Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Rigore c'è quando Napolitano fischia


Napolitano_governo.jpg
Il celebre: "Rigore c'è quando arbitro fischia" di Boskov è stato superato da: "Nulla può abbattere governo che ha maggioranza" di Morfeo Napolitano. Tra le due sentenze, nonostante appartengano a ambiti diversi come il calcio e la politica, ci sono molti aspetti in comune. Il rispetto delle regole, dell'arbitro e di chi si frega il pallone. Le regole per le elezioni se le sono fatte loro, i parlamentari se li sono eletti loro, e lo stesso Morfeo è stato nominato da loro dopo una intera vita spesa per la politica, per noi insomma. Il "nulla" evocato da Napolitano sono forse i pentiti di mafia che parlano come fringuelli di Berlusconi e di Dell'Utri? I milioni di disoccupati? La corruzione di Mills? La corruzione dei giudici per la Mondadori? Il debito pubblico arrivato al delirio di quasi un miliardo al giorno in più? Se questo è il nulla allora il governo è saldo come una diarrea. Una diarrea maggioritaria. Ninna nanna, bimbi belli...

27 Nov 2009, 16:38 | Scrivi | Commenti (100) | listen_it_it.gifAscolta
| Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

napolitano è sotto pressione e deve dire quello che altri gli dicono di dire altrimenti....zac

Gianluca S. Commentatore certificato 29.11.09 19:01| 
 |
Rispondi al commento

Un bacione a morfeo Napolitano: vorrei spezzare una lancia in suo favore; gliene dite tante ma lo avete guardato? Ha uno sguardo un po’ vacuo. È un vecchio che probabilmente ha qualche scheletruccio nell’armadio e lo psicopedonano ed altri burattinai più intelligenti lo sanno bene e lo comandano a bacchetta, forse neanche è tanto saldo nel carattere. È uno schema collaudato.

k.s. von stauffenberg 28.11.09 19:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Alla fine è sempre la stessa minestra. Quelli non credono all’evoluzione della specie, noi all’immacolata concezione invece sì. 1-1 e palla al centro. Tralascio ulteriori esempi e parallelismi con altre fedi religiose.
Vorreste mai che parlasse il silenzio? Mi accontenterei che tacessero TV e giornali e che l’inconscio collettivo facesse un salto quantico. Sono stufo di essere coinvolto in una guerra tra poveri creata da chi sa come muoverci. Il pifferaio suona e noi balliamo la sua musica. C’è da impoverirci? Bisogna essere Europeisti in un libero mercato (di schiavi)!. C’è da depredare un paese? I terroristi dell’ultima strage certamente si nascondono là e credono in Allah! Dobbiamo essere controllati? Droga, alcool e stranieri cattivi come se piovesse = telecamere, poliziotti di quartiere, leggi speciali, ronde e salate multe.
Meno male che vogliono rilanciare l’occupazione: questa è la più bella di tutte, il vostro lavoro che non avete più lo fa un rumeno o un cinese per una paga da fame, ma il nostro governo anche se volesse introdurre misure protezionistiche non potrebbe perché la nostra politica economica dipende dal consiglio d’Europa, ergo è privo di sovranità nazionale per tutte le normative valide quando ovviamente si tratta di truffare il popolino bue. E visto che siamo in tema bovino, cari i miei fattori della produzione, perché questo è quello che siamo, oppure, se mi passate la simpatica metafora, siamo degli animali da allevamento in stabulazione libera, ma il trend sta volgendo all’allevamento in stabulazione fissa.
Tranquilli, oramai siamo fuori dalla crisi. La loro.
Adesso vi lascio, è l’ora della mungitura.
L’interrogativo che turba i miei sonni è questa: chi è il padrone di questa geniale mungitrice?

k.s. von stauffenberg 28.11.09 19:29| 
 |
Rispondi al commento

Ciao a tutti gli amici del blog
È con grande gioia che mi accingo a scrivere queste poche note perché desidero stemperare il velato pessimismo e disfattismo che traspare dai Vostri interventi. Non capisco quali siano le ragioni del Vostro malcontento; in fondo ci si sveglia la mattina e quando accendete la tv inizia una sinfonia meravigliosa. Entro in auto, accendo la radio ed attacca con un'altra: a turno l’orchestra della pandemia, la banda dell’aria surriscaldata, gli strumentali della libertà e della democrazia, il quartetto sicurezza, l’assolo della giustizia. Gli orchestrali e le loro groupies sono infaticabili e non conoscono frontiere: suonano persino in tutti i paesi dove la gente soffre ed è oppressa da governi dispotici ma hanno strumenti assai efficaci, senza peraltro far mai mancare la loro musica a noi che viviamo nel mondo che è libero sì, ma pur sempre minacciato.
Perché siete così negativi? Chiudete gli occhi per un momento e pensate che mondo sarebbe senza quest’armonia. Ve lo immaginate? Io ogni tanto sì, ma è così dolce naufragare in questo mare.
Se il pifferaio magico sparisse che ne sarebbe di noi? In fondo siamo come i lemming, con la differenza che il nostro baratro è il quotidiano, il giorno dopo ricomincia da capo come la tortura della goccia. Ci siamo affezionati ad esso, non sappiamo vivere senza, un mito della caverna con tante invisibili catene. Che senso ha svegliarci? Vedere che il re è nudo? Che schifo, magari il porporato palpeggia una bambina. No, non lo so e non lo voglio sapere.
Magari iniziate a pensare che la religione sia una geniale truffa?
Mi viene da ridere (ma un po’ piangerei anche) quando entro in chiesa ( solo x matrimoni, battesimi e messe funebri ) e mi debbo sorbire tutta la liturgia, alcuni magari si sbellicano dalle risate quando hanno la gentilezza e pazienza di ascoltare testimoni di Geova pensando che la nostra religione sia superiore. Alla fine è sempre la stessa minestra. Quelli non credono all’

k.s. von stauffenberg 28.11.09 19:27| 
 |
Rispondi al commento

Napolitano, se fosse veramente comunista, non sarebbe presidente della Repubblica.

Tommaso B., Diamantina Brasile Commentatore certificato 28.11.09 15:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Comunicato politico n.1

AAA cercasi gruppo di manager abili nel governare paesi disastrati, che abbiano ideologie fondate sul rispetto, etica e morale.
Astenersi perditempo, max 60 anni.
NO ITALIANI !


miche colle 28.11.09 15:29| 
 |
Rispondi al commento

Pensavo che Napolitano da "nascondere" avesse solo i rapporti con Mediaset, noti a chiunque avesse avuto voglia di leggiucchiare qua e là; ora penso che c'è di molto di più

Ace Gentile, torino Commentatore certificato 28.11.09 14:02| 
 |
Rispondi al commento

secondo me le parole di napolitano vanno interpretate così: quando passerà il processo breve (o il lodo salva premier o quant'altro) il danno vero non lo subiranno di certo i magistrati - che per definizione applicano le leggi, quelle che gli piacciono e quelle che non gli piacciono - piuttosto il danno lo subiranno quasi 60 mln di cittadini in attesa di giustizia, e se dunque c'è qualcuno in pieno diritto di protestare e alzare la voce, sono appunto i cittadini, le associazioni, i partiti, i singoli... ma non certo i magistrati nella loro veste ufficiale, cosa che invece configura uno scontro istituzionale dannoso e difficile da comprendere per i cittadini e peggio ancora avvalora le tesi demagogiche di chi parla di giudici rossi, sovvertimento del voto popolare ecc. ecc. ben venga la testimonianza "storica" di un giudice, ma non certo l'appello nei salotti buoni dei media italiani... che ne dite?

mario barone 28.11.09 13:48| 
 |
Rispondi al commento

Non e' giusto attaccare il Presidente Napolitano!
Le Sue parole,a mio modesto avviso, se lette alla luce della Costituzione sono piu' un monito ai Berluscones che un attacco ai magistrati!
Berlusconi e' soltanto una delle espressioni possibili della maggioranza eletta dai cittadini e rappresetata in Parlamento. Berlusconi puo' anche andare a casa, ma questo non significa in automatico che tutti vanno a casa!
Personalmente ho interpretato le parole" nulla può abbattere un governo che abbia la fiducia della maggioranza del parlamento in quanto poggi sulla coesione della coalizione che ha ottenuto dai cittadini elettori il consenzo necassario per governare" un importantissimo richiamo per due categorie di Parlamentari:
1)chi sostiene che messa la fiducia su un decreto, qualora non fosse approvato si va tutti a casa. Le parole di Napolitano a mio avviso neutralizzano il potere di ricatto che alcuni nel PDL esercitano per vedere approvate le leggi vergogna a colpi di decreti! Napolitano, ricorda infatti che qualora all'interno di quella stessa maggioranza si trovasse un accordo anche senza Berlusconi capo del governo, la Legislatura puo' e deve continuare;
2)Chi spera in un Ribaltone, polpettone, Governo tecnico che sia, nato dalla convergenza del consenso di parlamentari che all'origine erano rappresentativi di una specifica maggioranza voluta dal Paese. Se in passato, tali pratiche potevano reggere perche' non esisteva un sistema bipolare quindi ogni partito si dirigeva verso la direzione che piu' conveniva, oggi, un Parlamentare eletto in uno specifico schieramento, non dovrebbe sentirsi libero dimuoversi verso uno schieramento diverso da quello che lo ha eletto in quanto tradirebbe il suo chiaro mandato elettorale.Saluti, Paola

PAOLA ., Londra Commentatore certificato 28.11.09 13:39| 
 |
Rispondi al commento

per Beppe
credo sia necessario istituire un fondo per il M.L.N., istituisci un c.c. dove ognuno di noi possa versare quello che può, si potrebbe iniziare con una quota per l'iscrizione al Movimento.
Non possiamo rischiare di non essere preparati,
il M.L.N. deve essere forte e autonomo economicamente.Siamo tantissimi!
Beppe, per le persone come noi ci sei solo tu,
viceversa è LA FINE.....

bin b. 28.11.09 13:19| 
 |
Rispondi al commento

Cerco di capire ma non ci riesco, né tantomeno ad interpretare tra le false righe, l'invito di Napolitano, inteso soprattutto a "bacchettare" i magistrati, fatti passare come una terza forza politica mentre invece a mio modesto parere fanno soltanto il loro lavoro che non è certo quello di applicarsi ad abbattere un governo che, sia come sia, ha una maggioranza. Si può pensare che l'inopportuno intervento del nostro Presidente possa servire più di un Lodo Alfano (incostituzionale) e più di un processo breve che richiederebbe più tempi per essere approvato, quando un ambiguo quanto equivoco invito a moderare i toni da parte di tutte e due gli schieramenti politici "lega" il terzo ipotetico chiamato, perciò, a desistere dal proseguire in ogni atto utile a far applicare la Legge nei confronti( ahimé) sempre e soltanto del Presidente del Consiglio. Stefano Iavazzo

Stefano Iavazzo 28.11.09 13:15| 
 |
Rispondi al commento

Conosciamo Napolitano, si mette sempre dalla parte del più forte. Quando era al PCI ai tempi di Berlinguer era quello che stava dalla parte dei russi quando Berlinguer si voleva dissociare dal loro modo di vedere la politica.
Come potremmo aspettarci da lui un comportamento diverso? Nel fascismo sarebbe stato coi fascisti.
Ma lui non lo ha vissuto, ebbene questa è la sua occasione!
Lui è l'esempio di come comunismo e fascismo siano la faccia di una stessa medaglia.
Questa medaglia ha oggi una faccia (o meglio testa) e un nome.

roberto angeloni, tagliacozzo Commentatore certificato 28.11.09 13:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Presidente ritorni a dormire.
Oppure faccia 1 gesto di democrazia si dimette.

V L. Commentatore certificato 28.11.09 12:34| 
 |
Rispondi al commento

Presidente Napolitano, per Lei cosa è più importante? La giustizia e la legalità? Oppure la saldatura del potere, anche di coloro che sono stati eletti "democraticamente" (si fa per dire, dato che questa leggi elettorale truffaldina non permette le preferenze, alla fine eleggono i segretari di partito i nostri rappresentanti)?

Secondo me in quel messaggio, Lei avrebbe dovuto invitare il presidente Berlusconi a dimettersi, perché è inaccettabile in un paese con troppi problemi le sue istituzioni si debbano orientare in base ai problemi giudiziari e personali del presidente del Consiglio.

Carmelo Di Stefano Commentatore certificato 28.11.09 12:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

CARISSIMO STEFANO B DI ROVATO,
SIAMO AL 28 DI NOVEMBRE, IL 4 è PASSATO DA 24 GIORNI,SVEGLIATI CICCIO.........
IO STO DICENDO DI FARE QUALCOSA SUBITO E CHE SIA DI ROTTURA,..........

IO MI DISSOCIO DA CRISTIANI TIPO LEGHISTI,
MI ASSOCIO CON I DON FARINELLA,DON CIOTTI VOLENTIERI,(IL VATICANO, E LE GERARCHIE ECCLESIASTITE COPRONO I PEDOFILI,GLI CAMBIANO DI CITTA,ALMENO HANNO CARNE NUOVA DA STUPRARE, )
E IN FINE FATTI DIRE UNA COSA,SE HAI DELLE PROPOSTE DA FARE FALLE,SE HAI DEI PENSIERI ESPRIMILI,SCRIVILI,
NON MI VENIRE A FARE LA LEZIONE STORICA.........
............................
IO MI SENTO DI BOICOTTARE IL NATALE IN QUANTO FESTA DELL'INUTILITà, E DI UNA FALSA MORALE ,LA MORALE DEL CROCEFISSO............
.............
A Tè CONSIGLIO DI ASPETTARE TELETON,FARE LE TELEFONATE PER DONARE I SOLDI AD ALITALIA..........

SIMONE ., prato Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 28.11.09 12:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E' chiaro che il sistema maggioritario, il presidenzialismo e altre cose simili non sono modelli praticabili in Italia. C'è troppa accondiscendenza per il potere mal esercitato, poca voglia di confrontarsi e anche poca voglia di spendersi in prima persona. Il maggioritario con governo e deputati scelti dal padrone del vapore per fargli da coro non ha proprio senso. Non possiamo nemmeno dire che sia servito per prendere decisioni importanti e modernizzare il Paese. Si sono solo sfasciate le istituzioni e minata la loro credibilità. Il nostro Grande Condottiero, tolte le sue questioni più contingenti p quelle che gli interessano come la televisione, non sa proprio dove andare. A meno che l'obiettivo sia quello di impoverire l'Italia, svuotarla dei migliori, magari staccarla dall'Europa per farne un satrapato.

Peter Amico 28.11.09 12:14| 
 |
Rispondi al commento

.....ma vi rendete conto che l'Italia è in balia " a vecchi rincoglioniti..mafiosi , camorristi,collusi,deliquenti,incompetenti ,frustrati,portaborse ,escort,"figli di escort, ricattatori, ricattati,depravati drogati.........ASSASSINI!....e il popolo sano che fa..dormeeeeeeeeeeeeee!!!!

sergio barone, napoli Commentatore certificato 28.11.09 12:11| 
 |
Rispondi al commento

ELEZIONI SUBITO e cosa che 20 anni fà non avrei immagginato, voterei Fini!!!!! Per ragioni di urgenza salterei Beppe e Di Pietro e mi scuso, ma almeno dall'altra parte potrei pensare che ci troveremmo un leader che sia un interlocutore sano!
Andiamo alle elezioni e parola sarò con Fini!

Janek N., Gallarate Commentatore certificato 28.11.09 11:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono sinceramente sconcertato dall'intervento di Napolitano. Ma come c'è appena stata la dichiarazione del Caudillo che parla di guerra civile, la democrazia è in pericolo e lui non trova niente di meglio che dire alle toghe di stare al suo posto? Ma deve dimettersi subito anche lui ...

silvano sainotini Commentatore certificato 28.11.09 11:44| 
 |
Rispondi al commento

Ne dice piu' Fini(che è suo alleato)al pedoporcopsiconano,che il presidente della repubblica
che DOVREBBE essere imparziale e garante della costituzione e del popolo.
Ma ahime',cosi' non e'!!
Mediti sig. presidente della repubblica!!

zio billy Commentatore certificato 28.11.09 11:40| 
 |
Rispondi al commento

Guardate la faccia di Napolitano mentre pronuncia la parola "nulla". E' bianca come un lenzuolo e i suoi occhi vagano alla ricerca della persona a cui è diretto il messaggio.
Sembra dire: "Sono corso in tuo aiuto, come mi hai chiesto. Tienilo presente, quando sarà il momento".
Quel momento è in dirittura d'arrivo. Gli scheletri stanno uscendo dagli armadi. Crollerà tutto e non si salverà nessuno.
Se la stanno facendo addosso.


alessandro c., lecco Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 28.11.09 11:38| 
 |
Rispondi al commento

Quello che sinceramente non capisco è questo terrore di andare a nuove elezioni e dato che morfeo, ci ha chiaramente dimostrato da che parte stà..tutto questo cui prodest! ELEZIONI SUBITO, tanto tremorti nun muove paglia se non viene imboccato da qualcuno vedi bersani..o mamma mia, lo psicopedonano continuerà a battere fino ad ottenere la impunità, quindi più immobili di così non si può! Allora diamoli una vera spallata e andiamo con il porcellus a votare e ricominciamo tutto da capo magari chissà ne usciamo da questo impasse logorante! Un domani potremmo dirci, male che vada che abbiamo fermato la macchina legislativa più distruttiva di tutta la storia della penisola, beh non piccola come soddisfazione no? ELEZIONI SUBITO!

Janek N., Gallarate Commentatore certificato 28.11.09 11:22| 
 |
Rispondi al commento

Signor presidente della Repubblica, le ricordo che quando il Popolo votò Berlusconi, non era a conoscenza di tutti i reati contestati allo stesso. Per cui la sua affermazione secondo la quale "nulla può abbattare governo che ha maggioranza" palesa una superficialità d'analisi che un Presidente della Repubblica non può permettersi, tantomeno in un paese devastato dalla corruzione e dalla malavita organizzata.

Carlo B. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 28.11.09 11:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

P D : CONSIDERAZIONI A METE FRESCA !
---------------------------------------------------
è UNA VERGOGNA CHIAMARE QUESTO PARTITO P.D..

SI PUò CHIAMARE TRANQUILLAMENTE DCPSIPC

è IN POCHE PAROLE LA SPREMUTA DEL RIMASUGLIO

POLITICO DELLE VECCHIE FAMIGLIE AL POTERE.è

LIQUAME,PERCOLATO DELLA POLITICA STAGNANTE DI 60

ANNI DI CATTODEMAGOCRAZIA.......

COSTORO SONO COMPLICI IN CONCORSO IN ASSOCIAZIONE

MAFIOSA,COSì COME L'ATTUALE MAGGIORANZA!
................................................
CARO BEPPE,IO PENSO CHE DOVREMMO FARE UN APPELLO A BOICOTTARE IL "NATALE".........(MA NO IL VERO SENSO CRISTIANO DELLA FESTA,LO STARE IN FAMIGLIA,ETC ETC....)................
IN QUANTO NON Sì PUò TACERE DAVANTI A SCHIFEZZE CONTINUE PROPOSTE DALLA LEGA...............
..............................
DISOCCUPATI CHE AVETE VOTATO LEGA E PD E PDL,FOTTETEVI.........
BEPPE GRILLO è L'UNICA SPERANZA

SIMONE ., prato Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 28.11.09 11:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

In questi giochetti populistici di distrazione di massa io non ci voglio cadere, stà succedendo qualcosa, ma non è quello che appare! Le donnette sono abbacinate dall'incantatore di serpenti, il quale ad hoc stà sollevando un caos apparente chissà con quale vero scopo! Siamo al delirio, Schifani dovrebbe dimettersi e niente, la destra dovrebbe occuparsi di risolvere i problemi economici del paese visto che sono guidati dall'imprenditore "vincente" e l'unica cosa che fà tremorti....(oltre a derubare i cittadini virtuosi, dai loro conti dormienti, senza prevedere per loro una procedura di rimborso, tipico dell'arroganza del potere italico, che fà sempre le pentole senza coperchi sempre in c.. ai cittadini più onesti e deboli, infatti per loro niente scudo, niente incentivi all'investimento nel'economia reale, solo furto di stato e poi parlano dei comunisti, quelli di una volta semmai li avrebbero presi ai più ricchi, no ai ricchi furbetti disonesti solo il 5%, piove sul bagnato, e solo se loro vogliono?) è quella di tenere i cordoni della borsa chiusi? Ed ora l'eccelso sallusti mette le donnette di fronte alla scelta fra lo psicopedonano o un certo mafioso; perchè scusate ma cé differenza? Attenzione se i lacché e i baciapile sono cosi in agitazione estrema si può presumere che da qualche parte sortirà l'ennesimo gigantesco inciucio fra pdl e pd-l così solo per calmare gli animi e dar soddisfazione al povero morfeo, eccelso esempio di come anche un'ex partigiano, possa essere sostanzialmente un'idiota o uno che stà al gioco di imbonitura delle donnette italiche, c'è fà o ci é? Ora non saprei cosa possa essere più grave e sinceramente dopo Leone ed suo italiano stentato, questo co..ne di certo non ci mancherà, se penso che questo è stato uno dei fondatori della Patria allora mi è tutto più chiaro del perchè siamo alla rovina, questi stanno alla politica, come l'asso di coppe quando regna bastoni, si informano guardando il TG1? Come fanno tutte le donnette italiche?

Janek N., Gallarate Commentatore certificato 28.11.09 11:04| 
 |
Rispondi al commento

Partito Democratico Unito !
http://www.facebook.com/profile.php?ref=profile&id=100000515832538

Mirko Parladore 28.11.09 10:46| 
 |
Rispondi al commento

mi sbagliero ma c'e molto parallelismo tra il vecchio morfeo(napolitano ) e il vecchiio fini (oggi democratico)
e un po difficile da spiegare ma cerchero di spiegarmi in parole semplici
IERI NAPOLITANO ERA COMUNISTA DI VECCHIO STAMPO oggi eil presidente che ha fatto polemiche con la questione foibe
CHE ALLORA I COMUNISTIITALIANI (ANCHE NAPOLITANO)HANNO INFANGATO IL NOME DEI PROFUGHI SCAMPATI DALLE STRAGI DI TITO
CHIEDETELO A QUALUNQUE VECCHIO PROFUGO QUELLO CHE GLI E STATO FATTOIN QUEI ANNI)
(FUGGIVANO DAL ...PARADISO COMUNISTA ....ALLORA PER LORO NON ERANO CHE FASCISTI (NDR)
TUTTO QUESTO
PER NASCONDERE IL GENOCIDIO FATTO ALLORA DAI COMUNISTI DI TITO

DA PARTE DESTRA HABBIAMO UN ... FINI DEMOCRATICO
che parla ai stranieri dei problemi dei extracomunitari come se foise la priorita del paese (che finge che il lavoro....gli italiani sono tutti occupati ....bisogna inserire solo gli immigrati.....ndr)
tante belle parole e tante stronz...(lo ha detto lui)
e FING DI NON SAPERE CHE QUANDO PARLA DI VOTO AGLI IMMIGRATI
PARLA A VANVERA DATO CHE PER DARE IL VOTO BISOGNA CAMBIARE LA COSTITUZIONE CHE LO VIETA ....)
alora dov'e l inganno
NON SARA UN TRUCCO PER NON ESSERE RICORDATO PER AVER NASCOSTO ED ESSERE ANCHE COMPLICI DI CRIMINI
DI COMPLICITA CONTRO IL STESSO POPOLO
E CHE NON SIA UN MODO DI FAR DIMENTICARE IL PASSATO CHE NON HANNO ESPIATO NESSUNO DEI DUE
non essere ricordati per quello che veramente sono
E DI ESSERE RICORDATI COME DUE FARI DELLA DEMOCRAZIA ...???????

stefano b., rovato Commentatore certificato 28.11.09 10:44| 
 |
Rispondi al commento

X GIORGIO NAPOLITANO PDRI
Caro presidente ascolto sempre con attenzione i suoi discorsi ma rimango sempre molto perplesso per i suo inviti
ad abbassare i toni rivolti a tute le istituzioni. Ci sono alcuni interrogativi ai quali non so dare una risposta:
- La magistratura può indagare il presidente del consiglio se ha informazioni da codice penale?
- Se il presidente del consiglio delegittima la magistratura con sue frasi o tramite i suoi media la magistratura
e per essa il CSM deve stare sempra zitta e intimorita subendo il clamore sollevato dai suddetti media?
- Se per ipotesi il presidente del consiglio è raggiunto da un avviso di garanzia per fatti mafiosi, si deve dimettere?
- La metà del popolo italiano, fortemente indignata per le numerose leggi fatte per preservare il presidente
del consiglio dai suoi processi, deve stare zitta e buona ed assistere indifferente ai numerosi attacchi alla
costituzione?
Lei crede che Il consenso popolare e quindi l'esito di una elezione possa mettere al riparo
qualsiasi rappresentante delle istituzioni italiane da indagini della magistratura ove questa abbia notizie
di reato?
- Ed infine una mia riflessione: invitare alla calma ed al dialogo tutte le istituzioni lei, signor presidente, a mio parere, non è
imparziale perchè è di una evidenza apodittica che c'è una parte che aggredisce ed una parte che si difende.
Invitare alla calma tutti significa in qualche misura sfavorire la parte aggredita perchè la parte che aggredisce non
attacca solo se le si permette di fare quello che vuole.
La saluto cordialmente

Gigi Zurlo Commentatore certificato 28.11.09 10:42| 
 |
Rispondi al commento

Ragazzi calma........forse uno spiraglio c'è. Il buon dormiente ha parlato di governo che ha la maggioranza in parlamento......vuoi vedere che alle prossime votazioni questa maggioranza svanisce?????????
Se tanto mi da tanto questo discorso mi sembra pieno di riferimenti costituzionali ma un modo per dire che questo governo reggerà fin quando ci sarà una maggioranza ed io penso che questa maggioranza verrà meno......almeno me lo auguro.

marianoa amelio 28.11.09 10:11| 
 |
Rispondi al commento

QUELLO CHE NON CAPISCO DI QUESTO PRESIDENTE.
Ha avuto la fortuna di non essere "STATO PRESO"
nella sua lunga vita in POLITICA ITALIANA
(Roma Ladrona).
Adesso che non ha molti anni di vita (essendo vecchio).
Vuole essere ricordato nella storia,
come GARANTE DI BERLUSCONI = P2 = MAFIA e
non garante delle Costituzione

NON SARA' PURE LUI UN PIDUISTA?

beppo M 28.11.09 09:41| 
 |
Rispondi al commento

Napolitano.... VAFFANCULO!!!!!!

Che diavolo significa che NULLA può abbattere un governo appoggiato dalla maggioranza del parlamento? (alias, maggioranza dei votanti)

Sta per caso dicendo che, se successivamente al voto, si scopre che la "maggioranza" è formata da mafiosi, piduisti e chi più ne ha più ne metta, dobbiamo tenercela di buon grado?
Spiacente, ma come diceva qualcun'altro prima di lei: NON CI STO!

Sono SALTATI anche presidenti degli USA, figuriamoci se non può saltare questo nano psicopatico!

Invece di portare avanti il parlamento a suon di "VOTO DI FIDUCIA", che vadano al voto segreto... ci scommetto le palle che prima che il gallo canti tre volte, il governo salta!

Napolità.... statte zitto, che quando parli ci cascano i maroni!

Blu Notte 28.11.09 09:32| 
 |
Rispondi al commento

Io credevo che il presidente della repubblica avesse richiamato questo signore per dirgli che è stato votato per fare il capo di governo invece lui ha trasformato il parlamento in uno studio legale per risolvere i suoi interessi personali mentre quelli di 57 milioni di persone restano insoluti da 15 anni, ed è ora che i suoi guai se li risolva da comune cittadino e non da capo di governo che ha dimostrato di non essere e lasciare il posto a chi deve occuparsi degli italiani che soffrono la fame, che non sanno come fare per trovare un lavoro, per sfamare la famiglia. Questi sono i problemi che devono essere risolti altrimenti caro Presidente della Repubblica la guerra civile ci sarà per davvero e non come spera questo fantoccio per difenderlo ma per chiedergli conto di averci trascinati nel fango.

Maria Pia Caporuscio, Roma Commentatore certificato 28.11.09 07:44| 
 |
Rispondi al commento

Fratelli d'italia,
l'italia s'è.......SOPITA.......
Se anche Napolitano si schiera dalla partedi chi fa di tutto per addormentare gli italiani cosi non vedono le malefatte e le leggi e leggine a favore di una sola persona, ... allora riprendendo la frase detta da Camillo Benso Conte di Cavour, detta all'indomani della dichiarata Unità d'Italia, aggiungendo una piccola variante, dobbiamo ancora dire:
""ABBIAMO FATTO L'ITALIA, ORA RI-FACCIAMO GLI ITALIANI"" Che delusione Presidente Napolitano........
Chissà se ci sarà in Italia un nuovo GARIBALDI a dire ad un novello Bixio:
Nino, qui si fa SALVA l'Italia o si muore...... soffocati da chi fa solo i propri interessi personali e quelli dei suoi accoliti...

Carmelo Di Gregorio, Ferrara Commentatore certificato 28.11.09 07:38| 
 |
Rispondi al commento

di don Paolo Farinella

“La mia impressione è che Grillo abbia paura di non sapere coordinare il movimento a livello nazionale e alimenta guerricciole”. “I tempi berlusconizzati, in cui nemmeno il clero sa vedere con gli occhi del bene comune, impongono non di delegare ma di cominciare una lotta partigiana a partire dalle nostre coscienze e dai nostri cuori”.

http://domani.arcoiris.tv/?p=2973

Tutti a ROMA il 5 dicembre!
Il nostro modo di dire basta a questo modo di governare e a questo modo di fare opposizione.

Pasquale P. Commentatore certificato 28.11.09 05:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione


Io morfeo lo preferisco quando dorme...

quando parla come oggi mi viene voglia di gettare il passaporto e la carta d'identità nel camminetto.

l antidemagogo Commentatore certificato 28.11.09 02:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

qualcosa in più sul pres. Napolitano
da ricordare sempre ...

«L’area riformista fu oggetto di un attacco senza precedenti da parte di dirigenti di primo piano del Pds» scrive Napolitano nel suo libro.
Il dissenso continuerà anche rispetto alla deriva giacobino-giustizialista del Pds.

Tangentopoli spazzerà via buona parte del Pci riformista milanese. Lo stesso che, già dalla metà degli anni ‘80, si era raccolto attorno al Moderno, un mensile diretto da Ludovico Festa che sopravviverà fino al 1991.

«Un bel laboratorio di idee dei più riformisti tra i riformisti » racconta Sergio Scalpelli, allora giovane collaboratore del giornale. L’anima è di un gruppo di amici tra i quali, oltre a Cervetti, Luigi Corbani, Piero Borghini, Sergio Soave, Massimo Ferlini.

Il mensile si finanziava con la pubblicità della Fininvest e delle feste dell’Unità.
«Tangentopoli fu un sisma violentissimo: – continua Scalpelli – il teorema dei magistrati era che i comunisti “di destra” fossero complici dei socialisti. Alla fine furono quasi tutti assolti ma la sinistra a Milano la sta pagando ancora oggi».

http://www.europaquotidiano.it/dettaglio/41775/giorgio_il_miglioristache_aveva_visto_lungo

per chi vuole ascoltare :
http://www.youtube.com/watch?v=2StAKAlrU5k


.....la corruzione del nano c'era già prima che
lui arrivasse !!!!!...eh eheh!!!


Non una parola di Napolitano sui continui attacchi del P2ista Silvio Berlusconi alla Magistratura e aklle Istituzioni.
Comincia a preoccuparmi questo Presidente della Repubblica.

Che parli su ordine del P2ista maledetto?

dr. Hause 28.11.09 01:47| 
 |
Rispondi al commento

Tutte le confessioni religiose sono egualmente libere davanti alla legge.
Le confessioni religiose diverse dalla cattolica hanno diritto
di organizzarsi secondo i propri statuti, in quanto non contrastino con l'ordinamento giuridico italiano.
I loro rapporti con lo Stato sono regolati per legge sulla base di intese
con le relative rappresentanze (CON BUONAPACE DEI MINISTRI RAZZISTI CONTRO I QUALI NON DICE MAI NULLA)

La Repubblica promuove lo sviluppo della cultura e la ricerca scientifica e tecnica.
Tutela il paesaggio e il patrimonio storico e artistico della Nazione.(DUE PAROLINE SULL'ABOLIZIONE DEI LIBRI GRATUITI
PER LE SCUOLE ELEMENTARI NO???? e SUI RICERCATORI CHE SCAPPANO? NISBA?)

L'ordinamento giuridico italiano si conforma alle norme del diritto internazionale generalmente riconosciute.
La condizione giuridica dello straniero è regolata dalla legge in conformità delle norme e dei trattati internazionali.
Lo straniero, al quale sia impedito nel suo paese l'effettivo esercizio delle libertà democratiche garantite dalla Costituzione italiana, ha diritto d'asilo nel territorio della Repubblica secondo le condizioni stabilite dalla legge.
Non è ammessa l'estradizione dello straniero per reati politici.

(RESPINGIMENTI IN MARE, LEGGE BOSSI FINI, le dicono niente?????)

QUESTI SONO SOLO I PRIMI DIECI ARTICOLI SI POTREBBE CONTINUARE PER ORE


ABBIAMO UN GOVERNO CHE VIOLA LA COSTITUZIONE OGNI SINGOLO GIORNO E LEI SA PREDICARE SOLO
DI STARE ZITTI A MAGISTRATI CHE DOVREBBE TUTELARE?

FACCIA DUE CHIACCHIERE CON IL SUO PREDECESSORE CIAMPI E SE NON E' IN GRADO DI TUTELARE LA NOSTRA COSTITUZIONE SI DIMETTA.


Luca Gianantoni, Assisi Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 28.11.09 00:23| 
 |
Rispondi al commento

Un breve ripasso per il tutore della costituzione

L'Italia è una Repubblica democratica, fondata sul lavoro.(ONESTO)

La sovranità appartiene al popolo, che la esercita nelle forme e nei limiti della Costituzione.(NEI LIMITI DELLA COSTITUZIONE)

La Repubblica riconosce e garantisce i diritti inviolabili dell'uomo, sia come singolo sia nelle formazioni sociali
ove si svolge la sua personalità,
e richiede l'adempimento dei doveri inderogabili di solidarietà politica, economica e sociale. (CAPITO PRESIDENTE NAPOLITANO? NIENTE DA DIRE APPROPOSITO?)

Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge,
senza distinzione di sesso, di razza, di lingua,
di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali.(TUTTI I CITTADINI, SA LEGGERE?C'è SCRITTO TUTTI)
È compito della Repubblica rimuovere gli ostacoli di ordine economico e sociale, che,
limitando di fatto la libertà e l'eguaglianza dei cittadini,
impediscono il pieno sviluppo della persona umana e l'effettiva
partecipazione di tutti i lavoratori all'organizzazione politica,
economica e sociale del Paese. (COMPITO DELLA REPUBBLICA QUINDI ANCHE COMPITO SUO)

La Repubblica, una e indivisibile,
riconosce e promuove le autonomie locali; attua nei servizi che dipendono
dallo Stato il più ampio decentramento amministrativo; adegua i principi ed i
metodi della sua legislazione alle esigenze dell'autonomia e del decentramento. (NON UNA PAROLA SU MINISTRI CHE
MINACCIANO LA SECESSIONE UN GIORNO SI L'ALTRO PURE SI VERGOGNI)


Luca Gianantoni, Assisi Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 28.11.09 00:21| 
 |
Rispondi al commento

Faccio una proposta: una bicamerale perfetta, una camera di raccomandati dalla mafia e una di piduisti, gli uomini non mancano, nessuno li abbatterà nemmeno Batman e Robin.

Luca Gianantoni, Assisi Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 27.11.09 23:32| 
 |
Rispondi al commento

se un governo fa leggi sbaglite,il presidente della repubblica dovrebbe bacchettare la maggioranza. e non schierarsi con essa magari firmando leggi incostituzionali e criminogene(lodo alfano,scudo fiscale)..............

devis q. Commentatore certificato 27.11.09 23:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Can che abbaia non morde..
e se morde tanto è senza denti!

Pensa un pò quanto gliene frega agli amici di silvio di quel che dice napolitano.

Ivan R. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 27.11.09 22:52| 
 |
Rispondi al commento

italiaaaa paese finito eeee finitaaaa sono cazzi amari per tutti!!!!! no ce li togliamo piu

pasquale ., torino Commentatore certificato 27.11.09 22:50| 
 |
Rispondi al commento

Io di calcio non ne capisco, ma anni fa ho sentito dire che c'erano anche gli arbitri venduti.
Mi pare che si parlava di calciopoli o forse fantacalcio.
Ah mi è ritornato in mente era (fanta)POLITICA

Chiedo SCUSA al mio ex SIGNOR P

Basilio Prestifilippo 27.11.09 22:49| 
 |
Rispondi al commento

Un politico della CDU, in Germania, è riuscito a mandare via il direttore di ZDF, la nostra Rai2. Ecco cosa intitola lo Spiegel: Deutschland ist jetzt Berlusconi-Land

http://www.spiegel.de/kultur/gesellschaft/0,1518,663699,00.html

Non ve lo traduco tutto, ma il succo è: "Chi guarda ZDF sa che adesso non è possibile aspettarsi un giornalismo indipendente".

Marco Palanca 27.11.09 22:42| 
 |
Rispondi al commento

Qui si è perso il senso della misura!
In un paese civile mai e poi mai si abbatte un avversario politico per via giudiziaria!
Vi rammento che la maggioranza degli elettori ha votato per questo esecutivo e bene ha fatto il presidente della Repubblica a ricordarlo.
Chi aspira alla guida del Paese ha l'obbligo di percorrere le vie costituzionali.
Usare la scorciatoia della magistratura è moralmente deprecabile e quanto di più antidemocratico si possa immaginare.
Senza dimenticare che se ci si è ridotti ad invocare "l'aiutino" degli sbirri è a causa del nulla che gravita intorno all'opposizione.
Si rinserrino le fila dell'opposizione con argomenti politici seri e convincenti e con un progetto alternativo a quello del centro destra e piantandola di urlare al lupo contro Berlusconi.
Dal 94 a oggi ci hanno provato e non è servito a nulla, anzi...

Stanco e Nauseato 27.11.09 22:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ho 62 anni non ho mai avuto una tessera di partito ma ho "amato"
BERLINGUER.. Mi vergogno d'avere un governo simile che secondo me non risponde al nome di destra ma di MAFIA. Napolitano invece
di smascherarli e poi dimettersi continua ad assecondarli con la scusa della maggioranza come se tutti gli altri italiani non contassero nulla. CHE VERGOGNA!!!!
p.s. qualcuno vada a rimettere a posto la bara di PERTINI credo
si sia girata nella tomba.

leonardo angeli (leonardoangeli), rimini Commentatore certificato 27.11.09 22:07| 
 |
Rispondi al commento

MINCHIA!!SPERIAMO CHE NON DOVRA CADERE UN'ALTRO METEORITE...X FAR ESTINGUERE..STI DINOSAURI!!!!!

domenico ., isnello (pa) Commentatore certificato 27.11.09 21:42| 
 |
Rispondi al commento

Che cosa c'era da aspettarsi da una persona che stà in parlamento dal 1953? Un degno rappresentante della casta! Queste persone NON MI RAPPRESENTANO ! !

mauro cardoni, Roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 27.11.09 20:48| 
 |
Rispondi al commento

PRESIDENTE NAPOLITANO.,.,.,.,iL SILENZIO è d'oRO.,.,.,.,APPROFITTI.,.,.,Non faccia .,.,Cosi'.,.,.,!!!!!!!Le parole Pesano tonnellate.,.,.,.,Ne faccia Tesoro!!!!

antonino molonè 27.11.09 20:42| 
 |
Rispondi al commento

Questa è l'impressione: Silvio chiama c'è chi risponde subito venendo in suo soccorso. Domanda : Ma in Russia c'era un argomento tanto convincente?

Paola F 27.11.09 20:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

LE ULTIME PAROLE FAMOSE.

Massimo Baldo Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 27.11.09 20:39| 
 |
Rispondi al commento


Perché il Presidente Napolitano sbaglia
http://zamparini.wordpress.com/2009/11/27/perche-il-presidente-napolitano-sbaglia/

gabriele zamparini, Londra Commentatore certificato 27.11.09 20:39| 
 |
Rispondi al commento

Napolitano, che non é nuovo a questo tipo d'invertenti che bacchettano di riflesso i giudici sic!, dovrebbe spiegarci a) come far tacere un primo ministro che ogni giorno attacca le istituzione, soprattutto quelle della giustizia b) come perseguire eventualmente un bandito o mafioso che si fosse installato al governo visto che tra leggi ad personam e legittimi impedimenti non si riesce ad avere un processo come si deve... c) far dimettere un governo dopo tutto quello che é successo.

Giannini Massimo Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 27.11.09 20:32| 
 |
Rispondi al commento

niente paura...
per errore hanno dato a napolitano il foglietto che invece doveva leggere gasparri...
un disguido... ma tanto cambia la faccia ma le parole sono sempre le stesse....
ma che cavolo ci sta a fare NAPOLITANO al Quirinale...
non è che si immedesima in NAPOLEONE e aspetta che che berly nella AMMAZZA-PROCESSI inserisca un articoletto per dare qualche potere in più al presidente... tanto su quella sedia prima o poi ci vuole andare lui... intanto napolitano gliela tiene calda...

MA SI RENDONO CONTO CHE DI QUESTO PASSO NON CI SARA' PIU' UNA REPUBBLICA NE' UNA SEDIA SU CUI SEDERSI??????

a proposito... la pena per chi fomenta alla guerra civile (e quindi anche chi vi prende parte) è l'ERGASTOLO... ma allora per chi cerca di disintegrare la costituzione (CHE AD OCCHIO E CROCE, DI SOLITO, E' IL DOCUMENTO CHE SCATURISCE DA GUERRE CIVILI, QUANDO UN POPOLO RAGGIUNGE UN SUO EQUILIBRIO DI CIVILE CONVIVENZA) quale dovrebbe essere la pena???? e invece...
SI CREDO PROPRIO CHE LA COSTITUZIONE E' DA CAMBIARE...

D. Carbone 27.11.09 20:30| 
 |
Rispondi al commento

Istituzionalmente Napolitano non avrebbe nulla da temere da Berlusconi. Può sciogliere le Camere e farlo fuori.
Ma lui sa che, quando questo governo immondo cadrà, sarà la fine anche per lui e per il PD. Perciò sta facendo le cose più assurde per tenerlo su.
Il diluvio che seguirà ala caduta porterà alla luce cose che ho paura persino di immaginare.
Comunque non ci facciamo troppi problemi. Il crollo del marciume è imminente. Troppi segnali lo fanno pensare.

Nostradamus

alessandro c., lecco Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 27.11.09 20:19| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, mi dispiace ma questa volta non sono daccordo con te. Non sono certo una fan di Napolitano, ma credo che l'intervento di oggi sia stato assolutamente IMPORTANTE e a differenza di quello che hai colto credo vada nella direzione di arginare lo strapotere e 'arroganza di Berlusconi. Da qualche settimana si Berlusconi agita lo spauracchio del ritorno alle urne, come arma di ricatto per i "precari" PDL per costringerli a seguirlo su tutte le posizioni. Il richiamo di Napolitano ricorda piuttosto che il potere di sciogliere le camere e' del Capo dello stato, Berlusconi a casa non significa automaticamente ritorno alle urne ma apertura ad altri possibii candidati. FINI? non mi dispiace...

PAOLA ., Londra Commentatore certificato 27.11.09 19:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

A volte l'arbitro non vede il rigore, non sente... ma parla... a chi?

silvanetta* . Commentatore certificato 27.11.09 19:27| 
 |
Rispondi al commento

"Nulla può abbattere governo che ha maggioranza"
Anche Hitler aveva maggioranza...
Aver maggioranza non significa farsi sempre e comunque i cazzi propri, in barba alla Costituzione.
E Napolitano che arbitro è?
Semplice: o è un corrotto, o un incapace che non sa arbitrare!
I dubbi sono venuti anche a Ciampi (che "comunista" non è).
Addiritura Fini ne ha ogni giorno direttamente per Berlusconi e indirettamente per quella ciofeca di arbitro che corrisponde al Presidente della Repubblica Italiota...

Grande Capo (mutanda bianca) Commentatore certificato 27.11.09 19:19| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento
Discussione

...ripartendo dal commento di Calò...
Quando il Lodo Alfano è stato bocciato dalla Corte Costituzionale è parsa a tutti cosa buona e giusta.
E lo è...
Ma ricordo bene che mentre molti festeggiavano io avevo già un tarlo nella mente che mi angosciava.
Fallita questa strada, dato per scontato che Berlusconi farà di tutto per evitare i processi, quale strada intraprenderanno per impedire alla magistratura di processarlo?
Oggi quella mia preoccupazione prende forma, purtroppo...
Una legge che come il lodo alfano impedirà i processi a Berlusconi ma che avrà il piccolo effetto collaterale di mandare a monte molti altri processi, non meno importanti.
Il lodo Alfano avrebbe fatto meno danni.
Ora possiamo sperare che questa legge non passi e forse proprio su questa legge si potrebbe consumare una battaglia all'interno del PDL che potrebbe indebolire il governo.
Non voglio dire che era meglio non dichiarare il lodo alfano incostituzionale, la difesa della costituzione è fondamentale.
Ma se non cambiano i legislatori e i governanti l'azione della corte costituzionale del presidente della repubblica avranno sempre meno possibilità di arginare sta merda...
Mi pare che ci si a una certa parte di noi convinta che di fronte a questa barbarie bastino la costituzione e gli organi proposti a tutelarla.
Ma se a queste istituzioni non corrisponde un sentimento popolare in grado di rafforzarne le fondamenta presto le vedremo crollare.
Non possiamo delegare a loro il compito di salvare l'italia perchè non ne hanno la possibilità, non hanno il potere di farlo...
L'italia la dobbiamo salvare noi...e non credo che prendersela con napolitano, come se fosse lui la causa dei nostri mali, sia una mossa vincente...
Siamo davvero sicuri che potrebbe fare di più?
Forse qualcosa di più si...ma non credo che possa fare molto di più nell'attuale equilibrio di poteri...

Andrea Faso 27.11.09 19:11| 
 |
Rispondi al commento

è un dispiacere , mi sà che lascia che ATTILANANO DISTRUGGA ROMA E LO STATO ITALIANO, è uno spettacolo triste e patetico...!!!

roberto rossi 27.11.09 19:10| 
 |
Rispondi al commento

"arbitro cornuto!!!"

Giorgio Cigolotti Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 27.11.09 19:08| 
 
  • Currently 4.4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento

Berlusconi è scaturito da Mani pulite. Paradossalmente senza Di Pietro e il pool di Mani Pulite Berlusconi non avrebbe mai pensato di entrare in politica addirittura per diventare Presidente del Consiglio. Morale: era meglio quando era peggio. L' esperienza ci ha insegnato che tolti di mezzo dei corrotti, affaristi e delinquenti, per una sorta di evoluzione della specie, la generazione che la sostituirà sarà ancora più furba e subdola della precedente. Di male in peggio insomma. Un popolo che per più della metà è profondamente ignorante e per un' altra buona parte è peggio di chi sceglie a rappresentarlo non si può pretendere il miracolo. Ogni cosa ha la sua logica.
Perciò, se tanto mi da tanto, chi potrà succedere allo psiconano ?? E' possibile sospettare che una mente ancora più perversa di quella dello psiconano abbia la capacità di fare le scarpe a Berlusconi ?? Se dovesse essere così immaginate come potrebbe essere il dopo Berlusconi. Per esempio potrei pensare che i mafiosi, vedendosi traditi e non accontentati nei patti stipulati con l' attuale establishment politico abbiano deciso di prendere direttamente il potere senza più patti segreti e mediazioni. Scherzo naturalmente ma se pensiamo al salto di qualità criminale tra la prima e la seconda Repubblica...
Non so se Napolitano in cuor suo pensi ad una eventualità del genere.

Hianfranco Calò 27.11.09 18:38| 
 
  • Currently 4.6/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento

Quano l'arbitro non fischia mai finisce in rissa, quando fischia a sproposito pure.
Si riguardi la moviola Presidente, c'è la squadra degli italiani onesti che ne ha già prese più dell'orso.

fran cesca Commentatore certificato 27.11.09 18:36| 
 
  • Currently 4.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 11)
 |
Rispondi al commento

...forse il presidente della repubblica vorrebbe ricordarci che siamo stati noi italiani a votarlo...
Io non difendo Napolitano che su tante cose secondo me sta sbagliando...però capisco la delicatezza della situazione in cui si trova...
E le responsabilità di questa situazione non è della casta, dei nani e dei varii PDL e PD meno L (una delle poche cose dette da Grillo che condivido...).
Siamo noi italiani che abbiamo consegnato alla DC prima e a questi neo-barbari oggi la responsabilità di governare.
Sono stufo di vedere gli italiani prendersela sempre con altri...mai con se stessi...
Piove, governo ladro...
Quando saremo in grado di essere un popolo responsabile?
E' giusto creare controinformazione, l'italia ne ha bisogno...ma la realtà è un paese a cui sta bene accendere la tv e ascoltare minzolini e vespa...a cui sta bene avere il nano al governo...
Chi è contro? Quanti siamo?
E se Napolitano si facesse prendere il coraggio e si mettesse contro questi poteri, quanti lo difenderebbero? Quanti sarebbero in grado di farlo?
Napolitano questo lo sa...e seppur non condivida l'eccesso di cautela che sta usando capisco che lui possa ritenere questa l'unica strada possibile per evitare la totale delegittimazione del suo ruolo e consegnare quindi al PDL la ghiotta occasione per quella riforma presidenzialista che, con questa classe politica e gli elettori italiani di oggi, sarebbe una tragedia ancor più grossa.

Andrea Faso 27.11.09 18:29| 
 
  • Currently 4.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

L'Italia è finita.
FINITA.
E adesso godiamoci lo spettacolo.
Ma focalizziamo bene nelle nostre menti i responsabili:
perché poi li dovremo prendere uno ad uno per farci restituire quanto ci hanno rubato.
Non finirà come con Marcos e la sua bella Imelda.
Sarà sanguinoso il trapasso.
Cruento per coloro che hanno.
Chi non ha più niente da perdere, di cosa può aver paura?
E' proprio il non avere più niente la loro (e nostra) forza.

Paolo R., Padova Commentatore certificato 27.11.09 18:17| 
 
  • Currently 4.4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento

Se persino il presidente della repubblica si schiera dalla parte sbagliata siamo veramente finiti come paese e non meritiamo di essere una nazione. E' assurdo "il capo del governo non può essere rimosso per nessuna ragione" quindi è autorizzato a fare ciò che vuole. Quella parte di italiani che lo ha votato può sottomettere l'altra metà di italiani che non lo hanno votato? E con la metà dei voti costui può comprarsi il destino di una nazione e asservirla alla sua volontà? Mi rivolgo a chi non lo ha votato di rivolgerci al parlamento europeo di cui facciamo parte e chiedere asilo politico nel paese dove siamo nati. Noi non siamo disposti a vendergli né la nostra nazione né la nostra libertà.

Maria Pia Caporuscio, Roma Commentatore certificato 27.11.09 18:12| 
 
  • Currently 4.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 10)
 |
Rispondi al commento

La figura di Napolitano ha il potere di sconquassarmi.
Posso capire e maledire il silenzio della multinazionale Chiesa visto che aspetta fondi per le scuole private e le leggi a cui tiene ma il Capo dello Stato, offeso piu' volte dall'indegno fauno nano, assiste continuamente alle minacce che questo governo fa alla magistratura, alle istituzioni, alla costituzione italiana e cosa fa? Invece di redarguire solo berlusconi che e' l'unico che ha velleita' dittatoriali e minaccia guerre civili, se la prende anche con i magistrati...bah. C'e' un traduttore al Quirinale che spieghi a questo capo dello stato che i magistrati fanno solo il loro lavoro e sono invece continuamente attaccati ed offesi dai topi di fogna?
In tutta questa storia i veri perseguitati sono gli italiani onesti.

silvie suddenly 27.11.09 17:50| 
 
  • Currently 4.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 10)
 |
Rispondi al commento

Rispetto solo Napolitano per l'avanzata età.

Giuseppe V. Commentatore certificato 27.11.09 17:48| 
 |
Rispondi al commento

siamo al delirio totale, napolitano ex comunista che si mette al soldo del più lurido capo del governo apparso nel contesto mondiale. un maiale come berlusconi non potrebbe stare in nessun paese del mondo, ma in italia è capo di un governo composto da mafiosi camorristi drogati e pedofili, e napolitano acconsente. ma prima o poi dovranno morire anche loro, e allora faremo festa.

giuseppe Picchio, orvieto Commentatore certificato 27.11.09 17:35| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento

CIAO BEPPE,
NAPOLITANO NON SA' FISCIARE E ARRIVATO PURE LUI AL DELIRIO, PERCHE' IL GOVERNO NON C'E' CI SONO SOLO GLI INTERESSI DELLO PSICONANO E MILIARDI DI CITTADINI ITALIANI CORRETTI INCAZZATI NERI CHE LO VOGLIONO IN GALERA
ALVISE

alvisea fossa, nervesa della battaglia Commentatore certificato 27.11.09 17:25| 
 |
Rispondi al commento

Il Presidente della Repubblica ha perso un altra occasione per stare zitto, non vuole o non può intervenire nel dibattito politico, per fermare la politica quando esonda nei sui compiti istituzionali fissati dalla costituzione.

Poi interviene a gamba tesa per difendere i politici.

Non ci siamo, Sig. "Presidente della Repubblica", due pesi due misure non vanno bene, le regole debbono essere uguali per tutti.

Paolo R. Commentatore certificato 27.11.09 17:21| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento

MAPOLITANO......ADESSO CI SI METTE PURE LEI??????
DI QUESTA CLASSE POLITICA NON CE' DA FIDARSI DI NESSUNO!
PRESIDENTE:
GLI ITALIANI ONESTI CHIEDONO GIUSTIZIA.....ANCHE A COSTO DELLE SUE DIMISSIONI.ALMENO PASSERA' ALLA STORIA COME UN BUON PRESIDENTE!

mario l 27.11.09 17:16| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Ma perché non stà zitto , che fa più bella figura!

maurizio ghignatti 27.11.09 17:10| 
 
  • Currently 4.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

RIGORE C'E' QUANDO NAPOLITANO FISCHIA.

Sig.Presidente della Repubblica,

lei non mi rappresenta,perchè si preoccupa di tenere al loro posto dei delinquenti.

La gente li ha votati credendo che facessero il bene della nazione,non i caxxi loro!

A questo punto(ma già da tempo)si capisce chiaramente che lei è parte di questo sistema.

LEI E' IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA DI QUESTA CLASSE POLITICA,NON DEGLI ITALIANI!!!

FOSSE PER ME CHIEDEREI L'IMPICMENT ANCHE PER LEI!

Arrivederci e grazie.

Nando da Roma.

Nando. Meliconi (in arte l'americano) Commentatore certificato 27.11.09 17:06| 
 
  • Currently 4.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 10)
 |
Rispondi al commento
Discussione

una merdata del genere già l'ho letta qui sul blog scritta dal solito berluschino:
" se il nano non è stato mai condannato allora è innocente "

metterla a confronto con la frase dell'arbitro "napolitano" mi sembra opportuna, però significa solo un atto : ABBASSARE LA TESTA ANCHE AI CRIMINI!

è facile l'esempio spontaneo che mi viene:
se io uccido una persona ma non verrò mai acciuffato processato e condannato, sarò innocente
o comunque colpevole ???....eh eh ...

molti pensano che sarò colpevole agli "occhi diddio" ma intanto sulla terra continuerò a farmi
i cazzi mia !!!

come tanti delitti irrisolti !!! del resto !!!

aspettiamo che "l'arbitro" fischi o gli facciamo
ingoiare il fischietto ?

Antonio Desanìstris (12-12-1969) Commentatore certificato 27.11.09 17:02| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento

il giorno più bello???.

QUANDO METTERANNO AR GABBIO SILVIO.

Maurizio Bonfa 27.11.09 17:01| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




 



Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori