Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Il controllo del vicinato

  • 136


controllo_del_vicinato.jpg

Il controllo delle strade con militari, carabinieri, poliziotti, truppe antisommossa, finanzieri, vigili, guardie municipali, guardie private, camionette, mitra, giubbotti anti proiettili, manganelli, caschi e le indimenticabili ronde non riesce più a garantire la sicurezza del cittadino. La Regione Lombardia è corsa ai ripari. L'assessore del Pdl Stefano Maullu ha introdotto il controllo del vicinato. A Milano, associazioni e amministratori di condominio potranno indicare eventuali sospetti alle forze dell’ordine. Saranno istituite: "Zone di Controllo del Vicinato" con appositi cartelli stradali. Si potrà finalmente mandare in galera il vicino di casa: il sogno di tutti gli italiani.

22 Nov 2009, 17:14 | Scrivi | Commenti (136) | listen_it_it.gifAscolta
| Invia ad un amico | Stampa

  • 136


Tags: Milano, minipost, Regione Lombardia, Stefano Maullu, Zone di Controllo del Vicinato

Commenti

 

Si evince che non avete capito niente di cosa è il Controllo del Vicinato, spero che per tutte le altre prese di posizione non adottiate la stessa superficialità adottata per questo articolo.

Andrea Cabano 23.05.15 14:44| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
prima di fare una battuta che influenzerà negativamente gran parte del tuo popolo di lettori spero tu abbia letto il PDF scaricabile del sito www.controllodelvicinato.it dove si spiegano piuttosto bene le finalità dell'iniziativa - ben diverse dal "denunciare il vicino di casa".
Dispiace che un esterofilo come te, una persona che si dice pronta ad accogliere idee che migliorino lo standard di vita, non abbia capito questa iniziativa che mira a creare comunicazione, coesione sociale e a migliorare il rapporto con le istituzioni. Il controllo del vicinato nasce per aumentare il livello di sicurezza percepita nelle fasce più deboli, donne, mamme, anziani che vivono da soli la propria giornata in casa e in giro per il "vicinato". Nasce per far sapere ai delinquenti che non è sempre detto che possano farla franca contando sull'indifferenza o peggio sull'omertà delle persone.
Non c'entrano vicini impiccioni (c'erano prima e ci saranno dopo), delatori (ma chi scrive questa parola sa cosa significa?), guardoni (fascisti ovviamente) o mitomani vogliosi di chiamare il 113. C'entrano delle persone oneste che al di là del proprio credo politico, status, razza o religione, decidoo TRASVERSALMENTE di stringersi, unirsi, stare attenti a ciò che di anormale o potenzialmente pericoloso avviene nel proprio quartiere. Non con paura ma con semplice occhio vigile. Cercano di prevenire anziché correre ai ripari. Nulla di più e nulla di meno. E a chi sembra una banalità vuol dire che è fortunato e vive in una realtà sana, non ha mai subito lo sfregio di un furto in casa. E chi dice non può funzionare ha perso la fiducia nel suo prossimo e preferisce lasciarsi andare a invettive contro un “inesistente” Stato (anche quello fascista!) che non sa difenderci... Bene io ti dico, lo Stato siamo noi e possiamo tutti contribuire a migliorarlo. Votando, studiando, lavorando onestamente, riciclando, risparmiando energie, rispettando la natura, e... aprendo gli occhi. Cordialmente


Caro Beppe noi Ausiliari dei Carabinieri siamo stati sbattuti fuori ssenza un perche', in piu' siamo con le mani legate perche' c'e' una legge anticostituzionale che fa delle selezioni preventive. I capozzoni promettono, promettono e poi nulla. L'unica nazione al mondo dove esistono i concorsi. Se io voglio fare quel mestiere lo faccio e basta, ma per entarre in questa casta nobiliare c'e' bisogno di parecchi calci nel culo.Scusate lo sfogo ma io sono stufo di vedere questi falsi Eroi

gabriele barone 24.11.09 21:19| 
 |
Rispondi al commento

il paradosso piu è che tutti hanno una propria opinone,esperienza,cultura,filosofia,etica etc e si potrebbe far riferimento all'insemistica e omogenietà...pero incombe su tutto la plurisecolare TORRE dI BABELE o la nozione che miliardi di neuroni devono intercomunicare con altri miliardi di neuroni senza intravedere,aver progettato se il risultato finale è FRANKSTEIN o ....(ho difficoltà a identificare l'alternativa)allora come si fà? si procede x tentativi modificando e limando man mano avendo però presente che il prodotto finito ha già una sua identità e perfezione(michelangelo davanti al blocco di marmo disse che doveva aver solo l'attenzione a non sbagliare colpo e rovinare la perfezione nascosta nel marmo)invece ho la sensazione che tutti hanno qualcosa da obiettare da precisare .utopia...tesi...antitesi...sintesi...pluralismo in contrapposizione al fascismo...si evocano fantasmi dal passato.. ma la fede... la buonafede..che fine ha fatto?essere o non essere? non è stata ancora data risposta!si.. si ..no ..no tutto il resto è diabolico!ma non per riduzione ma per non lasciarsi sommergere da infiniti dubbi e sfumature che meritano considerazione ma rallentano ogni processo a prescindere il fine.carlo magno ,cesare,martin lutero,napoleone,hitler,martin luther king,etc fermi,sabin,barnard,tutti quelli che hanno segnato la storia umana hanno provato la solitudine del comando, del potere,del giudizio postumo..myday mayday se non arriva un nuovo condottiero....il gregge si disperde dietro inuovi idoli.o i nuovi(vecchi)pifferai magici..ma la storia è maestra di vita ma...la storia siamo noi. BLACK OUT|reset,please,non aggiungo altro spero di non aver confuso alcuno non potrei essergli d'aiuto ma solo dispiacermene.PANTA REI liggen.

gennaro liguoro, monteprandone AP Commentatore certificato 24.11.09 16:36| 
 |
Rispondi al commento

Ieri sera per la prima volta ho scritto anch'io al blog, per dire la mia opinione su questa notizia e, dopo aver letto gli altri commenti,ho fatto delle considerazioni. Ho notato,ad esempio,che la maggior parte di chi scrive dall'estero o vi fa riferimento, in particolare da paesi anglosassoni o comunque "nordici", trova OVVIO che i cittadini abbiano senso civico e collaborino fra di loro e con le forze dell'ordine, e hanno afferrato subito il senso dell'iniziativa lombarda, al netto della propaganda. Questa considerazione mette bene in evidenza il solco civile e morale che separa questi paesi europei dall'Italia, un solco destinato ad approfondirsi sempre di più se rimarremo impegnati a contemplarci l'ombelico, intrappolati nell'eterna contrapposizione nostrana fra "fascisti" e "stalinisti". Sarà un caso se tutti quelli che conosco, dopo aver visto come si vive all'estero, non tornano più nel Belpaese?
La seconda considerazione che ho fatto riguarda il modo in cui la notizia è stata data sul blog: si parla di "mandare in galera il vicino, sogno degli italiani". Se si parlasse di controllare i vicini e non la zona in cui si abita, cioè il vicinato,sarei contrario anch'io! Quanti hanno commentato la notizia su queste basi non potevano che criticarla come hanno fatto, ma...hanno visto il servizio televisivo PRIMA di giudicarlo (come è successo a me)o si sono solo FIDATI del post? Le reazioni dipendono sempre dalle azioni che le hanno causate (o provocate)! Meditate gente... meditate e informatevi meglio!

Claudio Caruso 24.11.09 01:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

sinceramente...motli di noi, le uniche "delatorie" che possono temere, credo siano quelle del canone Rai non pagato o di un bollo auto scaduto...non dico che creeranno sicurezza, ma per lo meno agevoleranno qualcuno

CHI NON HA NIENTE DA NASCONDERE, NON HA NIENTE DA TEMERE...

o avete qualche scheletro nell'armadio?

proprio io Commentatore in marcia al V2day 23.11.09 23:56| 
 |
Rispondi al commento

"Primo: cosa c'entra il fascismo ?(specialmente con Anna Frank!)
Secondo: il controllo del vicinato è una forma di collaborazione tra vicini di casa volta a segnalare alle forze dell'ordine eventuali reati, evitando cos' atteggiamenti omertosi e codardi tipici di certe piccole città in cui basta girarsi dall'altra parte e farsi i c....i propri e tutto va bene, naturalmente finchè non toccano la TUA proprietà, vero caro antifascista ?
Ma se non sapete neanche di cosa state parlando? Per una volta che qualcuno fa qualche iniziativa non politicizzata!
E' questa l'Italia che voi vi meritate continuate pura la vostra caccia alle streghe fasciste e ogni problema è risolto bravi!"

Matteo Luzzini 23.11.09 21:48| 
 |
Rispondi al commento

siamo al vero delirio Beppe...
mi sento come il pesciolino rosso nel frullatore!
la cosa davvero deprimente è che è vero che l'Italia si sta svegliando ed è vero che anche il movimento da te lanciato è cosa buona e giusta ma tutto questo ha dei tempi di efficacia a dir poco biblici..
allora diventa normale che nascano le frange estreme e che le proteste civili non bastino più ma qualcuno si chiede cosa può fare in realtà chi non ha mezzi e non intende affatto partecipare a lotte estreme?
cosa può fare la gente normale che non vuole rovinarsi la vita in tempo reale? per risolvere i problemi del quotidiano?
il bisogno diventa impellenza; l'impellenza diventa urgenza; l'urgenza diventa emergenza; l'emergenza non guarda in faccia a nessuno..
perché sono questi i veri disperati Beppe, mica chi ha conti in banca o beni tali da garantire, comunque vadano le cose, una sopravvivenza...
sono gli altri, compreso me, tutti gli altri e io sono convinto siano la maggioranza...
noi, in tempo reale, cosa possiamo fare??

real time 23.11.09 18:45| 
 |
Rispondi al commento

Purtroppo io questa situazione la sto già vivendo sulla mia pelle! Una mia anziana parente (fascista convinta),che per sfortuna vive nel mio palazzo,si serve delle sue "amiche" del condominio per farmi spiare, controllare durante tutto il giorno,e per mandarmi rimproveri, intimidazioni in un clima di terrorismo psicologico: sono "colpevole" di essere una persona che non si sottomette ai suoi dispotici voleri: sono una ribelle! Quando mi denunceranno? Come vedi sono già una pioniera del Post che stai trattando: mi si potrà finalmente rovinare la vita!

Carla N. Commentatore certificato 23.11.09 18:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

che aplle questa RAI ci fa due balosta scon questa merda di blenda o brenda!

ma un po di deportazioni in massa di questa feccia verso il brasile senza rompere in TV no vero?

Se non vuoi la merda in casa ... fai pulizia!!

Bruno BASSI, Ronchi di Massa Commentatore certificato 23.11.09 18:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

si torna indietro facendo credere di andare avanti ? è gia un dovere di ogni cittadino denunciare infrazioni o reati commessi da chiunque e in qualsiasi ambito,la televisione vi ha rincoglionito per bene.. la civilta secondo voi si fa con i titoli sul petto. a mio avviso è solo il proseguo di una strada miserabile fatta di abusi e mancanza di rispetto. e tu beppe "v i a f cc c r o"

gabriele de simone Commentatore certificato 23.11.09 18:04| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, La mia domanda non riguarda il tema della guardania del vicinato. Ho piuttosta una domanda da farti e non sapevo in quale modo entrare in contatto con te. Quindi scelgo questo!
Donamda: Come mai un criminale come De Pedis è sepolto in territorio extraterritoriale e più precisamente nella cripta della chiesa di Sant'Apollinare a Roma? Come si fa ad essere tumulati in una chiesa, che ci voglio provare anch'io?
Tuo vecchio (molto) amico Franco Fecchi - Ex direttore dell'albergo Naxos Beach di Giardini Naxos.

Franco Fecchi 23.11.09 16:02| 
 |
Rispondi al commento

Grillo parla di Coccaglio... i rastrellamenti sono già cominciati.

Alessandro Adamantini 23.11.09 15:55| 
 |
Rispondi al commento

Se dovessi fare un'analisi di come stanno andando le cose in Italia,sinceramente,non saprei da dove iniziare.La nostra classe politica è un tutt'uno di ipocrisia,continano a prenderci per i fondelli,ma nonstante tutto,c'è chi ancora ha fiducia,della serie...credono ai somari che volano,
stiamo COLLASSANDO,l'Italia è un paese she fà acqua da tutte le parti...questo è un DELIRIO UNIVERSALE che NON ESISTE in nessun altro paese DEMOCRATICO!!!

Da qualche parte bisogna iniziare non si può più restare solo a parlare,per farci sentire dobbiamo reagire...

il 5 DICEMBRE un'ottima occasine

alessandra t. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 23.11.09 15:32| 
 |
Rispondi al commento

Stanno realizzando l'Unione Sovietica Europea.
Fanno una legge che terrorizza il popolo, poi aspettano qualche giorno, si assicurano che nessuno reagisce e vanno avanti con un'altra legge ancora più carogna.
Vogliono farci vivere nel terrore, perché sanno che siamo sull'orlo della rivolta in tutta l'europa e vogliono legarci mani e piedi con la brutalità della repressione.
Purtroppo neanche stavolta gli italiani muoveranno un dito. Oramai hanno raggiunto il loro scopo.
Scommettiamo che entro gennaio faranno una legge per la quale la polizia può entrare nelle case a manganellare chi vuole?
Scommettiamo che ci costringeranno a pagare il doppio delle tasse, ci faranno lavorare 16 ore al giorno per 400 euro al mese e ci toglieranno la pensione?
Oramai non ho più fiducia in questo popolo di allocchi. L'unica speranza è che la disperazione diventi così grande che i disagiati saranno costretto a imbracciare i forconi.

alessandro c., lecco Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 23.11.09 15:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

il problema si rivelerà sull'applicazione della legge, voi poveracci anche chiamando gli ufo non vedrete arrivare nessuno, tanto hanno sempre da fare.....! i ricconi, (o similari...) avranno sempre le camionette delle forze dell'ordine davanti al cancello della villa, in realtà si stanno preparando a difendersi dagli assalti......

giovanni da penne 23.11.09 14:52| 
 |
Rispondi al commento

Scusate, forse qualcuno l'ha già scritto, ma a me questa nuova iniziativa ricorda tanto IL CAPOFABBRICATO di fascistissima memoria. A quando la nuova OVRA?
Lia

Lia Mannara 23.11.09 14:51| 
 |
Rispondi al commento

Per chi non lo avesse già fatto consiglio la lettura di 2 classici: 1984 di G. Orwell e Il mondo nuovo di Huxley. Noi in Italia stiamo vivendo, senza quasi accorgercene, in una distopia (si il perfetto contrario di una Utopia)con risvolti ridicoli e pericolosi quanto quelli immaginati nel "il prigioniero" serie inglese degli anni 70. Resto sempre sbalordita di quanto la realtà riesca sempre a superare l'immaginazione.


tra un po' arriveremo al controllo dei familiari..il papà che manda in galera il figlio, il fratello con la sorella, il nipote col nonno... è una storiaccia che si sa da dove inizia,(dalla idiozia dei leghisti) ma non s sa dove potrà portare...

rob m., como Commentatore certificato 23.11.09 13:32| 
 
  • Currently 3.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

All'estero regole simili esistono da anni, ma come al solito sono scritte meglio e comunque applicate da cittadini con ben altro senso civico e di responsabilità di quello degli italiani, popolo di spioni e delatori per antonomasia.

Scommetto però che chi posta commenti contrari all'iniziativa se ne abita bello tranquillo in villette o case isolate, sicuramente non di fianco ad un appartamento dove dai documenti del condominio risultano abitare due persone ma ne vedi uscire ed entrare almeno 20 e a tutte le ore, dove il portone è perennemente rotto o i soliti noti dimenticano di chiuderlo con il risultato che sulle scale entra e si aggira chiunque, dove di solidarietà tra vicini non ce n'è mai abbastanza.

Nella mia casa ci sono persone perbene e persone meno perbene, che reputo tali non in base a mie supposizioni ma a fatti e comportamenti oggettivi. Rivendico il diritto di aiutare le prime e difendermi dalle seconde.

Cristina M., Leifers Commentatore certificato 23.11.09 13:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Posso dire la mia su questo argomento?

Io abito a Londra, dove il Neighbourhood Watch e' una realta' consolidata.

Di cosa si tratta esattamente?

http://en.wikipedia.org/wiki/Neighbourhood_Watch_(United_Kingdom)

E' una partnership tra i residenti di una zona e la polizia locale tramite cui la comunita' locale segnala i problemi e discute ASSIEME alla polizia le misure da prendere.
La polizia stessa in alcuni casi supporta e coinvolge chi vuole prendere parte a questo schema tramite alcune iniziative, tra cui quella di creare gruppi di lavoro per minorenni disadattati e/o con problemi famigliari in modo da aiutarli ad integrarsi meglio nella societa'.
I cittadini che prendono parte a questa iniziativa sono parte attiva della stessa.
Una mia amica che era in uno di questi gruppi (ha rinunciato da qualche anno solo per mancanza di tempo da dedicare) per esempio coinvolgeva alcuni ragazzini (eta' fra gli 8 ed i 12/13 anni) della sua zona segnalati ed accompagnati dalla polizia e dai servizi sociali in iniziative tipo il mantenimento dell'arredo urbano, la segnalazione di problemi come la pavimentazione stradale rovinata creando team di lavoro.
Alcuni di questi anni dopo l'hanno ringraziata per averli tirati fuori da situazioni famigliari difficili che li avrebbero probabilmente spinti a delinquere.

Tutto questo e' BEN DIVERSO dall'usare i cittadini come spioni, spero che voi tutti capiate questa differenza.

Geo P., Londra Commentatore certificato 23.11.09 13:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ecco la caccia alle streghe moderna! Come quella antica porterà solo morti e feriti! Gente perseguitata solo perchè ha i fiori sul balcone più belli dei tuoi o la macchina un po' più nuova, verranno denunciati di chissà che! Un altro modo di fare la "guerra fra poveri" e intanto non vedi che stai affondando sempre più! I nostri politicanti sono professionisti dell'alienazione mentale!!!

Kitiara m Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 23.11.09 12:03| 
 
  • Currently 3.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

IL VICINO è IL MIO NEMICO!
http://www.youtube.com/watch?v=Z7TSlEnq5c0

Giacomo Sicurello 23.11.09 11:59| 
 |
Rispondi al commento

Come dire che fino a ieri non esistevano il 112 ed il 113.

Ma se tagliano fondi alle Forze dell'Ordine, anche per la benzina per le auto civetta, chi diavolo chiamano?Come si farà a selezionare i falsi allarmi e a soddisfare tutte le richieste, che inevitabilmente aumenteranno?

alberto arnoldi 23.11.09 11:50| 
 |
Rispondi al commento

guardate che questa è una pratica normalissima nel mondo anglosassone. Per esempio esiste in Gran Bretagna e in Australia e la gente si sente più sicura. I vicini di casa si aiutano a vicenda...

leggete qui

http://en.wikipedia.org/wiki/Neighbourhood_Watch_%28United_Kingdom%29

Nic Mad 23.11.09 11:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Dopo le ronde di quartiere cco finalmente le ronde condominiali, aspettiamo con ansia quelle in famiglia.
IL tuo vicino ti spia e ti denuncia, come nei migliori regimi del passato!.Per l'Italia un altro piccolo passo verso una nuova epoca fascista, se ci impegnaimo fra un po supereremo quella mussoliniana. La Lega é il nuovo partito fascista, come ha detto orgoglisamente Borghezio in un famoso video. Ne consegue che la Lombardia, roccaforte della Lega, non puo che essere anche la roccaforte del nuovo fascismo italiano. La sola cosa é che i leghisti essendo anche razzisti non vogliono farsi chiamare fascisti, perché i fascisti hanno comunque un origine e una storia "romana" e questo non va bene perché al sud del po sono tutti negher e terun. Quindi leghisti e fascisti una faccia una razza sola, quelle delle teste di c.
A conferma uno dei premi dell'ambrogino d'oro alle squadre di gendarmi accalappia clandestini, mi ricorda quando si premiavano le squadre che rastrellavano neri ebrei omosessuali e oppositori di regime per portarli nei campi di concentramento.
Per fortuna che c'é l'Europa e la rete altrimenti saremmo già stati tutti gasati o fucilati per vilipendio e tradimento.
Comunque da domani scordatevi capelli spettinati o lunghi, orecchini, barba non fatta, trucco non perfetto, vestiti sgualciti, non stirati, non alla moda, senza cravatta per lui senza tailleur per lei. Fumate solo sigarette mostrando bene il pacchetto di marlboro fashion, qualcuno potrebbe sospettare si tratti di uno spinello. Pippate coca solo vestiti con un completo da pinguino, arrotolando una banconota da almeno 100 euro.
Mostratevi virili e distaccati con i vostri amici, altrimenti il sospetto di omosessualità sarà d'oobligo.
Poi se volete far bella figura compratevi un fucile o una pistola, e colpite un sospetto, possibilmente negher e cosi potrete vincere anche voi il vostro amborgino d'oro da esporre nella bacheca condominiale.
Buon regime e buon fascismo a tutti

giovanni Pascoli Commentatore certificato 23.11.09 11:21| 
 |
Rispondi al commento

in inghilterra questo sistema é molto diffuso da moltissimi anni, solo che lí quando chiami la madama arrivano subito, e sopratutto se qualche "faccia nuova" gira per il comprensorio i vicini chiedono sempre chi cerca da chi vá? senza passare per impiccioni. come succede regolarmente da voi.

alex t., barcelona Commentatore certificato 23.11.09 11:09| 
 |
Rispondi al commento

La Cina di Mao aveva introdotto un tipo di controllo simile, c'è una agghiacciante descrizione di questo fatto nel libro "la porta proibita" di Terzani. Purtroppo ci staiamo avvicinando a questo e tutto viene fatto apparire normale e nell'interesse del cittadino.

alt raffaele 23.11.09 10:44| 
 |
Rispondi al commento

ridicoli

giovanni c. Commentatore certificato 23.11.09 10:19| 
 |
Rispondi al commento

Corsi e ricorsi della storia, anche nel medioevo le cose andavano così. Vecchia formula per avvelenare il popolo facendo nascere sospetti, ignoranza, paura, portandolo così al degrado morale e civile come sta accadendo oggi. Fuorviare le genti e spostare l’attenzione su falsi problemi seminando la falsità e l’inganno negli animi è il primo passo di una dittatura di corrotti. Ma tutto prima o poi finisce, -il diavolo fa le pentole e non i coperchi- un tempo avevano i forconi ...forse oggi internet.

Li m. Commentatore certificato 23.11.09 09:49| 
 |
Rispondi al commento

. . . siamo alla frutta!
Il dessert è già passato e ce lo siamo persi . . .

Il motto è sempre lo stesso:
fidati di noi e di nessun altro, nemmeno di te stesso. Dacci in comodato d'uso gratuito il tuo cervello e noi ti offriamo senza alcuna fatica una identità, anche di seconda mano, anche sintetica, ma almeno non dovrai fare tutta quella fatica inutile per pensare a cose che tanto non potrai mai realizzare . . .

Aldo A. Commentatore certificato 23.11.09 09:42| 
 |
Rispondi al commento

WoW mi trasferisco subito in Lombardia!!!!!!!!

Robero Menia 23.11.09 09:38| 
 |
Rispondi al commento

Questo lo facevano in Germania dal 1933 in poi.

Ste_72 23.11.09 09:22| 
 |
Rispondi al commento

compagni , scusate: la soluzione secondo voi quale e' ?

dentro tutti , far west totale e chi spara per primo vince ?

si, perche' a sto punto , visto che non vi va mai bene niente, dite voi cosa bisogna fare: ma in fretta, altrimenti rischiamo di morire prima!!

Ambrogina Carugatti Commentatore certificato 23.11.09 08:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

In fondo Orwell ha sbagliato solo di qualche anno quando scrisse 1984...

Ferdinando De Fenza 23.11.09 08:43| 
 |
Rispondi al commento

risparmiamo tempo e denaro, mettiamo telecamere dappertutto, controlliamo tutto il territorio, con i satelliti registriamo tutto ciò che accade.

no credo che non si possa fare......come faranno i vari "lacchè" a delinguere, come faranno i vari sostenitori del "ducetto" a passare inosservati?

no non gli conviene e allora sparanoi stronzate di idee, che neanche ad un bambino di 3 anni vengono in mente, si proprio dementi questi amministratori......vanno sicuramente cambiati.

valter p., roma Commentatore certificato 23.11.09 08:33| 
 |
Rispondi al commento

CONTROLLO DEL VICINATO CHE...

L'incremento esponenziale delle diatribe condominiali darà sicuramente una mano all'idiota che ha proposto questa iniziativa.

In compenso gli addetti alla sicurezza avranno una occasione per arricchire il repertorio delle parolacce da spedire al suo indirizzo.

Quando la noia ti si attacca ti ruba il cervello.

LEGIFERA.

By Gian Franco Dominijanni


Speriamo nei vicini di casa del nostro beneamato premier allora... :)

Stefano Corghi 23.11.09 08:31| 
 |
Rispondi al commento

Per Silvio Berlusconi
18 salvacondotti in 15 anni
di GIUSEPPE D'AVANZO

http://www.repubblica.it/2009/11/sezioni/politica/giustizia-18/inchiesta-davanzo/inchiesta-davanzo.html?rss

Uno dei tanti 23.11.09 08:25| 
 |
Rispondi al commento

QUESTA E' PROPRIO UNA "LEGGE" DIABOLICA!USCITA DIRETTAMENTE DALL'INFERNO

GABRIELE TINELLI (), carrara Commentatore certificato 23.11.09 08:19| 
 |
Rispondi al commento

Stavo sistemando la casa, sono arrivati i muratori prima di me ed hanno scavalcato il muretto di cinta.
Risultato: i vicini hanno chiamato i carabinieri.
Qunado sono arrivata, ho chiesto scusa ai muratori e ringraziato i vicini.

Questo succedeva 4 anni fa, non c'è stato bisogno di alcn incentivo ne intervento dello stati. Si tratta solo di buoni rapporti col vicinato.

Questo governo scopre sempre l'acqua calda. Pero te la getta addosso bollente.

elena m. Commentatore certificato 23.11.09 08:16| 
 |
Rispondi al commento

A quanto ne sò questi metodi erano usati anche in Russia, chi voleva l'appartamento del suo vicino riferiva qualcosa alle autorità e il vicino finiva in siberia e l'altro si godeva la casa....mi viene da vomitare solo all'idea... Cercano di nascondere i veri problemi: non ci sono leggi che garantiscono a chi fa reati una pena certa e severa, un'immigrazione incontrollata senza diritti o doveri per chi viene a stare in Italia. Tutto questo genera insicurezza e malfiducia ancora di più nel prossimo e possiamo star sicuri che i reati e i processi aumenteranno ancora di più....magari qualche innocente solo perchè sta sulle scatole a qualcuno potrà avere dei guai seri!!!!!!!!!!!!!

Alessandra LuK 23.11.09 08:00| 
 |
Rispondi al commento

Queste sono solo volgari puttanate di chi non è in grado di proporre sistemi e idee valide.

E chi ha votato questi ciarlatani la pagherà un giorno. Vista la velocità a cui attualmente l'umanità si muove, quel momento arriverà repentinamente e senza che ve lo aspettate, pagliacci della libertà.

future is unwritten 23.11.09 07:43| 
 |
Rispondi al commento

Dal Devoto-Oli (ediz. 2000-2001), uno dei migliori dizionari della nostra lingua.
"Delatore": chi per lucro, per vendetta, per servilismo, denunzia segretamente altri a una autorità, spec. giudiziaria, militare o politica".
Si può essere d'accordo o meno con il controllo del vicinato, ma l'uso della parola "delatore" è fuori luogo.

Luigi Vicenza, Vicenza Commentatore certificato 23.11.09 03:26| 
 |
Rispondi al commento

Come mai così tante persone hanno paura di essere denunciate ingiustamente da un vicino? Io ho moltissimi vicini e mi sento tranquillo!

Luigi Vicenza, Vicenza Commentatore certificato 23.11.09 03:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mioddio! Ma non è la stessa cosa che facevano con gli ebrei e con i dissidenti? Incentivare i delatori? Adesso toccherà ai clandestini e a chi si fa una canna. O a chi è fuori dal coro.
A quando le camere a gas?

Patrizia L. 23.11.09 02:23| 
 |
Rispondi al commento

oddio...ma sta cosa è uscita dal diario di Anne Frank ? scusate ma vivo all'estero e spesso rimango arretrato con tutte queste belle cose scappate dagli incubi delle dittature del '900 ..... fa venire una voglia di tornare a casa che non vi dico. Sul serio, ma per sputare in faccia queste belle persone che scrivono ste leggi porcata......il prossimo passo qual'è? Fare dei "campi di vacanza" per gitani, GLBT, dissidenti politici e giudei?

Danilo Panzano 23.11.09 01:14| 
 |
Rispondi al commento

Fantastiko ke geni!Allora perké non ci trasferiamo tutti ad Arcore!?!

mauro prioretti 23.11.09 01:05| 
 |
Rispondi al commento

ANDIAMO SUBITO A NAPOLI-FORCELLA O AL RIONE SANITA' e mettiamo subito i cartelli !

Però ne stampiamo di 2 colori !

Quello "giallo" che significa che l'esito del controllo lo riferiamo alle forze dell'ordine.

Quello di un altro colore (es. nero) significa che l'esito del controllo lo riferiamo alle ronde di camorra...
Ma tanto per questo non c'è bisogno di cartelli.
Quelli sanno già che lì i cartelli non servono a niente, come le leggi...
E' "stato lo stato" che li ha lasciati fare, figurarsi come fanno ora a riprendere le redini del controllo sociale legale !

Piuttosto sarà difficile (diciamo impossibile...) trovare chi va a piazzare quelli di colore giallo o che comunque li fa rispettare

E sarebbe, a parte i cartelli, anche impossibile trovare chi (cartello o no) riferisce comunque alle forze dell'ordine la illegalità, e mi sembra inutile spiegare perchè.

MI SORGE UN DUBBIO.

PAGHERANNO LE "RONDE" (al posto di polizia e carabinieri) senza chiedere loro neanche di "rondare" uscendo fuori di casa.

Affiggeranno, invece, i cartelli (come quelli di "controllo elettronico della velocità" in ogni comune SPENDENDO SOLDI, e tanti, PER I CARTELLI ....) dopo di che faranno ASSISTENZIALISMO AI RONDISTI lasciandoli comodi a guardarsi la tv o a giocare e ubriacarsi al bar.

Questo nel caso "migliore", quello "umano".
Perchè poi ci saranno i "CONVINTI", i "Tackleberry di Scuola di Polizia" che non vedranno l'ora di sparare al primo che gl sta sulle bal.e AFFERMANDO DI AVERE OPERATO PER LEGITTIMA SICUREZZA contro un PERICOLOSO VICINO !!!

Insomma FACCIAMO RISCRIVERE IL DIRITTO ITALIANO A ROSA E OLINDO di triste memoria !
Complimentissimi!!

Ma che ci teniamo a fare un ministro della giustizia così ???

rosario v. Commentatore certificato 23.11.09 00:39| 
 |
Rispondi al commento

E' risaputo che le forze dell'ordine si riferivano ai portieri per informazioni sui condomini. Infatti i portieri, anticamente erano spesso anziane guardie in riposo; di questo lo riferiscono sopratutto diverse storie narrate nei paesi mitteleuropei; il più delle volte era per internare al manicomio un "capro espiatorio", o un anziano "scorbutico" in casa di cura o di "riposo". Chi ha come vicino di casa un poliziotto, questi, suo malgrado, deve ubbidire agli ordini e riferire. Vedete, il muro di Berlino, benché inopportuno perché spezzava una città, ci difendeva dai sovietici. A nulla è servito avvisare, e criticare, che i soviet controllavano le popolazioni con i militari in piazza, il poliziotto di quartiere, le videocamere ovunque, non si poteva fotografare perché era sospetto -se lo si faceva fuori dai luoghi assegnati; guai sostare nei pressi di banche, supermercati, gioiellerie, ministeri, caserme etc..; Lo facevano per il bene del popolo, e perciò chi si sentiva controllato veniva subito costretto al duro Trattamento Sanitario perché "matto": Poliziotti e medici; carceri e ospedali; uno stretto binomio la cui sintesi è l'obitorio, il cimitero. Tutto questo assieme alla tratta degli schiavi e sopratutto schiave, predazione d'organi(fagocitati freschi dai corpi dei bambini), medici che ora finalmente possono liberamente svelarsi ufficialmente spie e assassini conferma la vittoria dei sovietici -almeno com'erano visti al di qua della cortina...la guerra fredda l'hanno vinta i soviet.

sandro petrini 23.11.09 00:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Io so una cosa sola: se il mio vicino ha bisogno di qualsiasi cosa sarò la prima a farmi in quattro ( come mi ricordo che si faceva quando ero bambina), ma se qualcuno si aspetta di venire a controllare me e la mia casa, solo per il gusto di guardare o, come mi è già successo, di avvelenarmi il cane che mi ha difeso fino alla morte perchè non riuscissero ad entrare ladri in casa...allora non avrò pietà. Chi tornerà la prossima volta è quello che ha ucciso il mio Fiocco. Non chiamerò nessuno. Ci penserò da sola: quello non ha più motivo di esistere! Dopo possono pure chiamare il Caposcala o Capopalazzo...tanto io abito al di fuori di un condominio. Che mi frega? E poi spiegatelo al mio cane da guardia che quello che si è affacciato sopra il muro di cinta voleva solo impicciarsi e rompere i coglioni e non rubare!

Linda C. Commentatore certificato 23.11.09 00:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Altro che "non sanno più cosa inventarsi per dare sicurezza"...
La verità è non sanno più cosa inventarsi per PRENDERE VOTI CON LA PAURA e l'ODIO !
Un sistema che, purtroppo, paga sempre.

O meglio, paga (per un tempo molto LIMITATO, se non c'è controllo veramente democratico d diritti civili e della persona !

Che facciano le "zone" cittadine ricorda tanto il controllo razziale, ma anche paradossalmente cartello "comune denuclearizzato", che NON SERVE (e non servirà) A NIENTE se non a fare scena, a prendere voti, ad ingannare gli allocchi, tanto più che poi il governo, DA ROMA, SCEGLIERA' LUI DOVE PIAZZARTI UNA CENTRALE NUCLEARE DAVANTI CASA oppure altre DECINE DI BOMBE ATOMICHE, sia che il sindaco abbia piazzato un cartello oppure no !

E poi vorrei sapere CHE DIFFERENZA FA, oggi come oggi, PERDERE IL LAVORO PERCHE' L'IMPRENDITORE VA A PORTARE I MACCHINARI ALL'ESTERO o per altri motivi?

Farai, Comune, la tua bella sceneggiata, magari il sindaco sarà diventato un leghista ma poi IL COMUNE SI IMMISERIRA' COMUNQUE.
Dopo di che i cittadini incazz..mi andranno a tirare giù il sindaco dal pero e dal suo bello scanno e lo mandano via a pedate, lo ESILIANO all'estero (cioè in quello che sarà DIVENTATO L'ESTERO cioè il comune limitrofo !!!) e si ritorna a fare muraglioni e fossati come nel pieno medioevo !

E gli immigrati non immigreranno, saranno rimasti (i più fortunati) "padroni a casa loro" ... e COMPRERANNO PEZZI INTERI DI ITALIA, COME STANNO FACENDO I CINESI CON GLI STATI UNITI !!!!!!

Complimenti a chi genera STOLTAMENTE odio !

CHI SEMINA VENTO RACCOGLIE TEMPESTA.
HITLER E MUSSONINI , se fossero vivi, potrebbero raccontarvelo di persona...

rosario v. Commentatore certificato 23.11.09 00:02| 
 |
Rispondi al commento

secondo me chiamare la polizia per rumori o persone sospette non è sbagliato, ci si aiuta fra vicini o no? quando partiamo lo chiediamo al vicino di dare un' occhiata alla casa o no ?


spero anche che si introduca la possibilità di conoscere il reddito del negoziante sotto casa con un sms, come in finlandia, ma mi sembra impossibile.
ciao a tutti


mizar star 22.11.09 23:52| 
 |
Rispondi al commento

Anni i nonni dei nostri politici avevano inventato la figura del "CAPO FABBRICATO" il primo anello della catena del delatori. Ma i nipoti dei fascisti sono anche dei pidocchiosi. Faccio un esempio:
i fascisti davano cinquemila lire per ogni ebreo denunciato mi aspetto che questi diano almeno 5000 euro per ogni clandestino denunciato insomma che facciano qualcosa io ho bisogno di soldi.

giorgio sornicola 22.11.09 23:46| 
 |
Rispondi al commento

non sanno più cosa inventarsi per dare un pò di sicurezza ai cittadini.sono proprio con l'acqua alla gola,disperati e senza più alcuna idea....

devis q. Commentatore certificato 22.11.09 23:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"Pronto?....Carabinieri?...sono un delatore moderno (meglio noto come spione).
Ho (forse) visto il mio vicino di casa, che odio cosi' tanto da quando e' venuto ad abitare qui da me, perche' paga le tasse e vuole un lavoro per davvero (comunista!), che (forse) ha urtato la macchina dell'altro vicino con la sua, provocando (forse) una leggera strisciatina!
..sporco comunista!
..venite voi ad arrestarlo e poi lo pestate ben bene al commissariato...?
..o posso cominciare io a riempirlo di botte?..che tanto mi garba...e poi voi magari lo finite con qualche bruciatura qua e la' sulle mani e sul corpo... e qualche testicolo schiacciato?
fate presto."..

Pippo P. 22.11.09 23:41| 
 |
Rispondi al commento

Una volta, tanto tempo fa, era normale controllare la propria casa e anche quella dei vicini (hai visto mai che avessero bisogno di qualcosa...). Ora mi sembra che non ci guardiamo più gli uni con gli altri e mi pare, invece, di rischiare di tornare a far rivivere l'OVRA. Lo sai che ci metto a denunciare per un nonnulla il mio vicino antipatico? Anche se l'Ovra era un bel po' più schifosa... La storia insegna, bisognerebbe studiare di più.
Buonanotte a tutti

Linda C. Commentatore certificato 22.11.09 23:40| 
 |
Rispondi al commento

ciao
sono un pessimo vicino di casa; pensate che sono un tifoso dell'Inter. Mi arresteranno per questo?
continua cosi' Beppe; sei grande
ciao
Giovanni

Giovanni Galbusera 22.11.09 23:19| 
 |
Rispondi al commento

Anche se ti affacci sul balcone condominiale ti possono chiedere i documenti.
Tutti chiusi in casa a guardare Emilio Fede o fuori a farsi massacrare a manganellate dall'amico dell'amico del cognato di secondo grado di Mastella, che ora fa il poliziotto ma prima era disoccupato, con 6 tentativi di suicidio alle spalle che picchiava la moglie e i figli, ...picchiava tutti a dire il vero...

Bella prospettiva.

jon dioniso, america Commentatore certificato 22.11.09 22:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe sono un ragazzo di 16 anni che ha aperto gli occhi grazie ad un partigiano genovese con due coglioni così che fa di tutto per far aprire gli occhi a noi Datori di lavoro dei prlamentari sulla nostra reale situazione politica... Cazzo sembri l'unico che abbia capito veramente da che parte gira il mondo... dovunque vai ti premiano, ti lodano, ti danno del genio, del condottiero, del Messia... e in Italia ti danno del Pazzo?? Ma in che paesuncolo viviamo?? Siamo sempre in leggera controtendenza! ITALIANI! Spero in una tua risposta....


Much Love
Lorenzo S.

Lorenzo Sala 22.11.09 22:39| 
 |
Rispondi al commento

Si potrà finalmente mandare in galera il vicino di casa: il sogno di tutti gli italiani.

MA LOL !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Comfortably Numb Commentatore certificato 22.11.09 22:31| 
 |
Rispondi al commento

scusate ma nn capisco cosa ci sia di male e di così "fascista". ti affacci alla finestra, vedi uno che forza la porta del vicino e chiami i carabinieri... e allora? forse sono malinformato. mi schiarite le idee?

dario provenzano 22.11.09 22:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La sicurezza del cittadino ci sarà quando ci sarà la certezza della pena, quando il poliziotto saprà che la sua fatica non è vana, non ha rischiato una pallottola per assicurare i rei alla giustizia solo per vederseli uscire prima che abbia terminato di redarre il rapporto.
ciao

egidio santini 22.11.09 21:57| 
 |
Rispondi al commento

Sinceramente non capisco cosa c'entrino il fascismo o la delazione contro i vicini.... il semplice buon senso dovrebbe portare TUTTI a tenere gli occhi ben aperti per segnalare a chi di dovere fatti e persone sospette... se individuaste un pedofilo in un giardino pubblico o uno spacciatore davanti a una scuola non lo segnalereste? Pensando ai miei figli e a quelli degli altri, io sì! Ho personalmente individuato più volte estranei per le scale del mio condominio, che chiaramente facevano sopralluoghi per furti, poichè si spacciavano per (falsi)inviati dell'amministratore, oppure avevano già cominciato a "lavorare" porte o finestre dei miei vicini.... a chi ho salvato la casa non è certo spiaciuto! E'inutile lamentarsi che lo Stato non esiste, proviamo piuttosto a dimostrare il contrario e collaboriamo con le forze dell'ordine.....almeno qualcosa così lo si è fatto! Si può allora poi pretendere che anche chi di dovere faccia la sua parte, o no?

Claudio Caruso 22.11.09 21:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Questa, è la serata di Bertold Brecht.

Prima di tutto vennero a prendere gli zingari
e fui contento, perché rubacchiavano.
Poi vennero a prendere gli ebrei
e stetti zitto, perché mi stavano antipatici.
Poi vennero a prendere gli omosessuali,
e fui sollevato, perché mi erano fastidiosi.
Poi vennero a prendere i comunisti,
e io non dissi niente, perché non ero comunista.
Un giorno vennero a prendere me,
e non c’era rimasto nessuno a protestare.
Bertold Brecht

antonio d., carrara Commentatore certificato 22.11.09 21:51| 
 |
Rispondi al commento

http://www.movimentolibertario.it/Images/ifoglidienclave/Enclave3.pdf

pagina 3, articolo sulle città private

Leggere prima di parlare non fa mai male...

Bastian Contrario Commentatore certificato 22.11.09 21:43| 
 |
Rispondi al commento

Per ora si deve controllare e denunciare, poi si fara' magari una delazione piu' selettiva, magari solo " ebrei, zingari, omosessuali", si faranno i treni speciali? Ma non è poi un'idea nuova. Vorrei dire ai leghisti- berlus-cani, che l'ha avuta un austriaco, poi divenuto premier di Germania, un certo Adolfo, pardon Adolf. Sveglia, la storia va letta, ditelo alla Mariastella Gelmini.

Marco Ghetti, Cesena Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 22.11.09 21:40| 
 |
Rispondi al commento

CIAO BEPPE,
SIAMO STIAMO CADENDO SEMPRE PIU' IN BASSO ADESSO PURE I VICINI, CI STIAMO AVVICINADO AGLI SCHIZOFRENICI, SOLO CHE CON LA DIFFERENZA CHE CI METTIAMO IN MEZZO ANCHE I VICINI
ALVISE

alvisea fossa, nervesa della battaglia Commentatore certificato 22.11.09 21:36| 
 |
Rispondi al commento

Dio, come siamo caduti in basso!
Io, mi vergogno come un ladro di essere italiano.

antonio d., carrara Commentatore certificato 22.11.09 21:31| 
 |
Rispondi al commento

LA DERIVA AUTORITARIA E FASCISTA STRISCIANTE, di Orwelliana memoria, sta subdolamente arrivando, gradino dopo gradino, in un inquietante discesa agli inferi delle coscienze, e la massa addormentata da raimafiaset e compagnia bella di giornalisti cantanti e officianti, se la beve tutta, completamente obnubilata dai fantasmi abilmente evocati dal potere corrotto: crisi, insicurezze, paure varie, pandemie, immigrazione, e qualunque altra cazzata spicciola pur di sostenere il teorema "PROBLEMA-REAZIONE-SOLUZIONE" (cioè si crea un problema ad och, si attende la reazione indignata del parco buoi e si scodella la soluzione precotta e adattata alle esigenze del potere di turno, vedi la durata dei processi e il Lodo Alfano o il processo breve). E' sotto gli occhi di tutti ormai, ma nessuno distingue più niente. Però la prossima tappa non sarà, come preventivato da alcuni, un'arma in ogni casa, per difendersi come in America: qui il potere ha troppa paura che il parco buoi si svegli, prima o poi, e le armi glie le rivolga contro, in un catartico, rigenerante e liberatorio atto rivoluzionario (che purtroppo temo non si verificherà mai: anche i buoi x ribellarsi avrebbero bisogno di più di qualche neurone residuo).
Saluti a tutti. Enrico l'analista (lista civica 5 stelle Modena)

enrico c. Commentatore certificato 22.11.09 21:20| 
 |
Rispondi al commento

ma dove siamo arrivati ma che livelli di beceraggine scommetto che sto maullu è candidato anche lui all'ambrogino ( e se si se lo mettesse in quel posto) questi geni del cattivo gusto e del cattivo leggiferare. per noi cittadini un far west fascistoide per i nani scorte guardie del corpo e che li possa dio fulminare sta rovina dell'italia. Insomma non se ne puo' piu'. Cittadini vicini e lontani invece di spiarci a vicenda e farci le pulci guardiamo alla nostra rovina e alla cattiva gestione dei nostri soldi e mandiamo a casa sto branco di lupi.

Maria F. Commentatore certificato 22.11.09 21:16| 
 |
Rispondi al commento

Ecco che cosa si sono detti Silvio e Vladimir a letto con le escort... si sono scambiate le istruzioni di Hitler e Stalin...

diogene novello 22.11.09 21:14| 
 |
Rispondi al commento

Visto che nessuno sembra aver considerato il mio commento...

"Le gated communities sono zone residenziali private, spesso protette da cancelli e muri. Sono in genere abitate da persone appartenenti a ceti medio-alti.

Come nascono queste comunità residenziali?
La loro storia va ricercata nel programma Common Interest Development, cioè un programma di edilizia per quartieri residenziali. Sono dei privati a gestire però il terreno edificabile, e sono sempre dei privati a organizzare trasporti e servizi all'interno di questi lotti residenziali. All'interno di queste zone vengono costruite case, strade, ristoranti, piscine, giardini, talvolta anche campi da golf e impianti termali.
Gli abitanti di queste comunità si auto-tassano per pagare la manutenzione delle strade e la polizia privata che li protegge, oltre ad ulteriori, eventuali spese."

Bastian Contrario Commentatore certificato 22.11.09 21:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Beppe, vorrei che tu andassi a vedere il sito di Italia futura in Europa. leggere i contenuti degli obiettivi che si prefigge di portare avanti e prenderli in considerazione per un'eventuale cammino da intraprendere insieme. Spero in una tua risposta.
Cordialita'

buffardi pasquale 22.11.09 21:08| 
 |
Rispondi al commento

Aiuto.

micki nimm (castagne), Parigi Commentatore certificato 22.11.09 21:03| 
 |
Rispondi al commento

Chissà perchè mi ricordano le delazioni fatte durante il fascismo nei confronti degli ebrei.

Dicono che questo regime non è fascista
e allora perché ha tanti richiami con esso ????

Aldo F., napoli Commentatore certificato 22.11.09 20:47| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

fascismo allo stato puro

Stefania .. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 22.11.09 20:47| 
 |
Rispondi al commento

Ma voi denuncereste per sospetto il vostro vicino di casa? Magari il dirimpettaio?
Così vi odierà per tutta la vita e magari una volta saputo chi è il denunciante denuncerà a sua volta...ah ah ah
mi sembra una catena di Sant'antonio...praticamente ridicola e inutile!
Alimenta nel profondo l'odio per l'altro magari anche per il "diverso"...per esempio per chi non è Italiano!

Giancarla M. Commentatore certificato 22.11.09 20:26| 
 |
Rispondi al commento

Proprio in questo momento il TG di regime di canale 5 loda questa iniziativa.....Ancora un pò di fumo sul cervello già bruciato degli italioti...

Mary C., Senigallia Commentatore certificato 22.11.09 20:23| 
 |
Rispondi al commento

Ma beppe, dimmi, come mai ultimamente ti stai facendo in 4 per far screditare ,ai tuoi migliaia di sostenitori che ogni giorno visitano il tuo blog, le forze dell'ordine? Ma lo sai quando prende un carabiniere ogni mese? 1200 euro. Una miseria,

Eppure ogni giorno poliziotti e carabineri rischiano il culo per proteggerci.

Ma forse questo non ti ha neanche lontanamente sfiorato.

Leonardo Bissaro 22.11.09 20:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma c'è qui qualcuno che legge, si informa, si documenta prima di scrivere?
Sento parlare di stato di polizia, fascismo, delazione...ma cosa c'entra con l'iniziativa della regione Lombardia?
Se qualcuno qui provasse a leggere di più, senza parlare per preconcetti, questa discussione non sarebbe neanche nata: negli Stati Uniti esistono delle realtà locali chiamate "gated communities", ossia complessi residenziali e condominiali interamente privati, spesso chiuse da cancelli come avviene per le case singole, in cui i residenti si occupano PRIVATAMENTE della manutenzione di quella fetta di territorio, comprese, ovviamente la tutela della sicurezza e del convivere civile.
E' ovvio che nessuno vuole mettere in discussione il ruolo delle FdO, ma laddove è possibile una collaborazione volenterosa da parte dei privati cittadini si può lasciare spazio a soluzioni alternative al monopolio statale.

Bastian Contrario Commentatore certificato 22.11.09 19:58| 
 |
Rispondi al commento

si chiama "STATO DI POLIZIA"
di solito si instaura con una dittatura, ma ITAGLIA basta la coglionaggine del popolo leghista (una ridicola minoranza di frustrati, impotenti e minorati psichici guidati da un rimbambito) per diffondere la pandemia, altro che influenza A.

davide lak (davlak) Commentatore certificato 22.11.09 19:24| 
 
  • Currently 4.4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 9)
 |
Rispondi al commento

Il nuovo ordine mondiale ringrazia. George Orwell già sapeva e lo ha pure scritto in 1984 ma il branco di pecore continua a dormire

Alessio Giorgi, Chiavari Commentatore certificato 22.11.09 19:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

A prima vista mi sembrava una cosa positiva, ma leggendo bene ho visto che si tratta della solita cazzata inventata dai nostri politicanti ignoranti. In Inghilterra esiste una cosa dove i tuoi vicini di casa sono tuoi alleati, cioe' quando tu sei fuori e uno dei tuoi vicini vede quacosa di strano, sei tenuto per "senso civico" a guardare di cosa si tratta per difendere la proprieta' dei tuoi vicini e per evitare furti in appartamenti. Si chiama credo "neighborghood watch". Ad ogni finestra o porta di appartamento c'e' uno stemma dove dice che sei in un area dove i tuoi vicini guardano cosa succede attorno. In Italia invece ci inventiamo le solite stronzare inutili che servono a chi???!!!!!!

Giampaolo Daniele 22.11.09 19:19| 
 |
Rispondi al commento

Taci, il nemico ti ascolta.
Il controllo vero lo esercitano già, ciascuno è guardia di se stesso.
Nessuno si permette di avere un pensiero o un sogno.
Se scappa da dire qualcosa di non conforme :
nella tasca destra pillola blu per dormire, tasca sinistra pillola rossa per svegliarsi.

Kasap Aia, Eridu Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 22.11.09 18:57| 
 |
Rispondi al commento

il "GRANDE FRATELLO" è sempre piu realtà:-(

matteo g. 22.11.09 18:50| 
 |
Rispondi al commento

Basta ovunque già l'esposto di un paio di vicini con cui hai avuto problemi di confine per crearti problemi...

Scambiano il pettegolezzo bacchettone di paese con la denuncia e la polizia , pur di non disturbare quelli che veramente delinquono, è ben contenta di prestar fede al gossip.

Provare per credere...


Come al solito lo strumento in sé non ha nulla da eccepire, se fosse una sollecitazione all'incremento del senso civico. Bisogna poi vedere l'uso che se ne fa.

A Stoccolma esistono diverse iniziative simili organizzate da volontari. "CAMMINATA NOTTURNA" consiste in gruppi di cittadini, genitori, etc che fanno staffette per essere visibili nei quartieri e chiaccherare con gli avventori notturni, soprattutto giovani ed adolescenti.

"STRADA TRANQUILLA" invece si tratta di giovani volontari che si posizionano alle fermate di autobus e metro e in giro per i quartieri e tengono sott'occhio gruppi di giovani ed adolescenti.

Non devono intervenire ma chiamare le forze dell'ordine in caso di reato. É una forma di controllo sociale preventivo che ha come scopo promuovere l'attenzione e non far sentire abbandonato il singolo. Funziona ottimamente e non ha nulla a che fare con le ronde fasciste.


Pippilotta Långstrump, Stoccolma Commentatore certificato 22.11.09 18:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Che bello!!ci mancava lo spione infame!!

cristina menconi 22.11.09 18:27| 
 |
Rispondi al commento

stanno concretizzando sempre più il fascismo mafioso....

Morris Fleed (goblin) Commentatore certificato 22.11.09 18:25| 
 |
Rispondi al commento

Proprio come al tempo del fascisomo o peggio del'inquisizione. Incolpare il vicino di cose imaginarie per vendicarsi o peggio far fuori una persona antipatica. Non ci stanno inponendo la dittatura. Ce la stanno proponendo pezzo a pezzo e noi, stupidamente, pezzo per pezzo accettiamo questa proposta.

Walter Barcella Commentatore certificato 22.11.09 18:17| 
 |
Rispondi al commento

Durante il fascismo ci sono stati casi di delazione verso gli ebrei. E ricordo che il nascondiglio di Anna Frank fu rivelato da un vicino di casa.

Mentre i capitali malavitosi si insinuano nelle banche e nelle istituzioni, tanto il denaro non ha odore, qui si sta spostando il problema coprendolo. D'altra parte cosa aspettarsi con un premier che ha vinto le elezioni togliendo l'ICI e inguaiando i comuni che da allora non hanno altro mezzo per rimpinguare le casse vuote che facendo contravvensioni?

Maia T., Como Commentatore certificato 22.11.09 18:10| 
 |
Rispondi al commento

Beppe:
Si potrà finalmente mandare in galera il vicino di casa: il sogno di tutti gli italiani.
°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

non solo il vicino di casa , ma anche il parente troppo rompicoglioni !!!...

questo è il vero sogno degli italiani....parenti serpenti !!!!...provato sulla pelle !!!!

MAGIS LENIN RED.ARMY 22.11.09 18:06| 
 |
Rispondi al commento

TUTTI CONTRO TUTTI.

Eccola la strategia messa in atto dai polici.

L'importante è che la gente non si coalizzi per obbiettivi comuni che ledano il loro potere.

E' ora che ci si rivolga anche alle forze dell'ordine,è bene che quelli onesti si dissocino dalle mele marce.

ISTITUIUAMO NOI LA "ZONA DI CONTROLLO DEL POLITICANTE".

DENUNCIAMOLI TUTTI!

Nando.

Nando. Meliconi (in arte l'americano) Commentatore certificato 22.11.09 17:55| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento

niente da fare, siamo diventati un paese di rincoglioniti!! ma il fondo quando arriva??

daniele gulizia 22.11.09 17:55| 
 |
Rispondi al commento

mi pare tanto che un po alla volta vogliano eliminare le forze dell'ordine per convincerci di tenera un'arma in ogni casa come negli USA

Massimiliano P., Bologna Commentatore certificato 22.11.09 17:43| 
 |
Rispondi al commento

"Zone di Controllo del Vicinato" con appositi cartelli stradali. Si potrà finalmente mandare in galera il vicino di casa: il sogno di tutti gli italiani.
>>>>>>>>

Un sogno non soltanto italiano.

Inghilterra: "Neighbourhood watch" . Niente cartelli stradali..solo adesivi sui vetri delle finestre.

Different country...SAME SHIT !!!!

Salvatore. G.

Salvatore Giuliano *Samurai 1*, SICILIA TERRA MIA Commentatore certificato 22.11.09 17:42| 
 |
Rispondi al commento

Se non ricordo male al tempo di Stalin era uso denunciare il proprio vicino di casa o parente.

Al tempo del fascismo si denunciava chiunque per qulunque cosa.

Nell'America anticomunista (ora hanno un presidente comunista finalmente) se denunciavi qualcuno perche era comunista gli rovinavi la vita anche se non era vero nulla.

Niente di nuovo sotto il sole!

Massimiliano P., Bologna Commentatore certificato 22.11.09 17:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

detta così mi sembra la scoperta dell'acqua calda

massimo b. Commentatore certificato 22.11.09 17:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




 



Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori