. etc.

Pippi Långstrump Svezia () Commentatore certificato 01.11.09 17:36| 
 |
Rispondi al commento

ho sempre creduto e ci credero' sempre, che certe situazioni (vedi missioni di "pace" all'estero) sono dettate da arcani ed oscuri interessi che non hanno niente a che fare con motivi di solidarietà sociale.

ivan m. Commentatore certificato 01.11.09 14:19| 
 |
Rispondi al commento

La missione afgana a soppratutto fini di prestigio internazionale, per far vedere che nello scacchiere internazionale qualcosa la possiamo fare, far vedere che ci siamo e ammicarsi paesi come gli Stati Uniti a scopo politico commerciale.
Sono motivazione assurde per una missione militare, e anche poco rispettose delle forze armate.
Le dicchiarizioni di ministri come Frattini che parlavano: - Di indirizzare l' opinione pubblica- sulla questione afgana hanno rasentato il ridicolo !!!
Non parliamo poi dell' atteggiamento tipo della politica estera italiana : DA PUTTANA ; come nel caso della guerra a Gaza , difesa ad oltranza di Israele anche se era chiaro a tutti cosa stavano facendo.

Simone ., Sassari Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 01.11.09 13:49| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori