Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Il pendolare con l'ulcera


pendolari_in_fuga.jpg
Il pendolare non si accontenta mai. Ora che ci sono le superstrade, le mega tangenziali, i raddoppi autostradali lui si ostina a prendere il treno per percorrere 18 km. Che compri una macchina come tutti e si metta in coda!
"Sono un pendolare milanese. Fino ad ora non ho mai preso la macchina per andare a lavoro. Risultato ? Ho quasi un'ulcera. Perchè a me tocca cambiare 3 treni (del passante ferroviario) e quasi giornalmente per percorrere una distanza di 18 km, che dovrebbe essere coperta, orari alla mano, in 20/25 minuti ne impiega invece 40/60 minuti. Adesso io mi e vi chiedo, è normale che a "Milano (da bere?)" un treno per coprire 20 minuti di strada accumuli 20/30 minuti di ritardo? e questo quotidianamente? Tutto questo "ovviamente" non fa altro che incentivare l'uso dell'auto e questo i nostri politici lo sanno benissimo. Domandina maliziosa: Che si faccia apposta a mortificare i pendolari per spingerli a entrare nel giro del PETROLIO??? A me va di pensarla in modo assolutamente malizioso e mi sto pure incazzando! Quindi vi saluto.Ciao." Corructor De Corruttibilis

30 Nov 2009, 18:45 | Scrivi | Commenti (29) | listen_it_it.gifAscolta
| Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

PER DI PIU' COSTANO DI PIU' CHE ANDARE IN AUTO..

io per fare 40 km(andata e ritorno)in treno spendo 4 euro e 40 centesimi.. con l'auto spendo 2 euroo!
ovvio che mi muovo solo in macchina!

roberto marley 01.12.09 16:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Per risolvere la situazione bisogna aumentare il prezzo dei biglietti ferroviari ma non permettere a nessuno di viaggiare a gratis (stranieri ma anche italiani) e di viaggiare sulla classe che hanno pagato (assisto quotidianamente a scene in cui il controllore invita chi ha il biglietto di seconda classe ed è seduto in prima a spostarsi perchè non capiscono che si sono seduti sul vagone sbagliato.
Inoltre basta con i privilegi degli stessi ferrovieri e soprattutto dei figli.
Basta Carte per privilegi vari.
Chi va al lavoro si paga il viaggio e così devono farlo tutti.
Ma se siamo arrivati a questo punto è perché molti hanno fatto i furbi!

Sig. Nessuno 01.12.09 16:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

.... Unica soluzione... per salvare la situazione... pagare almeno il doppio sui treni regionali e 1/3 in piu su IC / ES / AV....
il servizio attuale è ottimo rispetto a quanto si paga ... ma visto che si paga pochissimo è vergnognoso...
Italiani imparate a guardare la situazione nei paesi dove funziona tutto (o quasi) e scoprirete dei prezzi altisimi...

michele noacco 01.12.09 15:51| 
 |
Rispondi al commento

E' una cosa che ho sempre pensato questa:
a) Se si potenziano e si fanno funzionare davvero i trasporti pubblici e le ciclabili si vendono meno auto e benzina.
b) se si vendono meno auto e benzina si colpiscono fabbricanti di auto e petrolieri.
c) se si vende meno benzina lo stato non riscuoterà l'accisa che come tutti sanno è molto alta e costituisce una parte cospicua delle entrate fiscali......

Logico che si cerchi di incoraggiare il nostro pendolare a passare alle code e allo smog, mi stupirei del contrario.

nicola rindi, prato Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 01.12.09 14:47| 
 |
Rispondi al commento

Ti sei già risposto da solo...

sara g., modena Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 01.12.09 14:33| 
 |
Rispondi al commento

Salve,

Vorremmo innanzitutto premettere che questo comitato è formato da persone che non appartengono a particolari gruppi, o partiti politici, l'unica cosa che ci accomuna è l'antifascismo; l'esigenza di difendere la costituzione, la libertà di espressione delle proprie idee.
Detto questo siamo qui a cercare di portare avanti la voglia di denunciare eventi e situazioni di ingiustizie, abusi verso gruppi più vulnerabili di persone che non protette dai grandi Partiti e dalle istituzioni stesse vengono repressi nelle loro battaglie per il posto di lavoro, vengono arrestate solo in virtù del fatto di far parte di gruppi considerati "pericolosi" solo perchè non di destra.
Nella nostra realtà di piccola città della provincia di Siena, siamo stati scossi da un fatto in particolare, la detenzione in carcere di un nostro caro amico che viene da mesi perseguitato dalle istituzioni.
Nel nostro sito (che consigliamo di leggere prima di prosegiure) troverete in dettaglio le vicende che hanno portato a quest'assurda situazione:

• La ricostruzione della compagna di un ragazzo che sai trova in carcere, senza prove
• La riscostruzioneorale, trascritta, del suo avvocato sui fatti che hanno spinto gli inquirenti a prendere una misura così estrema
• Le carte dei tribunali
• il verbale di arresto

Oppure sul nostro sito: www.antifascistivaldelsa.com

Come comitato riteniamo che a questo punto dovremmo staccarci dal discorso politico per lasciare spazio al fatto che la costituzione viene costantemente calpestata, stravolta dal governo e questo va a ripercuotersi inevitabilmente in primis sui singoli cittadini, il fatto che un incensurato sia in carcere da più di un mese con accuse senza prove, senza essere in arresto e con 20 testimoni a favore ha veramente dell'incredibile a prescindere dal partito dal quale provenga.
Inoltre come avrete letto questo ha portato le famiglie a una seria difficoltà economica.
Vi saremmo grati se questa notizia potesse essere menzio


raffinerie saras spa fratelli moratti sarroch cagliari.

gigi boi Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 01.12.09 13:52| 
 |
Rispondi al commento

E che dobbiamo dire noi qui, nella provincia di Napoli? Per fare un tratto di 20km ci vogliono (se tutto va bene) 45-50 minuti! Treni rotti, linea fatiscente, problemi ai segnali, appena piove un po è il caos... Ho rinunciato da tempo all'ulcera, a favore di un po di CO2

http://it.wikipedia.org/wiki/Ferrovia_Cumana

Lello D. 01.12.09 13:28| 
 |
Rispondi al commento

FOTOVOLTAICO - TRUFFA LEGALIZZATA

Questo e' il testo appena inviato a Mi manda RAITRE:

Lo scorso anno a novembre vi siete occupati delle nuove regole, in vigore dal 1 gen 2009, che avrebbero cambiato la situazione dei cittadini che avevano scelto di installare un impianto fotovoltaico. Ebbene, in quella trasmissione a cui partecipai anche io, sia il rappresentante dell'AEEG che il Presidente di Adiconsum (Landi) affermarono che avremmo dovuto stare tranquilli perche' la nuova normativa sarebbe stata vantaggiosa per noi (rispetto alla precedente). Espressi allora i miei dubbi, poiche' avevo letto la delibera AEEG, ma .... inutilmente. Ora, a distanza di un anno abbiamo i conteggi del GSE e, mi spiace dirlo, ma avevo ragione io. In sintesi posso affermare che ora l'energia immessa in rete viene remunerata circa la meta' di quanto avveniva in precedenza (fino al 2008). Cio' cambia in maniera rilevante la situazione per tutti coloro che avevano "fatto i conti", e che ora si trovano a rimetterci di fatto delle cifre considerevoli. E poi il nuovo sistema contraddice un punto della normativa, che in sostanza dice che per l'energia immessa e prelevata (scambiata) l'utente non deve pagare. Non e' assolutamente vero ed ora vorrei proprio sentire se Landi e l'AEEG affermerebbero ancora cio' che hanno detto lo scorso anno. Sono naturalmente disposto a fornire dettagli a sostegno di quanto sommariamente detto.

Roberto Caprari 01.12.09 12:53| 
 |
Rispondi al commento

Per l'ambiente, un cane è peggio di un Suv
Un gatto ha la stessa impronta ecologica di una Golf e nemmeno i criceti si salvano: per uno stile di vita ecologico bisogna fare a meno degli animali domestici.

[ZEUS News - www.zeusnews.com - 02-11-2009]

Ace Gentile, torino Commentatore certificato 01.12.09 12:36| 
 |
Rispondi al commento

Cosa ci guadagnerebbero le ferrovie dal perdere clienti?

Ragionare va bene ma le ferrovie non quadagnano piu' niente se tutti ricorrono al petrolio che tra l'altro sta finendo.

THE SPIRIT OF THE EARTH Commentatore certificato 01.12.09 12:16| 
 |
Rispondi al commento

D'accordissimo con te, per non offendere la nostra intelligenza siamo costretti a pensar male, anche perchè I BASTARDI contano sempre sulla fiducia del prossimo.
Questi devono vendere petrolio, automobili e farmaci, il mezzo pubbl....economico vogliono farlo morire, anzi, non c'è mai stato un vero servizio pubblico in Italia. Se fosse un minimo più comodo e organizzato, quanti userebbero il mezzo privato solo quando indispensabile ? Quanti non farebbero nemmeno l'annuale bollino blu perchè guiderebbero solo fuori città ?
QUANTI SI RISPARMIEREBBERO UN'ULCERA PER COLPA DEL TRAFFICO ??!!??!!

Andrea Caroli (elettrociccio), Roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 01.12.09 07:02| 
 |
Rispondi al commento

Ha ragione il signore che si lamenta
NOI ITALIANI convinti di essere nel primo mondo e giudicare gli altri paesi come secondo terzo mondo
ma forse vi hanno convinto che gli altri stano peggio cosi non vi lamentate ma la realta qui in sud america terzomondo nelle stazioni metro ci sono monitor touch screen funzionanti biglietterie automatiche funzionanti bus e metro in orario, sono stato in ottobre a milano in porta garibaldi e mi sentivo proiettato in una stazione da BARBONI ma i servizi li pagate o che ? allora bisogna fare la voce grossa come avviene qui e la polizia qui è dalla parte del cittadino non lo manganella se protesta ,anzi lo accompagna silenzioso e appoggia le iniziative popolari volte al miglioramento meditate italiani meditate.... il primo mondo deve essere non solo a parole ....

mauro bosisio 01.12.09 04:11| 
 |
Rispondi al commento

E' come le strutture sanitarie pubbliche....si mandano in malora per ricevere soldoni pubblici da investire in nuove strutture e lasaciare fatiscenti le vecchie...il progresso dell'ancien regime italiano è basato su questo. I treni....in Piemonte vogliono privatizzare l'erogazione del servizio regionale....sarà un bene o un male? Sicuramente il privato offre un servizio, magari anche puntuale ma vuole profitto e se non ci sarà profitto taglia le corse, salta le stazioni e via discorrendo, quindi compriamo auto ed allarghiamo le autostrade (soldi pubblici), compriamo petrolio (accise), e ci lasciamo il fegato...Risultato? Beh ovvio, nel popò lo prende sempre il cittadino medio, ma stavolta dobbiamo alzare sto dito medio verso ste situazioni obrobriose.
Lorenzo meetup Venaria Reale TO

LORENZO GIROLAMO, VENARIA REALE Commentatore certificato 01.12.09 00:46| 
 |
Rispondi al commento

Per me non c'è nessun "disegno", questi non hanno nessun progetto, nessun obiettivo a medio/lungo termine, le ferrovie non funzionano perchè sono date in gestione ad "amici di" che di treni non sanno un cazzo, così come non funziona Alitalia per lo stesso motivo, e non funziona nulla in Italia per lo stesso motivo.

Siamo pieni di "amici di" che con sanno un cazzo, non capiscono un cazzo e non saprebbero neanche gestire un cesso pubblico.

Però sono "amici di"

Saluti

daniele m 30.11.09 23:03| 
 |
Rispondi al commento

Io sono uno di quelli, i "pendolariiii" (enfasi alla Fantozzi).
Da studente prima, ora da lavoratore, sempre nella "gran Milan". Sono uno che odia prendere la macchina se può prendere i mezzi pubblici, se può fare due passi a piedi. Per il mio nuovo lavoro mi faccio 20 minuti a piedi, perchè dalla stazione di Lambrate all'istituto tumori, forse c'è un bus, una linea o due, ma che non sai mai quando arriva... perchè l'italiota medio è incivile e se va bene spegne le sigarette sulle colonnine degli orari (sopra quello che ti serve), se va male le brucia o le abbatte. Quindi, che saranno mai quattro passi a piedi, nulla... ma non sono a zurigo, tra le montagne e il silenzio dei mille tram, ma nella "Milano da non respirare", dove una fodera di polveri sottili ai polmoni, non si nega a nessuno.

Davide B. Commentatore certificato 30.11.09 22:42| 
 |
Rispondi al commento

CIAO BEPPE,
VOGLIAMO MIGLIORARE I NOSTRI TRENI O MUORIMO PRIMA SENZA PETROLIO
ALVISE

alvisea fossa, nervesa della battaglia Commentatore certificato 30.11.09 22:08| 
 |
Rispondi al commento

Carissimi amici, più auto ci sono in giro x Milano, e più aumentano le probabilità di sanzioni inerenti ai parcheggi, all'ecopass, ecc. ecc... Tutto questo con il solo scopo di riempire le casse del Comune... Ringraziate il Sindaco e chi lo ha votato...Grazieeeeeeeeeeeeee

Fabrizio Giacalone 30.11.09 21:15| 
 |
Rispondi al commento

Mi sa che non sei l'unico ad'essere arrivato a questa conclusione. Senza andare lontano per percorrere la circonvallazione di Milano da pt romana a porta genova se il tram (se arriva) ci metti si e no 25 minuti.Tra attesa e viaggio ci si mette un'oretta tutta. E poi se non paghi il biglietto ti fann pure la multa. é proprio vero Corructis, c'hai piena ragione a pensare maliziosamente. Che poi è un pensare razionale il tuo non malizionso

doctor Jack 30.11.09 21:10| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe
con decisione unilaterale Trenitalia dal 14 dicembre sopprimerà il treno mattutino che da Oliveri(Me)porta studenti e pendolari a Patti (Me).Da quella data da Oliveri in direzione Patti rimarranno, solo due treni:uno alle 14,16 ed un altro alle 19,03 e gli studenti di Oliveri, che a Patti vanno a scuola, da giorno 14 dicembre resteranno a ... piedi! Come faranno ad essere a Patti in orario utile(alle 8 del mattino) per le lezioni? Dovranno partire, da Oliveri, in treno, la sera prima alle 14,16 oppure alle 19,03 ?

Maurizio Pirrotti 30.11.09 20:56| 
 |
Rispondi al commento

a pensare male si fa peccato,ma spesso ci si indovina..meditate italici...saluti da ceppaloni

andrea c., varese Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 30.11.09 20:54| 
 |
Rispondi al commento

Petizione che cade a fagiolo: http://www.legambiente.eu/

Patrizia Mussoni 30.11.09 20:37| 
 |
Rispondi al commento

L'ho scritto in un altro post, 27 anni fa quasi la metà della mia classe arrivava a scuola in treno, a Brescia chi arrivava da Rezzato, da Ponte S. Marco, da Ghedi, da Calvisano ci arrivava in treno, oggi queste stazioni comodissime sono sparite, tutti sugli autobus, e per percorrere 9km ci si mettono 40 minuti.

Siamo una nazione allo sbando, con una classe politica incapace di programmare ma ben attenta a lottizzare ed a ricavare ogni vantaggio possibile dai propri boiardi piazzati nei posti strategici e STRAPAGATI DA NOI.

In effetti trasporti ed energia sono due indicatori dell'intelligenza con cui viene programmato il futuro di una nazione, da noi intelligenza e programmazione fanno a cazzotti con gli interessi dei nostri eletti.....

Arturo A., Muscoline Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 30.11.09 20:36| 
 |
Rispondi al commento

LORO non molleranno mai, NOI nemmeno!!!

manuela bellandi Commentatore certificato 30.11.09 19:31| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori