Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Parco Acquasola vs. Parcheggio: 2 a 0


acquasola.jpg
Il 2 novembre il TAR della Liguria ha accolto il secondo ricorso contro la costruzione del parcheggio dell'Acquasola a Genova, dopo quello vinto in Consiglio di Stato. E' una soddisfazione, avevo contribuito alla copertura economica della cauzione per l'azione legale del Comitato per l´Acquasola, Italia Nostra, il Wwf, Legambiente, e i gruppi di cittadini. Il delirio dello stipare automobili ovunque, anche interrandole tra le radici di alberi secolari, ha subito una nuova battuta d'arresto. Loro non si arrenderanno mai (ma gli conviene?), noi neppure.

12 Nov 2009, 16:32 | Scrivi | Commenti (28) | listen_it_it.gifAscolta
| Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

Grazie Beppe a nome di tutti gli italiani non lobotomizzati

Renzo S., padova Commentatore certificato 15.11.09 22:06| 
 |
Rispondi al commento

i miei più sentiti complimenti.

Morris Fleed (goblin) Commentatore certificato 13.11.09 17:17| 
 |
Rispondi al commento

Dato che a Roma sul palco non c'era più posto ascoltate la nostra "Ugo del Viagra" qui
http://www.myspace.com/troppavanti. :-)

claudio f., imola Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 13.11.09 17:15| 
 |
Rispondi al commento

ti ringrazio e mi raccomando resisti anche per chi non ha voce. io faccio un ottimo baccalà alla vicentina. grazie mauro

mauro carlon 13.11.09 16:30| 
 |
Rispondi al commento

Bravo Beppe, io e le mie nipotine ti saremo sempre grati.
Fate tornare il parco come prima, con i cigni, con le giostre, possibilmente anche Villetta Di Negro bella come negli anni 60-70
Forza Beppe, tutta la Genova che non è intrallazzata con i politici è con te....

bruno de ba 13.11.09 15:58| 
 |
Rispondi al commento

Il Pianeta è allo stremo. Non più un solo centimetro di cemento per nessun motivo in nessun luogo. Basta! Basta! Basta! Bastaaaaaaaaa

Avere ancora delle simpatie per il Pregiudicato, Piduista, Pedofilo è roba da disturbati mentali

ivan IV Commentatore certificato 13.11.09 15:50| 
 |
Rispondi al commento

Basta, basta, basta, non posso più vedere e sentire queste queste facce che disprezzano tutto e tutti. Ieri ad Annozero quella faccia di legno di Belpietro che si permette di dare del pazzo a Davigo e di buttare fango sui magistrati che si fanno un mazzo dalla mattina alla sera, lavorando in condizioni pietose. Dobbiamo reagire e scendere in piazza in tutte le città, devono tremare perchè è arrivata l'ora di mandarli a casa, sono la nostra rovina.

Mauro Corbia 13.11.09 15:04| 
 |
Rispondi al commento

sempre a Genova, ma in Oregina, hanno tagliato tutti gli alberi di una scarpata tra due palazzi perché dovevano costruire dei box, hanno transennato parte della carreggiata per il cantiere....e adesso é tutto fermo.
Tutto fermo e non si sa niente.

antonella g. Commentatore certificato 13.11.09 14:15| 
 |
Rispondi al commento

Penso: ho 30 anni, lavoro 10 ore al giorno (di media),ho studiato, mastico un paio di lingue ed ho tutti i requisiti per vivere dignitosamente, ora e nel futuro!!!....mi chiedo ma cos'hanno gli altri ragazzi europei in piu' di me per avere garanzie di una vita giusta con uno stato che li tuteli??? per permettersi una casa e magari ...cosa assurda...fare un bambino con la propria ragazza/o??? Cazzo lavoro!!!
Poi penso ai miei genitori (generazione dei 60) e penso a quei tempi si stava male se nn si lavorava, trovato il lavoro si poteva pensare a se stessi ed alle persone che si amano. Adesso no e lo hanno deciso persone che tra 20 anni ( se gli và bene) non ci saranno piu'. Poi ripenso ai miei genitori che stavano mooolto meglio che i miei nonni e poi penso ai miei nonni che stavano moooolto meglio che i loro nonni. Noi cari "giovani" no!!!Penso dunque che siamo una generazione di coglioni...puo' darsi.O forse siamo cresciuti con una convinzione che nulla si possa cambiare e sopratutto che piu o meno stiamo bene....ragà non è così...qui quando mamma e papà moriranno noi staremo tutti con le pezze al culo, senza casa, senza un lavoro garantito...poveri!!!Ora mi chiedo se la classe politica non fà un cazzo da 30 anni...la vogliamo cambiare o no??Ci incazziamo o no? Andiamo a fare comizi nelle scuole, nelle università a far capire quale futuro ci aspetta o no?? E sopratutto visto che in 30 anni(forse piu') non hanno risolto un cazzo e stiamo peggio....li cacciamo via!!!
Io sono convinto che quando vedranno 250.000 persone che PACIFICAMENTE andranno a cacciarli via chiameranno le forze dell'ordine ci arresteranno e ci picchieranno e moriremo in cella....ma il giorno dopo saremo un milione e poi 2....la storia insegna che il potere non se ne và da solo anzi modifica le regole per rimanere il piu possibile invariato e sovrano!!!
Una sola parola:A CASA!!!

vale s., Roma Commentatore certificato 13.11.09 14:15| 
 |
Rispondi al commento

Sempre a Genova, ma in Oregina, hanno tagliato tutti gli alberi di una scarpata tra due palazzi dove dovrebbero costruire dei box, hanno transennato una parte della carreggiata stradale per il relativo cantiere e adesso é tutto fermo.
Tutto fermo e nessuno sa niente.

antonella g. Commentatore certificato 13.11.09 14:13| 
 |
Rispondi al commento


Da diffondere il più possibile

IL GOVERNO PRIVATIZZA L´ ACQUA e I BENI COMUNI

Con un decreto del 10 settembre scorso (D.L. 135/09, Art. 15) il
Governo regala l´acqua ai privati: sottrae ai cittadini l´acqua
potabile, il bene più prezioso, per consegnarlo, a partire dal 2011,
agli interessi delle grandi multinazionali e farne un nuovo business
per i privati.
Entro il prossimo 24 novembre, il decreto che privatizza l´acqua
potrebbe diventare legge.

Si tratta della definitiva mercificazione di un bene essenziale alla vita

Si tratta della definitiva consegna al mercato di un diritto umano universale

Si tratta di un provvedimento inaccettabile!

IMPEDIAMOLO !

FIRMA L´APPELLO ON-LINE: CAMPAGNA NAZIONALE "SALVA L´ACQUA" - IL
GOVERNO PRIVATIZZA L´ ACQUA!

http://www.acquabenecomune.org/

--~--~---------~--~----~------------~-------~--~----~
Gruppo "Comitato.nogelmini" di Google Gruppi;

Per mandare un messaggio a questo gruppo, invia una email a
comitato_nogelmini@googlegroups.com

Per annullare l'iscrizione a questo gruppo, invia un'email a
comitato_nogelmini+unsubscribe@googlegroups.com

Per scaricare documenti, volantini, ecc., visita questo gruppo:
http://groups.google.com/group/comitato_nogelmini?hl=it

Per accedere al NOSTRO SITO
http://comitatoscuolapubblica.wordpress.com

Per vedere foto delle nostre iniziative: http://picasaweb.google.com/comitato.nogelmini

giuseppe Briasco 13.11.09 13:12| 
 |
Rispondi al commento

GRAZIE BEPPE

GRAZIE BEPPE

GRAZIE DAVVERO

TI RINGRAZIO ANCHE A NOME DEI MIEI FIGLI E DEI

MIEI NIPOTI CHE VERRANNO.

TUTTO IL MONDO HA BISOGNO DI GENTE COME TE

NON DEI MAFIOSI POLITICANTI CHE CI SONO IN ITALIA!

Terra 999.999.999.999.999.999 Commentatore certificato 13.11.09 13:11| 
 |
Rispondi al commento

CHE FINE HA FATTO L MICROSCOPIO ????

CLAUDIO C. 13.11.09 12:08| 
 |
Rispondi al commento

Una buona notizia per Genova, un successo. A Pegli (Genova) purtroppo questo non è accaduto, ora ci sono trivelle, ruspe e betoniere che scavano in Villa Rosa a 5 mt da una scuola.
http://maps.google.it/maps?sourceid=navclient&hl=it&rlz=1T4GGLL_it&q=google&um=1&ie=UTF-8&sa=N&tab=wl

http://comitatovillarosa.blogspot.com/

Giovanni F. 13.11.09 11:37| 
 |
Rispondi al commento

Oggi mi sento prorio fiera di essere un po' genovese, e che i miei figli siano nati in questa città, dove i cittadini sono in grado di ribellarsi a obbrobri come il parcheggio dell'acquasola, e dove i tifosi propongono la riqualificazione dello stadio esistente piuttosto che la cementificazione selvaggia di uno nuovo. Grazie genova, genovesi e genoani!

Silvia Barbieri 13.11.09 10:45| 
 |
Rispondi al commento

A tal proposito pregherei ai signori che sono intervenuti, o interverranno di rendere noto la loro professione in modo da poter rispondere in modo adeguato.A questi signori che hanno tanto agitato la spada dell’angelo vendicatore contro la disgraziata categoria dei tassisti,vorrei dire a loro,il signore al quale gli avete messo anche l’aureola sulla testa,esercitando abusivamente un attivita’ illegalmente,come anche altre professioni fatte in questo modo incassa 200 -300 euro al giorno.La fregatura cosi e’ doppia, per i lavoratori del settore e per la comunita’,perche’queste persone non pagano un euro di tasse.Un tassista napoletano incassa ,dopo una giornata di stress soprusi e gas respirato se va bene circa 70-80 euro lordi,al netto fanno la miseria di 45-50 euro .
Sfido chiunque di voi a resistere alla tentazione di tirare il collo alle persone che abusivamente vengono a sottrarvi il lavoro.E’ per me motivo di nausea,sentire gente che mette la mia categoria tra l’elite delle professioni.Il primo a fare questo madornale errore e’ stato Bersani,questo gli e’costato molto caro ,perche per effetto domino ,anche altre categorie di lavoratori,spaventati dal comportamento fascista decisionale ,gli hanno voltato le spalle per sempre.Un’altra cosa che mi fa incazzare MOLTO,e’ quella di etichettare di destra la categoria dei tassisti ,non e’ vero!!!Tanti di noi siamo vecchi militanti di sinistra ,se mai tutto questo significa qualcosa .La destra ha avuto solo la cazzimma ,come si dice a Napoli di cavalcare il disaggio dei tassisti.La menata del mezzo ecologico,e’ un offesa a l’intelligenza di tutti ,perche il punto di discussione e’ un altro,ovvero se chiudere gli occhi ,come fanno i nostri attuali governanti,davanti all’illegalita’,o opporsi???CONCLUSIONE , ACCENDIAMO IL CERVELLO PRIMA DI PARLARE!!!!ACCENDIAMO IL CERVELLO PRIMA DI APRIRE LA BOCCA
(2 ultima)

luigi baselice c.p.2435 12.11.09 22:29| 
 |
Rispondi al commento

come si puo' fare a creare un comitato cittadino di controllo delle forze dell'ordine? non vi capita mai di vederli posteggiati in divieto per dare le multe agli altri, girare senza segnalarlo con la freccia, passare col rosso (senza sirena), ecc, ecc... fanno quello che vogliono! ma se i cittadini potessero segnalare queste "anomalie"...ci darebbero un esempio di rettitudine, no? beppe che ne dici, si puo' fare?

violetta v. Commentatore certificato 12.11.09 21:36| 
 |
Rispondi al commento

Beppe, e' bello aver vintoquesta battaglia ma la guerra vera e' un'altra...li mi pare che stiamo perdendo.

Enrico Bosco, Genova Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 12.11.09 20:22| 
 |
Rispondi al commento

Perché non ti interessi anche della situazione di Roma? Stanno facendo un parcheggio sotterraneo a ridosso delle mura aureliane a 200 metri da porta Metronia. Hanno sbattuto tutto all'aria! E in quella zona, non c'è alcun bisogno di parcheggi sotterranei, visto che non c'è nessuna difficoltà nel parcheggiare normalmente.
La prossima area dove sarà, sotto al Colosseo?

marinella andrizzi 12.11.09 20:17| 
 |
Rispondi al commento

Visto che si parla di ambiente e natura, prestiamo attenzione all'iter parlamentare della legge orsi, che prevede tra le altre cose il porto d'armi per i 16enni, la possibilità di sparare a cani e gatti randagi o giusto fuori in campagna a fare un giro (come riconoscerli, soprattutto i gatti in libera uscita?) e di sparare ad una serie di specie protette!!

Nel frattempo dei nostri cari parlamentari (stefani e contento) hanno proposto un emendamento alla legge di ratifica sulla Convenzione di Strasburgo, che reintroduce l’amputazione della coda e delle orecchie in alcune razze di cani. (http://www.lastampa.it/lazampa/girata.asp?ID_blog=164&ID_articolo=1462&ID_sezione=339&sezione=News)

Ma dove stiamo arrivando? Il mondo avanza e noi torniamo al medioevo? Mah...

Davide B. Commentatore certificato 12.11.09 20:08| 
 |
Rispondi al commento

finalmente una buona notizia!era ora!

devis q. Commentatore certificato 12.11.09 19:48| 
 |
Rispondi al commento

Avanti avanti avanti!!!

Alessandro F., Parma Commentatore certificato 12.11.09 18:52| 
 |
Rispondi al commento

Grazie!

Ace Gentile, torino Commentatore certificato 12.11.09 18:35| 
 |
Rispondi al commento

Grandissimo capotreno!!! :)

Giorgio Cigolotti Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 12.11.09 18:15| 
 |
Rispondi al commento

non è strettamente inerente al post ,ma relativo all'ambiente e all'energia:
PER CORTESIA VERIFICATE QUANTO è STATO DETTO NELLA CONFERENZA "la nuova era" tenutasi a PALERMO IL 30 OTTOBRE C.A.:
SE è VERO CHE ABBIAMO TECNOLOGIE VERE ED ESISTENTI già pronte PER ENERGIA E DISTRUZIONE RIFIUTI SENZA INQUINAMENTI.
PER FAVORE CONTROLLATE : SEMBRA VERO, MA CI VOGLIONO DEI TECNICI per valutare e dare una risposta. ho fiducia che possiate dare al grosso pubblico la verità su quanto proposto dalla PYROMEX. non retate in silenzio come i nostri politicanti. grazie

giannizzero r., milano Commentatore certificato 12.11.09 17:28| 
 |
Rispondi al commento

CIAO BEPPE

ACQUASOLA 2

PARCHEGGIO 0

UN'ALTRA VITTORIA PER NOI, IN QUESTA GUERRA, MA NON ARRENDIAMOCI MAI!!!!!!!

ALVISE

alvisea fossa, nervesa della battaglia Commentatore certificato 12.11.09 17:23| 
 |
Rispondi al commento

Le mortificazioni dovute ad anni di inquinamento selvaggio, ma anche di silenzi e complicità istituzionali, senza contare i tanti, troppi morti che la città piange ogni giorno a causa proprio dell'inquinamento di origine industriale, esigono una pronta inversione di tendenza che rende intollerabile questo ennesimo atto del governo ai danni dei tarantini.

Le scelte del Governo Italiano continuano ad allontanare il nostro paese, e Taranto in particolare, dall'Europa, trascinandola in direzione opposta rispetto agli obblighi internazionali che, come nel caso del protocollo Kyoto, puntano a ridurre entro il 2012, proprio le emissioni di Co2, rispetto al quale questo decreto è incompatibile.

Il Ministero dell'Ambiente, sostenendo incondizionatamente le richieste di Eni ed Ilva, continua a contravvenire alle regole che, a fatica, gli organismi internazionali stanno adottando a tutela del futuro del pianeta, relegando la salute dei cittadini ad un ruolo di inaccettabile subalternità rispetto al profitto e alla produzione.

Il Comitato per Taranto fa appello alla città e soprattutto alle istituzioni locali tutte, affinchè si crei una reale comunione di intenti che metta per una volta i tarantini nelle condizioni di venire considerati prima degli interessi economici delle grandi industrie, ponendo le basi per un futuro realmente all'insegna di uno sviluppo umanamente sotenibile.

Ricordo a tutti che Sabato 28 Novembre per le vie di Taranto ci sarà una manifestazione per la regolarizzazione e il monitoraggio dei controlli di diossina emessi dalla fabbrica della morte (ILVA)

Cosimo Lazzàro 12.11.09 16:36| 
 |
Rispondi al commento

VIA alla Centrale Eni di Taranto: dalla Prestigiacomo nessun beneficio ambientale per Taranto
Le mortificazioni dovute ad anni di inquinamento selvaggio, ma anche di silenzi e complicità istituzionali, senza contare i tanti, troppi morti che la città piange ogni giorno a causa proprio dell'inquinamento di origine industriale, esigono una pronta inversione di tendenza che rende intollerabile questo ennesimo atto del governo ai danni dei tarantini.
15 settembre 2009 - Comitato per Taranto
Fonte: Comunicato stampa del Comitato per Taranto - 15 settembre 2009
Rimaniamo allibiti dinanzi alla recente firma da parte del Ministro dell'Ambiente, Stefania Prestigiacomo, del decreto che autorizza l'ampliamento della centrale elettrica Eni di Taranto.

Nessuna considerazione, evidentemente, per il parere contrario espresso dalla Regione Puglia.

Questo comporterà, proprio nella città più inquinata d'Europa, per legge dichiarata ad elevato rischio di crisi ambientale, un micidiale incremento della quantità di anidride carbonica e monossido di carbonio.

Si prevede, infatti, di passare dalle attuali 87 alle oltre 450 di CO mentre la Co2 arriveremmo ad oltre 1000.00 tonnellate l'anno con evidenti e innegabili ricadute sulla salute dei tarantini e sulla qualità di un ambiente già pesantemente compromesso come quello dell'intera provincia jonica.

Di fronte all'atteggiamento, ancora una volta, irresponsabile mostrato dal Governo nei confronti della tutela della salute pubblica e della salvaguardia dell'ambiente, la cittadinanza deve mobilitarsi prontamente per ribadire il proprio no al modello di sviluppo industriale che continua a condizionare da troppo tempo il nostro destino.

Cosimo Lazzàro 12.11.09 16:35| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




 



Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori